Sei sulla pagina 1di 4

POVERI E DIMENTICATI VERBI SINTAGMATICI...

Alcuni verbi italiani si dicono pronominali perch hanno "incorporato" un pronome. il caso di andarsene, entrarci, esserci o farcela, solo per citare i pi usati. In realt sono molto pi numerosi. La loro particolarit che di solito cambiano completamente (o quasi) il significato del verbo originale: farcela viene dal verbo fare unito a ci e la, per significa... "riuscire"! Chi l'avrebbe mai detto? Allo stesso modo, altri verbi si uniscono ad avverbi e formano quelli che si definiscono verbi sintagmatici. Questi verbi non godono di molta considerazione da parte dei linguisti, e spesso non vengono nemmeno citati nei dizionari, perch considerati alla stregua di espressioni dialettali, e quindi poco "puri". Ma chi studia italiano come lingua straniera sa benissimo che frasi come "Tira fuori la lingua" o "Butto via la spazzatura" non sono affatto dialettali, e sente il bisogno di conoscere pi profondamente certe espressioni, soprattutto quelle di uso quotidiano. Oggi ne vedremo alcune.

mandare gi "Pi lo mandi gi e pi ti tira su" nato come slogan in una vecchia pubblicit del caff Lavazza, uno dei pi famosi caff italiani. La frase diventata tanto celebre da essere ormai entrata nel linguaggio di tutti i giorni. Il senso dell'enunciato si riferisce ovviamente alle propriet stimolanti del caff: pi ne bevi e pi ti svegli! "Mandare gi" ha infatti il significato di "inghiottire", "deglutire", e indica il movimento del cibo verso il basso ogni volta che mangiamo qualcosa. Tappati il naso e manda gi la medicina, anche se non ti piace. Quando non riferito al cibo significa semplicemente "calare". Mandami gi le chiavi dalla finestra, le ho lasciate sul tavolo! Pu avere anche il significato metaforico di "sopportare". Quello che mi ha detto Anna stamattina proprio non lo mando gi. Quello che mi ha detto Anna stamattina proprio non mi andato gi.

mandare via "Piccolo uomo non mandarmi via. Io, piccola donna, morirei!". Mia Martini nel 1972 vinse il Festivalbar (una competizione musicale estiva di musica leggera) con la canzone "Piccolo uomo", nella quale chiedeva al suo uomo di non cacciarla e di continuare a restare insieme. Un'altra canzone famosissima, rimasta per fortuna o purtroppo nella testa di tutti gli italiani, "Non amarmi", un vero e proprio tormentone musicale del 1992 cantato da Aleandro Baldi e Francesca Alotta, i quali chiedevano un favore un po' strano: "Non amarmi, ma non mandarmi via"! Gli italiani accolsero la richiesta e il brano vinse l'edizione 1992 di Sanremo. "Mandare via" significa "cacciare", "allontanare", "mettere in fuga", a volte "dissipare"... Il vento ha mandato via le nuvole. Sono andato a trovare Carlo ma era ancora arrabbiato con me e mi ha mandato via in malo modo. Per quanto mi sforzi non riesco a mandare via la cellulite!

mettere via "Ho messo via un bel po' di cose ma non mi spiego mai perch io non riesca a mettere via te". "Ho messo via" una canzone di Luciano Ligabue estratta dal suo album "Sopravvissuti e sopravviventi" del 1993. Il povero Ligabue (da non confondere con il pittore Antonio Ligabue) a quanto pare non riesce ad "archiviare" una storia d'amore finita... "Mettere via" significa "mettere da parte" o "mettere al suo posto". In quest'ultimo caso viene utilizzato esattamente come "mettere a posto": Metti via (metti a posto) i tuoi giochi e vieni a tavola perch tra cinque minuti pronto! Sto facendo questo lavoro estivo per mettere via un po' di soldi e iscrivermi all'universit.

tirare fuori "Tu ti lamenti, ma che ti lamenti? Pigghia nu bastune e tira fora li denti!". Questo verso fa parte di una poesia in dialetto siciliano di fine Ottocento. Significa: "Ti lamenti, ma di cosa ti lamenti? Prendi un bastone e tira fuori i denti". A parlare nientemeno che Cristo in croce, al quale un povero servo si rivolge pregando di salvarlo dal suo padrone che lo tratta "peggio di un cane in strada". Ges lo esorta a farsi forza e a ribellarsi al prepotente oppressore. Domenico Modugno (quello che ha cantato, tra le altre, "Ciao ciao bambina" e "Volare") ha pensato bene di mettere in musica quella poesia e farne una canzone. Nacque cos nel 1976 "Malarazza", un pezzo cos bello da essere poi stato ricantato da tantissimi autori italiani, ognuno dei quali ne ha fatto una versione differente (tra loro ci sono i siciliani Roy Paci e Carmen Consoli). "Tirare fuori" significa "estrarre", anche metaforicamente. Ho tirato fuori il telefono dalla borsa e mi sono accorto che era spento. Solo le partite del mondiale riescono a tirare fuori l'italiano che c' in ognuno di noi. Ha tirato fuori canzoni vecchissime del suo repertorio ed stato un concerto molto emozionante. Se Marta tira ancora fuori quella vecchia storia giuro che mi arrabbio. Tira sempre fuori una scusa pur di non fare i compiti. In senso ovviamente figurato, esiste una particolare espressione (non molto educata) per dire "abbi coraggio", "fatti coraggio" o "fai le cose con grinta": Tira fuori le palle e affronta questa situazione! Tirare fuori (o, in forma riflessiva, tirarsi fuori) pu significare "uscirne" (da un club, da una squadra, da un'associazione, da un progetto, da un gruppo di persone con intenti comuni, da un problema, o da una dipendenza): La Cina disposta a impegnarsi ma il Canada si tira fuori dal trattato. Teresa ha bisogno di qualcuno che la tiri fuori dai guai perch da sola non ce la fa.

mettere gi / buttare gi "Tu mi fai girar come fossi una bambola, poi mi butti gi come fossi una bambola...". Uno dei pi grandi successi di Patty Pravo, "La bambola", parlava di un uomo che trattava la sua donna cos come un bambino insensibile tratta un giocattolo che gli interessa poco o nulla. Ma lei replicava che non sarebbe stata una delle tante tra la sua collezione di bambole dimenticate. "Buttare gi" pu avere tantissimi significati...

Buttami gi le chiavi dalla finestra, le ho dimenticate sul tavolo! = lanciare verso il basso Non riesco a buttare gi nulla... = mangiare Ho buttato gi qualche idea per il nuovo copione. = scrivere velocemente, prendere appunti veloci Vogliamo buttare gi il muro divisorio per allargare la sala. = abbattere Non buttarti gi cos, un brutto momento ma vedrai che passer. = deprimersi Non mi ha nemmeno lasciato finire la frase e mi ha messo gi il telefono! = riattaccare, terminare una conversazione telefonica

buttare via "Dove sarai anima mia? Senza di te mi butto via. Dove sarai anima bella? Dove sarai?" Eros Ramazzotti nel '96 ci fece mille volte la stessa domanda cantando "Stella gemella", e nessuno gli rispose mai! Ma cosa voleva dire con quel "mi butto via"? "Buttare via" sinonimo di "buttare", "gettare", riferito a qualcosa che non serve pi, e cio: rifiuti, immondizia, spazzatura, pattume, monnezza (a Roma), rumenta (a Genova)... le espressioni per riferirsi alle cose che buttiamo via sono tante e cambiano a seconda della regione. Ho svuotato l'armadio e ho buttato via tutte le cose che non mi servono pi. Non buttare via subito i sacchetti di plastica! Riusali! L'anno scorso stato davvero un anno buttato via.. non ho combinato nulla di buono. S, Marco non certo un bel ragazzo... ma non nemmeno da buttare via!

portare via Un verbo diventato famoso grazie ad un libro: "Ti prendo e ti porto via". Tanto famoso che anche Vasco Rossi, il pi noto rocker italiano oggi sessantenne, dichiar di aver scritto l'omonima canzone ispirandosi al libro di Niccol Ammaniti: "Ma dove vai? Ma dove vai? Tanto oramai sei mia! Faccio cos: passo di l, ti prendo e ti porto via!" Cosa fate quando non avete voglia di cucinare? Andate in una gastronomia o in una rosticceria e comprate qualcosa... da portare via! Questo verbo infatti l'equivalente del "take away" in inglese, e di solito sulle insegne di questo tipo di negozi la dicitura che troviamo "da asporto". E se entrate in una pizzeria da asporto e ordinate una pizza, inevitabilmente vi chiederanno "La mangi qui o la porti via?".

Esercizio: completa le frasi con uno dei verbi sintagmatici visti (mandare gi, mandare via, mettere via, tirare fuori, mettere gi, buttare gi, buttare via, portare via). 1) La tua stanza un disastro! Perch non __________________ qualcosa invece di lasciare tutto in giro? 2) Lo spaventapasseri in mezzo al campo serve a __________________ gli uccelli. 3) Credo che Dario non abbia ______________ il fatto che la storia con Cristina sia finita. 4) _____________ il tuo cane, mi sta rovinando il giardino! 5) Mi sembra che ultimamente Anna si stia _______________ ... forse dovremmo organizzare una festa per tirarle su il morale. 6) In questi casi bisogna solo _________________ un po' di coraggio. 7) Mia madre mi minaccia in continuazione: se non ___________________ i miei vestiti al pi presto dice che me li ___________________ tutti! 8) Vattene e _________________ le tue cose! 9) Forse devi sfogarti, raccontare quello che senti e ________________ tutto quello che hai dentro. 10) A Napoli, durante la famosa "emergenza rifiuti", la spazzatura veniva abbandonata in strada e nessuno la ____________________. 11) Mi hanno citofonato delle persone che dicevano di essere del controllo del gas, ma non mi sono fidato e li ho ______________________. 12) Non ho ancora ____________________ niente per la relazione per domani! 13) Riesce sempre a mettersi nei guai e poi mi chiama perch non sa come ______________________. 14) Ieri ho sentito un boato e mi sono spaventato, ma alla fine ho scoperto che stavano solo _________________ un vecchio edificio pericolante. 15) Sei sicuro di aver bisogno di tutte queste cianfrusaglie? Io, se fossi in te, _______________________ qualcosa per fare un po' di spazio.