Sei sulla pagina 1di 34

“La Guerra fredda e il suo superamento”

La lezione è rivolta ad una classe del quinto anno di un


istituto tecnico industriale.
La classe è composta da 20 alunni, di cui 6 femmine e 14
maschi.
Il livello generale del profitto è medio, per quanto il
gruppo sia abbastanza eterogeneo.
Dal punto di vista socio-relazionale, gli studenti
mostrano una buona propensione alla collaborazione
tra di loro, ma tendono a distrarsi. In generale,
dimostrano correttezza e rispetto nei confronti del
docente e disponibilità al dialogo educativo.
 Un alunno con certificazione DSA (dislessico) ai sensi della
legge 170/2010, per il quale sono previsti strumenti
compensativi e misure dispensative all’interno del PDP con
riferimento alla normativa.

Legge 170/2010, Nuove norme in materia di Disturbi Specifici di Apprendimento in


ambito scolastico

D.M. 12 luglio 2011, Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti
con Disturbo Specifico di Apprendimento

D.M. 27 dic 2012, Strumenti d’intervento per alunni con bisogni educativi speciali e
organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica
 Storia 5 ore (due di lezione fino alla crisi di Cuba, una
di cooperative, due fino al suo superamento).
 Letteratura italiana
 Letteratura inglese
 Chimica
La lezione è ipotizzata alla fine del secondo
quadrimestre.

Si è deciso di destinare questa lezione ad un istituto


tecnico industriale al fine di poter approfondire, in
chimica, l’argomento della bomba atomica.
- Conoscenza dei principali fatti e avvenimenti della
prima metà del Novecento, con particolare attenzione
alla Seconda guerra mondiale.
- Saper usare internet come fonte di informazioni e
documenti.
- Saper interrogare le suddette informazioni, in primis
carte ed immagini.
- Comprendere come la fine della seconda guerra mondiale
abbia portato alla divisione in due blocchi contrapposti,
conoscere le fasi principali del conflitto, in particolare
quella che ha portato alla distensione finale.
- Correlare la conoscenza storica generale agli sviluppi delle
scienze e delle tecnologie.
- Riconoscere gli aspetti geografici e territoriali dell’ambiente
naturale ed antropico, le connessioni con le strutture
demografiche, economiche, sociali, culturali e le
trasformazioni intervenute nel corso del tempo.
- Riconoscere le radici storiche nel passato
 LIM, aula, libro di testo, carte storiche, atlanti storici,
fonti audio-visive, presentazione power point,
internet.

 Lezione partecipata, cooperative learning, analisi delle


fonti.
 Brainstorming
 Confronto carte storiche
 Definizione di “Guerra Fredda”
 Fasi del confronto: fine seconda guerra mondiale,
situazione di Berlino, guerra di Corea, missili cubani,
guerra in Vietnam, Afghanistan, Solidarnosc, caduta
del muro di Berlino.
 Chimica: bomba atomica.
 Letteratura italiana: Montale, “Il sogno del
prigioniero”.
 Letteratura inglese: Orwell, “La fattoria degli animali”.
 Guerra  Russia e Usa
 Freddo  Mondo spaccato in due
 Perché freddo  Comunismo vs
 Caldo? capitalismo
 Guerra calda?  Muro di Berlino
 Armi?  Cuba e Fidel Castro
 Bombe?  Spie russe
 Rischio atomico  Paura
 Deterrente  Rocky 4
 Nel 1947 il giornalista e saggista statunitense Walter
Lippmann pubblica una serie di articoli intitolata ‘The
Cold War’, ‘guerra fredda’, un’espressione divenuta poi
di uso comune per indicare la conflittualità politico-
ideologica tra blocchi contrapposti – americano e
sovietico – destinata a determinare per mezzo secolo,
dalla fine della seconda guerra mondiale, le relazioni
internazionali. Un nuovo ordine mondiale che vive
sotto la minaccia della guerra nucleare e sopravvive
grazie a un paralizzante ‘equilibrio del terrore’.

 Fonte: Treccani.
 Nelle conferenze di Yalta e Potsdam (1945) emersero i
nodi del contrasto: il controllo della Germania (divisa
in quattro come Berlino) e degli stati orientali.
 Nel mentre l’URSS prendeva possesso dell’Oriente
(satelliti) con l’Armata rossa e veniva calata la “cortina
di ferro” (discorso di Churchill a Fulton).
 Un anno dopo a Parigi venivano raggiunti gli accordi
sui confini orientali, rimaneva il nodo della
Germania.
 I paesi occidentali
uniscono i loro territori.
 La Russia reagisce
bloccando gli accessi alla
città ed affamando la
popolazione.
 Prima vera crisi.
 Patto atlantico (1949) e  Patto di Varsavia con
nascita della NATO stati satelliti (1955)
 Democrazia  Dittatura
 Film americani  Propaganda di regime
 Jeans e locali  Proibizioni e coprifuoco
 Piano Marshall: aiuti ai  Industria pesante a
paesi occidentali, legame discapito della
maggiore popolazione
 CIA  KGB
 Bomba atomica già  Bomba atomica
collaudata realizzata (1949)
 Comunismo al potere,
nasce la Repubblica
Popolare Cinese (1949).
 La Cina confina con la
Corea, divisa in due
(Nord comunista, Sud
occidentale).
 Il Nord invade il Sud.
 Truman valuta se
sganciare una bomba
atomica
 Fine del conflitto con  Prima distensione.
un ritorno alla  Fine, secondo alcuni
situazione storici, della “vera”
precedente (1953) guerra fredda, cioè il
 Morte di Stalin (1953) periodo in cui non
e successiva esisteva dialogo tra i
denuncia dei suoi due blocchi.
crimini da parte di  L’Ungheria prova ad
Kruscev. approfittarne, ma
 Kruscev ed viene invasa
Eisenhower evitano dall’URSS.
ingerenze.
 Incontro a Vienna tra
Kennedy e Kruscev non
va come sperato

 Si parla di Berlino: città


libera o parte della
Germania ovest?

MURO, simbolo
(1961-1989)
 Cuba era sotto il controllo statunitense.
 Nel 1959 Fidel Castro guida una rivoluzione e
nazionalizza le piantagioni di zucchero.
 Kennedy cerca di invadere l’isola, fallendo.
 Castro si accorda con Kruscev: aiuti economici in
cambio di missili puntati contro gli USA.
 Per sei giorni si sfiora la terza guerra mondiale.
 Kruscev ritira i missili e Castro si rafforza, così come
Kennedy.
 Nuova distensione.
 https://www.youtube.com/watch?v=T_jSNyHti6w
 Diamo il benvenuto alla Russia nel suo giusto
posto tra le più grandi Nazioni del mondo.  Classe divisa in 4 gruppi
Siamo lieti di vederne la bandiera sui mari.
Soprattutto, siamo lieti che abbiano luogo  A partire dal discorso di
frequenti e sempre più intensi contatti tra il
popolo russo e i nostri popoli. È tuttavia mio Churchill, spiegare come
dovere prospettarvi determinate realtà
dell’attuale situazione in Europa. Da Stettino cambia il mondo dopo la
nel Baltico a Trieste nell’Adriatico una cortina di
ferro è scesa attraverso il continente. Dietro
seconda guerra
quella linea giacciono tutte le capitali dei vecchi
stati dell’Europa Centrale ed Orientale.
mondiale.
Varsavia, Berlino, Praga, Vienna, Budapest,
Belgrado, Bucarest e Sofia; tutte queste famose
 Si richiedono
città e le popolazioni attorno ad esse, giacciono
in quella che devo chiamare sfera Sovietica, e
considerazioni e analisi
sono tutte soggette, in un modo o nell’altro, non
solo all’influenza Sovietica ma anche a una
alla luce di quanto già
altissima e in alcuni casi crescente forma di spiegato.
controllo da Mosca.
 Si ripropone lo scontro a
distanza tra i due mondi,
stavolta in Vietnam,
diviso, come la Corea, in
due parti contrapposte.
 ‘68
 Primavera di Praga.
 Distensione con la Cina.
 Accordi di Mosca e di
Helsinki.
 USA sconfitti in Vietnam,
nessun effetto domino.
 1979: l’Urss invade
l’Afghanistan
 1980: Olimpiadi a Mosca,
Usa boicottano. Seguono
alcuni paesi occidentali.
 1984: Olimpiadi a Los
Angeles, boicottano Urss
e paesi del blocco
sovietico, tranne la
Romania.
 In Polonia nasce  Nuovi dirigenti in
“Solidarnosc”, Ungheria, aperta la
movimento cattolico. prima breccia al confine
 Papa Giovanni Paolo II. con l’Austria.
 Repressione, ma poi  Cade il muro di Berlino.
accordi, elezioni libere  Cecoslovacchia,
(1989) Romania, Bulgaria,
Albania.
 Germania riunificata.
 Eletto Gorbacev, 54 anni, generazione non stalinista.
 Perestrojka e liberalizzazioni (economia di mercato)
 Nuova costituzione 1989
 Riduzione armamenti (Gorbacev-Reagan)
 Movimenti indipendentisti e nascita della Federazione
Russa
 Mancato colpo di stato e dissoluzione dell’URSS (1991)
 Con la caduta del muro di Berlino (9
novembre 1989) si suole far terminare la
“Guerra fredda”.
 Germania esempio del trionfo occidentale.
 Guerre balcaniche, Putin al potere dal 1999,
nuovi blocchi contrapposti.
 La valutazione sarà:
 - diagnostica/iniziale tramite brainstorming
 - formativa/in itinere tramite controllo dei lavori di
gruppo, della partecipazione e degli interventi;
 - finale/sommativa tramite verifiche orali in
previsione dell’esame di stato
“Animal farm” di George Orwell
La bomba atomica