Sei sulla pagina 1di 60

Con «Castagne raccoglierle e gustarle» € 10

Con «Dizionario lingua italiana» € 14 ANNO 130 - N. 265 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 Fondato nel 1880
Con «Dizionario lingua inglese» € 14
Con «Atlante geografico» € 16 Euro 1,20 www.ecodibergamo.it
(offerte valide solo per Bergamo e provincia)

San Pellegrino Provvedimenti anticrisi Valcanale Telgate


Grand Hotel, mille visitatori all’open day Motorini, il governo pronto «Ex area sciistica Benzinaio ferito, assalto
Affluenza inaspettata per l’apertura dello storico edificio a rilanciare gli incentivi basta col degrado» filmato dalle telecamere
SGSDAG G. GHISALBERTI A PAGINA 19 SGSDAG A PAGINA 4 SGSDAG A PAGINA 15 SGSDAG ARMELI A PAGINA 17

NOI CON L’IPHONE


LA BUROCRAZIA Pdl, prove di pace dopo il video
CON LA CARTA Cala la tensione dopo l’autocritica di Fini. Berlusconi tace, Cicchitto invita al confronto
di ALBERTO KRALI Le opposizioni: governo al capolinea. E Montezemolo attacca la Lega: solo chiacchiere

I
l primo fan si è presentato 20 ore prima. A Orio, ■ Parlare di pace nel centrodestra do- suo esecutivo nel prosieguo della legi-
sabato mattina, è stato un evento. L’inaugura- IIIII FORMUL A 1 po il video di Fini, forse è un po’ pre- slatura. Intanto le opposizioni torna-
zione dell’Apple Store ha fatto il pieno e Orio- sto, ma è un fatto che dopo l’autocriti- no all’attacco e parlano di governo al
center si è adeguata: ha tenuto i battenti aper- ca del presidente della Camera sull’ap- capolinea, mentre Di Pietro invita Fi-
ti tutta notte. La comunicazione e la rete sono il fu- partamento di Montecarlo, il clima sia ni a votare la sfiducia. Ma ieri si è aper-
turo e il pubblico, soprattutto giovane, si sa. Ma, più disteso. Si può quindi parlare to un nuovo fronte: da «Italiafutura»,
in questa fiera dell’Iphone, se al ventunenne che ha quantomeno di prove di pace. Si regi- associazione vicina a Montezemolo, è
battuto tutti i record in Italia avessero chiesto i do- stra insomma un calo della tensione e partito un attacco alla Lega: «Bossi è
cumenti, non sarebbe rimasto altro che esibire quel- insieme segnali di apertura al dialogo abile a lanciare proclami e provocazio-
lo che i suoi genitori e i suoi nonni e tutta la pro- ai finiani. È Cicchitto, in particolare, a ni», ma lui e l’attuale governo hanno
genie del secolo scorso e di quello precedente por- invitare al confronto. L’unico a tace- fatto per lo più «chiacchiere». Pronta
tavano con sé: la carta d’identità in formato carta- re è Berlusconi, del resto è troppo alta la replica della Lega: «Parole di chi ha
ceo. A decorrere dal primo gennaio 2006 la carta d’i- la posta che sarà in palio mercoledì 29 fatto affari solo col centrosinistra».
alla Camera quando esporrà i famosi
dentità su supporto cartaceo è sostituita, all’atto del- cinque punti fulcro della politica del A. Ferrari alle pagine 2 e 3
la richiesta del primo rilascio o del rinnovo del do-
cumento, dalla carta d’identità elettronica: così re-
cita l’articolo 7 vicies ter, della Legge 31 marzo 2005 IIE UNIVERSITÀ DI BERG AMOM
n. 43. Qualcuno l’ha vista? Al 31 dicembre 2009 sem-
bra che ve ne siano in giro per l’Italia 1,8 milioni per
un totale di circa ottanta Comuni. Una goccia in mez- SORPRESA, RICERCATORI IN AUMENTO
zo al mare. Quando si è all’estero, in fila all’aeropor- Mentre nel resto d’Italia si moltipli-
to, l’italiano lo identifichi subito: è quello del docu- cano le mobilitazioni dei ricercato-
mento d’identità sbrindellato. La versione carta- ri per la scure dei tagli, l’ateneo di
cea ha un formato fuori dagli standard e quindi nel Bergamo è in controtendenza: in tre
portafogli fa fatica ad entrare. Morale c’è sempre un anni i ricercatori sono passati da
pezzo che avanza. Gli altri europei hanno la versio- 132 a 158; e ora sono previsti altri
ne elettronica che non si sgualcisce e che dà loro, 11 posti. Per oggi è comunque fissa-
ancor prima dell’appartenenza nazionale, la legitti- to uno sciopero, e quello generale
mazione ad essere figli del loro tempo. La carta è for- è già stato calendarizzato per l’8 ot-
nita di una banda magnetica e di un microprocesso- tobre. Come si diceva, però, all’Uni-
re che rende più sicuro e garantisce la migliore pro- versità di Bergamo il clima pare se-
tezione dei dati presenti. L’utilizzo è vincolato al- reno, con la maggioranza dei ricer-
catori che si sente riconosciuta, con
la conoscenza di un codice numerico (Pin) conse- Doti ricercatore già finanziate.
gnato al titolare all’atto del rilascio. Insomma rende
più complicato falsificare i documenti e toglie alla Catalfamo a pagina 8
malavita una delle sue attività preferite: il furto di
carte d’identità in bianco. Per un Paese che deve far
i conti con un terzo del territorio in mano al crimi-
ne organizzato, dove la corruzione è di casa (al 63°
posto nella classifica di Transparency International,
peggio in Europa ci sono solo Bulgaria e Romania,
anche dopo S. Lucia nei Caraibi, il paradiso della
Vedeseta, speleologo
mancata trasparenza delle società di comodo) una
carta elettronica è come un’assicurazione, previene
e al contempo rassicura.
cade per 60 metri: salvo
■ È precipitato per 60 metri in una IIE BORGO PAL AZZOM

M
a il cittadino onesto in Italia ha vita du-
ra perché non solo deve temere la de- gola, procurandosi traumi e frattu-
re, e per tre ore è rimasto bloccato 25 MILA PRESENZE
linquenza ma anche l’inefficienza del- in attesa di essere tratto in salvo dai
lo Stato. Perché la carta elettronica si è soccorritori. Protagonista della di- PER LA VIA IN FESTA
fermata? Se non fosse per un’inchiesta giornalistica savventura uno speleologo che è sta-
non lo sapremmo, perché tutti tacciono. E con ra- to recuperato e portato in ospeda- La festa di Borgo Palazzo rag-
gione. C’è da vergognarsi. Ma intanto paga sempre le soltanto in piena notte. È succes- giunge quota 25 mila. Tante
il solito, quello che alla voce Stato diventa anonimo so in Val Taleggio, sulle montagne sono state le presenze che ie-
e soprattutto orfano, ma che le tasse e imposte è co- in territorio comunale di Vedeseta, ri, da mattina a sera, hanno
stretto a pagarle. Cinquecentomila euro è costato quasi al confine con Morterone (Lec- affollato il chilometro di via,
il contenzioso di due società che invece di pensa- co). Tutto è cominciato nel pomerig- tra stand, giochi e musica, su-
re a come fare al meglio il nuovo documento hanno gio di ieri. Secondo una prima rico- perando l’edizione dell’anno
litigato e quindi ingrassato gli studi legali con i sol- struzione dei fatti, un gruppo di spe- scorso, quando in 13 mila
di dei contribuenti. La carta elettronica è di mate-
riale plastico, ha un formato tipo «bancomat» o tes- Stoico Alonso, la Ferrari sogna il Mondiale leologi – di cui fino a ieri sera tar-
di non si conosceva la provenienza
– stava esplorando il corso del tor-
avevano goduto dell’iniziati-
va. Soddisfatta l’associazio-
ne «Le botteghe di Borgo Pa-
serino del codice fiscale e viene prodotta da una so-
cietà compartecipata dall’Istituto poligrafico e da È partito in testa, e ha difeso il pri- leader Webber, ieri terzo. Dietro zioni di Sutil e Hulkenberg. Ora re- rente Enna fino alle sorgenti, proba- lazzo», promotrice dell’even-
Finmeccanica. Ecco, invece di collaborare, le due mo posto con le unghie e con i den- Alonso è arrivato, a due soli deci- stano quattro gare per assegnare il bilmente in cerca di nuove grotte in to: «Abbiamo richiamato tan-
società hanno litigato e tutto è finito in giudizio. Con ti. Così, dopo Monza, Fernando mi, un arrembante Sebastian Vet- titolo. Alonso è lanciatissimo ma cui avventurarsi, quando all’improv- ta gente anche da fuori». E i
Alonso ha portato la Ferrari alla tel, che per tutta la gara ha messo ha un problema: dovrà correre gli viso un membro della squadra è sci- residenti: «Bella la via così vi-
i tempi della giustizia civile in Italia è come una sen- vittoria anche a Singapore. E com- pressione allo spagnolo, senza però ultimi gran premi senza poter uti- volato ed è ruzzolato in una gola per va». Nel pomeriggio anche il
tenza di morte. Ecco uno spaccato di come un ser- plici i risultati dei diretti concor- trovare lo spunto per il sorpasso. lizzare motori nuovi, perché ha una sessantina di metri. A circa tre sindaco Franco Tentorio, che
vizio pubblico che non funziona diventa letale per renti (soprattutto il secondo ritiro Sorride anche l’altro ferrarista Fe- esaurito gli otto a disposizione. Po- ore dall’infortunio, verso le 21, le ha sottolineato la funzione so-
la società civile. Poco tempo fa un diplomatico te- consecutivo di Lewis Hamilton), lipe Massa, che era partito ultimo trebbe essere un handicap. squadre del soccorso alpino a pie- ciale delle 350 attività com-
desco si è lasciato andare ad una confidenza: gli im- adesso il pilota spagnolo di Mara- e al traguardo ha chiuso decimo. di, e calandosi con delle corde, han- merciali della via.
prenditori italiani sono più bravi degli altri colleghi nello è secondo nella classifica Salvo poi vedersi proiettare all’ot- Belingheri a pagina 34 no raggiunto lo speleologo ferito.
europei. Perché mai? Semplice, hanno un nemico mondiale, a soli undici punti dal tavo posto per via delle penalizza- (foto LaPresse) L. Signorelli a pagina 12
in più e ne vengono ugualmente fuori. Salvi a pagina 20

Valtesse, la testimonianza di chi ha ricevuto gli organi. Ricordato anche Licio

«Savo morto in moto, io vivo grazie a lui»


IIII GINNASTICA RITMICA di MARCO CONTI IIII ATLETICA
■ «Voglio un bene im-
Due argenti per l’Italia menso a Piera: senza il
suo amorevole gesto, sen-
Maratona di Bergamo
Masseroni protagonista za il sacrificio di Matteo,
oggi non sarei vivo». Pao- Zenucchi, terzo sigillo
Trascinata dalla lo, nome di fantasia per
tutelarne la privacy, ha L’atleta seriano ripete i successi
bergamasca Da- 18 anni e vive nella no-
niela Masseroni, del 2003 e del 2007. Tra le donne
stra provincia. Poco più
la Nazionale di di un anno fa stava mo- domina la romena Hecico.
ginnastica ritmi- rendo. Poi il suo destino Nella Mezza maratona vincono
ha incrociato quello di El Barhoumi, grazie a un gesto
ca chiude i Mon- Matteo Savoldelli, Savo
diali di Mosca per gli amici, morto ai di fair play di Sutti,
con due meda- Riuniti pochi giorni pri- e la bergamasca Bonfanti.
ma del suo diciottesimo
glie d’argento compleanno dopo un in- Per la prossima edizione
dietro la Russia cidente in moto. si punta a mille partecipanti
Pesce a pagina 59 Continua a pagina 13 Persico a pagina 55
2 pontieri al lavoro LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

ARIA

DI ARMISTIZIO
IIE CASA DI MONTECARLOM

L’AVVOCATO ELLERO
«IL PROPRIETARIO
RISIEDE IN SVIZZERA»
Da Vicenza l’avvocato Renato Ellero continua
a seminare indizi sull’identità del «vero proprie-
tario» della casa di Montecarlo: risiederebbe in
Svizzera, probabilmente nel canton Ticino. Se-
condo il legale, Giancarlo Tulliani potrebbe aver
fatto da mediatore con l’acquirente, dal quale si
sarebbe poi fatto affittare l’appartamento dopo
aver pagato i lavori di ristrutturazione. Ma l’u-
nico che potrebbe sciogliere il mistero è Tullia-
ni, che però continua a tacere. Il legale ha spie-
gato anche che il suo «cliente ha un patrimonio
piuttosto consistente. Non solo ha potuto com-
prare quell’appartamento a Montecarlo, ma
avrebbe potuto acquistare l’intera palazzina e
anche una parte di quell’isola, Santa Lucia. Al
mio cliente non importa nulla di questo teatrino
in Italia, di attacchi e ricerche forsennate per ri-
salire a lui».

Prove di pace nel Pdl


Fini sereno e liberato
Cala la tensione dopo il video del presidente della Camera
Cicchitto: riparta il confronto. Fli accelera sul partito
CCI L’ A N A L I S I ROMA Chiuso ad Arcore, Silvio Berlusconi mantie-
ne la linea scelta nei giorni scorsi. Ieri nessuna re-
plica o commento ufficiale all’intervento con cui
QUANT’È LONTANO Gianfranco Fini ha detto la sua verità sulla casa di
Montecarlo. Il Cavaliere preferisce tacere, affidan-
do le risposte ai maggiorenti del Popolo della libertà.
L’ORGOGLIO DI MIRABELLO E l’ordine di scuderia impartito dallo stato maggio-
re del Pdl è chiaro: mantenere il più possibile i to-
ni bassi e lasciare che siano eventualmente i finia-
NNT di ANDREA FERRARI ni a rialzare il livello dello scontro. Fini, è il ragio-
namento, ormai è indebolito. Un’oggettiva difficoltà,
Molti si stanno alambiccan- cono che Fini ha parlato tardi spiegano (e sperano), che ha ricadute anche all’in-
do per capire quale sia il vero e che avrebbe dovuto ammet- terno dei suoi gruppi parlamentari, dove non si na-
significato dell’insolito (per lui) tere sin dall’inizio di essere sta- sconderebbero più i mal di pancia per la situazio-
videomessaggio con cui Gian- to preso in giro in famiglia in- ne venutasi a creare a causa dell’affaire Montecar-
franco Fini ha messo a punto vece che indignarsi contro il lo. Ed è proprio alle eventuali defezioni che si avreb-
la sua autodifesa sulla questio- «pestaggio mediatico» messo bero nel gruppo di Futuro e libertà che guardano i
ne della casa di Montecarlo. Si in atto dalle teste di cuoio gior- pontieri del Pdl in caso di rottura definitiva.
cerca di capire quale sia il ve- nalistiche dell’esercito berlu-
ro nocciolo delle sue parole, sconiano. Però sembra preva- I COMMENTI DELLA MAGGIORANZA
quelle che svelano le reali in- lere l’idea che al nemico che si Ecco perché i commenti alle parole del presiden-
tenzioni del leader di Futuro e arrende non si può sparare in te della Camera sembrano fatti con lo stampino e
libertà. E tanto per andare al faccia. E questa resa dovreb- soprattutto dosati nelle parole. Sulla casa di Mon-
sodo: si è arreso oppure no di be necessariamente portare al- tecarlo Fabrizio Cicchitto, ad esempio, parla di «par-
fronte allo scandalo montante l’armistizio, da celebrare subi- ziale autocritica», mentre Maurizio Gasparri sotto-
della vendita a buon prezzo di to, già dopodomani alla Came- linea come «alcune ammissioni potevano essere fat-
una casa del partito al cogna- ra quando (e se) si voterà sul di- te prima». Entrambi i capigrup-
to Tulliani? Quando ha chiesto scorso di Berlusconi. po però raccolgono l’invito al
a Berlusconi che «cessino le C’è una riprova che confer- Chiuso confronto: «Rimbocchiamoci
ostilità reciproche» lo ha fat- merebbe la veridicità di questa le maniche – dice ad esempio
to come uno che non sa più che interpretazione: è che Bossi è
ad Arcore, ieri il capogruppo del Pdl al Sena-
fare o come chi, forte delle sue su tutte le furie e continua a il premier Silvio to – per continuare il mandato
ragioni, si concede un gesto ca- brontolare che di Fini comun- Berlusconi degli elettori».
valleresco? Una cosa è sicura: que non ci si può più fidare. Abbassare dunque la tensio-
il tono del videomessaggio era Poiché il Senatùr non ha mai non ha replicato ne, almeno ufficialmente. Co-
anni luce lontano dall’orgoglio- abbandonato l’idea che sia me- all’intervento sì, salvo sorprese, da oggi l’at-
so discorso di Mirabello. glio (soprattutto per la Lega) an- dell’ex leader tenzione sarà tutta rivolta alle
E poi partiamo da un dato di dare al voto prima possibile, Aule parlamentari e all’appun- Il presidente della Camera, Gianfranco Fini (Ansa)
fatto: nel Popolo della libertà certo non potrebbe gradire un di An sull’affaire tamento clou del 29 settembre,
in queste ore sono molto nume- armistizio, tantomeno una pa- Tulliani quando Berlusconi prenderà la
rose le voci che si levano ad ac- ce, che sarebbe comunque qua- parola alla Camera. Il testo del
cettare quello che interpretano
come un ramoscello d’ulivo
portato da Fini a Berlusconi.
si impossibile.
Conseguenza: Berlusconi po-
trebbe anche essere tentato di
discorso è in lavorazione e al
momento il filo conduttore dell’intervento resta
quello dell’istituzionalità. Farò un discorso rivolto
Le opposizioni: governo al capolinea
Valga per tutti la sarcastica di-
chiarazione di Maurizio Ga-
sparri, l’ex amico ora diventa-
considerare il videomessaggio
come una stracciata bandiera
bianca sventolante dal forti-
al Paese, continua a ripetere il Cavaliere ai suoi fe-
delissimi, per coinvolgere tutti coloro che hanno
senso di responsabilità. Un intervento, quello del
Di Pietro: Gianfranco voti la sfiducia
to avversario: «Siamo usciti no assediato. Ma se lo farà, non capo del governo, che dovrebbe essere accompa-
dalla casa del padre (da inten- lo farà subito. Soprattutto se ha gnato da una mozione presentata dalla maggioran- ROMA Governo di transizione o elezioni anti- za «è esplosa» (Filippo Penati), Antonio Di Pie-
dersi il Msi, ndr) figuriamoci se già in tasca, come sembra, i vo- za da mettere ai voti. cipate? Nelle nebbie che avvolgono l’imme- tro sfida direttamente Fini a togliere l’appog-
non possiamo uscire dalla ca- ti che alla Camera rendono ac- diato futuro politico, il videomessaggio a siti gio al governo: «Se non vuole fare la figura del
sa del cognato». Insomma: ca- cessorio il consenso di Fli. E LA ROTTURA CON GIANCARLO TULLIANI unificati di Gianfranco Fini ha comportato ricattato da Berlusconi ha il dovere di sfidu-
ro Gianfranco ti perdoniamo, questo sia per far assaggiare a Intanto, chi ha sentito ieri Gianfranco Fini lo de- un’accelerazione. Da 24 ore le opposizioni so- ciare il premier, perché altrimenti, oltre a ricat-
ma adesso riga dritto e stai al Fini fino all’ultima goccia di scrive come «liberato», «sereno», dopo aver messo no coralmente unite più che mai tato diventa anche complice mo-
tuo posto. È chiaro che chi pro- fiele, sia per non irritare trop- un punto alla vicenda Tulliani e fatto l’ennesimo nel chiedere le dimissioni di Sil- rale del ricattatore».
clama tanta volontà di dialogo po Bossi. Del resto, se il 29 il vo- appello ad azzerare veleni e polemiche per il be- vio Berlusconi per impedirgli di Bersani: siamo Anche il moderato Pier Ferdi-
pensa anche a imporre nello to va bene, con Fini indebolito ne pubblico. Diversi finiani parlano di «rottura cla- provare a «trascinare avanti il suo nando Casini ha usato per una vol-
stesso tempo le forche caudine e Futuro e libertà privata del morosa» con il cognato Giancarlo Tulliani nel dram- governo».
assolutamente ta toni più risoluti, derogando a
per lo scissionista, vale a dire suo potere di veto, i finiani co- matico confronto di venerdì notte e chiedono che «Il predellino si è ribaltato», ha in grado un’abitudine consolidata: «Non ci
le dimissioni dalla presidenza minceranno piano piano a tor- adesso si parli solo di politica. Il capogruppo Italo commentato Pier Luigi Bersani, di organizzare serve un altro posto alla tavola del
della Camera, che di per sé, in nare sui loro passi, ripercorren- Bocchino convocherà, probabilmente per domani, che ha aggiunto: «Ho le idee chia- governo perché non siamo degli
queste condizioni, azzerereb- do a ritroso la strada che porta un’assemblea del gruppo con Gianfranco Fini. re su quello che vogliamo. Venga- una proposta accattoni politici. Berlusconi rico-
bero qualunque residua spe- a palazzo Grazioli. «Per prima cosa – spiega un dirigente finiano – no in Parlamento e dicano che non alternativa, nosca in Parlamento che la sua
ranza di futuro politico per Fi- Quanto a Fini, se anche il vi- dovremo capire se Berlusconi accetta o meno che sono in grado di andare avanti con abbiamo la barra maggioranza è fallita e rivolga un
ni. deomessaggio non fosse una la risoluzione della maggioranza sia pensata, scrit- credibilità. Poi si rimettano al pre- appello alle forze più responsabi-
Ma è intuibile che chi sta nel- consegna delle armi ma una di- ta e condivisa da Futuro e libertà». Una questione sidente della Repubblica e alle Ca- li. Comunque non tenti di fare
la prima fila del Pdl deve aver sperata ultima ridotta, comun- di non poco conto, perché sarebbe l’accettazione mere. Questo bisogna fare perché shopping di deputati e senatori».
ascoltato qualche voce confi- que il futuro per lui si presen- esplicita, e finora mai avvenuta, della componente il Paese non ha tempo da perdere». Il leader Nel dibattito interviene, dal tormentato la-
denziale a palazzo Grazioli se, ta come estremamente incerto. finiana come «terza gamba» della maggioranza. I del Pd ha poi assicurato: «Siamo assolutamen- boratorio politico siciliano, Raffaele Lombar-
come fa Cicchitto, si spinge a Occorrerebbe una mossa a sor- «futuristi», inoltre, accelerano sulla nascita del par- te in grado di organizzare una proposta alter- do, che chiede di cambiare «questa barbara leg-
dire con Fini «che bisogna rian- presa. Senza cognati al segui- tito, che dovrebbe essere delineato entro fine otto- nativa. Abbiamo una linea, abbiamo la barra». ge elettorale e questo falso bipolarismo che non
nodare». Naturalmente tutti di- to, possibilmente. bre e vedere la luce a gennaio. Se i democratici sostengono che la maggioran- assicurano né sviluppo né stabilità».
l’affondo LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 3

BOTTA

E RISPOSTA
IIE L A SFIDA DEL COMICOM

GRILLO IN CAMPO
OBIETTIVO: VENTI
IN PARLAMENTO
«Né di destra, né di sinistra, ma sopra». Beppe Gril-
lo rifiuta le etichette, non vuol sentire parlare di
leader, né immischiarsi, o allearsi, con nessuno, se
non «con i comitati e gli altri movimenti di cittadi-
ni». Punta, però, con il suo movimento al Parla-
mento. Dalla Woodstock di Cesena, ritrovo in car-
ne e ossa del popolo del web (un fiume: 180 mila
passaggi, fanno sapere gli organizzatori, nelle due
giornate), il movimento mette, allo stesso tempo,
ali e radici. Lo fa, prima di tutto, lanciando la piat-
taforma nazionale del movimento cinque stelle.
Espressione, negli intenti, di una politica-comuni-
cazione «altra»: «Siamo già centomila iscritti – ha
detto lo showman genovese dal palco – e chiunque
può farlo gratis, e creare la propria lista civica. Con
un clic sceglieremo insieme dieci-venti ragazzi
da portare in parlamento». È uno strumento con
cui «possiamo veramente cambiarlo questo Paese»

«Bossi corresponsabile delle non scelte»


Duro attacco di «Italiafutura», l’associazione vicina a Montezemolo: tante chiacchiere, ma pochi fatti
La Lega: parole di chi ha fatto affari solo con il centrosinistra. La Russa: si candidi, e misurerà i suoi voti
ROMA «Umberto Bossi è mol- i governi di centrosinistra.
to abile a lanciare proclami e Evidentemente con noi non
provocazioni», ma la sua Pa- riesce a rifarli». Per Maurizio
dania resta «immaginaria»; Lupi (Pdl), vice presidente
la verità è che lui, e l’attua- della Camera, è solo una que-
le governo, hanno fatto mol- stioni di voti :«Prima di dare
to poco, per lo più «chiac- lezioni, vada a farsi votare dai
chiere». Queste pesanti accu- cittadini. Probabilmente non
se sono arrivate al Carroccio prenderebbe neppure tutti i
dal sito di «Italiafutura», l’as- voti dei tifosi della Ferrari».
sociazione molto vicina a Lu- Stesso menù da Osvaldo
ca Cordero di Montezemolo. Napoli, anche lui del Pdl:
«Italiafutura» vede nel leader «Mai una volta che questi si-
della Lega il corresponsabile gnori con l’indice perenne-
«in questi sedici anni delle mente alzato abbiano scelto
non scelte che hanno portato di sporcarsi le mani confron-
il Paese a impoverirsi mate- tandosi con gli elettori. Sfido
rialmente e civilmente» e lo Montezemolo a raccogliere
contrappone all’operosità de- metà dei consensi della Lega
gli industriali. di Umberto Bossi». Da Palaz-
Scrive il sito dell’associa- zo Madama incalza un fede-
zione di Montezemolo: «Ha lissimo del Senatùr, Piergior-
ragione Bossi. È facile parla- gio Stiffoni: «La gente ne ha
re e più difficile agire. Biso- piene le scatole? Certamente,
gna ascoltarlo quando discet- degli pseudo-industriali, di
ta sul valore dei proclami un sindacato come la Confin-
perché si tratta di un vero dustria e dello stesso Monte-
esperto in materia. Negli ul- zemolo, il re nudo. Il nostro
timi sedici anni ha costruito popolo leghista è il motore
il successo della Lega sul la- del cambiamento contro chi Il leader della Lega Nord, Umberto Bossi. A sinistra, l’ex presidente
voro di organizzazione del vuole un Paese morto». di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo (foto Ansa)
partito ma anche Questo attacco
sulle provocazio- di «Italiafutura» è
ni (e ultimamente Il vice presidente «una predica che
su qualche ge- ci lascia comple-
Lupi: «Se si
sto)», si legge nel-
l’editoriale a fir- presentasse
tamente indiffe-
renti», dice il vi- Fioroni: i cattolici li rappresenta la mia area. Scontro tra Rosy Bindi e Veltroni
ma di Carlo Ca- alle elezioni ce presidente vi-

Pd, gli ex Popolari vanno all’attacco


lenda e Andrea cario dei deputa-
Romano. non avrebbe ti del Carroccio,
«In Italia, e in neppure tutte Luciano Dussin.
particolare nella le preferenze «I nostri riferi-
sua Padania im- menti – prosegue
maginaria – scri- dei tifosi – sono i cittadini- ROMA Non sono giorni facili per il segretario», ma deve ascoltare il «di-
vono –, la chiac- della Ferrari» elettori, che ci Pd. Lo si è visto anche ieri, nelle po- sagio» che è emerso sulla politica
chiera va per la servono per testa- lemiche a distanza tra big di un par- delle alleanze che il Pd ha in mente
maggiore e delle re la bontà del- tito reduce dal mini-trauma del do- di fare (Fioroni e compagni vorreb-
parole a vanvera di una clas- l’intervento politico della Le- cumento dei 76 con cui Walter Vel- bero un asse di ferro con Casini e
se politica screditata gli ita- ga. Questi sono i sensori che troni si è rimesso al centro della sce- non gradiscono allargamenti a sini-
liani ne hanno piene le ta- ci interessano, non quelli di na contestando la linea di Pier Lui- stra).
sche. In particolare quelli che Montezemolo, che è uno che gi Bersani. Dopo la riunione della Gli attestati di lealtà a Bersani so-
lavorano e producono (e al ha seguito sui mass media ma direzione di giovedì scorso, conclu- no moneta corrente nel gruppo dei
convegno di Genova della non tra i cittadini». sa da una tregua tra Veltroni e il se- 76. Anche Veltroni, intervistato da
Confindustria ce n’erano tan- Dussin contesta l’afferma- gretario del Pd, a far sentire la loro Lucia Annunziata su Raitre, si affret-
ti). Quegli italiani che, a dif- zione di «Italiafutura» secon- voce con più forza sono gli ex Popo- ta a professare profonda stima e ami-
ferenza di Bossi, tengono in do cui, in 16 anni, non è sta- lari di Beppe Fioroni. Radunati a Or- cizia verso il segretario; al quale però
piedi il Paese con i fatti e non to fatto nulla dal governo di vieto, gli uomini dell’ex ministro riserva qualche puntura di spillo, co-
con le parole». L’affondo di centrodestra: «Avevamo cam- hanno rivendicato per loro il ruolo me quando dice di non poter pro-
Montezemolo ha scatenato la biato cinquanta articoli su degli autentici rappresentanti dei mettere che lo voterebbe alle prima-
reazione compatta della Le- 138 della Costituzione e, cattolici del Pd, in evidente polemi- rie.
ga e della maggioranza: segno mentre gli uomini della Lega ca con il transfuga Dario Franceschi- Veltroni, a sua volta, è il bersaglio
evidente che le critiche col- andavano in giro a dire alla ni, l’ex segretario sconfitto da Bersa- di Rosy Bindi. Da Milano Marittima,
gono nel segno. «Dov’è la no- gente di non farsi strumenta- ni. Giuseppe Fioroni (Ansa) dove ha riunito la sua componente
vità? La novità – ha ribattuto lizzare dal referendum abro- Forte del sostegno dei 36 parla- «Democratici davvero», il presiden-
il ministro della Difesa e gativo, gente come Monteze- mentari della sua area che hanno fir- te dell’assemblea del Pd si confron-
coordinatore del Popolo del- molo non si è mossa di un mato il documento dei 76 e forte so- il leader di un gruppo sul punto di scissione». A Bersani, i «liberi dai ta con Bersani, ospite dell’incontro,
la libertà, Ignazio La Russa – passo. Quindi non vale nean- prattutto di quella pattuglia di am- abbandonare il Pd. Ma a Orvieto l’i- forti» di Fioroni (ardita parafrasi di sul tema del faticoso amalgama del
ci sarà quando Montezemolo che la pena di raccogliere cer- ministratori locali di tutto il Paese potesi della fuga è stata respinta co- don Sturzo) promettono una lealtà Pd, e non manca di far sapere che
si candiderà e si misurerà con te critiche fatte senza fonda- (sarebbero oltre duecento i sinda- me una bestemmia. «È una vergo- non acritica: «Da noi – dice Fioroni a lei il discorso del Lingotto, quel-
i voti. Così vedremo quanti mento». ci, tra cui quelli di capoluoghi come gna da omuncoli – ha tuonato il lea- rivolgendosi a "Pier Luigi" – non ti lo con cui Veltroni lanciò il Pd a vo-
consensi è in grado di racco- L’intervento di Monteze- Lecco, Potenza, Cosenza e Campo- der degli ex Ppi – far girare la calun- dovrai mai attendere di essere con- cazione maggioritaria, «non piace-
gliere». molo, come altri precedenti, basso), Fioroni può permettersi di nia che tra di noi c’è qualcuno che dotto in una palude di indistinto ge- va nemmeno nel 2007». Veltroni re-
Più caustico il leghista Ro- sembra orientato a mettere un dire: «La stragrande maggioranza de- se ne vuole andare dal Pd. Forse c’è latinoso e abnorme consenso. Per plica dicendo che quel discorso «è
berto Castelli, secondo cui piede in politica per saggia- gli elettori cattolici e moderati sta qualcuno che nel segreto di qualche dirla con Brunetta: noi abbiamo de- la base del riformismo». E aggiunge:
l’ex presidente di Confindu- re il terreno e circoscrivere il qui». scala vuole cacciarci, ma non ci riu- ciso di non essere più bamboccio- «Il Pd è la ragione della mia vita. Ma
stria «fa parte di quella ca- campo di atterraggio. Come Sull’incontro di Orvieto aleggia- scirà». Anche Bersani non presta ni». non posso accettare che mi si dica
tegoria di imprenditori che dire: mai alleato di Bossi e di va l’ombra della scissione. Fioroni credito alle voci e taglia corto: «Per Morale della favola: Bersani, assi- che con le mie argomentazioni face-
hanno fatto ottimi affari con chi ci va a braccetto. è stato dipinto da qualcuno come l’amor di Dio, non c’è nessun rischio curano gli ex Popolari, «è il nostro vo un regalo a Berlusconi».
4 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

PRIMO PIANO

Incentivi sui motorini


pronti alla ripartenza
Il governo valuta nuovi sconti sui veicoli a basso consumo
«Li prenderemo dai 124 milioni non spesi in altri settori»
ROMA Sono andati via in ap- sto tempo di crisi. Finora, dei poco più del 14 per cento e vedimento ad hoc. Il decre-
pena due settimane i soldi trecento milioni di euro se ne per gli immobili ad alta ef- to attuativo del decreto leg-
messi a disposizione questa è andato via il 58 per cento. ficienza energetica il 21. Non ge incentivi stabilisce infat-
primavera per incentivare Restano dunque 124 milioni è escluso dunque che alla fi- ti che, «con decreti del mini-
l’acquisto di motorini a bas- di euro da spendere. È pos- ne non si riesca a spendere stro dello Sviluppo econo-
so consumo. Ma la partita sibile che, a ridosso della sca- tutto. mico, possono disporsi an-
potrebbe essere riaperta. Ad denza, ci sia la solita corsa al- Rispondendo a un’interro- che variazioni compensati-
aprire una «finestra» a que- lo sconto dei ritardatari. gazione parlamentare di Gae- ve» da un settore a un altro
sta possibilità è il sottosegre- Per gli elettrodomestici ci tano Nastri (Pdl) alla com- «in relazione alle disponibi-
tario allo Sviluppo economi- sarebbero oltre 19 milioni an- missione Attività produttive lità di risorse per effetto de-
co Stefano Saglia, per il qua- cora da spende- della Camera, il gli andamenti delle erogazio-
le, qualora non venissero re (il 38 per cen- quale chiedeva ni».
spesi tutti i soldi messi a di- to dei fondi ori- Lo ha appunto di au- In un primo bilancio la
sposizione per i vari settori ginariamente a mentare le risor- corsa agli incentivi vede al
entro la fine dell’anno (in tut- disposizione per
annunciato se finanziarie primo posto le lavastoviglie:
to erano trecento milioni di questo settore). il sottosegretario per l’acquisto di sono oltre 150.000 le fami- Moto e motorini parcheggiati a Milano (Ansa)
euro), «si potrà prevedere Vicino all’e- allo Sviluppo motocicli, Saglia glie italiane che hanno ap-
una compensazione» trava- saurimento fon- ha assicurato: profittato degli sconti del go-
sando le risorse ai settori do- di anche il com- economico. «Qualora l’anda- verno per smettere di lava-
ve la domanda ha registrato parto delle cuci- I soldi stanziati mento delle ri- re i piatti a mano. Bene an- IIE L A CONFCOMMERCIOM
un vero e proprio boom. ne componibili furono bruciati chieste di incen- che i piani cottura, i forni e
La possibilità potrebbe es- (che ha visto tivo faccia preve- le cucine a gas. Anche le cu-
sere riaperta dunque non so-
lo per motorini, ma anche
una prenotazio-
ne delle risorse
in due settimane dere che, entro il
termine di utiliz-
cine componibili sono state
super gettonate: con gli in-
«PATTO PER LA CRESCITA INUTILE SENZA PICCOLE IMPRESE»
per gli altri comparti dove in pari a quasi l’83 zo delle misure centivi finora ne sono state Sì a un patto per la crescita e a un nuovo sistema di re- tivi serve però un Patto «che riconosca ruolo e potenzia-
una manciata di giorni è sta- per cento dei fondi disponi- fissato per la fine dell’anno, acquistate 71.000. lazioni sindacali, senza dimenticare, però, che in Italia il lità di quelle piccole e medie imprese e di quell’impresa
to registrato il tutto esaurito: bili). Ci sono però alcuni set- gli importi stanziati non sa- I motorini, a causa dell’e- vero motore della crescita sono le piccole e medie im- diffusa che costituiscono tanta parte dell’economia rea-
nautica, macchine agricole e tori dove si è speso, almeno ranno utilizzati totalmente saurimento dei fondi del lo- prese. Il presidente della Confcommercio, Carlo Sangal- le del nostro Paese». Per far ripartire il Paese c’è biso-
banda larga. A oggi manca- fino a questo momento, mol- dai settori beneficiari, si po- ro comparto, si sono invece li, fa suo l’appello degli industriali alle forze sociali per gno di un «impegno congiunto delle forze sociali» per ar-
no poco più di tre mesi (la to meno di quanto era stato trà prevedere una compen- fermati a quota 24.570. Sol- tornare a ragionare, insieme, su un Patto che renda l’I- rivare a un «modello di relazioni sindacali compiutamen-
scadenza è fine 2010) per previsto: per l’efficienza sazione con altri settori che di finiti anche per la nautica, talia più competitiva. È momento di «un Patto per il raffor- te collaborativo». La contrattazione, quindi, deve essere
usufruire degli incentivi de- energetica industriale gli possano sviluppare più do- con l’acquisto di 1.300 tra zamento del ritorno alla crescita, e soprattutto di una cre- «davvero funzionale al perseguimento di maggiore pro-
cisi in primavera dal gover- sconti hanno assorbito lo 0,2 manda». Per spostare le ri- motori fuoribordo e stampi scita con più occupazione». Per raggiungere questi obiet- duttività e così al miglioramento della dinamica salariale».
no per sostenere la domanda per cento delle risorse a di- sorse non utilizzate sarà co- per scafi.
e aiutare l’economia in que- sposizione; per le gru a torre munque necessario un prov- Manuela Tulli

Con la crisi i manager


a scuola di leadership
ROMA In tempo di crisi ai manager lazionali». Una formazione atipi-
non basta saper lavorare bene con ca, per cui la crisi ha generato una
numeri e diagrammi: occorrono ca- grossa domanda, dato che le strate-
pacità percettive, flessibilità e, so- gie e i comportamenti del manage-
prattutto, leadership carismatica. ment tradizionale sono stati rimes-
Per questo anche in Italia prendo- si in discussione.
no sempre più piede i corsi di for- «In situazione di stabilità – rac-
mazione per dirigenti d’azienda, conta ancora Giampaolo Rossi – un
che insegnano loro a convivere con manager che ha buoni risultati può
successo con un contesto economi- restare sulle proprie posizioni,
co in continua evoluzione. mantenere un atteggiamento con-
«Il carisma si può in- servativo. Ma con la cri-
segnare, ma non con le si il manager prova una
tecniche didattiche tra- Prendono sempre sorta di senso di inade-
dizionali, in cui il do- guatezza, capisce di
cente spiega e l’allievo più piede anche in aver bisogno di altre
ascolta – racconta Giam- Italia i corsi competenze per ade-
paolo Rossi, ammini- di formazione guarsi al cambiamento.
stratore delegato di una Maggiori capacità per-
società specializzata del per dirigenti cettive, innanzitutto, e
settore –. Quel metodo d’azienda abilità nel prendere de-
si concentra sul sapere, che insegnano cisioni assumendosi dei
mentre i nostri corsi rischi».
puntano sul cambia- come muoversi con Miglioramenti che im-
mento delle attitudini e successo plicano, conclude Ros-
sulla creazione, o il mi- si, un cambio di atteg-
glioramento, di compe- nel mutato giamento alla radice:
tenze». contesto economico «Di norma, dopo un
In questo tipi di corsi, grosso cambiamento o
quindi, l’approccio è una fase di difficoltà,
più pratico, basato da un lato sul- nelle aziende si reagisce tentando
l’esame approfondito di «perfor- di riportare tutto alla normalità, far
mance eccellenti», da Barack Oba- tornare tutto com’era prima. Ma in
ma agli allenatori di calcio più no- un contesto economico come quel-
ti, e dall’altro su laboratori in cui i lo attuale la normalità non esiste
partecipanti vengono messi davan- più. Il manager, quindi, non deve
ti a sfide «in ambiente protetto», in darsi come obiettivo la stabilità ma,
cui sono «privati della rendita di piuttosto, la capacità di reagire con
posizione data dal ruolo e da quel- prontezza al cambiamento conti-
la legata alle competenze», e devo- nuo».
no agire sulle sole «dinamiche re- Chiara Rancati

Fondato nel 1880

DIRETTORE RESPONSABILE TARIFFE ABBONAMENTI


ETTORE ONGIS 7 numeri:
VICEDIRETTORE Annuale € 282,00 - Semestrale € 154,00 - Trimestrale € 83,00
FRANCO CATTANEO 6 numeri:
CAPOREDATTORE CENTRALE Annuale € 247,00 - Semestrale € 130,00 - Trimestrale € 73,00
GIGI RIVA Edizione del lunedì: Annuale € 50 - Semestrale € 26
CAPIREDATTORI N° C.C.P. 327247 intestato a
PIER GIUSEPPE ACCORNERO S.E.S.A.A.B. spa - Viale Papa Giovanni XXIII, 118 - Bergamo
FABIO FINAZZI
RICCARDO NISOLI PUBBLICITÀ
ANDREA VALESINI S.P.M. s.r.l. - Viale Papa Giovanni XXIII, 124 - 24121 Bergamo -
ALBERTO CERESOLI (responsabile Web) internet - http://www.spm.it e.mail: info@spm.it
SOCIETÀ EDITRICE Annunci e necrologie: Tel. 035.358.777 - Fax 035.358.877 -
S.E.S.A.A.B. spa - Viale Papa Giovanni XXIII, 118 - 24121 Bergamo e.mail: necro@spm.it Centralino e pubblicità: Tel. 035.358.888
- Tel. 035 386.111 sesaab@eco.bg.it - REDAZIONE Tel. - Fax 035.358.753. Orario ufficio: diurno: 8,30-12,30 e 14,30-
035.386.111 – Fax 035.386.217 - redazione@eco.bg.it AMMINI- 18,30 (da lunedì a venerdì) - sabato dalle 8,30 alle 12,30 - sera-
STRAZIONE - Tel. 035.386.111 - Fax 035.386.274 SPORTELLO le: per necrologie e avvisi urgenti, dalle 18,30 alle 22 (da lunedì a
ABBONAMENTI - Tel. 035.358.899. Orari: 8,30-12,30, 14,30-18; venerdì) - sabato dalle 17,30 alle 22 - domenica e festivi dalle
sabato 8,30-12,00 - SERVIZIO CONSEGNA GIORNALI - Tel. 16,30 alle 22.
035.386.255 - FAX ABBONAMENTI - Tel. 035.386.275. Poste
Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 TARIFFE (in Italia): COMMERCIALI (modulo mm. 36x37) € 120 -
(conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Bergamo. OCCASIONALI € 125 - RICERCHE E OFFERTE COLLABORAZ. € 130 -
STAMPA NECROLOGIE € 1,85 per parola - ADESIONI AL LUTTO € 3,40 per paro-
C.S.Q. s.p.a. - Via dell’Industria, 6 - Erbusco (BS) la - REDAZIONALI E NOTIZIE PUBBLICITARIE € 125 - FINANZIARI € 160 -
LEGALI, ASTE, SENTENZE, APPALTI, GARE € 133 - CONCORSI, AVVISI DI
PRIVACY LEGGE COMUNI, PROVINCIA, REGIONE € 107 - ECONOMICI (minimo 16
Il Responsabile per il trattamento dei dati raccolti in banche dati di parole) - € 1,05 per parola (domande di lavoro e impiego € 0,55
uso redazionale è il Direttore Responsabile Ettore Ongis. Per l’eser-
- Data rigore, posizione prestabilita, festivi: aumento del 20% -
cizio dei diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ci si può rivolge-
Oltre diritti fissi ed IVA - Pagamento anticipato - Il giornale si riser-
re a privacy@ecodibergamo.it - Fax 035.386206.
va di rifiutare qualsiasi inserzione.
REGISTRAZIONE
Tribunale di Bergamo n. 310 del 6 aprile 1955 PER LA PUBBLICITÀ NAZIONALE: OPQ s.r.l. - Via G.B. Pirelli, 30
CERTIFICATO ADS n. 6659 del 1/12/2009 - 20124 Milano - Tel. 02/66.99.25.11- Fax 02/66.99.25.20 -
ISCRITTO ALLA Federazione Italiana Editori Giornali 02/66.99.25.30
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 5
CRONACHE

Al porto di Genova In cella il mafioso Li Bergolis


Latitante va a casa
per l’anniversario
auto cade in mare delle nozze: preso
morti due tedeschi MONTE SANT’ANGELO (FOGGIA) Era tornato nel suo
paese per festeggiare oggi, con moglie e figlia di cin-
que anni, l’anniversario di matrimonio. Franco Li
Bergolis, 32 anni, di Manfredonia (Foggia), ritenu-
to capo indiscusso della mafia garganica nonostan-
te la giovane età, è stato scovato dai carabinieri in
La vettura stava scendendo dal traghetto da Olbia una casa del centro storico di Monte Sant’Angelo.
Li Bergolis era inserito nell’elenco dei trenta lati-
tanti d’Italia più pericolosi e, da un paio d’anni, era
La nave all’improvviso si è messa in movimento svanito nel nulla dopo che nell’estate del 2008 era
stato scarcerato per scadenza dei termini di custo-
dia cautelare nel maxiprocesso alla mafia gargani-
GENOVA Molto probabilmente c’è un errore uma- ca. Per lui, accusato di essere il mandante di un de-
no all’origine dell’incidente di ieri mattina, intor- Le eliche si sono messe in moto litto compiuto nel 2001, e di associazione mafio-
no alle nove, nel porto di Genova, dove una coppia sa, traffici di droga ed estorsioni, il processo si con-
di turisti tedeschi è morta precipitando con la pro-
e il «Moby Otta» si è staccato cluse il 7 marzo 2009 con una condanna all’ergasto-
pria auto in acqua mentre sbarcava dal traghetto dal molo con un balzo lo inflittagli dalla Corte d’assise di Foggia, confer-
«Moby Otta», giunto da Olbia. Dopo che una cin- in avanti di sei-sette metri. mata in Appello il 15 luglio 2010.
quantina di altre auto era già uscita dalla pancia Secondo i carabinie-
della nave, le eliche si sono messe all’improvviso In arrivo un avviso di garanzia ri, nei suoi due anni di
in moto, il traghetto ha fatto un balzo di sei-sette per il comandante latitanza Li Bergolis
metri in avanti prima di essere trattenuto dalle ci- non si è mai allontana-
me di ormeggio, la rampa si è staccata dalla banchi- to dalle sue terre, spo-
na e l’auto è caduta in mare. GENOVA, IL standosi invece sul
Sono morti così Phillipp Habel e Melanie PORTO Sopra, le Gargano e nasconden-
Starzynky, 29 e 28 anni, lui di Stoccarda, lei polac- operazioni di dosi in prevalenza nel-
ca, ma cittadina tedesca. Tornavano a casa dopo recupero dalle la Foresta Umbra e in
due settimane in Gallura e in Costa Smeralda. Il tra- acque del porto di piccoli centri della zo-
ghetto si è mosso all’improvviso, senza una ragio- Genova dell’Opel na. Quando sono arri-
ne plausibile. Il Registro navale italiano ha verifi- Astra station wagon vati i carabinieri, ave-
cato che non ci sono state avarìe, ha dichiarato la caduta in mare ieri va in casa una pistola e Franco Li Bergolis
nave «in classe» – cioè che non ha apparati fuori mattina. L’auto, proiettili, ma non ha
uso o pericolosi per la navigazione – e ha dato il sulla quale c’erano avuto il tempo – e for-
permesso di ripartire per Olbia. Sarà l’inchiesta del due giovani tedeschi, se si è reso conto subito che sarebbe stato inutile –
sostituto procuratore Biagio Mazzeo, che intanto era precipitata di prendere l’arma. Li Bergolis, del resto, si è sem-
ha disposto il sequestro della «scatola nera» del tra- in acqua mentre pre proclamato innocente, tanto che l’11 luglio scor-
ghetto, ad accertare le responsabilità. Il giovane stava scendendo so rivolse un appello al presidente della Repub-
Phillipp Habel è annegato dopo essere stato sbal- dal traghetto blica, Giorgio Napolitano, e al ministro dell’Inter-
zato fuori dall’auto colpita dalle eliche. È stato re- «Otta Moby». no, Roberto Maroni. «Sono innocente. Mi persegui-
cuperato poco dopo dai sommozzatori dei Vigili Le eliche della nave tano – scrisse in una lettera inviata dalla latitanza a
del Fuoco. Mélanie Starzynky, invece, legata alle si sono messe un quotidiano –, chiedo un processo giusto».
cinture di sicurezza dell’Opel Astra station wagon, in movimento Franco Li Bergolis è fratello di Armando e Mat-
è stata trascinata sul melmoso fondo del porto. La e il «Moby» teo, attualmente detenuti e condannati per mafia,
loro auto è stata ripescata solo nel pomeriggio dai si è staccato droga ed estorsioni. È il figlio di Pasquale, ucciso
sommozzatori. La coppia aveva noleggiato l’auto dalla banchina il 15 giugno del 1995 sotto casa a Monte Sant’Ange-
in Germania, a una filiale della Hertz di Stoccarda. (a sinistra lo ed è nipote di «Ciccillo» Li Bergolis, il patriarca
La polizia marittima ha faticato non poco a ri- il particolare della faida, ucciso all’età di 66 anni, a Monte
salire all’identità delle vittime. I documenti, infat- del portellone) Sant’Angelo, il 26 ottobre 2009. Nell’ambito di que-
ti, erano dispersi in fondo al mare. È stata la rice- facendo finire sta guerra di mafia dall’aprile del 2009 a oggi si con-
vuta di un albergo di Alghero, insieme ai biglietti in acqua la vettura tano sei omicidi e due agguati falliti. L’ultimo delit-
del traghetto, a permettere l’identificazione. I cor- (foto Ansa) to è stato compiuto a Manfredonia il 30 giugno scor-
pi dei due tedeschi sono stati trasferiti all’Istituto so, vittima Leonardo Clemente, nipote di «Ciccil-
di medicina legale dell’ospedale «San Martino», lo» Li Bergolis.
in attesa dell’autopsia che sarà eseguita forse già
oggi. La compagnia di navigazione «Moby» ha af-
fermato che «non si può escludere, al momento,
che possa essere intervenuto un errore umano», ma
ha sottolineato che il comandante del traghetto,
In settimana Gotti Tedeschi sarà sentito dai magistrati Incidenti di caccia, due vittime
Giuseppe Vicidomini «è un uomo di grande espe-
rienza, con oltre undici anni di comando, e ufficia-
le di carriera della "Moby". Le procedure previste
dalla "Moby" per la fase di ormeggio e sbarco so-
Il presidente dello Ior dal Papa Le tragedie in Molise e Piemonte
no rigorose per garantire il massimo della sicu- CITTÀ DEL VATICANO Un sa- diso. L’economia globale e il tore della Sala stampa vatica- ■ Domenica tragica per la avere sentito i cani abbaiare ed l’équipe del 118, giunta sul po-
rezza ai passeggeri». luto, la consegna di un libro, il mondo cattolico», edito nel na, in una lettera al «Financial caccia: due uomini sono stati è stato colpito all’addome. sto a bordo di un elicottero.
L’armatore Vincenzo Onorato, noto alle cronache bacio dell’anello: poche paro- 2004 da Piemme ma ora ri- Times», sostengono che si è uccisi per errore, uno è mor- Soccorso dagli altri cacciatori, Anche in questo caso l’amico
della vela per il suo team «Mascalzone Latino», è le intercorrono tra Papa Bene- stampato da Lindau. La prefa- trattato solo di un «malinteso» to stroncato da un infarto. Nel che sono riusciti a portarlo fuo- che ha sparato è indagato per
giunto a Genova per seguire personalmente la vi- detto XVI ed Ettore Gotti Tede- zione alla nuova stampa, scrit- e subito è stato chiesto di po- Trevigiano, inoltre, un caccia- ri dal bosco, è stato portato in omicidio colposo.
cenda e ha dichiarato: «Sono vicino ai famigliari schi, presidente dello Ior inda- ta di suo pugno dal segretario terlo chiarire. Secondo fonti tore è stato ferito in modo gra- ospedale, dove poco dopo è A Zerman di Mogliano Ve-
delle vittime e l’azienda si mette a disposizione per gato per presunta violazio- di Stato Vaticano, il cardi- vaticane, Ettore Gotti Tedeschi ve dal colpo sparato per sba- spirato. Il cacciatore che lo ha neto, in provincia di Treviso,
ogni intervento di sostegno e di aiuto che si rendes- ne delle norme antiri- nale Tarcisio Bertone, e Paolo Cipriani, che dello Ior glio da un compa- colpito è stato de- un cacciatore è stato ferito al-
se opportuno e necessario». Sia il presidente del- ciclaggio. era stata pubblicata è direttore generale, saranno gno. nunciato per omi- la gamba da un compagno al
l’Autorità portuale, Luigi Merlo, sia il comandan- Gotti Tedeschi da «L’Osservato- sentiti in settimana, addirittu- Il primo inci- In Liguria cidio colposo. quale è partito accidentalmen-
te del porto, ammiraglio Felicio Angrisano, hanno ha assistito ieri re Romano» sul ra forse già oggi. dente è accaduto È finita in trage- te un colpo di fucile nel corso
sottolineato che l’organizzazione portuale e le ma- con la moglie numero del 22 «È evidente che si è tratta- in Molise, nei bo-
un malore dia anche a Casac- di una battuta alla lepre. Il col-
novre di ormeggio erano perfette. Il pubblico mini- Francesca al- settembre, po- to di un’attestazione di stima schi di Civitano- ha stroncato cia di Cellio, in po di fucile caricato a palletto-
stero, dopo un lungo sopralluogo, ha aperto un l’Angelus da che ore dopo la e fiducia», hanno riferito fon- va del Sannio, in un uomo di 55 Valsesia (Vercelli) ni ha danneggiando gravemen-
fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti. Castel Gan- notizia dell’a- ti vaticane presenti all’incon- provincia di Iser- una battuta di cac- te un’arteria del cacciatore, un
Anche se probabilmente sarà inviato oggi al coman- dolfo e, al termi- pertura dell’in- tro tra Gotti Tedeschi e il Papa, nia. Un cacciato- anni impegnato cia al cinghiale. uomo di 57 anni di Preganziol
dante del traghetto un avviso di garanzia. Si trat- ne dei saluti ai chiesta da parte «un modo per sottolineare re di Ferrazzano in una battuta Pierino Bruno, 61 (Treviso) che è stato ricovera-
ta – si è appreso in ambienti investigativi – di un pellegrini, lontano Ettore Gotti Tedeschi della Procura di pubblicamente, a soli cinque (Campobasso) è nell’Imperiese anni, pensionato, to in ospedale in gravi condi-
atto cautelativo in vista dell’autopsia dei due tu- dalle telecamere, Roma. giorni dalla notizia dell’inda- morto dopo esse- è morto ucciso dai zioni, ma non in pericolo di vi-
risti. ma comunque al- Libro simbo- gine avviata dalla Procura di re stato ferito da colpi di fucile ta. È stato invece un malore a
È stato sequestrato il video delle telecamere del- la presenza di numerosi testi- lo, dunque, di un modo «eti- Roma, la vicinanza e il soste- un amico che lo ha scambiato sparati da un suo amico. L’in- stroncare, in Liguria, Salvato-
la Stazione marittima, dal quale si vede il balzo moni, si è messo in fila per l’in- co» di fare banca donato al Pa- gno da parte del Pontefice al- per una preda. La vittima è cidente è accaduto in una lo- re Saffioti, un cacciatore di 55
in avanti della «Moby Otta», prima di essere ritira- contro con il Papa. Ettore Got- pa in attesa dell’auspicato l’economista e banchiere scel- Antonio Maselli, 49 anni, in- calità impervia a settecento anni, mentre partecipava a una
ta indietro verso la banchina dagli ormeggi. E poi ti Tedeschi ha consegnato a Be- chiarimento in procura. Da to pochi mesi fa per guidare l’I- segnante in un istituto supe- metri di altitudine. Bruno è battuta di caccia al cinghiale,
ci sono le testimonianze al vaglio degli inquirenti. nedetto XVI un suo libro scrit- giorni la Segreteria di Stato, stituto opere religiose in un riore di Campobasso. L’uomo, stato raggiunto alla schiena da nei boschi sopra il comune di
L’ormeggio, secondo quanto ricostruito, era stato to con Rino Camilleri, dal tito- «L’Osservatore Romano» e pa- percorso di totale e irreversi- a quanto si è appreso, ha la- due proiettili ed è morto qua- Castelvittorio, in provincia di
fatto a regola d’arte. lo suggestivo: «Denaro e para- dre Federico Lombardi, diret- bile trasparenza». sciato la sua postazione per si subito. Inutili i soccorsi del- Imperia.

SOLO SUPERNOVA
RADDOPPIA LA TUA
anni
SODDISFAZIONE.
Da oggi le occasioni Supernova hanno un’altra marcia in più: la garanzia di 2 anni!*
Davanti alla qualità e all’affidabilità delle nostre vetture c’è solo una cosa da fare: approfittarne subito!
Scegli l’auto che cerchi tra oltre 350 modelli di ogni marca in condizioni perfette e controllati in ogni
dettaglio.
Supernova: con 2 anni di garanzia la sicurezza diventa assoluta.

IN COLLABORAZIONE CON:

APERTI
DOMENICA
3 OTTOBRE
5

* Promozione valida dal 25 settembre al 31 dicembre 2010 su tutte le auto che espongono il marchio della garanzia 2 anni.

autostrada MI-VE uscita BG - Azzano S. Paolo - via Piemonte, 16


Tel. 035 3231511 - Fax 035 3231519 fianco
6 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

✝ ✝ ✝ ✝
Il Presidente CESARE PECUVIO RONDINI e SILVIA e MAURIZIO VI- L’UNIONE SPORTIVA ERSILIA con i figli DE-
ZONCA, il Vice Presidente collaboratori tutti dello CENTINI con BENEDET- ORATORIO ZANICA è vi- NIS e LUCA e rispettive fa-
Vicario FRANCO MENI- Studio partecipano con cina al presidente della miglie sono vicini a Gio-
cordoglio al lutto della fa- TA e ROBERTA partecipa-
NATASHA, FEDERICO e NI, il Vice Presidente GUI- Alla mia amata Ines no con sincero e profondo Prima ero dove mi ve- Nuova Polisportiva Orio «Non piangete la mia vanni e Sergio per la perdi-
ANDREA, la mamma, il DO CRIPPA, l’Ammini- miglia per la perdita del «Ho sceso milioni di devate ora sarò sempre Pietro Sperati per la perdi-
cordoglio al grande dolore assenza, sono beata in ta dell’adorata
papà e STEFANO annun- stratore Delegato BRUNO Dott. scale dandoti il braccio con voi. ta della moglie Dio e pre gherò per
ciano la scomparsa di PEZZONI, il Direttore Ge- del signor Angelo per la
nerale GIORGIO PAPA, il EUGENIO MERCORIO
non già perché con scomparsa della sua cara TERESA voi... MARIA
quattrocchi forse si ve-
EUGENIO MERCORIO Consiglio di Amministra-
Bergamo, 27 settembre de di più. Con te le ho signora
Zanica, 27 settembre 2010
Io vi amerò dal cielo co- Scanzorosciate, 27 set-
zione, il Collegio Sindacale scese perché sapevo che me vi ho amato in ter- tembre 2010
e ringraziano tutti gli ami- 2010
ed il Personale del CREDI- di noi due le sole vere INES RAMPINELLI ra».
ci che gli sono stati vicino,


TO BERGAMASCO parte- ANNA e CESARE ZON- pupille, sebbene tanto È mancata
i medici dott. Marco e Giu-


cipano con vivo cordoglio offuscate, erano le tue». Bergamo, 27 settembre
lia Manzoni, Giovanni Ce- CA partecipano, con vivo
al dolore della famiglia per cordoglio, al dolore della 2010
resoli, Sergio Defendi e la scomparsa del Sindaco (E. M.) È mancato all’affetto dei
Giovanni Locatelli e tutto famiglia per la scomparsa Partecipano:
Effettivo del suoi cari
il personale della Clinica — Collaboratori e impie- «State sve gli perchè
Humanitas Gavazzeni, in Dott. Dott. gate dello Studio Dott. non sapete né il giorno
particolare il personale in- Vicentini né l’ora».
fermieristico della Degen- EUGENIO MERCORIO EUGENIO MERCORIO
za B2. Mt. 25,13
Bergamo, 25 settembre


I funerali si terranno lu- del quale ricordano la com- 2010
nedì 27 settembre alle ore petenza professionale, l’a- TERESA GAMBA
15 nella Chiesa Parrocchia- cuta intelligenza e la non I cugini PIERINO, TINA, in SPERATI
le di Almenno San Salvato- comune signorilità. MARINELLA con le rispet- È mancata all’affetto dei
re. Bergamo, 25 settembre di anni 66
tive famiglie sono vicini suoi cari
Bergamo, 25 settembre 2010 con tanto affetto a Mina e Con dolore lo annuncia-
2010 Partecipano al lutto: Carlo per la perdita del lo- no il marito PIERO, le figlie MARIA CORTESI
Partecipano al lutto: — Renzo Capra ro figlio BARBARA con FABRIZIO,
— Ezio, Gianluigi, Marco e ROBERTO e LUCA, VIR- ved. ALBORGHETTI
— Emanuele Carluccio EUGENIO
Paolo Dubbini — Massimo Cincera
INES RAMPINELLI NA con STEFANO, ALES- di anni 86
— Giovanna Zambelli e fa- — Maria Luisa Di Battista Almenno San Salvatore, in COTER SANDRO e il piccolo DIE- ROLANDO PIAZZI
miglia 26 settembre 2010 GO. Ne danno il triste annun-
— Giovanni Dotti di anni 86 I funerali avranno luogo di anni 76 cio i figli GIOVANNI con
— Lia Mocchi con profon-
do cordoglio — Maurizio Faroni MAURO BAGINI prende oggi, 27 settembre alle ore PATRIZIA, SERGIO con
Ne danno il triste annun- L’annunciano con dolore
— Ester Valsecchi e figli — Giacomo Gnutti viva parte al dolore dei fa- 14,30 nella Chiesa di Ognis- la moglie CLELIA, il figlio DANIELA, i nipoti DIANA
cio il tuo ANGELO, le co- ANGELA FORESTI
— Legato Ermanno — Romolo Lombardini miliari in questo triste mo- santi del Cimitero di Ber- FABRIZIO, la nipote EM- con FABRIZIO, MARCO,
mento della scomparsa del gnate, il cognato, nipoti,
— Famiglie Filippone Roc- — Paolo Longhi pronipoti e parenti tutti. gamo. MA, il fratello, i cognati, le PAOLO, MICHELE con VA- ved. MARTINELLI
co — Alberto Motta Dott. I funerali avranno luogo Si ring raziano tutti cognate, i nipoti e i parenti LENTINA, LIA con MAT-
— Silvio, Roberto Ravasio — Antonio Percassi martedì 28 settembre alle quanti interverranno alla tutti. TEO e parenti tutti. di anni 74
e famiglie con profondo — Mario Ratti EUGENIO MERCORIO ore 15.30 partendo dall’abi- cerimonia. I funerali avranno luogo I funerali si svolgeranno
cordoglio tazione in Via Don Botta 15 CATERINA CAPELLETTI Orio, 25 settembre 2010 martedì 28 settembre alle martedì 28 settembre alle Con profondo dolore lo
— Giovanni Tantini Bergamo, 27 settembre
— Raffaella Signori con af- per la Parrocchiale di Se- Partecipano al lutto: ore 14,30 nella Chiesa ore 16 partendo dall’abita- annunciano i figli Fra’
— Fabio Bombardieri 2010 ved. BREVI
fetto monte. — Emanuela, Alessandro Ognissanti del Cimitero di zione di Corso Europa, 28 GIANCARLO, MASSIMO
— Renato Salerno Marinelli Bergamo partendo dalla per la Par rocchiale di con LUCIA, MATTIA e
— Antonio e Lucia Belotti Lo Studio di Architettu- Si ringraziano anticipa- di anni 89
— Franco Boccalatte — Antonio Zini tamente quanti interver- — Famiglia Alari camera mortuaria degli Scanzo. CRISTIAN, i fratelli e le so-
ra LUCIO AGAZZI esprime
— Annunzio Bacis profondo cordoglio per la ranno alla cerimonia. — Famiglia Giancarlo OO. RR. di Bergamo. Si ringraziano anticipa- relle con le rispettive fami-
Ne danno il triste annun-
— Maurizio Castelli scomparsa dello stimato Semonte, 26 settembre Scarpellini Si ringraziano anticipa- tamente quanti interver- glie.
STEFANO, GIUSI, AL- cio i figli GIACOMO, MA- — Famiglia Discacciati ranno alla cerimonia.
— Angelo Piazzoli 2010 tamente quanti interver- Un sentito ring razia-
BERTO e LUCA ricorde- Dott. RIA ROSA, ADRIANO, con profondo cordoglio ranno alla cerimonia. Scanzorosciate, 26 set-
ranno sempre Partecipano al lutto: LUIGI e BRUNELLA, gene- mento a tutte le persone
— Carlo e Verbena Bergamo, 26 settembre tembre 2010
STUDIO SUARDI e Colla- EUGENIO MERCORIO — Francesca con figlie ri, nuore, nipoti, pronipoti — Adriana Madesani 2010
che l’hanno assistita e le
EUGENIO boratori partecipano com- — Afra, Saula e Katiuscia Partecipano al lutto: hanno voluto bene.
Bergamo, 27 settembre e parenti tutti. — Luisa e Gino Sancinelli
mossi al dolore della fami- con rispettive famiglie Partecipano al lutto: I funerali avranno luogo
e si stringono forte a Nata- 2010 Un particolare ringra- — Famiglia Malabarba — Buzzoni Renato e Mul-
glia e porgono le più senti- — Ernesto, Mariella De- lunedì 27 settembre alle ore
sha, Federico, Andrea e ai te condoglianze per la pre- GIUSEPPE e JOHANNA
gan ziamento al dottor Drago e Mamma — Giusi, Herbert Drago ler Raymonde 15 partendo dall’abitazione
nonni. matura scomparsa dello — Roberto, Silvana Vanti- alla signora Jola per le pre- — Luisa, Franco Anghile- — Osvaldo, Raniero e di Via Tevere, 7 per la Chie-
DE BENI ricordano con af- l’Amore che ci hai dato è
Bergamo, 25 settembre stimato fetto il caro ni murose cure prestate. per noi il più bel ricordo. ri e famiglia mamma Michetti con ri- sa parrocchiale.
2010 — Cecilia e Michele I funerali si svolgeranno Tue per sempre. — Mario e Fabrizia Rug- spettive famiglie
Dott. Presezzo, 25 settembre
EUGENIO martedì alle ore 15 parten- BARBARA e VIRNA. gieri e famiglia — Patrizia e Giancarlo Vi-
2010
Ciao Cara do dall’abitazione in via Orio al Serio, 26 settem- — Olga Arzuffi ti
EUGENIO MERCORIO e partecipano al dolore del-
la famiglia. Marcora, 10 per la Parroc- bre 2010
EUGENIO Bergamo, 27 settembre
INES chiale. EMMA saluta con infini- Famiglia TOMASELLI
Bergamo, 27 settembre
2010 2010 anagraficamente eravamo Un sentito ring razia- to amore il suo adorato GIUSEPPE, figli, nuore, ni- ANGELA
uomo forte, grande amico e
vero fratello maggiore. solo cognate; in realtà sei mento a quanti interver- Nonna TERESA poti sono vicini a Giovanni
la tua dolcezza e la tua sem-
STEFANO.
A Natasha e figli porgia- stata per me una seconda ranno alla cerimonia.
nonno ROLANDO e Sergio per la scomparsa
ALESSANDRO TORRI mo le nostre più sentite Mamma. i tuoi adorati nipoti RO- della cara zia plicità resteranno per sem-
Bergamo, 25 settembre profondamente addolorato condoglianze per la perdi- Cologno al Serio, 26 set- BERTO, LUCA, ALESSAN- Bergamo, 27 settembre pre nei nostri cuori.
Grazie per tutto il bene
2010 per la perdita di un caro ta di tembre 2010 DRO e DIEGO ti porteran- 2010 MARIA I tuoi fratelli ANNA con
che mi hai voluto e per
amico e collega si unisce al l’aiuto dato, attraverso me, no sempre nel cuore. PINO, GIANNI con AS-
ALBERTO e LUCA non dolore dei familiari di EUGENIO a tanti fratelli sparsi nel
Partecipano al lutto: Orio al Serio, 26 settem- I cugini SEVERINO,
Scanzorosciate, 27 set- SUNTA, MARIA, SILVIO,
— Le nipoti Rosi e Valeria bre 2010 tembre 2010 MARIO con PARADISA,
dimenticheranno mai lo ANDREA e RACHELE. mondo. UGO e ASSUNTA con le ri-
EUGENIO Almè, 26 settembre 2010 Il Signore ti darà la ri- spettive famiglie si unisco- TERRY con EDOARDO,
zio EU ricordandone con rimpian-
compensa dei giusti. Cara nonna e bisnonna Cara no al dolore di Clelia e Fa- I nipoti ANGELA, AN- LUIGI con MONICA, PIE-
Lo Staff di ICLUB SAN- Sarai sempre nel mio brizio per la perdita del ca- NA, FRANCO e famiglie si RA con PATRIZIO e rispet-
Bergamo, 25 settembre to le grandi qualità umane MARCO è vicino a Natasha cuore. TERESA ro stringono a Giovanni, Ser- tive famiglie.
2010 e professionali. e figli per la prematura Tua Suor CARMELA. CATERINA gio e familiari per la scom-
Bergamo, 27 settembre il Signore, certo, ti ha già Presezzo, 26 settembre
scomparsa dell’amato Semonte, 26 settembre di te apprezzeremo sempre accolto nel suo abbraccio.
ROLANDO parsa della cara mamma 2010
2010 2010
Il Presidente, i Consiglie- EUGENIO la bontà d’animo, la straor- Tuo fratello LUIGI con Bergamo, 27 settembre
ri , il Collegio dei Revisori, GIUSI, PAOLO, ROMINA e 2010
MARIA
dinaria gentilezza e la ge-
la Direzione ed i collabora- Ciao Capitano, prepara i Bergamo, 26 settembre Cara famiglia sono vicini a Pie- Seriate, 27 settembre I consuoceri GIOCON-
2010 nerosità.
tori della FONDAZIONE nuovi percorsi; quando ci ro, Barbara e Virna in que- 2010 DO e SANTINA CARRARA
CREDITO BERGAMASCO ritroveremo pedaleremo di zia INES Sarai per noi un esempio
sto triste momento. BARBARA con immenso con figli e rispettive fami-
nuovo insieme. Zia BARBARA, i figli con di vita. affetto si stringe a Fabrizio glie sono vicini a Massimo
partecipano con vivo cor- ti porteremo sempre nel Bergamo, 26 settembre
ROBERTO e MONICA le rispettive famiglie sono I tuoi nipoti e pronipoti. per la perdita del caro Le persone come te e fra’ Giancarlo per la per-
doglio al dolore della fami- vicini a Natascia, Federico nostro cuore. 2010
glia per la scomparsa del sono vicini a Natasha e ai Con affetto ROSELLA, Cologno al Serio, 27 set- dita della cara mamma
figli e si uniscono al loro e Andrea per la perdita del
GIANFRANCO, SIMONE,
Partecipano al lutto: ROLANDO zia MARIA
caro tembre 2010 — Padre Cesario
Dott. dolore per la perdita di MASSI e famiglia. — Padre Gabrielangelo nonno esemplare. non muoiono per sempre, ANGELA
EUGENIO MERCORIO EUGENIO EUGENIO Fiorano al Serio, 27 set- Bergamo, 27 settembre solo si allontanano.
Presezzo, 26 settembre
tembre 2010 La cognata MARIA con i 2010 Ma ti sentiremo sempre
Almè, 25 settembre 2010 figli CLAUDIO e GUIDO Dirigenti, Allenatori, nel nostro cuore e ci strin- 2010
Bergamo, 25 settembre Bergamo, 25 settembre Accompagnatori e Atleti
2010 CINZIA, ROBERTO, BREVI e rispettive fami- giamo in un abbraccio a
2010 MARCO e LUCIANA della NUOVA POLISPOR- Gli amici ciclisti PILIN, Sergio, Giovanni e familia-
XELLA partecipano al do- PAOLO con LAURA, SIMO- glie partecipano al lutto TIVA ORIO sono vicini al FRANCO, AUGUSTO, Buon viaggio
Partecipano al lutto: NE e MATTIA ricordano per la scomparsa della ca- ri tutti.
— Cesare Zonca lore della famiglia per la loro presidente Pietro, alle FRANCO, SILVIO, SA- EMANUELA, ANTO-
Profondamente com- con viva commozione la ca- ra
— Guido Crippa mosso sono sentitamente
prematura scomparsa di
ra
figlie Barbara, Virna e ri- MUEL, PINO, ELMO, RO- NIO, ANDREA e PAOLA. ANGELA
spettive famiglie per la do- BERTO, MARCO ricorde- Pedrengo, 27 settembre
— Annamaria Colombelli vicino alla famiglia del EUGENIO MERCORIO RINA lorosa scomparsa della ca- ranno sempre con affetto il Che il nostro ultimo
— Angelo Piazzoli zia INES ra caro
2010
amorevole abbraccio ti ac-
— Mario Ratti Dott. Bergamo, 27 settembre
Scanzorosciate, 27 set-
2010 e si stringono con affetto al compagni fiduciosa e sere-
— Renato Salerno
EUGENIO MERCORIO dolore dello zio Angelo. tembre 2010 TERESA ROLANDO ANTONIA e TINO, AN- na all’incontro con il Pa-
— Claudia Rossi Ciao Fiorano al Serio, 27 set- NA e BRUNO, VANNA e dre.
— Alessandro Guerini Orio al Serio, 26 settem- e le belle pedalate fatte in- FIORENZO con le rispetti-
per la prematura perdita tembre 2010 bre 2010 Affettuosamente vicini
EUGENIO Gli zii MARIA ed ANTO- sieme. ve famiglie partecipano al
del caro congiunto. ai tuoi figli e a tutti i tuoi
NIO BREVI unitamente ai Bergamo, 27 settembre dolore dell’amico Sergio e
Profondamente colpiti FRANCESCO NAVA. Mi mancherai. Con semplicità e umiltà 2010 cari porgiamo loro le no-
Bergamo, 27 settembre ci hai accompagnato e aiu- figli e nuora, sono vicini a Il Presidente, il Consi- della famiglia per la perdi-
dalla tristissima notizia DIEGO. glio, tutti i Soci del GRUP- stre più sentite condoglian-
2010 Scanzorosciate, 27 set- tato a crescere in questi an- Giacomo, Maria Rosa, ta della cara mamma
della scomparsa del PO SPORTIVO GI-EFFE ze.
tembre 2010 ni. Adriano, Luigi, Brunella e DINO, MANUELA, STE-
Dott. Grazie rispettive famiglie e parte- FULGOR IPER DI SERIA- FANO e SILVIA partecipa- MARIA CORTESI I tuoi COSCRITTI.
Il Consiglio di Ammini- Ciao cipano al lutto per la scom- TE partecipano al lutto del no con affetto al dolore di ved. ALBORGHETTI Presezzo - Mapello, 27
EUGENIO MERCORIO strazione e la Direzione zia INES parsa della cara signor Sperati per la perdi- Fabrizio per la perdita del settembre 2010
della ITALGEN SPA parte- EU ta della signora papà Scanzorosciate, 27 set-
siamo vicini con il cuore di cipano al grave lutto che ha per tutto quello che ci hai tembre 2010
sempre a tutti i suoi cari e colpito la famiglia Merco- Ti mando un bel bacio. insegnato. RINA TERESA ROLANDO MARIA BONO in PERI-
ci uniamo al loro immenso rio per la perdita del caro TIZIANO. MIRKO e GIUSEPPE. CO con figli e rispettive fa-
dolore. Bergamo, 25 settembre Gazzaniga - Fiorano, 27 Cologno al Serio, 26 set- Seriate, 27 settembre Terno d’Isola, 27 settem- BRUNO con ELIDE e
PAOLA, ANTONIA con miglie partecipa al dolore
Un affettuosissimo ab- Dott. 2010 settembre 2010 tembre 2010 2010 bre 2010
FRANCO ed ELENA, di Piera e familiari per la
braccio TONINO, RENA- perdita della cara sorella
TA MARRONE e famiglia. EUGENIO MERCORIO LUCIO e GRAZIA AGAZ- La famiglia ZANCHI e i FRANCESCO con MONI-
Carissima GIROLAMO BREVI con CARLO, MIRELLA, GI- CA e MARCO partecipano
Castrovillari, 27 settem- ZI sono vicini a Natasha e Collaboratori del RISTO-
Bergamo, 27 settembre figli per la perdita del caro figli PIERANGELO, CHIA- NO, GIANVITTORIO, al dolore di Giovanni e Ser- ANGELA
bre 2010
2010
INES RA e DAVIDE, nuore, gene-
RANTE LE STAGIONI ab- CHICCO partecipano com- gio per la perdita della ca-
EUGENIO bracciano l’amico Piero e mossi al dolore della fami- Ponte San Pietro, 27 set-
abbiamo passato assieme ro e nipoti, si unisce al do- famiglia ricordando la dol- ra mamma
DIONIGI FARINA, RIC- un lunghissimo periodo di glia per la perdita di tembre 2010
Bergamo, 27 settembre lore dei nipoti Giacomo, cezza e la bontà della cara
CARDO COFFETTI, CE- In questo momento di do-
2010 collaborazione, per me è Maria Rosa, Adriano, Lui- MARIA CORTESI
SARE ZAMBETTI, RO- lore per la perdita del caro sempre stata una maestra gi e Brunella per la perdita TERESINA ROLANDO SANTO, RINO, ANTO-
BERTO FRIGERIO e tutti i Scanzorosciate, 27 set-


di vita. Bergamo, 27 settembre NIO, FRANCESCO PER-
collaboratori dello STU- EUGENIO Il suo coraggio, la sua for-
della cara
Orio al Serio, 27 settem- 2010
tembre 2010
CASSI e famiglie, sono vi-
DIO ASSOCIATO FARINA za, la sua fede, la sua spe- bre 2010
partecipano, con commo-
siamo vicini a Natasha e fa-
«Il tuo ricordo ri- ranza nell’affrontare la RINA BUSCA SERGIO e VIT-
cini a Giuliano e familiari
miglia. ELENA AZZOLIN con per l’improvvisa perdita
zione e rimpianto, al dolo- marrà vivo nei nostri breve malattia mi sia di Allenatore, Squadra Pul- TORIA ricordano con rico-
re della famiglia Mercorio Tutti gli amici del COMI- Cologno al Serio, 26 set- FLAVIO, LELLA e FABIO noscenza ed affetto la caris- della cara
cuori». esempio, aiuti il suo Ange- cini ORIO 2000 e familiari
per la scomparsa di TATO UMANITARIO CA- tembre 2010 sono vicini a Clelia e Fabri- sima
lo e familiari a superare partecipano al lutto che ha
SARI.
questa immensa prova. colpito il Presidente Spera- zio per la perdita del caro LISETTA
EUGENIO Cocha Bamba - Bergamo, Un grande abbraccio. GIANNA, PINA, UM- ti per la perdita della mo- MARIA
27 settembre 2010 FRANCO PIROVANO. BERTO, ANTONELLA e glie ROLANDO Clusone, 27 settembre
Bergamo, 27 settembre e sono particolarmente vi- 2010
Gazzaniga, 26 settembre Mozzo, 27 settembre 2010 cini ai figli Sergio e Gio-
2010 LORENZA con rispettive
BEPPI, NORMA, BREN- 2010
famiglie sono vicini a Pao- TERESA vanni e a tutti i familiari.
NO e VERA ARSUFFI af- la per la perdita dell’amata Curno, 27 settembre 2010 GIULIANA e PEPPINO,
Le nostre sentite condo- franti per la prematura La cugina MARIA con le Zanica, 26 settembre 2010
nonna partecipano con vivo cor-
glianze ai famigliari per scomparsa del caro figlie MARIAPIA, ANNA- CRISTINA e GIORGIO doglio al dolore del signor
l’immatura scomparsa del LISA, GABRIELLA e LAU- FRANCO BELOTTI e fa- TREMAGLIA COLACEL- Presidente, Dirigenti, Giuliano, di Grazia, Elena
EUGENIO RA, partecipa al lutto di RINA miglia partecipa al grave LO sono vicini al grande Allenatori ed Atleti della e Lisa per la scomparsa del-
Dott. Angelo per la scomparsa lutto che ha colpito l’amico dolore di Clelia per l’im- PALLAVOLO U.S. SCAN-
Bergamo, 27 settembre provvisa scomparsa di la cara signora
sono vicini nel dolore a Na- della cara Piero per la perdita della ZOROSCIATE sono vicini
EUGENIO MERCORIO tasha, Federico, Andrea e a 2010 cara all’amico Sergio per la
grande uomo, grande pro- tutti i familiari. INES ROLANDO morte della cara mamma LISETTA
fessionista. Presezzo, 24 settembre PAOLINA BENAGLIA TERESA Bergamo, 27 settembre Bergamo, 27 settembre
EZIO, RECLA e FLORIO 2010 di anni 76
Fiorano al Serio, 27 set- MAURIZIO, RENZO e
2010
MARIA 2010
tembre 2010 MARIA BARZANI con le Scanzorosciate, 27 set-
ROCCON. tembre 2010 Scanzorosciate, 27 set-
Locate Varesino, 27 set- Ne danno il triste annun- Partecipano al lutto: loro famiglie sono vicini ai
SUSANNA, DIEGO e fi- — Luciano, Rita, Silvia, cugini Giacomo, Mariaro- tembre 2010
tembre 2010 cio le sorelle TERESA e GIANNI, ELENA, figlie e SILVIA GRILLETTO è
gli sono fraternamente vi- ANGIOLA, la cognata MA- Claudio sa, Adriano, Luigi e Bru- L’allenatore, gli atleti e i rispettive famiglie si strin-
cini alla famiglia Mercorio vicina all’amica Elena e a
RIA, nipoti, pronipoti e pa- nella in questo momento di familiari della SQUADRA gono con affetto all’amica MARIO e CARLA MAC- tutta la sua famiglia per
Natasha, ti siamo vicine e partecipano al grande do- renti tutti. ANNALISA partecipa al dolore per la perdita della ESORDIENTI 99-98 ORIO Clelia in questo momento CABELLI sono vicini a
lore per la scomparsa del I funerali avranno luogo l’improvvisa scomparsa
con tanto affetto nella per- dolore della famiglia per la loro mamma sono vicini al presidente di g rande dolore per la Giovanni, Sergio e familia-
dita del caro caro martedì alle ore 10 parten- della loro cara
perdita della cara Piero per la perdita della scomparsa del caro ri per la perdita della mam-
do dall’abitazione in Via cara ma
EUGENIO EUGENIO Don Carminati, 6 per la INES RINA ROLANDO LISETTA
Parrocchiale. TERESA MARIA
LAURA e SARA. Bonate Sotto, 27 settem- Paladina, 26 settembre Semonte, 27 settembre Cologno al Serio, 27 set- Bergamo, 27 settembre Clusone, 27 settembre
Almè, 26 settembre 2010 bre 2010 2010 2010 tembre 2010 Zanica, 27 settembre 2010 2010 Gorle, 27 settembre 2010 2010
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 7
MONDO

Cile, una capsula


IIE ABU MAZENM
«SENZA LA MORATORIA
I NEGOZIATI DI PACE SONO

per salvare
UNA PERDITA DI TEMPO»
«Se Israele non perseguirà il
congelamento delle colonie, il
processo di pace sarà una per-
dita di tempo», ha detto Abu

i minatori bloccati
Mazen ieri sera a Parigi, al ter-
mine di un incontro con rap-
presentanti della comunità
ebraica in Francia. Il presiden-
te dell’Autorità nazionale pa-
lestinese aveva precedente-
mente annunciato che la Lega
Consegnata all’accampamento: è la prima di tre Araba terrà il 4 ottobre, su sua
richiesta, una riunione sul pro-
seguimento dei negoziati. «Il
Il cilindro di metallo farà risalire i 33 operai comitato centrale di Fatah, la
direzione palestinese e il Co-
mitato esecutivo dell’Organiz-
COPIAPÒ La prima delle «ca- le costruite da tecnici della mo però ancora verificare il zazione per la liberazione del-
psule» che saranno usate per Marina militare cilena è un movimento delle gabbie al- la Palestina si riuniranno per
riportare alla superficie i 33 siluro lungo quattro metri l’interno del tunnel, il siste- discutere il proseguimento dei
minatori bloccati a quasi set- (dei quali due e mezzo per il ma di connessione alla super- negoziati, alla luce della deci-
tecento metri di profondità «modulo vitale», dove pren- ficie che permetterà di man- sione del governo israeliano ri-
da cinquanta giorni è arriva- deranno posto uno dopo l’al- dare giù le cabine, e la situa- guardo la moratoria sulle co-
ta ieri alla miniera San José tro i minatori), rotelle di gom- zione che potrebbe crearsi se lonie (che è scaduta alle 24 di
di Copiapò, mentre le tre tri- ma alle estremità superiore e la gabbia dovesse bloccarsi ieri notte, ndr)», aveva spiega-
velle continuano a scavare inferiore, un diametro di 53 nel tunnel, aspetti cioè come to. Abu Mazen incontrerà og-
contemporaneamente in una centimetri, pesa poco più di l’illuminazione, la comuni- gi il presidente francese Nico-
drammatica corsa contro il 250 chili e sarà dipinta di cazione e l’assistenza medi- las Sarkozy e il primo ministro
tempo. bianco, rosso e blu, i colori ca con il minatore "in viaggio" François Fillon.
Alla presenza dei ministri della bandiera cilena. verso la superficie», ha sotto- La capsula «Phoenix 1» arrivata ieri all’accampamento di San Josè di Copiacò (LaPresse)
cileni delle Miniere e della In caso di blocco lungo il lineato il responsabile del
Sanità, Laurence percorso di risa- team dei soccorritori, André
Golborne e Jaime lita, il minatore Sougarret.
Manalich, è giun-
ta ieri su un ca-
Il ministro
delle Miniere:
protetto da un ca-
sco disporrà di
Nonostante l’ondata di ot-
timismo crescente che si è Ieri le elezioni parlamentari: il partito del presidente avanti negli ultimi sondaggi
mion della Mari- ossigeno, cibo, diffusa nella miniera San Jo-

Il voto in Venezuela, Chavez in vantaggio


na la «Phoenix l’abbiamo due sistemi di co- sé, i responsabili dei soccor-
1», l’ascensore chiamata municazione, e si mantengono ancora le pre-
che dovrà per- saranno costante- visioni iniziali, secondo le
mettere ai 33 mi- «Fenice», porterà mente monitora- quali la risalita non potrà av-
natori di percor- una nuova vita ti il suo battito venire prima dell’inizio di
rere senza danni per ognuno di loro cardiaco e la re- novembre. CARACAS Missione difficile per l’op- bi i fronti un primo test in vista del- quelle di cinque anni fa, quando l’op- Paese meno popolati, in mano al pre-
i quasi settecen- spirazione. Il pri- Intanto ieri è stata inaugu- posizione che nelle elezioni legisla- le Presidenziali del 2012. posizione preferì astenersi adducen- sidente, hanno diritto a essere rap-
to metri che li se- mo a entrare nel- rata la scuola «Esperanza», tive proverà a battere il «Partido so- Così come in tante altre elezioni do brogli «chavisti». Scelta che aprì presentati all’Asamblea quanto quel-
parano dalla luce del sole. la «gabbia» per provarla è sta- dedicata ai figli dei minatori, cialista unido de Venezuela» (Psuv) del passato, i 17,5 milioni di vene- la strada al presidente per un con- li più abitati, dove a prevalere è in-
«L’abbiamo battezzato «Feni- to uno dei minatori che lavo- che da domani cominceran- di Hugo Chavez, per scardinare il si- zuelani chiamati a votare si presen- trollo schiacciante della «Asamblea vece l’antichavismo. Contro Chavez
ce» perché sarà un vero e pro- ravano con quelli rimasti no le lezioni. L’edificio è un stema di potere costruito nel corso tano all’appuntamento spaccati in popular» di Caracas, dove siedono pesa invece il calo della popolarità
prio processo di rinascita, bloccati ed era invece riusci- container ed è stato ridipin- di oltre un decennio dal leader boli- due blocchi sociali e politici: da un 165 parlamentari, e per la conseguen- rispetto alle passate elezioni, anche
una nuova vita per ognuno di to a mettersi in salvo dopo lo to di rosso fuoco, per far ono- variano. Le urne si sono aperte all’al- lato, la parte più povera della popo- te approvazione di leggi e riforme per i prezzi in aumento. A pesare c’è
loro», ha detto Golborne che, smottamento di terreno del 5 re al nome «Esperanza», che ba di ieri, quando in Italia erano le lazione, quella «chavista»; dall’altro (quasi 150), molte delle quali dai poi l’insicurezza, con la violenza che
nelle ultime settimane, è sta- agosto scorso. è anche quello dell’accampa- 12,30. Nella notte i primi risultati. «los burgueses», che cercano da an- contenuti nettamente socialisti. dilaga in molte città.
to quasi costantemente a Co- In realtà, i primi a utilizza- mento nel quale da 52 giorni Sia per il multicolore fronte del- ni di battere il creatore del sociali- A far inclinare la bilancia, anche Tre i possibili esiti del voto: Cha-
piapò ed è diventato molto re la «Phoenix» non saranno si accalcano le famiglie dei l’opposizione sia per lo stesso Cha- smo «alla» venezuelana. se di poco, a favore dei candidati del vez ottiene i 2/3 del Parlamento e
popolare tra i minatori. Le fa- i minatori, ma un soccorrito- 33 minatori. L’aula improv- vez si tratta di una sfida che ha una La novità più rilevante è la nasci- Psuv «targati» Chavez sono soprat- può così portare avanti il «modello
miglie hanno accolto la ca- re e un medico, che scende- visata contiene 12 banchi, la- doppia valenza politica: da una par- ta dell’alleanza dell’opposizione sot- tutto due elementi: i sondaggi, che bolivariano»; il presidente ottiene la
psula con acclamazioni e ap- ranno in fondo al pozzo per vagna e tabelle illustrative, te è in gioco il controllo del Parla- to la bandiera della Mesa de unidad danno le forze «oficialistas» due maggioranza semplice e l’opposizio-
plausi, e grida di «viva Chi- seguire le operazioni di sal- tutto donato dalle scuole del- mento unicamerale di Caracas, dal- democratica (Mud). Queste elezioni punti avanti al Mud, e il meccani- ne potrà frenare le riforme «chavi-
le». Ognuna delle tre capsu- vataggio dal basso. «Dobbia- la zona. l’altra il voto rappresenta per entram- sono completamente diverse da smo elettorale, visto che gli Stati del ste»; l’opposizione vince le elezioni.
8 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

➔ Cronache
Scure sui ricercatori Docenti e ricercatori all'università di Bergamo

L’ateneo di Bergamo
in controtendenza
In tre anni si è passati da 132 a 158. E ora previsti altri 11 posti
Oggi uno sciopero. Ma la mobilitazione generale è l’8 ottobre
■ Il 1° di ottobre si avvia il nuovo an- de risorsa per la nostra università – spie- fondi nazionali e internazionali. In tut-
no accademico tra le incertezze: da una ga a questo proposito Gianpietro Cos- to abbiamo aperto per un periodo de-
parte prosegue l’iter della riforma Gel- sali, prorettore delegato alla Ricerca –: terminato ma piuttosto lungo 82 posi-
mini (si attende il nuovo passaggio al- su un personale docente di 337 unità, zioni. Un grosso risultato in questo an-
la Camera e si ipotizza il via libera de- contiamo 158 ricercatori. Un capitale no dove l’incertezza per il futuro non
finitivo per i primi mesi del prossimo umano e giovane inestimabile a cui cer- manca».
anno) e dall’altro si preannuncia la scu- chiamo di far guardare il futuro con fi- «È un significativo impegno – osser-
re sui finanziamenti ordi- ducia pur nell’incertezza: va Cossali – per evitare un’impagabile
nari e straordinari che pre- credo che le proteste di lar- fuga dei nostri cervelli all’estero: forse
vederebbe un nuovo taglio ga scala a Bergamo, ma il alla lunga "manca la pizza" a chi parte
fino a un miliardo di euro parere è personale, siano ma in Francia, Germania e Svizzera i ri-
complessivi. Per la nostra state scongiurate grazie a un cercatori sono pagati il doppio con con- Lingue Economia Ingegneria Scienze Scienze Giurisprudenza Totale
Università – già sotto finan- dialogo aperto del rettore tratti a tempo indeterminato senza con- formazione umanistiche
ziata come abbiamo più Stefano Paleari con i ricer- tare le dotazioni per la ricerca a dispo- Anni 07 08 09 07 08 09 07 08 09 07 08 09 07 08 09 07 08 09 07 08 09
volte spiegato – significhe- catori, giovani consapevo- sizione. In molti se ne vanno, seppur
rebbe perdere l’ingresso di li della situazione in atto e a malincuore».
circa 5 milioni di euro con degli sforzi che l’Ateneo sta Una posizione condivisa anche da Totale 29 30 30 26 31 31 39 44 44 14 20 21 14 19 20 10 11 12 132 155 158
conseguenze pesanti sulla facendo per assicurare le Silvana Signori, rappresentante dei ri- ricercatori
didattica ma anche sul per- Gianpietro Cossali loro posizioni». cercatori nel Cda dell’Ateneo: «Non av-
sonale docente e i ricerca- Negli anni il numero dei verto tra i colleghi ricercatori l’inten- Totale
tori. Una parte delle sigle docenti e dei ricercatori a zione di bloccare l’attività didattica –
sindacali del personale del pubblico im- Bergamo è sempre cresciuto: negli ulti- osserva – anche se non mancano forti
personale 68 68 67 68 74 72 84 88 88 39 45 46 30 35 36 28 29 29 317 339 338
piego (Federazione sindacati indipen- mi tre anni si è passati da 217 a 338 do- dissensi e preoccupazioni non solo sul- docente
denti-Usae) – per la verità minoritaria centi, di cui 132 ricercatori nel 2007 e la condizione dei ricercatori in genera-
– ha dichiarato lo sciopero per oggi 158 nel 2009. Per il prossimo anno, con le quanto sullo stato e sul futuro dell’U-
mentre per l’8 ottobre c’è in calendario l’adeguamento dei nuovi criteri per l’ac- niversità pubblica in Italia: per il pros-
uno sciopero generale (con l’adesione cesso alla docenza (che dimezzano di simo anno accademico, se nulla cam-
per il momento della sola Flc Cgil). Nel- fatto gli ingressi), sono pre- bia, a Bergamo è previsto
l’ultimo Senato accademico addirittu- visti nove docenti di II fa- un fondo di finanziamen-
ra sono stati tolti i sostegni ad alcune scia, 21 posti di I fascia e 11 to ordinario pari a quello
associazioni e organizzazioni in un’ot- posti di ricercatori. «Siamo ricevuto nel 1999, nel frat-
tica di razionalizzazione delle risorse. particolarmente soddisfat- tempo il nostro ateneo ha
Insomma, si fanno i conti con il lumi- ti – aggiunge Cossali – di raddoppiato il numero di
cino in un momento in cui l’Università, aver aperto 14 dottorati po- studenti e di docenti, am-
tra didattica e ricerca, potrebbe essere st laurea triennali e poi aver pliato l’offerta formativa e
un volano per il Paese e per i suoi gio- avviato quelli che potrem- migliorato i servizi agli stu-
vani. mo soprannominare Post denti. C’è davvero di che
In questo quadro non certo roseo va Doc. Si tratta di assegni di preoccuparsi: a Bergamo
detto che la buona gestione dei fondi ricerca post dottorato per Silvana Signori è stato scelto tra l’altro di e per sopperire ad uno stipendio piut- go che, in molti casi, l’una possa far pro- massimo di sei anni) introducendo, di
negli anni passati permette di mantene- proseguire gli studi fino a non aumentare le rette tosto basso ci vengono retribuite le ore gredire l’altra e viceversa. La riforma fatto, una forma di precariato. Ancora
re i conti in pareggio all’Università de- tre anni grazie al sostegno agli studenti visto lo sta- extra sulla didattica. Abbiamo inoltre dell’accesso ai ricercatori certo apre nell’incertezza e magari si è già di gran
gli studi di Bergamo: una boccata di os- della Regione Lombardia. In particola- to di crisi delle famiglie e per non pre- un nostro rappresentante in Senato ac- molte incognite: per chi è già ricercato- lunga superato i 30 anni. Molti colleghi
sigeno anche per il personale, in spe- re abbiamo previsto 27 Doti ricercatore giudicare l’accesso allo studio». cademico e due in Consiglio di ammi- re non sembrano prospettarsi a breve vanno all’estero e non so che torto da-
cial modo per i ricercatori, che a diffe- triennali cofinanziati al 50% dalla Re- «La situazione dei ricercatori a Ber- nistrazione, un primo segno di aper- possibilità di avanzamento di carriera re: più retribuiti, spesso con migliori
renza degli altri atenei d’Italia, non sem- gione, 15 Doti ricerca biennali e 10 an- gamo, mi sento di dire, ma voglio espri- tura ad un sistema di governance allar- e per chi vuole entrare nel mondo del- prospettive di carriera, quasi sicuramen-
brano sul piede di guerra (naturalmen- nuali suddivisi a metà tra Regione e in- mermi a titolo personale – spiega Signo- gata e rappresentativa di tutte le fasce la ricerca si passa dagli attuali contrat- te con dotazioni e strumenti per la ri-
te stiamo parlando di maggioranza). dustrie del territorio e non, 30 assegni ri – è abbastanza buona: laddove possi- di docenza. In generale c’è spazio sia ti a tempo indeterminato a contratti a cerca migliori, i casi aumentano».
«I ricercatori rappresentano una gran- di ricerca finanziati dall’Ateneo o da bile sono state aperte nuove posizioni per la didattica sia per la ricerca e riten- tempo definito (due triennalità, per un Elena Catalfamo

IIIII «BEST PL ACEMENT PROGR AM» Ripartito per qualità il 20% dei fondi per la ricerca

E qui il merito conta di più


■ Si punta sulla meritocrazia in università: da que- stati distribuiti tra i 12 Dipartimenti di ricerca dell’a-
st’anno in via sperimentale l’Università degli studi di teneo bergamasco con questo nuovo sistema circa 250
Bergamo - una delle prime in Italia - ripartirà il 20% mila euro. Fiore all’occhiello tra i Dipartimenti secon-
dei finanziamenti riservati all’ateneo bergamasco ai do questi nuovi criteri quello di Scienze della perso-
Dipartimenti di ricerca sulla base della valutazione na diretto dal professor Roberto Pertici e quello di In-
di alcuni elementi qualificanti per la ricerca stessa. gegneria industriale diretto dal professor Marco Sa-
Una minima parte della ripartizione complessiva: vini. Mentre il primo si è distinto in particolare per
l’80% dei contributi infatti continuerà a essere distri- l’elevata qualità delle pubblicazioni, il secondo ha
buito come in passato ma l’intenzione - come spie- puntato in particolare sulla progettazione di ricerche
ga Gianpietro Cossali, prorettore delegato alla Ri- di carattere internazionale e di partnership con le im-
cerca - è quella di incentivare il percorso virtuoso av- prese.
viato dal ministero dell’Istruzione, università e ricer- Il nuovo sistema di valutazione - spiega Cossali -
ca di ripartizione dei fondi a seconda della qualità oltre a individuare le eccellenze aiuta i singoli Dipar-
della ricerca. timenti a rinforzare o specializzarsi nei settori più pro-
Progetto turismo Il Miur aveva introdotto infatti questa novità nel pri in modo da migliorare la qualità e accedere a più
2009: il 7% dei finanziamenti complessivi agli atenei finanziamenti. Una valutazione poi dei dati sulla ri-
premio all’università sarebbe stato suddiviso tenendo conto di
alcuni criteri qualitativi e non distribui-
cerca nel loro complesso mette in eviden-
za che la nostra università, attraverso i
to a pioggia. Fresca la notizia che il mini- Dipartimenti suoi Dipartimenti di ricerca, ha avviato
Il prestigioso premio «Best placement pro- stro Mariastella Gelmini ha deciso, di con- contatti con più di 61 atenei di 14 Paesi
gram», per la migliore iniziativa di place- certo con il ministro dell’Economia Giu- «fiore d’Europa e cinque non europei tra cui Sta-
ment e recruiting (cioé di avviamento al la- lio Tremonti, di alzare la quota al 10% dal all’occhiello» ti Uniti, Cina e India. «Spingere su que-
voro) organizzata da atenei ed aziende, è prossimo anno anche se la riduzione del- quelli diretti da ste connessioni – osserva Cossali – ci per-
stato assegnato all’Università degli studi di le risorse e gli aggiustamenti introdotti metterebbe di accedere con più facilità a
Bergamo. Il progetto Turismo-Fixo 2, che ve- vanificano in buona parte gli effetti. Roberto Pertici fondi europei per esempio».
de coinvolto in modo strategico il nostro Ate- «Abbiamo deciso – spiega Cossali – di (Scienze della Anche sul piano dell’attivazione dei
neo con Provincia e Comune per promuove- individuare alcuni parametri di merito persona) e Marco Prin (Programmi di ricerca scientifica di
re 11 project work rivolti alla formazione di I laboratori di ingegneria su cui distribuire da quest’anno parte dei rilevante interesse nazionale) i 337 do-
figure professionali nel settore turistico, è fondi a nostra disposizione per la ricer- Savini (Ingegneria centi e ricercatori dell’ateneo orobico si
risultato la migliore iniziativa tra quelle pro- ca. I parametri riprendono, opportuna- industriale) sono dati da fare: 63 quelli presentati,
poste da 75 atenei italiani e stranieri. Il pre- mente adattati alla nostra situazione, quel- quattro in più dell’anno precedente, coin-
mio è stato consegnato al prorettore delega- IIE AL TEATRO SOCIALEM li individuati dal ministero per la ripar- volgendo il 58% del potenziale persona-
to all’Orientamento Piera Molinelli duran- tizione dei finanziamenti su criteri qualitativi. L’in- le docente interessato. Interessante notare anche che
te la prima giornata della Borsa internazio- tento ultimo è di indirizzare i nostri Dipartimenti al la collaborazione sul piano della ricerca e dell’in-
nale del placement (Bip), il maggior even-
to italiano che promuove iniziative e incon-
IL NOBEL CON 46 NEODIPLOMATI raggiungimento di alti standard qualitativi innanzi- novazione sul territorio inizia a dare i suoi frutti: il
tutto per migliorare la ricerca e poi per ottenere nel 25% delle entrate medie per i Dipartimenti di ricer-
tri rivolti al placement e al recruiting di lau- All’interno degli appuntamenti di cesso alla ricerca in campo acca- complesso più finanziamenti possibili dal ministero ca proviene proprio dalle relazioni con il mondo del-
reati, svoltosi a Cernobbio nei giorni scorsi. BergamoScienza da non perdere demico ma anche di alto profilo in- orientandoci verso i parametri da loro indicati. Pur- l’industriale locale. «Vorremmo – anticipa Cossali –
Punti di forza dell’idea premiata al Bip so- anche il primo Phd day 2010: l’8 ot- dustriale). Un evento per ricono- troppo la stretta ai finanziamenti è innegabile: dob- coinvolgere sempre di più le piccole e medie impre-
no la condivisione progettuale con gli at- tobre, al Teatro Sociale di Città Al- scere l’importanza dello studio e biamo fare di tutto per accaparrarci tutti quelli a no- se del territorio: insieme possiamo fare ricerca ma an-
tori del territorio e la possibilità per le azien- ta e alla presenza del Premio No- della ricerca tra i giovani guardan- stra disposizione». che accedere a finanziamenti europei e della Regio-
de di partecipare al programma di forma- bel Martin Chalfie verranno conse- do all’esperienza di un Nobel come I parametri che premiano la qualità puntano soprat- ne Lombardia che ha iniziato ad aprire dei bandi spe-
zione mirata che accompagnerà per 6 me- gnati i diplomi a 46 dottori di ricer- Chelfie, biologo statunitense, insi- tutto al lavoro di rete con il territorio e gli altri atenei, cifici. Oggi ci sono ancora timori sul territorio a par-
si 11 neolaureati in specifici progetti turisti- ca dell’Università di Bergamo (il gnito nel 2008 per aver scoperto la alle partnership internazionali, alla pubblicazione di tecipare a progetti di una certa portata ma questo può
ci. Le imprese del settore turistico possono massimo livello di formazione pre- Green Fluorescent Protein usata co- articoli e volumi a carattere scientifico e specialisti- portare fondi ma soprattutto innovazione attraverso
presentare progetti fino al 4 ottobre. visto nel nostro Paese e che dà ac- me marcatore in medicina. co, l’ottenimento di riconoscimenti a livello europeo, la ricerca. In futuro vorremmo aprire uno sportello ad
l’attivazione di progetti di ricerca di rilevanza nazio- hoc per le realtà industriali su questo fronte».
nale. In tutto nell’ultimo Senato Accademico sono El. Cat.
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 9
CITTÀ

Laureati a caccia GLOSSARIO

L A SCHEDA
START UP

di energia dispersa
Con il termine «start up» si identifi-
ca l’operazione e il periodo durante
il quale si avvia un’impresa. Si trat-
ta di solito di imprese appena costi-
tuite, nelle quali vi sono ancora pro-
cessi organizzativi in corso. Nello start
up possono avvenire operazioni di ac-
Dagli studi al lavoro: la storia di due giovani ingegneri quisizione delle risorse tecniche cor-
renti, di definizione delle gerarchie e

E una ragazza inventa il network dei luoghi del cuore dei metodi di produzione, di ricerca
di personale, ma anche studi di mer-
cato con i quali si cerca di definire le
attività e gli indirizzi aziendali.
■ Lei è una neoingegnere informatico, 26
anni, bergamasca, e a marzo con un grup- SPIN OFF
po di ex compagni di università ha dato vi-
ta alla Plasboo srl. Si chiama Stefania Ronchi Spin off è un termine inglese (tradu-
e ha creato un social network dei luoghi cibile con «derivativo» o «derivato»,
del cuore, con un risvolto business. Pla- alla lettera significa «ruotato via», «al
sboo infatti sta per Places social book- di fuori») che può indicare diversi
marking: è un servizio web 2.0 collabora- concetti a seconda dell’ambito in cui
tivo per mantenersi sempre in contatto con viene usato. Nel mondo economico
i propri luoghi una unità organizzativa (per esem-
preferiti. Grazie pio un ufficio o una divisione) che fa-
ad esso è possibi- ceva parte in origine di una certa so-
le acquisire, ricer- cietà, ma che è adesso indipenden-
care, condividere A sinistra, Giovanni te.
e memorizzare Fucili, Giordano
informazioni su Suardi e Stefania INCUBATORE
quelli che rappre- Ronchi con Luca D’IMPRESA
sentano i luoghi Tremolada. A
del cuore da con- destra, Christian Per incubatore d’impresa (termine
dividere con gli Serrarols Tarrez e che proviene dall’inglese «incuba-
amici attraverso il Lucio Cassia. Sopra, tor») si intende uno spazio fisico che
pc o un dispositivo mobile. Ma questa idea i partecipanti allo ospita nuove imprese e mette a lo-
ha anche un risvolto business: i gestori, «Spin off party - ro disposizione servizi materiali ed
proprietari, amministratori dei luoghi pos- ricercando immateriali per facilitarne lo svilup-
sono utilizzare Plasboo come servizio di s’impresa» po. Un’impresa può decidere di in-
media marketing, promuovendo la propria all’Urban center che sediarsi nell’incubatore oppure di as-
attività con un click. La Plasboo è uno spin ha visto la presenza sociarsi, mantenendo cioé una pro-
off accademico dell’Università degli studi di decine di giovani pria sede ma usufruendo dei servi-
di Bergamo (Stefania e i sei cofondatori del zi e della rete di contatti.
social network sono cresciuti al Gitt diret-
to da Massimo Merlino) e poi hanno dato
vita a quello che era un progetto scienti- gamo hanno fatto capire che gli spazi per no messo in campo forme di accompagna- cuperarlo, se invece il sistema è efficien- di farci riconoscere sul mercato». Tante le internazionalizzazione dell’ateneo orobi-
fico attraverso un incubatore d’impresa del- fare ricerca e allo stesso tempo mettersi al- mento e sviluppo delle idee giovani e in- te valutano l’introduzione di un cogenera- storie di giovani che, pur in un momento co.
la Camera di commercio. Ora Plasboo è sta- la prova nel campo imprenditoriale ci so- novative. tore o trigenaratore a gas naturale o biomas- di crisi, si lanciano nel mondo delle impre- Tra gli under 30 che ce l’hanno fatta an-
to uno dei vincitori del Premio nazionale no. E c’è anche qualcuno in grado di ac- Tra i neoimprenditori ci sono anche Gior- sa. Entrambi vengono dagli studi di Inge- se. E c’è anche poi chi torna tra i banchi che Valerio Gaffuri, bergamasco, oggi gene-
per l’innovazione nei servizi 2010 (sezio- compagnare i giovani a spiccare il volo den- dano Suardi e Daniele Rossetti, under 30 ber- gneria a Dalmine nei laboratori di Fisica d’accademia come Cristian Serrarols Tarrez, ral manager di Gvg Aluminiun Techno-
ne turismo) e a ottobre sarà disponibile una tro e fuori le aule universitarie. Lo hanno gamaschi, che hanno dato vita ad Ice nova tecnica di Marco Marengo, hanno poi pre- catalano, creatore di Imente, una sorta di logies srl, con sede ad Arad in Romania,
applicazione iPhone su Apple Store. fatto all’Urban center durante un aperiti- engineering. Loro sono degli autentici «cac- so percorsi in azienda e hanno deciso di la- aggregatore di informazioni giornalistiche, che si occupa di lavorazione metalmecca-
In un tempo in cui ai giovani sembra- vo notturno intervallato da brevi testimo- ciatori di energia dispersa». La loro attività sciare il cosiddetto posto fisso per lanciar- che sarà tra i docenti del nuovo Centro per niche di fresatura cnc: è diventato fornito-
no non aprirsi grandi prospettive per il fu- nianze all’interno di uno degli eventi di si focalizza sulla progettazione e realiz- si in un’impresa tutta loro. «Un bel salto, l’imprenditorialità giovanile e famigliare re qualificato di Nokia Siemens Network,
turo, venerdì sera, i Giovani Imprendito- Bergamo Scienza. Tra i drink del Tassino zazione di impianti innovativi per il mi- certo – racconta Giordano Suardi – ma dell’Università degli studi di Bergamo, di- Ericcson e ha vinto (in qualità di capofila
ri di Confindustria Bergamo, l’incubatore eventi e le opere d’arte del writer visivo glioramento dell’efficienza energetica, scel- quando torni a casa la sera uno, due, tre, retto da Lucio Cassia. «Ho sempre deside- dell’aggregazione d’imprese) il bando Daf-
d’impresa di Bergamo Formazione (Came- Mitja Verbo Bombardieri, si sono alternati ti in funzione delle indicazioni provenien- cinque volte e ti dici che la giornata di la- rato insegnare – racconta – ma avrei avuto ne - programma regionale Driade per le
ra di Commercio di Bergamo), Kilometro al microfono tanti giovani che hanno rac- ti da analisi preliminari del processo azien- voro non ti ha dato niente, giunge il mo- poco da trasmettere se non avessi prova- azioni sperimentali a supporto di sistemi
Rosso e Servitec, il Cyfe (Centro di ricerca contato la loro esperienza tra ricerca e im- dale, tese ad evidenziare i fabbisogni e i mento di trovare nuove strade e lasciare il to sulla mia pelle cosa vuol dire avviare e produttivi indetto dal ministero dello Svi-
per l’imprenditorialità famigliare e gio- presa. Ma anche i rappresentanti del mon- consumi reali. Se dalle analisi prelimina- posto fisso. Con il capitale accumulato ab- gestire un’impresa». Il giovane sarà uno dei luppo economico.
vanile) dell’Università degli Studi di Ber- do universitario e imprenditoriale che han- ri rilevano calore di scarto sanno come re- biamo messo su una società e cerchiamo docenti che avvieranno il programma di Elena Catalfamo

Alla festa del Parco agricolo presentata una ricerca sulle esigenze del rione

Grumello del Piano: serve un negozio


■ Salvaguardare l’ambiente nel Par-
co agricolo, aiutare l’agricoltura alterna-
tiva a emergere, e trovare soluzioni per
soddisfare la richiesta dei cittadini di
Grumello del Piano che desiderano più
realtà commerciali di vicinato nel loro
quartiere.
Questi gli obiettivi dell’incontro «Per
un mercato agricolo periodico di zona e
un negozio stabile di alimentari a Gru-
mello» che si è svolto ieri pomeriggio
nella biblioteca comunale di via Gorizia
nell’ambito della festa del Parco agrico-
lo alla presenza di numerose cooperati-
ve di consumo (Famiglia e Lavoratori di
Treviglio, Aretè, Sole e Terra), nume-
rosi cittadini, e l’architetto del Comune
di Bergamo Gianluca Della Mea che ri-
copre anche il ruolo di direttore del con-
tratto di quartiere.
Durante l’incontro è stata presentata
un’indagine, realizzata da «Punto Pros-
simo» (uno staff di mediatori sociali che
ascoltano i cittadini del quartiere) sulla
spesa alimentare familiare nella zona at-
torno a via Tadino a Grumello del Pia-
no. Quello che emerge dai dati raccolti
La festa del Parco agricolo a Grumello (foto Bedolis) in tre settimane su base volontaria in via
Giovannelli con 36 persone intervistate
in rappresentanza di 99 nuclei familia-
ri, oltre a una situazione diffusa di dif-

Tentorio e il mercato ortofrutticolo ficoltà economica, è anche un forte in-


teresse da parte del 97% di un punto sta-
bile di prodotti locali nel quartiere. Un

«Spostamento non immediato» negozio vicino, utile, comodo e conve-


niente che vada incontro agli anziani e
a chi non può muoversi raggiungendo
luoghi troppo lontani. In più, aspetto
■ Il sindaco Franco Tento- ne di Bergamo Mercati, con lità. In altri termini, con i po- non secondario, fra gli abitanti delle vie
rio risponde all’interpellan- il pieno supporto tecnico-or- chi investimenti consentiti Pelliccioli, Giovannelli e Tadino ci so-
za presentata dai gruppi di ganizzativo del Comune, la dai vincoli statali sul nostro no cittadini che dichiarano di sentirsi
minoranza sul tema della lo- decisione di dare concreto bilancio, altre sono le prio- dimenticati. «I negozi ultimamente han-
calizzazione del Mercato or- corso – dopo diversi anni di rità. Ciò però impone frattan- no chiuso – ha spiegato l’architetto Del-
tofrutticolo, a seguito di un lungaggini e di attese – alla to un intervento importante la Mea a diversi cittadini del quartiere –
suo intervento in un conve- copertura degli spazi esisten- sull’attuale struttura della Ce- e una delle tante sfide del nostro proget-
gno organizzato da Bergamo ti fra i tre capannoni, onde ladina. Tutto ciò è conferma- to condiviso con tutti voi è quello di riu-
Mercati dal titolo «Il ruolo consentire agli operatori un to dal Piano opere pubbliche scire a ridare futuro al commercio anche
economico e sociale dell’or- lavoro migliore al riparo dal- 2010/2012 (approvato dal in questa zona. Per questo stiamo già la-
tomercato all’ingrosso», te- le intemperie. Trattandosi di Consiglio comunale e di cui vorando a tre soluzioni: stiamo pensan-
nutosi in occasione della re- una spesa consistente (che la minoranza dovrebbe ave- do a come riportare le persone ad abita-
cente Fiera di Sant’Alessan- può oscillare tra gli 800 mila re memoria). In conclusione re a Grumello, vogliamo migliorare la
dro. euro e un milione di euro) era nessuna modifica del Piano qualità della vita e proporre nuove so-
Innanzitutto, precisa Ten- evidente che doveva essere di governo del territorio – che luzioni commerciali. I partner che dal-
torio, «a tale convegno non abbinata alle decisioni di uti- vale per i prossimi 15 anni l’inizio del 2010 ci stanno dando una
era purtroppo presente nes- lizzare almeno qualche anno – che prevede per la zona Ce- mano per raggiungere questo obiettivo
suno dei consiglieri di mino- ancora l’attuale sede della Ce- ladina il cosiddetto interven- sono davvero tanti e lavorano su ambien-
ranza, di conseguenza le ladina. Ciò non significa che to “Europan”. Semplicemen- te, coesione sociale, sicurezza e residen-
informazioni su cui è basata il Mercato ortofrutticolo non te, però, riguardo alla coper- za. Purtroppo, per ora, per costruire da
l’interpellanza sono inevita- possa tra qualche anno esser tura dagli eventi atmosferi- zero nuovi servizi commerciali non ci
bilmente molto carenti. Il te- spostato altrove . Ma non può ci tanto e giustamente auspi- sono finanziamenti regionali ma con-
ma trattato nel convegno è avvenire a breve, soprattutto cata dagli operatori, si sta tinueremo ad occuparci delle richieste
stato l’impegno del nuovo per i vincoli agli investimen- semplicemente passando dei cittadini di questo quartiere».
Consiglio d’amministrazio- ti imposti dal Patto di stabi- dalle parole ai fatti». Vittorio Ravazzini
10 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 11
CITTÀ TUTTE LE NOSTRE VETTURE HANNO CHILOMETRAGGIO CERTIFICATO

D I B I LI !

ALTRE VETTURE DISPONIBILI - GARANZIA 12 MESI O GARANZIA DELLA CASA

ALTRE VETTURE DISPONIBILI - GARANZIA 12 MESI O GARANZIA DELLA CASA


IMP E R F E R T E
Crisi dell’edilizia O F

4 milioni in meno
nelle casse comunali FORD FIESTA 1.2 82CV PLUS 5P.
MY 2011 - EURO 5 - KM. 0 - FULL OPTIONAL
09/2010, Bianco pastello, Clima, Sound System (Cd/Mp3 + Aux, Volante multif. in pelle)
ESP, Pack Plus (Fendi, Tappeti in velluto), Ruota di scorta 14’’
Gli oneri di urbanizzazione riscossi da 10 a 6 milioni PREZZO LISTINO FORD € 14.930,00
PREZZO SCONTATO SILVAUTO € 11.050,00
L’assessore Facoetti: nessun servizio pubblico ne soffrirà FORD FIESTA 1.6 TDCI 95CV PLUS 5P. DPF
MY 2011 - EURO 5 - KM. 0 – FULL OPTIONAL
■ L’incasso degli oneri di urbanizzazione per il glieri di maggioranza). Sull’argomento, il presi- 09/2010, Bianco pastello, Clima, Sound System (Cd/Mp3 + Aux, Volante multif. in pelle)
2010 erano previsti da Palazzo Frizzoni in 10 mi- dente provinciale dei costruttori edili, Paolo Fer- ESP, Pack Plus (Fendi, Tappeti in velluto), Ruota di scorta 14’’
lioni di euro. Sino ad oggi ne sono arrivati in cas- retti, sostiene che «il dato di bilancio confer- PREZZO LISTINO FORD € 17.180,00
€ 12.700,00
sa solo 6 milioni. La decisa contrazione di que- ma che la situazione è ancora molto critica nel
sta voce delle entrate, insieme ad altri fattori in- settore edilizio e sembra destinata a durare al- PREZZO SCONTATO SILVAUTO
tercorsi nei mesi scorsi, costringe l’amministra- meno per tutto il 2010». Ferretti avanza anche
zione comunale – prassi del resto normale nel la disponibilità della sua organizzazione a esa- FORD FIESTA 1.4 96CV PLUS 5P. GPL
mese di settembre – a operare una serie di varia- minare con la pubblica amministrazione la pos- MY 2011 - EURO 5 - KM. 0 - FULL OPTIONAL
zioni sul bilancio di previsione. Nulla di gra- sibilità di introdurre meccanismi diversi, miglio- 09/2010, Bianco pastello, Clima, Sound System (Cd/Mp3 + Aux, Volante multif. in pelle)
ve, ha tranquillizzato in commissione consilia- ri, nel calcolo degli oneri di urbanizzazione. ESP, Pack Plus (Fendi, Tappeti in velluto)
re l’assessore al Bilancio, Enrico Facoetti, nes- L’assessore all’Edilizia privata, Tommaso D’A- PREZZO LISTINO FORD € 16.320,00
€ 12.700,00
sun servizio pubblico ne soffrirà. Re- loia, osserva: «Abbiamo valide ragio-
sta però il fatto che il bilancio – ha ni per ritenere che entro la fine del- PREZZO SCONTATO SILVAUTO
confermato Facoetti – soffre di uno Segnale positivo l’anno entrino in cassa oneri di urba- Continua la crisi dell’edilizia DISPONIBILITÀ VARI COLORI OPTIONALS E ALLESTIMENTI
squilibrio strutturale: le spese corren- nizzazione per altri 1 o anche 1,5 mi- IN CASO DI PERMUTA/ROTTAMAZIONE ULTERIORI SCONTI !!!
ti sono sempre maggiori e gli incassi
per il bilancio, lioni di euro: riguardano interventi
degli oneri di urbanizzazione devono invece, edilizi importanti che sono già stati
sopperire anche alle spese correnti l’aumento dei approvati e quindi in via di realiz-
e lasciano minori risorse per gli inve- zazione. Riteniamo l’associazione dei IIIII OGGI
stimenti. Per fortuna quest’anno ci so- trasferimenti costruttori un partner importante e
no a disposizione i 15 milioni di avan- statali e quindi siamo pronti a confrontarci
zo della gestione 2009: 9,5 milioni an-
dranno per il Piano delle opere pub-
bliche, gli altri 5,5 milioni serviran-
regionali sull’argomento, nell’interesse della
comunità bergamasca».
A fronte dell’ammanco sul fronte
Il bilancio in aula
no a coprire le spese in conto capitale. degli oneri di urbanizzazione, ci sono però an- Stasera, dalle 17,45, a Palafrizzoni è con-
I 4 milioni di euro in meno arrivati dagli one- che note positive che danno una riassestata ai vocato il Consiglio comunale. All’ordine
ri di urbanizzazione sono la conferma della cri- conti: i trasferimenti dalla Stato sono aumen- del giorno, tra gli altri argomenti, proprio
si del settore edilizio anche nella nostra città. tati di 2,5 milioni di euro, così come quelli del- la salvaguardia degli equilibri di bilancio
«Lo avevamo detto sin da subito che la cifra pre- la Regione (+2,1 milioni); gli utili della A2A so- (tappa amministrativa per verificare lo
vista era troppo ottimistica», ha detto in com- no saliti a 4,3 milioni contro le previsioni ini- «scarto» tra il Bilancio di previsione e
missione Elena Carnevali (Pd), annunciando il ziali di 3 milioni; diminuiscono di 1,4 milioni quanto realmente realizzato) e le variazio-
suo parere contrario alla delibera di variazioni gli interessi passivi e tengono gli interessi attivi ni di bilancio. In calendario anche odg sul-
di bilancio (hanno poi votato contro Pd, Verdi, sulle disponibilità liquide, malgrado la riduzio- l’Ex Enel e regolamenti per l’edilizia.
Lista Bruni, Italia dei Valori, astenuta l’Udc; la ne dei tassi.
delibera è stata approvata con i voti dei consi- Roberto Vitali

Attacco di Pd e Lista Bruni alla Giunta Tentorio: investimenti tra i più bassi di tutti i tempi

«Palafrizzoni, sulle opere nessuna movida»


■ Giunta Tentorio, sulle opere pubbli- ca che la città è ferma, la realtà è che a Ber- contare i 5,5 milioni di avanzo di ammi- suo interno, sono quindi divisi. Anziché
che nessuna movida. A denunciare gli in- gamo con Tentorio non c’è alcuna mo- nistrazione (sui 15 totali) accantonati, scambiarsi messaggi più o meno criptati,
vestimenti «tra i più bassi di tutti i tem- vida, e il trend degli investimenti è tra i «con un eccesso di timidezza da parte del- sarebbe però il caso che ci fosse un con-
pi» sono Lista Bruni e Pd. «Il sindaco Ten- più bassi degli ultimi anni». la Giunta oppure nella consapevolezza fronto aperto e trasparente».
torio e la sua Giunta stanno dimostrando Ma i conti in tasca non si fermano qui. che il governo, nonostante i proclami, non Altro capitolo: il futuro della caserma
scarso coraggio e una logica da ragionie- Pd e Lista Bruni segnalano anche il grave cambierà una virgola dei vincoli del Pat- Montelungo. «Nel Pgt resta destinata a un
ri, senza prospettiva politica». L’ex primo gap sui pagamenti – «Il limite massimo to di stabilità e non attuerà il federalismo ampliamento dell’area museale, ma nel
cittadino Roberto Bruni, a capo della li- per quest’anno è di soli 21,8 milioni, a fiscale». In tutto, tira le somme il consi- frattempo si è fatto avanti il progetto di
sta che porta il suo nome in Consiglio fronte dei 35 che dovrebbero essere ef- gliere democratico Sergio Gandi, «è co- Ubi Banca per i Magazzini generali, mai
comunale, sferra l’attacco alla fettuati. Questo significa un gra- me se la città subisse un danno di presentato in Consiglio comuna-
maggioranza di Palafrizzoni, ve danno per le imprese e i la- 40 milioni, il bilancio di un’a- le. Che ne sarà quindi della
alla vigilia della discussione voratori bergamaschi» –, il zienda sana di medie dimen- Montelungo? Tanto più che
di oggi in aula sulla salva- tracollo degli oneri di urba- sioni». nella relazione di bilancio
guardia degli equilibri di nizzazione – «Da 10 a 6 mi- c’è scritto che "si valuterà
bilancio, una tappa ammi- lioni; avevamo messo in ATTACCO POLITICO la convenienza dell’acqui-
nistrativa obbligatoria per guardia sugli effetti dei Ma dietro i crudi dati ci sizione gratuita di Sant’A-
un check tecnico rispetto tempi di approvazione de- sarebbe, secondo le oppo- gostino e della Montelun-
alle previsioni. I dati che di- finitiva del Piano di gover- sizioni, l’assenza di una vi- go", che non è quindi più
mostrerebbero l’immobili- no del territorio e della cri- sione complessiva, come di- data per scontata». Per
smo dell’esecutivo Tentorio li Roberto Bruni si del mercato immobilia- mostrerebbe il «caso stadio». Elena Carnevali Carnevali, poi, ci sono al-
mette in ordine la capogruppo re» –, e delle sanzioni am- «Le dichiarazioni in tv del vice- tre due opere da sblocca-
del Pd Elena Carnevali, a partire da ministrative: «Le multe so- sindaco Gianfranco Ceci, per cui re: «Il collegamento con la
uno su tutti: quello degli investimenti. Se- no crollate con un milione in meno di en- non c’era nessuno scontro in maggioran- fiera-Borgo Palazzo da 10 milioni di euro
condo, un milione di entrate in meno per trate rispetto ai 5,5 milioni previsti. Un za sulla collocazione dell’impianto spor- e il sottopasso alla Trucca per il nuovo
multe: «L’assessore alla Sicurezza Cristian dato positivo se corrispondesse a una città tivo – fa notare Bruni – sono state smen- ospedale». Senza trascurare le preoccu-
Invernizzi ne renda conto». più ordinata e rispettosa della legalità, ma tite la sera stessa in un incontro pubblico pazioni per i servizi alla persona. «All’au-
così non è, visto anche il momento di tran- dall’assessore regionale Marcello Raimon- mento dei disagi – rileva il consigliere Ma-
I CONTI IN TASCA sizione che sta vivendo il corpo di poli- di, che si è detto contrario all’ipotesi Gru- ria Carla Marchesi (Pd) – corrisponde un
«Erano previsti 51,6 milioni per ope- zia locale dopo la rimozione del coman- mello al Piano, e dall’assessore comu- silenzio imbarazzante sugli indirizzi da
re pubbliche in conto capitale – fa il qua- dante Appiani. Perché l’assessore Inver- nale Massimo Bandera, che ha ammesso: seguire. La 4ª Commissione non si riu-
dro Carnevali – ma a oggi ne sono stati im- nizzi, sempre pronto a sbandierare sta- "Non mi straccerei le vesti se lo stadio si nisce da mesi».
pegnati solo 7,3. Un numero che certifi- tistiche, non spiega questo calo?». Senza facesse a Grassobbio". Pdl e Lega, e Pdl al Be. Ra.
12 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

CITTÀ

In Borgo Palazzo All’incontro Amici monfortani


Magdi Allam:
l’Occidente difenda
la festa raddoppia: i valori cristiani
25 mila presenze
L’anno scorso erano state 13 mila. Programma più ricco
Soddisfatti i 350 commercianti e i residenti: via viva
■ Borgo Palazzo in festa fa il bis di consensi. Già
lo scorso anno, alla sua prima edizione, la manife-
stazione aveva sorpreso tutti, organizzatori stessi,
registrando oltre 13 mila presenze. Con la secon-
da puntata l’Associazione «Le botteghe di Borgo Pa- L’incontro a Redona
lazzo», promotrice dell’evento, è riuscita, compli-
ce la splendida giornata, a raddoppiare il succes-
so con 25 mila presenze e a perfezionarsi. Metten- ■ «Rispetto della vita, dignità della persona, li-
do d’accordo tutte le generazioni. «Anche se c’è la bertà di scelte: sono valori assoluti non negoziabi-
musica ad alto volume – commentano alcune an- li per il cristiano. Oggi più che mai la libertà reli-
ziane del quartiere – non ci dà fastidio, anzi. Così giosa è la sintesi del rispetto della persona umana.
c’è un po’ di vita e questo clima ci trasmette alle- Sottomesso al relativismo, l’Occidente sta smar-
gria». Entusiasti anche i commenti delle famiglie, rendo le radici cristiane e i valori. In questo conte-
con tanti bambini al seguito. «Ci sono molti più gio- Via Borgo Palazzo sto è urgente una nuova rievangelizzazione, come
chi e attrazioni dell’anno scorso – dice una signo- invasa dai ha affermato Papa Benedetto XVI quando recente-
ra – e siamo contenti di passare una domenica qui bergamaschi per una mente ha costituito l’apposito dicastero». Magdi
senza pensieri». Tanti i giovani, invece, che si ci- giornata di festa che Cristiano Allam, già vice-direttore ad personam
mentano con balli e canzoni. ha ottenuto grande del Corriere della Sera, parlamentare europeo del
Un volto nuovo per Borgo Palazzo che piace e che successo. Le Partito popolare e fondatore del movimento «Io
per il secondo anno cresce in partecipazione e di- presenze sono state amo l’Italia», è intervenuto ieri mattina all’annua-
vertimento. Come spiega al momento dell’apertura addirittura il doppio le incontro dell’Associazione «Amici monfortani»
della festa, ringraziando le autorità presenti e tutti dello scorso anno. nella casa della congregazione a Redona.
coloro che hanno partecipato alla realizzazione del- Grande Numerose le persone presenti, fra cui Riccardo
l’iniziativa, Franca Pedroni, presidente dell’asso- soddisfazione Perico, presidente dell’associazione, padre An-
ciazione «Le botteghe di Borgo Palazzo» insieme al dagli organizzatori gelo Epis, nuovo superiore della casa redonese, e
resto del direttivo: «Le feste di quartiere hanno lo delle Botteghe Claudia Sartirani, assessore alla Cultura, che ha
scopo di coinvolgere tutta la popolazione e di richia- che hanno offerto portato i saluti dell’Amministrazione comunale.
mare altra gente da fuori che per l’occasione ha la l’intrattenimento per Allam ha esordito ricordando la sua vita: 58 an-
possibilità di scoprire le bellezze storiche del borgo rilanciare la zona ni, nativo del Cairo, orfano di padre, allevato dal-
e, insieme ai residenti, vivere giorni di festa. Le no- (foto Bedolis) la madre islamica osservante che lo ha fatto stu-
stre attività, le nostre vetrine sono come occhi e ani- diare dalle suore Comboniane e dai Salesiani; l’ap-
ma della città». Tra i presenti Guglielmo Redondi, prodo in Italia oltre trent’anni fa e la carriera nel
presidente del Consiglio comunale, Alessandro Trot- giornalismo, la conversione al cattolicesimo san-
ta, presidente della 1ª Circoscrizione, il presidente cita con Battesimo, Cresi-
della Camera di Commercio Paolo Malvestiti. A
ribadire l’importanza della partecipazione come in- La struttura Ana schierata a Milano per la Settimana della Protezione civile ma ed Eucaristia ricevuti in
San Pietro da Papa Bene-
grediente indispensabile per la riuscita delle attività detto XVI la vigilia di Pa-

Bertolaso visita l’ospedale da campo


e il loro riproporsi ogni volta perfezionate è anche squa del 2008.
il sindaco Franco Tentorio, intervenuto nel pome- «Il cristianesimo è la ca-
riggio. «Attività, molto condivise dalla gente, in- sa naturale dei valori asso-
sostituibili per la loro funzione sociale che contri- luti non negoziabili – ha
buiscono in maniera determinante a mantenere vi- detto Allam –. Bisogna ri-
va e partecipata la città. Esperienze da riproporre, ■ Nell’ambito della Settimana badire l’indissolubilità tra
sempre tenendo presente il rispetto delle norme per della Protezione civile, organiz- fede e ragione, perché la ra-
viverle serenamente e pensando ad una adeguata zata a Milano dal 24 a domani in gione fa giungere a questi «Per amare
dislocazione temporale». Fin dalla mattina si è re- concomitanza con la ricorrenza valori. Purtroppo, quando il prossimo
gistrata una partecipazione in massa da un capo al- di San Pio Da Pietrelcina, patro- lo ripete, il Papa viene ol-
l’altro del chilometro di via in festa. Per la strada, no dei volontari, si è tenuto ieri traggiato in nome del rispet- dobbiamo
intanto che i campanari del Borgo allietano con i lo- all’ippodromo di San Siro il con- to delle altre religioni. L’Oc- prima amare
ro motivi e la Fanfara Città dei Mille fa bella mostra vegno internazionale «La Sanità cidente è stato la culla dei
della sua bravura, i piccoli si sono già lanciati sui in emergenza: esperienze a con- valori cristiani, ma oggi se le nostre radici
mini quad con tanto di casco. Poco distante gli ela- fronto», a cura del Dipartimento ne vergogna, avviandosi co- cristiane»
stici dei «trampolini su salto» non tardano a racco- nazionale della Protezione civi- sì verso il suo degrado. Nel-
gliere un gran numero di fan. La musica accompa- le. Ad aprire i lavori è stato il ber- la società regna “l’islamica-
gna tutta la giornata la festa con i generi più dispa- gamasco Lucio Losapio, diret- mente corretto”, che è la trasposizione religiosa del
rati. Il tango, gli anni ’60 con I Chiodi e il karaoke tore dell’ospedale da campo del- relativismo culturale, e si appassiona nel togliere
con il Duo Song piuttosto che Luciano Ravasio o l’Associazione nazionale Alpini, il crocifisso da ogni luogo, ma si impegna nel far
il jazz. Non mancano sfilate di moda nella parte sto- che ha raccontato, in particolare, sorgere minareti ovunque».
rica del borgo ed esibizioni di ballerini con il ge- l’esperienza maturata in Sri Allan ha toccato diversi punti di attualità. Il dia-
nere country. La scuola elementare e la media si esi- Lanka. Oltre a numerosi relato- logo fra religioni: «Il dialogo va costruito come un
biscono la mattina in ritmi scatenati, con la colon- ri qualificati, il convegno ha vi- ponte che si poggia sulle rive solide dei valori con-
na sonora dell’estate, la Waka waka, che non man- sto la presenza del capo Dipar- divisi. Non sono le religioni che dialogano, ma le
ca di coinvolgere tutti. Un mare di persone si river- timento della Protezione civile persone». Il rispetto delle regole: «La società per
sa per la via, molte altre si godono lo spettacolo da Guido Bertolaso, dell’assessore non discriminare gli altri finisce per autodiscrimi-
finestre e balconi. Esposizione di moto, maggiolini, regionale Romano La Russa, del narsi. Ma per amare il prossimo dobbiamo prima
auto d’epoca e non, assaggi e stand di ogni tipo. Poi direttore generale per la Coope- amare noi stessi e non vergognarci delle nostre ra-
un rullo di tamburi e si fa un salto indietro nel tem- razione allo sviluppo del mini- dici cristiane. Si scambia il bene comune con l’i-
po tra dame e cavalieri con l’Associazione storica stero degli Affari esteri, Elisabet- Guido Bertolaso con il bergamasco Lucio Losapio deologia del buonismo, cioè dare tutto all’altro sen-
medievale culturale Città di Albino. I cavalli si esi- ta Belloni e di Maria Vittoria Ra- za una vera riflessione. Così facendo fra poco l’Eu-
biscono in passi particolari tra la curiosità generale va, dell’omonima fondazione che ropa dovrà negoziare il diritto di essere cristiani».
e non manca il pony con il suo carretto. Per i roman- da anni opera ad Haiti. Nei gior- Il primo a complimentarsi del- di ieri hanno sottolineato il ruo- menti del raduno nazionale che I nuovi idoli: «Irridiamo le verità di fede e ado-
tici un giro in carrozza non si può rifiutare. Un ve- ni scorsi infatti, e per la prima l’efficiente complesso sanitario ge- lo chiave di una struttura del ge- terminerà domani. «È stata un’oc- riamo il dio denaro, il dio petrolio, il dio consumi-
ro e proprio centro commerciale all’aperto dove, ol- volta in Italia, l’ospedale da cam- stito dagli alpini, che fa parte del- nere in luoghi colpiti da calamità. casione importante – ha sottoli- smo e il dio che parla solo di diritti e mai di do-
tre a sorseggiare del buon vino o una bibita e fermar- po è stato totalmente schierata la Colonna Mobile regionale, è sta- Grandi consensi ha infine raccol- neato l’assessore provinciale alla veri. Di questa cultura i nostri figli sono le prin-
si per uno spuntino in uno dei tanti ristoranti e bar, a Milano, proveniente dalla sede to proprio Guido Bertolaso che sa- to l’ospedale dell’Ana nei giorni Protezione civile Fausto Carrara – cipali vittime». La conoscenza della lingua ita-
si può provare il materasso dei sogni, tentare la for- stanziale presso il 3° Reggimen- bato lo ha visitato presso l’ippo- scorsi in cui è stato aperto alle vi- per dimostrare riconoscenza ai liana per gli immigrati. «È la prima regola per una
tuna con un gratta e vinci o scegliere una candela to Aquila a Orio al Serio. In pre- dromo del trotto soffermandosi site del pubblico e delle scolare- tanti volontari che ogni giorno si vera convivenza e integrazione». Il terrorismo isla-
profumata da regalare: tra 350 attività commercia- cedenza era stato utilizzato solo presso talune apparecchiature tec- sche. Oltre 150 sono stati i volon- dedicano con altruismo e abnega- mico: «Le principali vittime sonno soprattutto
li, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. con parziali moduli in varie mis- nologiche in esso contenute. Ma tari provenienti dalla Bergamasca, zione a un difficile compito». gli stessi mussulmani».
Laura Signorelli sioni in Italia e all’estero. anche alcuni relatori al convegno presenti con vari mezzi ai vari mo- Francesco Lamberini Carmelo Epis

➔ la ricorrenza

Turismo consapevole, a tutela della biodiversità


Oggi la Giornata mondiale. Messaggio del Pontificio Consiglio della pastorale per i migranti
■ Il turismo è uno dei settori dell’attività fuse preoccupazioni sull’incrinarsi della «Tutto ciò – è scritto ancora nel Messag- la natura «il meraviglioso risultato del-
umana che contribuisce a imprimere ve- biodiversità, con le incidenze negative su- gio del dicastero vaticano – mostra la for- l’intervento creativo di Dio», il cui utiliz-
locità ai cambiamenti in atto nel piane- gli ecosistemi, di cui fornisce un elenco: te crescita di questo settore economico, zo rappresenta «una responsabilità verso
ta in ambito sociale e ambientale. Anzi, il foreste, zone umide, savane, deserti, bar- che comporta alcuni effetti importanti per i poveri, le generazioni future e l’umanità
turismo ha forti ripercussioni nella cosid- riere coralline, montagne, mari e zone po- la conservazione e l’uso sostenibile della intera».
detta «perdita di biodiversità» che segna lari. Tre i pericoli denunciati nel Messag- biodiversità, con il conseguente pericolo Il Messaggio si conclude con due ap-
tutte le regioni del mondo. Si cala in que- gio, «che esigono una soluzione urgente»: che si trasformi in un serio impatto am- pelli. Uno ai turisti, che devono essere
sta nuova realtà la Giornata mondiale del i cambiamenti climatici, la desertificazio- bientale». Paradossalmente, il turismo ha «consapevoli del fatto che la loro presen-
turismo, che si celebra ogni anno il 27 set- ne, la perdita di biodiversità «a un ritmo una doppia faccia. «Se da una parte na- za in un luogo non sempre è positiva».
tembre su iniziativa dell’Onu. Per l’occa- senza precedenti», che rischiano l’estin- sce e si sviluppa grazie all’attrazione di L’altro alle imprese turistiche, perché
sione, il Pontificio Consiglio della pasto- zione di numerose specie animali. A que- alcuni siti naturali e culturali, dall’altra «contribuiscano realmente allo sviluppo
rale per i migranti e gli itineranti ha pub- sti cambiamenti - è scritto ancora nel Mes- questi stessi possono essere deteriorati del luogo» e non sacrifichino ai gusti del
blicato il Messaggio dal titolo significa- saggio - contribuisce in grande misura an- e perfino distrutti dal turismo stesso. In turista «il territorio o il patrimonio sto-
tivo «Turismo e diversità», richiamando- che il turismo, «che si colloca tra quelli considerazione di tutto ciò, il turismo non rico-culturale di un luogo». Infine un ri-
si all’Anno internazionale della biodiver- che hanno conosciuto una crescita più può sottrarsi alla sua responsabilità nel- chiamo alla «pastorale del turismo», chia-
sità, proclamato dall’Onu per il 2010. Con elevata e rapida»: nel 1995 i turisti nel la difesa della biodiversità, ma, al contra- mata anche a educare i turisti alla contem-
questo termine si intende la differenzia- mondo sono stati 534 milioni, saliti a 682 rio, deve assumervi un ruolo attivo». Il plazione della natura e «a scoprire la trac-
zione biologica tra gli individui di una milioni dieci anni dopo e che fra un de- Messaggio cita anche l’enciclica «Caritas cia di Dio nella grande ricchezza della bio-
stessa specie in relazione alle condizioni cennio sfioreranno il miliardo e mezzo, in veritate» di Benedetto XVI, in cui vie- diversità».
ambientali. Il Messaggio ricorda le dif- con una crescita media annuale del 4,1%. ne ribadito che il credente riconosce nel- C. Ep.
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 13
CITTÀ
Tanti amici al Pilo per ricordare i due ragazzi scomparsi a pochi mesi l’uno dall’altro in incidenti stradali

Savo e Licio, ha vinto ancora la vita


L’incontro tra mamma Piera e il giovane che ha ricevuto un organo: da lui la forza di andare avanti
segue da pagina 1

Pierangela Scarpellini, la mamma, pur A sinistra gli amici di


stravolta dal dolore, con un gesto pieno Savo e Licio al «Pilo», a
d’amore diede il consenso alla donazio- fianco del grande
ne degli organi, permettendo così a otto graffito che ricorda i
persone di vivere. Paolo è una di queste. due ragazzi morti.
Siamo seduti al suo fianco al centro Sopra, a destra,
sportivo di via Rosolino Pilo, a Valtesse. l’abbraccio tra le
Il Pilo era per Savo una sorta di seconda mamme di Matteo
casa. Come lo era per Marco Licini, per Savoldelli e Marco
tutti Licio, coetaneo di Matteo. Un cru- Licini. Alla morte dei
dele destino li ha accomunati. Anche Li- figli hanno scelto per la
cio, infatti, sei mesi dopo l’incidente donazione degli organi.
mortale di Savo, ha perso la vita in un Sotto, un momento
incidente stradale. Anche lui pochi gior- della festa organizzata
ni dopo sarebbe diventato maggiorenne. al centro sportivo di
Alla guida di un motorino, si schiantò Valtesse (foto Frau)
contro una pianta lungo via Baioni. I tan-
ti amici di Savo e Licio, con il suppor-
to dell’assessorato alle Politiche giova-
nili di Palafrizzoni, lo Spazio giovanile
Mafalda, I colori della Morla (la rete ter-
ritoriale di Valtesse e Valverde), e Big-
Mat, in qualità di sponsor, per ricordar-
li hanno organizzato al Pilo, ieri e sa-
bato, una serie di iniziative, tra musiche,
esibizioni di band giovanili, torneo di
calcetto e graffiti: uno gigantesco lungo
la storica murata all’inizio di via Pilo, al-
tri due sulle pareti degli spogliatoi, de-
dicati a Savo e Licio.
Centinaia le persone presenti, tra com-
mozione e ricordi gioiosi. I ragazzi del
Pilo sono soprattutto questo: solidarietà,
amicizia, altro che alcol e baccano.
«Quando mi hanno detto che il trapian-
to che aspettavo da un anno era arriva-
to – riprende a raccontare Paolo – mi so-
no sentito il ragazzo più felice del mon-
do. Ero agli sgoccioli della mia vita, sa-
pevo che l’unica ancora di salvezza era
un trapianto. Probabilmente per que- grande di tutti noi, ma a volte è diffici- gnore siciliano che vive con il cuore di ché stia bene e non vada vano il tuo sa- gnato materiale informativo sull’Aido. la vita ha avuto il sopravvento sulla mor-
sto è scattato un lato egoistico che non le accettare tutto ciò senza un minimo Matteo; a Gabriele che ha ricevuto il pan- crificio. Questo, oltre il ricordarti nelle Molte le persone, compresi tanti giova- te. Me lo trasmette lui, ad ogni inizio di
mi era mai appartenuto. Ho sempre pen- turbamento». creas e un rene («Sto benissimo – scrive mie preghiere, penso sia il modo miglio- ni, che si sono iscritte. giornata: mi spinge ad andare avanti, ad
sato che il donatore che mi avrebbe sal- «La vita è imprevedibile – osserva Pie- Gabriele rivolgendosi a Matteo – sono re di onorarti e di permetterti di vivere Anche Licio aveva dato il suo consen- affrontare la vita, a rimettermi in gioco,
vato la vita avrebbe avuto un’età sostan- rangela, mamma di Matteo –, è andata stato fortunato, soprattutto per gli or- ancora più a lungo. Ancora grazie Mat- so alla donazione degli organi, così co- per lui e per me stessa». «Sarebbe stupi-
zialmente avanzata. Quando invece ho così. Paolo deve sapere che lui, come gani eccezionali che ho potuto ricevere. teo, ciao…»). Penso a tutte le altre per- me il resto della famiglia. «Nonostante do morire – conclude Paolo, dopo aver
capito che ero vivo grazie al fegato di un le altre persone che hanno ricevuto gli Ringrazio la tua famiglia, in particolare sone che hanno ricevuto parte del mio mio figlio non ci sia fisicamente più – firmato per la donazione degli organi –
ragazzo praticamente mio coetaneo, mi organi di mio figlio, mi danno la forza di mamma Pierangela che ha voluto cono- Matteo. Parlando con alcune di loro ho osserva Cinzia Fumagalli, la mamma di sapendo di non aver fatto nulla per aiu-
sono sentito frastornato, ci sono rimasto superare momenti difficili. Penso alla scermi di persona e alla quale va la mia capito quanto sia stata giusta la scelta di Marco Licini – grazie a tutto il bene che tare qualcuno che sta nelle condizioni
molto male. Credo che quanto accaduto bimba tedesca di due anni che ha rice- riconoscenza dal profondo del cuore. Ti acconsentire alla donazione». Per que- ha fatto durante i suoi meravigliosi 17 in cui mi trovavo io».
faccia parte di un disegno molto più vuto un pezzo del fegato di Matteo; al si- assicuro che sto facendo il massimo per- sto nei due giorni al Pilo è stato conse- anni, avverto forte ogni giorno di più che Marco Conti

È un Centro di spiritualità. Iniziativa di fra Pasquale e Cesare Rota Nodari Conca Fiorita, chiesa restaurata
Casa «bergamasca» a Gerusalemme benedetta da monsignor Beschi
■ Sarà un evento storico per l’Ordine dei Frati ■ «La bellezza di una chiesa
Minori Cappuccini e per la comunità cristiana di esprime anche la bellezza di una
Gerusalemme e della Terra Santa. Domani a Geru- comunità cristiana. Vi ringrazio
salemme verrà inaugurato il Centro di spiritualità per il vostro impegno nei restau-
e di formazione biblica «Io sono la luce del mon- ri effettuati alla vostra chiesa, che
do». Un’opera fortemente voluta dal cardinale Car- la rendono molto luminosa e ac-
lo Maria Martini e alla quale i bergamaschi hanno cogliente. E prometto di ritorna-
dato un notevole contributo. All’inaugurazione re appena possibile per stare in
prenderà parte lo stesso vescovo di Bergamo Fran- mezzo a voi più a lungo».
cesco Beschi e saranno presenti numerosi berga- Il vescovo Francesco Beschi è
maschi con un pellegrinaggio partito da Almenno giunto ieri mattina nella chiesa
San Bartolomeo e guidato dal parroco don Dante parrocchiale di Santa Teresa di
Cortinovis. Lisieux alla Conca Fiorita, in zo-
Perché questo riferimento a Bergamo? Prima na stadio, per impartire la bene-
di tutto perché l’iniziativa fu promossa fin dall’i- dizione ai restauri a cui l’edifi-
nizio da un cappuccino di Almenno, fra Pasquale cio sacro è stato recentemente
Rota, da molti anni in Terra Santa, e poi perché sottoposto. La giornata è stata
il progetto dell’intera struttura è stato curato da un scelta perché la parrocchia per
altro almennese, l’architetto Cesare Rota Nodari. tradizione festeggia la santa pa-
Quest’ultimo nei mesi scorsi ha richiamato l’atten- trona l’ultima domenica di set- La Messa nella chiesa restaurata
zione, coinvolgendoli, di numerosi artisti berga- tembre. Il vescovo si è intratte-
maschi i quali hanno donato decine di loro ope- nuto fra la gente, poi ha presie-
re per decorare la chiesa del nuovo centro e gli am- duto la Messa, concelebrata tra tualmente conta circa 2.000 abi- le parrocchie confinanti.
bienti che ospiteranno studiosi e biblisti. gli altri dal parroco don Luciano tanti – è una delle più giovani La chiesa parrocchiale, ricava-
In uno dei tanti viaggi tra Bergamo e Gerusalem- Epis e dal predecessore don Pie- della città: è stata infatti costitui- ta sotto terra e costruita su proget-
me l’architetto Rota Nodari ha anche accompagna- tro Zambelli. Al termine, monsi- ta il 18 novembre 1972 dall’arci- to dell’architetto Vito Sonzogni
to il trasporto della Via Crucis realizzata con lo gnor Beschi ha benedetto la chie- vescovo Clemente Gaddi per il nel 1967, è stata benedetta il 24
scultore Giancarlo Defendi. La Via Crucis in bron- Un interno del centro di spiritualità a Gerusalemme sa restaurata. La parrocchia di nuovo quartiere residenziale in dicembre 1967 dall’arcivescovo
zo è stata inaugurata nel mese di maggio dell’an- Santa Teresa di Lisieux – che at- espansione e per le distanze con Gaddi e dedicata alla santa car-
no scorso nella chiesa della Visitazione, ad Almen- melitana francese, patrona delle
no San Bartolomeo. La copia in terracotta colo- missioni cattoliche. «In oltre qua-
rata è stata invece collocata nella chiesa del nuo-
vo centro, che sarà inaugurata con la cerimonia di
Parenti e amici al Rifugio Calvi, a Sappada, località che monsignor Roberto voleva visitare rant’anni di vita – ha affermato il
parroco don Epis – la chiesa par-
domani. rocchiale non era mai stata sotto-
Si conclude così una lunga vicenda iniziata ne-
gli anni Trenta del secolo scorso quando, su un ter-
reno nel quartiere ebraico di Gerusalemme ove-
st, i Cappuccini libanesi costruirono una casa di
Sulle Dolomiti targa in ricordo del vescovo Amadei posta a interventi di restauro e di
ripulitura, che ormai si erano re-
si necessari».
Gli interventi, che hanno com-
formazione per i giovani confratelli del Medio ■ «Auguro di amare la montagna; mi dro Locatelli, già segretario del vesco- portato un esborso di 300.000 eu-
Oriente, ma che fu poi adibita ad altri usi. Ora l’e- ha sempre affascinato e compatibilmen- vo Roberto, durante l’ omelia: nel 2006 ro, hanno riguardato: l’abbatti-
dificio recupera la sua destinazione primitiva, ma te con gli impegni cerco ogni tanto di non monsignor Amadei si era recato su quel- mento delle barriere architettoni-
su ben altre dimensioni. Il complesso sarà utiliz- perdere l’abitudine di camminare per le le stupende montagne ma non era riusci- che, che rendevano difficile l’in-
zato come casa di accoglienza e formazione per i stupende vallate della Lombardia e del to, a causa delle avverse condizioni cli- gresso in chiesa alle persone an-
frati di tutto il mondo studiosi della Bibbia, e sarà Veneto». matiche, ad arrivare al passo e alla vetta ziane; la costruzione di un atrio
inoltre aperto a diocesi e parrocchie per religiosi Sulla scia di queste parole, pronuncia- che fa da confine tra Italia e Austria, do- all’ingresso, che ha richiesto un
e laici che vorranno approfondire gli studi biblici. te da monsignor Roberto Amadei, un vendosi quindi fermare al rifugio Cal- apposito scavo a causa della pre-
Il nuovo centro di spiritualità potrà accogliere gruppo di una trentina di persone, com- vi. Si era comunque ripromesso che senza di una falda acquifera; la
fino a sessanta ospiti ed è dotato di biblioteca, au- posto da parenti, amici, compaesani di quando sarebbe andato in pensione una pulitura e la riverniciatura degli
ditorium con impianto per traduzione simultanea Pognano, ha voluto ricordare la passio- delle prime escursioni sarebbe stato pro- interni e del pavimento della
e video-conferenze, sale varie, servizi, oltre che ne per la montagna del vescovo Roberto prio raggiungere Sappada e il Rifugio Cal- chiesa; il rifacimento del campa-
della chiesa e di ampi spazi verdi. In uno dei giar- con una escursione di due giorni (il 20 e vi. La malattia non glielo ha permesso. niletto e delle campane, colloca-
dini domani saranno messi a dimora dieci ulivi 21 settembre) a Sappada (Belluno), al Ri- Ecco allora la volontà di realizzare, in te nel 1966.
per ricordare con gratitudine coloro che hanno de- fugio Calvi a 2.164 metri di altezza, di- sua memoria, la «due giorni montana- Con gli interventi effettuati, il
dicato impegno e passione alla realizzazione del- venuto famoso per aver ospitato Papa ra», grazie anche alla guida Tino Manzo- colpo d’occhio nella chiesa è bel-
l’opera. Giovani Paolo II. Nella stupenda corni- ni, ai rifugisti e alle persone di Sappa- lissimo, anche per la particolarità
All’inaugurazione prenderanno parte, oltre al ce delle Dolomiti del Brenta nella matti- da che hanno accolto con generosità, di- di trovarsi in un edificio sacro sot-
vescovo Beschi, il ministro generale dell’Ordine nata di martedì 21 settembre è stata ce- sponibilità e amicizia la comitiva met- terraneo. Nell’abside sono collo-
dei Cappuccini fr. Mauri Jöhri, il patriarca latino lebrata la Messa durante la quale si è be- tendo a disposizione tempo, mezzi di tra- cati un bellissimo e drammatico
di Gerusalemme monsignor Fouad Twal, il dele- nedetta una targa ricordo del vescovo Ro- sporto e tanta cordialità. Crocifisso e una Madonna, opere
gato apostolico a Gerusalemme e nunzio apostoli- berto, collocata poi nella cappelletta adia- Sulle note dell’immancabile canzone di Franco Daverio, autore anche
co in Israele monsignor Antonio Franco e padre cente il rifugio. «Signore delle cime» i partecipanti all’e- della scultura che raffigura la san-
Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terra Santa. Il motivo della scelta della località bel- scursione si sono dati appuntamento al Il gruppo di escursionisti al Rifugio Calvi, sulle Dolomiti ta patrona della parrocchia.
P. C. lunese l’ha spiegato monsignor Alessan- prossimo anno. Ca. Ep.
14 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

CITTÀ E HINTERLAND

Lega a congresso Istituti cattolici, le iniziative dei genitori


Assemblea regionale Agesc
Formazione itinerante
Invernizzi in corsa per raggiungere le scuole
per il raddoppio ■ Si è tenuta sabato scorso a Bergamo, provinciali. Il saluto introduttivo di don
negli spazi della Comunità del Paradi- Luca Campia, assistente regionale, ha
so, l’assemblea regionale dell’Agesc invitato ad «accogliere, a comunicare
(Associazione genitori scuole cattoli- il bello di essere cristiani, di essere Chie-
che). Un appuntamento che ha visto sa, di appartenere all’Agesc». L’incon-
riuniti i rappresentanti dei diversi co- tro è stato arricchito dalla presenza di
Il segretario provinciale in sella dal 2006 si ricandida mitati provinciali per una riflessione Ivo Lizzola, preside della Facoltà di
sul tema dell’educazione e per condi- Scienze della formazione dell’Univer-
videre le esperienze delle singole realtà sità di Bergamo, che ha presentato una
Voto a ottobre, poi il nazionale. Circoscrizioni rinnovate provinciali. Per quanto riguarda Berga- relazione sul tema della scuola e del-
mo, oltre alla comunicazione di un re- la famiglia. «Il tempo della scuola – ha
soconto del lavoro fatto, si è sottolinea- detto – è l’occasione di un viaggio per
■ Chi va, chi debutta, chi resta. Nella Lega è tempo ca, visti i voti che fanno primeggiare la nostra provincia ta l’intenzione di sostenere percorsi di tutta la famiglia». Ha parlato di educa-
di rinnovo degli organismi politici locali: mentre si av- in Lombardia, rivendicare la segreteria nazionale. formazione e informazione itineranti, zione e di legami. «Possiamo far rico-
vicina il congresso provinciale, in cui è data per certa la Ma questi sono scenari. Ciò che invece è certo è il cam- raggiungendo direttamente le scuole minciare il mondo dentro le nostre fa-
ricandidatura del numero uno uscente Cristian Inver- bio della guardia nelle segreterie delle circoscrizioni. per proporre la discussio- miglie. Non possiamo col-
nizzi, ieri sono stati eletti i segretari delle circoscrizio- A rinnovarne i vertici (ma anche a scegliere i delegati al ne e l’approfondimento di tivare le nostre famiglie se
ni in cui il partito suddivide il territorio. congresso provinciale fissato per il 17 ottobre ad Alza- alcuni argomenti in stretta Il 13 marzo torna non coltivando la vita co-
La tornata dei congressi è aperta e si attendono novità no) sono stati chiamati ieri 1.540 militanti. Visto che il collaborazione con dirigen- mune. Si corre spesso il ri-
anche oltre il livello politico provinciale. La segreteria segretario circoscrizionale resta in carica due anni, sol- ti e docenti.
la Camminata schio che la famiglia diven-
nazionale è infatti retta da Giancarlo Giorgetti, in proro- tanto sette aree su otto hanno votato: Luisa Pecce, no- Tra le iniziative che si non competitiva ti un guscio affettivo iper-
ga e alla fine del secondo (lungo) mandato: per la Le- minata nel 2009, resta segretaria nel capoluogo. Chi svilupperanno, sarà ripro- delle scuole protettivo. Se non aiutia-
ga si profilano quindi consultazioni, con l’inco- sono i nuovi eletti? Riconfermati Stefano Locatelli Lega a congresso il 17 posta, il 13 marzo, la Cam- mo i figli ad entrare e usci-
gnita data dalla situazione politica generale. (area Seriate e Val Calepio), Valentino Maz- minata non competitiva cattoliche; re dalla famiglia, non li ad-
La faccenda è la seguente: se ci fossero ele- zoleni (Isola) e Antonella Gregis (Valle Brem- delle scuole cattoliche. Tra concorso per destriamo alla vita». Esse-
zioni politiche nella primavera 2011, il bana). Locatelli e Mazzoleni erano candi- Turismo in Provincia, passa a Ramon Pedretti, militante le idee nel cassetto il lan- l’Unità d’Italia re genitori impegnati in
congresso dei lumbard è destinato a slit- dati unici, Gregis, della sezione di San di Fonteno, che era stato sfidato da Danny Benedetti. cio di un concorso fra gli un’associazione può di-
tare. Senza elezioni politiche di mezzo, Giovanni Bianco, si è invece confronta- Come detto, ieri i militanti hanno eletto i segretari ma studenti legato al 150° an- ventare un messaggio im-
invece, il congresso sarebbe nel giro di ta con Massimo Curiazi, assessore a pure i delegati al congresso provinciale, indetto per il 17 niversario dell’Unità d’Italia. Tornerà portante anche per i ragazzi. «Dite ai
qualche mese. Dettaglio: la Lega, un po’ Brembate Sopra, per una sfida amarcord: ottobre. Cristian Invernizzi, infatti, è in proroga. Eletto anche la giornata dedicata ai giochi a vostri figli il gusto bello di iniziare un
come avviene per i sindaci, non preve- anche nel 2008 i nomi erano i loro. In Val- quattro anni fa, ha mantenuto l’incarico un anno oltre il squadre. La formula dei giochi, che ha percorso, un progetto, un lavoro, di ap-
de un terzo mandato consecutivo e Gior- le Seriana Bruno Bosatelli, già sindaco di previsto per decisione dei vertici del partito, guidando sostituito quella dei tornei sportivi, ha partenere a un’associazione. Spiegate
getti, varesino, in teoria dovrebbe lasciare il Cristian Invernizzi Villa d’Ogna, era candidato unico ed è sta- così la Lega in una tornata elettorale di peso, con le am- coinvolto lo scorso anno ragazzi e fa- loro perché siete venuti qui a Bergamo
timone. In teoria, perché le proroghe spettano to eletto con l’80% delle preferenze: la ministrative, le provinciali e poi le regionali. Le candi- miglie e sarà riproposta quest’anno con per questo incontro e dite loro perché
al partito stesso. La decisione finale sarà di Um- circoscrizione, commissariata nel 2009, dature per via Berlese saranno ufficializzate il 15 otto- qualche novità. Ad accogliere i rappre- ne valeva la pena». È seguito poi il di-
berto Bossi, che ha sempre mostrato apprezzamento per vede per la prima volta in sella un segretario dell’alta val- bre, ma sembra assodata la volontà del segretario attua- sentanti provinciali è stato il presiden- battito con alcuni interventi dei presen-
il lavoro del segretario nazionale, ma al momento non è le. Nella Bassa Vito Moriggi passa il testimone a Mario le di ripresentarsi per il secondo mandato. Da lui nessu- te regionale Agesc Gianni Forlani. «In ti. «Vogliamo essere un’esperienza di
dato di sapere come si muoverà. Anche da parte dei ber- Suardi, vicesindaco di Romano, che si è imposto su Lu- na dichiarazione in merito, ma i rumors nel movimento questi giorni ho potuto incontrare mol- Chiesa» è stato detto. «La scuola sicu-
gamaschi il sostegno per Giorgetti è pieno, cosa confer- ca Frigerio. Sfida a tre nella Media Pianura, dove per danno la corsa per certa. Corsa in solitaria? Il dibattito ti presidenti provinciali – ha detto – e ramente può non essere solo orienta-
mata dal fatto che dalla terra orobica sia a più riprese ar- la poltrona di Claudia Terzi, ora sindaco di Dalmine, le è aperto. Sul piatto, almeno fino a ieri, ci sarebbero sta- ho notato in loro una gran voglia di ri- mento – ha aggiunto Lizzola – ma può
rivato l’auspicio che sia lui a mantenere il timone. Ma se preferenze hanno premiato Marco Facheris di Cologno, ti uno o due altri nomi, fra cui pare proprio quello del- cominciare. È un buon auspicio». Nuo- coltivare una vocazione. Nella scuola
il partito decidesse di rimescolare le carte? Allora è un’al- seguito nell’ordine da Angelo Repellini di Levate e Mas- l’ex senatore Massimo Dolazza. Staremo a vedere. E 20 ve proposte e il desiderio di nuove for- si condividono esperienze ed è un luo-
tra storia. E pare che il Carroccio bergamasco sia pron- simo Dolazza, già senatore col Carroccio. Infine i laghi: giorni, in queste cose, sono un’eternità. mule di coinvolgimento sono emersi go che ha potenzialità grandi».
to a mettere sul piatto il peso elettorale. Il che signifi- la segreteria retta da Giorgio Bonassoli, oggi titolare del Anna Gandolfi negli interventi dei diversi presidenti Monica Gherardi

Protesta del Comitato genitori delle scuole Rosa e Camozzi: aumentati traffico e pericolo

Il trasloco del mercato mette a rischio i pedoni


■ Il debutto del mercato del sabato lun-
go via Marzabotto per molti è stato un
disastro. Lo dicono a gran voce soprat-
tutto i genitori dei ragazzi che frequen-
tano le elementari Rosa e le medie Ca-
mozzi: la prima si affaccia direttamen-
te su via Marzabotto, la seconda dista
pochi metri. Ma forti perplessità, per
usare un eufemismo, arrivano anche da
numerosi ambulanti, che non hanno per
nulla gradito il trasloco dal piazzale an-
tistante la curva Sud dello stadio. «Vi-
sto che dobbiamo liberare l’area a cau-
sa delle partite dell’Atalanta alla stessa
ora di quando eravamo sul piazzale –
dicono in tanti – tanto valeva restarce-
ne dove eravamo da una vita». Ma le
proteste maggiori si sono levate da chi
ha i figli che studiano nelle due scuole.
Il comitato genitori e il Consiglio d’isti-
tuto comprensivo Camozzi da anni chie-
dono la messa in sicurezza dei percor-
si pedonali e veicolari lungo la via Con-
ca Fiorita. Una strada che, oltre ad es- Le foto scattate dai residenti della Conca Fiorita: traffico all’uscita da
sere al servizio del quartiere, lo è in mo- scuola e poi passaggi pedonali occupati dalle auto durante la partita
do particolare degli alunni che frequen-
tano la Rosa e la Camozzi. «Il comita-
to genitori e il Consiglio d’istituto – spie-
ga Vanni Invernici, del comitato geni- la viabilità che è stata trasmessa all’as- biamo scritto anche al sindaco Franco curezza già denunciati». no cercare spazio altrove, mentre sul- bili vantaggi in ordine alla sicurezza».
tori, incaricato di tenere i rapporti con sessore alla Mobilità (e vicesindaco), Tentorio, soprattutto vista l’ultima no- «Paradossalmente – continua Inver- le via adiacenti, il flusso del traffico è «Da parte nostra – spiega Aldo Crista-
l’amministrazione comunale, la terza Gianfranco Ceci, incontrato una pri- vità relativa allo spostamento del mer- nici – l’intervento del Comune (spo- aumentato enormemente, così come doro, presidente della terza Circoscri-
Circoscrizione e l’istituto scolastico – ma volta nell’autunno scorso e succes- cato del sabato. Decisione che mi risul- stare il mercato in via Marzabotto) va i rischi: la conferma la si ha avuta sa- zione – abbiamo sostanzialmente rece-
si sono quest’anno nuovamente interes- sivamente il 12 giugno di quest’anno. ta sia stata presa, avendo parlato con la esattamente in senso contrario a quan- bato scorso». pito la segnalazione di pericolo invia-
sati all’annosa questione della sicurez- Visto che ad oggi da parte dell’asses- dirigenza dell’istituto, senza coinvolge- to da anni sollecitato da residenti, ge- Ma le casse comunali languono. «Non taci dal comitato genitori, trasmetten-
za pedonale e veicolare attorno alle due sore non è pervenuta nessuna risposta re minimamente non solo i residenti ma nitori e scuola in tema di sicurezza chiediamo la luna – sottolinea Inverni- do il tutto, corredato da una proposta,
scuole, questione posta all’attenzione e non ci sono stati interventi di nessun nemmeno la scuola. Mi domando se a stradale della zona. Infatti, in questo ci – ma, almeno in fase iniziale, un sem- agli uffici di Palafrizzoni. Siamo in at-
del Comune già a partire dal 2006, ap- tipo, siamo costretti ad evidenziare per Palafrizzoni sappiano come stanno real- modo le macchine che trovavano par- plice riordino della viabilità, con costi tesa anche noi di una risposta».
provando una proposta per migliorare l’ennesima volta la problematica. Ab- mente le cose, con tutti i problemi di si- cheggio lungo via Marzabotto devo- estremamente contenuti ma con innega- Marco Conti

Seriate In Consiglio documento di 140 cittadini di diverse nazionalità per tutelare il centro storico

Piazza Bolognini, anche gli stranieri chiedono sicurezza


SERIATE Per la prima volta nella storia del Sanchez, Dounamba. Tutti scrivono «al sin- che con il presidente Stefano Loglio dichia- banistica Nerina Marcetta illustrerà il pia-
Consiglio comunale di Seriate una cittadi- daco di Seriate, alla Giunta, ai consiglieri ra «di condividere il documento che sarà no attuativo in via Curie in linea coi para-
na straniera parlerà al cospetto di sindaco, comunali»; «Au maire de la comune de Se- presentato da Tigau perché è una conferma metri del Piano regolatore vigente.
assessori e consiglieri. Si tratta di Geta Ti- riate»; «Al Alcalde de Seriate». E dichia- in più che il centro storico versa in degrado; Caldo e forse addirittura rovente l’ultimo
gau, nata in Romania, residente a Seriate in rano: «In questi mesi ci siamo riuniti per di- non fa altro che chiedere quanto noi stiamo punto in scaletta, la «mozione in merito ai
piazza Bolognini, la quale ha chiesto di po- scutere di alcuni problemi che ci toccano proponendo da circa un anno all’ammini- fatti avvenuti al cimitero di Bergamo l’11
ter «intervenire nel Consiglio comunale del da vicino». E snocciolano che strazione comunale. Speriamo settembre», ovvero il saluto romano che
27 settembre (oggi, ndr) ai sensi del rego- «alloggi fatiscenti vengono af- di poter collaborare insieme». avrebbe compiuto l’assessore alle Politiche
lamento». In un primo tempo accolta, l’au- fittati a prezzi relativamente al- Mozione sul Pur senza questa audizione il sociali Gabriele Cortesi nel corso di una ce-
dizione è stata spostata alla prossima sedu- ti provocando sovraffollamen- Consiglio comunale di oggi non rimonia commemorativa. I gruppi consilia-
ta in accordo con la cittadina. Geta Tigau a to»; che «la zona circostante a saluto romano manca di argomenti che potreb- ri di Rifondazione Comunista e del Pd chie-
nome di «un gruppo di cittadini stranieri di piazza Bolognini presenta spes- dell’assessore bero scaldare l’atmosfera poli- dono al sindaco di «prendere i giusti prov-
diverse nazionalità residenti nel centro sto- so situazioni di scarsa sicurez- Cortesi. Condanna tica locale. vedimenti politici tra i quali l’inevitabile ri-
rico di Seriate» ha chiesto l’audizione che za»; che «abbiamo riscontrato Il primo punto all’ordine del tiro delle deleghe di Giunta nei confronti
secondo il regolamento è prevista «quindi- difficoltà nel gestire la raccol- dell’Anpi: si giorno è «la ricognizione sul dell’assessore Gabriele Cortesi». Sulla que-
ci minuti prima dell’inizio della seduta». ta dei rifiuti»; che occorrerebbe prendano le programma» con relazioni de- stione è intervenuta anche l’Anpi di Seria-
Argomento del suo intervento: il centro sto- «un presidio fisso della forza distanze gli assessori su cosa abbiano rea- te sostenendo che «l’iniziativa di Cortesi è
rico. pubblica»; che «noi vorremmo lizzato, e cosa non abbiano rea- una grave offesa alla Costituzione; che il suo
Particolarità del documento presentato proporci come risorsa per que- lizzato per i vincoli del Patto di comportamento si configura come reato di
venerdì scorso all’ufficio protocollo è la sua sta città e non come questione da risolvere»; stabilità. Prevedibile un fuoco di chiarimen- apologia del fascismo; che l’Anpi esprime
traduzione in quattro lingue: italiano, fran- che «chi delinque e non rispetta le regole ti da parte dei consiglieri richiamando an- indignazione e si augura che, sia il partito
cese, spagnolo, arabo. È corredato da 140 fir- è una minoranza dalla quale vogliamo pren- che i temi del centro storico che è tornato di appartenenza sia il sindaco, dicano con
me. Fra i pochissimi Belotti, Alborghetti, dere le distanze». Su queste osservazioni c’è alla ribalta. Punto due, la sostituzione di Ro- chiarezza se la posizione di Cortesi sia com-
Il centro storico di Seriate Vavassori, prevalgono nettamente Simem, il pensiero di un vicino di casa, l’Associa- dolfo Mendez (Pd) con Paolo Finazzi nel- patibile con i principi a cui si ispirano».
Singh, Nipaah, Rahman, Ndiaye, Mbaye, zione «Seriate recuperare il centro storico» la commissione Bilancio. L’assessore all’Ur- Emanuele Casali
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 15

➔ Cronache della provincia


Valcanale, impianti abbandonati
«Mettiamo fine al degrado»
La stazione sciistica di Ardesio è chiusa dal 1997. Colpita da vandali e furti
L’hotel è diroccato, il terreno cede. Comune e privati discutono il recupero
ARDESIO Ha vissuto tempi d’oro, questo
luogo. Incantevole, ai piedi del monte
Arera, nella memoria di tanti collegato
a un nome a metà fra l’augurio e la poe-
sia: Sempreneve. Era, al passato. Perché
oggi si vedono dappertutto segni di de-
grado. È cadente, diroccata, quella che un
tempo era una stazione sciistica. A fare
scempio ci si son messi i vandali, che han-
no sfasciato quello che si poteva sfascia-
re, abbandonato rifiuti che dovevano an-
dare altrove e che continuano ad accu-
mularsi per opera di escursionisti male-
ducati. Poi ci sono i ladri, quelli che ap-
pena gli impianti hanno chiuso si sono
gettati a capofitto con la sola ansia di ar-
raffare. Anche le travi dei balconi, hanno
portato via.
Siamo a Valcanale di Ardesio, dove per
decenni si sono ritrovati sciatori e aman-
ti delle vette. Poi la crisi, la neve che non
arrivava più: la stazione nel 1997 ha chiu-
so e oggi di essa restano ruderi e degrado.
Chiusi gli impianti, rovinato l’albergo,
il parcheggio diventato un ghiaione pe-
riodicamente solcato da rivoli d’acqua.
Un brutto scenario, nato da anni di ab-
bandono causati anche da mancati accor-
di fra pubblico e privato sul potenziamen-
to. Una situazione che si è trascinata a
lungo ma su cui ora il sindaco di Arde-
sio, Giorgio Fornoni, in sella dal 2009, ha
deciso di mettere la
testa. «Dal 1997 non
La Giunta ha si è più fatto nulla,
la situazione è diffi-
minacciato la cile. Posizioni forti Spazzatura e sporcizia abbandonata abusivamente
messa in mora. dell’amministrazio- L’albergo Sempreneve, prima della posa delle barriere, era diventato rifugio di un gruppo di asini nell’ex albergo, preso di mira dai vandali
La società: siamo ne comunale? Non
ne erano state prese.
in regola. E per la Però non si poteva
svolta si cercano più temporeggiare, ta fatta notare anche dal legale della so-
insieme fondi bisognava prendere cietà, ed è vero: da parte delle trascorse
in mano questa si- amministrazioni, non risultano scritti pro-
tuazione», dice. La tocollati in merito». E Ghilardini fa nota-
proprietà chiamata in causa, alle prese re: «Siamo assolutamente certi di esse-
con le difficoltà di gestire un’area tanto re nel giusto circa la messa in mora, noi
grande e complicata da valorizzare, ma abbiamo seguito tutte le procedure cor-
non si è tirata indietro: «Siamo disponi- rette. Se il Comune ora chiede di mette-
bili – spiegano dalla Valcanale spa – a tro- re in sicurezza l’area, di transennare, di
vare una soluzione insieme al Comune». togliere le funi, siamo disponibili. Non
Per dare una svolta, sottolineano, «van- possiamo però essere obbligati a sman-
no coinvolti privato ma anche pubblico». tellare un impianto vecchio di decenni,
E sembra che oggi, dopo uno scambio di a trovare soluzioni da soli. L’area è pur
missive bello tosto, qualcosa si stia muo- sempre proprietà privata». Uno scambio
vendo davvero. di idee che servito a riaccendere l’atten-
Partiamo dalle origini. Nel settembre zione e ad avvicinare le parti: «Dopo lo
del 1997 gli impianti smettono di gira- scambio di missive ci sono stati diversi
re, la società Valcanale spa viene messa incontri in Comune. A breve – aggiun-
in liquidazione. «Da 13 anni i soci tenta- ge il rappresentante della Valcanale spa
no di trovare una soluzione – spiega il li- – daremo il via al rimboschimento di par-
quidatore della società, Maurizio Ghilar- te delle aree. Piani più ampi saranno da
dini – c’è anche la disponibilità a met- La partenza della vecchia seggiovia e l’hotel Dai terrazzi sono state rubate persino le tavole fare insieme». Il primo cittadino tratteg-
tere in vendita l’area. Ma non è facile: si gia l’iter futuro: «La spa ha mostrato un’a-
tratta di investimenti onerosi, in una zo- pertura al dialogo, cosa a cui aspiravamo
na in cui l’innevamento non è più quel- re. Mi è venuto da piangere», racconta. ne di messa in sicurezza: l’hotel è stato nel 2009, parlando di Valcanale definiva tavolo per trattare: la società consape- scrivendo la nostra lettera. Il Comune non
lo di una volta. Una frenata negli arrivi I danni più gravi li hanno fatti i vandali: transennato. Ma tutto è complicato: in la situazione uno «scempio». Chiosano vole della situazione dell’area, l’ammini- è proprietario della zona: l’intenzione, di
turistici si era già verificata negli anni ’70». immondizia abbandonata, segni di bivac- questa zona ci sono problemi ambienta- dalla Valcanale spa: «Per cercare di da- strazione del fatto che comunque a lun- cui abbiamo discusso nei diversi incon-
In zona si trovano due skilift, una seggio- chi e poi i furti. Perché subito dopo la li, lungo le piste e sulla strada d’accesso re la svolta, di evitare che gli impianti gi- go anche il pubblico non ha preso posi- tri di questi mesi, è quella di giungere a
via con stazione di partenza, l’albergo chiusura è stata razzia. si sono verificate frane, ci sono macigni rassero in perdita, avevamo chiesto anni zione. A smuovere le acque quello scam- un accordo, a una convenzione». Gra-
Sempreneve. L’obiettivo è trovare acqui- Prosegue ancora Ghilardini: «Il degra- in equilibrio precario. E l’albergo Sem- fa di ottenere alcune volumetrie di resi- bio di lettere: «In accordo con la Giun- zie a questa, «insieme e di comune accor-
renti, ma resta molto difficile. Sono anni do? È chiaro che non piace nemmeno a preneve? Suoi ospiti non più le persone, denziale per rendere sostenibile la gestio- ta, ho scritto alla società sottolineando do analizzeremo il da farsi e potremo co-
che la situazione è ferma. Fornoni ha de- noi che la stazione invernale sia in que- i turisti, gli sciatori, ma per qualche tem- ne. Il Comune aveva risposto picche, ed che la ritenevamo responsabile della si- sì inoltrare alle autorità preposte doman-
ciso che «così non si poteva andare avan- sto stato. Abbiamo chiuso le strutture, po pure gruppetti d’asini che vi avevano è successo ciò che vediamo. Ora dico: tuazione venutasi a creare dopo la chiu- da di finanziamento per intervenire e bo-
ti. Da quando siamo stati eletti cercare di le abbiamo messe in sicurezza. Poi si so- trovato riparo dalle intemperie (le foto- la nostra disponibilità c’è, ma da soli non sura degli impianti», afferma il sindaco. nificare l’area». Una collaborazione na-
dare una svolta a questo problema è una no accaniti vandali, ladri. Chiudevamo grafie che pubblichiamo in questa pagi- possiamo sostenere un rilancio. In altri Che, tecnicamente, nello scritto ha parla- scente in favore della quale si sono schie-
priorità». Lui, che è sindaco ma anche re- le porte, loro le sfondavano. Sigillavamo na sono del sindaco, scattate quest’esta- casi la Regione ha contribuito alla crea- to di messa in mora. «So che forse è un rati in molti, non ultimi i Cai di Bergamo,
porter, ha documentato da vicino la situa- le finestre, le trovavamo rotte». Le stazio- te, prima della nuova messa in sicurezza zione di parchi: una svolta è possibile so- po’ tardi – aggiunge –, essendo passati più con l’ex presidente Silvio Calvi, di Lecco
zione. «Il giorno che ho visto com’era ri- ni di partenza della seggiovia sono addi- da parte della proprietà). lo se si creerà sinergia». di dieci anni dalla chiusura della stazio- e Como.
dotto l’Hotel Sempreneve, e così tutta l’a- rittura state date alle fiamme. Una situazione che è diventata un ca- Il primo passo adesso è stato fatto con ne, per imporre al privato di attuare solu- Anna Gandolfi
rea, ho sentito che mi si stringeva il cuo- Poche settimane fa la nuova operazio- so, tanto che anche il Corriere della Sera, il Comune, insieme si sono seduti a un zioni. La decorrenza dei termini mi è sta- Enzo Valenti

Volantino dei cinque «dissidenti» sui motivi della rottura con il sindaco. Questa sera assemblea

Gli ex della maggioranza: troppe decisioni univoche


IIE IL CIRCOLO POLITICOM ARDESIO Nuovo capitolo sul deli- pagna elettorale era la condivisio- prova? Nel Consiglio del 29 marzo
cato equilibrio che regge l’ammini- ne. Demordiamo, dopo altri incon- la proposta di cittadinanza viene
strazione comunale di Ardesio, e tri, e lasciamo la commissione edi- conferita all’unanimità. Bastava po-
IL PD PRENDE POSIZIONE su cui questa sera è convocata lizia nominata tutta da lui, con buo- co a discutere prima del problema».
«IL PARTITO È CON FORNONI» un’assemblea pubblica (appunta- na pace della democrazia». Il nuo- Il volantino si sofferma poi sugli at-
mento alle 20.45 al cineteatro). Con vo gruppo fa riferimento anche al- tacchi che il sindaco rivolge contro
Il circolo di Ardesio del Pd appoggia il sin- un volantino il nuovo gruppo con- le tante minacce di dimissioni del la Lega e i cinque dissidenti, così
daco Giorgio Fornoni. La posizione è sta- siliare «Per Ardesio», nato dall’u- sindaco, che «non arrivano mai» e come sulle Commissioni consilia-
ta resa nota dal circolo locale dopo una scita di cinque consiglieri dalla che, anzi, il tiro viene ora corretto ri, che ancor oggi, a parte quella edi-
riunione con il consigliere regionale Ma- maggioranza, ha spiegato le proprie con l’affermazione di Fornoni «re- lizia, non sono state nominate. Cri-
rio Barboni e il responsabile Enti locali, motivazioni. Nel volantino si de- sisto perché me lo chiede la gente». tico poi il documento sul Consiglio
Domenico Piazzini. «Il Pd nelle ultime am- scrivono i fatti salienti della defe- Il gruppo «Per Ardesio» sul proble- di settembre che ha deciso sulle
ministrative ha sostenuto la lista "Arde- zione di cinque consiglieri. Circa ma della cittadinanza onoraria al- asfaltature. «Avevamo chiesto –
sio unita" – affermano –, che ha ottenuto la Commissione edilizia, nel volan- lo scrittore Massimo Manfredi chia- scrivono in proposito – di sposta-
il 58% dei consensi, segno tangibile della tino si sottolinea la decisione «uni- risce che non aveva partecipato al re, per validi motivi, il Consiglio:
fiducia dei cittadini». Il circolo prende voca» del sindaco di azzerare la Consiglio dell’11 novembre scorso anche questa volta le nostre aspet-
quindi le distanze dalle posizioni espres- vecchia e di nominarne una nuo- in quanto, «pur essendo della mag- tative sono state deluse. E sì che
se dai consiglieri confluiti in «Per Arde- va. «Chiediamo al sindaco – si af- gioranza non era stato informato» avevamo in mente di proporre lo
sio» (di cui due in quota Pd) e invita il sin- ferma – di poter discutere sulla della questione, conosciuta «solo spostamento di parte dei fondi per
daco a proseguire il suo lavoro. scelta dei componenti. Ci rispon- attraverso i mass media». «Venia- la Cunella alla contrada Valzella,
de picche, non tenendo conto che mo accusati di non apprezzare per motivi di sicurezza». Una veduta del centro di Ardesio dal municipio
uno degli slogan della nostra cam- Manfredi. Niente di più falso. La E. V.
16 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

✝ ✝ ✝ ✝
Ci ha lasciati Partecipano al lutto dei
familiari per la scomparsa RINGRAZIAMENTO ANNIVERSARIO
di 1985 2010
È mancato all’affetto dei I familiari di «Il ricordo è un modo
«Io sono la risurrezio- «... e il Signore disse: le DANIELA AGAZZI È mancato all’affetto dei suoi cari di incontrarsi».
ne e la vita: chi crede in anime buone godran- suoi cari
Me, anche se muore vi- no la pace eterna dei
ved. MAFFI
vrà». cieli…» — Mario Villa con profon-
È mancata do cordoglio
(Gv. 11,25-26)
— Rosangela Beretta,
È serenamente mancata Chiara Boatti, Patrizia
all’affetto dei suoi cari Gandolfi e i colleghi del-
la Banca Nazionale del
Lavoro di Bergamo
— Ernestina e Pietro con
figli
ANNA BONANOMI — Mauro Angarano e Pa-
trizia Ondei
in MAZZOLA
di anni 72 Nonna LISETTA insie-
EMILIO GIUSEPPE
me agli zii e cugini MAFFI GIUSEPPE ROSSI BERLENDIS LUCIANO GHILARDI
Con dolore l’annunciano sono vicini a Clarissa ri- CARLO PASQUINI di anni 83 Ti ricordiamo ogni gior-
il marito PAOLO, i figli SU- cordando con affetto la commossi ringraziano. no.
SANNA, CESARE con NA- mamma di anni 75 Ne danno il triste annun- Valbrembo, 27 settembre Tua moglie LUISA, i tuoi
TASCIA, ALBERTO e STE- LINA CAVAGNA cio la moglie ANITA, il fi-
2010
figli CLAUDIO con ELE-
FANO, i nipoti, i fratelli, le DANIELA Ne danno l’annuncio la glio LUCIANO con EMA- NA, MARIUCCIA con LU-
sorelle e i parenti tutti. ved. STEFANONI moglie MILENA, la figlia NUELA, ENRICO e MIRIA- CA, i tuoi nipoti PAOLO,
AGOSTINA CANOVA Bergamo, 27 settembre
PAOLA con GIOVANNI ed NA, il fratello, le sorelle, le TECLA, LETIZIA e FILIP-
La cerimonia di commia- di anni 78 2010 MEMORIA PO. ANNUNCI e
ved. ROSSI to avrà luogo martedì 28 i parenti tutti. cognate e parenti tutti.
settembre alle ore 15 nella Lo annunciano con dolo- Un particolare ringra- Verdellino, 27 settembre NECROLOGIE
(Elisa) sala del regno dei Testimo- Cara Il funerale si svolgerà in ziamento alla cognata Bat- 28.3.2010 28.9.2010 2010
re i figli GIAN MARIO con Verdello martedì 28 set-
di anni 88 ni di Geova in via Venezia MARI e JOSEPH, ERMI- tistina per le premurose
22 in Ciserano - Zingonia. NIA con SANDRO e OMAR
DANI tembre alle ore 10, parten- cure prestate. ANNIVERSARIO
Lo annunciano con dolo- La Salma è composta con EMANUELA, fratelli, eri un fragile uccellino e la do dalla camera ardente I funerali avranno luogo 2002 2010 Tel. 035 35.87.77
re le figlie ANTONIETTA presso la propria abitazio- sorelle, cognati, nipoti e pa- tua ala si è spezzata, ma il dell’Istituto Palazzolo di martedì 28 settembre alle L’amore che ci hai dato
con ANGELO e MARIARO- ne in Osio Sotto, Corso Vit- tuo cuore ancor batte, dol- Bergamo alle ore 9.15 circa, ore 15.30 partendo dall’abi- non è morto con te: vi- Fax 035 35.88.77
renti tutti.
SA con GIOVANNI, il fra- torio Veneto 23. ce e profondo, in un prezio- tazione in via Marconi, 8 ve nel nostro cuore, nel-
I funerali si svolgeranno per la Chiesa parrocchiale,
tello PIPPO, le cognate, i co- so dorato raggio di sole... la per la Parrocchiale di Col- la nostra coscienza, nel E-mail: necro@spm.it
Si ringrazia anticipata- lunedì 27 settembre alle ore indi la tumulazione al ci- zate.
gnati, i nipoti, i pronipoti e tua piccola Clarì. nostro ricordo» Per le richieste
mente quanti prenderanno 15 partendo dall’abitazione mitero cittadino. Si ringraziano anticipa-
parenti tutti. parte alla cerimonia. Ti abbraccio dolcemen-
in Via Cave, 51 per la Par- Un particolare ringra- tamente quanti interver- di pubblicazione
Un particolare ringra- te, SILVIA.
Osio Sotto, 26 settembre rocchiale di Brembo di Dal- Bergamo, 26 settembre ranno alla cerimonia. inviate tramite
ziamento alla cognata Ri- ziamento all’Hospice del-
2010 mine. 2010 Colzate, 26 settembre Fax o E-mail
na, alla signora Luda, al l’Istituto Palazzolo ed al
dott. Baiguini ed al perso- Si ringraziano anticipa- 2010 è necessario
prof. Lembo della Clinica
nale medico ed infermieri- Noi tutti colleghi e amici tamente quanti interver- un recapito telefonico
Gavazzeni per le assidue
della Società ONDA BLU ti ranno alla liturgia fune- DANI GIOVANNI FACEN

stico della Casa di Riposo cure prestategli.
di Casnigo. siamo vicini, Stefano, in bre.
questo momento di dolore Brembo di Dalmine, 25 non abbiamo perso un’ami- Si ringraziano tutte le Amore sei sempre nel
I funerali si svolgeranno per il passaggio a nuova vi- ca, abbiamo un angelo in
lunedì 27 settembre alle ore settembre 2010 gentili persone che inter- O Padre, dopo avercela mio cuore, non ti dimenti-
ta della tua cara mamma più. regalata ora affidiamo alla cherò mai.
15,30 partendo dall’abita- I tuoi colleghi dell’A- verranno alla cerimonia.
Partecipano al lutto: Tua bontà infinita la no-
zione in Via San Marco n. 6 ANNA — Romolo Gamba e fami- GENZIA 1 DI VIA PALMA Bergamo - Verdello, 26 A sei mesi dalla tua triste
per la Parrocchiale di Ca- stra mamma
glia con profondo cordo- IL VECCHIO, 4 ti ricorda- settembre 2010 scomparsa, ti ricordo con
stione della Presolana. Dalmine, 27 settembre no con affetto e abbraccia- una Messa, domani 28 set-
glio CRISTIAN MAZZA
I familiari ringraziano 2010 no forte Clarissa e tutti i tembre alle ore 10 nella Centralino


quanti interverranno alla tuoi cari. Chiesa delle Grazie. Tua moglie ANNUNCIA-
cerimonia funebre. La cognata ADRIANA e Bergamo, 27 settembre TA, i tuoi bambini RIC-
servizi generali
ERIKA, ATTILIO con NORKA.
Castione della Presola- FRANCESCA, GABRIEL- figli sono vicini a Ermina e 2010
Bergamo, 27 settembre
CARDO e AURORA, mam- e pubblicità
na, 27 settembre 2010 LA con MARCELLO strin- Mario per la perdita della ma FRANCESCA, papà LI-
Il figlio ROBERTO con 2010 VIO, MANUEL con MOI-


gono in un forte abbraccio cara mamma
ROSANNA annuncia la RA, CRISTIAN e JULIA,
l’amico Stefano per la perdita della cara mamma HELEN con DANIELE,
Cara scomparsa della cara mam- LINA
ma ANNIVERSARIO GIORGIA e NICOLA e non- Tel. 035 35.88.88
Solo il tuo sguardo dal na LEA.
LISA Dalmine, 27 settembre Cielo, può addolcire il Mulazzano (Lodi) - Bru-
ANNA 2010 nostro dolore 2005 2010 saporto, 27 settembre 2010
Fax 035 35.87.53
sarai sempre nei nostri
cuori. Osio Sotto, 27 settembre Ci ha lasciati
Tuo fratello PIPPO e fa- 2010 Le famiglie di UBIALI CAROLINA BELLINA ANNIVERSARIO
miglia. ANGELO, ALCIDE e RO- ALLIERI 2006 2010
Castione della Presola- BERTO sono vicine alla fa-
La Cooperativa ONDA miglia Stefanoni per la per- e la contempliamo nella
na, 27 settembre 2010 BLU è particolarmente vi- dita della cara Tua gloria.
cina a Paolo, Stefano, Su- I funerali si svolgeranno
sanna, Alberto e Cesare in martedì 28 alle ore 15 par-
Un compito della morte è
questo momento di grande LINA tendo dall’abitazione di via
sollevare il peso della soffe-
dolore per la scomparsa Collina Alta 70 per la Par-
renza da chi, malato, se ne Ciserano, 27 settembre
dell’amata rocchiale di San Giovanni
va e dividerlo in tanti pez- 2010
zi da lasciar prendere a chi MARIA FOGLIENI dei Boschi (Tribulina).
resta e ti ama.
ANNA Scanzorosciate, 26 set-


di anni 89 tembre 2010
Ho cercato il più grande Dalmine, 27 settembre
e l’ho immerso nel cuore. 2010 Dott. Ing.
Si uniscono al dolore i
Ma ora sorrido, perché ti MARIO GRITTI parenti tutti.
GIUSEPPE e RITA parte-
rivedo abbracciata al caro Profondamente rattri-
È mancato all’affetto dei
di anni 75
cipano al dolore di Ilaria e RENZO TESTA
suoi cari Un particolare ringra- familiari per la perdita del-
nonno. stati, partecipano al dolore la cara mamma GRAZIELLA
Ne danno il triste annun- ziamento a tutto il persona- Con immutato amore e
Arrivederci di Paolo e figli per la scom- SCARPELLINI
cio il fratello AGOSTINO, le della RSA San Francesco nostalgia ti ricordiamo
parsa della cara
le sorelle ANNA e GIUSEP-
CAROLINA ogni giorno. in PESENTI
nonna PINA, la cognata AGATA,
di Bergamo per le amorevo-
Curnasco, 27 settembre
ANNA la compagna MINA, i nipo- li cure e l’assistenza presta- GIANNALISA, ROBER- Sei sempre nei nostri Orari ufficio
Tuo BRUNO. 2010 cuori... non ti dimentiche-
ALFREDO, FRANCA RO- ti e parenti tutti. ta. TO ed ALESSANDRA, AN- DIURNO
Stezzano, 27 settembre remo mai.
BERTI e figli. Un particolare ringra- I funerali avranno luogo DREA ed ELENA con Tuo marito, le tue adora-


2010 ziamento alla cognata Aga-
Osio Sotto, 27 settembre nella Parrocchiale di Lore- FRANCESCO e GIORGIO. te figlie e la mamma.
2010 ta, ai nipoti Maurizio con to in Bergamo lunedì 27 set- Albino, 27 settembre 2010 Una Messa sarà celebra-
Angela, Maria Teresa con da LUNEDÌ a VENERDÌ
Ciao Ha raggiunto in cielo il ta domani 28 settembre nel-
Mario, alla Fondazione tembre alle ore 10,30 par- la Parrocchiale di Ghisal- dalle 8,30 alle 12,30
suo amatissimo marito Da-

✝ San Giuliano ed al dott. Lo- tendo dalla camera mor- ba alle ore 9. dalle 14,30 alle 18,30
nonna LISA niele
renzi per le cure e assisten- tuaria della Clinica San ANNIVERSARIO Ghisalba, 27 settembre
lasci un grande vuoto den- ze prestate. Francesco ove la salma si 2010
SABATO
tro di noi. È mancata all’affetto dei I funerali avranno luogo trova. 27.9.2009 27.9.2010
suoi cari GIOVANNI CERESOLI in Ciserano lunedì 27 set- ANNIVERSARIO dalle 8,30 alle 12,30
Ti ricorderemo sempre. tembre alle ore 9,30 parten- La salma sarà tumulata
I tuoi nipoti GIOVANNA, di anni 64
do dall’abitazione di Via nel cimitero di Dalmine. 2003 2010
MARISA, CRISTINA, BRU- Boltiere, 66.
Lo annunciano con dolo- Si ringraziano anticipa-
NO e rispettive famiglie. Ring raziamo quanti
re la moglie MARIA, i figli tamente quanti interver-
Alzano Lombardo, 27 set- prenderanno parte al no-
ROBERTA con LORENZO, stro dolore. ranno alla cerimonia.
tembre 2010
SILVIA, MAURO con CIN- Ciserano, 24 settembre Bergamo, 25 settembre
ZIA, CLAUDIA con GIGI, i 2010 2010 Orari sportello

nipoti ALESSIA, LAURA,
MARCELLO e MICHELE, SERALE

È mancata all’affetto dei


suoi cari
la sorella ANNAMARIA, le
cognate, i cognati, i nipoti
e parenti tutti.

È mancato all’affetto dei
✝ CARMEN COLCIAGO
ved. PEDRINI da LUNEDÌ a VENERDÌ
I funerali avranno luogo suoi cari «La Tua volontà o Si- dalle 18,30 alle 22,00
lunedì 27 settembre alle ore gnore è la nostra pace» di anni 89 MARINO LOCATI
MARIA GHIDOTTI 15,30 partendo dall’abita-
Papa Giovanni XXIII Lo annunciano con dolo- SABATO
ved. ATTORI zione di via Sotto Corna n.
re MARIA CONCETTA con Da un anno c’è una nuo- MANUEL FONTANA dalle 17,30 alle 22,00
31 per la Parrocchiale di Ci ha lasciato BRUNO e le figlie VERONI- va stella che brilla nel cie-
di anni 73 Sulle tue cime noi ti cer-
Comenduno. CA e STEFANIA, i nipoti, chiamo.
lo ed illumina sempre il no- DOMENICA e FESTIVI
Ne danno il triste annun- Si ringraziano anticipa- pronipoti e parenti tutti. Non ti troviamo, ma sem-
tamente quanti interver- stro cammino. dalle 16,30 alle 22,00
cio i fratelli, la sorella, co- I funerali avranno luogo pre ti troveremo col nostro
gnati, cognate, nipoti e pa- ranno alla cerimonia. lunedì 27 settembre alle ore Con amore tua moglie amore e con la Fede in Dio.
renti tutti. Comenduno di Albino, 25 15 partendo in auto dalla ANTONELLA, figli STE- Mamma, papà, STEFA-
Un particolare ringra- settembre 2010 Casa di Riposo per la Par- NIA, IVAN, ANDREA,
FANO, MONICA e parenti JENNIFER.
ziamento a tutto il persona- rocchiale di Nembro.
Si ringraziano anticipa- tutti. Una Messa verrà cele-
le dell’Hospice di Gorlago
Ci stringiamo con affetto tamente quanti interver- Lallio, 27 settembre 2010 brata il 27 settembre alle
per le premurose cure pre- ore 18 ad Ambriola.
BEATRICE MARRA state. e vivo cordoglio alla signo- ranno alla cerimonia.
Ponteranica, 27 settem-
I funerali si svolgeranno ra Maria e figli partecipan- ANGELO PENATI Nembro, 25 settembre
di anni 84 2010 bre 2010
martedì alle ore 15 parten- do al loro dolore per la pre- ANNIVERSARIO
do dall’abitazione in Via matura scomparsa del ca- di anni 74
Con dolore l’annunciano
i fratelli RINA, ANGELA,
Einaudi, 36 per la Parroc- rissimo Ne danno il triste annun- Partecipano al lutto dei 2000 2010 ANNIVERSARIO
chiale. cio la moglie AMBROGI- ANGELO LOZZA familiari per la scomparsa
ANTONIO e LUIGI con ri- 2002 2010
Un sentito ring razia- GIOVANNI NA, i figli TULLIO con LIN- di
spettive famiglie, nipoti e
mento a quanti interver- DA, CAMILLA e MASSI- (Nino)
parenti tutti. ranno alla cerimonia. Fratelli ARMANNI uni- BRUNO PROVASI
MO, FULVIO con JESSI- di anni 90
I funerali saranno cele- Urgnano, 26 settembre tamente a tutti i dipenden- CA, DARIA con FELICE e
brati lunedì, 27 settembre, — Vittorio Serantoni
2010 ti della Ditta ARMANNI ANDREA ed i parenti tutti. Ne danno il triste annun- — Polisportiva La Torre
alle ore 15 partendo dall’a- CARRELLI ELEVATORI. I funerali si svolgeranno
Partecipano al lutto: cio la moglie TERESINA — Carlo Biava con profon-
bitazione in vicolo Brolo, 1 lunedì 27 settembre alle ore
— Giancarla con Angelo e Albino, 27 settembre 2010 RONCALLI, i figli DAVI- do cordoglio
per la Parrocchiale. 15 partendo dall’abitazione
Matteo DE, GUSTAVO, GIUSEPPI-
I familiari ringraziano di via Raffaello, 9 per la
quanti interverranno alla — Morena con Giovanni Il Presidente GIUSEPPE Parrocchiale di Trezzano NA, ANCILLA, GIOVAN- La Segreteria della CISL
liturgia funebre. PAGLIARA e i Soci del RO- Rosa. BATTISTA, ANNAMA- DI BERGAMO, insieme a
TARY CLUB TREVIGLIO E I familiari ringraziano RIA, CECILIA, EMANUE- tutta l’Organizzazione, si
Treviolo, 25 settembre
MARIA PIANURA BERGAMA- anticipatamente coloro LA, ALESSANDRO e SI- unisce al dolore dei fami-
2010 liari per la prematura mor-
SCA, partecipano al lutto che vorranno intervenire MONA, generi, nuore, ni-
hai raggiunto il tuo ama- del Past President ROBER- alla cerimonia. poti, pronipoti e parenti te di GABRIELE
La famiglia GIULIANO to Angelo. TO ARESI per la scompar- Trezzano Rosa, 25 set- tutti. BRUNO PROVASI È nato un fiore... ma ci ANDREA RAIMONDI Società Pubblicità & Media
RAVASIO è vicina ad Ange- I cognati AUGUSTA, AS- tembre 2010 BERGAMO
sa della madre, signora I funerali avranno luogo manchi tanto. Sei con noi ogni giorno
la e Luigi per la perdita del- SUNTA e VIRGINIO con Partecipano al lutto: ricordandone l’impegno, della nostra vita. Viale Papa Giovanni XXIII, 124
LUISA, i nipoti VALTER martedì 28 settembre alle Ti ricordiamo nella
la cara MARIA BELLINI — Crippa Fausto e fami- la passione, le qualità uma- Con amore PIERA, PAO-
con CHIARA, MATTEO e glia con Matteo ore 15.45 partendo dall’abi- Chiesa di Sant’Antonio in
ne spese al servizio delle la- LA con MINO e la piccola
BEATRICE FRANCESCA ti ricordano ved. ARESI — Bonadei Vittoria tazione in Via Gerole 16 per voratrici e dei lavoratori Valtesse martedì 28 alle ore
ELENA, LUCA con GA-
con affetto — Giuliani Angelica la Parrocchiale. bergamaschi. 18. BRIELLA.
Treviolo, 27 settembre Bergamo, 27 settembre Treviglio, 27 settembre — Giuliani Angela con Sotto il Monte Giovanni Bergamo, 27 settembre Villa di Serio, 27 settem- Seriate, 27 settembre
2010 2010 2010 Elena XXIII, 26 settembre 2010 2010 bre 2010 2010
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 17
PROVINCIA

Il benzinaio ferito, spari


ripresi dalle telecamere
Telgate, filmati sotto analisi per identificare i banditi
Gli inquirenti: ad agire due rapinatori giovani e inesperti
TELGATE Le telecamere della tento di essere ancora qui e di
IIIII CHIGNOLO stazione di servizio hanno ripre- poter raccontare in prima per-
so, almeno in parte, l’assalto e sona la mia disavventura». Ma
i colpi di pistola esplosi dai due non ci sono solo le telecamere a
Rissa in via XXV Aprile banditi verso Claudio Novali, il circuito chiuso della stazione di
cinquantaquattrenne gestore servizio: nelle zone circostanti,
Tre feriti a colpi di cric della pompa di benzina Agip di infatti, sono presenti diversi «oc-
Telgate, in viale Papa Giovan- chi elettronici», in particolare
Rissa tra extracomunitari sabato sera a Chi- ni XXIII, vicino al casello auto- quelli dell’Amministrazione co-
gnolo d’Isola: sono stati i residenti, molto stradale. Il carabinieri stanno ora munale, le cui registrazioni so-
preoccupati, ad allertare la centrale opera- vagliando quei filmati per cer- no state acquisite dall’Arma. I
tiva del Consorzio di polizia locale dell’I- care di risalire all’identità dei militari hanno recuperato anche
sola. Il litigio è scoppiato intorno alle 23 in malviventi (che però erano in- la macchina utilizzata dai mal-
via XXV Aprile fra tre marocchini: un 39en- cappucciati). Gli autori del ten- viventi per la fuga (una Toyota).
ne residente ad Allein (Valle d’Aosta), un tativo di rapina culminato in Quanto alla pistola usata per fe-
34 enne residente a Madone e il terzo, 28 sparatoria erano molto giovani: rire il benzinaio, si tratterebbe I carabinieri sul luogo della sparatoria di sabato a Telgate
anni, che abita a Chignolo d’Isola. I tre si secondo l’ipotesi più accredita- di un revolver calibro 38. I ban-
sono picchiati usando cric e chiavi ingle- ta dagli inquirenti, diti hanno mirato
si recuperati nelle loro auto. Uno di questi, a spingere uno dei alle gambe, colpen-
quello residente in Valle d’Aosta, prima che
giungessero gli agenti è caduto a terra do-
due malviventi a
premere il grilletto
Il sindaco do Novali alle gi-
nocchia e al piede
Terno d’Isola Sparite otto statuette. Il parroco: chiuderò la chiesa
po essere stato colpito al volto e alla testa. verso il benzinaio Binelle (Lega): sinistro, procuran-
Gli agenti della polizia locale, non senza
difficoltà, sono riusciti a dividerli, uno ha
tentato di fuggire ma poi è ritornato sui suoi
passi. Nel frattempo è arrivata l’ambulan-
siano stati il panico
e una certa «inespe-
rienza» in fatto di
rapine. Claudio No-
«Solidarietà
al gestore
doli lesioni non
gravi (è stato dimes-
so con una progno-
dell’Agip. Il fatto si di 6 giorni).
Ancora angioletti nel mirino dei ladri
za del 118: il primo a essere soccorso è sta- vali – hanno spiega- poteva succedere «Esprimo la mia TERNO D’ISOLA Otto an- lo avvenuto lo scorso 24 chiale dopo le funzioni e
to il 39enne, trasportato al Policlinico San to infatti gli investi-
anche altrove» solidarietà al benzi- gioletti in legno dorato so- aprile, quando sono stati lasciare aperta quella di IIE CARONAM
Pietro, nel reparto di neurologia. Nella ris- gatori – è accorso in naio – ha dichiara- no stati rubati nella matti- rubati due angioletti, alti San Rocco in via Castegna-
sa l’uomo, risultato in condizioni più gra- aiuto della figlia che to ieri il sindaco di nata di sabato nella chiesa circa 40 centimetri, in le- te per chi vuole andare a
vi, ha riportato un trauma cranico e ferite gridava e si è parato davanti ai Telgate, Diego Binelle (Lega) – parrocchiale di San Vitto- gno dorato e scolpito, di pregare». Al parroco non
PERDE LA VITA A 56 ANNI
lacero contuse alla testa e al volto: dovreb- rapinatori impugnando una per il tentativo di rapina subìto. re di Terno d’Isola. Ad ac- scuola lombarda del di- è rimasto altro che denun- PER INFARTO IN BAITA
be cavarsela con una decina di giorni di chiave inglese (poco prima in- Il fatto sarebbe potuto succede- corgersi della visita dei la- ciottesimo secolo. ciare l’accaduto ai carabi-
prognosi. Anche il giovane residente a Chi- fatti stava bilanciando delle re anche in altri luoghi. Nel no- dri sono stati il parroco «Dovrei chiudere la nieri di Calusco d’Adda, Un cinquantaseienne di Ur-
gnolo d’Isola è stato ricoverato e dimesso gomme nell’officina adiacente): stro paese le telecamere instal- don Renato Belotti e il sa- chiesa dopo le funzioni o allegando la scheda e le fo- gnano è morto per un infarto
ieri mattina con tre giorni di prognosi per forse per scongiurare una sua late sono funzionanti – assicu- grista verso sera, quando mettere allarmi dappertut- to degli otto angioletti con ieri pomeriggio poco prima
trauma nasale. È stato accertato che i tre reazione o temendo di non riu- ra il primo cittadino – e l’ammi- si sono recati in chiesa per to – afferma sconsolato il la speranza che vengano ri- delle 16 nella baita di sua pro-
uomini coinvolti nella rissa avevano abu- scire a fuggire, i banditi hanno nistrazione comunale da alcuni la Messa: quattro angiolet- parroco don Renato Belot- trovati, come è avvenuto prietà a Carona, in località Pa-
sato di bevande alcoliche: i motivi dello fatto fuoco mirando alle gam- mesi ha ripristinato il servizio ti in legno intarsiato dora- ti – prima i ladri hanno per il quadro raffigurante gliari, dove si trovava in com-
scoppio del diverbio non sono stati resi no- be dell’uomo, mettendolo così serale della polizia locale, per to sul lato destro dell’alta- preso di mira l’altare del- il patrono San Vittore a ca- pagnia della moglie. L’uomo è
ti. Alla fine della rissa gli abitanti di via fuori combattimento e scappan- due giorni a settimana fino a re e quattro sul lato sini- l’Immacolata, poi gli an- vallo. Il quadro era stato ru- stato colto da malore e sul po-
XXV Aprile, che avevano chiesto soccorsi, do senza arraffare un soldo. mezzanotte». Il 22 ottobre, inol- stro erano spariti. Le otto gioletti dell’ambone e ora bato nel 2002 e rintraccia- sto è intervenuto l’elisoccorso
hanno ringraziato la polizia locale «per il Ieri Novali era ancora blocca- tre, l’Amministrazione incon- sculture sono di scuola quelli ai lati dell’altare. Ora to dal nucleo dei carabinie- delò 118: il medico, però, non
tempestivo ed efficiente intervento». to a casa, sul divano, alle prese trerà i cittadini per discutere di lombarda, realizzate nel temo per quelli posti sul- ri di Monza per la tutela ha potuto far altro che consta-
Remo Traina con le sue ferite: «Tengo d’oc- sicurezza e, di certo si parlerà 1917. l’altare. Dovrò prendere si- del patrimonio culturale tare il decesso del paziente.
chio che non sanguinino. Sta- anche della sparatoria all’Agip. Questo furto rispecchia curamente una decisione: nel 2009.
re fermo mi pesa, ma sono con- Monica Armeli nei modi e nei tempi quel- chiudere la chiesa parroc- A. M.
18 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

PROVINCIA

Formai dè mut, il Casaro d’oro


va all’alpeggio di San Simone
Branzi, alla fiera di San Matteo l’ambito premio assegnato a Ivano Cattaneo
Sul podio anche Alfio Cattaneo di Foppolo e Stefano Salvini di Piazzatorre
IIE GRUMELLOM BRANZI Tra i momenti più attesi della l’associazione Fiera di San Matteo, pre- gio ha comportato ai casari qualche dif-
Fiera di San Matteo c’è il concorso del sieduta da Francesco Maroni. ficoltà che però hanno superato molto
INCONTRO SUI TAGLI Formai dè mut dop di alpeggio (mar- L’edizione 2010 della manifestazio- positivamente – ha affermato – Sono sta-
chio blu) dell’Alta Valle Brembana, un ne ha registrato la partecipazione di ot- ti presentati formaggi di buona qualità
DEGLI ASSISTENTI appuntamento che richiama visitatori to produttori con forme prodotte a giu- complessiva con punte di eccellenza. È
e gourmet. In palio l’ambitissimo trofeo gno e agosto. Si tratta di Giovanni Chia- un formaggio ancora giovane, ma pre-
AGLI ALUNNI DISABILI «Casaro d’oro», quest’anno alla sesta relli (Alpe Giretta di Carona), Ivano Cat- senta già una certa identità che ben ca-
edizione e intitolato alla memoria di taneo (Alpe Sessi di San Simone), Al- ratterizza la specificità di prodotto di al-
Un gruppo di genitori di alun- Giacomo Midali, un avveduto operato- fio Cattaneo (Alpe Arale di Foppolo), ta qualità, tipica della produzione di nic-
ni disabili di Grumello ha chie- re del settore caseario che già agli ini- Cristian Colombo (Alpe Mezzeno di chia e sicuramente apprezzabile dai con-
sto al sindaco Nicoletta Noris zi degli anni ’50 intuì il valore e la ne- Roncobello), Sebastiano Monaci (Ca- sumatori dal gusto fine». Infine è giun-
un incontro - in programma cessità della cooperazione agricola. Fu bianca di Carona), Gianfranco Pagano- to il verdetto della giuria con il podio
oggi - per chiedere che non proprio Midali a istituire a Branzi nel ni (Alpe Toracchio Toragella di Moio composto, nell’ordine, dai produttori:
vengano tagliate le ore degli as- 1953 la prima cooperativa della monta- de’ Calvi), Angelo Riceputi (Alpe Fop- Ivano Cattaneo «Casaro d’oro 2010», Al-
sistenti educatori, come annun- gna bergamasca, una delle prime in pe di Carona) e Stefano Salvini (Alpe fio Cattaneo e Stefano Salvini. A margi-
ciato dall’amministrazione co- Lombardia, si tratta della Cooperativa Torcola Soliva di Piazzatorre). Ha coor- ne del concorso del Formai dè mut dop
munale. «A pochi giorni dall’i- latteria sociale casearia di Branzi che dinato il lavoro degli assaggiatori Onaf si è svolto un concorso fotografico con
nizio dell’anno scolastico ci conta una sessantina di soci e produ- Daniele Bassi, che ha commentato mol- 120 appassionati: il primo premio è an- I vincitori del Casaro d’oro: al centro, Ivano
hanno comunicato le riduzio- ce il tipico Branzi e Formai dè mut dop. to positivamente la produzione presen- dato a Angelo Bertola di Villa d’Almè. Cattaneo di San Simone (foto Andreato)
ni degli orari per l’assistenza Nella sede della cooperativa c’è anche tata in concorso. «La stagione di alpeg- S. T.
ai nostri figli – spiega Emanue-
la Signorelli, uno dei portavo-
ce del gruppo di genitori –. Un
taglio drastico, in alcuni casi
Alla manifestazione zootecnica premiati i migliori per ogni categoria
anche della metà, che per noi
e i nostri figli si traduce in ul-
teriori problemi. Anche se
comprendiamo che i bilanci so-
no in difficoltà, non è giusto che
Cavalieri e carrozze incantano Clusone
a pagare siano famiglie. Chie- CLUSONE Una giornata dedicata ai ritorno al centro sportivo San Lucio, Federica Minelli; nella seconda ca-
deremo al sindaco di congela- cavalli e ai cavalieri, quella che si è gremito di folla, dove si sono svolte tegoria si è imposta Elena Visinoni,
re il monte-ore degli assisten- svolta ieri nell’ambito della mostra le premiazioni, in base ad una clas- seguita da Marco Donadini e Rober-
ti educatori, almeno fino alla zootecnica di Clusone. sifica stilata dai giudici Chicco Bas- to Capitanio. I premi sono stati con-
fine dell’anno». Il sindaco re- Tra le altre manifestazioni della sotti e Pier Lucio Rota. segnati dalle autorità intervenute al-
plica così: «Non abbiamo ridot- giornata (mostra provinciale e rasse- Al primo posto, per le carrozze, si la manifestazione: l’onorevole Nun-
to niente. Ma ci siamo trovati gna del cavallo Haflinger, esposizio- è classificato Giovanni Bordoni su ziante Consiglio, l’assessore provin-
all’improvviso a far fronte a un ne di cavalli di varie razze, mostra Spider, trainato da cavalli andalusi; ciale Ermanno Piccinelli, l’assesso-
numero molto più alto del pre- dell’asino e dei conigli di razza ed al secondo è giunto Giancarlo Gigan- re del comune di Clusone, Angelo Sa-
visto di alunni portatori di han- esposizione dedicata alla capra loca- ti su carrozza maratona tirata da ca- voldelli, gli assessori della Comunità
dicap. Così siamo stati costret- le) era in programma la sfilata eque- valli avelignesi; al terzo Dino Belli- montana Valle Seriana Guido Fratta
ti a distrubuire lo stesso mon- stre per le vie della città alla quale ni su Spider tirata da avelignesi. So- e Ivan Caffi.
te-ore su più casi, visto che i ta- hanno partecipato un’ottantina di ca- no stati premiati anche i cavalieri con Nel pomeriggio le manifestazioni
gli ai trasferimenti statali non valieri e amazzoni e quattro calessi. monta inglese in sella a cavalli di va- equestri sono proseguite con il «bat-
ci danno scampo». Oggi la trat- Il corteo, preceduto da due carabi- rie razze e quelli con monta america- tesimo della sella» per i bambini più
tativa con i genitori. La carrozza di Giovanni nieri del Nucleo operativo di Monza na. Nella prima categoria ha vinto piccoli, in attesa del «clou» di oggi
Bordini premiata a Clusone in divisa da cerimonia, ha attraver- il primo premio Fabiola Erba, il se- con le mostre dei bovini e degli ovini.
sato le vie del centro storico facendo condo Valentina Zamboni, il terzo Franco Irranca
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 19
PROVINCIA

Vuoto e polveroso
ma il Grand Hotel
affascina ancora Da sinistra, in senso orario: l’attesa ai piedi
della scalinata per salire ai piani superiori;
un visitatore alle finestre delle suite con lo sfondo
San Pellegrino, mille in coda per la visita: «È maestoso» del casinò, un corridoio dell’albergo

Si prolunga l’apertura ma molti non riescono a entrare


SAN PELLEGRINO Di fatto gli scino, soprattutto per la sua gran-
ospiti del Grand Hotel di San Pel- dezza. «Sono 80 mila metri cu-
NUMERI DA SOGNO legrino è come se avessero avuto bi – dice Giovanni Battista De
L A SCHEDA

a disposizione un viale al coper- Vecchi – come un intero quartie-


to: i larghi corridoi centrali dello re di Bergamo. E oggi recuperare
110
La lunghezza in metri dei corridoi
storico albergo liberty – ieri ecce-
zionalmente aperto al pubblico
per la prima volta dalla chiusura
una camera di questo albergo
avrà un costo quattro volte supe-
riore a quello per farne una nuo-
(dritti e senza interruzioni), da cui nel 1977 – sono lunghi 110 me- va, in un albergo a cinque stel-
si accedeva alle camere. Sono forse tri, senza interruzioni: forse, a det- le: ovvero anziché centomila eu-
i corridoi d’albergo più lunghi al mon- ta delle guide, erano i corridoi ro almeno 400 mila». Da qui de-
do. d’albergo più lunghi al mondo, rivano i costi previsti di recupe-
senza pari anche oggi. «Maesto- ro e riattivazione, stimata tra i 40
so, unico, emozionante, da lascia- e i 50 milioni di euro. Al piano
400.000 re senza fiato, affascinante»: ie-
ri gli aggettivi tra i visitatori si
interrato si visitano la hall, le sa-
le ristorante, per il gioco, il biliar-
La stima del costo, in euro, per il re- sprecavano. do e per il ballo. Ci si immagina
cupero di una camera del Grand Ho- la nobiltà d’Europa di un tempo
tel: è quattro volte superiore al costo AFFLUENZA INASPETTATA perché il lusso ormai non c’è più.
per la costruzione ex novo di una ca- Un migliaio le persone che Si sale lo scalone centrale e poi
mera in un hotel moderno di lusso. hanno avuto la possibilità di sa- la scalinata con le balaustre in
lire ai piani alti, dalle 11,30 alle metallo in stile floreale, una del-
14, ora in cui il grande portone le poche decorazioni ancora vi-
50 d’ingresso si è chiuso, anche per
motivi di sicurezza.
sibili. I piani superiori sono qua-
si piccole piazze tanto sono am-
Arianna Arrigoni Efrem Serafini Samanta Pasta Elena Giulia Belotti Marco De Vecchi
La stima del costo (dai 40 ai 50 mi- Gli organizzatori (la società pi, i corridoi sono lunghi 110 me-
lioni di euro), per il recupero com- proprietaria della struttura, il Co- tri. Si entra nelle suite delle regi- staurati), con un’architettura di manta Pasta, 17, di Sedrina –. Co- Vecchi, progettista del restauro nesi. Forse le visite sarebbero pro-
plessivo dell’hotel, compresi gli inter- mune e la Soprintendenza) non ne, ci si affaccia sui balconi per il travi unica al mondo. «Maesto- munque sia andrebbe valorizza- delle facciate – ha un interesse ar- seguite per tutto il pomeriggio ma
venti di recupero già eseguiti. Nel pia- si attendevano un’affluenza tale: panorama sul Brembo e sul ca- so. Servirà ancora tanto lavoro to e queste visite ripetute». «Dà chitettonico e storico internazio- per motivi organizzativi si dice
no interrato sarebbe prevista una Spa si è saliti a gruppi di 50 o forse sinò. È uno scatto unico di mac- per recuperarlo», dice Flavio Ar- l’idea di un edificio depredato nale. E il suo recupero, stando al- basta. Si chiude di nuovo il por-
e nel sottotetto la casa da gioco. più persone, con le guide, gli ar- chine fotografiche e telefonini. rigoni, 37 anni, di Brembate So- – dice Elena Giulia Belotti, 43 an- le caratteristiche, necessariamen- tone del Grand Hotel e dietro di
chitetti Giovanni Battista e Mar- Regnano polvere e vuoto ma la pra. «Sapevo che era vuoto ma ni, di San Giovanni Bianco –. te dovrà avvenire ad altissimi li- lui un’epoca d’oro. «L’interesse è
co De Vecchi di Bergamo, a illu- maggior parte dei visitatori resta entrare per la prima volta ai pia- Riuscire a recuperalo sarebbe velli perché i costi saranno altret- stato straordinario – dicono dal-
80.000 strare passato e probabile futu-
ro dell’edificio. Una breve descri-
affascinata dall’imponenza. ni superiori è stato emozionan-
te», dice Efrem Serafini, 42 anni,
straordinario perché l’hotel è uni-
co».
tanto altissimi». l’Amministrazione comunale –
ed eventualmente valuteremo al-
La volumetria,in metri cubi,del Grand zione dei restauri della facciata «IL FASCINO DEI CUPOLONI» di San Pellegrino. «I cupoloni la- Quindi il futuro: si pensa a una SI CHIUDE, FUORI I GIAPPONESI tre visite». Anche se la speran-
Hotel, pari a un quartiere di Berga- esterna poi l’atmosfera interna Un’impressione che cresce an- sciano col fiato sospeso», aggiun- Spa (centro wellness) al piano in- Sono le 14 (un’ora e mezza in za è che la nuova apertura al pub-
mo. L’albergo ha un piano interra- cambiava completamente: pol- cora di più quando si sale nel sot- ge Arianna Arrigoni, 24 anni, di terrato, poi centri congressi, ca- più del tempo inizialmente pre- blico sia per l’inaugurazione del-
to, uno rialzato, quattro di camere e vere, detriti, buio e spazi disador- totetto e si ha la possibilità di ve- Almenno San Salvatore. «Pecca- mere d’albergo e, nel sottotetto, visto di apertura) e fuori dall’al- l’albergo dei sogni completamen-
una mansarda. ni. Ma anche se vuoto il Grand dere da sotto i tre grandi cupolo- to vederlo in questo stato – dico- l’auspicata casa da gioco. «Il bergo ci sono ancora persone in te recuperato.
Hotel sembra ancora emanare fa- ni (quelli laterali sono stati già re- no Andrea Pasta, 41 anni, e Sa- Grand Hotel – spiega Marco De attesa, tra cui dei giovani giappo- Giovanni Ghisalberti

Treviglio I controlli di Stradale e vigili: tanti i volontari. Ritirate 11 patenti

«Mi fate l’alcoltest? Così guido sicuro» 2 e 3 ottobre 2010


TREVIGLIO «Per favore, posso fa- stretto a chiamare la madre nel
PER LA FESTA DEI NONNI,REGALA
re l’alcoltest, per capire se sono in cuore della notte per farsi venire
grado di guidare? Altrimenti met- a prendere perché sia lui (al vo-
to al volante un amico». Accade lante) sia la sua fidanzata sono ri-
anche questo nel cuore della not- sultati positivi e non possono gui-
te sulle strade di Treviglio, a un dare. La maggior parte dei con-
posto di controllo organizzato dal- trollati (28 uomini e 13 donne)
la polizia stradale del locale di- hanno tra i 28 e i 32 anni. I con-
staccamento assieme alla polizia trolli vengono concentrati sull’ex
locale. Sono le 3 e un noto loca- Bergamina, ma anche lungo l’ex
le della zona ha appena chiuso: statale Padana superiore, all’al-
alla rotonda lungo l’ex statale Ber- tezza della Same Deutz-Farh, ol-
gamina, vicino alle zone indu-
striali, passano centinaia di auto.
tre che a Casirate d’Adda, sem-
pre lungo la Bergamina. Così preziosa che
Gli agenti fermano tutti e li sot-
topongono al «pretest», l’appa- I controlli della Stradale a Treviglio (foto Cesni)
Soddisfatti gli operatori, coor-
dinati dal comandante della Stra- può salvare la vita
recchio che in pochi istanti di-
ce se l’automobilista ha bevuto o
dale di Treviglio, Fabio Barzoc-
chini, per l’attività repressiva nei a un bambino.
no. In caso di led giallo o rosso, per qualche istante nel «pretest». ieri Stradale e vigili sottopongo- confronti di chi è stato pizzica-
scatta l’alcoltest e, se positivo, La luce diventa rossa: «Ho bevu- no 66 uomini e 42 donne ai test to alticcio al volante (e che si è vi- Con il tuo aiuto potremo salvare la vita a oltre 200.0
il ritiro della patente. Sabato not- to solo due Montenegro, che stra- per l’alcol: 9 maschi e 2 femmi- sto ritirare la patente), ma soprat- in Africa centrale e occidentale. Vieni in piazza il 2 e 3
te ne sono state ritirate 11. Accan- no». L’amica è invece sobria: sarà ne risultano positive. tutto per il servizio di prevenzio- a scegliere la tua Orchidea UNICEF che puoi anch
to alla fila di auto, però, c’è anche lei a mettersi al volante. Qualcuno ha anche il tasso al- ne (dimostrata anche dai tanti vo- ai nonni per la loro festa. È un gesto che vale una v
chi si avvicina alle pattuglie a pie- Chi invece non si è preoccupa- colico piuttosto alto: 1,87 un uo- lontari che, sottoponendosi al te-
di e chiede di sottoporsi volonta- to di sedersi al posto di guida pur mo di mezza età, al quale viene st prima di mettersi alla guida Per conoscere le piazze più vicine a te,
riamente al test: gli agenti accon- avendo bevuto si è visto ritirare anche sequestrata ai fini della hanno dimostrato grande respon- vai sul sito www.unicef.it oppure
sentono volentieri, visto che, al- la patente, come previsto dal Co- confisca l’auto (in tutta la notte sabilità). E la dimostrazione sta chiama il numero verde 800-745000.
la fine, è prevenzione anche que- dice della strada per chi supera ne saranno portate via col carro nel fatto che, almeno in questo
sta. Tra i tanti volontari che ar- 0,5 grammi per litro, il limite di attrezzi 4, mentre le carte di cir- sabato notte, la Stradale non ha Con la collaborazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
rivano a piedi anche parecchie tolleranza. Dalla mezzanotte di colazione ritirate sono state 3). rilevato alcun incidente.
ragazze: tacchi a spillo, soffiano sabato alle prime luci dell’alba di Un ragazzo sui vent’anni è co- Fabio Conti

Paladina Aveva 76 anni e si stava recando all’oratorio. L’allarme dai passanti

Colta da malore, anziana muore in strada


PAL ADINA Stava camminando da santi l’hanno soccorsa e hanno
PROVINCIA DI BERGAMO
Via Tasso n. 8 - 24121 Bergamo - Servizio Contratti
casa sua verso l’oratorio, per par-
tecipare alla consueta tombolata
chiamato il 118. Sul posto sono
intervenute un’ambulanza e
e Appalti tel. 035/387112-113-114 - fax 035/387281 della domenica pomeriggio, quan- un’automedica: al medico riani-
Estratto bando di gara a pubblico incanto per l’ap- do ha accusato un improvviso ma- matore non ha potuto far altro che
palto di “SERVIZIO DI TESORERIA PROVINCIA- lore e si è accasciata, senza più ri- constatare il decesso, dovuto a un
LE - QUINQUENNIO 01.01.2011 - 31.12.2015”. Scadenza prendersi. È morta così ieri pome- arresto cardiaco improvviso. In
offer te: 27.10.2010 ore 12,00. Data seduta di gara: riggio Paolina Benaglia, 76 anni, via IV Novembre è arrivato anche
29.10.2010. Criterio aggiudicazione: procedura aperta ai di Paladina. A causare il decesso il parroco, don Luigi Gherardi,
sensi degli artt. 53 e segg. del D. Lgs. 12.04.2006, n. 163. è stato probabilmente un infarto. raggiunto dalla notizia mentre era
Criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa di cui Il fatto è successo ieri verso le in chiesa con i ragazzi a pregare
all’art. 83 del D. Lgs. 12.04.2006, n. 163. Verifica offerte 14,30 in via IV Novembre, a Pala- per l’inizio dell’anno catechisti-
anormalmente basse. Finanziamento: servizio gratuito fi- dina. Paolina Benaglia, che par- co. Del fatto sono stati informati
nanziato per quanto concerne i rimborsi spese con mezzi tecipava alle attività della comu- anche i carabinieri della compa-
ordinari di Bilancio. Responsabile del procedimento: Dott. nità parrocchiale, stava andan- gnia di Zogno, competenti per ter-
Domenico Pezzimenti - Dirigente Settore Bilancio. Bando di do all’oratorio per giocare a tom- ritorio. La salma è stata affidata
Photo by Maurizio Di Stefano

gara pubblicato all’Albo Pretorio della Provincia di Bergamo, bola, come faceva di consueto al- ai familiari, in attesa dei funera-
del Comune di Bergamo, sulla G.U.C.E in data 15.09.2010, la domenica pomeriggio. Era usci- li, che saranno celebrati martedì
sulla Gazz. Uff. n. 109 V Serie Spec. Contratti Pubblici del ta da sola, mentre la sorella più mattina alle 10 nella chiesa par-
20.09.2010, sui quotidiani, visionabile presso il Servizio. In- anziana, Teresa, era rimasta a ca- rocchiale. Paolina Benaglia non
dirizzo Internet www.provincia.bergamo.it.
sa. Giunta in via IV Novembre, era sposata e non aveva figli. Vi-
IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI davanti alla farmacia, si è improv- veva con la sorella in un’abitazio-
583607_0
dott. Giulio Del Monte visamente accasciata. Alcuni pas- ne di via Don Carminati.
20 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

PROVINCIA

Speleologo scivola in una gola IIIII PIARIO

Salvo dopo un volo di 60 metri


Vedeseta, l’infortunio durante un’escursione alle sorgenti del torrente Enna
Gli amici hanno dato l’allarme. Difficile il recupero del ferito in zona impervia
VEDESETA È precipitato per 60 metri quando all’im- no messe in moto, A circa tre ore dall’infortunio, verso
in una gola, procurandosi traumi e frat- provviso un mem- partendo dal ver- le 21, le squadre del soccorso alpino a
ture, e per tre ore è rimasto bloccato in bro della squadra sante bergamasco, piedi, e calandosi con delle corde, han-
attesa di essere tratto in salvo dai soc- è scivolato ed è e così hanno fatto no raggiunto lo speleologo ferito: secon-
corritori. Protagonista della disavven- ruzzolato in una dal versante lec- do alcune testimonianze, l’uomo ur-
tura uno speleologo – le generalità fino gola per una ses- chese di Mortero- lava dal dolore, ma non ha mai perso
alla tarda serata di ieri non erano anco- santina di metri. ne anche alcune conoscenza. Dopo avergli prestato le
ra note – che è stato recuperato e porta- Nella caduta ha ri- squadre di soccor- prime cure e dopo averlo immobilizza-
to in ospedale soltanto in piena notte. portato almeno un ritori appartenenti to, i soccorritori sono partiti per portar-
Il fatto è successo in Val Taleggio, sul- paio di fratture e alla 19ª delegazio- lo al sicuro, valutando come soluzione
le montagne in territorio comunale di diversi traumi, ma ne Lariana. Dalla migliore e più sicura quella di risalire
Vedeseta, quasi al confine con Morte- non ha perso co- base di Orio al verso Morterone e scendere lungo il ver-
rone (Lecco). Tutto è cominciato nel po- noscenza. Quattro I soccorritori a Vedeseta Serio, intorno al- sante lecchese.
meriggio di ieri. Secondo una prima ri- componenti del le 19, è decollato Nella tarda serata le squadre del Soc-
costruzione dei fatti, un gruppo di spe- gruppo sono rima- anche l’elicottero corso alpino erano ancora in fase di
leologi – di cui fino a ieri sera tardi non sti sul posto, mentre uno di loro è sce- del 118, che tuttavia, dopo aver raggiun- rientro con il ferito. Secondo le prime
si conosceva la provenienza – stava so a dare l’allarme al 118. La centrale to la zona delle ricerche, ha dovuto rien- informazioni avrebbe riportato trau-
esplorando il corso del torrente Enna operativa per le emergenze sanitarie ha trare anticipatamente, senza portare a mi e fratture, ma le sue condizioni nel
fino alle sorgenti, probabilmente in cer- attivato il Soccorso alpino: diverse squa- termine l’intervento, a causa del soprag- complesso non sarebbero gravi.
ca di nuove grotte in cui avventurarsi, dre della 6ª delegazione Orobica si so- giungere dell’oscurità. Silvia Salvi

Brembate Accolto il nuovo parroco. La comunità ha salutato don Antonio, pastore per 22 anni Moto fuori controllo, un ferito grave
Abbraccio a don Alberto: pedalerò insieme a voi Stava viaggiando in sella a una moto in-
sieme a un altro centauro quando im-
provvisamente ha perso il controllo del
mezzo. I due motociclisti sono stati
i medici si sono riservati la prognosi. A
preoccupare sarebbe, in particolare, un
forte trauma cranico. Sul posto sono in-
tervenuti i carabinieri della compagnia
BREMBATE «Grazie don Antonio, ben- cuni giunti da Roma, Torino e Bellusco festa – ha esordito monsignor Belotti – proiettati fuori strada: un brusco atter- di Clusone, per i rilievi. Nel pomerig-
venuto don Alberto». Queste le scritte su- per don Alberto – Esprimo il mio grazie È stato molto significativo abbinare le raggio che è costato loro diversi traumi. gio di ieri si sono verificati altri due in-
gli striscioni collocati lungo le vie di Brem- a quanto fatto da don Antonio Bonaci- due feste. Don Alberto è un prete che ha Sono stati ricoverati in ospedale e la pro- cidenti che hanno coinvolto motociclisti
bate dalla comunità in festa, che si è stret- na in questi 22 anni di ministero. Accol- tanta voglia di lavorare, accoglietelo con gnosi di uno dei feriti è riservata. con lievi ferite, a Nembro e a Solto Col-
ta attorno ai suoi due pastori. Infatti è sta- go don Alberto Stucchi e auspico che gioia». Al termine della cerimonia di in- Tutto è accaduto ieri verso le 22 a Piario, lina. Il primo episodio è accaduto do-
to ringraziato don Antonio Bonacina, che continui a far vivere nella nostra comu- sediamento, il neo parroco ha ringrazia- in via Genova, protagonisti due motoci- po le 14,30 a Solto Collina lungo la pro-
ha guidato la parrocchia per 22 anni e ora nità, in particolare nei giovani, la storia to tutti: «Il Comune mi ha regalato una clisti in sella a una moto di grossa ci- vinciale 77 dove il 118 è intervenuto per
si ritira per motivi di salute a Nembro co- umana, religiosa, civile e sociale. La co- bicicletta: cercherò di pedalare lungo le lindrata. Alcuni automobilisti di passag- una caduta da moto: due le persone coin-
me coadiutore. È stato invece accolto il munità che rappresento la saluta con vie assieme a voi». A don Antonio sono gio hanno allertato il 118, che ha invia- volte con lievi contusioni. Alle 17 uno
nuovo parroco don Alberto Stucchi. profonda speranza, consapevole di ini- stati consegnati dalla comunità un qua- to sul posto due ambulanze. Il persona- scontro si è verificato sulla provinciale
«La nostra è una comunità viva nella ziare una nuova pagina della sua sto- dro, un orologio e una serigrafia della le medico ha subito accertato le condi- 35 della Valle Seriana nel territorio di
fede che vuole continuare ad essere una ria cristiana». Come delegato vescovile chiesa di Brembate. «Grazie per questi zioni dei due feriti per poi procedere a Nembro. Anche in questo caso si è trat-
famiglia solidale, disponibile al dialo- è intervenuto il vescovo ausiliare eme- anni passati in mezzo a voi – ha detto trasportarli in ospedale. Il ferito meno tato di una caduta dalla moto che ha in-
go, attenta ai bisogni di deboli e poveri rito Lino Belotti, che ha concelebrato la don Antonio – Accettate con disponibi- grave è stato portato al vicino ospedale nescato un incidente: tre le persone coin-
– ha detto il sindaco di Brembate, An- Messa assieme a sacerdoti delle parroc- lità e sincerità il nuovo pastore. Se lo se- di Piario, mentre quello che aveva avu- volte ma con traumi di lieve entità.
Da sinistra, don Alberto, monsignor gelo Bonetti, accogliendo il nuovo par- chie vicine, e preti di Bellusco e Svizze- guirete vuol dire che la mia presenza in to la peggio nell’impatto è stato portato
Belotti, il sindaco e don Antonio roco e salutando don Antonio sul sagra- ra, dove è stato don Alberto. «Oggi qui mezzo a voi non è stata inutile». agli Ospedali Riuniti di Bergamo dove (foto Fronzi)
to, davanti ad associazioni e gruppi, al- c’è un passato e un futuro: una doppia Angelo Monzani
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 21
CASE IN FESTA
■ ALMENNO SAN BARTOLOMEO Incontro di alpini a Ceriale [dillo con un Sms]
a DANIELA al nostro amico tuoi nipoti Tomas, Favio, Simone. a MARA al mio PAPÀ
Oggi è il tuo compleanno. Tanti au- Congratulazioni per la tua laurea Tantissimi auguri per i vostri 21 an-
guri vecchiona da chi ti vuole bene. ALDO VENTOLA a papà MAURIZIO in Ingegneria biomedica. I tuoi ge- ni di matrimonio. Vi voglio bene più
Mamma, papà, Alessandro e Mar- Hai spento le tue 47 candeline sul- Tantissimi auguri di buon onoma- nitori e tuo fratello. di ogni altro domani. Vostra figlia
co. la grande e gustosa torta che sicu- stico al nostro papà Maurizio da fi- Daniela.
ramente ti avrà preparato la tua gli Serena, Francesco e dalla mo- a mamma FLORINDA
a mia sorella NADIA Gabri. Ti auguriamo un felicissimo glie Roberta. a MARIA TERESA
e papà ANGELO
Villa di Serio. Voglio dirti che og- compleanno. Doni e Piero Riboli e ANGELO
gi sei entrata nella seconda era de- con i figli. a MARCO Vi siete sposti. Sono passati dieci
gli anta. Ti abbraccio e ti faccio tan- Santa Brigida. Le date importanti anni. Tanti auguri e un grosso ba- Il 23 di una fresca mattina di settem-
ti auguri. Anna e famiglia. a DONI non sono scritte sul calendario, ma cio dalle vostre adorate figlie Ca- bre, si sono uniti in matrimonio due
Berzo. Questa sera, per ogni gol che sono incise nel cuore di chi ti vuo- milla e Matilde. persone fantastiche e uniche che ora
a MARIANNA COSTEA segnerai, suoneremo le vuvuzelas. le bene. sono la mia mamma e il mio papà.
Gavarno. Un augurio speciale di Con affetto Liliana e Bepino che ti- a LAURA
buon compleanno a una persona feranno per te e la tua squadra del- ad ASSUNTA Tantissimi auguri di buon com- a PAPÀ
speciale. 1.000 auguri dalle tue ami- le donne sposate. Tantissimi auguri per i tuoi splen- pleanno da papà, mamma e Alice. Ciao papi. Buon compleanno da Nichy,
che Lucia e Serena. didi 60 anni. Ti vogliamo bene. Pa- Tvtb. Miry e Samy. Ti vogliamo tanto bene.
a MARIA e ANGELO trizia e Giacomo.
a FLAVIA Adrara S. Rocco. Ai nostri genito- a CICCIO a FRANCY
Cologno al Serio. Buon com- ri che in questi giorni festeggiano il alla mia amatissima Per il nostro anniversario di matri- Tantissimi auguri alla nostra cuccio-
pleanno alla bellissima e simpa- loro compleanno. Tantissimi augu- MARINA monio volevo dirti che ti voglio be- la per i suoi 14 anni. Un grosso bacio
ticissima Flavia che oggi festeg- ri dai vostri figli, dai nipoti e dai ge- ne e ringraziarti per tutto quello che da mamma, papà, Deborah e Marco.
gia i suoi 7 anni. Tanti bacioni da neri. Tanti auguri di buon compleanno fai per me e le tue figlie.
Simona. da Vincenzo. a LUCA
alla nostra super nonna a GABRI TOM Nei lunghi momenti di silenzio l’a-
I gruppi alpini di Almenno San Bartolomeo e di Ceriale si sono dati appuntamento a a MASSY a LEONARDO Alla numero uno delle maestre au- more che ci lega è sempre acceso
MARIA
Ceriale per trascorrere due giorni di festa insieme. Berbenno. Gli anni passano, ma l’a- Tanti auguri per i tuoi 8 anni dai guriamo un anno scolastico ricco e parla per noi.
micizia resta sempre forte. Tanti au- Adrara S. Rocco. Tanti, tantissimi tuoi nonni e zio Walter di Mornico di novità e belle sorprese. Le tue
guri coscritto. By Federica. auguri per il tuo compleanno dai al Serio. amiche Doni e Luis. Sms: 3316777931

■ BERGAMO ■ TERNO D’ISOLA ■ LAUREA ■ FIORI D’ARANCIO


Carla Bonomi e Marino Longhi Rosangela e Francesco Ferrari ■ VILL A D’ALMÈ ■ LOCATE
Avete raggiunto una meta La felicità è un dono raro
importante, ma il traguardo che pochi riescono a trova- Giancarlo Maestroni Luciana
è ancora lontano. Auguri di
cuore da vostra figlia Gio-
re e tanto meno a riconosce-
re. Grazie a voi che ogni
Giancarlo Maestroni ha consegui-
to la laurea in Ingegneria gestiona-
e Massimiliano
vanna, Luca e dai vostri giorno di questi 30 anni pas- le il 16 settembre. L’obiettivo rag- Luciana e Massimiliano si sono uniti
adorati nipoti Mattia e Giu- sati insieme date prova di giunto ha portato grande soddisfa- in matrimonio il 26 agosto scorso nel-
lia. come due persone possano zione a tutti. la chiesa di Sant’Antonino a Locate. Le
suonare la stessa musica nozze sono state benedette da don Giu-
dell’anima. Auguri dai figli lio. Parenti e amici augurano agli spo-
Lucia e Davide. si tanta gioia e amore.

■ ADRARA SAN ROCCO ■ SEDRINA ■ TAGLIUNO


Loretta e Giuseppe Celestino e Rosa Fustinoni Elisa Ferrari e Stefano Fratus ■ CERRO DI BOTTANUCO
Vi ricordate come eravate Complimenti. Siamo felici Papà Romano e mamma Veronica e Ivan
belli, innamorati e giovani di festeggiare con voi i vo- Annarella con Alberto e Ire-
30 anni fa? Oggi dopo tanti stri 35 anni di matrimonio. ne porgono loro tanti augu- Veronica e Ivan si sono uniti in matrimo-
anni siete ancora belli, in- Auguri da Mauri, Micky, ri e li ringraziano per il bel- nio il 29 maggio scorso nella chiesa del-
namorati e... Tantissimi au- Miri, Gisella e Mizio. lissimo nipotino Filippo la Visitazione di Maria Santissima a Cer-
guri per un felice anniver- che gli hanno donato. ro. Gli sposi ringraziano di cuore paren-
sario dalle vostre adorate fi- ti e amici che hanno condiviso la loro fe-
glie. licità.

■ PONTIDA ■ ALMÈ ■ TAVERNOLA BERGAMASCA


■ ZANICA
Sergio e Claudia Katia e Sara Guido e Rina
A una mamma e un papà Sorpresa. Tanti auguri per il Le nostre più vive congratu-
Laura e Cristian
che festeggiano i 35 anni di vostro compleanno da tut- lazioni per aver raggiunto Cristian Redaelli e Laura Vecchi si sono
matrimonio. Grazie per ti quelli che vi vogliono be- una tappa così importante: uniti in matrimonio lo scorso 27 maggio
avermi insegnato in questi ne. 35 anni di matrimonio. Con nella chiesa parrocchiale di Zanica. Au-
anni cosa significa volersi tanto affetto Giacomo e guriamo agli sposi una vita ricca di fe-
bene. Auguri. Vostra Moni- Arianna. licità e serenità.
ca con Ivan.

■ CORNA IMAGNA ■ ZANICA ■ ALZANO SOPRA ■ PONTERANICA


Gino e Patrizia Vanessa e Ivano Pierino e Rosa Marco ed Erika
Sorpresa. Auguri e compli- Tanti auguri per il 13° anni- Cari mamma e papà nel Marco Sigismondi ed Erika Valsecchi si
menti per il vostro 30° an- versario di matrimonio di giorno del vostro 59° anni- sono uniti in matrimonio il 31 luglio
niversario di matrimonio Vanessa e Ivano dalla figlia versario di matrimonio vi scorso nella chiesa di Ponteranica Al-
dalle figlie e dal piccolo Samuela. abbracciamo e ringraziamo ta. I genitori augurano loro una lunga vi-
Thomas. con affetto per la bella fami- ta felice insieme.
glia unita che avete costrui-
to. Vi vogliamo tanto bene.
Figlia, figli, genero, nuore e
i nipoti Cristian, Daniel, Lu-
ca e Nicole.

■ GANDOSSO ■ BERGAMO ■ BERBENNO ■ SPIRANO ■ SAN GALLO ■ STEZZANO


Sofia Tallarini Lorena Margherita Locatelli Roberto Spreafico Bepo Valentina Brembilla
Tantissimi auguri Buon compleanno Alla supernonna- Tantissimi auguro- L’alpino di San Sei sempre il no-
alla nostra dolcis- per i tuoi splendidi bis Margherita tan- ni al papà più bra- Gallo: 93 anni an- stro scricciolo.
sima Sofia che og- 8 anni. Grazie a te, tissimi auguri da vo del mondo dai cora a cavallo. Tan- Tanti auguri per i
gi spegne la sua in famiglia restia- Matteo, dai nipoti tuoi tre tesori. ti auguri da tutti i tuoi 9 anni da
prima candelina. mo tutti un po’ pic- Chiara, Stefano, figli, le nuore, i ni- mamma e papà
Mamma, papà, coli. Un bacione da Manolo, Ileana e poti e la pronipote. che ti vogliono un
nonni e bisnonne. mamma, papà e dai Alessandro, figlie mondo di bene.
tuoi fratelli e sorel- e generi.
le Michela, Rober-
ta, Simone, Danie-
le e Edoardo.

■ LOCATE ■ BREMBO DI DALMINE ■ CELADINA ■ CURNO


Alessia Fiorillo Giuditta Barbò Veronica Gazzaniga Giampietro Pellegrini
Tanti auguri per i
tuoi 9 anni. Ti au-
guro tanta fortuna
Tanti auguri per i
tuoi 60 anni da
Cente, Roby, Samy
Gli Oggi Veronica
compie 3 anni.
Tanti auguri da
A una persona per
me speciale, al mio
calciatore preferi-
e felicità. La tua
amica Alessia.
e Marcello e un au-
gurio speciale dal-
la tua nipotina Au-
rora.
introvabili mamma, papà e
nonni.
to porgo tanti au-
guri. Buon com-
pleanno nonno. Ti
voglio bene, Fran-
cesco.
TELEFONIA - ARTICOLI REGALO
PROFUMERIA - COSMETICA
■ CHIUDUNO ■ MOZZO BOMBONIERE - KATANE ■ SERIATE ■ BATTESIMO
Giulia Finazzi Pierangelo Preda ARTICOLI DA SOFT-AIR Giulia Bergamini ■ BERGAMO
Tanti auguri per i 6 Tua moglie Pieran- Tanti auguri per i
anni della piccola gela, Fabio con tuoi 12 anni dalle Andrea
Giulia da mamma, Annamaria, Elisa- tue cugine Alessia, I nonni, gli zii, i
papà e dalla sorel- betta con Mauro e Asia e Gaia. cugini e gli amici
lina Alice. Tanti i tuoi nipoti Mat- partecipano alla
cari auguri anche teo e Christian ti Aperto da lunedì pomeriggio a Sabato felicità di mamma
dai nonni e paren- porgono tantissimi 09.00 - 12.30 / 15.00 - 19.00 - lun 15.00 - 19.00 Natascia e papà
ti tutti. auguri per il tuo Brembate di Sopra (BG) Amedeo per il
60° compleanno. Battesimo del pic-
Via XXV Aprile, 57 - Tel. 035.19902228 colo Andrea.
22 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

➔ Cultura
❈ ...ecco il flagello de’ principi, il divin Pietro Aretino
Ludovico Ariosto

Il libertino che scrisse eccezionali testi religiosi


Pietro Aretino è uno dei maestri della prosa italiana: è in corso l’Edizione nazionale delle opere in 23 tomi
Stretti rapporti fra il modo in cui racconta la storia sacra e quello in cui la rappresenta il suo amico Tiziano
ibertino, sfacciato, mezza-

L
no: così Francesco De IIIII LE LET TERE
Sanctis qualifica Pietro
Aretino, vedendovi l’em-
blema, «nella sua forma Il suo Bande Nere
più cinica e più deprava-
ta», del tramonto del mon-
do teologico-etico del Medio Evo. E
ha ispirato Olmi
certo di senso etico quel tipaccio del- Furono le lettere a dare so-
l’Aretino – così si fece chiamare dal- prattutto fama a Pietro Are-
la città in cui nacque nel 1492 – non tino. Fiumi di lettere che
ne ebbe né punto né poco. Lunghissi- egli stampò in sei volumi a
ma la sfilza delle sue colpe: fu vena- Venezia a partire dal 1538
le, maligno, arrampicatore sociale, op- con l’editore Marcolini e al-
portunista, ricattatore (famose le sue tri: fu il primo epistolario in
lettere disseminate di adulazioni o volgare ad essere pubblica-
minacce a signori e a sovrani come to. Ne scrisse una quantità
Carlo V, che per tenerne a bada la ve- inverosimile, alle persone
lenosa lingua gli versavano laute pen- più diverse: e alcune sono
sioni), incline alle oscenità nei suoi bellissime, come quella, ri-
scritti ma poi pronto a unirsi al coro corda il professor Giulio
dei benpensanti indignati con Miche- Ferroni, in cui racconta la
langelo per le nudità del Giudizio Uni- morte dell’amico Giovanni
versale. E tuttavia… de’ Medici dalle Bande Ne-
«Tuttavia – ci dice Giulio Ferroni, re, che era stato ferito in
professore di Letteratura italiana al- uno scontro: il bel film di
l’Università La Sapienza di Roma – Ermanno Olmi «Il mestiere
era anche generoso e capace di robu- delle armi», dove compa-
sti affetti, come testimoniano le sue re anche l’Aretino, si fonda
lettere a Tiziano, che egli amava mol- proprio sulla sua narrazio-
tissimo. Aveva poi una formidabile ne. Tanto numerose sono le
cultura pittorica ed era spiritoso e bril- sue lettere, che nell’Edizio-
lante, qualità a cui dovette la sua for- ne Nazionale occupano ben
tuna, perché i signori lo prendevano sette tomi, già usciti. A se-
sul serio anche quando era un giova- conda dei punti di vista
ne cortigiano subalterno: si vantava esaltato come «divino» o
di stare alla pari con i principi, lui che bollato di «flagello de’ prin-
era di natali quanto meno oscuri. Ma cipi» per la sua propensio-
soprattutto, per la sua grandissima for- ne all’estorsione, l’Aretino
za linguistica, stilistica e inventiva, si vantava di essere «un uo-
per la sua potenza espressiva, l’Are- mo libero» e dunque felice;
tino è uno dei maestri della prosa ita- e davvero fece sempre quel-
liana. Per molto tempo è stato mes- lo che voleva, sin dal mo-
so da parte come un autore scandalo- mento in cui, cacciato da
so e osceno. C’è anche questo, ma non Arezzo per le sue ribalde-
c’è solo questo: la sua grandezza sta rie, si rifugiò a Perugia per
nella capacità di dominare il linguag- qualche anno, poi andò
gio, di manipolarlo con sentimento di «vagando e libertineggian-
naturalità. Voleva che la parola fos- do per la Lombardia, da ul-
se veloce come è veloce la vita della timo si fe’ cappuccino in
natura, perciò cattura tutte le forme Ravenna», come racconta
linguistiche che sente nell’aria, dà al- Francesco De Sanctis con la
la sua prosa la propria vitalità, la for- sua gustosa prosa. Infine,
za del suo fiato». smesso il saio, raggiunse a
Proprio per riscoprire uno scrittore Roma la corte del nuovo
condannato a una «damnatio memo- papa Leone X e divenne
riae», è in corso l’Edizione Naziona- valletto del pontefice. Qual-
le delle Opere dell’Aretino in 23 to- cuno ha voluto vederlo raf-
mi, promossa dalla Salerno Editrice figurato nel San Bartolo-
e da un Comitato presieduto dal pro- meo che nel «Giudizio Uni-
fessor Enrico Malato di cui fa parte versale» regge con una ma-
anche il professor Ferroni, autore del- no la propria pelle, a signi-
la bella introduzione del primo dei tre ficare i tormenti della pro-
tomi previsti sul teatro, che ripropo- pria vita; pelle che sarebbe
ne la commedia Cortigiana nelle sue invece l’autoritratto di Mi-
due versioni (a cura di Paolo Trovato Tiziano (1490 - 1576), «Ritratto di Pietro Aretino», Palazzo Pitti, Firenze. Pietro chelangelo, così ridotto dai
e Federico Della Corte, 412 pagine, 41 Aretino (Arezzo, 1492 - Venezia, 1556) è stato poeta, scrittore e drammaturgo feroci strali e calunnie del-
euro). l’Aretino. Obietta però il
«L’Edizione Nazionale – aggiunge professor Ferroni: «Certa-
il professor Ferroni – che grazie all’e- bilità di diffusione offerte dalla stam- scopi di promozione personale, ma le armi: riusciva a farsi strada in un gio del Pulci, un furbo furfante, "e co- mente contiene il ritratto di
ditore Salerno sta procedendo con pa: scriveva e il giorno dopo stampa- lavorasse come spia del governo ve- mondo violento con la sua inventi- me moriva l’Italia". Forse De Sanctis Michelangelo, che però non
una rapidità rara per simili iniziative va quello che aveva scritto, una no- neziano». va letteraria». esagera, ma certo il suo cinismo, la dovette far molto caso alla
dà l’opportunità di stampare alcuni vità per quel tempo. Anche per que- Quale giudizio dare dell’uomo? Non pensa che impersonasse il costu- mancanza di spessore morale, la con- malignità di Aretino, che
testi in veste più affidabile e di ripe- sto lo si considera il precursore del «Certo non era uno stinco di santo, me italiano nei suoi aspetti più negativi? centrazione sul proprio "particolare" comunque non osò mai at-
scare opere poco note. Per esempio gli moderno giornalismo. Venezia era un ma non era peggiore di tanti altri suoi «De Sanctis riferisce la leggenda se- erano tipici degli italiani di quel se- taccarlo direttamente».
scritti religiosi, dei quali sarò io stes- eccellente centro d’informazione e si contemporanei; anzi, qualcuno ha so- condo cui l’Aretino sarebbe morto colo e anche dopo. E purtroppo a me M. P. F.
so il prefatore, che sono veramente ec- è pensato persino che egli non faces- stenuto che lui ha rivendicato la for- "dal troppo ridere": proprio "come sembrano riaffacciarsi anche oggi».
cezionali. Fra l’altro è stato mostra- se solo l’informatore-giornalista per za della parola contro la violenza del- morì Margutte", il famoso personag- Maria Pia Forte
to da molti studiosi quali stretti rap-
porti ci siano fra il modo in cui l’Are-
tino racconta la storia sacra e il modo
in cui la rappresenta in alcuni quadri
il suo amico Tiziano. Anche la prima
versione di questa Cortigiana, ossia
Requiem per un’epoca e per il romanzo dell’Ottocento
"commedia della corte" dei papi Me-
dici, dove Pietro fu colmato di onori, Un secolo fa uscirono «I quaderni di Malte Laurids Brigge» di Rilke: segnarono la fine della narrativa tradizionale
è rimasta sconosciuta per secoli».
Scritta nel 1525 a Roma, e riscritta ex ompiono un secolo di vita I quader- prorompono dalle passioni com- rito fino a smarrire la capacità di emergono, in cadenze di impressionismo musica-

C
novo e pubblicata in questa versione nel ni di Malte Laurids Brigge di Rainer misti a limpida serenità di pen- discernere la realtà dalla fanta- le, temi liricamente svolti ora in figura di palpitan-
1534 a Venezia, essa è una parodia del- Maria Rilke. Accanto ai Turbamen- siero e di sentimento, mentre un sia. Se dorme con la finestra aper- te femminilità, ora in paesaggio, ora in episodio,
l’idealizzante Cortegiano di Baldassar- ti del giovane Törless e ai primi scrit- velo di pittura giorgionesca av- ta, ha l’impressione di avere i ora in interno. In remote atmosfere riemergono Ul-
re Castiglione. In che senso lei parla di ti di Kafka, essi costituiscono l’espres- volge tutte le cose, che, allonta- tram elettrici in camera e le auto- sgaard, Urnekloster; in quadri contemporanei ec-
«carica anarchica e aggressiva dell’intui- sione letteraria più precoce di quel- nandosi dal nostro sguardo, ap- mobili le sente passare sulla sua co Parigi brulicante di vita, carica di miserie e di
zione teatrale» dell’Aretino? la rivoluzione che del romanzo mo- paiono mobilissime immagini di persona. Strane paure affiorano seduzioni, di spettacoli raffinati e di visioni rac-
«L’Aretino diede un volto nuovo al derno fa qualcosa di profondamente diverso dal- sogno. Questo fluire disorganico talora dagli abissi della sua psi- capriccianti: «Le strade mi fluirono addosso come
modello di commedia inaugurato dal- la grande tradizione dell’Ottocento. Quando ap- non è disorganicità estetica, ma che, «tante cose perdute dall’in- un denso rigurgito di folla… I volti sembravano
l’Ariosto, che si rifaceva al teatro la- parvero, nel 1910, stampati in due volumetti, vi fu discontinuità psicologica. La sen- fanzia». Ha paura d’inghiottire il riempirsi della luce che usciva dalle baracche il-
tino con i suoi meccanismi e forme chi si chiese se si trattasse ancora di un roman- sitività trascorre dalla raffinata tizzo ardente caduto davanti al- luminate. Il riso colava da quelle labbra come sgor-
fisse. Con furia sperimentale egli rom- zo. emozione di un nevrastenico per la stufa, o che un numero abbia go da ferita purulenta». Su questi sfondi riaffiora-
pe le regole, moltiplica e deforma le Nato dall’esperienza parigina e in parte autobio- un aroma, dal disgusto nevroti- a moltiplicarsi nella sua testa fi- no figure del passato – i parenti più remoti: i Brig-
trame. Per esempio con la Cortigiana grafico, il Malte si finge diario postumo di un gio- co per un’ovvietà dell’esistenza no a non trovarvi più spazio, o ge, i Brahe, i Grubbe –, morti che per un istante ri-
trasforma la vicenda comica in una vane aristocratico danese, morto in miseria nella alla contemplazione di una mo- che una briciola di pane sia ve- sorgono alla vita per subito dissolversi. Riaffio-
immersione nella città di Roma con- Ville Lumière dove l’Io è un «Nichts», un «nulla»; ralità mistica. E in ciò risiede l’u- Rainer Maria tro e s’infranga cadendo sul pa- rano i ricordi di illustri scomparsi: Bettina Bren-
cepita come un luogo caos dove tutto ma è diario di cose assai disparate e di varia natu- nità spirituale del libro. Rilke (1875 - 1926) vimento. Di limpida chiarezza tano, Gaspara Stampa, Eleonora Duse, Beethoven,
è possibile, un vortice di follie e bef- ra immerse in un crogiuolo nel quale pare non es- Nella prima parte dei Quader- sono i motivi ispiratori di que- Ibsen. Accanto a loro, un’umanità murata in un’e-
fe. Con lui il teatro d’inizio Cinque- servi fusione tra gli elementi narrativi e dove solo ni – dipanandosi memorie della sto romanzo, espressione di uno sistenza di dolore: malati, ciechi, mendicanti, stor-
cento acquista una forma libera, aper- in minima parte sono riferiti gli accadimenti del fanciullezza e dell’adolescenza di Malte studente spirito raffinato che appare crocefisso dai conflit- pi, folli. Accanto ai vecchi castelli, ospedali, sale
ta ai più diversi spunti comici». giorno. Amalgama di realismo e di misticismo a Parigi – compaiono figure di avi e dei parenti più ti più laceranti dell’uomo contemporaneo; conflit- anatomiche, quartieri in putrefazione e una gam-
Dopo i soggiorni alle corti di Roma e espressi in prosa di rara finezza, I quaderni sono prossimi sullo sfondo di antichi castelli in un’au- ti che cerca di superare lottando con le opposte ma infinita di sensazioni olfattive e visive, tattili
poi di Mantova, dove divenne molto ami- schizzi, abbozzi, macchie in chiaroscuro di figure ra di strane apparizioni e di ansie infantili. Cri- tensioni del morboso e del sacro, mai arretrando e auditive. Se l’importanza del Malte risiede nel
co del condottiero Giovanni dalle Bande rapite per le strade, ricostruzioni balenanti, visio- stoforo Detlev, lo zio Maggiore, la nonna, la signo- di fronte ad alcun orrore dal quale sorge l’ango- suo impianto radicalmente antinarrativo, nes-
Nere, anche lui un Medici, si stabilì a Ve- ni di epoche passate, angosce e paure, che proprio rina Brahe, la mamma sono figure del silenzio, cir- sciosa domanda: «È mai possibile che, nonostan- sun romanzo tedesco ha espresso con altrettanta
nezia fino alla morte avvenuta nel 1556. nella loro impressionante ma logica disorganicità confuse di misteriosa solennità. Isolati dal vuoto te le invenzioni e il progresso tecnico, nonostan- esattezza e potenza figurativa la percezione del
Nella Serenissima scoprì un’altra passio- esplicano le ragioni del fascino narrativo. Con im- della vasta sala tra mobili severi, questi esseri so- te la civiltà, la religione, la saggezza mondana, si collasso della realtà nel senso individualistico-bor-
ne: l’editoria. Un’attività a lui oltre mo- placabile precisione l’allora trentacinquenne poe- migliano ad antiche figurazioni egizie a significa- sia rimasti alla superficie dell’esistenza?». ghese quale effetto dell’organizzazione industria-
do congeniale? ta e scrittore austriaco, che vede il passato in at- re vicende millenarie di stirpi. Nei loro gesti, ra- Di qui lo spirito tragico e ironico che pervade i le di massa della società e della conseguente cri-
«Già. Fu uno dei primi a creare una to nel presente e il presente farsi caleidoscopio di ri come le loro parole, c’è il senso del lutto e del- Quaderni, i cui motivi sono l’angoscia e la mor- si radicale della stessa percezione del mondo se-
vera e propria officina editoriale. Fu visioni e sensazioni sempre diverse, rappresenta l’eternità. Malte si nutre di allucinazioni, di sdop- te, la miseria, la solitudine e la malattia, l’ansia di condo impalcature ideologiche ormai tramontate.
molto accorto nello sfruttare le possi- uomini che si confondono con larve, incubi che piamenti, di smarrimenti che ne offuscano lo spi- Dio, la conquista di Dio. Da un fondo brumoso Sergio Caroli
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 23
PRIMO PIANO

Wehrmacht, l’arma di morte


che fallì insieme al suo Führer
Diciotto milioni di uomini legati dal patto di fedeltà con Hitler
Dalle guerre lampo al crollo, tra crimini truci e grandi azioni belliche
■ La Seconda guerra mondiale, per quadro nuovo, tanto
dimensioni geografiche e partecipa- più che si è potuto at-
zione di tanti popoli, è stata l’even- tingere notizie alle
to più sanguinoso e di più vasta por- fonti degli archivi dei
tata di tutta la storia. Fu combattu- Paesi dell’Est. Inoltre
ta in tutti i continenti, in terra, nel- è stato studiato e ana-
l’aria e sui mari, causando alla fine lizzato un vasto mate-
la morte di oltre 50 milioni di perso- riale costituito dalle
ne e ferendone altre centinaia di mi- trascrizioni eseguite
lioni. In Germania vi militarono qua- dal servizio segreto in-
si 18 milioni di uomini, che combat- glese, registrando le
terono su svariati fronti per cinque conversazioni di alti
anni, giungendo ad occupare per un ufficiali tedeschi du-
certo periodo di tempo mezza Euro- rante la loro prigionia.
pa, ma che alla fine subirono una In effetti le afferma-
completa disfatta. zioni che co-
All’inizio delle ostilità, il primo storo fecero
settembre 1939 con l’attacco alla Po- in quel perio-
lonia, Adolf Hitler parlando ai suoi do fornisco-
comandanti usava un termine mai no conoscen-
conosciuto prima: «blitzkrieg», pa- ze nuove e di-
rola che significa «guerra lampo», rette su
per spiegare al popolo tedesco la ve- come mi-
locità e la micidialità delle operazio- litari di
ni del suo esercito, la Wermacht. In- rango su-
fatti la campagna periore
bellica di Polonia giudica-
finì dopo solo sei vano le
settimane e l’Euro- operazio-
pa intera rimase ni di
sorpresa della for- guerra e
za d’urto dispiega- soprat-
ta, come quella tutto i
che verrà usata an- crimini
che contro la commes-
Francia con inizio si per ordine del Führer. Come era in situazioni senza vie d’uscita, coin- zione civile sovietica, sia alle ucci-
il 10 maggio 1940 possibile che l’apparato militare fi- volgendola in una guerra sempre più sioni in massa dei prigionieri.
e che terminerà il nisse poi col diventare strenuo soste- aggressiva. Come già riferito, solo in Per questo motivo pochi ma corag-
22 giugno dello nitore del regime nazionalsocialista tempi recenti la questione dei crimi- giosi uomini della resistenza milita-
stesso anno con e che una Wehrmacht, cioè una «for- ni della Wehrmacht è stata indaga- re tedesca erano convinti che lo Sta-
l’armistizio di za di difesa», diventasse una pode- ta con maggior scrupolo e attenzio- to nazista costituisse un attentato
Compiegne. Il 6 rosa macchina bellica devastatrice, ne, perché le accanite discussioni amorale e malvagio alla coscienza del
aprile 1941 le ar- facendosi inoltre coinvolgere nei cri- pubbliche che si sono svolte in Ger- mondo intero. Se Hitler non fosse sta-
mate tedesche at- mini contro l’umanità? I soldati era- mania, hanno sollecitato nuovi stu- to eliminato, la Germania con le sue
taccavano poi la no a conoscenza delle atrocità che di. È stato confermato che oltre ai atrocità sarebbe andata incontro a
Jugoslavia, che ca- venivano commesse al fronte e die- danni apportati a civili e militari, so- una grande catastrofe, e per questo
pitolerà pochi tro le linee? Ma soprattut- prattutto sul fronte russo, motivo i congiurati si proposero al-
giorni dopo. Il 22 to, perché il regime riuscì furono commessi nume- la fine di uccidere il dittatore, anche
giugno 1941, con a vincolare a sé la Wehr- Solo pochi ma rosi crimini di guerra ai se inizialmente lo avevano servito
l’Operazione Bar- macht in una lotta dispe- coraggiosi uomini quali parteciparono an- con entusiasmo. Si trattava per la ve-
barossa, l’esercito rata sino all’amaro epilo- che reparti della Wehrma- rità di congiurati isolati, non sorret-
tedesco forte di go? Al centro di questa in- della resistenza cht e non solo delle S.S.. ti dal sentimento popolare, ma sola-
quattro milioni di teressante indagine ci so- militare tedesca Tuttavia viene ricono- mente dal loro stesso senso del do-
soldati, organizza- no le storie autentiche di erano convinti sciuto che più volte i sol- vere e sopratutto consapevoli che
ti in 180 divisioni, ufficiali e soldati che illu- dati tedeschi seguirono non avrebbero trovato comprensio-
con 3.350 carri ar- strano anche da diversi che lo Stato invece la voce della pro- ne nella gran parte degli apparati del-
mati e 7.200 can- punti di vista, le circo- nazista pria coscienza, rifiutan- la Wehrmacht.
noni appoggiati da 2.000 aerei, inva- stanze e le vicissitudini in dosi di eseguire gli ordi- Praticamente volevano affermare
derà l’Unione Sovietica. cui l’esercito del Reich costituisse un ni criminali dei superio- un loro preciso dovere morale, ossia
La Wehrmacht del Führer fu qual- operava sui vari fronti. attentato amorale ri. Viene ricordato il fami- quello di mostrare al mondo che non
cosa di più del grande esercito com- Nella campagna milita- gerato ordine di soppri- tutti si erano schierati al seguito del-
battente della storia tedesca, una gi- re in Russia la condotta mere i commissari politi- la pazzia criminale di Hitler. Nell’au-
gantesca forza armata composta da bellica dei tedeschi fu, per volontà ci dell’Armata Rossa non appena fos- tunno del 1944, dopo cinque anni di
milioni di soldati che disponeva di di Hitler, estremamente brutale. I pri- sero stati presi prigionieri, poi por- guerra e la morte di milioni di esse-
maggior potere rispetto a qualsiasi mi crimini di guerra furono compiu- tato a termine da non meno dell’80% ri umani, la Wehrmacht fu costretta
altra precedente forza militare tede- ti proprio allora, quando migliaia di delle divisioni germaniche, dato a ritirarsi entro i vecchi confini del
sca. Una forza militare vincolata dal soldati e civili furono messi al muro emerso dall’esame delle stesse docu- Reich e condannata dal Führer a di-
giuramento di fedeltà, fin dal 1934, del tutto illegittimamente. Inoltre al- mentazioni tedesche. Proprio dalle fendere ogni metro di suolo tedesco
alla persona e alla dittatura del tiran- le spalle della Wehrmacht operava- conversazioni intercettate degli uffi- sino alla disfatta totale. Quella mor-
no, complice di una insensata guer- no anche diverse unità d’interven- ciali tedeschi prigionieri degli ingle- te, distruzione, sofferenza che que-
ra razziale, ubbidiente e disciplina- to delle terribili S.S., che distrugge- si, si è potuto desumere in modo evi- sto esercito aveva arrecato all’Euro-
ta fino al tracollo finale, tanto da pa- vano i villaggi, saccheggiavano il ter- dente che la Wehrmacht prese par- pa, si ritorse alla fine contro le sue
gare un altissimo tributo di sangue: ritorio, fucilavano gli ostaggi e mas- te attiva sia ai crimini di guerra, sia stesse fila.
quasi cinque milioni di soldati mor- sacravano i civili. Nel caso della Rus- ai danneggiamenti contro la popola- Giorgio Marzoli
ti per la «causa». sia, le rapide vittorie tedesche dei
La recente mostra «Crimini della primi mesi sembravano collegarsi al-
Wehrmacht» ha suscitato in Germa- le battaglie stravinte dei due anni
nia e anche in altri Paesi europei una precedenti, suscitando in Germania
lunga ed interessante discussione, una grande euforia per la certezza
unica nel suo genere, perché ormai è della vittoria finale.
Dall’alto: Hitler saluta le truppe tedesche a Vienna dopo l’annessione dell’Austria, giunta l’ora di fare un bilancio del- Hitler interveniva spesso e diretta-
nel 1938; una colonna della Wermacht in Grecia; la storica foto del soldato russo l’esercito tedesco con l’intervento di mente negli eventi bellici, e la mag-
che alza la bandiera rossa sul Reichstag, a Berlino: è il maggio 1945, l’esercito molte testimonianze spesso angoscio- gior parte dei generali glielo consen-
nazista è finito insieme al suo Furher. Nella foto in alto a destra, il feldmaresciallo se e traumatiche vissute all’epoca. Il tiva: alcuni per convinzione, altri per
Erwin Rommel in Francia, prima dello sbarco di Normandia dibattito sulla Wehrmacht ha così timore delle sue famose esplosioni
permesso di fare numerose ricerche d’ira. La Wehrmacht divenne così l’e-
che oggi permettono di disegnare un sercito del Führer, il quale la cacciò

E dal 2011 solo militari volontari pure in Germania


Lo Stato tedesco risparmierà anche sull’esercito, sempre più impegnato in missioni di pace
nostro servizio Muro di Berlino per cercare la libertà al- vito sotto il comando di Adolf Hitler, il sti di mantenimento hanno raggiunto un
Claudio Guidi l’ovest. La decisione di riarmare la Bun- cancelliere Konrad Adenauer aveva ri- tale volume che il ministro della Difesa,
desrepublik, dotandola di un potente sposto in maniera sarcastica che proprio Karl-Theodor zu Guttenberg, ha varato
BERLINO Nata dalle ceneri della Wehr- esercito, era stata presa dagli Alleati e per ragioni anagrafiche era impossibile una radicale riforma in vigore dal 1 gen-
macht, la Bundeswehr ha deciso fin dal dalla Nato per far fronte alla minaccia di non far ricorso a personale militare spe- naio 2011, con la sospensione della le-
momento della sua creazione, il 7 giu- un possibile attacco da parte dell’Unio- rimentato, poiché «la Nato non accetta va militare ed una riduzione drastica del
gno 1955, di rompere ogni legame con la ne sovietica, poiché era proprio sul con- generali diciottenni». Nel momento più contingente complessivo a non più di
tradizione militare coltivata dall’eserci- fine interno di una Germania spaccata acuto della Guerra Fredda la Bunde- 163.500 soldati.
to nazista. Per farlo, l’imperativo catego- in due che correva la frontiera della Guer- swehr aveva sfiorato quasi il mezzo mi- Con questa misura lo Stato tedesco po-
rico assegnato dal Bundestag all’eserci- ra Fredda. lione di effettivi, ma dopo la caduta del trà risparmiare nei prossimi quattro an-
to della nuova Germania sorta dalle ro- La creazione della Bundeswehr non Muro di Berlino, con il cosiddetto accor- ni quasi 4,5 miliardi di euro, ma riuscirà
vine della guerra è stato formulato con il era stata però esente da durissime po- do «due più quattro» dei due Stati tede- anche a mettere fine a quella che da mol-
concetto di «innere Führung», la con- lemiche, motivate soprattutto dal fatto schi ancora esistenti e delle quattro po- ti cittadini viene vista come un’ingiusti-
dotta morale individuale, in base alla che tutti i gradi superiori dell’esercito tenze vincitrici della Seconda Guerra zia sociale, poiché di fatto a prestare ogni
quale ogni soldato ha il dovere di rifiu- erano occupati dallo stesso personale che Mondiale, il numero totale di militari anno il servizio militare di nove mesi so- Un militare tedesco (a sinistra) e uno canadese di pattuglia a Kabul
tarsi di eseguire ordini che siano in con- aveva rivestito i massimi incarichi nella della Germania riunificata era stato ri- no appena 17 mila giovani, la cui scel-
flitto con la coscienza di un cittadino in Wehrmacht. Nel 1958 l’esercito tedesco dotto a 370 mila. In questo numero era- ta avviene con criteri che assomigliano
uniforme. contava 12.900 ufficiali, rimessi in ser- no compresi anche 20 mila degli oltre quasi a quelli di una lotteria. Sulla carta sospensione della leva è che Guttenberg der orientali, dove a causa dell’elevata
In termini concreti, se questa norma vizio dopo uno scrupoloso esame di una 200 mila soldati della disciolta Nva, men- l’obbligo di prestare il servizio militare avrà i mezzi per aumentare a 10 mila il disoccupazione per i giovani ci sono me-
fosse stata fatta propria anche dai solda- speciale commissione parlamentare, in- tre l’intero arsenale militare della Ddr era rimane, poiché per abolire la leva sareb- livello del contingente militare impegna- no sbocchi professionali che all’Ovest.
ti della «Nationale volksarmee» (Nva), caricata di verificare che durante il pre- stato in larga parte rottamato o vendu- be necessaria una modifica della Costi- to in missioni di pace a livello interna- Il contingente di pace tedesco in Afgha-
l’esercito della Ddr sparita dalla scena cedente regime nazista gli ufficiali non to ad altri Paesi. tuzione, praticamente inattuabile a cau- zionale, attualmente fermo a settemila nistan è costituito quasi per la metà da
storica 20 anni fa, nessun militare tede- si erano macchiati di crimini di guerra. Negli ultimi 20 anni la Bundeswehr sa dell’opposizione di larghi strati tra- unità. Nel frattempo la carriera del sol- soldati nati nell’ex Ddr, anche se la po-
sco-orientale avrebbe dovuto sparare sui All’obiezione che tutti i generali del ha ridotto i suoi effettivi agli attuali 252 sversali della classe politica. dato di professione è diventata una spe- polazione dei rispettivi Länder è un quin-
cittadini che tentavano di scavalcare il nuovo esercito tedesco avevano già ser- mila, ma il loro equipaggiamento ed i co- Uno degli altri vantaggi pratici della cialità largamente diffusa nei cinque Län- to di quella complessiva del Paese.
24 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

Libri I PRIMI CINQUE A BERGAMO

L E T T E R AT U R A

SAGGISTICA

1 ●
2 ●
3 ●
4 ●
5 ●
1 ●
2 ●
3 ●
4 ●
5
E. E. SCHMITT A. D’AVENIA C. CALZANA P. GIORDANO L. COSSÈ A. ZANOTELLI F. HADJADJ U. CURI AA.VV. C. YANNARAS
Concerto Bianca come Il sorriso La solitudine La libreria Giù le mani Mistica Straniero Dio denaro Ontologia
le scelte in memoria di.... il latte... del conte dei numeri primi del buon romanzo dall’acqua della carne della relazione

di questa settimana E/O MONDADORI OGE MONDADORI E/O EMI MEDUSA CORTINA RIZZOLI CITTÀ APERTA
Fonte: Libreria Buona Stampa

SAGGISTICA ATTUALITÀ

Segreti del cuore


tra scienza, storia
Quelle vite spezzate dall’«ultima guerra»
e letteratura SAVIANO,
LUCARELLI,
storante che, dopo i primi tempi, inizia quasi sempre ad
andar male. E allora si riparte per qualche fronte». Di
«Solo quando il cuore si apre / diventa bella la ter- PARRELLA, reduci «sono pieni i nuclei scorte d’ogni parte d’Italia»:
ra», canta Goethe. Aprire il cuore al prossimo e a Dio, COLAPRICO, WU perché, dopo che hai scortato un convoglio in Kosovo o
accogliere nel proprio cuore chiunque bussi alla sua MING, VINCI in Iraq, «puoi scortare anche un sottosegretario senza
porta, anche se diverso da noi, ossia amare, tollerare, Sei fuori posto. sognare ogni notte di essere fatto saltare in aria». La
condividere sofferenze, donare: questi sono i princi- Storie italiane maggior parte delle truppe delle missioni è composta da
pi fondamentali del cristianesimo, raccolti nella no- soldati meridionali. «Più della metà dei caduti italiani
stra immagine del cuore. Ma non è stato sempre e dap- sono meridionali. Soldati che hanno fatto tornare solo i
pertutto così. Ogni popolo e ogni epoca hanno tenta- EINAUDI loro corpi, bruciacchiati, morsi, a pezzi». Più in gene-
PAGINE 207
to di decifrare a modo loro l’insondabile mistero del EURO 17,50 rale: il Sud Italia «ha il primato dei morti giovani per
cuore umano scrivendo una variegata vicenda pluri- motivi violenti». Sono cambiati i tempi da quando, con
millenaria ora ricostruita da Ole M. Høystad, profes- la leva obbligatoria, si facevano carte false pur di non
sore di Cultural Studies al Telemark University Col- partire: pietendo le più improbabili raccomandazioni,
lege in Norvegia, nel saggio Storia del cuore (Odoya, inventando le disabilità più inesistenti... L’obiezione
317 pagine, 18 euro). Dal cuore ignorato dall’arte an- di coscienza era una scelta «dei ragazzi di sinistra, che
tica (Eros lancia frecce dal suo arco, ma non è chiaro quell’anno potevano spenderlo senza guadagnare, qua-
dove esse mirino) al cuore posto in primo piano dal- si tutti studenti». Ora che esercito significa «lavoro e sti-
l’arte europea medievale, rinascimentale e soprattut- Sei fuori posto. Un titolo che gioca sull’equivocità fra pendio», tutto è radicalmente cambiato. Oltre alla fe-
to barocca (pensiamo al Cuore di Gesù, o alla santa «sei» verbo e «sei» numero. Perché sono sei (seppure nomenologia sociale degli uomini, maschi, soldati, quel-
Teresa del Bernini, trafitta dalla freccia di Dio, o al uno è un «collettivo») gli autori di queste Storie italiane la delle loro donne. I vestiti a lutto, le piastrine defor-
sant’Agostino di Philippe de Champaigne); dagli Egi- (Einaudi, pp. 207, euro 17,50): Roberto Saviano, Car- mate al collo. L’impennata di neoacquisti di computer
zi che attribuivano al cuore origine divina e consi- lo Lucarelli, Valeria Parrella, Piero Colaprico, Wu Ming, in vista delle partenze. «Da quando nelle basi delle mis-
derandolo sede dell’intelletto lo imbalsamavano per Simona Vinci. Una raccolta in volume dei Corti di carta sioni ci sono i poli informatici, da queste parti sono au-
poi ricollocarlo nel corpo del defunto, buttandone in- usciti, tra l’aprile 2007 (Saviano) e il settembre 2008 mentati i contratti per collegamenti internet». Sguardo
vece via il cervello, agli Aztechi che lo strappavano da (Vinci), nelle edizioni del Corriere della Sera. L’indice sulla realtà sociale. Ma anche capacità di guardare den-
petti ancora palpitanti per offrirlo alle divinità; dal del volume segue l’ordine di pubblicazione. Si segna- tro la notizia. Cento volte i telegiornali hanno recitato
cuore di Cordelia e del padre Lear nella tragedia la, in particolare, il racconto lungo d’apertura, Il con- i loro formulari peana sugli attentati contro i «missio-
shakespeariana a quello di tenebra di Conrad; da Mon- trario della morte. nari». Ma quanto abbiamo saputo guardare dentro, con-
taigne a Barnard, da Kant a Cartesio, dal romanzo In pieno stile Saviano. Letteratura della realtà, di in- cretizzare la notizia?
cortese al Faust di Goethe: il cuore è la storia del- dagine sulla società, prioritariamente del Sud. Cui in I taliban aspettano il convoglio italiano per far salta-
l’intera cultura occidentale e delle culture che diret- buona misura funzionale l’analisi del caso individua- re un ordigno a distanza, con un telecomando. Roba da
tamente o indirettamente la integrano. le, della relativa psicologia (e poesia). Qui sono di sce- mafia. Nel «blindato» quattro soldati. Una botta secca.
Cos’è, innanzi tutto, il cuore? Per il medico Gale- na i giovani meridionali che, per avere un buono stipen- «I timpani dei soldati si erano sfondati immediatamen-
no, nel II secolo d.C., era una fornace, «fonte del ca- dio, una speranza di vita e di futuro, partono, parados- te. Enzo non aveva più le gambe». Divampa il fuoco.
lore creato dal flusso sanguigno» che, provenendo dal salmente, per la guerra. Anzi, per una «missione di pa- «D’improvviso la vettura era diventata un forno, le la-
fegato, entrava in contatto con l’aria dei polmoni ce», come si chiama ora. Dove, magari, paradossalmen- Maria, diciassette anni. La protagonista «in praesen- ridionale, tanti se ne sono fatte una serie, di queste mis- miere come scimitarre volanti che tagliavano di netto
(«pneuma» o spirito): «Dal cuore – spiega Høystad te, la vita e il futuro se li perdono. Se li vedono annien- tia», in carne ed ossa. Rimasta, in gramaglie, al paese. sioni di pace. L’«ultima guerra», come si chiama qui: di ogni cosa. L’eplosione aveva lanciato un soldato contro
- le forze vitali provenienti da questo spirito veniva- tare, da una mina, una bomba, un attentato. Come En- Ma anche lei con il futuro mangiato. «Ossessionata dal- volta in volta l’Iraq, l’Afghanistan, il Libano (sì, an- il tetto del blindato spaccandogli il collo di netto». Il blin-
no trasportate dalle arterie alle altre parti del corpo, zo, protagonista «in absentia». Morto a Kabul, Afgha- l’Afghanistan. Una nevrosi che non ha scelto lei. Non che il Libano), la Bosnia... Nel resto d’Italia «l’ultima dato non ha blindato nulla. Enzo non è morto subito. Il
incluso il cervello». Molto più progrediti nelle scien- nistan (nella foto soldati della missione italiana). Ven- riesce neanche per un pomeriggio a non farsi venire in guerra» è la seconda guerra mondiale. I «reduci» sono che consente di «non dare la notizia di troppi morti al
ze mediche, i cinesi avevano capito fin dal 2000 a.C. tun anni. «Pochissimi» per morire persino per un «sol- mente cosa è successo. Malata di domande, sposina in- dei vecchi. «Qui invece è pieno di reduci giovanissimi». fronte. E li aveva fatti dilazionare, uno alla volta, uno a
che il cuore era una pompa che faceva circolare il san- dato volontario, andato in Afghanistan per pagarsi il ciampata prima di giungere all’altare». In una costella- Che «scalpitano per ripartire, che tornano e investono settimana».
gue nel corpo. Ma esso non è solo una pompa; oggi matrimonio e iniziare un mutuo». Doveva sposarsi con zione di paesi della provincia napoletana, campana, me- tutto quello che hanno guadagnato in un bar, in un ri- Vincenzo Guercio
privato dalla scienza di molto del suo incanto, ba-
nalizzato da una melensa
OLE M. HØYSTAD letteratura amorosa, ri-
Storia del cuore dotto a simbolo del con- SAGGISTICA NARRATIVA NOIR
sumismo e quintessenza
della superficialità in ce-
ODOYA
PAGINE 317
EURO 18
lebrazioni come quella di
san Valentino, il cuore è
anche coscienza, anima,
La vergogna non c’è più Bizzarri animali parlanti Indagine post-mortem
sentimenti fra cui domina
l’amore, ha persino a che
Nella società di oggi raccontano il comunismo puzzle di punti di vista
fare con l’intelletto (non a
caso gli inglesi usano l’espressione «to learn by heart»,
imparare col cuore, per dire «imparare a memoria»);
vince l’esibizionismo da Varsavia a Bucarest tra bugie e intrighi
e grazie a questa capacità di racchiudere gli aspetti
sia fisici che mentali è diventato un simbolo centra-
le della nostra cultura, insieme al cervello. «Ma il cer- «Ma si vergogni!». Quante volte lo Gli animali parlanti di Slavenka A tutti capita, almeno qualche vol-
vello è un fatto, non un’immagine, mentre il cuore è si è sentito dire negli anni passati. Nei Drakulic, scrittrice e giornalista croa- ta, di chiedersi come potrebbe svolger-
entrambe le cose», scrive Høystad. film anni Cinquanta e Sessanta, era un ta di lungo corso, raccontano a modo si il proprio funerale e di fantasticare
Alcuni popoli (Babilonesi, Sumeri, Greci) diedero classico di Totò (in coppia con «Ma mi loro cos’era il comunismo in vari Pae- di poter presenziare: non a caso questa
più importanza ad altri organi del corpo, come il fe- faccia il piacere!»): «Si vergogni!». Ca- si satelliti del blocco sovietico e cos’è situazione chiaramente ambigua e sur-
gato, più grosso e ricco di sangue, giudicando il cuo- pita ancora oggi di udire questa fra- oggi il post-comunismo nell’Est eu- reale è diventata un luogo narrativo fre-
re, preda di compassione e tormenti, troppo vulnera- se, ma – chiediamoci – ha ancora sen- ropeo, a ventuno anni di distanza dal- quentato, sia dagli scrittori sia dai re-
bile. Tormentato da un «cuore inquieto» che non tro- so pronunciarla nell’anno 2010? La la caduta del Muro di Berlino. Nel per- gisti cinematografici.
va risposta all’enigma della vita e della morte è l’eroe gente si vergogna ancora o non inte- sonalissimo zoo de La gatta di Varsavia Emanuela Fontana, giornalista, par-
sumero-babilonese Gilgamesh; un cor inquietum che ressa più a nessuno di fare una figurac- (Baldini Castoldi Dalai, 2010, pp. 159, te da qui per scrivere il suo originale ro-
ritroviamo in tutt’altro contesto, quando sant’Agosti- cia o di trovarsi in una situazione im- euro 17) si trovano otto «favole» ama- manzo d’esordio, Indagine sul mio omi-
no, intorno al ’400, sviluppa una teologia del cuore barazzante? Se lo chiede Marco Belpo- re e a volte ironiche, diverse per scel- cidio (Opera Graphiaria Electa, pagi-
rifacendosi alla concezione platonica della «psiche» liti, prolifico saggista, scrittore ed edi- ta dai saggi storici in circolazione ne 190, euro 15).
– secondo il grande filosofo ateniese divisa in tre: la torialista oltre che docente di Lette- (Orwell docet). Vale la pena ascoltar- Protagonista e voce narrante della
vita-anima situata nella regione del cuore, la parte ra- ratura italiana all’Università di Berga- li questi animali, senza però l’aspetta- vicenda è Giovanni Orsini, imprendi-
zionale nella testa e il desiderio nel basso ventre – e mo, nella sua ultima fatica, Senza ver- MARCO BELPOLITI tiva di ricevere risposte esaustive e de- SLAVENKA DRAKULIC tore di successo, al centro di oscuri in- EMANUELA FONTANA
soprattutto al plotinismo neoplatonico. Il cuore per gogna, Guanda editore (prezzo 16 eu- Senza vergogna finitive su un capitolo della Storia an- La gatta di Varsavia trighi economico-finanziari. È morto, Indagine sul mio
Agostino è inquieto – et inquietum est cor nostrum… ro), e il titolo già contiene la risposta. cora aperto. L’intento è porre doman- è stato avvelenato. Ma nella finzione omicidio
– a causa delle opposte attrazioni esercitate dal mon- Oggi non ci si vergogna più di nul- GUANDA de e interrogativi senza lenti ideolo- BALDINI CASTOLDI letteraria continua ad avere una miste-
do e da Dio, un’inquietudine che può placarsi solo in la. «La vergogna non c’è più – scrive PAGINE 246 giche, attraverso angoli visuali insoli- DALAI riosa consapevolezza del mondo: sen- OPERA GRAPHIARIA
Dio; permeato da una scintilla divina, esso può cono- l’autore – quel sentimento che ci sug- EURO 16 ti sul socialismo reale nei Paesi oltre PAGINE 159 te e vede ogni cosa. Riesce persino a in- ELECTA
EURO 17 PAGINE 190
scere la divinità inconoscibile. Con la sua interioriz- gerisce di provare un turbamento, op- cortina, come sulla loro difficile fase di tercettare i pensieri dei suoi familiari,
zazione delle emozioni ereditata da Platone (mentre pure un senso d’indegnità di fronte al- transizione dopo il 1989. amici, colleghi. La sua preoccupazio- EURO 15
per i Greci più antichi le emozioni provenivano da im- le conseguenze di una nostra frase o Quella memoria quanto ancora se- ne principale, nel corso di quest’avven-
pulsi esterni, dagli dei, non dall’interiorità), Agosti- azione, che c’induce a chinare il ca- gna il presente? «È davvero difficile tura, è riuscire a svelare il segreto del-
no traccia una nuova concezione dell’uomo: «Il mon- po, evitare lo sguardo dell’altro, a far- credere che, dopo il Muro di Berlino, la sua fine. E per questo si sforza di co-
do interiore (…) diventa reale e il cuore diventa la di- ci piccoli e timorosi, sembra scompar- gli esseri umani possano ripetere un’al- municare con il commissario che si oc-
mora di un’anima i cui sforzi puntano all’aldilà». La so». E aggiunge: «Oggi la vergogna, ma anche il pudore, suo fratello tra volta lo stesso errore. Se così fosse gli uomini sono davvero il peg- cupa del suo caso e di collaborare con lui all’indagine tesa all’identi-
sua teologia dell’uomo, incentrata sulla «creazione gemello, non costituisce più un freno al trionfo dell’esibizionismo e al giore nemico di se stessi»: riflette la talpa archeologa. Con il timore che ficazione dell’ignoto assassino. L’obiettivo di Giovanni non è vendicar-
attiva, l’amore compassionevole, la "caritas"», attra- voyeurismo. La perdita di valore della vergogna è contestuale a un la democrazia sia un concetto di difficile traduzione pratica. si, ma ottenere giustizia. E così arrivare a dare senso alla sua vita, a
versa tutta la cultura europea fino ad Hanna Arendt, altro fenomeno: l’idealizzazione del banale e dell’insignificante. Lo E di fronte all’ex Jugoslavia «andata in pezzi in un susseguirsi di quietare i rimpianti e i tormenti della sua anima. La narrazione si reg-
ricordandoci che senza inquietudine, senza lotta per sguardo ammirato di molti non si rivolge più a persone di rilievo mo- guerre sanguinarie dovute al fatto che ogni nazioncina voleva il suo pic- ge su un’impalcatura di monologhi interiori: c’è la voce narrante del
un mondo migliore, «verso qualcosa di più grande del rale o intellettuale, bensì a uomini e donne modesti, anonimi, identi- colo Stato-nazione» anche il regime di Tito sembra oggi meno cupo, protagonista e le voci sole di tutti i personaggi della vicenda, che ad uno
Sé», non c’è pace. ci all’uomo della strada: un fenomeno prodotto dalla televisione, da al- almeno agli occhi del pappagallo Koki, che definisce il suo defunto pa- ad uno si uniscono al coro come le tessere di un puzzle, ognuno col suo
Così come non c’è pace se i cuori degli uomini non cuni programmi di grande ascolto come il Grande Fratello». Esiste però drone «un comunista di gran classe». Dal racconto ne esce infatti un punto di vista, con la sua parziale visione della realtà che si unisce a
dialogano tra loro. «Forse – si augura Høystad – esi- una «vergogna amorale», quella che Belpoliti definisce una vergogna edonista sfrenato nel suo buen retiro a Brioni, ma anche un uomo formare una visione più grande per il lettore. L’esito non è uno svi-
ste un linguaggio del cuore comune a tutte le culture, di superficie, collegata all’etica del successo, del conformismo, dell’e- carismatico dal talento politico, mentre concepiva il fragile equilibri- luppo meccanico e classico di genere «noir», ma una complessa, arti-
che permette alle persone di comprendersi istintiva- steriorità e del narcisismo. La vergogna si è così trasformata in «ver- smo delle etnie e dei poteri jugoslavi. Slavenka Drakulic, va detto, è ri- colata e per certi versi affascinante indagine psicologica. Si ricompone
mente superando i confini linguistici e tutte le di- gogna di non aver successo», di non essere notati, «la terribile vergo- tenuta da molti tra le maggiori croniste del mondo post-comunista e alla fine di più della dinamica di un omicidio: si ricostruisce una vita,
vergenze religiose e le differenze culturali». Dell’im- gna di essere nessuno». È l’insuccesso, dunque, oggi a far arrossire. Non della tragedia jugoslava, che ha raccontato con uno sguardo attento al il ritratto di un uomo, con tutti i suoi legami, i suoi pieni e i suoi vuo-
menso tesoro di amore, ardore, perspicacia, creatività altro, e non è un caso che nei talk-show i partecipanti non esitino a esi- punto di vista femminile. ti, i segreti, le strade intraprese e abbandonate, le relazioni lasciate ine-
e conoscenza contenuto nel cuore sono convinti i su- bire «i lati deboli della loro personalità, le mancanze di gusto, i difet- Pure la micetta del generale Jaruzelski, la gatta di Varsavia da cui il vitabilmente incompiute. La vicenda si dipana con naturalezza, se-
fi islamici: «Guardai dentro il cuore – recita il gran- ti espliciti». Nel suo «reportage» sulla vergogna, Belpoliti fa il giro libro prende il titolo, difende il suo padrone. Lo fa scrivendo al pubbli- guendo il ritmo dei rapidi cambi di prospettiva, saltando da un pensie-
de poeta duecentesco al-Din Rumi – : era un mare, del mondo, toccando città di questo o quel continente, ma a noi italio- co ministero che deve processarlo: «Siete certi di non stare cercando un ro all’altro. Proprio l’espediente dei cambi di prospettiva rende la scrit-
uno spazio dei mondi, un mare che si agitava in mil- ti interessano soprattutto le considerazioni sulla deprimente realtà na- capro espiatorio? La legge marziale fu tutta e solo colpa sua? No. Que- tura interessante, variegata, e tiene sveglio l’interesse del lettore. I pun-
le onde». Anche per gli islamici, come per noi occi- zionale, come quella romana, diversa dalla «Dolce vita» felliniana de- sta è materia per gli storici…». Se un gatto tenta di spiegare l’era co- ti oscuri dell’intreccio da un paragrafo all’altro trovano nuove inclina-
dentali, solo gli individui hanno un cuore, un tratto gli anni Sessanta, alla quale oggi si è sostituita l’«Italia cafona» delle munista nella vecchia Polonia, ci sono anche tanti altri animali. Ecco zioni, si rovesciano, si riassestano. Finché insieme Giovanni Orsini e
che ci distingue dai cinesi per i quali il cuore risiede serate mondane, così come è ritratta dal fotografo Umberto Pizzi (ex un topo cicerone per il museo del comunismo a Praga; i cani randagi e il «suo» commissario arrivano a una soluzione spiazzante. Emanuela
nella società collettiva; solo gli individui possono crea- paparazzo, appunto, della «Dolce vita») nella galleria fotografica «Cafo- affamati di Bucarest (metafora dei romeni?) retaggio dei sanguinari Fontana è nata a Milano nel 1974. Ha iniziato a scrivere a ventidue an-
re passioni comuni capaci di cementare un gruppo; nal» del sito Dagospia: «Uno spettacolo impressionante – annota Bel- coniugi Ceausescu; un corvo psicotico coinvolto nel giallo della mor- ni nelle cronache milanesi della «Notte», di «Repubblica» e del «Gior-
guai, però, ad alzare barriere, a rifiutare il dialogo con politi – che manifesta assenza di pudore e di vergogna. Il grottesco do- te del primo ministro in un’Albania comunista dipinta a tinte fosche; nale». È giornalista professionista dal 2000. Attualmente vive a Roma
chi non appartiene al nostro stesso mondo: la scintil- mina, i vestiti indossati dai convitati appaiono assurdi e provocatori, la maialina ungherese che (ovvio!) al gulag preferisce il gulasch. L’or- e lavora come cronista nella redazione romana del «Giornale». Da an-
la divina che riempie il cuore lascerà il posto a una gli sguardi sono sguaiati, privi di pudore: anzi, tutti i partecipanti so ballerino bulgaro conclude: «Prima barattavi la libertà con la si- ni scrive racconti e, nel 2008, è stata finalista al Premio Calvino per ro-
passione ossessiva. Un bell’ammonimento per gli odier- esibiscono la propria persona come una maschera carnevalesca. Mo- curezza. Tanto che ci fai con la libertà, se non hai niente da mangia- manzi inediti. Questo suo promettente libro d’esordio segna tra l’al-
ni musulmani integralisti. strarsi cafoni diventa un vanto». È, purtroppo, l’Italia di oggi. re?». Una riflessione molto seria, per certi aspetti agghiacciante. tro la nascita della collana «NerOleandri» di Opera Graphiaria Electa.
Maria Pia Forte Pierluigi Saurgnani Teresa Capezzuto Sabrina Penteriani
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 25

➔ Spettacoli PRIME AL CINEMA - PIETRO

La reazione del ragazzo emarginato dall’indifferenza


■ Pietro, sic et simpliciter. Chi è? Un ferenza atona (e colpevole) dei più. Pie- siva dei film analoghi sopra menzio- ci è parsa superflua o pretestuosa.
povero ragazzo orfano, nato nel 1982, tro sopporta a lungo, ingoia le offese, nati (il suo budget di spesa era al mi- Pur nei suoi limiti, Pietro è film che
l’anno del Mundial, che per campare stringe i denti ma, sul suo volto appa- nimo con 120.000 euro in tutto contro merita attenzione e altruistica predi-
alla meno peggio distribuisce volanti- rentemente ammansito perdurano la i milioni della norma), ma resta un sposizione in chi decide di assistervi.
ni pubblicitari per conto di uno stroz- rabbia e l’indignazione per il mondo esempio di cinema off di tutto rispet- Inoltre smentisce ancora una volta quei
zino del ramo. Ha un fratello tossico mentalmente sterile e febbrilmente di- to, puntato su un realismo stringente profeti di sventura che vorrebbero ago-
che lo costringe a fare il pagliaccio nei sumano che lo circonda (soltanto lui e toccante pur se non privo di una pa- nizzante il cinema italiano. Allora da
ritrovi degli sbandati (crudeli) di peri- o tutti noi? Pensiamoci). tina di humour (anche Charlot più era dove vengono, per esempio, film co-
feria che frequenta e che gli strappa di Così, quando incontra una ragazza nei guai più faceva ridere: «Il riso è me La bocca del lupo di Pietro Marcel-
mano i pochi soldi che ha racimolato neo assunta per il suo stesso misero la- là per correggere la sua distrazione e lo, Le quattro volte di Frammartino, La
scarpinando tra le auto parcheggiate. voro a Pietro si apre il cuore. Due emar- per svegliarlo dal suo sogno», Berg- fisica dell’acqua di Felice Farina, per
Viene subito in mente la Rosetta dei ginati con (forse) un cuore solo. Ma du- son), sulla naturalezza della recitazio- non dire di L’uomo che verrà di Gior-
Dardenne, senza lavoro e con una ma- rerà poco. La ragazza sparirà tra le grin- ne, sopra tutti di Pietro Casella e Fran- gio Diritti, che ha ottenuto anche suc-
dre alcolizzata, o la Mouchette di Bres- fie degli imbarbariti giovanottoni del cesco Lattarulo (i nomi degli attori – cesso di pubblico. Ovvio che occorre
son, violentata e con la madre moren- rione (siamo in una degradata Torino). ma sono attori o «presi dalla vita»? – mettersi nell’ottica di un cinema di
te, o anche, perché no, il metaforico È allora che l’animus fin allora raffre- corrispondono a quelli dei personag- qualità e non esclusivamente di botte-
asinello tormentato allo stremo di Au nato di Pietro comincia a esplodere. gi). Gaglianone, che ha al suo attivo ghino. Le idee, quando ci sono, non
hasard Balthazar, ancora di Bresson. Esploderà con una violenza rapporta- due film da cineclub come I nostri an- hanno bisogno di troppo conquibus,
Al punto che si potrebbe ripetere pa- ta alle sue lunghe sopportazioni. Al- ni e Nemmeno il destino, sempre pun- come il Pietro di Gaglianone ancora
ro paro quel che fu scritto a proposi- la fine, in un lungo monologo in pri- tati sugli strazi della vita, si avvale di una volta dimostra.
to di quei film estremi e radicali sul- missimo piano, racconterà lucidamen- un andamento narrativo che si potreb- F. Col.
l’efferato cinismo diffuso ai nostri tem- te se stesso, la sua dolente vita di «spo- be definire «ondulatorio-sussultorio»
pi, che aggredisce gli umili e dileggia stato», suo malgrado. Beninteso que- (il riferimento ai terremoti, peraltro,
gli sventurati. Non i pasoliniani «ra- sto «Pietro» del forbìto Gaglianone, al non è casuale), con sequenze movi- PIETRO
gazzi di vita», a loro modo vitalistici e quale va sicuramente la nostra solida- mentatissime e altre lungamente sta- di Daniele Gaglianone
ribaldi, ma ragazzi del dolore, intrisi rietà umana, non possiede tutta la com- tiche (e un po’ stremanti), con l’aggiun- con Pietro Casella, Francesco Lattarulo, Una scena di «Pietro» di Daniele Gaglianone
nella sofferenza, circondati dall’indif- pattezza stilistica e l’intensità espres- ta di una suddivisione in capitoli che Fabrizio Nicastro, Carlotta Saletti

James Dean, il precursore dei nuovi giovani


Moriva 55 anni fa, ventiquattrenne: leggenda del cinema. Fu il battistrada degli hippies, gli antieroi dei tempi seguenti
Erano bastati tre film a renderlo famoso in tutto il mondo: «La valle dell’Eden», «Gioventù bruciata», «Il gigante»
■ Fu il mito esaltante di più d’una generazione,
modello di un’adolescenza ribelle e spericolata ma IIIII «IL MONDO IN UN SECONDO» IIIII A TEATRO DAL 2011
con dentro l’ombra del dubbio e il tarlo della pau-
ra (di vivere). James Dean, una leggenda del cine-
ma, emblema senza fine della «gioventù brucia-
ta» degli anni Cinquanta, ma non solo (i giovani
Alessandra Amoroso Ligabue, a dicembre
d’oggi non sono anch’essi «bruciati» o, comunque,
in bilico sul falò dell’incertezza?), moriva 55 anni
fa, la sera del 30 settembre 1955, a soli 24 anni.
Ecco il terzo disco tour nei palasport
Appassionatissimo di motori (e di velocità) andò È giunta l’ora del terzo disco per Alessandra Nuovo tour a dicembre per Ligabue (nella fo-
a schiantarsi sull’autostrada 466 della California Amoroso e per la giovane cantante è anche to) nei palasport: dopo il successo della
che percorreva con la sua Porsche Spyder contro il momento di fare largo, un passo alla vol- tournée estiva negli stadi, il cantautore si esi-
un’auto che gli tagliò sventatamente la strada. Ja- ta, ai propri gusti e alla propria vocazione birà fino a Natale in altre città, rinviando a
mes morì mentre lo trasportavano all’ospedale. Era- internazionale. Mettendo in luce il suo lato inizio 2011 il tour teatrale. Queste le date:
no bastati tre film a renderlo famoso in tutto il mon- più grintoso e soul, «Il mondo in un secon- il 4 dicembre al PalaLivorno di Livorno; il
do: La valle dell’Eden di Elia Kazan (1955), dal ro- do» (nella foto, la copertina) contiene infat- 7 all’Adriatic Arena di Pesaro; il 9 al PalaE-
manzo di Steinbeck, Gioventù bruciata di Nicholas ti due brani cantati in inglese, «dove si sen- vangelisti di Perugia; l’11 al PalaMaggio di
Ray (1955), che diverrà il suo emblema, Il gigante te la mia zampata» commenta Alessandra, Caserta; il 14 al PalaOnda di Bolzano; il 16
di George Stevens (1956). James Dean – vero nome da sempre appassionata di artisti e generi al PalaTrieste di Trieste; il 18 a Brescia Fie-
James Byron – era nato nell’Indiana l’8 febbraio 1931 d’oltreoceano. «Magari nei prossimi dischi ra; il 21 al Vaillant Palace di Genova.
e impersonò credibilmente la generazione cresciu- i brani in inglese diventeranno tre o quattro, «Durante il tour negli stadi – spiega Ligabue
ta durante la guerra, costretta a vivere nella paura ma non voglio esse- nel suo "Diario di
prima, nell’insoddisfazione poi. Dopo i traumi del- re egoista – aggiun- bordo" su www.liga-
la guerra, vennero le angosce del dopoguerra con il ge –. Sto cercando di channel.com – ab-
profilarsi di un terrificante terzo conflitto mon- accontentare i miei biamo cominciato a
diale. Nessuno aveva dimenticato le esplosioni ato- gusti, ma anche le chiederci come e do-
miche di Nagasaki e di Hiroshima. Potevano ripe- esigenze del pubbli- ve fare altri concer-
tersi. Cresceva una generazione ormai «senza cau- co, visto che l’italia- ti dopo quelli. Non è
sa», come infatti dice il titolo originale di Gioventù no resta comunque che, anche se fanta-
bruciata («Rebel Without a Cause»), rinchiusa in se più immediato». In stici, 16 concerti mi
stessa, introversa e cupa, frenata soprattutto dal per- uscita il 28 settem- potessero bastare.
durante dominio dei padri, non pochi dei quali era- bre, il nuovo lavoro La prima risposta è
no reduci di guerra, la cui mentalità stentava ad contiene 13 brani, stata: teatri. Ma sì:
aprirsi alle esigenze dei giovani, al loro desiderio di fra cui una canzone cambiamo tutto,
una vita diversa e più libera. Erano anche gli an- scritta dai Modà («Urlo e non mi senti») e suoniamo in acustico, da seduti, le sfumatu-
ni, in America, dell’odiosa crociata maccartista con- una cover dei sudamericani Camila («Nien- re, le interpretazioni, altre canzoni, tutt’al-
tro i sospettati di «antiamericanismo» (comunisti te»), riadattata in italiano da Pippo Kaballà. tro concetto di show». Poi arriva la tappa di
o presunti tali) e divampava la guerra di Corea. Si «Il mondo in un secondo» segue due dischi Torino «dove siamo costretti a suonare "in-
profilava, in embrione, la beat generation, la lette- multiplatino e ha già messo in fermento i fan door" perché lo stadio serviva già alle due
ratura on the road di Kerouac, Ginsberg, Mailer. Sta- che, per ascoltare in anteprima il singolo, squadre di calcio della città. E già dopo la
va per imporsi il rock’n roll con Elvis Presley. James hanno mandato in tilt il sito ufficiale, con ol- prima delle tre date abbiamo visto che lo spet-
Dean ne fu come il precursore, battistrada degli ea- tre 50 mila accessi. La ex trionfatrice di «Ami- tacolo funzionava alla grande anche al chiu-
sy riders, degli hippies, degli antieroi che sarebbe- ci», dal canto suo, ieri, per lanciare il disco, so». Morale? «In un giorno abbiamo deciso
ro sopraggiunti negli anni seguenti. Anche per que- ha intrapreso un viaggio, da Milano a Roma di fare altri concerti nei palasport a dicem-
sto ha un posto nella storia non solo del cinema ma a Napoli, con mini showcase nelle stazioni e bre. Cambierà ogni sera il pezzo acustico e
del costume. James Dean catturò subito simpatie una cinquantina di fan in treno con lei. credo che sostituiremo altri due/tre pezzi».
anche per il suo modo di vestire con giubbotti, T- L’attore americano James Dean (1931 - 1955)
shirt, blue-jeans, fazzoletto attorcigliato al collo,
sgualcite scarpette da tennis. Sono indumenti che
prenderanno presto il posto, tra i giovani, di giac-
ca, cravatta, pantaloni in tiro. In più, altro segno
di «ribellismo», si faranno crescere barba e capelli.
«Piragna» il cd inciso con i Fahrenheit 451 dall’ex Pitura Freska
Anche formalmente la contestazione cominciava
ad avere i suoi simboli.
Prima della Valle dell’Eden, il suo primo gran-
de successo, Dean era comparso sugli schermi, sen-
za essere troppo notato, in I figli della gloria di Sa-
Oliver Skardy «graffia» i furbetti
muel Fuller, del ’51, sulla guerra di Corea, e in Il ca- ■ Pirata in laguna, Sir Oliver poco «politico» e ricorda la «vene- italiana, predicando valori sbaglia-
pitalista, spiritosa commedia del ’52 di Douglas Sirk. Skardy nutre da anni una passio- zianità» scanzonata di un tempo: ti; il Di Gei, secondo Skardy, è il re-
È La valle dell’Eden a imporlo, anche per la since- ne cocente per i ritmi giamaicani. Fame un spritz, tormentone in le- sponsabile principe della crisi di-
rità degli accenti, dovuti a un che di biografico che Quando era alla testa dei Pitura vare che inneggia all’aperitivo più scografica. Ci vuole un ritmo ska
la vicenda contiene. Anche James, come Cal Trask, Freska vaticinava la possibilità di consumato in Europa. Altrove l’im- per Ipocriti lend, dove «la fortu-
il personaggio che interpreta in questo film, ebbe un «Papa nero», ora ha sostituito pegno, sia pur vissuto dal lato del- na ha i posti prenotati», Magna
un’infanzia senza amore. Rimasto orfano di madre quel gruppo con i Fahrenheit 451 l’ironia, è inesorabile. Anzi per rin- magna individua lo sport preferi-
a soli nove anni, trascurato dal padre, crebbe irre- e licenzia dopo anni un disco con carare la dose Skardy & Fahrenheit to dei tempi corrotti. È finito il tem-
quieto, sconsolato, incerto. Proprio per cercare di la copertina firmata da Vauro. S’in- 451 sul finire del disco rileggono po dei Vip veri, spiega Sir Oliver
colmare quest’assenza di amore, di sicurezza affet- titola Piragna: «Un pesce furbet- in chiave giamaicana Destra e Si- in Poveri ricchi, per poi disegnare
tiva, James una volta adulto amava confondersi nel- to – spiega il rasta veneziano –, fa- nistra di Giorgio Gaber. È anche il con corrosiva lucidità il quadro po- Il veneziano Sir Oliver Skardy, al secolo
l’ebbrezza di folli corse automobilistiche. La velo- cilmente associabile ai nostri po- gioco favorito di un video già rea- co edificante de L’onorevole. La Gaetano Scardicchio, e i Fahrenheit 451
cità «carburava», per così dire, la sua vita senza gioia, litici». E aggiunge: «Il nostro go- lizzato da Sir Oliver con il gruppo classe politica finisce in croce, ma
spericolatamente, fino alla tragica (inevitabile?) verno è cannibale nei confronti ska veneziano. Il sodalizio con i va detto che sta facendo proprio di
fine. Nel ’54, James ebbe una relazione con la no- della democrazia e dei cittadini». Fahrenhiet 451 è iniziato quattro tutto per regalare parole ironiche pensa sulle questioni scottanti che da una parte ed il suono dell’inter-
stra Anna Maria Pierangeli, sbarcata a Hollywood Forse per questo Skardy si è affi- anni fa, anche se solo oggi giunge e graffianti a chi vuole scrivere can- capitano quotidianamente sotto gli nazionale reggae & ska dall’altra.
come Pier Angeli, anche lei destinata a morte pre- dato ad un «mangiapolitici» come alla tappa del primo album. I pez- zoni di genere. Anche radio e tele- occhi. Nella vita bidello in una Il passaggio a Sanremo di qualche
matura (bruciata sui fallaci altari della Mecca del Vauro Senesi per il disegno di co- zi sono dunque nati con calma; al- visione finiscono sotto la lente scuola veneziana, il «poeta di Mar- anno fa, e l’innata simpatia del sog-
cinema si ucciderà nel ’71 a 39 anni). Il mito Dean pertina. «È un maestro delle vi- cuni rodati sul campo dei concer- deformante di Radio zapping, un ghera», al secolo Gaetano Scardic- getto, hanno regalato a Skardy un
è stato celebrato, attraverso le sue numerose ammi- gnette e ci è sembrato il più adatto ti. Reggae da dopolavoro prende la raggamuffin classico scritto «alla chio, è in pista da una ventina seguito un poco trasversale che lui
ratrici raccolte nello «James Dean Fan Club», da Ro- ad interpretare il tema del disco, parte di chi non vuole appiccicate faccia dei format, alla faccia dei d’anni. Ha legato il suo nome ad ha alimentato attraverso il verso
bert Altman in Jimmy Dean, Jimmy Dean (1982), ol- dal nostro punto di vista. Basta addosso le etichette, Viagra punta network». una delle più popolari reggae band ironico di una canzone schietta e
tre che nel documentario The James Dean Story del- guardare i pesci della copertina e il dito sui personaggi di una società Oliver Skardy ancora una volta d’Italia e da quella via ha rappre- divertente, legata alle periferie, al-
lo stesso Altman (1957). La leggenda continua. riconosci i politici di oggi». dopata. Mr. Bim Bum Bam è colui arriva al punto. L’ironia non man- sentato l’anima popolare di una la voglia di riscatto e pace sociale.
Franco Colombo Il singolo apripista in verità è ben che divora dall’interno la società ca, né la voglia di dire quel che canzone glocal che usa il dialetto Ugo Bacci
26 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

SPETTACOLI
«CortoLovere» Il regista alla serata di gala: ma proprio questo mi dà la carica per continuare

Pupi Avati: «Non ho ancora girato il film della vita»


■ «Io so – ha detto Pupi Avati inter- Adriano Frattini – si inserisce in un ar- si è dal magnifico paesaggio circostan- film vincitore per il miglior soggetto
venendo durante la serata di premia- co di manifestazioni turistico-cultura- te). L’intensa tre giorni di cinema – co- (che ha anche vinto il premio del pub-
zione di CortoLovere – di non aver an- li che rendono molto vivace il terri- me l’ha definita la conduttrice – si è blico con 38 voti su 240), mentre
cora realizzato "il film della mia vita", torio del Sebino. Come hanno testimo- quindi dispiegata con le premiazioni Adriana Alborghetti, del Sitra (Servi-
ma sono contento così perché questo niato, intervenendo alla serata, il sin- e gli interventi degli ospiti. Bruno Boz- zio infermieristico tecnico riabilitati-
mi dà la carica per continuare, anzi – daco di Lovere, Giovanni Guizzetti, e zetto, che ne è il presidente onorario, vo aziendale) dell’azienda ospedalie-
ha aggiunto – quasi quasi spero, a que- quello di Iseo, Riccardo Venchiarut- premiando il cortometraggio di una ra «Bolognini» di Seriate, ha presen-
sto punto, di non realizzarlo mai». L’in- ti, che hanno illustrato come le rispet- classe di terza elementare, realizzato, tato un video sul cambiamento del rap-
tervento del regista Pupi Avati, ospi- tive amministrazioni siano impegna- tra l’altro, con la tecnica di animazio- porto tra medico e paziente. Giuseppe
te e presidente della giuria della tredi- te a promuovere il lago nel suo insie- ne, ha ricordato di aver girato il suo Capitanio della cooperativa Il Cardo
cesima edizione di CortoLovere (ex me sia dal punto di vista turistico che primo cartoon su un asse da stiro che ha illustrato le attività di teatro con i
Oscarino) conclusasi sabato scorso al da quello culturale. suo padre aveva modificato e adattato ragazzi diversamente abili, mentre la
cinema teatro Crystal di Lovere con la Da questo punto di vista CortoLove- perché, posto obliquamente, potesse giornalista televisiva Carmen Lasorel-
serata di gala, è stato uno dei momen- re è un appuntamento privilegiato che ospitare, opportunamente fissate, la la, attuale direttore dell’emittente San
ti più intensi di una bella serata ele- valorizza da sempre quello che oggi macchina da presa e la tavola su cui Marino Rtv, ha evidenziato il bisogno
gantemente presentata dalla giornali- viene chiamato «il radicamento sul ter- scorrevano i disegni. Il nostro Diego di un ritorno all’etica della notizia. Pu-
sta Rai Maria Concetta Mattei. Serata ritorio» cercando la collaborazione del- Colombo, caposervizio Cultura e spet- pi Avati show in chiusura: ritrovando
che ha visto alternarsi sul palco ospi- le strutture locali, come è accaduto tacoli, ha premiato il miglior film stra- l’amico Toni Secchi, direttore della fo-
ti, registi e personalità e sullo schermo quest’anno con il rinnovato Hotel-Spa niero, che si è aggiudicato la Targa L’E- tografia del suo secondo film, è scatta-
le immagini dei film premiati e di fil- Castello, che, oltre ad ospitare gli in- co di Bergamo. L’assessore alla Cul- to l’amarcord, sul filo di una scanzo- Tak Kuroha riceve il Luccio d’Oro per il miglior film
mati fuori programma. Il festival Cor- vitati, ha messo a disposizione del fe- tura del Comune di Lovere Alex Pen- nata nostalgia che ha chiuso in bellez- («Clacson») nella serata di gala condotta da Maria
toLovere – organizzato dalla Fonda- stival una sala stampa (da cui, peral- nacchio e Paolo Callegari della Came- za CortoLovere 2010. Concetta Mattei. A sinistra, il regista Pupi Avati
zione Domenico Oprandi e diretto da tro, era difficile scrivere distratti come ra di Commercio hanno premiato il An. Fr.

Obiettivo su Rosarno: «Non è cambiato niente»


Stasera all’Auditorium di piazza della Libertà il documentario «Il sangue verde». Anche Savino Pezzotta al dibattito
Il regista Andrea Segre: le condizioni di degrado e ingiustizia di migliaia di braccianti africani sono ancora le stesse
■ Le voci, i volti, le storie dei protagonisti delle
manifestazioni che nel gennaio 2010 in un pic- IIIII CHRIS ECKMAN E CHRIS CACAVAS
colo paese della Calabria, Rosarno, hanno portato
alla luce le condizioni di degrado e ingiustizia di
migliaia di braccianti africani. Prodotto da ZaLab,
diretto da Andrea Segre, il film documentario Il
sangue verde viene presentato in anteprima stase-
Quel rock brucia l’anima
ra all’Auditorium di piazza della Libertà – dopo Quando il rock brucia l’anima: tore dei Walkabouts, nato a Seat-
essere stato proiettato alla Mostra del Cinema di «Songwriters & Storytellers». La tle e ora residente a Lubiana, ha
Venezia (Giornate degli Autori) – a cura di Lab dimensione è quella dell’Audito- voce profonda, accompagnata da
80 e Associazione DueCi per i diritti umani e la rium di piazza della Libertà, ma basso e acuti di chitarra elettrica,
cooperazione internazionale (inizio ore 21). «Al l’atmosfera è da club intimo dalle accarezzata da spazzole di batte-
termine della proiezione – segnalano gli organiz- luci soffuse dove ascoltare l’epica ria. Il suono avvolgente e inten-
zatori – si svolgerà un momento di confronto sul- del rock, incendiato da chitarre li- so si è declinato in ballate coun-
le questioni che il film pone in evidenza, a cui so- riche ed elettriche. L’associazione try, sfiorate dal blues, per poi im-
no stati invitati a partecipare esponenti di varie «Soffia nel Vento» ha portato a mergersi in atmosfere rock più cu-
realtà, tra cui l’associazionismo, il mondo politi- Bergamo, per la quarta edizione pe e schiarirsi in «Eyes», pezzo li-
co e quello dello spettacolo. L’on. Savino Pezzot- del festival «Songwriters & Story- rico dal suono pieno. Eckman ha
ta, presidente del Consiglio italiano per i rifugiati, tellers», due cantautori america- portato sulla scena brani tratti da
ha già confermato la sua presenza». ni poco noti al grande pubblico, «Tha last side of the mountain»,
Andrea Segre, come è nato questo documentario e, ma cantastorie di qualità, lontani ultimo album che musica alcuni
soprattutto, come ha rintracciato i protagonisti? dalle luci della ribalta, ma atten- scritti del poeta sloveno Dane
«Lavoro sui temi dell’immigrazione da diversi ti a un mondo sonoro delicato, Zajc. L’intensità e la misura dei
anni e in particolare da quattro, cinque anni, sui senza perdere di potenza: Chris versi si è respirata nel rock inten-
viaggi dei migranti dall’Africa. Avevo proiettato i Eckman e Chris Cacavas. so dell’americano di Seattle. Il rit-
miei documentari A sud di Lampedusa e Come Si sono incrociati sul palco per mo ha preso un battito incendia-
un uomo sulla terra a Rosarno nel 2008. due serate accomunate dal folk rio ed elettrico passando al reper-
Era sta una serata molto intensa e lì ave- rock a stelle e strisce, che ha alter- torio dei Walkabouts e ripropo-
vo conosciuto due dei futuri protago- nato pezzi acustici a ballate coun- nendo «Rock’n roll» di Lou Reed
nisti del film, i ragazzi dell’osserva- try, pezzi dalle tinte cupe a e «Cortez the killer» di Neil
torio dei migranti e il sindaco Pep- rock’n’roll più classico, venato da Young. Eckman e band hanno
pino Lavorato. Quando sono scop- effetti psichedelici di tastiera e duettato con Cacavas al piano per
piati gli scontri di quest’anno, ci chitarre distorte. Il californiano rock da sfumature psichedeliche
ho messo poco a chiamare sia l’os- Cacavas venerdì sera è salito sul e beat grazie ai giochi di tastiera
servatorio dei migranti che il sin- palco con armonica e chitarra. Ha di Chris Cacavas, ex pianista dei
daco, che John e Abraham con cui intonato il suo delicato canto. Le Green on Red. La musica del ca-
ero già in contatto. Partendo da lo- sue dita hanno poi camminato con liforniano sabato sera è stata sug-
ro, ho contattato anche gli altri ra- sveltezza sui tasti bianchi e neri gestiva e delicata, intima e nostal-
gazzi protagonisti». del pianoforte per brani di nostal- gica, ma anche incisiva. Il dialo-
È stato difficile farli partecipare al film gica poesia, a introduzione dell’e- go sonoro di «Chris & Chris» è sta-
o loro tenevano a far sentire la propria voce? sibizione di Eckman, che ieri sera to la degna colonna sonora per
«Questo è il secondo motivo per cui non è ha restituito all’amico l’apertura due serate d’autunno.
stato difficile organizzare il film, quello della con- Un’immagine del documentario «Il sangue di concerto. Chris Eckman, fonda- Daniela Morandi
divisione, dell’urgenza di fare questa operazio- verde». Nel tondo, il regista Andrea Segre
ne. Questo è un film mio, ma lo è altrettanto dei
protagonisti, perché sono loro che hanno deciso,
con grande consapevolezza, che poteva essere una
buona occasione per fare quello che peraltro ave-
vano già iniziato a fare con le manifestazioni: de- Quest’anno il programma di Mangione dura un’ora in più
nunciare, raccontare e prendersi del tempo per ri- DOMANI SERA ORE 21.30

Radio Alta: torna Colazione


flettere». Replica giovedì 30 settembre alle ore 18.45
Che reazioni suscita nel pubblico la proiezione del domenica 3 ottobre alle ore 17.30
film?
«Mi sembra che il pubblico colga il nucleo del
problema. Questo come gli altri miei lavori sono
film sull’Italia, partendo dal punto di vista degli ■ Musica e informazione. Sono in più per diventare protagonisti speciale
ospiti, poco ospitati, riesco ad avere un punto di ingredienti semplici e proprio per del programma: la "fotofilmdedi-
questo vincenti quelli della Cola-
vista altro, non integrato e quindi critico. Sono
sicuramente film con i quali cerco di raccontare
e indagare principalmente l’Italia».
zione di Radio Alta, la trasmissio-
ne condotta da Teo Mangione, in
ca". Chi lo desidera potrà mandar-
ci le sue foto, scrivere un messag-
gio e scegliere una canzone: noi
Consorzio
Ecco, Segre, secondo lei cosa sta succedendo nel no-
stro Paese?
«Ci sono due elementi in più rispetto al resto del-
onda tutte le mattine, non solo in
Fm ma anche in diretta su Berga-
mo Tv a partire dalle 7. Giunta al-
monteremo questo materiale in un
filmato che sarà trasmesso in tv nel
corso della trasmissione e potrà di-
Insediamenti Produttivi
l’Occidente: la rimozione della memoria rispetto la quarta edizione, Colazione ri- ventare una dedica speciale per gli
alla nostra identità. Rispetto ad altri Paesi europei
noi siamo ancora una nazione di emigranti, siamo
stati fino a ieri una nazione povera e abbiamo an-
prende da oggi dopo la pausa esti-
va, con qualche novità. Quest’an-
no infatti durerà un’ora in più, fi-
amici, per una persona cara, per
una ricorrenza».
L’indirizzo per mandare il mate-
San Spiridione
cora tante sacche di povertà, eppure ci siamo con-
vinti, anche per una forma di autodifesa, di non es-
sere più i poveri di una volta, di essere diventati
no alle 10, e sarà arricchita
dall’«apertura», un approfondi-
mento giornalistico in collabora-
Teo Mangione
riale è colazione@radioalta.it. La
Colazione alla tv ha una marcia in
più: le gallerie di immagini che rac-
posa della prima pietra
ricchi come gli altri e che diventeremo come quel- zione con la redazione di Bergamo contano che cosa succede sul ter-
li che sono ancora più ricchi di noi. Il secondo ele- Tv e Radio Alta. «La struttura del- dio Migidio Bourifa. Massimo Ro- ritorio, in collaborazione con il si-
mento è il grande ruolo della criminalità organiz- la trasmissione – spiega Teo Man- manò condurrà l’approfondimen- to de L’Eco di Bergamo. Alle 7 in
zata nel nostro Paese». gione – resta la stessa di sempre: ci to giornalistico a cura di Bergamo punto un appuntamento molto se-
Ruolo giocato pesantemente nei fatti di Rosarno. saranno interviste, notizie, musi- Tv. Si parlerà ancora di sport con guito: il collegamento con Roberto
«La sintesi giornalistica che indica gli immigra- ca, le nostre sentinelle sparse sul interviste ai presidenti di Atalanta Regazzoni per le informazioni me-
ti come forza lavoro a disposizione della ‘ndran- territorio continueranno ad offrire e AlbinoLeffe. Non mancherà na- teo. Colazione è diventata l’anno
gheta è sbagliata: gli immigrati lavorano per i pic- informazioni sulla viabilità». Pro- turalmente, nella giornata «sporti- scorso anche un trampolino di lan-
coli proprietari terrieri che sono schiacciati dal prio la viabilità è uno dei punti di va», un collegamento con Elio Cor- cio per i nuovi talenti musicali ber-
controllo politico, economico e sociale della ‘ndran- forza della trasmissione, che può bani. «Ogni giorno tratteremo un gamaschi: «Abbiamo invitato i gio-
gheta e, non avendo la forza, il coraggio e l’appog- contare su 45 "sentinelle" che se- argomento di attualità – prosegue vani – spiega Mangione – a man-
gio dello Stato per ribellarsi, finiscono per schia- gnalano ingorghi e incidenti in tem- Mangione –. Ogni giovedì poi ospi- darci i file con le loro canzoni. Ne
vizzare gli immigrati». po reale su tutto il territorio della teremo uno dei sindaci dei paesi sono arrivate tante, le abbiamo mes-
Oggi com’è la situazione a Rosarno? provincia. Sarà ampio lo spazio of- della provincia. L’obiettivo non è se in onda e abbiamo chiesto al Progettazione EST s.p.a. Villa d’Almè Arch. Massimo Ghislandi Treviolo
«Spero che il film serva a tenere alta l’attenzio- ferto all’informazione: oltre agli ap- parlare di politica ma della vita dei pubblico se valeva la pena di inse- Coordinamento Consorzio CEAB Bergamo
ne: sul sito Internet ilsangueverde.blogspot.com profondimenti offerti dalla diret- sindaci, delle loro giornate, del rap- rirle nella programmazione musi-
stiamo attivando un osservatorio sul lavoro stra- ta e agli ospiti in studio ci sarà uno porto con i cittadini, in modo infor- cale della radio. Da questo "gioco"
niero in Italia. Per quello che so, e tra poco la sta- stretto collegamento con la home- male, per farli conoscere al pubbli- sono uscite alcune band che ora anche sul digitale terrestre canale 25 e 40
gione della raccolta ricomincia, non è stato fatto page del sito de L’Eco di Bergamo: co da una prospettiva un po’ diver- stanno andando forte e sono riusci-
niente, non sono state fatte operazioni struttura- Teo Mangione ne offrirà in diretta sa dal solito». Ci sarà naturalmen- te a incidere i loro lavori. Alcune
li, ma nemmeno quelle basilari che uno Stato so- anteprime e aggiornamenti a più ri- te anche tanto spazio per l’intratte- torneranno quest’anno in trasmis-
ciale deve fare: garantire un tetto, l’acqua calda, un prese durante la trasmissione. nimento e per la musica. «Que- sione e sono molte le sorprese che
pasto, l’energia elettrica». La scaletta di oggi è naturalmen- st’anno – aggiunge Mangione – of- attendono gli ascoltatori». CANALE SKY 950
Andrea Frambrosi te dedicata allo sport: ospite in stu- friamo al pubblico una possibilità Sa. Pe.
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 27
Cinema Bergamo
■ Auditorium piazza della Libertà ■ Multisala Capitol
Via Tasso, 41 Tel. 035248330 - www.freecinema.eu
Piazza della Libertà Tel. 035211211 - www.auditoriumarts.it
■ LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI
IL SANGUE VERDE Ore 21.00
LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI
LA PASSIONE
Ore 20.00; 22.30
Ore 20.30; 22.30
■ RESIDENT EVIL: AFTERLIFE
DISCRETO I «numeri primi» sono quei numeri che si pos- SOMEWHERE Ore 20.30; 22.30
SUFFICIENTE In questo nuovo capitolo della serie l’attri-
sono dividere solo per uno o per se stessi. In aritmetica ce Milla Jovovich veste ancora una volta i panni di Ali-
sono quindi, per definizione, delle eccezioni. Anche Ali- ce, l’intrepida eroina destinata a salvare l’umanità. Il Vi-
ce e Mattia sono due eccezio- ■ Del Borgo ■ Multisala San Marco rus T, creato dalla potente e
ni: colpiti dalla tragedia sin Piazzale Repubblica, 2 Tel. 035240416 - www.freecinema.eu spietata multinazionale Um-
dalla tenera età (Alice è rima- Via Borgo Palazzo, 51 Tel. 035270760 - www.sas.bg.it brella Corporation, ha colpito
sta zoppa in seguito a un in- MANGIA PREGA AMA Ore 20.00; 22.30 ancora: gli uomini attaccati da
cidente, Mattia causò la PIETRO Ore 21.00 INCEPTION Ore 21.00 questo virus vengono trasfor-
scomparsa della sorellina di- mati in zombie. Grazie all’aiu-
sabile), si riconoscono come to di un vecchio saggio, Ali-
simili fin dai tempi della ce e un agguerrito gruppo di
scuola. Tratto dal romanzo
omonimo di Paolo Giorda-
no, vincitore del premio
Cinema provincia resistenti riescono a rag-
giungere Los Angeles, dove
sperano di trovare la salvez-
Strega, il film racconta GIUSTIZIA PRIVATA Ore 19.50 za. Ma quando arrivano nel-
vent’anni nella storia di Ali- ALBINO Cineteatro Nuovo la metropoli, ormai preda
ce e Mattia, i loro tentati- MANGIA PREGA AMA Ore 19.30; 22.30 dei morti viventi, scoprono
Piazza San Giuliano Tel. 3387590560
vi di avvicinarsi, di amarsi e di so- di essere finiti in una trappola mor-
pravvivere al dolore. INCEPTION Ore 21.00 tale.
DARFO BOARIO TERME (BS) Multisala Garden Multivision
REGIA: Saverio Costanzo INTERPRETI: Alba Rohrwacher, CAPRIOLO (BS) Multisala Gemini Piazza Medaglie d’oro, 21 Tel. 0364529101 REGIA: Paul W. S. Anderson INTERPRETI: Milla Jovovich,
Luca Marinelli, Isabella Rossellini, Maurizio Donadoni, MANGIA PREGA AMA Ore 20.00; 22.30 Ali Larter Kim Koates, Shawn Roberts NAZIONE: Usa GE -
Martina Albano NAZIONE: Italia GENERE: drammatico Via Palazzolo, 66 Tel. 0307461526 - www.multisalagemini.it NERE: azione
[Capitol, Capriolo, Romano] SHARM EL SHEIKH Ore 22.30 INCEPTION Ore 20.00; 22.30 [Cortenuova, Curno]
LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI Ore 20.10 MORDIMI Ore 20.00; 22.30
L’ULTIMO DOMINATORE DELL’ARIA in 3D Ore 20.00; 22.30
■ LA PASSIONE L’ULTIMO DOMINATORE DELL’ARIA
INCEPTION
Ore 20.15; 22.30
Ore 20.00; 22.30
■ SHARM EL SHEIKH – UN’ESTATE...
BELLO Silvio Orlando è Gianni Dubois, un regista in crisi (non LEFFE Centrale SUFFICIENTE Per parlare della crisi economica e del problema
gira un film da cinque anni). Tormentato dal produttore, as- dei licenziamenti, il regista di «Troppo belli» si sposta in Egit-
sediato da un’attricetta televisi- CLUSONE Garden Piazza Libertà 1 Tel. 035731154 to, a Sharm el Sheikh. È lì che Sa-
va che vorrebbe fare il grande Via XXV Aprile, 1 Tel. 034622275 raceni (Giorgio Panariello) sta
L’ULTIMO DOMINATORE DELL’ARIA in 3D Ore 21.00
salto nel cinema, a corto di idee, passando le vacanze. Saraceni
Dubois deve lasciare Roma per INCEPTION Ore 21.00 è il nuovo presidente di una so-
riparare un guasto nella sua ca- ROMANO DI LOMBARDIA Multisala Il Borgo cietà assicurativa che dovrà li-
sa in Toscana dove non soggior- CORTENUOVA Cinestar Multiplex cenziare del personale. Fabio
na praticamente mai. «Ricatta- Strada Statale 498 Soncinese Tel. 0363903816-17 Romano (Enrico Brignano) e De
to» dalla sindachessa e dal Via Trieste, 15 Tel. 0363992244 Pascalis (Maurizio Casagran-
INCEPTION Ore 21.00
geometra del paese, Dubois RESIDENT EVIL: AFTERLIFE Ore 20.30; 22.25 de) per ingraziarsi il nuovo ca-
viene costretto a rimanere e a LA SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI Ore 21.00 po e scongiurare il proprio li-
MANGIA PREGA AMA Ore 20.00; 22.40
dirigere la Sacra rappresenta- MORDIMI Ore 21.00 cenziamento partono all’insa-
zione inscenata tutti gli anni MORDIMI Ore 20.30; 22.20 puta uno dell’altro per la loca-
il Venerdì Santo dagli abitan- L’ULTIMO DOMINATORE DELL’ARIA Ore 21.00 lità turistica, dove si scatenerà
SHARM EL SHEIKH Ore 20.25; 22.30
ti. In suo soccorso un attore INCEPTION Ore 20.00; 21.30; 22.45 MANGIA PREGA AMA Ore 21.00 un’infinita serie di qui pro quo.
ex galeotto, un meteorologo e una barista.
L’ULTIMO DOMINATORE DELL’ARIA in 3D Ore 20.20; 22.35 REGIA: Ugo Fabrizio Giordani INTERPRETI: Giorgio Panariello,
REGIA: Carlo Mazzacurati INTERPRETI: Silvio Orlando, Kasia SERIATE Cineteatro Gavazzeni Enrico Brignano, Cecilia Dazzi, Maurizio Casagrande, Miche-
Smutniak, Giuseppe Battiston, Stefania Sandrelli, Cristiana COSTA VOLPINO Multisala Iride-Vega Via Guglielmo Marconi, 40 Tel. 035 296679 - www.cipiesse-bs.it la Quattrociocche, Elena Russo NAZIONE: Italia GENERE: com-
Capotondi NAZIONE: Italia GENERE: commedia media
[Capitol, Treviglio] Via Torrione, 2 Tel. 035971717 L’APPRENDISTA STREGONE Ore 21.00 [Capriolo, Cortenuova, Costa Volpino, Curno, Treviglio]
L’ULTIMO DOMINATORE DELL’ARIA Ore 20.00; 22.00
SHARM EL SHEIKH Ore 20.00; 22.00 TREVIGLIO Multisala Ariston
■ SOMEWHERE
Viale Montegrappa Tel. 0363419503 - www.cinemaz.com
■ FRATELLI IN ERBA
BELLO Johnny Marco è un attore di successo. La sua vita CURNO Uci Cinemas SUFFICIENTE Bill e Brady Kincaid sono gemelli (interpretati da
scorre apparentemente senza problemi: vive a Hollywood LA PASSIONE Ore 19.50; 22.20 Edward Norton). Indistinguibili fisicamente, sono invece op-
nel leggendario hotel Chateau Marmont, meta e tana di Via Lega Lombarda, 39 Tel. 892960 CANI & GATTI in 3D Ore 20.10 posti come carattere: Bill è diventato professore di filosofia,
moltissime star del cinema, gi- MORDIMI Ore 17.50; 20.10; 22.20 mentre Brady è rimasto nel suo
SHARM EL SHEIKH Ore 22.20
ra sulla sua fiammante Ferrari RESIDENT EVIL: AFTERLIFE in 3D Ore 20.10; 22.40 paesello dell’Oklahoma, dove ha
ed è sempre circondato da bel- L’ULTIMO DOMINATORE DELL’ARIA in 3D Ore 20.00; 22.30 impiantato un fiorente traffico di
lissime ragazze. Tutto però è SHARM EL SHEIKH Ore 17.40; 20.10; 22.30 marijuana. Un giorno Bill riceve
INCEPTION Ore 21.20
destinato a cambiare quando SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI in 3D la notizia della morte di Brady e
Cleo, la figlia undicenne nata MANGIA PREGA AMA Ore 20.00; 22.10 si precipita al paese natale. Per
Ore 17.35; 20.00; 22.30
da un precedente matrimonio, MORDIMI Ore 20.10; 22.40 scoprire, però, che le cose stan-
si installa in casa sua. Que- FRATELLI IN ERBA Ore 17.25; 22.20 no un po’ diversamente: Brady,
sto incontro diventa l’occa- CANI & GATTI in 3D Ore 17.15 infatti, vorrebbe utilizzare la
sione per Johnny per fare il INCEPTION Ore 17.10 ; 18.30 ; 20.30 ; 22.00 ZOGNO Trieste perfetta somiglianza con il fra-
punto sulla propria vita. «So- tello per regolare alcuni con-
mewhere» di Sofia Coppola L’ULTIMO DOMINATORE DELL’ARIA in 3D Via XI Febbraio 11 Tel. 034591051 ti con gente a cui deve dei sol-
ha vinto il Leone d’oro all’ul- Ore 17.10; 19.50; 22.30 THE TWILIGHT SAGA: ECLIPSE Ore 21.00 di. Realizzato dall’attore e re-
tima Mostra del Cinema di gista Tim Blake Nelson, è una
Venezia. commedia con risvolti drammatici.

REGIA: Sofia Coppola INTERPRETI: Stephen Dorff, Elle Fan- IIIII INCEPTION REGIA: Tim Blake Nelson INTERPRETI: Edward Norton, Susan
ning, Chris Pontius, Karissa Shannon, Laura Chiatti NAZIO- Sarandon, Richard Dreyfuss, Josh Pais, Keri Russell, Tim Blake
NE: Usa GENERE: drammatico PRIMA VISIONE Dom Cobb (Leonardo Di Nelson NAZIONE: Usa GENERE: commedia drammatica
[Capitol] Caprio) è una spia molto particola- [Curno]
re. Possiede la straordinaria capacità
di carpire informazioni e idee diret-
■ MANGIA PREGA AMA tamente dall’inconscio delle sue vitti-
me. Per questa ragione viene contat-
■ CANI & GATTI - LA VENDETTA...
DISCRETO Julia Roberts è Liz Gilbert, una donna che, appa- tato da un potente uomo d’affari giap- DISCRETO Il film «Come cani e gatti» uscito nel 2000 raccon-
rentemente, ha avuto tutto dalla vita: una bella casa, un ma- ponese, che però gli chiede di supera- tava la sotterranea lotta tra cani e gatti per il dominio del mon-
rito e un’importante carriera professionale. Quando però il suo re se stesso: questa volta non dovrà ru- do. In questo sequel la guerra continua. Una perfida gattina,
matrimonio va all’aria, il divorzio bare un’idea da un altro cervello, ma Kitty Galore, ex agente segreto
accentua quel senso di males- impiantarvene una per far sì che la della meows, un’organizzazione
sere esistenziale che la donna vittima, figlio di un dittatore, una vol- di spie feline, si è distaccata dal
sentiva già prima dentro di sé. ta ereditato il potere, si convinca a di- gruppo e cova un piano diaboli-
Per ritrovare il suo equilibrio in- struggere l’impero ereditato. Cobb ac- co, non soltanto per mettere in
teriore, Liz decide di partire per cetta, anche perché la posta in gioco, ginocchio i suoi nemici cani, ma
un lungo viaggio intorno al in caso di riuscita del piano, potreb- anche per umiliare i suoi com-
mondo. Durante questo percor- be essere il suo ritorno negli Stati Uni- pagni gatti e fare del mondo il
so compirà le tappe fondamen- ti. suo affilaunghie personale.
tali racchiuse nel titolo del film: Kitty ha messo a punto un ri-
in Italia imparerà a conoscere REGIA: Christopher Nolan INTERPRETI: Leo- chiamo per fare impazzire i ca-
e apprezzare la buona cucina, nardo Di Caprio, Ken Watanabe, Marion Co- ni, con lo scopo di far sì che i
in India incontrerà la spiritua- tillard, Ellen Page, Michael Caine, Cillian rispettivi padroni si liberino di
lità e a Bali il vero amore. Murphy NAZIONE: Usa GENERE: azione, th- loro lasciando ai gatti il domi-
riller nio incontrastato.
REGIA: Ryan Murphy INTERPRETI: Julia Roberts, Javier Bar- [San Marco, Albino, Capriolo, Clusone, Cor -
dem, James Franco, Billy Crudup, Luca Argentero NAZIONE: tenuova, Curno, Darfo Boario, Romano, Tre - REGIA: Brad Peyton INTERPRETI: Christina Applegate, Michael
Usa GENERE: drammatico viglio] Clarke Duncan, Neil Patrick Harris, Sean Hayes NAZIONE: Usa
[San Marco, Cortenuova, Curno, Darfo Boario, Romano, Tre- GENERE: commedia
viglio] [Curno, Treviglio]

■ MORDIMI Teatri ■ L’ULTIMO DOMINATORE...


SUFFICIENTE Era inevitabile che prima o poi anche la saga DISCRETO Il mondo è diviso nelle quattro nazioni di Terra,
di «Twilight» finisse nel tritacarne della parodia. Ed ecco-
la qui, realizzata dagli specialisti del genere Jason Fried- In provincia PONTERANICA
AUDITORIUM
Aria, Acqua e Fuoco. Quest’ultima è decisa a impadronirsi
con la forza del fuoco delle altre tre: le tribù che vengono con-
berg e Aaron Seltzer, già sce- CALUSCO D’ADDA Domenica, via Valbona 73, dalle 16 spettacolo teatrale «Amare Acque Dol- quistate, se non si arrendono,
neggiatori di «Scary Movie». CINETEATRO SAN FEDELE ci» con la compagnia Erbamil. L’incasso sarà devoluto a Medici senza Fron- vengono annientate. Ma un
Becca Crane, adolescente in- Giovedì, ore 21, spettacolo «... e la vita la va» con I Legnanesi. tiere. Info: 345.4638171 oppure www.medicisenzafrontiere.it giorno la giovane dominatrice
quieta e depressa, raggiunge dell’acqua, Katara, e suo fratel-
il padre a Sporks, nello Stato CAVERNAGO PRADALUNGA lo Sokka scoprono un bambino
di Washington. Nella cittadi- di nome Aang dagli straordina-
Guida ai film a cura di Andrea Frambrosi

CASTELLO DI MALPAGA CINETEATRO DON BOSCO


na stanno avvenendo strani Ore 20,30, nuova performance della Compagnia teatrale «Officina Intrec-
ri poteri. Si convincono così di
Apertura della stagione teatrale «Chi è di scena»: sabato, ore 20,45, il grup-
fatti e misteriose scomparse ci» dal titolo «Il Moi - Museo Officine Intrecci», regia di Giusi Marchesi, po teatrale «Albanoarte» presenta «Regalo di Natale», di Isacco Milesi.
aver trovato l’ultimo domina-
di abitanti, i cui corpi vengo- promossa dall’Associazione In-Oltre. Ingresso 5.50/3.50 euro.
tore dell’aria che era stato pro-
no ritrovati con vistosi morsi fetizzato: Aang, infatti, è l’u-
sul collo. Becca si innamora GAZZANIGA SEDRINA nico a saper padroneggiare
del bel tenebroso Edward CINEMA CONTINENTAL ORATORIO tutti e quattro gli elementi.
Sullen. Il pallido ragazzet- Forse la battaglia non è an-
to è un vampiro che, temen- Continua la rassegna di teatro dialettale «Ridiamo insieme»: sabato, ore Sabato, ore 21, chiusura della rassegna di teatro dialettale «Tri sabàcc de cora perduta. Primo episodio
do di poter nuocere a Becca, cerca 20,45, la compagnia dialettale «Aurora» di Villa d’Almè presenta «L’anel grègnà»: «I done della fontana» di Santa Brigida presentano «L’asen del To- di una trilogia ispirata ad «Avatar».
di allontanarla da sé… de la zia Giosefa», tre atti di Carlo De Santis e Pier Paolo Zanoli, regia di bia», regia di Elio Ragazzoni.
Massimo Rota. Ingresso libero. REGIA: M. Night Schyamalan INTERPRETI: Noha Ringer, Dev
REGIA: Jason Friedberg e Aaron Seltzer INTERPRETI: Matt
VILLA D’ADDA
GRASSOBBIO Patel, Nicola Peltz, Jackson Rathbone NAZIONE: Usa GENE-
Lanter, Jenn Proske, Diedrich Bader, Chris Riggi, Ken Jeong CINETEATRO RE: avventura, fantastico
NAZIONE: Usa GENERE: commedia SALA CONSILIARE DI PALAZZO BELLI Sabato, ore 21, continua la rassegna «Andiamo al teatro» atto secondo: la [Capriolo, Cortenuova, Costa Volpino, Curno, Darfo Boario,
[Cortenuova, Curno, Darfo Boario, Romano, Treviglio] Giovedì, ore 21, via Roma 46, Teatro Prova presenta «Niente di persona- compagnia «Teatrosfera» di Lecco presenta la commedia «Il matrimonio Leffe, Romano, Treviglio]
le» letture e canzoni con Walter Tiraboschi e Amedeo Plebani. perfetto», regia di Matteo Polvara. Info: 340.5311404.
28 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

Le televisioni

■RAIUNO ■RAIDUE ■RAITRE ■RETEQUATTRO ■CANALE 5 ■ITALIA UNO ■LA SETTE


6.45 Unomattina Attualità 6.00 Extra Factor Reality show 6.30 Il Caffè Attualità 7.10 Più forte ragazzi Telefilm 6.00 Tg 5 Prima pagina Attualità 6.50 Franklin Cartoni animati 6.00 Tg La7. Meteo. Oroscopo. Traffico
9.30 Tg1 Flash 6.20 Girlfriends Rimasugli Telefilm 7.00 Tgr Buongiorno Italia 8.55 Starsky & Hutch Telefilm 7.55 Traffico. Meteo 5. Borse e monete 7.05 Viva Pinata Cartoni animati 7.00 Omnibus Attualità
10.00 Verdetto finale Attualità 6.40 8 semplici regole Serie 7.30 Tgr Buongiorno Regione 9.05 Hunter Telefilm 8.00 Tg 5 Mattina 7.20 Alla ricerca della valle incantata 7.30 Tg La7
10.50 Appuntamento al cinema Vita di Paul e delle sue adorate 8.00 La Storia siamo noi Attualità 10.30 Ultime dal cielo Telefilm 8.40 Mattino Cinque Attualità 7.50 Scooby Doo Cartoni animati 9.55 (ah)iPiroso Attualità
11.00 Tg 1. Che tempo fa bambine che diventano donne 9.00 Figu - Album di pesone notevoli 11.30 Tg4 - Telegiornale Conducono Paolo Del Debbio e 8.20 Bugs Bunny Cartoni animati Programma d’informazione e
11.05 Occhio alla spesa Attualità 7.00 Cartoon Flakes Per bambini 9.05 Agorà Attualità 12.00 Wolff un poliziotto a Berlino Tele- Federica Panicucci 8.30 Braccobaldo Bau Cartoni animati approfondimento condotto da Anto-
Un programma dedicato all’econo- 9.30 Protestantesimo Rubrica religiosa 11.00 Apprescindere Attualità film 11.00 Forum Attualità 8.40 Kyle XY Telefilm nello Piroso
mia della famiglia e in particolare a Settimanale di pensiero e cultura 12.00 Tg 3. Rai Sport Notizie “Giustizia privata” 13.00 Tg 5. Meteo 5 9.35 Smallville Telefilm 10.50 Otto e mezzo Attualità
tutte le casalinghe alle prese con la protestante 12.25 Tg3 Fuori Tg 12.55 Detective in corsia Telefilm 13.40 Beautiful Soap Opera 11.25 Heroes Telefilm 11.20 Movie Flash
necessità di far quadrare il bilancio 10.00 Tg 2 Punto.it Attualità 12.45 Le storie - Diario Italiano Attualità “La danza del pericolo” 14.10 CentoVetrine Soap Opera 12.25 Studio Aperto. Meteo 11.25 HardCastle & McCormick Telefilm
domestico 11.00 I Fatti vostri Attualità 13.10 Julia Soap Opera 14.05 Il tribunale di Forum Attualità 14.45 Uomini e donne Talk-show 13.00 Studio Sport 12.25 Movie Flash
12.00 La prova del cuoco Attualità 13.00 Tg 2 Giorno 14.00 Tg Regione. Tg Regione Meteo Un tribunale televisivo con tanto di Come apparire in televisione per par- 13.40 Cotto e mangiato - Il menù del 12.30 Jag – Avvocati in divisa Telefilm
13.30 Telegiornale 13.30 Tg 2 Costume e Società Attualità 14.20 Tg 3. Meteo 3 giudici per risolvere liti civili tra lare di sé e cercare l’anima gemella giorno Magazine 13.30 Tg La7
14.00 Tg 1 Economia 13.50 Tg2 Medicina 33 Rubrica di attua- 14.50 Cominciamo bene Estate - Condo- cittadini. Con Rita Dalla Chiesa 16.20 Pomeriggio cinque Attualità 13.50 I Simpson Cartoni animati 13.55 I tartassati Film (comm., 1959)
14.10 Bontà loro Attualità lità medica minio Terra... Attualità 15.10 Hamburg distretto 21 Telefilm Il contenitore condotto da Barbara 14.20 My name is Earl Telefilm con Totò, Aldo Fabrizi, Miranda
Il programma di Maurizio Costanzo 14.00 Pomeriggio sul 2 Attualità 15.00 Tg3 Flash Lis 16.15 Sentieri Soap Opera D’Urso e Claudio Brachino 14.50 Camera Cafè Varietà Campa, Louis De Funès, Anna Cam-
che ospita in studio diversi perso- Un programma dal taglio decisa- 15.05 Il richiamo della foresta Telefilm Una soap ambientata tra le corsie 18.50 Chi vuol essere milionario? Gioco 15.30 Camera Cafè ristretto Varietà pori, Cathia Caro. Regia di Steno
naggi mente sperimentale, che racconta 15.50 Tg3 Gt Ragazzi dell’ospedale di Springfield I concorrenti sfidano se stessi e la 15.40 One piece tutti all’arrembaggio Fabrizi, maresciallo di Finanza, vor-
15.00 Se... a casa di Paola Varietà l’Italia, le sue storie e i cambiamenti 16.00 Cose dell’altro Geo Documentari 16.45 La stanza di Marvin Film fortuna per riuscire a conquistare il Cartoni animati rebbe incastrare l’evasore cavalier
16.15 La vita in diretta Attualità 16.10 La signora in giallo Telefilm 17.40 Geo & Geo Documentari (dramm., 1996) con Robert De Niro, favoloso montepremi da un milione 16.10 Sailor Moon Cartoni animati Totò
La trasmissione dedicata alle fami- Jessica Fletcher, famosa scrittrice di 19.00 Tg 3. Tg Regione. Tgr Meteo Meryl Streep, Diane Keaton, Leo- di euro. Conduce Gerry Scotti 16.40 Il mondo di Patty Telenovela 15.55 Atlantide - Storie di uomini e
glie italiane condotta da Lamberto romanzi polizieschi, grazie al suo 20.00 Blob Videoframmenti nardo Di Caprio, Hume Cronyn, 20.00 Tg 5. Meteo 5 17.35 Ugly Betty Telefilm mondi Documentari
Sposini, affiancato da Mara Venier. formidabile intuito risolve i casi in La striscia quotidiana che assembla Gwen Verdon, Hal Scardino, Dan 20.30 Striscia la notizia Varietà satirico 18.30 Studio Aperto 17.55 Movie Flash
Due ore e 30 minuti di servizi e col- cui viene immancabilmente coin- il meglio e il peggio della program- Hedaya. Regia di Jerry Zaks Conducono Ezio Greggio ed Enzo 19.00 Studio Sport 18.00 Relic Hunter Telefilm
legamenti, in un mix di informazio- volta. Con Angela Lansbury mazione televisiva. Un collage di Diane Keaton può essere salvata Iacchetti con le veline Federica Trenta minuti di servizi, interviste, 19.00 NYPD Blue Telefilm
ne, intrattenimento e cronaca rosa 17.00 Numb3rs Telefilm immagini fatto per riflettere e pensa- solo da un trapianto di midollo. Nargi e Costanza Caracciolo. Que- inchieste e immagini per raccontare Due agenti contro la New York più
18.50 L’eredità Gioco 17.45 Tg 2 Flash L.i.s. re, ma anche per sorridere e giocare Con De Niro st’anno il sottotitolo è “La voce del- i principali avvenimenti della gior- nera. Molto crudo e realistico
20.00 Telegiornale 17.50 Rai Tg Sport Sport 20.10 Seconde chance Telefilm 18.55 Tg4 - Telegiornale l’improvvidenza”. Immancabile la nata sportiva. Un Tg agile per 20.00 Tg La7
20.30 Soliti ignoti Gioco 18.15 Tg 2 20.35 Un posto al sole Soap Opera 19.35 Tempesta d’amore Telenovela presenza del Gabibbo un’informazione sempre più com- 20.30 Otto e mezzo Attualità
18.45 Extra Factor Reality show 20.30 Walker Texas Ranger Telefilm pleta e approfondita
19.35 Squadra Speciale Cobra 11 Tele- Le indagini di un ranger del Texas 19.30 The big bang theory Telefilm
film che non ha paura di niente e di 20.05 I Simpson Cartoni animati
20.30 Tg 2 20.30 nessuno 20.30 Mercante in fiera Gioco

21.10 LE RAGAZZE DELLO SWING 21.05 NOVECENTO 21.10 DISTRETTO DI POLIZIA 10 21.10 L’INFEDELE
Miniserie Italia, anni Trenta. Tre sco- Varietà Tra gli argomenti affrontati Serie Le condizioni di Viola (A. Attualità Senza nascondere le pro-
nosciute olandesi, Alexandra da Pippo Baudo (nella foto) stasera, Bavaro, nella foto), dopo l’attentato, prie simpatie politiche, Lerner (nella
(Andrea Osvart, nella foto), Judith e la vita di Giorgio Almirante raccon- sembrano essere stabili e Luca può foto) ama dibattere dei temi di attua-
Kitty Leschan sognano la gloria 21.05 I PREDATORI DELL’ARCA PERDUTA tata dalla moglie, donna Assunta 21.10 FIRE DOWN BELOW tirare un sospiro di sollievo 21.10 L’ERA GLACIALE 2 - IL DISGELO lità con ospiti di varia estrazione
Film Sulle tracce dell’antica Arca Film Orin Hammer, un boss senza Film Arriva la primavera e i ghiacci
con le Tavole di Mosè, Indy si scrupoli, fa seppellire incredibili si sciolgono. Manny, Sid, Diego e
23.20 Porta a Porta Attualità 23.10 Correva l’anno Attualità 23.30 Matrix Attualità 23.50 Tg La7
imbatte in un gruppo di nazisti che quantità di sostanze tossiche nelle Scrat lo scoiattolo decidono di par-
0.45 Tg 1 Notte. Che tempo fa “Si fa ma non si dice. Costume e Conduce Alessio Vinci 24.00 Movie flash
vuole impossessarsi del tesoro colline del Kentucky tire. Ma è in arrivo un’alluvione
1.20 Appuntamento al cinema morale negli anni ’50” 1.00 Tg 5 Notte. Meteo 5 0.05 La battaglia delle aquile Film
1.25 Sottovoce Attualità 24.00 Tg3 Linea Notte 1.30 Striscia la notizia Varietà satirico (guerra, 1976) con Malcolm
2.05 Radio G.R.E.M. Attualità 23.10 Tg 2 1.00 Appuntamento al cinema 23.50 Sol Levante Film (azione, 1993) Conducono Ezio Greggio ed Enzo 23.00 Pluto Nash Film (comm., 2002) McDowell, Christopher Plummer.
2.40 I cavalieri del Nord Ovest Film 23.25 Abbasso l’amore Film (comm., 1.10 Fuori Orario. Cose (mai) viste 1.50 Tg 4 Rassegna stampa Iacchetti 1.00 Poker1mania Sport Regia di Jack Gold
4.20 Overland 12 Documentari 2003) con Renée Zellweger Solo cinema d’autore, ovvero “cose 2.05 Pianeta mare Documentari 2.10 Uomini e donne Talk-show 1.55 Studio aperto - La giornata 2.05 Otto e mezzo Attualità
5.05 Cercando cercando Attualità 1.00 Tg Parlamento Attualità mai viste” in televisione 2.50 Il giustiziere della notte 5 Film 3.10 Tg 5 Notte. Meteo 5 2.10 Cinque in famiglia Telefilm 2.45 Alla corte di Alice Telefilm
5.45 Euronews 1.10 Sorgente di vita Rubrica religiosa 3.00 Rainews (pol., 1994) con Charles Bronson 3.40 In tribunale con Lynn Telefilm 4.10 Bye bye baby Film (comm., 1988) 3.50 Cnn

06.00 BERGAMO MATTINA 20.15 FATTORE BERGAMO: LA SALUTE 06.00 BERGAMO MATTINA 17.00 BERGAMO NOTIZIE
07.00 COLAZIONE CON RADIO ALTA 20.30 TG FLASH/METEO 07.00 COLAZIONE CON RADIO ALTA 17.15 PROGRAMMAZIONE BERGAMO TV
11.45 NOVECENTO CONTROLUCE 20.45 TUTTOATALANTA 10.00 CONTAGIRI 23.15 SPECIALE LECH VALESA
12.45 BERGAMO NOTIZIE Immagini, interviste ed ospiti in studio 10.30 ARK 00.45 TUTTOCICLISMO
14.00 BERGAMO NOTIZIE per commentare le imprese dei Nerazzur- 11.00 FESTA DELL’UVA E DEI FIORI
14.15 TUTTOCICLISMO ri, impegnati nella sesta giornata di cam- 11.30 SPECIALE OLIMPIC VILLAGE
17.15 LA SAGA DEI MC GREGOR pionato contro la Reggina CANALE SKY 950 12.45 BERGAMO NOTIZIE
19.15 SORRISO D’ARGENTO 22.30 TG/ECONOMIA/METEO 13.00 CIAO BERGAMO
19.00 SPECIALE LIBRO DOTT. BANFI 23.15 SINTESI “ATALANTA - REGGINA” 14.00 BERGAMO NOTIZIE
19.15 METEO 02.30 BERGAMO NOTTE 14.15 TUTTOCICLISMO
19.30 TG/ECONOMIA 15.30 SPECIALE ROMANO DI LOMBARDIA
20.00 TG 2000 16.00 BERGAMO NOTIZIE
16.30 CIAO BERGAMO

Le altre tv Le radio
RADIO ALTA RADIO E
21.10 I PASSI DEL SILENZIO: MACERATA 15.00 CAMPIONATO PROVINCIALE 07.22 Nuovi Suoni, i successi di domani 7.00 Ogni ora: radiogiornale in Blu
SAT2000 22.00 MUSICA - VITE DA PRETI: SER- BOCCETTE (22° minuto di ogni ora dalle 7.22 al- 7.10 Ogni ora: approfondimenti notizie del
8.30 SANTA MESSA RADIFALCO - TREIA 17.50 SENTIERI E RIFUGI DELLA le 20.22) giorno in Blu
LA GRANDE MUSICA: SCHUBERT 22.30 AD EST DI DOVE? 7.15 Ogni 15 minuti il meglio della
9.00 NOSTRA VALLE 07.45 Metrò, appunti in movimento (anche programmazione in Blu, fino alle 21.
10.35 DETTO TRA NOI 19.00 ITALIA 9 NEWS alle ore 8.45, 10,45, 12,45, 16,45, Mattinata in Blu, Ecclesia, Orizzonti
11.10 DANIEL BOONE Telefilm STUDIO 1 19.20 TG ANTENNA 2 SERA 17,45) Cristiani, Oggi in edicola, Giorno
12.00 TG 2000 20.30 ANTENNA 2 SPORT 07.50 Alta Classics, brani classici di tutti i dopo giorno, Il commento del giorno
12.05 LA GRANDE MUSICA 6.10 RASSEGNA STAMPA 22.30 TG ANTENNA 2 SERA tempi (50° minuto di ogni ora dalle
del Monsignor Ravasi, Economia
13.00 FORMATO FAMIGLIA 7.00 IL METEO - L’ALMANACCO DI quotidiana, Pomeriggio in Blu, l’Italia
7.50 alle 19.50) in mostra
14.00 TG2000 - TG ECCLESIA OGGI - L’OROSCOPO
14.15 DETTO TRA NOI 7.15 LASSIE Telefilm VIDEO BERGAMO 09.27 RadioGiornale Notizie dall’Italia e dal
Mondo (anche alle ore 10,27, 11,27,
8.00 La Buona musica di Radio E, fino alle
24
14.30 VITE DA PRETI: SERRADIFALCO - 8.00 RASSEGNA STAMPA 13.30 INTRATTENIMENTO 12,27, 13,27, 14,27, 15,27, 16,27,
TREIA 12.45 ITINERARI TURISTICI 14.00 TG FLASH FM 93,8
17,27, 18,27)
15.00 I PASSI DEL SILENZIO: MACERATA 13.30 IL TELEGIORNALE 14.05 VB SHOPPING 9.45 Cinema, i film in città e provincia (an-
16.00 TG 2000 14.00 ZACK FILES Telefilm 16.00 TG FLASH che alle ore 11.45, 13.45, 15.45, 18.45
16.15 AD EST DI DOVE? 19.25 L’ALMANACCO DEL GIORNO 16.05 INTRATTENIMENTO e 19.45)
17.15 DETTO TRA NOI DOPO 18.00 TG FLASH 10.18 Bergamo In Linea, rotocalco di attua-
17.30 TESORI DI ARTE SACRA: MAR- 19.30 IL TELEGIORNALE 18.03 RUBRICA DI CINEMA lità (anche alle ore 11,18, 16,18, 17,18,
CHE - PESARO 21.00 CALCIO: CREMONESE - LUMEZ- 18.20 SPECIALE PAESI 18,18)
18.00 SANTO ROSARIO ZANE 18.45 TG FLASH 10.57 RadioGiornale di Bergamo (anche al-
18.30 NOVECENTO CONTROLUCE 23.20 RASSEGNA STAMPA 18.50 FRULLATONE le ore 11.57, 12.57, 16.57, 17.57, 18.57)
19.30 DETTO TRA NOI 19.00 TG BERGAMO SPORT 13.18 Radio Alta Sport
19.40 TG 2000 19.15 TG BERGAMO 23.00 Notturna, musica per la mente (fino
20.00 NOVECENTO CONTROLUCE - ANTENNA 2 20.15 SPECIALI EXTRA alle 6.30)
FORMATO FAMIGLIA 12.15 SALUS TV 20.35 A COME ATALANTA
21.00 DETTO TRA NOI Documentari 12.30 IL VENERDI’ 22.35 SPECIALI VIDEOBERGAMO FM 100.7 - 101.7 - SMS 3291184864

C Cult SKF Sky Family SP1 Sky Sport 1 La programmazione di Sky Cinema 2 è
ES Eurosport SKHI Sky Cinema Hits SP2 Sky Sport 2 identica a quella di Sky Cinema 1 posti-

Canali satellitari RSS


SK1
Raisport Sat
Sky Cinema 1
SKM Sky Cinema Mania
SKMX Sky Cinema Max
MGM Mgm cipata di un’ora.
Canali digitali
18.50 Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana Denzel 17.00 Calcio: Coppa del Mondo femminile U17 ES 17.55 4400 Serie RAI 4
FILM Washington è coinvolto nel dirottamento di un SPORT Rugby: Torneo Sei Nazioni SP2 18.06 Hasta La VIsta Fanfan Cortometraggio MYA
15.15 Chéri La Parigi letteraria dei primi ’900 attraverso treno. Con John Travolta SK1 10.00 Tennis: Torneo WTA di Tokyo ES 17.15 Memoria Rai Sport RSS 18.15 R.I.S. Roma Delitti Imperfetti Telefilm STEEL
una Michelle Pfeiffer cortigiana SK1 18.55 Velvet Goldmine Un giornalista deve far luce sulla Rubrica: Serie A Remix SP1 17.30 Calcio: “Magazine Champions League” RSS 18.31 Il Gusto Dell’amore Film MYA
15.35 Hair Prima di partire per il Vietnam, un ragazzo scomparsa di Brian Slade, idolo del glam rock C Beach volley: Swatch Fivb World Tour SP2 18.00 Magazine: Eurogoals ES 18.45 Battlestar Galactica Serie RAI 4
incontra un gruppo di hippy. Musical MGM 19.15 Punto d’impatto Il tenente di polizia Daly viene 10.30 Calcio: Serie A SP1 Rubrica: I Signori del Calcio SP1 18.56 Aliens In America Telefilm JOI
15.55 Sola contro tutti Una donna in mezzo alla foresta e sospeso per i suoi metodi poco ortodossi MGM Rugby: Torneo Sei Nazioni SP2
con una banda di narcotrafficanti alle spalle SKMX Basket: Serie A maschile 2009/10 SP2 19.00 Dahlia Flash News Sport DAHLIA SPORT
19.20 The Devil’s Tomb - A caccia del diavolo Cuba Goo- 11.00 Calcio: Serie A SP1
16.20 Italiano per principianti Vicende di un gruppo con ding Jr. deve salvare uno scienziato chiuso in un Basket: Campionato del Mondo Femminile RSS WWE Smackdown Sport DAHLIA XTREME
11.30 Calcio: Serie A SP1 Dahlia combat Sport
la passione per la lingua italiana. Di Lone Scherfig laboratorio segreto SKMX 18.45 Magazine: Champions Club ES 19.05 DAHLIA SPORT
Basket: Serie A maschile 2009/10 SP2
SKM Center Stage: Turn It Up Il sogno di Kate è entrare 19.00 Magazine: Preview Champions League SP1 19.10 R.I.S. Roma Delitti Imperfett Telefilm STEEL
11.45 Ginnastica Artistica: Campionati Mondiali Mosca
16.30 L’uomo che ama Una doppia storia d’amore nella nel prestigioso American Ballet di New York SKF Wrestling: WWE Domestic Smackdown! SP2 19.23 Friday Night Lights IV Telefilm JOI
2010 RSS
Torino contemporanea. Con Pierfrancesco Favino 19.50 Impy e il mistero dell’isola magica Sull’isola di 12.00 Rubrica: I Signori del Calcio SP1 19.30 Rubrica: Serie A The Movie SP1 19.30 Roswell Serie RAI 4
SKHI HulaHula, portato dalle onde arriva un misterioso 19.40 Calcio: “Lega Pro” RSS 20.00 High 10 series Sport DAHLIA XTREME
12.30 Rubrica: Icarus SP2
16.55 Immagina che Il film ruota sull’importanza di tor- uovo. Animazione SKHI 20.00 Magazine: Mondo Gol SP1 20.05 Dahlia Flash News Sport DAHLIA SPORT
13.00 Calcio: Serie A SP1
nare a vedere con gli occhi dei bambini SK1 21.00 L’amante Indocina, anni ‘30: quindicenne francese 20.15 Sollevamento pesi: Campionato del Mondo ES 20.10 Dahlia calcio Serie B Sport DAHLIA SPORT
Wrestling: WWE Superstars SP2
17.10 La ragazza delle balene Una giovane Maori vuole diventa amante di un trentenne cinese SKM 20.30 Pallavolo: Italia-Iran RSS Smallville IX Telefilm STEEL
13.30 Calcio: Serie A SP1
diventare capo tribù. Ma la tradizione non lo per- Appaloosa Ed Harris racconta una storia di uomini 20.45 Magazine: All Sports ES 20.11 Grey’s Anatomy IV Telefilm MYA
mette C 13.45 Motociclismo: Mondiale Superbike ES
veri nel selvaggio West SKMX Rubrica: Nissan The Quest SP2 20.12 The Black Donnellys Telefilm JOI
14.00 Rubrica: Serie A Remix SP1
17.35 Momentum Un uomo in fuga, dotato di poteri teleci- Febbre da cavallo Tre amici disoccupati passano il 20.50 Magazine: Watts ES 20.45 Calcio: Modena-Triestina Sport DAHLIA SPORT
netici, incontra alcune persone come lui SKMX tempo all’ippodromo in attesa del colpo grosso C Baseball: MLB SP2
14.30 Magazine: Preview Champions League SP1 21.00 Wrestling: Pro Wrestling ES 21.00 Riots: Mobs out of control Sport DAHLIA XTREME
Neverwas - La favola che non c’è Zach è uno psi- Bride Wars - La mia migliore nemica Amiche sul-
Tg Sport RSS Calcio: Serie A SP1 Profumo - Storia di un assassino Film JOI
chiatra di successo che decide di tornare nel luogo l’orlo delle nozze e di una crisi di nervi nel film di
in cui è nato SKF Gary Winick SKF 14.45 Sollevamento pesi: Campionato del Mondo ES Baseball: MLB SP2 Grano rosso sangue Film STEEL
18.10 La fidanzata di papà La classica commedia all’ita- 21.15 The Rock Il generale Hummel rapisce 81 turisti in 15.00 Rubrica: Serie A Review SP1 21.30 Wrestling: Pro Wrestling ES The Tudors IV Telefilm MYA
liana con equivoci e gag. Con Boldi e la Ventura visita nel carcere di Alcatraz SKHI 15.30 Basket: Campionato del Mondo Femminile RSS 22.25 Magazine: All Sports ES 21.10 Il duro del Road House Film RAI 4
SKHI 22.35 Inkheart - La leggenda di Cuore d’Inchiostro Mo e 15.45 Biliardo: World Open di Glasgow ES 22.30 Magazine: Champions Club ES 22.00 Style master Sport DAHLIA XTREME
18.25 Che - L’argentino Che Guevara rivive attraverso sua figlia possiedono il dono magico di dar vita ai 16.00 Rubrica: Icarus SP2 23.00 Rubrica: Speciale (E’ sempre) Calciomercato SP1 22.35 The fog - Nebbia assassina Film STEEL
l’attore Benicio Del Toro, diretto da Soderbergh SKM personaggi dei libri SKF 16.30 Beach volley: Swatch Fivb World Tour SP2 Rubrica: Icarus SP2 22.45 Dahlia Calcio sintesi Serie B Sport DAHLIA SPORT
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO 29
AGENDA
28 novembre. Orari: mercoledì 14-18,30;
■ CONVEGNI IIIII INIZIATIVA DI LEG AMBIENTE sabato 9-12,30; domenica 15-18.
Seminari SSpal e Anci Lombardia
Nembro, le «Gabbie»
Dalle 9,30 alle 13 e dalle 14 alle 16,30, sa-
la Simoncini di Palazzo Frizzoni, piazza Torrente Morla ripulito di Alfredo Colombo
Negli spazi espositivi della Biblioteca cen-
Matteotti 27, seminario sul tema «La re-
sponsabilità disciplinare dei dipendenti
pubblici dopo il d.lgs. 150/2009». Ingres-
da decine di volontari tro cultura, mostra «Gabbie» realizzata dal-
l’artista Alfredo Colombo, visitabile fino al
so gratuito. 30 settembre negli orari della biblioteca.
Il grazie di Bandera Nembro, opere di Zanella
■ CORSI e collettiva di fotografia
Successo per la 17ª edizione di «Puliamo il
Lezioni di taglio e cucito Mondo-Clean up the world», la più grande Biblioteca centro cultura, mostra d’arte di
Ore 14,30, al Centro socio-culturale di Ce- giornata di volontariato ambientale nel mon- Angelo Zanella «Anemos» e mostra collet-
ladina, via Pizzo dei Tre Signori 2, corso di do e dal 1993 campagna ufficiale di Legam- tiva di fotografia del gruppo «inATTOvisi-
taglio e cucito a cura di Annalisa Valsec- biente, svoltasi ieri a Bergamo. Lo scopo è in- vo». Le esposizioni sono visitabili fino al
chi. Info e iscrizioni al Csc di Celadina, tel. crementare responsabilità e rispetto nei con- 30 settembre. Orari: lunedì 14-19; martedì,
035.295.215. fronti dell’ambiente, coinvolgimento e sen- giovedì, sabato 9-12,30 e 14-19; mercoledì
so di appartenenza al proprio territorio. L’o- e venerdì 9-12,30, 14-19 e 20-22,30.
Entratico, corso base di italiano perazione è stata dedicata al torrente Morla
per donne straniere Orio al Serio, «No! contro il dramma
e ha visto all’opera numerosi volontari (cir- degli incidenti sul lavoro»
Ore 14, Biblioteca comunale, piazza Aldo ca 60 operanti solo nella zona della Malpen-
Moro, corso di italiano per donne stranie- All’Orio Center, via Portico 71, mostra fo-
sata) con giubbotto catarifrangente, stivali di tografica «No! contro il dramma degli in-
re. Info e iscrizioni presso gli uffici comu- gomma e guanti: hanno cominciato una ripu-
nali. Il corso è gratuito. cidenti sul lavoro» promossa dall’Anmil
litura del territorio, aprendo varchi, racco- in collaborazione con l’Inail, in program-
gliendo detriti e spazzatura fino a riempire
■ FIERE numerosi veicoli della nettezza urbana. L’ini-
ma fino al 3 ottobre. Orari: da lunedì a ve-
nerdì 9-22; sabato 8,30-21; domenica 9-20.
Clusone, Mostra zootecnica ziativa ha interessato Valtesse (pulizia a cu-
ra dell’associazione i Rioli), il Galgario in Bor- Romano di Lombardia, l’opera sacra
go Palazzo (a cura delle Opere del verde del di Trento Longaretti
Comune) e la Malpensata (organizzazione a Museo d’arte e cultura sacra, vicolo chiu-
cura del circolo di Bergamo di Legambiente so 22, mostra «Longaretti. L’arte sacra»
con Orobica Ambiente e il comitato di Quar- di Trento Longaretti a cura di mons. Tarci-
tiere della Malpensata). All’iniziativa hanno sio Tironi e di Bruno Cassinelli, visitabi-
partecipato anche l’assessore regionale Da- le fino al 28 novembre. Orari: mercoledì
niele Belotti e l’assessore comunale all’Am- e giovedì 9,30-12,30; venerdì, sabato e fe-
biente Massimo Bandera che ha ringraziato i stivi 9,30-12,30 e 15-19,30.
volontari «per il prezioso lavoro svolto».
Seriate, Collezione famiglia Gori
lerà dell’alimentazione nei ragazzi. La se- Dalla parte del pianeta feriali 9-12 e 15-18; festivi 10-10,30; 11,30- Arcene, Eterogeneo Sala espositiva «Virgilio Carbonari», Palaz-
rata è organizzata dal comitato genitori Icla Galleria Ottobarradieci, via San Bernarino, 12 e 15-18. zo comunale, mostra «Collezione Famiglia
Al complesso ex Masciadri, piazza della
in collaborazione con l’asilo Pozzi. Gori». La mostra sarà visitabile fino al 2 ot-
mostra «Dalla parte del pianeta» a cura del Civiltà contadina, mostra «Eterogeneo» vi-
Roberto Barcella sitabile fino al 24 ottobre. Orari: da lunedì tobre. Orari: mercoledì-sabato 16-19; do-
gruppo «Sospesi» di Stefano Mazzucchet- menica 10,30-12 e 16-19. Ingresso libero.
Bonate Sopra, incontro con Marte... ti e Giovanni Minelli. La mostra è visitabi- «Alla luce della luna» a sabato 16-19; domenica 9-12 e 16-19.
Campo sportivo di San Lucio, chiusura del- il compagno misterioso le fino al 10 ottobre. Allo Spazio Relogo di via S. Caterina, 75/a,
la «Mostra zootecnica». In giornata mostra Ore 20,45, al Centro culturale Don Loren- mostra delle opere del pittore Roberto Bar- Calusco, le opere di Boaretto
Sotto il Monte, mostra filatelica
di bovini razza bruna italiana e di razza fri- zo Milani, piazza Vittorio Emanuele 32, Enza Capocchiani in mostra e di giornali su Roncalli
cella dal titolo «Alla luce della luna», visi- Centro civico San Fedele, ex chiesa vec- Alla casa natale di Papa Roncalli, in oc-
sona italiana, concorso bovini d’alpeggio, «Marte...il compagno misterioso», serata Biblioteca Caversazzi, via T. Tasso 4, mo- tabile fino al 15 ottobre. Orari: 9,30-12,30; chia, viale dei Tigli, mostra «Il volto del
mostra interprovinciale della pecora ber- dedicata alla storia e all’esplorazione del stra «Enza Capocchiani». Ultimo giorno. corpo» dello scultore Franco Boaretto. Ora- casione del 10° anniversario della beatifi-
15,30-19.30. cazione (3 settembre 2000) e della festa li-
gamasca con dimostrazione di tosatura e a pianeta rosso. Ingresso libero. Orari: 14,30-18,30. ri: sabato e domenica 10-12,30 e 15-19,30;
seguire gara di mungitura. Statue titolate di Silvano Bulgari giorni feriali 15-19,30. turgica del Beato Giovanni XXIII (1 ottobre
Bonate Sotto, 2000), mostra filatelica e di giornali dedi-
Il bene e il bello Nell’ambito della 12ª edizione del festi-
cata al papato di Giovanni XXIII, visitabi-
■ INCONTRI movimenti religiosi alternativi Corridoio mensa, lato destro degli Ospe- val «Notti di luce» promosso dalla Came- Caravaggio, mostre sul Caravaggio
le fino al 17 ottobre. Orari: prefestivi 14,30-
Ore 20,45, al Centro socioculturale, via S. dali Riuniti di Bergamo, mostra «Il bene e ra di Commercio in collaborazione con Co-
Generare uomini per il Vangelo Sebastiano, don Battista Cadei, esperto di mune, Provincia, Fondazione Mia, Ente 18, festivi 9-12 e 14-18.
il bello: i luoghi della cura». L’esposizio-
religioni, parla sul tema «Sai Baba: il nuo- ne è visitabile fino al 1 ottobre. Visite gui- Fiera Promoberg e diretto da Claudio An-
vo Messia?». Ingresso libero. Stezzano, le fantasmagorie
date dal lunedì al venerdì alle 17. Ingres- geleri, sala Viterbi del Palazzo della Pro- di Fiorella Della Volta
so libero. vincia, via Tasso, mostra «Statue titolate» All’Art Hotel, personale di Fiorella Della
Gandino, nascere alla vita del maestro Silvano Bulgari, visitabile fi-
Ore 20,30, all’oratorio, per il ciclo di incon- Volta, visitabile fino al 30 settembre. Ora-
Le storie di Sant’Alessandro in mostra no al 17 ottobre, promossa dall’assessora- ri: tutti i giorni dalle 8,30 alle 24
tri formativi proposti dal Vicariato Val Gan- In Cattedrale in Città Alta, mostra «Le sto- to alla Cultura della Provincia di Bergamo.
dino, sul tema «Nascere alla vita e rinasce- rie di Sant’Alessandro» di Enea Salmeggia Orari: da martedì a venerdì 15-19; sabato e
re nel Battesimo» dedicati a catechisti, ge- Treviglio, opere pittoriche
visitabile fino a fine ottobre. Orari: giorni festivi 10,30-13 e 15-19. Lunedì chiuso. Nella sala mostre della Cassa rurale, via
nitori ed educatori. A condurre la riflessio-
ne sul tema «Elementi di base per l’educa- Carcano 15, per celebrare il 10° anniversa-
zione umana e cristiana dei bambini» sarà rio della beatificazione di Papa Giovanni
Enzo Aceti, psicologo e psicoterapeuta del-
l’età evolutiva.
[Almanacco] XXIII, mostra di opere di Battista Mombri-
ni di Treviglio, di Giorgio Versetti di Cara-
vaggio, di Federico Ruggeri di Romano di
Madone, viaggio tra le sfide SANTO ➤ Vincenzo de’ Paoli sacerdote Nella Sala del Consiglio di Palazzo Galla- Lombardia, visitabile fino al 30 settembre.
del terzo millennio Nato nel 1581 a Ranquine (oggi Saint Vincent de Paul), nel Sud della Francia, vresi, in in piazza Garibaldi, mostra «Cara- Orari: feriali 15-18.
Ore 15, auditorium, via Donadoni, «Viag- vaggio. Mecenati e pittori», nell’ex chiesa
Ore 20,45, chiesa parrocchiale di Longue- studiò a Tolosa. Fu ordinato sacerdote poco più che ventenne e, nel 1605, fu
lo, «Farsi prossimo in città: la difficile ar-
gio tra le sfide del terzo millennio», corso
rapito da una banda di corsari e portato a Tunisi. Una volta fuggito raggiunse di San Giovanni Battista, di via Roma, mo- ■ TEMPO LIBERO
organizzato dall’Università per anziani, stra «Gianriccardo Piccoli 1610 - Roma Lungo le Mura in teleferica
te di non allontanare né allontanarsi da- promosso dalla Anteas-Cisl e dal Comu- Parigi dove iniziò a dedicarsi alle opere di carità. Ebbe un buon numero di
gli ultimi», ne parla don Vinicio Albanesi, seguaci che, nel 1625, organizzò come istituto religioso che divenne poi quello 2010. Omaggio a Caravaggio» visitabili fi-
ne di Madone. Tema del pomeriggio «Le no al 12 dicembre. (Orari: da martedì a ve-
fondatore della Comunità di Capodarco e sfide della medicina dei prossimi anni» con dei Lazzaristi o Vincenziani (detti Preti della Missione, o «Congregatio
direttore dell’agenzia giornalistica «Redat- Missionis»). Otto anni dopo organizzò anche la congregazione delle Suore della nerdì 15-19; sabato e domenica 10-18. Lu-
Arrigo Schieppati dell’Istituto ricerche far- nedì chiuso). L’ingresso a gruppi e scuole
tore sociale». La serata si colloca nella set- Carità. Vincenzo morì nel 1660 e fu beatificato da Benedetto XIII (1724-30) nel
macologiche «Mario Negri» di Bergamo. è consentito anche al mattino, previa pre-
timana della comunità «Generare uomini 1729 e canonizzato nel 1737 da Clemente XII (1730-40).
per il Vangelo». notazione obbligatoria al numero
Ponte San Pietro, 035.248772.
università per gli anziani PROVERBIO
Incontro con Cesare Salvi Dalle 15 alle 17, biblioteca comunale, via Lovere, l’arte di cambiare
Ore 20,45, al Caffè Letterario di via San Ber- I macc i è de trè qualità: i macc ch’i è macc, i macc ch’i la fa de macc,
Piave 26, continua il corso dell’Università i macc ch’i fa deentà macc. Sala Zitti, Accademia Tadini, mostra
nardino, 53, incontro sul tema «Ritorno al degli anziani sul tema «La sapienza nel- «L’arte di cambiare. Scegli il nuovo logo!»,
futuro: costruiamo l’unità della sinistra per (I matti sono di tre qualità: i matti veramente matti, i matti che la fanno da matti,
l’uomo, sapere - saper fare - far sapere»: i matti che fanno diventare matti). visitabile fino al 3 ottobre. Orari: feriali
un’alternativa alla crisi e alle destre». In- Gian Pietro Valoti, parla degli «Aspetti di 15-19; festivi 10-12 e 15-19. Ingresso gra-
troduce Ezio Locatelli, con intervento di
Cesare Salvi, portavoce nazionale Fede-
vita quotidiana dei contadini bergamaschi
tra Otto e Novecento».
ACCADDE OGGI ➤ 27 settembre 1910 tuito.
razione della sinistra. La serata è organiz- APERTURA DI UN NUOVO ISTITUTO MASCHILE DI EDUCAZIONE IN BERGAMO Luzzana, la collezione filatelica
zata dalla Federazione della Sinistra di Ber-
gamo.
■ MOSTRE (L. MASCHERONI) - Col nuovo anno scolastico viene aperto nella nostra città, in via di Triolo
Mazzini 8, il Collegio-Famiglia L. Mascheroni che si prefigge lo scopo di «aiutare, Nelle sale della Biblioteca Unione media
Canal parade Amsterdam collo stesso intelletto d’amore, la Famiglia e la Scuola nell’impartire ai giovanetti di Val Cavallina, mostra della collezione fi- Fino al 18 ottobre, è possibile effettuare sa-
Settimana biblica Art gallery, Città Alta, via Colleoni 13, civile condizione e di sicura moralità, una sola educazione morale, civile, patriottica, e latelica di Antonio Triolo «I giochi dell’in- lite su un cavo di acciaio di 200 metri di
Dalle 8,30 alle 12,30, sala parrocchiale del esposizione «Canal parade Amsterdam» una conveniente istruzione scientifico-letteraria. Il Rettore, dottor prof. Michele fanzia in francobollo» visitabile fino al 28 lunghezza a 40 metri dal suolo posto tra
Tempio Votivo, via Torino 12, «Settima- del fotografo olandese Menno van der Barzaghi, per lo zelo efficace, che già esplicò in altri collegi per competenza didattica e novembre. Orari: da lunedì e sabato 9- il baluardo San Giacomo e la piattaforma
na biblica» promossa dai Gruppi biblici di Meulen. La mostra è visitabile fino al 30 prestigio disciplinare, offre alle Famiglie ogni migliore garanzia. Sicuro d’interpretare 12,30, martedì 16,45-18,30; mercoledì 14- di Sant’Andrea. Orari: da lunedì a venerdì
Bergamo con il prof. don Rinaldo Fabris, settembre. il desiderio e il bisogno delle Famiglie, che dai paesi limitrofi, mandano alle Regie 17; venerdì 16,15-18,30. 17-23; sabato 14-23 e domenica 10-22. Co-
presidente dell’Associazione biblica italia- Scuole di Bergamo i loro Figli, s’incarica di accogliere nell’Istituto e assistere, sto 9 euro.
na che presenta la Lettera di Giacomo. Claudio Silini al Circolo artistico nell’intervallo meridiano delle lezioni, quei giovanetti studenti che dalle Famiglie gli Luzzana, sintetica antologica
Circolo artistico bergamasco, via Malj Ta- venissero affidati, purché sieno di buona condotta e ottemperino alle norme del di Cassinelli Ludoteca Parco Locatelli
Almenno San Bartolomeo bajani 4, mostra «Un mondo inquieto» di Regolamento di disciplina. Gli alunni delle secondarie poi possono inscriversi al Nelle sale del Museo d’arte contempora- Dalle 15,30 alle 18,30, in via Diaz 1, aper-
educazione alimentare Claudio Silini. L’esposizione è visitabile fi- Dopo-scuola che sarà in collegio, nei giorni feriali dalle 16,30 alle 18. Al novello nea Meli mostra dell’illustratore Attilio tura della ludoteca con «Gioco libero per
In serata, alla scuola primaria, incontro con no al 7 ottobre. Orari: martedì - sabato 16- Istituto, nell’interesse dell’educazione dei nostri figli, auguriamo vita prospera. Cassinelli, in arte Attilio «Fiabe al castel- tutti», per bambini dai 3 agli 11 anni. In-
la nutrizionista Rossana Madaschi che par- 19; domenica 10-12 e 16-19. lo. Raccontare con arte» visitabile fino al gresso libero e gratuito.

ORARI E NUMERI UTILI


glio: Caravaggio (Comunale, dalle 9 alle 20), Treviglio li e festivi 13-14,30 e 19-20, 0353064111; Ospedale Cal-
■ FARMACIE (Comunale 3, dalle 20 alle 9), Verdellino (dalle 9 alle
■ SANITÀ cinate: 13-15 e 19-20, 0354424111; Casa di cura Habi-
20). Valle Brembana: Sedrina, Taleggio. Valle Seriana: Ospedali Riuniti di Bergamo, 035269111; Pronto Soc- lita Zingonia: Ciserano, via Bologna 1, 0354815511;
IN CITTÀ Cazzano Sant’Andrea, Parre, Villa di Serio. corso 035269016; Telesoccorso-Servizi sociali Gazzaniga - Osp. Briolini: feriali 12,30-14 e 19,30-20,30;
SERVIZIO CONTINUATO (ore 9-22): SANGALLI, via T. Tas- 035399845; Hospice di Borgo Palazzo 035390640, fax festivi 12,30-14,30 e 19,30-20,30, 0353065111; Osped.
so, 28. 035390620; Asl - centralino 035385111, 800447722; Lovere: 13,30-14,30; mar., giov., sab. e fes. anche 19-
Educarsi alla salute SERVIZIO DIURNO-SERALE-FESTIVO (ore 9-12,30 e 15-22): CO- ■ GUARDIA MEDICA Centro antiveleni di Bergamo 118 o 800883300; Cen- 19,30, 0353067111; Martinengo - Osp. Mazza fer. 13-
Terza edizione MUNALE 2, via Carducci, 7; BOCCALEONE, via G. tro per il bambino e la famiglia 035262300, fax 14 e 19-20; fes. 13-15 e 19-20, 0363987695.
Rosa, 27/a. 0354328940; Consultorio familiare diocesano «Scar-
2010 – 2011
SERVIZIO DIURNO FESTIVO PER CITTÀ ALTA (ore 9-12,30 e 15- ORARI PER LA PROVINCIA pellini» 0354598350; Dipartimento delle dipendenze: ■ QUESTURA
19,30): PIAZZOLI, via Gombito, 10. Dalle ore 20 alle ore 8 di tutti i giorni feriali; dalle ore Tossicodipendenza, Uo Alcologia, Uo dipendenze ali- UFFICI AMMINISTRATIVI
SERVIZIO NOTTURNO (ore 22-9): OSPEDALI RIUNITI - 10 del giorno prefestivo alle ore 8 del giorno succes- mentari, Ambulatorio tabagismo, Centro studi dipen- Passaporti: 8,30-12,30 il lunedì, mercoledì e venerdì;
Corso FARM. ESTERNA, via Statuto, 18/f. sivo al festivo. denze. Bergamo centralino 0352270374, fax
0352270372; Gazzaniga 035712935, fax 035712951;
8,30-16 orario continuato il giovedì. Martedì e sabato
gli sportelli restano chiusi.
di formazione È attivo il numero verde gratuito 800.356114 «Pron- SEDI Lovere 0354349639, fax 0354349648; Ponte S. Pietro Ufficio armi: 8,30-12,30 il lunedì, martedì, mercoledì,
to farmacie Federfarma Bergamo» che fornisce tutte Albino tel. 035753242; Alzano Lombardo tel. 035618200, fax 035603237; Martinengo 0363987202, venerdì. 8,30-16 orario continuato il giovedì. Sabato gli
le indicazioni sulle farmacie di turno a Bergamo e pro- 035523737; Bergamo 0354555111; Bonate Sotto fax 0363988638; Treviglio 036347725; Sezione disin- sportelli restano chiusi.
Iscrizione online vincia. 035995377; Calusco d’Adda 035995377; Caravaggio
fezione 0352270307. Licenze: 8,30-12,30 il lunedì, mercoledì e venerdì; sa-
e programma su bato gli sportelli restano chiusi.
036351936; Casazza 035811031; Dalmine 0354555111;
IN CITTÀ Immigrazione: dal lunedì al venerdì; apertura degli
www.asl.bergamo.it IN PROVINCIA Gandino 035745363; Gromo 034641079; Grumello del ORARI VISITA sportelli 8,30-13,30 e 14,30-16,30. Sabato gli sportelli
DI SERVIZIO 24 ORE SU 24 Monte 035830782; Lovere 0354349647; Nembro Ospedali Riuniti: 13-14,30 e 19,30-20,30 tel. 035269111; restano chiusi.
* Tutte le farmacie svolgono il turno dalle 9 alle 9 del- 0354555111; Piario 034621252; Piazza Brembana Casa di cura Palazzolo: 14,30-17 e 19-20, 035389111;
info: la mattina successiva, tranne quelle con orario indi- 034581078; Romano di Lombardia 0363990259; S. Gio- Clinica Castelli: 8-20, 035283111; Clinica S. France- ■ CIMITERI
tel. 03522.70.883 cato tra parentesi. vanni Bianco 034541871; S. Omobono Terme sco: 8-20, 0352811111; Humanitas Gavazzeni: 13-15 e CIVICO DI BERGAMO
Hinterland: Orio al Serio, Osio Sotto (Comunale). Iso- 035995377; Sarnico 035914553; Selvino 035763777; 19-20,30, 0354204111. Feriali e festivi: continuato dalle 8 alle 18; mercoledì
03522.70.884 la e Valle Imagna: Cisano Bergamasco, Madone, Rota Seriate 035300696; Serina 034566676; Trescore Bal- dalle 8 alle 12 (pomeriggio chiuso).
e-mail: d’Imagna, Valbrembo. Lovere: Castro. Romano di Lom- neario 035940888; Verdello 036351936; Villa d’Almè IN PROVINCIA COLOGNOLA
educazione.salute@asl.bergamo.it bardia: Fontanella. Seriate zona Est: Brusaporto, Ca- 0354555111; Vilminore di Scalve 034651018; Zanica ORARI VISITA Feriali e festivi: (escluso il mercoledì pomeriggio) dal-
robbio degli Angeli, Cavernago (dalle 9 alle 22). Trevi- 0354555111; Zogno 034594097. Alzano Lombardo - Ospedale Pesenti Fenaroli: feria- le 8 alle 12 e dalle 14 alle 18.
30 LUNEDÌ 27 SETTEMBRE 2010 L’ECO DI BERGAMO

sereno poco nuvoloso nuvoloso coperto pioggia rovesci temporali neve nebbia venti deboli venti moderati venti forti calmo mosso agitato molto agitato

il meteo
di regazzoni
ALPI TEMPO INCERTO ALPI
Mattina: cielo coperto con neve debole. E FRESCO Mattina: cielo poco o parzialmente nuvoloso.
Pomeriggio: cielo coperto con debole pioggia.
Sera: cielo nuvoloso con locali aperture. MA SOLO PER OGGI Pomeriggio: cielo sereno con innocue velature.
Sera: cielo sereno con innocue velature.
San Giovanni San Giovanni
Bianco PIANURA Bianco PIANURA
Mattina: cielo coperto con debole pioggia. Mattina: cielo poco o parzialmente nuvoloso.
Pomeriggio: cielo coperto con debole pioggia intermit- Pomeriggio: cielo sereno con innocue velature.
tente. Sera: cielo sereno con innocue velature.
BERGAMO Sera: cielo nuvoloso con locali aperture. BERGAMO
TEMPERATURE
TEMPERATURE
In pianura: 9/18; A 1000m: 6/14; A 2000m: 0/6.
Treviglio In pianura: 11/15; A 1000m: 7/12; A 2000m: 1/4. Treviglio

Una piacevole domenica


di fine settembre ci ha ac-
compagnato ieri, con cielo
azzurro fino a mezzogiorno,
mentre qualche nube si è
andata addensando sulle
montagne nel pomeriggio,
IL TEMPO ma senza incupire l’aria. IL TEMPO
Tutto bene, verrebbe da di-
Un minimo depressionario sul Ligure determi- re, ma questo tempo soleg- L'area depressionaria si allontana verso Le-
Sondrio na inizialmente tempo instabile anche sulla giato e tranquillo si presen- Sondrio vante, favorendo l'afflusso di correnti più
9 16 Lombardia, con nubi e piogge sparse. Neve in tava con la pressione atmo- 6 21 asciutte da NO sulla nostra Regione. Al matti-
montagna a quote invernali, intorno ai sferica che anche ieri stazio- no ancora un po' di nubi sparse ad Est, ma
Lecco 1600/1800 metri. In giornata cessano i nava sulla pianura padana Lecco asciutto e con tendenza ad ampie schia-
9 15 13 15 attorno ai 1003 millibar, 5 19 11 19
fenomeni e subentrano schiarite da rite. In seguito cieli sereni, salvo qualche
Varese Ovest, più decise nel corso della notte. quindi in netto campo di Varese velatura. Clima piuttosto fresco.
Como BERGAMO bassa pressione. Significa Como BERGAMO
12 15 MB
11 15 ZERO TERMICO questo che la depressione 10 19 MB 9 18 ZERO TERMICO
Milano transitata nella notte su sa- Milano
Brescia 2350 metri. bato, pur avendoci poi rega- Brescia 2750 metri.
12 17 12 17 lato un weekend del tutto 11 21 9 19
VENTI positivo, tiene vive delle VENTI
Pavia Lodi Cremona condizioni di instabilità, che Pavia Lodi Cremona
12 17 12 18 oggi vedremo meglio realiz- 10 20 10 21
12 18 In pianura: deboli da NO; A 9 21 In pianura: deboli da ONO; A
Mantova 2000 m: moderati da N; A zarsi. Le nuvole apparse ie- Mantova 2000 m: moderati da O; A
3000 m: deboli da SE. ri pomeriggio in ordine spar- 3000 m: moderati da NNO.
12 18 so, fanno parte di una circo- 10 20
lazione fresca ed instabile
presente appena a Nord del-
le Alpi, che oggi verrà ad in-
teressarci, con della nuvolo-
sità estesa e alcune precipi-
NORD nubi e precipitazioni sparse, nevose sulle Alpi al tazioni. Qualche pioggia do- NORD variabile su Liguria e Nordest, con locali piogge
mattino sin verso 1700-1800m; fenomeni scarsi o assen- vrebbe essere iniziata già tra Triveneto e Romagna, in esaurimento entro sera; bel
ti su estremo Nordovest con ampie schiarite. Tempera- nella scorsa notte, e il tutto tempo altrove. Temperature in ripresa, massime tra 17
ture in calo, massime tra 16 e 20. si prolungherà oggi almeno e 22.
fino a mezzogiorno, con al-
CENTRO variabile sulle tirreniche con piogge cuni rovesci sparsi e forse CENTRO nubi sparse in transito da ovest verso
sparse sulla Toscana, localmente anche su in- qualche tuono, di certo con est, con qualche pioggia sui versanti tirrenici
terne laziali e dorsale; discreto altrove. Tem- una nuova spruzzata di ne- dell'Appennino; rasserena dalla serata. Tem-
perature in calo su Toscana, massime tra 19 ve fin sotto i 2000 m. Questa perature stabili, massime tra 19 e 24.
e 24. instabilità autunnale si spo-
sta dal pomeriggio verso Est, SUD piogge sparse tra Sicilia e medio-
SUD piovaschi sparsi su ver- e in serata avremo le prime bassa Calabria, in attenuazione
santi tirrenici e bassa Sici- schiarite, anticipo di un mi- serale; nubi sparse ma
lia, schiarite prevalenti al- glioramento che durerà da asciutto altrove. Tempera-
trove. Temperature stabili, domani fino a giovedì. Farà ture in calo sulla Sicilia,
massime tra 21 e 26. sempre freschino, ma torne- massime tra 21 e 26.
remo a vedere il sole.
roberto_regazzoni@hotmail.com
ll nome del prodotto Caddy® è un marchio registrato di Caddie S.A. e viene
utilizzato da Volkswagen Veicoli Commerciali con l’autorizzazione di Caddie S.A.

www.volkswagen-veicolicommerciali.it

Nuovo Caddy®.
Più spazio per te e la tua famiglia. Bonaldi Motori S.p.A.
Concessionaria Volkswagen Veicoli Commerciali
Bergamo - Via 5° Alpini, 8
www.bonaldi.it

Ti aspettiamo anche domenica 3 ottobre.


Das Auto.
Valori massimi: consumo di carburante ciclo combinato l/100 km: 6,6. Emissioni (CO2) g/km: 174. Volkswagen Bank vostro Volkswagen Caddy. Volkswagen Veicoli Commerciali raccomanda .

min max min max min max


Alghero 17 22 Atene 17 31 Atene 19 33 UMIDITÀ 84%
Bologna 11 19 Berlino 14 16 B Berlino 9 13
11 17 7 14 10 15
B
Bolzano Dublino Dublino
14 24 5 11 5 6
PRESSIONE 1009.0 Millibar
A
Cagliari Helsinki Helsinki
Campobasso 13 20 Istanbul 21 31 Istanbul 18 30
Firenze 13 21 Kiev 17 20 Kiev 14 20 TEMPERATURE RILEVATE min 9 / max 21
Genova 15 20 Kiruna -1 7 Kiruna -1 8
Milano 12 17 Lisbona 14 26