Sei sulla pagina 1di 123

Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.

04
CompactGuide Edizione: 24.11.2011





















CompactGuide
Guidanastro compatto
con tastiera di comando rimovibile





Traduzione delle
istruzioni originali per il
montaggio e per l'uso




BST International GmbH
Heidsieker Heide 53
D-33739 Bielefeld, Germany

Telefono: +49 5206/999 0
Fax: +49 5206/999 999
e-mail: info@bst-international.com

Senza il nostro consenso la presente documentazione non pu venire n riprodotta, n resa accessibile a terzi e non deve
venire utilizzata in altro modo abusivamente dal destinatario o da terzi. BST International GmbH
Sommario 0
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04
CompactGuide Data: 24.11.2011
Sommario

1 Introduzione 1
1.1 Indicazioni generali 1
1.2 Simboli utilizzati 2
1.2.1 Azionamento dei tasti 2
1.2.2 Stati di funzionamento dei LED 2
2 Sicurezza 3
2.1 Avvertenze sulla sicurezza 3
2.2 Avvertenze generali sulla sicurezza 4
2.2.1 Montaggio 4
2.2.2 Funzionamento 6
2.3 Sicurezza ESD 7
2.4 Qualificazione del personale 8
3 Descrizione 9
3.1 Impiego conforme alle prescrizioni 9
3.2 Esclusione di responsabilit 11
3.3 Descrizione del sistema 12
3.3.1 Struttura del sistema 12
3.3.2 Principio di funzionamento 14
3.3.3 Banco di taglio (opzione) 14
3.3.4 Componenti collegabili 15
3.4 Definizioni utilizzate 16
3.4.1 Posizione nominale 16
3.4.2 Sensore 1 / sensore 2 17
3.5 Tastiera di comando 18
3.5.1 Display grafico 18
3.5.2 Tastiera di comando 18
3.6 Emissioni 20
3.7 Conformit RoHS 20
4 Dati tecnici 21
4.1 Misure standard 21
4.2 Dispositivo di regolazione 23
4.2.1 Condizioni ambientali 23
4.2.2 Tipo di protezione 23
4.2.3 Alimentazione elettrica (morsettiera X6) 23
4.2.4 Ingressi analogici (morsettiere X1, X2, X3) 23
4.2.5 Ingressi digitali (morsettiera X14) 24
4.2.6 Uscita stadio finale motore (morsettiera X7) 24
4.2.7 Uscita rel di errore (morsettiera X10) 24
4.2.8 Interfaccia verso la tastiera di comando (morsettiera X8) 24
4.3 Tastiera di comando 25
4.3.1 Condizioni ambientali 25
4.3.2 Tipo di protezione 25
4.3.3 Alimentazione elettrica 25
4.3.4 Display 25
4.3.5 Peso, dimensioni 25
4.4 Sensori 26
4.4.1 Sensori ottici 26
4.4.2 Sensori a ultrasuoni 26
4.5 Alimentatore 27
5 Trasporto, disimballaggio e stoccaggio 28
5.1 Trasporto 28
5.2 Disimballaggio 30
5.3 Stoccaggio 30
Sommario 0
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04
CompactGuide Data: 24.11.2011
6 Montaggio 31
6.1 Requisiti del luogo di installazione 31
6.2 Ingombro 31
6.3 Attrezzi e mezzi ausiliari 32
6.4 Consigli per l'installazione 33
6.5 Posizioni di montaggio 35
6.6 Montaggio del guidanastro compatto 36
6.6.1 Indicazioni generali 36
6.6.2 Schema dei fori di fissaggio 37
6.6.3 Adattamento dell'interasse dei fori 38
6.6.4 Rimozione del dispositivo di sicurezza per il trasporto 39
6.7 Rotazione della tastiera di comando 40
6.8 Montaggio della tastiera di comando 41
6.8.1 Indicazioni generali 41
6.8.2 Montaggio a parete 42
6.8.3 Montaggio su quadro 44
6.8.4 Fissaggio con magnete 46
7 Installazione 48
7.1 Indicazioni generali 48
7.2 Utilizzo di manicotti per cavi 48
7.3 Istruzioni di montaggio per il cablaggio
con compatibilit elettromagnetica 49
7.4 Posa dei cavi 50
7.5 Compensazione di potenziale 51
7.6 Connessioni dei cavi/ pozzetto di distribuzione per cavi 52
7.7 Alimentazione di tensione 53
7.7.1 Requisiti della rete di alimentazione 53
7.7.2 Collegamento dell'alimentazione di tensione 53
7.8 Telecomando (opzione) 54
7.8.1 Indicazioni generali 54
7.8.2 Collegamento del telecomando 54
8 Messa in funzione 56
8.1 Indicazioni generali 56
8.2 Condizioni preliminari 57
8.3 Impostazione del senso di rotazione del motore 57
8.4 Impostazione del senso di regolazione 58
8.5 Impostazione del senso di regolazione
per il modo operativo posizione mediana 58
8.6 Impostazione della sensibilit del trasduttore servo-centro 59
8.7 Esecuzione del setup materiale 60
8.8 Messa in funzione regolazione fine a distanza (opzione) 61
9 Comando 62
9.1 Visualizzazione di funzionamento 62
9.1.1 Visualizzazione standard 62
9.1.2 Visualizzazioni speciali 63
9.2 Inserimento del nastro di materiale 66
9.3 Esecuzione del setup materiale 68
9.3.1 Indicazioni generali 68
9.3.2 Attivazione del setup materiale 69
9.3.3 Procedimento per la guida sul bordo del nastro 70
9.3.4 Procedimento per la guida sulla mezzeria nastro 72
9.4 Selezione del modo operativo 76
9.4.1 Funzionamento manuale 76
9.4.2 Automatico 76
9.4.3 Posizione mediana 76
9.5 Impostazione della posizione nominale del nastro 77
9.6 Ottimizzazione della sensibilit di regolazione 79
Sommario 0
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04
CompactGuide Data: 24.11.2011
9.7 Visualizzazione delle informazioni di sistema 80
9.8 Regolazione fine a distanza (opzione) 81
10 Telecomando 82
11 Impostazioni di fabbrica 83
11.1 Indirizzi degli apparecchi 83
11.1.1 Indirizzo apparecchio del dispositivo di regolazione 83
11.1.2 Indirizzo apparecchio della tastiera di comando 84
11.2 Resistenze di terminazione del bus tastiera 85
11.2.1 Resistenza di terminazione del dispositivo di regolazione 85
11.2.2 Resistenza di terminazione della tastiera di comando 87
11.3 Ripristinare le impostazioni di fabbrica 89
12 Ricerca degli errori 90
13 Manutenzione 94
13.1 Indicazioni generali 94
13.2 Piano di manutenzione 94
13.3 Scatola 95
13.4 Telaio rotante 95
13.4.1 Supporto delle rotelle di presa 95
13.4.2 Rulli di rinvio 95
13.5 Sensori 96
13.6 Tastiera di comando 96
14 Messa fuori servizio 97

I Indice

A Appendice
A1 Attribuzione morsetti
A2 Impostazione degli interruttori DIL
A3 Indicazioni assistenza
A4 Schema di collegamento

Introduzione 1
2
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 1/97
1 Introduzione
1.1 Indicazioni generali
Il guidanastro compatto CompactGuide pu essere montato e
messo in funzione solo dopo la consultazione delle relative
istruzioni di montaggio e per luso. Il loro adempimento aiuta ad
evitare pericoli e danni al guidanastro compatto dovuti a
montaggio o azionamento inappropriati.

Il guidanastro compatto CompactGuide una macchina
incompleta ai sensi della Direttiva Macchine 2006/42/CE.
Le istruzioni di montaggio descrivono le condizioni che devono
essere soddisfatte al momento del montaggio della macchina
incompleta, perch questa possa essere assemblata
correttamente con altri componenti fino a formare una macchina
completa senza compromettere la sicurezza e la salute delle
persone.

Le presenti istruzioni di montaggio e per luso devono essere
lette e applicate da chiunque sia incaricato del montaggio, della
messa in funzione, dell'uso e della manutenzione del guidanastro
compatto CompactGuide.

Prima di procedere a interventi di montaggio e messa in funzione,
il responsabile del montaggio dovr garantire in particolare che
le avvertenze sulla sicurezza di cui al capitolo 2.2 delle presenti
istruzioni di montaggio e per luso siano state lette e comprese.

La sostituzione o installazione di firmware su questo dispositivo
di regolazione integrato del guidanastro compatto va effettuata
esclusivamente da personale BST o da personale autorizzato
da BST. Linosservanza pu causare la perdita del diritto di
garanzia!

Se non altrimenti specificato nel testo, i valori e i dati riportati
nelle presenti istruzioni di montaggio e per luso (per es. nelle
visualizzazioni su display) costituiscono degli esempi.

La versione attuale delle istruzioni di montaggio e per luso per
il guidanastro compatto CompactGuide in tutte le lingue
disponibili reperibile anche in Internet al seguente indirizzo:

http://www.bst-international.com

Introduzione 1
2
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 2/97
1.2 Simboli utilizzati

1.2.1 Azionamento dei tasti
Lazionamento dei tasti viene rappresentato nelle presenti istruzioni
di montaggio e per luso con il seguente simbolo:


Premere tasto.



Combinazione di tasti,
premere i tasti contemporaneamente.



1.2.2 Stati di funzionamento
dei LED
Alcuni tasti della tastiera di comando sono equipaggiati con LED
(diodi luminosi). I differenti stati di funzionamento dei LED sono
descritti qui di seguito:


LED off



LED acceso = fase di attivazione



LED lampeggiante



Sicurezza 2
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 2
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 3/97
2 Sicurezza
Questo capitolo descrive le norme di sicurezza che devono essere
assolutamente rispettate in sede di montaggio, installazione, messa
in funzione, uso e manutenzione del guidanastro compatto
CompactGuide.


2.1 Avvertenze
sulla sicurezza
Nelle presenti istruzioni di montaggio e per luso, con le seguenti
avvertenze si richiama l'attenzione in particolare su pericoli, rischi e
informazioni sulla sicurezza:


PERICOLO

Indica un'immediata situazione di pericolo.
Il mancato rispetto dell'avvertenza comporta gravi lesioni
fisiche o morte.


ATTENZIONE

Indica una potenziale situazione di pericolo.
Il mancato rispetto dell'avvertenza pu comportare gravi
lesioni fisiche o morte.


CAUTELA

Indica una potenziale situazione di pericolo.
Il mancato rispetto dell'avvertenza pu comportare lievi o
moderate lesioni fisiche.


AVVERTENZA

Indica una situazione che pu avere come conseguenza
danni materiali.


Contraddistingue avvertenze generali, consigli utili per gli
utenti e suggerimenti sul metodo di lavoro, che per non
esercitano alcuna influenza sulla sicurezza e sulla salute
del personale.
Sicurezza 2
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 2
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 4/97
2.2 Avvertenze generali
sulla sicurezza
Durante il montaggio e l'uso del guidanastro compatto
CompactGuide, oltre alle avvertenze sulla sicurezza riportate nelle
presenti istruzioni di montaggio e per luso, rispettare anche le
avvertenze generali vigenti in materia di sicurezza in conformit a
DIN EN ISO 13857, DIN EN 349 e le norme antinfortunistiche (UVV)
specifiche del settore.

Il mancato rispetto delle avvertenze sulla sicurezza riportate
nei capitoli seguenti pu comportare lesioni fisiche o danni al
guidanastro compatto CompactGuide.


2.2.1 Montaggio
Prima di procedere ai lavori di montaggio:

Leggere le avvertenze sulla sicurezza presenti nelle istruzioni
per luso della macchina di produzione sulla quale dovr essere
installato il guidanastro compatto, e nelle istruzioni per l'uso
fornite dai produttori di altri componenti.
Per il montaggio del guidanastro compatto CompactGuide
rispettare il piano di sicurezza generale della macchina di
produzione.
Chiudere l'area di lavoro, per evitare l'accesso di persone non
autorizzate (p.es. erigendo una barriera).
Togliere tensione alla macchina di produzione e proteggerla
dalla riattivazione involontaria.
Pericolo di lesioni dovuto all'avvio della macchina di produzione.
Prima di eseguire lavori di foratura, coprire le parti mobili della
macchina di produzione con pellicola o cartone.
La polvere e i trucioli di foratura potrebbero causare
malfunzionamenti o danni alla macchina.
Prima del montaggio, assicurarsi che il telaio della macchina sul
quale sar montato il guidanastro compatto CompactGuide,
disponga di una portata sufficiente.


Durante i lavori di montaggio:

Rispettare tutte le avvertenze sulla sicurezza e le indicazioni di
pericolo presenti sui componenti BST e sulla macchina di
produzione.
Assicurarsi che nessun componente (viti, rondelle, utensili, ecc.)
finisca all'interno della macchina di produzione.
La caduta di componenti pu causare malfunzionamenti o
danni alla macchina.
Se necessario coprire le parti mobili della macchina di produzione
con pellicola o cartone.
Non utilizzare il guidanastro compatto CompactGuide o il telaio
della macchina come scala o piattaforma.
Rispettare le distanze di sicurezza tra lequipaggiamento BST e
la macchina installata dal cliente (p. es. dalle pareti della
macchina, strutture, ecc.).
Sicurezza 2
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 2
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 5/97
Rispettare i vani di passaggio liberi.
In caso di riduzione del vano di passaggio dovuta a componenti,
proteggere questi ultimi dagli urti e dotarli di un contrassegno di
pericolo (giallo/nero).
Durante il montaggio del guidanastro compatto CompactGuide
nella macchina di produzione, non rimuovere alcun dispositivo
di protezione.
Non mettere fuori servizio alcun dispositivo di protezione.
Se per montare il guidanastro compatto occorre smontare
dispositivi di protezione, essi devono essere rimontati subito
dopo una volta terminati i lavori di montaggio.


Al termine dei lavori di montaggio:

Rimuovere tutti gli utensili e i materiali utilizzati dalla macchina
di produzione.
Montare tutti i dispositivi di protezione e le coperture che sono
stati smontati per eseguire il montaggio.
Prima della messa in funzione del guidanastro compatto,
occorre rimuovere i dispositivi di sicurezza per il trasporto, di
colore rosso, dal telaio rotante (vedere capitolo 6.6.4).

Sicurezza 2
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 2
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 6/97
2.2.2 Funzionamento

ATTENZIONE

Parti mobili della macchina
possono causare morte o schiacciamento, taglio,
intrappolamento, impigliamento, trascinamento, contusioni e
lesioni da foratura di arti.
Durante il funzionamento, non introducete mai la mano
nellintercapedine tra l'alloggiamento e il telaio rotante
mobile del guidanastro compatto o all'area di altre parti
mobili della macchina di produzione.
Prima di accendere il guidanastro compatto, assicurarsi
che nell'area del telaio rotante mobile non lavorino altre
persone.
Non toccate mai nella zona dei rulli mobili.

ATTENZIONE

Bordi taglienti di nastri di materiale in movimento
possono causare gravi lesioni da taglio.
Non toccate mai i bordi dei nastri di materiale in movimento.

ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Aprire la scatola del guidanastro compatto CompactGuide
solo dopo aver disattivato la tensione di alimentazione.
Togliere tensione al guidanastro compatto CompactGuide.
Proteggere l'alimentazione dalla riattivazione.
Verificare l'assenza di tensione.
Collegare a terra il guidanastro compatto.
Proteggere o chiudere in un involucro le parti vicine sotto
tensione.

Allentare le connessioni dei cavi tra i singoli componenti del
sistema di guidanastro solo se il guidanastro compatto non
pi connesso alla rete di alimentazione.
La violazione di questa disposizione comporter la perdita della
garanzia.

Sicurezza 2
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 2
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 7/97
2.3 Sicurezza ESD

AVVERTENZA

Scariche elettrostatiche (ESD = Electro Static Discharge)
possono causare danni a componenti elettronici.
L'apparecchio contiene contiene componenti elettronici che
presentano un potenziale rischio di scariche elettrostatiche.
In caso di contatto con persone o oggetti elettrostaticamente
caricate, questi componenti possono riportare danni permanenti,
che possono provocare perdita di potenza, malfunzionamenti o
la distruzione di alcune parti.
Aprire gli alloggiamenti dei componenti del sistema solo su
una postazione di lavoro adatta alle scariche elettrostatiche
(postazione di lavoro per ESD a norma DIN EN 61340-5-1).
Qualora non siano presenti postazioni di lavoro adatte,
assolutamente necessario adottare misure di sicurezza
secondo la norma DIN EN 61340-5-1, per deviare in modo
controllato le cariche elettrostatiche.
Per i ritorni di gruppi o componenti elettronici occorre
rispettare le disposizioni della norma DIN EN 100 015
Protezione di apparecchi sensibili alle scariche
elettrostatiche.
Per il trasporto utilizzare esclusivamente gli appositi imballi
ESD elettricamente conduttivi e debitamente contrassegnati.

BST International GmbH non risponde di danni provocati dalla
mancata osservanza delle misure di sicurezza descritti nel
presente.

Sicurezza 2
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 2
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 8/97
2.4 Qualificazione
del personale

ATTENZIONE

Montaggio, installazione, messa in funzione, comando e
manutenzione eseguiti da personale non qualificato
possono causare morte o gravi lesioni fisiche.
Per gli interventi di montaggio, installazione, messa in
funzione, comando e manutenzione del guidanastro
compatto CompactGuide impiegare solo personale
specializzato e qualificato.

Il guidanastro compatto CompactGuide deve essere trasportato,
montato, collegato, messo in funzione, utilizzato e manutenuto
soltanto dopo aver preso conoscenza delle relative istruzioni di
montaggio e per luso e solo a cura di personale specializzato
qualificato e debitamente addestrato!

Per personale specializzato qualificato e debitamente addestrato
s'intendono persone
in possesso di una formazione professionale correlata alla loro
attivit
che abbiano ricevuto un addestramento approfondito sul
funzionamento e sulle condizioni d'uso dei sistemi di guidanastro
BST
che siano a conoscenza delle norme, prescrizioni, disposizioni
e normative antinfortunistiche vigenti
che siano a conoscenza delle normative elettrotecniche vigenti
istruiti all'uso e alla cura dei dispositivi di sicurezza opportuni
in possesso di sufficiente istruzione e sotto la sorveglianza di
elettricisti
capaci di riconoscere ed evitare i pericoli

Il personale specializzato, ai fini delle necessarie attivit, deve
essere autorizzato dal responsabile della sicurezza dell'impianto
sul quale deve essere installato il sistema.

Il personale specializzato opportunamente formato potr eseguire
lavori solo nell'ambito della propria formazione specialistica.

Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 9/97
3 Descrizione
3.1 Impiego conforme
alle prescrizioni
CompactGuide un guidanastro compatto comandato da micro-
processore con tastiera di comando rimovibile.
Pu venire utilizzato per la
guida sul bordo nastro
(guida sul bordo nastro destro o sinistro)
guida sulla mezzeria nastro

Il guidanastro compatto CompactGuide predisposto per il
montaggio in unaltra macchina o per la connessione con altre
macchine in una macchina nel senso della direttiva 2006/42/EG
(direttiva sulle macchine).
La messa in funzione del guidanastro compatto sistema vietata
fino a che lutente/gestore ha accertato che la macchina nella quale
il sistema montato risponde alle prescrizioni di questa direttiva.
I sistemi di guidanastro BST possono venire utilizzati solo per la
correzione della posizione di materiali a forma di nastro
(per es. carta, film, cartone, gomma ecc.).
Il guidanastro compatto CompactGuide deve essere utilizzato solo
con i componenti indicati nel capitolo 3.3.4 (Componenti collegabili)
delle presenti istruzioni di montaggio e per luso.
Per danni derivanti dall'uso con altri componenti (p. es. componenti
di altri sistemi BST o di altri produttori), BST International GmbH
non sar ritenuta responsabile.
I valori indicati nelle presenti istruzioni di montaggio e per luso
relativi alle corrette condizioni ambientali, alla massima tensione
del materiale e all'alimentazione elettrica del guidanastro compatto
devono essere rigorosamente rispettati
(vedere capitolo 4, dati tecnici).
Il guidanastro compatto non deve essere installato n
azionato in aree a rischio di esplosione.
I sistemi di guidanastro BST sono costruiti secondo lo stato attuale
della tecnica e le regole di sicurezza tecnica riconosciute.
Tuttavia nel loro utilizzo possono sussistere pericoli mortali per
lutente o terzi o verificarsi danni ai sistemi di guidanastro BST o ad
altri beni materiali.
I sistemi di guidanastro BST devono perci venire utilizzati solo in
perfette condizioni tecniche e di sicurezza tecnica.
I pezzi in stato imperfetto devono essere immediatamente sostituiti.
In questoccasione devono essere utilizzati solo pezzi di ricambio
originali. In caso di utilizzo di pezzi non originali non garantito che
essi siano costruiti e prodotti in base alle esigenze ed alla sicurezza
richieste. In questo caso viene meno il diritto di garanzia per il
sistema di guidanastro BST.
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 10/97
Qualsiasi lavoro su sistemi di guidanastro BST (come montaggio,
messa in funzione, comando, manutenzione ecc.) deve venire
eseguito solo da personale istruito e qualificato.
Nellimpiego conforme alle prescrizioni rientra anche losservanza
di tutte le indicazioni delle istruzioni per luso.
Un impiego differente da quello previsto viene considerato non
conforme alle prescrizioni. BST International GmbH non risponde
per i danni derivanti da un impiego non conforme.
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 11/97
3.2 Esclusione di
responsabilit
Qualora il difetto sia riconducibile alla mancata osservanza di uno
o pi dei seguenti punti, escluso qualsivoglia reclamo per difetti:

Violazione di norme d'uso, manutenzione o installazione
Uso inadeguato, non corretto o abuso del prodotto
Uso del prodotto in ambiente inadeguato
Uso del prodotto senza tener conto delle normative di sicurezza
vigenti sul luogo d'installazione
Mancata osservanza delle segnalazioni e delle note sulla
sicurezza riportate nella documentazione del prodotto
Uso del prodotto in condizioni di sicurezza insufficienti
Malfunzionamento del prodotto dovuto all'influsso di apparecchi
esterni collegati o adiacenti
Calamit e forza maggiore
Trascuratezza o negligenza del Committente
Usura naturale
Interventi sul prodotto eseguiti dal committente o da terzi
Guasto del prodotto dovuto a mezzi d'esercizio inadatti, materiali
sostitutivi inadeguati, influssi chimici, elettrochimici o elettrici

Nei casi sopra riportati BST International GmbH declina qualsivoglia
responsabilit, salvo in caso di dolo o colpa grave di
BST International GmbH o dei suoi rappresentanti legali o
collaboratori, o per danni derivanti da lesioni personali causate da
negligenza da parte di BST International GmbH o dei suoi
rappresentanti legali o collaboratori, o per danni che, in condizioni
opportune, possono essere coperti da un'assicurazione per
responsabilit civile obbligatoria comunemente e tipicamente
stipulata da BST International GmbH. Ci vale in particolare per le
richieste di risarcimento per colpa prima o durante la stipula
contrattuale, la violazione di obblighi secondari e le richieste per
uso non consentito; fatto salvo le richieste in virt delle leggi sulla
responsabilit sul prodotto e della garanzia.

Inoltre sono applicabili le condizioni di concessione di licenza di
BST International GmbH.
Il software fornito non creato da BST International GmbH soggetto
ai termini di responsabilit e di licenza del rispettivo produttore.

Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 12/97
3.3 Descrizione del sistema

3.3.1 Struttura del sistema

3.3.1.1 Indicazioni generali
Il guidanastro compatto CompactGuide consiste nei seguenti
componenti:

Telaio rotante con due rulli di rinvio
Alloggiamento
Dispositivo di regolazione (integrato nell'alloggiamento)
Attuatore (integrato nell'alloggiamento)
Tastiera di comando (rimovibile)
Uno o due sensori bordi
(sensori ottici o sensori a ultrasuoni)
Uno o due unit di regolazione sensore




























Il guidanastro compatto viene fornito pronto al collegamento.
Tutte le connessioni dei cavi tra i singoli componenti sono state gi
realizzate in stabilimento.
Tastiera
di comando
Telaio rotante Sensori bordi
Unit di
regolazione
sensore
Rulli di rinvio
Alloggiamento
Targhetta
dati
24 V DC
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 13/97
3.3.1.2 Guidanastro compatto
con tastiera di comando
sovrapposta
Il guidanastro compatto viene azionato tramite la tastiera di comando,
montata in stabilimento sul lato comando dell'alloggiamento
specificato in ordine.


















CompactGuide con tastiera di comando sovrapposta


3.3.1.3 Guidanastro compatto
con tastiera di comando
rimossa
All'occorrenza (per es. se il guidanastro compatto viene montato
su punti della macchina difficilmente accessibili) la tastiera pu
venire rimossa e installata in un quadro di comando centralizzato o
in un posto di comando predisposto dal cliente. Il collegamento tra
guidanastro compatto e tastiera di comando avviene in questo caso
per mezzo di una prolunga per cavo opzionale.

















CompactGuide con tastiera di comando rimossa

La lunghezza del cavo di collegamento tra
guidanastro compatto e tastiera di comando pu al
massimo essere di 20 m.
Direzione di scorrimento
del nastro
Lato comando
destra
Lato comando
sinistra
Prolunga per cavo
(2 m, 5 m, 10 m)
Tastiera di comando
Guidanastro compatto
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 14/97
3.3.2 Principio di funzionamento
Nel funzionamento automatico uno o due sensori bordi rilevano la
posizione attuale (posizione REALE) del nastro di materiale e
trasmettono informazioni appropriate al dispositivo di regolazione
integrato.
Il dispositivo di regolazione compara la posizione REALE misurata
alla posizione NOMINALE prescritta. Se risulta una differenza tra i
due valori, il dispositivo di regolazione invia un appropriato segnale
di correzione allattuatore.
Lattuatore ruota il telaio rotante montato con supporto mobile
sull'alloggiamento del guidanastro compatto intorno a un centro di
rotazione che si trova all'entrata del nastro materiale fino a che
quest'ultimo non viene nuovamente a trovarsi nella sua posizione
NOMINALE in uscita.



3.3.3 Banco di taglio (opzione)
In opzione possibile dotare il guidanastro compatto CompactGuide
di un banco di taglio di morsettiere pneumatiche.
Il banco di taglio permette di tagliare il nastro di materiale
direttamente sul guidanastro compatto e di reincollarlo (splice).
Le morsettiere sono disposte sopra i rulli di rinvio del guidanastro
compatto. Tra le morsettiere si trova il banco di taglio.

Il comando delle morsettiere pneumatiche
(apertura/chiusura) mediante valvole o interruttori
non compreso nella dotazione standard del banco
di taglio opzionale.

Pressione di esercizio: max. 3 bar
Attacco per aria compressa: attacco con spina filettata QSM-M5-4
Forza di serraggio: max. 845 N a 3 bar

























Banco di taglio
Morsettiere
pneumatiche
Attacchi per aria compressa
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 15/97
3.3.4 Componenti collegabili
La figura mostra i componenti collegabili al guidanastro compatto.


































BST
efe 1000
BST
EFE 1
0 1 1 2 2
3 3
4 4
5 5
6 6
7 7
8 8
9 9
10 10
Guidanastro compatto
Tastiera di comando
24 V DC
Regolazione fine a distanza
EFE 1 EFE 1000 opzionale
Telecomando,
blocco tastiera
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 16/97
3.4 Definizioni utilizzate

3.4.1 Posizione nominale
La posizione nominale la posizione desiderata del nastro di
materiale nella zona di misurazione del sensore.
Pu venire impostata nel modo operativo Automatico per mezzo
delle frecce della tastiera di comando (vedere il capitolo 9.5).
La posizione nominale impostata viene marcata nel display della
tastiera di comando con un triangolo bianco sul simbolo del
sensore.




















Sotto il simbolo del sensore viene visualizzata la copertura relativa
della zona di misurazione del sensore in percentuale.

Esempi:




Copertura 0%
Nessun materiale nella
zona di misurazione del nastro.




Copertura 50%
La zona di misurazione del
sensore coperta per la met.




Copertura 100%
La zona di misurazione del
sensore completamente
coperta.
Differenza tra posizione
NOMINALE e REALE Posizione NOMINALE = Posizione REALE
Met della zona
di misurazione del sensore
Copertura relativa della zona
di misurazione del sensore
Zona di misurazione del sensore
Nastro di materiale
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 17/97
3.4.2 Sensore 1 / sensore 2
Nelle presenti istruzioni per luso i sensori del guidanastro compatto
vengono designati come Sensore 1 e Sensore 2.
Secondo la definizione BST vale la seguente relazione tra i tasti di
selezione per tipo di scansione e i sensori.


= Sensore 1 (bordo nastro sinistro)



= Sensore 2 (bordo nastro destro)


Per la posizione di montaggio dei sensori vale quanto segue:

Il sensore che si trova nella direzione di scorrimento sinistra
del nastro (direzione di osservazione verso il lato superiore
del materiale) il sensore 1.
























In stabilimento il sensore 1 viene collegato alla morsettiera X1 e il
sensore 2 alla morsettiera X2 del dispositivo di regolazione
integrato (vedere lattribuzione morsetti, appendice A1.2).

Sensore 1
Sensore 2
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 18/97
3.5 Tastiera di comando





















La tastiera di comando contiene tutti gli elementi di comando e di
visualizzazione necessari per il comando del guidanastro compatto.

I segnali presenti sugli ingressi del telecomando del
dispositivo di regolazione integrato bloccano i tasti
con funzione opposta sulla tastiera di comando.



3.5.1 Display grafico
Nel display grafico della tastiera di comando vengono visualizzati
durante il funzionamento i diversi stati di funzionamento e tutti i
parametri di regolazione rilevanti.
Il significato dei singoli simboli descritto nel capitolo 9.1.



3.5.2 Tastiera di comando
Sulla tastiera di comando si trovano quattro diversi gruppi di tasti
con le seguenti funzioni:

Tasti verdi: Selezione del modo operativo

Tasti grigi: Selezione del tipo di scansione

Tasti blu: Modo setup

Tasti bianchi: Regolazione manuale del telaio rotante,
Impostazione di valore nominale e sensibilit
della regolazione,
Modifica di valori di parametri

Desumete prego il significato dei singoli tasti dalla tabella nella
pagina seguente.
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 19/97

Funzione Tasto Denominazione Descrizione
Selezione del
modo operativo



Automatico
Guida automatica
dello scorrimento del nastro



Funzionamento
manuale
Guida manuale
del telaio rotante



Posizione
mediana
Posizione mediana
del telaio rotante
Selezione del
tipo di scansione



Sensore 1 Guida sul bordo nastro sinistro



Sensore 2 Guida sul bordo nastro destro




Guida centro nastro

Sensore 3
Il tasto Sensore 3 nella versione
standard del guidanastro compatto
CompactGuide privo di funzionalit.*
Posizionamento
manuale
del telaio rotante



Tasto freccia
sinistra/destra
Nel modo operativo
Funzionamento manuale:
Movimento del telaio rotante
verso sinistra/destra
Modifica della
posizione
nominale

Tasto freccia
sinistra/destra
Nel modo operativo Automatico:
Spostamento della posizione
nominale verso sinistra/destra
Modo Setup


SETUP
Nel modo operativo
Funzionamento manuale:
Richiamo del menu di selezione
Setup
Nel modo operativo Automatico:
Attivazione della impostazione di
sensibilit


ENTER
Assunzione del valore impostato
e abbandono del modo Setup


Tasto freccia
Riduzione/aumento
del valore parametro
* La scansione di linee e di contrasto con il sensore 3 (per applicazioni speciali) descritto nelle
istruzioni per luso separate del dispositivo di regolazione ekr 500 Plus (n. EDP MD.299.03.xx).
Descrizione 3
12
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 20/97
3.6 Emissioni
Il livello sonoro equivalente valutato A dellequipaggiamento
inferiore a 70 dB(A).



3.7 Conformit RoHS
Con la presente confermiamo che il guidanastro compatto
CompactGuide non supera i valori di soglia relativi alle sostanze
pericolose indicati nella Direttiva UE 2002/95/CE*.

* Direttiva UE per la limitazione dell'utilizzo di determinate
sostanze pericolose in apparecchiature elettriche ed elettroniche,
Direttiva RoHS (Restriction of Hazardous Substances).


Dati tecnici 4
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 21/97
4 Dati tecnici
4.1 Misure standard
Per le dimensioni variabili delle misure standard, vedere la tabella
riportata nella pagina successiva.













































Y
min. 15 min. 15
1
3
5
X
1
0
3
1
6
1
6
60 L 60
max. 109 max. 109
Y 50
17 17
BST
D
1
4
5
46,5
C
X 135
Dimensioni in mm
Tasselli scorrevoli
4x M8
Dati tecnici 4
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 22/97


Larghezza
alloggiamento
Y
[mm]
Lunghezza
dei rulli
L
[mm]
Lunghezza
di correzione
C
[mm]
Diametro
dei rulli
D
[mm]
Dimensione

X
[mm]
Max.
tensione del nastro

[N]
M
i
s
u
r
a

1

200
160
180
40, 60
20
300 N
200
200
180
40, 60
200
250
60, 80 90
300
M
i
s
u
r
a

2

300
250
180
40, 60 20
300 N
200
250
60, 80 90
300
300
180
40, 60 20
200
250
60, 80 90
300
M
i
s
u
r
a

3

400
350
250
60, 80 90 300 N
300
400 300
450 300

Dati tecnici 4
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 23/97
4.2 Dispositivo
di regolazione

4.2.1 Condizioni ambientali
Temperatura di funzionamento: 0 ... 45C
Temperatura di stoccaggio: - 10C ... + 70C
Umidit dellaria in funzionamento: 5 ... 90%, senza condensa


4.2.2 Tipo di protezione
Tipo di protezione: IP 54


4.2.3 Alimentazione elettrica
(morsettiera X6)
Tensione: 24 V DC 10%
(inclusa ondulazione)
Corrente: max 2,5 A
Allacciamento: a innesto dallesterno per
mezzo di connettore a 3 poli
CEN 175301-803 (DIN 43650)


4.2.4 Ingressi analogici
(morsettiere X1, X2, X3)
Sensori (morsettiere X1, X2)
Segnale di ingresso sensore 1/2: 0 ... 10 V, 10 V oppure 0 ... 20 mA
(commutabile con interruttore DIL)
Alimentazione di tensione: 12 V 5%
< 50 mA (+12 V)
< -50 mA (-12 V)
24 V DC / max. 0,5 A
Impulso IR (per IR 2005): +5 V (lunghezza 250 s)
Allacciamento: interno, su morsetto a molla


Regolazione fine a distanza EFE 1 (morsettiera X3)
Segnale di ingresso: 10 V
Alimentazione di tensione: 12 V
Allacciamento: interno, su morsetto a molla


Alimentazione elettrica max max +12 V: 150 mA
(X1 + X2 + X3) max -12 V: 100 mA


Trasduttore servo-centro (morsettiera X10)
Segnale di ingresso: secondo specifica Namur
Alimentazione di tensione: secondo specifica Namur
Allacciamento: interno, su morsetto a molla
Dati tecnici 4
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 24/97
4.2.5 Ingressi digitali
(morsettiera X14)
Telecomando, regolazione
fine a distanza EFE 1000: < 4 V (Low), > 8 V (High)
(morsetti 74 81)
Blocco del regolatore: < 4 V (Low), > 8 V (High)
La disattivazione avviene tramite
hardware, cio non attraverso il
processore o il software.
Separazione galvanica: assente!
Allacciamento: interno, su morsetto a molla


4.2.6 Uscita stadio finale motore
(morsettiera X7)
Tensione: 24 V DC
(in caso di limitata tensione di
alimentazione si riduce la forza di
spostamento massima dellattuatore)
Corrente: max 1,2 A (corrente di picco 2,5 A)
Protezione: Disattivazione elettrica automatica
in caso di sovracorrente dopo ca.
400 ms con corrente motore in una
direzione (senza cambio di polarit)
Allacciamento: interno, su morsetto a molla


4.2.7 Uscita rel di errore
(morsettiera X10)
Tensione: max 24 V AC/DC
Corrente: max 1 A
Allacciamento: interno, su morsetto a molla


4.2.8 Interfaccia verso la
tastiera di comando
(morsettiera X8)
Tensione: 24 V DC
(corrisponde alla tensione di
alimentazione)
Corrente: max 0,5 A
(protezione con fusibile Polyfuse)
Interfaccia Bus: 500 kBaud,
nessuna separazione galvanica
Allacciamento: a innesto dallesterno per mezzo di
Micro Style Connector M8 a
quattro poli

Dati tecnici 4
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 25/97
4.3 Tastiera di comando

4.3.1 Condizioni ambientali
Temperatura di funzionamento: 0 ... 45C
Temperatura di stoccaggio: - 10C ... + 70C
Umidit dellaria in funzionamento: 5 ... 90%, senza condensa


4.3.2 Tipo di protezione
Tipo di protezione: IP 50

Nel caso del montaggio del
guidanastro compatto con
tastiera di comando sovrapposta,
l'intero gruppo ha il tipo di
protezione IP 54.


4.3.3 Alimentazione elettrica
Tensione: 24 V DC
(lalimentazione elettrica avviene
dal dispositivo di regolazione)


4.3.4 Display
Risoluzione: 128 x 64 pixel,
Illuminazione dello sfondo con
LED


4.3.5 Peso, dimensioni
Peso: ca. 0,26 kg
Dimensioni: Vedere figura























6
21
93
105
9
3
1
0
5
Dati tecnici 4
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 26/97
4.4 Sensori
Il guidanastro compatto viene fornito con varie tipologie di sensori
bordi (sensori ottici o sensori a ultrasuoni).

4.4.1 Sensori ottici

IR 2005 IR 2011










Alimentazione di tensione dal dispositivo di regolazione integrato
Ampiezza della forcella
(standard)
30 mm 40 mm
Campo di misura, tipico 12 mm 12 mm
Uscita analogica
Tipo di protezione IP 54
Condizioni ambientali
Temperatura
Umidit dellaria

da 0 a max 45 C
5 90%, senza condensa

da 0 a max 60 C
5 90%, senza condensa



4.4.2 Sensori a ultrasuoni

US 2007 US 2009 US 2010










Alimentazione di tensione dal dispositivo di regolazione integrato
Ampiezza della forcella
(standard)
40 mm 40 mm 70 mm 40 mm 70 mm
Campo di misura, tipico 12 mm 12 mm 14 mm 12 mm 12 mm
Uscita analogica
Tipo di protezione IP 54 IP 67 IP 54
Condizioni ambientali
Temperatura
Umidit dellaria

da 0 a max 45 C
5 90%,
senza condensa

da 0 a max 60 C
5 90%,
senza condensa
Ampiezza
della forcella
Ampiezza
della
forcella
Dati tecnici 4
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 27/97
4.5 Alimentatore
Per l'alimentazione di tensione del guidanastro compatto devono
essere utilizzati esclusivamente i seguenti alimentatori:
alimentatore dell'azienda Puls GmbH, modello ML100.100,
cod. ordine BST 103 837
oppure
alimentatori con le seguenti specifiche:
- Tensione di uscita: 24 V DC max. 10%
(incl. ondulazione residua)
- Potenza resa: max. 100 W
Gli alimentatori devono rispettare i requisiti di IEC 61010-1 sui
circuiti elettrici a bassa potenza (paragrafo 9.3).
Nel caso di utilizzo in paesi che hanno definito deroghe da
IEC 61010-1, rispettare le normative nazionali vigenti.

L'alimentatore non fornito con il guidanastro compatto.

Trasporto, disimballaggio e stoccaggio 5
3
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 5
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 28/97
5 Trasporto,
disimballaggio
e stoccaggio
5.1 Trasporto
Il guidanastro compatto CompactGuide predisposto per il
montaggio su una macchina per la produzione di materiali in forma
di nastri.

In base al tipo di contratto la consegna avviene come segue:

Completamente montato e collegato all'interno della macchina di
produzione

Come apparecchio singolo pronto al collegamento in cartoni
standard

Il trasporto del guidanastro compatto deve avvenire solo
nellimballaggio originale BST ed esclusivamente con il dispositivo
di sicurezza per il trasporto montato (vedere capitolo 6.6.4).



















AVVERTENZA

Trasporto non corretto
pu causare danni al guidanastro compatto.
Trasportare l'imballaggio solo nella posizione contrassegnata.
Evitare danni all'imballaggio.
Sostituire l'imballaggio danneggiato con un nuovo imballaggio
adatto, per evitare danni consequenziali al guidanastro
compatto.

BST International GmbH non assume responsabilit per
danneggiamenti del guidanastro compatto causati da imballaggi
per il trasporto inappropriati o dal trasporto in assenza
dell'apposito dispositivo di sicurezza correttamente installato!
Dispositivo di sicurezza
per il trasporto
Trasporto, disimballaggio e stoccaggio 5
3
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 5
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 29/97
Per caricare e scaricare, e per trasportare il guidanastro compatto
utilizzare un carrello elevatore, un carrello a forche o un dispositivo
di sollevamento adatto (p.es. gru a ponte).
Durante il trasporto attenersi assolutamente alle seguenti avvertenze
sulla sicurezza:


Trasporto con gru

ATTENZIONE

Caduta di carichi
pu causare la morte oppure lo schiacciamento degli arti.
Scegliere il dispositivo di sollevamento in funzione del peso
complessivo da trasportare.
Fissare il mezzo di sollevamento alla gru solo servendosi di
mezzi d'imbracatura idonei e sufficientemente dimensionati.
Fissare le funi portanti in modo tale che non possano
scivolare e che il carico non possa capovolgersi o cadere.
Non sostare sotto il carico durante il trasporto.


Trasporto con carrello elevatore o carrello a forca

ATTENZIONE

Caduta o ribaltamento di carichi
pu causare la morte oppure lo schiacciamento degli arti.
Fissare il carico in modo tale che la sua posizione non
possa variare in modo imprevedibile. Utilizzare se necessario
cinghie di serraggio adatte e una protezione per i bordi.

Trasporto, disimballaggio e stoccaggio 5
3
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 5
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 30/97
5.2 Disimballaggio
Al momento del ricevimento, controllare immediatamente l'integrit
e l'assenza di danni da trasporto sulla merce fornita.

AVVERTENZA

Imballaggi danneggiati
possono causare il danneggiamento dei componenti di sistema.
Rimuovere gli imballaggi danneggiati in presenza di un
incaricato dell'azienda di trasporto e controllare se il
contenuto presenta danni.

Disimballare i componenti solo immediatamente prima di iniziare il
montaggio in un ambiente chiuso e asciutto.

L'entit della fornitura varia in base all'ordine effettuato.

Prima di iniziare i lavori di montaggio, controllare che tutti i
componenti necessari siano presenti.
Per farlo disporre dinanzi a s tutti i pacchi/cartoni forniti per la
commessa. Aprire un pacco/un cartone dopo l'altro e rimuovere
con cautela il materiale d'imballaggio e i componenti.
Prestare attenzione in particolare alle minuterie come cavi e
componenti aggiuntivi che potrebbero essere imballati nei
pacchi/cartoni.

Esaminare tutti i componenti forniti per assicurarsi che non
abbiano subito danni (p.es. ammaccature, graffi, parti allentate,
cavi difettosi, ecc.).
Componenti difettosi o deformati devono essere immediatamente
sostituiti, poich in tal caso non garantito il loro perfetto
funzionamento.

Nel caso in cui si desideri rispedire i componenti, conservare
l'imballaggio originale.
Il trasporto deve avvenire solo nell'imballaggio originale BST.
In caso contrario smaltire il materiale d'imballaggio secondo le
normative locali.



5.3 Stoccaggio
Se il guidanastro compatto non viene montato immediatamente
come componente singolo alla consegna, deve essere conservato
in un ambiente asciutto fino al momento del montaggio.

Condizioni di stoccaggio: Temperatura: da -10C a max 70C
Umidit dellaria: 20 - 80%,
senza condensa

Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 31/97
6 Montaggio
6.1 Requisiti del luogo
di installazione
Luogo di installazione: in edifici chiusi e asciutti
con atmosfera non esplosiva,
altezza s.l.m. < 2000 m

Condizioni ambientali: Temperatura: min. 0 C
max 45 C
Umidit dellaria: 5 90%,
senza condensa

Nella luogo di installazione del guidanastro compatto devono
essere osservati i seguenti punti:

ATTENZIONE

Impiego del guidanastro compatto in aree a rischio di
esplosione
pu causare morte o ustioni mortali.
Il guidanastro compatto CompactGuide non omologazione
ATEX.
Non montare il guidanastro compatto in aree a rischio di
esplosione.

Il guidanastro compatto deve essere montato e posizionato in
modo ergonomico in una zona asciutta e priva di vibrazioni.
La tastiera di comando deve essere ben accessibile alloperatore.
I raggi solari o le fonti luminose esterne non devono causare
riflessi sul display.

Non montare il guidanastro compatto nei pressi di sorgenti di
energia o linee di potenza che generano forti campi
elettromagnetici. Rispettare la distanza minima di 100 mm!
Campi elettromagnetici nelle immediate vicinanze del guidanastro
compatto possono causare anomalie di funzionamento.



6.2 Ingombro
Per conoscere le dimensioni del guidanastro compatto, consultare
il capitolo 4.1 (Dimensioni standard) o lo schema d'installazione
allegato.

Intorno al guidanastro compatto installato deve essere presente
spazio sufficiente affinch in entrambe le posizioni finali del telaio
rotante non sussista alcun pericolo per le persone o il materiale.

Il guidanastro compatto deve essere ben accessibile per gli
interventi di manutenzione. Occorre uno spazio sufficiente per lo
smontaggio, per poter sostituire i componenti difettosi durante gli
interventi di riparazione.
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 32/97
6.3 Attrezzi e mezzi ausiliari
Per il montaggio di un guidanastro compatto CompactGuide in
versione standard nella macchina di produzione sono necessari i
seguenti attrezzi e mezzi ausiliari:

Trapano
Punta per metallo 9 mm
Chiave fissa/ad anello AC 13
Chiavi a brugola AC 2,5; 3; 6
Cacciavite a taglio
Cacciavite a stella
Squadra a cappello
Metro in acciaio

Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 33/97
6.4 Consigli per
l'installazione
Per il montaggio del guidanastro compatto nelle macchine di
produzione osservare i seguenti punti:























Direzione di scorrimento del nastro
Rispettare la direzione di scorrimento del nastro indicata!
La direzione di scorrimento del nastro contrassegnata da una
freccia sul telaio rotante.


Rullo d'entrata
L'angolo di avvolgimento del nastro al rullo d'entrata dovrebbe
essere compreso tra 45 e 135.
L'angolo di avvolgimento ottimale di 90.


Rullo di uscita
L'angolo di avvolgimento del nastro al rullo di uscita dovrebbe
essere compreso tra 75 e 105.
L'angolo di avvolgimento ottimale di 90.
Il rullo di uscita dovrebbe avere una superficie mordente, che
consenta di mantenere la corretta posizione del nastro in uscita.


Linea dentrata/linea di uscita
Per un'ottimale correzione della posizione del nastro la linea
dentrata e la linea di uscita dovrebbero essere ca. 0,5 - 1x la
massima larghezza del nastro.


Lunghezza di correzione
La lunghezza di correzione viene definita gi durante la
progettazione del guidanastro compatto e successivamente non
pu pi essere modificata. La lunghezza di correzione dovrebbe
essere 0,7 - 1x la massima larghezza del nastro.
Linea
d'entrata
Linea
di uscita
1/3
2/3
Lunghezza
di correzione
Rullo d'entrata
Rullo di uscita
45
135
75
105
Direzione di
scorrimento
del nastro
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 34/97
Centratura del guidanastro compatto
Prestare attenzione all'esatta centratura del guidanastro compatto!
La superficie di appoggio sulla quale viene montato il guidanastro
compatto, deve essere esattamente parallela allo scorrimento del
nastro. Eventuali differenze tra la superficie di appoggio e il livello
di scorrimento del nastro devono essere compensate con la
centratura della superficie di appoggio.
Il centro del telaio rotante deve combaciare con il centro dello
scorrimento del nastro nella macchina di produzione.
L'angolo tra l'alloggiamento del guidanastro compatto e lo scorrimento
del nastro nella macchina di produzione deve essere esattamente
di 90.













































Centro del telaio rotante = Centro di scorrimento del nastro
Alloggiamento
CompactGuide
Rullo d'entrata
Rullo di uscita
Nastro di materiale
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 35/97
Rulli di rinvio
I due rulli di rinvio del telaio rotante sono stati centrati in stabilimento
esattamente sull'alloggiamento del guidanastro compatto.
La posizione dei rulli di rinvio non pu essere modificata.
Le viti di fissaggio dei due rulli di rinvio arresto non devono essere
allentate!




















6.5 Posizioni di montaggio
Il guidanastro compatto pu venire montato in diverse posizioni.
La figura mostra le posizioni di montaggio ammesse.


Montaggio orizzontale Montaggio verticale




















Alla consegna il guidanastro compatto predisposto per il montaggio
in posizione W1U1. La tastiera di comando montata sul lato
comando dell'alloggiamento specificato in ordine.
Qualora il guidanastro compatto debba venire montato in unaltra
posizione di montaggio, possibile ruotare opportunamente la
tastiera di comando.
Il procedimento a questo scopo descritto nel capitolo 6.7.
Rulli di rinvio
Viti di
fissaggio
W1U1 W1Z1
S1U1 S1Z1
S2Z1 S2U1
W2Z1 W2U1
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 36/97
6.6 Montaggio del
guidanastro compatto

6.6.1 Indicazioni generali
Il fissaggio del guidanastro compatto sul telaio della macchina
avviene per mezzo di quattro viti M8. Per questo l'alloggiamento
sul lato inferiore provvisto di due scanalature. In ogni scanalatura
si trovano due tasselli scorrevoli con foro filettato M8.
I tasselli scorrevoli possono essere spostati all'interno delle
scanalature per adattarsi alle diverse situazioni d'installazione
(vedere capitolo 6.6.3).
Alla consegna del guidanastro compatto, i tasselli scorrevoli sono
fissati sempre nella posizione pi esterna.


Vista dal basso:






















Per l'interasse dei fori di fissaggio del guidanastro compatto vedere
la tabella nel capitolo 6.6.2.

AVVERTENZA

Trucioli e polvere di foratura
possono causare malfunzionamenti o danni alla macchina di
produzione.
Prima di eseguire operazioni di foratura, coprire le parti
mobili della macchina di produzione con pellicola o cartone.

Per garantire un fissaggio sicuro e permanente del
guidanastro compatto, in fase di montaggio i
tasselli scorrevoli devono essere fissati nella loro
posizione pi esterna.

Il montaggio del guidanastro compatto deve avvenire con il
dispositivo di sicurezza per il trasporto montato.
Scanalature
Tasselli scorrevoli
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 37/97
6.6.2 Schema dei fori di fissaggio
Per il fissaggio in stabilimento dei tasselli scorrevoli nella posizione
pi esterna, a seconda delle tre diverse misure standard del
guidanastro compatto per i quattro fori di fissaggio sono previsti i
seguenti interassi.
































Misura Larghezza
alloggiamento
Y
[mm]
Diametro
dei rulli
D
[mm]
Dimensione

Ax
[mm]
Interasse
fori
Ay
[mm]
1 200
40, 60 36
170
60, 80 106
2 300
40, 60 36
270
60, 80 106
3 400 60, 80 106 370
Guidanastro compatto
(vista dal basso)
Schema dei fori di fissaggio
Max. profondit di avvitamento
dal lato inferiore dell'alloggiamento 15 mm
1
0
3
A
x
Y
4x M8
1
0
3
Ay
4x 9
B
S
T
1
0
3
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 38/97
6.6.3 Adattamento dell'interasse
dei fori
I tasselli scorrevoli possono essere spostati all'interno delle
scanalature per adattarsi alle diverse situazioni d'installazione, nel
modo seguente:

































1. Allentare le viti di serraggio dei tasselli scorrevoli.

2. Spostare i tasselli scorrevoli sulle posizioni desiderate.
L'interasse dei fori filettati M8 nei tasselli scorrevoli deve
corrispondere all'interasse dei fori di fissaggio sul telaio della
macchina.

3. Stringere viti di serraggio dei tasselli scorrevoli.

Fori filettati M8
Viti di serraggio
Fori filettati M8
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 39/97
6.6.4 Rimozione del dispositivo
di sicurezza per il trasporto
Dopo il montaggio del guidanastro compatto sulla macchina di
produzione, rimuovere il dispositivo di sicurezza per il trasporto.

AVVERTENZA

Il funzionamento del guidanastro compatto con il
dispositivo di sicurezza per il trasporto montato
pu provocare il danneggiamento dell'attuatore.
Prima della messa in funzione del guidanastro compatto,
occorre rimuovere i dispositivi di sicurezza per il trasporto,
di colore rosso, dal telaio rotante.




















1. Svitare le quattro viti di fissaggio del dispositivo di sicurezza per
il trasporto di colore rosso. Il dispositivo di sicurezza per il
trasporto fissato al telaio rotante e all'alloggiamento del
guidanastro compatto con due viti a esagono incassato M4x8.

2. Rimuovere e conservare il dispositivo di sicurezza per il
trasporto.

Dispositivo di sicurezza
per il trasporto
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 40/97
6.7 Rotazione della tastiera
di comando
Il guidanastro compatto pu venire montato in diverse posizioni.
Alla consegna il guidanastro compatto predisposto per il montaggio
in posizione W1U1 (vedere capitolo 6.5).
La tastiera di comando montata sul lato comando dell'alloggiamento
specificato in ordine.
Qualora il guidanastro compatto debba venire montato in unaltra
posizione di montaggio, occorre ruotare opportunamente la tastiera
di comando. Il procedimento a questo scopo descritto di seguito.


























1. Svitare le quattro viti di fissaggio della tastiera di comando.

2. Estrarre con cautela in avanti la tastiera di comando e il supporto
tastiera dall'alloggiamento del guidanastro compatto.

3. Ruotare il supporto tastiera in modo tale che il suo lato aperto
(in basso in figura) dopo l'installazione del guidanastro compatto
sia rivolto verso il basso. In questo modo si eviter la
penetrazione di polvere durante il funzionamento.

4. Posare il supporto tastiera sull'alloggiamento del guidanastro
compatto.

5. Girare la tastiera di comando nella posizione desiderata e posarla
sul supporto tastiera.

6. Avvitare la tastiera di comando all'alloggiamento del guidanastro
compatto con le quattro viti di fissaggio.

Viti di fissaggio
Supporto tastiera
Tastiera di comando
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 41/97
6.8 Montaggio della
tastiera di comando

6.8.1 Indicazioni generali
Questo capitolo descrive il procedimento per il montaggio della
tastiera di comando in caso di impiego del guidanastro compatto
con tastiera di comando rimossa (vedere il capitolo 3.3.1.3).

Forti campi elettromagnetici nelle immediate
vicinanze della tastiera di comando possono causare
anomalie di funzionamento. In caso di montaggio
su un quadro di comando o in un posto di comando
si deve perci prestare attenzione che la tastiera di
comando non venga montata nei pressi di
componenti o linee conduttrici di corrente ad alta
tensione. Mantenere una distanza minima di 100 mm!


6.8.1.1 Varianti di fissaggio
La scatola della tastiera di comando consente le seguenti varianti di
fissaggio:

1. Montaggio a parete
Fissaggio della tastiera di comando su una superficie piana.
Vedere il procedimento nel capitolo 6.8.2.

2. Montaggio su quadro
Montaggio della tastiera di comando su un quadro di comando
o in un posto di comando predisposti dal cliente.
Vedere il procedimento nel capitolo 6.8.3.

Per il montaggio della tastiera di comando su
quadro necessario il kit di fissaggio opzionale
(numero di ordinazione BST 133 459).

3. Fissaggio con magnete
Fissaggio della tastiera di comando a una superficie magnetica
di ferro. Vedere il procedimento nel capitolo 6.8.4.

Per il fissaggio con magnete della tastiera di
comando necessario il set di magneti di
montaggio disponibile su richiesta
(numero di ordinazione BST 148 887).


6.8.1.2 Prolunga per cavo
Per lallacciamento della tastiera di comando al guidanastro
compatto necessaria una prolunga per cavo opzionale.
Le prolunghe per cavo sono disponibili nelle seguenti lunghezze:

Lunghezza del cavo Numero di ordinazione BST
2 m 131 993
5 m 131 994
10 m 131 995

possibile la combinazione delle diverse prolunghe
per cavi. Non deve mai venire superata la massima
lunghezza totale consentita, pari a 20 m, del cavo di
collegamento tra guidanastro compatto e tastiera di
comando.
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 42/97
6.8.2 Montaggio a parete

6.8.2.1 Schema dei fori di fissaggio






















6.8.2.2 Montaggio

























1. Svitare le quattro viti di fissaggio della tastiera di comando.

2. Estrarre con cautela in avanti la tastiera di comando e il supporto
tastiera dall'alloggiamento del guidanastro compatto.

3. Allentare e staccare il connettore del cavo di collegamento della
tastiera di comando dal guidanastro compatto.
93
105
9
3
1
0
5
Gehuse
Bedientastatur
93
105
9
3
1
0
5
Scatola
della tastiera di comando
4x M3
Viti di fissaggio Supporto tastiera
Tastiera di comando
Connettore
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 43/97

AVVERTENZA

Trucioli e polvere di foratura
possono causare malfunzionamenti o danni alla macchina di
produzione.
Prima di eseguire operazioni di foratura, coprire le parti
mobili della macchina di produzione con pellicola o cartone.



4. Effettuare i fori filettati M3
secondo lo schema dei fori di
fissaggio
(vedere il capitolo 6.8.2.1).

5. Avvitare la tastiera di comando
con quattro viti a esagono
incassato ISO 4762 M3x20.

6. Per lallacciamento della tastiera
di comando al guidanastro
compatto impiegare la prolunga
per cavo opzionale
(vedere il capitolo 6.8.1.2).

7. Inserire il connettore della
prolunga per cavo nell'apposita
boccola del guidanastro
compatto.
Viti di fissaggio
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 44/97
6.8.3 Montaggio su quadro

6.8.3.1 Sezione di montaggio




















6.8.3.2 Montaggio
Per il montaggio su quadro necessario il kit di
fissaggio opzionale (numero di ordinazione BST
133 459; vedere il capitolo 6.8.1.1).

























1. Svitare le quattro viti di fissaggio della tastiera di comando.

2. Estrarre con cautela in avanti la tastiera di comando e il supporto
tastiera dall'alloggiamento del guidanastro compatto.

3. Allentare e staccare il connettore del cavo di collegamento della
tastiera di comando dal guidanastro compatto.
101
+1
1
0
1
+
1
Sezione di montaggio
Viti di fissaggio
Supporto tastiera
Tastiera di comando
Connettore
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 45/97

4. Realizzare la sezione di
montaggio
(vedere il capitolo 6.8.3.1).

5. Spingere con cautela la tastiera
di comando nella sezione di
montaggio.

6. Avvitare le due piastre di
fissaggio (che fanno parte del
kit di fissaggio) ciascuna con
due viti a esagono incassato
ISO 4762 M3x20 sul retro della
tastiera di comando.

7. Avvitare i quattro perni filettati
nelle piastre di fissaggio fino a
che garantito il sicuro bloccaggio
della tastiera di comando.

8. Per lallacciamento della tastiera
di comando al guidanastro
compatto impiegare la prolunga
per cavo opzionale
(vedere il capitolo 6.8.1.2).

9. Inserire il connettore della
prolunga per cavo nell'apposita
boccola del guidanastro
compatto.

Vista dallalto:
m
a
x

1
5

m
m

Tastiera di comando
Perno filettato Perno filettato Piastre di fissaggio
Piastre di fissaggio
Perni
filettati
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 46/97
6.8.4 Fissaggio con magnete
Il set di magneti di montaggio, disponibile su richiesta, (numero di
ordinazione BST 148 887) consente il fissaggio della tastiera di
comando a una superficie piana magnetica in ferro
(ad es., al telaio della macchina).


6.8.4.1 Disposizioni di sicurezza
per la manipolazione
di magneti al neodimio
I magneti al neodimio presentano caratteristiche non tradizionali,
che l'utente deve conoscere al fine di non causare danni alla propria
persona e all'ambiente circostante.

CAUTELA

Una manipolazione non appropriata di magneti al neodimio
pu causare lesioni fisiche gravi.
Tramite la loro eccezionale forza, i magneti al neodimio
possono causare contusioni. I magneti esercitano una notevole
forza di attrazione, tale che una collisione dei magneti stessi
risulta pressoch incontrollabile. Ci potrebbe causare uno
scoppio con rilascio di schegge di magneti.
Avvicinare con cautela i magneti gli uni agli altri oppure a
superfici magnetiche di ferro.
Indossare guanti e occhiali protettivi.
La materia prima che costituisce i magneti infiammabile.
vietato maneggiare i magneti con una lavorazione ad
asportazione di trucioli. Per il fissaggio dei magneti, utilizzare
unicamente i fori originali previsti.

ATTENZIONE

Forti campi magnetici
possono causare morte o gravi lesioni fisiche.
I soggetti con pace-maker cardiaco non possono esporsi a
campi magnetici!
Durante la manipolazione dei magneti mantenere una
distanza minima di 20 cm dal pace-maker cardiaco
impiantato.

AVVERTENZA

Forti campi magnetici
possono causare disturbi al funzionamento dei macchinari o
perdita di dati.
Mantenere i supporti di memorizzazione dati con banda
magnetica (ad es., carte di credito, carte EC, dischetti, ecc.)
e apparecchi elettronici (ad es., monitor, computer, orologi,
etc.) nonch apparecchi acustici e pace-maker cardiaci a
debita di stanza dai campi magnetici.
Montaggio 6
17
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 6
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 47/97
BST International GmbH non responsabile per danni o
conseguenze derivanti da una manipolazione non adeguata o
erronea del set di magneti di montaggio.


6.8.4.2 Montaggio
Fissare i quattro magneti che compongono il set di montaggio
alla tastiera di comando utilizzando le viti M3 x 25, i dadi
esagonali e le rosette elastiche dentate a ventaglio fornite in
dotazione.
Fissare con cautela la tastiera di comando a una superficie
magnetica in ferro.
Per lallacciamento della tastiera di comando al dispositivo di
regolazione impiegare la prolunga per cavo opzionale
(vedere il capitolo 6.8.1.2).
Inserire il connettore della prolunga per cavo nella boccola
X100 del dispositivo di regolazione.































Magnet
Vite
Rosetta elastica
dentata a ventaglio
Dado esagonale
Tastiera
di comando
Installazione 7
8
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 7
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 48/97
7 Installazione
7.1 Indicazioni generali

ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Gli interventi d'installazione devono essere eseguiti solo da
elettricisti qualificati.
Togliere tensione alla macchina di produzione.
Proteggere la macchina di produzione dalla riattivazione.
Verificare l'assenza di tensione.
Non entrare mai in contatto con parti sotto tensione.
Coprire o isolare le parti sotto tensione adiacenti.
Aprire i componenti di sistema solo con la tensione di rete
disattivata.

BST International GmbH non si assume alcuna responsabilit
per errori e danni derivanti dalla mancata osservanza di tale
disposizione.
7.2 Utilizzo di manicotti
per cavi
Per lallacciamento di cavi fino a 0,75 mm in genere devono
essere utilizzati manicotti per cavi con collare (DIN 46228/parte4).
I cavi a partire da 0,75 mm fino a max 1,5 mm devono essere
utilizzati senza manicotti per cavi.

Utilizzo di manicotti per cavi:
La strozzatura deve essere eseguita a tenuta di gas (nessuna
strozzatura a croce), cio non devono essere presenti intercapedini
tra il conduttore e il manicotto per cavi. Consigliamo limpiego di
una pinza per crimpatura VarioCrimp-4 206-204 della ditta WAGO.
Il tubetto metallico del manicotto per cavi deve essere lungo
almeno 8 mm.

Utilizzo di cavi senza manicotti:
Per conduttori a fili fini e a pi fili la cui resistenza alla rottura non
sufficiente a causa del diametro ridotto il morsetto viene aperto con
un cacciavite per vincere la forza di contatto della molla di serraggio.

Dopo lallacciamento in entrambi i casi necessario verificare che i
cavi siano saldamente in sede.

Tubetto metallico
Installazione 7
8
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 7
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 49/97
7.3 Istruzioni di montaggio
per il cablaggio con
compatibilit
elettromagnetica




1. Avvitare il dado a risvolto del
passacavo a vite.






2. Estrarre lattacco di serraggio dal
raccordo intermedio.






3. Spellare il cavo da 8 mm e scoprire la
calza schermante.




4. Portare il dado a risvolto sui cavi.






5. Condurre il cavo nellattacco di
serraggio e rivoltare la calza
schermante sullattacco di serraggio.





6. Inserire lattacco di serraggio nel
raccordo intermedio.







7. Montare il passacavo a vite.


Dado a risvolto
Attacco di serraggio
Raccordo intermedio
Parete della scatola
Attenzione! Non deformare il
raccordo a risvolto nellestrarlo
(non premerlo con forza).
Installazione 7
8
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 7
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 50/97
7.4 Posa dei cavi
Il guidanastro compatto viene fornito pronto al collegamento.
Tutte le connessioni dei cavi tra i singoli componenti (dispositivo di
regolazione integrato, sensori, attuatore, ...) sono state gi realizzate
in stabilimento.
Il guidanastro compatto deve essere collegato soltanto
all'alimentazione elettrica (vedere capitolo 7.7.2).

Per la posa dei cavi, rispettare le seguenti avvertenze.
Osservare le istruzioni di montaggio per il cablaggio con
compatibilit elettromagnetica (vedere il capitolo 7.3).
Posare le linee di connessione tra i singoli componenti in modo
che siano ben ancorati, non tesi e che non creino il rischio
d'inciampare. Posare le linee in modo da escludere l'attrito, lo
schiacciamento, il taglio o l'impigliamento del cavo di
alimentazione.
Posare le linee in prossimit delle parti mobili della macchina a
una distanza minima di 25 mm.
Serrare le viti di sicurezza sui collegamenti a spina.
Posare le linee di alimentazione (cavo di alimentazione e cavo
del motore), suscettibili di causare disturbi e i cavi di segnale
(soggetti a disturbi), lontani tra loro.




Linea di
alimentazione
Linea di
segnale
Canalina per cavi
Installazione 7
8
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 7
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 51/97
7.5 Compensazione
di potenziale
Prevedere un'adeguata compensazione di potenziale del
guidanastro compatto, secondo le normative locali.
Rispettare le seguenti avvertenze:
Assicurarsi che le cariche elettrostatiche presenti nella macchina
non possano scaricarsi tramite il guidanastro compatto.
Prevedere adeguati dispositivi di scaricamento in direzione di
scorrimento del nastro davanti e dietro il guidanastro compatto.
Tra le singole parti della macchina oppure tra le canaline dei
cavi, installare giunzioni conduttive che consentano la
compensazione di potenziale a basse e alte frequenze.
Collegare il guidanastro compatto alla stessa terra della
macchina di produzione.
Per le giunzioni avvitate utilizzare rosette elastiche dentate a
ventaglio, per creare una giunzione conduttiva con la superficie
non verniciata (vedere le figure qui di seguito).
Le vernici colorate hanno un effetto isolante e quindi ostacolano
la compensazione di potenziale. Rimuovere la vernice colorata
nell'area di contatto!


Foro passante: Foro filettato:























Vite Dado
Rosetta elastica
dentata a ventaglio
Rondella
Rosetta elastica
dentata a ventaglio
Cavo di
messa a terra
Rosetta elastica
dentata a ventaglio
Vite
Cavo di
messa a terra
Rondella
Installazione 7
8
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 7
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 52/97
7.6 Connessioni dei cavi/
pozzetto di distribuzione
per cavi
Una volta rimossa la tastiera di comando, sull'alloggiamento del
guidanastro compatto sono accessibili i seguenti connettori:



























Il pozzetto di distribuzione per cavi all'interno dell'alloggiamento del
guidanastro compatto pu essere utilizzato per il condotto del cavo
di alimentazione elettrica o per il telecomando opzionale.

Per il passaggio del cavo del telecomando
nell'alloggiamento del guidanastro compatto
necessaria una connessione a vite per cavo con
compatibilit elettromagnetica, con attacco M20x1,5
(p.es. ditta Jacob, cod. ordine 50.620 M).

Pozzetto di distribuzione
per cavi
Telecomando
Sensore
Tastiera di comando
Sensore
Alimentazione elettrica
Installazione 7
8
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 7
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 53/97
7.7 Alimentazione
di tensione

7.7.1 Requisiti della rete
di alimentazione
L'alimentazione di tensione del guidanastro compatto CompactGuide
realizzata mediante un alimentatore esterno
(per le specifiche vedere il capitolo 4.5).

AVVERTENZA

Alimentazione di tensione non corretta
pu causare danni al guidanastro compatto.
Prima di collegare l'alimentazione di tensione, assicurarsi
che l'alimentatore utilizzato risponda ai requisiti di cui al
capitolo 4.5.


7.7.2 Collegamento
dell'alimentazione
di tensione
Lallacciamento dellalimentazione di tensione al guidanastro
compatto avviene per mezzo di un connettore a 3 poli conforme a
CEN 175301-803, DIN 43650 (3 x 0,75 mm
2
, diametro del cavo da
4,5 mm fino a 6 mm).

Attribuzione dei contatti del connettore:
Connettore di montaggio Giunto















Contatto Segnale Attribuzione colore Nota
1 +24 V marrone
Conduce allinterno,
alla morsettiera X6.
2 GND bianco
Compensazione
di potenziale
verde
Collegamento con la scatola

Il contatto contrassegnato con il simbolo serve
esclusivamente per la realizzazione di una
compensazione di potenziale (messa a terra
funzionale). Il contatto non costituisce lallacciamento
per una messa a terra di protezione. Con questo
apparecchio non necessaria una messa a terra di
protezione.
Installazione 7
8
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 7
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 54/97
Viti di fissaggio Supporto tastiera
Tastiera di comando
Connettore
Tappo
Blocco di collegamento
7.8 Telecomando (opzione)

7.8.1 Indicazioni generali
Gli ingressi del telecomando del guidanastro compatto consentono
il comando a distanza delle funzioni per mezzo di interruttori esterni
o segnali PLC.

Attenzione!
Gli interruttori esterni bloccano i tasti della tastiera
di comando in contrasto funzionale.

Se sui corrispondenti morsetti presente un segnale del
telecomando, non pi possibile la commutazione della funzione
associata per mezzo della tastiera di comando!
Per la tabella della verit relativa agli ingressi del telecomando
vedere il capitolo 10.

Per il passaggio del cavo del telecomando
nell'alloggiamento del guidanastro compatto
necessario un connettore a vite per cavo con
compatibilit elettromagnetica, con attacco M20x1,5
(p.es. ditta Jacob, cod. ordine 50.620 M).


7.8.2 Collegamento del
telecomando























Procedimento:

1. Svitare le quattro viti di fissaggio della tastiera di comando.

2. Estrarre con cautela in avanti la tastiera di comando e il
supporto tastiera dall'alloggiamento del guidanastro compatto.

3. Allentare e staccare il connettore del cavo di collegamento della
tastiera di comando dal guidanastro compatto.

4. Svitare il tappo dal blocco di collegamento.
Installazione 7
8
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 7
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 55/97



























5. Avvitare il connettore a vite per cavo con compatibilit
elettromagnetica (EMC) nel foro del blocco di collegamento.

6. Svitare le quattro viti di fissaggio del coperchio dell'alloggiamento.

7. Rimuovere con cautela il coperchio dell'alloggiamento del
guidanastro compatto, fino a quando la morsettiera X14 sul
circuito stampato del processore non accessibile.

8. Introdurre con cautela il cavo del telecomando attraverso il
connettore a vite. Osservare le istruzioni di montaggio per il
cablaggio con compatibilit elettromagnetica
(vedere il capitolo 7.3)!

9. Serrare i cavi alla morsettiera X14 sul circuito stampato del
processore. Attribuzione morsetti vedere appendice A1.2.2.8.

10. Avvitare con attenzione il coperchio dell'alloggiamento al circuito
stampato del processore all'interno dell'alloggiamento del
guidanastro compatto.

11. Avvitare il coperchio dell'alloggiamento all'alloggiamento del
guidanastro compatto con le quattro viti di fissaggio.

12. Posare il supporto tastiera e la tastiera di comando
sull'alloggiamento del guidanastro compatto.

13. Avvitare la tastiera di comando all'alloggiamento del guidanastro
compatto con le quattro viti di fissaggio.

14. Inserire il connettore del cavo di collegamento della tastiera di
comando nell'apposita boccola del guidanastro compatto.
Connettore a vite
per cavo EMC
Coperchio
dell'alloggiamento
Morsettiera
X14
Circuito stampato
del processore
Cavo del
telecomando
Supporto
tastiera
Tastiera
di comando
Blocco di
collegamento
Messa in funzione 8
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 8
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 56/97
8 Messa in funzione
8.1 Indicazioni generali
Le impostazioni descritte nei capitoli 8.3 8.6 sono
gi state realizzate in stabilimento e di norma
devono essere verificate o corrette esclusivamente
in casi eccezionali (p.es. dopo la sostituzione di
singoli componenti).

ATTENZIONE

Messa in funzione da parte di personale non qualificato
pu causare morte o gravi lesioni fisiche.
Per la messa in funzione del guidanastro compatto
CompactGuide impiegare solo personale specializzato e
qualificato.

ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Aprire la scatola del guidanastro compatto CompactGuide solo
dopo aver disattivato la tensione di alimentazione.
Togliere tensione al guidanastro compatto CompactGuide.
Proteggere l'alimentazione dalla riattivazione.
Verificare l'assenza di tensione.
Collegare a terra il guidanastro compatto.
Proteggere o chiudere in un involucro le parti vicine sotto
tensione.

ATTENZIONE

Movimenti dell'attuatore durante le prove di funzionamento
possono causare morte oppure lo schiacciamento e la
tranciatura degli arti.
Prima di procedere alla messa in funzione, assicurarsi che
nell'area del telaio rotante mobile del guidanastro compatto
non lavorino altre persone.
Prima di procedere alla messa in funzione, chiudere l'area
di lavoro, per evitare l'accesso di persone non autorizzate.

Messa in funzione 8
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 8
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 57/97
8.2 Condizioni preliminari
Il guidanastro compatto allacciato allalimentazione di tensione.



8.3 Impostazione del senso
di rotazione del motore
Lassegnazione dei tasti delle frecce al senso di regolazione
(senso di rotazione del motore) dellattuatore stata gi impostata
in stabilimento. Essa pu essere verificata nel modo seguente:

1. Premere il tasto Funzionamento manuale.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
manuale. Il LED del tasto si accende.


2. Premere il tasto della freccia sinistra o destra.

Osservare il telaio rotante!
Premendo il tasto della freccia sinistra il telaio rotante deve
muoversi in direzione del sensore 1.
Premendo il tasto della freccia destra il telaio rotante deve
muoversi in direzione del sensore 2.

Se il telaio rotante si muove nella direzione opposta, devono
venire invertite le linee del motore sulla morsettiera X7
(morsetti 42 e 43). Vedere appendice A1.2.2.5.

Lassegnazione dei sensori (sensore 1 / sensore 2) descritta
nel capitolo 3.4.2.
oppure
Messa in funzione 8
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 8
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 58/97
8.4 Impostazione del senso
di regolazione
Lassegnazione dei tasti di selezione del tipo di scansione per il
senso di regolazione (senso di rotazione del motore) dellattuatore
stata gi impostata in stabilimento.
Essa pu essere verificata nel modo seguente:

1. Premere il tasto Sensore 1 o Sensore 2.
Il tipo di scansione selezionato attivo.
Il LED del tasto si accende.


2. Premere il tasto Automatico.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
automatico. Il LED del tasto si accende.



3. Tenere il materiale (per es. cartone spesso) nella zona di
misurazione del sensore selezionato.

Osservare il telaio rotante!
Quando il materiale si trova nella zona di misurazione del
sensore, il telaio rotante deve allontanarsi dal sensore selezionato.
Quando il materiale viene tolto dalla zona di misurazione del
sensore, il telaio rotante deve muoversi in direzione del sensore
selezionato.

Se togliendo il materiale il telaio rotante si allontana dal sensore
selezionato, deve venire invertito linterruttore DIL S4.1 sul
circuito stampato del processore (vedere appendice A2.2.1).



8.5 Impostazione del senso
di regolazione per il
modo operativo
posizione mediana
Il senso di regolazione per il modo operativo Posizione mediana
gi stato impostato in stabilimento.
Esso pu essere verificato nel modo seguente:

1. Premere il tasto Posizione mediana.
Il LED del tasto si accende.

Osservare il telaio rotante!
Il telaio rotante deve spostarsi nella sua posizione mediana.
Se il telaio rotante si sposta in uno dei suoi finecorsa, deve
venire invertito linterruttore DIL S4.2 sul circuito stampato del
processore (vedere appendice A2.2.1).

oppure
Messa in funzione 8
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 8
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 59/97
8.6 Impostazione della
sensibilit del trasduttore
servo-centro
La sensibilit del trasduttore servo-centro gi stata impostata in
stabilimento. Essa pu essere verificata nel modo seguente:

1. Premere il tasto Posizione mediana.
Il LED del tasto si accende.


2. Premere il tasto SETUP.
Sul bordo inferiore del display viene visualizzata graficamente
(indicatore a barra) e come valore numerico la sensibilit del
trasduttore servo-centro impostata.
















3. Aumentare la sensibilit con il tasto della freccia destra fino a
che si verificano oscillazioni di regolazione (il telaio rotante
comincia a tremare). La visualizzazione del valore di sensibilit
aumenta gradualmente.
Se il tasto della freccia viene tenuto premuto pi a lungo di
3 secondi, la lunghezza del passo aumenta fino a che il tasto
viene rilasciato.
Se non si verificano oscillazioni di regolazione, consigliamo di
impostare la sensibilit massima.

4. Ridurre la sensibilit con il tasto della freccia sinistra fino a
che loscillazione si interrompe (la regolazione funziona in modo
stabile).
Se si desidera una reazione pi lenta della regolazione, la
sensibilit pu venire ulteriormente ridotta.

Premendo contemporaneamente entrambi i tasti
delle frecce la sensibilit viene riportata al
valore 0,5 .

5. Premere il tasto ENTER.
Limpostazione della sensibilit terminata.

Quando trascorso il tempo di timeout
predefinito dopo lultimo azionamento di un
tasto, la visualizzazione su display della
sensibilit automaticamente scompare.
Il valore di sensibilit impostato viene salvato.
Sensibilit
(visualizzazione grafica)
Sensibilit
(indicazione numerica)
Messa in funzione 8
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 8
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 60/97
8.7 Esecuzione del
setup materiale
Per il raggiungimento di risultati di regolazione ottimali, prima di
mettere in funzione per la prima volta il guidanastro compatto
occorre eseguire un setup materiale. Durante il setup materiale
avviene il bilanciamento automatico del dispositivo di regolazione
integrato alle caratteristiche del materiale di cui sar effettuata la
scansione.

La procedura relativa all'esecuzione di un setup materiale descritta
in dettaglio nel capitolo 9.3.

Messa in funzione 8
6
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 8
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 61/97
8.8 Messa in funzione
regolazione fine a
distanza (opzione)
Se sul guidanastro compatto collegata in opzione una regolazione
fine a distanza EFE 1 oppure EFE 1000, alla messa in funzione
necessario verificare la corrispondenza della direzione di rotazione
del potenziometro (EFE 1) o dei tasti freccia (EFE 1000) al senso di
regolazione dellattuatore.

1. Premere il tasto Automatico.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
automatico. Il LED del tasto si accende.

2. Regolare la posizione nominale nel modo seguente:

EFE 1:


Ruotare il
potenziometro
in senso orario
(in direzione della
freccia).




EFE 1000:




Premere il tasto
freccia destra .




Osservare l'indicatore su display sulla tastiera di comando!











Ruotando il potenziometro in senso orario (EFE 1) oppure
premendo il tasto freccia "destra" (EFE 1000) l'indicatore
dovr portarsi nella posizione nominale verso destra (il valore
numerico visualizzato aumenta).
Se l'indicatore si sposta nella direzione opposta (il valore numerico
visualizzato diminuisce), occorre invertire i cavi di collegamento
della regolazione fine a distanza sui morsetti 45 e 47 della
morsettiera X3 (EFE 1) o sui morsetti 79 e 80 della morsettiera
X14 (EFE 1000). Vedere appendice A1.2.2.3 o A1.2.2.8.
Potenziometro
Tasto freccia "destra"
Posizione nominale
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 62/97
9 Comando
9.1 Visualizzazione
di funzionamento

9.1.1 Visualizzazione standard
Nella schermata standard di funzionamento sul display della tastiera
di comando vengono visualizzati i diversi stati di funzionamento e
tutti i parametri di regolazione rilevanti per mezzo di simboli grafici
e come valori numerici. Desumete prego il significato dei singoli
simboli dalla seguente figura.






























Copertura relativa
della zona di
misurazione
del sensore 1
Copertura relativa
della zona di
misurazione
del sensore 2
Posizione attuale dellattuatore
Sensibilit di regolazione
Posizione nominale
del bordo nastro
(indicazione numerica)
Posizione nominale
del bordo nastro
per il sensore 2
Met della zona
di misurazione
sensore 2
Posizione zero dellattuatore
Posizione nominale
del bordo nastro
per il sensore 1
Messaggio di stato
Sistema OK
(il cuore batte)
Posizione mediana attuale
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 63/97
9.1.2 Visualizzazioni speciali

9.1.2.1 Sovracorrente motore
Con lattuatore bloccato, per es. quando il telaio rotante ha raggiunto
un finecorsa, appare sul display accanto allindicatore di posizione
dellattuatore il simbolo di pericolo Sovracorrente motore.















Dopo il comando dellattuatore nella direzione inversa il simbolo
scompare di nuovo automaticamente.

Vedere anche il capitolo 12, posizione 6.



9.1.2.2 Alimentazione di tensione
al di fuori dell'intervallo
consentito
Se l'alimentazione di tensione del guidanastro compatto rimane al di
fuori dellintervallo consentito, appare sul display accanto
allindicatore di posizione dellattuatore il simbolo di pericolo
Alimentazione di tensione.















Se l'alimentazione di tensione rientra nell'intervallo di tensione
consentito, il simbolo scompare di nuovo automaticamente.

Vedere anche il capitolo 12, posizione 13.
Simbolo
Sovracorrente motore
Simbolo
Alimentazione di tensione
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 64/97
9.1.2.3 Superamento del tempo
di pilotaggio motore
Se l'attuatore durante il funzionamento del guidanastro compatto
viene pilotato ininterrottamente nella stessa direzione per oltre 50
secondi, lo stadio finale del motore si disattiva.
Appare sul display accanto allindicatore di posizione dellattuatore
il simbolo di pericolo Superamento del tempo di pilotaggio motore.
















Dopo il comando dellattuatore nella direzione inversa il simbolo
scompare di nuovo automaticamente.

Vedere anche il capitolo 12, posizione 8.



9.1.2.4 Blocco regolatore attivo
Con il blocco regolatore attivo viene visualizzato sul display,
accanto allindicatore di posizione dellattuatore, un simbolo di
pericolo con un lucchetto.















Un blocco del regolatore (per es. in caso di stop macchina) pu
venire attivato attraverso gli ingressi digitali da un interruttore
esterno o da un segnale PLC (vedere appendice A1.2.2.7).

Con il blocco del regolatore attivo luscita dello stadio finale per
lattuatore disattivata. Lattuatore non esegue movimenti di
regolazione. Ci vale senza eccezioni per tutti i modi operativi
(automatico, funzionamento manuale, posizione mediana).

Vedere anche il capitolo 12, posizione 7.
Simbolo
Superamento del tempo
Pilotaggio motore
Simbolo
Blocco regolatore attivo
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 65/97
9.1.2.5 Blocco tastiera attivo
Con il blocco tastiera attivo viene visualizzato al centro del bordo
inferiore del display il simbolo di una chiave.
















Con il blocco tastiera attivo tutti i tasti della tastiera di comando
sono bloccati. Il blocco tastiera viene attivato da un segnale di 24 V
sul morsetti 79 e 80 (vedere il capitolo 10).

Vedere anche il capitolo 12, posizione 14.



9.1.2.6 Errore collegamento bus
Se si verifica un errore nel collegamento bus tra il dispositivo di
regolazione integrato e la tastiera di comando, viene visualizzato
sul display il simbolo di pericolo Errore collegamento bus.
















Vedere anche il capitolo 12, posizione 16.
Simbolo
Errore collegamento bus
Simbolo
Blocco tastiera attivo
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 66/97
9.2 Inserimento del
nastro di materiale

ATTENZIONE

Introduzione del nastro di materiale con macchina di
produzione in funzione
pu causare morte o schiacciamento, taglio, intrappolamento,
impigliamento, trascinamento, contusioni e lesioni da foratura
di arti.
Introdurre il nastro di materiale nel guidanastro compatto
solo con la macchina di produzione ferma.
Proteggere la macchina di produzione dalla riattivazione.

Procedimento:

I punti seguenti descrivono la procedura per inserire il nastro di
materiale nel caso in cui il guidanastro compatto sia dotato di due
sensori bordi per la guida sulla mezzeria nastro.
In presenza della guida sul bordo nastro (guida sul bordo nastro
destro o sinistro) occorre regolare la posizione del sensore bordi
corrispondente.

1. Arrestare la macchina di produzione e proteggerla dalla
riattivazione involontaria.

2. Premere il tasto Posizione mediana.
Il telaio rotante si sposta nella sua posizione mediana.

AVVERTENZA

Lo spostamento manuale del telaio rotante
pu provocare danni al mandrino dell'attuatore.
Portare il telaio rotante nella sua posizione mediana solo
utilizzando l'azionamento a motore (vedere punto 2).

3. Allentare le viti di serraggio sull'unit di regolazione del sensore
e spostare i sensori nella direzione della freccia.
















Viti di serraggio
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 67/97
4. Inserire con cautela il nastro di materiale nel guidanastro
compatto. La freccia sul telaio rotante contrassegna la direzione
di scorrimento del nastro.
Per le possibile impostazioni del nastro vedere la figura seguente.

Inserimento a U Inserimento a Z














5. Portare il nastro di materiale nella posizione teorica desiderata.
Idealmente il nastro di materiale scorre nella sua posizione
teorica quando si trova al centro sopra i due rulli di rinvio del
telaio rotante.





















6. Far scorrere i sensori con cautela verso l'interno, fino a quando
i bordi del nastro non vengono a trovarsi al centro del campo di
misurazione del sensore.

Il display della copertura
relativa del sensore
visualizza il valore 50%.


7. Stringere le viti di serraggio sulle unit di regolazione del sensore.

Bordi del nastro
al centro del campo
di misurazione del sensore
Nastro di materiale
BST BST
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 68/97
9.3 Esecuzione del
setup materiale

9.3.1 Indicazioni generali

ATTENZIONE

Bordi taglienti di nastri di materiale in movimento
possono causare gravi lesioni da taglio.
Non toccate mai i bordi dei nastri di materiale in movimento.
Eseguire il setup materiale solo con la macchina di
produzione arrestata.

Durante il setup materiale avviene il bilanciamento automatico del
dispositivo di regolazione integrato alle caratteristiche del materiale
di cui sar effettuata la scansione.

Per il raggiungimento di risultati di regolazione ottimali si dovrebbe
venire eseguito un setup materiale per i seguenti lavori:
Prima messa in funzione del guidanastro compatto
Con sensori ottici (IR 2005, IR 2011):
Dopo il passaggio ad un materiale con altre caratteristiche di
contrasto (per es. film con diversa trasparenza di materiale)
Con sensori a ultrasuoni (US 2007, US 2009, US 2010):
Dopo il passaggio a un materiale con differente
assorbimento acustico
Dopo la pulizia di un sensore sporco


Il setup materiale pu venire eseguito automaticamente o
manualmente.
Il setup materiale automatico costituisce il normale
procedimento per il salvataggio dei valori chiaro/scuro dei
sensori.
Il setup materiale manuale deve essere sempre utilizzato
quando viene eseguita la scansione di contrasti critici.


Procedimento per la generazione dei valori chiaro/scuro

Valore chiaro
Liberare completamente la finestra di misurazione del sensore
(nessun materiale nella zona di misurazione del sensore).


Valore scuro
Coprire completamente la finestra di misurazione del sensore
con il materiale di cui eseguire la scansione.

Con materiali a trasparenza molto elevata nella
copertura della finestra di misurazione si deve
prestare attenzione che il materiale nella zona di
misurazione del sensore non formi pieghe
(il materiale deve essere teso).
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 69/97
9.3.2 Attivazione del
setup materiale
La selezione del tipo di setup desiderato (manuale o automatico)
avviene nel menu di selezione Setup.

1. Premere il tasto Funzionamento manuale.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
manuale. Il LED del tasto si accende.

2. Premere il tasto SETUP.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al modo Setup.





Sul display compare il menu di selezione.





3. Selezionare con i tasti delle frecce il tipo di setup desiderato
(manuale o automatico). Il simbolo selezionato viene
rappresentato in bianco su sfondo nero.
Setup materiale automatico
oppure
Setup materiale manuale


4. Premere il tasto ENTER.
Il setup materiale attivo.
Il LED del tasto SETUP si accende.
Sul display viene visualizzato sotto il simbolo del sensore il
valore chiaro/scuro rilevato del sensore selezionato.

Valore scuro (visualizzazione grafica)
Valore attuale (visualizzazione grafica)
Valore chiaro (visualizzazione grafica)

Il simbolo della chiave per dadi indica
che il setup materiale manuale attivo.







Valore chiaro (valore minimo = valore pi basso rilevato)
Valore attuale (valore REALE)
Valore scuro (valore massimo = valore pi elevato rilevato)

5. Per interrompere il setup materiale premere il tasto SETUP.
Il valore chiaro/scuro rilevato non viene memorizzato.
oppure
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 70/97
9.3.3 Procedimento per la guida
sul bordo del nastro

9.3.3.1 Setup materiale automatico
Questo capitolo descrive il procedimento normale per il salvataggio
dei valori chiaro/scuro nella guida sul bordo del nastro.

1. Rimuovere il materiale eventualmente presente dai sensori
collegati e pulire le finestre di misurazione dei sensori.

2. Selezionare il sensore desiderato premendo il corrispondente
tasto Sensore 1 o Sensore 2.
Il LED del tasto si accende.


3. Attivare il setup materiale automatico nel menu di selezione
Setup (vedere il capitolo 9.3.2).



Sul display appare la visualizzazione a fianco riprodotta
(qui con sensore 1 selezionato).
Lanimazione mostra i passi operativi necessari per la
generazione del valore chiaro/scuro:
La mano introduce il materiale nel campo di misurazione del
sensore (valore scuro) e lo estrae nuovamente (valore chiaro).




4. Liberare completamente la finestra di misurazione del sensore
selezionato (nessun materiale nella zona di misurazione del
sensore). Viene visualizzato il valore chiaro rilevato.



5. Coprire completamente la finestra di misurazione del sensore
selezionato per almeno 2 secondi con il materiale su cui
effettuare la scansione. Viene visualizzato il valore scuro rilevato.



6. Premere il tasto ENTER.
Il setup materiale per il sensore selezionato terminato.
I valori chiaro/scuro rilevati vengono memorizzati.
Sul display appare la visualizzazione di funzionamento.
oppure
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 71/97
9.3.3.2 Setup materiale manuale
Questo capitolo descrive il procedimento per il salvataggio dei valori
chiaro/scuro nella guida sul bordo del nastro con contrasti critici.

1. Rimuovere il materiale eventualmente presente dai sensori
collegati e pulire le finestre di misurazione dei sensori.

2. Selezionare il sensore desiderato premendo il corrispondente
tasto Sensore 1 o Sensore 2.
Il LED del tasto si accende.


3. Attivare il setup materiale manuale nel menu di selezione Setup
(vedere il capitolo 9.3.2).




La visualizzazione su display mostra il passo operativo
necessario per la generazione del valore chiaro per il sensore
selezionato (qui sensore 1).





4. Liberare completamente la finestra di misurazione del sensore
selezionato (nessun materiale nella zona di misurazione del
sensore). Viene visualizzato il valore chiaro rilevato.


5. Premere il tasto ENTER.
Il valore chiaro viene memorizzato.





La visualizzazione su display mostra il passo operativo
necessario per la generazione del valore scuro per il sensore
selezionato (qui sensore 1).





6. Coprire completamente e mantenere coperta la finestra di
misurazione del sensore selezionato con il materiale su cui
eseguire la scansione. Viene visualizzato il valore scuro rilevato.


7. Premere il tasto ENTER.
Il valore scuro viene memorizzato.
Il setup materiale per il sensore selezionato terminato.
Sul display appare la visualizzazione di funzionamento.
oppure
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 72/97

9.3.4 Procedimento per la guida
sulla mezzeria nastro

9.3.4.1 Setup materiale automatico
Questo capitolo descrive il procedimento normale per il salvataggio
dei valori chiaro/scuro nella guida sulla mezzeria nastro.

1. Rimuovere il materiale eventualmente presente dai sensori
collegati e pulire le finestre di misurazione dei sensori.

2. Selezionare entrambi i sensori premendo contemporaneamente
i tasti Sensore 1 e Sensore 2.
I LED di entrambi i tasti si accendono.


3. Attivare il setup materiale automatico nel menu di selezione
Setup (vedere il capitolo 9.3.2).



Sul display appare la visualizzazione a fianco riprodotta per il
sensore 1.
Lanimazione mostra i passi operativi necessari per la
generazione del valore chiaro/scuro per il sensore 1:
La mano introduce il materiale nel campo di misurazione del
sensore (valore scuro) e lo estrae nuovamente (valore chiaro).



4. Liberare completamente la finestra di misurazione del sensore 1
(nessun materiale nella zona di misurazione del sensore).
Viene visualizzato il valore chiaro rilevato.



5. Coprire completamente la finestra di misurazione del sensore 1
per almeno 2 secondi con il materiale su cui effettuare la
scansione. Viene visualizzato il valore scuro rilevato.



6. Premere il tasto ENTER.
I valori chiaro/scuro rilevati per il sensore 1 vengono memorizzati.



Sul display appare la visualizzazione a fianco riprodotta per il
sensore 2.
Lanimazione mostra i passi operativi necessari per la
generazione del valore chiaro/scuro per il sensore 2:
La mano introduce il materiale nel campo di misurazione del
sensore (valore scuro) e lo estrae nuovamente (valore chiaro).

Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 73/97


7. Liberare completamente la finestra di misurazione del sensore 2
(nessun materiale nella zona di misurazione del sensore).
Viene visualizzato il valore chiaro rilevato.



8. Coprire completamente la finestra di misurazione del sensore 2
per almeno 2 secondi con il materiale su cui effettuare la
scansione. Viene visualizzato il valore scuro rilevato.



9. Premere il tasto ENTER.
I valori chiaro/scuro rilevati per il sensore 2 vengono memorizzati.
Il setup materiale terminato.
Sul display appare la visualizzazione di funzionamento.

Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 74/97
9.3.4.2 Setup materiale manuale
Questo capitolo descrive il procedimento per il salvataggio dei
valori chiaro/scuro nella guida sulla mezzeria nastro con contrasti
critici.

1. Rimuovere il materiale eventualmente presente dai sensori
collegati e pulire le finestre di misurazione dei sensori.

2. Selezionare entrambi i sensori premendo contemporaneamente
i tasti Sensore 1 e Sensore 2.
I LED di entrambi i tasti si accendono.


3. Attivare il setup materiale manuale nel menu di selezione Setup
(vedere il capitolo 9.3.2).





La visualizzazione su display mostra il passo operativo
necessario per la generazione del valore chiaro per il sensore 1.





4. Liberare completamente la finestra di misurazione del sensore 1
(nessun materiale nella zona di misurazione del sensore).
Viene visualizzato il valore chiaro rilevato.


5. Premere il tasto ENTER.
Il valore chiaro per il sensore 1 viene memorizzato.





La visualizzazione su display mostra il passo operativo
necessario per la generazione del valore scuro per il sensore 1.





6. Coprire completamente e mantenere coperta la finestra di
misurazione del sensore 1 con il materiale su cui eseguire la
scansione. Viene visualizzato il valore scuro rilevato.


7. Premere il tasto ENTER.
Il valore scuro per il sensore 1 viene memorizzato.

Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 75/97



La visualizzazione su display mostra il passo operativo
necessario per la generazione del valore chiaro per il sensore 2.





8. Liberare completamente la finestra di misurazione del sensore 2
(nessun materiale nella zona di misurazione del sensore).
Viene visualizzato il valore chiaro rilevato.



9. Premere il tasto ENTER.
Il valore chiaro per il sensore 2 viene memorizzato.





La visualizzazione su display mostra il passo operativo
necessario per la generazione del valore scuro per il sensore 2.





10. Coprire completamente e mantenere coperta la finestra di
misurazione del sensore 2 con il materiale su cui eseguire la
scansione. Viene visualizzato il valore scuro rilevato.


11. Premere il tasto ENTER.
Il valore scuro per il sensore 2 viene memorizzato.
Il setup materiale terminato.
Sul display appare la visualizzazione di funzionamento.

Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 76/97
9.4 Selezione del
modo operativo


9.4.1 Funzionamento manuale
In questo modo operativo pu venire regolata manualmente la
posizione del telaio rotante.

1. Premere il tasto Funzionamento manuale.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
manuale. Il LED del tasto si accende.


2. Spostare con i tasti delle frecce il telaio rotante alla posizione
desiderata.



9.4.2 Automatico
In questo modo operativo avviene, secondo il tipo di scansione
selezionato, una guida automatica sul bordo del nastro (guida sul
bordo del nastro sinistro o destro) oppure sulla mezzeria nastro.

Lassegnazione dei tasti di selezione per il tasto di
scansione descritta nel capitolo 3.4.2.


1. Selezionare il tipo di scansione desiderato.

Guida sul bordo del nastro sinistro (sensore 1)
Premere il tasto Sensore 1.
Il LED del tasto si accende.


Guida sul bordo del nastro destro (sensore 2)
Premere il tasto Sensore 2.
Il LED del tasto si accende.


Guida sulla mezzeria nastro
Premere contemporaneamente i tasti Sensore 1 e
Sensore 2.
I LED di entrambi i tasti si accendono.


2. Premere il tasto Automatico.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
automatico. Il LED del tasto si accende.



9.4.3 Posizione mediana
In questo modo operativo il telaio rotante viene spostato
automaticamente nella sua posizione mediana.

1. Premere il tasto .
Il telaio rotante si sposta nella sua posizione mediana.
Il LED del tasto si accende.
oppure
oppure
oppure
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 77/97
9.5 Impostazione della
posizione nominale
del nastro
Nel modo operativo Automatico possibile per mezzo dei tasti
delle frecce la regolazione della posizione nominale per il tipo di
scansione selezionato.
In questo modo viene impostata la posizione desiderata del bordo
nastro entro la zona di misurazione del sensore.

La posizione nominale viene memorizzata
separatamente per ciascun tipo di scansione.
Se al guidanastro compatto collegata la regolazione
fine a distanza EFE1 opzionale, l'impostazione della
posizione nominale viene effettuata esclusivamente
mediante il potenziometro di EFE 1
(vedere il capitolo 9.8). I tasti freccia sulla tastiera di
comando, in funzionamento automatico, non
saranno attivi! Premendo un tasto della freccia sulla
tastiera di comando, il messaggio EFE compare
sul bordo inferiore del display.


1. Selezionare il tipo di scansione desiderato.


2. Premere il tasto Automatico.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
automatico. Il LED del tasto si accende.

3. Premere il tasto della freccia sinistra o destra.
Sul bordo inferiore del display viene visualizzata graficamente
(indicatore a barra) e come valore numerico la posizione
nominale impostata.























oppure
oppure/
e
Posizione nominale
(visualizzazione grafica)
Met della zona
di misurazione
del sensore
Posizione nominale
(indicazione numerica)
Il triangolo bianco nel simbolo del sensore
marca la posizione nominale attualmente impostata.
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 78/97
4. Impostare la posizione nominale desiderata con lausilio dei due
tasti delle frecce. La nuova posizione nominale influisce
direttamente sulla regolazione.
Se il tasto della freccia viene tenuto premuto pi a lungo di
3 secondi, la lunghezza del passo aumenta fino a che il tasto
viene rilasciato.
Premendo contemporaneamente entrambi i tasti delle frecce la
posizione nominale viene riportata al valore 0.


Quando trascorso il tempo di timeout
predefinito dopo lultimo azionamento di un
tasto, la visualizzazione su display della
posizione nominale scompare.
oppure
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 79/97
9.6 Ottimizzazione della
sensibilit di regolazione
La sensibilit di regolazione viene normalmente impostata in
stabilimento.
Con lausilio di questa funzione pu venire impostata una sensibilit
di regolazione distinta per i diversi tipi di scansione.
Se durante il funzionamento si verificano oscillazioni di regolazione
(il dispositivo guidanastro trema), la sensibilit di regolazione pu
essere ottimizzata come segue.


1. Selezionare il tipo di scansione desiderato.


2. Premere il tasto Automatico.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
automatico. Il LED del tasto si accende.

3. Premere il tasto SETUP.
Sul bordo inferiore del display viene visualizzata graficamente
(indicatore a barra) e come valore numerico la sensibilit di
regolazione.

















4. Ridurre la sensibilit di regolazione con il tasto della freccia
sinistra o aumentarla con il tasto della freccia destra fino a
che la regolazione lavori in modo stabile.
Il nuovo valore influisce direttamente sulla misurazione.
Se il tasto della freccia viene tenuto premuto pi a lungo di
3 secondi, la lunghezza del passo aumenta fino a che il tasto
viene rilasciato.
Premendo contemporaneamente entrambi i tasti delle frecce la
sensibilit di regolazione viene riportata al valore 0,5.

5. Premere il tasto ENTER.
Limpostazione della sensibilit di regolazione terminata.


Quando trascorso il tempo di timeout
predefinito dopo lultimo azionamento di un tasto,
la visualizzazione su display della sensibilit
scompare.
oppure
oppure/
e
Sensibilit di regolazione
(visualizzazione grafica)
Sensibilit di regolazione
(indicazione numerica)
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 80/97
9.7 Visualizzazione delle
informazioni di sistema
Visualizzazione delle versioni hardware e firmware installate per il
dispositivo di regolazione integrato e la tastiera di comando.

Per questioni relative ad eventuali messaggi di
errore o problemi non risolvibili autonomamente dal
cliente e che richiedono un supporto da parte di
BST International GmbH, tenere a disposizione le
versioni hardware e software installate.

Procedimento:

1. Premere il tasto Funzionamento manuale.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
manuale.Il LED del tasto si accende.

2. Premere il tasto SETUP.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al modo Setup.
Sul display compare il menu di selezione.












3. Selezionare con i tasti delle frecce il simbolo Info.
Il simbolo selezionato viene rappresentato in bianco su sfondo
nero.

4. Premere il tasto ENTER.
Sul display vengono visualizzate le versioni hardware e firmware
installate per il dispositivo di regolazione integrato e la tastiera
di comando.















Quando trascorso il tempo di timeout predefinito,
la visualizzazione Info viene automaticamente
terminata. Sul display appare la visualizzazione di
funzionamento.
oppure
Versione firmware
Versione hardware
Dispositivo
di regolazione
integrato
Tastiera
di comando
Comando 9
20
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 9
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 81/97
9.8 Regolazione fine a
distanza (opzione)
Talvolta, in considerazione delle condizioni della macchina o delle
esigenze di produzione, pu essere necessario regolare il nastro
lontano del guidanastro compatto. La regolazione fine a distanza
opzionale mediante motore elettrico EFE 1 (analogico) ed EFE 1000
(digitale) permette la correzione della posizione del nastro da
qualsiasi punto della macchina.

Se al guidanastro compatto collegata la
regolazione fine a distanza EFE1 opzionale,
l'impostazione della posizione nominale viene
effettuata esclusivamente mediante il potenziometro
di EFE 1. I tasti freccia sulla tastiera di comando, in
funzionamento automatico, non saranno attivi!
Premendo un tasto della freccia sulla tastiera di
comando, il messaggio EFE compare sul bordo
inferiore del display.

1. Premere il tasto Automatico.
Il dispositivo di regolazione integrato passa al funzionamento
automatico. Il LED del tasto si accende.

2. Regolare la posizione nominale del nastro nel modo seguente:

EFE 1:

Impostare la
posizione nominale
desiderata ruotando
il potenziometro.
Dopo ogni modifica
il valore relativo
alla posizione
nominale impostata
viene brevemente
rappresentato in
bianco su fondo
nero sul display
della tastiera di
comando.


EFE 1000:



Impostare la
posizione nominale
desiderata con
lausilio dei due
tasti freccia.




La posizione nominale del nastro correntemente impostata
viene indicata sul display nella visualizzazione standard
(vedere il capitolo 9.1.1).
Potenziometro
Tasti freccia
Telecomando 10
1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 10
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 82/97
10 Telecomando
Gli ingressi del telecomando del dispositivo di regolazione integrato
consentono il comando a distanza delle funzioni per mezzo di
interruttori esterni o segnali PLC.

Attenzione!
Gli interruttori esterni bloccano i tasti della
tastiera di comando in contrasto funzionale.

Se sui corrispondenti morsetti presente un segnale del
telecomando, non pi possibile la commutazione della funzione
associata per mezzo della tastiera di comando!

Un segnale 1 (+24 V) presente agli ingressi del telecomando viene
segnalato dallaccensione dei LED associati da H9 fino a H16 sul
circuito stampato del processore del dispositivo di regolazione
integrato (vedere appendice A3.1.3).

Tabella della verit degli ingressi del telecomando

Funzione Morsetto 55 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
LED H53 H9 H10 H11 H12 H13 H14 H15 H16
Automatico X
GND
0 0 1 X X X X X
+24 V
Funzionamento manuale X 1 0 0 X X X X X
Posizione mediana X 0 1 0 X X X X X
Guida sul bordo del nastro
sensore 1
X X X X 1 0 X X X
Guida sul bordo del nastro
sensore 2
X X X X 0 1 X X X
Guida sulla mezzeria nastro X X X X 1 1 X X X
Tasto freccia sinistra (solo nel
funzionamento manuale)
X X X X X X 1 0 X
Tasto freccia destra (solo nel
funzionamento manuale)
X X X X X X 0 1 X
Blocco tastiera X X X X X X 1 1 X
Abilitazione attuatore
(blocco regolatore)
1 X
+24 V
morsetto 54

Condizioni dellinterfaccia:
1 = high (+24 V)
0 = low (0 V (GND) oppure morsetto aperto)
X = irrilevante
t
low
, t
high
: min. 100 ms

Per semplificare la messa in funzione la funzione di
telecomando pu venire disattivata per mezzo
dellinterruttore DIL S5.8 (vedere appendice A2.2.2).
!
Impostazioni di fabbrica 11
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 11
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 83/97
11 Impostazioni di fabbrica
11.1 Indirizzi degli apparecchi
Gli indirizzi apparecchio del dispositivo di regolazione integrato e
della tastiera di comando sono preimpostati dalla fabbrica.
Limpostazione di regola non deve venire modificata.
In caso di malfunzionamenti o di comportamento non definito del
guidanastro compatto o della tastiera di comando devono venire
controllate le impostazioni per gli indirizzi degli apparecchi.


11.1.1 Indirizzo apparecchio del
dispositivo di regolazione
Limpostazione di fabbrica predefinita dellindirizzo apparecchio del
dispositivo di regolazione integrato 1 (stato alla consegna).

La modifica dellindirizzo apparecchio deve
avvenire solo in accordo con il costruttore!

Lindirizzo apparecchio del dispositivo di regolazione integrato
viene impostato con lausilio dellinterruttore rotante S1 sul circuito
stampato del processore.
















ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Aprire il alloggiamento del guidanastro compatto solo dopo
aver disattivato la tensione di alimentazione.

Impostazione dellindirizzo apparecchio:
1. Rendere privo di tensione il guidanastro compatto.
2. Aprire l'alloggiamento del guidanastro compatto.
La procedura per farlo descritta al capitolo 7.8.2.
3. Controllare limpostazione dellinterruttore rotante S1 sul circuito
stampato del processore. Linterruttore rotante S1 deve essere
in posizione 1.
4. Se necessario, girare linterruttore rotante S1 in posizione 1.
5. Chiudere l'alloggiamento del guidanastro compatto.
6. Reinserire la tensione di rete.
Interruttore rotante
S1
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
Impostazioni di fabbrica 11
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 11
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 84/97
11.1.2 Indirizzo apparecchio
della tastiera di comando
Lindirizzo apparecchio della tastiera di comando viene impostato
con lausilio dellinterruttore rotante S1 sul circuito stampato della
tastiera. Linterruttore rotante S1 si trova dietro al tappo B sul retro
della tastiera di comando.





















Limpostazione di fabbrica predefinita dellindirizzo apparecchio
della tastiera di comando 1 (stato alla consegna).

La modifica dellindirizzo apparecchio deve
avvenire solo in accordo con il costruttore!

ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Prima di aprire la tastiera di comando deve venire staccato
il connettore del cavo di collegamento della tastiera di
comando sul guidanastro compatto!

Impostazione dellindirizzo apparecchio:
1. Rimuovere la tastiera di comando dall'alloggiamento del
guidanastro compatto ed estrarre il connettore del cavo di
collegamento. La procedura per farlo descritta al capitolo 7.8.2.
2. Rimuovere con cautela il tappo B sul retro della tastiera di
comando.
3. Controllare limpostazione dellinterruttore rotante S1 sul circuito
stampato della tastiera.
Linterruttore rotante S1 deve essere in posizione 1.
4. Se necessario, girare linterruttore rotante S1 in posizione 1.
5. Ricollocare il tappo.
6. Posare la tastiera di comando sull'alloggiamento del guidanastro
compatto e inserire il connettore del cavo di collegamento
nell'apposita presa del guidanastro compatto.
Interruttore rotante
S1
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
Tappo B
Impostazioni di fabbrica 11
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 11
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 85/97
11.2 Resistenze di
terminazione del bus
tastiera
Le resistenze di terminazione interne del dispositivo di regolazione
integrato e della tastiera di comando sono inserite dalla fabbrica.
Limpostazione di regola non deve venire modificata.
In caso di malfunzionamenti o di comportamento non definito del
guidanastro compatto o della tastiera di comando deve venire
controllata limpostazione delle resistenze di terminazione.


11.2.1 Resistenza di terminazione
del dispositivo di
regolazione
La resistenza di terminazione interna del dispositivo di regolazione
viene attivata o disattivata con lausilio dellinterruttore S3 sul
circuito stampato del processore.
















La disattivazione della resistenza di terminazione
deve avvenire solo in accordo con il costruttore!

Interruttore S3 Funzione
OFF Resistenza di terminazione interna disattivata
ON Resistenza di terminazione interna attivata
(impostazione di fabbrica)

Interruttore S3
O
F
F
O
N
Impostazioni di fabbrica 11
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 11
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 86/97

ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Aprire il alloggiamento del guidanastro compatto solo dopo
aver disattivato la tensione di alimentazione.

Impostazione della resistenza di terminazione:
1. Rendere privo di tensione il guidanastro compatto.
2. Aprire l'alloggiamento del guidanastro compatto.
La procedura per farlo descritta al capitolo 7.8.2.
3. Controllare limpostazione dellinterruttore S3 sul circuito stampato
del processore. Linterruttore S3 deve essere in posizione ON.
4. Se necessario, commutare linterruttore S3 in posizione ON.
5. Chiudere l'alloggiamento del guidanastro compatto.
6. Reinserire la tensione di rete.
Impostazioni di fabbrica 11
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 11
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 87/97
11.2.2 Resistenza di terminazione
della tastiera di comando
La resistenza di terminazione interna della tastiera di comando
viene attivata o disattivata con lausilio dellinterruttore DIL S2.4 sul
circuito stampato della tastiera. Linterruttore DIL S2 si trova dietro
il tappo A sul retro della tastiera di comando.






















La disattivazione della resistenza di terminazione
deve avvenire solo in accordo con il costruttore!

Interruttore DIL Stato Funzione Nota
S2.1, S2.2, S2.3 Riservato per le estensioni funzionali
S2.4
OFF
ON
Resistenza di terminazione interna disattivata
Resistenza di terminazione interna attivata

Impostazione di fabbrica

Tappo A
Interruttore DIL S2
ON DIP
1 2 3 4
Impostazioni di fabbrica 11
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 11
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 88/97

ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Prima di aprire la tastiera di comando deve venire staccato
il connettore del cavo di collegamento della tastiera di
comando sul guidanastro compatto!

Impostazione della resistenza di terminazione:
1. Rimuovere la tastiera di comando dall'alloggiamento del
guidanastro compatto ed estrarre il connettore del cavo di
collegamento. La procedura per farlo descritta al capitolo 7.8.2.
2. Rimuovere con cautela il tappo A sul retro della tastiera di comando.
3. Controllare limpostazione dellinterruttore rotante S2.4 sul circuito
stampato della tastiera.
Linterruttore DIL S2.4 deve essere in posizione ON.
4. Se necessario, commutare linterruttore DIL S2.4 in posizione ON.
5. Ricollocare il tappo.
6. Posare la tastiera di comando sull'alloggiamento del guidanastro
compatto e inserire il connettore del cavo di collegamento
nell'apposita presa del guidanastro compatto.
Impostazioni di fabbrica 11
7
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 11
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 89/97
11.3 Ripristinare le
impostazioni di fabbrica
Attenzione!
Nel ripristino delle impostazioni di fabbrica vengono
sovrascritte dalle impostazioni di fabbrica tutte le
impostazioni eseguite durante il funzionamento
(per es. sensibilit di regolazione, posizione
nominale, valori chiaro/scuro dei sensori, ecc.).















Circuito stampato del processore









Procedimento:

1. Rendere privo di tensione il guidanastro compatto.
2. Aprire l'alloggiamento del guidanastro compatto.
La procedura per farlo descritta al capitolo 7.8.2.
3. Commutare l'interruttore rotante S1 sul circuito stampato del
processore su 0.
4. Attivare la tensione di rete.
Tutte le impostazioni eseguite vengono sovrascritte dalle
impostazioni di fabbrica.
5. Rendere privo di tensione il guidanastro compatto.
6. Commutare l'interruttore rotante S1 sul circuito stampato del
processore su 1.
7. Chiudere l'alloggiamento del guidanastro compatto.
8. Attivare la tensione di rete.

Dopo il ripristino delle impostazioni di fabbrica
linterruttore rotante S1 deve assolutamente venire
nuovamente commutato sullindirizzo apparecchio
1 (vedere il capitolo 11.1.1).
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
Interruttore rotante
S1
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
Ricerca degli errori 12
4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 12
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 90/97
12 Ricerca degli errori

Pos. Errore Possibile causa Rimedio
1 L'attuatore / il telaio rotante
trema.
Il sistema di regolazione
saturo.
Ottimizzare la sensibilit di
regolazione
(vedere il capitolo 9.6).
Eseguire il setup materiale
(vedere il capitolo 9.3).
2 Lattuatore / il telaio rotante
reagisce troppo lentamente
oppure la regolazione
funziona in modo impreciso.
La sensibilit di regolazione
impostata troppo bassa.
Ottimizzare la sensibilit di
regolazione
(vedere il capitolo 9.6).
Eseguire il setup materiale
(vedere il capitolo 9.3).
3 Lattuatore / il telaio rotante
non esegue alcun movimento
di regolazione.
Errata impostazione
dellinterruttore DIL S4 sul
circuito stampato del
processore del dispositivo di
regolazione integrato.
La sensibilit di regolazione
impostata troppo bassa.
Controllare limpostazione
dellinterruttore DIL S4
(vedere appendice A2.2.1).


Ottimizzare la sensibilit di
regolazione
(vedere il capitolo 9.6).
4 Lattuatore / il telaio rotante
nel modo operativo
Automatico si sposta in un
finecorsa e vi rimane (con
nastro di materiale inserito).
Dopo un cambio di materiale
non stato eseguito il setup
materiale.
Il senso di regolazione
dellattuatore impostato
erroneamente.
Eseguire il setup materiale
(vedere il capitolo 9.3).

Invertire il senso di regolazione
dellattuatore
(vedere il capitolo 8.4).
5 Lattuatore / il telaio rotante
nel modo operativo
Posizione mediana si
sposta in un finecorsa e vi
rimane.
Il senso di regolazione
dellattuatore impostato
erroneamente.
Il trasduttore servo-centro
stato montato erroneamente.
Invertire il senso di regolazione
dellattuatore
(vedere il capitolo 8.4).
Controllare la posizione di
montaggio del trasduttore
servo-centro.
6 Lattuatore / il telaio rotante
non esegue alcun movimento
di regolazione.
Sul display viene visualizzato
il seguente simbolo di pericolo
(vedere il capitolo 9.1.2.1):




Il telaio rotante si spostato in
un finecorsa oppure blocca
lattuatore a motore elettrico.

Il telaio rotante presenta
difficolt di movimento.
Il setup materiale per i
sensori collegati stato
eseguito in modo erroneo.
Comandare lattuatore nella
direzione opposta.
Il simbolo di pericolo viene
cancellato automaticamente.
Controllare i rulli a sfere del
telaio rotante.
Eseguire il setup materiale
(vedere il capitolo 9.3).
Ricerca degli errori 12
4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 12
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 91/97

Pos. Errore Possibile causa Rimedio
7 Lattuatore / il telaio rotante
non esegue alcun movimento
di regolazione.
Sul display viene visualizzato
il seguente simbolo
(vedere il capitolo 9.1.2.4):



Il blocco di regolazione attivo. Disattivare il blocco di
regolazione.
A questo scopo inserire il
ponte sui morsetti 54-55
(vedere appendice A1.2.2.7).
8 Lattuatore / il telaio rotante
non esegue alcun movimento
di regolazione.
Sul display viene visualizzato
il seguente simbolo
(vedere il capitolo 9.1.2.3):



Lattuatore stato pilotato
ininterrottamente nella stessa
direzione per oltre 50 secondi.
Il nastro di materiale non
inserito.
Non presente alcuna
tensione del nastro.
Comandare lattuatore nella
direzione opposta.

Inserire il nastro di materiale.

Controllare la tensione del nastro.
9 Lattuatore / il telaio rotante
condotto in posizione finale e
il dispositivo di spegnimento
del motore non funziona.
I LEDs dei tasti o
sulla tastiera di comando e
l'indicatore su display
lampeggiano.
L'aumento dell'assorbimento
di corrente dell'attuatore
determina la diminuzione della
tensione di alimentazione
(24 V CC) al di sotto
dell'intervallo ammesso
(vedere il capitolo 4.2.3).
Controllare l'alimentatore.
10 Tutte le impostazioni per
attuatore, sensori,
trasduttore servo-centro,
ecc. sono corrette, ma il
dispositivo non esegue la
regolazione.
La sensibilit di regolazione
stata inavvertitamente ridotta
al valore minimo (0,2).
Nel modo operativo
Automatico non viene
effettuata nessuna regolazione.
Impostare la sensibilit di
regolazione
(vedere il capitolo 9.6).
11 Un sensore di bordo
collegato non funziona.
Errata impostazione
dellinterruttore DIL S5 sul
circuito stampato del
processore del dispositivo di
regolazione integrato.
Sono collegati al dispositivo di
regolazione integrato due
sensori di bordo con polarit
di segnale differenti (tensione
chiara su tensione scura).
Controllare limpostazione
dellinterruttore DIL S5
(vedere appendice A2.2.2).


Collegare sensori di bordo con
polarit di segnale uguale
(vedere appendice A2.2.2).
12 Il tipo di scansione o
non pu venire attivato.
Errata impostazione
dellinterruttore DIL S5.5 o
S5.6 sul circuito stampato del
processore del dispositivo di
regolazione integrato.
Il corrispondente sensore non
attivato.
Controllare limpostazione
dellinterruttore S5.5 o S5.6
(vedere appendice A2.2.2).

Ricerca degli errori 12
4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 12
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 92/97

Pos. Errore Possibile causa Rimedio
13 Sul display viene visualizzato
il seguente simbolo
(vedere il capitolo 9.1.2.2):



La tensione del nastro del
guidanastro compatto rimane
al di fuori dell'intervallo
consentito.
Controllare l'alimentatore.
Controllare il cablaggio di rete.
14 Il guidanastro compatto non
reagisce a nessun comando.
Sul display viene visualizzato
il seguente simbolo di chiave
(vedere il capitolo 9.1.2.5):


Il blocco tastiera attivo. Annullare il blocco tastiera
(vedere appendice A1.2.2.8).
15 La regolazione della
posizione nominale del
nastro mediante i tasti
freccia della tastiera di
comando non possibile.
Premendo un tasto della
freccia sulla tastiera di
comando, il messaggio
EFE compare sul bordo
inferiore del display.
Al guidanastro compatto
collegata la regolazione fine a
distanza EFE 1 opzionale.
Effettuare la regolazione della
posizione nominale con l'ausilio
del potenziometro sulla
regolazione fine a distanza
EFE 1 (vedere il capitolo 9.8).
16 Il guidanastro compatto non
reagisce a nessun comando.
Sul display viene visualizzato
il seguente simbolo
(vedere il capitolo 9.1.2.6):
Errore nel collegamento bus
tra il dispositivo di regolazione
integrato e la tastiera di
comando.




Lindirizzo apparecchio del
dispositivo di regolazione
integrato o della tastiera di
comando non impostato
correttamente.

La resistenza di terminazione
nel dispositivo di regolazione
integrato e/o nella tastiera di
comando non attivata.
Controllare il collegamento via
cavo tra il dispositivo di
regolazione integrato e la
tastiera di comando.
Controllare il corretto
allacciamento del cavo alla
morsettiera X8
(vedere appendice A1.2.2.6).
Controllare limpostazione
dellinterruttore rotante S1 del
dispositivo di regolazione
integrato e della tastiera di
comando (vedere il capitoli
11.1.1 e 11.1.2).
Attivare la resistenza di
terminazione nel dispositivo di
regolazione integrato e nella
tastiera di comando (vedere il
capitoli 11.2.1 e 11.2.2).

Ricerca degli errori 12
4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 12
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 93/97

Pos. Errore Possibile causa Rimedio
17 Il guidanastro compatto non
reagisce a nessun comando.
Un telecomando collegato al
guidanastro compatto.
I tasti della tastiera di
comando vengono bloccati.
Lindirizzo apparecchio del
dispositivo di regolazione
integrato o della tastiera di
comando non impostato
correttamente.
Disattivare il telecomando
(vedere appendice A2.2.2).


Controllare limpostazione
dellinterruttore rotante S1 del
dispositivo di regolazione
integrato e della tastiera di
comando (vedere il capitoli
11.1.1 e 11.1.2).
18 Il guidanastro compatto non
pu venire commutato con
il telecomando.
La funzione di telecomando
disattivata.
Controllare limpostazione
dellinterruttore DIL S5.8
(vedere appendice A2.2.2).
19 Comportamento non definito
del guidanastro compatto
La lunghezza del cavo di
collegamento tra guidanastro
compatto e tastiera di comando
superiore a 20 m.
Il guidanastro compatto o la
tastiera di comando sono stati
montati nelle immediate
vicinanze di componenti o
linee conduttori di corrente ad
alta tensione.
Rispettare la lunghezza
massima consentita del cavo
di collegamento della tastiera
di comando.
Mantenere la distanza minima
di 100 mm da componenti o
linee conduttori di corrente ad
alta tensione.


Manutenzione 13
3
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 13
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 94/97
13 Manutenzione
13.1 Indicazioni generali

ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Prima di procedere alla manutenzione e alla pulizia, togliere
tensione al guidanastro compatto nel modo seguente.
Togliere tensione al guidanastro compatto.
Proteggere l'alimentazione dalla riattivazione.
Verificare l'assenza di tensione.
Collegare a terra il guidanastro compatto.
Proteggere o chiudere in un involucro le parti vicine sotto
tensione.
Solo successivamente sar possibile eseguire le operazioni
necessarie.



13.2 Piano di manutenzione
Gli intervalli di manutenzione e/o pulizia prescritti nel piano di
manutenzione dipendono dalle condizioni ambientali del luogo di
utilizzo.
In caso di lavorazione di materiali particolarmente polverosi
necessario rispettare intervalli di manutenzione/pulizia pi brevi.


Componente Attivit di manutenzione Intervallo di
manutenzione
Vedere il
capitolo
Scatola Pulizia della scatola 1 settimana 13.3
Telaio rotante Pulizia delle guide di scorrimento e
delle rotelle di presa
Pulizia delle superfici dei rulli di rinvio
4 settimane

4 settimane
13.4.2

13.4.3
Sensori
Sensori ottici
Sensori a ultrasuoni

Pulizia delle ottiche di misurazione
Pulizia delle capsule di trasmissione e
ricezione
1 settimana,
prima di ogni
setup materiale

13.5
13.5
Tastiera di comando Pulizia della scatola 1 settimana 13.6

Manutenzione 13
3
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 13
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 95/97
13.3 Scatola
La pulizia della scatola del guidanastro compatto dovrebbe venire
effettuata con un panno asciutto, pulito e morbido.
In caso di sporcizia particolarmente difficile possono essere utilizzati
detergenti liquidi comunemente in commercio.
Osservare il tipo di protezione IP 54!



13.4 Telaio rotante

AVVERTENZA

Lo spostamento manuale del telaio rotante
pu provocare danni al mandrino dell'attuatore.
Spostare il telaio rotante ai fini della manutenzione solo con
l'azionamento a motore.


























13.4.1 Supporto delle
rotelle di presa
Eliminare lo sporco e la polvere sulle rotelle di presa e sulle guide
di scorrimento del supporto telaio rotante ogni quattro settimane.
Utilizzare aria compressa o un aspirapolvere industriale.


13.4.2 Rulli di rinvio
I due rulli di rinvio del telaio rotante sono provvisti di cuscinetti a
sfera con lubrificazione permanete e pertanto non necessitano di
manutenzione.
Nel caso in cui si lavorino materiali molto polverosi, eliminare lo
sporco e la polvere sui rulli di rinvio ogni quattro settimane.
Guida di
scorrimento
Rulli di rinvio
Rotella di
presa
Manutenzione 13
3
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 13
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 96/97
13.5 Sensori
Per raggiungere risultati di regolazione ottimali le ottiche di
misurazione dei sensori ottici e le capsule di trasmissione e
ricezione dei sensori a ultrasuoni devono essere pulite regolarmente.

Dopo la pulizia delle ottiche di misurazione o delle capsule di
trasmissione e ricezione deve venire eseguito un setup materiale
(vedere il capitolo 9.3).



13.6 Tastiera di comando
La tastiera di comando non richiede manutenzione.

La pulizia della scatola dovrebbe venire effettuata una volta a
settimana con un panno asciutto, pulito e morbido.
In caso di sporcizia particolarmente difficile possono essere utilizzati
detergenti liquidi comunemente in commercio.
Osservare il tipo di protezione IP 50!


Messa fuori servizio 14
1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: 14
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 97/97
14 Messa fuori servizio
La messa fuori servizio (rottamazione) del guidanastro compatto
deve essere effettuata con la macchina nel suo insieme.
La procedura necessaria deve essere predisposta con il costruttore
della macchina. Per quanto riguarda il guidanastro compatto
necessario considerare che esso formato da componenti
elettrici/elettronici da smaltire in base alle normative vigenti.
inoltre possibile il ritiro da parte di BST International GmbH previ
accordi in merito.


Indice I
1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: I
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 1/2
Indice


Alimentatore .................................................... 27
Alimentazione di tensione ................................ 63
Collegamento dell'alimentazione di tensione ...... 53
Requisiti della rete di alimentazione ................... 53
Alimentazione elettrica .................................... 27
Allacciamento elettrico ..................................... 48
Attuatore
Impostazione del senso di rotazione del motore . 57
Banco di taglio ................................................. 14
Blocco regolatore ............................................. 64
Blocco tastiera ........................................... 65, 82
Cablaggio con compatibilit elettromagnetica . 49
Compensazione di potenziale ......................... 51
Componenti ..................................................... 12
Componenti collegabili ...................................... 15
Connessioni dei cavi ........................................ 52
Dati tecnici ........................................... 21, 23, 25
Definizioni utilizzate ......................................... 16
Diametro dei rulli .............................................. 22
Direzione di scorrimento del nastro ................. 33
Disimballaggio ................................................. 30
Display ............................................................. 25
Visualizzazione su display .................................. 62
Display grafico ................................................. 18
Dispositivo di regolazione
Alimentazione elettrica ........................................ 23
Condizioni ambientali .......................................... 23
Dati tecnici .......................................................... 23
Impostazione dellindirizzo apparecchio .............. 83
Ingressi analogici ................................................ 23
Ingressi digitali .................................................... 24
Interfaccia verso la tastiera di comando .............. 24
Resistenza di terminazione ................................. 85
Tipo di protezione ............................................... 23
Uscita rel di errore ............................................ 24
Uscita stadio finale motore .................................. 24
Dispositivo di sicurezza per il trasporto ..... 28, 36
Rimozione del dispositivo di sicurezza
per il trasporto ................................................ 39
EFE 1 ............................................................... 81
Messa in funzione ............................................... 61
EFE 1000 ......................................................... 81
Messa in funzione ............................................... 61
Emissioni ......................................................... 20
Errore collegamento bus ................................. 65
Esclusione di responsabilit ............................ 11
ESD ................................................................... 7
Sicurezza ESD ...................................................... 7
Firmware
Installare firmware ................................................. 1
Visualizzazione della versione firmware ............. 80
Fissaggio ......................................................... 36
Funzionamento automatico ............................. 76
Funzionamento manuale ................................. 76
Guida sul bordo del nastro .............................. 76
Guida sulla mezzeria nastro ............................ 76
Hardware
Visualizzazione della versione hardware ............ 80
Impiego conforme alle prescrizioni .................... 9
Impostazioni di fabbrica............................. 83, 89
Ripristinare le impostazioni di fabbrica ................ 89
Indicazioni di sicurezza ............................. 1, 3, 4
Funzionamento ..................................................... 6
Montaggio ............................................................. 4
Indirizzi degli apparecchi ................................. 83
Inserimento del nastro di materiale ................. 66
Installazione .................................................... 48
Istruzioni per luso
Utilizzo .................................................................. 1
Larghezza alloggiamento ................................ 22
Linea dentrata ................................................. 33
Linea di uscita ................................................. 33
Lunghezza dei rulli .......................................... 22
Lunghezza di correzione ........................... 22, 33
Manicotti per cavi
Utilizzazione ........................................................ 48
Manutenzione .................................................. 94
Piano di manutenzione ....................................... 94
Scatola ................................................................ 95
Telaio rotante ...................................................... 95
Messa fuori servizio ......................................... 97
Messa in funzione ........................................... 56
Condizioni preliminari .......................................... 57
Misure standard ............................................... 21
Modi operativi .................................................. 76
Automatico .......................................................... 76
Funzionamento manuale .................................... 76
Posizione mediana .............................................. 76
Montaggio ........................................................ 36
Addattamento dellinterasse dei fori .................... 38
Attrezzi ................................................................ 32
Centratura ........................................................... 34
Consigli per linstallazione ................................... 33
Ingombro ............................................................. 31
Mezzi ausiliari ..................................................... 32
Posizioni di montaggio ........................................ 35
Requisiti del luogo di installazione ...................... 31
Schema dei fori di fissaggio ................................ 37
Indice I
2
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: I
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 2/2
Personale
Qualificazione ....................................................... 8
Posa dei cavi ................................................... 50
Posizione mediana .......................................... 76
Posizione nominale ......................................... 16
Impostazione della posizione nominale .............. 77
Posizioni di montaggio ..................................... 35
Pozzetto di distribuzione per cavi .................... 52
Principio di funzionamento .............................. 14
Prolunga per cavo ..................................... 13, 41
Punti esposti a pericoli di esplosione ................ 9
Regolazione fine a distanza ............................ 81
Messa in funzione ............................................... 61
Requisiti del luogo di installazione .................. 31
Resistenze di terminazione ............................. 85
Ricerca degli errori (FAQ) ................................ 90
RoHS ............................................................... 20
Rulli di rinvio .................................................... 35
Rullo d'entrata .................................................. 33
Rullo di uscita .................................................. 33
Scariche elettrostatiche ..................................... 7
Sensibilit di regolazione
Ottimizzare la sensibilit di regolazione .............. 79
Senso di regolazione
Impostare il senso di regolazione ....................... 58
Sensori
Dati tecnici .......................................................... 26
Definizione sensore 1 / sensore 2 ........................ 17
Manutenzione ..................................................... 96
Polarit del segnale .............................................. 3
Sensori a ultrasuoni ............................................ 26
Sensori ottici ....................................................... 26
Valore chiaro ....................................................... 69
Valore scuro ........................................................ 69
Sensori a ultrasuoni ......................................... 26
Sensori ottici .................................................... 26
Setup materiale ......................................... 60, 68
Attivazione del setup materiale ........................... 69
Procedimento per la guida per la bordo del nastro . 70
Procedimento per la guida sulla mezzeria nastro .... 72
Setup materiale automatico ................................ 70
Setup materiale manuale .............................. 71, 74
Sicurezza ........................................................... 3
Simboli utilizzati ............................................. 2, 3
Sovracorrente .................................................. 63
Sovracorrente motore ...................................... 63
Stoccaggio ....................................................... 30
Struttura del sistema ....................................... 12
Superamento del tempo di pilotaggio motore . 64
Tasselli scorrevoli ...................................... 36, 37
Tastiera di comando ................................... 13, 18
Alimentazione elettrica ........................................ 25
Condizioni ambientali .......................................... 25
Dati tecnici .......................................................... 25
Display ................................................................ 25
Fissaggio con magnete ................................. 41, 46
Funzioni dei tasti ................................................. 19
Impostazione dellindirizzo apparecchio .............. 84
Kit di fissaggio ............................................... 41, 44
Manutenzione ..................................................... 96
Montaggio ........................................................... 41
Montaggio a parete ....................................... 41, 42
Montaggio su quadro .................................... 41, 44
Peso .................................................................... 25
Resistenza di terminazione ................................. 87
Ruotare la tastiera di comando ........................... 40
Schema dei fori di fissaggio ................................ 42
Set di magneti di montaggio ......................... 41, 46
Sezione di montaggio ......................................... 44
Tipo di protezione ............................................... 25
Versioni di montaggio ......................................... 41
Telecomando ....................................... 18, 54, 82
Condizioni dellinterfaccia ................................... 82
Ingressi del telecomando .................................... 82
Tabella della verit .............................................. 82
Tensione del nastro ......................................... 22
Tipi di scansione .............................................. 76
Trasduttore servo-centro
Impostazione del senso di regolazione ............... 58
Impostazione della sensibilit ............................. 59
Trasporto ......................................................... 28
Valore chiaro ................................................... 69
Valore scuro .................................................... 69
Visualizzazione delle informazioni di sistema . 80
Visualizzazione di funzionamento ................... 62


Attribuzione morsetti A1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 1/8
A1 Attribuzione morsetti


ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Aprire il alloggiamento del guidanastro compatto solo dopo
aver disattivato la tensione di alimentazione.



A1.1 Panoramica
delle morsettiere
La figura sottostante mostra la posizione delle morsettiere (X...) sul
circuito stampato del processore del dispositivo di regolazione
integrato.

























Versione hardware
Targhetta dati
Attribuzione morsetti A1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 2/8
A1.2 Attribuzione morsetti

A1.2.1 Schema morsetti

Connettore
(alloggiamento)
Morsettiera
(circuito stampato
del processore)
Funzione Nota
X1



Ingresso segnale sensore 1 Tipo di scansione
X2



Ingresso segnale sensore 2 Tipo di scansione

X3



Ingresso segnale regolazione
fine a distanza EFE 1
Modo operativo
X70 X6



Alimentazione elettrica 24 V DC
X7



Attuatore
X100 X8



Allacciamento della
tastiera di comando


X10



Abilitazione regolatore,
trasduttore servo-centro,
contatto rel

X14



Ingressi digitali
Telecomando,
regolazione fine a
distanza EFE 1000
X40


Interfaccia di programmazione
Programmazione
in fabbrica
X41


Interfaccia RS232 Update di programma

1 2 3 4 5 6 7
X1
8
9 10 11 12 13 14 15
X2
16
X7
42 43
X8
88 91 92 90 89
X10
51 52 53 54 55 56 57 58
X6
40 41
X14
72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
X40
X41
X3
44 45 46 47 48 49
Attribuzione morsetti A1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 3/8
A1.2.2 Attribuzione morsetti

A1.2.2.1 Morsettiera X1; ingresso segnale sensore 1

Morsetto
X1
Funzione Attribuzione colore Nota
IR 2005 US 2007 US 2009 IR 2011,
US 2010
1 +24 V marrone marrone
2
Sincronizzazione
per sensore US
marrone nero
Collegamento
interno con
morsetto 10
3 Impulso IR +5 V
marron
e




4 Impulso IR GND bianco nero
5 +12 V rosa rosa +12 V
6 GND verde verde blu blu
7 -12 V giallo giallo -12 V
8 Ingresso analogico grigio grigio bianco bianco



A1.2.2.2 Morsettiera X2; ingresso segnale sensore 2

Morsetto
X2
Funzione Attribuzione colore Nota
IR 2005 US 2007 US 2009 IR 2011,
US 2010
9 +24 V marrone marrone
10
Sincronizzazione
per sensore US
marrone nero
Collegamento
interno con
morsetto 2
11 Impulso IR +5 V
marron
e




12 Impulso IR GND bianco nero
13 +12 V rosa rosa +12 V
14 GND verde verde blu blu
15 -12 V giallo giallo -12 V
16 Ingresso analogico grigio grigio bianco bianco

Attribuzione morsetti A1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 4/8
A1.2.2.3 Morsettiera X3; ingresso regolazione fine a distanza EFE 1 (opzione)

Morsetto
X3
Funzione Attribuzione colore
EFE 1
Nota
44 +24 V
45 +12 V rosa +12 V
46 GND
47 -12 V giallo -12 V
48 riservato
49
Ingresso analogico
regolazione fine a
distanza EFE 1
grigio
Per modificare la direzione
operativa di EFE 1 occorre
scambiare i cavi sui morsetti
45 e 47.



A1.2.2.4 Morsettiera X6; alimentazione elettrica

Morsetto
X6
Funzione Attribuzione colore Nota
40 GND bianco
Conduce allesterno,
al connettore X70.
41 +24 V marrone



A1.2.2.5 Morsettiera X7; attuatore

Morsetto
X7
Funzione Attribuzione colore
42 Attuatore A marrone
43 Attuatore B bianco



A1.2.2.6 Morsettiera X8; allacciamento tastiera di comando

Morsetto
X8
Funzione Attribuzione colore Nota
88 Bus_GND blu
Conduce allesterno,
al connettore X100.
89 Bus_L nero
90 Bus_SHLD
91 Bus_H bianco
92 Uscita +24 V marrone
Attribuzione morsetti A1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 5/8
A1.2.2.7 Morsettiera X10; abilitazione regolatore / trasduttore servo-centro (Namur) / contatto rel

Morsetto
X10
Funzione Attribuzione colore Nota
51
Trasduttore servo-centro
(Namur A)
marrone/nero
52
Trasduttore servo-centro
(Namur B)
blu
53 GND GND per abilitazione attuatore
54 +24 V
Uscita +24 V
per abilitazione attuatore
55
Abilitazione attuatore
(blocco regolatore)

Ingresso abilitazione attuatore.
Collegare con ponte al
morsetto 54 se non utilizzato.
56 Contatto di chiusura rel
In condizione priva di anomalie
il contatto di chiusura chiuso.
57
Contatto
di commutazione rel

58 Contatto di apertura rel
bianco
(solo EFE 1000)



A1.2.2.8 Morsettiera X14; ingressi digitali, regolazione fine a distanza EFE 1000 (opzione)

Morsetto
X14
Funzione Attribuzione colore
EFE 1000
Nota
72 GND marrone
GND per ingressi 0 ... 7
73 GND
74 Ingresso 0

Vedere la tabella della verit
(capitolo 10)
75 Ingresso 1
76 Ingresso 2
77 Ingresso 3
78 Ingresso 4
79 Ingresso 5 giallo*
Per lattivazione del blocco
tastiera, collegare con ponte
la morsetti 79 e 80 con il
morsetto 82.
80 Ingresso 6 rosa*
81 Ingresso 7
82 +24 V
Collegare con ponte
con il morsetto 57 (X10)
Uscita +24 V,
max 200 mA
83 +24 V verde
* Per modificare la direzione operativa di EFE 1000 occorre
scambiare i cavi sui morsetti 79 e 80.
Attribuzione morsetti A1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 6/8
A1.2.2.9 Morsettiera X40; interfaccia di programmazione

La morsettiera X40 viene impiegata per la programmazione del
dispositivo di regolazione integrato in stabilimento.



A1.2.2.10 Morsettiera X41; interfaccia RS232

Linterfaccia RS232 viene impiegata per lesecuzione di update di
firmware.

La sostituzione o installazione di firmware su questo
sistema va effettuata esclusivamente da personale
BST o da personale autorizzato da BST.
Linosservanza pu causare la perdita del diritto di
garanzia!

Attribuzione morsetti A1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 7/8
A1.2.3 Attribuzione connettori

A1.2.3.1 Connettore X70; allacciamento dellalimentazione di tensione

Lallacciamento dellalimentazione di tensione al guidanastro
compatto avviene per mezzo di un connettore a 3 poli conforme a
CEN 175301-803, DIN 43650 (3 x 0,75 mm
2
, diametro del cavo da
4,5 mm fino a 6 mm).

Attribuzione dei contatti del connettore:
Connettore di montaggio Giunto















Contatto Segnale Attribuzione colore Nota
1 +24 V marrone
Conduce allinterno,
alla morsettiera X6.
2 GND bianco
Compensazione
di potenziale
verde
Collegamento con la scatola

Il contatto contrassegnato con il simbolo serve
esclusivamente per la realizzazione di una
compensazione di potenziale (messa a terra
funzionale).
Il contatto non costituisce lallacciamento per una
messa a terra di protezione. Con questo apparecchio
non necessaria una messa a terra di protezione.

Attribuzione morsetti A1
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A1
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 8/8
A1.2.3.2 Connettore X100; allacciamento della tastiera di comando

Lallacciamento della tastiera di comando al guidanastro compatto
avviene mediante un Micro Style Connector M8 a 4 poli.


Attribuzione dei contatti del connettore:








Boccola
(femmina)








Connettore
(male)


Contatto Segnale Attribuzione colore Nota
1 Uscita +24 V marrone
Conduce allinterno,
alla morsettiera X8.
2 Bus_H bianco
3 Bus_GND verde
4 Bus_L giallo


X
1
2
3
4
Vista X
X
1
2
3
4
Vista X
Impostazione degli interruttori DIL A2
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A2
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 1/3
A2 Impostazione degli interruttori DIL


ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Aprire il alloggiamento del guidanastro compatto solo dopo
aver disattivato la tensione di alimentazione.



A2.1 Panoramica degli
interruttori DIL
La figura sottostante mostra la posizione degli interruttori DIL S4 e
S5 sul circuito stampato del processore del dispositivo di regolazione
integrato.

























Targhetta dati
Impostazione degli interruttori DIL A2
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A2
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 2/3
A2.2 Impostazione degli
interruttori DIL

A2.2.1 Interruttore DIL S4

Per mezzo dellinterruttore DIL S4 avviene linversione del senso di
regolazione e l'attivazione della regolazione fine a distanza EFE 1.

Interruttore
DIL
Stato Funzione
S4.1 ON/OFF
Inversione del senso di regolazione
per il funzionamento automatico
(sensore 1, sensore 2, guida sulla
mezzeria nastro)
S4.2 ON/OFF
Inversione del senso di regolazione
per il trasduttore servo-centro
S4.3
ON
OFF
EFE 1 collegato (opzione)
EFE 1 non collegato
S4.4 ON
Le impostazioni predefinite degli
interruttori DIL S4.4 - S4.8 non
possono essere modificate!
S4.5 ON
S4.6 OFF
S4.7 ON
S4.8 OFF

ON DIP
1 2 3 4 5 6 7 8
Interruttore DIL S4
Impostazione degli interruttori DIL A2
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A2
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 3/3
A2.2.2 Interruttore DIL S5

Per mezzo dellinterruttore DIL S5 avviene ladeguamento dei
parametri di regolazione ai sensori utilizzati.
Inoltre viene attivato o disattivato il telecomando.

Gli interruttori DIL S5.1 - S5.7 sono impostati in stabilimento
in funzione dei sensori collegati.
Il telecomando viene abilitato in stabilimento.

Interruttore
DIL
Funzione Stato Descrizione Nota
S5.1 Sensore 1
OFF Ingresso tensione 0 V ... +10 V IR 2011, US 2009, US 2010
ON Ingresso tensione -10 V ... +10 V
IR 2005, US 2007
(S5.7 deve essere OFF)
S5.2 Sensore 2
OFF Ingresso tensione 0 V ... +10 V IR 2011, US 2009, US 2010
ON Ingresso tensione -10 V ... +10 V
IR 2005, US 2007
(S5.7 deve essere OFF)
S5.3 Sensore 1
OFF Ingresso tensione: vedere S5.1
ON Ingresso corrente 0 mA ... 20 mA S5.1 deve essere OFF
S5.4 Sensore 2
OFF Ingresso tensione: vedere S5.2
ON Ingresso corrente 0 mA ... 20 mA S5.2 deve essere OFF
S5.5 Sensore 1
OFF Il sensore 1 non disponibile
Tipo di scansione
non selezionabile
ON Il sensore 1 disponibile
Tipo di scansione
selezionabile
S5.6 Sensore 2
OFF Il sensore 2 non disponibile
Tipo di scansione
non selezionabile
ON Il sensore 2 disponibile
Tipo di scansione
selezionabile
S5.7*
Sensore 1/
sensore 2
OFF Tensione chiara < tensione scura
IR 2005, IR 2011,
US 2007, US 2010
ON Tensione chiara > tensione scura US 2009
S5.8
Tele-
comando
OFF abilitato (attivo)
ON bloccato (disattivato)

* Siccome la commutazione della polarit del segnale mediante interruttore DIL S5.7 avviene
sempre per entrambi i sensori (sensore 1 e sensore 2), possono venire collegati solo sensori
con la stessa polarit (tensione chiara verso tensione scura).
Non possibile per es. utilizzare come sensore 1 un sensore a ultrasuoni US 2007 e come
sensore 2 un sensore a ultrasuoni US 2009.
ON DIP
1 2 3 4 5 6 7 8
Interruttore DIL S5
Indicazioni assistenza A3
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 1/3
A3 Indicazioni assistenza


ATTENZIONE

Tensione elettrica pericolosa
pu causare morte o gravi lesioni fisiche mediante scosse di
corrente.
Aprire il alloggiamento del guidanastro compatto solo dopo
aver disattivato la tensione di alimentazione.



A3.1 Panoramica dei
LED di assistenza
La figura sottostante mostra la posizione dei LED di assistenza
(H...) sul circuito stampato del processore del dispositivo di
regolazione integrato.



























Sul circuito stampato del dispositivo di regolazione integrato si
trovano 4 gruppi di LED di assistenza con il seguente significato:

LED H1 H8: Visualizzazione dello stato bus,
Visualizzazione dello stato dispositivo
LED H9 H16: Telecomando
LED H20 H22: Alimentazione elettrica
LED H53, H64: Blocco regolatore, segnale OK

Targhetta dati
Indicazioni assistenza A3
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 2/3
A3.1.1 LED Stato bus

LED Nome Stato Denominazione
Bus
Significato
H1 RUN
OFF STOPPED
Il dispositivo si trova nella fase di inizializzazione.
Non in corso alcuna trasmissione dati.
LAMPEGGIANTE PREOPERATIONAL
Il dispositivo si trova nel modo PREOPERATIONAL.
Linizializzazione conclusa.
Il dispositivo pu venire avviato.
ON OPERATIONAL Il dispositivo si trova nel modo OPERATIONAL.
H2 ERR
OFF NO ERROR
Il dispositivo funziona correttamente.
Non sussistono errori.
3x SCINTILLIO SYNC ERROR Non viene ricevuto alcun messaggio SYNC.
ON BUS OFF Il controller di interfaccia si trova in modo bus OFF.



A3.1.2 LED Stato dispositivo

LED Nome Stato Significato
H3 PROG
OFF Il dispositivo si trova in uno stato non definito.
LAMPEGGIANTE Il programma nel dispositivo funziona correttamente.
ON Il dispositivo si trova in uno stato non definito.
H4
Indicazione del
modo operativo
e del tipo di
scansione
attualmente
selezionati
Automatico
H5 Funzionamento manuale
H6 Posizione mediana
H7 Guida sul bordo nastro sinistro
Guida sulla mezzeria nastro
(i LED H7 e H8 sono illuminati)
H8 Guida sul bordo nastro destro

Indicazioni assistenza A3
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A3
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 3/3
A3.1.3 LED Telecomando
LED Significato
H9 Segnale 1 (+24 V) su morsetto 74
H10 Segnale 1 (+24 V) su morsetto 75
H11 Segnale 1 (+24 V) su morsetto 76
H12 Segnale 1 (+24 V) su morsetto 77
H13 Segnale 1 (+24 V) su morsetto 78
H14 Segnale 1 (+24 V) su morsetto 79
H15 Segnale 1 (+24 V) su morsetto 80
H16 Segnale 1 (+24 V) su morsetto 81

Desumete prego lattribuzione morsetti degli ingressi del telecomando
nel appendice A1.2.2.8.
Trovate la tabella della verit per gli ingressi del telecomando nel
capitolo 10 delle presenti istruzioni per luso.



A3.1.4 LED Alimentazione elettrica
LED Nome Stato Significato
H20 +12V OFF

ON
+12 V interni non disponibili

+12 V interni disponibili
H21 -12V OFF

ON
- 12 V interni non disponibili

- 12 V interni disponibili
H22 +5V OFF

ON
+5 V interni non disponibili

+5 V interni disponibili



A3.1.5 LED Blocco regolatore /
Segnale OK
LED Nome Stato Significato
H53 Abilitazione OFF


ON
Il regolatore bloccato
(lo stadio finale motore disattivato)

Il regolatore abilitato
H64 Rel OFF

ON
Errore

Nessun errore
Schema di collegamento A4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 1/6
A4 Schema di collegamento


Visione dinsieme del circuito stampato del processore




























Alimentazione di tensione (connettore X70)



Attribuzione dei contatti del connettore:

Connettore di montaggio Giunto





Contatto Segnale
1 +24 V
2 GND
Compensazione
di potenziale



H53 H64
44 45 46 47 48 49
X3
X3
42 43
X7
40 41
X6
X6
88 91 92 90 89
X8
72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
X14
H1
H2
H3
H4
H5
H6
H7
H8
H20
H21
H22
X
4
1
X41
S4
H
9
H
1
0
H
1
1
H
1
2
H
1
3
H
1
4
H
1
5
H
1
6
1 2 3 4 5 6 7
X1
8
9 10 11 12 13 14 15
X2
16
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
S4
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
S5
51 52 53 54 55 56 57
X10
58
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
S1
OFF
ON
S3
P500 - V1.1.x
X
4
1
X40
Targhetta dati
Schema di collegamento A4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 2/6

Sensori

X1 = Sensore 1



















































*1 In caso di allacciamento
di un secondo sensore (X2)
utilizzare esclusivamente
il tipo US 2009!
H53 H64
44 45 46 47 48 49
42 43
40 41 88 91 92 90 89
72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
H1
H2
H3
H4
H5
H6
H7
H8
H20
H21
H22
S4
H
9
H
10
H
11
H
12
H
13
H
14
H
15
H
16
1 2 3 4 5 6 7
X1
8
9 10 11 12 13 14 15 16
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
51 52 53 54 55 56 57 58
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
OFF
ON
P500 - V1.1.x
S5
+
2
4
V
S
i
n
c
.

U
S
.
.
.
I
m
p
u
l
s
o

I
R

+
5
V
I
m
p
u
l
s
o

I
R

G
N
D
+
1
2
V
G
N
D
-
1
2
V
A
n
a
l
o
g
i
c
o

I
N
1 2 3 4 5 6 7
X1
8
IR 2005
m
a
r
r
o
n
e
r
o
s
a
v
e
r
d
e
g
i
a
l
l
o
g
r
i
g
i
o
5 8 7 6 3
Interruttore DIL S5
1

=

O
N
3

=

O
F
F
5

=

O
N
7

=

O
F
F
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S5
r
o
s
a
v
e
r
d
e
g
i
a
l
l
o
g
r
i
g
i
o
m
a
r
r
o
n
e
US 2007
8 7 6 5 2
Interruttore DIL S5
1

=

O
N
3

=

O
F
F
5

=

O
N
7

=

O
F
F
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S5
b
l
u
b
i
a
n
c
o
n
e
r
o
m
a
r
r
o
n
e
US 2009
8 6 2 1
*1
Interruttore DIL S5
1

=

O
F
F
3

=

O
F
F
5

=

O
N
7

=

O
N
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S5
b
i
a
n
c
o
4
n
e
r
o
b
l
u
b
i
a
n
c
o
m
a
r
r
o
n
e
IR 2011,
US 2010
8 6 1
Interruttore DIL S5
1

=

O
F
F
3

=

O
F
F
5

=

O
N
7

=

O
F
F
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S5
4
Schema di collegamento A4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 3/6

Sensori

X2 = Sensore 2




















































*2 In caso di allacciamento
di un secondo sensore (X1)
utilizzare esclusivamente
il tipo US 2009!
H53 H64
44 45 46 47 48 49
42 43
40 41 88 91 92 90 89
72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
H1
H2
H3
H4
H5
H6
H7
H8
H20
H21
H22
S4
H
9
H
10
H
11
H
12
H
13
H
14
H
15
H
16
1 2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
X2
16
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
51 52 53 54 55 56 57 58
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
OFF
ON
P500 - V1.1.x
S5
I
m
p
u
l
s
o

I
R

G
N
D
+
1
2
V
G
N
D
-
1
2
V
A
n
a
l
o
g
i
c
o

I
N
X2
9 10 11 12 13 14 15 16
+
2
4
V
S
i
n
c
.

U
S
.
.
.
I
m
p
u
l
s
o

I
R

+
5
V
IR 2005
m
a
r
r
o
n
e
r
o
s
a
v
e
r
d
e
g
i
a
l
l
o
g
r
i
g
i
o
13 16 15 14 11
Interruttore DIL S5
2

=

O
N
4

=

O
F
F
6

=

O
N
7

=

O
F
F
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S5
r
o
s
a
v
e
r
d
e
g
i
a
l
l
o
g
r
i
g
i
o
m
a
r
r
o
n
e
US 2007
16 15 14 13 10
Interruttore DIL S5
2

=

O
N
4

=

O
F
F
6

=

O
N
7

=

O
F
F
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S5
b
l
u
b
i
a
n
c
o
n
e
r
o
m
a
r
r
o
n
e
US 2009
16 14 10 9
*2
Interruttore DIL S5
2

=

O
F
F
4

=

O
F
F
7

=

O
N
6

=

O
N
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S5
b
i
a
n
c
o
12
Interruttore DIL S5
2

=

O
F
F
4

=

O
F
F
7

=

O
F
F
6

=

O
N
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S5
n
e
r
o
b
l
u
b
i
a
n
c
o
m
a
r
r
o
n
e
IR 2011,
US 2010
16 14 9 12
Schema di collegamento A4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 4/6

X7 = Attuatore




























X10 = Trasduttore servo-centro


























H53 H64
44 45 46 47 48 49
42 43
X7
40 41 88 91 92 90 89
72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
H1
H2
H3
H4
H5
H6
H7
H8
H20
H21
H22
H
9
H
10
H
11
H
12
H
13
H
14
H
15
H
16
1 2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15 16
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
S4
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
51 52 53 54 55 56 57 58
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
OFF
ON
P500 - V1.1.x
A
t
t
u
a
t
o
r
e

A
A
t
t
u
a
t
o
r
e

B
X7
42 43
Attuatore
m
a
r
r
o
n
e
b
i
a
n
c
o
42 43
Interruttore DIL S4
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S4
4

=

O
N
5

=

O
N
6

=

O
F
F
1

=

*
7

=

O
N
8

=

O
N
F
1=* Inversione del senso
di regolazione AUTO
H53 H64
44 45 46 47 48 49
42 43
40 41 88 91 92 90 89
72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
H1
H2
H3
H4
H5
H6
H7
H8
H20
H21
H22
H
9
H
10
H
11
H
12
H
13
H
14
H
15
H
16
1 2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15 16
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
51 52 53 54 55 56 57
X10
58
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
OFF
ON
P500 - V1.1.x
S4
2=* Inversione del senso
di regolazione SC
B
l
o
c
c
o
r
e
g
o
l
a
t
o
r
e
X10
51 52 53 54 55 56 57 58
N
a
m
u
r

A
N
a
m
u
r

B
G
N
D
+
2
4
V
Rel
m
a
r
r
o
n
e
b
l
u
51 52
Trasduttore servo-centro
Interruttore DIL S4
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S4
7

=

O
N
8

=

O
F
F
2

=

*
Schema di collegamento A4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 5/6

Telecomando, abilitazione regolatore, contatto rel

X14 = Telecomando


























X10 = Abilitazione regolatore, contatto rel


























H53 H64
44 45 46 47 48 49
42 43
40 41 88 91 92 90 89
72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
X14
H1
H2
H3
H4
H5
H6
H7
H8
H20
H21
H22
S4
H
9
H
10
H
11
H
12
H
13
H
14
H
15
H
16
1 2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15 16
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
51 52 53 54 55 56 57 58
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
OFF
ON
P500 - V1.1.x
H9 H16: per gli ingressi 0 7 dei relativi LED
H53 H64
44 45 46 47 48 49
42 43
40 41 88 91 92 90 89
72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
H1
H2
H3
H4
H5
H6
H7
H8
H20
H21
H22
H
9
H
10
H
11
H
12
H
13
H
14
H
15
H
16
1 2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15 16
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
51 52 53 54 55 56 57
X10
58
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
OFF
ON
P500 - V1.1.x
B
l
o
c
c
o

r
e
g
o
l
a
t
o
r
e
X10
51 52 53 54 55 56 57 58
Abilitazione
stadio finale
per lattuatore
N
a
m
u
r

A
N
a
m
u
r

B
G
N
D
+
2
4
V
Rel
+
2
4
V
G
N
D
I
n
g
r
e
s
s
o

0
+
2
4
V
G
N
D
I
n
g
r
e
s
s
o

1
I
n
g
r
e
s
s
o

2
I
n
g
r
e
s
s
o

3
I
n
g
r
e
s
s
o

4
I
n
g
r
e
s
s
o

5
I
n
g
r
e
s
s
o

6
I
n
g
r
e
s
s
o

7
H
9
H
1
0
H
1
1
H
1
2
H
1
3
H
1
4
H
1
5
H
1
6
X14
72 73 74 75 76 77 78 79 8081 82 83
Schema di collegamento A4
Guidanastro compatto EDV-N.: MD.307.03.04 Capitolo: A4
CompactGuide Data: 24.11.11 Pag.: 6/6

Regolazione fine a distanza EFE (opzione)

X3 = EFE 1*

























X 14 = EFE 1000*




























+
2
4
V
G
N
D
I
n
g
r
e
s
s
o

0
+
2
4
V
G
N
D
I
n
g
r
e
s
s
o

1
I
n
g
r
e
s
s
o

2
I
n
g
r
e
s
s
o

3
I
n
g
r
e
s
s
o

4
I
n
g
r
e
s
s
o

5
I
n
g
r
e
s
s
o

6
I
n
g
r
e
s
s
o

7
H
9
H
1
0
H
1
1
H
1
2
H
1
3
H
1
4
H
1
5
H
1
6
X14
72 73 74 75 76 77 78 79 8081 82 83
X10
51 52 53 54 55 56 57 58
N
a
m
u
r

A
N
a
m
u
r

B
G
N
D
+
2
4
V
B
l
o
c
c
o

r
e
g
o
l
a
t
o
r
e
Rel
EFE 1000
r
o
s
a
80 72
m
a
r
r
o
n
e
g
i
a
l
l
o
79
v
e
r
d
e
83
rosso
efe 1000
2 6 4 3 1
bianco
* possibile collegare a discrezione una EFE 1
oppure una EFE 1000.
Non possibile collegare contemporaneamente
una EFE 1 e una EFE 1000!
H53 H64
44 45 46 47 48 49
X3
X3
42 43
40 41 88 91 92 90 89
72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83
X14
H1
H2
H3
H4
H5
H6
H7
H8
H20
H21
H22
S4
H
9
H
10
H
11
H
12
H
13
H
14
H
15
H
16
1 2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15 16
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
S4
1 2 3 4 5 6 7 8
ON
51 52 53 54 55 56 57 58
0 1
2
3
4
5 6
7
8
9
OFF
ON
P500 - V1.1.x
X3
44 45 46 47 48 49
+
2
4
V
+
1
2
V
G
N
D
-
1
2
V
A
n
a
l
o
g
i
c
o

S
C
E
F
E

1
EFE 1
45
g
i
a
l
l
o
r
o
s
a
47
EFE 1
0 1 1 2 2
3 3
4 4
5 5
6 6
7 7
8 8
9 9
10 10
g
r
i
g
i
o
49
Interruttore DIL S4
3

=

O
N
ON
1 2 3 4 5 6 7 8
S4