Sei sulla pagina 1di 29

LE

FONTI
DEL DIRITTO
Definizione:
•  Fonti del diritto

FONTI DI PRODUZIONE
FONTI DI COGNIZIONE

Sono gli
atti(documenti scritti) Sono i mezzi con i quali si
e i fatti (situazioni) che conoscono le norme
producono, giuridiche (G.U.R., codici)
modificano o abrogano
le norme giuridiche
A seconda di chi
le produce:
SCALA GERARCHICA
Costituzione;
Leggi Costituzionali;
Leggi di Revisione Costituzionale

Leggi ordinarie (emanate dal Parlamento);


Decreti Legge e Decreti Legislativi (emanati dal Governo);
Regolamenti U.E e Trattati
Leggi Regionali

Regolamenti

usi e consuetudini


I primi tre gradini costituiscono le fonti primarie,
gli ultimi due le fonti secondarie.

Votata dai
cittadini/e
italiani/e il 2
giugno 1946
3
•  Emanate dal Parlamento (Camera e
Senato);
•  Possono modificare o integrare il testo
della Costituzione;
•  Richiedono un procedimento aggravato
(vedi art.138 Cost.)
REGOLAMENTI UE

(27 STATI)
(Camera dei Deputati
e Senato della
Repubblica)
Proposta di legge da parte del
Governo, Parlamento, popolo,
regione e CNEL)

Questa fase deve


essere svolta sia dalla
Camera che dal
Senato: entrambi
devono approvare lo
stesso testo di legge.
(Es.terremoto)
spesso
RIPARTIZIONE DELLE COMPETENZE TRA
STATO E REGIONE (art.117 Cost.)
L’art.117 della Costituzione spiega in quali materie/ambiti la Regione può
legiferare (fare le leggi):
1.  Nelle prima parte dell’articolo 117 si elencano le materie per le quali
lo Stato ha potestà legislativa esclusiva (politica estera, difesa e
Forze Armate, ordine pubblico, cittadinanza, giustizia civile e penale,
sistema dei tributi, tutela dell’ambiente e della salute, norme generali
sull’istruzione, ecc….);
2.  Nella seconda parte dell’art. si elencano le materie in cui lo Stato ha
potestà legislativa concorrente con la Regione: in queste materie
allo Stato spetta la determinazione dei principi fondamentali della
materia, mentre la disciplina in dettaglio spetta alla Regione (es.
governo del territorio, organizzazione del Sistema Sanitario);
3.  Infine l’articolo conclude specificando che la Regione ha potestà
legislativa esclusiva in tutte le altre materie
(TAR)
SONO COME
DELLE
ISTRUZIONI