Sei sulla pagina 1di 2

Filippo Maria Sanna III SB Gruppo 1 12-01-2016

Relazione di Chimica:
Metalli e non-metalli

Obbiettivo: Scoprire le propriet chimiche di alcuni elementi e composti, in particolare la basicit


e la conduttivit. E da ci capire le propriet dei metalli e non-metalli.
Introduzione teorica:
Conduttivit elettrica, la conduttivit elettrica la capacit di un corpo di lasciarsi attraversare da
una corrente elettrica, pi sar alta pi facile sar per la corrente attraversare il materiale.
Acidi, Ovvero tutte quelle specie chimiche in grado di cedere protoni (o per la precisione ioni H+)
in soluzione acquosa.
Basi, Ovvero tutte quelle specie chimiche in grado di accettare protoni (ioni H+) in soluzione
acquosa.
L'unit di misura per stabilire l'acidit o la basicit di una soluzione acquosa il ph. Pi sar basso
il valore del ph pi la soluzione sar acida, meno sar alto pi sar basica.

Materiale:
Vetrini da orologio;
capsule di porcellana;
pinzetta e spatola;
bunsen;
spruzzetta;
batteria da 4,5 V, fili elettrici e morsetti;
lampadina;
aceto;
detersivo;
lamina di rame;
magnesio;
calcio;
zolfo;
cartina tornasole;

Rischi:
Nell'effettuare questa esperienza in laboratorio si va incontro ad alcuni rischi:
1. durante l'esperimento useremo il bunsen serve quindi prestare attenzione e maneggiare con
cautela per evitare ustioni; chiunque abbia i capelli lunghi serve che se li leghi; poi utile
ricordare che il bunsen ha una fiamma molto alta anche se stretta;
2. durante l'ossidazione del calcio e del magnesio assistiamo ad una reazione che emette una
luce molto forte, e se l'esposizione prolungata ad occhio nudo provoca dei danni;

Procedimento:
Prove di conducibilit elettrica
Fortunatamente nel nostro caso il circuito elettrico era gi pronto ma non comunque difficile da
fare. Per capire se un elemento conduttore o no basta che appoggiamo i due capi dei fili liberi
sull'elemento e se la lampadina si illumina significa che il circuito completo e quindi l'elemento
conduttore, se invece non si illumina significa che l'elemento non abbastanza conduttore e il
circuito quindi interrotto.
Carattere acido e basico di alcuni composti e degli ossidi:
Immergere un pezzettino di carta tornasole nel composto e osservare il colore e poi confrontare il
colore con la scala ph per capire il grado di acidit o basicit.
Siccome non abbiamo l'ossido pre pronto dobbiamo ossidarlo tramite la fiamma appunto ossidrica
del bunsen (usando delle pinze e facendo molta attenzione, date che nella reazione l'ossido di calcio
e di magnesio raggiungono temperature nell'ordine dei 1000 C), una volta fatto ci poggiare
l'ossido in un vasetto di porcellana e aspettare che si raffreddi, ora bagnare la cartina tornasole e
poggiarla sull'ossido, capire ora tramite il colora se si tratta di un acido o di una base.

Tabella:

Conducibilit

Elemento Descrizione dell'elemento Conduttivit


Magnesio Lamina di magnesio, ossidato Conducibile
Calcio Polvere di calcio, lucente Conducibile
Zolfo Polvere di zinco, colore giallastro Non conducibile

Carattere acido o basico

Sostanza Carattere acido o basico


Detersivo Si tratta di una base
Aceto Si tratta di un acido

Ossido Descrizione della reazione Indicatore


Magnesio Sprigiona luce, e raggiunge temperature alte 10/11 molto basico
Zolfo Emette un odore non piacevole, e tossico 4 molto acido
Calcio Spigiona luce, e raggiunge temperature altissime 11 molto basico

Conclusioni:
Possiamo quindi concludere che metalli e non metalli hanno propriet diverse e sono riconoscibili
da queste, possiamo inoltre affermare che la conducibilit una propriet pi facilmente
riscontrabile nei metalli piuttosto che nei non-metalli e anche che gli ossidi metalli hanno
solitamente carattere basico mentre i non-metalli acido.