Sei sulla pagina 1di 2

Riassunto Mago di Oz

Dorothy è una bimba che vive in Kansas con gli zii e il cane Toto.
Un giorno, un violentissimo tornado solleva la casa da terra, e la spinge nell'aria.
Mentre gli zii riescono a rifugiarsi sottoterra, Dorothy e Toto rimangono all'interno della casa, e vengono
trasportati in volo assieme ad essa, fino alla fantastica Terra Blu dei Munchkin (tradotto in alcune edizioni
italiane come Terra dei Mastichini, Terra dei Succhialimoni oppure Terra dei Ghiottoni).

La casa, al termine del suo avventuroso volo, finisce per atterrare proprio sopra la Strega Cattiva dell'Est,
schiacciandola. La Strega Buona del Nord si complimenta con Dorothy per quanto è accaduto, e in segno
di riconoscenza le dona un paio di scarpette d'argento, già appartenute alla defunta Strega Cattiva.

In tutto il paese di Oz - quello il nome del posto fantastico in cui Dorothy si trova - esistono quattro streghe.
Due sono buone (la Strega del Nord e la Strega del Sud), altre due cattive (la defunta Strega dell'Est e
la Strega dell'Ovest). Dorothy vorrebbe tornare in Kansas dagli zii, e la Strega le indica nel
misterioso Mago di Oz l'unico che potrà aiutarla.

Per trovare il Mago, le dice, dovrà seguire la «strada di mattoni gialli» (The yellow brick road, che sarebbe
in seguito diventato il titolo di un LP di Elton John) fino alla Città di Smeraldo.
La Strega bacia Dorothy sulla fronte, e le spiega che quel bacio la proteggerà lungo il cammino.

A Dorothy e Toto, man mano che procedono, si uniscono altri compagni di viaggio. Questi decideranno di
accompagnare la bambina, dato che hanno delle richieste da inoltrare personalmente al Mago:
lo Spaventapasseri, infatti, vuole chiedere un cervello; il Boscaiolo di Latta vuole chiedere un cuore e
il Leone Codardo, infine, ha bisogno di coraggio.
Nel corso del viaggio la strana compagnia s'imbatte in creature diverse e bizzarre: alcune di esse sono
pericolose, come i mostruosi Kalidah dal busto d'orso e la testa di tigre.

Più avanti un fiume divide la strada di mattoni gialli, e il gruppo costruisce una zattera per attraversarlo. Lo
Spaventapasseri, però, resta in mezzo al fiume, aggrappato al suo remo, e i suoi amici riusciranno a salvarlo
solamente grazie all'aiuto di una cicogna.
Giungono quindi ad un campo di papaveri che spandono nell'aria un effluvio soporifero. Questo profumo è
talmente potente, che chi ne dovesse aspirare troppo, non si sveglierebbe più.

Dorothy, Toto e il Leone si addormentano, ma fortunatamente lo Spaventapasseri e il Boscaiolo di latta


restano svegli (non essendo creature in carne ed ossa).
Riescono a salvare Dorothy e il cagnolino, ma il leone è troppo pesante.
È solo grazie all'intervento della regina dei topi campagnoli che il Leone si salverà.

Finalmente giunti alla Città di Smeraldo, Dorothy e i suoi amici sono invitati a indossare degli occhiali dagli
strani poteri. Attraverso quelle lenti, infatti, tutto appare colorato di verde, e gli occhi di chi li indossa non
vengono bruciati dalla luce accecante.

Il Mago li riceve uno alla volta, ogni volta apparendo con diverse sembianti: a Dorothy si palesa come una
testa gigantesca; allo Spaventapasseri come una donna bellissima; al Leone come una palla di fuoco; al
Boscaiolo di latta, infine, si presenta come uno strano mostro...
Promette di aiutarli tutti.
Ma li aiuterà solo dopo che avranno ucciso la Strega Cattiva dell'Ovest, perfida regnante della Terra Gialla
dei Winkies (in italiano tradotta come Terra dei Gialloni o Terra dei Martufi). Durante il viaggio alla ricerca
della Strega, Dorothy e i compagni affrontano molti avversari, inviati dalla Strega dell'Ovest per eliminarli.

Grazie alle abilità di ciascun viandante, i pericoli verranno debellati. Ma la Strega ha in serbo ancora diverse
frecce al suo arco: usa il potere del Cappello Dorato per inviare contro i viandanti le Scimmie Alate. Queste
mettono fuori combattimento il Boscaiolo di latta e lo Spaventapasseri, ma non possono nuocere a Dorothy,
avendo visto e riconosciuto il segno del bacio datole dalla Strega Buona del Nord.
Quindi si limitano a portarla insieme a Toto e al Leone fino al castello della Strega Cattiva.

La Strega vuole ad ogni costo le scarpette di Dorothy, ma è consapevole di non poterle far male a causa del
bacio sulla fronte. Perciò, la Strega dell'Ovest obbliga Dorothy a lavorare per lei in qualità di serva, mentre il
Leone viene tenuto a digiuno fino a che non acconsentirà a trainare la carrozza della Strega. Lui rifiuta, e
riesce ad opporsi al volere della Strega anche perché Dorothy ogni notte gli porta segretamente del cibo.

Quando la Strega Cattiva sottrae a Dorothy una delle Scarpette d'Argento, la bambina, arrabbiata, le getta
addosso una secchiata d'acqua, che in modo del tutto imprevisto uccide la Strega. I Winkies sono felicissimi
di essersi liberati della loro tiranna, e aiutano Dorothy a rimettere in sesto lo Spaventapasseri e il Boscaiolo.
Al Boscaiolo viene proposto di diventare il re dei Winkies.

Egli acconsente, ma non assumerà il ruolo prima di aver aiutato Dorothy a tornare a casa sua, nel Kansas.
Grazie al Cappello d'Oro sottratto alla Strega, Dorothy invoca le Scimmie Alate, che trasportano volando lei
e i suoi compagni fino alla Città di Smeraldo. Il Mago di Oz in principio rifiuta di incontrarli. Ma una minaccia
di un attacco da parte delle Scimmie Alate, gli fa cambiare idea.
Dorothy e i suoi scoprono che il Mago altri non è che un vecchio ventriloquo di Omaha, in Nebraska, giunto
nella terra di Oz con la sua mongolfiera, che un fortissimo colpo di vento aveva disancorato, portandolo fino
a quella terra sconosciuta. Il Mago esaudisce - grazie a qualche stratagemma - i desideri dello
Spaventapasseri, del Boscaiolo di latta e del Leone.

Per riportare Dorothy e Toto a casa, il Mago costruisce una nuova mongolfiera, e sceglie di tornare in
America con loro. Lo Spaventapasseri viene eletto nuovo reggente della Città di Smeraldo.

Ma la mongolfiera partirà, a causa di un disguido, con il solo Mago a bordo.


Dorothy è disperata, e la Sentinella dai baffi verdi le consiglia di chiedere aiuto a Glinda, la Strega Buona
del Sud.

Tutta la compagnia riprende quindi il cammino, stavolta in direzione della Terra Rossa dei Quadling (il
Paese dei Grassoni), e si troverà ancora una volta ad affrontare pericoli lungo la via. I quattro arrivano nella
città di porcellana dove fanno la conoscenza della graziosa Principessa di porcellana. Nel frattempo, il
Leone Codardo uccide un ragno mostruoso ed enorme che terrorizza gli animali di una foresta, e viene
quindi eletto loro Re.

Egli acconsente, ma si stabilirà nella foresta solo una volta che Dorothy sarà partita.
Al palazzo di Glinda, Dorothy scopre di aver sempre posseduto gli strumenti neccessari per tornare a casa:
le Scarpette d'Argento, infatti, hanno il potere di portarla ovunque. nel congedarsi da questa terra
meravigliosa e dai suoi insoliti abitanti, Dorothy «prese in braccio Toto, batté per tre volte uno contro l'altro i
tacchi delle Scarpette d'Argento» e torna finalmente a casa, dove riabbraccia i suoi zii.