Sei sulla pagina 1di 24

1

Aut.ne Tribunale Livorno n° 683 del 02/03/2005 - Spediz. in abb. postale: postatarget creative - CENTRO 1/02524/11.2014 - Posteitaliane
Anno XIX - n° 199A Maggio 2019

L’Editoriale Il sovranismo identitario


di Enrico Dello Sbarba
enricodellosbarba@virgilio.it populista
Verso è davverò così vicino?
una deriva di Nicola Graziani

reazionaria? Ma c'è davvero di che essere sicuri che


il sovranismo identitario populista sia lì lì
politiche è il Partito Popolare, emble-
ma del fallimento dai partiti cristiano-
per prendersi l'Italia, l'Europa e anche democratici che si mettono a rincorre-
E' inutile nascondersi dietro un tutto il resto dei mondi civili? Non fac- re le destre (l'altro esempio eclatante è
dito ma le ultime vicende che ciamoci illusioni, Lega e Cinque Stelle la Csu bavarese). Gli spagnoli, già in-
stanno caratterizzando la vita po- difficilmente usciranno ridimensionati dal ventori degli Indignados e di Podemos,
litica italiana confermano come turno amministrativo ed europeo di fine hanno preferito l'usato sicuro del Psoe.
la tendenza sia quella di avere ini- mese. Anzi, soprattutto la prima pare In Francia, poi, la Le Pen non riesce a
ziato un pericoloso percorso di destinata a guadagnare consensi, e non prendere il largo nemmeno su un con-
involuzione che può avere serie pochi. Ma trasformarsi da forza di suc- corrente debole come Macron.
ed imprevedibili conseguenze sul cesso in forza del futuro ce ne corre, e Se queste sono le premesse, Grillini e
futuro del nostro paese. corre tanto. leghisti potrebbero arrivare in tempi ra-
Il fiume di consensi che sta visi- Diamo un'occhiata al di fuori dei nostri gionevoli alla fine della corsa, anche
bilmente premiando la linea pol- confini, in realtà dove il populismo è più segue a pag. 2
tica di Matteo Salvini sembra antico del nostro oppure la destra si è
non esaurirsi. Infatti i risultati appena riaffacciata nel gioco dei partiti.
Circolo Culturale Il Centro - Livorno
nelle Regioni dove si è votato e Primo caso: Germania, Austria, Svezia. Giovedì 16 Maggio, h. 18
gli ultimi sondaggi confermano Nelle prime due il populismo è ben lon- incontro con i candidati
come, più che sulla Lega, sia "il tano dallo sfondare il 20 percento; nella alle Elezioni comunali di Livorno
personaggio Salvini ad avere "in- terza si è fermato al 18, mentre i son-
namorato" gli italiani ed in parti- daggi lo davano al 24. In Germania come
in Svezia i populisti e i sovranisti sono
Pietro Caruso
colare, elemento questo molto in- capolista PD
quietante e pericoloso, i giovani isolati e condannati a ballare da soli. In
e le donne: basta vedere l'entu- Austria governano grazie ad una orripi-
siasmo trascinante con il quale lante coalizione con i popolari, che Qual- Eleonora Agostinelli
viene accolto in qualunque piaz- cuno li perdoni (i popolari). Ma esauri-
za d'Italia si presenti questo ati- tasi l'idea di dare il doppio passaporto ai Matteo Vivoli
pico personaggio politico. sudtirolesi (per esplicito disinteresse de-
In maniera sintetica vogliamo gli stessi) le destre paiono aver rinun-
riassumere su questo editoriale ciato a fare la rivoluzione. Meglio con- Martedì 28 Maggio, h. 18
de Il Centro che anticipa di un centrarsi sui conti in rosso dell’Italia (Sal-
Assemblea Soci
numero, il prossimo (il duecente- vini sei avvertito: con loro in Europa com-
binerai poco, al momento del dunque).
per approvazione bilancio
simo della sua nobile storia), che
segue a pag. 2 Aggiungiamo il caso spagnolo. Qui chi esercizio 2018
è uscito con le ossa rotte dalle elezioni
2 Politica
dalla prima pagina negli Stati Uniti). Pe ora fanno da freno il Presidente
I casi che abbiamo sollevato sono la delle Repubblica e gli altri istituti costi-
riprova palmare di un graduale spo- tuzionali: auguriamoci che siano suffi-
Verso una deriva stamento a destra del governo, ormai cienti ed in particolare che il buon sen-
reazionaria? sempre più condizionato dalla ruvida so della maggiorana degli italiani abbia
irruenza salviniana ed a cui, stanca- possa ancora una volta prevalere.
sarà ricordato, con una edizione spe- mente, cerca di opporsi il buon Di Certo "le scorrazzate fasciste" di piaz-
ciale, in giugno, alcuni degli aspetti che Maio. Allo stato delle cose, le impun- za Loreto a Milano, a Predappio ed a
caratterizzano la linea politica salvinia- tature del vicepresidente leghista, ser- Roma non rappresentano e un antidoto
na. vono solo ad alimentare ed aumenta- a questo marasma reazionario.
1) la liberazione dai "legami troppo re lo stato litigioso di un governo che
stretti" imposti dai regolamenti, per sta letteralmente "sballando" questo
molti versi discutibili, dalla Comunità
Europea contro la quale si sta svilup-
nostro povero paese.
Un paese, l'Italia, deluso, preoccupa-
Il sovranismo
pando una polemica senza limiti e con- to ed ansioso per un futuro sempre più identitario
fini come se i nostri guai e mali sociali, incerto che sembra volersi "rintana- populista
economici e di ritardato sviluppo in re" pericolosamente in un qualunqui-
molte aree del paese, dipendessero smo di maniera che, se non si pone senza il Caso Siri. La loro miglior ga-
esclusivamente dalle "vessazioni" im- rimedio, potrebbe pericolosamente tra- ranzia in questo momento è un Pd che
poste dai rigidi regolamenti comunita- sformarsi in una deriva reazionaria al non riesce a svegliarsi.
ri. punto da mettere in discussione la stes- E i cattolici dormono, invece di appro-
Le elezioni per il rinnovo del Parlamen- sa tenuta democratica. fittare dell'occasione.
to Europeo del 26 maggio, nelle spe-
ranze dei cosiddetti "sovranisti", sono
viste come una specie di "liberazione"
e dai "perfidi giochi" dei burocrati eu-
ropei, questa "matrigna" che impedi-
sce quelle "libertà di movimento" che
invece la "destra europea" esige e pre-
Radio Radicale
tende.
2) Le disposizioni normative contenu-
te nel cosiddetto "Decreto Salvini", de-
stinate ad avere una maggiore impat-
non deve chiudere!
to sui migranti ma anche sulla società Vogliamo veramente augurarci che questo governo del cosiddetto "cam-
italiana nel suo complesso, sono l'abro- biamento" non si appresti a varare l'ennesimo provvedimento iniquo e, per
gazione della protezione umanitaria e molti versi, suicida, e cioè quello di costringere alla chiusura Radio Radi-
la destrutturazione del sistema di ac- cale a seguito della sospensione della convenzione che prevede un finan-
coglienza che hanno finito con l'an- ziamento indispensabile alla sopravvivenza della testata radiofonica che,
nullare la protezione presente nell'or- da oltre quarantanni, tutti i governi che si sono succeduti alla guida del
dinamento italiano da 20 anni che ri- paese, hanno garantito. Sono migliaia le testimonianze dei partiti, delle
conosceva "lo status" di protezione, associazioni, di personalità della cultura, della scienza,che invitano il go-
come parte intregrante del diritto d'asi- verno giallo-verde a non compiere quella che sarebbe una autentica "ne-
lo sancito solennemente dalla nostra fandezza". Recentemente anche l'Autorità per le garanzie nelle comuni-
Costituzione. cazioni (Agcom) è intervenuta autorevolmente invitando il governo che, in
3) La legittima difesa - Nelle intenzio- attesa di una complessiva e non più rinviabile riforma della materia, alla
ni di parte della opinione pubblica era storica emittente politica, venga prorogata l'attuale convenzione che, tra
emersa l'esigenza di estendere i limiti l'altro, assicura la continuità di un servizio di interesse generale come quello
della facoltà alla difesa preventiva. Il della trasmissione integrale delle sedute parlamentari.
governo giallo-verde ha sfornato un te- Ci auguriamo che chi, in questi giorni, anche all'interno della maggioranza
sto il più possibile rispondente alle at- di governo, si è espresso per la continuità dei servizi radiofonici assicurati
tese approvando una riforma della le- da Radio Radicale, voglia sostenerne convintamente la sopravvivenza e
gittima difesa che ampia i confini della dare un seguito legislativo all'autorevole parere dell'Agcom.
cosiddetta "giustizia fai da te" favoren- Speriamo che sia evitata l’ennesima "gaffe" di questa strana maggioranza
do così, indirettamente, l'acquisto del- che sta governando (sic!) il nostro povero paese.
le armi e quindi le aziende che le fab- (F.DB)
bricano (come avviene, da sempre,
Politica 3

Notre Dame di Parigi


e l’Europa Cristiana
di Francesco Butini

Potevamo scrivere sull'inconsistente ripresa del mondo europeo. La vita e lo de paese come la Germania che non rie-
(almeno nelle ultime settimane, prima sviluppo riprendeva intorno alla costru- sce ancora ad assumere la guida politi-
dell'uscita di questo numero della rivi- zione di maestose cattedrali in tutta ca del continente, superando i complessi
sta) campagna elettorale per l'imminen- Europa. Questi grandi cantieri hanno del proprio passato, e rimanendo inca-
te voto a cui sono chiamati i cittadini accompagnato il susseguirsi di genera- strato dentro una leadership economi-
per rinnovare il Parlamento europeo. zioni di europei, richiamando architetti, co-finanziaria che da sola non scalda il
Potevamo ricordare i reciproci dispetti maestranze, operai, artisti, religiosi, futuro dei popoli. Con un grande paese
tra i ministri dei due partiti al governo in nobili, servi. Hanno attirato la meravi- come la Francia dentro il quale torna a
Italia, o gli sviluppi della guerra in Libia glia (e il timore) dei popoli europei. Han- ribollire malcontento e ribellismo.
e le ricadute che potrebbero investire il no ispirato letterati e pittori. Con potenze continentali come la Rus-
nostro paese. Ma c'è un fatto di crona- Le cattedrali hanno assistito alle gioie e sia che usano la loro influenza per con-
ca che travalica la nostra quotidianità, ai dolori della storia delle nazioni, tra dizionare le democrazie europee, e con
si riempie di segni emblematici, richia- guerre e pestilenze, tra splendori e ric- potenze extra-continentali come gli Stati
ma la nostra identità spirituale e storica. chezze. E spesso sono state parzialmen- Uniti e la Cina che si confrontano sem-
La televisione e il web hanno portato te ricostruite, come si ricostruisce la pre più in tutto il mondo.
nelle case di tutti noi il rogo della catte- vita degli uomini nel corso della nostra E l'Italia? Dispersi i partiti storici che
drale di Notre Dame di Parigi. Brucia la esistenza, quando cadiamo e poi ci rial- hanno fatto la politica del paese, riman-
nostra storia, ha detto il presidente della ziamo, quando siamo colpiti dalla ma- gono cartelli elettorali da agitare e slo-
Repubblica francese Emmanuel Macron. lattia e poi riusciamo a guarire. gan fritti e rifritti da urlare.
Anche qualcosa di più: le nostre radici Le grandi cattedrali sono il simbolo del- Anche questa volta la voce dell'Europa
spirituali e la nostra identità storica sta- l'Europa cristiana. Se il pensiero di Dio cristiana non si sentirà nelle elezioni ita-
vano bruciando in diretta sui nostri avesse un'architettura, mi sovviene su- liane.
schermi. bito lo slancio verso l'alto delle catte- Una fortuna per qualcuno, una mancan-
La settimana di Pasqua. Il fuoco. La drali gotiche e la semplicità delle catte- za per altri. Le campane hanno suonato
notte. Le preghiere dei fedeli intorno alla drali romaniche. a Parigi, ma in Italia no.
cattedrale che brucia. Ci sono incancel- Come ha detto un cittadino parigino Nonostante tutto, teniamo duro.
labili immagini bibliche in tutto questo. dopo lo spegnimento del terribile rogo,
Notre Dame è una delle prestigiose alla fine anche questa volta Notre Dame
espressioni di quella civiltà europea del- ha tenuto duro. E' stata gravemente
le cattedrali che ha preso forma dopo danneggiata, ma non è crollata. E' stata
l'anno Mille e che ha contraddistinto la potentemente scossa, ma ancora sta là,
in mezzo a Parigi, in mezzo all'Europa,
consolatrice per i fedeli e testimone dei
nostri accadimenti.
La destra cattolica e la sinistra atea fran-
cesi hanno avvertito entrambe che qual-
cosa di profondo sarebbe venuto meno
se le fiamme avessero portato la loro
furia devastatrice fino alle estreme con-
seguenze.
Terminal Crociere Notre Dame ha tenuto duro. Ma l'Eu-
Piazzale dei Marmi - Livorno ropa cristiana tiene duro?
Tel. 0586.202901 Entro la fine di maggio voteremo per il
nuovo Parlamento europeo. Un conti-
Fax 0586.892209
nente diviso. A volte anche smarrito.
Con un grande paese come il Regno
info@portolivorno2000.it Unito che non sa stare né dentro né
fuori dell'Unione europea. Con un gran-
4 Economia

IL COMPITO DELLE AGENZIE DI RATING

La pagella dell’Italia
lia la Consob, in collaborazione con le sempre una adeguata capacità di far
di Massimo Cappelli
altre autorità degli stati membri e con fronte agli impegni assunti ma si evi-
il coinvolgimento, in Europa, del- denzia come elementi economici o fi-
Un po’ come a scuola, dove trimestral- l’ESMA (Autorità europea degli stru- nanziari avversi ( ad esempio una re-
mente vengono date agli alunni le pa- menti finanziari e dei mercati). cessione o una fuga di investitori tra-
gelle con i giudizi sul loro rendimento, Ora se è vero che questo sistema non dizionali), possono compromettere que-
così anche i Paesi hanno dei valutato- è esente da critiche e da grossolani ste capacità.
ri che, in base soprattutto al loro debi- errori( si pensi ad esempio ai giudizi Sotto questa lettera (ci sono giudizi con
to pubblico e al loro prodotto interno positivi espressi sulla banca Lehman la C e persino con la D) gli investi-
lordo, ne stabiliscono la affidabilità in Brothers prima del suo fallimento), è menti divengono speculativi, ovvero a
termini economici. Sono le agenzie di anche vero che rappresentano, nel- rischio e senza garanzia, come senza
rating. l’economia di mercato occidentale, il garanzia è la capacità del debitore di
Queste agenzie assegnano prevalen- più serio strumento di valutazione con- adempiere alle proprie obbligazioni.
temente giudizi sulla solidità e solvibi- siderato. A fronte di quanto detto, i giudizi più
lità delle Società quotate sul mercato. La loro valutazione ha quindi effetti- recenti espressi dalle suddette agenzie
La valutazione si basa sull’esame ri- ve conseguenze economiche. di rating sul debito pubblico italiano (
goroso di svariati parametri economi- Queste agenzie esprimono periodiche quindi sull’Italia), è stato : BBB con
ci. In base all’esito dell’esame la So- valutazioni anche sull’andamento eco- outlook negativo (S&P), Baa3 ,corri-
cietà ha una classificazione che può nomico dei Paesi. Un debito pubblico spondente a BBB-(Moody,s ), BBB
essere più o meno buona e che influen- alto o basso, il tasso di industrializza- con outlook negativo (Fitch). Non c’è
za nelle decisioni gli operatori econo- zione e la capacità di aumentare il da stare allegri. Alla bassa valutazione
mici che, a torto o a ragione, conside- Prodotto Interno Lordo, la guida poli- si accompagna, per due agenzie,anche
rano queste società di rating come tica certa o incerta, i provvedimenti una previsione di possibile peggiora-
validi punti di riferimento. presi o meno a sostegno dell’econo- mento. Nel caso che si manifestasse-
Le più conosciute agenzie di rating, mia, la stabilità o instabilità politica ro fattori critici il debole rating potreb-
che detengono quasi tutto il mercato, etc.., sono tutti elementi che concor- be avere un ulteriore declassamento.
sono Standard & Poor’s (32%), Mo- rono a determinare la valutazione e Alla base del giudizio ci sono le misere
ody’s Investor Service (46%), Fitch classificazione del Paese. previsioni di crescita del nostro PIL e
ratings (15%). Sono tutte società pri- In sostanza il Paese ha una valutazio- l’incertezza politica, causa di endemi-
vate, a loro volta controllate dalle au- ne, come una Società, che riguarda ca instabilità dell’Italia.
torità competenti di ciascun Stato in definitiva la sua capacità di soste- Se così è, non abbiamo davanti a noi
membro che ad esse si affida. In Ita- nere, ridurre o meno il debito sovra- un futuro con buone prospettive. Que-
no. sto Governo sta brillando per l’incapa-
Volendo semplificare, riferendoci alle cità di dare una scossa positiva all’eco-
tre principali agenzie di rating sopra nomia. Confindustria ha più volte la-
menzionate, il massimo livello di valu- mentato il blocco di centinaia di can-
tazione è la famosa tripla A. tieri che sicuramente favorirebbero
AAA vuol dire massima sicurezza per l’economia e l’occupazione.
il capitale investito e eccellente capa- Le grandi opere sono bloccate o pro-
cità del debitore di onorare gli impe- cedono a rilento. Gli interessi reali del
gni assunti. Seguono, in diminuzione, Paese passano in seconda linea davanti
ben sei livelli sempre con lettera A, alla continua campagna elettorale tra i
da AA+ sino ad A-. Tutti questi livelli, due vicepremier in competizione tra
pur in peggioramento, indicano comun- loro.
que buoni standard di sicurezza del ca- Le agenzie di rating ci hanno dato tem-
pitale investito e buona capacità di po rinviando a dopo le prossime ele-
onorare gli impegni per il debitore. zioni ulteriori valutazioni. A quel punto
Si passa quindi alla lettera B, che parte non ci saranno altri appelli.
da BBB+ e arriva a BBB e BBB-. In L’estate si preannuncia molto, molto
questa fascia si riconosce al debitore calda!
Economia 5

La crisi delle banche


di Gianni Giocangiacomo

Fabio Del Nista, Presidente del Circolo “la cartolizzazione”, cioè trasformano za avere nulla in cambio, da qui il detto
culturale “Il Centro” ha moderato e pre- l’insieme in loro possesso in titoli ne- “I ricchi diventano sempre più ricchi e i
sentato l’incontro su un “argomento di goziabili da mettere in vendita sul mer- poveri sempre più poveri”! Non solo, le
cui si sente spesso parlare ma che rima- cato finanziario. Questi titoli vengono banche usano i soldi in “bonus” da dare
ne sconosciuto ai più”: “La crisi delle distribuiti sul grande pubblico ed è in agli Amministratori delegati, tra la disap-
banche: i mutui subprime - Storia e con- pratica il compratore finale che rimane provazione dell’opinione pubblica! Si
seguenze”. Ha relazionato l’Ing. Livio con il cerino in mano. poteva agire diversamente: le banche fi-
Lazzeri, funzionario dell’IBM, ricerca- Ma man mano l’intero sistema arriva a nanziarie avrebbero dovuto riconosce-
tore informatico al CNR, ma soprattut- franare, il crollo lo determina la stessa re le loro perdite!
to “appassionato di economia in veste FED che rialza i tassi, e così i cittadini Le agenzie di rating come Standard &
di divulgatore. non sono più in grado di pagare le rate Poor’s e Moody’s hanno patteggato! Si
Le banche - ha iniziato - sono state pro- di mutui a tassi rialzati e le banche “si tratta di agenzie che ancora oggi sono
tagoniste dell’economia in senso nega- riprendono le case”, in questo modo tenute sul palmo della mano e esprimo-
tivo e hanno prodotto guai a livello pla- milioni di famiglie perdono la casa e fi- no giudizi sull’economia italiana! In con-
netario. Molti cittadini sono finiti sul la- niscono sul lastrico. clusione le multe sono state blande e non
strico, milioni di persone sono state spin- Da notare che i mutui venivano venduti hanno messo in difficoltà le banche in-
te verso la povertà, il fatto inquietante è ad investitori di tutto il mondo e la gen- criminate. Anzi! Così abbiamo avuto la
che, alla fine, le banche sono state pre- te perdeva la casa senza sapere chi gliela più grande truffa storica i cui effetti si
miate ricevendo soldi a vari livelli. Come toglieva. Negli Stati Uniti i proprietari sentono ancora oggi, per dirla con l’eco-
si è arrivati a questo? Nei paesi occi- furono cacciati da casa senza una istanza nomista Stiglitz “questa crisi economi-
dentali le banche si dividono in banche del Tribunale questo si spiega perché i ca globale ha il marchio “Made in Usa”!
commerciali (sono quelle normali) e in giudici sono di nomina elettiva e “le Al termine il relatore è stato a lungo ap-
banche di investimento, che sono senza campagne elettorali degli eleggibili sono plaudito.
sportelli, non fanno raccolta di denaro, finanziate dalle stesse banche”! I pigno-
ma offrono “servizi finanziari” alle gran- ramenti delle case vengono fatti in con-
di società, come la Morgan Stanley o la tinuazione, “si parla di 8 milioni di casi”,
Lehman Brothers. La FED, la banca cen- interviene il Dipartimento di Giustizia,
trale statunitense, per dare impulso al- avviene un patteggiamento con multe
l’economia ribassò gli interessi all’1%, miliardarie, ma per le banche furono
si iniziano così i mutui a basso interesse cifre irrilevanti. Incominciarono i falli-
con la corsa all’acquisto delle case da menti: Bears Steams, Morgan Stanley,
parte dei cittadini, i prezzi delle case però Lehman Brothers, la banche mondiali
aumentano del 50% e le banche, in loro persero 1200 milioni di dollari di capi-
garanzia, mettono una ipoteca sulle case. talizzazioni.
Le banche d’affari, che non possono Oltre al Governo USA intervenne an-
erogare mutui, “comprano i mutui delle che la FED che tenne nascosta tutta la
banche commerciali”, realizzano un gua- vicenda sia al Governo che al Congres-
dagno immediato e ottengono nuovo li- so. La FED è così costretta a sborsare
quidi per fare nuovi mutui. I mutui ven- 7700 miliardi di dollari, circa la metà
gono fatti a tutti quelli che li richiedono del Pil americano.
anche a gente che ha pochi soldi. I pre- Tutti questi soldi vengono “regalati” alle
stiti per gli acquisti si dividono in prime banche, soldi che si intascano gli stessi
e in subprime, i prime sono garantiti, il azionisti, vengono dati ai “ricchi” sen-
subprime è invece rischioso, inaffidabi-
le, infatti, nel vortice delle richieste vie-
ne concesso anche ai disoccupati!
Diventò una frenesia fare mutui, talmen-
te tanti che si basavano su un sistema di
registrazione elettronica che immetteva
dati sbagliati, fraudolenti, senza verifica
catastale. Per realizzare utili ancora mag-
giori le banche d’affari mettono in piedi
6 Attualità

Livorno: Grande attesa per il vertice


delle realtà portuali europee
Conto alla rovescia per la Conferenza della European Sea Ports Organisation, che il 23 e 24 maggio
riunirà nella città dei Quattro Mori migliaia di operatori del settore, favorendo l'incontro e il dibattito
tra rappresentanti delle istituzioni portuali europee e i maggiori protagonisti economici dello shipping

Grande evento per Livorno, All’Espo Conference è inoltre prevista la


che tra meno di un mese ospi- presenza del ministro delle Infrastrutture
terà l’edizione annuale del- e dei Trasporti, Danilo Toninelli, che in una
l’Espo Conference, il vertice recente intervista rilasciata su
delle realtà portuali europee, www.portnews.it aveva parlato dell’inizia-
in programma per il 23 e 24 tiva come di un importante riconoscimen-
maggio, cui sono attesi oltre to per Livorno, prima città portuale italia-
300 partecipanti provenienti na ad ospitare questa sorta di conclave
da tutta Europa. sui porti.
Il programma prevede una full «Ritengo sia estremamente significativo
immersion nell’universo della che una organizzazione come questa ab-
logistica e della portualità. bia scelto il nostro Paese e un porto come
La Via della Seta, la guerra dei dazi, la digi- con Daniele Rossi, il numero uno dell’as- quello di Livorno per svolgere la propria
talizzazione, i processi di automatizzazione sociazione dei porti italiani, Assoporti, che conferenza annuale, che è tra gli eventi
dei terminal portuali, il cambiamento clima- grande merito ha avuto nel coordinamen- più prestigiosi sul tema della portualità»
tico in atto: eccoli i game changer che stan- to e organizzazione dell’iniziativa. ha dichiarato Toninelli, che ha aggiunto:
no portando i porti europei verso un nuo- Numerosi gli esperti invitati, si citano solo «Il nostro può certamente essere un con-
vo mondo. a titolo di esempio Martin Stopford, Pre- tributo robusto, visto che l’Italia è da sem-
Saranno questi i temi su cui si confronte- sidente della Clarkson Research; Richard pre, e per sua naturale vocazione, abituata
ranno esperti di settore e rappresentanti Ballantyne, chief executive della British ad avere a che fare con i temi cardine della
delle istituzioni in una due giorni di dibat- Ports Association; Matt Stone, associate conferenza».
titi articolata in cinque sessioni differenti. partner presso la società di consulenza Il titolare del dicastero di piazzale di Porta
Quali sono le nuove tecnologie? Chi sono internazionale Mc Kinsey; Pia ha infine ricordato come sia importan-
i giocatori in campo? Come prepararsi ad Molto atteso l’intervento del docente uni- te agire in ambito locale ma ragionare su
affrontare le nuove sfide ambientali e com- versitario Theo Notteboom, che parlerà un piano globale: «Le sfide per i nostri
merciali? Qual è il futuro del lavoro portua- del ruolo che dovranno giocare i porti nel porti sono le stesse dettate dall’agenda
le? E di che cosa hanno bisogno le Autori- nuovo mondo. della conferenza, opportunamente decli-
tà Portuali per giocare un ruolo da prota- Ci saranno anche rappresentanti delle isti- nate: i cambiamenti climatici stanno già
gonisti e non da semplici comparse? tuzioni europee, come Pawel Wojcie- influenzando le nostre politiche pubbliche,
E, infine, che cosa aspettarsi dalla nuova chowski, coordinatore del corridoio TEN- ricordo gli investimenti che stiamo facen-
Commissione Europea, visto che la confe- T Reno-Alpi e soggetti internazionali del do per una rivoluzione verde in tutti gli
renza di ESPO andrà in scena a Livorno calibro di Mike di Bernardo, direttore ambiti trasportistici. Le crisi geopolitiche
più o meno negli stessi giorni in cui si svol- marketing del porto di Los Angeles. ci hanno visto al centro di fenomeni mi-
geranno le elezioni europee per il rinnovo Tra gli italiani, oltre a molti presidenti di gratori di massa di portata epocale. Tutto
dei deputati che rappresentano i paesi Autorità di Sistema Portuali, si annovera questo, unito alla nostra particolare con-
membri dell’Ue all’interno dell’Europarla- la partecipazione del presidente di Assi- formazione geografica, ci rende a mio av-
mento di Bruxelles? terminal e vice presidente di Confetra, viso pienamente capaci di cogliere e vin-
Sono solo alcune delle domande cui gli Marco Conforti. cere le sfide che ci attendono».
ospiti cercheranno di rispondere in modo
concreto.
L’evento verrà ospitato al Goldoni, unico
grande teatro storico di Livorno, soprav-
vissuto ai danni provocati dai bombarda-
menti della seconda guerra mondiale e re-
staurato alla fine degli anni ’90.
A salire sul “palco” saranno persone di
assoluto di rilievo, a cominciare dal chair-
man di Espo, Eamonn O’Really, per finire
Attualità 7

Autorità di Sistema Portuale - Dal Comitato l’ok al bilancio consuntivo Spesi 24 mln di euro per i porti del sistema

Aumenta l’Avanzo di amministrazione


Il saldo finale di cassa è di E. 150 milioni
24 milioni di euro. Tanto ha impegnato,
nel 2018, l’Autorità di Sistema Portuale
per realizzare e manutenere le infrastrut-
ture dei suoi porti.
La manutenzione straordinaria dell’area
portuale dell’Isola di Capraia; gli inter-
venti infrastrutturali anche a carattere
ambientale per il rilancio e la competiti-
vità industriale del porto di Piombino, il
riordino e razionalizzazione del raccor-
do ferroviario di Porto Nuovo e le inda-
gini ambientali propedeutiche alla rea-
lizzazione della Piattaforma Europa a
Livorno, sono solo alcune delle princi-
pali voci di spesa sostenute nel corso
dell’anno dall’AdSP. La riunione del Comitato di gestione portuale
Il quadro contabile che emerge dal bi-
lancio consuntivo presentato nei giorni nale di cassa di oltre 150 milioni di euro sullo stato dell’arte degli interventi in
scorsi nel Comitato di Gestione dal diri- e un avanzo di amministrazione com- fase di attuazione sia nello scalo labro-
gente amministrativo Simone Gagliani, plessivo di 91,7 milioni di euro, di cui nico che in quello piombinese.
offre una visione completa delle priori- una parte vincolata per quasi 25 milio- In particolare, è stato reso noto che le
tà politiche della Port Authority. ni ed una parte, 11 milioni, destinata a indagini geognostiche, geofisiche ed
Il raffronto coi dati dell’anno passato copertura del disavanzo del bilancio di ambientali per la progettazione della Piat-
mette in evidenza un primo importante previsione 2017. taforma Europa partiranno a giugno, al-
risultato: nel 2018 sono stati impegnati La situazione economica presenta un l’esito degli interventi di bonifica bellica.
50,4 milioni di euro, di cui 27,5 per gli utile di esercizio, al netto delle impo- Ci vorranno cinque mesi in tutto per ave-
interventi infrastrutturali, e 22,9 per ste, di 6 milioni di euro. re i dati richiesti, che serviranno per al-
spese correnti. Nel corso della riunione, cui per altro tro all’AdSP per avviare di concerto con
Sul fronte delle entrate, invece, l’anno ha preso parte in via straordinaria il l’ISPRA e l’Arpat un percorso proget-
passato l’AdSP ha incamerato 51 mln provveditore alle opere pubbliche per tuale relativo alla deperimetrazione SIN
di euro, di cui 21 dalle tasse sulle merci la Toscana, l’Umbria e le Marche, Mar- delle aree portuali prospicienti il nuovo
imbarcate e sbarcate, di ancoraggio ed co Guardabassi, è stata inoltre presen- terminal container che sorgerà alle spal-
erariali; 13,5 da proventi relativi alla ri- tata e approvata dall’organo esecutivo le della Darsena Toscana.
scossione dei canoni demaniali (tra con- di Palazzo Rosciano la relazione annua- Su Piombino, invece, è stato annuncia-
cessioni, occupazione temporanea e le dell’AdSP. to che la Commissione di Gara sta ana-
accosti pubblici) e 11,3 da trasferimen- In chiusura di comitato, i dirigenti tec- lizzando le offerte pervenute in relazio-
ti di risorse Stato/Regioni. nici per Livorno e Piombino, rispetti- ne alla realizzazione del nuovo svincolo
Nel suo complesso l’Autorità di Siste- vamente Enrico Pribaz e Sandra Muc- di accesso al porto: entro breve verrà
ma presenta al 31/12/2018 un saldo fi- cetti, hanno fornito un aggiornamento individuato l’aggiudicatario.
8 Cinguettare

Duecento, 200! Un grande traguardo i sionalità. Ricorderemo la sua spiccata


duecento numeri del periodico Il Cen- simpatia animata dal suo spirito cam-
tro, che sarà festeggiato nel prossimo pano di apertura e di dialogo che bene
mese di giugno. Un mensile che "leg- era stato accolto a Livorno. Ci man-
ge" da diciannove anni Livorno e il suo cheranno molto la sua sagacia, il suo
territorio con l'intento di offrire ai let- carattere solare e il suo modo affabile
tori riflessioni e stimoli che spaziano di rapportarsi con gli altri.
dalla politica, all'economia, alla cultu- ***
ra. L' intuizione e la caparbietà del per- Il 9 maggio ricorre l'anniversario del-
spicace direttore Enrico Dello Sbarba, l'uccisione di Aldo Moro. Nel 1978 fu
veterano dei giornalisti, è stata vincen- assassinato dalle Brigate Rosse e il suo
te. Un grazie dal cuore a lui e a quanti corpo fatto ritrovare nella Renault 4
hanno scritto e scrivono sul periodico. Rossa in Via Caetani a Roma. Lo ri-
Un grazie infinito a coloro che hanno
sostenuto e sostengono Il Centro. Una
Cinguettare di Luca Lischi
cordiamo con una sua frase "Noi non
vogliamo essere gli uomini del passa-
voce puntualmente presente ogni mese to, ma quelli dell'avvenire. Il domani
per accompagnare gli affezionati let- non appartiene ai conservatori e ai ti-
tori. A loro dobbiamo, uno per uno, il mendo spesso alcol e droghe a tempo ranni: è degli uomni attenti, seri e sen-
riconoscimento più grande. Grazie! di musica senza limiti. La promozione za retorica".
*** di questi "ritrovi" avviene attraverso i ***
Fa bene confrontarsi con altre realtà e social che "adescano" giovani vicini e La democrazia è un bene grandioso.
fare tesoro delle "buone prassi" che le lontani. Occorre incentivare un lavo- Occorre preservarla e impegnarsi a
contraddistinguono. Vienna è una cit- ro costante di prevenzione per argi- garantirla e difenderla costantemente.
tà elegante, pulita, bella e ordinata da nare un fenomeno che segnala il pre- Bisogna esercitare il diritto di voto e
cui dovremmo attingere ad esempio. occupante disagio dei giovani. non "stare in panchina". Siamo chia-
Certo molto dipende dalla cultura dei *** mati al voto per le prossime elezioni
suoi abitanti. Ma ancora di più da chi Ignazio Marino, l'ex Sindaco di Roma, Amministrative e per le Europee il
la dirige e la governa. Farebbe assai dimesso nel 2015 per il caso "truffa prossimo 26 maggio. Scegliamo un
bene comprendere quali azioni permet- degli scontrini" (per una cifra di di cir- partito e candidati che ci offrono fidu-
tono di raggiungere risultati cosi eccel- ca 12 mila euro) è stato assolto in cia e andiamo a votare! Per il bene
lenti che valorizzano il bene comune. Cassazione "perché il fatto non sussi- delle nostre comunità e della democra-
Ne hanno bisogno le nostre città trop- ste". "Il partito degli scontrini e delle zia!
po "abbandonate" ad una sciattaggine spese pazze" è fallito e ha messo alla
preoccupante. gogna un Sindaco con accuse insussi-
*** stenti che hanno privato un Comune
Occupare luoghi "abbandonati" per come Roma di essere governato si-
sballarsi è la nuova "moda" che coin- curamente meglio di quanto lo sia
volge alcuni giovani solitamente nella adesso.
fascia di età tra i 20 e i 30 anni. Re- ***
centemente anche a Livorno nell'area La ex preside della scuola Vespucci-
ex Trw, azienda dismessa di compo- Colombo, che ha guidato anche il li-
nentistica auto, è stato organizzato un ceo Enriques, Simonetta Costagliola ha
"rave party" senza alcuna autorizzazio- lasciato questa vita terrena. Perdia-
ne. Si scelgono luoghi privi di controllo mo una donna che ha servito la scuo-
per essere più liberi di sballarsi assu- la con passione, dedizione e profes-

Scavi - Demolizioni
Movimento Terra
Edilizia Industriale
Lavori Stradali
Sede legale e amm.va: Via dello Struggino, 5/7/9 - Tel. 0586/429636 - 429331 - Livorno
Sede operativa: Zona Industriale Vallin del Buio - Livorno ◆ e-mail: info@abatesrl.it - www.abatesrl.it
Spigolature 9

Dedicate categorie più bisognose compresi gli ex-


tracomunitari dispersi in varie località
al "Capitano"
ure del paese.

t
a) Ha evitato di partecipare alle celebra- Bisogna cominciare a chiederci quando
zioni della Liberazione - il 25 Aprile -
perchè ha ritenuto più opportuno e con-
ola firrà questa "odiosa ed orripilante pan-
tomima" che, purtroppo, sembra che stia
veniente, per lui, andare a Corleone in
Sicilia ad inaugurare la nuova sede del
pig facendo sognare milioni di italiani.
Ma il Cavaliere ed i suoi "residui soste-
Commissariato di Polizia per combatte-
re e sconfiggere "la mafia". Visti i risul-
tati che sta ottenendo, escludendo, pur-
S nitori" non hanno ancora capito che, a
breve, saranno fatti tutti fuori?

troppo e per ora, quelli dei sondaggi elet-


torali, siamo certi che il fenomeno ma- ro 90.000. Ma allora, come stanno le
fioso sarà finalmente debellato....... cose?
Africani
Ha ragione Salvini: sbarcano, ci rubano
b) A proposito aveva sempre dichia- c) Ed ora tocca alla CARITAS!! il lavoro, rapinano, spacciano e, come
rato che in Italia vi erano oltre 500.000 Al grido "è finita la pacchia" il Capita- se non bastasse, corrono più veloci di
clandestini che si aggiravano per le va- no ha deciso di fare guerra anche alla noi.
rie località del paese e sarebbe stato CARITAS che, da molti anni, svolge
suo principale compito di rispedirli una eccezionale missione in favore delle La Stampa - domenica 28 aprile - (Jena).
tutti a casa loro. E' stato però clamo-
rosamente smentito da un comunica-
to emesso proprio dal Ministero degli
Interni che, ad oggi, ne risulterebbe-

www.porto.livorno.it
E-mail: info@porto.livorno.it
Tel. 0586 249 465 - 249 411
Fax 0586 429514
10 Livorno

Interessante incontro curato da Il Centro sulle “soluzioni sostenibili a Livorno”

Il problema della gestione rifiuti


venzione, riuso, riciclaggio, recupero ter- vono essere accessibili a tutti.
di Gianni Giovangiacomo
mico, discarica. L’obiettivo della raccolta La dottoressa Alessia Scappini, Ammi-
differenziata in Italia è del 65%, per la nistratrice Delegata di ALIA, la società
Nella Sala Consiliare della Provincia di Toscana il 70%, Livorno è oggi al 63% che è nata da quattro aziende pubbliche
Livorno (g.c.), a cura del circolo cultu- e non al 65% come viene detto. e che gestisce i rifiuti di 58 Comuni della
rale “Il Centro”, si è tenuto un conve- Per quanto riguarda il materiale conferi- Toscana Centrale per 1,5 milioni di abi-
gno sul tema: “Gestione dei rifiuti: so- to ai centri di raccolta non sempre è pos- tanti, ha parlato sulle: “Reali possibilità
luzioni sostenibili a Livorno”. Aprendo sibile effettuarne il riciclaggio. in Toscana di realizzare l’economia del
l’incontro, il Presidente del “Centro”, Per la prevenzione a Livorno si fa molto recupero e del riciclo dei rifiuti urba-
Enrico Dello Sbarba, ha sottolineato la poco, la raccolta si divide in: indifferen- ni”.
grande attualità del tema che affronta ziata, differenziata e stazione ecologica, La “missione” dell’Ente è quello di co-
problematiche complesse la cui attuale la selezione della differenziata produce noscere i servizi pubblici correlati alle
gestione ha sollevato le vive proteste da anch’essa dei rifiuti al 15% mentre il riuso esigenze dei territori, stando vicino agli
parte dei cittadini. è molto scarso. In pratica bisogna smal- utenti e alle loro aspettative, compien-
La dottoressa La Comba, moderatrice tire il 40% e riguardo alla raccolta della do azioni di progettualità per rendere
degli interventi, ha messo in risalto la plastica, solo la metà va al riciclo, l’altra funzionali le modalità dei trattamenti. Ha
vicenda dell’inceneritore, prima osteg- metà va al recupero di energia e ai ce- rilevato che i rifiuti sono “una risorsa e
giato poi voluto dall’Amministrazione, mentifici. una opportunità” abbattendo le carenze
così da creare “una struttura rimasta in Riguardo alle emissioni di CO2 esso è strutturali per riciclare le materie.
sospeso”. Nell’AAMPS si nota la man- nettamente inferiore al recupero energe- La Scappini ha ancora evidenziato che
canza di una pianificazione chiara otti- tico della plastica, perciò l’obiettivo è non esiste un modello unico di gestio-
mizzando i costi e armonizzando le ta- quello di “recuperare e non incenerire”. ne, in quanto tutto dipende dalle speci-
riffe, tenendo presente che Livorno ha “la mancata vendita della materia rici- ficità dei territori, l’utenza deve essere
una discarica che deve essere bonifi- clabile incentiva lo smaltimento abusivo responsabilizzata e l’Azienda deve va-
cata e quindi un costo aggiuntivo. Inol- e incendi dei depositi”. lorizzare questo ruolo inserendo nei re-
tre i processi industriali hanno bisogno Una ipotesi di sviluppo degli impianti ASA, golamenti comunali dei criteri premianti
di certezze, perché si può raggiungere AAMPS con il termovalorizzatore fun- per i cittadini virtuosi, infatti la corretta
l’autonomia solo sviluppando l’impren- zionante può produrre un recupero ener- partecipazione dei cittadini fa crescere
ditoria considerando anche che ci sono getico che può dare la luce a 15 mila la qualità e la quantità dei materiali rac-
degli impianti di recupero favolosi. famiglie. Todaro ha proseguito parlando colti.
Livorno ha una produzione eccessiva del sistema di abbattimento degli inqui- Si tratta poi di garantire sbocchi indu-
di rifiuti, perciò è bene riportare la tec- nanti, della diossina, delle emissioni di striali con filiere corte e solide, si veda
nica al centro per dare soluzioni a si- particolato che si eguaglia alle emissioni la filiera del vetro già realizzata con la
tuazioni sempre più complesse. di 170 autovetture. Una proposta speri- Società Vetro Revet e con il Gruppo Zi-
Su questa base è seguito lo studio, for- mentale ottimale è quella che preveda più gnago, la relatrice ha terminato parlan-
nito da Amedeo Todaro, Ennio Gam- energia, meno inquinanti, meno discari- do delle altre filiere.
baccini Gioia Bini, sul tema: Flussi dei che, migliorando la collaborazione tra gli I lavori sono terminati con la relazione
rifiuti, emissioni del termovalorizzato- enti per produrre “più energia elettrica e del Prof. Frey, Ordinario di Economia
re, e proposte di sinergie. calore” e “raffinare il biogas, renderlo alla Scuola Sant’Anna di Pisa, che ha
Todaro ha detto che è una inesattezza come metano e venderlo”. chiarito cosa si intenda con il termine
definire Livorno come “pattumiera” Todaro ha terminato ricordando che c’è “sostenibilità” e quali possono essere “i
delle altre città toscane, ma c’è però la una Delibera del Consiglio Comunale principi ispiratori” per poterla raggiun-
necessità di fare proposte. “inattuata” che parla di un “tavolo parte- gere. Si è soffermato sulla crisi sociale
L’economia circolare è approvata dal- cipativo” che non è mai stato convocato e ambientale che sono di ostacolo alla
l’Unione Europea che si basa su: pre- e che i dati riguardanti la collettività de- sostenibilità, poi dell’equità che deve es-
sere pervasiva su tutto.

Ristorante Aragosta
Quindi si è soffermato sulle disponibili-
CHIUSO IL MARTEDÌ

tà delle risorse, sulla Green Economy,


sul coinvolgimento delle imprese, sullo
sviluppo sostenibile al fine di creare una
specialità Cacciucco alla Livornese - Frutti di Mare - Pesce fresco - Crostacei
economia circolare che si basi sulla ri-
ACCURATA SELEZIONE DI VINI TOSCANI E NAZIONALI
Terrazza estiva - Sala climatizzata - Servizio Catering e Banqueting generazione delle risorse, si può fare di
tutto: dal riciclo dell’olio usato ai tessu-
Livorno - Piazza dell'Arsenale 6 (Porto Mediceo) - Tel. 0586.89.53.95 - Cell. 349.860.75.25
ti ricavati dalle bucce della frutta!
Livorno 11

E’ GIUNTO IL MOMENTO DI CAMBIARE SINDACO!

In cauda venenum
di Franco Spugnesi
della variante Aurelia tra il Marroccone tario farà di tutte perche il debitore estin-
e Chioma. gua il debito.
Ma il botto più grosso, come negli spet- Ora sembra improbabile che in cinque
E’ giunto il momento di cambiare sin- tacoli dei fuochi artificiali, è quello fi- anni, con l’azienda dei rifiuti sottoposta
daco! nale. a controlli, verifiche di ogni tipo da par-
Vista la decisione, estremamente oppor- Dopo 5 anni e dopo aver decantato la te dei suoi dirigenti, nominati a più ri-
tuna, del sindaco uscente Filippo No- sua buona amministrazione, natural- prese dal sindaco ma anche da parte
garin di non sfidare nuovamente la for- mente in opposizione a quella cattiva degli esperti, profumatamente pagati,
tuna che lo ha baciato 5 anni orsono, dei predecessori, il sindaco è uscito inviati dai capi del Movimento e infine
optando per un improbabile, ma sem- sulla stampa annunciando che chiede- anche dal tribunale di Livorno, nessuno
pre possibile vista la caratura degli av- rà ad Alessandro Cosimi 800.000 euro si sia accorto o imbattuto in una copia
versari, elezione al parlamento europeo che una banca richiesto al Comune a di questa lettera.
nelle liste del movimento cinque stelle. completamento di quanto dovuto dal- Quasi certamente la richiesta dell’istituto
L’ultimo periodo di amministrazione l’AAMPS per un mutuo che, a seguito di credito, che ha accettato il concorda-
prima delle doverose dimissioni è stato del concordato di continuità, è stato to a suo tempo, è immotivata. L’occa-
un susseguirsi di annunci a sensazione onorato, come per tutti i creditori, al sione a pochi giorni delle elezioni è stata
e di progetti difficilmente realizzabili. 70%. troppo ghiotta per non sfruttarla.
Di molti di questi ne abbiamo parlato Insomma Filippo Nogarin, rovistando Fortunatamente gli elettori si ricorderan-
nei mesi scorsi: Livorno capitale italia- tra le carte del Comune, scoperto solo no di questi 5 anni inconcludenti del-
na della cultura, il parco della Ceschi- adesso che il suo predecessore Ales- l’amministrazione cinque stelle, anche
na, l’approvazione segreta del piano sandro Cosimi, aveva rilasciato ala ban- coloro che, anelando al cambiamento,
strutturale, l’impossibile ristrutturazio- ca, in merito ai4 milioni ricevuti da lo votarono al ballottaggio a occhi chiu-
ne dell’ospedale, la chiusura del termo- AAMPS, una lettera di “patronage”, si.
valorizzatore (inceneritore per i Cinque- chiaramente non a titolo personale ma Una scelta ragionevole che rispetti le tra-
stelle), con allegato pratino verde dota- come sindaco del Comune di Livorno, dizioni del popolo livornese, accoglien-
to di margheritine e anche accennare unico socio, perciò proprietario del- te e solidale, un sindaco che non cerchi
che, grazie al ministro Toninelli, si po- l’azienda AAMPS. i colpi a effetto non voglia fare il “feno-
teva ottenere la realizzazione del fami- Il patronage, non una vera fidejussione meno”, ma si adoperi, non da solo, a
gerato “lotto zero”cioè il tratto mancante ma solo una dichiarazione che il firma- costruire un futuro per questa città.

VADA - Brutto e inquietante episodio

Vandalismi alla sede del Partito Socialista


Un avvenimento che alimenta le pre- buli che, dopo avere scassinato la che sono ancora ben vive nel no-
occupazioni del clima pericoloso che porta di ingresso, sono penetrati stro paese.
sta attraversando il nostro paese nella sede e distruggendo o gettan- Agli amici socialisti di Vada e a Nedo
trova conferma nei numerosi casi di do per terra tutto quello che hanno Di Batte, noto esponente storico del
vandalismo che stanno colpendo le trovato. Psi e presidente della Cooperativa
sedi dei partiti, dei Circoli culturali e Generale è stata la protesta delle Casa Nostra e che partecipano con
delle associazioni filantropiche. istituzioni, dei partiti democratici e propri esponenti guidati da Grazia-
Siamo di fronte ad un susseguirsi di della cittadinanza. no Luppichini alla lista del Pd, la no-
fenomeni che debbono cominciare Anche IL Centro si associa alla pro- stra piena e convinta solidarietà per
a preoccuparci seriamente. testa generale contro questi atti tep- questo atto scellerato che offende i
L'ultima azione si è verificata a Vada pistici da parte di "estremisti" che principi essenziali di democrazia e
dove la sede della Sezione del Par- approfittando di un certo clima che libertà che sempre hanno trionfato
tito Socialista è stata "vandalizzata" si sviluppando, cercano di intimori- nel nostro Comune e nell'intero pa-
da un gruppo di disperati nottam- re le sane coscienze democratiche ese.
12 Livorno

nel primo trimestre dello scorso «Sono vicino con il pensiero e la


qui anno si registrava un aumento
dell’11% in più rispetto allo stesso
periodo dell’anno precedente. Una
preghiera alla famiglia e ai colleghi
del marittimo, vittima dell’incidente
di questa mattina al porto di
Diocesi statistica tremenda, un “bollettino
di guerra” che ci permette di
Livorno – ha commentato
Monsignor Simone Giusti dal sito
ricordare quanto l’attenzione alla del quotidiano on-line diocesano
prevenzione e alla sicurezza sul www.lasettimanalivorno.it -
luogo di lavoro non sia mai troppa, Sembra impossibile che morti sul
come il rischio sia sempre in lavoro si ripetano così
di Fabio Figara agguato, come l’incidente possa frequentemente ancora oggi. Le
sempre accadere portando via fatalità possono accadere, ma non
sogni e speranze, e distruggendo possiamo abbassare mai la
Un nuovo incidente mortale
famiglie intere. E ancora una volta guardia sul livello di sicurezza e
in Porto ha sconvolto la siamo a piangere un’altra vittima sui controlli. Occorre fare ancora
nostra città pochi giorni sul lavoro, l’ennesima in Italia e di più, senza lasciare niente al
dopo la Pasqua. nella nostra città. caso, occorre fare meglio e con
Cordoglio unanime da parte del maggiore rigore perché non si può
mondo della politica, e non solo. morire di lavoro.»

“Non si può
morire
di lavoro!” Imballaggi industriali - Servizi
Facchinaggio - Gestione aree verdi
Livorno è stata colpita da un nuovo,
grande lutto: in Porto, lo scorso 24 Via dell’Industra 1/B - Tel. 0586/767500 - Fax 0586/792299
aprile un marittimo, Vincenzo ROSIGNANO SOLVAY
Langella, dipendente della Moby e info@logiros.it - web site: www.logiros.it
originario di Torre del Greco, è
deceduto a seguito dello
sganciamento di una parte di un
ponte elevatore. L’uomo, di circa è CAF, via Cecconi 40 - Tel. 0586/811809 - Livorno
cinquant’anni, è stato colpito alla è Patronato, via degli Apostoli 5 - Tel. 800740044 - Livorno
testa dalla struttura ceduta mentre e
stava effettuando delle manovre a
bordo del muletto all’interno di un sport, tempo libero, volontariato
garage della nave Moby Kiss, assistenza, consulenza, sostegno
attraccata al molo 56 della Calata Acli Service Srl
Carrara. Nonostante il pronto Via Cecconi 40 ai lavoratori, ai giovani,
intervento degli addetti e dei medici
Livorno
ai migranti, alle famiglie
della Pubblica Assistenza, e gli
immediati tentativi di rianimazione,
non si è potuto far altro che

Vieni alla CISL


constatarne il decesso.
Purtroppo una nuova “morte
bianca”: così sono chiamati i CONFEDERAZIONE ITALIANA
decessi dovuti a fatalità che SINDACATI LAVORATORI
I nostri servizi: Fiscali, RED, ISEE,
avvengono sul luogo di lavoro o nel
tragitto da e verso esso che, Successioni, Vertenze e cause di lavoro, Colf e Badanti, Permessi
purtroppo, ad oggi, sono in lieve ma di soggiorno, Pensioni, Infortuni, Affitti, Tutela Consumatori.
costante aumento; secondo i Per info degli orari telefona alla UST-CISL Livorno n° 0586-899732
rapporti dell’osservatorio Inail, già
Elezioni comunali Livorno 13

Luca Salvetti Enrico Bianchi


candidato a Sindaco di Livorno candidato PD al Consiglio Comunale di Livorno
(Pd, Futuro, Mdp)
nato a Livorno il 12/05/50 - Medico di Medicina Generale
Sono nato a Livorno il 9 e-mail :
settembre del 1966, mi enricobianchi@comune.livorno.it
sono diplomato al Liceo
scientifico Cecioni di Li- ISTRUZIONE E FORMA-
vorno e nel 1991 ho con- ZIONE
seguito la laurea in Scien- 1969: Maturità Classica, c/o
ze politiche con indirizzo Liceo Classico Niccolini -
storico-politico presso Guerrazzi di Livorno (42/60).
l'Università degli studi di 1975: Laurea in Medicina e
Pisa con votazione finale Chirurgia, (110/110 e lode) c/
di 105/110 e una tesi sulla o Università di Pisa (tesi di
storia dell'industria nava- Laurea “Le pancreatiti acu-
le e cantieristica. Già du- te”)
rante il mio percorso uni- 1978: Specializzazione in ma-
versitario avevo comincia- lattie del tubo digerente, san-
to a lavorare nel mondo gue , ricambio (70/70), c/o Università di Pisa (tesi di specializ-
giornalistico come collaboratore al quotidiano Il Telegrafo zazione” Le pancreatiti croniche”). Autori di 12 lavori clinici,
seguendo in modo particolare la cronaca nera e lo sport. Nel- pubblicati su riviste di interesse nazionale
l'agosto del 1990 ho iniziato a collaborare con il quotidiano PROFESSIONE
La Nazione di Firenze seguendo da vicino cronaca, sport e dal 1977:Convenzionato con SSN come Medico di Medicina
spettacolo nella redazione livornese. Contemporaneamente Generale, attività professionale tuttora esercitata, senza mai
ho assunto il ruolo di coordinatore della redazione del setti- scendere sotto il massimale.
manale Il Livornese in qualità di responsabile delle 42 pagine dal 1999: Tuttora Medico “tutor” della Regione Toscana a
che affrontavano varie questioni della città di Livorno. seguito di concorso per titoli, per il corso di specializzazione
Nel marzo 1991 sono stato chiamato a ricoprire il ruolo Telere- post lauream di Medicina Generale
porter nella redazione giornalistica dell'emittente televisiva ATTIVITA’E INCARICHI
toscana Granducato Tv. Da quella data fino ad oggi ho effet- dal 1977: Funzionario UNIRE preposto alla disciplina delle
tuato lavoro di redazione con telegiornali settimanali in video corse dei cavalli, presso gli Ippodromi di Livorno, Pisa, Fi-
e servizi giornalistici in esterno, curando in prima persona renze, Grosseto, Capalbio e Roma
molti avvenimenti toscani. Nel 1995 ho lavorato per la Tra- dal 1987 al 1990
smissione Rai "Chi l'ha visto" realizzando i collegamenti esterni Curatore di trasmissioni televisive inerenti il mondo ippico
da Livorno per l'omicidio del Parà Mandolini e a Novellara in dal 1993 al 1999. - Membro effettivo del C.di A. della Società
provincia di Reggio Emilia per la morte di padre e Figlia inve- Labronica Corse Cavalli
stiti da un treno. dal 2009: insignito della onorificenza di Cavaliere della Re-
Nel periodo 1999-2001 ho collaborato Con Tele Più come tele- pubblica Italiana
cronista delle partite del Livorno calcio. Nello stesso periodo dal 2011: socio sostenitore di IDEALI, dalla fondazione
ho realizzato telecronache sportive per il canale Satellitare ESPN. dal 2015: Vicepresidente del Comitato di Indirizzo dell’Agen-
Dal 2003 al 2013 sono stato il corrispondente da Livorno del zia Regionale di Sanità Toscana (ARS)
quotidiano nazionale La Repubblica. Negli ultimi 10 anni ho ATTIVITA’POLITICA
inoltre curato dal punto di vista giornalistico diverse produzio- 1999: Candidato per le elezioni del Consiglio Comunale di
ni video di carattere culturale e sportivo. Sono iscritto all'ordi- Livorno nelle liste dei “Democratici di Prodi” (primo eletto).
ne dei giornalisti tessera (n° 66560) dal 7 novembre del 1991. dal 1999 al 2003: Presidente della IV Commissione Consiliare
Il percorso professionale ha riguardato questioni e argomenti (Sociale e Sanitario)
di carattere politico, economico, culturale e sportivo. Ho se- 2003: Eletto Presidente del Consiglio Comunale di Livorno
guito molti dei principali episodi della cronaca toscana e della 2004: Candidato per le elezioni del Consiglio Comunale di
città di Livorno in particolare, ho condotto reportage e serie Livorno nelle liste della Margherita (primo eletto della mag-
televisive dedicate alla portualità alla scuola e ai viaggi. Nel gioranza, con 690 preferenze). - Confermato Presidente del
2013 ho pubblicato per Erasmo Edizioni il Libro Telereporter Consiglio Comunale di Livorno, per l’intero mandato.
25 anni di fatti, storie e personaggi in 25 anni di giornalismo 2009: Candidato per le elezioni del Consiglio Comunale di Li-
televisivo. vorno nelle liste del PD (primo eletto della maggioranza con
Nel 2017 ho ricevuto il “mare nostrum eward” per il video “le 1120 preferenze). - Ricandidato e rieletto alla carica di Presi-
autostrade del mare”. dente del Consiglio Comunale di Livorno (dal 2009 al 2014).
14 Elezioni comunali Rosignano

Daniele Donati Licia Montagnani


candidato a Sindaco di Rosignano capo della lista In Comune
(Pd, In Comune, ViviAmo Rosignano,
Sinistra Unita Rosignano) Licia Montagnani, già
apprezzato assesso-
re nella seconda legi-
slatura guidata da
E' un programma quello di Alessandro Franchi
Daniele Donati - candidato ha presentato una li-
a Sindaco per il comune di sta civica denomina-
Rosignano M. ben articola- ta "in Comune" di ap-
to che tocca i principali set- poggio al candidato
sindaco del P.D Da-
tori di attività di un comune
niele Donati.
importante come è quello di E' il turismo l'argo-
Rosaignano Marittimo che mento principe del
riassumiamo per settori. programma che contraddistingue questa lista che ha, come capoli-
Lavoro ed Economia- sta, naturalmente Licia Montagnani anche in relazione al buon
a) E' importante e priorita- lavoro svolto in questo settore così fondamentale per l'economia
del territorio. Ho avuto occasione di apprezzarla in più circostan-
rio dare rilievo alla consolidata presenza della Soc.Solvay
ze e sempre ha assicurato una presenza essenziale ed importante
avvenuta attraverso la stipula di accordi a livello nazio- laddove dove c'era da sostenere l'attualità di un settore ormai fon-
nale ma con un occhio aperto anche a progetti innova- damentale per l'economia del nostro paese.
tivi ed ambientali (Polo Scapigliato). Eguale interesse E Licia ha garantito questo fattore fondamentale nel comune di
deve essere rivolto alle piccole e medie industrie ed Rosignano attraverso una serie significativa di iniziative che hanno
all'artigianato favorendo ulteriori investimenti attraver- prodotto importanti risultati.
Il turismo, è scritto nel suo programma, è un'industria come le altre
so anche la semplificazione amministrativa e fiscale. che deve essere concepita fornendole tutti gli elementi di cui neces-
b) Il turismo ed il commercio sono, entrambi comparti sita per produrre ricchezza e benessere. Ed allora bisogna creare un
di grande rilevanza per il territorio. Sono pertanto ne- insieme di sinergie tra mare e colline (di cui il Comune di Rosignano
cessari nuovi servizi e nuove strutture in modo da sfrut- abbonda)anche con la formazione delle figure professional indi-
tare le esistenti potenzialità delle ridenti zone collinari. spensabili per l'espletamento di servizi e sottoservizi basilari per-
chè questo comparto, ormai prioritario per l'economia.
Un occhio di riguardo dobbiamo riservare al commer-
Biglietto da visita per garantirne lo sviluppo ed un suo crescente
cio anche attraverso un recupero di un tessuto in zone radicamento sono l'arredo urbano, le piccole manutenzioni essen-
strategiche del territorio comunale attraverso agevola- ziali "biglietti da visita" per chi sceglie di trascorrere le sue vacanze
zioni temporanee, in particolare per un non più rinviabi- nei nostri luoghi.
le processo di adeguamento alle nuove emergenti esi- Il Comune di Rosignano fa parte del nuovo Ambito Turistico Co-
genze di un settore indubbiamente penalizzato dal cre- sta degli Etruschi, costituito con la supervisione della Regione che
si occuperà della promozione degli eventi e progetti del Comune
scere, a dismisura, di supermercati. diffondendoli sui canali internazionali anche attraverso le Fiere
c) Coesione sociale e servizi. Turistiche ed altri strumenti di comunicazione.
Una esigenza raggiungibile attraverso lo sviluppo di una Sul piano locale si assicura un costante supporto a nuove idee ed
aggregazione sociale, quali le attività sportive di base originali iniziative proposte attraverso una stretta collaborazione
venendo incontro alle richieste delle società sportive tra pubblico e privato con l'indicazione questo settore non può
viverre sulla "improvvisazione" ma è necessario passare attraver-
aiutandole a dimensionarsi nel rispetto delle nuove nor-
so la formazione di profili turistici professionali.
mative vigenti e partendo da un'analisi condivisa delle Le linee "guida" che sono state scelte sono: Turismo Culturale,
necessità di mantenzione ed implementazione degli at- Enogastronomico, sportivo.
tuali impianti. Così dicasi per l'offerta culturale che Una integrazione significativa resta quella, già in parte
dovrà fare leva maggiormente sulla crescita di una so- applicata,della compartecipazione di soggetti privati per le picco-
cietà coesa, consapevole e solidale. le manutenzioni allo scopo di assicurare un'immagine più curata ed
attrattiva. Un esempio: "le brave bimbe" di Rosignano Marittimo
A questo proposito è necessario rivedere gli strumenti
che, in più occasioni, si sono rese protagoniste di "nobili ed ap-
di partecipazione anche al fine di recuperare una vici- prezzate iniziative" oltre alla manutenzione della terrazza panora-
nanza tra le istituzioni ed i cittadini. mica.
Questi gli aspetti più importanti e qualificanti della can- Ecco si sembra di avere toccato le parti più significative del pro-
didatura di Daniele Donato a Sindaco del Comune di gramma presentato dalla mia cara amica "Licia" a cui invio un
Rosignano M. grande augurio di successo.
Elezioni comunali Rosignano 15

Pietro Garzelli pegnarsi prima come dirigente ricostruendo il GSD Sei


Rose Calcio quale vicepresidente con delega al settore
Giovanile nella presidenza Bocelli e poi come Presi-
candidato PD al Consiglio Comunale di Rosignano dente della Consulta dello Sport strumento partecipati-
vo dell’Amministrazione Comunale eletto dal mondo
Nato a Rosignano Ma- associativo sportivo.
rittimo il 02 giugno 1960 Dall’esperienza della Consulta nasce l’Agenzia dello
dove lavora come im- Sport di Rosignano esempio innovativo di collaborazio-
piegato presso una im- ne tra associazioni sportive ed Amministrazione Co-
portante cooperativa munale nonché organizzatrice del prestigioso premio
che opera anche all’in- Atleta dell’Anno.
terno del Parco Indu- “Ho deciso di impegnarmi al fianco di Daniele Donati
striale è felicemente per avere la possibilità di sognare e progettare da citta-
sposato con due figli. dino ed insieme ad altri cittadini il futuro del mio paese,
Inizia la sua esperienza con una particolare attenzione allo sport, all’integra-
politica all’interno della Margherita di Rosignano Sol- zione sociale ed al benessere delle persone.
vay sotto la segreteria di Vezio Falaschi; nel 2008 è tra Il mio obbiettivo: elevare la qualità ed il numero degli im-
i promotori e fondatori del Partito Democratico di Rosi- pianti sportivi per migliorare ed incrementare la pratica di
gnano di cui attualmente è il Tesoriere . tutti gli sport praticati sul nostro territorio, perché più sport
Da sempre grande appassionato di sport inizia ad im- significa più salute, più coesione sociale, più sicurezza”.

Alice Primetti ri, progetti di solidarietà e


cooperazione allo sviluppo.
Sono Consigliere Comuna-
candidata PD al Consiglio Comunale di Rosignano le del partito democratico
dal 2014 nella seconda le-
gislatura del Sindaco Fran-
Alice Prinetti 38 anni, sono cresciuta a Rosignano chi.
Marittimo dove vivo e collaboro nell'attività di fami- Una buona politica è pen-
glia. sare alla crescita della co-
Ho conseguito la Maturità classica e per più di dieci munità, allo sviluppo a livel-
anni sono stata Presidente del Comitato di Gemel- lo economico e sociale, alla
laggio occupandomi di accoglienza di minori stranie- cura del territorio e alla tutela dell'ambiente.

Riccardo Cantini E’ questa una formazione composta da liberi cittadini


che vogliono rappresentare con lealtà e concretezza,
senza smanie di protagonismo, un ruolo decisivo non
Lista civica ViviAmo Rosignano solo per portare nelle Istituzioni la loro passione, ma
per coinvolgere e favorire un ravvicinamento della
La più interessante novi-
politica alle persone e lo vogliono fare nel modo per
tà di questa consultazio-
loro più naturale: tra la gente, cercando una risposta
ne per le Amministrative
più nei gesti e nei contenuti che nelle parole e a tutto
è sicuramente rappresen-
questo il loro capolista Riccardo Cantini ci ha abi-
tata dalla Lista Civica In-
tuato per la sua perseveranza nel mondo dell’associa-
dipendente “ViviAmo
zionismo e del volontariato.
Rosignano” che si col-
La concretezza si manifesta anche quando alla richie-
loca a fianco del PD a so-
sta di quale sia il capitolo più importante da seguire, la
stegno del Candidato Da-
risposta senza indugi riporta: le Manutenzioni!
niele DONATI.
16 Cultura

UN LUNGO INTER DALLA RIFORMA GENTILE

Dal pennino al computer:


un secolo della storia della scuola
di Mario Lorenzini

Il Ministro della P.I Marco Bussetti


è il 40esimo Ministro della Repub-
blica dal 1943.
Ricordiamo alcuni nomi Guido
Gonella, Antonio Segni, Aldo Moro,
Riccardo Misasi, Sergio Mattarel-
la, Letizia Moratti, Mariastella Gel-
mini, Giuseppe Fioroni Francesco
Profumo, Maria Chiara Carozza, I mitici pennini scolastici
Stefania Giannini. La scuola ha una
Storia che supera il secolo. ostacoli che allora venivano posti; cessario per convivere all’insegna
Dal pennino al computer, una vec- tuttavia si iniziò con la Scuola Tec- dell’educazione.
chia pubblicazione ha ripercorso nica con l’obbligo fino a nove anni La Costituzione riconobbe il finan-
questo periodo che meriterebbe un con le Scuole professionali. ziamento alla scuola privata con
maggiore spazio rispetto a queste La riforma Gentile del 1923 fu la pie- qualche amarezza da parte del
poche righe che vogliamo tuttavia tra su cui si fondò la riforma desti- PCI.
scrivere perché è bene ricordare nata ad essere al servizio della Oggi il problema Scuola è all’ordi-
che i Governi della Repubblica han- Scuola fin dalla prima elementare ne del giorno. La Maturità, si sa, è
no dedicato alla Scuola tutta l’at- all’esame di Stato, alla maturità. sotto esame. Così come è sotto
tenzione che è stata necessaria, In questo arco di tempo la Scuola esame il nuovo Ministro ma dalle
non trascurando i piccoli centri non statale, con Don Sturzo, cer- dichiarazioni che spesso rilascia
dalle Alpi alla Sicilia. cò il proprio spazio che con il Con- sembra tranquillo.
L’obblico scolastico è stato il pri- cordato al tempo del Fascismo fu Uno sguardo alla Scuola di casa
mo provvedimento della Repubbli- consolidato. nostra è sempre stato dato da parte
ca e non fu facile applicarlo per gli Con la Repubblica e la DC e il PCI, de IL CENTRO. E continueremo a
un compromesso storico fu ne- darlo.

Corsi di formazione per la sicurezza


dei lavoratori, patentini per PLE, GRU, Per. Ind. Claudio Cavallini
Verifiche apparecchi di sollevamento
CARRELLI ELEVATORI, movimento ✦ Sicurezza
GRU, PLE, CARRI PONTE, GRU a
TORRE, CARRELLI ELEVATORI, SCA- terra, trattori portuali, agricoli e ✦ Tecnologie - Ambiente
LE AEREE, verifiche apparecchi a forestali, ponteggi PiMus, lavori in ✦ Energia - Lavoro
pressione GENERATORI, AUTOCLA- quota e confinati. Attestati Elettricisti
VI, PED, TPED, verifica ascensori, ve-
✦ Perizie Giurate
PAV e PES, ecc.
rifica impianti di terra. ✦ Corsi Formazione ✦ HACCP
ECO Cer tif icazioni Spa
tificazioni ADDESTRA S .T.A.E.L. sas
.T.A.E.L.
Sede operativa regionale Toscana: Sede operativa regionale Toscana: Sede operativa regionale Toscana:
Via Le Spianate 45 - Rosignano M.mo Via Le Spianate 45 - Rosignano M.mo Via Le Spianate 43 - Rosignano M.mo
Tel./fax 0586.759023 - Cell. 334.5265673 Tel./fax 0586.759023 - Cell. 334.5265673 Tel./fax 0586.759023 - Cell. 334.5265673 -
E-mail: toscana.li@eco-cert.it E-mail: toscana.li@eco-cert.it E-mail: info@studiostael.it
Cultura 17

LA PARTICOLARE ESPERIENZA DI MARIO LORENZINI IN DDR NEL 1980

La Scuola: tra Livorno e Rostock


di G. G.

Mario Lorenzini è stato l’autore di una


raccolta di articoli pubblicati sul perio-
dico “Il Centro”, poi raccolti in un vo-
lume dal titolo: “La Scuola di Livor-
no”. Si tratta di articoli che vanno dal
2008 al 2015, non includono quindi le
vicende degli anni precedenti.
Oggi Lorenzini vuole fare memoria di
un particolare avvenimento che lo ha
visto tra i protagonisti nel lontano 1980.
Quale? Il gemellaggio Livorno-Rostock,
organizzato e finanziato dall’Ammini-
strazione Provinciale di Livorno, verso
Rostock: Neuer Markt (Piazza del nuovo mercato) in una cartolina del 2017.
la città portuale del Baltico, facente par-
te, allora, della Repubblica Democrati-
ca Tedesca (la DDR), prima dell’abbat- le medie vanno dalla 5° alla 10° (che Positivo è anche il fatto che vi sono 23
timento del Muro di Berlino. corrisponde alla nostra 2° superiore), aziende consorziate per la formazione
La permanenza di Lorenzini in quella il maestro guadagna la metà del docen- degli allievi. Gli allievi, a partire dalla 7ª
città è stata di dodici giorni per la quale te. classe, svolgono attività pratica, e Lo-
ha oggi scritto un diario che oggi fa I libri di testo sono uguali in tutte le renzini stigmatizza la chiusura in Italia
parte dell’Archivio diaristico di Pieve scuole, sia della città che della campa- dell’avviamento professionale! I ragaz-
Santo Stefano. gna. I poveri - dicono - non esistono! zi lavorano senza distinzione di sesso e
La sua partenza avviene il 7 aprile 1980, I prezzi degli oggetti lasciano perples- anche le bambine si sporcano con la pol-
la delegazione è dall’Assessore alle Fi- so Lorenzini: un televisore a colori co- vere di ferro, che differenza - dice - con
nanze della Provincia e dai sindacalisti sta 2 milioni, una radiolina 75 mila lire, le nostre! Negli incontri istituzionali: fi-
della Scuola della CGIL, Cisl, Uil e Snals una bottiglia di vodka diecimila. lippiche reiterate contro l’imperialismo
di cui è rappresentante Lorenzini. Un centro scolastico tipo è formato da e il capitalismo paragonati a “pericoli per
Viaggio aereo Pisa-Roma-Vienna-Berli- nido, materna e scuola dell’obbligo, è l’umanità”.
no Est, e da qui, in pullman, fino a Ro- un modello di organizzazione apprez- Visita poi all’Istituto Professionale, scuo-
stock. Da Berlino a Rostock ci sono zabile perché nido e materna insieme la superiore, frequentato da 500 appren-
245 Km, la cosa che lo meraviglia è favoriscono le madri lavoratrici. disti al commercio, alle vendite, all’agro-
quella di non vedere nessuna pompa di Alla scuola materna si insegnano la mu- tecnica, con corsi di due anni. Esiste
benzina in un paesaggio desolato. sica, il disegno, le scienze naturali, l’arit- anche un Liceo classico e un Istituto
Il soggiorno è a Bud Doberan a 20 Km metica, si pratica lo sport. Lo sport, professionale per l’olivicoltura.
dalla città, lì il gruppo viene integrato molto considerato, sarà un elemento Al sabato tutti i cittadini devono lavora-
da due funzionari del Partito Comuni- essenziale per tutto il ciclo. re per la collettività, ma è vietato lascia-
sta al potere. Le maestre lavorano 40-43 ore alla set- re il paese e nessuno ha il passaporto!
Alla sede del partito viene presentato il timana, durante le lezioni non ci sono Alla domenica nessuno va a Messa, a
regime con tutte le sue realizzazioni. Con bidelli che intervengono solo al termi- un credente cattolico come Lorenzini
mille marchi, che sono la paga di un ne. Nella scuola dell’obbligo le aule questa cosa fa molto male e nota il loro
docente con 25 anni di servizio, si vive sono impostate secondo le materie e le vivere “con tanto materialismo e pochi
bene, e il 30%-40% del reddito nazio- classi dei ragazzi vi si ruotano. sentimenti”.
nale viene speso per l’Istruzione pub- Vengono fatti i primi paragoni: i mezzi Una scuola dunque, quella della DDR,
blica, gli insegnanti lavorano dalle 19 che hanno a disposizione gli allievo non ben organizzata ma rigida, peccato che
alle 23 ore alla settimana. sono quelli dell’Italia! Nessuno però non ci sia spazio per la libertà! Una li-
L’obbligo scolastico è dai 6 ai 16 anni, dice ai ragazzi che in Italia c’è la libertà bertà che si avrà solo con la caduta del
le elementari terminano alla 4° classe e e lì no! Muro di Berlino.
18 Cultura

L’angolo di Don Ordesio Bellini

Qualcosa
ci è sfuggito di mano
Il recente intervento di Benedetto XVI tempo però l’unica cosa che abbiamo Sembrava il trionfo di tutte le lotte pre-
sul ’68 e il periodo di elezioni che ci realizzato veramente è (dis)educare i cedenti: dai diritti sociali a quelli civili
attende mi hanno fatto riflettere su nostri figli, i quarantenni di oggi, i quali e poi … tutto è diventato diritto. La
qualcosa che comunque mi ha sempre poi hanno fatto lo stesso con i loro fi- sacra parola “diritto” è diventata uno
preoccupato: come superare la dimen- gli, i nostri attuali nipoti. Il famoso slogan, una specie di grande mantra
sione fredda e autoritaria di tre istitu- “proibito proibire” di cui ho già tratta- che abbraccia e giustifica tutto.
zioni a mio avviso fondamentali nella to nel mese di aprile. E qui ci trovia- Interessante a questo proposito è il
società per farle diventare e farle sen- mo oggi. Niente di più, niente di meno. saggio di Alessandro Barbano intito-
tire istituzioni “amiche”. Un esempio per tutti la scuola: gli in- lato “Troppi diritti. L’Italia tradita
Passare cioè dallo stato padrone, segnanti “hanno paura” dei genitori dei dalla libertà” (Mondadori, 2018).
dalla chiesa padrona, dal padre bimbi. Ma chi non ha paura? Doman- La crisi italiana, ma io direi europea
padrone una loro dimensione ama- datelo anche ai preti nella loro attività “consiste in una ipertrofia maligna
bile e di servizio. in parrocchia quando hanno a che fare dei diritti, che si nutre, ubriacan-
Già la parola “padrone” è un’ espres- con i genitori dei bimbi. dosene, dell’innovazione con l’avi-
sione a mio avviso esasperata e ambi- A parte coloro che sempre esistono dità di un bimbo al seno materno.
gua e quindi in qualche modo fuorvian- ossia i profittatori di ogni occasione La malattia del Paese è un matri-
te, come pure la parola amico/a, ma per i loro fini, la maggior parte proba- monio a perdere tra i diritti e la cul-
comunque il 68 aveva più o meno intu- bilmente eravamo degli entusiasti “in tura tecnologica”.
itivamente capito che andava supera- buona fede”, come si è soliti dire, La democrazia è quella che rischia di
ta una certa sudditanza che si espri- espressione che, legittima in sè, spes- più perché in democrazia si viene eletti
meva poi con l’esaltazione estrema so tende a giustificare un po’ troppo. e per essere eletti bisogna essere seri
dell’ “etica dell’obbedienza”. E per e lungimiranti ma con questo a breve
quanto riguarda lo stato si era speri- non si vince, e le elezioni o si vincono
mentato che, pur cambiando i colori, o si perdono. Bisogna quindi per con-
in realtà a padrone si sostituiva un al- vinzione o meno, volenti o nolenti, pro-
tro padrone. porre anche qualche prospettiva “sol-
Era perciò inevitabile che per la legge leticante” l’elettore. E’ qui che a di-
del pendolo si cadesse facilmente dal- stanza di secoli torna sempre l’antica
l’etica del dovere prassi degli antichi romani: “panem et
all’ “etica del piacere”. E una bella circenses” ovviamente nelle sue for-
spinta dall’ 800 in qua l’ha data anche me moderne, ed è allora che poi “qual-
la politica di tanti governi “amici del cosa sfugge di mano”. Quel qualco-
popolo”. L’ormai usato e abusato con- sa che a noi, popolo, ci fa sentire nel
cetto di “politicamente corretto” non nostro piccolo spazio potenti, conside-
è forse il criterio dei nuovi padroni? rati, consultati, rispettati. Qualcosa che
In questa gaia ubriacatura ci siamo ci permetta di trasgredire, che ci fac-
caduti un po’ tutti, soprattutto la mia cia sentire liberi, progressisti, adulti.
generazione: ventenni a quel tempo. A Anche la Chiesa desidera essere ama-
mio avviso noi del cosiddetto 68 ab- bile, ed è il suo Signore che glielo chie-
biamo sostanzialmente fallito, ma fal- de, ma anche alla Chiesa può capitare
lito cosa? Probabilmente non sapeva- ed è capitato nei secoli che “qualcosa
mo neppure cosa volessimo in concre- La copertina del libro “Troppi diritti. L’Italia gli sfugga di mano”. Il rischio per la
to. Ci siamo dedicati a realizzare la tradita dalla libertà” di Alessandro Barbano Chiesa è diventare banale. Per que-
“pars destruens” e nient’altro. Nel frat- (Mondadori, 2018). sto la chiesa non è una democrazia,
Cultura 19

ma come si dice in teologia “una co- me stesso! ria anche recente testimonia che trop-
munità gerarchica” che per chi ne è Stesso consiglio rivolgo ai politici: fate pa gente ha preferito lusingare il po-
fuori sembra forse il cerchio quadrato. programmi seri, promettete cose che polo e ovviamente molto è sfuggito
Comunità gerarchica vuol dire “ po- aiutino la crescita umana e sociale loro di mano e non è stato un bene per
polo di Dio governato”, perché gover- della gente, ma attenti a tutto ciò che la società di quel tempo e per i nostri
nare non vuol dire comandare. Gover- potrebbe “sfuggirvi di mano”. La sto- figli e nipoti oggi.
nare è un arte. Governare è decidere
dopo aver ben coniugato due verbi DISTRIBUTORI STRADALI Benzina, Gasolio, Gpl e Metano
fondamentali: CONDIVIDERE E .............................................
CONSULTARE, cioè ascoltare. Ecco AREZZO LUCCA
San Giovanni Valdarno Gallicano
perché Benedetto XVI fa riferimento Montevarchi Antraccoli
Terranuova Bracciolini
anche ai Vescovi e ai criteri per le loro Loro Ciuffena
Altopascio
Ponte alla Ciliegia
nomine. Uomini amabili ma capaci di Viale Santa Margherita (AR)
.............................................
.............................................
governare. Io sono vecchio e ne ho SIENA PISTOIA
viste tante a questo proposito , e men- Abbadia san Salvatore Panicagliora
Sovicille .............................................
tre lo sto scrivendo vi assicuro “sto ............................................. LIVORNO
sorridendo e anche un po’ compiaciu- FIRENZE Via Cattaneo (LI)
Viale Guidoni (FI) * .............................................
to”. San Polo (FI) PISA
Sto scrivendo in piena notte. Io sorri- Fucecchio Montecatini Val di Cecina
* in ristrutturazione
do e tutto intorno tace. Sembra quasi
un verso poetico.
Tutti ricordano le belle espressioni
umane di quello che fu chiamato il
Papa Buono, o quando Giovanni Pao-
lo II all’Angelus di tanti anni fa an-
nunciò che si sarebbe recato al Ge-
melli per essere operato. Io me lo im-
maginai con una borsa con dentro il
pigiama e sperai che finalmente si re-
alizzasse un mio vecchio sogno: vede- Vendita al dettaglio
re la Chiesa diventare “umana”. Non di carni e salumi
più operazioni di prostata o quant’al- interamente prodotti
tro camuffate da raffreddore e realiz-
zate all’interno del Vaticano in una sala
e lavorati in azienda
operatoria “improvvisata”. Quasi che Loc. Poggio Marchino - Rosignano M.mo
i Papi non avessero la prostata o non Tel. 0586.799032
si dovessero ammalare. Forse era Cell. 338.661.38.16 - 333.824.10.52
solo un inizio, un segnale forse insigni-
ficante, lo riconosco, ma fu un inizio.
La Chiesa ridiventava lo strumento
umile ma importantissimo per l’an-
nuncio del Regno di Dio, ma non
doveva più essere intesa e percepita
come se essa fosse “già, ora e qui”
essa stessa la realizzazione compiuta
di quel Regno.
Ma da umano a mondano il passo è
breve e il rischio è grande. Facilmen-
te ci può sfuggire di mano qualcosa
che poi può diventare inarrestabile. E
anche alla Chiesa nella sua storia an-
tica e recente qualcosa “ è sfuggito di
mano”. Per la Chiesa, i suoi pastori e
i suoi fedeli uno stile di vita “MON-
DANO” è sempre in agguato. AL-
TROCHE’!!! E lo dico a partire da
20 pubblicita

AZIENDA STORICA
Dal 1839 Olivete e Frantoio
in Bibbona (LI)
Vendita diretta
Olio Extravergine di Oliva
e linea cosmetica
a base di polifenoli
www.peccianti.com
Tel. 0586/670087

Acli Labor SOCIETÀ COOPERATIVA

Edilizia - Pulizie civili e industriali


Via Risiera San Saba 19 - Castiglioncello (LI) Giardinaggio
Tel. 0586.764080 - Cell. 347.7683628 Via del Mondiglio 18, loc. Le Morelline, Tel. 0586.790.751 - Rosignano S.
www.aclilabor.it

Stampiamo di di tutto
tutto anche
anche

O.M.P.
Stampiamo
in limitato
in limitato numero
numero di di copie
copie
aa prezzi
prezzi veramente
veramente eccezionali
eccezionali S.r.l.

CHIEDETECI UN
CHIEDETECI UN PREVENTIVO
PREVENTIVO ROSIGNANO SOLVAY
Via
ViaG.Razzaguta
G.Razzaguta 26, int. 13 (zona Collinaia) --Livorno
Livorno Via G. Rossa 24 Tel. 0586.791174

Tel. 0586/1732178
Fax. 0586.791173
E.mail: omp@omprosignano.it

Via della Repubblica 118

CA.PA. TER s.r.l.


ROSIGNANO SOLVAY
Tel. 0586/794962 - Fax 0586/764026
e-mail: coopgiglio@tin.it
Ca.Pa. Ter è da tempo un autentico punto di riferimento sul territorio
toscano per opere di movimento terra e lavori di edilizia pubblica e privata Dal 1963 operativi in Toscana con autisti e servizi multilingua
di qualunque tipologia, con competenze specifiche nella costruzione e
nella manutenzione di fognature, canali di drenaggio e sistemi di bonifica. Via della Villana 126, Rosignano Solvay-Castiglioncello
Via Don Luigi Sturzo n. 172 - Tel. 0586.984479 - Guasticce (LI) Telefono: 0586 760981

GUIDI Soc. SECOS srl

Costruzioni Edili e Industriali Associazione Nazionale Amministratori


Condominiali e Immobiliari

Via Modigliani, 21 - Rosignano Solvay ANACI Sezione di Livorno


Tel. 0586.760153 - Fax 0586.760414 Via Puini 97 Int. 35 - Livorno

IL GIGLIO S.C.R.L.

Erogazione del servizio


di manutenzione di aree verdi
Imballaggio industriale - Trasporti - Facchinaggio - Servizi Via della Repubblica 118 - Rosignano S.
Piazza Monte alla Rena, 5 - Rosignano Solvay Tel. 0586/794962 - Fax 0586/764026
Tel. 0586.793288 - Fax 0586.793304 e-mail: coopgiglio@tin.it

Di Gabbia A. & Figlio


COSTRUZIONI - stradali - fognature - acquedotti
SRL

PRODUZIONE - emulsioni bituminose - conglomerati bituminosi - MEZZI PROPRI


Sede Legale Uffici, Impianto: Via dello Struggino 24 - Livorno (loc. Picchianti) Tel. 0586/428121 e-mail: info@digabbia.it
Cultura 21

Concerto d’Europa
di Laura Conforti Benvenuti

Il maestro Giorgio Gianetti (nel-


la foto) direttore del coro “Dia-
pason”, ha preparato e dispo-
sto un concerto per celebrare
l’Europa nella sua unità, nella
sua pace, nella sua festa ( 9
Maggio), nella sua capitale cul-
turale (Matera) e nelle sue
elezioni,che si svolgeranno
quest’anno.
Oltre ai soprani, contralti, tenori
e bassi della “Corale Diapason”
hanno partecipato i solisti Ma-
rianna Pace soprano, Erwin
Brunner tenore, Adriana Filippi-
ni Soprano e Annarosa Carnie-
ri al pianoforte. Dopo i saluti di
Natalia Vadalà, socia del Circo- Adriana Filippini in “Tristezza” Hymne a l’Amour” di M. Mon-
lo Ufficiali della Marina Militare, opera 10 n. 3 o Studio dei baci, not, una canzone scritta dalla
responsabile del Coro, Anna di F. Chopin. Piaf in memoria del suo gran-
Maria Bombara ha presentato Tra le musiche della Spagna de amore, il pugile Marcel Cer-
ed illustrato i vari brani musicali sono state interpretate: dal dan; “La Vie En Rose” di Loui-
della Germania, della Spagna, coro “La Paloma” di S. Yradier, guy, canzone scritta nel 1945
della Francia e numerosi canti un celebre tango habanera che la Paif portò al successo
popolari delle regioni Italiane. noto in tutto il mondo, per vo- internazionale. Marianna Pace
Tra le musiche della Germania lere di Massimiliano d’Asburgo, ha cantato “Eternamente” di P.
abbiamo ascoltato: il coro in fu per vari anni un inno impor- Mascagni; Adriana Filippini e
“Loreley” di F. Silcher, musica- tante per la Marina Austriaca; Erwin Brunnel hanno cantato il
ta su una poesia di H.Heine, “Amapola” di Lacalle, una rum- duetto di Aida di G. Verdi; Ma-
dove una sirena bellissima dai ba del 1920; Marianna Pace in rianna Pace in “Serenata” di P.
capelli lunghi e biondi col suo “Solamente un vez” di A. Lara, Mascagni, dedicata all sua al-
canto ammalia i marinai cer- un bolero che si trova anche lieva Anna Lolli.
cando la loro morte e“Chianti nel film di Disney “I tre calalle- Per finire il coro ha cantato “Ca-
lied” di G. Winkler, che celebra ros”; Erwin Brunner in “Grana- rosello Italiano” con brani de-
il vino toscano; Marianna Pace da” di A. Lara, la prima inter- dicati a tutte regioni italiane. Al
in “Lilì Marlen” di Shultzer, la pretazione fu del tenore mes- pianoforte Annarosa Carnieri ha
ragazza sotto il lampione, dive- sicano Pedro Vargas detto “te- accompagnato gli artisti ed ha
nuta celebre soprattutto duran- nore delle Americhe”; Adrina Fi- suonato l’intermezzo della Ca-
te la seconda guerra mondiale; lippini in “Aranjuez mon Amour” valleria Rusticana di Mascagni.
Erwin Brunner in “Paganini” Se di J. Rodrigo tratto dal concer- E’ stato un successo! Il pubbli-
le Donne Vo’ Baciar di F. Lehar, to d’Aranjuez, nota opera per co ha sempre apprezzato gli
operetta ambientata a Lucca chitarra solista. spettacoli organizzari dal Cir-
con la storia d’amore tra Paga- Tra le musiche della Francia colo Ufficiali della Marina e dal
nini e la sorella di Napoleone; sono state eseguite dal coro: Coro Diapason.
22 Cultura

RUBRICA DI APPROFONDIMENTO

Gli Ebrei e la Sinagoga


di Lorenzo Taccini

Tra il 1591 e il 1593 il Granduca


Ferdinando I promulgò le cosiddet-
te Leggi Livornine che garantivano
a “mercanti di qualsivoglia Nazio-
ne, Levantini, Ponentini, Spagnoli,
Portoghesi, Greci, Tedeschi, Italia-
ni, Ebrei, Turchi, Mori, Armeni, Per-
siani etc.” franchigie e libertà,
esenzione dalle contribuzioni e si-
curezza per l’esercizio del culto in
misura altrove sconosciuta.
I veri destinatari di queste leggi era-
no in realtà gli Ebrei, giunti a Livor-
no poco dopo la loro espulsione da
Spagna e Portogallo nel 1492 ad
opera dei re cattolici Ferdinando
D’Aragona e Isabella di Castiglia.
Con le Livornine oltre alla libertà di
soggiornare nelle città di Pisa e co con esenzione da tasse e ga- di un ghetto, bensì di un quartiere
Livorno senza portare il famigera- belle, con la sola proibizione del- ebraico aperto a tutti, che favorì
to “segno”, veniva concessa agli l’esercitare l’usura. così i contatti fra le varie compo-
Ebrei garanzia di immunità dalle Agli ebrei era consentito inoltre di nenti della popolazione.
persecuzioni dell’Inquisizione. abitare in ogni quartiere della cit- La prima Sinagoga di Livorno fu
Essi potevano osservare senza re- tà, negli stessi edifici dei cristiani. realizzata nel 1603 su progetto di
strizione i riti della religione ebrai- La tendenza fu comunque quella Claudio Cogorano e Alessandro
ca, scrivere e stampare libri e com- di concentrarli nella zona intorno Pieroni nella zona dell’odierna Piaz-
merciare in ogni campo economi- alla Sinagoga, ma non si trattò mai za Benamozegh. Si trattava di una
struttura piuttosto modesta e sobria
che venne ampliata più volte. Nel
1642 venne realizzata, su progetto
di Francesco Cantagallina, un’am-
pia sala di preghiera con due ordini
di gallerie e di nuovo nel 1700 la
comunità ebraica richiese un nuo-
vo ampliamento, così venne demo-
lito tutto l’interno della Sinagoga e
ricostruito con matronei su tre lati.
Secondo le descrizioni dell’inizio
del Novecento era ritenuta la più
bella d’Europa e la seconda come
dimensioni dopo quella di Amster-
dam. Venne distrutta durante i bom-
Ecco Stefano Paolini, dopo essersi spostato dalla storica edicola a fianco della bardamenti della Seconda Guerra
Baracchina Bianca, nel suo nuovo punto vendita Edicola Cartolibreria “Lo Mondiale, venne definitivamente
Stregatto”, in via Malta 36/A, sempre nel quartiere di San Jacopo demolita nel 1962 per fare spazio
alla nuova Sina
Teatro 23

Ha tenuto una conferenza al Tennis Club Villa Lloyd, sulla storia di Livorno

Che piacere ascoltare il prof. Mauro Cusmai


poco noti delle beghe in famiglia ed in ticciolo, ed infine tratteggiando le iscri-
di Ruggero Morelli
quelli dell'essere talvolta signori, altra zioni ancora leggeibili alla base della
essere duchi, tal'altra cardinali e papi e chiesa dedicata a santa Giulia, ubicata a
Ascoltare il prof. Mauro Cusmai che figli di papi. due passi dalla piazza Guerrazzi, poi di-
parla di Livorno e dintorni è tanto piace- Cusmai ci ha poi parlato diffusamente strutta dalle bombe.
vole quanto è difficile scriverne. degli austriaci Lorena, perchè e come Ci ha ricordato che le navi romane fa-
Abbiamo assistito, nella sede del tennis arrivarono in Toscana, della visione cevano tappa nelle nostre insenature
club di Villa Lloyd, alla prima delle le- politica avanzata delle donne artefici di come si legge nel diario di bordo di Ru-
zioni previste. contratti molto vantaggiosi, che anco- tilio Namaziano.
Certo non potrete apprezzare qui la sua ra oggi meritano il nostro apprezzamen- Di quel lungo viaggio da Roma a Nar-
voce squillante, le inflessioni di meravi- to. bona ci parlerà l'amico Norberto presi-
glia per fatti sconvenienti, o per creden- Poichè nelle scuole raramente abbia- dente del club degli archeologi.
ze consolidate da sfatare. Chi non ha mo trovato capitoli dei volumi di storia
potuto venga ai prossimi incontri dell'8 dedicati alla Toscana, le nostre cono-
ed del 23 maggio, ore 18,30. scenze sono state oggi arricchite da
La novità del racconto, che affonda nelle particolari inediti che ci hanno aperto e
vicende di Firenze e Pisa dall'anno 1464 svelato aspetti decisivi dei cambiamen-
al 1577 quando nacque Livorno, sta nella ti avvenuti nel corso degli anni, anni è in distribuizione gratuita
descrizione puntuale del carattere dei che un tempo si dicevano 'bui'. anche presso i seguenti punti:
singoli Medici, nella loro lungimiranza La lezione si è addentrata tra le pieghe
urbanistico-commerciale, nei risvolti di Pisa, repubblica marinara, di Firen- LIVORNO:
Libreria nuova di Biagini Silvia,
ze, potenza economica con il suo 'Fio- corso Amedeo 23-27
rino' - esaltato da Roberto Benigni a Libreria Feltrinelli, via di Franco
modo suo - le lotte con Genova per il Edicola Cairoli, via Cairoli 18
Edicola Nelli, piazza Cavour 39
possesso di Livorno, e la vendita a Fi- Edicola P.zza Grande
renze; il tutto mentre nascevano le For- lato Farmacia Ospedale
tezze accanto ed al posto del porto pi- Edicola Bianchi, via del Porticciolo
Mensile del Circolo Culturale “Il Centro” Edicola Attias, corso Amedeo
sano, ubicato in quel di Stagno, a dife- Edicola Sant’Agostino
Aut.ne Tribunaledel
La consegna Livorno
titolo n° 683 del 2/3/2005
socia sa del nuovo porto con ampi spalti e Piazza Aldo Moro
onoraria a Giovanna
Redazione Alari
ed Amministrazione: alti bastioni. Edicola piazza Matteotti
Via Trieste 7 - 57124 Livorno Edicola Cartolibreria Lo Stregatto
e.mail: ilcentro.livorno@gmail.com
Fu allora che furono emanate leggi 'li- via Malta 36A
www.circoloilcentro-livorno.it vornine' alla scopo di popolare le for- Ed. Lo Strillone, viale Italia 113
tezze di persone capaci, ma non con Edicola Barcellona, via Goito
DIRETTORE RESPONSABILE: Edicola Borghi, corso Amedeo
Enrico Dello Sbarba
ladri pentiti o prostitute in disuso. Fu angolo via dell’Origine
una vera rivoluzione che ha distinto Li- Il Tabaccaio, via Roma 133
COMITATO DI REDAZIONE: vorno da tutte le altre città della Tosca- Tintoria Rossi, corso Mazzini
Massimo Cappelli, Ed. Martelli Anna Lisa
Laura Conforti Benvenuti, na, e fu la leva per costruire una co- via Meucci 5 (Coteto)
Sergio Cini, Valeria Grillo, munità internazionale, multietnica, di Edicola c/o Bar Oasi, Ardenza Mare
Luca Lischi, Mario Lorenzini, fedi diverse, aperta e fiorente. Edicola Dharma, Viale Antignano 115
Mauro Paoletti, Angela Simini, Edicola Bini-Filippi, Via del Litorale
Marisa Speranza, Franco Spugnesi. Una comunità senza soldati, senza eser- (largo Vittime delle Fobie)
Hanno collaborato a questo numero:
citi; e qui ci ha narrato lo scopo ed i Tabaccheria-Edicola di Rolle Marco
Don Ordesio Bellini, Francesco Butini, compiti degli ordini di Santo Stefano e via C. Puini 97 - Antignano
Massimo Cappelli, Laura Conforti CASTIGLIONCELLO:
di Malta, degli scacchieri europei do- Edicola Rossi, P.zza della Vittoria
Benvenuti, Sergio Costalli, Francesco
Alberto De Bari, Fabio Figara, Gianni minati da Carlo V e alcuni papi che si L’Edicola, Via Aurelia 512
Giovangiacomo, Luca Lischi, Mario dividevano la influenza su stati, princi- ROSIGNANO SOLVAY:
Lorenzini, Ruggero Morelli, Giulia Edicola Giovannoni, via Allende
Russo, Angela Simini, Franco Spugne- pati e ducati. Edicola Vallini, via O. Chiesa
si, Lorenzo Taccini. Ad iniziare dal nome della nostra città, Edicola Bellucci & Vitiello
Grafica e impaginazione: Editrice “Il Quadrifoglio”
sas di Palandri Giulia & c., Livorno - Tel. 05861732178.
derivato forse dalla nave romana :'libur- Via della Repubblica 27/B
VADA:
Stampa: Tipografia Sagittario - Bibione (VE) na' , per poi soffermarsi sul piccolo
Cartoleria 'Cartoland, via Magellano 3
Giornale chiuso in tipografia il 4/5/2019 porto - quasi nell'attuale piazza Grande
- che su un lato mantiene la via del por-
24

Movimentazione
terreni,
perforazioni
e asfaltature

Ca.Pa.Ter. Srl
Via L. Sturzo 172
Guasticce (LI)

+39 0586 984479


+39 058 6933970
capaters.srl@gmail.com