Sei sulla pagina 1di 2

1. Ascolta pi volte la canzone e completa il testo con i verbi.

La gatta
Gino Paoli

C' una volta una gatta


che una macchia nera sul muso
e una vecchia soffitta vicino al mare
con una finestra a un passo dal cielo
Se la chitarra la gatta le fusa
ed una stellina vicina vicina
poi mi e se ne su.
Ora non pi l
tutto , non pi l
una casa bellissima
bellissima come tu.
Ma io a una gatta
che una macchia nera sul muso
a una vecchia soffitta vicino al mare
con una stellina che ora non pi.

1. Ti piaciuta la canzone? Quale sensazione ti ha trasmesso?


2. Un gatto fa le fusa quando:
a) contento

b) spaventato
c) arrabbiato

3. La soffitta una parte della casa. Dove si trova?


4. Come era la soffitta della canzone?
5. Cosa c' di solito in soffitta?

c'

ci sono

6. Se la soffitta abitata come si chiama? M_ _ _ _ _ _ A .


7. Quando il cantautore parla della gatta, della soffitta :
a) ricorda

b) parla del suo presente

8. Conosci questi proverbi e modi di dire italiani? Con l'aiuto dell'insegnante prova a spiegare il loro
significato.
La gatta frettolosa ha fatto i gattini ciechi
Essere come cane e gatto. /Andare d'accordo come cane e gatto.
Quando il gatto non c' i topi ballano.

9. Lavoro a coppie. Provate a spiegare il significato di queste espressioni:


fare la coda / essere in coda (all'ufficio postale)_______________________
essere in coda ad una graduatoria ____________________________________

10. Ora tocca a te. Rispondi alle domande sul tuo quaderno, poi riordina le risposte e prepara un testo.
a) Ricordi un luogo che ti era particolarmente caro? Quale? Descrivi come era.
b) Perch lo ricordi con affetto? Che cosa facevi in quel luogo?
c) Dove abiti ora, che cosa non vedi pi? Scrivi le cose che ora ti mancano.
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________________