Sei sulla pagina 1di 3

Settima coalizione

La settima coalizione fu un'alleanza militare delle potenze europee, stabilita nel 1815, dopo la fuga dall'isola
d'Elba dell'imperatore Napoleone Bonaparte, per sconggere denitivamente la Francia, imporre la Restaurazione
degli antichi sovrani e mettere termine al regime napoleonico. La guerra contro la Francia ebbe ne rapidamente con la decisiva vittoria anglo-prussiana alla battaglia
di Waterloo che provoc la caduta di Napoleone, la sua
seconda abdicazione e il suo esilio denitivo all'isola di
Sant'Elena.

che subirono una dura scontta anche se riuscirono ad


evitare la distruzione[2] .

I membri della settima coalizione furono: Regno Unito,


Russia, Prussia, Austria, Svezia, i Paesi Bassi, il Regno di
Sardegna, Spagna, Portogallo ed un certo numero di stati
tedeschi.

particolarmente infelice e contava sulla capacit del maresciallo Emmanuel de Grouchy di tenere sotto controllo i prussiani che considerava in disgregazione dopo la
scontta di Ligny. L'attacco francese a Waterloo fu ritardato dal maltempo e, condotto frontalmente, non tenne
conto della capacit britannica di battersi in difesa. Dopo
una serie di attacchi respinti e qualche successo, i francesi sembrarono nella serata vicini alla vittoria ma l'arrivo
dei prussiani fece cambiare le sorti della battaglia a favore
dei coalizzati che ottennero cos la vittoria decisiva della guerra. L'esercito francese, stanco e sduciato, cedette
sotto l'attacco dei prussiani e ripieg in rotta, mentre la
battaglia simultanea di Wavre era servita a trattenere il
maresciallo Grouchy che quindi non pot intervenire in
soccorso di Napoleone[4] .

Contemporaneamente a Quatre Bras, in un'azione separata svoltasi lo stesso giorno della battaglia di Ligny, l'ala
sinistra dell'esercito francese, sotto il comando del maresciallo Michel Ney, intercett le forze anglo-tedesche del
Duca di Wellington; dopo un'aspra battaglia il comandante britannico, appresa la notizia della scontta del feldmaresciallo Blcher, decise di ripiegare verso Bruxelles
e riusc, dopo una dicile ritirata inseguito da NapoleoLa settima coalizione fu preparata arettatamente alla ne, a stabilirsi sulla posizione di Mont St. Jean, davanti
notizia della fuga dell'imperatore ed il 13 marzo, sei gior- alla foresta di Soignes, dove intendeva combattere una
ni prima che Napoleone arrivasse a Parigi, le potenze battaglia difensiva in attesa dell'arrivo in suo sostegno dei
del Congresso di Vienna lo dichiararono fuori legge, e prussiani[3] .
quattro giorni pi tardi, Regno Unito, Russia, Austria Il giorno 18 giugno si realizz il confronto decisivo della
e Prussia concordarono insieme di apportare 150.000 campagna, e questo ebbe luogo a Waterloo. Napoleone,
uomini ognuno per porre ne all'egemonia napoleonica. ducioso della vittoria, riteneva la posizione britannica

Campagna di Waterloo

La principale campagna della settima coalizione si combatt in Belgio dove i coalizzati avevano accantonato l'esercito anglo-tedesco del Duca di Wellington con
96.000 soldati e l'esercito prussiano del feldmaresciallo
Gebhard von Blcher con 124.000 soldati; i piani degli alleati prevedevano prima di passare all'oensiva generale,
di organizzare forze schiaccianti per attaccare da nord e
da est la Francia con una grande superiorit numerica; era
quindi previsto l'ausso di forti esercito austriaci e russi. Napoleone, consapevole della sua inferiorit di forze e
della necessit di attaccare prima del concentramento generale dei nemici, decise di prendere subito l'iniziativa attaccando in Belgio con l'Armata del Nord per distruggere
subito gli eserciti prussiano e britannico[1] .

In seguito alla sua scontta denitiva, Napoleone fu connato, per il resto della sua vita, nella lontana isola
di Sant'Elena nel sud dell'Oceano Atlantico, dove mor
qualche anno dopo, il 5 maggio 1821.

2 Note

Nonostante la limitatezza delle forze dell'Armata del


Nord, agguerrita e costituita da truppe esperte ma costituita da soli 126.000 soldati, Napoleone prese l'oensiva
di sorpresa il 15 giugno a Charleroi sfruttando la scarsa
coesione e i precari collegamenti tra i due eserciti alleati. Inizialmente i due comandanti alleati furono sorpresi
dall'improvvisa oensiva francese e non riuscirono a concentrarsi; Napoleone, sfruttando la sua posizione centrale, pot quindi il 16 giugno attaccare a Ligny i prussiani,

[1] G.Lefebvre, Napoleone, p. 651.


[2] G.Lefebvre, Napoleone, pp. 651-652.
[3] G.Lefebvre, Napoleone, p. 652.
[4] G.Lefebvre, Napoleone, p. 653.

3 VOCI CORRELATE

Voci correlate
Guerre napoleoniche
Prima coalizione
Seconda coalizione
Terza coalizione
Quarta coalizione
Quinta coalizione
Sesta coalizione

Fonti per testo e immagini; autori; licenze

4.1

Testo

Settima coalizione Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Settima_coalizione?oldid=67820047 Contributori: Moroboshi, R.Paura, Elwood,


Eumolpo, AttoRenato, Triquetra, Benjen, Auror~itwiki, RolloBot, The White Duke, Musso, Discanto, Il Dorico, FrescoBot, Ptbotgourou,
Stonewall, Antemister, Peppo, Addbot e Anonimo: 12

4.2

Immagini

File:Banner_of_the_Holy_Roman_Emperor_(after_1400).svg
Fonte:
https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/3f/
Banner_of_the_Holy_Roman_Emperor_%28after_1400%29.svg Licenza: CC-BY-SA-3.0 Contributori: Opera propria Artista originale:
N3MO
File:Crossed_sabres.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/71/Crossed_sabres.svg Licenza: CC-BY-SA-3.0
Contributori: Own work, based on image Military symbol.svg by Ash Crow (GFDL pic) Artista originale: Ash Crow, F l a n k e r
File:Flag_Portugal_(1707).svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/33/Flag_Portugal_%281707%29.svg Licenza: Public domain Contributori: XVII century Artista originale: Tonyje, based on ancient national symbol.
File:Flag_of_France.svg
Fonte:
https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/c3/Flag_of_France.svg
Licenza:
Public
domain
Contributori:
http://www.diplomatie.gouv.fr/de/frankreich_3/frankreich-entdecken_244/portrat-frankreichs_247/
die-symbole-der-franzosischen-republik_260/trikolore-die-nationalfahne_114.html Artista originale: This graphic was drawn by
SKopp.
File:Flag_of_Hanover_(1692).svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/3b/Flag_of_Hanover_%281692%29.svg
Licenza: CC BY-SA 2.5 Contributori: Questo le graco vettoriale stato creato con Inkscape. Artista originale: Oren neu dag
File:Flag_of_Kingdom_of_Sardinia_(1848).svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f7/Flag_of_Kingdom_of_
Sardinia_%281848%29.svg Licenza: Public domain Contributori: Opera propria Artista originale: F l a n k e r
File:Flag_of_Russia.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f3/Flag_of_Russia.svg Licenza: Public domain Contributori: . : (Blue - Pantone 286 C, Red - Pantone 485 C)
[1][2][3][4] Artista originale: Zscout370
File:Flag_of_Spain.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/9a/Flag_of_Spain.svg Licenza: CC0 Contributori:
["Sodipodi.com Clipart Gallery. Original link no longer available ] Artista originale: Pedro A. Gracia Fajardo, escudo de Manual de
Imagen Institucional de la Administracin General del Estado
File:Flag_of_Sweden.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/4c/Flag_of_Sweden.svg Licenza: Public domain
Contributori: ? Artista originale: ?
File:Flag_of_the_Habsburg_Monarchy.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/7a/Flag_of_the_Habsburg_
Monarchy.svg Licenza: Public domain Contributori: Questo le graco vettoriale stato creato con Inkscape. Artista originale: Sir Iain,
earlier version by ThrashedParanoid and Peregrine981.ThrashedParanoid
File:Flag_of_the_Kingdom_of_Naples_(1811).svg
Fonte:
https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/54/Flag_of_the_
Kingdom_of_Naples_%281811%29.svg Licenza: Public domain Contributori: self-made, based on File:Flag of the Kingdom of Naples
(1811).gif Artista originale: Orange Tuesday; improved by <a href='//commons.wikimedia.org/wiki/User:ANGELUS' title='User:
ANGELUS'>Angelus</a> <a href='//commons.wikimedia.org/wiki/User_talk:ANGELUS' title='User talk:ANGELUS'>(talk) </a>
File:Flag_of_the_Kingdom_of_Prussia_(1803-1892).svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/c1/Flag_of_the_
Kingdom_of_Prussia_%281803-1892%29.svg Licenza: ? Contributori: Own Work, Custom Creation according design specications of the
previous le Artista originale: Drawing created by David Liuzzo
File:Flag_of_the_Kingdom_of_the_Two_Sicilies_(1738).svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/78/Flag_of_
the_Kingdom_of_the_Two_Sicilies_%281816%29.svg Licenza: CC BY 3.0 Contributori:
Image:Flag of the Kingdom of the Two Sicilies 1738.gif Artista originale: F l a n k e r
File:Flag_of_the_United_Kingdom_(3-5).svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/83/Flag_of_the_United_
Kingdom_%283-5%29.svg Licenza: Public domain Contributori: Design data from http://fotw.vexillum.com/flags/gb.html; original code
is from Image:Flag of the United Kingdom.svg Artista originale: Original code by Stefan-Xp with modications to ratio by Yaddah.
File:Grand_Royal_Coat_of_Arms_of_France.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/b/bc/Grand_Royal_Coat_
of_Arms_of_France.svg Licenza: CC BY-SA 3.0 Contributori: Opera propria, based on: File:FranceRoyale.jpg and File:Collier de l'ordre
du Saint-Esprit .jpg Artista originale: Sodacan
File:Plas_Newydd_(Anglesey)_-_Waterloo_2.jpg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/03/Plas_Newydd_
%28Anglesey%29_-_Waterloo_2.jpg Licenza: CC BY-SA 3.0 Contributori: Opera propria Artista originale: Wolfgang Sauber
File:Prinsenvlag.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5a/Prinsenvlag.svg Licenza: Public domain Contributori:
? Artista originale: ?
File:Shield_Napoleon.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/6/60/Shield_Napoleon.svg Licenza: CC BY 3.0 Contributori: own work based on: PB Napoleon.png Artista originale: CenturionZ 1; improved by <a href='//commons.wikimedia.org/wiki/
User:ANGELUS' title='User:ANGELUS'>Angelus</a> <a href='//commons.wikimedia.org/wiki/User_talk:ANGELUS' title='User talk:
ANGELUS'>(talk) </a>
File:State_flag_simple_of_the_Grand_Duchy_of_Tuscany.svg Fonte: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d0/State_
flag_simple_of_the_Grand_Duchy_of_Tuscany.svg Licenza: Public domain Contributori: Opera propria Artista originale: created by
Gryndor (vectorized by Gothika)

4.3

Licenza dell'opera

Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0