Sei sulla pagina 1di 3

Note: A ne documento presente un piccolo dizionario con la traduzione delle parole italiane usate negli esempi.

. Inoltre, per evitare confusione tra i vocaboli italiani e quelli in altre lingue, si deciso di scrivere sempre in corsivo tutte le parole non italiane (spagnole, inglesi, francesi o valenciane).

A, Bi, Ci, Di, E, Effe, Gi, Acca, I, Elle, Emme, Enne, O, Pi, Qu, Erre, Esse, Ti, U, Vi, Zeta. Lalfabeto italiano NON uguale allalfabeto spagnolo. Alcuni suoni sono uguali nelle due lingue ( il caso di gn che in italiano si legge esattamente come una spagnola). Altri sono simili (ad esempio, il suono gl davanti alla vocale i pu essere paragonato alla ll spagnola di parole come Sevilla, paella). Altri ancora mancano del tutto! Ad esempio, il suono della j spagnola (jefe, caja..) in italiano non esiste. Imparare a pronunciare bene una lingua straniera aiuta la sua comprensione (sia orale sia scritta), ed davvero utile quando dobbiamo farci capire da qualcuno che non parla la nostra lingua... VOCALI: a, e, i, o, u Le vocali italiane si leggono esattamente come in spagnolo: madre, bene, libro, mondo, lupo. ...con la differenza che, nella maggior parte dei casi, dobbiamo leggere tutte le vocali che incontriamo in un dittongo. Questo signica che la parola italiana guerra NON si pronuncia come la parola spagnola guerra, bens come la parola spagnola vergenza. Invece in questi casi specici la vocale i non si pronuncia e non si sente, perch viene inglobata in un altro suono (secondo regole che vedremo pi avanti): -cia, -cio, -ciu, -gia, -gio, -giu, -glia, -glie, -glio, -gliu, -scia, -scio, -sciu. BeV A differenza dello spagnolo, in italiano le lettere B e V sono due lettere totalmente distinte. La lettera B implode, quasi come una P ma pi leggera: bambino, bello, buongiorno, benissimo. Invece la V si pronuncia quasi come una F, ma pi leggera, con i denti che poggiano sul labbro inferiore: vento, vela, vai. CeG Le lettere C e G si studiano insieme perch si comportano allo stesso modo in alcuni casi. Sono le uniche che ammettono la presenza di una H (lettera che in italiano sempre muta, e che in questo caso serve a creare determinati suoni). C -HE --> -CHE (come quemar in spagnolo) + = suono duro: G -HI --> -CHI (come quitar in spagnolo) --> -GHE (come guepardo in spagnolo) --> -GHI (come guitarra in spagnolo) Esempi: Che dici? Chi ? Spaghetti. Ghepardo. Ghiro. Lunghi. In mancanza di una H, il suono ottenuto dolce. Questo signica che -CE e -CI suonano come il -CH spagnolo nelle parole Cheste, chica: Dolce, Cina. ...mentre -GE e -GI suonano come nella parola valenciana Generalitat: Gelato, girare. Con tutte le altre vocali, la presenza di una H non ammessa, e il suono automaticamente duro, come nelle parole spagnole camisa, coche, cuello, gato, gorro, guapo: Casa, coda, curioso. Gallo, gondola, gusto. Per creare il suono dolce dobbiamo aggiungere una i. In questo modo, -CIA suona come lo spagnolo cuchara, -CIO come in chorro, e -CIU come in churros: ciao, bacio, ciuffo (ricordate che in questi casi la vocale i non si pronuncia). -GIA, -GIO, -GIU sono suoni che in spagnolo non esistono, ma possiamo ricordare unaltra volta la G

Esta obra est bajo una licencia Reconocimiento-No comercial-Compartir bajo la misma licencia 2.5 Italia de Creative Commons. Para ver una copia de esta licencia, visite http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/ o envie una carta a: Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California 94105, USA. Written by Annalisa Schiavone, 2009, for any public use of this text please send an email to: annalisa.schiavon3@gmail.com, thank you.

lalfabeto italiano: pronuncia

Terminiamo il capitolo sulle lettere C e G con i suoni -GL e -GN. -GN molto facile perch un suono identico alla : gnocchi, gnomo. -GL (seguito dalla vocale i) un po pi complicato perch non ha un vero equivalente in spagnolo, ma si pu dire che assomiglia alla doppia L (falla, gallo): aglio, maglia, luglio (ricordate che in questi casi la vocale i non si pronuncia) Il suono GL (+ i) effettivamente un po difcile da pronunciare, ma anche vero che ognuno pu pronunciarlo come riesce, senza troppi problemi. Limportante non pronunciare mai la G e la L separatamente, come nella parola spagnola globo. Questa pronuncia in italiano esiste ma ammessa solo quando -GL seguito da una vocale che non sia la i: glaciale, gloria, glucosio. H La lettera H (che si pronuncia acca) sempre muta e non si aspira mai. Come abbiamo visto, non accompagna nessunaltra consonante oltre alla C e alla G. A inizio parola si trova solo ed esclusivamente nel tempo presente indicativo del verbo avere (ho, hai, ha... hanno) e in alcune parole di origine straniera: hotel, handicap, herpes, hobby, hostess... L La lettera L si pronuncia sempre come nello spagnolo legal: lana, lirica, Londra. ...e la doppia L non suona mai come la doppia L spagnola, bens come una L pi lunga: bello, palla, collo. Q La lettera Q sempre seguita dalla vocale U. In alcuni casi accompagnata da una C. Si legge come nello spagnolo cuota: Acqua, aquila, quattro. SCI / SCE La coppia di consonanti -SC seguita dalle vocali I / E crea un suono che in spagnolo non esiste, ma in altre lingue come il francese o linglese s. I suoni -SCE e -SCI si leggono come nellinglese Sharon o come nel francese chambre. Se -SCI seguito da unaltra vocale, la i muta, cio non si pronuncia e non si sente: sciarpa, scienza, scintilla, sciopero. Z A volte, la lettera Z si pronuncia come in tse-tse, altre volte come D + S sonora: zanzara. LE CONSONANTI DOPPIE Tutte le consonanti, se raddoppiate, si leggono pi lunghe. La doppia S della parola bussola, ad esempio, si legge come nello spagnolo las seoras. LE CONSONANTI STRANIERE Le consonanti x (ics), y (ipsilon), j (i lunga, o jay come in inglese), k (kappa), w (vi doppia, o vu doppia, o doppia vi) si usano quasi esclusivamente in parole di origine straniera. LACCENTO In italiano scritto quasi non esiste laccento graco. Gli unici casi in cui si usa sono le parole acute, cio con accento sullultima sillaba: citt, universit, virt, caff, perch, per. ...e alcuni casi di ambiguit (parole uguali con signicati diversi): ncora / ancora. A causa della mancanza di un accento graco, leggere correttamente litaliano difcile, ma non impossibile! Non esistono regole per imparare a leggere bene, ma un obiettivo che si pu raggiungere facilmente attraverso un ascolto attento. Vedere lm in italiano, ascoltare conversazioni e praticare spesso la lettura a voce alta sono esercizi molto utili.

Esta obra est bajo una licencia Reconocimiento-No comercial-Compartir bajo la misma licencia 2.5 Italia de Creative Commons. Para ver una copia de esta licencia, visite http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/ o envie una carta a: Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California 94105, USA. Written by Annalisa Schiavone, 2009, for any public use of this text please send an email to: annalisa.schiavon3@gmail.com, thank you.

di Generalitat, cambiandole la vocale che segue: giallo, buongiorno, giugno (ricordate che in questi casi la vocale i non si pronuncia)

acqua ncora ancora aglio aquila bacio bambino bello bene benissimo buongiorno bussola casa caff che dici? chi ? ciao Cina citt ciuffo coda collo curioso dolce gallo gelato ghepardo ghiro giallo girare giugno glaciale gloria glucosio gnocchi gnomo gondola guerra gusto handicap herpes ho, hai, ha... hanno hobby hostess hotel lana libro

agua ancla todava; an ajo guila beso nio bonito; guapo bien muy bien buenos das brjula casa caf qu dices? quin es? hola; hasta luego China ciudad mechn cola cuello curioso dulce gallo helado guepardo lirn amarillo girar junio glacial gloria glucosa oquis gnomo gndola guerra gusto; placer; acin; sabor minusvala herpes tengo, tienes, tiene... tienen acin azafata hotel lana libro

lirica Londra luglio lunghi lupo madre maglia mondo palla perch per quattro sciarpa scienza scintilla sciopero spaghetti universit vai (verbo andare) vela vento virt zanzara

lrica Londres julio largos lobo madre camiseta; malla mundo pelota porque; por qu? pero cuatro bufanda ciencia chispa huelga espaguetis universidad vas (verbo ir) vela (de barco) viento virtud mosquito

Esta obra est bajo una licencia Reconocimiento-No comercial-Compartir bajo la misma licencia 2.5 Italia de Creative Commons. Para ver una copia de esta licencia, visite http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/ o envie una carta a: Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California 94105, USA. Written by Annalisa Schiavone, 2009, for any public use of this text please send an email to: annalisa.schiavon3@gmail.com, thank you.

Dizionario