Sei sulla pagina 1di 17

Che senso ha scandalizzarsi adesso per le ingiurie leghiste

quando ancora nessuno riesce a ripulire la scuola di Adro? y(7HC0D7*KSTKKQ( +"!"!}!$!{


www.ilfattoquotidiano.it

telebavaglio@ilfattoquotidiano.it
lebavaglio
io@i
@ilf
@i
ilffat
att
tto
toquo
toq
quotidiano.it telebavaglio@ilfattoquotidiano.it
lebavaglio
io@i
@ilf
@i
ilffat
att
tto
toquo
toq
quotidiano.it

Martedì 28 settembre 2010 – Anno 2 – n° 254 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

PORCI
L’insulto di Bossi Pd, Partito
Desaparecido
e Berlusconi pretende di Marco Travaglio

l 3 agosto Il Fatto apriva con il titolo “C’è vita nel

la resa di Fini I Pd?”. Due settimane dopo, rientrati con


comodo dalle ferie, i dirigenti del “principale
partito di opposizione” annunciavano sfracelli
per la ripresa. Il segretario Bersani parlò di “una

Dopo gli industriali anche la Chiesa dice basta campagna porta a porta, la più grande mobilitazione
che un partito abbia mai promosso”, per
“raggiungere il più alto numero di italiani casa per
Lodo Alfano, ecco le pressioni subite dalla Consulta casa e lanciare la nostra proposta di governo”. Siamo
al 28 settembre e nulla di tutto questo è avvenuto,
né se ne intravede la benché minima avvisaglia. A
di Antonio Padellaro Udi Mascali e Massari Udi Marco Politi Il capo leghista meno che la più grande mobilitazione che un
dc offende i romani e partito abbia mai promosso non sia l’ennesima
LE TRAME BAGNASCO: batracomiomachia fra dalemiani e veltroniani, su un
ella sua infinita volgarità Umberto Bos- il Pd annuncia una

N
copione che si ripete da una quarantina d’anni fin
si ha almeno il merito di mostrarsi per PER FERMARE COSÌ L’ITALIA mozione di dai tempi della Fgci. Nel qual caso sì, le avvisaglie si
quello che è: un caporione che si è L’ALTA CORTE IMPLODE sfiducia.
vedono, purtroppo. Veltroni ha inviato una lettera al
fatto nominare ministro per meglio Corriere, Bersani ha inviato una lettera a Repubblica,
3” e questione morale nella Italia è a rischio implosio-
annettersi un pezzo d’Italia, nello sfascio ge-
nerale e in un tripudio di pernacchie. Che “P magistratura: questo po- L’ ne. Dalla relazione del car-
meriggio l’Anm ne discuterà a dinale Bagnasco al Consiglio
B. prepara il suo
comizio in
allora anche Veltroni ha inviato una lettera a
Repubblica, poi ciascuno ha presentato la sua
poi i vari Alemanno non amino essere chia- mozione e raccolto le sue firme. Così tutti hanno
mati “porci” si può capire. Bisognava pen- Milano. E non è un caso. Dinanzi permanente Cei emerge il Parlamento e dice capito che, nel momento della crisi più drammatica
al presidente Palamara, e al segre- malumore del popolo catto- mai vista nel centrodestra, il Pd ha deciso di
sarci prima: dov’era il sindaco di Roma quan- ai finiani: prendere rispondere con una bella rissa, anche se nessuno ha
do il presidente del Consiglio sottometteva il tario nazionale Cascini, l’associa- lico per la situazione del Pae-
governo della nazione ai voleri dell’alleato zione parlerà, a porte chiuse, an- se. Un paese “all’anticamera o lasciare ancora capito bene su che cosa stia litigando (a
che di Alfonso Marra. pag. 3 z dell’implosione”. pag. 18 z pag. 2 - 3 - 4 - 5 z parte gli onanismi sul “papa straniero”). Intanto il Pd
padano? Dalla somma ingiuria, alla somma è entrato nella giunta siciliana Lombardo IV,
ipocrisia. Parliamo della cosiddetta tregua tra sostenendo un governatore indagato per mafia: lo
il premier e il presidente della Camera che stesso che tre anni fa la capogruppo Pd al Senato
tanto appassiona i cultori del politichese di OLTRE LA P2 x Il debole del premier per la massoneria Anna Finocchiaro, candidata contro di lui, definì
Palazzo. La storia è nota: dopo una convi- “temibilissimo perché ha costruito un sistema di

“LA LOGGIA DEL CAIMANO”


venza durata un quindicennio i due, adesso, potere clientelare spaventoso che ha riportato la
se ne dicono di tutti i colori. L’attenzione Sicilia al Medioevo”. A Milano, come candidato
spasmodica sulla famosa casa di Montecarlo sindaco, il Pd ha scelto l’archistar Stefano Boeri,
ha messo un po’ in ombra alcuni passaggi del stretto collaboratore di Salvatore Ligresti e artefice di
videomessaggio di Gianfranco Fini che vale Dalla tessera opere faraoniche alla Maddalena targate Protezione
la pena rileggere. A proposito di paradisi fi- civile e a prezzi raddoppiati per il celebre G8
scali: “E sia ben chiaro, personalmente non
1816 fino ad fantasma. Un sondaggio di Mannheimer dimostra
ho né denaro, né barche, né ville intestate a oggi: il massone che il 30% degli elettori del Pd vuole l’alleanza con
Di Pietro e il 28% anche con la sinistra radicale, ma i
società off-shore, a differenza di altri che han- Gioele Magaldi vertici del partito continuano a inseguire l’Udc di
no usato e usano queste società per meglio
tutelare i loro patrimoni familiari o aziendali racconta lo Casini, o quel che ne resta dopo la fuga verso B.
dell’azionista di maggioranza, Totò Cuffaro. La
e per pagare meno tasse”. Indovinate di chi stretto rapporto mozione di sfiducia al premier, più volte ventilata,
parla? E poi, a proposito dell’intrigo mone- tra B. e i poteri risulta non pervenuta. Così come le regole per le
gasco: “Un affare privato è diventato un af- primarie in caso di elezioni, anche perché i
fare di Stato per la ossessiva campagna po- occulti sondaggi danno in testa Vendola (capo di un partito
litico-mediatica di delegittimazione della mia che alle ultime elezioni non raggiunse nemmeno il
persona che si è avvalsa di illazioni, di in- 4%) su Bersani (capo di un partito che due anni fa
sinuazioni, calunnie propalate da giornali di di Giusy Arena prese il 27% e ora naviga intorno al 24). Ma nessuno
centrodestra e alimentate da personaggi tor- e Filippo Barone si domanda il perché: se gli elettori non gradiscono
bidi e squalificati”. Che Berlusconi sia infe- l’attuale gruppo dirigente, è colpa degli elettori, non
rocito dopo aver letto giudizi del genere, non
meraviglia. Ed è naturale che Fini abbia tutte
Dunataall’altro lato del piane-
massonico si leva
voce che sembra da-
del gruppo dirigente. L’idea di lanciare un candidato
nuovo, possibilmente vivente e contemporaneo, è
scartata a priori. Il meglio che si riesce a immaginare
le ragioni per vendicarsi dopo un simile trat- re corpo a una interpre- è Sergio Chiamparino (62 anni, in politica da 40), da
tamento. Ma allora che razza d’intesa si può tazione molto più “forte” dieci anni sindaco di Torino, il comune più
trovare in Parlamento tra due nemici che della P3: non si tratta di indebitato d’Italia e la città più inquinata d’Europa
puntano all’eliminazione l’uno dell’altro? quattro sfigati. pag. 7 z Nella foto, la simbologia massonica nel mausoleo di Arcore dopo Plovdiv in Bulgaria (ma non si esclude di
Con il Paese che va in malora, di un’altra farsa candidare direttamente il sindaco di Plovdiv).
non si sentiva il bisogno. Occasioni d’oro per la “grande mobilitazione” ne
fioccano al ritmo di una dozzina al giorno: dal
massacro politico-mediatico di Fini allo scandaloso
voto salva-Cosentino, dallo scandalo quotidiano
Eugenio Benetazzo David Parenzo nogni maledetta domenica della Rai al fallimento del miracolo della monnezza
Calci, vetri, violenza in Campania. Ma su Fini il Pd balbetta. Su Cosentino
non può che balbettare, avendo votato nello stesso
e deliri: il solito modo per salvare D’Alema e Latorre dalle
intercettazioni Unipol-Bnl. Sulla Rai non sa che dire,
pallone di sempre anche perché la parola “conflitto d’interessi” suona
Beha pag. 15z fessa in bocca a chi per tre volte poteva risolverlo e
per tre volte non ci pensò neppure. E su Napoli il Pd
CON UN L’unico libro nl’inchiesta di Milano nimmigrazione ribalbetta, non avendo rimosso per tempo i
INTERVENTO che dice la verità La confessione di Baglioni, il mare CATTIVERIE corresponsabili dello sfascio, da Bassolino alla
www.sperling.it

Jervolino. Occorrerebbe un leader che, negli ultimi


DI MASSIMO
FINI IN LIBRERIA Lele Mora:“Ho amato dell’accoglienza Fini: “Se la casa è di Tulliani 15 anni di suicidio del centrosinistra, non c’era e
mi dimetto dalla Camera”. dunque possa riprendere in mano quelle questioni
e pagato Corona” (coi soldi di Maroni) E mi sposto in cucina cruciali senza sentirsi rinfacciare il passato. Ma forse,
Portanova pag. 4z D’Onghia pag. 14z (www.quink.it) se c’è, questo Mister X fa la seconda elementare.
pagina 2 Martedì 28 settembre 2010

L L
CASINO DI MONTECARLO CASINO DI MONTECARLO

a Procura di Roma non all’indomani delle rivelazioni del ministro l’accertamento sul valore dell’immobile. Le a stampa nazionale da qualche giorno ha amministra la società che compra a Montecarlo (a prezzo Corallo, 73 anni, condannato a sette anni e mezzo,
Procura di Roma: convocherà il cognato di della Giustizia di Santa Lucia e della autorità del Principato di Monaco non Dopo settimane scoperto la notizia pubblicata dal nostro di favore) la casa di An, ora abitata da Tulliani. Dall’altro (scontati) per associazione a delinquere”. L’articolo era
Gianfranco Fini. Giancarlo conferenza stampa del presidente della hanno ancora trasmesso il supplemento di giornale un mese e mezzo fa (An in Paradiso). controlla per conto di Corallo parte del capitale della accompagnato dal grafico sulla struttura di Atlantis dal
Tulliani non verrà ascoltato dai pm. Perché Camera, Gianfranco Fini. I magistrati non rogatoria richiesta nelle scorse settimane Il 4 agosto scrivevamo: “Il personaggio chiave nel giallo Atlantis World, la società vicina al vertice di An che in quale emergeva che Walfenzao (in nome e per conto di
“Non convocheremo la procura non intende cambiare il suo sembrano intenzionati così a convocare dai pm romani. I documenti oggetto la stampa si accorge della casa di Montecarlo si chiama James Walfenzao. pochi anni ha raccolto miliardi di euro con le sue slot Corallo) controllava il 13 per cento di Atlantis tramite le
obiettivo: sulla casa di Montecarlo Giancarlo Tulliani, ultimo inquilino dell’istanza sono relativi al prezzo di vendita Compare in due operazioni avvenute a distanza di migliaia machines in Italia. Il gruppo Atlantis”, proseguiva il pezzo società Corporated Management e Corporate
“vogliamo accertare soltanto il prezzo di dell’appartamento di Boulevard Princesse fissato da An e a quello di acquisto da parte di chilometri che non hanno nulla in comune tranne la “è controllato da Francesco Coralllo, un incensurato che Management Inc, le stesse usate dal consulente di Corallo
Giancarlo Tulliani” vendita”, spiegano a piazzale Clodio Charlotte 14, perché prioritario è della società off-shore Printemps ltd. dello scoop del Fatto presenza di esponenti di An. Da un lato Walfenzao però ha un cognome pesante: è il figlio di Gaetano per comprare la casa abitata da Tulliani.

LE SCATOLE DEL PRINCIPATO La guerra infinita


Dalla vendita dell’immobile di Rue Princesse Charlotte
alla spiegazione di Fini. Chi c’è dietro l’affare?
In alto, Gianfranco Fini e Silvio
Berlusconi. In basso a sinistra,
Gaucci e Lerner. A destra Italo
dei co-fondatori
Bocchino e Maurizio Belpietro
NON C’È IL COLPO DEL KO. A RISCHIO
ANCHE IL RICORSO ALLA FIDUCIA
di Luca Telese provvedimento ad personam per na dell’ultimo weekend. Venerdì voto sarebbe più facile incassare i
difendere Berlusconi dall’in- le agenzie annunciano che Fini voti sparsi, una sorta di “fiducia
due lottatori di sumo urla- chiesta. Ma Berlusconi sa bene

I
registrerà un messaggio la matti- soft”, dalle aree incerte dell’op-
no, picchiano duro, ma non che questo scudo lo deve por- na, che sarà messo in rete tra le posizione, come il partito di
mollano la presa. Sono sul tare a casa prima di una eventua- undici e mezzogiorno. Alle 10 i Lombardo e qualche udicino ri-
ring da un tempo che ormai le crisi, perché una volta che do- due siti su cui dovrebbe apparire belle a Casini. Berlusconi vuole a
pare infinito, stretti in una reci- vesse lasciare Palazzo Chigi, si il messaggio di Fini crollano per il tutti i costi che il numero dei sì al
proca morsa che pare d’acciaio. dovesse rompere la maggioran- traffico, ma del presidente della suo governo superi quota 330 do-
Urlano e sbuffano, ma nessuno za, e Fli dovesse riprendersi la Camera non c’è traccia. Arriva po le brutte figure (a voto segre-
dei due ha la forza per mandare a propria autonomia, non ci sa- però la notizia che l’ex avvocato to) sull’autorizzazione all’uso
OFF-SHORE Il vero terra l’avversario. Il colpo sotto
la cintura del contratto e la di-
rebbe più nessuna garanzia di
ottenerlo, anzi. I due lottatori,
leghista Renato Ellero dichiara:
“L’appartamento è di proprietà
delle intercettazioni per Cosenti-
no.
chiarazione del ministro di Saint dunque, sono immobili, e sotto di un mio cliente”. Sembrerebbe
muro di Santa Lucia Lucia non hanno messo al tappe-
to Gianfranco Fini. E la sua con-
il palco ci sono due cronometri
che scandiscono il conto alla ro-
una prova a discarico di Fini. Ma a
Fli non la prendono così. “Era una
MELINA. Ma quando si arriva
alle tattiche parlamentari nessu-
e dovesse emergere che “con certezza che Giancarlo tromossa, il videomessaggio in vescia.
Stradita,
Tulliani è il proprietario e che la mia buona fede è stata
non esiterei a lasciare la presidenza della Camera”.
Rete, ha fatto imbestialire il pre-
sidente del Consiglio. Lui si IL GIALLO del messaggio. Per
polpetta avvelenata – dirà Luca
Barbareschi – un modo per indur-
ci a far conto su quella dichiara-
no è abile come Italo Bocchino.
Il capogruppo dei finiani ieri ha
detto e ripetuto che nulla può es-
Gianfranco Fini è stato molto esplicito nel suo discorso di aspettava una dichiarazione di capire le ultime mosse, e gli ul- zione. Ma se qualcuno è aiutato sere gratis: “Se c’è una mozione
sabato. Ma quel “se” è davvero grosso, perché la struttura resa o le dimissioni. Non è arri- timi colpi sotto i riflettori, dun- dai servizi, qualcun altro è aiuta- noi la dobbiamo discutere, pri-
delle società off-shore che hanno gestito la compravendita vata né la prima e né la seconda que, bisogna riavvolgere la bobi- to da De Gennaro...”. Scenari da ma di votarla. Il discorso non
dell’appartamento di Montecarlo è tale che la vera pistola cosa. Ma una dichiarazione di film di James Bond, guerre istitu-
fumante potrebbe non trovarsi mai. La “fuga di notizie” c’è guerra. Ecco, mentre si avvicina zionali sotterranee, conflitto fra
stata: un giornale portoricano ha rivelato la lettera in cui il il giorno del discorso di Silvio poteri. Accade di tutto, e la regi-
ministro della Giustizia del paradiso fiscale di Saint Lucia Berlusconi alla Camera, sia il pre- strazione slitta fino alle sei e un
affermava che Tulliani era dietro la società Printemps (pri- sidente di Montecitorio che il quarto. Dagospia scrive che è per-
ma acquirente della casa venduta da An) ma anche dietro la premier restano avvinti senza ché si cerca un gobbo elettroni-
Timara, che poi ha rilevato l’appartamento e lo ha affittato che nessuno riesca a trovare lo co. I finiani che si trovano a Ro-
allo stesso Tulliani. Ma dimostrare che l’opinione del mi- spazio per sferrare il colpo di ma, per un pomeriggio hanno
nistro ha solide basi rischia di essere quasi impossibile. grazia. Ieri, durante la registra- tutti i telefonini spenti. È solo un
zione di Porta a Porta, il direttore caso? Di sicuro il messaggio di Fi-
LA RAGIONE è l’International Business Act che dal 1999 di Libero, Maurizio Belpietro ha ni viene rimodulato più volte.
disciplina a Saint Lucia il settore. Risalire a chi è davvero detto: “Noi non prendiamo ordi- Apparentemente lancia una pro-
azionista di una società come la Printemps sembra un’im- ni da nessuno. Non si illuda Fini, Il Giornale posta di tregua, e ventila l’ipotesi La conta
presa titanica (ed è per questo che si chiamano paradisi fi- la nostra inchiesta su Montecar- continua delle dimissioni, nel caso arrivas- di Montecitorio
scali). Le azioni sono al portatore, cioè è azionista chi le ha in lo continuerà”. E il Giornale che se “la prova certa” che la casa è di
tasca, e con le azioni si trasferisce il controllo su tutto quello
che le aziende controllano (inclusi gli immobili). Ci sono
società che di mestiere fanno gli azionisti per conto terzi,
detenendo la proprietà al posto del cliente che resta il vero
proprietario ma crea un ulteriore schermo. Questa non è
per oggi ha promesso le foto
esclusive della cucina acquistata
dalla famiglia Fini a Roma e in-
viata a Rue Princesse Charlotte,
fa seguire i fatti alle intenzioni.
“ Feltri
e Sallusti
Giancarlo Tulliani.

DIMISSIONI? Ieri mattina su


La Stampa, con enorme risalto,
un retroscena firmato da Fabio
“ Berlusconi
vuole superare
un’esclusiva dei Caraibi, si può fare anche in Gran Bretagna. Se lo guardate da un altro punto annunciano Martini dice che Fini medita quota 330
L’azionista (o gli azionisti) devono poi nominare un consi- di vista è come se ci fossero due davvero di lasciare Montecito-
gliere di amministrazione che gestisce gli affari. Ma niente di ordigni collegati su due diversi di avere le foto rio. Passano pochi minuti e sulle dopo le brutte
tutto questo lascia traccia se non in documenti che possono timer. Il timer che minaccia Fini agenzie si leggono vibranti
(non è neppure obbligatorio) essere custoditi dalla società è collegato alle elezioni antici- della cucina smentite dei finiani. In realtà prove con
stessa. Niente viene reso pubblico. Per l’ordinamento di pate. Quello che minaccia Ber- l’ipotesi divide le due anime di
Saint Lucia, le off-shore non hanno veri bilanci, non c’è un lusconi è legato allo scudo. I fi- spedita Fli. Dove paradossalmente i “fal- Caliendo
registro degli amministratori e men che meno degli azio- niani continuano a ripetere che chi” preferirebbero un Fini con
nisti. Non ci sono nemmeno verbali delle assemblee degli sono disponibili a votare un a Monaco le mani libere, che, privato degli e Cosentino

Finiani esclusi dal vertice di oggi” ”


azionisti, perché i meeting possono avvenire al telefono. E obblighi istituzionali, possa co-
tutto questo lo sapeva anche Tulliani quando ha segnalato a struire liberamente il partito e

Gaucci: “Non sono una pedina” Fini la Printemps come acquirente della casa. Che ne sia azio-
nista o meno. Stefano Feltri
portare i suoi a un appoggio
esterno. In realtà Fini ha fatto un
passo diverso. Vincolando il suo
gesto a una prova certa, si è le-
può essere frutto di un rapporto
esclusivo con la Lega. Altrimenti
non daremo i nostri voti”. E poi:
“Non si è mai visto che due delle
OSPITE DI GAD LERNER ALL’INFEDELE L’EX PATRON DEL PERUGIA SI DIFENDE IL PREMIER NON RICONOSCE FLI COME “TERZA FORZA” DELLA MAGGIORANZA gato allo scranno più alto della tre gambe propongano un docu-
Camera fino a che una prova cer- mento mentre l’altro pezzo leg-
di Giampiero Calapà fosse stata scatenata l’offensiva riprovevole traverso i suoi legali ad un articolo del Giornale circa 1 miliardo. di Sara Nicoli richiesta, da parte del gruppo finia- spessore della maggioranza” e “cali- ta non dovesse arrivare. Quindi ge, sente e vota”. In serata, però
che abbiamo visto sulle pagine dei giornali del del 2 agosto scorso. ndr), invece non è così, e Quella schedina del Superenalotto da oltre due no, di un voto della risoluzione “per brare quali provvedimenti considera- resta. Un piede dentro e uno arriva il comunicato delle “co-
ssolutamente non credo proprio” di es-
“A sere stato una pedina utilizzata contro il
padrone”. Montone disse quindi di aver mol-
lato lui per non esser anche lui pedina dello
allora io ho pensato di richiedergli indietro tut-
to: non erano regali, glieli avevo dati sotto for-
miliardi di lire, giocata da Gaucci nel 1998, la
cui vincita è stata divisa quasi in parti uguali fra Q uestione di gambe. Perché se è
vero, come dice Italo Bocchino,
argomenti separati”, in modo da po-
ter mettere Berlusconi in grave dif-
re più urgenti di altri prima di pre-
pararci al voto”. Già, perché ormai di
fuori, obbligato a proseguire la
sua guerriglia.
lombe” finiane che dissentono
da Bocchino, pur senza nomi-
presidente della Camera Gianfranco Fini. Pa- scontro con Fini, ma ieri Gaucci: “Io l’ho sol- ma di prestito. Quando si sta con una persona i conti corrente dei due. L’attuale compagna di che i finiani sono a tutti gli effetti la ficoltà proprio sulla giustizia, oppure elezioni si parla senza più l’obbligo narlo: “Assistiamo, ancora una
rola di Luciano Gaucci, ieri sera all’Infedele su levato dall’incarico”. che gli si vuole bene, io gli ho intestato questi Fini ha sostenuto di averla giocata lei, quella terza gamba della maggioranza, al- con un’astensione per evitare di del condizionale, anche se ufficial- FIDUCIA O MOZIONE? An- volta, ad esternazioni che lascia-
La7. Eppure l’avvocato Vincenzo Montone, Ieri sera Gad Lerner ha chiesto a Gaucci perché beni qua. Non li rivoglio io, diamoli al fisco”. schedina, ma il tabaccaio di via Merulana a Ro- lora dentro questa maggioranza de- spaccarsi con le cosiddette “colom- mente, come ha detto ieri sempre il cora più complicata è la partita no perplessi – dichiarano in una
per molto tempo legale, confidente e amico tirare fuori questa storia, richiedere i “beni” al- A Perugia sull’origine dei beni di Elisabetta Tul- ma, contattato da Panorama, ha smentito la don- vono avere il ruolo che gli spetta. A be”. Dove i finiani si dicono disposti a Cavaliere parlando al telefono con che si gioca a Palazzo Chigi. Ber- nota congiunta i parlamentari
di Luciano Gaucci, un mese fa ha parlato al la Tulliani, dopo sei anni. Gaucci ha risposto: liani è stato aperto un fascicolo dalla procura na: “La giocata la fece la segretaria di Gaucci”. quarantotto ore dal discorso che votare il Lodo Alfano e pure una leg- l’assemblea di don Gelmini ad Ame- lusconi si aspettava che Fini get- Mario Baldassarri, Roberto Me-
Fatto della controversia tra il suo ex assistito e “Perché lei si è permessa di dire che la schedina ad agosto, in seguito alla dichiarazioni rilascia- Berlusconi terrà alla Camera e sul gina che rinfreschi il legittimo impe- lia, “dobbiamo superare gli ostacoli tasse la spugna. E ha detto e ri- nia, Silvano Moffa e Pasquale Vie-
la Tulliani, controversia a suo giudizio “usata l’aveva vinta lei (in realtà la Tulliani rispose at- te da Luciano Gaucci al settimanale Panorama: ELISABETTA Tulliani è stata fidanzata di Lu- quale, alla fine, verrà espresso un vo- dimento (sarebbe il bis per bloccare nell’interesse di tutti; sono alle prese petuto che voleva un voto di fi- spoli - le dichiarazioni e le valu-
nell’operazione dossieraggio contro Fini, stu- “Se la Procura di Perugia ritiene illecito il mio ciano Gaucci per sette anni. Lo avrebbe cono- to, il capogruppo dei “futuristi” di la sentenza della Consulta prevista con un documento che dovrà otte- ducia. Adesso, la sola idea di ri- tazioni espresse da taluni espo-
diata e preparata a tavolino, anche perché patrimonio e lo ha sequestrato, perché non fa sciuto a 25 anni l’ex patron del Perugia a casa Fli, Bocchino appunto, ha alzato il per dicembre), ma mai daranno un nere il voto della maggioranza per an- conoscere e certificare, di fatto, nenti di Futuro e libertà per l'I-
Gaucci, molto mal consigliato, ha detto sui la stessa cosa anche con i beni che ho affidato del suo ex compagno di classe Alessandro, a tiro e ha chiesto “un vertice di mag- placet al processo breve, così come dare avanti nella realizzazione del con un voto parlamentare, il fatto talia rappresentano personali
giornali cose molto dure contro Elisabetta alla mia ex compagna? una festa. Dal 1997 al 2004 la futura lady Fini è gioranza”. “Il premier decida – ecco formulato al Senato, o alla ripresa programma”. che la sopravvivenza del suo go- prese di posizione, trattandosi di
Tulliani, mentre prima consigliava a me la pru- O almeno perché non le chiede di dimostrare l’ombra di Luciano Gaucci: il patron del Peru- le parole di Bocchino – se la riso- dell’iter del ddl intercettazioni. In so- verno dipende da Fini lo manda scelte non preventivamente di-
denza, essendoci stato tra di loro un rapporto l’origine della sua ricchezza?”. Si tratterebbe di gia la nomina presidente della Sambenedette- luzione sui cinque punti è frutto so- stanza, ci potrebbe essere una serie OGGI A CASA del premier, co- in bestia. Ecco perché allo stato scusse e decise nell'ambito dei
sentimentale”. cinque appartamenti con una serie di mansar- se e consigliere del Perugia prima del crac. Il lo dell’asse Bossi-Berlusconi; è ne- di voti a maggioranza variabile, che munque, non sarà un vertice aperto attuale l’unica cosa certa è rima- rispettivi gruppi parlamentari”.
de e box in via Conforti, a Roma, un’abitazione fratello minore, Giancarlo, nel 2000 ha 23 an- cessario arrivare a un documento potrebbe fare realmente capire a Ber- ai finiani: nessun riconoscimento po- sta il suo discorso, ma il voto è già Eppure a Palazzo Chigi, qualcu-
E NON SOLO, spiegò Montone: “Non pro- in via Sardegna, terreni, cinque autovetture, ni, è vicepresidente esecutivo della Viterbese condiviso, altrimenti è un proble- lusconi il peso dei finiani. Ecco per- litico di “terza gamba”, “chi ha tradito più dubbio, forse sarà una mozio- no teme che sia un gioco delle
vava alcun astio nei confronti della donna, vo- quadri di autori come Renato Guttuso e Gior- e consigliere della Sambenedettese. D’altra ma”. ché – è ormai opinione degli uomini – tagliava corto un uomo del premier ne, o forse addirittura una risolu- parti. “Io sono un’aquila” sorri-
leva alcune cose indietro a causa dei suoi pro- gio De Chirico (acquistati per 2 miliardi di vec- parte, disse l’avvocato Montone al Fatto, “quan- più vicini al Cavaliere – per il premier – non può stare al tavolo delle de- zione. Come mai? Non si tratta so- de Adolfo Urso, uno dei pochi,
blemi finanziari; non naviga in buone acque e chie lire), oltre a un orologio in oro e brillanti do un naufrago è in balìa delle onde si aggrappa UNA MINACCIA? Sicuro. Che quello di mercoledì sarà solo un pas- cisioni”. I giorni più lunghi del go- lo di un problema simbolico. In- che in questo gioco di specchi,
qualcuno potrebbe avergli promesso altro se da 40 milioni di lire e altri gioielli del valore di anche a un filo di paglia per sopravvivere”. potrebbe concretizzarsi in aula con la saggio tecnico, per capire “il reale verno sono appena cominciati. fatti con le ultime due forme di la sa lunga.
pagina 4 Martedì 28 settembre 2010

D
ODI E AMORI

al saluto con il dito medio alzato l’inno d’Italia non serve assolutamente, perché Poi la vergogna della scuola “federalista”
Minacce agli insulti alla Chiesa. Dalla non è certo quello che contribuisce ad imbrattata con 700 simboli del Carroccio e la
minaccia di imbracciare i fucili alimentare il senso dello Stato”. Quindi? Ecco sfida allo Stato lanciata dal primo cittadino
alle offese al tricolore sbeffeggiato e insultato. la controproposta: “I miei dovranno seguirmi: Oscar Danilo Lancini di Adro: “Toglierò quei
e ossessioni Dalle parole la Lega di Umberto Bossi è che senso ha chiedere alle bande di eseguire soli delle Alpi solo se me lo chiederà Umberto
passata però ai fatti: Gian Paolo Gobbo, ad l’inno di Mameli in tutte le occasioni, dalle Bossi”. Tra minacce, insulti e campagne padane,
esempio, sindaco di Treviso e segretario della inaugurazioni delle scuole. Da adesso in poi le la Lega dimentica che ha tre ministri
del Senatur Liga Veneta-Lega Nord, ha tuonato: “Per me cerimonie si faranno senza inni”. al governo.

Umberto Bossi

L’ULTIMA DI BOSSI:
visto da Riccardo
Mannelli. In basso,
Lele Mora e
Fabrizio Corona
(FOTO OLYCOM)

“SONO PORCI QUESTI ROMANI”


Alemanno invoca l’intervento di Berlusconi
E il Pd chiede di sfiduciare il ministro
di Elisabetta Reguitti to per richiamare il suo eletto- nistro”. Dichiarazioni del capo- far vacillare anche una parte del-
rato abituato ad anni di dichia- gruppo alla Camera Dario Fran- la maggioranza. Come nel caso,
PQR: sono porci questi razioni eversive e offensive. Ma

“S
ceschini, che aggiunge: “Le pa- ad esempio, della recente occu-
romani”. Umberto questa volta, forse perché sia- role del ministro Bossi su Roma e pazione della scuola di Adro o
Bossi è tornato a stra- mo già in clima elettorale, non i romani definiti porci hanno su- della negazione dell’Inno di Ma-
parlare alle selezioni di gli è andata bene. perato ogni soglia di tollerabili- meli. A partire dal primo cittadi-
Miss Padania a Lazzate, domeni- tà, e anche nelle reazioni non si no di Roma Gianni Alemanno
ca scorsa, sotto gli occhi adulan- IL PD OGGI PRESENTERÀ può continuare a catalogarle nel- che invocando l’intervento del
ti del figlio Renzo detto “il tro- una “mozione di sfiducia indivi- la categoria delle parole sfuggite premier Silvio Berlusconi ha
ta”. Non è la prima volta; lo fa duale al ministro Bossi”. In que- o di cattivo gusto”. commentato: “Questa volta Bos-
quando sente che l’equilibrio sto modo ogni singolo parlamen- Anche se i compagni di coalizio- si ha veramente superato il se-
politico è particolarmente in- tare di maggioranza e opposizio- ne hanno sopportato ben altro gno. Oggi stesso scriverò al pre-
stabile, quando vuole smarcar- ne “dovrà pronunciarsi indivi- dalla Lega, che non perde occa- sidente del Consiglio per chie-
si, senza sbilanciarsi, dalla sua dualmente con l’appello nomi- sione per attuare operazioni di dere che intervenga presso i mi-
stessa coalizione. Lo fa per spo- nale sulla conciliabilità delle pa- secessione di fatto, l’insulto a Ro- nistri del suo governo affinché
stare l’attenzione ma soprattut- role di Bossi e il suo ruolo di mi- ma capitale e ai romani sembra tengano un atteggiamento isti-
tuzionale e politico più consono
alla loro carica e più rispettoso

IL FILM
del ruolo di Roma capitale e della
dignità dei romani”. In giornata è
Per la Polverini si tratta di parole
arrivata anche la decisione di volgari, offensive e indegne
Bisio e un racconto agrodolce una mozione bipartisan, presen-
tata dall’assemblea capitolina,
di un esponente del governo
sull’eterna diatriba Nord-Sud per chiedere al ministro per le Ri-
forme Umberto Bossi le scuse uf-
ficiali per aver definito “porci” i

N on poteva che calcare sull’enne-


sima “porcata” leghista la confe-
renza stampa del film “Benvenuti al
che a prova della sospettosa mo-
glie Finocchiaro, una casalinga
“Milano-dreamer” che vorrebbe le ri-
romani.

HA PARLATO di “battuta vol-


toblu, ristoranti, stipendi del Par-
lamento italiano”.
Nel frattempo Codacons annun-
lice Belisario, sostenendo che
“per avere ancora maggiori con-
sensi tra i bauscia del Nord, Bossi
sud”, dedicato alla memoria di Angelo cevute fiscali persino dal vucumprà di gare che male si addice a un mi- cia che questa mattina verrà de- è capace di qualsiasi nefandezza
Vassallo, tenuta ieri nella Capitale. palloncini in Piazza Duomo. Dunque, nistro della Repubblica” pure il positato un esposto alla Procura contro l’unità nazionale e i citta-
“Siamo certi che Bossi vedrà il nostro mai film fu più appropriato. Per quan- presidente della Regione Lazio della Repubblica di Milano con- dini del resto d’Italia.
film... non si può essere leghisti 24 ore to soft, un film non basta ad addolcire Renata Polverini “mi auguro che tro Umberto Bossi. “La denuncia Forse a Umberto Bossi sarebbe
al giorno!”, dichiara serafico Luca Mi- la pillola. La questione meridionale – dal governo ci sia una presa di di- – spiega l’associazione – è rela- convenuto fermarsi al botta e ri-
niero, che della pellicola in uscita ve- appunto – “non è ancora risolta”, dice stanza da parole offensive che tiva alle gravi affermazioni del sposta con la presidente di Con-
nerdì per Medusa (oltre 500 le copie Claudio Bisio. “Però qui non abbiamo vanno oltre il solito folklore”. leader della Lega, che ha tradot- findustria Emma Marcegaglia. Il
annunciate) è il regista. Remake del avuto bisogno di inserire scene con Dal popolo della Rete la reazione to la scritta Spqr in “Sono Porci ministro della Lega aveva infatti
blockbuster francese Giù al nord, Bossi sbraitante in tv o accumuli di im- forse più autentica: su Facebook Questi Romani”. Chiediamo alla esordito con una classica e cer-
Benvenuti al sud è una commedia mondizia per le strade di Castellaba- è già nato il gruppo “Roma que- magistratura di verificare se le di- tamente più populista frase: “Fa-
buonista sulle centenarie diffe- te”. E in questo modo l´attore risponde rela” che conta già più di seicen- chiarazioni del ministro per le Ri- cile parlare in questo Paese dove
renze tra “polentoni” e “terroni”, a chi ricorda la sua definizione di Ben- to iscritti. L’invito rivolto ai cit- forme possano configurare molti parlano e pochi fanno i fat-
raccontando il traumatico trasfe- venuti al sud come “film anti-barba- tadini è quello di dare disponibi- eventuali reati quali ingiuria ag- ti”. All’indomani aveva risposto
rimento del dirigente postale rossa”: “Nessuna difesa di un´identità lità a una querela di massa nei gravata e istigazione all’odio e, in la fondazione ItaliaFutura par-
brianzolo Claudio Bisio a Castella- su un´altra, ma la somma di differenze confronti del Senatur. tal caso, procedere penalmente lando di “corresponsabilità della
bate, paesino del Cilento. Dove ov- che possono dialogare e trovarsi in un Tra i commenti, c’è chi chiede a suo carico”. Lega in questi sedici anni di non
viamente troverà il paradiso, an- insieme più grande”. (A. M. Pasetti) che “la Padania si stacchi dall’Ita- “Il leader della Lega non si smen- scelte che hanno portato il paese
lia”, ma anche chi scrive: “Lega tisce mai”, lo afferma il presiden- ad impoverirsi materialmente e
ladrona, come si sta a Roma? Au- te del gruppo Idv al Senato, Fe- civilmente”.

Lele Mora: “Avevo una storia con Corona e lo pagavo”


UN NUOVO SCANDALO COINVOLGE L’UOMO DI FIDUCIA DEL CAVALIERE CHE AVEVA RICOMINCIATO A FREQUENTARE PALAZZO CHIGI
di Mario Portanova mirante né eccezionale: la scelta chiviazione, e naturalmente aveva soliniano nell’anima”, si vede spes-
delle persone di fiducia. suscitato le ire della moglie di Co- so alle manifestazioni politiche del
estate scorsa Lele Mora era las- Il gossip si scatena sulla “relazio- rona, Nina Moric. centrodestra. Le cronache riporta-
L’Milano,
sù, sul sacro tetto del Duomo di
assieme ai ministri La Russa
ne” tra Mora e Fabrizio Corona, che
l’agente televisivo più famoso d’Ita-
Lele Mora non è Cesare Previti,
né Marcello Dell’Utri, né Denis Ver-
no la sua presenza alla grande cena
elettorale all’Hotel Marriott di Mi-
e Brambilla, al governatore lombar- lia ha descritto in un verbale del 13 dini, ma ha comunque un ruolo im- lano organizzata dal candidato Ste-
do Formigoni, al sindaco milanese ottobre 2009, davanti ai pm mila- portante nell’entourage di Berlu- fano Maullu per le ultime elezioni
Moratti, al patron di Mediolanum nesi Massimiliano Carducci ed Eu- sconi. E non solo perché le ragazze regionali, di nuovo insieme a Ro-
Ennio Doris e al leggendario chan- genio Fusco, reso pubblico ieri. della sua agenzia sono protagoniste berto Formigoni, Stefania Craxi,
sonnier Charles Aznavour. Fra le L’inchiesta, però, riguarda una delle ormai famose feste nelle ma- Daniela Santanchè, Paolo Berlusco-
guglie illuminate, a distanza di si- “maxi-evasione” fiscale e una ban- gioni del presidente del Consiglio, ni. E ancora, in prima fila al Palazzo
curezza da quel sagrato dove era carotta da 17 milioni di euro, rea- come è accaduto ad Arcore duran- del ghiaccio dove Berlusconi, que-
stato colpito da una statuetta pochi lizzate secondo le indagini della te le scorse vacanze di Natale. Nelle sta volta Silvio, chiudeva la campa-
mesi prima, Silvio Berlusconi rice- Guardia di Finanza grazie a un giro carte rese pubbliche ieri, Fabrizio gna elettorale per le Europee il 4
veva il premio Grande Milano, con- di fatture false. Mora ha spiegato di Corona racconta di una cena a casa giugno 2009. Il suo è un potere a
feritogli dalla Provincia guidata dal aver speso circa 2 milioni di euro in di Mora, “nell’estate 2007” insieme tutto campo, se già nel 2005 Gio-
suo stesso partito e motivato con la regali a Corona, “al quale ho com- a Gianpiero Fiorani, protagonista vanni Minoli lamentava che in Rai
sua “straordinaria lungimiranza e prato 8 autovetture a partire da una dell’inchiesta sui “furbetti del quar- “non decidono né i giornalisti, né i
capacità”, con le sue “eccezionali Audi cabriolet per arrivare alla Ben- tierino”. Corona afferma di aver dirigenti, ma i venditori di format e
qualità umane imprenditoriali”. teley Continental”. Per quanto ri- consegnato all’ex banchiere alcu- i gestori di scuderia. I veri capi-
C’è un campo, però, dove il Cava- guarda un appartamento di via De ne foto del giornalista Paolo Mieli struttura? Gente come Bibi Ballan-
liere non sembra essere né lungi- Cristoforis a Milano, “gliel’ho com- assieme a “una ragazza”, vicenda di, Lele Mora e Marco Bassetti”.
prato io, o meglio ho rifornito Co- che è confluita in un’altra indagine, Dopo l’appannamento dovuto al
rona di circa 1 milione 500 mila eu- quella sui “fotoricatti” condotta caso Vallettopoli, Mora è tornato in
Per il il manager tv e il re dei paparazzi ro in contanti che doveva utilizzare
per l’acquisto”. La relazione, ha ri-
sempre a Milano dal pm Frank Di
Maio. Recenti vicende dimostrano
auge ad Arcore e non solo. E la re-
cente puntata di Matrix condotta da
è pronto un rinvio cordato Mora, era già emersa du-
rante l’inchiesta “Vallettopoli” con-
come il gossip possa rivelarsi una
formidabile arma politica.
Alessio Vinci di cui è stato matta-
tore incontrastato è stata vista co-
dotta a Potenza dal pm Henry John Mora, che di sé nel 2007 disse “vo- me l’ultima tappa della sua rinno-
a giudizio per bancarotta e frode Woodcock e conclusa con un’ar- to Alleanza nazionale ma sono mus- vata santificazione.
Martedì 28 settembre 2010 pagina 5

N
GIUSTIZIA

ata da uno stralcio delle indagini conoscenze e amicizie con soggetti ricoprenti cariche ammissioni, a cominciare dalle trame per far cadere il
Magistrati, politici, sull'eolico in Sardegna, l'inchiesta P3 ha istituzionali di alto e altissimo rilievo, pronti a governo Prodi. Tra le altre vicende in cui la loggia
finora portato all'arresto degli intervenire in aiuto del sodalizio in cambio di favori”. avrebbe esercitato il suo potere, c'è la decisione della
imprenditori Flavio Carboni e Arcangelo Martino e del Tra i nomi che sarebbero stati in contatto con Corte costituzionale sul Lodo Alfano, il dossier per
imprenditori. Tutti geometra Pasquale Lombardi, con l'accusa di violazione l'associazione, ci sono quelli del senatore Marcello screditare il candidato governatore della Campania
della legge Anselmi sulle logge segrete: Dell'Utri, del coordinatore del Pdl, Denis Verdini, e del Stefano Caldoro e favorire così il rivale Nicola
“Un'organizzazione – scrivono i giudici del Riesame – sottosegretario Giacomo Caliendo (tutti indagati). Cosentino, l'elezione di Alfonso Marra alla presidenza
i nomi dell’inchiesta P3 che basa la sua forza su una fittissima rete di Nell'interrogatorio del 18 agosto Martino fa le prime della Corte d'Appello di Milano.

LODO ALFANO, TUTTA LA VERITÀ


SUL VOTO DELLA CONSULTA
I giudici volevano cacciare i colleghi che cenarono con B.
di Antonella Mascali finire in minoranza. Non c’è sta- ci sarebbero stati i 10 voti neces- che, pur essendo a quanto mi
e Antonio Massari ta neppure una discussione uffi- sari, cioè i due terzi, obbligatori, sembrava di capire di sinistra,
ciale. Ma, secondo quanto ci ri- dei componenti.”. I giudici hanno avrebbe votato in favore della co-
3” e questione morale sulta, il problema si è posto. A vo- così rinunciato alla richiesta, altri- stituzionalità della legge”. Contat-

“P nella magistratura:
questo pomeriggio
l’Anm ne discuterà a
Milano. E non è un caso. Dinanzi
al presidente Luca Palamara, e al
ce. Alcuni giudici ne hanno di-
scusso tra loro. E alcune fonti
spiegano: tutto è andato in fumo
per non indebolire la Corte.
menti avrebbero ottenuto l’effet-
to contrario: la difesa di Mazzella e
Napolitano da parte della Corte.
Quindi la maggioranza dei giudici
era dalla parte dei colleghi a brac-
tata al telefono, la professoressa
Saulle ha negato di aver mai avuto
a che fare con Lombardi: “Se qual-
cuno le dice che ho incontrato
Obama, lo scrive?”. Di entrare nel
segretario nazionale Giuseppe Dalla cena con B. cetto con Berlusconi? “Qualcuno merito del lodo Alfano, neanche a
Cascini, l’associazione parlerà, a alle manovre della P3 sì – ammette la fonte – altri invece parlarne: “Non dirò mai cosa pen-
porte chiuse, anche di Alfonso hanno desistito perché convinti so. Finiamo qui questa conversa-
Marra. Il presidente della Corte di poter dimostrare la nostra indi- zione, altrimenti riattacco il tele-
d’Appello di Milano, fortemente COME SI SA , il lodo è stato boc- pendenza”. La Corte l’anno scor- fono”.
voluto, nelle fasi della nomina, ciato il 7 ottobre dell’anno scorso so boccia la legge salva premier I tentativi di influire sulla Corte
dal sottosegretario alla Giustizia, e la votazione è finita 9 a 6 . Il Fatto, dopo oltre 8 ore di camera di con- vengono compiuti nonostante lo
Giacomo Caliendo, da Flavio lo vedremo in seguito, è in grado di siglio. Segreta, naturalmente. Per- scandalo scoppiato appena due
Carboni e Pasquale Lombardi, ricostruire quel voto che stava tan- tanto – senza entrare nel dettaglio mesi prima, per la cena a casa di
indagati nell'inchiesta romana to a cuore alla P3. L’organizzazio- della votazione e tanto meno dei Mazzella. Il giudice, quando la no-
sull'associazione occulta che ne segreta costituita da faccendie- nomi dei giudici – possiamo rac- tizia diventa pubblica, scrive una
premeva anche sulla Corte Co- ri e –secondo la Procura di Roma – contare che fra i sei pro lodo Al- lettera aperta “all’amico Silvio”,
stituzionale, per la conferma del da uomini di punta del Pdl, tutti in- fano, un solo giudice è di nomina che nel suo secondo governo lo
lodo Alfano. Proprio sullo scudo dagati: il coordinatore del partito, presidenziale, mentre altri due aveva designato ministro della
salva Berlusconi e Consulta, il Denis Verdini, il senatore Marcello provengono dalla magistratura e funzione pubblica, e insinua:
Fatto Quotidiano è in grado di ri- Dell’Utri e Caliendo. Che hanno appartengono a organismi diver- “Molti miei attuali ed emeriti col-
velare nuovi retroscena: una par- provato a pilotare la Corte. A un si. L’eventuale processo accerterà leghi della Corte Costituzionale
te dei giudici della Corte costi- certo punto pensavano di avere il se tra quei sei giudici costituziona-
tuzionale avrebbe voluto le di- controllo della maggioranza, sia li ve ne siano contigui alla P3. Ma
missioni dei colleghi Luigi Maz-
zella e Paolo Maria Napolitano,
pure risicata, però non ce l’hanno
fatta. Il libero convincimento dei La Corte Costituzionale (FOTO ANSA) In alto, il giudice Luigi Mazzella (FOTO LAPRESSE)
sulle manovre tentate, e fallite, da-
gli uomini con il “grembiulino”, le
I tentativi
che a maggio dell’anno scorso, a
pochi mesi dalla sentenza sul lo-
giudici ha prevalso. Ma andiamo in
ordine cronologico. Perché da tuzionale nella sua collegialità de- politici, ma perché uno di loro era
intercettazioni non lasciano dub-
bi.
di influenzare
do Alfano, cenarono con Berlu-
sconi, premier e parte in causa, il
quella cena di maggio in avanti, al-
la luce dell’indagine in corso, ci so-
ciderà come ha sempre fatto, in se-
renità e obiettività, le questioni
il soggetto di una nostra imminen-
te decisione. È stata una ferita per
Da oltre due mesi sono in carcere
il faccendiere Flavio Carboni, l’
la decisione
ministro della Giustizia, Angeli- no dei tasselli che sembrano inca- sottoposte al suo giudizio”. molti di noi, a cominciare dal pre- imprenditore Arcangelo Martino
no Alfano, il sottosegretario strarsi perfettamente. Il primo Prima di quel comunicato, dentro sidente Amirante”. Poi fa una rive- e Pasquale Lombardi, geometra e sullo scudo
Gianni Letta e il presidente della scandalo scoppia a luglio dell’an- al palazzo della Consulta, raccon- lazione sul mancato avvio dell’iter giudice tributarista. “L’ambascia-
Commissione affari costituzio- no scorso, quando il giornalista Pe- ta un giudice, “sono giorni di gran- per le dimissioni dei due colleghi, tore” dei nuovi piduisti al Csm e, a Ora si avvicina
nali del Senato, Carlo Vizzini. ter Gomez rivela il banchetto di de amarezza per la compromissio- prevista nel caso di ‘gravi mancan- quanto pare, alla Consulta. Secon-
La procedura per chiedere le lo- due mesi prima. Nel pieno della ne del prestigio dell’istituzione . ze nell’esercizio delle loro funzio- do la procura e il Riesame di Roma la scadenza
ro dimissioni, però, non è mai polemica, il presidente Francesco Quella cena è inaccettabile non ni’: “Alcuni di noi avremmo volu- (sulla base di intercettazioni),
stata avviata. Il motivo: timore di Amirante dichiara: “La Corte costi- perché ci fossero tra gli invitati dei to, ma ci siamo resi conto che non Lombardi ha avvicinato diversi del 14 dicembre
giudici costituzionali che avreb-
bero garantito il voto a favore di

La Dandini torna. Ma nessuno lo sa Berlusconi. “Cesare”, per gli ami-


ci della P3. Scrive il presidente del
Tribunale del Riesame, Gugliel-
mo Muntoni, quando, nel luglio
hanno sempre ricevuto nelle loro
case, come è giusto che sia, alte
personalità dello Stato e potrei far-
tene un elenco chilometrico”. Ef-
OGGI IN ONDA SENZA SPOT NÉ CONTRATTI. INTANTO SANTORO METTE ON LINE IL SUO CUD scorso, respinge le richieste di fettivamente proprio dalla Corte
scarcerazione: “Lombardi era riu- costituzionale rimbalzano voci,
di Carlo Tecce gramma: lo chiamiamo Parla con tigna”. La scito a ottenere l’assicurazione non confermate, di un’altra cena,
Dandini lascia un avviso per chi verrà: del voto, nel senso voluto dai so- alla vigilia del lodo Alfano, con
a satira è un cavallo di viale Mazzini “Quando fai il retropensiero del ‘mi con- dali, di sette dei 15 giudici”. Andò due membri della Corte e politici
Lnascosto
con un corno d’argento, un amuleto
dietro il divano rosso di Serena
viene’ è un passo indietro, è grave per un
paese. Non lo dico per me che ho fatto la
male, “ma resta il fatto che tale in-
gerenza ci fu, che essa venne eser-
molti vicini al Cavaliere. Dal re-
cente passato al presente. La Con-
Dandini: “Ci fa del bene!”. E forse por- mia carriera e non vedo l’ora di andare ai citata su almeno 6 dei giudici co- sulta è di nuovo al centro dei pen-
terà fortuna a Parla con me che, recita il giardini. Lo dico per i nuovi: così non si stituzionali (proprio il numero sieri di Berlusconi, premier e im-
palinsesto, inizia stasera (ore 23.10) su impara il coraggio, la creatività ma il ser- dei giudici che hanno votato a fa- putato. Teme la sentenza, prevista
Raitre. In attesa del contratto con la casa vilismo e questo è molto grave”. E nel vore del lodo, ndr) che anticiparo- per il 14 dicembre, sul legittimo
di produzione, fermo (oggi) al voto del frattempo, sul sito di Annozero, Michele no a un soggetto come il Lombar- impedimento ad hoc che ha so-
Consiglio di amministrazione: “Una fur- Santoro pubblica il suo Cud, la certifica- di la loro decisione”. speso i suoi processi milanesi.
bata per tenerci sulla corda”, dice la Dan- zione dei redditi: dichiara 662 mila euro Bavagli Lo spot di Parla con me. Sotto, il testo Probabilmente, per bloccarla, cri-
dini, ospite di Enrico Mentana al Tgla7. lordi. Il conduttore si rivolge al ministro La conferma si di maggioranza permettendo,
Fortuna, e fiducia: ieri la conduttrice e Renato Brunetta: “Caro ministro, aspet- E il ministro risponde: “A Santoro ricor- di Arcangelo Martino verrà presentata una modifica del-
Dario Vergassola hanno presentato ai to che lei coroni la sua battaglia mora- do che ho avviato un’operazione traspa- la norma in Commissione giusti-
giornalisti la nuova stagione che, per or- lizzatrice, ottenendo la pubblicazione di renza senza precedenti”. E per rinfresca- zia della Camera. Se così fosse, per
dine del direttore generale Masi, nasce quanto abbiano effettivamente percepi- re la memoria al dg e ai consiglieri di QUESTE TRAME le conferma prassi istituzionale, i giudici rin-
con la censura incorporata. Nessuno ha to lo scorso anno, i principali dirigenti, maggioranza, pronti a punirlo, Santoro al procuratore aggiunto di Roma, vierebbero la seduta, in attesa del-
visto in televisione il video tra Max Paiel- conduttori e collaboratori dell’azienda”. pubblica l’intervento di giovedì scorso. Giancarlo Capaldo, uno degli ar- le decisioni del Parlamento. Nes-
la e la Dandini, trenta secondi di crisi re- restati, Martino. Racconta che suno slittamento, invece, perché
spiratoria del finto Minzolini, di Re- Lombardi, di fronte a lui, a Carbo- materia diversa, se ci fosse un’ac-
quiem di Mozart e di battute: “Tu vuoi er ni, Verdini, Dell’Utri, Caliendo, celerazione sul lodo costituziona-
Gabibbo. Giorginoooo”, urla Paiella. LO SPOT “INOPPORTUNO” bibbo” Antonio Martone (ex magistrato) le. Alfano recentemente ha anche
Viale Mazzini l’ha bloccato, Paolo Ruffini Minzolini: “Il Tg1, nella figura di questo D: “No, dovevamo parlare della e Arcibaldo Miller (capo degli espresso “un auspicio”: che la
sfida l’azienda: “Il breve spot andrà all’in- grande statista...” ripresa di ‘Parla con me’” ispettori al ministero della Giusti- Corte confermi la costituzionalità
terno della trasmissione. La responsabi- Dandini: “Direttorissimo?” M: “La ripresa?” zia) “indicò con precisione i nomi del legittimo impedimento. “Noi,
lità è mia come direttore di rete”. Non M: “Che è, un vulnus in cuffia? Che è? D: “Su Raitre” dei giudici che disse di aver con- anche in questo caso, dice un giu-
c’è aria di festa negli studi di via Tibur- Oh!” M: “Che?” tattato, in qualche modo per co- dice, decideremo liberamente”.
tina, la Dandini è serissima: “Non siamo D: “No sono io, si ricorda che mi D: “Due domande...” noscere il loro orientamento e in- Poi, anche se gli costa, fa una ri-
vittime né martiri, ma professionisti che aveva invitato per parlare del pro- M: “De che?” dicò, che a suo avviso, vi poteva flessione sulla solitudine che sen-
lavorano. Siamo pronti ad andare avanti, gramma..” D: “Forse oggi non è aria, intanto essere una maggioranza a favore te lui come altri colleghi: “Una
anche se è tutto molto faticoso e difficile M: “Ma tu dovevi venì con lo skate- mi faccio Mentana poi torno” della decisione gradita a Berlusco- parte degli italiani, purtroppo una
con questo ‘Grande fratello’ che ti senti board come fanno tutte. Te vuoi er M: “Ahhhh”. ni; in particolare, di un giudice minoranza, ci considera un forti-
addosso. Ostacoli e controlli rendono il Gabibbo. Giorginoooo, arinfilate ner Parte il Lacrimosa dal Requiem di Mo- donna di cui non ricordo il nome no della legalità, ma a furia di es-
lavoro abbastanza umiliante. Abbiamo pupazzone che questa vo' vedè er Ga- zar t. (l’unica è Maria Rita Saulle, nomi- sere assediato, il fortino rischia di
pensato anche a cambiare titolo al pro- nata dal presidente Ciampi, ndr) essere abbattuto”.
pagina 6 Martedì 28 settembre 2010

L
SQUADRA E COMPASSO SQUADRA E COMPASSO

o scandalo scoppia il 20 maggio ministri o ex ministri, 44 parlamentari, i vertici dichiarazioni contraddittorie. Ammette di allo scandalo... Non ho mai pagato una quota la mia adesione, poi lo feci perché Roberto Una di queste dichiarazioni gli fa sfiorare una
Il 20 maggio 1981 1981, quando vengono resi pubblici dei Servizi segreti, il comandante della Guardia averla accettata per interesse: “Gelli mi chiarì d’iscrizione, né mai mi è stata richiesta” (27 Gervaso insistette particolarmente... Mi disse: condanna per falsa testimonianza, evitata
gli elenchi degli iscritti alla P2, di finanza, alti ufficiali dei Carabinieri, militari, che, tramite la Massoneria, organizzazione settembre 1988). La riduce a un fatto di vanità, Fammi fare bella figura, lui aveva bisogno di soltanto grazie all’amnistia. Perché l’affiliazione
scoperti il 17 marzo 1981 a Castiglion prefetti, funzionari, magistrati, banchieri, internazionale, avrei potuto avere dei canali di un piacere fatto a un amico: “Gelli mi riempì di scrivere sul Corriere” (3 novembre 1993). Infine è avvenuta all’inizio del 1978, quindi non poco
la scoperta delle liste Fibocchi, negli uffici della ditta Giole di Licio imprenditori, giornalisti... C’è anche un lavoro e contatti internazionali per la mia complimenti dicendomi che mi considerava fra la butta in barzelletta: “Ma come, dico io, sono prima, ma più di tre anni prima della scoperta
Gelli. Gli italiani scoprono che esiste un promettente imprenditore milanese, Silvio attività...” (26 ottobre 1981). Minimizza: “Non i nuovi imprenditori quello più bravo e il primo costruttore italiano di città e mi delle liste; e perché agli atti della Commissione
potere sotterraneo, uno Stato nello Stato. Berlusconi. ricordo la data esatta della mia iscrizione alla insistette molto che io avevo un futuro definiscono apprendista muratore?” (6 marzo Anselmi vi sono le prove del pagamento
a Castiglion Fibocchi Negli elenchi della loggia ci sono quattro Sulla sua affiliazione, rilascia nel tempo P2, ricordo comunque che è di poco anteriore importante davanti... Io resistetti molto a dare 2000). dell’iscrizione.

IL PROGRAMMA POLITICO DEL CAIMANO?


PARTE DALLA TESSERA P2 N.1816 SILVIO IL VENERABILE
In un libro un capo massone rivela:
L’ascesa economica di Berlusconi e i rapporti con Licio Gelli ha la sua loggia, ne fanno parte Previti e molti leader Pdl
di Gianni Barbacetto di Giusy Arena li, come tante volte si è sentito di- massonica in modo così adegua- No.
e Filippo Barone* re. Non è finita lì. Il suo interesse to da poter costituire un gruppo Bondi?
ggi la P3, le cricche mas- alla massoneria, al mondo autonomo e indipendente (...). È Lo escludo categoricamente

O sonico-affaristiche. E un
“direttorio” politico (da
Fabrizio Cicchitto a Denis
Verdini) in odor di logge. Ma
per Silvio Berlusconi l’avventu-
D
all’altro lato del pianeta
massonico (...) si leva una
voce che sembra dare cor-
po a una interpretazione
molto più “forte” della P3: non si
dell’esoterismo e dell’iniziazione
lo coinvolge da sempre in modo
significativo. Lui, che aveva già
fatto studi esoterici prima, viene
iniziato ai riti massonici da Gior-
una persona con un’altissima
percezione di sé.
Che riconoscimento ha que-
sta “loggia fatta in casa”, da
parte delle altre logge?
A un certo punto sembra sfug-
girgli una precisazione, al no-
me di Dell’Utri lui specifica.
C’è chi racconta che Marcello
Dell’Utri e suo fratello siano mol-
ra massonica è iniziata negli an- tratta di quattro sfigati (...). A so- dano Gamberini e Licio Gelli. En- Berlusconi ha rapporti con tutti to, diciamo, affascinati dal milieu
ni Settanta. Numero di tessera stenerlo è Gioele Magaldi, masso- trambi in rapporti organici e gli ambienti internazionali mas- massonico e farebbero parte di
1816, fascicolo 625, codice E ne a capo di una nutrita corrente strutturati con la Cia. Tramite Fla- sonici. Il problema è che oggi questo ambito così riservato, co-
19.78, gruppo 17 (quello del di dissidenti, il Grande Oriente vio Carboni e Giuseppe Pisanu è questi rapporti sono in crisi. È il stituito da Berlusconi (Marcello e
settore editoria): il “fratello” Sil- Democratico (...) dietro di lui stato in grandi e costanti rapporti suo problema più grande: la parte Alberto Dell’Utri, quindi)
vio Berlusconi si affilia alla log- non meno di settemila massoni con Armando Corona, Gran Mae- maggioritaria (...) ritiene che Ber- Berlusconi, Verdini,
gia P2 del Maestro Venerabile (...). Una pesante lettera aperta stro del Grande Oriente d’Italia lusconi sia diventato un proble- Dell’Utri... sembra un nor-
Licio Gelli il 26 gennaio 1978. È compare in Internet il 26 luglio, dal 1982 al 1990. Poi, sempre tra- ma per l’Italia e non una soluzio- male vertice di partito, con
la sua prima, vera “discesa in Magaldi invita il “fratello Berlu- mite Carboni, Pisanu e Corona, è ne. Perché non offre un progetto l’anomalia d’essere fatta in
campo”. Annunciata con un’in- sconi” a ritirare alcuni provvedi- stato in rapporti stretti con lo strategico che possa essere in li- casa. Perché scandalizzarsi?
tervista a Repubblica, firmata da menti, in particolare il Lodo Al- scomparso presidente della Re- nea con l’idea massonica della so- Non proprio un vertice di parti-
Mario Pirani, del 15 luglio fano e il disegno di legge sulle in- pubblica Francesco Cossiga. cietà. Non ha fatto le riforme to. Non se si usano i paramenti e i
1977, titolata dal quotidiano tercettazioni (...) Un terremoto Questo in gioventù, e poi? strutturali e ha attentato alle liber- rituali della massoneria. Non se
“Quel Berlusconi l’è minga un silenzioso. Dal premier nessuna Berlusconi è una sorta di maestro tà fondamentali di uno Stato de- partecipano fratelli non apparte-
pirla”. In essa il palazzinaro mi- risposta o smentita (...). La voce illuminato che, autonomamente, mocratico e occidentale. nenti alle forze politiche ufficiali
lanese che sta per diventare edi- di Magaldi appare ferma, sicura. ha conquistato i gradi della sua Berlusconi a capo di un grup- o provenienti da paesi stranieri.
tore televisivo enuncia per la Iscritti alla P2 e ancora vicini al presidente del Consiglio Da sinistra: il direttore di Canale5 Massimo Donelli, il manager Giancarlo Elia (...): “I rapporti di Berlusconi con successiva iniziazione. Ha fre- po autonomo. Gli altri? E, soprattutto, se ne sono esclusi
prima volta il suo programma Valori, il giornalista e “faccendiere” Luigi Bisignani e il presidente dei deputati del Popolo della libertà, Fabrizio Cicchitto la massoneria non sono mai ces- quentato direttamente il vertice, È una loggia di cui farebbero parte altri protagonisti del Pdl.
politico. Il “fare” contro il “par- sati”. Ma prima fa una premessa: prima Gelli, poi il Gran Maestro alcuni suoi stretti collaboratori. Quindi il problema sta nella
lare”: già allora Berlusconi quello che fu scoperto nella casa Corona e altri del suo entourage. Gustavo Raffi mi raccontò dell’af- cabina di regia...
ostenta disprezzo per la politi- di Gelli, l’elenco di 962 nomi più Non ha fatto vita di loggia, cessata filiazione di Cesare Previti, trami- Il problema è se le decisioni ven-
ca e i politici di professione, in- per contrastare la sinistra (che una Dc che si trasformi in modo e la tv in particolare, un’arma po- sta. In Italia, il fronte oltranzista gli uomini della P2 gli facilitano con ben nove alti dirigenti affilia- per poco meno di 199 miliardi di documenti, è solo una parte del la P2 non si è iscritto altrove. Ne te una loggia romana. gano prese in organi ufficiali del
comprensibili e astratti. L’uo- già vede anche dove non c’è) e da permettere al Psi di tornare litica. si riorganizza e cambia tattica: l’accesso ai finanziamenti e al ti (tra cui Gianfranco Graziadei, lire e fideiussioni per oltre 150 materiale sulla P2. Il resto – se- ha fatta direttamente una sua... Carboni, Confalonieri, Letta, partito Pdl o vengano prese altro-
mo simbolo? Aldo Moro: “Ogni rafforzare la voce della destra. A al governo”. L’ingresso nella P2 non sarà altro non più lo scontro diretto con il credito bancario. Lo documenta amministratore delegato di Ser- miliardi. Circa il 20 percento di condo lui la parte più scottante – In che senso? Verdini? Magaldi sorride, non ve. Si dice che le riunioni avven-
volta che apre bocca ci vuole Pirani la spiega così: “Sentivo che la realizzazione del pro- nemico comunista, ma l’occu- la Commissione parlamentare vizio Italia, una delle due fiducia- queste cifre è erogato dal Mon- non è stato divulgato. (...) Mate- Nei primi anni ’90 si dice che ab- si esprime ma sembra annui- gano in luoghi significativi nelle
un esercito di esegeti per inter- l’esigenza di conservare una Il Psi e l’amico gramma politico enunciato in pazione sotterranea dei centri di d’inchiesta sulla P2 presieduta rie che fondano la Fininvest); e al tepaschi. La Commissione An- riale custodito in almeno quattro bia ritenuto di aver compiuto il re. Andiamo per esclusione: varie case del premier. Vi sarebbe
pretarlo. Questi capi storici pluralità di voci, col Corriere, il Bettino Craxi quell’intervista. La loggia di Gelli potere del paese, da sottrarre al da Tina Anselmi, facendo riferi- Monte dei Paschi di Siena, che selmi sulla P2 conclude che Ber- parti diverse, perché potrebbe proprio percorso di formazione Bossi, Tremonti? un luogo, una loggia massonica
hanno il culo per terra ma in- Carlino e la Nazione che andava- era diventata centrale, nel siste- “nemico”. La P2 diventa il club mento alla Banca Nazionale del aveva come direttore generale il lusconi, come altri affiliati, ha avere “conseguenze piuttosto fatta in casa da Berlusconi che
gombrano la porta”, dice Berlu- no sempre più a sinistra”. E poi: ma dei poteri segreti in Italia, do- atlantico che organizza questa Lavoro, che alla fine degli anni piduista Giovanni Cresti. trovato “appoggi e finanziamen- traumatiche”. (...) pianifica le strategie più impor-
sconi a Pirani. I politici che nel “La vera alternativa è nella Dc, È, NATURALMENTE, il Psi po la “svolta del 1974”. Fino a occupazione delle istituzioni e Settanta è controllata dalla P2, ti al di là di ogni merito crediti- E oggi, questa P3 in che rap- Le parole tanti in ambito politico, azienda-
1977 gli piacciono, invece, so- dell’amico Bettino Craxi. È già quell’anno, la destra oltranzista dei gangli dell’economia. I conti a rischio zio”. porti sta con quella P2? di Gioele Magaldi le... su tutti i piani dei suoi inte-
no gli uomini della destra tec- l’anticipazione del Caf: socialisti italiana, nutrita di rapporti con Politica, certo, ma anche affari. Oltre a questi benefici materiali, Formalmente la P3 è un’invenzio- ressi. È li che va cercata l’origine


del Cavaliere
nocratica democristiana del
Nord: Roberto Mazzotta, Mario
Nel 1977 entra craxiani e uomini della destra de-
mocristiana. Da sostenere “non
ambienti dell’amministrazione
repubblicana Usa, era impegna-
Sicuramente dall’adesione alla
P2 Berlusconi ottiene consisten-
Dagli affiliati la P2 permette a Berlusconi,
ignoto palazzinaro milanese e
ne della stampa, non è una loggia
regolarmente costituita all’inter- Le decisioni delle decisioni, di tutto ciò che
poi tracima a diversi livelli. In
Usellini, Mario Segni, Filippo
Maria Pandolfi, Umberto
nell’azionariato certo pagando tangenti, ma met-
tendo a loro disposizione i mass
ta nella strategia anticomunista
del muro contro muro, della lot-
ti benefici economici. È un fra-
tello di loggia quel Ferruccio De
ottiene crediti “LA POSIZIONE di rischio
verso il gruppo Berlusconi ha di-
“nuovo ricco” tenuto fuori dai
salotti che contano, il suo primo
no del Grande Oriente d’Italia, a
differenza di quanto era avvenu- ufficiali del questo modo le riunioni del Pdl
sono svuotate di vero significato,
Agnelli (“un industriale che si è
impegnato in politica”). Berlu-
de il “Giornale” media. In primo luogo Telemila-
no, che sto riorganizzando e che
ta senza esclusione di colpi: fino
alla strage, se necessario, fino al
Lorenzo, presidente dell’Enpam
(l’ente di previdenza e assisten-
e favori: mensioni e caratteristiche del
tutto eccezionali”, si legge in
ingresso in società: a partire dal
10 aprile 1978 (tre mesi dopo
to per la P2. Ma sostanzialmente
esiste, eccome. partito vengono perché non c’è una discussione,
ma solo distribuzione di compiti
sconi l’impolitico dimostra dun- diventerà un tramite fra gli uomi- golpe. Nel 1974 la svolta: in Usa il za dei medici italiani), che gli ac- una relazione del Collegio sinda- l’affiliazione alla loggia di Gelli) Chi sta in cima? e ordini imposti.
que di conoscere perfettamen-
per “contrastare ni politici che dimostreranno di presidente Richard Nixon si di- quista una parte di Milano 2, che dall’edilizia cale del Montepaschi nel 1981, diventa, a sorpresa, commenta- Si dice ci sia Berlusconi, più giù prese in privato Ci sono persone all’interno
te i giochi di potere interni alla non aver divorziato dall’econo- mette e l’amministrazione ame- rischiava di restare invenduta e con “un comportamento prefe- tore di fatti economici sulle au- Dell’Utri e ancora Verdini, Carbo- della loggia che non fanno par-
Dc. la sinistra” mia e dalla cultura e l’opinione ricana ritira il sostegno, in Euro- di far fallire il Biscione. È nell’am- fino ai diritti per renziale accentuato”. Seguono torevoli pagine del Corriere, or- ni, e poi gli altri, i Martino, i Lom- dagli affiliati e “P3 tutta la verità” te dell’entourage politico?
La sua prima mossa politica pubblica”. A parte la curiosa pa, alla strategia apertamente biente P2 che matura l’operazio- tabelle che documentano come mai nelle mani della P2. La sua bardi. La manovalanza... Arena e Barone Direi di sì (...).
concreta, sempre nel 1977, è e punta excusatio non petita sulle tangenti, eversiva. In Grecia finisce il regi- ne Mundialito, che scalfisce per i programmi il sistema creditizio italiano ab- corsa politica, con fasi alterne e Berlusconi e la massoneria... poi comunicate Editori Riuniti Massoni e partiti politici,
l’ingresso nell’azionariato del già agli esordi Berlusconi dimo- me dei colonnelli e in Portogallo la prima volta il monopolio tele- bia messo a disposizione di Ber- salti improvvisi, è arrivata fino a Non fu un fatto superficiale l’ade- quanti e dove?
Giornale di Indro Montanelli: sulla destra Dc stra di considerare i mass media, si sbriciola la dittatura salazari- visivo della Rai. Più in generale, televisivi lusconi, tra il 1974 e il 1981, fidi oggi. sione di Berlusconi alla P2 di Gel- a tutti gli altri PAGINE 455
Sono ovunque: nel Pdl, certo, ma


EURO 14,90
in tutta la politica, anche Pd.
E nella Lega Nord?

Quei simboli esoterici a Villa Certosa LA CASA EDITRICE DEL CAV pubblica testi dei “fratelli” Molti leghisti hanno il dente av-
velenato perché sono stati rifiuta-

CERCHI E DOLMEN NEL GIARDINO E UN MAUSOLEO PER LA SEPOLTURA DEGLI ADEPTI AD ARCORE I testi col “grembiule” dell’editore B. ti. (...) La massoneria ha molto ca-
ro il processo risorgimentale che
ha portato all’Unità d’Italia. È in-
teressante notare quanti leghisti
di Caterina Perniconi me previsto dalle regole di una per la tradizione massonica loggia Grande Oriente Demo- di Giorgio Meletti tore, curato con la nota competen- dietro le quinte, dove i Re fanno C’è il classicissimo Giordano Bru- di giorno suonano contro la mas-
setta. Composto da 12 colon- perché sarebbe stato progetta- cratico, nella lettera aperta al za da Marcello Dell’Utri. accordi con i loro nemici e i ribelli no, titolare di un numero stermi- soneria e l’Unità e di notte vengo-
abirinti, cerchi concentrici,
LBerlusconi
dolmen. Nel cuore di Silvio
la massoneria sem-
ne alla cui sommità si stagliano
cubi, sfere e piramidi. Tra i sim-
boli si riconosce anche una
to da Hiram Abif, figura allego-
rica di architetto, fondamenta-
le per tutta la loggia mondiale.
“Fratello” Silvio Berlusconi,
scritta il 26 luglio:
“Di una esplicazione compiuta
S250ulHoepli
sito della libreria online della
il volume è in vendita a
euro. Può sembrare una cifra
Cardano è un pensatore interes-
sante. Nel “Prosseneta”, qui inte-
complottano”.
Una volta la Sbe era la holding del-
le partecipazioni di Berlusconi nel-
nato di logge, con “Spaccio de la
bestia trionfante”.
Marcello Dell’Utri (FOTO EMBLEMA)
no a chiederci di poter aderire...
Parlava di massoni dell’ex
Forza Italia che sarebbero in
bra aver conservato un posto svastica, che nel paganesimo e filologicamente rigorosa del- elevata, ma in fin dei conti risulta so nel senso classico di persona de- la carta stampata. Era della Silvio C’è Tommaso Campanella, il cui dissenso con Berlusconi...
importante. Almeno dal punto ricopre molteplici significati. INTORNO AL pozzo di pie- le realizzazioni paesaggisti- ragionevole se si pensa a un ogget- dita al bene altrui (e non nella più Berlusconi Editore la corazzata immortale “La città del sole” è ne umana”, di Lotario Di Segni, Quelli che ci hanno contattato
di vista architettonico. tra dell’Agorà, ci sono invece co-architettoniche di significa- to di 891 pagine, “con legatura in recente migrazione semantica dei settimanali, “Sorrisi e canzoni considerato non solo la fonte ispi- identità borghese del papa Inno- sinora sono un gruppetto, ma il
Secondo gli esperti, infatti, sia MA IL PUNTO più alto delle dodici dolmen disposti a rag- to massonico-iniziatico del Fra- mezza pergamena e titolo in oro al verso il volgare significato di “leno- Tv”, come pure il pacchetto di con- ratrice del “Piano di rinascita” di cenzo III, passato alla storia come numero è significativo, quanto
il giardino di Villa Certosa che rappresentazioni di origine giera. E poi otto pezzi di meteo- tello Silvio, ci occuperemo ben dorso e piatto, volume conservato ne”, “paraninfo” o “magnaccia”, trollo della Mondadori ai tempi Licio Gelli ma anche il modello a cui iniziatore della quarta crociata e basta in questo periodo per far
il mausoleo fatto costruire dal massonica si raggiunge in Sar- rite scolpiti e levigati, che Ber- presto Noi di Grande Oriente in cofanetto”. Stiamo parlando di che porterebbe verso temi estra- della conquista, nei primi anni guarda B. per le riforme istituzio- per il deciso consolidamento del ballare la maggioranza.
presidente del Consiglio ad Ar- degna, grazie alle opere dell’ar- lusconi ha acquistato da un me- Democratico. Per rendere ef- un’opera di Girolamo Cardano, nei agli interessi culturali della Sil- ’90. nali: “Un Principe Sacerdote tra lo- potere temporale della Chiesa. Quindi: la P3 esiste, è una loggia mas-
core si ispirano alla simbologia chitetto Gianni Gamondi. È lì teorite caduto in India nel 2003 fettivo omaggio al genio atomi- medico e alchimista del ‘500. Ti- vio Berlusconi Editore) il Cardano Attualmente la Sbe è conosciuta ro, che si chiamerà Sole (…) que- Non manca, nella preziosa colla- sonica autonoma, creata e guidata da
esoterica e massonica. Esiste che si è sfogata tutta la passione e che aveva provocato un mor- stico di questo Fratello, se non tolo: “Il prosseneta – ovvero Della scrive che “il nostro scopo è quello soprattutto come il marchio che B. sto sarà sia il capo temporale che na, il “Manifesto del Partito comu- Silvio Berlusconi, si riunisce nelle sue
infatti una tomba progettata da esoterica di Berlusconi: dall’an- to. Insieme formano “la Piazza altro”. prudenza politica”. Non mancano di dimostrare in che modo ci pos- spende per la pubblicazione di libri spirituale e tutte le transazioni ter- nista” di Karl Marx e Friedrich En- case dove vengono svolti riti massoni-
Pietro Cascella, con un sarco- fiteatro all’orto botanico fino al dell’altro mondo”, posti al cen- E poi: “Vogliamo rivelare – in Italia fior di massoni pronti a scu- siamo procurare il potere, la gloria, molto raffinati, quasi sempre de- mineranno in lui”. E poi Niccolò gels. Un classico immortale, che ci, si sovrappone e sostituisce nelle de-
fago per Berlusconi e un “dor- lago-vulcano, che evoca il tema tro di uno spiazzo circolare uno chiede Magaldi a Berlusconi – cire 250 euro per arricchire la pro- la fama, gli amici, la serenità e co- stinati alle strenne natalizie, stam- Machiavelli e Tommaso Moro, e alla Silvio Berlusconi Editore è pia- cisioni ai vertici ufficiali e legittimi del
mitorio” per un’altra trentina del battesimo del fuoco. accanto all’altro, con forme la tua idea di come usare il pria biblioteca con il raro volume. me possiamo godere di ciò che la pati sia in edizione economica sia Pico della Mirandola, fino alla raf- ciuto forse perché l’originale pen- Pdl, prende decisioni sulla politica na-
di persone, all’interno della fa- L’orto botanico, ad esempio, vi- che possono sembrare falliche “mondo delle immagini” (Ma- Non solo perché Cardano è un fortuna ci ha concesso”. Poi però, in versione superlusso. finata scelta di Jan Amos Komen- siero del filosofo di Treviri non era zionale come sugli affari privati del
mosa tenuta brianzola. Ma non sto nelle foto dall’alto pubblica- ma in realtà richiamano le “uo- ya=Magia) per formare, guida- punto di riferimento per gli ideali entrando nel merito, è il curatore Curiosamente gli autori scelti per il sky, più noto con il nome italianiz- ancora corrotto dalla pratica de- premier e comprende i membri
si tratta di una cappella di fa- te in un servizio da L’espresso, ha va cosmiche”. re, trasformare, manipolare massonici, come dimostra il nume- del volume, Marcello Dell’Utri, ad catalogo della collana “Biblioteca zato Comenio, stella polare della ludente dei suoi epigoni novecen- dell’inchiesta che abbiamo fino ad ora
miglia, bensì di un luogo di se- una pianta quadrata ispirata a E della passione per questi sim- pulsioni, sentimenti, convin- A sinistra il mausoleo ad Arcore, sopra ro di logge a lui intitolate, ma an- avvertirci che “la Storia è fatta, so- dell’Utopia” sembrano avere co- massoneria ceca, ma forse anche teschi, e forse perché anche il Ma- raccontato.
poltura per lui e i suoi collabo- quella del Tempio di Salomone boli aveva parlato anche Gioele zioni delle masse di ‘spettatori’ il giardino di Villa Certosa dall’alto, che, forse, perché si tratta di un stiene Cardano, non in pubblico me filo conduttore l’attinenza alla slovacca. Di estrema raffinatezza nifesto è opera di un noto masso- *Autori del libro: “P3: tutta la
ratori più stretti, proprio co- a Gerusalemme, importante Magaldi, massone a capo della (...)”? nelle foto pubblicate da L’espresso volume della Silvio Berlusconi Edi- ma nella più profonda oscurità e cultura massonica. anche “La miseria della condizio- ne. verità” Editori Riuniti, 2010
pagina 8 Martedì 28 settembre 2010

NUOVE OPPOSIZIONI

IL WEB PORTERÀ
IN PARLAMENTO
I GRILLINI
Si chiude la Woodstock di Cesena
con una promessa
di Sandra Amurri

osa costa sognare? Qui

“C nasce un sogno: siamo


noi i veri rivoluziona-
ri”. I rivoluzionari del-
la Rete che entreranno in Parla-
mento. Ma guai a parlare di par-
Due momenti dell’intervento
di Beppe Grillo dal palco domenica
durante la manifestazione
di Cesena (FOTO EMBLEMA)
10 mesi dopo
tito: i partiti “sono morti, noi sia-
mo vivi”. Il Movimento 5 stelle
resterà un movimento, assicura
Beppe Grillo e “farà anche tre al-
leanze al giorno ma solo con i co-
a cuore la salute, la quantità e la
qualità della vita e più sicurezza. In
50 anni sono morte 3500 persone
Viola divisi
mitati di cittadini che parlano di
cose concrete. Basta con i parti-
ti, il nostro movimento non ha
sedi non ha segreterie è nato il 4
per frane. Costruire distruggendo
il paesaggio non equivale a creare
posti di lavoro ma a far crollare
l’occupazione considerato che il
al nuovo
ottobre, giorno di San France-
sco, il “pazzo di Dio”, e noi siamo
pazzi della democrazia”. È un di-
scorso politico quello che tra
canti e balli viene fatto domenica
15% del lavoro si fonda sul turi-
smo”. Applausi senza fine quando
Grillo presenta in collegamento
Skype Marco Travaglio: “Ha un
temperamento micidiale, io mi ar-
No B. Day
dal palco della Woodstock di Ce- rabbio, sudo. E poi vedo lui, per- di Federico Mello
sena, da dove è partito il tempo fetto, magro, che
in cui dalle parole si passerà “al- non suda mai, con l 5 dicembre scorso il corteo viola si apriva con un
l'azione per il Nuovo Mondo che
verrà”. Un mondo di cui Grillo di-
web in Germania, ci sono esperi-
menti di democrazia liquida fatti
nostro. Loro la politica la fanno
con i soldi e la politica con i soldi
quegli occhi azzurri
e con una memoria
Iparola
enorme striscione: “Dimissioni”. Quest’anno la
d’ordine del secondo No B. Day in programma
ce: “Io forse non vedrò, ma i ra- sul web, ma noi vogliamo costrui- diventa merda, noi la facciamo fantastica”. Marco sabato a Roma è “licenziamolo”. Una giornata contro
gazzi e le ragazze di Woodstock re una forza popolare. Quante for- con il cuore il cervello e le idee”. sottolinea l’impor- “Berlusconi e il berlusconismo” che si inserisce,
certamente sì”. ze abbiamo visto presentarsi co- tanza vitale di nuovi spiega Gianfranco Mascia dei viola “in una serie di
me il nuovo poi finire nel vecchio? La forza spazi di informazio- quattro irripetibili occasioni per tentare di mandare
Diritto di voto a chi si Noi vogliamo darci delle regole e delle notizie ne, cita la Rete e il giù questo ‘governo-cricca’: la Woodstock del Mo-
iscrive al portale una struttura che impedisca di successo de Il Fatto, Vimento 5 Stelle a Cesena, il No B. Day 2, la mobi-
omologarci al sistema. Come, lo senza finanziamenti litazione dei precari della scuola dell’8 ottobre e la
scopriremo camminando”. Il co- UNA ISTIGAZIONEa diventa- che “dimostra come manifestazione nazionale per il lavoro indetta dalla
COME verranno scelti i candida- munismo è morto “perché lo han- re costruttori di un sogno diverso per le notizie ci sia Fiom il 16 ottobre”. Gli organizzatori dicono che so-
(F D )
ti è tutto da costruire visto che non no applicato male e il capitalismo da quello di Nichi Vendola che ancora un mercato OTO LM
no già duecento i pullman pronti a convergere sulla
esiste un esempio ma sicuramen- è morto di fatto perché non pre- nella serata di domenica, ospite di senza assistenza pub- capitale – “si respira un’aria d’attesa simile a quella
te, come spiega David Favia, cam- vede la democrazia e noi ne abbia- In Onda a Luca Telese dice: “Mi blica”. Libertà e consapevolezza dello scorso anno” aggiungono. Il percorso sarà lo stesso del
minerà sul web. “Avrà diritto di vo- mo pieni i coglioni del capitali- sembra una risposta molto sem- che hanno dato i loro frutti: “Ber- primo No B. Day con arrivo in piazza San Giovanni. Le adesioni
to chi si iscriverà al portale, men- smo. Scusate, ho detto una paro- plificata perché fa politica ma non lusconi che pure ha la maggioran- non mancano: Italia dei Valori, Sinistra ecologia e libertà, Fede-
tre le modalità sono da inventare. laccia”. Un fiume in piena: la pro- distingue dentro la politica; la po- za più ampia che si sia mai vista ha razione della Sinistra, Verdi, alcuni singoli del Pd, come Vincenzo
Stiamo facendo qualcosa di nuo- testa ha rotto gli argini per invade- litica fatta con il tono di Savonaro- ritirato la legge bavaglio e forse Vita e Ignazio Marino, e poi Articolo 21, Agende rosse, l’Anpi di
vo: c’è qualche esperimento mon- re lo spazio della rappresentanza la non dà possibilità al dialogo, è ora salta anche lo ‘scudo spaziale’ Roma, Libertà e giustizia. Hanno assicurato la loro presenza an-
diale di forza politica che nasce sul politica. “Vorrei sapere: cosa ab- un monologo a volte virulento. dello psiconano. Quello che stia- che Antonio Di Pietro e Nichi Vendola; la scaletta del palco è in
biamo da perdere?” Abbiamo bisogno di ingentilire il mo facendo oggi con i giornali, fase di definizione ma si dà per sicuro un intervento di Salvatore
Nienteeeeeee urlano i linguaggi ma anche di irrobustire con la musica, con i libri, le radio, Borsellino e un’esibizione musicale degli Almamegretta.
Vendola: “Una giovani tanti e diversi.
Grillo ribadisce i temi
il pensiero”.
Nella Woodstock di Cesena dice la
il cinema impegnato è molto im-
portante”. Grillo lo ringrazia così:
Questa, la cronaca. Ma nonostante l’appuntamento stia comin-
ciando a “montare” in Rete e sugli altri media, per l’ampio ar-
risposta molto a lui cari: il diritto
all’acqua e all’aria, al
sua anche Ferruccio Sansa, colle-
ga de Il Fatto , autore de “La colata”,
”Sarai sempre protetto da almeno
100mila guardiaspalle”. Poi dice:
cipelago che un anno fa – all’indomani della bocciatura del Lodo
Alfano da parte della Corte costituzionale – lanciò su Facebook
lavoro sicuro. E un libro-inchiesta sul partito del ce- “Belin, sono commosso, disgra- una “Manifestazione nazionale per chiedere le dimissioni di Ber-
semplificata la paese senza centrali mento in Italia che viene salutato ziati!”. Le luci si spengono, ma lusconi”, tanta acqua è passata sotto i ponti: in questi mesi sono
nucleari: “Le dovran- da un coro da stadio di grazie, gra- stando alle migliaia di persone stati infuocati gli scontri on line, tante le incomprensioni e le
politica fatta con il no fare con l’esercito e zie: “Questo è un momento deci- presenti e ai 4 milioni di contatti divisioni .
se loro metteranno il sivo per schierarsi a favore web per la diretta streaming, non Il primo No B. Day era nato sul social network e si era veloce-
tono di Savonarola” loro noi metteremo il dell’ambiente che vuol dire avere è stata una inutile serata. mente articolato in Italia e all’estero in oltre cento realtà locali.
Ma dal 6 dicembre erano cominciate le discussioni. Nel mirino di
alcuni militanti erano finiti gli amministratori della pagina na-
zionale su Facebook: San Precario in particolare, l’attivista ri-

Il Carlino di Loris Mazzetti


approfondimento dopo il Tg1 parlavano a una me-
masto anonimo che aveva lanciato l’idea, ma anche gran parte
del gruppo di persone che aveva avuto un ruolo “nazionale” in
vista dell’appuntamento. Il No B. Day del 5 dicembre era stato un
dimentica Biagi dia di 6 milioni e mezzo di telespettatori. Più volte i
vari Battista, Giannino, Berti e Mimun hanno provato a
successo: in 300 mila aveva sfilato chiedendo le dimissioni di B.
(“Tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge”) in un periodo
imitarla, giustamente senza riconoscere i diritti d’au- nel quale il governo era all’apice della popolarità. I dissidenti,
ella querelle tra B. e Fini non se ne può più. Sulla casa tore: quella di Biagi odorava di libertà, i cloni di re- però, contestavano i “rappresentanti” del movimento: “Il popo-
Drebbe
di Montecarlo troppe parole e pochi fatti, baste-
chiarire perché sul contratto d’affitto vi sono due
gime .
Ogni giorno, sul Fatto Quotidiano, dei due maestri, viene
lo viola – la denuncia di una serie di gruppi locali in un docu-
mento redatto quest’estate – a differenza di quanto molti cre-
firme diverse in rappresentanza del locatore (proprietà) pubblicata una frase a dimostrazione di quanto il loro dono, è gestito senza il minimo rispetto delle più elementari re-
e del conduttore (chi affitta), mentre sul pubblico re- giornalismo abbia anticipato i tempi. Un omaggio che gole di democrazia, da amministratori auto-proclamatisi porta-
gistro sembrerebbe che vi sia un'unica firma in rappre- ha anche il sapore di giustizia, perché troppo veloce- voce del Popolo Viola”. Le critiche, inoltre, denunciavano un’ec-
sentanza dei due soggetti. Signor Tulliani lo chiarisca mente dimenticati anche dal giornale, il Corriere della cessiva vicinanza del movimento ai partiti (Gianfranco Mascia,
una volta per tutte. Al di là delle scelte dell’ultima ora di Sera, a cui hanno dedicato chilometri e chilometri di uno dei volti del movimento, collabora anche con l’Italia dei Va-
Fini, lui, B. più Bossi sono gli artefici delle leggi ad per- inchiostro. lori).
sonam, e di tante altre che hanno danneggiato questo In questi giorni vi è stato un altro anniversario: i 125 anni In questo clima, si arriva al secondo No B. Day lanciato a metà
povero Paese. Fra il letame della politica e l’immondizia dalla fondazione del Resto del Carlino. Ancora una volta agosto. Non sono mancate anche alcune incomprensioni con
napoletana un fiore è spuntato. Da qualche giorno si è Enzo Biagi, che nel giornale entrò da ragazzo e apprese Paolo Flores d’Arcais, Margherita Hack, Don Gallo e Andrea Ca-
festeggiato il primo compleanno del Fatto Quotidiano, il le prime regole del mestiere, poi nel 1970 ritornò da milleri, che con un appello avevano proposto una manifestazio-
giornale dedicato a due grandi giornalisti: Indro Mon- direttore raggiungendo il record delle vendite (232.000 ne di piazza per fine settembre (l’appuntamento è stato fissato
tanelli ed Enzo Biagi. La testata porta il nome della copie), è stato completamente dimenticato. Alla do- per il 16 ottobre, in concomitanza con la manifestazione della
trasmissione tv di Biagi che fu votata nel 2004 la migliore manda perché? “Non potevamo parlare di tutti”, la ri- Fiom). E anche il quadro politico è radicalmente cambiato. Ora
dei primi cinquant’anni della Rai. Mentre B, sempre lui, sposta insolente. Scrisse Biagi nel suo primo editoriale manca solo una manciata di giorni alla seconda edizione del No
con un editto bulgaro e grazie a un direttore generale da direttore: “Racconteremo i fatti, tutti i fatti, senza B. Day. La piazza, ancora una volta, darà la risposta ultima sulla
compiacente, l’aveva fatta eliminare dai palinsesti del cadere nel tanto diffuso peccato di omissione.” capacità dei Viola di essere ancora rappresentativi della variegata
servizio pubblico. Quell’anno la Rai riempì il Paese di Diceva Saul Bellow “La morte scredita”, soprattutto per galassia anti-berlusconiana. Il movimento, come dice chi lo ani-
calendari e depliant sulla storia della tv di Stato, un solo chi, in vita, è stato scomodo, indipendente e sempre con ma, ha i vantaggi e i limiti della rete Internet: è formidabile
nome fu dimenticato: Enzo Biagi. Quei cinque minuti di la schiena dritta. nell’includere tutti, ma fatica a darsi un’organizzazione che sia
riconoscibile anche se non “partitica”.
Martedì 28 settembre 2010 pagina 9

CRONACHE

N
ETERNIT, IL PM GUARINIELLO “SPIATO” ’NDRANGHETA
Dodici arresti
a Milano

QUATTRO ANNI PRIMA DELL’INCHIESTA D odici nuove


ordinanze di
custodia cautelare a
Milano nel prosieguo
delle indagini sul clan
L’accusa al processo: sapevano di uccidere ma preferivano tacere 'ndranghetista dei
Valle, che agli inizi di
luglio avevano già
portato all’arresto di
dell’amministrazione di Eternit l’Eternit avesse chiuso prima ni di ritardo” è il commento di 15 persone e al
Italia. Il pool del procuratore ag- del 1986 (data del fallimento Raffaele Guariniello. sequestro di beni per
giunto Raffaele Guariniello, dello stabilimento di Casale, E proprio il procuratore aggiun- alcuni milioni di euro.
questa volta, è andato oltre, ndr) ci saremmo risparmiati to di Torino era particolarmente Le ordinanze, emesse
chiamando in causa diretta- qualche centinaio di morti…”. “attenzionato” dal sistema di in- dal gip Gennari, sono
mente i vertici della multinazio- “Stephan Schmidheiny sapeva telligence della multinazionale: state eseguite ieri dalla
nale (oltre a Schmidheiny, il ba- di essere il padrone degli stabi- “informazioni riservatissime”, è Squadra mobile. Tra le
rone belga Louis De Marchien- limenti italiani – dichiara in stato detto in aula, contenute in persone arrestate, 9
ne). La proprietà si è sempre di- udienza Raffaele Guariniello – e dossier in cui si dava notizia di delle quali già
chiarata estranea all’ammini- ha fatto di tutto per nasconder- pubblicazioni su MicroMega e detenute da luglio,
strazione degli stabilimenti ita- lo”. partecipazioni del magistrato a anche il legale della
liani (Casale Monferrato, Ba- convegni “riconducibili ad as- famiglia Valle. Avrebbe
gnoli, Cavagnolo e Rubiera), ma Neutralizzare sociazioni ambientaliste”. prodotto documenti
la realtà che sembra emergere la “grana” E lo “spionaggio” andava ben ol- falsi per riciclare un
dal dibattimento è assai diversa. tre Guariniello: “Abbiamo sco- assegno che serviva a
Secondo la relazione del com- perto – ricorda Bruno Pesce – pagare gli usurai, e
mercialista Paolo Rivella, consu- MA C’È DI PIÙ: non solo gli che una giornalista che ha fre- tentato di convincere
lente dell’accusa, l’affidamento imputati si sarebbero occupati quentato le nostre iniziative per la moglie di un
della gestione di Eternit Italia al direttamente della gestione del- 16 anni era stipendiata da Bello- usurato a vendere una
gruppo svizzero risalirebbe – le fabbriche killer (pur cono- di, partecipava attivamente, fa- villa per estinguere i
documenti alla mano – fin al scendo i rischi per la salute), ma ceva un sacco di domande, scri- debiti.
1972: “Dalle perizie – dichiara – anche dopo il 1986 – avrebbe- veva articoli sulla stampa locale.
Il pm di Torino, Raffaele Guariniello (FOTO ANSA) Pesce – emergono con chiarez- ro continuato ad interessarsi Io la consideravo una persona
za i ripetuti interventi di Schmi- della vicenda preparandosi atti- un po’ petulante, invece...”. Se-
di Stefano Caselli per i morti causati dalle micro- dheiny in Italia. Nonostante la vamente a neutralizzare la “gra- condo la difesa degli imputati,
fibre di amianto, oltre tremila crisi del 1978, è evidente l’in- na” morti d’amianto: “Abbiamo che contesta l’ingerenza dei pe-
on è vero che i vertici decessi in tutta Italia, più di tenzione di continuare a investi- scoperto – spiega il perito Rivel- riti in materia riservata al pubbli-

N della multinazionale
svizzera si disinteressas-
sero degli stabilimenti
italiani. Anzi, li gestivano diret-
tamente e ben sapevano che la
duemila nella sola Casale Mon-
ferrato: “Ma qui – dichiara
sconsolato Bruno Pesce, ex
sindacalista, storico animatore
dell’associazione familiare vit-
re sull’amianto; e in effetti, tra il
1980 e il 1983, si raggiunge il
massimo storico del fatturato.
Eppure, che l’amianto fosse un
killer era cosa ben nota e se
la – che Schmidheiny, tra il 2001
e il 2005, pagò un milione di eu-
ro all’agenzia MLeS Bellodi di
Milano per organizzare una rete
di informatori in grado di mano-
co ministero, i dossier non con-
terrebbero altro che “informa-
zioni di dominio pubblico”. Dal-
la prossima udienza la parola
passa a loro.
questione morti da amianto, time dell’amianto – si continua vrare l’informazione sull’amian-
prima o poi, sarebbe scoppia- a morire, almeno uno alla set- to. L’agenzia proponeva le stra-
ta: per anni si sono attrezzati
per parare il colpo, al punto di
timana. Asbestosi, mesotelio-
ma, tumore polmonare. È una
In aula tegie, suggerendo agli svizzeri
di tenere un basso profilo”. Par-
La società BELLUNO

incaricare un’agenzia milane- strage”. la deposizione ticolare attenzione, poi, era ri- avrebbe dato Giovane suicida
se per mettere a punto le stra- volta all’obiettivo di tenere il in carcere
tegie di comunicazione più Gestione svizzera del perito Rivella: principale imputato fuori dai un milione
adatte, senza trascurare un at-
tento “monitoraggio” di Raf-
faele Guariniello.
fin dal 1972
“Fecero di tutto
possibili processi: “Sts (Schmi-
dheiny, ndr) – si legge in una no-
ta spedita nel 2000 dalla Svizze- di euro U na conta che si
aggiorna
quotidianamente. Mirco
È quanto emerge in questi gior- IL PROCESSO (iniziato nel ra a Milano – non deve compa- Sacchet, 27 anni, si è
ni a Torino, alla ripresa del pro- l’aprile 2009 con oltre seimila per tener fuori rire mai, per nessuna ragione”. a un’agenzia impiccato domenica in
cesso Eternit, che vede il mi- parti civili) non è il primo in ma- L’inchiesta prenderà il via sol- una cella d’isolamento
liardario svizzero Stephan teria, ma i precedenti (tutti per i vertici svizzeri tanto nel 2004: “Schmidheiny per manovrare del penitenziario di
Schmidheiny imputato di “di- omicidio colposo) si erano sem- aveva capito prima quello che Baldeninch di Belluno.
sastro doloso permanente” pre rivolti a “pesci piccoli” dell’azienda” io, purtroppo, ho inteso con an- l’informazione Si tratta del suicidio
numero 51 dall’inizio
dell’anno, secondo il

Né campi, né case: ecco la fine dei rom conto tenuto dalla Uil
Penitenziari. Altri 123 i
tentati suicidi, sventati
dalla polizia. Le
MARONI A MILANO: NESSUN ALLOGGIO POPOLARE. ALEMANNO: SÌ A CHI NE HA DIRITTO strutture dove ci si toglie
la vita con più frequenza
di Giancarlo Castelli chiaro: “Nessuna delle famiglie che mette d’accordo la sensibi- Triboniano. “Mi aspetto che la sono quelle di Siracusa,
allontanate dai campi nomadi lità di chi vuole l’assegnazione Curia collabori con il prefetto Padova Due Palazzi e
iente case popolari ai rom. regolari di Milano e che hanno i delle case popolari prima ai mi- visto che ha la disponibilità di Roma Rebibbia. 4.216 gli
Ngi fatiscenti
Neppure se si tratta di allog-
e da ristrutturare,
titoli per restare in città, saran-
no ospitate in alloggi popolari,
lanesi”. molti immobili”. E poi ha ag-
giunto: “Andremo avanti con gli
atti di autolesionismo
ufficialmente registrati.
come quei 25 sottratti alla ma- come originariamente previ- LA DECISIONE di assegnare sgomberi”. E del “grande cuore
fia e destinati al privato sociale. sto nel piano rom”. Un colpo 25 alloggi ai rom del campo di di Milano” ha parlato anche Ma- INCIDENTE A GENOVA
Il ministro degli Interni, Rober- d’acceleratore, un giro di vite via Triboniano (“che verrà roni annunciando di voler inter-
to Maroni, ieri in prefettura nel che il titolare del Viminale ha sgomberato entro ottobre”, ha venire anche sulla possibilità di Indagato
capoluogo lombardo è stato definito di “saggezza politica precisato Maroni) era stata pre- espellere cittadini comunitari comandante nave
sa dall’assessora alle Politiche non autosufficienti “vista l’en-

INCENDIO IN FABBRICA
sociali di Palazzo Marino, Mario-
lina Moioli, area Udc. La “deter-
mina” (non una vera e propria
trata in vigore del trattato di
Schengen dal 2011 anche per la
Romania”. D’accordo anche il
È indagato per
duplice omicidio
colposo e pericolo di
delibera) aveva scatenato pole- “finiano” Landi di Chiavenna, per le dichiarazioni di Bossi sui naufragio il
MORTI DUE OPERAI CINESI miche nella maggioranza di
centrodestra che non vedeva di
buon occhio l’assegnazione di
assessore alla Salute, anche se
“bisogna scongiurare lo scon-
tro tra autoctoni e immigrati”.
“romani porci” e il Gran premio
di Roma da correre sulle bighe,
il sindaco Alemanno, sulla vi-
comandante del
traghetto Moby Otta,
dopo l’incidente di
ue operai cinesi sono morti, nella notte, nel
D rogo della fabbrica dove lavoravano a
Muggiò, provincia di Monza e Brianza. Stando
quelle case alle associazioni,
prima fra tutte la Fondazione
della Casa della Carità di don
“A parità di requisiti – ha detto –
non ho nulla da eccepire se l’as-
segnazione riguardi rom, immi-
cenda, tiene un basso profilo
ma rivendica scelte diverse.
“Non credo sia il caso di fare pa-
domenica scorsa costato
la vita a due turisti
tedeschi. Un’auto è
alle prime indicazioni nello stabilimento, in via Colmegna che si dice “meravi- grati o italiani”. ragoni – ha detto il primo citta- caduta in mare dalla
Baracca, lavoravano solo operai di nazionalità gliato e stupito di fronte al fatto dino sulle parole di Maroni che banchina durante le
cinese. L’incendio non sarebbe di origine dolosa, che la convenzione è già stata “MARONI vuole la discrimi- indicava Milano come modello manovre di discesa dalla
secondo i primi rilevamenti operati dai Vigili del stipulata”. “Quelle case sono nazione etnica – ha risposto in- da seguire per le politiche sui nave. Secondo i primi
state assegnate al terzo settore vece Livia Turco, responsabile rom – penso che Maroni non co- accertamenti e le
Fuoco. Le due imprese, regolarmente registrate proprio per i casi di fragilità – ha Immigrazione del Pd – i requi- nosca molto bene la situazione testimonianze raccolte,
alla Camera di Commercio, si occupavano la detto il sacerdote impegnato da siti per avere quelle case sono il di Roma dove stiamo facendo il non sarebbe stato dato
prima di tessuti per abbigliamento e la seconda tempo a fianco dei rom – con 11 rispetto della legge e il reddito. massimo. Coloro che ne hanno l’ordine di “fermare le
di rivestimenti per divani. I lavoratori dormivano famiglie abbiamo già firmato E basta”. Ma le polemiche sulla diritto devono accedere agli al- macchine” previsto
la notte nello stesso edificio, in un’ala forse un per percorsi di accompagna- scelta del ministro arrivano an- loggi popolari come tutti gli al- quando la nave viene
tempo abitata da un custode o dalla famiglia di mento e orientamento. Noi an- che da altri fronti. Come quello tri”. Anche nella Capitale, però, ormeggiata. “Durante
un precedente proprietario; si tratta infatti di un diamo avanti, non bastano certe del Comitato “Riprendiamoci il Piano nomadi non fila liscio. l’incidente io non ero
dichiarazioni per fermare que- Milano” secondo cui “la scelta Chi viene sgomberato viene tra- sulla plancia – ha
capannone vecchio ma non fatiscente, in un sto percorso”. Esultano, invece, di collocare i rom in periferia sferito in alcuni capannoni in dichiarato il
quartiere residenziale di villette e condomini. Il dalla maggioranza. “I milanesi penalizzerà i residenti. Il Piano periferia, in grandi spazi divisi comandante agli
calore sprigionato dal rogo è stato tale che nel non avrebbero accettato”, dico- Maroni prevede la costruzione da alcuni paraventi. Lì sono am- inquirenti – le
condominio prospiciente il capannone si sono no un po’ tutti, dal sindaco Mo- di casette per i rom in transito, massati in centinaia. E durante operazioni di ormeggio
letteralmente fuse le tapparelle; gli abitanti però ratti al vice-sindaco De Corato finanziata con 5 milioni di euro. l’ultimo sgombero hanno ac- erano ultimate e ho
non hanno corso pericolo. che si affida al “buon cuore” dei Abbiamo già raccolto 10mila fir- cettato la soluzione soltanto 4 accompagnato il pilota
milanesi (vedi Curia) per trova- me per scongiurare l’iniziati- rom su 22. Gli altri hanno pre- del porto verso la
re una soluzione ai rom di via va”. A Roma, già in fibrillazione ferito la strada. pilotina”.
pagina 10 Martedì 28 settembre 2010

ECONOMIA

confindustria

QUASI TUTTI PIÙ POVERI


In 10 anni potere d’acquisto giù di 5 mila euro
dc
Non ancora
all’opposizione
di Giorgio Meletti

E non c’entra la crisi: i ricchi sono sempre più ricchi Aierilmeno tre agenzie di
stampa hanno riferito
parole all’apparenza
inequivocabili di Giorgio
Squinzi, presidente della
di Stefano Feltri I prossimi to dell’1,8 per cento. E questo Federchimica,
anni mentre i lavoratori inglesi diven- associazione di settore
ovremo adattarci ad tavano più produttivi del 32,2 della Confindustria, che

“D avere meno risorse.


Meno soldi in tasca.
Essere più poveri. Ec-
co la parola maledetta: povertà.
Ma dovremo farci l’abitudine”,
SE CONSIDERIAMO il trien-
nio 2008-2011, scrive la Cgil ba-
sandosi su dati Eurostat e del Fon-
do monetario, si nota la gravità
per cento, quelli francesi del
24,8 per cento e quelli tedeschi
del 27 per cento. Proprio il caso
della Germania è interessante.
Mentre la produttività aumenta-
ha commentato a margine
di un convegno il
tentativo del presidente
Emma Marcegaglia di
ricucire il dialogo con la
con questa previsione Edmon- della situazione: il Pil dell’Italia va, dice sempre la Cgil, i salari Cgil: “Lo scorso anno ho
do Berselli chiude il suo ultimo diminuisce, nel complesso, del crescevano meno che in Italia. firmato il contratto dei
libro, L’economia giusta (Einau- 4,4 per cento. Nello stesso arco Confrontando gli aumenti delle chimici anche con loro.
di). E uno studio dell’Ires, il cen- di tempo quello della Francia ar- retribuzioni di fatto lorde (consi- C’erano spinte per
tro studi della Cgil, conferma retra solo dell’1,2, quello della derando cioè l’inflazione ma non lasciare fuori la Cgil, ma
che la diagnosi del giornalista Spagna dopo lo scoppio della le tasse), si vede che tra il 2000 e io mi sono impuntato e
scomparso pochi mesi fa si sta bolla immobiliare del 2,5. L’epi- il 2008 mentre in Italia si assiste- ho detto che il contratto
già rivelando corretta. Negli ul- centro della crisi finanziaria, cioè va a una crescita del 2,3 per cen- doveva essere firmato da
timi dieci anni i salari reali, cioè gli Stati Uniti, ha addirittura il se- to, in Germania i salari diminui- tutti”.
al netto dell’inflazione, si sono gno positivo, +3,4 per cento. An- vano dell’1,20 per cento. È chia- Queste parole, riferite in
ridotti di oltre 5 mila euro. Per la cora peggio se si guarda alla pro- ro che è difficile risultare compe- tarda mattinata, sono state
precisione di 5.453 euro. Il con- duttività, che è l’altro parametro titivi in queste condizioni. smentite a fine giornata,
to è semplice: per ogni anno si – assieme al livello dei salari – per con una nota: “La
considera l’aumento del salario misurare quanto sono competi- Quelli che Federazione delle
a cui va sottratto l’aumento tivi i lavoratori italiani. L’Italia è ci guadagnano Industrie Chimiche non è
dell’inflazione (che diminuisce sostanzialmente allo stesso livel- mai stata oggetto di
il valore reale, perché con gli lo di produttività del 1995: in alcuna pressione per
stessi soldi si comprano meno quindici anni è cresciuta soltan- NON BISOGNA però raccon- giungere, senza la Cgil,
cose). Poi si considera il cosid- tare questi anni come un impo- alla firma del contratto
detto fiscal drag, cioè l’effetto verimento complessivo. “A diffe- nazionale di lavoro di
per cui un aumento di salario fa
scattare un’aliquota Irpef più
Il rapporto renza delle famiglie con a capo
un imprenditore o un libero pro-
categoria”.
Con questa imbarazzante
elevata e quindi il beneficio si
riduce di molto o scompare.
del centro studi fessionista, le famiglie di lavora-
tori dipendenti hanno accumu-
Il rapporto Ires-Cgil Qui sopra la stima della perdita di potere d’acquisto dei
salari reali italiani, cioè considerando gli aumenti al netto dell’inflazione e del
messa a punto della sua
posizione Squinzi ha
Nonostante le apparenze, la ta-
bella sui salari sembra quasi in-
Cgil spiega lato una perdita di reddito dispo-
nibile reale che si è trascinata fi-
fiscal drag (lo scatto dell’aliquota superiore all’aumentare del reddito imponibile) buttato a mare le parole
soddisfatte di diversi
vitare all’ottimismo: il grosso no alla crisi”, si legge nel rappor- esponenti della Cgil, che
della perdita dei salari è da at- che il problema to Ires-Cgil. E nella crisi, in gran ro e la crisi si nota un trasferimen- ri e liberi professionisti aumenta- avevano visto nella sua
tribuire al passaggio all’euro parte per effetto del passaggio di to interno di ricchezza consi- va di quasi 6 mila euro. E niente rivelazione la conferma di
(-3.364 euro nel 2003), mentre è anche molti dipendenti alla cassa inte- stente. Tra il 2002 e il 2010 le fa- lascia pensare che nei prossimi molti antichi sospetti.
negli anni della crisi si notano grazione, il potere d’acquisto miglie di lavoratori dipendenti mesi la tendenza si possa inver- Alberto Morselli, leader
aumenti. I problemi veri si intra- la produttività delle famiglie di lavoratori dipen- hanno visto ridursi il reddito rea- tire, visto che parecchi lavoratori dei chimici della Cgil si
vedono in filigrana: le prospet- denti e operai è crollato ancora. le disponibile di 3.200 euro cir- passeranno dalla cassa integra- era spinto anche a dare
tive e le disuguaglianze. dei lavoratori Morale: sommando l’effetto eu- ca, mentre quello di imprendito- zione alla disoccupazione. del “galantuomo” a
Squinzi.
L’incidente conferma

Nelle centrali idroelettriche un tesoro per la Lega l’agitazione che regna in


queste settimane ai piani
alti della Confindustria. La
critica severa di Emma
DA SONDRIO A BELLUNO: IL REGALO DEL GOVERNO PER RISANARE I CONTI DELLE PROVINCE DEL CARROCCIO Marcegaglia alla inazione
del governo,
di Ferruccio Sansa aperitivo di federalismo fiscale appro- dei ricavi. Appunto 1,4 miliardi. Non prezzo ambientale altissimo alle cen- probabilmente dettata dal
Genova vato da Camera e Senato senza che nes- solo: “I benefici andranno a tutti, dal trali, ci sono fiumi devastati, decine di proposito di creare un
suno se ne accorgesse. Nord alla Calabria”, osserva Crosio. dighe. Una volta davano lavoro, oggi feeling favorevole al

L’coloacqua vale oro. Produce energia


elettrica senza inquinare. E, mira-
ancora più incredibile, rimette
Di che cosa si tratta con precisione? “Le
concessioni delle centrali idroelettri-
che saranno rinnovate soltanto se i ge-
Un tesoretto
nemmeno quello. Finora a Sondrio re-
stano solo 19 milioni di canoni. Alme-
no così una parte della ricchezza rimar-
dialogo con la Cgil, si è
forse spinta oltre il voluto.
E infatti ieri mattina ha
per il Nord
in sesto le finanze disastrate delle stori faranno entrare nelle società an- rà nel territorio e contribuirà a recupe- creato molto nervosismo
Province: nelle casse delle ammini- che le province (con quote tra il 30 e il rarlo”. Ma non è solo una questione di la nuova sortita di Luca
strazioni – quando la riforma sarà a 40 per cento)”, spiega Jonny Crosio, DI SICURO, PERÒ, i maggiori bene- denaro: “Se le Province entreranno Cordero di Montezemolo,
regime – potrebbero arrivare 1,4 mi- deputato della Lega, uno dei padri ficiari si trovano a Nord dove ogni anno nella gestione delle centrali, potranno che dal suo blog “Italia
liardi. A costo zero per lo Stato. At- dell’articolo della Finanziaria (insieme si producono 31.108,3 Gwh contro i anche vigilare sulla tutela dell’ambien- futura” ha lanciato un
tenzione, la pioggia di denaro non con il senatore Massimo Garavaglia). 3.701,2 del Centro e 7.547,4 del Sud. te che in una zona turistica è la prin- accorato appello a
cadrà su tutte le province, ma sol- In soldoni: secondo le stime Aper (As- La regione più produttiva è la Lombar- cipale risorsa. Alla nostra terra ci tenia- un’alleanza tra i
tanto su quelle che ospitano centrali sociazione produttori energia da fonti dia (9.420,8 Gwh). Un esempio per mo. A Sondrio siamo stati i primi in Ita- produttori in grado di
idroelettriche. E allora se sovrapponi rinnovabili), ogni anno i ricavi della tutti: Sondrio, appunto. Da qui, ai piedi lia a preparare un “bilancio idrico” dei aggirare le lentezze del
la mappa delle dighe a quella degli produzione di energia idroelettrica della Valtellina, arriva il 14 per cento torrenti delle valli. Abbiamo messo un governo: “Esiste un
enti locali trovi la prima sorpresa: la valgono 3,5 miliardi. “Finora, però, re- dell’energia idroelettrica prodotta in freno alle domande per installare nuo- interesse di tutto il paese
maggioranza delle province benefi- stava quasi tutto nelle tasche delle so- Italia e il 50 per cento di quella lombar- ve centrali elettriche: eravamo arrivati affinché le associazioni
ciarie sono al Nord. Di più, sono am- cietà che gestiscono gli impianti”, spie- da. Quando la nuova legge andrà a re- a 120 progetti”. Edoardo Zanchini, re- che rappresentano chi
ministrate dalla Lega. Non basta: una ga Massimo Sertori, presidente della gime porterà quasi 400 milioni. Da su- sponsabile Energia di Legambiente, lavora (operai e
buona fetta di quei miliardi finiranno Provincia di Sondrio. Aggiunge: “La bito comunque saranno oltre 70, per commenta: “Alla base della legge c’è impiegati) e produce
proprio a province e mini-province nuova norma invece stabilisce che le una Provincia che oggi ha un bilancio chiaramente una visione leghista che (industriali, artigiani,
(da Sondrio a Belluno, passando per concessioni in via di scadenza (quindi di 30 milioni. Allora non c’è da stupirsi favorisce il Nord. Lo spirito, però, non commercianti) diano un
Verbania) su cui minacciava di ab- non tutte subito, la riforma produrrà se in Valchiavenna e Valtellina l’appro- è negativo: dopo tanti regali alle grandi segnale concreto sulla
battersi la scure dei tagli. Ricordate? tutti gli effetti in quindici anni) siano ri- vazione dell’articolo 15 della Finanzia- concessionarie, le amministrazioni si capacità di abbracciare il
Il Carroccio insorse. Bossi avvertì: negoziate con i giganti del settore. Se i ria è stata salutata con più entusiasmo riappropriano del controllo delle ac- cambiamento senza
“Se toccano Bergamo è guerra civi- gestori accetteranno l’ingresso delle di una vittoria dell’Italia ai mondiali. que che sono pubbliche”. aspettare i tempi lunghi
le”. Province, la durata sarà prorogata di Qui davvero la vita sta per cambiare. Andrea Agapito, responsabile acque della politica”.
sette anni. Altrimenti – spiega Sertori – Sertori la spiega così: “Dalla Valtellina del Wwf, ha qualche perplessità: “Le E’ stato lo stesso Squinzi a
Il regalino si farà una nuova gara aperta a tutti”. al bellunese, le nostre montagne si ve- Province devono vigilare su chi gesti- dare l’altolà a
nella Finanziaria Insomma, le province avranno diritto dono “scippati” miliardi di metri cubi sce le centrali idroelettriche. Se entre- Montezemolo: “Emma
fino al 40 per cento delle quote, quindi d’acqua. Queste zone hanno pagato un ranno nelle società ci sarà un conflitto Marcegaglia fa delle
di interessi: saranno controllori e con- critiche al governo che
ANCHE COSÌ si capisce La centrale idroelettrica di Somplago (Udine) (FOTO ANSA) trollati. Per non dire dei rischi econo- vogliono essere degli
l’attaccamento della Lega
alle sue province, perché
Gli enti locali mici: e se poi le imprese fallissero?”. Un
altro dubbio che qualcuno avanza: le
stimoli all’economia e al
paese. Mentre la critica di
l’idea di “indennizzare” le
amministrazioni che ospi-
potranno entrate per gli enti locali aumentano,
ma anche le poltrone da spartire. La Le-
Montezemolo è fine a se
stessa o forse all’azione
tano gli impianti idroelet-
trici era già pronta nel cas-
diventare ga ha puntato tutto sulla legge. Crosio
ci tiene a precisare: “Bossi in persona
politica che lui ha in
mente”.
setto, ma il taglio proposto ha sostenuto la novità”. Non c’è dub- Pressata dalle difficoltà
dal centrodestra rischiava azionisti bio: una legge che porta centinaia di del contesto economico e
di mettere tutto in discus- milioni ai collegi elettorali del Carroc- dall’esigenza di ricostruire
sione. L’articolo, quasi invi- delle società cio. Ma liquidarla come un’abile mossa un quadro più costruttivo
sibile, nascosto nel mare politica sarebbe un errore. L’articolo di relazioni sindacali, la
magno della Finanziaria, che gestiscono della Finanziaria in poche righe spiega Confindustria non sembra
promette di avere effetti anche tanto del radicamento della Lega per ora intenzionata a
positivi. Insomma, è un gli impianti nel suo territorio. passare all’opposizione.
Martedì 28 settembre 2010 pagina 11

ECONOMIA

FINCANTIERI, STOP
AL TAGLIO
DI DUEMILA POSTI
Si riaprono le trattative col governo
dopo mesi di silenzio Operai Fincantieri a Castellamare di Stabia qualche giorno fa, in protesta contro il piano industriale anticipato dai giornali (FOTO ANSA)

a bozza Fincantieri torna legge a chiare lettere nel verbale traghetti delle Ferrovie. Doveva- ve per il trasporto di gas. Certo, la bisogna collaborare per trovarla. primoottobre sarà ancora più

L nel cassetto. Chiusure dei


cantieri e tagli dei dipen-
denti sembrano scongiura-
ti. A Riva Trigoso, Castellamma-
re di Stabia e Sestri Ponente ti-
dell’incontro: “Le parti ribadi-
scono la necessità che il governo
e le istituzioni locali confermino
gli impegni assunti nel documen-
to sottoscritto nel 2009”.
no, infine, arrivare investimenti
infrastrutturali da parte del go-
verno e degli enti locali. Sono
passati, però, mesi e le promesse
del governo sono rimaste tali. In-
crisi non tocca soltanto il colosso
italiano. Il settore, che in Europa
conta 180 mila lavoratori, ha per-
so il 20 per cento dei posti di la-
voro.
Giuseppe Farina, segretario ge-
nerale Fim Cisl, appare ottimista:
“L’azienda conferma tutti gli im-
pegni per preservare occupazio-
ne e siti produttivi. Ora c’è biso-
cattiva”. Lo sciopero, infatti, è
confermato. In attesa che anche
il governo batta un colpo. E in
ambienti cantieristici qualcuno
ipotizza: “Fincantieri non poteva
rano un sospiro di sollievo. Per tanto la crisi si è portata via quasi gno di lavorare insieme perché il mettersi contro lo Stato, suo azio-
adesso. Sono stati giorni di pro- Le promesse l’80 per cento delle commesse I sindacati quadro generale è difficile anche nista. Allora ha tirato fuori la boz-
teste dure: blocchi stradali in non mantenute Fincantieri. L’unico settore che non si fidano se, nonostante tutto, Fincantieri za perché fossero i sindacati e i
Campania e operai appesi sulle ancora tira è quello dei megaya- mantiene una posizione miglio- lavoratori a battersi”. Ecco il pa-
gru. Intanto il sindaco di Geno- cht: due ordini. Per il resto la si- re di altri”. Giorgio Cremaschi, radosso. Le controparti, Fincan-
va, Marta Vincenzi, aveva pro- GIÀ, PERCHÉ allora Fincantie- tuazione è allarmante: 10 ordini I TAGLI E LE CHIUSURE ipo- segretario generale della Fiom, è tieri e sindacati, hanno un inte-
messo lotta dura e il presidente ri aveva chiesto e ottenuto garan- per navi da crociera contro i 32 tizzati da Fincantieri per adesso più cauto: “L’emergenza finirà resse comune: far pressione sul
della Regione Liguria, Claudio zie (leggi commesse pubbliche): fra il 2002 e il 2010, 11 per le navi tornano nel cassetto, ma azienda quando il governo ci convoche- governo perché rispetti gli impe-
Burlando, aveva disertato il di- il governo si era impegnato ad at- militari (erano 21). Zero traghet- e sindacati non nascondono che rà: se non dovesse arrivare la con- gni.
rettivo Pd per seguire il caso. Al- tivare ordini per il rilancio della ti (contro 17). Nemmeno una na- la soluzione ancora non c’è e che vocazione, la manifestazione del Fer. San.
la fine è arrivato l’incontro tra cantieristica. In concreto: una
azienda e sindacati, con un co- nave per la Protezione Civile,
municato di Fincantieri che una per la Marina Militare, senza
sembra scongiurare il peggio: la
società conferma la “validità de-
contare i nuovi pattugliatori de-
stinati alla Guardia Costiera. Infi- ARRESTATE TANZI! La Procura di Milano:
gli accordi sottoscritti circa il ne le carceri galleggianti. Una so-
mantenimento degli attuali siti
produttivi e dei relativi livelli oc-
luzione che sembrava partorita
da un racconto di fantascienza di
l’ex patron Parmalat potrebbe fuggire all’estero
cupazionali”. Philip Dick più che da un gover- Nel frattempo a Parma, ieri, Marco De
no e che doveva risolvere insie-
me due problemi apparente-
S2003ettimana pesante per Calisto Tanzi,
l’ex patron di Parmalat travolto nel
dal maggiore crac finanziario d’Eu-
procura milanese ritiene reale il pericolo
di fuga all’estero, vista la “disponibilita di
mezzi finanziari, desumibile dal seque-
Luca, avvocato della Parmalat di Enrico
Bondi, ha chiesto due miliardi di euro di
I cantieri
restano aperti mente distanti anni luce: troppi ropa, uno dei maggiori a livello mondia- stro di beni di ingente valore callidamen- provvisionale contro Tanzi e gli altri 16
detenuti nelle carceri, poche le. Se giovedì scorso è arrivata la richiesta te occultati [i famosi quadri ritrovati gra- tra amministratori e sindaci come risar-
commesse nei cantieri. Ma non di una pena molto severa e pari a 20 anni zie anche ad un servizio del programma cimento danni, quantomeno parziale,
INSOMMA, ADDIO al taglio basta. Il governo aveva anche ga- di reclusione per bancarotta fraudolenta Repor t, ndr]” e di “collegamenti ad alto per la banca fraudolenta che ha causato il
di 2.450 posti di lavoro ipotizzato rantito che si sarebbe speso per da parte della Procura di Parma, ieri l’ex livello anche all’estero”, come ha soste- crac. Ammonta invece a 107 milioni la
nella bozza Fincantieri spuntata portare a Fincantieri altre com- imprenditore del latte ha dovuto incas- nuto il sostituto procuratore generale di provvisionale chiesta dall’avvocato Car-
fuori all’improvviso una settima- messe da società pubbliche: dal- sare altri due affondi, uno dalle parti civili Maria Elena Visconti nell'atto con cui ha lo Federico Grosso, che rappresenta gli
na fa. Addio anche alla chiusura le piattaforme Saipem ed Eni, ai del procedimento emiliano e uno dalla chiesto al Riesame il carcere per l'ex im- oltre 32mila risparmiatori del Sanpao-
dei cantieri di Riva Trigoso e Ca- Procura generale di Milano. Quest’ulti- prenditore di Collecchio, dopo che la ri- lo-Imi, truffati dai bond
stellammare di Stabia. Anche gli ma ha reiterato al Tribunale del Riesame chiesta di carcere era stata bocciata dalla di Collecchio.
storici cantieri di Sestri Ponente,
che rischiavano di essere ridotti a
Abbandonata la la richiesta di custodia cautelare in rela-
zione alla condanna a 10 anni che gli è
Corte d’Appello. Per l'avvocato Giampie-
ro Biancolella, difensore di Tanzi, “al di là
Alfredo Faieta

poco più di un’officina, dovreb-


bero essere salvi. Si riparte dagli
bozza di piano stata comminata dalla Corte d’Appello di
Milano per il reato di aggiotaggio.
di motivazioni di ordine morale, che non
rilevano nei processi, è assai difficile cre-
impegni assunti il 18 dicembre
2009 da Fincantieri con la media-
con gli esuberi, Tanzi, scontata la custodia cautelare
preventiva relativa ai procedimenti in
dere che Tanzi possa scappare dall’Italia,
visto che nel concreto non c’è nessun
zione dell’allora ministro dello corso, com’è noto è stato scarcerato sei elemento che possa far pensare a un si-
Sviluppo Economico, Claudio ma molto anni fa e si trova adesso in libertà in attesa mile gesto” nonostante il misterioso viag-
Scajola. La società si era assunta di una (probabile) condanna definitiva gio in Ecuador del 2003, mai chiarito. “Il
l’impegno di mantenere i livelli dipende nei vari processi nei quali è imputato, e pericolo di fuga – aggiunge Biancolella –
occupazionali e di investire nello per quello di Milano manca solo la Cas- dev’essere concreto e comprovato, e
sviluppo. Anche l’esecutivo, pe- dalle commesse sazione. Una situazione nella quale la non solo astrattamente possibile”.
rò, aveva assunto obblighi ben
precisi e finora disattesi. Come si pubbliche

I sindacati dell’auto Usa a braccetto con Marchionne


AL LINGOTTO SNOBBANO I COLLEGHI ITALIANI, MA A SORPRESA SI SCHIERANO CON LA FIOM SULLA DIFESA DEI DIRITTI
di Salvatore Cannavò statunitense, guidata dal presidente ri: al suo fianco ci sono alcuni espo- ne del lavoro. visto giovedì mattina.
Bob King, dice esplicitamente che nenti della Contea di Wayne – dove In Fiat hanno definito la cena di ieri In questa gara a “fare la fotografia”

Iè dalUsa,
sindacato dei lavoratori dell’auto
lo United Auto Workers (Uaw)
ieri in Italia. Paradossalmente
“bisogna imparare da loro” perché la ha sede Detroit – venuti in Italia per
relazione con loro è improntata “a un convincere alcune fabbriche della
obiettivo condiviso” cosa che i sinda- componentistica di auto a investire
come una “normale cortesia, Mar-
chionne non ha certo bisogno di que-
sta visita per parlare con lo Uaw che
con gli americani il “colpo” più inci-
sivo della giornata lo ottiene però for-
se il sindacato più distante dagli Usa,
non è invitato dai sindacati italiani ma cati italiani, dice Marchionne, ancora negli Usa. Un progetto che, parados- vede regolarmente a Detroit”. “Un la Fiom che ha incassato il sostegno
è ospitato dalla Fiat, che ieri sera ha non capiscono. Solo che lo Uaw è, fi- salmente, potrebbe creare più di un lungo colloquio e una bella chiac- alla manifestazione del 16 ottobre.
organizzato una cena all’interno del- no a oggi, l’azionista di riferimento di conflitto tra lavoratori italiani e col- chierata” hanno invece condito il “Caro Segretario Generale – recita la
la sede del Lingotto con l’amministra- Chrysler con il 55 per cento delle leghi d’oltre oceano. La delegazione pranzo di domenica tra il sindacato lettera a firma di Bob King - scriviamo
tore delegato Sergio Marchionne. Per azioni possedute e quindi non solo americana visiterà poi gli stabilimen- Usa e la Fim-Cisl, come racconta al per esprimere il nostro sostegno e so-
le diverse sigle sindacali si è trattato una controparte ma anche un “so- ti Fiat di Mirafiori e Cassino ma anche Fatto il segretario Giuseppe Farina. lidarietà con il vostro sindacato e la
però di far partire regolari richieste di cio” della Fiat. quello in Polonia, per valutare meglio “Abbiamo affrontato problemi che resistenza agli attacchi ispirati dal
incontro che hanno tenuto occupati Il sindacato di Bob King, in realtà, le tecniche dell’azienda italiana so- saranno comuni vista la possibile in- Governo, ai fondamentali diritti del
gli uffici internazionali negli ultimi non vede l’ora di poter vendere quel prattutto in materia di organizzazio- tegrazione tra Fiat e Chrysler”, dice lavoro di tutti i metalmeccanici italia-
due giorni. Fim-Cisl lo ha incontrato patrimonio per tor- Farina, spiegando ni”. “La vostra lotta in Italia – conti-
domenica, oggi ci sarà l'incontro con nare a rimpinguare L’ad di Fiat Sergio Marchionne ( )
FOTO ANSA
che “l’interesse nua la lettera - per difendere i posti di
Maurizio Landini, segretario della le casse dei suoi fon- “Abbiamo della Cisl è rivolto lavoro, condizioni di lavoro dignito-
Fiom, domani forse quello con la Fi- di sanitari e pensio- al loro sistema di se, legalità e democrazia, è la stessa
smic e giovedì sarà la volta di Raffaele
Bonanni. Chi invece non ha in pro-
nistici che hanno
“prestato” i soldi
affrontato partecipazione
all’azienda anche
lotta che abbiamo di fronte anche qui
negli Stati Uniti. E, data la recente al-
gramma nessun incontro è la Cgil.
Tanta attenzione non è motivata
all’azienda ma quel-
la posizione lo pone
problemi che se sappiamo bene
che quella attuale
leanza Fiat-Chrysler, è più importan-
te che mai che la Uaw e la Fiom-Cgil
solo dalle dimensioni del sindacato
statunitense con il suo milione di
in un rapporto di “al-
leanza” con la Fiat
saranno comuni è una situazione
straordinaria”. Su
lavorino in modo solidale”.
Il messaggio verrà certamente ampli-
iscritti – pensionati compresi – che
lavorano in uno dei gangli dell’indu-
che viene utilizzato
anche come model-
vista la possibile questo insisterà in
particolare il se-
ficato oggi pomeriggio dallo stesso
segretario Fiom, Maurizio Landini
stria automobilistica mondiale, ma lo sindacale. Del re- gretario generale che sarà a Torino e vedrà King. Il qua-
anche dai risvolti politico-sindacali sto, la delegazione integrazione tra della Cisl, Bonan- le, nel frattempo, non potrà che ri-
della visita. La Fiat, che ha garantito il americana è in Euro- ni, il cui incontro manere frastornato da questa giran-
“supporto logistico” alla delegazione pa in viaggio d’affa- Fiat e Chrysler” con lo Uaw è pre- dola di attenzioni tutte italiane.
Martedì 28 settembre 2010 pagina 13

DAL MONDO

N
QUEGLI INSEDIAMENTI ISRAELIANI KOSOVO
Le dimissioni
del presidente

CHE COMPROMETTONO LA PACE I l presidente kosovaro,


Fatmir Sejdju, si è
dimesso ieri. La decisione è
arrivata dopo la sentenza
con cui la Corte
Moratoria finita, ma Netanyahu invita i coloni alla moderazione Costituzionale aveva
stabilito che Sejdiu ha
violato la carta
fondamentale decidendo
mento non ci sono negoziati intende recarsi sul posto. madre del neo-leader dei labu- di restare presidente e al
diretti in programma, ma ri- Intervistato dalla BBC prima di risti, Ed Miliband. Il portavoce tempo stesso segretario di
maniamo in contatto con le partire dagli Stati Uniti, dove dei passeggeri, Alison Prager, un partito, nel suo caso la
parti per capire come proce- aveva avuto una fitta serie di in- ha detto che il viaggio aveva “lo Lega democratica del
dere”. contri per risolvere la crisi, il scopo di far sapere all’opinio- Kosovo. Sejdiu ha spiegato
ministro degli Esteri israeliano, ne pubblica internazionale di aver deciso di rinunciare
ABU MAZEN che sulle pri- Ehud Barak, ha detto: “Ci sono che non tutti gli ebrei appog- all’incarico nel rispetto di
me aveva minacciato di abban- 50 probabilita’ su 100 di arri- giano la politica di Israele”. quanto stabilito dai giudici.
donare il negoziato in caso di vare ad un compromesso sulla Ma c’è una svolta che induce ad
mancata proroga della morato- moratoria. Molto più alte sono un moderato ottimismo: come
ria, non ha preso una posizione le probabilità di proseguire il scrive il Jerusalem Post, Israele e
definitiva in attesa di consultar- processo di pace”. Barak, lea- Autorità Palestinese hanno
si con Al-Fatah, con l’esecutivo der del Partito laburista che fa concordato di darsi una setti-
dell’Olp e con la Lega Araba. parte della coalizione di gover- mana di tempo per trovare un
Invece il Fronte popolare per no, stando alle voci sarebbe compromesso sulla moratoria.
la liberazione della Palestina, di stato favorevole ad una proro- Netanyahu ha ordinato ai suoi
ispirazione marxista, ha deciso ga parziale della moratoria. ministri di non rilasciare inter-
di auto-sospendersi dall’Olp e viste ed anche Abu Mazen ha
ha dichiarato che nessun nego- MA NEL GOVERNO di Ne- evitato dichiarazioni che po-
ziato e’ possibile in assenza di tanyahu i falchi sono in nume- trebbero provocare una rottu-
una moratoria. Sabri Saidan, ro nettamente superiore e tra ra. Abu Mazen ha ribadito la ri- COREA DEL NORD
del Consiglio rivoluzionario di questi figurano Moshe Yaalon, chiesta di una proroga di tre o
Al-Fatah e ascoltato consigliere Benny Begin, Avigdor Lierber- quattro mesi della moratoria e, La successione
La ripresa delle costruzioni israeliane nei Territori (FOTO LAPRESSE) di Abu Mazen, ha confermato man e Eli Yishai, leader del par- nel corso di una conferenza di Kim Jong-il
l’agenda degli incontri e ha fat- tito ultra-ortodosso askenazita stampa congiunta a Parigi con
di Donald Macintyre

llo scadere della morato-


po di impedire manifestazioni
di trionfalismo da parte dei co-
loni con il rischio di compro-
to sapere che Abu Mazen par-
lerà il 4 ottobre alla commissio-
ne della Lega Araba. Saidan ha
Shas, che non aveva partecipa-
to alla riunione del Consiglio
dei ministri che aveva approva-
il presidente francese Sarkozy,
ha confermato che “solo dopo
il 4 ottobre comunicheremo la
P rimo passo verso la
successione alla guida
della Corea del Nord: il

A ria il primo ministro


israeliano, Benjamin Ne-
tanyahu ha invitato i co-
loni a mostrare “moderazio-
ne” per non compromettere i
mettere i colloqui di pace, ma
era anche il chiaro segno che
Netanyahu aveva resistito alle
pressanti richieste del presi-
dente Obama e degli Stati Uni-
aggiunto che prevede un con-
gelamento dei colloqui con
Israele in attesa delle consulta-
zioni previste. Intanto la diplo-
mazia internazionale è al lavo-
to la moratoria. In questo con-
fuso quadro diplomatico l’al-
tro ieri una nave britannica con
10 passeggeri a bordo, tutti
ebrei di nazionalità inglese,
nostra posizione definitiva”.
Copyright The Independent;
traduzione
di Carlo Antonio Biscotto
figlio terzogenito del leader
Kim Jong-il, Jong-un, è
stato nominato generale.
Jong-un, 27 anni, si è
formato in Svizzera e la sua
colloqui di pace. La moratoria ti di prorogare la moratoria e ro. Certo affiora il pessimismo americana, israeliana e tede- nomina è arrivata alla
di dieci mesi, malgrado le
pressioni internazionali, non
aveva rifiutato l’invito a parla-
re, giovedì prossimo, dinanzi
perchè tutti sanno che una ri-
presa su vasta scala delle co-
sca, è salpata da Cipro alla volta
di Gaza per nel tentativo di for-
Una settimana vigilia del congresso del
partito unico in cui,
è stata prorogata. Tuttavia Ne-
tanyahu ha rivolto un chiaro
all’Assemblea generale delle
Nazioni Unite. Domenica il Se-
struzioni da parte dei coloni
israeliani obbligherebbe Abu
zare il blocco israeliano. Tra i
passeggeri un superstite
di tempo secondo diversi analisti,
sarà avviata la successione
messaggio all’estrema destra
israeliana invitando “i coloni
gretario di Stato Usa Hillary
Clinton ha telefonato ad Abu
Mazen ad abbandonare i nego-
ziati di pace. Anche il Diparti-
dell’Olocausto, Reuven Mo-
skowitz, Rami Elhanan, che ha
per trovare alla guida del Paese. Il
congresso del Partito dei
della Giudea e della Cisgiorda- Mazen invitandolo a fare di mento di Stato Usa si è detto perso la figlia in un attentato Lavoratori è il più grande
nia e i partiti politici a dare tutto per non far fallire il ne- “deluso” per la mancata proro- suicida nel 1997 e un ex pilota un accordo organizzato negli ultimi 30
prova di moderazione e di sen- goziato di pace con i palesti- ga della moratoria e ha fatto tra- israeliano della Air France, Yo- anni e sarà probabilmente
so di responsabilità in futuro nesi. E Philip Crawley, porta- pelare la notizia che George natan Shapira. Il viaggio è stato con Abu Mazen il palcoscenico esordirà
così come hanno fatto duran- voce di Hillary Clinton, ha am- Mitchell, emissario americano organizzato dal gruppo britan- politicamente l'erede del
te i dieci mesi di moratoria”. La messo che “la mancata deci- per il Medio Oriente, è in con- nico “Jews for justice for Pale- e non fermare “caro leader”.
dichiarazione del primo mini- sione crea un problema che tatto continuo con le parti, ma, stinians”, che tra i suoi membri
stro aveva chiaramente lo sco- dobbiamo risolvere. Al mo- almeno per il momento, non annovera Marion Miliband, i negoziati diretti RUSSIA-CINA
Gas e petrolio
VENEZUELA per Hu Jintao

L’OPPOSIZIONE FESTEGGIA LE PRIME CREPE DI CHÁVEZ D al primo gennaio


2011 la Russia fornirà
petrolio alla Cina con
l’oleodotto inaugurato ieri
di Maurizio Chierici province baluardo di chi non parlamento sciolto, potere ai venuto affettuoso sulla poltro- a Pechino dal presidente
lo vuole. Per caso ricche di pe- militari fedeli. Settanta ore do- na destinata ai protagonisti di Dmitri Medvedev e da
quello cinese Hu Jintao,
C93)hávez ha vinto ma non ha
vinto come sperava: 92 (o
seggi non gli bastano.
trolio con le multinazionali al-
la porta: brontolano per il mo-
nopolio dello Stato non inven-
po scappava. Maria Colina non
nasconde di continuarne la
battaglia. È portavoce di Suma-
riguardo. Purtroppo la gonna
era sbadatamente corta. Scon-
venienti le ciabatte da spiag-
mentre Gazprom è pronta
a vendere gas dal 2015 per
L’opposizione gli ha impedito tato da Chávez ma da Chávez te, associazione venezuelana gia. Facevano pensare ad una 30 anni. Sono due dei
di conquistare i due terzi del custodito, riarmando esercito senza fini di lucro, finanziata da turista per caso alla quale, per principali risultati della
Parlamento ma non ce l’ha fat- regolare e milizie volontarie, una rete misteriosa (ma non improvvisa eccentricità, il pre- visita di Medvedev in Cina. I
ta a mettere assieme quei 69 nel nome del socialismo del troppo) di società cresciute sidente concedeva il privilegio due presidenti hanno
seggi che avrebbero limitato Ventunesimo secolo. nei giardini della Cia. La sua im- dell’ospite d’onore. Oggi ha firmato anche una decina
le decisioni per decreto. Chá- magine è arrivata in ogni gior- quasi vinto e anche Chávez ha di accordi energetici che
vez può continuare come vuo- IL VENEZUELA per il mo- nale del mondo quando il pre- quasi vinto. Cambiano gli in- spaziano dal nucleare al
le se le leggi amministrano le mento non cambia. Comincia- sidente Bush l’ha ricevuta da- quilini della Casa Bianca eppu- carbone alle rinnovabili. La
quotidianità del paese, non no le manovre nell’intermina- vanti al caminetto della Casa re i protagonisti del Venezuela Russia è il primo
può quando mettono in di- bile anticamera del rinnovo Bianca, mano nella mano, ben- del petrolio restano gli stessi. Hugo Chávez (FOTO ANSA) produttore al mondo di
scussione i principi fonda- presidenziale. Due anni sono petrolio e la Cina il primo
mentali della Costituzione. lunghi; possono succedere consumatore di energia.
Anche la minoranza festeggia tante cose che in parte dipen-
SVIZZERA
pensando alle elezioni presi-
denziali 2013, unita in un fron-
dono dagli umori esterni di chi
non è amico del gallo rojo. Maria MUTILAZIONI genitali femminili: No al creazionismo
te irrazionale, con crepe che Corina Machado, bandiera
dividono la destra dei notabili
rissosi dalla sinistra che ragio-
dell’opposizione, non trattie-
ne la felicità per avere “sconfit-
la messa al bando non è dietro l’angolo nelle scuole
na ma non sopporta il chavi-
smo. Non succede solo in Ve-
nezuela. È il primo ridimen-
to il comunismo”. Annuncia
programmi mirabolanti “con
l’appoggio dei paesi che pre-
Lna.atilazioni
risoluzione per mettere al bando le mu- la che nel tempo è diventata, in molti Stati afri-
genitali femminili è ancora lonta- cani, una norma sociale. La pratica risale ad an-
Ad affermarlo è la vicepresidente del Se- tichi riti di passaggio ma ratifica, di fatto, il con-
I l parlamento del
cantone di Zurigo ha
respinto a larghissima
sionamento elettorale di chi tendono un Venezuela demo- nato Emma Bonino, intervenuta ieri alla con- trollo degli uomini sulle donne. “Nel mio pae- maggioranza una proposta
governa da dieci anni, sconfit- cratico”. È una bella signora, ferenza stampa organizzata da No peace wi- se – ha spiegato Ndèye Soukèye Gueye, diret- del partito dell’Unione
to, è vero, per centesimi per- divorziata, un figlio. Siede nel thout justice sul divieto universale della pra- trice del dipartimento della famiglia dell’ono- democratica federale,
centuali nel referendum 2005 consiglio di amministrazione tica che riguarda almeno 130 milioni di donne mimo ministero in Senegal – siamo riusciti a partito populista di destra,
quando voleva cambiare la co- dell’impresa Vivenza, grande nel mondo (91 milioni solo in Africa). L’Italia è ridurre, in dieci anni, del 78% le mutilazioni. che chiedeva di trattare
stituzione per essere rieletto azienda siderurgica di proprie- in prima fila per far votare alle Nazioni Unite Ma ci siamo riusciti perchè abbiamo voluto ca- durante la scuola
“fino quando serve al paese”. tà del padre. Fino al 2002 le era un testo che sancisca che a nessuna donna, in pire perchè molte donne la considerassero un dell’obbligo non solo la
Ma lo scivolone era organizza- compagno di gomito un consi- nessun paese, possa essere inflitta alcuna for- onore. Una donna non mutilata non viene ri- teoria dell’evoluzione, ma
to da una congiura degli uomi- gliere adesso in esilio, Pedro ma di escissione o di infibulazione. Il proble- tenuta adatta al matrimonio ed è emarginata. anche quella del
ni della sua corte, adesso mi- Carmona, presidente della Fe- ma, secondo la Bonino, è politico: “All’Onu i Solo lavorando nelle comunità abbiamo fatto creazionismo. Il partito
grati fra gli oppositori. I quali derCamara (la Confindustria numeri ci sono, ma chi non vuole la risoluzio- comprendere alle persone i lati nefasti, sia psi- liberale ha detto: “Siamo
con le bandiere del trionfo la- venezuelana), protagonista ne cercherà di impedire il deposito del testo”. cologici che sanitari, delle mutilazioni. E ab- nel 2010”, mentre il Partito
mentano la legge elettorale del golpe che ha imprigionato Paesi come il Mali, la Sierra Leone o il Niger biamo convinto le persone, anche gli uomini, socialista (Ps) ha
che ha premiato gli stati-regio- Chávez. Subito Carmona giurò fanno resistenza sul divieto universale di quel- di quanto fossero ingiuste”. sostenuto che il
ne dove il governo è forte, e nello studio di una tv amica co- creazionismo va inserito
sforbiciato le speranze delle me nuovo capo del governo, nel corso di storia biblica.
pagina 14 Martedì 28 settembre 2010

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

NOTE DOLENTI

BAGLIONI Fenech
Edwige
Rania
La regina di
Juventus
Spot per il
Manaudou
Ladri in casa

Clandestini torna: sarà


Caterina II in
una fiction
della Rai
Giordania
operata al
cuore per
una aritmia
nuovo Delle
Alpi: Giulio
Cesare è
bianconero
nella notte
mentre la
nuotatrice
dormiva

sarete voi Il cantautore a Lampedusa per la manifestazione


sull’accoglienza (sponsorizzata
dal governo dei respingimenti): “Assurdo chiudere le frontiere”
di Silvia D’Onghia dai ministeri dell’Interno, dei tuzioni e delle organizzazioni tutti si giravano dall’altra parte - contro lo spirito di O’ Scià? cetto di legalità e intorno a quel-
Beni culturali, del Lavoro e delle non governative, di riuscire ci ha messo le mani (sporcando- Noi siamo un po’ Peter Pan: non lo costruire soluzioni concrete.

“A
Politiche sociali, dal dipartimen- spesso a metterle intorno allo sele). Dall’altro un Paese come il siamo né politici né economisti. Il fatto di averci messo le mani,
to per le Pari opportunità e dalla stesso tavolo, anche provocan- nostro dovrebbe chiedersi per- Qualche anno fa mi sono azzar- dopo tanti anni di deficit della
Regione Sicilia. Sembra un gran- do scontri polemici. Non è poco ché tutto questo non avviene dato a dire: ‘In un mondo ideale politica, è meritorio. Poi ci sono
de controsenso, se si pensa che è in un Paese che non approfondi- più. Magari a volte le Ong non mi augurerei la libera circolazio- ragioni elettoralistiche che sono
lo stesso governo che attua i re- sce più nulla. riescono a sorvegliare su ciò che ne tra le persone’. Naturalmente sotto gli occhi di tutti: si parla al-
spingimenti e fa accordi con Però dal 2003 ad oggi qualco- accade in Libia o in altri Paesi non posso parlare a nome degli la propria gente in un certo mo-
l’amico Gheddafi. “Nessun uo- sa è cambiato. Fino a un anno africani. altri artisti, ma questo clima non do, agli altri in modo diverso. Ma
mo è un’isola, ogni respiro è un e mezzo fa gli sbarchi sull’iso- Ma a Lampedusa non sbarca mi rende felice. I la questione della legalità è im-
uomo”, recita lo slogan di un’ini- la erano quotidiani. Oggi il più nessuno perché le per- lampedusani era- portante: la generalizzazione
ziativa, giunta alla sua ottava edi- ministro Maroni dice che non sone vengono respinte no abituati, da (tutti i rom sono delinquenti) ci
zione (da oggi fino a sabato). sbarca più nessuno. in mare e rispedite in metterà nella tomba. Se si esce
Cento artisti cantano sulla spiag- Che è una verità oggettiva... Libia, dove finiscono da questo incubo, la soluzione è
gia della Guitgia, di fronte a quel Parziale, visto che riguarda nei lager. più vicina, anche se non proprio
mare che, se per i turisti è un pa- solo Lampedusa: altrove i mi- Per quanto ne so io ci a portata di mano.
Lampedusa non arriva più nessu- radiso, per i migranti si trasforma granti continuano ad arriva- sono meno arrivi an- O’ Scià è sopravvissuto a tre
no, almeno finalmente qualcu- in un inferno. re. che nella stessa Libia, governi. Qual è quello con cui
no ci ha messo mano, ma certo Baglioni, cosa è cambiato in Infatti bisognerebbe dire che la perché il percorso ha avuto maggiore interlocu-
non si può dire che l’immigrazio- questi anni? Quali risultati situazione dell’immigrazione dai Paesi dell’Africa zione?
ne clandestina sia un fenomeno concreti avete ottenuto? non è cambiata per niente. Il sub-sahariana è do- L’attenzione è stata costante,
risolto. Anzi”. Claudio Baglioni È difficile misurarli. Sicuramen- mondo è in movimento perché i non ho notato grandi differenze.
non è un politico, non ha mai te si è affermata l’idea di una ma- problemi veri dai quali dipende Ho trovato disponibilità e soste-
preso posizione nette contro nifestazione che dura nel tempo, l’immigrazione non sono stati sa- gno economico, perché la mani-
questo o quel governo. Fa il can- a differenza delle una tantum che nati e chissà se e quando lo sa- festazione, al di là della parteci-
tautore, scrive da 40 anni testi si mettono su quando accade ranno. Le stesse fonti governati- pazione amichevole degli artisti,
d’amore, abbraccia un pubblico qualcosa. Il nostro è un progetto ve sanno benissimo che il cosid- ha un costo. Noi non chiediamo
tra i 15 e i 60 anni. Fedelissimi nato in modo spontaneo e mo- detto “recupero in mare” qui nel soldi agli sponsor, vogliamo che
che lo seguono ovunque. Nulla a destissimo, e continua ad esser- canale di Sicilia costituiva il sia lo Stato ad occuparsene. Il
che fare con l’impegno sotto lo: non c’è nulla di urlato, non ci 10-12 per cento dell’intero fe- problema è di tutti. È un dato di
bandiere nè partiti. Eppure sono le telecamere. Tutto è affi- nomeno irregolare. Tutto il re- fatto che l’interazione tra perso-
nell’estate 2003 ha scelto di fare dato al racconto dei giornalisti o sto continua ad esistere. Allora, ne diverse sia una necessità. È
della “sua” Lampedusa il simbo- ai servizi nei tg. Poi abbiamo da- da un lato mi esprimo favore- inutile continuare a chiudere
lo dell’accoglienza nel Mediter- to un po’ di coraggio a questi iso- volmente, perché se non altro porte e finestre, è come l’umidi-
raneo. Dal nome suggestivo, “O’ lani, che erano più isolati di altri: qualcuno - dopo 20 anni in cui tà. Ho incontrato Maroni in tre o
Scià”, il saluto lampedusano che durante questa settimana, Lam- quattro occasioni e, potrebbe
significa “fiato mio”. Un respiro pedusa si riempie di attività, di sembrare strano, l’ho trovato
che è diventato una fondazione, eventi. Ma il risultato più impor- Claudio Baglioni visto una persona disponibile ad ac-
che ogni anno percepisce fondi tante è stato quello di ottenere da Emanuele Fucecchi cogliere i pensieri. Ma questo
dalla Presidenza del Consiglio e l’attenzione continua delle isti- Nella foto piccola, Renato Zero era già successo col governo Pro-
di e con il precedente governo
Berlusconi.
Quanti soldi pubblici riceve-
SORCINI, sogni te?
Ci sono interventi dello Stato e
della Regione. Mi sembra che
e parabole, i 60 di Renato Zero costi 200/230 mila euro (ma
non sono un economo). Con-

Sna,eiconcerti
Zero, ovvero Renato Zero per otto per tutte se abbia-
nella suggestiva Piazza di Sie- mo gli specchi a
in Villa Borghese a Roma, così l’ar- casa vediamo di
sideri che parliamo di un an-
no di lavoro e di 450 persone
che arrivano sull’isola per lavo-
tista romano festeggerà il suo 60° com- frequentarli tutti lentissimo. Poi ci sono meno 25 anni, ad accogliere queste rare a questa cosa. All’inizio si so-
pleanno insieme a una nutrita schiera di un po’ di più”. condizioni di lavoro per gli irre- persone, a prestar loro soccor- steneva da sola, ma era anche
ospiti. Presentando ieri mattina alla Ca- Accanto all’artista golari: la crisi economica ha col- so, a sfamarle. Dopo il fenomeno meno costosa. Ma le posso assi-
sa del Cinema la manifestazione che da la presenza inedi- pito anche la criminalità organiz- è diventato più imponente e dif- curare che non ci sono sprechi.
domani sera lo vedrà impegnato davanti ta anche di Renata Polverini, “ex sor- zata. I respingimenti sono meno ficile da sostenere, ma è anche Quale impegno concreto
ai suoi fan, il cantante ha espresso piena cina” e profonda ammiratrice di quello di quanti pensiamo (a meno che finito in pasto ai media e alla po- chiede a Maroni?
gratitudine alla città che lo ha accom- che ha definito come “una persona che non accada a nostra insaputa). litica. E questo lo ha reso arro- Di essere sempre attento (ma lo
pagnato in tutta la sua carriera e del qua- ha saputo rompere con gli schemi tra- La parola “respingimento” è or- ventato. Si parla di immigrazione è e lo sarà) alla questione dei mo-
le ha saputo rappresentare tante istanze: dizionali e ci ha aiutato a crescere”. renda, io vorrei almeno che fos- e la si associa alla sicurezza. In- vimenti delle persone. E spero
“Questi concerti saranno innanzitutto La buona ragione della presidente della se modificata in “riaccompagna- vece, per esempio, del fenome- che ci sia meno responsabilità da
per Roma, una città che è stata forse un Regione Lazio per salire sul ‘carrozzone’ mento”. Certo, sono tenuti in Li- no non dovrebbe occuparsi il parte del ministero degli Interni:
po’ troppo popolata di politici e di sa- di Renato Zero sono le due campagne bia e lì non si sa bene cosa acca- ministero degli Interni, ma quel- noi tra gli interlocutori abbiamo
cerdoti, molto meno di romani”. per la sicurezza e per la donazione del da. Non soltanto l’Italia, ma tutta lo delle Politiche sociali. Quan- anche il Welfare. L’immigrazio-
E a difesa dei suoi concittadini davanti sangue che saranno lanciate approfit- la comunità internazionale do- do un caso diventa un argomen- ne regolare deve diventare una
alle battute degli esponenti della Lega, tando del richiamo dato dall’autore di vrebbe fare una pressione più at- to di polemica politica, guai ai categoria economica ricono-
Renato diventa anche più esplicito: “Mi indimenticabili canzoni come “Il cielo”, tenta per rendere le condizioni vinti. sciuta: pensiamo solo che pro-
estremamente dannoso e pericoloso ri- “Mi vendo” e “I migliori anni della nostra di soggiorno più tollerabili, per La Lega di Maroni sta facendo duce il 10 per cento del Pil, una
cominciare a fare la ‘hit parade’ degli vita”. far sì che i diritti umani vengano sue le folli politiche francesi cifra enorme. Poi un giorno vor-
italiani buoni e di quelli cattivi, una volta Giorgio Cerasoli rispettati. sui Rom. Si chiude anziché rei chiedere a Maroni di venire a
Ma i respingimenti, o i riac- aprire. suonare con noi, visto che è un
compagnamenti, non sono Bisogna partire sempre dal con- grande musicista.
Martedì 28 settembre 2010 pagina 15

SECONDO TEMPO

OGNI MALEDETTA DOMENICA

SPUTI, CALCI E FOLLIE


L’aggressione al portiere del Gubbio
Lamanna ad Alessandria, segna un punto di non ritorno
di Oliviero Beha denti di Alessandria e Gubbio anche quando le cose in no il portiere avversario a se viene vissuta come scheda- nuovo arrivato Krasic per ac-
deplorano, le forze dell’ordine campo e in società vanno be- bottigliate. tura e magari serve anche ad centuare differenze in campo
omenica di buone e hanno già identificato e ferma- ne. Neppure qui vige la chia- altro, usando dei tifosi non co- assai meno marcate del solito.

D cattive notizie, come


quasi sempre. E come
si dice, meglio prima le
seconde. Una pessima viene
da Alessandria, storica pro-
to a quel che pare quattro bot-
tigliatori. Ma che fine faranno?
Verranno processati? Staran-
no in galera? Ritorneranno su-
gli spalti o fuori dagli spalti per
rezza. E sono davvero gironi
infernali, man mano che si
scende, con vicende intrec-
ciate tra club e comuni, tra
cittadinanze e associazioni
Bisogna ripristinare
le regole

RISEMINARE un minimo di
me degli appassionati ma dei
clienti, un parco buoi che si
trasforma in una corrida di tori
più o meno manifesti. Che me-
diaticamente a volte sembra-
Per ora.

La lezione di Ventura,
capitano di valore
vincia calcistica per via del nuovi agguati? tifose, tra politica e a volte de- regole, di cultura sportiva, di no quasi “far piacere” o “co-
mandrogno Rivera e appa- linquenza organizzata ecc. nesso con la collettività è indi- modo” perché si vendono be- FINCHÉ non vedrò vincere il
rentemente ben avviata co- La terza classe costa Un calcio fatto di calci di cui spensabile, e forse non passa ne. Chievo (il Brescia, il Bari) uno
me club e come squadra in dolore e spavento si parla poco o niente, se otto né solo né necessariamente Ma le notizie buone? Quelle di scudetto come il Verona di Ba-
prima divisione. Apparente- delinquenti non aggredisco- per la tessera del tifoso, specie un campionato per ora tra l’in- gnoli un quarto di secolo fa, non
mente: perché otto delin- certo e il precario, apparente- mi dissuaderete da un “regime”
quenti dopo la partita rico- E DEL RESTO tutto il calcio mente non ancora incardinato rotondocratico che non li preve-
nosciuto in un bar il portiere cosiddetto professionistico nei gangheri del denaro e del de. Eppure, altra ottima notizia,
ventunenne del Gubbio ap- ma minore, la ex Serie C, è an- potere calcistico ed extracal- c’è qualcuno che anche fuori
pena battuto lo hanno assa- cora in vita per modo di dire: cistico. Si dice: è il momento campo dà il buon esempio: in
lito senza ragione né provo- società fallite, ordine pubbli- delle provinciali, anche per- italiano. Sto pensando al tecnico
cazioni né alterchi, colpen- co appunto spesso a rischio, ché molte di loro hanno man- Giampiero Ventura, del Bari,
dolo a bottigliate e mandan- incredibili episodi in questo tenuto un organico affiatato che parla chiaro, preciso, educa-
dolo all’ospedale con lesioni caso non di violenza ma di di- rinforzandolo “cum grano sa- to, non ipocrita, ragionevole
non da scherzare. Il giovane sorganizzazione. Pensate che lis”, non hanno impegni di senza far quadrare oltre il decen-
era con i genitori. Perfetto sabato a Roma allo stadio Fla- Coppe, possono allenarsi con te una sfera che rimane rotonda.
quadretto dell’inferno calci- minio una squadra in testa al la “fame” di risultati che li fa Dunque tutta quella canea
stico che si cerca di suddi- girone dantesco B della Prima correre anche in una categoria dell’indotto mediatico che pom-
videre in gironi, come per il divisione (l’altro girone infer- in cui la fame vera è molto di- pa il pallone come una battaglia,
calendario, e risulta invece nale è quello di Alessan- stante. Diciamo che il livello potrebbe essere e parlare come
di difficilissimo controllo. dria-Gubbio) a punteggio pie- generale è per ora assai provin- Ventura? Ebbene sì.
Troppo e troppo a lungo si è no, l’Atletico Roma, ex Cisco, ciale, e che basta a volte una Ma non lo fanno. Spacciano mer-
inseminato d’odio e di vio- doveva giocare con il Lancia- giocata magari ripetuta dei Pa- ce taroccata, lingua vulnerata,
lenza il settore per pensare no. peroni in calzoncini come polemiche obbligate ma sempre
che un’inversione di tenden- Ma lo stadio era stato affittato a Ibra, animale mitologico, o il in superficie, mai inchieste in
za sia una sorta di interrut- una kermesse motoristica. Co- profondità o campa-
tore da girare. In un bar me se i calendari (come i treni gne autentiche per
d’Alessandria non c’era, per
la consumazione, la tessera
puntuali del fascismo di una
volta... di una volta?) non ci
Se nelle serie minori migliorare le cose.
L’importante è che
del tifoso. Bastava la volontà
del teppista.
fossero da prima, come se
Atletico-Lanciano fosse piovu-
il Medioevo sembra qualcuno “sbroc-
chi” davanti a una te-
ta dal cielo. Aggiungo che lecamera e un micro-
Quando il pallone l’Atletico, terza squadra di Ro- la regola, in A la vera fono, o faccia titolo
ma, ha un club danaroso alle in negativo. L’alter-
abbraccia il delirio
spalle, ha ingaggiato giocatori sorpresa è il Bari nativa è la banalità.
di Serie A come il laziale Baro- Davvero da questo
ED È OVVIO che non è un di- nio, ha un supporter d’ecce- di Giampiero Ventura punto di vista siamo
scorso calcistico ma sociale e zione non esattamente apoliti- assai orfani di Zeman
politico, laddove per politica co come il Commissario euro- e quasi nostalgici di
si intenda la mancanza di reale peo Antonio Tajani, non credo Mourinho. Oppure,
volontà politica per decenni in totale disaccordo ideologi- semplicemente,
di debellare il fenomeno. Il ca- co col sindaco Alemanno, per estimatori di Ventu-
so Inghilterra con tutte le sue cui neppure si può avanzare ra (lui... per favo-
appendici e diversità fa testo. qualche ipotesi di sgarro reci- re...).
Il ministro Maroni depreca gli proco.
ultrà che “teppiscono”, “i E dunque solo di manifesta Scontri sugli spalti degli stadi italiani, la tessera del tifoso non ha debellato il fenomeno, sotto Pulvirenti
troppi pirla in giro”, i presi- disorganizzazione si tratta, Byron Moreno (FOTO ANSA)
e la calma

NEL frattempo la
PALLONATE
di Pippo Russo SE LA GAZZETTA ESULTA PER MORENO condensa dei risulta-
ti ha riportato in alto
la Lazio, il Milan, il
Napoli, la Juventus,
i può godere dell’arresto di qualcuno come alla vicenda: “Sono le 22.37 di un martedì godere sì”.
S se si trattasse di un gol o di una vittoria? Sì
che si può, come apprendiamo leggendo la
quando in redazione arriva la notizia che otto
anni di gufate non sono trascorsi invano. Non
Bravo Pelucchi,
tu sì che non hai
mentre a mezz’altez-
za anfanano Roma e
Fiorentina. Gli arbi-
Gazzetta dello Sport del 22 settembre. Ma, vi c’è italiano che abbia una minima conoscenza paura di tri sbagliano alla Da-
starete chiedendo, chi sarebbe costui per il cui di calcio che non sappia chi è Byron Moreno e esternare i tuoi pensieri, fossero anche i più rio Fo, dico del suo “Settimo ruba
arresto si gode? Un serial killer? Un pedofilo? che non gli abbia augurato una fine poco un po’ meno”, e a Catania chi li
torbidi. Sempre sulla Gazzetta, edizione del 27 difendeva come il presidente An-
Uno stupratore? Un boss mafioso? Nossignori, gloriosa”. È soltanto l’inizio. Altro passaggio: settembre, il ‘poeta de noantri’ Fabio Bianchi tonino Pulvirenti, imprenditore
si tratta soltanto di un arbitro scarso e forse “Ma se è vero che la vendetta è un piatto che va ha iniziato così il pezzo su Palermo-Lecce: “Se i di spicco e risorse e proprietario
(sottolineiamo ‘forse’) corrotto. Stiamo servito freddo, si può dire che – a eventi ormai pericoli arrivano all’alba, il Palermo ne resta della compagnia aerea Windjet,
parlando di Byron Moreno, autore del surgelati – quello che ci consegna adesso le sempre un po’ sorpreso come se, ancora nel sbrocca non più a fine partita ma
vergognoso arbitraggio in Corea del Sud-Italia cronache [errore di grammatica presente nel dormiveglia, fosse incapace di reagire”. Mah. già nell’intervallo. E il tutto con-
dei mondiali 2002, arrestato la sera prima testo, ndr] non è un piatto, ma il banchetto di Su Tuttosport del 27 settembre, stilando le tinua a offrire motivi non di “di-
all’aeroporto JFK di New York perché sorpreso un matrimonio”. Ah però! Già che c’era, pagelle relative a Juve-Cagliari, Elvira Erbì s’è strazione sociale” ma di disagio
con 6 chili di eroina addosso. La Gazzetta non Pelucchi s’è concesso pure una battutaccia: lasciata scappare la mano nel giudizio su tifoso pro e contro che si travasa
se ne occupa per questo motivo (ché quando “(…) ha cercato di entrare negli Stati Uniti nella vita di tutti i giorni. Aspet-
Krasic. Il quale aveva appena segnato una tando da oggi la Champions e
mai l’arresto per vicende di droga di un imbottito nelle parti intime, proprio come un tripletta e perciò un 8,5 di voto se lo meritava
personaggio non sportivo è finita sulle pagine bambolotto (…) un po’ troppo superdotato l’Europa League, che dà quel sa-
tutto. E però il modo con cui l’Elvira ha pore internazionale che dovreb-
della rosea dedicate allo sport?), ma perché, per passare inosservato”. Per giungere motivato il tutto non tocca nemmeno il doppio be nobilitare e che tanto preme
appunto, si tratta dell’odiato ex arbitro. Con all’affondo finale: “Partecipando a uno show di senso: “Missile serbo, uno, due, tre. La prima alla Lega (di A, quella di Beretta e
distacco e sobrietà rari, si è occupato della una tv cilena disse: ‘Gli italiani pensano che volta che non si scorda mai. Un gol d’impatto non di Bossi che ancora non ha la
vicenda Roberto Pelucchi. Che fin dalle prime debbono vincere con le buone o con le cattive. devastante, una corsa sotto la curva da squadra adatta per competere):
battute il pezzo non lasciava spazio a equivoci La verità è che non sanno proprio perdere’. primatista mondiale dello scatto in avanti a e quindi forza, tutti davanti alla tv
sull’atteggiamento suo e del giornale rispetto Caro Byron, è vero: non sappiamo perdere. Ma scavalcare. E quei tagli da Eurostar di lusso. senza staccare mai per tutta la
settimana. Altro che la religione
Vietato fermarsi… Difatti la terza volta è un oppio dei popoli. Qui siamo a un
IL GIUDIZIO TECNICO DI ERBÌ SU KRASIC NON HA orgasmo pallonaro. Sotto l’altra curva, che virus inoculato come fosse una
goduria…”. E c’è da augurarsi che nella notte medicina, per curarci dallo
DOPPI SENSI, MA ECCEDE IN METAFORE PROIBITE torinese, il serbo non abbia incontrato stress del resto. Peccato che or-
nessuno. mai sia diventato uno stress al cu-
bo.
pagina 16 Martedì 28 settembre 2010 Martedì 28 settembre 2010 pagina 17

SECONDO TEMPO SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TG PAPI

I porci
TELE COMANDO + “sono porci questi romani”
(applausi anche dal figlio Tro-
ta). La battuta è vecchia quan-
to la storia di Roma e quanto
l’altra “sempre preti qui re-
gneranno”. Si potrebbe ridac-
di Fulvio Abbate

H o visto il paradiso, l’ho visto con questi


miei occhi, l’ho beccato su Sky Uno (in
onda domenica sera). Non era, parlo ancora
del paradiso, come lo avevo sempre imma-
Paradiso
Valentino
dell’esistenza di tutto questo ben di Valentino
si trova dentro un film-documentario che in-
nalza nell’epicentro del cielo della gloria il si-
gnor Garavani in occasione del suo addio alla
MONDO
TUTTI I VINCITORI DEI BLOG AWARD

Blog d’Italia
WEB
di Federico Mello

è CHIUSA INCHIESTA SU APPLE


SU GARANZIA E RESTRIZIONI PER LO STORE
La commissione Ue alla Concorrenza
è “WIKILEAKS PUBBLICA SOLO SCOOP”
SI DIMETTE IL PORTAVOCE IN GERMANIA DEL SITO
Ancora guai per il fondatore di Wikileaks Julian Assange.
Dopo le accuse di stupro (tutte ancora da verificare) da
parte di due donne svedesi e altre critiche dall’interno
dell’organizzazione, il portavoce di WikiLeaks in
Germania, Daniel Dormscheit-Berg, ha annunciato le sue
dimissioni in polemica proprio con Assange.
Dormscheit-Berg, 32 anni, che si presenta in rete con lo
pseudonimo di Daniel Schmitt, accusa
Assange di aver trascurato la diffusione di
notizie minori a vantaggio di grandi
rivelazioni, come gli atti del Pentagono
sull’Afghanistan. Secondo Berg, WikiLeaks si
feedbac$
k
Commenti all’articolo
su
ilFattoQuotidiano.it:
“L’impero off-shore di
Berlusconi” di
Antonella Mascali

è MANCO a dirlo sempre


la solita storia con mister B.,
due pesi e due misure:
sempre prontissimo a
trovare e condannare la

e le ghiande
chiare e replicare: quando
dalle parti di Bossi mangiava-
no ghiande, a Roma si erano
già stufati del Colosseo. Pur-
troppo per tutti, Bossi è un
ginato, no, era qualcosa di assai più invitante,
elegante, ghepardato, era appunto il paradi-
so: un luogo privilegiato dove una volta che ci
sei dentro non ti sembra vero, non ti manca
più nulla, ma soprattutto intuisci l’abisso che
moda. Nel senso che dal giorno del magni-
ficat non lo vedremo più in servizio perma-
nente effettivo, “Valentino: L’ultimo impera-
tore”. A dirla tutta, trattandosi di una produ-
zione Usa, dovremmo specificare il titolo ori-
crescono chiuderà la sua inchiesta sulla Apple. La
decisione è stata presa dopo che la casa della
Mela ha ceduto sul far riparare lo smartphone
in qualsiasi paese europeo e non, come
avviene in altre parti del mondo, solo nel
era invece impegnato a pubblicare ogni
materiale ricevuto. L’ex portavoce ha riferito
anche al settimanale tedesco Der Spiegel di
“aver cercato di sollevare la questione più
volte”, ma Assange “ha risposto ad ogni
pagliuzza nell’occhio altrui,
ma fermissimo nel
pretendere che venga
ignorata la trave nel
proprio! ( e gli pare pure
intercorre fra te, accolto, e tutti gli altri, esclu- omenica vi abbiamo par- le sue battaglie sulla laicità e i paese in cui è stato acquistato. Inoltre Apple critica accusandomi di insubordinazione”.

D
ministro della Repubblica e ginale: “Valentino: The Last Emperor”, per la normale!!)
di Paolo Ojetti corpo prove di dialogo con i questo fa la differenza. si, che, nel migliore dei casi, possono contare regia di Matt Tyrnauer. La realizzazione è del lato della vittoria de ilFat- “generatori automatici” di di- ha semplificato e alleggerito le restrizioni alle Giuseppe Piscitello
finiani per allargare la mag- su, dai, un fine settimana a Capri, ma questo 2008. Una menzione speciale non potrà non toQuotidiano.it ai Mac- chiarazioni dei politici. Il Post, quali devono sottostare gli sviluppatori di
g1 gioranza”. Ah quanto sarebbe g2 proprio nel più fortunato e classista dei casi. riguardare la partecipazione amichevole del chianera Blog Award diretto da Luca Sofri, è miglior apps. “Dimostriamo che si possono usare le è DIVENTEREMO una
T Qualsiasi italiano è incap-
pato o incapperà nel Tg1 da
bello sentire: “Domani un
buffo ometto avanti con gli
T Altri particolari arrivano
con il Tg3, nel servizio di Ter-
Per permettermi di prendere atto dell’esi-
stenza del paradiso c’è voluta l’intercessione,
collega Karl Lagerfeld: imperdibile nell’atto
di confermare, sottobraccio, al caro collega
2010: gli utenti Internet hanno
assegnato al nostro sito il primo
“blog giornalistico” mentre mi-
glior blog di opinione è Leonar-
regole antitrust a favore dei consumatori
senza aprire un procedimento formale” ha
nazione off-shore
Anapurna
qui a mercoledì mattina, do- anni che pretende di essere il zulli. Berlusconi non ha tro- sia pure esterna, di Valentino, sì, proprio lui, il Valentino la loro supremazia nella distinte sfe- premio come “testata giornali- do (leonardo.blogspot.com). spiegato il commissario Joaquin Almunia.
vrà rassegnarsi come ci si ras- capo del governo italia- vato di meglio che esternare il Sarto, lo Stilista, proprio Valentino Garava- re del gusto e della classe. stica online” (seguono Repub- Gli altri premi (tutti i blog sono è FINI probabilmente si
segna davanti alle file in au- no…”. suo pensiero alla comunità di ni, lui, il Cotonato, il Fonato, il Laccato, che Effettivamente sia Valentino, nonostante le blica.it, Corriere.it, laStampa.it rintracciabili su Google): mi- dimetterà… l’unico che non
tostrada, alla dichiarazione don Gelmini. È un pensiero del paradiso è un po’ concessionario unico. O copiose lacrime sovente sfoggiate come un e ilPost.it). Nella serata di Riva glior blog musicale è “RadioNa- si dimette dopo aver
dei redditi, alla figlia che si g2 semplice: “Sono indispensa- quasi. Concessionario, chiavi in mano, insie- segno di sensibilità inarrivabile, sia i suoi del Garda, alla BlogFest 2010, tion”; miglior blog erotico: Ma- combinato un illecito,
sposa e se ne va di casa, al
tempo che passa e lascia se-
T Ma le cose non sembrano
andare lisce come vorrebbe il
bile”. La risposta ai finiani sa-
rà altrettanto semplice: “Fac-
me s’intende ai suoi quattro (o forse cinque)
carlini, nel senso di un minuscolo gregge di
comprimari, mettendo da parte ogni riserva
che altrimenti potrebbe spingere taluni verso
sono stati però tantissimi i blog
premiati nelle diverse catego-
lafemmena; miglior blog cine-
matografico “I 400 calci”; mi-
indovinate chi è? Non può
dimettersi, è occupato a
gni indelebili sul volto. Sì, ci Tg1. Il confratello Tg2 ha cio da solo”. Nessuna sorpre- cani, insieme ai suoi vestiti (davvero straor- il sogno di un ritorno alla cosiddetta guerra di rie, tutti testimoni della vitalità glior blog culinario “Giallo Zaf- fare la morale agli altri.
dovremo rassegnare tutti a aperto infatti con lo scherzo sa, quando mai l’autocrate dinari, epocali, forse addirittura letterari, c’è classe, hanno il potere di tenerti incollato, na- della blogosfera italiana. “Consi- ferano”; miglior blog fotografi- Giangi74
questo inizio di Tg: “Cresce che i finiani stanno giocando condivide? Soprattutto per- poco da scherza’!) al- so in su, al loro cielo, al loro quotidiano ri- dero la blogosfera una parte im- co “Paolo Virzì”; miglior blog
l’attesa per il discorso del pre- al “premier”: vogliono mette- ché – dice Terzulli – nel ca- le sue modelle forma- vestito di seta rossa. portante nella maturazione di letterario: “La libreria immagi- è ALTRO CHE casa a
mier”. Oppure: “Occhi pun- re becco nel documento dei pitolo “giustizia” ricompare “Valentino l’ultimo to yogurt, al suo so- Tecnicamente, televisivamente, mediatica- una convergenza sulle nuove naria”. Da sottolineare infine, la Montecarlo. Chi non avesse
tati sul discorso che il pre- “cinque punti”, altrimenti è sotto altre forme il processo imperatore” è andato in onda cio-aiutante maggio- mente parlando, potremmo dire d’essere in tecnologie. La crescita dei so- vittoria di Nichi Vendola come ancora capito chi è
mier terrà…”, che è una va- solo un documento del duo “breve” per rimettere Berlu- domenica su Sky Uno re in campo, in auto e presenza di un docufilm che risponde al for- cial network indica la voglia del- “Miglior blog politico”. “Un pre- Berlusconi... legga questo
riante. Si tratta, di un trucco Berlusconi-Bossi. Quindi – sconi sotto scudo e questo, a in passerella, badan- mat del reality, nel senso che le telecamere la gente di comunicare in un mio – spiega Sonia Pellizzari che articolo!!!
mediatico, subito arricchito: sottinteso – se lo votino loro. meno di sorprese clamorose, te, parafulmine, hanno piantonato il Gran Visir della Moda, il Paese dove non credo sia facilis- supporta il governatore nella Vito
“Il premier esporrà i cinque Sandro Bondi, colpito negli non sarà mai sottoscritto dai Giancarlo Giam- Garavani fin dentro le parole sue più perfide simo” ha dichiarato l’ammini- gestione del blog – per il nostro
punti delle riforme che il pae- affetti più intimi, ha commen- finiani. Anche la formula con metti, che del sud- (metti, quelle rivolte al giovane industriale stratore Telecom Italia presente stile: cerchiamo sempre di inno- è MOLTE persone sono
se attende: fisco, mezzogior- tato che l’iniziativa finiana è cui Berlusconi vuole l’estre- detto paradiso è ap- Matteo Marzotto in assenza dello stesso) e all’evento. Arrivando agli altri vare e sparigliare la comunica- inconsapevoli della loro
no, giustizia, federalismo, si- “foriera” (è il ministro dei be- ma unzione (nel senso di unto punto una sorta di cu- tuttavia, essendo in presenza di un evento pa- premi, dunque, il premio “mi- zione politica. Ma è anche un ri- debolezza. Berlusconi ha
curezza”. E, in ogni edizione, ni culturali) di guai. Segue un del signore) è nota: “La Ca- stode, ottimizzatore, radisiaco, dunque impagabile, sarebbe più gliore blogger dell’anno” è an- conoscimento per un’esperien- Alcuni blog vincitori: Nichi Vendola lavato negli anni il cervello
per tranquillizzare gli italiani lungo servizio (con interviste mera approva il documento stabilizzatore degli opportuno parlare di “Irreality”, dove il gesto dato ad Alessandro Gilioli e al za di buon governo e di buona (politico); Malafemmina (erotico); degli italiani pulendolo da
in trepida attesa, ecco la con- a Zingaretti e Alemanno) del presidente del Consiglio”. umori del più celebre elegante sfiora talvolta l’horror, di più, l’ul- suo “Piovono Rane”; blog rive- politica”. In effetti la Rete ha gra- Giallo Zafferano (culinario). Sotto il ogni traccia di buonsenso e
clusione scacciapensieri: sullo spiritosissimo Bossi che Altra bella novità costituzio- e invidiato residente. tima cena del ridicolo. lazione 2010, invece, Metilpara- dito. gruppo Fb contro il sindaco di Chieri giustizia, dandogli nuovi
“Nel frattempo prendono risolve l’acronimo SPQR in nale. La dimostrazione www.teledurruti.it ben, che si è fatto conoscere per f.mello@ilfattoquotidiano.it valori potere fama denaro a
ogni costo.
Anapurna

LA TV DI OGGI GRILLO DOCET


è MI CHIEDO: qualcuno
ha mai provato a fare un
conteggio complessivo
SIAMO VIVI! SIAMO (attualizzato all’ultima
VIVI! SIAMO VIVI! porcata per non far pagare
Siamo vivi, vivi! Siamo usciti Mondadori) dei soldi che il
dalle catacombe. Siamo sopra e Cavaliere avrebbe dovuto
11.00 NOTIZIARIO TG1 13.30 RUBRICA TG2 14.00 NOTIZIARIO TG 19.30 NOTIZIARIO TG3 11.00 REAL TV Forum 13.50 CARTONI ANIMATI 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 11.25 TELEFILM Hardcastle
oltre. Sopra al nulla della politica, agli italiani?
11.05 ATTUALITÀ Occhio Costume e Società Regione - TG Regione (REPLICA) 13.00 NOTIZIARIO TG5 - I Simpson Meteo - Vie d’Italia noti- and McCormick
alla spesa 13.50 RUBRICA Medicina Meteo - TG3 20.00 RUBRICA Il caffé - Meteo 5 14.20 TELEFILM My name zie sul traffico 12.30 TELEFILM J.A.G. -
oltre questa civiltà basata sul denaro Angelo
12.00 VARIETÀ La prova 33 14.50 ATTUALITÀ Condo- Noi e loro (REPLICA) 13.40 SOAP OPERA Beauti- is Earl 12.00 TELEFILM Wolff - Un Avvocati in divisa
e sul consumismo. Sopra e oltre. Io ci
del cuoco 14.00 ATTUALITÀ Pome- minio Terra 20.30 RUBRICA Consumi e ful 14.50 SIT COM Camera poliziotto a Berlino 13.30 NOTIZIARIO TG La7 credo, voi ci credete. La Rete ci ha unito. Possiamo è SE IL PD non dormisse
13.30 NOTIZIARIO TG1 riggio sul Due 15.00 NOTIZIARIO TG3 consumi 14.10 SOAP OPERA Cento- Cafè 12.55 TELEFILM Un detec- 13.55 FILM Sole rosso sul cambiare la società, il mondo solo se lo vogliamo. (...) o peggio non fosse colluso
14.00 NOTIZIARIO TG1 16.10 TELEFILM La signora Flash L.I.S. 20.57 NOTIZIARIO Agrime- Vetrine 15.30 SIT COM Camera tive in corsia Bosforo L’Italia non è una democrazia, il cittadino non è con B., avrebbe in ciò
Economia in giallo 15.05 TELEFILM Il richiamo teo 14.45 TALK SHOW Uomini Cafè Ristretto 13.50 REAL TV Sessione 15.55 DOCUMENTARIO rappresentato in Parlamento, non può votare il proprio argomenti formidabili per
14.10 ATTUALITÀ Bontà 17.00 TELEFILM Numb3rs della foresta 21.00 NOTIZIARIO News e Donne 15.40 CARTONI ANIMATI pomeridiana: il tribunale Atlantide - Storie di uomi- candidato. Il Parlamento è eletto dalla mafia, dalla una campagna elettorale. Ma
loro 17.45 NOTIZIARIO TG2 15.50 NOTIZIARIO TG3 GT lunghe da 24 16.20 ATTUALITÀ Pome- 16.40 TELEFILM Il mondo di Forum ni e di mondi massoneria, dai vertici dei partiti, non dai cittadini. Sei la speranza nel PD è morta.
15.00 ATTUALITÀ Se... a Flash L.I.S. Ragazzi 21.27 PREVISIONI DEL TEM- riggio Cinque di Patty 15.10 TELEFILM Hamburg 18.00 TELEFILM Relic Hun- persone decidono per tutto il Paese. L’Italia è un sistema Gipi44
casa di Paola 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- 16.00 DOCUMENTARIO PO Meteo 18.50 GIOCO Chi vuol 17.35 TELEFILM Ugly Betty Distretto 21 ter capitalistico/mafioso con le pezze al culo, basato sul
16.15 ATTUALITÀ La vita VO Rai TG Sport Cose dell’altro Geo - Geo 21.30 RUBRICA Tempi essere milionario 18.30 NOTIZIARIO Studio 16.15 SOAP OPERA Sentieri 19.00 TELEFILM NYPD Blue debito pubblico e sulle concessioni dello Stato. (...) Ci è MA QUELLI del
in diretta 18.15 NOTIZIARIO TG2 & Geo dispari 20.00 NOTIZIARIO TG5 - Aperto - Meteo 16.30 FILM Shenandoah la 20.00 NOTIZIARIO TG La7 hanno definiti populisti, demagoghi, Giornale sanno di queste
18.50 GIOCO L’eredità 18.45 REALITY SHOW 19.00 NOTIZIARIO TG3 - 22.30 NOTIZIARIO News Meteo 5 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- valle dell’onore 20.30 ATTUALITÀ Otto e qualunquisti, violenti, volgari solo perché cose? Se hanno fatto una
20.00 NOTIZIARIO TG1 Extra Factor TG Regione - Meteo lunghe da 24 20.30 VARIETÀ Striscia la VO Studio Sport 18.55 NOTIZIARIO TG4 - mezzo
20.30 GIOCO Soliti ignoti 19.35 TELEFILM Squadra 20.00 VARIETÀ Blob
volevamo riaffermare il principio di democrazia crociata per la casa di
22.57 PREVISIONI DEL TEM- Notizia - La voce dell’im- 19.30 TELEFILM Big Bang Meteo 21.10 TELEFILM Crossing
21.10 MINISERIE Le ragazze Speciale Cobra 11 20.10 TELEFILM Seconde PO Meteo provvidenza Theory 19.35 SOAP OPERA Tempe- Jordan "Qualcuno su cui
in questo Paese. I partiti sono morti, zombie che Montecarlo, loro che sono
dello swing 20.25 Estrazioni del Lotto chance 23.00 RUBRICA Il punto 21.10 FILM Come un ura- 20.05 CARTONI ANIMATI sta d’amore contare" "Ossa da puzzle" camminano, strutture del passato, costruzioni per la giustizia e la
23.20 ATTUALITÀ Porta a 20.30 NOTIZIARIO TG2 - 20.35 SOAP OPERA Un 23.27 PREVISIONI DEL TEM- gano I Simpson 20.30 TELEFILM Walker 23.00 TELEFILM Leverage artificiali. Sono diventati barriere tra le persone e correttezza cosa farebbero
Porta 20.30 posto al sole PO Meteo 23.20 VARIETÀ Chiambret- 20.30 GIOCO Mercante in Texas Ranger "Il sesto giurato" lo Stato. Lo Stato siamo noi, non i partiti. Noi se lo sapessero, perché non
0.55 NOTIZIARIO TG1 21.05 REALITY SHOW X 21.05 ATTUALITÀ Ballarò 23.30 NOTIZIARIO News ti Night - Solo per numeri fiera 21.10 FILM Cast Away 0.00 NOTIZIARIO TG La7 siamo vivi e loro sono morti, in decomposizione, se provate ad informarli? Mi
Notte Factor 4 23.15 VARIETÀ Parla con brevi uno 21.10 SIT COM All Stars 0.00 RUBRICA I bellissimi 0.10 DOCUMENTARIO li tocchiamo moriremo anche noi. (...) Il MoVimento chiedo, il mancato gettito
1.25 PREVISIONI DEL TEM- 23.30 RUBRICA SPORTIVA me (NUOVA EDIZIONE) 23.33 ATTUALITÀ Inchiesta 1.30 NOTIZIARIO TG5 22.10 SIT COM Ale & di Rete 4 Delitti (REPLICA) 5 Stelle è nato il giorno di San Francesco, 4 ottobre fiscale è dovuto anche a
PO Che tempo fa 90° Minuto Champions 0.00 ATTUALITÀ TG3 23.57 PREVISIONI DEL TEM- Notte - Meteo 5 Notte Franz Sketch Show 0.05 FILM The boxer 1.15 ATTUALITÀ Otto e del 2009, Francesco era chiamato il pazzo di Dio, noi queste cose? Sarebbe bello
1.30 RUBRICA Appunta- 0.50 NOTIZIARIO TG2 Linea notte PO Meteo 2.00 VARIETÀ Striscia la 23.10 TELEFILM La strana 2.05 NOTIZIARIO TG4 mezzo (REPLICA) siamo i pazzi della democrazia. Vogliamo tutto e lo avere una risposta!
mento al cinema 1.10 ATTUALITÀ TG Par- 1.00 RUBRICA Appunta- 0.00 NOTIZIARIO News Notizia - La voce dell’im- coppia Rassegna Stampa 1.55 TELEFILM Alla corte vogliamo subito. Cosa abbiamo da perdere? Perché Daniele
1.35 RUBRICA Sottovoce lamento mento al cinema lunghe da 24 provvidenza (REPLICA) 0.10 FILM La bomba 2.30 FILM I vinti di Alice non crederci?
Perché non è IL CYBERVIRUS ANTI-IRAN? è SE FINI e i suoi
lottare per il MALWARE “ATTACCA” UNA CENTRALE dovessero dargli la fiducia
TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE nostro futuro? Non
abbiamo altro. Non
abbiamo scelta.
Si chiama Stuxnet, e già il nome non
promette nulla di buono. L’unica cosa che si
sa per certo sono i suoi effetti e anche con
sui 5 punti con la scusa di
rispettare i propri elettori
combinerebbero un grosso
è FACEBOOK: VIA IL PROF
/ Come un uragano  Ballarò  Chiambretti Night Ognuno deve quali intenti potrebbe essere usato. Rimane errore lo pagherebbe in un
PER LE AFFERMAZIONI SUI DISABILI
Passando a prendere i figli per il week- Tra gli ospiti di Giovanni Floris il Il “Chiambretti Night”segna uno scoop impegnarsi, ognuno invece un mistero dove e da chi è stato futuro politico, la maggior
I disabili nelle classi? Secondo
end, Jack propone all’esterrefatta mo- segretario generale della Cgil Guglielmo in “zona Cesarini”aprendo le sue porte, conta uno. Sopra e creato. La stampa britannica, primi fra tutti parte delle persone che
Giovanni Pellegrino, assessore
glie Adrienne di tornare a vivere insie- Epifani, il ministro dei beni e delle atti- in esclusiva, alla giornalista inglese avanti. BBC e Daily Telegraph ha rivelato che il hanno votato il caimano non
all'Istruzione di Chieri in provincia di
me. La donna gli risponde di aver biso- vità culturali Sandro Bondi, il capo- Lauren Veveers, colei che con una serie cyber-virus, presumibilmente il più potente era a conoscenza di tutte le
Torino, fanno perdere tempo agli
gno di rifletterci su.Adrienne decide di gruppo di Fli alla Camera Italo Bocchi- di reportage sul “Daily Star”ha fatto malware mai creato, avrebbe attaccato la sue nefandezze, oggi in
no, l'europarlamentare del PD Debora tremare il mondo del calcio di Sua alunni “regolari”. Meglio quindi
concedersi un weekend nel bed & bre- centrale nucleare di Natanz, impianto per molti non lo voterebbero
Serracchiani, il politologo americano Maestà. Fingendosi una escort, in abiti inserirli in comunità. Immediato il tam tam in Rete contro
akfast di un’amica a Rodanthe, Nord l’arricchimento dell’uranio in Iran, anche se più
Carolina. Unico altro ospite della strut- Edward Luttwak. Imprenditori e sinda- provocanti e tacchi vertiginosi, infatti, queste dichiarazioni. Domenica su Facebook è nata la
/ Cast Away / The boxer  Parla con me la notizia non ha ricevuto conferma Manlio
tura è Paul, un chirurgo profondamente cati perdono la pazienza mentre la poli- la Veveers ha portato alla luce i “viziet- pagina “”Fuori i disabili dalle classi - scriviamo contro
Chuck Noland lavora per il colosso del- Danny ha militato nell’Ira ed è stato in Riparte “Parla con me”, condotto come ufficiale. La novità consiste nella potenza
segnato da un’operazione finita in tra- tica sembra sciogliersi tra accuse, liti, ti”di calciatori ben noti nella Premier questo scempio!” per chiederne le dimissioni. Nei
le spedizioni FedEx. Una sera, mentre prigione. Ma da quel momento sono sempre da Serena Dandini, con le con- del virus, che sarebbe capace di far andare è TUTTE COSE arcinote,
gedia... indiscrezioni e veleni. League inglese. commenti, a sostegno delle posizioni aberranti di
cena con la sua fidanzata Kelly e alcuni passati quattordici anni e Danny è suete incursioni satiriche di Dario Ver- in tilt un intero impianto energetico. Non ma è impossibile provare a
Canale 5 21,10 Rai 3 21,05 Canale 5 23,20 Pellegrino, è comparso anche Joanne Maria Pini, insegnante
amici riceve una chiamata. Una spedi- ritornato nel suo quartiere. Ben presto gassola. Il primo ospite di questa sta- un gioco, seppur pericoloso, quindi, ma un parlarne in tv. Se poi ci si
di armonia presso il Conservatorio di Milano secondo cui
zione urgente è in partenza per la Male- però si rende conto che la sua vita ha gione sarà il filosofo Massimo Cacciari, vero elemento di cyber terrorismo che prova, arriva subito una
sia e Chuck è atteso a bordo dell’aereo. ex sindaco di Venezia. Nel corso della
sarebbe auspicabile il ritorno all’eugenetica. Nelle ultime
preso una brutta piega: la moglie l’ha secondo Liam O’Murchu dell’azienda di valanga di portavoce, da
Kelly lo accompagna,“Torno presto”le abbandonato ma lui trova lo stesso la puntata si vedrà inoltre lo spot con il ore, grazie anche alle segnalazioni di Gianluca Nicoletti e
sicurezza informatica Symantec, potrebbe Bondi a Cicchitto a Bonaiuti
urla lui salendo la scaletta. Il volo in- forza di andare avanti e decide di met- direttore del TG1 Augusto Minzolini di Blogosfere, molti utenti ne hanno chiesto l’allontanamento
vedere lo zampino di uno Stato. a Ghedini a Capezzone,
contra una forte tempesta e il velivolo ter su una palestra dove i ragazzi impa- Max Paiella, la nuova sitcom “CDA” dalla scuola di musica via mail. (Eleonora Bianchini)
Cyber-terrorismo messo in atto da pronti a dire che le accuse
si schianta nel mezzo dell’Oceano Paci- rino a sfogare il loro odio combattendo interpretata da Valerio Aprea e Marco cyber-intelligence, dunque. Chissà che non sono tutte false e che la
fico. Chuck è l’unico sopravvissuto... sul ring. Giallini. nasca un nuovo trend: il cyber-terrorismo magistratura lo perseguita.
Rete 4 21,10 Rete 4 0,05 Rai 3 23,15 di Stato. (Andrea Valdambrini) Dark Angel
pagina 18 Martedì 28 settembre 2010

SECONDO TEMPO

Noi&Loro
PIAZZA GRANDE É di Maurizio Chierici

VIVERE
SPARANDO
Cei: l’Italia si sta disintegrando P er quattro anni i ministri La Russa e Gelmini hanno trasformato
“qualche liceo della Lombardia” in laboratori discreti dove
collaudare il progetto Allenati per la Vita. “L’entusiamo degli
studenti” li ha convinti a inaugurare l’anno scolastico con la novità
di Marco Politi L’appello poi dal giornale dei vescovi ar- commissioni di indagine, in che provvisoriamente riordina le classi in pattuglie e i licei in brigate.
rivino critiche al governo in te- Germania l’episcopato ha no- Nessuno si inquieta: memoria dei campi dux lontana, i ragazzi non
Italia è a rischio implo- di Bagnasco: basta ma di immigrazione o che si minato un vescovo referente

L’
sanno, i padri ne hanno sentito parlare, archeologia degli anni neri
sione. Dalla relazione esprima il desiderio di un mu- nazionale per gli scandali. In
del cardinale Bagnasco personalismi tamento della legge elettorale, Italia la Cei si ferma all’annun-
perduta nel ridicolo della storia. Ma con le facce africane in agguato
nelle nostre strade, la pratica delle armi diventa necessaria.
al Consiglio permanen- E poi attacca a Berlusconi interessa poco. cio di voler seguire le direttive
Qualcuno si preoccupa, altri la prendono sul ridere: lezioni da passo
te Cei emerge il malumore del Basta che la gerarchia ecclesia- della Santa Sede e alla promessa
di giaguaro, pernottamento in luoghi ostili come i marines allenati a
popolo cattolico per la situa- su lavoro, scuola stica non gli tolga il puntello di “decisa vigilanza, intervento
succhiare farfalle attorno alla Scuola delle Americhe nelle foreste di
zione del Paese. Polemiche in- della legittimazione etica. E la e sostegno umano e cristiano
cessanti, segnate dal discono- trasparenza, Cei e il Vaticano questo il pun- per tutti”. Non una sola struttu- Panama. Andiamo... Ma poi La Russa (che ha un bel naso) fa un
scimento reciproco, dalla de- tello continuano a darglielo. ra nazionale per contrastare il passo indietro. “Durerà fino a giugno, poi decideranno”. L’ironia
nigrazione e da una divisione legalità e politiche Assai netta nella relazione Ba- fenomeno e rintracciare le vit- invita a non prenderlo sul serio. Attenzione, vent’anni fa ridevamo
astiosa – sostiene il presidente gnasco è, tuttavia, la difesa time dimenticate, è stata messa del celodurismo del senatur, ecco come siamo ridotti. Il racconto di
della Conferenza episcopale –
razziste contro dell’unità nazionale. Il presi- in piedi. E si tace sui risarcimen- un insegnante di Lambrate fa capire su quale filo stiamo correndo.
fanno pensare di essere i Rom. Forte dente della Cei sostiene con ti. La gerarchia crede che par- Sfoglia il diario di uno studente coinvolto nei training day.
“all’anticamera dell’implosio- forza che vanno verificati tutti larne sia un fatto anticlericale e Operazione check point: militari in pensione spiegano come si fa a
ne, al punto da declassare i richiamo all’unità gli aspetti del federalismo. Sen- non capisce che è un’esigenza tenere d’occhio le auto sospette. L’ordine è diffidare sempre e di
problemi reali e le urgenze za ricatti, equivoci, ipocrisie, molto sentita del mondo catto- tutti ripiegando la generosità della giovinezza nel sospetto di un
obiettive del Paese”. È un’Ita- nazionale demagogie e forme di contrat- lico e dell’opinione pubblica. nemico immaginario senza il quale i più deboli non sopportano la
lia che sembra barcollare: ar- tualismo esasperato: il cardina- In realtà la Chiesa italiana, co- vita. “Ho provato l’emozione di appoggiare la canna del fucile sul
riva “sull'orlo del peggio… le usa questi termini a uno a me è stato detto al convegno di petto di un manichino dalla faccia nascosta sotto il
poi si raddrizza il tiro, ci si ri- uno. “La riforma – scandisce te- Verona, teme che “si alzi il co-
passamontagna...”. La signora non nasconde il disagio ma il ministro
prende, si tira un respiro di stualmente – non deraglierà se perchio” sulle centinaia di abu-
sollievo”, ma alla fine l’atten- potrà incardinarsi in un forte si commessi. Ma il coperchio, annacqua: conferma solo la mini naja delle tre settimane in caserma
zione si volge ancora “tra le senso dell’unità e indivisibilità se i vescovi non seguiranno per far innamorare gli insicuri alla vita militare. “Finito l’anno
macerie a cercare finti trofei... della nazione”. E qui Bagnasco l’esortazione alla trasparenza scolastico, decideremo”. I primi della classe possono arrotondare la
per tornare alla guerriglia”. È evoca il simbolo della bandiera di Benedetto XVI, sarà levato lo busta paga col salario della paura in Afghanistan o nei campi delle
un ritratto impietoso. “Siamo così spesso vilipesa da Bossi e stesso. E allora l’effetto del si- guerre che chiamiamo di pace dove si continua a morire
angustiati per l’Italia”, afferma dai suoi imitatori. “Il tricolore – lenzio sarà devastante. nell’ipocrisia della “difesa della patria”. Bisogna dire che quando
il cardinale, perché il Paese esclama il presidente della Cei tornano morti il viaggio è gratis, gratis i funerali di Stato, gratis le
concreto, fatto di persone che – è ben radicato nel cuore degli psicologhe in divisa: sottobraccio ad orfani e vedove li
lavorano e intraprendono, abbracciare l’antiberlusconi- italiani”. È un federalismo “so- Ignazio La Russa (FOTO ANSA)
imboccano con le parole da piangere in Tv. Poi c’è la
non riesce a realizzare il bene smo, come spesso dicono per lidale”, quello per cui la Chiesa commozione del Gianni Letta in prima fila (anche il
pubblico. Si torna sempre al difendersi gli esponenti della è pronta a spendersi. Nella vi- Cavaliere, se i caduti sono tanti) ad ascoltare l’aria fritta
punto di partenza. Da dieci an- Chiesa. Non è questo. Non si sione di un nuovo patto nazio- dei cappellani militari: sacrificio per la patria, eccetera.
ni si discute di riforme e quan- tratta nemmeno del colore po- nale, che nel centocinquantesi- Con discrezione evitano di ricordare che chi non c’è più
do saranno varate? Bisogna fa- litico del governo. Ma lo scardi- mo dell’Unità d’Italia rafforzi i rischiava la pelle alla conquista di una paga normale.
re presto per rispondere alle namento delle regole, pratica- vincoli tra gli italiani.
Adesso il dubbio: tagliare la vecchia scuola per insegnare
sfide della globalizzazione. to da Berlusconi, è unico in Oc-
Urge una svolta. Vanno supe- cidente. E la Cei – d’intesa con la cultura della guerra? Coi venti milioni regalati a La
Lo scandalo Russa per le vacanze in caserma, mille dei ricercatori che
rate le logiche del favoritismo, la Segreteria di stato vaticana – pedofilia
della non trasparenza, del tor- finge di non vederlo, anche se è agitano le piazze continuerebbero a scoprire il futuro.
naconto personale. “Se si elu- in flagrante contraddizione L’Italia è al penultimo posto nelle graduatorie Ocse:
dono con malizia i sistemi di con l’idea di “bene comune” a NON POTEVA mancare briciole di finanziamenti alle università. La crisi Gelmini
controllo, se si falcidia con cui fa appello Bagnasco. nell’intervento del porporato cancella le cattedre e impedisce la ricerca, ma i 20
mezzi impropri il concorren- Da questo punto di vista biso- un paragrafo dedicato agli scan- milioni di La Russa non si toccano. Il quale va a far spesa
te, se non si pagano le tasse, se gna notare che il segnale invia- dali di pedofilia. È il più delu- col carrello delle massaie: quei 13 miliardi per far volare
si disprezza il merito... si cade to un anno fa da Berlusconi alla dente. La Cei fa sue le parole di 131 caccia bombardieri Joint Strike Fighter (per
nell’ingiustizia”. Chiesa – con il “metodo Boffo” Benedetto XVI sui crimini in- bombardare chi?) e un miliardo e 350 milioni l’anno alle
applicato dal Giornale di Feltri – qualificabili, sulle “immense truppe delle guerre di pace, chissenefrega dell’ar ticolo
Degrado ha avuto pieno successo (per il sofferenze causate dall’abuso” 11 della Costituzione che proibisce di “attraversare in
politico Cavaliere). Da settembre scor- e la necessità di dare priorità al- armi le patrie frontiere”. Sarà ancora il sud a riempire le
so l’Avvenire non si permette più le vittime. E questo è tutto. In caserme: un ragazzo sì e uno no è senza speranza.
di criticare i comportamenti di Inghilterra sono stati istituiti
Imparerà ad odiare, a sparare, magari a uccidere.
POCHI GIORNI fa l’Avvenire Berlusconi. Il che è l’unica cosa gruppi di vigilanza, in Belgio e
ha dedicato due pagine al de- che interessa al premier. Che in Austria la Chiesa ha creato Intanto comincia con le pistole ad aria compressa.
grado del sistema politico. Ba-
gnasco riprende il tema. La-
menta il linguaggio violento
usato da chi ha responsabilità
pubbliche. Attira l’attenzione
sulla fragilità della situazione
economica, invita a tenere con-
to del diritto dei lavoratori li-
B? È anche all’opposizione
cenziati e disoccupati e sottoli- di Pierfranco Pellizzetti cenni - ad opera delle televisioni commerciali, de- sa allo status symbol, nel carrierismo gabellato per
nea l’importanza degli ammor- tentrici e propagatrici dei criteri d’emulazione di realpolitik. Una Sinistra berlusconizzata, che non di-
tizzatori sociali, esorta a non rima o poi il Tiranno cadrà. Si spera abbattuto

P
massa - è venuta imponendosi un’estetica trasforma- sdegna l’affarismo. Costume? Certo. Ma il costume
usare strumentalmente la fles- politicamente, non fatto fuori da congiure in ta in etica che negava, screditandoli, gli antichi prin- di una società è lo specchio dei suoi intrinseci valori.
sibilità –che non va ostacolata – penombra. Il problema è capire quali e quan- cipi del decoro; borghesi od operai che fossero. Si è E quelli messi in mostra dal ceto politico bipartisan
per “indebolire la dignità di chi ti detriti tossici la fine di questo nuovo Ven- insediato al centro della scena un tipo umano privo sono pessimi; autorizzano un “liberi tutti” che pro-
lavora”, auspica una soluzione tennio abbandonerà sulla battigia della “spiaggia di ritegni nel propugnare le proprie pulsioni acqui- duce sfracelli. Tale degrado - eccoci al secondo pun-
giusta per i precari della scuola, Italia”. Tempo fa - su Repubblica - la mia amica Nadia sitive e consumatorie; che ha imposto la volgarità to - si regge su un’aggregazione sociale ben precisa;
ammonisce di non trascurare i Urbinati ne ha fatto un inventario ponderoso e ama- quale “NeoGalateo” e il soddisfacimento del perso- opera “titanica” del regime, in cui l’opposizione ha
guasti della malasanità e di non ro: affarismo, patrimonialismo, illegalità sistemica, nale tornaconto quale metro di giudizio del com- cercato di intrufolarsi tentando inutilmente di ac-
dimenticare i morti sul lavoro, disprezzo delle istituzioni, presunto novismo gua- portamento. Che ha irriso come “salotti” il dispe- caparrarne segmenti. Il blocco degli “abbienti” e de-
verificando il sistema dei su- scone, rimescolamento tra pubblico e privato... rato tentativo di non finire nel pozzo nero dove il gli “impauriti”: la parte della società nazionale bar-
bappalti. Non c’è aspetto del Eppure l’elenco continua a essere incompleto. bossismo pretende per “popolare” l’apoteosi del ricata in una sorta di livore contro chi presume la
malessere italiano che il cardi- Va completato, perché il rischio vero del “dopo” è plebeo sgangherato; dal machismo da osteria (sep- minacci: si chiami Fisco o l’extracomunitario che
nale non citi nella sua relazio- che l’infezione della vita pubblica sia diventata or- pure sempre a rischio di coccoloni: nemesi del Se- potrebbe scipparti il lavoro e - comunque - insidia
ne. Dallo stato delle carceri alla mai terminale; che il natur) alla xenofo- con la sua diversità un patrimonio di certezze tran-
violenza sulle donne, dai rigur- dopo Berlusconi conti- bia da avvinazzati quillizzanti.
giti razzisti alle persecuzioni nui a essere berlusco- La sinistra o pluriripetenti
contro i Rom. In questo senso è nizzato. scolastici (appan- NONOSTANTE recenti stime quantifichino tale
una relazione politica, con il si guarda bene naggio della pro- blocco dominante in percentuali minoritarie e alle
monito a superare contese e IN MATERIA di lasci- genie del Senatur). ultime elezioni solo il 17% degli italiani abbia votato
personalismi esasperati per ri- ti, due si direbbe abbia- dall’ipotizzare Insomma, un pae- il partito del premier (ancora in tandem con Fini),
trovare il senso del “bene co- no modificato genetica- politiche se becero, una nonostante un non-voto al 36,5%, l’opposizione ber-
mune”. In particolare Bagna- mente il Dna nazionale classe dirigente lusconizzata continua a inseguire tale elettorato con
sco si augura l’avvento di una a 360°, sotto forma di le- alternative al becera, non posso- mosse varie, riconducibili all’ortodossia comunica-
nuova generazione di politici gittimazioni; la prima no produrre che tiva berlusconiana. Mai che le venga in mente di ri-
cattolici. culturale e l’altra strut- blocco d’ordine un discorso politi- volgersi al mondo del lavoro sotto attacco; mai che
Gli occhi della gerarchia resta- tural-sociale: l’accredi- co infimo (e relative pratiche). cerchi di interpretare le attese di quelli che un tem-
no disperatamente chiusi, inve- tamento di una sfronta- berlusconiano, Possiamo affermare che l’opposizione è rima- po erano chiamati “ceti riflessivi”. Ci si guarda bene
ce, su un aspetto chiave della tezza che supera la so- egemone solo sta indenne dal contagio? Questa Sinistra? dall’ipotizzare e perseguire radicamenti sociali al-
crisi italiana. L’agire di un pri- glia della tracotanza più Non che prima prosperassero solo candidi gi- ternativi al blocco d’ordine berlusconiano, egemo-
mo ministro che offre da anni irresponsabile; l’aggre- perché nessuno gli. Però c’era un certo ritegno, una sorta di ne solo perché nessuno lo mette in discussione.
l’esempio di un’azione sistema- gazione di un blocco pudore. Di cui non c’è più traccia nell’inciu- Concludendo: la tirannia terminerà davvero quando
tica per eludere, cancellare o corporato di interessi lo mette cismo (già la parola è sintomo d’involgari- le sue radici culturali e sociali verranno tranciate.
fabbricare leggi nel suo perso- diventato egemonico. mento), nelle petulanze maldestre da ceto Altrimenti, è forte il rischio di ritrovarci con una ple-
nale interesse. Non si tratta di In questi tre ultimi de- in discussione politico che si presume intoccabile nella cor- tora di tirannelli al posto del tiranno.
Martedì 28 settembre 2010 pagina 19

SECONDO TEMPO

verno, gli industriali stanno per-

MAIL BOX
dendo la pazienza nei confronti L’abbonato
di questo governo e di quelli che
lei stessa ha definito politicanti. del giorno
Pare di sentire un attacco nei
confronti di un governo di si-
nistra estrema, di quelli ancora LORENZO CAPRONI
convinti che la proprietà sia un
furto e che gli imprenditori sia- Sono un lettore,
La preghiera dell’aviatore no sfruttatori della classe ope- pre-abbonato e abbonato
Inno alla guerra in Chiesa
Salve a tutti. Domenica ho ac-
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO raia e che debbano essere i sin-


dacati a prendere in mano le
aziende nell’interesse dei lavo-
al Fatto Quotidiano on
line. Dal Trentino a
Roma, per ammirare
compagnato la nonna di mia
moglie alla Cattedrale di Loreto IL MINISTERO ratori. L’attacco di Confindu-
stria è invece diretto contro un
oltre
alle
(Ancona), una delle più impor-
tanti basiliche cristiane del mon-
do. Una Chiesa gremita di fedeli.
DEL FALLIMENTO governo di destra, a capo del
quale c’è un imprenditore, quin-
di un collega della Marcegaglia
grandi
opere
romane,
Durante la messa, una preghiera aro Colombo, precariato). E di produttività messa sempre a stessa. Mi sorgono dei dubbi di
recitata dall'altare, da un mem-
bro dell'associazione aeronauti-
C ma non è indecente che in un
paese, che vive di lavoro (imprese,
carico di chi lavora, non dei manager. E poi,
discussioni sulla criminale durata della pausa
un certo spessore: quale sareb-
be la differenza tra l’imprendi-
anche
una
grande
ca militare di Ciampino: la Pre- manufatti e servizi) perché non ha mensa o del riposo settimanale. Qualcuno tore Berlusconi contro il quale opera
ghiera dell'Aviatore. Ogni com- materie prime, vada avanti alla cieca ricorda occasioni in cui si sia affrontato le associazioni dichiarano di es- di
mento mi sembra del tutto su- senza un piano economico e senza un pubblicamente e con la dovuta esposizione ser sul punto di perdere la pa- libertà di informazione: la
perfluo. Devo abituarmi a non ministro dello Sviluppo economico? mediatica il tema delle strategie, del zienza e uno qualsiasi degli im- redazione del Fatto!
stupirmi più di niente. Dopo il Filippo Donato programma di intervento e salvataggio, di prenditori rappresentati dalla
ministro della guerra, anche la azione di governo nei rapporti internazionali? Marcegaglia? Raccontati e manda una foto a:
Chiesa della guerra. Eccovi il te- C ERTO, è indecente. Se si considera il Oppure che la Confindustria, a differenza degli Patty Chiari abbonatodelgiorno@
sto della sedicente preghiera re- danno grave al paese e la durata indeterminata operai, ha voce forte in un governo di destra, ilfattoquotidiano.it
citata davanti a migliaia di fedeli di quel danno, è tra le peggiori azioni dell’era di abbia mai denunciato l’abbandono al loro Corsi militari a scuola
durante la messa: “Dio di po- Berlusconi il vecchio, contraddistinta destino di interi settori industriali?
tenza e di gloria, che doni l'ar- dall’annebbiamento e dallo sbando, mentre Evidentemente era troppo occupata a tagliare grazie a La Russa e Gelmini
cobaleno ai nostri cieli, noi sa- l’epoca intermedia vanta solo sensazionali diritti e disdire contratti. Risultato: il paese è "Libro e moschetto fascista per- con la mite ed arrendevole mi-
liamo nella Tua luce, per can- trapianti di capelli, e la prima epoca (Berlusconi senza economia, senza politica economica, fetto" era uno slogan in voga nel nistra della Pubblica Istruzione,
tare, col rombo dei nostri mo- il calvo) era segnata da una frizzante cascata di senza ministro dello Sviluppo economico, senza ventennio fascista. A farsene Mariastella Gelmini, di dar vita
tori, la Tua gloria e la nostra pas- ingiurie, calunnie, insulti. Lo Sviluppo economico futuro. Pensate, per una volta non si può dire banditore fu Mussolini in per- ad un "progetto di addestra-
sione. Noi siamo uomini, ma sa- non compare mai. Non ci sono piani, non c’è che la colpa sia tutta e solo di Berlusconi. sona, quando apparve al balco- mento" alla vita. Secondo tale
liamo verso di Te dimentichi del alcuna indicazione di strategia, di priorità, di ne di Palazzo Venezia agitando progetto, gli studenti dovranno
peso della nostra carne, puri- esigenze o di urgenze in un settore o in un altro. Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano un libro in una mano e un mo- imparare a tirare con l'arco, a
ficati dei nostri peccati. Tu, Dio, Ma non c’è neppure, non c’è mai, la 00193 Roma, via Orazio n. 10 schetto nell'altra. Cultura e vio- mirare e sparare con pistole ad
dacci le ali delle aquile, lo sguar- consapevolezza della crisi economica che lettere@ilfattoquotidiano.it lenza, la cultura della violenza, aria compressa, a saper supe-
do delle aquile, l’ artiglio delle attraversa il mondo e porta gravissimi rischi per rare ostacoli in situazioni am-
aquile, per portare - ovunque Tu il lavoro, le imprese, la vita italiana. Purtroppo bientali ostili. Mentre si spreca-
doni la luce - l' amore, la ban- questo vuoto colpevole e pauroso (il governo no (è proprio il caso di dirlo)
diera, la gloria, d'Italia e di Ro- non vede, non sente, non sa e diffonde solo LA VIGNETTA parole che invitano ad una cul-
ma. Fa, nella pace, dei nostri voli slogan pubblicitari) non è stato notato mai, non tura della pace e della fratellanza
il volo più ardito; fa, nella guerra, nei convegni di Confindustria, di imprenditori si prendono decisioni politiche
della nostra forza la Tua forza, o padri (presentati come la fonte della saggezza che vanno in tutt'altra direzio-
Signore; perché nessuna ombra e dell’interesse nazionale) e di imprenditori figli, ne, e proprio per quella fascia
sfiori la nostra terra. E sii con descritti, chissà perché, come il nuovo, che però d'età che dovrebbe più di altre
noi, come noi con Te, per sem- vivono in famiglia, dove invece si discute sempre esser educata alla pace e agli al-
pre!”. Saluti a tutta la redazione e soltanto del costo del lavoro (che in Italia è il tri valori che derivano da essa.
del Fatto Quotidiano, continua- più basso in Europa, e si polverizza nell’esteso Non ci sorprende tuttavia l'ini-
te così. ziativa del ministro della Guer-
Antonio Pantò ra, pardon della Difesa, ma l'ac-
condiscendenza del tutto in-
spiegabile della ministra della
IL FATTO di ieri 28 settembre 1943 Caso Fini-Tulliani pubblica istruzione Gelmini, di
colei cioè che ha ridotto le ore
Quel settembre ’43, in cui Napoli, su diktat del Führer,
e la casa a Montecarlo d'insegnamento d'italiano nelle
doveva essere ridotta a “fango e cenere”. Il settembre Ma chi se ne frega di chi è questo scuole, che ha falcidiato le cat-
delle “Quattro giornate di Napoli”, straordinaria benedetto appartamento di ses- tedre di docenti di tutte le di-
insurrezione-laboratorio della nostra Resistenza, santa metri quadri nella ricchis- scipline curricolari (ma non ha
avvolta ancor oggi da un’ambigua distrazione sima Montecarlo. Si sa che è un toccato le cattedre degli inse-
collettiva. Nonostante fatti e cronologia siano lì, a appartamento, un semplice ap- gnati di religione, unici privile-
raccontarci un pezzo di storia viva del nostro Paese, di
partamento, una normale casa giati in un mare di docenti messi
regolarmente venduta da Al- alla porta). Forse ha ceduto al
una Napoli stremata, in 43 mesi di guerra, da 105
leanza nazionale a una società "celodurismo" bossiano, alla
bombardamenti, oltre 20 mila morti, ovunque fame e
off shore. Che poi sia mia zia o cultura delle ronde padane? E'
macerie. Fino a quel 28 settembre, sei giorni dopo mia sorella, o la mia parrucchie- probabile che in pagella il pros-
l’ordine di fucilazione di Hans Scholl, comandante ra, o dei cinesi o l'off shore che simo anno le famiglie troveran-
nazista delle truppe d’occupazione, contro i napoletani se lo comprano, non è un mio no una nuova materia, "mistica
renitenti all’ordine di deportazione nei campi di lavoro problema, basta che mi diano i omette di dire una sacrosanta erano i cardini dell'ideologia all. della guerra", variante della "mi-
tedeschi. L’ultima goccia e l’inizio della rivolta soldi! Nè io mi devo interessare verità, cioè che è lui che ha in- Nel sangue del ministro della stica fascista".
spontanea, furiosa, contro l’invasore, condotta senza più di tanto, come dice Maurizio quinato la politica di insulti e fal- Difesa Ignazio La Russa, missino Paolo Fai
piani militari o comandi unici, il via ai quattro giorni di Belpietro "di, eticamente par- sità. Si dimentica fra le tante fal- di famiglia e poi missino in pro-
lotta della Napoli operaia, borghese, artigiana, degli lando, sapere chi lo compra", sità dette c'è anche quella di- prio, nonostante quindici anni fa
“scugnizzi”, contro i rastrellamenti, la caccia all’uomo dopo che io l'ho venduto, l'ho chiarazione al giornale francese abbia passato le acque di Fiuggi,
e gli assassinii delle squadre naziste, costrette a una venduto e basta. O devo sapere Le Figaro, a proposito del ter- è rimasta ancora qualche traccia IL FATTO QUOTIDIANO
resa furiosa, consumata tra atroci vendette. Storia di chi lo ricompra anche la secon- remoto dell'Aquila "abbiamo ri- dell'imprinting fascista origina- via Orazio n. 10 - 00193 Roma
un’insurrezione di popolo, quasi “insensata”, con i da o la terza volta? Ma siamo costruito la città". rio, se ha deciso, in combutta lettere@ilfattoquotidiano.it
liberatori alle porte, eppure splendidamente vincente. scemi? Come per "caso", arriva Dice che il governo lavora in si-
Prima scintilla della Resistenza. il ministro di Santa Lucia "per- lenzio, come se fosse cosa sua
Giovanna Gabrielli chè ha bisogno di fare chiarezza non far sapere al paese su cosa
per la stabilità del suo Paese" dal lavora, forse a trovare il mini-
paradiso fiscale. Conferma che Direttore responsabile
stro dello sviluppo economico
Off-shore per tutti non si fida del sistema fiscale l'appartamento è di Tulliani e sono mesi che promette di ri- Antonio Padellaro
tanto poi paga pantalone del proprio Paese, e per que- che ha fatto un contratto d'af- solvere il problema in pochi
Caporedattore Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
sto i nostri politici lasciano i fitto a se stesso. E lo va a pagare giorni, aspettiamo. Se andasse
Egregio Direttore, cittadini nella morsa del fisco tutti i mesi alle Poste. Ragazzi, io subito a curare le cose delle sue Progetto grafico Paolo Residori
dopo il caso Fini/Tulliani mi italiano, mentre loro creano sono offesa. Il gioco è basso e aziende anzichè pensare alla po- Redazione
chiedo: quanti politici gestisco- società all’estero per tutelare i troppo sporco. litica farebbe il bene della na- 00193 Roma , Via Orazio n°10
no i loro soldi nei Caraibi e in loro capitali accantonati in anni Carla zione. Sta screditanto l'Italia, tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
altri Paradisi Fiscali? Questi si- di politica mantenuta in vita da dovrebbe vergognarsi. sito: www.ilfattoquotidiano.it
gnori della politica del denaro coloro che tirano la cinghia. Ci Caro Silvio Berlusconi Grazie Nicola
Editoriale il Fatto S.p.A.
sanno cosa vuol dire arrivare a stanno prendendo in giro tutti
fine mese con uno stipendio o insieme, e ognuno recita bene ci vuole faccia tosta Marcegaglia e mister B. Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
una pensione da fame? Sanno la propria parte, tanto chi paga Ci vuole la faccia tosta, per non Presidente e Amministratore delegato
che in giro ci sono tanti cas- è sempre Pantalone. dire altro, di Berlusconi a dire entrambi imprenditori Giorgio Poidomani
saintegrati, precari e disoccu- Marino Bertolino che la situazione politica è tutta La Marcegaglia ha lanciato un Consiglio di Amministrazione
Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
pati? Chi porta i soldi all’estero "insulti e falsità" è vero, però pesante ammonimento al go-
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
• Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
Queste sono le forme di abbonamento Prezzo170,00 € telefono e tipo di abbonamento scelto. Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
previste per il Fatto Quotidiano. • Modalità Coupon * • Bonifico bancario intestato a: • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 320,00 € - annuale Editoriale Il Fatto S.p.A.,
Per qualsiasi altra informazione in merito Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
alla settimana (da martedì alla domenica). Prezzo 180,00 € - semestrale BCC Banca di Credito Cooperativo
può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Ag. 105 Via Sardegna Roma
• Abbonamento PDF annuale +39 02 66506795 - +39 02 66505026 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
• Abbonamento postale base (Italia) Iban IT 94J0832703239000000001739
Prezzo 290,00 € - annuale Prezzo130,00 € o all'indirizzo mail
• Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 20.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, 2ª rata compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano