Sei sulla pagina 1di 49

serie F400

Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

VIEW
Display can multifunzione

La strumentazione dei Reach Stacker nuova serie F400 è realizzata con una gamma elettronica a display in
tecnologia C.A.N. Bus (Controller Area Network).

Il Display digitale è un interfaccia uomo-macchina (HMI) basata sul concetto di interazione con il sistema;
compatta, efficiente, di immediata consultazione, è in grado di raccogliere dal Sistema Operativo (CAN) e
successivamente visualizzare tutte le informazioni del sistema in tempo reale rispetto alle priorità che il
cervello centrale ritiene opportune, contribuendo così notevolmente all’ergonomia del posto di guida.

Tutta la tradizionale strumentazione installata in precedenza infatti, è stata inglobata in questo nuovo display
ad elevato contrasto.

NOTA : Il Display si accende quando il commutatore di avviamento è nella posizione "ON" (o veicolo in
moto), e per alcuni secondi effettua test interni, infine compare la pagina principale.

Rev.01 – 01.2009

Pagina All.4.1
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

SOMMARIO [VIEW]

- Introduzione ........................................................................................................................................All.4.3

- Pulsanti................................................................................................................................................All.4.4

- Struttura del Display............................................................................................................................All.4.5


• Spie di segnalazione .......................................................................................................................All.4.6
• Nota sul sistema “Hydro-Pos” .........................................................................................................All.4.7
• Area Messaggi e Codici .................................................................................................................All.4.8
• Note allarmi motore “SCANIA” ........................................................................................................All.4.9
• Area Strumentazione .....................................................................................................................All.4.10
• Area Grafica o Sinottico .................................................................................................................All.4.10
• Led Barra Antiribaltamento ............................................................................................................All.4.11

- Utilizzo del Display : Parte Prima (per Operatori) ............................................................................All.4.12


• Tasto F1 [pagina di Login]...............................................................................................................All.4.13
• Tasto F2 [pagina di Status] .............................................................................................................All.4.13
• Tasti F3 e F4 ...................................................................................................................................All.4.16
• Tasto F5 [pagine Principale e Secondaria] .....................................................................................All.4.16
• Tasto chiave inglese [pagine ore di Manutenzione]........................................................................All.4.17
• Tasto conta-container .....................................................................................................................All.4.17
• Tasti freccia [pagine Strumenti].......................................................................................................All.4.18

- Utilizzo del Display : Parte Seconda (per Tecnici Manutentori)......................................................All.4.20


• Introduzione [password di accesso]................................................................................................All.4.20
• Tasto chiave inglese [pagine gestione ore di Manutenzione] .........................................................All.4.21
• Tasto conta-container.....................................................................................................................All.4.22
• Tasto F1 [pagine di Calibrazione] ...................................................................................................All.4.23
• Tasto F2 [pagina di Status (messaggi CAN)]..................................................................................All.4.26
• Tasto F3 [pagine di Black box]........................................................................................................All.4.27
• Tasto F4 [pagina di Mdescope (impostazione parametri)]..............................................................All.4.29
• Tasto F5 [pagina Save (salvataggi)] ...............................................................................................All.4.30

- OPTIONAL .........................................................................................................................................All.4.31
• Funzione “Password Operatore” .....................................................................................................All.4.31
• Funzione “Odometro” [contachilometri]...........................................................................................All.4.34
• Funzione “Stampante”.....................................................................................................................All.4.35

ALLEGATI

- Documento Codici di Allarme Veicolo

- Documento Codici di Allarme Motore

- Documento Codici di Allarme Trasmissione

- Documento Messaggi IN/OUT centraline

Pagina All.4.2
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

INTRODUZIONE
Il display VIEW (posizionato sulla plancia anteriore
sinistra, all’interno della cabina) rappresenta
l’evoluzione del precedente visualizzatore HTD.

Lo scopo del display è quello di fornire tutte le


informazioni sulla macchina utili all’operatore in
modo semplice ed immediato, grazie alla sua
impostazione grafica (vedi figura).

Il display VIEW è connesso sulla rete CAN-BUS e


riceve dati da tutti i dispositivi presenti sul veicolo
(quali motore, sistema di sollevamento, spreader,
cambio, centralina master …), dialogando mediante
messaggi definiti dal protocollo SAE J1939.

Il presente documento è diviso in due parti.


La prima parte è rivolta all’operatore della macchina e descrive tutte le informazioni visualizzate dal display
durante il normale funzionamento.
La seconda parte è un’estensione della prima e tratta quelle funzioni del display riservate al personale
tecnico o manutentore, accessibili mediante l’inserimento di una password.

NOTA:
Quanto di seguito descritto e rappresentato è riferito al Display completo di ogni Optionals previsti per la
nuova serie di Reach Stacker.
La disposizione degli strumenti e indicatori è riferita alla versione "STANDARD"; una diversa disposizione è
da attribuire ad una specifica richiesta dell'acquirente.

Pagina principale

Pagina All.4.3
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

PULSANTI
Il display mostra le informazioni sotto forma di pagine
grafiche. Per spostarsi tra le varie pagine e voci di
menù si utilizzano i 5 tasti funzione “F1…F5”, i 6
pulsanti-icona e i tasti-cursore (le 4 frecce).

Utilizzato per inserire le password di


operatore, manutentore o costruttore, a cui
sono associati diversi livelli di operatività sul
display. All’interno di un menù di selezione
attiva la voce corrispondente.

Utilizzato per accedere al menù delle pagine


di stato della macchina. All’interno di un
menù di selezione attiva la voce
corrispondente.

All’interno di un menù di selezione attiva la voce corrispondente.

All’interno di un menù di selezione attiva la voce corrispondente.

Utilizzato per spostarsi tra le due pagine grafiche principali.


All’interno di un menù di selezione attiva la voce corrispondente.

Utilizzato per navigare e convalidare le voci all’interno dei menù, incrementare o diminuire i valori
immessi, spostarsi tra le pagine di strumentazione.

In modalità manutentore o dealer accede alla pagina degli intervalli di manutenzione. Il tasto non è
attivo all’interno di un menù di selezione.

Se è configurata l’opzione stampante, il tasto attivato dalla pagina principale o da quella dedicata ai
conteggi, permette l’emissione del cedolino relativo al container attualmente movimentato. Il tasto
non è attivo all’interno di un menù di selezione. Verificare se configurato.

Permette di tacitare il cicalino (*) posto sul display durante una segnalazione di allarme.
Il tasto non è attivo all’interno di un menù di selezione.

Durante la navigazione nelle pagine, permette di tornare alla pagina precedente o alla pagina
principale.

All’interno dei menù di taratura e di diagnosi, permette di accedere a quelle funzioni che prevedono
l’immissione di dati da parte dell’operatore o l’interazione con il sistema da parte del display. Il tasto
non è attivo all’interno di un menù di selezione. Verificare se configurato.

Realizza un collegamento veloce alla pagina relativa al conta-container.


Il tasto è ininfluente all’interno di un menù di selezione.

(*) I cicalini (buzzer) sono 2 : uno sul display ed uno sotto il sedile (Non tacitabile).

Pagina All.4.4
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

STRUTTURA del DISPLAY


Lo schermo del display fornisce informazioni
secondo due vie principali :
- Grafica: con schema sinottico della macchina,
strumenti e spie di segnalazione
- Testuale: con menù navigabili

Le pagine grafiche hanno in comune molti elementi,


e si personalizzano di volta in volta secondo lo
strumento selezionato (tasti freccia destra/sinistra).

Le aree in comune sono:


- Spie: le dodici caselle (6x2) a sinistra;
- Barra di segnalazione: icona, e area codici in alto;
- Area strumentazione: giri motore, livello gasolio e
tre indicatori in basso;
- Strumenti fissi: peso massimo sollevabile, peso
attuale, altezza carico, raggio, temperatura olio
cambio.

Icona di segnalazione Disponibile


Area spie Area codici

Strumenti fissi

Sinottico
Area spie Area strumentazione

Pagina All.4.5
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Spie di segnalazione
Le 12 spie di segnalazione (6x2) sono raggruppate nell’area spie a sinistra, e forniscono quelle indicazioni
basilari tipiche di ogni veicolo.

Le spie sono normalmente bianche su fondo grigio, e si colorano quando sono attive.

Lo spazio è vuoto se la spia non è configurata.

Le 12 spie sono assegnate ad un simbolo in modo fisso.

Le spie installate sono :


50 - Illuminazione generale
51 - Luci abbaglianti
52 - Indicatori di direzione
53 - Freno di stazionamento inserito
54 - Luci di emergenza
55 - Preriscaldo motore
56 - Lunotto termico posteriore
57 - Luce retronebbia
58 - Preriscaldo combustibile
59 - Automatismo twists
60 - Sistema “Hydro-Pos”
61 - Disponibile

51

50

52 53

54 55

56 57

58 59

60

61

Pagina All.4.6
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Nota sul sistema “Hydro-Pos”


L’icona “60” è attivata in logica negativa:
quando il sistema “Hydro-Pos” non è attivo
l’icona è verde, mentre è grigia quando il sistema
è attivo.

Il sistema è attivabile mediante una chiave


posizionata sulla porta del quadro elettrico
generale “QGS Box” (vedere descrizione
particolare al capitolo 5 del manuale uso e
manutenzione).

Quando il sistema è attivo, muovendo il joystick il


motore accelera automaticamente velocizzando i
movimenti di sollevamento/sfilo braccio.

Quando il sistema non è attivo, il motore funziona


normalmente e per velocizzare le manovre di
sollevamento/sfilo braccio, bisogna agire sul
pedale acceleratore. 60

Pagina All.4.7
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Area Messaggi e Codici


L’area messaggi è la casella di testo situata nella
parte superiore del display. Area codici di allarme
e/o segnalazioni
Questa casella durante il funzionamento normale
della macchina mostra le ore totali, mentre al Icona
verificarsi di un allarme mostra il codice generato di segnalazione Disponibile
dalla centralina corrispondente.

Le indicazioni della casella di testo sono sempre


supportate dall’icona di segnalazione a sinistra, che
di volta in volta assume un simbolo generico per
identificare a colpo d’occhio la natura del
messaggio; ad esempio durante il normale
funzionamento della macchina l’icona è una
clessidra e il messaggio sono le ore di
funzionamento, come mostra la figura.

Durante una segnalazione di allarme è visualizzato il


corrispondente codice che descrive la natura o la
provenienza dell’allarme.
Il codice di allarme dovrebbe essere nel formato
SPN.FMI, come specificato dalla normativa SAE
J1939 per i messaggi CAN-BUS.
In figura il primo allarme è in questo formato e
relativo al cambio (icona a forma di ruota dentata).

Nel caso che la centralina che genera il messaggio


utilizzi dei formati proprietari (codici propri) si vedrà
un codice come il secondo in figura, difforme dallo
standard. codice di allarme nel formato SPN.FMI
(normativa SAE J1939)
Nell’esempio è visualizzato il codice A03221 dovuto
ad una anomalia del sistema antiribaltamento.

Al messaggio testuale è sempre associata l’icona di


segnalazione, che identifica in modo grafico il tipo di
allarme: nell’esempio è il simbolo triangolare di
allarme.

Quindi quando si verifica un allarme, la


segnalazione è data attraverso il codice numerico e
l’icona di segnalazione generica; inoltre i cicalini
suonano in modo fisso (quello sul display è tacitabile codice di allarme difforme dallo standard
agendo sull’apposito tasto-icona).

Se si verificano due o più allarmi assieme, questi


vengono visualizzati a rotazione: per esempio può
essere attivo l’allarme di timeout manutenzione (non
critico) e successivamente uscire quello per alta
temperatura acqua (critico).
In questo caso la pagina grafica (sinottico) commuta
automaticamente sullo strumento temperatura
acqua e l’area messaggi alterna continuamente i
due codici.

Pagina All.4.8
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Nota allarmi proprietari motore SCANIA


I messaggi che rispettano il protocollo SAE J1939
sono facilmente identificabili dalla coppia di numeri ECU A03235
SPN.FMI, tuttavia alcuni fornitori hanno sviluppato
un sistema proprietario per la segnalazione degli
allarmi.

Nel caso di SCANIA (fornitore di motori) i codici di


allarme sono definiti tramite lampeggi (BLINK
CODE).

I codici SCANIA sono visualizzabili solo collegandosi


alla centralina motore attraverso un computer
portatile, con il software ECOM fornito da SCANIA.

Nota : Consultare documento motori SCANIA,


allegato alla presente pubblicazione.

Pagina All.4.9
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Area Strumentazione
L’area strumentazione è situata in basso sul display,
sotto al sinottico del Reach Stacker; come per le
spie raggruppa gli indicatori tipici di ogni veicolo:
contagiri, livello carburante, temperatura acqua
motore, pressione olio motore, voltmetro.
Il contagiri e il livello carburante hanno un indicatore
a barra per segnalare la posizione, mentre gli altri
tre sono visualizzati numericamente.
Il simbolo livello carburante lampeggia in rosso in
caso di riserva o anomalia.

Termometro acqua motore Manometro olio motore

Contagiri,
oppure
Contachilometri Indicatore
livello carburante

Voltmetro , oppure Amperometro

Area Grafica o Sinottico


La parte centrale del display è riservata al sinottico, costituito dal profilo del Reach Stacker e da poche altre
indicazioni: faro rotante (girofaro), faro/i di lavoro, barra antiribaltamento, semaforo funzionamento twists
(per significato luci semaforo, consultare Manuale Uso e Manutenzione, cap.4).
Le pagine di sinottico sono due, mostrate in figura.
L’area grafica riservata al sinottico è utilizzata anche per visualizzare degli strumenti di misura, visualizzabili
dall’operatore con i tasti freccia.

Faro rotante e
Fari di lavoro Semaforo Barra antiribaltamento

0%

Pagina All.4.10
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Led Barra Antiribaltamento


I 4 led (due verdi, uno giallo, uno rosso) che formano la barra antiribaltamento sulla parte superiore del
display vengono attivati in successione all’approssimarsi della condizione di ribaltamento.
Tale condizione è espressa in percentuale:
da 0% a 89% si accendono i led verdi [1° led sempre acceso, 2° led da 50% a 89%] e la macchina lavora in
sicurezza, tra il 90% e 99% si accende il led giallo ed il cicalino suona in modo intermittente, oltre il 100% si
accende il led rosso ed il cicalino suona in modo permanente.

La stessa funzione è realizzata dalla barra sulla seconda pagina del sinottico, a cui è associato anche il
valore numerico della percentuale.

La taratura dei parametri antiribaltamento è riservata al personale tecnico autorizzato, tramite l’immissione
di una password specifica.

Led barra antiribaltamento


Valore numerico %

Barra antiribaltamento

Pagina All.4.11
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

UTILIZZO DEL DISPLAY

Parte prima : per OPERATORI


Il display VIEW si accende quando il commutatore di
avviamento è nella posizione “ON” (o veicolo in
moto), e per alcuni secondi effettua test interni
visualizzando nella barra dei messaggi la versione
del software del display [es.: View V1.04] e della
centralina antiribaltamento [es.: F400.05], infine
come visualizzazione di default mostra la pagina
grafica principale.
Premendo ripetutamente il tasto F5 si cambia
ciclicamente tra la prima e seconda pagina (i due
sinottici con il figurino del Reach Stacker).
Di seguito viene mostrato l’utilizzo del display
premendo in successione i tasti da F1 a F5.

Pagina Principale Pagina Secondaria

Pagina All.4.12
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasto F1
Premendo il tasto F1 si accede alla pagina di LOGIN
(inserimento password). Pagina Principale
Il sistema gestisce due livelli di password.
1 – Livello manutentore ;
2 – Livello tecnico CVS

L’inserimento della password solitamente è riservata


ai tecnici manutentori, ma anche l’operatore in teoria
potrebbe inserire una propria password (se il
sistema è predisposto) per fini statistici sull’utilizzo
del mezzo.

La password si inserisce utilizzando i tasti freccia:


con su/giù si seleziona il carattere, con
destra/sinistra ci si sposta di una posizione, con
ENTER si conferma.
Dopo la conferma il display si porta sulla pagina
principale. Pagina LOGIN
NOTE :
- L’inserimento di password errate non ha effetti.
- Il sistema resta nella modalità password fino a
quando non viene tolta l’alimentazione [chiave in
OFF].

Tasto F2
Premendo il tasto F2 si accede alla pagina di
STATUS della macchina, dove è possibile avere
alcune informazioni tecniche.
Pagina STATUS
La pagina è costituita da un menù di due righe,
selezionabili con i tasti F1 e F2 oppure con i tasti
freccia seguiti da enter.

Per uscire dalla schermata si preme il tasto-icona


ESC, gli altri tasti non hanno effetto essendo la
pagina solo un menù di selezione.

Segue Î

Pagina All.4.13
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Premendo il tasto F1 vengono visualizzate le


pressioni del circuito idraulico dei cilindri di
sollevamento e le quote geometriche del braccio, Pagina STATUS
secondo il seguente ordine:
- PL1 Pressostato area grande (fondello) cilindro di
sollevamento sinistro ;
- PL2 Pressostato area grande (fondello) cilindro di
sollevamento destro ;
- PH1 Pressostato in comune alle due aree piccole
dei cilindri di sollevamento ;
- PDIFF Pressione differenziale, è il risultato
dell’azione delle varie pressioni ;
- ANGLE Inclinazione del braccio in gradi ;
- LENGHT Lunghezza (in metri) del braccio [da
perno ancoraggio al telaio a perno fissaggio
spreader] ;
- RADIUS Distanza (in metri) dal filo pneumatico
anteriore alla verticale dello spreader ;
- HEIGHT Altezza dello spreader da terra, calcolata Pagina pressione idr. nei cilindri e quote
dalla base dei twists ;
- LOAD Carico attuale (in ton.) ;
- MAXLOAD Carico massimo possibile (in ton.), in
funzione della geometria attuale del braccio ;
- SWL Percentuale di sovraccarico della macchina
[LOAD è una percentuale di MAXLOAD] .

Nota su PDIFF
La pressione differenziale PDIFF è la pressione
utilizzata dal sistema per il calcolo del valore del
carico.
Rappresenta il valore medio di PL1 e PL2 in
assenza del sistema rigenerativo; mentre con
rigenerativo sottrae anche il valore di PH1.

Premendo il tasto freccia destra si accede alla


seconda pagina di grandezze, riguardanti il motore.
- PEDAL misura digitalizzata della corsa del pedale
acceleratore ; Pagina dati motore

- ENGINE SPEED numero di giri motore ;


- SPN e FMI codici allarme motore (solo motori
Cummins) ;
- GEAR SELECT marcia selezionata ;
- GEAR ACTUAL marcia attualmente inserita ;
- VEHICLE SPEED velocità (in km/h).

Per uscire dalla schermata si preme il tasto-icona


ESC, gli altri tasti non hanno effetto essendo la
pagina solo di visualizzazione.

Pagina All.4.14
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Premendo il tasto F2 vengono visualizzate le pagine


relative ai messaggi circolanti sul CAN-BUS.
Pagina STATUS
Le pagine hanno tutte la stessa impostazione e
mostrano in forma di matrice la composizione dei
messaggi CAN relativi alla centralina selezionata.
Gli incroci della matrice sono lo stato [1 o 0] dei
singoli bit che compongono gli 8 byte del
messaggio.
L’area di testo in alto mostra il nome della centralina
(in figura la centralina master), il suo indirizzo in
esadecimale e un contatore progressivo che
testimonia la continua e periodica circolazione dei
messaggi sul bus.
In caso di anomalia nella trasmissione o ricezione
dei messaggi [es.: filo rotto] il contatore è bloccato.
Le caselle numeriche sulla destra rappresentano i
valori decimali dei byte nella matrice [es:
2.x=25+27=32+128=160] .
Pagina composizione del messaggio CAN
Per visualizzare tutte le centraline CAN installate si della centralina Master_DI
utilizzano i tasti freccia sinistra/destra e per uscire
dalla schermata si preme il tasto-icona ESC; gli altri
tasti non hanno effetto essendo la pagina solo di
visualizzazione.

Sui reach stacker sono installate le seguenti


centraline:
-Master, -Cabin0, -Cabin1, -Spreader, -Boom
(braccio), -Pgb (se presente piggy-back), -Exp
(espansione per master o spreader, se presente), -
Ccu_PWM (comandi pwm).

Le griglia Ccu_PWM non corrisponde a una


centralina fisica, ma rappresenta i comandi generati
dalla centralina master ed impartiti alle elettrovalvole
per muovere il braccio e lo spreader (pilotaggi del
distributore).

NOTA :
Quasi tutte le centraline vengono visualizzate con 2
pagine “DI” e “AI”, che corrispondono ad uscite ed
ingressi di tipo Digitale ed Analogico.

Nella parte di manuale riservata ai tecnici autorizzati è fornita la chiave di lettura delle pagine di stato del
CAN-BUS.

Pagina All.4.15
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasti F3 e F4
I tasti F3 e F4 non portano a nessuna pagina, sono
attivi solo nei menù di scelta.

Tasto F5
Premendo il tasto F5 si cambia ripetutamente tra la
prima e la seconda pagina grafica; inoltre all’interno
di un menù di selezione attiva la voce
corrispondente.

NOTA :
Premendo il tasto ESC si torna alla pagina
principale.

Le pagine grafiche si differenziano per le indicazioni


numeriche a destra, e per il contenuto dell’area
grafica centrale.
Pagina Principale Pagina Secondaria
I simboli e le caselle di misura hanno il seguente
significato:
1
1 - Peso (in ton.) massimo sollevabile, in
funzione della geometria del braccio. 2
2 - Peso (in ton.) attualmente sollevato.
3
3 - Altezza (in metri) del carico.
Misurata da sotto il piano twist al suolo.
4
4 - Distanza (in metri) dal filo gomma anteriore
alla verticale dello spreader.
5
5 - Temperatura (°C) coppa olio trasmissione.

6P - Numero di marcia effettivamente inserita.


6
Il simbolo indica la direzione di marcia.
7
6S - Lunghezza (in metri) del braccio [da perno
ancoraggio al telaio a perno fissaggio
spreader].

7P - Numero di marcia prescelta dall’utente


(marcia selezionata sul manipolatore).
Il simbolo indica la direzione di marcia.

7S - Inclinazione (in gradi) del braccio.

Pagina All.4.16
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasto chiave inglese


Premendo il tasto-icona con la chiave inglese si
accede al menù delle ore di manutenzione
programmata.
La schermata è accessibile solo in modalità
manutentore e tecnico CVS, in modalità operatore
non è visualizzabile.
Il numero di ore mancanti alla manutenzione
programmata decrementa con le ore di
funzionamento del veicolo:
in figura si legge che mancano 250 ore alla prima
manutenzione; questo conteggio decrementa fino ad
andare in negativo, indicando di quante ore si è
ritardata la manutenzione.
Pagina ore mancanti alle manutenzioni
Allo scadere del conteggio viene visualizzato un programmate
codice di allarme sulla pagina principale,
segnalando che occorre effettuare la manutenzione
programmata.

Tasto conta-container
[se attivato “Optional”]

Premendo il tasto-icona con il gancio si accede alla


pagina conteggi container movimentati.

È sempre accessibile, anche senza password;


mentre per il reset del contatore parziale [Total]
occorre la password (manutentore o tecnico CVS).

Pagina conteggio containers

Pagina All.4.17
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasti Freccia
Premendo i tasti freccia destra/sinistra partendo
dalle pagine grafiche, si scorrono ciclicamente gli
strumenti di misura, che sono disegnati ad imitare
uno strumento analogico.
Gli strumenti vengono inoltre richiamati
automaticamente al centro del display al verificarsi
del corrispondente allarme.

NOTA:
Premendo il tasto ESC si torna alla pagina grafica
principale.

Di seguito vengono illustrati gli strumenti installati sul


display :

Contagiri Tachimetro

Voltmetro : Termometro olio idraulico :


zona rossa sotto 24V e sopra 32V zona rossa sopra 110°C

Continua Î

Pagina All.4.18
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Continuano le illustrazioni degli strumenti installati sul display :

Termometro convertitore cambio : Termometro acqua motore :


zona gialla tra 100°C e 120°C ; zona gialla tra 90°C e 100°C ;
zona rossa oltre 120°C zona rossa oltre 100°C

Manometro olio motore : Amperometro


zona rossa sotto 1 bar

Pagina All.4.19
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Parte seconda
per TECNICI MANUTENTORI
NOTE:
- Quanto di seguito descritto è rivolto a
personale altamente qualificato, documentato
ed esperto del sistema, che deve agire con
precauzione e sicurezza.
- NON effettuate operazioni che non siete in
grado di gestire!
- Per eventuali ulteriori informazioni, contattare
il personale qualificato C.V.S. o il Vostro
Dealer; ed in ogni caso prima di agire in
presenza di dubbi, che potrebbero essere la
causa di irreparabili danni al veicolo.

Il personale tecnico autorizzato può intervenire su


alcuni parametri del display e del veicolo e cambiarli;
per esempio può azzerare o cambiare le ore degli
intervalli di manutenzione, o il numero di container
movimentati.
Per accedere alle funzionalità riservate del display i Password
(modalità amministratore) occorre effettuare il login
[tasto F1] con l’apposita password.
L’inserimento della password si effettua con i tasti Enter Password Code
freccia e si conferma con il pulsante ENTER.
Dopo la conferma il display si porta sulla pagina XXXX
grafica principale.
NOTA :
L’inserimento di password errate non ha effetti.
Pagina inserimento password amministratore
Il sistema resta in modalità amministratore
perennemente; per uscire occorre spegnere e
riaccendere il display (spegnendo la macchina,
tramite il quadro principale).

La password XXXX (*) permette accesso completo


alle funzioni del display, mentre la password YYYY
(*) permette accesso completo tranne le voci
Calibrazione e Mdescope.
Le calibrazioni dell’antiribaltamento sono riservate al
costruttore del veicolo, mentre i parametri del display
[programma Mdescope] sono riservati al personale
programmatore del software.
(*) Le password devono essere richieste
esclusivamente dai tecnici autorizzati e
qualificati, al personale predisposto
dell’assistenza CVS.

Premendo il tasto F2 si accede al menù completo


Pagina menù completo
del display; i tasti funzione F1…F5 selezionano le
corrispondenti voci.
Il tasto-icona ESC riporta alla pagina grafica principale, ma senza uscire dalla modalità amministratore.
Premendo di nuovo F2 si torna al menù completo.

I tasti hanno le stesse funzioni della situazione senza password, con la sola differenza che il menù
richiamato con F2 è completo, e si possono modificare i dati del conta-container e le ore di intervento
programmato.

Pagina All.4.20
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasto chiave inglese


Premendo il tasto-icona con la chiave inglese si
accede al menù delle ore di manutenzione
programmata.

Il numero di ore mancanti alla manutenzione


programmata decrementa con le ore di
funzionamento del veicolo:
in figura si legge che mancano 250 ore alla prima
manutenzione; questo conteggio decrementa fino ad
andare in negativo, indicando di quante ore si è
ritardata la manutenzione.

Una volta effettuata la manutenzione per ripristinare


il conteggio (azzeramento ore) ci si posiziona con i
tasti freccia sulla voce Time da azzerare e si
conferma con ENTER. Pagina ore mancanti alle manutenzioni
programmate
NOTA :
Il salvataggio è immediato e non occorre salire di un
livello con ESC e salvare con F5.

Per impostare gli intervalli di manutenzione


desiderati, dalla pagina in figura premere F1:
apparirà la pagina dove è possibile impostare la
durata in ore degli intervalli di manutenzione.

Per cambiare il numero ci si posiziona con i tasti


freccia sulla voce Time da modificare;
si conferma con ENTER per spostarsi sul campo
numerico;
si impostano i numeri con i tasti freccia e si
conferma con ENTER.

A differenza di prima queste modifiche non sono


definitive, ma ancora volatili (sono in run nella Pagina impostazione numero di ore
memoria del display) e per salvarle occorre salire di
un livello con ESC e salvare con F5.

NOTA :
Il reset degli intervalli è un’operazione tipica della
manutenzione ed è permessa con la password
YYYY di livello basso, mentre l’impostazione delle
ore degli intervalli è riservata al costruttore e
possibile solo con la password XXXX di livello più
alto.

Pagina All.4.21
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasto conta-container
Premendo il tasto-icona con il gancio si accede alla
pagina conteggi container movimentati.

La schermata è accessibile in modalità operatore,


senza consentire l’operazione di reset.

Le prime quattro righe mostrano il numero di


container movimentati suddivisi per dimensione, la
quinta riga si riferisce alle casse mobili (swapbodies)
agganciabili con il piggy-back (se installato).

La voce Total rappresenta un conteggio parziale,


mentre la Absolute è il conteggio completo di
container e casse movimentati dalle macchina.

Il conteggio parziale Total si può azzerare Pagina conteggio containers


selezionando la voce con i tasti freccia e
confermando con enter: vengono azzerate anche
tutte le cinque singole voci.

Il conteggio completo Absolute fornisce


un’indicazione fondamentale sull’utilizzo della
macchina e non è azzerabile dal display.

NOTA :
L’azzeramento del conteggio parziale Total è
possibile con entrambe le password, mentre
l’azzeramento della voce Absolute è possibile solo
attraverso un collegamento diretto al display via PC.

Azzeramento conteggio Total

Pagina All.4.22
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasto F1 : Calibrazioni
Premendo il tasto funzione F1 all’interno del menù di
Led barra antiribaltamento
selezione si accede al menù per la taratura dei
parametri antiribaltamento.

NOTA :
Questa operazione deve essere svolta
esclusivamente da personale qualificato CVS o
autorizzato, che deve essere a conoscenza della
password di login specifica (XXXX) per poter
accedere al menù.

Il significato delle voci in figura è il seguente:

F1 Transducers :
premere F1 per impostare la geometria del veicolo;

F2 Weight :
premere F2 per effettuare la calibrazione a carico;

F3 Empty Moment :
premere F3 per effettuare la calibrazione a vuoto;

F1 Transducers

La prima operazione da effettuare è fornire alla


centralina antiribaltamento i parametri riguardanti la
lunghezza del braccio e l’angolo di sollevamento,
ovvero la geometria del veicolo.
I valori forniti rappresentano le posizioni estreme tra
cui può muoversi il braccio.

Per calibrare la posizione di braccio a riposo:


ritrarre completamente il braccio, abbassarlo in
posizione orizzontale e premere F1.

Per calibrare la posizione di braccio esteso:


estendere completamente il braccio, alzarlo al
massimo e premere F2.

I parametri vengono visualizzati alle seguenti voci: Pagina calibrazione geometria veicolo
Angle: inclinazione del braccio in gradi;
Boom Lenght: lunghezza braccio in metri;
Angle Trasd: valore digitalizzato dell’inclinazione;
Boom Trasd: valore digitalizzato della lunghezza.

Per salvare la calibrazione salire di un livello con ESC e salvare con F5.

Per uscire premere il tasto-icona ESC.

Continua Î

Pagina All.4.23
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

F2 Weight Calibration (segue)


Led barra antiribaltamento
La procedura di calibrazione a carico serve a
correggere la visualizzazione del peso sollevato.

Può essere necessario premere F3 Init per


inizializzare la centralina antiribaltamento e consentire
nuove calibrazioni.
Poi con i tasti freccia si scrive il peso reale alla voce
Set Weight , si preme ENTER per confermarlo, quindi
si preme F2 Laden.

Il sistema offre la possibilità di correggere anche la


visualizzazione del peso senza carico con il tasto F1
Empty, tuttavia il menù di calibrazione a vuoto (empty
moment) è specifico per questa funzione.

I parametri vengono visualizzati alle seguenti voci:

Act Weight: peso rilevato dal sistema;

Radius: Distanza dal filo gomma anteriore alla


verticale dello spreader in metri;

Angle : inclinazione del braccio in gradi;

Boom Lenght: lunghezza braccio in metri;

Angle in Pos: assume i valori 0 o 1 per indicare se


nella posizione attuale è possibile effettuare una
correzione a carico (non obbligatorio).

Per salvare la calibrazione salire di un livello con


ESC e salvare con F5.

NOTA:
La correzione vale solo per la specifica posizione del Pagina calibrazione a carico
braccio in cui è stata effettuata, ed occorre quindi
verificare l’efficienza del sistema in tutte le posizioni
raggiungibili dal carico.

Continua Î

Pagina All.4.24
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

F3 Empty Moment (segue)


Led barra antiribaltamento
La procedura di calibrazione a vuoto serve per
campionare le posizioni che il braccio può assumere
tra gli estremi forniti con la calibrazione dei trasduttori
[tasto F1].
Questi campioni costituiranno una mappa che la
centralina antiribaltamento utilizzerà per interpolare
tutte le posizioni possibili.

Come prima cosa bisogna premere F3 Init per


inizializzare la centralina antiribaltamento.

La procedura consiste nello sfilare il braccio dalla


posizione di tutto retratto alla posizione di tutto esteso,
ripetuta per varie inclinazioni; il sistema rileva
automaticamente ad intervalli regolari lunghezza del
braccio e angolo e costruisce una mappa per punti
dell’area su cui si muove il braccio.

La voce Waiting Boom In ricorda che non è possibile


cominciare la procedura se il braccio non è
completamente retratto.

Con il braccio tutto retratto e appena sollevato (circa


un grado) si preme F1 Start e si sfila il braccio al
massimo.
Raggiunta la massima estensione il sistema se ne
accorge (grazie alla calibrazione dei trasduttori fatta
prima) e segnala di ritrarre il braccio tramite la voce
Waiting Boom In.

Questa procedura va ripetuta per varie inclinazioni del


braccio, fino a quella massima.

Il tasto F2 Stop serve ad interrompere la calibrazione.

I parametri vengono visualizzati alle seguenti voci:

Boom Lenght: lunghezza braccio in metri; Pagina calibrazione a vuoto

Boom Angle: inclinazione del braccio in gradi;

Weight: peso;

Id: indicatore progressivo del campionamento in corso;

Per salvare la calibrazione salire di un livello con


ESC e salvare con F5.

Pagina All.4.25
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasto F2 : pagina Status


Premendo il tasto funzione F2 all’interno del menù di
selezione si accede alla pagina stati, analoga a
Pagina STATUS
quella visualizzabile premendo direttamente F2 dalla
pagina grafica.
Queste pagine sono solo di visualizzazione, non
contengono parametri modificabili.

Significato delle pagine di Status del CAN-BUS

Le pagine hanno tutte la stessa impostazione e


mostrano in forma di matrice la composizione dei
messaggi CAN relativi alla centralina selezionata.

Gli incroci della matrice sono i singoli bit che


compongono gli 8 byte del messaggio; mentre la
casella grigia o blu il valore del bit [ 0 o 1 ].

L’area di testo in alto mostra il nome della centralina,


il suo indirizzo in esadecimale e un contatore
progressivo che testimonia la continua e periodica
circolazione dei messaggi sul bus.
In caso di anomalia nella trasmissione o ricezione
dei messaggi (es. filo rotto o centralina non montata)
il contatore è bloccato.

Le caselle numeriche sulla destra rappresentano i


valori decimali dei byte nella matrice
[es: Byte 2.x = 25+27 = 32+128 = 160].

Per visualizzare tutte le centraline CAN installate si Composizione del messaggio CAN centralina
utilizzano i tasti freccia sinistra/destra, mentre per Master_DI : Digital IN/OUT
uscire dalla schermata si preme il tasto-icona ESC.
NOTA :
Gli altri tasti non hanno effetto essendo la pagina
solo di visualizzazione.

Nelle due figure (di esempio) sono mostrate le


composizioni (e quindi il significato) dei messaggi
riguardanti la centralina master, che corrispondono
ad uscite e ingressi di tipo digitale e analogico.

Per poter interpretare il significato dei singoli bit è


necessario confrontare la matrice sul display con le
corrispondenti tabelle (o griglie) di IN/OUT, allegate
separatamente al presente documento.

Composizione del messaggio CAN centralina


Master_AI : Analog IN/OUT

Pagina All.4.26
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasto F3 : Black box


Premendo il tasto funzione F3 all’interno del menù di Pagina menù completo
selezione si accede alla pagina Black box, a sua
volta divisa in sotto-menù.

Premendo F1 si accede alla pagina di registrazione


degli eventi dove vengono archiviati, fino ad un
massimo di 1000, tutti i messaggi di allarme che
viaggiano sul CAN-BUS, completi di marca oraria.

La lista è composta da:


- numero progressivo
- data
- ora
- codice errore.

Spostandosi con le frecce su una riga di evento, si


sovrappone una finestrella pop-up che mostra
ulteriori dati contenuti nel messaggio di allarme,
mentre per uscire dalla schermata si preme il tasto-
icona ESC.

L’allarme più recente è visualizzato sulla 1ª riga in


alto.

È possibile effettuare lo “scroll” delle pagine tramite i


tasti funzione F1 e F2, spostandosi così di 10 in 10.

Continua Î

Pagina Black box : Menù

YYYY

Pagina Black box : Lista eventi Pagina Black box : Lista eventi con dettagli

Pagina All.4.27
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Premendo F2 Init dalla pagina Black box, si ha la


possibilità di cancellare gli eventi registrati nella
black box.
La funzione è attiva solo con la password XXXX di
livello più elevato.

NOTA: è possibile interrompere la cancellazione in


corso degli eventi premendo ESC.

Pagina Black box : cancellazione eventi

Pagina Black box : Menù

Pagina Black box : cancellazione in corso


Infine è possibile cambiare l’orario e la data utilizzati
per registrare gli eventi, spostandosi con i tasti
freccia su Time o Date e confermando con ENTER
per passare al campo numerico; quindi cambiare i Pagina Black box : Menù
numeri con le frecce e confermando di nuovo con
ENTER.
Queste operazioni devono essere salvate [tasto F5 :
Save] come spiegato nella seguente pagina (4.30).

Pagina Black box : modifica Data e Ora

Pagina All.4.28
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasto F4 : Mdescope Pagina menù completo

Premendo il tasto funzione F4 all’interno del menù di


selezione si accede alla pagina Mdescope.

Il Mdescope è un programma del tutto analogo a


quello che viene usato da PC per programmare il
display, e permette quindi di impostarne tutti i
parametri.
La grafica è costituita solo da un elenco numerico
dei parametri, perciò occorre conoscere il significato
di ciascun parametro.

Per scorrere le righe dell’elenco si usano i tasti F1 e


F2, mentre per cambiare tipo di variabile si usano i
tasti F3 e F4.

Il titolo della finestra identifica l’indirizzo della


centralina con cui si interfaccia il display :
- U0 per visualizzare i parametri del display VIEW ;
- U14 per visualizzare i parametri della scheda
antiribaltamento Midac (se presente).

Per cambiare indirizzo si usa il tasto F5, alternando


da U0 [VIEW] a U14 [MIDAC].

Per modificare i parametri si utilizzano i tasti freccia


e ENTER.

Dopo ogni modifica occorre salvare l’operazione


effettuata [tasto F5 : Save] come spiegato nella
seguente pagina (4.30).

Pagina Mdescope View

Ore di funzionamento

Attualmente non è prevista una voce di menù per


cancellare o cambiare le ore di funzionamento del
veicolo, come per le ore di manutenzione.
L’unico modo per cambiarle è attraverso la modifica
del corrispondente parametro con Mdescope
tramite computer esterno.

I parametri modificati sono in run nella memoria


della centralina, per salvarli occorre salire di livello
con ESC e confermare con F5.

Pagina Mdescope antiribaltamento

NOTA :
- Tale operazione è riservata a personale qualificato, documentato, addestrato e autorizzato; inoltre
per attivare questa funzione è necessario accedere con la password (XXXX), analogamente al
menù calibrazioni.
- Le password devono essere richieste esclusivamente dai tecnici autorizzati e qualificati, al
personale predisposto dell’assistenza CVS.
Pagina All.4.29
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

Tasto F5 : Save
Premendo il tasto funzione F5 all’interno del menù di
selezione si possono salvare le modifiche effettuate,
eccetto la cancellazione della black box che viene
salvata immediatamente.

Pagina menù completo

Pagina Save

Pagina Save : salvataggio in corso

NOTA :
Per descrizioni specifiche dei Codici di Allarme del sistema, riguardanti il veicolo, il motore, la
trasmissione (cambio) e le griglie di IN/OUT del Can-Bus, si rimanda agli specifici documenti allegati
separatamente alla fine della presente pubblicazione.

Pagina All.4.30
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

OPTIONAL
Le funzioni Optional di seguito descritte, possono essere attivate solo su richiesta, da tecnici C.V.S. e si
aggiungono al sistema standard precedentemente descritto.

Funzione “PASSWORD OPERATORE”

All’accensione del veicolo appare una videata che


chiede l’inserimento della password operatore per
potere abilitare la salita braccio del veicolo, altrimenti
inibita.
La password si inserisce utilizzando i tasti freccia: con
su/giù si seleziona il carattere, con destra/sinistra ci si
sposta di una posizione, con ENTER si conferma.
Dopo la conferma il display si porta sulla pagina
principale.
Se si inserisce una password errata si accede
comunque alla pagina principale, ma la manovra
salita braccio rimane inibita.

NOTE:
La manovra di salita braccio si può attivare:
- Inserendo le password: Operatore, Manutentore o Pagina Principale
Tecnico C.V.S..
- Girando la chiave di bypass Antiribaltamento
(quando si esclude un sistema di sicurezza si
attiva automaticamente un cicalino allarmi).

AVVERTENZA :
Si raccomanda di usare le chiavi di esclusione
sicurezze nei casi strettamente necessari poiché
un abuso del sistema di esclusione può causare
danni molto gravi e irreparabili.
L’operatore che utilizza le chiavi di esclusione ed
impiega il veicolo in caso di emergenza deve farlo
con giudizio e a sua responsabilità.
Pannello comandi laterale destro

103
Bypass sicurezze
Antiribaltamento

Pagina All.4.31
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

OPTIONAL (continua)

Funzione “PASSWORD OPERATORE” (segue)

Inserimento o modifica delle password Operatore

NOTE:
- Quanto di seguito descritto è rivolto a personale
altamente qualificato, documentato ed esperto
del sistema, che deve agire con precauzione e
sicurezza.
- NON effettuate operazioni che non siete in grado
di gestire!
- Per eventuali ulteriori informazioni, contattare il
personale qualificato C.V.S. o il Vostro Dealer;
ed in ogni caso prima di agire in presenza di
dubbi, che potrebbero essere la causa di
irreparabili danni al veicolo.

Il personale tecnico autorizzato può inserire o


modificare le password Operatore.

Per accedere alla funzione di inserimento modifica


password occorre effettuare il login [tasto F1] con
l’apposita password (modalita manutentore o tecnico
C.V.S.).

L’inserimento della password si effettua con i tasti


freccia e si conferma con il pulsante ENTER.
Dopo la conferma il display si porta sulla pagina
i Password
grafica iniziale.

NOTA: Enter Password Code


L’inserimento di password errate non ha effetti.
XXXX
Il sistema resta perennemente in modalità
manutentore o tecnico C.V.S.; per uscire da questa
modalità occorre spegnere e riaccendere il display
(spegnendo il veicolo, tramite il quadro principale).
Pagina inserimento password amministratore

Premendo il tasto F2 si accede alla pagina menù


completo del display; i tasti freccia selezionano le
corrispondenti voci.
Il tasto-icona ESC riporta alla pagina grafica
principale, ma senza uscire dalla modalità
amministratore; mentre premendo di nuovo F2 si
torna al menù completo.

NOTA:
La password manutentore deve essere richiesta
esclusivamente dai tecnici autorizzati e qualificati,
al personale predisposto dell’assistenza CVS.

Pagina menù completo

Pagina All.4.32
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

OPTIONAL (continua)

Funzione “PASSWORD OPERATORE” (segue)

Inserimento o modifica delle password Operatore (segue)

Dopo evere eseguito le operazioni descritte nella


pagina precedente e aver inserito l’apposita
password, entrare nella pagina menù completo
premendo il tasto F2.

Dalla pagina del menù completo posizionarsi, con i


tasti frecce, sulla voce “Password” e premere il
pulsante ENTER.

Selezionata l’opzione “Password” si entra nella


videata di Elenco password , dove è possibile inserire
o modificare le varie password operatore.

Le password Operatore sono max. 50, di 4 cifre


cadauna.

Per inserire o modificare una password Operatore


utilizzare i tasti frecce.
Una volta terminato l’inserimento (o la modifica),
premere ENTER per convalida; quindi tornare alla
pagina menù completo tramite pulsante ESC e
premendo il pulsante F5 SAVE salvare le modifiche
effettuate (per la descrizione della pagina SAVE
vedere le pagine precedenti).

Una volta salvate le modifiche premere il tasto-icona


ESC per tornare alla pagina principale.

NOTA :
Tale operazione è riservata a personale
qualificato, documentato, addestrato e
autorizzato; inoltre per attivare questa funzione è
necessario accedere con le apposite password. Pagina menù completo

AVVERTENZE:
Nessuna password deve essere settata a zero per
xxxx
evitare danni al sistema.
xxxx
xxxx
xxxx
xxxx
xxxx
xxxx
xxxx
xxxx
xxxx

Pagina elenco Password

Pagina All.4.33
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

OPTIONAL (continua)

Funzione “ODOMETRO” [contachilometri]

Questa funzione è visibile solo nella pagina grafica


che visualizza il tachimetro (per la descrizione della
pagina “Tachimetro” vedere pagine precedenti).

Nella pagina che visualizza il tachimetro, premendo il


tasto freccia su, nel riquadro in basso vengono
visualizzate le seguenti funzioni:
- Km totali percorsi (non resettabile), indicato con “T”;
- Km parziali percorsi dall’ultimo reset, indicato con “P”
(questo dato è resettabile, premendo il pulsante
ENTER, solo se è attivata la password
manutentore o tecnico C.V.S.).

NOTA: Tachimetro con sistema Metrico


A richiesta del cliente, le unità di misura possono
essere in sistema di misura METRICO (km) oppure in
sistema di misura ANGLOSASSONE (mi).

50 T
Km totali

Tachimetro con sistema Anglosassone

8P
Km parziali

Pagina All.4.34
serie F400
Allegato al Capitolo 4 – USO DEI COMANDI

OPTIONAL (continua)

Funzione “STAMPANTE”

Se è configurata l’opzione stampante, il tasto attivato


dalla pagina principale o da quella dedicata ai
conteggi, permette l’emissione del cedolino relativo al
container attualmente movimentato.
Il tasto non è attivo all’interno di un menù di selezione.

La stampa visualizza:
- Ora;
- Data;
- Peso del Carico.

NOTE:
- A richiesta del cliente le unità di misura possono
essere in sistema di misura METRICO oppure in
sistema di misura ANGLOSASSONE.
- La data e l’ora stampate sul cedolino della
stampante, sono quelle impostate sul display VIEW
nella sezione “Black Box”. Stampante

Esempio di stampa del cedolino.

Sistema di misura Sistema di misura


METRICO ANGLOSASSONE
Carico: 10.0 t Carico: 10.0 Klb
Ora: 14:36 Ora: 14:36
Data: 20/01/2009 Data: 01/20/2009

AVVERTENZE:
0 La consultazione di tutte le pagine
del funzionamento del "VIEW" e tutte
le operazioni descritte in esso sono
rivolte a personale altamente
qualificato, documentato ed esperto
del sistema, che deve agire con
precauzione e sicurezza.
0 NON effettuate operazioni che non siete in
grado di gestire!
0 Per eventuali ulteriori informazioni, contattare
il personale qualificato C.V.S. (servizio
Assistenza) o il Vostro Dealer; ed in ogni caso
prima di agire in presenza di dubbi, che
potrebbero essere la causa di irreparabili
danni al veicolo.

Pagina All.4.35
serie F400
Allarmi Veicolo per VIEW

Codici di errore

Introduzione ai messaggi
Il protocollo SAE J1939 è un protocollo di comunicazione sviluppato per l’industria dei veicoli pesanti allo
scopo di mettere in comunicazione i vari elementi elettronici di diagnosi e controllo presenti sulle macchine.
In particolare regola la comunicazione da e per il motore e la trasmissione.
Le centraline elettroniche che governano gli apparati sono collegate su un bus a due fili chiamato CAN-BUS;
i messaggi che circolano sul bus sono formati bit per bit secondo le regole specificate dal protocollo J1939.
I messaggi hanno una parte iniziale identificativa di 29 bit; tra i 29 bit è contenuto un codice identificativo
chiamato PGN [Parameter Group Number] utilizzato per identificare il tipo messaggio e il suo contenuto.
In pratica il PGN identifica un “argomento” e quindi un gruppo di segnali simili per provenienza o significato.
Il messaggio contiente 8 byte (64bit) utilizzati per portare le informazioni. Tali informazioni sono suddivise a
loro volta secondo un codice SPN [Suspect parameter number].
Nell’esempio in figura si nota che nel gruppo PGN 65213 sono riunite 3 informazioni di significato simile,
ovvero riguardanti la ventola di raffreddamento.

A loro volta le informazioni riguardanti uno specifico SPN possono essere composte da più parti, chiamate
FMI [Failure mode identifier]; per esempio:
1. SPN=100 identifica la pressione olio motore
2. FMI=1 bassissima pressione
3. FMI=2 dato non affidabile
4. FMI=3 sensore di pressione in cortocircuito alla alimentazione
5. FMI=4 sensore di pressione in cortocircuito a massa

I messaggi si dividono in varie tipologie: in particolare il tipo DM1 identifica i soli allarmi attivi, uno alla volta.
Ogni messaggio DM1 contiene la segnalazione del singolo allarme attivo comprensiva dello stato della
lampada corrispondente, del numero di occorrenze dell’allarme e altri codici di diagnostica.

Al verificarsi di un allarme, sul display VIEW è visualizzata la provenienza [es. ECU, TCU,…] e la coppia
SPN.FMI che identifica in modo univoco il segnale.
Per un elenco completo degli allarmi relativi ai vari modelli di motore e cambio si rimanda agli specifici
documenti originali della ditta costruttrice.

Pag. 1
serie F400
Allarmi Veicolo per VIEW

Messaggi proprietari Reach Stacker


Alcuni messaggi di allarme non provengono direttamente dal motore o dalla trasmissione, ma riguardano
altre parti del veicolo come il circuito idraulico, i freni, il conteggio delle ore di manutenzione …, oppure
vengono calcolati;
ad esempio le pressione nei cilindri di sollevamento o il by-pass dell’antiribaltamento sono segnali specifici
che non riguardano il motore o la trasmissione.

Il protocollo SAE quindi non prevede codifiche per messaggi particolari e specifici di un veicolo.

Il display VIEW legge i messaggi DM1 standard inviati da motore e trasmissione direttamente dal CAN-BUS
e visualizza il codice di errore SPN.FMI.

I messaggi multipacket, sempre inviati da motore e trasmissione, sono intercettati sul bus dalla centralina
Master, separati in singoli messaggi DM1 e visualizzati sul display con il codice di errore corrispondente
SPN.FMI.

I rimanenti allarmi specifici del veicolo provenienti dai vari sensori montati vengono letti dalla centralina
Master e visualizzati sul display con un codice in formato proprietario.

Gli allarmi e i codici proprietari visualizzati sono riportati nell’elenco sulla pagina successiva.

Pag. 2
serie F400
Allarmi Veicolo per VIEW

Tabella allarmi generici

Cod.
Descrizione Note:
visualizzato
A03200 Altenatore 1 non in carica
A03201 Alta temperatura acqua raffreddamento motore
A03202 Basso livello acqua raffreddamento motore
A03203 Bassa pressione olio motore
A03204 Basso livello olio motore
A03205 Alta temperatura olio motore
A03206 Bassa pressione olio freni
A03207 Basso livello olio freni
A03208 Alta temperatura olio freni
A03209 Filtro olio freni intasato
A03210 Bassa pressione olio trasmissione
A03211 Basso livello olio trasmissione
A03212 Alta temperatura olio trasmissione
A03213 Filtro olio trasmissione intasato
A03214 Filtro aria intasato
A03215 Alta temperatura olio idraulico
A03216 Filtro olio idraulico intasato
A03217 Sensore fumi
A03218 Altenatore 2 non in carica
A03219 By-Pass Twists – By-Pass 20’-40’
A03220 By-Pass Piggy-Back
A03221 By-Pass Limitatore – By-Pass sollevamento
A03222 Intervallo manutenzione 1 scaduto
A03223 Intervallo manutenzione 2 scaduto
A03224 Intervallo manutenzione 3 scaduto
A03225 Intervallo manutenzione 4 scaduto
A03226 Intervallo manutenzione 5 scaduto
A03227 Intervallo manutenzione 6 scaduto
A03228 Spegnimento motore per bassol livello carburante
A03229 Spegnimento motore per allarme
A03230 Allarme generico da Trasmissione
A03231 Allarme generico da Motore
A03232 Allarme generico da Centralina
A03233 Overload limitatore
A03234 Spia "Protect" da messaggio DM1 motore
A03235 Spia "Warning" da messaggio DM1 motore
A03236 Spia "Stop" da messaggio DM1 motore
A03237 Spia "Malfunction" da DM1 motore
A03238 Allarme generico da Limitatore
A03239 Allarme da tastatore
A03240 Perdita potenza per alta temperatura (da motore SCANIA)
A03241 Allarme "Charge61" alternatore non in carica (da motore SCANIA)

Pag. 3
serie F400
Allarmi Veicolo per VIEW

Tabella allarmi trasduttori

Cod.
Descrizione Note:
visualizzato
A03002 Errore lettura trasduttore angolo: trasduttore fuori range inferiore a minimo
Errore lettura trasduttore angolo: trasduttore fuori range superiore a massimo
Errore lettura trasduttore angolo: valore fuori range inferiore a minimo
A03003
Errore lettura trasduttore angolo: valore fuori range superiore a massimo
Errore lettura trasduttore sfilo: trasduttore fuori range inferiore a minimo
A03004
Errore lettura trasduttore sfilo: trasduttore fuori range superiore a massimo
Errore lettura trasduttore sfilo: valore fuori range inferiore a minimo
A03005
Errore lettura trasduttore sfilo: valore fuori range superiore a massimo
A03008 Pressione PL1 fondello cilindro 1 inferiore a minimo
A03009 Pressione PL1 fondello cilindro 1 superiore a massimo
A03010 Pressione PH1 stelo 1 e 2 inferiore a minimo
A03011 Pressione PH1 stelo 1 e 2 superiore a massimo
A03025 Pressione PL2 fondello cilindro 2 inferiore a minimo
A03026 Pressione PL2 fondello cilindro 2 superiore a massimo
A03027 Allarme per massima differenza di pressione PDIFF cilindro 1 e 2

A03100 Allarme Joystick asse X


A03101 Allarme Joystick asse Y
A03102 Allarme Joystick asse X su accensione
A03103 Allarme Joystick asse Y su accensione
A03104 Allarme Switch su Joystick
A03105 Allarme pedale acceleratore
A03106 Allarme Pedale acceleratore su accensione
A03107 Allarme Idle switch su pedale acceleratore
A03108 Allarme safety valve
A03110 Allarme trasduttore su rotazione spreader
A03111 Allarme trasduttore su inclinazione spreader

Tabella allarmi per dati corrotti, timeout o mancanza messaggi su can-bus

Cod.
Descrizione Note:
visualizzato
A03001 Dati corrotti in E2prom (Centralina antiribaltamento)
Dati corrotti in memoria Flash programma
A03032 Dati corrotti in Flash Area tabelle
Errore su verifica instruzioni microprocessore

A03150 Timeout Centralina (CCU1)


A03151 Timeout Centralina (CCU2)
A03152 Timeout Centralina trasmissione
A03153 Timeout Centralina motore (EEC1)
A03154 Timeout Centralina motore (EEC2)
A03155 Timeout Centralina motore (EET)
A03156 Timeout Centralina motore (EFLP)
A03157 Timeout Centralina motore (FUEL Economy)
A03158 Timeout Centralina motore (VEP)
A03159 Timeout Display View
A03160 Timeout Centralina (CCU3)
A03161 Timeout Centralina spreader (SP_AI)
A03162 Timeout Trasduttore Angolo/Sfilo

Pag. 4
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

SOMMARIO

- Introduzione ........................................................................................................................................... 2

- Mappa IN – OUT scheda Master .......................................................................................................... 3

- Mappa IN – OUT scheda Cabina0 ........................................................................................................ 4

- Mappa IN – OUT scheda Cabina1 ........................................................................................................ 5

- Mappa IN – OUT scheda Spreader ...................................................................................................... 6

- Mappa IN – OUT scheda PGB [vers.Piggy-Back modello : PB45ARS] ................................................ 7

- Mappa IN – OUT scheda PGB [vers.Piggy-Back modello : TS45RS-X2-PB] ....................................... 8

- Mappa IN – OUT scheda Boom ............................................................................................................ 9

- Mappa IN – OUT griglia Ccu_PWM ...................................................................................................... 10

Pag. 1
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

INTRODUZIONE
Nel presente documento (allegato al manuale del
Display VIEW) vengono visualizzate le pagine Pagina STATUS
relative ai messaggi circolanti sul CAN-BUS.

NOTA :
Per visualizzare le pagine, premere il tasto F2
partendo dalla pagina di STATUS.

Le pagine hanno tutte la stessa impostazione e


mostrano in forma di matrice la composizione dei
messaggi CAN relativi alla centralina selezionata.
Gli incroci della matrice sono lo stato [1 o 0] dei
singoli bit che compongono gli 8 byte del
messaggio.
L’area di testo in alto mostra il nome della centralina
(nella figura di esempio, la centralina Master_DI), il
suo indirizzo in esadecimale e un contatore
progressivo che testimonia la continua e periodica
circolazione dei messaggi sul bus.
In caso di anomalia nella trasmissione o ricezione
dei messaggi [es.: filo rotto] il contatore è bloccato.
Le caselle numeriche sulla destra rappresentano i Pagina composizione del messaggio CAN
valori decimali dei byte nella matrice [es: della centralina Master_DI
2.x=25+27=32+128=160] (solo per personale
C.V.S.).
Per visualizzare tutte le centraline CAN installate si
utilizzano i tasti freccia sinistra/destra e per uscire
dalla schermata si preme il tasto-icona ESC; gli altri
tasti non hanno effetto essendo la pagina solo di
visualizzazione.

Sui reach stacker sono installate le seguenti


centraline:
-Master, -Cabin0, -Cabin1, -Spreader, -Exp
(espansione per master o spreader), Pgb (piggy
back), Boom (braccio), Ccu_PWM.

NOTA :
Ogni centralina viene visualizzata con 2 pagine “DI”
e “AI”, che corrispondono ad uscite ed ingressi di
tipo Digitale ed Analogico.

Pag. 2
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

Mappa IN – OUT scheda Master DIGITALI

0.7 IN Bassa pressione emergenza sterzo 4.7 OUT Indicatori di direzione sin.
0.6 IN Bulbo basso livello acqua motore 4.6 OUT Pompa emergenza sterzo
0.5 IN Bulbo basso livello olio trasmissione 4.5 OUT Indicatori di direzione des.
0.4 IN Bulbo filtro olio freni (intasato) 4.4 OUT Elettrovalvola rigenerativo sollevamento 2
0.3 IN Bulbo filtro olio idraulico (intasato) 4.3 OUT Elettrovalvola rigenerativo sollevamento 1
0.2 IN Bulbo filtro aria (intasato) 4.2 OUT Elettrovalvola salita stabilizzatore
0.1 IN By-Pass spegnimento motore 4.1 OUT Elettrovalvola discesa stabilizzatore
0.0 IN Bulbo bassa pressione olio freni 4.0 OUT Elettrovalvola deviatrice (PWM_OPT) (Spreader)
1.7 IN Hydro-Pos disabilitato da chiave QGS 5.7 OUT Elettrovalvola deviatrice
traslazione/sollevamento idr. cabina
1.6 IN Proxy fine-corsa salita braccio 5.6 OUT Cicalino anteriore
1.5 IN Bulbo freno di stazionamento 5.5 OUT Luci di posizione
1.4 IN Teleruttore traslazione/sollevamento idr. cabina 5.4 OUT Motorino d'avviamento
1.3 IN By-Pass sollevamento 5.3 OUT By-Pass pompe prima della messa in moto
1.2 IN By-Pass antiribaltamento 5.2 OUT Teleruttore per pompa traslazione/soll. idr. cabina
1.1 IN By-Pass piggy-back 5.1 OUT Elettrovalvola uomo morto
1.0 IN By-Pass twists 5.0 OUT Ventola raffreddamento olio idraulico
2.7 IN Cambio Automatico/Manuale 6.7
2.6 IN Cabina indietro da chiave QGS 6.6
2.5 IN Cabina avanti da chiave QGS 6.5
2.4 IN Tensione alternatore D+ 6.4
2.3 IN Proxy stabilizzatore sollevato 2 6.3
2.2 IN Proxy stabilizzatore sollevato 1 6.2
2.1 IN Proxy stabilizzatore abbassato 2 6.1
2.0 IN Proxy stabilizzatore abbassato 1 6.0
3.7 OUT Clacson 7.7
3.6 OUT Luci retromarcia 7.6
3.5 OUT Luci abbaglianti 7.5
3.4 OUT Luci anabbaglianti 7.4
3.3 OUT Elettrovalvola rientro (PWM_CH3) 7.3
3.2 OUT Elettrovalvola sfilo (PWM_CH2) 7.2
3.1 OUT Elettrovalvola discesa (PWM_CH1) 7.1
3.0 OUT Elettrovalvola sollevamento (PWM_CH0) 7.0

Mappa IN – OUT scheda Master ANALOGICI

0.x IN A/D 0 Livello carburante


1.x IN A/D 1 Temperatura olio idraulico
2.x IN A/D 2
3.x IN A/D 3
4.x IN A/D 4
5.x IN A/D 5
6.x IN A/D 6
7.x IN A/D 7

Pag. 3
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

Mappa IN – OUT scheda Cabina0 DIGITALI

0.7 IN Comando by-pass 20’ – 40’ 4.7 IN Comando centraggio spreader


0.6 IN Comando Pile-Slope des. 4.6 IN Comando discesa stabilizzatori
0.5 IN Comando Pile-Slope sin. 4.5 IN Comando salita stabilizzatori
0.4 IN Comando automatismo apertura spreader 20’ – 40’ 4.4 IN Comando forza cicalino anteriore
0.3 IN Comando apertura spreader 40’ 4.3
0.2 IN Comando apertura spreader 35’ 4.2 IN Comando Dumping automatico/manuale
0.1 IN Comando apertura spreader 30’ 4.1 IN Comando Dumping indietro
0.0 IN Comando chiusura spreader 20’ 4.0 IN Comando Dumping avanti
1.7 IN Comando presa post. / discesa prolunghe (*) 5.7 IN Sensore operatore seduto al posto di guida
1.6 IN Comando rilascio post. / salita prolunghe (*) 5.6 IN Comando luci di emergenza
1.5 IN Comando presa ant. / presa piggy-back 5.5 IN Comando abilita piggy-back da chiave
1.4 IN Comando rilascio ant. / rilascio piggy-back 5.4 IN Comando avviamento motore (chiave)
1.3 IN Comando discesa gambe posteriori 5.3 IN Interruttore sicurezza Joy-Stick (uomo morto)
1.2 IN Comando salita gambe posteriori 5.2 IN Comando disabilita cicalino anteriore
1.1 IN Comando discesa gambe anteriori 5.1 IN Interruttore luci retromarcia o cicalino
1.0 IN Comando salita gambe anteriori 5.0 IN Comando verticalismo
2.7 IN Sicurezza pedale acceleratore al min. (Idle switch) 6.7
2.6 IN Bulbo declutch 6.6
2.5 IN Bulbo luci stop 6.5
2.4 IN Comando marcia 3 6.4
2.3 IN Comando marcia 2 6.3
2.2 IN Comando marcia 1 6.2
2.1 IN Comando marcia indietro 6.1
2.0 IN Comando Marcia avanti 6.0
3.7 IN Comando abilita funzioni piggy-back posteriore 7.7
3.6 IN Comando abilita funzioni piggy-back anteriore 7.6
3.5 IN Comando rotazione spreader (senso orario) 7.5
3.4 IN Comando rotazione spreader (senso antiorario) 7.4
3.3 IN Comando traslazione spreader a sinistra 7.3
3.2 IN Comando traslazione spreader a destra 7.2
3.1 IN Comando chiusura twists 7.1
3.0 IN Comando apertura twists 7.0

(*) - Solo con Spreader con prolunghe.

Mappa IN – OUT scheda Cabina0 ANALOGICI

0.x IN A/D 0 Comando (Joy-Stick ) salita / discesa braccio


1.x IN A/D 1 Comando (Joy-Stick ) sfilo/rientro braccio
2.x IN A/D 2 Pedale acceleratore
3.x
4.x IN A/D 4 Joy-Stick in posizione neutra
5.x IN A/D 5
6.x IN A/D 6
7.x IN A/D 7

Pag. 4
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

Mappa IN – OUT scheda Cabina1 DIGITALI

0.7 IN Comando avvisatore acustico (clacson) 4.7 OUT Preriscaldo retrovisori


0.6 IN Comando indicatori di direzione destra 4.6
0.5 IN Comando indicatori di direzione sinistra 4.5 OUT Elettrovalvola cabina indietro
0.4 IN Comando luci abbaglianti 4.4 OUT Elettrovalvola cabina avanti
0.3 IN Comando luci anabbaglianti 4.3 OUT Spia verde stabilizzatori (luci attenzione)
0.2 IN Comando tergi superiore 4.2 OUT Spia rossa stabilizzatori (luci attenzione)
0.1 IN Comando tergi anteriore (velocità continua) 4.1
0.0 IN Comando tergi anteriore (velocità intermittente) 4.0 OUT Spia indicatori di direzione
1.7 IN Finecorsa cabina indietro 5.7
1.6 IN Finecorsa cabina avanti 5.6 OUT Spia luce verde segnalazione spreader
1.5 IN Comando preriscaldo combustibile 5.5
1.4 IN Comando lunotto termico posteriore 5.4 OUT Spia luce arancione segnalazione spreader
1.3 IN Comando preriscaldo retrovisori 5.3
1.2 IN Comando cambio automatico/manuale 5.2 OUT Spia luce rossa segnalazione spreader
1.1 IN Comando manuale cabina indietro 5.1
1.0 IN Comando manuale cabina avanti 5.0 OUT Cicalino allarmi
2.7 IN Proxy cabina bloccata 6.7
2.6 IN Porte chiuse 6.6
2.5 IN Comando fari di lavoro Optional / secondo girofaro 6.5
2.4 IN Comando fari di lavoro 40’ 6.4
2.3 IN Comando fari di lavoro 20’ 6.3
2.2 IN Comando tergi posteriore (velocità continua) 6.2
2.1 IN Comando luci di posizione 6.1
2.0 IN Comando tergi posteriore (velocità intermittente) 6.0
3.7 OUT Fari di lavoro 40’ (sulla cabina) 7.7
3.6 OUT Fari di lavoro 20’ (sulla cabina) 7.6
3.5 7.5
3.4 7.4
3.3 7.3
3.2 OUT Tergi superiore 7.2
3.1 OUT Tergi posteriore 7.1
3.0 OUT Tergi anteriore 7.0

Mappa IN – OUT scheda Cabina1 ANALOGICI

0.x IN A/D 0
1.x IN A/D 1
2.x IN A/D 2
3.x IN A/D 3
4.x IN A/D 4
5.x IN A/D 5
6.x IN A/D 6
7.x IN A/D 7

Pag. 5
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

Mappa IN – OUT scheda Spreader DIGITALI

0.7 IN Sensore blocco twist-lock ant. des. 4.7


0.6 IN Sensore blocco twist-lock post. des. 4.6
0.5 IN Sensore sblocco twist-lock ant. des. 4.5 OUT Elettrovalvola rotazione spreader
(senso antiorario)
0.4 IN Sensore sblocco twist-lock post. des. 4.4 OUT Elettrovalvola rotazione spreader (senso orario)
0.3 IN Sensore tastatore ant. des. 4.3 OUT Elettrovalvola traslazione a sin.
0.2 IN Sensore tastatore post. des. 4.2 OUT Elettrovalvola traslazione a des.
0.1 IN Sensore des. chiusura a 20’ 4.1 OUT Elettrovalvola sblocco twist-lock
0.0 4.0 OUT Elettrovalvola blocco twist-lock
1.7 IN Sensore blocco twist-lock ant. sin. 5.7 OUT Elettrovalvola Pile slope sin.
1.6 IN Sensore blocco twist-lock post. sin. 5.6 OUT Elettrovalvola Pile slope des.
1.5 IN Sensore sblocco twist-lock ant. sin. 5.5 OUT Elettrovalvola chiusura 20’ a sin.
1.4 IN Sensore sblocco twist-lock post. sin. 5.4 OUT Elettrovalvola chiusura 20’ a des.
1.3 IN Sensore tastatore ant. sin. 5.3 OUT Elettrovalvola apertura 40’ a sin.
1.2 IN Sensore tastatore post. sin. 5.2 OUT Elettrovalvola apertura 40’ a des.
1.1 IN Sensore sin. chiusura a 20’ 5.1 OUT By-pass piggy-back slave
1.0 5.0
2.7 IN By-pass twists 6.7
2.6 IN Finecorsa salita prolunghe 6.6
2.5 IN Finecorsa rotazione (senso antiorario) 6.5
2.4 IN Finecorsa rotazione (senso orario) 6.4
2.3 IN Sensore sin. apertura a 35’ 6.3
2.2 IN Sensore des. apertura a 35’ / presenza piggy-back 6.2
2.1 IN Sensore sin. apertura a 30’ 6.1
2.0 IN Sensore des. apertura a 30’ 6.0
3.7 OUT Elettrovalvola Y24 piggy-back slave 7.7
3.6 OUT Elettrovalvola Y32 piggy-back slave 7.6
3.5 OUT Salita prolunghe 7.5
3.4 OUT Discesa prolunghe 7.4
3.3 OUT Luci spreader supplementari 7.3
3.2 OUT Luci spreader 7.2
3.1 7.1
3.0 7.0

Mappa IN – OUT scheda Spreader ANALOGICI

0.x IN A/D 0 Sensore anticollisione rotazione spreader


1.x IN A/D 1 Sensore anticollisione inclinazione spreader
2.x IN A/D 2
3.x IN A/D 3
4.x IN A/D 4
5.x IN A/D 5
6.x IN A/D 6
7.x IN A/D 7

Pag. 6
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

Versione Piggy-Back modello :


“PB45ARS”

Mappa IN – OUT scheda PGB DIGITALI

0.7 IN Proxy Aggancio posteriore destro 4.7 OUT Alza/Rientra gamba post. sinistra (EV S17)
0.6 IN Proxy Aggancio anteriore destro 4.6 OUT Abbassa/Uscita gamba post. sinistra (EV S16)
0.5 IN Proxy Presa anteriore destra 4.5 OUT Alza gamba ant. destra (EV S15)
0.4 IN Proxy Presa posteriore destra 4.4 OUT Abbassa gamba ant. destra (EV S14)
0.3 4.3 OUT Rilascio gambe post. sinistra e destra (EV S13)
0.2 IN Proxy Gamba sollevata anteriore destra 4.2 OUT Presa gambe post. sinistra e destra (EV S12)
0.1 IN Proxy Gamba retratta anteriore destra 4.1 OUT Alza/Rientra gamba post. destra (EV S11)
0.0 IN Proxy Gamba abbassata anteriore destra 4.0 OUT Abbassa/Uscita gamba post. destra (EV S10)
1.7 IN Proxy Aggancio posteriore sinistro 5.7
1.6 IN Proxy Aggancio anteriore sinistro 5.6
1.5 IN Proxy Presa anteriore sinistra 5.5 OUT Rientro gambe ant. destra e sinistra (EV S25)
1.4 IN Proxy Presa posteriore sinistra 5.4 OUT Uscita gambe ant. destra e sinistra (EV S24)
1.3 IN Proxy Gamba retratta posteriore sinistra 5.3 OUT Alza gamba ant. sinistra (EV S21)
1.2 IN Proxy Gamba abbassata anteriore sinistra 5.2 OUT Abbassa gamba ant. sinistra (EV S20)
1.1 IN Proxy Gamba sollevata anteriore sinistra 5.1 OUT Rilascio gambe ant. sinistra e destra (EV S19)
1.0 IN Proxy Gamba abbassata posteriore sinistra 5.0 OUT Presa gambe ant. sinistra e destra (EV S18)
2.7 6.7
2.6 6.6
2.5 6.5
2.4 6.4
2.3 6.3
2.2 6.2
2.1 6.1
2.0 IN By-Pass piggy-back 6.0
3.7 7.7
3.6 7.6
3.5 OUT Spia bianca 7.5
3.4 OUT Spia gialla 7.4
3.3 OUT Spia rossa 2 7.3
3.2 OUT Spia rossa 1 7.2
3.1 OUT Spia verde 2 7.1
3.0 OUT Spia verde 1 7.0

Pag. 7
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

Versione Piggy-Back modello :


“TS45RS-X2-PB”

Mappa IN – OUT scheda PGB DIGITALI

0.7 IN Proxy Gamba sollevata posteriore destra 4.7 OUT Salita gamba posteriore destra
0.6 IN Proxy Gamba sollevata anteriore destra 4.6 OUT Chiusura supporto gamba posteriore destra
0.5 IN Proxy Gamba abbassata posteriore destra 4.5 OUT Chiusura supporto gamba anteriore destra
0.4 IN Proxy Gamba abbassata anteriore destra 4.4 OUT Salita gamba anteriore destra
0.3 IN Proxy Apertura supporto posteriore destro 4.3 OUT Discesa gamba posteriore destra
0.2 IN Proxy Apertura supporto anteriore destro 4.2 OUT Apertura supporto gamba posteriore destra
0.1 IN Proxy Aggancio posteriore destro 4.1 OUT Apertura supporto gamba anteriore destra
0.0 IN Proxy Aggancio anteriore destro 4.0 OUT Discesa gamba anteriore destra
1.7 IN Proxy Chiusura supporto posteriore sinistro 5.7 OUT Salita gamba anteriore sinistra
1.6 IN Proxy Chiusura supporto anteriore sinistro 5.6 OUT Apertura supporto gamba anteriore sinistra
1.5 IN Proxy Gamba sollevata posteriore sinistra 5.5 OUT Chiusura supporto gamba posteriore sinistra
1.4 IN Proxy Gamba sollevata anteriore sinistra 5.4 OUT Salita gamba posteriore destra
1.3 IN Proxy Apertura supporto posteriore sinistro 5.3 OUT Discesa gamba anteriore sinistra
1.2 IN Proxy Apertura supporto anteriore sinistro 5.2 OUT Chiusura supporto gamba anteriore sinistra
1.1 IN Proxy Aggancio posteriore sinistro 5.1 OUT Apertura supporto gamba posteriore sinistra
1.0 IN Proxy Aggancio anteriore sinistro 5.0 OUT Discesa gamba posteriore sinistra
2.7 6.7
2.6 6.6
2.5 6.5
2.4 6.4
2.3 IN Piggy-back installato 6.3
2.2 IN By-Pass Piggy-back 6.2
2.1 IN Proxy Gamba abbassata posteriore sinistra 6.1
2.0 IN Proxy Gamba abbassata anteriore sinistra 6.0
3.7 7.7
3.6 7.6
3.5 OUT Spia bianca 7.5
3.4 OUT Spia gialla 7.4
3.3 OUT Spia verde 4 7.3
3.2 OUT Spia verde 3 7.2
3.1 OUT Spia verde 2 7.1
3.0 OUT Spia verde 1 7.0

Pag. 8
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

Mappa IN – OUT scheda Boom DIGITALI

0.7 4.7 OUT Luce arancio segnalazione spreader


0.6 4.6 OUT Luce verde segnalazione spreader
0.5 4.5 OUT Faro stroboscopio (opt. VTE)
0.4 4.4 OUT Rotoallarm (girofaro)
0.3 4.3 OUT Rotoallarm (girofaro) (opt.)
0.2 4.2
0.1 4.1
0.0 4.0
1.7 5.7
1.6 5.6
1.5 5.5
1.4 5.4
1.3 5.3
1.2 5.2
1.1 5.1
1.0 5.0
2.7 6.7
2.6 6.6
2.5 6.5
2.4 6.4
2.3 6.3
2.2 6.2
2.1 6.1
2.0 6.0
3.7 OUT Fari di lavoro 20’ des. 7.7
3.6 OUT Fari di lavoro 20’ sin. 7.6
3.5 OUT Fari di lavoro 40’ des. 7.5
3.4 OUT Fari di lavoro 40’ sin. 7.4
3.3 OUT Fari di lavoro 20’ des. 7.3
3.2 OUT Fari di lavoro 20’ sin. 7.2
3.1 OUT Elettrovalvola rigenerativo 7.1
3.0 OUT Luce rossa segnalazione spreader 7.0

Mappa IN – OUT scheda Boom ANALOGICI

0.x IN A/D 0 Sensori braccio (estensione / angolo braccio)


1.x IN A/D 1
2.x IN A/D 2
3.x IN A/D 3
4.x IN A/D 4
5.x IN A/D 5
6.x IN A/D 6
7.x IN A/D 7

Pag. 9
serie F400
Messaggi CAN [ Mappe IN - OUT ] per VIEW

La griglia Ccu_PWM non corrisponde a una centralina


fisica (Il segnale arriva dalla centralina MASTER), ma
rappresenta i segnali PWM (in percentuale) che
pilotano le elettrovalvole.
I valori percentuali sono rappresentati in binario nella
matrice di bit e in decimale nelle caselle D0…D5.
Es. D4 = 14 = 21 +22 +23 = 2+4+8

NOTA:
I valori percentuali del segnale PWM non hanno una
corrispondenza lineare con il grado di apertura delle
elettrovalvole.

Mappa IN – OUT griglia Ccu_PWM

D0 OUT Elettrovalvola sollevamento (PWM_CH0) Vedi Scheda Master_DI bit 3.0


D1 OUT Elettrovalvola discesa (PWM_CH1) Vedi Scheda Master_DI bit 3.1
D2 OUT Elettrovalvola sfilo (PWM_CH2) Vedi Scheda Master_DI bit 3.2
D3 OUT Elettrovalvola rientro (PWM_CH3) Vedi Scheda Master_DI bit 3.3
D4 OUT Manovre spreader(PWM) Vedi Scheda Master_DI bit 4.0
D5
D6
D7

Pag. 10