Sei sulla pagina 1di 1

Sistema ed azienda

Vermiglio
L'azienda può essere considerata un sistema: cioè un'unità formata da un insieme di elementi legati
da vincoli di interdipendenza. L'universo che ci circonda è formato da sistemi, ciascuno dei quali può
essere considerato come un insieme di sistemi di ordine inferiore e come parte di un sistema di ordine
superiore. Vi sono numerose tipologie di sistemi:
- chiuso, quando il rapporto di relazione tra gli elementi e circoscritto entro limiti definiti;
aperto, quando il legato per vincoli di relazione ad altri sistemi o all'ambiente; misto quanto
in essere presente il fattore umano
- a seconda del numero delle relazioni vi sono 3 gradi di complessità: semplici, composti da
pochi elementi legati da poche relazioni; complessi molto elaborati; ultra complessi nei quali
l'interazione fra gli elementi della collettività e gestite dall'uomo
- sistemi deterministici nei quali le parti interagiscono in modo quasi perfettamente
predicabile senza possibilità di errore che superi una tolleranza; probabilistici, il
comportamento non è predicabile e quindi è soggetto al rischio di errore
Tra sistemi di ordine superiore di ordine inferiore si stabilisce un condizionamento reciproco:
l'influenza che si sviluppa tre sistemi fa emergere il concetto di controllo, cioè funzione di
adattamento del sistema all'ambiente: come certi dispositivi (il termostato), si presenta il fenomeno
del meccanismo a retroazione, cioè di un dispositivo di misura che preleva dagli output un segnale di
ritorno proporzionale alla output stesso per riportarlo al segnale dell'input, generando così un segnale
di differenza o segnale di errore. Quest'ultimo viene trasformato dal dispositivo di controllo come un
segnale di correzione.
L'azienda viene presentata come un sistema sociale aperto, probabilistico e ultra complesso composto
da più sottoinsiemi di ordine inferiore: l'azienda riceve sollecitazioni input dall'ambiente esterno e le
trasforma le restituisce all'ambiente stesso output. Quindi collegando il concetto di azienda quello di
sistema si può affermare che:
- è un sistema aperto
- riceve dall'ambiente esterno input che trasforma in output
- attraverso il contatto con l'ambiente esterno combatte il processo di degradazione interna,
detto di entropia cercando di mantenere al suo interno un equilibrio dinamico (omeostasi)
- all'equilibrio dinamico e mantenuto dal meccanismo di autoregolazione o feedback
(retroazione), processo di revisione per correggere eventuali problemi a monte
- il meccanismo di autoregolazione è dato dai piani dei programmi aziendali
- il sistema azienda a sua volta può essere scomposto in altri sottosistemi
- è dotato di equi finalità, alla possibilità di realizzare uno stesso obiettivo adottando diverse
politiche di gestione
- l'esistenza dell'azienda presuppone la consapevolezza da parte di coloro che la
compongono di essere componenti di un sistema che si mantiene in vita quando produce
valore economico superiore rispetto a quello delle risorse utilizzate