Sei sulla pagina 1di 2

Entra nel sito “Musica a scuola” attraverso il link http://musicascuola.indire.it/index.php?

action=vedi_pagina&id=1422

Apri la pagina “Il piano didattico. Linee guida”, cliccando sulla scritta.

Leggi con attenzione le prime pagine che descrivono la struttura e le finalità dei video e dei testi relativi alle
“Buone pratiche”.

Da pagina 5 a pagina 9 sono riportati i Traguardi per lo sviluppo della competenze relativi alla Scuola
dell’Infanzia tratti dal testo delle Indicazioni nazionali per il curricolo. Fanno riferimento al concetto di
competenza, definito, nel testo normativo, come segue:

Acquisire competenze significa giocare, muoversi, manipolare, curiosare, domandare, imparare a riflettere sull’esperienza
attraverso l’esplorazione, l’osservazione e il confronto tra proprietà, quantità, caratteristiche, fatti; significa ascoltare, e comprendere,
narrazioni e discorsi, raccontare e rievocare azioni ed esperienze e tradurle in tracce personali e condivise; essere in grado di
descrivere, rappresentare e immaginare, “ripetere”, con simulazioni e giochi di ruolo, situazioni ed eventi con linguaggi diversi. (Ind.
Naz. pag. 16)

I Traguardi sono “disseminati” nei diversi Campi di esperienza, nuclei tematici assimilabili per certi versi
alle discipline, definiti, nel testo normativo, come segue:

L’esperienza diretta, il gioco, il procedere per tentativi ed errori, permettono al bambino, opportunamente guidato, di approfondire e
sistematizzare gli apprendimenti. Ogni campo di esperienza offre un insieme di oggetti, situazioni, immagini e linguaggi, riferiti ai
sistemi simbolici della nostra cultura, capaci di evocare, stimolare, accompagnare apprendimenti progressivamente più sicuri. Nella
scuola dell’infanzia i traguardi per lo sviluppo della competenza suggeriscono all’insegnante orientamenti, attenzioni e responsabilità
nel creare piste di lavoro per organizzare attività ed esperienze volte a promuovere la competenza, che a questa età va intesa in modo
globale e unitario. (Ind. Naz. pag. 18)

Non è stato, nella redazione delle Indicazioni nazionali, ritenuto opportuno riservare un apposito campo di
esperienza dedicato alle attività sonoro-musicali, considerata l’impostazione necessariamente globale e
unitaria delle dinamiche di insegnamento e apprendimento.

Le parti evidenziate nel testo delle “Linee guida”, come chiaramente spiegato, si riferiscono ai 3 ambiti in cui
si manifesta la competenza musicale: ascolto, produzione, letto-scrittura.

Diverso il discorso per la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di Primo grado: il testo delle
Indicazioni nazionali prevede uno spazio specifico per la disciplina Musica (pagg. 58 e 59), che è
obbligatoria anche nella Scuola Primaria. A pag. 58 le Indicazioni evidenziano le funzioni formative, le
finalità e le specificità intradisciplinari della Musica, elencando successivamente i Traguardi per lo sviluppo
delle competenze e gli Obiettivi di apprendimento rispettivamente della Scuola Primaria e della Secondaria
di Primo Grado.

Le parti evidenziate nel testo delle “Linee guida”, come chiaramente spiegato, si riferiscono ai 3 ambiti in cui
si manifesta la competenza musicale: ascolto, produzione, letto-scrittura.

Leggi con attenzione le Linee guida fino a pag. 11 prima di affrontare il compito.

La linkografia delle ultime due pagine, riguardante la normativa, potrebbe risultare utile riferimento per la
preparazione al Concorso.