Sei sulla pagina 1di 24

1

Aut.ne Tribunale Livorno n° 683 del 02/03/2005 - Spediz. in abb. postale: postatarget creative - CENTRO 1/02524/11.2014 - Posteitaliane
Anno XIX - n° 203 Ottobre 2019

L’Editoriale Pd e 5 Stelle:
di Enrico Dello Sbarba
enricodellosbarba@virgilio.it alleati anche in periferia?
Una di Francesco Butini

Non sono in molti a parlarne. Se lo fan- è apparsa come una sorta di “cortile di
impronta no, ricorrono ad un (comprensibile) ri-
serbo, ben consapevoli che si tratta di
casa” per la sinistra italiana da 70 anni,
e l'Emilia Romagna è stata la “vetrina”

sicuramente materia scottante per le sorti della nuo-


va alleanza governativa incentrata sul
della sinistra in generale, e del comuni-
smo italiano in particolare. Stiamo par-
Partito Democratico e sul Movimento 5 lando dell'immaginario collettivo della
più Stelle. Stiamo parlando delle prossime
elezioni regionali.
sinistra, del cuore del suo potere in Ita-
lia.
Si tratta di materia scottante poiché il Se anche in Umbria vincesse il centro-
dignitosa secondo governo Conte non nasce,
come del resto il primo, da un chiaro
segue a pag. 2

mandato degli elettori italiani. Anzi: na- Circolo Cult. Il Centro - Via Trieste 7 - Livorno
Nell'editoriale dello scorso mese sce dopo mesi di dure polemiche tra i Martedì 8 Ottobre, h. 18
non esprimemmo nessuna valu- due principali partiti della coalizione. E incontro con
tazione sul goverrno (giallo-ros- dopo una consultazione per il parlamen-
so) perché, solo da pochi giorni, to europeo nettamente diversa nei risul- Simone Lenzi
aveva ricevuto la fiducia dai due tati rispetto alla consultazione per il par- Assessore alla Cultura
rami del parlamento. A circa un lamento italiano di un anno prima. Moderatore:
mese dalla sua legittimazione, i Se guardiamo alle elezioni regionali già Dott. Fabio Del Nista
giudizi sono ancora prematuri: svolte, come abbiamo già scritto sulle
occorre un po' di tempo , in par- Mercoledì 23 Ottobre, h. 18
pagine del Centro, le preoccupazioni do-
ticolare dopo che avrà presenta- vrebbero crescere vieppiù. Si è votato incontro con
to il progetto di bilancio per il 2020 nel 2019 in regioni tutte guidate dal Par- Gianfranco Simoncini
e concordato con la Commissio- tito Democratico, nelle quali peraltro il Assessore al Lavoro
ne Europea quel documento es- Movimento 5 Stelle aveva ottenuto molti
Moderatore:
senziale sui cui verrà impostata voti nelle elezioni politiche del 4 marzo Dott. Enrico Dello Sbarba
gran parte della politica del nuo- 2018: Abruzzo, Sardegna, Basilicata,
vo governo: un giudizio potrem- Piemonte. Dal Nord al Centro e al Sud Martedì 5 Novembre, h. 18
mo darlo dopo quelle importanti del nostro Paese. Ebbene: ha vinto ovun-
scadenze ma alcune sensazioni que il centro-destra. Quattro giunte del conferenza dell’Ing.
possiamo esprimerle. PD prima, quattro giunte del centro-de- Livio Lazzeri
Vogliamo iniziare con un risulta- stra dopo. sul tema
to certamente acquisito: quello di Ora, il prossimo 27 ottobre si vota in Globalizzazione
avere collocato all'opposizione Umbria. Successivamente, nel giro di tre
mesi si voterà anche in Calabria ed in
e disuguaglianze
forze politiche sovraniste e po- Moderatore:
Emilia Romagna. Tutte giunte regionali
puliste, dichiaratamente di estre- Dott. Massimo Cappelli
segue a pag. 2 del Partito Democratico. Due di esse di
portata storica per la sinistra. L'Umbria
2 Politica
dalla prima pagina d'Italia della celebre "urlatrice" Gior- cia e di speranza di cui gli italiani han-
gia Meloni) nascondono sempre pro- no tanto bisogno.
Una impronta positi poco rassicuranti: da qui le pre-
occupazioni crescenti per l'estendersi
ma destra, intenzionate a portare il
nostro paese lungo una china perico-
di un clima politico che viene conti-
nuamente reso pericoloso dagli inci-
Pd e 5 Stelle:
losa con conseguenze inimmaginabili tamenti all'odio razziale, al dileggio destra, il secondo governo Conte reg-
per quanto riguarda la stessa tenuta verso i diversi, fenomeni in preoccu- gerebbe? Probabilmente sì. E se an-
del sistema democratico. pante crescita oltre al più volte mani- che in Calabria le elezioni fossero per-
Ecco se proprio dobbiamo esprimere festata intenzione di far uscire l'Italia dute da un PD nell'occhio del ciclone,
un apprezzamento, questo riguarda dall'euro e, magari, dalla stessa Co- per le inchieste giudiziarie a carico del
proprio "l'autoallontanamento" dal go- munità Europea e tornare, trionfal- presidente della Regione? Il secondo
verno e dal delicatissimo e strategico mente alla nostra "liretta". Ed è pro- governo Conte scricchiolerebbe peri-
Ministero degli Interni del "capitano" , prio questo inquietante avventurismo colosamente. Se il PD non riuscisse a
quel Matteo Salvini, l'eroe incontrasta- che deve preoccuparsi seriamente. tenere l'Emilia Romagna, franerebbe
to del Papete di Milano Marittima, le Non possiamo ignorare però il fatto tutto nel peggiore dei modi.
cui mire, espresse "urbi et orbi" sono nuovo di un governo che, attraverso Con i “se”, si suol dire, non si fa la sto-
molto chiare: creare i presupposti per un imprevedibile rovesciamento di ria. Ma si fa la politica, mi permetto di
far precipitare l'Italia in un pericoloso posizione (il M5Stelle alleato con il ricordare. Perché la politica si fa sugli
abisso. PD), dopo la discutibile, ma forse ine- scenari, e chi li sbaglia perde. Salvini
Quelle che potranno essere le sue in- vitabile, scissione della componente oggi probabilmente concorderebbe con
tenzioni le sapremo, probabilmente, il renziana, ritrova alla Presidenza del questo: gli scenari li ha completamen-
19 ottobre quando arringherà i suoi Consiglio, lo stesso avv. Giuseppe te sbagliati.
sostenitori in piazza San Giovanni a Conte già conduttore del governo gial- Una eventuale sconfitta della sinistra
Roma. Le adunate, quelle appunto or- lo-verde: un'esperienza, quella, molto in Umbria e in Emilia Romagna, evi-
"chiacchierata" che lo vedeva prati- dentemente di portata storica, non sa-
ganizzate dalle destre estreme (do-
camente "impalato" dai suoi due vice rebbe sostenibile per il Partito Demo-
vrebbero partecipare anche Fratelli
litigiosi e pretenziosi (Di Maio e Salvi- cratico e per il secondo governo Con-
ni). te. Ecco perché le sorti del governo
D'amblè, il nostro Avvocato del Po- sono legate con certezza alla manovra
finanziaria in discussione, ma altrettan-
polo che aveva previsto per il 2019 "un
to ai risultati delle prossime elezioni
anno bellissimo", si trova oggi a pre-
regionali.
siedere un governo opposto e contra-
Mensile del Circolo Culturale “Il Centro” In questo quadro prende corpo la ne-
rio, con un ruolo ed un'impronta sicu-
Aut.ne Tribunale Livorno n° 683 del 2/3/2005 cessità di allargare gli spazi dell'alle-
ramente più dignitosa rispetto alla
Redazione ed Amministrazione: anza tra PD e Movimento 5 Stelle dal
esperienza precedente.
Via Trieste 7 - 57124 Livorno governo centrale anche alle realtà re-
e.mail: ilcentro.livorno@gmail.com A questo punto i nostri lettori ci con-
www.circoloilcentro-livorno.it
gionali e locali, con buona pace dei di-
sentiranno una battuta: vi è un prece- rigenti e degli elettori dei due partiti che,
DIRETTORE RESPONSABILE: dente durante la Prima Repubblica di soprattutto nelle cosiddette “regioni
Enrico Dello Sbarba un esponene politico, veramene di al- rosse”, se le sono date di santa ragio-
COMITATO DI REDAZIONE: tra caratura, che si è potuto permet- ne fino ad ora.
Massimo Cappelli, tere, ma a distanza di qualche anno, Solo un'alleanza anche a livello locale
Laura Conforti Benvenuti, un'esperienza del genere: si chiama-
Sergio Cini, Valeria Grillo, tra Democratici e grillini potrà tentare
Luca Lischi, Mario Lorenzini, va Giulio Andreotti!!!! di mettere in sicurezza il voto in Um-
Mauro Paoletti, Angela Simini, Ed allora, a conclusione di queste po- bria e in Emilia Romagna. E in questa
Marisa Speranza, Franco Spugnesi.
che righe, rimandiamo il giudizio su dinamica si muove la scissione di Mat-
Hanno collaborato a questo numero: questo nuovo governo. Tra qualche teo Renzi. Obiettivo praticato, e mai
Don Ordesio Bellini, Francesco Butini, mese vedremo se, le contraddizioni ed dichiarato: indebolire il Partito Demo-
Massimo Cappelli, Sergio Costalli, Fa- i contrasti che stanno emergendo nel cratico, guadagnando un proprio spa-
bio Figara, Gianni Giovangiacomo,
Giancarlo Infante, Livio Lazzeri, Luca Li- corpaccione dei 5Stelle, insieme alle zio di manovra qualora il Partito De-
schi, Mario Lorenzini, Franco Rosticci, incertezze che permangono sul futuro mocratico perdesse troppo, e alla fine
Lorenzo Taccini.
del PD e in quelle di Italia Viva, sa- tutto. Come dire: se l'alleanza tra De-
Grafica e impaginazione: Editrice “Il Quadrifoglio” ranno spazzate via. mocratici e grillini vince, ci sono anch'io;
sas di Palandri Giulia & c., Livorno - Tel. 05861732178.
Stampa: Tipografia Sagittario - Bibione (VE) Il nostro augurio è che nasca una se- se perde, ognuno per la sua strada.
Giornale chiuso in tipografia il 4/10/2019 ria stagione di riforme e di provvedi- E in Toscana? Ne parliamo nel prossi-
menti tesi a ristabilire un clima di fidu- mo numero.
Politica 3

Quello che il Cardinal Bassetti


intende sul partito dei cattolici
di Giancarlo Infante

Il Cardinale Gualtiero Bassetti ha stiana, con l’imporsi del bipolari-


appena il suo noto concetto dell’uni- smo esasperato, con il sistema
tà da realizzare in politica attorno maggioritario imperante il “pensie-
“ai principi irrinunciabili del Vange- ro e metodo cristiano” di cui parla
lo” e ricordando il rischio di conti- il cardinale Bassetti sono stati tra-
nuare ad essere insignificanti. volti dall’imporsi della logica dell’op-
La sintesi data in generale della sua posizione radicale tra due sole pro-
presa di posizione è stata: “No al spettive presentate al Paese per
partito cattolico”. Primo punto: Bas- decenni.
setti non parla di “partito cattolico”, Dopo le elezioni del 4 marzo del
ma di “un altro partito” che potreb- 2018, la presenza di parlamentari
be aumentare confusioni e divisio- di estrazione cattolica si è davve-
ne. ro ridotta al lumicino. Ma non è che
Ad ogni modo anche noi, che cre- in precedenza, quando invece rap-
diamo nella necessità di dare vita presentavano nelle due camere
ad una forza politica nuova d’ispi- un numero persino maggioritario,
razione cristiana, sottoscriviamo il le cose siano andate in modo di-
“no” all’idea del partito “ cattolico”. verso. Abbiamo visto promulgare
Questa denominazione e, soprat- leggi del tutto incoerenti, se non
tutto, la sua eventuale sostanza, addirittura ostili ai quattro principi
sono sempre state fuori e distanti Cardinal Gualberto Bassetti presenti nella Costituzione e nel
dalla tradizione popolare sturziana Pensiero sociale sopra menziona-
o di quella democratico cristiana propria forza e una precisa attua- ti.
d’impronta degasperiana e moro- lità. Anzi, la sua valenza è ancora La realtà europea ci dice che nu-
tea. più necessaria, oggi, nella società merosi e importanti sono i partiti
Una possibile formazione politica occidentale. popolari e democratici cristiani. Il
d’ispirazione cristiana non può che Noi parliamo di “bene comune”, la Ppe è complessivamente il più
essere pienamente laica, libera e nostra Stella Polare sono la Dot- grande in Europa. Parliamo di pa-
non integralista. Aperta, invece, al- trina sociale della Chiesa e la Co- esi e di una Unione europea che
l’apporto e alla partecipazione di stituzione. Nessuna delle forze certamente non sono definibili cle-
credenti, ma anche di quanti si col- politiche attualmente presenti ha ricali. Tutt’altro.
legano ad altre visioni religiose o mai definito una linea organica e E’ chiaro che tocchi ai laici darsi
filosofiche. Lo è stato per la Demo- coerente sulla base di tali riferi- una eventuale organizzazione po-
crazia cristiana, non certamente menti. litica. Si tratta di darle vita in modo
sostenuta e votata solamente da Non è un caso che il cardinale Bas- da recepire la spinta che in tal sen-
cattolici. setti parli del fatto che i cattolici sti- so viene dal basso. Con l’intento
Il riferimento di cui parla il cardina- ano “ stretti” nell’attuale quadro po- di creare un “recinto” largo, esten-
le Bassetti a “un pensiero cristia- litico, sia a destra, sia a sinistra. sibile, non destinato solo “ai nostri”
no, un metodo cristiano” portati in Adesso dovrà aggiungere anche il e, quindi, capace di formulare pro-
politica significa infatti inclusione, “ centro” che si sta affollando vi- poste programmatiche valide per
accettazione della prassi del con- stosamente. Noi, così, ci limitiamo tutti gli italiani che, in esse, possa-
fronto e della mediazione. L’inter- a chiosare e a ripetere che nes- no riscoprire le ragioni per una rin-
classismo dei popolari e dei demo- sun partito ci rappresenta. novata partecipazione alla vita pub-
cristiani del ‘900 conserva intatte la Con la fine della Democrazia cri- blica.
4 Politica

Terza ed ultima puntata sull’analisi del libro di Veltroni e gli approfondimenti sul Pd

La nuova stagione
di Massimo Cappelli cie a destra, ogni tanto rilanciano
l’uscita dall’euro e dall’Europa
come la panacea contro ogni crisi.
In realtà sarebbe la garanzia di una
(3) - Una forza politica europeista, povertà assicurata e molto allarga-
attenta all’ambiente e alla sicurez- ta a gran parte della popolazione.
za dei cittadini. Altro punto caratterizzante è l’ave-
E’ incredibile la velocità con la qua- re a cuore “ il futuro ambientale del
le mutano gli scenari politici. In nostro Paese e dell’intero pianeta”.
poco più di un mese siamo pas- Per Veltroni tale obbiettivo deve sta-
sati da un governo giallo-verde re “in cima alle priorità della politi-
(nero), a trazione leghista e di de- ca e dell’azione pubblica. Conse-
stra, ad un governo giallo-rosso guentemente veniva fatto proprio il
(rosa), con l’ingresso del Partito percorso dell’Unione Europea di ar-
Democratico e l’uscita della Lega. rivare al 2020 con il 20% in più di
Una operazione costituzionalmen- fonti rinnovabili, il 20% in meno di
te corretta, per altro già vista mol- La copertina del libro di Walter Veltroni
consumi energetici e il 20% in
te volte in passato, figlia del siste- meno di emissioni di gas serra. Mi-
ma proporzionale. Altrettanto non scaturite dall’attenta lettura del li- nor consumi di energia per ogni
sarebbe stato, a mio modesto av- bro di Veltroni “La Nuova Stagione”. euro di PIL prodotto, diffusione del-
viso, il ricorso alle urne, sulla base Un documento programmatico, l’uso di energia solare ed eolica,
di sondaggi, per altro rapidamente ma anche di “visione” di quello che promozione del risparmio energe-
mutevoli, dell’orientamento del- dovrebbe essere il PD e l’Italia. tico nell’industria, nei trasporti e nei
l’elettorato. Un altro elemento caratterizzante consumi civili. Questi punti entra-
Una volta formato il nuovo Gover- è la sua vocazione europeista. Sin vano a far parte degli obbiettivi del
no, anche per il forte indirizzo da dall’origine è ben chiaro che “solo neonato Partito Democratico che
una parte ( 5 Stelle) di Beppe Gril- l’Unione Europea, che non cancel- quindi si caratterizzava anche per
lo e dall’altra (PD) di Matteo Ren- la identità e culture nazionali” può una visione “green”, necessaria per
zi, lo stesso Renzi, come se non riuscire ad “assicurare ai suoi cit- migliorare il futuro del nostro pia-
bastasse, ha compiuto il passo, da tadini prosperità, sicurezza, liber- neta.
tempo annunciato ma sempre rin- tà, pace”. E sviluppo. Non si fa svi- Era altresì ben chiaro come tale vi-
viato, di uscire dal PD. Non in ma- luppo e quindi crescita e ricchez- sione dovesse coniugarsi comun-
niera ostile, ma continuando l’ap- za e diminuzione delle disugua- que con lo sviluppo dell’economia.
poggio al Governo. Creando una glianze con l’egoismo nazionale. L’Alta Velocità veniva portata pro-
forza riformista alla quale è stato Questi obbiettivi possono essere prio come esempio di grande inve-
dato il nome di “Italia Viva”. colti solo con una “Europa politica stimento volto anche a ridurre il traf-
Si pensa che l’obiettivo sia quello e democratica, che abbia più peso fico veicolare e a dimezzare il tem-
di incanalare in questa nuova for- e più responsabilità, che segua il po, i consumi e l’energia spesi con
mazione tutta un’area moderata, principio guida fissato all’inizio del- i trasporti su gomma. Quindi un
centrista, cattolica, liberale, spar- l’avventura europea, quello della li- grande investimento infrastruttura-
sa un po’ ovunque. Un obiettivo an- mitazione delle sovranità naziona- le con risvolti ambientali importan-
cora non del tutto chiaro che di si- li”. L’Europa può e deve favorire la ti. Un ambientalismo non basato sui
curo avrà un contributo in tal sen- crescita e la battaglia, dice Veltro- “no” ,ma un ambientalismo dei “si”:”
so dalla prossima “Leopolda”, che ni citando Olof Palme, grande so- l’utilizzo delle immense possibilità
si terrà a metà Ottobre. cialdemocratico svedese, deve della tecnologia per difendere la
Con questo scenario così mutevo- essere “non contro la ricchezza, natura”.
le torniamo ancora a parlare del ma contro la povertà”. Concludiamo con la posizione del
Partito Democratico, concludendo Una posizione chiara ed esatta- PD sulla sicurezza, tema centrale
questa lunga serie di riflessioni mente contraria a coloro che, spe- segue a pag. 5
Politica 5

da pag. 4 sione di una sconfitta elettorale re-


dell’agone politico quotidiano, che gionale, a Veltroni segretario. Ep-
tanti consensi ha portato alla de- pure con lui il PD aveva raggiunto
stra fattasi paladina, a parole, del- il 33%. Poi Veltroni lasciò la politi-
la sicurezza del cittadino. ca attiva divenendo scrittore e re-
Ebbene la posizione del PD gista di successo. L’altro è Renzi.
espressa da Veltroni e che “la si- Con lui il PD raggiunge il 41% del-
curezza è un diritto fondamentale l’elettorato. Forse il successo stre-
che non ha colore politico, che non pitoso lo spinge a tentare quello
è né di destra né di sinistra. Chi che nessun altro era riuscito a
governa ha il dovere di fare di tutto fare: cambiare le regole farragino-
per garantirla”. Tuttavia, precisa se che governano il nostro Paese
Veltroni, il presupposto è che “inte- tramite Referendum costituziona-
grazione e legalità, multiculturalità le. La bocciatura di questa grande
e sicurezza, vivano insieme. Insie- occasione è la testimonianza del-
me stanno. Insieme cadono”. Chi la non volontà di cambiamento di
viene da lontano per scappare dal- gran parte del sistema Italia. Quel
la fame e dalla guerra deve essere che accade dopo è sotto gli occhi
accolto. “ Ma per chi ruba ai citta- di tutti, anche se in continua evo-
dini quel bene prezioso che è la se- luzione.
renità, c’è solo una risposta, ed è Oggi più che mai chi vivrà, vedrà!
la severità e la fermezza”. Rispet- (3 - fine)
to delle leggi e punizione certa se
non si rispettano, quale che sia la

Vieni alla CISL


nazionalità. Questo deve essere
fatto con un massiccio presidio del
territorio, utilizzando tutto il perso- CONFEDERAZIONE ITALIANA
nale delle forze dell’ordine, liberan- SINDACATI LAVORATORI
I nostri servizi: Fiscali, RED, ISEE,
do quello impegnato in attività am-
ministrative. E’ chiaro che la dife- Successioni, Vertenze e cause di lavoro, Colf e Badanti, Permessi
sa della democrazia del Paese di soggiorno, Pensioni, Infortuni, Affitti, Tutela Consumatori.
passa dal rispetto delle regole. Se Per info degli orari telefona alla UST-CISL Livorno n° 0586-899732
questo salta, altri si proporranno
per incarichi che loro non spetta-
no, minando i principi democratici
di una civile convivenza. è CAF, via Cecconi 40 - Tel. 0586/811809 - Livorno
Concludo con una opinione perso-
nale su coloro che, a mio modesto
è Patronato, via degli Apostoli 5 - Tel. 800740044 - Livorno
avviso, sono stati i più coerenti in- e
terpreti dei principi esposti nei tre sport, tempo libero, volontariato
articoli scritti ed hanno dimostrato
leadership. assistenza, consulenza, sostegno
Acli Service Srl
Ne individuo due. Veltroni, uno dei Via Cecconi 40 ai lavoratori, ai giovani,
fondatori che purtroppo ha sempre
avuto contro parte del PD. Ricor-
Livorno
ai migranti, alle famiglie
do le critiche di D’Alema, in occa-
6 Economia

Il presidente americano ha vinto le elezioni presentandosi come paladino dell’anti-globalizzazione

Il protezionismo di Trump
dell’inflazione, potrebbe indurre la Fed
di Livio Lazzeri ad alzare i tassi d’interesse, cosa che
produrrebbe altri due effetti negativi: il
In America la globalizzazione ha fatto rallentamento dell’economia ed un ap-
vincitori e vinti. A vincere sono state le prezzamento del dollaro. Il risultato è
grandi multinazionali ed i loro dirigenti, che il protezionismo, anziché portare be-
che si sono arricchiti a dismisura; a nefici, finirà per fare dei danni: avremo
perdere è stata l’enorme classe media un ulteriore impoverimento della classe
americana (impiegati ed operai), che è media, senza nessun ritorno dei posti di
scivolata verso la povertà. In effetti la lavoro di una volta.
globalizzazione, con la delocalizzazio- Trump pensa che in una guerra di dazi
ne delle fabbriche dall’America ai paesi con la Cina, a rimetterci sarebbero i ci-
in via di sviluppo, ha causato la perdita nesi perché sono più dipendenti dalle
di milioni di posti di lavoro e quindi l’im- esportazioni verso gli USA di quanto gli
poverimento della classe media. Trump USA non dipendano dalle esportazioni
si è presentato come il paladino dell’an- Donald Trump verso la Cina. Il ragionamento è sem-
ti-globalizzazione, ed ha vinto le elezio- plicistico e fondamentalmente errato. La
ni. può importare da un altro o per il suo Cina è passata da una crescita trascina-
Coerentemente, una volta eletto, Trump tramite. ta dalle esportazioni ad una crescita tra-
ha dato inizio ad una politica economi- In particolare Trump ha messo nel mi- scinata dall’economia interna. Il mer-
ca tutta volta alla de-globalizzazione. rino Messico e Cina, i paesi dove più cato interno della Cina è costituito da
Questa sua politica un po’ naif (Trump gli USA hanno delocalizzato e da dove 600 milioni di individui di ceto medio,
non ha voluto nessun economista nel più importano. In effetti il deficit com- più del doppio di quello americano. Or-
suo gabinetto, perché li ritiene tutti filo- merciale americano ammonta a circa mai basta la domanda interna per as-
globalizzazione) si basa su una consta- 350 mld con la Cina e a circa 65 mld sorbire gran parte della sua produzione,
tazione: la globalizzazione, che si fonda con il Messico. Trump ha minacciato ed esportare è quindi sempre meno ne-
sulla libera circolazione di merci e ca- di imporre pesanti dazi alle loro merci: cessario. Tuttavia, volendo, la Cina po-
pitali, rende vantaggiosa la delocalizza- 20% al Messico, 45% alla Cina. trebbe mantenere inalterato il livello delle
zione delle fabbriche perché poi se ne L’errore di Trump è ritenere che negli esportazioni vendendo ad altri paesi ciò
può importare i prodotti liberamente. Se scambi commerciali tra due paesi ci sia che vendeva agli USA. In tal caso il dan-
si ostacolano le importazioni, si torna a sempre un vincitore ed un vinto, men- no per gli USA sarebbe doppio, perché
produrre in casa e quindi tornano le fab- tre spesso i vantaggi sono per entram- in quei paesi si verrebbe a creare una
briche e con esse i posti di lavoro. bi i paesi. Ma l’errore più grave è rite- concorrenza insostenibile per le impre-
Trump ha in sostanza scoperto una nere che il deficit commerciale si pos- se americane.
verità, peraltro incontrovertibile: le sa correggere con i dazi. E’ un errore Ma se le armi degli Stati Uniti sono un
esportazioni creano posti di lavoro, madornale. Infatti è notorio che i volu- po’ spuntate, quelle della Cina sono in-
mentre le importazioni li riducono. mi di import-export dipendono in mi- vece ben appuntite. Infatti essa dispone
La differenza in valore tra le esporta- nima parte dalla politica commerciale, di un forziere ben rifornito, con riserve
zioni e le importazioni è detta bilancia mentre invece dipendono pesantemen- che ammontano a 3000 miliardi di dol-
commerciale. Se è positiva si ha un at- te dalla macroeconomia (risparmio, in- lari. Inoltre ha una economia a control-
tivo commerciale, mentre se è negativa vestimenti, competitività, etc.). Le po- lo centralizzato, che la agevola nell’adat-
si ha un deficit commerciale. litiche commerciali come i dazi sono tarsi ai cambiamenti. Infine la Cina ha
Gli Usa hanno un deficit commerciale una alterazione forzosa del mercato, in ostaggio, sul suo territorio, una mi-
enorme (circa 800 mld di dollari), per che invece dovrebbe essere basato sulla riade di fabbriche statunitensi. Poiché
cui, riducendolo, si possono ottenere libera concorrenza. Sono palliativi che ha sempre rispettato le regole, non è
molti posti di lavoro. Il deficit commer- non risolvono i problemi. Quindi, no- pensabile che proceda ad un sequestro
ciale USA è la somma dei deficit com- nostante i dazi, la bilancia commercia- anche temporaneo dei beni americani sul
merciali con tutti gli altri paesi, e per le difficilmente cambierà. suo suolo. Tuttavia, utilizzando metodi
questo Trump, ancora un po’ ingenua- Una cosa invece è certa: la qualità della legali, potrebbe rendere molto difficile
mente, si è fissato sui disavanzi com- vita degli americani peggiorerà. I dazi la vita alle imprese americane.
merciali bilaterali, anche se questi han- faranno aumentare i prezzi, a danno Infine, rimanendo sul piano puramente
no scarsa importanza. Infatti oggi sia- soprattutto dei ceti medi, che vedran- commerciale, non sono affatto da sot-
mo in un mondo globale e se una cosa no ridursi il loro potere d’acquisto. Non tovalutare i danni che deriverebbero al-
non si può importare da un paese, si solo. La crescita dei prezzi, e quindi segue a pag. 7
Economia 7

da pag. 6
l’economia USA da una guerra commer-
ciale con la Cina. Gli USA vendono alla
Cina servizi (istruzione e turismo), ae-
rei e derrate alimentari, tutte cose di cui
la Cina potrebbe approvvigionarsi altro- Corsi di formazione per la sicurezza
ve, con grave danno dell’economia dei lavoratori, patentini per PLE, GRU,
americana. Le prime battaglie hanno vi- CARRELLI ELEVATORI, movimento
sto la Cina applicare dazi proprio alle terra, trattori portuali, agricoli e
importazioni agricole dagli USA. Que-
forestali, ponteggi PiMus, lavori in
sto ha fatto precipitare nella crisi gli agri-
quota e confinati. Attestati Elettricisti
coltori americani e ha costretto l’am-
PAV e PES, ecc.
ministrazione Trump a intervenire con
sovvenzioni per una spesa complessiva
di ben 28 miliardi di dollari in due ADDESTRA
anni. Tra l’altro gli stati americani a vo- Sede operativa regionale Toscana:
cazione agricola sono tutti di fede re- Via Le Spianate 45 - Rosignano M.mo
pubblicana. Infine la Cina, con il suo Tel./fax 0586.759023 - Cell. 334.5265673
E-mail: toscana.li@eco-cert.it
ceto medio di 600 milioni e più di indi-
vidui, è il più grande mercato al mondo
per i prodotti ad alta tecnologia dei pae-
si avanzati, Usa ed Europa in testa. Es-
serne esclusi sarebbe un grave danno.
Non sorprende quindi che la Cina appa-
ia tanto sicura di sé.
Altro paese che Trump ha messo nel
mirino è il Messico, che con il Canada
e gli stessi USA aderisce al trattato di
libero scambio denominato Nafta. Il
Nafta vieta l’applicazione di dazi tra i
paesi membri e per uscirne è necessa-
ria l’approvazione di entrambe le came-
re, cosa difficile da ottenere. Trump ha
rinunciato ad una guerra dei dazi col
Messico ed ha invece intrapreso la stra-
da della revisione del Nafta. L’accordo
che è stato raggiunto dovrà essere sot-
toposto all’approvazione del parlamen-
to. I dettagli non si conoscono e molti
aspetti sono ancora da definire. Si parla
però di salari minimi e diritti sindacali
da garantire ai lavoratori messicani. Tut-
ta un’altra musica ed un’altra efficacia
rispetto alla insulsa guerra dei dazi.
Per finire, qualche considerazione sul-
l’attuabilità del protezionismo di Trump.
Probabilmente il Congresso ostacolerà
il protezionismo. Infatti i repubblicani
sono da sempre per il commercio libe-
ro da vincoli, e i democratici pure, an-
che se con qualche distinguo. Vedremo.
Inoltre gli USA fanno parte dell’Orga-
nizzazione Mondiale del Commercio
(OMC), e si sono impegnati a rispettar-
ne le decisioni in materia di controver-
sie. L’introduzione di dazi farebbe si-
curamente nascere controversie.
Trump non può ritirarsi dall’OMC di sua
iniziativa, ma ha bisogno dell’approva-
zione di entrambe le camere, cosa im-
probabile da ottenere.
8 Economia

Convergenti divergenze
di Sergio Costalli

(3) - La maggiore soddisfazione, ov- to a fugare alcune inquietudini sorte a di abbattere in maniera significativa il
viamente senza esagerare, non è stata seguito di tali convergenti divergenze. debito pubblico. Ma forse non ci cre-
tanto per la costituzione del Governo Ad esempio: ha dichiarato che l’im- dono nemmeno loro perché, al di là
Conte 2 quanto per la caduta del Con- posta patrimoniale non è tra gli obiet- delle esternazioni di facciata, più che a
te 1. Ci dobbiamo accontentare della tivi del Governo… e Gualtieri è un una riduzione nell’immediato del debi-
discontinuità nella continuità. Avere uomo d’onore! Incuranti delle assicu- to, dal quale incassano interessi supe-
oggi maggiori soddisfazioni dalla poli- razioni del Ministro, i divergenti schie- riori al livello medio attuale di mercato,
tica è poco probabile: anzi, quanto ac- ramenti convergono nell’insistere con gradirebbero piuttosto che il patrimo-
caduto immediatamente dopo la for- la richiesta di una patrimoniale alla nio privato delle famiglie italiane fosse
mazione del Governo giallorosso ci Monti, ovvero un’imposta ricorrente posto, sotto una qualsiasi forma, a ga-
toglie anche quelle poche illusioni che gravante su tutti i patrimoni, immobi- ranzia della solvibilità dell’emittente Sta-
avremmo potuto coltivare. Inoltre, gli liari e finanziari, sulla finalizzazione to.
scarsi motivi di gaudio si sono ulte- della quale mostrano invece di avere Tutti gli interessati fautori dell’aggra-
riormente ridotti nel vedere acclamato notevoli divergenze. vio impositivo omettono di dire che di-
il Conte 2 da un ampio consesso, na- Ciascun proponente, supportandosi verse imposte patrimoniali, con diffe-
zionale e internazionale, che insieme ai con argomentazioni di valore econo- renti denominazioni e finalità, già col-
mercati comprende addirittura la sini- mico e più che altro ideologico, so- piscono gli italiani sia in ambito finan-
stra radicale. stanzialmente pretenderebbe che il ri- ziario che immobiliare e che soltanto il
Evento apparentemente insolito ma cavato dall’imposta venisse finalizza- fatto di invocarne altre trasmette un
meno inconsueto di quanto si possa to a favore della propria area di riferi- messaggio recessivo che allontana la
pensare. Fortunatamente il Ministro mento. possibile ripresa che potrebbe avere
dell’Economia, Gualtieri, ha provvedu- In contemporanea, nel vasto e sem- proprio nel comparto immobiliare il pri-
pre presente concerto delle autonomie mo e più importante volano.
territoriali perennemente alla ricerca di Tale comparto, a causa della gestione
risorse, si fanno sentire i fautori della dissennata della crisi decennale, ha già
patrimoniale all’americana, ovvero subito perdite di valore rilevanti, con
un’imposta patrimoniale locale sugli quel che ne è conseguito in ambito fi-
immobili residenziali il cui carico po- nanziario, bancario, manifatturiero e
trebbe variare anche in funzione della occupazionale. Alla proprietà immobi-
qualità e quantità dei servizi offerti nei liare non sempre corrisponde una ren-
diversi ambiti territoriali. dita pecuniaria e pertanto il soddisfaci-
Terminal Crociere Per non essere da meno, altri portato- mento degli obblighi impositivi disto-
Piazzale dei Marmi - Livorno ri di interesse, la cui specifica è quella glie, e distoglierebbe ulteriormente a
Tel. 0586.202901 di essere in realtà dei percettori di in- fronte di aggravi, ampie risorse dai
Fax 0586.892209 teressi, stranieri ma non solo, premo- consumi e dagli investimenti, generan-
no per una patrimoniale alla tedesca do danni superiori rispetto a quelli ai
ovvero un prelievo straordinario, molto quali si intenderebbe porre rimedio con
info@portolivorno2000.it rilevante, sulla ricchezza degli italiani un incremento dell’imposizione patri-
(le nostre case e i nostri soldi) al fine segue a pag. 8

Scavi - Demolizioni
Movimento Terra
Edilizia Industriale
Lavori Stradali
Sede legale e amm.va: Via dello Struggino, 5/7/9 - Tel. 0586/429636 - 429331 - Livorno
Sede operativa: Zona Industriale Vallin del Buio - Livorno ◆ e-mail: info@abatesrl.it - www.abatesrl.it
Economia 9

da pag. 7 proprio a causa dell’incertezza che


grava sul domani, penalizzando in tal
moniale. modo ancor più il mercato interno. Il
Generalizzando banalmente, ma restan- risparmio privato ha sempre avuto una
do ancorati alle possibilità del reale, si connotazione precauzionale ma quan-
può essere certi che l’imposta sui pa- do la propensione si fa troppo elevata
trimoni finirebbe per gravare solo su dovrebbe scattare in testa ai politici un
quelli medi e piccoli, ovvero quelli che forte segnale d’allarme.
non possono scappare, perché i deten- Al contrario, anziché rasserenare gli
tori di grandi patrimoni, con gli oppor- animi dei cittadini, spesso i politici con
tuni accorgimenti formali garantiti dalla proclami roboanti alimentano ansia e
globalizzazione finanziaria, per loro paura. Si rende pertanto necessario
convenienti nonostante i costi, avreb- chiedere con forza a tutte le parti in-
bero il modo di rendersi esenti. teressate che sia fatto ogni possibile
Alcuni raffinati innovatori, per motivi sforzo per garantire al sistema Paese
evidentemente ideologici e con intenti il massimo di serenità e di fiducia. C’è
palesemente persecutori nei confronti bisogno di toni moderati, di maggior
del ceto medio, poiché anche in que- rispetto e di porre fine alla permanen-
sto caso vale quanto detto sopra, insi- te campagna elettorale, non c’è inve-
stono affinché venga introdotto pure ce bisogno di nuove tasse.
un considerevole incremento dell’im- (3. fine)
posta di successione, fino a raggiun-
gere livelli da esproprio.
C’è da domandarsi se intendano favo-
rire negli eredi una più rapida elabora-
zione del lutto ovvero avviare un’ulte-
riore svalutazione dell’esecrato mercato
immobiliare: in pratica, ad ogni deces-
so di proprietario, avremmo un’abita-
zione in vendita da parte degli eredi per
far fronte agli oneri di successione.
Di fronte alla marea montante negli anni
di chiacchiere, promesse a debito e ri-
schiose incognite in campo fiscale e
previdenziale i nostri concittadini si
sono talmente preoccupati da aver ri-
dotto la loro propensione al consumo
incrementando invece quella al rispar- Imballaggi industriali - Servizi
mio (e purtroppo al gioco).
Risparmiano, se e quanto possono,
Facchinaggio - Gestione aree verdi
Via dell’Industra 1/B - Tel. 0586/767500 - Fax 0586/792299
ROSIGNANO SOLVAY
info@logiros.it - web site: www.logiros.it

DISTRIBUTORI STRADALI Benzina, Gasolio, Gpl e Metano


.............................................
AREZZO LUCCA
San GiovanniValdarno Gallicano
Montevarchi Antraccoli
Terranuova Bracciolini
Altopascio
Loro Ciuffena
Viale Santa Margherita (AR) Ponte alla Ciliegia
............................................. .............................................
SIENA PISTOIA
Abbadia san Salvatore Panicagliora
Sovicille .............................................
............................................. LIVORNO
FIRENZE Via Cattaneo (LI)
Viale Guidoni (FI) * .............................................
San Polo (FI) PISA
Fucecchio MontecatiniVal di Cecina
* in ristrutturazione
10 Attualità

A partire dal 30 Marzo 2020 AEROPORTO DI FIRENZE:


sarà possibile decollare da Fi-
renze verso la piccola nazio-
ne dell’Europa occidentale

Il Lussemburgo
è più vicino
Luxair Luxembourg Airlines,
compagnia di bandiera del Gran-
ducato di Lussemburgo, lancia il
nuovo volo Firenze – Lussembur-
go operativo dal 30 marzo 2020.
Il vettore collegherà l’aeroporto
di Firenze con il Lussemburgo
con due voli a settimana.
I voli verranno effettuati con l’ae-
romobile Bombardier Q400 con
la seguente programmazione:
Monaco di Baviera, Praga,
Lussemburgo - Firenze
Lunedì e Venerdì 11:25 – 13:20 Vienna e Bilbao
Firenze - Lussemburgo
Lunedì e Venerdì 14:05 – 16:00 sono le nuove destinazioni
“Grazie a questo nuovo colle-
gamento – dichiara Toscana Ae-
che Vueling offre a Firenze
roporti – il portafoglio di Tosca-
na Aeroporti si amplia di un Alla presenza del Sindaco di Firenze, Dario Nardella, del Vice Presidente Ese-
nuovo vettore e di una nuova cutivo di Toscana Aeroporti, Roberto Naldi, dell’Amministratore delegato di To-
destinazione e le opportunità scana Aeroporti, Gina Giani, e del Direttore Generale di Vueling per l’Italia,
turistiche e commerciali per la Susanna Sciacovelli, con il tradizionale battesimo d’acqua, Vueling ha inaugurato
Toscana si consolidano anco- il 15 settembre scorso l’operatività del suo terzo A319 basato nell’aeroporto
ra di più nei paesi del Centro - toscano con il volo diretto Firenze-Monaco di Baviera, una delle novità della
Nord Europa. Firenze amplie- stagione invernale.
rà ulteriormente la propria ca- Particolarmente rilevante, inoltre, la presenza all’inaugurazione di Eduardo Eur-
pacità attrattiva e Lussembur- nekian, Presidente argentino di Corporación America, che di buon grado ha
go, destinazione di grande ap- preso parte alla cerimonia del taglio del nastro. La partecipazione del Presidente
peal sotto il profilo turistico e Eurnekian testimonia con ancora maggiore evidenza la centralità di Toscana
commerciale, sarà una meta si- Aeroporti nelle strategie di management di Corporación America e il valore stra-
curamente gradita ai nostri tegico della partnership con Vueling.
viaggiatori”. Il volo inaugurale è stato festeggiato dall’equipaggio e dalle autorità aeroportuali
che hanno accolto i passeggeri omaggiandoli con gadgets.
I biglietti della tratta Firenze - Nello stesso giorno sono state inaugurate anche le altre nuove rotte verso Praga
Lussemburgo sono già disponibi- e Vienna e il collegamento verso Bilbao
li, sul sito https://www.luxair.lu/. “Siamo orgogliosi di poter inaugurare oggi questi nuovi collegamenti che
permetteranno alla comunità toscana e a tutti i turisti internazionali di viag-
giare più agilmente tra Firenze e Monaco, Vienna, Praga o Bilbao con
collegamenti diretti verso queste importanti città europee - ha commentato
Susanna Sciacovelli, Direttore Generale di Vueling per l’Italia - Crediamo for-
temente nel ruolo strategico che la base di Firenze rappresenta per il terri-
torio e vogliamo continuare ad investire su di essa per consolidare sempre
più la nostra leadership”.
Cinguettare 11

Mario Simoni ha lasciato questa vita ter- adempiere al dovere di pagare tutte le
rena. Un mite, un uomo instancabile tasse e comportarsi secondo le regole
cultore della conoscenza. Una persona interessa poco. Quando si tratta di sbor-
garbata e attenta, che offriva sempre sare soldi ciascuno guarda al proprio
ascolto, dote assai rara. Un uomo che portafoglio e all'interesse personale.
ha vissuto intensamente immergendosi Meglio pagare 1000 invece di 1220! "Che
con passione nelle vicende della società me ne faccio della ricevuta?"
e impegnandosi con competenza e lun- Se, ad esempio, per ogni lavoro edilizio,
gimiranza in politica. Sempre ha consi- riparazione o servizio in genere, per la
derato la politica come servizio, come manutenzione dell'auto ecc.,ecc. fosse
una nobile esperienza di carità cristiana. offerta la possibilità di portare in detra-
L' amico Giorgio Kutufa' nell'orazione
funebre nell'affollatissima Chiesa del
Rosario, parrocchia in cui si è sempre
Cinguettare di Luca Lischi
zione la spesa sostenuta avremmo pro-
babilmente un lievitare di ricevute e l'Iva
pagata!
impegnato con amorevole dedizione, ha
evidenziato le doti di Mario, "un uomo
coerente con i suoi ideali e un combat-
tente, un uomo forte, di grande caratte-
re, un grande che sempre si è impegna-
Si diceva male della Prima Repubblica
perché la scelta di figure apicali di Go-
L’importanza
to per gli altri e si è speso con dedizione
e trasporto per la sua città, sempre ha
verno ricadevano assai spesso su sog-
getti indicati dalla politica senza criteri
della
"professionali e di competenza". Anche
dato consigli di grande profondità. Con-
serverò la gioia della sua amicizia." adesso con gli apparenti "cultori della formazione
Adorava leggere e quello che leggeva e politica" che sfoggiano insegnamenti da
"professorini", si segue la stessa strada Mi ha fatto piacere leggere che l’as-
lo appassionava lo voleva sempre con-
indicando soggetti non sempre all'altez- sessore regionale all’istruzione
dividere con gli altri. Ecco che bastava
prof.sa GRIECO abbia sottolineato
una telefonata per diffondere notizie e za del gravoso compito. Cambiano i
l’importanza della formazione e que-
farsi portavoce di quanto aveva letto, colori e i tempi ma i metodi sono sem-
sta solo i nostri Istituti tecnici e pro-
animato da entusiasmo e fiducia. pre uguali.
fessionali possono darla. E in occa-
Conservava con cura appunti, documen- @@@
sione di un incontro aIl Centro chi
ti e ritagli di giornale sottolineati, come Troppi soggetti non pagano ciò che scrive sottolineò appunto la necessi-
solo può fare un professore preparato dovrebbero pagare usufruendo dei ser- tà di aggiornare gli indirizzi di detti
ed appassionato di diritto del Liceo. vizi. In treno assistiamo a miriadi di Istituti. Non è sufficiente Scuola-
Anche quando la sua vista lo aveva tra- persone che non hanno biglietto e spes- Lavoro.E per essere precisi chiedem-
dito poteva contare su quell'amore fa- so (dichiarano) neanche i documenti. mo di istituire un indirizzo per la la for-
miliare che gli permetteva di ascoltare Modi di comportamento che devono mazione di tecnici per l’industria pre-
la lettura ad alta voce. E la sua missione essere arginati non solo con le sanzio- sente nella nautica di lusso.
di mite commentatore e di diffusore ni, che poi in molti casi non saranno Siamo all’inizio di un nuovo anno sco-
della conoscenza mai si era interrotta. pagate, ma intensificando i controlli e lastico e un nuovo Ministro dopo ap-
Mi mancheranno le sue lunghe e appas- non permettendo la salita a chi non ha pena due anni dal precedente e la Scuo-
sionate telefonate. La sua fiducia di regolare biglietto. la è oggetto di tanta attenzione da par-
combattente nell'evolversi frenetico della @@@ te della stampa: si può dire che non
politica, le sue analisi profonde su Li- Pagare meno, pagare tutti. Ci sono trop- passa giorno.
vorno, città che amava come un padre pi che non pagano le tasse. Molti sono E’ un bene? Lo speriamo.
i pagamenti al nero senza alcuna rice- E vogliamo ricordare l’intervento del
ama un figlio. Mi mancheranno le sue
vuta con conseguente evasione dell'Iva. Presidente della Repubblica sergio
preoccupazioni di uomo di fede sempre
Mattarella a Portoferraio l’anno scor-
attento alle questioni umane, che analiz- Tutti lo sanno ma chi di dovere non tro-
so “Abbiamo ancora un numero
zava con temperanza e discernimento. va gli strumenti adeguati per arginare il
troppo elevato di ragazzi che desi-
Che tu possa godere della vista del Pa- fenomeno.
stono dagli studi prima di completa-
dre e dovunque tu sia, caro Mario, con- Del resto che beneficio comporta pa-
re il ciclo delle superiori o addirit-
tinuare a offrire i tuoi pensieri, i tuoi gare l'Iva se essa, specialmente per al- tura prima di completare quello del-
saggi commenti e la tua mite amicizia. cune prestazioni, non permette alcun l’obbligo, dobbiamo ridurre il più
Tu che hai creduto e sei stato su questa beneficio di detrazione? Un lavoro è possibile questa emorragia”.
terra un messaggero di fede, di speran- 1000 euro, con ricevuta 1220, ovvero
za e di carità ci mancherai. Della salda compreso la dovuta IVA del 22%! Per- Mario Lorenzini
amicizia che ci hai donato faremo teso- ché sborsare 220 euro in più se non
ro. Grazie Mario! porta benefici? Il beneficio collettivo di
12 Spigolature

Il capitano
ure caso in cui gli elettori italiani lo “co-

sempre ed ovunque.
lat stringessero” a guidare il nostro
paese.

Naturalmente non poteva manca-


re una sua visita al carcere di San ip go Vincolo
Gemignano dove, nei giorni scor-
si un manipolo di prestanti agenti
penitenziari ha malmenato, in malo
S di mandato
Il sublime Di Maio, politico intradu-
cibile, in altre lingue ha tirato fuori
modo (sic!) un giovane detenuto l'idea del vincolo di mandato per
tunisino. che gli agenti siano prosciolti pre- impedire ai parlamentari di cambia-
La magistratura ha naturalmente sto". re casacca.
aperto un'inchiesta per accertare (da Il Tirreno di venerdì 27 settem- L'ha ritirata fuori poichè una sena-
le responsabilità. bre a pag.8). trice è passata con Matteo Renzi
Il nostro "capitano", che poi non sa- ed un'altra ventina girano intorno
rebbe altro che l'ex vicepresidente Nota dello Spigolatore: ecco que- all'altro Matteo.
ed ex ministro degli interni Matteo sto potrebbe essere il modo di go- (Mattia Feltri - La Stampa 1 otto-
Salvini (ma i lettori lo avevano già vernare di questo "Sant'uomo" nel bre.
capito), si è precipitato in quel pe-
nitenziario, ha incontrato i valorosi
agenti, si è fatto un selfie di gruppo
ed ha dichiarato: "fra le guardie ed
i ladri, io sto con le guardie, spero Santo subito il Capitano.
Se ‘un fanno lui, voglio vede’ chi è santo:
da quando s’è levato dai coglioni
ha preso a fa’ miraoli per incanto.

Se vo’i capi’ se son santi o marpioni


da vivi ‘un ci bada’: glie’ un’illusione.
Mori: i miraoli ora si son boni!
www.porto.livorno.it Tra rossi e gialli, ricordi: aschio e tenzione
E-mail: info@porto.livorno.it
ore che Lui ‘un c’è più, vanno per mano.
Tel. 0586 249 465 - 249 411
Fax 0586 429514 Qualche dispetto si, senza intenzione.

Da quando è sparito il Capitano


anco Brusselle cia’ preso in simpatia:
se spendi un po’ di più faccio l’indiano.

Co migranti è finita l’anarchia.


Per. Ind. Claudio Cavallini Come fanno co i chicchi i bimbi bravi:
questo a me, quello a te, in armonia.
✦ Sicurezza
✦ Tecnologie - Ambiente Da buon santo stai cheto nella nicchia
✦ Energia - Lavoro e “un ci veni’ più a rompere la...
✦ Perizie Giurate
✦ Corsi Formazione ✦ HACCP No! Che figura! Arrivo in fondo e non so trovare la parola
S .T.A.E.L. sas
.T.A.E.L. che faccia rima con nicchia. Se la trovate, magari per
Sede operativa regionale Toscana: assonanza, si finisce il canto.
Via Le Spianate 43 - Rosignano M.mo
Tel./fax 0586.759023 - Cell. 334.5265673 - Giampaolo Bernardini
E-mail: info@studiostael.it
Livorno 13

Interessante dibattito al nostro Circolo con la Vice Sindaco sull’istruzione e i suoi problemi

Monica Mannucci a Il Centro


di Gianni Giovangiacomo presenti. È così emersa che,
riguardo all’edilizia scolasti-
ca, sono in costruzione due
L’incontro è stato aperto da Fabio Del scuole materne nel quartie-
Nista che ha chiesto alla Vice-Sindaco, re Corea, che la Scuola Dal
anche nella sua qualità di Assessore al- Borro avrà un possibile ini-
l’Istruzione, quale situazione avesse tro- zio nel 2021 e per il Polo Li-
vato al momento di ricoprire l’incarico. vorno Nord, le procedure
Monica Mannucci ha subito sottolinea- non sono immediate “anzi
to che questo suo nuovo compito si piuttosto lunghe”.
esprimeva in un “impegno di responsa- Riguardo alle possibilità di
bilità” e si è compiaciuta per la “compe- lavoro l’Assessore ha det-
tenza” dei tecnici che aveva trovato, an- to che “lavoro e sociale si Un momento dei dibattito con Monica Mannucci
che se all’inizio il personale era numeri- legano sempre”, si è detta
camente scarso a causa di coloro che convinta dell’importanza di far conosce- zione, Monica Mannucci ha terminato ri-
avevano colto l’occasione per andare in re ai giovani la conoscenza “del mondo levando che “i bambini non hanno pro-
pensione. produttivo esistente sul nostro territo- blemi tra di loro” e che “l’integrazione va
L’istruzione in carico al Comune: gli Asili rio”, bisogna perciò lavorare “per un fatta nella società”, c’è la necessità di un
nido e le Scuole materne, sono “una realtà cambio di mentalità” che inizi per i gio- lavoro di rete, “di ampio respiro”, dove
molto buona”, c’erano dei posti scoperti a vani con “l’avere l’amore per la città”. “le Associazioni di volontariato danno
livello di insegnamento, ma abbiamo chiu- Riguardo alle problematiche dell’integra- già un grosso aiuto”.
so -ha aggiunto- un concorso già in atto
per cui “ora l’organico è al completo”.
Per le eventuali assenze nel corso del-
l’anno, ci si avvale dell’agenzia interina-
le, per quanto riguarda la “sicurezza” le
scuole sono a norma e utilizziamo uno
In ricordo di Mario Simoni
stanziamento di 760 mila euro di risorse
regionali per interventi di adeguamento (eds) - Lo ha già ricordato nelle pagine prevalere un autentico spirito di servizio i
acustico e tecnico. Per i ragazzi proble- precedenti Luca Lischi nella sua rubrica cui eccessi e le cui carenze sono stati cau-
matici sono in corso attività didattiche “Cinquettare”, ma anche il sottoscritto sa, non certamente secondaria, della grave
extrascolastiche con insegnamenti sem- non può sottrarsi all’“ultimo saluto” del crisi politica che il nostro paese sta, pur-
pre più adeguati alle loro necessità. caro ed amato amico. troppo, attraversando da troppo tempo.
Monica Mannucci ha poi affrontato la Entrambi, senza averlo richiesto o preteso,
questione delle “rette” e ha ricordato che Si è spento improvvisamente un altro caro in tempi diversi, siamo stati vicepresidenti
con il progetto “Buona scuola” si è po- amico Mario Simoni, esponente di primo e consiglieri dell'Istituto Case Popolari di
tuto accedere ai finanziamenti statali per piano del movimento Livorno: fummo designati a quell'incarico
cui con lo stanziamento di 15 mila euro si cattolico ed impegnato senza espressamente averlo richiesto o
sono potuti creare 20 posti in più negli protagonista della D.C preteso.
Asili nido, così come si è potuto decur- prima e nel PPI dopo lo Nei nostri incontri, un po' ridotti negli ulti-
tare del 30% le fasce di reddito medio- sciagurato scioglimen- mi mesi per alcuni problemi di salute del
basse in base all’ISEE, ci sono però an- to di quel grande parti- caro Mario, lamentavamo sempre per
cora 216 famiglie in lista di attesa per gli to: un rimpianto che il ruolo, ormai decisamente secondario, dei
Asili nido. non si cancellerà mai! cattolici nell'impegno politico nazionale.
E il clima che si vive? Ora la macchina Con Mario ho avuto Qualche giorno prima della Sua repentina
comunale può operare al meglio e lo sarà sempre rapporti di gran- scomparsa ci eravamo sentiti per telefono
ancora di più “con l’assegnazione delle de amicizia e di reciproca stima consolidati, e ci eravamo ripromessi di incontrarci per
posizioni organizzative”. quasi sempre, da eguali valutazioni. uno scambio di idee proprio in merito alla
L’Assessore ha perciò ribadito che si Entrambi abbiamo avuto una concezione del- riproposizione di una presenza dei cattoli-
“vuole ricominciare un altra era”, rico- l'impegno politico , per la verità scarsamente ci nella politica nazionale: la Sua improvvi-
struendo “un clima di serenità” eliminan- applicato, che aveva come requisito essenzia- sa scomparsa lo ha purtroppo reso impos-
do ogni stress di paura che ha colpito le lo spirito di servizio ed una concezione sibile.
molto operatori. cristiana e perciò nobile della politica. A titolo personale ed a nome anche del
La Vice-Sindaco ha poi risposto ad una Ci ha accomunato anche un distacco dalla Circolo e della Redazione de Il Centro le
lunga serie di domande postale dai molti "logica del potere" avendo sempre fatto nostre più vive condoglianze.
14 Livorno

BILANCIO DEI PRIMI 100 GIORNI DA SINDACO DI LUCA SALVETTI

Da LivornoOlè
a LucaOlè
te. Non ha mancato di essere
di Marcello Faralli
(tratto dal mensile LIVORNOnonstop)
presente in tutte le occasioni
pubbliche e private, anche di ap-
parente scarsa importanza, per
Dopo la lunga chiusura si è final- esprimere adesione alle singo-
mente riaperto il portone dell’in- le iniziative. Cogliere diretta-
gresso principale del Comune ed mente umori, bisogni, aspetta-
è entrata aria fresca, nonostante tive. E l’imperativo del primo cit-
la calura estiva. Fuor di metafo- tadino dovrebbe essere proprio
ra. L’autoreferenzialità e la prati- questo: stare in mezzo alle gen-
ca di rimanere asserragliati nelle te. Andare nei luoghi del disa-
“stanze del potere” sono state gio, nelle periferie del degrado,
spazzate via dal nuovo sindaco. ma anche nelle occasioni ludi-
L’approccio di Luca Salvetti con che, dove si fa festa perché così Luca Salvetti, classe 1966, il prossimo 9 settembre
compirà 56 anni, laureato in Scienze politiche, è Sin-
la città si è manifestato subito par- si conosce veramente la città, daco di Livorno dall’11/6/2019.
tecipativo e coinvolgente. Al di là senza mediazioni.
delle promesse, sempre facili da Gli esempi potrebbero essere di- spondenza dell’anniversario del-
farsi nella “luna di miele” con la versi. Ci limitiamo a segnalarne l’alluvione del 2017 e la relativa
cittadinanza, si è esposto con la alcuni: il varo della nuova struttu- partecipazione alle iniziative per la
presenza fisica in mezzo alla gen- ra della Protezione civile in corri- ricorrenza; l’impegno a trovare una
soluzione per la riaper-
tura dell’ippodromo con
la partecipazione alla
“notte bianca” che lì si
è svolta (chissà se è
andato con la propria
autovettura, portandosi
il tavolino e la cena da
casa?). L’annunciata
riqualificazione e il pie-
no utilizzo del Polo
scientifico dello Sco-
glio della regina (con
tanto di sopralluogo), ri-
strutturato con i fondi
europei e lasciato alla
mercé di vandali che ne
hanno fatto un luogo di
azioni criminali. In que-
sto ambito (e non sem-
bra se ne sia fin qui par-
lato) è urgente definire
(con l’Università di
Pisa?) la destinazione
segue a pag. 15
Livorno 15

da pag. 14

della riedificata Dogana d’acqua,


ancora “impacchettata” nel suo
“cappotto” protettivo e del tutto inu-
tilizzata.
La vicinanza alla cittadinanza si
manifesta anche mischiandosi ad
essa, come un comune cittadino
anche nelle occasioni più effime-
re, senza la fascia tricolore, ma
con l’entusiasmo di sentirsi primus
inter pares.
Per i progetti di lungo respiro, con-
divisibili, dovremo aspettare i pri-
mi atti concreti, ma già l’azione di-
namica dell’assessora Cepparel-
lo, sui problemi dell’ambiente,
apre una prospettiva incoraggian-
te nel colmare lo iato tra le parole
i fatti, troppo frequente in politica, (bidam) - L’umiltà del sindaco Luca è sempre lì, a fianco degli ex colle-
come ha dimostrato ampiamente Salvetti (sempre sorridente e pron- ghi (vedi foto). Come se niente fos-
la precedente amministrazione. to a stringere la mano a qualsiasi se cambiato da quell’11 giugno scor-
Vedremo quanto grande sarà il cittadino in ogni occasione) la si nota so, giorno della sua investitura a sin-
successo della annunciata mostra anche nei piccoli gesti. Allo stadio, daco.
di Modigliani, e se Livorno riuscirà per esempio. Luca, da buon giorna-
ad essere prescelta come capi- lista di Granducato Tv, fino all’anno
tale della cultura europea (sareb- scorso occupava il suo posto in tri-
be veramente il colpo del secolo!). buna stampa. Dopo l’elezione a sin-
Per i risultati concreti occorrerà daco non è cambiato niente. Alla più
tempo, fatica e piena collaborazio- comoda (e prestiosa) seggiolina in
ne tra tutte le componenti cultura- tribuna d’onore ha ancora optato
Verifiche apparecchi di sollevamento
li (e non) della società livornese, per il suo vecchio posto. Natural- GRU, PLE, CARRI PONTE, GRU a
ma la “squadra” sembra esserci mente, all’inizio e durante il primo TORRE, CARRELLI ELEVATORI, SCA-
(e non solo in giunta). tempo, non manca di salutare e fare LE AEREE, verifiche apparecchi a
Quindi da Livorno Olè (la trasmis- gli onori di primo cittadino a tutti i pressione GENERATORI, AUTOCLA-
VI, PED, TPED, verifica ascensori, ve-
sione sportiva di Granducato Tv presenti nella tribunetta riservata
rifica impianti di terra.
che Salvetti ha condotto per diver- alle autorità e ai dirigenti sportivi.
se stagioni) a Luca Olè. Ma per tifare il “suo” Livorno, Luca ECO Cer tif icazioni Spa
tificazioni
Sede operativa regionale Toscana:
Via Le Spianate 45 - Rosignano M.mo
Tel./fax 0586.759023 - Cell. 334.5265673
E-mail: toscana.li@eco-cert.it

Ristorante Aragosta
CHIUSO IL MARTEDÌ

specialità Cacciucco alla Livornese - Frutti di Mare - Pesce fresco - Crostacei


ACCURATA SELEZIONE DI VINI TOSCANI E NAZIONALI
Terrazza estiva - Sala climatizzata - Servizio Catering e Banqueting
Livorno - Piazza dell'Arsenale 6 (Porto Mediceo) - Tel. 0586.89.53.95 - Cell. 349.860.75.25
16 Livorno

LA RETROSPETTIVA AL MUSEO DELLA CITTÀ DAL 7 NOVEMBRE AL 16 FEBBRAIO 2019

Modigliani, grande attesa


di Angela Simini

Finalmente a casa! Sarà inaugurata il 7


novembre prossimo al Museo della Cit-
tà, dove resterà aperta fino al 16 feb-
braio 2019, la retrospettiva “Modigliani
e l’avventura di Montparnasse -La col-
lezione Jonas Netter”, organizzata dal
Comune di Livorno insieme all’Istituto
Restellini di Parigi. A cento anni dalla
morte, avvenuta a Parigi il 24 gennaio
1920 “Amedeo Modigliani Torna nella
sua Livorno , dove si è formato artisti-
camente” commenta il sindaco Luca
Salvetti e prosegue “Avrebbe voluto
farlo in quel lontano 1920 , in cui la
vita lo ha lasciato, avrebbe voluto tor-
nare a vivere a Livorno con la sua Jan-
ne. Lo aveva detto agli amici pittori,
a Parigi in molti lo sapevano.... Ma a
cento anni dalla morte siamo riusciti, ra nelle sale del Museo della sua cit- mostra, la più grande che Livorno abbia
con grande coraggio a far tornare l’ani- tà” . mai ospitato, sia occasione per i livor-
ma di Dedo nella sua città. Anima rap- “Era uno di noi, ed è stato il più gran- nesi di conoscere più approfonditamen-
presentata dalle sue opere, le più belle, de” ha commentato l’assessore alla te la personalità di Modigliani.
che per quattro mesi troveranno dimo- cultura Simone Lenzi, fiducioso che la Grande la complessità della Rassegna
che aggiunge alle opere del pittore la-
bronico in nostro possesso,
quelle della Collezione Jonas Net-
ter, creata dall’omonimo pittore,
primo sostenitore e collezionista
di Modigliani, ed ora gestita dal-
l’Istituto Restellini, a sua volta di-
retto da Marc Restellini, grande
critico d’arte e firmatario del
contratto col sindaco Salvetti per
un costo di oltre un miliardo di
euro.
La collezione parigina ci porterà
120 opere dell’Ecole de Paris di
cui 14 dipinti di Modigliani e
forse anche 12 disegni.
Ci saranno le opere di Chaim
Soutine, Susanne Valadone, An-
drée Derain , Moise Kisling,
Maurice Utrillo. La Rassegna,
che ha carattere internazionale,
è già stata in America e in Italia,
Livolrno non è la prima tappa.
Immagine simbolo della mostra,
sarà la suggestiva e delicata rap-
Ragazza dai capelli rossi e Elvira con colletto bianco, due dei dipinti di Amedeo Modigliani che saranno presenti presentazione della “Bambina in
alla mostra ai Bottini dell’Olio dal 7 novembre al 16 febbraio 2019. In alto: la brochure della cartella stampa. blu”.
Livorno 17

qui Comunicatori
Diocesi cattolici,
di Fabio Figara testimoni di Cristo
I giornalisti dell’Unione Cattolica stampa italiana hanno incontrato
Papa Francesco in occasione del 60° anniversario della fondazione dell’associazione

“Non abbiate paura di rovesciare l’or- sione sociale, a dire la verità ad ogni zione), presidente regionale, e Antonel-
dine delle notizie”, essere “liberi di fron- costo: c’è anche una ‘parresia’ del gior- lo Riccelli (Granducato TV), vicepresi-
te all’audience” e “smascherare paro- nalista, sempre rispettosa, mai arro- dente nazionale UCSI.
le false e distruttive” è l’invito rivolto dal gante”, e per questo deve esporre con Nel panorama odierno l’Ucsi rappre-
Santo Padre alla delegazione di gior- lo stile evangelico: “sì, sì”, “no, no”, per- senta infatti un’importante opportunità
nalisti dell’UCSI che lo hanno incon- ché il di più viene dal maligno”, ovvero per avvicinarsi al giornalismo, per ap-
trato lunedì 23 settembre, complimen- utilizzare “parole vere in mezzo a tan- profondire temi fondamentali grazie al-
tandosi con loro per l’impegno profuso te parole vuote”. l’incontro con affermati giornalisti ed
nel difficile compito di essere testimo- D’altra parte non è forse il Vangelo, la esperti di varie discipline, per acqui-
ni pur nelle attuali difficoltà che affron- “buona novella”, un modello formidabi- sire metodi, tecniche e, soprattutto,
ta il mondo della comunicazione, in cui le di comunicazione? per riflettere e prendere coscienza del-
fake news e varie storture minano la Un incontro storico, ricco di emozioni la responsabilità e del ruolo del co-
conoscenza della verità. per tutti i giornalisti presenti. Numero- municatore nei confronti dell’intera
“Il giornalista - che è il cronista della si i rappresentanti del comitato tosca- società.
Storia - è chiamato a ricostruire la me- no all’importante incontro con Papa Tutte le novità dell’associazioni sono
moria dei fatti, a lavorare per la coe- Francesco, tra cui Sara Bessi (La Na- visibili sul sito www.ucsi.it.
18 Rosignano

PER IL CENSIMENTO ISTAT DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI 2019

Fino al 13 novembre famiglie contattate


dal rilevatore munito di tesserino
Con l’inizio di ottobre 2019 è
partita una nuova edizione
del Censimento permanente
della popolazione e delle abi-
tazioni. Il Censimento, pro-
mosso dall’Istituto Nazionale
di Statistica (Istat), permette
di conoscere le principali ca-
ratteristiche socio-economi-
che della popolazione che abi-
tualmente dimora in Italia.
Per la seconda volta l’Istat ef-
fettua la rilevazione censua-
ria con cadenza annuale e
non più decennale, il che con-
sente di rilasciare informazio-
ni continue e tempestive.
A differenza delle passate tor-
nate censuarie, il Censimen-
to permanente non coinvolge
più tutte le famiglie nello stes- levazione vengono avvisate te dell’Istat, e un pieghevole
so momento, ma solo un dell’avvio della rilevazione at- informativo.
campione. traverso una locandina affis- La locandina informa sul Cen-
La partecipazione al Censi- sa negli androni, nei cortili dei simento in corso, sul nome
mento è un obbligo di legge, palazzi, nelle abitazioni e ri- del rilevatore incaricato per
la violazione dell’obbligo di ri- cevono nella cassetta della somministrare il questionario,
sposta prevede una sanzione. posta una busta non nomina- su giorno e ora in cui il rileva-
Dal 1° al 9 ottobre tutte le fa- tiva contenente un lettera uf- tore farà visita e fornisce tutti
miglie coinvolte in questa ri- ficiale, firmata dal Presiden- i contatti utili per ricevere in-
dicazioni sulla rilevazione.
Dal 10 ottobre al 13 novem-
bre si svolge la rilevazione
con le interviste. La famiglia
viene contattata dal rilevato-
re munito di tesserino che,
dopo aver raccolto alcune in-
formazioni anagrafiche, pro-
spetta le diverse modalità di
partecipazione al censimento
e di compilazione del questio-
nario.
Se il cittadino ha bisogno di
aiuto o assistenza può rivol-
gersi, in forma del tutto gra-
tuita, al Centro Comunale di
Rilevazione (CCR), via dei
Lavoratori 21, 0586 724111.
Montecatini Val di Cecina 19

PRESENTATO IL LIBRO DI BRUNO NICCOLINI E FABRIZIO ROSTICCI

Montecatini
Val di Cecina…
ed il suo territorio
E’ stato presentato nelle scorse setti- offrire almeno una testimonian-
mane, presso la Sala Calderai in Lo- za di un passato in certo qual
calità La Miniera, il volume Monte- modo non troppo lontano, stret-
catini Val di Cecina… ed il suo ter- tamente legato all’attività mi-
ritorio di Bruno Niccolini e Fabrizio neraria, capace di influenza-
Rosticci. re e trasformare l’intera
Fabrizio Rosticci, tra l’altro Assesso- struttura della comunità di
re alla Cultura del Comune di Monte- Montecatini».
catini val di Cecina, narra come si è Bruno, invece, con il suo la-
giunti a questa interessante pubblica- voro ha dato una traccia
zione dell’aspetto storico-sociale, artistico e Roberto Guidi ed Iviana e Bruno
«Era il 29 luglio scorso quando, pre- paesaggistico del nostro paese. Nari – che lo hanno particolarmente
sente all’inaugurazione del monumento «Una ricca storia, nobili tradizioni po- colpito, avendo, a parer suo, lasciato
dedicato al Minatore, opera del comu- litiche e sociali, uomini illustri, la mi- un’impronta importante nella nostra co-
ne amico Flavio Melani installata al- niera di Caporciano, il Museo delle munità.
l’interno del Parco Museale di Capor- Miniere, la Torre Belforti, il Palazzo Il volume, impreziosito dalla prima di
ciano, mi chiese se avessi voluto of- Pretorio, il Castello, la Chiesa di S. copertina illustrata magistralmente da
frire il mio contributo per sviluppare Biagio, il Camposanto vecchio, anti- Milo Ricciardi, nipote di Bruno, vanta
quella sua idea. chi borghi, fanno di Montecatini uno anche una puntuale prefazione dell’ami-
Proposta, per me, certamente allettan- speciale LUOGO DELL’ANIMA». co Renzo Rossi.
te. Si è quindi soffermato nella descrizio- Patrocinata dal Comune di Montecati-
La possibilità di dedicarmi, pur in com- ne di ciascuna frazione del vasto Co- ni, la presentazione è stata tenuta dai
partecipazione, ad una iniziativa edi- mune di Montecatini e della storica due autori coadiuvati da Renzo Rossi,
toriale relativa al mio paese era di si- miniera di rame di Caporciano. Ma ha alla presenza di un pubblico numeroso,
curo un’occasione da non perdere: pure messo in risalto alcuni personaggi allietato dalla musica dal vivo di un trio
tanto da non pensarci due volte a ren- – Giacinto Vannocci, Ercole Ridoni, musicale volterrano.
dermi disponibile.
Più arduo, devo dire, è stato decidere
in che modo essere funzionale al pro-
getto.
Ho pensato, alla fine, di non interferi-
re nel lavoro di Bruno e di limitarmi
ad una appendice fotografica. Ossia
di far parlare le immagini, riconducen-
domi all’idea e procedendo sulla falsa
riga del filmato “Montecatini Val di Vendita al dettaglio
Cecina. La miniera di Caporciano”, di carni e salumi
realizzato con Francesco Spila per il interamente prodotti
Gruppo Fotografico Montecatinese e
presentato il 26 maggio 2018. e lavorati in azienda
Un susseguirsi di illustrazioni d’epoca Loc. Poggio Marchino - Rosignano M.mo
e attuali che, accompagnate da brevi Tel. 0586.799032
didascalie, dovrebbero, se non riani- Cell. 338.661.38.16 - 333.824.10.52
mare la “memoria dei sentimenti”,
20 pubblicita

AZIENDA STORICA
Dal 1839 Olivete e Frantoio
in Bibbona (LI)
Vendita diretta
Olio Extravergine di Oliva
e linea cosmetica
a base di polifenoli
www.peccianti.com
Tel. 0586/670087

Acli Labor SOCIETÀ COOPERATIVA

Edilizia - Pulizie civili e industriali


Giardinaggio
Via del Mondiglio 18, loc. Le Morelline, Tel. 0586.790.751 - Rosignano S.
www.aclilabor.it

Stampiamo di di tutto
tutto anche
anche

O.M.P.
Stampiamo
in limitato
in limitato numero
numero di di copie
copie
aa prezzi
prezzi veramente
veramente eccezionali
eccezionali S.r.l.

CHIEDETECI UN
CHIEDETECI UN PREVENTIVO
PREVENTIVO ROSIGNANO SOLVAY
Via
ViaG.Razzaguta
G.Razzaguta 26, int. 13 (zona Collinaia) --Livorno
Livorno Via G. Rossa 24 Tel. 0586.791174

Tel. 0586/1732178
Fax. 0586.791173
E.mail: omp@omprosignano.it

Via della Repubblica 118

CA.PA. TER s.r.l.


ROSIGNANO SOLVAY
Tel. 0586/794962 - Fax 0586/764026
e-mail: coopgiglio@tin.it
Ca.Pa. Ter è da tempo un autentico punto di riferimento sul territorio
toscano per opere di movimento terra e lavori di edilizia pubblica e privata Dal 1963 operativi in Toscana con autisti e servizi multilingua
di qualunque tipologia, con competenze specifiche nella costruzione e
nella manutenzione di fognature, canali di drenaggio e sistemi di bonifica. Via della Villana 126, Rosignano Solvay-Castiglioncello
Via Don Luigi Sturzo n. 172 - Tel. 0586.984479 - Guasticce (LI) Telefono: 0586 760981

GUIDI Soc. SECOS srl

Costruzioni Edili e Industriali Associazione Nazionale Amministratori


Condominiali e Immobiliari

Via Modigliani, 21 - Rosignano Solvay ANACI Sezione di Livorno


Tel. 0586.760153 - Fax 0586.760414 Via Puini 97 Int. 35 - Livorno

IL GIGLIO
SOCIETÀ COOPERATIVA
Manutenzione di aree verdi
civili e industriali - Arredo urbano
Imballaggio industriale - Trasporti - Facchinaggio - Servizi Via dell’Industria 23 - Rosignano Solvay
Piazza Monte alla Rena, 5 - Rosignano Solvay Tel. 0586/794962 - Fax 0586/764026
Tel. 0586.793288 - Fax 0586.793304 www.ilgiglio.net

Di Gabbia A. & Figlio


COSTRUZIONI - stradali - fognature - acquedotti
SRL

PRODUZIONE - emulsioni bituminose - conglomerati bituminosi - MEZZI PROPRI


Sede Legale Uffici, Impianto: Via dello Struggino 24 - Livorno (loc. Picchianti) Tel. 0586/428121 e-mail: info@digabbia.it
Cultura 21

Il cantautore Vinicio Capossela racconta perfettamente l’oblio tutto labronico del talento cittadino

‘Perché Livorno dà gloria soltanto


all’esilio ed ai morti la celebrità’
vagliata gioventù ed un’adolescen-
di Lorenzo Taccini
za non da meno. Sfollato con la
famiglia nelle campagne pisane
Il cantautore Vinicio Capossela, negli anni della guerra, Ciampi vi-
avendo compreso di Livorno forse vrà sempre Livorno come il luogo
più di quanto molti livornesi non di un eterno ritorno dal quale, pe-
abbiano saputo raccontare, nella raltro, non riesce assolutamente
canzone Modì, dedicata ad Ame- mai a distaccarsi definitivamente.
deo Modigliani, racconta perfetta- Spesso fuggiva senza dire niente
mente l’oblio tutto labronica del ta- a nessuno, per brevi viaggi in Eu-
lento cittadino, dell’artista “fallito”, ropa in paesi come la Spagna, la
del poeta emarginato, del profeta Svezia, l’Inghilterra e l’Irlanda, ma
in patria sempre schernito, ridi- sarà la Francia ed in particolare
mensionato, alle volta ridicolizza- Parigi, la sua “patria adottiva”. Gra-
to e, spesso, incompreso. zie agli ambienti frequentati si av-
Purtroppo è questo il caso di uno vicinerà allo chansonnier Georges
dei più importanti cantautori livor- Brassens ed agli ambienti colti te-
nesi, Piero Ciampi, noto forse più atrali e cantautorali parigini. In Ita- Piero Ciampi (Livorno 1934 - Roma 1980).
negli ambienti di nicchia degli lia viene quindi notato da Casetta,
esperti e degli appassionati di set- padrone della casa discografica pulare un contratto con la RCA Ita-
tore, magari extracittadini, piuttosto Bluebell (quella con la quale Fa- liana e con Ornella Vanoni, che lo
che “a casa nostra”. brizio De André collaborò per tutti interpellerà per collaborazioni arti-
Nato a Livorno nel 1934, proprio in gli anni ‘60 a Genova, per capirci) stiche mai portate a termine, a cau-
via Roma davanti alla casa di Ame- e produce i suoi primi lavori musi- sa dei problemi di alcool di Ciampi
deo Modigliani, Ciampi vive una tra- cali. Sebbene sia stimato ed ap- che si aggravavano progressiva-
prezzato, Ciampi mente. Collabora con Conte,
non riesce a far de- Nada, Carmen Villani, ma il suo
collare la propria bisogno di tornare all’ovile natio,
carriera a causa del- dove è tutt’altro che preso in op-
la sua condotta di portuna considerazione, ed il suo
vita piuttosto smo- carattere via via sempre più
data e sregolata, scontroso, finiscono per isolarlo
che lo spinge a dila- ed aggravare le sue crisi psico-
pidare tutto il patri- logiche.
monio in vino e don- Piero Ciampi muore, ancora gio-
ne -elementi spes- vane, a Roma nel 1980 e molti tra
so, infatti, protagoni- i più grandi artisti italiani gli rendo-
sti dei suoi brani-. no opportuno omaggio. A Livorno,
Negli anni ‘70 Ciam- invece, il suo profilo continua a ri-
pi ha una innumere- manere sotto silenzio.
vole serie di “occa- A parte il Premio Ciampi, a lui inte-
sioni della vita” tra- stato, soltanto il cantautore Bobo
mite contatti con Rondelli ha di recente riportato in
personaggi del cali- auge questo importantissimo can-
bro di Gino Paoli, tautore, che andrebbe decisamen-
La copertina del disco Modì di Vinicio Capossela che lo aiuterà a sti- te riscoperto e valorizzato.
22 Cultura

L’angolo di Don Ordesio Bellini

Una bella avventura:


la vita, ogni vita
Cinquanta anni fa il 26 ottobre 1969 veni- Primo testo nella mia vita di prete MAI nulla è stato da
vo ordinato “prete” “Ricordatevi dei vostri capi, i quali vi han- me programmato e cercato. Quello che ho
Cinquant’anni sono tanti e vale la pena no annunziato la parola di Dio; conside- avuto e dato è solo frutto di circostanze
ricordarli con sentimenti di gratitudine a rando attentamente l’esito del loro te- più o meno felici che nelle mani di Dio sono
Dio, alle donne e agli uomini che mi han- nore di vita, imitatene la fede. 8Gesù Cri- divenute un ordito veramente bello come
no accompagnato, sostenuto, stimato e sto è lo stesso ieri, oggi e sempre!” (Let- solo Lui sa fare.
amato. tera agli Ebrei) A dire il vero una sola volta ho espresso
Oggi 30 settembre mi sono messo a scri- Secondo testo: un desiderio a un mio amico nunzio apo-

vere questo articoletto perché possa giun- Esorto gli anziani che sono tra voi, quale stolico con il quale stavo passeggiando a
gere in tempo in tipografia. E’ la festa di anziano come loro, testimone delle soffe- Roma. Ero giovane e ancora seminarista.
San Gerolamo e dicendo il breviario ho renze di Cristo e partecipe della gloria che Gli dissi che mi sarebbe piaciuto fare il
trovato questi due testi a me molto cari, deve manifestarsi: 2pascete il gregge di nunzio, ossia il diplomatico della Santa
sui quali vorrei concentrare il mio esame Dio che vi è affidato, sorvegliandolo non Sede. Lui mi disse che non ero il tipo, e chi
di coscienza in questa solenne circostan- per forza ma volentieri secondo Dio; mi conosce sa che di diplomatico io non
za. non per vile interesse, ma di buon ani- ho proprio nulla. Non l’avevo da giovane
mo; 3non spadroneggiando sulle perso- e con gli anni sono peggiorato. Stupidità
ne a voi affidate, ma facendovi modelli giovanili!
NB. Anche se non li vedete più
del gregge.” 1. “considerando attentamente
seduti o camminare leggendo da
(Lettera di Pietro) l’esito del loro tenore di vita, imitatene
un libro detto “breviario” come ai
*******************************************************************: la fede”.
tempi in cui io ero ragazzino, anco-
La mia vita di prete è stata come quella di Ho sempre augurato ai miei amici, soprat-
ra oggi molti preti grazie a Dio pre-
ognuno di voi: una interessante avven- tutto se genitori, di poter avere dei figli
gano il breviario come il vecchio
tura, con alti e bassi, con glorie e meschi- .che qualche volta nella vita e soprattutto
amico del liceo, Don Abbondio, di
nità, con successi e sconfitte, con limiti, alla fine della vita prendano loro la mano e
manzoniana memoria.
errori e peccati. dicano: Grazie. Ho cercato di imitare la tua
La cosa che desidero testimoniare è che fede perchè sono stato convinto dal tuo
tenore di vita.
Qualcosa di simile spero che si possa dire
anche di me. Ci sono nella vita di ognuno
di noi almeno due o tre realtà per le quali
abbiamo vissuto e viviamo. Chi ci ha visto
e è stato accanto a noi speriamo che abbia
considerato attentamente l’esito della no-
stra vita, ossia la nostra coerenza essen-
ziale. Il resto è secondario.
E questo vale per un prete, per i genitori,
per i politici, per gli insegnanti. Prima di
chiederci se ce l’abbiamo fatta, se siamo
stati capiti e vincitori, io auguro a me e a
tutti che almeno guardando il “tenore del-
la nostra vita” ci possiamo sentir dire: NON
HAI BARATO!
2. … 2pascete il gregge di Dio che vi
è affidato, sorvegliandolo non per forza
ma volentieri secondo Dio; non per vile
interesse, ma di buon animo; 3non spa-
Una foto giovanile di Don Ordesio Bellini con padre, madre e fratello e con una suora tedesca amica. segue a pag. 23
Cultura 23

segue a pag. 22 “Il popolo senza mediazioni è una brut- troppo analfabeta di ritorno o autodidat-
droneggiando sulle persone a voi affi- ta bestia. Dobbiamo cominciare a edu- ta con Internet o superspecializzata al
date, ma facendovi modelli del gregge.” care la gente”. punto di non essere più capace di coglie-
Come ho vissuto in mezzo alla mia gente Questa frase detta da Achille Ochetto in re la complessità e la totalità del reale- Ma
in tutte le comunità che ho servito dai pri- una sua intervista e in un contesto di ri- se bisogna rieducare il popolo significa
mi anni di prete in Paraguay fino alle varie flessione politica ha suscitato una rea- che ci devono essere degli educatori, ge-
parrocchie di questa diocesi? zione non sempre favorevole, e lui poi ha nitori, preti, politici, insegnanti capaci di
Io ho sempre creduto e predicato che la avuto modo di spiegarsi o quanto meno farlo e legittimati a farlo.
gente va amata fino al punto di sembrare di tentare di farlo. Qui credo che si trovi la sfida più impor-
“scemi”. A me la frase nella sua brutalità e rozzes- tante nell’attuale crisi: riconquistare la fi-
Non si legge questo anche nell’inno al- sa sostanzialmente PIACE anche se ca- ducia della gente.
l’amore di Paolo ai Corinti nel cap.13? pisco che è generica e quindi a rischio di I due testi da me citati ci danno almeno
“La carità è paziente, è benigna la cari- essere vera e falsa insieme. . Il popolo è due punti di riferimento: coerenza nello
tà; non è invidiosa la carità, non si van- un po’ bestia e con pelliccia di visone o stile di vita e umiltà nell’esercizio dell’au-
ta, non si gonfia, non manca di rispetto, giacchetta in pelle lo sembra ancora di più. torità.
non cerca il suo interesse, non si adira, Siccome anch’io sono un po’ bestia la Spero di aver realizzato qualcosa di quasi
non tiene conto del male ricevuto, non parola non mi offende. simile nei mie 50 anni di prete.
gode dell’ingiustizia, ma si compiace Bisogna ritornare a educare, e dal pun- GRAZIE
della verità. Tutto copre, tutto crede, tut- to di vista cristiano a rievangelizzare.
to spera, tutto sopporta.” Come si fa a educare la gente? Innanzi-
Se ami veramente, devi ingoiare tanti ro- tutto con un tenore di vita coerente, stile
spi! di vita che si chiama testimonianza. Adulti
E questo vale per i genitori, per i politici e in genere e governanti in specie: questo
per gli educatori in genere. Credenti e non è il nostro punto debole! Siamo diventati
credenti. tutti “da salotto”. è in distribuizione gratuita
****************************************************************** E’ vero che la gente è in gran parte pur- anche presso i seguenti punti:

LIVORNO:
Libreria nuova di Biagini Silvia,
Goldoni, si apre la stagione lirica corso Amedeo 23-27
Libreria Feltrinelli, via di Franco
Edicola Cairoli, via Cairoli 18
Edicola Nelli, piazza Cavour 39
Scuola Verista, compose la musica per l’at-
di Angela Simini Edicola P.zza Grande
to unico “Suor Angelica”, storia immer- lato Farmacia Ospedale
sa nella realtà elegiaca di un convento di Edicola Bianchi, via del Porticciolo
Un dittico dei più appassionanti del melo- suore del 1600, dove l’amore materno si Edicola Attias, corso Amedeo
dramma italiano apre la Stagione Lirica fa lirico e mistico fino al tragico finale. Edicola Sant’Agostino
2019/20 al Teatro Goldoni di Livorno, dove Se lo spettatore rimane spiazzato dai col- Piazza Aldo Moro
Edicola piazza Matteotti
sabato 19 ottobre h.20.30, con replica do- pi di scena che si susseguono nei due
Edicola Cartolibreria Lo Stregatto
menica 20 ottobre h.16.00, il sipario si sol- atti unici, non trova però stridente l’ac- via Malta 36A
leva su Cavalleria Rusticana di Pietro Ma- costamento di opere che trattano in ma- Ed. Lo Strillone, viale Italia 113
scagni alla quale fa seguito Suor Angeli- niera disincantata e aderente al vero Edicola Barcellona, via Goito
ca di Giacomo Puccini, un accostamento avvenimenti e sentimenti. Edicola Borghi, corso Amedeo
Lo spettacolo debutta come nuova pro- angolo via dell’Origine
a tutta prima molto ardito, ma non azzar-
Il Tabaccaio, via Roma 133
dato o senza motivazioni artistiche. Pur duzione ed allestimento della Fondazio- Tintoria Rossi, corso Mazzini
nella grande differenza dei contenuti e ne Goldoni nell’ambito del Mascagni Ed. Martelli Anna Lisa
della vena musicale degli autori, ambedue Opera Studio Livorno, realizzato col so- via Meucci 5 (Coteto)
trovano la loro culla nella tradizione e in- stegno del Rotary Club Livorno, in co- Edicola c/o Bar Oasi, Ardenza Mare
ventiva mediterranea. produzione del Teatro Goldoni, del Tea- Edicola Dharma, Viale Antignano 115
Edicola Bini-Filippi, Via del Litorale
Cavalleria Rusticana, tragedia di amore, tro Coccia di Novara e del Teatro Sociale
(largo Vittime delle Fobie)
gelosia, religiosità e morte, ingredienti ti- di Rovigo. Tabaccheria-Edicola di Rolle Marco
pici di tutta la tradizione del genere dram- Sul podio il Maestro Daniele Agiman, re- via C. Puini 97 - Antignano
matico, composta su libretto di Giovanni gia di Giammaria Aliverta, Orchestra Fi- CASTIGLIONCELLO:
Targioni – Tozzetti e Guido Menasci, dal- larmonica Pucciniana. Edicola Rossi, P.zza della Vittoria
l’omonima novella di Giovanni Verga, mu- Ricordiamo ai nostri lettori il programma L’Edicola, Via Aurelia 512
ROSIGNANO SOLVAY:
sica di Mascagni debuttò il Roma il 17 del mese di Ottobre al Teatro Goldoni di
Edicola Giovannoni, via Allende
maggio 1890, decretando il successo del Livorno: Edicola Vallini, via O. Chiesa
verismo musicale, di cui il compositore li- Prosa - Martedì 29 ottobre, h.21.00 I Gi- Edicola Bellucci & Vitiello
vornese fu insigne esponente. Quasi tiesse Artisti Riuniti presentano : “Un Via della Repubblica 27/B
trent’anni dopo, su libretto di Giovacchi- tram che si chiama desiderio” di Tennes- VADA:
see Williams con Mariangela D’Abbrac- Cartoleria 'Cartoland, via Magellano 3
no Forzano, il musicista lucchese Giaco-
mo Puccini, appartenente alla Giovane cio e Daniele Pecci.
24

UN CONSORZIO DI AZIENDE CON OLTRE 30 ANNI DI ATTIVITÀ


Il Consorzio S.G.M. è nato per iniziativa di imprenditori caratterizzati da un forte
radicamento territoriale e da una presenza professionalmente qualificata nel loro
specifico settore. Riunisce operatori specializzati in diversi settori integrati ed è
strutturato in modo da poter intraprendere ed effettuare con competenze sia
progettuale sia esecutiva tutti i servizi (globali e personalizzati) che è in grado di
offrire ai propri clienti. Pertanto, la possibilità d’intervento su tutto il territorio nazionale
e l’organizzazione attraverso i consorziati rendono ampia e flessibile la capacità di
offerta commerciale del Consorzio SGM sul mercato dei servizi.

Il Consorzio S.G.M. ha finalità di Global Services ed è stato costituito per promuovere


lo sviluppo e la razionalizzazione delle attività delle imprese consorziate, attraverso
la ottimizzazione delle politiche di approvvigionamento e delle strategie commerciali
con evidenti vantaggi per il Cliente in termini contrattuali e di organizzazione
progettuale.

Adotta una politica aziendale improntata al massimo rispetto di clienti e collaboratori


con misure atte a:

Fornire continuamente al cliente le modalità di fruizione del servizio prodotto.

✔ Razionalizzare l’organizzazione e la gestione del servizio coinvolgendo tutti i


soggetti operativamente interessati.

✔ Addestrare il personale con corsi di formazione per le competenze specifiche in


particolar modo rivolti alla qualità e alla sicurezza.

✔ Rispetto delle norme in materia di sicurezza imposte dalla legge, sia riguardo alle
persone che all’integrità delle opere realizzate

✔ Utilizzare attrezzature, macchinari e prodotti industriali di altissimo livello qualitativo


e tecnologico.

Consorzio SGM
Via della Villana n. 160 - Tel. 0586/799101
57016 - Rosignano Solvay