Sei sulla pagina 1di 522

Manuale Operatore

&
Manutenzione

360
Manuale Operatore

360
Publication:
21.0156.I0
03/2007
Manuale Operatore
Indice

INDICE

Premessa

SEZIONE 1
Informazioni Generali

SEZIONE 2
Sicurezza Generale

SEZIONE 3
Direttive per il Personale di Terra

SEZIONE 4
Comandi Operatore

SEZIONE 5
Procedure di Funzionamento

SEZIONE 6
Garanzie

SMT.IND04.I01

I-1 OI00.0001
Manuale Operatore
Indice

NOTE

I-2 OI00.0001
Manuale Operatore
Premessa

MANUALE OPERATORE

PREMESSA

USO DEL MANUALE

Il presente documento costituisce il manuale d’uso e manutenzione.

Il documento costituisce parte integrante della fornitura, deve essere conservato in


modo appropriato e deve essere sempre disponibile per la consultazione.

Il manuale contiene istruzioni ed informazioni riguardanti l’operatività, la manuten-


zione preventiva, lo schema manutentivo ed altre necessarie raccomandazioni per
mantenere il carrello in condizioni di perfetta efficienza in assoluta sicurezza.

Il testo è impostato per essere un valido aiuto alle persone coinvolte in queste
funzioni, pertanto prima di mettere in servizio il carrello, l’Utente è tenuto a leggere
e a far leggere attentamente tutti i capitoli di questo manuale, il quale deve essere
tenuto sempre a disposizione del personale preposto.

Nessuna macchina è in grado di coprire abusi e negligenze: è pertanto nell’interesse


dell’Utente seguire le istruzioni d’uso e manutenzione scritte in questo manuale.

Al fine di rendere la sezione di manutenzione più scorrevole, sono stati tralasciati


alcuni elementari concetti basilari, che dovrebbero essere acquisiti da persone con
una media esperienza al riguardo.

Il presente manuale rispetta lo stato della tecnica al momento della


commercializzazione del carrello e non può essere considerato inadeguato in base
a nuove esperienze e soluzioni successive alla data della messa in servizio della
macchina.

Questo manuale è di proprietà della Società Fantuzzi-Reggiane S.p.A. e non può


essere riprodotto totalmente né parzialmente né divulgato a terzi senza autorizzazio-
ne scritta della Società Fantuzzi-Reggiane S.p.A.

Il manuale, in combinazione alla documentazione fornita con esso, è conforme alla


Normativa Comunitaria sulle macchine, direttiva 98/37/CE.

OP00.0012 i-1
Manuale Operatore
Premessa

INTERPRETAZIONE DELLA SIMBOLOGIA DEL MANUALE

Segnale di pericolo generico

Segnale di pericolo scariche elettriche

Segnale di pericolo carichi sospesi

SMT.0532.I00

TARGHETTE D’IDENTIFICAZIONE

SMT.0010.I01

La macchina è identificabile dai dati stampigliati nelle targhette metalliche poste sulla
macchina.
La presenza della targa con il marchio CE garantisce che la macchina è stata
costruita in modo conforme a quanto previsto dalle direttive 98/37 CE.
Il tipo di macchina ed il numero di fabbrica costituiscono l’elemento di riferimento per
ogni comunicazione tra l’utente finale e la Fantuzzi-Reggiane SpA.
SMT.0010.I01

FANTUZZI
REGGIANE
FANTUZZI DIVISION
Via Cisa Ligure, 51/A 42040 Lentigione (RE) Italy
Tel.+39(0)522.96744-Fax +39(0)522.680426

MODELLO

N° DI MATRICOLA

ANNO DI COSTRUZIONE
PESO A VUOTO CON ATTREZZATURA Kg

PNEUMATICI

ANTERIORI
(BAR)
PRESSIONE PNEUMATICI
POSTERIORI
(BAR)

CAPACITA' MASSIMA Kg

1987
i-2 OP00.0012
Manuale Operatore
Premessa

AVVERTENZE GENERALI

AVVERTENZE GENERALI DI SICUREZZA

- Assicurarsi di conoscere perfettamente la posizione e la funzione di ogni comando


provando il carrello su un’area sicura e libera da ostacoli e persone. Non
permettere a persone non autorizzate di azionare il carrello.
- Servirsi delle scale per salire e scendere dal carrello, utilizzando i corrimano, le
due mani e tenendo la parte anteriore del corpo rivolta verso la macchina.
- Non salire o scendere dal carrello quando questa è in movimento.
- Non saltare dalla macchina; Non servirsi dei comandi e delle tubazioni flessibili
come appigli. Portare il casco, gli occhiali, indumenti e scarpe di sicurezza
secondo i regolamenti in vigore.
- Tenere pulite da olio, gasolio e grasso le pedane, i cofani, la cabina e le scarpe
per evitare di scivolare. Non camminare su spigoli, tubi o superfici poco resistenti.
- Leggere e comprendere bene tutte le indicazioni di pericolo e le precauzioni da
prendere riportate sui pannelli esposti sul carrello.
- L’utilizzatore della macchina o il responsabile di manutenzione, è obbligato a
sostituire qualsiasi targhetta deteriorata, non leggibile o mancante, presente sulla
macchina; in modo particolare quelle relative alla sicurezza. Una vista completa
del loro posizionamento e relativo codice è riportata nel catalogo ricambi.

Fantuzzi-Reggiane S.p.A. si ritiene sollevata da responsabilità per danni a persone


o cose derivanti da:

• uso improprio;
• uso da parte di personale non addestrato;
• carenza di manutenzione;
• utilizzo di ricambi non originali;
• inosservanza totale o parziale delle istruzioni;
• manomissione delle sicurezze e delle protezioni;
• eventi eccezionali;
• utilizzo di prodotti diversi da quelli indicati;
• modifiche non autorizzate

OP00.0012 i-3
Manuale Operatore
Premessa

Istruzioni per la manovra e l’uso del carrello elvatore

• La manovra e l’uso del carrello sono riservati al solo personale addetto.

• Non sollevare mai un carico che superi la portata di tabella.

• Impedire la presenza di persone nel raggio di azione del carrello.

• Non abbandonare il posto di manovra lasciando il carico sospeso.

• Accertarsi dell’efficienza dei freni e dei dispositivi di sicurezza installati.

• Accertarsi che gli stabilizzatori siano completamente estesi e posti su un piano


solido.

CARTELLI MONITORI

L’Utente deve controllare che i cartelli previsti ci siano tutti, ben visibili e leggibili dalla
posizione del destinatario dell’informazione.

Rimpiazzare subito ogni eventuale cartello mal leggibile o rimosso: per la sostituzio-
ne farne richiesta a Fantuzzi-Reggiane S.p.A. prima che diventino illeggibili.

Nessuna responsabilità potrà essere addossata a Fantuzzi-Reggiane S.p.A. in caso


di danni dovuti ad un’intempestiva richiesta di sostituzione.

IMPIEGO DEL PERSONALE

Tutto il personale impegnato nelle operazioni deve:

- essere competente del lavoro che svolge;


- essere adeguatamente istruito sulle specifiche operazioni da compiere;
- essere cosciente della necessità di seguire le norme di sicurezza;
- avere ben compreso tutte le istruzioni;
- essere al corrente d’ogni possibilità di pericolo;
- possedere un grado di cultura specifica adeguato alla comprensione di tutte le
istruzioni e delle normative tecniche atte soprattutto alla prevenzione degli
infortuni;
- non avere handicap o difetti fisici tali da non poter eseguire correttamente tutte le
operazioni di propria pertinenza e da non poter accedere sulla macchina senza
limitazioni;
- portare il casco, gli occhiali, indumenti e scarpe di sicurezza secondo i regolamenti
in vigore.
i-4 OP00.0012
Manuale Operatore
Premessa

RESPONSABILITÀ DELL’OPERATORE

La sicurezza deve essere sempre oggetto di prioritaria attenzione da parte dell’ope-


ratore.
Egli deve sempre rifiutarsi di operare qualora rilevi la sussistenza di qualsiasi cosa
che possa precludere la sicurezza, consultare il suo superiore e prendere adeguati
provvedimenti per rimuovere la causa.

Deve saper leggere la tabella delle portate ed essere certo che il carrello può
sollevare in sicurezza ogni carico prima di tentare di sollevarlo.

Deve inoltre essere vigile, fisicamente idoneo e libero dall’influenza di alcool, droghe
o medicamenti che possano menomarne la vista, l’udito od i riflessi.

Quando la visibilità non è idonea al controllo ottimale delle operazioni, oppure in aree
pericolose (linee elettriche, condotte, presenza di persone, ecc.), l’operatore deve
avvalersi di un segnalatore.

In tal caso, deve prendere la segnalazione solo dalla persona designata.

L’operatore deve in ogni caso rispettare un segnale di arresto proveniente da


chiunque stia operando nel cantiere.

GARANZIA

Fantuzzi-Reggiane S.p.A. garantisce la macchina priva di difetti, nonché i materiali


forniti, la loro messa in opera e la loro taratura, secondo i tempi e modi concordati
all’atto dell’acquisto

La garanzia non potrà in ogni caso essere valida in caso di rotture accidentali,
manomissioni, negligenze, noncuranze da parte dell’utente, o qualora siano state
eseguite sulla macchina trasformazioni non autorizzate oppure operazioni proibite
dal presente manuale.

ASSISTENZA POST-VENDITA

L’Utente è tenuto ad informare Fantuzzi-Reggiane S.p.A. di ogni sostituzione o


modifica ed averne approvazione.

Si raccomanda di usare solo parti di ricambio originali.

Fantuzzi-Reggiane S.p.A. è sempre a disposizione per assistenza, manutenzione di


tipo ordinario o straordinario, consigli sul buon mantenimento del carrello e chiarimenti
su quanto espresso nel presente manuale e su quanto non espresso.
OP00.0012 i-5
Manuale Operatore
Premessa

SMONTAGGIO E ROTTAMAZIONE DEL CARRELLO ELEVATORE

Essendo il carrello un mezzo complesso, i cui componenti hanno dimensioni e pesi


anche notevoli, l’eventuale smontaggio e rottamazione devono essere eseguiti da
personale specializzato.

Si consiglia pertanto di contattare Fantuzzi-Reggiane S.p.A. per l’assistenza nel-


l’esecuzione delle operazioni di smontaggio.

SMALTIMENTO DEI PRODOTTI

Tutti i prodotti utilizzati per le operazioni di manutenzione come per i prodotti di


ripristino/sostituzione (es. oli, grassi e batterie) vanno smaltiti in conformità alle
disposizioni di legge in vigore nel Paese di destinazione della macchina e specifiche
per ciascun tipo di prodotto.

CONSIGLI DI PRONTO SOCCORSO

Chiamare immediatamente il medico in tutti i casi gravi.

Inviare, dopo il primo soccorso, il paziente dal medico.

Non eseguire mai pratiche mediche di cui non si è sicuri perché possono risultare
nocive all’infortunato.

Isolare l’infortunato dall’ambiente nocivo.

Sistemare l’infortunato nelle migliori condizioni possibili in modo che possa riposare
tranquillo, allentare i vestiti, aprire il colletto, sciogliere la cinghia e, all’occorrenza,
coprire il corpo.

Non dare mai bevande alle persone prive di sensi.

Prima di toccare qualsiasi ferita lavarsi le mani con acqua e sapone e possibilmente
disinfettarle.

In caso di ferite, provvedere alla loro disinfezione, qualora se ne conosca la tecnica;


diversamente, coprirle con garza sterile e comprimerla con un batuffolo di ovatta
impregnato di alcool e con un bendaggio ben stretto.

In caso di forte emorragia del braccio o della gamba, applicare un laccio sopra
l’emorragia e provvedere al trasporto immediato dell’infortunato al Pronto Soccorso
più vicino.
SMT.0533.I00

i-6 OP00.0012
Manuale Operatore
Sezione 1 - Informazioni Generali

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI GENERALI

DESCRIZIONE GENERALE E ORIENTAMENTO

SMT.0450.I00

Questa macchina è un carrello elevatore frontale con ruote gommate. Viene utilizzata
con forche per il sollevamento ed il trasporto di materiali pesanti, ma può essere
equipaggiata con attrezzature speciali quali rostro per cois, rostro telescopico e zanne
per tronchi.

1. Ruote anteriori
2. Forche
3. Mast
4. Cilindro di sollevamento
5. Cilindro brandeggio
6. Cabina operatore
7. Serbatoio olio idraulico
8. Ruote posteriori
SMT.0450.I00

4
6
3
7
8

1835
1

IMPORTANTE: L’orientamento della macchina (fronte, retro, sinistra,


destra) a cui viene fatto riferimento nel presente manuale, si basa sulla
visuale dell’operatore seduto. SMT.0199.I00

OP01.0038 1-1
Manuale Operatore
Sezione 1 - Informazioni Generali

TABELLA MOTORI
Potenza Cilindrata
Costruttore / Modello Nr. Giri Nr. Cilindri
Kw / CV Cm3

PERKINS 1006-60T 117 / 160 2500 6 6000

CUMMINS 6 BT 5.9 C 114 / 156 2500 6 5900

CUMMINS 6 CT 8.3 157 / 211 2400 6 8270

CUMMINS 6 CTA 8.3 179 / 240 2400 6 8270

VOLVO TWD 640 VE 140 / 190 2500 6 5500

VOLVO TAD 720 VE 174 / 237 2000 6 7150

VOLVO TA D 750 VE 182 / 248 2400 6 7150

VOLVO TWD 1031 VE 239 / 320 2100 6 9600

CATERPILLAR 3126 TA 170 / 230 2200 6 7200

1778/I

SPAZIO DI FRENATURA

SMT.0014.I00

L’arresto della macchina richiede una distanza variabile, che dipende dal
carico e dalla velocità.

Mentre è possibile arrestare un’automobile che viaggia a 8 Km/h in pochi metri, un


treno che viaggia alla stessa velocità richiede una distanza molto maggiore per
arrestarsi a causa del suo peso e dell’inerzia. Allo stesso modo, anche questa
macchina richiede una maggiore distanza di arresto. La forza d’inerzia della macchi-
na dipende dalla sua velocità e dal suo peso e influenza la velocità con cui la
macchina può essere arrestata, proprio come qualsiasi altro veicolo.

Visto che la macchina non può essere arrestata istantaneamente è necessario


mantenere un’ampia distanza di arresto durante la guida per evitare collisioni.
SMT.0014.I00

AVVERTENZA

Lavorare nei pressi di apparecchiature industriali è pericoloso. Il personale operante


nei pressi di macchine industriali, è soggetto a pericoli che non possono essere
scongiurati con mezzi meccanici, ma solo applicando intelligenza, cautela e buon
senso. È quindi essenziale che il personale addetto all’uso delle macchine sia
competente, attento, fisicamente e mentalmente adatto e addestrato per garantire il
sicuro funzionamento delle macchine e la movimentazione dei carichi. SMT.0013.I00

1-2 OP01.0038
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

SEZIONE 2 • SICUREZZA GENERALE

INFORMAZIONI GENERALI
SMT.0016.I00
La Vostra sicurezza, e quella di altri all’interno dell’area di lavoro, è il risultato del corretto
utilizzo della macchina.

L’operatore deve conoscere la disposizione, le posizioni e le funzioni di tutti i comandi.


Pertanto, è necessario leggere completamente il manuale e averne compreso il
contenuto prima di azionare la macchina. L’operatore deve, inoltre, verificarne le
caratteristiche di velocità, la stabilità, i freni e lo sterzo.

Per ulteriori informazioni, contattare il Servizio di Assistenza della FANTUZZI-REGGIANE


Spa.

Conservare sempre il manuale presso la macchina. Si consiglia inoltre di fare copie delle
direttive di sicurezza contenute nel presente manuale e di distribuirle nell’area di lavoro.

In caso di smarrimento del presente manuale, o di deterioramento delle decalcomanie


applicate alla macchina, l’operatore deve richiedere un duplicato alla casa costruttrice.
Nessuna responsabilità potrà essere addossata alla FANTUZZI-REGGIANE Spa in
caso di danni dovuti ad una intempestiva richiesta di sostituzione.
SMT.0016.I00

LEGGI LOCALI
SMT.0017.I00

Le informazioni sulla sicurezza, contenute nel presente manuale, non sostituiscono altre
norme o leggi sulla sicurezza vigenti nel paese di impiego. È importante conoscere le
norme (o leggi locali) relative alla sicurezza. Verificare che la macchina sia opportunamente
attrezzata per funzionare in base a queste norme o leggi.
SMT.0017.I00

USARE IL BUON SENSO


SMT.0018.I00
Il presente manuale non può prevedere tutti i pericoli che possono verificarsi. Usare
sempre il buon senso e applicare le precauzioni di sicurezza, generali e specifiche.
SMT.0018.I00

OP02.0013 2-1
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

TERMINOLOGIA

SMT.0019.I00
Di seguito si definisce il significato dei termini utilizzati nel presente manuale.

NOTA

“NOTA” è il termine usato per un’informazione che richiede un’attenzione maggiore rispetto al
testo standard.

IMPORTANTE

“IMPORTANTE” è il termine usato per un’informazione che richiede un’attenzione speciale a


determinate procedure per garantire il corretto funzionamento o evitare eventuali guasti della
macchina.

ATTENZIONE

“ATTENZIONE” è il termine usato in caso di potenziale danno alle apparecchiature. In questo caso
è necessario adottare corrette procedure/pratiche di prevenzione.

AVVERTENZA

“AVVERTENZA” è il termine usato in caso di potenziali lesioni personali o morte. In questo caso
è necessario adottare corrette procedure/pratiche di prevenzione.

PERICOLO

“PERICOLO” è il termine usato in caso di pericolo immediato che non può essere eliminato con
protezioni strutturali e che potrebbe causare lesioni personali o morte.

SMT.0019.I00

AVVERTENZA

Lavorare nei pressi di apparecchiature industriali è pericoloso. Il


personale operante nei pressi di macchine industriali è soggetto a
pericoli che non possono essere scongiurati con mezzi meccanici ma
solo applicando intelligenza, cautela e buon senso. È quindi essenziale
che il personale addetto all’uso delle macchine sia competente,
attento, fisicamente e mentalmente adatto e addestrato per garantire
il sicuro funzionamento delle macchine e la movimentazione dei
carichi. SMT.0020.I00

2-2 OP02.0013
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

RESPONSABILITÀ RELATIVE ALLA SICUREZZA DELL’OPERATORE

SMT.0021.I00
Le istruzioni e le avvertenze contenute nel presente manuale, fornito in dotazione con
la macchina, indicano le procedure più affidabili per il sicuro funzionamento della
macchina stessa. È Vostra responsabilità accertarvi che siano eseguite.

Ricordate, siete VOI la persona addetta al controllo della macchina. Non azionate la
macchina finché non siete CERTI di poterlo fare con sicurezza.

AVVERTENZA

Non muovere la macchina prima di aver controllato che l’area


circostante sia priva di persone od ostacoli. SMT.0022.I00

AVVERTENZA

Su questa macchina sono stati installati dispositivi di sicurezza


elettrici, meccanici e idraulici che contribuiscono a proteggere da
lesioni personali e/o danni alle apparecchiature. Non tentare mai,
per nessun motivo, di scollegare o alterare la taratura di tali
dispositivi. Qualora si rilevi il malfunzionamento di uno dei dispositivi
di sicurezza, NON azionare la macchina e informare
immediatamente il personale addetto alla manutenzione. SMT.0023.I00

La corretta illuminazione, i cartelli di sicurezza e le sirene d’allarme possono solo


CONTRIBUIRE a prevenire gli infortuni. È L’OPERATORE che deve essere responsabile
della sicurezza personale propria e delle persone attorno alla macchina. Il PERSONALE
DI TERRA, se previsto, avrà funzioni di controllo e potrà GUIDARE l’operatore nell’evitare
incidenti avvisando, ad esempio, quando i corridoi sono vuoti. Tuttavia, solo
L’OPERATORE è totalmente responsabile del sicuro funzionamento della macchina e
non deve spostarla finché non è certo della sicurezza o non ha ricevuto l’opportuno
segnale da una persona di terra incaricata.
SMT.0021.I00

OP02.0013 2-3
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

DIRETTIVE GENERALI PER LA SICUREZZA DI FUNZIONAMENTO

SMT.0026.I00

Le seguenti direttive hanno lo scopo di indicare situazioni o condizioni che potrebbero


causare un incidente. Leggere attentamente quanto segue per evitare eventuali pericoli
o incidenti.

IMPORTANTE: È importante leggere e comprendere le informazioni di sicurezza


contenute nel presente manuale e conoscere il significato delle decalcomanie
applicate alla macchina prima di azionarla. Consultare anche le direttive di
sicurezza contenute nelle Sezioni 3 e 5.

IMPORTANTE: Rispettare sempre le procedure di sicurezza previste dal PROPRIO


datore di lavoro, ove pertinenti.

Prestare estrema attenzione se non si utilizza solitamente questa macchina. Orientarsi


correttamente prima di avviarla e procedere lentamente. NON azionare comunque
questa macchina senza aver precedentemente ricevuto le corrette istruzioni in merito al
suo funzionamento e alla sua manutenzione giornaliera.
SMT.0026.I00

SMT.0033.I00

Partire sempre lentamente, applicando le istruzioni apprese e aumentare la velocità di


funzionamento mano a mano che si acquista confidenza con la macchina e con le sue
caratteristiche.

ATTENZIONE

Su superfici irregolari, come in caso di attraversamento di rotaie, o su terreni in pendenza


guidare lentamente per evitare situazioni di instabilità. In caso contrario la MACCHINA può
ribaltarsi. SMT.0035.I00

Non lavorare su un binario prima di averlo protetto con una “bandiera blu” o altri indicatori
simili riconoscibili. Rispettare le norme del datore di lavoro!
SMT.0033.I00

2-4 1012
OP02.0013
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

SMT.0034.I00

Parcheggiare sempre la macchina in un’area sicura, lontano da stade e binari.


SMT.0034.I00

1014

SMT.0036.I00

Conoscere la posizione e l’uso degli estintori. Controllare che siano carichi; in caso
contrario avvertire il proprio supervisore.
SMT.0036.I00

1019

SMT.0037.I00

Tutte le superfici di camminamento (scale, scalini ecc.) e i corrimano devono essere privi
di ghiaccio, grasso, olio o altri materiali che possono causare, o contribuire a causare,
cadute o scivolamento del personale.
SMT.0037.I00

OP02.0013 2-5
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

SMT.0038.I00

Non sollevare e non trasportare mai persone sul gruppo di sollevamento.


SMT.0038.I00

1015/1855

SMT.0044.I00

È vietato a persone o automezzi di passare sotto il carico.

1018/1855

È vietato aggiungere contrappesi addizionali alla macchina.


SMT.0044.I00

2-6 OP02.0013
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

PROTEZIONI

SMT.0029.I00

Indossare le opportune protezioni: occhiali di


sicurezza, elmetto, scarpe/scarponcini di
sicurezza, come stabilito dalle norme di sicurezza
interne. NON indossare abiti larghi. Se necessario,
utilizzare protezioni supplementari che possono
includere: protezioni per le orecchie, abiti riflettenti
e guanti. 1009

SMT.0029.I00

SALITA E DISCESA

SMT.0030.I00

Salire e scendere le scale stando di fronte alla scala stessa e impugnando i corrimani con
entrambe le mani. NON tenere oggetti in mano durante la salita o la discesa.
SMT.0030.I00

OP02.0013 2-7
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

LINEE ELETTRICHE

PERICOLO

NON azionare mai la macchina sotto linee elettriche. L’energia


elettrica ad alta tensione può scaricarsi a terra attraverso la
macchina senza contatto diretto con il telaio. SMT.0039.I00

SMT.0041.I00

Mantenere le distanze minime da linee elettriche sotto tensione o altre fonti di energia.
In Italia il DPR 164 art. 11 prevede per qualsiasi valore di tensione una distanza minima
di 5 m. Questo valore deve essere inteso come un valore minimo e si deve intendere che
durante le manovre nessuna parte del carico, della macchina o delle attrezzature
utilizzate deve violare tale limite. Si consiglia comunque di vedere l’illustrazione tratta
dalla Tabella delle distanze dai conduttori elettrici consigliata da OSHA e riportata qua
sotto. In caso di dubbi, contattare l’ente di approvigionamento elettrico locale!

NOTA: Se codici o norme di sicurezza locali o di altro tipo specificano distanze


maggiori, varranno tali codici o norme di sicurezza locali o di altro tipo.

DISTANZA DI SICUREZZA MINIMA

0 - 50.000VOLT 3,04 metri (10 FT.)


50.000 - 200.000 VOLT 4,56 metri (15 FT.)
200.000 - 350.000 VOLT 6,08 metri (20 FT.)
350.000 - 500.000 VOLT 7,60 metri (25 FT.)
500.000 - 750.000 VOLT 10,64 metri (35 FT.)
750.000 - 1.000.000 VOLT 13,68 metri (45 FT.)

13,68 m 10,64 m 7,60 m 6,08 m 4,56 m 3,04 m


(45 FT.) (35 FT.) (25 FT.) (20 FT.) (15 FT.) (10 FT.)

1016

2-8 OP02.0013
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

Se la linea elettrica viene toccata dal carico o dalla macchina non allontanarsi e non
agire d’impulso. L’operatore è ragionevolmente isolato all’interno della cabina.

Avvertire tutte le persone di non avvicinarsi.

Allontanrsi dal contatto con movimento opposto a quello che ha effettuato in


precedenza. Per interrompere il contatto è necessario fare un movimento di distacco
più ampio di quello che lo ha generato.

Quando si è in zona di sicurezza, arrestare la macchina e ispezionare tutte le parti


prima di riprendere il lavoro.

Se non è possibile staccarsi dalla linea elettrica, e la macchina non si è incendiata


restare al proprio posto fino a quando la linea elettrica non è stata esclusa.

PERICOLO

Se l’elettricità si scarica attraverso la macchina, rimanere in


cabina e impedire il contatto di persone con la struttura della
macchina. SMT.0040.I00

Se si deve abbandonare la macchina, non utilizzare i gradini. Saltare quanto più


possibile lontano dalla macchina. Il terreno intorno alla macchina elettrificata è pure,
in varia misura, elettrificato. Allontanarsi saltando a piedi uniti. Se possibile avvertire
gli eventuali soccorritori di non avvicinarsi fino a che non sia stato fatto un impiantito
di legno asciutto.
SMT.0041.I00

OP02.0013 2-9
Manuale Operatore
Sezione 2 - Sicurezza generale

FUNZIONAMENTO IN CONDIZIONI DI VENTO

SMT.0046.I01

La macchina è stata collaudata per limiti di funzionamento in condizioni di vento secondo


le norme ISO 10525 (velocità del vento pari a 40 Km/h corrispondente al sesto grado
della Scala Beaufort).

Condizioni operative:
• con vento a 40-50 km/h il carrello può operare in tutte le condizioni
• con vento a 50-60 km/h il carrello può operare fino alla 4° fila
• con vento a 60-70 km/h il carrello può operare fino alla 3° fila
• con vento a 70-80 km/h il carrello può operare fino alla 2° fila

In condizioni di vento a 70-80 km/h è possibile operare in 5° fila, ma occorre ridurre la


velocità fino ad un massimo di 8-10 km/h, inoltre avere buon senso nell’uso del mezzo.
Prestare attenzione alla frenatura, la cui decelerazione non deve superare il valore di 1m/
sec2
SMT.0046.I01

ROTTAMAZIONE

SMT.0047.I00

Se il carrello deve essere messo fuori servizio definitivamente, esso deve essere
completamente disattivato e affidato al servizio recupero differenziato dei rottami
esistente nel territorio.

In caso di rottamazione del carrello, particolare attenzione deve essere rivolta al


recupero di:
- lubrificanti
- olii
- vetro
- plastica
- batterie
SMT.0047.I00

2 - 10 OP02.0013
Manuale Operatore
Sezione 3 - Misure di sicurezza

SEZIONE 3 • DIRETTIVE DI SICUREZZA


PER IL PERSONALE DI TERRA

COMUNICAZIONE FRA OPERATORE E PERSONALE DI TERRA

SMT.0048.I00

Tutte le indicazioni relative alle direzioni sono riferite al campo visivo dell’operatore
in posizione seduta.

Se per il funzionamento della macchina viene impiegato personale di terra, una


comunicazione chiara e precisa fra operatore e personale di terra è necessaria per
garantire sicurezza ed efficienza.

I segnali riportati nella figura sottostante sono, di norma, usati per il funzionamento
della macchina.

Operatore e personale di terra devono verificarne insieme la conoscenza per


garantire la correttezza della comunicazione e per stabilire un segnale di „VIA
LIBERA PER SPOSTARE LA MACCHINA“.
SMT.0048.I00

SOLLEVARE
SOLLEVARE ABBASSARE IL CARICO
IL CARICO IL CARICO LENTAMENTE

ABBASSARE
IL CARICO ARRESTO
LENTAMENTE STOP D'EMERGENZA

1020

OP03.0011 3-1
Manuale Operatore
Sezione 3 - Misure di sicurezza

DIRETTIVE DI SICUREZZA CONSIGLIATE


PER IL PERSONALE DI TERRA

SMT.0049.I00

L’operatore e il personale di terra (se previsto) devono sempre essere in contatto. Prima
di avviare la macchina operatore e personale di terra devono verificare la conoscenza
del sistema di comunicazione. Tutte le persone devono conoscere i corretti segnali
manuali relativi ad ogni movimento della macchina e del carico.

Se per il funzionamento della macchina è previsto personale di terra, non spostare la


macchina senza aver ricevuto da quest’ultimo il segnale corrispondente. Il personale di
terra deve sempre rientrare nel campo visivo dell’operatore. In caso contrario l’operatore
deve arrestare la macchina.

Operatore e personale di terra devono inoltre verificare che NESSUNO si trovi entro
l’area di sollevamento della macchina prima di sollevare un carico. Tale area deve
rimanere sgombra finché il carico non è stato abbassato in un luogo adatto e sicuro.

Il personale di terra, se previsto, deve provvedere a liberare la zona di lavoro da detriti


che potrebbero causare danni ai pneumatici ed alla macchina.
SMT.0049.I00

1021

3-2 OP03.0011
Manuale Operatore
Sezione 3 - Misure di sicurezza

RESPONSABILITÀ DEL PERSONALE DI TERRA


SICUREZZA DI FUNZIONAMENTO
SMT.0051.I00
Se per il funzionamento della macchina è previsto personale di terra, esso rappresenta
una guida per l’operatore della macchina. La macchina, come qualsiasi altra
apparecchiatura, può essere PERICOLOSA se non utilizzata correttamente. Prima di
lavorare attorno alla macchina, il personale di terra deve essere correttamente
addestrato per comprendere tutte le proprie responsabilità connesse con il
funzionamento della macchina.

Qui di seguito sono indicate alcune delle possibili responsabilità. È compito dell’utente
della macchina stabilirne altre.

1. Indossare abiti e accessori protettivi: elmetto, scarpe di sicurezza, occhiali di


sicurezza, protezioni per le orecchie, corpetto o abiti riflettenti, guanti come stabilito
nelle norme di sicurezza del datore di lavoro.

1009

IMPORTANTE: È responsabilità del datore di lavoro applicare tutte le


precauzioni per fornire ai dipendenti tutti i dispositivi ed i mezzi di sicurezza
necessari (o richiesti) per qualsiasi uso particolare: funzionamento,
predisposizione o servizio. SMT.0050.I00

2. Dare i corretti segnali di funzionamento.

3. Non dare all’operatore il segnale per spostare la macchina finché tutto il personale
non si è allontanato dalle parti in movimento.

OP03.0011 3-3
Manuale Operatore
Sezione 3 - Misure di sicurezza

4. Sapere sempre dove si trovano gli altri membri del personale di terra prima di
inviare segnali all’operatore.

5. Non viaggiare mai su parti della macchina diverse da quelle designate e provviste
di sedili.

6. Non camminare o sostare mai sotto carichi sospesi.

7. Verificare che l’operatore conosca le norme di sicurezza per il perso-nale di terra.

8. Non sostare fra la macchina e altri ostacoli o apparecchiature.

9. Non viaggiare mai sul carico.

10. Allontanarsi sempre da “punti ciechi” e rimanere sempre in contatto visivo o in


costante comunicazione radio con l’operatore.

11. Non avvicinarsi alle ruote della macchina quando questa è in movimento.
Rimanere sempre a distanza di sicurezza dalle ruote direttrici.

12. Il personale di terra deve sempre essere a conoscenza della presenza di altre
persone nell’area e avvertirle se la macchina si sta avvicinando.

13. Non voltare le spalle alla macchina. Averla sempre di fronte e in piena vista.
SMT.0051.I00

PERICOLO

Cataste di container o di materiali possono causare “punti


ciechi” per l’operatore. È essenziale, per la sicurezza di
funzionamento, che il personale di terra rimanga sempre
lontano da “punti ciechi” ed entro il campo visivo
dell’operatore. SMT.0052.I00

3-4 OP03.0011
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

SEZIONE 4 • COMANDI OPERATORE

INDICE:

INTRODUZIONE
DISPOSIZIONE E FUNZIONI DELLA STRUMENTAZIONE NELLA CABINA
COMANDO

INTRODUZIONE

SMT.0067.I00

Le seguenti illustrazioni e spiegazioni presentano e descrivono i comandi e gli


indicatori usati dall’operatore. Gli indicatori possono essere luci spia o dispositivi
acustici. I comandi possono essere pulsanti, leve, manipolatori o chiavi.

IMPORTANTE: I valori degli strumenti indicati nel manuale si basano su condizioni


di funzionamento normali. Se i valori letti sono diversi da quelli indicati come corretti,
fermare la macchina e appena possibile, informare il personale addetto alla
manutenzione.
SMT.0067.I00

AVVERTENZA

Non tentare di azionare la macchina prima di conoscere tutte le


informazioni relative alla sicurezza ed al funzionamento della macchi-
na contenute nel presente manuale. SMT.0068.I00

OP04.0285 4-1
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

DISPOSIZIONE STRUMENTI DELLA CABINA


3

2
F1 7
F2
F3
4 F4

1 6

22

4688
8
9 11
10
12

13
1 Non utilizzato
2 Non utilizzato
3 Indicatore livello carburante
4 Manopola di regolazione velocità ventola
5 Leva di regolazione temperatura aria
6 Non utilizzato 14
15
7 Eco-CAN display del sistema powertronic 21
16
20
8 Luce rossa 19 17
9 Luce gialla 18
10 Luce verde
11 Chiave di by-pass stop rotazione
12 Chiave di by-pass trasmissione
13 Plancia comandi
14 Interruttore tergicristallo anteriore con lavavetri
15 Interruttore tergicristallo superiore
16 Interruttore tergicristallo posteriore
17 Interruttore lunotto termico
18 Pulsante/spia freno di stazionamento
19 Pulsante d’emergenza
20 Pulsante di rotazione del rostro
21 Pulsante di sfilo e rientro del rostro per l’aggancio/sgancio dei carichi
22 Volante
SMT.1351.I00

4-2 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

CRUSCOTTO

3 4 5 7 8
6
9 10 11 12 13 14
15 16

2 17

1947

1 18
19

1 Non utilizzato
2 Selettore cambio
3 Spia marcia neutra inserita
4 Spia preriscaldo candelette
5 Non utilizzato
6 Non utilizzato
7 Spia frecce inserite
8 Spia luci di posizione
9 Spia insufficiente livello olio cambio
10 Spia freno di stazionamento
11 Spia avaria ricarica batterie
12 Spia filtro aria intasato
13 Spia insufficiente pressione olio motore
14 Spia filtro olio intasato
15 Spia luci abbaglianti
16 Non utilizzato
17 Comando luci - clacson - frecce
18 Interruttore fari lavoro
19 Chiave d’avviamento

OP04.0285 4-3
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

PEDALI

1 2
3

3 4 5 6
1 2 7
8 9 10 11 12 13

1992

1 - Pedale freno con interruttore

2 - Pedale freno

3 - Pedale acceleratore

Pedale freno con interruttore


Funzione:
Questo pedale, posto all’estrema sinistra, permette di frenare la macchina e d’inserire
la marcia neutra.
Procedura:
Tenendo premuto il pedale (1) si frena la macchina, mentre tenendo premuto l’interruttore
(2) si ha la frenatura della macchina e l’inserimento della marcia neutra. Al rilascio
dell’interruttore, se il selettore cambio è posto in marcia avanti o indietro, s’innesteranno
i relativi rapporti.
SMT.0565.I00

2465

4-4 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

STRUMENTAZIONE
(Luci Spie)

Spia luci abbaglianti

Funzione:
Indica che le luci abbaglianti sono accese.
Note:
Se la spia sul quadro comandi non si accende, quando le luci
1521 abbaglianti sono accese, verificare il fusibile e la lampadina.
SMT.0293.I01

Spia filtro olio intasato

Funzione:
Indica che il filtro dell’olio idraulico è intasato.
Nota:
Se la luce rimane accesa, contattare il servizio di assistenza
tecnica.
1644 Non utilizzare la macchina quando la luce rimane accesa.
SMT.0266.I01

Spia insufficiente pressione dell’olio motore

Funzione:
Indica la mancanza di pressione dell’olio nel motore.
Nota:
Quando la chiave viene ruotata in posizione 1, questa spia
è di norma accesa. All’avvio del motore, la spia si deve
1645 spegnere. In caso contrario, arrestare il motore. Se il
problema persiste, contattare l’assistenza tecnica. Non
usare la macchina se questa spia è accesa. SMT.0086.I01

Spia filtro aria intasato

Funzione:
Indica che il filtro dell’aria è intasato.
Nota:
Se la spia rimane accesa, contattare l’assistenza tecnica.
NON azionare la macchina finché il problema non è risolto.
1646 SMT.0087.I01

OP04.0285 4-5
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

STRUMENTAZIONE (Continua)

Spia avaria ricarica batterie

Funzione:
Indica che il generatore non sta caricando la batteria.
- +
Nota:
Quando la chiave viene ruotata in posizione 1 all’accensione, la
1516
spia di ricarica della batteria è normalmente accesa. Quando il
motore si avvia, la spia si deve spegnere. In caso contrario,
contattare il servizio d’assistenza tecnica. Non usare la macchina
senza aver eliminato il guasto per non danneggiare le batterie.
SMT.0085.I01

Spia freno di stazionamento

Funzione:
Indica che il freno di stazionamento è azionato.
Nota:
Questa spia deve essere spenta quando inizia la marcia. Se la spia
1514 rimane accesa dopo il rilascio del freno, contattare l’assistenza
tecnica.
NON azionare la macchina prima di aver eliminato il guasto per
non danneggiare i freni. SMT.0092.I01

Spia insufficiente livello olio trasmissione

Funzione:
Indica una carenza d’olio nella trasmissione.
Nota:
Se questa spia è accesa NON usare la macchina e provvedere al
rabbocco dell’olio come descritto nel manuale di manutenzione
della trasmissione.
1647
SMT.0091.I01

Spia posizione neutra

Funzione:
Indica che la leva del cambio è in posizione neutra.
Nota:
Un dispositivo di sicurezza non permette l’avviamento del
1046 motore se il selettore del cambio non si trova in posizione
neutra.
SMT.0090.I00

4-6 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

STRUMENTAZIONE (Continua)

Spia luci anabbaglianti

Funzione:
Indica che le luci anabbaglianti sono accese. SMT.0082.I01

1523

Indicatori di direzione

Funzione:
Indica che uno degli indicatori di direzione è attivato. SMT.0089.I00

1522

Preriscaldo candelette

Funzione:
Indica che il preriscaldo delle candelette motore è in funzione.
Utilizzo:
Effettuare il preriscaldo candelette prima della messa in moto del
1520 motore, per un tempo non superiore ai 5 secondi.
SMT.0088.I00

OP04.0285 4-7
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

STRUMENTAZIONE (Continua)

Luce Rossa
Funzione:
Segnala che l’attrezzatura è connessa elettricamente

Luce gialla
Funzione:
Segnala che è in funzione la “chiave di by-pass stop rotazione ”

Luce verde
Avvertenza:
I carichi agganciati al rostro devono essere sollevati solo
quando la luce verde è accesa.
Funzione:
Segnala che il rostro è inserito correttamente nel carico e che si
può procedere al suo sollevamento.
SMT.0861.I00

4-8 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

STRUMENTAZIONE
(Strumenti di misura)

Indicatore livello carburante


Funzione:
1/2 Indica il livello del carburante.
Tank Nota:
0 4/4
Il serbatoio del carburante ha una capacità sufficiente per circa 24
ore di funzionamento. Se rimane acceso solo il settore 0, rifornire
il serbatoio. SMT.0074.I00
1556

OP04.0285 4-9
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

INTERRUTTORI DI COMANDO

NOTA: I comandi relativi ai tergicristalli sono protetti da un interruttore termico che


disattiva il motore in caso di uno sforzo eccessivo, come può essere ad esempio l’uso
del tergicristallo su vetro asciutto. Aggiungere del prodotto antigelo al liquido per vetri
quando la temperatura esterna scende al di sotto di 0° per evitare il congelamento, che
causerebbe l‘impossibilità di spruzzare l’acqua sui vetri.
SMT.0537.I00

Interruttore tergicristallo vetro anteriore e pompa lavavetri

Funzione:
Aziona il tergicristallo del vetro anteriore della cabina.
Per attivare la pompa lavavetri premere questo pulsante quando
1032 il tergicristallo è in funzione.
SMT.0270.I01

Interruttore tergicristalli vetro superiore

Funzione:
Aziona il tergicristalli del vetro superiore della cabina.
SMT.0213.I01
1033

Interruttore tergicristallo vetro posteriore

Funzione:
Aziona il tergicristallo del vetro posteriore.
SMT.0077.I01

1032

Interruttore lunotto termico

Funzione:
Attiva il lunotto termico.
Nota:
1184 Mantenerlo acceso solo il tempo necessario, in quanto con il
motore spento causerebbe l’esaurimento di carica della batteria.
SMT.0078.I01

4 - 10 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

INTERRUTTORI DI COMANDO (Continua)

Pulsante freno di stazionamento

Funzione:
Aziona il freno di stazionamento.
P Nota:
Azionare sempre il freno di stazionamento e spegnere il motore
1060 prima di lasciare la macchina.
SMT.0101.I01

AVVERTENZA

Azionare la macchina con il freno di stazionamento inserito


può danneggiare i freni. SMT.0093.I00

Fungo d’emergenza

Funzione:
Arresta il motore diesel.
Utilizzo:
Premere il pulsante quando un movimento della macchina può
causare pericoli a persone o cose e comunque quando si necessita
1571
di bloccare la macchina nel tempo più breve possibile.
SMT.0306.I00

Interruttore proiettori di lavoro (optional)

Funzione:
Attiva i proiettori di lavoro.
Nota:
1492 Essenziale in caso di lavoro in aree scarsamente illuminate. Se i
proiettori di lavoro non funzionano, controllare fusibili e lampadine
corrispondenti.
SMT.0079.I01

OP04.0285 4 - 11
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

COMANDI DELL’ IMPIANTO DI VENTILAZIONE

Leva di regolazione temperatura aria

4643

Manopola di regolazione velocità ventola

Girare la manopola verso destra per aumentare la velocità


del ventilatore.
SMT.0298.I01

4687

Interruttore aria condizionata (opzionale)


Funzione:
Attiva l’aria condizionata.
Procedura d’utilizzo:
Per attivare l’aria condizionata è necessario posizionare al
minimo la leva di regolazione temperatura.
SMT.1035.I00

4 - 12 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

CHIAVI
Chiave di avviamento
Funzione:
Off Avviare il motore della macchina.
1
2 Procedura d’utilizzo:
OFF - Tutti i circuiti spenti, la chiave può essere rimossa.
3
1- Comandi e strumenti attivi.
1059 2- Preriscaldamento candelette motore (lasciare in questa posizione
per un tempo massimo di 5 secondi.).
3- Avviamento del motore (ritorno automatico in pos. 1).
Nota:
Se il motore non si avvia al primo tentativo, ripetere la procedura.
SMT.0552.I00

Chiave di scelta modalità cambio


Funzione:
Permette di scegliere se utilizzare il cambio manuale o automatico.
Utilizzo:
Per passare dal cambio automatico al cambio manuale girare la chiave verso destra
mentre la macchina è ferma con marcia in posizione “neutra”
SMT.0309.I01

Chiave di by-pass stop rotazione


Nota:
L’accensione della luce gialla conferma l’attivazione della sottoscritta funzione.
Funzione:
Permette di escludere il sensore elettrico che blocca la rotazione del rostro a ±90°
abilitandola fino a quanto permesso dal fermo meccanico.
SMT1373.I00
+fino
al ferm
o mecc
anico

Rotazione con chiave di by-pass



stop rotazione attivata
-90
° Rotazione standard

+9
0° 0°

OP04.0285 4 - 13
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

CHIAVI DI BY-PASS SICUREZZE

AVVERTENZA
Conservare le chiavi di by-pass sicurezze in un luogo sicuro. Per il
loro utilizzo occorre il consenso del responsabile della macchina, il
quale solo dopo aver individuato la causa ed il possibile rimedio
può utilizzare la chiave.
Nel caso fossero riscontrati dei guasti, occorre effettuare la
riparazione al più presto.

Funzione:
Queste chiavi agiscono su interruttori posti in cabina o nel vano elettrico. Gli
interruttori interrompono i segnali di sicurezza per poter portare a termine la
movimentazione di un carico o per agganciare container danneggiati che non
darebbero consenso ai sensori di effettuare l’operazione.
Utilizzo:
Per utilizzare le chiavi di by-pass poste nel vano elettrico, è necessario la presenza di
due persone delle quali:
- Un operatore in cabina, che agisce sui comandi
- Un operatore vicino al vano elettrico, che agisce sulle chiavi di by-pass.

Chiave di by-pass sollevamento (nel vano elettrico)


Funzione:
Ripristino della funzione di sollevamento braccio e dei twistlock in caso di guasto ai
sensori dei twistlock stessi.
Utilizzo:
1- Qualora si stesse movimentando un container ed intervenisse un guasto al
sensore di segnalazione di “twistlock agganciato“ (luce verde accesa sullo
spreader ed in cabina), determinerebbe il blocco immediato dei movimenti del
braccio, ad eccezione del comando di rientro. Per by-passare temporaneamente
le sicurezze e portare a termine la manovra, azionare la chiave.
Successivamente ricercare il guasto e ripristinare i sensori per poter riportare la
macchina in condizioni di sicurezza.
2 - Utilizzare la chiave in presenza di containers con sedi ganci d’angolo danneggiati.
Questa condizione non permette ai sensori di completare la rotazione d’aggancio
dei twistlock e quindi ad un negativo consenso di sollevamento.
Ai fini della sicurezza occorre sempre ripristinare le sedi dei ganci d’angolo
danneggiati sui containers.

4 - 14 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

SELETTORE CAMBIO

Attenzione: un dispositivo di sicurezza non permette l’avviamento del motore se il


selettore del cambio non si trova in posizione neutra. Prima di innestare la marcia
avanti o indietro, accertarsi che la posizione della leva corrisponda al primo rapporto.

Il carrello viene equipaggiato con cambio automatico, ma può funzionare anche in


modalità manuale agendo sulla chiave di scelta modalità cambio (vedi paragrafo chiavi).

Funzionamento in manuale:
Per innestare le marcie dalla prima alla quarta ruotare la leva come indicato in fig.1,
mentre per scalare le marcie dalla quarta alla prima occorre ruotarla in senso opposto.
Ogni scatto che si compie nel ruotare la leva corrisponde ad un cambiamento di marcia.
Il selettore marce è in posizione neutra quando è configurato come in fig.2
Portare il selettore come in fig.3 per innestare la marcia avanti.
Portare il selettore come in fig.4 per innestare la retromarcia.

Funzionamento in automatico:
Innestare la marcia avanti o indietro. Non è necessario ruotare la leva per cambiare
rapporto.
Il numero di marce che può ingranare automaticamente la centralina del cambio,
dipende dalla posizione del selettore cambio.
Esempio:
Se il selettore si trova ruotato in seconda marcia, le marcie che s’innesteranno
automaticamente saranno la prima e la seconda, mentre la terza e quarta non
s’ingraneranno.
SMT.0544.I00

Fig. 1 Fig. 2 Fig. 3 Fig. 4

4 3 1 1 1
2 2 2
2

3 3 3
4 4 4
1

1948

OP04.0285 4 - 15
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

LEVA INDICATORI DI DIREZIONE - AVVISATORE ACUSTICO - LUCI

Indicatori di direzione:
Portare la leva in avanti per indicare l’intenzione

J 0 I II
la svolta a sinistra;

Portare la leva indietro per indicare la svolta a 1535

destra.

Avvisatore acustico:
Premere l’estremità della leva per azionare

J 0
l’avvisatore acustico.
I II

1538

Luci:
Per accendere le luci di posizione ruotare la leva
in posizione (I).
J 0

Per accendere le luci anabbaglianti ruotare la


I II

leva in posizione (II).


1539

Per accendere le luci abbaglianti ruotare la leva


in posizione (II) e abbassarla.

Per spegnere le luci ruotare la leva in posizione


(0).

Per accendere le luci di parcheggio ruotare la


leva in posizione (J).

NOTA: Per lampeggiare muovere ripetutamente


la leva verso l’alto.
SMT.0304.I00

4 - 16 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

PLANCIA COMANDI (continua)

1840

1 2 3 4

1 - SOLLEVAMENTO / DISCESA FORCHE

2 - BRANDEGGIO MAST

3 - TRASLAZIONE PIASTRA

4 - POSIZIONAMENTO FORCA

OP04.0285 4 - 17
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

PLANCIA COMANDI (continua)

Sollevare – Abbassare le forche

Abbassare
Portare in avanti la leva in avanti per abbassare le
forche.
NOTA: moderate la velocità quando il carico è in
prossimità del fine corsa per evitare un impatto troppo
violento e danni al mast.
Sollevare
Portare la leva verso se stessi per sollevare le forche.
NOTA: ridurre la velocità quando il carico si avvicina
all’altezza massima consentita per evitare arresti bru-
schi.
SMT.0459.I00

1841

Brandeggio del mast

Brandeggio in avanti
Portare la leva in avanti per brandeggiare il mast in
avanti.
NOTA: brandeggiare il mast in avanti solo in particolari
condizioni per agevolare l’aggancio o lo sgancio del
carico.
Brandeggio all’indietro
Portare la leva verso se stessi per brandeggiare il mast
all’indietro.
NOTA: brandeggiare il mast all’indietro migliora la
stabilità quando si trasportano carichi.
SMT.0460.I00
1842

4 - 18 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

PLANCIA COMANDI (continua)

Traslazione della piastra

Funzione
Portare la leva in avanti per traslare la piastra verso
sinistra.
Portare la leva verso se stessi per traslare la piastra
verso destra.

NOTA: Questa funzione permette di centrare il carico.


SMT.0462.I00

1843

Posizionamento forca

Funzione
Spingere la leva per posizionare la forca verso sinistra.
Tirare la leva per posizionare la forca verso destra.

NOTA: E’ possibile movimentare solo la forca sinistra e


può essere posizionata in qualsiasi punto della piastra.
SMT.0461.I00

4013

OP04.0285 4 - 19
Manuale Operatore
Sezione 4 - Comandi operatore

REGOLAZIONE DEL SEDILE

Regolazione inclinazione
bracciolo Attacco cintura
di sicurezza

Regolazione Inclinazione
Regolazione altezza sedile schienale

Regolazione inclinazione Regolazione orizzontale


sedile

Regolazione del peso del


conducente

1. Regolazione Altezza Sedile


Ruotare la manopola in senso antiorario per alzare il sedile.
Ruotare la manopola in senso orario per abbassare il sedile.

2. Regolazione ammortizzatore sedile


Spingere la leva verso destra per aumentare la resistenza dell’ammortizzatore.
Spingere la leva verso sinistra per ridurre la resistenza dell’ammortizzatore.

3. Distanza del sedile dal quadro comandi


Alzare la barra metallica e far scorrere il sedile.

4. Inclinazione dello schienale


Alzare la leva e regolare a piacimento l’inclinazione dello schienale.

SMT.0254.I00

4 - 20 OP04.0285
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

SEZIONE 5 • PROCEDURE DI FUNZIONAMENTO

INDICE:

INTRODUZIONE
ISPEZIONE PRELIMINARE
PROCEDURA DI AVVIO DEL MOTORE
PROCEDURA DI RISCALDAMENTO DELLA MACCHINA
GUIDA
TRASLAZIONI
STERZO
MOVIMENTAZIONE DEL CARICO
ARRESTO DEL MOTORE
PROCEDURA DI PARCHEGGIO

INTRODUZIONE
Per il funzionamento sicuro ed efficiente della macchina, è necessario seguire alcune
semplici, ma importanti, procedure. Tali procedure sono basate sul buon senso e
contemplano le caratteristiche di progettazione della macchina.

È fondamentale che l’attenzione dell’operatore rimanga concentrata sulla guida della


macchina.

IMPORTANTE: Seguire le procedure di avviamento e di riscaldamento prima di far


funzionare la macchina.
SMT.0114.I00

AVVERTENZA

Se si verificano condizioni di funzionamento della macchina


anomale, spostarla possibilmente in un’area sicura e, se opportuno,
spegnerla e avvisare il personale addetto alla manutenzione.
SMT.0115.I00

OP05.0012 5-1
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

AVVERTENZA

Su questa macchina sono stati installati dispositivi di sicurezza


elettrici, meccanici e idraulici che contribuiscono a proteggere
da lesioni personali e/o danni alle apparecchiature. Non tentare
mai, per nessun motivo, di scollegare o rendere, in qualsiasi
modo, non operativi tali dispositivi. Qualora si rilevi il
malfunzionamento di uno dei dispositivi di sicurezza, NON
azionare la macchina e informare immediatamente il personale
addetto alla manutenzione. SMT.0116.I00

SMT.0117.I00

IMPORTANTE: Se per il funzionamento della macchina viene impiegato personale di


terra, una comunicazione chiara e precisa fra operatore e personale di terra è necessaria
per garantire sicurezza ed efficienza.

I segnali qui sotto riportati sono di norma usati per il funzionamento della macchina.
Operatore e personale di terra devono verificare insieme la conoscenza di tali segnali per
garantire la correttezza della comunicazione e per stabilire un segnale di “VIA LIBERA
PER SPOSTARE LA MACCHINA”.
SMT.0117.I00

SOLLEVARE
SOLLEVARE ABBASSARE IL CARICO
IL CARICO IL CARICO LENTAMENTE

ABBASSARE
IL CARICO ARRESTO
LENTAMENTE STOP D'EMERGENZA

1020

5-2 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

ISPEZIONE PRELIMINARE

SMT.0118.I00

Le seguenti ispezioni devono essere effettuate prima di ogni turno di lavoro. Possono
essere effettuate dal personale di manutenzione o dall’operatore ma è importante
che vengano eseguite in modo corretto. In ogni caso, è responsabilità dell’operatore
accertare che la macchina sia pronta per il funzionamento prima dell’avvio.

NOTA: Se risultano necessari interventi di manutenzione, consultare il corrispondente


manuale.

Prima di avviare il motore:


Basamento del motore .................... Controllare il livello dell’olio.
Radiatore .......................................... Verificare livello liquido di raffreddamento
Serbatoio idraulico ........................... Controllare il livello dell’olio.
Perdite d’olio .................................... Cercare perdite d’olio.
Struttura-Telaio ................................ Cercare dispositivi di fissaggio allentati o
mancanti, fessure e deformazioni.
Pneumatici ....................................... Controllare le condizoni generali e la
pressione.
Cabina operatore ............................. Pulire accuratamente, anche i finestrini.
Estintore/i ......................................... Controllare la carica.

Dopo l’avvio del motore (funzionante al minimo)


Filtri idraulici ..................................... Controllare gli indicatori ottici
(se presenti).
Olio per trasmissioni ........................ Contr. il livello dell’olio (caldo).
Serbatoio carburante ....................... Contr. livello carburante(*).
Luci ................................................... Controllare proiettori di lavoro e luci di
circolazione.
Dispositivi di segnalazione .............. Controllare avvisatore acustico, luci
intermittenti e segnalatore di retromarcia.
Tergicristalli ...................................... Controllare funzionamento.
Comandi operatore .......................... Controllare funzionamento.
Freni ................................................. Accertarne il funzionamento prima della
guida (traslazione).
Display cruscotto ............................. Controllare spie e indicatori per verificare il
funzionamento dei sistemi corrispondenti
Suoni insoliti ..................................... Ascoltare suoni o rumori insoliti da motore,
trasmissione o impianto idraulico.

(*)Riempire il serbatoio carburante al termine di ogni giorno o turno di lavoro.


SMT.0118.I00

OP05.0012 5-3
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Livello dell’olio motore


SMT.0119.I01

Controllare giornalmente il livello dell’olio motore.

NOTA: Nel caso il motore fosse stato messo in funzione, è necessario un tempo di
recupero di 15 minuti circa.

Il livello dell’olio deve essere compreso fra le tacche “H” (alto) ed “L” (basso). Si
consiglia comunque di mantenere il livello dell’olio il più vicino possibile alla tacca
“H”.
SMT.0119.I01

1077

ATTENZIONE

Non azionare mai il motore se il livello dell’olio è sotto la tacca “L”


(basso) o sopra la tacca “H” (alto). Consultare il manuale di USO
e MANUTENZIONE del motore per informazioni sulla
manutenzione. SMT.0120.I01

5-4 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Livello del liquido di raffreddamento del motore

Controllare visivamente sul serbatoio, il livello del liquido di raffredamento.


Effettuare il controllo con motore a freddo, accertandosi che il livello sia compreso tra il
minimo e massimo.
SMT.0121.I01

AVVERTENZA

NON rimuovere il tappo del radiatore o il tappo di riempimento se


il motore è caldo. È possibile che il liquido di raffreddamento sia
sotto pressione e fuoriesca con forza esplosiva. Per evitare
ustioni, rimuovere il tappo del radiatore o il tappo di riempimento
solo a motore freddo. SMT.0122.I00

1078

OP05.0012 5-5
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Livello dell’olio idraulico

Il serbatoio dell’olio idraulico è situato sul telaio alla destra del posto di guida. Controllare
il livello dell’olio idraulico a motore spento, verificando che il livello raggiunga la tacca
massima. Prima del rabbocco, controllare che l’area attorno al tappo di riempimento sia
pulita. Utilizzare solo l’olio prelevato da un contenitore pulito.
SMT.0123.I01

AVVERTENZA

Non effettuare operazioni di controllo o sostituzione dell’olio


prima che lo stesso si sia raffreddato. SMT.0124.I00

AVVERTENZA

Non eseguire saldature o fare uso di fiamma ossidrica in


prossimità del serbatoio dell’olio idraulico. SMT.0125.I00

Livello olio trasmissione

Controllare giornalmente il livello dell’olio ad una temperatura compresa fra gli 82 – 93°C
con motore al minimo. Mantenere il livello dell’olio al riferimento FULL.
SMT.0126.I01

5-6 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Perdite

Effettuare un’ispezione visiva alla macchina ricercando eventuali perdite d’olio o liquidi.
Tutte le perdite rilevate devono essere segnalate al personale addetto alla
manutenzione.
SMT.0128.I01

1081

OP05.0012 5-7
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Serbatoio carburante

Al termine d’ogni turno di lavoro, effettuare il rifornimento del gasolio.


SMT.0131.I01

PERICOLO

Accertarsi che non vi siano scintille, fiamme o simili durante il


rifornimento di carburante. L’assenza delle giuste precauzioni,
può causare esplosioni mortali. SMT.0132.I00

PERICOLO

Per evitare esplosioni non eseguire saldature o fare uso di


fiamma ossidrica in prossimità del serbatoio carburante.
SMT.0135.I00

5-8 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Pneumatici
Verificare visivamente la pressione, il battistrada e i fianchi del pneumatico. In caso
d’anomalie, il pneumatico dovrà essere attentamente ispezionato dal personale
addetto alla manutenzione prima dell’utilizzo. Verificare, inoltre, che il cerchio ed il
copriruota non presentino deformazioni.
SMT.0136.I01

copriruota deformato fianco danneggiato

1083

battistrada
danneggiato

AVVERTENZA

Un copriruota rimosso o l’esplosione di un pneumatico può


essere mortale per chiunque sia nelle vicinanze del pneumatico.
Per la manutenzione dei pneumatici avvalersi solo di personale
opportunamente addestrato. SMT.0137.I00

OP05.0012 5-9
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Cabina operatore
SMT.0138.I01

Alla fine del proprio turno di lavoro rimuovere gli oggetti personali e i rifiuti per non
intralciare l’uso degli strumenti.
Pulire accuratamente la cabina, i finestrini e gli specchi.
SMT.0138.I01

Comandi operatore

SMT.0144.I00

Controllare che le leve di comando dell’operatore funzionino regolarmente. In caso


d’irregolarità, informare il personale addetto alla manutenzione.
SMT.0144.I00

Estintore a polvere (optional)

SMT.0139.I00

Verificare che l’estintore sia chiaramente visibile, immediatamente utilizzabile e


l’accesso allo stesso sia libero da ostacoli. Verificare, inoltre, che non sia stato
manomesso, e che non risulti manomesso o mancante, il dispositivo di sicurezza per
evitare azionamenti accidentali.
I contrassegni distintivi siano esposti a vista e siano ben leggibili.
L’estintore non deve presentare anomalie quali ugelli ostruiti, perdite, tracce di
corrosione, sconnessioni o incrinature dei tubi flessibili.
L’indicatore di pressione deve indicare un valore compreso all’interno del campo
verde, in caso contrario informare il personale addetto alla manutenzione. La carica
dell’estintore deve essere sostituita ogni 36 mesi.
SMT.0139.I00

5 - 10 1086
OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Struttura

Controllare visivamente l’integrità dei componenti della macchina. Qualora si


riscontrassero deformazioni nei giunti saldati, o altre anomalie nei componenti
strutturali di supporto del carico, non azionare la macchina ed informare il personale
addetto alla manutenzione.
SMT.0133.I01

PERICOLO

Non versare liquidi infiammabili su superfici calde per evitare


incendi o esplosioni che possano causare danni alla macchina o
lesioni all’operatore. SMT.0130.I00

Luci

Controllare il corretto funzionamento dei proiettori di lavoro, luci di circolazione e luci


interne della cabina. specie in caso di lavoro notturno. In caso d’anomalie informare
il personale addetto alla manutenzione.
SMT.0140.I01

1087

AVVERTENZA

Non operare quando la visibilità è alterata o impedita da


avverse condizioni atmosferiche, fumo o altro. SMT.0141.I00

OP05.0012 5 - 11
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Dispositivi di segnalazione

SMT.0142.I00

I dispositivi di segnalazione avvertono il personale di terra dei movimenti della


macchina. Verificare il corretto funzionamento dell’avvisatore acustico, delle luci
intermittenti e del segnalatore di retromarcia. Per poter effettuare questo controllo,
la chiave di avviamento deve essere in posizione ON. Per controllare il segnalatore
di retromarcia, inserire la retromarcia.
Non è necessario avviare il motore.
SMT.0142.I00

1089

Tergicristalli

SMT.0143.I00

Verificare il corretto funzionamento e lo stato di usura dei tergicristalli.

NOTA: Non usare il tergicristalli su un vetro asciutto per evitare graffi e rottura
prematura della spazzola.
SMT.0143.I00

1088

5 - 12 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Saldature

Se in corrispondenza delle saldature si rilevano cricche o sfogliature nella vernice, è


necessario mettere a nudo la zona e controllare la saldatura interessata con liquidi
penetranti o metodi equivalenti.
Nel caso risultassero cricche superficiali, prendere contatto con il servizio di assistenza
per concordare interventi di riparazione.
SMT.0134.I01

PERICOLO

Non eseguire saldature o fare uso di fiamma ossidrica in


prossimità dei serbatoi. SMT.0127.I01

OP05.0012 5 - 13
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

PROCEDURE DI AVVIO DEL MOTORE

Per evitare lesioni personali e/o danni alle apparecchiature, non avviare il motore se
l’interruttore di accensione, il sezionatore principale del vano batterie, sterzo o il quadro
di comando del motore sono stati sigillati/bloccati dal personale addetto alla manutenzione.
In caso di dubbio, contattare il supervisore alla manutenzione.
SMT.0146.I00

1090

5 - 14 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Avvio in condizioni normali

1. Regolare il sedile.

2. Verificare che il freno di stazionamento sia inserito.

3. Mettere tutte le leve di comando in posizione di folle.

AVVERTENZA

Suonare l’avvisatore acustico per avvisare il personale presente


nella zona prima di avviare il motore. Accertarsi che nessuno
sosti nei pressi della macchina. SMT.0147.I00

4. Ruotare la chiavetta d’accensione su START e mantenerla in posizione per


avviare il motore.

IMPORTANTE: Non azionare il motorino d’avviamento per più di 15 secondi. In caso


di mancato avviamento intervallare di 10 secondi gli avviamenti successivi.
SMT.0149.I01

5. Riscaldare il motore:

a. All’avvio del motore, le pressioni dell’olio motore e della trasmissione


devono salire immediatamente. Se le spie corrispondenti non si spengono,
SPEGNERE il motore e avvisare il personale addetto alla manutenzione.

b. Gli indicatori di temperatura aumenteranno più lentamente dei manometri.

c. L’indicatore di ricarica della batteria deve spegnersi dopo l’avvio per


indicare una carica normale. In caso contrario, SPEGNERE il motore.

6. Lasciare aumentare la temperatura del liquido di raffreddamento del motore


fino a 40° C (104° F). Non applicare il pieno carico prima che la temperatura
raggiunga gli 80° C (176° F).

7. Azionare lentamente tutti i comandi durante il riscaldamento del motore.

8. La macchina è pronta per l’uso quando le temperature di motore, trasmissione


e sistema idraulico rientrano nel normale campo di funzionamento.

9. Verificare l’efficienza dell’impianto frenante, quindi procedere all’uso della


macchina applicando tutte le norme di sicurezza riportate nel presente manuale.
SMT.0148.I01

OP05.0012 5 - 15
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Avviamento a basse temperture (sotto 10° C)

NOTA: Quando le temperature sono inferiori a 10° C (50° F), avviare il motore con
cautela.

Per la massima protezione del motore e per facilitare l’avvio della macchina alle
basse temperature, utilizzare le seguenti precauzioni:

1. Mantenere le batterie a piena carica.

2. Mantenere il carburante pulito e privo di acqua.

3. Utilizzare olio lubrificante con il corretto grado di viscosità per la gamma di


temperatura ambiente in cui il motore deve funzionare.

4. Effettuare il preriscaldo delle candelette motore (mantenere la chiave in questa


posizione per un tempo massimo di 5 secondi).

5. Avviare il motore.
SMT.0151.I01

5 - 16 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Uso di batterie ausiliarie o generatori per l’avviamento

Se le batterie della macchina sono deboli o scariche, usare batterie ausiliarie o un


generatore d’avviamento per avviare il motore.

IMPORTANTE: NON tentare di avviare il motore trainando o spingendo la macchina.

AVVERTENZA

Le batterie ausiliarie devono essere collegate solo da


personale specificamente addestrato. L’errato collega-
mento delle batterie può causare gravi lesioni personali
e/o danni alle apparecchiature. SMT.0152.I00

AVVERTENZA

Le batterie contengono acido solforico che causa gravi


ustioni. Evitare il contatto con pelle, occhi o indumenti.
Antidoti raccomandati dai produttori di batterie:
• ANTIDOTO ESTERNO: lavaggio con acqua. Risciac-
quare gli occhi per almeno 15 minuti.
• ANTIDOTO INTERNO: bere moltissima acqua. Non
indurre il vomito. Chiamare immediatamente e urgente-
mente un medico! SMT.0153.I00

AVVERTENZA

Le batterie producono gas esplosivi quando vengono


caricate o scaricate. Usare sempre protezioni per gli
occhi in caso di impiego di batterie ausiliarie e/o gene-
ratori d’avviamento. Le batterie possono esplodere in
caso di contatto con scintille o fiamme. SMT.0154.I00

1. Prima di collegare le batterie esterne o il generatore per l’avviamento, verificare che


il freno di stazionamento sia inserito e tutti i comandi elettrici siano in posizione OFF.

OP05.0012 5 - 17
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

2. Collegare le batterie ausiliarie o il generatore d’avviamento seguendo la procedura


riportata di seguito, per evitare scintille vicino alla batteria che potrebbero causare
esplosioni.

a. Collegare un cavo d’accoppiamento al morsetto positivo (+) della batteria ausiliaria.


Collegare l’altra estremità del cavo al morsetto positivo (+) della batteria della
macchina.

b. Collegare l’altro cavo al morsetto negativo (-) della batteria ausiliaria. Collegare
l’altra estremità del cavo al telaio della macchina, lontano dalla batteria, per un
collegamento a massa.

1091

3. Avviare il motore.

4. Dopo l’avvio del motore, prima scollegare il cavo ausiliario negativo (-) dal telaio,
quindi rimuovere il cavo ausiliario positivo (+).
SMT.0156.I01

5 - 18 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

PROCEDURA DI RISCALDAMENTO DELLA MACCHINA

Se il motore della macchina fosse rimasto spento o comunque si fosse raffreddato,


occorre riscaldarlo gradualmente riportando il liquido refrigerante, l’olio motore e della
trasmissione alla temperatura d’esercizio.
Temperature d’esercizio raccomandate:
Liquido refrigerante motore diesel: 60 – 70 °C
Olio trasmissione: 80 – 90 °C
SMT.0157.I01

OP05.0012 5 - 19
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

ARRESTO DEL MOTORE

ATTENZIONE

Si raccomanda di far funzionare un motore turbo compresso a


1000 giri/minuto circa con un carico ridotto per 2 o 3 minuti prima
dello spegnimento in modo da far raffreddare il turbocompressore.
SMT.0158.I01

1. Ruotare l’interruttore a chiave in posizione OFF, per disattivare tutti i circuiti di


comando elettrici ed estrarre la chiave di avviamento dal quadro comandi.

2. Azionare il freno di stazionamento.

3. Se la macchina ne è dotata e il motore rimarrà fermo per un periodo di tempo


prolungato a basse temperature, inserire il riscaldatore del blocco motore e/o il
riscaldatore del serbatoio dell’olio idraulico, utilizzando l’apposita presa per
alimentazione esterna.

4. Disconnettere il sezionatore della batteria ed estrarre la chiave.

5. Chiudere tutte le serrature prima di abbandonare la macchina.


SMT.0159.I01

5 - 20 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

GUIDA

Le manovre relative all’uso della macchina sono consentite alle sole persone
autorizzate che ne conoscano le caratteristiche funzionali, i limiti di portata e che
operino nel rispetto delle norme di sicurezza.

1. Regolare il sedile dell’operatore in una posizione comoda e adatta. Far funzionare


il motore al minimo per circa 5 minuti, scegliere la direzione di guida e la marcia
necessaria con la leva del cambio.

2. Rilasciare il freno di stazionamento.

3. Per passare ad una marcia superiore, ruotare lentamente la leva del cambio
verso la marcia successiva, rilasciando contemporaneamente l’acceleratore.
Accelerare normalmente dopo l’innesto della marcia. Per scalare le marce,
procedere in modo opposto.

4. Durante la guida, usare sempre il freno a pedale destro.


SMT.0163.I01

ATTENZIONE

Non scalare le marce finché la macchina non rallenta alla


velocità opportuna, per evitare danni all’albero di trasmis-
sione. SMT.0162.I00

AVVERTENZA

Non trasportare carichi pesanti in posizione sollevata per


non compromettere la stabilità in caso di frenata o guida su
un terreno irregolare. SMT.0164.I00

AVVERTENZA

La forza d’inerzia della macchina risultante dalla sua velocità


e dal peso influenza la velocità con cui la macchina può
arrestarsi. A causa del suo peso, la macchina non può
arrestarsi istantaneamente. Per arrestarla è necessaria una
distanza variabile che dipende dal carico e dalla velocità.
Mantenere la distanza di sicurezza durante la guida per
evitare collisioni. SMT.0165.I00

OP05.0012 5 - 21
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

TRASLAZIONI

Generalità

L’operatore deve attenersi alle norme stradali inclusi i limiti di velocità e del cantiere
in cui si trova.
Deve mantenere una chiara visuale del percorso e verificare la presenza di traffico,
personale ed il rispetto delle distanze di sicurezza.
La macchina dev’essere sempre sotto controllo e azionata in modo responsabile.
Evitare avvii, arresti improvvisi e curve ad alta velocità.
Il gruppo di sollevamento ed il carico devono rimanere abbassati in modo tale da
permettere la completa visibilità all’operatore. Il carico dev’ssere sollevato solo
durante l’accatastamento.
In condizioni di scarsa visibilità o difficoltà d’accatastamento guidare con estrema
cautela, avvalendosi di mezzi ausiliari o dell’aiuto di personale di terra adeguatamente
addestrato.
In prossimità d’incroci ed altri punti con scarsa visibilità, ridurre la velocità e segnalare
la presenza tramite l’avvisatore acustico.
Azionare i comandi dello sterzo e del freno in modo regolare e moderato qualora si
movimentano carichi in posizione elevata.
Non superare altri veicoli viaggianti nella stessa direzione in prossimità d’incroci, punti
a visibilità limitata o posizioni pericolose.
L’operatore non deve passare su oggetti che possono causare danni o lesioni ai
pneumatici o alla macchina.
Segnalare le svolte, tramite gli indicatori di direzione, in prossimità di altri veicoli o
pedoni.
SMT.0166.I01

5 - 22 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

Velocità

La velocità dev’essere adattata in base alla presenza di personale nell’area, alla


visibilità, alla superficie e al carico. Prestare particolare attenzione in caso di terreni
umidi o scivolosi, con neve o ghiaccio. In qualsiasi caso, il veicolo deve viaggiare ad
una velocità che consenta di arrestarlo in modo sicuro.
SMT.0168.I01

Funzionamento su pendenze (inclinazioni)

In caso di funzionamento su pendenze, rispettare le seguenti regole:

1. La macchina deve salire e scendere dalle pendenze lentamente.

2. Non curvare in pendenza nè percorrere la pendenza trasversalmente.

3. Il carico dev’essere rivolto a monte, in caso di salita o discesa con pendenze


superiori al 10%.

SMT.0169.I01

OP05.0012 5 - 23
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

STERZO

Sterzare la macchina ruotando il volante nella direzione desiderata. Il volante apre e


chiude una valvola che fornisce la potenza idraulica necessaria a sterzare le ruote
direttrici. Non sussiste alcun collegamento meccanico fra volante e tiranteria dello
sterzo.
Non continuare a ruotare il volante dopo aver raggiunto il limite di sterzata per non
causare il riscaldamento eccessivo d’alcuni componenti dello sterzo.
Non ruotare il volante da un limite di sterzata all’altro con la macchina ferma per evitare
il consumo eccessivo di pneumatici e pavimentazione

Per ridurre lo squilibrio della macchina e la possibilità di ribaltamento, non sterzare


bruscamente soprattutto:

a. in caso di guida ad alta velocità


b. con il gruppo di sollevamento alzato a media altezza od oltre
c. su un terreno irregolare.
SMT.0171.I01

5 - 24 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

MOVIMENTAZIONE DEL CARICO

IMPORTANTE:
Rimanere sempre in vista e/o in comunicazione con il personale di terra.
Non sollevare carichi sommersi in quanto l’acqua e il fango ne aumentano il peso.
Assicurarsi che il gelo non abbia bloccato a terra il carico.
Non utilizzare la macchina per spingere o tirare carichi.
Assicurarsi che durante la manovra il carico o la macchina non urti contro alcun
ostacolo.

OP05.0012 5 - 25
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

PROCEDURE DI PARCHEGGIO

AVVERTENZA

NON lasciare mai la macchina con un carico sospeso


che potrebbe abbassarsi inavvertitamente causando
gravi lesioni o morte. SMT.0180.I00

AVVERTENZA

Non parcheggiare mai la macchina in pendenza.


Parcheggiare sempre il carrello su un terreno piano.
SMT.0182.I01

1. Rimuovere tutti i carichi.

2. Portare la macchina nell’area di parcheggio designata, lontano dalle corsie di


traffico.

3. Inserire il freno di stazionamento, abbassare completamente il gruppo di


sollevamento.

4. Verificare che tutti i comandi siano in FOLLE e tutti gli accessori elettrici e le spie
spenti (OFF).

5. Consultare le procedure di «Arresto del motore» e ruotare l’interruttore di accensione


in posizione OFF.

6. Riportare eventuali problemi di manutenzione o funzionamento al personale


addetto alla manutenzione.

SMT.0179.I01

5 - 26 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

TRAINO

ATTENZIONE: Contattare sempre il nostro Servizio Tecnico Assistenza per ulteriori


informazioni relative alle operazioni di traino.

AVVERTENZA

Trainare una macchina senza adottare le corrette misure preli-


minari può causare danni alle apparecchiature e lesioni perso-
nali. SMT.0185.I00

Se la macchina deve assolutamente essere trainata, contattare il Servizio Tecnico


Fantuzzi per l’assistenza.
Qualora la macchina necessiti di essere trainata occorre seguire le istruzioni
riportate di seguito.

Causa: Motore diesel in avaria (non viene fornita nessuna funzionalità ai circuiti idraulici
di frenatura, sterzo, sollevamento ecc.)
Rimedio: Scollegare l’albero cardanico e sbloccare la pinza del freno di stazionamento.

Se il motore diesel è funzionante scollegare solo l’albero cardanico.

SMT.0184.I01

AVVERTENZA

Se si verificano condizioni di funzionamento della macchina


anomale, spostarla in un’area di parcheggio sicura e, se
opportuno, spegnerla. In questi casi avvisare sempre il
personale addetto alla manutenzione. SMT.0043.I00

OP05.0012 5 - 27
Manuale Operatore
Sezione 5 - Procedure di funzionamento

NOTE

5 - 28 OP05.0012
Manuale Operatore
Sezione 6 - Garanzie

CONDIZIONI GENERALI DI GARANZIA

All’Attenzione del Cliente

SMT.GAR01.I00

La presente Garanzia è un documento importante che Vi aiuterà a trarre il meglio dal


Vostro carrello.

Prima di incominciare ad usare il Vostro carrello, vi raccomandiamo vivamente di leggere


il relativo Manuale di Uso e Manutenzione.
Se per un eventuale disguido non avete ricevuto il Manuale o desiderate riceverne una
copia aggiuntiva, Vi preghiamo di richiederlo al locale Concessionario o Importatore o
direttamente a FANTUZZI-REGGIANE S.p.A (la prima copia è gratuita).
SMT.GAR01.I00

OP06.0001 6-1
Manuale Operatore
Sezione 6 - Garanzie

NOTE

6-2 OP06.0001
Manuale Operatore
Sezione 6 - Garanzie

GARANZIA INTERNAZIONALE

INTRODUZIONE

SMT.GAR02.I00

Con il presente si certifica che: la FANTUZZI REGGIANE S.p.A – 42040 Lentigione -


Italia, garantisce il(i) prodotto(i) esente da difetti di materiale e lavorazione alle condizioni
e con le limitazioni qui di seguito specificate.

La FANTUZZI REGGIANE S.p.A declina ogni responsabilità ricollegabile a vizi o difetti


occulti riscontrati su componenti commerciali, pur di primarie case nazionali e internazionali
ma non di produzione della FANTUZZI REGGIANE S.p.A, per tali evenienze, qualora si
verificassero, la FANTUZZI REGGIANE S.p.A provvederà a girare tale quale ai Clienti
la garanzia fornita dai produttori della componentistica e a corrispondere tutta la
opportuna assistenza agli utilizzatori per la corretta applicazione della stessa.

MODIFICHE ALLA PRODUZIONE

La FANTUZZI REGGIANE S.p.A si riserva in ogni momento il diritto di modificare i


prodotti fabbricati e/o venduti senza necessità di preavviso e senza l’obbligo di aggiornare
i prodotti già costruiti o venduti.

PERIODO DI GARANZIA

Il periodo di Garanzia decorre dalla data di consegna al primo proprietario/utilizzatore.


La data di consegna deve essere chiaramente registrata in basso a destra sul Cartellino
Matricolare.

La presente garanzia decade in caso di mancata restituzione del Cartellino Matricolare


della macchina, debitamente compilato per le parti di propria competenza, nei tempi
previsti. L’Importatore FANTUZZI REGGIANE S.p.A o il Concessionario locale o il
cliente ha la responsabilità della restituzione del Cartellino Matricolare.

OP06.0001 6-3
Manuale Operatore
Sezione 6 - Garanzie

Carrelli Elevatori, ed accessori.


La durata della garanzia è il minimo previsto dalla legge. Nei Paesi in cui non esista una
legge specifica o in cui la legge preveda dei termini inferiori ai seguenti, la durata della
garanzia è:
- Materiali: 1 anno o 2000 ore di lavoro (la condizione che si verifica per prima).
- Manodopera: 1 anno o 2000 ore di lavoro (la condizione che si verifica per prima).
La garanzia è trasferibile agli eventuali acquirenti successivi al primo.

Tutte le parti o componenti sostituiti o riparati, in garanzia, fruiranno del periodo residuo
di garanzia CALCOLATO DALLA DATA DI CONSEGNA DELLA PARTE O
COMPONENTE ORIGINALE.

In ogni caso la garanzia decade automaticamente alla conclusione del 15° mese dalla
data di spedizione del carrello dallo stabilimento della FANTUZZI REGGIANE S.p.A.

Il mancato rispetto delle operazioni di manutenzione previste dal manuale uso e


manutenzione, consegnato insieme alla macchina, fa decadere la garanzia.

Le operazoni di manutenzione devono essere eseguite per il periodo di garanzia, da


personale autorizzato dalla FANTUZZI REGGIANE S.p.A, salvo disposizioni diverse
autorizzate dalla FANTUZZI REGGIANE S.p.A.

OPERAZIONI DI PRECONSEGNA

Prima di lasciare la fabbrica tutti i prodotti vengono accuratamente provati per accertare
che soddisfino le specifiche e gli standard previsti dall’organizzazione di qualità della
FANTUZZI REGGIANE S.p.A.

6-4 OP06.0001
Manuale Operatore
Sezione 6 - Garanzie

QUELLO CHE COPRE LA GARANZIA

La garanzia copre la sostituzione delle parti difettose o la loro riparazione, a giudizio


insindacabile della FANTUZZI REGGIANE S.p.A.

Una parte o un prodotto è considerato difettoso, e quindi oggetto della presente garanzia,
quando si scopre che ha un difetto congenito, esistente in esso all’epoca della consegna.

Prodotti acquistati da fornitori esterni sono coperti dalle clausole di garanzia stipulate con
il costruttore stesso.

Tutte le riparazioni in garanzia devono essere eseguite esclusivamente da personale


Autorizzato FANTUZZI REGGIANE S.p.A, durante il normale orario di lavoro.

Le condizioni di garanzia non sono applicabili nelle seguenti circostanze:


I) danneggiamento durante il trasporto, l’installazione o la riparazione;
II) danni derivati da guerre, azioni militari o insurrezioni, da radiazioni nucleari o
calamità naturali;
III) incidente;
IV) uso non corretto della macchina;
V) sovraccarico rispetto alle istruzioni del costruttore;
VI) incuria o negligenza nell’osservare le operazioni di manutenzione programmata;
VII) riparazione eseguita da terzi o installazione di parti/accessori non autorizzati dalla
FANTUZZI REGGIANE S.p.A;
VIII) uso di ricambi non originali FANTUZZI REGGIANE S.p.A;
o comunque non autorizzati dalla FANTUZZI REGGIANE S.p.A;
IX) modifiche o alterazioni eseguite sulla macchina, incluse rimozioni dei contaore o
manomissioni degli stessi;
X) inadatta custodia della macchina quando non lavora;
XI) normale usura;
XII) nel caso in cui il reclamo non sia pervenuto alla FANTUZZI-REGGIANE S.p.A. o
concessionario, entro 10 gg. dalla constatazione del difetto.

La garanzia non è applicata se l’utilizzatore usa il prodotto in violazione della legge e per
usi diversi per i quali la macchina è stata concepita.
Inoltre se sono stati tolti sigilli ed effettuate modifiche non autorizzate dalla FANTUZZI
REGGIANE S.p.A, la garanzia decade automaticamente.

La garanzia non copre le spese relative ai lubrificanti e ai materiali di consumo o usurabili.

OP06.0001 6-5
Manuale Operatore
Sezione 6 - Garanzie

La garanzia non copre altre spese accidentali, consequenziali o collegate, quali ad


esempio:
a) spese di trasporto celere delle eventuali parti di ricambio;
b) spese di viaggio del personale di assistenza tecnica;
c) spese straordinarie dovute a difficile accessibilità del prodotto(i) installato(i);
d) lesioni a persone;
e) perdita di uso, mancato reddito, perdita di tempo e di proprietà;
f) lesioni o danni ad altre parti o merci che non siano i prodotti FANTUZZI REGGIANE
S.p.A indicati nella garanzia;
g) spese di telefono, fax, telex e telegrammi;
h) spese per noleggio di attrezzature speciali;
i) spese per affitto o noleggio di macchine sostitutive;
l) danni diretti e indiretti arrecati dal mancato funzionamento della macchina nel
periodo di garanzia.

La FANTUZZI REGGIANE S.p.A non autorizza terze persone ad assumere altre


responsabilità in relazione alla vendita dei suoi prodotti, oltre a quanto qui espressamente
indicato.
SMT.GAR02.I00

6-6 OP06.0001
Manuale
di
Manutenzione
360
Publication:
22.0003.I0
03/2007
Manuale Manutenzione
Indice

INDICE

Introduzione

SEZIONE 1
Informazioni Generali

SEZIONE 2
Manutenzione Programmata

SEZIONE 3
Struttura Principale

SEZIONE 4
Motore Diesel

SEZIONE 5
Trasmissione

SEZIONE 6
Assale Differenziale

SEZIONE 7
Assale Sterzante

SEZIONE 8
Ruote

SEZIONE 9
Gruppo di Sollevamento

MI00.0001 MI - 1
Manuale Manutenzione
Introduzione

MANUALE MANUTENZIONE

SMT.0001.I00
Questo manuale è di proprietà della Fantuzzi-Reggiane Spa e non può essere riprodotto totalmente, né
parzialmente, né divulgato a terzi, senza l’autorizzazione scritta della Fantuzzi-Reggiane Spa.
SMT.0001.I00

INTRODUZIONE

Questo manuale fornisce informazioni sulle ispezioni, la manutenzione, la riparazio-


ne e le regolazioni necessarie per il buon funzionamento della vostra macchina.

Ogni sezione di questo manuale fornisce informazioni dettagliate sui principali


sistemi come propulsione, trasmissione, pneumatici, impianti elettrico ed idraulico,
ecc. Nelle sezioni corrispondenti viene fornita una descrizione del funzionamento
normale del sistema insieme a specifiche operative ed operazioni di regolazione dei
componenti principali.

Viene inclusa una sezione di ricerca guasti al fine di aiutarvi a individuare i problemi.
Fate riferimento a questa sezione per le operazioni di diagnosi. Al fine di ridurre al
minimo il tempo occorrente per le diagnosi, occorre isolare i problemi prima possibile.

In questo manuale sono stati inclusi gli schemi elettrici ed idraulici come riferimento
rapido da utilizzare nella ricerca dei guasti. La vostra macchina può non disporre di
tutte le opzioni illustrate in questi schemi.

In questo manuale vengono indicate delle operazioni di manutenzione che per


essere eseguite richiedono la presenza di più di una persona. Per alcune operazioni,
come le verifiche funzionali, le regolazioni di pressione o le verifiche di prestazione
del sistema, si richiedono i servizi di operatori qualificati. Usate il buon senso e tenete
presenti le norme di sicurezza.

MN00.0001 i-1
Manuale Manutenzione
Introduzione

Il contenuto di questo manuale si basa sulle informazioni e sulle specifiche disponibili


al momento della sua approvazione per la stampa. Come parte del nostro prodotto
abbiamo un programma di aggiornamenti continui per migliorare i prodotti ed i
servizi. Ci riserviamo il diritto di apportare modifiche al prodotto ed alle informazioni
senza preavviso e senz’obbligo di aggiornamento.
SMT.0336.I00

i-2 MN00.0001
Manuale Manutenzione
Indice

SEZIONE 10
Attrezzatura

SEZIONE 11
Impianto Idraulico

SEZIONE 12
Impianto Elettrico

SEZIONE 13
Impianto di Condizionamento

SEZIONE 14
Verniciatura

SEZIONE 15
Ricerca Guasti

SEZIONE 16
Dati Tecnici

SEZIONE 17
Simboli Idraulici
Simboli Elettrici

SEZIONE 18
Schemi
SMT.IND05.I00

MI - 2 MI00.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

1.1 GENERALITÀ

Personale impiegato
Il personale preposto alla manutenzione è tenuto a leggere e ad osservare non solo
le istruzioni contenute nel presente capitolo, ma anche tutto quanto riportato nelle
restanti parti del manuale.

Si raccomanda che il personale incaricato della manutenzione abbia le seguenti


caratteristiche:
- Competenza
- Conoscenza della macchina e dei rischi connessi alla sua manutenzione
- Istruzione ed addestramento adeguati.

Periodicità delle ispezioni


Per un buon uso del carrello e per garantire la sicurezza del personale incaricato, è
necessario eseguire ispezioni periodiche delle parti meccaniche, idrauliche ed
elettriche del carrello al fine di garantire che ogni sua parte sia completamente
funzionante. Lo scopo di tali ispezioni è di prevenire piuttosto che riparare i guasti.

È opportuno, infatti, notare che un malfunzionamento del carrello è antieconomico,


per costi impropri di esercizio o per rischi di danneggiamenti, ed è inoltre pericoloso
per le persone addette ai lavori.

La lista dei controlli per la manutenzione periodica è riportata nella Sezione 2 del
presente manuale. Lo schema di intervento riportato in tabella è da intendersi
soltanto come una guida o base di partenza, da adattare alle proprie esigenze ed
esperienze, nonché alla situazione operativa del carrello, perché in condizioni di
lavoro particolari, come in ambiente polveroso o chimicamente aggressivo, sarà
necessario intensificare gli interventi programmati, specie per quelle parti più
soggette ad aggressione dell’ambiente. In tal caso occorrerà correggere il piano di
manutenzione programmato.

Bisogna inoltre tenere presente che col passare del tempo le zone mal protette dalla
vernice subiscono un attacco dagli agenti atmosferici che possono danneggiare il
carrello. Si richiede pertanto molta attenzione nell’effettuare i controlli strutturali, per
individuare eventuali piccole cricche, che nel tempo possono essere persino causa
di collassi strutturali.

Nel caso si riscontrasse un’anomalia durante i controlli periodici o durante il lavoro,


occorre effettuare immediatamente un intervento straordinario per la riparazione
prima di riprendere il lavoro. In questi casi è opportuno interpellare comunque il
costruttore.

MN01.0001 1-1
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

Avvertenze generali relative alla manutenzione


In questo paragrafo sono riportate delle avvertenze di carattere generale, da tenere
sempre in considerazione durante un intervento di manutenzione o riparazione del
carrello. Per ogni singolo intervento è necessario considerare anche le avvertenze
riportate nei singoli capitoli del manuale. Non essendo umanamente prevedibili tutte
le innumerevoli situazioni che si possono presentare sul lavoro, l’Utente rimane
investito di tutta la sua parte di responsabilità, nel rispetto dell’obiettivo “Sicurezza
e Salute”, secondo i criteri delle Direttive CEE e di tutta la legislazione vigente.

. Esporre sempre cartelli con l’indicazione “Lavori di manutenzione in corso”


oppure “riparazioni in corso”, affinché gli altri siano informati.
. Durante le operazioni di manutenzione non consentire la presenza sul carrello
di personale non autorizzato.
. Utilizzare attrezzi ed utensili appropriati. Riparare o sostituire quelli rotti o
usurati.
. Non saldare su tubazioni o canalizzazioni contenenti olio idraulico o sostanze
infiammabili.
. Non versare mai liquidi infiammabili in recipienti aperti, ampi e bassi.
. Non ammucchiare stracci imbevuti di olio o grasso, poiché rappresentano un
rischio di incendio; riporli invece in un contenitore metallico chiuso.
. Non tenere materiale infiammabile sul carrello o nelle immediate vicinanze.
. Tenere a portata di mano un estintore quando si eseguono lavori che potrebbero
provocare fiamme.
. Indossare le apposite protezioni previste dalle norme anti-infortunistiche (casco,
occhiali, guanti, scarpe, ecc...).
. Usare indumenti adeguati, evitare indumenti troppo larghi, catene, braccialetti,
poiché potrebbero impigliarsi.
. Non toccare né avvicinarsi a ventole, cinghie, catene o funi in movimento.
. Pulire immediatamente pedane, ballatoi, scale, corrimano sporchi di olio o di
grasso.
. Usare con prudenza tutte le soluzioni sgrassanti.
. Non svitare tubi o raccordi prima di essersi assicurati che non vi sia pressione.
Anche da un foro piccolissimo, se esce fluido in pressione, il getto può
penetrare sotto la pelle; in questo caso consultare subito il medico.
. Prestare attenzione quando si effettuano interventi stando sotto il braccio.
. Non fare mai funzionare il carrello in luoghi chiusi senza una adeguata
ventilazione.
. Prima di eseguire riparazioni alle strutture principali del carrello, accertarsi dei
materiali impiegati e farsi autorizzare dal costruttore.
. Non eseguire modifiche alle strutture ma limitarsi a ripristinare lo stato
precedente. In caso di dubbi o di necessità interpellare il costruttore.
. l valori di taratura delle valvole di sicurezza dell’impianto idraulico non devono
essere modificati, attenersi ai valori forniti dal costruttore.
. Per gli interventi con aria compressa usare idonee protezioni soprattutto per gli
occhi; inoltre utilizzare l’aria con pressione massima di 2 kg/cm2.
SMT.0463.I00

1-2 MN01.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

1.2 REGISTRO Dl CONTROLLO

Ogni intervento di manutenzione ordinaria o straordinaria deve essere riportato su


un apposito registro. A tale scopo, forniamo come esempio un modello di “Registro
di controllo”, dove sono citate le principali voci da compilare in caso di intervento sulla
macchina.
SMT.0464.I00

REGISTRO DI CONTROLLO

MANUTENZIONE ORDINARIA / STRAORDINARIA

DESCRIZIONE ORE DI DATA


GUASTO RILEVATO CAUSE DEL GUASTO FIRMA
DELL'INTERVENTO LAVORO INTERVENTO

1861

MN01.0001 1-3
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

1.3 INTERPRETAZIONE DELLA SIMBOLOGIA DEL MANUALE

Segnale di pericolo generico

Segnale di pericolo scariche elettriche

Segnale di pericolo per fondo sdrucciolevole

Segnale di pericolo materiale corrosivo

Segnale di pericolo materiale esplosivo

Segnale di pericolo materiale infiammabile

Segnale di pericolo di pericolo di cadute

Segnale di divieto di fiamme

Segnale di divieto di manovre

Segnale di pericolo superfici calde

Segnale di pericolo schiacciamento


SMT.0466.I00

1-4 MN01.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

1.4 MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI

Introduzione
In questo paragrafo sono riportati alcuni concetti basilari per la manutenzione degli
impianti. È opportuno leggere e assimilare quanto descritto qui di seguito, prima di
consultare i singoli capitoli del manuale.

Secondo la norma DIN 31051 il concetto di “manutenzione” comprende i seguenti cam-


pi di attività:

Manutenzione preventiva
La manutenzione preventiva comprende i provvedimenti atti a conservare la condizio-
ne voluta, ossia a minimizzare durante la vita utile la riduzione della cosiddetta riserva
di usura.

Ispezione
L’ispezione comprende i provvedimenti destinati a riconoscere la condizione effettiva,
ossia a identificare i motivi e le modalità con cui diminuisce la riserva di usura.

Ripristino
Il ripristino comprende i provvedimenti destinati ad ottenere la condizione desiderata,
ossia a compensare la riduzione di prestazioni e a ripristinare la riserva di usura.

Programmazione della manutenzione


I provvedimenti di manutenzione vanno programmati ed eseguiti secondo l’importanza
delle funzioni svolte dall’impianto, il ritmo di funzionamento richiesto (che può andare
dal servizio intermittente all’impiego continuo su più turni), l’entità delle conseguenze di
un possibile guasto (dall’impianto singolo destinato a compiti secondari fino all’impian-
to inserito in una linea di processo, dove il guasto di un singolo componente può com-
portare l’arresto della linea completa) ed infine secondo il grado di affidabilità desidera-
to. Nelle prime ore di funzionamento della macchina è particolarmente importante pro-
grammare un controllo completo di tutti gli organi della macchina. Questi controlli ver-
ranno in seguito effettuati secondo la periodicità prevista nelle tabelle di manutenzione.

Impianti oleodinamici
Negli impianti oleodinamici la riduzione della riserva di usura può manifestarsi nelle
seguenti forme:

- aumento del gioco tra cursori e relativi alloggiamenti


- usura delle tenute dinamiche
- erosione degli spigoli di comando
- fatica dei materiali dei cuscinetti
- aumento del gioco tra bronzine ed alberi
- danni da cavitazione su pompe e valvole
- alterazioni chimiche del fluido.

MN01.0001 1-5
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

Tutti questi fenomeni di usura provocano un lento consumo delle riserve previste in
fase di progetto, fino al punto in cui si scende sotto i valori programmati (punto che non
coincide necessariamente con l’avaria di un impianto), oppure fino al guasto improvvi-
so di singoli componenti.

Ispezioni
Riportiamo una descrizione più dettagliata di alcune importanti voci di ispezione pre-
senti sul manuale.

Scambiatori di calore (aria-olio): Nelle zone molto polverose lo scambio termico peg-
giora molto rapidamente per effetto dei depositi di polvere sulla superficie dello
scambiatore. Se poi l’aria di raffreddamento contiene anche nebbia d’olio dovuta a
perdite esterne, lo scambio termico può addirittura interrompersi.

Temperatura di esercizio dell’olio: Un aumento della temperatura dell’olio può avere le


seguenti cause: scarsa efficienza dello scambiatore di calore (superficie sporca, venti-
latore in avaria). Aumento dello sviluppo di calore nelle pompe e nei motori oleodinamici
per danni ai cuscinetti. Ridotta dispersione di calore dal serbatoio, dal sistema tubiero
e dai componenti a causa di depositi inquinanti. Aumento dei trafilamenti interni di sin-
goli componenti. Intervento delle valvole limitatrici a valori di pressione troppo bassi,
funzionamento dell’impianto al di fuori delle condizioni ammesse, ecc...

Verifica delle pressioni: Verificare la pressione di apertura delle valvole limitatrici di


pressione dei circuiti primari e secondari e dei circuiti di regolazione, controllare la
pressione dei gas negli accumulatori, verificare la pressione di taratura delle valvole
riduttrici, di sequenza e di messa a scarico.

Verifica della rumorosità: Questa verifica ha senso solo se permette di stabilire le varia-
zioni di rumore rispetto allo stato dell’impianto nuovo. Quando le valvole limitatrici di
pressione si aprono, emettono normalmente un sibilo. Se invece si sentono crepitii o
fischi, ciò indica l’esistenza di danni. Anche i cilindri possono emettere crepitii o cigolii
durante i movimenti di uscita e di rientro. Ciò può indicare la presenza di usura sulle
guide o di impedimenti di varia natura come snodi bloccati dall’ossidazione, fluido ina-
datto ecc... L’aumento di rumorosità delle pompe o dei motori oleodinamici al crescere
della pressione può indicare la presenza di danni da erosione o da cavitazione sulle
piastre di distribuzione, un aumento del gioco degli elementi volumetrici o un danno
incipiente ai cuscinetti di rotolamento. Un rumore sgradevolmente intenso delle pom-
pe, indipendente dal carico di pressione ma crescente in misura più che proporzionale
con l’aumentare della velocità di rotazione, indica una deficienza della pressione di
alimentazione o un eccesso di depressione nel tubo di aspirazione.

1-6 MN01.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

Controllo della portata di trafilamento: Per i motori oleodinamici e per certe pompe si
può risalire allo stato di usura dalla misura della portata di trafilamento. Ciò vale anche
per una serie di valvole di comando, regolazione e intercettazione. ll lento spostamento
di un cilindro sotto carico con distributore chiuso permette di concludere che le guarni-
zioni del pistone sono difettose o usurate.

Controllo della temperatura dei cuscinetti: Quando sulle piste dei cuscinetti a rotolamento
si formano i primi pittings, nella zona d’installazione del cuscinetto può insorgere un
aumento di temperatura dovuto ad una pronunciata dissipazione di potenza. La condi-
zione per poter trarre conclusioni da un confronto di temperature è che dopo il primo
avviamento dell’impianto ossia in condizioni normali sia stata rilevata e annotata in
quel punto una temperatura di riferimento con cicli di lavoro prefissati.

Controllo dei tubi rigidi e dei tubi flessibili: Occorre eseguire la verifica di tenuta delle
tubazioni e dei raccordi di connessione e di giunzione e accertarsi che i tubi siano
saldamente bloccati nei punti di staffaggio. l tubi allentati possono sfregare tra loro o
sulle strutture e i relativi raccordi possono essere esposti a sollecitazioni meccaniche
inaccettabili. Le zone di schiacciamento e di curvatura aumentano la resistenza di flus-
so provocando perdite di potenza e riscaldamento supplementare del fluido. Sui tubi
flessibili occorre controllare l’eventuale esistenza di fenomeni di sfregamento e l’even-
tuale formazione di rigonfiamenti. Nelle prime ore di funzionamento della macchina, è
importante effettuare il controllo ed eventualmente stringere tutti i collegamenti delle
tubazioni.

Manutenzione
Riportiamo una descrizione più dettagliata di alcune importanti voci di manutenzione e
ripristino presenti sul manuale.

Rabbocco dell’olio: In linea di principio per le aggiunte si deve impiegare lo stesso olio
già presente nel sistema. Se si miscelano olii dello stesso tipo provenienti da produttori
diversi, in caso di danni non sarà possibile invocare alcuna clausola di garanzia. Spes-
so per i fluidi idraulici vengono offerti additivi destinati a ridurre l’attrito meccanico, ad
eliminare il cosiddetto effetto “stick - slip” e a prolungare la vita del fluido. Prima di
immettere tali additivi nell’impianto si deve comunque richiedere il benestare del fornitore
del fluido per essere certi della compatibilità. Spesso i produttori di fluidi declinano ogni
responsabilità se al fluido da loro fornito viene aggiunto qualunque additivo di altri pro-
duttori. In modo simile si comportano anche i fabbricanti di componenti oleodinamici
dato che è estremamente difficile determinare il reale effetto a lungo termine di tali
additivi, tenendo conto anche delle variazioni di dosaggio e delle sollecitazioni cui è
esposto il fluido nelle singole applicazioni.

Sostituzione dell’olio: Ad ogni sostituzione del fluido si deve eseguire la pulizia del
serbatoio. Sia in caso di rabbocchi che in caso di sostituzione completa occorre tenere
presente che il fluido nuovo nelle condizioni di fornitura non è normalmente adatto ad
essere direttamente immesso nell’impianto oleodinamico a causa della quantità di in-

MN01.0001 1-7
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

quinanti che contiene. ll grado di depurazione del fluido nuovo non può essere garanti-
to a causa della catena di trasporto spesso molto lunga che va dalla produzione all’uti-
lizzazione (serbatoi di stoccaggio, petroliere, autobotti, recipienti vari). Per questo mo-
tivo il fluido nuovo va immesso nell’impianto, sia per il rabbocco sia per la sostituzione
totale, esclusivamente attraverso un filtro la cui qualità deve corrispondere almeno a
quella dei filtri di esercizio dell’impianto per quanto concerne la dimensione dei pori.
Meglio ancora è impiegare un filtro di riempimento con pori ancora più piccoli. L’aspetto
di questa indicazione è molto importante, perché in caso contrario si può andare incon-
tro ad anomalie di funzionamento immediatamente dopo la sostituzione del fluido.

Pulizia dei filtri: In linea di principio le cartucce devono essere pulite o cambiate ad ogni
sostituzione del fluido. Di tutti i tessuti filtranti oggi impiegati praticamente nessuno può
essere pulito senza notevole costo e quindi le cartucce intasate devono essere sempli-
cemente sostituite. Poiché ad occhio nudo non si può rilevare l’intasamento delle car-
tucce multistrato, il grado di intasamento di una cartuccia può essere valutato solo in
base alla differenza di pressione fra monte e valle. Si devono quindi impiegare solo filtri
in grado di indicare per via ottica o elettrica attraverso un apposito indicatore di intasa-
mento il momento in cui è stato raggiunto l’intasamento limite. Disponendo di filtri sen-
za indicatore occorre sostituire le cartucce ad intervalli sufficientemente brevi per esse-
re certi di evitare l’apertura delle valvole di bypass o la distruzione delle cartucce inta-
sate.

Eliminazione delle perdite dai tubi: Il ripristino della tenuta del sistema tubiero può es-
sere effettuato solo dopo aver azzerato la pressione del sistema. Le perdite nelle zone
munite di guarnizione morbide (O-Rings, anelli di tenuta ecc...) non sono eliminabili
mediante serraggio perché le guarnizioni che perdono sono rotte o indurite e il ripristino
della tenuta può essere realizzato solo mediante sostituzione.

Pulizia dell’impianto: Ad intervalli di tempo gli impianti oleodinamici vanno puliti ester-
namente per poter individuare le zone di perdita, per evitare l’ingresso nel sistema di
inquinanti insieme ai rabbocchi, per evitare la penetrazione di inquinanti in occasione
della sostituzione di cartucce, per proteggere gli steli dei cilindri contro il pericolo di
rigature, per non ridurre o non interrompere lo scambio termico tra l’impianto e l’am-
biente. Durante le operazioni di pulizia si dovrà evitare di introdurre nel sistema
oleodinamico liquidi detergenti. Ricorrendo a impianti di pulizia a vapore ad alta pres-
sione occorre accertarsi che il coperchio del serbatoio, i passaggi dei tubi, le guarnizio-
ni degli alberi, gli impianti e dispositivi elettrici, ecc..., siano in grado di resistere a
questo sistema di pulizia di per sé molto efficace.

1-8 MN01.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

Sostituzione delle parti usurate: Per la maggior parte dei componenti non si può preve-
dere come si guasteranno. A questo riguardo sono di importanza decisiva le condizioni
di impiego (sollecitazione dinamica di pressione, velocità e tipo di fluido, sollecitazioni
termiche, influssi ambientali ecc...). In condizioni di impiego note si possono calcolare
approssimativamente solo i valori medi di durata dei cuscinetti e delle tenute dinami-
che. Può essere opportuno sostituire preventivamente cuscinetti, guarnizioni dinami-
che dei cilindri, guarnizioni d’albero, tubi flessibili, se il guasto di tali elementi può pro-
vocare gravi danni (ad esempio se la rottura di un cuscinetto può provocare la distru-
zione di un’intera unità, se la discesa incontrollata di un cilindro può provocare collisioni
con altre parti della macchina, se la rottura di un flessibile può generare inquinamenti
ambientali o addirittura esporre gli operatori a situazioni pericolose). Come parti sog-
gette ad usura, oltre a quelle già citate, si possono elencare ancora: Tutti gli elementi di
tenuta statici e dinamici a base di elastomeri o di poliuretano (guarnizioni morbide),
particolari di valvole limitatrici della pressione (soprattutto per i circuiti principali), di
valvole riduttrici, di valvole di sequenza, di valvole di messa a scarico. Cartucce filtranti
(se il limite d’intasamento non viene continuamente controllato). Organi elastici dei
giunti di accoppiamento. Tubi flessibili per alte pressioni.

Sostituzione dei tubi flessibili: Una posa corretta dei flessibili ne aumenta la durata;
sull’argomento si rimanda alla norma DIN 20066, parte 4, montaggio dei tubi flessibili.
Evitare di montare e di lasciare il flessibile in torsione. Inoltre il flessibile va montato in
modo da non sottoporlo a trazione tranne quella dovuta al peso proprio. Non scendere
al di sotto dei raggi minimi di curvatura ammissibili. Se il flessibile descrive una curva,
la lunghezza del flessibile deve essere tale da rispettare i tratti rettilinei. Scegliere la
forma dei terminali in modo da evitare sollecitazioni supplementari al flessibile. Per
proteggere i flessibili contro azioni esterne indesiderate, le strutture e le zone dell’im-
pianto o della macchina con cui essi potrebbero entrare in contatto vanno adeguata-
mente rivestite.

Ripristino
La premessa per il ripristino di un sistema è la ricerca sistematica dei guasti coronata
da successo. Ciò richiede l’accessibilità a tutta la documentazione necessaria. Nelle
immediate vicinanze dell’impianto devono essere sempre disponibili e consultabili gli
schemi funzionali e le distinte dei componenti della macchina. Inoltre devono essere
reperibili i più importanti strumenti di misura, in modo da abbreviare per quanto possibi-
le la ricerca dei guasti.

MN01.0001 1-9
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

Eliminazione dei guasti:


I componenti guasti non devono essere riparati sul posto perché per eseguire una
riparazione accurata non sono normalmente disponibili sul luogo d’installazione gli at-
trezzi occorrenti e inoltre non è assicurata la pulizia necessaria. Le sostituzioni sul
posto devono quindi interessare possibilmente solo componenti completi:
- per esporre l’impianto agli influssi ambientali solo il tempo strettamente necessario
- per ridurre il più possibile le perdite di fluido
- per avere la sicurezza, grazie all’installazione di componenti nuovi o adeguatamente
revisionati e controllati, di ridurre al minimo gli arresti dell’impianto.

Dopo avere localizzato i componenti difettosi è molto importante controllare se il guasto


ha contaminato l’intero sistema o una parte di esso a causa del distacco di frammenti o
di notevoli quantità di particelle metalliche di abrasione. Se tale contaminazione è av-
venuta (il che può essere accertato attraverso il controllo delle cartucce filtranti e del
serbatoio) l’impianto deve essere in ogni caso pulito prima della rimessa in esercizio
(ad esempio mediante flussaggio), le cartucce dei filtri vanno sostituite e in certe circo-
stanze e con determinati tipi d’impianto (di piccole dimensioni) può essere conveniente
sostituire completamente il fluido.

Per gli impianti di grandi dimensioni il fluido va depurato e rimesso nel serbatoio
preventivamente pulito utilizzando un filtro finissimo o una centrifuga.
Solo in questo modo si possono prevenire ulteriori avarie dell’impianto o il guasto di
altri componenti come conseguenza del guasto iniziale. In particolare per aumentare la
sicurezza negli impianti che devono svolgere delicati compiti di comando o funzioni di
regolazione di alta precisione è opportuno equipaggiare per un tempo limitato i filtri con
cartucce dotate del grado di filtrazione più spinto rispetto a quello di progetto e mante-
nere i filtri in funzione finché non abbiano raggiunto il limite di intasamento. Questo
procedimento, con i filtri attualmente disponibili, risulta quasi sempre praticabile. Dopo
la nuova messa in marcia l’impianto ripristinato deve essere tenuto per un certo tempo
sotto osservazione per assicurarsi che le riparazioni eseguite abbiano effettivamente
eliminato tutti i problemi. Quando non si riesce a disaereare completamente una parte
del sistema si può talvolta notare un funzionamento irregolare (ad esempio i cilindri
hanno un movimento pendolante o superano le posizioni prestabilite, le pompe svilup-
pano rumorosità discontinue, ecc...).

Se gli impianti devono disaerearsi spontaneamente, questi fenomeni possono durare


diverse ore.

1 - 10 MN01.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

Ripristino dei componenti oleodinamici:


Nella riparazione dei componenti si deve fondamentalmente decidere quali di essi pos-
sono essere revisionati dall’utente dell’impianto e quali devono essere invece rimanda-
ti al costruttore. Per riparare i componenti oleodinamici è necessaria un’officina ade-
guatamente attrezzata, con un livello di pulizia superiore alla media. Questo risultato
può essere conseguito economicamente solo se l’azienda dispone di un grande nume-
ro di impianti con movimentazioni oleodinamiche. L’ulteriore condizione è la presenza
di personale opportunamente addestrato e dotato dell’attrezzatura e della documenta-
zione necessaria.
Entrambe le condizioni sono comunque anti-economiche e prive di efficacia se non è
disponibile sul posto anche un magazzino di parti di ricambio con un opportuno assor-
timento.
Sostanzialmente i lavori di riparazione di componenti oleodinamici che non possono
essere perfettamente controllati vanno affidati al costruttore, in modo da avere la cer-
tezza di disporre successivamente a magazzino di componenti perfettamente funzio-
nanti.

Impianti elettrici
Negli impianti elettrici la riduzione della riserva di usura può manifestarsi nelle seguenti
forme:
- ossidazione di contatti elettrici
- usura di spazzole di contatto
- sovratensioni
- cortocircuiti
- surriscaldamento di bobine, avvolgimenti elettrici

Tutti questi fenomeni di usura provocano un lento consumo delle riserve previste in
fase di progetto, fino al punto in cui si scende sotto ai valori programmati (punto che
non coincide necessariamente con l’avaria di un impianto), oppure fino al guasto im-
provviso di singoli componenti.

Ispezioni
Riportiamo una descrizione più dettagliata di alcune importanti voci di ispezione pre-
senti sul manuale.

Verifica del fissaggio: Il fissaggio delle apparecchiature elettriche è una condizione


necessaria per un funzionamento corretto dell’impianto. Verificare che non ci siano
apparecchiature parzialmente o totalmente staccate dai relativi supporti, viti allentate,
dispositivi di fissaggio mancanti o difettosi.

Verifica dello stato di usura dei contatti: Verificare lo stato di ossidazione dei contatti
elettrici, un segnale di allarme può essere sintomo di un mancato contatto nel circuito
elettrico. Per interventi di questo tipo è necessaria una preparazione specifica in que-
sto campo.

MN01.0001 1 - 11
Manuale Manutenzione
Sezione 1 - Informazioni Generali

Verifica dello stato di usura delle spazzole di contatto: In alcuni casi in cui si deve
portare un comando elettrico su parti della macchina in movimento, vengono impiegate
delle spazzole di contatto. Verificare che le spazzole non siano in uno stato avanzato di
usura o bruciate, in questo caso la sostituzione è obbligatoria. Controllare anche la
superficie di contatto delle spazzole stesse.

Verifica delle condizioni delle apparecchiature: Un controllo visivo delle apparecchiature


può rivelare eventuali guasti o principi di guasti. Una apparecchiatura annerita può
essere sintomo di surriscaldamento del componente per un malfunzionamento dell’im-
pianto o dell’apparecchiatura stessa.

Manutenzione e ripristino
Le apparecchiature elettriche di norma non necessitano di particolare manutenzione.
Gli interventi da effettuare sono quasi sempre un ripristino delle condizioni iniziali di
funzionamento. Per questo motivo il personale preposto alla manutenzione degli im-
pianti elettrici deve possedere conoscenze elettrotecniche e una preparazione ade-
guata. La sostituzione di una apparecchiatura guasta potrebbe non essere sufficiente
se la causa del guasto è a monte o a valle del componente sostituito. In questi casi è
opportuno interpellare il costruttore prima di intervenire sull’impianto. Prima di procede-
re a scollegare i cavi per la sostituzione di un componente, è necessario verificare la
loro marcatura, in caso contrario contromarcare i cavi prima di scollegarli in modo da
poterli ricollegare correttamente.
SMT.0465.I00

1 - 12 MN01.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

2.1 INDICAZIONI PER CONSULTARE LE ISTRUZIONI DI MANUTENZIONE

Le tabelle di manutenzione si compongono di liste dei controlli da effettuare per la


manutenzione ordinaria della macchina. Nella prima colonna a sinistra, denominata
punti da controllare, compare il numero ed il titolo del capitolo riguardante la parte della
macchina da sottoporre a verifica. La seconda colonna è il tipo di intervento da effettuare.
La terza colonna fornisce un riferimento indicativo della frequenza degli interventi in ore
di lavoro. Se la macchina non è utilizzata in modo continuativo le ore di lavoro, riportate
nelle tabelle, vengono raggiunte in un periodo di tempo lungo. Per evitare problemi a
causa dell’invecchiamento del materiale, bisogna considerare un periodo di tempo
massimo, raggiunto il quale bisogna effettuare comunque l’intervento in tabella.
L’indicazione “(1)” in tabella significa che l’intervento va effettuato comunque ogni anno.
L’indicazione “(2)” significa che l’intervento deve essere effettuato da personale
particolarmente esperto.
L’indicazione “(3)” significa che l’ispezione della catena e la verifica dell’usura dev’essere
eseguita ogni tre mesi ed annotata in un libretto dedicato alle verifiche di sicurezza. La
verifica dell’usura dev’essere effettuata seguendo le istruzioni riportate sul manuale.
Le verifiche di sicurezza sono contrassegnate da “(*)”.
Si tenga presente che le frequenze “normali” della manutenzione ordinaria preventiva,
sono:
〈 250h
〈 500h
〈 1500h
〈 3000h
Per la manutenzione straordinaria preventiva sono orientativamente:
〈 6000h
〈 12000h
〈 24000h.
Tali frequenze possono essere modificate in funzione del tipo di macchina e della
gravosità delle condizioni ambientali e d’impiego.

AVVERTENZA
E’ necessario effettuare periodicamente, in base alle condizioni ambientali e
d’impiego, un controllo visivo ed all’occorrenza di manutenzione sulle tubazioni
idrauliche.
Le tubazioni idrauliche flessibili, vanno necessariamente sostituite entro e non
oltre le 5000 ore di lavoro.
Impiegare eslusivamente ricambi originali Fantuzzi-Reggiane.
Fantuzzi-Reggiane SpA si ritiene sollevata da responsabilità per danni a persone
o cose derivanti da un utilizzo di ricambi non originali ed alla omissione dei tempi
di sostituzione indicati.

L’avvertenza è rivolta a tutti i ns. Clienti come prevenzione ad episodi dannosi avvenuti
per negligenza d’impiego con tubazioni non originali.

SMT.0495.I02

MN02.0001 2-1
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

LISTA DEI CONTROLLI PER LA MANUTENZIONE


Punti da controllare Tipo di intervento Frequenza interventi
(ore)

6000
1500
3000
100
250
500
10
50
3 Struttura della macchina

3.1 Struttura principale Controllo giunti saldati e bullonati •(1)

Controllo serraggio bulloni •(1)

Controllo integrità strutturale •(1)

3.2 Perni Controllo serraggio piastrine di fermo •

Lubrificazione •

Controllo stato perni e piastrine •

4 Impianto Motore Diesel

4.1 Motore Diesel Controllo trafilamenti e perdite olio •

Controllo livello olio •

(Consultare l’apposito Controllo intasamento filtri aria •

manuale) Pulizia prefiltro gasolio •

Sostituzione olio •

Sostituzione filtro olio •

Sostituzione cartuccia filtro gasolio •

Pulizia filtri aria •

Sostituzione filtri aria •

Controllo tensionamento cinghie •

Controllo fissaggio del turbo compressore •

Controllo fissaggio pompa d’iniezione •

Controllo fase pompa d’iniezione •(2)

Controllo e revisione iniettori •(2)

Controllo e registrazione delle valvole •(2)

Controllo e messa a punto del compressore •(2)

Controllo e messa a punto dell’alternatore •(2)

Analizzare olio motore •

2-2 MN02.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

LISTA DEI CONTROLLI PER LA MANUTENZIONE


Punti da controllare Tipo di intervento Frequenza interventi
(ore)

6000
1500
3000
100
250
500
10
50
4.2 Radiatore Controllo visivo •

Controllo livello liquido raffreddamento •

Pulizia del radiatore •

Sostituzione del liquido di raffreddamento •(1)

4.3 Impianto scarico fumi Controllo visivo •

4.4 Impianto del carburante Controllo visivo •

Sostituzione filtro serbatoio gasolio •

Spurgo acqua dall’impianto •

Pulizia serbatoio •(1)

5 Trasmissione

5.1 Controllo livello olio •

Sostituzione filtro olio •

Sostituzione olio •

Analizzare olio •

6 Assale Differenziale

6.1 Controllo visivo •

Verifica livello olio mozzi e differenziale •

Sostituzione olio mozzi e differenziale •

6.2 Alberi Cardanici Controllo visivo •

Lubrificazione snodi •

Pulizia e lubrificazione zona di scorrimento •

Controllo serraggio •

MN02.0001 2-3
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

LISTA DEI CONTROLLI PER LA MANUTENZIONE


Punti da controllare Tipo di intervento Frequenza interventi
(ore)

6000
1500
3000
100
250
500
10
50
7 Assale Sterzante

7.1 Controllo visivo •

Ingrassaggio •

Pulizia delle superfici •

Controllo gioco cuscinetti e tiranteria •

8 Ruote

8.1 Controllo visivo •

Controllo pressione pneumatici •(2)

Controllo fissaggio ruote •

Controllo fissaggio leve sterzo •

Controllo parallelismo ruote •

9 Gruppo di sollevamento

Ingrassaggio rulli scorrimento mast •

Ingrassaggio piastre portaforche •

* Ispezione della catena e verifica dell’usura •(3)

Pulizia della catena e lubrificazione •

Controllo gioco mast e portaforche •

Regolazione catena •

* Forche - controllo visivo-dimensionale •

* Forche – controllo con liquidi penetranti •

10 Spreader SVT24K

10.5 Controllo visivo delle funzioni •

Ingrassaggio pattini di scorrimento •

Lubrificazione e pulizia dei twistlocks •

Ingrassaggio piastre di fissaggio •

Ingrassaggio pattini guida e supporti dei cilindri •

Sostituzione twistlocks •

2-4 MN02.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

LISTA DEI CONTROLLI PER LA MANUTENZIONE


Punti da controllare Tipo di intervento Frequenza interventi
(ore)

6000
1500
3000
100
250
500
10
50
Controllo allineamento twistlocks •

Controllo usura pattini di scorrimento •

Controllo perdite olio da cilindri e da tubazioni •

Controllo fissaggio e regolazione micro-switch •

Controllo fissaggio tastatori •

Verificare spie e sicurezze •

* Controllo usura twistlock •

10 Spreader SS9GM (Double Box)

10.4 Controllo visivo delle funzioni •

Ingrassaggio pattini di scorrimento •

Ingrassaggio perni di ancoraggio •

Ingrassaggio perni cilindri ganci laterali •

Ingrassaggio perni cilindri estensione •

Ingrassaggio snodi cilindri inclinazione •

Lubrificazione e pulizia dei ganci •

* Sostituzione ganci •

10 Spreader SF45GS (Gantry)

10.4 Controllo visivo delle funzioni •

Ingrassaggio pattini di scorrimento •

Lubrificazione e pulizia dei twistlocks •

* Sostituzione twistlocks •

Ingrassaggio perni cilindri oscillazione verticale •

Ingrassaggio perni cilindri fuoriuscita •

Ingrassaggio perni cilindri sideshift •

Ingrassaggio perni cilindri estensione •

Ingrassaggio cilindro attuatore twistlock •

MN02.0001 2-5
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

LISTA DEI CONTROLLI PER LA MANUTENZIONE


Punti da controllare Tipo di intervento Frequenza interventi
(ore)

6000
1500
3000
100
250
500
10
50
11 Impianto Idraulico

11.2 Serbatoio olio idraulico Controllo livello olio •

Sostituzione filtro olio •

Analizzare l’olio •(1)

Sostituzione olio •(1)

Pulizia filtri di aspirazione pompe •(1)

Controllo tubazioni e staffaggi •

Sostituzione cartuccia filtro aria •

11.3 Pompe idrauliche Controllo visivo •

Controllo rumorosità •

Sostituzione cartuccia filtro olio •

Controllo trafilamenti e perdite olio •

Regolazione valvole di scarico •(2)

Controlli della portata e della pressione •(2)

11.4 Motori idraulici Controllo visivo •

Controllo rumorosità •

Controllo trafilamenti e perdite olio •

Regolazioni valvole di scarico •(2)

Controlli della portata e della pressione •(2)

11.5 Cilindri idraulici Controllo visivo •

Verifica funzionale pulizia steli •

Ingrassaggio snodi sferici e verifica perni •

11.6 Accumulatori Idraulici Controllo precarica gas •(2)

11.7 Raffreddamento olio Ispezione visiva •

Pulizia dello scambiatore lato acqua •

Pulizia dello scambiatore lato olio •

2-6 MN02.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

LISTA DEI CONTROLLI PER LA MANUTENZIONE


Punti da controllare Tipo di intervento Frequenza interventi
(ore)

6000
1500
3000
100
250
500
10
50
11.8 Distributori Controllo visivo •

Manipolatori Controllo della portata e della pressione •

Joystick Controllo trafilamenti e perdite olio •

11.9 Serbatoio olio Controllo livello dell’olio •

raffreddamento freni Sostituzione filtro olio •

(se presente) Sostituzione olio •

Analisi dell’olio •

Controllo tubazioni e staffaggi •

12 Impianto elettrico

12.1 Batterie Controllo fissaggio •

Controllo carica •

Controllo livello elettrolito •

Pulizia, serraggio morsetti •

12.2 Finecorsa-relé Controllo efficienza •

Controllo fissaggio •

12.3 Comandi elettrici Controllo efficienza •

Controllo fissaggio •

Controllo e pulizia interruttori e schede •(2)

Varie

Verniciatura Controllo ed eventuali ritocchi •

Dispositivi di sicurezza Controllo funzionamento emergenze •

Controllo efficienza freni •

Controllo efficienza luci •

Pulizia tracce olio e grasso •

SMT.0496.I01

MN02.0001 2-7
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

2.2 INDICAZIONI GENERALI PER I RIEMPIMENTI

Il livello dei riempimenti deve essere effettuato quando la macchina è in posizione oriz-
zontale con il mast in posizione verticale completamente abbassato.

La verifica dei riempimenti del motore, della trasmissione e dell’antigelo, deve essere
effettuata dopo 5-10 min. di operatività della macchina, quindi:
- a motore fermo il livello deve essere sotto la tacca di massimo.
- a motore in movimento il livello deve essere sopra la tacca di minimo.

L’olio usato deve essere smaltito nel rispetto delle norme e delle direttive vigenti nel
Paese di utilizzo del carrello.
SMT.0498.I00

2-8 MN02.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA RIEMPIMENTI FDC 100 - FDC 120

UTILIZZO QUANTITA' DENOMINAZIONE QUALITA'

ESSO
SAE 15W - 40
LUBE XT 301
API CG - 4/SG
Vedi Manuale (motori diesel)
MOTORE
Motore
UNIFLO
15W - 40
(motori benzina)

Range "1" (0° ÷ + 60° )

C4 GRADE 30
Clark 20000 C3 GRADE 30
10.3 Lt. ESSO LUBE XD-3+
MIL-L-2104C
2.72 US Gal. GRADE 30
2.27 UK Gal.
TRASMISSIONE Range "2" (- 25° ÷ + 60° )
Clark 24000
25.6 Lt. C4 GRADE 10
6.76 US Gal. C3 GRADE 10
5.64 UK Gal. MIL-L-2104C
ESSO ATF FLUID-D
GRADE 10
MIL-L-2104D
GRADE 10
SAE 90 - 140
ESSO
API GL - 5
GEAR OIL LSA 90
30 Lt. MIL - L - 2105 D
DIFFERENZIALE
7.93 US Gal.
E MOZZI ESSO
6.60 UK Gal. SAE 85W - 140
GEAR OIL GX 85W - 140
API GL - 5
(Range > 0° )
MIL - L - 2105 D
ESSO
TORQUE FLUID 56
365 Lt. (climi temperati )
SAE 80W
IMPIANTO IDRAULICO 96.43 US Gal.
API GL - 4
80.40 UK Gal. ESSO
TORQUE FLUID 62
(climi caldi )

180 Lt. GASOLIO


GASOLIO
COMBUSTIBILE 47.56 US Gal. FILTRATO
(Vedi Manuale Motore)
39.65 UK Gal. (Vedi Manuale Motore)

ISO DIN 51 825 (3)


ESSO
CUSCINETTI Quanto Necessario KP 2K
BEACON EP2
ISO 3498 XM 2

ISO DIN 51 825 (3)


KP 2K
CATENE Quanto Necessario NILS URANUS SM 11 ISO 3498 XM 2
(può essere utilizzato
olio SAE 20/20W)
20% (fino a - 9° )
ESSO 30% (fino a - 17° )
Fornito con il 40%
ANTIGELO ANTIFREEZE 40% (fino a - 26° )
di antigelo
PERMANENT 50% (fino a - 38° )
55% (fino a - 46° )
1911/I

MN02.0001 2-9
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA RIEMPIMENTI FDC 150 - FDC 160 - FDC 180

UTILIZZO QUANTITA' DENOMINAZIONE QUALITA'

ESSO
SAE 15W - 40
LUBE XT 301
API CG - 4/SG
Vedi Manuale (motori diesel)
MOTORE
Motore
UNIFLO
15W - 40
(motori benzina)

Range "1" (0° ÷ + 60° )


Clark 20000
10.3 Lt.
C4 GRADE 30
2.72 US Gal.
C3 GRADE 30
2.27 UK Gal. ESSO LUBE XD-3+
MIL-L-2104C
GRADE 30
Clark 24000
25.6 Lt.
TRASMISSIONE Range "2" (- 25° ÷ + 60° )
6.76 US Gal.
5.64 UK Gal.
C4 GRADE 10
Clark 28000 C3 GRADE 10
28.5 Lt. MIL-L-2104C
ESSO ATF FLUID-D
7.53 US Gal. GRADE 10
6.28 UK Gal. MIL-L-2104D
GRADE 10

SAE 90 - 140
ESSO
API GL - 5
GEAR OIL LSA 90
30 Lt. MIL - L - 2105 D
DIFFERENZIALE
7.93 US Gal.
E MOZZI ESSO
6.60 UK Gal. SAE 85W - 140
GEAR OIL GX 85W - 140
API GL - 5
(Range > 0° )
MIL - L - 2105 D
ESSO
TORQUE FLUID 56
400 Lt. (climi temperati)
SAE 80W
IMPIANTO IDRAULICO 105.68 US Gal.
API GL - 4
88.11 UK Gal. ESSO
TORQUE FLUID 62
(climi caldii )

300 Lt. GASOLIO


GASOLIO
COMBUSTIBILE 79.26 US Gal. FILTRATO
(Vedi Manuale Motore)
66.08 UK Gal. (Vedi Manuale Motore)

ISO DIN 51 825 (3)


ESSO
CUSCINETTI Quanto Necessario KP 2K
BEACON EP2
ISO 3498 XM 2

ISO DIN 51 825 (3)


KP 2K
CATENE Quanto Necessario NILS URANUS SM 11 ISO 3498 XM 2
(può essere utilizzato
olio SAE 20/20W)
20% (fino a - 9° )
ESSO 30% (fino a - 17° )
Fornito con il 40%
ANTIGELO ANTIFREEZE 40% (fino a - 26° )
di antigelo
PERMANENT 50% (fino a - 38° )
55% (fino a - 46° )
1912/I

2 - 10 MN02.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA RIEMPIMENTI FDC 18K - FDC 20K

UTILIZZO QUANTITA' DENOMINAZIONE QUALITA'

ESSO
SAE 15W - 40
LUBE XT 301
API CG - 4/SG
Vedi Manuale (motori diesel)
MOTORE
Motore
UNIFLO
15W - 40
(motori benzina)

Clark 20000 Range "1" (0° ÷ + 60° )


10.3 Lt.
2.72 US Gal. C4 GRADE 30
2.27 UK Gal. C3 GRADE 30
ESSO LUBE XD-3+
MIL-L-2104C
Clark 24000 GRADE 30
25.6 Lt.
TRASMISSIONE Range "2" (-25° ÷ + 60° )
6.76 US Gal.
5.64 UK Gal. C4 GRADE 10
C3 GRADE 10
Clark 28000 MIL-L-2104C
28.5 Lt. ESSO ATF FLUID-D
GRADE 10
7.53 US Gal. MIL-L-2104D
6.28 UK Gal. GRADE 10
SAE 90 - 140
ESSO
API GL - 5
GEAR OIL LSA 90
30 Lt. MIL - L - 2105 D
DIFFERENZIALE
7.93 US Gal.
E MOZZI ESSO
6.60 UK Gal. SAE 85W - 140
GEAR OIL GX 85W - 140
API GL - 5
(Range > 0° )
MIL - L - 2105 D
ESSO
TORQUE FLUID 56
415 Lt. (climi temperati )
SAE 80W
IMPIANTO IDRAULICO 109.64 US Gal.
API GL - 4
91.40 UK Gal. ESSO
TORQUE FLUID 62
(climi caldi)

340 Lt. GASOLIO


GASOLIO
COMBUSTIBILE 89.83 US Gal. FILTRATO
(Vedi Manuale Motore)
74.89 UK Gal. (Vedi Manuale Motore)

ISO DIN 51 825 (3)


ESSO
CUSCINETTI Quanto Necessario KP 2K
BEACON EP2
ISO 3498 XM 2

ISO DIN 51 825 (3)


KP 2K
CATENE Quanto Necessario NILS URANUS SM 11 ISO 3498 XM 2
(può essere utilizzato
olio SAE 20/20W)
20% (fino a - 9° )
ESSO 30% (fino a - 17° )
Fornito con il 40%
ANTIGELO ANTIFREEZE 40% (fino a - 26° )
di antigelo
PERMANENT 50% (fino a - 38° )
55% (fino a - 46° )
1893/I

MN02.0001 2 - 11
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA RIEMPIMENTI FDC 25K

UTILIZZO QUANTITA' DENOMINAZIONE QUALITA'

ESSO
SAE 15W - 40
LUBE XT 301
API CG - 4/SG
Vedi Manuale (motore diesel)
MOTORE
Motore
UNIFLO
15W - 40
(motori a benzina)

Range "1" (0° ÷ + 60° )

C4 GRADE 30
C3 GRADE 30
28.5 Lt. ESSO LUBE XD-3+
MIL-L-2104C
7.53 US Gal. GRADE 30
6.28 UK Gal.
TRASMISSIONE
Range "2" (-25° ÷ + 60° )
Clark 32000
28.5 Lt.
7.53 US Gal. C4 GRADE 10
6.28 UK Gal. C3 - GRADE 10
MIL-L-2104C
ESSO ATF FLUID-D
GRADE 10
MIL-L-2104D
GRADE 10
SAE 90 - 140
ESSO
API GL - 5
GEAR OIL LSA 90
30 Lt. MIL - L - 2105 D
DIFFERENZIALE
7.93 US Gal.
MOZZI ESSO
6.61 UK Gal. SAE 85W - 140
GEAR OIL GX 85W - 140
API GL - 5
(Range > 0° )
MIL - L - 2105 D
ESSO
TORQUE FLUID 56
470 Lt. (climi temperati )
SAE 80W
IMPIANTO IDRAULICO 124.17 US Gal.
API GL - 4
103.52 UK Gal. ESSO
TORQUE FLUID 62
(climi caldi )
GASOLIO
405 Lt.
GASOLIO FILTRATO
COMBUSTIBILE 107.00 US Gal.
(Vedi Manuale Motore) (Vedi Manuale
89.21 UK Gal.
Motore)

ISO DIN 51 825 (3)


ESSO
CUSCINETTI Quanto Necessario KP 2K
BEACON EP2
ISO 3498 XM 2

ISO DIN 51 825 (3)


KP 2K
CATENE Quanto Necessario NILS URANUS SM 11 ISO 3498 XM 2
(può essere utilizzato
olio SAE 20/20W)
20% (fino a - 9° )
ESSO 30%(fino a - 17° )
Fornito con il 40%
ANTIGELO ANTIFREEZE 40% (fino a - 26° )
di antigelo
PERMANENT 50% (fino a - 38° )
55% (fino a - 46° )
1894/I

2 - 12 MN02.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA RIEMPIMENTI FDC 200

UTILIZZO QUANTITA' DENOMINAZIONE QUALITA'

ESSO
SAE 15W - 40
LUBE XT 301
API CG - 4/SG
Vedi Manuale (motori diesel)
MOTORE
Motore
UNIFLO
15W - 40
(motori benzina)

Range "1" (0° ÷ + 60° )

C4 GRADE 30
C3 GRADE 30
ESSO LUBE XD-3+
MIL-L-2104C
GRADE 30
28.5 Lt.
TRASMISSIONE 7.53 US Gal. Range "2" (- 25° ÷ + 60° )
6.28 UK Gal.
C4 GRADE 10
C3 GRADE 10
MIL-L-2104C
ESSO ATF FLUID-D
GRADE 10
MIL-L-2104D
GRADE 10
SAE 90 - 140
ESSO
API GL - 5
GEAR OIL LSA 90
30 Lt. MIL - L - 2105 D
DIFFERENZIALE
7.93 US Gal.
E MOZZI ESSO
6.60 UK Gal. SAE 85W - 140
GEAR OIL GX 85W - 140
API GL - 5
(Range > 0° )
MIL - L - 2105 D
ESSO
TORQUE FLUID 56
460 Lt. (climi temperati )
SAE 80W
IMPIANTO IDRAULICO 121.53 US Gal.
API GL - 4
101.32 UK Gal. ESSO
TORQUE FLUID 62
(climi caldi )

335 Lt. GASOLIO


GASOLIO
COMBUSTIBILE 88.51 US Gal. FILTRATO
(Vedi Manuale Motore)
73.79 UK Gal. (Vedi Manuale Motore)

ISO DIN 51 825 (3)


ESSO
CUSCINETTI Quanto Necessario KP 2K
BEACON EP2
ISO 3498 XM 2

ISO DIN 51 825 (3)


KP 2K
CATENE Quanto Necessario NILS URANUS SM 11 ISO 3498 XM 2
(può essere utilizzato
olio SAE 20/20W)
20% (fino a - 9° )
ESSO 30% (fino a - 17° )
Fornito con il 40%
ANTIGELO ANTIFREEZE 40% (fino a - 26° )
di antigelo
PERMANENT 50% (fino a - 38° )
55% (fino a - 46° )
1913/I

MN02.0001 2 - 13
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA RIEMPIMENTI FDC 240 - FDC 250

UTILIZZO QUANTITA' DENOMINAZIONE QUALITA'

ESSO
SAE 15W - 40
LUBE XT 301
API CG - 4/SG
MOTORE Vedi Manuale (motore diesel)
Motore
UNIFLO
15W - 40
(motore benzina)

Range "1" (0° ÷ + 60° )

C4 GRADE 30
C3 GRADE 30
ESSO LUBE XD-3+
MIL-L-2104C
Clark 32000 GRADE 30
28,5 Lt.
TRASMISSIONE Range "2" (-25° ÷ + 60° )
7.53 US Gal.
6.28 UK Gal.
C4 GRADE 10
C3 - GRADE 10
MIL-L-2104C
ESSO ATF FLUID-D
GRADE 10
MIL-L-2104D
GRADE 10
SAE 90 - 140
ESSO
API GL - 5
GEAR OIL LSA 90
30 Lt. MIL - L - 2105 D
DIFFERENZIALE
7.93 US Gal.
MOZZI ESSO
6.61 UK Gal. SAE 85W - 140
GEAR OIL GX 85W - 140
API GL - 5
(Range > 0° )
MIL - L - 2105 D
ESSO
TORQUE FLUID 56
460 Lt. (climi temperati )
SAE 80W
IMPIANTO IDRAULICO 121.53 US Gal.
API GL - 4
101.32 UK Gal. ESSO
TORQUE FLUID 62
(climi caldi)
GASOLIO
380 Lt.
GASOLIO FILTRATO
COMBUSTIBILE 100.40 US Gal.
(Vedi Manuale Motore) (Vedi Manuale
83.70 UK Gal.
Motore)

ISO DIN 51 825 (3)


ESSO
CUSCINETTI Quanto Necessario KP 2K
BEACON EP2
ISO 3498 XM 2

ISO DIN 51 825 (3)


KP 2K
CATENE Quanto Necessario NILS URANUS SM 11 ISO 3498 XM 2
(può essere utilizzato
olio SAE 20/20W)
20% (fino a - 9° )
ESSO 30% (fino a - 17° )
Fornito con il 40%
ANTIGELO ANTIFREEZE 40% (fino a - 26° )
di antigelo
PERMANENT 50% (fino a - 38° )
55% (fino a -46° )
1908/I

2 - 14 MN02.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA RIEMPIMENTI FDC 280 - FDC 320 - FDC 350

UTILIZZO QUANTITA' DENOMINAZIONE QUALITA'

ESSO
SAE 15W - 40
LUBE XT 301
API CG - 4/SG
Vedi Manuale (motore diesel)
MOTORE
Motore
UNIFLO
15W - 40
(motori a benzina)

Range "1" (0° ÷ + 60° )

C4 GRADE 30
C3 GRADE 30
ESSO LUBE XD-3+
MIL-L-2104C
Clark 32000 GRADE 30
28,5 Lt.
TRASMISSIONE Range "2" (-25° ÷ + 60° )
7.53 US Gal.
6.28 UK Gal.
C4 GRADE 10
C3 - GRADE 10
MIL-L-2104C
ESSO ATF FLUID-D
GRADE 10
MIL-L-2104D
GRADE 10
SAE 90 - 140
ESSO
API GL - 5
GEAR OIL LSA 90
35 Lt. MIL - L - 2105 D
DIFFERENZIALE
9.25 US Gal.
MOZZI ESSO
7.71 UK Gal. SAE 80W - 140
GEAR OIL GX 85W - 140
API GL - 5
(Range > 0° )
MIL - L - 2105 D
ESSO
TORQUE FLUID 56
650 Lt. (climi temperati)
SAE 80W
IMPIANTO IDRAULICO 171.73 US Gal.
API GL - 4
143.17 UK Gal. ESSO
TORQUE FLUID 62
(climi caldi )
GASOLIO
405 Lt.
GASOLIO FILTRATO
COMBUSTIBILE 107.00 US Gal.
(Vedi Manuale Motore) (Vedi Manuale
89.21 UK Gal.
Motore)

ISO DIN 51 825 (3)


ESSO
CUSCINETTI Quanto Necessario KP 2K
BEACON EP2
ISO 3498 XM 2

ISO DIN 51 825 (3)


KP 2K
CATENE Quanto Necessario NILS URANUS SM 11 ISO 3498 XM 2
(può essere utilizzato
olio SAE 20/20W)
20% (fino a - 9° )
ESSO 30% (fino a - 17° )
Fornito con il 40%
ANTIGELO ANTIFREEZE 40% (fino a - 26° )
di antigelo
PERMANENT 50% (fino a - 38° )
55% (fino a - 46° )
1895/I

MN02.0001 2 - 15
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA RIEMPIMENTI FDC 380 - FDC 420 - FDC 450

UTILIZZO QUANTITA' DENOMINAZIONE QUALITA'

ESSO
SAE 15W - 40
LUBE XT 301
API CG - 4/SG
Vedi Manuale (motore diesel)
MOTORE
Motore
UNIFLO
15W - 40
(motore a benzina)

Range "1" (0° ÷ + 60° )

C4 GRADE 30
C3 GRADE 30
ESSO LUBE XD-3+
MIL-L-2104C
Clark 36000 GRADE 30
48 Lt.
12.68 US Gal. Range "2" (-25° ÷ + 60° )
10.57 UK Gal.
C4 GRADE 10
TRASMISSIONE
C3 GRADE 10
MIL-L-2104C
ESSO ATF FLUID-D
GRADE 10
MIL-L-2104D
GRADE 10

Caterpillar 970
TO-2
59 Lt.
ESSO TORQUE FLUID 30 US MILITARY
15.59 US Gal.
MIL-L-21
13.00 UK Gal.

SAE 90 - 140
ESSO
API GL - 5
GEAR OIL LSA 90
100 Lt. MIL - L - 2105 D
DIFFERENZIALE
26.42 US Gal.
MOZZI ESSO
22.03 UK Gal. SAE 85W - 140
GEAR OIL GX 85W - 140
API GL - 5
(Range > 0° )
MIL - L - 2105 D
ESSO
TORQUE FLUID 56
800 Lt. (climi temperati)
SAE 80W
IMPIANTO IDRAULICO 211.36 US Gal.
API GL - 4
176.21 UK Gal. ESSO
TORQUE FLUID 62
(climi caldi )

605 Lt. GASOLIO


GASOLIO
COMBUSTIBILE 159.84 US Gal. FILTRATO
(Vedi Manuale Motore)
133.26 UK Gal. (Vedi Manuale Motore)

ISO DIN 51 825 (3)


ESSO
CUSCINETTI Quanto Necessario KP 2K
BEACON EP2
ISO 3498 XM 2

ISO DIN 51 825 (3)


KP 2K
CATENE Quanto Necessario NILS URANUS SM 11 ISO 3498 XM 2
(può essere utilizzato
olio SAE 20/20W)
20% (fino a - 9° )
ESSO 30% (fino a - 17° )
Fornito con il
ANTIGELO ANTIFREEZE 40% (fino a - 26° )
40% di antigelo
PERMANENT 50% (fino a - 38° )
55% (fino a - 46° )
1896/I

2 - 16 MN02.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA RIEMPIMENTI FDC 500

UTILIZZO QUANTITA' DENOMINAZIONE QUALITA'

ESSO
SAE 15W - 40
LUBE XT 301
API CG - 4/SG
VediManuale (motori diesel)
MOTORE DIESEL
Motore
UNIFLO
15W - 40
(motori benzina)

Range "1" (0° ÷ + 60° )

C4 GRADE 30
ESSO C3 GRADE 30
LUBE XT 301 MIL-L-2104C
Clark 36000 GRADE 30
48 Lt.
TRASMISSIONE Range "2" (-25° ÷ + 60° )
12.68 US Gal.
10.57 UK Gal. C4 GRADE 10
C3 GRADE 10
MIL-L-2104C
ESSO ATF FLUID-D
GRADE 10
MIL-L-2104D
GRADE 10
SAE 90 - 140
ESSO
API GL - 5
GEAR OIL LSA 90
100 Lt. MIL - L - 2105 D
DIFFERENZIALE
26.42 US Gal.
MOZZI ESSO
22.03 UK Gal. SAE 85W - 140
GEAR OIL GX 85W - 140
API GL - 5
(Range > 0° )
MIL - L - 2105 D
ESSO
TORQUE FLUID 56
(climi temperati)

800 Lt. ESSO


SAE 80W
IMPIANTO IDRAULICO 211.36 US Gal. TORQUE FLUID 62
API GL - 4
176.21 UK Gal. (climi caldi)

ESSO
INVAROL EP 32
(climi freddi)
ESSO
TORQUE FLUID 56
60 Lt. (climi temperati)
OLIO DI SAE 80W
15.85 US Gal.
RAFFREDDAMENTO FRENI API GL - 4
13.22 UK Gal. ESSO
TORQUE FLUID 62
(climi caldi)

605 Lt. GASOLIO


GASOLIO
COMBUSTIBILE 159.84 US Gal. FILTRATO
(Vedi Manuale Motore)
133.26 UK Gal. (Vedi Manuale Motore)

ISO DIN 51 825 (3)


ESSO
CUSCINETTI Quanto Necessario KP 2K
BEACON EP2
ISO 3498 XM 2

ISO DIN 51 825 (3)


KP 2K
CATENE Quanto Necessario NILS URANUS SM 11 ISO 3498 XM 2
(può essere utilizzato
olio SAE 20/20W)
20% (fino a - 9° )
ESSO 30% (fino a - 17° )
Fornito con il
ANTIGELO ANTIFREEZE 40% (fino a - 26° )
40% di antigelo
PERMANENT 50% (fino a - 38° )
55% (fino a - 46° )
1897/I

MN02.0001 2 - 17
Manuale Manutenzione
Sezione 2 - Manutenzione Programmata

TABELLA COMPARAZIONE OLII

ESSO MOBIL AGIP

LUBE XT301 15/40 DELVAC MX SIGMA TURBO 15W/40


TORQUE FLUID 56 MOBILFLUID 423 ROTRA JDIF
UNIVIS N 32 ARNICA 32
MOBIL DTE 13 M
(CLIMI FREDDI) (CLIMI FREDDI)
TORQUE FLUID 62 MOBILFLUID 422 ROTRA MULTITHT 80W
ROTRA MPS 85W/90
GEAR OIL GX 85/140 MOBILUBE HD
ROTRA MP 85W/140
ATF "D" ATF 200 ROTRA TF
TORQUE FLUID 30 (CAT) MOBIL TRAS HD 30 ROTRA CT (CAT)
ANTIGELO PERMANENT MOBIL ANTICONGELANTE ANTIFREEZE EXTRA
LHM LHM LHM SUPER
VASELINA OLIO DI VASELINA 1718 (VASELINA FILANTE)
F1 SUPERMOTOROIL
UNIFLO 15W/40 MOBIL SUPER S
15W 40
BEACON EP2 MOBILUT EP2 GR MU EP2
1887/I

2 - 18 MN02.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 3 - Struttura Principale

3.1 STRUTTURA PRINCIPALE

Funzione
La struttura principale della macchina è in carpenteria d’acciaio e supporta
tutti gli organi operativi e le parti applicate.

Avvertenze di sicurezza
Quando si usano vernici o solventi, tenere sempre in considerazione le
avvertenze di sicurezza riportate sulle confezioni.

Si raccomanda di non procedere a riparazioni delle strutture portanti, even-


tualmente danneggiate da urti o da sovraccarichi, senza preventivamente
ottenere il parere di Fantuzzi-Reggiane S.p.A.

Servizio
- Una prima ispezione delle strutture deve essere fatta ad un anno dalla
entrata in servizio della macchina. In tale occasione deve essere stabi-
lito l’intervallo di tempo massimo tra due ispezioni consecutive. In ogni
caso tale intervallo di tempo non può essere maggiore di un anno.
- Le ispezioni periodiche devono essere estese per quanto possibile a
tutte le parti della macchina per accertarne lo stato generale di conser-
vazione e disporre, se necessario, i lavori di manutenzione. In partico-
lare, deve essere verificata l’efficienza dei bulloni e delle saldature dei
collegamenti, tenendo presente quanto segue.

Saldature
Se in corrispondenza delle saldature si rilevano crepe o sfogliature nella
vernice, è necessario mettere a nudo la zona e controllare la saldatura
interessata con liquidi penetranti o metodi equivalenti. Nel caso si riscon-
trassero cricche superficiali, prendere contatto con il nostro servizio assi-
stenza per concordare interventi di riparazione.
La cricca potrebbe essere un innesco della rottura.

Giunzioni ad alta resistenza


Si consiglia un controllo statistico annuale delle coppie di serraggio dei
bulloni delle singole giunzioni.
Tale controllo deve essere effettuato mediante chiave dinamometrica
tarata, si deve accertare la corrispondenza delle coppie rilevate e quelle
riportate in tabella delle coppie di serraggio (sezione 15).

MN03.0001 3-1
Manuale Manutenzione
Sezione 3 - Struttura Principale

Il controllo del momento di serraggio applicato può essere effettuato in


uno dei seguenti modi:
- si misura con chiave dinamometrica il momento richiesto per far ruotare
ulteriormente di 10° il dado;

- dopo aver marcato dado e bullone per identificare la loro posizione


relativa, il dado deve essere prima allentato con una rotazione almeno
pari a 60° e poi riserrato, controllando se l’applicazione del momento
prescritto riporta il dado nella posizione originale.
Se in un giunto anche un solo bullone non risponde alle prescrizioni
circa il serraggio, tutti i bulloni del giunto devono essere ricontrollati.
SMT.0467.I00

3-2 MN03.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 3 - Struttura Principale

3.2 PERNI

Funzione
Le parti mobili della macchina sono collegate tra loro tramite delle giunzioni
a perni. E’ opportuno effettuare dei controlli periodici sul loro stato, per
evitare cedimenti strutturali.

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare l’ispezione è opportuno assicurarsi che nessuno azioni
la macchina, se non espressamente richiesto.

Servizio
Controllo serraggio piastrine di fermo: Controllare che i dispositivi di fis-
saggio dei perni, siano serrati correttamente.
Lubrificazione: Ingrassare periodicamente tutti i perni presenti sulla mac-
china.
Controllo stato dei perni e delle piastrine: Verificare periodicamente lo
stato dei perni e dei dispositivi di fissaggio, eventuali anomalie devono
essere segnalate e eliminate.
SMT.0468.I00

MN03.0001 3-3
Manuale Manutenzione
Sezione 3 - Struttura Principale

NOTE

3-4 MN03.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 4 - Motore Diesel

4.1 MOTORE DIESEL

Fate riferimento al manuale del fabbricante per ulteriori specifiche sul


motore e procedure relative alla ricerca guasti, la manutenzione e l’assistenza
tecnica.
SMT.0339.I00

MN04.0001 4-1
Manuale Manutenzione
Sezione 4 - Motore Diesel

4.2 RADIATORE

Funzione
Il radiatore serve per raffreddare l’acqua mantenendo costante la
temperatura d’esercizio del motore diesel. L’acqua può circolare nel
circuito tramite una pompa; la temperatura è regolata tramite termostato.

Avvertenze di sicurezza
Disinserire il sezionatore batterie prima di effettuare qualsiasi intervento di
manutenzione sul motore.

Pericolo di ustioni! – All’arresto del motore prestare attenzione poiché il


contenuto all’interno del radiatore può avere una temperatura elevata. Per
controllare il liquido di raffreddamento assicurarsi che il motore sia spento
e che il radiatore si sia raffreddato.

Attenzione – Il liquido di raffreddamento del motore è una miscela di acqua


ed altre sostanze, per il suo smaltimento si devono rispettare le norme di
antinquinamento in vigore nel Paese di destinazione della macchina.
Per gli interventi con aria compressa usare idonee protezioni soprattutto
per gli occhi; inoltre utilizzare l’aria con pressione massima di 2 kg/cm2.

Servizio
Controllo visivo: Verificare il fissaggio, l’integrità e la tenuta del radiatore e
dei suoi raccordi.
Livello del liquido di raffreddamento: Controllare periodicamente il livello
del liquido nella vaschetta d’espansione. Il livello deve essere mantenuto
fra il minimo e il massimo.
Pulizia: Mantenere pulite le lamelle radianti del radiatore, polvere o
impurità possono impedire un raffreddamento ottimale. Pulire con mezzi
idonei.
Sostituzione del liquido di raffreddamento: Svitare il tappo di scarico del
liquido posto sotto il radiatore. Una volta completata l’operazione, versare
dell’acqua fresca per risciacquare il circuito, quando l’acqua fuoriesce
pulita chiudere il tappo di scarico ed effettuare il riempimento con il nuovo
liquido di raffreddamento (usare la miscela indicata nel manuale del
motore).
SMT.0469.I00

4-2 MN04.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 4 - Motore Diesel

4.3 IMPIANTO DI SCARICO FUMI

Funzione
L’impianto di scarico fumi consente l’evacuazione dei gas combusti dal
motore e la riduzione delle emissioni sonore.

Avvertenze di sicurezza
Evitare di salire in prossimità della marmitta in condizioni climatiche
avverse, quali pioggia, neve, gelo, in quanto aumentano il pericolo di
cadute per scivolamento. Mantenere le suole delle scarpe pulite e sgrassate,
per non aumentare il pericolo di cadute.
Prima di avviare il motore assicurarsi che non vi siano persone vicino a parti
calde o mobili.

Servizio
Controllo visivo: Verificare il fissaggio, l’integrità e la tenuta delle parti
dell’impianto.
SMT.0470.I00

MN04.0001 4-3
Manuale Manutenzione
Sezione 4 - Motore Diesel

4.4 IMPIANTO DEL CARBURANTE

Funzione
L’impianto contiene il gasolio necessario per il funzionamento del motore
diesel. Il serbatoio è posizionato in una delle fiancate della macchina.

Avvertenze di sicurezza
Pericolo di esplosioni! - Per qualsiasi intervento all’impianto di alimentazione
del carburante, sono proibite fiamme, sigarette o altri sistemi che possono
provocare un’esplosione.

Pericolo di schiacciamento e ustioni! - Nel caso si dovessero effettuare


delle prove con motore avviato, assicurarsi che nessuno si trovi nelle
vicinanze di parti calde o in movimento.
I liquidi scaricati devono essere smaltiti secondo le norme di antinquinamento
in vigore nel Paese di destinazione della macchina.

Servizio
Controllo visivo: Verificare il fissaggio, l’integrità e la tenuta del serbatoio
del carburante, tubazioni, pompa, filtri.
Spurgo del serbatoio: Per spurgare il serbatoio, svitare il tappo posto sul
fondo del serbatoio, in modo da poter scaricare l’acqua di condensa o le
impurità. E’ consigliabile scaricare periodicamente l’acqua di condensa
che si forma nel serbatoio. Lo spurgo può essere più agevole dopo un lungo
periodo di inattività della macchina, poiché l’acqua di condensa tende a
depositarsi sul fondo del serbatoio. Lasciare scaricare l’acqua fino a
quando non fuoriesce gasolio pulito.
Pulizia: Pulire il serbatoio periodicamente. Svitare il rubinetto posto sul
fondo del serbatoio, in modo da poter scaricare l’acqua di condensa,
impurità e i detersivi di lavaggio.
Sostituzione filtro serbatoio gasolio: Sostituire periodicamente l’elemento
filtrante.
SMT.0471.I00

4-4 MN04.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 5 - Trasmissione

5.1 TRASMISSIONE

Funzione
La trasmissione ed il convertitore di coppia in accoppiamento al motore
diesel, trasmettono il moto, tramite un’albero cardanico, all’assale diffe-
renziale.

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare l’ispezione è opportuno assicurarsi che il motore diesel
sia spento, il sezionatore di corrente disinserito, la macchina stabile e
frenata.
Il livello olio trasmissione dev’essere controllato ad una temperatura di 82
÷ 85 °C, con motore in moto al regime minimo.
Lasciare raffreddare la trasmissione prima di qualsiasi intervento di ma-
nutenzione

Servizio
Controllo livello olio: Verificare giornalmente che il livello si trovi al riferi-
mento FULL .
Sostituzione filtro olio: ogni 500 ore.
Sostituzione olio: ogni 1500 ore.
Fare riferimento al manuale specifico della trasmissione per ulteriori infor-
mazioni riguardanti la manutenzione e la ricerca guasti.
SMT.0481.I01

MN05.0001 5-1
Manuale Manutenzione
Sezione 5 - Trasmissione

5.2 TRASMISSIONE AUTOMATICA

Funzione
La trasmissione automatica è un dispositivo elettronico programmabile
progettato per gestire automaticamente i sistemi di cambio marce.

L’unità di controllo è preprogrammata e l’unità di programmazione non


è inclusa nella fornitura per cui, qualora sia necessario riprogrammare
l’unità, è necessario contattare la FANTUZZI Spa.

Alimentazione: 24 Vcc ± 10%

Temperatura Operativa: da 0° a -50° C (32° a -58° F)

Numero max di Marce: 4 in avanti e 4 indietro.

Uscita: 5 uscite PNP statiche per selezionare il rapporto di velocità

Ingresso:
5 ingressi per i comandi di trasmissione
1 ingresso per la misura della velocità di rotazione
dell’albero propulsore
3 possibili ingressi per la misura dell’albero motore
(alternatore / proximity PNP, pick-up magnetico,
proximity Namur)
1 ingresso per il selettore del modo di funzionamento
(Manuale/Automatico)

Peso: 1,5 Kg (3.5 lbs)

Dimensioni: 255 x 167 x 87 mm

La trasmissione automatica misura costantemente la velocità di rotazione


dell’albero propulsore e dell’albero motore, inoltre seleziona
automaticamente il miglior rapporto di velocità a seconda dei valori
programmati.

Modo automatico: tramite i comandi di trasmissione l’operatore imposta


la marcia massima che è possibile selezionare; il dispositivo non può
innestare una marcia superiore a quella impostata dall’operatore. Per
ragioni di sicurezza, se viene selezionata una marcia dalla cabina di
comando quando la velocità del veicolo supera il valore programmato,
la nuova marcia non viene innestata immediatamente ma il dispositivo
attende che la velocità del veicolo diminuisca.

5-2 MN05.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 5 - Trasmissione

Modo manuale: Nel modo manuale la trasmissione segue la marcia


selezionata dall’operatore nella programazione della velocità e dei
valori, tranne che per i cambi di direzione durante i quali il dispositivo
funziona come anti-reverse.

Avvertenze di sicurezza

Sia in modalità automatica che manuale sono sempre presenti alcune


funzioni di sicurezza:

Protezione all’avvio ed a marcia indietro: il dispositivo evita l’inversione


di marcia o l’innesto di qualunque marcia da folle se la velocità del
veicolo è eccessiva rispetto al valori programmati.
Cambio rapporto di trasmissione: se si cambia rapporto di trasmissione,
passando da una marcia superiore (marcia avanti o indietro) a folle, è
possibile tornare alla marcia selezionata precedentemente anche se si
è superato il valore di protezione all’avvio.
Protezione sulla velocità di rotazione del motore: la velocità di rotazione
dell’albero motore viene confrontata costantemente con il valore limite
di sicurezza impostato. Se si supera il limite max. il dispositivo passa in
folle.

Collegamento

Il dispositivo è equipaggiato con tre connettori per i collegamenti esterni


richiesti.

Connettore P1:
E’ un connettore femmina a 25-pin del tipo sub-D

pin-01 (out): tensione d’alimentazione dai sensori di velocità,


positivo (+24 Vcc)
pin-02 (out): alimentazione dai sensori di velocità, negativo
pin-03 (out): G0 segnale per l’elettrovalvola
per l’innesto della MARCIA AVANTI
pin-04 (out): G1 segnale per l’elettrovalvola
per l’innesto della MARCIA INDIETRO
pin-05 (out): G2 segnale per l’elettrovalvola
per l’innesto della SECONDA MARCIA
pin-06 (out): G3 segnale per l’elettrovalvola
per l’innesto della TERZA MARCIA
pin-07 (out): G4 segnale per l’elettrovalvola
per l’innesto della QUARTA MARCIA

MN05.0001 5-3
Manuale Manutenzione
Sezione 5 - Trasmissione

pin-08: non collegato


pin-09: non collegato
pin-10: non collegato
pin-11: non collegato
pin-12: non collegato
pin-13: non collegato
pin-14 (in): segnale dal sensore di velocità per la misura
dei giri dell’albero propulsore (proximity PNP)
pin-15 (in): segnale dall’alternatore o dal sensore di velocità
(proximity PNP) per la misura dei giri
dell’albero motore
pin-16: non collegato
pin-17: non collegato
pin-18: non collegato
pin-19 (in): ingresso alternato per la misura dei giri dell’albero motore,
pick-up magnetico
pin-20 (in): ingresso alternato per la misura dei giri dell’albero motore,
proximity Namur
pin-21: non collegato
pin-22: non collegato
pin-23: non collegato
pin-24: non collegato
pin-25: non collegato

E’ possibile usare uno dei sensori di velocità sull’albero motore:

- il segnale dall’alternatore
(da collegare col pin-14 del connettore Pl)

- il segnale da un proximity PNP


(da collegare col pin-14 del connettore Pl)

- il segnale da un pick-up magnetico


(da collegare col pin-19 del connettore Pl)

- il segnale da un proximity Namur


(da collegare col pin-20 del connettore Pl)

5-4 MN05.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 5 - Trasmissione

Connettore P2:
E’ un connettore maschio a 15-pin tipo sub-D

pin-01 (in): tensione d’alimentazione per l’unità di controllo,


positivo (+24Vcc)
pin-02 (02): tensione d’alimentazione per l’unità di controllo, negativo
pin-03 (in): segnale di controllo dal cambio: MARCIA AVANTI
pin-04 (in): segnale di controllo dal cambio: MARCIA INDIETRO
pin-05 (in): segnale di controllo dal cambio: SECONDA MARCIA
pin-06 (in): segnale di controllo dal cambio: TERZA MARCIA
pin-07 (in): segnale di controllo dal cambio: QUARTA MARCIA
pin-08 (in): non collegato
pin-09: non collegato
pin-10: non collegato
pin-11 (in): segnale dal selettore del modo di funzionamento
pin-12: non collegato
pin-13: non collegato
pin-14: non collegato
pin-15: non collegato

Connettore P3:
E’ un connetore femmina a 37-pin tipo sub-D.
Questo connettore serve per collegare l’unità portatile con display per
la programmazione. L’unità di programmazione serve per configurare
i parametri dell’unità di controllo; inoltre permette di visualizzare lo stato
aggiornato dell’unità di controllo.

ATTENZIONE: Spegnete l’unità di controllo prima di collegare


l’unità di programmazione.

Accendere di nuovo il pannello di controllo dopo aver collegato l’unità


di programmazione, per alcuni secondi il display mostra:

AUTOMATIC GEAR
SHIFT SYSTEM

IMEL and AUTEL


Rel. X.X

X.X indica la versione del programma installato nell’unità di controllo


della trasmissione automatica.
SMT.0353.I00

MN05.0001 5-5
Manuale Manutenzione
Sezione 5 - Trasmissione

NOTE

5-6 MN05.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 6 - Assale Differenziale

6.1 ASSALE DIFFERENZIALE

Funzione
L’assale trasferisce il moto dalla trasmissione alle ruote motrici. Include
il differenziale ed i mozzi epicicloidali per le ruote.
I freni di servizio, incorporati in ogni mozzo, sono multidisco e raffreddati
ad olio.
Il freno di parcheggio, posizionato sull’assale stesso, è composto da un
disco ed una pinza ad azione elettroidraulica.

2021

MN06.0001 6-1
Manuale Manutenzione
Sezione 6 - Assale Differenziale

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare l’ispezione: assicurarsi che il motore diesel sia spento,
il sezionatore di corrente disinserito, la macchina stabile e frenata.
Sollevamento: qualora la macchina venga sollevata tramite appositi
martinetti idraulici per compiere le operazioni di manutenzione, porre
dei cunei sotto le ruote dell’assale posteriore ed ulteriori sostegni nei
punti portanti della macchina.
Prima di ogni intervento: compreso lo smontaggio delle ruote, scaricare
completamente la pressione dei pneumatici. Non sostare mai
direttamente davanti al cerchione durante lo scarico dell’aria o il
gonfiaggio.
Scarico dell’olio: prima di scaricare l’olio, dai mozzi o dalla scatola del
differenziale, munirsi di un recipiente adeguato rispetto alla quantità di
olio da scaricare. Smaltire l’olio secondo le normative vigenti nel paese
di destinazione della macchina.

1419

2021

6-2 MN06.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 6 - Assale Differenziale

Servizio
Controllo visivo: verificare giornalmente che non vi siano perdite d’olio
sulle parti esterne dell’assale.
Controllo olio: verificare ogni 100 ore il livello dell’olio sui mozzi e nella
scatola del differenziale.
Sostituzione dell’olio: sostituire l’olio ogni 1000 ore di lavoro nei mozzi
e nella scatola del differenziale.
Fare riferimento al manuale specifico dell’assale per ulteriori informazioni
riguardanti la manutenzione, regolazione, il montaggio e lo smontaggio
dei componenti.
SMT.0487.I00

MN06.0001 6-3
Manuale Manutenzione
Sezione 6 - Assale Differenziale

6.2 ALBERI CARDANICI

Funzione
La macchina è provvista di alberi cardanici per la trasmissione del moto
dal cambio all’assale differenziale.

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare l’ispezione è opportuno assicurarsi che nessuno azioni
la macchina, se non espressamente richiesto.

Servizio
Controllo visivo: Verificare l’integrità, il fissaggio degli alberi cardanici
e il serraggio dei bulloni.
Lubrificazione: Gli snodi sono provvisti di nippli di ingrassaggio; immettere
lubrificante fino a che si formano dei colletti di grasso che proteggono
gli snodi. Per l’operazione di lubrificazione degli alberi cardanici può
essere usata una pompa manuale portatile.
Pulizia delle zone di scorrimento: Le zone di scorrimento degli alberi
devono essere, pulite e non verniciate. Pulirle periodicamente con
mezzi idonei ed ingrassarle per proteggerle contro la corrosione.
SMT.0488.I00

1116

6-4 MN06.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 7 - Assale Sterzante

7.1 ASSALE STERZANTE

Funzione
Il sistema di sterzatura è servoassistito da un’idroguida collegata ad un
cilindro idraulico posto sull’assale stesso. Il moto del cilindro viene
trasmesso a due bielle fulcrate sui mozzi.
L’assale può essere equipaggiato con cilindri stabilizzatori e dischi
freno sui mozzi ruota (optional).

1755

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare l’ispezione: assicurarsi che il motore diesel sia spento,
il sezionatore di corrente disinserito, la macchina stabile e frenata.
Sollevamento: qualora la macchina venga sollevata tramite appositi
martinetti idraulici per compiere le operazioni di manutenzione, porre
dei cunei sotto le ruote dell’assale anteriore ed ulteriori sostegni nei
punti portanti della macchina.
Prima di ogni intervento: (compreso lo smontaggio delle ruote) scaricare
completamente la pressione dei pneumatici. Non sostare mai
direttamente davanti al cerchione durante lo scarico dell’aria o il
gonfiaggio.

MN07.0001 7-1
Manuale Manutenzione
Sezione 7 - Assale Sterzante

Servizio
Controllo visivo: verificare ogni 100 ore di lavoro le condizioni
generali dell’assale.
Ingrassaggio: ingrassare ogni 250 ore di lavoro tutte le parti dell’assale
provviste di ingrassatore.
Pulizia: mantenere le superfici e gli snodi accuratamente pulite e
sgrassate.
Freni a disco: verificare ogni 200 ore lo stato del disco e le pastiglie
dei freni. Verificare che il disco non presenti deformazioni e
scanalature. Non scendere al di sotto dello spessore minimo
consentito.

1315

A – Formazione di screpolature – ammesso


B – Screpolatura radiale – non ammessa
C – Superficie non uniforme al di sotto di 1 mm. – ammesso
D – Screpolature continue – non ammesso

Nel caso in cui sia necessario rilavorare il disco freno, asportare una
quantità di materiale non superiore a 2 mm. su ogni lato.
SMT.0489.I00

7-2 MN07.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 7 - Assale Sterzante

7.2 STRUTTURA DELL'ASSALE

1758

1759

1757

MN07.0001 7-3
Manuale Manutenzione
Sezione 7 - Assale Sterzante

NOTE

7-4 MN07.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

8.1 RUOTE

Funzione
La macchina è munita di pneumatici speciali, adatti a sostenere tutti i
carichi e le sollecitazioni normali che derivano dalle attività del carrello.

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare l’ispezione è opportuno assicurarsi che nessuno azioni
la macchina.
Verificare che la macchina sia stabile e frenata.
Le operazioni di gonfiaggio, di manutenzione e di sostituzione sono
pericolose in quanto possono causare lo scoppio del pneumatico.
Pertanto tali operazioni devono essere effettuate esclusivamente da
personale qualificato.
Nel gonfiare i pneumatici, proteggersi da un eventuale sfilamento
dell’anello del cerchione e dallo scoppio del pneumatico.

1100

Assicurarsi che il tasso di umidità dell’aria non sia eccessivo.


In zone costiere si consiglia di montare filtri per prevenire l’ingresso di
umidità nel pneumatico.

MN08.0001 8-1
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

Servizio
Controllo visivo: Quando la macchina è dotata di ruote gemellate,
ispezionare la zona tra i due pneumatici. Eventuali corpi estranei
devono essere eliminati usando le dovute precauzioni.
Controllare pneumatici e cerchioni. Se risultano danneggiati provvedere
all’immediata riparazione, poiché sassi e detriti possono penetrare
aggravando il danno, mettendo in pericolo l’incolumità del personale e
della macchina.
Controllare il parallelismo delle ruote.
Pressione dei pneumatici (fig.3):
I pneumatici devono essere gonfiati alla pressione indicata sulla
targhetta.
Fissaggio ruote (fig.3):
Controllare il serraggio dei dadi e bloccarli con la coppia indicata sulla
targhetta.
Parallelismo ruote:
Controllare che le ruote siano parallele.

Procedura gonfiaggio dei pneumatici:


1 - Allontanare dall’area tutto il personale
2 - Inserire la bocchetta autobloccante sulla valvola del pneumatico
3 - Posizionarsi di fianco alla ruota ad una distanza di almeno 2 metri
dal centro della ruota come rappresentato in fig.1. Evitare
assolutamente di posizionarsi come in fig.2, in quanto in caso
d’esplosione, provocherebbe gravi lesioni o morte.
4 - Iniziare a gonfiare il pneumatico con cautela, controllando
frequentemente che la pressione non superi il valore indicato sulla
targhetta raffigurata in fig.3.
5 - Quando la pressione è corretta, scollegare la bocchetta
autobloccante e avvitare il tappo di chiusura sulla valvola.
SMT.0472.I02

8-2 MN08.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

m
2
.
in
M

1940 1939

Fig. 1 Fig. 2

INFLATION PRESSURE

BAR PSI

TORQUE WRENCH Nm

20

1998 Fig.3
MN08.0001 8-3
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

8.2 MONTAGGIO DELLE RUOTE

Materiali occorrenti
Il materiale occorrente per montare una ruota è il seguente:
• Pneumatico
• Cerchione completo di anello elastico
• Due leve per pneumatici
• Martello
• Pasta per pneumatici
• Valvola Tubeless per macchinari al suolo
• Guarnizione triangolare
• Tre pinze autobloccanti a griffe parallele

1746

Prima fase
Sistemate il cerchione su tre blocchi in modo che rimanga a circa 10 cm
dal suolo e trovate la valvola.
Ingrassate le parti del cerchione in contatto con il pneumatico e la sede
della guarnizione triangolare, sia sul cerchione che sull’anello conico.
Ingrassate i talloni del pneumatico.

1747

8-4 MN08.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

Seconda fase
Verificate che il pneumatico sia perfettamente asciutto e sistemate il
pneumatico sulla base del cerchione e quindi sull’anello conico. Con
l’aiuto delle leve per pneumatici sistemate le guarnizioni triangolari in
gomma nelle loro sedi (vedere disegno sottostante).

1748

Terza fase
Con le leve per pneumatici abbassate l’anello conico in modo che le
guarnizioni triangolari rimangano completamente esposte e si possa
applicare il grasso nell’area indicata nel disegno.

1753

MN08.0001 8-5
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

Quarta fase
Controllate che intorno non vi siano persone, chiudete il pneumatico in
una gabbia di sicurezza e iniziate la procedura di gonfiaggio dei
pneumatici applicando una bocchetta autobloccante sul tubo dell’aria.
Applicate le tre pinze ad intervalli regolari per assicurare che l’anello
elastico aderisca perfettamente alla ruota (vedere disegno sottostante).
Aprite l’alimentazione dell’aria per gonfiare il pneumatico fino a quando
le pinze vengono espulse o fino a quando l’anello conico chiude l’anello
elastico. Quando scollegate la bocchetta rimanete davanti al battistrada
del pneumatico .

1749
1752

1099

8-6 MN08.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

Quinta fase
Con un martello colpite l’anello elastico in modo da sistemarlo
correttamente. Verificate che sia ben fissato contro la ruota (vedere
disegno), quindi procedete al gonfiaggio finale.
SMT.0344.I00

1752

MN08.0001 8-7
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

8.3 MANUTENZIONE PERIODICA

Occorre eseguire la manutenzione delle ruote ad ogni sostituzione del


pneumatico ed almeno una volta l’anno.

Procedura
1 - Sgonfiate il pneumatico
2 - Rimuovete il pneumatico dal cerchione
3 - Spazzolate le battute (talloni del pneumatico e sede d’anello)
4 - Verificate se il cerchione mostra segni d’usura
5 - Quando i cerchioni vengono sottoposti all’ispezione
magnetoscopica verificare i seguenti punti:
• sede anello elastico
• sede del tallone del copertone sulla base della ruota
• sede del tallone del copertone sull’anello conico

Non eseguite nessuna saldatura sui cerchioni.


Sostituite le parti usurate usando esclusivamente ricambi originali.
SMT.0345.I00

1751

8-8 MN08.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

8.4 RIMOZIONE DEL PNEUMATICO

Verificate sempre che il pneumatico sia sgonfio prima di eseguire


qualunque operazione.

Procedura di rimozione
1 - Allentate i bulloni e togliete il pneumatico dalla macchina.
2 - Rimuovete l’anello elastico utilizzando una leva e quindi rimuovete
le guarnizioni triangolari in gomma.
3 - Separate la parte posteriore del cerchione usando una leva o una
attrezzatura per lo smontaggio dei pneumatici.
4 - Estraete il cerchione dal pneumatico.
5 - Separate l’anello conico dal pneumatico usando una leva o una
attrezzatura per lo smontaggio dei pneumatici.
SMT.0346.I00

MN08.0001 8-9
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

8.5 CERCHIONI

Manutenzione
Occorre eseguire le seguenti operazioni:
• Rimuovete la ruota dal veicolo e rimuovete il pneumatico. Pulite
accuratamente la ruota, in particolare le superfici combacianti.
• Esaminate il cerchione lungo la sua intera circonferenza; esaminate il
disco della ruota, con particolare attenzione all’area dove viene fissata
al mozzo;
• Verificate qualunque segno di deformazione, ruggine o rotture;
• Verificate che tutte le superfici, in particolare quelle in contatto con il
pneumatico o il veicolo, siano sufficientemente protette contro la
corrosione: riverniciate, se occorre, dopo aver prima rimosso la ruggine
dalle superfici ed aver applicato un primer adeguato. Fate attenzione
a non applicare uno strato eccessivo di vernice sulle superfici
combacianti.

I cerchioni ed i centri ruota non devono mai essere riparati con saldature,
in quanto questo genere di riparazioni non è in grado di far fronte agli sforzi
a cui è sottoposta la ruota. Quando vengono sostituite ruote intere, e
specialmente quando si sostituiscono gli anelli removibili di cerchioni
compositi, assicuratevi che le parti nuove siano perfettamente intercambiabili
con quelle vecchie. Devono essere identiche per misura, tipo e sezione. La
corrispondenza dei dati d’identificazione serve per confermare che le parti
siano conformi. Prestate particolare attenzione alle superfici di contatto del
cerchione in cui vengono sistemati i pneumatici ‘tubeless’.

8 - 10 MN08.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

Verifica dei cerchioni


Ad ogni cambio di pneumatico occorre ispezionare attentamente i cerchioni
nei punti indicati nell’illustrazione, agendo come segue.

• Rimuovete il pneumatico e smontate tutti i componenti del cerchione;


• Pulite attentamente tutte le zone da esaminare;
• Eseguite un’ispezione visiva e, in caso di dubbi, eseguite una prova con
colorante penetrante al fine di scoprire qualunque fessura.
• Ispezionate tutti i componenti del cerchione cercando segni d’usura,
ammaccature o altri danni.

Sostituite tutte le parti danneggiate. Usate sempre un o-ring nuovo prima


di rimontare. Eliminate eventualmente la ruggine con una spazzola di ferro
e trattate questi punti con un prodotto antiruggine.
SMT.0350.I00

Check Replace O-ring Check

Check

1157

MN08.0001 8 - 11
Manuale Manutenzione
Sezione 8 - Ruote

NOTE

8 - 12 MN08.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

9.1 GRUPPO DI SOLLEVAMENTO

Il gruppo di sollevamento si compone di:

- Montante fisso
- Montante telescopico
- Cilindri di sollevamento
- Piastra porta-attrezzatura
- Attrezzatura (spreader, forche, rostro, ecc…)
SMT.0358.I00

MONTANTE TELESCOPICO

CILINDRO DI SOLLEVAMENTO

MONTANTE FISSO

PIASTRA PORTA-ATTREZZATURA
SPREADER

1410

MN09.0001 9-1
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

MONTANTE
TELESCOPICO

CILINDRO
DI SOLLEVAMENTO

SUPPORTO SPREADER

GANTRY

MONTANTE
FISSO

1150

9-2 MN09.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

MONTANTE
TELESCOPICO

CILINDRI
DI SOLLEVAMENTO

MONTANTE FISSO

PIASTRA PORTAFORCHE
FORCHE

MN09.0001 9-3
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

9.2 PATTINI REGGISPINTA

Funzione
Sul gruppo di sollevamento vi sono 8 pattini reggispinta, 2 sulla parte
superiore del montante fisso, 2 sulla base del montante telescopico e
4 sulla piastra porta-attrezzatura.
I pattini reggispinta proteggono i rulli di scorrimento e limitano
l’oscillazione laterale del montante telescopico e della piastra porta-
attrezzatura mantenendo un corretto allineamento.

Servizio
Lo spazio fra il pattino reggispinta e la parte contrastante deve essere
inferiore 1,5 mm. (1/16”). Se si riscontra un valore superiore è
necessario sostituire i pattini reggispinta.
Sostituzione dei pattini reggispinta montante fisso
Abbassare l’attrezzatura all’altezza minima e spegnere il motore.
Svitare le quattro viti di fissaggio del gruppo reggispinta.
Sfilare il gruppo reggispinta e svitare le quattro viti per separare il
supporto dal pattino.
Sostituire il pattino e riavvitare le quattro viti.
Inserire il gruppo reggispinta e avvitare le quattro viti per serrare il
gruppo sul montante fisso.
Sostituzione dei pattini reggispinta montante telescopico
Sollevare leggermente la piastra porta-attrezzatura in modo da poter
accedere liberamente alle viti di fissaggio del gruppo reggispinta e
spegnere il motore.
Svitare le quattro viti di fissaggio del gruppo reggispinta.
Sfilare il gruppo reggispinta e svitare le quattro viti per separare il
supporto dal pattino.
Sostituire il pattino e riavvitare le quattro viti.
Inserire il gruppo reggispinta e avvitare le quattro viti per serrare il
gruppo sul montante telescopico.
Sostituzione dei pattini reggispinta sulla piastra porta-attrezzatura
Abbassare completamente la piastra porta-attrezzatura e spegnere il
motore.
Svitare le quattro viti di fissaggio del gruppo reggispinta.
Sfilare il gruppo reggispinta e svitare le quattro viti per separare il
supporto dal pattino.
Sostituire il pattino e riavvitare le quattro viti.
Inserire il gruppo reggispinta e avvitare le quattro viti per serrare il
gruppo sulla piastra porta-attrezzatura.
SMT.0364.I00

9-4 MN09.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

9.3 CATENA DI SOLLEVAMENTO

Funzione
Sul gruppo di sollevamento vengono utilizzate solo catene del tipo BL.

TIPO CATENE "BL"

1310/1312

Diametro
Passo Altezza Spessore Larghezza
Tipo Catena Spina
(P) (Hi) (S) (Ai)
(Dp)

38,1 12.70 34.40 5.5 62.7


BL - 1266
1" 1/2 1/2" 1" 23/64 7/32" 2" 15/32

44.45 14.27 40.8 6.3 85.0


BL - 1466
1" 3/4 9/16" 1" 39/64 1/4" 3" 11/32

50.8 17.46 47.9 7.0 93.8


BL - 1666
2" 11/16" 1" 57/64 9/32" 3" 45/64

50.8 17.46 47.9 7.0 123.3


BL - 1688
2" 11/16" 1" 57/64 9/32" 4" 55/64

1422/I

MN09.0001 9-5
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

Avvertenze di sicurezza
Prima di eseguire operazioni di manutenzione al gruppo di
sollevamento, abbassarlo completamente a terra, arrestare il motore e
inserire il freno di stazionamento.
Ispezionare periodicamente e con molta attenzione le catene. Una
catena usurata, a differenza di un cavo, può non mostrare segni di usura
o di rottura imminente. La rottura della catena può causare danni al
personale, al carico e alla macchina.
Per lubrificare le catene utilizzare solo lubrificante specificato dal piano
di manutenzione programmata (sezione 2 del presente manuale).
Per agevolare la penetrazione del lubrificante liberare la catena dal
carico prima di procedere alla lubrificazione.
Per evitare lesioni personali non lubrificare la catena mentre la
macchina è in movimento.

Servizio
Per assicurare condizioni sicure di funzionamento continuativo della
macchina, occorre eseguire una manutenzione adeguata delle catene
di sollevamento. Una buona manutenzione prevede l’ispezione, la
pulizia, la lubrificazione e la regolazione delle catene.

Ispezione della catena e verifica dell’usura:


Occorre ispezionare visivamente le catene secondo le scadenze
previste dal piano di manutenzione programmata, facendo particolare
attenzione a quanto segue:
- Sporgenze anormali o spine sporgenti
- Spine girate
- Superfici o teste di perno usurate
- Elementi orizzontali usurati ed altezza ridotta della maglia della catena
- Snodi stretti
- Anelli mancanti e perdita di perni
- Stato di lubrificazione della catena
- Tensione delle catene
Qualora una delle catene risulti usurata è necessario sostituirle
entrambe.

9-6 MN09.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

Verifica stato di usura delle catene di sollevamento

· Allungamento: misurazione su catena leggermente tensionata su


tratti rettilinei lunghi da 1/5 a 1/15 della lunghezza totale. Il massimo
allungamento ammissibile è del 3% sul tratto più usurato (in genere
si considerano 10 passi);
· Usura del profilo delle piastre: Dove il fenomeno è più visibile.
Massima riduzione ammissibile dell’altezza 2.5% su un solo lato, 4%
se su due lati, riferito all’altezza iniziale.
· Usura sul fianco della catena: Sostituire la catena se la testata dei
perni si è consumata oltre il 25% della sporgenza iniziale o il fianco
esterno si è consumato oltre il 20% dello spessore.
· Frequenza di controllo: Almeno ogni 3 mesi o 1000 ore di effettivo
funzionamento (secondo D.P.R. 547 Art.179 del 27.04.1955)
· Sostituzione: Prima di applicare la nuova catena va ricercata la
causa del malfunzionamento.
SMT.0673.I00

Tipo di catena montata sul modello di macchina


BL 1266 BL 1466 BL 1666 BL 1688

FDC 150/600 •
FDC 100/1200 •
FDC 120/1200 •
FDC 160/1200 •
FDC180/1200 •
FDC 200 •
FDC 220 •
FDC 250 •
FDC 280 •
FDC 320 •
FDC 380 •
FDC 420 •
FDC 450 •
FDC 480 •
FDC 500 •
FDC 18 K4 - K5 - K6 •
FDC 20 K5 - K6 •
FDC 25 K6 - K7 •
FDC 25 K8 • • 2244

MN09.0001 9-7
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

PUNTI DI ISPEZIONE PEDIODICI

DIFETTO CAUSA PROBABILE RIMEDIO

Sporgenze Anormali

Frizione eccessiva Sostituire la catena


dovuta a sovraccarico Lubrificare
Spine girate e lubrificazione e eliminare
NORMALE GIRATA inadeguata le condizioni
di sovraccarico

Superficie usurata Usura non omogenea Controllare


delle articolazioni esterne dei pattini l'allineamento
e della testa dei perni di scorrimento dei pattini
e correggere
le tolleranze

Contorni usurati Sfregamento delle Sostituire la catena


carrucole e dei quando più del 5%
Altezza minima
(H - 5%) cuscinetti dell'altezza
è mancante

H
Usura anormale Controllare e
dovuta ad un eccessivo aumentare
sfregamento delle guide tolleranza

Snodi stretti Sporicizia Pulire


o sostanze estranee e lubrificare
infiltrate nei perni

o
Corrosione e ruggine Sostituire le catene

o
Spine piegate Sostituire le catene

Parti mancanti Parti originali Sostituire le catene


mancanti

9-8 MN09.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

Lubrificazione: ogni 100 ore di lavoro ingrassare:


i rulli di scorrimento del mast (posizione 1 – 2).
I rulli di scorrimento catene (posizione 3).
I perni di fissaggio del mast e i cilindri (posizione 4 – 5).

ogni 500 ore di lavoro ingrassare:


le catene di sollevamento (posizione 6).

1 2
3 6

1
2

1 2 4
1166

MN09.0001 9-9
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

Pulizia della catena: se si è formata una patina che impedisce la


penetrazione del lubrificante nuovo, occorre pulire la catena prima di
procedere all’applicazione di nuovo lubrificante. Per pulire le catene
usare una spazzola e del solvente non infiammabile, un liquido
sgrassante o una idropulitrice con una temperatura di almeno 90°.
Lubrificazione della catena: se vi sono segni di ossidazione o
secchezza è necessario lubrificare le catene. Per la lubrificazione
utilizzare solo lubrificante del tipo specificato nel piano di
manutenzione programmata (vedi sezione 2 del presente manuale).
Per la lubrificazione applicare il lubrificante sulla catena con un
pennello. E’ importante che il lubrificante saturi la catena, penetrando
fra le maglie ed i perni. Per facilitare la penetrazione eliminare il
carico dalla catena.
Regolazione della catena: le catene sono collegate alla parte
superiore del mast ed alla piastra porta-attrezzatura. Per regolare la
catena è necessario agire sul collegamento della catena alla piastra
porta-attrezzatura in quanto il collegamento al mast non è
registrabile. Per regolare la lunghezza della catena agire sul dado (2)
e sul controdado (1).
Per aumentare la lunghezza della catena svitare il dado (2) ed
avvitare il controdado (1).
Per diminuire la lunghezza della catena svitare il controdado (1) e
avvitare il dado (2).
Dopo la regolazione, verificare attentamente che le catene abbiano
la stessa tensione e serrare completamente dado e controdado.
SMT.0365.I00

Catene

Supporto Supporto
Carrello Mast

2 Copiglia
Dado di Sicurezza
Autobloccante
1766

9 - 10 MN09.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

9.4 CONTROLLO USURA FORCHE

Verificare la presenza di variazioni alla struttura geometrica delle


forche.
Controllare tramite metodi non distruttivi, eventuali cricche o anomalie
nei punti ove il materiale è sottoposto a maggior fatica.
Tutti i controlli devono rispettare i valori riportati. In caso contrario le
forche vanno ritirate dal servizio per essere, se possibile, riparate.
L2

H1
~1/3 L2

H3 H4 H5
H2

Fig.1
~1/3 L1 ~1/3 L1 ~1/3 L1

L1
1969
1. Controlli dimensionali delle forche
Funzione:
Permette di verificare se la forca è usurata eccessivamente.
Procedura:
Misurare gli spessori H1, H2, H3, H4 e H5 raffigurati in fig.1 e verificare
che siano almeno il 90% rispetto ai rispettivi valori che avevano da
nuove.

MN09.0001 9 - 11
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

2. Controllo dell’inclinazione forca

Fig.2
1970

Funzione:
Permette di verificare se la forca ha subito un’inclinazione eccessiva.
Procedura:
Misurare l’angolo α raffigurato in fig.2 e verificare che non superi
un’ampiezza di 3°

9 - 12 MN09.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

3. Controlli geometria forche

H2

L1

H1

Fig.3
1971

Funzione:
Permette di verificare se le due forche hanno subito un’inclinazione
diversa tra di loro.
Procedura:
Posizionare il carrello su un terreno pianeggiante con il mast
perpendicolare al terreno.
Misurare la lunghezza L1 e le altezze H1 e H2 raffigurate in fig.3 e quindi
controllare che si verifichi la seguente relazione:
H1 ≠ H2 ≤ 3% L1
In pratica la differenza tra le altezze H1 e H2 deve essere inferiore o
uguale al 3% della lunghezza L1.

MN09.0001 9 - 13
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

4. Controllo rettilineità della forca:

Superfici su cui effettuare il controllo


L2

L1
Fig.4
1972

Funzione:
Permette di verificare la rettilineità della forca.
Procedura
Appoggiare una barra di riscontro calibrata sulle superfici della forca
indicate in fig.4 e verificare che appoggi perfettamente su tutta la sua
superficie. In caso contrario controllare che la distanza massima tra
forca e barra non superi lo 0,5% della lunghezza del piano.

9 - 14 MN09.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

5. Controlli non distruttivi consigliati:

SALDATURE

TALLONE

Fig.5
1973

Effettuare i controlli non distruttivi nelle zone indicate in fig.5.


Tipi di controllo non distruttivi consigliati:
• Liquidi penetranti
• Magnetoscopico
• Ultrasuoni
SMT.0561.I00

MN09.0001 9 - 15
Manuale Manutenzione
Sezione 9 - Gruppo di Sollevamento

PAGINA LASCIATA INTENZIONALMENTE BIANCA

9 - 16 MN09.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

11.1 IMPIANTO IDRAULICO

Avvertenze di sicurezza
Le operazioni di manutenzione e di ispezione prescritte nel presente
manuale, vanno eseguite indipendentemente dagli obiettivi legati alla
conservazione della funzionalità, in quanto servono ad assicurare
l’incolumità del personale addetto all’esercizio ed a prevenire possibili
danni materiali; di tali operazioni va conservata una appropriata
documentazione.

Per la riparazione degli impianti si devono tenere a disposizione sul


posto, documentazione tecnica ed i più importanti strumenti di misura in
modo da abbreviare, per quanto possibile, la ricerca dei guasti.

Se il personale addetto alla manutenzione non dispone


contemporaneamente di conoscenze in oleodinamica ed elettrotecnica/
elettronica per una rapida localizzazione ed eliminazione dei guasti, si
deve ricorrere ad un tecnico in possesso di tali competenze.

Le operazioni di ripristino di un impianto dovrebbero possibilmente


limitarsi alla sostituzione di componenti completi.

I lavori di riparazione di componenti oleodinamici che non possono


essere perfettamente controllati vanno affidati al produttore, in modo da
avere la certezza di disporre successivamente a magazzino di componenti
perfettamente funzionanti.
SMT.0473.I00

MN11.0001 11 - 1
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

11.2 SERBATOIO OLIO IDRAULICO

Funzione
Il serbatoio contiene l’olio necessario al funzionamento del sistema idraulico
della macchina.
Il serbatoio è posizionato in una delle fiancate della macchina.

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare l’ispezione è opportuno assicurarsi che nessuno azioni la
macchina, se non espressamente richiesto.
Lo smaltimento dell’olio usato deve avvenire secondo le normative in
vigore nel Paese di destinazione della macchina.
Non usare un olio deteriorato in seguito a lunga giacenza a magazzino o
a un immagazzinamento non corretto.
Con impianto idraulico in pressione non allentare o svitare tubi o raccordi.
Il rabbocco dell’olio va effettuato con pompe dotate di appositi filtri.
Evitare di salire in prossimità del serbatoio in condizioni climatiche avverse,
quali pioggia, neve, gelo, in quanto aumenterebbero il pericolo di cadute.

Servizio
Ispezione visiva: Verificare l’integrità, la tenuta stagna e il fissaggio del
serbatoio. Controllare le tubazioni e i raccordi di allacciamento.
Livello dell’olio: Il livello dell’olio può essere controllato dall’apposito
indicatore posto sul serbatoio. Un livello troppo basso indica normalmente
perdite per trafilamenti esterni. Anche dopo notevoli lavori di manutenzione
il livello del liquido può scendere lentamente per qualche tempo se
l’impianto si disaera spontaneamente.
Scarico dell’olio: Lo scarico dell’olio va effettuato attraverso uno dei
rubinetti liberi posti sotto il serbatoio. Raccogliere l’olio usato in recipienti
appropriati. Se il serbatoio viene vuotato, eliminare con cura tutte le
impurità non usando stracci di lana, sintetici o attrezzi che lascino filamenti.
Rabbocco dell’olio: L’olio deve venire prefiltrato a 10 microns e immesso
nel serbatoio attraverso l’innesto rapido posto sui coperchi dei filtri. Il tipo
di olio impiegato deve essere identico a quello presente nel serbatoio (vedi
tabella lubrificanti).
Cambio dell’olio: Il cambio dell’olio deve essere effettuato fino al livello
massimo indicato sul serbatoio, con tutti i cilindri idraulici in posizione. Il tipo
di olio impiegato deve essere identico o equivalente a quello presente nel
serbatoio (vedi tabella lubrificanti).

11 - 2 MN11.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

Analizzare l’olio: E’ opportuno far analizzare l’olio idraulico periodicamente


da laboratori specializzati. Un’analisi chimica permette di evidenziare
eventuali anomalie nell’usura dell’olio e quindi possibili malfunzionamenti
dell’impianto idraulico.
Il solo controllo visivo consente una valutazione grossolana in quanto
permette di stabilire la torbidità del fluido, l’alterazione del colore rispetto
al fluido nuovo e l’esistenza di depositi sul fondo del serbatoio.
Filtro aria: Controllare i filtri di aerazione posti sul serbatoio e sostituire le
cartuccie quando sono intasate.
Filtri olio: I filtri dell’olio di ritorno posti sulla parte superiore del serbatoio
sono equipaggiati di indicatore di intasamento elettrico. La segnalazione
di filtro intasato compare sul display in cabina operatore. Sostituire le
cartucce dei filtri se queste sono intasate. In ogni caso disponendo di filtri
senza indicatore occorre sostituire le cartucce ad intervalli sufficientemente
brevi per evitare l’apertura delle valvole by-pass o la distruzione delle
cartucce intasate.
SMT.0474.I00

MN11.0001 11 - 3
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

11.3 POMPE

Funzione
La funzione di una pompa oleodinamica è di convertire energia meccanica
(coppia, velocità di rotazione) erogata da un motore primario, in energia
idraulica (portata, pressione).

Avvertenze di sicurezza
Soltanto il personale specializzato è abilitato all’uso di strumenti di misura.
Un collegamento sbagliato può comportare gravi lesioni. Seguire tutte le
procedure e le norme di sicurezza riportate nei manuali specifici.
Per eseguire misurazioni di pressione e controlli di tenuta è necessario
avviare il motore, accertarsi preventivamente che non vi siano persone
nell’ambito di parti in movimento o soggette a scaldarsi.
Dopo il rilevamento della pressione, gli attacchi devono essere
accuratamente richiusi con l’apposito cappuccio a vite per proteggerli dalla
sporcizia e da possibili danni.
Con l’impianto idraulico in pressione non allentare o svitare i tubi e i
raccordi.
Per gli interventi con aria compressa usare idonee protezioni, soprattutto
per occhi.
Utilizzare aria compressa con una pressione massima di 2 Kg/cm2.

11 - 4 MN11.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

Servizio
Nell’applicazione pratica e quindi nei controlli da eseguire per soddisfare
una corretta manutenzione, occorre ispezionare periodicamente i seguenti
fattori:
Viscosità del fluido impiegato: una scarsa viscosità si ripercuote sui
componenti dell’intero impianto. Essa non caratterizza in assoluto la
qualità di un fluido, ma ne definisce il comportamento ad una temperatura
di riferimento.
Livello dell’olio: un basso livello dell’olio rallenta la velocità di funzionamento
della macchina.
Rumorosità
Stato dei filtri: un filtro intasato rallenta considerevolmente il flusso dell’olio
riducendo la velocità della pompa.
Trafilamenti e perdite d’olio.
Regolazione delle valvole di scarico.
Controlli della portata e della pressione, tramite appositi strumenti.
Questo elenco potrebbe essere ulteriormente ampliato, ma il ragguardevole
numero di requisiti citati dimostra che non tutte le pompe possono
soddisfarli in modo ottimale.
Sostanzialmente questo è il motivo per cui sui nostri carrelli esistono
pompe realizzate secondo criteri costruttivi notevolmente diversi.
Tutte le pompe installate hanno una proprietà comune: erogano il fluido
secondo il principio volumetrico. Ciò significa che durante il funzionamento
all’interno della pompa si formano dei vani (camere) a tenuta delimitati da
elementi costruttivi, in cui il liquido viene trasportato dall’ingresso (attacco
di aspirazione) all’uscita (attacco di mandata).

Considerazioni
Le guarnizioni sono sostituibili in quasi tutti i tipi di pompe. Per la maggior
parte delle pompe ad ingranaggi una revisione generale non è economica,
soprattutto se è lo stesso corpo pompa a fare tenuta nei confronti degli
elementi in rotazione.
In caso di avaria ai cuscinetti, normalmente a strisciamento, o di guasti
dovuti all’entrata di corpi estranei, la pompa deve ritenersi irrimediabilmente
guasta e va sostituita.
SMT.0476.I00

MN11.0001 11 - 5
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

11.4 MOTORI

Funzione
I motori oleodinamici convertono energia idraulica in energia meccanica.
Come per le pompe, anche per i motori esiste un’ampia gamma di forme
e di principi costruttivi, per cui, in linea di principio, occorre tener presente
la lista di controlli riportata per le pompe.

Servizio
Per la sostituzione di questi componenti occorre tener presente quanto
segue:
Lavorare in ambienti puliti.
Lavorare con solventi e soffiare aria pulita su ogni parte (ad eccezione delle
guarnizioni) prima di rimontare il tutto.
Assicurarsi di non danneggiare le guarnizioni.
Non ammaccare le superfici lavorate.
I componenti devono entrare nei rispettivi alloggiamenti senza eccessive
pressioni, sinonimo di posizioni di montaggio non ortogonali.
Dove la forza delle mani non è sufficiente utilizzare solo martelli in gomma,
mai martelli in acciaio.
Durante il montaggio rispettare il senso di rotazione prestabilito.
SMT.0477.I00

11 - 6 MN11.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

11.5 CILINDRI IDRAULICI

Funzione
Il cilindro, come il motore oleodinamico è un attuatore ossia un componente
che converte energia idraulica in energia meccanica e che rappresenta
l’interfaccia tra il circuito oleodinamico e la macchina.

Avvertenze di sicurezza
Per eseguire misurazioni di pressione e controlli di tenuta è necessario
avviare il motore, accertarsi preventivamente che non vi siano persone
nell’ambito di parti in movimento o soggette a scaldarsi.
Prima di iniziare l’ispezione è opportuno assicurarsi che nessuno azioni la
macchina se non espressamente richiesto.
Con l’impianto idraulico in pressione non allentare o svitare tubi e raccordi.
Prima di allentare i tubi idraulici, munirsi di un recipiente per la raccolta
dell’olio.

Servizio
Ispezione visiva: Controllare l’integrità, il fissaggio e la tenuta dei cilindri,
dei raccordi e delle tubazioni. Controllare, inoltre, che le guarnizioni raschia
olio sugli steli e la testata non presentino trafilamenti. In casi particolari il
montaggio delle guarnizioni richiede attrezzi speciali. Verificare che gli steli
siano puliti e non danneggiati da urti o gocce di saldatura. Non ingrassare
la zona di scorrimento dello stelo.
Ingrassaggio: Ingrassare gli snodi sferici posti alla base del cilindro e sullo
stelo tramite gli appositi ingrassatori.
SMT.0475.I00

MN11.0001 11 - 7
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

11.6 ACCUMULATORI IDRAULICI

Funzione
Il compito principale dell’accumulatore idraulico è quello di accumulare
liquido sotto pressione per restituirlo in caso di necessità.
Viene impiegato nel sistema oleodinamico per vari impieghi, come ad
esempio:
Accumulazione di energia.
Riserva di liquido.
Azionamento d’emergenza.
Smorzamento di urti e di oscillazioni idrauliche.
Recupero dell’energia di frenata.
Mantenimento di una pressione costante.

Avvertenze di sicurezza
Le riparazioni degli accumulatori devono essere esclusivamente eseguite
da personale specializzato.
Per nessun motivo sono ammessi lavori di saldatura, brasatura, foratura
sull’involucro esterno.
Poiché il gas compresso contenuto negli accumulatori è pericoloso a
causa dell’energia accumulata, si devono rispettare rigorosamente le
prescrizioni di sicurezza riportate nel presente manuale.

Servizio
Controllare periodicamente la pressione di precarica gas, operando con
temperatura ambiente pressoché costante e con sistema oleodinamico
non in pressione.
SMT.0478.I00

11 - 8 MN11.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

11.7 CIRCUITO DI RAFFREDDAMENTO OLIO

Funzione
Il circuito di raffreddamento serve ad abbassare la temperatura dell’olio
idraulico che rifluisce al serbatoio.

Avvertenze di sicurezza
Per eseguire misurazioni di pressione e controlli di tenuta è necessario
avviare il motore, accertarsi preventivamente che non vi siano persone
nell’ambito di parti in movimento o soggette a scaldarsi.
Con impianto idraulico in pressione non allentare o svitare tubi o raccordi.
Per gli interventi con aria compressa usare idonee protezioni soprattutto
per gli occhi; inoltre utilizzare l’aria con pressione massima di 2 kg/cm2.

Servizio
Ispezione visiva: Controllare l’integrità, il fissaggio e la tenuta stagna del
radiatore, dei raccordi e delle tubazioni.
Pulizia lato acqua: Per garantire il massimo rendimento dello scambiatore,
è consigliabile una periodica ispezione del circuito acqua al fine d’eliminare
eventuali tracce di calcare o altre impurità che si sono depositate all’interno
dei tubi.
Questa operazione si compie agevolmente togliendo solo il fondello e
procedendo allo scovolamento dei tubi.
Pulizia lato olio: Su questo lato del circuito, la pulizia avviene mediante
flussaggio con solvente per sgrassare parti in alluminio (percloretilene)
fatto circolare controcorrente per circa 30 minuti. Procedere quindi
all’eliminazione dei residui tramite flussaggio con acqua calda.
SMT.0479.I00

MN11.0001 11 - 9
Manuale Manutenzione
Sezione 11 - Impianto Idraulico

11.8 DISTRIBUTORI

Funzione
I distributori, manipolatori e joystick, comandano e controllano i movimenti
idraulici della macchina.

Avvertenze di sicurezza
Soltanto il personale specializzato è abilitato all’uso di strumenti di misura.
Un collegamento sbagliato può comportare gravi lesioni. Seguire tutte le
procedure e le norme di sicurezza riportate nei manuali specifici.
Per eseguire misurazioni di pressione e controlli di tenuta è necessario
avviare il motore, accertarsi preventivamente che non vi siano persone
nell’ambito di parti in movimento o soggette a scaldarsi.
Dopo il rilevamento della pressione, gli attacchi devono essere
accuratamente richiusi con l’apposito cappuccio a vite per proteggerli dalla
sporcizia e da possibili danni.
Con l’impianto idraulico in pressione non allentare o svitare i tubi e i
raccordi.
Per gli interventi con aria compressa usare idonee protezioni, soprattutto
per gli occhi.
Utilizzare aria compressa con una pressione massima di 2 Kg/cm2.

Servizio
I distributori, manipolatori e joystick, sono costruiti in modo da rendere
praticamente impossibile una riparazione economica quando, oltre alle
guarnizioni e ai magneti, il guasto interessa anche la parte oleodinamica.
Dopo la sostituzione dei magneti, possono essere necessarie operazioni
di messa a punto, possibili solo con opportune apparecchiature.
SMT.0480.I00

11 - 10 MN11.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 12 - Impianto Elettrico

12.1 BATTERIE

Funzione
Le batterie forniscono corrente elettrica a 24V per l’avviamento del
motore diesel e per l’impianto elettrico. Queste, una volta avviato il
motore, vengono alimentate per mezzo di un alternatore trascinato dal
motore stesso.

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare i lavori, disinserire il sezionatore delle batterie.

Pericolo di cortocircuiti – Non appoggiare oggetti o utensili sulle


batterie.

Pericolo di incendio – Non fumare o usare fiamme durante il controllo


dell’elettrolito delle batterie, perché i vapori dell’acido sono
infiammabili.
L’elettrolito è una soluzione pericolosa per la pelle e gli occhi, usare
sempre indumenti adeguati per effettuare lavori di controllo e
manutenzione (guanti, occhiali, casco, ecc…).
Le batterie usate devono essere smaltite secondo le normative in vigore
nel Paese di destinazione della macchina.

Servizio
Controllo visivo: Assicurarsi che le batterie siano fissate correttamente.
Esse devono essere pulite e asciutte, in caso di presenza di umidità
occorre accertarne la causa ed eliminarla.
Controllo carica batterie: Lo stato di carica delle batterie è visualizzabile
sulla batteria stessa tramite un apposito tappo spia.
Controllo del livello dell’elettrolito: Controllare il livello dell’elettrolito
nelle singole celle delle batterie. Svitare i coperchi e verificare che gli
elementi non risultino scoperti dal liquido. Se il livello è insufficiente,
rabboccare con acqua distillata.
Pulizia: I morsetti delle batterie vanno puliti e stretti correttamente,
proteggere le connessioni con vaselina.
SMT.0482.I00

MN12.0001 12 - 1
Manuale Manutenzione
Sezione 12 - Impianto Elettrico

12.2 FINECORSA

Funzione
I finecorsa rilevano le posizioni di alcuni organi funzionali della
macchina.

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare l’ispezione è opportuno assicurarsi che nessuno azioni
la macchina, se non espressamente richiesto.
I finecorsa sono dei dispositivi di sicurezza, la loro inefficienza è di
grave pericolo per le persone e la macchina stessa.

Servizio
Controllo efficienza: Il controllo funzionale dei finecorsa e delle relative
segnalazioni, deve essere eseguito giornalmente dall’operatore. Una
eventuale irregolarità deve essere immediatamente segnalata al
personale addetto alla manutenzione.
Controllo fissaggio: Verificare l’integrità ed il fissaggio dei finecorsa e
dei relativi allacciamenti. All’occorrenza, pulire i finecorsa usando
mezzi idonei.
SMT.0483.I00

12 - 2 MN12.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 12 - Impianto Elettrico

12.3 COMANDI ELETTRICI

Funzione
L’efficienza dei comandi elettrici, quali tastiere di comando,
manipolatori, joystick interruttori, è fondamentale per l’uso della
macchina.

Avvertenze di sicurezza
Prima di iniziare l’ispezione è opportuno assicurarsi che nessuno azioni
la macchina, se non espressamente richiesto.

Servizio
Controllo efficienza: Il controllo funzionale dei comandi elettrici e delle
relative segnalazioni deve essere eseguito giornalmente
dall’operatore. Una eventuale irregolarità deve essere
immediatamente segnalata al personale addetto alla manutenzione.
Controllo fissaggio: Verificare l’integrità ed il fissaggio dei comandi e
relativi allacciamenti; cavi, connettori, morsetti.
Controllo e pulizia: Controllare e pulire interruttori e schede elettriche.
SMT.0484.I00

MN12.0001 12 - 3
Manuale Manutenzione
Sezione 12 - Impianto Elettrico

NOTE

12 - 4 MN12.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.1 SCHEMA DEL CICLO DI REFRIGERAZIONE

1458

1 - Aria Fredda
2 - Valvola di Espansione
3 - Linea del Liquido
4 - Filtro Disidratatore
5 - Aria Calda
6 - Condensatore
7 - Ventola Condensatore
8 - Linea alta Pressione
9 - Compressore
10 - Linea bassa Pressione
11 - Ventola Evaporatore
12 - Evaporatore
13 - Pressostato a 3 livelli
14 - Termostato
SMT.0505.I00

MN13.0001 13 - 1
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.2 IMPIANTO RISCALDAMENTO - CONDIZIONATORE

1
2

1455

1 - Evaporatore
2 - Condensatore
3 - Ventola
4 - Pressostato
5 - Filtro
6 - Compressore
SMT.0506.I00

13 - 2 MN13.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.3 GRUPPO EVAPORATORE RISCALDAMENTO

4 7

1 - Filtro Aria 1459

2 - Evaporatore
3 - Scambiatore di Calore
4 - Termostato Condizionatore
5 - Valvola
6 - Termostato Temperatura
7 - Connessione Antishock
SMT.0507.I00

MN13.0001 13 - 3
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.4 COMPRESSORE
SMT.0187.I00
Controllare periodicamente la cinghia della trasmissione. Mentre ricaricate il sistema
di aria condizionata controllate il livello del liquido e, se necessario aggiungete la
quantità mancante. L’operazione deve eseere effettuata da personale qualificato.
SMT.0187.I00

1447

1 - Albero
2 - Rotore
3 - Flangia
4 - Pistone con anello di tenuta
5 - Ingranaggio
6 - Cuscinetto a rullini
7 - Valvola di aspirazione / scarico
8 - Piatto
9 - Guarnizione testa cilindri
10 - Testa cilindri
11 - Coperchio anteriore con mozzo
12 - Guarnizione
13 - Corpo compressore
14 - Tappo immissione / scarico olio
15 - Raccordo
16 - Valvola
SMT.0508.I00

13 - 4 MN13.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.5 EVAPORATORE

SMT.0188.I00

La ventola può funzionare in modo efficiente solo se i tubi dell’evaporatore sono


perfettamente puliti. Polvere, sporcizia e impurità devono essere rimossi. E’
necessario effettuare controlli ogni 250 ore di lavoro. Rimuovere e pulire il filtro aria
compressa. Se necessario sostituire il filtro. Utilizzare aria compressa per pulire gli
elementi dell’evaporatore.
SMT.0188.I00

1448

MN13.0001 13 - 5
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.6 CONDENSATORE

SMT.0189.I00

E’ necessario mantenere il condensatore libero da sporcizia, polvere e insetti.


Pertanto è necessario pulirlo almeno ogni 250 ore di lavoro. Tale intervallo deve
essere ridotto qualora si lavori in luoghi particolarmente polverosi. Qualsiasi oggetto
che provoca una riduzione nel flusso dell’aria attraverso il condensatore può
danneggiare le ventole, o altri componenti (tubi, compressore), del sistema di
raffreddamento. Pulire l’esterno del condensatore con aria compressa e con appositi
liquidi.
SMT.0189.I00

1 - Raccordo di entrata
2 - Raccordo di uscita
SMT.0509.I00

1449
1 - Tubo
2 - Collare
3 - Aletta
4 - Flusso aria
SMT.0510.I00

13 - 6 MN13.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.7 FILTRO

1450

1 - Contenitore A - LIQUIDO REFRIGERANTE


2 - Blocchetto porta raccordi B - VAPORE
3 - Raccordo di ingresso C - LIQUIDO
4 - Raccordo di uscita SMT.0515.I00

5 - Valvola di servizio
6 - Vetro spia
7 - Tubo pescante
8 - Materiale igroscopico
9 - Microfiltro
10 - Schermo forato

SMT.0511.I00

MN13.0001 13 - 7
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.8 TESTATA FILTRO

1456

1 - Contenitore
2 - Blocchetto porta raccordi
3 - Raccordo di ingresso
4 - Raccordo di uscita
5 - Valvola di servizio
6 - Vetro spia
SMT.0512.I00

13 - 8 MN13.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.9 PRESSOSTATO A TRE FUNZIONI

I collegamenti all’impianto elettrico sono effettuati in base al seguente schema.


SMT.0190.I00

1451

1 - Corpo
2 - Raccordo
3 - Cablaggio a quattro cavi

SMT.0513.I00
1452

1 - Pressostato a tre funzioni


2 - Frizione elettromagnetica
3 - Termostato
4 - Relé
5 - Batteria
6 - Elettroventilatore condensatore
7 - Positivo proveniente dal pulsante A/C
SMT.0514.I00

MN13.0001 13 - 9
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.10 VALVOLA DI ESPANSIONE

NB: Per vedere la valvola di espansione è necessaio rimuovere il filtro dell’aria.


SMT.0191.I00

1454

1 - Corpo valvola 1457

2 - Raccordo ingresso refrigerante


3 - Raccordo uscita refrigerante 1 - Valvola di espansione
4 - Foro calibrato 2 - Sensore termostatico a spirale
5 - Gruppo valvola regolazione 3 - Tubo dal condensatore
6 - Capsula 4 - Evaporatore
7 - Diaframma 5 - Tubo al compressore
SMT.0517.I00
8 - Capillare
9/a - Sensore termostatico a spirale
9/b - Sensore termostatico ad astuccio
10 - Canale di equalizzazione interna
11 - Perni di collegamento diaframma valvola
SMT.0516.I00

CONNESSIONE TUBI FLESSIBILI: E’


necessario evitare che i tubi vengano in
contatto con lubrificanti, solventi o altri
liquidi che possano contaminare il
liquido refrigerante. Inoltre è
necessario evitare che i tubi entrino in
contatto con parti meccaniche.
SMT.0192.I00

13 - 10 MN13.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.11 TERMOSTATO

1453

1 - Corpo termostato
2 - Tubo capillare
3 - Sensore
4 - Contatti elettrici
5 - Vite per supporto
6 - Perno registro molla
SMT.0518.I00

MN13.0001 13 - 11
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.12 CONTROLLO DELLE PRESTAZIONI

SMT.0193.I00

Per effettuare il controllo delle prestazioni dell’impianto operare nel


seguente modo:

1. accendere il motore e rogolare il regime a circa 2.000 - 2.500 giri


2. selezionare i comandi dell’impianto A/C, in modo da ottenere il
massimo raffreddamento possibile: portare il termostato nella
posizione max. e regolare il ventilatore alla massima velocità
3. aprire le porte della cabina
4. lasciar funzionare l’impianto in queste condizioni per circa 10
min.
5. chiudere le porte della cabina
6. controllare le pressioni indicate dai manometri AP (collegato allo
scarico) e BP (collegato all’aspirazione).
7. controllare con un termometro la temperatura dell’ambiente.

Prendendo come riferimento la temperatura dell’ambiente, i valori


delle pressioni che indicano un funzionamento corretto dell’impianto
sono compresi negli intervalli riportati nella tabella sottostante.
SMT.0193.I00

Manó metro AP Manó metro BP


Temperatura (Kg/cm2) (Kg/cm2)
ambiente (° C)
min max min max

15.5 9.5 13.0 0.5 1

21.0 12 17.5 0.5 1

26.5 14 20.5 0.5 1

32.0 16 24.0 0.5 1

38.0 18.5 25.5 0.5 2

43.0 22 28.0 0.5 2.3

1460

13 - 12 MN13.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

13.13 RICERCA GUASTI: DIAGNOSI DELLE AVARIE DEL


SISTEMA DI ARIA CONDIZIONATA

SMT.0194.I00

Prima di procedere a qualsiasi prova di efficienza, il sistema deve


essere sottoposto ad una ispezione visiva. Occorre pertanto
verificare che:

1- Le cinghie di trasmissione siano tese e in buone condizioni per


sopportare il carico cui sono sottoposte, che risulta
particolarmente gravoso quando la pressione supera i 230 psi
(16 bar) con temperature ed umidità esterne particolarmente
elevate.

2- Tubi flessibili di collegamento e raccordi siano esenti da perdite


di gas refrigerante.

3- Il condensatore sia pulito e montato in modo corretto.

4- Tutti i condotti dell’aria ed i relativi meccanismi di distribuzione


funzionino in modo regolare senza fasciature o riparazioni
improvvisate.

5- L’evaporatore risulti esente da depositi di polvere e impurità.

6- I ventilatori del condensatore e dell’evaporatore funzionino


correttamente.

7- I filtri dell’aria siano puliti.

8- Il filtro dell’essicatore del refrigerante non sia ostruito. Ciò rende


si rende visibile con formazioni di brina all’esterno dello stesso.

Le sopracitate analisi non richiedono particolari competenze.

Per analisi più approfondite è necessario l’impiego di strumenti


specifici e di personale qualificato.
SMT.0194.I00

MN13.0001 13 - 13
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

ANOMALIE DI FUNZIONAMENTO
Il sistema non raffredda

Sintomi Causa Probabile Rimedio

A - Il compressore 1 - Avvolgimento frizione - Controllare connessioni


non si innesca non collegato o bruciato. elettriche.

2 - Mancanza di refrigerante - Ricaricare l’impianto ed


nell’impianto. accertarsi che non vi siano
perdite.

3 - Pressostato difettoso. - Svitare il pressostato


posizionato sul filtro del
refrigerante e sostituire.

4 - Contatto elettrico del - Sostituire il termostato


termostato deteriorato o facendo attenzione al
elemento sensibile difet- posizionamento dell’elemento
toso. sensibile nella batteria
evaporante.

5 - Contatto elettrico del - Ponticellare i fili del


termostato antighiaccio a termostato anti-ghiaccio
taratura fissa difettoso. posizionato nella parte
posteriore del gruppo visibile
sfilando il filtro dell’aria.

6 - Manca il segnale di - Verificare i collegamenti


consenso dal gruppo elettrici.
comandi del cruscotto.

B - Formazione di 1 - Filtro e valvole - Sostituire i componenti.


SMT.0015R.I00
brina all’esterno del espansione intasati.
SMT.0015C.I00
filtro del
refrigerante e della
valvola di
espansione
SMT.0015D.I00

13 - 14 MN13.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

ANOMALIE DI FUNZIONAMENTO
Il sistema raffredda poco

Sintomi Causa Probabile Rimedio

A - Il sistema raffredda 1 - Refrigerante insuf- - Controllare eventuali perdite.


poco. ficiente. Il ventilatore gira Se necessario riparare e rica-
lentamente. ricare il sistema.

2 - Alette dell’evaporatore - Pulire il condensatore e


intasate. verificare i ventilatori.

3 - Insufficiente circola- - Pulire l’evaporatore con aria


zione dell’aria attraverso il compressa.
condizionatore.

1 - Il ventilatore gira troppo - Rimuovere il ventilatore e


B - Flusso d’aria scarso lentamente. revisionarlo oppure, se neces-
all’uscita dell’evapo- sario provvedere alla sua sosti-
ratore. tuzione.

2 - I tubi di raccordo alle - Ripristinare i collegamenti dei


bocchette sono ostruiti o tubi di raccordo.
scollegati.

1 - Il Termostato è difet- - Sostituire il termostato o


toso o non è tarato corret- provvedere alla sua regola-
C - Il sistema raffredda
tamente. zione.
poco e l’elettrofrizione
del compressore stacca
e riattacca frequente-
2 - Le ventole poste sul - Controllare il fusibile ed il
mente.
condensatore non entrano relais.
in funzione.

3 - Le ventole poste sul - Sostituire il pressostato difet-


condensatore non entrano toso.
in funzione.

MN13.0001 13 - 15
Manuale Manutenzione
Sezione 13 - Impianto di Condizionamento

ANOMALIE DI FUNZIONAMENTO
Il sistema raffredda poco

Sintomi Cause Probabili Rimedi

1 - Termostato tarato troppo - Tarare in modo corretto il


D - Il sistema raffredda ad basso. termostato, se necessario so-
intermittenza per stituire.
congelamento interno.
SMT.0016D.I00 2 - Eccessiva umidità nel - Scaricare l’impianto e togliere
circuito refrigerante. l’umidità. Ricaricare il sistema
con liquido refrigerante nuovo.

3 - Blocco valvola d’espan- - Scaricare l’impianto e proce-


sione termostatica per dere al lavaggio dei tubi. Sosti-
sporcizia o umidità. tuire il filtro del refrigerante e
SMT.0016C.I00 ricaricare l’impianto.
SMT.0016R.I00

13 - 16 MN13.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 14 - Verniciatura

14.1 VERNICIATURA

Funzione
Tutte le superfici verniciate devono essere periodicamente controllate
per accertare eventuali danneggiamenti locali. Le zone danneggiate
vanno subito ripristinate secondo il ciclo previsto per i ritocchi.

Avvertenze di sicurezza
- Prima di iniziare l’ispezione è opportuno assicurarsi che nessuno
azioni la macchina, se non espressamente richiesto.
- Quando si usano vernici o solventi, tenere sempre in considerazione
le avvertenze di sicurezza riportate sulle confezioni.
- Lo smaltimento di vernici o solventi deve avvenire secondo le
normative in vigore nel Paese di destinazione della macchina.

Servizio
La macchina è protetta dalla corrosione secondo quanto indicato:
Strutture metalliche Verniciatura
Scale, ballatoi e passerelle Zincatura a caldo
Parti meccaniche
lavorate a macchina utensile Grasso o Cera
Componenti commercili Verniciatura secondo
lo standard del costruttore
Interno strutture Nessun trattamento,
solo sigillatura
Cabine e cofani Trattamento di cataforesi

Ciclo di verniciatura per corpo macchina in colore RAL 2002


- Sabbiatura della superficie.
- Sgrassaggio con idropulitrici, miscelando acqua calda con una
percentuale dell’1 - 2% di detergente “TURCO 6305H” o
equivalente.
- Una prima mano di antiruggine.
- Una mano intermedia di fondo epossivinilico, spessore compreso
tra i 60 – 70 micron.
- Una mano finale, un’ora dopo l’appassimento dell’antiruggine e
comunque non oltre le 36/48 ore, di smalto poliuretanico lucido con
passate incrociate. Lo spessore deve essere compreso tra i 70 – 80
micron.

MN14.0001 14 - 1
Manuale Manutenzione
Sezione 14 - Verniciatura

Ciclo di verniciatura per gruppo di sollevamento (mast), braccio,


spreader in colore nero SS0580 smalto antiruggine FS/ZN
- Sabbiatura della superficie.
- Sgrassaggio con idropulitrici, miscelando acqua calda con una
percentuale dell’1 – 2% con detergente “TURCO 6305H” o
equivalente.
- Una prima mano di antiruggine.
- Una mano intermedia di fondo epossivinilico, spessore compreso
tra i 40 – 50 micron.
- Una mano finale, un’ora dopo l’appassimento dell’antiruggine e
comunque non oltre le 36/48 ore, di smalto antiruggine FS/ZN
NERO SS0580. Lo spessore deve essere compreso tra gli 80 – 90
micron.
- Lo spessore totale medio del ciclo di verniciatura è compreso tra i
120 – 140 micron.

Ciclo per ritocchi


- A superficie sgrassata ed asciutta, eseguire la pulizia delle
incrostazioni ed ossidazioni fino al raggiungimento del metallo
pulito. Usare dischi abrasivi “grana 24” ed una appropriata
smerigliatrice. Dove necessario utilizzare spazzole meccaniche.
- Miscelare lo stucco ed il catalizzatore nelle dovute parti, riportate
sulla confezione dei prodotti.
- Applicare lo stucco metallico sugli avvallamenti tramite una spatola
o un apposito estrusore dosatore.
- Ad essicazione avvenuta procedere alla carteggiatura delle
superfici stuccate con l’uso di dischi abrasivi.
- Al termine della carteggiatura, eseguire la soffiatura delle residue
polveri, mediante aria compressa.
- Applicare antiruggine, seguendo poi il ciclo di verniciatura.

SMT.0490.I00

14 - 2 MN14.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

15.1 RICERCA GUASTI

Funzione
Le procedure di ricerca guasti sono una guida per i casi più comuni di
malfunzionamento della macchina.

Per ridurre al minimo il fermo macchina, occorre determinare la natura e


la localizzazione dei guasti il più rapidamente possibile. In molti casi i guasti
meccanici vengono individuati visivamente .

Avvertenze di sicurezza
Cartelli monitori: leggere e seguire sempre le norme generali di sicurezza
riportate in questo manuale ed i cartelli monitori posti sulla macchina
stessa.
Protezioni: il personale addetto ad operazioni di ispezione, manutenzione
e riparazione, deve indossare indumenti protettivi, calzature anti-
infortunistiche, occhiali, guanti e casco protettivo. Inoltre, prima di procedere
è necessario comunicare al personale addetto, tramite appositi cartelli
monitori, che la macchina non è operativa in quanto è in stato di
manutenzione.
Tubazioni idrauliche: prima di scollegare le tubazioni idrauliche abbassate
lo spreader in modo che il circuito idraulico non sostenga nessun peso.
SMT.0425.I00

MN15.0001 15 - 1
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

15.2 ANALISI DEI PROBLEMI

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

MOTORE DIESEL

Il motore non parte1 Aria nel circuito Circuito di spurgo.


d’alimentazione del Vedere manuale
combustibile1 d’istruzioni del motore1

Generatore o motorino Verificare che le batterie


d’avviamento in avaria1 siano cariche, verificare i
collegamenti fra batteria
carrozzeria e motorino
d’avviamento1

Il motorino Leva cambio innestata2 Mettere la leva del


d’avviamento non parte2 cambio in folle2

Il motore si ferma3 Scarso livello Riempire3


combustibile3

Prefiltro e filtro Sostituire filtro e pulire3


combustibile sporchi3

Acqua nel combustibile3 Pulire circuito


alimentazione
combustibile3

15 - 2 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Avaria alla pompa Riparare o sostituire


iniezione3 pompa3

Scarsa potenza del motore Cavo acceleratore troppo Regolare il cavo


(scarico regolare) 4 lento4 acceleratore4

Avaria al regolatore pompa Riparare o sostituire4


iniezione4

Il turbocompressonre non Riparare o sostituire4


funziona regolarmente4

Scarsa potenza del motore Filtro aria sporco5 Pulire o sostituire filtro
(scarico non regolare) 5 aria5

Avaria al regolatore pompa Riparare o sostituire5


iniezione5

Il turbocompressore non Riparare o sostituire5


funziona regolarmente5

MN15.0001 15 - 3
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Avaria al Perdita di lubrificazione Assicurare una buona


turbocompressore6 che provoca il grippaggio lubrificazione, verificare
SMT.0001D.I00
dei rulli e perni che la linea di spurgo sia
corrispondenti6 aperta6

Penetrazione di corpi Verificare condizioni filtro


estranei, per scarsa pulizia aria6
o capacità di filtraggio del
filtro aria. La presenza di
corpi estranei può
danneggiare il rotore e di
conseguenza anche il
motore. 6

L’olio lubrificante in cattive Sostituire l’olio ad


condizioni, può causare intervalli regolari6
usure premature e SMT.0001R.I00

grippaggi. 6
SMT.0001C.I00

15 - 4 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

MOTORI OLEODINAMICI

Il motore non gira oppure Cinematismo di comando Riallineare con cura. 1


non sviluppa velocità e/o bloccato a causa di
coppia corretti.1 disallineamento. 1

Valvola di massima incollata. 1 Asportare le impurità dalla


sfera dallo stantuffo di
regolazione della pressio-
ne. 1

Il piatto del motore non è Regolare in corrispon-


angolato correttamente (nei denza dell’angolo della
motori regolabili). 1 pompa. 1

Regolazione troppo bassa Controllare la pressione del


della pressione alla valvola sistema e regolare la
di massima. 1 valvola. 1

La pompa non eroga Verificare la mandata della


pressione o portata pompa, la pressione e la
sufficienti. 1 velocità del motore. 1

Cinematismo del motore Rimuovere l’ostacolo.1


meccanicamente limitato.1

Perdite esterne di olio dal Guarnizioni che perdono.2 Sostituire.2


motore.2

MN15.0001 15 - 5
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Non vi è portata o i motori Non vi è olio nel serbatoio. 3 Rifornire con olio. 3
non ruotano anche se
comandati correttamente.3

Senso di rotazione errato del Rimediare. 3


motore di alimentazione. 3

Giunto o innesto spezzato. 3 Riparare o sostituire. 3

Chiavetta del giunto rotta. 3 Sostituire. 3

Valvola di scarico (o di Rimediare. 3


massima) aperta. 3

Bloccaggio di un condotto in Liberare il condotto. 3


pressione. 3

Problemi alla pompa. 3 Controllare la pompa. 3

Cattivo funzionamento Controllare l’attuatore. 3


dell’attuatore. 3

Condotto di alimentazione Rimediare. 3


schiacciato o scollegato. 3

Cattivo funzionamento della Controllare la valvola


regolazione direzionale direzionale. 3
dell’attuatore.3

15 - 6 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Assenza o valore troppo Non vi è olio nel serbatoio. 4 Rifornire con olio. 4
basso di pressione.4
SMT.0002D.I00

Manometro rotto o difettoso. 4 Sostituire. 4

Valvola di scarico o di Correggere. 4


massima completamente
aperta. 4

Perdite eccessive. 4 Determinare l’origine ed


eliminare. 4

Limitatore di pressione Regolare.4


troppo basso.4 SMT.0002R.I00

SMT.0002C.I00

MN15.0001 15 - 7
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

POMPE

Rumore eccessivo della Gruppo pompa-motore non Riallineare con cura. 1


pompa. 1 allineato. 1

Insufficiente livello dell’olio. 1 Riempire il serbatoio.1

Olio di tipo inadatto. 1 Usare un buon olio idraulico


pulito, con la viscosità
richiesta. 1

Aria nel condotto di Versare olio idraulico sui


aspirazione, di drenaggio, raccordi e attorno all’albero,
nelle guarnizioni albero. 1 controllando se varia il
rumore in funzionamento;
serrare o sostituire. 1

Serbatoi non aerati. 1 Consentire lo sfiato del


serbatoio, in modo che il
livello dell’olio possa variare,
se necessario. 1

Flusso limitato nel condotto Verificare che l’aspirazione


di aspirazione. 1 non sia ostruita da stracci o
altri corpi estranei. 1

Tenuta pressione usurata. 1 Sostituire: il fenomeno è


dovuto a olio caldo, fluido,
sporco o assente. 1

Filtro otturato. 1 Pulire. 1

15 - 8 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Particolari usurati o rotti.1 Sostituire. 1

Sfiato serbatoio otturato.1 Pulire o sostituire lo sfiato.1

Temperatura di regime Funzionamento a pressione Ridurre la pressione al valore


eccessiva. 2 maggiore del previsto. 2 corretto. 2

Slittamento eccessivo. 2 Controllare la viscosità del


fluido. 2

Livello olio serbatoio Riempire serbatoio.2


insufficiente.2

Perdite nelle tenute d’olio. 3 Guarnizioni montate in modo Modificare l’installazione. 3


errato. 3

Pressione nella carcassa Osservare se il drenaggio


della pompa. 3 interno è ostruito; verificare
se vi è eccessiva contro-
pressione nei drenaggi. 3

Disallineamento dei giunti. 3 Riallineare alberi pompa e


motore. 3

Guarnizioni danneggiate; Sostituire le serie di


tenute d’albero danneggiate guarnizioni; montare
o stirate.3 accuratamente le guarnizioni
sulle sedi chiavette per
evitare ammaccature.3

MN15.0001 15 - 9
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Cedimento dei cuscinetti. 4 Fluido inadatto. 4 Adoperare tipo di fluido


raccomandato. 4

Residui metallici o sostanze Accertarsi che l’olio sia


estranee nei cuscinetti. 4 pulito. 4

Disallineamento dei giunti.4 Riallineare pompa e motore.4

Pompa che non manda olio.5 Livello olio serbatoio Mantenere sempre il livello
insufficiente. 5 dell’olio nel serbatoio ben al
di sopra dell’aspirazione. 5

Aria all’aspirazione. 5 Applicare ai tubi un buon


sigillante insolubile nell’olio,
e serrare i raccordi. 5

Filtro o condotto aspirazione Rimediare. 5


intasati. 5

Viscosità eccessiva olio. 5 Usare olio più fluido per un


dato impiego e temperatura. 5

Albero, cinematismo o rotore Sostituire le parti


della pompa danneggiati. 5 danneggiate; eliminare
impurità, sostanze estranee,
o altre probabili cause di
cedimento. 5

Chiavetta tranciata. 5 Sostituire. 5

Coperchio pompa troppo Serrare i bulloni sul


largo.5 coperchio.5

15 - 10 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Pompa che non ha Pompa bloccata. 6 Smontare la pompa e


pressione.6 controllare se vi sono detriti
SMT.0003D.I00 incuneati od olio troppo
viscoso. 6

Velocità della pompa troppo Verificare velocità minima. 6


bassa. 6

Derivazione di olio al Controllare la pressione nel


serbatoio. 6 circuito. Controllare le
valvole a centro aperto o
altre valvole che scaricano
nel serbatoio. 6

Manometro difettoso o Rimediare; eliminare


condotto del manometro impurità che ostruiscono la
chiuso.6 presa del manometro.6
SMT.0003C.I00 SMT.0003R.I00

MN15.0001 15 - 11
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

VALVOLE DI MASSIMA

Mancanza di pressione.1 Valvola bloccata in apertura. 1 Liberare la sfera o il


cassetto.1

Pompa senza mandata. 1 Vedere tabella pompe. 1

Valvola mal tarata o molla Registrare o sostituire.1


rotta.1

Pressione non regolabile.2 Cassetto bloccato in Liberare il cassetto. 2


apertura. 2

Taratura troppo bassa di Controllare che l’altra valvola


qualche altra valvola di di massima sia tarata alla
massima.2 stessa pressione.2

Pressione troppo elevata.3 Cassetto bloccato in Liberare il cassetto. 3


chiusura. 3

Linea di drenaggio interna Controllare la valvola.3


ostruita.3

Valvola rumorosa o Valvola sporca. 4 Pulire la valvola. 4


prestazioni irregolari.4
SMT.0004D.I00

Aria nel sistema.4 Eliminare l’origine.4


SMT.0004C.I00 SMT.0004R.I00

15 - 12 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

VALVOLE DI
NON RITORNO

Arresto della portata.1 Particolari rotti. 1 Smontare e controllare. 1

Pompa senza mandata.1 Vedere tabella pompe.1

Non mantiene la pressione.2 Sede danneggiata.2 Sostituire la sede ed


SMT.0005D.I00 SMT.0005C.I00 eliminare la causa del
danno.2
SMT.0005R.I00

VALVOLE DI
REGOLAZIONE
DELLA DIREZIONE

Il cassetto della valvola non Solenoidi non Verificare l’alimentazione


si sposta.1 elettrica o se il solenoide è
bruciato. 1

funzionanti. 1 Verificare la fonte della


Assenza pressione di pressione di pilotaggio. 1

pilotaggio. 1 Controllare tappi, attacchi e


Drenaggio pilotaggio condotti. 1

bloccato. 1 Smontare, pulire e lavare. 1

Impurità. 1 Controllare sui disegni per


Rimontaggio errato dopo la un corretto montaggio. 1

MN15.0001 15 - 13
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

revisione. 1 Smontare il cassetto,


verificare cassetto e corpo
valvola. 1

Residui di lavorazione. 1 Smontare il cassetto e


pulirlo con carta smeriglio.1

Risposta irregolare Contaminanti fini.1 Sostituire olio o far girare la


cassetto.2 Eccessiva viscosità olio pompa per riscaldare olio. 2
SMT.0006D.I00

all’avviamento. 2 Controllare tensione e


Funzionamento solenoidi frequenza alimentazione.2

non corretto. 2 Scaricare e lavare il


Contaminanti nel sistema.2 sistema.2
SMT.0006C.I00 SMT.0006R.I00

VALVOLE DI
REGOLAZIONE DELLA
PRESSIONE

Pressione troppo alta.1 Cassetto incollato.1 Pulire la valvola. 1

Manometro rotto o Controllare manometro.1


impreciso.1

Pressione insufficiente.2 Pressione pompa troppo Controllare lo scarico. 2


SMT.0007D.I00 bassa. 2

Regolazione troppo bassa Regolare scarico aria.2


dello scarico aria.2 SMT.0007R.I00

SMT.0007C.I00

15 - 14 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

FILTRI

Olio sporco.1 Elemento intasato. 1 Sostituire l’elemento.1


SMT.0008D.I00

Grado di filtrazione Verificare il diametro delle


inadatto. 1 particelle e passare a un
grado di filtrazione
adeguato.1

Sostituzioni errate.1 Seguire istruzioni di


SMT.0008C.I00 manutenzione.1
SMT.0008R.I00

MANOMETRI

Indicazione errata.1 Manometro difettoso.1 Controllare e sostituire: il


SMT.0009D.I00 tubicino rotto, il
cinematismo spezzato, la
molla del tubicino, l’ago
spezzato o deformato,
l’albero di comando del
manometro. 1

Manometro impreciso.1 Controllare il manometro


SMT.0009C.I00 a fronte di uno strumento
campione.1
SMT.0009R.I00

MN15.0001 15 - 15
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

CAMBIO E
CONVERTITORE DI
COPPIA

Bassa pressione frizione Basso livello olio1 Rabboccare1


selezione marce1

Innesto valvola Pulire la sede ed il


regolazione pressione fusibile1
bloccata in posizione

aperta1 Sostituire la pompa1

Pompa in avaria1 Chiudere la linea verso


il distributore di
potenza. Se la
pressione ritorna
normale il problema
risiede nel distributore1

Trasmissione in avaria1 Sostituire gli anelli di


Anelli di tenuta del tenuta1
pistone o dell’albero

usurati o rotti1 Pulire la valvola di sfiato1


Valvola di sfiato del

Alta pressione frizione pistone frizione bloccata1 Pulire e verificare la


selezione marce 2 Valvola di bassa valvola per usura o parti
pressione bloccata in sporche, sostituire se
necessario 2

15 - 16 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Scarsa prestazione posizione di chiusura2 Rabboccare3


pompa convertitore3

Basso livello olio3 Pulire3


Filtro aspirazione

intasato3 Stringere gli attacchi o,


Aria nella tubatura di se necessario, sostituire3
aspirazione della

pompa3 Sostituire la pompa3

Surriscaldamento4 Pompa in avaria3 Riposizionare il


Anelli di tenuta dell’olio convertitore4

usurati4 Sostituire4

Pompa olio usurata4 Rabboccare4

Basso livello olio4 Verificare e stringere gli


Aria nella linea attacchi4

d’aspirazione4 Pulire e verificare lo


Scambiatori di calore scambiatore di calore e
olio o loro tubature le tubature4

ostruiti4 Pulire le alette4

Convertitore rumoroso5 Alette radiatore sporche4 Sostituire5

MN15.0001 15 - 17
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Ingranaggi usurati5 Sostituire5

Pompa olio usurata5 Occorre smontare


Cuscinetti turbina guasti completamente il gruppo
per trovare il cuscinetto
usurato5

Perdita di potenza6 o usurati5 Verificare il motore


diesel6

Guasto al motore diesel6 Regolare il motore


Basso numero di giri con diesel e verificare
contagiri6

convertitore in stallo6 Vedere Manuale della


Trasmissione6

Surriscaldamento6 Vedere Manuale della


Pressione del Trasmissione6

Alta pressione in uscita convertitore6 Verificare lo


dal convertitore con Scambiatore di calore o scambiatore di calore e
motore a pieno regime e tubature7
cambio in folle7

tubatura olio intasata7 Usare olio del tipo


raccomandato7

Olio troppo viscoso7 Quando il convertitore si


riscalda, la pressione
deve scendere7

15 - 18 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Bassa pressione in Olio freddo7 Il danno e da ricercare


uscita convertitore8 all’interno e richiede lo
SMT.0011D.I00 smontaggio del
convertitore8

Anelli e tenute usurati8 Sostituire8

Pompa olio usurata8 Pulire e verificare la


Valvola di sicurezza molla della valvola8
bloccata in posizione SMT.0011R.I00

aperta8
SMT.0011C.I00

MN15.0001 15 - 19
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

STERZO

Indurimento dello sterzo1 Pressione olio troppo Verificare e regolare la

bassa1 pressione idraulica1


Rimuovere e sostituire la

Pompa idraulica in avaria1 pompa1


Valvola dell’idroguida in Sostituire la valvola

Lo sterzo non funziona avaria1 dell’idroguida1


bene2 Pressione olio da Verificare e regolare la
SMT.0010D.I00

regolare2 pressione2
Perdita interna in cilindro Rimuovere e revisionare2
SMT.0010R.I00
sterzo2
SMT.0010C.I00

15 - 20 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

SISTEMA DI
CONTROLLO
SOVRACCARICO

Blocco completo del Fusibile o cavo Sostituire1


sistema1

esterno danneggiati1 Sostituire1


Fusibile di sovraccarico

Sistema in allarme2 guasto1 Consultare il fabbricante2


Tensione non corretta

Blocco del sistema3 per singoli componenti2 Sostituire3


SMT.0012D.I00
Sensore di proximity

guasto3 Posizionare
Sensore di proximity non correttamente3
correttamente

posizionato3 Sostituire3
Motore o pompa in

avaria3 Pulire o sostituire3


Tubature intasate o

danneggiate3 Stringere o sostituire3


SMT.0012R.I00
Perdite negli attacchi3
SMT.0012C.I00

MN15.0001 15 - 21
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

SISTEMA FRENANTE

Frenata improvvisa1 Regolazione errata Regolare la pressione


della pressione1 sotto il pedale mentre si
verifica la pressione con
un manometro1

Frenata insufficiente Olio sporco o perdita Sostituire l’olio 2

(freni anteriori) 2 delle sue proprietà


(aumenta il livello del
rumore) 2

Il cilindro attuatore non Verificare la pressione e


funziona bene2 sostituire le tenute o il
cilindro se necessario2

Sostituire i dischi a
bagno d’olio del freno2

Frenata insufficiente Dischi freno usurati Rimuovere e sostituire le


(freni posteriori - (aumenta il livello del tenute o cambiare il
optional) 3 rumore) 3 cilindro3

La pinza freno non Sostituire3


funziona bene3

Pastiglie freno usurate Sostituire3


(aumenta il livello del
rumore) 3

15 - 22 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

Pressione del freno non Pressione minima Verificare che la


uniforme4 dell’accumulatore pressione
inferiore alla pressione dell’accumulatore sia
massima del sistema di regolata correttamente4
frenatura4

Ricarica continua degli Precarica di azoto degli Verificare la precarica


accumulatori5 accumulatori troppo alta degli accumulatori5
o troppo scarsa5

Capacità di frenatura Regolare l’accumulatore


troppo alta per il volume e/o verificare la
installato regolazione del freno5
dell’accumulatore5

Pompa d’alimentazione Pompa usurata 6 Verificare la pompa6


continuamente sotto
pressione6
Valvola sporca6 Pulire la valvola 6

I freni rimangono Pedale del freno non Se il pedale del freno


bloccati7 correttamente rilasciato7 non viene rilasciato
liberamente e la
pressione ritorna ai freni
verificare la regolazione
del fermo del pedale.7

La spia sul cruscotto Regolazione errata del Regolare il pressostato nella


non si accende o resta pressostato8 valvola di carico, portandolo
SMT.0014C.I00
sempre accesa8 a una pressione inferiore alla
SMT.0014D.I00
pressione minima
dell’accumulatore ma
sufficientemente alta da
assicurare 3 o 4 frenate dopo
l’accensione della spia8
SMT.0014R.I00

MN15.0001 15 - 23
Manuale Manutenzione
Sezione 15 - Ricerca Guasti

DIFETTO CAUSA RIMEDIO

INCHING

Il comando a impulsi non Tubazioni sporche o Pulire o sostituire1


funziona
(pressione troppo bassa) 1
SMT.0013D.I00

ostruite1 Stringere o sostituire1

Perdite negli attacchi1 Rabboccare1

Basso livello dell’olio1 Verificare o sostituire1

Pompa in avaria1 Spurgare completamente1

Aria nel circuito1 Regolare la corsa1


SMT.0013R.I00
Corsa del pedale corta1
SMT.0013C.I00

15 - 24 MN15.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 16 - Dati Tecnici

16.1 COPPIE DI SERRAGGIO DELLE VITI

Coppie di serraggio delle viti utilizzate più comunemente.

Classe di resistenza della vite

Filettatura 8,8 10,9

Coppie di serraggio in Nm

M6x1 10.4 15.3

M8x1 27 40

M 10 x 1.25 53 78

M 12 x 1.25 95 139
M 12 x 1.5 89 130

M 14 x 1.5 150 220

M 16 x 1.5 229 336

M 18 x 1.5 345 491

M 20 x 1.5 482 687

M 22 x 1.5 654 932

M 24 x 1.5 814 1160

M 27 x 1.5 1200 1700

M 30 x 2 1670 2370

MN16.0001 16 - 1
Manuale Manutenzione
Sezione 16 - Dati Tecnici

16.2 TABELLE DI CONVERSIONE E FORMULE

TABELLA DI CONVERSIONE POLLICI - MILLIMETRI

Frazione di Millimetri Frazione di Millimetri


pollice pollice
1/64” ___________________ 0.396875 33/64” __________________ 13.09687
1/32” ___________________ 0.793750 17/32” __________________ 13.49375
3/64” ___________________ 1.190625 35/64” __________________ 13.89062
1/16” ___________________ 1.587500 9/16” ___________________ 14.28750
5/64” ___________________ 1.984375 37/64” __________________ 14.68437
3/32” ___________________ 2.381250 19/32” __________________ 15.08125
7/64” ___________________ 2.778125 39/64” __________________ 15.47812
1/8” ____________________ 3.175000 5/8” ____________________ 15.87500

9/64” ___________________ 3.571875 41/64” __________________ 16.27187


5/32” ___________________ 3.968750 21/32” __________________ 16.66875
11/64” __________________ 4.365625 43/64” __________________ 17.06562
3/16” ___________________ 4.762500 11/16” __________________ 17.46250
13/64” __________________ 5.159375 45/64” __________________ 17.85937
7/32” ___________________ 5.556250 23/32” __________________ 18.25625
15/64” __________________ 5.953125 47/64” __________________ 18.65312
1/4” ____________________ 6.350000 3/4” ____________________ 19.05000

17/64” __________________ 6.746875 49/64” __________________ 19.44687


9/32” ___________________ 7.143750 25/32” __________________ 19.84375
19/64” __________________ 7.540625 51/64” __________________ 20.24062
5/16” ___________________ 7.937500 13/16” __________________ 20.63750
21/64” __________________ 8.334375 53/64” __________________ 21.03437
11/32” __________________ 8.731250 27/32” __________________ 21.43125
23/64” __________________ 9.128125 55/64” __________________ 21.82812
3/8” ____________________ 9.525000 7/8” ____________________ 22.22500

25/64” __________________ 9.921875 57/64” __________________ 22.62187


13/32” __________________ 10.31875 29/32” __________________ 23.01875
27/64” __________________ 10.71562 59/64” __________________ 23.41562
7/16” ___________________ 11.11250 15/16” __________________ 23.81250
29/64” __________________ 11.50937 61/64” __________________ 24.20937
15/32” __________________ 11.90625 31/32” __________________ 24.60625
31/64” __________________ 12.30312 63/64” __________________ 25.00312
1/2” ____________________ 12.70000 1” _____________________ 25.40000

16 - 2 MN16.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 16 - Dati Tecnici

VOLUME LUNGHEZZA
1 gallone = 231 in 3 1 in (pollice) = 25.4 mm
1 gallone = 3.785 litri 1 metro = 39.37 in
1 quarto gall. = 946 litri 1 micron = 0.000039 in
1 litro = 61.02 in3
POTENZA
PRESSIONE 1 HP = 1.014 HP metrici
1 bar = 14.5 psi 1 HP = 0.7457 kW
1 atmosfera = 14.7 psi 1 HP = 42.4 BTU/min
1 kgf/cm2 = 14.2 psi 1 HP = 2546 BTU/Hr
1 in-Hg = 0.491 psi 1 HP = 550 ft.-lbf/sec.
1 bar = 100 kPa
1 psi = 6.89 kPa FORZA
1 N (newton) = 0.2248 lbs
VELOCITÁ
1 ft/sec = 0.3048 m/sec
1 in/min = 0.0254 m/min
1 M/h = 1.609 km/h

TEMPERATURA
CENTIGRADI
Temp. C° = 5/9 X (Temp. F° - 32)

FAHRENHEIT
Temp. F° = (9/5 X Temp. C°) + 32

MN16.0001 16 - 3
Manuale Manutenzione
Sezione 16 - Dati Tecnici

NOTE

16 - 4 MN16.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

SIMBOLI IDRAULICI
conformi alle specifiche CEI 3-25

pompe, compressori, pompe per vuoto


pumps, compressor, vacuum pumps
pompes, compresseurs, pompes à vide
Pumpen, Verdichter, Vakuum-pumpen

pompa a cilindrata fissa


fixed capacity pump 1 flow direction
pompes à cylindrée fixe
Konstantpumpe 2 flow direction

pompa a cilindrata variabile


1 flow direction
variable capacity pump
pompe à cylindrée variable
Verstellpumpe 2 flow direction

compressore
compressor always
compresseur 1 flow direction
Verdichter

pompa per vuoto with environment


vacuum pump
discharge
pompe à vide
Vakuumpumpe
NOT ISO
motori
motors
moteurs
Motoren

motori idraulici
hydraulic motors
moteurs hydrauliques
Hydromotoren

motori a cilindrata fissa 1 flow direction


fixed capacity motor
moteur à cylindrée fixe
Konstantmotor 2 flow direction

motore a cilindrata variabile 1 flow direction


variable capacity motor
moteur à cylindrée variable
Verstellmotor 2 flow direction

MN17.0001 17 - 1
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

motori pneumatici
pneumatic motors
moteurs pneumatiques
Druckluftmotoren

motore a cilindrata fissa


fixed capacity motor
moteur à cylindrée fixe
Konstantmotor

motore a cilindrata variabile


variable capacity motor
moteur à cylindré variable
Verstellmotor

motore oscillante Hydraulic


oscillating motor
moteur oscillant
Schwenkmotor Pneumatic

pompe-motori
pumps/motors units
pompes-moteurs
Pumpen-Motoren

Inverted flow direction


pompa-motore a cilindrata fissa
fixed capacity pump/motor unit
pompes-moteur à cylindée fixe 1 flow direction
Konstantpumpe-Motor
2 flow direction

Inverted flow direction


pompa-motore a cilindrata variabile
variable capacity pump/motor unit 1 flow direction
pompe-moteur à cylindrée variable
Verstellpumpe-Motor
2 flow direction

17 - 2 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

variatore
variable speed drive unit
variateur
Hydrokompaktgetriebe

cilindri
cylinders
vérins
Zylinder DETAILED SEMPLIFIED

cilindro a semplice effetto Backing stroke:


single acting cylinder by unknow force
vérin à simple
effet einfachwirkender Zylinder

by a spring

cilindro a doppio effetto simply rod


double acting cylinder
vérin à double effet
twice rod
doppeltwirkender Zylinder

cilindro differenziale
differential cylinder
vérin différentiel
Differentialzylinder

cilindri con ammortizzatore


cylinders with cushion
vérins avec amortisseur
Zylinder mit Dampfung

from one
cilindro con ammortizzatore non
side only
regolabile cylinder with fixed cushion
vérin avec amortisseur fixe Zylinder
mit nicht verstellbarer Dampfung both side

MN17.0001 17 - 3
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

cilindro con ammortizzatore regolabile from one


cylinder with adjustable cushion vérin side only
avec amortisseur réglable Zylinder mit
verstellbarer Dampfung
both side

cilindro con impulso continuo


cylinder with steady impulse
vérin avec impulsion continue Zylinder
mit Stetigantrieb

cilindro telescopico a semplice effetto


backing stroke by
single acting telescope cylinder
vérin télescope à simple effet external forces
einfachwirkender Teleskopzylinder

cilindro telescopico a doppio effetto backing stroke by


double acting telescope cylinder vérin
hydraulic system
télescope à double effet
doppeltwirkender Teleskopzylinder

DETAILED SIMPLIFIED

moltiplicatori di pressione pressure


intensifiers
multiplicateurs de pression
Druckubersetzer

scambiatori di pressione (aria - olio)


air-oil actuators
échangeurs de pression hydrauliques-
pneumatiques
Druckubersetzer

distributori
directional control valves
distributeurs
Wegeventile

17 - 4 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

quadrato singolo Device for pressure or


one single square flow regulation
une case
einzel Quadrat

Hydraulic

Pneumatic

Without discharge
connection with tank
discharge

Pressure or flow distributor. The conne-


due o più quadrati ctions are shown as rest position
two or more squares
plusieurs cases
zwei or mehrere Quadrate Function positions are obtained by case
shift.

segno grafico semplificato dell’apparecchio


in caso di rappresentazione multipla
simplified symbol for valves
in cases of multiple repetition
symbole simplifié d’appareil
en cas de représentation multiple
vereinfachtes Ventilsinnbild
bei mehrfacher Wiederholung

vie o canali
flow paths 1 way - 2 orifices
voies ou canaux
Durchflusswege 2 closed orifices

2 way - 4 orifices

2 way - 5 orifice
(1 closed)
2 way transverse conn.
4 orifice
1 way in "by-pass"
4 orifice (2 closed)

MN17.0001 17 - 5
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

distributori con posizioni fisse 2 service position


non-throttling directional control valves
distributeurs sans étranglement
nichtdrosselnde Wegeventile
3 service position

with a middling position

The first number is the


first orifice.

The 2d, the position.


Pilot hole not shown.

Manual controlled.
distributore 2/2
directional control valve 2/2
distributeur 2/2 By pressure and retur-
2/2-Wegeventil ning action spring (dis-
charge).

By pressure from both


distributore 3/2 side.
directional control valve 3/2
distributeur 3/2
3/2-Wegeventil By solenoid control and
returning action spring.

distributore 4/2 By solenoid control


directional control valve 4/2 and returning action
distributeur 4/2 spring.
4/2-Wegeventil

The same control valve


with pilot distributor
detailed.

Semplified

distributore 5/2
Pressure control
directional control valve 5/2
both side.
distributeur 5/2
5/2-Wegeventil

17 - 6 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

a 2 stadi con asservimento meccanico


two stage with mechanical feed-back
à 2 étages avec asservissement mécanique
zweistufiges elektrohydraulisches Servoventil mit
mechanischer Ruckfurung

a 2 stadi con asservimento idraulico


two stage with hydraulic feed-back
à 2 étages avec asservissement hydraulique
zweistufiges elektrohydraulisches Servoventil
mit hydraulischer Ruckfiihrung

valvole unidirezionali
non-return valves
clapets de non-retour
Open, when the inlet
Sperrventile
pressure is bigger than
outlet

valvola di non ritorno Open, when the inlet


non-return spring loaded valve pressure is bigger than
clapet de non-retour avec ressort outlet and spring force
Ruckschlagventil

The closed position


valvola di non ritorno pilotata can be suppressed
pilot controlled non-return valve by the pilot
clapet de non-retour piloté The open position
ferngesteuertes Ruckschlagventil can be suppressed
by the pilot

valvola di non ritorno con strozzamento The flow can be


one way restrictor one direction only
clapet anti-retour avec étranglement and restrictor in
Drosselruckschlagventil opposite direction

valvola selettiva di circuito The under pressure


shuttle valve hole is automatically
sélecteur de circuit connected to outlet
Wechselventil inlet closed
valvola di scappamento rapido In case of inlet
rapid exhaust valve pressure fall, the
soupape d’echappement rapide outlet is connected to
Schnellentluftungsventil open air

MN17.0001 17 - 7
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

apparecchi di regolazione della pressione Rest position:


pressure control valves normally closed
appareils de réglage de la pression one hole restricted
Druckventile
Normally open
one hole restricted

2 holes restricted

limitatore di pressione (valvola di sicurezza) Pressure limitation


pressure relief valve (safety valve) on inlet hole by a
limiteur de pression (soupape de sureté) discharge hole
Druckbegrenzungsventil (Sicherheitsventil) to the tank

limitatore di pressione a comando pilota As above but the


pressure relief valve with remote pilot control pressure is limited
limiteur de pression piloté by an against
par commande à distance force
ferngesteuertes Druckbegrenzungsventil

limitatore proporzionale di pressione The inlet pressure


proportional pressure relief is limited by
limiteur proportionnel de pression proportionally to
Druckstufenventil pilot pressure

valvola di sequenza With the inlet


sequence valve pressure bigger
soupape de séquence than the against
Zuschaltventil spring force, the
flow can go to the
outlet hole

17 - 8 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

riduttore di pressione
without discharge hole
pressure regulator or reducing valve
(reducer of pressure)
réducteur de pression ou détendeur
Druckregelventil
without discharge hole
remote controlled

(the outlet pressure is constant


with discharge hole
independently to inlet pressure)

riduttore di pressione pilotato


pressure regulator with relief part, as above, but the
with remote control outlet pressure is
réducteur de pression avec orefice proportional to pilot
de décharge reglé a distance pressure
ferngesteuertes Druckregelventil

riduttore di pressione differenziale


differential pressure regulator the outlet pressure is
reducteur de pression differentiel constant reduced
Druckgefalleventil relate to inlet
pressure

riduttore di pressione proporzionale the outlet press is


proportional pressure regulator reduced by a constant
réducteur de pression proportionnel ratio with inlet pressure
Druckverhaltnisventil

apparecchi di regolazione della portata


flow control valves
appareils de réglage du débit
Stromventile

Manual controlled

valvola di strozzamento
throttle valve
réducteur de débit Mechanic controll with
Drosselventil returning spring

Simplified symbol

MN17.0001 17 - 9
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

regolatore di portata
flow control valve Detailed
regulateur de debit
geschaltetes Stromregelventil
(2-Wege-Stromregelventil)
Simplified
(flow independent to functuating pressure)

regolatore di portata As above, but with


con ritorno in serbatoio discharge to tank
by-pass flow control valve
with relief port to reservoir Detailed
regulateur de debit
avec retour au réservoir
parallelgeschaltetes Stromregelventil Simplified
(3-Wege-Stromregelventil)

divisore di portata
flow dividing valve The flow is divided
diviseur de débit about 50% each
Stromteilerventil outlet

rubinetto d’isolamento
shut-off valve Simplified
robinet d’isolement
Absperrventil

sorgenti di energia
sources of energy
sources d’énergie
Energiequellen

sorgente di pressione
pressure source
source de pression
Druckquelle

sorgente di pressione idraulica


hydraulic pressure source
source de pression hydraulique
hydraulische Druckquelle

17 - 10 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

sorgente di pressione pneumatica


pneumatic pressure source
source de pression pneumatique
pneumatische Druckquelle

motore elettrico
electric motor
moteur électrique
Elektromotor

motore termico
heat engine
moteur thermique
Verbrennungsmotor

condotti e connessioni
flow lines and connections
conduites et connexions
Leitungen und Verbindungen
working return
tubazione
flow line
conduite supply hose
Leitung pilot hose
typical leakage

tubazione flessibile hose connected


flexible pipe generally to mobile
conduite flexible part
biegsame Leitung

linea elettrica
electric line
életrique
elektrische Leitung

giunzione
pipeline junction
raccordement de conduites
Leitungsverbindung

incrocio without
crossed pipelines
croisement de conduites junction
Leitungskreuzung

spurgo d’aria e scarico d’aria air bleed discharge


air bleed and air exhaust port
purge d’air et orifice d’evacuation d’air without connections
Entluftungestelle und Auslass ins Freie
discharge
with connections

MN17.0001 17 - 11
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

diramazione for measure and pressure check point:


power take-off closed
prise
Druckanschlusstelle with connected hose

innesto rapido connected: without non-return valve


quick-acting coupling
raccordement rapide with non-return valve
Schnellkupplung
non connected: open hose/pipe

closed hose/pipe
by non-return valve

giunto rotante hoses connection can rotate in service


rotary connection 1 way
raccord rotatif
Drehverbindung 3 ways

silenziatore
silencer
silencieux
Schalldampfer
open air
serbatoio
reservoir
hose above the fluid level
réservoir
Behalter
under fluid level

with charge hose

under pressure
accumulatori
accumulators
accumulateurs
Druckspeicher

accumulatore idraulico
hydraulic accumulat fluid under pressure due to spring-load
or accumulateur or compressed gas (air-nitrogen...)
hydraulique
Hydrospeicher

accumulatore pneumatico
pneumatic accumulator
accumulateur pneumatique
Druckluftspeicher

17 - 12 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

SIMBOLI ELETTRICI
conformi alle specifiche CEI 3-25

conduttore
conductor
conducteur

connessione di conduttori
connection of conductor
jointage de conducteurs

polo di una presa


pole of a socket
pole de une prise

polo di una spina


polo of a plug
born

terminale o morsetto
terminal

MN17.0001 17 - 17
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

contatto di chiusura
make contact
contact de fermature

contatto di apertura
break contact
contact de ouverture

contatto di scambio con


interruzione momentanea
change-over break before
make contact
contact de échange avec interrption

contatto a due vie e a tre posizioni,


con posizione centrale di apertura
two-way contact with centre-off position
contact à 3 positions avec contact centrale
de ouverture

comando meccanico manuale


(general symbol)
manually operated control, general symbol
commande mécanique manuel
(symbole général)

comando a pulsante
operated by pushing
commande à poussoir

comando a chiave
operated by key
commande à clef

17 - 18 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

comando dal livello di un fluido


controlled by fluid level
commande dans fluid level

comando a leva
operated by lever
commande à levier

comando idraulico o pneumatico


operated by pneumatic or hydraulic control
commande hydraulique ou pneumatique

comando per effetto di prossimità


operated by proximity effect
commande pour effect de proximité

comando di sicurezza
(o di emergenza con pulsante a fungo)
emergency switch
(mushroom-head safety feature)
commande de sécurité (ou poussoir d'urgence)

comando rotativo
operated by turning
commande rotatif

bobina di comando (segno generale)


operating device, general symbol
bobine de commande

contatto di chiusura sensibile


alla temperatura
temperature sensitive switch, make contact
contact de fermeture sensible à la température t

MN17.0001 17 - 19
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

massa, telaio
frame, chassis
chàssis

batteria di accumulatori
battery
batterie

fusibile (segno generale)


fuse, general symbol
fusible (symbole général)

resistore (segno generale)


resistor, general symbol
résistor (symbole général)

resistore variabile
variabile resistor
résistor variable

elemento riscaldante
heating element
élément de chauffage

diodo a semiconduttore (segno generale)


semiconductor diode, general symbol
diode à semiconducteur (symbole général)

17 - 20 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

motore (segno generale)


motor, general symbol
M
moteur (symbole général)

generatore, segno generale G


generator, general symbol
generateur (symbole général)

lampada (segno generale)


lamp, general symbol
lampe (symbole général)

lampada di segnalazione lampeggiante


signal lamp, flashing type
lampe de signalisation clignotant

tromba elettrica
horn
avertisseur sonore électrique

potenziometro per contatto mobile


potentiometer with sliding contact
potentiomètre pour contact meuble

MN17.0001 17 - 21
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

M
motorino avviamento
starter
moteur de démarrage

sensore di prossimità
prosimity switch
interrupteur de proximité

cella di carico
charging cell ton
cellule de charge

inclinometro
inclinometer
inclinomètre

dispositivo, apparecchiatura,
unità funzionale
item, equipment, functional unit
dispositif, appareillage, unité fonctionel

commutatore complesso (segno generale)


general switch, general symbol
commutateur complexe (symbole général)

elettrovalvola
solenoid valve
soupape électrique

contaore
hours counter
compteur heure
h

17 - 22 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

filtri, separatori, lubrificatori


e apparecchi diversi
filters, water traps, lubricators
and miscellaneous apparatus
filtres, lubrificateurs et appareillages divers
Filter, Wasserabscheider,
Schmier-und Wartungsgerate

filtro
filter
filtre
Filter

separatore di condensa manual discharge


water trap
purgeur
Wasserabscheider automatic discharge

manual discharge
filtro con spurgo
filter with water trap
filtre avec purgeur
Filter mit Wasserabscheider
automatic discharge

essiccatore
air dryer
déshydrateur
Trockner

lubrificatore
lubricator
lubrificateur
Oler

gruppo di condizionamento
conditioning unit
groupe de conditionnement
Wartungseinheit

scambiatori di calore
heat exchangers
échangeurs de chaleur
Warmeaustauscher

riscaldatore
heater
réchauffeur the arrows show the
Vorwarmer warm bringing

MN17.0001 17 - 13
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

refrigeratore The arrows show the warm


cooler outlet:
refroidisseur without cooler hoses
Kuhler

with cooler hoses

limitatore di temperatura
temperature controller
régulateur de température
Temperaturbegrenzer

elementi meccanici
mechanical components
eléments mécaniques
mechanische Bestandteile

albero rotante
rotating shaft
arbre tournant
drehende Welle

posizionatore
detent
dispositif de maintien en position
Raste

dispositivo di bloccaggio
locking device
dispositif de verrouillage
Sperre

dispositivo di scatto
over-centre device
basculeur
Sprungwerk

articolazione
pivoting device
mécanisme d’articulation
Gelenkverbindung

17 - 14 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

comando manuale general


muscolar control
commande manuelle push button
Muskelkraftbetatigung
lever

pedal

comando meccanico finger


mechanical control
commande mecanique
spring
mechanische Betatigung

roller

roller single effect

By coil
comando elettrico
1 coil
electrical control
commande électrique
elektrische Betatigung
2 coil

2 coil variable action

engine motor

comandi a pressione
controls by application or release
of pressure
commandes par application
ou par baisse de la pression
Druckbetatigungen

comando diretto by pression


direct acting control
commande directe
direkte Betatigung by depression

by differential pressure

MN17.0001 17 - 15
Manuale Manutenzione
Sezione 17 - Simboli Grafici

NOTA

17 - 16 MN17.0001
Manuale Manutenzione
Sezione 18 - Schemi Impianti

• IMPIANTO IDRAULICO

• IMPIANTO ELETTRICO

MN18.0001 18 - 1
Manuale Manutenzione
Sezione 18 - Schemi Impianti

18 - 2 MN18.0001
IMPIANTO IDRAULICO

FDC 360
numero matricola 102658
102657F1H01.xls Pagina 1

IMPIANTO IDRAULICO

LISTA COMPONENTI

Pos. Descrizione Codice Qt.


1 SARACINESCA 3/4" 2333.143502 1
2 SARACINESCA 2" 2900.067 3
3 POMPA AD INGRANAGGI DOPPIA (51+20 cc\rev) 2204.010.0002 1
4 POMPA AD INGRANAGGI DOPPIA (90+51 cc\rev) 2204.903503 1
5 FILTRO OLIO IDRAULICO AD ALTA PRESSIONE 2470.543502 1
6 FILTRO OLIO IDRAULICO AD ALTA PRESSIONE 2470.963506 1
7 VALVOLA PRIORITARIA (OLS 120) 2171.020.0002 1
8 VALVOLA ANTISHOCK 29875182 1
9 IDROGUIDA (OSPB 630 LS) 29820380 1
10 CILINDRO STERZO 2144.040.0003 1
11 SCAMBIATORE DI CALORE 2225.020.0021 1
12 VALVOLA DI NON RITORNO 1" 0,5 bar 2266.010.0002 1
13 DISTRIBUTORE OLIO IDRAULICO 2154.013503 1
14 DISTRIBUTORE OLIO IDRAULICO 2154.673509 1
15 FILTRO OLIO IDRAULICO 2470.010.0006 2
16 VALVOLA RIDUTTRICE DI PRESSIONE (30 bar) 2266.963510 1
17 LEVE DI COMANDO 2185.010.0009 1
18 ELETTRO VALVOLA 29860519 1
19 VALVOLA 2° VELOCITA' 2266903503 1
20 VALVOLA OVERCENTER 2266.882001 2
21 CILINDRO DI BRANDEGGIO 2144.510501 2
22 CILINDRO DI TRASLAZIONE 2144.831524 2
23 VALVOLA DI NON RITORNO CON STROZZATURA 29875535 1
24 ACCUMULATORE IDRAULICO 2302.833501 1
25 VALVOLA RALLENTAMENTO DISCESA 29860534 2
26 CILINDRO DI SOLLEVAMENTO Q1250T 2
SCHEMA ELETTRICO
ELECTRIC DIAGRAM

FDC 360
serial nr. 102658
SCHEMA ELETTRICO
ELECTRIC DIAGRAM

LEGENDA
CODIFICA COLORI / COLOR CODE

RD rosso red
YL giallo yellow
BU blu blue
BR marrone brown
BK nero black
GY grigio gray
WH bianco white
OR arancione orange
GN verde green
VL viola violet
PK rosa pink
CY azzurro cyan

numero filo colore e sezione filo


wire number color and wire section

X0227 (WH 0,5)

filo
wire

dal foglio 5 al foglio 7


from sheet 5 to sheet 7

SHT5 X0540
SHT7
X0227

numero filo
wire number

contatto n. a. contatto n. c.
n. o. contact n. c. contact

foglio 1/C07
sheet
coordinate
coordinate
SCHEMA ELETTRICO
ELECTRIC DIAGRAM

LEGENDA
DESIGNAZIONE DEI COMPONENTI DELL'IMPIANTO ELETTRICO
THE COMPONENT OF ELECTRIC SYSTEM

DISPOSITIVI VARI
D DEVICES
FANALI / SPIE / DISPOSITIVI OTTICI
E WARNING LIGHTS / BEAM / TRAFFIC AND WORK BEAMS
FUSIBILI
F FUSES
BATTERIE / ALTERNATORE
G BATTERIES / ALTERNATOR
SEGNALATORI ACUSTICI
H HORN / BUZZER
RELE
K RELAYS
MOTORI ELETTRICI
M ELECTRIC MOTORS
INTERRUTTORI / PULSANTI
Q SWITCHES / PUSH BUTTONS
ELEMENTI RISCALDANTI / RESISTENZE
R HEATER ELEMENTS / RESISTORS
SENSORI / TRASDUTTORI
S SENSORS /TRANSDUCERS
ELETTROVALVOLE
Y ELECTROVALVES
SPINE
X PLUGS
DIODI
V DIODES

ESEMPIO / AN EXAMPLE

Y04
ELETTROVALVOLA identificazione della funzione
ELECTROVALVE identification of function

dalla lista componenti


from list of components

TERZA MARCIA
THIRD GEAR
SCHEMA ELETTRICO
ELECTRIC DIAGRAM

ID. LOC. FUNCTION


D01 1/F03 12Vdc SUPPLY
D05 5/E02 LIVELLO CARBURANTE
D08 9/F07 TRINARY
D91 5/G14 ECODISPLAY
E01 2/J01 FRECCIA ANTERIORE SX
E02 2/J02 FRECCIA POSTERIORE SX
E03 2/J03 FRECCIA ANTERIORE DX
E04 2/J03 FRECCIA POSTERIORE DX
E05 2/J09 LUCE POSIZIONE ANTERIORE SX
E06 2/J09 LUCE POSIZIONE POSTERIORE SX
E07 2/J10 LUCE POSIZIONE ANTERIORE DX
E08 2/J11 LUCE POSIZIONE POSTERIORE DX
E09 2/J12 ANABBAGLIANTE SX
E10 2/J12 ANABBAGLIANTE DX
E11 2/J13 ABBAGLIANTE SX
E12 2/J14 ABBAGLIANTE DX
E15 3/H06 (FARO LAVORO 1)
E16 3/H07 (FARO LAVORO 2)
E17 3/H11 (FARO LAVORO 3)
E18 3/H12 (FARO LAVORO 4)
E19 3/H14 (FARO LAVORO 5)
E20 3/H15 (FARO LAVORO 6)
E23 3/H13 FARI LAVORO SU BRACCIO
E24 3/H13 FARI LAVORO SU BRACCIO
E25 3/H09 FARI LAVORO SU BRACCIO
E26 3/H10 FARI LAVORO SU BRACCIO
E27 5/E08 SPIA RICARICA BATTERIA
E28 5/E09 SPIA FOLLE
E29 5/E05 SPIA FRECCE
E30 4/F15 FARO GIRO
E33 5/E11 SPIA FILTRO OLIO INTASATO
E34 5/E12 SPIA PRESSIONE OLIO MOTORE
E35 5/E13 SPIA FILTRO ARIA INTASATO
E36 5/E10 SPIA LIVELLO OLIO CAMBIO
E39 2/J15 LUCE STOP SX
E40 2/J15 LUCE STOP DX
E41 2/J16 LUCE RETROMARCIA SX
E42 2/J17 LUCE RETROMARCIA DX
E43 8/C14 SPIA ATTREZZATURA INSERITA
E44 8/C15 SPIA BY-PASS STOP ROTAZIONE
E45 8/C13 SPIA ROSTRO INSERITO
E46 5/E06 SPIA FRENO PARCHEGGIO
E51 5/E03 SPIA ABBAGLIANTI
E52 5/E07 SPIA LUCI DI POSIZIONE
E53 5/E04 SPIA CANDELETTE
F01 9/A02 VENTOLE A.C.
F02 9/A07 TRINARY, COMPRESSORE
F03 4/A13 CABINA
F06 8/A01 JOYSTICK
F07 8/A11 ATTREZZATURA
F08 8/B04 SENSORI
F12 5/A10 CRUSCOTTO
F13 6/A07 CAMBIO
F14 2/B01 LEVA FARI
F15 4/A02 TERGI ANTERIORE

Pagina 1
SCHEMA ELETTRICO
ELECTRIC DIAGRAM

ID. LOC. FUNCTION


F16 4/A07 TERGI SUPERIORE
F17 4/A09 TERGI POSTERIORE
F18 4/A17 FRENO PARCHEGGIO
F19 4/A11 LUNOTTO TERMICO
F20 9/A09 UNITA' A.C.
F22 3/A16 PRESSOSTATI
F23 1/C18 COMPUTER
F24 1/C03 AUTORADIO
F25 3/C06 FARI LAVORO 1, 2
F26 3/C11 FARI LAVORO 3, 4
F27 3/C14 FARI LAVORO 5, 6
F28 3/C08 FARI LAVORO SPREADER
F29 3/C12 FARI LAVORO SU FANALI
F30 2/C09 LUCI DI POSIZIONE
F31 2/C12 ANABBAGLIANTI
F32 2/B13 ABBAGLIANTI
F33 2/C15 LUCI STOP
F34 2/C16 LUCI RETROMARCIA
F35 2/C18 LUCI RETROMARCIA ADD.
F39 1/A10 CHIAVE D'AVVIAMENTO
F41 1/A12 ALIMENTAZIONE POWERTRONIC
F42 1/C15 ALIMENTAZIONE POWERTRONIC
F43 6/F18 PEDALE ACCELERATORE
F63A 7/I10 UNITA' MOTORE
F63B 7/I11 UNITA' MOTORE
F64A 7/I08 UNITA' MOTORE
F64B 7/I09 UNITA' MOTORE
F64C 7/I10 UNITA' MOTORE
G01 1/E00 BATTERIE
G02 1/F00 BATTERIE
G03 1/E01 BATTERIE
G04 1/F01 BATTERIE
G05 1/J05 ALTERNATORE
H01 2/J07 CLAXON
H03 2/J18 CICALINO RETROMARCIA
K03 5/J09 FOLLE
K04 2/B15 LUCI STOP
K05 2/J04 LUCI DI POSIZIONE
K06 2/J05 ANABBAGLIANTI
K07 2/B16 LUCI RETROMARCIA
K08 2/J06 ABBAGLIANTI
K09 3/I03 FARI LAVORO
K10 3/A11 FARI LAVORO
K11 3/I05 FARI LAVORO
K15 9/J07 VENTOLE A.C.
K16 9/J05 COMPRESSORE
K18 2/D01 INTERMITTENZA
K19 1/J10 SERVIZI
K46 1/J11 AVVIAMENTO

Pagina 2
SCHEMA ELETTRICO
ELECTRIC DIAGRAM

ID. LOC. FUNCTION


K63 8/J01 TRASLAZIONE SINGOLA FORCA
K66 3/H03 SPEGNIMENTO LUCI
M01 1/J07 MOTORINO D'AVVIAMENTO
M02 4/H02 TERGI ANTERIORE
M03 4/H04 POMPETTA
M04 4/H07 TERGI SUPERIORE
M05 4/H09 TERGI POSTERIORE
M12 9/I04 COMPRESSORE
M13 9/I02 VENTOLE A.C.
M91 9/I13 MOTORINO VENTOLE
Q01 4/E11 BASCULANTE LUNOTTO TERMICO
Q02 1/C10 CHIAVE D'AVVIAMENTO
Q03 4/E09 BASCULANTE TERGI POSTERIORE
Q04 4/E06 BASCULANTE TERGI SUPERIORE
Q05 4/F02 BASCULANTE TERGI ANTERIORE
Q06 1/C00 STACCA BATTERIE
Q07 3/D03 FARI LAVORO
Q08 6/B11 CHIAVE MAN/AUTO. CAMBIO
Q10 2/B03 LEVA FARI/FRECCE
Q12 4/F13 LUCI CABINA
Q13 4/H14 LUCI CABINA
Q17 6/B04 MANETTINO CAMBIO
Q19 4/E17 PULSANTE FRENO PARCHEGGIO
Q23 7/F16 FUNGO EMERGENZA
Q49 3/F18 PEDALE INCHING
Q91 9/B13 REGOLAZIONE ARIA
Q92 9/D15 SELEZIONE A.C.
Q97 8/B06 SELEZIONE IN/OUT ROSTRO
Q98 8/B08 SELEZIONE ROTAZIONE ROSTRO
R02 4/I11 LUNOTTO TERMICO
R12 6/J17 PEDALE ACCELERATORE
R13 7/E02 120 ohm
R14 7/E03 120 ohm
S01 5/J11 FILTRO OLIO INTASATO
S03 5/J13 FILTRO ARIA INTASATO
S05 6/J15 TEMPERATURA OLIO CAMBIO
S08 5/J01 LIVELLO CARBURANTE
S09 6/J14 BASSA PRESSIONE OLIO MOTORE
S13 8/E04 TRASDUTTORE DI PRESSIONE SOLLEVAMENTO
S16 3/D16 PRESSOSTATO FRENO PARCHEGGIO
S17 3/F16 LUCE STOP
S21 7/J18 GIRI RUOTA
S44 6/I05 LIVELLO OLIO MOTORE
S90 9/I15 TERMOSTATO
Y01 6/J11 MARCIA AVANTI
Y02 6/J10 RETROMARCIA
Y03 6/J08 2° MARCIA
Y04 6/J07 3° MARCIA
Y05 6/J06 4° MARCIA
Y11 8/J03 MANDATA OLIO SPREADER
Y13 4/J17 FRENO PARCHEGGIO

Pagina 3
CATALOGO PARTI DI RICAMBIO - SPARE PARTS -
PIECES DE RECHANGE - ERSATZTEILE - PIEZAS DE REPUESTO

FDC 360

N° MATRICOLA - SERIAL NUMBER 10268


N. MATRICULE - SERIENNUMMER - N. DE MATRICULA
AVVERTENZA

Le illustrazioni, i codici e le denominazioni riportate su questo catalogo non sono impegnative; ferme restando le caratteristiche di funziona-
mento e di intercambiabilità dei pezzi, la Ditta costruttrice si riserva di apportare in qualunque momento e senza preavviso le modifiche che
l'evoluzione tecnica o le esigenze commerciali rendessero necessarie.

CONSULTAZIONE DEL CATALOGO

Il catalogo pezzi di ricambio è composto da tavole illustrate e da corrispondenti tavole di nomenclatura

• Ogni tavola illustrata è dotata di un margine inferiore sul quale si • Ogni tavola di nomenclatura, il cui numero di identificazione è riportato
leggono : in alto a destra, è divisa in colonne che contengono:

A - la denominazione della tavola D - POS. = numero di riferimento sulla tavola illustrata

B - il numero di tavola E - CODICE = numero di codice del pezzo rappresentato

C - i numeri di riferimento dei componenti F - QT = quantità dei pezzi nel gruppo rappresentato

G - DENOMINAZIONE = denominazione dei pezzi


F

E G
A B
NOTICE

The illustrations, codes and names given in this catalogue are not binding: without altering the operating characteristics or the
interchangeability of the parts, the Company reserves the right, at any time and without prior notice, to make any modifications deemed
necessary in relation to technological developments or commercial requirements.

CONSULTING THE CATALOGUE

The prices catalogue consists of illustrations and corresponding tables with names.

• Each illustrated table has a lower margin containing the


following information:

A - the name of the table • Each name table, with the number given high on the right, is divided
into columns containing the following information:
B - the number of the table
D - POS. = reference number in illustration
C - the reference numbers of the components
E - CODE = code number of illustrated part

F - QT = quantity of parts in group illustrated


F
G - NAME = name of parts

E G
A B
AV E R T I S S E M E N T

Les illustrations, les codes et les dénominations figurant dans ce catalogue sont fournis à titre indicatif et ne nous engagent en aucun cas; à part
les caractéristiques de fonctionnement et d’interchangeabilité des pièces, le Constructeur se réserve le droit d’apporter, à tout moment et sans
préavis, les modifications que l’évolution technique ou les exigences commerciales impliques nécessairement.

COMMENT CONSULTER LE CATALOGUE

Le catalogue pièces détachées se compose de vues éclatées et de tableaux de la nomenclature

• Chaque vue éclatée comprend une marge inférieure dans laquelle • Chaque tableau de la nomenclature, dont le numéro d’identification se
on trouve: trouve en haut à droite, est divisé en colonnes où l’on trouve:

A - le nom de la vue D - Pos. = le numéro de référence sur la vue éclatée

B - le numéro de la vue E - CODE = le numéro de code de la pièce représentée

C - les numéros de référence des pièces F - QT = la quantité de pièces dans le groupe représenté

G - DENOMINATION = le nom des pièces

E G
A B
ADVERTENCIA

Las ilustraciones, los códigos y las denominaciones indicadas en este catálogo no comprometen al Fabricante que, manteniendo las características
de funcionamiento y la posibilidad de intercambio de las piezas, se reserva el derecho de aportar, en cualquier momento y sin previo aviso, las
modificaciones necesarias debidas a motivos técnicos o exigencias comerciales.

CONSULTA DEL CATALOGO

El catálogo de las piezas de recambio está formado por ilustraciones y por las correspondientes tablas con la nomenclatura.

• Cada tabla ilustrada presenta un margen inferior en el cual se indica: • Cada tabla de nomenclatura, cuyo número de identificación se
facilita en la parte superior derecha, se divide en columnas que
A - la denominación de la tabla ilustrada indican:

B - el número de la tabla ilustrada D - POS. = número de referencia en la tabla ilustrada

C - los números de referencia de los componentes E - CODIGO = número de código de la pieza representada

F - CANT. = cantidad de piezas que hay en el grupo


representado
G - DENOMINACION = denominación de las piezas
F

E G
A B
INDICAZIONI PER LE ORDINAZIONI INFORMATION TO BE GIVEN WITH ORDERS

Le ordinazioni dei pezzi di ricambio devono essere corredate dalle When ordering replacement parts, please give the following
seguenti indicazioni: information:

• Tipo e numero di matricola della macchina • Type and registration number of machine

• Numero di codice E e denominazione G dei pezzi • Code number E a name of part G

• Quantità richiesta di ogni pezzo • Quantity of each part required

Qualora non siano rappresentati i numeri di codice dei particolari,


indicare nell'ordine il numero della tavola B ed il numero di If the code numbers for the parts are not given, please give the
riferimento C number of the table B and the reference number C when
making the order.
La Ditta costruttrice declina ogni responsabilità per eventuali errori
dovuti alla inosservanza delle presenti indicazioni. The Manufacturers decline all responsibility for any errors resulting
from the non observance of these instructions.
INFORMATIONS A RAPPELER POUR BESTELLBEZEICHNUNG
TOUTE COMMANDE DE PIECES DETACHEES

Les commandes de pièces détachées doivent comprendre les In der Bestellbezeichnung von Ersatzteilen sind folgende Angaben
informations suivantes: erforderlich:

• Type et numéro de série de la machine • Modell und Sachnummer der Maschine

• Numéro de code E et le nom G des pièces • Code E und Bezeichnung G der Teile

• Quantité commandée pour chaque pièce • Menge pro Teil.

Si les numéros de code des pièces ne figurent pas, indiquer sur la Ohne Code aufgeführte Teile sind bei der Bestellung ersatzweise
commande le numéro du tableau B et de référence C durch die Nummer der Übersicht B und die entsprechende Position
C zu bezeichnen.
Le Constructeur décline toute responsabilité pour d’éventuelles
erreurs résultant d’un manque d’informations.
M.19.04
Tipo Carrello Numero Matricola
Typ du Chariot Numéro de Serie
Truck Type Serial Number
Typen des Staplers Seriennummer
Tipo de Carretilla Numero de Matricula

MODULO RICHIESTA PARTI DI RICAMBIO E CONFERMA D'ORDINE Ordine Nr.


Commande Nr.
FORMULAIRE DE DEMANDE DE PIECES ET ACCUSE DE RECEPTION DE COMMANDE Order Nr.
Bestellnummer
SPARE PARTS PURCHASING AND ORDER CONFIRMATION FORM Pedido Nr.

ERSATZTEIL BESTELLUNGS UND BESTÄTIGUNGSSCHEIN


MODULO DE PETICION DE PIEZAS DE REPUESTOS Y CONFIRMACION DE PEDIDO
Ditta Destinazione
Client Adresse de Livraison
Client Delivery address
Kunde Lieferungsaddresse
Compañia Direccion de Invio

Elenco Parti di Ricambio - Liste des Pièces - Spare Parts List - Ersatzteilliste - Piezas de Repuestos
Pos./Part Number Nr. Gr. Descrizione-Designation-Description-Benennung-Descripcion Qty PRICE AVAILABILITY

Delivery Terms Shipment


Stock A.S.A.P. Partial Deliveries by
DHL AIR FREIGHT SEA ROAD CLIENT
Allowed V.O.R. FORWANDER
Date Signature
Name client forwarder
1

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

01.A070.010 DISPOSIZIONE TARGHETTE


NAME PLATE LAYOUT
DISPOSITIONS PLAQUETTES
ANORDNUNG DER SCHILDER
DISPOSICIÓN DE LAS PLACA

05.A010.078 ZAVORRA
COUNTERWEIGHT
CONTREPOIDS
GEGENWICHT
LASTRE

05.A010.159 COFANO MOTORE


BONNET
CAPOT MOTEUR
MOTORHAUBE
CAPOT MOTOR

15.A010.032 PIASTRA PORTAFORCHE


FORK PLATE
PLAQUE PORTEFOURCHES
HEBER DER GABELTRAEGERPLATT
PLACA

15.B010.062 SOLLEVATORE MOBILE


MOBILE LIFT UNIT
ELEVATOR MONTANT MOBILE
BEWEGLICHE HUB-VORRICHTUNG
ELEVADOR MUEBLE

15.C010.030 SOLLEVATORE FISSO


FIXED LIFT UNIT
RELEVAGE FIXE
FESTE HUBVORRICHTUNG
ELEVADOR FIJO
2

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

25.A010.036 COMPONENTI PONTE STERZANTE


STEERING AXLE COMPONENTS
COMPOSANTS DU PONT DE DIRECTION
KOMPONENTEN LENKBRÜCKE
COMPONENTES DEL PUESTE DE LA DIRECCION

25.A010.037 COMPONENTI PONTE STERZANTE


STEERING AXLE COMPONENTS
COMPOSANTS DU PONT DE DIRECTION
KOMPONENTEN LENKBRÜCKE
COMPONENTES DEL PUESTE DE LA DIRECCION

25.A010.128 PONTE POSTERIORE


REAR AXLE
ESSIEU ARRIÈRE
HINTERACHSE
EJE POSTERIOR

25.A010.129 FUSELLO A SNODO


STEERING KNUCKLE
FUSÉE ARTICULÉE
GELENK-ACHSZAPFEN
MAMANGUETA ARTICULADA

25.B010.047 MOZZO RUOTA


HUB
MOYEUROUE
NABE
CUBO

30.A010.066 PONTE ANTERIORE


FRONT AXLE
ESSIEU AVANT
VORDERACHSE
EJE ANTERIOR
3

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

30.B010.027 MOZZO RUOTA


HUB
MOYEUROUE
NABE
CUBO

30.B010.028 MOZZO RUOTA


HUB
MOYEUROUE
NABE
CUBO

30.C010.023 SCATOLA DIFFERENZIALE


DIFFERENTIAL GROUP
CARTER DE DIFFERENTIEL
DIFFERENTIAL GEHAUSE
ALOJAMIENTO DEL DIFERENCIAL

30.D010.017 GRUPPO FRENO


BRAKE ASSY
GROUPE FREINA
BREMSEN GRUPPE
FRENO

30.D020.011 FRENO A MANO


HANDBRAKE
FREIN A MAIN
HANDBREMSE
FRENO DE MANO

30.D020.012 FRENO A MANO


HANDBRAKE
FREIN A MAIN
HANDBREMSE
FRENO DE MANO
4

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

30.G010.077 RUOTE ANTERIORI


FRONT WHEELS
ROUES AVANT
VORDERRADER
RUEDA ANTERIORI

30.G010.078 RUOTE POSTERIORI


REAR WHEELS
ROUES ARRIER
HINTERRADER
RUEDA POSTERIORF

35.A001.187 PARTICOLARI IDRAULICI SU TELAIO


HYDRAULIC COMPONENTS ON FRAME
PIECES HYDRAULIQUES SUR CHASSIS
HYDRAULIKTEILE AUF RAHMEN
PIEZAS HIDRAULICAS DEL CHASIS

35.A010.213 CILINDRO SOLLEVAMENTO


LIFTING CYLINDER
VÉRIN DE LEVAGE
HUBZYLINDER
CILINDRO DE ELEVACIÓ

35.A020.007 CILINDRO DI BRANDEGGIO


TYLTING CYLINDER
VERIN D’ INCLINATION
SCHWENKZYLINDER
CILINDRO DE MANIOBRA DEL BRAZO

35.A040.023 CILINDRO STERZO


STEERING CYLINDER
VERIN DE DIRECTION
LENKZYLINDER
CILINDRO DE DIRECCION
5

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

35.A070.002 CILINDRO TRASLAZIONE


TRANSLATION CYLINDER
VERIN DE TRANSLATION
FAHRTZYLINDER
CILINDRO DE TRANSLACION

35.A180.021 DISTRIBUTORE
DISTRIBUTOR
DISTRIBUTEUR
VERTEILER
DISTRIBUIDOR

35.A180.040 DISTRIBUTORE
DISTRIBUTOR
DISTRIBUTEUR
VERTEILER
DISTRIBUIDOR

35.A181.036 ELETTROVALVOLA
SOLENOID VALVE
ÉLECTROVALVE
ELEKTROVENTIL
VÁLVULA ELÉCTRICA

35.A182.002 VALVOLA REGOLATRICE DI FLUSSO


FLOW CONTROL VALVE
SOUPAPE RÉGULATRICE DÉBIT
STROMREGELVENTIL
VÁLVULA DE REGULACIÓN DEL FLUJO

35.A182.004 VALVOLA DI SEQUENZA


PRESSURE CHECK VALVESOUPAPE
SOUPAPE CONTRÔLE PRES.VÁLVULA
FOLGEVENTIL
VÁLVULA CONTROL PRESIÓN
6

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

35.A194.003 FILTRO OLIO


OIL FILTER
FITRE À HUILE
SCHMIERÖLFILTER
FILTRO DE ACEITE

35.A194.004 FILTRO OLIO


OIL FILTER
FITRE À HUILE
SCHMIERÖLFILTER
FILTRO DE ACEITE

35.A194.007 FILTRO OLIO


OIL FILTER
FITRE À HUILE
SCHMIERÖLFILTER
FILTRO DE ACEITE

35.A195.007 SCAMBIATORE
EXCHANGER
ÉCHANGEUR
KÜHLER
CAMBIADOR

35.A195.022 RADIATORE
COOLER
RADIATEUR
KÜHLER
RADIADOR

35.A196.003 SFIATO
BREATHER PIPE
RENIFLARD
ENTLUFTER
RESPIRADERO
7

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

35.A200.070 SERBATOIO OLIO IDRAULICO


HYDRAULIC OIL TANK
RESERVOIR HUILE HYDRAULIQUE
HYDRAULIKÖLBEHÄLTER
DEPOSITO ACEITE HIDRAULICO

35.B100.028 IMPIANTO IDRAULICO CILINDRO BRANDEGGIO


TILT CYLINDER HYDRAULIC SYSTEM
INSTALLATION HYDRAULIQUE VERIN D’INCLINASION
HYDRAULIKANLAGE SCHWENKZYLINDER
INSTALACION HIDRAULICA CILINDRO DE MANIOBRA DEL BRAZO

35.B111.009 IMPIANTO IDRAULICO ALTA VELOCITA


HIGH VELOCITY HYDRAULIC SYSTEM
INSTALLATION HYDRAULIQUE HAUTE VITESSE
HYDRAULIKANLAGE HOCHGESCHWINDIGKEIT
INSTALACIÓN HIDRÁULICA ALTA VELOCIDAD

40.A010.004 PEDALE FRENO


BRAKE PEDAL
PÉDALE DE FREIN
BREMSPEDAL
PEDAL DEL FRENO

40.A010.006 VALVOLA DI FRENATURA


BRAKE VALVE
MAÎTRE-CYLINDRE
BREMSVENTIL
VÁLVULA DE FRENADO

40.A010.013 PEDALE FRENO


BRAKE PEDAL
PÉDALE DE FREIN
BREMSPEDAL
PEDAL DEL FRENO
8

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

45.A001.032 IMPIANTO ELETTRICO (ACCESSORI)


ELECTRIC SYSTEM ( ACCESSORIES)
INSTALLATION ELECTRIQUE (ACCESSOIRES)
SCHALTBILD (ZUBEHÖR)
INSTALACION ELECTRICA (ACCESORIOS)

45.A001.035 IMPIANTO ELETTRICO (ACCESSORI)


ELECTRIC SYSTEM ( ACCESSORIES)
INSTALLATION ELECTRIQUE (ACCESSOIRES)
SCHALTBILD (ZUBEHÖR)
INSTALACION ELECTRICA (ACCESORIOS)

50.A010.008 CABINA (ACCESSORI ESTERNI)


CAB (EXTERNAL ACCESSORIES)
CABINE (ACCESSOIRES EXTERNES)
KABINE (EXTERNES ZUBEHÖR)
CABINA (ACCESORIOS EXTERNOS)

50.C010.020 CABINA
CAB
CABINE
KABINE
CABINA

50.E010.044 CONDIZIONATORE
CONDITIONER
CONDITIONNEUR
KLIMAANLAGE
ACONDICIONADOR

50.E020.014 GRUPPO EVAPORATORE


COOLER UNIT
ENSEMBLE ÉVAPORATEUR
VERDAMPFER GRUPPE
GRUPO VAPORIZADOR
9

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

50.E030.005 CONDENSATORE
CONDENSER
CONDENSATEUR
KONDENSATOR
CONDENSADOR

50.E040.026 CONDIZIONATORE (COMPRESSORE)


CONDITIONER (COMPRESSOR)
CONDITIONNEUR (COMPRESSEUR)
KÜHLEINRICHTUNG (KOMPRESSOR)
ACONDICIONADOR (COMPRESOR )

50.E040.027 CONDIZIONATORE (ACCOPPIAMENTO COMPRESSORE MOTORE)


CONDITIONER (COMPRESSOR MOTOR COUPLING)
CONDITIONNEUR (COUPLEMENT COMPRESSEUR MOTEUR)
KÜHLEINRICHTUNG (VERBINDUNG VERDICHTER/MOTOR)
ACONDICIONADOR (ACOPLAMIENTO COMPRESOR MOTOR)

50.E050.008 IMPIANTO COMANDO E CONTROLLO RISCALDAMENTO E CONDIZIONATORE


HEATING AND CONDITIONING CONTROL COMMAND SYSTEM
INSTALLATION COMMANDE ET CONTRÔLE CHAUFFAGE ET CONDITIONNEUR
STEUER- UND KONTROLLANLAGE HEIZUNG UND KÜHLEINRICHTUNG
SISTEMA DE MANDO Y CONTROL CALEFACCIÓN Y ACONDICIONADOR

50.E060.001 CONDIZIONATORE (ACCESSORI VARI)


CONDITIONER (VARIOUS ACCESSORIES)
CONDITIONNEUR (DIFFERENTS ACCESSOIRES)
KÜHLEINRICHTUNG (VERSCHIEDENE ZUBEHÖRTEILE)
ACONDICIONADOR (ACCESSORIOS DIFFERENTES)

50.E060.002 CONDIZIONATORE (ACCESSORI VARI)


CONDITIONER (VARIOUS ACCESSORIES)
CONDITIONNEUR (DIFFERENTS ACCESSOIRES)
KÜHLEINRICHTUNG (VERSCHIEDENE ZUBEHÖRTEILE)
ACONDICIONADOR (ACCESSORIOS DIFFERENTES)
10

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

50.F010.057 CABINA (QUADRO COMANDI E ACCESSORI)


CAB (CONTROL PANEL AND ACCESSORIES)
CABINE (TABLEAU DE COMMANDE ET ACCESSOIRES)
KABINE (SCHALTTAFEL UND ZUBEHÖR)
CABINA (TABLERO DE MANDO Y ACCESORIOS)

50.F010.088 CABINA (QUADRO COMANDI E ACCESSORI)


CAB (CONTROL PANEL AND ACCESSORIES)
CABINE (TABLEAU DE COMMANDE ET ACCESSOIRES)
KABINE (SCHALTTAFEL UND ZUBEHÖR)
CABINA (TABLERO DE MANDO Y ACCESORIOS)

50.F020.008 QUADRO COMANDI


CONTROL PANEL
TABLEAU DE COMMANDE
SCHALTTAFEL
TABLERO DE MANDO

50.F020.018 STRUMENTAZIONE QUADRO COMANDI


COMMAND PANEL INSTRUMENTATION
INSTRUMENTATION PUPITRE DE COMMANDE
INSTRUMENTENAUSRÜSTUNG DER SCHALTTAFEL
INSTRUMENTACIÓN CUADRO DE MANDOS

70.A010.167 SUPPORTI MOTORE E TRASMISSIONE


MOTOR AND TRANSMISSION SUPPORTS
SUPPORTS MOTEUR ET TRANSMISSION
MOTOR- UND GETRIEBESTÄNDER
SOPORTES DE MOTOR Y TRANSMISIÓN

70.A010.198 FILTRI
FILTERS
FILTRES
FILTER
FILTROS
11

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

70.B010.021 FILTRO ARIA


AIR CLEANER
FILTRE A AIR
LUFTFILTER
FILTRO DEL AIRE

70.C010.072 SILENZIATORE GAS DI SCARICO


EXHAUST SILENCER
SILENCIEUX D’ECHAPPEMENT
AUSPUFFSCHALLDÄMPFER
SILENCIADOR DE ESCAPE

70.D010.058 VASCHETTA
CUP
CUVE
TANK
CUBA

70.D010.137 RADIATORE
COOLER
RADIATEUR
KÜHLER
RADIADOR

70.D020.018 MOTORE (IMPIANTO DI RAFFREDDAMENTO INTERCOOLER)


ENGINE (INTERCOOLER COOLING SYSTEM)
MOTEUR (SYSTEME DE REFROIDISSEMENT PAR INTERCOOLER)
DIESELMOTOR (INTERCOOLER KÜHLANLAGE)
MOTOR (EQUIPO DE REFRIGERACION POR INTERCOOLER)

70.E010.020 SISTEMA ELETTRONICO “POWERTRONIC”


“POWERTRONIC” ELECTRONIC SYSTEM
SYSTÈME ÉLECTRONIQUE “POWERTRONIC”
“POWERTRONIC” ELEKTRISCHES SYSTEM
SISTEMA ELECTRÓNICO “POWERTRONIC”
12

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

70.F010.028 IMP. ALIMENTAZIONE COMBUSTIBILE


FUEL FEED SYSTEM
INST. ALIMENTATION COMBUSTIBLE
ANLAGE KRAFTSTOFFVERSORGUNG
SISTEMA ALIMENTACION COMBUSTIBLE

70.F010.095 SERBATOIO COMBUSTIBILE


FUEL TANK
RESERVOIR COMBUSTIBLE
KRAFTSTOFFTANK
DEPOSITO COMBUSTIBLE

75.A030.002 FLANGIA D’ACCOPPIAMENTO


COUPLING FLANGE
BRIDE D’ACCOUPLEMENT
FLANSCHVERBINDUNG
BRIDA DE ACOPLAMIENTO

75.C020.044 CAMBIO
GEARBOX
BOÎTE DE VITESSES
SCHALTGETRIEBE
CAJA DE VELOCIDADES

75.C020.045 ASSIEME CARTER CONVERTITORE


CARTER CONVERTER ASSEMBLY
ENSEMBLE DU CARTER CONVERTISSEUR
CARTER UMSETZER
CONJUNTO CÁRTER CONVERTIDOR

75.C020.046 ASSIEME CARTER TRASMISSIONE


TRANSMISSION CARTER
ENSEMBLE CARTER DE LA TRANSMISSION
CARTER ANTRIEB GRUPPE
CONJUNTO CÁRTER TRANSMISION
13

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

75.C020.047 ASSIEME GIRANTE


TURNING ASSEMBLY
ENSEMBLE COURRONNE MOBILE
DREHENDE GRUPPE
CONJUNTO ROTOR

75.C020.048 GRUPPO COPERCHIO POSTERIORE


REAR COVER GROUP
GROUP DE COUVERCLE POSTERIEUR
HINTERE DECKELGRUPPE
GRUPO DE TAPA TRASERA

75.C020.049 GRUPPO TURBINA


TURBINE ASSEMBLY
GROUPE DE LA TURBINE
TURBINE GRUPPE
GRUPO TURBINA

75.C020.050 FLANGIA D’ACCOPPIAMENTO


COUPLING FLANGE
BRIDE D’ACCOUPLEMENT
FLANSCHVERBINDUNG
BRIDA DE ACOPLAMIENTO

75.C020.051 GRUPPO TRASCINAMENTO POMPA


PUMP DRIVE ASSEMBLY
GROUPE TRAINEMENT DE LA POMPE
PUMPE SCHLUHBETRIEB GRUPPE
GRUPO DE ARRASTRE BOMBA

75.C020.052 GRUPPO FRIZIONI 1ª VELOCITÀ


1 SPEED CLUTCH ASSEMBLY
GROUPE DES FRICTIONS DE 1 VITESSE
ERSTE GESCHWINDIGKEIT KUPPLUNGSGRUPPE
GRUPO EMBRAGUES 1ª VELOCIDAD
14

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

75.C020.053 GRUPPO FRIZIONI 2ª VELOCITÀ E RETROMARCIA


2 SPEED CLUTCH ASSEMBLY AND REVERSE
GROUPE DES FRICTIONS DE 2 VITESSE
ZWEITE GESCHWINDIGKEIT KUPPLUNGSGRUPPE UND RÜCKWÄRTSGANG
GRUPO EMBRAGUES 2ª VELOCIDAD Y MARCHA ATRÁS

75.C020.054 GRUPPO FRIZIONI 3ª VELOCITÀ E RETROMARCIA


3 SPEED CLUTCH ASSEMBLY AND REVERSE
GROUPE DES FRICTIONS DE 3 VITESSE
DRITTE GESCHWINDIGKEIT KUPPLUNGSGRUPPE UND RÜCKWÄRTSGANG
GRUPO EMBRAGUES 3ª VELOCIDAD Y MARCHA ATRÁS

75.C020.055 GRUPPO ALBERO DI USCITA


OUTLET SHAFT ASSEMBLY
GROUPE D’ARBRE EN SORTIE
AUSGANGWELLE GRUPPE
GRUPO ÁRBOL DE SALIDA

75.C020.056 POMPA DI ALIMENTAZIONE CON REGOLATRICE DI PRESSIONE


FEEDING PUMP WITH PRESSURE REGULATOR
POMPE DE ALIMENTATION AVEC RÉGULATEUR DE LA PRESSION
ZUFUHRPUMPE MIT DRUCKREGLER
BOMBA DE ALIMENTACION CON REGULADOR DE PRESION

75.C020.057 ELETTRODISTRIBUTORE
ELECTRODISTRIBUTOR
ÉLECTRODISTRIBUTEUR
ELEKTROVERTEILER
ELECTRODISTRIBUIDOR

75.C020.058 GRUPPO ADATTATORE POMPA


PUMP ADAPTOR GROUP
BRIDE D’ACCOUPLEMENT POMPE
ZWISCHENFLANSCH DER PUMPE
CONJUNTO ADAPTADOR BOMBA
15

INDICE DELLE TAVOLE


SUB GROUPS NUMBER INDEX 102657/8
INDEX DES PLANCHES
TAFELVERZEICHNIS
INDICE DE LAS TABLAS

80.A010.025 ALBERO CARDANICO


CARDAN SHAFT
ARBRE A CARDAN
GELENKWELLE
ARBOL CARDAN

80.A030.004 RILEV. GIRI MOTORE


ENGINE REV. DETECTOR
DÉTECTEUR TOURS MOTEUR
ERMITTL.GER. MOT.DREHZAHL
DETECTOR REVOL. MOTOR
1

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

15433 40.A010.006 1K.13.701.070 30.D020.011 1K.507275303 30.D010.017

1C.62047266 35.A001.187 1K.16.200.152 30.D020.011 1K.507275343 30.D010.017

1C.62047402 35.A001.187 1K.17.665.107 30.D020.011 1K.508.256.04 30.B010.028

1K.101.085.4 30.B010.027 1K.17.861.001 30.D020.011 1K.509247024 30.B010.028

1K.10.1998.4 30.D010.017 1K.18.425.475 30.D020.011 1K.509250581 30.B010.028

1K.109.105.5 30.C010.023 1K.18.429.151 30.D020.011 1K.509251343 30.B010.028

1K.109.2511.3 30.C010.023 1K.18.429.469 30.D020.011 1K.509252222 30.B010.028

1K.109.272.5 30.C010.023 1K.18.442.013 30.D020.011 1K.509253143 30.B010.028

1K.109.273.5 30.C010.023 1K.18.444.000 30.D020.011 1K.509254064 30.B010.028

1K.10927512P9 30.B010.027 1K.18.458.036 30.D020.011 1K.509255532 30.B010.028

1K.109.2827.1 30.D020.012 1K.18.530.027 30.D020.011 1K.5092751111 30.D010.017

1K.109.376.3 30.C010.023 1K.26.200.141 30.D020.011 1K.5092751561 30.D010.017

1K.12.303.303 30.D020.011 1K.335100800 30.D010.017 1K.5092751573 30.D010.017

1K.12.999.473 30.D020.011 1K.3351815012 30.D010.017 1K.509275433 30.D010.017

1K.13.229.167 30.D020.011 1K.40.023.005 30.D020.012 1K.510.249.04 30.B010.028

1K.13.230.075 30.D020.011 1K.507256065 30.B010.028 1K.71.2702.4 30.C010.023

1K.13.477.053 30.D020.011 1K.507270163 30.B010.027 1K.81.7088.2 30.G010.077


2

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

1K.81.7089.2 30.G010.077 1V.5IDR21600V 35.A180.040 1V.XTAP740220 35.A180.021

1K.91.3677.4 30.B010.028 1V.5IDR216101 35.A180.021 2008.010.0001 45.A001.032

1K.91.3678.4 30.B010.027 1V.5IDR22500V 35.A180.021 2008.010.0001 45.A001.035

1K.91.3679.4 30.B010.027 1V.5TIR110170 35.A180.040 2009.040.0003 50.E040.026

1K.91.3944AG 30.B010.027 1V.5TIR4163 35.A180.021 2009.050.0012 50.E020.014

1K.91.3975.0 30.B010.027 1V.615202002V 35.A180.021 2009.060.0006 50.E030.005

1K.VD285 30.D010.017 1V.615300117 35.A180.040 2009.090.0003 50.E060.001

1V.3CU2510420 35.A180.021 1V.617201104V 35.A180.021 2009.090.0010 50.E060.001

1V.3CU2535420 35.A180.040 1V.617441010V 35.A180.021 2009.090.0024 50.E020.014

1V.3CU2710420 35.A180.021 1V.X007216230 35.A180.040 2009.090.0026 50.E030.005

1V.3CU2735420 35.A180.021 1V.XGIU632280 35.A180.040 2009.090.0034 50.E020.014

1V.3FIA116300 35.A180.040 1V.XKIT016100 35.A180.040 2009.090.0036 50.E020.014

1V.5EL116300C 35.A180.021 1V.XTAP528361 35.A180.021 2009.090.0041 50.E020.014

1V.5EL125300C 35.A180.021 1V.XTAP528361 35.A180.040 2009.090.0042 50.E020.014

1V.5G15111133 35.A180.040 1V.XTAP535411 35.A180.040 2009.090.0045 50.E020.014

1V.5G17Z11011 35.A180.021 1V.XTAP719160 35.A180.040 2009.090.0058 50.E050.008

1V.5IDR21600V 35.A180.021 1V.XTAP732220 35.A180.040 2009.090.0102 50.E020.014


3

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2009.090.0127 50.E020.014 2009.090.0259 50.E020.014 2057.090.0001 80.A030.004

2009.090.0131 50.E060.002 2009.090.0259 50.E020.014 2075.010.0002 50.C010.020

2009.090.0132 50.E060.002 2009.090.0260 50.E020.014 2082.040.0027 80.A030.004

2009.090.0133 50.E060.002 2009.090.0261 50.E020.014 2082.040.0083 70.E010.020

2009.090.0134 50.E060.002 2009.090.0262 50.E050.008 2082.050.0006 70.E010.020

2009.090.0135 50.E060.002 2009.090.0276 50.E040.027 212949710 25.B010.047

2009.090.0136 50.E060.002 2009.090.0291 50.E030.005 2144.040.0003 35.A040.023

2009.090.0137 50.E060.002 2037.714501 45.A001.032 2144.510501 35.A020.007

2009.090.0217 50.E050.008 2037.714502 45.A001.032 2144.831524 35.A070.002

2009.090.0218 50.E050.008 2037.714503 45.A001.032 2144.931511 35.A070.002

2009.090.0232 50.E050.008 2037.714504 45.A001.032 2154.013503 35.A180.040

2009.090.0233 50.E050.008 2055.020.0003 35.A001.187 2154.673509 35.A180.021

2009.090.0250 50.E050.008 2055.020.0005 35.A001.187 2171.020.0002 35.A001.187

2009.090.0251 50.E050.008 2055.080.0007 40.A010.013 2185.010.0009 35.A001.187

2009.090.0252 50.E020.014 2055.734502 70.D010.058 2185.030.0008 35.A001.187

2009.090.0253 50.E050.008 2056.040.0002 50.F020.018 2204.010.0002 35.A001.187

2009.090.0258 50.E020.014 2056.714503 50.F020.018 2204.903503 35.A001.187


4

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2225.020.0021 35.A195.022 2231.060.0002 01.A070.010 2247.010.0009 75.C020.044

2225.020.0023 70.D020.018 2231.060.0003 01.A070.010 2266.020.0005 35.A182.002

2231.010.0001 01.A070.010 2231.060.0004 01.A070.010 2266.070.0001 40.A010.006

2231.010.0002 01.A070.010 2231.060.0007 01.A070.010 2266.882001 35.B100.028

2231.019.0001 01.A070.010 2231.061.0003 01.A070.010 2266.882001 35.A001.187

2231.019.0003 01.A070.010 2231.061.0004 01.A070.010 2266903503 35.A182.004

2231.019.0004 01.A070.010 2231.069.0001 01.A070.010 2266.963510 35.A001.187

2231.020.0001 01.A070.010 2231.069.0002 01.A070.010 226800110 25.B010.047

2231.020.0002 01.A070.010 2231.069.0003 01.A070.010 226800270 25.B010.047

2231.029.0001 01.A070.010 2231.069.0006 01.A070.010 2292.010.0007 80.A010.025

2231.029.0002 01.A070.010 2231.069.0007 01.A070.010 2294.159.0002 30.B010.027

2231.029.0003 01.A070.010 2231.069.0008 01.A070.010 2299.010.0001 35.A195.007

2231.029.0004 01.A070.010 2231.069.0010 01.A070.010 2299.737001 70.A010.167

2231.040.0001 01.A070.010 2231.069.0011 01.A070.010 2302.010.0009 35.A001.187

2231.050.0004 01.A070.010 2231.070.0002 01.A070.010 2302.883501 35.A001.187

2231.051.0003 01.A070.010 2231.078.0001 01.A070.010 2307.832507 25.A010.128

2231.060.0001 01.A070.010 2231.080.0001 01.A070.010 2308.080.0002 50.F010.088


5

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2325.832501 25.A010.037 2333.202506 25.A010.036 2347.100.0010 50.F010.057

2333.052.0001 30.B010.028 2333.202506 25.A010.037 2347.100.0011 50.F010.057

2333.052.0004 30.D010.017 2333.672507 25.A010.129 2393.010.0007 05.A010.159

2333.052.0005 30.B010.028 2333.733502 35.A200.070 2393.145502 05.A010.159

2333.052.0005 30.D010.017 2333.735002 50.F010.088 2393.835503 05.A010.159

2333.052.0005 35.A195.022 2333.743001 50.F010.088 2419.010.0010 50.F020.008

2333.052.0008 30.B010.027 2333.832501 25.A010.129 2419.010.0021 50.F010.088

2333.052.0009 30.B010.027 2333.832502 25.A010.129 2419.090.0001 50.F020.008

2333.056.0002 70.D010.058 2333.832503 50.F010.057 2419.091.0001 50.F020.008

2333.068.0001 30.B010.027 2347.010.0012 50.A010.008 2419.095.0001 50.F020.008

2333.068.0002 30.D010.017 2347.080.0001 50.C010.020 2419.099.0001 50.F020.008

2333.068.0003 30.B010.028 2347.100.0001 50.F010.057 2419.100.0001 50.F020.008

2333.068.0003 30.D010.017 2347.100.0002 50.F010.057 2419.105.0001 50.F020.008

2333.068.0003 30.D010.017 2347.100.0002 50.F020.008 2419.115.0001 50.F020.008

2333.068.0004 30.B010.027 2347.100.0007 50.F010.057 2419.120.0001 50.F020.008

2333.068.0004 30.B010.028 2347.100.0008 50.F010.057 2419.125.0001 50.F020.008

2333.068.0008 35.A010.213 2347.100.0009 50.F010.057 2419.135.0001 50.F020.008


6

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2419.135.0002 50.F020.018 2426.832501 25.A010.129 2511.195.0002 35.A194.004

2419.135.0002 50.F020.008 2448.833014 30.A010.066 2511.543501 35.A194.003

2419.135.0003 50.F020.018 2466.952501 25.A010.036 2511.832501 25.B010.047

2419.135.0003 50.F020.008 2470.010.0006 35.A194.007 2511.832501 25.A010.129

2419.135.0004 50.F020.018 2470.020.0006 70.A010.198 2552.000.0006 70.C010.072

2419.140.0001 50.F020.008 2470.543502 35.A194.003 2562.150.0005 70.B010.021

2419.180.0006 70.E010.020 2470.543503 35.A194.003 2562.170.0001 35.A196.003

2419.210.0008 50.F020.018 2470.963505 35.A194.007 2562.170.0002 70.B010.021

2419.210.0011 50.F020.018 2470.963506 35.A194.004 2562.170.0003 70.B010.021

2420.010.0023 70.E010.020 2470.963507 35.A194.004 2562.180.0001 70.F010.028

2420.010.0026 70.E010.020 24V70WH1 45.A001.032 2577.010.0006 70.E010.020

2420.010.0035 70.E010.020 24V70WH3 45.A001.032 2577.010.0009 70.E010.020

2425.050.0001 50.C010.020 2511.010.0243 35.A010.213 2577.020.0004 40.A010.004

2426.040.0001 30.C010.023 2511.020.0009 35.A020.007 2577.020.0009 40.A010.013

2426.055.0001 30.B010.028 2511.040.0014 35.A040.023 2582.000.0003 25.A010.036

2426.583001 30.B010.027 2511.070.0006 35.A070.002 2582.140.0003 30.A010.066

2426.731502 15.B010.062 2511.175.0002 35.A001.187 2582.141.0015 05.A010.078


7

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2582.141.0016 05.A010.078 2654.020.0005 70.F010.095 2708.107.0315 35.B100.028

2582.141.0017 05.A010.078 2654.060.0005 70.F010.095 2708.107.0435 35.B100.028

2582.671502 15.A010.032 2654.100.0001 70.D010.058 2708.107.0436 35.B100.028

2582.671505 15.B010.062 2654.240504 70.F010.095 2708.107.0509 35.B100.028

2582.831503 15.B010.062 2685.195.0002 70.D010.137 2708.107.0509 35.B100.028

2582.832501 25.A010.037 2685.195.0003 35.A195.007 2708.645.0008 70.D010.058

2582.832502 25.A010.129 2690.010.0192 35.A010.213 2708.664.0001 70.D020.018

2629.832501 25.A010.129 2690.020.0001 35.A020.007 2708.664.0002 70.D020.018

2629.832502 25.A010.129 2690.040.0020 35.A040.023 2708.666.0001 70.D020.018

2640.100.0001 30.G010.077 2690.070.0004 35.A070.002 2708.844.0003 70.F010.028

2640.100.0001 30.G010.078 2691.010.0054 35.A010.213 2708.845.0006 70.F010.028

2649.010.0003 50.F010.088 2706.020.0001 35.A020.007 2708.845.0007 70.F010.028

2649.010.0009 50.F010.088 2706.040.0022 35.A040.023 2711.020.0001 50.C010.020

2649.030.0001 50.F010.088 2708.102.0453 35.B100.028 2711.025.0001 50.C010.020

2649.031.0002 50.F010.088 2708.102.1405 35.B111.009 2712.741501 15.B010.062

2654.010.0005 35.A200.070 2708.102.1406 35.B111.009 273800008L331 70.A010.167

2654.011.0007 35.A194.007 2708.107.0241 35.B100.028 273800009L332 70.A010.167


8

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

273800010L292 70.A010.167 2895.040.0012 35.A040.023 2900.005.0066 80.A030.004

274150001H172 15.A010.032 2895.070.0001 35.A070.002 2900.005.0070 30.C010.023

2747.010.0002 50.F010.088 2895.070.0002 35.A070.002 2900.005.0071 30.C010.023

2761454 80.A030.004 2900.005.0005 30.D010.017 2900.005.0072 30.C010.023

2780.010.0194 35.A010.213 2900.005.0016 70.A010.167 2900.005.0082 70.A010.167

2780.020.0001 35.A020.007 2900.005.0018 50.A010.008 2900.005.0082 70.D010.137

2780.040.0022 35.A040.023 2900.005.0022 80.A010.025 2900.005.0085 35.A195.007

2780.070.0005 35.A070.002 2900.005.0024 25.B010.047 2900.005.0121 25.A010.036

2892.010.0130 35.A010.213 2900.005.0026 30.A010.066 2900.005.0122 25.B010.047

2892.020.0001 35.A020.007 2900.005.0031 30.C010.023 2900.005.0126 30.C010.023

2892.040.0027 35.A040.023 2900.005.0033 30.D010.017 2900.005.0129 70.D010.058

2892.070.0003 35.A070.002 2900.005.0039 15.C010.030 2900.005.0152 35.A195.007

2892.733501 35.A196.003 2900.005.0039 70.A010.167 2900.010.0007 70.A010.167

2895.010.0156 35.A010.213 2900.005.0040 15.C010.030 2900.010.0009 30.C010.023

2895.010.0157 35.A010.213 2900.005.0041 80.A010.025 2900.015.0004 30.D010.017

2895.020.0001 35.A020.007 2900.005.0042 80.A010.025 2900.015.0006 30.B010.028

2895.020.0002 35.A020.007 2900.005.0049 30.B010.028 2900.015.0006 30.D010.017


9

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2900.015.0012 35.A020.007 2900.070.0008 80.A010.025 2900.111.0002 25.B010.047

2900.015.0020 30.B010.027 2900.070.0009 80.A010.025 2900.111.0003 50.E040.027

2900.015.0025 30.D010.017 2900.070.0011 05.A010.078 2900.111.0009 70.A010.167

2900.015.0026 30.B010.028 2900.070.0013 15.A010.032 2900.111.0010 25.A010.036

2900.015.0031 50.E040.027 2900.070.0018 30.C010.023 2900.111.0012 70.A010.167

2900.015.0036 50.E040.027 2900.070.0027 70.F010.095 2900.111.0013 70.A010.167

2900.015.0087 50.A010.008 2900.070.0027 35.A200.070 2900.111.0014 35.A195.007

2900.015.0115 35.A010.213 2900.080.0002 50.A010.008 2900.111.0014 35.A195.007

2900.016 30.C010.023 2900.080.0007 70.A010.167 2900.111.0017 70.D010.058

2900.016 15.A010.032 2900.080.0008 35.A195.007 2900.111.0019 50.A010.008

2900.019 25.A010.037 2900.080.0008 50.E040.027 2900.111.0021 30.A010.066

2900.025.0009 70.F010.095 2900.080.0010 15.C010.030 2900.111.0022 70.A010.167

2900.035.0004 35.A010.213 2900.080.0014 70.D010.137 2900.111.0037 50.A010.008

2900.035.0005 35.A020.007 2900.080.0027 70.F010.095 2900.115.0005 25.B010.047

2900.048 15.B010.062 2900.105.0006 70.F010.095 2900.115.0006 80.A030.004

2900.070.0002 30.A010.066 2900.105.0006 35.A200.070 2900.120.0001 35.A020.007

2900.070.0006 15.A010.032 2900.111.0002 80.A030.004 2900.130.0002 15.C010.030


10

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2900.130.0002 15.C010.030 293050201M014 15.C010.030 29820173 30.G010.077

2900.130.0003 80.A010.025 29380665 15.A010.032 29820173 30.G010.078

2900.141.0062 35.A040.023 29380817 25.B010.047 29820327 25.A010.037

2900.145.0056 35.A020.007 29380818 25.B010.047 29820379 25.B010.047

2900.160.0003 30.B010.028 29380821 25.B010.047 29820380 35.A001.187

2900.170.0007 25.A010.037 29380822 25.B010.047 29845215 30.A010.066

2900.178.0018 70.D010.058 29381409 25.B010.047 29845719 70.B010.021

2900.178.0021 70.D020.018 29820018 35.A020.007 29846431 70.F010.028

2900.178.0025 70.D020.018 29820060 15.C010.030 29846438 45.A001.032

2900.190.0001 35.A020.007 29820060 15.A010.032 29846475 45.A001.035

2900.240.0003 15.B010.062 29820060 15.B010.062 29846499 35.B111.009

2900.250.0001 15.C010.030 29820067 30.G010.077 29850054 25.A010.129

2900.251.0001 15.C010.030 29820067 30.G010.078 29850927 35.A200.070

2900.257.0011 50.A010.008 29820074 15.B010.062 29860501 15.C010.030

2910.761503 15.A010.032 29820146 30.B010.027 29860519 35.A181.036

2910.761504 15.A010.032 29820172 30.G010.077 29860534 35.A182.002

2910.761505 15.A010.032 29820172 30.G010.078 29860598 45.A001.032


11

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

29860728 30.G010.077 2C.17C760 75.C020.045 2C.1H414 75.C020.046

29860728 30.G010.078 2C.19F8 75.C020.045 2C.200991 75.C020.046

29870316 35.A195.007 2C.1C510 75.C020.045 2C.200991 75.C020.048

29875028 70.F010.095 2C.1C510 75.C020.045 2C.209277 75.C020.046

29875028 35.A200.070 2C.1C510 75.C020.045 2C.214118 75.C020.046

29875032 45.A001.035 2C.1C510 75.C020.045 2C.215190 75.C020.052

29875187 70.D010.058 2C.1C510 75.C020.045 2C.215190 75.C020.053

29875521 45.A001.035 2C.1C510 75.C020.045 2C.215190 75.C020.053

2C.10F12 75.C020.045 2C.1C612 75.C020.045 2C.215190 75.C020.054

2C.10J15 75.C020.055 2C.1C618 75.C020.049 2C.215190 75.C020.054

2C.10J4 75.C020.053 2C.1C618 75.C020.052 2C.215190 75.C020.055

2C.10J4 75.C020.054 2C.1C668 75.C020.057 2C.215634 75.A030.002

2C.10J8 75.C020.046 2C.1C716 75.C020.058 2C.215909 75.C020.050

2C.17C720 75.C020.046 2C.1C820 75.C020.047 2C.219297 75.C020.049

2C.17C720 75.C020.048 2C.1C924 75.C020.055 2C.219373 75.C020.046

2C.17C736 75.C020.045 2C.1C940 75.C020.055 2C.220983 75.C020.056

2C.17C744 75.C020.045 2C.1H414 75.C020.046 2C.222067 75.C020.045


12

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2C.222067 75.C020.045 2C.224009 75.C020.047 2C.224772 75.C020.055

2C.222067 75.C020.046 2C.224026 75.C020.047 2C.224774 75.C020.052

2C.222067 75.C020.046 2C.224039 75.C020.056 2C.224774 75.C020.055

2C.222067 75.C020.046 2C.224075 75.C020.052 2C.229296 75.C020.056

2C.222067 75.C020.046 2C.224106 75.C020.054 2C.229566 75.C020.049

2C.222312 75.C020.056 2C.224368 75.C020.056 2C.230805 75.C020.047

2C.222318 75.C020.056 2C.224771 75.C020.052 2C.230810 75.C020.047

2C.223386 75.C020.055 2C.224771 75.C020.053 2C.230811 75.C020.051

2C.223874 75.C020.054 2C.224771 75.C020.053 2C.230812 75.C020.051

2C.223874 75.C020.054 2C.224771 75.C020.054 2C.230822 75.C020.053

2C.223881 75.C020.053 2C.224771 75.C020.054 2C.230822 75.C020.054

2C.223881 75.C020.053 2C.224771 75.C020.055 2C.230822 75.C020.055

2C.223881 75.C020.054 2C.224772 75.C020.052 2C.230851 75.C020.045

2C.223881 75.C020.054 2C.224772 75.C020.053 2C.230851 75.C020.045

2C.223901 75.C020.046 2C.224772 75.C020.053 2C.230854 75.C020.045

2C.223901 75.C020.046 2C.224772 75.C020.054 2C.230857 75.C020.052

2C.223925 75.C020.051 2C.224772 75.C020.054 2C.230857 75.C020.053


13

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2C.230857 75.C020.053 2C.230959 75.C020.056 2C.231390 75.C020.046

2C.230857 75.C020.054 2C.230960 75.C020.056 2C.231458 75.C020.047

2C.230857 75.C020.054 2C.230961 75.C020.056 2C.231606 75.C020.045

2C.230857 75.C020.055 2C.230963 75.C020.056 2C.231606 75.C020.045

2C.230860 75.C020.054 2C.230964 75.C020.056 2C.231619 75.C020.046

2C.230885 75.C020.053 2C.230965 75.C020.056 2C.231620 75.C020.046

2C.230885 75.C020.054 2C.231048 75.C020.045 2C.231624 75.C020.055

2C.230886 75.C020.052 2C.231048 75.C020.045 2C.231624 75.C020.055

2C.230888 75.C020.055 2C.231075 75.C020.056 2C.231884 75.C020.055

2C.230888 75.C020.055 2C.231077 75.C020.056 2C.231916 75.A030.002

2C.230888 75.C020.055 2C.231083 75.C020.056 2C.232088 75.C020.053

2C.230889 75.C020.053 2C.231093 75.C020.045 2C.232088 75.C020.054

2C.230900 75.C020.046 2C.231094 75.C020.045 2C.232088 75.C020.055

2C.230906 75.C020.054 2C.231095 75.C020.045 2C.232089 75.C020.053

2C.230911 75.C020.052 2C.231166 75.C020.045 2C.232089 75.C020.054

2C.230921 75.C020.046 2C.231199 75.C020.056 2C.232089 75.C020.055

2C.230952 75.C020.055 2C.231252 75.C020.054 2C.232136 75.C020.045


14

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2C.232150 75.C020.046 2C.234350 75.C020.054 2C.236821 75.C020.045

2C.232405 75.C020.055 2C.234350 75.C020.054 2C.236823 75.C020.045

2C.232409 75.C020.058 2C.234640 75.C020.056 2C.236989 75.C020.053

2C.232442 75.C020.049 2C.234641 75.C020.056 2C.236989 75.C020.053

2C.232535 75.C020.049 2C.234643 75.C020.056 2C.236989 75.C020.054

2C.232611 75.C020.057 2C.234644 75.C020.056 2C.236989 75.C020.054

2C.233166 75.C020.055 2C.234824 75.C020.056 2C.237232 75.C020.049

2C.233278 75.C020.056 2C.234825 75.C020.056 2C.237233 75.C020.049

2C.233279 75.C020.056 2C.234830 75.C020.056 2C.237234 75.C020.049

2C.233280 75.C020.056 2C.235045 75.C020.056 2C.237237 75.C020.047

2C.233285 75.C020.056 2C.235314 75.C020.046 2C.237415 75.C020.056

2C.233390 75.C020.054 2C.235593 75.C020.047 2C.237576 75.C020.045

2C.233488 75.C020.053 2C.235676 75.C020.056 2C.237576 75.C020.045

2C.233488 75.C020.054 2C.235987 75.C020.045 2C.237798 75.C020.051

2C.234350 75.C020.053 2C.236292 75.C020.056 2C.237877 75.C020.057

2C.234350 75.C020.053 2C.236810 75.C020.053 2C.237879 75.C020.057

2C.234350 75.C020.053 2C.236810 75.C020.054 2C.238535 75.C020.045


15

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2C.238705 75.C020.049 2C.239947 75.C020.053 2C.242540 75.C020.049

2C.239230 75.C020.053 2C.239947 75.C020.054 2C.243251 75.C020.049

2C.239230 75.C020.053 2C.239948 75.C020.054 2C.243259 75.C020.052

2C.239230 75.C020.054 2C.239972 75.C020.057 2C.243262 75.C020.049

2C.239230 75.C020.054 2C.239986 75.C020.053 2C.243345 75.C020.055

2C.239244 75.C020.046 2C.240231 75.C020.047 2C.243506 75.C020.057

2C.239244 75.C020.048 2C.240232 75.C020.049 2C.243997 75.C020.052

2C.239244 75.C020.052 2C.240731 75.C020.058 2C.243997 75.C020.053

2C.239643 75.C020.049 2C.241476 75.C020.055 2C.243997 75.C020.053

2C.239644 75.C020.049 2C.241519 75.C020.055 2C.243997 75.C020.054

2C.239741 75.C020.047 2C.241573 75.C020.055 2C.243997 75.C020.054

2C.239743 75.C020.049 2C.241666 75.C020.057 2C.243997 75.C020.055

2C.239909 75.C020.053 2C.241917 75.C020.052 2C.244530 75.C020.056

2C.239922 75.C020.055 2C.242045 75.C020.049 2C.245205 75.C020.053

2C.239923 75.C020.055 2C.242401 75.C020.046 2C.245205 75.C020.054

2C.239946 75.C020.053 2C.242408 75.C020.046 2C.245774 75.C020.049

2C.239946 75.C020.054 2C.242408 75.C020.048 2C.245776 75.C020.049


16

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2C.245787 75.C020.047 2C.248207 75.C020.054 2C.250088 75.C020.047

2C.245791 75.C020.045 2C.248871 75.C020.057 2C.250089 75.C020.047

2C.245916 75.C020.053 2C.248875 75.C020.057 2C.250215 75.C020.052

2C.245916 75.C020.054 2C.248917 75.C020.052 2C.250219 75.C020.055

2C.246615 75.C020.050 2C.248917 75.C020.057 2C.250444 75.C020.057

2C.247434 75.C020.057 2C.249134 75.C020.050 2C.250445 75.C020.057

2C.247487 75.C020.053 2C.249572 75.C020.054 2C.250624 75.C020.057

2C.247655 75.C020.053 2C.249573 75.C020.052 2C.250625 75.C020.057

2C.247655 75.C020.054 2C.249574 75.C020.055 2C.250626 75.C020.057

2C.247884 75.C020.046 2C.249717 75.C020.052 2C.250900 75.C020.057

2C.247885 75.C020.046 2C.249717 75.C020.055 2C.251003 75.C020.057

2C.247949 75.C020.053 2C.249779 75.C020.053 2C.251070 75.C020.052

2C.247949 75.C020.053 2C.249779 75.C020.054 2C.251189 75.C020.057

2C.247949 75.C020.054 2C.249896 75.C020.057 2C.251190 75.C020.057

2C.247949 75.C020.054 2C.249914 75.C020.056 2C.251302 75.C020.054

2C.248197 75.C020.047 2C.24K3 75.C020.057 2C.251306 75.C020.053

2C.248207 75.C020.053 2C.24K8 75.C020.055 2C.251306 75.C020.054


17

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2C.251312 75.C020.053 2C.25K40030 75.C020.045 2C.4E5 75.C020.045

2C.251416 75.C020.055 2C.25K40104 75.C020.046 2C.4E5 75.C020.045

2C.251425 75.C020.048 2C.25K40404 75.C020.056 2C.4E5 75.C020.045

2C.251426 75.C020.052 2C.25K60128 75.A030.002 2C.4E5 75.C020.045

2C.251430 75.C020.052 2C.26E7 75.C020.046 2C.4E5 75.C020.045

2C.251431 75.C020.052 2C.26E7 75.C020.046 2C.4E5 75.C020.045

2C.251432 75.C020.052 2C.26F3 75.C020.045 2C.4E6 75.C020.045

2C.251434 75.C020.052 2C.2C720 75.C020.051 2C.4E6 75.C020.049

2C.251435 75.C020.052 2C.40K4 75.C020.046 2C.4E6 75.C020.052

2C.251440 75.C020.052 2C.40K4 75.C020.056 2C.4E6 75.C020.057

2C.251475 75.C020.046 2C.40K4 75.C020.056 2C.4E6 75.C020.058

2C.25K20012 75.C020.046 2C.4200032 75.A030.002 2C.4E7 75.C020.045

2C.25K30012 75.C020.045 2C.456294 75.C020.056 2C.4E7 75.C020.045

2C.25K30012 75.C020.045 2C.47K3 75.C020.057 2C.4E7 75.C020.045

2C.25K40026 75.C020.046 2C.47K7 75.C020.057 2C.4E7 75.C020.048

2C.25K40026 75.C020.046 2C.47K7 75.C020.057 2C.4E7 75.C020.048

2C.25K40026 75.C020.046 2C.4C516 75.C020.046 2C.4E7 75.C020.051


18

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

2C.4E7 75.C020.056 2C.76K014 75.C020.057 2M015532 40.A010.006

2C.4E7 75.C020.058 2C.76K015 75.C020.057 2M22X1,5 25.B010.047

2C.5E9 75.C020.055 2C.76K016 75.C020.057 2OR16X4 30.D020.012

2C.5E9 75.C020.055 2C.76K112 75.C020.052 2OR220X3 30.B010.027

2C.60K30018 75.C020.056 2C.76K121 75.C020.057 2OR22X3 30.D010.017

2C.60K30022 75.C020.056 2C.76K122 75.C020.057 2OR265X4 30.D010.017

2C.60K40026 75.C020.056 2C.76K227 75.C020.052 2OR27,3X2,4 30.D020.011

2C.60K40100 75.C020.056 2C.78K10 75.C020.057 2OR275X4 30.D010.017

2C.60K40106 75.C020.056 2C.7E8 75.C020.047 2OR380X3 30.B010.028

2C.60K40512 75.C020.049 2C.802517 75.C020.050 2OR45X2 30.B010.028

2C.60K40624 75.C020.049 2C.93G616 75.C020.058 2OR485X5 30.D010.017

2C.62D7 75.C020.056 2C.93G724 75.C020.056 2OR90X2,5 30.D020.011

2C.64D7 75.C020.046 2L.271-0418 35.A181.036 2P.0304-20377 05.A010.159

2C.64D7 75.C020.048 2L.29-00051 35.A181.036 2PPP013722 70.B010.021

2C.654723 75.C020.056 2L.LC1DZA11C 35.A181.036 3910 35.A020.007

2C.654723 75.C020.056 2L.LC1DZA11C0 35.A181.036 3E.DIS.1099 50.F020.008

2C.6E7 75.C020.056 2L.LC1M5X30 35.A181.036 3E.DIS.1211 50.F020.008


19

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

3E.DIS.1245 50.F020.008 3E.I35SW210 50.F020.018 4D.180.63 50.C010.020

3E.DIS.1247 50.F020.008 3E.I35SW210 50.F020.008 4D.AUDIO 50.C010.020

3E.DIS.1358 50.F020.008 3E.I35SW218 50.F020.018 4D.AVE200115 50.C010.020

3E.DIS.1359 50.F020.008 3E.I35SW218 50.F020.008 4D.ELIATR 50.C010.020

3E.F02002.1 45.A001.032 3E.I35SW223 50.F020.018 4D.FAO10 50.C010.020

3E.F040028 45.A001.032 3E.L26012.0 45.A001.032 4D.FAO12 50.C010.020

3E.F04026.1 45.A001.032 3E.L26013.0 45.A001.032 4D.FDC10 50.C010.020

3E.F04027.1 45.A001.032 3E.L26014.0 45.A001.032 4D.FOR1061500 50.C010.020

3E.F04040.1 45.A001.032 3E.L26018.0 45.A001.032 4D.FRE7714 50.C010.020

3E.F07060.1 45.A001.032 3E.Q13058 50.F020.008 4D.GAMMAP79 50.C010.020

3E.FA.104 50.F020.008 3E.S16803 50.F020.018 4D.GAMVB20 50.C010.020

3E.I15150 50.F020.018 410X394.9X6.3 30.D010.017 4D.IC5946567 50.C010.020

3E.I35SW020 50.F020.018 440X424.9X6.3 30.D010.017 4D.IC82477020 50.C010.020

3E.I35SW040 50.F020.018 4D.180.24/AD 50.C010.020 4D.IG287/A1 50.C010.020

3E.I35SW051 50.F020.018 4D.180.24/ASS 50.C010.020 4D.IG287/A2 50.C010.020

3E.I35SW071 50.F020.018 4D.180.25 50.C010.020 4D.IG287/A3 50.C010.020

3E.I35SW077 50.F020.018 4D.180.40 50.C010.020 4D.ITB012203 50.C010.020


20

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

4D.ITB012229 50.C010.020 4D.MAP00060 50.C010.020 4D.PRI67478 50.C010.020

4D.ITP100609 50.C010.020 4D.MAP00061 50.C010.020 4D.RHI6000617 50.C010.020

4D.ITP100649 50.C010.020 4D.MAP00062 50.C010.020 4D.ROS5050/D 50.C010.020

4D.ITS010702 50.C010.020 4D.MAP00064 50.C010.020 4D.ROS5050/S 50.C010.020

4D.ITS011302 50.C010.020 4D.MAP00072 50.C010.020 4D.ROS964 50.C010.020

4D.LAM27/1265 50.C010.020 4D.MAP00073 50.C010.020 4D.ROS977/A 50.C010.020

4D.MAP00042 50.C010.020 4D.MAP00074 50.C010.020 4D.SEG090324A 50.C010.020

4D.MAP00043 50.C010.020 4D.MAP00076 50.C010.020 4D.SEG140902 50.C010.020

4D.MAP00044 50.C010.020 4D.MAP00077 50.C010.020 4D.SHIP13 50.C010.020

4D.MAP00045 50.C010.020 4D.MAP00078 50.C010.020 4S.10.1161 40.A010.013

4D.MAP00047 50.C010.020 4D.MAP00079 50.C010.020 4S.10.1380/F 40.A010.013

4D.MAP00048 50.C010.020 4D.MAP07580 50.C010.020 4S.101432 40.A010.004

4D.MAP00051 50.C010.020 4D.NEW/11D 50.C010.020 4S.102300/A 40.A010.004

4D.MAP00052 50.C010.020 4D.NEW/11S 50.C010.020 4S.102675 40.A010.013

4D.MAP00053 50.C010.020 4D.PRI51900 50.C010.020 4S.10649 40.A010.004

4D.MAP00054 50.C010.020 4D.PRI64017 50.C010.020 4S.10649 40.A010.013

4D.MAP00059 50.C010.020 4D.PRI65718 50.C010.020 4S.ML12913/2 40.A010.013


21

Indice 03/07
102657/8
Index 0

Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p Part No Tab. ref. R. s/p

4S.MO15804 40.A010.006 N3828T 05.A010.078 Q1656T 70.F010.095

4S.SG12229 40.A010.006 N6028T 80.A030.004 Z0587 15.C010.030

4S.SG12379 40.A010.004 N8527T 35.A200.070

4S.SG12485 40.A010.013 N8916T 35.A182.002

6C.FF5580 70.A010.198 P0885T 70.F010.095

6C.WF2074 70.A010.198 P2690T 50.C010.020

7D.PBH00-0388 70.B010.021 P2691T 50.C010.020

KT10 45.A001.035 P4637T 70.F010.095

M4269 25.B010.047 P6509T 70.A010.167

M4340 15.C010.030 P6510T 70.A010.167

M7304T 25.A010.036 P6644T 50.E040.027

M7305T 25.A010.036 P7349T 70.D010.137

M8089T 25.A010.037 P8639T 25.B010.047

M9470T 80.A010.025 P8640T 25.A010.129

N2442T 30.A010.066 Q0868T 70.D020.018

N2482T 80.A030.004 Q0869T 70.D020.018

N3782T 05.A010.078 Q1250T 35.A010.213


01............ 05............ 15............ 25............ 30............ 35.....................
AUTHORIZED
PERSONNEL
only to drive
this machine

FALLING part
s

HAZARD
re
spa

TARGHETTE CARENATURA MAST PONTE POSTERIORE PONTE ANTERIORE IMPIANTO IDRAULICO


NAME PLATE FAIRING MAST REAR AXLE FRONT AXLE HYDRAULIC SYSTEM
PLAQUETTE CARENAGE MAST ESSIEU ARRIèRE ESSIEU AVANT INSTALLATION HYDRAULIQUE
NAMENSSCHILD VERKLEIDUNG MAST HINTERACHSE VORDERACHSE HYDRAULIKANLAGE
PLACA CARENADO MAST EJE POSTERIOR EJE ANTERIOR INSTALACION HIDRAULICA

01.A020.005

40........... 45................... 50........... 70................... 75.............. 80...........

PEDALE FRENO IMPIANTO ELETTRICO CABINA ALLESTIMENTO MOTORE CAMBIO ALBERO CARDANICO
BRAKE PEDAL ELECTRIC SYSTEM CAB ENGIME OUTFIT GEARBOX CARDAN SHAFT
PEDALE DE FREIN INSTALLATION ELECTRIQUE CABINE EQUIPAMENT MOTEUR BOîTE DE VITESSES ARBRE A CARDAN
BREMSPEDAL SCHALTBILD KABINE MOTOR ZUBEHOR SCHALTGETRIEBE GELENKWELLE
PEDAL DEL FRENO INSTALACION ELECTRICA CABINA PREPARACION DEL MOTOR CAJA DE VELOCIDADES ARBOL CARDAN

INDICE DEI GRUPPI


GROUPS INDEX
INDEX DES GROUPES
GRUPPENVERZEICHNIS Tav. 01/02
INDICE DE LOS GRUPOS
Tab.
Taf. 01.A020.005 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 01.A070.010 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2231.069.0001 6 targhetta name plate plaquette Namensschild placa


02 2231.069.0002 4 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
03 2231.069.0003 4 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
04 2231.060.0001 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
05 2231.019.0001 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
06 2231.060.0002 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
07 2231.069.0006 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
08 2231.020.0001 2 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
09 2231.020.0002 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
10 2231.019.0003 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
11 2231.019.0004 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
12 2231.010.0001 2 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
13 2231.040.0001 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
14 2231.061.0003 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
15 2231.060.0007 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
16 2231.060.0004 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
17 2231.069.0008 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
18 2231.078.0001 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
19 2231.069.0007 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
20 2231.070.0002 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
21 2231.010.0002 4 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
22 2231.060.0003 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
23 2231.061.0004 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
24 2231.029.0004 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
25 2231.029.0001 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
26 2231.029.0002 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 01.A070.010 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

27 2231.029.0003 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa


28 2231.051.0003 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
29 2231.080.0001 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
30 2231.069.0010 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
31 2231.050.0004 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
32 2231.069.0011 1 targhetta name plate plaquette Namensschild placa
31 MAX CAPACITY 00TON 28
2231.051.0003 27 26 25 24
1 32 30
3
TIPO
29
PORTATE A MONTANTI VERTICALI
MASSIMO SOLLEVAMENTO DI mm 3
PORTATE
VALIDE SENZA DENOMINAZIONE DELL'ATTREZZATURA
2231.069.0001 ATTREZZATURE
AUSILIARIE
Kg

MODELLO
MATRICOLA N
ANNO DI COSTRUZIONE
2 PORTATA
ATTREZZATURA
2231.069.0010
10 2231.069.0011
DISTANZA
BARICENTRO CARICO

LE PORTATE SI RIFERISCONO
AL CARRELLO CON GOMMATURE
mm A BARICENTRO
BARICENTRO PROPIO
MASSA
PRESSIONE MAX D'ESERC.

2231.069.0002 2231.050.0004 2231.080.0001 2231.029.0003 2231.029.0002 2231.029.0001 2231.029.0004

3 23
142 01.A070.010
HYDRAULIC OIL ONLY

P.S.I. 2231.061.0004

2231.069.0003 22
31 20 18 15 4
4 MIN
CLEANING THE TRUCK
2231.060.0003
INSTRUCTION

7 21
2231.060.0001 11
10 Prima di rimuovere un cerchione o i
componenti ruota
5 5 6 (es., dadi o anelli di tenuta)
sgonfiare completamente il pneumatico
9
8
24 V.
24 V.
2-3-21 2-3-21 2231.010.0002
150 A/h.
A/h.
150 16
2231.019.0001
22 20
FINO AL 31-12-98
BATTERIE 14
SCOLLEGATE
6 3 CARRELLO ELEVATORE SEMOVENTE
NORMATIVA
PORTATA
KgAT mm
NONINALE
MODELLO
mm
PER UNA ELEVAZIONE DI
MATRICOLA N
PORTATE MASSIME DI UTILIZZO
BATTERIE ANNO DI COSTRUZIONE
PESO A VUOTO IN
1 - FINO AD UNA ALTEZZA DI mm

COLLEGATE ORDINE DI MARCIA Kg 2 - PER UNA ALTEZZA MAX. DI mm

ANT
PRESSIONE DI GONFIAGGIO BAR MAST VERTICALE Kg
DEI PNEUMATICI POST 1
BAR G
PORTATA FINO ALLA
Kg

1 32 23 17 1
ELEVAZIONE DI mm 2
mm
D

2231.060.0002 DENOMINAZIONE DELL' ATTREZZATURA


BARICENTRO D:
Q

MAST INCLINATO AV.


mm
Kg

PESO DEL CARRELLO 1


CON ATREZZATURA Kg

7 PORTATA DEL CARRELLO


CON ATREZZATURA
ALLA ELEVAZIONE DI mm
mm
Kg
Q
2

2231.070.0002

19
25
2231.069.0006 32 26
8
ATTENZIONE
E PERICOLOSO SOSTARE NEL
12 27
RAGGIO D'AZIONE DELLA MACCHINA
(...............................................................)
2231.069.0007
2231.020.0001 18
9
ATTENZIONE
AI CARICHI 1995
SOSPESI

2231.020.0002 7
2231.078.0001

10 11 12 13 DIESEL FUEL ONLY 14 16 17

2231.061.0003
VIETATO
PERICOLO
DI CADUTA
L'ACCESSO
a chi non è
autorizzato RADIATOR WITH <PARAFLU 11>
FIAT
15 MAX
for temperatures down to - 25°C

2231.040.0001
2231.019.0003 2231.019.0004 2231.010.0001 2231.060.0007 2231.060.0004 2231.069.0008

DISPOSIZIONE TARGHETTE
NAME PLATE LAYOUT
DISPOSITIONS PLAQUETTES
ANORDNUNG DER SCHILDER Tav. 03/07
DISPOSICIÓN DE LAS PLACA
Tab.
Taf. 01.A070.010 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 05.A010.078 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2582.141.0016 4 tirante tie-rod tirant Gewindestange timón


02 2582.141.0017 12 rondella washer rondelle Scheibe arandela
03 2900.070.0011 6 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
04 N3782T 1 zavorra counterweight contrepoids Gegenwicht lastre
05 N3828T 1 zavorra counterweight contrepoids Gegenwicht lastre
06 2582.141.0015 2 tirante tie-rod tirant Gewindestange timón
05.A010.078

6
2

2
3

2 4
3

ZAVORRA
COUNTERWEIGHT
CONTREPOIDS
GEGENWICHT Tav. 03/07
LASTRE
Tab.
Taf. 05.A010.078 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 05.A010.159 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2393.010.0007 1 cofano motore complete bonnet capot moteur Motorhaube capot motor
02 2393.145502 1 maniglia handle poignée Griff manilla
03 1 molla a gas gas spring vérin à gaz Gasdruckfeder cilindro de gas
04 2P.0304-20377 1 maniglia handle poignée Griff manilla
05 2393.835503 3 cerniera hinge charnière Gelenk bisagra
05.A010.060

2 4

5 3

COFANO MOTORE
BONNET
CAPOT MOTEUR
MOTORHAUBE Tav. 03/07
CAPOT MOTOR
Tab.
Taf. 05.A010.159 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 15.A010.032 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 29820060 4 cuscinetto bearing roulement Lager rodamiento


02 274150001H172 2 forcella yoke chape Gabel horquilla
03 29380665 2 perno pin axe Gewindestift pivote
04 2900.070.0013 2 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
05 2900.070.0006 2 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
06 2582.671502 4 perno pin axe Gewindestift pivote
07 2900.016 4 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
08 2910.761504 2 pattino shoe patin Gleitschuh patín
09 2910.761505 2 pattino shoe patin Gleitschuh patín
10 2910.761503 4 pattino shoe patin Gleitschuh patín
15.A010.032 1
10 10
9
2
3

7
6
8 7

35.A070..

PIASTRA PORTAFORCHE
FORK PLATE
PLAQUE PORTEFOURCHES
HEBER DER GABELTRAEGERPLATT Tav. 03/07
PLACA
Tab.
Taf. 15.A010.032 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 15.B010.062 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 29820060 2 cuscinetto bearing roulement Lager rodamiento


02 2900.240.0003 16 catena chain chaîne Kette cadena
03 29820074 2 rullo porta catena chain roller rouleau porte-chaîne Kettenhalterolle rodillo porta-cadena
04 2582.831503 2 perno pin axe Gewindestift pivote
05 2900.048 2 sfera ball bille Kugel esfera
06 2582.671505 1 perno pin axe Gewindestift pivote
07 2712.741501 5 puleggia pulley poulie Riemenscheibe polea
08 2426.731502 5 cuscinetto bearing roulement Lager rodamiento
15.B010.026

8
7
6
5
4

SOLLEVATORE MOBILE
MOBILE LIFT UNIT
ELEVATOR MONTANT MOBILE
BEWEGLICHE HUB-VORRICHTUNG Tav. 03/07
ELEVADOR MUEBLE
Tab.
Taf. 15.B010.062 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 15.C010.030 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 29820060 2 cuscinetto bearing roulement Lager rodamiento


02 29860501 2 cuscinetto reggispinta thrust bearing palier de butée Drucklager cojinete de empuje

03 M4340 4 perno pin axe Gewindestift pivote


04 2900.130.0002 32 rondella di sicurezza lock washer rondelle de sûreté Sicherungsscheibe arandela
05 2900.005.0040 32 vite screw vis Schraube tornillo
06 2900.250.0001 2 ingrassatore lubricator graiss eur Schmiernippel engrasador
07 2900.251.0001 2 ingrassatore lubricator graiss eur Schmiernippel engrasador
08 2900.005.0039 12 vite screw vis Schraube tornillo
09 2900.130.0002 24 rondella di sicurezza lock washer rondelle de sûreté Sicherungsscheibe arandela
10 293050201M014 2 perno pin axe Gewindestift pivote
11 Z0587 2 distanziale spacer entretoise Hülse separador
12 2900.080.0010 2 dado autobloccante self-locking nut écrou autofreiné Sicherheitsmutter tuerca autoblocante
15.C010.030

1
8
9 3
4
5

7
6
10

11 35.A182....
12
2

SOLLEVATORE FISSO
FIXED LIFT UNIT
RELEVAGE FIXE
FESTE HUBVORRICHTUNG Tav. 03/07
ELEVADOR FIJO
Tab.
Taf. 15.C010.030 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 25.A010.036 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2333.202506 2 ingrassatore lubricator graiss eur Schmiernippel engrasador


02 M7304T 2 boccola bushing palier Lagerteil casquillo
03 M7305T 2 distanziale spacer entretoise Hülse separador
04 2900.005.0121 4 vite screw vis Schraube tornillo
05 2900.111.0010 4 rosetta piana flat washer rondelle plate Scheibe arandela plana
06 2466.952501 2 piatto plate plat Flachstahl plato
07 2582.000.0003 1 perno pin axe Gewindestift pivote
25.A010.036

4
5
1 6
2
3

3
2
1

COMPONENTI PONTE STERZANTE


STEERING AXLE COMPONENTS
COMPOSANTS DU PONT DE DIRECTION
KOMPONENTEN LENKBRÜCKE Tav. 03/07
COMPONENTES DEL PUESTE DE LA DIRECCION
Tab.
Taf. 25.A010.036 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 25.A010.037 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 M8089T 2 boccola bushing palier Lagerteil casquillo


02 2900.170.0007 4 copiglia split pin goupille fendue Splint pasador abierto
03 2333.202506 4 ingrassatore lubricator graiss eur Schmiernippel engrasador
04 2582.832501 4 perno pin axe Gewindestift pivote
05 2900.019 4 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
06 29820327 4 snodo sferico ball joint rotule Kugelgelenk articulación
07 2325.832501 2 biella connecting rod bielle Gewindestange biela
25.A010.037

1 2 3
4

5
6
7

35.A040...

COMPONENTI PONTE STERZANTE


STEERING AXLE COMPONENTS
COMPOSANTS DU PONT DE DIRECTION
KOMPONENTEN LENKBRÜCKE Tav. 03/07
COMPONENTES DEL PUESTE DE LA DIRECCION
Tab.
Taf. 25.A010.037 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 25.A010.128 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2307.832507 1 assale sterzante steering axle essieu directeur Lenkachse eje de direccion
25.A010.034

25.B010....
1

PONTE POSTERIORE
REAR AXLE
ESSIEU ARRIÈRE
HINTERACHSE Tav. 03/07
EJE POSTERIOR
Tab.
Taf. 25.A010.128 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 25.A010.129 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2333.672507 4 ingrassatore lubricator graiss eur Schmiernippel engrasador


02 2333.832501 4 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
03 2629.832501 4 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
04 2511.832501 4 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
05 29850054 4 snodo sferico ball joint rotule Kugelgelenk articulación
06 2333.832502 4 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
07 2426.832501 2 anello antiestrusione anti-extrusion ring bague antiextrusion Antiextrusionsring anillo antiextrusión
08 2582.832502 2 perno pin axe Gewindestift pivote
09 P8640T 2 fusello a snodo steering knuckle fusée articulée Gelenk-achszapfen mangueta articulada
10 2629.832502 2 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
25.A010.038

1
2
3

4
5

6
7

9
6
4
3
2
1
10

FUSELLO A SNODO
STEERING KNUCKLE
FUSÉE ARTICULÉE
GELENK-ACHSZAPFEN Tav. 03/07
MAMANGUETA ARTICULADA
Tab.
Taf. 25.A010.129 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 25.B010.047 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2511.832501 2 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta


02 29380818 2 anello portaguarnizione seal order ring anneau porte joint Dichtung Träger Ring anillo porta junta
03 226800270 2 cuscinetto bearing roulement Lager rodamiento
04 P8639T 2 mozzo ruota hub moyeu roue Nabe cubo
05 2900.115.0005 8 rosetta elastica spring washer rondelle élastique Federring arandela elástica
06 2900.005.0122 8 vite screw vis Schraube tornillo
07 M4269 2 anello mutter bague Springring anillo
08 2M22X1,5 2 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
09 29380817 2 coperchio cover couvercle Deckel tapa
10 29381409 2 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
11 29380822 2 ghiera ring nut écrou Gewindering tuerca
12 212949710 2 rondella di tenuta seal washer rondelle d'étanchéité Dichtring arandela retén
13 29380821 2 ghiera ring nut écrou Gewindering tuerca
14 226800110 2 cuscinetto a rulli roller bearing roulement à rouleaux Rollenlager rodamiento de rodillos
15 29820379 24 vite prigioniera stud goujon Stiftschraube espárrago
16 2900.111.0002 12 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
17 2900.005.0024 12 vite screw vis Schraube tornillo
25.B010.021
1
2
3

17
5 16
6

14
13
12
11

10
15
9

MOZZO RUOTA
HUB
MOYEUROUE
NABE Tav. 03/07
CUBO
Tab.
Taf. 25.B010.047 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 30.A010.066 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2448.833014 1 assale differenziale drive axle essieu moteur Treibachse eje motriz
02 29845215 6 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
03 2900.070.0002 18 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
04 2582.140.0003 6 tirante tie-rod tirant Gewindestange timón
05 2900.111.0021 14 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
06 2900.005.0026 2 vite screw vis Schraube tornillo
07 N2442T 2 perno pin axe Gewindestift pivote
30.A010.066

2
7
3

5
1

3
3

PONTE ANTERIORE
FRONT AXLE
ESSIEU AVANT
VORDERACHSE Tav. 03/07
EJE ANTERIOR
Tab.
Taf. 30.A010.066 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 30.B010.027 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

10 1K.91.3944AG 1 carter housing carter Gehäuse cárter


11 2333.052.0008 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
12 2333.068.0001 1 rondella di tenuta seal washer rondelle d'étanchéité Dichtring arandela retén
13 2333.052.0009 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
14 2333.068.0004 1 rondella di tenuta seal washer rondelle d'étanchéité Dichtring arandela retén
90 1K.10927512P9 2 semiasse axle shaft arbre de rue Steckachse semieje
100 1K.507270163 2 ghiera ring nut écrou Gewindering tuerca
10,1 1
102 29820146 2 cuscinetto a rulli roller bearing roulement à rouleaux Rollenlager rodamiento de rodillos
105 2426.583001 2 cuscinetto bearing roulement Lager rodamiento
110 1K.91.3975.0 1 mozzo ruota hub moyeu roue Nabe cubo
117 1K.91.3679.4 2 ghiera ring nut écrou Gewindering tuerca
120 1K.101.085.4 48 vite prigioniera stud goujon Stiftschraube espárrago
100,2 2900.015.0020 2 vite screw vis Schraube tornillo
106,1 2294.159.0002 4 anello di tenuta seal ring anneau d'étanchéité Dichtring anillo retén
110,1 1K.91.3678.4 2 ghiera ring nut écrou Gewindering tuerca
110,4 2OR220X3 2 anello or o-ring joint torique O-ring o-ring (junta tórica)
MOZZO RUOTA
HUB
MOYEUROUE
NABE Tav. 03/07
CUBO
Tab.
Taf. 30.B010.027 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 30.B010.028 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

180 1K.509250581 2 supporto support support Träger soporte


181 1K.509253143 8 ingranaggio planetario sun gear planétaire Achswellenrad piñón planetario
182 1K.509251343 2 ingranaggio satellite planet gear satellite Planetenrad piñón satélite
183 1K.509254064 8 perno pin axe Gewindestift pivote
184 1K.509252222 2 corona dentata ring gear couronne dentée Zahnkranz corona
185 1K.509255532 2 portacorona ring gear carrier porte-couronne Kranzträger portacorona
186 2426.055.0001 24 gabbia rullini needle roller cage cage de roulements Nadelkäfig jaula de agujas
187 1K.507256065 16 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
188 1K.510.249.04 2 anello mutter bague Springring anillo
189 1K.508.256.04 2 anello mutter bague Springring anillo
190 1K.509247024 6 lamierino retainer arrêtoir Halteblech chapa de retén
191 2900.005.0049 12 vite screw vis Schraube tornillo
192 2900.160.0003 8 spina elastica taper pin goupille élastique Kegelstift pasador
193 2900.015.0026 2 vite screw vis Schraube tornillo
194 2333.052.0001 2 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
195 2333.052.0005 2 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
197 1K.91.3677.4 2 boccola bushing palier Lagerteil casquillo
180/2 2OR45X2 8 anello or o-ring joint torique O-ring o-ring (junta tórica)
180/4 2OR380X3 2 anello or o-ring joint torique O-ring o-ring (junta tórica)
180/5 2900.015.0006 60 vite screw vis Schraube tornillo
194/1 2333.068.0004 2 rondella di tenuta seal washer rondelle d'étanchéité Dichtring arandela retén
195,1 2333.068.0003 2 rondella di tenuta seal washer rondelle d'étanchéité Dichtring arandela retén
MOZZO RUOTA
HUB
MOYEUROUE
NABE Tav. 03/07
CUBO
Tab.
Taf. 30.B010.028 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 30.C010.023 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

63 1K.109.376.3 2 ghiera ring nut écrou Gewindering tuerca


64 2900.005.0031 2 vite screw vis Schraube tornillo
66 1K.109.105.5 2 piastrina di sicurezza safety plate plaquette de sécurité Sicherungsblech placa de freno
67 1K.109.272.5 1 vite registro set screw vis de réglage Einstellschraube tornillo de reglaje
68 1K.109.273.5 1 rondella di sicurezza lock washer rondelle de sûreté Sicherungsscheibe arandela
69 2900.070.0018 1 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
73 2900.016 1 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
74 2426.040.0001 1 cuscinetto bearing roulement Lager rodamiento
80 1K.109.2511.3 1 flangia trasmissione drive flange bride accouplement Übertragungsflansch brida soporte engr.
82 1K.71.2702.4 1 dado a corona hexagon castle nut écrou à créneaux Kronenmutter tuerca hexagonal
84 2900.010.0009 12 vite screw vis Schraube tornillo
71/1 2900.005.0126 14 vite screw vis Schraube tornillo
71/2 2900.005.0070 2 vite screw vis Schraube tornillo
71/3 2900.005.0071 2 vite screw vis Schraube tornillo
71/4 2900.005.0072 1 vite screw vis Schraube tornillo
SCATOLA DIFFERENZIALE
DIFFERENTIAL GROUP
CARTER DE DIFFERENTIEL
DIFFERENTIAL GEHAUSE Tav. 03/07
ALOJAMIENTO DEL DIFERENCIAL
Tab.
Taf. 30.C010.023 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 30.D010.017 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

127 2900.005.0033 32 vite screw vis Schraube tornillo


860 1K.507275343 10 disco interno inner disk disque interne Innenscheibe disco interno
861 1K.507275303 10 disco esterno outer disk disque externe Aussenscheibe disco externo
862 1K.509275433 2 pistone piston piston Kolben pistón
863 1K.5092751573 2 piastra di attacco connecting plate plaque d'attache Verbindungsplatte placa de fijación
869 410X394.9X6.3 2 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
870 440X424.9X6.3 2 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
871 2OR485X5 2 anello or o-ring joint torique O-ring o-ring (junta tórica)
872 2OR265X4 2 anello or o-ring joint torique O-ring o-ring (junta tórica)
873 1K.5092751111 2 carter housing carter Gehäuse cárter
874 1K.5092751561 2 carter housing carter Gehäuse cárter
876 1K.10.1998.4 2 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
877 2900.015.0004 52 vite screw vis Schraube tornillo
881 2333.052.0004 2 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
882 2333.052.0005 2 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
883 1K.335100800 2 vite screw vis Schraube tornillo
884 1K.3351815012 2 sfiato breather pipe reniflard Entlüfter respiradero
886 2900.005.0005 16 vite screw vis Schraube tornillo
888 1K.VD285 16 molla spring ressort Federelement muelle
863/1 2900.015.0025 50 vite screw vis Schraube tornillo
871/1 2OR22X3 6 anello or o-ring joint torique O-ring o-ring (junta tórica)
872/1 2OR275X4 2 anello or o-ring joint torique O-ring o-ring (junta tórica)
877/1 2900.015.0006 8 vite screw vis Schraube tornillo
881,1 2333.068.0003 2 rondella di tenuta seal washer rondelle d'étanchéité Dichtring arandela retén
882/1 2333.068.0002 2 rondella di tenuta seal washer rondelle d'étanchéité Dichtring arandela retén
883,1 2333.068.0003 2 rondella di tenuta seal washer rondelle d'étanchéité Dichtring arandela retén
GRUPPO FRENO
BRAKE ASSY
GROUPE FREINA
BREMSEN GRUPPE Tav. 03/07
FRENO
Tab.
Taf. 30.D010.017 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 30.D020.011 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

955 1K.16.200.152 1 valvola di spurgo bleed valve purgeur Ablaßventil purgador


956 1K.26.200.141 1 cappuccio cap capuchon Kappe capuchón
957 1K.18.458.036 1 anello mutter bague Springring anillo
958 1K.12.303.303 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
959 1K.18.442.013 1 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
960 1K.18.425.475 1 vite registro set screw vis de réglage Einstellschraube tornillo de reglaje
961 1K.13.230.075 1 coperchio cover couvercle Deckel tapa
962 1K.13.701.070 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
963 1K.13.477.053 1 pistone piston piston Kolben pistón
964 1K.13.229.167 1 pistone piston piston Kolben pistón
965 1K.18.429.469 2 vite screw vis Schraube tornillo
966 1K.18.444.000 2 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
967 1K.18.530.027 2 copiglia split pin goupille fendue Splint pasador abierto
969 1K.12.999.473 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
972 1K.17.861.001 2 magnete magnet magnéto Magnet magneto
973 1K.17.665.107 2 anello mutter bague Springring anillo
974 2OR27,3X2,4 1 anello mutter bague Springring anillo
975 2OR90X2,5 1 anello mutter bague Springring anillo
976 1K.18.429.151 3 vite screw vis Schraube tornillo
FRENO A MANO
HANDBRAKE
FREIN A MAIN
HANDBREMSE Tav. 03/07
FRENO DE MANO
Tab.
Taf. 30.D020.011 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 30.D020.012 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

950 1K.40.023.005 1 freno brake frein Bremse freno


951 1K.109.2827.1 1 supporto freno brake housing support de frein Bremslager soporte de freno
951/1 2OR16X4 2 anello or o-ring joint torique O-ring o-ring (junta tórica)
FRENO A MANO
HANDBRAKE
FREIN A MAIN
HANDBREMSE Tav. 03/07
FRENO DE MANO
Tab.
Taf. 30.D020.012 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 30.G010.077 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 29820067 4 cerchio ruota wheel rim jante Radkranz llanta


02 2640.100.0001 4 pneumatico tyre pneu Reifen neumático
03 29820173 4 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
04 29860728 2 prolunga extension rallonge Verlängerungsstück extensión
05 29820172 4 valvola valve soupape Ventil válvula
06 1K.81.7088.2 2 distanziale spacer entretoise Hülse separador
07 1K.81.7089.2 2 distanziale spacer entretoise Hülse separador
6

30.G010.077
1

310.010G.03
1

1
4
3
5

2
5
1
RUOTE ANTERIORI
FRONT WHEELS
ROUES AVANT
VORDERRADER Tav. 03/07
RUEDA ANTERIORI
Tab.
Taf. 30.G010.077 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 30.G010.078 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 29820067 2 cerchio ruota wheel rim jante Radkranz llanta


02 2640.100.0001 2 pneumatico tyre pneu Reifen neumático
03 29820173 2 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
04 29860728 2 prolunga extension rallonge Verlängerungsstück extensión
05 29820172 2 valvola valve soupape Ventil válvula
30.G010.024

4
1

RUOTE POSTERIORI
REAR WHEELS
ROUES ARRIER
HINTERRADER Tav. 03/07
RUEDA POSTERIORF
Tab.
Taf. 30.G010.078 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A001.187 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2171.020.0002 1 valvola valve soupape Ventil válvula


02 2266.882001 1 valvola valve soupape Ventil válvula
03 2055.020.0005 1 pressostato pressure switch pressostat Druckwächter presostato
04 2204.903503 1 pompa pump pompe Pumpe bomba
05 1C.62047402 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
06 2204.010.0002 1 pompa pump pompe Pumpe bomba
07 1C.62047266 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
08 2055.020.0003 1 pressostato pressure switch pressostat Druckwächter presostato
09 2266.963510 1 valvola lim. di pressione pressure limit valve limiteur de pression Druckbegrenzungsventil válvula limpiadora de

10 2302.010.0009 1 accumulatore accumulator accumulateur Akkumulator acumulador
11 2511.175.0002 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
12 2302.883501 2 accumulatore accumulator accumulateur Akkumulator acumulador
13 2185.010.0009 1 manipolatore servocontrol servocommande Servosteuerung servocontrol
14 29820380 1 idroguida power steering direction hydraulique Hydrolenkung dirección hidráulica
16 2185.030.0008 1 manipolatore servocontrol servocommande Servosteuerung servocontrol
rts
are
pa
rts
11
= 7
sp
pa
are

= 5
sp
rts
pa
are
sp

4 6 8 9 10 12
35.A001.185

16
3

2 13

1 14
PARTICOLARI IDRAULICI SU TELAIO
HYDRAULIC COMPONENTS ON FRAME
PIECES HYDRAULIQUES SUR CHASSIS
HYDRAULIKTEILE AUF RAHMEN Tav. 03/07
PIEZAS HIDRAULICAS DEL CHASIS
Tab.
Taf. 35.A001.187 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A010.213 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 Q1250T 1 cilindro sollevamento lifting cylinder vérin de levage Hubzylinder cilindro de elevacion
02 2690.010.0192 1 canna liner chemise Zylindermantel camisa
03 2900.035.0004 1 vite screw vis Schraube tornillo
04 2895.010.0156 1 pistone piston piston Kolben pistón
05 2691.010.0054 1 boccola di guida pilot bushing bague de guidage Steuergehäuse casquillo guía
06 2895.010.0157 1 pistone piston piston Kolben pistón
07 2780.010.0194 1 stelo rod tige Kolbenstange varilla
08 2892.010.0130 1 testata head tête Kopf extremidad
09 2511.010.0243 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
10 2333.068.0008 1 rondella di tenuta seal washer rondelle d'étanchéité Dichtring arandela retén
11 2900.015.0115 1 vite screw vis Schraube tornillo
35.A010.040

2
o
rts
pa
are
sp
o =9 8
3
o 4

o 5
10
11 o

o
6

CILINDRO SOLLEVAMENTO
LIFTING CYLINDER
VÉRIN DE LEVAGE
HUBZYLINDER Tav. 03/07
CILINDRO DE ELEVACIÓ
Tab.
Taf. 35.A010.213 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A020.007 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2144.510501 2 cilindro brandeggio tilt cylinder vérin d'inclinasion Schwenkzylinder cilindro de maniobra del
b
02 2690.020.0001 1 canna liner chemise Zylindermantel camisa
03 2895.020.0001 1 pistone piston piston Kolben pistón
04 2895.020.0002 1 pistone piston piston Kolben pistón
05 2780.020.0001 1 stelo rod tige Kolbenstange varilla
06 2892.020.0001 1 testata head tête Kopf extremidad
07 2706.020.0001 1 ghiera ring nut écrou Gewindering tuerca
08 2900.190.0001 1 ghiera ring nut écrou Gewindering tuerca
09 3910 1 testina head chape d'attelage Kupplungslasche brida de enganche

10 29820018 2 snodo sferico ball joint rotule Kugelgelenk articulación


11 2900.145.0056 2 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
12 2900.015.0012 16 vite screw vis Schraube tornillo
13 2900.120.0001 16 rondella di sicurezza lock washer rondelle de sûreté Sicherungsscheibe arandela
14 2900.035.0005 1 vite screw vis Schraube tornillo
15 2511.020.0009 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
35.A020.007

10

11

14
2 3

q
q
q
q

4
6

5 q

7
q

8 13
9 12
10
1
11
rts
pa
are
sp

o =15

CILINDRO DI BRANDEGGIO
TYLTING CYLINDER
VERIN D’ INCLINATION
SCHWENKZYLINDER Tav. 03/07
CILINDRO DE MANIOBRA DEL BRAZO
Tab.
Taf. 35.A020.007 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A040.023 01

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2144.040.0003 1 cilindro sterzo steering cylinder vérin de direction Lenkzylinder cilindro de dirección
02 2511.040.0014 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
03 2690.040.0020 1 canna liner chemise Zylindermantel camisa
04 2892.040.0027 2 testata head tête Kopf extremidad
05 2706.040.0022 2 ghiera ring nut écrou Gewindering tuerca
06 2895.040.0012 1 pistone piston piston Kolben pistón
07 2900.141.0062 2 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
08 2780.040.0022 1 stelo rod tige Kolbenstange varilla
35.A040.023

sp
a re
pa
rts
7
o =2 6
1 o

o
o
o
4
8
o
5
o

CILINDRO STERZO
STEERING CYLINDER
VERIN DE DIRECTION
LENKZYLINDER Tav. 03/07
CILINDRO DE DIRECCION
Tab.
Taf. 35.A040.023 0
1
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A070.002 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2144.831524 1 cilindro traslazione translation cylinder vérin de translation Fahrtzylinder cilindro de traslación
02 2690.070.0004 1 canna liner chemise Zylindermantel camisa
03 2144.931511 1 dado autobloccante self-locking nut écrou autofreiné Sicherheitsmutter tuerca autoblocante
04 2895.070.0001 1 pistone piston piston Kolben pistón
05 2895.070.0002 1 pistone piston piston Kolben pistón
06 2892.070.0003 1 testata head tête Kopf extremidad
07 2780.070.0005 1 stelo rod tige Kolbenstange varilla
08 2511.070.0006 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
35.A070.002

7
1

o
o
o
6

o
o
o
o
o
o
5
o
o
4
3 rts
pa
are
sp

o =8
2

CILINDRO TRASLAZIONE
TRANSLATION CYLINDER
VERIN DE TRANSLATION
FAHRTZYLINDER Tav. 03/07
CILINDRO DE TRANSLACION
Tab.
Taf. 35.A070.002 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A180.021 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2154.673509 1 distributore distributor distributeur Verteiler distribuidor


02 1V.5G17Z11011 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
03 1V.XTAP528361 8 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
04 1V.XTAP740220 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
05 1V.617201104V 1 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
06 1V.5EL125300C 2 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
07 1V.3CU2735420 1 cursore valve spool curseur Schieber-heinh. cursor
08 1V.3CU2710420 1 cursore valve spool curseur Schieber-heinh. cursor
09 1V.5IDR22500V 4 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
10 1V.617441010V 1 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
11 1V.5EL116300C 3 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
12 1V.3CU2510420 3 cursore valve spool curseur Schieber-heinh. cursor
13 1V.5IDR216101 2 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
14 1V.5IDR21600V 4 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
15 1V.615202002V 1 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
16 1V.5TIR4163 1 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
35.A180.021

16
11

13
11
15
11
12
9
10
12
14
6
12
14
6

8
4

7
9
3
5
parts
are
sp
= 2

DISTRIBUTORE
DISTRIBUTOR
DISTRIBUTEUR
VERTEILER Tav. 03/07
DISTRIBUIDOR
Tab.
Taf. 35.A180.021 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A180.040 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2154.013503 1 distributore distributor distributeur Verteiler distribuidor


02 1V.5G15111133 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
03 1V.5IDR21600V 2 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
04 1V.5TIR110170 1 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
05 1V.XTAP535411 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
06 1V.3FIA116300 1 fiancata side cote Seitenwand lado
07 1V.XGIU632280 1 raccordo union raccord Verschraubung racor
08 1V.XTAP719160 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
09 1V.X007216230 1 valvola valve soupape Ventil válvula
10 1V.XTAP528361 2 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
11 1V.XKIT016100 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
12 1V.XTAP732220 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
13 1V.3CU2535420 1 cursore valve spool curseur Schieber-heinh. cursor
14 1V.615300117 1 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
35.A180.040

14

3
4

11
10 12

8
7 10
1
5 13

9 3
4
rts
pa
are
sp

= 2

DISTRIBUTORE
DISTRIBUTOR
DISTRIBUTEUR
VERTEILER Tav. 03/07
DISTRIBUIDOR
Tab.
Taf. 35.A180.040 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A181.036 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 29860519 1 elettrovalvola solenoid valve électrovalve Elektroventil válvula eléctrica


02 2L.LC1DZA11C 1 elettrovalvola solenoid valve électrovalve Elektroventil válvula eléctrica
03 2L.LC1M5X30 1 kit viti screws kit jeu de vis Schraubensatz juego de tornillo
04 2L.29-00051 1 connettore terminal board bornier Klemme conexión
05 2L.271-0418 1 bobina coil bobine Zündspule bobina
06 2L.LC1DZA11C0 1 valvola valve soupape Ventil válvula
35.A181.036

A B
1

P T 2

ELETTROVALVOLA
SOLENOID VALVE
ÉLECTROVALVE
ELEKTROVENTIL Tav. 03/07
VÁLVULA ELÉCTRICA
Tab.
Taf. 35.A181.036 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A182.002 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2266.020.0005 1 valvola valve soupape Ventil válvula


02 N8916T 1 colonnetta hollow stud goujon Dorn distanciador
03 29860534 1 valvola regol. flusso flow control valve soupape limit. débit Stromregelventil válvula de regul. flujo
35.A182.002

VALVOLA REGOLATRICE DI FLUSSO


FLOW CONTROL VALVE
SOUPAPE RÉGULATRICE DÉBIT
STROMREGELVENTIL Tav. 03/07
VÁLVULA DE REGULACIÓN DEL FLUJO
Tab.
Taf. 35.A182.002 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A182.004 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2266903503 1 valvola valve soupape Ventil válvula


35.A182.004

1
S

x
D

S
P
T Ps
D

P T

VALVOLA DI SEQUENZA
PRESSURE CHECK VALVESOUPAPE
SOUPAPE CONTRÔLE PRES.VÁLVULA
FOLGEVENTIL Tav. 03/07
VÁLVULA CONTROL PRESIÓN
Tab.
Taf. 35.A182.004 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A194.003 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2470.543502 1 filtro filter filtre Filter filtro


02 2470.543503 1 cartuccia cartridge cartouche Patrone cartucho
03 2511.543501 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
35.A194.003

3
arts
ar ep
sp

1 2

FILTRO OLIO
OIL FILTER
FITRE À HUILE
SCHMIERÖLFILTER Tav. 03/07
FILTRO DE ACEITE
Tab.
Taf. 35.A194.003 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A194.004 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2470.963506 1 filtro filter filtre Filter filtro


02 2470.963507 1 cartuccia cartridge cartouche Patrone cartucho
03 2511.195.0002 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
35.A194.004

3
arts
ar ep
sp

1
2

FILTRO OLIO
OIL FILTER
FITRE À HUILE
SCHMIERÖLFILTER Tav. 03/07
FILTRO DE ACEITE
Tab.
Taf. 35.A194.004 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A194.007 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2470.010.0006 1 filtro filter filtre Filter filtro


02 2470.963505 1 cartuccia cartridge cartouche Patrone cartucho
03 2654.011.0007 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
35.A197.007

1 2

FILTRO OLIO
OIL FILTER
FITRE À HUILE
SCHMIERÖLFILTER Tav. 03/07
FILTRO DE ACEITE
Tab.
Taf. 35.A194.007 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A195.007 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 29870316 1 scambiatore exchanger échangeur Kühler cambiador


02 2900.005.0152 4 vite screw vis Schraube tornillo
03 2900.111.0014 4 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
04 2685.195.0003 4 antivibrante vibration damper amortisseur Silent Block amortiguador
05 2900.080.0008 4 dado autobloccante self-locking nut écrou autofreiné Sicherheitsmutter tuerca autoblocante
06 2900.005.0085 4 vite screw vis Schraube tornillo
07 2900.111.0014 4 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
08 2299.010.0001 4 antivibrante vibration damper amortisseur Silent Block amortiguador
35.A195.007

7 2

8 3

SCAMBIATORE
EXCHANGER
ÉCHANGEUR
KÜHLER Tav. 03/07
CAMBIADOR
Tab.
Taf. 35.A195.007 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A195.022 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2225.020.0021 1 radiatore cooler radiateur Kühler radiador


02 1 elettroventilatore electric fan électro-ventilateur Elektrogebläse electroventilador
03 1 convogliatore shroud tole-guide Leitblech canalizador
04 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
05 1 corpo casing corps Gehäuse cuerpo
06 2333.052.0005 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
35.A195.022

3
4

RADIATORE
COOLER
RADIATEUR
KÜHLER Tav. 03/07
RADIADOR
Tab.
Taf. 35.A195.022 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A196.003 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2892.733501 1 sfiato breather pipe reniflard Entlüfter respiradero


02 2562.170.0001 1 cartuccia cartridge cartouche Patrone cartucho
35.A196.003

SFIATO
BREATHER PIPE
RENIFLARD
ENTLUFTER Tav. 03/07
RESPIRADERO
Tab.
Taf. 35.A196.003 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.A200.070 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2654.010.0005 1 serbatoio olio oil tank réservoir huile Öelbehälter depósito de aceite
02 29875028 2 indicatore livello level gauge indicateur de niveau Standanzeiger indicador nivel
03 2333.733502 1 prefiltro precleaner préfiltre Vorfilter predepurador
04 2900.105.0006 12 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
05 2900.070.0027 12 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
06 N8527T 1 coperchio cover couvercle Deckel tapa
07 29850927 4 filtro filter filtre Filter filtro
35.A200.016

35.A196....
2 3

35.A194... 4
5 6

SERBATOIO OLIO IDRAULICO


HYDRAULIC OIL TANK
RESERVOIR HUILE HYDRAULIQUE
HYDRAULIKÖLBEHÄLTER Tav. 03/07
DEPOSITO ACEITE HIDRAULICO
Tab.
Taf. 35.A200.070 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.B100.028 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2266.882001 2 valvola valve soupape Ventil válvula


02 2708.102.0453 2 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
03 2708.107.0315 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
04 2708.107.0241 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
05 2708.107.0509 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
06 2708.107.0509 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
07 2708.107.0435 2 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
08 2708.107.0436 2 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
35.B100.016

2
7 3

2 1
8 6
5
1

8
7

IMPIANTO IDRAULICO CILINDRO BRANDEGGIO


TILT CYLINDER HYDRAULIC SYSTEM
INSTALLATION HYDRAULIQUE VERIN D’INCLINASION
HYDRAULIKANLAGE SCHWENKZYLINDER Tav. 03/07
INSTALACION HIDRAULICA CILINDRO DE MANIOBRA DEL BRAZO
Tab.
Taf. 35.B100.028 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 35.B111.009 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 29846499 1 piastra di attacco connecting plate plaque d'attache Verbindungsplatte placa de fijación
02 2708.102.1405 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
03 2708.102.1406 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
35.B111.009

35.A181....

IMPIANTO IDRAULICO ALTA VELOCITA


HIGH VELOCITY HYDRAULIC SYSTEM
INSTALLATION HYDRAULIQUE HAUTE VITESSE
HYDRAULIKANLAGE HOCHGESCHWINDIGKEIT Tav. 03/07
INSTALACIÓN HIDRÁULICA ALTA VELOCIDAD
Tab.
Taf. 35.B111.009 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 40.A010.004 01

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2577.020.0004 1 pedale freno brake pedal pédale de frein Bremspedal pedal del freno
02 4S.102300/A 1 pedale pedal pédale Pedal pedal
03 4S.101432 1 modulo modulus module Modul módulo
04 4S.10649 1 coperchio cover couvercle Deckel tapa
05 4S.SG12379 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
40.A010.004

R R1

F
2

N 3

N
R
pa
rts
5
are
sp

PEDALE FRENO
BRAKE PEDAL
PÉDALE DE FREIN
BREMSPEDAL Tav. 03/07
PEDAL DEL FRENO
Tab.
Taf. 40.A010.004 0
1
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 40.A010.006 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2266.070.0001 1 valvola valve soupape Ventil válvula


02 4S.MO15804 1 solenoide solenoid valve solénoïde Spule solenoide
03 15433 1 valvola valve soupape Ventil válvula
04 2M015532 1 solenoide solenoid valve solénoïde Spule solenoide
05 4S.SG12229 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
40.A010.006

X
1 2
R

F P B

5
rts
pa
are
sp

VALVOLA DI FRENATURA
BRAKE VALVE
MAÎTRE-CYLINDRE
BREMSVENTIL Tav. 03/07
VÁLVULA DE FRENADO
Tab.
Taf. 40.A010.006 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 40.A010.013 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2577.020.0009 1 pedale freno brake pedal pédale de frein Bremspedal pedal del freno
02 4S.10.1161 1 manicotto pipe coupling manchon Muffe manguito
03 4S.10.1380/F 1 pedale pedal pédale Pedal pedal
04 4S.102675 1 modulo di frenatura braking modulus module de freinage Bremsmodul módulo de frenado
05 4S.10649 1 coperchio cover couvercle Deckel tapa
06 4S.SG12485 1 kit guarnizioni seal kit kit de joints Dichtungsatz juego de juntas
07 2055.080.0007 1 microinterruttore microswitch interr. fin de course Mikroschalter microinterruptor
08 4S.ML12913/2 1 molla spring ressort Federelement muelle
40.A010.012

R1 R2

T'2

T2

T'1

T1

R N

5
1

N
6

R
8 sp
are
pa
rts

PEDALE FRENO
BRAKE PEDAL
PÉDALE DE FREIN
BREMSPEDAL Tav. 03/07
PEDAL DEL FRENO
Tab.
Taf. 40.A010.013 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 45.A001.032 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2037.714501 1 fanale ant/dx front/right light projecteur av/droit Vor/rechts Lampe faro ant/der.
02 2037.714502 1 fanale ant/sx front/left light projecteur av/gauche Vor/links Lampe faro ant/izq.
03 2037.714503 1 fanale post/dx rear/right light projecteur arr/droit Hint/rechts Lampe faro post/der.
04 2037.714504 1 fanale post/sx rear/left light projecteur arr/gau. Hint/links Lampe faro post/izq.
05 3E.F040028 4 corpo fanale headlight casing corps feu Scheinwerfergehäuse cuerpo faro
06 3E.F04040.1 4 fanale headlight projecteur Lampe faro
07 3E.L26012.0 4 lampadina lamp ampoule Lampe bombilla
08 3E.F02002.1 2 indicatore di direzione direction indicator indicateur de direct. Drehungszeiger indicador de dirección
09 3E.L26013.0 4 lampadina lamp ampoule Lampe bombilla
10 3E.L26014.0 2 lampadina lamp ampoule Lampe bombilla
11 3E.F07060.1 2 indicatore di direzione direction indicator indicateur de direct. Drehungszeiger indicador de dirección
12 3E.L26018.0 2 lampadina lamp ampoule Lampe bombilla
13 3E.F04026.1 2 fermo lock plaque d'arrêt Arretierplatte horquilla
14 3E.F04027.1 2 fermo lock plaque d'arrêt Arretierplatte horquilla
15 2008.010.0001 1 cicalino buzzer bruiteur Summer zumbador
16 29860598 2 faro orientabile revolving headlight feu pivotant Drehfeuer faro giratorio
17 24V70WH3 2 lampadina lamp ampoule Lampe bombilla
18 29846438 1 faro girevole flashing beacon feu tournant Drehfeuer faro giratorio
19 24V70WH1 1 lampadina lamp ampoule Lampe bombilla
45.A001.032

18
16 15
3 5 9
17 19
12
11

14 7
9 5
6
10

13
6
7 1
4 5
2
13
5
6 6

9 7
7 10 9
8 12 11

IMPIANTO ELETTRICO (ACCESSORI)


ELECTRIC SYSTEM ( ACCESSORIES)
INSTALLATION ELECTRIQUE (ACCESSOIRES)
SCHALTBILD (ZUBEHÖR) Tav. 03/07
INSTALACION ELECTRICA (ACCESORIOS)
Tab.
Taf. 45.A001.032 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 45.A001.035 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 29846475 4 batteria battery batterie Batterie batería


02 29875032 1 sezionatore sectioning switch sectionneur Trennschalter seccionador
03 KT10 1 leva lever levier Hebel palanca
04 2008.010.0001 1 cicalino buzzer bruiteur Summer zumbador
05 29875521 1 tromba horn klaxon Horn avisador, claxon
5
45.A001.035

IMPIANTO ELETTRICO (ACCESSORI)


ELECTRIC SYSTEM ( ACCESSORIES)
INSTALLATION ELECTRIQUE (ACCESSOIRES)
SCHALTBILD (ZUBEHÖR) Tav. 03/07
INSTALACION ELECTRICA (ACCESORIOS)
Tab.
Taf. 45.A001.035 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.A010.008 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 1
02 2347.010.0012 1 griglia di protezione safety grille grille de protection Schutzgitter parrilla de protección
03 2900.257.0011 6 morsetto clamp bride Klemme abrazadera
04 2900.005.0018 8 vite screw vis Schraube tornillo
05 2900.111.0037 16 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
06 2900.080.0002 8 dado autobloccante self-locking nut écrou autofreiné Sicherheitsmutter tuerca autoblocante
07 2900.111.0019 8 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
08 2900.015.0087 4 vite screw vis Schraube tornillo
09 4
50.A010.008

2
3

7
4

5
6

CABINA (ACCESSORI ESTERNI)


CAB (EXTERNAL ACCESSORIES)
CABINE (ACCESSOIRES EXTERNES)
KABINE (EXTERNES ZUBEHÖR) Tav. 03/07
CABINA (ACCESORIOS EXTERNOS)
Tab.
Taf. 50.A010.008 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.C010.020 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 4D.NEW/11D 1 finestra window fenêtre Fenster ventana


02 4D.MAP00053 1 carter housing carter Gehäuse cárter
03 4D.ROS964 2 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
04 4D.180.24/AD 1 portiera completa complete door portière complète Kompl. Tür puerta completa
05 4D.LAM27/1265 1 tendina window shade rideau Schlitzverschluß cortina
06 4D.IG287/A2 2 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
07 4D.FAO10 2 vetro glass vitre Scheibe cristal
08 4D.PRI67478 2 maniglia interna internal handle poignée interne Innerer Griff manilla interna
09 4D.ROS5050/D 1 serratura lock serrure Schloß cierre, cerradura
10 4D.MAP00073 1 carter housing carter Gehäuse cárter
11 4D.IC82477020 1 tirante tie-rod tirant Gewindestange timón
12 4D.AUDIO 2 griglia grate grille Düse reja
13 4D.IC5946567 2 plafoniera ceiling fitting plafonnier Deckenleuchte lámpara de techo
14 4D.MAP00043 1 carter housing carter Gehäuse cárter
15 4D.MAP00042 1 carter housing carter Gehäuse cárter
16 4D.MAP07580 1 pomello knob poignée Knebelgriff pomo
17 4D.ROS977/A 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
18 4D.FDC10 1 vetro glass vitre Scheibe cristal
19 2711.025.0001 1 braccio tergivetro windscreen wiper arm bras essuie-glaces Scheibenwischerarm brazo limpiacristal
20 2711.020.0001 1 spazzola tergivetro windscreen wiper blade brosse essuie-glace Wischblatt escobilla limpiaparab.
21 2075.010.0002 1 motorino tergivetro windscreen wiper mot. moteur essuie-glace Scheibenwischermotor motor limpiaparabrisas
22 4D.MAP00051 1 carter housing carter Gehäuse cárter
23 2425.050.0001 1 cablaggio wiring harness câblage Verdrahtung cableado
24 4D.FAO12 1 vetro glass vitre Scheibe cristal
25 4D.IG287/A1 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
26 4D.ITB012229 1 braccio tergivetro windscreen wiper arm bras essuie-glaces Scheibenwischerarm brazo limpiacristal
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.C010.020 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

27 4D.ITS011302 1 spazzola tergivetro windscreen wiper blade brosse essuie-glace Wischblatt escobilla limpiaparab.
28 4D.MAP00052 1 carter housing carter Gehäuse cárter
29 4D.180.25 1 supporto support support Träger soporte
30 4D.ITP100649 1 motorino tergivetro windscreen wiper mot. moteur essuie-glace Scheibenwischermotor motor limpiaparabrisas
31 4D.AVE200115 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
32 4D.MAP00079 1 basamento crankcase bloc moteur Kurbelgehäuse bancada
33 4D.FOR1061500 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
34 4D.180.63 2 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
35 4D.MAP00074 1 carter housing carter Gehäuse cárter
36 4D.MAP00054 1 carter housing carter Gehäuse cárter
37 4D.NEW/11S 1 finestra window fenêtre Fenster ventana
38 4D.180.24/ASS 1 portiera completa complete door portière complète Kompl. Tür puerta completa
39 4D.MAP00047 1 traversa cross member traverse Querträger travesaño
40 4D.MAP00044 1 montante upright montant Ständer montante
41 4D.MAP00072 1 traversa cross member traverse Querträger travesaño
42 4D.SHIP13 1 finestra window fenêtre Fenster ventana
43 4D.IG287/A3 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
44 4D.MAP00077 1 cruscotto dashboard tableau de bord Armaturenbrett cuadro
45 4D.PRI64017 5 bocchetta air inlet hose buse d'air Rohransatz boquilla
46 4D.PRI51900 2 raccordo union raccord Verschraubung racor
47 4D.PRI65718 2 bocchetta air inlet hose buse d'air Rohransatz boquilla
48 4D.MAP00060 1 carter housing carter Gehäuse cárter
49 4D.MAP00059 1 carter housing carter Gehäuse cárter
50 4D.FRE7714 1 tubo pipe tube Rohr tubo
51 4D.MAP00062 1 carter housing carter Gehäuse cárter
52 4D.ITS010702 1 spazzola tergivetro windscreen wiper blade brosse essuie-glace Wischblatt escobilla limpiaparab.
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.C010.020 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

53 4D.ITB012203 1 braccio tergivetro windscreen wiper arm bras essuie-glaces Scheibenwischerarm brazo limpiacristal
54 4D.ITP100609 1 motorino tergivetro windscreen wiper mot. moteur essuie-glace Scheibenwischermotor motor limpiaparabrisas
55 4D.MAP00048 1 carter housing carter Gehäuse cárter
56 4D.MAP00076 1 pomello knob poignée Knebelgriff pomo
57 4D.MAP00045 1 montante upright montant Ständer montante
58 4D.MAP00061 1 carter housing carter Gehäuse cárter
59 4D.GAMMAP79 2 maniglia handle poignée Griff manilla
60 4D.ELIATR 1 soffietto bellows soufflet Balg soplillo
61 4D.SEG140902 1 vaschetta cup cuve Tank cuba
62 4D.SEG090324A 1 vaschetta cup cuve Tank cuba
63 4D.GAMVB20 1 pomello knob poignée Knebelgriff pomo
64 4D.MAP00078 1 carter housing carter Gehäuse cárter
65 4D.RHI6000617 2 maniglia esterna external handle poignée externe Äußerer Griff manilla externa
66 4D.MAP00064 2 carter housing carter Gehäuse cárter
67 4D.180.40 2 attacco connection attelage Anschluß conexión
68 4D.ROS5050/S 1 serratura lock serrure Schloß cierre, cerradura
69 2347.080.0001 1 fermaporta door stop cale Türhalter tope de puerta
70 P2690T 1 supporto support support Träger soporte
71 P2691T 1 supporto support support Träger soporte
50.C010.020

5 18 19 46 48
1 47
4 21 20
2 17
49
16 45
44 50
3 15 22 43
42
6
51
14 41
12
11 40 52
13
39
8 10 53 58
7 9 54
56 55
3
38 59
57
60
27 71
70
23 30
37
25 31 34 61
32 62
29 35 36
68 69
28 63
26 67
6 65 64
7
24 33 66

CABINA
CAB
CABINE
KABINE Tav. 03/07
CABINA
Tab.
Taf. 50.C010.020 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.E010.044 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible


02 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
03 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
04 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
05 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
06 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
50.E010.044
50.E020....

RK
50.E060....

4
6
5 RE
FR 50.E040....
ER

KC
1 50.E030....

2
CF

50.E060....
3

50.E040....

CONDIZIONATORE
CONDITIONER
CONDITIONNEUR
KLIMAANLAGE Tav. 03/07
ACONDICIONADOR
Tab.
Taf. 50.E010.044 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.E020.014 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2009.050.0012 1 gruppo evaporatore cooler unit ensemble évaporateur Verdampfer Gruppe grupo vaporizador
02 2009.090.0127 1 evaporatore cooler évaporateur Verdampfer vaporizador
03 2009.090.0045 1 elettroventilatore electric fan électro-ventilateur Elektrogebläse electroventilador
04 2009.090.0102 1 termostato thermostat thermostat Thermostat termostato
05 2009.090.0041 1 passacavo cable guide passe-câble Kabeldurchführhülle pasacables
06 2009.090.0258 1 sfiato breather pipe reniflard Entlüfter respiradero
07 2009.090.0259 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
08 2009.090.0260 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
09 2009.090.0261 2 fascetta clamp collier Schelle abrazadera
10 2009.090.0252 1 rubinetto valve robinet Hahn grifo
11 2009.090.0036 6 fascetta clamp collier Schelle abrazadera
12 2009.090.0259 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
13 2009.090.0042 3 passacavo cable guide passe-câble Kabeldurchführhülle pasacables
14 2009.090.0034 1 valvola valve soupape Ventil válvula
15 2009.090.0024 1 filtro filter filtre Filter filtro
50.E020.014

15

4
2

14
3 13

6 12
50.E...... 11
57 10
9
8

GRUPPO EVAPORATORE
COOLER UNIT
ENSEMBLE ÉVAPORATEUR
VERDAMPFER GRUPPE Tav. 03/07
GRUPO VAPORIZADOR
Tab.
Taf. 50.E020.014 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.E030.005 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2009.060.0006 1 condensatore condenser condensateur Kondensator condensador


02 2009.090.0291 1 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
03 2009.090.0026 2 elettroventilatore electric fan électro-ventilateur Elektrogebläse electroventilador
50.E030.004

CONDENSATORE
CONDENSER
CONDENSATEUR
KONDENSATOR Tav. 03/07
CONDENSADOR
Tab.
Taf. 50.E030.005 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.E040.026 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2009.040.0003 1 compressore compressor compresseur Kompressor compresor


50.E040.012

CONDIZIONATORE (COMPRESSORE)
CONDITIONER (COMPRESSOR)
CONDITIONNEUR (COMPRESSEUR)
KÜHLEINRICHTUNG (KOMPRESSOR) Tav. 03/07
ACONDICIONADOR (COMPRESOR )
Tab.
Taf. 50.E040.026 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.E040.027 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2009.090.0276 1 cinghia trapezoidale v-belt courroie trapézoïdale Keilriemen correa trapezoidal


02 2900.015.0036 4 vite screw vis Schraube tornillo
03 2900.111.0003 12 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
04 2900.080.0008 4 dado autobloccante self-locking nut écrou autofreiné Sicherheitsmutter tuerca autoblocante
05 2900.015.0031 4 vite screw vis Schraube tornillo
06 P6644T 1 supporto support support Träger soporte
50.E040.020

2
3

6
1

4
3

CONDIZIONATORE (ACCOPPIAMENTO COMPRESSORE MOTORE)


CONDITIONER (COMPRESSOR MOTOR COUPLING)
CONDITIONNEUR (COUPLEMENT COMPRESSEUR MOTEUR)
KÜHLEINRICHTUNG (VERBINDUNG VERDICHTER/MOTOR) Tav. 03/07
ACONDICIONADOR (ACOPLAMIENTO COMPRESOR MOTOR)
Tab.
Taf. 50.E040.027 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.E050.008 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2009.090.0250 1 impianto elettrico electric system instalation electrique Schaltbild instalacion electrica
02 2009.090.0058 1 interruttore switch interrupteur Schalter interruptor
03 2009.090.0233 1 serigrafia targhetta data plate printing sérigraphie plaquette Siebdruck Schild serigrafìa plata
04 2009.090.0232 1 manopola knob poignée Kugelgriff manopla
05 2009.090.0217 1 interruttore switch interrupteur Schalter interruptor
06 2009.090.0218 1 vetro glass vitre Scheibe cristal
07 2009.090.0262 1 rinvio driving gear renvoi Winkelgetriebe reenvio
08 2009.090.0251 1 cavo di comando control cable cable de commande Steuerkabel cable de mando
09 2009.090.0253 1 cablaggio wiring harness câblage Verdrahtung cableado
50.E050.008

2 3

6
5

1 8

7
50.E020...

IMPIANTO COMANDO E CONTROLLO RISCALDAMENTO E CONDIZIONATORE


HEATING AND CONDITIONING CONTROL COMMAND SYSTEM
INSTALLATION COMMANDE ET CONTRÔLE CHAUFFAGE ET CONDITIONNEUR
STEUER- UND KONTROLLANLAGE HEIZUNG UND KÜHLEINRICHTUNG Tav. 03/07
SISTEMA DE MANDO Y CONTROL CALEFACCIÓN Y ACONDICIONADOR
Tab.
Taf. 50.E050.008 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.E060.001 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2009.090.0003 1 filtro filter filtre Filter filtro


02 2009.090.0010 1 pressostato pressure switch pressostat Druckwächter presostato
50.E060.002

CONDIZIONATORE (ACCESSORI VARI)


CONDITIONER (VARIOUS ACCESSORIES)
CONDITIONNEUR (DIFFERENTS ACCESSOIRES)
KÜHLEINRICHTUNG (VERSCHIEDENE ZUBEHÖRTEILE) Tav. 03/07
ACONDICIONADOR (ACCESSORIOS DIFFERENTES)
Tab.
Taf. 50.E060.001 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.E060.002 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2009.090.0135 1 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
02 2009.090.0137 1 kit riparazione repair kit jeu de réparation Reparatursätze juego de reparacione
03 2009.090.0133 2 raccordo union raccord Verschraubung racor
04 2009.090.0132 4 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
05 2009.090.0131 2 innesto rapido quick release coupling raccord rapide Hydr. Kupplungen acoplamiento rápido
06 2009.090.0134 2 innesto rapido quick release coupling raccord rapide Hydr. Kupplungen acoplamiento rápido
07 2009.090.0136 2 raccordo union raccord Verschraubung racor
50.E060.002

RE
ER

1 4

6
7
5
4 4

3 6

5
4 2

7
FR

RK

CONDIZIONATORE (ACCESSORI VARI)


CONDITIONER (VARIOUS ACCESSORIES)
CONDITIONNEUR (DIFFERENTS ACCESSOIRES)
KÜHLEINRICHTUNG (VERSCHIEDENE ZUBEHÖRTEILE) Tav. 03/07
ACONDICIONADOR (ACCESSORIOS DIFFERENTES)
Tab.
Taf. 50.E060.002 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.F010.057 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2347.100.0002 1 maniglia handle poignée Griff manilla


02 2347.100.0008 1 distanziale spacer entretoise Hülse separador
03 2347.100.0007 2 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
04 2347.100.0001 1 biella connecting rod bielle Gewindestange biela
05 2347.100.0010 1 biella connecting rod bielle Gewindestange biela
06 2347.100.0011 2 vite screw vis Schraube tornillo
07 2347.100.0009 1 vite screw vis Schraube tornillo
08 2333.832503 1 copiglia split pin goupille fendue Splint pasador abierto
50.F010.057

4
3 5
6

6 8
7

CABINA (QUADRO COMANDI E ACCESSORI)


CAB (CONTROL PANEL AND ACCESSORIES)
CABINE (TABLEAU DE COMMANDE ET ACCESSOIRES)
KABINE (SCHALTTAFEL UND ZUBEHÖR) Tav. 03/07
CABINA (TABLERO DE MANDO Y ACCESORIOS)
Tab.
Taf. 50.F010.057 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.F010.088 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2747.010.0002 1 volante handwheel volant Handrad volante


02 2419.010.0021 1 piantone sterzo steering column colonne de direction Lenksäule barra de la dirección
03 2333.735002 1 estintore extinguisher extincteur Feuerlöscher extintor
04 2308.080.0002 1 estintore extinguisher extincteur Feuerlöscher extintor
05 2649.030.0001 1 bracciolo armrest accoudoir Armelehne apoyabrazos
06 2649.010.0009 1 sedile seat siège Sitz asiento
07 2649.010.0003 1 sedile seat siège Sitz asiento
08 2333.743001 4 vite screw vis Schraube tornillo
17 2649.031.0002 1 appoggiatesta headrest appuie-tête Kopfstütze reposacabeza
50.F010.054

17

5 OPTIONAL
1
6

2
7

8 10
9

3
11

4
12
13

16 15 11
14

CABINA (QUADRO COMANDI E ACCESSORI)


CAB (CONTROL PANEL AND ACCESSORIES)
CABINE (TABLEAU DE COMMANDE ET ACCESSOIRES)
KABINE (SCHALTTAFEL UND ZUBEHÖR) Tav. 03/07
CABINA (TABLERO DE MANDO Y ACCESORIOS)
Tab.
Taf. 50.F010.088 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 50.F020.018 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 3E.S16803 1 indicatore liv. carbur. fuel gauge jauge combustible Kraftstoffanzeiger indicador niv combust.
02 2419.135.0002 2 spia rossa red warning lamp voyant rouge Rote Kontrolleuchte testigo rojo
03 2419.135.0004 1 spia gialla yellow indicator lamp voyant jaune Gelbe Kontrolleuchte testigo amarillo
04 2419.135.0003 1 spia verde green indicator lamp voyant vert Grüne Kontrolleuchte testigo verde
05 2419.210.0008 1 chiave key clavette Keil chaveta
06 2419.210.0011 1 chiave key clavette Keil chaveta
07 3E.I35SW218 1 interruttore switch interrupteur Schalter interruptor
08 3E.I35SW077 2 vetro glass vitre Scheibe cristal
09 3E.I35SW210 4 interruttore switch interrupteur Schalter interruptor
10 2056.040.0002 1 pulsante emergenza emergency pushbutton bouton pous. d'urgence Not-aus Knopf pulsador de emergencia
11 2056.714503 1 pulsante pushbutton bouton-poussoir Druckknopf pulsador
12 3E.I35SW223 1 interruttore switch interrupteur Schalter interruptor
13 3E.I35SW040 1 vetro glass vitre Scheibe cristal
14 3E.I35SW020 1 vetro glass vitre Scheibe cristal
15 3E.I35SW071 1 vetro glass vitre Scheibe cristal
16 3E.I35SW051 1 vetro glass vitre Scheibe cristal
17 3E.I15150 1 pulsante rosso red pushbutton poussoir rouge Rote Taste boton rojo
50.F020.018
1
2
17
70.E010....

3
2 4 5 6

12-13
7-8 9 -14
9-8 9 -15
9 -16
10
11

STRUMENTAZIONE QUADRO COMANDI


COMMAND PANEL INSTRUMENTATION
INSTRUMENTATION PUPITRE DE COMMANDE
INSTRUMENTENAUSRÜSTUNG DER SCHALTTAFEL Tav. 03/07
INSTRUMENTACIÓN CUADRO DE MANDOS
Tab.
Taf. 50.F020.018 0
Tav.
04/07
Tab.
Taf. 50.F020.028 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2419.010.0019 1 quadro comandi control panel pupitre de commande Steuertafel tablero de control
02 601.060.0001 1 carter housing carter Gehäuse cárter
03 601.060.0002 1 carter housing carter Gehäuse cárter
04 601.060.0003 1 soffietto bellows soufflet Balg soplillo
05 601.060.0004 1 carter housing carter Gehäuse cárter
06 601.060.0005 1 carter housing carter Gehäuse cárter
07 601.060.0006 1 carter housing carter Gehäuse cárter
08 2347.100.0002 1 maniglia handle poignée Griff manilla
09 601.060.0007 1 commutatore avviamento starting switch commutateur démar. Schaltwalzenanlagen combinador de arranque
10 3E.FA.104 1 selettore selector sélecteur Selektor seleccionador
11 601.060.0008 1 interruttore switch interrupteur Schalter interruptor
12 601.060.0009 1 interruttore switch interrupteur Schalter interruptor
13 601.060.0010 1 pannello spie indicator panel panneau témoin Kontrolleuchtentafel panel luces testigos
14 601.060.0011 1 serigrafia pannello panel printing sérgraphie panneau Siebdruck Frontplatte serigrafìa panel
15 601.060.0012 1 pannello spie indicator panel panneau témoin Kontrolleuchtentafel panel luces testigos
16 601.060.0013 14 spia pilot lamp lampe témoin Signallampe testigo
50.F020.028

50.F010...

7
14

13 15
8
5 9
16
50.F010...
6

13
4 1

2 3

10

12
11

QUADRO COMANDI
CONTROL PANEL
TABLEAU DE COMMANDE
SCHALTTAFEL Tav. 04/07
TABLERO DE MANDO
Tab.
Taf. 50.F020.028 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.A010.167 0

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2900.005.0082 8 vite screw vis Schraube tornillo


02 2900.111.0022 8 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
03 P6509T 1 supporto support support Träger soporte
04 2900.010.0007 8 vite screw vis Schraube tornillo
05 2900.111.0012 8 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
06 273800009L332 1 supporto support support Träger soporte
07 273800010L292 2 supporto support support Träger soporte
08 273800008L331 1 supporto support support Träger soporte
09 P6510T 1 supporto support support Träger soporte
10 2900.005.0016 6 vite screw vis Schraube tornillo
11 2900.111.0009 6 rosetta piana flat washer rondelle plate Scheibe arandela plana
12 2299.737001 6 antivibrante vibration damper amortisseur Silent Block amortiguador
13 2900.005.0039 12 vite screw vis Schraube tornillo
14 2900.111.0013 24 rosetta piana flat washer rondelle plate Scheibe arandela plana
15 2900.080.0007 12 dado autobloccante self-locking nut écrou autofreiné Sicherheitsmutter tuerca autoblocante
70.A010.053

1
2

10

4 11
6 5 9

7
4
5
5
2
1

12
4
13
8
7 14

4
15
14
5

SUPPORTI MOTORE E TRASMISSIONE


MOTOR AND TRANSMISSION SUPPORTS
SUPPORTS MOTEUR ET TRANSMISSION
MOTOR- UND GETRIEBESTÄNDER Tav. 03/07
SOPORTES DE MOTOR Y TRANSMISIÓN
Tab.
Taf. 70.A010.167 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.A010.198 0

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 6C.FF5580 1 filtro nafta fuel filter ass.ly filtre à comb. compl. Brennstoffilter Kompl. filtro nafta completo
02 2470.020.0006 1 cartuccia filtro olio oil filter cartridge cartouche filtre à huile Ölfiltereinsatz cartucho del filtro de aceite
03 6C.WF2074 1 cartuccia filtro acqua water filter cartridge cartouche filtre à eau Kühlwasserfiltereinsatz cartucho del filtro de agua
70.A010.049

3
2

FILTRI
FILTERS
FILTRES
FILTER Tav. 03/07
FILTROS
Tab.
Taf. 70.A010.198 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.B010.021 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2562.150.0005 1 filtro aria air cleaner filtre à air Luftfilter filtro de aire
02 2562.170.0002 1 cartuccia cartridge cartouche Patrone cartucho
03 2562.170.0003 1 cartuccia cartridge cartouche Patrone cartucho
04 2PPP013722 2 fascetta clamp collier Schelle abrazadera
05 7D.PBH00-0388 1 prefiltro precleaner préfiltre Vorfilter predepurador
06 29845719 1 indicatore intasamento clogged gauge indicateur de colmat. Verstopfungsanzeiger indicador presión
70.B010.021

5 7

4 1

FILTRO ARIA
AIR CLEANER
FILTRE A AIR
LUFTFILTER Tav. 03/07
FILTRO DEL AIRE
Tab.
Taf. 70.B010.021 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.C010.072 0

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2552.000.0006 1 marmitta silencer pot d'échappement Auspufftopf silenciador


70.C010.072

SILENZIATORE GAS DI SCARICO


EXHAUST SILENCER
SILENCIEUX D’ECHAPPEMENT
AUSPUFFSCHALLDÄMPFER Tav. 03/07
SILENCIADOR DE ESCAPE
Tab.
Taf. 70.C010.072 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.D010.058 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2654.100.0001 1 vaschetta cup cuve Tank cuba


02 2708.645.0008 2 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
03 2900.178.0018 2 fascetta clamp collier Schelle abrazadera
04 2055.734502 1 trasmettitore livello level transmitter transmetteur niveau Standgeber transmisor nivel
05 2900.005.0129 4 vite screw vis Schraube tornillo
06 2900.111.0017 4 rosetta piana flat washer rondelle plate Scheibe arandela plana
07 2333.056.0002 4 prolunga extension rallonge Verlängerungsstück extensión
08 29875187 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
70.D010.058

6
5
1

3
4

VASCHETTA
CUP
CUVE
TANK Tav. 03/07
CUBA
Tab.
Taf. 70.D010.058 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.D010.137 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 P7349T 1 radiatore cooler radiateur Kühler radiador


02 2900.005.0082 2 vite screw vis Schraube tornillo
03 2685.195.0002 2 antivibrante vibration damper amortisseur Silent Block amortiguador
04 2900.080.0014 2 dado autobloccante self-locking nut écrou autofreiné Sicherheitsmutter tuerca autoblocante
70.D010.072

RADIATORE
COOLER
RADIATEUR
KÜHLER Tav. 03/07
RADIADOR
Tab.
Taf. 70.D010.137 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.D020.018 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2225.020.0023 1 scambiatore exchanger échangeur Kühler cambiador


02 2900.178.0021 4 fascetta clamp collier Schelle abrazadera
03 2708.664.0001 1 manicotto pipe coupling manchon Muffe manguito
04 Q0868T 1 collettore manifold colecteur Sammelrohr colector
05 2708.664.0002 2 manicotto pipe coupling manchon Muffe manguito
06 Q0869T 1 collettore manifold colecteur Sammelrohr colector
07 2900.178.0025 4 fascetta clamp collier Schelle abrazadera
08 2708.666.0001 1 manicotto pipe coupling manchon Muffe manguito
70.D020.017

8
2 2
3

4
6 5
5
7 7

MOTORE (IMPIANTO DI RAFFREDDAMENTO INTERCOOLER)


ENGINE (INTERCOOLER COOLING SYSTEM)
MOTEUR (SYSTEME DE REFROIDISSEMENT PAR INTERCOOLER)
DIESELMOTOR (INTERCOOLER KÜHLANLAGE) Tav. 03/07
MOTOR (EQUIPO DE REFRIGERACION POR INTERCOOLER)
Tab.
Taf. 70.D020.018 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.E010.020 01

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2420.010.0035 1 display display display Display display


02 2420.010.0026 1 connettore terminal board bornier Klemme conexión
03 2082.040.0083 1 cablaggio wiring harness câblage Verdrahtung cableado
04 2420.010.0023 1 centralina control unit centre de commande Prüfzentrum centro de mando
05 2577.010.0009 1 pedale acceleratore accelerator pedal pédale accélérateur Gaspedal pedal del acelerador
06 2577.010.0006 1 apparecc. elettronica electronic instrument appareillage électr. Elettronikvorrichtung equipo electrónico
07 2419.180.0006 1 tastiera keyboard clavier Tastatur teclado
08 2082.050.0006 1 cavo cable câble Kabel cable
70.E010.020

1
5 8

3
6

SISTEMA ELETTRONICO “POWERTRONIC”


“POWERTRONIC” ELECTRONIC SYSTEM
SYSTÈME ÉLECTRONIQUE “POWERTRONIC”
“POWERTRONIC” ELEKTRISCHES SYSTEM Tav. 03/07
SISTEMA ELECTRÓNICO “POWERTRONIC”
Tab.
Taf. 70.E010.020 0
1
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.F010.028 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2708.845.0006 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible


02 2562.180.0001 1 filtro nafta fuel filter ass.ly filtre à comb. compl. Brennstoffilter Kompl. filtro nafta completo
03 29846431 1 rubinetto valve robinet Hahn grifo
04 2708.845.0007 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
05 2708.844.0003 1 tubo flessibile hose tuyau flexible Schlauch tubo flexible
70.F010.022

4
3
2
1

IMP. ALIMENTAZIONE COMBUSTIBILE


FUEL FEED SYSTEM
INST. ALIMENTATION COMBUSTIBLE
ANLAGE KRAFTSTOFFVERSORGUNG Tav. 03/07
SISTEMA ALIMENTACION COMBUSTIBLE
Tab.
Taf. 70.F010.028 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 70.F010.095 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2654.020.0005 1 serbatoio carburante fuel tank réservoir combustible Kraftstoffbehälter depósito de combust.

02 2654.060.0005 1 pescante pick-up tube tuyau Rohr tubo


03 P0885T 1 coperchio cover couvercle Deckel tapa
04 2900.105.0006 16 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
05 2900.070.0027 18 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
06 P4637T 1 botola d'ispezione
07 2654.240504 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
08 29875028 2 indicatore livello level gauge indicateur de niveau Standanzeiger indicador nivel
09 Q1656T 1 portello door portillon Tür portezuela
10 2900.025.0009 4 vite screw vis Schraube tornillo
11 2900.080.0027 2 dado autobloccante self-locking nut écrou autofreiné Sicherheitsmutter tuerca autoblocante
70.F010.021
6
7

3 5
4

1 8

9
10
5
11

SERBATOIO COMBUSTIBILE
FUEL TANK
RESERVOIR COMBUSTIBLE
KRAFTSTOFFTANK Tav. 03/07
DEPOSITO COMBUSTIBLE
Tab.
Taf. 70.F010.095 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 75.A030.002 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2C.4200032 1 flangia flange bride Flansch brida


02 2C.215634 1 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
03 2C.231916 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
04 2C.25K60128 1 anello or o-ring joint torique O-ring o-ring (junta tórica)
75.A030.002

4
3
2

FLANGIA D’ACCOPPIAMENTO
COUPLING FLANGE
BRIDE D’ACCOUPLEMENT
FLANSCHVERBINDUNG Tav. 03/07
BRIDA DE ACOPLAMIENTO
Tab.
Taf. 75.A030.002 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 75.C020.044 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

01 2247.010.0009 1 cambio gearbox boîte de vitesses Schaltgetriebe caja de velocidades


75.C020.015

CAMBIO
GEARBOX
BOÎTE DE VITESSES
SCHALTGETRIEBE Tav. 03/07
CAJA DE VELOCIDADES
Tab.
Taf. 75.C020.044 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 75.C020.045 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

2 2C.10F12 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon


3 2C.245791 1 carter housing carter Gehäuse cárter
6 2C.230854 1 manicotto pipe coupling manchon Muffe manguito
7 2C.222067 1 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
8 2C.237576 1 manicotto pipe coupling manchon Muffe manguito
9 2C.230851 1 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
10 2C.4E5 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
11 2C.1C510 1 vite screw vis Schraube tornillo
12 2C.1C510 1 vite screw vis Schraube tornillo
13 2C.4E5 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
14 2C.230851 1 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
15 2C.237576 1 manicotto pipe coupling manchon Muffe manguito
16 2C.238535 1 sfiato breather pipe reniflard Entlüfter respiradero
17 2C.26F3 1 raccordo union raccord Verschraubung racor
18 2C.19F8 1 boccola bushing palier Lagerteil casquillo
19 2C.222067 3 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
20 2C.4E7 4 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
21 2C.17C744 4 vite screw vis Schraube tornillo
22 2C.4E7 4 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
23 2C.17C760 4 vite screw vis Schraube tornillo
24 2C.4E5 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
25 2C.1C510 1 vite screw vis Schraube tornillo
26 2C.25K40030 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
27 2C.235987 1 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
28 2C.232136 1 tubo pipe tube Rohr tubo
29 2C.4E6 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 75.C020.045 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

30 2C.1C612 1 vite screw vis Schraube tornillo


31 2C.1C510 1 vite screw vis Schraube tornillo
32 2C.4E5 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
33 2C.231048 1 fascetta clamp collier Schelle abrazadera
34 2C.231094 1 tubo pipe tube Rohr tubo
35 2C.25K30012 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
36 2C.1C510 1 vite screw vis Schraube tornillo
37 2C.4E5 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
38 2C.231093 1 tubo pipe tube Rohr tubo
39 2C.1C510 1 vite screw vis Schraube tornillo
40 2C.4E5 1 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
41 2C.231048 1 fascetta clamp collier Schelle abrazadera
42 2C.231095 1 tubo pipe tube Rohr tubo
43 2C.25K30012 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
44 2C.231166 1 tubo pipe tube Rohr tubo
45 2C.17C736 10 vite screw vis Schraube tornillo
46 2C.4E7 10 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
47 2C.231606 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
48 2C.236823 2 spinotto gudgeon pin axe Bolzen perno

49 2C.231606 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta


50 2C.236821 1 distanziale spacer entretoise Hülse separador
ASSIEME CARTER CONVERTITORE
CARTER CONVERTER ASSEMBLY
ENSEMBLE DU CARTER CONVERTISSEUR
CARTER UMSETZER Tav. 03/07
CONJUNTO CÁRTER CONVERTIDOR
Tab.
Taf. 75.C020.045 0
Tav.
03/07
Tab.
Taf. 75.C020.046 00

Pos. Part No Q . t y Descrizione Description Designation Benennung Denominaciones

1 2C.25K40026 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta


2 2C.222067 1 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
3 2C.230900 1 tubo pipe tube Rohr tubo
4 2C.251475 1 carter housing carter Gehäuse cárter
5 2C.214118 2 spinotto gudgeon pin axe Bolzen perno

6 2C.242408 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta


7 2C.242401 1 coperchio posteriore rear cover carter arrière Frontdeckel Kompl. tapa posterior
8 2C.26E7 21 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
9 2C.17C720 21 vite screw vis Schraube tornillo
10 2C.239244 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
11 2C.64D7 2 dado nut écrou hexagonaux Mutter tuerca
12 2C.26E7 2 rosetta washer rondelle Scheibe arandela
13 2C.25K40026 1 guarnizione gasket joint Abdichtprofil junta
14 2C.222067 1 anello elastico lockwasher anneau élastique Sprengring anillo elástico
15 2C.200991 2 vite prigioniera stud goujon Stiftschraube espárrago
16 2C.209277 1 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
17 2C.40K4 2 tappo cap bouchonn Verschlußdeckel tapon
18