Sei sulla pagina 1di 11

ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI ____________________

ESPOSTO DENUNCIA

Data: 2017
N Prot. _______________

Io sottoscritto

___________________________________________________, nato a______________________ il ____________________________,

con dimora in ______________________________________________, via ____________________________________________,

________________________________________________________________________________________________________________

quale parte lesa, presento formale ESPOSTO-DENUNCIA avverso quel COMITATO D'AFFARI trasversale e
lobbista che ha prodromicamente strutturato con le rimodulazioni di legge necessarie, sia tutti quegli
aggiustamenti sulla normativa esistente, che tutti quegli atti istituzionali ed operativi necessari per
operare legalmente e proficuamente, in INTERVERSIONE DI POSSESSO anche tramite FALSE
DICHIARAZIONI per l'APPROPRIAZIONE INDEBITA di FONDI e BENI mirata al profitto di pochi, sia
nell'ipertrofico mercato italiano dei NON-PERFORMING LOANs, che nel conseguente crescente ed
indotto contesto delle VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI, predisponendo sopratutto in quest'ultimo
contesto, attraverso l'istituzione del PORTALE VENDITE PUBBLICHE e relativo
COMMON&MARKETPLACE, gli atti per una sostanziale intera smaterializzazione dei Beni Immobili
privati pignorati, che quali ELIGIBLE CREDIT SUPPORT ( nonostante siano detenuti per SOLO titolo
derivativo tramite l'immissione in possesso di un generico e temporaneo 'CUSTODE' sostituito ancor
prima della vendita definitiva al titolare originario), attraverso l'opaca CAMERA DI COMPENSAZIONE,
prevista dal progetto COMMON&MARKETPLACE, diverranno il sottostante funzionalmente utile sia
alla COMPETITION MONEY di facciata, ma sopratutto 'GARANZIA REALE', a valore nominale intero,
per i 'circoli virtuosi' delle ripetibili operativit dei Principali Creditori procedenti, che nonostante il
palese conflitto di interessi ed in pieno contrasto con la trasparente gestione delle 'esecuzioni
immobiliari, potranno ulteriormente tradurli in quegli strumenti finanziari SHORT-TERM di finanza
strutturata emettibili tramite tutte quelle entit giuridiche come S.I.V. (Structured Investment Vehicle),
S.P.V. (Special Purpose Vehicle) nello 'standard' I.S.D.A., formalizzate sopratutto in sedi estere .

A) Preso atto del crescente peso delle 'SOFFERENZE BANCARIE' e delle agganciate ASTE
IMMOBILIARI che, anche se impropriamente sommate, a valore nominale potrebbero
'collateralizzarsi' per oltre 500 miliardi di euro, di cui da riscontro indicativo il rapporto redatto
nel Settembre 2016 dall'ufficio studi di OID con la partecipazione di OPICONS
(www.opicons.com) ( ANNEX A. ), che documenta di come il mercato attuale continui a vivere
complessit economiche e sociali di assoluto rilievo. Tra queste, la voce "sofferenze" registra dal

Pag. 1 / 11 - N Prot. 001


2008 al marzo 2016 un incremento del 147,80%, arrivando alla cifra record di 249,62 miliardi di
euro, di cui 184,03 miliardi di euro di natura specificamente bancaria. Il riflesso diretto di tale
situazione si ha nel comparto delle vendite in asta immobiliare. L'indagine svolta su 142 tribunali
italiani, rivela che in ben 98.468 casi (+95,19% rispetto al 2011), si tenta la liquidazione della
garanzia immobiliare attraverso la vendita forzata. Nel 63,28% degli esperimenti di vendita, la
categoria immobiliare coinvolta quella residenziale, il che apre a scenari di disagio
sociale sempre pi marcati.

B) Preso atto che gi dal 2007 possibile documentare come le banche, con diverse metodologie,
si sono inserite, in palese conflitto di interessi, nell'iter giudiziale delle 'vendite forzate' e nelle
aste immobiliari, ne sono prova:

l' Atto del Senato: Interrogazione a risposta scritta 4-03068 presentata da GIUSEPPE
VALENTINO gioved 15 novembre 2007 nella seduta n.254 VALENTINO - Al Ministro della
giustizia - rintracciabile al link http://dati.camera.it/ocd/aic.rdf/aic4_03068_15_S , di cui
si riporta il testo integrale:

Premesso che:
il fenomeno delle famiglie non pi in grado di onorare i debiti a tasso variabile assunti per
l'acquisto della casa - come noto - in continua espansione, con conseguente aumento
delle esecuzioni immobiliari e delle vendite giudiziarie; il Tribunale di Roma, IV Sezione
Civile, che si occupa delle procedure esecutive, ha raggiunto un accordo con
Asteimmobili Servizi.it S.p.A. per un intervento in fase di vendita giudiziaria, esteso
a tutte le procedure d'esecuzione immobiliare; la societ Asteimmobili Servizi.it
risulta essere interamente posseduta da un ampio gruppo di Istituti di credito, che
rappresentano la maggior parte dei creditori procedenti nelle esecuzioni e, dunque,
i beneficiari delle vendite giudiziarie, l'interrogante chiede di sapere: quale sia la
natura giuridica del rapporto instauratosi tra il Tribunale di Roma, IV Sezione Civile, e la
Asteimmobili Servizi.it; attraverso quali procedure si sia perfezionato tale rapporto; se sia
stata valutata la legittimit e l'opportunit dell'attribuzione di un incarico di
collaborazione fra il Tribunale di Roma, IV Sezione Civile, ed una Societ emanazione del
mondo bancario, sistematica parte in causa in questo genere di vicende giudiziarie. (4-
03068)

L' Atto di Sindacato Ispettivo n 3-00987, (in Commissione SENATO, Legislatura 15),
Pubblicato il 4 ottobre 2007, Seduta n. 229, presentato da DI LELLO FINUOLI , BOCCIA
Maria Luisa , ALLOCCA , BONADONNA , CASSON , BORDON - Ai Ministri dell'economia
e delle finanze e della giustizia. - rintracciabile al link
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?
tipodoc=Sindisp&leg=15&id=280200, di cui si riporta il testo integrale:

Premesso che:
alla data del 31 dicembre 2006 il sistema bancario italiano gestiva tre milioni e
duecentomila mutui, il 91% dei quali a tasso variabile; a causa dell'aumento dei tassi,
anche di 200 euro al mese, oltre quattrocentomila famiglie italiane si sono trovate a rischio
insolvenza; nonostante il decreto Bersani abbia regolamentato la "portabilit" dei mutui, la
possibilit di rinegoziarli su un arco di tempo pi ampio e la cancellazione automatica
(senza ausilio notarile) dell'ipoteca, le banche non ottemperano minimamente a tali norme

Pag. 2 / 11 - N Prot. 001


pretendendo la presenza del notaio per la cancellazione dell'ipoteca o una somma da 800
a 1.000 euro pi una somma da 1.000 a 2.000 euro per spese notarili per una "nuova"
istruttoria anche nel caso di rinegoziazione di un loro vecchio mutuo con lo stesso cliente;
tale situazione sta producendo un incremento esponenziale delle esecuzioni immobiliari
che sono gestite dai Tribunali ai quali, per, si sta imponendo un supporto tecnico-
operativo di personale direttamente collegato alle banche che sono le creditrici pi
interessate alle vendite degli immobili da loro ipotecati;
esemplare il caso del Tribunale ordinario di Roma - IV Sezione civile esecuzioni immobiliari
- al quale il Ministero della giustizia ha ridotto drasticamente il personale esterno
licenziando i 6 lavoratori della societ Insiel, professionalmente apprezzati e utilizzati da
oltre sei anni ma sindacalmente "troppo" attivi, mentre le altre societ operanti nel settore
del penale sono rimaste, fortunatamente, al loro posto; detto Tribunale - previo contatto
con l'Associazione bancaria italiana (ABI), ha raggiunto un accordo con la Asteimmobili
Servizi It S.p.A. (gi interessata ad un'importante convenzione con il Ministero della
giustizia) per un intervento della stessa in fase di vendita, tendenzialmente esteso a tutte le
procedure, ma mirato soprattutto ai compendi pignorati di pi rilevante valore o di pi
difficile collocazione sul mercato immobiliare;
il personale della Asteimmobili, ad oggi non formato per lavorare alle esecuzioni
immobiliari, ha, per, sostituito il personale della societ Insiel;
tale societ Asteimmobili ha la sede sociale presso l'ABI (via delle Botteghe Oscure
46 di Roma) e come soci un pool di banche: Intesa San Paolo S.p.A., SI TE BA S.p.A.,
UGC Banca (gruppo Unicredit), ICCREA Holding, Banca Monte Paschi di Siena,
Credit Servicing, Banca Sella, Banco di Desio, Banca Carige, Banca Popolare di
Verona e Novara, Interhol 2001 s.r.l., Banca del Piemonte, Bipielle S.G.C., Banca
Popolare di Milano, Banca Popolare dell'Emilia Romagna, Banca Popolare di Puglia
e Basilicata, Banca Popolare di Lajatico, Banca Popolare di Sondrio,
si chiede di sapere:
se i Ministri in indirizzo abbiano valutato il palese conflitto di interessi tra una
trasparente gestione delle esecuzioni immobiliari e la societ Asteimmobili che
stata chiamata a svolgere un tale compito, anche se come supporto tecnico
all'interno del Tribunale civile di Roma;
se e come intendano porre rimedio alla altrettanto palese azione antisindacale consumata
in danno dei lavoratori e delle lavoratrici della Insiel che dal 1 luglio 2007 sono stati
licenziati pur riscuotendo la piena fiducia e il pieno apprezzamento dei giudici addetti alle
esecuzioni immobiliari.

C) Preso atto che la risposta del Governo Italiano per la voce SOFFERENZE BANCARIE e per i
sempre pi marcati scenari di disagio sociale di cui i grafici delle ASTE IMMOBILIARI del primo
punto ne sono espressione, si articolata solo con ulteriori aiuti ed agevolazioni
legislative alle Banche tramite le recenti approvazioni delle seguenti Leggi ed Operativit:

Legge n.49 del 8 Aprile 2016 ( ANNEX B. ) che prevede il rilascio di una garanzia statale (la
GACS: una garanzia incondizionata, irrevocabile e a prima richiesta concessa dal MEF sulle
passivit emesse nellambito di operazioni di cartolarizzazione di cui allart. 1 della Legge
130/1999) finalizzata ad agevolare lo smobilizzo dei crediti in sofferenza (non-performing loans o
NPLs) dai bilanci delle banche italiane.
Tra le condizioni poste per usufruirne alle banche aventi sede legale in Italia, e che il NPLs
Servicer debba essere un servicer esterno e indipendente (diverso rispetto alla banca
cedente e non appartenente al suo stesso gruppo bancario).

Pag. 3 / 11 - N Prot. 001


LEGGE 30 giugno 2016, n. 119 ( ANNEX C. ) , la quale tra i vari interventi di sostegno alle
Banche anche il liquidazione, per una migliore gestione dei crediti deteriorati da parte degli
intermediari creditizi e finanziari, gi supportati dal dettato della Legge n.49 del 8 Aprile 2016,
istituisce presso il Ministero della giustizia un registro elettronico delle procedure di
espropriazione forzata immobiliari, delle procedure d'insolvenza e degli strumenti di gestione
della crisi.

Il Fondo Atlante. Istituito dal governo italiano (con lintervento di Cassa Depositi e Prestiti) per
favorire gli aumenti di capitale delle banche in difficolt ed incentivare lo smobilizzo dei crediti
deteriorati.
Il Fondo gestito da Quaestio Capital Management SGR, una societ di gestione indipendente,
specializzata in clientela istituzionale con attivi in gestione complessivamente per circa 10
miliardi di euro. principali azionisti di Quaestio SGR sono: Fondazione Cariplo (37,65%), Locke Srl
detenuta dal fondatore(e presidente) Alessandro Penati e dal management (22%), Cassa Italiana
di Previdenza ed Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti (18%), Direzione Generale Opere
Don Bosco (15,6%) e Fondazione Cassa di Risparmio di Forl (6,75%).
Tutte le obbligazioni senior del Fondo Atlante sono accompagnate da GACS, Garanzia di prima
istanza da parte del Governo Italiano;

Listituzione del Portale Vendite Pubbliche anche se si richiama all'interesse generale, attua
interesse particolare, poich, come afferma il Governo, costituisce condizione essenziale per il
supporto del nascente mercato dei crediti deteriorati (non performing loans- NPL), consentendo
ai soggetti interessati laccesso ad un adeguato set informativo, che permetter la stima del
valore dei crediti e lidentificazione dei loro titolari, da cui poterli eventualmente acquistare.
Tale sistema si fonda sulla necessit di sbloccare la parte qualificata dellenorme massa creditoria,
calcolata in circa 200 miliardi di euro, che frena la ripresa economica di molte imprese.

Le nuove operativit amministrative delegate al CUSTODE;

D) Preso atto, ad oggi, dell'inerzia degli Agents della Republic of Italy, a cui stata gi rivolta
comunicazione, da chi ha presentato in origine la prima denuncia, tramite Registered Emails
(RPOST) personale inviata il 07 Aprile, 2017, (ANNEX D.)

TO: EMBASSY OF REPUBLIC OF ITALY, WA. D.C. - UNITED TO: Ministry of Economy and Finance
STATES c/o Dott.ssa Maria CANNATA, Agent of REPUBLIC OF
c/o THE HONORABLE ARMANDO VARRICCHIO, ITALY
Italian Ambassador to the United States and Agent of and General Manager Treasury Department Directorate
REPUBLIC OF ITALY II of REPUBLIC OF ITALY

TO: London Partner Cross-Border Transactions of REPUBLIC TO: SASSARI PREFECTURE of REPUBLIC OF ITALY
OF ITALY c/o Dr. Giuseppe MARANI, Sassari Prefect and Agent of
c/o LORENZO CORTE, (Esquire), and Agent of REPUBLIC REPUBLIC OF ITALY
OF ITALY

TO: Sassari Court of REPUBLIC OF ITALY TO: Sassari Court of REPUBLIC OF ITALY
c/o Dr. Pietro FANILE, President of Sassari General Court and c/o Dr. Luca BUFFONI, Ordinary Judge and Agent of
Agent of REPUBLIC OF ITALY REPUBLIC OF ITALY

TO: Chancellery for real estate executions of REPUBLIC OF TO: Tamponi Law Firm
ITALY c/o Lorenza TAMPONI, lawyer, Professional in charge of
c/o Dr. Maria Antonietta VIDILI, chief Chancellor and Agent Sassari Court,
of REPUBLIC OF ITALY and Agent of REPUBLIC OF ITALY

Pag. 4 / 11 - N Prot. 001


E) Preso atto, come dai punti precedenti, che la predetta modernizzazione, ha riposizionato il
proprio 'focus' sopratutto sulla velocizzazione delle operazioni attinenti l'esproprio
dellimmobile oggetto di pignoramento, piuttosto che porre al centro, il PRINCIPIO DI
SUSSIDIARIETA' DELLO STATO, tanto enfatizzato da quel CONTRATTO SOCIALE che la
Costituzione della REPUBBLICA ITALIANA (REPUBLIC OF ITALY) , una per tutte:
La delega, tramite atto di precetto, all'ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE con il potere di
allontanare anche con la forza, dalla sua unica dimora, il titolare originario*** dell'immobile
oggetto della vendita giudiziaria, il quale nonostante non sia stato aggiudicato e che venga
abitato come prima ed unica dimora dal proprietario medesimo ( a cui viene sottratto anche uno
dei diritti fondamentali statuiti dall'art. 11 della 881/77), fatto oggetto in tempi brevi di atto di
immissione in possesso da parte del CUSTODE.
*** ( Agenzia delle Entrate dell11 novembre 2005 n. 158 nella quale si ribadisce che il
pignoramento e laffidamento in custodia dei beni in questione non determinano alcuna
modificazione nella titolarit del diritto di propriet degli stessi: la circostanza che tali beni siano
sottoposti a custodia, infatti, implica soltanto che al debitore impedito di disporre dei beni stessi
e dei frutti che ne derivano dal loro godimento, senza che detti cespiti fuoriescano dal suo
patrimonio giuridico.. )

F) Preso atto che nell'atto di forza e non certamente di diritto, con cui il giudice sottolinea
l'allontanamento del titolare dell'immobile, in bella evidenza quella che sembra
un'incoerenza lessicale che sfiora il paradosso e che si esprime cos:
il giorno___ alle ore___ e seguenti un Incaricato dell'Istituto Vendite Giudiziarie si
recher in ________, per procedere all' IMMISSIONE DEL CUSTODE NEL POSSESSO
degli immobili descritti nell'ordinanza di rilascio...
che porta a dedurre che:
Il CUSTODE non sia il medesimo rappresentante dell'ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE, o altra
Persona Fisica a suo tempo gi incaricata dal giudice dell'Esecuzione;
Il termine generico CUSTODE sia semplicemente un 'alias' identificabile successivamente non
solo con altra persona fisica ma anche con qualsiasi Persona Giuridica autorizzata
dall'amministrazione dei tribunali della REPUBBLICA ITALIANA;
Il Testo sembra che RICALCHI PERFETTAMENTE il punto (c) del primo comma, Art. 3 della
410/2001 che riporta: c) l'immissione della societ di cartolarizzazione nel possesso dei beni
immobili trasferiti;
la frase IMMISSIONE DEL CUSTODE NEL POSSESSO, con cui si vuole ottenere per conseguente
atto derivativo, il potere di fatto sulla cosa con una conseguente protezione giuridica
autonoma a favore del CUSTODE, Possesso vale Titolo, fa dedurre che questa azione
giudiziale possa essere prodromica di una successiva cessione di rapporto giuridico, anche
se temporaneo, a favore di TERZI anche esterni alla vicenda giudiziaria iniziale;

I dubbi espressi nei punti precedenti assumono ulteriore enfasi e sottolineatura proprio dai
contenuti, gi in 'prima facie', (lato utente, quindi in piena vista) delle seguenti pagine ai link
https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_18.wp (ANNEX E.)
https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_26.page?previsiousPage=mg_2_13_1 (ANNEX F.)

Pag. 5 / 11 - N Prot. 001


da cui dal primo si estrapolano le uniche incombenze giudiziali sul bene spossessato
ormai da porre all'asta:
In caso di espropriazione di beni immobili, la legge 14 maggio 2005, n. 80 e successive modifiche,
prevede la pubblicazione in siti internet dedicati alle aste giudiziarie,
dellavviso di cui al primo comma dellart. 490 c.p.c.,
di copia dellordinanza del giudice e
della RELAZIONE DI STIMA redatta ai sensi dellart. 173 bis disp. att. c.p.c..
da entrambi i link, anche da un'analisi distratta, si evince che tra le imprese incaricate come
istituto di vendita giudiziaria (I.V.G.) e le varie societ di Aste Giudiziarie online ci siano, in
diversi casi, sia 'aderenze' che, come in altri casi, 'GRUPPO' formalizzato e dichiarato
(ovviamente lecito) di societ che operano in forma sinergica, non solo nel GLOBAL SERVICE,
per assolvere gli adempimenti concordati con le varie amministrazioni dei tribunali in rispetto
delle modifiche legislative vigenti.

G) Preso atto che queste Societ oltre al condividere, in pi casi, partecipazioni societarie con i
medesimi gestori provinciali/regionali degli Istituti Vendite Giudiziarie, sia che operino sotto
forma di GRUPPO di Imprese, oppure con partecipazioni azionarie o accorpamenti, oppure con
creazione di strutture dedicate che incorporano gi tutti gli elementi necessari per operare su
tutti i livelli richiesti dagli adempimenti della recente normativa, TUTTE hanno un
Denominatore Comune che la presenza costante di societ finanziarie posizionate in area
estera o comunque con operativit e partners nei principali mercati di Stock Exchange ( Londra,
Irlanda, USA.. ), come Banche Finanziarie dedicate al settore Immobiliare e Societ per Azioni le
cui Gestioni di Fondi Immobiliari a nove zeri sono distribuite in tutti i mercati finanziari e nei
portafogli dei principali operatori.

H) Preso atto che queste strutture finanziarie che estrinsecano le loro operativit sopratutto in
campo internazionale, fanno uso oltre che di aree con legislazioni favorevoli, come il Delaware o
il Nevada, per citarne alcuni, anche di istituti giuridici come i 'Trusts', strutturati nel settore
finanziario il piu' delle volte come 'forzieri' di 'collateral' usabile come warranty/guaranty a
fronte di operazioni finanziarie di trading. Operazioni finanziarie che normalmente hanno come
unit di misura base il milione di dollari o altro conio.
Valori ed Operazioni ben lontane dagli importi erogati per gli AFFIDAMENTI pubblicitari di
semplici AVVISI ON LINE DI VENDITE GIUDIZIARIE, con cui l'amministrazione dei tribunali
della REPUBBLICA ITALIANA, contratta, a fronte di qualche gratuit operativa, i predetti
AFFIDAMENTI per la pubblicit di Vendita dei Beni Immobiliari Pignorati, con societ che
operano, tutte, nell'ambito del GLOBAL SERVICE IMMOBILIARE, ( Facility Management).

I) Preso atto che l'esempio che segue, estratto dalla sentenza del TAR per la Lombardia sezione
staccata di Brescia (Sezione Prima), reperibile a questo link:
http://appaltiecontratti.uniroma2.it/wp-content/uploads/wordpress/9.-tar-lombardia-n.-
1202.pdf (ANNEX G.), conferma di quali realt 'transitino' dietro gli AFFIDAMENTI
pubblicitari di semplici AVVISI ON LINE DI VENDITE GIUDIZIARIE, e dove,
iniziando dalle pagine 8 e 9:

Pag. 6 / 11 - N Prot. 001


".....si osserva innanzitutto che laccordo intercorso tra il Tribunale e il Gruppo Edicom,
formalizzato con il protocollo di intesa del 21 gennaio 2014, ha carattere complesso.
Loggetto infatti costituito da prestazioni che, considerate a se stanti, formerebbero un
normale appalto di servizi, ma essendo direttamente o indirettamente serventi rispetto
alla funzione giurisdizionale, con oneri a carico di coloro che si avvalgono di tale funzione,
sono meglio inquadrabili nello schema della concessione di servizi. " ( alias GLOBAL
SERVICE IMMOBILIARE )
ancora a pagina 10
".. . Il Tribunale ha infatti un significativo interesse a conservare la gestione gratuita del
sito Internet, che economicamente conveniente per il Gruppo Edicom solo a condizione
di essere affiancata dalla gestione della pubblicit delle aste. "
pagina 11
"... 18. In altri termini, la selezione svolta dal Tribunale ha avuto come scopo lindividuazione di
un soggetto affidabile, sia come gestore del sito Internet sia come gestore della pubblicit
delle aste. Con tale soggetto il Tribunale ha avviato un rapporto di reciproca
convenienza, con oneri sostenuti dai beneficiari delle procedure esecutive, ossia dai
creditori procedenti e dalle curatele fallimentari."
pagina 14
"... 26. Occorre precisare che il Gruppo Edicom si fonda su un contratto di rete stipulato da
cinque societ il 28 marzo 2012. Tre di queste societ sono controllate dalle altre due,
precisamente dalla capogruppo Edicom Finance srl e da Ediservice srl. La catena di
controllo della capogruppo Edicom Finance srl conduce ad una societ denominata Any
Sac LP con sede nel Delaware (USA), mentre Ediservice srl di propriet del socio unico
Federica Foffano, trustee del Trust Brancaccio, costituito il 12 dicembre 2007 e regolato
dalla legge del Jersey. "

ed altre precisazioni in merito estratte da pagina 6 del PDF al link


http://www.anticorruzione.it/portal/rest/jcr/repository/collaboration/Digital
%20Assets/anacdocs/Attivita/Atti/Delibere/2015/Del.n.42.2015.pdf (ANNEX H.)
risulterebbe che nel momento in cui la CCIAA di Milano ha indetto la gara
aggiudicandola poi alla Edicom Finance Srl, la Any Sac LP del Delaware era proprietaria al
100% di Ardmair Limited con sede in Gran Bretagna che a sua volta era (ed ) proprietaria al
100% di Edicom Finance Srl che a sua volta era (ed ) proprietaria sia di Edicom TV Srl (al
50%), sia di Edicom Servizi Srl (per il 76,92%); di talch, non solo non sarebbe possibile
individuare con esattezza i veri proprietari delle predette societ operanti in Italia facenti
parte del Gruppo Edicom, ma soprattutto lultimo anello della catena societaria sopra
menzionata (ovvero Any Sac LP) avrebbe la sede legale nel Delaware (USA), noto paradiso
fiscale.

Per essere precisi manca ancora una societ la Darin Communication Limited ,
registrata da oltre 17 anni a Londra e controllata completamente dalla Any Sac LP con
sede nel Delaware (USA), ed inoltre la EDICOM FINANCE srl, anche oggetto di
perplessit da parte della DIA, come risalta da questo articolo del 2017 al link
http://www.lettera43.it/it/articoli/attualita/2017/01/20/beni- confiscati-alla-mafia-i-
dubbi-sul-software-in-mano-ai-privati/207857/ . (ANNEX I.)

si commenta da solo il proseguo della sentenza da pagina 14 in poi...

Pag. 7 / 11 - N Prot. 001


"... 27. Il divieto di intestazione fiduciaria stabilito dallart. 38 comma 1-d del Dlgs. 163/2006
e dallart. 17 comma 3 della legge 55/1990 intende prevenire infiltrazioni criminali nei
soggetti che assumono la posizione di contraenti dellamministrazione. Le predette norme non
hanno finalit di tipo tributario, e dunque non vietano la partecipazione alle gare in
conseguenza del regime fiscale del Paese in cui ha sede la societ controllante.
28. Daltra parte, una catena di controllo societario allungata pu rendere pi opaco il
centro di comando ma non assimilabile a unintestazione fiduciaria, essendo
comunque ricostruibili tutti i rapporti tra i diversi livelli del gruppo. Per quanto
riguarda pi specificamente le cause di incompatibilit, si ritiene condivisibile la
soluzione prospettata dallUfficio Legislativo del Ministero della Giustizia nel parere prot. n.
4/1-392 dell8 maggio 2014, secondo cui i requisiti di onorabilit dei gestori dei siti
Internet dedicati alla pubblicit delle aste (che in base allart. 3 del DM Giustizia 31 ottobre
2006 devono sussistere in capo ai soci delle societ di persone e agli amministratori delle
societ di capitali) vanno accertati solo con riferimento alla societ effettivamente
incaricata di gestire il sito, senza risalire ai soci e agli amministratori delle societ
controllanti. Le cause di incompatibilit non devono infatti essere estese in assenza di una
precisa disposizione normativa. Se la norma menziona in modo espresso solo le persone
fisiche direttamente investite della funzione pubblica (o dei compiti serventi alla funzione
pubblica), bisogna riconoscere in questo un sufficiente livello di tutela degli interessi
pubblici, e rimane preclusa la possibilit di effettuare integrazioni in via interpretativa.
29. Per quanto riguarda il trust, occorre sottolineare che tale istituto accolto ormai da
tempo nellordinamento italiano (v. convenzione dellAja del 1 luglio 1985, ratificata con la
legge 16 ottobre 1989 n. 364). In realt, si tratta di uno schema negoziale con alcuni caratteri
minimi (disponente, trustee, patrimonio separato intestato al trustee o ad altro soggetto per
conto del trustee , beneficiario o scopo determinato), che pu avere in concreto plurime
applicazioni e contenuti estremamente diversificati, rimessi allautonomia delle parti.
Lutilizzo del trust per regolare i rapporti privatistici del tutto legittimo, e non pu in
alcun modo giustificare la presunzione di un accordo in frode alla legge italiana o
in contrasto con lordine pubblico, neppure quando il disponente scelga di
assoggettare il trust alla legge di un altro Paese. Eventuali abusi del diritto, finalizzati al
raggiungimento di fini illeciti, devono essere puntualmente dimostrati.

L'argomentare circoscritto dei giudici, in questa sentenza, chiude ad altre ipotesi e sguardi
d'orizzonte che anche se in parte intravisti, sembrano non focalizzare attenzione degli organi
nazionali. Si presume sia solo ingenuit, poich basterebbe dare uno sguardo a qualche
info web per rendersi conto delle Operativit altre (non solo della EDICOM FINANCE srl
qui riportata a titolo di esempio) ricavabili dagli assetti societari o di gruppo di tutte le societ
operanti nel settore degli AVVISI ON LINE DI VENDITE GIUDIZIARIE, come dal link
https://www.delawaretrust.com/spv-management dove le funzioni di un trust possano anche
essere quelle pubblicizzate, e di cui qui si riporta uno stralcio:
Delaware Trust Company ("Delaware Trust") is an industry leader in providing
comprehensive solutions for special purpose vehicles (SPVs) domiciled in Delaware or
Nevada. SPV management solutions include corporate office and governance, international
special purpose vehicles, passive investment company services and bankruptcy remote entity
services.
Also known as special purpose entities (SPEs), SPVs are formed by our clients for a variety of
transactions and structures, including tax or risk-management strategies, asset

Pag. 8 / 11 - N Prot. 001


securitization, project finance, investment portfolio and intellectual property protection. No
matter what the reason, and regardless of whether you need to create a blocker structure,
bankruptcy remote entity, IC-DISC, passive investment company, or any other special purpose
structure, Delaware Trust provides a complete solution for your special purpose company
needs.

J) Preso atto anche di quanto riportato dalla Banca Mondiale alle pagine 211 e 212 del
documento al link
http://siteresources.worldbank.org/FINANCIALSECTOR/Resources/HousingFinanceforEMs_Ebook.pdf
Reduced Transparency Resulting from Complex Security Structures and Incomplete Information
on Exposures The subprime crisis was worsened by the complexity of subprime securitizations, the
fact that they are not traded on exchanges, and a lack of clarity as to which investors are exposed to
potential losses. Many subprime transactions involved successively packaging subordinated bonds to
create highly rated securities, which are in greatest demand. Subordinate bonds from several deals
were often packaged and structured to create a highly rated bond. In the absence of exchange-based
market makers, it becomes difficult to obtain quotes when there is uncertainty about the value of the
underlying collateral. In addition, privately placed securities are not subject to specific disclosure
rules. Furthermore, comprehensive data does not exist on the holdings of subprime-backed securities
by hedge funds or other special investment vehicles. Nor is there public data on the exposure of
major banks to these funds. As performance of subprime collateral worsened, it became difficult to
price subprime-backed bonds, to trace the potential performance of structures, or to assess the effect
on investors. As a result, many market participants stopped transacting as they waited for the picture
to clear. The lack of disclosures and due diligence was made worse when banks created leveraged
investment funds known as structured investment vehicles that issued short-term debt
against higher-yield, longmaturity subprime securities.

Di conseguenza, in riepilogo a quanto sopra esposto, niente vieta di dare agli AFFIDAMENTI attuati
dall'Amministrazione dei tribunali della REPUBBLICA ITALIANA una diversa lettura rispetto a quella
paludata dall'amministrazione medesima attraverso i suoi media ed i suoi atti. Lettura motivata dai
seguenti punti salienti:
1. Allontanamento/Rimozione del titolare effettivo dal possesso del bene espropriato;
2. Nomina di una figura generica ed intercambiabile, con semplice atto interno, IMMESSA NEL
POSSESSO, quale nuovo CUSTODE / CUSTODIAN / SERVICER con diritto possessorio sul bene
immobiliare/ASSET in temporanea titolarit inespressa, come da punto (c) del primo
comma, Art. 3 della 410/2001;
3. RELAZIONE DI STIMA redatta a norma del comma 9 dell'Art. 3 della 410/2001 dall'Esperto
nominato dal tribunale, con analisi dettagliata dello stato del bene, del valore del medesimo e
degli eventuali gravami, il cui livello di dettaglio supera di gran lunga le necessit di semplici
AVVISI ON LINE DI VENDITE GIUDIZIARIE;
un esempio di una Relazione di Stima visibile al link https://s3-eu-central-
1.amazonaws.com/asteannunci/193/332001/546025_perizia.pdf (ANNEX J.)
4. Gestione pubblicitaria di 'semplici' AVVISI ON LINE DI VENDITE GIUDIZIARIE, accaparrati da
conglomerati societari che compartecipano al business sia come ISTITUTI DI VENDITE
GIUDIZIARIE, sia come gestori di ASTE ON LINE interconnessi con banche, societ finanziarie o
Fondi Immobiliari Chiusi con trading internazionale a sei e nove zeri;

Pag. 9 / 11 - N Prot. 001


5. AFFIDAMENTO con contratto inquadrabile nello schema della concessione di servizi a
societ che svolgono proprio servizi di GLOBAL SERVICE IMMOBILIARE, partecipate o
collegate o controllate da societ finanziarie operanti sui vari mercati di trading e con succursali
o controllanti registrate in 'paradisi fiscali';
inoltre
6. Il GLOBAL SERVICE IMMOBILIARE una forma particolare di contratto di esternalizzazione
basato sui risultati, attraverso cui un committente affida una serie di attivit rivolte ad un
patrimonio immobiliare ad un unico assuntore e rappresenta una forma contrattuale
adottata proprio per l'OUTSOURCING di servizi di Facility Management.

Ed proprio con l'OUTSOURCING, gi sperimentato in altri settori dell'amministrazione pubblica, che


si puo' paragonare l'attuale AFFIDAMENTO delle pubblicit di semplici AVVISI ON LINE DI VENDITE
GIUDIZIARIE.
Un vero e proprio OUTSOURCING mascherato da AFFIDAMENTO con cui le distratte amministrazioni dei
tribunali della REPUBBLICA ITALIANA, assumendo in s solo la parte organizzativa dell'operazione di
esproprio, lasciano incautamente nelle mani private delle societ di servizi di GLOBAL SERVICE,
controllate a loro volta da robuste strutture finanziarie o Fondi Immobiliari Chiusi, tramite
CESSIONE IN BLOCCO DI DIRITTI GIURIDICI sugli assets immobiliari espropriati, e
Autorizzazioni Giudiziali, e
con particolareggiate RELAZIONI DI STIMA valorizzate,
tutta la libert necessaria non solo per la gestione pubblicitaria di 'semplici' AVVISI ON LINE DI
VENDITE GIUDIZIARIE in area nazionale, ma anche tutte quelle altre opportunit che il mercato di
trading internazionale puo' offrire, anche nel breve periodo, a quelle societ finanziarie che
collaterizzando degli assets anonimi in loro legale temporanea custodia e piena disponibilit,
tramite i migliori strumenti finanziari e giuridici delle aree in cui le medesime societ hanno registrato le
loro filiali, ( Trust, Structured investment vehicle (SIV) , Special Purpose Vehicle (SPV)... ) , possono trarne
vantaggio speculativo legale ma ovviamente non legittimo, poich tutto ci sarebbe in evidente palese
Frode dei diritti sia del Debitore originario che dei Creditori del medesimo, oltre che in piena Frode e
Disonore nei riguardi degli Operatori e Shareholders dei mercati di trading internazionali.

Inoltre presupponiamo che l'approntamento del Portale Vendite Pubbliche (di Beni Privati) sia solo
l'ultima patina legislativa confirmatoria del predetto, preesistente 'modus operandi' da tempo
indirizzato, tramite l'OUTSOURCING di AVVISI DI VENDITA ONLINE di Beni pignorati, verso l'utilizzo dei
predetti Real Assets come ELIGIBLE CREDIT SUPPORT a supporto di operazioni SHORT-TERM mai
rendicontate a tutti gli aventi diritto.

Con l'avvio del Portale Vendite Pubbliche tutta l'operativit di Banche, Fondi Immobiliari, IVG e Societa
di GLOBAL SERVICE (Facility Management) variamente consociate tra loro o ricalcate in modo implicito o
evidente dai Servicers degli SPVs, stata solamente riorganizzata per apparire formalmente legale,
delegando le attuali assimetrie operative e sopratutto legali alla 'meccanica' della Camera di
Compensazione che tramite una smaterializzazione di beni immobili privati pignorati, dissolver
istituzionalmente quei residui diritti dei proprietari originari, trasferendo ASSETS IMMOBILIARI REALI
tramite SPVs ai mercati degli HEDGE FUNDS che ne restitueranno marginalit tradotte in Competition

Pag. 10 / 11 - N Prot. 001


Money ed Obbligazioni, assegnabili pi facilmente a creditori od acquirenti; attuando insomma per il
settore privato il medesimo destino gi subito dalla parte pubblica della nazione Italia.

Pertanto, poich un'economia senza giustizia una grande impostura, un grande sopruso, quale
componente della popolazione italiana e parte lesa, reputo che sia da accertare quanto prima SIA
tutta l'operativit collegata all'Esternalizzazione di Assets Immobiliari nazionali rilasciati da tempo in
mani private, CHE l'intera operativit del predisponendo Portale Vendite Pubbliche, in quanto ho il
fondato sospetto che, nelle pieghe delle suesposte operazioni di Affidamento/Outsourcing vi sia ampio
margine da parte di chicchessia, per attuare in INTERVERSIONE DI POSSESSO, anche tramite FALSE
DICHIARAZIONI per l'APPROPRIAZIONE INDEBITA di FONDI e BENI, azioni di FRODE IN OPERAZIONI
DI TRADING INTERNAZIONALE,

quindi, il sottoscritto ___________________________________________________________________________________


oltre che anticiparVi in questa sede le proprie forti perplessit su un'operativit giudiziale che gi di
per se accentua l'impatto della crisi economica sull'attuale gi declassato sociale italiano, le cui
risultanze assodate potrebbero avere ulteriori ripercussioni sia sulla credibilit dei Bilanci depositati
annualmente dalla Republic of Italy alla Securities and Exchange Commission di WA. DC, che sulla
bont dellofferta finanziaria di Attori importanti dellattuale sistema finanziario europeo e che
potrebbero inoltre portare sperequazioni sia nel mercato medesimo che, purtroppo, nel relativo
sottostante sociale,
chiede
che lEcc.ma Procura della Repubblica adita voglia disporre gli opportuni accertamenti in ordine ai fatti
esposti in narrativa, valutando gli eventuali profili di illiceit penale degli stessi e, nel caso, individuare i
possibili responsabili e procedere nei loro confronti.
Formula altres denuncia querela qualora dagli accertamenti emergessero fatti reato procedibili a
querela di parte, riservandosi il diritto di attuare tutte le ulteriori azioni, anche risarcitorie, necessarie,
sia in sede nazionale che in sede internazionale, a tutela della Verit, dei nostri Diritti e della propria
Nazione.
Il sottoscritto, ______________________________________________, dispone altres di essere informato di tutti
gli sviluppi della presente come previsto dalle vs. leggi italiane, ai sensi dellart. 408 c. 2 c.p.p., ai sensi
dellart. 406 c. 3 c.p.p., e in opposizione al vs. art. 459 c.p.p..
Con osservanza.

Firma Autografa ________________________________

N.B.: Tutti gli allegati sono disponibili e scaricabili anche dal link
http://cvacnationitalia.it/index.php/pubblicazioni-legali/3-formal-complaint-against-that-transversal-and-
lobbyist-committee

ALLEGATI :
1. Formal COMPLAINT against transversal and lobbyist COMMITTEE UCC 2017-135-0170-3
2. Copia in italiano della Formal COMPLAINT against transversal and lobbyist COMMITTEE 05-15-2017

Pag. 11 / 11 - N Prot. 001