Sei sulla pagina 1di 1

Percorsi Giuffrè - Atto di citazione in materia di risoluzione contrattuale http://www.percorsi.giuffre.it/psixsite/esercitazioni/atti/Diritto civile/At...

Atto di citazione in materia di risoluzione


contrattuale

Traccia
Tizio è titolare del Mobilificio Alfa s.r.l., sito in Roma. Il 20/10/2005 i coniugi Mevio e Caia si recano presso il Mobilificio di Tizio e
sottoscrivono un contratto di acquisto di una camera da letto, di due materassi ortopedici e di una rete unica per un valore
complessivo di € 4.000,00, che vengono puntualmente ritirati.
Tuttavia gli stessi, nonostante i continui solleciti di Tizio, personali ed a mezzo della propria dipendente Tizia, non onorano il
proprio impegno economico. Tizio si rivolge al proprio legale Sempronio.
Sempronio invia una lettera raccomandata ai coniugi Mevio e Caia invitandoli ad adempiere all’obbligazione pecuniaria assunta,
ma invano. Tizio, quindi chiede al proprio avvocato di agire giudizialmente per ottenere la risoluzione del contratto di acquisto, la
restituzione dei mobili non pagati e la condanna dei coniugi Mevio e Caia al risarcimento dei danni subiti a causa dal loro
inadempimento. Assunte le vesti del legale di Tizio si rediga il relativo atto introduttivo del giudizio.

Svolgimento

Tribunale di Roma

ATTO DI CITAZIONE

per
MOBILI ALFA S.R.L. in persona del suo amministratore unico e rappresentante legale pro-tempore Sig. Tizio con sede in
Roma alla Via ___________ ( P.IVA _______) e quivi elettivamente domiciliata alla Via ________ presso e nello studio dell’
Avv. Sempronio, che la rappresenta e difende giusta procura a margine del presente atto

contro
MEVIO residente in Roma alla Via________________

nonché contro
CAIA residente in Roma alla Via________________

PREMESSO

1) Che in data 20/10/2005 i Sigg. Mevio e Caia sottoscrivevano presso la Mobili Alfa S.r.l., proposta di commissione per
l’acquisto di una camera da letto - n.2 materassi ortopedici e n.1 rete unica per un valore complessivo di € 4.000,00;
2) Che a tutt’oggi, i convenuti benché invitati più volte all’ottemperanza della loro obbligazione pecuniaria, sia telefonicamente
dal personale della società attrice, che per iscritto dal sottoscritto procuratore con lettera racc. A.R. n._____________
quest’ultimi non ha inteso adempiere agli inviti rivolti.
Tanto dedotto e rilevato, poiché a nulla sono valsi i tentativi di definire in via bonaria la questione, la Mobili Alfa S.r.l. così come
innanzi rappresentata e difesa

CITA
I Sigg. Mevio e Caia entrambi residenti in Roma alla Via _________________. a comparire innanzi al Giudice del Tribunale di
Roma all’udienza del 20/11/2006, alle ore 9,00 con il seguito, invitandoli a costituirsi nei modi e nei termini di legge e con
espresso avvertimento che, in difetto, la causa sarà trattata in loro dichiarata contumacia e che in caso di tardiva costituzione
incorreranno nelle decadenze di cui all’art. 167 c.p.c., per ivi sentire accogliere le seguenti
CONCLUSIONI
- Piaccia all’On.le Giudice adito, in caso di mancata conciliazione, respinta ogni avversa richiesta, eccezione e/o conclusione, così
provvedere:
1) Accertare, riconoscere e dichiarare risolto il contratto di acquisto
2) Condannare i Sigg. Mevio e Caia in solido tra loro, alla restituzione della merce non pagata, al pagamento in favore
dell’attrice della somma di € 3.000,00, quale risarcimento dei danni subiti, oltre rivalutazioni ed interessi convenzionali di mora
del 15% a far data dalla maturazione del credito
3) Condannare i convenuti al pagamento delle spese e degli onorari di giudizio.
In via istruttoria: chiede ammettersi interrogatorio formale dei convenuti, nonché prova testimoniale a mezzo della Sig.ra
Tizia, dipendente della Alfa mobili s.r.l., residente in Roma alla Via ________ sui punti 1) e 2) dell’atto di citazione.
Tutte posizioni che qui devono intendersi integralmente ritrascritte e precedute dal prefisso “Se è vero che”; con riserva di
indicare ulteriori testi entro prefiggendo termine sulle medesime circostanze.
Ulteriori richieste riservate all’esito della difesa avversa.
Roma lì, data della notifica

Avv. Sempronio

(di Danilo Di Matteo)

1 di 1 09/12/2014 22:22