Sei sulla pagina 1di 2

Esercitazione 12 (Tema 4.

4) – Dimensionamento di interventi di precarico o dreni verticali


Si calcolano le dimensioni equivalenti del rilevato. Non considero il cedimento del riporto perché immediato. I cedimenti
di consolidazione si sviluppano quindi nell’argilla limosa. È richiesto un cedimento dell’80% (Ūprogetto) del cedimento di
consolidazione in asse del rilevato a 12 mesi dalla fine della costruzione. Dato che il tempo di costruzione è di 24 mesi,
t* = 12 mesi + 24/2 mesi (t>tc).

L’andamento dei cedimenti nel tempo


Si calcolano le tensioni indotte ipotizzando un mezzo elastico.

Si calcolano i cedimenti con il metodo edometrico nello strato di argilla e si costruisce l’andamento dei cedimenti
moltiplicando per il grado di consolidazione medio.

Dimensionamento intervento di precarico


𝑐𝑣 𝑡 ∗
Si calcola il fattore tempo: 𝑇𝑣 = con cui si ricava Ū(t*) dal diagramma.
𝐻2

𝑤𝑐𝑟 (𝑡 ∗ ) 𝑤𝑐𝑝 (𝑡 ∗ ) 𝑈̅ ∙ 𝑤𝑐𝑟


̅(𝑡 ∗ ) =
𝑈 = =
𝑤𝑐𝑟 𝑤𝑐𝑝 𝑤𝑐𝑝

𝑤𝑐𝑝 ̅
𝑈
ℎ𝑝 = ℎ𝑟 = ℎ𝑟
𝑤𝑐𝑟 ̅(𝑡 ∗ )
𝑈

Si può scrivere l’ultima relazione perché ci si trova lontano dalle condizioni di rottura (quindi wc varia con una legge di
proporzionalità con h). Trovata hp (per raggiungere l’80% del cedimento e quindi per accelerare il processo di
consolidazione) si può ricavare Δh (ovvero la quantità di materiale da aggiungere che verrà rimosso oppure no a seconda
del rispetto delle condizioni di sicurezza).
Si diagramma l’andamento dei cedimenti in funzione del tempo, moltiplicando per il grado di consolidazione medio. A
24 mesi il cedimento è pari all’80% del cedimento finale del solo rilevato.

Dimensionamento sistema di dreni


Per accelerare il processo di consolidazione possono inserirsi delle verticali drenanti al di sotto della zona d’impronta
che generano un moto di filtrazione sia verticale che orizzontale che riduce il percorso di filtrazione.
Nota la relazione del processo combinato di consolidazione verticale e radiale:
̅) = (1 − 𝑈
(1 − 𝑈 ̅𝑣 ) ∙ (1 − 𝑈
̅ℎ )

E ricavato Ūv (a t*) (da teoria consolidazione) può determinarsi Ūh(t*) che risulta pari a 44%. Questo significa che il
sistema di dreni deve garantire il 44% di consolidazione radiale a t*.

Sistema di dreni
Sono stati confrontati gli effetti delle diverse tipologie di dreni.

1. Castle Drain Boards (dw = 6.2 cm, L = 20 m), dreni a nastro


La lunghezza è tale da trattare tutto lo strato del terreno a grana fine. Si sceglie la disposizione in pianta triangolare, in
quanto causa una velocità di filtrazione maggiore da un diametro equivalente inferiore: de = 1.05s.
Si sceglie s = 4 m (valore max che garantisce l’efficienza)  de = 4.2 m, si calcolano il fattore tempo di consolidazione
𝑐ℎ 𝑡 ∗ 𝑑𝑒 𝑛2 3𝑛2 −1
radiale: 𝑇ℎ = ,𝑛 = , il coefficiente 𝐹 = ∙ ln(𝑛) −
𝑑𝑒2 𝑑𝑤 𝑛2 −1 4𝑛2

8𝑇ℎ
̅ℎ (𝑡 ∗ ) = 1 − 𝑒 −
Da cui ricavo il grado di consolidazione radiale: 𝑈 𝐹 . Risulta Ūh,calcolato > Ūtarget e quindi il sistema di dreni
risulta idoneo.

2. Geodrain (dw = 6.3 cm, L = 20 m), disposizione a maglia quadra

Si sceglie s = 4 m (valore max che garantisce l’efficienza)  de = 4.52 m, risulta Ūh,calcolato > Ūtarget e quindi il sistema di
dreni risulta idoneo.

Colbond (dw = 19.4 cm, L = 20 m) sia maglia quadra che triangolare, risulta Ūh,calcolato > Ūtarget e quindi il sistema di dreni
risulta idoneo.

Dreni in sabbia

1. Sandwick (dw = 7.5 cm, L = 20 m)

Si sceglie s = 1.2 m  de = 1.26 m, risulta Ūh,calcolato > Ūtarget e quindi il sistema di dreni risulta idoneo.

Si sceglie s = 3.6 m  de = 3.78 m, risulta Ūh,calcolato > Ūtarget e quindi il sistema di dreni risulta idoneo

Trivellazione (dw = 40 cm, L = 20 m), si sceglie s = 6 m  de = 6.3 m, risulta Ūh,calcolato > Ūtarget e quindi il sistema di dreni
risulta idoneo.

Verifiche di stabilità globale – NTC 2018 Approccio 1 Combinazione 2 (A2+M2+R2)


Non disponendo di dati sufficienti non è possibile effettuare la verifica. Bisogna notare però che in questo caso non si
effettuano le verifiche del carico limite perché il meccanismo di collasso del rilevato è quello di tipo pendio e non di tipo
𝑅𝑑 1 𝜏𝑙𝑖𝑚
fondazione superficiale. La verifica di stabilità globale prevede: = =𝐹>1
𝐸𝑑 𝛾𝑅 𝜏𝑚𝑜𝑏

Verifica
La tensione tangenziale limite è data da: 𝜏𝑙𝑖𝑚 = 𝐶𝑢 , mentre quella mobilitata da: 𝜏𝑚𝑜𝑏 = 𝐶𝑢,𝑚𝑜𝑏 . La resistenza a taglio
𝛾𝐻
mobilitata dal rilevato si ricava in base all’abaco di Taylor, il quale fornisce il rapporto: 𝑁 = .
𝐶𝑢

Interessi correlati