Sei sulla pagina 1di 1

Leggi ponderali. Le leggi ponderali [da pondus lat. peso] descrivono il peso dei composti in una reazione chimica.

La legge di conservazione della massa stata elaborata da Lavoisier e afferma che in una reazione chimica la massa dei reagenti equivale alla massa dei prodotti. La legge delle proporzioni definite fu elaborata da Proust e stabilisce che il peso delle specie chimiche che formano un composto in rapporti costanti e definiti. La legge delle proporzioni multiple fu ideata da Dalton, secondo cui quando due specie chimiche si combinano in modi diversi per formare diversi composti, una certa massa di un elemento si combina con masse dell'altro che stanno tra loro in un rapporto che si pu esprimere con frazioni semplici. In Cl2O, Cl2O3, Cl2O5, Cl2O7, il rapporto tra i moli Cl ed O semplice: 2/1, 2/3, 2/5, 2/7. La legge di combinazione dei volumi stabilisce che in una reazione chimica, il rapporto tra volumi di un gas esprimibile mediante rapporti semplici. 3+1=2 ? 3H2+N2=2NH3 3 moli di idrogeno molecolare reagiscono con una mole di azoto molecolare per dare 2 moli di ammoniaca. I 4 potenziali moli o volumi di gas diventano 2 moli perch durante la reazione si formano legami che tengono uniti pi atomi in una sola molecola: tra i reagenti abbiamo 4 molecole composte da due atomi mentre nei prodotti abbiamo 2 molecole che tengono unite 4 atomi. E' chiaro quindi che la massa resta la stessa (2 atomi di N e 6 di atomi "in partenza" e a fine reazione), il volume diminuisce e la densit aumenta (perch pi atomi sono tenuti insieme in una sola molecola e quindi in uno spazio pi ristretto). Va detto comunque che entrano in gioco i passaggi di stato: azoto e idrogeno molecolari sono gassosi mentre l'ammoniaca liquida quindi anche i legami intermolecolari (presenti nello stato liquido) fanno si che la densit aumenti (non a caso si parla di materia condensata). Peso e mole. Il peso atomico assoluto il peso di un atomo espresso in g o kg. Il peso atomico relativo il peso di un atomo in relazione alla dodicesima parte del 12C. La sua unit di misura lunit di massa atomica (u). La mole ununita di misura del numero di particelle (atomi, ioni o molecole). E una delle 7 unit di misura fondamentali del SI (insieme a m, kg, s, K, A, cd). Una mole il numero di molecole contenute in 22,4 l di gas. Il numero di particelle contenute in una mole espresso attraverso il numero di Avogadro pari 6,02*1023. Tale numero stabilito in relazione alla massa molare (g/mol) e peso atomico (g/particella) dellidrogeno e risulta essere il reciproco della massa del protone idrogeno. Consente di mettere in relazione il mondo microscopico e quello macroscopico, sapendo la massa molare di una molecola possibile trovare il peso in grammi di una mole di un data molecola.