Sei sulla pagina 1di 16

SABATO 27 GENNAIO 2018 - ANNO XXII - N. 23 REDAZIONE, PRODUZIONE e AMMINISTRAZIONE: Vico II S. Nicola alla Dogana, 9 - 80133 Napoli - Tel.

9 - 80133 Napoli - Tel. 081 - 7602001 - Fax 081 - 5802779 Distribuito con il Corriere della Sera - Non vendibile separatamente

Afiorismo Nanni Loy Verso la conferma dello status OGGI 15°C


Velature sparse
Vento: variabile 1 Km/h
di Antonio Fiore
Scafati, arrestato un giovane di Gragnano:
Il Mercadante sarà ancora Teatro Nazionale Umidità: 66%
DOM LUN MAR MER
all’interno del retrovisore del suo scooter Approvati finanziamenti e piano triennale
nascondeva tredici dosi di cocaina. 8° / 14° 7° / 13° 9° / 13° 8° / 13°
Specchietto segreto. di Mirella Armiero e Vanni Fondi Dati meteo a cura di 3BMeteo.com
a pagina 12 Onomastici: Angela , Elvira

redaz.na@corrieredelmezzogiorno.it CAMPANIA corrieredelmezzogiorno.it

Globalizzazione Alla Federico II Il premier battezza l’iniziativa del colosso di San Jose. Chuck Robbins visita il museo di Capodimonte
LE QUATTRO Gentiloni: «Apple e Cisco insieme,
GABBIE
DEL SUD
a San Giovanni un caso unico al mondo»
di Massimo Lo Cicero Il polo universitario di San Giovan-
● MULTIMEDIA VALLEY ni della Federico II ospiterà la nuova
● L’INTERVENTO

I
Cisco Network Academy per la forma-
n questi giorni si è zione degli studenti e il supporto alle
creata una divaricazione
tra le elezioni politiche
Giffoni Experience imprese che vogliono digitalizzarsi.
L’annuncio, ieri, del presidente del La corruzione
italiane ed un forum
economico mondiale.
buona pratica europea Consiglio Paolo Gentiloni, del rettore
Manfredi e dei vertici del colosso di e il pericolo
della giustizia
Dalla settimana, che si di Emanuele Imperiali San Jose. «Per la prima volta al mondo
conclude a Davos, emergono — ha sottolineato il premier — assi-
potenziali relazioni globali:
la tendenza di Donald Trump
a spingere gli Stati Uniti
N el trentennale delle politiche di coesione,
Giffoni Experience diviene buona pratica Ue
(è tra le 100 attività più sensibili all’innovazione).
stiamo alla nascita di una collabora-
zione tra Apple e Cisco». Il numero 1
di Cisco Chuck Robbins ha anche visi- di classe
verso il protezionismo ed un Lo rivela l’Autorità di gestione della Regione. tato il museo di Capodimonte.
protagonismo solitario; al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni a Napoli continua a pagina 9 a pagina 2 Cuomo di Henry John Woodcock


suo fianco Steven Mnuchin,
il segretario del tesoro, si è
espresso per un dollaro Giornodellamemoria«VittorioEmanueleIIIpromulgòleleggirazziali:cedeilpostoaSalvatoreMorelli»

Strade, addio ai nomi fascisti


debole, che si traduce in
positivo nel commercio
americano e nelle loro
esportazioni. Mario Draghi, il
25 gennaio, ha spiegato, in
parallelo, i temi emersi dal
consiglio direttivo della Bce
nella prima conferenza del
2018. Ha deciso di mantenere
De Magistris annuncia: «Piazzale Tecchio si chiamerà piazza Ascarelli»
invariati i tassi di interesse su
livelli pari a quelli attuali, per
un prolungato periodo di
tempo ed oltre l’orizzonte. Le
Il caso L’Autorità presieduta da Spirito cerca un gestore
Il sindaco: «Piazzale Vin-
cenzo Tecchio, ex segretario
fascista, si chiamerà piazza
O pportunamente, nella
lingua italiana l’espres-
sione «corruzione» non indi-
misure non convenzionali di Ascarelli». Addio anche a via ca solo il reato omonimo, ma
politica monetaria vengono Vittorio Emanuele III, «che anche «decomposizione, di-
confermate al ritmo di 30 promulgò le leggi razziali». sfacimento, putrefazione» e
miliardi di euro, fino a a pagina 10 Cuozzo, Medolla ancora «Il guastarsi, il dege-
settembre del 2018 ed anche. nerare» (Enciclopedia Trec-
Perché? Un ritmo robusto di cani). Indica quindi, prima e
espansione dell’economia IL RACCONTO più di tanti saggi e analisi,
europea, un’accelerazione pure il complesso di conse-
superiore alle aspettative del QuandoToraePiccilli guenze che un sistematico ri-
2017. Slancio congiunturale,
riduzione del sottoutilizzo
difesei«suoi»ebrei corso a quel reato comporta
per la vita politica, ma anche
delle risorse, crescente grado di Flavio Pagano a pagina 11 sociale e civile.
di utilizzo della capacità La «Prima Repubblica» è
produttiva e, di conseguenza, stata travolta dalle inchieste
un’inflazione attesa, che
convergerà verso l’obiettivo ● L’ANALISI sul reato, ma l’ampiezza del
fenomeno criminale era, già
europeo, con un tasso esso, spia della decomposi-
inferiore, ma prossimo, al
2%. Esiste una ulteriore
Un patrimonio zione, della degenerazione
che minava oramai dal di
ragione che è più incline
all’incertezza: la volatilità del
di edifici dentro il sistema politico.
Qualcosa di analogo è suc-
tasso di cambio dell’euro si
deve mettere, sotto
abbandonati cesso ai regimi arabi sconvol-
ti dalle «primavere», e la cor-
osservazione, per eventuali di Sergio D’Angelo ruzione è il punto debole su
prospettive a medio termine Eccolapiattaformagalleggiante P ubblicata sul sito dell’Autorità cui spesso inciampano tragi-
della stabilità dei prezzi. Si
aprirebbe, insomma, un
ampio stimolo monetario
perilgasnaturaleliquefatto
portuale la manifestazione
d’interesse per la realizzazione di un
deposito di stoccaggio
N onostante gli sforzi di
questa amministrazione,
a Napoli non si parla abba-
camente anche governi che,
nel complesso, meriterebbe-
ro un giudizio sostanzial-
per spinte inflazionistiche,
che si possano accumulare e
SaràcollocatanelportodiNapoli (galleggiante, come si evince dal
rendering) di Gas naturale
stanza di rigenerazione urba-
na. La nostra città è piena di
mente positivo, come è il ca-
so del Brasile di Inacio Lula
sostenere nel medio periodo. di Paolo Bosso liquefatto. a pagina 7 spazi ed edifici abbandonati. da Silva.
continua a pagina 7 continua a pagina 9 continua a pagina 5

Dodicenni sparano pallini sui turisti


È successo in via Duomo. Nella zona est colpi a salve contro il custode di una scuola
A Forcella due bambini di
dodici anni fanno fuoco cer- CAFFÈ RISTRETTO
cando di mirare al volto. Tra le
mani due repliche di pistole
calibro 7.65, con il tappo ros-
Quelle pietre dai balconi
so, caricate a pallini di plasti- di Maurizio de Giovanni
ca. Giocano così tra via Duo-
mo e via Vicaria Vecchia.
A San Giovanni a Teduccio,
invece, un quindicenne tenta-
P iù impressione dei sassi lan-
ciati dai ragazzi contro le for-
ze dell’ordine, nella orribile notte
ennesima di una mentalità radi-
cata profondamente. Di quanto
sia insufficiente, al limite del-
di scavalcare la recinzione di Sant’Antonio, fa il racconto di l’inutile, la militarizzazione del
della scuola Livatino. Quando alcuni poliziotti che descrivono territorio e di quanto sia invece
gli dicono di andar via estrae l’incitamento e il tifo dai balconi necessario arginare la dispersio-
una pistola — solo successi- delle mamme. Il massimo del mi- ne scolastica e portare l’altra cul-
vamente risultata a salve — e nimo, il colmo del degrado. E la tura, quella di un futuro normale,
spara un colpo. prova definitiva di quanto il pro- in quelle piazze e tra quei vicoli.
a pagina 5 Postiglione blema sia culturale, l’espressione © RIPRODUZIONE RISERVATA
2 Sabato 27 Gennaio 2018 Corriere del Mezzogiorno
NA

Primo piano Politica

GentiloniconRobbins
all’inaugurazionediCisco
«LeAcademydiNapoli
esempiopertuttoilmondo»
Il numero uno del colosso informatico statunitense:
«Qui prima si preparavano i pomodori, ora i cervelli»

NAPOLI Clima di grande otti- corso di studio anche corsi su di un’opportunità - ha chiarito
La vicenda mismo ieri pomeriggio nel Il rettore Internet delle Cose, Cyberse- il premier - non una minaccia
polo universitario di San Gio- Manfredi curity e tecnologie di rete. da cui tenersi al riparo. Ed è
Il presidente vanni della Federico II. Il pre- Gentiloni non ha perso l’occa- particolarmente importante
del Consiglio, sidente del Consiglio Paolo «Ora sione per ricordare il quadro per alcune zone del paese co-
Paolo Gentiloni, Gentiloni è arrivato da Roma accadono di convenienze che si presen- me il Mezzogiorno che hanno
e il sindaco per benedire l’inaugurazione cose tata di fronte ai potenziali in- livelli di crescita e diffusione
di Napoli, Luigi
de Magistris,
della Cisco Network Academy importanti vestitori al Sud. del benessere diverso da altre
e di un centro per la co-inno- L’industria «Non ci sono mai state con- aree del Paese. L’innovazione
hanno vazione rivolto alle imprese. dizioni più favorevoli di oggi tecnologica ci aiuta a ridurre
accompagnato Di fronte al padrone di ca- 4.0 non per investire nel Mezzogiorno le distanze tra le grandi aree
il ceo di Cisco sa, il rettore Gaetano Manfre- sostituirà d’Italia. Questo — ha spiegato urbane e il territorio che le
Chuck Robbins di, ai vertici nazionale e inter- il lavoro — è il momento per investire. circonda, tra Nord e Sud, tra
nella sua visita nazionale di Cisco Agostino I dati di crescita dimostrano diversi quartieri della stessa
all'Academy Santoni e Chuck Robbins, a che questa potenzialità non è città. Potenziare l’innovazione
della imprenditori del calibro di qualcosa che racconta il Go- riduce le differenze, dà pari
multinazionale Ambrogio Prezioso e Paolo verno e le autorità locali, ma opportunità informative e
americana, che Scudieri, il premier ha sotto- una potenzialità vera che pos- tecnologiche. Con questo
è stata lineato: «Ci troviamo a cele- siamo sfruttare». sguardo ottimista dobbiamo
inaugurata ieri brare, per la prima volta nel L’innovazione digitale è pensare alla rivoluzione tec- è soffermato su questo aspet- uno scenario in cui le aziende,
al polo della mondo, la nascita di una col- un’opportunità, ma anche un nologica». to. «Quanto sta accadendo a le modalità geopolitiche e il
Federico II laborazione tra due giganti processo da gestire. «Si tratta Ma a Gentiloni non sfuggo- Napoli — ha sottolineato — è business stanno cambiando.
di Napoli della Silicon Valley, Apple e no nemme+no i pericoli che il un punto di riferimento na- Qui prima si preparavano i
Cisco. A Napoli, in Campania mutamento epocale e l’in- zionale e internazionale. L’in- pomodori, ora i cervelli».
Gentiloni, e nel Mezzogiorno nasce una Bagnoli, vernice contro il circolo Pd gresso nell’era dell’industria dustria 4.0 non sostituirà il la- Nel corso della breve visita
presentando collaborazione nel campo 4.0 potrebbero comportare. voro, ma certi processi vanno napoletana Gentiloni si è an-
de Magistris a dell’education, della forma- «Non possiamo dire al mon- gestiti e non subiti». che brevemente intrattenuto
Robbins ha zione, un fatto assolutamente do di fermarsi perché l’inno- Soddisfazione da parte del- col sindaco Luigi de Magi-
detto «he's a straordinario, date un buon vazione fa paura. Dobbiamo l’amministratore delegato di stris, che gli ha ricordato la
strong man», esempio al Paese». cogliere le opportunità che ci Cisco Italia Agostino Santoni necessità di attivare un tavolo
indicando il Con la Network Academy, offre, ma gestirla senza sacri- che ha ricordato: «La trenta- tecnico per risolvere il nodo
sindaco di il colosso di San Jose perse- ficare, né in termini qualitati- novesima Academy della re- del debito comunale dopo il
Napoli. gue da circa venti anni l’obiet- vi, né quantitativi il lavoro. gione è speciale perché nasce pignoramento da 97 milioni
«Robbins - ha tivo di formare la forza lavoro Non voglio immaginare il fu- in collaborazione con l’Uni- del Consorzio Cr8. De Magi-
poi dichiarato del futuro e persone che sap- turo del lavoro dove da una versità Federico II e perché sa- stris, che sulla questione a
de Magistris - piano innovare con la tecno- parte c’è l’élite digitale, co- rà anche aperte alle nuove im- Gentiloni aveva anche scritto
ha avuto logia. In Italia negli ultimi smopolita, e dall’altra parte prese della città e della Cam- una lettera formale, ha co-
parole assai due anni oltre 80 mila stu- gruppi di lavoratori sottopa- pania che vogliono digitaliz- munque anche garantito la
lusinghiere per denti hanno frequentato i gati, sotto istruiti. Un mondo zarsi». cooperazione istituzionale,
la città di corsi. diviso non ci piace ed è peri- Il numero uno di Cisco ma anche ribadito che «il Go-
Napoli in cui Cisco offre all’Università Fe- Vernice rossa gettata contro la facciata del circolo coloso. Dobbiamo batterci Chuck Robbins, che ha anche verno può e deve fare ancora
conviene derico II contenuti e piattafor- Pd di Bagnoli. Rammarico e rincrescimento da per evitare che si vada in que- visitato la Reggia di Capodi- molto».
investire e che me con cui gli studenti po- parte del segretario Luca Agrillo. sta direzione». monte, ha definito Napoli Gimmo Cuomo
ha tanto tranno affiancare al loro per- Anche il rettore Manfredi si «un partner fondamentale in © RIPRODUZIONE RISERVATA
talento

Forza Italia, incognita Cesaro


giovanile.
Il nostro mente sua madre è stata più
impegno e la Centrodestra fortunata.
nostra sfida è Per il proporzionale, dopo la

La prof Tufano sfiderà Siani


che i ragazzi, conferma di Mara Carfagna e
che sono il Nunzia De Girolamo, al Senato
nostro petrolio, di Angelo Agrippa c’è il semaforo verde per San-
non vadano dra Lonardo in Mastella. Per la

e Miraglia correrà a Chiaia


via. Su questo Lega, inoltre, si fa sempre più
lottiamo da pressante l’indiscrezione se-
anni» condo la quale la sannita Isa-
bella Votino, da Montesarchio,
De Magistis ha storica portavoce di Roberto
anche Maroni, sarebbe pronta a can-
sottolineato la NAPOLI Vicenda candidature an- alle proposte di candidatura didarsi in Campania, anche lei
graduale cora ingarbugliata in Forza Ita- che riguardano le donne: al Le donne nel proporzionale. Mentre sia
rinascita del lia, tanto che Luigi Cesaro ieri Vomero, contro il pediatra Pa- Carfagna, Licia Ronzulli, attualmente la
quartiere di ha dovuto raggiungere il figlio olo Siani, del Pd, scenderà in più stretta collaboratrice del-
San Giovanni a Armando, capogruppo regio- campo Maria Luisa Tufano, Nunzia De l’ex premier, sia Michaela
Teduccio: «A nale, e il coordinatore campa- docente di diritto dell’Unione Girolamo Biancofiore, altoatesina, sa-
Napoli - ha no del partito, Mimmo De Sia- europea alla Parthenope e so- e Sandra rebbero in predicato di candi-
detto - ci sono no, ad Arcore, dove Silvio Ber- rella della ex assessore regio- Lonardo darsi nel proporzionale in
stati grandi lusconi sta valutando – sondag- nale alla Sanità con Antonio sono tre Campania. E se c’è chi sceglie
investimenti gi alla mano – le ultime Bassolino, Rosalba, nonché di approdare qui per sentirsi
con la proposte. Stamane è previsto il cugina del magistrato ed ex che hanno più sicuro, vi sono anche cam-
cooperazione confronto de visu con l’ex Cava- sottosegretario alla Giustizia ottenuto pani che migrano al Nord alla
istituzionale» liere per fare definitiva chiarez- del governo Berlusconi, Giaco- il via libera ricerca di seggi rinforzati: è il
za e decidere se l’avanzata dei 5 mo Caliendo. Via libera, nel in lista caso di Antonio Martusciello,
stelle al Sud possa trarre giova- collegio di Chiaia, per l’ex as- ex coordinatore regionale del-
mento dalle polemiche scate- Padre e figlio Armando e Luigi Cesaro sessore regionale alla Cultura la prima stagione di Forza Ita-
nate dalle ultime inchieste. del governo di centrodestra di lia e attuale commissario (in
La preoccupazione dei verti- non accadrà la stessa cosa con L’ultima delle novità sus- Stefano Caldoro, Caterina Mi- scadenza) dell’Agcom, e del-
ci campani è che possa ripeter- il parlamentare di lungo corso surrate tra Napoli e Arcore è raglia, docente di diritto civile l’ex ministro nonché leader di
si quanto già verificatosi la vol- Luigi Cesaro, dato che al suo quella che vorrebbe il ritorno a Salerno e mamma del consi- Rivoluzione Cristiana, Gian-
ta scorsa con Nicola Cosentino, posto potrebbe rientrare il fi- in gara dell’ex parlamentare gliere comunale Stanislao Lan- franco Rotondi. Entrambi am-
il quale, fino all’ultimo, credet- glio Armando, ma l’indagine Sergio Cola, avvocato con una zotti. Quest’ultimo, peraltro, biscono ad entrare nei listini
te di essere candidato, tanto da per voto di scambio che vede lunga militanza in Alleanza da giorni aveva fatto affiggere tra Lombardia e Veneto. Alla fi-
scappare con gli elenchi delle entrambi coinvolti potrebbe nazionale. suoi manifesti elettorali a Na- ne sarà Berlusconi a decidere
firme appena si rese conto di giustificare qualunque mossa Qualche certezza in più, in- poli in previsione di una possi- sul destino di ognuno.
essere stato depennato. Forse da parte di Berlusconi. vece, sembra accompagnarsi bile candidatura. Ma evidente- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Mezzogiorno Sabato 27 Gennaio 2018
PRIMO PIANO 3
NA

● Il caso
Nasce Agorà,
Dema perde
altri tre pezzi
di Paolo Cuozzo

NAPOLI Dema, il movimento politico


fondato dal sindaco de Magistris, dopo le
uscite di Luigi Zimbaldi e Maria Caniglia
— che insieme a Vincenzo Solombrino
hanno fondato il gruppo degli «Sfasteriati»
al Comune di Napoli — perde altri tre
consiglieri in appena quindici giorni. Si
tratta di Nino Simeone, Carmine Sgambati
e Ciro Langella che hanno lasciato Dema e
costituito Agorà, di cui Langella sarà il
capogruppo. I tre consiglieri avevano
avvertito l’altro ieri pomeriggio il sindaco
delle loro intenzioni, spiegandogli che
sarebbero rimasti comunque nella
maggioranza. Da quanto si capisce, però,
pare che i tre, come già nel caso di
Zimbaldi e Caniglia, hanno voluto marcare
una differenza rispetto alla maggioranza
movimentista che sta governando Dema.
Accordo Un distinguo importante, su cui il sindaco
Da sinistra: Paolo Gentiloni sta riflettendo anche in vista di un
stringe la mano a Chuck Robbins rimpasto in giunta che potrebbe arrivare a
A lato il rettore dell’università cavallo delle elezioni del 4 marzo. Perché
Federico II Gaetano Manfredi agli «Sfasteriati», come ad Agorà, de
Magistris dovrà riconoscere spazio
nell’esecutivo. Esattamente come ha fatto

DEMOCRAT LA NOTTE DELLE LISTE per i «Riformisti democratici» di Gabriele


Mundo, che pure
hanno tre

Pdtraveti,dubbietantiscontenti
consiglieri
comunali e un
assessore
comunale; e
come ha fatto

SivaversoilRenzi-Minniti-Siani
con i Verdi, che di
consiglieri
comunali ne
hanno
addirittura due, e
sono in
Umberto Ranieri torna in campo candidato nella formazione di Lorenzin Luigi de Magistris
maggioranza sia
al Comune con
de Magistris che
in Regione con De Luca. E pure governano
NAPOLI La notizia di giornata è rinominale. Sono i big veri, i un assessorato al Comune. Inoltre, la
il ritorno sul campo di Umber- pezzi da novanta nazionali e pattuglia di consiglieri che avrebbe potuto
to Ranieri, candidato nella li- locali. Non pare smentita fino Il caso costituire l’area di Leu, cioè la Sinistra, si è
sta della ministra Lorenzin. Il a tarda sera la voce della can- sfaldata, pur esprimendo un assessore
presidente della fondazione didatura in Campania del mi- ● Una giornata comunale, Ciro Borriello, e il presidente
MezzogiornoEuropa tenta di nistro Marco Minniti. La pre- intera di del Consiglio comunale, Sandro Fucito.
tornare in Parlamento dopo le senza del responsabile dell’In- frenetiche Mentre Pietro Rinaldi, uno dei quattro
ultime esperienze dem non terno è una mossa politica- consultazioni consiglieri comunali, ha lasciato Sinistra
proprio positive (ogni riferi- mente logica: nella regione tra alla sede italiana ed è passato con Dema; Elena
mento alle primarie del 2011 le più berlusconiane si candi- romana Coccia — che su Facebook ha attaccato
non è casuale). Tutto il resto è da il ministro che piace più al- del Pd al duramente Rinaldi — è invece rimasta con
una nebulosa. l’elettorato di destra. Nazareno la Sinistra ma ha preso le distanze da Leu,
Il grande Boh, tanto per ci- Senza contare l’impegno al Decine dichiarando il suo sostengo a «Potere al
tare un mito renziano come governo sui temi della sicurez- e decine popolo». Mario Coppeto, invece, è l’unico
Jovanotti, va in scena in poche Nazareno La sede del Pd a Roma za e ultimamente delle baby- di aspiranti che, da iscritto a Mdp, potrebbe candidarsi
centinaia di metri, tra piazza gang. Confermato anche Mat- candidati con Leu alle Politiche. Insieme con Fucito,
Poli e via Sant’Andrea delle quasi un travaso di bile. Al Na- Roberta Pinotti. Quelli che in teo Renzi, il segretario nazio- e ras della ma per ora siamo alle ipotesi. Non sono
Fratte. È lì che da un paio di zareno il segretario s’è blinda- giro non si sono proprio visti nale lo aveva annunciato urbi politica venuti ipotesi, invece, le pressioni dei consiglieri
giorni sono letteralmente ac- to dietro due porte, due cito- sono Valeria Valente, Gennaro et orbi che si sarebbe candida- nella capitale sul sindaco per ridimensionare la Sinistra.
campati uscenti e aspiranti al foni, due segretarie. Dentro i Migliore e Enzo Amendola. O to nel collegio di Firenze al- Dalla Ecco perché il moltiplicarsi dei gruppi in
trono dem. Non sono liste. So- big fidati. Fuori quelli dell’ul- sono sicuri o fanno finta di es- l’uninominale e al plurinomi- Campania aula, e lo sgretolamento di Dema,
no sliding doors: si entra Papa timo miglio. serlo. La caffetteria napoleta- nale anche in Campania. Ac- il presidente potrebbero sfociare in un rimpasto
si esce parrocchiano. «Se sapevo venivo più tardi, na di piazza di Pietra non con- canto a Minniti e Renzi, c’è Pa- Vincenzo importante da parte di de Magistris, che
«Sembriano tutti studentel- rimanevo a Ercolano a lavora- ta più gli espresso e le camo- olo Siani l’unico che è De Luca proverà ad attendere l’assemblea di Dema a
li che aspettano i quadri di fi- re», Ciro Buonajuto è l’unico mille. Dalle occhiaie nere nes- realmente in campagna elet- ha disertato maggio. Il quale, con Agorà, visti i
ne anno. Stiamo sfiorando il che parla senza l’anonimato. suno ha chiuso occhio. torale da un po’ mentre tutti la visita curricula dei tre consiglieri che lo
ridicolo», confessa amara- Non è candidabile, né candi- Renzi-Penelope tesse e sfila sono nei box ad attendere. del premier compongono, avrà a che fare con una sorta
mente un papabile di stanza al dato. Ma è nella commissione la tela delle candidature per Inutile parlare di posti. Fino Gentiloni dei «partito dei traporti». Nino Simeone,
Ginger di via Borgognona. elettorale del Pd. Vive la gior- l’intera giornata. Nel gioco di alle 22 è ancora tutto in alto a Napoli, infatti, figlio dell’ex assessore alla polizia
Vincenzo De Luca ha dato bu- nata con lieto distacco, conso- veti chi va peggio sono gli or- mare. Gli ultimi rumors quo- pur di Municipale di Napoli, Carmine, è
ca al premier Paolo Gentiloni. lando qualche amico di corda- landiani. Sono entrati in tre tano nei posti utili: Tartaglio- presidiare presidente della Commissione Mobilità ed
Ad ora di pranzo s’è affrettato ta. candidati: Camilla Sgambato, ne, Valente, Gennaro Migliore la capitale è un autoferrotranviere della Clp. Per
alla volta di Roma, pensando C’è il terzetto composto da Marco Di Lello e Marco Sarra- (osteggiato da molti campani in attesa quanto riguarda Langella, si tratta del
che lo slittamento della dire- Emilio Di Marzio, dandy tra i cino, se ne salva una sola. Tan- ma sponsorizzato da Maria di conferma fondatore della Consortaxi, recentemente
zione fosse solo pomeridiana. dandyssimi Pittella brothers. t’è che i socialisti gridano: «Ci Elena Boschi che ha per lui pa- del posto in delegato dal sindaco ai trasporti su gomma
Alla fine è corso a blindare Ci sono i solisti Leonardo Im- rifiutiamo di credere che il Pd re abbia fatto riaprire la lista lista per non di linea. Mentre Sgambati, dipendente
sempre più il figlio Piero che pegno e Marco Sarracino. C’è di Renzi abbia deciso di espel- campana), Camilla Sgambato, il figlio Piero dell’Alitalia, ha la delega alla polizia
s’aggira da giorni al fianco il tridente d’attacco Lello To- lere la cultura socialista. Il veto Stefano Graziano, Umberto Provinciale alla Città metropolitana.
della segretaria regionale As- po, Giovanna Palma e Giosi posto sul nome di Marco Di Del Basso de Caro, Massimi- Insomma, un’area molto politica (Simeone
sunta Tartaglione e di Mario Ferrandino. Simone Valiante Lello da parte del segretario liano Manfredi. C’è Piero De ha un’estrazione socialista, Sgambati e un
Casillo. Soggiornano anche fa su e giù con la compagna. Il Renzi è dunque inammissibi- Luca nel collegio di Salerno, ex della Margherita) che avrà un peso
nello stesso hotel. De Luca se- tandem Tartaglione-Casillo è le». Rosi Bindi presidente del- ma anche per qualche ora al importante in materia di trasporti in
nior è in piazza Poli, dove c’è la a difesa del castello, al terzo l’Antimafia telefona al collega plurinominale di Caserta. Fi- Consiglio comunale. E nell’anno del
sede romana della Regione piano del Nazareno. Teresa di commissione, temporanea- no al pomeriggio ci sono an- concordato per l’Anm, la nascita di un
Campania. Da lì non schioda. Armato è al lavoro nel suo uf- mente, silurato: «Marco e cosa che Franco Alfieri e Tino Ian- gruppo così tanto caratterizzato sul
«La Campania è andata in co- ficio, poi, simulando un’inesi- ti aspettavi?». nuzzi. versante della mobilità ha una sua valenza.
da, Renzi leggerà la lista quasi stente calma, va ad un’iniziati- È un terno al lotto: i fortuna- Simona Brandolini © RIPRODUZIONE RISERVATA

a conclusione», un uscente ha va elettorale con la ministra ti vincono uninominale e plu- © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 Sabato 27 Gennaio 2018 Corriere del Mezzogiorno
NA
Corriere del Mezzogiorno Sabato 27 Gennaio 2018 5
NA

Primo piano Criminalità

MINORI E VIOLENZA IL CASO


La vicenda
● Lungo via
Duomo,
all’altezza
di Forcella, in un rione, quello di Forcella,
da giorni che ha dato i natali alle cosid-
vengono dette «paranze dei bambini»,
segnalati gruppi di babykiller che non
episodi superano i 20 anni di età, che
poco piacevoli non meno di un anno e mezzo
nei confronti fa hanno seminato lutto e do-
di passanti lore tra i Decumani e il rione
e di molti Sanità uccidendo, ferendo e
turisti che facendo piombare la città in
affollano un periodo buio.
la strada I due ragazzini con le pisto-
per entrare le giocattolo sono stati ferma-
in Duomo ti e portati a bordo dell’auto
o visitare della polizia direttamente in
i Decumani Questura. Una volta identifi-
Il più delle cati sono stati chiamati i geni-
volte gli tori di entrambi e affidati alle
autori sono loro famiglie con una «tirata
giovanissimi di orecchie», anche perché
Le armi non sono imputabili. Ma il ca-
so ha voluto che gli agenti di
un’altra pattuglia, pochi mi-
nuti dopo, appena passate le

Forcella,dodicennisorpresi
21 li abbiano rivisti nuova-
mente in giro tra i vicoli, co-
me se nulla fosse accaduto,
come se colpire i turisti con
proiettili di plastico fosse un

mentresparanopallini
gioco consentito.
Intanto in via Foria, strada
tristemente salita alla ribalta
delle cronache nazionali do-

Vittime,turistiinviaDuomo
po che il 18 dicembre fu ferito
a coltellate il 17enne Arturo,
quasi sgozzato per una rapina
di cellulare, la polizia ha inter-
cettato uno scooter con in sel-
la un ragazzo che alla vista
SanGiovanniaTeduccio:colpiasalvecontroilcustodediunascuola della «Volante» ha fatto inver-
sione e accelerato provando a
Pistole ad aria compressa scappare. Una volta bloccato,
Ecco le due pistole con cui i bambini sparavano il centauro è stato perquisito.
pallini in plastica, sono state sequestrate dalla Era senza il casco protettivo e
NAPOLI A Forcella i bambini di no che si stava divertendo a sul posto una pattuglia del re- polizia, ma i dodicenni ne avevano altre aveva quindici anni. Nel bau-
dodici anni giocano a fare i mirare e sparare pallini di pla- parto Prevenzione crimine letto custodiva un coltello con
killer. Si nascondono, indos- stica contro turisti, ragazzi e Campania. una lama lunga 12 centimetri,
sano sciarpe per coprirsi il in due occasioni anche uomi- È bastato poco per capire oltre al fatto che stava guidan-
volto. Comunicano tra loro a ni alla giuda delle loro auto quale fosse il problema, pro- do senza mai aver conseguito
gesti e quando passa la «vitti- ferme al semaforo. Un tiro al prio a poche decine di metri la patente e senza assicurazio-
ma» di turno fanno fuoco cer- bersaglio con colpi che avreb- dalla cattedrale di San Genna- ne sul ciclomotore. È stato af-
cando di mirare al volto. Per bero potuto ferire gravemente ro. C’erano due ragazzini, po- fidato alla madre mentre l’ar-
fare male, per lasciare il segno se avessero, per esempio, rag- co più che bambini, acquatta- ma e lo scooter sono stati se-
e marcare il territorio. Lo han- giunto occhi, labbra o gola. ti come sicari di professione: questrati.
no sentito e visto dai grandi e Sono state diverse le telefo- cambiavano spesso posizione Infine a San Giovanni a Te-
in televisione dai boss di «Go- nate al 113 che segnalavano e una volta trovato un posto duccio, un quindicenne ha
morra» e così, pur se bambi- quanto stava succedendo e sicuro miravano e poi faceva- tentato di scavalcare la recin-
ni, li imitano con naturalezza. dalla centrale è stata inviata no fuoco, contenti di aver col- zione della scuola Livatino.
Fa terrore solo a pensarlo, pito qualcuno. Il loro folle Quando gli è stato intimato di


ma ieri due ragazzini di dodi- gioco è durato più di mezz’ora allontanarsi ha estratto una
ci anni avevano tra le mani e sono stati esplosi almeno pistola - solo successivamente
due repliche di pistole calibro cinquanta pallini di plastica. risultata a salve - e ha sparato
7.65, con il tappo rosso, cari- Quando gli agenti li hanno un colpo, per poi fuggire in-
cate a pallini di plastica. Gio- Poliziotti con le mani legate scoperti i due piccoli avevano sieme con un coetaneo. Gra-
cavano in strada a fare i killer Li hanno rimproverati e affidati le pistole di plastica nella cin- zie alle immagini registrate
e ferivano i passanti che ave- tola dei pantaloni e le sciarpe Il coltello nel bauletto dai sistemi di videosorve-
vano a tiro tra via Duomo e via ai genitori come prevede la legge, tirate fin sulla faccia, come se La punta di un coltello lungo dodici centimetri glianza la polizia è riuscita a
Vicaria Vecchia. ma non è bastato a fermare fossero due sicari intercettati sequestrato a un minorenne in sella al motociclo identificare lui e un complice.
È accaduto tutto due sere fa il loro assurdo «gioco» prima di un omicidio. lungo via Foria, dove fu ferito Arturo Fabio Postiglione
intorno alle 20. C’era qualcu- Una scena raccapricciante © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stasera a Palazzo San Teodoro


L’intervento glia tremendamente al compa-
gno di scuola o al vicino di casa
Mentana presenta
Il pericolo della giustizia di classe del giudice che deve giudicare.
E racconta storie che gli risuo-
nano familiari, tanto simili a il libro di Cantone
quelle che gli capita di ascoltare
di Henry John Woodcock Nazionale Anticorruzione, «La minalità di strada e molto me- la sera a cena con gli amici. Qui

SEGUE DALLA PRIMA

La corruzione è quindi un ne-


mico, forse oggi il più insidio-
corruzione spuzza». E subito ci
tengo a dire che qualche volta la
corruzione non «spuzza» affat-
to, ha anzi il buon odore del-
l’amicizia, delle relazioni im-
no celeri, a volte tartarughe-
schi, quelli contro i colletti
bianchi, appunto. Questi ulti-
mi, poi, possono contare su
abili avvocati e su molte com-
diventa più complicato mante-
nere il distacco e la distanza, e
forte è il rischio dell’indulgen-
za. D’altronde, ci fu, in anni pas-
sati, chi è arrivato ad affermare
L a corruzione spuzza» di Raffaele
Cantone apre l’edizione 2018 di «Un
libro in salotto». L’appuntamento è
per questa sera a palazzo San Teodoro.
Verrà condotto da Enrico Mentana e,
so, del vivere civile e delle de- portanti e dei salotti. plicatezze procedurali. Ma c’è che con i colletti bianchi biso- insieme con il presidente dell’Autorità
mocrazie, perché corrompe E questo è un problema. E anche un dato «umano» che ha gnava andarci piano, perché, al nazionale anticorruzione (Anac) vedrà
(appunto) dal di dentro il siste- spiega in parte perché i proces- il suo peso. contrario dei delinquenti, per protagonisti
ma di relazioni, il rapporto del- si contro i colletti bianchi duri- Quando davanti al giudice loro il carcere è un trauma. il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il
la politica coi cittadini e con le no così a lungo, tanto a lungo compare un personaggio i cui Giustizia di classe? Certo, è pm Henry John Woodcock. Saluti dei
imprese, falsa il mercato e inde- da stemperare l’allarme, e an- tratti sociali e culturali denota- possibile. Per evitarlo, decisivo presidenti dell’Ordine nazionale dei
bolisce la legittimità di leggi e che lo sdegno, che i fatti aveva- no una distanza siderale dal è tenere sempre a mente il si- giornalisti Carlo Verna e di quello
istituzioni. E apre le porte ad no suscitato al loro primo appa- suo ambiente di nascita e di vi- gnificato dell’espressione «cor- regionale Ottavio Lucarelli; del magistrato
avventure di vario tipo che, in rire, aprendo così la strada ad ta, viene più facile mantenere il ruzione» nel suo complesso, ri- Aldo De Chiara e di Rossana Russo,
nome della lotta alla corruzio- un giudizio più indulgente, più distacco che è necessario per cordare che si tratta di una ma- giornalista, ideatrice e realizzatrice del
ne, talvolta riescono a far peg- comprensivo di quanto quei giudicare. Non c’è pericolo di lattia insidiosa che opera sotto format culturale. Letture dell’attrice
gio. fatti meriterebbero. Le ragioni identificarsi, non ci si può im- traccia e a volte, quindi, non è Antonella Stefanucci. Palazzo San Teodoro,
Se ne parlerà oggi, in occa- di tutto questo sono molteplici: medesimare nelle circostanze immediatamente visibile. Ma Riviera di Chiaia, ore 19.30 (ingresso
sione della presentazione del nel nostro sistema opera un di vita che l’hanno portato al sempre produce danni deva- con invito personale).
recente saggio di Raffaele Can- doppio binario che rende cele- delitto. Diverso è quando com- stanti per l’organismo sociale. © RIPRODUZIONE RISERVATA

tone, il presidente dell’Autorità rissimi i processi contro la cri- pare una persona che assomi- © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 Sabato 27 Gennaio 2018 Corriere del Mezzogiorno
NA

DESIGNED AND MADE IN ITALY


STORE: MILANO PIAZZA VELASCA 6 - ROMA VIA PO 3 - NAPOLI VIALE KENNEDY 415/419 - REGGIO CALABRIA C.SO GARIBALDI 545

w w w.riflessi.it
Corriere del Mezzogiorno Sabato 27 Gennaio 2018
NAPOLI 7
NA

Polveri sottili, sforamenti da record Le gabbie L’editoriale

A Napoli e nell’hinterland dal primo gennaio dati allarmanti dalle centraline dell’Arpac di Massimo Lo Cicero

SEGUE DALLA PRIMA


NAPOLI Alta pressione e scarsa ventilazione, le con- Volla, che è in prossimità della centrale termoelet-
dizioni meteo degli ultimi giorni a Napoli e pro- trica di Tirreno Power ed è gestita dalla medesima Ma torniamo ai tassi di cambio
vincia, hanno determinato il ristagno nell’aria del- società:73 microgrammi di polveri sottili per me- che sono importanti per la crescita
le polveri sottili, particelle molto piccole prodotte tro cubo di aria. e la stabilità dei prezzi. Draghi ri-
dalla combustione: nitrati, solfati, metalli ed altre Se poi dai dati relativi ad una singola giornata si sponde ai giornalisti che «alcuni
sostanze dannose per l’organismo. Le quali, nel passa a quello che sintetizza l’andamento dell’in- movimenti dei tassi di cambio, nel-
lungo periodo, favoriscono patologie serie. quinamento nel primo scorcio del 2018, emerge la misura in cui sono giustificati
Il 25 gennaio - ultimi dati disponibili relativi al- che i problemi più gravi riguardano alcuni Comu- dal rafforzamento dell’economia
le centraline di monitoraggio dell’Arpac -, il re- ni della provincia, mentre a Napoli, forse anche fanno parte della natura… ma ci
cord di inquinamento è stato registrato presso la per la presenza del mare che impedisce il ristagno asterremo da svalutazioni competi-
stazione di rilevamento installata a San Vitaliano, delle polveri, la qualità dell’aria, lungi dall’essere tive e non mireremo ai nostri tassi
nel Nolano, in prossimità della scuola Marconi: buona, è meno preoccupante che in altre metro- di cambio per scopi competitivi.
118 microgrammi per metro cubo di aria. La soglia poli italiane, Milano in primis. Penso che sia la mia risposta». Nel
che, secondo la normativa, non dovrebbe essere Ad Acerra un giorno su due sono stati oltrepas- complesso Draghi affronta tre pro-
oltrepassata è di 50 microgrammi per metro cubo. sati i valori nei pressi della scuola Caporale. A Po- blemi: il supporto della politica
Medaglia d’argento, nella classifica delle località migliano, dal primo gennaio ad oggi, nelle vici- monetaria alla crescita dell’infla-
più inquinate di Napoli e provincia, a Pomigliano nanze della zona Asi, si sono registrati 13 sfora- zione; mantenere i tassi di interes-
d’Arco: nella zona dell’area di sviluppo industriale mi per metro cubo di aria. La seconda, nei pressi menti. Ben 18 quelli che sono stati contati a San se in una relazione adeguata tra
sono stati rilevati 101 microgrammi. Inquinamen- dell’area di sviluppo industriale, 92 microgrammi. Vitaliano tra il I ed il 25 gennaio in prossimità del- l’economia americana e quella eu-
to alle stelle pure ad Acerra, dove due centraline A Napoli valori oltre il limite rilevati dalla centrali- la scuola Marconi. A Napoli la zona con più sfora- ropea, ridimensionando le ironie e
dell’Arpac hanno registrato polveri sottili in con- na in prossimità dell’ospedale Nuovo Pellegrini: menti è quella della Ferrovia. le gaffe di Mnuchin; capire come si
centrazioni preoccupanti. La prima, in prossimità 58 microgrammi. Dati preoccupanti pure quelli Fabrizio Geremicca svilupperà il futuro prossimo. Ed
della scuola Caporale, ha segnato 82 microgram- che arrivano dall’apparecchiatura di via Filichito, a © RIPRODUZIONE RISERVATA infatti fissa l’otto marzo del 2018
per il prossimo incontro con il co-
mitato direttivo della Bce e la relati-
va conferenza. Anche Merkel, Chri-
L’investimento stine Lagarde, Macron, Moscovici,
Gentiloni e Padoan si sono alterna-
ti sulla platea di Davos insieme a
molti altri.
Ora servono nuovi equilibri nel
mercato globale. E bisogna cercare
una nuova Unione Europea, un sal-
to da costruire ma non una illusio-
ne. Pier Carlo Padoan ha un proget-
to, che richiede una migliore rela-
zione tra l’Italia e l’Unione Europea:
«Sono preoccupato perché l’Euro-
pa non ha una strategia su come af-
NAPOLI Il porto di Napoli fa sul frontare la nuova globalizzazione.
La vicenda serio con il gas naturale lique- L’Europa non affronta le sfide in
fatto (Gnl), uno dei combusti- modo coerente, è ripiegata su se
● La capienza bili più promettenti per i mez- stessa... non penso che stiamo
del deposito zi pesanti e le navi mercantili, uscendo dalla globalizzazione ma
per il quale le quali dal 2020 dovranno na- che stiamo entrando in un nuovo
l’authority vigare nel Mediterraneo con stadio di relazioni internazionali».
portuale ha bassissime emissioni di zolfo. Ma il problema di ricostruire, in-
aperto una L’Autorità di sistema portuale sieme ed in Italia, una nuova di-
manifestazione (Adsp) del Tirreno centrale lo mensione dell’Unione Europea ri-
d’interesse vorrebbe in un deposito gal- chiede un tassello ulteriore: il Mez-
dovrà essere leggiante, tramite barge, «ma zogiorno continentale che arranca
tra i 10 e i 20 siamo aperti ad altre soluzio- dopo la recessione, cerca di trovare

Piattaformagalleggiante
mila m³ (tra le ni, per questo abbiamo avvia- strategie di convergenza tra sud e
5 e le 10 mila to una manifestazione d’inte- nord ma non è ancora pronto per
tonnellate resse» spiega il presidente costruire una dimensione naziona-
circa), sulla dell’authority, Pietro Spirito. le che possa, proprio grazie alla
media delle Ieri, sul sito degli scali di nuova Italia, costruire una nuova

perilgasliquefatto
economie di Napoli, Salerno e Castellam- Europa. Questo processo deve es-
scala della mare di Stabia, è stato pubbli- sere accompagnato in maniera
regione. cato un «Avviso esplorativo di adeguata. La storia del Mezzogior-
manifestazione d’interesse no, negli ultimi trenta anni, ha in-

L’Authoritycercagestori
● La struttura per la realizzazione e la ge- vertito le relazioni tra politica ed
servirà stione di un deposito di stoc- economia. La politica si è degrada-
principalmente caggio di Gnl nel porto di Na- ta; l’economia è stata frammentata:
come poli». Un polo di approvvigio- poche imprese adeguate ma divise
distributore namento, come prevede la di- tra molte e piccole; una demografia
per i camion rettiva europea Dafi (2014) che sovrasta il sistema economico,
alimentati a
gas, un
che l’Italia ha recepito a di-
cembre 2016. Napoli è uno de-
Avviso pubblicato sul sito, Spirito ha visto 7 aziende e si traduce in disoccupazione e de-
grado sociale; la necessità di attrar-
mercato gli 8 porti italiani scelti dal go- re infrastrutture, risorse finanzia-
sempre più verno per realizzare un depo- rie ed imprese internazionali.
importante sito costiero, un’iniziativa che Questa terza spinta dovrebbe,
in Nord guarda al 2020, anno in cui, sificazione, anche se quest’ul- mutatis mutandis, ripetere la sta-
Europa
con Iveco
primo
nel Mediterraneo, entrerà in
vigore l’Emission control Area
disposto dall’Onu che obbli-
timo sistema può essere uti-
lizzato a prescindere.
Lo scarico-carico avverrà
55 gione dei primo novecento; una
metropoli, Napoli, con una grande
occasione per la cultura, la cono-
sperimentatore gherà le navi a navigare con tramite bracci e tubazioni. milioni scenza e l’innovazione: una nuova
Secondaria- bunker con lo 0,5 per cento in Serbatoi criogenici stocche- di euro belle epoque. Guardiamo lo stato
mente anche massa di zolfo, sette volte me- ranno il gas, autocisterne lo la media reale delle cose: quattro regioni
per le navi, no del tenore attuale. Ed è an- prenderanno in carico su una dell’inve- che si chiudono nei loro recinti e
quando che l’anno in cui, stabilisce la o più rampe di carico e una stimento non riescono a concentrare i gran-
navigheranno ricezione italiana del Dafi, do- «torcia calda» smaltirà in si- per la di progetti in una dimensione che
(a partire vranno figurare «adeguati» curezza gli scarichi delle linee realizza- rappresenta un terzo dell’Italia. Ma
dal 2020) centri di distribuzione. Ci so- di spurgo. Infine, valvole limi- zione questo problema è ancora più insi-
con la trazione no insomma i presupposti tatrici di pressione e di prote- della dioso: non ci sono solo eccessi di
essenzialmen- per un mercato in divenire e zione termica terranno il si- struttura campanilismo, regionale o comu-
te a gas Napoli vuole farne parte. stema stabile. al largo nale. Siamo ad un passo da una
La manifestazione d’inte- Presidente Pietro Spirito nell’ufficio dell’autorità portuale Una volta pronto, l’Lng, si del porto competizione elettorale. Tutte e
resse lanciata dallo scalo par- legge nello studio di pre-fatti- di Napoli quattro le regioni sono affidate ai
tenopeo scade il 26 febbraio. gazione del DIII e del Dicdea tra i 10 e i 20 mila m³ (tra le 5 e bilità, sarà distribuito via politici ed agli amministratori del
Chi si farà avanti dovrà aver dell’Università della Campa- le 10 mila tonnellate circa), gomma con cisterne da mini- Partito Democratico. Deluse da
già disegnato, realizzato o ge- nia, prevede un cantiere tra i 3 sulla media delle economie di mo 40 m³ o via mare con bet- tempo le popolazioni meridionali
stito impianti del genere. Tra e i 5 anni di durata tra la dar- scala della regione. Servirà toline da 1,000 m³. L’impianto possono non votare o possono di-
un mese l’Adsp campana riu- sena Petroli e la darsena Pol- principalmente come distri- può essere «a isola», come sarticolare parte della politica del
nirà gli idonei per confrontar- lena, lungo il molo Vigliena di butore per i camion alimenta- vorrebbe l’Adsp, o prevedere partito democratico. Sia nel primo,
si sulle proposte. Solo a quel Ponente con attracco a Levan- ti a gas, un mercato sempre il collegamento a una rete che nel secondo caso, ci sarebbe
punto l’authority, entro 60 te. La capienza dovrà essere più importante in Nord Euro- esterna. una frattura complessa. E forse sa-
giorni, avvierà la procedura pa con Iveco primo sperimen- Quale che sia la forma e rebbe difficile agganciare il Sud
pubblica di assegnazione del- tatore, secondariamente an- l’utilizzo, ci sono già diverse con il Nord: in questo caso le aspi-
la concessione. L’impianto L’utenza che per le navi, quando navi- società interessate alla realiz- razioni di Padoan e Gentiloni, e di
dovrebbe costare, secondo i Per il momento non si gheranno. zazione e gestione, «ne ho in- molte altre persone capaci, non
calcoli dell’Adsp, tra i 40 e i 70 Per il momento non si parla contrate circa sette», precisa riuscirebbero a costruire una repu-
milioni, a seconda del tipo di parla di un distributore di un distributore per le uten- Spirito. Per lo più compagnie tazione, prima, ed una forza politi-
struttura. Lo studio di pre-fat- per le utenze ze domestiche-industriali o petrolifere. ca dopo, per il progetto di una nuo-
tibilità, realizzato dall’Adsp domestiche-industriali per la generazione di corrente Paolo Bosso va Unione Europea.
con il dipartimento di aggre- tramite il boil off gas, la rigas- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
8
NA NAPOLI Sabato 27 Gennaio 2018 Corriere del Mezzogiorno

Il documento
Inchiesta Cesaro, i verbali L’allarme tempo fa
Cede solaio
«Se fotografa le schede di voto dell’ex casa
di San Moscati
lo facciamo lavorare» Ora è inagibile

Indagatipadreefiglio.Intercettatidirigentecomunaleeimprenditore
Chi è
È crollato all’alba di ieri
mattina il solaio del
terzo piano della
stanza dove visse, operò e
morì San Giuseppe
NAPOLI «Poi ti volevo chiede- Sotto indagine Moscati, il medico santo.
re… Gigino Cesaro potrebbe Luigi Cesaro, La stanza, insieme ad
fare qualche cosa… Ci sta il fi- con il figlio, è un’altra più piccola, si
glio di Flora… Si tratterebbe indagato per trova in uno stabile del
di prendere una trentina di voto di ● San 1700 in via Cisterna
voti»: è in corso la campagna scambio Giuseppe dell’Olio, ed è di proprietà
elettorale del 2015 e i fedelis- Moscati, del Comune. Un palazzo
simi di Luigi Cesaro tirano la medico, antico e bellissimo ma
volata in consiglio regionale nacque a decisamente fatiscente. Le
al figlio Armando. Questa in- Benevento, ma due stanze non
tercettazione, agli atti dell’in- ben presto fu contengono in realtà gli
chiesta della Procura di Napo- “adottato” dalla
li Nord che vede indagati pa- città di Napoli.
dre e figlio per voto di scam- Non smise di
bio assieme ad altre 27 prestare la sua
persone, è emblematica del instancabile
sistema usato per ottenere vo- opera a
ti; promesse di posti di lavo- servizio degli
ro, trasferimenti, promozio- infermi, senza
ni. mai chiedere la
In questo caso si tratta del- parcella ai arredi di Moscati, che si
l’assunzione di un giovane al- poveri. E trovano invece all’interno
le Poste in cambio di 30 voti. mentre sanava del Gesù Nuovo. Eppure
Luigi De Biase, dirigente co- i corpi, allo l’appartamento dove
munale di Marano, indagato stesso tempo Moscati visse fino alla
nell’ambito dell’inchiesta sul curava morte, occupato da
Pip (Piano di insediamento amorevolmen- cinquant’anni dalla
produttivo), ne parla con l’im- te le anime signora Elena Fazio è meta
prenditore Antonio Di Guida. occupa di ambiente su cui questa cosa: ti diamo il nu- De Biase manifesta l’intenzio- di pellegrini. «L’altro ieri -
De Biase: «Lui è assunto a indaga la Procura di Napoli, mero della sezione… La foto- ne di chiedere al giovane che racconta la signora — è
tempo determinato nelle Po- e all’epoca candidato nel- grafia e tutte cose… sono aspira ad essere assunto alle venuto un gruppo di 45
ste, prese il posto del padre, l’Udc che appoggiava De Lu- una trentina di voti». Poste, le fotografie delle sche- persone. Abbiamo sfiorato
però è part time, hai capito? ca, ndr) gli ha promesso che Secondo i carabinieri del de votate. Di Guida propone l’ennesima tragedia».
Gli hanno promesso che gli gli faceva questa cosa… Io Ros, cui è delegata l’indagine, di sottoporre la questione ad Quell’ala del palazzo dove
avrebbero fatto fare full ti- penso che Biagio Iacolare Armando Cesaro. è crollato il solaio, infatti,
me». non può fare proprio niente, De Biase: «Se è possibile è da tempo ritenuta a
Di Guida: «Ci dobbiamo per cui gli ho detto stamatti- Gli inquirenti poi, casomai gli portiamo il rischio. Ieri, dopo il
andare a parlare». na… Flora, mi consenti di fa- La telefonata è inserita ragazzo e diciamo se può sopralluogo dei Vigili del
De Biase: «Però ci dovre- re un passaggio? Se faccio un prendere l’impegno. Se può fuoco, ne è stata dichiarata
mo andare quanto prima. passaggio, però, te lo dico agli atti dell’indagine prendere l’impegno è bene, l’inagibilità.
Perché Biagio Iacolare (pre- prima. Se io ti dico di votare condotta della Procura se non lo può prendere…». Elena Scarici
sidente di Sma, la società in una persona, la devi votare e di Napoli Nord Titti Beneduce © RIPRODUZIONE RISERVATA
house della Regione che si basta. Basta che facessero © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Mezzogiorno Sabato 27 Gennaio 2018
NAPOLI 9
NA

L’inchiesta Buona Sanità,


assegnati
i premi
Tutti i vincitori
NAPOLI Le istituzioni al servizio
della sanità, le strutture ospe-
Vittima daliere che cercano l’efficienza
Ciro Ascione, il nella gestione dell’emergenza
ragazzo di 16 e la scienza che guarda alla ri-
NAPOLI Si vede un treno in corsa, anni rimasto cerca e alla cultura. Ci sono tut-
ad una velocità di meno di cento ucciso in te le angolazioni nelle espe-
chilometri orari. Passa davanti ad circostanze che rienze dei premiati della vente-
una telecamera privata, di una dit- la magistratura sima edizione del Premio
ta che ha sede a Casoria. All’ulti- sta chiarendo «Buona Sanità». «Dare visibili-
mo binario c’era appeso Ciro. in queste ore tà, luce, coraggio e soprattutto
Questo è il frame, brevissimo, che speranza ai quei professionisti
ha consentito agli investigatori della salute che con la loro te-
della Squadra Mobile di Napoli e stimonianza di vita, con la loro
agli inquirenti della Procura di professionalità e con il loro sa-
Napoli Nord di comprendere la crificio sono un esempio nel-
dinamica dell’incidente che ha l’impegno al servizio dell’uma-
provocato la morte del 16enne di na sofferenza». Così, ricordan-
Arzano che sabato scorso era a do l’obiettivo del Premio, Ma-
Napoli dalla fidanzatina e non ha ria Rosaria Rondinella,

Ciro, le tre versioni dei fatti


più fatto ritorno a casa. fondatrice dell’Associazione
Dopo la denuncia di scomparsa «Buona Sanità», ha aperto la
da parte dei genitori è partita la ri- La vicenda cerimonia di premiazione sul
cerca di Ciro che ha portato a Ca- palco del Teatro Mediterraneo.
soria. I poliziotti sono arrivati a lui ● La prima Riconoscimenti al Prefetto di

che non convincono i genitori


grazie al segnale che la batteria ricostruzione Napoli, Carmela Pagano, al
del suo cellulare, semidistrutto, diceva Questore di Napoli, Antonio
ancora lanciava e agganciava alle che il ragazzo De Iesu, e al Generale dei Cara-
celle telefoniche della zona. Poi la non sarebbe binieri della Legione Campa-
triste scoperta. Ieri pomeriggio al- mai arrivato nia, Mario Cinque, perché «nel
le 17,30 è iniziata l’autopsia sulla
salma che è rimasta all’obitorio
Restalarichiestadipotervisionareifilmati.Autopsiaeffettuata a prendere
il treno
loro ruolo rappresentano il fa-
ro guida della salute del citta-
per due giorni. Gli esami chiari- dino, proteggendolo con un’at-
ranno se ci sono state altre cause ● La seconda tenta vigilanza ed un severo
che hanno determinato la morte, sosteneva che controllo garantista». In cam-
differenti dall’impatto violento re a bordo di un treno in corsa. dove lui sarebbe sceso. Infine la seicento metri dalla stazione dove Ciro è salito a po sanitario fortemente signi-
che ha avuto con il suolo una volta Che gli sono state fornite tre ver- terza e ultima versione, quella che ad aspettarlo c’era il padre. Forse bordo del treno ficativo il riconoscimento alle
caduto dal treno in corsa. Restano sioni differenti. i familiari di Ciro proprio non rie- un sobbalzo dovuto alla sconnes- regionale con strutture ospedaliere come il
i dubbi, tanti, e tutto ciò non rie- In un primo momento è stato scono ad accettare e comprende- sione dei binari, ma sta di fatto la prima Cardarelli di Napoli, il Pascale
sce a dare pace ai genitori di Ciro detto che il ragazzo non sarebbe re. Il 16enne era in ritardo e quan- che Ciro è stato trovato senza vita fermata e al Moscati di Avellino. In
che ancora vogliono e cercano mai arrivato a prendere il treno do ha visto il treno in partenza è lungo la rete ferroviaria tre giorni prevista a campo medico-scientifico il
una verità che investigatori e in- perché, pur se immortalato dalle balzato sulla prima porta. In piedi fa. Il padre è stato sul posto con gli Casoria, dove premio a Marco Salvatore, già
quirenti hanno già fornito. Il loro telecamere di sorveglianza alle sullo scalino e con le porte chiuse agenti della polizia che hanno se- lui sarebbe direttore del Dipartimento di
bambino è morto per un’impru- 21,20 di sabato, non c’erano altre si è mantenuto con una mano alla guito le indagini. Scarpe, jeans e sceso Diagnostica per Immagini del
denza, un tragico incidente. Ma immagini di lui. Poi invece, il gior- portiera e un’altra al bordo del tre- giubbotto all’apparenza sembra- Policlinico federiciano. Al chi-
cos’è che non li convince? Hanno no successivo, la situazione cam- no. Non ha avuto la lucidità di vano intatti. Nelle prossime ore si ● L’ultima, che rurgo Gennaro Rispoli, fonda-
ribadito più volte, anche dalla co- bia. Gli viene riferito che Ciro è sa- scendere alla banchina e ha pro- conosceranno gli esiti dell’esame Il 16enne è tore del Museo di Arti Sanita-
lonne del Corriere del Mezzogior- lito a bordo del treno regionale seguito per oltre sei minuti verso autoptico. balzato in piedi rie, celebrato nel suo recente
no, che Ciro non avrebbe mai delle 21,22 diretto a Caserta con la la stazione di Casoria. Sarebbe ca- Fabio Postiglione sullo scalino da libro «La Collina Sacra».
commesso l’imprudenza di balza- prima fermata prevista a Casoria, duto in prossimità di una curva a © RIPRODUZIONE RISERVATA cui è poi caduto © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’analisi Multimedia Valley


Edifici abbandonati Giffoni
scati e quelli acquisiti e da acquisire. Per quanto ri- ne Por Campania Fesr 2014-2020, Claudio
guarda la riclassificazione dei servizi, nell’ultimo Gubitosi, direttore Giffoni Experience e
ventennio si sono succedute norme di settore na- Luca Tesauro del Giffoni Innovation Hub.
zionali e regionali sulle scuole, sulla sanità, sullo Ma la giornata clou sarà mercoledì,
di Sergio D’Angelo sport, sui parcheggi che hanno stabilito livelli e re- di Emanuele Imperiali quando, con Bugelli che tornerà, arriveran-
quisiti, a volte quantitativi a volte qualitativi, senza no il ministro del Mezzogiorno Claudio de
SEGUE DALLA PRIMA che a tutto ciò corrispondesse una sistematica SEGUE DALLA PRIMA Vincenti, il governatore della Campania
norma urbanistica complessiva. Molte attrezzatu- Vincenzo De Luca, Maria Grazia Falciatore,
Il Comune di Napoli ha poche risorse, ma ha un re ci sono ma non sono idonee e probabilmente Il riconoscimento ufficiale la prossima responsabile della Programmazione regio-
patrimonio incredibile per produrre il cambia- occorre adeguarle anche se non sostituirle, accet- settimana nel corso di due eventi indetti nale, Vincenzo Donato, capo del diparti-
mento tanto auspicato ed invocato. Un tempo era- tandone, ove possibile, la semplice omologazione nella Multimedia Valley della cittadina sa- mento per le Politiche di coesione e Ludo-
no scuole, chiese, conventi, mercati, caserme e qualitativa e prestazionale. Si dovrebbe perciò af- lernitana: il primo lunedì mattina, organiz- vica Agrò, direttore dell’Agenzia per la Coe-
molto altro ancora. frontare la questione di una distribuzione dello zato dall’Autorità di gestione della Campa- sione, oltre ai vertici della Giffoni Expe-
La città è disseminata ormai di spazi privi di standard dei servizi a livello locale e territoriale, nia insieme alla Commissione di Bruxelles, rience. «Anche grazie a questo progetto
funzione, un patrimonio senza futuro. C’è stata ne- ma articolandone i fattori nel rispetto delle norme come incontro annuale del Por Campania ora la Campania in Europa si può presenta-
gli anni una tale perdita di spazi produttivi, sociali settoriali e della evoluzione della domanda socia- 2014-2020 dal titolo «In Europa con la crea- re a testa alta – commenta al Corriere del
e culturali che ha determinato un impoverimento le. In questo modo, si potrebbero offrire nuove ri- tività digitale». Mezzogiorno il direttore Gubitosi – La no-
delle pratiche sociali, culturali ed economiche. sposte di comunità proprio sui temi sui quali la Il secondo mercoledì 31 gennaio nel po- stra è tra le prime regioni a puntare su una
Napoli corre il rischio di coltivare una prospettiva politica e i governi incontrano le maggiori difficol- meriggio per festeggiare i 30 anni di politi- coesione non solo nell’ambito delle grandi
senza un progetto. Nel frattempo affiorano nuovi tà. Penso ai Quartieri spagnoli, a Forcella, alla Sa- che di coesione in Campania. La scelta del aree ma anche con le piccole realtà territo-
bisogni che non trovano uno sbocco, nuove do- nità ma anche alle nostre periferie. Penso ai nostri comune di Giffoni Valle Piana e dell’area riali. Propongo che questo fenomeno, uni-
mande che non possono essere soddisfatte. ragazzi, ai giovani di questi quartieri. Penso alla dei Picentini non è casuale: la Multimedia co nel suo genere, sia studiato attraverso
necessità di ritornare ad offrire risposte partecipa- un centinaio di tesi di laurea».

❞ ❞
te di welfare che non sappiamo più offrire, oppor- Non è stata una strada senza ostacoli
tunità di lavoro vero che non sappiamo più costru- quella percorsa per arrivare a questo pun-
ire, penso alla contraddizione di avere le università to, non sono mancate le difficoltà di carat-
al centro storico e lo studentato a via Brin. tere finanziario, con due anni di turbolen-
La proposta Penso alla straordinaria invasione di turisti che La visita ze notevoli nei bilanci di Giffoni dove sa-
non sono messi in condizione di usufruire di ser- Lunedì arriva Martin Bugelli, rebbero dovuti arrivare finanziamenti re-
Servono nuove destinazioni culturali vizi efficienti, e che consumano la città ma non gionali per 3 miliardi e 750 milioni di euro,
e creative per far (ri)diventare questi producono ancora ricchezza che possa essere di- capo della direzione regionale senza i quali il cda della società ha dovuto
spazi luoghi animati stribuita ai napoletani che la abitano. In questo della Commissione Europea stipulare due mutui decennali con una
senso la rigenerazione di spazi abbandonati e privi banca per complessivi un miliardo e 900
di destinazione può diventare il più potente stru- milioni, che scadranno nel 2021 e finora
Eppure non dovrebbe essere difficile compren- mento di rigenerazione sociale e di fertilizzazione Valley, come spiega al Corriere del Mezzo- sono stati rimborsati al 55% con rate an-
dere che potremmo con facilità riutilizzare ciò che di interi territori. Uno strumento efficace di inclu- giorno il sindaco della cittadina, Antonio nuali di pagamento. L’assessore al Bilancio
abbiamo in abbondanza. Servono nuove destina- sione, che consentirebbe ai talenti di esprimersi e Giuliano, nasce dal fatto che «in soli 24 della giunta De Luca, Lidia D’Alessio, inter-
zioni culturali e creative per far diventare questi trovare una possibilità, ai ragazzi un’opportunità mesi sono stati ultimati e consegnati i lavo- pellata dal Corriere del Mezzogiorno, spie-
spazi dei luoghi animati, di lavoro creativo e socia- di crescita per uscire dalla condizione di emargi- ri di questa struttura avveniristica, dove, ga: «I nostri predecessori avevano redatto
le, di accoglienza e di innovazione. È possibile pe- nazione. grazie alle nuove tecnologie digitali della solo bilanci di previsione e non rendiconti
rò mettere in moto il cambiamento senza margini Infine, il dibattito dovrebbe riguardare l’aggior- sala di proiezione, è possibile far entrare finali. Quando li abbiamo fatti, sono emer-
di flessibilità? Senza il superamento di vecchi vin- namento della disciplina degli standard. Prima di tutti nei suoni e trasmettere immagini in- se le criticità. Tra 2013, 2014 e 2015 abbia-
coli? Io penso francamente di no. Mi riferisco alle affrontare il tema della nuova pianificazione delle novative della tecnologia Dolby Atmos 4k». mo individuato un disavanzo di oltre un
cosiddette «attrezzature esistenti reperite - desti- attrezzature pubbliche o di uso pubblico, argo- La Multimedia Valley di Giffoni Valle Piana miliardo e mezzo da coprire. Il miliardo del
nate», le cui proprietà per la maggior parte sono mento che trova nella variante del Piano Regolato- sarà visitata lunedì da Martin Bugelli, capo 2013, dopo un braccio di ferro col ministe-
rimaste ad oggi inerti, alle strutture pubbliche o di re l’occasione per un bilancio sull’intero territorio della direzione regionale della Commissio- ro dell’Economia, sarà ripianato in 30 anni,
uso pubblico in disuso (dai palazzi anche monu- cittadino, è legittimo domandarsi se il quadro le- ne Europea, insieme al sindaco Giuliano, il resto, che riguarda 2014 e 2015, in 20, gra-
mentali ai capannoni dei depositi Anm), all’am- gislativo di riferimento, ancora costituito dal Dm agli assessori regionali Serena Angioli, ai zie alle norme contenute nella legge di Bi-
pliamento a nuove destinazioni delle aree già indi- 1444/1968, sia attuale. Fondi Europei e Valeria Fascione, all’Inno- lancio 2018».
viduate dal piano regolatore, agli immobili confi- © RIPRODUZIONE RISERVATA vazione, Sergio Negro, Autorità di Gestio- © RIPRODUZIONE RISERVATA
10
NA NAPOLI Sabato 27 Gennaio 2018 Corriere del Mezzogiorno

Irrompel’antifascismodideMagistris
AddioaTecchioeVittorioEmanueleIII
Annunciodel sindaco: il piazzale diFuorigrottaintitolatoaAscarelli. AMorelliun’altrastrada
NAPOLI L’annuncio arriva nel ma città d’Italia a liberarsi con «possa essere di esempio per chi ha ritenuto la sua una deci- ne del sindaco de Magistris è
Chi sono giorno in cui viene ricordata una ribellione di popolo al na- altre città». E a Napoli, a quan- sione «sacrosanta e anche tar- stata espressa da Giuseppe Chi sono
Luciana Pacifici, «una delle zifascismo». Si tratta di una to pare, la risposta di de Magi- diva». E chi invece ha parlato di Crimaldi, vicepresidente del-
piccole vittime della ferocia decisione che de Magistris ha stris è stata immediata. «scelta superflua» e di «perdi- la Federazione Italia Israele.
nazista, morta ad Auschwitz». maturato da tempo e che ha E mentre Francesco Rutelli, ta di tempo mentre la città ha «Un gesto di grande sensibili-
Luigi de Magistris invia que- preso poi nelle ultime ore, e di ex sindaco di Roma, commen- bisogno di ben altre decisio- tà politica e amministrativa
sta sua decisione irrevocabile cui ha messo al corrente anche tando la decisione della Raggi ni». che fa finalmente giustizia ri-
alla Commissione toponoma- l’aula del Consiglio comunale. dice che «bisogna valutare me- Intitolare il piazzale anti- conoscendo ad Ascarelli
stica per cancellare i nomi di «Un segnale», secondo molti, riti e demeriti dei vari perso- stante lo stadio San Paolo a quanto dovuto». Crimaldi ha
piazzale Vincenzo Tecchio, ex che arriva nel pieno della cam- naggi, mettendoli su una bi- Giorgio Ascarelli, «lo ritengo ricordato che «la Federazione
Vincenzo segretario provinciale del par- pagna elettorale per dimostra- lancia sensibilissima e attra- un atto dovuto della città di Italia-Israele aveva avviato una Vittorio
Tecchio (nato a tito fascista, «che — spiega — re che «Napoli è antifascista». verso una lettura storica non Napoli a una figura che per la raccolta di firme per chiedere Emanuele III
Napoli, il 26 si chiamerà piazza Ascarelli»; e Stesso slogan usato a Roma da delimitata», il mondo social si città ha fatto tanto e che fino a di dedicare una strada, una (nato a Napoli,
aprile 1895 e «anche via Vittorio Emanuele Virginia Raggi che, 4 giorni fa, divide sulla decisione del pri- questo momento era stato di- piazza a Giorgio Ascarelli». il 11 novembre
morto il 9 III (nei pressi del teatro Sn Car- ha annunciato di aver avviato mo cittadino napoletano. C’è menticato», ha detto Lydia «Condividiamo la scelta del 1869 e morto
settembre lo, ndr), che promulgò le leggi le procedure per cambiare no- Schapirer, presidente della sindaco di togliere i nomi di ad Alessandria
19.53, l’ex razziali, cambierà nome in via me alle strade della Capitale Comunità ebraica di Napoli. chi ha avuto a che fare con il fa- d’Egitto il 28
segretario Salvatore Morelli». In un post «intitolate agli scienziati che Polemiche sul web «Ascarelli — ha ricordato — scismo da strade e piazze di dicembre
provinciale del pubblicato su Facebook la de- sottoscrissero il Manifesto del- Mondo social diviso, è stato un grande imprendi- Napoli», hanno aggiunto il 1947) è stato
partito cisione dell’ex pm «per non di- la Razza del 1938, premessa al- tore, presidente del Napoli, consigliere regionale dei Verdi, re d’Italia (dal
nazionale menticare, mai». «Napoli — la deportazione fascista e allo fra chi è favorevole costruttore del primo stadio Francesco Borrelli, e Gianni Si- 1900 al 1946),
fascista ha detto — ha queste lotte nel sterminio degli ebrei italiani». e quanti giudicano cittadino e benefattore della mioli della Radiazza. imperatore
nonché suo Dna, nel suo elemento co- Raggi spera che la sua decisio- la decisione inutile città». «Soddisfazione e ap- Paolo Cuozzo d’Etiopia (dal
esponente di stitutivo, essendo stata la pri- ne, quando si concretizzerà, prezzamento» per la decisio- © RIPRODUZIONE RISERVATA 1936 al 1941),
punta della Rsi primo
e della corrente maresciallo
che faceva dell’Impero e re
capo d’Albania.
all’antisemita Abdicò a favore
abruzzese del figlio
Roberto Umberto il 9
Farinacci maggio 1946

Giorgio Salvatore
Ascarelli (nato Morelli (nato a
a Napoli il 18 Carovigno il
maggio 1894 e primo maggio
morto 12 1824 e morto a
marzo 1930), Pozzuoli il 22
ex vicesindaco ottobre 1880),
di Napoli e scrittore e
titolare di una patriota. Di idee
grande libertarie e
industria mazziniane, nel
tessile. Nel 1848 a Brindisi
1926 fonda, e entrò nella
ne fu primo Guardia
presidente, il Nazionale.
Napoli Calcio. Scontò 10 anni
Fu anche di carcere per
protagonista aver bruciato
del l’immagine di
rinascimento Strade che cambiano Sopra, piazzale Tecchio, per decenni i napoletani lo hanno conosciuto con questa toponomastica. Tra un po’ si Ferdinando II
ebraico chiamerà piazza Ascarelli. Nel riquadro, via Vittorio Emanuele III che diventerà via Morelli. Il sindaco de Magistris ha voluto così eliminare nella piazza
napoletano dalle strade ricordi legati al periodo buio del fascismo o al re. L’annuncio ieri durate una manifestazione per il Giorno della memoria della sua città

La Memoria
UnacoronaperlapiccolaLuciana, ta, insieme alla sua famiglia

mortaa8mesiinuntrenoperAuschwitz
su un treno diretto al campo
di concentramento di Au-
schwitz, in Polonia. La piccola
morì di fame e di stenti nel
carro merci che l’avrebbe por-
Ritrovato video del marinaio fucilato che diede il via alle Quattro Giornate tata in quel luogo di dolore
dove i non abili al lavoro e i
più deboli sarebbero stati
sterminati per primi.
Altra appuntamento in oc-
NAPOLI La rivoluzione antifa- na —. Questa, come l’intitola- casione della Giornata della
scista della toponomastica zione di due strade ad Asca- memoria è stato con “Memo-
napoletana è iniziata con lei: relli e Morelli, sono operazio- riae”, iniziativa promossa dal-
la piccola Luciana Pacifici ave- ni importanti di ricostruzione la Fondazione Valenzi, da
va soltanto 8 mesi quando la della storia. In questo mo- un’idea del giornalista Nico
barbarie e la follia nazista la mento è importante che tali Pirozzi. Durante la mattinata
uccisero. A lei il Comune di messaggi vengano da Napoli, che si è svolta alla Stazione
Napoli nel novembre del 2015 perché Napoli è la città delle marittima, è stata rievocata la
ha dedicato una strada del Quattro Giornate, perché drammatica mattina del 12
borgo Orefici, a ridosso del stanno ritornando attuali ter- settembre 1943 quando fu in-
centralissimo corso Umberto, mini, argomenti e simbologie cendiata ad opera delle SS
togliendo la titolarità del luo- che dovevano scomparire per l’università Federico II e fu
go al funzionario fascista e sempre. E’ fondamentale — trucidato il marinaio Andrea
magistrato Gaetano Azzariti, ha spiegato il sindaco — non Mansi. Attraverso la lettura
presidente del tribunale della solo ricordare i crimini, le tra- della testimonianza del custo-
razza. gedie, i disastri, i campi di de, Mariano Petino, è stato ri-
Ieri, in occasione delle cele- concentramento e di stermi- vissuto un momento dram-
brazioni per la Giornata della nio, le deportazioni che ci so- matico della storia della no-
memoria il sindaco Luigi de no stati a danno di milioni di stra città e, per l’occasione, è
Magistris ha deposto in sua persone, ma bisogna sempre stata proiettata un’immagine
memoria una corona. «Non lottare per i diritti e per l’at- inedita della fucilazione con-
bisogna mai dimenticare — tuazione della Costituzione». Il ricordo della bambina Immagini inedite cessa dal collezionista Enzo
ha detto il primo cittadino in Luciana Pacifici, figlia di Loris La corona di fiori posta sotto la lapide che ricorda Un frame del filmato inedito della fucilazione del Delehaye.
occasione delle celebrazioni Pacifici ed Elda Procaccia, fu il sacrificio di Luciana, morta ad Auschwitz marinaio Mansi, sullo scalone della Federico II Walter Medolla
in ricorda della piccola Lucia- catturata in Toscana, e carica- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Mezzogiorno Sabato 27 Gennaio 2018 11
NA

Cultura
Lezioni di Storia A partire dal libro di Norman Lewis le statue di santi portate dalla folla in
«Napoli ‘44», la storica Lucy Riall terrà delirio a fermare l’eruzione del Vesuvio...
Lucy Riall

& Tempo libero


domani mattina il suo intervento Questi gli elementi del romanzo di Lewis

rievoca Lewis nell’ambito delle Lezioni di Storia


organizzate dalla Laterza al teatro Bellini
dai quali partirà Lucy Riall, che insegna
Storia contemporanea all’Istituto
e Napoli ‘44 sul tema «Napoli come un romanzo».
Un ufficiale britannico si aggira per la città
Universitario Europeo di Firenze e al
Birkbeck College dell’Università di
trasformata dalla guerra: il mercato nero, Londra. Appuntamento domani alle
i bambini dai capelli rasati per via dei 11.30 al Teatro Bellini di Napoli. Costo del
pidocchi, i professionisti dell’imbroglio e biglietto: otto euro.

Il ricordo In occasione della Giornata della Memoria, la rievocazione di un episodio del 1943

Tora e Piccilli, la comunità casertana


che difese i «suoi» ebrei in pericolo
di Flavio Pagano un rifugio sicuro.
Nella seconda metà di settem- L’evento

C
bre, incalzati dalle truppe alleate,
i fu di mezzo persino un i tedeschi risalirono in massa la ● Si celebra
po’ di calcio nei giorni Penisola. Ora si annunciavano oggi la
drammatici che seguiro- rastrellamenti capillari: nascon- Giornata della
no l’8 settembre del 1943, dere e proteggere un ebreo signi- Memoria in
e che tuttavia ci regalarono una ficava più che mai rischiare a ricordo
delle testimonianze più alte del- propria volta la deportazione e di dell’Olocausto.
l’intima grandezza d’animo del essere fucilato sul posto. Alcuni A Napoli
popolo campano. Giorni in cui, fuggirono, cercando rifugio nei diverse
col destino di vita o di morte di boschi, altri invece decisero di ri- iniziative, tra
tanti innocenti, si decise anche manere in paese, giocandosi la cui la mostra di
quello della piccola comunità carta del nascondiglio sicuro, del Anne Goyer,
degli ebrei di Napoli. tentativo di rendersi invisibili. artista francese
Colpiti a suo tempo dalle Leg- Per depistare i nazisti, due giova- che rievoca
gi razziali, gli ebrei napoletani ni donne, Gina Modiano e Vitto- l’episodio
erano stati dispersi in piccoli ria Levi, che parlavano il tedesco, dell’Exodus,
centri agricoli fuori città. E fra si offrirono come interpreti, fin- attraverso
quelli che nel ’42 giunsero a Tora gendo, con un sangue freddo installazioni di
e Piccilli, nell’Alto Casertano, stupefacente, di non essere tre ritratti con
c’erano anche Dario e Franco ebree. La tensione saliva, perché polvere di
Ascarelli, discendenti del fonda- i contadini cerca-
tore della Società Calcio Napoli. vano di opporsi
Particolare che non sfuggì alla alla requisizione
gente del luogo, e che forse con- da parte dei mili-
tribuì ad accendere la scintilla tari di animali e
della simpatia. generi alimentari
Come previsto dalle «Disposi- di ogni tipo. Nelle
zioni sul lavoro coatto» del 1942, fasi concitate del-
tutti i giovani ebrei erano stati le perquisizioni,
precettati al servizio nei campi. qualche sventa-
Ma, siccome ad alcuni di loro ve- L’incontro gliata di mitra di-
niva concesso l’occasionale per- retta al cielo taci-
messo di una visita ai familiari ri-
masti in città, a volte accadeva
Il museo tò le proteste. Ma i
tedeschi avevano fretta, e fu pro- grafite su carta
che, ascoltando i loro racconti, di Gerusalemme prio quella fretta il principale al- accompagnati
qualcuno decidesse di seguirli in
campagna: quel confinamento
a Donn’Anna leato di chi si nascondeva.
A ruota, alle spalle dei tede-
da
testimonianze
bucolico appariva infatti una de- Oggi alle 17 alla schi in ritirata, le truppe alleate audio
portazione di lusso che, in cam- Fondazione De Felice incalzavano e, con il loro arrivo, i dell’episodio
bio di una sopportabile fatica, in Palazzo Donn’Anna, membri della piccola comunità storico del
metteva a riparo dagli orrori del- Paolo Coen ebraica che aveva trovato scampo 1947. In
la guerra. dell’Università di nascondendosi nelle cantine e mostra al Pio
Fatto sta che nella primavera Teramo, introdotto nei granai, nei covoni e nelle Monte della
del 1943 la presenza di ebrei a To- da Gioconda Cafiero macchie dell’alto casertano, poté Misericordia.
ra superava, secondo la scheda- della Federico II, fare ritorno a Napoli.
tura della polizia, le cinquanta parlerà dell’architettura Quella stessa Napoli che, stori-
unità. di Moshe Safdie camente immune ad ogni forma
A dispetto delle severe indica- al museo di Yad Vashem di razzismo, e filoebraica fin dai
zioni ricevute, l’accoglienza che a Gerusalemme, tempi di Federico II, era pronta
le comunità di Tora e di Piccilli secondo evento sul tema ad accogliere i suoi profughi col
riservarono agli ospiti marchiati «I Musei della calore di sempre.
dalla stella di David, fu all’inse- Memoria». L’evento è I Comuni di Tora e Piccilli fu-
gna della solidarietà. Ma le sorti In alto, di Alberto Sordi che in Tutti a ca- rono gli ebrei, ma li difesero. organizzato rono candidati ad ottenere un
della guerra, e con esse quelle Napoli sa telefona al comando e grida: Alla metà di settembre i tede- con il Dipartimento posto fra i Giusti delle Nazioni,
dell’intero sistema politico e so- nel 1943; «I tedeschi si sono alleati con gli schi arrivarono in perlustrazio- di Architettura della ma il Governo di Israele ricusò la
ciale italiano, erano in bilico. Im- qui sopra, americani!»), anche nella popo- ne, ma ora erano loro i veri e soli Federico II, il cui richiesta perché quel riconosci-
provvisamente, infatti, di lì a po- gli ebrei che lazione civile tutti erano ora po- nemici e tutti, persino lo stesso direttore Mario Lo Sasso mento è riservato ai singoli e non
che settimane fu il caos. L’eserci- soggiornarono tenzialmente nemici di tutti. podestà, si schierarono al fianco porterà il saluto insieme a intere comunità. A rimediare,
to fascista collassò e, al di là della a Tora e Piccilli Ed è proprio qui il miracolo: degli ebrei a un passo dall’abisso a Marina Colonna intervenne il Presidente Ciampi
confusione che regnava fra chi perché pur rischiando la vita, le della deportazione. Amalfitano, che li insignì della Medaglia d’ar-
portava una divisa, con i tedeschi donne e gli uomini di Tora e di Fra gli altri si distinse Anto- commissario della gento al Valor Civile.
che sparavano sugli italiani (si- Piccilli, quei braccianti tenaci, nietta Falco che, a rischio della Fondazione. Reading E, soprattutto, la nostra ferma
tuazione sintetizzata alla perfe- dai visi cotti dal sole e le mani vita, ospitò nella propria villa fa- di Enzo Salomone. volontà di non dimenticare.
zione dalla memorabile battuta callose, non solo non denuncia- miglie intere di ebrei in cerca di © RIPRODUZIONE RISERVATA

● Il libro della settimana


I l narratore a cui dà voce Luca Signorini,
musicista di vaglia alla prova della
scrittura, (Rovine, Alessandro Polidoro
Editore, presentazione di Vincenza Alfano
e prefazione di Enzo d’Errico), è a sua volta
Una visione del resto condivisa da molti
visitatori: Napoli è spesso descritta come
città decadente ma dalle feconde
pulsazioni creative. Metropoli, insomma,
ancora piena di energia. Il libro di
altri testi, come il sia pure divertente e ben
costruito dialogo iniziale tra la città e
l’autore. In ogni caso il testo narrativo
risulta appassionato e convincente. Tutto
comincia da un incontro singolare, tra il
un musicista romano che si è innamorato Signorini è permeato proprio da questo protagonista, jazzista trentacinquenne, e
di Napoli e che qui ha deciso di vivere, punto di vista, espresso con lo spirito acuto Maria, una ragazzina disinvolta che riesce
senza rimpianti, assaporando la bellezza di un flâneur contemporaneo che percorre a trasfigurarsi grazie alla musica del suo
gualcita e il fascino talvolta malconcio la città addentrandosi nel suo cuore, quasi violoncello. La storia di questo singolare
di Mirella Armiero della città. C’è in particolare una a volerne comprendere il nucleo più segreto poetico rapporto si intreccia con le vicende
descrizione quanto mai efficace, che e indicibile. Ma al contempo l’autore si della band di cui fa parte il narratore,
motiva il titolo del libro: «Napoli mi produce in un notevole disegno dei mentre Napoli non si riduce mai a uno
LUCA SIGNORINI appariva sempre di più come una grande personaggi, tutti più o meno legati dal filo scenario neutro. Il ritmo narrativo ha la
E QUEL RITMO rovina a cielo aperto, una specie di enorme
Pompei. I palazzi scrostati, le chiese mai
rosso della musica. Dunque la parte
centrale del libro, quella più propriamente
giusta misura e lascia intravedere
possibilità di prove future ancora più
DELLA SCRITTURA restaurate, le strade sconnesse, tutto era intitolata Rovine, avrebbe avuto dignità complesse.
una rovina, ma una rovina piena di vita». autonoma, senza bisogno di aggiungervi © RIPRODUZIONE RISERVATA
12
NA TEMPO LIBERO Sabato 27 Gennaio 2018 Corriere del Mezzogiorno

L’iniziativa Dopo il successo del cofanetto


«Quando», la Warner Music, in
concerto in suo onore il 7 giugno
allo stadio San Paolo di Napoli.
prima volta pubblicato in
formato lp su etichetta Warner
La Warner ristampa collaborazione con la fondazione Gli album dell’artista come Music «E sona mo (live)» (’93) e
DENTRO in vinile i dischi Pino Daniele Trust Onlus «Bella ‘mbriana» (1982, nella saranno disponibili per la prima
LE CITTÀ di Pino Daniele
ristamperà gli album simbolo
del «nero a metà» con audio
foto), «Schizzechea with love»
(‘88), «Un uomo in blues» (’91)
volta su vinile «Non calpestare i
fiori del deserto» (’95), «Dimmi
a cura di rimasterizzato. Tre album saranno disponibili nuovamente cosa succede sulla terra» (’97) e
Vanni Fondi saranno pubblicati ogni ultimo su vinile dopo quasi trent’anni «Come un gelato all’equatore»
venerdì del mese e la serie di con audio rimasterizzato dai (’99). (r. s.)
ristampe si concluderà con il nastri originali. Inoltre sarà per la © RIPRODUZIONE RISERVATA

Dopo il cda
Approvato il piano triennale, finanziamenti da Regione e Città Metropolitana Stesera e domani
De Fusco: ce l’abbiamo fatta partendo da sedicesimi, figuriamoci ora da settimi «Masquerade»

Teatro Nazionale
Ilritorno
diRimas
Tuminas

tutto pronto per la conferma


N
on ci dovrebbero es- Non è la prima volta che
sere dubbi: anche per Dal 30 Rimas Tuminas, il grande
il prossimo triennio il regista lituano di
Mercadante sarà Tea- Dal 30 gennaio formazione russa, dirige
tro Nazionale. al 4 febbraio al un suo lavoro a Napoli. Era
Il cda, presieduto da Filippo Teatro accaduto nel 2014, al
Patroni Griffi, ha approvato Mercadante Teatro Festival, con un
ieri all’unanimità, il piano andrà in scena notevole «Zio Vanja» di
triennale 2018-2019-2020 del- «Intrigo Cechov. È la prima volta,
lo Stabile, che nei termini pre- e amore» però, per un altro cavallo
visti verrà presentato al mini- di Friedrich di battaglia come
stero dei beni culturali, con la Schiller «Masquerade», al
domanda di riconferma. A con la regia Mercadante stasera alle 21
quanto pare, il Mercadante si di Marco e domani alle 18,
presenta con tutte le carte in Sciaccaluga spettacolo in russo con
regola. I finanziamenti sono La storia sottotitoli in italiano.
stati stanziati, in parte versati, di un legame La pièce ha origine da un
i parametri rispettati, alcuni profondo e dramma romantico scritto
migliorati. E si è risolto anche impossibile da Michail Lermontov nel
il nodo del San Ferdinando. Il all’alba del 1835, che narra della vita
teatro di Eduardo doveva es- romanticismo, dissoluta di Arbenin, fra
sere riconsegnato alla Fonda- ambientata intrighi, amori, giochi
zione De Filippo per scadenza nel Settecento, politici e d’azzardo, poi
dei termini e anche perché il nella Germania «normalizzata» dall’amore
Comune non ha i soldi per ac- preromantica per la moglie Nina. Un
collarsene i costi. A pagare sa- dello «Sturm amore che si trasforma in
rà il Mercadante, che in questi und Drang». possessività e in tarlo di
giorni sta chiudendo gli ac- una gelosia che lo porterà
cordi in merito con la Fonda- all’atto estremo di
zione De Filippo. Del resto la uccidere la donna.
sala del San Ferdinando è ne- Non a caso si è parlato di
cessaria per raggiungere i dopo i fumetti e la prossima dovremmo averla ora che sia- «Pompeii» Teatro Grande per tutto il Otello russo, incapace di
mille posti complessivi previ- serie tv. Ancora, previsto per mo settimi...». Il pessimismo Una scena prossimo triennio, grazie al- gestire le sue paure e le
sti per i Teatri Nazionali. il 2019 un omaggio al centena- derivava da alcune dichiara- dell’«Orestea» l’accordo con la soprinten- sue insicurezze. «Perché –
Per il resto, confermato rio della nascita di Ingmar zioni fatte recentemente dai lo scorso anno denza Osanna. De Luca e de spiega Tuminas - tanto più
l’annuncio del direttore arti- Bergman, con il suo famoso vertici dello Stabile, che teme- al Teatro Magistris hanno compreso bruciante è la passione
stico Luca De Fusco: il Ridotto «Scene da un matrimonio». vano di non farcela. «Infatti, Grande che senza il loro aiuto non amorosa, tanto più
sarà uno spazio in cui potran- Numerosi poi i graditi ritor- temevamo di non avere i fi- di Pompei avremmo potuto ambire alla spietato diviene l’uomo
no recitare i ragazzi della ni, anche di star del calibro nanziamenti per fare il nume- La rassegna riconferma». Nonostante tut- che sente tradito questo
scuola di teatro dello Stabile del regista russo Andrei Kon- ro necessario di giornate lavo- è stata to il resto fosse già competiti- amore». E qui nascono le
diretta da Mariano Rigillo. chalovsky, che al Mercadante rative e di alzate di sipario che confermata vo, scuola compresa. «La considerazioni del regista
Uno «sfogo» necessario e uti- ha già portato i suoi spettacoli servono ad essere Teatro Na- per il prossimo scuola, conclude De Fusco - e direttore del Teatro
le per uscire dall’ambito acca- cechoviani. O di Bob Wilson. zionale - continua De Fusco -, triennio abbiamo deciso di tenerla più Vakhtangov di Mosca fra
demico e dar prova pratica del Soddisfatto De Fusco, pri- ma poi sono arrivati sia dalla In primo piano, che attiva per i prossimi tre realtà e finzione scenica.
proprio talento. mo nocchiero del Teatro Na- Regione, che ha fatto un gran- l’attore anni anche se non rientra più «Un personaggio –
E la programmazione? zionale di Napoli. «Siamo più de sforzo con i fondi europei, Mariano Rigillo nei parametri d’obbligo per la aggiunge - può
Qualcosa trapela. Per esempio che ottimisti - dice - anche che dal Comune, anzi dalla (78 anni), riconferma a Teatro Naziona- commettere un errore
arriverà in teatro il commissa- perché non vedo cosa ci possa Città Metropolitana. Questo direttore le». Una riconferma che sem- fatale, noi no. Non
rio Ricciardi di Maurizio de più preoccupare: siamo riu- anche grazie a una rassegna della Scuola bra ormai certa. abbiamo nessuna certezza
Giovanni. Il celebre poliziotto sciti ad avere questa qualifica importante come “Pompeii”, del Teatro Mirella Armiero che, dopo aver commesso
che vede i morti diventerà an- quando eravamo sedicesimi che non avevamo prima e che Nazionale Vanni Fondi uno sbaglio, tutto vada per
che un personaggio teatrale, nella classifica, perché non ora è stata confermata con il di Napoli © RIPRODUZIONE RISERVATA il verso giusto. Nessuna
garanzia, nulla. Il fato
sconosciuto ci osserva
● Chiaia proprio come fa con i
personaggi di
“Masquerade”. Perché non
Tornano i duelli letterari di «Strane coppie» scrittore, per così dire, «mainstream».
Durante la decima edizione approfondiremo
dobbiamo avere paura del
gossip o di ciò che

Al via il primo febbraio con Giuseppe Montesano proprio questo aspetto: cosa decreta il
successo immediato di un’opera letteraria?
Cosa la rende immortale?». Neli «strani
pensano gli altri. L’unica
opinione importante è
quella della nostra
duelli» organizzati da Antonella Cilento ci coscienza e del nostro
Si aprirà giovedì primo febbraio, al cinema febbraio, su Margareth Mitchell e Anna Maria sarà anche la settima arte. Tutti gli onore».
Hart di Chiaia, la decima edizione di «Strane Ortese. Le tre tappe successive si svolgeranno, appuntamenti, infatti, si concluderanno con In scena una compagnia di
coppie», la rassegna culturale ideata e diretta grazie alle partnership con Banco Bpm e con un intervento del critico cinematografico ben 20 attori che vanno da
da Antonella Cilento. La scrittrice napoletana l’Accademia d’Ungheria, a Roma il primo Valerio Caprara, che illustrerà le trasposizioni Evgeny Knyazev a Mariia
è da poco tornata in libreria con il romanzo marzo, con Francesco Costa e Giuseppe filmiche dei vari capolavori. Dalla pagina Volkova, da Leonid
«Morfisa (o l’acqua che dorme)», pubblicato Merlino; a Milano il 12 aprile, con Antonio scritta alla celluloide, dunque, con un Bichevin a Lidia Velezhova.
da Mondadori. Il format della manifestazione, Scurati ed Antonio Franchini; a Verona il 24 ulteriore passaggio alle arti figurative: le Da ricordare, infine, che di
uno dei progetti della scuola di scrittura maggio, con Valeria Viganò e Anna Toscano. fotografie dei «light works» realizzati nel 2017 questo titolo, tradotto
creativa Lalineascritta, resta invariato: «Melville non ha mai potuto godere, in vita, dalle artiste Iole Cilento e Teresa come «Un ballo in
durante ogni appuntamento una coppia di Lo scrittore del successo del suo Moby Dick, che oggi è Dell’Aversana, ispirati ai libri protagonisti maschera», è stato fatto
scrittori si affronterà nell’analisi di due Giuseppe considerato uno dei classici della letteratura della precedente edizione, saranno pubblicate anche un balletto del
capolavori del passato, alla ricerca di spunti, Montesano occidentale», ha spiegato l’organizzatrice in un volume edito dall‘artstudiopaparo. E, in coreografo Michail
riflessioni e rimandi al contemporaneo. E durante la presentazione che si è tenuta ieri contemporanea con l’appuntamento a Verona, Dolgopolov presentato a
così, proprio il primo febbraio, due autori nella Maison Cilento alla Riviera di Chiaia, il LaoArt organizzerà nello spazio espositivo Odessa nel 1982, e tre anni
come Giuseppe Montesano e Marta uno degli sponsor di Strane Coppie 2018, di Bpm una personale dell’artista «outsider» più tardi un film di Viktor
Morazzoni dialogheranno su Sándor Márai e illustrando i contenuti della rassegna. Salvatore Accolla. V. Smirnov.
Patrick Leigh Fermor, mentre Laura Pariani e «Dumas, invece, è stato eletto già dai suoi Renato Speciale Stefano de Stefano
Marguerite Pozzoli si confronteranno, il 15 contemporanei un autore di culto. Uno © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Mezzogiorno Sabato 27 Gennaio 2018
TEMPO LIBERO 13
NA

Mediterraneo Ztl Museo del Sottosuolo Delle Arti, Salerno Sant’Arpino


«Un mondo di solidarietà» con Gigi & friends «Sconcerto» solista La città «svelata» Parolacce in libertà Cittadino Lubrano
La guest star di «Un mondo di Caiazzo, Maria Bolignano, Valentina Allo Spazio Ztl di Marco Zurzolo Riapre il Museo del sottosuolo di Con Federico Salvatore prosegue il Ad Antonio Lubrano va stamane la
solidarietà» al Teatro Mediterraneo Stella e Povia. Il ricavato al progetto protagonista Pierluigi Cuomo in Napoli col ciclo «Napoli svelata», ciclo «Che Comico» al Ridotto del Cittadinanza Onoraria di
sarà Gigi D’Alessio. Alla serata di per l’integrazione delle persone con «Hasta la Guitarra Siempre!», live un viaggio tra suggestioni e teatro Delle Arti di Salerno. Titolo Sant’Arpino nell’ambito di una
beneficenza ideata da Diego Flora disabilità a Dar es Salaam. per chitarra solista con i brani del tradizioni nel sottosuolo della città. dello spettacolo: «Quello che dice seduta aperta del Consiglio
e condotta da Maria Mazza, con la suo ultimo cd «Sconcerto...». parolacce». Comunale della cittadina atellana.
madrina Maria Grazia Cucinotta, ci Teatro Mediterraneo, Mostra Museo del Sottosuolo, piazza Cavour,
saranno pure Peppe Iodice, Paolo d’Oltremare, Napoli, ore 20.30 Spazio Ztl, via Piazzi, Napoli, ore 21.30 Napoli, ore 19.30 e ore 21.30 Teatro Delle Arti, Salerno, ore 21.15 Comune di Sant’Arpino, ore 10

Colapesce,cantautore L’inaugurazione
PALCOSCENICO
NAPOLI MERCADANTE

«infedele»dell’indie
Piazza Municipio, tel. 338 8795159
SAN CARLO Matilde Serao e il ventre di Napoli
Via S. Carlo 93/f, tel. 081.79.72.331 (Letture) di Maricla Boggio. Regia di
Concerto con Salvatore Accardo violino, Fortunato Calvino.
Orchestra del Teatro di San Carlo. Ore 17.
Direttore Juraj Valcuha. Masquerade con Evgeny Knyazev,

In concerto all’Hart: «Amo Murolo e Concetta Barra»


Ore 18. Mariia Volkova, Leonid Bichevin, Lidia
BELLINI Velezhova. Regia di Rimas Tuminas.
Via Conte di Ruvo 17, tel. 081.54.99.688 Ore 21.
Tango Glaciale con J. Gjura, G. Odetto, F.
A chi, negli ultimi anni, l’ha to ha collaborato con Meg, per Tanti attori Porro. Coreografia Mario Martone.
NUOVO TEATRO SANITÀ
Piazzetta San Vincenzo 1, tel. 333 7537900
messo nel mucchio dell’«in- un progetto artistico e un tour,
die» italiano, il cantautore sici- e anche in questo disco c’è un alla «prima» Ore 21.15.
Teatro Delusio di Paco González, Björn
Glam City dal romanzo di Domenico
Trischitta. Con Silvio Laviano. Regia di
liano Colapesce ha risposto con
una orgogliosa dichiarazione di
po’ di Napoli. «Mario Conte, il
musicista che ha prodotto “In-
del Bruttini Leese, Hajo Schüler, Michael Vogel.
Ore 17.30 e 21.
Nicola Alberto Orofino.
Ore 21.
«infedeltà» a generi, scene e fedele” insieme a me e Jacopo
parrocchie musicali, una veleg- Incani (Iosonouncane, ndr). Me A Chiaia si è aperto il
BOLIVAR SAN FERDINANDO
Via B. Caracciolo 30, tel. 081.54.42.616 Via Eduardo de Filippo 20, tel. 081.55.13.396
giata in otto tracce con la quale l’ha presentato qualche anno fa Bruttini Social club 43 minuti- Al diritto di scegliere per
dimostra di saper approdare in Meg, e da lì abbiamo iniziato a guidato dagli attori Desideri mortali - Oratorio profano
sé di Federica D’Auria. Con Vincenzo
porti diversi, dal free jazz, al- collaborare. Jacopo invece è Claudia Ruffo e Mimmo per Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Messina, Luigi Vuolo. Regia di Luigi Vuolo.
di e regia di Ruggero Cappuccio.
l’elettronica, dal fado ai ritmi sardo, il nostro ponte è il mare. Esposito e da un gruppo di Ore 21.
Ore 19.
tribali, e soprattutto al pop (so- E poi c’è anche Alfredo Madda- imprenditori fra cui i
lo apparentemente leggero). luno, che nel mio disco prece- nottambuli Romualdo CILEA SANNAZARO
Via San Domenico 11, tel. 081.64.04.20
In «Infedele», questo il titolo dente, “Egomostro”, suonava la Loiacono e Adriano Via Chiaia 157, tel. 081.41.17.23
Italiano di Napoli di Sal Da Vinci,
del disco, ci sono spazi diversi batteria mentre in questo lavo- Maddaloni. Alla «prima» Gianluca Ansanelli. Con Sal Da Vinci.
Colpo grosso a Villa Pignatelli di e
tra loro, tenuti insieme da mol- ro si è occupato delle grafiche». del locale ai Gradoni Regia di Alessandro Siani.
con Benedetto Casillo.
te corde, e più di tutte da una E il mare scorre anche in «Infe- Amedeo hanno Ore 21.
Ore 21.
scrittura raffinata che ad ogni Siciliano Lorenzo Urciullo (34 anni) dele», in molti pezzi, ma so- partecipato molti colleghi TOTÒ
ascolto rivela strati nascosti. prattutto in “Vasco Da Gama”, della Ruffo in «Un posto al DIANA Via F. Cavara 12, tel. 081.29.60.51
Lorenzo Urciullo, così all’ana- sarà anche un omaggio a Napo- «figlio prediletto» di Colape- sole», da Patrizio Rispo a Via Luca Giordano 64/72, tel. 081.55.60.107
Sconnessi viaggiatori di Pino
grafe, nato 34 anni fa a Solarino li centrale». Di suonare a Napo- sce: «L’anno scorso andai a Marina Tagliaferri a Ilenia Appunti di viaggio. Biografia in
musica di, con e regia di Lina Sastri. Imperatore, Gennaro Silvestro.
(Siracusa), è stato definito da li, Colapesce, non vedeva l’ora, “trovarlo” a Lisbona e decisi che Lazzarin. Con loro, la Ore 17.30 e 21.
Ore 17.30 e 21.
«Le Monde» «l’erede di Battiato come ha scritto qualche setti- gli avrei dedicato una canzone mitica Germana CASERTA
e Dalla», e alla sua terza prova mana fa in un post su Insta- prima o poi. E il pezzo poi è na- Borgstrom, Checca Villani, GALLERIA TOLEDO
in studio da solista conferma gram, «perché è probabilmente to a Milano, dove vivo, mentre Alessio Chiodini, Lorenzo Via Concezione a Montecalvario 34, CIVICO 14
talento e voglia di sperimenta- la mia città preferita, e poi per- fuori pioveva, avevo la febbre a Sarcinelli. Tutti a tavola e tel. 081.42.58.24 Via F. Petrarca c/o Spazio X, tel. 0823.44.13.99
re. ché ascolto tanti autori parte- 38, il catarro, e dormivo in que- poi in pista perché nel Cassandra con Alessandra D’Elia, Ria Rosa - Il viaggio con Antonella
Stasera, dalle 21, all’Hart di nopei. Pino Daniele, ovviamen- sta mansarda fredda in affitto. nuovo locale si mangia e si Caterina Spadaro. Regia di Laura Angiulli. Romano, Rino De Masco, Rosario Sparno,
Ore 20.30. Giosi Cincotti. Regia di Rosario Sparno.
via Crispi, arriva il suo tour, per te, del quale ho adorato i primi Praticamente mi sentivo in alto sente musica dal vivo (c’è
Ore 21.
uno «spettacolo multi-senso- tre dischi, e anche Roberto Mu- mare. Il Portogallo, e il suo fa- anche la Bruttini Live LA GIOSTRA/SPERANZELLA81
riale», che proverà a portare il rolo, soprattutto le sue canzoni do, hanno una decadenza affa- Band) ogni week end dal Via Speranzella 81 COMUNALE
pubblico tra mare… e chiesa. chitarra e voce, e Concetta Bar- scinante che mi riporta alla mia giovedì alla domenica. Treni strettamente sorvegliati da Via Mazzini 71, tel. 0823.44.40.51
«Ci saranno laser, in censi e pe- ra, della quale amo molto “Na- terra, e a Napoli». (r. s.) Bohumil Hrabal. Con Giovanni Buselli, Filumena Marturano di Edoardo De
sci psichedelici - racconta - e scette Mmiez’o Mare”, un disco Chiara Marasca © RIPRODUZIONE RISERVATA Angela Rosa D’Auria. Filippo. Regia di Liliana Cavani.
sul palco saremo in undici e ci stupendo». Colapesce in passa- © RIPRODUZIONE RISERVATA Ore 20.30. Ore 20.45.
14
NA TEMPO LIBERO Sabato 27 Gennaio 2018 Corriere del Mezzogiorno

DRAMMATICO RRR STORICO RRR DRAMMATICO RRRR

Ella & John L’ora più buia Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Due anziani coniugi (lei arzilla, lui sul rimbambito) 1940: mentre le armate naziste dilagano in Europa, Sua figlia è stata stuprata e uccisa, la mamma denuncia
partono in camper per il loro ultimo viaggio, dal Michigan Churchill diviene Primo ministro promettendo agli inglesi con maxicartelli lo scarso impegno della polizia nel

VISTI DA a Key West: liti, ricordi, dolcezze, smemoratezze. Dopo il


travolgente La pazza gioia Virzì si prende una vacanza
americana gradevole ma non altrettanto ispirata. I due
sangue sudore e lacrime, rigetta ogni ipotesi trattativista
col Führer e porta in salvo i 300mila di Dunkirk in un film
che mostra l’altra faccia del film di Nolan. Lì l’epica
trovare i colpevoli. Conseguenze funeste ma anche
imprevedibili. Molto Coen (non solo perché la grande
McDormand è moglie di uno dei Coen): policemen
Antonio Fiore mostri sacri Mirren e Sutherland valgono da soli il prezzo collettiva, qui l’azzardo di un solitario fuoriclasse della maneschi, nani alcolisti e tutto il repertorio bizzarro del
del biglietto. Nella versione italiana Donald parla con la politica. Avana in una mano, bicchiere di whisky nell’altra, Midwest. Da antologia le lettere d’addio del suicida
voce di Al Pacino. Gary Oldman avanza verso l’Oscar. Woody Harrelson.

NAPOLI Benedetta follia AFRAGOLA CASTEL VOLTURNO MERCOGLIANO POZZUOLI


Commedia. Regia di C. Verdone.
18.15-20.30-22.40
ACACIA Sala 6 HAPPY MAXICINEMA BRISTOL PINETAMARE MOVIEPLEX MERCOGLIANO DRIVE IN POZZUOLI
Via R. Tarantino, 10 - Tel. 081.5563999 www.cineteatroacacia.it/ c/o Le Porte di Napoli Ipercoop - Tel. 081.8607136 Viale degli Oleandri Villaggio Coppola - Tel. 081.5093600 Via Nicola S. Angelo - Tel. 0825.685429 Località La Schiana - Tel. 081.8041175
Coco
Made in Italy Animazione. Regia di L. Unkrich, A. Molina. Star Wars - Gli Ultimi Jedi 18.30-21.30 Finalmente sposi 17.10-19.10-21.30 Finalmente sposi 16.00-18.15-20.25-22.35 Finalmente sposi 20.30-22.30
Drammatico. Regia di L. Ligabue. 15.55 Finalmente sposi 17.00-19.00-21.00-23.00
Made in Italy
16.30-18.30-20.30-22.30 Sala 6 Napoli velata 17.00
CASTELLAMMARE DI STABIA
15.45-18.00-20.15-22.35 MULTISALA SOFIA
posti 860 Finalmente sposi 22.00 Benedetta follia 15.25-17.45-20.10-22.35 Via C. Rosini, 12 - Tel. 081.3031114
Made in Italy Wonder 18.00 Bigfoot Junior 15.50-18.00 Finalmente sposi 16.30-18.30-20.30-22.15
AMBASCIATORI HART Drammatico. Regia di L. Ligabue. Jumanji - Benvenuti nella giungla 20.30-23.00 COMPLESSO STABIA HALL L’uomo sul treno 20.15-22.35 Ella & John - The Leisure Seeker 16.30-18.30-20.30
Via Crispi, 33 - Tel. 081.7613128 hartnapoli.it 16.25-18.30-20.35-22.40 Il vegetale 16.15 Coco 15.30-17.50 Benedetta follia 20.30-22.30
Sala 7 Viale Regina Margherita n. 50/54 - Tel. 081.8703591
The Greatest Showman Ella & John - The Leisure Seeker 18.10-20.30-23.00 Finalmente sposi 17.00-18.50-20.40-22.30 Gli invisibili 20.10
Biografico. Regia di M. Gracey. MODERNISSIMO.IT Benedetta follia 16.15-18.30-20.45-23.00
Made in Italy 18.15-20.15-22.15 Jumanji - Benvenuti nella giungla 22.30 SALA CONSILINA
16.15-18.45-21.00 Coco 16.15-18.30 Ella & John - The Leisure Seeker 15.25-17.50
Via Cisterna dell’Olio, 59 - Tel. 081.5800254 www.modernissimo.it L’ora più buia 17.20-19.40-22.00
Sala Hart Ambasciatori posti 114
Finalmente sposi
Bigfoot Junior 16.15-18.10
Il vegetale 16.30-18.00 Come un gatto in tangenziale 20.20 ADRIANO
L’ora più buia 20.10-22.50 Via Roma - Tel. 0975.22579
AMERICA HALL Commedia. Regia di L. Arena. L’uomo sul treno 16.15-18.30-20.45-23.00 L’ora più buia 16.00-18.45-21.30
Via T. Angelini 21 - Tel. 081.5788982 cinemadinapoli.it 16.30-18.30-20.30-22.30 Il vegetale 17.00-19.00 MONTIL Downsizing - Vivere alla grande 15.50-18.40-21.30 Finalmente sposi 19.00-21.00
Ella & John - The Leisure Seeker Sala 1 posti 439 Made in Italy 16.30-18.40-20.50-23.00 Via Bonito n. 10 - Tel. 081.8722651 Il vegetale 16.20-18.25-20.30-22.35
Chiamami col tuo nome Downsizing - Vivere alla grande 17.15-20.00-22.45 Finalmente sposi 17.30-19.15-21.00-22.30
SALENTO
Drammatico. Regia di P. Virzì.
16.30-18.30 Drammatico. Regia di L. Guadagnino. Chiamami col tuo nome 17.15-20.00-22.45 Benedetta follia 18.00-20.00-22.00 MIRABELLA ECLANO MICRON - (VALLO SCALO)
Sala 1 posti 309 17.35-20.00-22.30
Finalmente sposi Sala 2 posti 106 AGROPOLI SUPERCINEMA MULTISALA CARMEN Via Palazzo 2 - Tel. 0974.62922
Commedia. Regia di L. Arena. Il vegetale Corso Vittorio Emanuele, 97 - Tel. 081.8717058 Benedetta follia 17.30-19.30-21.30
Via Variante 73 - Tel. 0825.447367
20.30-22.30 Commedia. Regia di G. Nunziante. EDUARDO DE FILIPPO Ella & John - The Leisure Seeker 17.30-19.45-22.00
Sala 1 posti 309 16.00 - Tel. 3383096807
Finalmente sposi 18.00-20.00-22.00 SALERNO
Sala 2 posti 106 Finalmente sposi Il vegetale 17.30-19.30
Ella & John - The Leisure Seeker 18.30-21.00 CAVA DE’ TIRRENI
Drammatico. Regia di P. Virzì. Ella & John - The Leisure Seeker Benedetta follia 21.30 APOLLO DDS
20.30-22.30 Drammatico. Regia di P. Virzì. ANACAPRI Made in Italy 18.00-20.00-22.00 Via Michele Vernieri, 26 - Tel. 089.233055
Sala 2 posti 26 18.15-20.30-22.40 ALAMBRA L’ora più buia 17.30-19.45-22.00 Finalmente sposi 18.30-20.20-22.10
Finalmente sposi Sala 3 posti 98 PARADISO Piazza Roma, 5 - Tel. 089.342089
CINEMA TEATRO DELLE ARTI
Commedia. Regia di L. Arena. Gli invisibili P.zza Edwin Cerio, 1 - Anacapri - Tel. 081.8371519 Finalmente sposi 18.00-19.45-21.30 MONDRAGONE
16.30-18.30 Biografico. Regia di C. Rafle. Via Pio XI n. 45 - Tel. 089.221807-2571710
Finalmente sposi 17.30-19.30-21.30 The Big Sick 18.00-20.00-22.00
Sala 2 posti 26 16.00 L’ora più buia 18.00-21.00 EBOLI ARISTON Ella & John - The Leisure Seeker 18.00-20.00-22.00
Sala 3 posti 98
ARCOBALENO ARIANO IRPINO CINE TEATRO ITALIA
Corso Umberto I, 82 - Tel. 3505356430
Via Carelli, 13 - Tel. 081.5569325 Benedetta follia
Commedia. Regia di C. Verdone.
Finalmente sposi 17.00-19.00-21.00 FATIMA
Tre manifesti a Ebbing, Missouri Via U. Nobile, 46 - Tel. 0828.365333 Via Madonna di Fatima, 3 - Tel. 089.721341
Thriller. Regia di M. McDonagh.
16.00-20.30-22.40 COMUNALE Finalmente sposi 17.30-19.45-22.00 NOCERA INFERIORE Chiamami col tuo nome 17.45-20.00-22.15
Sala 4 posti 25
20.30-22.30 Via Tribunali - Tel. 339.4978120 Il vegetale 17.30-19.45-22.00
Sala 1 posti 100 Il vegetale Sala riservata SALA ROMA SAN DEMETRIO
Commedia. Regia di G. Nunziante. Via Dalmazia, 4 - Tel. 089.220489
Chiamami col tuo nome 18.15 FORIO Via Sellitti, 24 - Tel. 081.5170175 Il vegetale
Drammatico. Regia di L. Guadagnino. AVELLINO 17.00-19.30-22.00
Sala 4 posti 25 Finalmente sposi 18.30-20.30-22.30
17.30-20.00-22.30
PARTENIO DELLE VITTORIE THE SPACE CINEMA SALERNO
Sala 2 posti 130 PIERROT Corso Umberto, 38 - Tel. 081.997487 NOLA Via A. Bandiera - Tel. 892111
L’ora più buia Via A. Camillo De Meis 58 - Tel. 081.5967802 Via G. Verdi - Tel. 0825.37119 Finalmente sposi 17.35-20.05-22.30
Biografico. Regia di J. Wright. Finalmente sposi Finalmente sposi 15.30-17.30-19.30-21.30 Finalmente sposi 18.00-20.00-22.00
L’uomo sul treno 17.05-19.40-22.25
18.10-20.20-22.30 Commedia. Regia di L. Arena. Benedetta follia 15.30-17.30-19.30-21.30 MULTISALA SAVOIA L’ora più buia 16.20-19.10-22.05
Sala 3 posti 81 19.00-21.00 Made in Italy 15.30-17.30-19.30-21.30 GIFFONI VALLE PIANA via Fonseca 33 - Tel. 081.5127683-8214331 Coco 16.50
Tre manifesti a Ebbing, Missouri posti 644 L’ora più buia 15.15-17.15 Finalmente sposi 17.40-20.10-22.00 Ella & John - The Leisure Seeker 19.30-22.15
Thriller. Regia di M. McDonagh. Ella & John - The Leisure Seeker 19.30-21.30 SALA TRUFFAUT Il vegetale L’uomo sul treno 17.05-19.40-22.25
16.15 PLAZA MULTISALA Il vegetale 15.30-17.30-19.30-21.30
Via Aldo Moro 4 - Tel. 089.8023246
17.30-19.20
Il vegetale 16.00-18.10-20.25-22.35
Sala 3 posti 81 Via Kerbaker, 85 - Tel. 081.5563555 www.cinemaplaza.it Benedetta follia 21.00
Chiamami col tuo nome 16.10-19.05-22.00
AVERSA Finalmente sposi 19.00-21.00 Made in Italy 17.50-20.00-22.00 Benedetta follia
Jumanji - Benvenuti nella giungla Napoli velata 16.35-19.15-21.50
Avventura. Regia di J. Kasdan. Thriller. Regia di F. Ozpetek. Jumanji - Benvenuti nella giungla 16.15-19.00
16.30-18.30 16.30-18.30-20.30-22.30 CIMAROSA ISCHIA THE SPACE CINEMA NOLA Insidious 4: l’ultima chiave 21.40
Sala Baby posti 130 Sala Bernini posti 148 Vicolo del Teatro, 3 - Tel. 081.8908143 Via Boscofangone Bigfoot Junior 17.00
Benedetta follia Benedetta follia 16.30-18.30-20.30-22.30 EXCELSIOR Made in Italy 14.50-17.30-20.00-22.30 Made in Italy 17.15-19.50-22.20
CINEMA POSILLIPO Commedia. Regia di C. Verdone. Bigfoot Junior 16.30-18.30 Via F. Sogliuzzo, 20 - Tel. 081.3331098 Finalmente sposi 15.00-17.20-19.40-22.00
Via Posillipo, 66/a - Tel. 081.7691742
16.30-18.30-20.30-22.30 Il vegetale 20.30-22.30 Downsizing - Vivere alla grande 20.00-22.30 Il vegetale 15.50-18.00-20.20-22.40 SAN GIORGIO A CREMANO
Made in Italy Sala Kerbaker posti 638 Bigfoot Junior 14.30-16.50
Drammatico. Regia di L. Ligabue.
Bigfoot Junior METROPOLITAN LIONI Ella & John - The Leisure Seeker 19.10-21.50 FLAMINIO
16.30-18.30-20.30 Via Vito Di Jasi - Tel. 081.8901187
Animazione. Regia di B. Stassen, J. Degruson. Finalmente sposi 14.00-16.20 Via Santa Rosa, 29 - Tel. 081.7713426
posti 500
16.30 Finalmente sposi 16.30-18.30-20.30-22.30 Finalmente sposi 18.30-21.00
DELLE PALME MULTISALA Sala Vanvitelli posti 30
MULTISALA CINEMA NUOVO L’uomo sul treno 18.40-21.20
Sala riservata
VITTORIA Via Pietro Nittoli, 1 - Tel. 0827.42495 Jumanji - Benvenuti nella giungla 16.30-22.10
Via Vetriera, 12 - Tel. 081.418134 www.teatrodellepalme.it/ L’uomo sul treno L’ora più buia 19.20
Edhel Thriller. Regia di J. Collet-Serra.
Piazza Vittorio Emanuele, 38 - Tel. 081.8901612 Finalmente sposi 16.15-18.15-20.15-22.15 SAN TAMMARO
Jumanji - Benvenuti nella giungla Made in Italy 18.30-20.30-22.30
Coco 15.10-17.40
Drammatico. Regia di M. Renda. 18.30-20.30-22.30
16.30-18.30-20.30-22.30 Il vegetale 16.00-18.00
Insidious 4: l’ultima chiave 20.10-22.50 DRIVE IN GARDEN MOVIE
16.15-21.00 Sala Vanvitelli posti 30
Sala Due posti 120 L’ora più buia 20.00-22.15
Downsizing - Vivere alla grande 16.00-19.00-22.05 Via Carditello - Tel. 328.2792158
L’insulto
THE SPACE CINEMA NAPOLI BENEVENTO Essere Gigione 16.30
Benedetta follia 14.40-17.10-19.50-22.20 Finalmente sposi 19.15-21.15
Via G. del Mediterraneo, 46 - Parcheggio - Tel. 892111 www.
Drammatico. Regia di Z. Doueiri.
18.45 thespacecinema.it GAVELI MAXICINEMA MARCIANISE PAGANI SANT’ARPINO
Sala Due posti 120 Finalmente sposi Contrada Piano Cappelle - Tel. 0824.778413
Downsizing - Vivere alla grande Commedia. Regia di L. Arena. Finalmente sposi 16.45-18.45-20.40-22.30
BIG MAXICINEMA MULTISALA LA FENICE CINEMA TEATRO LENDI
Commedia. Regia di A. Payne. 16.00-18.20-20.45-23.10 Made in Italy 16.30-18.30-20.30-22.30 Via Marconi - Tel. 081.916896 Strada Provinciale Grumo - Tel. 081.8919735
16.15-18.00-20.45 Sala 1 posti 706 Gli invisibili 16.15 Strada Statale 87 Km. 20,800 - Tel. 0823.581025
Made in Italy 16.30-18.30-20.30-22.30
Benedetta follia 18.20-20.30-22.30 Finalmente sposi 17.00-19.00-21.00-23.00 Finalmente sposi 17.00-18.40-20.15-22.15
Sala Tre posti 120 Ella & John - The Leisure Seeker Il vegetale 16.50-18.30-20.00 Il vegetale 16.30-18.30
Drammatico. Regia di P. Virzì. Il vegetale 16.30-18.30-20.30 Jumanji - Benvenuti nella giungla Insidious 4: l’ultima chiave 20.30-22.30
FILANGIERI MULTISALA 17.00-19.45-22.30 Insidious 4: l’ultima chiave 22.30 17.50-20.30-23.00 L’ora più buia 21.30
Finalmente sposi 16.30-18.30-20.30-22.30
Via Gaetano Filangieri, 43 - Tel. 081.2512408 Sala 2 posti 109 Bigfoot Junior 16.30 Leo da Vinci - Missione Mona Lisa 16.15
cinemadinapoli.it/i-nostri-cinema/filangieri.html
Benedetta follia
Ella & John - The Leisure Seeker 18.10-22.30
Ella & John - The Leisure Seeker 18.10-20.30-23.00 PIANO DI SORRENTO SCAFATI
Ella & John - The Leisure Seeker L’ora più buia 20.10
Commedia. Regia di C. Verdone.
Chiamami col tuo nome L’uomo sul treno 16.15-18.30
Drammatico. Regia di P. Virzì. 16.30-19.15-22.00
17.30-20.10-22.30
Il vegetale 21.00 TEATRO DELLE ROSE ODEON
16.30-18.30-20.30-22.30 Sala 3 posti 361
Sala 1 Rossellini posti 280 CAPUA Napoli velata 23.00 Via delle Rose, 21 - Tel. 081.8786165 Via Pietro Melchiade, 15 - Tel. 081.8506513
Made in Italy Chiamami col tuo nome 17.15-20.00-22.45 Finalmente sposi 16.30-18.30-20.30-22.30 Finalmente sposi 16.30-18.30-20.30-22.30
Napoli velata Drammatico. Regia di L. Ligabue. Il vegetale
Thriller. Regia di F. Ozpetek. 15.30-18.00-20.30-23.00
RICCIARDI Downsizing - Vivere alla grande 17.15-20.00-22.45 Benedetta follia 18.30-20.30-22.30
Napoli velata
16.30-18.30
20.30-22.30
16.30-18.30-20.30-22.30 Largo Porta Napoli, 14 - Tel. 0823.963874 Bigfoot Junior 16.15-18.10 Coco 16.30
Sala 2 Magnani posti 60
Sala 4 posti 430
L’ora più buia 20.10-22.50 Made in Italy 18.30-20.30-22.30 Coco 16.30-18.30
Napoli velata 18.30-20.30 Benedetta follia 20.30-22.30
Insidious 4: l’ultima chiave Un sacchetto di biglie 16.30
Tre manifesti a Ebbing, Missouri Horror. Regia di A. Robitel. Insidious 4: l’ultima chiave
Thriller. Regia di M. McDonagh. 17.30-20.05-22.40 CASALNUOVO DI NAPOLI Wonder 19.00 PIEDIMONTE MATESE 16.30-18.30-20.30-22.30
16.10-18.20-20.30-22.30
Sala 5 posti 109 L’uomo sul treno 21.30
Sala 3 Mastroianni posti 60
L’uomo sul treno
MAGIC VISION Coco 16.15-18.30 COTTON MOVIE SORRENTO
LA PERLA MULTISALA Thriller. Regia di J. Collet-Serra. Viale dei Tigli, 19 - Tel. 081.8030270 Benedetta follia 16.15-18.30-20.45-23.00 c/o Centro Comm.le Cotton Village - Via Canneto
Via Nuova Agnano, 35 (Ang. V.le Kennedy) - Tel. 081.5701712- 15.30-18.00-20.35 Finalmente sposi 16.30-18.30-20.30-22.30 Made in Italy 16.30-18.40-20.50-23.00 Tel. 0823.1960218 ARMIDA
2301079 www.cineteatrolaperla.it Sala 6 posti 109 Il vegetale 16.30-18.00 Il vegetale 17.45 Il vegetale 17.00-19.00-21.30 Corso Italia - Tel. 081.8781470
Finalmente sposi Benedetta follia 19.30-21.30 Finalmente sposi 20.00-22.00 Finalmente sposi 16.30-18.30-20.30-22.30
Un sacchetto di biglie Made in Italy 16.30-18.30-20.30-22.30
Benedetta follia 17.00
Commedia. Regia di L. Arena. Drammatico. Regia di C. Duguay. Il vegetale 16.30-18.40 Jumanji - Benvenuti nella giungla 19.00-21.30 Made in Italy 16.30-18.30-20.30-22.30
17.30-19.20-21.00-22.45 23.05
Insidious 4: l’ultima chiave 21.00 L’uomo sul treno 20.45-23.00 L’ora più buia 17.30-20.00-22.30
Sala Taranto posti 410 Sala 6 posti 109
Un sacchetto di biglie 17.00-19.00
UCI CINEMAS CINEPOLIS POGGIOMARINO TELESE TERME
Gli invisibili Il vegetale CASERTA
Biografico. Regia di C. Rafle. Commedia. Regia di G. Nunziante. MARCIANISE ELISEO MODERNISSIMO
16.00 16.00-18.15-20.30
Sala Troisi posti 205 Sala 7 posti 164
DUEL-MULTICINEMA Uscita Autostrada Caserta Sud - C.C. Campania
Via Roma - Tel. 081.8651374 Via Garibaldi, 38 - Tel. 0824.976106
Via P. Borsellino - Tel. 0823.342503 presso P.zza Campania
L’ora più buia L’uomo sul treno Finalmente sposi 16.10-18.15-20.30-22.30 Finalmente sposi 17.00-19.15-21.30
Finalmente sposi 16.00-17.30-19.15-21.00-22.45 Il vegetale 15.00-19.50
Biografico. Regia di J. Wright. Thriller. Regia di J. Collet-Serra. Il vegetale 16.10-18.15
19.40-21.50 Chiamami col tuo nome 16.00-18.15-21.15-22.30 Downsizing - Vivere alla grande 17.00-22.00 TORRE ANNUNZIATA
22.50 Insidious 4: l’ultima chiave 20.30-22.30
Sala Troisi posti 205 Ella & John - The Leisure Seeker 17.45-19.00 Coco 14.50
Sala 7 posti 164
Il vegetale Made in Italy 16.10-18.15-20.30-22.30
Bigfoot Junior 17.45-19.30-21.00 Insidious 4: l’ultima chiave 17.30-20.00 POLITEAMA
Bigfoot Junior L’uomo sul treno 21.00-23.00 Il vegetale 22.15
Animazione. Regia di B. Stassen, J. Degruson. Animazione. Regia di B. Stassen, J. Degruson. POLLA Corso Vittorio Emanuele, 374 - Tel. 081.8611737
16.00-17.55 Made in Italy 16.00-21.15 Downsizing - Vivere alla grande 14.50-19.40
15.30-17.55 L’ora più buia 21.15-22.30 Finalmente sposi 18.00-20.00-22.15
Sala La Perla Dei Piccoli Il vegetale 17.40 Sala riservata
Sala 8 posti 164 Benedetta follia 16.00-20.30-22.45
Insidious 4: l’ultima chiave 22.30
FAMILY CINEMA Finalmente sposi 18.30-20.30-22.15
MARTOS METROPOLITAN Jumanji - Benvenuti nella giungla Edhel 21.00
Bigfoot Junior 15.00-17.05 Zona Industriale - Tel. 0975.390152
Via Chiaia, 149 - Tel. 081.415562 - 899030820 Avventura. Regia di J. Kasdan. Un sacchetto di biglie 16.00-19.15
cinemametropolitan.it 20.15-22.55 Insidious 4: l’ultima chiave 21.15-22.45 L’ora più buia 19.10-21.50 Il vegetale 17.05-18.40-20.15-21.50 TORRE DEL GRECO
Sala 8 posti 164 Bigfoot Junior 16.00-17.30 Coco 14.00 Finalmente sposi 17.00-18.35-20.10-21.45
L’ora più buia
Biografico. Regia di J. Wright. Downsizing - Vivere alla grande Gli invisibili 17.45-19.30 Jumanji - Benvenuti nella giungla Benedetta follia 17.10-19.10-21.10 MULTISALA CORALLO
15.30-18.00-20.25-22.45 Commedia. Regia di A. Payne. 16.45-19.30-22.00 Via Villa Comunale, 13 - Tel. 081.8494611
Sala 1 16.30-19.35-22.40 CASORIA Made in Italy 15.20-17.40-20.00-22.15 PONTECAGNANO FAIANO Made in Italy 17.00-18.45-20.40-22.40
Insidious 4: l’ultima chiave Sala 9 posti 190 L’uomo sul treno 15.10-17.30-19.45-22.00 Il vegetale 17.00-18.30
Horror. Regia di A. Robitel. Coco UCI CINEMAS Benedetta follia 15.00-17.15-19.30-21.45 CINEMAXIMALL L’ora più buia 21.00-23.00
20.50-22.50 Animazione. Regia di L. Unkrich, A. Molina. Circumvallazione Esterna - Tel. 892960 Finalmente sposi 15.00-17.30-20.00-22.10 Via Pacinotti c/o Centro Comm.le Maximall - Tel. 089.384918
Finalmente sposi 17.00-18.30-20.30-22.30
Sala 2 16.50-19.25 Il vegetale 15.00 Napoli velata 17.00
Finalmente sposi 14.00 Bigfoot Junior 16.30 Benedetta follia 19.00-20.30-22.30
Jumanji - Benvenuti nella giungla Sala 10 posti 193 L’uomo sul treno 17.10 Coco 16.10 Benedetta follia 18.20
Avventura. Regia di J. Kasdan. L’ora più buia L’ora più buia 19.40 Napoli velata
16.10-18.30 Biografico. Regia di J. Wright. Finalmente sposi 22.35-01.00
19.00-21.40 L’uomo sul treno 20.30-22.40 TORRECUSO
Made in Italy 15.00-17.30-20.00-22.45-01.15 Insidious 4: l’ultima chiave 14.50 Made in Italy 16.30-18.30-20.40-22.45
Sala 2 22.00
Finalmente sposi Sala 10 posti 193 Coco 15.30 Coco 17.05 Bigfoot Junior 16.20 TORRE VILLAGE MULTIPLEX
Il vegetale 18.30-20.45-23.00 Ella & John - The Leisure Seeker 19.40-22.00 Coco 16.20 Contrada Torre Palazzo - Tel. 0824.876582-876586
Commedia. Regia di L. Arena. Napoli velata
15.20-17.10-19.00-20.50-22.40 Insidious 4: l’ultima chiave 01.15 Benedetta follia 20.20-22.30 Finalmente sposi 17.20-19.15-21.10-23.00
Thriller. Regia di F. Ozpetek. Downsizing - Vivere alla grande 16.00-19.00-22.05 MARINA DI CAMEROTA
Sala 3 16.00-18.45-21.30 Il vegetale 16.40-18.40-20.40 Benedetta follia 16.30-18.45-21.00-23.00
The Bay vm 14 01.10 Insidious 4: l’ultima chiave 22.40 Made in Italy 17.00-19.00-21.10-23.00
Chiamami col tuo nome Sala 11 posti 203 Insidious 4: l’ultima chiave
Drammatico. Regia di L. Guadagnino.
15.15-17.45 BOLIVAR Finalmente sposi 16.30-18.30-20.30-22.30 Gli invisibili 16.45-18.45
VITTORIA Ella & John - The Leisure Seeker 20.15-22.55 L’ora più buia 20.45-23.00
15.30-17.50-20.10-22.30 Finalmente sposi 16.00-18.15-20.45-23.00 Via Bolivar - Tel. 0974.932279 L’ora più buia 16.45 Insidious 4: l’ultima chiave 17.00-23.00
Sala 4 Via M. Piscicelli, 8/12 - Tel. 081.5795796 www.cinemavittoria.com Coco 17.30-19.30 Ella & John - The Leisure Seeker 19.15
Wonder 15.00-17.40 Edhel 19.00
Il vegetale Coco Napoli velata 20.30-23.10 Star Wars - Gli Ultimi Jedi 21.30 Jumanji - Benvenuti nella giungla 21.30 Tre manifesti a Ebbing, Missouri 20.50
Commedia. Regia di G. Nunziante. Animazione. Regia di L. Unkrich, A. Molina. Jumanji - Benvenuti nella giungla 17.00-20.00 Coco 16.30
15.30-17.20 16.30 L’ora più buia PORTICI
posti 312
22.45 MERCATO SAN SEVERINO L’uomo sul treno 19.00-21.00-23.00
Sala 5 Benedetta follia 15.30-18.00-20.30-23.00 Essere Gigione 17.30
Tre manifesti a Ebbing, Missouri Il vegetale Bigfoot Junior 15.00-17.30
TEATRO COMUNALE CINEMATEATRO ROMA Il vegetale 19.15-21.15-23.00
Thriller. Regia di M. McDonagh. Commedia. Regia di G. Nunziante. Insidious 4: l’ultima chiave 20.30-23.10 Chiamami col tuo nome 16.30-19.00-21.30
20.30-22.45 18.30-20.30-22.30 L’uomo sul treno 15.00-20.30-23.10 Via Trieste 48 - Tel. 089.8299027 Via Roma, 55/65 - Tel. 081.472662 Bigfoot Junior 16.30-17.15
Sala 5 posti 312 Coco 17.30 Riposo Finalmente sposi 17.30-19.30-21.30 Ella & John - The Leisure Seeker 18.45-21.00-23.00
Corriere del Mezzogiorno Sabato 27 Gennaio 2018
SPORT 15
NA

Sport

Calciomercato avvelenato Polemica con i torinesi


Presidenza Lega,
Su Politano anche la Juve un altro strappo
di De Laurentiis
Forte interesse del club bianconero per l’indisponibilità di Cuadrado NAPOLI Tra mercato e assemblee di Lega con vi-
sta sull’elezione del presidente federale in pro-
Intanto Younes supera le visite mediche: «La concorrenza mi stimola» gramma lunedì a Roma. La giornata di Aurelio
De Laurentiis a Milano è iniziata intorno alle
11.30. Il produttore cinematografico è arrivato in
compagnia dell’ad del Napoli Chiavelli. In pro-
NAPOLI Oltre al tema scottante bero pronti almeno i 25 milio- gramma c’erano le elezioni della Lega (ancora
dei diritti tv, in Lega Calcio ha ni di euro offerti dal Napoli Patron tutto in alto mare) e quelli della Figc (in pro-
tenuto banco anche il merca- per battere la concorrenza gramma lunedì) su cui c’è ancora spaccatura e si
to. Il Napoli vuole completare dell’Inter. Amin Younes ieri profila tra le società più forti un altro duello Na-
la batteria degli esterni d’at- ha superato le visite mediche poli-Juventus.
tacco da mettere a disposizio- a Villa Stuart e probabilmente Alcune società del fronte cosiddetto «rifor-
ne di Sarri, ha individuato in domenica sarà in tribuna al mista» (Juventus, Inter, Roma, Torino, Fiorenti-
Politano il rinforzo giusto. De San Paolo. na, Sampdoria, Cagliari, Sassuolo, Bologna e
Laurentiis ha incontrato il «Il Napoli è l’Ajax della se- Spal) hanno incontrato due dei tre candidati al-
Sassuolo, riproponendo l’of- rie A per come gioca. Cerca lo Aurelio la presidenza della Federcalcio, il numero uno
ferta di 25 milioni bonus in- spettacolo ed è un club caldo, De Laurentiis in dell’Assocalciatori Damiano Tommasi, e quello
clusi più il prestito di Ounas certamente dovrò abituarmi Lega punta della Lega Pro Gabriele Gravina. Secondo le ri-
ed eventuali sinergie a giugno alla lingua ed al paese. Ho ancora i piedi. E costruzioni questi club, che rappresentano la
per Ciciretti e Inglese ma c’è parlato con Sarri ma molto di non solo per la metà della Lega Serie A e quindi il 6% dei voti
da registrare l’inserimento più con Giuntoli, mi ha tra- presidenza, ma nell’assemblea federale, avrebbero chiesto a
della Juventus sull’esterno. smesso la sensazione che po- anche per uno fra Tommasi e Gravina di fare un passo in-
«Non do molto peso alla trò trovare spazio in questi l’assegnazione dietro, pronti a convergere sull’altro. L’invito
trattativa col Napoli, la società mesi, la concorrenza non mi dei diritti tv non è stato esteso all’irpino Cosimo Sibilia, il
è stata chiara, non si cede Po- spaventa anzi mi può rendere terzo candidato. Gli altri club, che pure si sono
litano. Per la sfida contro un calciatore migliore» ha riuniti a parte, tra cui il Napoli di De Laurentiis,
l’Atalanta è in dubbio solo detto al De Telegraaf riguardo sarebbero schierati con Sibilia. Lazio, Napoli,
perché stiamo valutando il re- alla sua nuova avventura in Milan, Atalanta, Udinese, Genoa, Chievo ed Hel-
cupero dal virus intestinale prestito al Sassuolo fino a fine tano rinforzi la diretta con- maglia azzurra. Il Napoli ha las Verona, è quindi l’altro schieramento pronto
che l’ha fermato domenica stagione. Poi per provarci già corrente per lo scudetto, por- ufficializzato il prestito di a dare battaglia.
scorsa», ha dichiarato l’alle- a gennaio stante l’indisponi- tando allo stesso tempo a casa Maksimovic allo Spartak Mo- Particolarmente delicato anche un altro fron-
natore del Sassuolo Beppe Ia- bilità di Cuadrado. Si tratta un talento da valorizzare nel sca mentre non si è ancora te, quello dei diritti tv per il triennio 2018-2021.
chini che potrebbe ammorbi- forse di una manovra di di- corso degli anni. Il mercato sbloccato il trasferimento di Non sono stati assegnati. Sarebbe di 830 milioni
dirsi solo nel caso in cui arri- sturbo per impedire che Poli- interno degli esterni d’attacco Giaccherini al Chievo Verona, l’ammontare complessivo delle offerte presen-
vassero altri profili come per per la prossima estate si pre- che deve liberare il posto in li- tate da Sky e Mediaset, sensibilmente meno del

24
esempio D’Alessandro o Ca- annuncia molto interessante sta e trovare una soluzione miliardo e più che la Lega sperava di incassare
prari, assistito dallo stesso en- con la Roma che si sta muo- per spalmare l’esoso ingaggio come base d’asta di Infront. Sky, però è pronta a
tourage di Politano. Iachini vendo per Simone Verdi, il di 1,8 milioni di euro. Nelle rilanciare e a competere con gli spagnoli di Me-
spinge per la permanenza protagonista del gran rifiuto difficoltà di quest’affare po- diapro. De Laurentiis, in passato, aveva criticato
dell’esterno offensivo classe Gli anni di Amin Younes al Napoli. Monchi ha già avuto trebbe inserirsi la Spal, la si- proprio Infront che non era riuscita a vendere al
’93 e la Juventus potrebbe aiu- l’esterno offensivo tedesco molti contatti con Claudio Fe- tuazione sarà definita negli meglio i pacchetti televisivi e soprattutto i diritti
tarlo. Marotta e Paratici si so- di origini libanesi prelevato nucci, ad del Bologna ed ex ultimi giorni di mercato. tv all’estero. Ora si procederà a trattativa privata.
no inseriti nell’affare Politano dall’Ajax al costo di 5 milioni dirigente giallorosso, e l’en- Ciro Troise Donato Martucci
in principio per lasciarlo in tourage del calciatore, sareb- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 Sabato 27 Gennaio 2018 Corriere del Mezzogiorno
NA

AGENDA

La presentazione

Coccorese
vince il concorso
«Un’opera
per il Castello»
La napoletana Chiara Coccorese
vince la sesta edizione del concorso
«Un’opera per il Castello» con il
progetto «La cura». Il lavoro, site
specific, sarà presentato
stamattina a Castel Sant’Elmo, alle
11. Tema che lo ha ispirato: «Le
forme dell’abitare. Convivenza e
interazione». La giuria, presieduta
da Anna Imponente, direttore del
Polo museale della Campania ne
ha sottolineato «la sensibilità nello
sviluppo della dicotomia spazio
pubblico-ambiente familiare,
riflettendo allo stesso tempo
sull’idea di raccoglimento e di cura
intesa come dedizione e senso di
appartenenza ai luoghi». In
occasione della presentazione
dell’opera e del relativo catalogo a
cura di Angela Tecce e Claudia
Borrelli, sarà inaugurata anche una
esposizione nel museo Novecento
a Napoli con un approfondimento
dei progetti finalisti.
Castel Sant’Elmo, Napoli, ore 11

Ricordo di Rastello
Questo pomeriggio alle 19.30 all’ex
Asilo Filangieri «Il presente come
storia – Omaggio a Luca Rastello».
La serata inizierà con la proiezione
del documentario di Daniele
Gaglianone «Una stanza di casa
mia. Val di Susa e dintorni: una
conversazione con Luca Rastello»
che documenta l’ultima sua grande
battaglia al fianco del movimento
No Tav e della popolazione della Val
di Susa. Seguiranno alcuni
interventi: Goffredo Fofi, Maurizio
Braucci, Stefano De Matteis e
Giorgio Morbello. Sarà presente
inoltre il regista del documentario.
Ex Asilo Filangieri, Napoli, ore
19.30

A tempo debito
Alla Feltrinelli di piazza dei Martiri
alle 17 laboratorio di Art&Craft; alle
12 presentazione del libro «A
tempo debito» (Viella) di Maria
Rosaria De Rosa, che traccia la
storia del credito tra la fine
dell’Ottocento e i primi decenni del
Novecento a Napoli. Con l’autrice
intervengono Simona Marino e
Enzo Moretti.
Feltrinelli, Napoli, ore 11 e ore 12

Zaccaro a Scampia
Alle 18 presso La Scugnizzeria,
centro di formazione attoriale
diretto da Maddalena Stornaiuolo,
sarà proiettato l’ultimo film di
Maurizio Zaccaro, regista di
cinema e tv. Tra i suoi ultimi lavori la
mini serie tv «Il Sindaco Pescatore»
andata in onda sulle reti Rai, in
memoria della vittima innocente di
camorra Angelo Vassallo, con
protagonista Sergio Castellitto.
La Scugnizzeria, Napoli, ore 18
Stampa: Sedit Servizi Editoriali srl
Campania Via delle Orchidee, 1
Memoria a Pozzuoli L’idea € 0.50 (non vendibile separatamente dal Corriere della Sera) 70026 Z. I. Modugno - Bari - Tel. 080.585.74.39
Sped. in A.P. - 45% - Art.2 comma 20/B
Questa mattina dalle ore 9.30 nella
Hai preso un bel voto? Per premio ti porto a teatro
Enzo d’Errico direttore responsabile Legge 662/96 - Filiale di Napoli
rinnovata sede della biblioteca Paolo Grassi redattore capo centrale Diffusione: m-dis Distribuzione Media Spa
Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821
comunale di Pozzuoli in Palazzo Vincenzo Esposito vice caporedattore vicario
Pubblicità:
Toledo il giorno della memoria sarà Hai raggiunto buoni risultati in ragazzi più meritevoli. Gli alunni si Editoriale del Mezzogiorno s.r.l. Rcs MediaGroup S.p.A.
con socio unico, soggetta a direzione
celebrato con gli interventi di Fulvio pagella? Ti porto a teatro. È l’invito potranno sedere nella platea della e coordinamento da parte della società
Dir. Pubblicità
Via Campania, 59/C - 00187 Roma
Frattasi e Claudio Correale per le rivolto agli alunni delle scuole supe- millenaria chiesa di Santa Maria del RCS MediaGroup S.p.A. Tel. 06.6882.8692 - 06.6882.8662
Legale: Tel. 02.2584.6665
Giuseppe Ferrauto presidente
associazioni organizzatrici, e di riori del vesuviano che punta ad avvi- Plesco, riaperta dopo oltre 50 anni di Alessandro Bompieri amministratore delegato www.rcspubblicita.it
Antonio Vitolo (Federico II), cinare i giovani all’arte ed al teatro oblio e trasformata in un suggestivo Sede legale: Vico II S. Nicola alla Dogana, 9
Pubblicità locale:
Piemme S.p.A.
Mimmo Grasso poeta, in ricordo di ma anche, e soprattutto, di alimenta- palcoscenico. Oltre cento i giovanis- 80133 Napoli - Tel: 081.7602001
Fax: 081.58.02.779
Via G. Arcoleo, snc - 80121 Napoli
Piero Nissim, Suzana Glavas, re in loro l’impegno allo studio. L’ini- simi delle scuole coinvolti che po- Reg. Trib. Napoli n. 4881 del 17/6/1997
Tel. 081.247.31.11 - Fax 081.247.32.20
www.piemmeonline.it
Roberta Principe, moderati da ziativa è dell’imprenditore nolano tranno assistere agli spettacoli in Responsabile del trattamento dei dati
(D.Lgs. 196/2003): Enzo d’Errico
Proprietà del Marchio:
Antonio Daniele; conclude Francesco Napolitano che ha scelto rassegna fino a maggio e selezionati © Copyright Editoriale del Mezzogiorno s.r.l. - RCS MediaGroup S.p.A.
l’assessore alla Cultura Maria la rassegna teatrale «Scenari di Casa- dall’artista Mario Gilardi, direttore Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di que-
Distribuito con il
Teresa Moccia di Fraia. marciano» come «premio» per i artistico del teatro Sanità di Napoli. sto quotidiano può essere riprodotta con mezzi
grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni vio-
Palazzo Toledo, Pozzuoli, ore 9.30 lazione sarà perseguita a norma di legge. Direttore responsabile: Luciano Fontana