Sei sulla pagina 1di 4

Lesordio Travassia (1967) unisce un accorato cantato ad un uso frizzante della musica, intrisa di

arrangiamenti complessi e avvolgenti (Tres Pontas). Sprazzi Jazz ornano una musica multiforme, che muta
agevolmente (Irmao De F) e si concede anche un momento radiofonico come Cancao do Sal.

Il suono si evolve e raffina in Courage (1968). Morro Velho unisce musica da carnevale a Jazz brioso,
Catavento si distende in atmosfere pi emotive e pigre. Lopera raccoglie anche molte composizioni gi
edite.

Milton Nascimento (1969) vive di arrangiamenti elaborati che affiorano in Rosa Do Ventre, Beco do Mota
e Quatro Luas, richiamando la scuola del Jazz e del Progressive Rock. Altrove Nascimento si preoccupa di
far incontrare la Samba ed il Pop in ballate accorate e soffuse come Tarde.

Milton (1970) segna un salto ancora pi evidente nei territori della musica Progressive Jazz. Para Lennon
E McCartney un piccolo capolavoro Fusion ma anche Maria Tres Filhos mette a fuoco un nuovo e pi
complesso livello di sintesi. Una fusione etno-Jazz mirabile viene ultimata da Pai Grande, vicina
allavanguardia nel suo gusto panetnico. Tema De Tostao mostra come ormai Nascimento sia un artista
che sfrutta varie tradizioni in un peculiare mix elegante e soffuso di Pop, Jazz e musica brasiliana. Aqu O
Pas Do Futebol si muove agilmente fra campionamenti dambiente, Jazz e canzone brasiliana, con spunti
Samba e qualche ruvidezza Rock. Lalbum mostra la maturit di Nascimento, ormai artista internazionale
capace di uno stile personale di sintesi multiculturale.

Club De Esquina (1972) con L Borges fotografa la nascita di un collettivo musicale in un doppio vinile.
Tudo Que Voce Podia Ser mostra come la fusione Pop-Jazz Brasiliana sia giunta a livelli di maturit sempre
pi evidenti. Leleganza delle soffuse ballate degli esordi vive in Cais, Um Gosto De Sol o nella dolcezza
Jazz di O Trem Azul, poi capace di virare in un Pop trasognato. La frizzante Cravo E Canela fonde Jazz, Pop,
Samba e Bossanova con naturalezza. La notturna Dos Cruces viene solo nel finale colpita da atmosfere
messicane e caraibiche, mentre in apertura si mostra una intimista narrazione per arrangiamenti velati.
Um Girasol Da Cor De Seu Cabelo mostra bene lo spettro stilistico dellopera: Pop intimista, Pop
orchestrale, Classica, Jazz/Rock. Un soffuso calore malinconico irradia la title-track, soffice mix di Classica,
Bossanova e Jazz e Lilia ripete lequilibrismo fra Pop, Bossanova e sperimentazioni vocali di stampo
tribale/mistico. Il Rock irrompre prepotente in Trem De Doido, che potrebbe stare nel repertorio di Neil
Young se fosse nato a Bahia per tanto risulta divisa fra tenue poetica e irruento rumore. Opera variegata,
Club De Esquina si inserisce nel filone che intrenazionalizz la musica brasiliana assieme al movimento
Tropicalia, creando una elegante, policromatica ed affascinante commistione fra Sud America, Africa ed
Europa.

Milagre Dos Peixes (1973) prosegue le commistioni ento-Jazz e popolari, dalla spumeggiante Os
Escravos De Jo alla pi riflessiva ed ascetica A Chamada. Alcuni episodi, come la luminosa fusione

cantauotoral-Jazz-etnica di Hoje dia de del Rey, mostrano strutture vicine al Prog-Rock e tempistiche che
superano la forma canzone. Piccoli gioielli di Fusion sudamericana come Cade continuano un linguaggio
universale e multiculturale che non soffre confini.

Il lavoro con il sassofonista Wayne Shorter in Native Dancer (1974) avvicina Nascimento al Jazz pi che
mai, in atmosfere soffuse, eleganti e oniriche (Ponta De Areia). Le ballate intimiste diventano spesso
esercizi di Jazz/Rock come in Miracle Of The Fishes, portando alla mente i Weather Report o pi
marcatamente i Gentle Giant, seppure le venature etniche e popolari non manchino saltuariamente di
affiorare. La durata media dei brani e la complessit, ad ogni modo, appartengono alla scuola progressiva,
come ben riassume Lilia (7 minuti).

Minas (1975) affoga nelletno-Jazz una sostanziale mancanza di nuove idee.

Geraes (1976) approfondisce la ballata Pop-Jazz in episodi come O Que Sera. Si tratta di unopera
elegante e soffusa, ma non esattamente innovativa.

Milton (1976) aggiunge qualcosa al materiale pubblicato nellalbum omonimo del 70, ma niente che
valga quanto i brani originali.

Clube Da Esquina 2 (1978) chiude il discorso iniziato con il primo volume, replicando limmagine di un
nutrito gruppo di amici che giocano con la contaminazione della musica brasiliana. Meno importante
storicamente, meno originale ed innovativa, lopera nella sua decadente imponenza sembra segnare la
fine di unera.

Journey To Dawn (1980) si adagia su un Pop dagli spunti Jazz.

Sentinela (1981) venato da tendenze etniche pi tribali. Cacadon De Mim (1981) non aggiunse
sostanziali novit, proseguendo un periodo autocitazionista. Anima (1982) aggiorna le vecchie formule
alle tecniche contemporanee, ma non andando molto oltre.

Missa Dos Quilombos (1982) sfoggia al contrario la variet e la complessit delle sue opere migliori.
Venato da una vibrante religiosit, lalbum si muove fra tendenze tribali e festose come in A de O e
momenti cristiani come En Nome De Deus. Queste due anime dividono lopera, ponendo gli spunti per le
variazioni stilistiche. Queste sono apprezzabili (dalla Bossanova al Folk al Pop alla musica liturgica) ma
non riescono a restituire la fantasia delle opere maggiori di Nascimento n tantomeno riescono a
nascondere alcune anticaglie che risultano superate rispetto alla scena internazionale coeva.

Encontros E Despedidas (1985) sfrutta il Funk e regala lelegante e ricercata Lagrima Do Sul. Fra vivaci
brani festosi e ballate Pop-Jazz, per. La carriera prosegue stancamente e

A Barca Dos Amantes (1985) ormai muzak senza molte eccezioni.

Yauarete (1987) sfrutta arrangiamenti Funk complessi ed elaborati, lapice del Pop in voga nel periodo.
Questi complessi ballabili (per esempio Planeta Blue) si alternano a ballate atmosferiche stucchevoli
(Cidade Encantada).

Miltons (1988) torna ad una placida forma di Pop-Jazz, forte del mestiere di un veterano.

Txai (1990) segna un ritorno ad intenti lievemente sperimentali, in episodi come Curi Curi, Baridjumok e
Que vir dessa escurido. Ma siamo negli anni 90 e queste divagazioni etniche non sono esattamente
territorio vergine, per quanto alcuni episodi come Coisas Da Vida conservino leleganza formale di un
consumato esperto del Pop-Jazz.

Il live O Planeta Blue Na Estrada Do Sol (1992) mostra leleganza ed il mestiere di un artista
consumato.

Il clima elegante, dimesso e quasi liturgico di Angelus (1993) lambiente musicale dove si sviluppa uno
dei migliori album di Nascimento degli ultimi lustri. Seis Horas da Tarde uno dei momenti pi intriganti
della recente discografia, un esercizio di morbidezza. Estrelada dipinta di arrangiamenti luminosi e De
Um Modo Geral si muove fra momenti di Funk intenso verso pause atmosferiche. I campanelli e le
percussioni metalliche sorreggono la breve Sofro Calado mentre in un clima notturno si sviluppa Meu
Veneno, in un clima bucolico Only a Dream In Rio, in un clima tribale e rituale Qualquer Coisa A Haver
Com O Para so. Il Jazz in giacca e cravatta di Vera Cruz (6 minuti e mezzo) e Novena perde terreno sul
passato solo perch il tempo passa inesorabile anche per Nascimento, e simili idee non sono storicamente
rilevanti come a fine anni 60. Lopera sembra comunque riassumere con matura eleganza e classe il
suono del periodo 80-90, fungendo da compendio e riassunto della senilit di una delle pi longeve
personalit della nuova musica brasiliana.

Amigo (1995) in sede live prosegue il perfezionamento di uno stile classico

. Nascimento (1997) e Crooner(1999, con qualche stravagante cover) non portano avanti particolari
innovazioni

. Pieta (2003) invece un altro esercizio di finezze (A Lagrima E O Ro, A femininha voz do cantor, Voa
bicho) che non inventa granch, ma mette a lustro leleganza Pop-Jazz brasiliana che Nascimento riesce a
maneggiare ormai con lesperienza dei veterani pi consumati.