Sei sulla pagina 1di 2

Idrocarburi.

Gli idrocarburi sono composti organici binari formati da carbonio e idrogeno. Aromatici e alifatici. Si distinguono in alifatici e aromatici: gli aromatici [perch emanavano un odore caratteristico e intenso] formati da uno o pi anelli di benzene; gli alifatici [gr. unguento, perch untuosi come il grasso] sono idrocarburi in cui gli atomi di carbonio sono legati a formare catene lineari, ramificate, o ad anello. Il benzene, di formula C6H6, stato scoperto da Kekul il quale ipotizzo per primo che un composto con tale disposizione avesse struttura ad anello in cui i legami doppi e semplici scambiassero la loro posizione lungo l'anello con velocit tanto elevata che le reazioni caratteristiche degli alcheni non potevano prendere corpo (ibridi di risonanza: pi formule, dette formule limite, concorrono a definire la vera struttura di una molecola). In realt, a causa dellibridazione sp2 e dellelettrone spaiato che si trova nellorbitale 2p, ogni atomo di carbonio condivide con gli altri il proprio elettrone spaiato in un orbitale delocalizzato esteso a tutti e sei gli atomi. Questo quarto elettrone spaiato si trova (teoricamente, in realt non esistono gli orbitali solo una semplificazione) nell'orbitale p non coinvolto nell'ibridazione, che orientato perpendicolarmente al piano della molecola; la fusione dei sei orbitali p produce un anello aromatico che lega tutti gli atomi coinvolti. Gli alifatici sono composti in cui gli atomi di carbonio possono essere legati attraverso legami semplici (alcani, con ibridazione sp3), legami doppi (alcheni, ibridazione sp2), legami tripli (alchini, ibridazione sp): nel caso dei legami semplici si parla anche di idrocarburi saturi, negli altri casi, di idrocarburi insaturi. Quando in un composto alifatico gli atomi di carbonio sono collegati a formare anelli si parla pi precisamente di idrocarburi aliciclici (e a loro volta di cicloalcani, ciclo alcheni, ciclo alchini). Il pi semplice CH4 (metano), ha una struttura tetraedrica (piramidale) ed il primo termine di una struttura alifatica di alcani. I primi quattro termini della struttura sono metano, etano, propano e butano, dal quinto in poi il nome del composti dedotto dal numero di atomi di carbonio dimodoch avremo pentano, esano, eptano, ottano Nel caso degli alcheni: etene, propene, butene, pentene, esene, eptene, ottene, etc...; nel caso degli alchini: etino, propino, butino, pentino, esino, eptino, ottino, etc...; nel caso dei cicloalcani: ciclopropano, ciclobutano, ciclopentano, cicloesano. Motore a scoppio e antidetonanti. Il pezzo base il monoblocco da cui sono ricavati fori cilindrici in cui devono essere scorrere cilindri detti pistoni che attraverso meccanismi devono muoversi. Il moto dei cilindri sfasato (es. 1-3, 1-4). Al di sopra del monoblocco c un coperchio in modo tale da creare uno spazio (chiuso) tra la testata del pistone e il suddetto coperchio che la camera di scoppio o di combustione. Quando il pistone comprime il volume della camera di scoppio, laumento di temperatura nel caso dei motori a gasolio o la scintilla provocata

da un dispositivo detto candela nel caso dei motori a benzina genera lo scoppio del combustibile e la conseguente discesa verso il basso del pistone che sar convertita in movimento rotatorio. Nel caso dei motori a benzina necessario che la benzina scoppi solo quando la candela innesca la scintilla. Si rende necessario quindi limpiego di sostanze antidetonanti che conferiscono resistenza alla compressione. In passato era usato piombo tetraetile (CH3CH2)4Pb, cancerogeno e nocivo per lambiente (cancerogeni erano anche i prodotti della sua combustione: bromuro di piombo e cloruro di piombo; stato sostituito anche perch provocava incrostazioni nel motore); fino a poco tempo fa il benzene, anchesso scoperto cancerogeno; ora si tende ad usare il toluene, anchesso tossico ma in misura minore del benzene. Il toluene un composto aromatico. E anche chiamato metilbenzene perch formato da un benzene in cui un atomo di carbonio legato ad un gruppo metilico. Naftogenesi. La naftogenesi il processo geochimico che ha portato alla formazione degli idrocarburi. La causa di questo processo la deriva dei continenti che ha fatto si che organismi viventi siano rimasti intrappolati a temperature e pressioni enormi (pressione elevata dovuta allaccumulo di massa e temperature alte perch pi vicine al nucleo). Queste condizioni di temperatura e di pressione fanno si che carbonio e idrogeno si separino dalle altre specie chimiche per originare gli idrocarburi sotto forma di micro gocce diffuse in rocce porose. Processi di raffineria. Dal petrolio greggio si ricavano diversi prodotti (metano, benzine, kerosene, gasolio, olio combustibile, paraffine, bitume, asfalto) in seguito a diversi processi di raffinazione. - Distillazione frazionata La distillazione frazionata, sfrutta la diversa temperatura di ebollizione di diversi liquidi per separarli. Un semplice esempio di distillazione frazionata quello rappresentato da pi alambicchi posti insieme. Nelle raffinerie il processo (che si basa sul gradiente di temperatura e la condensazione dei vapori a diverse temperatura) avviene nelle torri di distillazione. - Cracking catalitico. Consistere nel rompere molecole di idrocarburi pi lunghe (p.e. gasolio a 1518 atomi di carbonio) in molecole pi corte, solitamente quelle delle benzine. Il processo catalizzato da SiO2, Al2O3, H2, tungsteno.