Sei sulla pagina 1di 25

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

S.S. Sannitica km. 19,800


81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Mercoledì 31 Marzo 2010


CRAOttualità
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 3

L’ITALIA LE PAROLE DEL CAVALIERE IL ‘NIET’ DI LA RUSSA


L’alleanza tra il Popolo della Libertà e la Lega Nord Ma il ministo della Difesa ha ‘bloccato’ il Senatùr:
AL VOTO è una garanzia per il rinnovamento del nostro paese nessuna possibilità per la corsa a sindaco a Milano

Berlusconi: l’amore ha trionfato sull’odio


Il premier: questo risultato elettorale è il miglior riconoscimento possibile per l’esecutivo
di Mario di Napoli franco Fini (a sinista nella foto). Secondo
quanto viene riferito, l’inquilino di Montecito- IL LEADER DEL PD

Bersani: il Pd non ha perso I fatti del giorno


ROMA - “Questo risultato elettorale è il rio avrebbe chiamato ieri mattina il premier per
miglior riconoscimento per l’attività svolta dal complimentarsi del risultato delle elezioni
governo, per le prospettive di stabilità del siste- regionali. I due cofondatori del Pdl dovrebbero
ma politico e per la possibilità di realizzare, in a questo punto tornare ad incontrarsi faccia a
questa seconda parte della legislatura, le rifor-
me necessarie per l’ammodernamento e lo svi-
luppo del nostro paese”, ha detto in una nota il
faccia dopo Pasqua. “La Lega sa benissimo
che, nonostante la disponibilità del tutto teorica
di Umberto Bossi a fare il sindaco, Milano non
E ‘strizza l’occhio’ a Grillo DALL’ITALIA...

presidente del consiglio Silvio Berlusconi (a è in discussione”, ha detto il ministro della ROMA - “Non intendo cantare vittoria per l’esito Roma
delle elezioni, ma neanche accettare una descrizione
destra nella foto). “L’alleanza del Popolo della Difesa e coordinatore del Pdl Ignazio La
dei fatti di sconfitta del centrosinistra”, ha detto il Giù luce, su gas: bollette più salate di ventuno euro
Libertà con la Lega Nord - ha aggiunto - si con- Russa sull’ipotesi di una candidatura del
ferma una robusta forza di cambiamento nelle Senatùr per la poltrona di sindaco di Milano. segretario del Partito democratico Pier Luigi Bersani ROMA - Le bollette elettriche diminuiranno di nuovo, del
regioni più importanti, garanzia del rinnova- aprendo la conferenza stampa all’indomani del voto. 3.1 per cento, mentre quelle del gas ancora una volta faran-
mento e della modernizzazione del paese”, ha “Se guardiamo i dati relativi alle coalizioni, risulta che no registrare un consistente aumento del 3.6 per cento. Lo
sottolineato ancora il premier. “Ringrazio di dalle elezioni europee ad oggi abbiamo dimezzato le ha stabilito l’autorità per l’Energia elettrica ed il Gas mel
cuore tutti gli elettori che ci hanno sostenuto distanze dal centrodestra”. “Chi governa ora ha la consueto aggiornamento trimestrale. Gli aggiornamenti
con la loro fiducia e con il loro voto nonostante responsabilità di dire che strada vuole prendere. Ogni saranno effettivi dal primo aprile. A conti fatti ci sarà un
la terribile campagna di calunnie e di diffama- luogo dove si affrontano problemi vicini ai cittadini ci maggiore esborso di ventuno euro per ogni famiglia.
zioni che ci è stata scagliata contro negli ultimi vedrà al tavolo”. E’ l’atteggiamento che il segretario
due mesi. Ancora una volta l’amore ha vinto del Pd indica poi rispetto alla maggioranza: “Se si
vuole intraprendere - ha affermato - un cammino di
Roma
sull’invidia e sull’odio. Grazie a tutti”. “Sono Disordini nel centro per immigrati di ponte Galeria
sceso in campo e questa è la mia vittoria”, svolta per indicare soluzioni vere agli italiani, noi ci
aveva confidato il Cavaliere nella notte tra siamo”. “Al Nord e soprattutto in Piemonte ci ha ‘rovi-
nato’, togliendo voti un po’ a noi ed un po’ ad Antonio ROMA - Nella notte tra lunedì e ieri si sono verificati
lunedì e ieri, quando è diventato definitivo disordini nel centro di prima accoglienza di ponte Galeria
anche l’ultimo dato, quello più atteso, che a sor- Di Pietro”, aveva già detto Bersani commentando il
successo delle liste di Beppe Grillo nel Settentrione. da parte di un gruppo di extracomunitari. Il tutto per age-
presa ha attestato la vittoria di Renata Polveri- volare la fuga di quattro ospiti della struttura, le cui ricer-
ni su Emma Bonino nel Lazio per settantamila Poi Bersani ha aggiunto: “Non mi chiudo ad un con-
fronto perché nel movimento di Grillo c’è anche l’esi- che sono ancora in corso. I danni alla struttura ammontano
voti malgrado l’esclusione della lista del Pdl. a circa duecentomila euro ed alcuni poliziotti sono rimasti
“Gli elettori moderati si sono riconfermati genza di civismo ed il coinvolgimento di giovani. Quin-
di tra noi forse possiamo confrontarci per costruire contusi. Diciotto extracomunitari sono stati arrestati.
maggioranza anche nel Lazio - ha commentato
- nonostante sia stata impedita la presentazione una politica più semplice, concreta, normale e pulita”.
del simbolo del Popolo della Libertà”. E - con DAL MONDO...
le vittorie già in cassaforte in Lombardia, Vene-
to e Campania e Calabria - il capo del governo Il Fmi Il monito: Kabul
ha capito di aver vinto in pieno la scommessa
fatta gettandosi anima e corpo nella campagna
elettorale. Anche se il Pdl, su base nazionale, ha
L’EMERGENZA plaude la ripresa Spari contro il contingente italiano, nessun ferito
fatto segnare un arretramento rispetto alle ele- alle azioni è però KABUL - Spari contro i militari italiani in Afghanistan, nes-
sun ferito. Il fatto domenica, nella provincia di Herat: i soldati
zioni europee del 2009 e soprattuto alle consul-
tazioni politiche del 2008. Nessuna paura, promosse molto lenta italiani hanno risposto al fuoco e l’operazione, condotta con
le forze di sicurezza afgane, si è conclusa con il sequestro di
almeno in superficie, per l’avanzata dello ‘tsu-
nami Carroccio’ in Veneto, Lombardia e Pie- dal governo e fragile un arsenale: trovati centocinquanta chili di esplosivo, un
proiettile da mortaio, proiettili da artiglieria, granate, razzi, un
monte, mentre per il ministro dell’Economia dispositivo anticarro e munizioni per armi leggere.
Giulio Tremonti “avere vinto le elezioni è un
elemento che ci dà più forza per fare le riforme,
ma le avremmo fatte comunque”. Adesso, ha
aggiunto, “abbiamo davanti tre anni senza ele-
zioni, un tempo sufficientemente lungo per fare
Italia, giusta risposta Pechino
Pena di morte, Amnesty International: giallo Cina
PECHINO - Nel 2009 sono state messe a morte alme-
le riforme”. Intanto è stato reso noto che nella
mattinata di ieri c’è stata una telefonata tra Ber-
lusconi ed il presidente della Camera Gian- alla crisi economica no settecentoquattordici persone in diciotto paesi e
condannate a morte almeno duemila ed uno persone in
cinquantasei stati. Questi dati non tengono conto delle
migliaia di esecuzioni probabilmente avvenute in
ROMA (Armando Silvestri) - Il in termini “largamente simili” al Cina, paese dove simili informazioni sono segreto di
Fondo monetario internazionale ha risultato del 2009, quando ha toccato LA TRAGEDIA stato. Sono le cifre contenute nel rapporto sulla pena
promosso il governo italiano: “Con le il 5.25 per cento del prodotto interno di morte pubblicato da Amnesty International.
sue politiche ha dato la giusta rispo-
sta alla crisi, resistendo alle pressioni
lordo, soprattutto a causa di fattori
ciclici. Quanto alle intenzioni del
E’ crollata una volta
Estrazione di Martedì 30 Marzo 2010 per ampie misure di stimolo della
spesa pubblica, contenendo il deficit
pubblico e prendendo pronte misure
governo italiano di ridurre gradual-
mente il deficit al di sotto della soglia
del 3 per cento del Pil entro il 2012, il
della ‘Domus Aurea’
BARI 60 29 48 62 58 ROMA - Una grossa voragine si è aper-
per stendere una rete di sicurezza sul giudizio dell’organismo di Washing- ta ieri mattina, intorno alle dieci, in viale
CAGLIARI 54 28 8 30 66 sistema finanziario”. E’ quanto emer- ton è sostanzialmente positivo, pur Serapide, nel parco di colle Oppio, dove
FIRENZE 2 9 32 22 79 ge dal documento finale scaturito avvertendo che il processo di risana- sono in corso degli scavi archeologici.
GENOVA 5 23 69 48 72 dalla missione annuale degli ispettori mento di bilancio progettato è basato La voragine è larga almeno venti metri Concorso di Martedì 30 Marzo 2010
di Washington in Italia, presentato sull’ipotesi ottimistica di una ripresa e si è aperta sopra il soffitto di una gal-
MILANO 2 54 89 56 33 dalla squadra del Fmi alla presenza forte e sostenuta, sulla piena attuazio- leria della ‘Domus Aurea’, l’edificio Conc. Ora Combinazione vincente Numerone
NAPOLI 20 70 27 54 60 del ministro dell’Economia Giulio ne dei piani di risanamento preceden- voluto da Nerone dopo l’incendio che 1145 08:00 1 4 12 13 14 16 17 18 19 20 18
PALERMO 67 64 48 66 39 Tremonti (nella foto) e dei vertici del temente annunciati e su misure nel 64 dopo Cristo distrusse gran parte 1146 09:00 1 4 10 11 14 15 16 17 19 20 17
ministero di via XX Settembre. Nel aggiuntive che devono ancora essere di Roma. Il crollo ha interessato sessan- 1147 10:00 1 3 8 9 11 12 15 16 19 20 16
ROMA 77 27 87 8 24 quale, tuttavia, si sottolinea anche che annunciate. Secondo gli uomini di ta metri quadrati della volta di una delle 1148 11:00 3 4 5 6 8 11 13 14 17 18 16
TORINO 19 53 21 14 31 la ripresa è “modesta e fragile”: basa- Washington occorre “mantenere il gallerie Traiane che si trovano all’inter- 1149 12:00 1 3 4 8 9 15 16 17 18 19 14
VENEZIA 43 79 59 68 6 ta sulla domanda esterna, “è in atto” rigore nei conti pubblici, ridurre il no del complesso, conosciuta come la 1150 13:00 1 7 9 11 12 16 17 18 19 20 2
ma sarà “essenziale” mantenere la fardello del debito pubblico ed ‘Quindicesima Stanza’. Lo smottamen-
NAZIONALE 72 68 63 77 11 disciplina sui conti pubblici, “ridurre aumentare il tasso di crescita a lungo to del terreno ha coinvolto circa cento-
1151 14:00 2 3 4 6 10 11 12 15 17 20 9
1152 15:00 3 5 6 7 9 10 12 13 16 19 4
il fardello del debito pubblico ed termine dell’economia”. “Noi condi- trenta metri quadrati dell’intera area 1153 16:00 2 3 5 6 7 10 14 15 18 20 3
10 e LOTTO attuare le riforme strutturali mirate vidiamo totalmente l’analisi - ha detto archeologica. Piero Meloni, tecnico 1154 17:00 1 2 3 5 8 9 11 13 14 16 7
ad aumentare il potenziale di crescita il ministro dell’Economia Tremonti - della Protezione civile del Comune, ha 1155 18:00 2 4 5 6 9 13 14 16 19 20 10
2 5 8 9 19 dell’economia italiana”. Secondo il e chiediamo inoltre al Fmi un contri- spiegato che “il crollo è stato causato 1156 19:00 1 3 6 9 12 13 14 17 19 20 5
20 23 27 28 29 Fmi il deficit pubblico italiano per buto di consulenza per i nostri pro- dall’eccesso di pioggia, che ha reso 1157 20:00 1 2 3 4 11 12 14 15 17 18 4
43 48 53 54 60 l’anno in corso dovrebbe presentarsi grammi”. instabile il terreno sottostante”.
64 67 70 77 79
CRONACHE di NAPOLI
Numero Superstar
CRONACHE di NAPOLI TAGLIANDO PER RICHIESTA ABBONAMENTO Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea

8 30 64 69 80 88 35 5 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea Direttore Responsabile:


DOMENICO PALMIERO
Direttore Editoriale:
PINO DE MARTINO
JOLLY _ sottoscritt_ __________________________________________
www.cronachedinapoli.org Società editrice: Libra Editrice soc. coop. a r.l.
MONTEPREMI 56.512.663,73 EURO chiede di sottoscrivere un abbonamento a CRONACHE di NAPOLI
Direzione e redazione:
S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
nessuna "punti 6" - Spedire il tagliando
 TRIMESTRALE  SEMESTRALE  ANNUALE Iscritta AGCI al n. 13738

nessuna "punti 5+" - e la copia del versamento effettuato Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
sul conto corrente postale n. 59384925 EURO 65,00 EURO 120,00 EURO 230,00 La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
13 "punti 5" 38.810,45 Stampa: Grafic Processing S.R.L. Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano
1.710 "punti 4" 295,05 in busta chiusa, al seguente indirizzo: 80011 Acerra (NA)
e di poterlo ricevere al seguente indirizzo:
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
63.408 "punti 3" 15,91
LIBRA EDITRICE Via/Piazza___________________________________________________
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
Concessionaria esclusiva per la pubblicità: PUBLIKOMPASS SpA
Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli - Tel. 081.4201411 - Fax 081.4201431
nessuna "5 stella" - soc. coop. a r.l.
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE Euro
6 "4 stella" 29.505,00 S.S. Sannitica, 87 - Km. 19,800 Cap_______ Città_____________________________________ 4/c
b/n
Commerciali 62,00
308 "3 stella" 1.591,00 81025 Marcianise - Caserta Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03 Ricerche di personale
41,00
39,00 56,00
4.062 "2 stella" 100,00 Info: 0823/581055 - 581005 Comunicazione d'impresa 54,00 81,00
Pr.(____) ___/___/___ TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'
25.478 "1 stella" 10,00


Necrologio testo a parola - -


info@cronachedinapoli.org Firma______________________ -
Adesioni a parola
55.643 "0 stella" 5,00 Croce -
-
-
4 Mercoledì 31 Marzo 2010
Campania CRONACHE di NAPOLI

La tangente/1 La tangente/2 Angri


La somma concordata Gli accordi erano chiari: Rapina un supermercato
da versare alla famiglia nelle casse della cosca e mette sotto un ciclista,
era di trentamila euro cinquemila euro al mese
arrestato un ventiseienne
CASTELVOLTURNO

Il pentito si trasferì a Terni per non essere ucciso dal gruppo del ras dopo essersi rifiutato di commettere un omicidio

Estorsioni a Vassallo, sentito Di Caterino


L’imprenditore non aveva pagato i lavori al fratello del boss Giuseppe Setola
di Tina Palomba menti’, e la ‘Roberto costruzioni’. ANGRI - Ha provato la fuga, ha tentato
Mentre per Setola fu segnalato il LA SENTENZA di investire alcuni carabinieri, ha travol-
CASTELVOLTURNO - Estorsio- fratello Pasquale. Fu concordata la to un ciclista, ha finto di essere stato - a
ni all’imprenditore Salvatore Vas- somma di trentamila euro e Vassal- sua volta - vittima di due rapinatori, ma
sallo sul litorale domizio, ascoltato lo doveva versare cinquemila euro Lo ha stabilito la Cassazione. I fatti nel novembre del 2000 in una ditta di motori in Irpinia alla fine è stato arrestato il ventiseienne
il pentito Emilio Di Caterino - alias al mese. Quando Setola era latitante di Sant’Egidio del Monte Albino, in
‘Emiliotto’ - nel processo a carico di
Pasquale Setola, fratello del più
noto Giuseppe, celebrato ieri. Sotto
accusa anche Nicola Alfiero,
Mario Cavaliere, Alessandro
la questione della somma da versa-
re mi venne detta da Franco
Letizia, al quale era stato detto
dalla moglie di Setola, Stefania
Martinelli. Sulla questione della
Bloccò un crumiro, non è licenziabile
AVELLINO (Clara di Francesco) -
provincia di Salerno, che nella serata di
lunedì ha messo a segno una rapina in
un supermercato in via Adriana ad
Angri, sempre nel Salernitano. Con in
pugno un fucile a canne mozze e con il
Cirillo e Raffaele Bidognetti. Il vettura che vennero a prendersi da Non rischia di essere licenziato il lavo- volto travisato da un passamontagna si
collaboratore per circa un’ora ha mia moglie era una scusa per fare ratore che, durante uno sciopero, era fatto consegnare mille euro dai cas-
raccontato nei dettagli come era in modo che uscissi allo scoperto impedisce ai colleghi di entrare in fab- sieri. A rovinare il piano che il rapinato-
stata concordata l’estorsione all’im- perché mi volevo uccidere”. Di brica. La Cassazione ha infatti confer- re aveva messo a punto è stata la pre-
prenditore con importanti retroscena Caterino ha confermato che erano mato una sentenza della corte d’Ap- senza in strada di un brigadiere, in ser-
e dichiarazioni choc: “Ho comincia- dell’organizzazione Alfiero sia pello di Napoli con cui era stato dispo- vizio di vigilanza esterna ai seggi eletto-
to a collaborare dopo aver fatto Nicola che il fratello Massimo, sto il reintegro di un operaio che era rali, che ha visto il giovane fuggire a
alcuni omicidi per il gruppo di Seto- Bidognetti, Cavaliere e Cirillo. stato licenziato dopo che, nel novem- bordo di una Lancia ‘Y’. Il militare del-
la e dopo che mi sono accorto che Secondo l’accusa Nicola Alfiero bre del 2000, aveva bloccato all’in- l’Arma gli ha intimato l’alt, e sono stati
mi volevano uccidere quando mi intimava a Vassallo il pagamento gresso dell’azienda di motori in pro- sparati anche alcuni colpi di pistola, ma
sono defilato dal gruppo. Me ne della tangente, Pasquale Setola vincia di Avellino un collega che vole- il giovane è fuggito via. Intorno alle
andai a Terni. Mi fu chiesto di ucci- costringeva l’architetto Patrizio va entrare al lavoro durante uno scio- dieci della stessa sera, in piazza Annun-
dere Stanislao Cantelli, mi rifiutai Cimmino - già incaricato dal Vas- pero. Sia il tribunale di Avellino che la lavoro, con la sentenza numero 7518) sanzione disciplinare”. Il fatto addebi- ziata, è stata ritrovata e sequestrata l’au-
ed andai via. Giuseppe Setola mi sallo di effettuare una perizia sulla corte d’Appello partenopea avevano ha però rigettato il ricorso dell’azien- tato all’operaio, hanno continuato i to dalle forze dell’ordine. Le indagini
disse che voleva fare Vassallo ‘pezzi conformità al progetto dei lavori accolto le istanze dell’uomo contro il da, spiegando che la condotta del giudici di piazza Cavour, non è stato degli uomini della Benemerita in forza
pezzi’ perché non aveva più pagato eseguiti - a dichiarare a quest’ultimo provvedimento che gli era stato notifi- lavoratore “non poteva non definirsi connotato da “tale gravità da scuotere alla compagnia di Nocera Inferiore e
i lavori al fratello Pasquale. Me lo che le opere erano state eseguite ad cato dall’azienda: il datore di lavoro, illegittima in quanto tesa alla com- irrimediabilmente il vincolo fiduciario quelli in forza alla stazione di Angri
disse lui quando cominciò la latitan- opera d’arte, Cavaliere, Pasquale dunque, si era rivolto alla suprema pressione dell’altrui diritto all’esple- sotteso al rapporto di lavoro, sia in hanno consentito di identificare il gio-
za. Il fratello Pasquale in realtà non Setola e Cirillo intimavano la chiu- corte, rilevando che “il comportamen- tamento della prestazione lavorativa, considerazione di profili oggettivi vane, che ha tra l’altro finto per essere
aveva fatto più il collaudo dei lavori sura dell’albergo se la persona offe- to del lavoratore avrebbe prodotto pur garantito dall’articolo 4 della connessi alla condotta materiale, che stato, a sua volta, vittima di altri rapina-
che aveva fatto nel passato e quindi sa non avesse pagato la somma una evidente violazione della libertà costituzione, così come al diritto della non era sfociata in plateali atti di vio- tori. Il ventiseienne è stato arrestato e -
Vassallo giustamente non gli aveva richiesta, Bidognetti rafforzava l’e- sindacale negativa di altri dipendenti, parte datoriale alla prosecuzione del- lenza nei confronti di altri dipendenti, dopo le formalità di rito - è stato trasfe-
pagato la restante parte. cinquanta- storsione chiedendo alla vittima di essendosi risolto in un impedimento l’attività aziendale che persiste anche sia per l’elemento intenzionale che rito in una cella del carcere di Salerno in
mila euro. E fu questa la cifra che versare cinque assegni da undicimi- fisico, conseguito mediante un’azione durante lo svolgimento di uno sciope- aveva sorretto la condotta del lavora- località Fuorni, a disposizione dell’auto-
certamente illecita ai danni di coloro ro”. Ma tale condotta, “pur censura- tore, plausibilmente condizionato dal- rità giudiziaria. Ed è tra le mura di quel
Setola pretendeva. Due ditte le la euro. Per Alfiero e Pasquale Seto- che intendevano recarsi regolarmente bile”, “non appariva idonea a giusti- l’incandescente clima nelle relazioni penitenziario che attenderà le decisioni
segnalai proprio io. Ed erano quella la vengono indicate anche delle al lavoro”. La Cassazione (sezione ficare l’irrogazione della massima sindacali all’epoca dei fatti”. della magistratura in merito al suo caso.
di mio cognato, la ‘Di Tella pavi- minacce all’architetto Cimmino.

SALERNO Ieri il terzo sopralluogo nel sottotetto della chiesa potentina dove sono stati trovati i resti della ragazza scomparsa nel 1993
I fatti del giorno
San Giorgio del Sannio
Ricettava di assegni, becca quattro anni e mezzo
Il consulente dei Claps: Elisa è stata stuprata
SALERNO - Terzo sopralluogo della poli-
SAN GIORGIO DEL SANNIO - A San Giorgio del San- zia scientifica nel sottotetto ed al terzo piano
della canonica della ‘Santissima Trinità’ di
Il trentasettenne di Montella si è ritrovato nei guai
nio, in provincia di Benevento, i carabinieri in forza alla
locale stazione hanno tratto in arresto il marmista quaranta-
duenne Antonio Marro, di Castelpoto, altro piccolo centro
sannita, in ottemperanza ad un ordine d’esecuzione di pene
Potenza, dove sono stati trovati i resti di
Elisa Claps. Il consulente della famiglia ha
parlato intanto di “violenza sessuale
sicura”. Lo stupro subìto dalla ragazza “è
Al volante dopo aver assunto droga
MONTELLA - I carabinieri di Montella
concorrenti emesso dal tribunale di Benevento, dovendo
scontare quattro anni e sei mesi di cella per il reato di ricet- un dato sicuro - ha detto Marco Gallo, con- hanno effettuato numerosi controlli nei
tazione di assegni: è stato spedito in carcere a Benevento. sulente della famiglia della ragazza potenti- locali, affollati in particolar modo nei fine
na, uscendo dalla chiesa della ‘Santissima settimana. Impegnati circa quaranta uomi-
Trinità’ - i dati che sono stati raccolti fanno ni, in uniforme ed in abiti civili, nonché
Atripalda pensare che sicuramente c’è stata venti autovetture che - lungo arterie stradali
violenza”. Rispondendo alle domande dei ed in particolare nei centri di Montella,
In due salvano un bimbo dalla morte per asfissia giornalisti, il consulente ha spiegato che Bagnoli Irpino e tutto l’altopiano del Lace-
ATRIPALDA - Ha rischiato di morire asfissiato con la testa “dai fatti ufficiali è sicuro” che il dodici set- no - hanno attuato dei massicci controlli.
incastrata nel finestrino dell’automobile: un bimbo è vivo tembre del 1993 Danilo Restivo, unico Stragi del sabato sera e contrasto allo spac-
grazie all’intervento di un vigile urbano e di un dipendente indagato per omicidio, violenza sessuale ed cio ed assunzione di sostanze stupefacenti,
comunale. Erano circa le sette di domenica sera quando un occultamento di cadavere, è sicuramente zione fino a quando, speriamo presto, non questo il diktat principale dei controlli.
uomo ed una donna hanno cominciato ad urlare e piangere, stato con Elisa. “Ora bisogna vedere quan- verrà fuori la verità sulla morte di Elisa Diverse perquisizioni sono state inoltre ese-
mentre cercavano di rompere il finestrino della macchina. I do e dove l’ha lasciata”. Il perito ha detto di Claps. Non è assolutamente giusto parlare guite in alta Irpinia nel corso della notte tra
due soccorritori sono però riusciti a rompere il vetro: il bam- non sapere “se ci siano tracce biologiche di di atteggiamenti omertosi da parte nostra. lunedì e ieri, anche con l’ausilio di cani
bino ha ripreso subito a respirare in maniera regolare. Restivo sul corpo di Elisa e, comunque, non Comunque devo ribadire che noi rimania- antidroga del nucleo cinofili, nei pressi di un mix di ben tre tipi di droga, che l’uomo
potrei rispondere”. Gli agenti della polizia mo sereni, nella consapevolezza che, dal diversi locali. Nella rete delle verifiche aveva assunto nella stessa serata. I risultati
scientifica sono entrati al terzo piano 1969, anno della sua fondazione, la nostra sono incappati tre giovani irpini di età com- delle analisi hanno fornito campioni conte-
Benevento accompagnati dal responsabile del centro associazione ha sempre operato in maniera presa tra i venti ed i venticinque anni, tro- nenti tetraidrocannabinolo, principio attivo
Rubato camper in piazza Cardinal Pacca, s’indaga culturale ‘Newman’ Rocco Galasso, il sana per contribuire alla vita sociale della vato in possesso di droga per uso persona- dell’hashish e della marijuana, cocaina ed
quale ha dichiarato che il centro “utilizza, in città”. Di don Mimì, storico parroco della le. I ragazzi sono stati segnatali alla prefet- ecstasy: pertanto i militari dell’Arma lo
BENEVENTO - Nella giornata di lunedì, presso la que- condivisione con le altre realtà parrocchia- chiesa fino al 2008, quando è morto ad tura di Avellino. Nel corso delle verifiche è hanno denunciato in stato di libertà per il
stura di Benevento, è stato denunciato il furto di un cam- li, locali al piano d’accesso ed al primo ottantaquattro anni, Galasso ha detto che stato intercettato, controllato e denunciato reato di guida in stato d’ebbrezza dovuta
per di marca Fiat e modello ‘Ducato Roller Tim’. A piano. Il terzo, ormai da numerosi anni, è “chi, come noi, ha conosciuto tutti gli aspet- un trentasettenne del luogo - tra l’altro all’abuso di stupefacenti e gli hanno ritirato
recarsi dalle forze dell’ordine è stato il proprietario qua- adibito a deposito. I soci del centro ‘New- ti del suo carattere, continua a considerarlo volto già noto alle forze dell’ordine - che la patente e sequestrato la vettura. Nel
rantunenne del mezzo, che ha dichiarato di non aver più man’, fin dai primi momenti dell’indagine, come una figura spirituale di riferimento. non solo era alla guida della sua auto sotto corso dei controlli sono state inoltre elevate
trovato il proprio veicolo, che era stato lasciato in sosta in hanno sempre collaborato con gli inquiren- Crediamo che nei suoi confronti, in questi l’effetto di sostanze stupefacenti, ma - sot- numerose contravvenzioni, per un importo
piazza Cardinal Pacca. Sono immediatamente scattate le ti. E continueremo ad essere a loro disposi- giorni, vi sia un eccessivo accanimento”. toposto a controllo - è risultato positivo ad complessivo di oltre cinquemila euro.
indagini delle forze dell’ordine in tutto il comprensorio.

Solofra Raid a Nocera Inferiore: i due non sono riusciti a scassinare il bancomat dopo aver bloccato il direttore ed un cassiere La tragedia a Faicchio, la donna morta dopo il ricovero
Perde il controllo, giù nel burrone:
Acciuffato un extracomunitario malese irregolare
SOLOFRA - Alle prime luci dell’alba di lunedì, i carabinieri
hanno tratto in arresto un cittadino di origine malese, sorpre-
so sul suolo italiano nonostante l’ordine d’espulsione emesso
a suo carico dal prefetto di Avellino appena venti giorni fa.
Tentano il ‘colpo’ in banca e fuggono
NOCERA INFERIORE - Hanno chiuso il direttore ed un
una settantanovenne senza scampo
FAICCHIO - Un tragico incidente si è verificato
Lo straniero era già in passato stato sorpreso, senza alcun per- cassiere nello sgabuzzino dopo averli immobilizzati, poi nella prima mattinata di ieri, quando erano da poco
messo di soggiorno od altro titolo valido per permanere in hanno provato a forzare lo sportello bancomat. Per due giova- trascorse le sette, a Faicchio, in provincia di Bene-
Italia, sempre a Solofra. I militari dell’Arma lo hanno tratto in ni la rapina organizzata nella filiale di Nocera Inferiore della vento: Antonietta Memoli Colombo, di settanta-
arresto ed è stato processato con rito direttissimo. Banca Sella è stata solo tentata. Il ‘colpo’ i due non sono, nove anni, era alla guida della sua
infatti, riusciti a metterlo a segno. Con il volto scoperto, intor- auto, una Fiat ‘Panda’, quando -
no alle dieci di ieri mattina, sono entrati nell’istituto di credito per cause tutt’ora in corso d’accer-
Benevento di via Barbarulo. Presi alle spalle, il direttore ed il cassiere tamento da parte delle forze del-
sono stati bloccati ed immobilizzati, per poi essere rinchiusi in l’ordine - ha perso il controllo della
Due automobili in fiamme a via Bonazzi, è giallo uno sgabuzzino. I rapinatori hanno provato ad aprire lo spor- vettura ed è finita in un burrone.
BENEVENTO - Due auto in fiamme alle prime luci di tello bancomat forzandolo con insistenza, ma il sistema d’a- Sul posto sono intervenuti i vigili
ieri mattina in via Bonazzi a Benevento. Si tratta di una pertura ad orari stabiliti non glie lo ha consentito. I due sono del fuoco e i carabinieri in forza
Fiat ‘Tipo’ di proprietà di un sessantaquattrenne, parcheg- così fuggiti via. Una volta liberi, il cassiere ed il direttore alla stazione di San Salvatore Tele-
giata all’incrocio con via Cocchia, e di una ‘Smart’ di un hanno allertato la polizia, che si è subito recata sul luogo della sino e quelli in forza alla stazione
ventiduenne, in sosta a circa cinquanta metri di distanza. tentata rapina. Sul posto gli agenti hanno già effettuato un di Cerreto Sannita, due piccoli centri della provin-
Sul posto sono intervenute due volanti della questura ed i primo sopralluogo ed avviato le ricerche dei due balordi. Si cia sannita. L’anziana donna è stata immediata-
vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme. Ancora in stanno visionando i filmati registrati dal sistema di videosorve- mente trasportata all’ospedale ‘Rummo’ di Bene-
corso d’accertamento le cause. Non è esclusa la pista glianza. La scelta di agire a volto scoperto potrebbe incastrare i vento dove, a causa delle ferite riportate nell’inci-
dolosa. Sul luogo è giunta anche la polizia scientifica. due malviventi, che con ogni probabilità non sono della zona. dente, è deceduta qualche ora dopo il ricovero.
S.S. Sannitica km. 19,800 - 81025 Marcianise - Caserta - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI


S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Mercoledì 31 Marzo 2010


CRONN ACHE
apoli
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 5

Assegnati i trentadue seggi destinati alla circoscrizione del capoluogo partenopeo e del suo hinterland

A Napoli finisce 22 a 10 per il centrodestra


La parte da leone nello schieramento l’ha fatta il Pdl con 13 eletti, il Pd si ferma a 7
di Alfio Mancini zione dell’Udc che ha eletto tre rap- ma l’affermazione del Nuovo Pso e na in Campania in una istituzione
presentanti. Pasquale Sommese, ex l’Mpa che hanno fatto lista unica che conta. Il suo rappresentante sarà
NAPOLI - E’ finita 22 a 10 nella Pd nella precedente legislatura, ha con l’elezione di Gennaro Salvato- il porticese ex An Carlo Aveta.
circoscrizione di Napoli e provincia confermato la sua buona ‘coinfiden- re, segretario regionale dei socialisti Al centrosinistra sono stati assegnati
la sfida tra il centrodestra guidato da za con il voto piazzandosi al primo campani e Angelo Marino, sponso- dieci seggi in totale nella circoscri-
Stefano Caldoro, diventato il posto tra i suoi, seguito dal capo- rizzato dall’ex vice presidente del zione del capoluogo partenopeo e
nuovo governatore della Campania, gruppo a Santa Maria La Nova, Bia- consiglio regionale, Salvatore Ron- del suo hinterland. I primi sette se li
e il centrosinistra del sindaco di gio Iacolare la cui affermazione è ghi che ha scommesso su di lui. Ele- è aggiudicati il Partito democratico,
Salerno, Vincenzo De Luca. Gli stata significativa e la moglie del zione imabarazzante per la coalizio- due Italia dei Valori, l’ultimo è
eletti partenopei si sono divisi i tren- parlamentare centrista Michele ne quella di di Roberto Conte con disputato dall’Api di Rutelli e la
tadue seggi loro assegnati (di lunga Pisacane, Annalisa Vessella. Per Alleanza di Popolo. L’ex consiglie- lista del presidente Campania libera.
il collegio più importante) con il Pdl Noi Sud, invece, il più votato è stato re regionale condannato in primo Per il Pd è entrato, come ampiamen-
a fare la parte del leone nello schie- Raffaele Sentiero che ha sopravan- grado a due anni e otto mesi di te previsto, il capo della segreteria
ramento vincente. Con quasi il 34% zato Francesco Barbato di appena reclusione per concorso esterno in politica di Antonio Bassolino,
dei consensi si è aggiudicato ben 13 20 preferenze. Nell’Udeur ce l’ha associazione mafiosa non è eleggi- Antonio Marciano. Il governatore
seggi. Supervotata la capolista fatta Ugo de Flavis seguito da San- bile quindi lascerà il posto al primo uscente ha anche sistemato l’altra
Mara Carfagna, che con le sue dra Lonardo, che è approdata lo dei non eletti, Carmine Sommesse. pedina presentata, cioè l’ex assesso-
35mila e passa preferenze ha strac- stesso in assemblea dal suo collegio Infine La Destra che riesce a strap- re provinciale all’istruzione, Angela
ciato tutti gli altri candidati. Stacca- sannita, e Michele Serrapica. Otti- pare in extremis uno scranno e ritor- Cortese. Grande affermazione, poi
tissimi gli altri anche se con buone del sindaco di Villaricca, Raffaele
performance personali. Riconferma- Topo, come ottima lo è stata anche
ti Ermanno Russo, Pietro quella dell’ex Prc e assessore regio-
Diodato, Fulvio Martusciello, nale al Lavoro della Campania, Cor-
Franco Nappi, poi le new entry CALDORO STEFANO DE LUCA VINCENZO PAOLO FERRERO rado Gabriele seguito dai riconfer-
Domenico De Siano che lascia il mati, Antonio Amato e Peppe
consiglio provinciale dove è capo- voti: 287.736 % 60,39 voti: 177.567 % 37,27 Russo e da Mario Casillo (Michele
gruppo, Bianca D’Angelo (la com- Caiazzo e Sebastiano Sorrentino i
pagna dell’europarlamentare Enzo definitivo definitivo primi non eletti). I due eletti dell’Idv
Rivellini), l’imprenditrice Paola sono l’uscente nelle fila di Idv l’u-
Raia, l’ex sindaco di Qualiano, Voti % S. Voti % S. scente Nicola Marrazzo e la new
Michele Schiano, la nipote del entry Anita Sala. Polemiche dice-
primo cittadino di Melito, Mafalda vamo per la nomina del decimo con-
Amente, Alessandra Mussolini IL POPOLO 469206 33,84 13 FED.VERDI 17940 1,29 0 RIFOND.COM. - SIN.EUROPEA - OM.ITALIANI sigliere tra De Luca e Api. “E’
che a Napoli città ha recuperato lo DELLA LIBERTA’ L’ALTRO SUD
Voti % impensabile che una strampalata
svantaggio che la penalizzava in interpretazione della Legge eletto-
provincia, il consigliere comunale UNIONE DI 21631 1,48 rale regionale possa togliere ad
Luciano Schifone e l’imprenditore CENTRO
125410 9,04 3 RADICALI 6572 0,47 0 Alleanza per l’Italia il seggio con-
Massimo Ianniciello. Prima dei quistato sul campo con il voto di
non eletti Luciana Scalzi, segretaria 84mila cittadini della Campania.
del coordinatore nazionale del parti- MPA-NUOVO PSI- DI PIETRO ITA- Siamo anzi in lizza per il secondo
PRI ED ALTRI 72769 5,24 2 LIA DEI VALORI 87994 6,34 2
to, Denis Verdini che entrerà nel- seggio, dal quale ci separa una
l’assemblea dopo le dimissioni già manciata di voti, che dovranno
annunciate del ministro delle Pari U.D.EUR ALLEANZA ROBERTO FICO essere riconteggiati”. Ha dichiarato
opportunità, così come il secondo POPOLARI 46874 3,38 1 PER L’ITALIA 33901 2,44 0 Bruno Cesario, coordinatore di
Pasquale Giacobbe destinato a Api. “E’ evidente che vadano prima
prendere il posto nel caso dei quelle attribuiti i seggi conseguiti e che il
quasi certe della Mussolini. Restan- LIBERTA’ E A. SINISTRA ECO. candidato presidente De Luca
do nel centrodestra buona l’afferma- NOI SUD 46874 3,38 1 LIBERTA’ - PSE 38787 2,79 0 debba ottenere la propria rappre-
sentanza senza violare il principio
basilare della rappresentatività pro-
L’Api protesta ALLEANZA
DI CENTRO 28701 2,07 0
CAMPANIA
LIBERA 32821 2,36 0 MOVIMENTO BEPPEGRILLO.IT
porzionale delle liste stabilito
all’Art. 1 della Legge elettorale
Bruno Cesario: “E’ impen- Voti % regionale. La posizione di De Luca,
sabile che una strampalata LA DESTRA PARTITO cioè, dovrà essere assicurata con
interpretazione della legge
13235 0,95 1 DEMOCRATICO 300700 21,68 7 25257 1,72 resti elettorali che sono all’incirca
elettorale regionale possa pari alla metà dei voti raccolti da
togliere all’Api il seggio con- Api”. Restano in attesa di sapere
ALLEANZA come andrà a finire Ciro Fiola di
quistato sul campo con DI POPOLO 32604 2,35 1 Campania libera e Pietro Maisto di
84mila preferenze dei citta-
dini della Campania” Api.

L’hinterland
NAPOLI (luciano mottola) - E’ Luigi vanni Barone (Pd), a Terzigno fra
Bobbio la grande sorpresa di questo Dodici Comuni sui venti andati al voto sono stati strappati alle precedenti amministrazioni di centrosinistra Francesco Annunziata e Domenico
comunali. L’ex pubblico ministero è riu- Auricchio e a Bacoli tra Carlo Giam-
scito ad imporsi in un feudo ‘rosso’
come quello di Castellammare di Stabia
andando oltre il 50% e evitando il
secondo turno che avrebbe dato la possi-
Smottamento elettorale anche in provincia paolo (centrosinistra) e Ermanno
Schiano (centrodestra). A Frattamaggio-
re confermata la fiducia a Francesco
Russo. Nulla da fare per gli sfidanti
bilità al sindaco uscente di riaprire i gio-
chi. Nessuna sorpresa invece a Sorrento
dove il centrodestra sbaraglia la concor-
renza e conquista il diritto a governare
Espugnata l’enclave rossa di Castellammare Michele Granata e Luigi Grimaldi che
avevano gustato il sorpasso e che invece
dovranno accontentarsi di sedere tra i
banchi dell’opposizione. Brindano Feli-
la città per i prossimi cinque anni. Un sato il suo avversario andando ben oltre ce Di Maiolo (Mariglianella), Leone
plebiscito per Giuseppe Cuomo che il 70% e ‘concedendo’ ad Esposito sol- Gargiulo (Massa Lubrense), Andrea
andrà così ad occupare la tanto la leadership dell’opposizione. Manzi (Casamarciano), Nunzio Provvi-
poltrona di Fiorentino, Sorride anche Antimo Silvestre a


siero (Cimitile), Manolo Cafarelli (San
che ha invece fallito l’as- Casandrino spinto da una lista formato Paolo Bel Sito), Vincenzo Capezzuto
Luigi Bobbio corazzata. Gran successo elettorale per il
salto a Palazzo Santa (Procida) e Domenico Peccerillo (Caso-
Lucia. Concede invece il Il candidato sindaco primo cittadino uscente che non ha la) che ha battuto al fotofinish Pasquale
bis a Massa Lubrense avuto troppe difficoltà a battere lo sfi- Gentile.
Leone Gargiulo che ha del Pdl a Castellammare dante Salvatore Volpe. Se ne vedranno
delle belle a Caivano dove Simone
battuto agilmente il suo
ex vicesindaco Lorenzo
vince al primo turno Monopoli (centrodestra) e Antonio
Balduccelli che non è riu- Falco (centro) sono distanti poche centi- AVVISI
scito ad andare oltre il 35%. Ad Ercola- no dove Giovanni Porcelli (centro) e Nessuna sorpresa naia di voti ma ben lontani dal muro del LEGALI
no la maggioranza sarà firmata ancora Vincenzo Massarelli (centrosinistra) si A Sorrento è andato tutto come 50% e pertanto nella città dell’area nord
è tempo di incontri in vista del ballottag- publikompass spa
centrosinistra. Il candidato del Partito giocheranno la poltrona di sindaco al previsto con un plebiscito per
Democratico Vincenzo Strazzullo non secondo turno. Mario Muariello (cen- Giuseppe Cuomo che andrà gio in particolare nelle fila del centrosi- TELEFONO 081.4201411 FAX 081.7901216

dovrà attendere altre due settimana per trodestra) ha invece presentato ricorso al ad occupare la poltrona nistra. Francesco Casaburo (Partito
poter festeggiare, impossessandosi del Tar per presunti brogli elettorali che di Marco Fiorentino Democratico) e Vincenzo Falco (Sini-
testimone lasciato da Nino Daniele. Il avrebbero avvantaggiato Massarelli. stra Ecologia e Libertà) scioglieranno
democratico è andato ben oltre il 50% Quest’ultimo ha staccato l’ex consigliere qualche ora sognato di allungare la tor- nelle prossime ore le riserve. Incertezza
raccogliendo oltre il doppio dei consensi provinciale per soli 27 voti. Doppio nata elettorale tanto attesa dagli arzanesi anche in quel di Pomigliano dove Ono-
del suo avversario Ciro Cozzolino incarico doveva essere per Giuseppe dopo un commissariamento straordinario frio Piccolo (centrosinistra) dovrà fare
(Pdl). Scrutinio incandescente a Mugna- Antonio Fuschino (Pdl) e doppio incari- record. I colpi di scena non sono di casa gli straordinari per recuperare nei con-
co è stato. Il consigliere provinciale non a Crispano e Caivano. Nel comune, tor- fronti di Raffaele Russo (centrodestra)
tradisce le previsioni e sbanca Arzano. nato alle urne per la prematura scompar- che ha chiuso al primo turno con un van-
Nulla da fare per Margherita Aruta e sa dell’ex sindaco Raffaele Galante, taggio di poco meno di 10 punti percen-
Vincenzo Cozzolino che avevano per Carlo Esposito ha letteralmente surclas- tuali. Ballottaggio anche a Sant’Anasta-
sia tra Carmine Esposito (Pdl) e Gio-
6 Mercoledì 31 Marzo 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

L’ALTRA FACCIA DELLE ELEZIONI


La prova delle urne A Mocerino non riesce
I CASI
ha portato male a molti la riconferma, è stato superato
consiglieri uscenti dalla moglie di Pisacane

Chi resta a casa


Gagliano
E SAGLIOCCO
Anche per i consiglieri
uscenti Salvatore
Gagliano
e Giuseooe
Sagliocco
non è arrivata
la conferma
Caiazzo
L’ex sindaco
di Pomigliano
d’Arco non è
stato riconfermato
Potrebbe aver pesato
il sostegno di Bassolino Figli illustri
al consigliere RESTANO A CASA
uscente Marciano Gava e Mensorio
non hanno ottenuto

Di Palma
In molti speravano
i consensi utili
all’elezione
Erano candidati
con il Pdl
all’interno della lista e l’Adc
di Sinistra Ecologia
e Libertà, tra questi
l’ex presidente
della Provincia
di Napoli
Dino Di Palma Nel centrodestra mancano l’obiettivo Sagliocco e Gagliano che sperano nella formazione della giunta
Malvano
Non arriva
al traguardo neanche
l’ex questore
di Napoli che si era
dimesso da assessore
Fuori dall’aula una schiera di sindaci
provinciale per fare
la campagna
elettorale Mancata elezione per Muro, Fiorentino, Borriello e Daniele
presenza in Consiglio Carmine Mocerino, questa mancata elezione farà discutere ed stra la possibilità di rientrare in gioco
di Rita Russo
ma è stato sopravanzato dalla moglie del entrerà nel calderone delle cose difficile da potrebbe essere data dalla formazione della TROMBATI
NAPOLI - Molti consiglieri uscenti deputato Michele Pisacane. Non c'è l'ha affrontare nel momento della resa dei conti giunta. Molto dipende dalle scelte del neo-
potranno guardare Palazzo Santa Lucia solo fatta neanche Giuseppe Sagliocco, consi- nel coordinamento regionale del Pdl. presidente Stefano Caldoro, il quale, sce-
da lontano. Per loro la risposta delle urne è gliere uscente proveniente dalla circoscri- Non ce l’ha fatta nemmeno Salvatore gliendo di fare entrare all’interno dell’ese-
stata negativa e la consiliatura passata o zione di Caserta. Contro di lui ha pesato Gagliano nel salernitano, anche lui era con- cutivo alcuni consiglieri eletti, consentireb-
tanto auspicata rimarrà solo uno sogno. l’armata messa in campo dagli ex alleanzini siglieri uscenti. be l’ingresso in Consiglio dei primi del non
Diversi candidati, infatti, non sono riusciti a e in particolare da Mario Landolfi. Anche Tuttavia per i rappresentanti del centrode- eletti.
raccogliere i consensi utili per poter tornare
a far parte del Parlamentino campano. Tra
questi anche Michele Caiazzo, ex sindaco
di Pomigliano D’Arco nonchè consigliere
Il consigliere eletto non potrà sedere in Consiglio fino a quando non risulterà assolto
provinciale di Napoli e fedelissimo del
governatore uscente Antonio Bassolino. Le
indiscrezioni post elezioni raccontano di un
abbandono proprio da parte del suo mento-
re, che si sarebbe concentrato soprattutto su
Roberto Conte imbarazza il neo presidente
Francesco Marciano.
Fuori dall’aula anche Felice Iossa. Quella
che fa più clamore è probabilmente la man-
cata elezione per quattro sindaci: Luigi
Caldoro assicura: “Verrà rispettata la legge”
NAPOLI (alma) - Nella di Conte, che invece è andato avanti - ricordato “i proclami di Caldoro all'at-
Muro, Marco Fiorentino, Ciro Borriello e lista degli eletti del nuovo rivendicando la propria innocenza - ed to della scoperta della presenza in lista
Nino Daniele. Le loro città hanno contribui- Consiglio regionale della è risultato il più votato nella sua lista, della coalizione che lo sosteneva per Luigi Muro ex assessore alla
to, ma in misura insufficiente alla loro ele- Campania c'è anche che ha conquistato un seggio. La situa- l'elezione a presidente”. Provincia di Napoli
zione. Non ce la fa a varcare la soglia del Roberto Conte, condan- zione, come si immaginava, imbarazza Sulla situazione che si è venuta a creare
governo regionale anche l’ex senatore del nato nel giugno scorso in il neopresidente Caldoro che risponden- interviene anche Mara Carfagna: “Chi
Pdl Franco Malvano. Il prefetto, già que- primo grado a due anni e do sul caso ai giornalisti ieri pomerig- ha candidato Roberto Conte si è assun-
store di Napoli, si era dimesso da assessore otto mesi di reclusione per gio ha detto: “Verrà rispettata la to la responsabilità di 'sporcare' il
provinciale alla sicurezza proprio per poter concorso esterno in asso- legge”. La questione dell'ineleggibilita' Consiglio regionale: il capo di imputa-
partecipare alla campagna elettorale per le ciazione mafiosa. Conte - del candidato Conte era gia' stata solle- zione è molto grave”. Parlando poi del
Regionali. Non è stato eletto neppure l’ex ex esponente dei Verdi, vata nei giorni scorsi da esponenti del sindaco di Pagani, Amerigo Gambino,
presidente alla Provincia di Napoli, Dino Di eletto con la Margherita centrosinistra. Conte, dunque, risulta sospeso dall'incarico perchè condanna-
Palma, che si era candidato nelle fila di di consigliere regionale nel eletto ma non potrà sedere nei banchi to, ha detto: “E' stato un dirigente sto-
Sinistra Ecologia e Libertà. Nessuna nomina 2000 e poi passato al Pd, del Consiglio regionale fino a quando e rico di Forza Italia ed uno degli ammi-
anche per due rampolli illustri come Angelo Bufera fino alla procedura di decadenza segui- se non sarà assolto. Nel caso ciò non nistratori migliori che abbiamo avuto.
Gava, figlio dell’ex ministro per gli Interni su Conte ta alla condanna - si è candidato alle avvenisse, subentrerebbe in Consiglio il Ribadisco la mia contrarieta' alla sua
eletto regionali nella lista ''Alleanza di Popo- primo dei non eletti. Duro il commento candidatura nonostante il grande risul-
Antonio, candidato nelle fila del Pdl e nep- con oltre
pure Giovanni Mensorio, figlio di Carmi- lo'', ottenendo oltre 9mila preferenze, del segretario regionale campano di Ita- tato che è riuscito ad avere. Io sono
9mila
ne, senatore morto suicida nel 1996. Gio- preferenze che sosteneva Stefano Caldoro. Que- lia dei Valori, Nello Formisano: sempre stata per la linea della traspa-
vanni Mensorio era candidato nelle fila ma che st'ultimo, così come il coordinatore "Bene! Anzi, male! Conte è stato eletto. renza, i candidati dovevano essere al di
dell’Alleanza di centro-Dc. non può campano del Pdl Nicola Cosentino e i Cosa farà o dirà ora il governatore sopra di ogni sospetto. Per Gambino ci
Nell'Udc era convinto di poter bissare la entrare rappresentanti delle altre liste alleate, della Campania Stefano Caldoro?”, si sono due condanne, una in primo grado
in Assise aveva chiesto il ritiro della candidatura legge in una nota. Formisano ha poi e un'altra in secondo grado”.

Michele Caiazzo consigliere


Fico: abbiamo iniziato a percorrere la strada giusta per riportare i cittadini a credere nelle istituzioni uscente del Pd

Mastella festeggia: è una vittoria che ha del miracoloso


NAPOLI (rr) - Le percentuali abbondanti a cui la mano, uno a uno, a tutti quei 10 mila che hanno le: “Il risultato elettorale nazionale del Movimen-
erano abituati i beneventani sono state abbando- segnato il suo nome sulla scheda. Fino alle 4,30 to Cinque Stelle - unito ad un altro dato, ossia
nate, ma i 10mila voti nella circoscrizione sannita della scorsa notte, la Lonardo è stata nella zona che oltre un terzo dei cittadini non è andato a
sono risultati sufficienti per l’elezione di Sandra popolare del rione Libertà, a Benevento, per poi votare perchè non crede più in questi partiti e in
Lonardo Mastella. Il presidente del Consiglio tornare a Ceppaloni. Ad accompagnarla, soprat- un vecchio modo di fare politica, ci dice che
uscente tornerà quindi a palazzo Santa Lucia. O tutto le donne che hanno dato vita ad un comitato abbiamo cominciato a percorrere la strada giu-
meglio, potrà farlo solo quando verrà privata del a suo sostegno. “Spero - dice a questo punto la sta per riportare i cittadini a credere nelle istitu-
divieto di dimora che le ha impedito di effettuare Lonardo - che finisca presto questo stillicidio, zioni e a votare in modo consapevole. Sapere che
la campagna a Ceppaloni. Intanto si festeggia. E' non ce la faccio proprio più, è una cosa che ti in Campania, dove è purtroppo ancora è molto
festa a Ceppaloni. I 10 mila voti sono il “segno di logora. Siamo partiti da sotto zero, abbiamo fatto diffusa l'idea del voto come una carta da giocarsi
gente che ci vuole bene, che sa che siamo perso- una corsa - dice Clemente Mastella - con i piedi per ottenere qualcosa in cambio, circa 40 mila
ne perbene”. Oggi, come nei momenti più diffici-
li delle inchieste giudiziarie, marito e moglie par-
legati. Abbiamo conquistato voto a voto, noi
senza potere, tutto il contrario di quello che si
cittadini, invece di astenersi dal votar - ha con-
cluso -, si sono fidati dei cittadini-candidati del
SANDRA MASTELLA
lano all'unisono. La sua, come ricorda il marito sosteneva. Abbiamo incassato tanta solidarietà, è Movimento 5 stelle, in molti casi senza mai averli Eletta con 10mila voti
leader dell'Udeur, è stata una battaglia in salita, un risultato che ha del miracoloso”. Soddisfatto incontrati ma solo per le idee che portano avanti, nella circoscrizione
una corsa con i sassi addosso. Fino a domani sera, del risultato elettorale anche Roberto Fico, can- e questa per noi è già una grandissima vittoria”. di Benevento: “Segno
quando Sandra festeggerà a Benevento e stringerà didato presidente per il Movimento Cinque Stel- che la gente ci vuole
bene e sa che siamo Nino Daniele ex sindaco di
persone perbene” Ercolano
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Mercoledì 31 Marzo 2010
7
IL NUOVO
CONSIGLIO Mara Carfagna Ermanno Russo Pietro Diodato Fulvio Martusciello Domenico De Siano Maria Bianca D’Angelo Paola Raia

MAGGIORANZA
Michele Schiano di Visconti Mafalda Amente Francesco Nappi Alessandra Mussolini Luciano Schifone Massimo Ianniciello Pasquale Sommese

Biagio Iacolare Annalisa Pisacane Vessella Gennaro Salvatore Angelo Marino Roberto Conte Ugo De Flavis Carlo Aveta Raffaele Sentiero
Presidente

Stefano
Caldoro
di Sergio Esposito
NAPOLI - E’ stato il capoluogo a Giovanni Baldi Eva Longo Luigi Cobellis Giovanni Fortunato Pasquale De Lucia Massimo Grimaldi Angelo Polverino
ritardare i dati definitivi degli eletti Alberico Gambino
in Campania al consiglio regionale.
Il risultato del voto sdalle sezioni
per tutta la mattinata è proseguito
con estrema lentezza e comunque
alla fine ha lasciato uno strascico di
polemiche coin alcuni seggi chiusi
tra le contestazioni. ma alla fine il
responso è arrivato. Nella nuova
assemblea siederanno 38 esponenti Daniela Nugnes Paolo Romano Luca Colasanto Sandra Lonardo Pietro Foglia Sergio Nappi Antonia Ruggiero Ettore Zecchino
della maggioranza di centrodestra,
che ha ottenuto altrettanti seggi più
quello del neo-governatore Stefano

La carica dei 60 neo eletti


Caldoro. Al Pdl vanno 21 seggi, 6
all’Udc, 4 al Mpa, 2 all’Udeur, 2
alla lista ‘Libertà e Autonomia Noi
Sud’, uno rispettivamente ad
Alleanza di centro, Alleanza di
popolo e Destra. Alla minoranza
vanno invece 21 seggi: al Pd 14,
all’Italia dei valori 4, Sinistra Eco-
logia e libertà ne conquista 2, 1 lo
ottiene Campania libera. Nessun
seggio, invece, per la Federazione Pisacane Vessella. All’Mpa quat- Sandra Lonardo Mastella, il pre- lady Mastella ha condotto una Popolo, Roberto Conte. Uno di Villaricca, che ha raccolto
della sinistra che candidava a presi- tro consiglieri: Giovanni sidente del consiglio regionale campagna elettorale on line riu- anche per La Destra che, per la 26.807 preferenze. E poi: Antonio
dente della Regione il portavoce Fortunato, Massimo Grimaldi, uscente che, da mesi, è costretta a scendo a ottenere 10.940 preferen- prima volta, entra nel parlamentino Marciano; Antonio Amato; Nico-
Paolo Ferrero e nessun seggio Angelo Marino e Gennaro Salva- vivere lontano dalla Campania per- ze. Secondo eletto per l’Udeur è campano: Carlo Aveta. Per quanto la Caputo; Mario Casillo; Angela
neanche per il movimento grillino tore. A Noi Sud due seggi: Sergio chè coinvolta in un’inchiesta su Ugo De Flavis. Un consigliere per riguarda l’opposizione, al Partito Cortese; l’ex assessore regionale
‘Cinque stelle’ che appoggiava il Nappi e Raffaele Sentiero. Ritor- presunte irregolarità sull’Arpac. l’Alleanza di Centro, Ettore Zec- democratico vanno 14 consiglieri. Rosetta D’Amelio; Umberto Del
candidato governatore Roberto na in consiglio regionale anche Nonostante il divieto di dimora, chino e uno per l’Alleanza di Tra questi Raffaele Topo, sindaco Basso De Caro; Enrico Fabozzi;
Fico. Il nuovo ‘parlamentino’ che l’ex assessore regionale al Lavoro,
si riunirà al Centro Corrado Gabriele
direzionale di eletto nella scorsa
Napoli vede il legislatura nelle
ritorno di alcuni fila del Prc; Anna
volti noti e l’arrivo Petrone; Donato
di volti nuovi. La
novità è certamen-
L’OPPOSIZIONE Pica; Peppe
Russo e Antonio
te rappresentata Valiante, ex vipre-
dalle 14 donne su sidente della giun-
60 consiglieri eletti Vincenzo De Luca Antonio Marciano Mario Casillo Corrado Gabriele Antonio Amato Angela Cortese ta Bassolino. Al
a rappresentare la partito di Antonio
Campania. Quote Di Pietro vanno
rosa che sono state quattro consiglieri:
garantite dalla Dario Barbirotti,
nuova legge eletto- Eduardo Giorda-
rale regionale che no, Nicola Mar-
prevedeva, in caso razzo, che racco-
di doppia preferen- glie 13.660 voti e
za, la scelta di un Giuseppe Russo Nicola Marrazzo Anita Sala Raffaele Topo Gennaro Mucciolo Dario Barbirotti Donato Pica Anna Petrone Anita Sala. Due
candidato di sesso consiglieri per
femminile, pena Sinistra Ecologia e
l’annullamento del Libertà: Gennaro
secondo candidato Mucciolo e Gen-
scelto. Il ministro naro Oliviero,
per le pari oppor- entrambi erano
tunità, Mara Car- uscenti e sono stati
fagna, risulta la riconfermati. Un
più votata in tutta Gianfranco Valiante consigliere, infine,
la Campania con Antonio Valiante Eduardo Giordano Gennaro Oliviero Enrico Fabozzi Nicola Caputo Umberto Del Basso De Caro Rosa D’Amelio per la lista Campa-
55.704 preferenze. nia Libera che ha eletto Gianfran-
Insieme a lei i consiglieri del Pdl
eletti sono Mafalda Amente, Gio-
vanni Baldi, Luca Colasanto,
La squadra di Palazzo Santa Lucia co Valiante, figlio dell’ex vice pre-
sidente della giunta regionale
Antonio. Molte sono state le sopre-
Bianca D’Angelo, Domenico De se uscite dalle urne, qualcuna dav-
Siano, Pietro Diodato, Alberigo

Caldoro al lavoro per la giunta, ma senza fretta


vero inaspettata come quelle dei
Gambino, Massimo Ianniciello, consiglieri uscenti Giuseppe
Eva Longo, Fulvio Matusciello, Sagliocco a Caserta, Franco D’Er-
Francesco Vincenzo Nappi, cole ad Avellino e Mario Ascierto
Daniela Nugnes, Angelo Polveri- della Ratta a Benevento. Sul fron-
no, Paola Raia, Paolo Romano, te opposto quelle che più hanno
Antonia Ruggiero, Emanno
Russo, Michele Schiano di
Il presidente: baderò alle competenze. L’Udc rivendica due assessorati colpito sono le mancate di riconfer-
me dei democrat Giuseppe Sarna-
Visconti, Luciano Schifone e l’o- NAPOLI (al.ma.) - Benchè sia ancora presto per deli- cati rapporti di forza tra i partiti che pure Caldoro sarà accontentato. E’ convizione dei più che allla formazio- taro, Michele Caiazzo e Sebastia-
norevole Alessandra Mussolini neare il profilo della prossima giunta di Palazzo Santa chiamato a tenere conto. Il comparto della sanità è ne centrista andranno sicuramente due poltrone, biso- no Sorrentino. Altro aspetto
che raccoglie 15.494 preferenze. I Lucia targata centrodestra, il neo governatore della quello ovviamente al centro dell’attenzione per le ben gna solo decidere quali. Pasquale Sommesse, l’ex con- significativoi la carica di figli e
sei candidati dell’Udc che entrano Campania Stefano Caldoro sembra avere comunque note ragioni ed è anche il più delicato (vedi commissa- sigliere regtionale del Pd passato con i moderati prima mogli di politici illustri, dalla com-
in consiglio regionale sono: Luigi le idee abbastanza chiare se non altro in merito ai crite- riamento). L’Udc di Ciriaco De Mita, per stessa della campagna elettorale, non ha mai nascosto di aspi- pagna dell’europarlamentare Enzo
Cobellis, Pasquale De Lucia, Pie- ri guida che la ispireranno. “Sarà un esecutivo di com- mmissione dell’interessato, contrariamente a quanto si rare alla delega dei Trasporti, brillantemente ricoperta Rivellini (Bianca D’Angelo) al
tro Foglia, Biagio Iacolare, petenze” ha sempre affermasto nel corso della campa- pensava non vuole essere della partita. Si fa il nome nelle precedenti legislature dal suo ex compagno di figlio dell’ex ministro Ortensio
Pasquale Sommese e Annalisa gna elettorale appena conclusa confida di tenere fede al per limportante delega del senatopre del Pdl, Raffaele partito, Ennio Cascetta. Un’eredità difficile da racco- Zecchino.
proposito. “Non mi interessa la distinzione tra politici Calabrò che tra l’altro nella giunta di Antonio gliere dato il riconoscimento bipartisan del buo lavoro
e tecnici - ha ribadito ieri - per me è importante che Rastrelli ricoprì proprio questo ruolo allora in quota svolto dall’assessore uscente, ma che per Sommese
siano uomini e donne preparate, basta con i baroni”. Forza Italia. C’è anche chi apertamente parla in alter- rappresenterebbe una sfida stimolante. L’altro potrebbe
Su questo Caldoro ne fa un punto d’onore, convinto nativa del deputrato Giuseppe Scalera o dell’urologo essere quello all’Agricoltura, lasciato da Gianfranco
che sia l’unica strada per portare la regione fuori dal- Vincenzo Mirone. Intanto il governatore ha già fatto Nappi, ma che Caldoro pare abbia promesso a Vito
Nella nuova assemblea l’avvitamento amministrativo ed economico in cui si è sapere di volere una sorta di task force deputata a tene- Amendolara direttore della Coldiretti da cui è venuto Federazione della sinistra
andata a cacciare. Il presidente, finora considerato solo re sotto controllo e vigilare sull’attuazione del pro- un consistente sostegno. Ad aspirare ad un posto nel
siederanno 38 consiglieri la faccia pulita di una ‘cricca’ di ‘affaristi’ che alle sue gramma di governo. In tutti i casi Caldoro prima di governo regionale ci sono anche consiglieri riconfer- e Movimento Cinque
di centrodestra spalle si appresta a mettere le mani sui gangli del pote- ogni cosa dovrà avviare le consultazioni con gli alleati. mati con un importante dote di voti come. Pietro Dio-
re regionale, ha fatto subito intendere che non sarà que- Il più ostico dei quali, visto come sono andate le con- dato e Fulvio Martusciello. Insomma, come si vede, stelle non conquistano
sta la parte che si appresta a recitare in ‘commedia’ eha sultazioni in Campania e il ruolo decisivo che ha reci- la strada è lunga da percorrere prima di quadrare
e 21 di centrosinistra chiarito subito che “ascolterò tutti, ma sarò io a deci- tato è proprio il partito di Pierferdinando Casini. chio, ma il presidente ha fiducia: “Ci impiegheremo il nessun seggio il cer-

dere”. Vedremo. Ma si diceva della squadra e dei deli- L’alleato che potrebbe diventare ‘scomodo’ se non tempo ragionevolmente necessario, ma ce la faremo”
8 Mercoledì 31 Marzo 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

DOPO LE ELEZIONI VITTORIA DEL CENTRODESTRA


LO SMACCO L’AREA NORD
Alcuni quartieri della città Polemica e caos nel centrosinistra
considerati le ‘roccaforti’ nella zona dell’area nord:
del centrosinistra l’Italia dei valori di Di Pietro
hanno cambiato colore perde consensi e si sgretola
e sono passati nelle mani in modo definitivo
della fazione di centrodestra la Sinistra Radicale

IL TERRITORIO PERSO IL ‘BASSOLINISMO’


Cambio della guardia nelle E’ stato il nemico da battere
municipalità Fuorigrotta-Bagnoli, per il centrodestra campano
Vomero-Arenella e Miano- per tutta la durata della campagna
S. Pietro a Patierno-Secondigliano, elettorale del centrodestra
S. Giavanni a Teduccio. Caldoro è pronto per l’impero
Barra-Ponticelli resta invece ‘rossa’ di Antonio Bassolino

Exploit del Popolo della libertà nei quartieri napoletani. Cambia totalmente l’assetto politico del capoluogo campano

Nuova geografia dei partiti a Napoli


Flop totale per il centrosinistra: conquista soltanto una municipalità su dieci
di Davide Gambardella centrosinistra perde infatti a Bagnoli hanno dato il 31,34 delle preferenze stra ottennero il 16,65% dei consen- 1500 voti nella sola Secondigliano.
La conferma NAPOLI - La clamorosa debacle
e a Fuorigrotta, fino a cinque anni fa
bunker elettorale dei Ds (conquistò il
(16.981 voti) al Pdl, mentre al Pd
soltanto il 24,46. Senza storia invece
si, mentre An ed Fi rispettivamente
l'11,33 e l'11,74 per cento. La spinta
Pianura e Soccavo, anche grazie
all’impegno degli ex allentini Pinelli
del centrosinistra cambia totalmente 25,31% contro il 10,5 di Alleanza la partita nell’area nord, dove nella dei colonnelli del partito di Berlu- e Strazzullo, si riconfermano invece
la geografia politica nel capoluogo Nazionale e l'8,04 di Forza Italia). Municipalità Miano-San Pietro a sconi al consiglio comunale è stata roccaforti del centrodestra. Calano i
campano. Nove municipalità espres- Nei quartieri dello Stadio e dell’Ex Patierno-Secondigliano il Pdl è determinante per la vittoria (Claudio consensi nell’area nord per Italia dei
sesi a favore per il Pdl e soltanto una Italsider il Pd ha racimolato 12.058 entrato a valanga sugli avversari Renzullo e Raffaele Ambrosino tra Valori (un punto percentuale in
per il Pd, risultato finale al fischio voti ottenendo il 28,76% dei consen- (13.504 voti ed il 39,77%). Cinque gli artefici), ed il più votato è stato meno) e si polverizzano i partiti
dell’arbitro per la partita alle Regio- si, mentre il Pdl ha sforato il 30,32% anni fa invece i Democratici di Sini- Giovanni Di Vincenzo con circa della Sinistra Radicale.
nali 2010. Rispetto a cinque anni fa, grazie a 12.709 consensi. Deus ex
i due listini che hanno accorpato da machina della storica vittoria è senza
una parte Forza Italia ed Alleanza dubbio Pietro Diodato con i suoi
Nazionale e dall’altra Ds e Marghe- oltre 1500 voti ottenuti anche grazie
rita hanno ridisegnato completamen- all’impegno di ex fedelissimi Mar-
te la mappa dei consensi nei vari gherita, come Peppe Barretta, e ad Vomero-Arenella
quartieri della città. Quelle che per uomini chiave per raggiungere quota si tingono di blu
oltre quindici anni sono state le roc- 15mila preferenze in tutta la città,
caforti dei voti di Bassolino e soci permettendogli di doppiare il risulta-
passano infatti nelle mani del Pdl: to del 2005. “Il nostro obiettivo era
dal versante occidentale di Napoli quello di ribaltare il risultato delle Il centrodestra
sino alla zona collinare, le scelte per Municipali e ci siamo riusciti otte- spopola anche
l’entourage napoletana di Silvio nendo un secco 9-1 - commenta nei quartieri
Da Pianura e Soccavo
Berlusconi hanno strappato dalle Diodato - A Bagnoli, per troppi anni più ‘rossi’
arrivano le conferme
mani del centrosinistra interi quartie- cartina di tornasole del centrosini- della città:
per il centrodestra ri ritenuti ‘rossi’ o radical chic, con stra, la gente ha creduto in noi. E 31% le preferenze
Sono le zone la sola eccezione della periferia siamo riusciti a vincere”. Una vitto- espresse per il Pdl
dove il partito orientale, tanto da chiedere le elezio- ria però non su De Luca, “ma con- contro il 24%
di Silvio Berlusconi ni anticipate a Palazzo San Giacomo tro il bassolinismo” ammette l’espo- del centrosinistra
ha riaffermato entro il prossimo autunno. Soltanto nente del Pdl. Un modello da abbat- Il partito ‘azzurro’
il proprio dominio nella Municipalità Barra-San Gio- tere con tutte le forze e con tutti gli ha raggiunto
Nell’area nord calano vanni-Ponticelli il partito di Bersani uomini in campo, che nella zona col- un obiettivo
i consensi per Di Pietro è riuscito a portare a casa un risultato linare della città (grazie all’impegno al di sopra
Si polverizza positivo, con 16.117 voti validi per dei consiglieri Fonsmorti e Di di ogni piccola
la Sinistra Radicale un totale del 35,55% a fronte del Guida in primis) sono riusciti a far aspettativa
24,51% ottenuto dal Popolo della tingere d’azzurro anche la municipa-
Libertà (11.113 voti). Unico dato lità Vomero-Arenella: i due quartie-
positivo in un tracollo uniforme. Il ri, storicamente di centrosinistra,

LA IERVOLINO NON MOLLA L’AFFONDO DEL PDL

La giunta è sotto assedio, il sindaco Il centrodestra prepara l’assalto


non pensa a presentare le dimissioni per la guida di Palazzo San Giacomo
NAPOLI (Ciro Crescentini) - La giun- non si scompone e prepara un program- siglio comunale in un organismo notari- NAPOLI (cirocresce) - Il giornalisti ha sottolineato che primo cittadino partenopeo ha
ta comunale di Russo Iervolino è sotto ma di fine consiliatura per consolidare e le”. Sulla stessa lunghezza d’onda il centrodestra napoletano e “le dimissioni del primo citta- messo le mani avanti. E’ evi-
assedio. La batosta elettorale, la vittoria recuperare consensi. I bene informati collega di partito, il consigliere Roberto nazionale non intende legitti- dino di Napoli sarebbero un dente che dove i progetti del
del centrodestra alle regionali ha trasfor- sostengono che il primo cittadino non De Masi. “Il sindaco ha il diritto dove- mare il neoconsociativismo, gesto responsabile, ma non Comune sono sottoposti al
mato Palazzo San Giacomo, la sede del ha alcuna intenzione di farsi condiziona- re di governare fino alla scadenza del chiede le dimissioni del sinda- credo che in chi amministra finanziamento della Regione
comune di Napoli in una fortezza. Il re dai componenti di giunta ancora lega- suo mandato - ha detto De Masi - Cosa co di Napoli Rosa Russo Ier- la città ci sia la volontà di ci mancherebbe che non ne
Palazzo del municipio sembra l’antica ti al governatore uscente della Campa- diversa se la Città sia in grado di soste- volino e prepara l’assalto di chiudere la propria esperien- valutassero il contenuto. “La
fortezza di Masada che divenne nota per nia Antonio Bassolino quando si rinno- nere questa lenta agonia che si trascina Palazzo San Giacomo. “Le za. E’ chiaro, però, che per collaborazione istituzionale
l’assedio dell’esercito romano durante la veranno i consigli di amministrazione ormai da tempo all’insegna della totale dimissioni del sindaco di noi il prossimo obiettivo sarà continua - ha concluso - che
prima guerra giudaica e per la sua tragi- delle partecipate comunali. A partire paralisi dell’azione di governo”. “Da Napoli Rosa Russo Iervolino il comune di Napoli - ha pre- significa lavorare tutti nella
ca conclusione. Rosetta non ha nessuna dalla Mostra D’Oltremare. Rosetta parte nostra confermiamo una linea di sarebbero un gesto responsa- cisato Cesaro - Abbiamo stessa direzione di interesse
intenzione di mollare. E risponde colpo intenderebbe scegliere persone dotate di opposizione chiara e netta a partire bile”. Non usa giri di parole il costruito il risultato della della città e non di certo ubbi-
su colpo alle richieste di dimissioni che alta professionalità indipendenti dalle dalla prossima seduta del consiglio presidente della provincia regione Campania. Ora tutte dire agli ordini uno dell’al-
in maniera pressante giungono dagli correnti politiche del Pd. “Il mio ‘lavo- comunale quando si dovrà discutere del Luigi Cesaro, che ieri pome- le iniziative si concentrano su tro”. Le dimissioni della Ier-
esponenti del centrodestra. Ieri mattina, rare, lavorare, lavorare’ non viene bilancio di previsione - ribadisce De riggio ha accompagnato il questo nuovo obiettivo”. Una volino vengono richieste
responsabile della protezione netta chiusura, quindi, da anche dal ministro per le pari
ha riunito la giunta, difendendo gli ‘inte- meno - ha aggiunto -. Il Pd ha retto bene Masi - Se la maggioranza ha in nume- civile Guido Bertolaso alla parte del centrodestra contro opportunità Mara Carfagna
ressi generali della città’. “Le istituzioni in città, proprio com’é successo alle ri per approvarlo, bene ne prendiamo mostra ‘Pompei e il Vesuvio’, gli inciuci istituzionali. Infat- che ha espresso parole pesanti
non sono il ‘gioco dell’oca’, ma una ultime elezioni provinciali con Nicolais, atto, altrimenti bisogna verificare se allestita nell’area archeologi- ti, secondo alcune indiscrezio- per il sindaco di Napoli. “Da
cosa seria - ha detto il primo cittadino di e partendo da questo dato vedremo votare a novembre o subire un lungo ca di Pompei. Cesaro scam- ni gli esponenti della giunta tempo avrebbe dovuto avere
Napoli - e per questo abbiamo deciso come si può intensificare il nostro lavo- periodo di commissariamento”. biando alcune battute con i comunale partenopea punte- la dignità di lasciare il suo
di andare avanti. Dopo Pasqua - ha sot- ro”. Secondo alcune indiscrezioni tra- rebbero a stemperare le ten- incarico. Ma se non lo ha
tolineato Iervolino - convocherò i consi- pelate da Palazzo San Giacomo, sembra sioni con il neo governatore fatto finora, non vedo perchè
glieri e i segretari dei partiti di maggio- che il primo cittadino ‘doroteo’ stia ipo- Stefano Caldoro, in modo dovrebbe decidersi adesso” -
ranza per dire che adesso devono gio- tizzando un’apertura all’Udc per disarti- DIFESA ATTACCO che i progetti promossi dal- ha sottolineato il ministro
care sul serio”. La Iervolino, a quanto colare l’opposizione di centrodestra. Ma l’ente di piazza Municipio Carfagna. Difensore d’ufficio
pare, rifiuta qualsiasi dialogo con l’op-
posizione. Anzi, ha replicato stizzita al
gli esponenti del partito di Casini smen-
tiscono. “L’opposizione di centro ha
“Le “Le sue siano finanziati. “Sarà giusto,
da parte della Regione, valu-
del primo cittadino di Napoli,
il consigliere comunale del
presidente della provincia Luigi Cesaro sempre svolto un ruolo di responsabilità istituzioni dimissioni tare di volta in volta i progetti gruppo misto Nino Funaro.
che l’aveva invitata a lasciare. “Allora istituzionale quando si è discusso di del Comune, quando è anche “Le ripetute richieste di
in Umbria, Emilia Romagna e Toscana problemi e di interessi reali dei cittadini non sono sarebbero l’ente di palazzo Santa Lucia dimissioni del Sindaco di
tutti i sindaci di centrodestra dovrebbe-
ro dimettersi perché i capoluoghi di
napoletani - ha dichiarato a Televomero
Federico Alvino capogruppo dell’Udc -
il gioco un gesto a finanziarli - ha precisato il
sindaco. Eppure fino a qual-
Napoli, avanzate da esponenti
del centrodestra, fanno emer-
provincia e regione sono in mano al Invece, l’amministrazione comunale di dell’oca” responsabile” che giorno fa, Rosetta defini- gere, da parte degli stessi, lo
centro sinistra?” - domanda il sindaco. sinistra si è sempre comportata in va Caldoro ‘un pastorello di scarsissimo senso che hanno
Rosa Russo Iervolino Luigi Cesaro San Gregorio Armeno’. Ieri il delle istituzioni”.
Dunque, la fascia tricolore di Napoli maniera arrogante trasformando il con-
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Mercoledì 31 Marzo 2010
9
SCANDALO RIFIUTI
E SUPER PARCELLE

Il numero uno della Regione Campania rinviato a giudizio per peculato con Giulio Facchi e un ragioniere

“Consulenze d’oro”, Bassolino a processo


Condannati Raffaele Vanoli e l’avvocato amministrativista Enrico Soprano: rimediano 3 anni e mezzo complessivi
di Manuela Galletta al quale, invece di riconoscere un compenso deter-
minato sulla base delle tariffe professionali, così LE REAZIONI
NAPOLI - Avvocati esterni “nominati” per redige- come stabilito negli atti di nomina, veniva sistema-
re pareri legali sulla questione spazzatura benché il
Commissariato di Governo per l’emergenza rifiuti
ticamente riconosciuto un onorario, di gran lunga
superiore a quello scaturente dall’applicazione L’ex Governatore:
potesse contare su cinque avvocati assunti per delle tariffe degli avvocati”. In alcuni casi, addirit-
assolvere a questi compiti. E poi ancora prestazioni
professionali assegnate senza che gli incarichi siano
tura, era stata rilevata una “inutile ed oltremodo
dispendiosa duplicazione degli incarichi, che
“Non ho fatto reati,
stati mai portati a termine. Uno spreco immane di
denaro pubblico. Uno sperpero di soldi ingiustifica-
hanno portato il pagamento di due onorai dell’im-
porto di 154milioni delle vecchie lire ciascuno, per ho molta fiducia
to per il quale ieri mattina sono arrivate le prime
condanne. Antonio Bassolino (nella foto a
sinistra), governatore uscente della Regione Cam-
l’assistenza legale alla redazione di due contratti
pressoché identici, nella forma e nella sostanza”. A
compilare le parcelle d’oro in favore di Soprano, e a
nella magistratura”
pania e all’epoca dei fatti contestati alla guida del disporre la liquidazione della somma, sono stati per
Commissariato di Governo, è stato rinviato a giudi- la procura Vanoli (condannato) e Bassolino. Storia
zio per l’accusa di peculato. Stesso destino è toccato diversa, invece, quella contestata a Facchi e al
al suo vice del tempo Giulio Facchi (nella foto a ragioniere Carta Mantiglia. “Nelle vicende ammini-
destra) e al ragioniere Michele Carta Mantiglia strative che riguardavano il compenso e le spese
(consulente esterno, pagato 413 euro al giorno pur del Carta Mantiglia - sostiene la procura - Bassoli-
non essendo iscritto all’albo e dunque nell’impossi- falso. Altri due imputati, invece, hanno optato per il conclusione delle indagini preliminari, aveva usato no riconosceva unicamente il compenso determina-
bilità di esercitare la professione). Il gup Vincenzo rito abbreviato e all’esito del giudizio sono stati le parole più dure. “Si è rilevato - scriveva il pm - to secondo le tariffe professionali, non prevedendo
Alabiso li ha mandati a processo come aveva chie- condannati (concesso ad entrambi il beneficio della che le irregolarità riscontrate attengono, prelimi- anche il rimborso delle spese di viaggio e soggior-
sto il pubblico ministero Giancarlo Novelli (titola- pena sospesa): due anni sono stati inflitti a Raffaele narmente al dissennato ricorso all’affidamento no, mentre Facchi, con una nota ad hoc, travali-
re dell’inchiesta sulle “consulenze d’oro” nel pieno Vanoli (al tempo dei fatti contestati vicecommissa- degli incarichi esterni di consulenza affidati a detto cando i poter di sua competenza, dava precise indi-
dell’emergenza rifiuti), assegnando la valutazione rio) e all’avvocato amministrativista Enrico Sopra- professionista, anche per questi che difficilmente cazioni a altro dirigente della struttura commissa-
delle accuse ai giudici della prima sezione penale no, beneficiario, come consulente esterno, di due possono configurarsi di particolare complessità ed riale, in ordine al riconoscimento, al Carta Manti-
del tribunale di Napoli. I tre dovranno difendersi da superparcella che superavano di ventimila euro il importanza”. E ancora: “Le irregolarità più glia, del rimborso dei costi relativi agli spostamenti
una contestazione di peculato (per fatti che vanno minimo della tariffa professionale. E’ proprio nei macroscopiche riscontrate attengono alle erronee effettuati, anche se nel decreto di nomina tale rim-
dal 2001 al 2003), caduta invece l’ipotesi di reato di confronti del legale che la procura, nell’avviso di liquidazioni effettuate in favore del professionista, borso non era previsto”.
Giuseppe Fusco

LA SPERIMENTAZIONE
Ospedali ‘trasparenti’ L’avvocato di Bassolino: le voci
delle parcelle sono soggette a
molteplici interpretazioni

NAPOLI (marces) - “Esprimo


rispetto e fiducia verso la magi-
stratura. Non ho commesso
Ricette ‘tracciabili’ nulla di male”. E’ il commento
a cadlo di Antonio Bassolino
alla alla notizia del suo rinvio a
per il controllo giudizio da parte del giudice
delle udienze preliminari Vin-
della spesa sanitaria cenzo Alabiso del tribunale di
Napoli nell’ambito dell’inchie-
in Campania ste sulle “consulenze d’oro” nel
periodo in cui il presidente
uscente della Regione Campa-
NAPOLI (rc) - Parte dall’A- nia era Commissario straordina-
sl Napoli 1 Centro la prima rio di Governo per l’emergenza
ricetta telematica dei medici rifiuti. “Mi sono limitato - ha
di medicina generale e dei spiegato Antonio Bassolino in
pediatri. La Campania, infat- una nota - a firmare un decreto
ti, è tra le prime Regioni in di liquidazione predisposto e
Italia ad avviare la sperimen- siglato dai competenti uffici del
tazione nazionale per la trac- commissariato a seguito di una
ciabilità delle ricette. La pre- completa istruttoria sulla rego-
sentazione del progetto e la larità formale e sostanziale
sua dimostrazione pratica, della richiesta di onorario del-

Masanità, evitarla è possibile


con l’avvio della prima ricet- l’avvocato Soprano. Sono, infi-
ta al ministero dell’Economia ne, convinto, che, anche in que-
e della Finanza, si avrà doma- sto caso, emergerà la mia totale
ni mattina presso la sede del- estraneità ai fatti che mi vengo-
l’Asl Napoli 1 al Centro Dire- no addebitati”.
zionale. La sperimentazione All’ex governatore della Regio-

ma solo se si è ‘addetti ai lavori’


nazionale per l’invio telema- ne Campania, in particolare, si
tico delle ricette coinvolgerà contestano le due superparcelle
in questa prima fase circa 180 di cui beneficiò l’avvocato
tra medici di medicina gene- amministrativista Enrico Sopra-
rale e pediatri di libera scelta no, al quale andarono compensi
di tutta la Regione Campania che superavano di ventimila
che partecipa al progetto
ministeriale quale esperienza
pilota insieme alla Regione
Piemonte. I medici sono stati
I dati esistono ma si tende a nasconderli piuttosto che a migliorarli euro il minimo della tariffa pro-
fessionale. Una contestazione
che non preoccupa l’avvocato
Giuseppe Fusco, difensore di
selezionati dall’Arsan in base Bassolino, che a partire dal
a graduatoria di anzianità NAPOLI - I dati esistono, ma non migliori strutture ospedaliere. Fin italiane. I risultati tuttavia non incomprensibili per i cittadini: qual
sono accessibili al pubblico. In dal 2001 il Ministero della Salute sono facilmente consultabili per il è l’ospedale classificato Lombar- prossimo 20 luglio contesterà
informatica. Il risultato finale punto per punto l’impostazione
di questo percorso consentirà quale ospedale è meglio farsi ope- ha avviato un programma di “valu- cittadino medio. Per fare un solo dia 11, e quale Sicilia 3? I risultati,
rare per un by-pass al cuore? Qual tazione degli esiti” affidandone il esempio, il “progetto Mattoni” ha insomma, sono fruibili soltanto per accusatoria (sostenuta dal pub-
a Ministero e Regioni di blico ministero Giancarlo
disporre di informazioni in è il tasso di mortalità della struttu- coordinamento all’Istituto superio- classificato le principali strutture gli addetti ai lavori. Commentano
ra più vicina a casa nostra? Possia- re di sanità (Iss). Dal 2001 a oggi italiane raccogliendo i risultati di dall’Iss: “Tutti dicono che voglio- Novelli) dinanzi ai giudici della
tempo reale sull’andamento prima sezione penale del tribu-
delle prescrizioni, documen- mo scegliere i medici più bravi sono stati realizzati diversi rileva- ben 43 indicatori. Il problema è no i dati in chiaro, ma chi li racco-
secondo criteri oggettivi? Rispon- menti sulle strutture ospedaliere che lo studio utilizza dei codici glie rischia di persona. Chi ha nale di Napoli. “Le indagini
tando le risultanze tra ciò che erano iniziate con delle ipotesi
è stato prescritto e ciò che è risultati non buoni si arrabbia,
invece di puntare a migliorarli. più ampie e vaste - ha spiegato
stato effettivamente erogato Nei Paesi in cui IL RESOCONTO DEL SAPPE AL CONSIGLIO NAZIONALE Ma nei Paesi in cui la valutazione il legale - alla fine tutto è legato
dalle strutture sanitarie pub- a due parcelle pagate a Sopra-
le valutazioni sono è diventata routine, i risultati sono
bliche e private del Servizio
Sanitario Nazionale, e di rea-
lizzare, dunque, un monito- routine i miglioramenti “Prigioni sull’orlo della rivolta, in costante miglioramento”. Per
fortuna esistono alcune felici ecce-
zioni. Come la regione Lazio, l’u-
no per una presunta differenza
di ventimila euro in più rispetto
al minimo della tariffa profes-
raggio ancora più capillare
della spesa sanitaria. Nel
corso della presentazione del-
sono continui misure alternative con urgenza” nica a pubblicare su Internet i dati
di ogni ospedale relativi al biennio
2006-2008. Anche la Toscana ha
sionale Il problema che si pone
è che le tariffe delle parcelle
professionali hanno varie voci
l’avvio della procedura tele- NAPOLI (rc) - Carceri italiane a rischio esplosione. Il
dere a queste semplici domande è problema sono i troppi detenuti: 67.178, di cui 42.197 ita- iniziato a mettere in rete i risultati, che possono essere interpretate
matica, i referenti Sogei in diversi modi”. Antonio Bas-
(ministero Economia e Finan- quasi impossibile. La trasparenza liani e 24.981 stranieri, a fronte di una ricettività regola- tenendo conto anche dell’indice di
sui dati clinici in Italia è infatti mentare pari a circa 43 mila posti. A lanciare l’allarme è il gradimento di cittadini e dipenden- solino, attualmente, è imputato
za) del progetto, oltre a trac- in altri due processi: uno, già
ciare il quadro nazionale del- ancora un miraggio. È quanto Sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe), duran- ti. Sistemi analoghi di valutazione
risulta da un’inchiesta esclusiva di te i lavori del ventunesimo Consiglio nazionale del sinda- sono inoltre adottati da Lombardia, partito, riguarda le presunte irre-
l’attività in materia di flussi golarità nella gestione dell’e-
informativi sanitari, illustre- Focus, il mensile diretto da San- cato in corso ad Abano Terme. Un quadro che, secondo il Piemonte, Liguria e Umbria. Ma
dro Boeri in edicola da questa set- sindacato, “rende particolarmente gravoso e stressante il l’accessibilità dei dati risulta anco- mergenza rifiuti e vede sotto
ranno le varie fasi della tra- accusa 28 persone in totale.
smissione telematica, che par- timana con il nuovo numero. Nel lavoro delle donne e degli uomini della Polizia peniten- ra troppo complessa per l’utente
nostro Paese non sono disponibili, ziaria”. Testimonianza delle gravi criticità penitenziarie, “le pressoché quo- medio. Così che per gli italiani è L’altro processo, che comincerà
tono dalla consegna delle cre- ad ottobre, è relativo al restauro
denziali al medico per l’ac- tranne rare eccezioni, i dati sulla tidiane aggressioni a poliziotti penitenziari e l’alto numero di detenuti suici- impossibile riuscire a stabilire
qualità degli ospedali. Eppure que- di”. “E’ necessario interrogarsi su che cosa fare e quali iniziative intrapren- quali siano le strutture migliori e mai partito di Palazzo Penne
cesso al portale (a cura del- che versa in uno stato di totale
l’Asl) e si concludono con la sti dati esistono, potrebbero essere dere”, ha detto il segretario generale Sappe, Donato Capece. “Il Sappe - ha poter scegliere dove, e da chi, farsi
resi pubblici e salvare così molte aggiunto - da sempre propone una nuova politica della pena, prevedendo curare. Perchè una cosa è certa abbandono: per questa vicenda
trasmissione giornaliera al Bassolino è accusato di “pre-
Ministero delle ricette compi- vite. Come accade del resto in un maggiore ricorso alle misure alternative alla detenzione e l'adozione di come fin troppo spesso ha mostra-
Gran Bretagna, dove il servizio procedure di controllo mediante strumenti elettronici o altri dispositivi tec- to la cronaca: di malasanità si può sunto danneggiamento di cose
late dal medico. d'interesse storico”.
sanitario nazionale ha messo onli- nici, come il braccialetto elettronico. muorire a avolte anche per gli
ne le classifiche relative alle interventi più ‘stupidi’.
10 Mercoledì 31 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

Capodimonte, sono di Miano e di Scampia: il più piccolo ha nove anni, il capo della banda ne ha solo diciassette

Sgominata la baby-gang del ‘Bosco’


In quattro bloccati dalla polizia a cavallo dopo un raid contro tre coetanei
di Carlo Virno monte, con la tecnica del ‘bran- non imputabili, sono stati affidati
co’, armati di coltelli ed una pisto- ai rispettivi genitori. Il bottino
NAPOLI – Quattro ragazzini, 17 la a gas per espulsione pallini in della rapina, due cellulari, è stato
anni il più grande, 9 anni il più gomma, quattro baby-rapinatori recuperato; sono stati anche
piccolo, si erano organizzati in avevano accerchiato tre ragazzini sequestrati due coltelli a serrama-
branco per aggredire e rapinare di 14 anni, sottraendogli due nico e la pistola ad aria compressa
coetanei all’interno del bosco di telefoni cellulari. Le vittime del utilizzati per spaventare i ragazzi-
Capodimonte; agivano come una “branco” dopo aver raccontato la ni vittime di un’azione di inaudita
baby gang che programmava le loro disavventura ai poliziotti di violenza. La pistola e i due coltelli
aggressioni seguendo ragazzini in una pattuglia a cavallo hanno for- a serramanico sono stati trovati
parti isolate del bosco dove non nito agli investigatori una precisa dai poliziotti dietro un cespuglio
erano in condizioni di potersi descrizione dei malviventi: come dove il diciassettenne li aveva
opporre alle rapine; i quattro sono erano vestiti, alcune informazioni nascosti. Non c’è giorno che gli
stati individuati e bloccati dagli sulle caratteristiche somatiche organi di informazione non regi-
agenti del Reparto a cavallo del- della baby-gang; tutto ciò è stato strano episodi di violenza dei
l’Ufficio prevenzione generale; utile alla cattura dei giovanissimi quali si rendono responsabili
sono responsabili di rapina nei rapinatori; è stato l’immediato minori in danno di altri minori. Si
confronti di due ragazzini di 14 intervento dei poliziotti che ha registra anche che quasi tutti i
anni. Si indaga per accertare se i consentito agli agenti di rintrac- ragazzi, dopo aver trascorso un
lungo periodo in strutture per
minori come Nisida e come il
I coltellini e la Centro di Prima Accoglienza,
PISTOLA E COLTELLI pistola a gas ritornato in strada e ripetono le
sequestrati dalle suddette violenze. Quanto accade
Le armi sequestrate forze dell’ordine. pone in discussione tutto il ‘com-
La refurtiva del colpo (due telefonini cellu- Erano stati parto’ che opera per il recupero
lari), una pistola a gas e due coltelli a ser- abbandonati in dei giovani che sbagliano perché i
ramanico, sono stati rinvenuti dietro un un cespuglio buoni risultati sono sempre più
cespuglio scarsi.
Il gruppo è stato intercet-
quattro siano anche responsabili ciare, all’altezza della Porta Bel- tato all’altezza di Porta I coetanei nel mirino
La fuga verso Miano
di altre rapine in danno di ragazzi-
ni fatte all’interno del bosco di
l’aria che da accesso al Bosco in
via Miano, i quattro baby-rapina-
Bell’Aria, un’ingresso
che porta a Miano La refurtiva abbandonata La rapina
Capodimonte. L’indagine è scat- tori; il diciassette abita in via Fra-
tata quando una ‘volante’ in servi-
zio in quella zona ha raccolto la
telli Cervi gli altri tre abitano tutti
nella zona di Miano. Appartengo- Avevano avvicinato
Le indagini
tre 14enni rapinan-
denunzia verbale di alcuni ragaz- no a famiglie che mai e poi mai
doli di due telefoni L’ETA’
zini i quali hanno detto di aver potrebbero dedicarsi ad una fase
visto quattro giovani malviventi di recupero per evitare il ripetersi cellulari
Hanno 9, 11, 12 e 17
che stavano rapinando due ragaz- di azioni delinquenziali. I poli- Il colpo realizzato anni, i baby rapinatori
zini. La rapina c’era stata. Dal- ziotti hanno anche accertato i nel Bosco di Capo- bloccato dagli agenti
l’Ufficio prevenzione della que- ruoli che i ragazzini avevano nella dimonte lunedì del Reparto a cavallo
stura sono state diffuse tutte le realizzazione delle rapine; il pomeriggio dell’Ufficio di preven-
informazioni utili alla cattura della ‘capo’ della banda era Antonio
baby gang; la polizia (agenti a D. F. di 17 anni, che è stato arre- zione generale della
I coltellini a serra-
cavallo) hanno accertato che nel stato e condotto dagli agenti al manico sono risulta- Questura di Napoli
tardo pomeriggio di venerdì centro di Prima Accoglienza dei ti piccoli ma molto
affilati
all’interno del bosco di Capodi- Colli Aminei; i suoi tre complici, UN ARRESTO
Il capo banda, di 17
Sono stati intercettati e fermati dai militari dell’Arma al Borgo Sant’Antonio Abate. Sono di San Lorenzo, Casoria e San Carlo Arena anni, è stato arrestato,
mentre, i suoi tre com-

Mezzo chilo di droga, presi pusher e vedette plici, troppo piccoli e


perciò non imputabili,
sono stati affidati ai
rispettivi genitori

STUPEFACENTI, L’OPERAZIONE DINAMICA


Il ‘branco’, armato di
1 IL RECLUTAMENTO coltelli e una pistola a
gas per espulsione
Secondo quanto è stato ricostruito pallini in gomma, ha
accerchiato tre ragaz-
dalle forze dell’ordine il 49enne zini di 14 anni, sot-
traendo due telefonini
avrebbe reclutato il tunisino
e il polacco come ‘sentinelle’ IDENTIKIT

2 IL SEQUESTRO Le vittime hanno fer-


mato una pattuglia di
poliziotti a cavallo, rac-
I carabinieri hanno recuperato contando della rapina e
332,9 grammi di marijuana e L’irruzione in vico Pergo-
fornendo dettagli circa
l’abbigliamento e le
269 di hashish, già suddivisi le ha portato al recupero
anche di 790 euro in
caratteristiche somati-
in 61 stecchette pronte alla vendita contanti
che della baby-gang

NAPOLI (car. vir.) – Un to Manfredi di 49 con i suoi c h e strato anche quartieri dove ci sono ben zona del Borgo Sant’Antonio
polacco ed un tunisino al “lavoranti” Pawel Surdy n o n 332,9 grammi di note “piazze di spaccio” si Abate, pusher e spacciatore
soldo di un napoletano; l’uo- polacco di 35 anni residente a sono riu- marijuana (suddivisi notato molti pusher stranieri con il duplice incarico di ven-
mo, Umberto Manfredi di Casoria; Haddad Mandi sciti a segna- in 236 bustine) e 269 gestiti da pusher e da spaccia- dere e di rifornire altri giova-
49 che abita nel quartiere San tunisino di 27 anni residente a lare al ‘socio’ grammi di hashish (sud- tori del luogo. Si tratta di ni venditori. Dopo l’arresto
Lorenzo ha offerto ai due un Napoli in piazza Carlo III; l’arrivo dei militari divisi in 61 stecchette). L’ar- clandestini i quali, se hanno dei tre spacciatori i carabinie-
‘buon’ lavoro ed i due stra- sono accusati di concorso in dell’Arma i quali resto di due diseredati confer- una residenza, spesso vengo- ri hanno fatto alcune perquisi-
nieri hanno accettato: “Dove- detenzione di stupefacenti a hanno fatto irruzione all’in- somma ma quando sia frequente nel no subito scarcerati in attesa zioni in abitazioni di vico
te fare le sentinelle – ha detto fini di spaccio; tutti e tre sono terno della prima rampa di in denaro contante di 790 mondo della droga il ricorso a del processo; ed è quello che Pergole in cerca di altre dro-
Manfredi ai due stranieri – erano già noti alle forze del- scale del civico 19 al Vico euro, provento dell’illecita stranieri che per le loro con- vogliono perché fin quando ghe: cocaina ed eroina in
mentre io vendo la droga”. l’ordine. I carabinieri hanno Pergole. Su quella scala attività. Nel corso di perquisi- dizioni di emarginati e di non saranno processati posso- quella zona più vendute di
L’intesa tra i tre è andata scoperto i tre pusher nel corso hanno scoperto Umberto zione i carabinieri della sta- senza lavoro accettano le pro- no soggiornare in Italia per- hashish e marijuana. L’utiliz-
bene per un paio di giorni fin di un servizio di osservazione Manfredi intento a contare la zione Arenaccia hanno seque- poste della mala; in molti ché “a disposizione della zo degli stranieri meno pagati
quando i carabinieri della sta- finalizzato alla repressione e magistratura”. I carabinieri dei pusher nostrani è motivo
zione Arenaccia non li hanno prevenzione dei reati in mate- che indagano ritengono che di tensione e se l’utilizzo dei
arrestati in vico Pergole al ria di stupefacenti; nel corso PONTICELLI, 31ENNE FINISCE A POGGIOREALE anche Umberto Manfredi era pusher aumenterà non si
borgo Sant’Antonio Abate; dell’azione cattura hanno un pusher al soldo di qualche esclude che la tensione pro-
sono finiti in carcere Umber- prima bloccato Surdi e Mahdi banda di spacciatori della duca atti di violenza.

CONTRABBANDO A SECONDIGLIANO
Spaccio tra Napoli e Forlì, in trappola CONTROLLI A TAPPETO SUL CORSO
NAPOLI (ucia) - Domenico Di Maiolo, tren- perazione antidroga condotta dalla squadra
Sigilli a un carico di ‘bionde’ tunenne residente a Ponticelli nella periferia
orientale di Naapoli, è stato rintracciato, arre-
mobile di Forlì che portò le manette ai polsi di
ben tredici persone che secondo l’accusa gesti- Secondigliano, blitz degli agenti
NAPOLI (gi.le.) - Sequestri di tabacchi lavorati stato e condotto nel carcere di Poggioreale dai vano una capillare rete di spaccio di droga, NAPOLI (gi.le.) - Il fenomeno del contrabban-
esteri in via Limitone di Arzano, nel cuore del carabinieri in forza alla stazione del suo quar- cocaina in particolare, che, proveniente dalla do delle sigarette è riemerso dopo decenni e
rione delle ‘Case Celesti’: ieri sera l'ultima ope- tiere perché colpito da un ordine di carcerazio- Campania, veniva poi distribuita sul mercato sono scattati i controlli a tappeto nel quartiere
razione dei poliziotti del commissariato di ne. Il provvedimento giudiziario è stato emesso illecito della Romagna. L’operazione scattò di Secondigliano: gli specialisti della giudiziaria
Secondigliano. Sigilli a settanta pacchetti di il ventiquattro marzo dalla procura della alle prime luci dell’alba del 2 luglio 2008 del commissariato hanno notato nelle ultime
varie marche e due persone denunciate. Erano Repubblica presso il tribunale di Forlì. Di quando gli agenti rintracciarono degli individui settimane decine di bancarelle sui marciapiedi
su un marciapiede a metà della strada. Non Maiolo deve espiare la pena residua di quattro nel territorio della provincia di Forlì e nella con pacchetti di ogni marca. Si trovano quasi
hanno avuto il tempo per muovere un passo. anni di reclusione e pagare dodicimila euro di città di Napoli. All’operazione, con nome in sempre agli incroci e nelle piazzette nella zona
Negli ultimi dieci giorni gli agenti del commissa- multa per il reato di detenzione e spaccio di codice Granarolo, parteciparono infatti anche di corso Secondigliano. Qui i poliziotti hanno
riato hanno sequestrato quattro chilogrammi di sostanze stupefacenti. Il trentunenne fu arresta- gli agenti dell’ufficio investigativo di Polizia di intensificato i controlli sul territorio con seque-
tle e denunciato sette persone. to nel luglio del duemilaotto nel corso di un’o- Napoli. stri e persone denunciate all’autorità giudiziaria.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Mercoledì 31 Marzo 2010
11
I rifornimenti
L’inchiesta
della procura
potrebbe allar-
“Erano molto attenti alla provenienza
del prodotto. Preferivano che le Nike
1
garsi monito- venissero dalla Cina e non da Taiwan
rando i destina- perché le suole delle scarpe prodotte
tari delle merci in Cina sono di una qualità migliore”
‘taroccate’ Giosuè Abate, Rosa Bottone, Salvatore Castellano, Cipullo Raffaele, Nunzia Ercole, Giuseppe Frattasio, Gaetano Gatta

Le basi operative
Basi operative erano l’agro aversano
(dove si producevano le Hogan) e la
2
Cina (dove si creavano le Nike che
arrivano in Italia dopo essere passate
per i porti greci e spagnoli)
Gennaro Gatta, Danilo D’Aniello, Salvatore Guglielmo, Ali Hasnaoui, Yunshan Hu, Salvatore Iorio, Fabio Luongo

Le intercettazioni
E’ proprio da alcuni dialoghi captati
che gli uomini della Finanza hanno
3
potuto verificare la portata dell’affare:
a capo di una delle gang c’era una
Said Mouadal, Italo Orlandi, Massimiliano Pagliarulo, Panariello Anna, Gennaro Sarappo, Salvatore Scialò, Zhongbao Zuo donna di nazionalità cinese

Vendevano scarpe ‘fasulle’ di varie marche. Al vaglio la distribuzione al dettaglio in alcuni esercizi commerciali

Contraffazione, 36 ‘pirati’ in manette


Sgominate tre organizzazioni. Effettuati sequestri per un milione di euro
LE TRENTASEI PERSONE ARRESTATE DALLA FINANZA
Il business COGNOME E NOME ETA’ RESIDENZA COGNOME E NOME ETA’ RESIDENZA

Abate Giosuè 39 Trentola Ducenta Guglielmo Salvatore 48 Villaricca


La holding Baazaqui Riadh 35 Aversa Guitouni Imed Ben Khelil 39 Bovorada (Tunisia)

VENTUNO I RICERCATI
Bottone Rosa 52 Chiaiano Hasnaoui Ali 49 Bardo (Tunisia)
LE GRIFFE
Castellano Salvatore 34 San Carlo Arena Hu Yunshan (alias Filippo) 31 Cina
Producevano e com- Cioffi Domenico 32 Sarno He Jianguo 40 Cina
mercializzavano scar- Cipullo Raffaele 24 Teverola Iorio Salvatore 44 Capodimonte
pe contraffatte di
Costabile Enrico 43 Cosenza Luongo Fabio 37 Assisi
marca Hogan, Nike,
Moncler e Gilette ven- D’Aniello Danilo 33 Scafati Mouadal Said 24 Marocco
dute non solo sulle Di Liddo Felice 49 Bari Orefice Antonio 41 Ischia
bancarelle o nei mer- Dong Xiaoyu 33 Cina Orlandi Italo 69 Marano
cati, ma finanche in
Ercole Nunzia 52 Fuorigrotta Pagliarulo Massimiliano 39 Casalnuovo
esercizi commerciali
Frattasio Giuseppe 48 San Carlo Arena Panariello Anna 37 Casoria
Gargiulo Diego 31 Giugliano Sarappo Gennaro 39 Marano
TRE GRUPPI
Gatta Gennaro 49 Marano Scialo’ Salvatore 29 Arenaccia
In manette sono finiti Gatta Gaetano 27 Marano Tutino Pasquale 40 Arenaccia
in 36, tra napoletani, Griffo Angelo 49 Trentola Ducenta Zheng Guo Ming 40 Cina
casertani, salernitani, Griffo Michele 47 Lusciano Zheng Peng 26 Cina
cinesi e marocchini,
tutti ritenuti responsa- Guglielmo Gabriele 50 Aversa Zuo Zhongbao 28 Cina
bili di aver fatto parte
di tre diverse organiz-
di Manuela Galletta mento e di lamette da barba. Un busi- st’anno, io guadagnerò più di quello che di ottomila e 500 euro: i finanzieri hanno stione della vendita delle scarpe contraf-
ness fiorente, ricostruito sulla scorta di in Cina guadagna una persona in tutta requisito 6 opifici clandestini, 92 mac- fatte in alcuni negozi di Napoli. “Sono
zazioni, in affari tra di NAPOLI - Scarpe contraffatte di marca intercettazioni telefoniche ed attività di la vita”, dice la donna indagata. Stipen- chinari industriali, nonché 608.923 arti- emersi dei riferimenti ai titolari di alcuni
loro Hogan, Nike, Moncler e Gilette vendute appostamento. Ed è proprio da alcuni dio da favola. E stando a vedere il conte- coli e accessori contraffatti. Le intercetta- esercizi commerciali - ha spiegato Zuc-
non solo sulle bancarelle o nei mercati, dialoghi captati che gli uomini della nuto dei sequestri effettuati nell’ambito zioni, dunque, si confermano uno stru- carelli nella conferenza stampa convoca-
LATITANTI ma finanche in esercizi commerciali guardia di finanza hanno potuto toccare dell’operazione non si fa fatica a creder- mento decisivo nell’azione di contrastato ta ieri per illustrare i contenuti dell’ope-
dove ci si aspetta di trovare prodotti rigo- con mano la portata dell’affare: a capo di lo: sotto chiave sono finiti 5 immobili, all’illegalità. E sarà a partire da alcuni dei razione battezzata ‘Felix’ - Ma su questo
rosamente originali. Il dato allarmante una delle gang c’era una donna, di 14 conti correnti bancari, postali e poliz- colloqui ‘rubati’ che i pubblici ministeri aspetto si procederà in seguito”. Basi
Sono ventuno le per-
sulla possibile truffa ai danni dei clienti nazionalità cinese, che parlando al ze vita, 5 automezzi e financhè una Stefano Capuano e Ludovica Giugni, operative dell’organizzazione erano l’a-
sone che sono sfuggi- che si riforniscono eclusivamente nei telefono con la madre rassicurava il imbarcazione. Sigilli anche a tutte le in forza al pool criminalità economica gro aversano (dove si producevano le
te all’operazione ese- negozi è emerso con l’operazione messa genitore sul successo della sua professio- attrezzature indispensabili per il ‘mestie- (guidata dal procuratore aggiunto Fau- Hogan) e la Cina (dove si creavano le
guita dalla guardia di in campo all’alba di ieri mattina dal ne. “Con quello che guadagno que- re’ di falsario, per un valore complessivo sto Zuccarelli, approfondiranno la que- Nike che arrivano in Italia dopo essere
finanza. In tutto sono nucleo di polizia tributuraria della Guar- passate per i porti greci e spagnoli). Scar-
state emesse 56 ordi- dia di Finanza di Napoli (guidato dal tato, invece, come marchio di fabbrica
nanze in carcere e colonnello Sandro Baldassarri). In LA ‘SPECIALIZZAZIONE’ I PRODOTTI SEQUESTRATI quello di Taiwan, per una questione di
una agli arresti domi- manette sono finiti in 36, tra napoletani, ‘prestigio’: “Queste organizzazioni
ciliari casertani, salernitani, cinesi e marocchi- Si erano specializzati nella produzione Sono stati posti sotto sequestro oltre erano molto attente alla provenienza del
ni, tutti ritenuti responsabili di aver fatto e commercializzazione di calzature, 422 mila prodotti contraffatti, quattro prodotto - ha spiegato il colonnello Bal-
parte di tre diverse organizzazioni, in dassari - Preferivano che le Nike venis-
affari tra di loro, specializzate nella pro- capi di abbigliamento e lamette opifici clandestini, 89 macchinari sero dalla Cina e non da Taiwan perché
duzione e nella commercializzazione di da barba con noti marchi contraffatti industriali e tre punzoni le suole delle scarpe prodotte in cina
scarpe “taroccate”, di capi di abbiglia- sono di una qualità migliore”.

LE INDAGINI
Gli investigatori: i gruppi cinesi e nordafricani utilizzavano anche nomi nostrani come segno di riconoscimento. I centri di stoccaggio nel Casertano
NAPOLI (gennaro scala) -
Yunshan Hu era conosciuto
come Filippo. Nato in Cina,
‘lavorava’ a Roma e da lì gesti-
va i depositi di merce contraf-
fatta. Prodotti che venivano suc-
L’italiano ‘esperanto’ della criminalità
uomini delle ‘fiamme gialle’ - Trentola Ducenta, Lusciano, dello Stato di centinaia di li ed estere contraffatti”. Si lamette da barba ‘taroccati’.
da un’elaborazione dell’Ufficio
Studi di Confcommercio su dati
di Movimprese. A preoccupare
sono soprattutto i piccoli negozi
al dettaglio - si legge in una nota
- che hanno registrato oltre
cessivamente trasferiti presso i Una maniera come un’altra per San Marcellino e Aversa erano migliaia di articoli di abbiglia- erano specializzati nella illecita Sono stati posti sotto sequestro 67mila cessazioni nel corso del-
centri di stoccaggio del Caserta- potersi identificare”. Dalle cen- le zone in cui sorgevano le strut- mento e calzature con segni produzione e commercializza- oltre 422 mila prodotti contraf- l’anno da poco concluso, e a cui
no e successivamente smistati al trali di smistamento gestite da ture gestite dalla holding del distintivi di note griffes naziona- zione di scarpe, abiti e persino fatti, quattro fabbriche clande- gli imprenditori rispondono
dettaglio tra Napoli e provincia. cinesi a Roma, si passava infatti falso. “Dall’agro aversano le stini, 89 macchinari industriali e puntando il dito contro l’ecces-
Ma non c’erano solo i cinesi a ai depositi in cui il materiale merci venivano smistate tra tre punzoni per apporre i mar- siva burocrazia e il troppo lento
gestire il business. Nel giro contraffatto veniva stoccato. Napoli e provincia”. San Carlo chi. L’organizzazione si occu- se non inesistente riposiziona-
erano entrati anche tunisini, all’Arena, rione Sanità, Quartie- pava di tutte le attività illecite mento strategico dalla manifat-
maghrebini, marocchini. “L’ita- ri Spagnoli, Fuorigrotta, solo connesse al business. Dall’ac- tura ai servizi. Un’altra delle
liano era diventato una lingua I depositi per il capoluogo. Torre Annun- quisizione della materia prima cause è proprio il mercato della
necessaria per far sì che gruppi ziata, Terzigno e Marano per alla vendita finale. La guardia di contraffazione che - insistendo
etnici tanto eterogenei si inten- ROMA E AGRO AVERSANO l’hinterland. E’ partendo dal finanza ha inoltre provveduto al sui più vari settori - ha portato a
dessero e comunicassero - Trentola Ducenta, Lusciano, dettaglio, dalle vendite, dalla sequestro preventivo finalizzato a perdite miliardarie nel corso
afferma uno degli investigatori San Marcellino e Aversa diffusione a volte anche negli alla confisca per cinque auto, un dell’ultimo anno.
che si è occupato della fase ope- erano le zone in cui sorgeva- esercizi commerciali che i motociclo, un’imbarcazione da
rativa dell’operazione - La lin- no le strutture gestite dalla finanzieri del comando provin- diporto, cinque unità immobilia-


gua italiana si era lentamente holding del falso ciale della guardia di finanza di ri, 14 conti correnti bancari. Un
trasformata in una sorta di Napoli, coordinati dalla locale business che avrebbe potuto
‘esperanto’ della criminalità”. Procura della Repubblica, anche affossare imprese. Quello
E di ‘italiano’ non utilizzavano Lo smistamento hanno eseguito su tutto il territo- appena trascorso è stato l’annus
solo la lingua gli ‘specialisti’ del rio nazionale arresti ed ingenti horribilis per gli esercizi che ‘SOTTO CHIAVE’
falso provenienti dall’Africa e TRA NAPOLI E PROVINCIA sequestri di beni per più di un hanno totalizzato un saldo nega- Sigilli a cinque auto,
milione di euro. Le persone Si erano specializzati nella illecita produzione e commercia- tivo di ben 28.273 società: infat-
dal Sol Levante. I ‘nomi di bat- San Carlo Arena, Sanità,
taglia’ erano semplici nomi Quartieri Spagnoli, Fuorigrot- coinvolte facevano parte di lizzazione di scarpe, abiti e persino lamette da barba ‘taroc- ti a fronte di 85.743 che hanno un’imbarcazione,
“un’associazione a delinquere cati’. Sono stati posti sotto sequestro oltre 422 mila prodotti iniziato un’attività, 114.016
comuni. Proprio come Filippo. ta, solo per il capoluogo
dedita alla produzione e all’ille- contraffatti e quattro fabbriche clandestini l’hanno cessata pari a circa 310
cinque appartamenti
“Era un modo per rendersi Torre Annunziata, Terzigno e
riconoscibili - continuano gli Marano per l’hinterland cita introduzione nel territorio al giorno. E’ quanto è emerso e 14 conti correnti
12 Mercoledì 31 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

Poche ore dopo sono stati sparati i fuochi d’artificio


Ciò che resta della cosca di Ponticelli continua a perdere pezzi

Nuovi pentiti nel clan Sarno Macchina in fiamme nel rione de Gasperi,
l’auto era del genero di Vincenzo Sarno
Forse un’intimidazione ai collaboratori
“Passano il guado” altri tre NAPOLI (maga) - Sabato
sera, dieci minuti dopo le
nove e trenta. Nel cortile di
una delle palazzine popolari
ritiene che lo “sgarbo” fosse
indirizzato a lui. Vai a capi-
re, adesso cosa sia successo,
chi e perché ha lanciato quel
Collaborano la figlia di Peppe ’o mussillo, Carmine Esposito e Luigi Casella di Ponticelli che affaccia sul
lungo stradone che collega
segnale ai Sarno rimasti nel
rione. Pista interna, avverti-
di Manuela Galletta la supestrada SS162dir con mento a tornare nei ranghi
Il caso il comune di San Giorgio a dopo un'alzata di testa non
NAPOLI - Degli affari Cremano, vengono sparati gradita. O intimadizione tra-
(illeciti) di casa Sarno sa dei fuochi d’artificio di sversale ai padrini pentiti,
ogni cosa. E non solo per- colore rosso e blu. Lo spet- un modo come un altro per
ché era la figlia del boss tacolo dura una manciata di tentare di spingere i boss
della camorra Peppe ’o secondi, e si capisce da qui, schieratisi con lo Stato a
mussillo, nonché nipote del dal tempo dello spettacolo, fare un passo indietro. O,
padrino Ciro al quale, non a che l’esplosione dei fuochi per finire, primi focolai di
caso, nei lontani anni è un segnale. Un segnale di un nuovo conflitto tra i clan
Ottanta venne affibbiato il festa. Episodio strano, che subentrati ai Sarno nella
soprannome di ’o sindaco. gli investigatori hanno col- gestione degli affari illeciti.
Maria Sarno, primogenita legato ad un evento verifi- Ponticelli, è scenario attua-
del ras pentito rione De catosi nella stessa giornata, le, è divisa in due. Da un
Gasperi, alle questioni di poco prima: lato c’è l’asse
famiglia partecipava attiva- nel rione De De Luca
Parto cesareo gestito male all’Annunziata, mente, al punto tale da
entrare in possesso di infor-
Gasperi una
macchina è
Bossa
Aprea, dal-
-

tre medici a processo per lesioni gravi: mazioni di prima mano sui
beni di proprietà degli affi-
stata data in
pasto alle
l’altro ci sono
i Cuccaro e i
una paziente rischiò la vita per l’operazione liati al sodalizio e sulle atti-
vità illecite. Futura boss in moglie. Maria Sarno, da oggi l’Antimafia può conta-
fiamme. E la
vettura andata
reduci dei
Sarno, che
gonella, il destino di Maria pochi mesi, è un pentito a re sul contributo dei quattro a fuoco non hanno fatto
NAPOLI - Un possibile caso di malasanità. Una storia che si è era stato scritto. Come
consumata nel chiuso dell’ospedale “Annunziata” di Napoli e che, tutti gli effetti e la veridicità boss Sarno che, insieme a era un’auto quadrato
quello del fratello Salvato- delle sue dichiarazioni è Luciano (che ancora tiene qualunque. attorno a figu-
a partire dal prossimo 28 ottobre, diventerà pubblica, oggetto di un re. Vita da mafiosi. Una
processo affidato al giudice monocratico Maria Picardi della stata già testata. Parla testa agli inquirenti), hanno Ad usare il re storiche e
undicesima sezione penale del tribunale di Napoli. Tre medici
vita alla quale Maria, dopo
tribolati tentennamenti, ha
Maria, ma parlano anche
altri due esponenti di spicco
14 costruito un impero crimi-
nale, Ciro ’o sindaco, il
veicolo è il
genero di
apicali del
sodalizio del
della struttura sanitaria dovranno difendersi dall’accusa di lesioni deciso di voltare le spalle.
personali gravi, dal sospetto di aver rischiato di far morire una loro di ciò che un tempo è stato mediatore Giuseppe ’o Vincenzo rione De
Da Ponticelli è andata via, il potente e temibile clan Il pentiti mussillo, il guerrigliero Sarno, boss pentito. Forse, Gasperi, come Pacifico
paziente che nel giugno di due anni fa aveva fatto capolino nel
nosocomio per dare alla luce di una bambina. Gli “errori” addebi- per sempre. S'è riunita alla Sarno: dalla parte dello Sono in Vincenzo e Pasquale; sul- ragionano gli 007, i due fatti Esposito (fratello del penti-
tati ai camici bianchi dal pubblico ministero Fabrizia Pavani si madre, che da quasi un Stato sono passati anche l’apporto dei due killer col sono connessi. Ma vai a to Ciro ’o tropeano) e la
anno vive in una località tutto quat-
sono svolti il 18 giugno del 2008, durante il parto cesareo al quale Carmine Esposito (parente tordici le rango di ras Carmine capire cosa sia accaduto. moglie di Luciano Sarno
Rosa, alla 39esima settimana di gravidanza, venne sottoposta. segreta in quanto moglie di del pentito Ciro ’o tropea- Caniello e Ciro Esposito ’o Nella famiglia c’è agitazio- (che rivendica “rispetto” e
un pentito di camorra. E da no) e Luigi Casella (nel persone
Secondo la procura i tre medici, in qualità di esecutori dell’inter- della tropeano, di Raffaele ne: i parenti più stretti di fiducia in ragione del man-
vento, per “colpa nell’esecuzione dell’intervento chirurgico non- lì, da quel sito protetto, sta riquadro), il primo arresta- Caniello, Raffaele Cirella, Vincenzo Sarno, quelli che cato pentimento del marito,
svelando all’Antimafia i to nel 2008 per usura ed cosca dei
ché per l’inaduegata e intempestiva assistenza prestata alla Ferdinando Adamo e si trovano in località protet- che tiene “duro” nonostante
paziente successivamente alla paziente, esponevano la donna a segreti più recenti del clan, estorsione ai danni dell’im- Sarno che Davide Montefusco (sem- ta, pensano ad un avverti- la scelta di senso contrario
pericolo di vita”. Non è tutto: ai tre viene contestato anche un altro quelli carpiti sino alla sua prenditore di Cercola nell’ultimo plice truffatore ma molto mento nei confronti di uno fatta dai suoi quattro fratelli
episodio verificatosi due giorni più tardi, quando la paziente tornò permenanza al rione De Pasquale Farinelli e il anno vicino, per ragioni affettive, dei figli del padrino pentito, che potenzialmente sono i
nuovamente sotto i ferri per il parto cesareo che era stato rinviato. I Gasperi, laddove era torna- secondo finito in manette hanno ad alcuni personaggi del
ta - dopo alcune settimane Antonio, che ha deciso di suoi più grandi accusatori).
medici, scrive il pm Fabrizia Pavani nel quadro di imputazione, nel dicembre del 2006 per deciso di sodalizio). Tutti cantori di non seguire le orme paterne, Nel mezzo c’è una frattura,
“eseguivano e portavano a termine l’intervento con un’equipe di allontanamento determi- estorsione ai danni del tito- passare a una storia criminale lunga
nato dalla decisione di preferendo restare in quel di non insanabile, tra le due
inadeguata ed incompleta omettendo di inserire uno strumentista lare di un'azienda in via De collabora- venti anni, iniziata all’indo- Ponticelli. Una convinzione cosche di Barra che hanno
la cui presenza avrebbe consentito ai sanitari di usufruire di una accettare la protezione este- Roberto che si occupa della mani del terremoto dell’80
sa ai familiari del mussillo - re con la maturata alla luce del fatto scelto di appoggiare diversi
migliore esposizione del campo operativo con minore perdita di vendita di pneumatici. Sono giustizia. (che costrinse le famiglie che sarebbe Antonio la per- schieramenti nell’area di
sangue della paziente e possibilità di inviduare e porre rimedio ad per amore del marito Gior- gli ultimi dell’ormai estinta della città a riparare nella
gio Cicatiello, per salvare Quattro sona che materialmente Ponticelli. I Cuccaro e gli
eventuali emorragie”. Errori che portarono ad un aggravamento cosca del rione De Gasperi zona Est per ritrovare la avrebbe usato quella vettura Aprea, è cosa certa, sono in
delle condizioni della donna, salvata per i capelli solo il giorno un matrimonio andato in ad aver “passato il guado”. sono i
boss
casa distrutta dal sisma) e, per spostarsi. Ma agli agenti freddo: voci di quartiere
seguente dopo un altro scivolone. Per la procura, una volta referta- frantumi. Lui, Cicatiello, è Con loro tre salgono com- forse, finita nel luglio dello
ta una grave emoraggia nella cavità uterina, i tre medici non avreb- rimasto a Ponticelli: la del commissariato di Ponti- dicono che i secondi non
plessivamente a quota 14 le scorso anno, con l’ultima celli, che indagano sull’in- hanno perdonato ai “vicini”
bero proceduto “alla somministrazione di farmaci utero tonici né fedeltà al sodalizio, ai redu- persone del clan Sarno che maxi-inchiesta ai danni
procedevano tempestivamente al corretto intervento di laparoiste- ci dalle inchieste, è stata cendio, risulta altro, risulta di essere scesi a patti con i
hanno tagliato i ponti col della cosca, quella battezza- che la macchina sia nella sopravvissuti del clan
rectomia esponendo al donna a pericolo di vita”. L’inchiesta sul- più forte della promessa passato, preferendo baratta- ta “Conchiglia”, alla quale
l'accaduto è partita dopo la denuncia sporta dalla famiglia della fatta alla compagna il gior- esclusiva disponibilità del Sarno, quel clan che negli
re le proprie conoscenze ha fatto seguito la raffica di fidanzato della figlia di Vin- anni Novanta è stato un loro
paziente, che si è rivolta all’avvocato Guglielmo Ventrone. no in cui l’ha presa in criminali con la libertà. Ad pentimenti. cenzo Sarno e quindi si acerrimo nemico.

I racconti del collaboratore di giustizia Carlo Capasso E’ la convivente del ras pentito della Sanità Salvatore Torino

Guerra di camorra alle Vele, Rimedia 5 anni per camorra,


il pentito si accusa di omicidi Pasqualina Pastore torna libera
Dda la presenza di esponenti delle grado per associazione di stampo
Fece parte della batteria di fuoco forze dell’ordine corrotti che si Il Riesame ha annullato mafioso, per aver fatto parte della cosca
giravano dall’altra parte quando si dei Torino. La donna aveva affrontato il
della cosca di via Cupa dell’Arco il mandato di cattura dibattimento a piede libero perché era
trovavano a passare nelle piazze di
Era un fedelissimo dei fratelli spaccio in piena attività. Non a eseguito lo scorso maggio: stata scarcerata in precedenza per
caso un verbale di Antonio Capas- decorrenza dei termini di custodia cau-
Cosimo e Marco Di Lauro so è finito agli atti dell'inchiesta suo nome è inserito nell’elenco non ci sono i presupposti telare. Finita in cella l’8 maggio dello no, il gruppo “ribelle” della Sanità, che si
dei trenta latitanti più pericolosi scorso anno, Pasqualina Pastore ha atte- mise a fare la guerra ai Misso non appe-
Da tre mesi è con lo Stato per corruzione a carico di quattro del pericolo di fuga so dalla cella la definizione del proces- na al comando dello storico sodalizio di
carabinieri accusati di essere stati d’Italia), ma soprattutto è stato un
killer. Protagonista dall’interno di so in Appello che è giunto a conclusio- Largo Donnaregina salirono i nipoti del-
NAPOLI (Laura Nazzari) - Non “comprati” dagli scissionisti (uno NAPOLI (lana) - Pasqualina ne poche settimane fa: la convivente l’ormai ex boss Giuseppe Misso ’o
un semplice pusher, ma uno dei è stato scarcerato dal Riesame una violenta faida che non ha Pastore, la convivente del ras pentito
risparmiato neppure persone inno- del ras pentito Salvatore Torino ha otte- nasone.
killer al soldo della cosca dei Di sabato scorso): pure i Di Lauro, Salvatore Torino (nella foto), è di nuto un considerevole sconto di pena. Pasqualina Pastore è coinvolta anche in
Lauro. Uno di quelli maggior- come gli spagnoli, avevano buoni centi, come Gelsomina Verde, nuovo libera. Ieri mattina i giudici della
Attilio Romanò e Carmela Attri- A lei sono stati comminati cinque anni un’altra inchiesta, per omicidio (è inda-
mente impiegati nella faida di agganci tra le forze dell’ordine. ottava sezione penale del tribunale del di reclusione a fronte dei precedenti gata a piede libero): è accusata di aver
camorra che si è combattuta Carlo Capasso, invece, è di un ce. Di questi episodi Carlo Capas- Riesame di Napoli hanno annullato il dieci anni: secondo la ricostruzione avuto un ruolo di istigatrice nella morte
all’ombra delle Vele, a partire altro livello. E’ stato un fedelissi- so ha già iniziato a parlare, ma provvedimento restrittivo per effetto del accusatoria, la donna sarebbe stata di Giuseppe Perinelli, uno spacciatore
dalla fine del 2004, tra i Di Lauro mo prima di Cosimo Di Lauro prima di ogni cosa ha aperto una quale la donna venne arrestata l’8 mag- addetta alla compilazione delle buste della cosca dei Misso ammazzato perché
(sino a quando il ras non è stato finestra sulla propria carriera cri- gio dello scorso anno: non ci sono i pre- paga degli affiliati. L’indagine nella voleva mettersi in proprio e perché, in
e gli scissionisti guidati dal boss, supposti per tenere in piedi l’ordinanza
oggi detenuto, Raffaele Amato. arrestato) e poi di Marco Di minale. Una carriera costellata da quale la donna è rimasta coinvolta è seguito ad un litigio con la convivente di
Lauro (il solo figlio del padrino delitti per i quali sino ad oggi non straordinaria di custodia cautelare in quella che nel marzo del 2006 ha portato Torino per questioni di droga, aveva
Carlo Capasso, l’ultimo acquisto carcere emessa dai giudici della quarta
in ordine di tempo della Direzione Paolo ad essere ancora ricercato, il era mai neppure stato indagato. all’arresto di capi e gregari del clan Tori- osato dare uno schiaffo alla donna.
sezione penale del tribunale di Napoli
distrettuale antimafia di Napoli, è che pochi mesi prima avevano condan-
un pentito di primo piano. Uno in SECONDIGLIANO nato la donna; non è stato motivato in PIAZZA GARIBALDI
grado di colpire con le proprie maniera esaustiva il pericolo di fuga
dichiarazioni più livelli della che i giudici, e prima ancora dal pubbli-
cosca nella quale ha militato sino
a tre mesi quando è finito in
Cosimo Di Lauro imputato per omicidio, co ministero antimafia Giuseppe Nar-
ducci, avevano posto a sostegno della
Sfugge a un posto di blocco sulla moto,
manette. E laddove non è in grado
di arrivare (le informazioni più
il venti aprile la richiesta di pena del pg loro decisione di disporre l’arresto di
Pasqualina Pastore. I giudici del tribu-
condannato a una multa d 27mila euro
scarse le ha sugli anelli più piccoli NAPOLI - Processo in Appello per mandante dell’omicidio: secondo la nale del Riesame hanno accolto tutti i NAPOLI - Per la sua bravata, per ottenere che la condanna gli venisse
della catena), ci penseranno i suoi l’omicidio di Gelsomina Verde, la ricostruzione di alcuni pentiti, Di rilievi mossi dall’avvocato Riccardo aver quasi investito un agente di convertita in una pena pecuniaria
fratelli Antonio e Giuseppe, tec- ragazza uccisa e bruciata insieme Lauro decise di far uccidere Mina Ferone verso il provvedimento restritti- polizia nel tentativo di dribblare un alla luce del suo status di incensura-
nicamente chiamati “dichiaranti” e alla sua macchina nel cuore di (che non aveva nulla a che fare con vo, rilievi che lo scorso dicembre erano posto di blocco, dovrà pagare to. I fatti contestati al 21enne si
in località protetta in quanto Secondigliano nel pieno della faida le logiche della crimalità) perché stato condivisi appieno pure dai giudici 23mila e 500 euro. Salvatore sono verificati in piazza Garibaldi:
parenti di un collaboratore di giu- tra i Di Lauro e gli scissionisti: il temeva che la ragazza potesse indi- della Corte di Cassazione che annulla- Fasano, 21enne residente nel quar- Fasano stava percorrendo la strada
stizia, ad aiutare i pubblici mini- prossimo 20 aprile il procuratore care agli scissionisti i nascondigli rono la precedente pronuncia del Riesa- tiere del Vasto, è stato condannato a tutta velocità in sella ad una
steri antimafia Stefania Castaldi generale prenderà la parola per la dei Di Lauro in ragione della sua me (di conferma dell’arresto) disponen- ad una pena pecuniaria al termine Triumph di grossa cilindrata quan-
e Luigi Alberto Cannavale. requisitoria contro Cosimo Di amicizia con alcuni esponenti degli do un nuovo Riesame che tenesse del processo per direttissima istrui- do è incappato in un posto di bloc-
Lauro, unico imputato nel processo spagnoli. Per questa storia Cosimo conto delle argomentazioni della difesa. to nei suoi confronti per il reato di co. Nel tentativo di superare la bar-
Antonio e Giuseppe Capasso sono resistenza a pubblico ufficiale. La riera ha rischiato di investire un
stati degli spacciatori qualsiasi, con l’accusa di omicidio aggravato Di Lauro in primo grado è stato Detto fatto: al secondo ruound con i
dall’articolo sette della legge anti- condannato alla pena dell’ergastolo: giudici della Libertà, l’avvocato Riccar- sentenza è stata firmata dal giudice agente. E’ stato bloccato poco dopo
quelli mandati per le piazze a mafia del 1991 per aver agito al fine poche settimane fa ha risarcito il monocratico Gualteri della nona e arrestato. Trattenuto in camera di
smerciare la droga. Della vendita do Ferone l’ha spuntata. Pasqualina
di agevolare la cosca di appartenen- danno alla famiglia della vittima, e Pastore era stata arresta dopo la con- sezione penale del tribunale di sicurezza per una notte, lunedì mat-
al minuto della roba possono par- za. Cosimo Di Lauro, figlio del boss spera così di ottenere le attenuanti e danna a dieci anni di reclusione a lei Napoli. Fasano (difeso dall’avvoca- tina Fasano è comparso dinanzi al
lare a lungo, così come meglio di Ciruzzo ’o milionario, è ritenuto il uno sconto di pena. inflitta al termine del processo di primo to Riccardo Ferone) ha potuto giudice ed è stato condannato.
Carlo hanno saputo indicare alla
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CNRapoli
ONANCord
HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165 - 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Mercoledì 31 Marzo 2010 Pagina 13

GIUGLIANO I commercianti: “Siamo alla mercè della microdelinquenza”


GIUGLIANO
LA CRONACA Continuano i controlli nelle fogne
GIUGLIANO (am) - E’ di allarmi lanciati dai dipendenti ni nelle condotte. “Come faccia-
nuovo allarme criminalità. Que- che avevano sentito rumori pro- mo a dormire tranquilli sapendo
In sei hanno tentato di sfondare sta volta i rapinatori non hanno
agito dalle fogne. Intanto in
venire dalle fogne. L’ultima
volta due mesi fa. Si è subito
che in qualsiasi ora della gior-
nata possiamo trovarci all’inter-
la porta della guardia giurata città la psicosi si allarga a mac-
chia d’olio. Basta sentire un
pensato alla banca del buco,
diventata oramai il terrore dei
no del negozio i ladri” - affer-
mano i commercianti. Manca
Avevano il volto coperto minimo rumore proveniente dal
retrobottega ed ecco scattare la
funzionari di banca e commer-
cianti. Le forze dell’ordine con-
una strategia di ristrutturazione,
controllo e messa in sicurezza
da caschi integrali e passamontagna telefonata alle forze dell’ordine
per far eseguire controlli. Presa
tinuano a lavorare incessante-
mente sulla questione, per risa-
del sistema fognario”. Cinque i
colpi messi a segno negli ultimi
di mira in particolare la filiale lire alla banda di malviventi che tre mesi, altri due quelli falliti.
del Banco San Paolo corso da più di un anno, terrorizza i Questi sono i numeri della
Campano, più volte evacuata. I commercianti del centro cittadi- cosiddetta banda del buco, che
militari dell’Arma sono dovuti no. Dopo gli arresti e le scarce- con i suoi assalti dalle fogne, è
intervenire nell’istituto di credi- razioni di Mallardo, Micillo e diventata oramai l’incubo dei
to diverse volte in seguito agli Di Biase, continuano le ispezio- commercianti di Giugliano.

Assalto in banca con l’ascia


Colpo fallito alla filiale della Monte Paschi di Siena in via Roma
GIUGLIANO (Antonio diretti dal capitano Alessan- gabbiotto del vigilante. Al potrebbero aver segnalato il luglio scorso tre banditi riu- della scuola. Secondi i rilie- delinquenti. Nel giugno dipendenti, riuscì a fuggire
Mangione) - Armati di dro Andrei, che hanno ese- vaglio degli inquirenti le mezzo su cui sono fuggiti i scirono a portare via 41mila vi effettuati dai militari del- scorso un uomo, a volto sco- con una refurtiva pari a
pistola e ascia hanno tentato guito i rilievi e ascoltato la telecamere del sistema di tre malviventi. Grande paura euro. Praticarono un foro nel l’Arma pare che i banditi perto, entrò in banca armato 30mila euro. Ad aspettarlo
di svaligiare la filiale del testimonianza dei presenti. videosorveglianza. Al tra i cittadini che hanno assi- muro di una scuola elemen- abbiano scavato il foro nei solo di un taglierino. Il rapi- fuori c’erano tre complici, in
Monte Paschi di Siena di via Ritrovata pochi metri distan- vaglio anche le immagini stito alla scena della rapina. tare adiacente all’istituto di giorni precedenti, probabil- natore convinse la guardia moto ed armati di fucili a
Roma. Il colpo non è andato te l’istituto di credito l’ascia del sistema di videosorve- Non è la prima volta che l’i- credito. Dopo aver racimo- mente la sera prima. L’anno giurata a consegnargli la pompa. I quattro fuggirono
a segno grazie al pronto con la quale i malviventi glianza Alpha. Le telecame- stituto di credito finisce nel lato il bottino, scapparono scorso per ben due volte la pistola d’ordinanza e, dopo lungo via Roma, prendendo
intervento dei carabinieri, hanno tentato di sfondare il re poste in piazza Gramsci mirino dei malviventi. Nel via scavalcando il muretto filiale fu presa di mira dai aver “paralizzato” i cinque un vicino viale.
intervenuti dopo pochi
minuti l’allarme. Scene di
ordinaria follia quelle di ieri
GIUGLIANO Il 20enne guidava una Peugeot 107. La vittima è un 55enne che era in sella al suo scooter: stava andando a lavoro a Pozzuoli
mattina in via Roma, al cen-
tro di Giugliano. La tentata
rapina è scattata verso le 12.
In sei su tre moto di grossa
cilindrata hanno assaltato la
sede della banca. Avevano i
Impatto mortale in via Campana, indagato il conducente dell’auto
volti coperti da passamonta- GIUGLIANO (Alessandro Napo- viaggiava in direzione di Quarto. dell’accusa per omicidio colposo. impattare l’automobile e lo scooter. Copin e Arco Felice, per esempio,
gna e caschi integrali. Impu- litano) - Sarebbe indagato per omi- Nel senso opposto di marcia viag- L’auto, infatti, avrebbe invaso la Antonio De Vivo viveva a Licola, nonostante il ripetersi di impatti
gnavano le pistole, uno cidio colposo il giovane che nella giava invece Antonio De Vivo, in carreggiata opposta, sulla quale nella zona amministrativamente di violenti tra gli automezzi circolanti
aveva addirittura un’ascia. mattinata di lunedì è stato coinvolto sella al suo scooter. I due mezzi viaggiava De Vivo e solo successi- competenza del comune di Giuglia- nei sensi opposti di marcia, attende
Hanno intimato al vigilante nell’incidente in cui ha perso la vita hanno impattato violentemente in vamente sarebbe carambolata sul no. L’uomo era molto conosciuto ancora l’installazione di autovelox
di aprire la porta. Al rifiuto Antonio De Vivo, 55enne di Giu- maniera frontale. Antonio De Vivo marciapiede destro, quello più vici- sia a Pozzuoli, dove lavorava come fissi o di dossi rallentatori. Questi
della guardia giurata sono gliano. L’automobilista - P.P.A. di è stato scaraventato a diversi metri no alla carreggiata sulla quale viag- dipendete ella scuola media Artia- ultimi, annunciati più volte dal-
passati alle brutte maniere 20 anni - si trovava alla guida della di distanza e, nonostante indossasse giava la Peugeot. L’avviso di co, che a Giugliano. Il fratello, Gio- l’amministrazione comunale, sem-
prendendo a randellate la sua Peugeot 107 in via Campana e il casco, il violento orto gli è risul- garanzia sarebbe stato già conse- vanni, è stato segretario della sezio- bra siano vietati su determinati tipi
porta d’ingresso. Non sono tato fatale. I medici che lo hanno gnato ieri mattina al giovane auto- ne locale del partito Democratico. di strade, come le provinciali.
riusciti a sfondare la porta. soccorso non hanno potuto fare mobilista, il quel ha riportato solo Continua, dunque, la drammatica
Temendo l’arrivo delle altro che accertarne il decesso. un forte shock in seguito all’inci- sequenza di incidenti mortali sulle
forze dell’ordine sono scap- Aperta un’inchiesta L’auto guidata dal 20enne, trovata
dalla polizia municipale di Pozzuoli
dente. Le analisi tossicologiche
effettuate hanno dato esito negati-
strade di Pozzuoli, così come non
cessano gli incidenti comunque L’uomo è spirato
pati tra le stradine del centro
storico, verso corso Campa- per omicidio colposo sul ciglio della strada, aveva danni
relativamente leggeri alla carrozze-
vo: il 20enne non aveva né bevuto
né assunto alcuno stupefacente.
gravi. Fino ad ora sembrano essere
rimasti senza ascolto gli appelli sul colpo: era
no, facendo perdere le pro-
prie tracce. Sul posto dopo Polemiche sulla sicurezza ria. In un primo momento si era
pensato ad un malore improvviso
Sarebbe quindi da attribuire ad
un’invasione di carreggiata, proba-
all’installazione di strumentazioni
tecnologiche per evitare incidenti il fratello dell’ex
pochi minuti sono giunti i
militari dell’Arma della della strada del centauro, ma ulteriori accerta-
menti avrebbero portato sulla via
bilmente per una distrazione o per
evitare un ostacolo, ad aver fatto
nei tratti di strada più pericolosi. La
bretella di collegamento tra il pone segretario del Pd
compagnia di Giugliano,

MARANO Sono stati stanziati 4 milioni ma non sono ancora partiti i lavori di riqualificazione dello storico edificio

Palazzo Battigliese, si attende il recupero


MARANO (cmo) - Con- del Tribunale. Palazzo
Marano, via Crucis: mostra
in Comune di Michele Giannattasio
tinua il disinteresse per le Battagliese si trova pro-
MARANO (cmo) - In occasione
strutture storiche della
nostra città. Mentre Palaz-
prio nel pieno centro sto-
rico della città, a pochi
MARANO L’assessore alle Politiche sociali Menna: spazio ai ragazzi della prossima Pasqua continua la
zo Merolla resta chiuso passi da piazza Trieste e mostra del pittore Michele Gian-
dopo cinque anni di
ristrutturazione e quattro
milioni di euro spesi, con
l’intonaco che comincia a
staccarsi dai muri per l’in-
Trento, e fu completa-
mente rovinato dal terre-
moto del 1981 quando
un’intera parte della
palazzina crollò al suolo.
Informagiovani, ok al progetto
MARANO (Carmela Maria Orlando) Informagiovani già esistenti. - afferma
nattasio dedicata alle quattordici
tappe della via Crucis. Il maestro
sta esponendo le proprie opere
nelle sale poste a piano terra della casa
comunale. La mostra continuerà anche per
curia, perdura anche lo L’intera ristrutturazione - Per rilanciare il territorio bisogna ini- l’assessore alle Politiche Giovanili del tutta la settimana successiva.
stato di degrado e d’ab- avrà un costo complessi- ziare dai giovani e dalle possibilità di comune di Marano, Antonio Menna
bandono di palazzo Batta- vo di 1.800.000 euro di lavoro. Proprio per questo ogni comu- (nella foto). A Marano esiste il Centro
gliese. L’edificio, in atte- è un edificio storico della cui 1.400.000 provenienti ne è fornito di un apposito ufficio per Informagiovani, un centro di coordina- Calvizzano, istituita la commissione
sa della ristrutturazione, è città, come il vicino dai finanziamenti della l’orientamento al lavoro. Il Comune di mento per informazioni, contatto, con i delle pari opportunità: 14 i componenti
diventato ricettacolo di Palazzo Merolla inaugu- Commissione Europea e Marano insieme ad giovani e le loro esigenze,
rifiuti e un deposito per rato la scorsa estate. La il resto da fondi comunali. altri comuni dell’hin- mentre a Villaricca e Cal- CALVIZZANO (cmo) - Nasce la com-
ingombranti. Periodica- palazzina è stata rilevata L’intera opera di recupero terland ha chiesto un vizzano ci sono i Punti missione pari opportunità istituita dal-
mente l’area esterna del dall’amministrazione della struttura, che si finanziamento per un Informagiovani, templi l’amministrazione, come organo per
palazzo, che è ricoperto comunale in epoca Bertini trova sotto la sovrinten- progetto intercomunale sportelli di contatto con avere funzioni propositive e consultative.
da lamiere di alluminio, e sotto l’amministrazione denza dei Beni Culturali atto a potenziare il ser- utenza”. Se la regione elar- La commissione sarà composta da 14
viene pulita dagli addetti Perrotta dovrebbe concre- ai sensi dell’ex decreto vizio Informagiovani girà i fondi, sarà possibile donne, impegnate politicamente, profes-
dell’amministrazione. Ma tizzarsi il progetto di legislativo 1.089, durerà per migliorare l’acces- ampliare le attività con sionalmente e culturalmente sul territorio di Calvizza-
non si fa in tempo a puli- ristrutturalo e metterlo a 4 all’incirca dodici mesi. so ai servizi informati- incremento degli orari di no. Al momento organismi del genere sono poco pre-
re, che nuovamente vec- disposizione della città. Palazzo Battagliese si tra- vi indirizzati ai giova- apertura, con una campa- senti in altre realtà nella provincia di Napoli.
chi elettrodomestici oppu- Una volta completato, sformerà nella sede delle ni. Il progetto dovreb- gna di comunicazione e
re divani vengono ri- Palazzo Battagliese sarà maggiori associazioni a be essere finanziato con la possibilità di acqui-
depositati sul ciglio delle destinato alla cultura. Il carattere sociale e cultura- con fondi della Regio- sire nuove attrezzature. Il Casoria, al Madrinato di San Placido
lamiere. Questa situazio- progetto è quello di met- le della città e all’interno ne Campania e verrà in realizzato in progetto ha un costo di 61mila euro di
ne di degrado è dovuta tere questo palazzo a ser- delle sue sale potrà ospi- collaborazione con i comuni di Mara- cui e se verrà approvato, 46mila saran- presentazione dell’ultimo libro di Esposito
anche ai ritardi accumula- vizio delle associazioni tare diversi eventi, mani- no, che rappresenta l’Ente capofila, e i no a carico della Regione e 4600 circa
ti per far partire i lavori di festazioni e convegni. comuni di Calvizzano e Villaricca. Le a carico di ciascun comune. L’obietto CASORIA (rn) - “Come far fuggire
culturali della città, per un uomo”, questo il titolo del conve-
ristrutturazione. L’ammi- fornire loro una sede e Questa struttura è il tre amministrazione hanno risposto al di questo progetto è la possibilità di
nistrazione ha pubblicato secondo acquisto effettua- bando regionale, che finanzia progetti offrire un servizio informativo struttu- gno presentazione del libro di Claudia
ospitare degli eventi. L’e- Esposito. L’evento avrà luogo venerdì
il bando di gara per affi- dificio in questione è una to dall’attuale ammini- validi nel campo delle azioni per i gio- rato e in rete, usufruendo dell’opportu-
dare i lavori e si attende la delle più importanti strazione comunale, che vani. “Abbiamo risposto con un pro- nità di condivisione delle informazioni 16 aprile, alle ore 17 presso il Madri-
chiusura di ogni procedu- costruzioni storiche della ha già rilevato un altro getto di rete, che mette assieme tre e la possibilità di coinvolgere i giova- nato San Placido di via Pio XII. Insie-
ra per dare il via alle città, che nell’Ottocento edificio storico di Mara- comuni: Marano, Villaricca e Calviz- ni, in un progetto che tende ad aggre- me all’autrice saranno presento: Emilia Navas
ruspe. Palazzo Battagliere fu la sede del Municipio e no, Palazzo Merolla. zano, che punta a potenziare gli uffici gare ed informare. (consigliere comunale di Casoria), Assunta
Pagliuca (docente di storia e filosofia).
14 Mercoledì 31 Marzo 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

ARZANO CASALNUOVO Protesta dei cittadini contro il provvedimento: non sappiamo dove andare

LA CRONACA Palazzi pericolanti, sgombero per i residenti


CASALNUOVO (dg) - Disposto stati informati nella giornata di ieri nanza è stata emanata nell’esclusivo
E’ accusato anche di rapina l’immediato sgombero per nove
famiglie residenti all’incrocio tra il
dell’ordinanza. Imbufaliti, sono scesi
in strada bloccando il traffico.
interesse dei cittadini, tenendo conto
dei rilievi effettuati in questi giorni
per aver sottratto corso Umberto e via Arcora, che la
settimana scorsa hanno dovuto
“Hanno preso questa decisione senza
informarci e darci il tempo di orga-
dai vigili del fuoco. Secondo i pom-
pieri, infatti, vanno effettuate oppor-
il telefonino lasciare le loro abitazioni a causa
della rottura delle tubature che aveva
nizzarci. Dove andremo a vivere?” -
hanno affermato i cittadini. Dall’am-
tune verifiche sulla stabilità degli
edifici. Riscontrate lesioni alla mura-
alla convivente provocato il pericolo di crollo degli
stabili. Tramite ordinanza emanata
ministrazione sostengono che l’ordi- tura portante delle abitazione che
vanno dal civico 7 al 13. Sembra che
dal Capo Settore dell’Ufficio tecnico a causa delle infiltrazioni d’acqua e
ARZANO (Francesco Celardo) - Nel riquadro comunale l’ingegnere Luigi Giam- delle crepe, i cittadini non riescano
Aggedisce la compagna e finisce in Giovanni paolino, è stato disposto lo sgombe- nemmeno a chiudere gli infissi. Gli
carcere. A finire in manette è Gio- Pizzone, ro dei palazzi al fine di effettuare stessi residenti sono rimasti però
vanni Pizzone ventiduenne di Casa- ventiduenne verifiche strutturali, geologiche ed esterrefatti per l’esecuzione del prov-
vatore. La coppia convivente da di Casavatore eseguire inoltre tutte le opere neces- vedimento ed hanno chiesto all’am-
molto tempo era in crisi da circa un finito in cella sarie al consolidamento degli stabili. ministrazione guidata dal sindaco
anno. Le denunce sporte alle forze per aver La decisione ha però scatenato pole- Antonio Peluso una soluzione alter-
dell’ordine, chiarivano esattamente lo picchiato miche degli stessi residenti, che sono nativa.
stato di disperazione della donna. La la compagna
crisi del rapporto ha portato la donna
a raggiungere la casa dei
genitori ad Arzano. Ieri
pomeriggio l’ennesima
La donna è stata medicata al San Giovanni di Dio di Frattamaggiore: si era rifugiata a casa della mamma
aggressione. Il convivente si
è ripresentato fuori casa di lei
tentando di mettergli le mani
addosso. I genitori hanno
chiamato subito i carabinieri.
Sul posto sono giunti i mili-
tari della tenenza di Caivano
i quali hanno subito bloccato
l’uomo che nel frattempo
Picchia la compagna, in manette
aveva colpito varie volte la
donna al volto. Non solo ma
gli aveva anche asportato il
Il 22enne di Casavatore non aveva accettato la fine della relazione
telefonino per impedirgli di
telefonare. Ammanettato sul posto è
stato portato in caserma per gli accer-
I disagi CASORIA Buche e voragini rendono la strada impraticabile anche a pedoni ed automobilisti
tamenti di rito. Successivamente è
stato associato al carcere di Poggio- Le proteste
reale con l’accusa di maltrattamenti
in famiglia e rapina. Dunque siamo di
fronte all’ennesimo caso di maltratta-
menti in famiglia. La rottura tra i due
durava da tanto tempo. Le continue
Risulta difficile per i centauri
e gli automobilisti percorrere
le arterie periferiche della città
di Casoria a causa delle buche
Via Ventotene, centauri costretti allo slalom
CASORIA (Raffaella Nolasco) I cittadini sono particolarmente
denunce fatte ai carabinieri racconta-
no una brutta storia. Voleva assoluta-
e voragini presenti sul manto
stradale. I veicoli per evitare - Via Ventotene ad Arpino, zona
via Capri, è semidistrutta. Risul-
Viabilità in tilt nel centro storico arrabbiati per la situazione che,
ormai, p diventata insostenibile.
mente parlare con lei. Da una norma- le voragini sono costrette
ad invadere la corsia opposta ta difficile percorrere tale strada Tuttavia dall’amministrazione
le discussione sono arrivati alle mani. senza correre il rischio di matica delle strade dissestate, Numerose le proteste per il dis- più volte hanno fatto sapere che
La donna ha riscontrato varie lievitu- tanto nelle zone periferiche che sesto in particolar modo di via
re al volto tali a dover ricorrere alle squarciare una gomma del- si sta procedendo con interventi
cure dei sanitari dell’ospedale San l’auto o peggio, se si è a in quelle centrale. Un’increscio- Bellini e via Pascoli, nelle quali volti a ripristinare la sicurezza.
Giovanni Bosco di Frattamaggiore. A piedi, cadere. Il manto stra- sa situazione di disagio per i cit- sono ubicate scuole medie. Più Diverse strade sono attualmente
meno di ventiquattro ore i militari dale di suddetta zona, che tadini che dura da decenni e che volte i genitori hanno denunciato interessate da lavori di ristruttu-
della tenenza di Arzano hanno fatto i delle bellissime isole pur- si è acuita negli ultimi mesi a il rischio per l’incolumità dei razione come via Cavour, via
conti nuovamente con le aggressioni troppo prende solo il nome causa delle frequenti piogge che ragazzi dovuto alle strade fati- Manzoni. In via Silvio Pellico il
nei confronti delle donne. Un’altra e nient’altro, è completa- si sono abbattute sulla città. Via scenti. Casoria centro non è rifacimento del manto stradale è
persona stava aggredendo la propria mente divelto. Crepe, buche Ventotene non è l’unica strada esente dal problema. Anche nelle stato completato in pochi giorni.
convivente in macchina mentre stava profonde e dislivello del ad essere interessata dal proble- zone principali della città, infatti, Lo stesso sindaco in questi gior-
transitando una pattuglia dei carabi- suolo caratterizzano l’intera ma. Poco distante, in via Treviri, le condizioni della rete stradale ni ha fatto sapere che “è in corso
nieri. Situazioni assurde dove a rimet- rete stradale. I veicoli, per la medesima situazione: buche sono disastrose. Via Europa, via di esecuzione la sistemazione di
terci è sempre la parte debole. La evitare le voragini, invado- ovunque ad ostacolare la viabi- San Sebastiano, via Pio XII tutte molte strade cittadine: via Man-
posizione dell’uomo adesso è la no la corsia opposta e ciò lità. Anche via Nazionale delle completamente dissestate. zoni, via Cavour e via Pascoli
vaglio del giudice. Sarà il magistrato crea un’enorme pericolo Puglie, via Cupa Casoria, via Costantemente è in pericolo la sono solo una parte delle zone
a decidere sulla sua posizione. Insom- per la circolazione. La via- Falcone, via Arpino , via Gigan- salute dei cittadini e le notizie di del territorio comunale sottopo-
ma la donna secondo gli investigatori bilità a Casoria è altamente te, via Pascoli, via Bellini, non persone che cadono a causa delle ste, in questo momento, al rifaci-
era in preda al panico dopo che il compromessa dalla proble- vivono in condizioni migliori. buche sono sempre più frequenti. mento del manto stradale”.
convivente l’aveva picchiata.

GIUGLIANO La terza sessione della Corte d’Assise di Napoli ha ridotto di 2 anni la condanna
CASALNUOVO
Feneria, il Gruppo Fs:
non siamo i responsabili
CASALNUOVO (rp) - Il gruppo
Delitto Divano, sconto di pena per l’omicida
GIUGLIANO (Manuela Gal- del Gruppo operativo di Castel-
Quarto, aggredisce i carabinieri
fuori al supermercato: preso 27enne
letta) - Un tradimento lavato col lo di Cisterna (guidati dal tenen-
delle Ferrovie dello Stato interviene sangue. Come nel più classico te colonello Fabio Cagnazzo)
sul caso della Feneria. “Le indagini dei copioni. Il due novembre del L’imputato che in poche ore riuscirono a
QUARTO - I carabinieri della locale
tecniche effettuate da Italferr, la cui 2007 Salvatore Cacciapuoti, mettere insieme i tasselli di que- tenenza hanno tratto in arresto per resisten-
documentazione è stata presentata ai elettricista di professione, tolse è detenuto sta storia di corna e di dolore. za e violenza a pubblico ufficiale Dacud
vari tavoli tecnici promossi dalla la vita al suo rivale in amore con Approfittando delle lunghe Janfi, del Ghana, 27enne. Due carabinieri
Prefettura di Napoli, hanno eviden- sei colpi di pistola. Giuseppe nel carcere assenze del marito per motivi di in servizio di perlustrazione sono interve-
ziato che l’innalzamento della falda Divano, 37 anni, si accasciò lavoro (Cacciaputi si doveva nuti nel supermercato Decò ove era stata
acquifera era da attribuire alla drasti- all’interno del bar “Campano” di Secondigliano recare spesso in Toscana per la segnalata la presenza di un extracomunita-
ca cessazione dei prelievi idrici, per dove si era recato per prendere poter ottenere, tra quattro anni al sua attività di elettricista), I.C. rio che dava disturbo ai clienti e sul posto
usi industriali e civili, dai pozzi di un caffè. Da allora sono trascor- massimo, la semilibertà. Il ver- aveva intrecciato una relazione hanno constatato che il 27enne, in piedi vicino all’in-
Lufrano. Inoltre, le indagini hanno si due e quattro mesi e la giusti- detto di primo grado è stato con Giuseppe Divano, a sua gresso dell’esercizio commerciale, ostacolava il flus-
escluso che le opere di cantiere zia ha fatto un altro passi in ritoccato in accoglimento delle volta sposato. Un tradimento di so della clientela. Alla vista dei militari si e’ dato alla
avrebbero potuto provocare i danni avanti. Ieri mattina i giudici argomentazioni difensive soste- cui Salvatore Cacciapuoti non fuga ma e’ stato comunque raggiunto e bloccato.
della terza sezione della Corte nute dagli avvocati Giuseppe e riconoscimento delle attenuanti tardò ad arrivare. Le lite non
registrati. Il Gruppo FS, che non ha della provocazione. A conti fatti
responsabilità per il dissesto idro- d’Assise di Napoli (presidente Vittoria Pellegrino, che aveva- mancarono, poi quel 2 novem- Casoria, controlli alla circolazione stradale:
Omero Ambrogi) hanno con- no impugnato la sentenza emes- Cacciapuoti è stato condannato bre del 2007 la rabbia prese il
geologico dell’area, ha comunque
assicurato la propria disponibilità, cesso uno sconto di pena di due sa il 12 novembre del 2008 dal a dieci anni di reclusione per sopravvento: Giuseppe Divano finiscono nei guai trentacinque persone
anni all’imputato Salvatore Cac- giudice per le indagini prelimi- omicidio volontario e porto e trovò la morte nel bar “Campa-
per quanto di sua competenza, a ciapuoti, sconto che di fatto nari Giuseppe Ciampa al ter- detenzione illegale di arma da no”, Salvatore Cacciapuoti si
contribuire economicamente al ripri- CASORIA - Nel corso di servizi di
aumenta le possibilità dell’im- mine del processo definitosi con sparo illegalmente detenuta. Le costituì un paio di giorni più controllo alla circolazione stradale per
stino e adeguamento della rete di putato (attualmente detenuto nel la modalità del rito abbreviato: i indagini sul delitto vennero con- tardi e da allora è detenuto in
canali superficiali”. garantire la sicurezza degli automobilisti
carcere di Secondigliano) di legali sono riusciti ad ottenere il dotte dal nucleo investigativo prigione. i carabinieri hanno denunciato in stato di
libertà 35 persone. Nel contesto sono
state ritirate 17 carte di circolazione ed 8
CASORIA - Allagati le cantinelle di decine di villette nella zona di Lufrano. L’amministrazione comunale: pronti i lavori della rete fognaria patenti di guida, sottoposte a sequestro
amministrativo 25 autovetture e 76

Tubature rotte, carenze idriche ad Arpino motocicli. Sono stati effettuati 1231
controlli a veicoli e contestate 422 violazioni al
codice (93 per guida senza casco, 73 per guida
senza cinture di sicurezza, 8 per uso indebito di
corsia preferenziale e 231 per altre violazioni).
CASORIA (rn) -In diverse zone di trenta presenti nel luogo, accade un gliava le acque provenienti dal tosuolo non aveva modo di emergere
Arpino, a causa delle tubature cente- fenomeno preoccupante: ingente Monte Somma. E’ un terreno acqui- poiché intensamente utilizzata.
narie e inadatte a coprire le numerose quantità di acqua fuoriesce dalle trinoso quello della zona di Lufrano, Attualmente la falda acquifera non è Melito, allarme panificazione abusiva
abitazioni, spesso è capitato che tanti pareti degli scantinati, allagandoli dove scorre anche il fiume Sebeto, ed più usata dall’acquedotto del Lufrano Denuncia delle associazioni di categoria
cittadini si sono ritrovati senza eroga- completamente. Anche in strada è è per tale ragione che nel dopoguerra (i pozzi sono oggi sotto il controllo
zione di oro blu nelle abitazioni. possibile vedere pozzanghere di fu realizzato l’acquedotto di Lufrano. dell’Arin). Evidentemente i pozzi MELITO - Ancora un dossier sui forni
Questo disagio pare che sarà a breve acqua che fuoriescono dal suolo stes- Intorno al 1950 avvenne la costruzio- chiusi provocano la fuoriuscita del- abusivi a Napoli: 250 le segnalazioni
risolto grazie al rifacimento della rete so. La spiegazione va cercata nella ne di alcuni pozzi perforati lungo i l’acqua dalle pareti delle villette e in presentate ai carabinieri dal commissa-
idrica dell’intera area. Contempora- morfologia e la storia del territorio un canali di Volla. Lo sfruttamento delle strada. In via Ventotene, così come in rio regionale dei Verdi, Francesco
neamente un altro problema, relativo tempo paludoso e poi bonificato nel risorse idriche presenti nel sottosuo- via Lufrano, il suolo è perennemente Emilio Borrelli. “Sono sopratutto nei
questa volta non all’assenza ma corso dei secoli. E’ già a partire dal lo, in questo fazzoletto di Terra, tra bagnato e le strade si stanno comple- comuni di Giugliano, Melito, Casal-
all’abbondanza di acqua, colpisce da XV secolo che si iniziò bonificare la Casoria e Volla, ha dato l’illusione di tamente deteriorando. Forte dunque il nuovo, Acerra e Caivano”, spiega l’ex
qualche anno a questa parte la zona di zona facendo emergere il territorio un consolidamento del terreno nella rischio idrogeologico e preoccupante assessore all’agricoltura della provincia
via Lufrano, ai limiti tra Casoria e della “Bolla”, ovvero la città che poi zona. Sono sorte negli anni numerose la situazione per l’incolumità dei cit- di Napoli Borrelli, che con l’associa-
Volla. In alcune villette, tra le circa ha preso il nome di Volla che convo- abitazioni. L’acqua presente nel sot- tadini. zione dei panificatori campani Unipan, da anni
combatte contro i produttori e venditori di pane
abusivo sul territorio napoletano.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Mercoledì 31 Marzo 2010
15
GIUGLIANO - LA SENTENZA
CAIVANO
LA CRONACA
Triplice omicidio,
Rubato il registratore di cassa ergastolo per i due
La donna: “Sono esasperata
La mia attività commerciale
è a serio rischio”
boss Mallardo
GIUGLIANO (Tina Palomba) - Colpevoli per aver
ucciso dopo un accordo tra due clan, quello dei Casa-
lesi e quello dei Mallardo. Ieri pomeriggio la sentenza
del presidente Alaia per il triplice omicido Maisto-
Granada-Smarazzo. Quattro ergastoli per Francesco
Bidognetti, alias Cicciotto e mezzanotte, per France-

Furto nella macelleria di Fortuna Tondi


sco Schiavone detto Sandokan, per i due fratelli
Francesco e Giuseoppe Mallardo (rispettivamente
nella foto in alto e basso). Ventitré anni a Giuseppe
Papa (il pm Cesare Sirignano per lui aveva chiesto
l’assoluzione). Condannato a 16 anni il pentito Giu-
seppe Pagano, mentre sono stati assolti Walter
Schiavone, Carmine Schiavone e Antonio Iovine.
Un verdetto che non si è allontanato dalle richieste del
pubblico ministero della Dda Sirignano che aveva
I ladri hanno portato via 1200 euro: è l’undicesimo colpo in 5 anni
CAIVANO (Francesco Celardo) - ti l’incasso di una giornata di lavoro. re di forzare il portone di entrare e dell’allarme sociale che colpisce lei
chiesto quasi le stesse pene nella requisitoria fatta nei
mesi scorsi. Francesco Schiavone Sandokan e France-
sco Bidognetti, sono consideranti i mandanti dell’at-
tentato portato a termine l’11 aprile del 1987 in loca-
L’ennesima furto nella macelleria di Così non riesco più ad andare avan- mettere le mani dappertutto. L’atti- ed altri commercianti finiti nel miri- lità Capuozzo di Villa Literno in cui morirono Anto-
Fortuna Tondi di Caivano. Siamo ti. Questa è l’unica attività commer- vità commerciale è condotta dalla no dei rapinatori. Un’attività forte- nio Maisto, Pietro Granata e Raffaele Smarrazzo.
all’undicesima. Non si riescono più a ciale che abbiamo. Viviamo di que- donna insieme al marito ed alla mente compromessa dai raid di rapi- Un massacro che cancellò dalla scena
calcolare i tanti raid messi a segno sto pane”. E’ il grido di dolore della figlia. Non si contano piu le rapine ne e furti tanto che è dovuta ricorrere criminale i Maisto e che sancì la defini-
dai malviventi nella piccola bottega a donna cinquantaduenne commer- che la commerciante di Caivano ad un mutuo ipotecario per togliersi tiva rottura dei rapporti tra i Mallardo e i
conduzione familiare di via Clanio, ciante di Caivano, per l’ennesima insieme alla figlia hanno dovuto di dosso la scure delle tasse non Nuvoletta di Marano. Per portare a ter-
nel centro della città di Caivano. volta vittima di un furto. Secondo subire in questi anni. La commer- pagate in tempo. “Non ce la faccia- mine il triplice omicidio, infatti, i Casa-
L’ennesimo raid lunedì pomeriggio. una prima ricostruzione della dinami- ciante ha scritto al Presidente della mo più. Certo è che la nostra attività lesi chiesero come contropartita proprio
Mentre tutti erano davanti al televiso- ca dei fatti, i ladri hanno approfittato Repubblica Giorgio Napolitano al commerciale e fortemente compro- l’addio alla storica alleanza tra i giuglia-
re a cercare di capire chi avesse vinto del momento di chiusura temporaneo Ministro degli Interni Roberto messa dalla mancata sicurezza. Le nesi e i maranesi. E così fu. I Mallardo
le elezioni. Sono le per la pausa del pranzo. Pertanto Maroni ed al presidente del consi- forze dell’ordine fanno quello che rimasero gli unici a comandare a Giu-
quindici del pome- hanno avuto campo libero per cerca- glio Silvio Berlusconi per informarli possono. Ma noi siamo in pericolo”. gliano, soprattutto dopo l’eliminazione successiva a
riggio. Il cane quella di Maisto, dei tre fratelli D’Alterio, detti ‘i piri-
abbaia dal primo picci’. Il raid di morte del 1987 fu concordato tra i
piano dell’apparta- Sant’Antimo - L’incendio scoppiato nelle palazzine di via Solimene Mallardo e i Casalesi proprio grazie a Cicciotto ‘e
mento che dista mezzanotte. Oltre ai due Mallardo, al
all’interno del palaz-
zo. Qualcosa non
va. La donna si
affaccia dal balcone.
Casa in fiamme, anziano salvato dai carabinieri
SANT’ANTIMO (am) - staremmo a parlare di una servizio di pattugliamento preso fuoco. I militari si
55enne Bidognetti e a Sandokan, 52
anni. Si accusa anche Luigi Basile, 60
anni, detto ‘o marsigliese che stralciò la
Si accorge che posizione e fu condannato già all’erga-
Se non si tratta di un gesto tragedia. Un’abitazione è nella zona delle palazzine sono fatti largo tra le stolo. All’appello è mancato Antonio
all’interno della sua eroico poco di manca. andata in fiamme. Il pro- di via Solimene quando fiamme ed hanno salvato
macelleria situata al Iovine, figlio di Oreste, 42enne latitante
Certo è che se non ci prietario è stato salvato da hanno visto uscire dalla l’anziano, che era invali- dal 1995 e inserito tra i primi trenta primi
piano terra si erano fosse stato il tempestivo due carabinieri. I fatti finestra di un appartamen- do. I carabinieri sono fini-
addentrati alcuni ricercati in Italia che ieri è stato assolto. I
intervento dei militari del- risalgono a ieri mattina. to del fumo. Hanno così ti in ospedale per intossi- Mallardo decisero di ammazzare Maisto
ladri che stavano l’Arma a questo punto Due carabinieri erano in chiesto ai vicini di casa cazione e ne avranno per
mettendo le mani dappertutto. Lancia come risposta all’omicidio di Domenico Mallardo,
chi abitasse in quella casa. cinque giorni come dispo- padre di Francesco e Giuseppe, che il clan attribuì pro-
l’allarme. Nel frattempo uno dei due “C’è un anziano con sua sto al San Giovanni di
malviventi intravisto dalla commer- prio a Maisto ed avvenuto il 24 giugno del 1976.
nipote, che però è uscita Dio. Anche l’uomo è stato Dopo 11 anni, la vendetta fu portata a termine. Carmi-
ciante si da alla fuga nelle traverse da pochi minuti” - ricoverato all’ospedale.
circostanti. Giunti nel locale si accor- ne Schiavone secondo l’accusa aveva partecipato
rispondono i cittadini. I Fortunatamente ha ripor- direttamente al triplice delitto per nascondere le auto
gono che non c’è nulla da fare. I mal- militari dell’Arma della tato ferite lievi. E’ stata
viventi forse più di uno hanno rotto utilizzate per nascondere i cadaveri ma lui si era sem-
tenenza di Sant’Antimo una tragedia sfiorata. Fon- pre dichiarato estraneo e infatti anche lui è stato assol-
la cassa prelevando seicento euro in capiscono che qualcosa damentale l’intervento dei
contanti ed altri settecento euro in to. Le sue dichiarazioni che già fece nel’93 sono state
non va e decidono di fare carabinieri che stanno supportate da quelle del pentito Giuseppe Pagano e
moneta spicciola contenuti sotto al irruzione nell’apparta- indagando sulle cause che
bancone. Il negozio era stato tutto quelle nuove fresche del 25 novembre del 2005 dei
mento situato al quinto hanno provocato il rogo pentiti Luigi Diana, Pasquale Galasso e Carmine
rovistato. Davanti agli occhi vi era lo piano dell’abitazione. In che quasi sicuramente è
scompiglio lasciato dai ladri. La Alfiero. Nel collegio difensivo gli avvocati, Paolo
effetti il salone aveva non è di origine doloso. Trofino, Elsa Cardone, Maria Lampitella, Ignazio
denuncia dell’accaduto è stata sporta
alla tenenza dei carabinieri di Caiva- Maiorano, Carmine D’Aniello, Alfonso Bladascino
no. “Sono sconcertata. Si sono ruba- L’appartamento di via Solimene e Giampaolo Schettino, Elena Schiavone.

ACERRA Saranno installate telecamere fuori i plessi delle Elementari e Medie Monte di Procida - C’è Iannuzzi per il centrodestra

Videosorveglianza nelle scuole Amministrative, incertezze Acerra, presidente di seggio colpita da una crisi
ACERRA (rp) - Manife-
stazione di interesse del
comune di Acerra per
L’iniziativa contro gli atti vandalici tuire un valido strumento
di prevenzione, il sistema
di videosorveglianza
nella coalizione di centrosinistra epilettica nella frazione di Pezzalunga
ACERRA - Si è sentita male durante
MONTE DI PROCIDA (Josi contrapposta al Pdl diretto quasi
l’acquisizione di un siste- dovrà essere in grado di Gerardo Della Ragione) – Forte sicuramente dall’attuale sindaco le operazioni di scrutinio, ma fortuna-
ma di videosorveglianza generare allarmi, grazie indecisione politica tra le fila del Francesco Paolo Iannuzzi. Una tamente non ci sono state conseguen-
contro atti vandalici, a all’utilizzo delle funzio- centrosinistra locale in vista delle proposta, quella avanzata dal ze. Protagonista della brutta vicenda,
protezione degli istituti nalità di motion detec- prossime elezioni amministrative partito di Bersani, che è stata G.B., una 27enne di Pezzalunga, fra-
scolastici cittadini. Così tion, di sensori appositi, dell’anno venturo. Uno stato di però preceduta da un’assemblea zione periferica di Acerra. Ha avuto
risponde l’amministra- di collegamento a sistemi confusione, al quale invece si pubblica all’interno della quale una crisi epilettica durante le operazioni di voto.
zione guidata da Tom- antintrusione preesistenti contrappone l’unione e la com- gli stessi aderenti al Pd hanno Lei era presidente di seggio. Subito sono stati
maso Esposito ai diversi o da realizzare. Ciascun pattezza dei partiti di centrode- comunicato la propria alleanza e chiamati i soccorsi. La donna è stata trasportata
atti vandalici verificatesi responsabilizzare gli studenti. Il sistema allarme dovrà innescare stra, che vede in contrapposizio- collaborazione fattiva ed attiva in ospedale per accertamenti.
negli ultimi mesi in città. che si intende realizzare, eventualmente presso la sala di controllo ne il partito Democratico, il con il Movimento per le Autono-
La manifestazione di in più fasi, sarà basato su telecamere centrale una segnalazione Movimento per mie dell’ex vice-
interesse ha l’obiettivo di posizionate nelle aree perimetrali ester- acustica e la visualizza- le Autonomie e sindaco ed ex sin-
rilevare istanze e proget- ne degli edifici scolastici cittadini, colle- zione in primo piano la lista “Svolta daco di Monte di
Acerra, modificato dall’amministrazione
tualità relativamente gate ad una apposita sala operativa pres-
so la Polizia Municipale. Oltre che costi-
della zona interessata Popolare” la Procida, Gennaro il diritto di superfice sugli alloggi comunali
all’implementazione di all’allarme. quale già da un Di Mare il quale,
un sistema moderno ed anno è impegnata lo scorso anno, ACERRA - E’ stata approvata la
efficiente, avente lo Acerra - Le immagini saranno visionate dalla polizia municipale sul territorio per aveva rassegnato trasformazione del diritto di super-
scopo di tutelare la sicu- la messa in evi- le proprie dimis- ficie in diritto di proprietà per tutte
rezza del patrimonio sco- denza e risolu- sioni dalla giunta le aree incluse nel Piano di zona di
lastico e delle aree limi-
trofe, in modo da ottimiz- Dieci gli istituti coinvolti nel progetto zione di criticità
che da tempo
di centro-destra
attualmente in
cui alla legge n° 167/62, già con-
cesse in diritto di superficie, da
zare i risultatiì dell’azio- ACERRA (rp) - Gli edifici interes- Polizia Municipale, all’interno dalla attanagliano la carica. Un sodali- cedere in proprietà ai sensi della legge 448
ne di contrasto e di sati sono Primo Circolo Didattico, casa comunale - che dovrà essere realtà montese. zio inatteso a cui del 23/12/1998. I singoli proprietari degli
repressione della micro- Secondo Circolo Didattico, Terzo adeguatamente attrezzata con appa- Difatti, secondo hanno aderito alloggi potranno beneficiare della cessione in
criminalità e di atti van- Circolo Didattico, plesso Giancarlo recchiature e software di visualizza- le ultime indi- anche altri ex proprietà per la quota millesimale.
dalici. L’intento è quello Siani in via Madonnelle, Quarto zione, nonché di gestione delle tele- screzione, il Pd di Pippo Coppo- uomini di fiducia di Iannuzzi i
di rilevare e ricostruire Circolo Didattico, plesso Diaz, ples- camere e degli allarmi. La visualiz- la e del proprio direttivo giovani- quali da poco tempo hanno
atti vandalici e di dan- so Montessori in piazza Montessori. zazione delle registrazioni sarà con- le, avrebbe più volte chiesto alla improvvisamente deciso di pas-
neggiamento delle strut- Le scuole medie Gaetano Caporale, sentita, solo su richiesta dell’Auto- lista capitanata dal candidato sin- sare dall’altra parte. Intanto, dal- Melito, studi sulla Costituzione italiana:
ture scolastiche di pro- Michele Ferrajolo, Nicola Capasso. rità giudiziaria, al responsabile, agli daco Leonardo Coppola e dai l’altra parte della barricata politi- premiati due studenti del liceo scientifico
prietà dell’amministra- Le riprese saranno effettuate solo in incaricati del trattamento designati, consiglieri comunali Antonio ca, l’unione tra l’unione di Cen-
zione e conseguentemen- aree esterne a ciascun edificio scola- alle varie Polizie. La conservazione Carannante e Giuseppe Puglie- tro ed il Pdl non sembra essere MELITO - Si è tenuto presso la sala Zuc-
te dissuadere da compor- stico, segnalate da appositi cartelli. dei files delle immagini avverrà per se, di fissare un incontro all’in- messa in discussione e non ha cari, sede dei Convegni organizzati dal
tamenti contrari all’ordi- Le telecamere entreranno in funzio- un periodo di 72 ore su server dedi- terno del quale ridiscutere la can- ancora deciso come comportarsi Senato della Repubblica, la premiazione di
namento giuridico o da ne solo in orari in cui le strutture cati, posti in locali protetti e dotati di didatura a primo cittadino di durante la prossima tornata elet- due giovani nostri concittadini che si sono
atti di teppismo, tutelare scolastiche non sono presidiate da sistemi anti-manomissione ed utiliz- Coppola, medico locale il quale torale. Intanto per ciò che con- distinti per la realizzazione di lavori sulla
il patrimonio contenuto personale in servizio. Oltre ad esse- zo e software di autenticazione; al durante le scorse amministrative cerne le elezioni regionali, si Costituzione Italiana. Particolare merito va
nei plessi scolastici, re registrate, le immagini saranno termine di tale periodo i files delle riuscì a racimolare ben 500 pre- riscontra un netto calo di voti ed conferito al giovane liceo scientifico di Melito, il
aumentare il senso di visualizzabili, in tempo reale, in una immagini saranno cancellati ferenze personali come consi- un innalzamento dell’astensioni- quale, unica scuola in Italia, ha avuto il pregio di poter
sicurezza percepito e sala di controllo centrale - presso la mediante sovrascrittura. gliere comunale, e pensare di smo presso tutte le sezioni sparse vantare due studenti vincitori del progettonell’anni-
creare una coalizione forte da in paese. versario dei cinquant’anni dell’associazione.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 16
CRdeOl NNolano
ACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Mercoledì 31 Marzo 2010

NOLA
NOLA I suicidi della ‘tratta della morte’
LA TRAGEDIA NOLA (antoscoli) - Qualcuno l’ha
già definita la tratta della morte. E’
il tratto della Ferrovia dello Stato
profondamente toccato la comunità
nolana, perché hanno visto spezza-
te due giovani vite. Circa due anni
lungo i binari, fino a quando non
venne investito da un treno in
corsa. Due episodi che come detto
che attraversa la città di Nola, fa, infatti, una giovane studentessa la città ricorda molto bene, perché
lungo la quale conta diversi pas- universitaria nel tentativo di pren- hanno riguardato due giovani
saggi a livello. Negli ultimi anni, la dere il treno, attraversando i binari, molto ben voluti e stimati. In
Stupiti i conoscenti della vittima stessa è stata infatti protagonista di
diversi episodi tragici, tra incidenti
non si avvide di un altro convoglio
che sopraggiungeva. Venne inve-
entrambi i casi, le loro vite hanno
visto il capolinea proprio lungo
In città era conosciuta e suicidi. Prima dell’ultimo evento
in ordine cronologico, quello di
stita in pieno perdendo la sua gio-
vane vita. Oggi un bouquet di fiori,
questa tratta ferroviaria. Vicende
che nel recente passato hanno
come una persona affabile ieri, allorché una donna anziana si
è lanciata sotto un treno in corsa,
sempre presente in stazione, ricor-
da quel tragico giorno. Ed ancora,
anche aperto un dibattito relativo al
potenziamento dei controlli lungo
e cordiale con tutti altri due episodi hanno riportato
l’arteria ferroviaria alla ribalta
sempre alcuni anni fa, un altro gio-
vane, invece, rapito da una profon-
l’arteria ferroviaria, oltre che di più
avanzati sistemi di sicurezza, per
della cronaca. Si tratta, in questo da inquietudine interiore, cominciò evitare che delle distrazioni possa-
caso, di due vicende che hanno a camminare, durante la notte, no tramutarsi in tragedia.

Sono accorsi subito le forze dell’ordine competenti. Il movente del gesto potrebbe essere una crisi depressiva

Si butta sotto al treno, muore sul colpo


E’ successo alle prime luci dell’alba. La 72enne ha deciso di farla finita sui binari della stazione
di Antonio D’Ascoli notizia delle donna che intor- altissima probabilità al suici- giro della città, ancora asson- mistero i motivi profondi che rispetto, perché affonda senza
no alle sei e trenta si è lancia- dio. Infatti, nessun elemento nata dalla notte delle elezioni. hanno portato la donna ad un dubbio in problematiche com-
NOLA - Forse uno stato ta sui binari della tratta della rappresenterebbe un incidente Restano ancora avvolti nel gesto di questo tipo. E’ molto plesse, come possono essere
depressivo ha spinto L.S. Ferrovia dello Stato, finendo o qualcosa di altro. La notizia probabile che un momento di situazioni particolarmente dif-
72enne di Nola a farla finita. investita da un treno di pas- è stata accolta con grande stu- depressione potrebbe esserne ficili nelle quali tutti possia-
La città, nella mattinata di ieri saggio. L’impatto, nonostante pore da parte di tutti, visto che alla base. Il convoglio è rima- mo ritrovarci e non sempre
si è svegliata con la tragica il tentativo di frenata, è stato la donna era conosciuta come sto fermo alcune ore per con- trovare la via d’ uscita. Quella
violentissimo. La donna è persona affabile e cordiale. A sentire i militari dell’Arma di via d’uscita che nel suo dram-
morta sul colpo. Immediata quanto pare, di primo mattino poter eseguire gli accertamen- ma personale non è riuscita a
l’attivazione della macchina la donna si sarebbe svegliata, ti e le rilevazioni del caso. Gli trovare la stessa L.S. Un caso
L’impatto è stato dei soccorsi che nel caso spe- portandosi al passaggio a stessi, è altamente probabile, di suicidio simile per molti
cifico non ha potuto fare altro livello di Via Alcide De non potranno fare altro che aspetti a tanti altri che si sono
violentissimo che constatare il decesso. Sul Gasperi, che non dista molto confermare la tesi più accredi- verificati nel territorio, con la
posto, anche i Carabinieri dalla propria abitazione. Una tata, quella del suicidio. Quel- differenza che in questo la vit-
nonostante il tentativo della locale compagnia. I volta messasi sui binari ha lo che resta al momento è il tima è piuttosto adulta. Una
militari attraverso i propri tec- cominciato pericolosamente a grande sconforto dei congiun- riprova che momenti e stati d’
di frenata del mezzo nici hanno eseguito i rilievi camminarvi. All’arrivo del ti e di quanti la conoscevano. animo difficili da superare,
di prassi. Le circostanze del- convoglio è stata investita in Un gesto che sebbene clamo- accomunano persone di qual-
l’accaduto fanno pensare con pieno. La notizia ha fatto il roso, merita pur sempre siasi età.

VOLLA I precedenti
Il sindaco ha firmato la determina per avviare il provvedimento nella zona tra via Enaudi e via Lufrano
Trenta famiglie occuparono
Aiuti alle famiglie: al via le assegnazioni delle case popolari
VOLLA (Almerico Colizzi) - deciso di indire un nuovo sindaco Ricci ha sicuramente
la palazzina del Comune
VOLLA (ac) - Un gruppo formato da una trentina di
Nuova graduatoria per l’asse- bando per la redazione della messo un nuovo tassello nel famiglie senzatetto, insieme ai loro bambini, aveva-
gnazione degli alloggi popola- graduatoria di assegnazione percorso per l’assistenza alle no occupato, qualche settimana fa, la palazzina di via
ri: il sindaco della cittadina perché ci sembrava inconcepi- famiglie indigenti della popo- Enaudi (angolo via Lufrano), di proprietà del comu-
dell’hinterland partenopeo, bile che gli alloggi venissero lazione ed è lo stesso primo ne, destinata ad ospitare alloggi popolari ed ancora in
Salvatore Ricci, ha infatti fir- assegnati sulla base di un cittadino a sottolineare che corso di realizzazione: dopo una lunga trattativa, il
mato una determina con la elenco stilato nel millenove- “questo dimostra come l’at- primo cittadino Salvatore Ricci, era riuscito a con-
quale ha dato mandato all’uf- centonovantaquattro quando tuale governo si stia impe- vincere gli illeciti a lasciare lo stabile spontaneamen-
ficio tecnico comunale di pro- molti di quelli che oggi hanno gnando per rispettare e porta- te senza dover fare intervenire la forza pubblica ed
cedere all’indizione di un diritto ad una casa erano re a termine tutti gli impegni aveva promesso loro che gli alloggi sarebbero stati
nuovo bando per la distribu- bambini mentre a Volla ci presi con i vollesi in campa- assegnati nel pieno rispetto delle normative vigenti in
zione delle case comunali di sono tante persone che non gna elettorale”. Tra qualche materia. A pagare il prezzo del gesto di protesta
via Enaudi (angolo via Lufra- possono permettersi neanche settimana, l’ente di via Aldo erano però state sei donne, ritenute responsabili di
no) ed i cui lavori di realizza- il fitto di un monolocale. Que- Moro provvederà alla pubbli- invasione di fabbricato pubblico e di danneggiamen-
zione sono quasi terminati: “I sto è un segno tangibile del- cazione del bando per l’asse- to aggravato, denunciate in stato di libertà dai carabi-
richiedenti che hanno presen- l’impegno delle istituzioni gnazione degli alloggi ma il nieri del paese, per aver occupato abusivamente il
tato istanza in occasione dei locali per far fronte alla crisi comune dovrà far fronte all’e- fabbricato dopo aver forzato la rete di recinzione che
precedenti bandi e che abbia- economica e venire incontro levato numero di domande proteggeva il cantiere edile.
no interesse all’assegnazione alla crescente domanda abita- rispetto alle abitazioni real-
delle case popolari sono tenu- tiva, ed in particolare alle mente disponibili che sono
ti a ripresentare una nuova richieste di case popolari e di circa una decina: a chiedere
istanza - ha spiegato il primo alloggi con canone sostenibi- una casa al comune saranno La zona è stata già interessata già qualche settima-
cittadino - in quanto la gra- le”. Con l’assegnazione di sicuramente in tanti ma altret- na fa a causa dell’occupazione da parte di trenta
duatoria definitiva che andrà questi alloggi, l’amministra- tanti, purtroppo, rimarranno a famiglie senzatetto insieme ai loro bambini. Riflettori
a formarsi col presente bando zione cittadina presieduta dal bocca asciutta. puntati all’angolo di via Enaudi e via Lufrano
sostituirà quella attualmente
in vigore”. Nel palazzo di edi- VOLLA
lizia pubblica residenziale, Nola, sicurezza nelle strade della città
dove sono ubicati circa dieci
appartamenti, mancano ancora Il primo cittadino Salvatore Ricci ha affermato: “Non sarà un esponente dell’Unione di Centro” In azione le forze dell’ordine sul territorio
le infrastrutture accessorie
(infissi alle finestre e servizi
igienici) come del resto il col-
legamento alle reti dei servizi
primari ma i lavori per il com-
pletamento e l’allaccio alle
In arrivo il nuovo assessore all’Ecologia
VOLLA (alcol) - A breve la cittadina dell’hinterland partenopeo sulle sue posizioni, l’avere sempre la puzza sotto il naso e le man-
NOLA - Continuano i controlli delle
forze dell’ordine sul territorio per
debellare i crimini di strada e le infra-
zioni del codice della strada. Le pat-
tuglie delle forze di polizia presidia-
avrà un nuovo assessore ad ecologia ed ambiente, che sostituirà il canze di rispetto nei confronti degli altri partiti di maggioranza si è no il territorio, effettuando controlli
linee di luce, acqua, telefono e alle auto sospette che transitano nell arterie cit-
gas sono quasi ultimati in dimissionario Pasquale Picardi: lo ha annunciato il primo cittadino di fatto autoesclusa inconcepibile e visto anche che il partito si è
Salvatore Ricci smentendo qualsiasi rimpasto in giunta per accon- ufficialmente schierato contro la stessa maggioranza di cui fa parte tadine. Strade sicure e sicurezza in città sono
modo che le case popolari gli obiettivi delle forze dell’ordine.
possano essere assegnate
tentare ipotetici consiglieri comunali o partiti di maggioranza scon- affermando di essere una spina nel fianco per questo governo ed
tenti della propria espressione all’interno della coalizione di governo anche con le accuse mosse contro lo stesso attraverso un volantino
attraverso una graduatoria su cui si era vociferato ultimamente per le strade del paese. “Certa- distribuito domenica mattina su tutto il territorio nel bel mezzo della
pubblica a seguito di un bando mente, a breve, verrà nominato un nuovo assessore all’eEologia - ha competizione elettorale. Di sicuro non romperei mai gli equilibri Mariglianella, traffico alle rotatorie
del Comune: “Siamo forte- spiegato la fascia tricolore - ma per ora le carte sono ancora tutte sul interni di un’intera compagine per accontentare un partito - ha con-
mente indaffarati per risolve- tavolo e non è stato deciso ancora nulla: prima di fare una scelta cluso il sindaco - e, visti gli ultimi accadimenti, se non avessi rap- Ingorghi alla strada statale 7 bis
re il disagio abitativo delle così importante, infatti, mi attendono le consultazioni con i rappre- porti umani e fraterni con Petrone, saremmo già arrivati a ferri corti
famiglie e l’impegno del sentanti dei partiti che mi sostengono poiché sono consapevole di con l’Udc”. Insomma, se assessore sarà, di sicuro non avrà stampato MARIGLIANELLA - Sulla statale 7
comune - ha sottolineato il dover rendere conto alla maggioranza che mi sostiene e che, al con- sulla fronte il simbolo del partito di Casini e la fascia tricolore assi- bis traffico alle rotatorie. All’altezza
sindaco - è stato quello di trario di quel che si va dicendo in giro - ha sottolineato ancora - è cura che “nonostante tutto la maggioranza è compatta intorno a me delle rotonde della città si formano
consegnare gli alloggi nei saldissima”. Il sostituto di Picardi non ha ancora né volto né tanto- e, come già ho detto in passato, dopo l’approvazione del piano urba- ingorghi e imbottigliamenti che rallen-
tempi più rapidi possibili meno nome ma quel che però si sa per certo è che certamente non nistico comunale, daremo vita ad una vera e propria verifica degli tano notevolmente la circolazione nelle
nonostante le difficoltà che si sarà un esponente dell’Udc di Pasquale Petrone come invece qual- obiettivi raggiunti in modo da rinforzare ancor di più la nostra squa- arterie cittadine e, soprattutto, proprio
cuno ipotizzava: “L’Unione di Centro è stata fondamentale per la dra di governo e per questo non è escluso che ci saranno rimpasti di sulla strada statale 7 bis. In tilt la viabilità, a causa
sono presentate: abbiamo vittoria elettorale di quest’amministrazione ma con l’irrigidimento deleghe e nuovi accordi”. anche della prepotenza di alcuni automobilisti.
CRONACHE di NAPOLI
Nolano Mercoledì 31 Marzo 2010
17
POMIGLIANO POMIGLIANO

LA CRONACA Viabilità, caos


per le elezioni
POMIGLIANO (rp) - A causa
delle elezioni che hanno visto rin-
novare il civico consesso della
Prosegue la vicenda città, la viabilità nei pressi dei
dello stabilimento della casa seggi elettorali è andata completa-
mente in tilt. Non è difficile imma-
automobilistica italiana: ginare come strade già trafficate in
giornate normali, siano diventate
si taglia sulle tute blu un vero inferno durante la fase
elettorale in cui i cittadini si sono
dovuti recare nei seggi per espri-
mere la propria preferenza sul
nuovo primo cittadino. Circolazio-
ne in tilt, dunque, nelle arterie cit-
tadine del territorio pomiglianese.

Rivoluzione Fiat, in arrivo 700 milioni


Il destino del ‘Vico’: cassa integrazione per 5mila operai e la mobilità per altri 500
di Domenico Andolfo accompagnamento alla pen- non semplice da vincere, per
sione per 500 lavoratori. Il cui Fiat conta sull’appoggio POMIGLIANO Gioia per l’arrivo della nuova Panda nello stabilimento pomiglianese e per l’esito dell’incontro nella Capitale
POMIGLIANO - Per lo sta- tempo entro il quale le tute di governo, Regione e sinda-
bilimento ‘Gian Battista
Vico’ è in arrivo la rivoluzio-
ne targata Fiat: investimento
di circa 700 milioni di euro e
nuova piattaforma produttiva.
blu potranno maturare i requi-
siti per il pensionamento è il
31 dicembre 2011. L’uscita
dei lavoratori rientra in un più
ampio disegno di ristruttura-
cati. Pomigliano si avvicinerà
al modello Melfi, sia dal
punto di vista produttivo, sia
organizzativo. Almeno questo
è quanto ha fatto intendere
Sindacati, soddisfazione per l’investimento
POMIGLIANO (domenolfo) - I sindacati di merito volta a dare la massima flessibi- “che negli ultimi 20 anni - ha affermato -
A breve quindi sarà attivata zione e di rilancio dello stabi- l’azienda. Su queste linee si accolgono con soddisfazione il piano pre- lità salvaguardando le condizioni di lavoro mai nessun privato aveva investito una
per le oltre 5.000 tute blu del limento, che prevede l’arrivo consumerà quindi il confronto
‘Vico’ la proce- della Panda nel 2011 e più in con i sindacati. Governo e sentato ieri alle parti sociali dalla Fiat per lo e i diritti dei lavoratori”. Medesimo cifra di queste dimensioni. Ora è necessa-
dura di cassa là, non subito, l’assegnazione Regione invece dovranno stabilimento di Pomigliano. Il segretario apprezzamento è stato espresso anche dalla rio, oltre alla possibile condivisione di que-
Ieri integrazione per
ristrutturazione.
del segmento A a Pomigliano.
Nell’incontro di ieri la Fiat ha
accompagnare lo stabilimen-
to, e quindi le oltre 5.000 tute
nazionale della Fismic Roberto Di
Maulo, a margine dell’incontro, ha dichia-
Fim-Cisl, in particolare dal suo segretario
generale campano Luigi Terracciano.
sta intesa, che si realizzi un processo di
relazioni partecipative per condividere
al vertice La rivoluzione
in arrivo sulle
ribadito la propria volontà di
investire, da sola, senza ricor-
blu, nell’uscita dalla crisi.
Nell’agenda politica della
rato: “La Fismic - ha detto - condivide la
scelta di Fiat di allocare la nuova Panda
“Come Fim-Cisl di Napoli - ha affermato -
esprimiamo soddisfazione per l’investi-
questa sfida”. Anche dalla Fiom sono arri-
vati apprezzamenti per il piano Fiat. In una
di Roma catene di mon-
taggio pomi-
rere all’aiuto di alcuna mano
pubblica, circa 700 milioni di
nuova giunta regionale certa-
mente entrerà anche la richie-
nello stabilimento di Pomigliano perché
tale scelta consente di dare un futuro al
mento Fiat su Pomigliano, perché valoriz-
za Napoli e la Campania. Un apprezza-
nota congiunta ieri la segreteria nazionale
della Fiom-Cgil, la Fiom-Cgil Campania e
glianesi non euro per il rilancio dello stabi- sta dei sindacati di prolungare secondo impianto del Mezzogiorno, di sal- mento va anche ai lavoratori che hanno la Fiom di Napoli, le Rsu di fabbrica,
è stato avverrà però
senza l’uscita
limento, per portare al ‘Vico’
la produzione di oltre 270.000
il sostegno al reddito per i
lavoratori in cassa integrazio-
vaguardare l’occupazione e di creare un
futuro anche per le imprese dell’indotto. A
mostrato una grande maturità industriale,
che in tutti questi mesi di crisi non sono
hanno espresso soddisfazione per “gli
investimenti programmati per la nuova
raggiunto ‘morbida’ di
500 lavoratori.
autovetture all’anno. “Per la
riuscita di questa operazione
ne. Nel presentare alle parti
sociali il piano per Pomiglia-
tal fine - sottolinea Di Maulo - la Fismic
condivide la prevista dislocazione del per-
ricorsi ad azioni sterili che avrebbero cer-
tamente danneggiato l’immagine del sito
Panda a Pomigliano d’Arco che costitui-
scono - hanno detto - un concreto rilancio
Un taglio ‘mor- - ha precisato il Lingotto - no, la Fiat ha annunciato che
l’accordo bido’ per alcu-
ni, un sacrificio
saranno indispensabili i pre-
supposti presentati nel corso
lo stabilimento “disporrà delle
più moderne soluzioni tecno-
sonale su tre
turni per sei
di Pomigliano e dell’intero indotto. Come
sindacato inteso nella sua unitarietà - ha
dell’attività produttiva”. “Saranno decisi-
vi, come in ogni vertenza, - hanno aggiunto
non privo di dell’incontro del 22 dicembre logiche e dovrà raggiungere giorni lavorativi aggiunto - dobbiamo, insieme ai lavorato- i vertici Fiom - il coinvolgimento e il con-
conseguenze per altri. Per 2009 a Palazzo Chigi: soste- risultati di eccellenza diven- e l’avvio della ri, concretizzare questo straordinario Inve- senso dei lavoratori”. “La Fiom prende
questi lavoratori sarà attivata nibilità economica dell’inizia- tando un World Class Plant”. messa in mobi- stimento che stravolgerà a 360 gradi il atto - prosegue la nota - della scelta di Fiat
la procedura di mobilità aper- tiva; riconoscimento della Allo stesso tempo la Fiat lità verso il pen- futuro industriale ed occupazionale dell’a- di collocare presso questo stabilimento la
ta finalizzata al pensionamen- cassa integrazione per ristrut- chiede però alcune condizioni sionamento di rea napoletana e dell’indotto”. Apprezza- produzione della vettura Nuova Panda
to. Infatti ieri, a Roma, alla turazione; rigoroso conteni- di partenza: massimo utilizzo 500 dipendenti. menti per il piano Fiat sono stati espressi prevista a partire dal secondo semestre
sede del ministero per lo svi- mento dei costi di struttura e degli impianti, flessibilità nei La Fismic sarà anche dal segretario regionale della Uilm 2011 e in particolare rilevano la positività
luppo economico, alla presen- del costo del lavoro; flessibi- turni e nei giorni lavorativi, impegnata nei Giovanni Sgambati che ha commentato della affermazione dell’Azienda che con
za del governo, le parti sociali lità per rispondere tempesti- mobilità interna, contrasto prossimi giorni con positività lo sforzo realizzato da Fiat questa attività si saturerà tutto l’organico
hanno raggiunto l’accordo per vamente alle esigenze del alle forme anomale di assen- in una trattativa per il territorio pomiglianese, sottolineando di Fga”.
la messa in mobilità di mercato”. Una scommessa teismo.

CASTELLO DI CISTERNA

Task force
nelle strade: Pomigliano, degrado nella villa comunale
Allarme randagismo nel parco abbandonato
dodici denunce POMIGLIANO - Allarme randagismo
CASTELLO DI nella zona della villa comunale di Pomiglia-
CISTERNA (fab. no. Nella notte i quattro zampe senza padro-
d’av.) - Controlli alla ne abbandonano le proprie tane notturne per
circolazione stradale recarsi nelle zone del centro cittadino e nelle
nella zona di Castello arterie principali. La villa comunale è il
di Cisterna. Nel corso nuovo rifugio dei cani che non sanno più dove cercare
di servizi finalizzati al del cibo per sfamarsi. Un allarme che preoccupa i pas-
controllo ed alla sicu- santi notturni e gli automobilisti della zona.
rezza della circolazio-
ne stradale i carabinieri Sant’Anastasia, sversamenti illegali
dell’aliquota radiomo- CASTELLO DI CISTERNA di rifiuti nella zona ‘Ponte Fierro’
bile hanno denunciato
in stato di libertà: nove SANT’ANASTASIA - Degrado nella
persone sorprese alla zona di Ponte Fierro a Sant’Anasta-
guida senza aver mai sia. Non è difficile notare in questa
conseguito la patente; CASTELLO DI volantino è stato sotto-

Seggi infuocati, nei guai in 4


zona cumuli di rifiuti abbandonati
tre persone sorprese CISTERNA (Fabio posto a sequestro. illegalmente sul ciglio della strada. In
alla guida di veicoli D’Avino) - Le elezioni Seggi ‘infiammati’, molti si ostinano ancora a sversare
già sottoposti a seque- non sono sempre squi- dunque, nei Comuni rifiuti in modo illecito, infrangendo la legge e
stro amministrativo. sitamente politiche. La che sono andati al voto le regole che regolano lo smaltimento dei rifiuti
Nel medesimo conte-
sto i carabinieri hanno
eseguito complessiva-
faccenda è più estesa.
Non a caso, la presenza
delle forze dell’ordine
Uno dei quattro continuava a fare propaganda elettorale per rinnovare il civico
consesso. Le diatribe
che nascono nei seggi a
nella città.

mente 278 controlli ai nei seggi elettorali è un 62enne, padre e infranto la legge in sede elettorale. causa di fraintendimen-
Pomigliano, strade dissestate in città
veicoli; sanzionato 177 fondamentale per assi- figli, tutti del posto. I modo del tutto diverso: I militari dell’Arma ti sui voti sono episodi Disagi nella masseria Chiavettieri
violazioni al codice curare il corretto svol- militari dell’Arma per propaganda eletto- hanno sorpreso e bloc- frequenti. - Strade ‘gruviera’
della strada (21 per
mancata revisione, 15
gimento delle operazio- hanno notato un gruppo rale fuori dai termini cato l’uomo nelle S p e s s o Tre uomini POMIGLIANO
quelle del Comune pomiglianese.
ni di voto e di conteg- di persone che discute- previsti. I carabinieri immediate vicinanze n a s c o n o
per mancanza di coper- gio delle preferenze. vano animatamente. del nucleo informativo dell’accesso al seggio anche delle hanno insultato Nella zona della masseria Chiavettieri
e in via Romani, nonostante la fine
tura assicurativa, 6 per Quattro le denunce Durante le fasi di con- del gruppo di Castello elettorale mentre stava vere e pro-
guida senza cinture di effettuate dai militari trollo per l’identifica- di Cisterna hanno per cedere ad una elet- prie risse, alcuni militari delle piogge invernali, il manto strada-
sicurezza); ritirato 4 le delle arterie cittadine versa ancora in
patenti di guida; seque-
dell’Arma dei carabi-
nieri nel seggio di via
zione delle persone,
alla richiesta dei cara-
denunciato in stato di
libertà un 46enne, del
trice in procinto di
entrare nel seggio un
ingaggiate da
rappresentan-
accorsi sul posto uno stato pietoso. Gli automobilisti sono costretti
strato 15 veicoli. I
pirati della strada, dun-
Papa Giovanni XXIII, binieri di esibire i luogo, responsabile di fac-simile di scheda ti di lista o per sedare ati veri e propri slalom per evitare le buche presen-
sulla carreggiata.
nell’istituto scolastico documenti, i tre hanno propaganda elettorale elettorale per il rinnovo aggressioni
que, hanno avuto pane ‘Sciascia’. Tre persone inveito con frasi offen- fuori dai termini previ- del consiglio regionale verbali tra una rissa Nola, oggi l’appuntamento con la musica
per i loro denti. In sono state denunciate sive e minacciose. sti e nelle adiacenze di della campania. Il candidati di
tutto, sono state dodici per resistenza e minac- E, quindi, sono fazioni opposte. Per un in chiesa per celebrare la Santa Pasqua
le persone denunciate cia a pubblico ufficiale. state denunciate attimo, la politica si
dalle forze dell’ordine NOLA - Continuano le manifestazioni
Infatti, i carabinieri dalle forze dell’or- sposta in modo radica- per celebrare la Santa Pasqua. Dopo la
per violazione del della stazione locale dine intervenute le, dai problemi dei cit-
codice della strada. I Via Crucis presso l’Anfiteatro Laterizio
hanno denunciato in sul posto. tadini agli interessi dei di via Mario De Sena, nuovo appunta-
controlli sul territorio stato di libertà un Il quarto denun- partiti alla tornata elet-
della Benemerita pun- mento con la cultura e la musica in pro-
37enne, un 36enne ed ciato, invece, ha torale. gramma oggi alle ore 19 presso la chiesa
tano a debellare i cri-
mini di strada. dell’Immacolata il Maestro Giacomo Vitale diri-
gerà e coordinerà il concerto della ‘Passio Christi’.
18 Mercoledì 31 Marzo 2010 in primo piano CRONACHE di NAPOLI

LE TREDICI Pericolo di reiterazione e di fuga LA STORIA


LA CAMORRA VITTIME Il provvedimento restrittivo è stato emesso nei confronti di Sigilli al ‘Decò’
Maddalena Lombardi per il concreto pericolo di reiterazio-
DEL NOLANO Gli inquirenti hanno
accertato che erano
costrette a cedere
ne di condotte illecite della stessa indole e per il pericolo di
fuga, desumibile dall’entità della pena irrogata. Nella tarda L’odissea
serata di lunedì in San Paolo Bel Sito, i carabinieri hanno
L’operazione
da un terzo
alla metà delle tratto in arresto la 47enne di Nola (che era sottoposta ai
domiciliari a San Paolo Bel Sito)
degli operai
dei militari dell’Arma mensilità
su provvedimento nella morsa
della procura
del clan
29 marzo VIA CIMITILE A NOLA
E’ il giorno in cui NOLA (rc) - Furono dure le
è stato emesso richieste di condanna da
il provvedimento parte del pubblico ministero,
di custodia Simone Di Monte nei con-
A Pozzuoli per la donna fronti degli ex titolari del
supermercato Decò di Via
La donna è stata arrestata Cimitile, (oggi chiuso) in
in esecuzione di un ordine particolare Domenico
di custodia cautelare in Russo, affiliato al clan
carcere emesso il 29 1700 Russo, e Maddalena Lom-
bardi moglie del capo clan
marzo dal Tribunale di Erano gli euro
Nola. La 47enne Maddale- in busta paga Salvatore Russo. Per i due
na Lombardi è stata degli operai. Ma imputati, l’accusa è di estor-
guadagnavano sione nei confronti dei
accompagnata al carcere circa la metà dipendenti del supermerca-
di Pozzuoli to. Dodici anni a testa furo-
no richiesti dal pubblico
ministero. Otto anni e sei
mesi sono stati invece com-
minati dal giudice in un
secondo momento. Secondo
gli inquirenti, della busta
paga da 1700 euro, nelle
tasche dei lavoratori ne fini-
vano poco più della metà.
La differenza la incassavano
Diposto un aggravamento delle misure cautelari per la 47enne moglie del boss Salvatore i componenti dell’organizza-
Il ruolo

Pizzo ai dipendenti del market dei due


arrestati
“I carabinieri
in azione

Lady Russo finisce in carcere Il blitz dei Ros


I dipendenti ottennero
nuovamente i soldi
per un mese, poi tutto
Deve scontare oltre otto anni. Arresto-bis per Domenico Russo tornò come prima
di Giuseppe Letizia antimafia (la Lombardi era stata camorristico e dalla condizione di nomico alle vittime, quantificabile vo è stato emesso nei confronti di Rivestiva il ruolo
arrestata il 3 dicembre del 2008 in assoggettamento che ne derivava, e in somme di denaro variabili tra un Maddalena Lombardi per il concre- zione con la minaccia di un
di rappresentante licenziamento. Nonostante
NOLA - Arrestata la moglie di esecuzione di una ordinanza di mediante minaccia consistita nel terzo e la metà di ogni mensilità”. to pericolo di reiterazione di con-
Salvatore Russo: Maddalena custodia cautelare in carcere per i prospettare il licenziamento o E ancora: il provvedimento restritti- dotte illecite della stessa indole e di fatto degli nel marzo del 2008, i Ros,
Lombardi era ai domiciliari dal 19 reati oggetto della sentenza di con- ricorrendo a forme di aggressione per il pericolo di fuga, desumibile interessi dei figli nell’ambito di un’operazio-
ne contro il patrimonio


febbraio del 2009. L’altro ieri sera è danna). Più in dettaglio, i magistrati fisica e verbale, avevano costretto i dall’entità della pena irrogata. Nella nella società
stata accompagnata in carcere dai scrivono: “Domenico Russo, in dipendenti del supermercato (com- tarda serata di lunedì in San Paolo finanziario del clan Russo,
carabinieri per un aggravamento qualità di socio e amministratore plessivamente 13 persone) a farsi Bel Sito, i carabinieri hanno tratto Maddalena Lombardi avessero posto sotto seque-
della misura cautelare. Il tribunale della Società ‘Russo General Food consegnare una parte della retribu- in arresto la 47enne di Nola (che stro la “Russo General
ha evidenziato “la sussistenza del s.r.l.’ (proprietaria e concessiona- zione mensile. Tale somma è risul- LA RICOSTRUZIONE era sottoposta ai domiciliari in San Food” e nominato un ammi-
nistratore giudiziario alla
pericolo di reiterazione delle con-
dotte illecite e un concreto pericolo
ria del supermercato ‘Decò’ in via
Cimitile a Nola, nella quale risulta-
tata essere pari alla differenza tra
quanto avrebbe dovuto essere cor-
Imponevano ai lavoratori Paolo Bel Sito) in esecuzione di un
ordine di custodia cautelare in car- guida della spa, per i tredici
di fuga desumibile dalla pena vano essere soci anche Michele risposto ai lavoratori del super- la restituzione di parte cere emesso il 29 marzo dal Tribu-
dipendenti del supermercato
“Deco” di via Cimitile a
appena irrogata”. La 47enne di
Nola è stata riconosciuta colpevole
Russo, 28enne, di Avellino, detenu-
to nella casa circondariale di Mila-
mercato e l’ammontare degli emo-
lumenti effettivamente percepiti,
dello stipendio percepito nale di Nola. Maddalena Lombardi
è stata accompagnata al carcere di
Nola, uno dei tanti esercizi
dopo averli minacciati commerciali nell’orbita del
di estorsione continuata in concor- no Opera, e Maria Paola Russo, con conseguente grave danno eco- Pozzuoli. cartello criminale, riconduci-
so, aggravata dal metodo mafioso e 26enne, di Nola, entrambi figli del bile ai fratelli Russo era
condannata alla pena di 8 anni e 6 capo clan Salvatore Russo e di cambiato ben poco. Solo per
mesi di reclusione e al pagamento Maddalena Lombardi. La società è un mese erano riusciti a por-
di una multa di 1.500 euro. Madda- stata sottoposta a sequestro il 7 tarsi a casa lo stipendio per
lena Lombardi è la moglie di Sal- marzo del 2008 nell’ambito di una intero. Tutto poi era ritorna-
vatore Russo, considerato dagli indagine della Sezione anticrimine to velocemente alla norma-
inquirenti a capo dell’omonimo del Ros) e Maddalena Lombardi, E’ di Saviano, rive-
stiva il ruolo di socio lità. Uno alla volta, gli ope-
clan camorristico (ex latitante inse- in qualità di rappresentante di fatto rai venivano richiamati da
rito nell’elenco dei 30 più pericolo- degli interessi dei figli nella società, e amministratore
personaggi legati all’orga-
si d’Italia arrestato il 31 ottobre del in epoche antecedenti e susseguenti della Società ‘Russo nizzazione e obbligati con
2009). La sentenza di condanna ha al sequestro e all’immissione del General Food srl’ minacce verbali e fisiche e
confermato l’attività investigativa custode giudiziario, avvalendosi soprattutto di essere licen-
dei militari dell’Arma di Nola coor- della forza intimidatrice derivateli Domenico Russo ziati al pagamento della
dinata dalla Direzione distrettuale dal vincolo associativo di tipo parte di stipendio.

LO SCENARIO
dalla luce dei riflettori e che non hanno abban-
Al fine di evitare la ‘pressione’ Nell’immagine il
donato nemmeno durante la latitanza. Per
questo motivo la loro cattura potrebbe favorire
momento della
della magistratura, alcuni gruppi cattura di Sal-
vatore Russo
nuovi assetti camorristici nell’area nolana.
Secondo le informazioni in possesso degli
starebbero tentando di raggiungere (foto piccola a
destra), fratello
inquirenti, infatti, la perdita delle due principa-
li figure di riferimento per i gruppi criminali
che operano in questo territorio potrebbe cau-
un accordo per spartirsi gli affari di Pasquale
sare l’ascesa di realtà camorristiche più
aggressive e spavalde. Nell’area, per gli inve-
stigatori, sono operativi diversi sodalizi crimi-

Dopo la cattura dei due fratelli


NOLA (Luigi Sabino) - L’area nolana è da nali, ognuno dei quali radicato in una specifica
molto tempo sotto la lente d’ingrandimento porzione di territorio e dedito a diverse attività
degli investigatori. Magistratura e forze del- illegali. Un segnale che qualcosa negli equili-
l’ordine, infatti, stanno cercando di capire bri camorristici sia cambiato è che dal
quali potrebbero essere gli scenari formatisi momento della cattura dei due padrini si è
all’indomani dell’arresto dei fratelli Russo. La
cattura delle due primule rosse della camorra,
avvenuta pochi mesi fa,
ha privato la criminalità
locale d’importanti figure
aumentate le richieste estorsive registrato un consistente aumento delle richie-
ste estorsive a danno dei commercianti il che
fa supporre un abbandono
della strategia della pru-
denza da parte dei gruppi
di riferimento in grado di
garantire il mantenimento Abbandonata la ‘prudenza’: nel mirino soprattutto i commercianti criminali. Tuttavia, per le
fonti investigative, pro-
degli equilibri delinquen- prio per evitare che sull’a-
ziali. Pasquale e Salvato- zionare lo sviluppo economico dell’area nola- tuna del clan. Un aspetto su cui si è focalizzata
re Russo, infatti, sono na. Per la magistratura, infatti, la maggior Strategia ‘carsica’ l’attenzione degli inquirenti è stato il modo di
rea possa concentrarsi
l’attenzione della magi-
considerati dagli inquiren- parte degli introiti del clan era costituita dalle operare dei fratelli Russo, descritti come per- stratura sarebbe in atto un
ti, gli eredi naturali di tangenti riscosse sui numerosi appalti, pubbli- I Russo a differenza dei boss sonaggi più simili ai padrini siciliani di Cosa tentativo da parte di diver-
Carmine Alfieri, il super- ci e privati, che erano realizzati sul territorio. Nostra che ai ras camorristici di Napoli. Una
boss della camorra diven- Un fiume di denaro che poi era reinvestito in napoletani hanno sempre modalità di gestione che per gli esperti delle
si gruppi criminali di
giungere a un accordo
tato collaboratore di giustizia nei primi anni quelle attività lecite che costituivano il perno preferito utilizzare forze dell’ordine è dovuta anche alle differen- pacifico per la spartizione dei proventi delle
‘90 del secolo scorso. Un clan quello di Alfie- di un patrimonio criminale di centinaia di una strategia d’immersione, ze esistenti tra le organizzazioni criminali che attività illecite. Accordo che prevede anche la
ri in grado non solo di poter contare su un milioni di euro. Con l’arresto di Alfieri e di operano nel nolano e quelle che invece con- nomina di un referente in grado di mantenere
notevole apparato militare ma anche di condi- buona parte dei suoi colonnelli il controllo definita ‘carsica’ dagli addetti trollano i quartieri del capoluogo campano. I gli equilibri tra le cosche.
dell’organizzazione passò nelle mani dei fra- ai lavori, in modo da poter Russo, infatti, a differenza dei boss napoletani
telli Russo, gli unici in grado di garantire il hanno sempre preferito utilizzare una strategia
mantenimento dei contatti con il mondo poli- operare lontano dalla luce d’immersione, definita ‘carsica’ dagli addetti
tico e imprenditoriale che avevano fatto la for- dei ‘riflettori’ ai lavori, in modo da poter operare lontano
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Mercoledì 31 Marzo 2010
CNRapoli
ONASCud
HE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Pagina 19

Portici Decisivi gli ultimi arresti e i colpi inferti alle cosche: gli imprenditori non hanno più paura

Lotta all’estorsione, denunce in aumento


Il presidente dell’associazione antiracket Vigilante ottimista: “La cultura della reazione si diffonde sempre di più”
di Veronica Mosca costruisce per la strada, giorno per
PORTICI - Denunce degli operato-
ri commerciali nei confronti del
giorno. E non solo con gli operatori
del commercio, ma anche con la
casalinga, o con lo stipendiato. Non
VICO EQUENSE - Fervono i preparativi per una processione molto sentita Procida
racket. Un trend in aumento. E’ que-
sto il dato che emerge dal lavoro del
dimentichiamo che ci sono molte
forme di camorra, tra cui anche l'u- Incappucciati viola per il Venerdì Santo Sorpresi dai carabinieri mentre entrano nelle cabine con i cellulari
presidente dell’associazione anti-
racket di Portici Sergio Vigilante.
“La cultura della denuncia - dichia-
ra Vigilante - si sta diffondendo
sura e lo strozzinaggio. Due feno-
meni che non dobbiamo dimentica-
re. Il tutto parte con delle segnala-
zioni in forma anonima”. Ed è per
VICO EQUENSE (rp) -
A Vico Equense que-
st’anno sfilerà la proces-
media Scarlatti e dai
componenti del Miserere,
in una suggestiva cornice
la Congrega si trasferì
nella cappella dell’As-
sunta, allora intitolata a
Tentano di fotografare
sempre di più. Non è possibile dare
una percentuale o un dato preciso,
perché le denunce e le segnalazioni
sono al vaglio degli inquirenti sulle
questo motivo che l’associazione
antiracket a Portici a breve ripartirà
con la campagna di sensibilizzazio-
ne. “Trascorsa questa tornata elet-
sione degli incappucciati
viola. Si tratta del rito del
Venerdì Santo, momento
molto sentito in città e in
tutta la penisola sorrenti-
fatta di ombre e fiaccole.
La statua dell’Ecce
homo, che sarà portata in
processione, è l’unica del
genere tra le sacre rap-
Santa Maria della Pace
ottenuta dal Vescovo
Equense Mosignor
Cosenza per la somma di
330 ducati di carlini d'ar-
i voti: denunciate 2 persone
quali vige un segreto istruttorio. torale - continua Vigilante - rico-
Però sono stati importanti gli arresti minceremo con i gazebo informati- na. Venerdì sera, a partire presentazioni della gento. Questa fu poi
che si sono verificati negli ultimi vi. Abbiamo evitato il periodo di dalle 20, la processione si costiera. associata all’Arciconfra-
periodi non solo a Torre del Greco, campagna elettorale per non incor- incamminerà nel borgo L’Arciconfraternita del- ternita di Santa Maria del
ma a Portici, ed Ercolano. Non rere in strumentalizzazioni. Adesso storico con gli incappuc- l’Assunta e Monte dei Suffragio e poco più
dimentichiamo le operazioni di però partiremo con numerose inizia- ciati dell’Arcinconfrater- Morti venne fondata nei dieci anni dopo ottenne il
smantellamento dei clan Falanga tive, tutte da svolgere rigorosamente nita dell’Assunta e Monte primi anni del diciasset- regio assenso. Solo nel
nella città del corallo e dei Vollaro per strada e a contatto con la gente. dei morti e percorrerà tesimo secolo dai padri 1888 essa fu innalzata al
nella città della Reggia. E’ tutto Solo cosi si può avere un'idea chia- tutto il centro cittadino. Teatini che officiavano rango di Arciconfraterni-
frutto di denunce”. E’ anche vero ra del contesto e dare la possibilità Saranno circa cinquecen- nella Chiesa di Santa ta. E’ dal Venerdì Santo
però che in periodi a ridosso di epi- a chi volesse di segnalare in forma to i partecipanti all’inteso Maria del Toro di Vico del 1987 che organizza la
sodi di violenza e raid incendiari le assolutamente anonima, episodi di evento con cori intonati Equense. Dopo più di un Processione del Cristo
denunce diminuiscono. “E’ un calo intimidazione”. dagli allievi della scuola secolo dalla fondazione Morto.
fisiologico - continua Vigilante - i
commercianti hanno paura. L’a-
spetto positivo di una società che
reagisce va visto nel tempo”. Eppu- San Giorgio L’allarme lanciato in via Manzoni: bruciano le buste della raccolta differenziata
re nonostante le denunce persistono
attacchi e raid incendiari, come l’ul-
timo ai danni di una ditta di rimes-
saggio a Torre del Greco, oppure
contro due esercenti a Portici, o
Piromani in azione nelle ore notturne Nei guai un 21enne e un 45enne di Procida

PROCIDA (rp) - Si
introducono nelle cabine
tuare le riprese fotogra-
fiche del voto espresso.
andando indietro nel tempo, due
attentati dinamitardi distrussero il
bar Mennella e la gioielleria Nabilia
Dati alle fiamme rifiuti e sterpaglia
SAN GIORGIO (ca) - sopralluogo alla ricerca di
elettorali per fotografare
la scheda con il telefoni-
no. Denunciate due per-
Ormai la segretezza del
voto è sempre più in
bilico. Entrare nella
sempre nella città del corallo. Questi sone, accusate di viola- cabina elettorale. E foto-
potrebbero essere segni che la Piromani scatenati. In tracce lasciate dai respon-
fiamme sterpaglia e buste sabili. Sul posto nel frat- zione della segretezza di grafare la scheda dopo
camorra non si estingue mai? “La voto. E’ successo ieri a averla sbarrata come
camorra - continua Vigilante - è un per la raccolta differenziata tempo sono giunte anche le
in via Manzoni. In merito auto della polizia. E quello Procida, presso il com- promesso. Magari facen-
fenomeno che si estingue nel tempo. prensorio scolastisco sul do entrare nell’inquadra-
E’ ovvio che ci potranno essere stanno indagando gli agenti degli incendi continua ad
dei commissariato locale. essere un problema rile- largo caduti di guerra. A tura anche il proprio
nuove forze e magari un cambio finire nei guai un 21enne viso. Il voto di scambio
generazionale, ma rispetto a 20 anni L’incendio è divampato vanti. Due settimane fa
fa, i commercianti non sapevano poco dopo le 23, quando episodi simili si sono veri- e un 45enne, entrambi si aggiorna. E c’è il
neanche il termine denuncia. Oggi presso il distaccamento dei ficati ad Ercolano in via residenti nell’isola, rischio che sfrutti i van-
ci sono molte leggi che vanno a vigili del fuoco di Ponti- Trentola e a Barra. Per non denunciati in stato di taggi delle nuove tecno-
tutelare gli operatori. E’ ovvio quel- celli è pervenuta la segna- contare quelli tra Portici e libertà. I due sono stati logie: le macchine foto-
le che ci pervengono, sono ancora lazione di un grosso rogo. Torre Del Greco nei mesi sorpresi dai carabinieri grafiche tascabili, e
poche come denunce ma ci sono. Le Una serie di buste per la scorsi in cui nel mirino dei in distinte situazioni, ancora di più i telefoni
persone devono acquistare fiducia raccolta differenziata sta- piromani sono finite le mentre s’introducevano di nuova generazione,
nelle istituzioni. E sicuramente le vano bruciando. Ad accor- autovetture. Probabile nelle cabine elettorali al quelli che trasmettono le
forze dell’ordine stanno dando dei gersene per primi pare Piromani ancora in azione a San Giorgio a Cremano anche un atto di vandali- fine di immortalare con i immagini, o anche le
forti colpi alla malavita locale”. Il siano stati gli automobilisti smo. Ad ogni modo le loro telefoni cellulari il semplici foto. Strumenti
tutto parte quindi dalla denuncia. in transito nella zona. A rischiavano infatti di rag- l’alba. L’operato dei pom- forze di polizia in coopera- voto espresso da 2 citta- ormai di uso comune che
Quello che però può apparire solo quel punto sono stati aller- giungere i veicoli parcheg- pieri è stato seguito da zione con le amministra- dini per le consultazioni potrebbero essere utiliz-
un punto di inizio in realtà è un tati i mezzi di soccorso. I giati accanto. Sono stati decine di persone che si zioni comunali hanno regionali e comunali. zati per dimostrare di
punto di arrivo di un lungo percorso. vigili del fuoco diretti dal necessari gli interventi di sono riversate in strada, intensificato i controlli. E Immediatamente interve- aver votato secondo gli
“La denuncia è fondamentale - con- responsabile di distacca- pompieri per domare le attirate dal capannello di quello che sta trascorrendo nuti, i militari dell’arma impegni presi. Per que-
tinua Vigilante - ma è frutto di un mento Ciro Mirabile ed fiamme. Il lavoro dei persone formatosi in segui- è il periodo cui va conse- hanno bloccato i 2 sto il Viminale corre ai
percorso di fiducia. Non è semplice dal capo squadra Borrelli caschi rossi è andato avanti to allo scoppio dell’incen- gnata la maglia nera per
sono intervenuti dopo quel che riguarda l’ondata accertando che non ripari. vietando l’uso di
convincere un commerciante che ha per circa un’ora, conclu- dio. I vigili del fuoco
pochi minuti. Le fiamme dendosi alle prime luci del- hanno eseguito un accurato di piromania. erano riusciti ad effet- videofonini.
subito intimidazioni. Il contatto si

SAN GIORGIO E’ successo di notte, i residenti protestano con il sindaco Giorgiano per la scarsa illuminazione della zona
SAN GIORGIO A
CREMANO (Almerico
Colizzi) – Rubano i
pneumatici e lasciano le
auto a parcheggio: gli
Rubano i pneumatici e lasciano le auto in sosta Castellammare fa festa con Aprea,
vincitore di ‘La radio è di parola’
autori del furto, proba-
bilmente, hanno agito su
commissione oppure
erano al punto di dovere
sostituire i pneumatici
Ritrovate due Panda senza le ruote in via Tufarelli CASTELLAMMARE DI STABIA
Domenico Aprea (nella foto), giovane
stabiese, è fra i vincitori del concorso
nazionale promosso da radio Rai 1 e
della loro autovettura.
Nel cuore della notte,
L’esasperazione significativa presenza
di poliziotti e carabi-
nieri in strada: le
denominato ‘La radio è di parola’. L’ini-
ziativa è stata proposta per celebrare il
infatti, ignoti hanno centesimo anniversario del premio Nobel per la Fisi-
richieste dei residenti ca a Guglielmo Marconi ed ha registrato la parteci-
asportato tutte e quattro Sos in Municipio sono state però disatte-
le ruote, complete di pazione di tantissimi giovani talenti provenienti da
Ancora proteste per la scarsa se e via Tufarelli resta tutta Italia, desiderosi di affermarsi nel intraprendente
cerchi in lega originali e una strada degradata
pneumatici, a due Fiat illuminazione in via Tufarelli: l’i- scenario della musica e dello spettacolo. I vincitori
nefficienza degli impianti elettri- dove, tra illuminazione del concorso saranno ospiti di radio Rai 1 nella con-
Panda di seconda gene- pubblica quasi inesi-
razione, ma hanno ci favorisce l’azione dei malvi- duzione di un programma.
venti: l’ultimo episodio riguarda stente e totale mancan-
lasciato entrambe le vet- za di manutenzione (a
ture lì, davanti al porto- il furto dei pneumatici da due
partire da alberi ed Sorrento, domani riapre l’hotel
ne di un palazzo di via Fiat Panda, lasciate in sosta
Tufarelli, dove i pro- senza le gomme erbacce che invadono Excelsior, l’albergo di Caruso
la carreggiata creando
prietari l’avevano par- disagi a pedoni ed SORRENTO - Domani riapre l’hotel
cheggiate la sera prima. automobilisti), alla Excelsior Vittoria, l’hotel di Caruso, rin-
A fare i conti con la tri- gente non resta altro da novato dopo l’opera di riqualificazione.
ste realtà, quando si stiano al Vesuvio e che che a tarda ora, la zona ziata l’escalation di furti no Domenico Giorgia- fare che raccontarsi Lo storico albergo sorrentino a cinque
sono resi conto di quel hanno telefonato, anco- è quasi deserta ma in appartamento e di no ed a quello di San disavventure, come stelle, che nel 2009 ha compiuto 175
che gli era successo, ra increduli, al Commis- soprattutto da un’illumi- automobili (soprattutto Sebastiano al Vesuvio, quella capitata ai due anni, propone tra le tante novità, la nuova
sono stati, l’indomani sariato di Polizia della nazione pubblica che di utilitarie) come anche Pino Capasso chieden- proprietari delle auto a palestra e uno spazio allestito con macchine Tech-
mattina, i padroni delle zona per denunciare per se è insufficiente e qualche scippo e qual- do la riqualificazione cui hanno rubato tutte e nogym, dedicato a chi, anche in vacanza desidera
automobili che abitano l’accaduto: i ladri, quasi che, per lo più, funziona che rapina, gli abitanti della zona ma si erano quattro le ruote, facen- tenersi in forma. Immagine rinnovata anche per il
nella zona ai confini tra certamente, hanno agito pure ad intermittenza. del posto avevano lan- rivolti anche ai tutori do la fila dal fruttiven- giardino d’inverno. Più moderno e funzionale è
i comuni di San Giorgio in piena notte, favoriti Nei mesi scorsi, quando ciato un sos al sindaco dell’ordine pubblico dolo o aspettando il anche l’ascensore che dalla terrazza dell’hotel porta
a Cremano e San Seba- dalle tenebre e dal fatto a via Tufarelli era ini- di San Giorgio a Crema- reclamando una più turno dal dottore. direttamente al porto di Marina Piccola.
20 Mercoledì 31 Marzo 2010 Napoli Sud CRONACHE di NAPOLI

Torre del Greco Il perito assicurativo quantifica i danni dell’incendio doloso nell’azienda di via Nazionale POMPEI
Bertolaso in città:
Raid al rimessaggio di barche il rischio eruzioni
va sempre monitorato

In “fumo” 2,5 milioni di euro


POMPEI (Mario Cardone) -
“Avvenimenti del genere
potrebbero ripetersi ecco per-
ché è necessario informare la
gente sui pericoli di un’eru-
zione vulcanica al fine di
migliorare la prevenzione”. Il

L’imprenditore colpito verrà risarcito. Tempi lunghi, ma riceverà presto un anticipo commento del capo del Dipar-
timento della Protezione Civi-
le Guido Bertolaso all’inau-
gurazione della mostra. “Pom-
di Paola Russo far sì che non perdano fiducia e
pei ed i suoi scavi tra scienza
coraggio - come dimostrato da
e mito”, riflette lo scopo stes-
TORRE DEL GRECO - Raid al G.B. lo scorso dicembre - nelle
so dell'iniziativa, che punta a
rimessaggio di barche: nel pome- istituzioni, e continuino la lotta
fare cultura sull’archeologia
riggio di lunedì scorso, il sopral- alla camorra a prescindere dagli
luogo del perito per accertare Distrutte ultimi fatti di cronaca, che pur-
insieme a quella della preven-
zione sul rischio Vesuvio.
l’ammontare esatto dei danni. A troppo hanno comunque rappre-
quasi una settimana dall’incendio oltre sentato un duro colpo.
Bertolaso, che è intervenuto
insieme all’assessore regiona-
doloso che ha distrutto l’azienda
di G.B., in via Nazionale, sono in
cinquanta Lo stesso messaggio sarà portato
sui banchi dell’assise comunale
le in carica Gianfranco Nappi
ed al presidente della provin-
corso le trattative e gli accerta- imbarcazioni appositamente indetta e che si
cia Luigi Cesaro, non ha
menti per stabilire la copertura terrà a conclusione della elezioni.
dei danni e la cifra esatta che ser- Continuano Al contempo proseguono le inda-
voluto rispondere a domande
di natura politica.
virà all’imprenditore torrese vitti- sensa sosta gini degli inquirenti, sulle quali
“Parlo solo di argomenti tecni-
ma della camorra, per far fronte però c’è il massimo riserbo,
ci”, ha precisato dimostrando
alle ingenti spese derivanti dal- le indagini ancora alcuna novità è trapelata
grande interesse alla mostra.
l’accaduto. dall’attività investigativa che
degli inquirenti Accompagnato dall’archeolo-
Stando ai primi rilievi, si tratte- stanno portando avanti gli uomini
go Antonio Varone, direttore
rebbe di una cifra superiore ai del locale commissariato di via
del sito archeologico di Pom-
due milioni e mezzo di euro, Marconi. Vigiil del fuoco in azione nel cantiere in fiamme pei, ha chiesto informazioni
numeri che non hanno suscitato sui reperti archeologici e si è
stupore, in quanto già al momen- fermato davanti ai video ed
to dei fatti, la situazione era ben agli exibit scientifici. Dietro
evidente. Fu chiaro fin dall’inter- TORRE DEL GRECO di lui si è mossa una lunga
vento delle forze dell’ordine sul coda di ospiti, operatori turi-
posto che i danni erano ingenti,
trattandosi di oltre cinquanta bae-
che andate distrutte, alcune delle
Bus in avaria, sfuma la casa per il diversamente abile stici e giornalisti lungo le sale
interne del serpentone di
acciaio, struttura moderna di
quali anche di notevole valore. TORRE DEL GRECO (pr) questo motivo ha più volte stata trovata una soluzione
piazza Anfiteatro all'ingresso
Ad oggi si calcola a quanto - Non si fermano le ricerche chiesto l’intervento dell'am- più consona, nonostante
degli Scavi archeologici di
ammonta il danno e soprattutto in di una nuova sistemazione ministrazione comunale, in qualche settimana fa l’uomo
Pompei.
che modo l’imprenditore potrà per A. P., l’invalido che da quanto ogni giorno è fu contattato da un’agenzia
Il percorso espositivo in cin-
affrontare le spese. La situazione tempo cerca una casa più costretto a grandi sforzi per per una possibile soluzione
que sezioni illustra la distru-
è particolarmente delicata, in adatta alle sue condizioni. potersi ritirare nella sua nella vicina Boscotrecase.
zione di Pompei sotto al lava
quanto essendoci di mezzo il A. P. fu operato alle gambe minuscola casa, situata al L’appuntamento, però, saltò
del Vesuvio insieme alla fama
dolo, la copertura assicurativa sti- anni fa in seguito ad una primo piano di un vecchio per via di un guasto alla
mondiale che assunse la città
pulata dall’imprenditore in passa- malattia, da allora è purtrop- palazzo al vico Orto Contes- pedana per i diversamente
sepolta sotto i lapilli quando
to, è ancora in dubbio e secondo po costretto a vivere su di sa. abili del bus che l’uomo
riemerse intatta dal sottosuolo
indiscrezioni sembra quasi esclu- un veicolo per invalidi. Per Finora, però, non è ancora avrebbe dovuto prendere.
in scavi che sono durati 250
sa la possibilità che si possano anni a partire dalle prime cam-
recuperare fondi in tal modo. pagne di scavo borbonico. Il
Una via non esclude l’altra, percorso è dotato di un punto
poche ore dopo l’agguato, infatti,
l’imprenditore ha incontrato Ser-
TORRE DEL GRECO Esiguo il quantitativo di stupefacente rinvenuto addosso ai due uomini informativo per orientare il
turista nella visita al parco
gio Vigilante, presidente dell’as-
sociazione antiracket di Portici,
il quale ha dichiarato che secondo
la legge 44/99, G.B. potrà essere
Dichiarati tossicodipendenti, scarcerati due pusher archeologico. Inoltre c'è un
innovativo “Laboratorio di
esperienze” con macchinari e
supporti didattici, tra i quali
risarcito del danno. Unica per- TORRE DEL GRECO (paoru) - invece era stato prospettato a re dello spacciatore, ma questa una tavola sismica “vibrante”
plessità restano i tempi con i Scarcerati e segnalati alla Prefet- seguito dell’arresto. A seguito volta l’autorità giudiziaria, ha che fa vivere ai visitatori le
quali i fondi saranno elargiti, tura i due spacciatori arrestati della decisione dell’autorità giudi- deciso di dare seguito all’arresto sensazioni del terremoto. La
secondo quanto garantito da Vigi- circa un mese fa dalla polizia di ziaria, la polizia di via Marconi, con diciotto mesi di reclusione ai mostra è un’iniziativa della
lante, all’imprenditore torrese. via Marconi. Si tratta di M. R. e ha comunque provveduto alla domiciliari. Nella stessa settima- direzione congiunta degli
Un dubbio che però lo stesso G. B., i due uomini ammanettati segnalazione dei due tossicodipen- na, ancor un altro caso di stupefa- Scavi archeologici di Pompei
Vigilante ha voluto immediata- da un agente del locale commissa- denti alla Prefettura. Un provvedi- centi era stato intercettato sempre
riato, mentre spacciavano eroina mento che scaturisce anche dalla dagli uomini di via Marconi, si (commissario delegato e
mente fugare, assicurando che la soprintendenza Speciale) in
tempistica non rappresenterà un in piazza Martiri D’Africa, lo particolare attenzione che il locale trattava di circa trenta grammi di
scorso mese di marzo. In questi commissariato sta indirizzando hashish, destinato senza ombra di collaborazione con la Provin-
problema, poiché l’associazione cia di Napoli e la Presidenza
solleciterà un anticipo di fondi - giorni sono stati rimessi in libertà, alla lotta contro lo spaccio di stu- dubbio alle piazze di spaccio loca-
dopo che il giudice ne aveva deci- pefacenti sul territorio torrese. li. L’uomo che deteneva gli stupe- del Consiglio dei Ministri -
la provvisionale - per poter risar- Dipartimento della Protezione
cire già in parte l’imprenditore. so la scarcerazione nel corso del Scarcerati i due pusher Negli ultimi giorni, infatti, anche facenti è stato successivamente
processo con rito direttissimo - un altro spacciatore è stato pizzi- denunciato. La droga fu rinvenuta Civile -. Hanno partecipato
Naturalmente a seguito dell’enne- l’Istituto Nazionale di Geofisi-
simo atto di camorre, c’è fortissi- nonostante la convalida dell’arre- vicenda, i due spacciatori più l’ac- cato a seguito di una mirata inda- attraverso delle perquisizioni
sto - in quanto non sussistevano i quirente, tutti dichiarati tossicodi- gine degli uomini della giudizia- indette a seguito di alcune segna- ca e Vulcanologia, l'Osserva-
ma volontà da parte delle varie torio Vesuviano. Collaboratori
istituzioni a diffondere il messag- fatti. Una inattesa decisione che pendenti. Dettagli che nonostante ria. L’uomo importava droga da lazioni. Dagli ultimi episodi rile-
scaturì probabilmente per l’esiguo la fragranza di reato - i due furono Napoli e la rivendeva ai tossicodi- vati dalle forze dell’ordine, c’è un ufficiali: Cinecittà Luce e Rai-
gio del “non abbandono” delle fermati dopo aver appena smercia- teche. Resta aperta al pubbli-
quantitativo di stupefacenti rinve- pendenti della città corallina. Ini- ritorno dell’eroina, che negli ulti-
vittime. Un messaggio indirizzato nuti addosso ai due, ed anche per to una dose - hanno fatto decidere zialmente anche in quest’ultimo mi tempi era divenuta meno fre- co, con ingresso gratuito, fino
alle altre vittime del racket, per lo stato dei tre interessati alla una sentenza differente da quanto caso, c’erano alcuni aspetti a favo- quente. al primo agosto.

TORRE DEL GRECO - Decisione del sindaco Borriello per motivi politici TORRE ANNUNZIATA - Donate 50 uova di Pasqua ai bambini del ‘Bartolo Longo’

Revocato l’assessorato di Speranza Forze dell’ordine per la solidarietà


L’Idv è fuori dalla stanza dei bottoni Ieri cerimonia alla Capitaneria di porto Torre Annunziata, rimossa
la minidiscarica in via D’Angiò
TORRE DEL GRECO (Veronica di un appoggio “atto per atto”, e dal coordi- TORRE ANNUNZIATA (Roberto oltre alle numerose pattuglie delle
Mosca) - Continua il rimpasto in giunta del namento centrale tuonavano direttive preci- Scognamiglio) - Forze dell’ordine in forze dell’ordine, anche diversi TORRE ANNUNZIATA - E’ stata
sindaco Ciro Borriello. Nel mirino di revo- se, ovvero Idv sarebbe passata in minoranza campo per la beneficenza. Si è con- membri delle istituzioni locali, tra rimossa la minidiscarica abusiva in via
che ancora Italia dei Valori. L’ultimo rap- e chi avesse voluto continuare ad appoggia- clusa ieri mattina la cerimonia di cui il prefetto. D’Angiò. I rifiuti (giocattoli, elettrodo-
presentante nel governo della città del coral- re Borriello avrebbe dovuto farlo a titolo solidarietà alla capitaneria di porto L’iniziativa delle forze dell’ordine si
lo era Giuseppe Speranza (nella foto). A personale. E nel tempo cosi si è verificato. I di Torre Annunziata. L’evento orga- inquadra in un progetto di solidarietà mestici e ingombranti d’ogni genere)
seguito però del passaggio dei consiglieri due consiglieri Lopez e Palomba sono pas- nizzato dagli uomini della polizia, collaudato. Sono infatti diversi anni sono stati raccolti da una squadra della
Antonino Lopez e Giovanni Palomba al sati ad un gruppo misto di minoranza, dei carabinieri, della guardia costie- che l’iniziativa va avanti nel segno Multiservizi attrezzata con ruspe e
gruppo misto di minoranza, la questione era garantendo il massimo appoggio al sindaco ra, della guardia di finanza e dei della sinergia con l’istituto Bartolo autocompattatori. La strada comunque
diventata ancora più delicata. Ancora prima Borriello e giudicando troppo eccessive e vigili del fuoco della città oplontina Longo di Pompei. In particolare, resta nel più totale degrado. Gli opera-
dell’assessore Speranza, poco moderate le posizioni del si svolge annualmente in solo tre mesi fa, pochi tori non sono infatti riusciti a rimuovere tutti i
tempo fa era stato revocato partito. A quel punto era pre- ogni settimana di Pasqua. giorni dopo le feste nata- rifiuti e parte della strada e della parete di cemen-
l’incarico anche all’assessore vedibile un provvedimento del Gli uomini delle forze lizie, gli stessi giovani to a lato dell’arteria sono ancora incenerite a
Liborio D’Urzo. Il primo cit- primo cittadino nei confronti dell’ordine hanno donato dell’istituto pompeiano causa dei frequenti incendi.
tadino ha sempre tenuto a pre- dell’unica delega rimasta in 50 uova pasquali ai bam- furono ricevuto al ‘Vil- Meta di Sorrento, Alimuri
cisare che le revoche non casa dipietrista. E’ anche da bini dell’istituto ‘Bartolo laggio del Fanciullo’ di
erano legate a questioni di sottolineare che Speranza era Longo’. Torre Annunziata. La nel degrado: manca la ringhiera
disistima nei confronti dei pro- entrato in giunta, circa tre anni Si tratta di minori a struttura del Rovigliano
pri collaboratori, ma ovvia- fa, per fare posto a Antifono, rischio con particolari ospitò ancora una volta i META DI SORRENTO - Il degrado
mente a problemi derivati dal primo dei non eletti nella lista situazioni familiari alle ragazzi del Bartolo Longo e la mancanza di sicurezza regnano
Partito e dal coordinamento IDV e salvare l’amministra- spalle e che contano sul- che ricevettero dalle mani sovrane nel lungomare in località Ali-
centrale. Non bisogna dimen- zione comunale dal famoso l’assistenza dell’istituo delle forze dell’ordine muri. Nello spiazzo dove i pullman
ticare infatti che Borriello vinse le elezioni ricorso che avrebbe potuto far cadere l’at- per la loro educazione e la loro cre- doni di ogni tipo, per lo più giocatto- anni fa sostavano per far salire i
nel 2007 proprio con lo schieramento dipie- tuale governo locale. Antifono rinunciò poi scita. Alla cerimonia hanno parteci- li. bagnanti, ora c’è un parapetto che ora
trista. Successivamente il sindaco fece una alla battaglia legale, ma l’atto di Speranza pato 40 bambini: anche coloro che La cerimonia di ieri ha testimoniato è mancante di ogni protezione. Manca
dichiarazione di indipendenza rispetto a tale per salvare l’amministrazione rimane. La non hanno preso parte alla festa al ancora una volta che la presenza infatti la ringhiera e i pedoni in transito
schieramento definendosi un “sindaco dei revoca dell’ex assessore potrebbe inoltre porto di Torre Annunziata sono stati delle forze dell’ordine sul territorio nella zona rischiano di finire in spiaggia. Il volo,
cittadini”. Da allora le vicende con Italia dei essere vista anche alla luce dei risultati elet- donate le uova di cioccolata che non è indirizzata solo alla repressio- per un turista malcapitato che, particolarmente di
Valori non sono migliorate. Per un certo torali per le regionali, alla quale potrebbero saranno loro consegnate dai precet- ne della criminalità, ma anche alla notte, potrebbe non notare l’assenza della rin-
periodo i consiglieri comunali hanno parlato seguire anche altri colpi di scena. tori del ‘Bartolo Longo’. Presenti, solidarietà. ghiera, sarebbe di circa 4 metri.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sud Mercoledì 31 Marzo 2010
21
POMPEI Saranno assunti dal centro commerciale Coop Sette. I lavori per la nuova struttura partiranno entro maggio
TORRE
ANNUNZIATA Lavoratori Aticarta, accordo raggiunto
POMPEI (Mario Cardone) - La ‘Coop Sette’ ha concluso che, con l’intervento dell’amministrazione comunale si sono
l’incontro con i sindacati al Comune di Pompei con l’impe- battute per la proroga della Cassa Integrazione. L’intenzione
La vittima aveva preso a schiaffi gno scritto di partire con i lavori di costruzione del centro era di tutelarsi rispetto all’eventuale ritardo nell’assunzione
commerciale entro il prossimo mese di maggio. Quanto nel centro commerciale che deve nascere a via Campo d’A-
uno dei nipotini del boss Valentino valore potrà avere a suo tempo il pezzo di carta, presentato ai viazione, possibile solo con il ritiro dei licenziamenti prece-
lavoratori dai rappresentanti Cgil, Cisl e Uil si potrà verifica- dentemente concordati. Alla luce dei fatti la cartiera del
che gli aveva lanciato contro re tra un mese dal momento che l’impegno pregresso della Conte Colleone ha dribblato con un’azione non molto nobile
dirigenza della società emiliana del settembre 2009 è conti- l’incontro di lunedì pomeriggio in cui era impegnata a porta-
un uovo nel giorno di Carnevale nuamente slittato. A far ben sperare sono le ricorrenti voci re i conti della riassunzione figurative dei dipendenti. Nello
sulla prossima distribuzione degli appalti alle ditte locali, stesso tempo l’Aticarta ha messo gli ex dipendenti sulla
segno che questa volta i lavori edili potrebbero veramente difensiva, denunciandoli per occupazione dalla proprietà pri-
di Manuela Galletta partire. L’impegno è di finire per il mese di novembre del vata a causa del presidio dimostrativo presso l’ufficio ammi-
La scena
dell’omicidio 2011. Il vertice del gruppo cooperativo emiliano si è impe- nistrativo (con le carte del personale) di Parco Maria. Risul-
TORRE ANNUNZIATA - Secondo gnato a firma del suo direttore generale a fornire l'informati- tato finale: i sindacati insieme all’accordo con Coop sette,
ergastolo per Pasquale Gionta, figlio di Natale Scarpa va periodica alle rappresentanze sindacali a garanzia dei riportato in un documento ufficiale, hanno portato ai colleghi
d’arte nel mondo del crimine ma dalla Nel riquadro tempi programmati. Le cose alla fine hanno preso un verso licenziati l’impegno da parte di Aticarta a ritirare la denuncia,
carriera malavitosa fortunatamente Pasquale Gionta alquanto diverso rispetto a quanto auspicavano le maestranze che tra l’altro è oggettivamente di dubbia validità.
breve per merito dell’interven-
to della procura. Ieri pomerig-
gio i giudici della quarta sezio-
ne della Corte d’Assise di Determinanti nella ricostruzione dell’omicidio le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia Nasto e Martusciello
Napoli (presidente Pentagallo)

Ergastolo per Pasquale Gionta


hanno condannato il ras al car-
cere a vita con l’isolamento
diurno per la durata di quattro
mesi, accogliendo così in toto
la richiesta avanzata lo scorso
due marzo dal pubblico mini-
stero antimafia Pierpaolo
Filippelli, il regista di tutte le
inchieste che negli ultimi quat-
tro anni hanno azzoppato la
storica e potente cosca di Torre
Annunziata. Pasquale Gionta,
I giudici: ordinò il delitto di Natale Scarpa. Per il ras è la seconda condanna al carcere a vita
afferrò l’insolente ragazzino e gli diede Il progetto per l’attivazione dell’integrazione al reddito è in discussione tra l’imprenditore di riferimento e la Regione
detenuto da oltre tre anni in regime di
un paio di ceffoni. La reazione dell’an- TORRE ANNUNZIATA
41bis, è stato ritenuto colpevole di aver
ziano non fu gradita alla ‘cupola’ di

Officine Torresi, gli operai attendono risposte


ordinato l’omicidio di Natale Scarpa,
delitto che di fatto ha aperto la guerra di Palazzo Fienga che decise di vendicare
camorra con gli eterni rivali dei Gallo l’offesa ricevuta con la morte dell’anzia-
dopo un lungo periodo di pax mafioso. no. Una morte stabilita senza troppe
Scarpa, 72 anni, venne ammazzato il 14 remore anche alla luce dei legami che
agosto del 2006 nel piazzale antistante lo l’uomo vantava con la cosca dei Gallo, TORRE ANNUNZIATA (Roberto lità e generale disagio sociale. Negli ne è precipitata a causa del mancato mo, quello decisivo, è avvenuto il 17
stadio Giraud di Torre Annunziata. A clan in lotta con i Gionta dal lontano Scognamiglio) - L’emergenza lavoro ultimi mesi sta tenendo banco la que- pagamento agli ex dipendenti delle marzo con l’avvio di un progetto ela-
ricostruire tutte le fasi del raid, movente 1989 (anno della scissione tra le due che sta sconvolgendo tutta la penisola stione legata agli stabilimenti delle Officine dell’integrazione al reddito borato dall’imprenditore Carotenuto
incluso, sono stati i collaboratori di giu- famiglie). Condannato il mandante, la trova nella Campania uno dei punti ‘Officine Torresi’ di via Terragneta. che l’imprenditore di riferimento di riqualificazione e consecutiva rias-
stizia, sui quali spiccano Aniello Nasto procura punta adesso a chiudere il cer- più difficili. La provincia a sud di Le aziende, operanti nel settore Carmine Carotenuto ha personal- sunzione da parte delle ex Officine
(ex killer al soldo della cosca di Torre chio sugli esecutori materiali. Gli iscritti Napoli resta una delle aree più colpite metalmeccanico, sono in crisi dal mente versato per diversi mesi. Così Torresi. Tale progetto doveva essere
Annunziata) e Carmine Martusciello nel registro degli indagati per questa sto- dalla crisi. Tra i tanti esempi di azien- 2006. La cassa integrazione è scattata gli operai sono entrati in agitazione consegnato alla Regione che, una
(ex del clan Di Biasi dei Quartieri Spa- ria non mancano, ma l’Antimafia sta de in piena emergenza compare la per 41 lavoratori che tuttora, dopo 4 occupando i capannoni di via Terra- volta visionato, avrebbe approvato
gnoli, per alcuni mesi ospite dei Valenti- andando avanti con prudenza dopo aver Fincantieri di Castellammare di Sta- anni, sono ancora nella stessa situa- gneta in attesa di risposte dalle ditte l’integrazione al reddito attraverso
ni). Dai racconti delle gole profonde è visto annullare diversi mandati di cattura bia e con essa tutto l’indotto che è zione. Le Officine sono state infatti coinvolte e dalle istituzioni. Nel mese una forma di lavoro di pubblica uti-
emerso in maniera cristallina che la deci- dal tribunale del Riesame per carenza stato messo in ginocchio dalla man- acquisite da tre nuove aziende che di marzo è partita una serie di incontri lità. Integrazione che avrebbe assicu-
sione di uccidere Scarpa venne presa da dei gravi indizi. In pratica per i giudici canza di commesse. Le aziende di non hanno rispettato gli accordi di che hanno visto la partecipazione rato un minimo di sostegno ai dipen-
Pasquale Gionta che voleva lavare col della Libertà le dichiarazioni rese dagli Pompei e di Torre Annunziata non riassunzione. Da gennaio la situazio- della Regione e del Comune. L’ulti- denti coinvolti. Dal 17 marzo a oggi
sangue del 72enne un affronto fatto dal- stessi pentiti che hanno inchiodato Gion- risentono di un clima migliore. In nessuna risposta è giunta dalla Regio-
l’anziano alla sua famiglia. Nel giorno di ta, non erano perfettamente collimanti particolare nella città oplontina sta ne. L’imprenditore Carotenuto ha
Carnevale (del 2006) uno dei nipoti del nelle parti in cui si parlava delle bocche andando in scena ormai da anni un assicurato che il progetto è in discus-
boss Valentino Gionta lanciò un uovo di fuoco del sodalizio. Di qui la necessità declino imprenditoriale che ha provo- sione con l’ente regionale. Ma i
contro Scarpa, che, per tutta risposta, della procura di raccogliere altri elemen- cato le prevedibili conseguenze del- dipendenti chiedono risposte concrete
ti investigativi per rafforzare il quadro l’aumento di immigrazione, crimina- da parte della Regione.
indiziario. La storia è ancora tutta da
Il personaggio scrivere. Di certo per ora c’è che
Pasquale Gionta, figlio del padrino Le proteste Le soluzioni
Valentino, ha rimediato il suo secondo
Il figlio del boss ergastolo: un anno fa è stato condannato Da diversi mesi prosegue Il nuovo progetto
Lo scorso anno è stato giudicato col- al massimo della pena per il duplice
omicidio Antonio De Angelis-France- l’assemblea permanente imprenditoriale dovrebbe
pevole di aver dato il mandato per il dei 41 cassaintegrati
sco Paolo Genovese, due fedelissimi assicurare alle tute blu
duplice omicidio di Antonio De Angelis nei capannoni un’integrazione al reddito
e Francesco Paolo Genovese della cosca dei Gallo assassinati in un
clamoroso agguato di camorra in via di via Terragneta fino alla riassunzione
ammazzati il 22 aprile del 2007
Mazzini il 22 aprile del 2007.

CASTELLAMMARE Segnali positivi verso il ponte di Pasqua: prime visite nelle ville Arianna e San Marco e nel museo archeologico

Turismo, migliora l’affluenza di visitatori


CASTELLAMMARE DI per ammirare villa Arianna, dell’antica Stabiae, molti Australia.
Pompei, l’associazione ‘Italia Nostra’
denuncia il degrado degli Scavi
STABIA (Clara Di Capua) villa San Marco e le nume- dei quali restaurati e propo- La speranza ora è che le
- Dopo la grave crisi econo- rose altre rarità antiche, sti per la prima volta al pub- istituzioni stabiesi possano POMPEI - Degrado negli Scavi. “La
mica nazionale che ha tra- essendo anche compreso nel blico italiano; inoltre la sud- ritrovare la compattezza, la causa sta nella mancanza di manutenzio-
scinato nel suo circolo prezzo del biglietto del sito detta mostra è stata menzio- volontà e le risorse giuste ne”. Così dichiara la presidente di Italia
vizioso anche la città di pompeiano. Reperti che nata dall’autorevole quoti- per tornare ad investire nel Nostra Alessandra Mottola Molfino.
Castellammare, arriva una sono stati apprezzati, negli diano inglese The Times, turismo locale. Antiche “Lavori troppo invasivi - spiega Italia
boccata di ossigeno e la scorsi anni dai musei di che l’ha classificata nelle terme, spiaggia, villa comu- Nostra - e disinvoltura nell’uso di mezzi
città inizia finalmente a tutto il mondo, tant’è che dieci migliori mostre italia- nale, reggia di Quisisana, meccanici, come gru e scavatori, che in
respirare. Lo sbocciare dei all’interno della mostra ne del 2008. L’Otium artigianato e gastronomia un’area archeologica dovrebbero essere
primi fiori di pesco e l’af- Otium Ludens, patrocinata Ludens dopo esser passato devono essere valorizzate al usati con grande cautela”. Su Pompei la Mottola Mol-
fievolirsi delle temperature, dalla città di Ravenna, sono per Ermitage di San Pietro massimo per fare in modo fino intervenne lo scorso gennaio anche per denunciare
ha visto ‘sbocciare’ anche i stai presentati 175 straordi- Burgo e per l’ Hong Kong che il turismo possa real- il crollo di una gru sulla ‘Casa dei casti amanti’.
primi turisti in città. L’eco- nari reperti tra stucchi, Museum of Art; farà tappa mente costituire una risorsa
nomia cittadina sta muoven- affreschi ed oggetti tutti nei più prestigiosi musei del economica determinante per
do quindi, i primi passi provenienti da nove ville Canada, Stati Uniti e i cittadini stabiesi.
L’interno di Villa Arianna
Vico Equense, nuova chiusura
verso una lenta ma necessa-
ria ripresa, dopo anni in cui per la galleria di Seiano
la città ha dovuto soccom-
Blitz dei vigili urbani in una villa nei pressi dei Faraglioni. Sequestrato il cantiere, il progetto conteneva elementi falsi VICO EQUENSE - Da ieri sera fino a
bere e vivere della luce
riflessa delle città limitrofi
CAPRI venerdì mattina, nelle sole ore notturne
come Pompei e Sorrento, dalle 22 alle 6, sarà chiusa al traffico la gal-
leria di Seiano, nel comune di Vico Equen-
ora pare che qualcosa si stia
muovendo e che gli scavi
archeologici di origine
romana dell’antica città di
Giardino trasformato in terrazza, 4 denunce se, per effettuare sopralluoghi e verifiche
tecniche all’interno del nuovo tunnel tra
Pozzano e Seiano, nel tratto compreso tra il
Stabiae, stiano attirando CAPRI (rp) - Quattro persone sono progettista. La polizia municipale si di un cantiere nei pressi di km 10,800 e il km 16,000 della strada sta-
l’interesse di numerosi turi- state denunciate a Capri per abusi è però accorta che l’elaborato grafi- Villa Tiberio, dove le tale 145 ‘Sorrentina’. Lo comunica in una nota l’Anas.
sti, in gran parte stranieri, edilizi e falso al termine di un servi- co conteneva un falso, in quanto forze dell’ordine trovaro- Il provvedimento si rende necessario per dare corso ad
che si recano a visitare i zio di controllo eseguito dalla poli- indicava la terrazza in fase di realiz- no diversi rifiuti speciali ulteriori attività lavorative già programmate.
reperti archeologici. Le zia municipale. I vigili urbani, zazione come già esistente. Nei con- depositati irregolarmente
domus romane situate sulla insieme a tecnici del Comune, fronti della committente, del diretto- in un terreno. Dal punto di Boscoreale, provvedimento
collina di Varano stanno hanno effettuato un sopralluogo in re dei lavori e del responsabile della vista dell’ecologia fece
riscuotendo il loro meritato una villa in via Marina Piccola con ditta esecutrice è scattata una molto scalpore l’episodio comunale contro il volantinaggio
successo dopo aver sofferto vista sui celebri Faraglioni nella denuncia per abusivismo edilizio. dei miasmi e della schiu-
molti anni di limbo; i primi quale erano in corso alcuni lavori Lo stesso direttore assieme al pro- ma bianca nella Grotta BOSCOREALE (mi) - Le strade e le
visitatori, non certo senza edili, scoprendo che gli interventi gettista è stato denunciato anche per Azzurra. Il fatto causò piazze di Boscoreale sono sempre più
difficoltà, date dalla man- avrebbero portato a un cambio di falso. Il cantiere è stato posto sotto anche il malore di alcuni spesso tappezzate di volantini commer-
canza di indicazioni utili al destinazione d’uso non autorizzato, sequestro. visitatori di passaggio. Del resto, Il paesaggio ciali o, come è accaduto recentemente, di
raggiungimento dei siti sto- con la trasformazione di un’area a Quello scoperto ieri dai vigili urbani quanto allo smaltimento illecito di dei Faraglioni propaganda elettorale. Bruno Camma-
rici, possono ammirare il verde in un’ampia terrazza di circa di Capri è il primo notevole abuso rifiuti, Capri fece registrare altri è visibile rota, assessore al Patrimonio, ha deciso
fascino della città antica. 70 metri quadrati. La proprietaria ha edilizio segnalato nel 2010. Lo diversi illeciti. Un ristoratore fu dalla villa di procedere: con una delibera dovrà
Molti, infatti dopo aver fatto dichiarato di essere in regola e ha scorso anno invece furono diversi scoperto mentre, in compagnia di un in questione essere regolarizzato e ridotto il volanti-
tappa nella città di Pompei prodotto la documentazione tecnica gli illeciti in materia di edilizia e suo dipendente, sversava in mare naggio selvaggio. Il prezzo per il trasgressore è una
si recano a Castellammare redatta dal direttore dei lavori e dal ambiente. Basti pensare al sequestro intere casse di vetro. multa, per l’incremento dei rifiuti e per la difficoltà
di smaltimento della carta, abbandonata per strada.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CROSNA C HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
Centro Tamarin - 81025 - Centro Tamarin - 81025 -
Marcianise (Ce) Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 22
port Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Mercoledì 31 Marzo 2010

SABATO A ROMA CONTRO LA LAZIO

Fuori casa il salto


di qualità, è giunta
l’ora di accelerare

Nella foto a sinistra un


momento di Juventus-
Napoli, la trasferta più bella
della squadra di Mazzarri

IL SOGNO AZZURRO
Per la Champions serve
terminerà in trasferta. C’è chi il
fatto che l’ultima giornata si gio-
cherà in casa della Sampdoria, IERI A CASTELVOLTURNO
attualmente appaiata con Napoli e
Juve al quarto posto a quota 48
punti, daà più di una preoccupazio-
ne. Ma c’è anche chi sorride nel
Gli allenatori
vedere che gli azzurri termineranno
la stagione al Luigi Ferraris, lo sta-
campani
il “Napoli da trasferta”
dio che evoca dolci ricordi. Infatti
l’ultima volta che il Napoli chiuse
un campionato a Marassi fu nel
2007 e proprio all’ultima giornata
nello scontro diretto contro il
a lezione
da Mazzarri
Genoa, il Napoli conquistò il tra-
guardo più importante dell’era De
Laurentiis, la promozione in A (in
panchina c’era Reja, prossimo NAPOLI (ant.rus.) - Gli alle-
Quattro partite esterne nelle ultime sette: Mazzarri vara una squadra corsara per conquistare avversario dei partenopei, che
costruì la scalata proprio con il ren-
natori del futuro ieri pomerig-
gio sono stati a lezione da
dimento esterno). Magari, anche la
il quarto posto. Si comincia contro la Lazio e si finisce a Marassi, lo stadio della promozione in A Champions passa da Marassi.
Mazzarri. C’era anche un ex
azzurro a casa Napoli, ossia
Gaetano De Rosa, che ha
di Antonello Auletta Napoli da trasferta forgiato da Maz- tro successi in trasferta vanno fatto grandi cose nella Reg-
zarri, finora, in undici gare, ha fatto aggiunti i pareggi contro Catania, gina di Mazzarri. Tra gli
NAPOLI - Delle sette finali di cui storcere il naso soltanto a Bologna, Parma, Cagliari, Siena e Milan. Due iscritti al corsi di allenatori di
fa riferimento il tecnico del Napoli quando ha subìto due gol in avvio le battute di arresto, quella di base Uefa chiaramente c’e-
rano molti tifosi del Napoli
Walter Mazzarri, quattro biso- di gara, senza riuscire a rimontare, Udine, immeritata e causata dagli che hanno approfittato della
gnerà giocarle in trasferta. A come fatto in passato. Per il resto, errori di Damato, e a Bologna. Il giornata speciale per scatta-
cominciare da sabato pomeriggio con il tecnico di San Vincenzo, il Napoli di Mazzarri, che fuori casa re foto ricordo con gli azzurri
all’Olimpico contro la Lazio. Dal Napolida trasferta ha fatto il salto di ha conquistato 17 punti in 11 gare, preferiti. Gli “alunni” sono
match contro i biancocelesti in poi, qualità, come spesso sottolinea lo non vince in trasferta dal 24 gen- stati accompagnati dal
i partenopei dovranno cercare di stesso Mazzarri, che ha subito dato naio. Mazzarri, che ha una media docente nazionale Benetti,
rosicchiare i tre punti di svantaggio un’impronta precisa ai partenopei. esterna di 1,55 punti a gara, cer- indimenticabile calciatore
dal Palermo nelle gare fuori casa. Non a caso, alla prima gara fuori cherà di accelerare di nuovo sabato del calcio di una volta, dall’ex
Se fino all’anno scorso, i tifosi casa a Firenze, gli azzurri riusciro- a Roma contro la Lazio, la prima allenatore di Capri e Acerra-
azzurri si preoccupavano ogni qual- no a vincere in trasferta dopo un delle ultime quattro gare esterne. Le na Di Pasquale, e dal refe-
volta il Napoli doveva affrontare un anno di attesa. Al successo al Fran- altre vedranno il Napoli affrontare rente federale Fumo. Tra gli
impegno lontano dal San Paolo, con chi sono seguite le vittorie a Torino fuori casa Bari (18 aprile), Chievo iscritti al corso anche futuri
la squadra di Mazzarri, i supporter contro la Juventus, a Bergamo con- (2 maggio) e Sampdoria (16 mag- preparatori dei portieri. I futu-
partenopei hanno fiducia. Perché il tro l’Atalanta e a Livorno. Ai quat- gio). Il campionato degli azzurri ri allenatori hanno osservato,
L’ultima gara del campionato a Marassi, stadio portafortuna prendendo appunti la seduta
del martedì degli azzurri, per
poi ascoltare ai bordi del
campo numero uno di casa
NOTIZIARIO L’argentino in netto vantaggio su Zuniga per un posto sull’out mancino. Rinaudo verso il rientro dall’inizio in retroguardia Napoli, all’interno dell’Holi-
day Inn di Castelvolturno, la

Aronica e Dossena acciaccati, Campagnaro in pole per la fascia sinistra


storia professionale di Wal-
ter Mazzarri. “Ho ascoltato
prima di tutto un grande
uomo”, ha così commentato
NAPOLI (anau) - Ieri la ripresa contro la Lazio, è in atto un ballot- centro della retroguardia e soprat- strazioni che Campagnaro può dare Gigi Sanchez, coordinatore
degli allenamenti in vista della taggio Campagnaro-Zuniga, con tutto per dirottare Campagnaro garanzie sulla sinistra. Per il resto dell’attività agonistica del
prossima trasferta del Napoli di l’argentino nettamente favorito sul sulla sinistra, la manovra del Napo- con l’argentino confermato sull’out Casavatore. La carovana
sabato a Roma contro la Lazio. Gli colombiano. Il perché va ricercato li è sembrata più fluida e gli azzurri mancino, Rinaudo tornerebbe a degli allenatori del futuro
azzurri sono tornati a lavorare agli nel fatto che nell’ultima partita hanno messo sotto gli etnei, che giocare dal primo minuto. Confer- oggi farà tappa ad Arzano,
ordini del tecnico Walter Mazzar- vinta dal Napoli al San Paolo con- erano riusciti a chiudere tutti gli mato il resto della squadra. Per per seguire l’allenamento
ri, ancora alle prese con il rebus tro il Catania, Zuniga, schierato dal spazi al Napoli. L’argentino, già quanto riguarda l’infermeria, ieri impartito dall’emergente e
della fascia sinistra. Infatti anche primo minuto, non è riuscito a ripe- schierato in quella posizione dall’i- hanno lavorato a parte anche Iezzo rampante tecnico Troise,
mentre domani si sposteran-
ieri Salvatore Aronica e Andrea tere la buona prestazione offerta nizio a San Siro contro il Milan, ha e Hoffer.
no a Castellammare, per
Dossena hanno svolto lavoro diffe- quattro giorni prima nel successo dimostrato di trovarsi a suo agio PORTIERE IN PROVA Da ieri vedere all’opera mister
renziato a causa dei problemi contro la Juventus, sempre a Fuori- sugli esterni. Il gol segnato contro i Mauriello, proveniente dal Gaeta, Rastrelli e il suo entourage.
muscolari che li hanno costretti a grotta. Infatti, quando Mazzarri ha rossoneri e i cori dei tifosi del San si allena con gli azzurri con la spe- Benetti invece ha abbraccia-
dare forfait nelle ultime gare. Quin- deciso di richiamare il colombiano Paolo, che l’hanno eletto nuovo ranza di convincere il club a tesse- to con affetto i pupilli Frusta-
Il difensore del Napoli Hugo Campagnaro di, anche per la partita di sabato in panchina, per inserire Rinaudo al idolo di Fuorigrotta, sono dimo- rarlo. lupi e il ds Bigon.
CRONACHE di NAPOLI
Calcio Mercoledì 31 Marzo 2010
23

La storia Il personaggio Uomo chiave dello spogliatoio,


è il valore aggiunto del Napoli

Leader Hamsik
MARADONEIDE

Morso dal cane


della fidanzata,
Diego ricoverato
di Marcello Altamura PUGNI CHIUSI Un modello
e operato al volto
Il campione NAPOLI - Magari aveva ragione il
romanziere James Crook, che in
uno dei suoi celebri aforismi defini-
va il concetto di leader spiegando
che “un uomo che vuole dirigere
un’orchestra deve voltare le spalle
guida non solo in campo, ma anche
fuori. Nello spogliatoio, lo slovac-
co fa sentire il suo carisma ma
senza alzare la voce o esasperare i
toni. I compagni lo sanno e lo
rispettano per l’esempio positivo
che Marek sà dare: sempre in testa
Il ct della Seleccion suturato alla bocca
nella clinica De Los Arcos: sta bene,

silenzioso
alla folla”. Marek Hamsik non ha al gruppo, mai svogliato in allena- sarà dimesso nelle prossime ore
voltato completamente le spalle mento al punto che quando Maz-
alla folla, ma ha fatto suo il concet- zarri gli ha proposti di saltare una BUENOS AIRES - Fastidiosa disavventura
to di leader silenzioso, di uomo seduta per rifiatare dopo gli impe- per Diego Armando Maradona. Il ct del-
guida moderato. E’ lui, fuoriclasse gni con la Slovacchia, ha detto no. l'Argentina è stato operato d'urgenza la
in campo e uomo ‘normale’ fuori, Il campo prima di tutto. E la partita scorsa notte dopo essere stato morso al viso
il valore aggiunto del Napoli. Un vissuta sempre con intensità, con- da uno dei suoi cani: lo rendono noto fonti

che sa essere
leader nato, lo slovacco, capitano centrazione e partecipazione. locali, precisando che l'ex stella del Napoli
della sua Nazionale al Mondiale Quando le cose vanno male, Ham- argentina uscirà nelle prossime ore dalla cli-
prima di compiere 23 anni, ma sik soffre: per lui, il risultato è la nica dove è stato ricoverato. L'incidente è
anche uomo chiave dello spoglia- prima cosa e non si risparmia mai avvenuto nella sua abitazione, hanno
toio del Napoli impegnato nella per ottenerlo. Un impegno totale, aggiunto le fonti, precisando che Diego è
corsa all’Europa. Sorridente, dispo- scrupoloso, un esempio visto con stato subito portato alla clinica De los Arcos
nibile, Hamsik è lontanissimo dalle rispetto anche dall’anima più del quartiere Palermo di Buenos Aires, dove

‘normale’
stereotipo del campione irraggiun- ‘estrosa’ del Napoli, quella suda- è stato medicato e quindi operato.
gibile. Lo sanno i tifosi che gli mericana, tutta genio e sregolatez- È un taglio alla bocca, che è già stato sutu-
fanno la ‘posta’ all’ingresso di za. rato, la ferita riportata da Maradona dopo
Castelvolturno per strappargli una OCCHIALI Quando la porta di essere stato morso a casa
Castelvolturno si chiude, l’uomo da una cagna di razza
Marek Hamsik vive una dimensio- Sharpey di 4 anni appar-
ne normale. Niente divismi, niente
A Castelvolturno incontra i ragazzini slovacchi LA VITA atteggiamenti estremi. E allora la
tenente alla sua fidanza-
ta, Veronica Ojeda. Lo
consuetudine è incontrare lo slo- riferiscono le tv argenti-
vacco mentre fa la spesa al super-
della Lokomotiva Trnava: consigli e foto ricordo IN CAMPO... mercato o si ferma al distributore a
ne. I medici - precisano
le fonti - gli hanno appli-
far benzina: sempre sorridente, cato una sutura alla
Fa sentire il suo carisma sempre discreto. Qualcuno, nella
zona di Pineta Mare, potrebbe addi- bocca a causa della ferita
senza eccedere: prepara riportata dopo l'aggres-
rittura scambiarlo per uno studente
le partite con scrupolo, straniero quando, inforcati gli sione dell'animale. Al
momento del suo arrivo
soffre per i risultati negativi occhialini da vista, si rilassa su una
alla clinica, Maradona
panchina leggendo un libro mentre
E dice no a Mazzarri quando Christian, il figliolo nato a gen- era accompagnato dalla
vuole farlo rifiatare un pò naio, se ne va a passeggio in car- fidanzata e da altre due
rozzina accompagnato da mamma persone. Sanguinava e si copriva la bocca
Martina. Bozzetti di vita quotidia- con un fazzoletto, hanno precisato le tv di
na, roba da ragazzi della porta Buenos Aires, ricordando che lo stesso
..E FUORI accanto e non da star del pallone. Diego ha spiegato senza problemi ai medici
La spesa al supermarket, Un ragazzo pacato, Marek Hamsik, quanto gli era accaduto. L'allenatore della
che alle ‘notti brave’ per locali pre- Seleccion, aggiungono i media, è stato
il pieno al distributore, ferisce le serate in famiglia: quando morso mentre giocava con i cani nella sua
le serate in famiglia arrivano a Napoli, più o meno una villa in una zona residenziale di Ezeiza, a
volta al mese papà Richard e qualche km dal centro della capitale argenti-
E i libri letti in giardino mamma Renata, ci si riunisce a na.
mentre il piccolo Christian casa, un’allegra ‘famiglia allargata’ Il ct della Seleccion sarà dimesso nelle pros-
che comprende anche la sorella sime ore dalla clinica ma non appare ancora
se ne va a passeggio Micaela e il suo compagno, Wal- chiaro quando potrà tornare senza problemi
ter Gargano. Roba da ragazzi nor- in campo per guidare la nazionale argentina,
mali. Roba da leader silenziosi. che sta preparando il Mondiale in Sudafrica
foto o un autografo, se ne sono dove è una delle protagoniste più attese.
accorti i ragazzi della FK Lokomo-
tiva Trnava, scuola calcio slovacca
guidata dal simpaticissimo presi-
dente Peter Moravcik. Ragazzini
classe 1997 arrivati a Castelvoltur-
no da Agropoli, dove prendono
Gli azzurri tra gli ‘Scugnizzi’ di Nisida
parte all’Acropolis Cup, storico tor-
neo giovanile da cui sono transitati, UNA FESTA CON LA PIZZA PREPARATA DAI RAGAZZI
nel passato, campionissimi del cali-
bro di Andryi Shevchenko. Quan- NAPOLI - Il Napoli tra gli ‘Scugnizzi’ di Nisida. Cannavaro,
do Hamsik incontra la delegazione De Sanctis, Gargano, Grava e Iezzo hanno incontrato un
del suo paese, accompagnata da gruppo di detenuti del penitenziario minorile di Nisida per
appoggiare l'Associazione ‘Scugnizzi’, progetto volto al rein-
Mario ed Angelo Picilli, non si serimento nel mondo del lavoro per i ragazzi che hanno
sottrae alle foto di rito, agli auto- scontato la pena. Entusiasmo e grande festa, un incontro
grafi e ai sorrisi. Con l’aggiunta, particolarmente toccante durante il quale i calciatori azzurri
rigorosamente in slovacco, di con- hanno ascoltato le storie di vita dei ragazzi di Nisida assag-
sigli per quei ragazzi che oggi giando con loro tranci di un'ottima pizza lavorata e sfornata
sognano di diventare Hamsik. per l'occasione proprio dal gruppo ‘Scugnizzi’.
Marek Hamsik coi ragazzi della Lokomotiva Trnava ieri a Castelvolturno

QUI LAZIO Per sabato Reja ritrova l’attaccante


unitamente a Siviglia e Hitzlsperger
Il portiere fermato per una contrattura
alla schiena: sarà valutato in settimana
NAPOLI (Giovanni

Floccari è pronto, Muslera ai box


Daniele) - Archiviato il
Stendardo, e ritorno del Lo rivela il suo vice Fabio Viviani
difensore tedesco Hit-
prezioso pareggio a San spelger e dell'attaccante
Siro contro il Milan, la
Lazio rigenerata dalla
ex Genoa Sergio Floccari, “Edi era pronto a tornare a Napoli
da sempre pupillo di Reja
cura Edi Reja è pronta
per concentrarsi sul pros-
saranno sempre aperte to un lavoro prettamente dai tempi del Napoli. per collaborare: resta legato al club”
per l'allenatore friulano. atletico, mentre nel Resta infine il nodo da
simo impegno di campio- Buone notizie per il tec- pomeriggio sono andate NAPOLI (Giovanni Daniele) - Ad inizio stagione Edi
sciogliere in chiave Reja ha provato a tornare nel Napoli con un ruolo di
nato, che vede i capitolini nico goriziano: in campo in scena alcune prove tat- offensiva, con Cruz, collaborazione con la società di De Laurentiis ma la
ospitare all’Olimpico il è infatti sceso regolar- tiche dalle quali emerge Zarate, Rocchi, Mauri e possibilità non si concretizzò e
Napoli, per quella che mente anche Sergio l’idea di Reja di affidarsi Foggia a contendersi i 3 alla fine il tecnico goriziano disse
rappresenta un altra sfida Floccari, che dunque va ad un 3-4-2-1. posti disponibili dalla tre sì alla proposta dell’Hajduk Spa-
fondamentale per la sal- considerato recuperato a Non è escluso comunque quarti in poi, ma pare lato, poi lasciato per la Lazio. A
vezza. Tuffo nel passato tutti gli effetti. Bene che il mister biancocele- chiara almeno l'intenzio- rivelarlo è Fabio Viviani, storico
per il tecnico Reja, alle- anche Siviglia e Hitzl- ste opti alla fine per un ‘vice’ del tecnico friulano. “Chie-
ne del tecnico goriziano se anche a me di tornare con lui
natore per 4 anni degli sperger, assenti con il più equilibrato e classico di schierare in campo dal
azzurri e che occupa un Milan. La cattiva notizia 3-5-2, il modulo che ha ma avevo già intrapreso un’altra
primo minuto l'attaccante esperienza - ha raccontato ai
posto ancora grande nel è legata a Muslera: il fatto le sue fortune pro- romano arrivato a gen- microfoni di Radio Kiss Kiss
cuore dei tifosi e dello portiere si è fermato per prio da allenatore del naio. I biancocelsti si Napoli l’attuale secondo di Reja
stesso presidente De una fastidiosa contrattura Napoli. In campo, confer- ritroveranno di nuovo ad alla Lazio - credo che abbia col presidente De Lau-
Laurentiis, che anche alla schiena, le sue condi- me per il difensore brasi- allenarsi oggi pomeriggio trentiis un rapporto veramente unico e spettacolare.
nel giorno dell'esonero, zioni andranno verificate liano Dias, che convince alle 15.30 a Formello, In passato ci sono state anche burrasche tra loro ma
non ha mai smesso di nei prossimi giorni. Nel- sempre di più, i soliti noti mentre non è prevista per anche questo fa parte di un percorso di grande
asserire che le porte della l’allenamento della matti- Lichtsteiner, Brocchi, rispetto e stima tra loro. Edi con la sua competenza
domani la solita amiche- potrebbe essere di grande aiuto, poi staremo a vede-
società partenopea sono e na la squadra ha effettua- Ledesma, Kolarov e vole infrasttimanale.
Edi Reja sta portando in salvo la Lazio re”.
24 Mercoledì 31 Marzo 2010
Calcio CRONACHE di NAPOLI

La storia L’intervista Il difensore del Napoli si confessa


tra obiettivi, sogni ed aspirazioni

LA STORIA

Iezzo, Bogliacino
IL RAPPORTO
e Gianello: sempre
“Reja come in piedi ‘quelli della C’
un padre: CASTEL VOLTURNO (Antorus) - E’ scatta-
to il conto alla rovescia per la gara d'amarcord
contro Reja, a casa Napoli. Reja incrocerà ex
lo saluterò fedelissimi e persone con cui ha condiviso
emozioni uniche all'ombra del Vesuvio. Non

con affetto” c'è solo Gianluca Grava quindi tra i reduci


della serie C che nello stringere la mano a EdI
Reja prima della sfida del sabato santo all'O-
limpico di Roma riavvolgeranno il nastro dei
ricordi e penseranno alla scalata fatta con il tec-
Gianluca Grava nico di Gorizia al timone della navicella parte-
è stato ‘riscoperto’ nopea. Il Napoli di Mazzarri ha azzerato quel-
da Walter Mazzarri lo triste e scialbo targato Donadoni, proiettan-
e ha offerto grandi
dosi in piena zona Europa, ma a Castelvolturno
e dintorni nessuno ha dimenticato un altro
prestazioni come uomo di campo che ha scritto la storia recente
quella a Milano del calcio a Napoli. Reja risedeva all'Holiday
contro Ronaldinho: Inn e nella struttura ristoalberghiera domiziana
“La Champions ha lasciato tanti estimatori,
sarebbe un sogno: portandosi, inoltre, a casa
ci proveremo” tante palline per il gol che
raccoglieva passeggiando per
il Resort di Castelvolturno.
Del Napoli di Edi Reja sono

Grava, gregario Champions: LA CURIOSITA’

E la Panini
lo reinserisce
rimasti più gli attori non pro-
tagonisti che gravitano attor-
no alla squadra, però: l'addet-
to stampa Guido Baldari, il
responsabile dei testi del sito
internet Bruno Marra, il

“Che sogno quella musica...” nell’album


delle figurine
segretario Vallefuoco, il
team manager Peppe Santo-
ro, il factotum Peppe Spinosa, e i magazzinie-
ri Albano, Fiocco e Starace, oltre che il medi-
co sociale Alfonso De Nicola. Dell'undici ini-
“Questo gruppo è unito e forte, con Mazzarri la svolta ziale che sfiderà Reja sabato pomeriggio ci sarà
il solo Gianluca Grava comunque, che con
Mazzarri è diventato un perno del Napoli che è
Col presidente rapporto super: mi piacerebbe fare il dirigente” passo di Champions. A pochi passi dalla sua
panchina invece Reja troverà Mariano Boglia-
cino, il calciatore multifunzione e utile per tutte
di Antonio Russo Mazzarri. Con lui sono rinato, se l'avessi le stagioni, oltre che uno dei due portieri Gen-
incontrato prima la mia carriera sarebbe naro Iezzo e Matteo Gianello. Ricordiamo
CASTEL VOLTURNO - Gianluca Grava stata diversa. Il mister e il suo vice Frastalu- inoltre che, tra i reduci della C, gli ultimi a
show in conferenza stampa. Pronto alla bat- pi sono uomini di campo che curano il parti- lasciare Napoli e il Napoli sono stati il difenso-
tuta, umile, e che non si prendere dal vortice colare e in preparazione ad ogni gara ci re Savini e l'ex capitano di tante battaglie Fran-
degli elogi e dei comportamenti. “Come spiegano nei dettagli le caratteristiche dei cesco Montervino.
tutta la squadra ho già dimenticato i sette nostri avversari. Al mister Mazzarri, inoltre, NAPOLI (malt) - “Mi
punti centrati in sette giorni. Ora la nostra sono grato, perché mi ha utilizzato nel ruolo hanno riferito della
testa è solo all'impegno di sabato con la di marcatore”, tanto che è riuscito a fermare mancanza della mia
Lazio”, allenata da quell’Edi Reja con cui diversi mostri sacri della serie A. “Ronal- figurina nella collezio- OSPITI A CASTELVOLTURNO
il mastino di San Prisco ha condiviso la sca- dinho è il calciatore che mi ha messo mag- ne Panini: probabil-
lata dalla C alla massima serie. “Prima della giormente in difficoltà, e che mi ha impres- mente quelli della L’amarcord dell’allenatore
partita ci sarà una grossa stretta di mano con sionato maggiormente, perché nonostante i Panini non credevano
il mister perché per noi è stato come in calci che ha preso non perdeva mai il sorri- in me”: Gianluca col barbiere e il pasticciere
padre - dice il difensore del Napoli - “poi in so”. ù Grava ci aveva scher-
zato su, ridendo di CASTEL VOLTURNO (Aerre) - Ospiti di Maz-
campo siamo chiamati a una nuova guerra”, Tra i giocolieri del campionato c'è anche il zarri alla ripresa degli allenamenti. Peppe Baro-
calcisticamente parlando, perché “spulcian- suo amico Fabrizio Miccoli del Palermo, gusto. Lui, la questione ne e Mimmo Palumbo da Pozzuoli hanno rice-
do la rosa della Lazio dico con forza che la con cui ha condiviso l'esperienza di Terni. figurine, non l’aveva vuto le porte aperte a casa Napoli. Il duo ha
classifica della Lazio non è veritiera, stando “Sono molto legato a Fabrizio. Ha detto che presa sul serio. I tifosi conosciuto il mister nella stagione calci-
ai valori dei biancocelesti. Sarà una partita in Champions ci arriva lui e non il Napoli? invece sì, al punto da stica 98/99, quando non aveva ancora i
difficilissima ma faremo di tutto per conti- Gli rispondo che lui la Champions già l'ha promuovere, attraverso riflettori della ribalta. Peppe era il bar-
ni della squadra, inserito a più riprese nella il portale Napolisoc- biere di fiducia di via Carmine, Mimmo
nuare a fare bene. Da qui alla fine ci aspet- ‘lista nera’ di quelli che dovevano essere fatta, ora tocca a me e il Napoli sentire
tano sette finali e vogliamo dare il massimo quella musichetta da brividi”, con Lavezzi cer.net, una petizione dei ‘dolci momenti’ il pasticciere dove il
ceduti, quasi ‘rottamati’ perchè non più utili per chiedere alla Pani- Walter azzurro sorseggiava un buon
partendo dalla partita di Roma”. Con Grava alla causa azzurra. Poi, ad ottobre, l’arrivo centravanti l'impresa è meno ardua. “Da caffè e gustava sfogliatelle e babà.
in campo tutto è più facile, leggendo le sta- difensore credo che non è facile marcare il ni di reinserire Grava All'incirca un mese fa l'allenatore del
in panchina di Walter Mazzarri cambia le nella collezione. Una
tistiche. Senza di lui la difesa ha preso carte in tavola: il tecnico toscano ‘riscopre’ Pocho che è imprevedibile con i suoi scatti Napoli ha mantenuto la promessa ripercorrendo
imbarcate, Grava si schernisce e non si da e non offre punti di riferimento all'avversa- richiesta che la storica la strada del suo passato, quando da umile ope-
il veterano casertano, ne fa uno dei punti di casa editrice modenese
aree. “Dai tempi di Caserta grazie agli inse- rio”. Alla Lazio Ezequiel ha già segnato; raio del campo, affiancava mister Ulivieri, e
forza della difesa. E Grava lo ripaga annul- ha accolto, comunican- prima di raggiungere Soccavo faceva colazione
gnamenti di mio padre ho portato avanti la lando Ronaldinho a Milano, mettendo pres- Grava non ha ancora segnato in serie A,
cultura del lavoro. Con me in campo in mentre ha già fatto gol in C e in B: "penso a do che l’album verrà a via vecchia San Gennaro, e affidava il suo look
sione ad Amauri e Del Piero nella sfida modificato. E che al buon Peppe. Ieri hanno visto l'uomo di campo
campo si prendono meno gol, forse, perché con la Juventus. Mazzarri crede tantissimo difendere, il giorno che arriverà un gol sarà
anche Grava sarà inse- al lavoro che a fine allenamento li ha ospitati
porto bene”, esclama e sorride uno dei redu- nelle qualità di Gianluca: “Devo tutti a sempre di quelli ignoranti come piacciono a nella sala tè dell'Holiday Inn di Castelvolturno.
ci dalla C, finito ad inizio stagione ai margi- me”. rito tra le ‘figu’.

Televisione
1 2 3
RAIUNO RAIDUE RAITRE RETE 4 CANALE 5 ITALIA 1 LA 7 SKYSPORT 1
06:45 Uno Mattina 07:00 Cartoon flakes 06:00 Rai News 08:00 Nash Bridges 06:00 TG5 Prima pagina 06:30 Cartoni animati 09:20 Omnibus life 15.30 UEFA Champions League
15.55 UEFA Champions League
10:00 Tg2 08:05 La storia siamo noi 09:00 Più forte ragazzi 08:00 TG5 Mattina 08:40 Friends 16.20 UEFA Champions League
09:30 Linea verde meteo verde 10:00 Due minuti in libro
10:30 Carabinieri 3 16.45 Speciale (E' sempre) Cal-
08:40 Mattino cinque 09:10 Polpette ciomercato
11:00 I fatti vostri 09:00 Cominciamo bene
10:00 Verdetto finale 11:30 TG4 10:20 Matlock 17.45 UEFA Champions League
11:00 Forum 10:20 Capogiro 18.10 UEFA Champions League
13:00 TG2 12:00 Tg e rubriche 11:40 E.R. 18.35 UEFA Champions League
11:00 Occhio alla spesa 11:45 Jekyll 12:30 TG La7
13:00 TG5 19.00 Goal Deejay
13:30 TG2 costume e società 13:00 Julia 12:30 Un detective in corsia 12:30 Studio Aperto 19.30 Speciale Euro Calcio Show
12:00 La prova del cuoco 13:40 Beautiful 13:00 The district 20.00 Champions League
13:30 TG4 Prepartita
13:50 TG2 Salute 14:00 Tg regione 13:00 Studio sport
14:00 Sessione pomeridiana 14:10 Centovetrine 20.45 UEFA Champions League
13:30 TG1 13:40 American dad 14:00 Il ferroviere 22.45 Champions League
14:00 Il fatto del giorno 15:40 Melevisione 14:45 Amici
Tribunale di Forum Postpartita
14:05 I Griffin - I Simpson 23.30 Goal Deejay
14:10 Bontà sua 14:45 Italia sul 2 17:00 Cose dell'altro Geo 15:10 Wolff 17:00 Pomeriggio cinque film drammatico 1956
15:00 Kyle XY
14:30 Festa italiana 16:00 La signora del west 17:49 Geo & Geo 16:15 Sentieri 18:50 Chi vuol essere 16:00 Atlantide
16:00 Zack e Cody al grand hotel
17:00 Cuore di mamma 19:00 Tg regione
16:30 Le stagioni del cuore milionario
17:10 Zoey 101 18:00 Relic Hunter
SKYCINEMA 1
16:15 La vita in diretta film drammatico 1984 20:00 TG5
18:05 TG2 Flash-sport 20:10 Il principe e la fanciulla 17:40 Cartoni animati
18:50 L'eredità 19:00 TG4 19:00 Crossing Jordan 17:00 The lodger
20:30 Striscia la notizia
19:00 L'isola dei famosi 20:30 Rai sport 19:30 Tempesta d'amore 18:30 Studio Aperto film thriller 2009
20:00 TG1 21:00 L'altra donna del re 20:00 TG La7
20:20 Walker Texas Ranger 19:30 La vita secondo Jim 18:40 The lodger
19:40 Squadra speciale Cobra 11 20:30 Un posto al sole
film drammatico 2008 20:00 I Simpson film thriller 2009
20:35 Calcio Inter-CSKA Mosca 21:05 Don Gnocchi 20:30 Otto e mezzo
20:30 tg 21:15 Mystic river 23:30 Original sin 21:00 Sette anime
film biografico 2004 20:15 Cento x cento
22:45 90° minuto champions 21:10 Tetris film drammatico 2008
21:15 L'isola dei famosi film drammatico 2003 23:30 Spiriti nelle tenebre film thriller 2001 21:30 Le iene
23:15 Inkheart
23:15 Porta a porta 00:40 E-ring 23:20 Parla con me film avventura 1996 01:30 Tg5 00:00 Chiambretti night 23:40 Victor Victoria film fantastico 2008
CRONACHE di NAPOLI Sport Mercoledì 31 Marzo 2010
25

Champions League Stasera a San Siro l’andata


dei quarti di finale con i russi

Il patron si disimpegna: tifosi in ansia ma Prandelli non va via

Fiorentina choc,
Della Valle lascia:
“Spero che almeno
MILANO - Niente semifinale, tutto si deci-
mio fratello resti”
scuse, niente convocazio-
ne. Alla vigilia della
sfida a San Siro col Cska
Mosca, andata dei quarti
di finale di Champions
League, l’Inter si ritrova
INTER-CSKA MOSCA derà al ritorno”. L'avver-
sario, poi è particolar-
mente scorbutico. “Mi
hanno impressionato con
il 3-3 in casa del Man-
chester United, ora sono
IN SPAGNA

Giocatori
in sciopero,
Pugno duro Mou,
alle prese con l’ennesimo anche a inizio campiona-
capitolo del tormentone
Mario Balotelli. L’attac-
cante, che pure ieri si era
to e non ha il peso della
competizione come dalla
nostra parte d'Europa -
a rischio
allenato regolarmente
alla Pinetina, è stato
ha detto Mourinho -
Come giocano? Occupa- FIRENZE - Diego Della Valle lascia la Fiorentina. L'esorta- Real-Barca

Balotelli ancora out


escluso dai convocati per no gli spazi in campo e zione ai tifosi “di far sì che mio fratello Andrea rimanga vici-
la sfida coi russi. Balotel- non hanno bisogno di no alla società” è la dimostrazione che la famiglia non inten- MADRID - Un possibile
li è uscito dalla Pinetina a correre tanto, lasciano la de disimpegnarsi. Alle 16.11 tramite il sito viola viene diffusa sciopero dei calciatori
bordo della sua macchi- palla all'avversario, gio- la lettera aperta di Diego Della Valle: “Scrivo a tutti quelli spagnoli minaccia il
che vogliono bene alla Fiorentina per comunicare che da turno della Liga del 10-
na, esattamente come lo cano in dieci bassi dietro oggi non sarò più il patron della società. La sottile strumen-
squalificato Thiago al pallone, con distanze 11 aprile, durante la
causa della squalifica: Jose Mourinho definisce tre domani verranno per talizzazione che in questo periodo qualcuno ha tentato di quale è previsto lo
Motta. Per la sesta gara “Non parlo di giocatori “un confronto totalmente fare una partita difensiva molto strette, sono tutti fare nei confronti della società, contrapponendola ai suoi scontro al vertice fra
consecutiva, quindi, non convocati” ha taglia- aperto” ma anche “una e provare qualche contro- alti e grossi, hanno due tifosi, ha superato ogni livello di tollerabilità e qualunque Real Madrid e Barcello-
Supermario sarà in tribu- to corto il tecnico porto- partita bruttina, molto piede - dice il portoghese giocatori veloci e fanno il cambiamento di comportamento per il futuro non ne modifi- na. L'Associazione dei
na. Fallito, dunque, il ghese. Ora che l'Inter è chiusa”, perché l'avversa- - e qualunque sarà il contropiede con uno solo, cherebbe comunque la gravità. Vedere la società messa da calciatori spagnoli (Afe),
tentativo di mediazione Honda. Segnano sempre molti sul banco degli imputati senza aver commesso nulla che si è riunita ieri per
approdata ai quarti di rio è di quelli “molto dif- risultato di domani, sarà se non difendere con forza i valori e la dignità della maglia
del dt Marco Branca, finale di Champions Lea- ficili” e che oltre tutto impossibile dire se sarà fuori casa, praticano un studiare provvedimenti
ma inascoltate sono state calcio che può non piace- viola non è per me accettabile e soprattutto non è giusto. Ai per costringere i club a
gue, la squadra nerazzur- non avrà la necessità di sta positivo o meno. tifosi veri dico di tenere gli occhi aperti e di non farsi usare
pure le parole del presi- re, ma che è molto diffi- pagare gli stipendi arre-
ra “farà di tutto” per arri- fare gioco. “Mi sarebbe Comunque andrà a finire, da chi vuole destabilizzare i rapporti tra la società e i suoi trati dovuti ai giocatori,
dente Moratti. Oltre a vare in semifinale, ma il piaciuto di più giocare domani nessuna delle due cile da contrastare”. sostenitori; state vicini a questa dirigenza che ha dato e
Mourinho, anche la squa- Tutto molto bello, tranne sopratutto nelle serie
Cska Mosca ha le stesse l'andata a Mosca, perché squadre potrà uscire da darà il massimo per cercare di farvi sognare ancora di più, e minori, penserebbe a
dra ha preso posizione. possibilità di qualificarsi, questo li avrebbe obbli- San Siro sentendosi con per un piccolo particola- fate in modo che mio fratello Andrea rimanga vicino alla uno stop delle partite
Significative, in merito, nell'ambito di quello che gati a fare qualcosa, men- un piede e mezzo in re. “Se due giocatori società con tutta la passione che ha e che ha sempre dimo- proprio nella giornata
le parole di Samuel all’antidoping vengono strato. Pochi come lui sanno dosare cuore e capacità del grande clasico fra le
Eto’o: “Tutti devono trovati con una sostanza gestionali necessarie per guidare una società di calcio due corazzate del cal-
comprendere che il grup- vietata, qualcosa di grigio importante come la Fiorentina. Voi tutti, tifosi veri, continua- cio iberico. Secondo
po è al di sopra di ogni resta”, ha detto Mou- te a sostenere questi ragazzi che vanno in campo perché Afe solo il 15% dei club
NAPOLI - Ieri prima tornata delle gare d’an-
singolo giocatore - ha CHAMPIONS data dei quarti di finale di Champions Lea- rinho. Il riferimento è
sono un gruppo fantastico e generoso e difendete sempre e
solo i valori della maglia viola. Diego Della Valle”. L’addio è
spagnoli sarebbe in
attaccato il camerunense gue. Partita combattuta quella tra Bayern alla positività di Alexei regola con i pagamenti
come una bomba che sconvolge Firenze. “Stiamo seguen- ai propri giocatori. Non
-: Mario è uno di noi, ha Monaco e Manchester United all’Allianz Berezutsky e Sergei
19 anni e lo apprezzo
molto, però in questa
Al Bayern Arena. In vantaggio dopo appena un giro di
lancette gli inglesi con Rooney, sempre di
più il miglior giocatore dell’edizione 20009-
Ignashevich proprio
dopo il 3-3 dell'Old
do la situazione con preoccupazione, senza però volerci
intromettere nelle vicende della società viola - dice il sinda-
co di Firenze, Matteo Renzi - spero che Della Valle rifletta
è chiaro per ora se si
tratti di un bluff per
costringere i club al
situazione effettivamente
dobbiamo pensare al ren-
dimento del gruppo. Lo
il primo round 2010. I bavaresi non si sono scomposti e si
sono portati all’attacco. Gli sforzi del Bayern
Monaco sono stati premiati nella ripresa,
Trafford. Nessun com-
mento nemmeno sul
campionato. “A me piace
attentamente su quello che vuole fare perché il suo addio
alla Fiorentina sarebbe una perdita non solo per la nostra
squadra ma anche per la città intera. Quanto al progetto
negoziato o se la
minaccia rischia di
essere messa vera-
apprezzerò sempre e gli
voglio bene, ma lui sa col Manchester quando prima Ribery e poi Olic al 90esimo,
hanno ribaltato il risultato (2-1). Più facile la
pratica sbrigata dal Lione nel derby francese
andare in panchina e
stare sempre con la squa-
Cittadella, dal punto di vista amministrativo noi andiamo
avanti”. In subbuglio i tifosi, che hanno esposto uno striscio-
ne con “Della Valle presidente uniti dallo stesso amore” con
mente in pratica. Real
Madrid e Barcellona
sono primi a pari punti a
cosa deve fare per tornare dra, se non parlo di cam-
nel gruppo. E non ci
mancherà”.
Al Lione il derby contro il Bordeaux. Padroni di casa in van-
taggio con Lisandro Lopez in avvio di gara.
Per il Bordeaux ha pareggiato con Chamakh.
pionato italiano non
rischio e posso andarci”,
l'ultima parola dipinta in viola, è stato esposto ai cancelli
dello stadio. "Non vogliamo ritrovarci a lottare per evitare la
serie B, come accaduto in passato - hanno spiegato i tifosi -
10 giornate dalla fine
del campionato spagno-
lo e lo scontro al San-
Ancor più stringato il
commento di Josè Mou-
rinho, tornato a parlare
col Bordeaux Ma i padroni di casa sono tornati avanti con
Bastos e nella ripresa hanno allungato con
Lisandro Lopez su rigore (3-1).
ha detto Mourinho in
riferimento alle squalifi-
che subite per le sue
noi siamo appassionati della Fiorentina e crediamo che lo
stesso sia Della Valle”. L’unica nota lieta è che Cesare
Prandelli ha deciso di rimanere, annunciando che guiderà
tiago Bernabeu potreb-
be essere decisivo per
il club viola sino al 2011 “senza perplessità”. il titolo.
dopo un lungo silenzio a dichiarazioni.

Il portiere brasiliano: “Totti


QUI CAGLIARI QUI ROMA sarà il nostro valore aggiunto”
ROMA - Da riserva della re quest’ultimo (con l’interista

Max Allegri Il rilancio di Julio Sergio: riserva a titolare inamovibile e


idolo della curva. La parabola
di Julio Sergio Bertagnoli è
Julio Cesar titolare). Lui non
sembra nutrire speranze di par-
tire alla volta del Sudafrica:

ci ride su:
diventato uno dei punti di forza “Doni si allena normalmente,
della Roma nella rimonta scu- sta bene fisicamente e dal

“Scudetto, noi ci siamo” detto. “Mi sono sempre impe-


gnato molto da quando sono
punto di vista tecnico - dice -.
Quello del portiere è un ruolo

“Io dopo Lippi?


arrivato qui - dice l’estremo di fiducia e ogni volta che ha
difensore brasiliano - ma ho giocato in nazionale ha fatto il
avuto pochissime opportunità, suo. Il ct si fida di lui e credo
TENNIS IN VILLA quasi nessuna. Adesso sì”. La sia assurdo che non vada al

Non ci penso” Napoli Cup, italiani sul velluto:


stoccata a Spalletti, che gli pre-
feriva non solo Doni ma anche
Artur, sembra evidente.
Anche sabato contro l’Inter
Mondiale”. Un altro giocatore
che Julio Sergio vedrebbe bene
ai Mondiali, ma con la maglia
azzurra, è il suo capitano alla
CAGLIARI - Quella quota 40 punti, indi-
cata da Massimiliano Allegri all'inizio del
campionato come traguardo stagionale,
cere mandarli in campo, ma anche gli
anziani hanno fatto molto bene con la
Samp, con tanta personalita' e carattere.
avanti Starace, Volandri e Bolelli Julio Sergio si è ben comporta-
to, respingendo senza problemi
un missile terra-aria di Wesley
Roma Francesco Totti: “Sta
lavorando molto per tornare al
meglio - rivela il portiere - ed
stava per diventare una sorta di maledizio- Ora ci prepariamo per le prossime partite, NAPOLI - Cinque vittorie azzur- partecipazione numero dieci in Sneijder nella ripresa. “Essere essere in forma tale da andare
ne. Il Cagliari, infatti, da quattro giornate abbiamo il Milan e poi la Juve, ma subito re nel ‘martedì degli italiani’ alla Villa. Tra i supporters, oltre a dove siamo è già una vittoria, in Sudafrica. Uno come lui può
era fermo a 39 punti ma, dopo tre sconfitte dopo anche Palermo e Napoli, tutte sfide Tennis Napoli Cup - Trofeo Sve- tutta la sua famiglia e al fans club ma vogliamo di più. Ci sono fare la differenza e spero che
consecutive, è arrivato finalmente il punto molto interessanti”. Allegri, intanto, conti- zia Volvo Auto, il torneo interna- di Cervinara, anche l'attore comi- ancora molti punti in palio e vada ai Mondiali”.
conquistato a Genova con la Sampdoria a nua a fare incetta di premi. Dopo la ‘Pan- zionale Atp del Tennis Club co e grande appassionato di ten- lotteremo per il titolo” dice
restituire il sorriso. china d'oro’ e ‘L'allenatore dei Sogni’ e Napoli, che si concluderà domeni- nis, Max Giusti. Bene anche l'al- ancora Julio Sergio il cui rinno-
“Sembrava quasi non dovesse mai arrivare dopo essere stato accostato alle panchine ca 4 aprile con la finale. Esordio tro azzurro di Coppa Davis, Filip- vo contrattuale diventa oggi
- ha detto il tecnico rossoblù Massimiliano di alcuni grandi club di serie A, adesso il convincente per Potito Starace, il po Volandri, che ha piegato la una sorta di priorità. Lui è fidu-
Allegri - mancava un punticino e non riu- nome di Massimiliano Allegri è finito tra i campano numero 1 del tabellone, resistenza del coriaceo cileno cioso: “Sto aspettando di rinno-
scivamo a farlo. Ma ora vogliamo tornare papabili per il dopo Marcello Lippi in che ha eliminato il pericoloso Jorge Aguilar, 7-6 7-5, mentre vare il contratto. Siamo a buon
a vincere, il prima possibile”. Una soddi- Nazionale. Lui commenta con un sorriso: argentrino Sebastian DeVoud, in Simone Bolelli ha battuto 6-4 6-2 punto. Voglio rimanere ancora
sfazione in più se si considera che il “E’ normale che in questo periodo dell'an- due set e molto nettamente, 6-4 6- il kazako Kukushkin. Avanti a lungo e magari tornare a casa
Cagliari a Genova ha impiegato gli attac- no escano tante voci sul futuro di noi alle- 0. Tanto pubblico ad applaudire la anche Paolo Lorenzi, l'azzurro nel 2013 o nel 2014”. Julio
canti Ragatzu, classe 1991 e Gallon natori, ma a me viene solo da sorridere. prova di Poto, che ha vinto tre numero 2 del torneo, 6-2 6-4 al Sergio ha rubato il posto a
(1992), ed il centrocampista Verachi Dopo un campionato così dispendioso ci volte a Napoii, dal 2006 al 2008 18enne australiano Bernard Doni nella Roma. Ma convo-
(1990). “I giovani hanno dimostrato il loro sono rimaste poche energie ed è meglio consecutivamente e che è alla sua Tomic. cato dal ct del Brasile Dunga
valore - ha sottolineato - è sempre un pia- sfruttarle per questo finale di stagione”. per il Mondiale dovrebbe esse-
26 Mercoledì 31 Marzo 2010 Calcio CRONACHE di NAPOLI

Prima Divisione Sabato l’impegno coi lombardi


Dubbi in mediana e in attacco
SECONDA DIVISIONE

SORRENTO, VERSO VARESE Panico, la Juve Stabia


ha trovato un’altra
‘saracinesca’tra i pali
CON UN DOPPIO REBUS di Giuseppe Palmieri L’ossatura tattica della squadra
costiera ha un elemento chiave
della condizione, nel momento in
cui viene a mancare Florian Myr-
CASTELLAMMARE DI STABIA (Davide
Coltellacci) – Se ne è rimasto tranquillo in pan-
china aspettando il suo momento e, non appena
ha avuto la possibilità di giocare e di difendere i
pali della porta della Juve Stabia, non s’è fatto
sfuggire l’occasione. Sembrano cambiate le
gerarchie dei portieri in casa delle Vespe giallo-
blé, dove schizzano decisamente alle stelle le
quotazioni di Andrea Panico, che da ormai un
SORRENTO - Lunedì pomerig- nella coppia di mediani che deve taj. L’attaccante rossonero è rien-
gio c’è stato il ritorno agli allena- garantire un buon filtro, con chiu- trato dall’infortunio ed è suben- mese ha rimpiazzato Salvatore Soviero nel ruolo
menti per i giocatori del Sorrento. sure efficaci e geometrie che trato al bomber albanese nella di numero uno. A mister Massimo Rastelli non è
I ragazzi di mister Gianni Simo- valorizzino le caratteristiche dei sfortunata trasferta di Figline. Il andata giù la sciocca reazione del pipelet di
nelli sono tornati al lavoro sul giocatori d’attacco a disposizione ritorno di Pignalosa consente a Palma Campania nella trasferta di Roma, in casa
campo per preparare la importan- di Simonelli. Raggio Garibaldi ha mister Simonelli di confermare il della Cisco, quando Soviero venne alle mani con
te partita contro il Varese che si sempre ben figurato quando è modulo con le tre punte, ma Caputo al rientro negli spogliatoi, alla fine del
disputerà nel giorno di Sabato sceso in campo, ora il suo impie- dovrà lavorare per far si che l’a- primo tempo. L’arbitro assistette alla scena e l’e-
Santo. Agli ordini del tecnico go diventa necessario ed il suo malgama tra gli attaccanti sia stremo difensore rimediò un’espulsione cosicché
la squadra di Castellammare fu praticamente
costiero sono tornati tutti gli ele- rendimento fondamentale per la letale per la difesa del Varese. costretta a giocare in dieci per tutta la ripresa,
menti della rosa tranne Myrtaj, qualità del gioco della squadra Altrimenti, l’alternativa è il ritor- perdendo lo scontro diretto con i capitolini per 2-
che sta recuperando dall’infortu- nella fase più calda della stagio- no al 4-4-2, con Paulinho e Carli- 0. Dal minuto 46’ di quella partita ad oggi, i
nio muscolare che lo ha costretto ne. L'alternativa è l'impiego di ni a formare il tandem d’attacco. guanti da titolare sono passati nelle mani di Pani-
ad uscire anzitempo dal campo Greco. La gara contro un Varese, Tante alternative, un po’ di rebus co, che ha cominciato a sfoderare una prestazione
durante la sfida contro il Figline, che sta lottando per accedere ai che l’allenatore sorrentino dovrà convincente dopo l’altra, fino al capolavoro
ed il centrocampista senegalese play-off e sta sognando una cla- risolvere in questi quattro giorni messo in atto domenica scorsa, quando l’Isola
Niang, che si è fermato dieci morosa promozione in serie B che lo dividono dalla sfida contro Liri ha ripetutamente provato la via del gol, senza
giorni fa, mettendo fine alla sua nell’anno del centenario, non sarà i lombardi. Domenica scorsa, con però mai riuscirci vista l’imperforabilità dimo-
stagione. per nulla facile. I lombardi sono la sosta del campionato, è stata strata dall’estremo difensore stabiese. “Faccio
L’allenamento di ieri pomeriggio la quarta forza del campionato e giornata dedicata alle squadre solo il mio lavoro e mi alleno per dare il massimo
è stato invece sostanzialmente sono formazione assolutamente giovanili del Sorrento. Vi aveva- ogni volta che vengo chiamato in causa – si limita
fisico, ma in questi giorni l’alle- ostica e capace di impensierire i mo già detto della vittoria della a dire Panico – con le mie parate cerco di ripagare
natore rossonero dovrà oliare rossoneri. Servirà la spinta del Berretti sull’Aversa Normanna e la fiducia che il mister ha riposto in me. Sto attra-
qualche meccanismo che le assen- campo “Italia” a sostenere i gio- della sconfitta interna degli Allie- versando un buon periodo e questo non può che
ze potrebbero andare ad intaccare. catori costieri, ma soprattutto una vi contro l’Isola Liri. Ha giocato esaltarmi e rendermi felice, anche perché con il
Sulla linea mediana bisognerà grande prestazione complessiva anche la formazione dei mini-gio- mio contributo riesco a dare un apporto alle vitto-
rinforzare l’amalgama tra capitan della squadra. Lavoro fisico e tat- vanissimi di mister Maresca che rie del team”.
Nicodemo ed il giovane Raggio tico servirà a Gaetano Pignalosa hanno pareggiato 1-1 contro lo Ed in una fase così delicata e concitata della sta-
Attilio Nicodemo, centrocampista del Sorrento Garibaldi. per rientrare in squadra al top Sporting Amicizia. gione, la Juve Stabia non può chiedere di meglio.
Adesso, infatti, quando mancano poche gare alla
conclusione della regular season, bisogna soprat-
di Francesco Iervolino ni che abbiamo in rosa, il resto non ci tutto essere concreti e fare tanti punti per avallare
SERIE D deve interessare. Dobbiamo proseguire SERIE D il grande sogno della promozione diretta in Prima
NAPOLI - Trovarsi al primo posto, con su questa strada e non pensare alla clas- Divisione. “La nostra squadra ha già dato spetta-
quasi un piede nei Prof, dopo aver alle- sifica, c’è ancora tanto da giocare e non C’è la sosta, colo nell’arco di tutto il girone di andata e per

Condò si esalta: stito un organico in stagione che vanta


13-14 “under”, è sicuramente il motivo
che più dà soddisfazione a Luigi Condò
abbiamo vinto ancora niente”.
Già, ma alla ripresa del torneo il Neapo-
lis avrà servito su un piatto d’argento il
il Pianura può
buona parte di quello di ritorno – aggiunge Pani-
co – adesso è giusto che lo spettacolo faccia posto
ai risultati, perché sono quelli che contano.
(nella foto), direttore sportivo di un
Neapolis Mugnano che –
match-ball del campionato: se batte il
Fasano in casa, col Pianu- tirare il fiato Abbiamo conquistato con merito la testa solitaria
del girone C di Seconda Divisione ed è fonda-

“Neapolis super” proprio grazie alla cresci-


ta esponenziale dei suoi
ragazzi – ha per così dire
depositato il suo futuro in
ra che riposa, il vantaggio
sulla seconda in classifica
salirebbe a quota otto
punti. “Stiamo molto
NAPOLI - Dopo il
pareggio ottenuto a
Bacoli, il Pianura
mentale non perdere colpi fino alla fine di questa
stagione, perché sicuramente tanto il Catanzaro
quanto la Cisco Roma non molleranno tanto facil-
mente la presa, confidando in un nostro calo di
riprende nel pomerig-
Parla il direttore sportivo biancoblù: banca.
Il diesse fa fatica a conte-
attenti al Fasano – ammo-
nisce Condò – e non pen-
gio la preparazione. concentrazione”.
La squadra di Scarfato
“Non possiamo che essere soddisfatti nere la sua euforia, gli si
legge in volto che gongo-
siamo che sarà facile e
comodo batterli. Loro
tornerà in campo per il
prossimo impegno di
ma non pensiamo che sia già finita” la al solo pensiero di
vedere la sua “creatura”
sono ultimi in classifica,
questo è vero, ma proprio
campionato il 18 aprile
dato che saranno
sbaragliare definitivamen- per questo non hanno più osservate due setti-
te tutta la ricca e pomposa nulla da perdere ed a mane di riposo, la
concorrenza del girone H Mugnano verranno a gio- prima dettata dalle
di serie D. Ma il momento carsi la partita della vita. festività pasquali, la
di festeggiare e di lasciar- Questo ci deve far riflet- seconda dal calenda-
si andare non è ancora tere e far comprendere i rio che impone il ripo-
arrivato. Mancano ancora pericoli che ci attendono so a Manzo e soci. Ci
alcune partite ed il ruolo dirigenziale in questa partita. Dobbiamo rimanere sarà quindi tempo per
impone self control e massima diploma- concentrati e svegli: non sarà ammissi- Scarfato di recuperare
zia. bile credere di aver vinto prima ancora alcuni calciatori impor-
“Non possiamo che essere soddisfatti di scendere in campo”. tanti come Sibilli e
della grande crescita dei nostri giovani – NOTIZIARIO Il Neapolis Mugnano Carbonaro ma
esordisce Condò – questa stagione ci sta lavoverà al campo di allenamento di soprattutto di capire
davvero regalando tante belle emozioni Marianella fino a venerdì, dopodiché come bisognerà risol-
ma non intendo parlare di lotta promo- mister Ezio Castellucci ha deciso di vere i problemi di una
zione né tantomeno pensarci. Siamo concedere tre giorni di assoluto riposo squadra che da un
primi ed abbiamo un discreto vantaggio (sabato, domenica di Pasqua e lunedì di mese a questa parte
sulla seconda, ma ci vuole ben poco per Pasquetta) alla sua truppa. Da martedì 6 sta stentando molto
vanificare tutto. In questo momento, la aprile riprenderà la consueta preparazio- sotto il punto di vista
gioia più grande per noi è data dal fatto ne infrasettimanale, in vista del match dei risultati. Il portiere della Juve Stabia Andrea Panico
Il tecnico del Neapolis Ezio Castellucci di aver valorizzato appieno tutti i giova- interno contro il Fasano.

SERIE D La vittoria di domenica scorsa


ha spianato la strada ai granata
La dirigenza ha chiesto di non abbassare
la guardia in vista dello sprint finale
partivano con un pesan- recupero, per un fallo su

Il Pomigliano continua a sognare i play off


te handicap per questa Salomone, Corino sarà
sfida al Gobbato. Mister costretto a fare a meno
Corino, dal canto suo, di una pedina importan-
non poteva contare sugli te per la prossima gara,
infortunati Iervolino, Di in trasferta contro la
POMIGLIANO D’AR- turno di campionato di Forza & Coraggio Domenico e Guadagno, Turris, un avversario da
CO - Un gol del baby sabato, valido per la (impegnata col Neapolis dovendo così far esordi- non sottovalutare. Per
Sorrentino domenica 32esima giornata, met- capolista), mentre l’O- re dal primo minuto a ciò che concerne la clas-
scorsa ha spianato la teva di fronte le squadre stuni, reduce dalla centrocampo il giovane sifica. Entusiasti i diri-
strada alla vittoria del forse più in forma del splendida vittoria in tra- Sorrentino, classe ‘92, genti e i componenti
Pomigliano, che col momento, Pomigliano e sferta contro la Caserta- prodotto del vivaio gra- dello staff tecnico gra-
successivo centro di Ostuni che, con ambi- na, continua a tenere nata. E’ andata comun- nata, che però ieri alla
Auricchio su rigore zioni diverse, tenevano vive le speranze di con- que bene ai ragazzi del ripresa degli allenamenti
(alla sua quattordicesi- molto a questa sfida. Il quistare la salvezza Pomigliano, in grado di hanno chiesto alla squa-
ma rete stagionale) ha Pomigliano forte dei 49 diretta, evitando i play- conquistare il massimo dra di tenere alta la con-
regolato l’Ostuni ed punti in classifica pro- out. Ma senza l’apporto risultato senza troppa centrazione in vista
agganciato il quinto vava l’aggiancio alla di tre pedine importanti, fatica; nota stonata del- delle ultime giornate:
posto in classifica. Ed zona play-off, sfruttan- come Foschini, D’Ar- l’ultima gara, il rosso centrare i play off sarà
ora i play-off non sem- do il difficile turno cante e il bomber Sal- diretto che l’arbitro fondamentale anche per
brano più un sogno. Il casalingo della rivale zano i gialloblù pugliesi mostra a Rea in pieno il futuro.
CRONACHE di NAPOLI
Calcio minore Mercoledì 31 Marzo 2010
27

Eccellenza Girone A Dopo il successo sull’Ercolanese,


i vesuviani sperano nella salvezza
QUI INTERNAPOLI

La carica Real Boschese, caccia all’impresa


di Sorrentino: La matematica non condanna Vaiano a tre turni dalla fine della stagione
di Gianni Oberto dere nell’impresa che fino a

“Usciremo
qualche tempo fa sembrava
NAPOLI - La vittoria contro impossibile, quella della perma-
l'Ercolanese ha riportato un po' nenza della squadra nella massi-
speranza, ma la salvezza rimane ma serie regionale. Per riuscirci,
ancora un miraggio per la Real Vitaglione e compagni dovran-

dalla crisi”
Boschese. La squadra del presi- no innanzitutto assicurarsi i
dente Andrea Vaiano ha a punti necessari per partecipare
disposizione le ultime tre gior- ai play out, poi dovranno vince-
nate per evitare quell’ultimo re le sfide decisive per condan-
posto che condanna alla retro- nare alla retrocessione qualche
NAPOLI (g.o.) - In casa dell'Internapoli Camaldoli non è cessione in Promozione. La altra formazione e conservare la
ancora stata smaltita la delusione per la sconfitta incassata Real Boschese per salvarsi deve categoria. Come si evolverà la
nello scontro diretto con l'Atletico Nola. La vittoria dei evitare l’ultimo posto. stagione della Boschese, fin qui
bruniani molto probabilmente spegne i sogni di gloria dei Attualmente la penultima posi- enigmatica, nessuno può saper-
napoletani che giovedì scorso allo Sporting Club di Nola, zione c'è il Parete con un van- lo. Ma i tifosi si aspettano,
hanno sperato di centrare il taggio di sei punti sulla Real quanto meno, una reazione d'or-
colpaccio. “Sono dispiaciuto Boschese. I ragazzi del presi- goglio che possa consentire alla
per la sconfitta -ammette il dente Vaiano possono ancora squadra di lottare fino all’ulti-
tecnico dell'Internapoli, centrare una clamorosa rimonta. mo minuto per salvare l'onore
Corrado Sorrentino - ma La missione è a dir poco impos- del club. Per il futuro del quale,
non ho nulla di riprovare alla sibile perché la Real Boschese in ogni caso, ci saranno da fare
squadra che ha giocato un per evitare l'ultimo posto è riflessioni approfondite a fine
torneo d'alto livello. Perdere obbligata a vincere tutte le par- stagione. La comitiva del presi-
non fa mai piacere, ma tite, mentre servono quattro dente Vaiano nel prossimo
siamo stati sconfitti da una punti in tre partite al Parete per turno andrà a giocare allo stadio
grande squadra che non a giocare lo spareggio salvezza. De Cristofaro di Giugliano.
caso è la capolista del giro- La vittoria sull’Ercolanese non L'avversario di turno è il Giu-
ne. Noi ci abbiamo messo il cambia le cose, in casa della Vitaglione, esperto attaccante della Real Boschese: domenica è tornato a segnare gliano, compagine che nelle
massimo impegno, purtroppo, questo è un periodo che Real Boschese continua il silen- ultime settimane sembra aver
poco fortunato”. Il distacco che separa l'Internapoli dal zio stampa dei tesserati, che dal rilasciare qualsiasi dichiara- nità alla squadra o da altro? Al Magra consolazione, dirà qual- dato dei segnali positivi in chia-
Nola è di quattro punti, in distacco che può considerarsi hanno scelto di seguire la linea zione. “Non posso parlare, momento nessuno può saperlo. cuno, ma sempre meglio che ve salvezza. Per la Real
enorme poiché alla fine del campionato mancano tre gior- del patron Vaiano. Anche il rivolgetevi al patron Vaiano”. Quel che è certo è che dopo la finire in Promozione prima Boschese inizia la prima delle
nate. “I punti che ci separano dal Nola - ammette Sorrenti- centravanti Vitaglione, autore Ma il numero uno della società, vittoria ottenuta a spese dell'Er- della conclusione della stagio- tre finali a disposizioni. Nelle
no - sono molti, anche perché il Nola è una squadra che sta del goal che ha permesso di come è noto da tempo, ha scelto colano, la fiammella della spe- ne. Inoltre, la prestazione della ultime due giornate la Real
attraversando un buon momento di forma e credo che nelle superare l’Ercolanese, nel turno di trincerarsi dietro un silenzio ranza si è riaccesa per i vesuvia- Boschese contro l’Ercolano è Boschese giocherà in casa con-
prossime giornate conquisterà altre punti. Noi dobbiamo infrasettimanale dello scorso assoluto. Una scelta dettata ni, che ora possono di nuovo stata tutto sommato positiva, tro l'Internapoli e in trasferta
pensare a casa nostra, mancano tre turni alla fine del cam- giovedì, ha preferito astenersi dalla volontà di assicurare sere- ambire ad un posto nei play out. autorizzando così i tifosi a cre- contro il Monte di Procida.
pionato e dobbiamo giocarci queste partite per vincerle
tutte, dopodiché staremo a vedere”. L'Internapoli ormai
sembra essere ormai pensare ai prossimi spareggi promo- NAPOLI (Giaobe) - Il turno infrasettimana- destino. In chiave play off, Internapoli e e Piscinola. Merita attenzione anche il Gladia-
zione: “Sicuramente, avremmo preferito il primo posto - ECCELLENZA le, giocato insolitamente di giovedì per con- Arzanese sono le due candidate favorite, tor, i nerazzurri sono un pò staccanti, ma
dichiara Sorrentino - ma cercheremo di conquistare la pro- sentire la disputa del Torneo delle Regioni, ha salvo che una di loro non dovrebbe riuscire in hanno a disposizione tre turni per una clamo-
mozione attraverso gli spareggi, anche se siamo consape-
voli che giocare i play off è difficile perché sono partite
dove può succedere di tutto”. Il campionato riprenderà,
E’ bagarre per evitare dato forse lo sprint decisivo al Nola di Ciccio
Tudisco, che si trova a questo punto della sta-
un clamoroso sorpasso sul Nola che spalan-
cherebbe le porte della serie D. Quasi certa di
rosa rimonta. Per quanto riguarda la zona play
out, l’Ercolanese è in difficoltà. La squadra di
gione con un vantaggio importante da gestire giocare i play off é Libertas Stabia, la squadra Pierfrancesco Ulivi dopo i buoni risultati
domenica 11 aprile, la squadra di mister Sorrentino, sarà
protagonista tra le mura amiche contro il fanalino di coda la roulette dei play out sulle rivali Arzanese e Internapoli. La squadra
di Troise riposava, mentre quella di Corrado
del presidente Liberato Cacace, dopo aver
dominato il girone d'andata, nel ritorno ha
dell'ultimo periodo, aveva forse erroneamente
ritenuto di essere al riparo dai pericoli. Inve-
Real Boschese. Una partita sulla carta abbordabile per la
formazione vomerese, che deve interrompere un digiuno
che persiste da tre turni “Sono tre gare che non vinciamo
Il Monte di Procida Sorrentino è uscita battuta proprio dallo
scontro diretto contro la prima della classe e,
salvo colpi di scena, ha detto addio al sogno
perso quella brillantezza che l’ha tagliata
fuori dalla corsa al titolo. Ad ambire ad un
posto play off la matricola Piscinola Campa-
ce, la situazione è ancora fluida e, salva anche
in questo caso l'applicazione della regola sul
distacco, sembrano ancora a rischio tutte le
una partita e, contro la Real Boschese cercheremo di inter-
rompere il digiuno - dichiara Sorrentino - ma guai a com- rimane in bilico della promozione diretta. A tre turni dalla fine
del campionato il Nola è artefice del proprio
nia, ma dalle retrovie il Quarto spera ancora
di spodestare dal quinto posto una tra Libertas
squadre dal Monte di Procida in giù, con i fle-
grei e lo Stasia ed il Giugliano avvantaggiati.
mettere l'errore di sentirci già il risultato in tasca”.

PROMOZIONE SECONDA CATEGORIA

Il ds Gargiulo avverte Boys Melito, un futuro Eccellenza, Tudisco non parla di futuro:
“Prima la serie D a Nola, poi vedremo”

il Massalubrense: ricco di promesse NOLA - Francesco Tudisco, tecni-


co del Nola che ha un piede in serie
D, non si sbilancia riguardo al pro-
prio futuro. Il tecnico potrebbe anche

dopo la sosta tre finali aspettando lo stadio


andare in altre piazze. “Il campiona-
to non l'abbiamo ancora vinto, guai a
distrarci - dichiara Tudisco - Sul mio futuro,
affermo che è prematuro parlarne adesso, poi
vedremo”.
“La debacle col Pompei ha complicato il nostro cammino Fondata nel 2000, la società punta sui giovani e progetta
ma non possiamo mollare: vogliamo arrivare agli spareggi” il salto di qualità nel nuovo Santo Stefano in erba sintetica Promozione, Palmese allo sprint finale:
NAPOLI (Giaobe) - MELITO (Marco Sti- nel mirino di Seno ci sono i play off
Dopo la sconfitta in casa letti) - Una delle prota- PALMA CAMPANIA - La Palmese
del Pompei, il Massalu- goniste del girone B di di Seno si prepara per lo sprint finale
brense sta preparando per Seconda Categoria è la che vale la qualificazione ai play off.
affrontare al meglio le formazione della Boys La squadra di Palma Campania, terza
ultime tre giornate di cam- Melito che sta disputan- forza del girone C, di Promozione,
pionato. Lo scivolone con do un campionato di inizierà a difendere la terza piazza in
il Pompei rallenta la corsa vertice e che si giocherà trasferta con il Venticano. Nelle ultime giorna-
dei costieri in chiave play la promozione fino alla te i rossoneri giocheranno in casa con la Bisac-
off. Molto rammaricato fine. Questa società ha cese e in trasferta con il Cervinara.
per la sconfitta è il diretto- visto la luce nel 2000
re generale Mario Gar- grzie all’impegno del Promozione, torna il sereno a S. Giorgio:
giulo. “Sono deluso, - suo presidente Gennaro
afferma il dg nerazzurro Bottiglieri iniziando Mottola in serie positiva da nove partite
Gargiulo - sapevamo che dalla Terza Categoria Il gruppo della Boys Melito SAN GIORGIO A CREMANO -
ci attendeva una partita Il dg del Massalubrense Mario Gargiulo per poi passare in Sono nove i risultati utili consecutivi
difficile, conspaevoli, Seconda dove tuttora raccolti dal San Giorgio a Cremano.
manovra dei nerazzurri, ci mette di fronte tre parti- milita. La squadra è Al momento per l’indi- rosi ragazzi tra cui
ancora, di incontrare una sponibiltà dello stadio ricordiamo i tre passati La squadra allenata dal tecnico Gio-
squadra che certamente forse, questa sosta arriva te decisive da giocare diretta dall’allenatore- vanni Mottola, protagonista di uno
pertant nel momento più come tre finali: il Lettere giocatore Ivan Marino di casa, il Santo Stefa- al Napoli che sono
per gli uomini che la com- no, oggetto di un impor- Guarino, Cretella, straordinario girone di ritorno, è
pongono accusa una clas- giusto. Il gruppo allenato in casa, la difficile trasfer- che ha impresso alla volata dalla zona play out a quella play off. I
dal duo Palmieri-Minie- ta di Positano ed infine il squadra un gioco spu- tante restyling che lo classe ’95 , Scarpato
sifica poco consona. Per doterà anche di erba sin- del ’97 convocato anche vesuviani hanno tre domenica per racimolare I
quel che mi riguarda, cosi ro, infatti, ha la possibilità San Valentino al Cerulli. meggiante e bello da punti che servono per qualificarsi agli spareggi.
di ricaricare le pile in vista Tre partite per consolida- vedere che sta lanciando tetica, la squadra è ospi- in Nazionale Giovanile,
come sono sempre stato te del campo di Casan- e Santoro passato alla
pronto agli elogi, anche del rush finale. Il campio- re, quantomeno, la terza i Boys verso taguardi
nelle sconfitte, quando nato ricomincia domenica piazza che ci consentireb- importanti. Giocatori di drino la cui vicinanza Nocerina e convocato in Prima categoria, ‘rinforzo’ per il Rione Terra:
11 aprile con la terz’ulti- be di giocare il primo esperienza nella rosa riduce al minimo il disa- anche lui in Nazionale. rientra dall’infortunio il mancino Rocco
abbiamo giocato bene, ma gio per la squdra. Fiore Con questa organizza-
questa volta devo ammet- ma giornata. La formazio- turno dei play off al Cerul- sono in tanti tra cui POZZUOLI - Il Rione Terra del dottor
ne costiera giocherà tra le li”. Nelle tre prossime par- ricordiamo Caiazzo, all’occhiello del Melito zione si potranno gettare
tere senza mezzi termini, è il suo settore giovanile le basi per portare il Sergio Di Bonito è una delle rivelazioni
che la squadra non mi è mura amiche contro il tite il Massalubrense cer- Barretta e lo stesso del girone D di Prima Categoria. I puteo-
Ristor Lettere, squadra cherà di scrivere il proprio Marino che cosi riesce che ricopre tutte le cate- Melito a disputare cam-
piaciuta”. Il Massalubren- gorie del settore guidato pionati più importanti e lani, guidati in panchina da mister Perna,
se visto a Pompei è sem- non facile da affrontare in destino. L’obiettivo della meglio a seguire le sono quinti in classifica a pari merito con
questo periodo. Il direttore società è di chiudere la dinamiche dalla squadra con maestria dal diretto- realizzare il sogno di
brata una squadra un pò re Gennaro Marano la tanti giovani della città il Real Volla. I biancazzurri tuttavia hanno
stanca, troppo lenta e pre- generale Gargiulo si augu- stagione regolare in una ricoprendo sia il ruolo avuto numerose defezioni tra problematiche lavorati-
ra in un buon avvio della posizione utile per la qua- di mister che di giocato- cui esperienza ha per- di giocare ad alti livelli
vedibile, ed è risultata messo il lancio di nume- nella squadra del cuore. ve, squalifiche e infortuni. Da ieri è tornato il manci-
abbastanza farraginosa la sua squadra: “Il calendario lificazione per i play off. re. no Luigi Rocco, reduce da un problema muscolare.