Sei sulla pagina 1di 35

CRONACHE di NAPOLI WWW.CRONACHEDINAPOLI.

ORG
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direzione, redazione: LIBRA EDITRICE soc. coop. a r.l., S.S. Sannitica km. 19,800 - Centro Tamarin - 81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
Anno XII - Numero 88
Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità: Martedì 30 Marzo 2010
Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBC Napoli) San Zosimo di Siracusa Vescovo
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
Euro 1,00

ELEZIONI REGIONALI Il candidato del centrodestra raccoglie il 53% dei voti, De Luca fermo al 43%

Caldoro presidente
Le previsioni:12 seggi al Pdl, 3 all’Udc, 2 alla lista del presidente, uno a testa a Udeur e Noi Sud
Nel centrosinistra 8 consiglieri al Pd, due a Idv, uno a Sel, uno a Api e uno a Campania Libera
Gli scontri
contro l’ape-
La protesta del 2008 contro
rura della
discarica di l’apertura della discarica,
Chiaiano si
verificarono a accusati degli incendi dei bus
maggio e ago-
sto 2008 nel quartiere e a Marano

Il neo governatore della Campania Stefano Caldoro Lo sconfitto De Luca


Scontri di Chiaiano, cinque ordinanze


Sono del luogo, di Secondigliano, di Scampia e Mugnano NAPOLI - Si è conclusa per contestare l’attivazione
• Il neo governatore: ha perso • Oggi lo spoglio nei Comuni Il gip: notati alcuni motorini di parenti dei killer di Siani
dopo circa venti mesi l’indagi- della discarica di Chiaiano tra
ne della Digos per l’accerta- il maggio e l’agosto del 2008.
la cattiva politica della sinistra interessati alla consultazione mento delle responsabilità di Cinque manifestanti sono stati
Uno è stato sottoposto agli arresti domiciliari,


cinque persone coinvolte nelle colpiti da altrettante ordinanze


Lo sconfitto: guiderò l’opposizione per il rinnovo dei Consigli violente proteste organizzate di misura cautelare.
Alle Pagine 5, 6, 7, 8 e 9
gli altri quattro all’obbligo di firma dalla polizia A Pagina 11

Giugliano L’incidente in via Campana Corso Umberto La ‘banda del buco’ ha fatto irruzione nel locale ‘New Gold’. Il raid è fallito
Impatto auto-moto,
muore un centauro Rapina in gioielleria, orafo ferito
Il titolare si è scagliato sui tre banditi a volto coperto, colpito alla testa con il calcio della pistola
Il 55enne si stava recando al lavoro, NAPOLI - Abbattono una
era impiegato in una scuola a Pozzuoli Secondigliano, Forza un posto Talpa nella Dia, parete laterale per entrare
nella gioielleria ‘New gold’
Giovane le mani di blocco, tenta ordinanza bis in corso Umberto alle dieci
di ieri mattina. Ma l’orefice
accoltellato dei Lo Russo di investire un agente per Savarese reagisce e mette in fuga i
tre rapinatori. Uno lo colpi-
alla gamba sui Quartieri e si schianta Arrestato anche sce con violenza alla testa
con il calcio della pistola
alla Riviera Spagnoli sulla volante: preso un vigilante ma il raid fallisce comun-
que e i malviventi devono
di Chiaia Gli inquirenti: un ‘cartello’, Vasto, il 21enne è ritenuto Un’altra persona è ricercata andare via a mani vuote.
coi Lepre, Elia, Mariano e Pesce vicino a esponenti dei Contini dalle forze dell’ordine
Il 18enne è residente
in via Tasso a Posillipo A Pagina 12 Giuseppe Lo Russo A Pagina 15 Eduardo Contini A Pagina 16 A Pagina 13
Il luogo dell’incidente
A Pagina 14
A Pagina 20
Indagato il presidente Di Nardo. Sequestrati pure cavalli e aziende: i beni riconducibili ai Mallardo Pomigliano d’Arco, uno è di Casalnuovo
Nel mirino anche il primato dei punti a quota 51
Napoli, Champions e record: Camorra, sigilli al Giugliano Calcio Rissa fuori al seggio elettorale,
sei persone finiscono in manette
Mazzarri insegue Boskov e Reja GIUGLIANO - Clan
Mallardo, sigilli alla Frattamaggiore, Sorpreso POMIGLIANO D’AR-
Controlli
società sportiva del Giu- CO -Maxirissa dinanzi al
Walter
Mazzarri gliano Calcio: indagato affluenza con dosi di coca, seggio elettorale. Sei perso-
ne finiscono in manette: dei carabinieri,
il presidente Giacomo
insegue il
record di Filippo Di Nardo. Nel- record un trentenne tutte ritenute responsabili di
rissa aggravata. Tra i sei un arresto
punti con-
quistati in
l’ambito dell’operazione
‘Arcobaleno’ sequestrati
per le comunali finisce in cella arrestati ci sono anche due e sette denunce
rappresentanti di lista: uno
A da Reja aziende, un’autovettura appartenente al Pd, l’altro
e una scuderia.
L’85% dei cittadini Torre Annunziata, Operazione nell’area flegrea
e Boskov al Pdl.
si è presentato alle urne bloccato dall’Arma a Quarto, Pozzuoli e Bacoli
Alle Pagine 29, 30 e 31 A Pagina 17 A Pagina 20 Massimiliano Cordato A Pagina 25 A Pagina 25 A Pagina 22
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 2
CRAOttualità
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Martedì 30 Marzo 2010

MINACCE AL CARDINALE BAGNASCO


L’ITALIA “Ti uccideremo, sei un uomo morto: la scorta non ti servirà”: indagano carabinieri e Digos. La solidarietà bipartisan del mondo politico
AL VOTO Una lettera minatoria è stata recapitata all’arcivescovo di Genova
GENOVA (Claudio Traiano) - Una lettera tera è arrivata in arcivescovado presumibil- e i centri sociali più intransigenti. La lettera è più sincera vicinanza e solidarietà” è stata
con minacce ed offese per il cardinale Agne- mente giovedì o venerdì, ma sarebbe stata stata consegnata ai carabinieri che si occupa- espressa dal presidente del Senato Renato
Appello di Roberto Maroni: lo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presi-
dente della conferenza episcopale italiana, è
aperta solamente sabato a mezzogiorno.
Stando alle indiscrezioni, a scatenare lo sco-
no in questo periodo della scorta di Bagna-
sco. Copia della missiva è stata consegnata
Schifani, che ha parlato di “fatti gravi e
deplorevoli” che “vogliono minacciare il
disaffezione della cittadinanza stata recapitata nei giorni scorsi alla curia del
capoluogo ligure. Nella missiva c’è scritto
nosciuto autore della missiva sarebbero state
le dichiarazioni sul tema dell’aborto rilascia-
alla Digos. Sul caso, la procura ha aperto
un’inchiesta. La scorta al cardinale non è
libero pensiero della chiesa”. Solidarietà
anche da vari esponenti politici, dal presiden-
verso la politica, è necessario tra l’altro ‘Bagnasco sei un uomo morto’ e
‘la scorta non ti servirà, ti uccideremo’. La
te dal presidente della Cei pochi giorni prima
delle elezioni regionali. Le indagini dei cara-
stata comunque rafforzata. Non è il primo
atto intimidatorio contro l’arcivescovo di
te dell’Unione di Centro Rocco Buttiglione
al ministro delle Politiche comunitarie
puntare sulla partecipazione busta non reca indicazione del mittente.
Imbucata qualche giorno fa a Genova, la let-
binieri sarebbero incentrate su un gruppo di
anarchici legati ad un’area tra gli antagonisti
Genova. Due anni fa gli era stato indirizzato
un plico con un bossolo ed una svastica. “La
Andrea Ronchi al vicepresidente del Senato
Vanino Chiti del Partito democratico.

Per le competizioni che andranno al ballottaggio si voterà domenica undici e lunedì dodici aprile prossimi

Elezioni, vince l’astensionismo


Affluenza a picco: Regionali -8%, Provinciali -5% e Comunali -4%
di Dario De Rossi le, segno che il comune è ritenuto dai al 74.43 per cento contro il 77.48 per cui nove capoluogo. Per le elezioni
cittadini un luogo vicino e significativo” cento delle precedenti elezioni. Dato in regionali lo scrutinio è iniziato subito
ROMA - Affluenza in forte calo in tutta ha detto il ministro dell’Interno Roberto controtendenza invece alle elezioni pro- dopo la chiusura delle votazioni e l’ac-
Italia. E’ questo il primo dato certo delle Maroni (nella foto in alto) parlando dei vinciali dell’Aquila, dove l’affluenza certamento del numero dei votanti, alle
amministrative. A scontare l’astensioni- dati “pressoché definitivi” sull’affluen- alle urne è aumentata del 10.95 per tre di ieri pomeriggio. Per le elezioni
smo soprattutto il voto per le elezioni za alle urne. “Il sensibile calo dell’af- cento: 64.49 per cento contro il 53.54 provinciali e comunali, invece, lo scruti-
regionali. L’affluenza è stata infatti del fluenza al voto è un segnale di disaffe- per cento delle precedenti elezioni nio partirà alle otto di questa mattina,
63.6 per cento in tutte le tredici regioni zione dei cittadini. Dobbiamo fare in regionali del 2008. Il dato è particolar- con precedenza alle elezioni provinciali,
dove si votava per eleggere i nuovi pre- modo - ha detto ancora Maroni - che la mente significativo in quanto in moltis- salvo in Molise ed in Abruzzo, non inte-
sidenti e le nuove giunte. L’affluenza partecipazione democratica cresca alle simi centri della provincia, tra cui il ressate dalle elezioni regionali: lì lo
alle urne è risultata quindi in calo del prossime elezioni: questo è un compito capoluogo, vi sono decine di migliaia di scrutinio è cominciato alla chiusura dei
7.8 per cento rispetto alle elezioni regio- di tutta la classe politica, senza distin- terremotati che vivono ancora lontano seggi. Dove sindaco e presidente di Pro-
nali del 2005, in cui aveva votato il 71.4 zioni”. Come detto da Maroni il dato dai luoghi di residenza, aspetto che vincia non saranno eletti al primo turno,
per cento. Alle politiche del 2008 in Ita- dell’affluenza per il voto delle elezioni aveva fatto temere un calo dei votanti. si andrà al ballottaggio. Per l’eventuale
lia aveva votato l’80.5 per cento. “L’af- provinciali e comunali è stato migliore. Nell’Aquila, il centro più colpito dal ter- secondo turno si voterà domenica undici
fluenza alle urne nelle nove regioni Con tutte le sezioni pervenute, la per- remoto, l’affluenza è stata del 59.48 per e lunedì dodici aprile. L’appuntamento
monitorate dal ministero si è attestata a centuale dell’affluenza per le prime è cento. Centrodestra e centrosinistra, con più atteso e più consistente, per il suo
circa il 64 per cento, l’8 per cento in stata del 68.31 per cento, contro il 73.39 l’Unione di Centro in alcuni casi terzo impatto politico, è quello delle elezioni
meno rispetto al 72 per cento del 2005. per cento delle precedenti consultazioni, giocatore in solitaria, si contendono la regionali. Qualsiasi sarà il risultato, in
C’è stata una riduzione maggiore del mentre per quando riguarda le seconde guida di tredici Regioni, quattro Provin- ogni caso un dato al momento sembra
voto regionale rispetto al voto comuna- la percentuale dell’affluenza è stata pari ce e quattrocentosessantadue Comuni, di chiaro, quello di un forte astensionismo.

La notizia C’è anche LA RICERCA

L’INCHIESTA non è stata il fratello In Italia spesa sanitaria per venti milioni all’anno
I fatti del giorno
smentita Il governatore: Stress da lavoro, una malattia DALL’ITALIA...
dalla procura mai fatto affari per quattro milioni di persone Milano
di Catania con la mafia ROMA - Lo stress da lavoro Riciclaggio, Scaglia si dimette da Ad di Fastweb
MILANO - Silvio Scaglia si è dimesso dal consiglio d’am-
colpisce nell’Unione euro-
pea più di quaranta milioni ministrazione di Fastweb. Lo rende noto l’imprenditore attra-

Lombardo indagato di persone (di cui quattro in


Italia), ovvero circa il 22 per
cento dei lavoratori, e rap-
presenta il secondo problema
verso i suoi avvocati. “Un gesto che, anche alla luce dell’ipo-
tesi di commissariamento di Fastweb, dimostra - a detta dei
legali - la volontà del fondatore di evitare che la sua vicenda
giudiziaria possa recare danno, direttamente od indiretta-
mente, alla società”. Il fondatore di Fastweb è in carcere da

per concorso esterno sanitario in Europa: il tutto


per un costo di oltre venti
milioni di euro. E’ quanto
emerso nel corso della con-
ferenza dell’european aca-
un mese per le vicende legate all’indagine sul riciclaggio.
Firenze
Alla fame, vende gli organi al migliore offerente
CATANIA (Armando Silvestri) - Il secondo le indiscrezioni, sarebbero l’ufficio istruzione di Palermo, ucciso demy of Occupation health mini di calo di produttività, FIRENZE - Una donna di cinquantuno anni di Empoli, in
presidente della Regione Siciliana Raf- indagati anche il deputato regionale del- dalla mafia con un’autobomba nel psycology, organizzata dal- con una perdita pari a settan- provincia di Firenze, ha scritto a decine di ospedali per ven-
faele Lombardo (nella foto), del Movi- l’Unione di Centro Fausto Fagone, 1983. “E’ un’accusa che non sta né in l’istituto superiore per la Pre- tasette miliardi di euro. I dere i propri organi, anche il cuore. “Non so più come vive-
mento per le Autonomie, e suo fratello diversi sindaci di comuni catanesi e cielo né in terra - ha affermato Raffaele venzione e la Sicurezza sul cambiamenti nel mondo del re, né io e nemmeno mia figlia che mette in vendita i propri
Angelo, deputato nazionale, sarebbero numerosi amministratori comunali e Lombardo - non conosco Aiello, e non lavoro, in collaborazione con lavoro, a partire dell’introdu- reni”. “Vendiamo al miglior offerente, così potremmo sal-
indagati a Catania con l’accusa di con- provinciali, che sarebbero stati eletti so chi sia. Posso soltanto ribadire che l’agenzia europea per la zione di nuove tecnologie dare i nostri debiti e ritrovare un minimo di dignità”. Giu-
corso esterno in associazione mafiosa. grazie al massiccio appoggio ed impe- non ho mai fatto affari con la mafia”. Il Salute e la Sicurezza sul fino alla diffusione di nuove seppina Virgili, questo il nome della donna, non è più in
La decisione sarebbe stata presa dalla gno della cosca. Aiello è stato arrestato leader dell’Mpa ha annunciato che adirà lavoro. Dagli studi condotti forme contrattuali flessibili, grado di mantenere sé stessa e la figlia adolescente.
procura in base ad un corposo rapporto qualche mese fa durante un summit in “le vie legali” nei confronti di chi lo emerge che una percentuale hanno introdotto nuovi rischi
di tremila pagine confezionato dai cara- cui si discuteva se aprire o meno una accusa per “difendersi da queste accuse compresa tra il 50 ed il 60 lavorativi. Le cause d’insor- DAL MONDO...
binieri. La notizia sembra aver trovato guerra contro le bande criminali catane- infamanti e false. Non lancio proclami per cento di tutte le giornate genza di stress sono da attri-
conferme in ambienti giudiziari qualifi- si, degli appalti da gestire e di come e chiedo giustizia agli stessi magistrati lavorative perse è riconduci- buire ad uno squilibrio per-
cati. Nel faldone spiccherebbero le rive- comunicare con Raffaele Lombardo. presentando un esposto dopo avere bile allo stress. In un recente cepito tra gli impegni che Pechino
lazioni di un pentito e le intercettazioni Nelle conversazioni intercettate anche letto di cosa mi si accusa”. La procura studio dell’european Heart l’ambiente impone di fron- Corruzione, condannati i vertici della ‘Rio Tinto’
telefoniche ed ambientali che documen- le critiche che il capomafia faceva a aprirà un’inchiesta sulla fuga di notizie journal è stato stimato che teggiare e la capacità perce- PECHINO - Si sono dichiarati colpevoli dell’accusa di
terebbero i contatti tra il capo della Raffaele Lombardo per avere voluto sul fascicolo aperto sul governatore e solo il trattamento sanitario pita di affrontarli. La ricerca corruzione, per questo quattro dirigenti della ‘Rio Tinto’, il
mafia catanese Vincenzo Aiello ed i nella sua giunta persone come Massi- suo fratello. “Dietro la pubblicazione del disturbo depressivo col- ha mostrato che le cause colosso minerario australiano, sono stati condannati dal tri-
fratelli Lombardo. “E’ un’accusa che mo Russo, ex magistrato antimafia a della notizia dell’inchiesta a carico di legato allo stress incide diret- sono diverse, ma riconduci- bunale di Shangai a pene che variano dai sette ai quattordi-
non sta né in cielo né in terra” ha detto capo dell’assessorato alla Sanità, Gio- Raffaele Lombardo c’è una matrice tamente sull’economia euro- bili principalmente al tipo di ci anni di prigione. Il capo delegazione di ‘Rio Tinto’ Stern
il governatore Lombardo, specificando vanni Ilarda, ex assessore alla presi- politica”, ha detto il procuratore capo di pea con un dispendio pari a professione, all’organizza- Hu resterà in carcere per dieci anni. Ai suoi colleghi Wang
di non aver ricevuto alcun avviso di denza della Regione, e Caterina Chin- Catania Vincenzo D’Agata. Convocata quarantaquattro miliardi di zione del lavoro ed al modo Yong, Ge Minqiang e Liu Caikui i giudici hanno commi-
garanzia. Con Aiello ed i Lombardo, nici, figlia di Rocco Chinnici, capo del- una riunione d’urgenza della giunta. euro e, indirettamente, in ter- in cui sono gestite le risorse. nato pene per quattordici, otto e sette anni di prigione.

CRONACHE di NAPOLI
CRONACHE di NAPOLI TAGLIANDO PER RICHIESTA ABBONAMENTO Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direttore Responsabile: Direttore Editoriale:
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
_ sottoscritt_ __________________________________________ DOMENICO PALMIERO PINO DE MARTINO
www.cronachedinapoli.org Società editrice: Libra Editrice soc. coop. a r.l.
Direzione e redazione:
Concorso di Lunedì 29 Marzo 2010 chiede di sottoscrivere un abbonamento a CRONACHE di NAPOLI S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
Spedire il tagliando
 TRIMESTRALE  SEMESTRALE  ANNUALE Iscritta AGCI al n. 13738
Conc. Ora Combinazione vincente Numerone e la copia del versamento effettuato Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
1132 08:00 1 4 8 9 10 11 16 17 18 20 14 sul conto corrente postale n. 59384925 EURO 65,00 EURO 120,00 EURO 230,00 La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
1133 09:00 5 6 7 8 9 10 12 13 17 20 12 in busta chiusa, al seguente indirizzo:
Stampa: Grafic Processing S.R.L. Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano
80011 Acerra (NA)
1134 10:00 1 2 4 5 6 10 11 13 14 20 20 e di poterlo ricevere al seguente indirizzo:
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
1135 11:00 1 2 3 5 6 11 12 13 15 20 20
1136 12:00 2 4 5 6 9 10 14 17 19 20 11 LIBRA EDITRICE Via/Piazza___________________________________________________
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
Concessionaria esclusiva per la pubblicità: PUBLIKOMPASS SpA
1137 13:00 3 4 5 7 8 11 12 13 14 18 3 soc. coop. a r.l. Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli - Tel. 081.4201411 - Fax 081.4201431
1138 14:00 7 8 10 11 12 14 16 17 18 20 6 Cap_______ Città_____________________________________
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE Euro
S.S. Sannitica, 87 - Km. 19,800 b/n 4/c
1139 15:00 2 3 5 6 11 12 13 16 19 20 13
Commerciali 41,00 62,00
1140 16:00 2 4 5 6 8 9 12 15 16 18 13 81025 Marcianise - Caserta Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03 Ricerche di personale 39,00 56,00
1141 17:00 1 2 4 6 10 12 13 17 19 20 15 Info: 0823/581055 - 581005 Comunicazione d'impresa 54,00 81,00
Pr.(____) ___/___/___
1142 18:00 1 2 3 6 7 9 10 13 15 17 12 TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'


Necrologio testo a parola - -


1143 19:00 1 2 4 9 13 15 16 17 19 20 3 info@cronachedinapoli.org Firma______________________ -
Adesioni a parola -
1144 20:00 1 2 4 6 7 9 10 11 15 17 4 Croce - -
CRONACHE di NAPOLI
Attualità Martedì 30 Marzo 2010
3
BRESCIANO La violenza Il tema La scoperta Il ministro

SOTTO CHOC

LA VICENDA

Arrestati i due stupratori, un terzo ragazzino ha evitato le manette perché tredicenne. Altri dodici giovanissimi avrebbero ‘coperto’ la visuale al professore

Violentata a scuola dai compagni di classe


La dodicenne costretta ad un rapporto orale da un quattordicenne ed un quindicenne durante le lezioni
di Dario De Rossi della figlia, i genitori hanno capito che era suc- duto si è poi sparsa nella scuola, ed un professo-
cesso qualcosa di grave in classe. Ed hanno pre- re ha deciso di far commentare ai ragazzi due
BRESCIA - Uno stupro a scuola, durante l’ora- sentato una denuncia ai carabinieri, che dopo le terzine del terzo canto dell’Inferno (‘Ed elli a
rio di lezione. Due minorenni di quattordici e di indagini hanno scoperto la violenza sessuale di me, come persona accorta: Qui si convien lascia-
quindici anni sono stati arrestati dai carabinieri gruppo che ha portato agli arresti di due ragazzi, re ogne sospetto; ogne viltà convien che qui sia
in forza alla compagnia di Salò, in provincia di sui quali si sta indagando anche per precedenti morta’) in un tema dal quale è emersa la verita
Brescia, per una violenza sessuale di gruppo episodi di bullismo. Ed ora anche la posizione su quanto avvenuto. Intanto il ministro dell’I-
avvenuta durante l’orario di lezione in una scuo- della preside è al vaglio della procura della struzione Mariastella Gelmini ha definito “di
la media ai danni di una dodicenne. La ragazzina Repubblica presso il locale tribunale. Secondo una gravità inaudita ed inaccettabile” l’episo-
violentata ha poi cambiato scuola e la vicenda si quanto ricostruito dai militari dell’Arma, mentre dio. “Bisogna verificare subito le responsabilità
sarebbe chiusa all’interno dell’istituto, con qual- il professore di lingue stava interrogando senza ed andare a fondo”, ha affermato l’esponente
che provvedimento disciplinare, se i genitori non accorgersi di nulla, tre studenti della classe dell’esecutivo, sottolineando che “il ministero è
avessero denunciato l’accaduto. I fatti risalgono hanno continuato a far cadere l’astuccio della pronto a prendere i dovuti provvedimenti, se i
al febbraio scorso, ma se n’è avuta notizia sol- ragazza che, dopo averlo raccolto per la terza fatti saranno accertati”. Il ministro Gelmini ha
tanto ieri. Un terzo ragazzo non è stato arrestato volta, si è trovata davanti un compagno con i telefonato al direttore dell’ufficio Scolastico
in quanto appena tedicenne. Altri dodici compa- pantaloni abbassati che l’ha costretta con la forza regionale della Lombardia per acquisire “mag-
gni di classe sarebbero coinvolti, in quanto si ad avere un rapporto orale. Circondata anche da giori informazioni sui fatti accaduti lo scorso
sarebbero posizionati in modo da nascondere altri compagni che coprivano la visuale al pro- febbraio”. Il ministro ha “immediatamente chie-
all’insegnante quanto stava avvenendo, ma sono fessore, è stato inutile il tentativo delle amiche sto al direttore regionale un rapporto dettagliato
tutti d’età inferiore ai quattordici anni, quindi della ragazza di aiutarla. La voce di quanto acca- su quanto realmente accaduto”.
non imputabili. L’insegnante avrebbe detto ai
militari dell’Arma di non essersi accorto di
La vicenda a Varna, nei dintorni di Bressanone. Nel suo computer trovati anche foto e video pedopornografici
quanto stava accadendo. L’episodio - secondo
quanto ricostruito dalle forze dell’ordine - sareb- I fatti del giorno
be accaduto durante il normale orario di lezione
ad insaputa del professore, che in quel momento
stava interrogando. I tre ragazzi, con la compli-
cità degli altri dodici compagni di classe, si
sarebbero denudati davanti alla ragazzina per
Abusi su quattro chierichetti, preso
BOLZANO (Simone Santomartino) - Un giovane volontari e della Caritas. Sul computer sequestrato
DALL’ITALIA...
costringerla ad un rapporto orale. Dalle indagini laico altoatesino, che svolge attività in parrocchia in nell’abitazione dell’uomo sono state rinvenute Ragusa
condotte dagli uomini della Benemerita i tre un paese nei dintorni di Bressanone, in provincia di numerose foto ed un filmato con esplicito contenuto
sarebbero protagonisti anche di episodi di bulli- Bolzano, è stato arrestato per pedofilia. Secondo le pedopornografico. I file erano stati cancellati quando La moglie muore in uno schianto, uomo si suicida
smo, che spesso sfociavano in veri e propri reati: prime informazioni, le vittime sarebbero quattro l’uomo, da voci di paese, era venu-
dal furto dei soldi a quello dei cellulari dei com- ragazzi che facevano i chierichetti in parrocchia e to a conoscenza della denuncia a RAGUSA - Si è tolto la vita il marito della donna rimasta
pagni di classe. Per quanto riguarda invece il che avrebbero riferito delle molestie ai genitori. Il suo carico, ma sono stati ripristinati uccisa domenica in un incidente stradale avvenuto alla perife-
professore, che ha detto di non essersi accorto di giovane, un ventottenne responsabile dei chierichetti da periti informatici della procura ria di Ragusa lungo la strada statale ‘194’. Giacomo Di
nulla, gli investigatori hanno informato l’autorità di Varna, un paesino di quattromila abitanti in valle di Bolzano. Le immagini sono state Martino non ce l’ha fatta a sopportare il dolore per la morte
giudiziaria ordinaria affinchè valuti l’opportunità Isarco, è stato arrestato con l’accusa di violenza ses- fatte in varie occasioni, così anche della moglie. La sessantaquattrenne Maria Pollara era dece-
di un provvedimento nei suoi confronti. Ma la suale su minori e di produzione e detenzione di durante i soggiorni estivi e le gite duta sul colpo per lo scontro tra due auto in contrada Bruscé,
cosa più sorprendente di tutta la vicenda è come materiale pedopornografico. Operava anche in altre dei chierichetti. Il parroco di Varna, lungo la tangenziale che si immette nella Ragusa-Catania.
è emersa la verità. E’ stato infatti un tema sul associazioni giovanili del paese. L’inchiesta della informato alcune settimane fa, ha
terzo canto dell’Inferno a far scoprire alla presi- polizia è stata avviata lo scorso dicembre dopo la
denuncia di una madre, alla quale si sono poi
immediatamente sospeso l’uomo
da ogni attività. Il magistrato non
Roma
de della scuola media di Salò quanto era succes- Le rubano l’automobile, trascinata: grave suora
so in una delle sue classi. Dopo aver letto quanto aggiunte quelle di altre tre mamme. I fatti sono avve- esclude che il numero delle vittime possa salire,
raccontato nei compiti da numerosi ragazzi, ha nuti tra il 2006 ed il 2009 e riguardano per il anche perché non tutti i bambini ritratti sulle foto e
momento quattro ragazzini tra gli undici ed i quattor- nel filmato sono stati identificati. Il pubblico ministe- ROMA - Una suora, alla guida della sua auto, è stata aggre-
deciso però di sospendere non solo i tre ragazzi dici anni. L’arrestato si occupava delle attività giova- ro ha perciò rivolto un appello alle famiglie coinvolte dita da un ladro mentre era ferma ad un semaforo. L’uomo
colpevoli della presunta violenza sessuale, ma nili anche all’interno delle sezioni locali del club di segnalare eventuali abusi al commissariato di ha aperto lo sportello ed è entrato in macchina spingendola
anche la vittima, prima di sapere come in realtà alpino sudtirolese ‘Alpenverein’, dei vigili del fuoco Bressanone oppure alla procura di Bolzano. fuori, per poi mettersi a guidare a folle velocità. Purtroppo la
si erano svolti i fatti. Solo dopo la sospensione suora era rimasta impigliata alla cintura di sicurezza ed è stata
trascinata per diversi metri. E’ ricoverata in gravi condizioni.

Doppio attentato a Mosca Le esplosioni nella mattinata, disinnescato un terzo ordigno. Putin: puniremo i responsabili. Spunta la pista cecena Mantova
Perde tutto al gioco, s’impicca per la vergogna

Kamikaze sulla metro, almeno trentotto morti MOSCA (Claudio Traiano) - Due grammi di tritolo. L’esplosione ha
MANTOVA - Ha perso tutto giocando ai videopoker e per
la vergogna si è suicidato. La vittima è un badante ucraino
che lavorava presso una famiglia di Ospitaletto, nel Manto-
vano. Il quarantanovenne Anatoly Kurcher si è impiccato
nel garage della sua abitazione dopo aver perso alle mac-
Incidenti, il bilancio esplosioni ieri mattina nella metropoli-
tana di Mosca hanno causato almeno
devastato la terza vettura del treno, che
andava verso la periferia, in direzione
chinette tutto lo stipendio di un mese ed i soldi che gli
aveva affidato un’amica da mandare ai parenti in Ucraina.
Trentotto vittime della strada tentotto vittime. Secondo le autorità
russe risultano ventitré morti in una,
quindici nell’altra. In tutto i feriti sono
contraria rispetto a quello della
Lubianka, ma sempre sulla stessa linea.
Le forze di polizia e di sicurezza russe
Bergamo
Senegalese dà fuoco al suocero dopo una lite
solo nell’ultimo fine settimana un centinaio. Una terza esplosione
avrebbe dovuto colpire la stazione del
parco della Cultura, ma la cintura esplo-
“continueranno a combattere il terrori-
smo sino alla fine, senza vacillare”, ha
dichiarato il presidente Dmitri Medve- BERGAMO - Attimi di terrore a Borgo di Terzo, in pro-
vincia di Bergamo, al culmine di una lite per la separazione
siva non è scoppiata ed è stata poi disin- dev. Il capo del Cremlino ha ordinato di
nescata dagli artificieri. La prima esplo- rafforzare le misure di sicurezza in tutta tra un’impiegata trentasettenne ed un trentatreenne senegale-
sione è avvenuta alle sette e cinquanta- la Russia, ma ha invitato a non violare i se con precedenti per reati contro la famiglia, la persona ed il
due del mattino (le le cinque e cinquan- diritti dei cittadini. Perentorio il primo patrimonio. L’uomo ha buttato del liquido infiammabile sul
tadue in Italia) nella stazione di provocata da almeno due o tre chili di ministro Vladimir Putin: “I terroristi suocero e poi ha appiccato il fuoco, ustionando altre quattro
Lubianka, la seconda in quella del tritolo ha fatto saltare la seconda vettura saranno annientati. Sono certo che le persone. Poi ha afferrato un coltello e tentato di uccidersi.
parco della Cultura alle otto e trentotto. del convoglio, che stava per lasciare la forze dell’ordine faranno di tutto per
Il procuratore di Mosca Yuri Semin ha stazione, provocando quattordici vitti- trovare e punire i responsabili”. “E’ Pordenone
dichiarato che in entrambi i casi le me, e lo scoppio ha investito anche la ritenuta possibile la partecipazione di Venne aggredita dal marito, donna senza scampo
esplosioni - avvenute sulla linea Sokol- pensilina, causando almeno altre nove un gruppo terroristico collegato con il
niceskaja - sono state provocate da vittime. La seconda esplosione è avve- Caucaso del Nord”, ha dichiarato il PORDENONE - E’ morta all’ospedale civile di Pordenone
kamikaze donne. La stazione di nuta alle alla stazione del parco della capo dell’Fsb Aleksandr Bortnikov, la cinquantenne kosovara colpita alla testa a colpi di badile
Lubianka si trova proprio sotto il quar- Cultura e, secondo gli inquirenti, ha lasciando aperta la pista verso un’orga- dal marito nel giardino di casa dopo una violenta lite. Era
ROMA - Un fine settima- Calabria, Sicilia e Lazio). In tier generale dei servizi di sicurezza provocato un minore numero di vittime nizzazione cecena e verso altri gruppi stata ricoverata in gravissime condizioni per gravi ferite alla
na di sangue su strade ed Sardegna sono state sei le federale (Fsb, ex Kgb). L’esplosione, perché effettuata con circa cinquecento attivi nella regione in senso allargato. testa. Nonostante un intervento, la donna ha cessato di vive-
autostrade italiane. Tra vittime del fine settimana. re. L’uomo ora si trova rinchiuso nel carcere di Pordenone.
venerdì scorso e domenica Diversi morti anche tra i
hanno perso la vita in inci- centauri. Sulla statale ‘89’ ATTENTATO AD ATENE
denti automobilistici tren- che collega Foggia a Man- DAL MONDO...
totto persone, a fronte delle fredonia, sono morti il tren- L’immigrato afgano si trovava sul posto con la famiglia, ferite la madre e la sorellina di appena dieci anni
venti del fine settimana cor- tunenne Enrico Vigilante Kampala
Bomba in città, spira un quindicenne
rispondente dell’anno pas- ed il trentanovenne Giu-
sato. A fornire il dato è il seppe Di Bello: erano alla Massacri e razzie in diversi villaggi del Congo
dipartimento della pubblica guida di due motociclette
sicurezza. Delle trentotto della stessa marca e dello KAMPALA - Sono arrivati all’alba, hanno svegliato il vil-
vittime, tredici avevano stesso tipo, una Yamaha laggio, si sono fatti consegnare le scorte di cibo, vestiti,
ATENE - Un immigrato afgano di madre, di quarantaquattro anni. La coperte ed altro materiale, hanno messo in fila uomini, donne
meno di trent’anni. Ben ‘R6’. Motociclisti anche le quindici anni ha perso la vita - e la deflagrazione ha danneggiato anche
sette i casi in cui sono dece- quattro vittime di tre diversi e bambini ed hanno iniziato la selezione. I più deboli sono
madre e la sorella di dieci anni sono diverse auto ed alcuni edifici. Non vi stati uccisi sul posto, gli altri sono stati arruolati come porta-
dute più persone. In Puglia incidenti stradali avvenuti rimaste ferite - nell’esplosione di una sono state rivendicazioni e non è
otto persone hanno perso la in Emilia-Romagna. Sem- bomba in un quartiere residenziale di chiaro quale potesse essere l’obietti- tori, caricati delle masserizie e portati via. La vicenda nel
vita, sei in scontri automo- pre nell’ultimo fine settima- Atene. L’attentato è avvenuto alle vo degli attentatori. In genere queste Nord-Est del Congo, razziati una decina di villaggi.
bilistici e due in un inciden- na polizia stradale e carabi- undici meno dieci di domenica sera azioni sono precedute da una telefo-
te tra centauri. Una ventina nieri hanno contestato quasi locali (le dieci meno dieci italiane) nata anonima, ma in questa circo-
Washington
di persone, inoltre, sono diciottomila violazioni del davanti alla scuola per la formazione stanza non c’è stata. In Grecia sono Preparavano attentati contro i musulmani, presi
morte in incidenti in alcuni codice della strada, con olte dei funzionari pubblici a Patassia, attivi vari gruppi anarchici e dell’e-
casi avvenuti senza contatto ventiseimila punti tolti, oltre nella zona Ovest della capitale greca. strema sinistra, che sono tornati ad WASHINGTON - Nel timore che preparassero attacchi ed
con altri veicoli e dovuti ottocento patenti di guida e L’ordigno, molto potente, era in un essere particolarmente agguerriti dal attentati contro i musulmani in America, l’Fbi ha arrestato
alla mancanza di lucidità in quasi seicento carte di cir- sacchetto ed è esploso proprio men- dicembre del 2008. Oltre ad una alcuni leader di una milizia, la Hutaree (il nome significhe-
diverse altre regioni (Pie- colazione ritirate. Sono stati tre passava la famiglia afgana. Il serie ricorrente di proteste, da allora rebbe ‘guerrieri di Dio’) che afferma di combattere gli anti
monte, Sardegna, Veneto, quasi quattordicimila i con- ragazzo è morto sul colpo. La sorella si sono succeduti anche diversi atten- Cristo. Secondo l’Fbi, predicherebbe una crociata contro
Toscana, Friuli, Liguria, ducenti controllati, con eti- è in gravi condizioni, mentre non tati contro edifici pubblici o d’inte- l’Islam. La polizia federale ha fatto una retata dei suoi lea-
Marche, Emilia-Romagna, lometri e precursori. destano preoccupazione quelle della resse economico e diplomatico. der, la prima del genere. Gli arresti sarebbero otto o dieci.
4 Martedì 30 Marzo 2010
Campania CRONACHE di NAPOLI

Il delitto Le indagini Il processo Avellino I carabinieri battono la pista del racket


LO SCACCO
ALLA MALA Rogo al ‘Masà’,
in fiamme l’auto
MADDALONI del proprietario
Il collaboratore di giustizia ha parlato di come è venuto a conoscenza dei mandanti e degli esecutori del delitto

Omicidio De Rosa, Froncillo fa i nomi


Ha indicato il boss Salvatore Belforte, Mino Musone e Clemente D’Albenzio
di Tina Palomba in quelle estorsioni. I Mazzacane si erano na’, ed il quarantasettenne Angelo De Mat-
persino offerti di dare un aiuto, ma D’Al- teo, (difeso dall’avvocato Romano) detto AVELLINO (Claudio Traiano) -
MADDALONI - Il collaboratore Michele benzio rifiutò. Quella mattina ci incontram- ‘angioletto’, detenuto per una condanna per Paura nella notte tra sabato e domeni-
Froncillo, alias ‘’o ’nditto’, pentito da circa mo al bar a Maddaloni, quando lui ci dette armi (venne trovato in possesso di una ca al ‘Masà’, uno dei locali più fre-
sei anni, è stato sentito ieri in corte d’Assise l’ordine in merito all’esecuzione. La deci- pistola). Il pentito Mastropietro è stato già quentati dai giovani avellinesi, situato
nel corso del processo per l’omicidio di sione era maturata nel corso di varie riu- condannato a dodici anni di reclusione con nella centralissima via De Conciliis.
Vincenzo De Rosa (chiamato ‘’a vicchia- nioni e noi partimmo per eseguire l’ordine rito abbreviato. Rito ordinario, invece, per il Poco prima della mezzanotte l’auto
rella’), avvenuto a Maddaloni undici anni di morte”. Sotto accusa il cinquantatreenne padre Antonio e per l’altro collaboratore del titolare del locale, parcheggiata
fa. Ha raccontato di come ha saputo di que- Clemente D’Albenzio, di Maddaloni, alias Vincenzo Pesce. D’Albenzio è stato inca- all’esterno dell’uscita di emergenza, è
sto fatto sangue ed ha indicato i presunti ‘Mintuccio’, che era considerato il boss reg- strato dalle dichiarazioni del pentito andata in fiamme. Il fumo e le esala-
autori del delitto, rispondendo sia alle gente della città, il quarantaduenne Alessan- Mastropietro e dai nuovi collaboratori di zioni hanno raggiunto l’interno del
domande del pubblico ministero Antonello dro De Matteo, di Cervino, alias ‘Marato- giustizia, Clemente e Francesco Massaro. locale, dove era in corso una festa con
Ardituro che del collegio difensivo (avvo- un centinaio di persone che si sono
cati Giuseppe Ciccarelli, Vittorio Gia- accalcate verso l’uscita del locale per
quinto, Franco Liguori e Pietro raggiungere l’esterno. Ci sono stati
Romano). “Nel 2003 ero detenuto - ha Grottaminarda Dal divorzio un anno fa il cinquantasettenne non ha contatti con la prole. L’esercizio commerciale è dei genitori dell’ex moglie attimi di panico e tensione prima del-

S’incatena in farmacia per rivedere i figli


spiegato Froncillo - nel carcere di Santa l’arrivo dei vigili del fuoco, che
Maria Capua Vetere quando mi fu detto da hanno spento le fiamme e messo in
Mino Musone che l’istigatore del delitto sicurezza l’area circostante. Sul posto
era stato lui con Salvatore Belforte, mentre anche i carabinieri in forza alla stazio-
l’esecutore era stato Clemente D’Albenzio GROTTAMINARDA (Giorgio Ranocchi) - Da ne di Avellino, che stanno conducen-
(nella foto) con Alessandro Di Matteo ed un anno non vede i suoi quattro figli e di recente do le indagini senza escludere alcuna
Angioletto Di Matteo, che avrebbe recupe- pista. L’incendio è di chiara natura
il tribunale ha deciso di affidare i ragazzi alla sua dolosa: gli attentatori hanno cosparso
rato i sicari dopo il delitto”. Il pentito, inol- ex moglie. Un cinquantasettenne di Grottaminar-
tre, ha fatto per la prima volta il nome di di liquido infiammabile un cartone
da, in provincia di Avellino, nella mattinata di posto sotto la vettura dell’uomo ed
Ciro Salzano in merito a questo omicidio, ieri si è perciò incatenato all’ingresso di una far-
indicandolo tra quelli degli esecutori. hanno appiccato l’incendio. Il pro-
macia del posto, esponendo un cartello con la prietario del ‘Masà’ è stato ascoltato a
“Avrebbe partecipato pure lui all’agguato. scritta ‘è un anno che non vedo i miei figli, rida-
Fu decisa l’eliminazione di De Rosa perché lungo dagli inquirenti, ai quali però
temeli’. Un gesto plateale per attirare l’attenzio- ha dichiarato di non avere idea di chi
lui invadeva il campo dei Belforte nella ne ed ottenere una revisione della sentenza, che
raccolta delle estorsioni. Inoltre vi è un col- possa essere stato a compiere l’insano
ha affidato i tre figli minorenni alla ex moglie, a gesto, sottolineando di sono aver mai
legamento tra questo episodio, il tentato sua volta figlia dei proprietari della farmacia
omicidio Farina ed il delitto Delle Cave”. ricevuto minacce o richieste estorsive.
dove si è svolta la protesta. Sul posto sono inter- I militari dell’Arma in forza alla com-
Era il ventisette dicembre del 1998 quando, venuti i carabinieri in forza alla stazione Grotta-
a Maddaloni, il pregiudicato De Rosa fu pagnia di Avellino non escludono
minarda e quelli in forza alla compagnia di Aria- alcuna pista, neanche quella della
ammazzato nel garage del suo appartamen- no Irpino, in provincia di Avellino, per convince-
to. Il pentito Giuseppe Mastropietro vendetta personale, anche se la più
re il cinquantasettenne a desistere dalla protesta. accreditata - alla luce dei recenti
aggiunse su questo delitto che “D’Albenzio “Dalla sentenza di divorzio in avanti, mi viene attentati che hanno visto nel mirino
e Di Matteo, per il delitto in questione, ave- impedito di vederli”, ha detto il cinquantasetten- dei malviventi diversi altri esercizi
vano ricevuto il consenso da parte dei ne G.P. riferendosi ai quattro figli. commerciali - resta quella del racket.
Belforte, che avevano anche loro una quota

Salerno Intanto in un precedente sopralluogo la famiglia di Danilo Restivo avrebbe tempestato di telefonate l’avvocato “manifestando una certa ansia”
I fatti del giorno
Elisa Claps, nuovo sopralluogo nel sottotetto SALERNO (Clara di Francesco) - di telefonate l’avvocato Mario Mari-
Ariano Irpino
Tenta il suicidio, salvato dai carabinieri e dal ‘118’
ARIANO IRPINO - Un trentaseienne ha tentato il suicidio
Operazione a Scafati Per la terza volta da quando il cadavere
di Elisa Claps è stato scoperto ufficial-
nelli per sapere dove gli investigatori
avrebbero cercato i resti. Nel dicembre
tagliandosi le vene. L’uomo, ricoverato presso il centro d’I-
giene mentale di Ariano Irpino, è stato salvato dai carabinieri
Stoccaggio di rifiuti speciali, mente, lo scorso diciassette marzo,
oggi la polizia scientifica tornerà nel
sottotetto della canonica della chiesa
del 2008 la procura di Salerno aveva
disposto una perquisizione in alcuni
terreni, nell’immediata periferia di
e dal ‘118’. Le urla di dolore hanno attirato l’attenzione della
zia e della nonna dell’uomo, che hanno dato l’allarme. Scon-
giurate più gravi conseguenze: infatti l’uomo era intento a
denunciate quattro persone della ‘Santissima Trinità’ di Potenza
per continuare rilievi ed accertamenti
dai quali gli investigatori si attendono
Potenza, di proprietà della ditta ‘Spix’,
una società per cui aveva lavorato
Restivo. L’atto che disponeva la per-
provocarsi altri tagli con una lametta. L’uomo è stato traspor-
tato in una casa di cura neuropsichiatrica a Nocera Inferiore.

molto per chiarire le circostanze della quisizione venne notificato all’avvoca- Ispani
morte della ragazza ed identificare il to della famiglia Restivo quella matti- Un impiegato comunale s’impicca nel Municipio
responsabile. La scientifica, in partico- na, ma non riportava il luogo in cui si
lare, esaminerà il terzo piano della occultamento di cadavere. Gli investi- sarebbe svolta. Le telefonate da quel ISPANI - Si è impiccato nel palazzo di città di Ispani, nel
struttura, l’ultimo prima del terrazzo, gatori, inoltre, stanno indagando sulle momento in poi diventarono frequenti: Salernitano. Giuseppe S., impiegato comunale, si è tolto la
utilizzato anche dal centro culturale circostanze che, nello scorso mese di “Una quindicina nel corso della gior- vita impiccandosi con del filo elettrico nell’archivio del
‘Newmann’ e negli ultimi anno adibito gennaio, avrebbero portato al ritrova- nata”, avrebbe confermato un investi- Municipio. A fare il macabro rinvenimento è stato un colle-
a deposito. Sabato, nel sottotetto, ha mento del corpo di Elisa da parte del gatore. La perquisizione diede esito ga. Il cinquantenne, sposato e con quattro figli, in questi gior-
fatto rilievi anche lo staff guidato dal- viceparroco don Vagno che - come negativo ma, fino a quando i Restivo ni era impegnato nell’ufficio Elettorale. Sul posto i carabinie-
l’anatomopatologo Franco Introna confermato dall’arcivescovo di Poten- non appurarono il luogo in cui la poli- ri della stazione di Vibonati e gli uomini della compagnia di
che, nell’istituto di Medicina legale del za monsignor Agostino Superbo - non zia avrebbe cercato, “avevano manife- Sapri. Sulla vicenda indaga la procura di Sala Consilina.
Policlinico di Bari, sta preparando la ha lasciato il seminario maggiore. stato una certa ansia”. Le telefonate
relazione sull’autopsia eseguita martedì Intanto ci sarebbero nuove indiscrezio- intercettate tra la famiglia Restivo e Montoro Superiore
SCAFATI - I carabinieri tazioni ed un cumulo di
hanno sequestrato un’a- pedane in legno in disuso scorso. Intanto la procura di Salerno, ni sulle indagini. Circa quindici telefo- l’avvocato Marinelli sono racchiuse in E’ uscito dal coma il sedicenne con la meningite
zienda di movimento terra costituenti imballaggi in che coordina le indagini, e la questura nate in un giorno per conoscere il luogo un’informativa inviata alla procura di MONTORO SUPERIORE - Sta meglio il sedicenne che
e fornitura inerti, ponendo legno, per un totale di mille di Potenza stanno continuando ad esa- esatto in cui la polizia avrebbe control- Salerno. Non sono utilizzabili ai fini venerdì è entrato in coma per aver contratto la meningite
inoltre sotto chiave una pala e cinquecento metri cubi. minare gli interrogatori di persone lato l’eventuale presenza del corpo di processuali perché le intercettazioni tra batterica. Il ragazzo è uscito dal coma ed è cosciente, anche
meccanica. In particolare i L’intera area è risultata coinvolte nell’inchiesta, che ha come Elisa. La famiglia di Restivo, la perso- avvocato e cliente non possono entrare se le sue condizioni continuano a destare preoccupazione.
militari dell’Arma hanno inoltre sprovvista di pavi- unico indagato Danilo Restivo, accu- na che probabilmente per ultima vide la nei processi, ma per gli investigatori Intanto il giovane continua ad essere sottoposto a terapia
sottoposto a sequestro mentazione ed impermea- sato di omicidio, violenza sessuale ed ragazza ancora viva, nel 2008 tempestò sono state giudicate importantissime. intensiva: i medici del reparto di Malattie infettive dell’o-
un’intera area aziendale per bilizzazione, nonché di spedale ‘San Giuseppe Moscati’ di Avellino stanno proce-
una superficie complessiva sistema di raccolta delle MONTEMILETTO dendo alla somministrazione di antibiotici ed antipiretici.
di circa ottomila metri qua- acque e di ogni altro accor-
drati sulla quale era stato tra gimento per la salvaguardia Benevento
l’altro realizzato un capan-
none di circa cinquemila
delle matrici ambientali.
Nel corso dell’operazione i
Hanno agito nell’Ascolano: la donna condannata a quattro anni e mezzo, l’uomo a due anni con pena sospesa Rubano rame, ammanettata una coppia di rumeni

Circonvenzione d’incapace, stangati


metri quadrati. L’attività fa carabinieri hanno anche fer- BENEVENTO - Due rumeni, un trentanovenne ed una qua-
capo ad un imprenditore mato ed identificato due rantatreenne, sono stati arrestati in flagranza di reato dalla
della provincia di Napoli. autotrasportatori. I militari polizia ferroviaria per furto di rame. Intorno alle due della
Gli uomini della Benemeri- dell’Arma, in relazione a notte tra domenica e ieri, agli agenti è giunta una segnalazione
ta hanno accertato che sul- quanto accertato, hanno MONTEMILETTO - Avrebbero cir- multa da mille e duecento euro. Oltre re si sarebbe fatta firmare dal giovane di un probabile furto di trecce di rame nei pressi della sottosta-
l’area e nel capannone vi ritenuto configurarsi la vio- cuito un giovane ascolano affetto da alla sospensione di pene comminatele una procura generale vendendo la villa zione elettrica. I poliziotti si sono recati sul posto, constatando
erano stoccati diversi lazione del codice dell’am- disturbi mentali, sottraendogli beni per tre procedimenti pregressi, per altri a Musto, suo parente. Una vendita fitti- la presenza di rotoli di filo elettrico e di un’ascia. I fili erano
cumuli di materiali quali biente poiché in tale luogo è immobili e denaro per un milione e due anni e mezzo complessivi. Il qua- zia, visto che Musto, secondo la procu- stati tagliati e tirati fuori dai cunicoli per essere portati via.
terre e rocce da scavo, con stato eseguito uno stoccag- mezzo di euro. Un uomo ed una donna rantasettenne Gerardino Musto è stato ra, al di là di un giro d’assegni, non Avellino
la presenza di frammenti di gio abusivo di rifiuti finaliz- di Montemiletto, in provincia di Avelli- invece condannato a due anni con pena avrebbe sborsato un euro. La Centrella
bitume, legno e plastica, zato ad attività di recupero no, sono stati condannati ieri dal tribu- sospesa. Il giudice ha annullato l’atto di avrebbe venduto anche altre proprietà Controlli a tappeto negli Internet point e nei locali
cumuli di rifiuti da demoli- e smaltimento di rifiuti spe- nale di Ascoli per circonvenzione d’in- compravendita di una villa di tre piani del ragazzo: un appartamento ed un AVELLINO - Controlli in Internet point e locali di ritrovo.
zione frammisti a terreno ciali in assenza di autorizza- capace aggravata. La cinquantacin- ad Ascoli al centro dell’inchiesta, met- negozio ad Acquaviva Picena e due La polizia ha constatato che, all’interno di alcuni locali, era
con la presenza di plastica e zione. Denuciate quattro quenne Silvana Centrella, attualmente tendolo a disposizione dell’amministra- appartamenti a Spoleto, utilizzando i stata installata una postazione telematica per la navigazione
tubi, cumuli di rifiuti da persone, tra cui il legale residente a Spinetoli, in provincia di tore di sostegno di un giovane ascolano ricavi per trasformare la villa di Ascoli in internet senza che però il titolare dell’esercizio fosse in
demolizione costituenti rappresentante della società. Ascoli Piceno, è stata condannata a con problemi mentali che, secondo l’ac- in una casa d’accoglienza per anziani, possesso delle autorizzazioni. Accurati controlli anche nei
materiale da costruzione a Il valore dei beni sequestrati quattro anni e mezzo di reclusione, cusa, i due imputati avrebbero raggira- gestita da una società di cui la donna era pub del capoluogo: gli agenti hanno comminato numerose
base di gesso, rifiuti in vetro ammonta a diverse centi- all’interdizione per cinque anni dai pub- to. In sostanza la donna, ex badante del socio accomandatario, con poteri esclu- sanzioni amministrative a carico dei gestori risultati inot-
provenienti da infissi d’abi- naia di migliaia di euro. blici uffici ed al pagamento di una padre del ragazzo, alla morte del genito- sivi, ed il ragazzo socio accomandante. temperanti alle prescritte autorizzazioni comunali.
S.S. Sannitica km. 19,800 - 81025 Marcianise - Caserta - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI


S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Martedì 30 Marzo 2010


CRONN ACHE
apoli
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 5

Finisce la gestione del centrosinistra e il centrodestra conquista la guida di Palazzo Santa Lucia dopo quindici anni IL COMMENTO

“Finalmente
Caldoro presidente della Regione al governo
dopo 15 anni”
L’ex ministro socialista si afferma con il 53% sull’avversario che si ferma al 43%
di Iolanda Chiuchiolo
NAPOLI (ic) - Caldoro arriva poco
dopo le 20 nel comitato elettorale allesti-
to in un Hotel del centro. Lo scrutinio
non è ancora finito, ma i primi risultati
NAPOLI - Stefano Caldoro è il E’ il secondo governatore parlano chiaro. Il vantaggio è netto e il
candidato può parlare da presidente:
nuovo presidente della Regione
Campania e insieme a lui una del centrodestra degli ultimi “Abbiamo raccolto la grande volontà di
cambiamento dei cittadini campani:
nuova classe dirigente guiderà
palazzo Santa Lucia per i prossi-
anni dopo Rastrelli volevano anche loro una politica del
mi cinque anni. Con il 53 %, il fare, finalmente andiamo al governo
candidato della coalizione di della Campania dopo 15 anni”. Sono
centrodestra si è affermato su queste le prime parole di Caldoro accolto
Vincenzo De Luca che, alla L’andamento del voto dal caldo abbraccio e dall’ovazione dei
guida della coalizione di centro- suoi sostenitori. “Abbiamo tanti proble-
sinistra, si è fermato al 43%. Il primo cittadino di Salerno mi - ha aggiunto Caldoro - li affrontere-
Tra i due un distacco di dieci supera Caldoro soltanto mo con responsabilità. La volontà di
punti percentuali che ha premia- nella città che amministra riscatto era forte, l’abbiamo raccolta
to l’ex ministro socialista e una La distanza che li ha separati felici ma da domani (oggi per chi legge
campagna elettorale condotta è stata sempre compresa ndr) dobbiamo iniziare a lavorare”. Il
con le caratteristiche che meglio tra i 15 e i 5 punti per tutta pensiero di Caldoro corre dunque alle
lo rappresenta- la durata dello spoglio prime cose da fare: “Certamente il catti-
no, pacatezza e vo governo che c’è stato ha influito sul-
sobrietà. Per chi l’andamento del voto. Ma questo non
osserva l’altra sempre vuol dire per i cittadini cambiare
faccia della amministrazione”. C’è ora da lavorare
medaglia l’esito
del voto boccia
il Presidente alla composizione della giunta e in meri-
to a ciò dice: “Mi compete autonomia
sonoramente la dal punto di vista istituzionale. Io l’assu-
gestione del mo anche dal punto di vista politico”.
Stefano L’esponente di centrodestra esclude, per
centrosinistra e
dei suoi rappre- Caldoro ora, di conservare deleghe e assicura che
sentanti, il Pd, e l’esecutivo “sarà pronto nel più breve
la sfida, acerri- 50 anni tempo possibile”. Caldoro spiega il suc-
ma e mai sopi- cesso del centrodestra con la decisione di
ta, tra De Luca rifiutare “le provocazioni e lo scontro a
e Bassolino. Il Deputato campano per la prima volta nel 1992. livello personale” avanzando “una pro-
Due anni dopo con lo scioglimento del Psi aderisce posta seria ed equilibrata, una discus-
nuovo governa-
tore è il segreta-
alla componente socialista del Polo delle Libertà.
Con il Governo di Berlusconi è sottosegretario poi
LO SPECIALE NAPOLI - La partita delle
elezioni regionali 2010 finisce
Nella sione sui contenuti”. Ringrazia tutti gli
elettori, rivolge un saluto al capo dello
rio del Nuovo foto
Viceministro dell’Istruzione, Università e Ricerca. sette a sei per il centrosini- Stato, Giorgio Napolitano, e ha parole
Psi, ha 50 anni
ed era alla
Nel 2005 il premier lo conferma nell’esecutivo e lo
promuove a Ministro per l’Attuazione del Program-
Nel Lazio vince stra. Alla coalizione di centro-
destra è riuscito il ribaltone in
a destra
Polverini
di gratitudine verso Silvio Berlusconi
“che più di tutti ha voluto la mia candi-
guida di una
coalizione che
ha visto schie-
ma di Governo. Nel 2007 viene eletto Segretario
Nazionale del Nuovo Psi, l’anno dopo è capolista
la Polverini, Calabria, Lazio, Piemonte e
Campania. Vendola si con-
governa- datura”. Caldoro aggiunge che la sua
squadra di governo non lavorerà con
tore
rati in prima
linea Pdl, la
del Popolo della Libertà in Campania per l’elezione
a Montecitorio. in Puglia Vendola ferma leader della Puglia,
Formigoni della Lombardia. del Lazio
“mediazioni estenuanti secondo la logica
del potere locale” piuttosto “si impe-
Destra, Udc, gnerà a costruire una classe dirigente
Udeur e Mpa. A Pagina 9 capace di costruire nel futuro”.
Finiscono così la stagione del
governo del centrosinistra e l’era GLI OUTSIDER
di Bassolino. Iniziano, in manie- LO SFIDANTE “Sono sereno e soddisfatto, c’è una speranza vera di rinnovamento straordinario”
ra speculare, un nuovo percorso
Ferrero e Fico
De Luca sconfitto: un distacco
politico e amministrativo per il
Pdl campano che per tanti anni
ha assistito alla gestione della
Regione dai banchi dell’opposi-
zione.
restano fuori
Stefano Caldoro è infatti il
secondo governatore della Cam-
pania espresso dal centrodestra
negli ultimi anni. Antonio
Rastrelli vinse nel 1995 e
dal Consiglio
NAPOLI (rr) - La debacle
minimo, risultato straordinario
NAPOLI (ic) - Vincenzo De glio. A spoglio ultimato si è recato
governò fino al “ribaltone” del delle ultime competizioni Luca non è riuscito nell’impresa e presso il suo comitato elettorale
1998. Da quel momento in poi
sono trascorsi quindici anni e a
elettorali era stata conside-
rata il peggio che potesse
ora si prepara a fare il capo del-
l’opposizione del Consiglio regio-
Al vincitore: sosterremo Un’altra stoccata stabilito in un grande albergo
situato al Corso Vittorio Emanue-
palazzo Santa Lucia hanno capitare per i partiti della
Sinistra. Fuori
nale della Campania. Nonostante
tutto quello raggiunto è stato “un
le scelte utili che farà, per Bassolino: “Le le a Napoli.
De Luca ha poi ringraziato, in par-
regnato soltanto il monocolore
del centrosinistra e di Bassolino. dalla Camera e risultato straordinario”. Questo il ma faremo anche ultime nomine non ticolar modo, la città “martoriata”
dal Senato. primo commento del candidato di Napoli nella quale, secondo i
Chiusa un’epoca se ne apre
un’altra il cui scenario era dato Fuori dal Parla- del centrosinistra alla presidenza un’opposizione serissima ci hanno aiutato” dati disponibili nella serata di ieri,
per scontato già da qualche mese mento Europeo. della Regione. “Sono estrema- il Pd si attesava come primo parti-
e che ieri si è concretizzato. Le E ora fuori mente sereno - ha detto in confe- to. “Ringrazio con affetto i cittadi-
proiezioni di voto e i dati reali anche dal consi- renza stampa -. C’è una speranza ni partenopei per il voto di fiducia
delle prime ore del pomeriggio glio regionale vera di rinnovamento straordina- e di incoraggiamento” che hanno
della Campania. rio. Alla fine il distacco è di cin- apprezzato la mia verità di “essere
di ieri hanno testimoniato fin da que punti - ha aggiunto - un risul- un uomo libero”. L’ex sfidante ha
subito un sempre ampio distacco La Federazione
della Sinistra tato straordinario”. Poco dopo le poi augurato buon lavoro al neo-
tra Caldoro e lo sfidante. Il sin- 21.30 De Luca, volto tirato dalla governatore Stefano Caldoro.
daco di Salerno sperava in un non ha superato
la soglia di stanchezza ma sereno, arriva nella “Noi sosterremo le scelte utili che
testa a testa che, in realtà, non si sala stampa allestita in un albergo dovesse fare, ma faremo una
è mai verificato. Il candidato del sbarramento
utile a consenti- di corso Vittorio Emanuele a opposizione serissima, fermissima
centrodestra è stato in vantaggio Napoli. Alla folla di giornalisti, per combattere logiche di vecchia
ben presto in quattro province re la rappresen-
tanza in Assise. fotografi e operatori ma anche ai clientela politica che temiamo
campane su cinque. Solo la città suoi collaboratori e fan che lo possano esprimersi. Combattere-
di Salerno ha tributato al sindaco Il candidato pre-
sidente, Paolo hanno accolto con un applauso ha mo - ha proseguito - in maniera
l’onore delle armi. Qui sì che De detto: “Se mi chiedete se sono durissima logiche proprietarie di
Luca ha vinto. Ma non è servito. Ferrero (nella
foto in alto), è contento io vi dico di no. Ma sicu- occupazione delle istituzioni. La
Troppo poco per recuperare il ramente sono soddisfatto per il nostra parola d’ordine è cambia-
stato fermo per
distacco delle altre città della lavoro svolto e per il risultato mento e nessuno sconto a
tutto lo scrutino
regione. La volata di Caldoro si tra l’1,3 e l’1,7. Le divisio- ottenuto. A settembre dello scorso nessuno”. Ma secondo lo sconfitto
rafforza nella prima serata quan- ni interne, le scissioni con anno - ha proseguito De Luca - che cosa ha giocato negativamente
do i dieci punti percentuali di una parte del Prc e del Pdci eravamo al 30%. Abbiamo inizia- su questa campagna elettorale? Un
vantaggio diventano fissi in tutte non hanno aiutato a miglio- to una rimonta che non si è con- elemento, secondo De Luca, è
le realtà territoriali. Il suo essere rare il risultato della Fede- clusa con un sorpasso ma ripeto stato anche la “compravendita del
silenzioso e riflessivo lo ha pre- razione della Sinistra. siamo soddisfatti lo stesso”. partire con uno svantaggio inizial- to il ricordo tanto caro alla sinistra voto”. Più di una stoccata, però,
miato. Il suo essere diretto, piu’ Simile il risultato dell’ Il sindaco di Salerno si è ostinata- mente quantificato tra15 e 10 Ds, per affermarsi una spanna De Luca l’ha inviata al governato-
incline al dialogo che alla pole- ‘antipolitica’ capitanata da mente battuto per essere il candi- punti rispetto all’avversario. La sopra tutti. Invece è rimasto re uscente Antonio Bassolino.
mica, ha convinto i cittadini Beppe Grillo. Le liste del dato al dopo Bassolino e, riuscito condizione sfavorevole pareva schiacciato dal peso del Pdl. Riferendosi, ad esempio, alle
della Campania a cambiare movimento sono state pre- nell’intento, ha condotto una cam- essere mutata durante il corso di De Luca ha trascorso una mattina- nomine in diversi settori decise
gestione. Caldoro è sposato con sentate un po’ ovunque e pagna elettorale con il coltello tra una campagna elettorale infuocata ta “normale” alle prese con le sue negli ultimi giorni: “Certo non
Annamaria Coleo, ordinario di hanno prodotto risultati i denti per racimolare, provincia durante la quale ha rafforzato mansioni di primo cittadino presso hanno aiutato ad accreditare una
medicina, una figlia, Alessia interessanti. In Campania il per provincia, città per città, quei l’immagine che di sé ha sempre il Municipio di Salerno. Ha quindi immagine di trasparenza e di
18enne, che si ricordera’ per candidato presidente, voti che il ritardo con cui la coali- dato da sindaco “sceriffo” e incontrato i suoi collaboratori, gli innovazione. Le nomine delle ulti-
tutta la vita della primo voto, zione è giunta alla sua designazio- soprattutto di uomo indipendente assessori poi, a casa per pranzare me settimane, ribadisco, vanno
Roberto Fico (nella foto in dai partiti. Elogi al centrodestra e in famiglia e per aspettare con i
che ha contribuito all’elezione basso), si è fermato intorno ne e il pessimo rapporto con il cancellate. Davvero intendiamo
del papà a Presidente della governatore uscente lo hanno fatto a Berlusconi, ha messo nel casset- suoi fedelissimi l’esito dello spo- cambiare tutto”.
all’1,6%.
Regione Campania.I
6 Martedì 30 Marzo 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

Udc Idv
CRONACA I centristi di Casini raccolgono Lieve flessione della formazione
POLITICA nella circoscrizione napoletana
buona parte dei voti regionali
guidata dall’ex pm che comunque
si attesta intorno al 7%

I nuovi rapporti di forza


Pieno di voti del Pdl, il Pd limita i danni
A Napoli e provincia ‘brindano’ anche i partiti minori del centrodestra
di Sergio Esposito
Prevenzione delle irregolarità in cabina
NAPOLI - Pieno di voti del Pdl in
città e provincia, ricalcando il trend Clic illegale in due scuole in pieno centro
positivo per il partito del premier in
tutta la regione. Questo il risultato par-
ziale delle urne aggiornato alle ore 23
di ieri sera. Balzo in avanti, dunque, di
oltre dieci punti che sono risultati fon-
Il Prefetto: sicurezza garantita
damentali per la vittoria del candidato
presidente del centrodestra, Stefano
Caldoro. Quasi il 34% dei consensi ha
Foto alla scheda, due denunce
raccolto il Popolo delle libertà nella
circoscrizione di Napoli, un successo NAPOLI (da.ga.) - Due denunce in due diversi seggi a distanza di
in considerazione del 21.66% che rac- poche ore una dall’altra. Teatro delle irregolarità due scuole in pieno
colsero insieme Alleanza nazionale centro cittadino. Ed in entrambi i casi, a tradire i votanti pizzicati è
(11.10%) e Forza Italia (10.56%) alle stato il telefono cellulare: stavano scattando un clic per dimostrare
precedenti elezioni regionali del 2005. per chi avevano votato; dopo esser stati identificati sono partite
Un dato significativo anche rispetto immediatamente le indagini incentrate per risalire ad eventuali com-
alla forte astensione che si è registrata plici interessati alla compravendita del voto. Come di consueto,
soprattutto a Napoli città dove quasi la anche quest’anno a Napoli si sono verificati piccoli “incidenti di per-
metà degli aventi diritto non si è recata corso” nei seggi, anche se – sottolinea il prefetto di Napoli Alessan-
ai seggi. Il che vuo dire che la mobili- dro Pansa (nella foto) – “la task force istituita per sostenere le forze
tazione del partito sul territorio ha fun- dell’ordine nei controlli su eventuali irregolarità nel voto ha funzio-
zionato, nonostante le divisioni interne nato. Abbiamo messo in piedi una serie di iniziative per fare in modo
che fino all’ultimo giorno per la pre- che i cittadini potessero recarsi a votare in tranquillità”. Ma passia-
sentazione delle liste hanno rischiato
di pregiudicare il risultato finale che i
pronostici accreditavano allo schiera- La task force
mento. Restando sul versante centro-
destra c’è da rilevare la buona perfor- per sostenere
mance dell’Unione di centro che rac-
coglie nel capoluogo e nel suo hinter- i controlli delle
land quasi la metà dell’oltre 11 per
cento dei voti incassati nel resto della forze dell’ordine
regione. Una dote importante portata
alla coalizioneche c’è da giurare i cen- nia libera che ha raccolto il 2.50%. Vota due volte mo alle denunce. La prima, a piede libero, è scattata per un uomo di
tristi faranno pesare come merita nella Insomma, non è scoppiato l’amore tra 55 anni sorpreso, presso l’Istituto “Michelangelo Schipa”, a pochi
passi da via Salvator Rosa, mentre nella cabina stava effettuando una

Male l’Udeur
il sindaco di Salerno e napoletani,
come in molti avevano previsto. Poco
esaltante anche il risultato del cartello
Rappresentante di lista approfittatore
NAPOLI (d.g.) - Rappresentante l’incarico quale rappresentante di
ripresa fotografica del voto appena espresso sulla scheda elettorale.
Un 32enne, invece, è stato pizzicato al telefono all’interno della cabi-
di Sinistra ecologia e libertà (Sociali- na nel seggio elettorale. Secondo il racconto fornito dalle forze del-
che è passata sti-vendoliani e Verdi) con il 2.60% di lista viene beccato in flagranza
di reato presso l’istituto Flavio
una lista, secondo gli uomini in
divisa ha addirittura espresso il
l’ordine, stava intrattenendo una comunicazione telefonica con una
persona su cui sono partiti gli accertamenti per l’identificazione. “In
lontano dal 4.46% conquistato dai
dall’8.49% del 2005 socialisti dello Sdi, il 4.54% di Rifon- Gioia del quartiere Stella per aver
votato per la seconda volta. Si trat-
suo voto per ben due volte. La
prima volta, infatti, ha votato pres-
questi giorni abbiamo ricevuto diverse segnalazioni in merito a pos-
dazione comunista e il 3.47% del Sole sibili irregolarità e a timori di brogli – ha aggiunto Pansa - per que-
all’attuale 2.40% che ride nel 2005. Quasi scomparsi i ta di un giovane di 27 anni ‘becca-
to’ dagli agenti del commissariato
so l’istituto “Fava”, in qualità di
elettore iscritto in quelle liste e la
sto motivo abbiamo approntato una task force per permettere alle
comunisti: Rifondazione e Pdci arriva- forze dell’ordine di monitorare il territorio e i seggi. Questo pro-
no appena al 1.55%, utile solo a dire Dante ieri durante le operazioni di seconda volta, presso l’istituto gramma di controllo ci ha permesso di rilevare alcune irregolarità
composizione dell’esecutivo che sarà voto: approfittando di ricoprire “Gioia”.
chiamato a guidare lente di Palazzo “noi c’eravamo” e niente altro. in alcuni quartieri di Napoli e in alcuni comuni della provincia”.
Santa Lucia nei prossimi cinque anni.
Significativa, poi l’affermazione del-
l’inedita accoppiata NuovoPsi-Mpa IL FATTO In Campania meno astensionismo che nelle altre regioni, ma nel capoluogo vince la ‘disaffezione’
che ha raccolto un lusinghiero 5.45%

Urne choc in città, quasi la metà


incrementando così il già buono risul-
tato (3.75%) dei soli socialisti (il Mpa NAPOLI (davide gambardella) -
non era ancora ‘nato’) della scorsa Verrebbe da dire che ha incassato
consultazione per le regionali. Male più del 45 per cento di consensi, a
l’Udeur che è passata dall’8.49% del conferma di un trend nazionale
2005 mall’attuale 2.40% segno che che palesa ulteriormente lo scora-
hanno pesato non poco le vicende giu-
diziarie che hanno coinvolto il partito
nell’ultima legislatura. Sandra Lonar-
do è ancora ‘confinata’ a Roma, la sua
campagna elettorale è stata particolar-
mente difficoltosa non potendo mette-
mento nei confronti dei Palazzi
della politica. A vincere è stato il
partito degli astensionisti. Primo in
Italia, con base stabile al Sud e
roccaforte anche nella città di
Napoli. Se nel resto del Paese,
dei napoletani è rimasta a casa
anni dopo è scesa di più di cinque che parla di una diserzione con dimostrato alle urne. Fatto sta che
re piede in Campania e non è bastato il infatti, un italiano su tre degli punti (54.15%), evidenziando che punte di circa il 10 per cento di le scelte politiche poco chiare, e
gran da fare che si è dato il marito, aventi diritto non ha votato, nel quasi la metà degli aventi diritto in votanti in meno a Roma e di circa lontane dai problemi quotidiani,
l’ex Guardasigilli, Clemente capoluogo campano la percentuale città ha scelto di non recarsi alle il 30 per cento a livello nazionale. hanno certamente accresciuto il
Mastella. In ogni caso siederanno a sale vertiginosamente, aprendo urne. Complici le emergenze terri- “Ma questo risultato potrebbe partito dell’astensione”. “Anni di
tutto diritto al tavolo dei vincitori e una nuova stagione di riflessione toriali dettate dalla crisi del ciclo anche significare che gli italiani Bassolinismo e di allontanamento
certo Caldoro dovrà tenerne conto. post-elettorale tra le varie forze dello smaltimento rifiuti, l’acuirsi rifiutano il bipolarismo – ragiona della politica dai problemi reali”,
Importante anche il contributo dato politiche. Archiviata la pratica ele- degli effetti devastanti della crisi a voce alta il senatore del Prc invece, per il consigliere comunale
dagli altri componenti la coalizione: zioni, è da questo dato che biso- economica e gli ultimi scandali Tommaso Sodano – rivendicando di centrosinistra Carlo Migliaccio
Libertà e autonomia-Noi sud (1.77%), gnerà ripartire: un napoletano su saliti alla ribalta della cronaca, i l’autonomia dei partiti. È un dato starebbero alla base dell’astensio-
Adc-Dc (1.61%) e Alleanza di popolo due, alle Regionali 2010, ha prefe- napoletani hanno dunque scelto il che emergerà nelle prossime ore nismo e del “voto di protesta” dei
(1.37%). Insieme superano il 4% e rito non recarsi alle urne. Un “non-voto”, seguendo ed andando dalle preferenze, in base alle quali cittadini napoletani: “Una punizio-
sicuramente la cosa non sfuggirà al persino oltre quel trend nazionale si stabilirà l’appeal elettorale ne non solo al centrosinistra –
neo presidente quando sarà il momen- aggiunge – e che ci deve spronare
to. Un dato numerico Il comico spina nel fianco a fare bene in vista delle elezioni
comunali”. “Nella nostra regione
Sull’altro fronte, quello del centrosini-
stra, certo non brinderanno, ma escono
meno con le ossa rotte di come ci si
sconcertante quello
dell’affluenza sul quale Grillo ‘indigesto’ per Di Pietro la crescita dell’astensionismo è
stata minore, e ciò si deve al desi-
derio di cambiamento della popo-
aspettava, soprattutto per il Partito si concentreranno NAPOLI - Grillo ‘indigesto’ ‘Tutti al mare’ lazione dopo quindici anni di disa-
democratico. Se si raffronta il risultato per Antonio Di Pietro.
attuale (22.13%) con quello messo le analisi post elettorali Secondo i dati (ancora parzia- E’ metaforicamente quello che stri provocati dal centrosinistra –
commenta il dirigente nazionale e
insieme da Ds e Margherita le scorse li) delle regionali, i candidati hanno deciso di fare i partenopei
regionali (32.23%), la perdita di circa delle liste che fanno riferi- che non hanno votato consigliere regionale del MpA,
otto punti non è una tragedia visto numero più che sconcertante e mento al comico genovese Salvatore Ronghi - Ma è dram-
come si erano messe le cose. Il risulta- hanno fatto segnare dei risul- matico il dato relativo a Napoli
senza precedenti sul quale si con- Uno su due città. Ciò evidenzia il forte scolla-
to per il partito anzi è più che buono crentano le analisi del dopo-voto, tati che soprattutto l’Idv sem-
NIENTE SEGGIO mento tra i napoletani e la
avendo confermato e non perso i voti che evidenzia ulteriormente un bra aver sofferto. Il partito di
presi alle provinciali del giugno scor- gap allarmante tra i partiti ed i Antonio Di Pietro (8% alle Un napoletano su due non politica”. Mentre per la senatrice
so. Lieve flessione dell’Italia dei valo- napoletani sfiduciati dalla classe europee) ha fatto registrare si è recato al proprio seggio in quota Pd, Maria Fortuna Inco-
ri di Antonio Di Pietro, anche se il politica. Ad urne chiuse, per i due anche ‘performance’ di tutto stante, “la disaffezione dei cittadi-
peso elettorale attestandosi intorno al schieramenti il dibattito riprenderà rispetto (nel Lazio potrebbe Meno 6 per cento ni è ormai evidente e deve preoc-
7%. Molto positivo è apparso l’esordio inevitabilmente dai dati shock che superare il 10%, soglia che IL CALO
cupare tutti, non solo il centrosini-
di Alleanza per l’Italia di Francesco mostrano una disaffezione accre- sfiora in Basilicata, in Campa- appunto, i dati parziali, in Meno votanti in Campania
stra ma anche il centrodestra. Dal
Rutelli e Bruno Tabacci che ha raggra- sciuta, in termini numerici, di nia e in Calabria si batte sopra Campania con Grillo all’1,5% come nel resto d’Iatlia
dato nazionale emerge che gli ita-
nellato nella circoscrizione partenopea quasi cinque punti rispetto alle il 9%), ma le uniche piazze in l’Idv si è fermato al 6,7, in liani non si sentono rappresentati
il 3.12% che è un buon viatico per il precedenti elezioni per lo scranno cui il gabbiano di Di Pietro Emilia Grillo è al 6,9% e Di da chi è disinteressato a proble-
prosieguo dell’azione politica del neo- non prende il volo sono le
Chi ha vinto matiche enormi legate alla disoc-
più alto di Palazzo Santa Lucia. Pietro è ‘sotto’ al 6,4%, in
nato movimento. Non ha sfondato a Se nel 2005 infatti la percentuale regioni in cui Beppe Grillo ha Piemonte il comico genovese IL NUOVO PARTITO cupazione e alla crisi economica.
Napoli la lista del presidente, Campa- dei votanti era del 60.56, cinque avuto successo. Secondo, al 3,8% e l’Idv al 6,9. E quello degli astensionisti Dobbiamo tutti rimboccarci le
che si è palesato in tutta Italia maniche”.
CRONACHE di NAPOLI
Elezioni 2010 Martedì 30 Marzo 2010
7

Le proiezioni
748 SU 886
Sezioni scrutinate presidente

PARZIALI DALLA CITTA’ DI NAPOLI PARZIALI DALLA PROVINCIA I NUMERI


DE LUCA 2010 PREC. 2005 DIFF. 2010/2005 DE LUCA 2010
VINCENZO Voti % Voti % % VINCENZO Voti %
Sezioni Elettori Votanti %
FED.VERDI 4620 1.39 19518 4.49 -3.10 FED.VERDI 12435 1.36
L'ALTRO SUD L'ALTRO SUD

2186su 2880 2 51 0 8 3 8 1 5 3 4 8 52 61.13


RADICALI 1366 0.41 - - - RADICALI 2750 0.30
Voti validi Schede binche Schede nulle Voti on assegnati
DI PIETRO ITA- DI PIETRO ITA-
LIA DEI VALORI 25075 7.55 12969 2.98 +4.57 LIA DEI VALORI 57884 6.36

ALLEANZA ALLEANZA
- - - -
PER L'ITALIA 7145 2.15 - - - PER L'ITALIA 21571 2.37

SINISTRA ECO. SINISTRA ECO.


LIBERTA' - PSE 11855 3.57 - - - LIBERTA' - PSE 26108 2.87

CAMPANIA CAMPANIA
LIBERA 9437 2.84 - - - LIBERA 21589 2.37

PARTITO 149197 PARTITO


DEMOCRATICO 85511 25.77 34.37 -8.6 DEMOCRATICO 203368 22.38
(Ds+Dl)
CALDORO 2010 PREC. 2005 DIFF. 2010/2005 CALDORO 2010
STEFANO Voti % Voti % % STEFANO Voti %

ALLEANZA 4888 1.47 - - - ALLEANZA 17014 1.87


DI CENTRO DI CENTRO

UNIONE DI 18944 5.71 14871 3.42 +2.29 UNIONE DI 75424 8.30


CENTRO CENTRO

MPA-NUOVO PSI- MPA-NUOVO PSI-


PRI ED ALTRI 15045 4.53 18546 4.25 +0.18 PRI ED ALTRI 46236 5.08
(Npsi+Pri+Pens)
IL POPOLO IL POPOLO
DELLA LIBERTA' 111412 33.58 100075 23.04 +10.54 DELLA LIBERTA' 313140 34.46
(Fi+An)
LIBERTA' E A. LIBERTA' E A.
NOI SUD 5905 1.78 - - - NOI SUD 30167 3.31

LA DESTRA 2493 0.75 - - - LA DESTRA 8637 0.95

U.D.EUR U.D.EUR
POPOLARI 8720 2.62 27051 6.23 -3.61 POPOLARI 20276 2.23

ALLEANZA ALLEANZA
DI POPOLO 3542 1.06 - - - DI POPOLO 18937 2.08

FICO 2010 PREC. 2005 DIFF. 2010/2005 FICO 2010


ROBERTO Voti % Voti % % ROBERTO Voti %

MOVIMENTO 8115 2.44 - - - MOVIMENTO 17155 1.88


BEPPEGRIL- BEPPEGRIL-
LO.IT LO.IT

PAOLO 2010 PREC. 2005 DIFF. 2010/2005 PAOLO 2010


FERRERO Voti % Voti % % FERRERO Voti %

RIFOND.COM. - 7655 2.30 42748 9,84 -7.54 RIFOND.COM. - 16009 1.76


SIN.EUROPEA - SIN.EUROPEA -
COM.ITALIANI (Prc+Pdci) COM.ITALIANI

Elezioni regionali - Affluenza alle urne SEZIONI


*95 su 95)

ORE 15,00 ORE 15,00 ORE 15,00 ORE 15,00


COMUNI % Prec. COMUNI % Prec. COMUNI % Prec. COMUNI % Prec.
DEFINITIVO 61,72 67,28 DEFINITIVO 61,72 67,28 DEFINITIVO 61,72 67,28 DEFINITIVO 61,72 67,28

ACERRA 55,32 50,10 CERCOLA 62,10 71,08 NAPOLI 54,15 60,56 SANT'ANTONIO ABATE 61,93 91,43
AFRAGOLA 55,87 61,13 CICCIANO 65,86 74,48 NOLA 67,15 71,60 SAN VITALIANO 66,47 87,74
AGEROLA 65,87 71,90 CIMITILE 84,47 83,84 OTTAVIANO 61,02 69,60 SAVIANO 67,50 83,39
ANACAPRI 48,89 54,24 COMIZIANO 63,67 68,80 PALMA CAMPANIA 68,91 79,30 SCISCIANO 66,48 75,75
ARZANO 76,44 82,04 CRISPANO 82,50 73,79 PIANO DI SORRENTO 61,60 70,08 SERRARA FONTANA 50,81 51,42
BACOLI 75,21 79,81 ERCOLANO 76,76 79,19 PIMONTE 69,95 76,16 SOMMA VESUVIANA 68,77 75,98
BARANO D'ISCHIA 45,43 54,71 FORIO 51,65 61,70 POGGIOMARINO 62,41 68,79 SORRENTO 74,59 78,97
BOSCOREALE 59,27 66,88 FRATTAMAGGIORE 81,51 86,25 POLLENA TROCCHIA 69,12 76,38 STRIANO 59,40 75,09
BOSCOTRECASE 59,20 68,81 FRATTAMINORE 63,48 86,58 POMIGLIANO D'ARCO 81,79 83,74 TERZIGNO 81,09 70,55
BRUSCIANO 69,53 76,06 GIUGLIANO IN CAMPANIA 55,40 63,64 POMPEI 64,12 71,00 TORRE ANNUNZIATA 57,63 77,63
CAIVANO 80,70 66,08 GRAGNANO 61,39 86,27 PORTICI 57,60 64,71 TORRE DEL GRECO 56,00 59,49
CALVIZZANO 61,96 69,63 GRUMO NEVANO 62,77 69,55 POZZUOLI 58,38 62,71 TRECASE 64,38 71,39
CAMPOSANO 71,32 75,46 ISCHIA 54,18 63,08 PROCIDA 76,68 78,09 TUFINO 65,69 72,77
CAPRI 49,26 53,87 LACCO AMENO 67,75 65,44 QUALIANO 61,48 73,40 VICO EQUENSE 67,98 75,45
CARBONARA DI NOLA 62,22 73,66 LETTERE 68,79 80,58 QUARTO 62,61 69,09 VILLARICCA 63,20 68,76
CARDITO 63,45 69,45 LIVERI 71,71 77,08 ROCCARAINOLA 64,56 71,17 VISCIANO 72,13 74,53
CASALNUOVO DI NAPOLI 59,06 71,24 MARANO DI NAPOLI 57,05 62,47 SAN GENNARO VESUVIANO 66,45 79,11 VOLLA 62,30 69,71
CASAMARCIANO 86,40 88,15 MARIGLIANELLA 86,13 84,64 SAN GIORGIO A CREMANO 62,25 70,78
CASAMICCIOLA TERME 54,11 65,74 MARIGLIANO 63,20 80,48 SAN GIUSEPPE VESUVIANO 66,26 73,03 Casamarciano
CASANDRINO 81,10 82,20 MASSA DI SOMMA 62,79 71,46 SAN PAOLO BEL SITO 85,79 87,19 e Mariglianella
CASAVATORE 64,50 69,04 MASSA LUBRENSE 70,17 76,95 SAN SEBASTIANO AL VESUVIO 68,82 77,71 oltre l’86%
CASOLA DI NAPOLI 90,70 87,22 MELITO DI NAPOLI 62,47 63,91 SANT'AGNELLO 63,84 70,25 Barano d’Ischia,
CASORIA 58,37 64,47 META 60,53 68,45 SANTA MARIA LA CARITA' 72,85 72,89 Capri, Anacapri
CASTELLAMMARE DI STABIA 76,95 81,71 MONTE DI PROCIDA 49,04 56,05 SANT'ANASTASIA 81,54 70,93 e Monte di Procida
69,95 73,19 80,26 81,57 59,17 61,62
sotto il 50%
CASTELLO DI CISTERNA MUGNANO DI NAPOLI SANT'ANTIMO
8 Martedì 30 Marzo 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

PDL PD
Fa la parte da leone il Popolo Il Partito democratico dovrebbe
della libertà che si aggiudica la aggiudicarsi otto seggi,
gran parte degli scranni Italia dei valori almeno due

I seggi assegnati alla circoscrizione di Napoli e provincia alla luce dei risultati elettorali usciti dalle urne ieri pomeriggio

Il nuovo Consiglio, 32 posti per gli eletti


Al centrodestra andranno 18 scranni mentre al centrosinistra ne toccheranno 14, salvo il gioco dei resti
di Alfio Mancini quadro di quelli che saranno i rap- non sono garantiti, devono confer- volta da consigliere l’ex assessore
porti di forza nella prossima assem- mare quanto meno i voti raccolti la al Lavoro Corrado Gabriele. Per
LE REAZIONI NAPOLI - E’ ancora presto per blea del Centro direzionale. Al Pdl volta precedente, ed è difficile visto ritornare sul fronte opposto, l’Udc
dire quali saranno i nuovi consiglie- che ha confermato di essere il la debacle, per sperare nella ricon- dovrebbe essersi aggiudicata 3 posti
Il tracollo ri regionali della Campania, se ne
saprà probabilmente di più nella
primo partito in riva al golfo,
dovrebbero andare tra gli 11 e i 12
ferma. Considerando che almeno
due dei quattro bassoliniani sono
e uno di questi è certamente appan-
naggio di Pasquale Sommese il
del centrosinistra: giornata di oggi quando saranno
definitivi i voti di preferenza con-
quistati dai singoli candidati. Più
consiglieri. Non si può ancora dire
chi per le ragioni che spiegavamo
in precendenza, ma approssimativa-
certi dell’elezione, Antonio Mar-
ciano è uno di questi mentre l’altro
potrebbe essere Angela Cortese, a
quale ha sempre riportato ottime
performance alle urne. Due saranno
gli eletti della lista del presidente e
“Molto attendibili sono le previsioni sui
seggi ottenuti dalle rispettive coali-
mente non dovrebbero avere pro-
blemi gli uscenti Paolo Romano,
rischiare sarebbe Michele Caiazzo
con Antonio Borriello che sembra
potrebbe essere la volta di Gennaro
Salvatore, anima del Nuovo Psi
su cui riflettere” zioni che si sono sfidate in questa
tornata elettorale delle regionali.
Alla circoscrizione di Napoli che
Francesco D’Ercole, Luciano Pas-
sariello, Fulvio Martusciello, Pie-
tro Diodato, Giuseppe Sagliocco.
già fuori. Nutre più di una speranza
Giuseppe Sarnataro, che ha carat-
terizzato il suo mandato in senso
regionale, uno lo conquisterebbe
l’Udeur e potrebbe toccare a lady
Mastella, Sandra Lonardo: sareb-
comprende il capoluogo e la sua Sul fronte Pd, invece, dovrebbero ‘operaista’ e ora ne raccoglie i frut- be una bella soddisfazione. Premio
provincia, andranno complessiva- trovare posto in aula più o meno 8 ti. Come quasi certamente riuscirà a anche per Noi sud che riesce a
mente 32 seggi da dividere tra gli dei loro. In questo caso gli uscenti rimanere in regione, ma questa strappare il suo scranno. Resterebbe
schieramenti. A quello uscito vitto- un altro seggio da assegnare in virtù
rioso dalle urne andranno 18 scran- degli scarti, nell’eventualità andreb-
ni, 14 agli sconfitti. C’è ovviamente SCRUTINIO FINITO be al Pdl. Nel centrosinistra Idv si
il premio di maggioranza che serve aggiudica due posti, uno o due
proprio a ‘blindarla’ e che per il Sono tredici i Comuni napoletrani l’Api di Rutelli e Tabacci, uno Sini-
momento non si può quantizzare
non essendo definitivo il dato relati-
dove sono terminate le operazioni stra ecologia e libertà, così come
uno alla lista del presidente. Ancora
vo alle percentuali di consenso
attribuite al nuovo presidente della
di scrutinio e non sono qualche ora è tutto sarà più chiaro
per quel che sarà la legislatura che
Regione. In tutti i casi i partiti pos- mancate le sorprese terminerà nel 2015, salvo complica-
sono fare i loro conti e realizzare un zioni.

NAPOLI (alma) - Tra i


primi ad arrivare al comita-
to elettorale di De Luca per
commentare il risultato è
stato il segretario regionale
il carro dei vincitori LE ALTRE PROVINCE
Il centrodestra
vince a Avellino
Enzo Amendola, seguito
alla spicciolata dai vari
candidati al consiglio regio- e Benevento
nale: “Ne vedremo delle
belle. Le proiezioni sui dati
della Campania sono alta-
De Luca primo
lenanti. De Luca ha svolto
una grande campagna elet-
nella ‘sua’ Salerno
torale, con una grande
rimonta ed è riuscito a tra-
scinare tutta la coalizione”.
Molto deluso Marco Di
Lello, dirigente del partito
Socialista ed ex assessore
regionale, che ha dichiara-

Cosentino: ha vinto la voglia di cambiare


to: “Una sconfitta che non
ci aspettavamo di queste
proporzione il centrosini-
stra avrà molto su cui
riflettere”. Tra i presenti al
comitato anche il responsa-
bile per il Mezzogiorno del
Pd, Umberto Ranieri, che
parla della “necessità di
una riflessione” all’interno
del partito. “Nel complesso
mi pare opportuno fare i
conti con il successo della
Carfagna: dimenticare il vecchio sistema NAPOLI - Il Pdl e Caldoro
vincono anche a Benevento e
Avellino. Il centrodestra si
attesta alla guida delle prin-
cipali città campane. L’unica
soddisfazione per Vincenzo
Lega - dice - che conquista
le chiavi del nord. E’ un
partito con un’impostazione
ostile al Mezzogiorno”. Il
I commenti a caldo dei rappresentanti del Popolo della Libertà De Luca è, come sempre
Salerno, dove il sindaco
supera il test sul gradimento
del suo operato.
leader di Associazione per NAPOLI (ser.esp.) - Il primo a aspettative”. Marcello Taglialatela, stano dopo dieci anni la Campania, potrebbe consentirci di parlare di A Benevento il neo presiden-
l’Italia, Francesco Rutelli, commentare la vittoria di Stefano commentando il successo ottenuto che non è soltanto la seconda grande successo del centrodestra e te della Regione ha ottenuto
definisce “molto positivo” Caldoro è Nicola Cosentino. Il dal candidato del Popolo della Regione più popolosa d’Italia, ma è del governo alle elezioni. Per questa più di 65mila preferenze e il
il risultato raggiunto dalla coordinatore regionale del Pdl che a Libertà, ha così commentato: “Il stata primo e più importante labo- vittoria - ha concluso Carfagna - Pdl si è affermato con una
nuova formazione politica a lungo è stato indicato come il candi- dato vincente del Pdl in Campania ratorio della politica di centrosini- dobbiamo dire grazie innanzitutto al percentuale del 28.06, men-
queste regionali e insieme a dato in pectore, legge la conquista conferma la fine di un regime. I stra al Sud, un decisivo serbatoio di Presidente del Consiglio, Silvio tre il Pd che nella città guida
Bruno Tabacci e Linda della Regione come “la voglia di napoletani e i campani - continua il voti per il Pd. Cinque milioni di Berlusconi, che ha sempre prestato sia il Comune che la Provin-
Lanzillotta fa notare che cambiamento dei cittadini campa- parlamentare campano - avevano campani - ha aggiunto il ministro - grande attenzione alle esigenze di cia si è fermato al 24.18. Il
“nelle quattro Regioni in ni”. Il sottosegretario all’Economia dato fiducia 18 anni fa a Bassolino, conosceranno presto la buona questa terra, come di tutto il Sud terzo partito è l’Udeur che
cui ci siamo presentati, ritiene che il dato emerso dalle urne pensando che potesse trasportare la amministrazione del centrodestra, Italia”. arriva all’11.84%, ben lonta-
abbiamo eletto i nostri rap- “premia il lavoro fatto dalle liste a Campania fuori da una crisi che riusciranno a dimenticare il sistema “Il successo elettorale di Caldoro è no dalle percentuali care al
presentanti, tranne che in lui collegate. Un risultato annuncia- l’aveva colpita. Purtroppo lascia la clientelare fatto di sprechi e lentezze il successo delle forze della coali- Campanile, ma queste prefe-
Calabria per via dello sbar- to che non ci trova sorpresi. Non citta’ e il territorio campano in con- costruito in questi anni dal centrosi- zione di centro destra e specialmen- renze dovrebero essere suffi-
ramento regionale al 4%”. poteva andare diversamente dopo dizioni peggiori di quanto l’avesse nistra che, giustamente, gli elettori te della della lista del Presidente cienti a Sandra Lonardo
“Noi - ha detto Rutelli - anni di malgoverno delle sinistre”. trovati”. A esprimere soddisfazione hanno scelto di spazzare via. Anche alla quale il Movimento per l’Auto- Mastella per ritornare in
abbiamo dimostrato che ci Per quanto riguarda afflusso alle Mara Carfagna, ministro per le solo la conquista della seconda nomia ha dato valore identitario e consiglio regionale. Risultati
siamo e che, con una cam- urne Cosentino sottolinea: “La Pari Opportunità, candidata capoli- Regione d’Italia, estremo baluardo territoriale”. E’ quanto afferma il simili anche ad Avellino
pagna elettorale costata Campania è la regione che fa regi- sta: “Il centrodestra e il Popolo della classe dirigente meridionale dirigente nazionale del Mpa Salva- dove è emerso l’impegno
zero euro abbiamo raggiun- strare minore forbice tra i voti della libertà in particolare conqui- della sinistra, dopo così tanti anni, tore Ronghi. “Finalmente la Cam- intramontabile di Ciriaco De
to un risultato molto impor- espressi nel 2005 e quelli del 2010. pania esce fuori dal cono d’ombra Mita che ha traghettato
tante. Sono convinto - con- l’Udc fino al 16.86%. Il Pd,
clude - che ci aspetteranno invece, si è fermato al
dei mesi politici vivaci”. Il coordinatore regionale Ronghi: ora sta 21.96% confermandosi
Impietoso il leader dell’Idv secondo partito dopo il Pdl
Antonio Di Pietro che del Pdl alla coalizione dimostrare che ha conquistato il 22.17.
commentando i risultati ha è stato il primo di essere capace non solo A Salerno De Luca si affer-
detto: “Quando il centrode- ma con oltre il 59% e il Par-
stra vince in Piemonte, a commentare la vittora di vincere ma anche tito democratico al 28.29.
Calabria, Campania e del centrodestra di governare Ma non sono i democratici a
Lazio nonostante non aves- vincere la sfida tra partiti. Il
se la lista e fosse menomato Pdl strappa loro il titolo con
smettiamo di giocare, di Questo indica che c’è stata una del centro sinistra - aggiungeRon- il 28.38, a dimostrazione del
dire cose come ‘sette a volontà della gente di dare una ghi - adesso spetta al centro destra consenso personale su cui
quattro’: questa tornata se svolta”. Soddisfatto anche il coordi- dimostrare di essere capace non conta il sindaco. Il resto sono
l’aggi udica il centrodestra, natore del Pdl Sandro Bondi: “Se solo di vincere ma soprattutto di le briciole lasciate agli altri
questo vuol dire avere one- questi dati fossero confermati, governare e di essere la vera svolta partiti tutti fermi intorno al
stà intellettuale”. saremmo di fronte a un risultato politica, morale e culturaledi cui il 5%.
politico di grande rilievo, oltre le nostro territorio necessita”.
CRONACHE di NAPOLI
In primo piano Martedì 30 Marzo 2010
9
I FESTEGGIAMENTI
Scene di giubilo nei comitati Si è votato in Lombardia, Piemonte,
elettorali dei candidati che hanno
vinto nelle rispettive regioni Umbria, Marche, Toscana, Calabria,
Campania, Emilia Romagna, Veneto,
Puglia, Basilicata, Liguria e Lazio

Da Nord a Sud si è chiusa la tornata


elettorale, da scrutinare ancora molte
Nichi Vendola gioisce sezioni. Risultati ufficiali nel pomeriggio
Renata Polverini ‘conquista’ il Lazio
Roberto Cota vince in extremis Luca Zaia festeggia con i suoi sostenitori

Il centrosinistra si conferma in Puglia, Toscana, Emilia Romagna, Umbria, Liguria e Marche. La Lega ‘domina’ al Centro-Nord

Al centrodestra riesce il ribaltone in 4 regioni


Il Pdl conquista Lazio, Campania, Calabria e Piemonte. Affermazione anche in Lombardia e Veneto
di Danio Gaeta SI IMPONE ROBERTO COTA RICONFERMATO FORMIGONI anche in Toscana. Enrico Rossi sfiora il
Dopo l’incertezza iniziale, Il presidente uscente Formi- 60% contro Monica Faenzi, del pdl rima-
NAPOLI - C’è chi brinda e chi si dispera, Roberto Cota espressione
della Lega si impone sul
goni (Pdl) vince in un plebi-
scito super il 55% delle pre-
ne sotto il 35 per cento delle preferenze. Astensionismo,
chi contesta e chi invece rilancia su un CALABRIA - Ribaltone in Calabria Giu-
ruolo sempre più predominante. Il centro- governatore uscente Bresso fernze. Penati del centrosi-
nistra si ferma al 33%
seppe Scopelliti, del centrodestra supera affluenza
destra vince in Lombardia, Veneto, Cam- nettamente Agazio Loiero centrosinistra
pania e Calabria; mentre il centrosinistra e governatore uscente. in netto calo
si conferma in Emilia Romagna, Toscana, MARCHE - Gian Mario Spacca, vince
Marche, Liguria, Umbria, Puglia e e riesce a ‘trattenere’ la regione nelle
Basilicata. Risultato incerto mani del centrosinistra. Erminio Mari-
fino all’ultimo instante nel Veneto nelli del Pdl non supera il 40%. Massimo
Lazio, dove il testa a testa tra la Rossi (Prc, Pdci, Sl) intorno al 7%.
ROBERTO FORMIGONI Renata Polverini e Emma VINCE LUCA ZAIA UMBRIA - Resta rossa anche l’Umbria
Il candidato leghista in coa-
Bonino si è giocato sul filo Lombardia dove si afferma la candidata del centrosi-
LA CONFERMA
lizione con il Pdl si è affer-
dell’ultimo voto. Alla fine mato sul rivale Giuseppe nistra, Catiuscia Marini, contro Fiam-
l’effetto liste non si è fatto Borolussi. Netto la forbice metta Modena. Il Popolo della libertà
sentire e l’ha spuntata la Pol- tra i due candidati. potrebbe diventare il primo partito della
Il governatore
ha vinto comodamente
verini. In Piemonte Roberto Piemonte ERRANI RICONFERMATO
regione, storicamente governata dai partiti
in Lombardia. Governerà Cota l’ha spuntata sul gover- di sinistra, raggiungendo il 34% dei con-
natore uscente Mercedes Bres- Il presidente uscente non sensi contro il 33% del Pd. NAPOLI (rp) - Disil-
la regione per i prossimi
cinque anni. so. Il risultato finale, vede in
vantaggio il centrosinistro che si è
Liguria Emilia Romagna dovrebbe aver problemi ad
affermarsi sulla rivale di BASILICATA - Risultato deciso anche
in Basilicata. Vito De Filippo ha straccia-
lusione, stanchezza
e anche rabbia.
Annunciate riforme centrodestra Bernini.
aggiudicato sette regioni sulle 13 in Troppo amplia la forbice. to Nicola Pagliuca (centrodestra). Tanti italiani hanno
palio, contro le sei ‘conquistate’ dal
centrodestra. Si partiva però da un
VINCE IL CENTROSINISTRA
Claudio Burlando del cen-
Marche scelto di non votare
per le elezioni regio-
CONFERMATO SPACCA nali. L’affluenza è
risultato di undici regioni a due.
LOMBARDIA - Non c’è stata storia in
trosinistra si afferma sul
rivale Sandro Biasotti. La Toscana Il governatore uscente del stata bassa, molto
centrosinistra, riconfermato bassa: oltre un italia-
Lombardia. Roberto Formigoni, stravince partita ormai è chiusa. PD A VALANGA, VINCE MARINI a furor di popolo dagli elet-
Si è affermata Catiuscia no su tre non è
con larghissimo margine sul rivale del tori. Non ce l’ha fatta il cen- andato alle urne per
centrosinistra Filippo Penati. Il candidato Umbria Marini della coalizione di
centrosinistra, contro l’e-
trodestra di Marinelli.
queste Regionali
del centrodestra è dato intorno al 56% VITTORIA DI ROSSI DEL PD sponente del Pdl Fiammet- 2010, una tendenza
contro il 33% del rivale. Buona l’afferma- Enrico Rossi sfiora il 60% ta Modena. che già era stata
zione dell’Udc che ha scelto di andare da dei consensi e conquista evidenziata ieri dai
sola con Savino Pezzotta. Il Pdl si confer- la Toscana, contro Monica dati parziali ed è pie-
ma primo partito con il 31% delle prefe- Faenzi del Pdl namente conferma-
renze, seguito dalla Lega Nord che rag- ta dal dato finale.
LUCA ZAIA
giunge uno strabiliante il 26%. Il Pd è al
22% . E’ la quarta volta di fila che il cen-
Lazio L’affluenza si è fer-
mata al 64,2 per
trodestra conquista la Lombardia. VENDOLA FA IL BIS cento, mentre nel
L’EXPOLIT VENETO - Vola in veneto anche Luca
Zaia, espressione del carroccio, in coali-
SI AFFERMA LA POLVERINI
Alla fine l’ha spuntata la
Polverini. La Bonino non Puglia
Nicola Vendola con la
coalizione di centrosini-
stra, dovrebbe affermarsi
2005 era arrivato al
72. Se vogliamo
Il ministro dell’Agricoltura
si aggiudica
zione con il Pdl, che è riuscito a raggiun-
gere il 60% dei voti. Lontanissimo Giu-
ce l’ha fatta e la regione
cambia colore.
Campania in Puglia sul rivale Rocco
Palese.
fare un confronto, è
comunque andata
seppe Bortolussi rivale del centrosinistra meglio che in Fran-
una regione cruciale VINCE CALDORO cia due settimane
per la competizione ed Antonio De Poli dell’Udc . La regione cambia colore.
fa: in quel caso -
elettorale. Grande EMILIA ROMAGNA - Riconferma a Si è chiuso il regno del
erano sempre ele-
affermazione della Lega furor di popolo per il governatore uscente
Vasco Errani del centrosinistrta. L’espo-
centrosinistra, superato il
candidato Vincenzo Basilicata zioni regionali - il
dato dell’affluenza si
De Luca.
nente del partito democratico ha comoda- è fermato poco oltre
mente bissato il successo del 2005. La sfi- STRAVINCE IL PD il 47%. Il dato regio-
dante, Anna Maria Bernini, novità del ne per regione. Il
centrodestra non ce l’ha fatta a superare il Vito De Filippo del Pd
presidente in carica. Da segnalare l’ex- supera il 60%, Giovanni
Pagliuca del Pdl si
Calabria dato nazionale è
indicativo e genera-
ploit del “Movimento cinque stelle - ferma al 27% lizzato, ma è nelle
Beppe Grillo” con la candidatura di Gio- singole regioni che il
vanni Favia, che riuscirà ad ottenere una LOIERO CEDE IL TRONO dato assume più
La regione cambia colore valore: nel Lazio,
rappresentanza in consiglio regionale. e finisce nelle mani di
Incredibile la lega che supera il 12 per regione in bilico, l’a-
Scopelliti.
cento. stensione è stata
LIGURIA - Claudio Burlando del cen- I DATI particolarmente
trosinistra è riuscito a conquistare un mar- forte, con un calo di
Bassa l’affluenza circa 12 punti rispet-
ENRICO ROSSI gine abbastanza rassicurante, sul rivale alle urne
Sandro Biasotti. Il leader della coalizio- to a 5 anni fa. In Pie-
Hanno votato il monte il calo è stato
LA NOVITA’ ne di centrodestra non è riuscito nell’im-
presa di strappare alla sinistra la Regione.
PUGLIA - Nichi Vendola, presidente
64,21% degli
aventi diritto
In ribasso la per-
di circa 7 punti per-
centuali, in Calabria
- dove ha votato il
L’ex assessore regionale uscente c’è la fa in Puglia e batte di
è la novità assoluta centuale rispetto al 59,5 - la flessione è
Rocco Palese, candidato di punta del cen- di circa 5 punti.
Si è affermato in Toscana
trodestra. Adriana Poli Bortone (Io Sud- 2005 quando alle
confermando il governo urne si sono recati Come nel Lazio,
nelle mani Udc) sopravvive. crolla l’affluenza
TOSCANA - Il centrosinistra stravince il 72,01% degli
del centrosinistra anche in Puglia.
elettori.

LE REAZIONI\1 LE REAZIONI\2
Il premier ‘corteggia’ gli esponenti del carroccio: “Loro, alleati fedeli. Sono felice per Zaia” I vertici del Partito democratico hanno lasciato i ‘quartier generali’. I commenti a scrutini chiusi
Berlusconi gioisce: “La campagna elettorale ha Bersani ottimista: “L’inversione di tendenza c’è stata,
dato i suoi frutti, siamo il partito più votato in Italia” abbiamo conquistato la maggioranza delle regioni”
NAPOLI - Silvio Berlusconi sionismo che lo preoccupava Berlusconi di confrontarsi a testa NAPOLI - ‘’L’inversione di dall’Udc, ago della bilancia ed invece in casa Di Pietro, battu-
aspetta i dati definitivi ma sente non si è rivolto come in Francia alta con gli avversari di centrosi- tendenza c’e’ stata e lo si vede alletao fedele in molte regioni. to dal centrodestra nel suo
di avere comunque la vittoria in solo contro il governo, ma ha nistra, che nel loro carniere dal fatto che abbiamo conqui- ‘’Bersani deve scegliere se paese, Montenero di Bisaccia,
tasca. Se anche nel Lazio e nel penalizzato anche l’opposizione. hanno gia’ messo, se i numeri stato la maggioranza delle consegnare la leadership a Di in provincia di Campobasso.
Piemonte il Pdl non dovesse bat- Il successo della Lega, ‘’alleato sono confermati, sette governa- regioni’’. E’ la valutazione che Pietro che si èrafforzato oppure Qui il candidato sindaco del
tere al fotofinish il Pd, se pure fedele’’, non spaventa il premier. tori. Il Cavaliere spera ancora il segretario del Pd, Pier Luigi contrastarlo’’. Ad affermarlo, è centrodestra, Nicola Travagli-
fossero confermate solo le vitto- Il Carroccio ha fatto cappotto che nel Lazio Renata Polverini Bersani avrebbe fatto con i il presidente dell’Udc, Rocco ni, ha battuto per dieci punti
rie in Lombardia, Veneto, Cam- nel Veneto con Luca Zaia, si possa prevalere suoi mentre è sono ancora in Buttiglione, sottolineando che (46 contro 35 per
pania e Calabria, il premier sente batte testa a testa in Piemonte sulla candidata del corso le operazioni di scrutinio. anche sul tema Vendola, che cento) Margherita
di aver vinto la scommessa fatta con Roberto Cota, si è irrobu- Pd Emma Bonino, Il leader Pd ha anche eviden- ‘’ha un progetto politico che e’ Rosati dell’Idv.
gettandosi anima e corpo nella stito in Lombardia e in tutto il nonostante la ziato che per quanto riguarda il quello di radicalizzare a sini- Nella lista dell’I-
campagna elettorale, nonostante ‘Nord produttivo’. Ma se e’ vero ‘’assurda esclusio- partito, il voto dimostra ‘’che stra il centro sinistra’’, Bersani talia dei Valori era
le inchieste giudiziarie, le baruf- che i voti si pesano e non si con- ne’’ della lista del siamo avanzati’’ rispetto alle deve decidere quello che deve candidato a consi-
fe tra alleati, le arrabbiatura sulla tano, le quattro regioni conqui- Popolo delle Liber- europee. Si chiude a riccio il fare: radicalizzarsi a sinistra o gliere anche il
mancata presentazione delle liste state fino ad ora dal Pdl, per ta’, quindi del par- mondo. Intanto critiche a Ber- ‘’invece cercare il dialogo con figlio dell’ex pm,
Pdl in Lazio, le liti sul milione di numero di abitanti e prodotto tito di maggioranza sani ed al Pd arrivano anche l’area moderata’’. Tristezza Cristiano.
piazza San Giovanni. L’asten- interno lordo, consentiranno a relativa.
10 Martedì 30 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

DECUMANI
IL DISAGIO Al piano terra del palazzo dichiarato inagibile e imbrigliato dalle impalcature è stato aperto un negozio
SENZA AIUTI
Settanta istituti, 3mila lavoratori E dopo l’incendio a via Santa Chiara spuntano i fiori
e 5mila ragazzi fortemente disagiati Il titolare ha già ricevuto il controllo
LE FIAMME
potrebbero ritrovarsi ‘per strda’ dei vigili ma senza alcuna conseguenza Poco prima delle 4 del 9
NAPOLI (lor.ler.) - Spunta un li, dopo il sopralluogo, si siano novembre in un apparta-
negozio di fiori abusivo tra le limitati ad ammonire il fioraio, mento di via Santa Chia-
impalcature del Palazzo perico- invitandolo a prendere i suoi ra divamparono le fiam-
C A S E FA M I G L I E S E N Z A F O N D I lante in Via Santa Chiara. Il vec- mazzi e le sue piante e chiudere me che si estesero poi
chio fabbricato che, nel novem- bottega evitando di fargli verbali all’intero fabbricato
MIGLIAIA DI RAGA ZZI A RISCHIO bre scorso, fu reso inagibile da
un incendio è il nuovo simbolo
o multe. L’angolo verde di Santa
Chiara, nonostante il negozio sia
L’INAGIBILITA’
70 GLI ISTITUTI LAICI E CATTOLICI
CHE RISCHIANO LA CHIUSURA A NAPOLI
del degrado della “fu bella
Napoli”. Tra le lamiere delle
stato improvvisamente allestito
in un’unica piccola stanza, sur- Da allora nessun più vive
SONO I BAMBINI ED I RAGAZZI impalcature, installate per motivi classata dal grigiore delle impal-
5.000 ‘ACHERISCHIO’ ED ORFANI
NON SARANNO PIU' ASSISTITI
di sicurezza, da qualche giorno,
è comparso un negozio di fiori
cature, non passa inosservato
tanto da attirare anche l’attenzio-
nel palazzo che è stato
dichiarato inagibile e cir-
condato da impalcature
I QUARTIERI PIU INTERESSATI: I BAMBINI senza che, però, il Comune ne ne dei più distratti. Un’attività per motivi di sicurezza, è

5 PROVENGONO PREVALENTEMENTE
DA SCAMPIA, SECONDIGLIANO, MIANO,
legittimasse l’apertura. Privo di
licenze, il fioraio, ha già ricevuto
abusiva che va ad aggiungersi
alle altre problematiche legate al
a rischio crollo

PISCINOLA E PIANURA controlli da parte dei vigili che fabbricato che portano i residenti alla ricerca di cibo si spingono glie che, dopo l’incendio, si sono un negozio di fiori. Consideran-
hanno intimato al proprietario di a lamentarsi. Il negozio di fiori, fin dentro i negozi adiacenti, ritrovate fuori dalle proprie abi- do che le condizioni igienico-
SONO GLI OPERATORI CHE RISCHIANO chiudere la sua attività poiché seppur abusivo, inserito in una provocando panico fra la cliente- tazioni e, a distanza di mesi, strutturali dell’immobile peggio-
3.000 ILE NON
POSTO DI LAVORO
PERCEPISCONO LO STIPENDIO
non autorizzata. L’uomo non ha
colto l’avviso dei vigili conti-
struttura ormai al degrado diven-
ta il male minore soprattutto
la e influendo su un’economia
locale già in ginocchio che
ancora non sanno quando
potranno ritornarci. Il nuovo
rano sempre più, alimentando un
degrado ed un’invivibilità che
E’ QUANTO IL COMUNE DI NAPOLI nuando ad aprire il suo nuovo considerando che le lamiere conta, nell’ultimo mese, la chiu- paradosso napoletano, famiglie a nel quartiere non sono più tolle-
40 EDEVONO
LA REGIONE CAMPANIA
AGLI ISTITUTI
negozio e passando la giornata a
incartare composizioni di fiori e
poste a delimitazione dell’impal-
catura esterna oltre a creare disa-
sura di un alimentari. L’Ammi-
nistrazione Comunale, che non
cui è vietato riprendere possesso
delle proprie abitazioni e abusivi
rabili, il profumo e i colori dei
fiori esposti non possono che
piante ai tanti passanti. In realtà gi per la circolazione, nascondo- ha ancora provveduto a garantire a cui è concessa una tale libertà sembrare un toccasana per la
MILIONI IL DENARO CHE UN MESE FA LA
9 REGIONE CAMPANIA HA STANZIATO MA
NON ELARGITO ALLE CASE FAMIGLIA
la tenacia dell’abusivo sembra
essere dettata dal fatto che i vigi-
no cumuli di rifiuti che fungono
da richiamo per i topi. Questi
il ripristino dell’abitabilità di
questo stabile, pesa sulle fami-
di movimento che ha portato alla
nascita, nel giro di una notte, di
vista e per l’olfatto di chi transita
in quella zona.

di Ciro Crescentini
NAPOLI – La Regione stanzia 9
La denuncia di Lucio Pirillo dell’Uneba: i fondi sono stati ‘spostati’ forse a fini elettorali

Il Comune non elargisce i fondi


milioni euro in favore degli istituti
‘case-famiglie’ convenzionati con il
Comune di Napoli, ma l’ente di Palazzo
San Giacomo continua a non pagare.
Abbandonati 5mila ragazzi a rischio.
Chiudono 70 istituti e enti che si occu-
pano della loro assistenza o di interventi
socio-educativi integrativi o sostitutivi

Case-famiglia a rischio chiusura


delle famiglie. Tremila operatori senza
stipendio. Istituti che si pongono in
alternativa agli orfanotrofi accogliendo
ragazzi con disagi e difficoltà di diverso
tipo che vivono delle situazioni di
abbandono familiare (genitori in carce-
re, scomparsi o semplicemente inade-
guati al loro ruolo) in contesti sociali
fortemente degradati. Le case-famiglia
rappresentano spesso l’ultima spiaggia
prima che questi ragazzi vengano assor-
Gli istituti rappresentano spesso l’unico aiuto per i ragazzi in difficoltà
biti come manovalanza a basso costo Regione Campania grazie all’intervento sano essere utilizzati per altri scopi di Napoli 9 milioni di euro, vincolandone parte del Comune di Napoli sia consono fiduciosi la possibilità di poter continuare
dalla camorra. “L’assessore alle politi- della Presidente della Commissione natura eminentemente elettorale e post- esclusivamente l’utilizzo al superamento e fedele al dispositivo della Deliberazio- ad avere dei momenti socio-educativi che
che sociali Giulio Riccio continua a Bicamerale per l’Infanzia e l’Adole- elettorale. Secondo alcune indiscrezioni, dell’emergenza e della sofferenza eco- ne regionale da loro proposta ed appro- li allontani dai pericoli della strada?” -
mostrarsi indifferente ritardando anco- scenza,on. Alessandra Mussolini, ha alla vigilia delle elezioni regionali, nomica in cui versa il privato sociale vata – evidenzia ancora Pirillo. Tra l’al- domanda Pirillo. Il danno è fatto anzitutto
ra una volta i pagamenti(25 milioni di approvato un atto deliberativo che con- Gesco il consorzio delle cooperative che opera a Napoli a tutela dei diritti tro, il Sindaco di Napoli Rosa Russo ai minori. Anche perché ora c’è davvero
euro)”- spiega Lucio Pirillo esponente sente il finanziamento di 9 milioni di rosse, che monopolizza l’assistenza dei minori erogando servizi di natura Iervolino, lo scorso primo marzo, assi- il rischio che gli istituti, con l’acqua alla
dell’Uneba, l’associazione che organiz- euro alle case-famiglia ed ai semiconvit- sociale a Napoli e in Campania – dice residenziale e semiresidenziale’. E’ per curò ad una delegazione di operatori e gola per i debiti con le banche ma pure
za gli agli enti di assistenza sociale. ti – denuncia Pirillo - ma il Comune di Pirillo - sarebbe stato regolarmente lo meno strano che l’Assessore Alfonsi- di lavoratori che attendeva ‘soltanto’ l’e- delusi e sfiduciati verso il Comune, chiu-
“Sono enti che svolgono un’indispensa- Napoli non adempie a queste direttive. pagato dall’ente di piazza Municipio. na De Felice ed il Suo Capo-Area dot- rogazione del finanziamento della dano per sempre. E rinuncino, a malin-
bile impegno di solidarietà. Enti che si C’è forte preoccupazione – aggiunge Eppure il dispositivo della delibera della tor Oddati, non si siano preoccupati di Regione Campania per poter pagare le cuore, alla loro attività con i minori. Chi
ritrovano strozzati dai debiti”- sottoli- Pirillo - che questi finanziamenti vinco- giunta regionale n.189 dell'1 marzo verificare e vigilare, come fu da loro case-famiglia e i semiconvitti. Cosa si prenderebbe cura di loro allora? Quale
nea Pirillo. “E’ da un mese che la lati specificamente a queste finalità pos- 2010,recita ‘di destinare al Comune di assicurato,se l’utilizzo delle somme da diremo ai tanti minori che attendono sarebbe il loro futuro?”

CENTRO STORICO CENTRO DIREZIONALE

Bidoni strabordanti, alimenti che attirano i topi e persino elettrodomestici e materassi abbandonati tra le strade più frequentate L’ora cambia solo
in uscita, tassa extra
Emergenza rifiuti, il caso resta irrisolto nella City
NAPOLI (Loredana Lerose) - Provincia sta creando non poche dif-
per il parcheggio
NAPOLI (Pasquale Garga-
Emergenza rifiuti il caso irrisolto. ficoltà agli operatori dei consorzi che no) - Scatta l’ora legale ma le
macchinette dei parcheggi del
L’arte dialettica dei politicanti si tra- LA VERGOGNA SULLA STRADE non vengono retribuiti. E’ bene ricor- centro direzionale non sono
duce quotidianamente in un frivolo e dare che così come è stato formulato, state ancora tarate con il
vuoto bel parlare quando si tratta di Nelle foto alcune il provvedimento del Governo con- nuovo orario. Un biglietto che
immondizia. In tanti sentenziano immagini dei cumuli centra, per la sola Regione Campa- funge da rimborso da esibire
dichiarando che l’emergenza è finita di rifiuti che si trovano nia, le funzioni esclusivamente in per la prossima sosta e tante
ma, i cittadini, si ritrovano puntual- per le strade del centro capo alle Province, limitando le pre- scuse da parte degli addetti ai
mente a dover fare i conti con bidoni rogative costituzionali dei Comuni, lavori, questo si sono trovati
strabordanti, buste rotte da cui fuorie- cancellandone la potestà impositiva, tra le mani numerosi automo-
scono residui alimentari, cocci di in spregio ad ogni forma di autono- bilisti che quotidianamente
vetro, stracci e, come se non bastasse, sostano nel parcheggio sotto il
mia locale. I cittadini campani centro direzionale i quali a
tanti gli elettrodomestici e i materassi sono quelli che pagano la tassa causa del mancato accorgi-
abbandonati vicino ai bidoni. Tra Via sui rifiuti più alta eppure i soldi mento dell’orario dei parchi-
Monteoliveto e Piazza Municipio sembrano non bastare mai. La metri sono stati costretti a
diversi i cestini rovesciati e i conteni- Asia lamenta la mancanza di pagare un prezzo nettamente
tori di vetro e plasti- mezzi e la necessità di dislo- maggiorato.
ca incendiati. Non si care la società in diverse A far emerge-
A via Santa può certo paragonare zone e di poter disporre di più re questa spia-
cevole situa-
Napoli allo scempio cantieri. Le Municipalità cer-
Maria la Nova di qualche tempo fa cano di dare il oro contributo
zione, resa
ancor più
le fioriere sono ma è altrettanto fuori
luogo parlare di una
ma, questo non sembra bastare
per mantenere le strade pulite ed
sgradelvole
dal fatto che
scambiate per città finalmente puli- evitare cumuli maleodoranti. Tra i all’uscita l’o-
ta. L’immondizia è progetti della II Municipalità, che, tra rario era stato
cestini, che ovunque, a Piazza l’altro copre anche la zona di Mon- aggiustato e
restano vuoti San Domenico così teoliveto, è stata avviato il program- quindi si
come a Santa Maria ma di riqualificazione di Via Pasqua- pagava sempe per un’ora in
La Nova le fioriere Per amminsitratore delegato dell’azienda a Napoli si paga lo scotto di 15 anni di cattiva amministrazione le Scura che ha messo a disposizione più, è stato l’avvocato Giu-
che delimitano lo spazio della piazza seppe Ambrosio (nel riqua-
dei cittadini un cassonetto della spaz- dro) presidente dell’associa-
vengono scambiate per cestini col
risultato che i bidoni sono vuoti e le
fioriere colme di bottiglie vuote, latti-
L’Asia: ci mancano i mezzi ed i cantieri per un servizio efficiente zatura per palazzo e bidoni più picco-
li in ogni traversa e dopo pochi gior-
zione “Codici” anch’egli vitti-
ma dell’errore. Infatti, non
NAPOLI (lor.ler.) - La questio- cercare di ottimizzare il nostro blemi di collaborazione ma non ni, quella che sembrava una zona di appena s’è accorto del
ne e cartacce. Neanche le zone alte ne rifiuti è lo scotto di quindici lavoro”. Pochi mezzi a disposi- si può rimediare ad anni di ineffi- discarica è diventata più vivibile. In ‘lapsus’ del congegno elettro-
sono escluse dall’incuria e dai rifiuti anni di inefficienza. La Asia, zione non consentono un’operato cienza. “Collaboriamo con la questi ultimi giorni qualche meccani- nico che esibiva l’orario diffe-
tanto che i cittadini di piazza Vanvi- smo si è nuovamente bloccato e il rente da quello reale, attraver-
nonostante il personale a disposi- sempre all’altezza di compiti e Provincia- ha così concluso For- so una lettera ha prontamente
telli si sono lamentati delle disastrose zione, non è nella condizione aspettative. “ Quando parlo di tini- ma la gestione è nelle mani fatto che non in tutte le zone sia stata
condizioni in cui versa una delle più ancora avviata la pratica della raccol- comunicato l’accaduto a chi
ottimale tanto che non riesce a ottimizzare- ha spiegato l’ammi- della provincia solo dallo scorso di dovere. Inoltre il responsa-
belle piazze della città. Alle aiuole e coprire l’intera area cittadina e nistratore- intendo dire che gennaio. I cittadini campani ta differenziata non gioca a favore
le fioriere ridotte a ricettacoli di rifiu- bile dell’associazione ha
provvedere alla pulizia di piazze necessitiamo di molte più attrez- pagano lo scotto di inefficienze della pulizia e dello smaltimento dei affermato: “Quello che si è
ti, per l’assenza dell’ordinaria manu- e strade. “ Siamo consapevoli di zature e di un numero maggiore durate anni e se finora sul piano rifiuti. Tra i cittadini dotati di buon verificato oggi rasenta il ridi-
tenzione e l’assenza, che perdura da non prestare un servizio adegua- di cantieri”. La collaborazione pratico abbiamo fatto poco, la senso quella della raccolta differen- colo, il comune dovrebbe
mesi, della pianta al centro della piaz- to- ha sostenuto Daniele Fortini, con la Provincia, a cui spetta la situazione non è grave. Molti i ziata è un ‘rito’ che comporta però verificare sull’accaduto in
za che dovrebbe sostituire la palma amministratore delegato della gestione e lo smaltimento dei buoni propositi, vedremo come spostamenti lunghi alla ricerca di maniera tale da scongiurare
abbattuta. La gestione integrata dei bidoni specifici difficilmente reperi- che in futuro possano verifi-
Asia – ma stiamo lavorando per rifiuti, non ha finora creato pro- andrà in seguito”. carsi tali disguidi”.
rifiuti che, da gennaio, spetta alla bili.
CRONACHE di NAPOLI
In primo piano Martedì 30 Marzo 2010
11
GIORNI Molotov contro un autobus CHI SONO
DI LOTTA Tra i reati contestati alle persone indagate dalla magi- La sede a Capodimonte
Tra maggio stratura per gli scontri relativi alla protesta per la disca-
e agosto del 2008
vennero vissuti
rica di Chiaiano c’è anche quello di danneggiamento di
mezzi della pubblica amministrazione. In particolare un I ragazzi
episodio contestato è quello dell’assalto all’autobus del-
giorni di guerriglia
nell’area flegrea
di Napoli
l’Anm che venne distrutto da un incendio provocato dal
lancio di una bottiglia molotov
del centro sociale:
“Siamo perseguitati
dai magistrati”
5 I “CONTESTATORI”
I soggetti NAPOLI (rc) - “Ci siamo
raggiunti messi in discussione,
da provvedimenti abbiamo abbandonato
della magistratura pratiche e linguaggi vetu-
“Resistenza” sti e stantii, consci anche
di quella che in quegli
Le manifestazioni di prote- anni di manifestava come
sta dei residenti e dei una crisi irreversibile
movimenti collegati ai cen- della rappresentanza isti-
tri sociali vennero definite 20 tuzionale”. Così gli atti-
come forme di resistenza I mesi di di indagini vità di Insurgencia, il cen-
alla scelta del Governo di durante i quali tro sociale di Capodimon-
rendere nuovamente attiva la Digos ha
ricostruito gli eventi
te, descrivono il loro per-
la discarica di Pianura e corso di cambiamento.
aprire quella di Chiaiano Scelte difficile e non sem-
pre condivise ma prese
nell’interesse “del territo-
rio e della collettività”.
Iniziative e dorme di pro-
testa più volte sotto la
lente di ingrandimento
delle forze dell’ordine.
Un’attenzione - a loro
dire - eccessiva, ai limiti
della “schedatura”. Sul
L’indagine sulla sommossa popolare e sugli ‘attentati’ è durata poco più di venti mesi loro portale web
Il film

Scontri per la discarica di Chiaiano delle rivolte


in strada
“ La sede
di Insurgen-
cia a Napoli

La Digos notifica cinque ordinanze I blocchi


Le denunce
Sul loro portale web
scrivono: “Abbiamo
presentato esposti in procura,
Sono di Soccavo, Secondigliano e Mugnano. Gli investigatori: attivisti di Insurgencia ad oggi ancora ignorati”
di Carlo Virno geli di 23 anni del rione Don Gua- tecipazione anche di frange del tifo un altro autobus della locale per le indagini preliminari preposto
nella, Francesca De Vito di 27 organizzato e di pregiudicati, al fine “Azienda Napoletana Mobilità”, alla convalida del provvedimento di (www.insurgencia.info)
NAPOLI - Si è conclusa dopo anni di Mugnano; soltanto per Pie- di impedire l’attivazione dello sver- avvenuto il 4 agosto 2008 nel quar- fermo d’iniziativa e di emettere la raccontano, anzi descrivo-
circa venti mesi l’indagine della tro Spaccafuoco di 29 anni, resi- satoio in località Cupa dei Cani, nel tiere Chiaiano. Per tale reato, il 7 misura cautelare eseguita nella gior- no meticolosamente quel-
Digos per l’accertamento delle dente a Secondigliano, è scattato il quartiere Chiaiano. E’ scritto nel- agosto del 2008 la Digos sottopose nata odierna. Nell’ordinanza sono la che per loro è una per-
responsabilità di cinque persone provvedimento della misura caute- l’ordinanza che per Davide Brigno- a fermo perché indiziato di delitto ben specificate altre accuse agli secuzione. “Abbiamo pro-
coinvolte nelle violente proteste lare coercitiva personale degli arre- la, Egidio Giordano, Ismaele D’An- un altro “contestatore” Massimilia- indagati: “Egidio Giordano fu arre- testato contro i rifiuti -
I sit-in scrivono - lo abbiamo
organizzate per contestare l’attiva- sti domiciliari; Pietro Spaccafuoco geli, Francesca De Vito e Pietro no Ranieri, napoletano 30enne; il stato all’Aquila dalla locale Digos
fatto ricorrendo anche a
zione della discarica di Chiaiano; le era già stato arrestato il 23 maggio Spaccafuoco: “i fatti a loro specifi- Ranieri sottoposto a giudizio imme- nell’ambito delle indagini su scontri
denunce pubbliche esposti
violente proteste si verificarono tra del 2008 perché accusato di atti vio- catamente contestati risalgono al diato, fu condannato alla reclusione avvenuti a Torino in occasione di
in procura, come quando
il maggio e l’agosto del 2008; cin- lenti “perpetrati nell’ambito della 23 maggio2008 allorquando in di anni tre e risarcimento di tutti i manifestazioni di contestazione al scoprimmo l’occultamen-
que manifestanti sono stati colpiti protesta”. I cinque indagati sono Marano di Napoli, nell’ambito danni. Nel corso delle indagini fu G8”. Per le accuse mosse a Davide to dell’amianto da parte
da altrettante ordinanze di misura accusati in concorso per i seguenti della protesta per la preannunciata sottoposta a fermo anche la giovane Brignola a Egidio Giordano, a Pie- nella discarica in costru-
cautelare; i cinque indagati sono reati: incendio, violenza o minaccia apertura dello sversatoio, costrinse- Francesca che fu però scarcerata per tro Spaccafuoco ed a Ismaele zione, o quando, appena
tutti coinvolti per quelle violenze; pubblico ufficiale, interruzione di ro un conducente di un autobus di mancanza di gravi indizi di reità. D”Angeli i fatti risalgono al 23 dieci giorni fa, abbiamo
nell’ordinanza è scritto che: “Le pubblico servizio, furto. Nelle inda- linea a fermarsi, lo allontanarono e Un successivo approfondimento maggio del 2008 e si verificarono in denunciato con un dossier
persone colpite dal provvedimento gini fatte dai poliziotti della Digos, misero l’autobus trasversalmente investigativo ha permesso di incre- Marano; Francesca De Vito è anche fotografico gli sversamen-
della magistratura - dice la Digos - indagini coordinate dal loro dirigen- alla circolazione stradale, per poi mentare significativamente il qua- lei ritenuta responsabile dell’incen- I roghi
ti abusivi di rifiuti speciali
sono tutte note per essere attivisti te vice questore Antonio incendiarlo”. Francesca De Vito è dro indiziario a carico della giova- dio di un autobus della Azienda nella zona della Selva di
del centro sociale Insurgencia e Sbordone, sono ampiamente ritenuta responsabile, in concorso ne, consentendo di superare il primo Nalotana Mobilità avvenuto in Chiaiano. Quella stessa
sono tutte già coinvolte in altre descritte le responsabilità dei singoli con altre persone, dell”incendio di giudizio di insufficienza dal giudice Chiaiano il 4 agosto 2008. Procura che ha fino ad
indagini e già gravate da pregiudizi indagati; sono state ricostruite in oggi non ha dato risposte
penali”. Questi i quattro indagati tutte le fasi dei violenti scontri e si a queste denunce artico-
sottoposti alla misura cautelare della tratta di episodi incendiari, esplosio- late e comprovate e che
presentazione alla polizia giudizia- ne di ordigni e resistenza; è stato invece si è appassionata
ria: Davide Brignola di 27 anni di anche accertato dagli investigatori in una persecuzione siste-
Soccavo; Egidio Giordano di 26 che gli incidenti, una vera “som- matica nei nostri confron-
anni di Mugnano; Ismaele D’An- mossa”, furono realizzati con la par- Le “cariche”
ti”.

IL RETROSCENA
guida del famigerato sodalizio camorristi-
L’analisi degli inquirenti Le indagini
co maranese”. Un altro motorino ancora
era intestato alla moglie di Angelo Di Sta-
sono state
nelle pagine dell’ordinanza coordinate
da un pool
zio, ritenuto affiliato al clan Lo Russo. La
pista della camorra è ancora tutta da svi-
firmata dal giudice per le indagini di magistrati
della procura
luppare. Elementi certi, invece, sulla
responsabilità dei cinque indagati sugli
scontri emergono dalle intercettazioni, le
preliminari di Napoli di Napoli
più significative sono quelle aventi ad
oggetto i dialoghi tra Francesca De Vito e
Massimiliano Ranieri (già arrestato e

Motorini intestati a figli di camorristi


NAPOLI (Laura Nazzari) - La camorra condannato per il dirottamento e l’incen-
che fomenta, che cavalca proteste di piaz- dio di un bus). I due temono di essere indi-
ze per spostare l”attenzione delle forze viduati dalla polizia, al pari di una terza
dell’ordine dagli affari illeciti dei clan. persona, Giulio, non compiutamente iden-
Chiaiano come Pianura. Dalle 58 pagine di tificato. Dice Giulio: “Ha detto: “Stanotte
ordinanza di custodia cautelare emessa dal
giudice per le indagini preliminari Raffae-
le Piccirillo della ventu-
nesima sezione penale
del tribunale di Napoli a
e parenti di ras sui luoghi di “battaglia” non andate a coricarvi a casa?”. France-
sca: “Eh!”. E Giulio:
“Allora... sanno qualco-
sa?” Massimiliano: “E
perché? Perché‚ (¨) “a
carico di cinque ragazzi,
tre dei quali di “Insur- L’intercettazione: “Come è bello quando sulla benzina getti l’accendino” gente e miez ’a via (i
malavitosi) di Marano
gencia civile”, per reati ci fanno arrestare. Per
stra) sugli incidenti avvenuti tra il maggio scrive il gip. Nel corso di alcune manife-
di danneggiamento,
incendio e lesioni a cari- ed il luglio del 2008 contro la riapertura Il monitoraggio stazioni di protesta, gli investigatori hanno stare quieti loro, ci
fanno arrestare. Quindi
co di poliziotti o degli della discarica di Chiaiano per fronteggia- potuto notare la presenza di motorini inte-
re l’emergenza rifiuti. “Lo sfondo sul Nel corso di alcune stati a persone imparentate con noti perso- noi, pure che ci parlia-
autisti dei bus dirottati e mo come abbiamo fatto
dati in pasto alle fiam- quale si stagliano i fatti descritti è costitui- manifestazioni di protesta, naggi della criminalità organizzata, in par-
to dalle proteste inscenate contro l’utilizzo ticolare i Nuvoletta. Due motorini sono fino a mo”. Sconcertan-
me, emerge la pista gli investigatori hanno te, poi, è la soddisfazio-
malavitosa. Una pista di cui parla lo stesso di una cava ubicata in Chiaiano quale sito potuto notare la presenza risultati di proprietà rispettivamente della
di smaltimento dei rifiuti solidi urbani. moglie e di un figlio di Ciro Cappuccio e ne di Ranieri nell”aver incendiato un bus:
gip che ha esaminato gli atti dell”inchiesta di motorini intestati “Bello! Com’è bello quando scagli la ben-
coordinata dal pubblico ministero antima- Quelle proteste degeneravano in gravi Luigi Baccante, entrambi condannati
episodi di guerriglia urbana ascrivibili a a persone imparentate all’ergastolo negli per l’uccisione del gior- zina e accendi l’accend... l’accendino!”.
fia Giuseppe Narducci (nella foto a sini- con noti personaggi
una parte minoritaria dei manifestanti, nalista Giancarlo Siani e un’altra targa si
riconducibili al centro sociale Insurgen- della criminalità organizzata, riferisce al nipote di Aniello Nuvoletta
cia, a gruppi ultras del tifo organizzato e a in particolare i Nuvoletta “cugino del notissimo Lorenzo Nuvoletta -
giovani rampolli di famiglie malavitose”, scrivono gli inquirenti - e suo erede alla
12 Martedì 30 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

EMERGENZA CRIMINALITA LA MALA DELL’AREA NORD


Secondo alcune informative il gruppo I punti di forza dell’organizzazione:
che ha scalzato i Prinno da Rua Catalana la capacità di mediazione e l’imponente
sarebbe collegato alla cosca di Miano contingente delle ‘batterie’ di fuoco

I nuovi scenari malavitosi al vaglio degli uomini dell’Antimafia: così i ‘capitoni’ tentano l’avanzata al centro storico

Le ‘mire’ dei Lo Russo sui Quartieri


Avrebbero dato ‘appoggio’ al cartello formato da Lepre, Elia, Mariano e Pesce
di Luigi Sabino anche all’alleanza con gli Elia del ne possa nascondersi la lunga mano ro già alcuni riscontri affermativi Lo Russo, sfruttando la strategia di sua capacità di tessere intricate trame
Pallonetto e dei Lepre del Cavone, dei Lo Russo, il clan camorristico legati alle testimonianze di alcuni giocare su tavoli diversi, avrebbero con altri sodalizi criminali, da cui
NAPOLI - Secondo gli esperti delle ha scacciato i Ricci, alleati dei Sarno. originario di Miano. Il gruppo dei collaboratori di giustizia. In partico- iniziato una silenziosa campagna di però è pronto a sciogliersi quando la
forze dell’ordine si sarebbero traccia- Stesso scenario che si sta realizzando ‘capitoni’, come sono soprannomi- lare secondo un collaboratore di giu- espansione. Il clan di Miano, infatti, situazione lo richiede. In particolare,
ti nuovi equilibri tra i clan camorri- nella zona di Rua Catalana dove i nati negli ambienti camorristici, già stizia il cartello formato dai gruppi è conosciuto dagli inquirenti per la riferiscono i magistrati della Dda che
stici che operano nel centro di Napo- Prinno, storicamente indicati come da qualche tempo si è stabilmente Elia, Lepre e Mariano e gestito dal seguono le attività dei ‘capitoni’, la
li. Dopo la dissoluzione del clan il gruppo camorristico dominante, insediato nel quartiere della Sanità. ras Paolo Pesce, da poco arrestato, vera forza dei Lo Russo, considerati


Sarno di Ponticelli, fino a poco sono stati allontanati da un nuovo Un’infiltrazione, come testimoniano avrebbe ricevuto l’appoggio anche uno dei clan più agguerriti del com-
tempo fa egemone su quasi tutto il sodalizio criminale insediatosi nei i collaboratori, resa possibile dallo dei Lo Russo che si sarebbero garan- prensorio napoletano, non risiede
comprensorio cittadino, gli investiga- pressi di Palazzo Ammendola. Un smantellamento sia del gruppo titi in questo modo una base d’ap- soltanto nelle numerose batterie di
tori hanno registrato l’affermarsi di aspetto su cui si stanno concentrando Misso sia del sodalizio guidato da poggio nei Quartieri Spagnoli. fuoco di cui dispongono ma anche
nuovi gruppi criminali che avrebbero le indagini delle forze dell’ordine è Salvatore Torino. La teoria degli Secondo alcune fonti investigative, CONFEDERAZIONE nella loro capacità di trarre vantaggio
soppiantato i sodalizi legati ai ‘ponti- di capire se dietro a questi cambia- inquirenti è che ora il gruppo Lo inoltre, anche nella zona di Rua Le famiglie storicamente dai conflitti altrui. In più di un’occa-
cellari’ nella gestione delle attività menti si nasconda una regia occulta Russo potrebbe utilizzare la stessa Catalana il nuovo sodalizio criminale sione il gruppo di Miano ha dimo-
illecite. Nell’area dei Quartieri Spa- oppure se siano semplicemente frutto strategia per estendere il suo dominio che ha scalzato i Prinno potrebbe inserite nel tessuto strato di poter passare da una parte
gnoli, infatti, gli esponenti della del caso. Una delle ipotesi che è al anche su altre aree della città utiliz- avere stretti legami con i ras di criminale dei vicoli all’altra della barricata con disinvol-
malavita locale hanno creato a un vaglio degli inquirenti è quella che zando gruppi criminali minori come Miano. Quest’ultima notizia se veri- tura avendo come unico scopo il rag-
nuovo sodalizio criminale che, grazie dietro questi cambiamenti di gestio- referenti. Su questo punto ci sarebbe- ficata sarebbe la conferma di come i hanno scacciato i Sarno giungimento dei suoi obiettivi.

Rione San Gaetano


L’INCHIESTA

Nuova Alleanza
di Secondigliano,
il ‘monitoraggio’
NAPOLI - Sul finire degli anni ’90 fino ai giorni
nostri, la maturazione criminale ed economica dei
LA REGIA OCCULTA singoli gruppi ha raggiunto un tale livello di stabi-
lità da poter affermare che oggi l’Alleanza di
La predisposizione dei Lo Secondigliano è costituita dai gruppi Licciardi,
Contini, Mallardo, Bocchetti e Lo Russo, tutti in
Russo all’intrigo avrebbe reso posizione paritaria, sul piano decisionale e con
i ras i manovratori oscuri di riguardo alla spartizione degli utili. L’ulteriore
buona parte delle vicende di conferma dell’esistenza di un cartello camorristico
camorra degli ultimi venti anni costituito dai gruppi criminali Licciardi-Contini-
Mallardo. Di una ‘cupola’ si parla ancora con rife-
rimento alla gestione verticistica delle estorsioni ai

Un romanzo criminale
cantieri per le varie opere realizzate agli inizi degli
anni ’80. Tra le dichiarazioni dei collaboratori di
giustizia, oltre alle conferme che derivano dai fon-

Il personaggio
lungo più di trent’anni Eduardo Contini
avrebbe fornito
appoggio logistico a

Gli affari: droga, racket e scommesse clandestine un latitante della
’ndrangheta con l’ap-
poggio del gruppo
Licciardi. I Lo Russo
I FRATELLI NAPOLI (ls) - E’ una storia di camorra lunga INTERCETTAZIONE farebbero parte della
I fratelli Lo Russo, noti anche come i trent’anni quella del clan Lo Russo di Miano. Il nuova alleanza di
‘capitoni’ hanno la loro roccaforte al nome dei fratelli Lo Russo, infatti, comincia a In un’intercettazione un cor- Secondiglianoparita-
rione San Gaetano di Miano comparire nelle informative delle forze dell’ordi-
ne sin dai primi anni ’80 del secolo scorso quan- riere che importava cocaina riamente agli altri
dal Venezuela, rassicura un gruppi criminali
do, insieme con altri esponenti di primo piano
Salvatore Lo Russo suo contatto che i problemi
della camorra napoletana, accolsero l’appello di
Mario Lo Russo Luigi Giuliano, ras di Forcella, ad allearsi contro sui rifornimenti sono stati
Giuseppe Lo Russo
damentali contributi di Pasquale Galasso e di
la Nco di Raffaele Cutolo. Sconfitto l’esercito risolti grazie ai Lo Russo Carmine Alfieri (in particolare quest’ultimo
Carlo Lo Russo del professore i fratelli Salvatore, Giuseppe, ribadì che “…il gruppo di Mallardo agiva nel
Mario e Carlo Lo Russo s’insediano nel rione hanno azzerato i vertici dei due sodalizi in guerra prire una parte importante anche in altri due con- Giuglianese, quelli di Licciardi e Contini nella
San Gaetano di Miano che in poco tempo diviene a subentrare nel controllo della zona sono stati flitti di camorra ossia quello che ha contrapposto città di Napoli, ma erano ‘una sola cosa’ ed erano
la loro roccaforte e da cui iniziano a tessere una proprio i ‘capitoni’, come sono chiamati i Lo il gruppo Sacco-Bocchetti ai Licciardi e quella impegnati in diverse attività delittuose, tra cui il


fitta rete di alleanze con molti clan camorristici Russo negli ambienti della malavita napoletana. che è passata agli annali come la ‘faida di Secon- traffico di stupefacenti e le estorsioni…”). Il penti-
sia di Napoli sia della provincia. Per gli inquirenti Questa tattica di giocare su più tavoli contempo- digliano’. In quest’ultima guerra, i Lo Russo to Salvatore Stolder precisò che “…il Contini era
che da anni indagano sulle attività illecite del clan raneamente ha portato il gruppo di Miano a rico- prima si proposero come intermediari tra i Di appoggiato nell’acquisto (di stupefacenti) da diver-
questa predisposizione dei Lo Russo alla politica Lauro e i cosiddetti ‘scissionisti’ poi, quando que- si gruppi criminali tra i più forti di Napoli, impa-
e all’intrigo avrebbe reso i ras di Miano i mano- sti ultimi uscirono vittoriosi, come alleati di Raf- rentati tra loro e costituenti un’unica famiglia spa-
Giuseppe
vratori oscuri di buona parte delle vicende di LE ROTTE DEI NARCOS faele Amato e Cesare Pagano, boss del gruppo droneggiante su tutto il territorio napoletano: i
camorra degli ultimi venti anni. Questa ipotesi ribelle. Proprio l’alleanza con il gruppo degli Mallardo, i Licciardi, i Tolomelli. Un altro pentito,
Lo Russo

Fu preso in Spagna
trova conferma nelle numerose testimonianze dei
collaboratori di giustizia i quali in più occasioni
hanno sottolineato come i Lo Russo siano riusciti
L’asse Venezuelano Amato-Pagano ha permesso ai ‘capitoni’ di allar-
gare il loro giro di affari nel campo del traffico
Giacomo Ubaldo Lauro, del clan calabrese Con-
dello-Serrano-Imerti, già condannato per il mafia,
internazionale di stupefacenti e di allacciare con- ha riferito di essere stato latitante per lunghi periodi
Nel 1998 fu bloccato ad ottenere vantaggi personali dalle continue
faide tra organizzazioni criminali, faide in cui lo
per importare cocaina tatti con importanti narcos sudamericani. In
un’intercettazione eseguita dalle forze dell’ordi-
sia negli anni ’70 che negli anni ’80 nel napoletano
e di avere quindi frequentato stabilmente la mala-
all’aeroporto di Malaga stesso gruppo di Miano ha avuto un ruolo tanto NAPOLI - Il Venezuela è il nuovo paradiso ne, ad esempio, un corriere che importava cocai- vita organizzata locale: a causa di tali frequentazio-
fondamentale quanto oscuro. Ad esempio dalle dei narcotrafficanti. Secondo quanto rico- na dal Venezuela, rassicura un suo contatto che i ni ebbe modo di sapere degli stretti legami tra
In Spagna trascorse indagini riguardanti lo scontro scoppiato tra l’Al- struito dagli inquirenti due gruppi particolar- problemi sui rifornimenti di droga sono stati risol- Mallardo e Contini e dei collegamenti di questi
la sua latitanza dorata leanza di Secondigliano, di cui i Lo Russo erano mente attivi nel traffico di cocaina sono gli ti proprio grazie all’intervento dei Lo Russo. Per ultimi con Gennaro Licciardi. “So che il gruppo
parte integrante, e il cartello di clan formato dai Amato-Pagano di Scampia e i Lo Russo di gli inquirenti il traffico di narcotici però non è l’u- Licciardi-Mallardo-Contini, per riciclare le loro
Mazzarella, dai Sarno e dai Misso è emerso che i Miano, i quali avrebbero stretto accordi com- nica attività illegale in cui sono implicati i ‘capi- enormi disponibilità finanziarie che vengono loro
padrini di Miano favorirono il passaggio di Sal- merciali con esponenti dei cartelli colombiani toni’. Da numerose inchieste è emerso ad esem- in special modo dai traffici di droga si avvalgano
LA ROCCAFORTE riuscendo a strappare condizioni particolar-
vatore Torino, loro affiliato, nelle fila dei Misso pio che durante gli anni d’oro del totonero i ras di di un sistema medioevale attraverso l’assoggetta-
Il quartier generale è situato nel cuore di per aiutarli a colpire il gruppo Licciardi, anch’es- mente vantaggiose. Particolare interesse poi è mento di attività commerciali a loro esclusivo con-
Miano. Hanno rapporti con le principali
Miano erano tra i principali beneficiari degli
so membro dell’Alleanza di Secondigliano. quello che gli inquirenti stanno dedicando ai introiti che quest’attività illegale procurava. Altro trollo, nel senso che impongono ai titolari di pic-
cosche dell’area nord
Quando poi lo stesso Salvatore Torino decise di modi utilizzati per l’importazione della droga cole e grandi attività imprenditoriali la loro
nelle piazze napoletane. Secondo una prima settore redditizio per il clan è quello delle estor-
rendersi autonomo dai Misso dando inizio a una sioni. Secondo gli investigatori, infatti, sarebbero società rilevando, in sostanza, con poca spesa,
Amato-Pagano alleati ricostruzione i sistemi adottati sarebbero
sanguinosa faida per il controllo della Sanità, numerose le attività commerciali nell’area di questa attività che mantengono soltanto l’appa-
Licciardi alleati essenzialmente due, i corrieri e le spedizioni renza di continuare ad essere gestite dagli organi
alleati preziosi si rivelarono gli stessi Lo Russo. Il via mare. Miano, Marianella e Chiaiano a pagare il ‘pizzo’
Di Lauro neutrali risultato è stato che quando le forze dell’ordine originari titolari…”.
agli esattori del clan.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Martedì 30 Marzo 2010
13
Il 42enne di Bacoli si è opposto ai banditi sbucati all’interno del laboratorio di preziosi ubicato in corso Umberto I

Gioielliere reagisce alla rapina, ferito


Gli specialisti del ‘buco’ lo hanno colpito con il calcio della pistola alla testa
di Giuseppe Letizia gando la merce e controllando gli coperto con cappellini e passa-
ordinativi. Alle 10 in punto si è montagna. Dai primi accerta-
NAPOLI - Abbattono una pare- trovato di fronte tre uomini con i menti, sembra che conoscessero
te laterale per entrare nella gioiel- volti coperti da cappucci e passa- Nella foto l’in- l’interno della gioielleria: potreb-
leria ‘New gold’ in corso montagna e armati di pistola. Ma gresso del labo- bero essere entrati nel negozio
Umberto alle dieci di ieri matti- non ci ha pensato su due volte: ratorio di orefice- nei giorni precedenti per mettere
na. Ma l’orefice reagisce e mette quando lo hanno minacciato, ha ria sito al primo a punto il piano. E’ una ipotesi al
in fuga i tre rapinatori. Uno lo reagito con energia e ha respinto piano di un vaglio degli inquirenti. Di certo
colpisce con violenza alla testa di forza l’assalto. Tanto che i palazzo antico al lavoravano al colpo da giorni e
con il calcio della pistola. Non rapinatori hanno dovuto desiste- corso Umberto I sapevano che i locali nella palaz-
portano via nulla: non hanno il re. In tutta fretta sono tornati zina attigua alla gioielleria fosse-
tempo per prendere i soldi dalle nella stanza dove avevano prati- ro in disuso da tempo. Questo
casse, né i preziosi esposti in cato il foro e sono fuggiti utiliz- spinge i carabinieri ad ipotizzare
vetrina. Massimiliano Tonolo, zando lo stesso passaggio. Il mal- che la banda sia di stanza nella
42 anni, di Bacoli viene medicato vivente che impugnava la pistola zona. Le indagini proseguono in
al pronto soccorso dell’ospedale ha temporeggiato alcuni secondi. questa direzione. Il gioielliere
Loreto Mare per trauma contusi- E’ stato l’ultimo a lasciare il dopo esser stato medicato in
vo: i medici gli applicano diversi negozio: prima di allontanarsi ha ospedale, ha presentato denuncia
punti di sutura nella parte alta del colpito il 42enne alla testa con il alla stazione dei carabinieri e ha
raccontato nei dettagli le fasi
della tentata rapina. I sanitari
TRE UOMINI MASCHERATI hanno giudicato la ferita alla testa
guaribile in dieci giorni.
La fuga da un cunicolo
Avevano praticato un foro passando da
alcuni locali attigui al laboratorio orafo e
sono sbucati nella stanza proprio al
momento dell’apertura Tutti i raid
capo, poco sopra la nuca. La pro- calcio dell’arma. Il gioielliere è
Il gioielliere, 42 anni, ha
reagito ed è stato colpito Sas rappante
scoperti
gnosi è di dieci giorni. Intanto sul stato preso alle spalle: la ferita è a alla testa. I balordi hanno ao daa 1 DICEMBRE
posto sono arrivati i carabinieri pochi centimetri dalla nuca. E’ fatto perdere le tracce a neat
del Nucleo operativo della com- caduto a terra stordito e i rapina- I carabinieri scoprono
pagnia Napoli Centro: ascoltano tori hanno avuto il tempo per un tunnel che dalla
le persone che hanno soccorso uscire. In queste ore i carabinieri Il malcapitato è
rete fognaria conduce
l’orefice e raccolgono le prime stanno esaminando il buco nella stato trasportato in
ospedale e dimes- alle cantine nell’edifi-
informazioni per le indagini. Poi parete e i locali attigui in disuso: i cio che ospita le
effettuano un sopralluogo: la responsabili del mancato colpo so: non è grave
Poste a Secondiglia-
gioielleria è al primo piano della potrebbero aver lasciato sul posto Le indagini dei cara- no. La banda del buco
palazzina al civico 72 di corso oggetti durante le fasi concitate binieri partiranno aveva scavato tra le
Umberto. I malviventi sono pas- della fuga. Gli investigatori stan- dalla videosorve- fogne
sati attraverso i locali in disuso no visionando le immagini del- glianza
nell’edificio adiacente: hanno l’impianto di videosorveglianza 19 NOVEMBRE
praticato un grosso foro nella dell’attività commerciale: le tele- I malviventi si sono
parete divisoria. In quel momen- camere potrebbero aver ripreso fatti largo attraverso
un foro praticato in Una sapiente azione
to nel negozio non c’erano clien- particolari utili ad identificare i
ti: l’orefice era solo, stava catalo- malviventi. Tutti avevano il volto una parete preventiva per blocca-
re dove l’attività degli
esperti del ‘buco’ è
servita per evitare un
L’impianto a circuito chiuso potrebbe fornire informazioni utili all’identificazione delle persone che hanno fatto irruzione nel locale “colpo” nell’agenzia al
Corso Umberto della

Le telecamere per ‘incastrare’ i malviventi banca Monte dei


Paschi di Siena

22 SETTEMBRE

LE INDAGINI DEI MILITARI Tagliarono con un flex


la porta laterale del
Montepaschi di San
Giovanni, gli agenti in
1 I RESIDENTI DEL PALAZZO servizio di controllo del
territorio notarono
“Non mi sono accorto di niente, bagliori e scintille ed
intervennero
ho sentito confusione, ho visto
i carabinieri, so che c’è stata una FENOMENO
rapina, ma null’altro”
Le varie ‘bande del
buco’ che in passato
2 VIDEOSORVEGLIANZA hanno agito a Napoli e
che ancora oggi sono
Oltre al sistema di sorveglianza in piena attività, lavora-
del locale, sul pianerottolo c’è I carabinieri hanno effet-
no nei cunicoli da per-
correre per attaccare
un altro laboratorio orafo protetto tuato i rilievi per risalire
all’identità dei responsa-
Poste, banche o gioiel-
lerie
da telecamere e porte blindate bili dell’aggressione

NAPOLI (rc) - Il sottosuolo letana, hanno fatto ‘scuola’, c’è Tant’è rapina...” . Il con il calcio della pistola. I gli obbiettivi preferiti dai mal-
della città è stato sempre un una clamorosa operazione che, i percorso dei rapi- banditi, armati e con il volto viventi che in questo periodo
comodo ‘alleato’ al punto che della polizia che nel febbraio residenti natori è chiaro. I coperto, hanno intimato all’uo- intensificano, come è stato già
più bande di malviventi si sono scorso identificò ben 22 esperti non si sareb- malviventi sono passati mo di consegnare oro e denaro, detto e constatato, la loro atti-
‘specializzate’ in rapine e furti in rapine e furti in banca con bero accorti di da un appartamento disa- ma ne è nata una colluttazione. vità. Napoli è una città che
con la tecnica del ‘buco’. In l’arrivo dalle fogne, undici nulla. Si trova al bitato che si trova al primo Il gioielliere, 42 anni, ha reagi- offre grandi possibilità di
passato agiva quasi sempre una erano incensurati. La banda primo piano di uno sta- piano dell’altra scala, hanno to ed è stato colpito alla testa. I ‘penetrazione’ al solo fine di
sola banda del buco che aveva aveva più ‘progetti’ per assalta- bile il laboratorio orafo in abita forato la parte confinante col balordi sono fuggiti dallo stes- assaltare banche, uffici postali,
il suo ‘staff’ nella zona della re i caveau degli istituti di cre- cui sono entrati i rapinatori. Lì, nel palazzo laboratorio e sono sbucati nella so foro che avevano praticato gioiellerie. Le varie ‘bande del
Sanità ed i suoi esperti anche dito del centro storico della sul pianerottolo, ce n’è anche (uno stabile d’epoca con due gioielleria ad orario di apertura. facendo perdere le proprie trac- buco’ che in passato hanno
tra i fognaroli del Comune di città, centro storico con muri e un altro laboratorio orafo pro- scale) ha commentato sorpre- Il titolare ha difeso ori e prezio- ce. Il 42enne, invece, è stato agito a Napoli e che ancora
Napoli; nessun colpo sarebbe pareti friabili, una ‘pacchia’ per tetto da telecamere e porte blin- so: “Non so niente, ho sentito si del suo negozio, ma ha ripor- trasportato presso l’ospedale oggi, con l’aiuto di personaggi
stato fatto senza una precisa e chi deve scavare. Ma questa date. Ieri in tarda mattinata non confusione, ho visto i carabi- tato un trauma cranico dopo Loreto Mare dove è stato me che ben conoscono cunicoli e
dettagliata informazione sui volta non sono passati da sotto, c’era nessuno nel negozio e chi nieri, so che c’è stata una aver ricevuto un colpo in testa dicato e successivamente dime fogne, sono in piena attività
percorsi da fare nei cunicoli del non dal pavimento ma da un sso. Non si concedono soste le troveranno sempre un cunicolo
sottosuolo. A conferma che gli muro contiguo alla gioielleria. ‘bande del buco’ che agiscono da percorrere, un ufficio posta-
esperti della banda del buco Attraverso un foro scavato, IL COLLABORATORE DI GIUSTIZIA INIZIO’ DALLE RAPINE in città e nell’hinterland; è le o una banca da rapinare ed
hanno fatto proseliti nelle gio- probabilmente, tra sabato e ovvio che i punti vendita del anche una gioielleria da svali-
vani leve della malavita napo- domenica, giorni ‘tranquilli’. centro storico e le banche sono giare.

SECONDA MUNICIPALITA’
Il ‘caposcuola’ fu il boss Giuseppe Missi IL CAPOLUOGO ‘MAGLIA NERA’
NAPOLI - Negli anni ‘50 c’era una sola banda di mente sbagliano un colpo; in un anno tra banche,
I ‘colpi’ aumentati del 4% rapinatori “professionisti” particolarmente specia-
lizzati in colpi con il sistema del “buco”. Era la
uffici postali e gioiellerie queste bande realizzano
oltre cinquanta rapine o furti quasi tutti con bottini
A Napoli 400 assalti al mese
NAPOLI - Nella seconda municipalità, com- banda capeggiata dal “grande vecchio” del rione miliardari. Le “talpe” che arrivano dal sottosuolo NAPOLI - Un dato allarmante e forse reso noto
prendente i quartieri di Avvocata, Montecalva- Sanità, quel Giuseppe Missi (così firma gli atti e nel sottosuolo scappano per raggiungere un per difetto: in città ed in periferia ogni mese ci
rio, Pendino, Porto, San Giuseppe, l’unico per un errore all’anagrafe dove non risulta come ritorno in superficie più che sicuro, non vengono sono non meno di quattrocento aggressioni per
dato che rimane invariato è quello inerente gli Misso), collaboratore di Giustizia. Prima ancora quasi mai scoperte anche se le forze dell’ordine rapina e scippo; il numero delle aggressioni
omicidi: l’1%. Ad aumentare sono le rapine (si nel popolare rione Sanità, siamo negli anni ‘30, sono impegnatissime, con i loro settori investigati- potrebbe anche essere di gran lunga superio-
passa dal 20% al 24%), lo spaccio di droga re, se è vero che molte vittime ritengono inutile
(dal 15% al 22%), il furto (dall’11% al 13%) e esisteva la scuola dei borseggiatori. Con il passare vi, nel dare la caccia ai malviventi. Una indagine la denunzia alle forze dell'ordine; ciò è grave; è
l’estorsione (dall’1% al 2%). Gli scippi, al con- degli anni anche in atre zone sono “cresciute” le terminata con successo risale all’aprile scorso la prova della mancanza di fiducia dei cittadini
trario, subiscono un evidente calo statistico: “bande del buco” ma nemmeno gli investigatori quando i poliziotti della sezione antirapine della nei confronti delle istituzioni e male fanno quel-
dal 34% al 20%. Così anche le lesioni: dal più scaltri riescono a stabilire quante sono; sono squadra mobile riuscirono ad arrestare 22 persone le persone che non denunziano di aver subito
16% all’11%. diverse e sono sempre più “specializzate”; difficil- coinvolte colpi con la dinamica del buco. una rapina.
14 Martedì 30 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

EMERGENZA
CRIMINALITA’
La versione: non mi hanno chiesto CHIAIA
soldi e credo che non fossero
rapinatori… forse è un equivoco detto un poliziotto che sta non ha sortito gli effetti spe-
indagando sull’episodio – e rati ed i malintenzionati
sorto in piazza San Pasquale si feriscono con piccoli col- sono sempre più ‘padroni’
telli che molti portano in del territorio.
tasca… non si esclude che
nella maggior parte dei
LA ‘MOVIDA’
Ha rimediato casi i ragazzi siano impa-
sticcati ed è vero quindi
che ciò può acca-
PERICOLOSA
un fendente dere per banali
motivi: dallo

alla coscia sinistra sguardo ad una


ragazza o per la
moto parcheggiata
che da fastidio ad
un altro centau-
Una fase di controlli dei poliziotti dell’Ufficio ro…”. Le preoccu-
prevenzione generale nella zona di Chiaia. Il pazioni per tanti
giovane è stato soccorso e trasportato all’o- genitori che aspet-
tano il ritorno notturno, a
spedale Vecchio Pellegrini da un passante volte all’alba, di ragazzi e Il fenomeno
ragazzini che non hanno
La vittima è un 18enne di via Tasso: aggredito da due balordi all’altezza di via Cavallerizza ancora quattordici anni,
aumenta di giorno in gior-
Le aggressioni, gli
scippi e le rapine
no; si verificano aggressioni sono una costante

Chiaia, assalito e pugnalato


e litigi che i ragazzi non delle zone del ‘by
denunziano per paura di night’ nel salotto
ritorsioni da parte dei mal- buono cittadino
viventi sempre più
decisi a far valere la
loro violenza; nelle
zone della ‘movida’
da piazza Amedeo
Soccorso da un passante e trasportato al Vecchio Pellegrini a via Carducci, da
Mergellina a piazza
dei Martiri ma
di Carlo Virno sinistra che sanguinava; Il mento, e poi si sono recati lerizza a Chiaia. Ha detto nulla gli è stato chiesto e malviventi: è probabile che anche al Vomero in
ragazzo a chi lo ha aiutato in ospedale per interrogare che avevano i volti parzial- nessun tentativo di rapina taccia per paura e questo è piazza Fuga e in
NAPOLI – Un ragazzo di ha detto poche cose senza Fabio, due poliziotti del- mente coperti da caschi c’è stato: “Non mi hanno grave. Va detto che nelle piazza Vanvitelli tra
18 anni, Fabio P., incensu- far capire il motivo dell’ag- l’Ufficio prevenzione gene- integrali. Troppo poco per chiesto soldi e credo che ore notturne nei luoghi della tanti giovani per bene si I controlli
rato, che abita in via Tasso, gressione, motivo che lui rale. Il ragazzo ha detto di arrivare alla identificazione non fossero rapinatori… “movida” si ripetono sem- inseriscono gruppetti di pre-
ieri intorno a mezzanotte è dovrebbe ben conoscere. I essere stato ferito da un gio- dei due malviventi anche forse un equivoco sorto in pre più spesso episodi del potenti che con minacce si Le forze dell’ordine
stato portato nell’ospedale sanitari dell’ospedale gli vane che con un amico era perché non è stato accertato piazza San Pasquale è genere e poliziotti e carabi- fanno consegnare soldi ed tutti i fine settimana
Vecchio Pellerini da un hanno medicato una ferita su una moto ed ha ancora il movente del ferimento. all’origine dell’aggressio- nieri sono in difficoltà nel oggetti da quelli che non monitorano la zona
occasionale soccorritore che da coltello guaribile nei detto di essere sicuro che i Fabio P. potrebbe essere ne”. Gli investigatori ipotiz- fare indagini perché solo sono in condizioni, per età e del lungomare e l’a-
lo ha visto in difficoltà in dieci giorni. Per le prime due aggressori lo avevano rimasto vittima di un tentati- zano che il giovane ferito raramente ottengono la col- per educazione , di reagire rea collinare del
via Cavallerizza. Fabio si indagini sono accorsi in via seguito da piazza San vo di rapina ma la tesi crolla sappia perché è stato accol- laborazione delle vittime. alla violenza. Purtroppo capoluogo
teneva tre le mani la coscia Cavallerizza, luogo del feri- Pasquale fino in via Caval- quando il ragazzo dice che tellato e che conosca i due “Litigano per nulla – ha qualche ‘ronda’ di genitori

I dati forniti dai carabinieri del Nucleo antisofisticazioni. Il presidente della Cao: sono circa 15mila i dentisti ‘fuorilegge’

Un odontoiatra su quattro è abusivo


Il presidente nazionale degli Albi odon-
toiatri, aveva sperato in un emendamen-
to alla scorsa Finanziaria che potesse
modificare l’attuale normativa sull’eser-
cizio abusivo della professione. Confì-

“Si rischia la diffusione di malattie infettive gravi” sca dei beni e sino a dodici anni di reclu-
sione se il dentista illegittimo commette
lesioni, le punizioni richieste dalla Fede-
razione nazionale degli ordini dei medi-
NAPOLI (rc) - Sono allarmanti i dati lo di una cattiva prestazione odontoiatri- maggiore è quello delle infezioni. Se malattie, dalle epatiti fino all’Aids”. Il ci chirurghi e odontoiatri. Attualmente,
sui falsi dentisti in Italia e in Campania ca che porta, ad esempio, a un mancato manca una corretta igiene e la sufficien- presidente ringrazia i Nas “per l’opera malgrado l’esubero di dentisti (1 su
in particolare. Persone che si spacciano recupero e ripristino sia delle funzioni te attenzione nelle procedure di steriliz- meritoria svolta” e sottolinea che la 1064 abitanti e in alcune zone 1 su 800,
per professionisti senza averne alcun masticatorie sia estetiche. Ma il pericolo zazione “si rischia la diffusione di gravi Commissione nazionale e quelle provin-
titolo. Nella nostra regione se ne conta ciali “sono impegnate a reprimere qual-
uno ogni 4 odontoiatri veri, qualificati e siasi illecito disciplinare”. Auspica, I CONTROLLI
iscritti all’Albo. “Una stima basata sul- SECONDIGLIANO inoltre, che si arrivi in “un prossimo I dati sull’abusivi-
l’esperienza, perché non ci sono studi futuro finalmente alla soluzione del pro- smo sono stati for-

I RISCHI
puntuali a riguardo, ma che è sicura-
mente cauta rispetto al fenomeno”,
ammette il presidente della Commissio-
Furti di autoradio, altri dieci raid blema”. In questo “quadro preoccu-
pante - conclude - appare ancora una
volta evidente l’errore di chi vorrebbe
niti dai bilanci stilati
dal Nuclei antisofi-
NAPOLI (rc) - Ancora raid a Secondigliano. Non parliamo di sticazioni dei cara-
ne nazionale Albo (Cao) odontoiatri istituire uno specifico profilo professio-

IL CASO rapine, di aggressioni o quant’altro. Parliamo di furti. A farne le binieri dopo indagi-
della Fnomceo, commentando i dati sul- nale in area sanitaria per gli odontotec- ni a tappeto
l’abusivismo del settore diffusi dai cara- spese gli automobilisti che lasciano le proprie vetture parcheg- nici, con un ulteriore, inutile, corso
binieri del nucleo antisofisticazioni giate in strada. Comincia a non esserci più sera in cui a terra, non triennale di laurea, che costituirebbe un
Il rischio va dal pericolo di una (Nas). “Non è facile dunque indicare si notino le ‘tracce’ dell’ennesima violazione, dell’ennesimo elemento di confusione e di grave peri- mentre il rapporto stabilito dall’Oms è
cattiva prestazione odontoiatrica delle cifre precise - ha spiegato Renzo - sopruso metropolitano. Non c’è sera in cui qualcuno non sia colo per una corretta assistenza sanita- di 1 su 2000 abitanti i 32 corsi di laurea
che porta, ad esempio, a un ma valutiamo che siano 15 mila gli abu- costretto a ‘provvedere’ con scotch e fogli di plastica trasparente ria e odontoiatrica”. Siamo il paese che pubblici e ai 2 privati, in netto contrasto
mancato recupero delle funzioni sivi in italia, su 54 mila odontoiatri per tappare il ‘buco’. Per metterci una ‘pezza’. A lavorare alacre- cura meno la salute della bocca ma in con i 2, massimo 5 corsi di laurea di altri
iscritti all’Albo: un rapporto di uno a mente è la solita gang dell’autoradio. Registrati ben dieci colpi compenso rispetto al resto d’Europa paesi europei, se non si vuole rischiare
masticatorie sia estetiche quattro”. E i rischi, secondo Renzo nell’ultima settimana. abbiamo il più alto numero di dentisti: ‘sorprese’ è bene chiedere prima di ini-
Fino ai contagi virali gravi sono “gravissimi”. A partire dal perico- 54mila dei quali almeno 15mila abusivi. ziare le cure.

L’ANALISI
Secondo il procuratore Nicola Gratteri la criminalità organizzata italiana è presente in Sudamerica da oltre trent’anni: le basi tra San Paolo e Rio

La camorra ‘colonizza’ anche il Brasile


NAPOLI (cp) - La mafia, la nascondiglio per latitanti o da
’ndrangheta e la camorra sono snodo per il traffico di droga”.
presenti da almeno tre decenni in Utilizzando canali che facevano
Brasile e lì gestiscono attività di capo a napoletani da anni trapian-
riciclaggio di denaro proveniente tati in Germania, gli uomoini del
dal traffico di stupefacenti. E’ rità politiche e di polizia “prestare tro la Colombia e il Messico. Ciò diventano terminali chiave per il clan della Masseria Cardone ini-
quanto ha riferito il procuratore più attenzione al piccolo” univer- ha costretto i trafficanti di droga riciclaggio del denaro sporco, ziarono un vero e proprio mono-
antimafia Nicola Gratteri. “Al so delle favelas da Rio de Janeiro più potenti ad utilizzare porte più operazione vitale per i clan. E’ il polio nel commercio di abbiglia-
momento il Brasile è permeabile e Sao Paulo. A tal proposito ha tranquille per l’ingresso della settimanale The Observer a farsi mento in finta pelle, venduto inve-
agli investimenti della mafia. affermato che i rapporti tra la ‘roba’. “Porte come il Brasile” ha interprete dell’allarme che sta ce come merce in vera pelle. L’of-
Oltre alla ’ndrangheta, in Brasile mafia calabrese e “microcárteles” detto. Al contrario di altri, ha suscitando oltre Manica l’avanza- ferta incontrò una forte domanda
vi sono esempi di Cosa Nostra, la brasiliani mantengono un “profilo ricordato che l’intelligence report ta delle famiglie mafiose italiane, perché in Germania quel genere
Camorra e Sacra Corona Unita”, basso”. Per spiegare il motivo di basati su testimonianze di mafiosi che vedono nelle isole britanniche d’abbigliamento era molto richie-
ha detto Gratteri, procuratore di tale basso profilo cita il caso della in Brasile indicano che i criminali una nuova frontiera dove “esten- sto.
Reggio Calabria, alla rivista Carta “pressione internazionale” con- sono stati adattati per completare dere il loro impero criminoso”.
Capital. La criminalità organizza- il ciclo di produzione chimica di Sarebbero sempre più le attività
cocaina dalla Bolivia e Perù. Per economiche, i palazzi, i negozi, le

‘‘ ‘‘
ta “è presente in Brasile da alme-
no trenta anni”. Ha spiegato che Gratteri la criminalità organizzata agenzie di scommesse con alle
fino ad ora questo tipo di affari italiana è posizionata con le sue spalle capitali di cosa nostra,
non si sono palesati perché le élite in città brasiliane come Sao ’ndrangheta o camorra, tutte e tre
cosche hanno trovato un modo Paulo, Rio de Janeiro, Porto Ale- con ampie basi in Gran Bretagna.
per reinvestire i proiventi del traf- INVESTIMENTI gre, Fort, Brasilia e Maceió. Secondo Francesco Forgione, ex I NARCOS
fico di droga attraverso attività I malavitosi italiani “Guinea Bissau è uno dei posti “Al momento il Brasile è permeabile all’espansione delle presidente della Commissione La pressione
economiche e commerciali inte- privilegiati della ’ndrangheta”. mafie. Oltre alla ’ndrangheta, in Brasile vi sono insediamen- antimafia, “membri dell’Alleanza
state a prestanome”. Il magistrato reinvestono i capitali Ma non è solo Sudamerica. I ten- ti che fanno capo a Cosa Nostra, alla camorra e alla Sacra di Secondigliano sono sospettati su Messico e Colombia
ha aggiunto che la mafia italiana degli stupefacenti tacoli della mafia italiana si allar- Corona Unita”, E’ quanto h affermato Nicola Gratteri, procu- di possedere negozi a Londra sta facendo spostare
in Brasile non è percepita in tutte gano sempre più verso il Regno ratore di Reggio Calabria, alla rivista Carta Capital dove espongono falsi prodotti di
le sue dimensioni, perché le auto- attraverso prestanome Unito, mentre le città britanniche stilisti, e che servono anche da gli interessi dei clan
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Martedì 30 Marzo 2010
15
E’ del Vasto. Era a bordo di una Triumph di grossa cilindrata: ha colpito la parte posteriore della volante senza perdere l’equilibrio

Scappa all’alt della polizia, preso un 21enne


E’ ritenuto vicino al clan Contini: catturato nei pressi del terminal di piazza Garibaldi
LA DINAMICA
La zona Il fermo
incriminata Gli agenti di polizia hanno intimato
al centauro di arrestare la sua corsa
1
LE VIE DI FUGA per effettuare un controllo di rito
ma il conducente ha accelerato
Via Genova sbocca non curante delle forze dell’ordine
su piazza Nazionale
L’inseguimento
e per una moto
è più facile divincolarsi
tra le auto che affollano
la carreggiata.
Gli uomini in divisa del commissariato
Vasto-Arenaccia si sono lanciati
2
Ciò nonostante nell’inseguimento senza perderlo
il centauro non ha avuto di vista neanche per un attimo:
nessuna via di scampo tempestivo l’intervento sul territorio
La cattura
LO SCONTRO

La Triumph dell’uomo
La fuga è terminata nei pressi
della stazione centrale della città
3
è andata a schiantarsi situata in piazza Garibaldi. La cattura
contro la parte è avvenuta sotto gli occhi increduli
posteriore della volante di passanti e turisti di tutto il mondo
degli uomini in divisa
che erano in via Genova di Sergio Rossi no abita in via Venezia. E’ considerato piazza Nazionale. Il giovane è stato fer- centauro. L’intervento delle forze del- della ‘volante’. Il 21enne non è rimasto
per effettuare dalla polizia vicino al clan Contini, di mato dopo un inseguimento durato l’ordine è stato seguito da centinaia di ferito e ha ripreso la corsa. Ma ecco nei
un posto di blocco NAPOLI - I poliziotti notano una moto stanza nel quartiere. E’ la ricostruzione circa centocinquanta metri (quasi di persone: alle 15 e 30 il terminal era un dettagli la ricostruzione delle forze del-
sfrecciare in via Genova nel primo delle forze dell’ordine, che ha fatto fronte al terminal di piazza Garibaldi). I fiume di gente, un flusso continuo l’ordine: gli agenti del commissariato di
pomeriggio di domenica e tentano di scattare l’arresto per il 21enne nel poliziotti del commissariato Vasto-Are- all’ingresso della stazione. Un poliziot- polizia Vasto-Areaccia hanno arrestato
LA STAZIONE bloccare il conducente. Ma non ci rie- pomeriggio dell’altro ieri. Il ragazzo naccia avevano chiesto rinforzi urgenti to della ‘volante’ del commissariato Salvatore Fasano, 21 anni, per il reato
scono: il centauro accelera e rischia di viaggiava su una moto Triumph di alla centrale operativa per una moto di Vasto-Arenaccia quando ha visto che il di resistenza e lesioni a pubblico uffi-
investire l’agente che si è posizionato grossa cilindrata e ha superato la grossa cilindrata che non si era fermata centauro non rallentava, si era parato ciale e danneggiamento di beni dello
L’inseguimento davanti al veicolo. La moto si schianta ‘volante’ della polizia a velocità soste- all’alt per un controllo. Intanto la Que- dinanzi alla moto. Il veicolo lo ha sfio- stato. I poliziotti nel tardo pomeriggio
è terminato nei pressi contro la parte posteriore della ‘volan- nuta a metà di via Genova: l’andatura stura aveva inviato sul posto tutte le rato: ha evitato l’impatto con un guizzo di domenica transitando in via Genova
di piazza Garibaldi, te’. Salvatore Fasano non perde l’e- del mezzo ha insospettito gli agenti, che ‘volanti’ disponibili in zona: tre auto all’ultimo secondo. L’agente non ha hanno notato il giovane a bordo di una
la zona più centrale quilibrio, si rimette in sella e riparte a hanno deciso di effettuare un controllo. stavano convergendo verso piazza riportato conseguenze. La moto si è moto Triumph viaggiare ad alta velo-
della città partenopea tutta velocità verso piazza Garibaldi. Via Genova si trova a pochi metri da Garibaldi con le descrizioni della moto schiantata contro la parte posteriore cità. Gli agenti hanno intimato l’alt
E’ proprio lì che turisti Anche i poliziotti del commissariato e polizia per effettuare un controllo, il
e passanti hanno Vasto-Arenaccia sono veloci: si lancia- IL LUOGO del L’ACCUSA giovane ha accelerato tentando di inve-
assistito alla cattura no all’inseguimento e non lo perdono stire un poliziotto ed andando ad impat-
del centauro 21enne mai di vista. Lo bloccano a pochi metri La volante delle forze dell’ordine Il giovane è accusato di alcuni reati tare sul lato posteriore destro della
dalla stazione centrale davanti a centi- volante, riuscendo a non perdere il con-
naia di pendolari e turisti. Il 21enne era ferma in via Genova: è lì tra cui resistenza e lesioni trollo ed ad allontanarsi. I poliziotti
viene arrestato per il reato di resistenza che Salvatore Fasano ha accelerato ai danni di pubblico ufficiale hanno inseguito il giovane riuscendo a
e lesioni a pubblico ufficiale e per dan- bloccarlo in piazza Garibaldi. La moto
neggiamento di beni dello Stato. Fasa- credendo di sfuggire al controllo e danneggiamento dei beni dello Stato è stata sequestrata e il giovane arrestato.

I caschi rossi sono stati allertati immediatamente. Attimi di spavento per i residenti di Barra che hanno assistito all’incendio

Auto in fiamme in via Mercalli, è giallo


Smart. L’incendio è scoppiato poco
dopo le 23. I primi ad accorgersene
sono stati i residenti della zona, che
sono saltati praticamente giù dal
letto. Dal balcone poteva sembrare

I vigili del fuoco sono intervenuti dopo pochi minuti uno scenario spaventoso, apocalitti-
co. Episodi del genere sembrano
essere sempre più frequenti nella
città partenopea. I caschi rossi sono
NAPOLI (Ciro Ammendola) - Auto metri d’altezza, un bagliore che illu- l’intervento di pompieri per domare fiamme. I vigili del fuoco hanno ese- impegnati a tutto spiano per domare
in fiamme in via Mercalli nel quar- minava il buio della notte. A quel le fiamme. Il lavoro dei caschi rossi guito un accurato sopralluogo. Sul le fiamme provenienti dalle auto bru-
tiere Barra, il secondo conseutivo nel punto sono stati allertati i mezzi di è andato avanti per circa due ore, posto nel frattempo sono giunti ciate nelle strade. Sembra siano state
giro di poche ore che si verifica nella soccorso. I vigili del fuoco diretti dal concludendosi alle prime luci del- anche gli agenti. Il proprietario della
periferia orientale. Appurata la capo squadra Ciro Fiengo e del l’alba. L’operato dei pompieri è stato vettura è stato ascoltato. Al vaglio
matrice dolosa. In merito stanno responsabile Ciro Mirabile sono seguito da decine di persone che si degli investigatori anche alcune testi- I POMPIERI
indagando gli agenti del commissa- intervenuti dopo pochi munti. Nel sono riversate in strada, attirate dal monianze di residenti oltre la posi- Sono le forze
riato locale e gli uomini della scienti- frattempo anche il proprietario delle capannello di persone formatosi in zione del titolare della vettura. Gli dell’ordine addette
fica L’incendio è scoppiato poco vettura si è precipitato in strada per seguito allo scoppio dell’incendio. inquirenti stanno appurando se possa a spegnere le fiamme
dopo le 23, quando presso il distac- spegnere l’incendio. Tentativo reso Per fortuna solo la parte posteriore essersi trattato di una ritorsione per- in casi come questi
IL VEICOLO E’ UNA camento dei vigili del fuoco di Pon- vano dalle vaste proporzioni assunte della vettura è bruciato. Il resto della sonale o meno. Sembra siano state Fondamentale
ticelli è pervenuta la segnalazione di dall’incendio. E’ stato necessario carrozzeria è stato solo lambito dalle trovate in zona tracce di combustibi-

SMART
il loro apporto
un grosso incendio scoppiato lungo le. Ed è ormai un’emergenza quella per la sicurezza in città
il ciglio della strada. La parte poste- delle auto bruciate. Nella periferia
riore della vettura (una Smart) stava L’INIZIATIVA orientale e i paesi dei comuni vesu-
Ad andare a fuoco è stata bruciando. Ad accorgersene per viani da settembre ad oggi sono oltre trovate in zona tracce di combustibi-
la parte posteriore di una Smart primi sono stati i residenti che ad un 50 gli incendi dolosi. Auto in fiam- le. Appurata la matrice dolosa, ma le
Le fiamme hanno fatto saltare tratto sono sbalzati giù dal letto da me, dunque, in via Mercalli. Appura- forze dell’ordine continuano ad inda-
giù dal letto i residenti un grosso fragore. Affacciatisi al bal- ta la matrice dolosa del gesto. Stan- gare sul fatto per debellare un feno-
cone hanno visto davanti agli occhi no indagando le forze dell’ordine per meno orami esteso su tutto il territo-
che sono stati i primi a rendersi consumarsi uno scenario apocalitti- risalire al responsabile. E’ andata a rio della città di Napoli, dal centro
conto dell’accaduto co. Le fiamme elevate a decine di fuoco la parte posteriore di una alla provincia.

RAPINA IN ‘TRASFERTA’ IL CASO


Avevano l’accento napoletano e il volto coperto: è caccia all’uomo Il segretario generale della Uil alza la voce: ricorreremo al Tar
Legano l’esercente di un punto Snai Caos nelle casse della Penitenziaria
e scappano con un bottino di 20mila euro Dieci mesi senza indennità di missione
NAPOLI (Fabio D’Avino) -
Ancora delinquenza in trasferta:
responsabili. I colpi in trasferta
sono una pratica abbastanza diffu-
Sicurezza in città: i poliziotti NAPOLI - “Da circa 10 mesi al
personale di polizia penitenziaria
Oggi altri nove decreti sono stati
depositati allo stesso Tar della
legano il gestore di un punto Snai e
scappano con il bottino di 20mila
euro. I centri scommesse sono di
sa tra i rapinatori napoletani. Nel
loro mirino, esercizi commerciali e
banche. Ma non sono rari i casi di
incontrano i cittadini in caserma impiegato nei servizi di traduzione
non vengono corrisposte le relative
indennità di missione. Pertanto,
Lombardia, per garantire poliziotti
penitenziari in servizio a Monza.
Prossimamente provvederemo a
nuovo nel mirino dei rapinatori. E’ truffa, di acquisti con documenti NAPOLI (fab. d’av.) - Gli operatori sità di Napoli Aldo Masullo. Un considerato che la legge prevede fare altrettanto per il personale in
successo a Milano, nella notte, al contraffatti o truffe messe a segno della polizia di Stato incontrano la intreccio tra la cultura, il sociale e le entro massimo 90 giorni la liquida- servizio a Salerno ed Avellino. Non
punto Snai di via Mottarone, quar- all’interno di aziende nelle quali società civile. ‘Insicurezza esistenzia- forze dell’ordine della città. Il tutto si zione del dovuto, la Uil Pa Peniten- è difficile prevedere che in tutte le
tiere Barriera nel milanese. Il botti- svolgono le proprie mansioni lavo- le e sicurezza civile’, è il tema che terrà oggi alle ore 10:30, presso l’aula ziari, attraverso il proprio studio regioni si attiveranno analoghe ini-
no, dalle prime verifiche, sembra rative. Gli arresti messi a segno verrà trattato da Aldo Masullo, pro- ‘Vadalà’ della caserma Nino Bixio. legale, ha depositato presso il Tar ziative perché al personale, sebbe-
ammontare a circa 20mila euro. il dalle forze dell’ordine delle altre fessore di Filosofia Morale all’Uni- Gli operatori della polizia di Stato della Lombardia due decreti ne per via giudiziaria, sia ricono-
colpo è stato messo a segno dopo regioni fanno pensare che esiste un versità di Napoli, nel corso del ciclo incontreranno la società civile, nel- ingiuntivi nei confronti dell’Ammi- sciuto il dovuto”. “Voglio sperare
la mezzanotte. Gli autori della rapi- ‘campo’ a parte. In molti, decidono di conferenze che la Questura di l’ambito dell’iniziativa ‘Più sicurezza nistrazione Penitenziaria che, in che il Ministro Alfano intenda
na avevano un forte accento napo- di sfruttare le proprie ‘potenzialità’ Napoli ha programmato nell’ambito insieme’. Le forze dell’ordine voglio- data 25 marzo, sono stati accolti intervenire personalmente per
letano e il volto coperto. E’ stato il in luoghi lontano dalla propria dell’iniziativa ‘Più sicurezza insie- no far sentire la propria presenza sul per un totale di 4.469 euro da cor- sbloccare questa situazione solleci-
gestore del centro scommesse a città. Per il semplice fatto, proba- me’. L’incontro, che si terrà oggi 30 territorio, avvicinando la cittadinanza rispondere a personale in servizio tando il Ministro Tremonti a finan-
dichiararlo. I due rapinatori lo bilmente, che, non aspettandosi marzo alle ore 10:30, presso l’aula alle proprie sedi e facendoli parteci- presso la C.C. di Vigevano”. Lo ziare i relativi capitoli di spesa. E’
hanno legato con delle fascette di rapine del genere, possono cogliere ‘Vadalà’ della Caserma Nino Bixio, pare alla sicurezza in città anche con annuncia il segretario generale bene ricordare - conclude Sarno -
plastica riuscendo a bloccarlo e ad di sorpresa i gestori degli esercizi sede del IV Reparto Mobile della campagne del genere. Sensibilizzare i della Uil Pa Penitenziari, Eugenio che la polizia penitenziaria, ma
impedirgli i movimenti. Arraffato commerciali e le proprie vittime in Polizia di Stato, è aperto anche agli cittadini è uno dei tanti metodi e dei Sarno: “Avendo potuto constatare tutti gli appartenenti alle forze del-
il denaro, sono scappati a bordo di genere. Due rapinatori dall’accento organi di stampa. Un incontro, dun- tanti passi che le istituzioni possono come ogni sollecito rispetto alla l’ordine, hanno il contratto scaduto
un’auto. Sul posto, insieme alle napoletano, dunque, hanno messo que, per sensibilizzare e avvicinare la compiere per debellare definitiva- necessità di provvedere al saldo da due anni e gli ultimi spiccioli
volanti della polizia, è intervenuta a segno un colpo da 20mila euro cittadinanza alla tematica della sicu- mente i crimini di strada, che sembra- delle missioni sia praticamente che hanno ricevuto in busta paga
anche la squadra mobile. Al via, nel milanese. E’ caccia ai respon- rezza. Il tema sarà trattato dal profes- no essere la maggior parte dei reati rimasto inascoltato ed inevaso, non sono stati i 200milioni stanziati dal
dunque, le indagini per risalire ai sabili. sore di Filosofia Morale dell’univer- commessi in città. abbiamo potuto fare altrimenti. Governo Prodi”.
16 Martedì 30 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

L’ALTRO FILONE INVESTIGATIVO


Il sostituto commissario è in cella da settembre. In manette anche un 43enne, ricercato un terzo indagato

Agenzia illegale di investigazioni private, Inchiesta sugli appalti truccati,


la ‘talpa’ a processo a maggio:
rubò dati riservati sulle indagini
terzo arresto per l’agente infedele della Dia NAPOLI (maga) - Il cer-
chio è chiuso. Dopo sei mesi
trascorsi a capire perché e
per conto di chi il sostituto
copiato le notizie spostando-
le in una cartella denominata
“set” finita in una zona del
sistema informatico comune
Risponde pure di rapina: portò via lo scooter ad un ragazzo per procurarsi pezzi di ricambio per il proprio mezzo commissario infedele della
Dia Giuseppe Valerio
a tutti gli agenti della Dia. La
scoperta dell’esistenza di
di Manuela Galletta della vittima, Emiliano L.. “Era Savarese avesse rubato dalla quella cartella venne fatta da
L’appuntamento NAPOLI - Da sostituto commis-
tarda sera e assieme a Riccardo
C. stavo andando in discoteca
banca dati della procura noti-
zie riservate su alcuni dei
un agente del gruppo
“Fedra” delegato alle indagi-
sario della Direzione investigativa quando in località Coroglio una sospettati dell’inchiesta, ni sugli appalti. Savarese ha
antimafia a volgare rapinatore di Hunday Matrix di colore grigio si ancora in corso, relativa agli sempre respinto l’accusa,
motorini. La doppia vita di Giu- accostò e ci invitò a fermarci - ha appalti truccati da bandire o sostenendo di essere vittima
seppe Valerio Savarese rico- raccontato il rapinato -. A bordo vi banditi nell’ambito del piano di un complotto, di essere
struita negli ultimi sei mesi dalla erano tre persone: posso dire che sicurezza in città, la Direzio- stato incastrato da altri colle-
procura della Repubblica di il passeggero vicino all'autista ne distrettuale antimafia di ghi che avrebbero creato una
Napoli non smette di regalare sor- era sicuramente armato e aveva Napoli ha messo un punto le prova a suo carico per uscire
prese. Sorprese che mozzano il una paletta del tipo in uso alla indagini ed ha chiesto ed dal cono di luce delle verifi-
fiato, che non possono non desta- polizia. All’atto del controllo ci ottenuto il processo per la che della magistratura inqui-
re stupore se si pensa che l’agente chiesero i documenti del motori- talpa. Giudizio immediato, rente. Ma questa storia non è
ha fatto parte per anni dell’organi- no e i nostri documenti personali. dunque niente udienza preli- stata ritenuta credibile,
Inchiesta sull’Arpac, smo specializzato nelle inchieste
sulla criminalità organizzata. Ieri
Quest’ultima persona (identifica-
ta in Lattanzi, ndr) una volta rice-
minare: i pubblici ministeri
antimafia Vincenzo D’Ono-
smentita dalle recenti dichia-
razioni rese da Catello Cop-
al via l’udienza preliminare mattina il 46enne si è visto recapi-
tare nel carcere militare di Santa
vuti i nostri documenti salì in
macchina dove c'era una radio
frio, Pierpaolo Filippelli e
Raffaello Falcone hanno
pola, altro agente della Dia
indagato nel filone sull’a-
La Lonardo assente in aula Maria Capua Vetere, dove dimo-
ra dallo scorso 30 settembre, una
con microfono del tipo in uso alla
polizia e sembrava parlare con
scelto la strada processuale
più veloce partendo dal pre-
genzia illegale di investiga-
zioni private messa in piedi
NAPOLI - E’ stata rinviata al 9 nuova ordinanza di custodia cau- bio per il proprio Honda Sh, dopo ria, o mediante l’accesso a banche una terza persona alla quale for- supposto che l’accusa conte- da Savarese: “Savarese mi
aprile prossimo l’udienza prelimina- telare in carcere, la terza in ordine aver venduto su E bay gli origina- dati e/o sistemi informatici delle niva i nostri dati. Ricordo che stata a Savarese sia certa, chiese di riferire agli inqui-
re davanti al giudice Eduardo De di tempo spiccata nei suoi con- li. forze dell’ordine. Altro materiale questa persona una volta scesa provata da elementi non pas- renti, se interrogato, che si
fronti dal giudice per le indagini Un mosaico di contestazioni, nel inquietante ritrovato in casa di dalla Matrix disse che il mio sibili di interpretazione. L’i- trovava con me nella mia
Gregorio della terza sezione penale struttoria dibattimentale è stanza per il periodo di
del tribunale di Napoli che deve preliminari Claudia Picciotti del quale sono rimasti impigliati Savarese è l'intero archivio inve- documento aveva problemi. La
tribunale di Napoli su richiesta dei anche altre due persone per le stigativo del Co.Dia di Napoli persona di grossa corporatura fissata per il 12 maggio tempo era stata creata la
decidere sul rinvio a giudizio di quali il gip ha disposto l’arresto: le dell’anno 2004, anche relativo ad dinanzi ai giudici della sesta cartella set”. Un tentativo di
Sandra Lonardo Mastella (nella pubblici ministeri dell’Antimafia (identificata in Migliore, ndr) ese-
Vincenzo D’Onofrio, Pierpaolo manette sono scattate ai danni del indagini ancora in corso su orga- guì la perquisizione del mio sezione penale del tribunale precostituirsi un alibi sfuma-
foto insieme al marito) e altri 24 Filippelli e Raffaello Falcone. 43enne Francesco Saverio Lat- nizzazioni camorristiche del amico e lo invitò ad allontanarsi, di Napoli, questo sempre che to nel nulla. Di incerto resta
imputati nell’ambito dell’inchiesta Gli si contestano numerosi reati, tanzi (il cui nome non era ancora distretto. “La squadra di Savare- mentre a me dissero che ero in Savarese non decida di esse- solo il perché e per conto di
sulla lottizzazione effettuata dall’U- per la maggior parte dei quali è emerso dalle indagini), mentre il se - hanno sintetizzato gli inqui- arresto e pertanto dovetti salire in re giudicato con il rito abbre- chi Savarese abbia rubato
deur nell’Agenzia per la protezione stato, sino ad oggi, indagato a privato cittadino Antonio Mar- renti in un comunicato stampa a macchina con loro. La persona viato (la scelta dovrà essere quelle informazioni: la pro-
dell’Ambiente campana (Arpac). Il piede libero: il carcere è stato cello Migliore (che già si sapeva firma del procuratore Giovando- più grossa si avviò con il mio formalizzata in quindici cura ha due sospetti, ma sul
presidente uscente del consiglio disposto per le accuse, già note, di essere stato indagato), che svolge- menico Lepore - poteva svolgere motorino, mentre noi tre ci giorni). Due in particolare punto ci sono ancora accer-
regionale della Campania, per il associazione per delinquere fina- va mansioni di factotum nell’a- indagini e controlli preventivi per recammo vicino al commissariato sono le imputazioni mosse a tamenti in corso. Savarese
quale il gip ha sospeso fino a merco- lizzata all’abusivo accesso ai genzia di spionaggio illegale verificare l'attività commerciale di polizia di Bagnoli, dove la per- suo carico. La prima, la più potrebbe aver agito su com-
ledì il divieto di dimora nella regio- sistemi informatici delle forze del- messa in piedi da Savarese, è e/o l’esistenza di attività investi- sona armata mi perquisì. Nel grave, per effetto della quale missione, oppure potrebbe
ne per farle esercitare il diritto al l’ordine, alla illecita interferenza ricercato. Il quadro indiziario è gative a carico di potenziali clien- corso del viaggio mi ripetevano l’agente è detenuto nel car- aver preso quelle notizie allo
voto, oggi non era in aula accanto ai nella vita privata, anche attraverso stato tratteggiato sulla scorta delle ti degli imprenditori che si erano che mi stavano portando in cella cere militare di Santa Maria scopo di “venderle” agli
suoi legali Severino Nappi e Alfon- sistemi illegali di intercettazioni dichiarazioni rese dalle persone rivolti al Savarese stesso e/o ai alla Questura di via Medina, la Capua Vetere dal 30 settem- interessati. La seconda con-
so Furgiuele. Nelle indagini, costola telefoniche, nonché ricettazione spiate e di “inoppugnabili docu- suoi accoliti; e poteva incidere (o cosa mi terrorizzò tanto. L’autista bre scorso ed è stato espulso testazione dalla quale l’ex
dell’altra inchiesta che ha già porta- per il possesso di numerosi ogget- menti” rinvenuti presso l’abitazio- tentare di incidere) sulle modalità (Savarese, ndr) percorse tutta via dal corpo della Dia, è quella sostituto commissario della
to al rinvio a giudizio di lady ti di valore (soprattutto orologi) ne di Savarese, come ad esempio e suoi tempi di assegnazione alla Diocleziano, dove a un certo di accesso abusivo al sistema Dia dovrà difendersi è quella
Mastella e originata dal ritrovamen- rubati in una casa in via Cavalle- i report relativi ai pedinamenti competente autorità giudiziaria di punto chiesi se era possibile informatico della procura di detenzione illegale di un
to nel 2007 di un file con nomi di rizza, tutte ipotesi di reato relative effettuati anche in Brasile ai danni denunce ed esposti presentati dai avvertire mio padre, in quanto allo scopo di rubare dati centinaio di munizioni di
persone risultate destinatarie di alla creazione, frutto di un’idea di di una donna separata al quale il medesimi imprenditori”. Di que- ero molto spaventato: a questa riservati su un’indagine dalla guerra ritrovate nel cassetto
assunzioni o incarichi nell’Aparc, Savarese, di un’agenzia di spio- coniuge voleva portare via il sta organizzazione “deviata”, richiesta, i due mi ritirarono quale era stato estromesso della sua scrivania in ufficio.
sono coinvolti anche l’ex direttore naggio illegale volta a pedinare figlio. Nelle mani degli inquirenti come già emerso farebbero parti anche i telefonini che avevo. La per via di alcuni sospetti Savarese aveva spiegato di
dell’agenzia Luciano Capobianco, mariti o moglie infedeli e impren- sono finiti anche un dettagliato colleghi di Savarese in servizio persona che guidava mi disse che maturati un anno prima sul aver trovato i proiettili nel
l’ex segretario dell’Udeur campano ditori oggetto di attenzione da tariffario nell’ambito del quale nella Dia di Napoli e di Roma, mi lasciava sotto casa e che il suo conto. Il 14 agosto del poligono dove gli agenti
Arturo Fantini, il consuocero dei parte dei concorrenti. Ma la vera figuravano i costi relativi all’ac- ma anche i privati Lattanzi e giorno dopo mi sarei dovuto 2008 Giuseppe Valerio vanno ad esercitarsi, ma
Mastella Carlo Camilleri, funziona- novità di questo provvedimento quisizione di documenti (tabulati Migliore. E proprio con questi recare in via Medina per ritirare Savarese avrebbe rubato da anche stavolta non è stato
ri e dirigenti nonché imprenditori restrittivo sta nell’accusa di rapina telefonici) ed informazioni (con- ultimi due, Savarese è accusato di il motorino. Dopo un po’ mi rag- un’area riservata e a lui non creduto: l’ordinanza di
per uan serie di presunte concussioni di uno scooter avvenuta a Coro- trolli circa l’intestazione di auto e aver messo a segno la rapina di giunse mio padre che mi condus- accessibile alcune schede su custodia cautelare in carcere
e pressioni sulla pubblica ammini- glio il 25 luglio del 2007, una ciclomotori) che è possibile otte- motorino a Coroglio nel luglio del se in via Medina, dove poi ci ren- un paio di imprenditori toc- emessa in relazione a questo
strazione. La decisione del gup è rapina messa a segno allo scopo nere solo attraverso la rituale auto- 2007. Su questa vicenda ci sono demmo conto che avevo subìto cati dallo scandalo sugli singolo episodio resta ancora
attesa entro luglio. di recuperare dei pezzi di ricam- rizzazione dell’autorità giudizia- allegate agli atti le dichiarazioni una rapina”. appalti truccati, ed avrebbe in piedi.

Gli omicidi maturarono nella guerra tra i Di Lauro e i Ruocco Il tribunale ha detto no al trasferimento degli atti nella città di Genova

Faida di Mugnano degli anni ’90, Eternit, il processo resta a Torino


undici ‘padrini’ rinviati a giudizio E le parti citano oltre 1000 testi
rito abbreviato e nelle prossime setti- Tra le vittime che attendono una scelta ‘tagliando’ il più possibile”.
Il dibattimento comincerà Il numero delle parti civili, infatti, supera
mane dovranno tornare dinanzi al
il prossimo 8 giugno gup Toscano per la sentenza. Diversi giustizia per le morti da amianto le 6 mila unità. Uno degli avvocati di
sono gli episodi omicidiari oggetto parte civile, Sergio Bonetto, ha detto
I boss pentiti Antonio Ruocco di contestazione: a vario titolo gli ci sono anche 300 persone invece che dal canto suo preferirebbe
imputati devono rispondere del ten- rinunciare all'audizione delle persone
e Maurizio Prestieri saranno che vengono da Bagnoli offese: “Preferiamo avere un processo tolineando che non avrebbero voluto
tato omicidio di Antonio Ruocco e (25 maggio del 1992); dell’omicidio
di Alfredo Negri, che aveva affian- Si torna in aula ad aprile praticabile”. I pubblici ministeri Sara chiedere l’audizione di cosi' tante perso-
processati col rito abbreviato Giuseppe Vallefuoco (avvenuto nel
Panelli e Gianfranco Colace hanno ne, “un numero comunque ridotto -
giugno 1991); dell’omicidio di cato Ruocco nella faida (Negri fu
Elena Moxedano, e del tentato omi- torturato e bruciato vivo il 27 luglio NAPOLI - Resta a Torino, almeno per chiesto di sentire un centinaio di testi, fra hanno osservato - rispetto alle oltre
NAPOLI - Undici rinvii a giudizio cui circa 40 ex lavoratori, oltre ad espo-
per la faida di Mugnano che agli cidio del marito Sebastiano Ruocco, del 1992); dell’omicidio di Rocco il momento, il maxi processo Eternit. Il 6.000 parti civili”, ma che si sono trova-
Capuozzo, detto Rocchino, (13 apri- tribunale ha respinto la richiesta della nenti sindacali, responsabili amministra- te costrette a farlo date le accuse mosse.
inizi degli anni Novanta vide con- fratello del collaboratoredi giustizia tivi della Eternit e consulenti tecnici
Antonio, (19 ottobre 1991); del le 1993); dell’omicidio di Pasquale difesa di trasferire la causa a Genova, Le difese intendono ricostruire dove
trapposti i Di Lauro alla famiglia come medici, anatomopatologi ed epide- queste parti civili abbiano vissuto, lavo-
Ruocco per la gestione delle attività duplice omicidio di Annibale Ciril- Capuozzo, (9 maggio 1993). Il qua- dove la multinazionale dell’amianto
ebbe la sede legale italiana fino al 1986, miologi. I pm hanno inoltre chiesto l’e- rato e quali fossero le loro abitudini di
illecite nel comune a nord di Napoli. lo e Luigi Pirozzi, (25 marzo 1992); dro accusatorio si è pio di recente same degli imputati Stephan Sch-
arricchito delle dichiarazioni, de l’anno del fallimento, perché nel capo- vita, compresa l’abitudine del fumo. Il
Nella tarda mattinata di ieri il giudi- dell’omicidio di Biagio Ronga, zio midheiny e Louis de Cartier de Mar- 12 aprile il Tribunale scioglierà la riserva
ce delle udienze preliminari Luisa di Antonio Ruocco, (16 maggio relato, dei pentiti Antonio Prestieri luogo ligure non sono stati commessi i
reati di disastro doloso. I giudici hanno chienne. I difensori dei due imputati, sulla lista testi mentre quella sulle prove
Toscano della prima sezione penale 1992); dell’omicidio di Angela e Antonio Pica, Francesco Pica e invece, hanno chiesto di sentire quasi documentali verrà sciolta nelle udienze
del tribunale di Napoli ha disposto il Ronga, madre di Antonio Ruocco, Giuseppe Misso ’o chiatto. però ammesso che in questa fase preli-
minare non si può stabilire in via defini- 1.500 persone, quasi tutte parti lese, sot- successive.
processo per il gotha della camorra tiva la competenza territoriale e che le
di Secondigliano, Raffaele Amato, L’INTERROGATORIO spiegazioni della procura per radicare
Paolo Di Lauro (nella foto), i tre l’intero processo a Torino “non sono
SAN PIETRO A PATIERNO
fratelli Abbinante (Raffaele, Guido
e Antonio), Rosario Pariante,
Tommaso Prestieri, Carmine
‘Bionde’ di contrabbando dalla Polonia, appaganti”; si sono così riservati di tor-
nare sui loro passi nel corso del dibatti-
mento se emergeranno elementi in grado
Truffa ai danni di un anziano di Roma:
Minucci, Massimiliano Cafasso,
Enrico D’Avanzo (cognato di Di Salvatore Adamo fa scena muta dal gip di fare chiarezza. Il processo riguarda le
migliaia di morti di malattie provocare uno assolto, l’altro ha rimediato 18 mesi
Lauro) e Gennaro Marino. L’istrut- NAPOLI - Salvatore Adamo, il coordinata dal pubblico ministero dall’amianto lavorato negli stabilimenti
toria dibattimentale prenderà il via il napoletano trapiantato in Polonia antimafia Catello Maresca, il qua- NAPOLI - Erano finiti sotto pro- il beneficio della sospensione con-
Eternit di Cavagnolo (Torino), Casale cesso a Roma con l’accusa di cir- dizionale della pena. Claudio
prossimo 8 giugno dinanzi ai giudici finito in manette lo scorso due marzo rantenne Salvatore Adamo - con vec- Monferrato (Alessandria), Rubiera
della quarta sezione della Corte nell’ambito di una più vasta inchiesta chi rapporti con la cosca dei Licciardi convenzione di incapace, sospet- Marino, invece, che aveva optato
(Reggo Emilia) e Bagnoli (Napoli). tati di aver raggirato un anziano per il rito abbreviato (formula che
d’Assise di Napoli (presidente Pen- sul contrabbando di sigarette prove- - sarebbe stato a capo dell’organizza- Sono quasi 1.500 le persone che le dife-
tagallo): lo scontro tra la procura e il nienti dall’est, si è avvalso zione che muoveva quintali se hanno chiesto di far testimoniare al facendo sì che quest’ulti- prevede lo sconto di un
collegio difensivo (composto, tra gli della Facoltà di non rispon- di bionde tra la Slovenia e la processo Eternit. Nella quasi totalità dei mo consegnasse loro terzo della pena) è stato
altri, dagli avvocati Vittorio Gia- dere. L’interrogatorio di Polonia e Napoli. L’inchie- casi si tratta di parti civili. L’obiettivo, 25mila euro in assegni. assolto dall’accusa a lui
quinto, Claudio Davino e Luigi garanzia si è tenuto nei gior- sta della magistratura inqui- come hanno spiegato gli avvocati che Per Luigi Esposito e contestata: l’avvocato
Senese) sarà incentrato tutto sulle ni scorsi nel carcere romano rente partenopea è giunta ad oggi sono intervenuti in aula, è “dimo- Claudio Marino, entram- Michele Caiafa ha dimo-
dichiarazioni rese dai collaboratori di Regina Coeli, laddove una svolta lo scorso due strare il nesso causale e la prova del bi residenti nel quartiere strato che non c’era alcu-
di giustizia. I pentiti Maurizio Pre- Adamo (difeso dagli avvo- marzo con l’esecuzione di danno”. In sostanza i legali intendono di San Pietro a Patierno, la na prova contro Marino a
stieri e Antonio Ruocco, protagoni- cati Claudio Davino e 25 ordinanze di custodia chiedere a tutti dove hanno lavorato, prima tappa processuale si sostegno dell’impostazio-
sti diretti della faida e testimoni Michele Caiafa) è stato tra- cautelare in carcere. Alla dove hanno abitato e le abitudini di vita è conclusa con un esisto ne accusatoria. L’imputa-
(quasi) oculari di tutti gli episodi al sferito dopo essere stato base dell’indagine ci sono come per esempio il consumo abituale di diverso. Assistito dall’av- to era stato fermato dopo
estradato dalla Polonia. Già intercettazioni telefoniche e sigarette. “Siamo costretti - ha detto vocato Immacolata Spina, aver ricevuto 50 euro in
centro dell’inchiesta coordinata dai Luigi Esposito ha scelto ed otte- contanti dall’anziano, ma l’episo-
pubblici ministeri antimafia Luigi depositata al tribunale del Riesame di ambientali ma anche le dichiarazioni l’avvocato Guido Carlo Alleva - a fare
Napoli un’istanza di scarcerazione. di alcuni collaboratori di giustizia tra questo passo dalla stessa struttura e nuto di patteggiare la pena: il giu- dio relativo ai contanti non era
Alberto Cannavale e Stefania dice lo ha condannato ad un anno oggetto dell’incriminazione. Di
Castaldi, hanno invece scelto ed Secondo le risultanze dell’inchiesta i quali i Giuliano di Forcella. tipologia delle accuse che ci vengono
mosse. Abbiamo pero' cercato di fare e sei mesi di reclusione, concesso qui l’assoluzione.
ottenuto di essere giudicati con il
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CNRapoli
ONANCord
HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165 - 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Martedì 30 Marzo 2010 Pagina 17

IL RETROSCENA

Il sodalizio acquistato
da Di Nardo
nel luglio del 2008
L’OPERAZIONE
In azione i finanzieri del Nucleo
di Polizia Tributaria di Roma e
dai poliziotti del commissariato di
Formia due aziende, un’autovet-
tura e una scuderia riferibili alle
famiglie Dell’Aquila e Maisto, per
un valore di oltre 3 milioni di euro

Clan Mallardo, sequestrata GIUGLIANO (rp) - L’obiettivo


sportivo dichiarato dal Giugliano,
per la stagione era quello di lottare
almeno per i play off promozione.
Era il luglio del 2008 quando Giaco-

la società Giugliano calcio


mo Filippo Di Nardo prelevò il club
gialloblù. La Ssc Giugliano Srl, nel-
l’arco di un anno (dal 2007 al 2008)
cambiò ben tre proprietà. Nell’ago-
sto del 2007 Giuseppe Mauro (nella
foto), 33enne imprenditore palermi-
Indagato il presidente del club Di Nardo tano, prelevò le quote societarie da
Poziello. “Da 48 ore non sono più
presidente del Giugliano Calcio. Due
Sotto chiave la ditta Tre Emme e una scuderia giorni fa ho ceduto la proprietà”.
Con queste parole Giuseppe Mauro,
di Marica Gallo comunicò la cessione del club dopo
Tifosi sorpresi: GIUGLIANO - Clan Mallardo, sigil- IL BLITZ
appena un mese dall’acquisto. La sua
prematura uscita di scena rispetto ad
un progetto che sul finire del luglio
li alla società sportiva del Giugliano
hanno ‘ucciso’ Calcio: indagato il presidente Giaco-
mo Filippo Di Nardo. Nuovi seque-
Posti sotto sequestro anche
conti correnti bancari riferibili
del 2007 lo aveva portato ad acqui-
stare il 100% delle quote. Il club fu
anche lo sport stri e un nuovo indagato nell’ambito
dell’operazione ‘Arcobaleno’ della
al gruppo Maisto e un’auto-
vettura Audi A5 riferibile alla
ceduto ad un gruppo di tifosi-
imprenditori. Ma dalla serie D il
GIUGLIANO (rp) - “Di settimana scorsa, blitz che ha portò famiglia Dell’Aquila Giugliano fece un’ulteriore passo
cosa vi sorprendete, da all’arresto di 11 persone e 65 indaga- indietro e si ritrovò in Eccellenza.
sempre il Giugliano è ti. Diverse società gestite da ‘presta- Nel luglio di due anni fa l’ingresso
stato utilizzato per riclica- nomi’ del clan, organizzazione mala- so la casa circondariale di Poggiorea- documenti e della contabilita’ relati- in società di Di Nardo. Una storia,
re i soldi del mercato vitosa che riciclava i proventi illeciti le, in quanto destinatario del provve- va alle societa’ sequestrate nel blitz quella del Giugliano, che vide la
edile...soprattutto nei della ‘famiglia’, persone incensurate dimento di cattura eseguito nel corso del 23 marzo hanno già fornito mancata promozione in serie C1 allo
tempi d’oro...d’altronde il e con reddito pari o di poco superiore della stessa operazione di polizia. importanti riscontri agli investigatori scivolone di due categorie all’indie-
territorio questo allo zero. Ieri mattina, infatti, sono Sequestrati anche conti correnti ban- circa la disponibilità di ulteriori beni tro in solo ventiquattro mesi, eppure
offre...mica vi eravate state sequestrate dai finanzieri del cari riferibili al gruppo Maisto e e societa’ in capo al clan Mallardo e c’è chi gioisce a questa notizia per-
illusi che in questa città in Nucleo di Polizia Tributaria di Roma un’autovettura Audi A5 riferibile alla la Direzione distrettuale antimafia di ché l’alternativa era una sola: fallire
cui tutto è gestito e dai poliziotti del commissariato di famiglia Dell’Aquila. “L’esame dei Napoli ha immediatamente disposto e scomparire. Notizia trapelata qual-
dalla camorra, lo Formia due aziende, un’autovettura e il sequestro di tali consistenze patri- che giorno fa nell’ambiente. Il club
sport potesse essere una scuderia riferibili alle famiglie moniali”. A renderlo noto, attraverso ha un debito ‘decennale’ con l’Erario
un isola felice”. un comunicato, è l’ufficio stampa del che ammonta a quasi due milioni di
Questo è uno dei Dell’Aquila e Maisto, per un valore
euro. Già in passato l’amministratore
tanti commenti sul complessivo di oltre tre milioni di
euro. E’ stata oggetto di provvedi-
LE DICHIARAZIONI Comando generale della guardia di
finanza di Roma. In base a quanto unico era stato condannato, ma il
sito del Giugliano debito, ad oggi, non è stato pagato.
Calcio da parte dei
tifosi. “Quasi sicu-
mento cautelare la Società Sportiva
Calcio Giugliano, la cui compagine I dirigenti: non abbiamo ricevuto scritto, questa mattina sono state
sequestrate, dai finanzieri del nucleo Filippo di Nardo è indagato per
impiego di capitali illeciti. “Con le
ramente stagione calcistica attualmente milita nel Giro- di Polizia tributaria di Roma e dai
terminata...” affer-
ma un supporter.
ne A del campionato regionale di
Eccellenza della Campania, la quale
nessuna comunicazione in merito poliziotti del commissariato di For-
mia, due aziende, un’autovettura ed
estorsioni effettuavano delle sponso-
rizzazioni e rilasciavano anche le
“Che fine abbiamo è risultata riconducibile a Giuseppe GIUGLIANO (rp) - “Non abbiamo ricevuto alcuna una scuderia riferibili alle famiglie fatture” hanno spiegato gli inquirenti
fatto.... ora e davvero fini- Dell’Aquila, alias “Peppe o comunicazione in merito”. Con queste parole i diri- Dell’Aquila e Maisto, per un valore durante una conferenza stampa a
to il calcio a Giugliano”. ciuccio”, esponente apicale del clan genti del Giugliano Calcio glissano sul sequestro complessivo di oltre 3 milioni di Latina. “Nel mirino due imprenditori
“Ragazzi se c’è di mezzo camorristico dei Mallardo, allo stato della società. “La nostra sede sono gli spogliatoi - euro. “I sigilli - continua il comuni- giuglianesi, uno di automobili e l’al-
la camorra purtroppo era latitante, sottrattosi alla cattura nel afferma un dirigente - a stento abbiamo una scriva- cato - sono stati apposti anche alla tro un costruttore”. Dalle indagini è
normale finire così... mi corso dell’operazione del 23 marzo. I nie e riusciamo a pagare gli stipendi ai calciatori, societa’ di gestione di attivita’ alber- emerso i calciatori avevano degli
dispiace tanto per il Giu- sigilli sono stati apposti anche alla non so come si possa arrivare a questo”. Infatti, il ghiera e di ristorazione Tre Emme, ingaggi e degli stipendi da serie A.
gliano Calcio, ormai nem- società di gestione di attivita’ alber- club gialloblù, dopo la retrocessione dalla serie C2 con sede in Giugliano, e alla Scude- L’accusa è quella evasione fiscale e
meno il calcio lasciano in alla serie D (campionato 2006/2007), la vecchia ria ‘Gruppo orizzonte”di Carmine reimpiego di capitali illeciti. Ma le
pace”. “Si parla di cifre ghiera e di ristorazione Tre Emme,
con sede in Giugliano, ed alla Scude- dirigenza decise di spostare la sede sociale da via Maisto, anch’essa di Giugliano, pro- indagini continuano in quanto,
astronomiche e poi non Palumbo all’interno dello stadio De Cristofaro. Poi, secondo gli investigatori, ci potreb-
pagavano nemmeno i gio- ria Gruppo Orizzonte di Carmine prietaria di cavalli da corsa impiegati
Maisto, anch’essa di Giugliano, pro- lo stesso club, fu ceduto all’imprenditore siciliano in diverse competizioni ippiche, il cui bero essere stati dei legami per ‘spo-
catori??? E’ pazzesco Mauro che lo ‘tenne’ per qualche mese per poi
tutto questo, sono deluso prietaria di cavalli da corsa impiegati titolare è attualmente detenuto presso stare’ una sponsorizzazione di un
e amareggiato di tutto e di in diverse competizioni ippiche, il cui rivenderlo ad una cordata di persone formata da la Casa Circondariale di Poggiorea- noto centro commerciale della zona
tutti”. Appena 24 ore titolare, è attualmente detenuto pres- tifosi e imprenditori. le”. della provincia di Napoli.
prima un gruppo di
tifosi aveva dirama-
to un comunicato

La settimana scorsa undici della cosca finirono in carcere


“Nella nostra città
non tutte le cose
vanno per il meglio
e tra queste anche
la squadra di calcio,
le cui sorti ci stanno
particolarmente a
cuore. Dopo aver
L’operazione ‘Arcobaleno’ partita dopo le dichiarazioni dei pentiti. Ricercato il superlatitante Dell’Aquila
militato per anni in GIUGLIANO (rp) - E di appena una setti- capo indiscusso del sodalizio e latitante da imbarcazioni e 2 polizze assicurative per un
categorie professio- mana fa il blitz contro la potente cosca giu- tempo, è sfuggito ancora una volta alla cattu- valore complessivo di oltre 500milioni di
nistiche ed esserci glianese. E’ su questo sodalizio che si è ra. I suoi fratelli, invece, sono adesso in pri- euro. Una miniera d’oro con più filiali. La
confrontati con città abbattuta la scure della magistratura inqui- gione: Giovanni, Domenico e Pietro Paolo gran parte degli immobili sequestrati erano
come Foggia, rente di Napoli che negli ultimi due anni ha s’erano persino trasferiti a Formia per poter situati nelle province di Roma (Lariano, Net-
Catanzaro, Catania lavorato fianco a fianco con la Squadra gestire da vicino le attività ‘pulite’ della tuno, Anzio) e Latina (Fondi, Sabaudia, Ter-
ecc. ci troviamo ora a Mobile di Formia, con gli uomini del Gruppo cosca ed è lì che sono stati bloccati. Altre racina, Minturno e nello stesso capoluogo), e
confrontarci con paesini Investigazione Criminalità Organizzata del sessantacinque persone, invece, sono indaga- a Giugliano. Altri sigilli sono stati apposti
come Parete, Arzano, nucleo polizia tributaria della Guardia di te a piede libero: è la fitta rete dei prestanome nelle zone di Orta di Atella, Qualiano, Porti-
Quarto. Come si sia arri- Finanza di Roma, nonché con la polizia di della cosca, che ha consentito un cervellotico ci, Mugnano, San Nicola Arcella e nella città
vato a questo punto lo Formia, la Finanza di Fondi e gli agenti di passaggio di mano da una società all’altra del di Napoli, Capena (in provincia di Rimini),
sappiamo bene e non Giugliano (diretti dal vicequestore aggiunto patrimonio del sodalizio, una rete nelle quale Cento (Ferrara), San Pietro in Casale (Bolo-
vogliamo più commenta- Maria Rosaria Romano), per ricostruire la c’era pure Andrea Abbate (la cui casa nella gna), Villaricca, Acerra, Bahani, Scalea,
re, anche se il rancore nei tela del malaffare tessuta in silenzio dai Mal- notte è stata messa a soqquadro), 50enne con Olbia e Ischia. “Di particolare rilievo - affer-
confronti di chi ci ha por- lardo: undici persone, tra camorristi e ambizioni politiche (nel 2009 si è candidato marono gli investigatori - le aree ‘ex Desco’
tato a questo e di chi ha imprenditori, sono state arrestate per associa- in quota Udeur alla Provincia di Napoli ma di Terracina e Madonna delle Grazie di
bloccato la rinascita, è zione di stampo mafioso e reimpiego di capi- non è stato eletto). Il patrimonio sottratto al Fondi, nonché l’Hotel Orizzonte e il centro
forte! Ma c’è lo teniamo tali illeciti (in campo sono scesi 600 esponen- sodalizio sottolinea meglio di ogni altro commerciale Orizzonte di Giugliano, tutte
per noi…”. L’appello era ti delle forze dell’ordine), destinatarie di bilancio la ricchezza che i Mallardo hanno oggetto di enormi speculazioni edilizie”.
quello di “voler ripartire”, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere accumulato: sotto chiave sono finite 30 Un’espansione camorristica ad ampio raggio,
ma sarà molto difficile, emessa su richiesta dei pubblici ministeri società, 198 terreni, 456 fabbricati (tra i quali che ancora una volta evidenzia come la
almeno per ora, poter antimafia Maria Cristina Ribera, Paolo Itri una villa e 71 locali commerciali), 49 rappor- camorra non sia una questione locale ma
rivedere il calcio e Giovanni Conso. Giuseppe Dell’Aquila, ti bancari, 27 veicoli tra auto e moto, 2 un’emergenza nazionale.
18 Martedì 30 Marzo 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

Giugliano La decisione verrà ratificata questa mattina dalla giunta. Pizzuti: ridurremo i disagi per i cittadini

Rifiuti, in arrivo l’Ecosystem


Gestirà il servizio di Igiene urbana al posto dell’Ecologia Saba colpita dall’interdittiva antimafia
GIUGLIANO (Antonio Man- municipalizzata per gestire il
gione) - A meno di altri clamo-
rosi colpi di scena dovrebbe
essere l’Ecosystem a gestire nei
servizio di Igiene urbana. “Era
tutto pronto, anche Taglialatela
era d’accordo. Per questioni
Giugliano - Dovevano essere assorbiti a tempo pieno Giugliano
prossimi mesi il servizio di Igie-
ne urbana a Giugliano. Suben-
burocratiche tutto slittò ad apri-
le, poi ci furono le elezioni e Incerto il futuro dei lavoratori Si terrà a piazza Matteotti: ancora incerta la data
trerà all’Ecologia Saba, per cui
la prefettura ha emanato l’inter-
dittiva per presunti collegamenti
con diversi clan della malavita
sappiamo tutti come è andata a
finire. Ritenevo allora, e ritengo
ancora oggi, che quello della
società pubblica sia il modo più
GIUGLIANO (antmang)
- E’ appesa a un filo di lana
l’assunzione dei 15 precari
Bici raduno, crescono
organizzata. Il
Tar ha respinto
la sospensiva
presentata dalla
giusto per gestire
il servizio,
soprattutto per
una grande città
per cui era stato raggiunto
un accordo dieci giorni fa
tra i sindacati (Giuseppe
Izzo della Filcas e
Pasquale Casoria della
i consensi all’iniziativa
GIUGLIANO (ant- mio figlio - scrive Gen-
ditta di Torre come Giugliano
del Greco, che che sicuramente Cgil, Vincenzo Pirozzi di mang) - Procede a gonfie naro - mi piace il 25
oggi effettuerà il ha i numeri per Ugi) e la SaBa ecologia. vele l’attività dei promo- aprile come data e poi è
servizio per l’ul- farlo. Città più Dopo quasi due anni di tori dell’iniziativa che uno di quei giorni in cui
timo giorno. piccole come precarietà era arrivato uno mirano a organizzare a gli automobilisti primitivi
Dopodiché Qualiano e Quar- spiraglio per 15 lavoratori Giugliano il primo bici sembra che si diano
dovrà lasciare to hanno creato stagionali della nettezza raduno. In appena una appuntamento su tutte le
spazio alla ditta società pubbli- urbana. L’intesa prevedeva ulteriori 5 unità da gennaio ti. Si occupano per lo più settimana sono stati oltre strade d’Italia. Noi fare-
con cui aveva che. Miravamo a un programma di assunzio- e giugno 2012. Ora l’ac- dello spazzamento delle un centinaio i cittadini mo altrettanto. Io e mia
formato l’asso- creare una muni- ne di 15 unità con contratto cordo rischia seriamente di strade cittadine. Qualora il che hanno aderito al moglie non pedaliamo da
ciazione tempo- cipalizzata tipo part time, di quattro ore saltare visto la decisione Consiglio di Stato dovesse gruppo formato su Face- un po’ ma abbiamo un
ranea di imprese l’Asìa di Napoli, giornaliere, con l’impegno del Tar, a meno che la accogliere il ricorso pre- book per organizzare per curriculum di tutto rispet-
quando si era naturalmente con di trasformare i contratti a SaBa non vinca il ricorso sentato dalla ditta di Torre la prima volta a Giuglia- to: viaggio di nozze in
presentata al bando di gara, di una maggiore efficienza. In que- tempo indeterminato entro al Consiglio di Stato. I del Greco, per i lavoratori no il primo raduno di bici. Ciclisti della Cam-
cui aveva avuto l’affidamento sto modo il Comune avrebbe il 2012. Le assunzioni lavoratori vivono in uno precari ci potrebbe essere
stato di precarietà dal uno spiraglio per l’assun-
piazza in bici. Ad annun- pania felix, uniamoci! E’
subentrando all’Igica, piazzatasi avuto più voce in capitolo e non erano previste dal capitola- ciare l’e- arrivata
al secondo posto. A confermare sarebbe di certo incorsa in pro- to d’appalto, che prevede- 2005, quando, per la prima zione, ratificando così l’ac-
l’ipotesi che pare sempre più blemi come questo. Non capisco volta, iniziarono a collabo- cordo sottoscritto tre setti- vento è l’ora”. Il
va il fuil time di 5 unità nel Susanna program-
concreta è il dirigente del Setto- perché quest’amministrazione periodo fra giugno e rare con il comune di Giu- mane fa tra le sigle sinda-
re Ambiente Gaetano Pizzuti abbia invece cambiato marcia ed gliano nella raccolta dei cali e l’amministrazione Maisto, ma dell’i-
dicembre 2010, 5 unità da promotrice niziativa è
(nella foto), anche se la giunta abbia deciso di affidarsi ad una gennaio a giugno 2011 e cartoni e degli ingombran- comunale.
questa mattina a ratificare la ditta privata. Ora ne sta subendo del gruppo ancora in
decisione dopo un’analisi delle le conseguenze”. sul social divenire.
carte. “Visionando le possibilità network Dovrebbe
a disposizione abbiamo verifica- ‘Chi...per tenersi un
to che è possibile dare in gestio- Giugliano - I residenti di Casacelle denunciano crepe e infiltrazioni nelle abitazioni Giugliano brindisi di
ne il servizio all’altra ditta. In con la benvenuto
questo modo - continua Pizzuti -
i disagi dovrebbero essere ridot-
ti. Anche la raccolta differenzia-
Degrado al Parco Regina, residenti esasperati bici!’.
“Non mi
immagina-
di tutti gli
amanti
delle due
ta porta a porta non subirà con-
seguenze. Nonostante le diffi-
coltà è stato raggiunto il 22,1%
di raccolta differenziata. Speria-
Il Comune: pronto il progetto di riqualificazione
GIUGLIANO (am) - Pronto sa combinazione di disservizi
vo l’ina-
spettato
successo
del gruppo
ruote che
p o
potrebbe-
ro pedala-
i

mo di superare quest’altro il restyling della sede stradale e dissesto che ha portato all’e- che ho isti- re per le
periodo critico dopodiché sarà e marciapiede adiacenti al sasperazione i cittadini, già tuito per vie del
la provincia ad assumersi la parco Regina in via Casacelle riuniti in un comitato civico e semplice centro e al
competenza nel settore dei rifiu- e via Pigna. Insieme a questi autori di raccolte firme, denun- amore verso un mezzo termine del giro tornare a
ti”. La possibilità è prevista dal interventi verrà effettuata ce e petizioni ufficiali all’am- così nobile come quello piazza Matteotti per
Codice sugli appalti, in partico- anche la sistemazione piazza ministrazione comunale di della bicicletta, ho deciso discutere su tutto ciò che
lare dall’articolo 37 comma Cristoforo Colombo in via Giugliano. Stando a quanto di organizzare col vostro riguarda la bici, trasporti
XVIII che prevede il passaggio Licola mare. Sono anni che i affermano gli abitanti del aiuto il megaraduno di e viabilità. L’obiettivo è
di cantiere tra la società man- residenti del parco Regina si parco, nella zona di via Casa- bici a Giugliano - scrive quello di intensificare
dante e la mandataria. L’ultima lamentano per i disagi che si celle l’elenco dei dissesti è
parola su una vicenda tanto Susanna sulla bacheca - . l’uso della bicicletta
verificano in zona, soprattutto decisamente lungo. Il coman-
ingarbugliata la metterà il Con- nei giorni di pioggia. Secondo do dei vigili urbani della zona, Sarà il primo dei tanti che come mezzo di trasporto
siglio di Stato, a cui ha fatto la testimonianza dei residenti così come l’ufficio anagrafe, è si arricchirà sempre più preferito per piccole
ricorso la ditta di Torre Del del parco sono oltre quindici chiuso ormai dalla scorsa esta- solo ed esclusivamente commesse all’interno
Greco. Intanto l’opposizione anni che in caso di pioggia all’amministrazione comunale invadono i box e penetrano te, in seguito agli scandali che col vostro aiuto e le della città; chiedere
passa all’attacco: “Avevamo l’acqua piovana, che non il disagio non c’è stato mai un nelle fondamenta dei palazzi. videro in manette diversi vostre proposte”. Ancora all’amministrazione
ragione noi quando durante l’ul- viene incanalata da caditoie sopralluogo per verificare Sono quasi 10mila i residenti agenti della polizia municipale incerta la data dell’even- comunale interventi di
tima amministrazione Tagliala- né ha possibilità di defluire in quali fossero i reali problemi e della zona che sollecitano da locale: da allora le saracine- to. La fondatrice del rifacimento del manto
tela avevamo quasi concluso la un adeguato sistema fognario, se le infiltrazioni d’acqua in anni una manutenzione ade- sche del comando sono rima- gruppo ha dato la possi- stradale; realizzare dei
procedura per creare una società si riversa nei garage dei con- questi anni avessero provocato guata del complesso e i servizi ste chiuse, e nessun vigile bilità alle persone di sce- veri percorsi enogastroni-
pubblica per la gestione della domini, provocando ingenti danni agli edifici. La protesta minimi e indispensabili alla viene “avvistato” da mesi. gliere la data più oppor- mici-turistici appositi per
raccolta dei rifiuti” - afferma danni ad auto e mezzi par- dunque, non è solo contro i vivibilità, ma al momento non Non è solo il parco Regina ad tuna: 11, 18 o 25 aprile. Il ciclisti in cerca di relax e
Giuseppe Di Girolamo, ex cheggiati. Inoltre, a detta degli sistematici allagamenti, ma è esiste niente di concreto. essere abbandonato bensì l’in- luogo è sicuro: piazza sport all’aria aperta;
assessore all’Ambiente, ora con- stessi residenti, nonostante le legittimata dalla paura che in Tante, tantissime le difficoltà tero quartiere di Casacelle. Le Matteotti. Entusiaste le aumentare i parcheggi
sigliere dell’Idv. Era stato lui a varie segnalazioni avanzate tutto questo tempo, gli stabili che gli abitanti del parco Regi- strade sono sporche di rifiuti e persone: “Il 25 potremmo per bici nel centro storico
proporre all’ex primo cittadino dai condomini all’ufficio tec- possano essere rimasti dan- na sono costretti a sopportare, il servizio si spazzamento non
nico comunale per segnalare neggiati dalle piogge che, convivendo con una pericolo- viene eseguito tutti i giorni. esserci io, mia moglie e e non solo.
la creazione di una società

GIUGLIANO In arrivo un sistema centralizzato per la fornitura di beni e servizi comunali: stanziati 190mila euro
GIUGLIANO (antmang) -
In arrivo un nuovo sistema
centralizzato per l’espleta-
mento delle procedure di
affidamento dei contratti
Contratti pubblici, in arrivo le nuove Caivano, festività pasquali: stasera
la processione della via Crucis Vivente

procedure per l’affidamento dei lavori


pubblici comunali, relativi a
lavori, servizi e forniture pre- CAIVANO (pdm) - Tante iniziativa
viste dal Codice dei contratti. a Caivano in vista delle imminenti
Secondo l’articolo 11 del festività pasquali. Si terrà questa
Codice dei contratti, che sera nelle strade della città la tanto
contratti pubblici di servizi è
disciplina le fasi delle proce-
dure di affidamento, è stato
disposto che tutte le proce-
Le norme curata direttamente dal Diri-
gente responsabile del proce-
attesa via Crucis Vivente. La mani-
festazione religiosa, che avrà inizio
dure di affidamento di tutti i dimento di spesa che sele- alle 19,30, è stata organizzata dalla parroc-
contratti pubblici comunali Le procedura ziona, anche con il supporto chia della SS Annunziata. La rievocazione
(lavori, forniture e servizi) di un apposita commissione percorrerà le seguenti strade: Piazza Pepe, via
hanno luogo nel rispetto L’articolo 11 del Codice di gara, la migliore offerta. Libertini, via Cavallotti, via Garibaldi, Corso
degli atti comunali di pro- dei contratti discipline le fasi Al temine della procedura il Umberto I, via Sant’Angelo, piazza I maggio,
grammazione, e specifica- delle procedure di affidamento dirigente responsabile del corso Umberto, via Gramsci, via Braucci, via
mente per i lavori pubblici: di tutti i servizi e lavori di beni procedimento di spesa, pre- Domitila, via Roma, Piazza Pepe.
programma annuale e plu- pubblici: è sempre necessaria via verifica dell’aggiudica-
riennale e delibera di appro- una deliberazione di indirizzo zione provvisoria e dei pre- Giugliano, ‘Coltivare la legalità’:
vazione del progetto prelimi- della giunta o del Consiglio scritti requisiti, dispone l’ag-
nare, recante gli indirizzi recante l’indicazione della giudicazione definitiva a iniziativa alla scuola Basile
sulla scelta delle procedure ditta e del metodo seguito favore del migliore offeren-
di gara, e, nel caso, il criterio te. E’ stata dunque definita la GIUGLIANO - Il dirigente scolastico
di aggiudicazione. Le forni- centralizzazione degli acqui- Giovanni Rispo, il sindaco Giovanni
ture di beni e servizi: piano sti, con la quale è stata attri- Pianese, i consiglieri comunali Fran-
esecutivo di gestione e/o del progetto esecutivo, del all’affidamento mediante sti della legge, collegando la to, che seleziona, anche con buita la responsabilità dei cesco Carlea e Umberto Sequino e il
apposita delibera di indirizzo disciplinare tecnico o capito- uno dei sistemi previsti dal fattispecie concreta a quella, il supporto di un apposita procedimenti di affidamento Comandante della compagnia dei
del Consiglio o della Giunta lato speciale di appalto, del codice degli appalti, per l’in- tra le procedure consentite, commissione di gara, la di tutte le forniture di beni e Carabinieri di Giugliano, Alessandro
Comunale, recante gli indi- bando o dell’avviso di gara e dividuazione dei soggetti più congrua rispetto agli migliore offerta, e rimette gli servizi occorrenti per il fun- Andrei hanno partecipato all’iniziativa sulla
rizzi sulla fornitura o il servi- dell’eventuale disciplinare offerenti. La scelta della pro- obiettivi da raggiungere. La atti finali ed il verbale di zionamento degli uffici legalità tenutasi alla scuola Media Statale
zio a farsi e sulla scelta delle amministrativo, deve essere cedura di affidamento e del procedura di affidamento dei aggiudicazione provvisoria comunali e delle forniture e “Giambattista Basile”. Il tema della giornata è
procedure di gara. Inoltre in individuata la procedura di criterio di aggiudicazione contratti pubblici di forniture al dirigente responsabile del dei servizi intersettoriali, di
importo inferiore ad euro stato “Coltivare la Legalità”: esprimere le pro-
sede di determina a contrar- selezione degli operatori non è discrezionale, ma deve è curata dal Responsabile procedimento di spesa. La prie azioni secondo principi sani e saldi.
re, in uno all’approvazione economici e dei partecipanti avvenire entro i criteri previ- della Struttura Provveditora- procedura di affidamento dei 193mila euro.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Martedì 30 Marzo 2010
19
CRISPANO
MUGNANO
LA CRONACA
Impatto contro
Si è tolto la vita un’auto, ancora
impiccandosi nella sua abitazione
in piazza San Giovanni, nel centro
storico della città
grave l’estetista
CRISPANO (Piera Di Micco) - Ancora gravi le
condizioni della venticinquenne, protagonista di
un incidente stradale che ha lasciato la città
senza fiato. E’ avvenuto domenica, in pieno
giorno, nel rione Cappuccini, periferia di Cri-
spano. Le persone coinvolte sono tre, due ragaz-

“Scusatemi per il gesto”


zi, uno di Caivano ed uno di Crispano. Questi a
bordo di un motociclo, modello Transalp, i
quali hanno riportato solo qualche escoriazione,
ed una ragazza, P.C. di Crispano, un’estetista. È
ricoverata all’ospedale San Giovanni Bosco di
Napoli, la sua condizione è ancora in prognosi
riservata e sembra che ieri sia stata sottoposta ad
un intervento molto delicato. La dinamica del
sinistro: secondo una prima ricostruzione, i
I familiari del 52enne suicidatosi sabato scorso hanno trovato un biglietto
MUGNANO (Alfredo Monaco) - con la vita terrena. Tragica la fine o perdere il lavoro nella ditta di pistola alla tempia all’interno della
ragazzi a bordo del Transalp, percorrevano ad
una velocità consistente via Rossini, mentre la
ragazza, stava percorrendo una delle stradine
che si intersecano con la suddetta strada (via
“Scusatemi per il gesto, spero in un di Giovanni Vano, 56enne di Casal- luminarie per le feste di piazza che sua auto in via Caccioppoli, a Giu- Puccini). Ed è stato proprio all’incrocio delle
vostro perdono”. Questo il messag- nuovo, trovato impiccato all’inter- Giovanni Vano svolgeva per 600 gliano. Ieri il suicidio di Antonio due strade che i due mezzi si sono urtati, anche a
gio lasciato da AntonioVallefuoco no del bosco di Capodimonte. Noti euro al mese, girando la provincia Cacciapuoti, che si è tolto la vita causa del mancato rispetto dello stop
ai familiari prima di togliersi la vita i motivi del suicidio. Non riusciva a in lungo ed in largo. Ignoti, invece, gettandosi dalla finestra della sua da parte dell’auto (condotta dalla
nella giornata di sabato impiccan-
dosi nella sua abitazione. Si sono
sostenere più la sua condizione di
precario a vita. Giovanni vano non
i motivi che hanno portato al suici-
dio di Rosa Sagliano, 52enne, lan-
abitazione in piazza Annunziata.
Infine l’insano gesto di Antonio
L’incidente venticinquenne), tanto da far ribal-
tare la stessa. Alle indagini del vio-
svolti i funerali, ai quali hanno par-
tecipato i familiari più stretto e
ha retto alla pressione psicologica
di chi, dopo 23 anni di lavoro in
ciatasi dal primo piano del balcone
della sua abitazione in via Carmine
Vallefuoco, che ha deciso di
togliersi la vita forse nel modo più
è avvenuto lento scontro stanno indagando gli
uomini della stazione dei carabinieri
anche altre persone rimaste incre- nero, l’ha messo davanti ad un Buonomo, a Frattamaggiore. Poi il tragico. Nei prossimi giorni le inda- nel rione di Caivano, diretti dal tenente Gio-
dule per la triste storia. L’uomo bivio: accettare un contratto, che lo terzo caso, quello di Giuseppe gini dei carabinieri della compagnia vanni Palermo. Sembra che coloro
viveva in piazza obbligava però a rinunciare ad asse- Pirozzi, 52enne agricoltore, che si è di Giuglianio faranno luce sull’en- Cappuccini: che hanno assistito in diretta all’inci-
San Giovanni, nel gni familiari e contributi pregressi, tolto la vita sparandosi un colpo di nesimo suicidio. dente dell’altra mattina, al momento
centro storico della è ricoverata sotto shock, non abbiano ancora
città, insieme alla
moglie ed in tre Arzano - E’ stato sorpeso nel centro storico dai carabinieri al S. Giovanni razionalizzato il fatto, in particolare
un venditore ambulante, il quale si
figli. Il bigliettino è
Bosco trovava in una posizione centrale
stato l’ultimo mes-
saggio lasciato dal-
l’uomo ai suoi
familiari, un gesto
Picchia la convivente, 45enne nei guai
ARZANO (Ferdinando donna si stavano colpen- San Giovanni di Dio di mente questo non era il
rispetto a dove è avvenuto l’impatto.
I due alla guida della motocicletta,
per di più, non avevano il casco e erano sprov-
estremo che non visti di assicurazione. I carabinieri di Caivano
Orefice) - Stavano per- do con degli schiaffi e Frattamaggiore, dove è primo episodio in cui la hanno sottoposto tutto sotto sequestro e disposto
spiega i motivi che correndo via Limitone, dei pugni. Così sono stata medicata per diver- donna veniva maltrattata
lo hanno portato a l’esame tossicologico per i due a bordo della
quando hanno notato immediatamente inter- se lesioni, che gli sono e che forse le violenze motocicletta. Appena un anno fa è avvenuto un
togliersi la vita. una coppia che litigava venuti, fermando l’uo- costate una prognosi di andavano avanti da circa
Aveva problemi incidente simile, a poche centinaia di metri da
un po’ troppo animata- mo e accertandosi che la circa tre giorni. Termi- un anno, senza, però, via Rossini. Episodio che ha visto la vita spezza-
personali, ne aveva mente: un uomo ed una donna stesse bene. Poi, nate le cure mediche, essere mai denunciate.
parlato con gli affetti più cari che ta di un neopantentato residente a Frattamaggio-
si sono accorti che in poi, gli investigatori Dunque, nei prossimi re. Nel prolungamento via Cancello, a pochi
però mai avrebbero creduto al sui- auto c’erano anche i hanno accertato che giorni l’uomo, che è
cidio. Distrutta dal dolore l’intera metri dalla villa comunale una Fiat Cinquecento
figli della donna e così l’uomo e la donna sono finito in manette per il di colore grigio condotta da un ragazzo di appe-
famiglia ed gli amici più stretti. E’ hanno capito che forse conviventi e che quelli reato di violenza priva-
il quinto suicidio in un mese nel na diciotto anni, Raffaele Coseglia, percorreva
era il caso di indagare in auto sono i figli solo ta, sarà chiamato ad la suddetta strada in direzione della strada pro-
comprensorio a nord di Napoli. sulla vicenda. Nel frat- della donna, ma il moti- affrontare l’udienza di
L’estremo gesto compiuto dall’uo- vinciale Caivano- Aversa. Mentre era intento ad
tempo, però, lui, G.D. vo dell’accesa lite è convalida del fermo, effettuare un sorpasso, non riuscì a completare
mo segue ore quelli compiuti a (45enne del quartiere di ancora occulto. L’unica nella quale la toga di
Giugliano tre settimana fa. In via la manovra per mancanza di spazio. Ed è così
Miano, Napoli) è stato cosa che i militari del- turno valutati gli ele- che si scontrò con una fiat Punto, condotta da un
Caccioppoli, sempre a Giugliano, a ammanettato e portato l’Arma, diretti dal menti accusatori, deci-
Frattamaggiore e al bosco di Capo- uomo di Cardito, che percorreva la stessa strada
via, mentre la donna è tenente Gianni Chessa, derà se ci sono o meno i ma in direzione opposta. L’incidente non si
dimonte. Quattro modalità diverse stata accompagnata nel- avrebbero scoperto, pare presupposti per lasciarlo
di farla finita, identico il destino. limitò ad un semplice impatto tra le due vetture,
l’ospedale più vicino, il sia il fatto che probabil- in cella. la fiat 500 finì nella scarpata e il diciottenne
Tutte persone che per motivi diver-
si hanno deciso di concludere con venne sbalzato dall’auto sul terreno della scar-
una tragico gesto il loro rapporto Carabinieri in azione pata.

BACOLI La struttura è stata più volte al centro di polemiche Caivano - Gli incontri alla scuola Don Milani

Folla di turisti alla Piscina Mirabilis Corso di formazione politica, Bacoli, riqualificazione delle fogne:
BACOLI (Josi Gerardo
Della Ragione) - Una
marea di turisti ha potuto
Visite guidate tra le bellezze romane
nazionale, apparso sulla trasmissione
addentrarsi tra le colonne
della Piscina Mirabilis,
sito restato aperto per il
Cesaro premia cento ragazzi martedì incontro con i cittadini
BACOLI (jgdr) – Il Coordinamento
CAIVANO (pdm) - Corso di for- re conoscenza e consapevolezza.
ammirare le bellezze pre- “Presa diretta” andato in onda su Rai 3, sul corso dell’intera giornata. mazione politico amministrativa, i Giovedì scorso l’ultima lezione, poi delle periferie di Bacoli continua ad
senti all’interno della rino- Tg 1 e su “Mi manda rai 3”. Un documen- “Stamane abbiamo ragazzi hanno ricevuto gli attestati la premiazione presso il palazzo del- interessarsi delle fogne cittadine: si
mata e discussa Piscina tario esplicativo, denominato con il signifi- accompagnato molti turisti dal presidente della Provincia. Più di l’infanzia e l’adolescenza di Pasca- terrà martedì sera una nuova riunio-
Mirabilis. Una struttura cativo titolo di “Oro buttato”, ove traspari- negli interni della Piscina - cento ragazzi del comune di Caiva- rola, è avvenuta la consegna degli ne dell’associazione civica che da
d’epoca romana, parte va lo sconforto degli archeologici ivi stanti ha commentato Giovanni, no hanno seguito con assiduità le attestati, direttamente dal presidente tre anni si batte per denunciare le
finale dell’acquedotto che i quali, dopo aver completato il lavoro di residente del posto - vede- sette lezioni di formazione politico Cesaro, che ha tenuto a sottolineare problematiche che attanagliano le periferie di
trasportava le acque pro- catalogazione delle opere raccolte nel re questa mole di persone amministrativa tenutosi presso la quanto siano importanti questi Fusaro e Cuma. Durante l’assise si discuterà
venienti dal Serino, da corso degli ultimi anni, non potevano apri- è per noi motivo di vanto e scuola Don Milani. Un progetto ini- approfondimenti in materia politica anche sul come comportarsi durante le prossi-
tempo immortalata dai re al pubblico ed ai turisti le imposte delle di gioia perchè Bacoli ziato l’undici febbraio, un’idea nata e amministrativa, soprattutto quando me elezioni amministrative.
maggiori quotidinai e Tg sale. Apertura permessa raramente nei deve realmente cominciare dall’associazione Moika, nonché sono rivolti ai giovani, presente e
nazionali per i vari disfun- mesi scorsi eccezionalmente dalla Sovrin- a porsi come realtà turisti- patrocinato dal futuro del nostro
ziomanti presenti all’inter- tendenza di Napoli e Pompei e sempre ca di primo livello sfrut- comune di Caiva- paese. I partecipanti
no della struttura e del suo caratterizzata dall’ingente presenza di visi- tando al meglio tutte le no e dalla provin- al corso, a breve
Pozzuoli, ‘Giornata flegrea del rifiuto’:
circondiario. Una serie di tatori incuriositi. Una mole di turisti ai potenzialità sparse sul pro- cia di Napoli. Il riceveranno anche alle 18 la riunione del comitato civico
visite giudite a cui però quali è stata data anche la possibilità di prio territorio”. corso di formazio- una borsa di studio,
non è seguita la riapertura ne politico ammi- di euro centocin- POZZUOLI (jgdr) – Si terrà oggi
del monumentale museo Frattamaggiore - Dibattito sulla prevenzione del tumore dell’utero nistrativa, rivolto quanta, sempre rila- pomeriggio, dalle ore 18 presso un
archeologico posto all’in- ai giovani di età sciato dalla provin- noto locale sito in Arco Felice, una
terno del castello aragone- compresa tra i cia, come quota di nuova riunione del coordinamento
se di Baia. Spazi ricoperti
da reperti d’epoca greca e ‘Salute donna’: convegno dei medici diciotto ed i trenta
anni che risiedono
rimborso spese. Il
Corso di formazio-
civico flegreo ove si discuterà della
“Giornata flegrea del rifiuto”, del
romana, provenienti da FRATTAMAGGIORE (tercer) - l’HPV, il papillomavirus umano. nel comune di Cai- ne politico ammini- nuovo progetto puteolano del “Water front”,
tutta l’area flegrea e poten- “Salute donna: cancro del collo del- Esistono più di 200 diversi tipi di vano, si è articola- strativa non è l’uni- della problematica relativa alla privatizzazione
ziate attraverso investi- l’utero e infezione da papilloma HPV, ma solo 13 sono responsabili to in due fasi, la ca interessante ini- dell’acqua pubblica e della criticità relativa al
menti europei pari a circa virus umano”: è il tema del conve- del tumore al collo dell’utero. prima orientata ziativa, benìi una razzismo.
231 milioni di euro, di cui gno organizzato dall’Associazione L’HPV è un virus assai comune e la all’approfondimento delle nozioni delle prime, che hanno avuto luogo
10 utili soltanto per corsi Internazionale Lions Clubs, presie- sua presenza, nell’apparatogenitale generali d amministrazione pubbli- nella neonata infrastruttura di Pasca-
d’apprendimento e forma- duta da Luigi Mozzarella, in colla- di una donna, non comporta malat- ca, ivi inclusi i riferimenti alle prin- rola. Ormai diventato l’ombelico
zione professionale. Aree borazione con l’Asl Na2 Nord, la tie; è solo eccezionalmente che si cipali innovazioni della normativa della cultura del territorio, si sono Bacoli, degrado in via Petrarca:
di vanto, lasciate perenne- cooperativa dei medici di medicina possono sviluppare anomalie cellu- di settore intervenuti negli ultimi tenuti anche altri corsi di formazio- residenti sul piede di guerra
mente chiuse ed interdette generale Camillo Golgi, le scuole lari o un tumore alla cervice uterina. anni. La seconda si è volta ad un ne. Uno in particolare riguarda i
alla visita di residenti e medie cittadine Bartolomeo Chi non presenta tracce dell’agente excursus delle innovazioni in mate- dipendenti del comune di Caivano. BACOLI (jgdr) – Ancora degrado e
turisti, a causa della Capasso, Giulio Genoino e Massi- virale non può sviluppare un tumo- ria di autonomie locali intervenute Su iniziativa del Commissario pre-
mo Stanzione. Il convegno si terrà re. Per questo la negatività ai test grosse buche in cia Petrarca in
costante assenza di perso- nel corso degli anni novanta, con i fettizio, Marco Valentini, si è tenu- Bacoli. L’arteria, arra a congiungere
nale predisposto all’aper- giovedì 8 aprile, presso l’auditorium virali, spontanea oppure con la vac- riferimenti particolari al tuel ed alla to il mese scorso un seminario dal
dell’Asl na2 nord. Quello al collo cinazione, pone la donna al riparo via Lungolago con il pieno centro-
tura ed al controllo degli riforma costituzionale del titolo cin- seguente tema: redazione degli atti e storico della città, è da mesi detur-
stessi. Una deficienza dell’utero è il primo importante dal tumore. La prima importante que della Costituzione. L’iniziativa, dei provvedimenti amministrativi di
tumore solido di cui sia stata identi- arma di difesa dalle malattie è un’at- pata da numerose e profonde buche
documentata anche poco inoltre, ha avuto lo scopo di favori- competenza del Comune”. Relatore le quali causano diversi sinistri stradali. S’at-
tempo fa attraverso un ficata una causa virale: la ricerca ha tenta prevenzione, primaria, rappre-
dimostrato che l’agente infettivo è sentata dalla vaccinazione. re l’avvicinamento dei giovani par- dell’incontro il Segretario Generale tendono ancora i lavori di manutenzione ordi-
video, proiettato a livello tecipanti alla politica attraverso un del Comune di Napoli, Gaetano naria promessi dal commissario prefettizio
percorso che si propone di coniuga- Virtuoso. cittadino.
20 Martedì 30 Marzo 2010 In primo piano CRONACHE di NAPOLI

CAIVANO
FRATTAMAGGIORE Oggi lo spoglio delle schede per le comunali: in sei per la poltrona di sindaco
LA POLITICA
Vincenzo Falco Simone Monopoli
La cittadinanza chiamata alle urne:
Duro il lavoro per scrutatori
e presidenti dei seggi
l’affluenza è del settanta per cento
CAIVANO (Piera Di no fino al cinquanta per Falco (detto Tonino), A sostenerlo due liste,
Si sono alternati momenti Micco) - Si è conclusa la cento fino a domenica anch’egli con una forza di quella de ‘I giovani Cai-
corsa alle urne. Oggi lo alle 22 e con lunedì ben sei partiti, Unione di vano futura’ e la Destra
di tranquillità e code estenuanti spoglio delle schede all’ottanta per cento. Sul centro, alleanza per l’Ita- sociale. Il candidato sin-
comunali, nelle prossime territorio caivanese, sei il lia, i Repubblicani demo- daco del centrosinistra è
ore si saprà il nome di numero dei candidati a cratici, Italia Popolare, i Francesco Casaburo. La
Vincenzo Falco Luigi Padricelli colui che siederà alla pol- sindaco che si contendo- Socialisti per Caivano e sua coalizione è formata
trona di primo cittadino. no la fascia tricolore. l’Mpa. A concorrere per dal Pd, l’Italia dei valori,
di Teresa Cerisoli L’affluenza ai seggi elet- Simone Monopoli per il la fascia tricolore anche il Rifondazione comunista
torali non è stata eccessi- centrodestra, la coalizione presidente del Consiglio (la quale si è fusa con due
FRATTAMAGGIORE - Altissi- va. Ma certamente di più formata da Alleanza di uscente Carlo Ciccarelli, liste: sinistra europea
ma l’affluenza, come da previsio- rispetto a quello che si centro, Popolo della con la lista civica fondata lavoro, socialismo 2000).
ne. In entrambi i giorni. Mentre presupponeva, visto che i libertà, Nuova Italia, dallo stesso Rilanciamo Sinistra ecologia e libertà
domenica hanno votato soprattutto cittadini sembrano Democrazia cristiana, Caivano. Altro candidato ha portato un proprio can-
famiglie e giovani, ieri fino alle 15 alquanto sfiduciati, visti i Udeur, Alleanza di Popo- sindaco è Luigi Padricel- didato sindaco, nella per-
hanno votato per lo più le donne. trascorsi politici della lo. Il candidato sindaco li, il più giovane dei sei, sona di Vincenzo Falco
Ci sono stati dei momenti di mag- città. Le percentuali dico- del centro è Antonio di appena ventisette anni. (detto Enzo).
giore affluenza, con code ai seggi, Carlo Ciccarelli Francesco Casaburo
ma anche momenti meno affollati.
Estenuante e senza riposo il lavoro
dei presidenti e degli scrutatori.
Dei 25.694 elettori, 12.187 maschi I politici sono contenti per l’alta democraticità del risultato CASANDRINO
Michele Granata e 13.507 femmine, è andato alle

Impugnano la matita L’80% dei residenti decide:


urne l’85,4% per le elezioni comu-
nali. Il distacco tra gli elettori delle
due diverse schede si è verificato vincerà il candidato a sindaco
per la presenza nei seggi di rappre-
sentanti di lista non residenti nel che prende un voto in più
Comune di Frattamaggiore che
hanno chiesto di votare ed hanno CASANDRINO (tc) - Circa l’80% degli elettori si è
recato alle urne, presso l’unico seggio elettorale alle-

quasi 26mila elettori


potuto farlo solo per la scheda stito in città. Dopo le polemiche della serata di
verde. Le operazioni di voto si domenica, quando dal seggio erano stati allontanati
sono svolte per lo più in modo alcune decine di persone ‘scoperte’ a fare propagan-
tranquillo. Poche le persone che da fino all’ultimo minuto, le operazioni di ieri si sono
sono state invitate a lasciare i svolte tranquillamente. Strenuo il lavoro degli agenti
seggi, in modo bonario, perché di polizia di Frattamaggiore, agli
cercavano di convincere qualche ordini del vice questore aggiunto

Luigi Grimaldi
conoscente indeciso. Nessun elet-
tore è stato segnalato all’autorità
giudiziaria. A presidiare i seggi,
L’85% dei cittadini s’è presentato alle urne Angelo Lamanna, che hanno vigi-
lato sulla regolarità delle operazioni
elettorali. Due i candidati alla poltro-
come previsto dalla task force na di primo cittadino: Antimo Silve-
messa in piedi dalla Prefettura di che sono stati sferrati dai candidati ne. Sei le liste che appoggiano detti i tre candidati sindaco che stre (nella foto in alto) con la coali-
Napoli, c’erano gli agenti del com- sindaco. Più agguerrita è stata la Luigi Grimaldi: Impegno Popola- hanno apprezzato l’alto grado di zione ‘Alleanza nei Valori’ e Salva-
missariato di polizia di Frattamag- corsa per un posto di consigliere re, La Svolta, Partito Repubblica- democraticità che avrà il risultato tore Volpe (nella foto in basso) con
giore, diretto dal vice questore comunale. 415 in tutto i candidati no, Udeur, Alleanza Frattese e elettorale, qualunque esso sia. Una la coalizione ‘Democrazia e Libertà
aggiunto Angelo Lamanna. Tre al parlamentino cittadino, divisi in Democrazia Cristiana. La più forte consultazione elettorale democrati- con Volpe sindaco’. In città si vota
sono i candidati alla poltrona di 15 liste, per 30 Consiglieri da eleg- è Impegno popolare in cui sono ca e libera, non turbata per il con il sistema maggioritario. Vince
primo cittadino di Frattamaggiore, gere. Fra di essi anche molti paren- concentrati i consiglieri uscenti. momento da alcun vizio. Questa il candidato sindaco che prende un
che si sono dati battaglia: France- voto in più. In città si è avuta quasi
ti. Cinque le liste che appoggiano Quattro le liste che appoggiano il mattina riapriranno i seggi e inizie- l’impressione che si trattasse di un
sco Russo sindaco uscente per il Francesco Russo: Partito Demo- candidato sindaco del centrodestra ranno le operazioni di spoglio per referendum, perché il sindaco
centrosinistra, Luigi Grimaldi a cratico, Sinistra per Frattamaggio- Michele Granata: il Popolo delle le comunali. Lo spoglio più atteso, uscente, Antimo Silvestre, si è ripresentato dopo cin-
capo di una coalizione formata da re, Udc, Italia dei Valori e Api- Libertà, il Nuovo Psi, Alleanza di carico delle attese e delle speranze que anni di governo stabile della città. Lo sfidante
liste civiche, Michele Granata per Eldr. Indubbiamente la lista più Centro e La Destra. Lista traino di tutto l’esercito dei candidati che Volpe è nel civico consesso da oltre dieci anni anche
il centrodestra. Anche la campagna forte è quella del Partito Democra- della coalizione è il Pdl che schiera in queste settimane di campagna con il ruolo di assessore alla pubblica istruzione.
elettorale si è svolta in un clima tico, partito del sindaco, che potrà i consigliere uscenti. Soddisfatti elettorale hanno tappezzato la città
Francesco Russo quasi sereno. Pochi i colpi bassi essere il traino di tutta la coalizio- dell’alta affluenza ai seggi si sono con manifesti e striscioni.

CRISPANO Bacoli La cittadinanza pensa al futuro dopo il commissario prefettizio. Verificatisi alcuni scontri presso le sezioni di Cuma e Cappella
Testa a testa per la fascia tricolore
E’ sfida tra Esposito e La Sala Tornata elettorale, in cabina il 75% della popolazione
BACOLI (rp) – Un ne, grazie a cui si capirà colarmente vissuta dai elettorali proprio nella
Da sinistra: astensionismo non troppo se le sette liste in gara bacolesi la quale, nei 26 giornata conclusiva di ARZANO
Carlo La Sala
e Carlo Espo-
sito, i papabili
dissimile da quello fatto
registrare nelle scorse ele-
dovranno accopparsi per
un eventuale ballottaggio
seggi presisposti lungo il
centro e la periferia del
lunedì. Infine, a dare un
po’ di pepe all’evento, ci Elezioni amministrative, la svolta
zioni comunali ed un’at- che riporterebbe la citta- paese, è stata contraddi- hanno pensato alcuni
di Crispano tesa che si scemerà in
queste ore. Si è conclusa
dinanza alle urne esatta-
mente tra quattordici
stinta da un’affluenza alle
urne del 75,12% e da una
scontri verbali verificatesi
presso le sezioni di Cuma
dopo il commissariamento di 24 mesi
CRISPANO (piedimi) - Siamo agli sgoccioli, siamo la marcia verso i seggi giorni. Una tornata parti- grossa partecipazione di e Cappella. ARZANO (fab.d’av) - E’
ormai arrivati alla fine delle elezioni amministrative verso i quali i cittadini di dell’81% per cento l’af-
per il rinnovo dell’amministrazione di via pizzo delle Bacoli si sono diretti per fluenza alle urne per il
canne. Il piccolo comune a nord di Napoli ha avuto decidere chi, dopo l’espe- rinnovo del civico conses-
una più che discreta affluenza ai seggi elettorali, rienza amministrativa di so di Arzano. Più che rin-
superato il l’ottanta per cento. A quanto pare i citta- Antonio Coppola e l’av- novo, una ‘rinascita’, in
dini crispanesi hanno a cuore le sorti della città, e vento del commissario quanto il Comune di Arza-
hanno senza dubbio anche le idee ben chiare. D’altra prefettizio, dovrà capeg- no è commissariato da 24
parte la scelta era tra due candidati. Al centrosinistra giare la cittadina flegrea. mesi per infiltrazione
troviamo Carlo Esposito (già sindaco in precedenti Una battaglia all’ultimo camorristica. I quattro
consiliature), con il Pd. Nella sua lista ben venti can- voto, che sarà conclusa Gianluca Schiano Tiberio Sauro Antonio Di Meo candidati alla fascia trico-
didati al consiglio comunale, di cui tutti e tredici con lo spoglio di stama- lore (Vincenzo Cozzoli-
attuali amministratori riconfermati. Al centrodestra no, Giuseppe Fuschino,
invece abbiamo Carlo La Sala, il quale ha formato Margherita Aruta e
una lista civica, Crispano per la Libertà. Al suo inter- Michele Ferraiuolo) spe-
no sempre venti candidati al consiglio. Alcuni giova-
ni, allo scopo di un rinnovo del consiglio comunale, rano nella fiducia dei pro-
nonché alcuni ‘radicati’ della politica locale, come pri elettori per poter
Renato Di Micco, attualmente consigliere di opposi- ‘accomodarsi’ sulla pol-
zione. Tra poche ore si saprà il nome del nuovo sin- trona di primo cittadino
daco della città di Crispano. all’interno della casa
Ermanno Schiano Carlo Gianpaolo Mario Donadio Vincenzo Marotta comunale. L’affluenza,
fino alle ore 12 della scor-
sa domenica era soltanto
MUGNANO - VERSO IL RINNOVO DEL CIVICO CONSESSO dell’11%. Un dato che ha
preoccupato la cittadinan-
za, poiché, nonostante
L’80 % degli aventi diritto nei seggi per il dopo Palumbo l’attenzione e i riflettori
accesi sulla tornata eletto-
rale che vede il ripristino
MUGNANO (Fabio il periodo di campagna presentati ai seggi con sono fatte attendere. ballottaggio. Protago- se - sarebbe il candida- dell’amministrazione
D’Avino) - E’ termina- elettorale. Più di le idee ben chiare su Già dall’ultimo perio- nista sicuro del ballot- to del centrosinistra comunale in Municipio.
ta la campagna eletto- 10mila uomini e più di chi votare e perché. Le do di campagna eletto- taggio - secondo la Vincenzo Massarelli. La sfida, fino all’ultimo
rale e i cittadini sono 10mila donne si sono indiscrezioni non si rale, si parlava di un popolazione mugnane- Il ruolo di sfidante se momento, sembrava esse-
stati chiamati alle urne lo contendono Giovan- re tra la candidata del cen-
per esprimere la pro- ni Porcelli e Mario
pria preferenza sul Mauriello, rispettiva- trosinistra Margherita
prossimo primo citta- mente il candidato Aruta (unica donna in Dall’alto verso il basso:
dino del Comune di della Costituente di corsa per la fascia tricolo- Vincenzo Cozzolino, Giu-
Mugnano. E’ Centro e della coali- re) e Giuseppe Fuschino, seppe Fuschino, Mar-
dell’80,17 % l’affluen- zione di centrodestra. candidato del centrode- gherita Aruta e Michele
za alle urne dei cittadi- Un po’ fuori dai giochi stra, coalizione corazzata Ferraiuolo.
ni mugnanesi alle 15 di Luigi Vallefuoco, della tornata elettorale. A Sono i quattro candidati
ieri. Precisamente, appoggiato dalle liste breve la cittadinanza verà che si contenderenno la
20994 elettori hanno civiche ‘Il Quadrifo- a conoscenza del nome del poltrona di sindaco rima-
espresso la loro prefe- glio per Mugnano’ e primo cittadino della città, sta vuota negli ultimi
renza meditata durante Vincenzo Massarelli Giovanni Porcelli Mario Mauriello Luigi Vallefuoco ‘Mugnano Futura’. mesi a causa del com-
a meno che non ci sia
bisogno del ballottaggio. missariamento dell’Ente
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Martedì 30 Marzo 2010
21
POZZUOLI POZZUOLI - I PRECEDENTI
IL DRAMMA POZZUOLI (ale.nap.) - Quella di Antonio Ma a quel punto non c’era purtroppo già
Strada ‘maledetta’, De Vivo è l’ultima tragica morte avvenuta
sulle strade di Pozzuoli. Un decesso che va
ad aggiornare un triste primato per le strade
niente da fare. Il ventunenne morì sul colpo,
nonostante avesse ben allacciato il casco
protettivo. Il 20 maggio del 2008 un altro
La vittima era in sella
al suo scooter
in meno di tre anni puteolane dove, oltre alle morti sull’asfalto,
continuano a registrarsi incidenti gravi. Le
strade di Pozzuoli, quindi, continuano a con-
servare il triste primato in fatto di pericolo-
giovane perse la vita mentre era in sella alla
sua motocicletta a Monterusciello. Sempre
nel popoloso quartiere perse la vita una
18enne. In questo caso una mancata prece-
E’ il fratello dell’ex
segretario del Pd
sono decedute sità. Quello di ieri è l’ultimo di una lunga
serie di impatti violenti che negli ultimi anni
hanno visto perdere la vita o rimanere grave-
denza provocò l’impatto tra l’auto sulla
quale viaggiava la ragazza ed un camion. La
18enne si trovava in auto guidata dal suo

quattro persone mente feriti numerose persone. Nell’ottobre


del 2007 a perdere la vita fu un 21enne. Il
giovane si schiantò con la proprio moto con-
tro un’auto proveniente dal senso opposto,
ragazzo, coetaneo. L’impatto violentissimo
avvenne tra la parte anteriore del mezzo
pesante ad il lato destro della vettura, una
Fiat Punto. La giovane venne ricoverata nel
Il luogo dove il 55enne di Giugliano
si è scontrato frontalmente con la vettura
in via Regginelle. Un’improvvisa perdita di reparto di terapia intensiva, in coma: morì
E’ stata disposta l’autopsia sul corpo della vittima L’ultimo a perdere la vita aderenza della motocicletta. Questa la dina-
mica mortale. Una sequenza micidiale, che
pochi giorni dopo. Il 16 aprile morì un
19enne. Il giovanissimo si schiantò a forte
vide il corpo di Salvatore finire incastrato velocità con la sua auto su un bus della
è stato un 19enne flegreo sotto una Passat e rimanere lì, tra le lamiere
dell’auto, fino all’arrivo dei vigili del fuoco.
Sepsa. La tragedia accadde a via Campi Fle-
grei, non distante dal complesso ex Olivetti.

L’incidente è successo ieri mattina intorno alle 8,30 in via Campana. Inutili i soccorsi: è spirato sul colpo

Scontro frontale, muore 55enne di Giugliano


L’uomo si stava recando al lavoro quando è impattato contro un’auto guidata da un 20enne
di Alessandro Napolitano hanno riguardato il paraurti che ad aver fatto sbandare di Giugliano del Partito rimasta interdetta al traffi- centinaia di metri dallo
anteriore. Potrebbe quindi il mezzo a due ruote sia Democratico. Le conse- co. Le auto sono state fatte svincolo della tangenziale.
POZZUOLI - Una mano- essere stato un malore ad stata proprio un’irregolarità guenze sul traffico sono deviare nell’unica alternati- Un duro lavoro, per i
vra azzardata, l’alta velo- aver fatto cambiare dire- della strada. Antonio De state molto pesanti. La va valida all’antica strada caschi bianchi, che per
cità o più probabilmente zione allo scooter in Vivo lavorava come bidel- polizia municipale, infatti, romana, ovvero il tunnel tutta la mattinata sono stati
una fatale distrazione. maniera così drastica. A lo presso la scuola media ha disposto la chiusura di Monte Corvara. Traffico in impegnati del deviare il
Sono ancora tutte aperte le quell’ora via Campana è Artiaco di Pozzuoli. È fra- via Campana per buona tilt, dunque, da e per Poz- traffico. La situazione è
ipotesi riguardanti la tragi- particolarmente trafficata. tello di Giovanni De Vivo, parte della mattinata. Fino zuoli. Il luogo dell’inciden- tornata nella normalità sol-
ca morte di un centauro di Centinaia le auto che la ex segretario della sezione alle 11 via Campana è te, inoltre, si troa a poche tanto intorno alle 12.
55 anni, deceduto ieri mat- percorrono in entrambe le
tina intorno alle 8,30 in via direzioni. Difficile superare
Campana. L’uomo - Anto- i limiti di velocità, dunque, MARANO Il progetto dell’amministrazione prevedeva dei contratti part time per i nuovi agenti della municipale
nio De Vivo, di Giugliano ma a chiarire la dinamica
- si trovava in sella al suo esatta dell’incidente saran-
scooter e procedeva in
direzione di Pozzuoli. Nel
senso opposto di marcia
viaggiava una Peugeot
no gli agenti della polizia
municipale di Pozzuoli.
Sul corpo di Antonio De
Vivo sarà effettuata l’auto-
Mancano i fondi, stop al concorso dei vigili urbani
MARANO (Carmela Maria Orlan- per non rifare la procedura d’accapo,
107, guidata da un 20enne, psia. La slama è stata già
P.P.A., Lo scontro avviene trasportata al II Policlinico do) - La viabilità in città è sempre più rettificando la delibera con cui è stata
in maniera violenta. Un di Napoli dove gli esami al collasso e i vigili sempre più in indetta la procedura concorsuale”. A
impatto frontale tra la moto autoptici dovrebbero svol- affanno. Per carenza di budget è diffi- parlare è l’assessore alla Polizia
e l’automobile che avrà gersi già questa mattina. cile ampliare gli uomini della munici- Municipale Pasquale Coppola. I
come conseguenza la Soltanto dopo l’autopsia si pale e pure il concorso emanato dal- ritardi per la mancata rettifica del
morte sul colpo dell’uomo potrà sapere con certezza l’amministrazione per i cosiddetti concorso, che attualmente è tenuto in
alla guida del ciclomotore. se a provocare l’incidente vigilino si è arenato. Alcuni mesi fa sospeso, sono stati dovuti alla lungag-
Antonio De Vivo, nono- sia stato un improvviso l’amministrazione comunale ha bandi- gine dovuta ai controlli di tutte le
stante guidasse con il casco malore dell’uomo. Per to un concorso per rinfoltire il numero domande di partecipazione pervenute.
allacciato, è deceduto in l’automobilista, invece, dei vigili in città, con l’inserimento di Le domande pervenute erano state di
pochi istanti. Inutili i soc- sono scattate subito le ana- alcune unità a tempo determinato e gran lunga superiori alle previsioni,
corsi del personale medico, lisi per controllare eventua- part-time. I cosiddetti vigilini avreb- oltre 300, ed hanno provocato un ral-
giunto dopo pochi minuti le presenza di droga o alcol bero dovuto supportare gli agenti lentamento della tempistica prevista.
dall’ospedale Santa Maria nel sangue che però avreb- della municipale con più anzianità di E’ stato necessario verificare le docu-
delle Grazie. Una volta sul bero già dato esito negati- servizio, soprattutto nelle situazioni mentazioni presentate nelle domande,
posto i sanitari non hanno vo. Secondo le prime testi- dove è richiesto maggiore dispiega- per capire se tutti i candidati erano
potuto fare altro che accer- monianze raccolte subito mento di forze come le festività e le nel possesso dei requisiti fissati dal
tare il decesso dell’uomo. dopo il fatale impatto, sem- isole pedonali natalizie, ma ad oggi le bando, prima di poter poi avviare la
Per l’automobilista nessu- bra che l’automobile e lo procedure concorsuali non sono mai mente bloccato per un difetto di disponibilità finanziarie dell’ente. preselezione. Anche la Commissione
na conseguenza. La sua scooter non viaggiassero a partite. A sette mesi di distanza dal forma della delibera con cui è stato Ora, per non invalidare tutto, sono d’esame ha subito degli stop a causa
auto, inoltre, è rimasta dan- velocità sostenuta. Il fondo bando e con oltre trecento domande deciso il bando. All’epoca l’ammini- state congelate momentaneamente le di sopraggiunti impegni di alcuni
neggiata in maniera non stradale, però, non è dei ricevute per pochi posti disponibili, strazione aveva fatto sapere che domande pervenute e ripristinare il componenti che hanno dovuto decli-
grave. Gli unici danni migliori e non si esclude dei vigilino non ce n’è nessuna trac- avrebbe selezionato dalle sei alla sette concorso. “Stiamo cercando di trova- nare la partecipazione alle procedure
cia. Il concorso è stato momentanea- unità lavorative, anche in base alle re la soluzione più adatta possibile d’esame.

MARANO Le opere di messa in sicurezza sono state ultimate. Si attendono gli arredi per l’inaugurazione CALVIZZANO Ignoti tentarono di incendiare la struttura
Tensostruttura vandalizzata,
Palazzo Merolla chiuso, manca il collaudo fermi i lavori di riqualificazione
CALVIZZANO (c.m.o.) - stra anche all’utilizzo di asso-
Quarto, scuola elementare Viviani
agibile: riprendono le lezioni
MARANO(car.mar.or esporre a Palazzo
l.) - A cinque mesi dal- Merolla. L’esposizione C’è ancora attesa per l’inau- ciazioni e polisportive per le
l’inaugurazione Palaz- permetterà di ammirare gurazione della tensostruttura attività legate allo sport. La QUARTO - Un gruppo composto da una trentina di
zo Merolla rimane un pezzi unici di artisti, della Marco Polo. La palestra struttura è praticamente pron- mamme degli alunni della scuola elementare del plesso
edificio fantasma. Indi- poesia visiva fatta di realizzata all’interno del cor- ta e dopo gli ultimi lavori di “Raffaele Viviani” del I circolo didattico di Quarto si è recato
cato come il Palazzo strumenti e linguaggi tile dell’istituto comprensivo completamento, manca solo in delegazione dal sindaco per avere chiarimenti in merito
della Cultura, l’edificio diversi che vanno dal è stata vandalizzata circa due l’inaugurazione. Oltre a fun- alla inagibilità della scala antincendio dell’edificio scolastico
è ancora chiuso perché collage alla pittura, alla mesi fa. Dei vandali cercaro- gere da struttura interna all’i- ed al paventato rischio del ricorso ai doppi turni. Al termine
no di appiccare il fuoco, bru- stituto comprensivo,infatti, dell’incontro è emerso che la scuola è pienamente agibile sia
privo di collaudo per fotografia e all’elabora- ciando un telo esterno. Per l’idea dell’amministrazione per consentire il regolare svolgimento delle lezioni didattiche.
l’energia elettrica e di zione digitale, il tutto fortuna i danni non sono stati comunale sarebbe quella di Un paio di settimane fa, infatti, i tecnici comunali verificaro-
arredamenti. Il prolun- assemblato e rilegato irreparabili e la palestra aprire la tensostruttura anche no che la struttura della scala antincendio era inagibile.
garsi di questa chiusura con abilità, creatività e avrebbe bisogno solo di pochi alla città, come impianto
è dovuto per lo più a mestiere, rendendo il accorgimenti per ritornare sportivo comunale da far uti-
questioni burocratiche. libro d’artista un must allo stato iniziale. Purtroppo, lizzare alle società sportive Quarto, raccolta dei rifiuti: in strada
Fino ad ora il comune nelle arti visive. La questo spiacevole episodio ha della città. Al momento del-
non ha potuto sbloccare manifestazione, se tutto finito di ritardare l’inaugura- l’inaugurazione questo non
i nuovi automezzi della Multiservizi
i fondi necessari per va bene, sarà organiz- zione, che sembrava immi- sarà ancora possibile, perché QUARTO - Si rinnova e potenzia il parco-macchine
l’attacco dell’Enel, così zata per il mese di nente. Il primo rinvio si ebbe mancano i locali adibiti a spo- della società Quarto Multiservizi, la muinicipalizzata del
si dovrà attendere maggio. L’edificio, a causa della mancanza di gliato e i bagni. L’ammini- Comune di Quarto che si occupa del servizio di raccolta
ancora qualche settima- sibili grazie alla colla- “Biennale del libro cinque anni fa con alcune licenze tecniche. In strazione sta valutando la dei rifiuti nella cittadina flegrea. Grazie ad un finanzia-
na per l’allaccio dell’e- borazione del vicino d’Artista”. Si tratta di l’amministrazione Ber- questo lasso di tempo, l’am- possibilità di realizzare un mento europeo di circa 500mila euro, già dai prossimi
nergia elettrica. Si trat- convento dei France- una manifestazione tini è diventato parte ministrazione comunale si nuovo progetto per eseguire giorni saranno impiegati nuovi mezzi per la raccolta dei
ta di poco più di dieci scani, che hanno con- prestigiosa, che rende- del patrimonio comu- adoperata per sistemare le ulteriori lavori di ampliamen- riufiuti in città. I nuovi mezzi sono stati presentati uffi-
mila euro che non rien- sentito un allaccio tem- rebbe la città a centro nale. I lavori di ristrut- cose ed ora la palestra è com- to della struttura per dotarla cialmente e sono in strada da alcuni giorni.
trati nell’attuale bilan- poraneo alla loro ener- di un progetto culturale turazione sono durati pleta di tutte le caratteristiche di bagni e spogliatoi. Ci sono
cio di previsione e che gia. Anche per quanto di respiro europeo. La cinque anni, per un necessarie per ospitare le atti- infatti già alcune società spor-
consentiranno l’avvio riguarda gli arredi la manifestazione, pro- costo di circa cinque vità sportive degli alunni tive di Calvizzano che hanno Afragola, soggiorno marino:
delle attività culturali. milioni di euro. Ripor- della Marco Polo. La struttu- manifestato il loro interesse
Fino ad oggi, infatti, le
questione dovrebbe mossa dall’Assessorato
tato ai vecchi splendori ra, tutta il legno e grande ad usare la palestra della 200 anziani a Isola Capo Rizzuto
essere risolta a breve. È alla Cultura e ideata
poche attività svolte a di una volta, il Palazzo circa trecento metri quadri, Marco Polo per gli allena-
stata quasi completata dagli artisti-curatori verrà utilizzata dagli alunni menti. Il progetto della tenso- AFRAGOLA - L’amministrazione comunale orga-
Palazzo Merolla come la gara indetta dall’am- Gennaro Ippolito e della Cultura e dei nizza un soggiorno marino per 200 anziani ultrases-
il Cineforum estivo Diritti ospiterà la della scuola, ma l’ammini- struttura è partito con la vec-
ministrazione per arre- Giovanni Donnarum- strazione ha chiesto ha parte- chia amministrazione Pirozzi santacinquenni in località Isola Capo Rizzuto nel
all’aperto, la mostra dare l’edificio. Con ma con la collaborazio- biblioteca comunale, cipato anche la bando regio- e si conclude sotto la gestione periodo 17 - 29 maggio. Le domenade vanno pre-
“Aspettando la Bienna- questo iter burocratico ne di Angelo Marra sale di lettura, laborato- nale Scuole Aperte, per far di Giuseppe Granata. Il pro- sentate presso gli uffici del servizio Sociale situati
le del Libro d’Artista” ancora da ultimare poterà circa centocin- ri, Informagiovani, diventare la tensostruttura un getto è stato approvato a gen- in via Ugo La Malfa entro e non oltre mezzogiorno
e il Marano Spot Festi- verrà post-datata di quan artista provenienti segretariato sociale e punto sportivo della città. L’i- naio 2006 ed ha avuto un del giorno 20 aprile. Di certo, saranno numerose le
val sono state rese pos- qualche mese anche la da tutta Europa ad museo locale. dea è quella di aprire la pale- costo di oltre cento mila euro. domande presentate dagli ultrasessantacinquenni.
22 Martedì 30 Marzo 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

SANT’ANTIMO E’ stato trovato in possesso di 347 supporti ottici e di 1700 euro in contanti
OPERAZIONE
DEI CARABINIERI Cd e dvd contraffatti, preso un 40enne
SANT’ANTIMO (fe.or.) - Sono tanti illegalmente. Visto l’uomo impegnato camere di sicurezza. Ed è in cella,
gli extracomunitari che ogni mattina nella vendita, i militari dell’Arma dunque, che il 40enne africano dovrà
Posti di blocco al centro partono da Castelvolturno in direzio- sono immediatamente intervenuti, attendere di essere chiamato a compa-
ne di Napoli, per poi dirigersi nei bloccandolo e perquisendolo: il gha- rire davanti al giudice monocratico di
e nelle zone periferiche: comuni limitrofi al capoluogo campa- nese era in possesso di ben 347 sup- turno, che nei prossimi giorni sovrin-
no per svolgere la loro attività di ven- porti ottici privi di bollino Siae (tra cd tenderà il processo per direttissima,
nel mirino anche ditori ambulanti di cd e dvd contraf- musicali e film in dvd), che comples- nel quale il ghanese dovrà rispondere
fatti. Probabilmente uno di questi è sivamente pare abbiano in valore del reato che gli è stato contestato e
le attività commerciali anche Manu Joseph, 40enne di origi- commerciale pari a 1.720 euro. Tro- per il quale si è ritrovato prima in
ni ghanesi, che ieri è stato arrestato vati i cd ed i dvd contraffatti, quindi, manette e poi in prigione. Resta da
dai carabinieri della stazione locale Josepd è stato immediatamente vedere, inoltre, se nel corso del pro-
di Alessandro Napolitano per il reato di violazione della legge ammanettato e portato via dal corso cesso, che dovrà affrontare, se la toga
che tutela i diritti d’autore. Nella fatti- Michelangelo a bordo di una volante, che lo sovrintenderà, terrà conto o
QUARTO - Un fine settima di specie il 40enne africano sarebbe con la quale è stato portato nella meno del “curriculum penale” del
intensi controlli. E’ quello che ha stato trovato sul corso Michelangelo, caserma locale, dove una volta giunto 40enne africano di Castelvoltuno, che
interessato in primis il comune di mentre era intento a promuovere la è stato prima sottoposto alle operazio- sotto la voce “illegalità commesse”
Quarto e che ha visto i carabinieri vendita di alcuni cd e dvd riprodotti ni di routine e poi recluso in una delle vede appuntate già diverse note.
della tenenza locale orga-
nizzare diversi posti di
blocco, di sabato e domeni-
ca. Non solo controlli per Il blitz messo a segno dagli uomini della Benemerita a Quarto, Pozzuoli e Bacoli
violazioni delle norme del
codice della strada. I mili-
tari, infatti, sono stati impe-
gnati anche in altri tipi di
operazioni, come quelle
anti abusivismo commer-
ciale. I controlli stradali
hanno visto anche un arre-
Controlli in città, un arresto e 7 denunce
sto. Le manette sono scat-
tate per un senegalese
senza fissa dimora. L’ex-
tracomunitario - Joulle
Il 31enne ha tentato la fuga e si è scagliato contro i militari dell’Arma
Moude, di 31 anni - ha tentato di in quanto era al volante di una vettu- GIUGLIANO Task force dei carabinieri. Automobilisti segnalati per guida senza patente e a bordo di vetture sequestrate
fuggire alla vista dei carabinieri, ra sottoposta a fermo amministrati-
mentre vendeva cd e dvd contraffat- vo. Fitti i controlli per quanto riguar-
ti. Quando l’uomo ha notato i cara-
binieri davanti ai suoi occhi, ha cer-
cato di divincolarsi. I carabinieri,
però, lo hanno bloccato subito dopo.
da l’uso obbligatorio del casco. Ben
15 i centauri multati e che si sono
visti sequestrare i motocicli sui quali
viaggiavano. Quattro automobilisti,
Violazione del codice stradale, diciannove nei guai
GIUGLIANO (Ferdinando parvenza di essere sotto l’effetto
Joulle Moude ha cercato ancora di invece, sono stati sorpresi a guidare
vetture senza la copertura assicurati- Orefice) - E’ stata definita ope- di sostanze stupefacenti o alcoli-
sottrarsi ai carabinieri. Ne è nata razione stradale per la sicurezza che, poiché chi fa uso di tali
una breve colluttazione, al termine va, mentre per altrettanti automobili- degli automobilisti. Ed in effetti sostanze perde le abilità psico-
della quale, però, i militari sono riu- sti sono arrivate contravvenzioni per visti i numeri emersi alla sua motorie diventando una sorta di
sciti ad ammanettare il 31enne. Ad la mancata revisione periodica delle conclusione il nome scelto dalle pericolo pubblico, per se, per
aver subito conseguenze è stato vetture. Nei guai anche tre parcheg- forze dell’ordine è stato più che coloro che sono con lui in auto o
anche uno dei carabinieri intervenu- giatori abusivi, "beccati" dai militari. azzeccato, infatti, citando solo in moto e per le persone in cui
to per bloccare l’uomo. Il militare Sotto sequestro sono finite anche una delle tante cifre venute fuori, potrebbe incappare. Le 19 viola-
ha riportato un trauma contusivo e quattro automobili. I controlli hanno sono stati controllati più di 1.500 zioni del codice della strada,
distorsivo del ginocchio destro ed visto l’identificazione di ben 110 veicoli, precisamente 1.575. Per costate altrettante denunce a chi
una cervicalgia post traumatica giu- persone. Due di queste sono state cui l’obbiettivo è stato più che le ha commesse, però, non sono
dicato guaribile in tre giorni. Per il denunciate per clandestinità. Si tratta centrato. I numeri alti, però, ci state le uniche infrazioni conte-
senegalese è arrivato dunque l’arre- di due cittadini originari del Burkina sono stati anche per le denunce, state dai carabinieri della Com-
sto. Le accuse nei suoi confronti Faso, di 20 e 22 anni, senza il per- che sono arrivate in doppia cifra, pagnia di Giugliano. Infatti, gli
sono di ricettazione, violazione dei messo di soggiorno. Continua, inol- vedendo essere deferite all’auto- uomini della Benemerita impe-
diritti d’autore, nonché resistenza e tre, la lotta contro l’abusivismo com- rità giudiziaria ben 19 persone gnati in quest’operazione, com-
violenza a pubblico ufficiale. Joulle merciale. In particolare, a finire nella per diverse violazioni del codice plessivamente hanno sanzionato
Moude è stato portato subito nel rete dei carabinieri, sono state tre della strada. Andando per ordine ben 514 violazioni del codice,
carcere napoletano di Poggioreale venditori ambulanti di pane, due di e partendo dalle denunce più ritirato 36 carte di circolazione e
dove attende la sentenza con rito Quarto ed una di Pozzuoli. I tre numerose: sono stati ben in quat- veicoli già sottoposti a sequestro perché è necessario che chi guidi 24 patenti di guida. Chi di dove-
direttissimo. Diversi i posti di bloc- esponevano, senza alcun rispetto tordici ad essere denunciati per amministrativo. Di tutte le un veicolo sia ritenuto idoneo a re, inoltre, visti gli ottimi risulta-
co dei carabinieri. Nel corso dei delle norme igienico-sanitarie, pane guida senza patente, tre, invece, denunce, quelle che davvero seguito di un esame, che certifi- ti emersi da quest’operazione, ha
controlli è stato denunciato un lungo il ciglio delle strada. Appena sono stati coloro che sono stati hanno permesso di garantire la chi che ha superato sia il test dichiarato che nei prossimi gior-
ragazzo di 18 anni, sorpreso a gui- una settimana fa altre cinque persone deferiti per essersi rifiutati di sicurezza degli automobilisti teorico che quello pratico per la ni, anche in vista delle festività
dare un’autovettura senza aver mai vennero denunciate dai carabinieri sottoporsi agli accertamenti sono state quelle per guida senza guida. Mentre nel secondo caso è più imminenti (Pasqua e
per lo stesso reato. Nella stessa occa- psico-fisici, correlati all’uso di patente e per il rifiuto di sotto- più che necessario che le forze Pasquetta), che smuovono miria-
conseguito la patente di guida. Un sostanze stupefacenti, ed infine porsi agli accertamenti psico- dell’ordine sottopongano, qualo- di di automobilisti, i controlli
56enne di Pozzuoli, invece, è stato sione vennero sequestrati anche 250 fisici correlati all’uso delle ra lo ritengono necessario, a dei
due persone sono state denuncia- saranno intensificati ancor di
denunciato per violazione dei sigilli chilogrammi di pane. te, perché stavano guidando dei sostanze stupefacenti. La prima test delle persone, che danno la più.

BACOLI Sotto osservazione negozi senza licenza e autorizzazioni per la somministrazione di cibi e bevande

Abusivismo, verifiche delle forze dell’ordine


B A C O L I (rp) - Controlli basso, con la barriera a mare, Da quanto affermato da chi di
Marano, differenziata: parte
la raccolta dei cellulari usati
delle forze dell’ordine contro con la costruzione di un muro competenza, non ci sono stati
l’abusivismo commerciale. ed altro, ed un secondo movimenti di origine geologi- MARANO (Cmo) - Anche l’Unio-
Le forze dell’ordine, infatti, momento dedicato alla manu- ca che abbiano potuto arreca- ne Consumatori ha sposato la causa
durante una serie di controlli tenzione del costone alto. re qualche problema. Sui del Magis per la raccolta dei cellu-
in ristoranti, pizzerie e pub Questi lavori sono portati tempi di riapertura è stato lari usati. L’inziativa è manifesta-
del territorio comunale hanno avanti con il continuo moni- confermata la fine di giugno. zione di un duplice scopo fondante
effettuato una task force nei toraggio 24 ore, dei movi- La prima fase dei lavori ter- per il vivere civile e per la dovero-
locali. I controlli hanno menti dinamici attraverso dei minerà per aprile, la seconda sa tutela del patrimonio ambientale.
riguardato anche le eventuali sensori che mandano a desti- per giugno. E’ questa la pros- Si mantiene viva l’attenzione per le
irregolarità sanitarie. Qualche nazione le informazioni attra- sima data utile per la riaper- popolazioni più drammaticamente colpite dalla
settimana misero a segno un verso strumentazioni Gsm. tura definitiva. miseria. Infatti lo specifico obiettivo della campa-
blitz per controllare la diffu- gna è quello di sostenere due importanti progetti in
sione della musica nelle atti- Africa.
vità ricettive serali. Durante
la verifica si ritrovarono di
GIUGLIANO Uno è stato denunciato. Si erano impossessati di motori idraulici e un tosaerba Marano, videosorveglianza: in arrivo
fronte parte del personale
addetto ai tavoli privo del altre telecamere in periferia
libretto sanitario, cucine M A R A N O (Cmo) - A breve
sporche in due locali e uno
senza licenza. Fu ordinata
immediatamente la chiusura
Furto in appartamento, presi in tre: due sono 14enni aumenterà la videosorveglianza in
città. Oltre alle telecamere del Pro-
getto Alpha, in comune con le sei
e ai proprietari furono state GIUGLIANO (f.o.) - Furto in apparta- via Carrafiello, di proprietà di un 31enne città del giuglianese, altre teleca-
date due ore di tempo perchè mento presi tre nomadi e un quarto denu- agricoltore di Lusciano (in provincia di mere saranno installate in città, con
i clienti lasciassero i tavoli. nicato. E’ questo l’esito dei controlli dei Caserta). Accertato che i tre si erano resi un bando di gara di quaranta mila
La denuncia fu poi comunica- carabinieri che ieri si a Varcaturo hanno protagonisti del furto, i controlli effettuati euro. I progetto prevede l’installa-
ta al Comune, ai Nas e all’A- messo a segno. I carabinieri della locale successivamente hanno permesso ai cara- zione di sei telecamere wireless in alcune zone cri-
sl Na2 nord. Intanto, in città, Stazione, diretti dal maresciallo Michele binieri di scoprire anche che il 18enne non tiche della città.
i lavori a Punta Epitaffio pro- Membrino e coordinati dal capitano Ales- aveva ancora conseguito la patente, per
seguono. Il delegato della sandro Andrei, sono dovuti intervenire cui oltre ad essere arrestato per furto come
protezione civile che si sta per braccare un gang di ladri, che stava i due minorenni, è stato anche denunciato
Marano, lavori all’istituto Socrate:
occupando in prima persona fuggendo a bordo di un’auto dall’illecita per guida senza patente. Finiti tutti e tre in il Comune stanzia fondi per 300mila euro
dell’opera ha chiarito la tipo- provenienza. L’inseguimento, però, è manette e ritrovatisi nella caserma locale,
logia di tecniche utilizzate durato ben poco, perché i militari dell’Ar- dopo essere stati sottoposti alle formalità MARANO (Cmo) - Il Comune è
per risolvere il problema, e i ma c’hanno impiegato poco a raggiungere nomadi di via Cupa Perillo. Dopo aver di rito i tre “si sono dovuti salutare”, per- pronto a investire circa trecentomila
tempi previsti per la riapertu- a via San Francesco a Patria la macchina bloccato il trio, gli uomini della Benemeri- ché mentre il maggiorenne è stato recluso euro per l’istituto Comprensivo
ra completa della strada, che dei fuggitivi, che sono stati immediata- ta hanno provveduto a perquisire l’auto in una delle camere di sicurezza della Socrate di via Giovanni Falcone. La
ricordiamo è ancora aperta a mente bloccati e costretti ad uscire con le sulla quale fuggivano ad alta velocità, tro- caserma, i due minori sono stati portati nel scuola, a breve, sarà interessata dal-
senso unico alternato dopo gli mani dietro la testa dal veicolo. Una volta vando due motori idraulici d’irrigazione, centro di prima accoglienza di Napoli, sito l’esecuzione dei lavori adeguamento
smottamenti di più di un anno usciti, poi, sono stati tutti ammanettati ed due decespugliatori ed un tosaerba. sul viale dei Colli Aminei. Inoltre, è emer- in materia di sicurezza, igiene del
fa. I lavori sono previsti in identificati: si tratta di Dalibor Attrezzi per il giardinaggio dal valore di so che il Jovanovic ed uno dei 14enni in lavoro ed abbattimento delle barriere
due momenti distinti: il Jovanovic, 18enne, e di due 14enni, di cui circa 10mila euro, che erano stati appena passato hanno già avuto a che fare con la architettoniche per i diversamente abili. L’investimen-
rinforzo del costone dal uno incensurato. Tutti residenti nel campo rubati dal giardino di una casa colonica di Legge. to sarà realizzato con una parte di fondi comunali e il
resto con finanziamenti regionali e ministeriali.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Martedì 30 Marzo 2010


CRdeOl NNolano
ACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 23

NOLA - I COMMENTI NOLA


NOLA
IL CASO Giugliano: Centro storico
bisogna trovare naturale, si comincia
A minacciare il sito archeologico una soluzione con la ristrutturazione
una falda acquifera sotterranea in tempi brevi dei palazzi antichi
Stanziati 21 milioni di euro NOLA (adasc) – L’ inizio dei NOLA (adasc) - Nella città bruniana
è da poco nato un consorzio che
per il turismo dell’area nolana saggi da parte della Sovrainten-
denza, sono stati accolti da ingloba circa ottanta dei commer-
tutti, forze politiche ed associa- cianti presenti sul territorio cittadino.
zioni del territorio, con una “Infiniti” - questo il nome del consor-
generale soddisfazione. Del zio nolano - intende ristrutturare le
resto, non poteva essere altri- facciate di alcuni edifici del centro
menti, vista la grande aspettati- storico della città, all’interno dei quali
va che si nutre verso un sito di sorgono alcune delle attività com-

Il Villaggio Preistorico rischia di scomparire


merciali degli stessi commercianti
grande valore che può divenire che hanno aderito al consorzio. Un
un attrattore turistico fortissimo obiettivo che il neonato consorzio
per l’intero territorio. “ Come senza scopo di lucro della città bru-
amministrazione – afferma niana potrebbe anche raggiungere
Roberto De Luca assessore senza troppe difficoltà. Come ogni
all’urbanistica – siamo interve- buona attività legata al territorio
nuti più volte al fine di rendere
Vecchio: “L’attenzione è massima. Studi approfonditi del terreno al fine di individuare la migliore soluzione possibile” maggiormente fruibile il sito.
Naturalmente la competenza è
richiede il nome del consorzio deriva
da una frase che pronunciò il locale
Giordano Bruno. “Infiniti sono i
rappresenta senza dubbio
di Antonio D’Ascoli GLI ESPERTI un vero e proprio fattore regionale e della Sovraintenza. mondi ed innumerabili i soli”. Una
trainante per il turismo Come amministrazione conti- scelta che viene anche spiegata in un
NOLA - Qualcosa final- SUL POSTO PER STUDIARE nueremo a dare il nostro fattivo
del territorio. E’ un fatto documento del consorzio, quando si
mente si muove. Nei IL PROBLEMA senza dubbio positivo – contributo, visto che ci trovia- legge che “questo concetto del filo-
giorni scorsi sono stati afferma Angelo Amato mo di fronte ad un’ enorme sofo nolano si lega perfettamente
avviati alcuni saggi da De Serpis presidente di potenzialità e risorsa della città all’idea di un centro commerciale di
parte della sovrainten- Meridies, associazione e dell’intero territorio, che non tipo naturale, come quello che dovrà
denza per trovare la
migliore soluzione contro
1 che da sempre si occupa possiamo certamente perdere “.
Dello stesso tenore anche la
caratterizzare la città di Nola: infiniti
spazi, servizi, prodotti, possibilità di
il fenomeno dell’allaga- I fatti del sito – significa che
valutazione dell’opposizione. “ svago”. Tra i promotori del consorzio
l’attenzione sul Villaggio
mento del Villaggio prei- è finalmente tornata ai Si tratta di un bene assoluta- figura anche un esponente dell’asso-
storico. Allagamento cau- Il sito archeo- livelli che merita. Natu- mente da difendere e da tutelare ciazione di volontariato la Tenda del-
sato da una falda acquife- logico rischia ralmente è necessario nel – afferma il consigliere comu- l’Incontro. l’avvocato Luigi Ferrante.
ra sottostante che ha di sprofondare breve periodo pensare nale del Pd Raffaele Giugliano Il presidente è invece Enrico Mazzeo,
costretto il sito ad una per una falda anche ad un programma (nella foto in basso)– ovvia- un esercente. Per gli esponenti del
chiusura forzata dal mese d’acqua che di consolidamento della mente va individuata la soluzio- consorzio quello che stanno com-
di giugno dello scorso mina l’antica capanne, che sono state ne tecnica migliore. La città di piendo e portando avanti tra le mille
anno. Tra le varie paven- struttura fortemente danneggiate Nola è ricca di beni storici e fatiche dovrebbe essere preso in seria
tate, vi è quella tecnica- nulla è stato fatto ancora. questione è massima”. culturali di questo tipo. In tal considerazione dalle istituzioni com-
dall’acqua”. Un tesoro petenti, anche perché “i commercian-
mente definita “well Al “capezzale” del Vil- Dal sovraintende Giu- che lentamente, ma ine- senso salutiamo con favore la
point”, un sistema di pic- laggio preistorico si sono seppe Vecchio, in questi recente apertura, in occasione ti si sono uniti - dice Lucia Casaburo
sorabilmente, l’acqua sta - per promuovere e gestire un proget-
coli canali aspiranti, che accostati tutti i responsa- giorni a Nola in occasio- corrodendo. Un logora- della Via Crucis, dell’anfiteatro
romano. Certamente vi sono to che punta all’eliminazione del
potrebbe fare al caso del
sito di Via Croce del
bili istituzionali compe-
tenti. Ciascuno ha propo-
ne dei recenti saggi,
apprendiamo come la
2 mento, quasi un’agonia,
tanti altri siti, ma rispetto al più degrado urbanistico e al conseguente
Papa, già utilizzato in sto la propria “ricetta”, soluzione non sia sempli-
Gli interventi che si perpetua da mesi.
importante, per l’appunto il vil- rilancio delle vendite, anche attraver-
Il Villaggio preistorico, so convenzioni e incentivi all’acqui-
altre situazioni simili, ad ma al momento, gli effet- ce, visto che nonostante la straordinaria testimo- laggio preistorico, è necessaria
esempio nell’antica Siba- ti della cura tardano a le varie soluzioni già La sovrintenden- una dose di cura ed attenzione sto. Ma soltanto un’attenta program-
nianza dell’età del bron- mazione politica potrà far concretiz-
ri. manifestarsi. Ma si sa, i apportate nessun risultato za ha cominciato i zo sita in località Croce maggiore “.
Il sito è stato inserito in zare le idee e i sacrifici dei commer-
tempi della politica com- significativo è stato rag- primi rlievi per del Papa, chiuso dal mese cianti”. Uno dei motivi - se non il
un progetto regionale che binati con quelli della giunto. Proprio per que- studiare una solu- di giugno. Una chiusura
ha destinato per la pro- principale - per il quale l’agglomerato
burocrazia non sono pro- sto è in corso uno studio zione adeguata e che ha determinato un di commercianti della città bruniana
mozione delle politiche priamente olimpici. molto analitico ed preservare gli calo verticale nelle pre-
turistiche dell’area nola- invita le istituzioni ad interessarsi
Il comune da parte sua approfondito del terreno, antichi tesori senze dei visitatori in della loro realtà è la volontà di acce-
na ben 21 milioni di euro, ha promosso, così come al fine di individuare la città e nel territorio. Il “ dere ai fondi europei previsti per la
di cui 100mila euro fina- ci riferisce il sindaco migliore e più efficiente cancro” dell’importante realizzazione dei centri commerciali
lizzate proprio per inter- Biancardi, una conferen- soluzione possibile. La reperto archeologico è naturali. Proprio per questo è fonda-
venti di fruibilità del Vil- za dei servizi tra comu- gravità della situazione si rappresentato da una mentale l’appoggio dell’amministra-
laggio. Ma prima di ogni
cosa va risolta la questio-
ne, regione, e sovrainten-
denza. Nelle settimane
è manifestata in maniera
progressiva. All’inizio il
3 falda acquifera che i zione della città dell’area nolana della
ne relativa alla falda,
De Serpis mezzi messi in campo provincia del capoluogo campano.
scorse da Palazzo Santa fenomeno sembrava sino ad oggi non sono Per questo motivo “Infiniti” ha
altrimenti tutto sarà inuti- Lucia, hanno fatto sapere potesse essere arginato riusciti a contenerne gli incontrato il sindaco Geremia Bian-
le, ed il pericolo di per- che è stato fatto tutto il con delle pompe idrovo- “Finalmente biso- effetti devastanti, rappre- cardi, il quale ha sottolineato “la
dere per sempre un così necessario. “ La regione re, donate dalla Gori. gna pensare ad un sentati dai continui alla- bontà di questo piano scaturito dalla
importante reperto si – ha affermato Gian- Una soluzione che alla intervento imme- gamenti. L’acqua in un nascita del consorzio”. Oltre che l’ap-
potrebbe rendere molto franco Nappi, – ha stan- fine non si è rivelata gran diato sulle capan- primo momento stava poggio di molti altri esercenti del ter-
concreto. ziato 40.000 euro per le che efficace. Di qui, la ne preistoriche for- addirittura regredendo ritorio cittadino. “Il piccolo commer-
Nei mesi scorsi, si sono indagini sul sito, mentre necessità di nuovi siste- temente danneg- naturalmente. Un aspetto cio di vicinato - ha detto la Casaburo
susseguiti incontri tra i 100.000 per la fruizione mi. Il tutto per riuscire a giate dall’acqua” questo che non rappre- - è in pericolo e quindi questa fase
vari responsabili istitu- e la risistemazione del riaprire un sito di straor- senta la piena soluzione può rappresentare uno degli ultimi
zionali. Ma al momento sito. L’attenzione sulla dinaria importanza che del problema. appuntamenti utili per salvarlo”.

L’EMERGENZA LAVORO
POMIGLIANO investimento che la Fiat
(Domenico Andolfo) -
Giornata cruciale per i
destini dello stabilimen-
to “Gian Battista Vico”.
Oggi infatti, a Roma,
Sindacati e Fiat pronti alla ‘battaglia’ si appresta a fare sul sito
del ‘Giambattista Vico’,
ed è disponibile a discu-
tere di flessibilità, per il
maggior utilizzo degli
Somma Vesuviana, Asl in campo
per la disinfestazione cittadina
nella sede del Ministero
dello Sviluppo Econo-
mico, governo, azienda
e sindacati discuteranno
In gioco c’è il futuro di Pomigliano impianti e una migliore
gestione dell’organizza-
zione del lavoro. In que-
sto senso, presso il
SOMMA VESUVIANA - L’azienda Sanitaria Locale ha
reso noto il calendario degli interventi di disinfezione, disin-
festazione e derattizzazione del territorio comunale per l’an-
no in corso . Tale calendario è già operativo si comincia i
della nuova piattaforma
produttiva per il “Vico”.
Il confronto verterà in
Oggi alle 15 l’incontro: braccio di ferro contro flessibilità e prepensionamenti Ministero dello Svilup-
po Economico, la Fim è
pronta a condividere un
primi di Aprile. La disinfezione: consiste nella esecuzione di
trattamenti di disinfezione nelle aree urbane e periurbane del
Comune, effettuati congiuntamente a quelli di disinfestazio-
prima battuta sul nuovo segretario nazionale pazione e di mantenere i posizioni diverse” la Anche perchè “se rag- accordo quadro che con- ne adulticida. I trattamenti di disinfezione vanno effettuati
piano industriale che i della Uilm Palombella - siti in Italia, non dobbia- Uilm “sarà disponibile a giungiamo un accordo - senta il rilancio del sito per prevenire e contenere il possibile sviluppo e diffusione di
vertici Fiat presenteran- un assenso di massima mo farci scappare que- discutere di organizza- ha ribadito Palombella - campano per avviare, malattie infettive nelle aree urbane, con particolare attenzio-
no a governo e sindaca- sul piano per Pomiglia- st’occasione” e “anche zione e costo del lavo- riequilibriamo il con- subito dopo, un negozia- ne ai luoghi di collettività. Disinfestazione: consiste nella
ti; in un no che include la produ- se nel sindacato ci sono ro”. fronto con la Fiat” sul to sul maggior utilizzo esecuzione di trattamenti di disinfestazione ad azione ovici-
secondo zione della nuova Panda piano industriale nel suo degli impianti, sugli da-larvicida e adulticida nelle aree urbane e periurbane.
momento e in cambio vorrà dal complesso, “dopo la investimenti, su una
poi la sindacato la disponibi- decisione di abbandona- nuova organizzazione
discussione lità a intervenire sull’or- re Termini Imerese que- del lavoro e sulle garan- Pollena Trocchia, conferimento incarichi
toccherà ganizzazione del lavo- sto - ha aggiunto - e’ un zie occupazionali’’. La esterni: il Comune aggiorna le graduatorie
alcuni nodi ro”, a “trovare soluzioni pezzo di positività”. piattaforma produttiva
cruciali per per aiutare la produtti- Alla vigilia dell’impor- pronta per il “Vico” pre- POLLENA TROCCHIA – Aggiornamento dell’al-
il futuro vità” e “la competiti- tante incontro di domani vede, da subito, l’arrivo bo professionale, distinto per tipologia di attività, per
produttivo vità’” con le “economie è giunto anche il parere della Panda e poi, più in l’affidamento degli incarichi esterni di importo sti-
e organizzativo del di scala”. della Fim-Cisl attraver- là, l’assegnazione della mato inferiore ai centomila euro, iva esclusa: nel-
“Vico”. Le parti sociali Il leader della Uilm so il suo segretario produzione del segmen- l’ambito di applicazione del decreto legislativo
infatti si confronteranno aggiunge: “Dobbiamo nazionale Bruno Vitali. to A a Pomigliano. In 163/2006, l’amministrazione comunale presieduta
su efficienza, produtti- fare la trattativa - ha “La Fim – ha detto Vita- arrivo quindi un grande dal sindaco Francesco Pinto ha infatti comunicato,
vità e flessibilità. “ Fiat sottolineato - nell’ottica li - intende valorizzare e processo di riconversio- con un avviso pubblico, che intende procedere all’ag-
chiederà – ha detto il di salvaguardare l’occu- condividere il forte ne industriale. giornamento dell’elenco dei fiduciari attraverso cui
saranno affidati incarichi individuali di lavoro ad alto
contenuto di professionalità presso il municipio di
via Esperanto.
24 Martedì 31 Marzo 2010 Nolano CRONACHE di NAPOLI

SOMMA VESUVIANA Denunciato per ricettazione MARIGLIANO Di Maio: incontro proficuo, nuova linfa per il servizio informagiovani
POMIGLIANO
EMERGENZA LAVORO Cd e dvd falsi, catturato Politiche giovanili, vertice del comitato distrettuale
SOMMA VESUVIANA - Un arrestato per viola- MARIGLIANO (roma) - Primo incontro del dott. Giuseppe Gargano, ha svolto un’ampia rela-
zione della legge a tutela dei diritti d’autore e una Comitato distrettuale di coordinamento delle Politi- zione presentando le “Linee di indirizzo contenute
denuncia per ricettazione a Somma Vesuviana, che Giovanili. Il Comune di Brusciano ha parteci- in allegato 1 Delibera di G. R. 1805 dell’11 dicem-
presso la stazione Circumvesuviana, i carabinieri pato alla riunione indetta dal Comune di Acerra bre 2009” ed infondendo nei partecipanti un mag-
della locale stazione hanno tratto in arresto Ndiaye Capofila del Distretto presso il Comune di Acerra, giore e costante impegno nella concertazione
Mandiaye, del senegal, 38enne, già noto alle forze Capofila del progetto. Presenti i comuni convocati secondo le disposizioni regionali. Antonio Lom-
dell’ordine. I militari dell’Arma hanno sorpreso che nell’ordine erano Brusciano, Casalnuovo, bardi dello Staff dell’Informagiovani di Acerra, ha
Da mesi i due criminali, l’uomo mentre stava ponendo in vendita cd e dvd Castello di Cisterna, Mariglianella, Marigliano, presentato il lavoro svolto sulla “Rilevazione Stato
illegalmente duplicati. I carabinieri sono intervenu- Pomigliano D’Arco, san Vitaliano, Scisciano. E Attuale del Servizio Informagiovani” riguardante
terrorizzavano i passeggeri ti e nel corso di perquisizione hanno rinvenuto e queste sono le buone notizie comunicate: Il Comu- tutti i Comuni del Distretto n. 31. Il prossimo
ne di Brusciano, guidato dal dott. Angelo Antonio incontro, avverrà il 15 di aprile prossimo. Il Consi-
dei treni, incastrati sequestrato 350 supporti informatici privi del bolli-
no Siae. Nel medesimo contesto, l’arrestato è stato Romano, era rappresentato dal Consigliere comuna- gliere comunale di Brusciano, delegato alle Politi-
le, delegato alle Politiche Sociali, Nicola Di Maio che Sociali, Nicola Di Maio ha dichiarato: “sono
dalle telecamere di sicurezza anche denunciato in stato di libertà per ricettazione
e per mancata esibizione di documenti e titolo di ed Antonio Castaldo, Responsabile dell’Ufficio soddisfatto per questo rinnovato corale impegno a
soggiorno e ingresso di soggiorno illegale sul terri- Stampa, delegato dalla Responsabile dell’Area favore delle Politiche Giovanili. A Brusciano sapre-
torio nazionale. L’arrestato è in attesa di rito diret- URP, Maria Rosaria Terracciano. Per il Comune mo cogliere l’occasione per dare nuova linfa opera-
tissimo. capofila, Acerra, il dirigente della IV Direzione, tiva al Servizio Informagiovani”.

Rapine in Circum col coltello, presi


Avevano minacciato e alleggerito un imprenditore cinese che ha riconosciuto e fatto arrestare i due malviventi
di Roberto Martucci VOLLA SOMMA
SAN GIUSEPPE VESUVIANO - Si erano spe-
cializzati nelle rapine sulla Circumvesuviana e lo Puc senza regole, Piccolo porta Gestione del verde pubblico,
facevano abitualmente in barba a si servizi control-
lo. Numerose le denunce pervenute ai carabinieri
dove la trama singolarmente seguiva un copione
la questione sul tavolo del prefetto il Comune si affida ai privati
ben preciso e ripetitivo. Terrorizzavano li passegge- VOLLA (Almerico Colizzi) – I manifesti con cui SOMMA VESUVIANA (rc) - Gestione
ri del treno armati di coltello per alleggerirli di l’amministrazione di centrodestra aveva tappezzato il del Verde in cambio di pubblicità la mag-
telefonino e portafogli. Così dopo meticolose inda- paese l’altroieri mattina, primo giorno delle votazioni gioranza del sindaco Allocca fa partire la
gini sono stati arrestati un marocchino e un rumeno. regionali, per annunciare alla popolazione la prossima singolare iniziativa. Il progetto nasce
Una storia di violenza in cui si incontrano 3 conti- adozione definitiva del Puc sono ancora lì dov’erano, soprattutto per migliorare il decoro urbano
nenti: Africa, Europa e Asia. Mustafa Damrane, attacchinati su muri e tabelloni dell’affissione pubbli- spendendo il minimo indispensabile non
marocchino di 24 anni e Mihai Jonut Popa rume- ca, nonostante i partiti di minoranza politica ne aves- appesantendo così le casse comunali. A
no 22enne, rapinano un imprenditore cinese, G.W. sero chiesto l’immediata deaffisione già domenica proporre il tutto il comando di polizia
27enne. Già da diversi mesi i due malviventi, mattina nel corpo della denuncia per propaganda poli- municipale, con a capo il comandante Di
armati di coltello, terrorizzavano i passeggeri tica illecita che avevano sporto il contro governo citta- Palma, attraverso un concorso che ha lo
della Circumvesuviana e li rapinavano. Dopo dino a carabinieri e vigili urbani. La questione di un’i- scopo di ricercare sponsor per la manuten-
l’ennesimo colpo, messo a segno lo scorso potetica campagna elettorale scorretta a Volla, da zione di spazi pubblici del Municipio in
24 marzo, ai danni dell’imprenditore asiati- quanto si è appreso, oltre che nelle mani dei tutori cambio di un ritorno d’immagine. Il bando
co, sabato sera sono finalmente scattate le della legge e della magistratura, è stata depositata è stato riproposto dopo
manette ai polsi ai due balordi. L’accusa per anche in quelle dell’onorevole del Partito Democrati- circa un anno dopo che non
entrambi è di rapina aggravata in concorso. co Salvatore Piccolo, componente aveva riscosso il successo
Ad arrestarli i Carabinieri di San Giuseppe della commissione parlamentare sperato. Le persone che
Vesuviano che sono giunti all’identificazione antimafia che stamane tratterà la
dei due grazie ad un minuzioso lavoro info- questione con il prefetto di Napoli hanno accettato è stata chie-
investigativo, supportato dall’utilizzo del Alessandro Pansa (già messo al sto di partecipare a proprie
sistema di telecamere a circuito chiuso installate corrente della situazione da Partito spese gli interventi di siste-
all’interno dello scalo ferroviario. Fondamentale Democratico, Socialisti e Verdi) mazione dei giardini negli
per il fermo anche l’individuazione di persona effet- nel corso del vertice convocato da spazi individuati e messi a
tuato dalla vittima che, immediatamente chiamato a quest’ultimo sull’operazione ‘voto disposizione dal Comune. Il
testimoniare, è stato in grado di affermare che i due pulito’. L’incollaggio dei proclama comando di Polizia Munici-
soggetti erano gli stessi che lo avevano derubato
1 politici, che il sindaco del paese Salvatore Ricci ha pale vigilerà sul rispetto della convenzione
e, in caso di inadempienza da parte della
Le indagini

della somma di 1.000 euro, dell’orologio e del puntualizzato non essere in conflitto con le operazioni
telefonino. Questo infatti il bottino che, il 24 marzo di voto perché affissi a debita distanza dai seggi eletto- ditta, invierà adeguata segnalazione di
i due riuscirono a sottrarre al cinese per poi darsi rali e privi di qualsiasi simbolo partitico, aveva gene- ripristino dei luoghi; se entro sette giorni,
alla fuga tra i binari della Circumvesuviana “Casil- I fatti rato una vera e propria bufera politica perché “affisso la ditta non provvederà a risolvere il pro-
li” sulla linea Napoli-Sorrento. Ma l’aver agito a In manette due cittadini in concomitanza delle elezioni regionali, è l’esempio blema, il Comune procederà al recesso
volto scoperto li ha inchiodati, rendendosi visibili straneieri che avevano rapina- più vistoso di tanta scorrettezza poiché il Puc, invece della stipula. In questi ultimi giorni, alcu-
all’occhio delle telecamere. Acquisite le immagini e to un imprenditore cinese di essere uno strumento utile alla pianificazione urba- ne aziende hanno già provveduto ad istal-
visionato ogni singolo fotogramma, è stato perciò minacciandolo col coltello nistica del territorio è diventato, in mano a personaggi lare i cartelloni pubblicitari nelle aiuole
semplice per gli uomini della Benemerita indivi- senza scrupoli, uno strumento di propaganda elettorale assegnate, mentre altre si stanno attivando
duarli e stringere loro i ferri ai polsi. Per entrambi si e di disinformazione”, come sottolineato in un comu- per completare i lavori di piantumazione e
sono aperte le porte del carcere di Poggioreale. nicato ufficiale dell’Udc, partito che ufficialmente fa di potatura dei rami. A vigilare su tutto ci

2
Quello della sicurezza all’interno dei treni e negli parte della coalizione di governo cittadino, contro l’at- sarà il comando della polizia locale che
scali ferroviari della Circumvesuviana resta un pro- teggiamento della restante parte della maggioranza. segnalerà i casi di inadempienze da parte
blema serio che i Carabinieri della Compagnia di “La mancata deaffissione dei manifesti firmati dal- delle ditte private. Il comune inoltre met-
Torre Annunziata affrontano con numerosi servizi l’amministrazione comunale, in palese contrapposi- terà a disquisizione la cartellonistica e le
zione con le norme del silenzio elettorale, come del misure della pubblicità che si dovrà fare.
preventivi che soprattutto in prossimità delle vacan- Le indabini resto la loro comparsa sul territorio – ha commentato
ze pasquali e nei mesi estivi verranno intensificati. Si sono avvalse si della il consigliere comunale di opposizione Guido Navarra Sono in tutto 20 gli spazi catalogati dal
Più che mai necessaria la collaborazione dei cittadi- testimonianza della vittima – è un chiaro segno di come il governo locale ammi- Comune e sono numerose le richiesta da
ni con le forze dell’ordine per segnalare situazioni o che delle telecamere nistri questo paese senza alcun rispetto delle regole”. parte delle aziende locali.
persone sospette. di sorveglianza

Somma Vesuviana, circolazione


Abusivismo, stop gli abbattimenti in viale Ortensie
stradale: arriva il nuovo piano
SANT’ANASTASIA - Conti-
nuano le ispzioni ed i controlli
Sant’Anastasia, demolizioni fermate: una delle case è abitata da una novantenne novantaquattrenne in condizio-
ni di salute che le impediscono
nell’area nolana contro l’abusi- semplice. Caso di abusivismo cancello che porta alla dimora. di spostarsi. Per ora dunque
SOMMA VESUVIANA - Circolazione Stradale Per vismop edilizio. In particolare a edilizio. Pratica molto diffusa Furono però costrette a fermarsi nessuno riesce a convincere né
rendere più scorrevole il flusso veicolare e pedonale, Sant’Anastasia numerosi finora da nord a sud. Dai mari ai a quello a seguito di una minac- con le buone né con le cattive
in ragione della presenza della stazione ferroviaria i tentativi di sgombero di una monti. E molto in voga anche cia da parte della famiglia che questa famiglia a lasciare la
della Circumvesuviana e del complesso religioso di villetta nel comune dell’area nell’area nolana della provincia ivi risiede di farsi saltare in aria costruzione di loro proprietà
San Domenico, si ravvisa la necessità di attuare una nolana della di Sant’Anastasia. del capoluogo campano. Come con tutto l’immobile e i bambi- vero, ma anche abusiva. Il pros-
serie di interventi per la regolamentazione della circo- Finora tutti andati in fumo. dimostrano i numerosi interven- ni con lo scoppio di una bom- simo tentativo andrà in scena
lazione stradale in via Cecere ed in piazza Emanuele Sono ormai cinque anni che si ti che le forze dell’ordine stan- bola del gas. Dunque nulla di fra circa un mese. Chissà se in
Filiberto. Conseguentemente, il Sindaco, dalle 48 ore cerca di sgomberare questa vil- no mettendo in atto nelle ultime fatto e abbattimento rinviato. quel frangente sarà possibile
successive all’apposizione della relativa segnaletica : letta sita in viale delle Ortensie settimane. L’assurdo sta nella Circa un mese addietro l’ente adempiere alla
Il divieto di sosta 0/24 in piazza Emanuele Filiberto. a Sant’Anastasia per provvede- lentezza con la quale si sta comunale aveva comunicato prescrizione della
l’istituzione del senso unico in via Cecere con dire- re all’abbattimento. Il motivo è intervenendo in questo caso alla famiglia lo sgombero. Gli legge. Nel giro di Continuano
zione di marcia via San Domenico/piazza Emanuele specifico. Nel- stessi residenti fecero però una settimanana
Filiberto e l’apposizione del divieto di sosta su l’ormai lontano sapere attraverso i propri legali sono state portate le ispezioni
entrambi i lati della strada. 2005 - anno in che avrebbero lasciato sponta- a segno numerose
cui venne appura- neamente la villetta entro una operazioni antia- nei cantieri
Marigliano, ritorna a maggio ta la presenza ventina di giorni. Altra promes- busivismo. In par- non a regola
la sagra della patata novella abusiva della sa non mantenuta. Tanto che ticolare a Nola
costruzione in nella giornata di lunedì, accer- dove la municipa- del territorio
MARIGLIANO - Ambiente Azzurro Agro Nolano essere - i tentativi tata la mancata dipartita della le ha effettuato
con il Patrocinio del Comune di Marigliano,organiz- di abbattimento famiglia, l’ufficio preposto del una serie di con-
za la VIII edizione della Sagra della Patata Novella a furono tre. Tutti comune aveva dato il via per trolli nella periferia di Piazzola
Faibano di Marigliano nei giorni 27/28/ 29 /30/ senza alcun esito procedere con lo sgombero e il scoprando cinque ville abusive
Maggio 2010. La Sagra ha come obiettivo prioritario positivo. Nell’ul- susseguente abbattimento del- a ridosso dei binari della Tav.
la promozione dei prodotti tipici locali e la realizza- timo tentativo del l’immobile. Anche in questo E’ scattato ovviamente il seque-
zione della cosidetta “Filiera Corta”nella distribuzio- primo anno le caso c’è stato un intoppo che ha stro degli immobili che aveva-
ne del prodotto in sintonia con il nuovo modo di ruspe riuscirono impedito di procedere. Questa no un elevato valore commer-
intendere lo sviluppo sostenibile promuovendo anche ad abbatte- volta la causa è la presenza ciale esseno nella categoria di
nuove politiche economiche di sviluppo del territorio re una parte del della nonna della famiglia. Una edilizia di lusso.
che contemplano la salubrità ambientale e il prodotto
di qualità.
CRONACHE di NAPOLI
Nolano Martedì 30 Marzo 2010
25
POMIGLIANO Sul posto per sedare la ‘zuffa’
LA CRONACA sono arrivati i carabinieri
Gli arrestati sono del posto,
uno è di Casalnuovo

La sfida elettorale è tra 6


candidati alla poltrona di
sindaco, caccia all’ultimo LO SCONTRO
voto per decidere chi
seguirà Antonio Della Ratta
via Grosseto
di Domenico Andolfo Nella tarda serata in via Grosseto,
dinanzi il seggio elettorale insediato
POMIGLIANO D’ARCO - presso la scuola elementare
Maxirissa dinanzi al seggio elet-
torale. Sei persone finiscono in “Sandro Pertini” è scoppiata una violenta
manette: tutte ritenute responsa- rissa tra alcuni rappresentanti di lista
bili di rissa aggravata. Tra i sei
arrestati ci sono anche
due rappresentanti di

Rissa al seggio, 6 in manette


lista: uno appartenente
al Pd, l’altro al Pdl. La
rissa è scoppiata per
motivi politici. Tra i gli
elementi scatenanti ci
sarebbero anche accuse
di voto di scambio. A
lanciarle è stato il rap-
presentante del Pd.
Dalle indagini dei cara-
binieri infatti si è appre-
so che Franco Leone,
Accusa di compravendita di voti tra alcuni rappresentanti di lista del Pd e del Pdl
rappresentante di lista del partito
democratico, ha più volte attri-
buito a Raffaele Panico, rappre-
sentante di lista del Popolo delle
Libertà, un asserita e generica
LE REAZIONI\1
Onofrio Piccolo: “Le forze Pd Pdl LE REAZIONI\2
Raffaele Russo: “Un gesto
responsabilità di voto di scam-
bio. La maxirissa è avvenuta
nella tarda serata di domenica in
dell’ordine devono vigilare” “Sono episodi
da condannare, le forze
“Chi sbaglia
deve pagare, il voto
sbagliato, chi sbaglia paga”
POMIGLIANO D’ARCO (da) - Il candidato sindaco del dell’ordine devono POMIGLIANO D’ARCO (da) - Una condanna della rissa
via Grosseto, dinanzi al seggio centrosinistra condanna la rissa in cui è rimasto coinvolto il di scambio è una pratica in cui è rimasto coinvolto il rappresentante di lista del Popo-
elettorale insediato presso la rappresentante di lista del suo partito, il pd, ed auspica un approfondire i controlli” che non ci appartiene” lo della Libertà è giunta anche da Raffaele Russo, candida-
scuola elementare Sandro Perti- intervento chiarificatore da parte delle forze dell’ordine sulla to sindaco del centrodestra cittadino. “Un gesto inequivoca-
ni, a cavallo dell’orario di chiu- vicenda. Onofrio Piccolo auspica che le forze dell’ordine, le bilmente sbagliato. Chi ha commesso delle colpe è giusto
sura della prima giornata eletto-
rale. Sul posto sono immediata- autorità deputate, chiariscano i contorni della vicenda, accer-
tando le responsabilità dei singoli protagonisti. Piccolo ha
CIMITILE che paghi per quello che gli spetta”. In merito alle accuse
di voto di scambio lanciate nella serata di domenica dalla
mente intervenuti, avvisati da
accolto con una nota di soddisfazione l’approfondimento e le rappresentanza del partito democratico al rappresentante di
una esplicita segnalazione, i cara-
binieri della stazione di Pomi-
gliano d’Arco guidati dal coman-
verifiche attivate dagli organi di polizia, finalizzate da un lato
all’accertamento della verità, dall’altro alla tutela del valore
Prova a ‘immortalare’ il voto espresso lista del Pdl, e causa della rissa, Russo ha immediatamente
smentito il merito delle accuse, sottolineando l’estranietà
dante Sante Longo. Quando i
militari dell’Arma sono giunti in
sacrale che assume la regolarità della competizione elettorale,
momento principe del sistema costituzionale e democratico. con il cellulare, denunciato un 58enne del partito ai fatti. “Il voto di scambio - ha detto Russo - non
è una pratica che ci appartiene”. In merito alle tensioni sfo-
via Grosseto, la rissa era ancora Sulle accuse di voto di scambio, emerse tra i motivi ispiratori CIMITILE - Operazione della espressione di voto ciate nella maxirissa di domenica sera, il candidato sindaco
in corso. Quindi, piombati nella della scazzottata tra i sei uomini finiti in manette, il candidato voto sicuro, sorpreso dietro nelle consultazioni eletto- del centrodestra ha affermato: “più volte nel corso della
piazza antistante la scuola ele- della coalizione di centrosinistra ha manifestato espressamen- la cabina elettorale un rali e referendarie, un cin- campagna elettorale sia io , sia il candidato sindaco del
mentare, i carabinieri hanno sor- te la volontà che si desse il via alle dovute verifiche e ai uomo mentre fotografa il quantotteenne, residente a centrosinistra abbiamo dato prova di reciproco rispetto in
preso e bloccato sei persone in necessari approfondimenti. “Mi auguro che le forze dell’ordi- voto. Una persona denun- Cimitile. L’uomo è stato modo da sdrammatizzare un clima di naturale tensione
rissa tra di loro. La rissa è scatu- ne - ha affermato Onofrio Piccolo - approfondiscano i conte- ciata per violazione delle sorpreso dal presidente del creatosi in città per quella che rimane una competizione
rita per motivazioni di natura nuti della vicenda che, nel caso si dimostrasse vera, sarebbe misure volte ad seggio mentre elettorale, certamente non un incontro di box. Dispiace - ha
politica. I carabinieri, agli ordini di estrema gravità, una fatto assolutamente vergognoso, concluso - di dover assistere a simili manifestazioni”. Oggi
assicurare la all’interno della
del comandante Sante Longo, inqualificabile, che getterebbe enorme discredito sulla nostra Lello Russo insieme agli altri cinque candidati sindaco di
città, non degna di simili manifestazioni”. La scazzottata tra i segretezza dell’e- cabina elettorale, Pomigliano assisterà allo spoglio delle schede per le ammi-
hanno sedato la rissa e arrestato i spressione del con il suo
sei uomini colti in flagranza di rappresentanti di lista all’ingresso del seggio elettorale di via nistrative che comincerà nelle prime ore della mattinata. Il
Grosseto ha creato tensione ad una competizione elettorale voto nelle con- videofonino cellu- risultato è molto incerto. Si annuncia un testa a testa tra il
reato. A finire in manette sono sultazioni eletto- lare, fotografava il
stati: Raffaele Panico, 27enne, proceduta fino a domenica sera sul binario del massimo candidato del centrodestra e quello del centrosinistra. Spera-
pomiglianese e già noto alle rispetto e fair play tra i candidati a sindaco. rali. In città, voto espresso. sul no in uno o più seggi i restanti quattro candidati.
forze dell’ordine; l’uomo era presso la seconda posto sono piom-
stato incaricato dal Popolo delle sezione elettorale bati i carabinieri
Libertà di essere rappresentante ubicata nell’edificio scola- di turno presso l’istituto
stico “Fratelli Mercoglia- Fratelli Mercogliano ed intervenuti gli uomini della sta- giudicati per rito direttissimo.
di lista presso il seggio sito nella zione dei carabinieri di Pomi- Intanto l’Arma fa sapere di pro-
scuola di via Grosseto; Franco Condanna bipartisan tra i candidati no” in via Mercogliano, i hanno bloccato l’uomo che
gliano agli ordini del coman- seguire nelle attività di accerta-
Leone, 37enne, anch’egli pomi- carabinieri della locale sta- è stato denunciato. La
dante Sante Longo. La violenta mento sul voto sicuro. Questa
glianese e già noto alle forze del- a sindaco delle coalizioni favorite: zione, hanno denunciato in prova schiacciante: il
lite ha causato non poche conse- operazione, rivelano fonti inter-
l’ordine, rappresentante di lista stato di libertà per viola- telefonino cellullare che è
guenze negli arrestati. Infatti, i ne all’Arma dei Carabinieri, sarà
del partito democratico; Giovan- “Sono gesti che non devono verificarsi zione delle misure volte ad stato posto sotto stato di
sei uomini coinvolti nella scaz- affiancata da una vasta e capilla-
ni Leone, 41enne, del luogo, assicurare la segretezza sequestro. zottata, prima di essere condotti re attività di prevenzione e con-
incensurato; Carmine Leone, e rovinano l’immagine della città” in caserma, sono stati portati in trollo della sicurezza delle atti-
24enne, del luogo, incensurato; due nosocomi differenti. Alcuni vità di voto. Tali attività vengo-
Antonio Angiolelli, 23enne, presso la Clinica “Villa dei no attuate allo scopo di assicura-
residente a Casalnuovo, già noto militari dell’Arma di rissa aggra- sato Raffaele Panico di essersi uno scambio di colpi violenti. In posto. L’irruzione dei fratelli Fiori” della vicina cittadina di re l’ordinato svolgimento della
alle forze dell’ordine; ed infine vata. La rissa che ha visto prota- reso protagonista di compraven- pochi minuti dalle parole i due Leone nella rissa ha scatenato Acerra; altri presso il pronto tornata sia amministrativa, sia
Pasquale Passarelli, 28enne, gonisti i sei denunciati è nata dita di voti. Le violenti accuse rappresentanti di lista dei partiti l’intervento di altre persone in soccorso dell’ospedale “Apicel- regionale, in armonia con le
pomiglianese, anch’egli incensu- perché, come emerso dalle inda- hanno prodotto un accesa avversi sono venuti alle mani. In difesa di Raffaele Panico. La la” del comune vesuviano di disposizioni venute nelle scorse
rato. Tutte le sei persone sono gini condotte dai carabinieri, discussione tra i due che, soltan- difesa di Franco Leone sono scazzottata è andata avanti per Pollena Trocchia. Gli arrestati settimane dagli organi di gover-
state ritenute responsabili dai Franco Leone ha più volte accu- to dopo pochi minuti, è finita in interventi i fratelli presenti sul diversi minuti, fin quando sono adesso sono in attesa di essere no della Prefettura di Napoli.

POMIGLIANO SANT’ANASTASIA CIMITILE MARIGLIANELLA CASAMARCIANO SAN PAOLO BEL SITO

Elezioni, in calo In cabina entra Giochi chiusi, Alle urne l’86,3% Record nel Nolano, Affluenza boom,
l’afflusso: 81,70% l’82,49% dei cittadini preferenze all’84,49% degli aventi diritto al voto l’86,73% raggiunto l’86,4%
POMIGLIANO D’ARCO) - SANT’ANASTASIA - Ex equo di CIMITILE - La percentuale alle MARIGLIANELLA - Buona CASAMARCIANO - Due uomi- SAN PAOLO BEL SITO
Nella cittadina delle fabbriche votanti tra le scorse amministrative urne per le comunali, aumenta l’affluenza alle urne nel pic- ni di centrosinistra si contendono la (Alfonsina Della Gala) –
l’affluenza è stata dell’81,69%. 2007 e la corsa odierna. Oggi lo anche nei territori dell’Agro - colo centro dell’agronolano. poltrona di sindaco, portando l’e- Cifre altissime quelle del
Un dato molto alto, ma in leggero spoglio delle urne che annunzierà, Nolano. La scelta di un sindaco, Alla chiusura dei seggi hanno lettorato a sciogliere il nodo politi- numero dei votanti del Bel
ribasso rispetto alla precedente se vi sarà un passaggio al primo quello della propria comunità, votato l’86,3 per cento degli co. Neanche la scelta di un sindaco, Sito che si sono apprestati
tornata elettorale. Infatti, 5 cin- turno, chi sarà il futuro sindaco di invoglia a recarsi alle urne. Alcuni aventi diritto. Lo scontro è tra quello della propria comunità invo- alle urne per esercitare il
que anni fa, nella tornata ammini- Sant’Anastasia tra i cinque in comuni, e tra questi Cimitile, Felice Di Maiolo, vicesindaco glia a recarsi alle urne, a senten- diritto – dovere del voto che
strativa in cui fu eletto al primo corsa: Giovanni Barone, Carmi- mostrano un aumento di votanti in carica, Andrea America, ziarlo le percentuali di voto date vedrà il rinnovo del civico
turno il medico Antonio Della ne Capuano, Carmine Esposito, per il rinnovo del Consiglio comu- già primo cittadino negli anni dalla Prefettura. A contendersi la consesso cittadino. L’86.4%
Ratta, gli elettori recatisi alle Paolo Esposito e Pasquale Minie- nale. Una corsa a due, nella citta- novanta, e Concetta Mattiel- poltrona di sindaco sono il sindaco dei votanti ha dichiarato la
urne erano stati l’83,73 degli ro. Dopo spoglio che avverrà nelle dina del territorio Nolano. A con- lo, unica donna in corsa. Tutti uscente Ferdinando Primiano, e sua preferenza elettorale
aventi diritto. Questa mattina, prossime ore, qualora non sia suffi- tendersi lo scranno più alto di e tre i candidati corrono con Andrea Manzi, entrambi uomini nella libera, segreta e demo-
alle 8.00, comincerà lo spoglio ciente il primo turno, sarà di nuovo Palazzo, il sindaco uscente Nun- le insigne di movimenti civici. del Pd. Mancano, poche ore al ver- cratica segretezza della cabi-
per le elezioni amministrative. A ballottaggio, e lo spoglio stabilirà zio Provvisiero sostenuto dalla Di Maiolo nelle scorse sttima- detto popolare che sancirà la vitto- na elettorale. Ben 1191
contendersi l’eredità di Antonio chi saranno i due contendenti che lista “ Democratici per Cimitile” e ne ha però affermato di non ria di uno dei due in corsa in questa uomini e 1305 donne, in età
Della Ratta sono in sei: Onofrio resteranno in gara, aprendo una Luciano Buglione sostenuto dalla aver creato un movimento tornata 2010. Disamoramento al da voto, hanno scelto chi fra
Piccolo, centrosinistra, otto liste; nuova convocazione di voto che tra lista “Oltre”. I dati elettorali sono politico di colore ma trasver- voto anche per gli elettori di Casa- Manolo Cafarelli, con
Lello Russo, centrodestra, sette due settimane vedrà l’elettorato chiari. Alle 15 di ieri, alla chiusura sale rispetto alle ideologie. marcino, che rispetto a cinque anni “Libertà Democrazia e Pro-
liste; Franco Vigorita, Pomiglia- posto nuovamente alla ‘scelta’. dei seggi elettorali, secondo i dati Oggi si chiude, dopo lo scruti- fa hanno visto calare le percentuali gresso”, o Giulio De Filippis
no Città Aperta; Luca Errico, Alla serrata dei seggi elettorali i ufficiali della Prefettura i votanti nio dei seggi, si mette la paro- di votati. Solo 86, 7 degli aventi con “E’ l’ora uniti per cam-
Pomigliano a cinque stelle; Felice cittadini anastasiani recatisi alle che si sono recati alle urne hanno la fine sulla scelta di sindaco diritto si sono recati alle urne biare” dovrà essere l’erede
Romano, Federazione della Sini- urne sono stati 18163. I votanti raggiunto 84,49% degli aventi e consiglio. I voti sono già rispetto alle precedenti consultazio- del sindaco uscente Raffaele
stra; Salvatore Cioffi, movimen- hanno scelto tra 14 liste, 275 candi- diritto, rispetto alla tornata eletto- nelle urne, adesso dovrà il via ni elettorali del 2005 che vedeva Riccio, nuovamente candida-
to “Città, bene comune”. dati al Consiglio comunale. rale del 2005. al conteggio decisivo. 88, 02% dei votanti alle urne. to nelle vesti di consigliere.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Pagina 26
CNRapoli
ONASCud
HE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Martedì 30 Marzo 2010

Torre Annunziata Operazione antidroga nella serata della scorsa domenica nel cuore della movida oplontina

Sorpreso con dosi di cocaina, fermato


Il 30enne bloccato in via Alfani. Sotto chiave 8 grammi di ‘coca’ e 290 euro in contanti
di Roberto Scognamiglio stato condotto da una pattuglia

TORRE ANNUNZIATA -
dei carabinieri nel carcere di
Poggioreale dove è ora a dispo- ERCOLANO - Raffica di controlli nei negozi cittadini Capri
Droga nella città oplontina, in sizione dell’autorità giudiziaria.
manette un 30enne sorpreso con
lo stupefacente in via Gino Alfa-
Il blitz di via Alfani giunge dopo
una serie di controlli antidroga Estorsione, task force delle forze dell’ordine L’intervento dei carabinieri dopo l’esposto di un’associazione di consumatori
ni. Si tratta di Massimiliano
Cordato (nella foto), disoccupa-
to, single, residente a Torre
Annunziata. La strada dove è
messi in atto dalla Benemerita in
tutto il territorio tra Torre
Annunziata, Boscoreale, Bosco-
trecase e Trecase. I controlli pro-
ERCOLANO (Paola
Russo) - Proseguono i
controlli in strada delle
per tutto il periodo di
Pasqua. Al momento non
c’è stata ancora alcuna
Resti umani e rifiuti urbani
avvenuto l’ultimo
blitz dell’Arma è uno
dei posti più frequen-
tati dalla movida tor-
seguiranno a pieno
ritmo anche nei pros-
simi giorni nel tenta-
tivo di contrastare
forze dell’ordine mirati
alla lotta all’attività
estorsiva, che nei periodi
di festa, è sempre più
intensa. Da giorni, infat-
intercettazione, ma non è
escluso che con l’ap-
prossimarsi del week
end, i militari rilevino
qualcosa di sospetto.
Sigilli alla sala mortuaria
rese. Via Alfani, non solo i traffici ti, alcune pattuglie di Maggiore sicurezza
soprattutto nei fine- illeciti che avvengo- carabinieri stanno sorve- anche per le strade della
settimana, si accende. no nei pressi del cen- gliando il centro storico vicina Torre del Greco,
Il traffico è intenso, tro storico di Torre cittadino, dove c’è mag- dove in seguito agli ulti-
le auto e gli scooter Annunziata, ma giore presenza di eserci- attività estorsive pratica- mi fatti di camorra, sono
sfrecciano talvolta anche quelli che zi commerciali, per tene- te sul territorio. Dato l’e- al vaglio nuovi provve-
mettendo anche in coinvolgono la zona re d’occhio eventuali sito positivo ottenuto dimenti per evitare
pericolo l’incolumità settentrionale della ‘visite’ ai commercianti nelle festività natalizie, soprattutto nel corso
dei pedoni in transito sui marcia- città. Qui il traffico di droga della zona. L’iniziativa è le autorità locali hanno della settimana santa,
piedi. Tra i frequentatori di bar e riguarda per lo più piccole dosi stata promossa già lo deciso di ripetere le che i commercianti ven-
club nei dintorni della cosiddetta ed è organizzato dai pusher in scorso Natale, nell’ambi- disposizioni straordina- gano presi di mira dalla
‘curva’, nei pressi della rampa modo da rifornire i frequentatori to della prevenzione alle rie di controllo, anche malavita.
Nunziante, si mimetizzano alcu- della movida di via Alfani. Carabinieri in azione al cimitero di Capri
ni pusher. Gli spacciatori riforni-
scono i consumatori di droga CAPRI (rp) - Resti umani A questo sono state
occasionali, coloro che scelgono Pompei Le palazzine dovrebbero essere trasformate in case famiglia. Polemica tra Comune e Clero e rifiuti speciali depositati riscontrate pessime condi-
via Alfani per la passeggiata nella totale mancanza del zioni igienico-sanitarie di
serale e scelgono di acquistare
piccole dosi di stupefacenti. Tra
loro c’era proprio il 30enne
Case operaie, il cantiere si ferma di nuovo rispetto di quanto previsto
dalle norme igienico-sani-
tarie sono stati rinvenuti
all’interno di una sala
entrambi gli ambienti
oltre alla totale inefficien-
za dell’impianto refrige-
rante della sala mortuaria.
Massimiliano Cordato. A trarlo
in arresto sono stati i carabinieri
dell’aliquota operativa della
compagnia di Torre Annunziata.
Manca la cabina per l’energia elettrica
POMPEI (Mario Cardone) avuto l’appalto dei lavori,
mortuaria e in una cappel-
la destinata al culto non
cattolico del cimitero di
Nello specifico, le norme
violate sarebbero il man-
cato rispetto di numerose
Capri. La macabra scoper- disposizioni del regola-
Gli uomini della Benemerita - Le staccionate fuori alle accollandosi la responsabilità ta è avvenuta in seguito mento di polizia mortuaria
diretti dal capitano Luca Toti e Case Operaie invadono anco- dei ritardi dietro il pagamento alla segnalazione del pre- che disciplina le modalità
dal tenente Francesco Pane- ra il centro storico della Pom- di 450mila euro. A questo sidente dell’Associazione e le condizioni igienico-
bianco hanno agito nella tarda pei moderna, intralciando il punto quale è il nuovo osta- ‘Liberi consumatori per la sanitarie in cui devono
serata della scorsa domenica. I traffico e non lasciando intra- colo alla consegna delle provincia di Napoli’. Nei avvenire le esumazioni,
militari dell’Arma hanno messo vedere la partenza dell’opera palazzine alla chiesa di Pom- due locali, sottoposti a classificando bare, casse
in atto un servizio di monitorag- sociale che aveva giustificato pei? Il problema è che si sono sequestro dai carabinieri e di zinco, abiti e altro
gio nella zona settentrionale il finanziamento pubblico di accorti in ritardo che bisogna dai sanitari dell’Asl Na 1- come rifiuto speciale,
della città oplontina. Il sequestro restauro di una proprietà pri- ancora dotare le struttura di centro, sono stati rinvenu- oltre al vilipendio delle
di droga avvenuto ai danni del vata. “Stiamo ancora aspet- una cabina elettrica capace di ti numerosi contenitori di tombe. Sono al vaglio del-
pusher corrisponde a 19 dosi di tando, dopo cinque anni, che dotarla di energia sufficiente. zinco aperti con all’inter- l’Arma le posizioni di
cocaina, per un peso complessi- ci vengano consegnate le A questo punto è ripartito il no resti umani, pezzi di coloro che hanno avuto,
vo di circa 8 grammi. Parte dello Case Operaie”. Le parole gioco dello scarica barile tra bare, abiti e molto altro sino a oggi, la gestione
stupefacente era già stato ceduto polemiche, rivolte all’ammi- le due parti in causa aggrava- materiale proveniente dal- della particolare attività
ad alcuni acquirenti, per lo più nistrazione comunale di to dalla circostanza che repe- l’esumazione dei defunti. cimiteriale. Su richiesta
studenti, altro è stato invece tro- Pompei del sindaco Claudio I lavori in corso alle case operaie rire gli spazi adatti ed allac- Rinvenuti anche rifiuti dei carabinieri di Capri,
D’Alessio, sono dell’arcive- ciare la corrente non è più solidi urbani e attrezzatu- l’operatività della sala
vato proprio addosso a Cordato. scovo Carlo Liberati. Si semplice come forse sarebbe
ceto proletario. Il loro restau- rative sembrava d’intravve- re da lavoro, il tutto stoc- mortuaria del cimitero
In seguito alla perquisizione per- riferiscono ad uno dei motivi ro si è avvantaggiato di finan- dere la fine di questa ennesi- stato all’inizio dei lavori.
sonale è stata anche sequestrata cato in ambienti ritenuti verrà surrogata da quella
maggiori di contrasto del ver- ziamento regionale al fine di ma Odissea dei lavori pubbli- Ricordiamo che al Santuario assolutamente non idonei dell’ospedale Capilupi. I
la somma di 290 euro in banco- tice della Chiesa mariana con cambiare la loro destinazione ci di Pompei. La soluzione di Pompei competeva la pro-
note di vario taglio. Tale somma a quello che le norme pre- militari dell’Arma hanno
la classe dirigente di Pompei. in case famiglia dopo che le sembrava a portata di mano gettazione dell’opera di vedono per i procedimen- inoltre denunciato l’asses-
di denaro è ritenuta dalle forze Giova ricordare che le Case famiglie operaie sono state dopo che l’amministrazione restauro mentre il Comune è
dell’ordine provento dell’illecita ti, appunto, di esumazione sore al Cimitero ed il
Operaie sono palazzine stori- spostate altrove. Ora dopo di Pompei, non senza contra- entrato nell'iniziativa come e per il conseguente smal- custode del camposanto di
attività di spaccio. Una volta che del primo 900 volute da numerose traversie ammini- sti e perplessità, è pervenuta a esecutore appaltante per l’e- timento dei rifiuti speciali. via Marina Grande.
identificato e sottoposto alle Bartolo Longo a favore del strative burocratiche ed ope- transizione con la ditta che ha secuzione dei lavori.
operazioni di rito, Cordato è

POMPEI Il percorso espositivo rievocherà le varie fasi dell’eruzione del 79 d. C. Ingresso libero fino al primo aprile
POMPEI (mc) - Si
inaugura oggi nella
struttura antistante a
piazza Anfiteatro la
mostra ‘Pompei ed i
‘Pompei ed i suoi scavi tra scienza e mito’ Pompei, Beethoven e Kubrick
per il ‘cineforum sensoriale’
suoi scavi tra scienza e
mito’. E’ un modo
innovativo di fare cul-
tura sull’archeologia
ed insieme prevenzio-
Archeologia e prevenzione sul rischio Vesuvio POMPEI - Giunge al quarto incontro la
rassegna organizzata dai ragazzi del Pom-
peilab e denominata ‘Percezioni altre’. In
programma per giovedì alle 20.30 l’ascol-
ne sul rischio Vesuvio.
La mostra é aperta ad
Il messaggio L’organizzazione to della nona sinfonia di Beethoven in
sinergia con la proiezione di un tempo del
ingresso libero fino al film ‘Arancia Meccanica’ e un tempo del film ‘Full
primo aprile. Diven- La sicurezza del territorio Metal Jacket’. Successivamente la serata si concen-
terà un punto informa- trerà sulla degustazione del cosiddetto ‘Aperitivo
tivo stabile con sup- Il commissario Marcello Fiori: Molecolare’, specialità ‘a sorpresa’ preparata dai
porti visivi, exibit “L’obiettivo è creare ragazzi del Pompeilab. A fine serata l’associazione
scientifici, manufatti e un percorso che possa prevede la partecipazione ad un’assemblea pubblica
reperti archeologici. Il introdurre i visitatori sulla quesione discarica a Terzigno.
commissario delegato nel tema del rapporto
dell’area archeologica tra gli Scavi ed il Vesuvio. Boscoreale, Francesco Loccisano
Marcello Fiori ha Pompei è il ricordo
dichiarato l’intento di di una tragedia, il legame di scena alla stazione Fs
creare “un percorso col territorio non va dimenticato”
BOSCOREALE - Venerdì, 2 Aprile,
che potesse introdurre la stazione Fs di Boscoreale, sede del-
i giovani e non solo l’associazione Stella Cometa, ospiterà
alla visita degli scavi con il territorio e con i dedicata la prima Pompei’, sezione zione congiunta degli Ministri - Dipartimen- L’iniziativa Francesco Loccisano, musicista cala-
di Pompei ed al suo suoi rischi non va mai sezione con le riprodu- dedicata alla narrazio- Scavi archeologici di to della Protezione La mostra è organizzata brese dal personalissimo percorso. Si
rapporto storico con il dimenticato”. Il per- zioni di antichi docu- ne storica, scientifica, Pompei (commissario Civile - e l’Istituto dalla direzione degli Scavi forma sul repertorio classico per virare
Vesuvio. Pompei è il corso espositivo si menti insieme a cam- letteraria, visiva e vir- delegato e soprinten- Nazionale di Geofisica insieme alla Provincia presto alla chitarra flamenca e da li alla chitarra
ricordo di una trage- suddivide in cinque pioni di rocce. Inoltre i tuale che ricostruisce denza Speciale) insie- e Vulcanologia, l’Os- di Napoli, in collaborazione battente, con un’ampia voluta che lo ha portato a
dia - ha spiegato Fiori sezioni. Il Vesuvio la filmati e le fotografie gli ultimi istanti della me alla Provincia di servatorio Vesuviano. con il Consiglio dei Ministri riscoprire le proprie radici con una nuova e più
- che per noi è divenu- cui eruzione causò la delle più devastanti città in quel fatidico Napoli, in collabora- Collaboratori ufficiali: e l’Istituto Nazionale consapevole chiave di lettura aperta a tutti i suoni
ta opportunità unica fine di Pompei; alla eruzioni. A seguire, 79 d.C. La mostra è zione con la Presiden- Cinecittà Luce e Rai- di Geofisica e Vulcanologia del mondo. La serata rientra nella presentazione
di saperi, ma il legame sua fama mondiale è ‘L’ultimo giorno di organizzata dalla dire- za del Consiglio dei teche. e con l’Osservatorio
del disco ‘Battente Italiana’.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sud Martedì 30 Marzo 2010
27
CASTELLAMMARE Il 19enne fermato ieri dalla polizia. In fuga gli altri tre ladri. Il mezzo appartiene ad un bulgaro
PIMONTE
LA CRONACA Ruba un furgone, preso il nipote del boss
CASTELLAMMARE DI montagna scuro, che spinge- la fuga in via Pergola, cercan- per gli accertamenti di rito. In
STABIA (ads) - Furto di un vano il furgone cercando di do anche di rovesciare un commissariato, Schettino ha
La giovane ha riportato contusioni furgone, in manette il nipote
di Michele D’Alessandro.
metterlo in moto. All’interno,
poi, c’erano altre due perso-
cassonetto dei rifiuti contro
gli stessi, togliendosi anche il
affermato di aver tentato il
furto del furgone da solo e
al torace, alla cervicale Gli agenti di polizia del loca- ne. Vedendo l’auto della poli- passamontagna. Pochi istanti che gli altre tre non c’entra-
le commissariato, agli ordini zia uscire dal rione Scanzano, dopo è stato raggiunto, bloc- vano nulla. Il 19enne è stato
e al ginocchio sinistro giudicate del primo dirigente Luigi i quattro hanno abbandonato cato ed arrestato. Da ulteriori poi trasferito in cella di sicu-
Petrillo e del vicequestore il veicolo e hanno tentato la accertamenti è emerso che il rezza, in attesa di essere giu-
dai medici guaribili in 10 giorni Stefania Grasso, hanno arre- fuga a piedi nei vicoli. I poli- furgone (un Fiat Fiorino bian- dicato con rito direttissimo.
stato Domenico Schettino, ziotti hanno abbandonato loro co) apparteneva a un cittadi- Sul suo capo pende l’accusa
(nella foto) 19 anni, incensu- stessi la vettura, ed hanno no bulgaro. Le altre tre perso- di furto aggravato. Nel corso defunto boss Michele D’A-
di Antonio De Simone rato. Ieri mattina, nel corso di cominciato ad inseguire i ne sono al momento scono- della stessa operazione, i lessandro. Il giovane vive con
un normale controllo del ter- quattro che, ad un certo sciute e ricercate. Domenico poliziotti hanno anche rinve- la zia paterna, che ha portato
PIMONTE – Maxirissa familiare ritorio, una volante della poli- punto, si sono divisi. Gli Schettino è stato invece por- nuto e sequestrato diversi in commissariato il documen-
nel cuore della notte, una donna zia ha notato due persone, agenti hanno seguito soltanto tato nel locale commissariato arnesi da scasso. Domenico to d’identità del 19enne arre-
ferita e due fratelli arrestati. E’ il con il volto coperto da passa- uno di loro che ha proseguito di corso Alcide De Gasperi Schettino è il nipote del stato.
bilancio di un’autentica notte di
follìa, vissuta nel rione
Cavociano del piccolo
centro dei Lattari. In
manette sono finiti i fratel- Il raid nel rione Cavociano bloccato dal marito e da un familiare della vittima. Gli aggressori hanno tentato la fuga, ma sono stati rintracciati dai carabinieri
li Alfonso e Marco Don-

Calci e pugni ad una 28enne, arrestati


narumma, 28 e 23 anni,
entrambi già noti alle
forze dell’ordine. I due si
sono presentati poco dopo
l’una di notte a casa di una
28enne e, dopo aver bus-
sato alla porta, si sono
introdotti con violenza
all’interno dell’apparta-
mento aggredendola con
calci e pugni. Il marito e i
familiari della 28enne,
In manette due fratelli che hanno aggredito la donna per una causa civile in corso
allarmati dal trambusto, si sono l’hanno tenuta in cura le hanno BOSCOREALE Consensi per il programma del comitato: no agli inceneritori, riduzione dei rifiuti e riciclaggio
avvicinati all’ingresso di casa e, diagnosticato varie contusioni al
torace, alla cervicale e al ginoc-

Nuovo presidio dei movimenti civici antidiscarica


visto quanto stava accadendo,
hanno messo in fuga i due fratelli chio sinistro, giudicate guaribili in
chiamando i carabinieri. Sul posto 10 giorni. I fratelli Alfonso e
sono intervenuti i militari del Marco Donnarumma invece sono
nucleo operativo stabiese, agli stati portati nella locale caserma
ordini del capitano Giuseppe per gli accertamenti di rito. Da BOSCOREALE (Michela Iacca- Anche questa volta il corteo ha tato civico, apartitico e non apoli- avere soltanto timide risposte da
Mazzullo e del tenente Andrea qui, entrambi sono stati poi trasfe- rino) - Dopo la protesta non vio- tentato di bloccare il traffico di tico, è riuscito a vagliare e rappre- parte di un’ amministrazione più
Minella. Dopo pochi minuti i riti in cella di sicurezza in attesa di lenta dello scorso venerdì, durante via Panoramica e gli autocarri che sentare i veri bisogni della società volte sollecitata ad intervenire
carabinieri hanno rintracciato e essere giudicati con il rito direttis- la quale quasi mille cittadini quotidianamente sversano rifiuti civile, dimenticata dai candidati attivamente in questa oramai
bloccato per le vie limitrofe i fra- simo. Sul loro capo, pendono le hanno invaso e bloccato il traffico nella cava ex Sari. “L’apertura di destra e sinistra specialmente annosa questione rifiuti”. Il pro-
telli Donnarumma. Dai successivi accuse di lesioni, minacce, ingiuria di via Panoramica, strada cruciale della nuova cava, cava Vitiello, durante questo periodo di propa- gramma del movimento ottiene
interrogatori gli inquirenti hanno e danneggiamento. per raggiungere la discarica ex predisposta a contenere ganda elettorale. Le fazioni politi- sempre più consensi e sempre più
accertato che l’aggressione è La notizia dell’aggressione subita Sari, sita a pochi metri di distan- 3.500.000 tonnelate di rifiuti, ed i che, infatti, “da sempre hanno residenti sono convinti della sua
riconducibile ai dissidi tra i Don- dalla povera 28enne ha immediata- za, i cittadini del vesuviano conti- miasmi provenienti dalla discari- lucrato sul benessere e sulla salu- validità: non discariche ed incene-
narumma e la famiglia della vitti- mente innalzato un polverone in nuano a manifestare il loro dissen- ca “Sari” già attiva hanno, in te dei cittadini riducendo ad una ritori, ma riduzione a monte dei
ma, generati da pregresse vicende tutta la città dei Lattari. A Pimonte so. Due giorni fa, però, la protesta questi ultimi giorni, spinto la pattumiera il nostro territorio” e rifiuti, trattamento meccanico bio-
giudiziarie. In particolare, si parla in questi giorni non si parla d’altro si è spostata nel cuore del paese, popolazione ad aderire in numero “i cittadini di Boscoreale, Bosco- logico a freddo, oltre che riciclo,
di una causa civile in corso per che di questo. L’aggressione ha nella piazza principale di Bosco- massiccio alla protesta”: il comi- trecase e Terzigno continuano ad riuso e compostaggio, verso il
questioni private tra i due nuclei infatti fatto subito il giro dei bar e reale, piazza Pace, dove ha sede il rifiuto zero. Il movimento cioè, è
familiari. La donna è stata medica- delle piazze. Tutta la cittadinanza municipio. Nessuno scontro con “per una politica ambientale
ta presso l’ospedale San Leonardo ha espresso le proprie opinioni sul le forze dell’ordine, presenti auto-gestita dal basso, contro la
di Castellammare. I medici che caso. Ma sarà ora l’autorità giudi- ormai sempre in misura massiccia politica scellerata e criminale che
ziaria a stabilire la pena per i due durante queste manifestazioni ha creato questa catastrofe
aggressori che hanno procurato spontanee della popolazione. ambientale”.
lesioni non di poco conto alla gio-
Le cause vane donna. La notte di follia
potrebbe infatti significare guai Il raduno Le istituzioni
seri per i fratelli Donnarumma che
Vicende giudiziarie sono infatti incorsi nell’accusa di L’ultimo appuntamento Politici nel mirino
La lite scattata nella notte lesioni, minacce, ingiuria e dan-
neggiamento. Migliorano, per for- del comitato sabato scorso della protesta: “Hanno
di ieri dovrebbe essere stata in piazza Pace, dove,
tuna, le condizioni della donna: lucrato sulla salute
generata secondo gli inquirenti a differenza di venerdì, dei cittadini riducendo
da vicende giudiziarie pregresse secondo i medici che l’hanno cura-
ta guarirà completamente nel giro le forze dell’ordine non il nostro territorio
tra i due nuclei familiari sono intervenute ad una pattumiera
di una decina di giorni.

ERCOLANO Il centro di stoccaggio, in disuso da qualche tempo, si trova in via Alveo. Sul posto sono intervenuti la polizia municipale e i vigili del fuoco

Cumuli di rifiuti in fiamme davanti all’isola ecologica


ERCOLANO (Ciro Olivie- qualche cittadino che anco- era stato paventato. E lo consiglio comunale e nomi-
Poggiomarino, area archeologica
L’appello dell’associazione Codici
ro) - Motivazioni oscure, ra non riesce a capire che è stesso rogo è stato sedato neranno il nuovo primo cit-
forse un semplice piromane peggio, anche per la salute, subito dagli uomini del tadino della città degli POGGIOMARINO - “Salviamo gli
stanco di vedere i rifiuti lì che i rifiuti vengano bru- corpo dei vigili. I primi ad Scavi. Tra i compiti del scavi di Poggiomarino, tuteliamo i cit-
abbandonati oppure un ciati piuttosto che stazioni- essere avvertiti sono stati nuovo sindaco, inutile tadini”. Questo il senso dell’appello
segno di ribellione contro no per qualche giorno in gli uomini della polizia dirlo, ci sarà la risoluzione che l’associazione Codici Campania –
un’emergenza rifiuti che strada. Non è che eliminan- locale, che hanno poi a loro definitiva dell’emergenza Centro per i diritti dei cittadini – ha
non sembra essere superata. do visivamente il sacchetto, volta avvistato i vigili del rifiuti che in questa città inviato alla Soprintendente Archeologa
E’ ancora giallo sull’incen- bruciandolo, si estingue il fuoco del distaccamento di lascia ha lasciato ancora di Napoli e Pompei, Professoressa
dio di un cumulo di rifiuti problema. Anzi, tutt’altro. I Ponticelli, che prontamente molte zone in balia della Maria Rosaria Salvatore, associando-
nei pressi dell’isola ecolo- fumi sprigionati dalle fiam- precipitatisi sul posto del- ‘monnezza’. La differenzia- si alle preoccupazioni del gruppo archeologico
gica di via Alveo ad Erco- me sono altamente tossici e l’incendio hanno domato le ta funziona solo a singhioz- ‘Terramare 3000’, a proposito del destino della
lano. Anche il posto sem- nocivi per la salute di chi li flebili fiamme. zo e lo spazzamento delle villa romana di via Fontanelle, a Poggiomarino.
brerebbe strategico, in respira. Comunque per for- Ercolano è proprio in questi strade risulta a dir poco
quanto è stato realizzato tuna l’allarme è stato meno giorni coinvolta dalle ele- insoddisfacente in diverse
davanti l’isola ecologica e importante di quello che zioni che rinnoveranno il zone della città.
I vigili del fuoco in azione
Torre Annunziata, Gioacchino Genchi
non al suo interno. Una
possibilità che non sarebbe ospite al Caffè Letterario
nemmeno potuta essere
TORRE ANNUNZIATA - Il 10 aprile
presa in considerazione, in TORRE DEL GRECO Prevista l’assunzione di esperti in urbanistica e in beni ambientali e culturali alle ore 19 sarà ospite del Caffè Lettera-
quanto da qualche tempo
l’isola ecologica è stata rio Nuovevoci Gioacchino Genchi
(nella foto), consulente informatico di
chiusa, e dunque l’accesso
ai cittadini è stato impedi-
to. Difatti le fiamme si
sono sprigionate da un
Commissione Paesaggio, il Comune apre le candidature Falcone e De Magistris. Si occupa di
incrociare i tabulati delle telefonate
importanti circa i rapporti tra mafia e
cumulo di rifiuti abbando- TORRE DEL GRECO (Veronica lo di architetto, ingegnere, geometra, bando è specificato che non è Stato e per questo vive da anni in una
nati all’esterno dell’isola Mosca) - L’amministrazione comunale geologo; professore o ricercatore in posta in essere alcuna proce- sorta di ‘bunker’ ricavato da un palazzo confiscato
ecologica. Il rogo, la cui di Torre del Greco apre le candidature materie ambientali, storiche e pittoriche. dura concorsuale, paracon- alla mafia di Palermo. Genchi sarà ospite del
natura è stata appurata per la selezione dei nuovi membri della Le candidature saranno sottoposte al corsuale, di gara d’appalto o Caffè Letterario nella sede di via Gambardella.
essere dolosa, si è sviluppa- Commissione per il Paesaggio: il comu- Consiglio Comunale che nominerà i di trattativa privata, non sono
to all’interno di un cumulo ne si doterà di quattro figure che saran- quattro componenti sulla base del curri- previste graduatorie, attribu- Torre Annunziata, all’Amaci
di materiale di risulta depo- no scelte tra esperti in materia urbanisti- culum vitae. I soggetti interessati zione di punteggi o altre clas-
sitato esternamente alla ca, beni ambientali, storia dell’arte, geo- dovranno recapitare al comune di Torre sificazioni di merito il curri- doppio appuntamento ludico
struttura. Dunque incendia- grafia; tra specialisti in discipline agri- del Greco una proposta di candidatura, culum professionale, così
re proprio lì dei rifiuti, sep- colo - forestali, naturalistiche, storiche, una dichiarazione sostitutiva e il curri- come gli altri elementi inte- TORRE ANNUNZIATA - E’ in pro-
pur un apparente cumulo di pittoriche e arti figurative; esperti in culum professionale. Nel procedere al granti la domanda, hanno il gramma per domani sera alle 19.30 un
rifiuti abbandonati, sembra legislazioni dei beni culturali. I candida- vaglio delle candidature, si farà in modo solo scopo di manifestare la torneo amichevole di ‘Bang!’ presso la
alquanto strano. Quantome- ti dovranno essere in possesso di un che le competenze e le professionalità disponibilità all’assunzione dell’incari- La sede sede di via Morrone dell’associazione
no potrebbe essere una pro- titolo di studio prescritto e/o comprova- presenti nelle commissioni siano armo- co, il possesso delle condizioni richieste comunale Amaci in collaborazione con la ‘Don’t
testa dovuta proprio alla ta esperienza in materie paesaggistiche nicamente equilibrate per garantire e la conoscibilità dei soggetti disponibi- di Torre Worry’. Data la grande adesione, gli
chiusura della stessa isola per studi compiuti o per eventuali fun- un’adeguata interdisciplinarietà. Sarà li ad assumere l’incarico. I termini di del Greco organizzatori hanno fissato per stasera,
ecologica. Oppure una pro- zioni svolte presso Enti o Aziende pub- inoltre assicurata la pari opportunità fra consegna sono visionabili sul sito inter- sempre nella stessa sede, un incontro
testa di altro genere. O la bliche e private. Costituisce requisito i sessi nello spirito e ai sensi della legge net del comune di Torre del Greco o esplicativo che servirà, per chi vuol partecipare
mera inciviltà e stupidità di preferenziale essere in possesso del tito- 125/1991 e dello statuto comunale. Nel presso l’Albo Pretorio dell’Ente. al torneo amichevole, a conoscere le regole di
uno dei giochi da tavolo più gettonati d’Italia.
28 Martedì 30 Marzo 2010 In primo piano CRONACHE di NAPOLI

ERCOLANO
CASTELLAMMARE Cinque i candidati. Tre elettori su quattro hanno impugnato la matita
AL VOTO
La città ha scelto il suo sindaco
I cittadini si dividono
tra le due coalizioni
In 34mila per le elezioni comunali
ERCOLANO (Ciro Oli- elettorale, o se addirittura le che in termini di popo- certo c’è da sottolineare la
Scrutatori e presidenti viero) - La città degli ci sarà una riproposizione lazione significa 34.253 componente personale.
Scavi figura tra le venti del voto fra quindici gior- elettori. Un risultato Ovvero il fatto che le ele-
di seggio al lavoro della provincia del capo- ni per il ballottaggio. discreto se si immagina zioni amministrative sono
luogo campano che sono Anche se da quelli che che gli aventi diritto al da sempre ritenute più
andate al voto nell’ultima sono stati i sentori della voto ad Ercolano sono interessanti, e da un certo
tornata elettorale del 28 e campagna elettorale è 44.642, un’affluenza che punto di vista, più impor-
di Clara Di Capua Nelle foto in alto
29 marzo. Così come per quasi improbabile che si ha superato ogni aspettati- tanti dal cittadino comu-
gli altri casi si andava a deve tornare ad esprimere va, oltre che le ultime tor- ne. Cittadino che magari
a sinistra in votare per rieleggere le preferenze. Un dato che nate elettorali. Basta ha anche un amico piutto-
CASTELLAMMARE DI STA- senso orario Vin-
BIA - Si stanno per chiudere i primo cittadino e consi- è stato smentito rispetto ricordare che alle elezioni sto che un parente che si
cenzo Strazzullo, glio comunale. Ovvia- alle previsione c’è già europee, tenutesi meno di candida al consiglio, e che
giochi di queste elezioni comu- Ciro Cozzolino,
nali e quindi iniziano ad arrivare mente i dati relativi agli però. Quello che riguarda un anno fa, lo scorso giu- quindi scegli, molto spes-
Antonio Ascio- scrutini non sono ancora l’affluenza alle urne. Ad gno per la precisione, ad so, anche più col cuore
i primi dati sull’affluenza alle
Nicola Corrado ne, Nunzio Di disponibili, e dunque Ercolano si è conteggiata Ercolano andò alle urne il che con la testa a chi affi-
urne. Nella giornata di ieri si è ancora non è noto chi ha una presenza del 76,73 63,70 per cento degli dare la propria rappresen-
Martino e Renato
effettuata l’ultima corsa al seg- sbancato il botteghino per cento. Una percentua- aventi diritto al voto. Di tanza.
gio per esprimere la propria pre- Sellitto
ferenza, alle ore 15.00 si sono
chiusi i giochi ed è iniziato lo
spoglio elettorale per decretare
chi nei prossimi cinque anni Passo indietro rispetto al 2005, quando ha espresso la preferenza l’82 % CASOLA DI NAPOLI
Luigi Bobbio assumerà la guida della città di

Vince l’astensionismo: Record provinciale di presenze


Castellammare di Stabia. I dati
sull’affluenza alle urne, ci dico-
no chiaramente che a questo in cabina: il 91,7 per cento
giro il protagonista assoluto è
stato l’astensionismo, infatti i ha partecipato alla tornata elettorale
cittadini che hanno votato sono CASOLA DI NAPOLI (Annarita Esposito)
stati 41.868, pari al circa - Dati in controtendenza rispetto alla media
Antonio Iovino 76,76%, quindi circa il 24%, ha
preferito non esprimersi in meri-
to alla scelta della nuova giunta
comunale e al suo futuro sinda-
co. I dati sopra esposti, inoltre,
indicano che una buona fetta
il 24 per cento non ha votato provinciale quelli registrati a Casola di Napo-
li e inerenti all’affluenza alle urne. Il 28 e 29
marzo si sono recati al voto il 90, 7 per cento
degli aventi diritto, ovvero il 3,5 per cento in
più rispetto alle Regionali e Comunali del
2005 (allora votò l’87,2 del

Rosa Cuomo
della città, si è tirata indietro in
merito ad una decisione così
importante, il che delinea un
dato non poco preoccupante.
I dati: 41.868 alle urne, ovvero il 76,76 % corpo elettorale). Un dato che
registra la più alta percentuale
di tutta la provincia di Napoli e