Sei sulla pagina 1di 5

LightMyFire

TRIO BOBO
Pepper Games
Nadir Music/distr. Egea
A distanza di ben undici anni dal precedente album Trio
Bobo, torna il trio composto dalla sezione ritmica di Elio
e le storie tese, ovvero Christian Meyer alla batteria e Faso
al basso, e da Alessio Menconi alla chitarra). Rispetto alle-
sordio del 2005, questo lavoro ha avuto una gestazione
diversa ed stato realizzato con i tempi giusti, dedicando
la necessaria attenzione alle composizioni e al suono. La
band racconta che la pre-produzione stata molto curata, con un buon numero di prove e dal punto di vista della pro-
per definire gli arrangiamenti dei brani, testati poi anche dal vivo. La registrazione vera nuncia rimandano pi che
e propria durata tre giorni e la scelta finale avvenuta selezionando la migliore tra le al jazz mainstream a un ge-
due o tre take di ogni brano, aggiungendo poi qualche piccolo overdub di percussioni, nere dai confini quanto mai
basso e chitarra, con un risultato finale davvero degno di nota. A tutto questo ha contri- imprecisati, in cui rientra di
buito poi il lavoro di Gianluca Guidetti (recording engineer) e di due grandi personaggi tutto, da unidea di latin non
come Foffo Bianchi e Andrea Pellegrini, che hanno regalato allintero lavoro un suono troppo definita etnicamente
davvero incredibile, con un mix perfetto e degno di competere con qualsiasi album in a suggestioni mediterranee
circolazione di questo tipo. Latmosfera e le composizioni sono molto coinvolgenti e e mediorientali, a volte date
tutto ci che viene suonato ha una definizione che va ben oltre quella del suono. Lo solo dalluso di strumenti
spazio domina la scena, quello che viene lasciato tra le note e quello che ognuno dei estranei alla tradizione jaz-
tre lascia agli altri senza mai sovrapporsi. Ne beneficiano tutti i brani, che spingono in zistica quali il Ney (un flau-
maniera potente quando serve, e respirano in grande relax quando c bisogno, segno to diffuso in Iran e in Asia
di una grande maturit musicale acquisita sul campo. Il sound realmente quello di occidentale). Belli i suoni di
una performance live-in-studio, non iper prodotto a livello metronomico, ma elastico e batteria e percussioni (Sca-
umano come raramente ormai capita di ascoltare. La band a tratti sembra una versione tozza si ritaglia dei brevi
contemporanea dei Weather Report (Fast Boulitch) e a volte riporta alla mente gli assolo in Navajas, Donna
Eyewitness di Steve Khan, ma riesce sempre a muoversi elegantemente e a spaziare in con chitarra e Tarantel),
un continuo alternarsi di atmosfere e stili musicali, riuscendo a imprimere comunque un po opinabile qua e l
una grande personalit in ogni esecuzione e arrangiamento. Un lavoro fantastico che lintonazione del leader, per
sembra uscito dagli anni Settanta (inteso come complimento vero), realizzato in manie- un album che nel comples-
ra impeccabile, e che rende omaggio alla musica, quella vera. Da avere. so si lascia piacevolmente
Filippo Collina ascoltare.
Alfredo Romeo

ne: lamore puro per il jazz Acustico, ora a capo di un FORSQUEAK


classico e la forma standard. quartetto di jazz definito in FSK
Bello e intenso lapporto dei copertina Eastern Mediter- Almendra Music
veterani Dado Moroni (pia- ranean. Accanto a Salmieri Da qualche tempo si sta
noforte) e Stefano Bagnoli troviamo il pianista e com- facendo notare il laborato-
(batteria), che portano il di- positore Alessandro De An- rio musicale di Almendra
sco verso vette ammirevoli, gelis, il contrabbassista Er- Music. Una factory, pi che
mettendo in risalto anche il manno Dodaro e il batteri- unetichetta, amano dire i
giovane Giuseppe Cucchia- sta Giampaolo Scatozza, pi titolari della bella e appas-
ra al contrabbasso. i due ospiti Gabriel Oscar sionata realt palermitana,
Davide Merlino Rosati alla tromba e Carlo allinterno della quale, tra
CUCCHIARA/MORONI/ Colombo alle percussioni, pianisti modern-classical, av-
BAGNOLI ERODOTO PROJECT eccellenti musicisti chiama- venturieri elettronici e im-
Cookin Hot Stories. Lands, Men & Gods ti a interpretare dei brani peccabili strumentisti jazz,
Abeat Records Cultural Bridge (tutti a firma del leader e del fanno capolino i Forsqueak.
Un ottimo jazz trio. Cristal- Nuova avventura musicale pianista, tranne una cover Esperienza rock di confine,
lino e chiaro il sentimento per il sassofonista Bob Sal- ska-swing di Amara Terra quella del quartetto palermi-
che li ha spinti a entrare mieri, gi leader della band Mia di Modugno) che rit- tano, che propone un math-
nello studio di registrazio- di world music Milagro micamente, armonicamente rock avvincente, a suo modo

64
DRUMSET MAG | MAGGIO 2017
anomalo. Genere morto e menti e dalle orecchie aper- Traum (in tedesco significa frutto di unevoluzione per-
sepolto insieme al post-rock, te quanto le sue, quali Aaron sogno) indagano in modo sonale e musicale maturata
diranno gli ipercritici; veris- Parks alle tastiere e al piano- spietato la condizione esi- negli ultimi anni nella vita di
simo, ma FSK parte da un forte, Logan Richardson al stenziale delluomo, prose- questo giovane artista. Tra i
presupposto diverso, anzi sax alto, Rick Rosato al bas- guendo nel percorso intra- contrabbassisti pi richiesti
due: un disco totalmente so, Ryan J. Lee alla batteria preso due anni or sono con della scena prima romana e
scritto ma sembra improv- e Peter Schlamb al vibrafono Virale, concentrandosi ora ormai nazionale (tra le pi
visato, tali sono la scioltezza acustico ed elettrico. Proprio sul rapporto fra il tempo, recenti collaborazioni pos-
e la vivacit; inoltre ingloba le sonorit sintetiche - acide la vita e la conoscenza di s siamo citare quelle con Enri-
anime e atmosfere etero- in alcuni casi - delle tastiere stessi, utilizzando il trauma co Pieranunzi e con Fabrizio
genee, dal prog al postcore. e in qualche episodio del e il sogno come chiavi per Bosso), Ferrazza ha chiama-
In questo caos organizzato, vibrafono elettrico caratte- leggere il passato e il futuro. to accanto a se leccellente
comunicativo e vitale, Si- rizzano timbricamente in Tracce brevi, spigolose, con batterista suo coetaneo e gi
mone Sfameli compie un modo molto marcato alcune testi quasi sempre urtican- compagno di diverse avven-
eccellente lavoro ritmico, tracce dellalbum (in partico- ti cui fanno da paradossale ture musicali Valerio Van-
arbitrando con autorevolez- lare il brano dapertura, Ta- contraltare delle ritmiche taggio e il chitarrista Stefano
za e sensibilit una partita tra e Moments Notice). a volte quasi pop. Peraltro, Carbonelli, conosciuto tra i
potenzialmente turbolenta. Nel suo complesso per nel mix finale oltre alla voce banchi di Siena Jazz. Il trio
FSK in realt un godibile e Blue non convince, perch sono synth e basso a occupa- si cimenta su composizioni
ispirato secondo disco, tutto non sembra completato il re il centro della scena, con del leader scritte apposita-
da gustare. processo di omogenizza- le chitarre in secondo pia- mente per questo organico
Floriano Ravera zione di fonti di ispirazione no e la batteria - suonata da e per questi musicisti, il cui
cos diverse tra loro, pur pre- Walter Viola, poi uscito dalla fraseggio decisamente di
HERMON MEHARI sentando diversi spunti di band e sostituito da Luciano impronta jazzistica. C ov-
Bleu interesse (ad esempio il solo Finazzi - relegata in una sor- viamente molto spazio per
Autoprodotto di batteria in coda a Our ta di nicchia sonora, quasi a limprovvisazione, anche se
Si divide tra Parigi e Kansas Journey Revisited). Provaci volerne calmare lenfasi. Un le composizioni rimandano
City il trombettista e compo- ancora, Hermon! buon punto di ri-partenza spesso anche ad esperienze
sitore Hermon Mehari, che Salvo Ognuno per questa band. musicali diverse dal main-
d alle stampe il suo primo Isa Fraschini stream jazzistico e possono
album da leader, un mix al- IL VUOTO ELETTRICO far pensare soprattutto a cer-
quanto vario tra pezzi origi- Traum JACOPO FERRAZZA TRIO to rock progressive. Un di-
nali, standard jazzistici e co- distr. Audioglobe Rebirth sco molto interessante, che
ver di brani pop. Differenti, Avvalendosi della produzio- Cam Jazz Presents ci permette di apprezzare il
quindi, le fonti di ispirazio- ne artistica di Xabier Irion- Pu sembrare paradossale drumming brillante e ormai
ne per la musica di questo do (chitarrista di Afterhours, intitolare rinascita un al- maturo del giovane Valerio
giovane jazzista assai poco Todo Modo, Bunuel), la for- bum che segna il debutto di- Vantaggio, assolutamente
ortodosso, vincitore di nu- mazione bergamasco-bre- scografico come leader di un a suo agio tra i frequenti
merosi premi internazionali sciana vira dal post-hardcore contrabbassista e composi- cambi ritmici e metrici cui
e gi al fianco di un gigante in stile newyorchese degli tore romano peraltro ancora chiamato dalla scrittura del
del jazz quale il sassofonista esordi verso una forma per- assai giovane. Ma evidente- leader. Eccellente.
Bobby Watson. Per il suo de- sonale di post-punk alquan- mente il termine Rebirth era Alfredo Romeo
butto discografico Mehari si to originale nel panorama quello che meglio esprime-
circondato di artisti dalle indie-rock italiano. I testi di va i contenuti di questo CD,

65
LightMyFire

Corniel alle congas). Ottimo la rilettura melanconica del- tare limpostazione lirica dei
da ascoltare e, perch no, da la classica Smile di Char- brani. Alla batteria Alessan-
ballare! lie Chaplin, a riassumere la dro Paternesi mostra gran-
Alfredo Romeo musica estremamente raffi- dissimo gusto e senso della
nata, ma forse un po troppo misura, toccando pi di fio-
PETER ERSKINE trattenuta di questo album. retto che di spada, adeguan-
NEW TRIO Alfredo Romeo dosi perfettamente al clima
In Praise Of Shadows generale dellalbum. What a
Fuzzy Music ROSARIO BONACCORSO beautiful story!
Secondo album per il Nuovo A Beautiful Story Alfredo Romeo
Trio capitanato dal leggenda- Jando Music/Via Veneto Jazz
JOEL LARUE SMITH rio batterista e compositore Nuova band e nuovo di- SYNCAGE
The Motormans Son statunitense, completato dal sco per il contrabbassista e Unlike Here
Autoprodotto pianista Vardan Ovsepian e compositore Rosario Bonac- Bad Elephant Music
Latin Jazz di qualit quel- dal giovane bassista Damien corso, noto e caro al nostro Era da un po di tempo che
lo proposto dal pianista di Erskine. Gran parte dellispi- pubblico per essere lorga- non usciva qualcosa di gros-
New York Joel LaRue Smith; razione per questo delicato nizzatore del Percfest di Lai- so dalle mani di Mike 3rd e
lui il figlio del macchini- In Praise Of Shadows viene gueglia, concorso dedicato Ronan Chris Murphy. Detto
sta cui si allude nel titolo: dalla Terra del Sol Levante., ai percussionisti e batteristi fatto, ecco che dagli studi
suo padre si trasfer negli a partire dal titolo dellal- creativi creato da Rosario Prosdocimi e dalla scuderia
anni Quaranta nella Grande bum, mutuato dal cosiddet- in memoria del fratello, il degli young lions del prog
Mela insieme al resto della to Libro dOmbra, saggio di grande percussionista Naco. britannico Bad Elephant
famiglia (Joel ha la bellezza estetica dello scrittore nip- Per questo nuovo capitolo Music spuntano fuori i Syn-
di nove tra fratelli e sorelle) ponico Junichiro Tanizaki. della sua interessantissima cage. I pi attenti li avranno
dalla nata New Orleans. Ed
echi della citt del delta del
Mississippi risuonano qua e
l in questo bella collezione
di musica e ritmi da Cuba,
Puerto Rico, Repubblica Do-
menicana, a formare una
gustosissima e speziata pie-
tanza. Sette composizioni
originali pi due cover as-
sai ben riarrangiate (Man-
teca e, soprattutto, Nefer- Una cover di Sukiyaki, hit storia musicale, lartista di visti dal vivo al Festival di
titi), per un album che non nelle classifiche pop giappo- origine siciliana ha chiama- Veruno, ma Unlike Here
propone nulla di rivoluzio- nesi degli anni Sessanta, to tre ancora giovani talenti un perfetto biglietto da visi-
nario, ma che si lascia ascol- il brano dapertura di un al- del panorama jazzistico na- ta per la band vicentina. La
tare assai volentieri dalla bum sussurrato, composto zionale, da tempo afferma- dimensione internazionale
prima allultima battuta. Tra per lo pi di materiale ori- tisi anche a livello europeo, del loro progressive non
gli originals, detto del brano ginale firmato da Ovsepian, quali Dino Rubino al flicor- data tanto dal fatto che ri-
per solo pianoforte The i cui arrangiamenti lasciano no, Enrico Zanisi al piano- siedono in Olanda, quanto
Promise, merita una cita- modo di emergere qua e l forte e Alessandro Paternesi dal respiro, dal linguaggio,
zione La ruta alterna, con tanto al talentuoso e giova- alla batteria. Con loro Bo- dalla voglia di staccarsi dai
il suo intrigante intreccio tra ne Damien Erskine quanto naccorso d vita a un album moduli nostalgici del prog
tempi pari e dispari, che poi allo stesso leader, impegna- intimo e intenso, di grande nostrano per offrire un prog
sfocia nel pi classico dei to soprattutto alle amate lirismo, in cui si racconta e moderno, aggiornato. Il
merengue. Convincente la spazzole. Peter contribuisce sembra voler ricordare a se quartetto spazia dalle trame
prova fornita da tutti i mu- peraltro anche come autore stesso quale esperienza me- alla Gentle Giant ad aspre,
sicisti impegnati (Charles con la suggestiva Each Bre- ravigliosa sia quella di poter acuminate e penetranti at-
Langford e Carlos Averhoff ath, in cui il violoncello di vivere di musica. Il tutto at- mosfere alla Cynic/Atheist,
Jr. ai sax alto e tenore, Jeff Artyom Manukyan congiura traverso 12 episodi accomu- senza disdegnare folleggian-
Galindo e Takahide Watana- a creare un raffinato clima nati da melodie semplici e ti episodi zappiani: suonano
be al trombone, Flavio Lira a met strada tra i Weather bellissime, di grande canta- tanto e bene, con menzione
al basso, Tiago Michelin alla Report e il Roger Kellaway bilit, cui seguono improvvi- speciale per Riccardo Ni-
batteria e Wilson Chembo Cello Quartet. Emblematica sazioni che tendono a rispet- colin, batterista preparato,

66
LightMyFire

versatile e brioso, ideale per suo Drumset Supersets un (definiti Swing e Latin Jazz)
la mutevolezza costante dei metodo destinato a studenti suonabili con tali strumenti,
Syncage. Eccellente esordio. intermedi e avanzati, finaliz- qualche pagina sul concetto
Floriano Ravera zato a sviluppare contempo- di clave, una paginetta sui
raneamente velocit, durata, tempi dispari e una bella
controllo, coordinazione e intervista al chitarrista Ken-

LIBRI/DVD capacit di lettura. Il libro


articolato in due sezioni: la
prima relativa a ritmi binari,
ny Barrell, che ha inciso
alcuni ottimi album di jazz
avvalendosi soprattutto della
tipici di rock, pop, country, maestria alle congas di Can-
BLAKE PAULSON R&B, eccetera, mentre la dido Camero e Ray Barretto.
Drumset Supersets seconda riporta ritmi ter- Corposa la discografia consi-
Alfred nari definiti swung, tipici di gliata, articolata in tre parti:
Nel linguaggio della pesi- jazz, blues, 12/8, eccetera. esempi di percussionisti
stica, i supersets sono delle Per ciascuna sezione sono della nuova musica nata a latin che suonano in ottavi
ripetute, ossia degli esercizi poi previste delle pagine con New Orleans nei primi anni dritti con orchestre o band
da eseguire in serie per or- ulteriori figure di hi hat da del secolo XX. Limpiego di che invece swingano; esem-
ganizzare un allenamento applicare agli ostinato e dei congas e bong nel jazz in pi di percussionisti latin che
il pi efficace possibile. Bat- Vocal Rhythms da cantare ad brani dallandamento swing suonano con swing feel insie-
teristicamente parlando, le alta voce mentre si eseguo- pu essere datato al dicem- me alla band; registrazioni
ripetute in questione sono no le letture sugli ostinato bre 1947, quando il trombet- di tempi dispari. Chiudono
Insomma, un libro che pu tista Dizzy Gillespie incise lopera un accurato glossa-
tenere impegnati per anni e Manteca, una composizio- rio e una utile bibliografia. Il
anni, ma che secondo lau- ne del suo conguero Luciano libro non dotato di suppor-
tore pu portare a benefici Chano Pozo. Fu linizio ti audio, ma contiene al suo
molto pi immediati se stu- del cosiddetto Cu-Bop, il Be- interno un link per poter
diato correttamente. Di sicu- Bop in salsa cubana, tra i cui vedere sulla Rete molti dei
ro un metodo interessante, protagonisti, oltre a Pozo, si ritmi spiegati, eseguiti da
ma non per tutti. pu senzaltro annoverare Candido Camero o dal co-
Guido Bugatti Candido Camero. E come i autore Bobby Sanabria. Un
batteristi vissero una rivolu- libro forse pi utile dal pun-
TREVOR SALLOUM zione, passando dalla cassa to di vista storico/documeta-
BOBBY SANABRIA in quattro e dal tempo scan- ristico che da quello pratico.
The Conga and Bongo dito con le bacchette sullo hi Alfredo Romeo
Drum in Jazz hat nellEra dello Swing al
una selezione di obbliga- Mel Bay piatto ride, allo hi hat a peda-
ti da eseguire con tre arti, Un libro dedicato allim- le su due e quattro e la cassa
cui vanno sovrapposte del- piego nel jazz di due tra gli chiamata a fraseggiare e a
le letture ritmiche suona- strumenti pi tipici della sganciare bombe, cos chi
te da cassa o rullante. Tali musica cubana quali le con- suonava congas e bong do-
supersets sono stati pensati, gas e il bong, completo di vette sperimentare una mo-
selezionati e sperimentati una parte storica, partiture, difica della pronuncia bina-
da Blake Paulson, musici- esempi musicali, intervi- ria in senso swing o terna-
sta di stanza a Los Angeles, ste, discografia consigliata, rio della marcha o del ritmo
gi collaboratore di Miley glossario. Una miniera di di martillo. Dopo una breve,
Cyrus, Demi Lovato e altri informazioni per chi avesse ma esaustiva parte storica,
di pari calibro, co-fondato- voglia di approfondire un il libro offre rapide nozioni
re del collettivo L.A. Ses- rapporto - quello tra jazz e di notazione e terminologia
sion Group; diplomatosi al ritmi caraibici pi in genera- musicale, per passare a de-
Berklee College, lautore ha le - che data sin dallorigine scrivere caratteristiche, me-
poi approfondito i suoi studi della musica improvvisata todi di accordatura e soprat-
con insegnanti quali Dave afro-americana, se vero tutto colpi fondamentali da
DiCenso, Casey Schruerell che il pianista Jelly Roll Mor- suonare su congas e bong,
e Chris Coleman e dal 2000 ton (uno che si era autopro- con una serie di disegni e
si cimenta come insegnan- clamato inventore del jazz) di fotografie utili a chiarire
te, avendo al suo attivo gi citava la cosiddetta latin tinge i concetti espressi. Seguo-
altri tre metodi didattici. Il tra le componenti essenziali no le trascrizioni dei ritmi

67
LightMyFire

S E G N A L A Z I O N I
A CURA DI CECILIO METALLO

CANT SWIM
Fall You Again Pure Noise Records
Grandi cose possono succedere se un batterista decide di imbracciare una chitarra e mettersi a
scrivere e a cantare le sue canzoni. Vi ricorda qualcosa la storia dei Foo Fighters? Anche nel caso
di questa band che viene da Keansburg New Jersey, il leader e vocalist Chris LoPorto ha un pas-
sato da drummer; cos come stato inizialmente batterista della band Danny Rico, produttore
del primo EP e anche di questo Fall You Again, ora passato a sua volta alla chitarra, lasciando lo
sgabello al vecchio amico Andrea Morgan. Tanti menti percussive non potevano che partorire
un album ritmicamente tosto: rock diretto e privo di fronzoli, non originalissimo, ma sincero.
Non sapranno nuotare, ma sanno suonare

CELLADOR
Off The Grid carlet Records
Aspettavano da tanto, troppo tempo i fan dei Re del power metal USA, viziati da un album
riuscitissimo quale il precedente Enter Deception. La loro pazienza sicuramente stata premiata,
perch Off The Grid contiene 10 tracce esplosive di speed metal duro e puro, impreziosito dalla
caratteristica vena melodica della band, allaltezza della tradizione delle migliori hard rock band
dei tempi che furono. In splendida forma il chitarrista /vocalist Chris Petersen, eccellenti i suoi
testi, che invitano lascoltatore a darsi una mossa e a pensare fuori dagli schemi. Un album tira-
tissimo e senza pause, suonato magistralmente da Nick McCallister, batterista pi veloce della
luce. Astenersi cardiopatici!

DEATHLESS LEGACY
Dance With Devils Scarlet Records
Chiamano la loro proposta musicale Horror Metal, una formula azzeccata, visto che nel 2015 i
toscani Deathless Legacy si sono aggiudicati la tappa italiana di un contest che li ha portati a
esibirsi al Wacken Open Air in Germania. Nel loro terzo album esaltano la figura della strega,
bistrattata nel corso dei secoli, temuta e persino arsa viva. 11 tracce che raccontano di rituali ma-
gici proibiti, ignoranza, religione e superstizione. Nero come la pece, ma efficace, il drumming
di Frater Orion. Tremate, tremate, le streghe son tornate

MOTHERSLOTH
Moon Omen Argonauta Records
Nuovo album - il loro secondo full lenght - per questi sludge doomers spagnoli. La prossimit
musicale alla band di Glenn Danzig piuttosto evidente, anche se le influenze doom rendono
il tutto pi heavy e interessante. Latmosfera old school, ma il suono tuttaltro che datato, con
pesanti riff di chitarra e improvvise impennate della voce. Tra sludge e post metal, tra grunge e
heavy classico, si destreggia bene alla batteria, piatti e tamburi Gog. Interessante, ma quando
Dani canta in italiano nun se p sent!

REPLACIRE
Do Not Deviate Season of Mist
Un riuscito mix di aggressivit e tecnica strumentale mai fine a se stessa. La creatura del for-
midabile chitarrista di Boston Eric Alper d seguito al pregevole debutto del 2012 The Human
Burden con un album riuscitissimo, ricco di inattesi break sincopati, tempi dispari a volont,
momenti jazzy a sorpresa, il tutto confezionato con eleganza e intelligenza. Allaltezza della
complessa situazione e dellalto livello di drumming richiesto lanonimo batterista che ha regi-
strato lalbum (probabilmente lex Blaize Collard, mentre dal vivo Replacire si avvale da qualche
tempo di Kendal Pariah Divoli). Evviva la tecnica!

68