Sei sulla pagina 1di 25

Reticolo endoplasmatico ruvido: FUNZIONE

Partecipa con i
ribosomi alla sintesi
delle proteine che
devono essere
trasportate,
attraverso il
complesso del
Golgi, allesterno
della cellula o
conservate nel
citoplasma
la sede della
racchiuse in
sintesi dei lipidi
vescicole di
membrana .

APPARATO DEL GOLGI


(elaborazione, imballaggio e
distribuzione)

Ogni apparato del Golgi costituito da pile di


sacchi appiattiti, limitati da membrane e
circondati da vacuoli e vescicole.

Funzione dell'apparato del Golgi quella di ricevere le vescicole


provenienti dal reticolo endoplasmatico, di modificare le membrane e
i contenuti delle vescicole e di inglobare i prodotti finali in vescicole di
trasporto che convogliano questi prodotti in altre parti della cellula e,
soprattutto verso la membrana cellulare. All'interno dei sacchi
dell'apparato del Golgi avviene l'assemblaggio finale dei carboidrati
con le proteine (glicoproteine) e con i lipidi (glicolipidi).

LISOSOMI

Lisosomi

Sono vescichette sferiche presenti nel citoplasma che hanno il


compito di controllare la distruzione sia di eventuali corpi
estranei penetrati nella cellula, sia di altri organuli difettosi o
malfunzionanti della cellula stessa

I MITOCONDRI
I mitocondri sono presenti a centinaia sia
nelle cellule, animali sia in quelle vegetali.
Questo organulo pu essere considerato
come la centrale energetica della cellula:
infatti esso ricava energia, dalle sostanze di
nutrimento attraverso il processo
denominato respirazione cellulare.

Componenti del citoscheletro


Filamenti intermedi

Microfilamenti

Microtubuli

Funzioni del citoscheletro


1) Sostegno
2) Agisce da apparato circolatorio fornendo
movimento al citoplasma
3) Crea della vie preferenziali di movimento

4) Movimento cellulare

Il citoscheletro al microscopio
ottico a fluorescenza

CENTRIOLI

Ciglia e flagelli

Citoscheletro e giunzioni intercellulari

Confronto tra

Cellula animale

Cellula vegetale

La cellula vegetale, di tipo eucariote, molto


simile a quella animale ma possiede tre
strutture caratteristiche in pi:

la parete
i cloroplasti
il vacuolo

La parete esterna alla membrana plasmatica,


composta da polisaccaridi complessi (cellulosa, in
particolare), e ha funzione protettiva e di
sostegno meccanico

i cloroplasti rappresentano la sede della


fotosintesi, e nelle loro membrane interne
(tilacoidi) contengono le molecole di clorofilla
necessarie a tale processo

il VACUOLO, che spesso occupa la maggior parte del volume


interno cellulare, ripieno di un fluido (succo vacuolare) e,
esercitando una pressione contro la parete rigida, agisce come
una sorta di idroscheletro, permettendo alla cellula di sostenersi e
di mantenersi turgida

OSMOSI

Similitudini tra batteri, mitocondri e cloroplasti

Sia i mitocondri che i cloroplasti contengono DNA diverso da quello contenuto nel nucleo e simile a
quello dei batteri ( per la forma circolare e le dimensioni).
Sia i mitocondri che i cloroplasti sono circondati da due membrane, la pi interna delle quali mostra
una composizione differente da quella delle altre membrane della cellula. La sua composizione simile
a quella di una membrana cellulare procariotica.
Nuovi mitocondri e cloroplasti si formano solamente attraverso un processo simile alla scissione
binaria dei batteri.

Teoria endosimbiontica : origine della cellula eucariotica a partire da una cellula


ancestrale simile ad un attuale batterio

mitocondri e cloroplasti si originarono da


antiche endosimbiosi di batteri.