Sei sulla pagina 1di 32

INDICE

PAG.
2 1.3
2.
2.2
1
1.
1.2

11

ICARATTERISTICHE
N
Descrizione
F Rife
Elenco
Misura
TRO u

nzion

ri

enti
delleZi e

ION calcolo

n generale misure
orm E

TECNICHE
dell'impedenza
tivi

possibili

.i

di

linea

4
..4
5
.5
5

32.3
4
4.1
4.1.1
4.1.2

DESCRIZIONE
ISTRUZIONI

Procedura
Caratteristiche
mediante
Misura

di
del

metodo
di PER

continuita DELLO
valore
misura

generali
L

'USO

del

efficace
STRUMENTO

transitorio
dei

conduttori

della

di

tensione

semionda di

protezione

AC

(V

9
10
14

r-M
O
N

14
14

4.1.3

e
Autocalibrazione
Misura

di

bassa

della

resistenza

resistenza

misura

fino

di

LOW

a isolamento

20Q

(LOW

Q=

15

16

4.1.4

Misura
(MQ/250V,

della

4.1.5

Autocalibrazione
Misura
(EARTH

della

MQ/500V,

resistenza

MQ/1OOOV) di

WIRES) resistenza

misura

di

EARTH

terra

terra

17

fili

WIRES

17

fili

18

4.1.6

Autocalibrazione
Misura
(EARTH

dell'impedenza
Q

WIRES)

misura

di

EARTH

linea

(terminali
3

WIRES

N)

19

calcolo

19

4.1.7

della
Misura

corrente

dell'impedenza

4.1.8

di
Misura

corto

del

4.1.9

di
Misura

intervento

del

(terminali

con

4.2
4.3

4.4
5

circuito

nastro
Sostituzione

corto

ed

E)

tempo

tempo

corrente

circuito dell'anello

di

impostazione

fusibile
DEL

presunta

calcolo

di

della

20

guasto

corrente

2'

presunta

del

rele

di

intervento
differenziale

pulsante

Memorizzazione
Sostituzione

COMPONENTI

di

batterie,

del

tipo

rele

unidirezionale

stampa

KIT

..

carta,

MASTER

della

24

AC differenziale

lingua

di

stampa

25
26
27
29
29

II
~
u.J
1(./')

1 INTRODUZIONE
1.1

Descrizione genera le

L'HT2031 e uno strumento portatile completo realizzato per collaudi, misure e verifiche di impianti elettrici in bassa tensione (Legge 46 del 05.03.1990 in accordo
alle norme CEI 64-8).
L'HT2031 e uno strumento elettronico di facile utilizzo in grado di memorizzare
i risultati delle verifiche e stampare su carta i dati in memoria.
Oltre ai risultati delle verifiche vengono visualizzati anche vari simbolii la grandezza dei caratteri ed il contrasto del display assicurano un'ottima lettura in termini di velocita ed affidabilita.
L'alimentazione a batteria garantisce il funzionamento autonomo dello strumento.
I circuiti dello strumento sono protetti da una solida valigetta con coperchio. Sulla
parte esterna del coperchio e applicata la borsa contenente gli accessori.
La stampante puo essere settata per stampa in 6 lingue:
-Italiano
,
-Inglese
-Francese
-Tedesco
-Spagnolo
-Portoghese

1.2

Elenco delle

misure

possibili

II tipo di misura viene selezionato mediante un commutatore di funzione (sono di


sponibili 11 funzioni):
v~
LOWn=
Mn/250V
Mn/500V
Mn/1000V
EARTH n
2 WIRES
EARTH n
3 WIRES
lpN/IK

RCD/DC

Misura
Misura
Misura
Misura
Misura

della
della
della
della
della

tensione AC
resistenza in
resistenza di
resistenza di
resistenza di

RMS
DC fino a
isolamento
isolamento
isolamento

20n (misura di continuitCl}


a Un=250V
a Un=500V
a Un= 1000V

Misura della resistenza di terra a 2 fili


Misura della resistenza di terra a 3 filiI sistema voltamperometrico
Misura dell'impedenza interna della linea tra i terminali p ed N e calcolo della corrente di corto circuito
Misura dellIimpedenza/resistenza
dellIanello di guasto tra i terminali
p ed E senza dover escludere I'interruttore differenziale e calcolo della corrente di corto circuito presunta
Misura del tempo di intervento del dispositivo di protezione (differenziale}
Misura del tempo di intervento del dispositivo di protezione con corrente pulsante unidirezionale.

La memorizzazione dei valori di misura, la loro visualizzazione e stampa su carta


possono essere effettuate semplicemente mediante 5 tasti: SAVE, RCL, CLR, PRINT,
PAPER FEED.

1.3

Riferimenti

normativi

Nella progettazione

dello strumento sono state rispettate le seguenti norme:

Norme CEI 64-8/6 -V DE 0413

CARATTERISTICHE

2.1

TECNICHE

Funzioni

Misura

della

tensione

AC RMS (V ~ ):

r-M
O
N
JI

Misura

della

resistenza

~
UJ
J(/)
<:(

in DC fino a 20 {1 (LOW{1=

Ca(~rO
Risol(~jionEampO
I
Risoluzione
(Q)

(Q)

0+20

0,01

* Si e tenuto conto della calibrazione

:1:(2% lettura

automatica

+2 dig.)

che elimina la resistenza del cavo.

Corrente di prova ~ 200 mA fino ad un carico di 20Q.


Tensione a vuoto da 4+24 VDC.

Misura

della

resistenza

Campo*
(MO)
0+2
2+20
20+200
Selezione outomotico

di isolamento

Risoluzione

a Un = 250V

(MaI250V):
Precisione

(Kn)

10
100

del compo.

Tensione di prova: 250V +3% a 250 kg


Corrente di corto circuito: 1,2 mA max.

:!: !2% lettura + 2 dig.)


:!: 2% lettura + 2 dig.)
:!: 2% lettura + 2 dig.)

Misura

della

resistenza

di isolamento

a Un = SOOV (MQISOOV):

Tensione di prova: 500V +3% a 500 kO.


Corrente di corto circuito: 1,2 mA max.

Misura

della

resistenza

Selezione automatica

di isolamento

a Un= lOOOV (M!1/1000V):

del campo.

Tensione di prova: 1000V :!: 3% a 1000 ko


Corrente di corto circuito: 1,2 mA max.

Misura

della

resistenza

di terra

Frequenzo di misuro: CO. 2 kHz


Corrente di provo: 10 mA

a 2 fili (EARTH {1 2 WIRES):

Misura

della

Campo
(0)

0+20
20+200
200+2000

resistenza

di terra

a 3 fili (EARTH 03 WIRES):


Precisione

Risoluzione
(0)

001
,
0,1

~(2% lettura + 2 dig.)


~ (2% lettura + 2 dig.)
~ (2% lettura + 2 dig.)

Selezione outomotico del compo.


Frequenzo di misuro: CO. 2 kHz
Corrente di provo: 10 mA
Misura dell'impedenza
interna della linea tra i terminali
corrente di corto circuito presunta {ZPN/lk):
Campo

lpN

(0)

(0)

0+20
20+200
200+2000

Precisione

Risoluzione

lpN

0,01
0,1

p e N e calcolo della

II

:!:(2% lettura + 2 dig.)


:!:(2% lettura + 2 dig.)
:!:(2% lettura + 2 dig.)

~
UJ
1U")

.Selezione automatica del campo.


Tensione di funzionamento 100+264 VAC.
Corrente di prova: 22i 2,2i 0,22A circa.
Calcolo della corrente di corto circuito IK: IK = 220 V/ZPN

Precisione IK: la stessa di ZPN


Risoluzione o visualizzazione IK (A, kA): 31/2 digit.
Misura dell'impedenza
dell'anello
di guasto tra i terminali
della corrente di corto circuito presunta (lpE/RpE/IK):
Campo*
lpN
(0)

0+20
20+200
200+2000

Risoluzione
lpN

p ed E e calcolo

Precisione
lpE/RpE

(1:!)

0,01
0,1

* S~lezioneautomaticadel campo.

r-M
O
N

:!:(2% lettura + 2 dig.)


:!: (2% lettura + 2 dig.)
:!: (2% lettura + 2 dig.)

:!:(5% lettura + 5 dig.)


:!:(5% lettura + 5 dig.)
:!:(5% lettura + 5 dig.)

Tensione di funzionamento 100+264 VAC.


Corrente di prova: 22i 2,2i 0,22A circa.
Calcolo della corrente di corto circuito IK: IK = 220 V/ZPE(RpE)
Precisione IK: la stessadi ZPE
Risoluzione o visualizzazione IK (A, kA): 3,5 digit.

lpE

RpE

10
30
100
300
500

5
15
50
150
250

250*
250*
500
1500
2500

* Invece di 5*IIlN ii vaiore e 250 mA.

Tabella errori misura:


Campo

Risoluzione

Precisione

(ms)

(ms)

* Se iI tempo di intervento e < 200 mS la risoIuzione sara pari a 0,1 mS.


Tensione di funzionamento

100+264

VAC.

Misura del tempo di intervento del dispositivo di protezione con corrente


pulsante unidirezionale (RCD/DC):
Gli stessiprincipi esposti per le misure RCDvalgono anche per le misure RCD/DC,
tuttavia la corrente I e composta solo da semiperiodi positivi (triggering a 00) o
semiperiodi negativi (triggering a 180) con aggiunta di una componente continua I = 6mA.

2.2

Misura e calcolo dell'impedenza


mediante metodo del transitorio

di linea
di semionda

Ogni linea ha una sua propria resistenza ed induttanza in serie. L'induttanza e la


risultante della reattanza del carico e delle induttanze parassite.
La figura A illustra uno schema di principio della linea. II commutatore S all'interno del MASTER viene chiuso al passaggio della tensione per 10 zero e viene riaperto quando la corrente torna a zero.
Le tensioni VI, V2 e V3 vengono integrate in Al, A2 e A3 nel tempo in cui il commutatore S rimane chiuso. Tale tempo viene anche misurato per determinare la
parte induttiva.

Rn e la resistenzanota all'interno del MASTER,dt e il tempo di,itardo nel passag.


gio per 10 zero della corrente rispetto alia tensione.
La parte resistiva viene calcolata come segue:
Rx = Rn * (A1 * k -A2) / A3
dove k dipende da dt secondo la formula:
k = 0,5 * (1 + cos (0 * dt)
mentre la parte induttiva e calcolata come:
7 = Lx / Req
dove 7 = costante di tempo dell'intero circuito
Req = Rx + Rn
Per il calcolo di T si usa un metodo approssimato dove:
dt < 0,5 mS ~ T = dt
dt > 0,5 mS ~ T = P(dt),
dove P e il polinomio di 4 ordine basato sulla serie polinomiale di Legendre.

r-M
O
N

Infine: Zx = V(Rx2 + (0 * Lx )2)

~
L.LJ
1(./')
-
~
V1

Fig.

2.3

A.

Caratteristiche

generali

ALIMENTAZIONE
4 batterie alcaline IEC R 20 (torce)
DURATA BATTERIA ca. 400 cicli di prova con stampa su carta
DISPLAY
31/2 digits, altezza digit 21 mm, con simboli indicanti tipo di
misura, unita di misura
STAMPANTE
stampante a matrice, carattere costituito da matrice 5x8, 24
colonne, velocita di stampa 1 riga/s
CARTA
larghezza 57,5, rotolo diam. < 60 mm, utilizzabile carta duMEMORIA
PESO
DIMENSIONI

plice copia
30 locazioni
5 Kg. circa
345x250x130

mm.

DESCRIZIONE

DELLO

1].

STRUMENTO

..!1.

14
r

~
lQ./

2---

Fig,

Pannello frontale.

NOMENCLATURA:
1 -Selettore della funzione
2 -Selettore corrente di prova per misure RCD o RCD/DC
3 -Tasto di avvio rn'isura
4 -Tasti commandomemoria e stampante (5)
5 -Commutatore ON/OFF
7 -Presa cavo di alimentazione
8 -Terminale a sicurezza C/+
9 -Terminale a sicurezza E/lO -Terminale a sicurezza P/WE
l1 -Lampade spia P/N e P/Eche segnalano rispettivamente tensione di linea tra
i terminali P e N o P ed E
12 -Displaya cristalli liquidi, rif. Fig. 2
13 -Coperchio di sicurezza per la presa ed i terminali di misura
14 -Coperchio vano batteria, carta e nastro
15 -Vite di fissaggio coperchio
16 -Fessura per passaggio e taglio carta
17 -Fusibile LOWO (FUS 1) M 0,16A
Fusibile principale (FUS 2) T 2.5A

10

Nomenclatura
1
2
3
4

dei simboli sui display:

-<;:onnettore a banana collegato alia presa a sicurezza WE.


-E presente tensione di linea tra i terminali p ed N .
-La tensione delle batterie e troppo bassa (inferiore a 4,4V).
-Quando si memorizza il risultato di una misura il messaggio resta visualizzato
per un mOmentoi quando un valore viene richiamato dalla memoria resta visualizzato permanentemente.

M
o
N
I-I

II materiale plastico costituente I'involucro dello strumento HT 2031 conferisce ad


esso caratteristiche di elevata robustezza molto importanti per le applicazioni in
campo. Si tratta di materiale plastico ad elevata resistenza di isolamento che consente I'utilizzo sicuro in presenza di alte tensioni. Lo strumento e corredato inoltre
di borsa fissata sui coperchio contenente gli accessori di misura. II coperchio si apre
premendo il pulsante come indicato in Fig. 3.
II pannello frontale e illustrato in Fig. 1 usando il commutatore di FUNZIONI selezionare il tipo di prova O il modo funzionamento dello strumento. Sono disponibili
11 posizioni O funzioni.

Fig. 3 Coperchio apertura strumento.

~
UJ
1-(.1')

Selezionare il valore della corrente di dispersione mediante il commutatore IIlN/mA


quando si misura il tempo di intervento del dispositivo di protezione (funzione RCD
o RCD/DC).
La prova viene effettuata premendo il tasto START.
I restanti 5 tasti sono i comandi di memorizzazione e stampa:
SAVE
RCL

Memorizzazione del valore misurato.


Richiamo e visualizzazione dell'ultima prova memorizzata a seconda della posizione del commutatore di FUNZIONE.
CLR
Cancellazione dell'ultima prova memorizzata premendo il tasto CLR dopo RCL, premendo due volte CLR in successione (nessun risultato viene
visualizzato) I'intero contenuto della memoria verro cancellato.
PRINT Stampa di tutte le misure memorizzate.
PAPER Avanzamento carta
FEED

Accendere o spegnere 10 strumento ~T 2031 mediante il Commutatore ON/OFF.


Inserire
fettuare

nell'apposito
qualunque

vano (14) le batterie


prova.

(4xIEC R20) prima

di ef-

la lampada spia PIN indica la presenza di tensione di linea tra i terminali p e N


mentre la lampada spia PIE indica la tensione di linea tra i terminali p ed E.
Oltre ai simbo\i relativi al tipo di misura, unita di misura e risultati di misura vengono anche visualizzate sui display 4 segnalazioni (vedi Fig. 2).
Sui pannello frontale sono disposte tutte le prese a sicurezza a cui vengono collegati i puntali di misura (Fig. 1).
Collegare i cavi di misura in base al tipo di misura selezionata come segue:

RETEo CI+ ed El.


CI+ ed EICI+ ed EICI+ ed EICI+ ed EI-

Vz
LOW{2=
M{2/250V
M{2/500V
M{2/1000V
EARTH

{2

C/+ ed E/-

2 WIRES
EARTH

{2

3 WIRES
ZPN/IK
ZPE/RpE/I
RCD
RCD/DC

C/+ ed
RETE
RETE o
RETE o
RETE o

E/-

e P/PWE

RETE e P/WE
RETE e P/WE
RETE e P/WE

Se il puntale di misura e inserito nella presa a sicurezza P/WE il terminale E sulla


presa di RETE sara meccanicamente scollegato dai circuiti di misura e la funzione
del terminale di messa a terra E verra assunta dal terminale di prova P/WE.
In Fig. 4 viene illustrato uno schema elettrico del terminale di prova dello strumento.

12

N
p

Fig. 4

Schema elettrico

dei terminaii

di prova.

rM
O
N
.I

Le batterie, la carta, ii nastra inchiostratore ed ii commutatore per selezionare la


lingua sono fissate sui pannello frontale, sotto un vano fissato a vite.

~
UJ
.(/)

ISTRUZIONI

4.1

PER L 'USO

Procedura

Accendere

10

ranno

di misura

strumento

visualizzati

e verrannovolta
Ogni

HT
tutti

che
visualizzati
viene

precedente

viene

stessa

condizione

in

ad

iniziare

solo

consente
sente
La

una
una

corretta

pade

la

misura

PIN

al

misura.

continua

trova

per

il

Le

la
spina

Controllare

dopo
del

display

IpNIK'
funzioni
pressione

il

10
II

IpEIK,

presa

tasto

consendel

tasto

START

risultati

mediante

come

serve

RCD/DC

del

fun-

nella

START

pressione

dei

verificabile

la

strumento

tasto
e

breve

aggiornata

collegamento

RCD

una

ver-

scompariranno
di numerica:
funzione,

---con

continua

visualizzazione
nella

Dapprima

secondi

della
commutatore
porzione

mostra

altre
la

ONIOFF.
alcuni

dell'accensione.

funzioni
le

mentre

della
PIE.

Commutatore

mOmento

tutte

il
display;

segmenti
la
posizione centrali

misura,

inserzione

spia

si

misure,
singola

annullata

cui

eseguire

singole

USando
del

modificata
solo

zione

tono

2031

i segmenti

di
le

conmisura.

due

lam-

segue:

Collegare 10 strumento alIa presa di rete mediante il cavo di alimentazione;


Osservare la condizione delle lampade spia PIN e PIE verificando in base alia
tabella riportata di seguito se il collegamento alIa rete e Corretto.

I
Se 10 strumento rileva un fusibile bruciato verranno visualizzati i messaggi FU 1
0 FU 2 anziche ii risultato di misura.

4.1.1

Misura

a) Attraverso

Fig. 5

14

del valore

efficace

della

tensione

AC (V z )

cavi di misura:

Collegamento puntali ed impostazione


sione alternata.

commutatore

funzioni per la misura della ten-

-Collegare
i cavi di misura allo strumento e posizionare il commutatore di funzione come indicato nella figura 5.
-Collegare
i cavi di misura al punto in cui si vuole misurare la tensione e premere il tasto START(una breve pressione determina una singola misura mentre una
pressione continua determina una misura ciclica della tensione).
-Leggere
il risultato sui display e memorizzarlo se necessario premendo il tasto
SAVE.
b) Attraverso

cavi di linea

r-M
O
N

.I
Fig. 6 Collegamento cavo di rete ed impostazione commutatore funzioni.

Collegare i cavi di linea allo strumento e posizionare il commutatore di funzione come indicato nella figura 6.
Collegare i cavi di linea al punto in cui si vuole misurare la tensione e premere
ii tasto START (una breve pressione determina una singola misura mentre una
pressione continua determina una misura ciclica della tensione).
Leggere il risultato sui display e memorizzarlo se necessario premendo il tasto
SAVE.

4.1.2

Misura di continuito
dei conduttori
di protezione
e di bassa resistenza fino a 20!2 (LOW !2= )

Fig. 7 Collegamento puntali ed impostazione commutatore funzioni per la misura della resistenza.

~
U.J
.(/)

-Effettuare
la procedura di autocalibrazione
come sotto descritta.
-Verificare,
prima di procedere nella misura, che non ci sia presenza di tensione
tra i punti in misura.
-Collegare
i cavi di misura allo strumento e posizionare il commutatore di funzione come indicato nella figura 7.
-Collegare
i puntali di misura nel punto in cui si vuole misurare la resistenza e
premere il tasto START(una breve pressione determina una singola misura mentre
una pressione continua determina una misura ciclica della resistenza}.
-Leggere
il risultato sui display e memorizzarlo se necessario premendo il tasto
SAVE.

ATTENZIONE!
-Una
tensione di linea fra i punti
del fusibile FU 1 (0,16A)!

Autocalibrazione

misura

di misura

causero

I'apertura

LOW 12=

Per eliminore I'errore introdotto dollo resistenzo interno dello strumento e del CoVO, 10 strumento deve essere colibroto secondo 10 seguente proceduro:
Posizionare il commutatore di funzione su LOW {} (se tale funzione e stata precedentemente selezionata commutare alIa funzione successiva e
ritornare sulla medesima).
Premendo il tasto SAVE, viene visualizzata la costante K.
Mettere in corto circuito i puntali o inserire una resistenza Rx che si desidera calibrare a zero.
Premere per circa 3 secondi il tasto STARTin modo che la costante K scompaia. Una volta visualizzato il risultato della prova rilasciare START,viene visualizzato MEM ad indicare che il valore visualizzato e stato memorizz<:ato e verra sottratto dal risultato relativo alle misure delle prove
successive.
Premere di nuovo il tasto START,10 strumento dovrebbe visualizzare 0,00
{} ad indicare che la calibrazione e stata eseguita con successo (e la COstante di calibrazione memorizzata).
Scollegare i puntali e continuare normalmente le misure.

ATTENZIONE!
La procedura di autocalibrazione
della resistenza totale (resistenza interna dello strumento
+ resistenza dei puntali + resistenza Rx inserita) e possibile finche la somma di tali resistenze e < sa.
Per annullare
la calibrazione
effettuare
una calibrazione
con

L
16

puntali

aperti.
~

4.1.3

Misura della resistenza di isolamento


(MO/2S0V, MO/SOOV, MO/1000V)

~ 2 WIRES
RTHIJ

FUNZIONI
~

( MO/1000V }--:c

3 ARTH
WIRES O

0-20014n
~'J

ZlRpH/lK

1(

Fig. 8

P/wE

RCD/DC

Q::=J-->-

Collegamento puntali ed impostazione


sistenza di isolamento.

-ZlRpe/IK )

.RCD

~.

@)

'

commutatore

funzioni per la misura della re-

-Collegore
i covi di misuro 0110strumento e posizionore il commutotore di funzione come indicoto nello figuro sopro in base 0110tensione di provo richiesto
(250, 500 0 1000V).
-Collegore
i cavi di linea ai punti in cui si vuole misurore 10 resistenzo di isolomento e premere il tOStO START (uno breve pressione determino uno singolo
misuro mentre uno pressione continuo determino uno misuro continuo).
-Leggere
il risultoto sui display e memorizzorlo se necessorio premendo il tOStO
SAVE.

Una tensione
sualizzazione

della

TERRA

di linea fra i punti di misura


di un risultato non corretto!

resistenza

: u
: : -.fi@\\
: 1..~:7
::
1- lOrn .I

sistenza

di terra

determinerc

la vi-

a 2 fili (EARTH a 2 WIRES)

I I C/+

Collegamento

II
~
UJ
~
(./")

ATTENZIONE!

Misura

M
o
N

P/WE
~

puntali

di terra.

ed impostazione

commutatore

funzioni

per la misura

della

re-

-Effettuare
la procedura di autocalibrazione
come sotto descritto.
-Collegare
i cavi di misura allo strumento e posizionare il commutatore di funzione come indicato nella figura 9.
-Premere
il tasto START(una breve pressione determina una singola misura mentre
una pressione continua determina una misura continua della resistenza di terra).
-Leggere
il risultato sui display e memorizzarlo se necessario premendo il tasto
SAVE.

ATTENZIONE!
-In

caso sia presente una tensione AC SO Hz, il cui valore efficace supera i 30V fra i punti di misura dopo la pressione del
tasto START, 10 strumento visualizzero
il valore della tensione
quale risultato e non effettuero
la misura della resistenza!

Autocalibrazione

misura

EARTH 2 WIRES

Per eliminare I'errore indotto dalla resistenza interna dello strumento e del cavo,
10 strumento deve essere calibrato secondo la seguente procedura:
Posizionare il commutatore di funzione su EART Q 2 WIRES (se tale funzione e stata precedentemente selezionata commutare alia funzione successiva e ritornare sulla medesima).
Premendo il tasto SAVE, viene visualizzata la costante K.
Mettere in corto circuito i puntali 0 inserire una resistenza Rx che si desidera calibrare a zero.
Premere per circa 3 secondi il tasto STARTin modo che la costante K scompaia. Una volta visualizzato il risultato della prova rilasciare START,viene visualizzato MEM ad indicare che il valore visualizzato e stato memorizzato e verra sottratto dal risultato relativo alle misure delle prove
successive.
Premere di nuovo il tasto START,10strumento dovrebbe visualizzare 0,00
Q ad indicare che la calibrazione e stata eseguita con successo (e la COstante di calibrazione memorizzata).
Scollegare i puntali e continuare normalmente le misure.

18

4.1.5

Misura

della

resistenza

di terra

Fig. 10

Collegamento puntali ed impostazione


resistenza di terra a 3 fili.

a 3 fili (EARTH {); 3 WIRES)

commutatore

funzioni

per la misura della

M
o
N

-Effettuare
la procedura d'autocalibrazione
come sot to descritta.
-Collegare
i cavi di misura allo strumento e posizionare il commutatore di funzione come indicato nella figura 10 (se il puntale P/WE non e del tipo protetto
o non e inserito non viene visualizzato WE, e quando si preme il tasto START
sui display compare la scritta no WE e la misura non viene effettuata).
-Premere
il tasto START(una breve pressione determina una singola misura mentre
una pressione continua determina una misura continua della resistenza di terra).
-Leggere
ii risultato sui display e memorizzarlo se necessario premendo il tasto
SAVE.

ATTENZIONE!
In caso sia presente una tensione AC 50 Hz, il cui valore efficace supera i 30V fra i punti di misura dopo la pressione del
tasto START, 10 strumento visualizzero
il valore della tensione
quale risultato e non effettuero
la misura della resistenza!

Autocalibrazione

misura

EARTH

3 WIRES

Per eliminare I'errore indotto dalla resistenza interna dello strumento e del cavo,
10 strumento deve essere calibrato secondo la seguente procedura:
Posizionare

il commutatore

di funzione

su EARTH O 3 WI RES (se tale fun.

zione e stata precedentemente


selezionata
cessiva e ritornare
sulla medesima).

commutare

alia funzione

suc.

II
~
UJ
1U')

Premendo il tasto SAVE, viene visua/izzata la costante K.


Mettere in corto circuito i puntali o inserire una resistenza Rx che si desidera
calibrare a zero.
Premere per circa 3 secondi il tasto STARTin modo che la costante K scompaia.
Una volta visualizzato il risultato della prova rilasciare START,viene visualizzato MEM ad indicare che il valore visualizzato e stato memorizzato e verrc SOttratto dal risultato re/ativo alle misure delle prove successive.
Premere di nuovo il tasto START,10 strumento dovrebbe visualizzare 0,00 {]; ad
indicare che la calibrazione e stata eseguita con successo (e la costante di calibrazione memorizzata).
Scollegare i puntali e continuare normal mente le misure.

ATTENZIONE!

La procedura di autocalibrazione della resistenza totale (resistenza interna dello strumento + resistenza dei puntali + resistenza Rx inserita) e possibile finche la somma di tali resistenze e < 5!].
Per annullare la calibrazione effettuare una calibrazione con
puntali aperti.

Fig. 11 Collegamento

cavo di rete ed impostazione

commutazione

funzioni

Collegare il cavo di alimentazione e posizionare il commutatore di funzione come indicato nella figura sopra. Verificare che entrambe le spie
PIN e PIE siano accese.
Premere il tasto START,leggere il risultato sui display e memorizzarlo se
necessario premendo il tasto SAVE.
La misura consecutiva multipla dell'impedenza ZPN e limitata a 5s, e percio il conto alia rovescia e indicato mediante la diminuzione consecutiva del numero di segmenti visualizzati (- --, --, -).

20

NOTA:
L'impedenza lpN misurata e la corrente di corto circuito IK calcolata dallo strumento vengono visualizzate alternativamente;
se si preme il tasto SAVE vengono
memorizzate entrambe.
-Se

viene visualizzato
p e N (invertendo la
-Se
viene visualizzato
tensione ai terminali

4.1.7

CHG invece del risultato di misura, invertire i terminali


spina del cavo di alimentazione).
dlS invece del risultato di misura vuol dire che non c'e
di misura dello strumento.

Misura dell'impedenza
e calcolo della corrente

dell'anello
di guasto

di guasto
presunta

(terminali

p ed E)

M
o
N
II
~
LJ.J
1U)

Fig. 12

Collegamento

cavo di rete ed impostazione

commutazione

::?:

funzioni

Le modalita di prova per eseguire la misura dell'impedenza dell'anello di guasto


Z e della resistenza dell'anello di guasto R, variano a seconda del tipo di differenziale installato.
Si possono scegliere due diverse procedure:
a) con esclusione del differenziale (cavallottandolo)
b) senza esclusione del differenziale.
a) A DIFFERENZIALE

-Effettuare

il collegamento

mutatore
-Accertarsi

su Z/RpE/IK come da figura 12.


che i due Led PE e PN siano entrambi

invertire

3
4

ESCLUSO

-Appaiono
-Premere
e i trattini

il collegamento

del cordone

nella

presa

di alimentazione

a scomparire

illuminati,

il com-

in caso contrario,

di alimentazione.

il tasto
sui display
START: tre
appare
trattini:sui display
cominciano

e posizionare

il simbolo

uno alIa volta

dell'impedenza
rilevato che si alternero
to della corrente
di guasto.

sui display

Z con 00 in alto a sinistra


per lasciare
insieme

posto

al valore

al valore

calcola-

b) SENZA ESCLUDEREIL DIFFERENZIALE


Eseguire le operazioni come da punti 1, 2, 3, 4.
Pub succedere a questo punto che ii differenziale interve~ga e sui display appaia la sigla RCD, in questo caso bisogna riattivare il differenziale, premere
nuovamente il tasto START: sui display compariro la sigla Z con 1800 in alto
a sinistra, cominceranno a scomparire i tre trattini centrali e 10 strumento effettuero una seconda prova con procedimento diverso dalla prima senza causare I'intervento del differenziole, permettendo quindi di rilevare I'esatto valore di impedenza.

La prova fin qui descritta, vale per la maggior parte dei casi in cui siano installati
differenziali da 30 mA fino a 500 mA.

Su linee protette da differenziari di tipo A, differenziali di tipo AC con correnti nominali di 10 mA, differenziali elettronici e differenziali installati in cascata, e neces.
sario utilizzare la seguente procedura:

3
4

Eseguire le operazioni come da punti 1, 2, 3.


Premere il tasto START tre volte in modo che sui display compare R con 00
in alto a sinistra.
lasciare che i trattini scompaiano del tutto, 10 strumento esegue la prima parte della prova causando I'intervento del differenziale: sui display compare RCD.
Riattivare il differenziale, premere ancora START:sui display appare R con 180
in alto a sinistra unitamente al valore della RESISTENZA dell'anello di guasto.
Questa seconda parte della prova puo, in alcuni casi, causare I'intervento del
differenziale, ma il valore viene comunque rilevato e mostrato'sul display alternato al valore calcolato della corrente di guasto. In questo caso se sivuole
misurare I'impedenza Z dell'anello di guasto bisogna cavallottare ii differenziale.

N.B.
-Premendo
STARTprima che i trattini scompaiono dal display, si puo impostare
direttamente la modalita di misura desiderata (es. si puo impostare Z con 1800
senza aspettare di effettuare la prova con Z a 0).
-II
valore letto utilizzando la modalita R, differisce dal valore rilevabile tramite
la modalita Z, di una percentuale massima pari all'8% in esubero.
-Mediante
I'accessorio Trimac e possibile effettuare le misure su quadri elettrici,
morsettiere e su sistemi TN con neutro non distribuito (vedi Fig. 13 e 14).
-II
MASTER HT2031 e stato tarato tenendo in considerazione il valore di impedenza del cavo tripolare in dotazione (3xO.75 mm, lunghezza 2 m) e del Trimac.
Quando si utilizzano altri adattatori intervengono in gioco le impedenze di questi
<:he possono alterare il risu\tato finale della misura.
E consigliabile, quindi per ovviare a questo inconveniente, effettuare una misura in un determinato punto dell'impianto, prima con il cavetto in dotazione e
poi con gli altri adattatori. La differenza dei valori fra la second a e la prima
misura dara il valore di impedenza degli adattatori, valore questo che deve
essere sottratto a tutte le misure effettuate con I'ausilio di tali adattatori.

22

R
S
T
N
PE

I
],
.LJ,

!, !

~-

,-~ =i
1- :::J
~

Ros
Ver

,
,
t"' '

~
/ ",/~\

(:"I")
0
N
I-

Fig. 13 Collegamento morsettiere e quadri

I
~
U.J
1U')

R
S
T
PE
o
PENI

N.B. Se con questo collegamento non si accendono entrambe le spie del Master (PIN,
PIE) collegare al filo verde il filo nero invece del filo rosso.

Fig. 14

Collegamento

trifase senza neutro o con PEN

4.1.8

Misura del tempo di intervento del rele differenziale

Fig. 15

Collegomento

covo di rete ed impostozione

commutozione

tipo AC

funzioni

poiche esistono dispositivi di prote,zione con diverse sensibilita 10 strumento consente di misurare il tempo di intervento commutando la corrente a 00 0 a 180.
Vedi diagramma di flusso in Fig. 16.

Fig. ]6

Diagramma

flusso di corrente.

-Posizionare
il commutatore IIlN nella posizione appropriata.
Colle9are 10 strumento e posizionare il commutatore di funzione come indicato nella figura 15.
-Se
viene visualizzato CHG invece del risultato di misura, invertire i terminali
P e N (invertendo la spina del cavo di alimentazione).
-Se
viene visualizzato dlS invece del risultato di misura non c'e tensione ai terminali di misura dello strumento.

24

4.1.9

Misura del tempo di intervento


del rele differenziale
con corrente pulsante unidirezionale

Fig. 17

Collegamento

cavo di rete ed impostazione

commutazione

funzioni

poiche esistono dispositivi di protezione con diverse sensibilita 10 strumento consente di misurare il tempo di intervento commutando la corrente su 00 (semionda
positiva con corrente pulsante unidirezionale di 6 mA) 0 su 180 (semionda negativa con corrente pulsante unidirezionale di 6 mA). Vedi diagramma di flusso in
Fig. 18.

r-M
O
N

II
~
LlJ
1U')

Fig. 18

Diagramma

flusso di corrente.

-Posizionare
il commutatore IIlN nella posizione appropriata.
-Collegare
10 strumento e posizionare il commutatore di funzione come indicato nella figura sopra.
-Premere
il tasto START:sui display compare 00 ---ms,
i trattini cominciano
a scomparire una alia volta ed alia totale scomparsa viene visualizzata la misura rilevata del tempo di intervento del differenziale.
-Ripristinare
il differenziale, premere START ricompare 0 ---ms,
ripremere
START prima che i trattini scompaiano del tutto e sui display compariro
180 ---ms,
lasciare che i trattini scompaiano del tutto ed alia totale scomparsa viene visualizzata la misura rilevata del tempo di intervento del differenziale.
-Ai
fini della valutazione circa I'efficienza del differenziale, bisogna prendere
in considerazione il tempo di intervento pill alto tra le due verifiche.
-Se
viene visualizzato CHG invece del risultato di misura, invertire i terminali
P e N (invertendo la spina del cavo di alimentazione).
-Se
viene visualizzato dlS invece del risultato di misura non c'e tensione ai terminali di misura del 10 strumento.

NOTA
Le misure dell'impedenza dell'anello di guasto e la misura del tempo di intervento
del differenziale, possono anche essere effettuate utilizzando un puntale in dotazione al MASTER HT2031 (vedi Fig. 18A), con la seguente procedura:

Fig. 18A

Collegamento

cavo di rete e puntali ed impostazione

commutazione

funzioni

Effettuare normalmente i collegamenti per le misure di impedenza dell'anello


di guasto o prova dei differenziali.
Accertarsi che i due LED PIE e PIN siano entrambi illuminati, in caso contrario
verificare I'esatto collegamento.
Inserire il puntale verde in dotazione nell'apposita boccola verde PIWE.
Sui display compariro la sigla WE e contemporaneamente si spegnero illed PIE.
Mettere a contatto il puntale con I'eventuale carcassa messa a terra.
Si riaccende illed PIE {segno che la carcassa intanto e collegata a terra).
A questo punto premere il tasto START per effettuare la misura desiderata.

4.2

Memorizzazione

e stampa

A destra sui pannello frontale ci sono 5 tasti di comando


SAVE, RCL, PRINT, CLR e PAPER FEED.

Tasto SAVE
serve per memorizzare i risultati delle misure
risultato della misura puo essere memorizzato
sura premendo il tasto SAVE; STARTe gli altri
que! momento. Per le funzioni IpN/IK e IpE/IK
rizzati.

memoria e stampante:

e per autocalibrare 10 strumento. II


(salvato} a completamento della mitasti non devono essere premuti in
entrambi i risultati vengono memo-

AI massimo e possibile memorizzare 30 singoli risultati di misura negli spazi di memoria disponibili, le funzioni ZPN/IK e ZPE/IK dando un doppio risultato occupano
un posto doppio. Per le funzioni RCD e RCD/DC il codice della corrente di prova
viene memorizzato con il tempo di misura.
Se 10 spazio di memoria e pieno, comparira il messaggio bot (bottom) MEM quando
viene selezionata la funzione di memorizzazione. I valori di prova memorizzati restano in memoria finche vengono cancellati mediante il tasto CLR o finche vengono sostituite le batterie.

26

Tasto RCL
serve per visualizzare I'ultimo risultato di misura memorizzato relativo alia funzione impostata. I dati di calibrazione non possono essere richiamati. Se non c'e alcun valore memorizzato per la funzione selezionata vengono visualizzate lineette
come quando si commuta funzione. II valore richiamato viene visualizzato con il
simbolo MEM. Per le funzioni ZPN/IK e ZPE/RpE/IKentrambi i risultati saranno visualizzati alternativamente, allo stesso modo di quando si effettua la misura. Per
le funzioni RCD e RCD/DC si ha visualizzazione alternata del tempo e corrente di
prova in cui ii tempo e stato misurato.

Tasto PRINT
serve a stampare tutti i risultati di misura in memoria. Se la memoria e vuota verro
visualizzata I'indicazione no MEM (nessuna memoria).

Tasto CLR
permette di cancellare tutti i dati in memoria o solo I'ultimo valore memorizzato
relativo ad una specifica funzione. L'ultimo valore memorizzato puo essere cancellato richiamandolo mediante il tasto RCL e successivamente premendo il tasto
CLRi conseguentemente verranno visualizzate le lineette. Per cancellare tutti i dati
in memoria non si deve premere il tasto RCL. In questo caso premendo CLR per
primo verra visualizzata I'indicazione clr MEM. Premendo una seconda volta il
tasto CLR si ha la cancellazione, premendo un tasto qualsiasi verranno conservati
i dati in memoria. La combinazione dei tasti RCL + CLR e valida solo finche viene
visualizzato il valore richiamato.

Tasto PAPER FEED


serve per I'avanzamento carta sulla stampante. Tale funzione e ripetibile
la carta avanza fino a quando si tiene premuto il tasto.

4.3

Sostituzione
di batterie,
carta,
nastro e impostazione
della lingua

per cui

di stampa

Le batterie, la carta, ii nastro inchiostratore ed il commutatore Dl p per la scelta


della lingua sono sotto il coperchio sui pannello frontale (vedi Fig. 1).
Lo strumento HT 2031 funziona con 4 batterie IEC R20 (torcia) per tutte le funzioni. La durata delle batterie corrisponde a pill di 400 cicli compresa la stampa completa da memoria.
La carta per la registrazione del risultato di misura viene posizionata nello stesso
vano della batteria. II rotolO; di carta standard e largo 57,5=*=0,5 mm con un diametro massimo di 60 mm. E possibile usare carta ad uno o due fogli (originale
+ copia).
Usare cartucce nastro per stampante CITIZEN MD912.

r-M
O
N

I-I
~
UJ
1-U')

::?:

NOMENCLATU
RA:
1. Batterie
2. Carta
3. Nastro
4. CommutatoreDIP

Fig. 19

Vano per batterie,

In Fig. 19 e illustrato il vano contenente'batterie,


selezione lingua di stampa.

carta, nastro e commutatore

carta, nastro e commutatore

DIP.

di

Sostituzione batteria :
-Togliere le batterie usate e sostituirLe con batterie nuove.
-Rispettare i simboli di polarita indicati.
-Sostituire sempre tutti 4 gli elementi.
-In
caso 10 strumento resti inutilizzato per lungo tempo togliere le batterie.
-La..sostituzione delle batterie determinera la perdita di tutti i dati in memoria.

Sosliluzione
-Inserire
-Tagliare
do alia
-Accendere
-Premere
-Accertarsi
Sostituzione
-Sollevare

28

carla:
il rot010 di carta in modo che si srotoli in fondo.
I'estremita della carla all'ang010 destro ed inserirla nell'aperlura
stampante.
10 strumento.
il tasto PAPER FEED finche la carta risulta ben inserita.
che il nastro sia ben teso.
cartuccia
la cartuccia

-Togliere

la cartuccia

-Inserire

una

nuova

nastro:
nastro
vecchia.
cartuccia.

sullato

contrassegnato

con

PULL.

in fon.

Selezione

lingua

-Mediante
guito,

di stampa:

I'impostazione
selezionare

del commutatore

la lingua

sw-o

SW-l

SW-2

OFF
ON
OFF
ON
OFF
ON

OFF

OFF
OFF
OFF
OFF
ON
ON

-Posizionare

OFF
ON
ON
OFF
OFF

i commutatori

DIP come da tabella

riportata

di se-

desiderata.

nella

posizione

Lingua

Italiano
Inglese
Francese
Tedesco
Spagnolo
Portoghese

corrispondente

mediante

un ogget-

to appuntito.

4.4

Sostituzione fusibile

Quando 10strumento avverte che un fusibile e bruciato mediante I'indicazione FU 2


(il fusibile principale 2/5A), FU 1(LOW O O,16A) 0 quando 10 strumento non funziona correttamente, controllare le condizioni dei fusibili e sostituirli se necessario.

COMPONENTI

DEL KIT MASTER

-Strumento
HT 2031.
-Cavo
di alimentazione (2 m, 3xO.75 mm).
-Puntale di misura (predisposto per attacco a coccodrillo con protezione a banana, 1 m, verde).
-Puntale di misura (predisposto per attacco a coccodrillo con protezione a banana, 1 m, nero).
-Puntale di misura (predisposto per attacco a coccodrillo con protezione a banana, 1 m, rosso).
-Puntale di misura (puntale a coccodrillo con protezione a banana, 5 m, nero).
-Puntale di misura (puntale a coccodrillo con protezione a banana, 10 m, verde).
-Puntale di misura (puntale a coccodrillo con protezione a banana, 20 m, rosso).
-Picchetti 2 pz.
-Manuale
d'uso italiano.
-Rotolo carta (inserito nello strumento).
-Certificato
di garanzia (da restituire).
-Certificato
di calibrazione.

r-M
O
N
tI
~
LU
t(./')

A RICHIESTA

-Cavo
per misure trifasi Trimac.
-Intestazione
personalizzata della stampa

SERVIZIO

GARANZIA

Lo strumento HT 2037 e gorontito nello suo integrita contro quolsiosi difetto di moteriole o di fobbricozione in condizioni d'uso normole, per un periodo di 72 mesi
a portire dollo data di ocquisto dello strumento.
Questo goronzio viene esteso dol RIVENDITORE AUTORIZZATO HT ITAL/A solo
nei confronti dell'ocquirente 0 dell'utilizzotore originole di questo strumento, a condizione che la cartol;na ,,; garanz;a allegata a//o strumento s;a comp;lata
e rest;tu;ta a//a ";tta costruttr;ce entro "ue seff;mane "a//'acqu;sto
"e//o strumento. Si preciso che il numero di serie do indicore su detto cortolino oltre ad essere stompiglioto SOttO01 coperchio vono botterio compare onche su ogni stompo
SOttOillogo HT ITALIA sulloto destro. L'obbligo previsto do questo goronzio per
il RIVENDITORE AUTORIZZATO HT ITAL/A si limito 0110riporozione 0 sostituzione
dello strumento HT 2037 restituito intotto in porto fronco e solo se giudicoto difettoso dol rivenditore in base oi termini di cui sopro. II RIVENDITORE AUTORIZZATO HT ITAL/A ed il costruttore HT ITALIA non soronno oltrimenti responsobili di
un quolsiosi donno 0 perdito conseguente 0 oltro. Lo presente goronzio e esclusivo
e sostituisce tutte le oltre compreso quolsiosi goronzio di commerciobilita, sio esso
espresso 0 implicito.
Questo goronzio non verra opplicoto a strumenti che sono stoti riporoti do estronei 01 SERVIZIO AUTORIZZATO HT ITALIA, che sono stoti oggetto di obusi 0 incidenti e sottoposti ad erroti collegomenti 0 instolloti e non utilizzoti conformemente
olle istruzioni fornite dol costruttore.

30