Sei sulla pagina 1di 1

COMPILA DETTAGLIATAMENTE LO SCHEMA SEGUENTE IPOTIZZANDO OBIETTIVI, MATERIALI, ATTIVITÁ,

FASI DI LAVORO COME RICHIESTO NEI RISPETTIVI PUNTI. (CERCA DI NON ESSERE TROPPO SINTETICO
PERCHÉ UNA TIPOLOGIA DI LAVORO SIMILE POTREBBE ESSERE RICHIESTA ANCHE AGLI ESAMI)

Introduzione: In occasione del centenario della nascita di Gianni Rodari, in una classe seconda della Scuola
Secondaria di Primo Grado dell’Istituto comprensivo, si intende realizzare un laboratorio interdisciplinare
riguardante la realizzazione di un audiolibro contenente una serie di racconti del noto scrittore, corredando
ciascuno di essi con musiche ed effetti sonori per rendere la lettura più immersiva e suggestiva. Il Festival
della letteratura per l’infanzia, organizzato dalla scuola, sarà l’occasione per presentare al pubblico questo
audiolibro, raccontandone anche le fasi di realizzazione.

1. Su quale traguardo/i delle competenze (vedi Indicazioni nazionali) decideresti di lavorare e perché.

2. Quale competenza o quale aspetto della "competenza" vorresti sviluppare e perché (vedi Indicazioni
nazionali, Obiettivi di apprendimento).

3. Definizione degli strumenti e degli spazi di lavoro: cosa utilizzeresti per l'azione didattica, quali
strumenti e perché; quali spazi e come dovrebbero essere allestiti.

4. Collaborazioni interdisciplinari e/o extrascolastiche: quali altre discipline scolastiche pensi possano
contribuire al percorso (realizzazione dell’audiolibro e organizzazione del Festival)? Potreste collaborare
con enti, associazioni, agenzie culturali, singole persone esterne alla scuola?

5. Costruzione ipotetica del percorso progettuale:

a. Fase 1- Esplorare: perlustrare e cominciare a conoscere

Descrizione dettagliata della situazione/stimolo da cui immagini si sia partiti (o descrizione dell’evento che
ha messo in moto l’azione didattica e la negoziazione con gli studenti).

b. Fase 2- Comprendere/comporre: selezionare racconti – reperire musiche – analizzare testi narrativi –


ricercare stimoli sonori nei testi – sperimentare possibilità sonore – eseguire voce, musiche e suoni vari –
registrare – ricontrollare – approfondire – produrre CD – organizzare gli spazi del Festival – redigere inviti,
manifesti – allestire auditorium e spazi del Festival – raccontare e descrivere fasi del lavoro – ecc.

Descrizione accurata della conseguente fase operativa vera e propria: lavori individuali, in gruppo o in
classe con le attività preparate dal docente per permettere agli studenti di sviluppare capacità (disciplinari e
trasversali) a partire dagli oggetti sonori incontrati nella fase 1. Fai corrispondere ogni singola attività
alla/alle capacità corrispondenti.

c. Fase 3- Comunicare: Mettere in forma per condividere e valutare/valutarsi

Mettere in forma ed esibire per comunicare e condividere, anche fuori dal gruppo classe: come
documenteresti insieme agli studenti il percorso e perché. In base a quali criteri faresti valutare il percorso
agli studenti? E in base a quali criteri lo valuteresti dal punto di vista didattico?