Sei sulla pagina 1di 35

Manuale Operativo

Presentazione istanze per via telematica:

- Comunicazione opere interne art. 9 L.R. 37/1985

- Comunicazione verande art. 20 L.R. 04/2003

- Comunicazione impianto fotovoltaico D.lgs 28/2011

pag. 1

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Sommario

CONSIDERAZIONI GENERALI ................................................................................................................. 3


SEZIONI DELLA SCHERMATA PRINCIPALE ........................................................................................................ 3
MODALIT LISTA ....................................................................................................................................................... 6
MODALIT SCHEDA .................................................................................................................................................. 7
REGISTRAZIONE ED ACCREDITAMENTO ......................................................................................... 8
REGISTRAZIONE ............................................................................................................................................................ 8
P ROFESSIONISTI ............................................................................................................................................................ 10
STUDI ASSOCIATI........................................................................................................................................................... 11

ACCREDITAMENTO ........................................................................................................................................................ 12
ACCESSO AL PORTALE SUPER@EDI............................................................................................................................... 12
PRESENTAZIONE ISTANZE ..................................................................................................................... 15
RIEPILOGO ................................................................................................................................................................ 16
RICHIEDENTE ................................................................................................................................................................ 17
ISTANZA......................................................................................................................................................................... 18
ISTANZA-TITOLARI......................................................................................................................................................... 20
ISTANZA-TECNICI ......................................................................................................................................................... 21
ISTANZA-DITTA ......................................................................................................................................................... 22
ISTANZA-CATASTO ......................................................................................................................................................... 23
ALLEGATI ...................................................................................................................................................................... 26
INVIO DELLA PRATICA ................................................................................................................................................... 28
PRATICHE NON INVIATE ................................................................................................................................................ 28
CONSULTAZIONE PRATICHE ................................................................................................................ 29
INTEGRAZIONI E/O COMUNICAZIONI PRATICHE........................................................................... 31
NOTIZIE RELATIVE ALLE COMUNICAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ............................ 33
NORMATIVA DI RIFERIMENTO ............................................................................................................................ 33
MODALITA PRESENTAZIONE COMUNICAZIONE ............................................................................................ 34

pag. 2

redatto dal geom. Vincenzo Perez


CONSIDERAZIONI GENERALI
La soluzione applicativa Superedi stata sviluppata sulla base di impostazioni standard che consentono agli
utenti di acquisire in brevissimo tempo la necessaria pratica per un corretto e rapido svolgimento di tutte le
funzioni connesse alla fruizione dei servizi offerti.

In particolare linterfaccia utente (schermate, pulsanti, men, etc.) stata progettata in modo da essere
assolutamente omogenea allinterno dellintera applicazione.

Tutte le funzioni accessibili attraverso il men presentano una maschera dove le informazioni vengono proposte
sempre nello stesso modo.

Posizionando il cursore del mouse su ciascun pulsante il sistema visualizza un suggerimento contenente una
breve descrizione della funzione che viene attivata attraverso il pulsante selezionato.

Per quanto riguarda linserimento delle informazioni si raccomanda lutilizzo dei caratteri maiuscoli.

SEZIONI DELLA SCHERMATA PRINCIPALE


Il lay-out standard dei form dell'applicazione il seguente:

pag. 3

redatto dal geom. Vincenzo Perez


LAREA MEN, posta a sinistra dello schermo, permette di attivare le funzione del sistema disponibili e pu
essere impostata in due modalit: a scomparsa o permanente.

Nella modalit con men a scomparsa lapplicazione appare come mostrato nella Figura, per attivare il men
sar sufficiente utilizzare il tasto verticale men, vedi figura seguente.

pag. 4

redatto dal geom. Vincenzo Perez


In questa modalit il men scompare ogni volta che si attiva una nuova funzione.

Per renderlo disponibile in modo permanente sulla parte sinistra della videata sar sufficiente utilizzare il
pulsante ; per tornare alla modalit con men a scomparsa si utilizza il pulsante .

Gli altri pulsanti disponibili nella parti superiore dellarea men, illustrati nella figura che segue, hanno le
funzioni descritte di seguito.

Con il pulsante HOME PAGE - lutente ritorna alla schermata principale di accesso al sistema
Con il pulsante HOME - il sistema propone lElenco delle Scadenze delle pratiche
Con il pulsante AGGIORNA - viene aggiornato il contenuto della schermata corrente;
Con il pulsante CAMBIO PASSWORD lutente pu modificare la password di accesso al sistema
Con il pulsante LOGOFF - lutente ritorna alla schermata principale di accesso al sistema
Con il pulsante GUIDA ON LINE - lutente richiama il manuale di aiuto operazioni
Attraverso i due pulsanti e - lutente pu rispettivamente chiudere o aprire contemporaneamente tutte le
voci di men disponibile

LAREA PULSANTI posta nella zona superiore della parte centrale della schermata e mostra la
funzione attivata (Consultazione Pratiche, Presentazione Istanza, etc) attraverso i men della prima
sezione.
Per qualsiasi funzione attivata, il sistema propone:
A) Prima riga:
lintestazione della funzione attiva (Consultazione Pratiche, etc)
il pulsante Guida contestuale alla funzione attivata.
B) Seconda riga:
Vengono visualizzati i pulsanti relativi alle eventuali sottofunzioni disponibili
evidenziando la funzione attiva.

C) Terza riga:

Vengono visualizzati:
i pulsanti relativi alle operazioni di inserimento, ricerca ed aggiornamento delle informazioni
che possono esser effettuate attraverso la funzione attivata;
i pulsanti che consentono lo scorrimento dellarchivio (primo, precedente, successivo, ultimo)
per singolo record o per pagina a seconda del tipo di visualizzazione scelta (scheda, lista)

pag. 5

redatto dal geom. Vincenzo Perez


LAREA DATI, infine, diversa in funzione della visualizzazione del contenuto degli archivi, che pu
essere effettuata in due modalit: Lista e Scheda.

MODALIT LISTA

Nella modalit lista le informazioni sono riportate in maniera sintetica e risulta particolarmente utile la
possibilit di ordinare la lista ottenuta sulla base del contenuto di una qualunque delle colonne visualizzate.

Per effettuare lordinamento basta posizionare il cursore su una delle frecce poste alla sinistra dellintestazione
della colonna di interesse e premere una volta il pulsante sinistro del mouse:

sulla freccia rivolta verso lalto per ottenere lordinamento crescente


sulla freccia rivolta verso il basso per ottenere lordinamento decrescente.

Sulla prima riga della tabella, inoltre, in alto a destra viene specificata la modalit di visualizzazione (in questo
caso LISTA) nonch il numero di pagine che compongono lelenco.

Le pagine che compongono la lista possono essere sfogliate utilizzando i pulsanti di scorrimenti, descritti in
precedenza. Facendo click sul numero in testa alla riga, si passa alla modalit di visualizzazione scheda, che
mostra il dettaglio della singola registrazione

pag. 6

redatto dal geom. Vincenzo Perez


MODALIT SCHEDA

In modalit scheda lutente:


pu effettuare, ove consentito, le operazioni di inserimento e modifica di una registrazione;
pu effettuare le operazioni di ricerca sulle registrazioni contenute nellarchivio attivato;
pu attivare le eventuali sottofunzioni legate alla registrazione corrente, agendo sui pulsanti che
appaiono sulla parte superiore della schermata. Per il loro funzionamento si rimanda alla lettura dei
relativi paragrafi.
Per linserimento e la modifica dei campi lutente dovr utilizzare le funzioni proposte dalla soluzione
applicativa.

pag. 7

redatto dal geom. Vincenzo Perez


REGISTRAZIONE ED ACCREDITAMENTO

Per poter accedere ai servizi di presentazione e consultazione on-line i professionisti e gli studi associati
dovranno preventivamente accreditarsi effettuando una procedura attivabile attraverso la soluzione
applicativa Super@edi raggiungibile attraverso il sito internet istituzionale del Comune di Palermo
(Sportello Unico per l'edilizia) o direttamente allindirizzo http://superedi.comune.palermo.it

La procedura di accreditamento, da effettuare una tantum, prevede due fasi: la registrazione e leffettivo
accreditamento allutilizzo dei servizi telematici.

Registrazione
Dalla home page dellapplicazione accedere alla funzione di registrazione riservata attualmente ai soli
Professionisti e agli Studi Associati.

pag. 8

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Lapplicazione propone linformativa sul trattamento dei dati personali che dovranno essere
successivamente indicati per completare la registrazione.

Con il pulsante Conferma si accettano termini e condizioni riguardanti il trattamento dei dati e si pu
proseguire con la procedura di registrazione selezionando la tipologia di utenza alla quale si interessati.

pag. 9

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Professionisti
Ai Professionisti, regolarmente iscritti ai rispettivi albi professionali, sar richiesto di compilare le
informazioni illustrate nella figura seguente tenendo presente che i dati contrassegnati da un asterisco sono
obbligatori.

Figura 14

Dopo aver compilato tutte le informazioni richieste utilizzare il pulsante Inserisci per completare la
registrazione.

pag. 10

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Studio Associati

Sar richiesto di compilare le informazioni illustrate nella figura seguente tenendo presente che i dati
contrassegnati da un asterisco sono obbligatori.

Dopo aver compilato tutte le informazioni richieste utilizzare il pulsante Inserisci per completare la
registrazione.

pag. 11

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Accreditamento
A conclusione della procedura di registrazione, il sistema invia in modo automatico una mail alla casella di posta
elettronica NON certificata indicata in fase di registrazione.

La mail contiene le istruzioni per il perfezionamento e un modulo, precompilato con i dati forniti
durante la registrazione, che dovr essere inviato via fax al numero 091 7402620 ovvero via Posta
Elettronica Certificata all'indirizzo ediliziaprivata@cert.comune.palermo.it, debitamente firmato ed
accompagnato dalla fotocopia del documento di identit indicato in fase di registrazione.
Il perfezionamento della procedura di accreditamento, attraverso linvio della documentazione richiesta, deve
essere effettuato entro tre giorni lavorativi dallavvenuta registrazione; trascorso tale termine la registrazione
verr considerata scaduta sar necessario effettuare nuovamente lintera procedura.

L'Ufficio, ricevuta la documentazione, provvede ad accreditare il soggetto completando la procedura.

Ad accreditamento completato il sistema invia alla casella di posta elettronica una mail contenente le credenziali,
codice utente e password, necessarie per effettuare laccesso al portale Super@edi ed effettuare le
operazioni di presentazione delle pratiche e consultazione dello stato di quelle gi avviate.

Accesso al portale Super@edi


Per accedere alla propria area riservata occorre utilizzare il pulsante Entra disponibile sulla home page del
portale Super@edi, come mostrato di seguito.

pag. 12

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Digitare quindi le proprie credenziali e confermare clickando sul pulsante Entra

Solo per il primo accesso il sistema obbliga a modificare la password come mostrato nella figura seguente.

Dopo aver completato loperazione di cambio password utilizzare il pulsante Conferma per proseguire.
pag. 13

redatto dal geom. Vincenzo Perez


tramite il men a scomparsa si possono iniziare le attivit di presentazione pratiche ovvero la consultazione
delle pratiche gi inoltrate

Per la presentazione scegliendo il relativo link (Presentazione istanze art.9 e/o art.20 Presentazione
comunicazione esercizio ascensori Presentazione comunicazione impianti fotovoltaici) e per la consultazione
del proprio archivio (pratiche gi inviate) i relativi link (Pratiche art.9 e/o art.20 Pratiche ascensori Pratiche
impianti fotovoltaici). Nello stesso men potr consultarsi la presente Guida

pag. 14

redatto dal geom. Vincenzo Perez


PRESENTAZIONE ISTANZE

La presentazione di una istanza attraverso il portale Super@edi suddivisa in pi fasi successive:

Riepilogo -. In questa pagina sar possibile seguire l'avvenuta compilazione con successo di tutte le fasi
tramite l'apposito elenco e visualizzare, nella parte sottostante, in modalit lista le pratiche
precompilate e non ancora inviate.

Richiedente - l'indicazione dei soggetti richiedenti

Istanza - lindicazione delloggetto dellistanza e dellubicazione dellimmobile oggetto di intervento


Allegati - linserimento della documentazione allegata allinterno del fascicolo elettronico della pratica.

Potranno essere inviate solo le pratiche per le quali sono state completate con successo tutte le fasi previste;
tuttavia il processo pu essere interrotto e ripreso in un secondo tempo dal punto di interruzione.

Di seguito sono descritte in dettaglio le fasi e linvio conclusivo della pratica al Settore Edilizia Privata.

pag. 15

redatto dal geom. Vincenzo Perez


RIEPILOGO

Fase inizialmente dove dovr indicarsi il tipo di procedimento che si vuole inviare scegliendo dall'apposita
tendina a scomparsa (opere interne art. 9 L.R. 37/85 - opere interne art. 20 L.R. 4/2003 eseguite o da
eseguire - opere interne art. 9 L.R. 37/5 gi eseguite). Nel caso della presentazione comunicazione
impianti fotovoltaici in sistema gi impostato in default per la unica scelta possibile.

Nella stessa pagina sar possibile, non appena completate le prime due fasi (istanza e richiedente) di
inserimento dati, generare il documento prodotto dallapplicazione, tramite lapposito pulsante genera e
successivamente allinserimento dellultima fase (allegati), linvio definitivo della pratica tramite lapposito
pulsante invio

pag. 16

redatto dal geom. Vincenzo Perez


RICHIEDENTE
Il richiedente la persona che ha dato incarico o delegato il professionista registrato (accreditato alla procedura)
alla presentazione telematica della pratica e, quindi pu essere:
- il proprietario dellunit immobiliare oggetto di intervento;
- il comproprietario dellunit immobiliare oggetto di intervento;
- il conduttore dellunit immobiliare oggetto di intervento;
- il procuratore del proprietario dellunit immobiliare oggetto di intervento;
- lusufruttuario dellunit immobiliare oggetto di intervento
Il sistema effettua una ricerca allinterno dellarchivio anagrafico dellapplicazione, dove sono gi
memorizzati tutti i soggetti che in passato hanno gi avviato procedimenti, qualora venga individuata una
corrispondenza nel codice fiscale o Partita IVA,i relativi dati verranno inseriti automaticamente ovvero in caso
di non corrispondenza sar richiesto di compilare le informazioni illustrate nella figura seguente tenendo
presente che i dati contrassegnati da un asterisco sono obbligatori.

Dopo aver compilato tutte le informazioni richieste utilizzare il pulsante Inserisci per completare la
registrazione e, quindi, ritornare alla pagina riepilogo per visualizzare la completezza dei dati inseriti e per
proseguire alla fase successiva istanza.

pag. 17

redatto dal geom. Vincenzo Perez


ISTANZA
Completata la fase relativa allindicazione del richiedente possibile passare alla seconda fase relativa
allinserimento delle informazioni riguardanti la vera e propria istanza che si intende presentare.
Per avviare la seconda fase utilizzare il pulsante Istanza.

Compilare le informazioni presenti nelle varie sezioni, tenendo presente che:


- i campi contrassegnati con il simbolo (*) sono obbligatori;
- se il richiedente il proprietario unico dellunit immobiliare oggetto di intervento non dovr
compilalarsi la successiva fase titolari essendo questa fase necessaria ed obbligatoria solo per
indicare le generalit dei proprietari e/o comproprietari dellimmobile nei casi in cui il richiedente
comproprietario o conduttore o procuratore o usufruttuario;
- Il campo oggetto dellintervento dovr contenere una sintetica descrizione dellintervento (es.
DIVERSA DISTRIBUZIONE INTERNA);
pag. 18

redatto dal geom. Vincenzo Perez


- Indirizzo: per specificare lubicazione dellintervento sufficiente digitare una parte qualsiasi della
denominazione toponomastica, avendo cura di omettere la cosiddetta area di circolazione (Via, Piazza,
Viale, Largo, etc.); il sistema proporr in automatico la lista di tutte le ubicazioni presenti nello
stradario ufficiale del Comune di Palermo che soddisfano il criterio di ricerca digitato. Un esempio
riportato nella figura seguente.

- Riferimenti catastali: riportare in questa fase gli estremi catastali dellimmobile oggetto dellistanza
indicando quello prevalente nel caso in cui limmobile sia costituito da pi riferimenti catastali. Gli
ulteriori riferimenti catastali potranno inserirsi nella successiva fase catasto;
- Intervento: dovr specificarsi obbligatoriamente uno di quelli elencati (possono essere specificati pi di
uno) e nel caso dellintervento al punto 6) dovranno obbligatoriamente specificarsi gli estremi del Nulla
Osta dellUfficio del Genio Civile o dellavvenuto deposito strutturale allufficio del Genio Civile;
- Per eventuali specificazioni di interventi non contenuti nel precedente elenco potr utilizzarsi il
specifico campo;
- Zonizzazione: dovranno indicarsi tutte destinazioni urbanistiche e/o vincolistiche di P.R.G. di cui
interessato limmobile oggetto di intervento;
- Preesistenza al 1934: dovr obbligatoriamente indicarsi (scelta SI o NO) se limmobile interessato
allintervento preesistente al 1934 e da tale data non ha subito interventi edilizi sottoposti ai regimi di
autorizzazione, DIA, licenza, concessione e condono edilizio. In caso di scelta NO dovranno
specificarsi i relativi titoli concessori (autorizzazione edilizia, estremi presentazione Denuncia Inizio
Attivit, licenza edilizia, concessione edilizia, concessione edilizia in sanatoria ovvero estremi di
presentazione perizia giurata ai sensi dellart. 17 della L.R. 4/2003 per definizione istanza di condono
edilizio;
- Agibilit/Abitabilit: indicare se limmobile provvisto (scelta SI o NO) e specifica del relativo
numero e anno del rilascio;
- Diritti di istruttoria: riportare la data e gli estremi dellavvenuto pagamento dei diritti di istruttoria
prescritti

Dopo aver completato linserimento di tutte le informazioni richieste utilizzare il pulsante Inserisci per
salvare i dati e proseguire con la compilazione delle successive pagine della fase istanza.

pag. 19

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Istanza Titolari
Come gi precedentemente accennato questa sotto-fase non deve eseguirsi se il richiedente lunico
proprietario dellunit immobiliare oggetto di intervento.
Nel caso in cui il richiedente sta agisce nella qualit di comproprietario o conduttore o procuratore o
usufruttuario, si dovr obbligatoriamente procedere alla compilazione delle informazioni presenti nelle varie
sezioni di cui alla figura che segue:

Dopo aver completato linserimento di tutte le informazioni richieste utilizzare il pulsante Inserisci per
salvare i dati e proseguire con la compilazione delle successive fasi.

N.B. nel caso in cui si dovessero inserire pi comproprietari utilizzare il pulsante Nuovo, che si visualizza
nella riga dei comandi dopo avere effettuato inserisci, per creare nuove identiche pagine per inserimento dati.

pag. 20

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Istanza Tecnici
ATTENZIONE questa sotto-fase deve compilarsi solo esclusivamente nel caso in cui, per lintervento
edilizio che si vuole presentare, esiste una specifica nomina di DIRETTORE DEI LAVORI ad un
professionista abilitato alla professione.
Il sistema individua automaticamente il professionista registratosi (accreditato alla procedura) e che, quindi, sta
procedendo allinserimento dei dati, come tecnico incarico dalla ditta alla presentazione dellistanza siano esse
di opere interne art 9 - art. 20 o impianti fotovoltaici

Nel caso in cui esiste per lintervento in oggetto una figura di tecnico DIRETTORE DEI LAVORI si dovr
procedere alla compilazione delle informazioni presenti nelle varie sezioni di cui alla figura che segue:

Dopo aver completato linserimento di tutte le informazioni richieste utilizzare il pulsante Inserisci per
salvare i dati e proseguire con la compilazione delle successive fasi.

pag. 21

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Istanza Ditta
ATTENZIONE sotto-fase obbligatoria per la presentazione di comunicazione art. 9 L.R. 37/85 (opere da
eseguire) e comunicazione impianti fotovoltaici. Non obbligatoria per la presentazione di
comunicazione opere interne art. 9 L.R. 37/85 gi eseguite e art. 20 L.R. 04/2003.

Compilare le informazioni presenti nelle varie sezioni di cui alla figura che segue, tenendo presente che i campi
contrassegnati con il simbolo (*) sono obbligatori

pag. 22

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Dopo aver completato linserimento di tutte le informazioni richieste utilizzare il pulsante Inserisci per
salvare i dati e proseguire con la compilazione delle successive fasi.

Istanza Catasto
Nel caso in cui lunit immobiliare individuata al Catasto dei fabbricati con pi identificativi di particelle e/o
subalterni catastali, in questa sotto-fase potranno indicarsi utilizzando il pulsante Nuovo, che si visualizza
nella riga dei comandi dopo avere effettuato inserisci, per creare nuove analoghe pagine per inserimento dati

Dopo aver completato linserimento di tutte le informazioni richieste utilizzare il pulsante Inserisci per
salvare i dati.

pag. 23

redatto dal geom. Vincenzo Perez


ATTENZIONE: Conclusa questa fase utilizzare il pulsante Riepilogo per visualizzare la completezza dei
dati inseriti e prendere le informazioni circa i documenti da allegare tra cui il documento generato dalla stessa
applicazione con il pulsante genera che dovr essere obbligatoriamente allegato dopo averlo firmato
olograficamente, scansianato e firmato digitalmente,

Tramite il pulsante genera potr generarsi il documento in formato pdf prodotto dallapplicazione
(DOMANDA pre-compilata con tutti i dati forniti) che si visualizzer come appresso:

Cliccando sulla icona del file pdf il si aprir il documento che dovr essere stampato, firmato olograficamente
nelle apposite parti dai diretti interessati, scansionato e pronto per essere firmato digitalmente.

pag. 24

redatto dal geom. Vincenzo Perez


ATTENZIONE: Il documento generato, oltre alla domanda, contiene anche le deleghe e/o autorizzazione da
parte dei proprietari, che devono essere firmati olograficamente dagli stessi, nonch la comunicazione relativa
allo smaltimento sfabbricidi, ai sensi della D. di G. C. n. 166/2008. Tale comunicazione sar trasmessa in
automatico dalla stessa applicazione telematica al Comando di Polizia Municipale non appena completate tutte
le fasi e inviata la pratica al Settore Edilizia Privata.

Proseguire linserimento dellistanza con la fase conclusiva relativa agli allegati.

pag. 25

redatto dal geom. Vincenzo Perez


ALLEGATI
Completata la fase relativa allinserimento di tutte le informazioni precedenti possibile passare allultima fase
relativa allinserimento degli allegati allinterno di quello che diventer il fascicolo elettronico della nuova
pratica.

Si precisa che lapplicazione accetta esclusivamente file sottoscritti con certificati di firma digitale e allo stato
attuale supporta solo i formati .p7m e .pdf firmati.

Per avviare la terza ed ultima fase utilizzare il pulsante Allegati.

Compilare le informazioni presenti tenendo presente che la dimensione massima di ciascun allegato non deve
superare i 10 Mb e che il nome del file, compresa la relativa estensione, non deve superare i 60 caratteri.
Scegliere il tipo di documento dallapposita tendina a scomparsa (es. istanza comprensiva degli allegati);
Allegato: attraverso il pulsante sfoglia selezionare il file da allegare;
Annotazioni: Inserire loggetto del contenuto del file (es. Domanda)

ATTENZIONE: preferibile e gradito che tutti i documenti da allegare siano contenuti in un unico file .pdf.
A tal proposito si informa che vari software per scanner consentono la scansione di diversi documenti in un
unico pdf o la aggiunta di pagine in documenti pdf, in modo da formare un unico documento comprensivo di
tutti gli allegati gestendo anche il dimensionamento dei file con risoluzioni pi basse.

ATTENZIONE: se stato allegato un unico documento comprensivo dellistanza e di tutti gli allegati
NON SI DEVONO inserire altri allegati e ci al fine di evitare doppioni.
pag. 26

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Dopo aver completato linserimento utilizzare il pulsante Inserisci per salvare i dati. Il sistema provvede in
automatico a verificare il certificato di firma con cui stato sottoscritto il file proponendo il dettaglio come
mostrato nella figura seguente.

Nella eventualit di dover allegare un altro file, utilizzare il pulsante Nuovo e ripetere loperazione per
ciascun file che si vuole allegare.

Per consultare lelenco completo di tutti i file allegati possibile utilizzare il pulsante Lista, vedi figura
seguente.

Dopo aver allegato i file necessari utilizzare il pulsante Riepilogo per proseguire con linvio dellistanza al
Settore Edilizia Privata.

pag. 27

redatto dal geom. Vincenzo Perez


INVIO DELLA PRATICA
Dopo aver completato tutte le fasi di inserimento il pulsante Invia viene abilitato ed possibile effettuare la
trasmissione definitiva della pratica.

A seguito dellinvio dellistanza il sistema provvede in automatico ad effettuare una registrazione di protocollo
sul protocollo informatico del Comune di Palermo rilasciando e rendendo disponibile la relativa ricevuta che
dovr essere conservata come attestazione di avvenuta protocollazione oltre che per rilevare il relativo numero
identificativo.

Pratiche non inviate


Le pratiche parzialmente inserite e quelle non ancora inviate sono rese disponibili nellapposita sezione della
form principale di presentazione istanze e precisamente nella zona sottostante la pagina iniziale riepilogo.

Per selezionare una pratica da completare o che si intende inviare utilizzare il pulsante .

pag. 28

redatto dal geom. Vincenzo Perez


CONSULTAZIONE PRATICHE

Ciascuno professionista accreditato alla procedura pu avere accesso alla consultazione delle sole pratiche di
propria competenza, cio dallo stesso inviate al Settore Edilizia Privata, selezionando dal men principale a
scomparsa il tipo di pratica da consultare.

La pratica potr essere visualizzata in modalit SCHEDA o in modalit LISTA. Dalla modalit LISTA, per
selezionare una pratica utilizzare il pulsante corrispondente al numero dordine della pratica allinterno
dellelenco; possibile scorre lelenco, qualora il numero di pratiche dovesse superare quelle
visualizzabili su una pagina, utilizzando i tasti di scorrimento Prima, Precedente, Successiva, Ultima.

pag. 29

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Per ciascuna pratica presentata possibile consultare:
Tutte le informazioni di dettaglio della pratica
Lesito della pratica a seguito listruttoria dellUfficio;
Gli estremi di protocollazione della istanza e delle relative integrazioni (per visualizzare le ricevute
cliccare sopra la specifica icona di pdf;
i documenti (allegati) presenti allinterno del fascicolo elettronico dei quali lUfficio consente la
consente la consultazione;
consultare i dati inseriti da parte dellUfficio o dal Responsabile del Procedimento che ha avviato e
cura listruttoria nellapposita pagina allegati;
consultare, oltre ai documenti allegati allistanza al momento della presentazione, tutti gli altri
documenti predisposti nel corso dellattivit istruttoria dellUfficio quali lettere di richiesta
integrazione e/o emissioni di provvedimenti amministrativi;
utilizzare la funzione comunicazioni per le integrazioni e/o comunicazioni che si dovessero rendere
necessari alla pratica gi inviata; (per la relativa procedura vedasi paragrafo successivo)
per le pratiche gi definite viene indicata la data di conclusione dellistruttoria

pag. 30

redatto dal geom. Vincenzo Perez


INTEGRAZIONI E/O COMUNICAZIONI PRATICHE
ATTENZIONE:Uno degli scopi principali della presentazione pratiche con il sistema telematico la
eliminazione del cosiddetto cartaceo. Pertanto NON si deve assolutamente procedere ad integrazioni, che
riguardano le pratiche gi inviate, tramite presentazione di documenti al Front-office ovvero tramite Poste o
Posta Elettronica Certificata.

Lapplicazione con pochi e semplici passaggi contente di effettuare tutte le integrazioni e/o
comunicazioni che si dovessero rendere necessarie rilasciando istantaneamente la ricevuta di avvenuta
protocollazione della relativa integrazione.

Procedimento

Nella funzione di consultazione pratiche, selezionare la pratica che si vuole integrare come precedentemente
descritto e scegliere tra i comandi elencati in alto la funzione (pagina) comunicazioni

Nella apposita finestra comunicazione riportare sinteticamente loggetto della comunicazione e/o integrazione
(per esempio: Integrazione a seguito Vostra nota prot. ___ del____ )

e quindi salvare la modifica con il pulsante inserisci. Accanto il pulsante comunicazioni apparir la
funzione allegati che consentir di allegare i documenti e le comunicazioni che si vogliono integrare con le
medesime modalit degli allegati sopra descritti, scegliendo il file con il comando sfoglia e quindi il pulsante
inserisci per salvare i dati.

pag. 31

redatto dal geom. Vincenzo Perez


ATTENZIONE: I documenti e/o le comunicazioni da allegare devono essere firmati olograficamente,
scansionati e firmati digitalmente. Il sistema funziona come mezzo di trasmissione documenti e pertanto al fine
di abilitare il pulsante invio obbligatorio allegare almeno quanto si deve integrare e/o comunicare

Dopo aver inserito i file necessari il sistema provvede in automatico a verificare il certificato di firma con cui
stato sottoscritto il file e viene visualizzato il dettaglio.

Per procedere allinvio scegliere il pulsante Pratiche e quindi il pulsante Invia, che sar in modalit attiva,
per effettuare la trasmissione dellintegrazione.

Nellapposito campo ricevute di protocollo comparir la ricevuta di avvenuta integrazione che potr essere
visualizzata e stampata.

pag. 32

redatto dal geom. Vincenzo Perez


NOTIZIE RELATIVE ALLE COMUNICAZIONE PREVENTIVA
PER INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:
- Decreto Legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 - Attuazione della direttiva 2001/77/CE relativa alla
promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno
dell'elettricita';
- Decreto Legislativo 30 maggio 2008, n. 115 - Attuazione della direttiva 2006/32/CE relativa all'efficienza
degli usi finali dell'energia e i servizi energetici e abrogazione della direttiva 93/76/CEE;
- Decreto Legislativo 3 marzo 2011, n. 28 - Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso
dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e
2003/30/CE
- Decreto Presidenziale Regione Sicilia 18 luglio 2012, n. 48 - Regolamento recante norme di attuazione
dell'art. 105, comma 5, della legge regionale 12 maggio 2010, n. 11
La comunicazione al Comune, introdotta dal D.Lgs. 115/2008 per semplificare liter autorizzativo di alcune
tipologie di impianti a fonti rinnovabili, il titolo autorizzativo previsto dalla normativa vigente per
linstallazione di impianti assimilabili ad attivit edilizia libera.
Attualmente sufficiente la presentazione della semplice Comunicazione dellinizio dei lavori da parte del
soggetti interessato (per via telematica) al Comune per la realizzazione degli impianti con le seguenti
caratteristiche:
- impianti solari termici o fotovoltaici aderenti o integrati nei tetti degli edifici con la stessa inclinazione e lo
stesso orientamento della falda e i cui componenti non modificano la sagoma degli edifici stessi, fatta salva
lapplicazione delle disposizioni del Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.Lgs.42/2004) nei casi
previsti;
- impianti a fonti rinnovabili compatibili con il regime di scambio sul posto (SSP) che non alterino i volumi,
le superfici, le destinazioni duso, il numero delle unit immobiliari, non implichino un incremento dei
parametri urbanistici e non riguardino le parti strutturali delledificio; in caso di impianto fotovoltaico
limpianto non pu essere realizzato allinterno dei centri storici (zona A dei Piani Regolatori Generali)
A seguito lentrata in vigore del Decreto Legislativo 28/2011, stato prescritto che:
- (art. 6 comma 11) La comunicazione relativa alle attivit in edilizia libera, di cui ai paragrafi 11 e 12 delle
linee guida adottate ai sensi dellarticolo 12, comma 10 del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387
continua ad applicarsi, alle stesse condizioni e modalit, agli impianti ivi previsti. Le Regioni e le Province
autonome possono estendere il regime della comunicazione di cui al precedente periodo ai progetti di
impianti alimentati da fonti rinnovabili con potenza nominale fino a 50 kW, nonch agli impianti fotovoltaici
di qualsivoglia potenza da realizzare sugli edifici, fatta salva la disciplina in materia di valutazione di
impatto ambientale e di tutela delle risorse idriche,
- (art. 7 comma 1) Gli interventi di installazione di impianti solari termici sono considerati attivit ad
edilizia libera e sono realizzati, ai sensi dellarticolo 11, comma 3, del decreto legislativo 30 maggio 2008,
n. 115, previa comunicazione, anche per via telematica, dellinizio dei lavori da parte dellinteressato
allamministrazione comunale, qualora ricorrano congiuntamente le seguenti condizioni:
a) siano installati impianti aderenti o integrati nei tetti di edifici esistenti con la stessa inclinazione e lo
stesso orientamento della falda e i cui componenti non modificano la sagoma degli edifici stessi;
b) la superficie dell'impianto non sia superiore a quella del tetto su cui viene realizzato;
c) gli interventi non ricadano nel campo di applicazione del codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui
al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, e successive modificazioni.
- (art. 7 comma 2) Ai sensi dellarticolo 6, comma 2, lettera a), e dellarticolo 123, comma 1, del testo unico
delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di edilizia, di cui al decreto del Presidente della
Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, gli interventi di installazione di impianti solari termici sono realizzati
previa comunicazione secondo le modalit di cui al medesimo articolo 6, qualora ricorrano congiuntamente
le seguenti condizioni:
a) gli impianti siano realizzati su edifici esistenti o su loro pertinenze, ivi inclusi i rivestimenti delle pareti
verticali esterne agli edifici;
b) gli impianti siano realizzati al di fuori della zona A), di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici
2 aprile 1968, n. 1444.
pag. 33

redatto dal geom. Vincenzo Perez


Con il Decreto del Presidente della Regione Sicilia n48 del 18.07.2012, pubblicato sulla GURS n34 del
17.08.2012, Il regime della comunicazione relativa alle attivit in edilizia libera viene esteso ai progetti di
impianti alimentati da fonti rinnovabili con potenza nominale fino a 50 KW, nonch agli impianti fotovoltaici di
qualsivoglia potenza da realizzare sugli edifici, fatta salva la disciplina in materia di valutazione di impatto
ambientale e di tutela delle risorse idriche.

MODALIT PRESENTAZIONE COMUNICAZIONE:

Soggetto richiedente: La comunicazione preventiva per installazione di pannelli solari fotovoltaici deve essere
avanzata dal proprietario o persona delegata (affittuario/utilizzatore dellimmobile), sia essa persona fisica o
giuridica, che abbia titolo sulle aree o sui beni interessati dalle opere e dalle infrastrutture connesse, nonch
nella piena propriet e disponibilit dello stesso. Qualora la comunicazione effettuata da persona fisica o
giuridica diversa dal proprietario dovr essere prodotto lassenso di questultimo allinstallazione dellimpianto.

Limmobile oggetto dellintervento deve essere munito di regolare licenza e/o concessione edilizia e/o
concessione in sanatoria nonch dellautorizzazione di abitabilit e/o agibilit e per lo stesso non sussistono
procedimenti repressivi e/o sanzionatori in corso. Con riguardo ad immobili oggetto di presentazione di istanze
di condono edilizio ai sensi delle leggi 47/85, 724/94 e 326/2003, lo stesso potr essere oggetto di installazione
di pannelli fotovoltaici solo nei casi in cui le istanze di condono siano state definite secondo le procedure di cui
allart. 17 della L.R. 04/2003 ovvero, per le istanze che riguardano la sanatoria 326/2003, che risultino complete
ovvero integrate di tutta la documentazione necessaria e prescritta per legge per la loro definizione.

Allegati necessari ed indispensabili. Ai fini della accettabilit e validit della comunicazione avanzate per via
telematica dovr essere allegata la seguente documentazione:
1. documento prodotto dall'applicazione tramite il pulsante "Genera" (modello dell'istanza pre-compilato con
tutti i dati acquisiti). Il documento, in formato pdf, dovr essere firmato olograficamente, scansionato e
firmato digitalmente;
2. copia del documento didentit del proprietario o del soggetto richiedente;
3. Ricevuta del versamento di 52,00 effettuato sul conto corrente postale n15685902 intestato al Comune di
Palermo Servizio di Tesoreria Comunale con causale: diritti istruttoria installazione impianto immobile
sito in via______________ Cap. 4014;
4. documentazione fotografica dei luoghi oggetto di istallazione dei pannelli;
5. Elaborato grafico, a firma del tecnico progettista e dalla Ditta proprietaria composto da:
- Corografia della zona in scala non inferiore a 1:5000 con lindicazione dellarea o dellimmobile
interessati dallintervento;
- Stralcio dello strumento urbanistico vigente, riferito alla zona interessata;
- Planimetrie quotate, stato ante e post operam, scala 1:100 della copertura o della pertinenza su cui
prevista linstallazione dellimpianto;
- Sezioni verticali quotate della copertura o del manufatto a sostegno dellimpianto.
6. dichiarazione di non pregiudizio statico;
7. elaborati progettuali di cui allart. 5 del D.M 37/08.
Qualora limpianto fotovoltaico proposto superiore a 6 kW, ai sensi del DM 37/2008, dovr essere
allegato/depositato il progetto comprensiva di tutta la documentazione prevista dallart. 5 dello stesso D.M.,
se inferiori a 6 Kw potr essere prodotto il solo schema unifilare;
8. In adempimento del Decreto 05/09/2012 dellAssessorato della Salute, qualora tali interventi riguardino le
coperture di edifici, cos come definite dall art. 3 del citato decreto, dovr prodursi il prescritto
elaborato tecnico delle coperture composto dalla documentazione di cui alle lettere a) e b) dellart. 4 del
decreto, unitamente alla dichiarazione di conformit del progetto alle misure di prevenzione e
protezione prescritto dallart. 5 dallo stesso decreto.
Ai sensi dellart. 4 del decreto 05/09/2012, lelaborato tecnico delle coperture deve essere redatto da
un professionista abilitato, con documentata esperienza in materia di salute e sicurezza nei luoghi di

pag. 34

redatto dal geom. Vincenzo Perez


lavoro e abilitato allo svolgimento del ruolo di coordinatore in materia di sicurezza e di salute
durante la progettazione e la realizzazione dell'opera, ex articoli 91 e 92 del D.Lgs. n. 81/08, o al ruolo
di responsabile del servizio di prevenzione e protezione, ex articolo 32 del D.Lgs. n. 81/08;
9. N.O. della Soprintendenza Regionale ai BB.CC.AA., qualora limmobile, oggetto di installazione impianto,
vincolato ai sensi del D.Lgs. 22 gennaio 2004 n. 42 ovvero ricade allinterno di aree sottoposte a vincolo
ai sensi del D.Lgs. 22 gennaio 2004 n. 42

La documentazione sopra elencata, che costituisce contenuto minimo della comunicazione ai fini della
sua procedibilit, dovr essere allegata, (preferibilmente in un unico formato pdf ovvero in pi file formato
pdf suddivisi per tipo di allegato) firmata olograficamente dal progettista e dal proprietario, scansionata e
firmata digitalmente

Pareri e/o Nulla Osta di competenza di altri Enti


Nei casi in cui per lintervento da realizzare assoggettato a pareri e/o nulla osta, di competenza di Enti
diversi dalla Amministrazione Comunale, previsti da specifica normativa di tutela territoriale, ambientale,
paesaggistica, idrogeologica, preventivamente alla comunicazione dovranno essere acquisiti i relativi
pareri, assensi e/o nulla osta direttamente dal soggetto proponente ed allegati alla comunicazione avanzata
per via telematica.

pag. 35

redatto dal geom. Vincenzo Perez