Sei sulla pagina 1di 29

Manuale Blumatica Corrispettivi OP

PREMESSA
Blumatica Corrispettivi OP è l’applicazione per il calcolo dei corrispettivi da porre a base di gara
nelle procedure di affidamento di contratti pubblici dei servizi relativi all’architettura ed
all’ingegneria di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163, parte II, titolo I, capo IV.

Il corrispettivo, costituito dal compenso e dalle spese ed oneri accessori, viene determinato in funzione
delle prestazioni professionali relative ai predetti servizi ed applicando i seguenti parametri generali per
la determinazione del compenso:

a. parametro «V», dato dal costo delle singole categorie componenti l'opera;
b. parametro «G», relativo alla complessità della prestazione;
c. parametro «Q», relativo alla specificità della prestazione;
d. parametro base «P», che si applica al costo economico delle singole categorie componenti
l'opera.

Il compenso «CP», con riferimento ai parametri indicati, è determinato dalla sommatoria dei prodotti tra
il costo delle singole categorie componenti l’opera «V», il parametro «G» corrispondente al grado di
complessità delle prestazioni, il parametro «Q» corrispondente alla specificità della prestazione distinto
in base alle singole categorie componenti l’opera e il parametro base «P», secondo l’espressione che
segue:

CP= ∑(V×G×Q×P)

L’importo delle spese e degli oneri accessori è calcolato in maniera forfettaria; per opere di importo
fino a € 1.000.000,00 è determinato in misura non superiore al 25% del compenso; per opere di
importo pari o superiore a € 25.000.000,00 è determinato in misura non superiore al 10% del
compenso; per opere di importo intermedio in misura massima percentuale determinata per
interpolazione lineare.

2
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

AVVIO DEL SOFTWARE – LA MASCHERA PRINCIPALE


All’avvio del software viene visualizzata la Maschera riportata nella seguente figura.

Essa si compone, essenzialmente, delle seguenti quattro sezioni principali:

 DATI OPERA
 QUADRO ECONOMICO E FASI PRESTAZIONALI
 SINGOLE PRESTAZIONI
 RIEPILOGO COMPENSI

Le sezioni vengono visualizzate nella parte centrale della maschera semplicemente cliccando con il
mouse sul corrispondente Menù posto nell’area di sinistra. Inizialmente viene visualizzata la sezione
relativa ai Dati dell’Opera, come illustrato nella figura precedente. Nella parte superiore della
maschera è presente una barra dei menù contenente diverse funzioni, come illustrato nel capitolo
specifico.

Nota: al primo avvio del software


viene visualizzato il pannello
riportato qui a lato che consente di
visualizzare un filmato esplicativo
del software (visualizzabile anche in
seguito mediante apposita funzione).

In diversi punti del programma sono


presenti, comunque, specifici help
multimediali illustrativi delle
principali funzioni, molto utili per
un rapido apprendimento delle
stesse.

3
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

LE QUATTRO SEZIONI PRINCIPALI


Come già illustrato, nell’area di sinistra sono presenti quattro sezioni principali per l’inserimento dei
dati necessari e per la visualizzazione dei risultati di calcolo. Qui di seguito viene illustrato il
funzionamento di ogni Sezione.

DATI OPERA

Questa sezione viene proposta all’apertura di ogni lavoro o quando se


ne avvia uno muovo. In generale la sezione può essere visualizzata
cliccando con il mouse sul menù “DATI OPERA” come visualizzato qui
a lato.

In questa sezione sono presenti tre gruppi di dati e precisamente:

 Dati Opera
 Dati Ente Committente
 Dati Tecnico

Dati Opera

In questa sottosezione è possibile inserire i dati caratteristici dell’opera, la sua ubicazione e l’eventuale
Codice Identificativo di Gara (CIG). Tutti i dati inseriti come verrà illustrato nella gestione dei modelli di
stampa, vengono riportati nel Frontespizio di stampa.

4
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Dati Ente Committente

In questa sottosezione occorrerà indicare i dati dell’Ente Committente che verranno riportati in fase di
stampa.

Dati Tecnico

In questa sottosezione è possibile indicare i dati del Tecnico che ha effettuato il calcolo dei corrispettivi.

Mediante i due pulsanti illustrati qui a lato è possibile salvare i dati del committente e/o del
tecnico in specifiche liste o salvarli come dati standard da riproporre per ogni nuovo Lavoro.

5
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

QUADRO ECONOMICO E FASI PRESTAZIONALI

Questa sezione si divide in due sottosezioni:

 Quadro Economico
 Fasi Prestazionali

Nella prima sottosezione, posta nella parte superiore della maschera,


occorrerà indicare le diverse Categorie componenti l’Opera con i
relativi importi, mentre nella seconda (Fasi Prestazionali), posta nella
parte inferiore della maschera, occorrerà indicare le fasi
prestazionali previste.

Quadro Economico

Per inserire una Categoria d’Opera e relativo Codice Identificativo, occorrerà cliccare sul pulsante “Nuovo”
posto nella parte superiore della sottosezione corrispondente.

Attivando tale pulsante, vengono visualizzate due modalità di inserimento:

 Input Standard
 Input da Codice

6
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Input Standard

Attivando questa modalità, che è la modalità principale standard per l’inserimento di una parte d’opera, viene
visualizzata la seguente ulteriore maschera:

Occorrerà, innanzitutto, selezionare una delle


Categorie tra quelle possibili, che verranno
elencate cliccando con il mouse sulla freccetta
posta alla destra del primo combo-box, come
illustrato di seguito.

Dopo avere selezionato la Categoria, nel secondo


combo-box verranno caricate le destinazioni
funzionali di quella stessa categoria ed occorrerà
scegliere quella desiderata, come illustrato nella
prossima figura (corrispondente al caso
EDILIZIA).

A questo punto occorrerà selezionare la


destinazione funzionale tra quelle elencate
(nell’esempio “Residenza”) e procedere alla
selezione dell’ ID. Opera mediante il terzo
combo-box, che riporterà solo quelle
corrispondenti alla destinazione prescelta,
come indicato nella prossima figura.

Nell’esempio viene selezionato l’ID. Opera “E.06”.

7
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Dopo avere effettuato la scelta occorrerà obbligatoriamente indicare, nel campo specifico, il costo della stessa
singola opera, che rappresenta il parametro <<V>> espresso in Euro, come indicato nella seguente figura.

Dopo avere inserito l’importo viene calcolato e visualizzato il parametro base <<P>> espresso in
percentuale(nella figura 9.2797 %) .

Nota: se si intende attivare successivamente le prestazioni di contabilità, è possibile indicare i corrispondenti


importi a corpo ed a misura. Se non si effettua alcuna distinzione, in caso di attivazione della prestazione di
contabilità viene assunto l’intero importo a corpo.

Nella parte inferiore della maschera è possibile, infine, sia indicare che l’eventuale collaudo amministrativo è
in corso d’opera (sempre nel caso in cui si intenda attivare successivamente la prestazione di collaudo), sia
attivare l’Ufficio della Direzione dei Lavori. Per quest’ultimo, cliccando sul pulsantino posto alla sinistra della
barra grigia (vedi freccetta della figura) vengono visualizzati tre campi specifici per l’indicazione del numero
di addetti di direttore operativo, di direttore operativo “Geologo” e di ispettore di cantiere, posti per default
pari a 1.

Nota: in caso di dimenticanza, è possibile attivare i campi anche successivamente, sia per quanto concerne il
collaudo in corso d’opera, sia per l’ufficio della Direzione Lavori.

Una volta indicati i dati di una singola opera, per confermare il suo inserimento nel Quadro Economico
occorrerà cliccare sul pulsante “Salva e chiudi” o, se si intende continuare l’inserimento di altri capitoli, su
“Salva e nuovo”.

8
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Il campo “Distinta”

Subito al di sotto del combo-box con l’ID. Opera, è presente un campo editabile dall’utente, necessario ed
obbligatorio solo in determinati casi, come meglio precisato nel seguito.

In pratica, il campo “Distinta” dovrà essere utilizzato solo nel caso in cui sia necessario inserire più volte uno
stesso ID. Opera, al fine di distinguerli tra di loro.

Supponendo, ad esempio, di avere a che fare con un adeguamento sismico (vedi Esempio A3), occorrerà
inserire tre volte l’ID. Opera “S.03” con tre importi diversi e precisamente:

 ADEGUAMENTO (con importo pari ad €500.000,00)


 STRUTTURE ESISTENTI (con importo pari ad €1.200.000,00)
 STRUTTURE ADEGUATE (Montante, con importo pari ad €1.700.000,00)

Ciò in quanto alcune prestazioni andranno sull’adeguamento, altre sulle strutture esistenti ed altre, infine,
sulle strutture adeguate (pari alla somma delle due precedenti).

Di conseguenza, occorrerà compilare tre volte i corrispondenti campi della Distinta.

A titolo d’esempio, per il primo capitolo con l’ID. Opera S.03 relativo all’adeguamento sismico, nel campo
“Distinta” si indicherà “ADEGUAMENTO”, come indicato nella successiva figura.

9
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Subito al di sotto del campo distinta è posto il check-box “Partecipa al calcolo del costo complessivo
dell’opera”, attivabile solo se si è compilato il campo “Distinta” e selezionato per default.

Per il secondo capitolo con l’ID. Opera S.03 relativo alle strutture esistenti, nel campo “Distinta” si indicherà
“STRUTTURE ESISTENTI”, come indicato nella successiva figura.

Per il terzo capitolo con l’ID. Opera S.03 relativo alle strutture adeguate, nel campo “Distinta” si indicherà
“STRUTTURE ADEGUATE”, come indicato nella successiva figura.

Per questo terzo capitolo, occorrerà deselezionare il check-box “Partecipa al calcolo del costo complessivo
dell’opera”, in quanto l’importo di questo capitolo (pari alla somma dei due capitoli precedenti) non partecipa
al costo complessivo dell’opera e, di conseguenza, al calcolo della percentuale forfettaria di spese ed oneri
accessori.

Nota: questa procedura è necessaria in quanto alcune prestazioni andranno calcolate solo sull’importo
dell’adeguamento, altre sull’importo delle strutture esistenti (quali ad esempio: “Rilievi di manufatti”), altre
infine sull’importo delle strutture adeguate (quali ad esempio: Relazione geotecnica, Piano di Manutenzione
dell’opera).

10
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Dopo avere inserito tutti i singoli ID. Opera costituenti l’Opera si otterrà la seguente griglia:

La griglia si compone di tutte le Categorie ed opere inserite (con relativa descrizione di dettaglio), con Grado
di complessità <<G>>, parametro base <<P>> e costo di ogni singola opera componente (parametro <<V>>).

Al di sotto della griglia viene riportato l’importo complessivo dell’opera (nella figura € 2.500.000,00) e la
percentuale di spese ed oneri accessori da applicare a tutti i compensi (nella figura 24.06 %).

Occorre osservare che se si seleziona la categoria “TERRITORIO E URBANISTICA” vengono visualizzati alcuni
campi aggiuntivi utili per il calcolo del Parametro <<V>>, come illustrato nella prossima figura.

Nel campo “Numero abitanti” e nel campo PPA (PIL per abitante) occorrerà inserire gli specifici valori, in
funzione della zona cui si riferisce la prestazione.

11
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Per quanto concerne il valore di PPA è possibile visualizzare una tabella


con i diversi valori cliccando sullo specifico pulsante, come indicato qui
a lato.

Cliccando sul pulsante viene visualizzata una tabella con le diverse zone geografiche con l’anno di riferimento
(nella figura: 2012).

Per importare un valore è sufficiente effettuare un doppio click con il mouse sul rigo corrispondente (nella
figura “Lombardia”) o selezionare il rigo e cliccare sul pulsante “Conferma” posto al di sotto della griglia.

Dopo avere importato (o editato direttamente dall’utente) il valore di PPA ed avere indicato il numero di
abitanti, cliccando sul pulsante visualizzato nella precedente figura, viene calcolato il prodotto PPA x Numero
Abitanti, il cui valore viene inserito nel campo relativo al parametro <<V>>.

12
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Input da Codice

Attivando questa modalità è possibile inserire i diversi capitoli direttamente in base all’ID Opera (codice
identificativo dell’opera).

Attivando questa modalità viene visualizzata la seguente machera.

Cliccando sul combo-box “ID Opera” è possibile visualizzare l’elenco dettagliato di tutte le possibili scelte,
senza effettuare le selezioni multiple del caso precedente (Categoria >> Destinazione Funzionale >> ID Opera).

Cliccando sul combo (vedi figura precedente) viene visualizzato l’elenco completo di tutti gli ID Opera a partire
a E.01 fino a U.03, come qui di seguito illustrato.

Per inserire una singola opera è sufficiente cliccare con il mouse sul rigo corrispondente.

L’elenco completo si compone dei seguenti codici:


13
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

EDILIZIA
da E.01 a E.22

STRUTTURE
da S.01 a S.06

IMPIANTI
da IA.01 a IA.04
da IB.04 a IB.12

INFRASTRUTTURE PER LA MOBILITA’


da V.01 a V.03

IDRAULICA
da D.01 a D.05

TECNOLOGIE DELLA INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE


da T.01 a T.03

PAESAGGIO, AMBIENTE, NATURALIZZAZIONE, AGROALIMENTARE, ZOOTECNICA, RURALITA’, FORESTE


Da P.01 a P.06

TERRITORIO E URBANISTICA
da U.01 a U.03

Mediante il campo in alto a sinistra della tabella è possibile effettuare ricerche o filtrare i valori della griglia.
Se, ad esempio, si digita “S.” nel campo di ricerca, automaticamente vengono visualizzati solo i codici S.
relativi alle STRUTTURE, come illustrato nella prossima figura.

Nota: una volta individuata la singola opera con il metodo ora illustrato (input per Codice), occorrerà
procedere come nel caso precedente (input standard) per tutti gli altri dati.

14
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Importazione da PITAGORA (software Blumatica di computo e contabilità lavori)

Se è stato effettuato il computo metrico estimativo dell’opera con il software Blumatica Pitagora, è possibile
generare il Quadro Economico in modo completamente automatico.

Cliccando sulla funzione di importazione viene visualizzato il seguente pannello:

Cliccando sul pulsante posto in basso “Seleziona un file di


Pitagora” occorrerà semplicemente indicare il file di computo
in formato .blupit.

Dopo avere indicato un file valido verrà visualizzata una


maschera con la distinta degli ID. Opera individuati e relativi
importi, come illustrato nella figura successiva.

Cliccando su “Genera
quadro economico” tutti
gli ID. Opera individuati
(nell’esempio: E.06, S.03,
IA.01 e IA.03) verranno
importati nel Quadro
Economico.

15
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Fasi Prestazionali
Subito al di sotto del Quadro Economico, è presente una maschera per l’indicazione delle Fasi Prestazionali
previste.

Per attivare una Fase è sufficiente cliccare con il mouse sui check-box (quadratini) posti alla sinistra di ogni
prestazione, come illustrato nella precedente figura.

16
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

SINGOLE PRESTAZIONI

Questa sezione consente di indicare, per ogni Fase Prestazionale


indicata nella Sezione precedente, le singole prestazioni previste,
caratterizzate da specifici codici.

Ad ogni singola prestazione corrisponde un determinato parametro


<<Q>> di incidenza.

Nota: in alcuni casi, come previsto dalla normativa e dalla tabella Z-2
ad essa allegata, il parametro <<Q>> viene calcolato mediante
opportuni calcoli ed interpolazioni, in quanto variabili in funzione dei
valori del parametro <<V>> o di altri fattori indicati.

In tutti questi casi particolari viene ricavato un valore di <<Q>>


equivalente, in modo da poter applicare sempre la formula prevista
dalla normativa per il calcolo dei Compensi:

CP= ∑(V×G×Q×P)

Cliccando sul menù “SINGOLE PRESTAZIONI” verrà visualizzata la seguente maschera.

La griglia visualizzata si compone di tante righe quante sono le diverse Fasi Prestazionali indicate in
precedenza e comprende tante colonne quanti sono le singole Opere componenti.

17
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Cliccando sul quadratino posto alla sinistra di ogni Fase Prestazionale (vedi figura), vengono visualizzate le
singole prestazioni corrispondenti previste dalla normativa con relativi codici identificativi, come evidenziato
nella seguente figura.

Se si vuole attivare una singola prestazione (ad esempio la prima con codice QbI.01) per una singola opera, ad
esempio “E.06 EDILIZIA”, è sufficiente effettuare un doppio click sulla cella corrispondente, come qui di
seguito illustrato.

La cella corrispondente si colorerà in rosso. Per deselezionare una cella è sufficiente effettuare un doppio click
sulla cella selezionata.

Se, invece, si intende attivare la stessa prestazione per tutte le singole Opere presenti, è sufficiente effettuare
un doppio click sulla descrizione della prestazione, come evidenziato nella seguente figura.

In questo caso si evidenzieranno in rosso tutte le celle corrispondenti.

Nota: se si effettua un nuovo doppio click sullo stesso rigo precedente si otterrà la situazione opposta, nel
senso che ogni cella selezionata verrà deselezionata.

18
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Dopo avere completato una Fase Prestazionale (ad esempio PROGETTAZIONE PRELIMINARE) si otterrà la
seguente situazione.

In rosso vengono evidenziate le singole prestazioni per ogni diversa singola Opera e, nella parte inferiore della
griglia, vengono visualizzate le sommatorie dei parametri <<Q>> corrispondenti.

Analogamente occorrerà procedere per ogni Fase Prestazionale indicata, in modo da completare questa
Sezione.

19
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

RIEPILOGO COMPENSI

Dopo avere compilato le tre sezioni precedenti, cliccando sul Menù


“RIEPILOGO COMPENSI” verranno effettuati e visualizzati tutti i
calcoli per la determinazione dei compensi e delle relative spese.

Viene visualizzata la seguente Maschera.

20
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Nella parte superiore vengono riportati i diversi capitoli inseriti con relativi importi (parametro <<V>>) e gradi di
complessità <<G>>.

Nella tabella inferiore vengono riportate le Fasi prestazionali previste e, per ognuna di esse, i codici delle singole
prestazioni per ogni capitolo con tutti i dati necessari per il calcolo dei compensi al netto delle spese, riportati
nella terzultima colonna. Nelle ultime due colonne vengono riportate le spese ed oneri accessori ed i
Corrispettivi, come illustrato nella seguente figura.

Per ogni Fase prestazionale vengono riportate le sommatorie dei Compensi CP, delle Spese S e dei Corrispettivi
(CP + S) espressi in Euro.

Al di sotto della griglia è presente una barra riportante i compensi totali, le spese totali ed il Corrispettivo
complessivo (Nella figura € 383.523,13).

21
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Occorre notare che, per ogni singolo rigo di una fase prestazionale (ad esempio “PROGETTAZIONE
PRELIMINARE”) e per ogni ID. Opera (per esempio “S.03 STRUTTURE”) vengono riportati i codici delle singole
prestazioni eseguite, come evidenziato nella prossima figura.

Se si clicca con il mouse sul quadratino alla sinistra del codice (vedi figura) viene visualizzata la distinta delle
singole prestazioni con corrispondenti descrizioni e valori di <<Q>>, al fine di un eventuale controllo.

22
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

STAMPE

Dopo avere completato il calcolo del Corrispettivo ed avere eventualmente salvato il lavoro con l’apposito
comando, per stampare il documento riportante tutti i calcoli analitici effettuati, occorrerà cliccare con il
mouse sull’apposita funzione del Menù “Stampe” ed attivare la funzione “Corrispettivi”, come illustrato nella
seguente figura.

Dopo pochi secondi verrà composto e visualizzato il documento desiderato, che si compone di un frontespizio
con i dati dell’opera e di una relazione con tutti i dati ed i risultati di calcolo.

23
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

La stampa viene effettuata a partire


da Modelli standard già
memorizzati con il software,
personalizzabili da parte dell’utente
mediante la specifica funzione del
Menù “Strumenti” denominata
“Gestione modelli di stampa”,
come illustrato nella figura qui a
lato.

Attivando questa funzione viene visualizzata una specifica maschera per la visualizzazione e l’eventuale modifica
dei modelli base a corredo di Blumatica Corrispettivi OP, come illustrato nelle prossima figura.

Il documento finale si compone dei seguenti due modelli:

 Frontespizio
 Corpo

Per visualizzarli occorrerà semplicemente cliccare sul corrispondente


rigo nell’area di sinistra, come illustrato nella figura a lato.

24
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

LA BARRA DEI MENU’

Nella parte superiore della maschera principale


è presente una barra dei menù contenente
diverse funzioni che possono essere impiegate
durante l’utilizzo del software.

Il menù File

Il Menù File comprende le seguenti funzioni:

Nuovo - Consente di avviare un nuovo lavoro

Nuovo da prototipo – Consente di creare un nuovo lavoro a


partire da un prototipo memorizzato in precedenza mediante il
comando “Salva come prototipo personale”

Apri – Consente di aprire un lavoro già salvato dall’utente.

Apri esempio – Consente di aprire uno degli esempi contenuti


nella cartella “Esempi”.

Salva – Determina il salvataggio del lavoro corrente. Se si tratta


di un nuovo file viene richiesto il nome del file da salvare,
altrimenti viene effettuato il salvataggio con lo stesso nome del
file di lavoro.

Salva con nome – Consente il salvataggio del lavoro corrente con un diverso nome scelto dall’utente.

Salva come prototipo personale – Consente di salvare il lavoro come prototipo, utilizzabile per nuovi lavori con
il comando “Nuovo da prototipo”.

File recenti – Visualizza una lista degli ultimi lavori salvati dall’utente, consentendo una rapida apertura del file
corrispondente.

Recupero file – Consente di recuperare eventuali file per i quali si siano avuti problemi particolari.

Esci – Esce dal programma chiudendo la maschera di Blumatica Corrispettivi OP.

25
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

Il menù Funzionalità

Il Menù Funzionalità comprende le seguenti funzioni:

Cambia Stile - Consente di modificare lo Stile


di visualizzazione del Software.

Associa applicazione ad estensione .cop –


Consente di associare, in caso di particolari
problemi del registro di sistema, nuovamente
il’applicazione “Blumatica Corrispettivi OP”
alla estensione .cop.

Visualizza Suggerimenti – Se spuntato (come


nella figura a lato) determina la visualizzazione
di un’area dedicata a specifici suggerimenti o
ciarimenti di ogni Sezione.

Controlla aggiornamenti all’avvio – Se spuntato determina il controllo automatico di eventuali aggiornamenti


pubblicati successivamente alla Release in possesso dell’utente.

Apri cartella stampa – Visualizza la cartella contenente i file di stampa.

Impostazione opzioni di stampa – Consente di definire il percorso standard dei documenti di stampa.

Gestione modelli di stampa – Accede all’area dedicata alla personalizzazione dei modelli di stampa, come già
illustrato in precedenza.

Il menù Normativa

Questa funzione consente sia di richiamare normative in formato


pdf, sia di memorizzare ulteriori norme o Leggi o file comunque utili
per l’utente.

In coda all’elenco dei file già memorizzati compare la funzione


“Gestione normativa …” che determina, se attivata, la
visualizzazione di una maschera per la gestione dei file, come
illustrato nella successiva figura.

26
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

E’ possibile rimuovere normative già


presenti o aggiungere nuove normative.
Per ogni nuova norma occorrerà indicare
una Denominazione, una breve descrizione
ed il file pdf di riferimento, che andrà
inserito nella sottocartella Lex contenuta
nella cartella dell’applicazione.

Nella barra delle icone poste al di sotto dei menù a tendina sono contenute le seguenti funzioni particolari, oltre
quelle standard di ovvio utilizzo.

Salva come prototipo personale

Mediante questa utilissima funzione, dopo avere completato un lavoro, è possibile salvarlo come prototipo per
successivi nuovi lavori.

Nuovo da prototipo

Con questa funzione è possibile creare un nuovo lavoro importandolo da un prototipo personale salvato in
precedenza dall’utente.

Archivio Tecnici

Cliccando su questo pulsante è possibile accedere all’archivio dei Tecnici memorizzati in precedenza

Archivio Committenti

Cliccando su questo pulsante è possibile accedere all’archivio dei Committenti salvati in precedenza

27
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

SOMMARIO
PREMESSA.................................................................................................................................................................. 2
AVVIO DEL SOFTWARE – LA MASCHERA PRINCIPALE ............................................................................................... 3
LE QUATTRO SEZIONI PRINCIPALI.............................................................................................................................. 4
DATI OPERA ........................................................................................................................................................... 4
QUADRO ECONOMICO E FASI PRESTAZIONALI ..................................................................................................... 6
Quadro Economico ............................................................................................................................................ 6
Fasi Prestazionali ............................................................................................................................................. 16
SINGOLE PRESTAZIONI......................................................................................................................................... 17
RIEPILOGO COMPENSI ......................................................................................................................................... 20
STAMPE................................................................................................................................................................ 23
LA BARRA DEI MENU’ .......................................................................................................................................... 25
Il menù File ...................................................................................................................................................... 25
Il menù Funzionalità ........................................................................................................................................ 26
Il menù Normativa ........................................................................................................................................... 26

28
Manuale Blumatica Corrispettivi OP

29