Sei sulla pagina 1di 35

CRONACHE di NAPOLI WWW.CRONACHEDINAPOLI.

ORG
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direzione, redazione: LIBRA EDITRICE soc. coop. a r.l., S.S. Sannitica km. 19,800 - Centro Tamarin - 81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
Anno XII - Numero 92
Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità: Sabato 3 Aprile 2010
Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBC Napoli) Sabato Santo
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
Euro 1,00

Quartieri Spagnoli Teresa Terracciano si è costituita nel penitenziario romano di Rebibbia

In cella la sorella del boss


La donna deve scontare una condanna definitiva a quattro anni di reclusione per racket
Raffaele
Micillo
Sono del Mercato Nelle foto
da sinistra
Pugliese si nascondeva
(nella foto
a sinistra) e del Pallonetto di S. Lucia verso
destra:
a casa di un 63enne
e Vincenzo
Manfredi Uno è ritenuto vicino Domenico
Pugliese e
e della figlia arrestati
accusati di
estorsione alla cosca dei Mazzarella Vincenzo
Gargiulo
per spaccio di cocaina

Pizzo di Pasqua, in 2 in manette Ercolano, era evaso a febbraio:


Salvatore Terracciano stanato un 19enne degli Ascione


Volevano imporre la tangente NAPOLI - Aumenta- no. La polizia ha arre-


NAPOLI - Si costituisce la no le denunce di stato, in due diverse Catturata anche una 39enne ERCOLANO - anni, di Torre del


sorella delo boss Terraccia-
no. La donna deve scontare
a due piccoli imprenditori edili imprenditori e com-
mercianti finiti nel
operazioni di polizia,
due persone per estori- per il possesso di un’arma
Blitz delle forze
dell’ordine. In
Greco. E’ ritenu-
to essere del clan
una condanna a quattro anni mirino del racket ed i sione. Uno è ritenuto manette Dome- Ascione: era


Nel mirino i cantieri a piazza Mercato Il giovane aveva usufruito nico Pugliese, 19 evaso a febbraio.


di reclusione per racket. risultati positivi arriva- affiliato ai Mazzarella.

A Pagina 13 e in via Serra, alle spalle della prefettura A Pagina 10 di un permesso-premio A Pagina 24

Vasto Il 17enne ucciso al borgo S. Antonio Abate Scampia Intercettato dalla polizia all’ultimo piano della Torre A all’Oasi del Buon Pastore in via Ghisleri
Omicidio Fontanarosa,
scarcerato Ettore Bosti Droga nella plafoniera, 29enne dentro
Scoperte alcune dosi di eroina e di ‘neve’. Il giovane abita al rione Salicelle ad Afragola
La decisione del gip: mancano i gravi indizi
di colpevolezza contro il figlio del ras Patrizio Alle 15 la trasferta contro la Lazio E’ di Poggioreale, pretendeva 1200 euro per restituirla Pozzuoli
Il Napoli tira la volata Champions Parcheggiatore abusivo ruba l’auto Donna in coma,
Svaligiata i medici: non è
nella notte
Contro Reja è la partita del cuore al ‘cliente’ e chiede il riscatto, preso in pericolo di vita
Il Napoli a Ma ieri la
la gioielleria Roma con-
tro la Lazio
Cassazione
ha stabilito
Colpita da una malattia
trasmessa dai pappagalli Patrizio Mc Lean
Pennacchio di Reja, l’al- che gli abu-
A Pagina 20 A Pagina 11
lenatore sivi svolgo-
al corso Campano della risalita no un servi-
degli azzur-
a Giugliano ri dalla serie
zio indi-
spensabile Ponticelli, i Sarno
C all’Euro- per i cittadi-
Il bottino ammonta
ad oltre 20mila euro
pa ni autori di 100 omicidi
Ettore Bosti Alle Pagine 28, 29, 30 e 31 Alle Pagine 8 e 9 Processati solo
A Pagina 15
A Pagina 14 due volte e assolti
Raccolta rifiuti a Casalnuovo, via la Saba Quarto, 50enne condannato per truffa Nuove dichiarazioni
L’appalto affidato alla Igica di Caivano Deve espiare 6 anni e mezzo di reclusione del pentito Giuseppe
NAPOLI A PAGINA 7 A Pagina 17 A Pagina 18 A Pagina 12 Giuseppe Sarno

Regione, la giunta parte da Roma Ponticelli Nel mirino della ‘banda del buco’ la filiale di via De Meis Potenziati gli impianti di Cuma e Villa Literno
Il presidente Caldoro tiene per sè Mare pulito, dopo 28 anni
la delicata delega alla Sanità
NAPOLI - Rapina da
Raid alle Poste, bottino 180mila euro via libera alla depurazione
180mila euro all’ufficio Casoria Giugliano,
NAPOLI A PAGINA 6 postale in via De Meis nel
Rapina un’auto, sequestrate
Marijuana
quartiere Ponticelli: ieri mat- dietro il bidet,
Crisi scongiurata al Comune, tina due persone armate di
pistola hanno fatto irruzione 30enne finisce quattro villette 25enne spedito
passando da una finestra sul
la maggioranza chiede retro della palazzina. Per
entrare hanno divelto una
in manette ai Casalesi a Poggioreale
Aveva minacciato la vittima Il valore dei beni si aggira
il rimpasto degli assessori grata e rotto un vetro. con una pistola: riconosciuto sui cinque milioni di euro
Pollena Trocchia, rinvenute
62 confezioni di stupefacente Il depuratore di Cuma
A Pagina 13 A Pagina 19 Antonio Ferrara A Pagina 15 A Pagina 5 A Pagina 22
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 2
CRAOttualità
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Sabato 3 Aprile 2010

Milano - Mai così male dal 1996. Cresce il rapporto rispetto al 2,7% del 2008. Le entrate totali dello scorso anno giù del 2%
LA POLEMICA I fatti del giorno
ROMANA Deficit/Pil del 2009 al 5,2%
MILANO - Nel 2009 il rapporto deficit/Pil si è attestato al anche il saldo corrente (risparmio): -2% nel 2009 contro il Milano
DALL’ITALIA...

5,2% (2,7% nel 2008), il dato peggiore dal 1996. Lo comunica +0,8% del 2008. E mentre le entrate calano, aumentano le
l'Istat sottolineando che il dato è al netto delle operazioni di spese: nel 2009 le uscite totali hanno infatti registrato un Oman: nave italiana attaccata dai pirati
swap che, se considerate, attestano il deficit/Pil al 5,3%, come aumento del 3% anche se più contenuto rispetto al 3,5% del MILANO - Un atto di pirateria. Una nave italiana è stata
Dopo le dichiarazioni previsto dal governo. L'avanzo primario rispetto al Pil è pari a
-0,6% (+2,5% nel 2008), negativo per la prima volta dal 1991.
2008. Tornando alle entrate, nel quarto trimestre 2009 quelle
totali hanno registrato in termini tendenziali una diminuzione
attaccata dai corsari con mitra e bazooka mentre viaggiava
al largo dell'Oman. Non ci sarebbe alcun ferito. La “Italgar-
dei neo governatori Nel quarto trimestre il rapporto deficit/Pil si è attestato al 4,5%
(2,4% nello stesso periodo 2008). Quanto alle entrate totali
dell'1,2%: la stessa variazione registrata nello stesso periodo
dell'anno precedente. Complessivamente, quindi, nel 2009 le
land”, portacontainer da 46mila tonnellate di proprietà della
compagnia Italia Marittima di Trieste, è riuscita a sventare
leghisti in Piemonte queste sono diminuite lo scorso anno del 2% (+0,9% nel
2008), mentre le uscite sono aumentate del 3% (+3,5% nel
entrate totali risultano diminuite del 2%, mentre erano aumen-
tate dello 0,9% nell'anno precedente. Sempre nel quarto trime-
l'attacco dei pirati aumentando la velocità e mettendo in atto
una serie di manovre elusive, distanziando così le imbarca-
e Veneto 2008). Nel quarto trimestre le entrate totali hanno registrato un
calo dell'1,2% (stessa variazione dello stesso periodo del
stre le entrate totali hanno rappresentato il 54,8% del Pil, con
un aumento di 0,2 punti percentuali rispetto a quanto rilevato
zioni sulle quali quali si trovavano gli assalitori.

2008) e le uscite sono aumentate del 2,5% (-1,4% nel quarto nel quarto trimestre 2008. Le sole entrate correnti hanno regi- Rimini
trimestre 2008). Tra gli altri dati comunicati dall'Istat, quello strato nel quarto trimestre 2009 una diminuzione tendenziale Bimba annegata, genitori a giudizio
sull'avanzo primario (al netto degli interessi sul debito pubbli- del 3,7%, dovuta alla diminuzione delle imposte dirette (meno RIMINI - Dovranno rispondere di abbandono di incapace
co), che nel 2009 è risultato pari a -0,6% contro il +2,5% del- 9%), delle imposte indirette (meno 0,3%), dei contributi socia- e mancata custodia Paola e Roberto Gallarotti, i genitori
l'anno precedente: si tratta del primo calo dal 1991. Negativo li (meno 0,3%) e delle altre entrate correnti (meno 1,2%). di Elisa, la bimba di 18 mesi annegata nella vasca idromas-
saggio di un albergo di Riccione la sera dell'11 giugno di 2
anni fa: davanti al gup di Rimini, il prossimo 29 settembre,
compariranno anche i titolari dell'hotel, indagati per omici-

La maggioranza si spacca sulla Ru486


Il ministro Fazio: “C’è una legge, se la leggano”. Tosi si smarca da Zaia che ribadisce: no a pillola come a Ogm
dio colposo, negligenza ed elusione delle norme di sicurez-
za relative alla piscina
Oristano
Attentato incendiario contro assessore Terralba
ORISTANO - Attentato incendiario a notte fonda
contro l'assessore al Bilancio del comune oristanese
di Terralba, Ignazio Marongiu: sconosciuti hanno
MILANO - All'indomani delle elezioni significa consegnare al Carroccio l'ege- il valore fondamentale che è scritto in dato alle fiamme la sua auto, distruggendola comple-
regionali la maggioranza trova un primo monia culturale della coalizione”. Ironi- quella legge naturale che non è un'inven- Milano - Esposto in procura del Codacons: pronti anche alla class action tamente.
grosso ostacolo: la pillola abortiva. Dopo ca Margherita Boniver (Pdl): “Ignora- zione né della Chiesa cattolica né dei cri- Il politico aveva già subito un’analoga intimidazione
le dichiarazioni dei neo governatori
leghisti Cota e Zaia, che hanno annuncia-
vo che Cota e Zaia fossero anche gineco-
logi”. La polemica è scoppiata merco-
stiani”. Sempre sul quotidiano della Cei
il giurista Alberto Gambino, ordinario Carburanti, maxi-stangata di Pasqua nel gennaio dello scorso anno; sull'episodio indagano
i carabinieri.
to di non voler distribuire il farmaco, dal ledì, quando Roberto Cota ha detto che le di diritto privato all'Università Europea,
governo si levano diverse voci fortemen-
te critiche. In primo luogo quella del
scorte ordinate dall'ex presidente piemon-
tese Mercedes Bresso potranno “benissi-
spiega che “il monitoraggio delle tecni-
che abortive rientra pienamente nei pote-
Il Governo è pronto alla riforma DAL MONDO...
MILANO - I prezzi dei carburanti continuano a sali-
ministro della Salute Ferruccio Fazio,
che ricorda: “C'è una legge, se la legga-
mo restare nei magazzini”. Il giorno
dopo è arrivato il duro intervento di Luca
ri delle Regioni”. Nonostante le polemi-
che e il ‘fuoco amico’, Zaia non sembra
re. Proprio in prossimità del fine settimana di Pasqua, Washington
no. E, anche se sembra ovvio dirlo, tutte Zaia: “Studieremo il modo per non farla avere ripensamenti. “Nell'ambito della
la verde è arrivata a 1,422 euro al litro, mentre il Ergastolo al killer del medico abortista
gasolio è ormai a 1,25 euro. Livelli su cui si scatena la WASHINGTON - Scott Roeder, l'uomo di 52 anni che
le leggi vanno rispettate”. Il ministro arrivare negli ospedali veneti”. Posizioni 194 abbiamo delle grosse perplessità polemica tra consumatori e petrolieri e che spingono
invita tutte le Regioni ad “attenersi alle che hanno incassato il plauso di monsi- rispetto alla sperimentazione perché ci meno di un anno fa uccise sul sagrato di una chiesa in Kansas
indicazioni del Consiglio superiore di gnor Rino Fisichella, tanto che diversi sono stati dei morti - ha detto -. Resto
anche il governo ad intervenire, rassicurando sul il medico abortista americano George Tiller, 67 anni, è stato
sanità che prevedono, nel rispetto della quotidiani parlano di ‘asse Lega-Chiesa’. contrario dal punto di vista etico. Stiamo pieno impegno del ministero dello Sviluppo economi- condannato al carcere a vita. Dovrà restare in carcere almeno
legge 194, che la pillola Ru486 venga Fisichella ha precisato poi su Avvenire talmente banalizzando la questione che co, ormai pronto a varare l'attesa riforma del settore. 50 anni senza possibilità di uscire di prigione. Al momento
data in ricovero ordinario fino all'avvenu- che “sui temi etici non si tratta di essere la Ru486 rischia di diventare l'aspirina Lo scorso anno, in occasione delle vacanze di Pasqua, dell'arresto, poche ore dopo l'omicidio, Roeder ammise subito
to aborto”. cattolici o non cattolici, ma di riscoprire delle minorenni”. la benzina costava mediamente 1,214 euro/litro e il di essere l'autore del gesto. Alla polizia disse che “con Tiller
diesel 1,074 euro/litro. Un pieno costa quindi circa in vita troppi bambini non-nati erano in pericolo”.
Sulla stessa linea la collega dell'Ambien-
te Stefania Prestigiacomo, secondo cui 10,25 euro in più. “Il confronto con tutte le categorie
“quando si assumono ruoli da governa-
Milano - L’improvvisa caduta di neve ha travolto un gruppo di escursionisti veneti interessate alla riforma dei carburanti sta giungendo Parigi
a proposte condivise”, sottolinea il sottosegretario
tore bisogna rispettare la legge. Nessuna Un uomo è morto spinto da uno sconosciuto sotto il metrò
Regione può pensare di poter proibire
ciò che è concesso e regolato dalla 194.
Le dichiarazioni di Zaia e Cota? Euforia
da vittoria elettorale”. Anche Alessan-
dra Mussolini (Pdl) ricorda che “abbia-
Valanga in Trentino, un morto
MILANO - Sono tre e non quat- come in gran parte del Trentino
allo Sviluppo, Stefano Saglia, spiegando che l'obiet-
tivo dell'esecutivo è quello di “azzerare entro la fine
della legislatura lo stacco speculativo sul prezzo
industriale della benzina esistente tra l'Italia e la
media dei paesi dell'Unione europea”. La riforma,
PARIGI - È morto alla gare de Lyon di Parigi un
uomo di 52 anni che è stato spinto sotto i binari della
metropolitana da un individuo, non ancora identifica-
to, che si trovava dietro di lui. L'uomo avrebbe spin-
tro come detto in un primo sopra i 1.000-1.200 metri di precisa il sottosegretario, intende armonizzare gli to la vittima mentre il treno entrava in stazione. L'in-
mo una legge che deve essere rispettata. cidente è avvenuto alle 6, da quel momento la gare
Su questa questione rischiamo di diven- momento gli escursio- quota, era caduta neve interessi delle imprese e dei consumatori rilanciando
nisti travolti da una fresca con un nuovo le liberalizzazioni e puntando in particolare su self e de Lyon è stata chiusa al traffico per consentire le
tare guelfi e ghibellini”. Ma una critica indagini.
arriva anche dall'interno della Lega, e in valanga a Cima Boc- manto di alcune deci- iperself. Per far scendere i prezzi alla pompa Saglia
particolare dal sindaco di Verona Flavio che, a 2.745 metri, nel ne di centimetri di ne suggerisce un incremento fino all'80%. Le catego-
Tosi, che si smarca dal governatore vene- gruppo montano Pane- spessore. L'allarme era rie del settore, come ha ricordato il ministro dei rap- Gaza
to Luca Zaia: “Non sono d'accordo né veggio-Lusia, in Val stato raccolto dalla porti con il Parlamento, Elio Vito, sono impegnate da Raid israeliano su Gaza: colpiti obiettivi di Hamas
con chi sbandiera la Ru486 come un di Fiemme. Lo hanno centrale di “Trentino quasi due anni al tavolo sul mercato petrolifero istitui- GAZA - Tre bambini sono rimasti feriti in maniera lieve a
rimedio a problemi legati a rapporti ses- appurato i soccorritori Emergenza” alle to presso il ministero “per trovare, attraverso il con- causa dei bombardamenti israeliani su Gaza: i caccia F16 e
suali facili, ma neanche con chi dice che intervenuti con l'eli- 10.50. Nella zona fronto, soluzioni in grado di incidere sulla struttura gli elicotteri con la stella di David hanno effettuato sette raid
non bisogna assolutamente utilizzarla”. cottero di Trentino sono intervenute squa- organizzativa del settore”. Tra due degli attori si è sulla Striscia e i bambini sono stati lievemente feriti da
Un'altra voce fortemente contraria è quel- Emergenza. Due risultano illesi dre del Soccorso alpino Trentino però scatenata mercoledì un'accesa polemica che ha schegge di vetro. I raid erano stati preannunciati giovedì dal-
la del deputato pidiellino Benedetto mentre il terzo sarebbe deceduto. e l'elicottero dei Vigili del visto contrapposti Adusbef e Federconsumatori da l'esercito israeliano che aveva lanciato volantini per le strade
Della Vedova: “Inseguire la Lega nelle In zona, giovedì e nella notte, Fuoco. una parte e Unione petrolifera dall'altra. della Striscia avvertendo la popolazione della imminente
crociate propagandistiche sulla Ru486 rappresaglia per l'uccisione di due soldati venerdì scorso.

MILANO CAGLIARI SI LOTTA CONTRO IL TEMPO PER SALVARLI

La prossima udienza il 19 aprile Giancarmine Podda, con precedenti, raggiunto da alcuni colpi d’arma Erano rimasti bloccati domenica scorsa a seguito di un allagamento
Delitto passionale o cause naturali? Cina: voci dalla miniera, sono ancora
Il giallo dell’italiano morto in India
MILANO - È ancora avvol-
ta nel mistero la morte,
triangolo amoroso e messo
in atto nella stanza di un
Agguato, ucciso un trentenne
CAGLIARI - Un uomo è stato ucciso sono intervenuti i Carabinieri della
vivi alcuni dei 153 operai intrappolati
MILANO - Forse alcuni sono ancora tempo per svuotare la miniera di
avvenuta in India il 4 feb- alberghetto dell'antica città nella notte tra giovedì e venerdì davan- Compagnia di Cagliari e quelli del vivi. I soccorritori hanno sentito anco- Wangjialing, dove è avvenuto l'inci-
braio scorso, di Francesco indiana di Benares o una ti a un circolo privato a Capoterra, cen- Nucleo Investigativo provinciale che ra dei flebili suoni e sperano di poter dente. I media locali riferiscono di un
Montis, un giovane di Ter- morte per cause naturali? A tro a circa venti chilometri da Cagliari. hanno cominciato le indagini. Sul salvare almeno qualcuno dei 153 mina- “corsa contro il tempo” intrapresa dai
ralba (Oristano). Per il delit- questa domanda dovrà Giancarmine Podda, 30 anni con pre- posto, sopralluogo del pubblico mini- tori intrappolati in una miniera in Cina soccorritori al lavoro, mentre il capo
to sono in carcere da quel rispondere il giudice indiano cedenti, è stato raggiunto stero Alessandro Pili, del nella provincia di Shanxi a causa di un del cantiere Sun Shouren ha affermato
giorno, Tomaso Bruno, 27 che il 19 aprile prossimo da alcuni colpi d'arma da medico legale Roberto improvviso allagamento avvenuto nel alla “China Central Television” che
anni di Albenga, ed Elisa- deciderà se accogliere la fuoco davanti al locale in Demontis, degli specialisti corso dei lavori di costruzione dell'im- “pompare l'acqua è al momento il
betta Boncompagni, di 36, richiesta di libertà dietro via Nazario Sauro. Le del Ris, mentre gli investi- pianto. modo migliore per tentare di salvare la
torinese, amici del ragazzo cauzione formulata dai lega- modalità dell'agguato e i gatori dell'Arma stanno Le squadre di soccorso stanno utiliz- vita agli operai intrappolati”. Al
deceduto e con il quale li di Bruno e della Boncom- precedenti di Podda fareb- interrogando le persone che zando due enormi pompe in grado di momento dell’allagamento, domenica
erano in vacanza a Varanasi. pagni. A difendere i due c'è bero pensare ad un regola- si trovavano nel circolo pri- estrarre 450 metri cubi di acqua all'ora, scorsa, erano al lavoro 261 persone e
Un omicidio nato da un la stessa madre della vittima. mento di conti. Sul posto vato al momento del delitto. ma prevedono che occorreranno ancora 108 sono state tratte in salvo.

CRONACHE di NAPOLI
CRONACHE di NAPOLI TAGLIANDO PER RICHIESTA ABBONAMENTO Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direttore Responsabile: Direttore Editoriale:
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
_ sottoscritt_ __________________________________________ DOMENICO PALMIERO PINO DE MARTINO
www.cronachedinapoli.org Società editrice: Libra Editrice soc. coop. a r.l.
Direzione e redazione:
chiede di sottoscrivere un abbonamento a CRONACHE di NAPOLI S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce) Concorso di Venerdì 2 Aprile 2010
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
Spedire il tagliando
 TRIMESTRALE  SEMESTRALE  ANNUALE Iscritta AGCI al n. 13738
Conc. Ora Combinazione vincente Numerone
e la copia del versamento effettuato Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
EURO 65,00 EURO 120,00 EURO 230,00 1184 08:00 2 5 6 11 12 14 15 16 17 19 16
sul conto corrente postale n. 59384925 La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
1185 09:00 2 4 5 9 11 14 15 17 19 20 15
Stampa: Grafic Processing S.R.L. Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano
in busta chiusa, al seguente indirizzo: 80011 Acerra (NA) 1186 10:00 2 3 9 10 12 14 15 18 19 20 14
e di poterlo ricevere al seguente indirizzo:
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382 1187 11:00 4 5 6 7 8 10 11 14 15 19 6
LIBRA EDITRICE Via/Piazza___________________________________________________
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
Concessionaria esclusiva per la pubblicità: PUBLIKOMPASS SpA
1188 12:00
1189 13:00
4
1
7
4
8 9 11 12 13 14 16 19
6 9 10 13 15 18 19 20
16
11
Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli - Tel. 081.4201411 - Fax 081.4201431
soc. coop. a r.l. 1190 14:00 2 8 9 11 12 13 14 15 16 19 19
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE Euro
S.S. Sannitica, 87 - Km. 19,800 Cap_______ Città_____________________________________ 4/c 1191 15:00 1 2 3 4 8 9 14 16 19 20 3
b/n
81025 Marcianise - Caserta Commerciali 41,00 62,00 1192 16:00 1 3 4 5 9 11 12 14 17 19 14
Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03 Ricerche di personale 39,00 56,00
1193 17:00 2 3 5 6 7 8 9 11 17 20 7
Info: 0823/581055 - 581005 Comunicazione d'impresa 54,00 81,00
Pr.(____) ___/___/___ TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA' 1194 18:00 1 3 5 7 8 10 11 12 16 18 12
1195 19:00 1 2 5 6 8 11 12 17 19 20 4


Necrologio testo a parola - -


info@cronachedinapoli.org Firma______________________ -
Adesioni a parola -
Croce -
1196 20:00 1 3 5 8 10 12 13 16 17 18 11
-
4 Sabato 3 Aprile 2010
Campania CRONACHE di NAPOLI

L’operazione Il tribunale OMIGNANO SCALO


Sono stati gli agenti Il provvedimento è stato Operaio muore
del commissariato di Formia emesso dal tribunale schiacciato
a notificare il sequestro di Latina, sezione penale da un escavatore
CASERTA

I sigilli sono scattati a un terreno di 541 metri quadri che si trova a San Cipriano d’Aversa

Confiscato un locale di Bardellino


E’ di proprietà del fratello del defunto boss dei Casalesi
SAN CIPRIANO DI AVERSA qualche anno fa. E non solo gli
(Rosa Linda) - Confiscati altri indagati sono diventati anche dei BENEVENTO Monteforte Irpino
beni alla famiglia Bardellino. Ieri il sorvegliati speciali. Enresto e
personale del commissariato di
pubblica sicurezza di Formia ha
Angelo Bardellino, (padre e figlio)
ricevettero anche l'obbligo di firma In due hanno patteggiato 3 anni e 10 mesi e 3 anni e 9 mesi Sindaco ‘tradito’
OMIGNANO SCALO - Grave inci-
notificato a Ernesto Bardellino di per quattro anni tre volte alla setti-
caccia gli assessori
S. Cipriano D'Aversa 67 anni, fra-
tello del defunto boss del clan dei
Casalesi Antonio, una integrazione
del provvedimento di confisca del-
l'ottobre 2005, emesso dal Tribuna-
mana mentre gli altri due figli
Gustavo e Callisto, obbligo di
firma per due anni e sei mesi.
Dopo la chiusura indagine dell'in-
chiesta che portò all'arresto di
Droga, in 17 a giudizio
BENEVENTO - il gup Maria Di
MONTEFORTE IRPINO -
“Traditori”: così Sergio
Nappi (nella foto a sinistra),
dente sul lavoro in un cantiere di
località Perito sulla superstrada che
collega Agropoli ad Omignano Scalo,
in provincia di Salerno. Un operaio di
quarantasei anni, originario di Sessa
Carlo ha deciso di rinviare a giudi- neo eletto consigliere regiona- Cilento, ha perso la vita, rimanendo
le di Latina, sezione penale, inclu- Angelo, e ha visto indagato il
dente tra i beni confiscati un'area di padre, Ernesto Bardellino, (fratello zio 17 persone nell’ambito dell’O- le per l'Irpinia della lista “Noi schiacciato da un escavatore che si è
65 metri quadrati occupata da un del defunto boss Antonio Bardelli- perazione antidroga denominata Sud” e sindaco di Monteforte ribaltato. L'uomo, dipendente di una
locale con cantina interrata e sovra- no) e anche l'altro figlio Callisto ‘Villa Comunale’, condotta a Bene- Irpino, ha accolto ieri mattina ditta che stava effettuando dei lavori
stante lastrico solare e da un varco ieri tribunale di Latina si è pronun- vento a maggio 2009. Il processo in Municipio tre dei suoi sulla superstrada, sarebbe deceduto
carraio avente accesso su via Pesa- ciato sul sequestro nel merito riget- che si terrà il 21 settembre, vedrà assessori che, per non averlo sul colpo. Sul posto la polizia per i
ro, costituente porzione della parti- tato le richieste della difesa e pas- alla sbarra Alessandro Cioffi, 29 sostenuto in campagna eletto- rilievi del caso.
cella avente maggior consistenza di sando alla confisca di 11 apparta- anni; Nicola Tassella, 49 anni; rale, sono stati dimissionati Si chiamava Luciano Della Greca,
541,00 metri quadri distinta nel menti, di conto correnti, di moto Fabio De Nicola, 29 anni; Vincen- all'istante. Nappi non ha l'operaio deceduto ieri mattina a Peri-
NCT del Comune di San Cipriano auto, negozio e altri beni. I sigilli a zo Gioioso, 25 anni; Salvatore dubbi: quei tre, Paola Valen- to, nel Cilento. L'uomo, un 46enne di
d'Aversa. Per tale porzione era carico della famiglia scattarono per Sabella, 35 anni; Tullio Mucci, 38 tino, Antonio Aurigemma e Sessa Cilento, era impegnato nei
sorto contraddittorio, in virtù di la Wine Tasting e lo Show Wacht anni; Nicola Fallarino, 26 anni; l'ex sindaco Vincenzo Carul- lavori di sbancamento di un'area
formale intestazione per donazione in via Acquaro a San Cipriano. La Guido Sparandeo, 35 anni; Raf- lo, gli hanno remato contro e destinata alla realizzazione dei depu-
a terza persona, che però, all'esito prima una grossa vineria la secon- faele Lepore, 43 anni; Pietro dunque non meritano piu' la ratori comunali. Secondo una prima
degli accertamenti è risultata irre- da una gioielleria intestata alla Mazzone, 41 anni; Giovanna sua fiducia. Il sindaco del ricostruzione dell'accaduto, l'escava-
peribile e trasferitasi in Germania mamma di Angelo Bardellino, Giraldi, 47 anni; Massimo Lupo, Comune alle porte di Avelli- tore sul quale stava lavorando si
in luogo sconosciuto. In virtù altre- Flora Gagliardi. A Bardellino 45 anni; Giancarlo Troise, 39 no, diventato consigliere sarebbe improvvisamente ribaltato
sì dell'estensività della misura di Ernesto, fratello di Antonio, gli fu anni, Anna Luongo, 35 anni; Giorgine, Vincenzo Sguera, Pier- regionale con 5.318 preferen- schiacciando l'operaio e uccidendolo
prevenzione, il sequestro, in difetto sequestrato un fabbricato e appez- Antonio Calabrese, 50 anni; Mas- luigi Pugliese, Sergio Rando, ze, 213 in più sul primo dei sul colpo. Sulla vicenda la magistra-
di previsione contraria, riguarda zamento di terreno in via Ancona, simo Liberti, 40 anni e Stefano Ettore Marcarelli e Giovani non eletti della stessa lista, è tura ha aperto un'inchiesta.
anche gli accessori le pertinenze ed ai figli Callisto e Angelo un primo Musco di 32 anni. Abet. Due gli imputati che hanno E’ l’ennesima tragedia che si verifica
i frutti menzionati nell'art 2912 ed piano di un appartamento. Sotto Gli imputati saranno difesi dagli giunto alla conclusione di sol-
patteggiato: Dante Altieri (3 anni e levare i suoi tre assessori su un posto di lavoro. L’ennesima
è riferibile a tutte quelle cose costi- chiave anche conti correnti alle avvocati Federico Paolucci, Anto- 10 mesi), 29 anni e Luigi Liberti morte bianca, una situazione che non
tuenti parte integrante del bene già banche di Perugia, Formia e Roma. nio Leone, Domenico Dello Iaco- dopo aver passato al setaccio i
(3 anni e 9 mesi), 28 anni, entrambi riesce a trovare una soluzione. Sem-
oggetto di confisca. A Formia sotto sigilli anche casei- no, Claudio Fusco, Luca Russo, hanno ottenuto il beneficio degli voti espressi dai cittadini di
Monteforte. pre scarse le garanzie di sicurezza sul
La confisca principale ai beni della fici, videoteche, pollerie, agenzie Nazzareno Fiorenza, Gerardo arresti domiciliari. lavoro.
famiglia Bardellino si è avuta già immobiliari, multisale.

APERTURA
STRAORDINARIA

LUNEDI
5 APRILE
COLOMBA
PUJHZZVYH[HÁPUJHZVKPWHNHTLU[VHTLaaV90+ÁPUJHZVKPWHNHTLU[VJVUIVSSL[[PUVWVZ[HSLLWYLZZVSLÄSPHSP(NVZ+\JH[V"PUJHZVKPWHNHTLU[VH
-PUHUaPHTLU[PÄUVHTLZP¸;(::6A,96¹WYPTHYH[HHNPVYUP;HU ;HLN 0S;(,.YHWWYLZLU[HPSJVZ[VKLSÄUHUaPHTLU[VVS[YLHPJVZ[PHJJLZZVYP

TLaaVIVSSL[[PUVWVZ[HSLÁWLYZ[HTWHLPU]PVJHYUL["YLUKPJVU[VHUU\HSLLYLUKPJVU[VKPÄULYHWWVY[VÁWLYZWLZLKPPU]PVLÁWLYPTWVZ[HKPIVSSV
3»PTWVY[VÄUHUaPHIPSL]HKH\UTPUKPÁH\UTH_KPÁ0TWVY[VYH[HTPUPTVÁ0JVZ[PHJJLZZVYPZVUVPZLN\LU[P!PTWVZ[HKPIVSSVÁ"ZWLZL

HSTLUV  ]VS[H S»HUUV 6MMLY[H ]HSPKH KHS  HS  4LZZHNNPV W\IISPJP[HYPV JVU ÄUHSP[n WYVTVaPVUHSL 7LY \S[LYPVYP PUMVYTHaPVUP L JVUKPaPVUP

E SPUMANTE
PER TUTTI
JVU[YH[[\HSPZPYPU]PHHNSP(]]PZPL-VNSP0UMVYTH[P]PHKPZWVZPaPVULWYLZZVPW\U[P]LUKP[H:HS]VHWWYV]HaPVUL(NVZ+\JH[V
-PUHUaPHTLU[V]HSPKVWLYPTVIPSPLNSPLSL[[YVKVTLZ[PJPL]PKLUaPH[PPUW\U[V]LUKP[H

ARZANO (NA) - Via Casandrino, 60 - Tel. 081-5736361 CAPODRISE (CE) - Via Retella - Tel. 0823-825385 (APERTO SOLO AL MATTINO)

MIRABELLA ECLANO (AV) - Via S. Michele Fraz. Passo - Tel. 0825-449492

WWW.MERCATONEUNO.COM APERTI OGNI DOMENICA


S.S. Sannitica km. 19,800 - 81025 Marcianise - Caserta - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI


S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Sabato 3 Aprile 2010


CRONN ACHE
apoli
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 5

Presso l’impianto di Cuma un nuovo sistema di aerazione e ossidazione

Mare pulito, dopo 28 anni


comincia la depurazione
I balneari incrociano le dita: una nuova occasione
di Maria Bertone neari Campania, presente alla messa in
IERI MATTINA NAPOLI - Risalgono al terzo secolo
funzione delle coclee - Questo è solo il
punto d’inizio di un’opera di risana-
avanti Cristo. Parola di Diodoro Siculo mento che deve vedere coinvolti in pri-
e di Ateneo, che le attribuiscono ad mis i Comuni che scaricano nel nostro
Archimede. Recenti studi indicano però mare attraverso allacci abusivi al cana-
che potrebbero essere molto anteriori ad le dei Regi Lagni”.
Archimede in quanto utilizzate per irri- Soddisfatto anche Alessandro Gatto,
gare i giardini pensili di Babilonia. responsabile regionale del Wwf (che Gli impianti
Archimede, ad Alessandria d'Egitto per con Assobalneari, Legambiente, Coda- Sono cinque gli impianti di depurazione nelle
studi, avrebbe così importato in Italia lo cons, Lipu e Asoim ha costituito l’osser- province di Caserta e Napoli - Acerra, Cuma,
strumento già conosciuto in area medio- vatorio permanente sulla depurazione Napoli Nord, Villa Literno e Marcianise - e tutti e
orientale. delle acque: “Siamo sulla buona strada, cinque sono gestiti dal 2006 dall’Hydrogest,
Qui in Campania c’è voluta un’attesa finalmente. Prendiamo atto che l’entra-
lunga 28 anni per vedere in funzione ta in funzione delle coclee sarà un toc-
due delle quattro ‘viti di Archimede’ casana per il mare domiziano, ma dob-
dell’impianto di depurazione ‘Regi biamo fare di più. Dobbiamo avviare
Lagni’ di Villa Literno. Ventotto, inter- una bonifica integrale del territorio: il
minabili anni di acque nere arrivate problema non riguarda solo le acque,
• Gaetano De Bari diritte dritte in mare, senza alcun tratta- ma anche i rifiuti soldi urbani, i mate-
E’ l’amministratore mento di pulitura. Ventotto anni di riali speciali e pericolosi, l’inquinamen-
delegato della Hydro- scempio ecologico ed economico che to atmosferico”.
gest, la società che hanno messo in ginocchio il litorale Certo, la messa in funzione delle viti di
dal 2006 gestisce i 5 domizio-flegreo. Ventotto anni di turisti Archimede non è l’intervento risolutore
impianti campani persi, stabilimenti balneari chiusi, e definitivo: c’è da affinare, ad esempio,
un’immagine devastata. Il riscatto di nell’impianto di Villa Literno, il proces-
una delle aree più so di aerazione e ossidazione, che è il
belle e maledette cuore della depurazione, e poi la disidra-
della Campania tazione dei fanghi. Questi due aspetti
comincia da qui: da sono già realtà presso il depuratore di
queste quattro ‘eli- Cuma, che serve i paesi del napoletano,
che’ nate il 5 otto- a cominciare dal capoluogo, e ha un
bre 1982 contestual- bacino d’utenza pari a un milione di abi-
mente alla messa in tanti.
funzione dell’im- Sono cinque gli impianti di depurazione
pianto di depurazio- nelle province di Caserta e Napoli -
ne che serve 31 Acerra, Cuma, Napoli Nord, Villa Liter-
Comuni della pro- no e Marcianise - e tutti e cinque sono
vincia di Caserta gestiti dal 2006 dall’Hydrogest, che tre
oltre a quelli dell’a- anni primi si aggiudicò la gara d’appalto Le coclee
rea a nord di Napoli per la razionalizzazione e la gestione A destra le ‘viti di Archimede’
e tratta i liquami di un bacino di utenza delle attività. Non pochi sono stati i pro-
• Lo stabilimento pari a 630mila abitanti (compresi gli blemi causati dai crediti avanzati dal
In via Napoli a Villa
Literno si trova
quello che serve
scarichi industriali). La vite di Archime-
de, detta anche còclea, è un dispositivo
elementare usato per sollevare un liqui-
commissariato di bonifica, ancora non
risolti ma sui quali la Regione ha preso
impegni: a colpi di ricorsi al Tar e al
LA STORIA
il maggior numero do, o un materiale sabbioso, ghiaioso, o Consiglio di Stato, passando per l’estate
di comuni costieri frantumato. La macchina è costituita da
una grossa vite posta all'interno di un
tubo. La parte inferiore del tubo è
immersa nell'acqua (o in ciò che deve
nera dell’anno scorso, quando i dipen-
denti del depuratore di Cuma in attesa di
stipendio spensero le macchine e causa-
rono lo sversamento di materia bruta in
Dal colera del 1973 ai progetti del 2021
sollevare), dopodiché, ponendo in rota-
zione la vite, ogni passo raccoglie un
certo quantitativo di liquido, che viene
sollevato lungo la spirale fino ad uscire
mare, pare che adesso la situazione si
sia tranquillizzata. Adesso l’attenzione è
tutta sulle 4 coclee, due delle quali già è
in funzione.
Una vicenda lunga quasi mezzo secolo
dalla parte superiore, dove viene scari- “Due sono sufficienti a garantire il NAPOLI (mb) - Guarda li e la Campania. Nel Regi Lagni a entrare nel
cata in un bacino di accumulo. 100% della depurazione - spiega l’am- quelle quattro coclee 1976 furono espletate le nostro canale. Ora dob-
Fino a due giorni fa le coclee di Villa ministratore delegato Hydrogest Gaeta- orgoglioso come un gare, due anni dopo furo- biamo recuperare 28
Literno non avevano mai funzionato. I no De Bari - con una terza c’è copertu- padre i suoi figlioli. no affidati i lavori. Il 5 anni di lavoro parziale”.
liquidi che vi arrivavano venivano scari- ra massima durante i periodi di portata Bruno Orrico, ingegne- ottobre 1982 l’impianto I progetti già ci sono.
cati in mare senza che nemmeno un maggiore, la quarta serve in caso di re della Regione Campa- di Villa Literno viene Occorre adeguare tutto
detrito venisse isolato. Ora, dopo l’inter- avaria delle altre”. Già, perchè la vera nia, responsabile unico messo in funzione, ma le alle nuove normative.
vento dell’ex assessore regionale novità è questa: le 4 coclee ora sono delle concessioni, è dav- coclee non funzionano. “Ci vogliono quattro
all’Ambiente Walter Ganapini, grazie indipendenti l’una dall’altra, mentre vero il ‘papà’ dei depura- Per 28 anni la depurazio- anni ma vedremo di
• Antonio Cecoro all’impegno dell’ingegnere Bruno
Orrico, al pressing delle associazioni
prima erano collegate tra loro: al primo
problema di una, anche le altre tre si fer-
tori campani. Ha seguito
ogni vicenda fin dal
ne delle acque è stata
affidata solo alle elettro-
impiegarne tre, se non
due - precisa - Ma per
E’ il presidente regiona- ambientaliste e dei balneatori, le viti mavano. Ora, invece, non si ferma più
le di Assobalneari e pro- 1974, anno in cui la pompe. “Non erano in vedere ogni idea concre-
hanno cominciato a funzionare. E il niente e nessuno: tutti hanno una secon- Cassa per il Mezzogiorno grado di sollevare la tizzata dovremo aspetta-
motore insieme ad altre mare a respirare. “Speriamo in una sta- da possibilità. Le coclee, i balneari, il
associazioni dell’osser- gione finalmente positiva per tutta la litorale domizio. Forse è davvero giunta
decise di finanziare il portata d’acqua - spiega re il 2021. Entro quella
vatorio permanente categoria - ha commentato raggiante la primavera, per questa maledetta terra. progetto dei 5 impianti in l’ingegnere - Il sistema data non ci sarà più
Antonio Cecoro, presidente di Assobal- Anche se ci sono voluti 28 anni. seguito all’epidemia di era talmente fallace che niente da dover sistema-
colera che travolse Napo- quando pioveva erano i re”. Bruno Orrico

Ora l’idoneità della costa campana dovrà essere rivalutata alla luce di nuovi criteri: lo stabilisce il nuovo decreto attuativo approvato dal ministero della Salute
NAPOLI (mb) - Da que-
st'anno cambiano i criteri
per valutare se un tratto di
costa è idoneo alla balnea-
zione. Lo stabilisce il
Acque di balneazione ancora più controllate
campionamenti dell'acqua di chi si bagna in mare. risvolto sanitario: come è i prelievi, Arpac dispone di della stagione balneare, la essere rivalutata alla luce
dell'agenzia parteciperà
inoltre al programma Jel-
lyWatch della Commissio-
ne internazionale per l'e-
splorazione scientifica del
nuovo decreto approvato Mediterraneo. Dal 2008,
pochi giorni fa dal mini- marina serviranno soprat- Oltre al monitoraggio noto, infatti, le tossine di una flotta di sette imbarca- Giunta regionale ha adot- dei nuovi criteri. Nei pros- infatti, segnalazioni e
stro della Salute, Ferruc- tutto a misurare la concen- svolto per tutelare i specie come ostreopsis zioni, tra cui il battello tato, in base ai dati Arpac, simi giorni, riprenderà il osservazioni di specie di
cio Fazio, e dal ministro trazione di quei batteri che bagnanti, le nuove regole ovata possono contamina- oceanografico Helios. I il provvedimento che indi- monitoraggio Arpac delle meduse, nel bacino del
dell'Ambiente, Stefania sono considerati indicatori prevedono programmi di re i frutti di mare o essere campioni prelevati vengo- vidua le aree non idonee acque di balneazione, per Mediterraneo, confluisco-
Prestigiacomo. Si tratta di di contaminazione fecale. sorveglianza per la prolife- inalate dai bagnanti. Da tre no poi analizzati nei labo- alla balneazione. Con l'en- chiudersi, come ogni anno, no in un database curato
una serie di norme attuati- Per la comunità scientifica, razione delle microalghe anni, prima ancora che ratori dei dipartimenti pro- trata in vigore del nuovo alla fine di settembre. Que- appunto dal Ciesm. La
ve del decreto legislativo infatti, questo è l'aspetto tossiche. Anche per questo entrassero in vigore le vinciali dell'agenzia. L'an- decreto, l'idoneità dei tratti st'anno, il servizio di moni- proliferazione di queste
116 del 30 maggio 2008, più rischioso per la salute tipo di attività, c'è un nuove norme, Arpac è no scorso Arpac ha lavora- di costa campana dovrà toraggio marino-costiero specie, infatti, è probabil-
che a sua volta fa riferi- operativa in questo ambito, to su 360 punti di campio- mente collegata ai cambia-
mento alla direttiva euro- L’ARPAC con un programma di sor-
veglianza specifico per le
namento dispiegati lungo
quasi 500 chilometri di
LA FLOTTA menti climatici, e d'altra
pea 2006/7/Ce. È sui para- parte causa danni alle atti-
metri batteriologici che si microalghe tossiche. L'a- costa, effettuando più di vità di pesca e in alcuni
focalizza, ancora più che L’agenzia riprenderà i test genzia regionale per la 4mila campionamenti L’ente dispone casi alla salute dei bagnan-
in passato, l'abituale moni- protezione ambientale è il durante la stagione balnea- ti: ecco perché lo studio di
toraggio delle acque per poi concluderli soggetto che in Campania re, per un totale di oltre di 7 imbarcazioni, tra cui questo fenomeno è guar-
costiere, svolto a tutela effettua il monitoraggio 30mila determinazioni dato con crescente interes-
della salute dei bagnanti. alla fine di settembre delle acque destinate alla analitiche. Come ogni un battello oceanofragico se dalle scienze che si
Con le nuove regole, i balneazione: per effettuare anno, prima dell'inizio occupano di mare.
6 Sabato 3 Aprile 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

La protesta delle sigle storiche dei senza lavoro napoletani per il mancato avvio della differenziata
IL GOVERNO
DI CITTA’ I disoccupati occupano gli uffici dell’Asìa
NAPOLI (flo.piro.) - Un gruppo scere le iniziative legate alla rac- dio è stato, quindi, rimosso. Dal
di disoccupati dei movimenti di colta differenziata nelle quali 2011 il ciclo e la gestione dei
lotta per il lavoro facente capo alle potrebbero essere coinvolti. L’av- rifiuti dovrebbe passare nelle mani
organizzazioni Banchi nuovi, sono vicendamento del governo regio- della Provincia. Tale gestione
Il centrosinistra tenta il recupero orientale, corsisti ex I.s.o.l.a. nale e le sbronze elettorali non metterebbe il Comune alla crea-
scampia (ora Bros), movimento hanno fermato, quindi, la lotta dei zione di una nuova società che
in extremis del consenso, Oddati: disoccupati autonomi di Acerra precari e disoccupati che, in questi tratterebbe il settore dello spazza-
ieri hanno messo in scena una vera giorni di fermento, hanno organiz- mento. Ciò prevedrebbe anche
“Via i dirigenti inefficienti e subito e propria occupazione degli uffici zato la protesta. Il gruppo disoccu- reclutamenti di nuove risorse
della direzione della sede dell’A- pati chiede continuamente risposte umane per fronteggiare il fabbiso-
una task force per la manutenzione” sia, l’azienda che si occupa della all’amministrazione e cercano di gno dell’igiene urbana nella città
raccolta di rifiuti a Napoli, all’ulti- approfondire le opportunità dispo- di Napoli. È proprio su questo
mo piano di un edificio di via nibili per la collocazione nel punto che i disoccupati hanno
Scarfoglio ad Agnano. I senza mondo del lavoro. Dopo un incon- ricordato e teso a precisare che,
lavoro che chiedono da tempo ras- tro con la Dirigenza dell’azienda qualora si facessero assunzioni,
sicurazioni sul proprio futuro, in cui sembrerebbero essere giunte dovranno essere prese esclusiva-
sono ancora appesi alle garanzie delle rassicurazioni sul futuro mente dal bacino della platea ex
pre elettorali e ora vogliono cono- lavorativo dei disoccupati, il presi- isola e disoccupati.

Palazzo San Giacomo, voglia di rimpasto


Scongiurata per ora la fine anticipata della consiliatura, la maggioranza intensifica il pressing sul sindaco
di Flora Pironcini e riqualificazione del Centro storico” dice
Oddati. Puntare su grandi opere, quindi, per
COMMENTI
NAPOLI - Il primo banco di prova per la mag- evitare il voto anticipato, ma anche dimostrare
gioranza di centrosinistra al Comune di Napoli,
in bilico dopo il successo del centrodestra alle
regionali, potrebbe essere lunedì 19 aprile.
compattezza e gioco di squadra. Insomma, una
strategia di recupero che dovrebbe non far
affondare la nave della maggioranza. Ma il
Signoriello (Pdl): sinistra frantumata
Dopo il 15 aprile, infatti, si potranno calenda-
rizzare le sedute del parlamento cittadino per
esaminare il bilancio preventivo 2010 da
gruppo del Pd in consiglio comunale è, ricor-
diamolo, naufrago: l’ultimo capitano è stato
Fabio Benincasa che poi ha cambiato casacca
Parisi (Sel): nessun catastrofismo
approvare entro la fine del mese. Anche se il e nonostante il distacco dal partito che lo ha
ministero sembrerebbe pronto a prorogare al 31
maggio la deliberazione del documento econo-
eletto consigliere, nelle ultime sedute dell’as-
semblea cittadina ha continuato a sedere pro-
Fermento in via Verdi in attesa delle prossime riunioni del Consiglio
mico da parte degli enti locali. E, nonostante sia prio tra i sui ex compagni. Secondo indiscrezio-
stato archiviato il pericolo di scioglimento del ni, a Palazzo San Giacomo sta maturando la NAPOLI (f.pironcini) - Palazzo sta città”. Una città che, per vivi- cio - stilare un programma com- vincenti”. Ha spiegato Salvatore
governo cittadino, nel Palazzo non diminuisce convinzione che converrebbe andare a votare San Giacomo: un fortino rosso bilità, è negli ultimi posti delle pleto”. “Nei prossimi 12 mesi - Parisi, consigliere comunale di
il pressing delle forze di maggioranza sul sinda- in autunno. Il motivo è semplice: non si appli- da difendere. È cosi che si classifiche mondiali. “L’indica- continua la nota - l’Amministra- Sinistra Ecologia e Libertà.
co. C’è chi ha già una ricetta per cercare di cherebbe la riduzione del numero di consiglieri potrebbe riassumere il fermento tore - aggiunge - che attesta zione deve concentrare le pro- “Non credo che il problema
tenere saldo il governo di centrosinistra almeno da 60 a 48 previsto dalla Finanziaria 2010 per i che si avverte al Comune di ormai la frantumazione del prie azioni su pochi qualificati possa essere risolto con una task
nel capoluogo campano alla luce del successo Comuni che sono chiamati al voto il prossimo Napoli. Un centrosinistra inde- gruppo del Pd è che da mesi non punti che riguardano la vita force per le buche, sarebbe trop-
del Pdl in città. Nicola Oddati, assessore anno. Se, quindi, il sindaco Rosa Russo Iervoli- bolito e un centrodestra che sono stati neanche in grado di quotidiana dei cittadini”. Ricon- po ovvio e ci domanderemmo
comunale di Napoli alla Cultura, infatti ha spie- no dovesse cadere per la mancata approvazione guida il cavallo vincente. Ma nominare il presidente del pro- quistare il popolo è, quindi, l’a- perché non sia stata fatta fino ad
gato al Velino che un primo passo per “riavvi- del bilancio preventivo, i consiglieri da elegge- cosa difendere realmente? prio gruppo”. Ma l’avvio di un zione da portare avanti. Ricor- ora. Il problema, invece, credo
cinarci ai cittadini delusi è quello di mandare re resterebbero ancora 60 e non diminuirebbero “Nulla” ha affermato con poche dibattito tra le forze politiche di darsi, insomma, che c’è qualcu- sia quello di avere idee chiare
via i dirigenti comunali inefficienti e appronta- di 12 unità. Aumenterebbero invece, di conse- e decise parole Ciro Signoriello, maggioranza dell’amministra- no che li ha eletti affinché potes- ed assunzione di responsabilità
re subito una task force di pronto intervento guenza, le possibilità di entrare nell’aula di via consigliere comunale del Pdl. zione comunale è un punto da sero essere la propria voce e fare per un patto di fine consiliatura
per strade, buche, cantieri e disservizi vari”. Verdi, che sarebbero invece più scarse con il “La sinistra - continua - non è cui partire per non vedere real- da tramite con l’istituzione. Ora, con una ‘agenda delle priorità”,
Conquistare, quindi, quei pochi cittadini che voto alla scadenza naturale del mandato nella neanche più in grado di venire mente sgretolare la storica sini- alla luce del risultato delle ele- conclude Parisi. Accordarsi,
credono ancora nella sinistra, con interventi primavera 2011. Si rincorrono nelle ultime ore in Aula. E la dimostrazione è stra che aveva radici solide del zioni regionali, c’è la presa di quindi, per arrivare compatti al
destinati alla collettività. Interventi che, forse le telefonate tra i massimi dirigenti dei partiti e i data dalle cinque sedute di con- capoluogo campano. “Riteniamo coscienza che qualcosa non ha 2011 senza più problemi. For-
l’amministrazione partenopea avrebbe dovuto consiglieri comunali del centrosinistra per evi- siglio comunale sul Piano Casa sia fondamentale per il centrosi- funzionato. “A Napoli il voto mare un’unica forza di maggio-
fare già tempo addietro e non solo ora, a un tare un tracollo immediato, ma il restringimento revocate perché non avevano i nistra per riconquistare il non è stato catastrofico ma è un ranza con un programma fatti di
anno dalla scadenza del mandato. “Napoli si è degli spazi l’anno prossimo fa frullare a molti numeri. Questo la dice lunga e Comune di Napoli - spiegano in segnale di insoddisfazione dei pochi punti da rispettare e ripro-
dotata in questi anni di grandi progetti strategi- l’idea che andare a casa adesso significherebbe significa che qui non ci sono i una nota i consiglieri comunali cittadini che va compresa e a cui porre una sinistra diversa alla
ci, come Forum delle Culture, Piano Strategico garantirsi ancora un futuro. presupposti per governare que- Franco Verde e Carlo Migliac- vanno date delle risposte con- prossima tornata elettorale.

Napoli si prepara
ad ospitare
Proposta di primarie per il Comume, il ‘Gay Pride’
‘Sel’ plaude a Rosa Russo Iervolino
NAPOLI - Sinistra ecologia e libertà si
complimenta con il sindaco Iervolino in
merito alla proposta di svolgere le prima-
rie. “Ha dato l’ennesima prova di grandi
qualità politiche - ha detto il segretario
Andrea Di Martino - accelerando il
confronto sulle elezioni amministrative di Napoli.
La primarie sono l’unico strumento possibile”. NAPOLI - Informazioni,
servizi, assistenza per turisti
della comunità Lgbt, lesbi-
Va all’asta la storica CODE INFERNALI che, gay, bisessuali e tran-
sgender: anche così è in pre-
pasticceria ‘Scaturchio’ parazione l’in-coming per il
Gay Pride, in programma a
NAPOLI - Va all’asta Scaturchio, sto- Napoli il prossimo 26 giu-
rica pasticceria di Napoli, regno di
dolci tipici, dei babà come dei ‘ministe-
riali’ che, però ora fa i conti con una
cattiva gestione contabile. La data del-
l’asta sarebbe già fissata, il 7 maggio,
NAPOLI (fl.pi.) - Caos
e malori negli Uffici
Comunali Tarsu di
Corso Arnaldo Lucci. È
quanto denuncia il con-
Corso Lucci, ufficio to mi ha risposto che
non poteva perché la
procedura non lo per-
metteva”. “Ora, come
faccio a dimostrare al
gno, un evento che, secondo
le stime degli organizzatori,
vedrà arrivare in città oltre
250mila persone. Preparare

Tarsu preso d’assalto


sigliere comunale del- Comune che ho conse- al meglio Napoli e le strutture
con una base di un milione di euro. In vendita ricettive ad ospitare coloro
anche i brand ‘babà vesuvio’ e ‘ministeriale’. l’Udeur, Ciro Monaco gnato il modello?”. Si
(nella foto). “La molti- chiede Maria. Ma que- che parteciperanno alla mani-
tudine di cittadini che si sto è un cruccio di festazione è uno degli obietti-
Lavoratori socio assisenziali di Icaro stanno recando presso molte persone, e non vi di ‘Queer Travel’, prima
senza stipendio da tre mesi l’Ufficio per la conse-
gna del modello compi-
lato - dice Moncao - si
Caos e malori per la consegna del questionario solo anziani. Cittadini
che, già in altre occa-
sioni, hanno visto reca-
agenzia turistica regionale
dedicata a questo segmento
di mercato, che sarà inaugu-
NAPOLI - Gli operatori socio-assi- rata oggi a Napoli. Tra gli
stenziali della cooperativa Icaro non ritrova in una bolgia scorta delle dichiarazio- gi patiti, si ritrovano cosiddette pazze”. pitarsi poi dal postino le
infernale, dove anziani, ni di cittadini, alcune impossibilitati a dimo- Insomma, le molte per- cosiddette cartelle obiettivi offrire a chi parteci-
percepiscono lo stipendio da tre mesi perà alla manifestazione la
ed oltre. L’opposizione in consiglio portatori di handicap, informazioni che hanno strare l’avvenuta con- sone, soprattutto anzia- pazze o delle comunica-
donne gravide e giova- rilevanza ai fini delle segna del documento e ne che si sono ritrovate zioni ‘strane’ da parte possibilità’ di restare a Napo-
comunale chiede al sindaco di scendere li qualche giorno in più, evi-
in campo dopo avere promesso in Aula ni, si ritrovano tutti imposte sui redditi, sta- quindi esposti a possi- a fare la fila e conse- dell’ente comunale.
insieme in interminabili bilendone anche le spe- bili successive notifiche gnare il modello che “Vorrei far capire ai tando il turismo mordi e
la stabilizzazione dei 60 lavoratori della coope- fuggi, con gite alle isole,
rativa. code di attesa, che cifiche tecniche. “In di cartelle esattoriali l’amministrazione dirigenti comunali che
generano ricorrenti totale dispregio della comunale aveva invia- se un cittadino conse- escursioni sul Vesuvio e in
malori fra la folla esa- normativa vigente in to, tornano a casa con le gna un modulo che gli è Costiera, visite agli Scavi di
Pompei. Per l’occasione, i
La Ctp sposta il terminal e gli utenti sperata, per vedersi poi materia di trasparenza mani vuote ma tanti stato inviato, è utile
responsabili dell’agenzia
rifiutare il rilascio di - continua il consigliere dubbi. “Dopo aver fatto rilasciate una ricevuta
di Napoli nord protestano un’apposita ricevuta - gli addetti agli uffici una fila di due ore - perché si potrebbe stanno lavorando a un pro-
attestante la consegna comunali dichiarano di spiega Maria, una anche pensare di getta- getto: una nave ormeggiata
NAPOLI - La Ctp, compagnia dei trasporti nel Golfo di Napoli che potrà
provinciali ha trasferito il proprio capolinea del documento”. Il que- aver avuto tassative anziana donna di re il modello e, poi,
stionario nasce da un disposizioni di non rila- Chiaiano - ho chiesto dire di averlo conse- ospitare fino a 200 persone.
da Piazza Garibaldi a via Ponte della Mad- Un modo, sottolineano, per
dalena. Questo trasferiemnto, secondo gli obbligo di legge che ha sciare ricevuta alcuna, all’impiegato di rila- gnato” commenta Lui-
imposto al Comune di né tantomeno di appor- sciare una ricevuta che gia, una delle cittadine offrire qualcosa in più rispet-
utenti, crea ulteriori disagi a coloro che per to alle sistemazioni tradizio-
la maggior parte provengono dai comuni a Napoli di provvedere a re timbri di sorta, con attestasse la consegna che si è imbattuta nelle
comunicare all’Agenzia la conseguenza che gli del modello ma, molto lunghe file dell’ufficio nali in alberghi e bed and
nord di Napoli che infatti protestano stigmatizzando breakfast.
anche la scarsa informazione data al trasferimento. delle Entrate, sulla utenti, dopo i tanti disa- sgarbatamente, l’addet- tarsu.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sabato 3 Aprile 2010
7
IL COORDINATORE
LA CRONACA Cosentino:
NAPOLI - “Penso che Stefano Caldoro debba
agire in totale autonomia. Se i governi non
ruolo non soltanto di legiferare ma di dare
indirizzi, controllando le attività dell’esecutivo.
POLITICA massima
corrispondono alle attese dei cittadini, i primi
a pagarne le conseguenze non sono soltanto i
Immagino quindi che gli assessori debbano
essere esterni ma anche se
singoli ma anche i partiti. Negli anni abbiamo qualche consigliere regio-
visto che più cresceva la figura virtuale di Bas- nale avesse l’aspirazione
autonomia solino più si svuotava il ruolo del Pd e della la
sinistra”. Lo ha detto Nicola Cosentino, sotto-
di rivestire l’incarico di
assessore questi dovrebbe

La vittoria alle regionali nelle scelte segretario all’Economia e coordinatore regio-


nale del Pdl nel corso della trasmissione
dimettersi. Credo sia una
condizione inevitabile per

non ha spazzato via il regolamento per il nuovo ‘Agorà’ condotta da Franco Genzale in onda
sul circuito Lunaset. “C’è bisogno di disconti-
evitare che il consigliere
regionale finisca per con-
nuità - ha proseguito Cosentino - Caldoro è il trollare se stesso nell’atti-
di conti interno in corso e solo governatore presidente della Giunta, spetterà a lui scegliere
la sua squadra. Ai partiti il compito di dare
vità di Giunta”. Poi il sot-
tosegretario si è intrattenu-
momentaneamente archiviato “Resto al mio posto l’indirizzo e la soluzione ai problemi. Detto
questo - ha aggiunto il coordinatore del Pdl -
to sul suo possibile futuro politico nel partito,
dimostrandosi fiducioso: “Mi sento pronto a
se lo chiede il premier” credo si debba separare la politica dalla
gestione. Il consiglio regionale deve avere il
nuove sfide ma resterò al mio posto se Berlu-
sconi me lo chiede”.

L’esecutivo sarà messo a punto nella Capitale in piena sintonia con i vertici del partito e Berlusconi che avvia così il repulisti promesso in Campania

Giunta, Caldoro tiene per sè la Sanità


Nel Pdl locale è giunto il momento di giocare a carte scoperte e il neo governatore tira fuori le sue
di Peppe Papa deciso, pur con le dovute eccezioni, alle
pressioni dei partiti alleati. Un impegno L’ASSEMBLEA
NAPOLI - La giunta si mette a punto a tosto cui tener fede, possibile solo se gli
Roma e sulla delicata delega alla sanità, saranno garantite spalle larghe. A A fine mese la prima riunione del consiglio regionale dove saranno assegnate le cariche
onerosa quanto ambitissima, Stefano cominciare dal partito. In questo senso i
Caldoro per il momento la tiene per sè. segnali provenienti da Roma, in relazio-
Dopo la sbornia elettorale per la con-
quista di Palazzo Santa Lucia, nel cen-
trodestra campano è giunta l’ora di gio-
care a carte scoperte. La vittoria non ha
certo spazzato via con l’euforia, il rego-
ne alla possibilità che il ministro delle
Pari opportunità sia chiamata a guidare
il Pdl della Campania, va proprio in
questa direzione. A conforto di tale ipo-
tesi è arrivata ieri la nota del titolare
E’già corsa all’Ufficio di presidenza
lamento di conti interno in corso nel dell’Attuazione del programma, Gian- LE NOMINATION NAPOLI (al.macini) - Non c’è solo te i tira e moilla dell’interessata,
partito locale e solo momentaneamente franco Rotondi che sull’argomento ha la questione Giunta a tenere banco sembra poco probabile. Per i suoi
archiviato per l’appuntamento elettora- testualmente dichiarato: “Mara Carfa- nell’attuale fase politica post-eletto- due vice che vanno, lo ricordiamo,
le. La vecchia guardia è ormai fuori gna ha ottenuto un risultato che non si rale. Le cariche da assegnare per il uno all’opposizione e l’altro alla
gioco. Paga, nonostante l’ennesimo spiega solo con la sua indubbia bravu- funzionamento dell’assemblea maggioranza, si fanno i nomi di
successo alle urne, il ‘progetto’ Cosen- ra, ma è un’investitura politica chiara e regionale sono altrettanto tambite e Antonio Valiante - che vice lo è già
tino e con lui importante come la sa dare Napoli”. Lonardo terreno di febrili trattative tra le forze stato, ma del governatore Bassolino
tutti quelli che ci Intanto, il nuovo presidente della politiche di entrambi gli schieramen- - per il Partito democratico e quello
Mara Carfagna avevavno credu- Regione, tanto per ribadire la sua Sandra Lonardo ti. In attesa dunque della proclama- di Biagio Iacolare dell’Udc. Ai cen- to, pure in questo caso per tenere
la più votata to. E infatti è distanza dalla ‘piazza’ locale, ha fatto ci tiene molto ad zione degli eletti prende corpo la tristi verrebbe quindi assicurato un fede a un’alleanza, ad assegnare l’in-
subito partito il ‘sapere’ che potrebbe mantenere per sé, essere riconfer- lista degli aspiranti alle ‘poltrone’ primo tangibile ‘cadeau’ all’alleanza carico a un uomo di Italia dei valori,
si appresta fuggi fuggi gene- almeno inizialmente, la delega alla mata alla presi- dell’Ufficio di presidenza del nuovo sancita nella regione, mentre per nella fattispecie il salernitano, Dario
ad assumere rale, gli smarca- Sanità. Un’ipotesi, certo, fatta circolare denza dell’as- Consiglio. Nomine che devono Valiante sarebbe un giusto ricono- Barbirotti che tutti dicono sia vici-
menti dei vari con insistenza proprio nelle ultime ore semblea, per lei essere votate nella scimento alla lunga no a Vincenzo De Luca. Sul fronte
la guida L a n d o l f i , negli ambienti del centrodestra campa- sarebbe un prima seduta del militanza alla corte opposto dovrebbe essere la volta
del Pdl campano Taglialatela, no. In verità l’idea ha una sua logica riscatto morale. nuovo parlamento Per il ruolo di questore di don Antonio. Per buona per Pietro Diodato, anche se,
Nespoli e Cesa- stringente. Il comparto sanitario del- Probabilmente della Campania, pre- i posti di questori,
ro. Berlusconi, l’ente, infatti, è stato commissariato dal riuscirà a spun- sumibilmente a fine
sembrano in vantaggio sempre due e equa-
pure nel suo caso, comporterà la
rinuncia di qualsiasi velleità di otte-
tarla nell’inten-
come aveva promesso, ha messo mano
al ‘repulisti’. L’asse Carfagna-Bocchi-
governo nazionale lo scorso luglio e al
momento del passaggio di consegne to, il marito Cle-
aprile. Per quella Topo e Martusciello mente divisi, Raf- nere una delega mimportante a
data, dunque, i gio- faele Topo per il Pd Palazzo Santa Lucia. Se così fosse,
no è un ottimo equilibrio, secondo il con Antonio Bassolino sarà lo stesso mente Mastella chi dovranno essere sembra avere la stra- l’ufficio sarebbe già bello e fatto.
Cavaliere, per la gestione futura del- Caldoro ad assumere il ruolo di com- farà di tutto per fatti e pertanto già spuntano le prime da spianata. Sindaco di Villaricca Fatto che consentirebbe di passare
l’organizzazione nella regione appena missario. Perchè allora non approfittar- accontentare la candidature più o meno plausibili. A per due mandati ha saputo costruirsi subito all’altra questione che l’inse-
conquistata. E la scelta di puntare su ne e mantenere la delega in attesa che consorte. Per i partire da quella più in prestigiosa di una proverbiale abilità nel dispiego diamento dell’assemblea compor-
Caldoro si inserisce in questo quadro. la situazione ritorni alla normalità? In suoi due vice si presidente dell’aula. Sandra Lonar- delle bizantine pratiche dell’attività terà. Vale a dire la composizione
Insomma, dalla Capitale ci sarà sempre questo modo si eviterebbe la nomina di fanno i nomi di do, che lo è stata nella precedente amministrativa pubblica. Insomma, delle commissioni e l’assegnazione
un faro acceso su quel che accade in un assessore che, come dicevamo, è Antonio Valiante legislatura, si sa che ci terrebbe a non sembra avere rivali. Per il Pdl, delle presidenze. Molto probabil-
riva al golfo. E così, fedele al ruolo di uno dei ‘nervi scoperti’ nella complessa per il Pd e quel- ritornare al suo posto in quotaa invece, Fulvio Martusciello vanta mente verranno confermate quelle
garante istituzionale diretto del premier, composizione del nuovo esecutivo. lo di Biagio Udeur e c’è da giurare che il partito una significativa esperienza in mate- speciali che sono quattro e appan-
il neo governatore sta mettendo dei Infine, sempre a proposito di giunta, Iacolare in guidato da suo marito Clemente ria e benchè la sua aspirazione sia naggio dell’opposizione. Poi tutte le
paletti per quel che riguarda la compo- sembrerebbe più di una semplice ipote- quota Udc. Un Mastella farà di tutto per acconten- quella di un assessorato, pare pro- altre di cui, ovviamente non se ne
sizione della sua squadra di governo. si la probabilità che l’europarlamentare primo cadeau tare la consorte. Potrebbe creare pro- prio che si dovrà accontentare. C’è può conoscere il numero. Dipende.
Una linea pienamente condivisa con del Pdl Erminia Mazzoni entri a far da parte del Pdl blemi solo una eventuale permanen- poi da eleggere i segretari, anche Le variabili sono tante e la poltica è
Palazzo Chigi che serve a fare chiarez- parte della squadra di Santa Lucia, con ai provvidenziali za di Alessandra Mussolini al Cen- questi in coppia e in maniera biparti- in continuo movimento, per ora non
za sulle aspettative nutrite da eletti e la delega alle Politiche Sociali e alle alleati. tro direzionale, ma la cosa nonostan- sa. Il centrosinistra pare sia orienta- c’è altro da fare che aspettare.
capibastone. Solo gente esperta, nessun Pari Opportunità. Il futuro (del Pdl) è
consigliere a meno di dimissioni e no donna, non sembrano esserci dubbi.

IL BOTTA E RISPOSTA IL FATTO


L’europarlamentare del Pdl in corsa per il posto di assessore del comparto consegnerà il documento alla Corte dei Conti Sergio Nappi è primo cittadino di Monteforte Irpino
Sanità, Rivellini accusa e presenta il suo dossier Gli assessori non hanno dato una mano
Santangelo e Montemarano replicano sdegnati al sindaco alle elezioni e lui li licenzia
NAPOLI (veronica mosca.) - Zonale della specialistica ambu- financing in un semplice appalto NAPOLI (a.m.) - “Traditori”: così
Sanità e cattiva gestione. Due latoriale in data 31 marzo 2010 per la costruzione di un Ospedale Sergio Nappi, neo eletto consigliere
tematiche affrontate dall’europar- ha provveduto a pubblicare del Mare “chiavi in mano”.ssivi regionale per l’Irpinia della lista ‘Noi
lamentare Enzo Rivellini durante nuove ore di specialistica. Uno per un lavoro di statistica”. Sud’ e sindaco di Monteforte Irpino,
una conferenza stampa. Ed un dei beneficiari, per carità saran- Accuse gravi, insomma che ha accolto ieri mattina in municipio
dossier composto di quattro punti no sicuramente state rispettate le hanno trovato l’immediata replica tre dei suoi assessori che, per non
che presto sarà presentato alla norme, è il dottor Emilio Monte- prima dell’assessore uscente averlo sostenuto in campagna elettora-
Corte dei Conti. “La Corte dei marano, consigliere comunale Mario Santangelo, poi del suo le, sono stati dimissionati all’istante.
Conti, nei giorni scorsi - ha Pd e figlio dell’ex assessore predecessore Angelo Montema- Nappi non ha avutodubbi: quei tre,
dichiarato Rivellini - per gravi regionale alla sanità, che ha rano. “L’attribuzione di incarichi Paola Valentino, Antonio Aurigem-
inadempienze amministrative ha avuto 38 ore al Loreto Mare. nelle asl e nelle aziende ospeda- ma e l’ex sindaco Vincenzo Carullo,
chiesto il commissariamento del Inoltre è stato assegnato all’ospe- liere non è una competenza della gli hanno remato contro e dunque non
Policlinico Federico II. È chiaro dale San Giovanni Bosco, che giunta regionale, ma dei commis- meritano piu’ la sua fiducia.
che il commissariamento sarebbe attraversa una grave, un odon- sari e dei direttori generali che Il sindaco del comune alle porte di
relativo solo alla parte ospedalie- toiatra, ignorando le reali esigen- esercitano questa prerogativa in Avellino, diventato consigliere regio-
ra ma la vergogna rimane lo ze della struttura ospedaliera”. piena autonomia”, ha detto San- co”. Più piccato Montemarano. nale con 5.318 preferenze, 213 in più tanto 227 voti. I tre assessori giubilati
stesso perché in Campania l’uni- Altra questione atavica affrontata tangelo che ha proseguito: “E’ l’ennesima colossale balla, sul primo dei non eletti della stessa si sono limitati a prendere atto della
co commissariamento che ancora durante la conferenza stampa è il “Comunque, nei giorni scorsi, su destituita di ogni fondamento, lista, è giunto alla conclusione di sol- decisione del sindaco. ‘Si è voluto
mancava era quello relativo ad progetto dell’ospedale del Mare: richiesta del presidente Bassoli- lanciata da Rivellini al solo levare i suoi tre assessori dopo aver togliere un sassolino dalle scarpe”,
una delle più antiche università “L’ospedale del Mare è sempre no, ho chiesto a tutti i direttori scopo di chiamare in causa la passato al setaccio i voti espressi dai dicono.
al mondo vera perla della nostra più una chimera. La notizia più delle strutture sanitarie di limita- mia famiglia - ha affermato l’ex cittadini di Monteforte: a Nappi, che In particolare, Carullo aggiunge di
città. Il secondo punto riguarda il strana è che dopo gli scontri tra re questo loro diritto solo a casi assessore - Rivewllini non ha di professione fa il medico, non è “sentirsi sollevato, in tutti i sensi.
decreto n. 10 del 12 marzo 2010, la struttura dell’ATI di privati che non differibili, fino all’insedia- dimestichezza con i persorsi uni- bastato fare il pieno delle preferenze, Nappi è un uomo rancoroso, sapeva
nel quale, il commissario della realizzano l’opera e l’Asl Na 1 e mento della nuova giunta. Si trat- versitari e confonde un bando 1.679, in pratica più dell’80 per cento, bene che non avrei votato per lui,
sanità Bassolino ed i sub com- dopo lo slittamento previsto al ta di un giusto atto di opportu- pubblico con un’assegnazione di in una situazione in cui il suo miglior come già accaduto nelle precedenti
missari hanno vietato espressa- 2012 per la fine dei lavori il Sub - nità. È aberrante, invece, pensa- ore, non avendo in vita sua forse competitore è risultato Franco D’Er- elezioni provinciali. La nostra è una
mente trasformazioni di contratti, commissario alla Sanità campa- re che la politica debba interferi- mai partecipato a procedure con- cole (Pdl), il capo dell’opposizione in compagine civica, dove non ci sono
specialistica ambulatoriale, na si sta orientando a trasforma- re nella designazione di nomine a corsuali presso la pubblica consiglio regionale nei cinque anni vincoli politici ma l’adesione ad un
straordinari. Eppure il Comitato re il contratto iniziale di project carattere esclusivamente tecni- amministrazione” appena trascorsi, che ha ottenuto sol- programma amministrativo”.
8 Sabato 3 Aprile 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

LA MUNICIPALE
NAPOLI L’auspicio del comandante dei vigili urbani è che i napoletani aiutino le forze dell’ordine a eliminare il problema
LA SENTENZA
Le strade del centro storico Sementa: serve la collaborazione dei cittadini
sono piene di uomini che chiedono Chi cede al ricatto e paga gli abusivi
I DENUNCIATI
denaro in cambio di un posto auto può essere accusato di favoreggiamento Dal settembre 2008
NAPOLI (Andrea Cenicola) - per tentata estorsione”. Inoltre sono circa 14mila
Riguardo l’annullamento della il comandante Luigi Sementa ci le persone denunciate
custodia cautelare da parte della assicura che la battaglia contro i alla Procura che operavano
Cassazione secondo cui è “un parcheggiatori abusivi a Napoli senza autorizzazione
Attenzione dato pacifico che l’accusato
offriva un servizio ben accetto e
non si fermerà, e ci fornisce
qualche dato a tal riguardo.
ai vigili ritenuto a livello diffuso della
cittadinanza indispensabile”, ai
“Dal settembre del 2008 sino ad
oggi ci sono state quasi quattro- LA NAPOLI ‘BENE’
urbani danni di un parcheggiatore non
autorizzato di Catania, indagato
mila tra persone denunciate alla
procura e contravvenzionate
Il comandante Sementa
ha evidenziato come
I parcheggiatori per tentata estorsione in quanto secondo l’articolo 7 comma 15 sia responsabile
abusivi si guarda- per il suo ‘servizio’ che offriva che operavano per strada come anche la cosiddetta
no sempre intorno alla clientela richiedeva un euro, parcheggiatori non autorizzati”. Napoli ‘bene’
mentre svolgono la
il comandante della Polizia Ovviamente ci vuole collabora-
municipale di Napoli, Luigi zione da parte della cittadinanza,
loro attività. Sono
Sementa, ha così commentato perché senza denunce la polizia
le forze dell’ordine
la decisione della Cassazione. municipale non può di certo accusati di favoreggiamento loro azione può partire solo venivano contattati per riservare
il loro peggior “Certamente la Cassazione non intervenire. Proprio su tale que- nell’istante in cui pagano il par- dopo le denunce dei cittadini. E loro il parcheggio per la propria
nemico, special- legittima il servizio di parcheg- stione il comandante Sementa cheggiatore non autorizzato di sicuro non ha aiutato, non automobile. “Episodi come que-
mente i vigili urba- giatore abusivo in quanto continua a dichiarare: “In un cedendo alla sua richiesta di aiuta e non aiuterà mai la lotta sti sono avvenuti in passato in
ni che presidiano andrebbe sia contro il codice anno e mezzo abbiamo arrestato danaro”. Il comandante dun- contro gli abusivi, il comporta- quartieri della cosiddetta Napoli
le strade della città penale sia contro il codice della solo tre parcheggiatori abusivi que, assicura certamente che l’o- mento accondiscendente di alcu- ‘bene’”, come ha ricordato lo
per effettuare le strada, al contrario ha solo per estorsione proprio perché ci perato contro i parcheggiatori ni cittadini del capoluogo, che stesso comandante Sementa.
contravvenzioni rimesso gli atti a chi di dovere sono arrivate le denunce da abusivi da parte della Polizia addirittura possedevano il Pertanto l’auspicio è che la citta-
alle auto in divieto in ordine alla gravità della parte dei cittadini, i quali tra municipale di Napoli continuerà numero di cellulare di alcuni dinanza collabori con l’operato
di sosta pena, in questo caso specifico l’altro possono essere anche senza ombra di dubbio, ma la posteggiatori non autorizzati che della Polizia municipale.

di Fabio D’Avino
NAPOLI - L’ultima sentenza della
E’ quanto emerso alla fine di un processo ai danni di un 60enne siciliano: si teme che il fenomeno peggiori

La Cassazione in favore dei parcheggiatori:


Cassazione dà ragione ai parcheggia-
tori abusivi: svolgono un lavoro indi-
spensabile per la cittadinanza liberan-
doli delle tante manovre fastidiose.
Quanto emerso dalla sentenza della
Cassazione, potrebbe avere ripercus-
sioni disastrose in una città come
Napoli, in cui il fenomeno è già dila-

offrono un servizio utile alla cittadinanza


gante di suo. Il pericolo è che i par-
cheggiatori abusivi della città possano
sentirsi autorizzati a svolgere la pro-
pria attività illecita, forti magari di una
sentenza della Cassazione in loro
favore. E’ un rischio che il capoluogo
partenopeo non può permettersi di
correre. La lotta agli abusivi è ancora
aperta. I vigili urbani presidiano il ter-
ritorio della città e del centro storico
cercando di combattere il problema
dell’abusivismo. In Sicilia, c’è nato
Prosegue la lotta all’abusivismo: la colpa è anche degli automobilisti
l’annullamento della custodia domici- catanese è il seguente: nei pressi di denunciato il 60enne per tentata estor- no dei parcheggiatori abusivi a Napoli terminata, né questa sentenza della
liare ai danni di un parcheggiatore
abusivo catanese di 60 anni, indagato
lido balneare in Sicilia, il 60enne svol-
geva il servizio di ‘parcheggiatore
sione. La Cassazione è stata chiara: il
60enne stava offrendo un servizio ben
Un automobilista esiste da anni. E’ entrato ormai nel-
l’impostazione culturale dei cittadini.
Cassazione può legittimare l’attività
illecita di questi ‘lavoratori’. Alcuni
per tentata estorsione. Il motivo:
aveva chiesto un euro a un automobi-
abusivo’. Un automobilista non ha
voluto dare l’obolo di un euro e non
accetto e ritenuto indispensabile dalla
cittadinanza. Una novità che i par-
ha rifiutato Anche quelli più facoltosi. A causa
della difficoltà del parcheggio nel cen-
sono inaffidabili, portando via l’auto
al ‘cliente’ quando l’occasione per
lista per il servizio svolto in un par-
cheggio non regolamentato. La Cas-
ha consegnato nemmeno le chiavi
dell’auto. Successivamente, la moglie
cheggiatori di Napoli accoglieranno
con piacere. Non è certo una motiva- di consegnare tro storico, in molti affidano auto e
chiavi ai parcheggiatori che gestisco-
riciclare il mezzo diventa troppo
ghiotta. Addirittura, ci sono persone
sazione s’è pronunciata a favore dei viene colpita da un malore e l’auto- zione per legittimare il loro ‘servizio’, no intere aree di sosta accontentando che hanno i numeri di cellulare dei
parcheggiatori abusivi. E così, i par-
cheggiatori si prendono la loro picco-
mobilista è costretto a spostare il suo
veicolo. Dopo la richiesta dell’euro da
ma di certo sono parole nuove profe-
rite nei loro confronti. A Napoli, la
le chiavi e il denaro tutti i ‘clienti’ per pochi spiccioli. Una
concorrenza forte per i garage privati,
propri parcheggiatori di fiducia, in
modo da chiamarli qualche minuto
la rivincita. Il caso del parcheggiatore parte del parcheggiatore, l’uomo ha questione è più complessa. Il fenome- all’uomo i quali perdono clienti a favore dei
parcheggiatori abusivi. La lotta non è
prima del loro arrivo per farsi conser-
vare il posto migliore.

LE FESTIVITA’ LA VIA CRUCIS

Ingorghi già nel giorno del Giovedì Santo. Evitare gli orari di punta e le destinazioni più gettonate per il lunedì in albis Il ricordo
delle vittime
Esodo di Pasqua, traffico da bollino rosso
NAPOLI (ac) - Il tempo incerto, anche solo per un fine settimana,
della camorra
NAPOLI - Una via Crucis per
ricordare le vittime innocenti
con le previsioni meteo che hanno visto che solo il 3% dei vacanzieri della camorra. La particolare
annunciato un possibile peggiora-
mento proprio nel giorno di pasqua,
Nonostante Blocco stradale Ieri molti cittadini passerà fuori casa più di tre notti, il
16% sceglierà le città d’arte come
cerimonia, che già lo scorso
anno fu accolta con soddisfa-
non ha di certo fermato l’esercito le previsioni del meteo per i mezzi del capoluogo Roma, Firenze e Venezia. Per il zione dai fedeli e cittadini, è
dei vacanzieri che si sono messi restante, il 10% opterà per una gita stata promossa dal referente
nelle loro automobili alla volta sono tanti i napoletani pesanti fino partenopeo hanno giornaliera, la classica gita ‘fuori campano dell’associazione
‘Libera’, il sacerdote salesiano
delle mete prestabilite. Già dalla
tarda mattinata di giovedì santo, partiti per il week-end al prossimo 6 aprile lasciato la città porta’, il 7% tornerà nella propria
città natale e il 12% sceglierà Tonino Palmese. La via Cru-
infatti, e per tutta l’intera giornata, l`estero. Il vero e proprio boom di cis per le vittime innocenti della
ledì 7 aprile. Il consiglio agli auto- ze intelligenti’, cercando di iniziare ma anche nelle località della peni- camorra, quest’anno, si tiene
il traffico si è mantenuto intenso, mobilisti è sempre quello di evitare il proprio viaggio in orari un impro- sola Sorrentina. Proprio in quest’ul- presenze, secondo quanto detto dal
tanto da far registrare punte lungo il Touring club, è previsto per la città nella chiesa della Beata Vergi-
di mettersi in viaggio in orari di babili. A Napoli l’esodo è incomin- tima zona, da ieri è stato riaperto il ne del Rosario, in via Traccia a
tratto appenninico Sud della Mila- punta, e di evitare di mettersi alla ciato già da ieri. Il porto del capo- tunnel di Seiano, anche se comun- campana di Pompei, dove addirittu-
no-Napoli. La giornata di ieri inol- ra è previsto un aumento del 20% Poggioreale. “Vogliamo ricor-
guida in condizioni fisiche non otti- luogo campano, infatti, è stato que richiuderà per terminare i lavo- dare le sofferenza di Cristo in
tre è stata caratterizzata dal traffico mali o comunque dopo aver consu- preso d’assalto da un foltissimo ri. Secondo i dati dell’Adoc, que- di affluenza, questo dovuto anche
sostenuto, in particolar modo nel grazie all’apertura al pubblico del croce - ha spiegato don Palme-
mato pranzi pesanti. Non manche- numero di turisti, sia stranieri che st’anno il 55% degli italiani resterà se - e quelle delle tante persone
pomeriggio, soprattutto nei pressi ranno indubbiamente coloro i quali italiani, volti a giungere nelle isole a casa per il ‘caro-esodo’. Tra chi al Termopolio da poco restaurato. Per che sono cadute vittime inno-
delle uscite delle grandi centri urba- effettueranno le cosiddette ‘parten- di Ischia e Capri principalmente, contrario partirà comunque, magari quanto riguarda invece il traffico centi della camorra”. Ad ogni
ni e verso le località di villeggiatu- veicolare sono da segnalare rallen- stazione il ricordo di una vitti-
ra. Il bollino rosso è tamenti possi- ma per non dimenticare le loro
partito proprio da ieri LE PARTENZE bili all’uscita sofferenze ma anche il dolore,
pomeriggio, dove si è
registrato un traffico
Ogni anno di Mercato san
Severino nel
Aumento mai sopito, immenso dei loro
in molti scelgono cari. Una sorta di parallelismo,
intenso sulle autostra- di partire in orari salernitano, del costo insomma, tra la sofferenza di
de italiane e conti- strani: la classica mentre invece
nuerà nella mattinata partenza intelligente sull’A1, in della benzina: Cristo e delle vittime della
camorra. Una realtà sempre
odierna di questo
sabato. A tal riguardo,
uscita
Roma verso
da questa l’ulteriore troppo vicina ai cittadini di
Napoli. Il cardinale Crescenzio
per favorire la circola- Napoli, rallen- difficoltà per chi Sepe riflette sul significato
zione, i mezzi pesanti tamenti sono della croce per i cristiani: “La
non potranno circolare I RIENTRI possibili fino a si mette in viaggio Croce di Cristo, segno di dona-
dalle 8 alle 22 di oggi, Saranno martedì e Valmontone. zione, di amore, di redenzione,
di domani, giorno di mercoledì i giorni Rallentamenti si sono registrati ieri, è il segno distintivo di ogni cri-
pasqua, ed anche del in cui i napoletani ma potrebbero ripetersi nella matti- stiano. Nell’invitarci a seguirlo,
lunedì dell’Angelo, faranno il loro nata di oggi sulla Milano-Napoli Gesù non ci ha promesso nulla
mentre invece nella rientro in città verso sud e sulla Salerno-Reggio di ciò che ci poteva lusingare:
giornata di martedì 6 Calabria, in uscita dalle grandi non ci ha assicurato una vita
aprile, il divieto è pre- città. Infine una notizia che certa- facile, non ci ha promesso ric-
visto dalle 8 alle 14. mente non ha fatto piacere agli chezze, potere e gloria umana:
nulla di tutto questo. Ci ha pro-
Per quanto concerne LE METE automobilisti e che senza ombra di
messo solo la vera vita, il
invece il bollino rosso dubbio non farà piacere ai vacan- riscatto dal male e dal peccato,
dei rientri, scatterà Nel mirino dei turisti zieri che sono in procinto di metter-
ci sono soprattutto la misericordia e la salvezza, la
nella serata di lunedì si in viaggio in auto, la pasqua consolazione, la pace e la gioia
di pasquetta e si pro- le isole di Ischia 2010, come ha annunciato giorni fa
e di Capri. Gettonata del cuore; ci ha comunicato la
trarrà nelle mattinate anche Sorrento il Codacons, sarà caratterizzata dal- sua divinità”.
di martedì e di merco- l’aumento dei carburanti.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sabato 3 Aprile 2010
9
EMERGENZA CRIMINALITA’ A POGGIOREALE
E’ scappato con la Renault Modus del ‘cliente’: chiesti 1200 euro in cambio della restituzione del veicolo Al ‘Loreto Mare’

Il parcheggiatore abusivo ‘infedele’ Danni all’auto,


23enne nei guai
patteggia la pena
NAPOLI (Ferdinando

ruba l’automobile e tenta l’estorsione


Orefice) - La difesa e
l’accusa hanno deciso di
patteggiare la pena, però,
solo nella prossima
udienza (quella per la
valutazione dell’applica-
zione della pena, che si
svolgerà il prossimo 17
E’ successo in piazza Cenni nei pressi del Tribunale: arrestato dagli agenti di polizia
di Carlo Virno polizia giudiziaria presso dal Tribunale dopo circa visto i poliziotti hanno
maggio) si saprà se il
patteggiamento sarà tra-
mutato in sentenza. Qua-
il commissariato di mezz’ora l’ingenuo auto- tentato di scappare, ma lora il gip di Napoli
NAPOLI - Non gli Scampia. mobilista non ha trovato sono stati raggiunti e Alfano dovesse accorda-
bastava fare il parcheg- Questi i fatti che se da né l’auto né il parcheg- bloccati. re a Gennaro Navatti
giatore abusivo in piazza un lato evidenziano giatore. Il malcapitato Tra l’Esposito e la sua (difeso dal penalista
Cenni nel quartiere Pog- quanto sia sciagurata l’a- automobilista ha fornito vittima c’è stato un Francesco Paone) la
gioreale ed ha tentato il zione di alcuni parcheg- ai poliziotti una detta- incontro casuale negli pena patteggiata, dun-
‘salto di qualità’ orga- giatori abusivi, eviden- gliata descrizione del uffici del commissariato que, la condanna sarebbe
questa: due anni di reclu-
nizzando una estorsione ziano anche che esistono parcheggiatore; gli agen- dova la vittima era tor- sione, con la sospensione
al proprietario di una ancora tanti automobili- ti hanno incluso questa nata per dire che nella condizionale della pena,
Renault Modus che a lui sti ingenui che non sono ulteriore incombenza nel mattinata aveva ricevuto per tentata estorsione.
si era rivolto per la giustificati dal lasciare contesto dei controlli in una telefonata nella Per cui visto che per il
custodia momentanea l’auto in mani insicure quella zona; gli investi- quale un uomo chiedeva giovane si profila una
dell’auto lasciando all’a- per la totale impossibi- gatori erano quasi certi 1200 euro per la restitu- condanna con la sospen-
busivo anche le chiavi lità di trovare un posto di acciuffare il malvi- zione dell'auto. L’estor- sione delle pena, il pm
della sua macchina. Il per parcheggiare la vet- vente in attesa di altre sore Esposito è stato Sepe ne ha disposto la
parcheggiatore abusivo, tura. Nel pomeriggio di vittime; infatti, ieri mat- subito riconosciuto dalla scarcerazione, in attesa
ma anche ‘infedele’, è mercoledì scorso un gio- tina, gli agenti hanno vittima; l’auto è stata della decisone del gip. Il
stato arrestato ieri matti- vane imprenditore della effettuato un accurato recuperata dai poliziotti reato di cui si è reso
na dai poliziotti del com- zona del Vasto si è rivol- controllo nella zona ed che l’hanno rinvenuta responsabile il 23enne ha
missariato di Vasto-Are- to ai poliziotti del com- hanno visto Esposito su parcheggiata in vico III avuto luogo a febbraio
naccia; Domenico Espo- missariato per denuncia- un ciclomotore; era sem- Casanova. Per Esposito nei pressi dell’ospedale
sto di 36 anni è stato re il furto della sua auto- pre in piazza Cenni pro- è scattata anche l'accusa ‘Loreto Mare’, dove,
pertanto sottoposto a vettura avvenuto poco babilmente in attesa di di “esercizio abusivo stando alla tesi degli
fermo di polizia giudi- prima in Piazza Cenni. I nuove vittime; il par- dell'attività di parcheg- inquirenti, nelle vesti di
ziaria ed è accusato di poliziotti hanno accerta- cheggiatore estorsore era giatore”. Il ciclomotore è parcheggiatore abusivo
tentata estorsione. Espo- to che la vittima aveva in compagnia di un’altra stato sequestrato ed il ha imposto ad una donna
sito napoletano con lasciato la sua auto con persona; un uomo di 37 compagno di Esposito è una somma per parcheg-
numerosi precedenti di le chiavi, una Renault anni al momento risulta- stato contravvenzione in giare la macchina, con
polizia e già stato in pas- Modus, ad un parcheg- to estraneo ai fatti. Espo- quanto sorpreso alla un alone di minaccia. In
sato sottoposto all’obbli- giatore abusivo nei pres- sito ed il compagno di guida sprovvisto di un primo momento
go di presentazione alla si del Tribunale; uscito viaggio appena hanno copertura assicurativa. erano stati contestati
anche i reati di danneg-
giamento e quello di
minaccia, perché al suo
ritorno la vittima (che

Fiori di campo, la ricevuta degli abusivi non aveva pagato alcuna


somma) aveva trovato
l’auto graffiata e priva
del tappo della benzina.
NAPOLI (Fabio D’Avino) - Sono chiedere sempre di più. La richie- mento. La ricevuta. Chi non ce Questi altri capi d’accu-
i custodi delle auto di tutti i napole- sta dell’obolo, in alcuni casi, si tra- l’ha, non ha pagato. E chi non ha sa, però, sono caduti in
tani. Oltre che fuori i tribunali, i sforma in un’estorsione bella e pagato deve essere punito. E’ così, sede di convalida del
parcheggiatori abusivi si appostano buona. Se non paghi, trovi i vetri alla base dell’offerta ‘a piacere’ fermo, perché non ci
all’esterno dei locali nelle sere dei dell’auto rotta o la carrozzeria che i parcheggiatori chiedono ai sono prove che possano
week-end, aspettando le numerose ammaccata. E’ il metodo utilizzato propri clienti, c’è un’estorsione attestare che il 23enne
auto dei giovani che trascorrono dai più ‘scorretti’. Dopo il paga- velata. Una minaccia non detta. E i abbia commesso quegli
parte della nottata fuori casa. In mento, il parcheggiatore o qualche napoletani sono così abituati a que- atti vandalici e che abbia
molti, sono abituati a dare qualche ‘collaboratore’ mettono un fiorelli- sta situazione, che ormai non ci minacciato la donna, inti-
spicciolo ai parcheggiatori senza no sotto al tergicristalli. Un omag- fanno quasi più caso. Preferiscono mandole che se non
nemmeno pensarci, fomentando gio, qualcuno potrebbe pensare. dare l’obolo al parcheggiatore e avesse pagato gli avreb-
così il fenomeno e autorizzandoli a Invece, è un segno di riconosci- trascorrere una serata tranquilla. be lasciato qualche
IN AZIONE GLI AGENTI DI POLIZIA
‘regalino’. Sempre in
sede di convalida (nella
quale il gip di Napoli
Sotto sequestro il centro scommesse di via de Meis: denunciati il titolare e il dipendente. Il giro di denaro sporco superava i 600mila euro Piccirillo, gli concesse
gli arresti domiciliari),
inoltre, il giovane rese
NAPOLI (Umberto
Ciarlo) - Il centro scom-
messe ‘Play Game’ di
via de Meis, nel quartie-
re napoletano di Ponti-
celli ha chiuso i battenti.
Sigilli al ‘Play Game’ di Ponticelli
illegale, di fare scom- centro scommesse ha superiori ai seicentomila individuali ed il modo di altro, da poco più a
E sono molti gli addetti
ai lavori che non esitano
ad rendersi responsabili
di illegalità pur di
approfittare quanto più
possibile del fenomeno.
delle dichiarazioni spon-
tanee: “Quello che ha
detto la signora non è
del tutto vero - ha detto -
io le ho semplicemente
detto che non doveva
L’ha fatto forzatamente, messe con società estere cinquantacinque anni, il euro. Soldi che, a voler- operare interno al centro miliardi di volte la pun- La forma più diffusa parcheggiare lì, perché
i carabinieri l’hanno prive delle concessioni suo dipendente trentatré li proprio scommettere, ora sequestrato. Intanto tata, stanno vivendo una d’illegalità consiste nel quando lei se ne sarebbe
sequestrato. Ciò è acca- necessarie ad operare sul ed abitano entrambi sarebbero dovuti essere le indagini dell’Arma fase di vero boom. In non tenere collegate le andata avrebbe aperto
duto perché nel locale i territorio italiano. I due nella zona di via De puntati su giochi legali continuano soprattutto crescita sono sia i dati cosiddette macchinette l’acquafrescaio e poi le
clienti potevano dirsi fin fungevano da interme- Meis. Tra non molto si nel territorio della per capire se ci siano gli sul numero delle perso- mangiasoldi alla rete ho detto che poteva
troppo soddisfatti. diari, raccoglievano il vedranno recapitare una Repubblica. Il fatto, o estremi per poter formu- ne che alimentano que- telematica dei monopoli darmi i soldi anche
Secondo gli accertamen- denaro dai clienti, scom- lettera di apparizione meglio il non-fatto, lare anche l’accusa, nel sto mercato sia le quan- di Stato in modo da dopo, ma solo se tornava
ti effettuali dai militari mettevano e, nel caso di dinanzi all’autorità giu- potrebbe aver tolto riguardi del titolare, di tità di denaro che il tenere per sé tutto l’in- prima delle 14, perché io
del nucleo operativo vincite, pagavano. Que- diziaria per potersi somme consistenti all’e- truffa aggravata ai danni fenomeno movimenta. casso. Il che significa a quell’ora me ne anda-
della compagnia Poggio- sto lavoro d’intermedia- difendere dall’accusa rario pubblico dirottan- dello Stato. In città così Da notare è come ciò garantirsi introiti ecce- vo”. Dichiarazioni, que-
reale in sinergia con per- zione è costato ai due loro mossa. Durante le dole all’estero e nelle come in tutta Italia si stia raggiungendo i mas- zionali dacché la mag- ste di Navatti, che in
sonale dell’agenzia gior parte del denaro parte sembrano un
una denuncia in stato in indagini è stato accerta- tasche certamente del ‘gioca’ sempre di più. I simi proprio in un perio- ammissione di colpa
autonoma dei monopoli libertà per concorso in to che i due riuscivano titolare, e forse anche vari sistemi dove pun- do di crisi economica ottenuto nella legalità
di Stato il titolare ed un finisce allo Stato. Le sulla tentata estorsione,
esercizio abusivo di a movimentare in modo del dipendente. I giudici tando in senso lato una quando di denaro per contestatagli dagli inqui-
suo dipendente davano scommesse e gioco costante ed incessante accerteranno nello spe- somma di denaro si ha la cose non indispensabili sanzioni non spaventa-
l’opportunità, del tutto no. renti.
d’azzardo. Il titolare del quantità di denaro anche cifico le responsabilità possibilità di vincerne ce ne sia sempre meno.

E’ successo nei pressi dell’orto botanico in via Foria. Non voleva consegnare lo scooter a due rapinatori Pianura Il giovane ha ottenuto l’affidamento in prova al servizio sociale

Migliorano condizioni del 16enne accoltellato Spaccio, 20enne lascia il carcere


NAPOLI (Giuseppe Leti- tra decine di passanti. I bili, i medici hanno giudi- 16enne alle 18 e 30 era alla NAPOLI (ferdore) - Lo scorso dicembre la Giusti- il meno tempo possibile nell’ambiente carcerario,
zia) - Migliorano le condi- militari dell’Arma hanno cato le condizioni non guida del suo scooter in via zia gli ha presentato il conto: Nicola Simeoli, resi- avanzando lo scorso 10 marzo un’istanza al tribu-
zioni del 16enne accoltella- raccolto le testimonianze in gravi. Abita nel quartiere Foria di fronte all’orto bota- dente nel quartiere di Pianura, venne arrestato e tra- nale di Sorveglianza di Napoli, nella quale chiede-
to l’altro ieri in via Foria in via Foria per tracciare gli Arenaccia. In via Foria nico, quando è stato affian- sferito nel carcere di Larino (in provincia di Cam- va l’affidamento in prova al servizio sociale. Dopo
una rapina: è stato colpito identikit dei malviventi: sono arrivate le auto dei cato da due ragazzi in sella pobasso), in esecuzione ad un ordine di carcerazio- qualche settimana, poi, i giudici si sono espressi in
quattro volte alle cosce e al due ragazzi molto giovani carabinieri della compagnia ad un motorino. Lo hanno ne emesso dalla procura generale della Repubblica merito, concedendo la misura alternativa al giovane
busto, dieci giorni la pro- in sella ad un ciclomotore. Centro, che hanno raccolto minacciato con un coltello. di Pesaro. Quel provvedimento definitivo ha sug- di Pianura, che attraverso questo iter potrà riscattar-
gnosi. Le ferite non sono Volevano portargli via lo le prime informazioni per Volevano lo scooter. Ma ha gellato la chiusura dell’iter processuale, che il si e reinserirsi gradualmente nella società, lavoran-
profonde: i malviventi scooter, ma il 16enne ha avviare le indagini. Poi reagito con forza e c’è stata 23enne è stato chiamato ad affrontare dopo il suo do a stretto contatto con i servizi sociali. Simeoli in
hanno utilizzato una lama reagito e c’è stata una col- hanno ascoltato a caldo il una colluttazione in strada arresto per il resto di spaccio di sostanze stupefa- effetti ha già scontato in buona parte la condanna
corta, forse un coltello luttazione in strada. Poi i 16enne in ospedale per tra automobilisti e passanti. centi, per il quale doveva scontare un residuo di ricevuta, perché prima che la sentenza diventasse
tascabile che i carabinieri fendenti: due colpi alle ricostruire la sequenza del- Molti in quel momento pena di 3 anni e 2 mesi di reclusione (residuo di definitiva, ha passato un periodo iniziale in cella,
non hanno trovato sul cosce, uno al polpaccio, un l’assalto e per i dettagli hanno pensato ad una lite una pena di 4 anni). Nei giorni scorsi, però, il suo ha ottenuto gli arresti domiciliari, misura che è
posto. L’aggressione è scat- altro all’ascella sinistra. sugli aggressori. Secondo tra ragazzi per futili motivi difensore di fiducia (l’avvocato Francesco Paone) stata successivamente revocata per mancanza di
tata alle 18 e 30 di giovedì Trasportato al pronto soc- una prima ricostruzione e hanno contattato le forze ha provato ad evitare che il suo assistito, vista la esigenze. Periodo di detenzione iniziale che è dura-
di fronte all’orto botanico corso dell’ospedale Incura- delle forze dell’ordine, il dell’ordine. sua giovane età (ha solo 20 anni) potesse rimanere to in tutto dieci mesi.
10 Sabato 3 Aprile 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

IL FENOMENO IN CIFRE
EMERGENZA Dalle tangenti utili per 130 miliardi di euro
CRIMINALITA’
Prosegue l’attività della polizia
Il fatturato ‘nero’ della camorra
NAPOLI (rc) - Cosa nostra, se 2,40 miliardi, contraffazione
contro il fenomeno del pizzo ‘ndrangheta, camorra e Sacra
corona unita, ovvero la ‘Mafia
6,30 miliardi, abusivismo 2,2
miliardi. Un mercato emergente
nel periodo pasquale spa’, hanno fatturato quest’anno
circa 130 miliardi di euro, con un
che inizia a dare un importante
giro di affari è quello delle eco-
utile che sfiora i 70 miliardi al mafie che pesa per 16 miliardi di
netto degli investimenti e degli euro, marginale invece il giro
accantonamenti. Il dato emerge della prostituzione che frutta solo
dal Rapporto Sos Impresa di 0,60 miliardi si euro mentre da
L’impegno Confesercenti “Le mani della
criminalità sulle imprese”. Al
proventi finanziari arrivano infi-
ne 0,75 miliari. Per un totale di
di Vittorio primo posto degli introiti iscritti
tra le attività nel bilancio della
130 miliardi di fatturato da cui
vanno sottratti 60 miliardi di
Pisani ‘Mafia spa’ i traffici illeciti, che
fanno segnare un attivo di 62,80
euro di passività per stipendi di
capi, affiliati, detenuti e latitanti
Il vice questore
miliardi di euro. La principale per un totale di 1,76 miliardi di
fonte di guadagni resta il traffico euro, 0,45 miliardi spesi per la
Vittorio Pisani di droga con 59 miliardi di euro, logistica (covi, reti ed armi). Per
(nella foto) capo mentre armi e altri traffici costi- la corruzione la ‘Mafia spa’
della squadra tuisco 5,80 miliardi dell’attivo, il spende 3,8 miliardi di euro, altri
mobile di Napoli contrabbando 1,20 miliardi e la 0,70 miliardi servono alle spese
assieme al fun- tratta degli esseri umani 0,30. legali, per gli investimenti 30
zionario Fulvio Ancora, 21,60 miliardi di euro miliardi di euro, riciclaggio
Filocamo è impe- arrivano dalle tasse mafiose, 22,50 miliardi e infine 7,50
gnato in prima ovvero racket (9 miliardi) e miliardi di euro vanno in accan-
linea nella lotta al usura (12,60 miliardi); da furti tonamenti. Il solo ramo commer-
fenomeno delle rapine e truffe ‘solo’ un miliardo. ciale della criminalità mafiosa e
estorsioni cer- L’attività imprenditoriale porta non, che incide direttamente sul
cando anche di in bilancio 24,70 miliardi di euro mondo dell’impresa, ha ampia-
assistere le vitti- di attivo: appalti e forniture pesa- mente superato i 92 miliardi di
no per 6,50 miliardi, agromafia euro, una cifra intorno al 6% del
me del racket
7,50 miliardi, giochi e scommes- Pil nazionale.

di Carlo Virno
NAPOLI - Aumentano le Raffaele Micillo, 30 anni del Mercato, ammanettato dagli uomini della squadra mobile: ha preteso 10mila euro
denunce di imprenditori e com-

Minacce e percosse ad un imprenditore


mercianti finiti nel mirino del
racket ed i risultati positivi arri-
vano anche per l’impegno delle
forze dell’ordine che mai hanno
abbassato la guardia nella lotta
agli estorsori; i poliziotti della
squadra mobile hanno arrestato,
in due diverse operazioni di poli-

Arrestato estorsore del clan Mazzarella


zia, due malviventi; uno è del
Pallonetto di Santa Lucia. L’al-
tro è ritenuto affiliato al clan
Mazzarella. Le indagini sono
state svolte dei poliziotti della
sezione antiestorsioni. Indagini
che sono state coordinate dal
dirigente vice questore Fulvio
Filocamo, si sono pertanto con-
cluse con due fermi di polizia e
due pregiudicati sono in carcere
E un 43enne del Pallonetto è finito in carcere per aver chiesto “un’offerta per i carcerati”
perché accusati di estorsione in affiliato al clan Mazzarella, già catturati. La seconda indagine, sato è finito un incubo. I provve- fredi si è avvalso della facoltà di
danno di due piccoli imprendito- condannato per associazione
ri edili. “Le due operazioni - è mafiosa, uscito dal carcere lo
conclusasi anch’essa con succes-
so, ha avuto come “zona di azio-
dimenti restrittivi per Raffaele
Micillo e Vincenzo Manfredi
non rispondere, il giudice ha
convalidato il fermo ed ha emes- Nel mirino
scritto negli atti inoltrati alla
Procura - si inquadrano nell’am-
scorso 8 marzo, è subito in tor-
nato in attività; è accusato di
ne” via Gennaro Serra, “territo-
rio” sotto il controllo malavitoso
sono stati convalidati e nei con-
fronti dei due estorsori è stata
so nei confronti dell’uomo
un’ordinanza di custodia cautela- delle cosche
bito della ormai consolidata
strategia di contrasto al racket
aver chiesto il “pizzo” ad un pic-
colo imprenditore edile minac-
del clan Elia; anche in questo
caso la vittima era il responsabi-
disposta la custodia cautelare in
carcere. “In entrambi i casi -
re in carcere. contestata l’accusa
di tentata estorsione con l’aggra-
soprattutto
che la sezione antiestorsioni
della squadra mobile svolge
ciato più volte e picchiato. I poli-
ziotti hanno accertato, senza
le di un cantiere. L’altro arresta-
to è Vincenzo Manfredi di 43
sostengono gli investigatori - di
fondamentale importanza è stata
vante dell’articolo sette della
legge antimafia del 1991 per
imprese edili
quotidianamente nei confronti di
tutte le attività imprenditoriali e
ombra di dubbio, che Raffaele
Micillo voleva dall’imprenditore
anni, (abita al Pallonetto Santa
Lucia). Manfredi, con precedenti
la fruttuosa collaborazione con
l’associazione antiracket della
aver agito avvalendosi di meto-
dologie tipiche di un’organizza-
Raffaele Micillo e commercianti
commerciali presenti in città ed edile, per lavori di ristrutturazio- specifici, negli ultimi giorni del categoria degli edili che, al pari zione malavitosa, quali la violen-
in provincia. Tali interventi - ne fatti su uno stabile della zona marzo scorso ha intensificato le di altre associazioni antiracket za e la minaccia. La difesa, rap-
sostiene ancora la polizia - si Mercato, qualche migliaio di pressioni dando alla vittima una presenti sul territorio, fornisce presentata dall’avvocato Giu-
fanno ancor più serrati in conco- euro; il malvivente non ha esita- data di scadenza per il pagamen- supporto agli imprenditori in seppe De Gregorio, presenterà a La ‘rata’
mitanza con i periodi “caldi” to nel picchiare la vittima ma to del pizzo; anche in questo difficoltà e favorisce il rapporto giorni istanza di scarcerazione ai
per il racket delle estorsioni, quando il “caso” e finito della caso la mala del Pallonetto vole- tra le vittime e le forze dell’ordi- giudici del tribunale del Riesame mensile è
ovvero quelli a ridosso delle scrivania del capo della mobile va dall’imprenditore un “pizzo” ne”. Manfredi arrestato martedì, di Napoli. La vittima è il titolare
festività pasquali, natalizie e di vice questore Vittorio Pisani di alcune migliaia di euro a fonte giovedì ha effettuato l’udienza di di un impresa di costruzione in stata integrata
ferragosto”. Il primo a finire in sono scattate le indagini e Micil- di una richiesta iniziale di dieci- convalida del fermo dinanzi al via Serra. Secondo l’accusa
manette è stato Raffaele Micillo lo è tornato in carcere. Due suoi mila euro. L’uomo proprio la giudice per le indagini prelimi- Manfredi si sarebbe presentato al da una ‘quota’
di 30 anni, (abita in zona Merca- complici sono stati già identifi- sera del 29 marzo è stato amma- cantiere e avrebbe chiesto al tito-
to), sorvegliato speciale ritenuto cati e presto potrebbero essere nettato e per l’imprenditore ves-
nari Nicola Miraglia Del Giudi-
ce del tribunale di Napoli. Man- lare dei soldi per i carcercati. Vincenzo Manfredi straordinaria

FUORIGROTTA
Minori e i pericoli di Internet, la polizia postale
Il furto in un supermercato in via Campi Flegrei, la coppia bloccata dagli agenti in campo per la prevenzione dei reati sulla ‘rete’
Rubano whisky e sapone, fermati due stranieri
NAPOLI (antonio vate “furto di identità” ti, quali cellulari di ulti-
scardi) - Da ieri mattina entrambe le modalità ma generazione e pal-
in uno stand allestito hanno come approccio mari. In mattinata il
dalla questura di Napoli con la vittima le email questore di Napoli
sono all’opera circa una che riceve. Molti giova- Santi Giuffrè (nella
NAPOLI (enzo carraturo) - Jhon Eme, solo il 4% della popolazione residente, gli ventina di poliziotti ni hanno chiesto ai poli- foto) ed il prefetto Ales-
nativo del Sudan di 34 anni e Moussa stranieri nel 2009 hanno rappresentato il della del Compartimen- ziotti, spiegazioni e sandro Pansa hanno
Kone, nativo della Nuova Guinea, di 45 33,41% dei denunciati e la percentuale nei to della Polizia Postale consigli su come debba- visitato lo stand. I testi-
anni, sono stati arrestati dagli agenti del primi due mesi del 2010 è salita al 36,5%. e delle Comunicazioni no comportarsi nei monial, Sal Da Vinci ed
Commissariato di polizia “Bagnoli” per- Il Viminale segnala comunque che “il col- della Campania, per la social network come i giocatori della Società
ché responsabili, in concorso tra loro, del legamento straniero-autore di fatti crimi- prima giornata della Facebook, Msn ed altri: Sportiva Calcio Napoli,
reato di furto. I due extracomunitari, infat- nosi rappresenta uno stereotipo ancora Sicurezza sul Web. In a quali rischi vanno Morgan De Santis,
ti, sono stati sorpresi, all’interno di un piuttosto diffuso nel nostro Paese, cui piazza Trieste e Trento incontro nel mettere Leandro Rinaudo,
supermercato in via Campi Flegrei, dopo spesso contribuiscono i mass media con il sono tre le postazioni foto, video ed altro. Michele Pazienza, si
che si erano impossessati di 3 bottiglie di loro specifico modo di proporre le notizie; allestite per i cittadini al Molto spazio è sono cimentati in
whisky e varie confezioni di deodoranti, così, se 10 anni fa a preoccupare erano fine di far conoscere i dedicato all’e- una “navigazio-
senza passare per soprattutto i tossicodipendenti, ora sono criteri di una navigazio- ducazione alla ne” responsabile
le casse. La scena soprattutto gli immigrati e in special modo ne responsabile e sicura legalità: il dirit- e sicura di inter-
Processati è stata notata dal i clandestini”. Il documento contiene sulla rete internet. Su to d’autore net. Tanti i gio-
vice direttore del anche una valutazione sull’impiego dei due postazioni multime- quindi in quali vani e non che
per direttissima supermercato, che poliziotti di quartiere, che ha portato ad un diali vengono ininterrot- reati si incorre stanno affollando
hanno beneficiato ha immediata- calo di reati. A Milano, ad esempio, sono tamente trasmessi fil-
mati illustrativi inerenti
nello scaricare
film e musica,
le postazioni
multimediali ed
mente avvisato la diminuiti del 10,3%. Ma il record spetta a
della sospensione polizia. Gli agen- parte dell’Ufficio Immigrazione,per valu- Rimini, dove i reati sono calati del 39%. A svariati rischi che l’in- pedopornografia anche numerosi
tare la regolare posizione dei due cittadini ternauta può incontrare ed altro ancora. In piaz- turisti, tra cui una scola-
della pena ma ti, tempestiva-
mente, giunti sul extracomunitari sul territorio nazionale.
Padova il taglio è stato del 24%, a Verona
del 25,5%, a Viterbo del 36%, a Foggia in rete tipo il “phishing” za sono state esposte resca francese che ha
pagheranno una multa posto, hanno bloc- Gli immigrati rappresentano un terzo dei del 28%, a Palermo del 15% e a Perugia e lo “scam”, nel primo due apparecchiature che voluto immortalare la
cato ed arrestato i denunciati; dopo l’indulto il numero dei dell’11%. Roma e Pescara sono le meno caso si tratta di un ten- hanno incuriosito tutti i sua visita partenopea
due ladri. Da reati commessi nel 2009 è salito notevol- ‘beneficiate’: nella capitale la flessione è tativo di furto di dati presenti. Telemonitor: con una foto di gruppo
accertamenti presso gli archivi elettronici mente. Sono i principali elementi che stata di appena l’8%, come a Cosenza, informatici come pas- per l’intercettazione con i poliziotti ed i cal-
della polizia, i due arrestati risultano esse- emergono dalla relazione trasmessa dal mentre nella città abruzzese del 9,5%. - Il sword ed user-id da telematica di flussi, con ciatori del Napoli. Nel-
re pregiudicati e conosciuti con vari alias. Dipartimento della pubblica sicurezza del documento evidenzia anche che dopo l’in- parte di un malintenzio- cui la Polizia Postale l’ambito di questa ini-
Processati, ieri mattina, con rito per diret- ministero dell’Interno alla commissione dulto c’è stato un aumento dei reati preda- nato, per derubare l’i- decodifica l’utenza ziativa polizia di Stato e
tissima, sono stati condannati alla pena di Affari costituzionali della Camera. La tori, come furti e rapine. Il dato, nota il gnara vittima di soldi intercettata. Mobile Msn hanno condiviso
mesi 4 di reclusione, al pagamento di 120 relazione denuncia anche i pesanti tagli ai Viminale, è reso più evidente dal fatto che virtuali o reali, nel Forensic: utilizzata per uno spazio dedicato,
euro di multa, oltre alle spese processuali, fondi per il Dipartimento, che fanno sì che fino al luglio 2006 (quando è scattato l’in- secondo caso è per otte- cercare tracce del reato con consigli e informa-
beneficiando della sospensione della pena. manchino circa 8.500 unità nei ruoli ope- dulto) questi reati erano in flessione nere l’accesso ad infor- sui dispositivi di comu- zioni utili ai ragazzi ma
Sono in corso ulteriori accertamenti, da rativi tra polizia e carabinieri. Pur essendo rispetto all’anno precedente. mazioni personali riser- nicazione mobile evolu- anche ai genitori.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sabato 3 Aprile 2010
11
LA Il pagamento, i ruoli LE TECNICHE
ZONA Un pusher alle prime armi può arrivare a guadagnare I ‘trucchi’ degli spacciatori
La periferia nord anche 500 euro alla settimana. Ma il sistema dello spaccio
di Napoli rappresenta
il luogo di maggiore
di droga prevede anche altre figure ‘professionali’. Nelle
piazze di spaccio, vale a dire nei luoghi in cui gli stupefa- Dai pannolini
centi vengono venduti in maniera sistematica da tempo, la
concentrazione
di traffico
di droga
‘difesa’ è quasi sempre assicurata da ‘vedette’ sono sem-
pre pronte a dare un segnale convenzionale di allarme
alle vasche
da bagno:
i nascondigli
40 LE INDAGINI
grammi di cocaina NAPOLI (rc) - Pacchi di
sono stati pasta, confezioni di zucche-
recuperati ro, pannolini. E poi ancora
dagli agenti slip, reggiseni imbottiti e
Rione Salicelle nel blitz
culle per bambini. Senza
contare la categoria hi-tech.
Il ventinovenne arrestato Nel tempo gli spacciatori o i
dagli uomini dell’Ufficio semplici custodi di droga
prevenzione generale con hanno dato grande impor-
l’accusa di detenzione ai 2 tanza all’inventiva per con-
fini di spaccio di sostan- i componenti trastare le operazioni di poli-
ze stupefacenti risulta dell’equipaggio zia e i sequestri di materiale.
residente nelle palazzine che hanno portato
a termine
Oltre all’utilizzo di insospet-
del rione popolare ‘Salicel- l’arresto tabili pensionate o ingenui
le’ di Afragola minorenni, il sistema che
vive dei proventi del narco-
traffico oggi può contare su
professionalità di elevato
livello. Decine di tecnici e
artigiani le cui opere fanno
letteralmente impazzire gli
esperti delle sezioni narcoti-
ci. Si passa dalle ‘classiche’
pareti fittizie dietro le quali
si celano fessure che comu-
Patrizio Mac Lean, 29 anni di Afragola, intercettato nella Torre A2 all’Oasi del Buon Pastore nicano tra diversi piani di un
edificio, ai collaudati davan-
Le ‘basi’ zali a scomparsa. Questi ulti-

Smantellata una piazza di spaccio nell’area


nord
mi sono i ‘preferiti’ dagli
scissionisti. Nei Lotti T\B e
G i poliziotti delle ‘Volanti’
ne hanno scoperti diversi. Il
sistema è semplice quanto
ingegnoso. Una parte del
marmo che forma il davan-

Pusher preso dalla squadra volanti Case dei Puffi


zale di una finestra posta
sulle scale di un condominio
viene tagliato e separato dal
resto della struttura portante.
Il muro sottostante viene
scavato e liberato da mattoni

Sotto chiave 50 dosi tra eroina e cocaina nascoste nel vano ascensore di un edificio ricavando così un riposti-
glio. Poi vengono installate
delle slitte e dei carrelli azio-
nabili con comuni teleco-
di Giancarlo Maria Palombi me alla vista delle pattuglie. Si di pusher. Maurizio Agricola, cosche la possibilità di entrare ascensore. All’interno - nasco-
tratta di un meccanismo molto il dirigente dell’Upg in piena ed uscire dalla proprie abita- sta in una plafoniera utilizzata mandi per cancelli elettrici.
NAPOLI - Tutta l’attività efficiente che tende a dare così sintonia con le direttive impar- zioni. Ed è proprio all’ultimo per illuminare la cabina dell’e- Infine viene riposizionata la
legata allo spaccio era docu- tanta sicurezza a chi material- tite dal questore Santi Giuffré piano dell’edificio che i poli- levatore - trovano una busta in lastra di marmo. Ed è così
mentata su un foglio di carta. mente spaccia che spesso non ha intensificato i controlli e ziotti intercettano un giovane. plastica con dentro quaranta che con un semplice bottone
Una pagina di quaderno piega- si ha timore si avere con sé reso ancora più capillare il Ha ventinove anni, non è del grammi di cocaina divisi in è possibile far apparire un
ta più volte, custodita all’inter- anche centinaia di singole dosi. sistema di monitoraggio del posto e il suo cognome stona dosi e 16 grammi di eroina per cassetto a scomparsa. Siste-
Lotto T\B mi di questo tipo sono stati
no delle tasche dei pantaloni, Ma non in tutti i luoghi l’illeci- territorio da parte dei suoi con il degrado in cui ha scelto un totale di cinquanta confe-
su cui erano annotate cifre, to è così bene organizzato e uomini. E’ la Torre A2, l’obiet- di ‘lavorare’. Si chiama Patri- zioni di ‘roba’. E’ così che - su individuati - e posti sotto
date e nominativi dei clienti. spesso lo spaccio viene posto tivo della ‘Volante 12’. Un zio Mac Lean, vive al rione disposizione del sostituto pro- sequestro - anche all’interno
di abitazioni. Sono le stanze
“Enzo 4+10”, “Salvatore 12”, in essere disponendo di molte grosso fabbricato in cemento Salicelle di Afragola ed è un curatore Maurizio De Marco -
da bagno i luoghi preferiti da
“Peppe avere”, frasi poco chia- meno persone, a volte persino armato conquistato dalla pusher. Il ragazzo viene per- Patrizio Mac Lean viene trasfe-
chi vuole installare i nascon-
re ma sicuramente non criptate. dai singoli. E’ il caso della camorra e adibito a base di quisito e dalle tasche spuntano rito nel carcere di Poggioreale
digli. Solitamente vengono
Chi si dedica all’attività di piazza di spaccio smantellata smercio. Gli investigatori un foglietto di carta con sopra con l’accusa di detenzione ai create pedane rialzate sotto
spacciatore tende quasi a sem- con una brillante quanto effica- sanno che tra le scale si vende annotate cifre e nomi e due fini di spaccio di sostanze stu- le vasche o sotto i box doc-
pre ad adottare delle strategia ce operazione degli uomini droga. Così come sanno che gli chiavi. I poliziotti sequestrano pefacenti. Difeso dall’avvocato cia. Apparentemente dei
di difesa per rendere quanto dell’Ufficio prevenzione gene- inquilini vivono in uno stato di il materiale e subito l’intuito Vincenzo Barone Lumaga, il semplici gradini che però
più difficile possibile l’attività rale. Il blitz è avvenuto all’in- schiavitù, minacciati e costretti suggerisce loro di provare ad ventinovenne è ora a disposi- Via Bakù
all’occhio attento degli inve-
di contrasto delle forze dell’or- terno del complesso di edilizia a chiedere ai ‘guaglioni’ delle aprire la porta in ferro del vano zione dell’autorità giudiziaria. stigatori si rivelano senza
dine. Nelle piazze di spaccio, popolare di Scampia conosciu- alcun motivo di esistere e
vale a dire nei luoghi in cui gli to come ‘Oasi del Buon Pasto- quindi inducono gli agenti a
stupefacenti vengono venduti re’. Ad agire sono stati i com- controllare. Secondigliano,
in maniera sistematica da ponenti della ‘Volante 12’. I Miano, Scampia sono questi
tempo, la ‘difesa’ è quasi sem- poliziotti che pattugliano le i quartieri dove centinaia di
pre assicurata da ‘vedette’ che strade della periferia nord di case vengono trasformate
razionalmente posizionate, Napoli conoscono bene le tatti- dalle cosche in perfetti luo-
sono sempre pronte a dare un che adottate dall’invisibile (e ghi dove poter depositare
segnale convenzionale di allar- sempre più numeroso) esercito Via Ciccotti
droga.

POGGIOREALE
dove è ricoverato sotto costante osser-
L’episodio la scorsa notte Si indaga sui
vazione del personale sanitario. Il primo
passo dei poliziotti è stato tracciare un
motivi e soprat-
in via Santa Maria del Pianto, tutto sugli auto-
ri dell’aggres-
identikit degli aggressori. In queste ore
gli investigatori stanno confrontando le
poco distante dal cimitero sione subita da
un lavavetri la
descrizioni fornite dalla vittima con le
foto segnaletiche delle persone note alle
forze dell’ordine conservate negli archi-
‘Nuovissimo’ di Napoli scorsa notte
vi della Questura. Nell’estate del 2009
fece scalpore la decisione dei Comuni
di Firenze e Roma di multare i lavave-

Aggressione a sfondo razziale,


NAPOLI (Giuseppe Letizia) - Lavave-
tri preso a sprangate l’altro ieri sera in tri: fu emanata una ordinanza sindacale
via Santa Maria del Pianto nel quartiere ad hoc che impegnava le forze dell’or-
di Poggioreale. Un extracomunitario è dine a controllare e verbalizzare i tra-
ricoverato in gravi condizioni all’ospe- sgressori. Multa di 100 euro per chi
viene sorpreso ai semafori. Un provve-
dale San Giovanni Bosco: colpito al
volto e al torace con un bastone che la
polizia non ha trovato
sul posto. Per i medici
non corre pericolo di
lavavetri picchiato a sprangate dimento che destò forti perplessità negli
ambienti ecclesiastici.
Tanto che fu chiesto al
sindaco della Capitale,
Gianni Alemanno, di
vita. In queste ore gli
agenti stanno indagan-
La vittima ricoverata all’ospedale San Giovanni Bosco: è in gravi condizioni trovare misure alterna-
tive alle multe. “Com-
do su un’aggressione
in strada scattata alle una persona giunta in pronto soccorso intorno alle 23 ha avuto un diverbio con prendo le preoccupa-
23 di giovedì. Ieri con gravi ferite al capo e al torace. Dai persone che non conosce. C’è stata una zioni - tagliò corto
hanno ascoltato la vit- primi esami esterni, sembrava fosse colluttazione, ma ha avuto la peggio ed Alemanno - affinché
tima in ospedale per stata colpita con un bastone. Intanto due è stato colpito più volte con forza al non ci siano segnali di
raccogliere elementi volanti della Questura erano state invia- capo e al torace con un bastone. L’as- intolleranza nei con-
ed avviare l’attività te in via Santa Maria del Pianto per i salto è stato molto violento: hanno con- fronti delle persone in
per risalire ai responsabili. Giovedì sera rilievi: i poliziotti avevano ascoltato le tinuato a picchiarlo, anche quando è condizione di emarginazione. Ma nella
i sanitari del San Giovanni Bosco ave- persone sul posto, ma avevano raccolto caduto a terra privo di sensi. Sono stati nostra ordinanza è previsto anche l’av-
vano contattato le forze dell’ordine per pochi dettagli per avviare l’attività inve- alcuni automobilisti a soccorrerlo: lo vio ai servizi sociali per le persone in
stigativa e individuare gli aggressori. hanno trovato sanguinante vicino al stato di indigenza”.
Ieri mattina l’extracomunitario è stato marciapiedi e hanno contattato la sala
ascoltato in ospedale. Le indagini si operativa del 118. E’ stato trasportato
basano sul racconto della vittima. Il con un’ambulanza al pronto soccorso
lavavetri ha spiegato ai poliziotti che dell’ospedale San Giovanni Bosco,
12 Sabato 3 Aprile 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

LE RIVELAZIONI SULL’AGGUATO DEL ’98


La longevità del clan dovuta all’assenza di condanne all’ergastolo e di pentiti
Autobomba di via Argine, il pentito:
I Sarno autori di cento omicidi “Così i barresi piazzarono l’ordigno,
2 anni prima ucciso il nostro cassiere”
Processati solo 2 volte e assolti
E Peppe ’o mussillo confessa: sparai io ad Ottaiano, ma venni scagionato
di Manuela Galletta
L’ORGANIGRAMMA DEL SODALIZIO
NAPOLI - Hanno resistito al
tempo e alle inchieste. Alle perdite
di uomini subite per mano della
Legge o dei clan rivali. I Sarno
hanno dominato la scena crimina- NAPOLI (maga) - Retrosce- Sarno - Qualche giorno prima
le di Napoli dal 1987 sino al luglio na di un agguato in stile Bagh- di quel fatto mio fratello Enzo
scorso. Ventidue anni di malaffa- dad. Dodici anni dopo, il boss prestò la macchina ad Anto-
re, di traffici di droga e racket delle pentito Peppe Sarno spiega nio De Luca Bossa, che anco-
estorsioni, di strategiche alleanze come e perché il 25 aprile del ra non si era scisso da noi ma
con altri clan della città e di 1998 suo nipote Luigi Ami- già tramava alle nostre spalle.
“espansione” nelle zone di mezzo trano perse la vita, travolto Secondo quello che noi sap-
capoluogo e relativa provincia. dall’esplosione della macchi- piamo e pensiamo, De Luca
Ventidue anni di storia, scandita na sulla quale viaggiava e a Bossa portò questa macchina
da faide e omicidi. Delitti subiti bordo della quale era stata dagli Aprea, si fecero le copie
ma anche fatti. Una lunga scia di piazzata una bomba. L’occa- delle chiavi e usarono le chia-
sangue, di lutti inferti. E per contro sione per raccontare per la vi per mettere la bomba”.
prima volta i particolari di L’occasione per sistemare
nessuna condanna riportata per i
La cosca fondata nel 1987 raid assassini. Immuni agli erga-
stoli i capi e i sicari del clan del
dici del tribunale di Nola nell’u-
dienza di venerdì a carico di due
dio che finì in un’aula di giustizia
fu quella del boss di Barra “cadu-
quel clamoroso agguato di
camorra, che è finito nei libri
l’ordigno arrivò il 25 aprile.
“Mio nipote Luigi con suo
al seguito dei fratelli del rione rione De Gasperi. Immuni, soprat-
tutto alle inchieste, alle indagini
presunti esponenti dei Cuccaro per
estorsione. Sì, parecchi. Che tra-
to” nella faida tra i barresi e i pon-
ticellari prima dell’autobomba di
di storia di camorra per la
novità assoluta, in Campania,
cugino Domenico Amitrano
andarono nella villa degli
del ricorso all’autobomba da Aprea. Domenico la chiuse la
circa 150 persone di Ponticelli delle forze dell'ordine che dal lon-
tano 1987 sono riuscite a racco-
dotto in numeri significa un centi-
naio. “Diciamo che più o meno il
via Argine (25 aprile 1998) dove
perse la vita il nipote dei Sarno,
parte della mala, è stato il pro-
cesso di primo grado per
macchina. Un tale di cui non
dimenticherò mai il nome (…)
gliere elementi necessari a trasci- numero è vicino a cento, anche se Luigi Amitrano, che saltò in aria estorsione a carico di due disse a mio nipote Domenico
NAPOLI (maga) - Centocinquanta uomini, di preciso non lo so. Ne abbiamo con la macchina dello zio Vincen-
numero più numero meno. E’ stato questo l’orga-
nare in tribunale uno sparuto grup-
po di malavitosi del rione De fatti parecchi”, puntualizza il pen- 2 zo Sarno. “Subito dopo il fatto di
esponenti dei De Luca Bossa
svoltosi venerdì dinanzi ai giu-
Amitrano: ‘non ti preoccupa-
re che la macchina la guar-
nico del clan Sarno sino al giorno della caduta Gasperi per solo due omicidi, omi- tito rispondendo a una domanda Ottaiano, sono stato processato
dell’impero. Tutta gente di Ponticelli, tutte perso- dici del tribunale di Nola (pre- diamo noi’ - ricorda Sarno -.
cidi per i quali sono state senten- del pubblico ministero antimafia I casi ‘risolti’ per l’omicidio di Salvatore Cucca- sidente Cidrelli) nell’aula Ma non ce ne era bisogno
ne nate e cresciute nel rione De Gasperi che si ziate pure assoluzioni diventate Vincenzo D’Onofrio. Cifre da ro che si è concluso con una mia
sono schierate al seguito dei fratelli Sarno sulla I Sarno bunker Ticino 2 del carcere di perché la macchina l'aveva
definitive. Ecco, la longevità dei brivido, soprattutto se si raffronta- assoluzione”, ha concluso Peppe Poggioreale. Il boss pentito chiusa. Invece loro tenevano
spinta della “riconoscenza” per l’assegnazione Sarno come organizzazione no queste approssimative stime al sono finiti Sarno. Ad eccezione di questi epi-
delle case nelle palazzine popolari fatta dal boss sotto pro- parte da una premessa, dise- le copie e hanno messo la
camorrista è dipesa dall’immunità risibile numero di processi istruiti sodi, ai quali va aggiunto il proces- gna lo scenario in cui è matu- bomba nel cofano”. Luigi
Ciro Sarno all’indomani del trasferimento in da condanne all’ergastolo, e al a carico dei Sarno per omicidio. cesso solo so del 1999 (conclusosi con un’as-
massa dei napoletani nella zona est per via del rata la morte del nipote. “Pre- Amitrano fu il solo a perdere
tempo è stesso è dipesa dall’assen- “Abbiamo subito solo due proces- per due soluzione di massa) che vide Ciro metto con i Cuccaro avevamo la vita. Secondo le informative
sisma che aveva danneggiato le abitazioni nel za di pentiti (chi ha timidamente si”, ha proseguito Sarno, confes- omicidi, Sarno imputato insieme ad altri
centro del capoluogo. Nucleo compatto, al quale chiuso ogni rapporto un paio delle forze dell’ordine di allo-
iniziato a collaborare con la giusti- sando di aver commesso in prima quello di boss dell’area est per tre omicidi di anni prima quando loro ra, l’attacco ai Sarno vide
poi di volta in volta, nel corso degli anni, si sono zia è stato ucciso) all’interno del persona un delitto per il quale è contestati a vario titolo (Giovanni
Guido uccisero un nostro amico, unite ben nove famiglie mala-
affiancati gli esponenti di altri sodalizi entrati in sodalizio in grado di aiutare gli stato scagionato. “Sono responsa- Leonardi, Vincenzo Duraccio ed
affari con i Ponticellari. E’ stato Peppe Sarno ’o Ottaiano e Santino Santolo - spiega il vitose, tutte determinate a col-
inquirenti a risolvere i fatti di san- bile io stesso dell’omicidio di di Salvato- Ernesto Nemolato), la cosca del collaboratore di giustizia -. pire il pezzo più grosso del
mussillo a disegnare approssimativamente l’orga- gue. Due “fattori” che hanno resi- Guido Ottaiano, ho sparato io. rione De Gasperi non è stata più
nico del clan, ad indicare la nascita della cosca. “Il re Cuccaro Quel delitto venne commesso sodalizio. Ma alla fine dei
stito ventidue anni. Un dato che fa Per questo fatto siamo stati pro- Imputati scalfita da accuse per fatti di san- perché secondo i Cuccaro io conti la sola persona ad essere
clan Sarno nasce nel 1987. In quell’anno io e mio impressione, soprattutto se si guar- cessati io e mio fratello Ciro ma gue. Questo sino al luglio dello avevo ucciso Salvatore Cuc- stata condannata per l’auto-
fratello Ciro venimmo scarcerati dopo essere stati assolti
da al lungo elenco di morti siamo stati assolti”, ha fatto mette- scorso anno, quando il pentimento caro. Santino, napoletana- bomba è stato Antonio De
condannati perché avevamo fatto parte della Nco. ammazzati riconducibili ai Sarno. re a verbale il pentito, presente fisi- in entrambi di Peppe Sarno ha mandato in mente parlando, controllava i Luca Bossa, che per quella
La Nco era finita e io e mio fratello, per difender- E’ stato il boss pentito Peppe camente in aula (la Ticino 2 del i casi pezzi il “sistema”: i suoi fratelli soldi dei Sarno. Poi c’è stata storia sta espiando la pena del-
ci dagli attacchi di chi era stato contro di noi, Sarno ’o mussillo, il primo capo- carcere di Poggioreale) e non pro- Ciro, Vincenzo e Pasquale lo l’autobomba di via Argine, l’ergastolo. “L’obiettivo non
decidemmo di fondare il clan - ha spiegato Peppe clan a passare con lo Stato nono- tetto da alcun paravento per sua hanno seguito uno dopo l’altro, per il quale è stato condanna- era mio nipote, era mio fratel-
Sarno - . Fino a quel momento Ponticelli era con- stante le minacce subite, a stilare scelta. Vecchio contrabbandiere, estorsori e killer hanno fatto altret- to Antonio De Luca Bossa, lo Enzo - aggiunge Peppe
trollata da Andrea Andreotti della Nuova Fami- un conto approssimativo degli Ottaiano venne ammazzato il 24 tanto. E la storia dei lutti provocati che era un killer dei Sarno, Sarno, che poi torna sulla figu-
glia. Inizialmente venne stretta un’alleanza con i omicidi ordinati dal 1987 da lui e giugno del 1992. La verità sulla non è più un rebus da sciogliere. che ha commesso tanti omici- ra di Antonio De Luca Bossa -
Cuccaro, Aprea e Alberto che durò per una deci- dai fratelli che si sono alternati alla sua morte è venuta a galla 27 anni Al servizio della Dda c’è un ‘plo- di per conto dei Sarno e che De Luca Bossa in quel perio-
na di anni. Poi dopo la morte di Salvatore Cucca- guida del clan. “Dottò, abbiamo dopo, e la beffa sta nel fatto che i tone di esecuzione’: la verità sulle poi ha fatto la scissione da do andava a mangiare a casa
ro che loro addebitavano a me e a mio fratello ordinato parecchi omicidi e colpevoli non potranno più essere centinaia di morti commesse è noi”. Il 25 aprile del 1998 l’in- di mio fratello Vincenzo, ma ci
Pasquale, è scoppiata la guerra dove è morto mio parecchi ne abbiamo commessi”, processati perché scagionati con stata svelata, e adesso inizieranno ferno in via Argine. “Io ero andava con l'intento di ucci-
nipote Luigi Amitrano”. ha raccontato Sarno dinanzi ai giu- sentenza definitiva. L’altro omici- a fioccare le condanne. detenuto - prosegue Peppe derlo”.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sabato 3 Aprile 2010
13
EMERGENZA CRIMINALITA’ CLAN TERRACCIANO
La donna è destinataria di un ordine Nel 2007 arrivò la sentenza del tribunale di Napoli
di carcerazione per estorsione aggravata Fondamentale la denuncia di una ricettatrice
dalla matrice camorristica della zona che accusò il sodalizio delle ‘chianche’

Indagate anche altre congiunte coinvolte nel caso che hanno scelto il rito ordinario: il sei aprile la prossima udienza

Si costituisce la sorella del boss Terracciano


S’è presentata al carcere di Rebibbia per scontare la sua pena: condannata a quattro anni di reclusione
di Marco Cesario anni di reclusione. Teresa Terracciano, primo grado, definitosi per lei e per altre so con l’aggravante di capo e promoto-


per questi fatti, venne arrestata nell’apri- sette persone con la modalità del rito re, per essere stato alla guida del clan
NAPOLI - Cala il sipario su una tran- le del 2006 insieme alla famiglia su abbreviato, formula che prevede lo che spadroneggiava nella cosiddetta
che dell’inchiesta per camorra e racket a decreto di fermo spiccato dal pubblico sconto di un terzo della pena. Il 7 zona delle “chianche”, quel fazzoletto
carico del clan Terracciano, ed una ministero antimafia Raffaele Marino, dicembre del 2007 arrivò la sentenza di territorio tra via Concenzione a Mon-
delle persone imputate e condannate si provvedimento poi confermato in sede Nella foto del gip Vincenzo Caputo del tribunale tecalvario, via del Formale e vicoletto
presenta in carcere per scontare la pena di convalida dal giudice per le indagini Salvatore di Napoli: Teresa Terracciano venne Solitario. Nell’inchiesta sul clan Terrac-
rimediata. Pochi giorni fa Teresa Ter- preliminari. Qualche mese più tardi il Terracciano condannata a quattro anni per estorsio- ciano sono rimaste coinvolte anche altre
racciano, una delle sorelle del boss, ex colpo di scena: cavalcando una questio- ne ai danni di una ricettatrice della zona sorelle del boss: loro hanno scelto di
pentito, Salvatore ‘o nirone, si è pre- ne sollevata dall’avvocato Giuseppe Il personaggio che aveva denunciato il sodalizio. Un essere giudicate con il rito ordinario. Il
sentata alla casa circondariale di Rebib- De Gregorio per un altro degli indaga- anno fa il processo in Appello e la piena processo è in corso di svolgimento
bia per costituirsi: nei suoi confronti era ti, gli avvocati Sergio Cola e Gennaro E’ lui il fratello conferma del verdetto, poi il sigillo defi- dinanzi ai giudici della prima sezione
stato emesso un ordine di carcerazione Razzino riuscirono ad ottenere la scar- della donna che giorni fa nitivo della Corte di Cassazione. Tra i penale del tribunale di Napoli: al banco
per estorsione aggravata dalla matrice cerazione di Teresa Terracciano per s’è consegnata condannati anche Salvatore Terrac- degli imputati ci sono Anna, Giuseppi-
camorristica, accusa per la quale la decorrenza dei termini di custodia cau- ciano, già detenuto in prigione, che na, Assunta e Franco Terracciano, ed
donna è stata condannata in via definiti- telare. La sorella del boss Salvatore ‘o alle forze dell’ordine dovrà scontare dieci anni di galera per Antonio Equabile. La prossima udien-
va dalla Corte di Cassazione a quattro nirone affrontò da libera il processo di racket ed associazione di stampo mafio- za è fissata per il 6 aprile.

Attimi di panico nel quartiere Ponticelli: al via le indagini delle forze dell’ordine I TAGLI

I sindacati di polizia
Rapina all’ufficio postale in via De Meis alzano la voce:
chiesto un incontro
Banditi via con il bottino di 180mila euro al ministro Maroni
NAPOLI - “Chiediamo un
incontro urgente per verificare
la volontà di dare attuazione
Hanno impugnato la pistola e chiuso i dipendenti in uno stanzino agli impegni assunti, e in parti-
colare alla disponibilità com-
plessiva di risorse economiche
NAPOLI (Giuseppe Letizia) - cio postale per pianificare tempi e ni armati avevano assaltato un porta- guardia di scorta a stendersi a terra, si rapinatori, erano state medicate all’o- aggiuntive per finanziare il rin-
Rapina da 180.000 euro all’ufficio modi del colpo. E’ una ipotesi al valori alle 8 e 30 di giovedì. Armati erano fatti consegnare i plichi con il spedale Loreto Mare: uno per ferita novo del contratto collettivo di
postale in via De Meis nel quartie- vaglio degli investigatori. Ventiquat- di pistola avevano avvicinato due denaro dall’altro metronotte: al suo lacero contusa al sopracciglio, l’altro lavoro, biennio economico
re Ponticelli: ieri mattina due per- tro ore prima della rapina a Ponticel- guardie giurate che erano appena tentativo di reagire, i rapinatori ave- per escoriazioni. Sul posto erano 2008/2009, la specificità lavora-
sone armate di pistola hanno fatto li, due rapinatori avevano messo a scese dal furgone parcheggiato vano risposto colpendolo al volto con intervenute le “volanti” della polizia. tiva, la riforma ordinamentale
irruzione passando da una finestra segno un colpo da 21mila euro davanti all’ingresso dell’ufficio il calcio della pistola ed erano fuggiti. Gli agenti avevano ascoltato le perso- delle carriere e la previdenza
sul retro della palazzina. Per davanti all’ufficio postale di corso postale di corso San Giovanni a Le due guardie giurate, che non ne presenti e poi le due guardie giu- complementare”. Questo il testo
entrare hanno divelto una grata e San Giovanni a Teduccio: due uomi- Teduccio. Dopo aver costretto la hanno saputo fornire un identikit dei rate. del telegramma inviato dai sin-

VIA MOLINO SALLUZZO


E’ stato sorpreso ancora con le mani sporche di grasso per auto. Il minorenne aveva un coltello

Ricettazione, scovata una banda di Ponticelli


Il colpo Un 20enne è stato inseguito ed è finito
Hanno agito prima in manette: nei guai un 18enne e un 17enne
dell’apertura mattutina: NAPOLI (Fabio D’Avino ) - In Il telegramma
sono entrati rompendo manette per ricettazione. Salvatore IL SEQUESTRO
un vetro della palazzina
D’Orsi, di 20 anni, è stato inseguito ed
arrestato, dagli agenti del Commissa-
Gli agenti del commissariato
Ponticelli hanno rinvenuto
Ha aderito
riato di Polizia ‘Ponticelli’ perché un motociclo Piaggio Liberty quasi la totalità
responsabile del reato di ricettazione, già smontato e privo di targa
rotto un vetro. Alle otto in punto in concorso con altre due persone, risultato rubato lo scorso degli uomini
l’ufficio era ancora chiuso. All’in- 31 marzo nella città
terno i dipendenti stavano siste-
denunciate in stato di libertà per il
medesimo reato, V.D.P. di 17 anni e di San Giorgio a Cremano in divisa
mando le casse per aprire gli spor- R.B. di 18 anni. I poliziotti, nella notte,
telli. Avevano appena scaricato nell’ambito dei normali controlli del strada. Il giovane, dopo aver percorso libertà. Facendo il percorso a ritroso, zione in concorso, inoltre, il fratello del
due sacchi con i soldi per le opera- territorio, nel percorrere via Molino diverse centinaia di metri, ha trovato sino al luogo dove l’arrestato era stato minore, R.D.P. di 39anni, è stato dacati di categoria Siulp, Sap,
zioni correnti. Gli impiegati non Salluzzo, luogo tristemente conosciuto rifugio all’interno di un portone, dove intercettato, i poliziotti hanno rinvenu- denunciato, in stato di libertà, per Siap- Anfp, Silp-Cgil e Ugl-
hanno avuto il tempo per muovere perché in passato sono stati rinvenuti erano ad attenderlo due suoi complici to, oltre a numerosi attrezzi da lavoro, omessa custodia di beni sottoposti a Polizia, in rappresentanza della
un passo. Sono stati minacciati diversi autoveicoli e motoveicoli ruba- V.D.P. di 17 anni e R.B. di 18 anni. un motociclo Piaggio Liberty, già fermo amministrativo. Il motociclo uti- quasi totalità del personale della
con una pistola e chiusi a chiave ti, hanno notato un giovane che, alla D’Orsi, prontamente raggiunto, è stato smontato e privo di targa che, da suc- lizzato dal 17enne, infatti, è risultato polizia di Stato, al ministro del-
in uno stanzino in un corridoio. loro vista, senza apparente motivo, è sorpreso dai poliziotti con le mani cessivi accertamenti, è risultato rubato sottoposto a fermo amministrativo ed l’Interno, Roberto Maroni, per
Nessuno è rimasto ferito. Indaga ancora imbrattate di grasso per auto. il 31 marzo nella città di San Giorgio a affidato al fratello. Il 17enne è stato chiedere un incontro “facendo
fuggito in direzione opposta. Gli agen- seguito - come si legge ancora
l’ufficio prevenzione generale ti, insospettitisi dell’atteggiamento del Indosso al minore, gli agenti hanno Cremano. I due giovani, sorpresi dai affidato ai genitori, mentre il 18enne è
della Questura: gli agenti ieri mat- nella lettera dei sindacati - all’e-
giovane, l’hanno inseguito a piedi, par- rinvenuto e sequestrato un coltello a poliziotti dove era stato rintracciato stato lasciato libero. Sorte diversa per sito della riunione del 12 gen-
tina hanno ascoltato gli impiegati serramanico, motivo per il quale è Salvatore D’Orsi, sono stati denunciati Salvatore D’Orsi: è stato condotto dai
per ricostruire le fasi dell’assalto e cheggiando l’auto di servizio, a causa naio scorso, e alla lettera del 2
raccogliere i primi elementi per dei dissuasori di velocità presenti in stato anche denunciato in stato di in stato di libertà per il reato di ricetta- poliziotti al carcere di Poggioreale. marzo scorso”. Continuano le
avviare l’attività investigativa. proteste dei sindacati per i tagli
Intanto gli specialisti della sezione alle forze dell’ordine. In alcuni
Scientifica hanno effettuato un LE MOTO IN VIA ACTON PIAZZA DANTE casi, le difficoltà economiche si
sopralluogo nell’ufficio postale in trasformano in difficoltà prati-
via Angelo Camillo De Meis alla
ricerca di tracce lasciate dai mal-
viventi: impronte e oggetti abban-
Un pullman sporca l’asfalto, cadono in 3 Aggressione fascista, pestato un 30enne che per gli agenti di polizia che
devono far fronte, oltre alle dif-
ficoltà del proprio mestiere,
NAPOLI (gius.let.) - Un pullman via Acton fino all’inizio di via Colom- NAPOLI - La Rete napoletana con- a piazza Dante, è G.T., ex-studente di anche a quelle economiche. Il
donati durante la fuga. Per gli lascia una scia d’olio lunga quasi un bo, lasciando una scia lunga quasi un tro il neofascismo, il razzismo e il ses- Lettere che lavora come fonico. Ha
inquirenti si tratta di “professioni- comunicato chiede un incontro
chilometro da via Acton a via Colom- chilometro. Gli incidenti sono avvenuti sismo, denuncia un’aggressione di raccontato di aver preso il volantino per risolvere la questione e
sti”: l’azione è stata rapida, i rapi- bo, che provoca tre incidenti a catena. in sequenza: tre motociclisti hanno stampo fascista subita ieri sera a al volo e di non averlo letto. A quel
natori hanno agito con determina- migliorare le condizioni delle
Tre motociclisti trasportati in ospedale perso il controllo del mezzo e sono sci- Napoli da un trentenne. Secondo la punto in tre avrebbero cominciato a forze dell’ordine che devono far
zione e precisione. Non hanno con contusioni ed escoriazioni. La volati. Soccorsi da alcuni automobili- versione resa dalla vittima, che ha provocarlo chiedendogli se ne condi-
lasciato tracce sul posto. Ieri i fronte al taglio sulle risorse eco-
segnalazione alle 19 e 30 di ieri fa scat- sti, che hanno allertato con i cellulari le denunciato il fatto ai carabinieri, alcu- videsse il contenuto. Alla sua risposta nomiche destinate al reparto di
poliziotti hanno esaminato a lungo tare lo stato di massima allerta alla forze dell’ordine. I centauri sono stati ni militanti di estrema destra intenti a negativa, G.T. sarebbe stato aggredito
le immagini delle telecamere a polizia. C’è in ballo anche la
centrale operativa della polizia munici- medicati al pronto soccorso dell’ospe- fare volantinaggio, lo avrebbero con pugni al volto dai tre davanti ad sicurezza dei cittadini, e di que-
circuito chiuso dell’ufficio posta- pale. Vengono inviate sul posto tre pat- dale Loreto Mare. Le condizioni non aggredito dopo che ha manifestato il altri passanti spaventati. L’uomo si è
le: i malviventi indossavano cap- sto sono consapevoli sia le forze
tuglie per controllare il flusso dei vei- sono gravi: hanno riportato escoriazio- suo dissenso sul contenuto di un fatto medicare all’ospedale ‘Pellegri- dell’ordine che le istituzioni. Si
pellini con visiera e calzamaglie coli e isolare la zona. Il conducente del ni e contusioni con prognosi di pochi volantino in distribuzione che inneg- ni’ dopo essersi rifugiato in un bar
per coprire il volto. Secondo i mobilità la quasi totalità della
bus non aveva notato la perdita sulla giorni. Intanto gli agenti della polizia giava alla sconfitta della sinistra alle prima dell’arrivo dei carabinieri. I polizia di stato per trovare una
primi accertamenti, conoscevano i carreggiata per la rottura della coppa municipale hanno chiuso la zona al ultime elezioni. La vittima dell’episo- sanitari lo hanno dimesso con una
locali: è probabile che nei giorni soluzione alla problematica
dell’olio e ha continuato la marcia da traffico e hanno ripulito la carreggiata. dio, avvenuto poco dopo le 19 di ieri prognosi di dieci giorni. delle risorse economiche.
precedenti siano entrati nell’uffi-
14 Sabato 3 Aprile 2010 Napoli
LA MALAVITA
‘‘ CRONACHE di NAPOLI

IL RACCONTO DEL PENTITO DEL VASTO LE INTERCETTAZIONI

‘‘
Secondo il 19enne Vincenzo De Feo, Agli atti dell’inchiesta ci sono pure
Ciro Fontanarosa sarebbe stato ucciso delle telefonate: i dialoghi hanno
perché aveva detto ‘no’ alla proposta consentito di disegnare lo scenario
di affiliazione fatta dal reggente del clan in cui è maturato il delitto del ragazzo

Fermo non convalidato per il figlio del padrino Patrizio. Il 30enne ha lasciato ieri il carcere di Asti
Ucciso a 17 anni dalla camorra, Al Cardarelli
Diagnosi errata,
paziente deceduta:

torna in libertà anche il ras Bosti 4 medici alla sbarra

Prove ritenute insufficienti. Mercoledì scorso scarcerato il presunto assassino


di Manuela Galletta 5 aprile 2009
NAPOLI - Punto e a capo. Nelle L’OMICIDIO
indagini sull’omicidio del 17enne Ciro Fontanarosa, 17 anni,
ucciso perché s’era rifiutato di entrare viene ammazzato con 7 colpi
a far parte del clan Bosti, la procura di pistola a pochi passi dalla
deve ripartire da zero. Una manciata NAPOLI (marces) - Presunto caso di
stazione Centrale. Era un pic- malasanità all’ospedale Cardarelli di
di minuti dopo le tre di ieri pomerig- colo rapinatore di orologi
gio, anche l’ultimo degli indagati Napoli nel maggio dello scorso dello
ancora detenuto in prigione per il scorso anno: quattro medici del più
delitto è stato scarcerato: Ettore Bosti importante nosocomio del Mezzogior-
(nella foto), il figlio del padrino Patri- no sono stati accusati di omicidio col-
zio, è tornato in libertà (non aveva altri agosto 2009 poso per la morte di una signora bulga-
provvedimenti cautelari pendenti) con ra, Stefka Georgieva Obretoneva, il
LE RIVELAZIONI cui cuore ha smesso di battere il 6 mag-
il “benestare” del giudice per le inda- gio del 2009 a due giorni di distanza
gini preliminari del tribunale di Asti, Vincenzo De Feo, arrestato
per la morte di una guardia dal ricovero. Il pubblico ministero
investito dell’incombenza di decidere Luigi Landolfi ha chiesto il rinvio a
se convertire in ordinanza di custodia giurata, collabora con la giu-
stizia e fa i nomi dei respon- giudizio dei camici bianchi che ebbero
cautelare in carcere il decreto di fermo in cura la donna e sosterrà la propria
spiccato dal pm antimafia di Napoli sabili della morte del 17enne
tesi il prossimo nove aprile dinanzi al
Barbara Sargenti. Anche per lui, giudice delle udienze preliminari della
anche per il 30enne del Vasto che un trentaquattresima sezione penale del tri-
neo pentito di camorra, Vincenzo De bunale di Napoli. Secondo l'imposta-
Feo, indica come l’attuale ras della 8 marzo 2010 zione accusatoria, i quattro medici non
zona, gli elementi indiziari si sono avrebbero “adottato un atteggiamento
dimostrati insufficienti. Unico atto GLI ARRESTI diagnostico e terapeutico adeguato alle
d’accusa frontale sono le dichiarazioni Bosti è accusato di essere il condizioni della paziente”, omettendo
rese da De Feo, indagato a piede libe- mandante dell’agguato, di svolgere alcuni accertamenti ritenuti
ro per la morte di Ciro Fontanorsa. Capozzoli l’esecutore mate- essenziali per consentire una esatta dia-
Ma sul piano investigativo - come riale, il cugino della vittima gnosi della dissezione aortica (che con-
rimarcato ieri in udienza dall’avvocato risponde di favoreggiamento siste nella lacerazione del tessuto inter-
Raffaele Chiummariello (che assiste no all’aorta), dignosi che, se ci fosse
Bosti con il penalista Michele Cera- stata, avrebbe impedito ai medici di
bona) - non ci sono riscontri, non ci dimettere la donna e avrebbe spinto i
sono elementi “forti” che facciano il
paio con le verità del collaboratore di
Avrebbero tentato di spillare soldi ad una compagnia assicurativa per tre sinistri mai avvenuti. Chiuse le indagini preliminari camici bianchi ad intervenire per evita-
re la tragedia. Tragedia che si è verifi-
giustizia. E senza di quelli, senza NAPOLI (Marco Cesario) - Il sistema per truffare le vario titolo sono di tentata truffa ai danni delle compa-
prove “esterne”, le sole dichiarazioni
di De Feo, per legge, non possono
essere tenute in considerazione ai fini
Finti incidenti, assicurazioni automobilistiche ed ottenere il risarcimen-
to per finti incidenti stradale è sempre lo stesso: basta
inscenare un “sinistro”, ottenere un certificato medico
gnie assicurative e di falso, contestazioni che si riferisco-
no a tre incidenti che si sosteneva fossero avvenuti nel-
l'ottobre del 2007 tra Napoli e Frattamaggiore. Ben defi-
cata il 6 maggio del 2009: Stefka Geor-
gieva Obretoneva muore per un aneuri-
ma dell'aorta. In particolare, secondo la
procura, i medici avrebbero dovuto ese-
della detenzione di una persona.
Fermo non convalidato, dunque. Una
decisione dolorosa per la procura ma
prevedibile. Mercoledì mattina, per le
in quattordici che attesti le precarie condizioni di salute compatibili
con danni da incidenti, e produrre l’intera certificazione
all’'assicurazione. Il gioco è fatto. Ma il raggiro non è
riuscito ad un gruppo di truffatori: le compagnia assicu-
niti anche i ruoli dei truffatori: Cristian Cozzolino (20
anni) e C.M. (deceduto) reclutavano i clienti, poi gli
attori 'scelti' si facevano medicare in ospedale ed i cami-
ci bianchi falsificavano i referti. A chiudere il cerchio la
guire accertamenti quali tac toracico-
addominale con mezzo di contrasto,
una risonanza magnetica, una eco-car-
diogramma trans-esofagea). L’inchie-
stesse ragioni, l’ottava sezione penale
del tribunale del Riesame di Napoli
aveva annullato il mandato di cattura
a rischio processo rativa Ras, chiamata a liquidare i danni per tre incidenti,
ha smascherato gli “imbroglioni” e li ha denunciati alla
procura della Repubblica di Napoli mettendo in moto la
macchina investigativa.
falsificazione delle firme di ignari avvocati del settore
civilistico grazie alle quali venivano inviate alle assicu-
razioni le richieste di risarcimento danni. Unico dato non
accertato: l’ammontare della ricompensa che spettava a
sta della procura della Repubblica di
Napoli è partita in seguito alla denuncia
sporta dalla famiglia della donna. Le
spiccato nei confronti del presunto kil-
ler Vincenzo Capozzoli e del cugino
della vittima, Cristian Barbato, accu-
sato di favoreggiamento per non aver
per tentata truffa Indagini affidate al pubblico ministero Graziella Arlo-
mede, che ha messo sotto inchiesta anche due medici
(uno degli Incurabili e uno del San Giovanni di Dio di
tutti i protagonisti della storia. La parola adesso passa al
collegio difensivo che avrà venti giorni di tempo per
depositate memorie difensive o chiedere l’interrogatorio
conclusioni alle quali è giunto il pubbli-
co ministero Landolfi poggiano sulle
relazioni dei medici legali Antonio
D’Ettore e Diego Gerbasio che ese-
denunciato i colpevoli alle forze del-
l’ordine pur conoscendo l’identità
degli assassini. Per Bosti la decisione
Sotto accusa Frattamaggiore) e un infermiere (del San Giovanni di
Dio di Frattamaggiore) che hanno visitato i finti “mala-
ti”. I camici bianchi, insieme ad altre undici persone,
rischiano ora di dover affrontare un processo. Pochi
dei propri assistiti. Un confronto “preliminare” alla
richiesta di rinvio a giudizio potrebbe essere chiesto dai
medici, che si dicono estranei ai fatti: c’è la possibilità,
non peregrina, che i camici bianchi abbiano realmente
guirono l’autopsia sul corpo della
donna deceduta su mandato della pro-
cura. Tra pochi giorni il pm Landolfi si
scontrerà in aula con un nutrito collegio
nel merito era stata sospesa, bloccata
dalla mancata consegna da parte della
procura alla difesa dei supporti
magnetici contenenti alcune intercetta-
anche 2 medici giorni fa sono stati notificati gli avvisi di chiusura delle
indagini preliminari, atto che annuncia l’intenzione del
magistrato inquirente di chiedere il rinvio a giudizio per
i destinatari del provvedimento. Le accuse contestate a
visitato persone “acciaccate”, ignorando però che l’iden-
tità dichiarata dai paziente era fittizia e corrispondente a
quella della persona sana che avrebbe poi chiesto i soldi
all’assicurazione per un incidente mai avvenuto.
difensivo, composto dagli avvocati
Gennaro Lepre, Paolo Stravino,
Daniela Mastropasqua, Mario D’A-
lessandro e Flavio Pascarosa.
zioni telefoniche buone a ricostruire lo
scenario in cui è maturato l’omicidio
ma non ad incastrare i sospettati. Vizio
procedurale, si dice in gergo, che mer-
LO SCANDALO
coledì mattina ha determinato la
dichiarazioni di inefficacia della misu- Le conversazioni scartate dalla procura ma scoperte dai legali degli imputati. Prioreschi: chiedere la trascrizione al tribunale di Napoli
ra, costringendo il pm della Dda Bar-
bara Sargenti ad emettere in tutta fretta
un decreto di fermo per tenere blocca-
to in cella Bosti in attesa della valuta-
zione vera delle accuse. Ieri il grande
giorno, il giorno del “giudizio”, il
Calciopoli, accuse all’Inter da intercettazioni inedite
NAPOLI - A quattro anni dalla bufera Calcio- plata dal codice di giustizia sportiva), ha pagato mo di fare dieci risultati partite utili di fila, eh!” za del 13 aprile. La chiaccherata sarà posta
giorno della nuova sconfitta per la poli nuove intercettazioni mai pubblicate prima il vasto sistema di rapporti allestito dall’ex diret- e Moratti ribatte complimentandosi parlando di all’attenzione dei giudici partenopei, insieme a
magistratura inquirente in un’inchiesta ed un attacco frontale di Christian Vieri all’In- tore generale Luciano Moggi e dall’ex ammini- contatti diffusi e ricorrenti tra dirigenti di società molte altre, dagli avvocati di Moggi. Bergamo:
dal contenuto inquietante. Ciro Fonta- ter profilano all'orizzonte la possibilità di nuovi stratore delegato Antonio Giraudo: del decen- e designatori: “Pensavo di chiamarLa ieri sera “Pronto?”. Cellino: “La disturbo? Sono Celli-
narosa, 17 anni, sarebbe stato ammaz- scenari per i contenuti e gli esiti dello scandalo nio chiuso dallo scandalo Calciopoli - caratteriz- perché poi sono andato dal ragazzo (Bertini); no...”. Bergamo: “Presidente buongiorno come
zato nell’aprile dello scorso anno per più grave nella storia dello sport italiano. Nelle zato da frequenti perplessità e sospetti sul rap- dopo che sono andato dal ragazzo, che si è com- và?”. Cellino: “Mah così, niente mi sono per-
mano di persone che lui conosceva. Il nuove conversazioni, relative agli anni 2004 e porto tra il club bianconero ed i vertici arbitrali - portato benissimo, io pensavo poi che era dome- messo di chiamarla se è lecito sempre...”. Ber-
pentito lo spiega bene, e spiega che il 2005, l'ex designatore degli arbitri Paolo Berga- la Juventus chiuse sei volte in testa alla classifica nica e riceve sempre le telefonate di chi è con- gamo: “Ci mancherebbe altro...”. Cellino: “No
suo amico del cuore era morto su ordi- mo parla con i presidenti di Inter e Cagliari, il del campionato di Serie A, mentre i rimanenti tento e di chi non è contento”. In un’altra inter- perché quelli del Messina domenica, stanno
ne di Ettore Bosti perché aveva detto defunto Giacinto Facchetti, Massimo Moratti e quattro campionati furono vinti da Milan (2), cettazione del dicembre 2004 Moratti, secondo facendo dei proclami premio triplo quadruplo, a
“no” alla proposta di affiliazione del Massimo Cellino. In un file audio diffuso dal Lazio e Roma. Ju29ro.com riporta inoltre le tra- ju29ro.com, si rallegra con Bergamo afferman- me mi hanno trattato male a Cagliari, perciò
ras, perché della camorra non ne vole- sito ju29ro.com, magazine online di tifosi juven- scrizioni di due intercettazioni tra Bergamo e do che “è andata abbastanza bene fino adesso, niente, di aver un arbitro... Sarà una partita
va sapere, perché voleva fare il tini nato per smontare la vicenda Calciopoli, due l’attuale presidente dell’Inter, Massimo non c'è stata polemica o casini”. “Per fortuna calda lì, io non ci vado perché mi hanno minac-
“mariuolo” in proprio e, soprattutto, persone identificate come Facchetti e Bergamo Moratti. Una di queste intercettazioni è molto sì”, replica il designatore, “ma si può e si deve ciato...”. Bergamo: “Addirittura. No, no vi
perché aveva osato sfidare il figlio del sono al telefono poco prima di incontrarsi il 5 vicina a quella tra Bergamo e Facchetti, visto fare meglio”. Moratti quindi chiede a Bergamo metto in prima fascia allora, così gli internazio-
boss Patrizio in pubblica piazza. Un gennaio 2005. I due si salutano chiamandosi per che Moratti e il designatore discutono del match un incontro e il designatore accetta anche perché nali... Ha fatto benissimo a chiamarmi”. Secon-
affronto che non gli è stato perdonato. nome e Bergamo indica la sua posizione a Fac- di campionato che l’Inter vinse per 3-2 con la deve fare “una confidenza” al presidente dell’In- do gli inquirenti della Procura di Napoli e gli
chetti: “Appena esci vedi una macchina ferma Sampdoria il 9 gennaio 2005 con tre reti regolari ter. Il campionato 2004-2005 vide la Juventus investigatori dei carabinieri del Nucleo operativo
con le luci di posizione. Va bene? A dopo”, dice dei nerazzurri tra l’88’ ed il 93’. Moratti, chia- chiudere in testa all’ultima giornata davanti a di via In Selci, per questa ed altre conversazioni


Bergamo. L’ex designatore degli arbitri fu san- mato da Bergamo, secondo ju29ro.com dice al Milan ed Inter: la giustizia sportiva ha successi- non c'era motivo di procedere. L’avvocato Prio-
zionato dalla giustizia sportiva per lo scandalo designatore: “Volevo chiamarLa io per dirle che vamente revocato il tricolore ai bianconeri senza reschi, sul punto attacca: “A nostro parere ci
Calciopoli insieme all’altro designatore, Pierlui- poi ho visto anche sto ragazzo (Bertini) che si è riassegnarlo. Il titolo del 2005-2005 fu invece sono le stesse violazioni contestate a Moggi ed
gi Pairetto. La vicenda, che attualmente è comportato benissimo durante la partita che riassegnato all’Inter, che nella classifica rivista agli altri imputati, a cui viene contestata la frode
oggetto del processo di Napoli, sul fronte sporti- poteva finire in un pestaggio ben grave...”. Ber- alla luce delle sentenze sportive è prima davanti sportiva solo per aver conversato con il desi-
COLPO ALL’INCHIESTA vo ha portato a sanzioni per diversi club (anche gamo replica elogiando l’operato della terna per a Roma e Milan. gnatore riguardo la ‘griglia’ degli arbitri da
La procura deve ripartire Milan, Fiorentina e Lazio). La Juventus ha paga- una partita “difficile” e Moratti annuisce affer- Poi l’intercettazione di Cellino. E' il 12 maggio scegliere e sorteggiare”. E annuncia: “Il 13
to il prezzo più alto subendo la revoca di due mando di essersi complimentato con gli arbitri: del 2005. Bergamo riceve una telefonata dal pre- aprile chiederemo al giudice di procedere alla
da zero nelle indagini scudetti (uno riassegnato all’Inter) e la retroces- “L’ho detto a loro alla fine, guardate proprio sidente del Cagliari, una delle le migliaia di con- trascrizione di tutte le conversazioni che noi
dopo la bocciatura sione in Serie B con una forte penalizzazione. Il bravi, perché era già due volte... bravi a beccar- versazioni intercettate per la vicenda Calciopoli abbiamo individuato. Si dovrà nominare un
club bianconero, riconosciuto colpevole di illeci- li, come cazzo fate voi a beccarli... mi hanno che non sono state trascritte dagli investigatori e perito. Non si può far finta che quelle cose non
da parte di gip e Riesame to associativo (forma di illecito neanche contem- strizzato l’occhio...”. Bergamo risponde “vedia- che verranno “contestate” nella prossima udien- siano avvenute”.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CNRapoli
ONANCord
HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165 - 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Sabato 3 Aprile 2010 Pagina 15

GIUGLIANO - LA DECISIONE
GIUGLIANO Pasquetta, potenziati i servizi del 118
GIUGLIANO (rp) - Entreranno in e i servizi carenti al pronto soccorso disservizi. Gli atti sono stati tra-
L’OPERAZIONE servizio alle 9 ulteriori ambulanze
afferenti al servizio 118 dell’Asl
di Varcaturo. I disagi registrati in
questi giorni nei diversi presidi
smessi anche alla procura della
Repubblica di Napoli, che pare stia
Napoli 2 Nord. Si tratta di veicoli di ospedalieri della provincia di Napo- accertando si siano garantiti agli
tipo B compresi di equipaggio che li, dal San Giuliano di Giugliano, utenti i servizi minimi. Intanto gli
sosteranno fino a lunedi la zona. I La Schiana di Pozzuoli e il San Gio- stessi cittadini sono pronti a ricosti-
In un negozio di autoricambi due mezzi di soccorso si andranno
ad aggiungere alle ambulanze già
vanni di Dio di Frattamaggiore,
durano da diversi anni. Pochi gli
tuire un comitato, che c’era già
qualche tempo fa, con l’obiettivo di
i summit di camorra dell’ex attive sul territorio isolano. La strut-
tura commissariale ha valutato
infermieri, incapaci da soli di copri-
re tutti i turni. A farne le spese sono
accendere i riflettori sul presidio
ospedaliero della fascia costiera. A
latitante Setola con altri necessario aumentare la disponibi-
lità di assistenza in emergenza, dato
gli utenti, che si vedono tagliare i
servizi. Come quello dei prelievi,
denunciare più volte i disagi della
struttura di via Ripuaria sono stati
esponenti della cosca l’elevato flusso di turisti che è pre- ridotto da cinque a tre volte a setti- gli stessi medici del presidio di via
visto sull’isola in occasione delle mana. Un gruppo di cittadini ha pre- Ripuaria, costretti a lavorare da
festività pasquali. Pochi giorni fa la sentato una denuncia ai carabinieri diverso tempo in una situazione di
polemica per la carenza di personale di Giugliano e Monteruscello per i estrema precarietà.

Il blitz della Direzione distrettuale antimafia ha portato al sequestro di beni per 5 milioni di euro a Verolla

Sigilli alle ville dei boss dei Casalesi


Sotto chiave quattro abitazioni in via Marenola a Lago Patria intestate alla moglie del ras
di Vittorio Petraroli Di Marino, di cinquanta- luogo utilizzato come base anche la base logistica uti- un elemento di spicco del- Bidognetti, Zagaria ed
tre anni, residente a Pare- operativa del clan per lizzata per le estorsioni ai l’organizzazione e vicino altri affiliati, avrebbe
GIUGLIANO - La Dia te. I sigilli sono scattati a ospitare le riunioni, come danni dell’azienda zootec- al boss in fuga Michele chiesto il pizzo all’im-
continua a colpire i Casa- quattro villette unifamilia- punto d’appoggio in caso nica bufalina di France- Z a g a r i a ed a Raffaele prenditore Francesco
lesi. E lo fa nel punto più ri, realizzate su due livelli di ferimento di un affilia- sco Cirillo. Da un’altra Bidognetti. Risulta coin- Saverio Emini, proprieta-
sensibile: il portafogli. Il e composte da dieci vani, to, come location dove conversazione telefonica volto anche nel tentato rio dell’azienda “Emini
centro operativo di Napoli situate in località Mareno- portare gli imprenditori intercettata risulta che lo omicidio di Raffaele Costruzioni”. La vittima
della Direzione Investiga- la al quartiere periferico restii a pagare il pizzo. stesso Verolla, insieme a Zippo ed, oltre ad essere sarebbe stata costretta a
tiva Antimafia, diretta dal di Lago Patria a Giuglia- L’attività investigativa ha Setola, consiglia di porta- intestatario dell’autori- versare tangenti per lavori
dottor Maurizio Vallone, no, ed un negozio di auto- permesso inoltre di accer- re nel negozio di autori- cambi, in realtà risulta effettuati nei comuni di
nella mattinata di ieri, ha ricambi situato nel comu- tare che lì è avvenuto l’in- cambi Giovanni Russo, essere uno dei cassieri del Lusciano e San Marcelli-
sottoposto a sequestro ne di Lusciano. Ed è pro- contro tra il latitante Giu- feritosi accidentalmente clan. E’ detenuto dal gen- no. Risulta inoltre coin-
beni da circa cinque prio l’esercizio commer- seppe Setola e il proprie- con un’arma da fuoco. Le naio 2008 quando fu col- volto nelle estorsioni a
milioni di euro nella ciale sequestrato un luogo tario di un’azienda che quattro villette, invece, pito da un ordine di custo- Domenico Noviello ,
disponibilità di Nicola di grosso interesse investi- ancora non si era convinto erano in grado di fruttare, dia cautelare emessa dal imprenditore poi ucciso
Verolla (nella foto), ses- gativo. Così come emerso a sottostare alle richieste di soli affitti, circa cento- gip del Tribunale di Napo- dal gruppo di fuoco di
santaquattrenne di Luscia- da diverse intercettazioni estorsive. Il negozio di trentamila euro l’anno. li per concorso in estorsio- Setola in un agguato a
no, e della moglie, Rosa telefoniche, era quello il Verolla risulta essere Nicola Verolla, è ritenuto ne. Insieme a Raffaele Castelvolturno.

GIUGLIANO Giugliano
Manifesto a lutto per ‘la scomparsa dell’evento’ dopo l’annullamento del bando. Pianese: la manifestazione folkloristica si terrà
Via Sorbe Rosse, a breve
Tammurriata, scontro associazioni-sindaco
GIUGLIANO (rp) - Manife- l’amministrazione era stata vento. Nacchereetammorra
le opere di messa in sicurezza
GIUGLIANO (rp) - fognario. Il master plan
sto a lutto per “la scomparsa l’associazione culturale non è né di destra, né di sini- Approvato il progetto delle reti, il piano stra-
dell’evento della Tammurria- ‘Tammurriata Giuglianese’, stra! È la sincera espressione preliminare dei lavori tegico per la rete stra-
ta” dopo l’annullamento del costituita dalle paranze locali di una parte di Giugliano che di sistemazione di via dale e quella idrico-
bando. E’ polemica da parte e da cittadini, nata con l’in- vuole promuovere la cultura e Sorbe Rosse. Il comu- fognaria prevede, la
delle associazioni dopo la tento di promuovere le tradi- la tradizione locale senza rin- ne ha stanziato fondi sistemazione definitiva
sospensione della gara per zioni locali ed in particolar negare le proprie radici. È un per oltre 583mila euro. delle strade, delle
l’affidamento dell’evento. Ma modo la tradizionale manife- evento ormai consolidato ed Il progetto è stato fogne e della rete idri-
il sindaco Giovanni Pianese stazione che si svolge il mar- istituzionalizzato che non può redatto secondo quanto ca, quelle stessi reti
assicura: la manifestazione tedì in Albis, denominata cambiare il suo nome secondo previsto. Presentate le che scontano un’anzia-
folkloristica si terrà. Fervono “nacchereetammorra”. Tale i colori e i capricci delle varie relazioni per i nità di lunga data,
i preparativi dei carri delle manifestazione è nata nel amministrazioni comunali - lavori tra cui quella diremmo borbonica,
paranze per martedì. “La 2001 dall’idea di un gruppo sottolineano -. Non c’è esem- tecnica generale, geo- nonchè una capacità di
manifestazione tradizionale di soci dell’associazione pio in Italia e all’estero che logica, strutturale stra- carico non più adegua-
della Tammuriata Giuglianese Arcinova Giugliano. Negli possa confermare tale atteg- dale, strutturale cordo- ta al numero degli
si farà” è quanto ha dichiarato anni questa manifestazione è giamento da parte dell’attuale lo, pubblica illumina- attuali abitanti, raddop-
il sindaco di Giugliano Gio- cresciuta sempre più, diven- amministrazione comunale. zione, relazione del piati nel giro di poco
vanni Pianese. Dopo la vicen- tando un evento atteso non Con immenso rammarico calcolo dell’impianto più di due decenni.
da che ha visto l’esito negati- solo dai giuglianesi, grazie ne comunale, con modalità dunque, che non deve più prendiamo atto e denunciamo
vo dell’affidamento di gara all’impegno dell’associazione alquanto discutibili e dopo chiamarsi nacchereetammorra l’accaduto nella speranza che
comunale per la realizzazione e delle amministrazioni che si una serie di incontri, ci comu- e tenta di imporci condizioni gli attuali amministratori si
della manifestazione “Tam- sono succedute. “Quest’anno nica che tale manifestazione inaccettabili che nulla hanno rendano conto che naccheree-
murriata Giuglianese” in si doveva realizzare la decima deve rompere con il suo pas- a che a vedere con la cultura e tammorra deve continuare ad
quanto non vi sono state tre edizione, ma l’amministrazio- sato - affermano -. Ci impone, la tradizione intrinseca dell’e- esistere cosi come è nata”.
offerte valide come quanto
disposto, il sindaco venendo
incontro all’esigenze della
città nel non disperdere la
GIUGLIANO Giugliano, aumento della Tarsu:
cultura e le tradizioni del ter- in arrivo gli sconti per le fasce deboli
ritorio ha disposto che la Bottiglie vuote tra i reperti ed erbacce per la scarsa manutenzione e sicurezza
manifestazione venga comun- GIUGLIANO - Non è avvenuto in maniera indolore
que organizzata. “Diventa
importante - afferma il primo
cittadino Giovanni Pianese -
non disperdere le tradizioni
culturali e folkoristiche della
Scavi di Liternum, degredo al sito archeologico
GIUGLIANO (rp) - Bottiglie vuote tra finanziata. Chiunque può entrare e sario chiedere l’intervento dei privati per
il passaggio di cantiere tra la Saba Ecologia e la Eco-
system. In queste ore alcune strade della città sono
nuovamente ricoperte da rifiuti non raccolti secondo
quanto denunciano i cittadini. Affidare l’appalto alla
nuova azienda - che ricordiamo assieme a quella
città. Questa manifestazione è reperti ed erbacce, erba incolta, scarsa volendo, danneggiare i reperti sopravvis- ottenere l’ottimizzazione di una risorsa uscente costituiva un’Ati - è apparsa alle amministra-
conosciuta oltre i confini manutenzione e poca sicurezza: ecco suti all’oblio, addirittura c’è chi utilizza che potrebbe rappresentare il salotto zioni locali come l’unica soluzione in grado di evitare
regionali, ha una sua caratte- come si presenta allo sguardo di uno quel che resta del basamento di un tem- della comunità locale, e per il bellissimo strade sporche e cittadini in protesta.
ristica ed è vissuta in Città pseudo visitatore l’antica colonia romana pio come tetto sotto il quale dormire. panorama che si conquista sbirciando
nel modo giusto”. Per la di Liternum, dove giacciono le spoglie Ultimati i lavori di riqualificazione, il dalle sponde del lago, e per la straordina-
manifestazione di martedì del grande condottiero Scipione l’Africa- cantiere lascia il sito, e il degrado vi ria ricchezza archeologia che lo contrad- Giugliano, beneficenza: torneo
(ore 18.00) sarà allestito un no. Segni evidenti di zoccoli di cavallo riprende possesso. Il lago costeggiato dai distingue. Provincia, Comune e Sovrin- di calcetto al convento dei Monaci
palco in piazza Annunziata che hanno calpestato e violato l’invarca- resti ben visibili dell’antica colonia tendenza, insieme dovrebbero individua-
dove ci sarà l’esibizione di bilità del posto. Ma quello che più scon- potrebbe e dovrebbe, divenire luogo di re la strada giusta per restituire decoro al GIUGLIANO - Le feste pasquali hanno inizio con il
balli folkoristici, e dove vi volge è sapere che chiunque può oltre- attrazione per turisti e residenti, ma la sito nel più breve tempo possibile, fermo “Torneo di calcetto”, organizzato dall’Associazione
saranno spazi dedicati alla passare il recinto e passeggiare con lista di passi da compiere, è ancora lun- editando che dal lago, occorre ancora Santissima Maria dell’Arco. A coinvolgere 100 bambi-
degustazione dei prodotti tipi- disinvoltura nell’unica area archeologica ghissima. Anzitutto la gestione dovrebbe sgomberare quanti nel tempo vi si sono ni c’è l’amico di grandi e piccini, il vulcanico Tamma-
ci locali, il tutto sotto la cor- di Giugliano portata alla luce. Unica non tornare al Comune, cosa che sembra insediati abusivamente con fabbricati riello, che li ha divisi in gruppi da venti in sfida fino al
nice della sfilata dei 5 carri perchè non ce ne siano altre, unica sem- accadrà solo una volta che l’amministra- altrettanto abusivi. In attesa che un tavo- sabato di festa. Nell’attesa che apra il campetto di cal-
delle paranze addobbati a plicemente perchè si tratta dei reperti zione avrà indicato un progetto di sicu- lo di confronto venga convocato, l’erba cio di via Camposcino, chiuso da 10 anni, i ragazzi
emersi dall’unica campagna di scavo rezza e gestione del sito. Sarebbe neces- cresce e copre le bellezze del sito. vengono ospitati nell’area del Convento dei Monaci,
festa. A polemizzare contro dove per 4 giorni penseranno solo ad un pallone.
16 Sabato 3 Aprile 2010
Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

CRIMINALITA’ GIUGLIANO L’appello del sindacato dei commercianti dopo l’ennesimo raid

A GIUGLIANO Emergenza criminalità, l’Ascom chiede l’Esercito


GIUGLIANO (rp) - Sicurezza, Carabinieri, polizia e guardia di
L’antifurto non è scattato: l’Ascom chiede l’intervento del-
l’Esercito dopo l’ultimo assalto
finanza non bastano. I loro sfor-
zi debbono poter essere concen-
i malviventi hanno ‘operato’ criminale. “Vogliamo l’esercito
a tutela delle attività commer-
trati nelle attività investigative e
di contrasto alla criminalità
con tranquillità ma potevano ciali e della serenità dei cittadi-
ni”. A lanciare il provocatorio
organizzata. Chiediamo che le
forze già presenti vengano sup-
portare via altri preziosi appello è il vicepresidente del-
l’Ascom, Raffaele Russo (nella
portate dall’intervento dell’eser-
cito. - Poi Russo conclude - si
foto), anche componente del avvicina la Pasqua ed il rischio
direttivo del centro commerciale di nuovi assalti e nuovi raid
di Mariano Fellico naturale appena nato a Giuglia- aumenta. Chiediamo alle istitu-
no. “Siamo grati alle forze del- zioni di non abbandonare questa
l’ordine presenti sul territorio, gliano è il cuore della delin- città, di per se già sguarnita di
GIUGLIANO - Hanno lavorato ma purtroppo la cronaca quoti- quenza più violenta, eppure alla difese e impoverita delle risorse
con tranquillità e si sono impos- diana ed i fatti recenti dimostra- città non vengono forniti gli tese a favorendone lo sviluppo,
sessati di oltre 20mila euro tra no che lo sforzo profuso dalle strumenti necessari per combat- specie dal punto di vista com-
gioielli e monili in oro. E’ que- stesse non è sufficiente. Giu- tere i fenomeni di criminalità. merciale”.
sto il resoconto dell’ultimo
colpo messo a segno dalla
‘banda del buco’. Nel
mirino la gioielleria Pen-
nacchio al corso Campa-
Ladri in azione nella rivendita ‘Pennacchio’ del corso Campano. Indaga la polizia
no (quella nei pressi di
via Panico). Sono entrati
dopo aver praticato un
foro da una scuola vici-
na. Una volta all’interno,
il gruppo di banditi,
hanno scassinato la cas-
saforte e si sono impos-
Furto in gioielleria, bottino di 20mila euro
sessati dei preziosi. Il
tutto è durato pochi
minuti e di certo, visto
che l’allarme non è scat-
Ibanditi sono entrati nei locali dopo aver forato una parete: hanno scassinato la cassaforte e sono fuggiti
tato, avrebbero potuto portare attrezzi utilizzati per lo scavo.
via un bottino ben più corposo. E’ stata organizzata dai comitati cittadini: hanno sfilato con con l’effige di un Cristo di spalle
L’allarme è stato lanciato dal
Intanto, le forze dell’ordine pas-
sarono al setaccio tutto il peri-
MARANO
titolare ieri mattina poco dopo metro del centro urbano fino a
l’apertura. Sul posto sono giunti
gli agenti del Commissariato di
polizia diretti dal vicequestore
aggiunto Maria Rosaria Roma-
no. Gli uomini della Scientifica
tarda sera senza alcun risultato.
Il colpo, fortunatamente fallito,
non fu il primo messo segno
irrompendo dalle fogne. Qualche
giorno prima fu presa di mira
Via Crucis per dire ‘no’ alla discarica di Chiaiano
MARANO (rp) - Con l’effige di alcuni organi di informazione.
hanno effettuato i rilievi del caso una gioielleria di via Cumana. un Cristo di spalle che non vuole “Respingiamo con forza e sde-
per risalire a qualche impronta Ieri l’ennesimo colpo, che dimo- guardare ciò che gli uomini stan- gno - dice Antonio Musella del
utile della gang di ladri. Appena stra la vulnerabilità del territo- no facendo alla terra, si è aperta presidio permanente di Chiaiano
un anno fa, il 19 febbraio dello rio, sempre sotto attacco crimi- la simbolica via Crucis laica - le allusioni di alcuni giornali
scorso anno, il colpo alla stessa nale. Non si placa l’emergenza organizzata dal comitato di secondo cui la nostra protesta è
gioielleria fallì. Ad agire furono criminalità in città. Chiaiano e di Marano che ha sfi- stata pilotata dalla camorra.
sempre i ‘soliti ignoti’ della soli-
lato ieri pomeriggio lungo le Così si vuole gettare fango su
ta ‘banda del buco’, che entraro-
strade della città. Nel giorno del quella che è stata ed è ancora
no in azione al centralissimo
venerdì Santo, i cittadini del una protesta democratica”. Una
corso Campano. Il colpo andò a
presidio permanente hanno deci- manifestazione quella di ieri
vuoto. I banditi, anziché trovarsi
so di scendere in strada per pomeriggio a cui seguirà un’as-
all’interno dei locali, spuntarono
ricordare a tutti, così come scrit- semblea fissata per mercoledì
nel corridoio d’accesso alla
to sui cartelli, “gli orrori che i prossimo nella sala consiliare
gioielleria, innanzi alle porte
grandi della terra stanno perpe- del Comune di Marano con l’o-
blindate. Il tutto davanti a decine
trando”. Ad aprire il corteo, che biettivo di realizzare per il
di persone che si fermarono a
è partito da piazza Matteotti per primo maggio una manifestazio-
vedere le ‘operazioni’ dei balor- momenti della protesta che duto a Chiaiano durante quei
fermasi davanti a Palazzo San ne regionale con l’adesione di
di, tutti con il volto coperto: prese il via il 23 maggio di due giorni, ma è stata anche l’occa-
Giacomo, quattordici donne, con delegazioni nazionali, manife-
erano le quattro del pomeriggio. anni fa. Ma la manifestazione di sione per i cittadini aderenti al
altrettanti cartelli, a simboleg- stazione che dovrebbe partire da
I ladri, una volta accortisi di ieri pomeriggio non ha voluto comitato per respingere le accu-
giare le stazioni della via Crucis Chiaiano e concludersi a Mara-
aver mancato il bersaglio, torna- soltanto ricordare quanto acca- se riportare, in questi giorni, da
in cui sono stati narrati i no.
rono indietro, ma non prima di
essersi fatti vedere dalle com-
messe, una delle quali, svenne
alla vista del malviventi. Poco QUARTO Secone dai carabinieri per depositare una diffida contro i firmatari del documento
dopo le quattro, un numero

Manifesto contro il sindaco, pronte le denunce


imprecisato di malviventi, alme-
no due, sbucò dal pavimento
maiolicato della gioielleria Pen-
nacchio di corso Campano. Nel Quarto, operativi i nuovi automezzi
corridoio di accesso ai locali -
circondato da vetrine - erano QUARTO (Alessandro Napoli- hanno voluto nemmeno il corag- re che il segretario cittadino dell’I- della Multiservizi per raccolta dei rifiuti
presenti le commesse che stava- tano) - Tra giovedì e venerdì pros- gio di votare a favore o contro, da talia dei Valori, Giuseppe Mar- QUARTO - In strada i nuovi automezzi della Quarto
no provvedendo ad allestire le simi il sindaco della città, sauro coloro che si sono allontanato dal- tusciello, ha preso le distanze dal Multiservizi, la muinicipalizzata del Comune di Quarto
stesse. Una delle dipendenti si Secone, si recherà alla Tenenza l’aula. La vera speculazione è già manifesto, dal quale l’Idv si è for- che si occupa del servizio di raccolta dei rifiuti nella cit-
trovò di fronte i malviventi, evi- dei carabinieri di corso Italia per in atto ed è tutta nella mente del malmente dissociata”. Querele in tadina flegrea. Grazie ad un finanziamento europeo di
dentemente innervositi dal pla- depositare la querela contro i con- sindaco Secone. Tutte le case arrivo anche da parte dell’Ente circa 500mila euro, sono stati acquistati i nuovi mezzi
teale errore, che poi rapidamente siglieri comunali firmatari di un saranno ricostruite da alcuni comune, chiamato in causa nello per la raccolta dei riufiuti in città. I nuovi mezzi sono
si ricalarono nel cunicolo scava- documento “infuocato”, affisso imprenditori vicini al sindaco, per stesso documento. Toccherà ai stati presentati ufficialmente nei giorni scorsi durante
to per irrompere nei locali e nei giorni scorsi lungo i muri della avere in cambio i terreni liberi legali di Secone individuare con una conferenza stampa che si è svolta nel piazzale
fecero perdere le proprie tracce. città, e contenente pesantissime dalla 219 e per realizzarvi un cen- esattezza gli autori “fisici” del Europa, alla presenza del sindaco Sauro Secone, del-
Terrore e malori tra le commesse accuse al primo cittadino. A con- tro direzionale”. “Adirò anche la documento, dal momento che in l’assessore all’Ambiente Ciro De Rosa, dell’ammini-
nistrazione comunale, avrebbero stratore della Quarto Multiservizi, Claudio Crivaro e
della gioielleria. Sul posto, arri- fermarlo è stato lo stesso Sauro favorito, con l’approvazione delle giustizia civile per la richiesta di calce c’erano solo simboli di parti-
varono le squadre antirapina dei del Caposezione Ecologia, Politiche ambientali e
Secone (nella foto), anche dopo linee guida del Piano Casa, ditte risarcimento danni per il danno di ti, come il Pdl, La Margherita, i società partecipate del Comune Francesco Angari.
carabinieri della Compagnia dei che diversi consiglieri comunali edili vicine allo stesso primo citta- immagine che potrebbe derivarmi Verdi e Italia dei Valori. Quest
carabinieri di Giugliano e del avevano smentito di aver ricevuto, dino. Nel documento sotto accusa da quanto scritto nel manifesto e ultimo partito, però, ha preso subi-
Commissariato di polizia. Poi i fino ad ora, alcuna denuncia. A era scritto che il sindaco “Ha deci- dal clima di sospetti da esso pro- to le distanze dal documento fatto Quarto, al via i lavori stradali
vigili del fuoco. Tutti i tombini redigere il documento sarebbero so di demolire gli alloggi della dotto - ha dichiarato Secone - circolare poche ore dopo l’appro-
di corso Campano furono divelti. stati esponenti del Pdl, assieme ad 219 e di farli ricostruire da Prima di essere sindaco, sono un vazione del Piano Casa, circa un al corso Italia e in via Crocillo
Alcuni carabinieri si calarono alcuni consiglieri da poco fuoriu- imprenditori suoi amici, in altri cittadino ed un medico di Quarto e mese fa. Approvazione che pro- QUARTO - Al via i lavori di manutenzione straordina-
nelle fogne. Dal cunicolo scava- sciti dalla maggioranza. Secondo terreni. Il sindaco è stato aiutato non posso tollerare accuse così vocò contestualmente l’uscita ria e messa in sicurezza di una serie di arterie stradali cit-
to dai malviventi i militari tira- quanto si leggeva nel documento dai soliti camaleonti dell’Udc. o infamanti. Sarà la magistratura a dalla maggioranza di quattro con- tadini. Questa mattina cantieri aperti al Corso Italia, nel
rono fuori delle borse con gli il sindaco Secone e l’intera ammi- meglio ancora da coloro che non giudicare. Intanto, devo sottolinea- siglieri. tratto compreso tra il Bivio e l’incrocio con via Consola-
re Campana, per un importo a base d’asta di 330mila
euro e lavori al via anche in via Crocillo-via Casalanno,
CASANDRINO - All’ordine del giorno il giuramento del sindaco, la verifica della condizione di eleggibilità e la convalida degli eletti per un importo complessivo di circa 500mila euro. E con
l’avvio degli interventi di manutenzione delle strade, con
la completa ripavimentazione delle stesse, il sindaco

Amministrazione Silvestre, dopo Pasqua il primo Consiglio Sauro Secone ha firmato anche una ordinanza con la
quale ha dato mandato alla polizia municipale di preve-
dere un piano di viabilità stradale alternativo, in modo
da bypassare la zona dei lavori al Corso Italia.
CASANDRINO (Teresa Cerisoli) - Antonio Belardo; Nicola Chiacchio; nico Silvestre. La prima riunione del
Nei giorni immediatamente successivi Angelo Chianese; Antimo Di Fran- civico consesso servirà, quindi, per gli Afragola, degrado al Rione Salicelle:
alla sosta pasquale, ci sarà la convoca- cesco, coordinatore dei Giovani adempimenti necessari a mettere in i bambini raccontano il loro quartiere
zione del civico consesso. Tra martedì Democratici; Vincenzo Marrazzo; moto la macchina amministrativa.
e mercoledì ci sarà la prima seduta Tammaro Migliaccio; Luca Morelli; Antimo Silvestre ha governato per AFRAGOLA - Il rione Salicelle raccontato dai ragaz-
ordinaria che prevede il giuramento Salvatore Petito; Pasquale Pezzella; cinque anni, senza troppi scossoni. zini del quartiere. L’iniziativa è dell’associazione ‘Il
del sindaco Antimo Silvestre (nella Salvatore Picardi; Tommaso Picco- Quindi La ripartenza servirà solo per Filo’ e della Regione Campania. Il progetto prevede un
reportage dal tema: “Le Salicelle salvate dai ragazzini”,
foto), la verifica della condizione di lo; Antonio Silvestre. Per la minoran- portare a compimento quanto avviato, una raccolta di articoli e foto dei giovanissimi studenti
eleggibilità e la convalida degli eletti, za siederanno in Consiglio: Salvatore come scritto nel programma elettorale: della scuola Europa Unita, reporter tra gli 11 e i 14
la comunicazione della giunta e l’asse- Volpe Salvatore, candidato sindaco; il potenziamento del comando di poli- reclutati insieme ad altri ragazzini tra la vicina parroc-
gnazione delle deleghe, l’elezione del Alfredo Di Lorenzo, già sindaco zia municipale, il riassetto della mac- chia e le strade del quartiere. Sono ragazzi che hanno
presidente del Consiglio. Dopo la tor- negli anni ’90; Angelo Chianese, china comunale; la redazione di un giocato a fare il giornalista, scattando centinaia di foto
nata elettorale del 28 e 29 marzo, il coordinatore regionale giovani Udc; nuovo dispositivo del traffico; il rilan- e scrivendo decine di articoli sgrammaticati. Giovanis-
parlamentino cittadino sarà formato Michele Chianese; William Di cio delle politiche sociali per sostenere simi reporter nel quartiere più difficile di Afragola, nel
per la maggioranza: Antonio Auletta; Lorenzo; Alfredo Galdieri e Dome- le famiglie, i giovani e gli anziani. lager della ricostruzione post-terremoto del 1980, che
per loro è solo il teatro della vita di ogni giorno.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Sabato 3 Aprile 2010
17
FRATTAMAGGIORE Il consigliere comunale ha ottenuto oltre seicento preferenze
CASALNUOVO
LA DECISIONE Elezioni, Lupoli (Idv): sempre attenti ai problemi della gente
FRATTAMAGGIORE (Teresa Ceri- strazione comunale, sarà - conclude - 467 preferenze, è Orazio Capasso, già
soli) - E’ il consigliere uscente Luigi sempre quello di rispondere in modo presidente del civico consesso, ‘sistema-
Attuata una procedura Lupoli, di Italia dei valori, il più votato tempestivo ed idoneo alle problematiche to’ nella lista del partito di Bersani all’ul-
della tornata elettorale del 28 e 29 marzo. quotidiane dei cittadini, con grande atten- timo minuto, dopo che i componenti della
negoziata in via di urgenza Lupoli ha ricevuto 603 preferenze. Pro- zione al miglioramento della qualità di lista di Idv, lista che lui aveva lasciato a
prio in queste ore, Lupoli ha fatto affigge- vita della nostra comunità, in particolar fine 2009, avevano opposto un “niet” alla
per la selezione del nuovo re in città un manifesto di ringraziamento modo delle nostre famiglie e dei nostri sua candidatura. Primi eletti all’opposi-
ai suoi elettori. “Le 603 preferenze perso- figli”. Lupoli è seguito nella lista dei più zione sono Gennaro Alborino, consi-
affidatario del servizio nali, che mi fanno essere il più votato a votati dalla new enty dell’Unione di Cen- gliere uscente del Popolo delle Libertà,
Frattamaggiore - afferma Lupoli - saran- tro Raffaele Parolisi, impiegato dell’Asl con 286 preferenze, per Granata sindaco;
no da stimolo per continuare a lavorare Na2 nord, che ha raccolto 490 preferenze. e Teore Sossio Grimaldi per le lista Impe-
di Marco Ferri per il bene della città con la coerenza e la La candidatura Parolisi l’ha costruita con gno popolare del candidato sindaco
pacatezza dei toni che da sempre hanno il tempo; è stato fra i fondatori dell’Mpa e Luigi, suo fratello, con 477 preferenze.
CASALNUOVO – Interdittiva contraddistinto la mia attività politica, poi l’anno scorso ha aderito all’Unione di L’affermazione personale di Alborino
antimafia a Saba Ecologia: asse- sempre attenta ai problemi della gente. Il Centro, costruendo silenziosamente il suo mette così a tacere quelle malelingue che,
gnato ad una nuova società il mio impegno, in sintonia con il sindaco consenso, con abnegazione e costanza. dopo il passaggio dal Pd al Pdl, ne avreb-
piano di gestione rifiuti nel Francesco Russo e con tutta l’ammini- Primo eletto nel Partito democratico, con bero voluto decretato la “fine politica”.
comune di Casalnuovo.
Il 31 marzo, il dirigente
del settore Ambiente del
comune di Casalnuovo ha La decisione è stata presa dopo l’interdittiva antimafia notificata alla società
proceduto all’affidamen-
to provvisorio, in via di
emergenza, del servizio
di igiene urbana, alla
ditta Igica. In precedenza
il servizio era svolto
dalla Saba Ecologia, il
contratto con la quale è
Raccolta dei rifiuti, l’Igica subentra alla Saba
stato dichiarato risolto a
seguito della comunica-
zione, da parte della Pre-
fettura di Napoli, di una
Appello dell’amministrazione: ci potrebbero essere dei disagi per il passaggio dell’appalto
informativa interdittiva ai sensi nuova ditta incaricata ogni soste- CASORIA Distrutte anche le mattonelle della pavimentazione dell’ingresso dei bagni del parco pubblico
della normativa antimafia. Al gno da parte degli uffici comunali.
momento della ricezione del A Giugliano, invece, è stata affi-
provvedimento interdittivo, gli
uffici comunali hanno proceduto
alla risoluzione del contratto,
avviando una procedura negozia-
data alla Ecosystem la gestione
del ciclo rifiuti i città. Ieri sera il
passaggio di consegne. La ditta
che assieme alla Saba Ecologia
Vandali in villa comunale, imbrattate le mura
CASORIA (Raffaella Nolasco) - lette deturpando la facciata del
ta in via di urgenza per la selezio- aveva partecipato al bando del Proseguono gli atti vandalici palazzo. Questo non è l’unico
ne del nuovo affidatario del ser- comune di Giugliano costituendo- nella villa comunale di Arpino. motivo che ha spinto i cittadini
vizio. A tale procedimento sono si come Ati (associazione tempo- Presa ormai di mira da balordi, il residenti nello stabile che confina
state invitate 4 ditte che avevano ranea di imprese) gestirà la raccol- parco pubblico situato tra via con il parco ad installare un can-
formulato esplicita richiesta, ade- ta dei rifiuti urbani e del differen- Enrico Toti e via Giustino Fortu- cello: la dimestichezza con cui i
rendo all’invito pubblicato sulla ziati fino a dicembre 2010, data nato, è ancora una volta preda di giovani si arrampicavano sul
stampa. Di esse solo tre hanno per la quale è previsto il passaggio giovani indisciplinati che eviden- muretto, ha fatto temere che
però presentato una offerta. Il di competenze da comuni a Pro- temente sfogano rabbia e frustra- qualcuno potesse anche intrufo-
procedimento di evidenza pubbli- vincia. Dopo l’interdittiva antima- zioni derivanti da una povertà larsi negli appartamenti. Pare che
ca si è concluso con l’affidamen- fia che aveva visto circolare l’e- sociale, culturale ed intellettuale gli atti vandalici vengano com-
to provvisorio alla Igica, essendo splicito imperativo da parte del su ciò che li circonda. Se la pren- piuti di notte. Qualcuno suggeri-
state escluse le altre ditte parteci- prefetto di interrompere tutti i rap- dono con gli oggetti della villa sce di installare telecamere di
panti per irregolarità nella formu- porti con l’impresa, si temeva una devastando quel minimo di patri- sicurezza, altri addirittura riten-
lazione dell’offerta. Per il nuova emergenza rifiuti. Il comu- monio verde di cui la città può gono che servirebbe una guardia
momento l’affidamento è solo ne però è stato celere nell’indivi- disporre. Questa volta ad essere in divisa per scoraggiare i vanda-
provvisorio, essendo ancora in duare una soluzione e nel trasferi- state distrutte sono le mattonelle li. Intanto nei giorni scorsi dal-
corso le verifiche circa il posses- re l’appalto alla Ecosystem, l’a- che costituiscono la pavimenta- l’amministrazione hanno fatto
so dei requisiti dichiarati in sede zienda del nord Italia proseguirà zione dell’ingresso dei bagni del sapere che esistono progetti per
di gara. La ditta Igica, ha assunto di fatto e di diritto, avvalendosi parco. Diversi i giochi che sono sulla facciata di un palazzo adia- arrampicati su questo muretto ed la riqualificazione dei parchi
l’obbligo di garantire la regolarità degli stessi mezzi e dello stesso stati già da tempo sradicati dal cente alla villa. Accanto al parco, hanno disegnato enormi scara- pubblici, sia della zona di Arpino
del servizio già a partire dall’affi- personale di cui disponeva la Saba suolo; rotti, perché presi a sassa- ai confini, precisamente in via bocchi sulla facciata del palazzo. (nella cui villa principale dovreb-
damento provvisorio. L’ammini- nella gestione del servizio. Un te, anche i vetri delle finestre dei Raffaele Marchitto (terzo ingres- Tale comportamento ha scatenato be essere costruito anche un
strazione comunale informa, altro obbligo però pende in capo bagni. Scritte e scarabocchi sono so della villa, quello riservato ai l’ira dei residenti e dei proprieta- campo di bocce per gli anziani),
però, i cittadini che a causa dei all’amministrazione, portare oltre presenti ovunque e tra queste dipendenti), è ubicato un edificio ri dello stabile , i quali si sono che in quella di Casoria centro.
disagi correlati al passaggio di il 30% i livelli di raccolta diffe- anche disegni osceni. Le scritte, con molteplici abitazioni al suo visti costretti a far impiantare Progetti per opere di riqualifica-
cantiere potrebbero verificarsi dei renziata, raccolta che continua innumerevoli, sono state fatte interno. A dividere tale stabile cancelli protettivi per impedire zione, ristrutturazione e recupero
disservizi, che si cercherà comun- purtroppo a funzionare a singhioz- non solo sulle mura all’interno dal parco è una parete non molto che altri gruppi di balordi possa- degli spazi verdi sarebbero dun-
que di contenere offrendo alla zo. della villa comunale, ma anche alta. I ragazzini più volte si sono no ancora fare scritte con bombo- que già in cantiere.

CASORIA Soddisfatto il sindaco Ferrara: il nostro obiettivo è quello di potenziare i servizi diretti alla persona

Il Comune assume tre assistenti sociali


CASORIA (raf.nol.) - Tre multidisciplinari, udienze e del 2009, per garantire l’os- stato il potenziamento dei
Pozzuoli, qualità del paesaggio urbano:
si cercano trenta professionisti
nuovi assistenti sociali per il situazioni di urgenza. Una servanza del principio di servizi diretti alla persona”. POZZUOLI - Il workshop “Laboratorio Pozzuoli”
comune di Casoria, per un quantità di lavoro evidente- responsabilità civile, ammi- “Il sindaco Stefano Ferrara che si svolgerà dal 12 al 16 aprile, nasce da una colla-
totale complessivo di cinque mente insostenibile da sole nistrativa e penale verso i infatti, da sempre, è stato borazione tra il Comune di Pozzuoli, l’Aniai Campa-
professionisti al servizio due persone. “Dopo trenta cittadini in carico e per dare attento e sensibile alle pro-
blematiche legate, in parti- nia, sezione flegrea ed il Cittam (Centro Interdiparti-
delle fasce sociali più debo- anni di lassismo - ha com- una risposta immediata alle mentale per lo studio delle tecniche tradizionali dell’a-
li. L’amministrazione retta mentato il sindaco -, abbia- persone in stato di fragilità colar modo, ai concittadini
più deboli ed è per questo rea mediterranea) con il fine di esplorare le possibili
dal sindaco Stefano Ferra- mo reclutato altri tre nuovi del territorio di Casoria, soluzioni da adottare per la riqualificazione di un pre-
ra (nella foto) ha mostrato assistenti sociali per com- nelle more del completa- che, con ordinanza sindacale
grande soddisfazione per il plessive cinque unità, collo- mento del piano dell’organi- numero 210 del tre marzo scelto tessuto urbano della città, attraverso uno scam-
reclutamento dei nuovi assi- cate nei primi tre posti della co dell’amministrazione”. 2010, si è deciso di dare bio di idee ed esperienze tra giovani laureati in archi-
stenti sociali a tutela dei graduatoria approvata con “Tra gli obiettivi dell’ammi- maggior impulso ai servizi tettura ed ingegneria edile, laureandi e laureati interna-
soggetti più fragili, poiché determina dirigenziale nistrazione comunale della di assistenza sociale” fa zionali del progetto Maclands.
l’organico di questo settore, numero 785 del 17 luglio città di Casoria c’è sempre sapere l’amministrazione.
come dichiarato dal primo Quarto, la città nel ‘Libro dei Fatti’
cittadino stesso, non veniva
incrementato da ben trenta con la storia di Mr. Corniciello
anni. Un successo, quindi, CASORIA Il consigliere comunale dell’opposizione invoca il potenziamento dei progetti QUARTO - E per una volta c’è qualcuno che riesce a
dell’amministrazione Ferra- far salire Quarto alle luci della ribalta per qualcosa che
ra nel quadro delle politiche non riguardi spazzatura e buche sul fondo stradale. Si
sociali che va a colmare un
vuoto atteso da oltre
trent’anni. Solo due gli assi-
stenti sociali fino a merco-
Fuccio (Pd): potenziare i servizi alle fasce deboli tratta di Salvio Corcione, alias Mr. Corniciello che è
riuscito a portare la nostra cittadina nell’edizione 2010
del libro dei fatti di tutto il mondo. Il fatto in questione è
CASORIA (rn) - In merito sostenute da un’amministra- occupare di creare opportu- l’invenzione di un cornicello portafortuna di mozzarella
ledì scorso presenti sul terri- da 200 chilogrammi presentato, in collaborazione con un
torio casoriano. Solo due alla soddisfazione espressa zione comunale. Noi stiamo nità all’interno di un ente e
dall’amministrazione per il parlando non di un ente questo lo si fa attraverso uno noto caseificio di Quarto, come appendice ai festeggia-
professionisti ai quali era menti per la festa del corniciello, tenutasi per la prima
affidato l’arduo compito di reclutamento di tre nuovi regionale o del Governo ita- stimolo delle attività dell’im-
assistenti sociali, Pasquale liano, ma di un ente che è il presa. Tutto questo che si volta lo scorso luglio e ideata dallo stesso Corcione.
rispondere alle esigenze di
una popolazione di oltre Fuccio (nella foto) del Pd comune che ha sicuramente poteva fare non mi sembra
ottantamila abitanti quale è afferma che “Non entro nella strumenti meno forti rispetto sia stato fatto”. Conclude Sant’Antimo, oggi lo spettacolo
appunto Casoria. Una chiara questione specifica, tuttavia è ai su citati enti, ma il punto Fuccio: “Le politiche sociali
carenza di organico inevita- semplice per tutti dire che non sono gli strumenti che vanno messe in un contesto di percussioni alla scuola Romeo
bilmente ha compromesso siamo molto sensibili alle non si hanno, ma proprio le generalizzato e non fine a se SANT’ANTIMO (rp) - Si terrà questa sera alle 21 pres-
spesso il buon funzionamen- problematiche delle fasce più capacità da mettere in campo stesse. Tutto ciò per non par- so il teatro della scuola Nicola Romeo l’esibizione di
to del servizio. I due assi- deboli. La sensibilità non è , comprese quelle di solleci- lare del fatto che il comune Maurizio Capone & Bungt Bangt. Ospiti della serata i
stenti sociali, per quanto sufficiente. C’è bisogno di tare gli organi superiori al denominatore delle nomine giovani percussionisti del III Circolo Didattico “Bum
volenterosi e competenti, si una politica organizzata e fine che si svolga una politi- di questa amministrazione Bum Trakk”. Capone e la sua band presenteranno l’ulti-
sono trovati per anni con non semplicemente una poli- ca sul territorio che sia real- risponde al criterio non meri- mo cd Dura lex e i migliori successi dei precedenti lavo-
una mole di lavoro insoste- tica che dà piccoli contributi mente attenta ai problemi del tocratico, ma parentale a par- ri discografici. Gli strumenti inventati da Capone, il lea-
nibile. L’attività svolta dagli der fondatore del gruppo, diventano ‘tecnologizzati’,
assistenti sociali non è sem- alle persone bisognose”. territorio stesso. E’ di tutta tire dalla gestione della cosa
“Politica organizzata signifi- evidenza che se voglio non pubblica, passando per lo ‘elettricizzati’, ‘armonizzati’: la mazzarra (chitarra fatta
plice. Essa prevede quotidia- con pezzi di parquet), il basso da ponte (basso fatto con
namente visite domiciliari, ca strutturare un percorso che solo essere solidale al proble- staff del sindaco fino alle
consenta alle fasce più deboli ma umano, ma voglio real- nomine delle persone scelte parquet, piastre di ferro riciclato, catarifrangenti stradali)
colloqui, relazioni scritte, e la batteria (fatta con di bidoni della spazzatura, fusti
partecipazioni a riunioni di poter essere realmente mente fare qualcosa mi devo per il servizio civile”.
metallici e ferraglie di ogni genere).
18 Sabato 3 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

QUARTO L’operazione è stata messa a segno dagli agenti di Pozzuoli. L’uomo deve scontare 6 anni e 6 mesi di reclusione
LE MANETTE

Assegni falsi, 42enne in cella


E’ accusato di ricettazione, falso, truffa ed evasione dagli arresti domiciliari
di Alessandro Napolitano organizzate da vere e pro-
prie bande di esperti. La
falsificazione di firme o
CASORIA Sciopero a sostegno dei lavoratori che dall’inizio dell’anno sono senza contratto integrativo aziendale Marano, De Luca
QUARTO - Nel suo cur-
riculum criminale c’è una di nomi è poi quasi un’ar- verso la revoca
lunga serie di truffe, tutte
eseguite mediante l’emis-
sione di assegni a vuoto.
Acquisti pagati con titoli
che non potevano essere
te nei comuni della zona.
Esemplare fu la scoperta
di un falso avvocato di
Quarto. Non solo non era
iscritto all’ordine degli
Dipendenti del Carrefour in agitazione
CASORIA (Raffaella le, hanno manifestato il pro- grativo aziendale fino al 31 alle porte del supermercato
dell’incarico
riscossi. Diverse le vitti- avvocati, ma non aveva
Nolasco) - Stato di agita- prio dissenso verso il com- dicembre 2009. Furono sta- casoriano, è dovuta all’at-
me dei raggiri, tra nego- neanche finito gli studi di
giurisprudenza. L’avvo- zione alle porte del Car- portamento dell’azienda, biliti due mesi di tempo al teggiamento unilaterale del-
zianti e semplici privati. refour di Casoria. I dipen- all’esterno del magazzino fine di elaborare una nuova l’azienda nei confronti dei
Ora, per l’autore delle cato “fai da te” aveva nel
ramo dei sinistri stradali il denti dell’ipermercato distribuendo volantini alla piattaforma contrattuale. lavoratori rispetto al con-
numerose truffe, è arriva-
suo principale “bacino hanno aderito in massa allo clientela. Nel luglio 2009 Diversi gli incontri tra le tratto integrativo aziendale,
ta la carcerazione. Ad
eseguirla sono stati gli d’utenza”. Secondo gli sciopero proclamato dalle l’azienda aveva comunicato parti, nessuna soluzione tro- disdetto per la crisi che l’a-
agenti di polizia del com- inquirenti, l’uomo avreb- organizzazioni sindacali la disdetta del contratto vata. Giulio Capasso, rap- zienda sta subendo. Noi
missariato di Pozzuoli ai be infatti patrocinato Fisascat Cisl, Filcams Cgil integrativo aziendale. Da presentante Cgil del Car- siamo aperti al dialogo,
quali è giunto l’ordine di numerose pratiche per e Uiltucs Uil. La protesta è allora si sono susseguiti refour di Casoria dichiara: invece l’azienda continua
custodia cautelare da ese- incidenti stradali mai a sostegno della vertenza scioperi nazionali e iniziati- “La protesta nazionale a cui ad avere un atteggiamento
dei lavoratori del Gruppo ve territoriali. I sindacati hanno aderito anche i unilaterale e prosegue nel MARANO (cmo) - Vigili
guire. Il destinatario è accaduti, con tanto di urbani: si ritorna nella bufera.
Castrese Fruttaldo, 42 false attestazioni medi- Carrefour che dal primo citarono il carrefour per dipendenti carrefour di suo modus operandi che
gennaio 2010 sono senza comportamento anti sinda- Casoria, sia andando diret- consiste nel prendere deci- Secondo voci di palazzo pro-
anni, di Quarto. Secondo che. A peggiorare la posi- prio in questi giorni il sindaco
i giudici napoletani l’uo- zione del finto avvocato contratto integrativo azien- cale e questo fu obbligato a tamente a Roma, sia espri- sioni senza consultare i sin-
dale. Sin dalle prime ore del riapplicare il contratto inte- mendo il proprio dissenso dacati”. avrebbe deciso di revocare
mo è colpevole di diversi c’erano poi i nomi di tanti l’incarico all’attuale coman-
reati, tutti legati tra loro e pregiudicati sulle pratiche mattino sono partiti dalla dante della Polizia Municipa-
che si sono susseguiti da lui portate avanti. sede del supermercato di le, Maria Silvia De Luca
nell’arco di diversi anni: Nessuno, per anni, aveva Casoria pullman diretti a (nella foto). La revoca dell’in-
ricettazione, falso, truffa mai sospettato che il falso Roma dove si è svolta la carico non avrebbe compiuto
e evasione dalla custodia avvocato non era un vero manifestazione nazionale ancora l’iter amministrativo,
cautelare. Oltre ad asse- avvocato. A cascarci per i lavoratori del centro e ma l’atto di revoca sarebbe
gni falsi, l’uomo avrebbe furono, oltre a numerosi del sud d’Italia indetta dai già stato firmato dal primo
fatto acquisti anche suoi “colleghi”, anche sindacati. La manifestazio- cittadino. Se il fatto dovessero
mediante l’utilizzo di giudici amministrativi, ne nazionale è stata infatti essere confermato, si riapri-
assegni rubati. Firme penali e civili. Il sedicen- divisa in due punti differen- rebbe una vecchia ferita rela-
false e titoli fasulli. Erano te avvocato ha portato ti: a Roma, presso il centro tiva ai caschi bianchi. Dopo
queste le “specialità” del- avanti la sua finta attività commerciale di Cinecittà innumerevoli controversie, lo
l’uomo che ora dovrà non tralasciando alcun per i lavoratori delle regioni scorso 7 gennaio l’ammini-
scontare ben sei anni e sei onere. Il falso professio- del centro e del sud Italia e strazione aveva confermato
mesi di reclusione, all’in- nista avrebbe operato a Milano presso l’ipermer- l’incarico di comandante alla
terno del carcere napole- attraverso “una condotta cato Assago per i lavoratori De Luca, che nei mesi scorsi
tano di Poggioreale. criminosa talmente preci- delle regioni del nord Italia. aveva avuto diverse frizioni
Castrese Fruttaldo è stato sa e sofisticata da trarre in Alcuni dei dipendenti del con l’amministrazione. Pro-
raggiunto dai poliziotti inganno anche stimati supermercato casoriano che prio mentre la pace era stata
nella sua abitazione di professionisti della pro- non hanno potuto prendere fatta, la situazione si sarebbe
Quarto, in via Giorgio De vince di Napoli e Caserta parte allo sciopero naziona- di nuovo ribaltata per disser-
Falco. Quello dell’emis- che ignari lo hanno rite- vizi legati alla gestione dei
sione di assegni “a nuto controparte in proce- presidi elettorali durante lo
vuoto” è un reato non dimenti penali, civili o scorso weekend.
sconosciuto nell’area fle- amministrativi conside-
grea, così come le truffe randolo e chiamandolo
ai danni dei cittadini “collega”.
MUGNANO Massarelli e Porcelli si giocano la poltrona di sindaco senza il sostegno degli esclusi Mauriello e Vallefuoco
MUGNANO (Luciano Mot- ‘beniamini’ visto che Popolo
tola) - Il countdown è comin-
ciato. Oggi si scriverà la
parola fine sulla questione a
apparentamenti. Da quanto
Elezioni, coalizioni inalterate della Libertà, Alleanza di
Popolo, Democrazia Cristia-
na, Nuovo Psi, Verdi e Con
Te per Mugnano che sostene-
emerge dai quartier generali
dei quattro candidati sindaco Niente apparentamenti. Tutto come al primo turno vano Mario Mauriello e Il
quadrifoglio per Mugnano e
in corsa al primo turno pare Mugnano Futura che invece
davvero improbabile che le appoggiavano Luigi Valle-
liste che hanno sostenuto il fuoco non saranno presenti
ventotto e ventinove marzo sulla sche elettorale che i
Mario Mauriello e Luigi mugnanesi si
Vallefuoco possano compa-
rire sulla scheda elettorale.
troveranno in
cabina l’11 e 12
Grande equilibrio
Apparentamenti non dovreb-
bero esserci e così a giocarsi
aprile prossimo.
Con Vallefuoco
il 28 e 29 marzo:
la poltrona di sindaco saran-
no Giovanni Porcelli e Vin-
e Muariello che
non daranno
ora la sfida decisiva
cenzo Massarelli con le liste
che li hanno sostenuti sin dal
‘consigli’ di
voto la palla
per la fascia
Giovanni Porcelli Vincenzo Massarelli Mario Mauriello
primo giorno di campagna
cratici, Sinistra Ecologia e
passa ai loro tricolore della città
Melito, scorte di alimentari elettorale. Vincenzo Massa- cittadino ci saranno invece Alleanza per l’Italia e Peter elettori che
relli, già vicensidaco della Libertà, Rifondazione Comu- Unione di Centro, Italia dei Pan. Il 40% degli elettori che dovranno scegliere tra Mas-
per Pasqua e Lunedì in Albis città di Mugnano, sarà nista, Udeur e Liberal demo- valori, Movimento per le si sono espressi al primo sarelli e Porcelli. Non è
appoggiato dal Partito cratici. Autonomie, Porcelli sindaco, turno non avranno la possibi- esclusa però una bassa
MELITO - Come ogni anno in prossimità delle Democratico, Popolari demo- Per Giovanni Porcelli primo Democratici in movimento, lità di poter votare i propri affluenza alle urne.
festività pasquali i negozi della città vivono uno dei
loro momenti migliori. Anche quest’anno, nonostan-
te la crisi che perseguita le attività commerciali ora- MUGNANO - Gli esclusi: il voto di domenica è viziato da brogli MUGNANO - Il sindaco uscente: non ho sostituito un presidente di seggio
mai da tempo, gli esercizi commerciali sono stati
‘visitati’ da decine e decine di clienti. Ciò dettato
anche dal fatto che domenica e Lunedì in Albis i
negozi resteranno chiusi Il centrodestra: palesi iregolarità Palumbo: giudizi intollerabili
MUGNANO (rp) - “Il voto di domenica tati più voti che votanti. Per noi il voto di MUGNANO (rp) - Daniele Palumbo
Caivano, una scultura su un pino è viziato da brogli e pesanti irregolarità. domenica è nullo. Potrà essere valido solo (nella foto) non ci sta e replica con
Addirittura il sindaco uscente Palumbo si dopo il riconteggio delle schede che, forza alle accuse di presunti brogli
morto nel palazzo dell’infanzia è sostituito ad un presidente di seggio siamo convinti, ci darà ragione”. L’espo- messi a segno con il placet della mac-
nella sezione 2. Chiediamo l’intervento sto è firmato da Mario Mauriello, candi- china comunale. “Pur comprendendo
CAIVANO - Nel corso dei lavori per la sistemazione del del prefetto, del ministero dell’Interno dato sindaco del centrodestra e da tutti i lo stato d’animo del dottor Mario
palazzo dell’infanzia e dell’adolescenza in via Semonella affinché si sospenda il turno di ballottag- candidati del centrodestra. “C’è poco da Mauriello, è intollerabile, che questi
di Pascarola, è stato necessario, con grande rammarico, gio e si dia inizio ad un riconteggio delle fare, siamo al cospetto di un palese faccia dichiarazioni assolutamente
abbattere un pino marittimo di cui le competenti autorità schede a cura della corte d’appello”. Paro- imbroglio - dicono i consiglieri - testimo- incongruenti e lesive della mia mora-
hanno certificato lo stato di pericolo. Fin dal primo le dure contenute in un esposto denuncia niato dal fatto che il Pdl ha preso comun-
momento, si è pensato a farlo continuare a vivere. Così, è lità ed onestà intellettuale - ha dichia-
che il candidato sindaco del centrodestra que una valanga di voti. Dobbiamo rispet- rato il sindaco uscente - Ho sempre
stato chiesto di lasciare intatta una parte del fusto alta Mario Mauriello presenterà alla procura tare l’esercizio di voto, gli elettori, i citta-
oltre due metri che sarà oggetto di una scultura affidata esercitato il mio ruolo di primo citta-
della Repubblica ed invierà agli organi dini le regole: ecco perché ci appelliamo dino, con trasparenza e correttezza sia sostituito al presidente del seggio
all’artista Lello Esposito, che realizzerà l’idea migliore istituzionali citati. Intanto è già partita la al prefetto, al ministro dell’interno, alla
scaturita dal concorso di disegno promosso dal V Settore istituzionale. Questo è noto a tutti”. della sezione numero 2. Le forze del-
prima denuncia formalizzata presso la sta- commissione mandamentale e alla corte “Voglio peraltro precisare, che il l’ordine presenti, i rappresentanti di
e rivolto a tutti gli alunni delle scuole elementari. zione dei carabinieri di Mugnano. d’appello affinché solo dopo il riconteg- risultato delle elezioni come da verba- lista, i componenti del seggio in que-
“Abbiamo protestato per la presenza del gio delle schede del primo turno si possa
sindaco Palumbo all’interno dei seggi - dare vita al ballottaggio con i candidati le dell’Ufficio elettorale centrale pre- stione, i funzionari comunali preposti,
Afragola, differenziata: un giorno dice Mauriello -che ci è stata riferita veramente votati dai cittadini e non favo- sieduto dal magistrato dottoressa Bea- possono chiaramente testimoniare
trice Sasso, alla luce delle verifiche l’assurdità di tali affermazioni”. “La
di stop per la raccolta della carta anche dai nostri rappresentanti di lista e riti da imbrogli e giochi di potere. Eviden-
effettuate ratifica il ballottaggio tra i mia presenza nei seggi si è svolta nel
da consiglieri comunali uscenti. Addirittu- temente l’aria pasquale invece di fare
ra, dicendo di essere un pubblico ufficiale bene ha fatto male a chi ha pensato di fare candidati Vincenzo Massarelli e pieno rispetto della mia funzione isti-
AFRAGOLA - Niente raccolta della carta lunedì in Giovanni Porcelli - continua Palum- tuzionale - ha concluso il due volte
città. Dal Municipio afragolese hanno infatti fatto si è sostituito al presidente nella sezione 2. comunque i propri interessi in modo scor-
Inoltre quando ci sono state le operazioni retto, illegale e vigliacco. Ho cacciato per- bo - Lo scarto tra il candidato Vincen- primo cittadino - ai sensi dell’articolo
sapere nei giorni scorsi che “eccezionalmente zo Massarelli e il terzo candidato 54 del Testo unico degli Enti locali,
lunedì 5 aprile verrà effettuata la raccolta dei rifiuti di spoglio, eravamo convinti della nostra sonalmente da un plesso il sindaco quan-
affermazione e del ballottaggio, tant’è che do ho capito che stava intervenendo escluso dal ballottaggio Mario Mau- quale ufficiale di Governo responsa-
solidi urbani e non della carta. A rendere noto lo riello, è di 67 voti. E’ inaudito soste- bile del regolare svolgimento delle
in molti erano già intenti a festeggiare. pesantemente sul voto, ma certo non pote-
stop momentaneo era stato il dirigente del settore Addirittura in alcuni seggi sono stati con- vo mettermi a fare la sua ombra.”. nere che il sottoscritto, addirittura si elezioni comunali”.
Ambiente Giuseppe De Luca.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Sabato 3 Aprile 2010
19
Sant’Antimo Secondo il suo difensore l’accusa di omicidio premeditato non sussiste CRISPANO - L’uomo è stato bloccato sulla Provinciale dai carabinieri
SANT’ANTIMO (Ferdinan- accusa, rivendicando l’assen- Ranucci), non sussiste, perché
Sorpreso con la ‘roba’, preso pusher 31enne
Delitto Guiscardo, do Orefice) - A distanza di
circa quindici giorni dalla
requisitoria del pubblico mini-
za di un vero e proprio
movente nei confronti del pro-
prio assistito. Ha sostenuto,
nella fase preliminare Stefano
Ranucci (boss dell’omonimo
clan) è stato assolto dall’accu-
CRISPANO (fracel) - Beccato con la
droga. A finire davanti al giudice per
colo. Non solo, ma estendendo la per-
quisizione fisica trovano nelle tasche dei

chiesta ai giudici stero, che li ritenne colpevoli


e meritevoli del carcere a vita.
Ha avuto luogo la prima delle
due discussioni difensive, che
inoltre, che l’accusa di omici-
dio premeditato, aggravato dai
futili motivi e dalla matrice
camorristica (i due presunti
sa di mandante. Per cui ver-
rebbe a decadere anche colui
che avrebbe commissionato
l’omicidio, che si è consumato
detenzione ai fini dello spaccio di
sostanze stupefacenti è stato Amedeo
Massicolle, trentunenne di Isernia.
pantaloni alcuni involucri con all’interno
sei grammi di sostanza stupefacente tra
cui anche il kobrett. Ammanettato sul
Siamo sulla provinciale di Crispano che posto è stato subito portato in caserma
l’assoluzione si è conclusa con una richiesta
esplicita: l’assoluzione. L’av-
vocato Antonio Gravante,
difensore di Antimo Arena,
sicari avrebbero commesso il
delitto su mandato del clan
nella mattinata del 28 marzo
del 2007 a via Matilde Serao,
nei pressi della ditta dove
lavorava la giovane vittima,
collega con Caivano. I carabinieri del
nucleo radiomobile appartenenti alla
compagnia di Casoria, guidata dal capi-
per gli accertamenti di rito. Successiva-
mente è stato trattenuto per essere giudi-
cato con il rito direttissimo. La sostanza

per Antimo Arena accusato assieme a Federico


Rapprese di aver ucciso
Antonio Guiscardo (nella
che venne trucidata sotto una
raffica di colpi d’arma da
fuoco. Nella prossima udienza
tano Gianluca Migliozzi, ad un posto di
controllo intercettano una Peugeot 206
che si dirigeva verso l’asse mediano. Il
stupefacente è finita sotto chiave. Dun-
que secondo gli inquirenti voleva pren-
dere il largo utilizzando l’asse mediano
foto), davanti ai giudici della toccherà all’avvocato Mauri- Massicolle all’atto del controllo dei mili- per raggiungere le zone di provenienza.
Ora la palla passa quinta Corte d’Assise di
Napoli (presidente Adriana
zio Capozzi (difensore di
fiducia di Rapprese) discutere
tari mostra subito evidenti segni di ner-
vosismo. Cercava in tutti i modi di elu-
La droga nascosta nelle tasche serviva
presumibilmente per rifornire qualche
Pangia), parola dopo parola, in aula, dopodichè i giudici si dere il controllo. Ma i militari si accor- piazza di spaccio della zona. Oppure per
al legale di Rapprese ha cercato di smontare la tesi
accusatoria della pubblica
ritireranno nella camera di
consiglio per poi deliberare.
gono che qualcosa non va. Iniziano ad
effettuare una perquisizione nell’abita-
l’utilizzo personale. Ma su questo parti-
colare indagano gli inquirenti.

Casoria L’uomo è stato riconosciuto dalla vittima: per farsi consegnare la vettura l’aveva minacciata con una pistola

Rapina un’auto, 30enne in manette


Poche ore prima aveva portato via una Fiat Sedici ad un cinquantenne del posto
di Francesco Celardo Giordano. Dopo aver
raccontato l’episodio BACOLI Il leader dell’Alternativa: “Appoggeremo il candidato del centrosinistra, pronti a continuare la campagna elettorale”
CASORIA - Gli punta la scattano le indagini. Parte

Gianluca Schiano si schiera con Giampaolo


pistola in faccia e si fa una vera e propria caccia
consegnare l’auto, ma poi all’uomo per rintracciare
viene riconosciuto ed il rapinatore. Nel frattem-
arrestato. A finire in po il denunciante con una
manette Antonio Ferra- certa abilità aveva fornito
ra (nella foto), un identikit del- BACOLI (rp) - Terminata la tor- s’incontrerà a breve con Luigi
trentenne di l’uomo quasi nata elettorale, adesso s’attende la Cesaro, presidente della provincia
Casoria. Siamo perfetto tanto prossima campagna elettorale in di Napoli, per comprendere con
nel centro di che i militari
Casoria. Il rapi- vista del ballottaggio. Elezioni quali forze politiche si andrà ad
non ci hanno
natore individua poi messo così che, in seguito alle elezioni della alleare.
una Fiat Sedici tanto a capire scorsa domenica, metterà di fronte Intanto, anche e soprattutto a
nuova di zecca chi fosse stato a Ermanno Schiano contro Carlo causa dell’incandescente clima
in possesso di consumare la Giampaolo, candidato sindaco di pre-elettorale, si è verificato ieri
un cinquantenne rapina. Dopo un raggruppamento costituito da mattina uno scontro fisico tra due
del posto. alcune ore i Italia dei Valori, Sinistra Ecologia esponenti politici locali i quali
Approfitta del carabinieri rin- e Libertà, e Partito Democratico. sono venuti alle mani negli interni
rallentamento tracciano sotto Aspiranti primi cittadini i quali, in degli uffici comunali. Tra i due,
in vista dell’in- casa il Ferrara queste ultime ore, stanno perfezio- appartenenti a due forze politiche
crocio per tirare
fuori una pisto-
L’arrestato che in un primo nando gli accordi da prendere con
le restanti realtà partitiche. Una
differenti ed in forte contrasto tra
di loro, sarebbe avvenuta una col-
momento cerca-
la e puntarla ha cercato va di evitare il serie di decisioni che, secondo luttazione in seguito alla quale
contro il condu- controllo. Amm- quanto asserito pubblicamente uno dei due ha dovuto ricevere
cente. Il caso- di sfuggire manettato sul dallo stesso Gianluca Schiano delle cure mediche presso l’ospe-
riano apre subi- posto è stato (candidato della lista L’Alternati- dale “Santa Maria le Grazie” in
to la portiera. ai controlli portato in caser- va), sono state già prese dalla Pozzuoli.
Afferra la vitti- ma in stato di Ermanno Schiano Carlo Giampaolo
ma per un un dei militari fermo. Il cin-
civica che non ha espresso alcun
candidato a consigliere: “Appog-
Per i particolari e le motivazioni
dello scontro sarebbero ancora in
braccio tirando- quantenne non geremo sicuramente Carlo Giam- campagna elettorale”. Affermazio- posizione in vista del ballottaggio. corso le indagini dell’arma dei
lo con forza ha avuto dubbi. paolo – ha asserito Schiano – ni non ancor pronunciate da alcun Resta ancora da definire invece la carabinieri a cui è già giunta una
fuori dall’abitacolo per Ha puntato subito il dito siamo pronti a continuare la nostra altra lista: “Devo ancora confron- posizione della Democrazia Cri- denuncia.
poi prendere il posto di nei confronti di colui il tarmi con il mio gruppo - afferma- stiana capitanata da Donadio e
guida. Mette la prima quale un attimo prima gli va nella giornata di ieri Antonio che nelle ultime elezioni ha rap-
marcia e scappa dile- aveva messo la pistola in Di Meo, neo consigliere comunale presentato l’ultima tra le sette
guandosi per le traverse faccia per rapinargli la Antonio Di Meo (Il centro per Bacoli) di “Il Centro per Bacoli” – e nei forze presentatesi alle elezioni. In vista del ballottaggio resta ancora
circostanti facendo per- vettura. Dopo gli accerta- prossimi giorni faremo conoscere “Partiremo subito con la campa- in stand by anche l’Udc di Marotta
dere le proprie tracce. La menti di rito, con l’accu- non scioglie le riserve: “Devo ancora la nostra posizione”. Stessa linea gna elettorale – ha affermato
vittima si reca subito dai sa di rapina aggravata, confrontarmi con il mio gruppo assunta anche dall’Udc di Vincen- Giampaolo nella giornata di ieri – e la civica ‘Ci mettiamo la faccia’
carabinieri della stazione Antonio Ferrara è stato
di Casoria, guidati dal portato al carcere di Pog- Nei prossimo giorni ufficializzeremo zo Marotta e dalla lista “Ci met- siamo pronti a sfidare il centro- Ancora da definire la posizione
tiamo la faccia” la quale tra oggi e destra”. Dall’altra parte invece
luogotenente Enrico gioreale. la nostra posizione” domani comunicherà la propria Ermanno Schiano ha asserito che della Democrazia Cristiana

BACOLI Armadi, materassi e piccole stufe presenti sui marciapiedi BACOLI In tilt il centro di Pozzuoli per la raccolta di rifiuti differenziata

Rifiuti ingombranti, degrado in città Conai chiuso, cresce l’agitazione BACOLI (jogedera) - ro autonomamente la alluminio e quant’al-
Casoria, Municipio verso la nomina
BACOLI (Josi Gerardo matica. Marciapiedi quoti- senza di spazzatura presso
Chiuso il centro Conai raccolta differenziata, tro ancora. Una moda-
dell’organo del Controllo di Gestione
Della Ragione) - Armadi, dianamente invasi da via Piscina Mirabile, a
materassi impregnati d’ac- materiale ingombrante pochi passi dalla più gran- di Pozzuoli: sale alta continuano a non esse- lità della quale era ben
la polemica e la disap- re incentivati e sup- cosciente lo stesso CASORIA - Il Comune intende procedere alla
qua piovana, piccole e marcente in loco da circa 3 de cisterna d’epoca roma- nomina dell’organo del Controllo di Gestione. Gli
provazione dei cittadi- portati da un’ammini- comune di Bacoli,
pericolose stufette. Tale è settimane. Materiale che na mai pervenuta. Sito ni del comune di strazione incapace di località che vanta una interessati, dovranno presentare la domanda entro le
il degrado riscontrabile manda in tilt il traffico e d’interesse internazionale Bacoli. Difatti è dal- organizzare una rac- percentuale di diffe- ore 12 di giovedì 15 aprile. Per i dettagli è possibile
tutt’oggi presso i cigli stra- per cui si formano ingenti costantemente visitato da l’inizio di quest’anno colta efficiente. Ina- renziata pari ad un scaricare l’avviso completo dal file presente sul sito
dali del comune di Bacoli. ingorghi urbani originati numerosi gruppi di turisti che il sovra citato cen- dempienze gestionali irrisorio 6%, che attra- del Municipio. Eventuali informazioni relative
Paese il quale, secondo i da incidenti di media e provenienti da ogni dove. tro di raccolta di rifiu- alle quali aveva sop- verso il proprio sito all’avviso possono essere richieste al settore Finan-
dati “Sir”, è da considerar- grossa entità. Rifiuti i quali Rifiuti ingombranti che, ti differenziati non perito proprio la pre- internet invitava (e ze dell’ente casoriano.
si come la quint’ultima vanno continuamente sino a poco tempo in com- effettua più il servizio senza del Conai in cui d’altronde invita
realtà della provincia di anche ad infangare e detur- pagna di lastre d’eternit di smistamento di i cittadini ricevevano tutt’ora nonostante la
Napoli per ciò che concer- pare le numerose strutture amianto, risultano essere spazzatura portata in piccole somme di chiusura), la popola- Monte di Procida, devastata la condotta
ne la percentuale di raccol- architettoniche presenti sul presenti finanche presso la loco dagli stessi citta- denaro ogni qual volta zione locale a recarsi
ta differenziata. territorio. Difatti, al di là di trafficata via Bellavista ad dini dell’intera area portavano nell’area un presso il centro puteo- pedonale della passeggiata di Torrefumo
Dati e statistiche oggettive via Orazio e via Fusaro, è una manciata di metri dalla flegrea i quali, nono- quintale di materiale lano. “Si rende noto a
atte a dare risalto ad un possibile riscontrare la pre- sede dell’Asl Napoli 2. stante già effettuasse- tra plastica, carta, tutti i cittadini che la MONTE DI PROCIDA (jgdr) – Ancora ingenti
imbarazzante 6%, assolu- piattaforma Teco ha disagi presenti presso la moderna passaggiata di
tamente imparagonabile aderito all’ iniziativa Torrefumo. Un condotto pedonale completamente
con il 61% del piccolo “Campania pulita”. devastato nel corso degli ultimi mesi. Una situazio-
comune di Monte di Proci- Pertanto a far data dal ne di degrado causata anche da una mancanza di
da ( che da anni si colloca giorno 9 dicembre personale atto al controllo ed alla sorveglianza del
tra i quattro paesi con il 2008 – continua il sito. Per l’opera, promossa dall’Ente Parco Campi
documento firmato dal Flegrei, erano stata finanziata da fondi della Comu-
più alto tasso di raccolta), nità Europea.
al 14% di Pozzuoli ed al responsabile del X set-
13% di Quarto. Uno stato tore, Giovanni
Capuano - tutti i cit-
di cose al quale non è riu-
tadini, muniti di codi- Bacoli, Parco Campi Flegrei
scito a dare una svolta il
commissario prefettizio ce fiscale e valido in cerca di esperti e consulenti
documento di ricono-
Umberto Cimmino che, scimento, potranno BACOLI (jgdr) – L’ente Parco Campi Flegrei, ha
proprio nel giorno dell’in- direttamente conferire pubblicato l’avviso di riapertura termini di iscrizio-
sediamento, aveva garanti- frazioni differenziate ne/aggiornamento dell’Elenco dei Soggetti Esperti o
to gli astanti circa la sua di plastica, vetro, allu- Consulenti per il supporto all’attività ordinaria relati-
volontà di prendere in minio, carta e cartoni va al periodo di programmazione 2007-2013. I sog-
mano la situazione e porta- presso il centro di getti interessati possono richiedere l’iscrizione all’E-
re in porto i primi risultati conferimento opportu- lenco Soggetti Esperti/Consulenti presentando doman-
in relazione a tale proble- namente approntato”. da presso l’indirizzo mail del parco.
20 Sabato 3 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

POZZUOLI CASALNUOVO - Sarà corrisposto un assegno per 13 mensilità


LA CRONACA Famiglie ‘larghe’, bonus in arrivo
dal Comune per i meno abbienti
Era stata colpita da psittacosi, CASALNUOVO - Ai nuclei fami-
liari con 3 figli minori o piu a cari-
non devono superare determinati
parametri previsti dalla normativa
una rarissima malattia co spetta , su richiesta, un assegno
mensile per 13 mensilità a parlire
vigente. L’assegno viene corrispo-
sto per la durata di cinque mesi per
trasmessa dai pappagalli dal primo gennaio 2010. E’ quanto
fanno sapere dal Comune. La
ogni figlio nato, adottato o in affi-
damento preadottivo nel corso del-
che provoca la polmonite domanda per l’anno 2010, riferisco-
no dalla casa municipale, va presen-
l’anno 2010 alle mamme residenti
nel Comune di Casalnuovo cittadine
tata presso il Comune entro il 31 italiane, comunitarie in possesso
Il nosocomio San Leonardo gennaio dell’anno 2011(termine della carta di soggiorno clo attesta-
di Castellammare di Stabia perentorio), a pena di decadenza. zione di soggiorno permanente, ed
Per avere diritto all’assegno fami- extracomunitarie con carta di sog-
liare i redditi del nucleo familiare giorno.

Era stata ricoverata nei giorni scorsi nel centro di rianimazione dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia

Donna in coma, medici fiduciosi


I camici bianchi ai familiari: le condizioni della 64enne non sono critiche
di Mario Lemme re correlata alla morte del pappagal- con questi uccelli, con le piume o I due agenti riuscirono a sopravvive-
lo di cui si occupava la donna. “La con gli escrementi”. Non è di certo re grazie al tempestivo intervento MARANO
POZZUOLI - E’ in coma ma le sue signora, ci hanno raccontato i fami- la prima volta che si verificano situ- dei soccorritori. In molti faticano a
condizioni non sono critiche. Lo liari - aveva spiegato De Nicola - è zioni del genere. Sei anni fa due
hanno affermato i medici del centro
di Rianimazione del San Leonardo di
un’appassionata di pappagalli e ne
possedeva diversi. Purtroppo, uno di
agenti della forestale furono conto-
giati dalla psittacosi mentre erano
credere come sia possiblie che un
animale così piccolo possa causare
la morte di persone, eppure dall’al-
Festività pasquali, negozi
Castellammare di Stabia in merito al
ricovero della donna di sessantaquat-
tro anni di Pozzuoli colpita da una
questi era affetto dal batterio della
Chlamydia psittaci, che può infettare
le persone che vengono a contatto
intenti ad effettuare controlli su due
carichi di pappagallini provenienti
dal sudamerica e dall’Asia
tra parte del mondo episodi di que-
sto genere si verificano con frequen-
za.
chiusi per tre giorni:
rarissima malattia trasmessa dai pap-
pagalli. Sono in campo tutte le cono-
scenze dei medici del Centro di Ria-
mercoledì si torna al lavoro
nimazione dell’ospedale San Leonar- MARANO (Carmela devoti si appellavano alla
do di Castellammare di Stabia e dei
MARANO - Era stato condannato a sei anni di reclusione per tentato omicidio Maria Orlando) - Arriva Madonna, agghindando la
ricercatori dell’Istituto Zooprofilatti- Pasqua e in città ci saran- statua con gioielli per il
co di Portici per salvare la vita alla
donna, giunta in coma al nosocomio
stabiese per una rarissima malattia
Pasqua a casa per il nipote del boss Nuvoletta, no le serrande chiuse per
tre giorni.
Dopo la chiusura di questa
voto che veniva espresso.
Da allora, anche se la tra-
dizione è sfumata il rito
trasmessa dai pappagalli. Si tratta,
infatti, della psittacosi che provoca
i giudici hanno concesso al giovane i domiciliari sera gli esercizi commer-
ciali resteranno fermi per
un fine settimana lungo,
del martedì non si è perso.
Così, la città sarà ferma
per un giorno in più rispet-
nei volatili, come negli uomini, una MARANO (Ferdinando Orefice) sto per entrare in azione e dare il Maggiore in provincia di Caserta,
rara e temibile forma di polmonite di legato alle feste Pasquali. to ai paesi limitrofi. Atti-
- Pasqua a casa per Lorenzo via alla spedizione punitiva: appe- ed in seguito i suoi complici. A
cui è stata colpita la donna la scorsa Oltre al lunedì in Albis è vità ferme più del solito,
Nuvoletta, nipote del boss di na il trentenne imprenditore spen- distanza di qualche tempo, poi,
settimana. Prima una febbre con tre- tradizione in dunque, ma
Marano: i giudici della terza se il motore della sua Audi Q7, la tutti e tre sono finiti sotto proces-
mori, poi la polmonite che l’ha porta- città di non è escluso
sezione della Corte d’Appello di Bmw si mosse e si accostò, poi so accusati di tentato omicidio
ta al coma. Il professor Aniello De festeggiare che qualche
Napoli, che qualche mese fa l’han- Nuvoletta impugnò l’arma da fuco aggravato e condannati: sei anni
Nicola, direttore del centro di Riani- anche il mar- dissidente
no condannato a sei anni di reclu- e premette il grilletto, esplodendo per Nuvoletta, cinque anni ed otto
mazione del San Leonardo di Castel- tedì. Storica- vada oltre la
sione per tentato omicidio aggra- due colpi. Uno andò a segno e mesi per Ferrillo e tre anni per De
lammare di Stabia, aveva sospettato mente, infatti, tradizione,
vato dalla matrice camorristica, colpì l’ex della sua fidanzata al Falco. L’unica “colpa” dell’im-
dal racconto dei familiari della la Pasquetta alzando la
hanno concesso al giovane il collo, l’altro, invece, si conficcò prenditore, che peraltro gli è
donna, che la polmonite poteva esse- dei maranesi serranda. In
beneficio degli arresti domiciliari nell’avambraccio sinistro della costata una punizione a colpi di
è rimandata effetti, in
in accoglimento della richiesta vittima, che non ebbe nemmeno il pistola, fu quella di aver continua-
al martedì tempi di crisi,
avanzata dai suoi difensori di fidu- tempo di accorgersi di cosa stesse to a mantenere i rapporti con la
anche per la dove il com-
cia (i penalisti Giuseppe Biondi e succedendo, perché i suoi “punito- sua ex fidanzata, senza tener conto
consueta sfi- mercio citta-
Valeria Aiello). La vicenda di cui ri” si dileguarono nel nulla in me del fatto che lei nel frattempo era
lata della dino sta sof-
si sarebbe reso “protagonista” il che non si dica. Su posto giunse diventata la compagna del diretto
Madonna di frendo parti-
figlio di Angelo Nuvoletta risale immediatamente un’autoambulan- discendente di uno dei padrini che
Vallesana che proprio in colarmente per la paralisi
al 3 maggio di tre anni fa, quando za, che trasportò d’urgenza l’uo- hanno fatto la storia della camor-
questo giorno esce dall’o- degli acquisti, ogni lascia-
in tarda serata decise di dare sfogo mo all’ospedale San Giuliano di ra. Lo scorso 26 novembre, inol-
monima chiesa, per girare ta potrebbe essere persa.
ad un raptus di gelosia, punendo Giugliano, ma dopo le prime cure tre, il giovane Nuvoletta si è ritro-
in città. Si tratta di un’an- Anche in occasione della
l’ex della sua donna. Così, si recò l’imprenditore venne trasferito al vato con i ferri stretti attorno ai
tica tradizione. Vallesana, domenica delle Palme
assieme a due complici a via Cardarelli di Napoli. A seguito polsi, per essere evaso dagli arre-
citata già nel ‘500, è un alcuni esercizi hanno aper-
Merola a Marano, dove raggiunse delle indagini gli uomini della sti domiciliari: venne trovato nel
antico edificio di culto che to per mezza giornata,
la vittima a bordo di una Bmw X5 Benemerita rintracciarono il nipo- giardino di casa e non nel perime-
custodisce una venerata rispetto ad altri che hanno
ed armato di pistola. Giunto sul te del defunto boss Lorenzo in una tro delle mura abitative, nelle
statua della “Madonna col osservato la consueta chiu-
posto, poi, attese il momento giu- residenza di famiglia di Pignataro quali era stato relegato.
Bambino”. Anticamente i sura settimanale.

MONTE DI PROCIDA Se ne è discusso anche in consiglio comunale CALVIZZANO Lo snodo viario snellirà il traffico sulla Circumvallazione

Scuole, subito interventi Via Alighieri, arteria ok


MONTE DI PROCIDA CALVIZZANO (Carmela Maria
Marano, ‘no’ alla discarica:
via Crucis dei manifestanti
(Josi Gerardo Della Orlando) - Via Dante Alighieri è arri-
Ragione) - Non arrestano vata quasi al traguardo. Sembra immi- MARANO (cmo) - La protesta di Chiaiano si è spo-
a terminare le problema- nente il completamento dell’arteria stata a Napoli per una singolare via Crucis. Alcuni
tiche vissute dai plessi viaria, che per lavori è chiusa da mesi. manifestanti del presidio anti-discarica hanno sfilato
scolastici siti presso il La strada ha avuto una lunga gestazio- in corteo per protestare contro i provvedimenti giu-
piccolo comune flegreo: ne, portando non pochi problemi agli diziari che hanno colpito cinque persone protagoni-
partono le lamentele del- automobilisti della zona. Si tratta, ste degli scontri durante la protesta del maggio 2008.
l’opposizione. Una serie infatti, di uno snodo viario molto In questi giorni, ricordiamo, per i fatti del 23 maggio
di critiche le quali sono importante, utilizzato dai pendolari 2008 sono stati emessi 5 provvedimenti cautelari.
confluite in un’interroga- che si muovono in direzione della Cir-
zione consiliare firmata e convallazione Esterna e che quotidia- Marano, concordato fiscale:
presentata durante l’ulti- namente si imbottigliano nel traffico,
mo consiglio comunale perché come unica valvola di sfogo è il Comune riapre i termini
dal gruppo di “Uniti con rimasto corso Italia. Entro la fine della MARANO (cmo) - Sono stati riaperti i termini del
Coppola”. Criticità diffu- settimana prossima lo scenario dovreb- concordatofiscale, che permette di rimettersi in regola
se che, dalla palestra di be cambiare, perché deve partire l’ulti- con i pagamenti delle tasse comunali per gli evasori a
via Panoramica alla ma parte dei lavori. I lavori, infatti, partire dal 2002. Si tratta di una sanatoria nella sanato-
scuola Montegrillo e sino una volta terminati alleggeriranno di strada e si è occupato dell’illuminazio- ria, in quanto la seconda rata è sempre fissata al 30
a giungere alle strutture scuola elementare di menti necessari, utili per parecchio il traffico. Via Dante Ali- ne. Adesso la palla è passata all’ammi- giugno, ma chi non ha pagato la prima è ancora in
di Cappella, continuano a Cappella. Cantieri i apporre dei freni alle ghieri è proprio al confine tra Calviz- nistrazione di Calvizzano, che dovrà tempo per farlo. Le imposte comunali che si possono
preoccupare genitori, quali, per ciò che concer- polemiche scaturite in zano e Villaricca. Le due amministra- occuparsi della ripavimentazione del condonare sono Ici, Tarsu, Iciap, Tosap, Icp, oltre alle
docenti e presidi circa ne quest’ultima struttura, seguito alla scelta della zione comunali hanno eseguito un pro- manto stradale. All’inizio della setti- relative dichiarazioni, per tutti quegli anni d’imposta
l’incolumità dei giova- prevedranno una spesa di preside D’Agostino, di getto comune di rifacimento della stra- mana prossima il comune eseguirà il sui quali non si sono ancora ricevuti avvisi di accerta-
nissimi alunni. Ed è pro- circa 130mila euro, e chiudere la palestra di da che sbucherà direttamente sulla Cir- bando di gara con procedura d’urgenza mento per omessa o infedele dichiarazione.
prio per tale motivo che dovranno essere comple- via Panoramica finché convallazione Esterna, evitando di ed entro fine settimana potrebbero già
l’amministrazione locale, tati entro e non oltre i non saranno effettuati dei passare dalla cosiddetta rotonda di Vil- iniziare i lavori, che completeranno
dopo le numerose pro- novanta giorni naturali lavori di messa in sicu- laricca. Diventerà, dunque, un’arteria l’opera. Il rifacimento di via Dante Calvizzano, nasce in Municipio
messe proferite durante successivi e continui rezza. “L’amministrazio- di collegamento tra i due comuni, ma Alighieri dura da diversi mesi, tanto la commissione Pari opportunità
gli ultimi consigli comu- decorrenti dalla data del ne in passato ha più volte anche di snodo per tagliare Corso Ita- che un’associazione di Calvizzano
nali tenutesi presso l’aula verbale di consegna dei visionato lo stato in cui lia e raggiungere da un’estremità il “L’Impegno Giovane” ha paragonato i CALVIZZANO (cmo) - Nasce la commissione pari
Ludovico Quandel, ha lavori. Mentre, se si con- verte lo stabile attual- comune di Marano, che viene attraver- lavori a quelli del ponte sullo stretto. opportunità istituita dall’amministrazione, come
deciso di indire una serie sidera la struttura di via mente interdetto ad alun- sato per raggiungere Napoli o Chiaia- Ironie a parte, la chiusura della strada organo per avere funzioni propositive e consultative.
di bandi pubblici ad Panoramica, i lavori da ni e docenti - ha asserito no, e il Doppio Senso. Il comune di ha creato non pochi disagi alla circola- La commissione sarà composta da quattordici donne,
oggetto l’adeguamento effettuare andranno a il direttore scolastico - Villaricca ha completato la sua parte zione, ma per contro con la riapertura impegnate politicamente, professionalmente e cultu-
sismico dei plessi didatti- prevedere una spesa di adesso si spera che ven- d’interventi. L’amministrazione ha il traffico dovrebbe migliorare sensi- ralmente sul territorio di Calvizzano. Al momento
ci della scuola media di poco superiore ai gano presi provvedimenti realizzato il muro di contenimento, ha bilmente, per buona pace degli auto- organismi del genere sono poco presenti in altre
via Panoramica e della 350mila euro. Provvedi- seri”. rifatto la rete fognaria pertinente alla mobilisti. realtà nella provincia di Napoli.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Sabato 3 Aprile 2010


CRdeOl NNolano
ACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 21

NOLA SOMMA VESUVIANA


NOLA
L’INCHIESTA L’operatore turistico: Folla di fedeli
in vacanza in strada
Massima allerta di polizia solo chi ne ha per la processione
e carabinieri sulla strada la possibilità del ‘Cristo Morto’
statale previsti speciali controlli NOLA (adasci) - Nonostante la
SOMMA VESUVIANA
crisi, la voglia di evadere e conce-
(mabe) - Un tappeto di fede-
per il fine settimana dersi un momento di pausa e di
relax, resta costante. In breve sintesi, li anche quest'anno ha
è questo, il quadro che viene fuori accompagnato la processione
da un’ analisi condotta con gli ope- del “Cristo Morto” per le
ratori del settore, del “flusso migra- strade di Somma Vesuviana.
torio” dei nolani, in questo ponte La processione è capeggiata
pasquale. Ad aiutarci nella rappre- dal simulacro della Madonna
sentazione di questi quadro, è Sal- Addolorata, al quale seguono

Pasquetta ‘fuori porta’ per i nolani vatore Peluso (nella foto), operato- gli uomini incappucciati,
re di una nota agenzia di Via La caratteristica dell'evento, che
Rocca. “Va detto, in premessa, che per la prima volta quest'an-
in questa fase dell’anno – ci dice lo no, per distinguere adepti dai
stesso Salvatore – si sposta chi per confratelli, vedranno questi
davvero ne ha la possibilità. Infatti, ultimi stringere tra le mani
generalmente, l’attenzione sin da un lume, quale segno distin-
Tra le mete agriturismo e vacanza mordi e fuggi nelle capitali europee questo periodo è focalizzata alle
vacanze estive. Detto questo, va
tivo di concreta appartenen-
za. Il corteo viene chiuso
di Antonio D’Ascoli aggiunto che i vacanzieri pasquali dalla banda musicale che
L’ESPERTO: PRENOTARE UN si dividono tra quanti scelgono mete intona musiche funebri di
NOLA – Ma dove vanno ANNO PRIMA PER EVITARE I COSTI di medio raggio e quelle più lontane, Chopin. Un evento che
i nolani in questi giorni di come quelle esotiche e tropicali. Nel richiama nella cittadina
ELEVATI E AGGIRARE LA CRISI primo caso – continua ancora Salva- molti pellegrini del circon-
Pasqua? Quali sono le
loro mete preferite ? I ser- tore – le destinazioni classiche sono dario per le molte caratteri-
vizi che maggiormente le capitali europee. La spesa media stiche dell'evento religioso.
si aggira intorno alle 450 euro per La processione colma di
chiedono nelle località
turistiche? Abbiamo pro-
1 poco meno di una settimana, in mistici effetti e tradizioni
vato a rispondere a questi Annibale media 4 – 5 giorni”. L’ asticella dei presente nelle tradizioni reli-
costi è destinata naturalmente a sali- giose della cittadina di
interrogativi, interloquen- re allorché ci riferiamo alle mete
do alcuni avventori. La Somma Vesuviana, risale al
“Per le vacanze esotiche. “ In questo caso le mete
media generale rappre- 1600. La processione è
di pasqua andro più ambite sono quelle relative al
senta un’intenzione di accompagnata da ben 66
in F rancia a visi- Mar Rosso – continua ancora lo
concedersi almeno una uomini vestiti ed incappuc-
tare Parigi un stesso Salvatore – la spesa si aggira
mezza giornata, quella ciati di bianco, adepti della
viaggio breve che in questo caso intorno alle 1600
classica del lunedì in il Pio Laical Monte, diventa-
pero servira per euro”. C’è poi da considerare l’uten-
Albis. Ma per chi può, la to Reale Arciconfraternita,
staccare la spina” za relativa agli spostamenti interni. “
Pasqua diventa una vera appartenenti a tre confrater-
In questo caso – continua lo stesso nite diverse. Quando il sole
occasione per una secon- Salvatore – si tratta di break di pochi
da mini vacanza, magari dice Autilia – andrò in sibilità non permettevano anche delle abitudini, cala la processione si accom-
giorni, in particolar modo in Tosca- pagna per le vie centrali,
di una settimana. Una Svizzera, in particolar e poi l’estate è alle porte. cambiano le mete. Ma un na. La spesa si aggira intorno alle 60
modo a Lugano – sarà un componendosi nella chiesa
prospettiva che riguarda
la minor parte delle per- ‘occasione per ritrovare
Diciamo che va bene
così”. Trascorrerà alcuni 2 fatto è certo, una gita pic-
cola o grande che sia, di
€ al giorno con trattamento in mezza
pensione. Un discreto successo lo
Collegiata, sorta in quella
sone, visto che per i più alcune nipotine che non giorni in una delle capita- Antonio questo periodo aiuta a che oggi è la zona storica
hanno ottenuto anche i parchi a della cittadina, nell'Antico
lo sforzo economico è vedo da tempo ed li europee più belle. E’ la spezzare il ritmo frenetico tema, soprattutto tra i nuclei familia-
proiettato già per il perio- approfondire la conoscen- vacanza di Annibale, della routine quotidiana. borgo del Casamale. Sono
“Pasqua la pas- ri. Nuovo trend, invece, sono le cure
do estivo. In buona parte za di un paese bellissimo, pronto per partire per Massima allerta di polizia tutte di appartenenza storica
serò a casa men- termali ed i servizi di benessere in le confraternite che parteci-
gli spostamenti riguarda- ordinato, sereno. Sarò Parigi. “ Diciamo che tre il lunedi’ e carabinieri sulle strade generale”. Archiviata questa paren-
no persone che hanno un ospite per alcuni giorni ultimamente le cose sono di collegamento autostra- pano al corteo religioso, le
andro con alcuni tesi, lo sguardo e l’attenzione saran- quali si distinguono tra loro
punto logistico di appog- presso dei parenti. Per andate piuttosto bene – ci amici in un agri- dale e statali che interes- no proiettati verso la prossima esta-
gio nei luoghi prescelti, giovedì sarò nuovamente dice lo stesso Annibale – sano il territorio. In parti- te. E l’esperto consiglia, prenotazio- per il cingolo posto sui fian-
turismo nel
come abitazioni di amici a casa”. Più spartana, e dopo un periodo di colare sulla Sette Bis e ni anticipate per usufruire di conve- chi a stringere il saio bianco.
Beneventano”
e parenti. Un modo per invece, la scelta di Anto- super – lavoro, non atten- sulla ‘268’ dove nel fine nienti sconti pari anche al 20%. La confraternita di S.Maria
ritrovarsi e al tempo stes- nio. “Per pasqua strao a devo altra occasione per settimana di Pasqua e pre- del Carmine si distingue per
so ammortizzare i costi. casa con parenti e amici il poter staccare la spina. E’ vista una forte affluenza il cingolo giallo ed il meda-
Per il resto, molto getto- lunedì di Pasquetta sare- stato sempre un grande di veicoli. Massima aller- glione con l'effige della Ver-
gine del Carmelo. Quella di
nati gli agriturismi e le
città d’arte, per quanto
mo con alcuni amici in un
agriturismo nel beneven-
desiderio quello di visita-
re la capitale della Fran-
3 ta anche nel centro citta-
dino dove per le proces- S.Maria della Neve, la più
concerne le mete italiane. tano. Trascorreremo la cia Parigi, per poter vede-
Autilia sioni di pasqua sono numerosa e si distingue per il
Per quanto riguarda, inve- mezza giornata tutti insie- re da vicino tutte le sue comunque attesi fedeli cingolo verde e per il meda-
ce, le destinazioni estere, me, facendo un’escursio- bellezza ed i suoi straor- “Userò questi anche dalle città vicine. glione con l'effige della
per quanti ovviamente ne ne in campagna e trascor- dinari luoghi di arte e cul- giorni di vacanza Per chi resta in città infat- Madonna della neve. L'ulti-
hanno la possibilità, le rendo alcune ore a tavola tura. Speriamo che le per andar in ti sono previste manife- ma è l'Arciconfraternita del
mete più ambite sono le tra un buon vino e le pie- condizioni meterologiche Svizzera a trova- stazioni religiose e pro- S.S. Sacramento, che si
capitali europee, per gli tanze tipiche di questo siano buone”. Dunque, re i mie parenti cessioni. Ma l’affluenza distingue dalle altre perché
spostamenti a medio rag- periodo. Avevamo anche anche all’ombra dei Gigli che non vedo da massiccia è prevista gli uomini incappucciati
gio, ed il Mar Rosso per pensato ad una mini non si rinuncia all’escur- diverso tempo” anche per i numerosi agri- indossano il cordone rosso ed
quelli a lunga gettata. “ vacanza di alcuni giorni, sione pasquale. A secon- turismo presenti tra il è formata da trentatrè fratelli
Per il ponte pasquale – ci ma sinceramente le pos- da delle possibilità, ma nolano e l’avellinese. ed innumerevoli adepti.

NOLA - LA QUESTIONE ECOLOGICA


NOLA (Adasc) -Per vera e propria bretella
l'opposizione di centro
sinistra, la questione
ambientale e della boni-
fica, resta centrale. Pur
comprendendo le ogget-
Maffettone: la bonifica che possa essere un'
ulteriore valvola di
accesso e di uscita per e
dalla città. Una bretella
che insieme a quella Cercola, un corso di formazione per volontari
tive difficoltà di ordine
burocratico rispetto alle
quali si è trovata e con-
tinua a trovarsi ancora
l'amministrazione
dei siti è una priorità più recente di Via Mas-
seria Sarnella, aiuterà
in maniera decisa a
decongestionare il traf-
fico veicolare. Via gal-
organizzato dalla Croce rossa
CERCOLA – Il comitato provinciale della
Croce Rossa di Napoli ha organizzato il primo
corso di formazione per volontari del soccorso
comunale, si chiede un
atteggiamento maggior-
L’opposizione: il Comune deve farsi carico del problema luccio sito che resta da
bonificare, l'unico della
della Cri nella cittadina vesuviana: il corso è
aperto ad uomini e donne dai quattordici anni in
mente risolutivo, affin- un rischio per quei cratiche che di ordine futabile un dato norma- autorità del territorio è lista degli originari 13 su e prevede un primo modulo informativo
ché il problema dei siti comuni che soffrono finanziario per poter tivo in materia di il vertice dell'ammini- inseriti in un' apposito comune di tredici lezioni, al termine del quale i
da bonificare, venga al questa criticità. Mi sistemare la delicata rischio igienico - sani- strazione comunale, programma di recupero neovolontari potranno proseguire nel percorso
più presto superato " rendo conto che il pro- questione. Tuttavia è tario ed ambientale: in così come recita l'arti- e di riqualificazione. educativo specifico per il tipo di servizio che
Personal- blema delle competen- oggettivamente incon- emergenza la massima colo 54 del Testo Unico Ed il solco che separa sceglieranno di svolgere (soccorso sanitario di
mente - za, spesso non chiara- sugli Enti Locali. Da la volontà e le intenzio- emergenza, attività sociali, gruppo giovani,
afferma mente delineate offre lo queste considerazioni - ni dalla effettiva totale ecc).
Salvatore spunto per il solito pal- conclude il consigliere risistemazione del sito ,
Maffettone leggio delle responsabi- comunale Salvatore sono i soliti problemi di
consigliere lità. A tal proposito, Maffettone - ne deduco carattere burocratico.
comunale credo che il sindaco che il sindaco deve Stiamo parlando di Via Nola, baracche rimosse
del Partito deve imporre una stra- comunque farsi carico Galluccio, un ' arteria ma restano i detriti
Democrati- tegia per la risoluzione delle soluzione del pro- di campagna che colle-
co - riten- immediata della vicen- blema". Vedremo come ga piazza D' Armi con NOLA (rc) - Le prime due baracche di piazza
go che la da del sito inquinato di evolverà la vicenda nei Via Variante Sette Bis, D’Armi sono state abbattute, ma i detriti restano in
questione dei siti non Via Galluccio. So bene prossimi mesi. Va che ancora oggi, si bella mostra. A protestare sono stati alcuni resi-
bonificati vada seguita - aggiunge ancora l'e- anche detto che sull' caratterizza per la pre- denti della zona che hanno segnalato lo scempio.
con estrema attenzione, sponente del Partito arteria di Via Galluccio senza di numerosi Dal comune fanno sapere che presto di provvederà
anche alla luce delle Democratico - che il è in itinere anche un cumuli di rifiuti, sebbe- alla rimozione dei detriti ma per ora proprio nel
note vicende dei mesi comune ha delle ogget- progetto di riqualifica- ne questi siano già stati periodo d pasqua il pattume fa bella mostra nella
scorsi che paventavano tive difficoltà, sia buro- zione per renderla una caratterizzati e separa piazza principale della città. La situazione a detta
del comune dovrebbe rentrare tra pochi giorni
quando poi si procederà all’abbattimento delle
altre baracche.
22 Sabato 3 Aprile 2010 Nolano CRONACHE di NAPOLI

POMIGLIANO Si è svolta ieri sera la processione del Venerdì Santo, al corteo in prima file le associazioni antiracket
POLLENA TROCCHIA
LA CRONACA Una Via Crucis dedicata alle vittime della mafia
POMIGLIANO (rc) - L’anno scorso partitto intorno alle ore 20.15 con testa al grido di “Pomigliano non si
a portare la croce alla Via Crucis una larga tranche della serata incen- tocca”, ma voci sommesse di pre-
furono gli operai del Giovanbattista trata sui temi della legalità e sul ghiera e di speranza. È stato un
Vico. In quel caso le comunità parro- ricordo delle vittime di mafia. Tra momento di riflessione e di condivi-
chiali si parrocchiali del territorio si c’erano anche tutti gli associati della sione di un dolore che arriva pian
stringono al fianco dei metalmecca- locale antiracket intitolata a “Dome- piano si allarga su tutta la società. La
nici. Nella manifestazione religiosa nico Noviello”, Nella passata edizio- manifestazione è diventata ormai per
Nel suo appartamento le divise di ieri sera è stato fatto un percorso ne due lunghi cordoni umani affolla- la città una sorta di ricorrenza rituale
hanno scovato 62 dosi che ha toccato i punti nevralgici
della città. Tutti hanno marciato per i
rono le strade della città. Un iniziati-
va organizzata dai parroci delle due
che ha ormai un significato che in
qualche modo supera l’evento reli-
di stupefacente confezionate punti-salienti della città, con soste in
Piazza mercato, di Piazza municipio,
Chiese, Gli operai sfloilarono nella
consueta tenuta da lavoro: la famosa
gioso in se. I fatti socili sono sempre
n primo piano e significare anche
e pronte per essere vendute nello slargo antitante la struttura in
cui operano le suore salesiane (Ora-
tuta blu. La Passione di Cristo quin-
di, ma anche la Passione dei metal-
l’imprtanza della religione e del
credo nella vita dei cittadini. La
torio Don Bosco di Vico Ricci) per meccanici della Fiat auto che lottano comunità cattolica locale è sempre
finiere il corteop è arrivato alla chie- per un futuro di certezze. Questa attiva ed ha un forte seguito sul terri-
sa di San Felice in Pincis. Il corteo è volta non ci sono stati slogan di pro- torio.

Pusher scoperto con la marijuana, preso


Il 25enne è stato arrestato dalla polizia, in tasca gli agenti hanno trovato droga e soldi
di Ferdinando Orefice SANT’ANASTASIA CIMITILE
POLLENA TROCCHIA - Gli agenti che lo hanno braccato
ne sono sicuri: stava vendendo della droga. Infatti, quando Stop al prelievo dei rifiuti Parcheggi e Comune, primo
sono entrati in azione, non si sono curati di null’altro se non
di lui, riuscendo ad immobilizzarlo in men che non si dica e
ad ammanettarlo. Dopo averlo bloccato, poi, lo hanno per-
E’ ancora emergenza in periferia impegno per il nuovo sindaco
quisito, sicuri di trovargli addosso almeno una di quelle dosi, SANT’ANASTASIA (Maria Beneduce) - Sono CIMITILE (adasc) - Subito dopo Pasqua la
che fino a poco prima stava cedendo. E come per magia gli circa quattro giorni che la raccolta differenziata neo maggioranza, uscita riconfermata dalla
hanno estratto da una delle tasche dei pantaloni ben 4 dosi di nella cittadina procede a singhiozzo. Penalizzate urne si metterà a lavoro. Per la lista dei
marijuana e circa 60 euro in contanti. Successivamente nel dalla presenza del pattume molte zone, a spiccare Democratici per Cimitile sono ancora giorni
corso degli accertamenti è emerso anche che il presunto tra queste, quelle del centro storico della cittadina di forte entusiasmo per una vittoria sperata,
pusher si trovava a pochi passi dalla sua abitazione, sita nelle e la zona turistica di Madonna dell’Arco. Giaccio-
vicinanze di via G.B. Vela, dove poco dopo hanno fatto irru- attesa, sofferta. Il risultato alla fine è andato al
no ancora davanti alle abitazioni i cumuli di pattu- di là di ogni più rosea aspettativa. Una vitto-
zione gli ispettori, che sottoponendo l’appartamento ad una me, molti disfatti e logorati, soprattutto quelli del-
perquisizione domiciliari, sono riusciti a trovare altre 62 dosi ria, che come affermano dal comitato, è figlia
l’umido. Disagi questi che evidenziano una raccol- del senso di responsabilità, e di una campa-
di marijuana. A quel punto è stato inevitabile per Carmine ta differenziata in crisi. La conferitura in sostanza
Amato, 25 anni, essere accusato di detenzione e di spaccio di gna elettorale condotta pensando a quelli che
sta vedendo salti nel calendario stretto dall’ente sono i veri problemi del paese, evitando qual-
sostanze stupefacenti e poi essere portato via dalla zona in comunale, mostrando un servizio in affanno. Tra il
manette, o meglio a bordo di una volante, che a sirene spie- siasi tono acceso e di demonizzazione del-
cumulo un mix di sacchetti, alcuni contenenti pla- l’avversario. In questi giorni il neo sindaco
gate ha percorso il tragitto che va da via G.B. Vela di Pollena stica, molti altri indifferenziato. In alcune aree la
Trocchia a via Nuova Poggioreale di Napoli, dove si trova il insieme alla sua maggio-
conferitura di carta e cartone spesso subisce un ranza varerà una squadra
penitenziario partenopeo. E sarà proprio nella sala colloqui ‘blocco’ nonostante l’ente comunale abbia affidato
della casa circondariale di Poggioreale, che nei prossimi che come viene annunciata
ad una ditta esterna di Marigliano la conferitura sarà di qualità e composta
giorni il presunto pusher di Pollena Trocchia riceverà la del materiale. Per oltre quattro giorni, in alcune
“visita straordinaria” della toga di turno, la quale deciderà se zone il pattume ha giaciuto all’esterno di palazzi da persone preparate, nella
lasciare o meno il giovane in cella. Sul banco di prova a disposti nei vicoli cittadini l’umido, nei primi gior- speranza di poter aprire con
sostegno delle accuse degli inquirenti, oltre alla testimonian- ni in cui le temperature si sono innalzate, e per i l’opposizione un confronto
za dei poliziotti, che sono sicuri di aver visto il 25enne cede- quali i residenti hanno subito non pochi disagi, dialettico serio e pacato.
re delle dosi di droga - d’altronde è anche per questo che anche quelli di dover ripulire gli usci degli androni Tra le tante questioni, quel-
sono intervenuti - ci saranno anche le dosi trovate addosso a dei palazzi, per la lacerazione subita dai sacchetti la del parcheggio di Via
lui (4 dosi di ‘erba’) e la somma in contante (circa 60 euro) depositati fuori e nei quali hanno rovistato animali San Giacomo, rispetto al

1
ritenuta il sicuro provento illecito dell’attività di spaccio selvatici. Pasqua è alle porte e la battaglia con il quale l’amministrazione
L’operazione

gestita dal giovane. Inoltre, non potranno mancare le altre 62 pattume nella cittadina non trova pace. La raccolta attende la risposta dagli
dosi di marijuana trovata nell’abitazione di Amato, che differenziata nella cittadina anastasiana è stata organi sovra comunali a
secondo gli inquirenti oltre ad essere un pusher era anche un avviata a luglio di due anni fa quando il governo proposito della variante puntuale al piano
“custode”, perché deteneva le sostanze stupefacenti in una
busta di plastica, che aveva provveduto a celare nel bagno di L’operazione cittadino era diretto dall’allora sindaco Carmine regolatore. Sicuramente si procederà nel
Gli agenti hanno osservato lo Pone. L’amministrazione uscente dalla Provincia lavoro di potenziamento della ricettività delle
casa sua. Precisamente, però, stando a quanto hanno dichia- ha ricevuto circa 53 mila euro di premialità per la
rato a seguito dell’intervento gli agenti, la busta sarebbe stata smercio che avveniva giovane in Basiliche Paleocristiane, elemento attrattore
Via G.B. Vela, nei pressi della sua raccolta differenziata. Entrate impegnate per l’ela- non solo per il piccolo centro del nolano, ma
ritrovata dietro il bidet, dove era stata ben occultata. Elementi borazione del progetto “ ambasciatori della diffe-
accusatori, questi, che spetterà alla toga di turno valutare,
abitazione e sono intervenuti dell’intero territorio. In questo caso è già
renziata” , un equipe che promulga il verbo diffe- avviato un progetto per intercettare il flusso
ovviamente dopo aver ascoltato le due controparti: da un lato renziata nelle case. Altri 3mila euro sono stati
la pubblica accusa, che sicuramente invocherà il carcere, dei così detti turisti itineranti. Ed ancor, c’è da
assegnati quale rimborso spesse alle guardie Eco- terminare e completare i lavori al vecchio
mentre dall’altro la difesa, che chiederà almeno la concessio-

2
zoofile dell’associazione Li.La., incaricati al con- comune di piazza filo della torre. In questo
ne degli arresti domiciliari. Dunque, un’altra vicenda raccon- trollo del territorio per circa sei mesi, in merito
ta di un arresto per droga. E di conseguenza un’altra persona caso si è proceduto all’armonizzazione, con
agli sversamenti selvaggi, poi un’altra fetta è stata un “ falso storico”, dell’edificio con il resto
è detenuta in carcere a causa del cosiddetto “business delle assegnata alla ditta di Marigliano incaricata alla
sostanze stupefacenti”, che arricchisce di sicuro chi è al verti- della piazza. Stesso discorso dicasi per loca-
raccolta della carta,e dei cartoni, non mostrandosi lità Galluccio, dove c’è da portare a termine
ce di questa sorta di mercato piramidale ed in un certo senso La perquisizione l’Amav potenziata per assolvere anche questa fun-
impoverisce chi ne è ai margini, perché macchiandosi la fedi- Nella sua abitazione, zione. Oggi, nonostante i tanti provvedimenti, le la riqualificazione dei campetti polivalenti,
na penale, se vorrà rientrare nella “società dei buoni” (della nascosto dietro il bidet periferie sono sommerse dai rifiuti e la differenzia- destinati a divenire l’area ludica e di verde
quale ormai sono pochi quelli che ne fanno parte), dovrà una busta con altre ta prosegue a singhiozzo. attrezzato tra le più organizzate del territorio.
riguadagnarsi una certa fiducia. 62 dosi di marijuana

Marigliano, il Comune: sconti


Arrivano le nuove divise per i volontari
sulla Tarsu per le fasce deboli
POLLENA TROCCHIA
(Dom. And.) - Consegnate le
Pollena Trocchia: presto una sede per la Protezione civile giata di tutti i mezzi e di tutte
le attrezzature necessarie al
nuove divise alla Protezione Pinto ha ufficialmente conse- dichiarato il sindaco Pinto – compimento delle loro svaria-
MARIGLIANO - L’Amministrazione Comunale Civile. Nel corso della ceri- gnato le nuove divise ai per questo nel bilancio passa- te attività. “Nel prossimo
con un comunicatoha reso noto ai cittadini di, che monia ufficiale di consegna il volontari della Protezione to avevamo previsto dei fondi bilancio – ha annunciato
il Regolamento sulla disciplina della tassa di smal- sindaco Francesco Pinto civile del nucleo di Pollena da stanziare alla Fire Fox, infatti il primo cittadino –
timento rifiuti solidi urbani prevede, negli articoli annuncia l’individuazione di verranno previsti altri finan-
38 e 40, degli sconti e tariffe agevolate per alcune Trocchia. fondi che abbiamo investito
categorie. E, se ci sono i requisiti, invita ad inol- una nuova sede per il nucleo Con il conferimento avvenuto per fornire un corredo di ziamenti a sostegno della Pro-
trare una specifica richiesta all’Ufficio Tributi del di volontari. È quanto accadu- nella mattinata di ieri si rin- uniformi completo a ciascun tezione civile. I volontari
Comune di Marigliano per l’ottenimento delle to ieri mattina nella casa nova quindi l’intesa tra il sin- volontario”. avranno mezzi e attrezzature
riduzioni previste per la Tassa di Smaltimento comunale di via Esperanto, daco Francesco Pinto e Salva- Lo speciale capitolo di bilan- adeguate e
Rifiuti Solidi Urbani. La questione è già stata dove il sindaco Francesco tore Graziuso, presidente cio previsto dall’amministra- soprattutto
della Prote- zione è stato impiegato per saranno dotati
discussa Nella giornata di mercoledì presso l’uffi-
zione civile comperare ai ciascuno dei di una base Pinto:
cio del primo cittadino di Marigliano, all’incontro
ha partecipato anche una delegazione della cittadi- locale, la volontari della Fire Fox, sia la logistica appro- avranno mezzi
nanza. “Fire Fox”. tenuta estiva che quella inver- priata alle
“ Q u e s t a nale. Nel corso della cerimo- numerose fun- e attrezzature
Marigliano, pronti i progetti amministra- nia il primo cittadino Pinto ha zioni che essi
adeguate
zione cono- più volte espresso la propria svolgono”.
per edilizia pubblica e urbanistici sce molto gratitudine nei confronti del Intanto nei
bene l’impe- lavoro portato avanti dai giorni scorsi, e una nuova
MARIGLIANO - L’amministrazione comunale di
Marigliano ha intenzione di realizzare in questo anno gno che i volontari della Protezione grazie all’arri- base logistica
nuovi progetti per l’urbanistica. Punto principale delle volontari Civile e ha annunciato un vo di fondi Por,
iniziative che prenderanno forma a partire dalla ripresa profondono secondo provvedimento del- l’amministra-
dei lavori è l’edilizia pubblica. I primi lavori il cui ter- quotidiana- l’amministrazione comunale a zione ha annun-
mine è in dirittura d’arrivo sono quelli relativi alla vec- mente e in supporto dell’azione intrapre- ciato la riqualificazione di
chia Casa Comunale. Si tratta di lavori di manutenzio- situazioni di sa dai volontari cittadini. Tra due arterie cittadine, via Maz-
ne straordinaria per un edificio che ospita ancora delle emergenza a i progetti dell’amministrazio- zini e via Garibaldi, importan-
attività istituzionali. A renderlo noto la stessa ammini- supporto ne c’è innanzitutto quello di ti per la viabilità cittadina e
strazione, che lo ha comunicato alla cittadinanza in una della cittadi- dotare la Fire Fox di una pro- per l’immissione sulla strade
maniera anche alquanto plateale, attraverso l’affissione nanza – ha pria sede funzionale equipag- extraurbane.
di manifesti pubblici su alcune principali vie della città.
CRONACHE di NAPOLI
In primo piano Sabato 3 Aprile 2010
23
Dove e quando si vota
Politica
le comunali Seggi aperti per 2 giorni
POMIGLIANO (da) - La città andrà al voto domenica
11 e lunedì 12 aprile. I seggi resteranno aperti domenica
Gli esclusi al primo turno Cioffi, Romano dalle ore 7.00 alle 22; lunedì dalle 7.00 alle 15. Gli elet-
tori sono 33.126, ma alle urne domenica scorsa si sono
e Errico hanno espresso la volontà recati in 27.000, oltre l’80% degli aventi diritto. Al bal-
lottaggio le percentuali di affluenza saranno probabil-
di non volere sostenere nessuno mente minori, un calo fisiologico, che si presenta pun-
tualmente ad ogni secondo turno elettorale. Vincerà il
dei due candidati giunti al ballottaggio ballottaggio chi tra Russo e Piccolo raccoglierà più voti.
I seggi elettorali predisposti sul territorio sono 40. Quel-
la di domenica prossima è una nuova partita, su cui certo
però non potrà non influire il risultato di domenica scor-
Russo e Piccolo sono i due sfidanti sa che ha visto la netta affermazione di Lello Russo e di
che domenica undici Aprile si contenderanno la tutto il centrodestra, ad un passo dallo strappare al cen-
poltrona più ambita del comune di Pomigliano trosinistra la roccaforte rossa della provincia di Napoli,
da più di quindici anni consecutivi in mano a governi di
centrosinistra.

Pomigliano, una poltrona per due


di Domenico Andolfo caso invece Pomigliano Città
Aperta dovesse chiudere l'ac-
POMIGLIANO - Sarà l’esito
del ballottaggio a delineare la
composizione del prossimo
consiglio comunale. A risulta-
cordo con Russo, contribuen-
do a riportare l'ex sindaco
socialista alla guida di Pomi-
gliano, Vigorita e Pulcrano
Onofrio Piccolo Sindaco Lello Russo Sindaco
re decisive per la vittoria di andrebbero a sedersi accanto 1 Michele Caiazzo 13 Vincenzo Libio 16 Vincenzo Violante 1 Salvatore Russo 13 Domenico Leone 16 Giovanni Sgammato
Piccolo o di Russo potrebbero ai consiglieri di maggioranza
essere le formazioni politiche dell'amministrazione di cen- 2 Eduardo Riccio 14 Alfredo Mastrogiacomo 17 Carmine Esposito 2 GianfrancoMazzia 14 Giuseppe Cantone 17 Giovanni Sodano
escluse da questa corsa a due trodestra. In questo caso i due
e che entro le prossime ore politici di "Città Aperta" scal- 3 Giuseppe Picozzi 15 Liberato De Falco 18 Felice Provenzano 3 Vincenzo Caprioli 15 Vincenzo D’Onofrio 18 Pasquale Pignatiello
dovranno ufficializzare un zerebbero dagli scranni di 4 Antonio Della Ratta 4 Giuseppe Capone
eventuale proprio apparenta- maggioranza Giovanni Soda-
mento. Al momento l'unico in no di Noi Sud e Pasquale 5 Giuseppe Espostio 5 Pasquale Sanseverino
odore di accordo è Franco Pignatiello di Pomigliano al 6 Vincenzo Romano 6 Felice M. De Falco
Vigorita, candidato sindaco di Centro. Il posto di Vigorita
Pomigliano Città Aperta. verrebbe preso da un politico 7 Pasquale Ciccarelli 7 Mattia De Cicco
Vigorita sarà certamente pre-
sente nel prossimo consiglio
di centrosinistra. Quando
mancano poche ore alla pre- 8 Antonio De Falaco MAGGIORANZA 8 Raffaele Esposito MAGGIORANZA
comunale; resta da vedere se sentazione ufficiale degli 9 Ester Cimitile 9 Maria Iorio
come consigliere di maggio- apparentamenti, la situazione
ranza o d'opposizione. Nel politica è in grossa evoluzio- 10 Anna Fiore 10 Maurizio Caiazzo
caso dovesse chiudere l'accor- ne. Cioffi, Errico e Romano 11Giovanni Esposito 11 Leonilde Colombrino
do con Piccolo, aiutandolo a hanno dichiarato di non voler
recuperare voti e a vincere la sostenere nessuno dei due 12 Ciro Esposito 12 Laura Palmese
sfida con Russo, Pomigliano candidati rimasti in lizza. Sarà
Città Aperta entrerebbe a far così: da loro non arriverà 1 Lello Russo 1 Michele Caiazzo
parte a pieno diritto della alcun apparentamento. Uffi-
maggioranza Piccolo, strap- cialmente tali partiti non si 2 Salvatore Russo 2 Eduardo Riccio
pando così due seggi alla sini- schiereranno. Le diplomazie
stra, in particolare a Carmine di Russo e Piccolo faranno 3 Gianfranco Mazzia 3 Giuseppe Picozzi
Esposito di Azione Cristiano
Sociale e a Felice Povenzano
però di tutto per accaparrarsi i
voti degli elettori che non 4 Vincenzo Caprioli MINORANZA 4 Antonio Della Ratta MINORANZA
di Sinistra Ecologia e Libertà hanno votato per loro al primo 9 Onofrio Piccolo
con Vendola per Pomigliano. turno. In questo momento 5 Giuseppe Capone 9 Leonilde Colombrino 5 Giuseppe Esposito
Ad entrare in assise con Pic- molti degli ambasciatori delle 6 Pasquale Sanseverino 10 Giuseppe Cantone 6 Vincenzo Romano 10 Giovanni Esposito
colo sarebbero qiundi Vigorita due coalizioni stanno facendo
e Luigi Pulcrano. Questo di tutto per stringere accordi 7 Maria Iorio 11 Vincenzo D’Onofrio 7 Vincenzo Violante 11 Vincenzo Libio
liberebbe un posto nell'oppo- sottobanco con i leader politi-
sizione di centrodestra. Nel ci rimasti fuori dalla partita. 8 Maurizo Caiazzo 12 Franco Vigorita 8 Liberato De Falco 12 Franco Vigorita
Grafica: CRONACHE di NAPOLI

SANT’ANASTASIA VERSO IL BALLOTTAGGIO

Apparentamenti, i due candidati


fanno la ‘corte’ a Paolo Esposito
Il leader della Lista ‘Al centro’ assessore ai Lavori pubblici della giunta uscente
di Maria Beneduce sindaco Paolo Esposito, responso elettorale, e elettorale ha preferito to sindaco”.Paolo Esposi- Pubblici, ha avuto un 2538 voti, determinando
allora insignito alla parte- questa volta solo per 80 partecipare alla gara to, 54 enne, è medico ruolo rilevante al ballot- la vittoria del centrode-
SANT’ANASTASIA - cipazione elettorale sotto voti, i quali che lo hanno privo di simbolo partiti- pediatra, già vicesindaco taggio 2007, attraverso stra. In questa corsa elet-
Paolo Esposito è il più il simbolo del Mpa, che visto terzo nella classifica co, sostenuto dalle liste e assessore ai lavori pub- l'apparentamento con torale Paolo Esposito ha
corteggiato per un even- ieri come oggi è stato dei pretendenti. Paolo civiche “Sant'Anastasia al blici della giunta uscente. Pone, che al ballottaggio conseguito 3.781 prefe-
tuale apparentamento. estromesso dalla gara dal Esposito in questa tornata Centro” e “Paolo Esposi- L'ex assessore ai Lavori portò un bagaglio di renze. Intanto i dialoghi e
L’elettorato anastasiano è le concertazioni sono
consapevole ormai, che il aperte con tutti gli esclusi
prossimo 11 e 12 aprile è dalla corsa a sindaco e
chiamato nuovamente al che ricordiamo essere: il
voto per il quale dovrà
esprimere la scelta, quella
definitiva. La partita elet-
San Paolo Bel Sito, il 12 aprile il primo consiglio più ambito Paolo Esposi-
to, seguito da Carmine
Capuano con un bagaglio
torale vede in campo per
l'ultima sfida, quella che
assegnerà alla cittadina
un nuovo sindaco, Gio-
per la nuova squadra del sindaco Manolo Cafarelli di voti 3.141 e Pasquale
Miniero con 541 prefe-
renze. In gioco al ballot-
taggio ,per i due entrati
SAN PAOLO BEL SITO componenti della vecchia
vanni Barone (Pd) e (Alfonsina Della Gala) – Giunta come Andrea Caso- nello scontro diretto, c'è
Carmine Esposito(Pdl). Con molta probabilità il ria e Carlo Fusella, i quali un bagaglio di 7. 463
Dallo scrutinio delle urne primo consiglio comunale, ricoprivano rispettivamente voti, la somma totale dei
si potrà sapere se saranno presieduto dal nuovo sinda- il ruolo di Assessore al tre esclusi. Oggi gli sce-
unicamente gli apparenta- co di San Paolo Bel Sito Bilancio e di vicesindaco, il nari che potrebbero con-
menti a concedere la vit- Manolo Cafarelli, si terrà il primo, e il secondo invece durre agli apparentamenti
toria ad uno dei due in prossimo 12 aprile. La sedu- aveva un assessorato alle sono ancora tutti aperti, i
corsa. Intanto la corte dei ta, la prima dopo la sua ele- attività sportive e al turi- dialoghi in corso e l'inco-
pavoni procede a pieno zione, prevederà la convali- compagine con un nutrito smo, membro assai attivo gnita di chi dei due vin-
ritmo, vedendo Carmini- da degli eletti ed attribuirà numero di preferenze, ben quando si è provveduto a cerà la corsa a sindaco tra
ne Esposito lontano dal ad ogni membro componen- 427. In scala segue il giova- sensibilizzare la comunità Carmine Esposito e Gio-
volere apparentamenti. te la nuova squadra ammini- ne Marco Montemurro, sul tema della raccolta diffe- vanni Barone, potrebbe
Nelle scorse amministra- strativa la propria carica. con 84 preferenze, al quale renziata. Si nutre ancora essere determinata
tive a fare da ago della Guardando ai voti ricevuti si forse spetterà qualche carica riserbo sulle cariche che appunto dagli apparenta-
bilancia fù il candidato a può ipotizzare che la carica assessoriale. Non va dimen- potrebbero essere attribuite menti.
di Vicesindaco spetterà a ticato, però, che con que- ai nuovi eletti, bisognerà
Raffaele Riccio, sindaco st’ultima votazione sono aspettare il dodici per il ver-
uscente, che ha sostenuto la ritornati in carica alcuni detto definitivo. Manolo Cafarelli
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Pagina 24
CNRapoli
ONASCud
HE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Sabato 3 Aprile 2010

Ercolano Coi ferri ai polsi anche un altro uomo ritenuto vicino alla cosca trovato con 7 dosi di cocaina. Bloccata pure la figlia

Arrestato evaso degli Ascione


Fermata la donna che lo ospitava. In casa sua armi e munizioni
di Ciro Ammendola Del Greco agli ordini del capitano
Pierluigi Buononmo. Il blitz è ERCOLANO
ERCOLANO - Blitz delle forze stato operato in via Fosso Grande.
dell’ordine. In manette Domenico
Pugliese (nel riquadro a sinistra),
Gli uomini dell’Arma, una trentina
in tutto, comprese le unità in bor-
L’espiazione in un istituto di Casal del Marmo, in provincia di Roma
19 anni, di Torre del Greco, figlio ghese, hanno fatto irruzione in
di Antonietta Colato arrestata nel
giugno 2007 nell’operazione Reset
e vicina al clan Ascione-Papale. Il
giovane era ricercato dallo scorso
8 febbraio, quando si era allonta-
casa di Ernestina Iovine. L’abita-
zione è stata setacciata palmo a
palmo. E in uno stanzino è stato
trovato Pugliese. Nel corso delle
operazioni i carabinieri hanno
Scontava sei anni per droga
nato, usufruendo di una licenza
premio, dall’istituto per minori di
Casal del Marmo, in provincia di
Roma. I carabinieri lo hanno tro-
vato nascosto in un’abitazione di
anche sequestrato una pistola
custodita in casa abusivamente. La
proprietaria, che si è finta sorpresa
dal blitz dei militari, è stata tratta
in arresto. Ma le operazioni dei
Era minore quando fu fermato
ERCOLANO (ciram) - Appena dician- ne furono tutti i boss e i gregari dell’or- sempre restata alta. Nonostante i clan
una donna in via Fosso Grande a carabinieri non si sono limitate al nove anni, ma nonostante la giovane età ganizzazione criminale degli Ascione e siano stati sgominati, continuano a costi-
Ercolano. Stava scontando una fermo di Pugliese e Iovine. Altre ritenuto un personaggio di tutto rispetto. dei Papale. L’intero blitz fece riferimen- tuire un pericolo. Nel frattempo dopo la
pena di sei anni per droga. Puglie- abitazioni infatti sono state perqui- Domenico Pugliese figlio di Antonietta to ad una serie di omicidi, estorsioni e quasi totale decapitazione anche del clan
se nell’istituto dove espiava la site. Tra queste quella di Vincenzo Colato (nella foto), stava scontando una traffici di camorra registrati a Ercolano Birra con l’operazione ‘Fuoco di San
pena non aveva fatto Gargiulo. Durante le verifiche pena di sei anni. Venne arrestato, due nei mesi precedenti. Da allora l’alleanza Martino’ e quindi lo scongiurare una
Il giovane ricercato più ritorno. Di lui si
erano perse le tracce.
all’interno del vano di Gargiulo i
carabinieri hanno rinvenuto in uno
anni fa quando era minorenne, per reati
relativi al traffico di stupefacenti. Per
camorristica della città degli Scavi è
stata praticamente ridotta al lumicino,
imminente faida, il lavoro degli investi-
gatori si è concentrato nuovamente sul-
dall’8 febbraio Con il giovane in
manette è finita anche
scrigno le dosi di cocaina. Con
Vincenzo Gargiulo è stato tratto in
questo scontava una pena di sei anni.
Pena che aveva iniziato a scontare nell’i-
ma nei mesi successivi fino ai nostri
giorno l’allerta delle forze dell’ordine è
l’alleanza Papale Ascione. Lo stesso
clan Papale-Ascione, anch’esso però si è
Aveva giovato Ernestina Iovine, 39
anni, nella cui casa è
arresto anche sua figlia Maria Lui-
gia. Le operazioni si sono concluse
stituto di Casal del Marmo, in provincia
di Roma. Tuttavia aveva cominciato a
indebolito negli ultimi mesi, in particolar
modo con l’operazione ‘Regalo di Nata-
di un permesso stato trovato Pugliese.
La donna è stata sor-
alle prime luci dell’alba di ieri. Un
piano studiato nei dettagli, tanto
beneficiare di una licenza premio. E pro-
prio durante l’ultimo di questi permessi
le’ del 21 dicembre corso. Sempre in
quella fatidica giornata pre natalizia i
premio presa nel nascondere
una pistola 7.65 con
da sorprendere persino i residenti.
Nessuno si è accorto dell’arrivo
si era allontanato lo scorso febbraio. Da
allora si erano perse le tracce. I carabi-
Birra hanno subito il ko definitivo con i
sei arresti degli ultimi reggenti. Nono-
sette colpi in canna. dei militari. Via Fosso Grande è nieri lo avrebbero arrestato al termine di stante tutto la tra i clan rivalità sfociata
Un’operazione in pompa magna un quartiere periferico situato a un’accurata attività investigativa. Duran- in una sanguinosa faida da anni in corso
dato che in carcere sono finiti ridosso del cimitero di Ercolano. te il blitz sono stati arrestate anche altre non può ritenersi chiusa. Le nuove leve
anche Vincenzo Gargiulo (nel Una vespaio, in cui sono ammas- tre persone. Ernestina Iovine, 39 anni, starebbero riorganizzandosi, per sopperi-
riquadro a destra), 63 anni, sate diverse abitazioni popolari. Vincenzo Gargiulo, 63 anni, ritenuto re all’assenza dei boss storici. E dal
anch’egli probabilmente orbitante Un quartiere in ogni caso al di anch’egli orbitante nella sfera del clan marzo 2007 data dell’agguato ad Anto-
nella sfera della cosca Ascione e fuori di ogni sospetto. Non è infat- Ascione-Papale e sua figlia Maria Lui- nio Papale ritenuto la causa della ripresa
sua figlia Maria Luigia di 22 ti ritenuto una delle roccaforti dei gia, incensurata, questi ultimi due per delle ostilità, ad oggi si contano decine
anni. In casa i carabinieri hanno clan. Per questo risulta ancor più detenzione ai fini di spaccio. Sembrereb- di vittime tra entrambe le fazioni. Una
trovato 7 dosi di cocaina del peso imponente l’operazione dei carabi- be che Pugliese stesse organizzando la piaga che affligge la ridente città di
complessivo di 2,2 grammi, mate- nieri in quanto si è avvalsa di un sua posizione all’interno della casa. Per Ercolano. Ed ora il clan reggente inten-
riale per il confezionamento e 450 complesso esercizio investigativo. questo si era dileguato. E il blitz della derebbe accaparrarsi totalmente il mono-
euro in denaro contante, somma Il modus operandi dell’Arma è scorsa notte è l’ennesimo duro colpo polio delle attività illecite. La cosa
ritenuta provento d’attività illecita. simile a quello che ha portato allo inflitto alle cosche locali, in questo caso preoccupa non poco gli investigatori che
Le operazioni sono scattate nella smantellamento quasi totale delle gli Ascione. La madre di Puglese, Anto- mantengono alta la guardia. La città
tarda serata dell’altro ieri. Ad ese- organizzazioni locali il 21 dicem- nietta Colato, è una delle 54 persone dopo tutte queste operazione ha comin-
guirla i carabinieri della tenenza bre scorso con l’operazione deno- arrestate nella operazione denominata ciato finalmente a respirare. Ma il lavoro
locale diretti dal tenente France- minata ‘Regalo di Natale’, blitz ‘Reset’ risalente all’11 giugno del 2007. degli investigatori non può ritenersi
sco Altieri in cooperazione con gli che ha decimato le forze della Allora a finire nel mirino dell’operazio- certo chiuso.
uomini della compagnia di Torre camorra di Ercolano.

TRECASE BOSCOREALE
Residente a Boscotrecase, era sottoposto alla restrizione per reati di droga e contro il patrimonio Il 22enne era in sella al suo scooter senza indossare il casco protettivo
Vìola la sorveglianza speciale, in manette Acciuffato dopo aver forzato un posto di blocco
TRECASE (rp) - Reati di droga e contro il carabinieri traevano in arresto Falanga per inos- BOSCOREALE (rp) - Ha tentato di sfuggire casco protettivo. Alla vista della pattuglia il
patrimonio. Per questi illeciti l’autorità giudi- servanza alle prescrizioni imposte dalla sorve- ad un posto di blocco in sella al suo scooter. I giovane, al fine di sottrarsi al controllo di
ziaria aveva disposto per lui la sorveglianza glianza speciale. L’uomo è nato a carabinieri lo hanno raggiunto e bloccato. polizia, non si è fermato all’alt che
speciale. Una misura restrittiva che non è stata Pompei, ha 29 anni ed è residente a Nella serata dello scorso giovedì a Boscorea- gli è stato intimato dagli agenti. Il
però rispettata da Vincenzo Falanga. Nel corso Boscotrecase. Non è stato reperito le, gli agenti della locale stazione della Bene- tentativo di fuga del centauro è
dei controlli quotidiani messi in atto dalla presso la sua abitazione negli orari merita hanno tratto in arresto per resistenza a avvenuto con manovre piuttosto
Benemerita, gli agenti hanno certificato l’inot- previsti dalle prescrizioni imposte pubblico ufficiale Alessandro Leonetti, spericolate. Uno zig zag tra gli
temperanza alle regole della sorveglianza e per dalla citata misura di prevenzione. I 22enne nato a Pompei, residente a Boscorea- agenti che per fortuna non ha procu-
questo lo hanno tratto in arresto. Il fatto risale controlli da parte delle forze dell’or- le, celibe, studente. I militari dell’Arma, rato lesioni nè a lui nè a qualcuno
allo scorso giovedì alle 17.30 circa, quando a dine proseguiranno a pieno ritmo nei durante un servizio perlustrativo, lo hanno dei militari che hanno effettuato il
Trecase gli uomini della locale stazione dei prossimi giorni. intercettato a bordo di un motociclo privo del controllo.

PORTICI ERCOLANO

Accordo tra Regione e Comune Acqua Servizi, la protesta continua


San Giorgio a Cremano, riapre
il cantiere in via De Lauzieres In arrivo nuovi alloggi per i terremotati I 53 cassintegrati in presidio permanente
SAN GIORGIO A CREMANO -
Riapre il cantiere per la riqualificazio- PORTICI (Veronica Cuomo, fu avviato il primo paio di anni. Nel frattempo, ERCOLANO - Sarà una già stato un primo incontro in
ne di via De Lauzieres a San Giorgio Mosca) - Un accordo di progetto per costruire il grazie ad una sinergia tra Pasqua amara per i lavoratori Prefettura con Ato3 (ente
a Cremano. I lavori dureranno 3 mesi, programma per avviare la nuovo edificio. L’iter buro- Comune, Provincia e della ‘Acqua Servizi’, la d’ambito sarnese-vesuviano,
al termine dei quali sarà consegnata costruzione di nuovi alloggi cratico dei nuovi ventidue Regione, sono stati trovati i società che svolge commesse ndr.) e Gori e rappresentanze
alla città una strada completamente per le famiglie che da oltre alloggi è stato piuttosto fondi per ospitare le fami- per Gori tra cui le installazioni sindacali ma è stato rinviato
rinnovata. A partire dal prossimo martedì 6 venti anni vivono in contai- lungo, in quanto è stato glie in alloggi temporanei di contatori e gestione di al 20 aprile prossimo ma per
aprile la strada sarà chiusa al traffico per i lavo- ner fatiscenti nella zona di necessario effettuare una per consentire un tranquillo pompe. Fuori della sede della quella data auspichiamo una
ri, da via Recanati a piazza Tanucci. Saranno via Dalbono. In questa stra- variante al piano regolatore, svolgimento dei lavori. Gori in via soluzione”. Accanto al presi-
da, negli ultimi anni, sono a cui si sono poi accompa- “Sono stati stanziati circa Trentola a Erco- dio sono spuntati anche stri-
anche invertiti alcuni sensi di marcia.
stati svariati gli alloggi dati gnate tutte le approvazioni cinque milioni di euro - Si attendono lano continua il scioni di protesta.
alle famiglie dopo il terre-
moto degli anni ottanta.
degli Enti competenti. Tre
giorni fa in Regione l’ulti-
dichiara il geometra Noce-
rino dell’ufficio tecnico-
soluzioni presidio fisso
per sollecitare
‘Il 4 aprile Pasqua
di resurrezione, il
Ischia, da oggi in servizio 2 nuove Non tutte le famiglie però mo passo burocratico: il per questi progetti. Si tratta per il decisivo interventi sulla 20 la nostra solu-
ambulanze del 118 ebbero delle dimore com- sindaco Cuomo firma l’ac- di fondi in parte provenienti situazione lavo- zione’ e anche
pletate, e ben 22 nuclei cordo di programma per dalla Regione, ed in parte incontro rativa dei 53 ‘Niente promesse,
ISCHIA - Dalle 9 di oggi due ulterio- familiari furono ospitati in rendere operativo il proget- sono fondi sbloccati dalla del 20 aprile dipendenti su 57 solo certezze’. “La
ri ambulanze del 118 entreranno in container in attesa di alloggi to. Rimane solo da appalta- ex legge 219/81 destinati a cassa integra- Pasqua la passere-
servizio a Ischia. I due mezzi di soc- definitivi. Alloggi però che re la costruzione. I tempi di alle vittime del sisma. Entro zione straordinaria dal 1 mo qui lontani
corso si andranno ad aggiungere alle 6 non sono mai giunti, ed realizzazione previsti per 10 mesi saranno avviati i marzo e fino al 20 febbraio dalle nostre fami-
ambulanze già attive sul territorio iso- intanto questa famiglie l’esecuzione completa del lavori - conclude Nocerino 2011. “Vogliamo certezze sul glie” dicono i
lano. La struttura commissariale ha hanno continuato a vivere progetto, che va dall’abbat- - quindi nel giro di un paio nostro futuro - dicono alcuni dipendenti in attesa
valutato necessario aumentare la disponibilità di in pessime condizioni igie- timento degli attuali contai- di anni potremmo vedere la lavoratori che si danno il del prossimo
assistenza in emergenza, dato l’elevato flusso di nico-sanitarie. Durante la ner sino alla costruzione conclusione operativa dei turno notte e giorno nel presi- incontro fissato il
turisti che è previsto sull’isola in occasione prima amministrazione dell’edificio, sono di un progetti in questione”. dio - Lo scorso 22 marzo c’é 20 aprile.
delle festività pasquali.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sud Sabato 3 Aprile 2010
25
Torre del Greco Non solo rifiuti, ma anche inciviltà in località Villa delle Ginestre. La strada che porta al campo usata come pista per gare di veicoli POMPEI
Scavi e musei aperti
Degrado nella zona del campo Rom nel weekend di Pasqua
POMPEI (Raffaele Cava) - La
crisi economica non è ancora fini-
ta ma comunque tutti gli operatori
turistici cercano di rilanciare il

I residenti:“Servono soluzioni concrete”


settore attraverso offerte vantag-
giose. Infatti per combattere la
crisi i ristoratori propongono
menù light che non pesino troppo
sul portafogli dei clienti, lo stesso
fanno musei e siti archeologici
aperti anche a Pasqua e a Pasquet-
ta con gite guidate a costi bassi al
La polemica:“Non lamentiamo delinquenza, ma le pessime condizioni igienico-sanitarie” fine di aumentare l’affluenza dei
turisti in questi giorni di primave-
ra. A Pompei gli operatori turistici
di Veronica Mosca per la caduta del governo Ciavoli- sperano di invertire la tendenza
no a Torre del Greco e, da allora, degli ultimi tempi dei turisti
TORRE DEL GRECO - Degrado il campo Rom si è trasformato in ‘mordi e fuggi’, che sostano per
ed incuria. Uno scenario ben visi- una realtà che dovrebbe essere un solo giorno in città non portan-
bile quando, dai treni della Cir- regolamentata. “Forse smistare i do una buona quota di guadagni
cumvesuviana, poco prima della “Chiediamo Rom nello stadio non è l’ideale - per il settore. La Soprintendenza
stazione di Villa delle Ginestre, dichiara Teresa - e non si tratta di si è mossa con un programma spe-
oppure dall’autostrada, si getta controlli razzismo, perché ormai ci siamo cifico, dando la possibilità ai turi-
l’occhio verso quelli che un tempo abituati alla loro presenza. Non
erano i bunker risalenti all’ultimo più intensi: lamentiamo delinquenza, ma le
sti di girare in bici negli scavi
archeologici di Pompei mentre
conflitto mondiale. Da anni, nella
zona a ridosso di traversa Agnano,
ci impegnamo pessime condizioni igienico sani-
tarie della zona. Occorre trovare
Silvia l’amministrazione comunale ha
preparato un piano di sicurezza
si è insediato un folto numero di nella raccolta delle soluzioni e che siano concre-
te e operative”.
per le feste pasquali. Oltre alla
stranieri che vive in pessime con- possibilità di viaggiare in bici tra
dizioni igienico-sanitarie, senza differenziata, La risposta a questo stato di cose e le rovine della città antica anche
energia elettrica né altri comfort. al malcontento dei cittadini di tante altri giochi e attrazioni orga-
Poco avvezzi alle basilari regole ma la situazione Villa delle Ginestre spetta alle isti- nizzati dagli scavi. Intanto ieri
del vivere comune, i Rom deposi- tuzioni locali. La questione non ha
tano i propri rifiuti all’esterno del non ci aiuta” nulla a che vedere col razzismo,
dopo tre mesi di lavori è stato reso
di nuovo accessibile ai visitatori il
campo: i cumuli di spazzatura non ma il problema esiste e va affron- dipinto murale della Casa della
sono pochi e con l’avvicinarsi del tato con determinazione e concre- Fontana Piccola, in cui è rappre-
periodo estivo la situazione non va tezza. sentato una scena di paesaggio
a migliorare. Qualche tempo fa le Teresa
marittimo. Per queste feste
forze dell’ordine effettuarono un pasquali le città d’arte e le mete
censimento all’interno del campo TORRE ANNUNZIATA - Oltre un centinaio di tute blu licenziate o in cassa integrazione ‘religiose’ sembrano essere le più
nomadi, ma urgono soluzioni con- quotate dai turisti: a Napoli aperti
crete per risolvere la questione.
Ben lontani da sentimenti razzisti
o di inospitalità, i residenti della
Emergenza lavoro, i sindacati contro il Comune sia a Pasqua che a Pasquetta il
Museo di Capodimonte, la Certo-
sa il Museo di San Martino, Castel
zona si lamentano dello stato di TORRE ANNUNZIATA realtà, secondo i sindacati, un protocollo che prevede che le Sant’Elmo, il Museo di Duca
degrado in cui versa non solo l’a- (Roberto Scognamiglio) - Riu- potrebbe trovare soluzione con la ditte che si insediano sul territo- Martina, il Museo Pignatelli, il
rea occupata dai Rom, ma anche la nione ieri alla Fiom-Cigl di Torre costruzione della bretella Torre- rio debbano assumere manodo- Museo Archeologico Nazionale,
strada che porta al loro campo, uti- Annunziata. Presenti delegati di Porto, ma il Comune ha appalta- pera torrese. Ma non possiamo mentre in Campania sarà possibile
lizzata dagli stessi come pista Comes, Comac, Stanzione, to i pezzi metallici ed il cemento imporre che a vincere gli appalti visitare, tra l’altro, gli Scavi di
improvvisata per gareggiare con Catwok, Ipc, ex Officine Torresi, dell’opera a ditte extratorrese. A siano le ditte di Torre Annunzia- Pompei, Ercolano e Oplontis e, la
veicoli privi di targa ed anch’essa Scarpa e Bticino e Capuano Cal- tornare sulla questione da parte ta”. Nonostante tutto il movi- sola domenica di Pasqua, la Reg-
invasa da rifiuti di ogni genere. La cestruzzi: tutte ditte dell’area dell’amministrazione è l’assesso- mento sindacale torrese è stato gia di Caserta. Fra le mete in cre-
reazione dei residenti è comprensi- Tess. Oltre un centinaio di tute re alle Attività produttive chiaro: le proteste proseguiranno scita quelle legate al turismo ter-
bile: i torresi sono sottoposti a blu sono attualmente sotto cassa Gagliardi: “Per quanto riguar- ad oltranza se le istituzioni non male, spa e benessere con oltre il
controlli, al pagamento di multe integrazione o licenziate. Questa da i lavori pubblici noi abbiamo prendono provvedimenti. 3%, più del 4% puntera su viaggi
salate qualora non rispettino giorni ‘religiosi’ a Roma, Assisi, Firenze
ed orari per depositare i propri e Torino (in occasione dell'osten-
rifiuti, ad onerose tasse per coprire sione della Sacra Sindone dal 10
i costi di smaltimento di quest’ulti- di aprile) e i Santuari ( Pompei,
mi, mentre nell’area verde della
città c’è chi agisce indisturbato.
POMPEI Benincasa: “Con sedici consiglieri, un sindaco e cinque assessori non abbiamo fatto una bella figura” Loreto, Oropa, San Giovanni
Rotondo, Santa Rita Cascia). Non
“Chiediamo - dichiara Silvia - che
ci sia un maggiore controllo. Il
rispetto delle regole è doveroso.
Le istituzioni dovrebbero com-
La maggioranza si sgretola, segnali negativi dalle Regionali mancano i classici: le tradizionali
mete ‘marine’ (38%) come Ligu-
ria, Toscana, Emilia Romagna,
Sicilia, Campania (Costiera Amal-
prendere che ormai si tratta di una POMPEI (Mario Cardone) - Dove sono andati a daco e cinque assessori non ci abbiamo fatto una cambiato casacca, lasciandogli il cerino in mano ed fitana, Capri e Ischia), Puglia,
realtà radicata sul territorio citta- finire i circa diecimila voti che hanno conferito un bella figura”. E’ stato costretto ad ammettere il rischio di bruciarsi le dita. Il quadro politico loca- Calabria e Sardegna. E c’è chi
dino e che, in casi come questi, lusinghiero successo a Claudio D’Alessio e la sua Alfredo Benincasa, del Partito Democratico, ma le che ne emerge pone il ceto politico di Pompei punta al risparmio: il 37% andra'
genera non pochi malumori e disa- maggioranza (67% del totale) alle elezioni ammini- inserito un gruppo consiliare autonomo. Più o meno locale in una situazione di evidente inadeguatezza da amici e parenti, in casa di pro-
gi alla collettività. Noi ci stiamo strative tenute nella primavera dell’anno scorso? della stessa opinione è Domenico Mancino, segre- rispetto all’orientamento del corpo elettorale. La prietà o in affitto (quest’ultimo in
impegnando per far funzionare la Anche se si tiene conto della migrazione di molti tario della formazione pompeiana di Bersani, che maggioranza non riesce ad orientarlo in direzioni decisa crescita del 15% rispetto al
differenziata, ma la situazione di consiglieri comunali di maggioranza dal Partito viene dato prossimo dimissionario dalla carica, dal parallele ai propri orientamenti, con la conseguenza 2009). Restano un ‘evergreen’ le
quest’area non ci aiuta. Il campo Democratico all’Unione di Centro, mentre qualche momento che molti pezzi da novanta che ne hanno che D’Alessio resta senza referenti (e tutele) nelle gite fuori porta di Pasquetta, stori-
Rom è visibile anche dall’auto- presenza di rilievo del consesso consiliare ha fatto sostenuto l’ascesa politica, successivamente hanno stanze dei bottoni del capoluogo (sia in Provincia che quelle ai Castelli romani.
strada. Bisogna intervenire e fare la parte dell’amico del giaguaro, i voti complessivi che in Regione). Il risultato é che la città di Pompei
qualcosa”. Sembrerebbe che in si fermano a circa cinquemila (tenendo conto anche resta la Cenerentola di sempre in tema di sostegni
passato fu messo in cantiere un di Italia dei Valori). Si tratta di cinquemila voti finanziari pubblici ai suoi progetti. La minoranza,
progetto per poter sgomberare il (quattromilacinquecento se si tiene conto delle inoltre, si é dimostrata ancora una volta inadeguata
campo abusivo: i Rom sarebbero maggiori astensioni) di pompeiani che hanno pre- rispetto alle attese del corpo elettorale, che nel voto
stati condotti presso lo stadio miato partiti di centro destra, segnatamente al Parti- politico esprime una richiesta di cambiamento ma
comunale. Presso il ‘Liguori’ le to della libertà. Non è la prima volta. Và precisato nello stesso tempo non attribuisce peso al ceto diri-
autorità competenti avrebbero nella coalizione di maggioranza fa parte il Movi- gente locale. L’ultimo esempio è dato dal successo
provveduto a controllare la regola- mento per le Autonomie notoriamente di schiera- personale sulla piazza di Pompei di Longobardi
rità dei documenti dei Rom o l’e- mento alternativo. Il resto dei voti si sono in gran candidato nella lista Pdl che ha preso più voti della
ventuale assenza degli stessi. Il parte attestati a favore del partito di Berlusconi. ministra Carfagna, notoriamente sostenuta dal ver-
progetto però non andò in porto “Come maggioranza, con sedici consiglieri, un sin- tice locale.

ERCOLANO - A fine aprile la composizione della squadra di governo cittadino PORTICI - L’evento organizzato dalla ‘Confraternita di Maria Santissima della Potenza’

Parte l’amministrazione Strazzullo Processione del ‘Cristo Morto’


Turismo, legalità e viabilità temi cardine Centinaia di fedeli in corteo Boscoreale, apre all’Antiquarium
la mostra dedicata ai ‘Calchi’
ERCOLANO (Ciro Oli- vo nelle intenzioni del PORTICI (rp) - Come hanno partecipato testimo-
viero) - Il neo eletto nuovo sindaco. Legalità. tutti gli anni si è tenuta a niando l’importanza dei BOSCOREALE - L’Antiquarium di
primo cittadino della Proseguire sul buon Portici la processione del buoni sentimenti di fede, Boscoreale ospita la mostra ‘I calchi’, che
città degli Scavi Vincen- lavoro portato avanti Cristo morto, organizzata di amore e di fratellanza. ripercorre i momenti tragici dell’eruzione
zo Strazzullo (nella dalla giunta Daniele è un dall’Associazione ‘Con- In questi tempi dove leg- che distrusse Pompei nel 79 d.C, attraver-
foto) non mette fretta ai must espresso dalla fraternita di Maria Santis- giamo sempre più fre- so il dramma dei corpi delle sue vittime.
tempi procedurali per fascia tricolore. Sulla sima della Potenza’ che quentemente notizie di “E’ un’offerta davvero straordinaria -
quanto concerne la com- nuova caserma dei cara- ha visto la partecipazione episodi di cinismo e
posizione del prossimo binieri l’intenzione di di diverse associazioni, tra povertà di sentimenti rite- dichiara il Commissario Delegato Marcel-
governo cittadino. I Strazzullo è quella di cui l’Unitalsi, il Masci, la niamo che sia importante lo Fiori - e i visitatori dell’area archeolo-
tempi tecnici per la dare consenso per l’ini- Croce Rossa Italiana, l’A- riportare questi momenti gica potranno vivere un’esperienza emozionante
costituzione della nuova zio dei lavori appena zione Cattolica Gruppo di fede che è l’ultimo dei nella quale elementi di conoscenza scientifica, aspetti
giunta richiederanno sarà esaurito l’iter proce- Giovani della Parrocchia sani valori che sono rima- di grande dolore e umanità si mescoleranno”.
campagna elettorale por- chiesa della Potenza di
ancora alcune settimane. tata avanti con veemenza durale della gara indetta di San Ciro, insieme Portici ed hanno raggiunto sti.
Complici le festività da Vincenzo Strazzullo, dal comune di Ercolano. all’Arciconfraternita del- Piazza San Ciro, dove c’è La centinaia di fedeli pre- Pompei, dal 23 al 25 aprile
pasquali la presentazione e che saranno il filo con- Anche la viabilità è un l’Immacolata e del Buon il Santuario dedicato al senti alla processione ha
della nuova assise duttore della prossima tema che sta a cuore Consiglio. La processione Santo Patrono, animati dimostrato non solo un via alla kermesse ‘Sapori & Saperi’
potrebbe slittare a fine attività della macchina all’ex consigliere pro- che ha portato la statua del dalle preghiere insieme ai sentimento religioso molto
del mese di aprile. Quel- comunale. Turismo. vinciale della Margheri- Cristo morto e dell’Addo- canti del Gruppo France- forte, ma anche una gran- POMPEI - ‘Sapori & Saperi’, è la ker-
lo che per ora si può sot- Mettere a sistema il ta. Sarà punto focale di lorata, ha coinvolto nume- scano. L’organizzazione de volontà di aggregazione messe enogastronomica in programma
tolineare con forza sono Vesuvio, gli Scavi questo settore l’indivi- rosi fedeli, tra cui Tom- del Gruppo Direttivo della sociale. In occasione del dal 23 al 25 aprile 2010 nell’area espositi-
i punti programmatici archeologici, e tutte le duazione e la costruzio- maso Cozzolino che, Confraternita, diretto dal venerdì santo in tutta la va del Santuario. Cento espositori (tra
che lo stesso sindaco di ville vesuviane della ne di parcheggi, fonda- mosso da un profondo Presidente Nino Barile, provincia di Napoli la rie- pastifici, salumifici, caseifici, panifici,
Ercolano ha intenzione fascia del Miglio d’Oro. mentalmente sotterranei senso di fede, negli ultimi insieme a Monsignore vocazione della Via Crucis aziende vitivinicole, cioccolaterie, pastic-
di portare avanti nei Incrementare l’incoming dato l’enorme presenza anni è diventata una pre- Salvatore Rocco e Monsi- ha rappresentato un cerie, allevatori e frantoi) provenienti
prossimi cinque anni di turistico e creare mag- di abitazioni sul territo- senza di spicco nel Grup- gnore Raffaele Galdieri è momento di grande racco- dalle cinque province campane, ma anche
amministrazione. Turi- giori sinergie con il rio cittadino, e compati- po Francescano della Con- stata come sempre efficace glimento, a dimostrazione dalla Calabria, dalla Sicilia, dalla Puglia, dalla Basili-
smo, legalità e viabilità. Mav. Anche la cultura bilmente con le normati- fraternita della Potenza. I nel toccare la sensibilità della grande devozione da cata e dal Molise, si sono dati appuntamento a Pom-
Questi i punti forti della occupa un posto di rilie- ve vigenti. fedeli si sono mossi dalla dei numerosi fedeli che parte della cittadinanza. pei per mettere in mostra le ultime novità nel settore
26 Sabato 3 Aprile 2010 Napoli Sud CRONACHE di NAPOLI

CASOLA Gli assessori saranno tutti interni al consiglio comunale. Due potrebbero essere donne
CASTELLAMMARE
DI STABIA Domenico Peccerillo apre alla giunta ‘rosa’
CASOLA DI NAPOLI (Annarita Esposito) - questi saranno tutti interni al Consiglio comunale.
Passata la sbornia da vittoria, il sindaco Domeni- “Ci affideremo alle figure professionali e di ele-
Luigi Bobbio prepara co Peccerillo (nella foto) si è messo subito al vata competenza presenti in seno al Consiglio –
lavoro per prendere in mano le redini afferma Peccerillo – e siamo certi di
la squadra di governo del Comune. La vittoria sul filo di lana poter dare risposte importanti ai citta-
con Pasquale Gentile gli permette di dini che hanno creduto in noi sostenen-
Si va verso una settimana programmare una nuova stagione doci nelle urne e anche a chi non ci ha
amministrativa. Ma di fondamentale votato. Voglio infatti essere il sindaco
di consultazioni per le poltrone importanza sarà, fin dall’inizio, la com- di tutti i casolesi, a prescindere dalla
posizione della squadra di governo cit- loro fede o passione politica”. Per
tadino. A tal proposito continuano fre- quanto riguarda i nomi, al momento i
di Raffaele Cava netici gli incontri tra il primo cittadino papabili sono Pietro Martire, Nella
La sede e gli altri componenti della lista civica D’Agostino, Catello Sorrentino e
CASTELLAMMARE DI STABIA comunale “Casola in Positivo”. L’obiettivo è di Anna Sabatino. Nomi che, qualora
- A Castellammare di Stabia dopo la serrare le fila e giungere in tempi brevi alla com- venissero confermati, metterebbero in risalto la
storica vittoria di Luigi Bobbio alle di Castellammare
di Stabia posizione della giunta. Al momento due sono le propensione verso le donne che rappresenterebbe-
elezioni comunali scatta il totoassesso- certezze: la giunta sarà composta da 4 assessori e ro così il 50% della giunta.
ri per la composizione della
nuova Giunta. Luigi Bobbio,
nuovo sindaco della Città
delle acque, ha annunciato Via al totoassessori: Scevola, Aldo ed Ignazio Esposito, Bonifacio e Banchetti i nomi più gettonati
che non attingerà dall’esterno

Cuomo favorito come vicesindaco


i suoi assessori e che li sce-
glierà in base a criteri e meto-
di ben definiti secondo i meri-
ti e alle capacità professionali
relative al settore di riferi-
mento. E’ cauto Bobbio, che
afferma di voler aspettare
l’ufficializzazione dei risultati
elettorali prima di pensare a
chi saranno i componenti
della sua macchina comuna-
le. Di certo non tutte e dieci le
All’ex Pd Cimmino potrebbe essere assegnato il ruolo di presidente del Consiglio
liste che hanno sostenuto Bobbio nelle tare assessore provinciale e propone il SORRENTO Il neoeletto primo cittadino al lavoro per l’accoglienza della città nei confronti dei visitatori pasquali
elezioni potranno avere un assessore, nome del fratello Giovanni De Ange-
lis per rappresentare la lista civica

Sicurezza, pulizia e viabilità: i primi compiti di Cuomo


quindi qualche lista si dovrà sacrificare
e accontentarsi di ruoli secondari. Sui ‘Uniti per Stabia’ in giunta comunale.
nomi il sindaco neoeletto non si sbilan- Il più votato nel partito del Pdl ed ex
cia ma assicura una buona quota rosa segretario cittadino del Pd, Gaetano
nell’amministrazione comunale stabie- Cimmino, molto probabilmente rico-
se. Il Pdl sarà il partito più rappresenta- prirà il ruolo di presidente del consiglio SORRENTO (rp) - La città di zione di Cuomo alla carica di sin- dispositivo traffico alla pulizia, avviare un programma di consul-
to con cinque consiglieri, seguito dalla comunale. Ad alimentare la quota rosa Sorrento si prepara al boom di daco. Giornata di impegni anche alla sicurezza”. Proprio sul tema tazione e di confronti, che ci por-
lista civica Bobbio sindaco con tre in giunta comunale si candida la visitatori previsto per Pasqua. quella di ieri per il primo cittadi- della viabilità, si segnala il prov- tino in breve tempo alla nomina
seggi, ed infine due posti per la lista seconda più votata nel gruppo del Pdl, Pulizia, sicurezza e viabilità in no, con vari incontri che si sono vedimento che riguarda la chiusu- della nuova giunta comunale”.
civica ‘Uniti per Stabia’ e l’Mpa. Anna Scevola. Verrà proposto da genere saranno d’obbligo per susseguiti per l’intera mattinata ra del tratto di corso Italia com- “Colgo l’occasione - ha concluso
Molto probabilmente le liste che Aldo Esposito per l’assessorato della mantenere di alta qualità l’acco- con alcuni dirigenti e funzionari preso tra piazza Torquato Tasso e - per formulare a tutti i cittadini,
dovranno accontentarsi di deleghe lista ‘Stabia in movimentoì il nome di glienza della città costiera. Si del Comune. “E’ stata per me l’ospedale, per oggi fino alla e ai visitatori che in questi giorni
secondarie sono ‘Stabia in movimen- Ignazio Esposito, componente della tratta dei i primi impegni da sin- una grande emozione - ha dichia- mezzanotte e per domani e sono ospiti nella nostra Sorrento,
to’, ‘Stabia rialzati’, Psi, ‘Società civile lista Udc poi esclusa dalla competizio- daco per il neoeletto Giuseppe rato Cuomo -. Come promesso, lunedì, 5 aprile, fino alle ore 22. i miei migliori auguri per la
per Stabia’, Agorà e Udeur. In attesa ne elettorale. Secondo indiscrezioni la Cuomo (nel riquadro), già da ieri ho voluto iniziare subito a lavo- “Da martedì inizierò il ciclo di Pasqua”. Per quanto riguarda
che l’ex onorevole di Alleanza Nazio- lista ‘Bobbio sindaco’ dovrà avere un al lavoro nella sua stanza al rare per la nostra città. Bisogna riunioni con tutti i rappresentanti l’affluenza di visitatori per la
nale si pronunci sui nomi degli asses- gruppo consiliare distinto da quello del primo piano di piazza Sant’Anto- affrontare le problematiche lega- della maggioranza - ha anticipato città di Sorrento si prevede già un
sori che lo sosterranno le voci di corri- partito del Pdl. Candidati per un posto nino, sede del Municipio. La pro- te alle festività pasquali, dal il primo cittadino -. Bisogna vero e proprio esodo. In migliaia
doio sono tante e collocherebbero nel da assessore anche Antonio clamazione è giunta l’altro ieri giungeranno in costiera prove-
ruolo di vicesindaco l’ex consigliere Bonifacio, portavoce di Bobbio nella alle ore 14 e 40, con un documen- nienti sia dai comuni limitrofi che
provinciale Nello Cuomo. Intanto campagna elettorale, e l’ex presidente to firmato da Francesco da fuori la Campania. La strada
Massimo De Angelis potrebbe diven- del consiglio comunale Antonio Ban- Coppola, presidente dell’Ufficio statale Sorrentina è da ritenere da
chetti. Si preannuncia un compito centrale elettorale del Comune di bollino rosso per tutto il finesetti-
arduo per Bobbio scegliere i compo- Sorrento, che ha certificato l’ele- mana.
nenti della giunta comunale, dovrà fare
Partiti al potere in modo di accontentare le esigenze di
tutti i partiti che lo hanno portato alla Gli impegni I provvedimenti
storica vittoria del centrodestra in quel-
Pdl leader la che da vent’anni era stata sopranno- Cuomo sta organizzando Per migliorare
Sarà il Pdl il partito più forte, minata la Stalingrado del Sud. Il cen-
trosinistra stabiese ancora tramortito una serie di incontri la circolazione in città
con 5 consiglieri, 3 seggi utili a stabilire la squadra
dal duro colpo inflitto dalla coalizione sarà chiuso il tratto
la lista ‘Bobbio sindaco’, che formerà il governo di corso Italia tra piazza
2 per ‘Uniti per Stabia’ di Bobbio sta ricomponendo i cocci
per prepararsi ad una concreta opposi- cittadino entro 2 setimane Tasso e l’ospedale
ed il Movimento per le Autonomie
zione.

BOSCOREALE Stavolta all’iniziativa dei comitati civici ha partecipato anche il sindaco Langella. Imponenente come al solito lo schieramento di forze dell’ordine

Nuovo presidio antidiscarica in via Panoramica


BOSCOREALE (Michela le, per dirsi contrarie, anco- tiva al decreto dei Ministri gnati nella battaglia per la
Capri, domani al Centro Congressi
l’anteprima di ‘Sul mare’
Iaccarino) - Sette camio- ra una volta, alla decisione e del decreto della Provin- salvaguardia del territorio
nette della polizia e divise del governo Berlusconi e cia, la mancanza di un del Parco Naturale del CAPRI - Dopo Roma e Napoli sarà pre-
blu schierate per impedire per testimoniare contro lo impegno veramente concre- Vesuvio, ma anche quella sentato in anteprima oggi alle 18 nella
il passaggio e l’accesso alla scempio ambientale com- to che impedisca agli auto- parte della popolazione sala dell’Auditorium del Centro Congres-
cava ex Sari erano presenti messo sul territorio in tutti carri, ai quali spesso non è boschese che aveva abban- si nei Giardini della Flora Caprense il film
due giorni fa a via Zabatta questi anni. Anche il sinda- controllata la quantità e donato l’impegno civile “Sul Mare”. di D’Alatri, che ha come pro-
per tutelare quella che è co di Boscoreale, Gennaro natura dei rifiuti, di sversa- negli ultimi anni ed aveva tagonista Dario Castiglio (nella foto), al
diventata a tutti gli effetti Langella, era presente al re il carico proveniente perso la speranza di cam- secolo Dario Faiella che debutta sul gran-
un’area strategica sotto fianco dei suoi concittadini, dalle province partenopee. biare lo stato di cose attua- de schermo con una trama ambientata in
controllo militare. Sempre insieme alla polizia locale e Non solo il rifiuto del le ha deciso di protestare, un’altra isola fantastica, quella di Ventotene, dove
più limitato diventa l’ac- al neo comandante dei vigi- mondo scientifico e delle come forse non aveva mai interpreta il ruolo di un pescatore che si innamora di
cesso al Parco Nazionale li urbani Rosa Luongo. Al associazioni ambientaliste, fatto prima. Cupi, ma una vacanziera interpretata da Martina Codecasa.
del Vesuvio: un’oasi natu- primo cittadino boschese è dei movimenti civici del soprattutto silenziosi, alcu-
rale che assomiglia sempre stata contestata la lentezza territorio e di singoli citta- ni politici della zona erano
più a un presidio polizie- della reazione amministra- dini quotidianamente impe- presenti tra la folla.
La protesta del movimento antidiscarica
Pompei, uova di cioccolato
sco. Ad elezioni concluse,
nessuna promessa preletto- per la casa di riposo ‘Borrelli’
rale necessita più di essere
POMPEI - Uova di cioccolato per gli
mantenuta. Eppure la mobi- AGEROLA La petizione contro strade dissestate, gradini rotti, assenza di illuminazione. Uno dei promotori: “Istituzioni assenti” ospiti della casa di riposo “Carmine
litazione popolare, fenome-
no sconosciuto al territorio Borrelli” di Pompei. Sono stati conse-
vesuviano, continua ed è in
aumento. E’ stato tracciato
quasi un confine, simboli-
co, tra i tre paesi vesuviani:
Oltre mille firme contro il degrado in via Santa Caterina gnati ieri mattina dal sindaco di Pom-
pei Claudio D’Alessio e dal delegato
di Pompei dell’associazione Internazio-
nale Regina Elena, Rodolfo Armenio,
AGEROLA (ae) - Più di mille firme raccol- servizi concessi dal comune”. Così parla Gio- lungo il sentiero, e nella maggior parte dei accolti dal cappellano don Giovanni
l’area discarica sembra te, 50 anni senza un intervento e ben 30 tra- suè Cuomo, che chiede maggiore attenzione, casi è proprio lì che accade. Ma il racconto
ormai appartenere a Bosco- Russo, da Maddalena Malafronte, presidente
scorsi ad aspettare che qualcuno si facesse visto che per troppi anni ne ha prestata a dei continua: “Da 30 anni ci sono i pali della dell’azienda Aspide, da Margherita Blasio, dal
reale, Boscotrecase e Terzi- vedere da quelle parti per capire i perché di politicanti che mai hanno dato voce alle pro- luce abbattuti sui lati della strada e, di conse-
gno in egual misura. I citta- direttore della Casa Sirano e da Anna Vaiano.
tante lamentele. Ecco cosa accade in via blematiche di quel gruppo di persone. “Mai guenza, non possono funzionare. Però,
dini, residenti dei tre paesi, Santa Caterina, tra Agerola e Amalfi, dove da che qualcuno sia venuto qui – prosegue il paghiamo sempre le tasse, anche quella per
si sono di nuovo spontanea- sempre manca una strada che colleghi i due promotore delle petizione – mai che qualcu- l’illuminazione pubblica che, di fatto, da noi Vico Equense, domani Pasqua
mente riuniti nei pressi comuni. Portavoce di una protesta, culminata no abbia alzato un dito per noi”. L’apoteosi non esiste. Speravamo che quaclosa venisse
delle due discariche, una in una petizione che ha raccolto 1150 firme, è dell’assurdo si raggiunge, però, nel racconto fatto, e invece nulla. Nessuno ci ha aiutati in
per i bambini in piazza Marconi
già attiva e quasi satura, e il signor Giosuè Cuomo, quasi completa- del signor Giosuè: “Via Santa Caterina – questi 30 anni. Qui vive una popolazione for-
una nuova, di prossima VICO EQUENSE - Piazza Marconi a
mente non vedente, 75 anni, tutti vissuti nella spiega – si trova all’inizio del famoso Sentie- mata prettamente da anziani che non hanno Vico Equense domani si trasformerà in
apertura, cava Vitiello, medesima abitazione di quella frazione mon- ro degli Dei che da Agerola porta i turisti, un negozio, una farmacia, o quant’altro nelle
capace di contenere oltre un grande villaggio per bambini, con
tana, troppo facilmente dimenticata dal rigorosamente a piedi, fino a Positano ed vicinanze, e per raggiungere i più vicini giochi, animazione, e tante uova di
tre milioni di tonnellate di comune amalfitano. “Sono trent’anni che mi Amalfi. Migliaia di scalini che, nel tratto devono attraversare questi scalini pericolosi.
rifiuti. Una battaglia, que- Pasqua. Ad organizzare la manifesta-
lamento con le varie amministrazioni comu- della frazione Tovere, solo di giorno possono E se accadesse qualcosa di notte? Cosa zione è stata l’associazione New Age,
sta, che assomiglia a un nali, ma a nessuno interessa la protesta di un essere calpestati e con la massima attenzione, potremmo fare noi? Io ho paura di incammi-
risveglio della società civi- in collaborazione con il Comune di
gruppo di cittadini che praticamente da 50 poiché sono dissestati e ricoperti di buche. narmi di giorno per via Santa Caterina,- con- Vico Equense, che quest’anno ha deci-
le: duemila persone, fino a anni vive quasi isolato dal mondo, senza Sono stati numerosi gli incidenti in zona”. Di clude Cuomo - figuriamoci quando non c’è
notte fonda, hanno affollato so di dedicare ai più piccoli la mattinata di
negozi, senza illuminazione pubblica, senza tanto in tanto, si sente parlare di turisti caduti la luce del sole ad illuminare la strada”. Pasqua. Le attività cominceranno alle 10,30 e
via Panoramica, Boscorea-
dureranno fino alle 13,30.
CRONACHE di NAPOLI
In primo piano Sabato 3 Aprile 2010
27
Meta di Sorrento Da sei secoli nella notte tra giovedì e venerdì santo il tempo si ferma. La processione dell’Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso

La notte di passione dei ‘cappucci neri’


La statua della Vergine Addolorata viene portata in corteo lungo le strade del paese. Un rito che si tramanda di padre in figlio
Il reportage anonimato e fratellanza SILENZIO E PREGHIERA
Il corteo di incappucciati
La liturgia
attraversa le strade del centro
Viaggio nella tradizione di Meta stazionando davanti
alla chiesa di Santa Lucia
Le congreghe
secolari all’ombra
religiosa della Costiera e davanti all’altare
della Reposizione del Vesuvio

Salvatore, 19 anni: Nella foto


a destra
il primo della famiglia un momento
della proces-

fu il mio bisnonno sione del Cro-


cifisso nelle
catacombe
di San Genna-
ro;
il corteo è
protetto ai lati
da una schiera
di incappuccia-
ti con cappe
nere e saio
bianco che
portano lunghi
ceri, si tiene
nella prima

Napoli
I cappucci neri
settimana
di aprile di San Gennaro

le strade illuminate a giorno da ni che spiccano dai numerosi


ceri e fiaccole. Ombre che si giardini di Meta. Tutto avviene e
allungano sulle pareti in pietra si consuma in un silenzio inter-
viva di via Santa Lucia. Gli rotto solo dai canti in latino e dal
occhi, fermi come biglie sotto le rumore delle finestre che si spa-
di Giancarlo Maria Palombi cappe di lino, non tradiscono lancano al passaggio degli
emozioni. Sono i piedi a parlare. ‘incappucciati’. Non hanno un
META DI SORRENTO - Per chi Passi svelti da ragazzo, indecisi nome, un segno distintivo. Senza
crede in Dio e in suo figlio Gesù la da bambino. Lenti e claudicanti volto, i ‘cappucci neri’ rappre-
notte tra il giovedì e il venerdì prima da vecchio. Quando la Vergine sentano ancora di più l’intera
della Pasqua è buia come le tenebre.
Cristo muore sulla croce per espiare i
peccati dell’uomo. E’ un dolore che
brucia nel petto. E’ la fede, che va ali-  E’ il numero
di incappuc-
mentata e protetta come un fuoco. A ciati che
Meta di Sorrento da sei secoli si ripete TEDOFORI seguono
un rito che coinvolge tremila persone. il corteo

40
Migliaia di anime che si stringono intor- portando
no alla religione, che si chiudono nella
preghiera. Che vivono la Passione. Una lunghe fiac-
muraglia umana attende in silenzio lo cole su aste
scoccare dei trenta minuti dopo le due di ottone
del mattino. Come un cordone ombeli- rento quando i rintocchi a lutto parte del coro, mio padre era uno Dopo la consegna dei simboli della
cale, duecento donne, anziani e ragazzi delle campane della Basilica echeg- dei tedofori. Questa notte lo farò Passione (il gallo, la lancia che tra-
si legano ai sette
gradini in piperno
giano per le strade. Sopra le
teste coperte anche la
anche io, per Cristo, per i miei con-
fratelli”. Ottantadue anni il più
fisse il costato di Gesù, la corona di
spine) lo sciame nero invade il  La tradizione
della proces-
Quattro ore della Basilica di luna sembra oscurarsi anziano, appena sei il più giovane: corso Italia, via Flavio Gioia, via sione dei
Santa Maria del dietro una fitta coltre il popolo dei cappucci neri Cosenza. Un tocco di tamburo ANNI ‘cappucci
Il corteo Lauro. Sette, come di nubi. Salvatore ha attraversa lentamente ogni sette passi, poi ancora otto neri’ si ripete

600
i peccati capitali. In diciannove anni e stu- le strade di Meta passi e tre colpi di battente
si snoda da sei secoli
questa chiesa, nel- dia Economia aziendale di Sorren- fanno vibrare la pelle di peco-
nella facoltà napoletana di t o . ra della cassa. E’ cadenzato da nel Comune
dalle 2 l’anno del Signore
di Meta di
1633, Padre Pati- Monte Sant’Angelo. Dall’or- questi suoni cupi, il corteo di
del mattino lo pesante della veste di con- ‘cappuccioni’, al centro la Vergine Sorrento
gno, della Compa-
fino all’alba gnia di Gesù, e fratello spuntano due scarpette Addolorata viene portata in spalla
Padre Stefano, della da ginnastica che attirano la da nove uomini dell’Arciconfrater-
per le vie disapprovazione degli anziani. Con nita. A scortarli avanti e dietro i
Riforma di San
del centro Francesco, diedero lui la tradizione degli ‘incappuc- cori dei bambini e quelli dei ragaz- visita l’altare della Reposizione comunità di questo piccolo
inizio alla fondazio- ciati’ ha raggiunto la quarta zi. Intonano il ‘Mise- la sfilata si stringe in un vicolo Comune della penisola sorrenti-
ne del Pio Monte generazione. “Il mio rere’, l’inno ‘Del largo poco più di tre metri. Quel- na. Sarà per questo che nessuno
dei Morti. Da allora ogni anno, nella bisnonno portava la sacro dì’, men- lo che prima era un corteo ordi- dorme nella notte tra giovedì e
notte tra il giovedì dei Sepolcri e il croce lungo le stra- tre sul fondo nato e inquadrato appare come venerdì santo. E’ l’alba quando
venerdì di Passione si celebra la proces- de di Meta - della proces- una sola massa scura che spinge la processione volge al termine e
sione dell’Arciconfraternita del Santissi- ricorda - mio sione il parro- contro le mura di vecchi edifici. lo sciame nero di ‘cappuccioni’
mo Crocifisso e del Pio Monte dei nonno ha co recita il La banda suona mentre le Vergi- si avvia sul sagrato della Basilica
Morti. Duecento uomini vestiti di nero fatto Rosario. ne cerca il figlio tradito e con- di Santa Maria del Lauro. Anto-
rievocano la morte del Messia. Indossa- Sotto il cap- dannato a morte sulla croce. Al nino ha 46 anni e “tante colpe da
no un lungo saio scuro, sul capo grosse puccio sono passaggio dell’antica statua i espiare”. Stringe al petto la lunga
cappe di tela di colore corvino, il volto è tutti uguali, cappelli vengono scalzati dal asta in ottone di uno stendardo
anonimo. Solo gli occhi vengono sagome nere capo, le ginocchia si flettono e le raffigurante il volto di Gesù. La
lasciati liberi dal vestito della ceri- che attraver- teste si chinano. Un’intera città croce in legno che spunta sopra il
monia. Sul petto indossano una sano senza distinzioni di sesso, età e saio l’ha indossata per oltre due
mantella nera bordata di ceto sociale partecipa ad un rito ore, in segno di pentimento e di
azzurro. Sono i ‘cap- che si ripete dal 1590. L’odore partecipazione. Alle sei un gallo
puccioni’, o gli dell’incenso che costantemente canta. Nessuno fa caso a quante
‘incappucciati’. viene diffuso lungo le ali del volte l’animale ripeta il suo
E’ nera la notte corteo è forte. Una neb- verso. Tutti sanno che l’ha fatto
a Meta di Sor- bia che copre anche il tre volte. Cristo è morto, a Meta
profumo dei limo- è giorno di Passione.

LA FOTOCRONACA La cerimonia viene accom- Gli ‘incappucciati’ La sede dell’Arci- In Campania sono Sono tre le proces- Le processioni solo
Nella galleria di immagini le fasi di sono solo uomini confraternita è state censite circa sioni dei ‘cappucci’ solitamente accom-
pagnata dalla banda di
preparazione del corteo e la sfilata appartenenti all’Arci- accanto alla Basili- tremila Arciconfra- nella penisola sor- pagnate da un coro
Campobasso confraternita ca di S. Maria ternite rentina di giovani
per le strade del centro di Meta

LA STRUTTURA
La divisa ufficiale dell’Arci-
confraternita del Monte dei
Morti di Meta sotto l’invo-
cazione del SS. Crocifisso,
è costituita da saio e cap-
puccio nero, mozzetta di
colore azzurro e medaglio-
ne argentato con l’immagi-
ne di incappucciati oranti ai
piedi della Croce. Attual-
mente l’Arciconfraternita è
retta da un’amministrazio-
ne formata da cinque ele-
menti

Fotoservizio a cura
di Gennaro Giorgio
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CROSNport
ACHE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165 0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 28 Sabato 3 Aprile 2010

L’AMARCORD Sulla panchina biancoceleste l’allenatore della risalita dalla C all’Europa

Rimpatriata con Reja: quanti ricordi


Ma il tecnico mette le cose in chiaro: “Scusatemi, ma devo vincere”
SERVIZI A PAGINA 31

SERIE A AZZURRI A ROMA PER LA VOLATA CHAMPIONS. MAZZARRI SOGNA UN REGALO PER IL PUBBLICO: “SONO IL CAPO DEI TIFOSI”

di GIANFRANCO LUCARIELLO

Evitiamo
un nuovo
IL NAPOLI CI CREDE
MATCH DECISIVO CONTRO LA LAZIO
“Core
’ngrate”
’ un tantino sulle spine,

E Mazzarri. Si ritrova
improvvisamente contro
l’importante passato del
nuovo Napoli, rinato attra-
verso De Laurentiis e risorto IL BOMBER HA SEGNATO SOLO A BERGAMO
calcisticamente grazie a Edi
Reja, un mister che nessuno
mai si scorderà più, nella
città in riva al Golfo. Sì, il
sentimento è senza fine. Reja
e Napoli - rappresentata
dalla squadra del cuore e
dalla sua tifoseria - mai lo
dimenticheranno e lui mai e
poi mai dimenticherà. Sono
stati cinque anni di grande
passione, sono stati cinque
anni in cui l’amore con il
trainer friulano è scoppiato
forte quasi alla vigilia del-
l’addio, cioè nella stagione
della promozione in A, in
quella del primo campionato
nel grande calcio italiano e
con la qualificazione all’In-
tertoto, l’Europa. Sembrerà
strano adesso rivederlo con
un’altra sciarpa al collo,
diversa dai colori squisita-
mente azzurri. Sembra strano
ritrovarlo su di una panchina
che non è più quella e c’è da
credere che anche lui a
bordo campo finirà per
confondersi tra i calciatori
biacocelesti e i suoi ex gioca- L’attaccante del Napoli Fabio Quagliarella
tori, da Cannavaro a Lavezzi,
da Grava a Gargano, ad

Quagliarella sfida
Hamsik. Sotto sotto ci fa
anche piacere che gli succe-
da. Significa che nel suo
petto c’è un cuore grande

il tabù trasferta:
così, ma c’è anche da crede-
re che dopo le emozioni del
momento, Edi tirerà dritto
per la sua strada, da gran
professionista. D’altronde
Lazio e Napoli si ritrovano di
fronte con motivazioni oppo-
ste ma altrettanto importanti,
salvezza e Champions, un
un gol per festeggiare
il suo nuovo yacht
testacoda che darà sapore ad
Il tecnico del Napoli Walter Mazzarri lancia la volata per raggiungere la Champions League (servizi alle pagine 29, 30 e 31)
una sfida senza esclusioni di
colpi. Ed è questo che ha
chiesto Mazzarri agli azzurri: BASKET SERIE A ALLE 12 NSB-ARMANI JEANS MILANO
lucidità e concretezza, nel
senso che dopo le strette di SERVIZIO A PAGINA 30
mano e gli abbracci con i
cuori infranti, c’è da badare
soltanto al risultato, metten-
Lo strano amarcord di Bucchi e Rocca: nel vuoto SERIE A LE PARTITE
del PalaBarbuto per la farsa con i baby di Rieti
do da parte i sentimenti e gli
amarcord. Ne abbiamo già
fatto le spese tanti anni fa,
quando Josè Altafini dopo
alcune stagioni in azzurro, di Marcello Altamura to folle e straccione di Gaetano Papalia, colui che
Il Palermo rischia a Catania
con la maglia della Juve
mandò in frantumi i sogni di
uno scudetto che a Napoli
NAPOLI - Loro per primi non se lo sarebbero
immaginato così. E in effetti, neppure il fantasioso
avrebbe dovuto riportare Napoli in serie A. Un qua-
dro straniante reso ancor più surreale dall’orario
della palla a due: mezzogiorno del sabato di Pasqua,
Juventus d’assalto a Udine
poteva arrivare e non arrivò, degli scrittori avrebbe potuto ipo- ma stavolta senza telecamere. Un A PAGINA 32
a causa di un suo gol che tizzare uno scenario così surreale amarcord che non ha nulla di
mise fine alla stagione e devastante. Il problema è che è dolce: neppure nel flusso dei ricor-
straordinaria della squadra tutto drammaticamente vero: in di dei tempi felici, si può trovare
di Vinicio. Evitiamo insomma
- come allora - che anche a
un PalaBarbuto deserto, Piero un pò di balsamo per lo scempio I e II DIVISIONE IL VICO A BARLETTA
Edi vengano appiccicate Bucchi e Mason Rocca, due che ha fatto diventare Napoli suo
addosso due paroline che
ancora oggi Altafini si porta
sulla pelle: “Core ’ngrate!”,
MONUMENTI
‘monumenti’ della storia recente
del basket napoletano, uomini car-
dine delle vittorie dell’era Maio-
malgrado la città-barzelletta dell’I-
talia cestistica. Bucchi e Rocca
saranno rispettosi del passato, ma
Ostacolo Varese per il Sorrento,
sarebbe la seconda edizione.
Tocca a Cannavaro e compa-
Piero Bucchi e Mason Rocca
sono stati protagonisti
delle vittorie recenti del Napoli
ne, tornano da avversari (si fa per
dire) dei baby della Sebastiani
Rieti, costretti a prendere imbar-
in campo la loro Milano non farà
sconti. Sarà l’unica cosa reale di
un incubo che non sembra avere
c’è l’Igea Virtus per la Juve Stabia
gni fare in modo che non suc-
ceda. Per amore. Basket dell’era Maione cate in giro per l’Italia dal proget- fine. A PAGINA 34
CRONACHE di NAPOLI Calcio Sabato 3 Aprile 2010
29

Una partita speciale Sfida a Reja, l’allenatore


della risalita dalla C all’Europa

L A Z I O NAPOLI
-
Diretta tv:
Sky e Premium Stadio Olimpico
Sabato 80 Dias 86 M
Ore 15
usle
ra
3 aprile 2010
2 Lichtsteiner 28 Stendardo
Daniele 32 Brocchi 26 Radu
ORSATO di Schio 10 Zarate
24 Ledesma

20 Floccari 11 Kolarov
5 Mauri
16 Zuniga 27 Quagliarella
7 Lavezzi

hi
cc
Ro
5 Pazienza
,9
3-4-2-1 14 Campagnaro 17 Hamsik g ia
og
7F

23 Gargano
i, 1
an

22
Gia
irm

ne
llo, 28 Cannavaro
4F

77
Rin 11 Maggio
io,

au
ron

do
, 33
Ba

Ru
llo,
33

91 26
De 2 Grava
ia ,

Ma In alto l’attac-
iell
igl

o, 2 Sa
nct
Siv

1 cante della Lazio


Cig
is
13

ari Mauro Zarate; a


ni,
a,

18 sinistra il tecnico del


ia v

Bo
glia Napoli Walter Mazzarri.
5B

cin
A sinistra Ezequiel Lavez-
,2

o, 1
9
rni

De zi: anche a Roma giocherà


nis
Be

come punta centrale


88

3-4-2-1

di Antonello Auletta fezione il Napoli, per essere uno svantaggio. match dell’Olimpico, a
averlo allenato per cin- Ma anche noi sappiamo causa del divieto del
NAPOLI - Sulla strada que stagioni. “E’ nor- pregi e difetti dei bian- Casms, una buona
del Napoli, impegnato male che prima della cocelesti, una squadra Pasqua. “Io sogno pro-
nella rincorsa al quarto partita ci sarà un clima ricca di qualità, ma che prio come il pubblico
posto, c’è la Lazio di di amarcord - ha conti- si è trovata a disputare di Napoli - ha chiuso
Reja, l’allenatore della nuato Mazzarri - visto un campionato al di Mazzarri - io sono il
REJA MAZZARRI risalita degli azzurri che il goriziano, che ha sotto delle sue possibi- capo dei tifosi. Mi pia-
dalla serie C alla tutta la mia stima visto lità. Contro di noi cerebbe fare un bel

Mazzarri spinge il Napoli:


Coppa Uefa. Sarà una che è un