Sei sulla pagina 1di 80

R

* Oggi in edicola con La Stampa il 2 DVD: Linizio del conitto *

LA STAMPA
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 ANNO 145 N. 247 1,20
IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO

www.lastampa.it

La Mostra del Cinema

Apparizioni manipolate

2001-2011

Ground Zero cambia nome Bloomberg: voltiamo pagina


Mastrolilli E GLI INTERVENTI DI Umberto Gentiloni E Joseph S. Nye PAG. 12 E 13

La Comencini divide Venezia


I critici contestano Quando la notte una storia che ricorda il caso Cogne La regista: qui non amano le emozioni
SERVIZI ALLE PAGINE 32 E 33

I comunisti contro Medjugorje


Il regime jugoslavo minacciava i religiosi vicini ai veggenti perch temeva la loro influenza Andrea Tornielli A PAGINA 15

Berlino: ok agli aiuti allEurozona, Borse in recupero. LFmi: Italia pi lenta nel 2012. Usa: 300 miliardi per leconomia

Luomo sulla Luna

S alla manovra da 54 miliardi


La maggioranza vota compatta la fiducia, nel testo alleggerito il prelievo ai parlamentari Proteste fuori Palazzo Madama: mortaretti degli indignados e scontri con la polizia
I

Limpronta che nessuno canceller


GIOVANNI BIGNAMI

SPRECATA
LULTIMA MUNIZIONE
LUCA RICOLFI

Il governo ottiene la fiducia al Senato: passa con 167 s e 141 no la quarta versione della manovra, un pacchetto di misure da 54 miliardi. Fuori dal Palazzo, proteste e scontri. Le Borse recuperano, intanto, dopo il s di Berlino agli aiuti allEurozona. Allarme crescita dallFmi. Servizi DA PAG. 2 A PAG. 9

AL SENATO NOIA E BANALIT E LONOREVOLE SI NASCONDE


MATTIA FELTRI orse ingiusto chiedere al Senato, su cui da tempo stato steso un pietoso plaid, di infiammarsi anche soltanto per obiettivi scenografici.
CONTINUA A PAGINA 2

FABIO MARTINI

i politici, girando per strada, stanno cominciando a capitare cose strane. Sguardi cattivi. Parolacce. E pu capitare anche di finire dentro sketch da film.
CONTINUA A PAGINA 4

i cose da dire sulla manovra ce ne sarebbero tantissime. Ad esempio che nessuno ci ripagher mai dellenorme costo, innanzitutto economico, che graver sulle famiglie italiane per lincredibile leggerezza dei nostri governanti: il fatto di avere rimandato cos a lungo le decisioni, il fatto di avere montato e smontato la manovra per troppe volte, il fatto di avere tagliato cos poco la spesa pubblica e incrementato cos tanto le tasse, tutti questi fatti costeranno molti miliardi di euro, e saremo noi cittadini - non certo i politici - a pagare il conto. Per non parlare dello spettacolo di poca seriet dato nella selezione dei provvedimenti da salvare o da far cadere: i provvedimenti di limitazione dei privilegi della politica - abolizione delle Province, dimezzamento dei parlamentari - sono ormai derubricati a promesse per il futuro (e sa il Cielo quanta credibilit abbiano le promesse dei nostri politici!), mentre molti dei provvedimenti cancellati lo sono stati non perch iniqui o inefficaci, ma per la rivolta delle lobby (esercizi commerciali, farmacie, avvocati) o, incredibilmente, perch a un certo punto ci si accorti che una determinata misura toccava troppi elettori.
CONTINUA A PAGINA 29

UNINTERA SQUADRA RUSSA SCOMPARE IN UN INCIDENTE AEREO: 43 MORTI

RETROSCENA

La Superga dellhockey ghiaccio

Il Cavaliere spaventato dai sondaggi


Le rilevazioni lo danno perdente anche con il Terzo Polo
Amedeo La Mattina A PAG. 3

apire la struttura e l'origine della Luna importante per capire la Terra. Per questo la Nasa sta per lanciare la missione Grail, una coppia di sonde che mapperanno con precisione il campo gravitazionale del nostro satellite. Da queste misure sar possibile estrarre informazioni sulla struttura interna del nostro satellite.
CONTINUA A PAGINA 29

Antonio Lo Campo A PAGINA 21

ll premier parte lesa nel procedimento di Napoli

Il ricatto di Tarantini I pm a Palazzo Chigi


Berlusconi sar sentito marted
MILANO
I

Il conto svizzero di Emilio Fede


Si chiama Succo dagave Sarebbero finiti l i soldi dati dal capo del governo a Mora
I tifosi del Lokomotiv Yaroslavl piangono i giocatori periti nellincidente aereo

Marted i pm del caso Tarantini saranno a Palazzo Chigi per sentire Silvio Berlusconi. Il premier parte lesa e presunta vittima di ricatti da parte dellimprenditore. I giudici di Napoli - che rischiano di perdere il caso - vogliono capire se Berlusconi ha pagato Tarantini per il silenzio sulla vicenda escort.
Grignetti e Ruotolo PAG. 10 E 11

Semeraro A PAG. 43

Paolo Colonnello A PAG. 11

Buongiorno
MASSIMO GRAMELLINI

Indignati e indennizzati
perpirla che non possono evadere, la nuova stangata era gi sufficientemente sanguinosa. Perch infierire anche su una categoria disagiata come gli onorevoli con doppio lavoro? Avvocati, medici e commercialisti che lasciano sguarnito lufficio professionale per due, a volte addirittura tre giorni la settimana. E lo fanno per noi. Diciamola tutta. I senatori si aspettavano che i cittadini indicessero una sottoscrizione popolare in difesa delle indennit. Ma il clima vacanziero deve averci distratti e cos hanno provveduto direttamente loro, allestendo una raccolta di firme bipartisan per scongiurare lattentato alle proprie tasche. Signore, non perdonare loro perch sanno quello che fanno. E continuano a farlo, pur sapendo che anche noi lo sappiamo.

Non sono mica politici. Sono prestigiatori. Uno l che si domanda che fine avr fatto il dimezzamento dei parlamentari e quelli invece con un colpo di mano si dimezzano i tagli allo stipendio. Dopo aver votato senza battere ciglio lanticipo dellet pensionabile per le donne e linasprimento dellIva per tutti, i senatori prendono in esame lunica parte della stangata che li interessi davvero: la riduzione delle indennit per i parlamentari forniti di unaltra fonte di reddito. La Manovra del 13 agosto (ormai bisogna specificare la data come sulle etichette dei vini) aveva previsto un taglio agli emolumenti del 50 per cento. Un atto di generosit scriteriata, ora sapientemente ridotto al 20% per la parte eccedente i 90 mila euro. Dai, basta il pensiero. Daltronde fra Iva, pensioni e supertasse per su-

2 Primo Piano

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

MANOVRA
IL PRIMO PRONUNCIAMENTO

Il Senato vota la fiducia e il decreto anticrisi


Maggioranza compatta. Il Terzo Polo chiede un governo di responsabilit
CARLO BERTINI ROMA

Richiamo tutti a un atteggiamento pi consono di maggiore compostezza, questa non zona di incontro e chiacchiericcio, ma unaula e siamo in diretta tv. E sconsolato Renato Schifani dopo sei ore di dibattito su una manovra da 54 miliardi di euro consumato nellindifferenza generale del Palazzo, con un sottosegretario nei banchi del governo, Berlusconi assente e un pugno di senatori sugli scranni. Ma con la piazza in fiamme, scossa dalla guerriglia che esplode fino a tarda sera nei vicoli tra Camera, Senato e Palazzo Grazioli e il botto dei petardi di un centinaio di indignados

165
voti favorevoli
Il governo ha ottenuto la fiducia al Senato, dove la maggioranza non mai stata in discussione, nemmeno nella fase pi difficile della legislatura, quando si staccato il gruppo Futuro e Libert

141
voti contrari

Contro la fiducia posta dal governo hanno votato Partito democratico, Italia dei valori, Unione di centro, Terzo Polo e Movimento per lautonomia di Raffaele Lombardo. Tre senatori si sono astenuti

Palazzo Madama
Laula del Senato durante la seduta di ieri in cui il governo ha incassato la fiducia

La Lega ringrazia Tremonti: finora siamo riusciti a resistere grazie al suo rigore
respinti a fatica oltre le transenne di Palazzo Madama. Un provvedimento che nella sua ultima versione vale 4,3 miliardi in pi per il 2012 grazie all'aumento dell'Iva. Che dal 2014 aumenta l'et delle pensioni rosa. Che fa pagare ai 30 mila ricchi dichiarati il 3% di tasse in pi. E che per la sua complessit induce a dotte disquisizioni avversari come Tremonti e il pidd Morando, sordi per questo al richiamo di Schifani, che li bacchetta: E si continua.... I banchi si popolano ma non troppo alle 18: con Tremonti entrano Calderoli, Matteoli e altri ministri, si apre la diretta Rai e dopo la tirata dorecchie agli indisciplinati il presidente pu dare la parola al terzopolista Rutelli. Che denuncia il diluvio di tasse di una manovra che porta miliardi di imposte locali, tariffe pi salate di enti che devono evitare in qualche modo la bancarotta. Ed evoca quel governo di larghe responsabilit rilanciato da Pisanu (che vota per la fiducia), incubo del Cavaliere e molla capace di dare lultima spinta alla Lega per il via libera alle modifiche invocate dal Colle. Cos va in scena lo sprint finale della quarta versione del decreto anti-crisi, passata allo scanner dai capi dei gruppi prima della chiama per la fiducia. Che termina con un s scontato, 165 a 141 con 3 astenuti, in unaula per tutto il tempo nervosa e svogliata: Ci risiamo, sono in grande imbarazzo a proseguire i lavori, senatori che danno le spalle alla presidenza, che si spostano da un banco allaltro..., lamenta Schifani mentre il dipietrista Belisario mena fendenti senza riscuotere dovuta attenzione. Riservatagli per da Tre-

monti, che scuote il capo di fronte al rosario di accuse contro il disastro provocato da sicumera, improvvisazione, immobilismo, da manovre che scadono come yogurt e che ci coprono di ridicolo allestero. Noi da opposizione leale assecondiamo questo modo di procedere solo per il bene del Paese, ma questa manovra solo un puzzle costruito per non colpire gli interessi dei partiti di maggioranza: mentre lUdc Galletti attacca il gioco delle tre carte sui conti e i vari stop and go come aver tagliato allinizio le Province salvando quelle simpatiche a Tremonti, il ministro armeggia col telefonino tenendo lo sguardo basso. Ma si rianima quando sente dire al leghista Bricolo: Finora siamo riusciti a resistere grazie al rigore di Tremonti. E questa manovra non ci far guadagnare consensi, ma non potevamo lasciare alla sinistra o a qualche go-

Violenza politica
Un momento degli scontri nelle strade intorno ai palazzi della politica

LItalia dei Valori accusa: un disastro che ci copre di ridicolo allestero


verno tecnico il compito di salvare il Paese. Ma avviso: il Nord non pi disposto a pagare per gli altri. Parla il pidd Zanda e ballano le palpebre a Gianni Letta, che ha un sussulto quando sente lItalia non cresce perch da troppo tempo non governata, i banchieri e le istituzioni conoscono i comportamenti del premier e sanno che la sua follia un pericolo per leuro!. Gasparri chiude le danze con uno sfoggio di retorica, citando Obama, molti cambiano le agende nel mondo e il paradosso che anche la Cina ci chiede riforme liberali, facendo sorridere Tremonti. Ma il capogruppo Pdl si scalda quando prova a difendere i cosiddetti tagli ai costi della politica. Diciamo s, ma non vogliamo la morte della democrazia per lasciare il posto a governi etero-diretti da qualche banchiere che ha messo a repentaglio i soldi dei risparmiatori. Ora la manovra va alla Camera: la maggioranza vorrebbe un s entro domenica, ma il Pd offre un patto: tempi certi se non ci sar la fiducia e se verr accolto qualcuno dei venti emendamenti ridotti allosso.

Noia nellaula, gli indignados nelle strade


Seduta fiacca, fuori scontri con la polizia

il caso
MATTIA FELTRI ROMA
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

l contrasto fra laria che tira fuori e quella che si respira dentro (dentro questa Alta Camera Iperbarica) cupo e profondo. Fuori - quando ormai buio e intanto che dentro i senatori sfilano fiaccamente sotto il banco della presidenza per la fiducia - ci sono i ragazzi inclusi quelli invecchiati dello storico antagonismo che lanciano improperi e mortaretti, e ci sono i cordoni e le camionette della polizia a dare un senso di drammaticit se non altro estetico.

Perch fin l era parso tutto lantina del direttore di un saun doposcuola, un pomerig- natorio per tisici. E poco prigio lungo il quale strisciare, ma il leader dellApi, Franceuna tediosa incombenza da as- sco Rutelli, aveva ripetutasolvere. Se vero che rischia- mente messo in imbarazzo mo la fine della Grecia, un ri- Schifani, che gli faceva notaschio in aula inapprezzabile, re di aver di molto sforato i unaula veramente delusa nel- tempi; eppure non sera arrele aspettative so, intendeva quando il presiI DISCORSI giungere al finadente Renato Una sequela di frasi le ad effetto: Schifani ha anBerlusconi non fatte ed espressioni pensi di salvarsi nunciato daver logore e vuote usando la frase respinto le richieste emerdei giudici di Migenziali dei molLA SORPRESA lano: resistere, ti che volevano I tre minuti in perfetto resistere, resivotare subito, e stere. Ma non stile democristiano abbiamo avuto filarsela senza di Emilio Colombo un tuffo al cuorispettare lordine alfabetico. re. Piuttosto ci Quale fosse il clima infine si stretto e parecchio ascolstato chiaro, definitivamente, tando il capogruppo della Lequando dai banchi del Pd, per ga Nord, Federico Bricolo, le dichiarazioni di voto, si al- nellimbarazzante tentativo zato Luigi Zanda, rispettabi- di mischiare lotta e governo. lissimo cattolico sardo e tutta- Che poi: quale lotta? E quale via uno con laspetto e la par- governo? Un discorsetto che

era una pietosa impiastrata di frasi fatte e decrepite, il Nord che se ne va, linno da fischiare, non vogliamo pi il centralismo romano, non puliremo mai pi Napoli. Si capir per quale ragione la seduta di ieri stata giudicata levento pi noioso del 2011 dopo i notiziari sulla viabilit svizzera. E non ci rompevamo le scatole soltanto noi in tribuna, davanti alleterno bla bla inascoltato e inascoltabile. Se le rompevano anche loro, i senatori, e lo davano tranquillamente a vedere: arrivati in gran quantit allultimo momento, si sono radunati a drappelli per la chiacchiera pre-aperitivo mentre si discuteva del disastro che sapete, e il povero Schifani, al quale quantomeno rimasto un decoro da diretta televisiva, per due o tre volte ha richiamato la scolaresca con gli argomenti e la presa di un supplente delle medie. E in una giornata del genere il momento elettrizzante sono stati i tre minuti dellantiquariato a opera di un straordinario Emilio Colombo. Il senatore a vita ha detto che la manovra buona anche se piena di errori, che lui lavrebbe votata senzaltro in omaggio agli auspici del Presidente della Repubblica, e che per la decisione di porre la fiducia laveva obbligato a rivedere le sue posizioni, e che di conseguenza si sarebbe astenuto. Un irresistibile sprazzo di democristianeria reale. Una degna conclusione.

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 3

Molti cambiano le agende del mondo e il paradosso che anche la Cina ci chiede riforme liberali
Maurizio Gasparri
Pdl

Nella manovra c un diluvio di tasse con miliardi di imposte locali e tariffe pi salate di enti pubblici
Francesco Rutelli
Terzo Polo

Polemica con la Cgil sullarticolo 8 La barzelletta blasfema di Sacconi


I

Il ministro del Lavoro Sacconi torna ad affrontare nuovamente la questione dellarticolo 8 del lavoro e la polemica con il sindacato guidato da Susanna Camusso durante il dibattito pubblico alla festa di Atreju. E fa un esempio un po blasfemo - ammette il ministro - per rispondere alla Cgil rispetto agli scenari apocalittici che ha fatto. Ovvero, spiega, vale quanto disse una suora in un conven-

to del 600 dove entrarono dei briganti che violentarono tutte le suore tranne una. Il SantUffizio, conclude Sacconi, interrog questultima e le chiese: Come mai non stata violentata? e Lei rispose perch ho detto di no, anche il sindacato pu dire di no ha aggiunto Sacconi. Pi che riaccendere la polemica con la Cgil, la barzelletta di Sacconi sollever tensioni con le donne.

Berlusconi teme pm e sondaggi


I magistrati vogliono uccidermi. Le rilevazioni lo danno perdente anche se alleato col Terzo Polo

Retroscena
AMEDEO LA MATTINA ROMA

el giorno della fiducia, con i sondaggi a picco, Berlusconi sa che la tempesta non finita. Anzi, la tempesta perfetta potrebbe arrivare nei prossimi 15 giorni. Il Cavaliere rimane chiuso a Palazzo Grazioli, assente dalla scena pubblica. Pensa solo ai guai giudiziari, al fango che gli sta piovendo addosso, le intercettazioni esplicite sulle sue prestazioni sessuali, le confidenze piccanti con Tarantini. Proprio quel Tarantini che insieme a Lavitola lo avrebbe ricattato, spillandogli soldi. Marted prossimo i magistrati di Napoli andranno a sentire il premier a Palazzo Chigi come parte offesa. Ma per lui chiaro che la musica dei pm non suonata in sua difesa. Voglio-

no uccidermi per le mie scopate. Vogliono delegittimare il governo, la mia persona in un momento cos delicato per il Paese. una vergogna pubblicare sui giornali conversazioni private. E nella maggioranza chi vuole fare altro ci metta la faccia, se ha il coraggio.... Berlusconi non andato al Senato per la fiducia e non andr nemmeno alla Camera nei prossimi giorni. Deve prepararsi a rispondere, senza la presenza dei suoi avvocati, alle domande degli insidiosi magistrati napoletani (ieri pomeriggio ha ricevuto anche il senatore argentino, Esteban Caselli, il cui nome era saltato fuori in una telefonata tra lo stesso Berlusconi e Lavitola). Marted prossimo tutto ci potrebbe avvenire mentre i giornali spiattellano conversazioni telefoniche in cui il premier italiano esprime apprezzamenti poco lusinghieri su alcuni suoi colleghi europei. Sono questi i timori che serpeggiano nella maggioranza, il panico che prende alla gola ministri e capigruppo. Ed solo una parte del problema. La via crucis infatti proseguir mercoled 13 settembre quando arriver il voto in

Giunta su Marco Milanese, ex brac- teme il segretario del Pdl Alfano, pi cio destro del ministro Tremonti. Un che i movimenti dentro la maggioranvoto palese al quale far seguito la za. Si vocifera per di riunioni segresettimana successiva quello a scruti- te, ipotesi di documenti di gruppi delnio segreto nellaula della Camera. la maggioranza. Il deputato calabreDicono che la sorte di Milanese (il se Pittelli dal Pdl passato al gruppo carcere) sia segnata e che le truppe misto. I sudisti di Miccich sempre fedeli a Maroni abbiano gi pronto il pi lontani, argini che nella galassia pollice verso. Quanto potr resiste meridionale si rompono con il passagTremonti al suo posto?, dicono i tan- gio allopposizione dellMpa. ti nemici del ministro dellEconomia. C la paura del baratro se BerluIn questo lasso di tempo la mano- sconi non far un passo indietro per vra trover sui mercati il suo banco un esecutivo di larghe intese, come di prova. Il punto di gli suggerisce Pirottura sarebbe proLE TENSIONI sanu. Mentre Cazprio questo: che tutMaroni avrebbe dato zola consiglia di to quello che stato saper lasciare al ordine ai suoi di battersi momento giusto. fatto non serva a ferper larresto di Milanese In molti si prepamare la speculazione, a evitare il crollo rano allapocalisdi Piazza Affari, a scongiurare il de- se. C chi spera, e chi ne sicuro, che classamento da parte delle agenzie di di fronte alla tempesta perfetta sar rating, ad accorciare lo spread tra i Napolitano a dire al Cavaliere, nonoBtp italiani e i Bund tedeschi. Ecco, la stante tutto quello che stato fatto, tempesta perfetta che teme Berlusco- lItalia sta affondando: evidentemenni. A quel punto la Lega non potrebbe te il problema la credibilit del gopi reggere la botta e le tensioni al verno, il problema lei.... suo interno, con Maroni in movimenIl Cavaliere si illude di poter resito per il dopo Berlusconi, esplodereb- stere. Ma proprio dentro la sua bero. E la tenuta del Carroccio che maggioranza che cresce la consape-

volezza di una fase politica nazionale finita, gravata da una eccezionale crisi internazionale. Il premier potrebbe dire, allora elezioni anticipate, facendo paura ai parlamentari che non vogliono andare a casa. Ma lo stesso Berlusconi sa che perderebbe rovinosamente. Gli ultimi sondaggi sono disastrosi, 12 punti in meno sul 2008. Col tandem Pdl-Lega testa a testa con la sinistra pure se si alleasse con Casini e il terzo Polo.

Jena
Programmi
La Rai ha proposto alla Dandini di condurre un nuovo programma: Taci con me.

jena@lastampa.it

Jazz is back
Jazz 33 giri: una selezione di capolavori su puro vinile 180g 180g. E il jazz torna a suonare nel posto dov nato: su un 33 giri.
Da Miles Davis a Keith Jarrett, da Billie Holiday a John Coltrane i migliori artisti di sempre su copie anastatiche fedelissime ai 33 giri originali, per rivivere tutti i riti dellascolto e riscoprire il piacere originale del jazz: la qualit dei suoi suoni, lintensit delle sue emozioni, il calore delle sue interpretazioni. In pi, con ogni album, un fascicolo ricco di foto, aneddoti e curiosit sullartista. Jazz 33 giri. Il jazz tornato al suo stato pi puro.
* N. 39 USCITE SUCCESSIVE A 14,99

Primo LP + fascicolo a soli

7,99*

Per saperne di pi visita il sito:

deagostinipassion.it

4 Primo Piano

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

MANOVRA
CHI VINCE E CHI PERDE

Privilegi e polemiche

Supertassa, la Casta si fa lo sconto


Castelli: protetti anche i boiardi del Quirinale. La replica: contributo di solidariet gi applicato
PAOLO FESTUCCIA ROMA

Il taglio c, ma per la casta si riduce. Certo, qualcosa si muove, ma alla fine, lima di qua e taglia sopra, ecco che per gli onorevoli la coperta degli emolumenti si allarga di nuovo. E, infatti, nel rush finale del maxiemendamento le norme sul contributo di solidariet si alleggeriscono. Tant che nella nuova stesura della manovra, fresca del bollo senatoriale, il prelievo sui parla-

20%
di riduzione
Si applica alla parte di indennit parlamentare che supera i 90 mila euro in caso di doppio reddito Prima era del 50%

tempo di sacrifici ma c una super casta romana che vuole mantenere tutti i propri privilegi
Roberto Castelli
viceministro alle Infrastrutture

A tutto il personale della Presidenza viene gi applicato il contributo di solidariet


Nota ufficiale
Presidenza della Repubblica

Nel maxiemendamento si alleggeriscono le norme sui parlamentari con doppio reddito


mentari si riduce notevolmente. E cos, se nella precedente versione si prevedeva una riduzione del 50% dellindennit coloro che svolgono unattivit lavorativa con reddito uguale o superiore al 15% dellindennit stessa, ora, le nuove disposizioni stabiliscono che la riduzione si applica in misura pari al 20% per la parte eccedente i 90 mila euro e fino a 150 mila euro; e del 40 per cento per la parte eccedente i 150 mila euro. Naturalmente, il

10%
di prelievo
Per i reddito oltre i 90 mila euro nella pubblica amministrazione: stata applicata anche ai dipendenti del Quirinale

taglio vale per lanno in corso ma anche per il 2012 e il 2013. Non vale, invece, per le retribuzioni dei componenti degli organi costituzionali, la Presidenza della Repubblica e la Corte Costituzionale. Nodo questo, che scende gi al viceministro Roberto Castelli, che in aula tuona contro i boiardi di Stato. E giusto che le caste concorrano prima e pi degli altri a fare sacrifici per dare il buon esempio, ma c una super casta romana che vuole mantenere tutti i propri privilegi. Infatti - spiega - nel maxiemendamento del governo si pu trovare una disposizione che esonera dal taglio delle indennit i super boiardi di Stato della Cor-

te Costituzionale e della Presidenza della Repubblica. Dalle parti del Colle, naturalmente, la bordata non passa inosservata. Tant che arriva immediata la replica. Il Quirinale - precisa con una nota - non solo estraneo alla formulazione della norma del governo di cui il senatore Castelli fa parte, ma puntualizza che a tutto il personale della Presidenza gi si applica il contributo di solidariet gi a suo tempo introdotto per la pubblica amministrazione. Naturalmente ogni determinazione in materia pu essere esplicitata dal governo; ad esso che spetta dare chiarimenti e indicazioni in proposito. Punto e a capo. Certo, Castelli poi

tenta di puntualizzare, non ha mai detto che la manovra sia stata ispirata dal Quirinale, ma al di l della puntualizzazione, la seconda volta nel giro di un mese che il Carroccio, nella guerra sui costi della casta, si scaglia contro i presunti privilegi del Quirinale: ad inizio di agosto, infatti, fu il capogruppo a Montecitorio Marco Reguzzoni a dirsi indignato per il parco auto di 40 vetture del Quirinale. E anche qui, la replica secca: cinque macchine, non quaranta. Ma archiviato il botta e risposta, chiaro a tutti che i privilegi maggiori della casta risiedono proprio nellemiciclo parlamentare. Stavolta a sterilizzare loffensiva sui ta-

gli, almeno in parte, sono stati infatti i parlamentari-professionisti, a partire dagli avvocati; in altre circostanza, toccato a altre categorie. Categorie chiuse a riccio anche contro la proposta del dimezzamento: tutti pare la vogliano, ma nessuno si muove. Tant, che al di l delle promesse mediatiche sul dimezzamento numerico di senatori e deputati, il provvedimento (molte le proposte di legge in commissione) annunciato nei giorni non pare sia oggetto oggi del consiglio dei ministri. A Palazzo Chigi stamane si discuter di eliminazione delle Province, e pareggio di bilancio, per i parlamentari c ancora tempo.

La storia
FABIO MARTINI ROMA
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

ome quello che racconta il protagonista, lonorevole Francesco Nucara: Ero in ospedale, mi era stato appena inserito un bypass coronarico, stavo sulla barella ed ero ancora un po stordito perch mi avevano appena tolto una cannula dalla bocca. Un infermiere, distraendosi, si mette a raccontare al collega le meraviglie di sta dote, ma da qualche settiun appartamento sul quale mana i politici - sia pure tra di ha messo gli occhi... Ricomin- loro - si raccontano storie di orcio a parlare e chiedo: scusa- dinaria paura. In giro per il Pate, mi potreste aiutare? A ese si sta alzando un umor nequel punto, linfermiere mi fa ro. Insofferenza per i privilegi la fatidica domanda: scusi ma della casta. Intolleranza. A lei che mestiere fa? Penso tra volte vero e proprio odio, amme e me: ora gli dico che sono mette Osvaldo Napoli, viceprepensionato... Mentre sto per sidente dei deputati Pdl. E dadirlo, penso: vanti a questa magari fra poCONSIGLI AI FIGLI marea montanco passa il proA scuola non dite te, gli onorevoli fessore e mi distanno scoprenagli altri ragazzi do una nuova force: onorevole, come si sente? che pap deputato ma di pudore: Per non essere provano a dissisbugiardato, diIN OSPEDALE mularsi. Il napoco agli inferNucara: Quando letano Giuseppe mieri: sono parScalera, pdl, lo ho detto chi ero non racconta in molamentare, ma mi hanno aiutato do spiritoso: Il per passione... E uno di loro: mio domestico fiquanto guadagna? Glielo dico lippino mi chiama sempre senae linfermiere risponde: ma le tore. Gli ho detto, chiamami sipare che io con milleduecento gnore.... E pi seriamente Scaeuro sto qui a pulire la m...?. lera aggiunge: Due colleghi Lonorevole Nucara, 71 an- mi hanno riferito di aver detto ni, da Reggio Calabria, dota- ai propri figli: a scuola non dite to di ironia applicata a s stes- che pap onorevole. so e dunque si racconta senza Altri cercano di rendersi irremore. Non tutti hanno que- riconoscibili. Racconta Aldo Di

Mi chiami dottore Ora lonorevole vuole mimetizzarsi


Se riconosciuti per strada spesso vengono insultati e a volte anche minacciati dalla gente
Biagio, deputato tutto dun pezzo del Fli: A me i distintivi non piacciono, ma almeno tre colleghi mi hanno confidato di esserseli tolti per evitare di essere riconosciuti. Diciamo che chi prima eccedeva, ora sta diventando pi sobrio, anche se il vero rischio quello di essere messi tutti nello stesso mazzo. Anche quelli che fanno il proprio dovere. Ma intanto tentare di mimetizzarsi sembra un buon investimento, anche perch chi sincero e ammette il proprio ruolo, finisce dentro situazioni spiacevoli. Sui divanetti in pelle rossa del Transatlantico ieri pomeriggio i deputati del Pd si raccontavano lultima leggenda metropolitana, quella che riguarderebbe la deputata Giuseppina Servodio, barese, assistente sociale. Qualche tempo fa, si racconta, era salita su un autobus a Roma e non trovandosi soldi sufficienti in borsa, aveva chiesto un piccolo aiuto ad un passeggero e subito dopo aveva spiegato di essere parlamentare. Col risultato di finire aggredita con ap-

Paesi e buoi I

DI

MATTIA FELTRI

l luogo: lo yacht di Gianfranco Consolo, deputato di Futuro e Libert e avvocato di Gianfranco Fini. Il protagonista: Gianfranco Fini medesimo. Gli ospiti: la moglie di Fini (Elisabetta Tulliani), la figlia di Consolo (Nicoletta Romanoff), il marito della Romanoff (Giorgio Pasotti). Il fatto: pare che Fini si sia di nuovo immerso in acque proibite e sia riemerso con prede vietate: molluschi e stelle marine. Diciamo pare perch non si esclude, sebbene le foto siano nitide, che quelle in mano a Fini non siano stelle marine ma schizzi di fango.

Spille sulle giacche


Non sono rari casi in cui i parlamentari se le siano tolte

prezzamenti del tipo: ecco, togliete i posti alla gente. Naturalmente tra qualche pavido ci sono pure gli spavaldi. Racconta il senatore pdl Domenico Gramazio, una giovinezza missina in prima linea a menar le mani: Marted, per via dello sciopero, ero venuto al Senato in macchina, la polizia non mi lasciava passare e ho detto: sono un senatore... In quel momento passato un ragazzo con una bandiera rossa e mi ha detto: e vacce a piedi. Io che non mi vergogno di essere senatore, gli ho risposto: quella bandiera te la ficchi.... Un altro che non si nasconde

lonorevole Antonio Angelucci, il re delle cliniche private romane, pdl. Racconta Benedetto Della Vedova, presidente dei deputati Fli: Fuori Montecitorio, ci mancato poco che venissi investito: ho guardato, era Angelucci. A bordo della sua Ferrari gialla. Ma davanti allostilit debordante, cominciano gi a spuntare le strategie di sopravvivenza. Racconta Giorgio Stracquadanio, il deputato pdl che, avendo sempre amato le provocazioni pi hard, tra i pi esposti a reazioni toste: Sui Social network da tempo ero pesantemente preso di mi-

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 5

Lotta allevasione

il caso
ROBERTO GIOVANNINI ROMA

areva strano, che il governo volesse davvero esporre al rischio di andare in prigione per evasione fiscale i grandi imprenditori. E infatti, nel maxiemendamento alla manovra che stato approvato con la fiducia dal Senato, si provveduto a evitare questa sgradevole evenienza, che peraltro poteva minacciare limprenditorePROCESSO MEDIATRADE

Manette per chi evade oltre il 30% del fatturato


Pi tutelati i grandi gruppi. Idv: norma salva premier
governo, evidentemente finalizzata a coprire qualcuno che certamente non un piccolo evasore. Sempre Legnini ricorda che difficile che con lapprovazione della presente legge un giudice non la faccia applicare poi per i fatti antecedenti ad essa. C stato poi un ulteriore giallo: il maxiemendamento, cos come era scritto, tutelava maggiormente i reati pi gravi (la falsa fatturazione, la dichiarazione infedele, la omessa dichiarazione, la distruzione delle scritture contabili) per i quali occorreva la doppia condizione, di quelli meno gravi (omesso versamento di ritenute alla fonte, omesso versamento dellIva, compensazioni indebite), per i quali il carcere era automatico con la sola condizione dei 3 milioni. Ma si trattava di un errore formale, ha precisato in aula il sottosegretario allEconomia Antonio Gentili. Come deciso nei giorni scorsi, inoltre, qui e l il pacchetto contro levasione fiscale stato alleggerito: salta la norma che obbligava a indicare il nome della banca, oltre al numero di conto corrente, sul modello Unico; i Comuni potranno pubblicare sui loro siti i dati relativi alle dichiarazioni ma solo in forma aggregata, per categorie.

Taccuino
MARCELLO SORGI

Si allontana lipotesi di un governo demergenza


l varo della manovra con il voto di fiducia del Senato ieri e la prossima approvazione del decreto anche alla Camera dovrebbero chiudere entro la settimana il tormentoso iter delle misure anticrisi, riscritte quattro volte prima di poter vedere la luce. Dire che il governo ne esce rafforzato, come hanno sostenuto ieri gli esponenti della maggioranza nel corso del dibattito a Palazzo Madama, come minimo un'esagerazione. La buona accoglienza venuta dalla Commissione Europea all'ultima versione del testo e l'allentamento della pressione dei mercati almeno per tutta la giornata non garantiscono affatto da successivi assalti della speculazione che potrebbero verificarsi nelle prossime settimane. Ma non c' dubbio che portando a casa la manovra Berlusconi ha scongiurato il rischio di un naufragio a cui il governo andato vicino pi volte in questi giorni, prima per levidente sottovalutazione della congiuntura su cui il premier ha tenuto il punto fin quasi a Ferragosto, poi per la difficolt di trovare un accordo nella maggioranza che ha causato le quattro riscritture del testo. Uno conosciuto per la sua caratteristica prudenza e per l'abitudine di sottrarsi alle dichiarazioni pubbliche come Gianni Letta ha ammesso che il governo sta vivendo settimane difficili ed amare. La situazione resta dunque al livello di guardia. E la ripresa, da marted, degli impegni giudiziari del Cavaliere, a cominciare dallinterrogatorio che la Procura di Napoli andr a fargli a Palazzo Chigi per approfondire l'inchiesta sul tentativo di estorsione di Tarantini e Lavitola, non gioveranno certo al rasserenamento del clima. Ma al momento pu dirsi accantonata la prospettiva di un governo d'emergenza, di cui s' parlato a lungo in tutto questo periodo nei corridoi, e che stata riproposta con un'intervista a Repubblica dallex-ministro dellInterno Pisanu, accolta positivamente da tutti i principali leaders dellopposizione. Seppure il rapporto tra i principali partners del centrodestra esca assai logorato dalla trattativa sulla manovra (Berlusconi, Bossi e Tremonti alla fine hanno dovuto cedere ognuno qualcosa e il compromesso finale li ha scontentati tutti e tre), l'alternativa che rimane sul campo dellaffannoso periodo di fine legislatura - vista l'indisponibilit della Lega e del Pdl a sostenere qualsiasi ipotesi di larghe intese - quella tra l'attuale governo, sempre pi malconcio, e il ritorno ad elezioni anticipate.

I pm accusano Berlusconi del mancato versamento di sedici milioni di euro


politico presidente del Consiglio. E cos, nel nuovo testo non ci saranno pi le manette per chi condannato per evasione tributaria per ammontari superiori ai 3 milioni di euro. In galera ci finiranno solo i piccoli e medi imprenditori, quelli per i quali questi famosi 3 milioni rappresentano almeno il 30 per cento del fatturato. Ovviamente, per chi ha la ventura di considerare questa somma noccioline, il pericolo totalmente scampato. E cos, mentre resta lo spauracchio della prigione per i contribuenti ultrainfedeli con fatturato fino a 10 milioni di euro, levasore che ha un volume daffari di cento milioni di euro, pu evadere per 29 milioni, e continuer ad aver diritto alla sospensione della pena.

Un controllo della guardia di finanza in un negozio di parrucchiere

Un ritocco che per lopposizione disegnato su misura per il premier Silvio Berlusconi. Come ha spiegato il senatore dellItalia dei Valori Luigi Li Gotti, intervenuto in aula, noto che Berlusconi sarebbe indagato nellambito della vicenda Mediatrade per una contestata evasione per 16 milioni di euro; una cifra abbondantemente al di sopra della soglia di 3 milioni di euro. Insomma, ha detto Li Gotti, con il maxiemendamen-

3
milioni
la soglia oltre la quale scatta larresto per evasione fiscale, ma ora soltanto se supera il 30 per cento del fatturato

to si rimediato ad un imperdonabile errore che rischiava di esporre Berlusconi a una condanna non sospesa. Accusa respinta dalla maggioranza, anche perch in effetti il testo del maxiemendamento afferma che le norme si applicano a fatti successivi allentrata in vigore della presente legge. Anche il capogruppo del Pd in commissione Bilancio del Senato, Giovanni Legnini, accusa: una decisione molto grave del

CAMBIA
* QUOTAZIONI A PARTIRE DA 2.400 E - PREZZO FINALE GI SCONTATO DELLE PROMOZIONI

In Estate, a Pavia puoi cambiare la tua vecchia pelliccia, avere una supervalutazione e, con uno sconto del 20%, acquistarne una nuova, irmata Annabella, come questo giacchino in Visone. Da 2.400 1
*

ra con una valanga di insulti. Ho deciso di accettare la sfida, di accettare il confronto alla pari. Per 15 giorni dura, poi pu capitare che uno ti inviti a bere una birra. Ti dicono: non mi hai convinto, ma ti sei confrontato. E il riscatto dellonorevole che di questi tempi, per lappunto, ha perso lonore. Ma la marea ancora alta e uno dellaltro schieramento come lex ministro Giulio Santagata, gi braccio destro di Romano Prodi a palazzo Chigi, da un po di tempo ripete agli amici una delle sue battute paradossali: Sar bello se riusciremo ad usciremo da qui salvando la pelle.

Richiedi il catalogo tel. 0382.21122 www.annabella.it

6 Primo Piano

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

MANOVRA
LE ULTIME NOVIT

I numeri del provvedimento

Superata la stangata di Amato


la misura pi pesante degli ultimi ventanni: ma costruita su stime di crescita ottimistiche
Oggi il Cdm Nellodg il pareggio di bilancio nella Carta
I

TONIA MASTROBUONI ROMA

In aula
Ieri il ministro Tremonti arrivato a Palazzo Madama per le dichiarazioni di voto sulla fiducia Prima di entrare in aula andato alla buvette dove il senatore del Pd Nicola Latorre gli ha offerto un succo di frutta con tanto di scontrino fiscale

ncassata la 49esima fiducia dallinizio della legislatura, il governo ha licenziato ieri la manovra di agosto al Senato. Con i ritocchi dellultima ora il quarto provvedimento correttivo dellanno approda alla Camera con una cornice finanziaria impressionante. Ammonta a 54,265 miliardi di euro limpatto previsto per il 2013, lanno dellagognato pareggio di bilancio. In teoria si tratta della correzione pi pesante degli ultimi ventanni, superiore anche alla stangata da oltre 96 mila miliardi di lire (48 miliardi di euro) del governo Amato del 92. Ma va considerato che fino a questa legislatura i provvedimenti correttivi dei conti, le famose finanziarie, non solo erano disegni di legge e mai decreti ma quantificavano soltanto le correzioni necessarie per lanno successivo, non si spingevano oltre. stato Tremonti a inaugurare le manovre triennali. E leffetto sul 2013 somma limpatto di questo ma

54,265
miliardi di euro
limpatto previsto dal provvedimento finale votato ieri per il 2013, lanno in cui il governo si aspetta di raggiungere il pareggio di bilancio

13,6
miliardi di euro
la cifra complessiva che il governo pensa di recuperare in tre anni (700 milioni gi nel 2011) grazie allaumento di un punto percentuale dellIva

1,1
per cento
La manovra si basa anche su stime di crescita, come questa del 2011, che per lFmi, per lIstat e per la Banca dItalia sono troppo ottimistiche

Il Consiglio dei Ministri convocato per le 8,30 di questa mattina a Palazzo Chigi. Allordine del giorno ci sono il disegno di legge costituzionale per lintroduzione del principio del pareggio di bilancio nella Carta costituzionale, il disegno di legge costituzionale in materia di Province. Inoltre si discuter delle modifiche al Dpr n. 290 del 2001 per la semplificazione dei procedimenti di autorizzazione alla produzione, alla immissione in commercio e alla vendita di prodotti fitosanitari e relativi coadiuvanti e del disegno di legge per la Ratifica ed esecuzione dellAccordo di sede tra la Repubblica italiana e la Fondazione europea per la formazione professionale e del Regolamento di organizzazione dei percorsi della sezione ad indirizzo sportivo del sistema dei licei, a norma dellarticolo 3, comma 2, del Dpr n.89 del 2010.

A bilancio il condono, la tassa sugli immigrati, la spending review valgono zero


anche delle precedenti. Le novit giunte ieri hanno influito molto positivamente sui saldi, migliorandoli di 700 milioni di euro gi questanno (leffetto dellaumento dellIva al 21% infatti immediato), di 4,342 miliardi nel 2013, di 4,399 nel 2013 e 4,389 nel 2014. Gran parte di quella correzione viene dallimposta sul valore aggiunto: secondo la relazione tecnica della Ragioneria generale dello Stato vale 4,236 miliardi allanno. Una delle voci, tra laltro, che ha ulteriormente squilibrato il rapporto tra tagli alla spesa e nuove entrate. Secondo leconomista della Bocconi Tito Boeri il contributo delle tasse allaggiustamento del deficit nel 2012 salito alla bellezza del 73 per cento e la pressione fiscale aumenta cos al 44,5 per cento. Nel maxiemendamento contenuto anche lanticipo al 2014 dellaumento dellet pensionabile delle lavoratrici del settore privato per allinearle ai 65 anni che lEuropa ci ha gi imposto per il settore pubblico.

Un effetto trascurabile nel primo anno, quando la correzione sar di un solo mese, ma che a partire dal 2015 crescer da 90 a 720 milioni di euro nel 2021. La terza novit del maxiemendamento riguarda lintroduzione del contributo del 3 per cento per i redditi oltre i 300 mila euro. Ma vale appena 53,8 milioni nel 2012 e poi 144,2 milioni allanno. Per fare un paragone: il vecchio contributo del 5 per cento sopra i redditi da 90mila euro e raddoppiava sopra i 150 mila, valeva oltre dieci volte tanto: un miliardo e mezzo. Poi, grazie alla Ragioneria siamo anche in grado di capire che prima del maxiemendamento le micromodifiche del fine settimana avevano mosso ben poco i bilanci. La spending review, la colossale operazione di classificazione della spesa pubblica, calcolata per ora avere zero impatto sui bilanci. Idem, prudentemente il tanto strombazzato bollo sulle rimesse degli immigrati. Ma anche lennesima furbata dellultima ora, il recupero sulle rate mai pagate del condono del 2002, per citare la Ragioneria, si ritiene in ogni caso prudenziale non considerare maggiori introiti. Mirevole cautela, si direbbe. Salvo che nelle poste resta misteriosamente salva la tabella che mette in conto rilevanti somme di gettito dalle liste di contribuenti che lErario potr chiedere alle banche: addirittura 665,4 milioni nel 2014. Infine, ieri lFmi ha rivisto le stime di crescita a ribasso, un po come tutti compresa la Banca dItalia, allo 0,8 per cento per il 2011. Per il governo cresceremo dell1,1. Ed su stime altrettanto ottimistiche per i prossimi anni che costruita la manovra quater. Ora sembra poco pi di unillusione ottica, ma nei prossimi mesi potrebbe diventare una bomba ad orologeria.

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 7

LIva passa dal 20 al 21%


Laumento dellIva dell1% (dal 20 al 21%) per laliquota ordinaria scatta subito dall'entrata in vigore della manovra: il gettito previsto per il 2011 pari a 700 milioni, mentre dal prossimo anno salir a 4,2 miliardi. Secondo le stime del Codacons una famiglia di 3 persone pagher 290 euro in pi nel 2012: 209 euro per l'aumento diretto di un punto dell'Iva e 81 euro per via degli arrotondamenti al rialzo dei commercianti. Per una famiglia di 4 persone il conto sale a 385 euro.

La tassa sui consumi coster 385 euro in pi a famiglia


questa la stima del Codacons per un nucleo di quattro persone Ai Comuni andranno gli 1,8 miliardi previsti con la Robin Hood tax
Contributo di solidariet
Torna il contributo di solidariet, con unaliquota del 3% per i redditi oltre 300.000 euro. Il contributo di solidariet sar in vigore fino al raggiungimento del pareggio di bilancio anche per gli anni successivi al 2013. Il gettito atteso pari a 54 milioni di euro nel 2012 e 144 milioni a partire dal 2013. Il prelievo non si applica ai redditi dei dipendenti pubblici e ai pensionati doro, per i quali resta in vigore il taglio del 5% della quota di reddito superiore a 90 mila euro e del 10% della quota che va oltre i 150 mila.

Condono tombale
Le somme non riscosse del condono tombale 2002 saranno recuperate, attraverso ogni azione coattiva necessaria, entro il 31 dicembre 2011. Ai fini dellaccertamento dellIva, per i casi pendenti al 31 dicembre 2011 i termini sono prorogati di un anno. In caso di omesso pagamento, lemendamento votato ieri, prevede lapplicazione di una sanzione pari al 50%. Secondo le stime dellAgenzia delle entrate potrebbe essere recuperato circa un miliardo.

Quota 65 anni per le donne


Lincremento dellet pensionabile per le donne nel settore privato partir dal 2014, con un anticipo di due anni rispetto alle vecchie regole. Lallineamento tra let di pensionamento nel settore pubblico e in quello privato previsto con la medesima gradualit (per completarsi a partire dal 2026) con seguenti passi di incremento a decorrere dal primo gennaio di ogni anno. I risparmi arriveranno a partire dal 2015 (90 milioni) e arriveranno fino a 720 milioni di euro allanno nel 2021.

Mano leggera con chi evade


Saranno pubblicati on line, sui siti dei comuni, le dichiarazioni riferite a determinate categorie di reddito. Cancellata invece la possibilit di rendere note le generalit dei contribuenti. Sparisce anche lobbligo di indicare nel 730 i riferimenti dei propri conti bancari, e si allenta la stretta sugli evasori, per cui prevista la reclusione. Il carcere scatter nei casi in cui ricorrano congiuntamente unevasione superiore ai 3 milioni di euro ed il superamento del 30% del fatturato.

Bonus beb da restituire


I genitori che hanno ricevuto il bonus beb, la famosa misura prevista della legge finanziaria del 2006, senza averne diritto, avranno tre mesi di tempo per restituire le somme che hanno ricevuto negli anni scorsi. La misura chiude cos il caso che interessa circa 8000 famiglie: queste ultime infatti sono accusate dal ministero dellEconomia e delle Finanze di aver autocertificato in maniera sbagliata il proprio reddito, ottenendo 1000 euro per la nascita di un beb.

Tagli ai salari pubblici


Il taglio previsto dalla manovra 2010 era stato mutato in contributo di solidariet. Con la modifica della norma torna il taglio del 5% per gli stipendi superiori ai 90.000 euro e del 10% per i redditi oltre 150.000 euro. Dai tagli per i redditi oltre 90.000 euro sono escluse la presidenza della Repubblica e la Corte dei conti. Per i parlamentari la riduzione dellindennit pari al 20% per i redditi oltre 90.000 e del 40% per i redditi oltre 150.000 euro.

Societ di comodo
Per le societ di comodo arriva lIres maggiorata del 10,5%. Laliquota si applica al reddito imputato per trasparenza. La norma prevede anche lapplicazione di una sorta di minimun tax, limponibile sar calcolato in base ad alcuni parametri e non alle risultanze delle imprese. La tassazione maggiorata viene applicata anche sulle imprese che decidono di tassare gli utili dei soci. Ai Comuni, che parteciperanno alla lotta allevasione, andr il 100% delle entrate derivanti dalla caccia agli evasori.

Immobili in vendita
Le somme in arrivo dalla vendita degli immobili della Difesa saranno divise tra ministero dellEconomia, a cui andr il 55% (somma che sar destinata al fondo ammortamento dei titoli di Stato), per il 35% al ministero della Difesa e per il 10% agli enti territoriali. LAgenzia del demanio potr porre in essere interventi di permuta di beni appartenenti allo Stato, con immobili adeguati alluso governativo ovvero con immobili da realizzarsi con fondi statali gi stanziati e non ancora impegnati.

La tassa sullenergia
Il gettito di 1,8 miliardi di euro derivante dalla Robin Hood tax andr tutto ai Comuni. Resta quindi il taglio integrale delle spese per i ministeri. Per quanto riguarda invece Roma Capitale stato deciso che il commissario straordinario titolare della gestione dellente non pu essere il sindaco. Il commissario straordinario pu affidare alcune attivit finalizzate all'attuazione del piano di rientro a una societ totalmente controllata, direttamente o indirettamente, dallo Stato.

Salvi i piccoli enti culturali


Salve le Accademie della Crusca e dei Lincei. Con un emendamento bipartisan alla manovra, viene cancellata la soppressione, prevista dal decreto legge, degli enti di ricerca e culturali sotto i 70 dipendenti. Salvo anche il parco geominerario della Sardegna. Via libera anche al riordino degli uffici giudiziari su base territoriale. La riduzione degli uffici comporta risparmi complessivi pari a 60 milioni di euro, solo per le spese di gestione e funzionamento delle strutture.

Ok alle feste laiche


Dovevano sparire tutte le feste, escluse quelle previste dal Concordato StatoChiesa, invece in extremis il Senato ha deciso di salvare le feste laiche: la ricorrenza della Repubblica del 2 Giugno, le celebrazioni del 1 Maggio e del 25 Aprile. Non si salvano invece le feste patronali, cosa che ha suscitato notevoli polemiche in molte citt italiane. Le ricorrenze civili, quindi, non saranno pi accorpate alle domeniche, come previsto dalla manovra. Unica festa patronale che si salva San Pietro e Paolo, lunica che inclusa nel Concordato.

Lavoro, si volta pagina


I contratti aziendali e territoriali operano anche in deroga alle disposizioni di legge e alle regolamentazioni contenute nei contratti nazionali di lavoro. Questo sancisce larticolo 8 della manovra che tante contestazioni ha suscitato da parte della Cgil, del Pd e delle altre forze di sinistra. Gli accordi aziendali e territoriali non potranno riguardare i licenziamenti discriminatori delle lavoratrici che si sposano o in gravidanza. Viene inoltre recepito laccordo interconfederale del 28 giugno.

Farmacie e negozi
Via libera a una norma che mantiene il numero chiuso delle farmacie. Dalle misure di liberalizzazione sono esclusi anche i servizi di trasporto pubblico non di linea, vale a dire i taxi. Il passaggio al Senato ha anche cancellato le norme che consentivano la liberalizzazione dellintero settore del commercio: le nuove norme, che consentono ampi margini di azione soprattutto per gli orari di apertura degli esercizi, restano in vigore solo per le citt darte e le localit turistiche.

Tracciabilit dei rifiuti


Cancellata dalla manovra la proposta di abolizione del Sistema di tracciabilit dei rifiuti. Richiesto a gran voce dal ministro dellAmbiente Prestigiacomo, linnovativo sistema permette di seguire i rifiuti speciali e pericolosi dallorigine al luogo di destinazione attraverso dei meccanismi che prevedono luso del satellite e lanalisi del percorso compiuto dai mezzi di trasporto. Il nuovo sistema verr dunque introdotto in base al calendario originale a partire dal 9 febbraio 2012.

Imposta sulle rimesse


Imposta del 2% con un minimo di prelievo di 3 euro su tutte le operazioni di trasferimento di valuta verso i Paesi extra-europei effettuati presso sportelli money transfert, istituti bancari ed altri agenti che operano nel settore delle attivit finanziarie. Previste poche eccezioni alla norma inserita nella manovra su iniziativa della Lega: saranno esenti i trasferimenti effettuati da persone fisiche munite di matricola Inps e codice fiscale ed i cittadini appartenenti allUnione Europea.

8 Primo Piano

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

MANOVRA
LA REAZIONE DEI MERCATI

La Germania rilancia le Borse


S dellAlta Corte tedesca agli aiuti allEurozona. LAmerica frena, da Obama un piano da 300 miliardi
ALESSANDRO ALVIANI BERLINO

A sentire le parole scandite al Bundestag da un'Angela Merkel insolitamente battagliera e le reazioni dei suoi alleati alla sentenza della Corte costituzionale tedesca sugli aiuti alla Grecia, sembra che da ieri la Germania abbia scritto la parola fine sul capitolo eurobond. Gli eurobond sono la strada verso lUnione dei debiti, una strada che noi non imboccheremo, ha spiegato la cancelliera al Bundestag. Se per, dopo l'esperienza dei mesi scorsi, lecito nutrire qualche dubbio sullintransigenza di Frau Merkel, tuttaltro discorso vale per la parola dei giudici della Suprema corte. Che ieri hanno fissato due principi fondamentali. Il primo: la partecipazione della Germania al primo pacchetto di salvataggio per la Grecia e al fondo salva-Stati non viola la Costituzione tedesca, ha chiarito la corte, che ha cos respinto i ricorsi presentati dal deputato della Csu Peter Gauweiler e da un gruppo di professori euroscettici. Un punto a favore della Merkel, che rivendica:

+4,2
per cento
Cos lindice Ftse Mib a Milano Anche lAll Share supera il 4 per cento

zione in bianco per ulteriori piani di salvataggio. Nel pronunciamento di Karlsruhe gli alleati della Merkel leggono per anche un terzo principio: il no definitivo agli eurobond. Il tema eurobond ormai liquidato, nota Horst Seehofer, leader della Csu, gemella bavarese della Cdu. La Corte costituzionale ha espresso un chiaro rifiuto degli eurobond, aggiunge Otto Fricke, esperto di bilancio dei liberali della Fdp. In effetti la sentenza vieta la creazione di meccanismi durevoli di diritto internazionale convenzionale che portino allassunzione di garanzie

La cancelliera tedesca, Angela Merkel

Il Fondo salva-Stati supera lostacolo di chi lo voleva dichiarare incostituzionale


per le decisioni di altri Stati, specie se unite a conseguenze difficilmente calcolabili. Al Bundestag Frau Merkel definisce gli eurobond la risposta sbagliata alla crisi e sfodera un insolito pathos. La Germania, spiega con decisione, va bene come mai prima d'ora ed di nuovo la locomo-

+2,4
per cento
Il Dow Jones s mosso cos, e il Nasdaq avanzato di 3 punti

la Corte conferma in pieno la nostra politica. Secondo principio: in futuro il governo tedesco dovr coinvolgere maggiormente il Bundestag nei salvataggi nellEurozona. Tradotto: ogni singola misura di soccorso in ambito europeo o internazionale di un certo peso - dalla concessione di

garanzie fino al versamento di una consistente tranche di aiuti - dovr essere approvata in anticipo dalla commissione Bilancio del Bundestag. Ci significa che sugli aiuti non esiste alcun automatismo, o per dirla col presidente della Corte costituzionale, Andreas Vokuhle, non c' nessuna autorizza-

tiva della crescita nella Ue. Il suo futuro unito in modo indissolubile a quello dellEuropa e a quello delleuro, che molto pi di una moneta: il garante di un'Europa unita. La sentenza di Karlsruhe stata accolta con soddisfazione dalla Commissione europea, e unitamente al balzo della produzione industriale tedesca (+4% a luglio) ha riportato fiducia sui mercati: Londra +3,14%, Parigi +3,63%, Francoforte +4,07% e Milano +4,24%. Anche Wall Street stata spinta dalle buone notizie dalla Germania (Dow Jones +2,47% e Nasdaq +3,04%%) mentre poco impatto hanno avuto i nuovi dati del Beige Book sulleconomia Usa, deludenti anche se lievemente positivi riguardo a crescita, occupazione e consumi. Oggi Obama annuncer un piano da 300 miliardi per rilanciare leconomia e loccupazione: non sar facile far passare questo provvedimento al Congresso, dove lopposizione repubblicana annuncia battaglia, ma la Casa Bianca dice che i 300 miliardi non porteranno a sforare i limiti di spesa concordati di recente. Il pacchetto dovrebbe prevedere sgravi fiscali e lavori pubblici.

+3,1
per cento
Londra si accodata al buon andamento dei mercati internazionali

+4
per cento
Il balzo della produzione industriale spinge la Borsa di Francoforte

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 9

Frenata
Secondo le stime del Fondo Monetario lItalia va incontro a una crescita a passo di lumaca: nel 2011 +0,7, nel 2012 +0,5

Le previsioni
Attuali previsioni del Fondo monetario internazionale sul Pil mondiale (dati in %)

6,5

66 6,6

6,2 4,2 4,2

64 6,4

Italia

4,0

4,3

Paesi emergenti

1,7
Mondo

1,9 ,

0,8
Stime attuali

0,8
Stime di agosto

0,5

1,3

0,7

14 1,4

Eurolandia
Fonte: Fmi (anticipazioni)

Stime attuali

Stime di agosto
Centimetri - LA STAMPA

La direttrice del Fondo monetario internazionale, Cristine Lagarde

LFmi taglia le stime Italia pi lenta nel 2012


La crescita del Pil si riduce dallo 0,7% allo 0,5. Disoccupati su all8,5%
LUIGI GRASSIA

Leconomia italiana rallenta ancora: lo dicono le stime del Fondo monetario internazionale, secondo cui la crescita nel 2012 sar ancora pi bassa di quella, tuttaltro che entusiasmante, calcolata appena un mese fa. Per questanno in Italia secondo lFmi dovremo accontentarci di uno sviluppo del Pil dello 0,8%, invariato rispetto alle ultime previsioni datate 17 agosto, mentre per il 2012 il Fondo si aspetta che il

prodotto lordo italiano avanzi non pi dello 0,7% ma dello 0,5%. Davvero poco per riassorbire la disoccupazione e rilanciare i redditi di chi lavora. Il pessimismo riguarda non solo il Belpaese ma tutto il mondo; la ripresa si fa sempre pi anemica e potrebbe anche bloccarsi, avvitandosi in unaltra recessione. La nuova bozza del World Economic Outlook taglia le previsioni di sviluppo del prodotto lordo mondiale al 4,0% questanno e al 4,2% nel 2012, da confrontare

con il 4,2% e 4,3% delle stime della met di agosto. Rispetto alla media mondiale, peggiorano in modo pi deciso le prospettive dellEurozona (+1,7% nel 2011 e +1,3% nel 2012 le valutazioni, contro i precedenti +1,9% e +1,4%). Guardando allEuropa Paese per Paese, una sforbiciata subisce la Germania, con una crescita 2011 che non raggiunger pi il 3,2% precedentemente atteso, ma si fermer al 2,8%. E il prossimo anno il Pil tedesco avanzer non pi del-

l1,6% ma dell1,5%. Fra gli altri grandi partner di Eurolandia, per la Francia le stime restano invariate al +1,8% nel 2011 e pi 1,6% nel 2012. Restano invariate rispetto alle previsioni di met agosto le stime di crescita degli Stati Uniti, il cui Pil questanno avanzer (secondo il Fondo monetario internazionale) dell1,6% e il prossimo del 2%. Ma in America non si immaginava una stasi, si sperava in un miglioramento. Di conseguenza gli economisti dellFmi non

distinguono in meglio la situazione degli Usa rispetto a quella dellUe, e sintetizzano scrivendo che le prospettive di crescita di Stati Uniti ed Europa sono peggiorate in modo sostanziale. Ma si deteriorano persino le prospettive dei Paesi emergenti, che restano locomotiva a livello globale ma scendono al +6,5% e +6,2% contro le precedenti valutazioni +6,6% e +6,4%. In Cina la crescita attesa per questanno cala dal 9,6% delle stime di agosto al 9,5%, e quella per il 2012 dal 9,5% al 9,3%. Non ci sarebbe troppo da lamentarsi se le cose andassero cos, per ieri a Pechino lufficio cambi ha reso nota una previsione pi pessimista, secondo cui per la prima volta dal 2001 il prodotto interno cinese potrebbe crescere nel 2012 al di sotto del 9%. Consistente anche la revisione al ribasso per lIndia (e qui torniamo alle stime dellFmi), dove il Pil avanzer questanno del 7,8% (contro la

precedente valutazione dell8,3%) e il prossimo del 7,5% (da paragonare con il 7,8% di met agosto). Sul fronte del lavoro, il Fondo si aspetta una disoccupazione persistente. NellEurozona questanno il tasso dei senza lavoro rester attorno al 10%. Il maggiore allarme viene dal-

Meno crescita nel mondo. Il Pil cinese sotto il 9%: la prima volta dal 2001
la Spagna dove la quota addirittura salir dal 20,1 al 20,7%. In Italia questanno avremo una lieve discesa all8,2% ma una risalita all8,5% nel 2012. Negli Stati Uniti attesa una discesa dei senza lavoro al 9,1% questanno e all8,9% il prossimo ma questo miglioramento troppo modesto perch Barack Obama possa ripresentarsi tranquillo alle elezioni presidenziali del 2012.

10 Primo Piano

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

POLITICA E INCHIESTE
GLI SVILUPPI

Ricatto al premier, i pm da Berlusconi marted


Il Cavaliere avrebbe pagato Tarantini per il silenzio sulle escort
GUIDO RUOTOLO ROMA

E alla fine, la fumata stata bianca. Il presidente del Consiglio si far interrogare marted prossimo a palazzo Chigi, come parte lesa. Vittima dellestorsione di Valter Lavitola e Gianpi Tarantini. Si far interrogare dal procuratore capo di Napoli, Giandomenico Lepore, e dai suoi sosti-

La competenza dellinchiesta rischia di venire tolta ai tre pm di Napoli


tuti senza i suoi avvocati. Per laccusa, Gianpi Tarantini ha spillato al presidente del Consiglio circa 850.000 euro in cambio del suo silenzio, del suo possibile sacrificio di chiedere il rito abbreviato per il processo sulle escort a Palazzo Grazioli, garantendo cos la non divulgazione delle intercettazioni scabrose tra lui e Berlusconi.

Quando il settimanale Panorama ha rivelato lesistenza e il contenuto di questa inchiesta, il presidente del Consiglio si giustificato rivendicando il suo diritto ad aiutare un amico in difficolt. Da un anno versava ventimila euro al mese a Gianpi Tarantini, tramite il faccendiere editore Valter Lavitola. Linchiesta napoletana dei pm Piscitelli, Woodcock e Curcio sta procedendo speditamente. Sono gi stati sentiti i legali di Tarantini, Quaranta e Perroni. Oggi sar risentito lo stesso imprenditore che reclutava le donne per i festini a Palazzo Grazioli, mentre il pm Woodcock ha compiuto una missione rapida a Roma, per compiere alcuni accertamenti sulle abitazioni in uso alla famiglia Tarantini. Posto ai domiciliari nellestate di due anni fa dal gip di Bari, Gianpi ha eletto suo domicilio in viale Lazio, dalle parti di via Veneto, a Roma. E qui rimasto con la moglie Nicla e i due figli fino a tre mesi fa

quando si trasferito in via Gramsci, nel quartiere Parioli, grazie allinteressamento di Gianluca Tricarico, un imprenditore amico a sua volta di Alfonso Papa, il parlamentare Pdl in carcere dal 20 luglio. Personalit fragili, quelle di Gianpi e di sua moglie Nicla, che si trova ormai agli arresti domiciliari. Che in questi ultimi due anni, dallesplo-

Oggi verr risentito limprenditore che reclutava donne per feste a Palazzo Grazioli
sione dello scandalo di Patrizia DAddario, sono stati adottati dagli amici degli amici. Tanto che nel corso dellinterrogatorio di garanzia della settimana scorsa, al pm Woodcock scappata questa considerazione: Ma lei - ha chiesto il pm anglonapoletano a Tarantini - si mai accorto di questa particolare attenzione?.

I figli di Tarantini nella stessa scuola dei figli di Lavitola, i suoi avvocati, gli stessi di Berlusconi, la casa dei Parioli trovata grazie ad un amico imprenditore di Alfonso Papa. Tutte strane coincidenze. Si potrebbe obiettare che comunque di coincidenze si tratta. Sembra un Truman show di casa nostra. Con il protagonista che viene seguito e curato senza che se ne accorga. Quella dei pm napoletani sta diventando una corsa contro il tempo, per accertare anche la competenza sullinchiesta. Che non scontata. E non perch lo sostenga il capogruppo Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto. Per il momento il gip di Napoli ha detto che la competenza di Napoli. Per il momento, perch Roma, Milano o Monza potrebbero avere buoni titoli per rivendicare la titolarit dellindagine. Alla fine dellinterrogatorio di Berlusconi, marted prossimo, la Procura di Napoli avr le idee pi chiare

Luomo daffari
Gianpaolo Tarantini stato arrestato due anni fa

sulla competenza, sperando di poter stabilire con certezza quando e dove avvenne il primo versamento di soldi per i Tarantini. E a chi fu versato il primo contributo. La procura potrebbe cos esprimere il suo parere pro-

prio in zona Cesarini, visto che marted scadono i termini per il pm in risposta allistanza della difesa di Tarantini. Poi, in assenza di pareri, la parola passer alla Cassazione. Che si dovr esprimere sulla competenza.

I VER
ROMA

I giudici
Ma non si era detto che bisognava lasciarla un po da parte?. La considerazione del colonnello Antonio Cecere Quintavalle, comandante del nucleo di Polizia tributaria di Bari, ai pm Scelsi e Pontassuglia, a proposito della delega dindagini del fascicolo sul giro di prostituzione per Palazzo Grazioli, sembrerebbe confermare il sospetto su un ritardo volontario nel chiudere linchiesta su Gianpi Tarantini e le escort. Su questo aspetto sta indagando per competenza la Procura di Lecce, che ha ricevuto da Napoli le intercettazioni tra Gianpi Tarantini e Valter Lavitola nelle quali si accenna al disegno di ritardare la conclusione delle indagini che i due attribuiscono al procuratore di Bari Antonio Laudati, secondo quanto riferito dagli avvocati di Tarantini. Un esposto di Pino Scelsi, che fino al suo trasferimento alla Procura generale di Bari stato il titolare della inchiesta su Tarantini e le escort, ha portato la prima commissione del Csm a convocare il pm (il 19 settembre), e il procuratore di Bari, Antonio Laudati (il 22 settembre). Nello stesso tempo, la procura di Lecce, che ha ricevuto le carte da Napoli, sta sviluppando le sue indagini interrogando i diversi protagonisti dellinchiesta (Tarantini e i suoi avvocati). Nel suo esposto, Pino Scelsi ricostruisce la via crucis dellinchiesta sulle escort per Palazzo Grazioli. Ammettendo di aver avuto assicurazioni che il gruppo di indagine avrebbe provveduto al deposito della informativa finale, il 10 giugno 2011. Cosa che avvenne effettivamente. Ma al 17 giugno, linformativa finale non era ancora pervenuta al mio ufficio. Con noA sinistra Pino Scelsi, ex titolare dellinchiesta a Bari A destra Antonio Laudati procuratore di Bari

Il caso di Bari

Il sospetto del Csm: Laudati aveva rallentato le indagini


ta del 21 giugno, il procuratore Laudati provvedeva a dare ordine alla Gdf di volere procedere al deposito presso il suo ufficio della predetta informativa finale. Cosa che avvenne due giorni dopo. Il 30 giugno, Pino Scelsi prese possesso del suo nuovo ufficio, alla procura generale. Il pm, oggi alla procura generale di Bari, accenna a una riunione informale che si tenne nel giugno del 2009, su richiesta del futuro procuratore di Bari, Antonio Laudati (che prender servizio solo due mesi dopo). La riunione si tenne nel giugno del 2009 presso la Scuola della Guardia di finanza di Bari dove, alla presenza del generale Vito Bardi (che ieri ha precisato di non aver assistito alla riunione operativa, ndr), del colonnello DAlfonso, del colonnello Paglino (trasferito a Trieste, arrestato da Laudati per peculato, perch con il cellulare di servizio chiamava ripetutamente una delle escort di Tarantini, ndr) e di altri appartenenti alla Gdf, venne proposta dal dottor Laudati, non ancora immesso nella funzione di Procuratore e qualificatosi come inviato del ministro della Giustizia (Angelino Alfano, ndr), la costituzione di un organismo di controllo delle indagini da me condotte. Non sono solo postume ricostruzioni dei fatti. Scelsi ricorda di aver riferito lepisodio immediatamente allallora procuratore Emilio Marzano e allAggiunto Marco di Napoli. Non solo, anche il colonnello Paglino ha riassunto i fatti allora, in una relazione di servizio protocollata agli atti del Comando nucleo di polizia tributaria di Bari. La ricostruzione dei fatti di Scelsi rappresenta dunque una sponda allipotesi che vi sia stato un disegno ben preciso per far s che quella indagine si chiudesse soltanto allo scadere dei termini. I legali di Tarantini, va detto subito, hanno smentito la ricostruzione del loro assistito. Lavvo-

cato Nicola Quaranta ha presentato un memoriale ricostruendo i suoi tre incontri con il procuratore Laudati. Dunque, nellesposto di Pino Scelsi si sostiene che lindagine Tarantini sulle escort fu volontariamente messa in freezer. Giunti allo scadere i termini delle indagini, nonostante i suoi solleciti, la Guardia di finanza non consegnava a Scelsi linformativa finale per essere depositata. Scrive Scelsi nel suo esposto a Palazzo dei Marescialli: Il procuratore Laudati ha di fatto avocato a s la consegna dellinformativa definitiva redatta dalla Guardia di finanza, trasferendo a s, in qualit di dirigente dellufficio giudiziario, la naturale interlocuzione che le norme processuali e di ordinamento giudiziario, e linterpretazione che il Csm ne ha dato, riconoscono a ogni singolo sostituto delegato alle indagini nei suoi rapporti con la polizia giudiziaria. Insomma, per Scelsi, una avocazione sospetta, anzi illegittima. Uno scippo di comunicazione tra il pm titolare dellinchiesta e la polizia giudiziaria che la svolge. Tanto fondamentali erano e sono state le indagini Scelsi sulla sanit pugliese (quelle che hanno visto, tra gli altri, finire in carcere lex assessore della giunta Vendola, il dalemiano Sandro Frisullo, ndr) , che il procuratore Antonio Laudati ha invocato lapplicazione di una sua direttiva del 2 dicembre del 2009, che dispone la consegna al suo Ufficio di informative inerenti alcuni procedimenti in materia di reati sulla sanit pugliese. Ma, rileva Scelsi nel suo esposto, in questo caso linformativa riguardava una inchiesta sul reclutamento, lo sfruttamento e il favoreggiamento della prostituzione. E non una inchiesta sulla sanit. [G. RUO.]

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 11

Gli avvocati
Niccol Ghedini e Piero Longo i due legali di Silvio Berlusconi hanno depositato alla Giunta delle autorizzazioni del Parlamento la nuova richiesta sul caso Ruby

Avr effetti dirompenti Il Csm boccia il processo lungo


I

Il Csm boccia il processo lungo. Un insieme di norme che per i consiglieri dellorgano di autogoverno della magistratura presenta gravi e motivate ragioni di preoccupazioni perch avr effetti dirompenti sul sistema giudiziario. Sar la morte del processo penale, la denuncia pi ricorrente. Giudizio contenuto in una risoluzione approvata dal plenum, con il voto contrario soltanto dei tre consiglieri laici di centrodestra. Il documento stato presentato dai rappresentanti di tutte le correnti togate e dei laici di centrosinistra a fine lu-

glio, nei giorni del dibattito in Senato sul ddl poi approvato e che attende ora di essere riesaminato alla Camera. Ma stato rinviato alla ripresa dei lavori perch i laici di centrodestra avevano minacciato di dare battaglia contestando soprattutto l'interferenza nei lavori parlamentari. Il ddl si caratterizza per l'evidente capacit di rallentare a dismisura la durata di tutti i processi penali attualmente in corso, fatta eccezione per quelli per i quali sia stato gi chiuso il dibattimento di primo grado, avvertono i consiglieri del Csm.

Caso Ruby, stop anche ai tabulati


I legali di Berlusconi chiedono al Parlamento di bandire dallaula tutti i documenti sulle feste di Arcore
FRANCESCO GRIGNETTI ROMA

Non soltanto le telefonate intercettate tra le ragazze dellOlgettina, quelle di Ruby, di Lele Mora, o di Emilio Fede, ma anche i semplici tabulati telefonici: tutto quello che ha a che fare con le serate allegre di Arcore va reso inutilizzabile ai fini processuali e sia la Camera a dichiararlo (evidentemente per sollevare un nuovo conflitto tra Parlamento e tribunale di Milano davanti alla Corte Costituzionale) ai sensi dellarticolo 68 della Costituzione. La nuova offensiva di Silvio Berlusconi passa per una lettera redatta dai suoi difensori Niccol Ghedini e Piero Longo e re-

capitata alla Giunta per le Autorizzazioni. Scopo del premier, far saltare alla radice il processo Ruby. Lo scrivono gli avvocati stessi nelle loro memorie: Tutte le captazioni di conversazioni o le acquisi-

Senza le intercettazioni e i dati sulle telefonate il processo di Milano non potrebbe svolgersi
zioni di tabulati sono state effettuate da parte della Procura di Milano al precipuo scopo di cercare di reperire prove e riscontri (anche e innanzi tutto) a carico dellonorevole Ber-

lusconi. In sostanza, si in presenza del pi clamoroso e, per certi versi, sfacciato, caso di intercettazione indiretta mai avvenuto. E siccome il materiale che Ghedini e Longo vorrebbero smontare sono le prove su cui costruita laccusa, se la Camera accettasse la tesi che occorre una autorizzazione anche per le intercettazioni tra terzi, solo perch nel corso della conversazione si parla del Presidente del Consiglio, o perch si telefona trovandosi in una delle sue residenze, il processo Ruby sarebbe finito ancora prima di cominciare. Berlusconi nella sua lettera alla Giunta chiede tutele in

quanto le sue prerogative di parlamentare sarebbero state infrante. Riprende le eccezioni formulate dai suoi difensori alla prima udienza del processo di Milano e gi fatte cadere nel nulla dal tribunale. Ma proprio quella decisione (Avendo il tribunale omesso non solo di decidere, ma anche di inviare gli atti a codesta Camera per le valutazioni del caso), la premessa della nuova offensiva. Le intercettazioni e i tabulati di cui si chiede linutilizzabilit - sostennero allepoca i due avvocati-parlamentari - sono stati, com noto, posti a fondamento della richiesta di giudizio immediato formulata dalla

procura di Milano e dal successivo decreto emesso dal Gip. E quindi, se mai si arrivasse a dichiararli illegittimi, ma solo al termine di un lungo iter di fronte alla Consulta, si avrebbero rilevantissimi effetti anche sulla legittimit dellinstaurazione del rito. Della richiesta di Berlusconi si discuter a lungo, ma dopo la chiusura del dossier Milanese. E gi cominciato il fuoco di sbarramento delle opposizioni. La richiesta di Berlusconi - dice Federico Palomba, Idv - del tutto infondata e temeraria. Marilena Samperi, Pd: I difensori di Berlusconi si arrampicano sugli specchi. Pierluigi Mantini, Udc: Stu-

pefacente che si continui ad abusare in questo modo delle istituzioni per fini personali. E anche Nino Lo Presti, Fli: Il Parlamento deve occuparsi dei parlamentari e non certo di terze persone. Gaetano Quagliariello difende invece la strategia di coinvolgere la Giunta. Dopo aver sollevato invano il problema davanti al tribunale - dice il vicecapogruppo Pdl al Senato - che non ha ritenuto di fornire spiegazioni in proposito, Berlusconi si visto costretto a rivolgersi alla Giunta deputata a vigilare sul rispetto delle poche residue garanzie con cui larticolo 68 preserva il mandato democratico.

BALI
PAOLO COLONNELLO MILANO

Succo dagave. il curioso nome del conto svizzero che Emilio Fede apr il 7 aprile 2010 presso la Bsi di Lugano per ricevere i soldi da Lele Mora. Io in realt non avrei proprio voluto aprirlo perch avere un conto estero per me era un rischio e un fastidio..., racconta a verbale il direttore del Tg4. Ma quanto prelev da quel conto il giornalista televisivo? 500 mila euro in tutto, ha dichiarato il manager dello spettacolo in carcere. Ma Fede, nei suoi verbali, ridimensiona la cifra a 200 mila euro. Smentito per dal funzionario di banca Patrick Albisetti, che assistette allarrivo in banca di Mora e Fede e invece ha parlato di una somma complessiva di 350 mila euro: 150 mila ritirati in contanti da Fede il giorno stesso in cui apr il conto e 200 mila depositati sul succo dagave. Con una curiosit rivelata ai pm dallo stesso Fede nel suo interrogatorio del 26 luglio scorso: a riportare in Italia i soldi in contanti ci pens una persona con la quale avevo una relazione. Ovvero Amina Cubin, che vive a Cuba. Io la incontravo a Lugano ma credo che sia tornata nel suo Paese dorigine.... Incorreggibile Fede. Ma chi mente e chi ha ragione in questa storia non proprio edificante? proprio quello che i pm vogliono capire, sostenendo per questo, ieri al tribunale del riesame, che ancora Lele Mora non pu essere scarcerato e nemmeno essere messo ai domiciliari come invece hanno chiesto i suoi legali, gli avvocati Luca Giuliante e Nicola Avanzi. Fede dal canto suo, nega su tutta la linea. Nega soprattutto di aver ricevuto pi di quei 200 mila euro da Lele Mora, frutto di diversi prestiti che il

Laffare Mora

La difesa di Fede: nessuna cresta da Lele ho avuto solo 200 mila euro
Il direttore
Emilio Fede direttore del Tg4 stato iscritto nel registro degli indagati con laccusa di concorso in bancarotta

Limpresario
Ieri linterrogatorio di Mora per decidere dei domiciliari Limpresario dei vip in carcere ad Opera dal 20 giugno scorso, visibilmente dimagrito

Caso Penati Parla il sindaco di Segrate: mai preso mazzette


I

Si presentato spontaneamente in Procura a Monza con una valigia piena di documenti per respingere le accuse al mittente: Adriano Alessandrini, attuale sindaco di Segrate, ha ribadito davanti a investigatori e inquirenti che da Piero Di Caterina, il grande accusatore di Filippo Penati nellinchiesta sulle presunte mazzette per le aree Falck e Marelli, non ha preso alcuna bustarella in-

corporata in un cesto natalizio in vista della gara dappalto del servizio di trasporto che limprenditore gestiva dall87. Interrogato per circa tre ore dal pm Walter Mapelli e dalla Gdf, alla presenza del suo legale, Pietro Gabriele Roveda, Alessandrini, indagato come atto dovuto per via delle dichiarazioni di Di Caterina, ha dato con le carte alla mano la sua versione della vicenda.

direttore del Tg4 sostiene di aver elargito al vecchio amico di bisbocce. E non certo quel milione e passa che invece limpresario sostiene di avergli dovuto versare per la sua intermediazione con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il convitato di pietra che forse prima o poi potr chiarire davanti ai pm cosa davvero successe tra lui e i suoi amici delle feste di Arcore. Anche perch Fede nega perfino di essere stato il mediatore dei prestiti a Mora. Non risponde al vero quel che dichiara Mora quando in particolare dice che avrebbe chiesto una mia intermediazione con il Presi-

dente... Io per la verit in pi occasioni ho detto al Presidente che il nostro amico Lele era in grave difficolt e che se poteva aiutarlo avrebbe fatto del bene. stato poi Mora a incontrare Berlusconi e a ottenere da lui il prestito. E ancora: totalmente falso quello che dichiara Mora quando sostiene che per la mia intermediazione con il Presidente avrei chiesto una parte ingente del finanziamento ricevuto. Non solo: totalmente falso quanto sostenuto da Mora con riferimento a una consegna di denaro contante pari a 400 mila euro presso gli studi Mediaset. Consegna che sarebbe avvenuta a ridosso del primo finanziamento da lui ottenuto nel gennaio del 2010. Mi sia consentita una battuta: se Mora dice di aver portato i soldi negli studi Mediaset, evidentemente non li ha portati per me. Emilio Fede poi sostiene di aver gi chiarito con Berlusconi di non aver mai fatto alcuna cresta sui soldi che il Cavaliere aveva versato a Mora. Almeno 2 milioni e 850 milioni. Ai quali si sarebbero dovuti aggiungere altri 3 milioni di euro. Cos come venne deciso una sera di ottobre del 2010 in una saletta riservata di Arcore ad un incontro tra Mora, Fede e Berlusconi. Poi purtroppo esploso il caso bunga bunga ed io non ho pi avuto modo di sentirlo o di vederlo, ha spiegato lo stesso ai pm. Fede nega anche questa circostanza e sostiene di averla saputa a posteriori: Ricordo in particolare che il Presidente mi disse: questa volta non posso proprio aiutarlo perch i miei avvocati me lo sconsigliano. E si scopr poi dalle intercettazioni dellinchiesta sulla prostituzione, come i due tentarono di aggirare i veti dellavvocato Ghedini, lavvocato della minchia, secondo una colorita espressione di Fede.

12 Primo Piano

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

11/9, DIECI ANNI DOPO

Ora Ground Zero lascia il posto al grande memoriale


PAOLO MASTROLILLI INVIATO A NEW YORK

l sindaco Bloomberg lo dice chiaro: Non dimenticheremo mai la devastazione dellarea che diventata nota come Ground Zero. Per venuto il momento di chiamare quei sedici acri di terreno per quello che sono: il World Trade Center e il National September 11 Memorial and Museum. Bloomberg vuole cancellare il nome di guerra affibbiato a Lower Manhattan dopo gli attacchi dell11 settembre, e in fondo il punto delle celebrazioni di domenica tutto qua: bisogna continuare solo a ricordare i morti, oppure pensare al futuro dei vivi? Non stiamo esagerando, con questa specie di terapia di gruppo della memoria, che gi provoca le prime polemiche? E il nuovo World Trade Center riuscir a tenere insieme il dolore per le vittime, e la naturale aspirazione degli uomini a sopravvivere e guardare avanti? La risposta ha provato a darla lo stesso Bloomberg, illustrando ieri lo stato dei lavori di ricostruzione insieme al proprietario della concessione Larry Silverstein, larchitetto Daniel Libeskind che ha disegnato il progetto complessivo e il collega Michael Arad che ha pensato il memoriale, pi altre autorit locali. Adesso dobbiamo realizzare quello che avrebbero voluto le vittime, cio una vita e un futuro migliore per i loro cari sopravvissuti. Il tributo che offriamo ai mor-

ti non solo il memoriale, ma soprattutto la spettacolare ricostruzione in corso. In effetti, considerando le dispute che hanno segnato dal principio il progetto, quello che si vede dallultimo piano del grattacielo numero 7 gi impressionante: 1 WTC, cio la Freedom Tower che diventer il nuovo edificio pi alto dAmerica, arrivata allottantesimo piano, e 4 WTC al cinquantesimo. Dove una volta cera la ferita aperta di Ground Zero, ora ci sono gi 8.151 tonnellate di acciaio, pi di quelle usate per co-

mentre la popolazione residente ha toccato i massimi storici di sempre: Una volta - dice Bloomberg - alle sei del pomeriggio qui era tutto chiuso. Ora girano le famiglie con le carrozzine. Mancano le Torri 2 e 3 in costruzione, il centro trasporti progettato da Calatrava e quello per le arti immaginato da Frank Gehry, ma Libeskind contento perch sostiene che non gli hanno scippato e stravolto il progetto: E identico allidea originale. Domenica, poi, apre il memorial disegnato da Arad, accompagnato da qualche

Bloomberg: Le Torri saranno il luogo pi sicuro al mondo


struire la Tour Eiffel. Il 92% della Torre 7 gi occupato e la Cond Nast si presa un terzo della Freedom Tower. E vero - ammette il sindaco - che sono edifici simbolo della nostra libert, e quindi potenziali target terroristici. Ma li renderemo i luoghi pi sicuri al mondo: 3.000 telecamere li controlleranno, pi strumenti per individuare le radiazioni e centinaia di poliziotti. Insieme al nuovo World Trade Center, pi bello di prima, sta rinascendo lintera Lower Manhattan, dove oggi gi operano pi business di quanti ce ne fossero prima dell11 settembre, polemica per lipotesi che si debbano pagare 25 dollari per entrare nel museo. Larchitetto israeliano descrive cos quelle fontane, dove lacqua scivola nelle vecchie fondamenta delle Torri gemelle: Un punto di riflessione e di separazione dal resto. Da una parte, insomma, il ricordo delle vittime; dallaltra la citt che non dorme mai e riprender a macinare business. New York riuscir a fondere questi due aspetti cos contraddittori della ricostruzione, oppure hanno ragione i famigliari delle vittime, che dopo questo anniversario super esposto prevedono loblio? vengono ordinati cronologicamente seguendo la triste casualit delle partenze per il fronte; sono essi stessi la struttura portane del memoriale. Anche lo spazio di Ground Zero porta il segno indelebile di 2982 uomini e donne. Il cuore del monumento sono dei pannelli di bronzo, parapetto delle piscine sui quali sono incisi i nomi delle vittime. Quale il criterio utilizzato per distribuirli? Quale meccanismo razionale, rispettoso delle diversit e delle omonimie per una memoria fondamento della convivenza di una comunit? In un primo momento ha prevalso lipotesi asettica dellordine alfabetico con le iniziali A-L per la prima vasca e M-Z per la seconda. La versione cronologica seguendo gli ultimi momenti di vita e ordinando per posto di lavoro, piano o numero di stanza rischiava di favorire alcuni a danno di altri. Si poi tentata la via della distribuzione casuale, senza regole o criteri di riferimento; un messaggio legato alla natura improvvisa e violenta dellevento. Nel 2009 la fondazione incaricata della costruzione del memoriale indirizza una lettera ai familiari sollecitando lindicazione di vicinanze significative, la ricerca di prossimit tra le vittime che possano indurre alla costituzione di gruppi pi o meno omogenei per i motivi pi diversi: amicizia, ultima telefonata, colleghi di stanza o di piano, partner, appuntamenti in calendario per la mattina dellattacco. Oltre mille e duecento richieste e suggerimenti, in un processo rischioso di coinvolgimento diretto. Gli architetti raccolgono la corrispondenza in uno schedario trovando in un algoritmo matematico Names Arrangement la soluzione del rebus per il posizionamento dei nomi sul bronzo delle piscine, in linea con le richieste di vicinanza raccolte in oltre due anni. Lessenza di New York dentro lunicit di quei nomi e il pluralismo del loro accostamento: citt cosmopolita culla di diversit e integrazioni. Se la memoria pu aiutarci a costruire il futuro il nuovo memoriale avr fatto la sua parte.

In quei nomi sul bronzo c lessenza di New York

R
UMBERTO GENTILONI
Umberto Gentiloni
Insegna storia contemporanea allUniversit di Teramo. Ha scritto LItalia sospesa. La crisi degli anni Settanta vista da Washington

eflecting absence, memoriale del Word Trade Center, andr a coprire parte del vuoto lasciato dalle torri gemelle. Una struttura con due vasche, impronta delle fondamenta dei grattacieli, circondate da una imponente cascata. Vasche riflettenti monito e tutela di un luogo simbolo della vulnerabilit degli Stati Uniti e di una fase della storia dellumanit. Il decennio che ci separa dallevento non ha cancellato le ferite, semmai ha contribuito a sollevare interrogativi sui difficili percorsi della memoria. Una memoria che al tempo stesso individuale e collettiva, iscritta nelle storie delle famiglie delle vittime e consegnata allidentit di un paese cambiato nel profondo. Due tensioni hanno convissuto negli anni che abbiamo alle spalle: la spinta di una memoria in grado di contrastare lo scorrere del tempo ritardando i rischi di un oblio minaccioso con la sfida del rilancio e dello

Alla ricerca del nome di un amico sulla lista dei caduti dell11/9

Riflettono una citt cosmopolita culla di diversit e integrazioni


sviluppo di unarea strategica di Manhattan. Un lascito cruciale del Novecento legato alle tragedie che lo hanno attraversato. Quale il confine tra la memoria e la sua pericolosa riduzione a monumento e ancora quali usi e abusi nasconde la memoria identitaria? Nel tornante dell11 settembre 2001 il passato diviene un paragone obbligato, spesso un rifugio solo in apparenza rassicurante. Quante volte stata riesumata e riadattata lespressione del Presidente Roosevelt sul 7 dicembre 1941 Pearl Harbor data simbolo dellinfamia e quanti richiami allunit nazionale hanno affondato le radici nella tempesta del secondo conflitto mondiale. Ricordare vuol dire non disperdere lunicit e la centralit della vita. E quindi i nomi, tracce di un itinerario spezzato. Allindomani della guerra in Indocina venne approvato il progetto di costruzione del Muro (il Vietnam Veterans Memorial di Washington) nel maggio 1981. Una giuria internazionale scelse un disegno di una studentessa di 21 anni Maya Ying Lin che prevedeva la costruzione di un muro di granito nero, con una superficie riflettente dove scolpire i 58.245 nomi di soldati caduti o dispersi nelle operazioni militari. Una ferita nel cuore della capitale, uno specchio dove cercare i segni di un dolore ancora vivo. I nomi

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Primo Piano 13

Reflecting Absence, il memoriale del World Trade Center progettato da Michael Arad che andr a coprire il vuoto lasciato dalle Torri Gemelle

Ma la guerra al terrorismo ha danneggiato lAmerica

L
JOSEPH S. NYE
Joseph S. Nye
Ex assistente del segretario alla Difesa degli Stati Uniti professore a Harvard e autore di The Future of Power

attacco di Al Qaeda contro gli Stati Uniti dieci anni fa fu uno shock profondo sia per lopinione pubblica americana sia per quella internazionale. Quali lezioni ne possiamo trarre un decennio pi tardi? Chiunque prenda un aereo o cerchi di visitare un ufficio a Washington costretto a rammentare che la sicurezza americana cambiata. Ma, se la preoccupazione per il terrorismo maggiore e le restrizioni allimmigrazione sono pi severe, listeria dei primi giorni dopo l11/9 diminuita. Nuove agenzie, come il Department of Homeland Security, il direttore della National Intelligence, e un aggiornato Centro antiterrorismo non hanno trasformato il governo americano e, per la maggior parte degli americani, le libert personali sono state poco toccate. Nessun altro attacco su larga scala si verificato allinterno degli Stati Uniti, e la vita quotidiana ripresa

la privatizzazione della guerra. Durante la Guerra Fredda, gli Stati Uniti erano stati ancora pi vulnerabili, in termini tecnologici, a un attacco nucleare dalla Russia, ma la distruzione reciproca assicurata impediva il peggio, mantenendo la vulnerabilit pi o meno simmetrica. La Russia controllava una grande forza, ma non poteva acquisire potere sugli Usa grazie al suo arsenale. Due asimmetrie, tuttavia, favorirono Al Qaeda nel settembre 2001. In primo luogo unasimmetria informativa. I terroristi avevano buone informazioni sui loro obiettivi, mentre gli Stati Uniti prima dell11 settembre avevano informazioni carenti circa lidentit e lubicazione delle reti terroristiche. Alcuni rapporti di governo avevano anticipato la misura in cui attori non statali avrebbero potuto danneggiare grandi stati, ma le loro conclusioni non erano state integrate nei piani ufficiali.

agenzie avevano raccolto. Ma le asimmetrie informative e di attenzione non conferiscono un vantaggio permanente su chi esercita la violenza informale. A dire il vero, non esiste una cosa come la sicurezza perfetta, e, storicamente ci voluta una generazione per reprimere le ondate di terrorismo. Anche cos, leliminazione dei leader di Al Qaeda, il rafforzamento dei servizi segreti americani, i controlli pi stretti alle frontiere e una maggiore cooperazione tra lFBI e la CIA hanno chiaramente reso gli Stati Uniti (e i loro alleati) pi sicuri. Ma ci sono lezioni pi importanti che l11 settembre ci insegna circa il ruolo della narrazione e del potere di persuasione nellera dellinformazione. Tradizionalmente, gli analisti presumevano che la vittoria andasse a chi aveva lesercito migliore o maggior forza; nellera dellinformazione, il risultato influenzato anche da chi ha la storia migliore. E una com-

Il potere delle idee essenziale per conquistare i cuori dei musulmani


normalmente. Ma questo apparente ritorno alla normalit non deve trarci in inganno sullimportanza a lungo termine dell11 settembre. Come ho sostenuto nel mio libro The Future of Power, uno dei grandi mutamenti di questera dellinformazione globale il rafforzamento degli attori non statali. Ha ucciso pi americani Al Qaeda l11/9 dellattacco deciso dal governo giapponese a Pearl Harbor nel 1941. Si potrebbe definire In secondo luogo, vi era unasimmetria di attenzione. I molti interessi di un grande attore e i molti obiettivi possono spesso diluire la sua attenzione verso un attore pi piccolo, che, al contrario, pu concentrare la sua attenzione pi facilmente. Cerano un bel po di informazioni su Al Qaeda nel sistema di intelligence americana, ma gli Stati Uniti non erano in grado di elaborare in modo coerente le informazioni che le varie petizione sul terreno del racconto e il terrorismo tratta di narrativa e dramma politico. Lattore minore non pu competere con il maggiore in termini di potenza militare, ma pu usare la violenza per definire lagenda mondiale e costruire relazioni che danneggiano il potere di comunicazione del suo obiettivo. Osama bin Laden stato molto abile in questo. Non era in grado di fare ulteriori danni agli Stati

Uniti, come sperava, ma riuscito a dominare lagenda mondiale per un decennio e linettitudine delliniziale reazione americana ha significato poter imporre agli Stati Uniti costi pi alti del necessario. Il presidente George W. Bush ha commesso un errore tattico dichiarando la guerra globale al terrorismo. Avrebbe fatto meglio a inquadrare la decisione come una risposta ad Al Qaeda, che aveva dichiarato guerra agli Stati Uniti. La guerra globale al terrorismo stata mal interpretata per giustificare una grande variet di azioni, tra cui la guerra allIraq, costosa e sbagliata, che ha danneggiato limmagine dellAmerica. Inoltre, molti musulmani hanno frainteso il termine considerandolo come un attacco allIslam, cosa che non era nelle intenzioni degli Stati Uniti, ma andava nel senso degli sforzi di Bin Laden per gettare unombra sulla percezione degli Stati Uniti nei principali paesi musulmani. Nella misura in cui il trilione o pi di dollari di spese di guerra non finanziate ha contribuito al deficit di bilancio che affligge gli Stati Uniti oggi, Bin Laden stato in grado di danneggiare il potere dissuasivo americano. E il vero prezzo dell11 settembre possono essere i costi dellopportunit: per la maggior parte del primo decennio di questo secolo, mentre leconomia mondiale gradualmente spostava il suo baricentro verso lAsia, gli Stati Uniti erano preoccupati per aver voluto una guerra sbagliata in Medio Oriente. Una lezione chiave dell11 settembre che il potere militare essenziale nella lotta a terroristi del calibro di Bin Laden, ma che il potere di persuasione delle idee e della legittimit essenziale per conquistare i cuori e le menti delle popolazioni musulmane tradizionali da cui attinge Al Qaeda. Una strategia intelligente non ignora gli strumenti della diplomazia. Ma, almeno per lAmerica, forse la lezione pi importante dell11 settembre che la politica estera degli Stati Uniti dovrebbe seguire il consiglio dato mezzo secolo fa dal presidente Dwight Eisenhower: non farsi coinvolgere in guerre d occupazione e concentrarsi sul mantenimento del potere delleconomia americana.

14 Estero

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Gheddafi scappa verso Sud Lo abbiamo circondato


Il Niger: il raiss non qui ma non abbiamo i mezzi per sigillare i confini

UN VIDEO INEDITO

La nipotina al Colonnello Nonno, non ti voglio bene


TRIPOLI

Reportage
GIOVANNI CERRUTI INVIATO A TRIPOLI

intracciato!. Anche se in fondo alla divisa ben stirata ha le ciabatte infradito, Anis Sharif non un ufficiale qualsiasi: il portavoce di Abdal Hakim Belhaj, il comandante militare di Tripoli. E le sue poche parole, alla fine del solito pomeriggio di voci e conferme e smentite, debbono esser prese sul serio. Gheddafi in Libia, sappiamo dove, e fin qui ripete quel che il barbuto comandante dice da tempo. Ma per la prima volta aggiunge dettagli importanti. Forse lavevano perso, il raiss in fuga nel deserto: Labbiamo rintracciato grazie a tecnologie sofisticate e alla nostra intelligence. Un altro annuncio che non avr seguito? Almeno a Tripoli qualche conferma lascia intendere che questa volta le informazioni potrebbero esser vicine al vero. Al contrario, anche il Comandante Belhaj finirebbe nel bel mazzo di chi aveva gi dato Gheddafi circondato a
LA CACCIA AL TIRANNO

Nella caduta di un dittatore ci sta anche questo. Dai palazzi del potere setacciati e saccheggiati emergono sempre nuovi dettagli sulla vita segreta dellex raiss. Un ritratto impietoso. Come quello che emerge in alcuni video divulgati ieri dallagenzia Reuters: nonno Gheddafi che viene rifiutato persino dalla nipotina e spara a un ipotetico fantasma. Nel primo video, girato in famiglia nel 2005, il Colonnello chiede alla figlioletta di Saadi Gheddafi: Mi vuoi bene?. No, la risposta. Allora mi odi? Non sono buono io? Non sono dolce io?, continua il raiss. No, conferma la ni-

Il raiss e la nipotina

Il capo militare della capitale Lo abbiamo rintracciato grazie a tecnologie sofisticate


LULTIMA BATTAGLIA

Continua lassedio a Bani Walid dove si nasconderebbero i figli Seif al Islam e Saadi
Tripoli, assediato a Sirte, braccato a Bani Walid. Dice per Hisham Buhagiar, che per il Consiglio Nazionale di Transizione guida la caccia al latitante: vero, ci risulta che viaggia verso Sud, in un convoglio di dieci auto. Usa la tenda come riparo per la notte. Ormai circondato in unarea di 60 km. Tre giorni fa era nel villaggio di Ghwat, verso i confini tra Niger e Ciad. A 1200 chilometri da Tripoli, oltre le oasi di Sheba, in fondo al deserto dei Tuareg. Si incrociano le informazioni, riservate e non, e si scopre che tutte finiscono l. Non ci risulta che abbia lasciato la Libia, dice un portavoce del Pentagono. Dunque non ancora vero che il raiss sarebbe gi arrivato in Niger, con un convoglio di 200 auto, i dollari spariti dalla Banca Centrale di Bengasi, diamanti e altre pietre preziose. Potrebbe esser verosimi-

Sulla tracce del fuggitivo


Alcuni ribelli ispezionano il cassone di un pick-up pieno di targhe fasulle a Sud di Tripoli Il governo del Niger ha smentito che un convoglio di duecento auto abbia superato la frontiera

le, invece, che il Colonnello stia ancora aspettando il risultato di misteriose trattative sulla sua sorte. Escluse, come ovvio, da tutte le fonti ufficiali. Proprio ieri mattina, da Tripoli, era partita la delegazione del Cnt diretta in Niger. Vogliamo mettere in sicurezza la nostra zona di frontiera - ha dichiarato Fathi Baja, il responsabile degli affari politici del Consiglio nazionale - Dobbiamo bloccare la fuga dei personaggi legati al regime, e soprattutto quella di Gheddafi. Unora pi tardi arriva una risposta piuttosto seccata da Mohamed Bazoum, il ministro degli Esteri del Niger: Non possiamo sigillare i nostri confini, non abbiamo i mezzi per farlo. Gheddafi non entrato nel nostro territorio e neppure ha chiesto di entrare. Dovesse farlo, valuteremo. Gheddafi e le voci sulla sua fuga stanno inguaiando il Niger. Vogliamo infor-

mare il mondo che non qui - deve dichiarare Marou Amadou, la ministra della Giustizia. - E le notizie sul convoglio di 200 auto sono false. Un corteo che non poteva entrare in Niger senza che se ne accorgessero, o lo scrutassero dallalto gli aerei Nato che continuano a pattugliare la Libia. Cos si ritorna alla casella di partenza, Tripoli, con gli annunci del portavoce del Comandante Belhaj e di Hisam Buhagiar, il cacciatore di Gheddafi. Sar un caso, ma ieri arrivato in citt anche il premier del governo provvisorio Mahmoud Jibril, ed la sua prima volta. di Bani Walid, Jibril. Proprio della citt sotto assedio ormai da una settimana. E tanto bastato, in questi giorni, per attribuire proprio a Jibril le lungaggini nella trattativa con i gheddafiani e i mercenari che rifiutano la resa, magari per proteggere la fuga di Gheddafi. Ora, secondo Mahamud Nurfari, il comandante

della Brigata che sta negoziando la conquista di Bani Walid, qui si nascondono Seif e Saadi, i due figli di Gheddafi. E laltra sera Seif ha incitato i miliziani, ordinando di sparare sui mediatori, i vecchi della trib Wafalla. Del raiss, almeno a Bani Walid, non si hanno pi notizie. Si aspetta ancora, per Bani Walid. E cos per Sirte. E gli ultimatum in scadenza sabato potrebbero slittare di nuovo. Perch, come ripetono dal Cnt, non vogliamo pi sangue. E perch la politica si sta muovendo: c un Paese che si deve inventare il futuro e nel presente vive il suo 8 Settembre. Ma pi difficile, con il raiss ancora libero nel deserto: il suo fantasma resta lossessione di Libia. Ed sempre in compagnia. Titola in prima pagina La Sirena, nuovo quotidiano indipendente di Tripoli: Non solo il serpente cambia la pelle. Anche i troppi amici di Gheddafi.

potina, indicando invece la telecamera dietro la quale c il pap Saadi, quando il nonno chiede chi che lei reputi dolce. Il contesto del video molto informale: Gheddafi siede su un divano coperto da una trapunta, sotto la quale dorme il nipotino pi piccolo. Tre uomini sostano allingresso della stanza, seduti su sedie da ufficio, ma uno di loro si alza in piedi quando entra Gheddafi. Cammelli pascolano fuori, e la telecamera inquadra un braciere che arde per il barbecue. In un secondo video, Gheddafi si fa passare la pistola dalla moglie per uccidere un fantasma, davanti agli stessi nipoti. Gheddafi, steso su un divano, gioca con loro: C il fantasma, lo uccideremo, dice chiedendo alla moglie di portargli la pistola per sparare contro una figura immaginaria. Io sono il fantasma, dice la nipote. Allora uccideremo te - risponde nonno Muammar - se il fantasma sei tu. [P. DM.]

I GENERALI VORREBBERO MANTENERE 14-15 MILA UOMINI, IL CAPO DEL PENTAGONO FRENA

Iraq, 3 mila soldati Usa nel 2012


MAURIZIO MOLINARI CORRISPONDENTEDANEWYORK

Il piano
Il segretario del Pentagono Leon Panetta Sono 50 mila i soldati Usa oggi in Iraq Il loro numero scender entro la fine dellanno

Il capo del Pentagono Leon Panetta ha redatto un piano che prevede il mantenimento in Iraq di un contingente compreso fra 3.000 e 4.000 soldati dopo il 31 dicembre, termine ultimo per il ritiro di tutte le truppe americane che fu concordato con Baghdad dallAmministrazione Bush e poi confermato da quella Obama. Il passo di Panetta un tentativo di mediazione fra gli impegni presi dalla Casa Bianca e le richieste dei comandanti militari in Iraq, secondo i quali sarebbe opportuno mantenere almeno 14-15 mila soldati al duplice fine di addestrare gli

iracheni e contrastare le infiltrazioni dellIran. Al momento in Iraq restano circa 50 mila soldati Usa e sar dunque il presidente Barack Obama a

decidere come procedere. Il portavoce della Casa Bianca Jay Carney spiega: Stiamo operando sulla base di un accordo raggiunto dal go-

verno iracheno con la precedente Amministrazione per il ritiro delle forze e i negoziati con lIraq continuano per stabilire relazioni salde che dureranno nel futuro. La cautela dobbligo in quanto si tratta di un passaggio delicato che coincide con quanto sta avvenendo a Baghdad, dove il premier Nuri Al Maliki stretto fra le pressioni dellalleato di governo Moqtada Al Sadr, leader del partito sciita fortemente ostile alle truppe Usa, e le richieste dei partiti curdi e sunniti che invece auspicano una presenza militare Usa di lungo termine come garanzia di protezione dalla maggioranza sciita. La scelta di Panetta di puntare su un contingente mini-

mo si spiega con il fatto che gli Usa resteranno comunque in Iraq con la pi grande ambasciata del mondo, un consistente numero di contractor civili arruolati dal Dipartimento di Stato per proteggere le attivit dei diplomatici e un Ufficio per la cooperazione di sicurezza composto, sul modello di quanto avviene in Egitto, da centinaia di militari con mansioni civili. Senza contare che la Cia, ora guidata da David Petraeus, continuer ad avere una forte presenza sul territorio dintesa con lintelligence irachena. In tale cornice la necessit di mantenere dei militari si spiega con lordine firmato da Obama a fine agosto per chiedere alle forze armate di condurre operazioni segrete in Iraq per ostacolare la penetrazione iraniana, in particolare la fornitura di armi di Teheran alle milizie sciite, incluse quelle che rispondono agli ordini di

Moqtada Al Sadr. Durante lestate infatti sono stati sequestrati ingenti quantitativi di esplosivi e componenti di ordigni sofisticati che i pasdaran iraniani avevano inviato alla guerriglia sciita. Come riassume Antonhy Cordesman, analista del Centro di studi strategici internazionali di Washington, Usa e Iran stanno cercando di tutelare i propri interessi in un Medio Oriente scosso dalla Primavera araba e dunque per Barack Obama di importanza strategica contenere la penetrazione dellIran in Iraq. Anche al Congresso di Washington c fermento sullIraq. I senatori repubblicani John McCain e Lindsey Graham assieme allindipendente Joe Lieberman premono affinch il numero di soldati che rimarranno sia pi alto di quello indicato dal piano di Leon Panetta. Ma nessuna decisione stata ancora adottata dal presidente.

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Estero 15

il caso
ANDREA TORNIELLI CITT DEL VATICANO

trentanni di distanza dallinizio del fenomeno Medjugorje, il paesino della Bosnia Erzegovina dove a partire dal giugno 1981 un gruppo di ragazzi afferm di vedere la Madonna, vengono alla luce i rapporti della polizia segreta comunista che dimostrano il pesante intervento del regime. Le autorit considerarono le apparizioni uno strumento dellazione nemica controrivoluzionaria, indirizzata contro la fraternit e unit dei popoli della Jugoslavia e cercarono di soffocare quanto stava accadendo attraverso intercettazioni, ricatti, minacce e la fabbricazione di falsi dossier, in particolare contro il frate francescano Jozo Zovko, che seguiva i veggenti. Finendo per condizionare negativamente anche il giudizio di vari esponenti della Chiesa locale. A rendere noti i documenti il giornalista Zarko Ivkovic, autore di una sezione del libro Il mistero di Medjugorje pubblicato dal principale quotiano croato, Vecernji List. Ivkovic ha lavorato negli archivi dellAgenzia dinformazione della Bosnia-Erzegovina consultando le carte della polizia segreta jugoslava, il potente Servizio di sicurezza Sdb (Sluzba drzavne bezbjednosti). Per spaventare la gente e impedire raduni a Medjugorje, i comunisti

A
v

Medjugorje, i comunisti contro le apparizioni


Il regime minacciava e ricattava i religiosi vicini ai veggenti

Fedeli in preghiera sulla Collina delle Apparizioni. Sulle piccole croci sono appesi foglietti con le richieste di grazia

mento principale pare essere lo stesso vescovo di Mostar, monsignor Pavao Zanic, il quale, dopo essersi mostrato inizialmente aperto verso la possibilit che si trattasse di un evento soprannaturale, ne era diventato il pi deciso nemico. Si apprende ora che la sua avversione era stata alimentata da una serie di documenti costruiti dagli stessi uomini dellSdb, che furono fatti circolare tra Mostar, il Vaticano e alcuni Paesi europei. In particolare si attribuivano avventure amorose a padre Jozo Zovko, tenuto sotto stretto controllo dalla polizia segreta ancora prima delle apparizioni di Medjugorje a motivo della presa che avevano le sue omelie sui giovani, e che sar anche arrestato e malmenato. La seconda parte del piano, sfruttando lantico dissidio esistente in Erzegovina tra clero secolare e religiosi francescani, prevedeva di creare il caos nella Chiesa locale mettendo tutti contro tutti. Dal rapporto emerge come il vescovo Zanic fosse pronto a recepire qualsiasi documento contro i francescani e contro le apparizioni, anche se di dubbia provenienza. Da questo documento osserva Ivkovic risulta che la polizia segreta era a conoscenza delle posizioni del vescovo e che ha direttamente influenzato le sue azioni. Anche questi documenti saranno vagliati dalla commissione della Santa Sede chiamata a pronunciarsi su Medjugorje, che Benedetto XVI due anni fa ha affidato alla guida del cardinale Camillo Ruini.
v v v

FALSI DOSSIER

Antonio Socci

Predrag Matvejevic

Spiato e manipolato il vescovo di Mostar divenne un fiero nemico dei veggenti


di Citluk organizzarono dei convegni per le unit locali dellErzegovina, che venivano istruite presentando i francescani come nemici del comunismo e, in particolare, padre Jozo come il regista delle apparizioni inventate con cui seduceva il popolo e i bambini. I pellegrini, per, continuarono ad aumentare e cos il governo dichiar lo stato di emergenza: iniziarono le perquisizioni dei fedeli e dei preti; da Sarajevo arriv la polizia speciale che proib laccesso al monte delle apparizioni. Infine furono coinvolti anche i servizi segreti. Dai documenti emerge che tra gli obiettivi principali cera quello di rendere passivi i protagonisti degli avvenimenti. Gli agenti dellSdb iniziarono a spiarli, a raccogliere informazioni sulla loro attivit nemica per costruire dossier che li compromettessero. In particolare colpisce un rapporto del novembre 1987, dedicato alloperazione Crnica (nome originario della collina delle apparizioni, oggi nota come Podbrdo). Lestensore del documento descrive al suo superiore i passi compiuti per compromettere alcuni frati considerati gli ideatori delle apparizioni. Lo stru-

Papa Wojtyla conosceva bene i metodi della polizia segreta e ha sempre difeso le visioni
Gi allepoca non era difficile intuire che il regime comunista cercava di interferire pesantemente sui fatti di Medjugorje. Questi documenti dovrebbero far riflettere la Chiesa sulle condizioni difficili e certamente non serene in cui si trovava ad agire il vescovo di Mostar. Antonio Socci, giornalista e scrittore, autore del libro Mistero Medjugorje (edizioni Piemme).
Si aspettava qualcosa del genere?

Il Vaticano non riconosce nulla La gente crede che questa storia sia tutta uninvenzione dei preti
Breviario mediterraneo lha reso celebre ma nel suo ultimo libro Pane nostro (Garzanti) che lo scrittore jugoslavo Predrag Matvejevic, 68 anni, ha fatto un giro dei principali santuari tra sacro e profano. Non manca Medjugorje, proprio vicino a Mostar, la capitale dellErzegovina dove nato da madre cattolica croata e padre ortodosso russo. Ora vive a Zagabria in Croazia dopo 14 anni da professore a La Sapienza di Roma. Si definisce laico e ricorda che Medjugorje dal Vaticano non mai stata riconosciuta.
Come nasce il santuario?

Francamente s. Allinizio i frati francescani erano duri con i veggenti, temevano si trattasse di una trappola, di uninvenzione del regime. Il vescovo di Mostar, Pavao Zanic, era pi comprensivo. And a celebrare messa a Medjugorje e difese i ragazzi. Ma dal gennaio 1982 cambi posizione. La Chiesa dovrebbe riflettere sul fatto che certe posizioni non furono prese in un clima sereno.
Furono fatte molte pressioni sui veggenti?

veggente Mirjana che la polizia veniva a prelevarla a scuola e interrogava i suoi amici. A quel tempo nessuno pensava che il comunismo sarebbe caduto: per quei ragazzi la prospettiva era una vita sotto controllo. Ma non si sono smossi di un millimetro, continuando a raccontare ci che vedevano.
Quanto ha pesato lintervento del regime sul giudizio delle autorit ecclesiastiche?

vece ci sono soprattutto cattolici, anche se - e lo dice uno che durante il regime ha difeso i religiosi - si scivola troppo nel clericalismo.
Cosa pensa di Medjugorje?

Vennero intimiditi. Vennero minacciate le loro famiglie che rischiavano di perdere il lavoro. Mi raccontava la

In Vaticano cera un uomo che conosceva bene certi metodi per averli vissuti sulla sua pelle, e non c mai cascato. Era Papa Wojtyla. Ma il tentativo di demolire Medjugorje pu aver fatto breccia su coloro che non conoscevano gli usi della polizia comunista, e cos il fango gettato addosso dal regime a questi ragazzi ha ottenuto qualche effetto. [AN. TOR.]

A Nord, in Bosnia, c un cattolicesimo moderato. A Sud, in Erzegovina, pi fanatismo. La Seconda guerra mondiale l ha lasciato di pi il segno. E la zona poco sviluppata.
Ora un luogo di pellegrinaggio.

Sta in una posizione geografica meravigliosa tra le montagne. Anche da laico commuove e spinge a tornare. La zona di pietra carsica desolata. Per questo non va sottovalutata la leggenda per cui i preti si sarebbero inventati il turismo religioso per sollevare le sorti della popolazione.
Conta ancora tanto la religione nei Balcani?

Tante apparizioni lasciano dubbi. Il Vaticano non riconosce nulla. La gente pi colta scettica. Per unisola croato-cattolica in una Bosnia Erzegovina piena di musulmani, poi ortodossi e solo infine cattolici. In Croazia in-

S e da sempre. Storicamente qui passa la frontiera dello scisma persiano. Ad Est ortodossi serbi o bizantini e a Ovest cattolici romani. In questa zona di faglia durante limpero turco si poi inserita la componente islamica. Come in Spagna o Sicilia. [FRA. RIG.]

DODICI MORTI, RIVENDICAZIONE ISLAMISTA

LA LACOSTE CONTRO IL KILLER NORVEGESE

DOPO LE PAROLE DEL TERRORISTA IN BRASILE

Delhi, una bomba Breivik non indossi Caso Battisti, La Russa alla Corte suprema polo col coccodrillo Azione diplomatica
NEW DELHI

Una bomba esplosa ieri davanti a uno degli ingressi dellAlta Corte di New Delhi ha causato 12 morti e oltre 70 feriti. Lordigno, a base di nitrato di ammonio, era nascosto in una valigetta lasciata sul banco della reception dove erano in coda decine di avvocati e clienti in attesa del pass per entrare nelle aule per le udienze. Larea, poco distante dal Parlamento e dagli uffici del primo ministro, stata immediatamente isolata. Nonostante il tribunale fosse gi stato colpito da un

attentato, senza feriti, lo scorso 25 maggio, non aveva telecamere a circuito chiuso per sorvegliare gli ingressi. Lattacco stato rivendicato con una mail dallHarkat-ulJihad Islami (Huji), un gruppo estremista islamico basato in Pakistan e vicino ad Al Qaeda. lopera di gruppi terroristici, ma non ci lasceremo intimidire, ha detto il ministro dellInterno indiano, Palanappian Chidambaram. La polizia, basandosi sulle testimonianze di alcuni sopravvissuti, ha diffuso lidentikit di due sospetti: due uomini con la barba, uno sui 26 anni, laltro sui 50. [P. DM.]

OSLO

ROMA

Il marchio Lacoste non vuole avere niente a che fare con Anders Behring Breivik, il massacratore di Oslo, che indossa spesso polo e maglioni con il coccodrillo. Una vera e propria ossessione per il killer, secondo il quotidiano norvegese Dagbladet: indossare una Lacoste gli permette di agire come un europeo istruito e di carattere conservatore. Ma per il marchio fondato nel 1933 dal leggendario tennista Ren Lacoste un danno di immagine enorme: il coccodrillo

Breivik sullauto della polizia

spicca su quasi tutte le foto di Breivik. Cos Lacoste ha chiesto alla polizia che il killer non indossi pi capi con il suo logo, almeno quando appare in pubblico. [M. VER.]

Le ultime dichiarazioni di Cesare Battisti, lex terrorista dei Proletari armati per il comunismo (Pac) ora libero in Brasile, scatenano la veemente reazione del governo italiano. E se il ministro degli Esteri, Franco Frattini parla di dichiarazioni orribili, il titolare della Difesa, Ignazio La Russa alza il tiro. Serve un passo diplomatico, ne parler con Frattini. Non mi rassegno al fatto che non sia stato estradato e credo che lItalia debba fare un passo con le autorit brasiliane affinch

cessi questo stillicidio di parole offensive. Battisti ieri ha chiesto perdono, rifiutandosi per di parlare di pentimento, ha ricordato di aver pianto per la morte di Torreggiani e ha detto che illudersi di cambiare lItalia con la lotta armata fu un errore. Io - ha spiegato il ministro - alle parole preferisco i fatti ed ho scelto di avviare una solitaria azione di protesta non contro i brasiliani ma contro la decisione di tenere in libert un terrorista assassino. Ho quindi scelto di non andare in Brasile e di mandare un sottosegretario se c da andare. [ALB.SIM.]

16 Cronache

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

I migranti ora portano la Madonna


Sedici giovani africani erano sbarcati a Lampedusa: ora vivono in Liguria, integrati nella vita di paese

La storia
ALESSANDRA PIERACCI INVIATA A BUSALLA (Ge)

lias scappato dal Ghana quando il padre stato trucidato in una delle perenni guerre tribali. Madre e sorelle si sono rifugiate da uno zio, lui, diciottenne, arrivato fino in Libia. Uno dei tanti schiavi fantasma di un regime che non regolarizzava clandestini, lascandoli sfruttare, cacciare senza paga. Alla fine lavoravo in una famiglia racconta. Una famiglia ricca, vicina allentourage del rais? No, l nessuno vuole quelli con la pelle nera e chi ha soldi pu scegliere. Ha gli occhi di un ragazzo, Elias, anche se ha visto violenza e morte, e chiss che ha fatto

La partita di calcio
TRA LE ATTIVIT ORGANIZZATE PER I GIOVANI ANCHE LIMMANCABILE PARTITA DI PALLONE

LA PROCESSIONE

Domenica la statua di Maria sar portata da questi ragazzi anche se nessuno cattolico
lui stesso, anche se salito su una nave per lItalia costretto dai fucili dei soldati. E gli brillano quando racconta che domenica sar alla festa del paese, insieme alla gente di qui, e sar uno dei portatori della statua della Madonna, Mary, come la chiama lui, la patrona cui Busalla dedica tre giorni di feste organizzate con la partecipazione di tutti. Non importa se non cattolico, non importa nemmeno agli altri 16 giovani africani cristiani tra i 20 e i 30 anni ospitati nellex ospedale dai primi di agosto, arrivati da Manduria, dopo lo sbarco a Lampe-

La scuola di italiano
LEZIONE DI LINGUA PER TUTTI PER POTERSI INTEGRARE MEGLIO NELLA VITA DEL PAESE

Tre giorni di celebrazioni


A BUSALLA LA MADRE DI GES VIENE FESTEGGIATA CON TRE GIORNI DI RITI, PROCESSIONI E FESTE NESSUNO DEGLI IMMIGRATI CATTOLICO, ALCUNI SONO CRISTIANI [FOTO GIUSEPPE MARITATI]

dusa. Vanno a messa, stanto un po in disparte, nella chiesa che domina la cittadina, alla funzione delle 9 dei giorni festivi. Degli altri 13 migranti, musulmani, molti hanno domandato il Corano e hanno potuto rispettare il Ramadan. Testi sacri distribuiti a cristiani e islamici dai volontari della Comunit di SantEgidio. Le storie di James, Omar, Mustafa,

Alex sono simili e uguale il loro presente. Alloggiati nella struttura alla periferia del paese, gestita dalla Co.Ser. Co onlus, fanno a turno le pulizie (in effetti non abbiamo mai visto il piazzale cos a posto dicono le infermiere degli ambulatori Asl rimasti al piano sottostante), seguono lezioni di italiano con lettere colorate e animaletti come i bimbi della prima elementare, possono allenarsi sul campo di calcio una volta la

La cittadina che rivive


I MIGRANTI SONO BENE ACCOLTI ANCHE PERCH AIUTANO A TENERE PULITA E ORDINATA LA CITT

settimana. E poi escono fra la gente di una cittadina piccola e pulita un tempo nel cuore di una campagna da ville e villeggiature, poi trasformata nel bene e nel male dalla Iplom, esempio ligure di raffineria urbana. Cerchiamo di favorire al massimo lintegrazione con il paese - spiega lassessore comunale alla Cultura Antonello Barbieri - La partecipazione alla processione un momento molto significativo. Cera anche lui tra il pubblico che ha assistito alla partita di calcio organizzata grazie alle scarpe e alle magliette regalate ai giocatori dal Busalla calcio. Pu darsi che nel mucchio ci sia anche qualche mela marcia - dice Elettra, che con Anna Maria, Tiziana, Betti e le altre prepara le specialit per gli stand gastronomici - come dappertutto. Del resto, noi italiani emigrati in America abbiamo la responsabilit dei gangster. A chi ha offerto un lavoro stato risposto che no, senza permesso di soggiorno non si pu. Per con gli altri comuni del distretto sociosanitario attueremo borse di lavoro - spiega lassessore - con la possibilit di imparare presso le aziende disponibili. Tra i 30 migranti c chi in Libia ha fatto lidraulico, il muratore, anche lartigiano del vetro. Si tratta di gestire lattesa - dice il direttore del centro di accoglienza, Enrico Privizzini - Da domani inizieranno i colloqui in questura per ottenere il permesso di soggiorno temporaneo. E dopo? Vogliono fermarsi qui o proseguire per qualche altro Paese europeo? Sar quel che sar, basta sopravvivere. No problem. Insciallah. Mustafa che parla. Con gli altri musulmani ha incontrato liman durante la visita che ha fatto alla comunit di accoglienza. Per stato anche a vedere la chiesa e, se non sar tra quelli che portano Mary, come tutti andr ad aiutare per i preparativi della festa.

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Cronache 17

il caso
TEODORO CHIARELLI
INVIATO A SAVONA

La protesta A Savona gli organizzatori tentano di evitare i manifestanti ma gli finiscono proprio in bocca

La polemica Ancora Rifondazione sugli scudi, mentre la Lega chiede che i sobillatori siano denunciati

Caccia al ciclista padano


Nuova tappa al veleno per il giro della Padania: botte al velocista Modolo, percorso deviato

ncora spintoni, tafferugli, insulti, schiaffoni che volano, poliziotti investiti dalle auto al seguito, mani col dito medio rivolte ai manifestanti. Anche ieri il Giro di Padania, non si fatto mancare niente. Prova evidente di quanto lo sport possa dividere quando si presta ad avallare disegni politici come quello della Padania, entit ben presente nei sogni dei seguaci di Umberto Bossi, ma assente dai manuali di geografia. Una corsa che, pur potendo contare su professionisti di grido come Ivan Basso, Sacha Modolo e Giovanni Visconti, ieri ha rischiato anche il ridicolo, con corridori che nella grande confusione, imboccano la strada sbagliata e sono costretti a tornare indietro, a met fra Monthy Python e la Coppa Cobram di Fantozzi contro tutti. Seconda tappa, partenza da Loano, provincia di Savona, destinazione Vigevano (Pavia). Al via il sindaco Pdl della cittadina rivierasca, Luigi Pignacca, che per non sbagliare si presenta con una bandiera tricolore in mano. Nessuna protesta, ma c tensione per i tafferugli del giorno prima a Mondov. Basso e Modolo affidano un appello-denuncia agli organizzatori. Siamo stati insultati e qualcuno andato oltre e ci ha rifilato delle sberle. Siamo dei ciclisti e siamo venuti a questa gara per correre, chiediamo che il pubblico ci permetta di farlo. Per noi questi comportamenti sono inaccettabili: siamo degli sportivi, ci alleniamo e fatichiamo quotidianamente per poter correre. La protesta, per, in agguato a Savona, sulla strada che costeggia il porto, proprio sotto la Torretta, simbolo della citt, da dove sventola un enorme tricolore. Un centinaio i manifestanti con una selva di bandiere bianco-rosso-verde e qualche vessillo rosso. In prima fila i segretari di Rifondazione Comunista, Marco Ravera, del Pd, Livio di Tullio, e della Cgil, Francesco Rossello. Un anziano urla: Viva lUnit dItalia che 150 anni fa costata la vita a tanti giovani.

Noi siamo professionisti La politica non centra

3
Cosa vogliono questi comunisti con quelle bandiere rosse? La Padania esiste inutile negarlo
Francesco Moser
ex campione del mondo

domande a
Ivan Basso ciclista

SAVONA

Anche Ivan Basso, vincitore di due Giri dItalia e sicuramente il pi famoso fra i corridori in gara al Giro di Padania, ieri stato fatto oggetto delle rimostranze di alcuni contestatori.

Corsa bloccata
Botte spintoni, qualche sberla: i ciclisti nel mirino dei contestatori

Dopo le proteste durante la prima tappa, ieri oltre agli insulti sono volati spintoni e schiaffi. Hanno colpito anche lei?

Tricolori in corteo
Oltre alle bandiere di Rifondazione molte quelle dellItalia

Non si pu usare lo sport per politica. Vergogna. La gente applaude e sfila avanti e indietro sulle strisce pedonali per rallentare il traffico. Qualcuno si siede sullasfalto. La polizia guarda, un po incerta sul da farsi. Dun tratto lurlo delle sirene da dietro via Paleocapa, la strada dello struscio, fa capire che gli organizzatori tentano di cambiare percorso. Si intravvedono in effetti quattro ciclisti in fuga passare

per la vecchia Aurelia. I manifestanti corrono verso piazza Pancaldo, l dove finisce via Paleocapa, inseguiti dai poliziotti che improvvisano un cordone. Tutti sono convinti di essere stati beffati. Ma non cos. Ecco di nuovo lurlo delle sirene. Gli organizzatori pasticciano. Tentano di trovare un percorso alternativo per il gruppone di quasi 190 corridori, ma finiscono in mezzo al traffico. Cos decidono di deviare proprio

in via Paleocapa per poi riprende- ad Albisola Capo per poi svoltare re la litoranea verso Albissola. Ri- e salire verso Sassello e Alessansultato: finiscono proprio fra le dria. Un gruppo di corridori, pebraccia dei manifestanti. r, gira prima, subito dopo SavoLa polizia non riesce a conte- na e prende la strada per Vallonerli. Volano spintoni, laria si ria: si ritrovano allospedale cittariempie di imprecazioni. Un uo- dino. Dietro front e ritorno sulla limo con la barba bianca (poi iden- toranea, ma per loro il distacco tificato dalla Digos) strattona e a quel punto abissale. insulta Modolo, mettendogli le Per il resto, tutto tranquillo simani in faccia. Questo si ferma, no a Vigevano dove vince Elia Vigli rifila a sua volta due manate viani davanti a Modolo, e si prensul capo e poi, a fatica, riparte. de la maglia verde di leader. Un secondo ciclista, Sonny ColRestano, ovviamente, le polebrelli, viene cenmiche. Paolo Fertrato da un puVIAGGIO A OSTACOLI rero, segretario gno al volto da un Rc Oggi si riparte nazionale di coraltro stagionachiede che la dalla Malpensa sa venga annullato contestatore. verso Piacenza ta, annunciando Lintero gruppo costretto a fercomunque altre marsi nel parapiglia generale. proteste. Il sottosegretario leghiAgenti e carabinieri riescono ad sta, nonch organizzatore del Giaprire un varco, i ciclisti vi si infi- ro di Padania, Michelino Davico, lano, seguiti dalle auto che passa- denuncia invece fatti gravissimi no sgommando. Da un paio di fi- a Savona. La Lega strepita: nestrini spunta la classica mano Stop ai vili sobillatori, gli aggrescon il dito medio rivolto allins. sori vanno denunciati. E FranceUn poliziotto fa segno a una delle sco Moser chiosa: Ma cosa voammiraglie di passare piano: co- gliono questi comunisti con tutte me non detto, lauto accelera e lo quelle bandiere rosse?. travolge. Per lui contusioni, choc, Oggi si riparte da Lonate Pozma niente di grave. zolo diretti a Salsomaggiore. Lo Non finita. Bisogna arrivare spettacolo continua.

No, ma il fatto che qualcuno dei miei colleghi sia stato colpito comunque molto grave. Siamo dei ciclisti professionisti e siamo venuti a questa gara per correre: chiediamo solo al pubblico che ci permetta di farlo. Insulti e sberle ai corridori sono inaccettabili in qualsiasi caso.
Su questo non si discute, per questo Giro della Padania fin dallinizio stato fortemente connotato politicamente, prima ancora che per le sue caratteristiche sportive.

Ho le mie idee, ma preferisco tenermele per non rischiare che vengano strumentalizzate da qualcuno. Mi hanno criticato perch ho detto che sarebbe stato un onore vincere questo Giro: che cosa avrei dovuto dire? Che corro per perdere?.
Intanto per c chi sta cercando di interrompere e cancellare il Giro della Padania prima della sua conclusione, prevista per sabato.

Personalmente ho avuto numerosissime manifestazioni di affetto e di calore da parte della gente. Ma di questo nessuno ha parlato. [G. VIB.]

COSENZA, LA DONNA ERA STATA CONDANNATA A MORTE IN NIGERIA

Concesso lasilo politico a Kate Potr vivere e studiare in Italia


Frattini: Tempi veloci per salvarla Dobbiamo lottare per la sua tutela
GIULIA VELTRI COSENZA

Potr vivere, vivere in Italia e forse in Calabria. Potr iscriversi alluniversit, forse allUnical di Cosenza. Di certo, Kate Omoregbe, 34 anni di origini nigeriane, non ritorner pi in Africa, nel suo Paese, dove sarebbe andata incontro a una condanna a

morte per lapidazione, perch non islamica e perch ha rifiutato un matrimonio combinato. Alla donna, infatti, stato concesso in tempi record lasilo politico. A divulgare la notizia i ministri agli Esteri e alle Pari opportunit, Franco Frattini e Mara Carfagna, i quali hanno spiegato per lappunto che liter di concessione dellasilo ha seguito tempi record. Kate, infatti, era stata scarcerata dalla casa circondariale di Castrovillari, in provincia di Cosenza, lo scorso 4 settembre, dopo aver finito di scontare una condanna per spaccio di droga. Attualmente, la donna che si sempre

Kate alluscita dal carcere

dichiarata innocente dalle accuse di spaccio ed ha chiesto di rimanere in Italia per non essere uccisa si trova nel Cie di Ponte Galeria a Roma, dove stata portata subito dopo la liberazione. Il riconoscimen-

to dellasilo politico a Kate hanno affermato i ministri Frattini e Carfagna - avvenuto peraltro in tempi velocissimi, non soltanto salva la vita ad una donna, ma dimostra che lItalia non smetter mai di lottare per la libert di tutti e la tutela delle persone. Oggi, ancora una volta, lItalia ha dato prova di essere un Paese in prima linea nella lotta per il rispetto dei diritti fondamentali, tra questi, in particolare, la tutela della vita e il rispetto della donna. Tra i pi entusiasti, Franco Corbelli, presidente del movimento Diritti civili, che per primo si fatto portavoce della storia di Kate, animando una vera e propria campagna umanitaria che ha coinvolto istituzioni, politica, associazioni e mondo religioso. Ci siamo sentiti telefonicamente ha detto poco dopo la notizia della concessione dellasilo ed era felicissima.

PERUGIA, NON ALLA NUOVA PERIZIA SULLOMICIDIO

Per Amanda e Sollecito sentenza a fine mese


stata rigettata la richiesta di nuovi esami sulle tracce di Dna
ANNA LIA SABELLI PERUGIA

Nessuna nuova perizia sulle tracce di Dna al centro del processo di secondo grado a Raffaele Sollecito e Amanda Knox per lomicidio di Meredith Kercher, come chiedeva il pm. E non verr risentito lex pentito Luciano Aviello. La Corte dassise dappello di Pe-

rugia ha chiuso ieri listruttoria dibattimentale durata poco meno di un anno e dal 23 settembre la parola passa allaccusa per la requisitoria. Quindi le arringhe delle difese e la sentenza attesa tra la fine di settembre e linizio di ottobre. Ieri la procura generale ha tentato un ultimo attacco alla perizia, disposta dalla Corte, che ha definito non attendibili le analisi della scientifica sulle tracce di Dna sul coltello considerato larma del delitto e sul gancetto di reggiseno indossato dalla Kercher quando venne uccisa. Amanda secondo il suo avvocato, molto stressata. Ha paura che arrivi qualcosa di nuovo e di negativo.

T1 T2 PR CV

18 Cronache

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

PALERMO, GLI ERA STATA NEGATA LO SCORSO ANNO

Spatuzza, patente di pentito Riammesso alla protezione


Accus Berlusconi e DellUtri di essere i referenti della mafia
RICCARDO ARENA PALERMO

Gaspare Spatuzza ha vinto la sua battaglia: ora ufficialmente un pentito, perch la commissione del Viminale che si occupa dei collaboratori di giustizia gli ha detto finalmente di s. Lex reggente del mandamento di Brancaccio, che tra mille polemiche aveva accusato Silvio Berlusconi e Marcello DellUtri di essere coinvolti nelle stragi del 1993, stato ammesso al programma di protezione: bocciato lanno scorso, Spatuzza aveva ottenuto, il 30 giugno, lannullamento della delibera negativa da parte del Tar del Lazio. Ieri lorganismo presieduto da Alfredo Mantovano, il sottosegretario agli Interni che era sempre stato contrario allammissione, ha cambiato idea e si conformato alla decisione dei giudici amministrativi. Nuovi elementi, spiega lo stesso Mantovano, avrebbero delineato limportanza del contributo di Asparinu u Tignusu, Gasparino il calvo. Ma soprattutto c la sentenza immediatamente esecutiva del Tar. Che ha riconosciuto che effettivamente lex mafioso palermitano aveva esternato alcune accuse (quelle al premier e al suo ex delfino in

Boss delle stragi Da killer a collaboratore

Gaspare Spatuzza, 47 anni, ex capomafia, originario del quartiere Brancaccio di Palermo. Il suo nome emerge con prepotenza nel 94 nellambito dell'inchiesta sulle autobombe del 93. Spatuzza cade nella rete della squadra mobile palermitana il 2 luglio 97. Nel marzo 2008, dopo 11 anni di carcere duro per lomicidio di don Puglisi, le stragi del '93 e per le numerose vicende di mafia, il boss comincia a parlare delle stragi del 92 e dei presunti rapporti del capomafia Graviano con Marcello DellUtri e Berlusconi.

particolare) con notevole ritardo, rispetto ai 180 giorni previsti dalla legge. Questo modo di fare gli sarebbe potuto costare la bocciatura. Il Tar aveva aggiunto per che Spatuzza non aveva omesso di riferire fatti di cui aveva avuto diretta conoscenza, ma solo notizie apprese da terze persone, nel caso specifico dal suo capo, il boss di Brancaccio Giuseppe Graviano: e in questo caso il limite dei sei mesi non vale. Graviano, al bar Doney di via Veneto, a Roma, intorno al 21 gennaio 1994, avrebbe detto a Gasparino che persone serie avevano consentito a Cosa nostra di mettersi il Paese nelle mani. E le persone serie sarebbero state - secondo una deduzione del dichiarante - proprio Berlusconi e DellUtri. Spatuzza aveva cominciato a parlare nella primavera del 2008, ma le sue dichiarazioni pi scottanti le aveva rese solo nel giugno 2009, dunque ben oltre i sei mesi entro cui gli aspiranti pentiti devono dire tutto quel che sanno. Questo atteggiamento dilatorio non aveva convinto n la commissione ministeriale n la Corte dappello di Palermo che, decidendo il processo DellUtri, aveva s condannato il senatore del Pdl a sette anni, per concorso esterno in associazione mafiosa, ma

Vittime soddisfatte
I parenti delle vittime di via dei Georgofili a Firenze hanno espresso soddisfazione Potr continuare a parlare

lo aveva assolto per i fatti a lui contestati dal 1992 in poi, basati proprio sulle accuse tardive di Spatuzza. La bocciatura del Viminale era arrivata il 15 giugno 2010 e aveva scatenato polemiche di fuoco, perch interpretata come espressione della volont di mettere a tacere e di punire un aspirante pentito scomodo. E non aveva placato le acque lintervento del ministro degli Interni, Roberto Maroni, che aveva negato valore politico alla decisione. La nuova delibera di ieri premia dunque gli sforzi di Spatuzza, che parla da tre anni e mezzo di autentica conversione di tipo religioso, e del suo legale, lavvocato Valeria Maffei, che ha voluto e seguito il ricorso al Tar. Lorganismo costituito

presso il ministero degli Interni, formato da quattro rappresentanti delle forze dellordine, due magistrati della Direzione nazionale antimafia e dal sottosegretario Mantovano, ha deciso allunanimit per il s. Il capo della Dna, Piero Grasso, espri-

Nuovi elementi hanno convinto il Viminale della seriet delle sue rivelazioni
me soddisfazione: Era una decisione che avevamo auspicato noi e le Procure di Firenze, Caltanissetta e Palermo. Stesso discorso per lassociazione delle vittime di via de Georgofili, a Firenze. Tra i nuovi importanti atti citati da Mantovano co-

me causa del cambiamento di atteggiamento da parte della commissione ci sono i contributi dellex boss, determinanti per riaprire lindagine su via DAmelio e per avviare la revisione delle condanne allergastolo inflitte a persone che sarebbero innocenti e che erano state accusate dal falso pentito Vincenzo Scarantino. Poi sono pure arrivate le conferme alle dichiarazioni di Spatuzza da parte dellaltro neopentito Fabio Tranchina e la deposizione a Firenze nel processo contro Francesco Tagliavia. E soprattutto il confronto a Roma con Giuseppe Graviano: lo stragista mandante degli eccidi del 92-93 aveva sfidato il suo ex sottoposto. Ma Spatuzza nel faccia a faccia lo aveva letteralmente annichilito.

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Societ 19

Reportage
MARCO ZATTERIN
CORRISPONDENTE DA BRUXELLES

La mobilitazione Riunite organizzazioni di tutto il continente: Ora vogliamo far toccare con mano ci che facciamo

Colosso internazionale Ci sono 140 milioni di persone impegnate in 37 Paesi, il settimo Stato pi popoloso al mondo

Siamo noi lEuropa che funziona


Meeting a Bruxelles di 100 associazioni di volontari: le loro attivit valgono il 3% del Pil mondiale
iuseppe Porcaro savvicina a passo rapido, appena trafelato, il casco in una mano e una borsa nellaltra. Un ragazzo stato appena investito da un piccolo veicolo da trasporto, nulla di grave, ma arriva la polizia, devono fare il verbale e c bisogno di qualcuno parli francese. Nellattesa, il segretario dellEuropean Youth Forum (Eyf), raccordo fra quasi 100 associazioni di volontari, si accomoda su un muretto allingresso delledificio che lEuroparlamento ha dedicato a Altiero Spinelli e raccontare sereno perch lui e 1500 altri si sono decisi a portare la montagna da Maometto. Ovvero a occupare pacificamente Bruxelles per far toccare ci che facciamo, cos smettono considerarci invisibili. Visibili lo sono. Eccome. Non solo sullEsplanade Simone Veil sferzata dal vento, dove squadre miste di operai e ragazzi montano le tende del villaggio che sino a sabato ospiteranno la seconda Convention europea del volontariato. Marian Harkin, eurodeputata liberale irlandese votata al sociale, riferisce di un rapporto Onu secondo il volontariato pesa qualcosa fra

Austria

4,75%
Olanda

I numeri
Fonte: dati Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

3,50%
Svezia

3,14%
Finlandia

Organizzazioni di volontariato in Italia per settore

2,72%
Danimarca

Altri settori

7,6%
Sport Sanit

2,61%
Regno Unito

2,26%
Germania

2,0%
Tutela dei diritti

28,0%

1,95%
Irlanda

2,8%
Ambiente

1,79%
Francia

1,65%
Lussemburgo

4,4%
Istruzione

1,59%
Spagna

3,2%
Protezione civile

1,33%
Belgio

1,08%
Portogallo

9,6%
Assistenza sociale Ricreazione/ cultura

0,66%
Malta

27,8%

14,6%

0,50%
Lituania

0,43% 0,42%
Bulgaria
Elaborazione dati

Slovenia

Il concerto
I

0,37%
Repubblica Ceca

0,28%
Ungheria

0,25%
I PREGIUDIZI
Romania

Troppi ci considerano persone che non devono essere pagate


LA REALTA

0,15%
ITALIA

Fonte: dati Eurostat in GHK

0,11%
Polonia Grecia Valore nel lavoro del volontariato 0,06% in percentuale Slovacchia del Pil

Alla fine potranno divertirsi. La Convention si chiude domani con un bizzarro concerto. I palazzi di Bruxelles diventeranno un teatro e sul Vertical Stage, installato sul balconi della vecchia Gare du Luxembourg, saliranno i belgi The Compact Disk Dummies e gli italiani Motel Connection, nati da una costola dei Subsonica.

0,06%

Spesso siamo vittime di minacce e intimidazioni


l1 e il 3% del pil mondiale. Mettiamola cos - racconta -: unanalisi su 37 Paesi sviluppati ha contato 140 milioni di volontari. Se fossero in un solo Stato, sarebbe il settimo pi popoloso del pianeta. Porcaro parla di potenziale moltiplicatore di ricchezza, di cervelli e di innovazioni. I volontari sono gente che ha deciso di mettere una parte del tempo libero a servizio degli altri, trasformandosi in imprenditori sociali. Formano un esercito disarmato di giovani pronto ad offrirsi per una rivoluzione dal basso che sconfigga una recessione che arriva dallalto, dai grandi poteri, dalla superfinanza. Li riconosci dallo sguardo prima ancora che dalla t-shirt blu della Convention. in questo momento di crisi che si dovrebbe capire che qui che bisogna investire, insiste il segretario dellEyf. Soldi? Anche, ma pi che altro servono regole e garanzie. I ragazzi ripetono storie di accessi mancati, di visti non dati, di regole non rispettate, di minacce ed intimidazioni. Troppo spesso li si considera lavoratori da non pagare, ammette Staffan Nillsson, presidente del Comitato economico e sociale. Di qui a sabato si parler della Carta dei diritti dei volontari che deve risolvere il problema. Una dichiarazione chieder che il documento venga fatto pro-

0,02%
Centimetri - LA STAMPA

prio dalle istituzioni europee. Gianni Pittella, vicepresidente delleurassemblea, sposa lidea della Carta, e ipotizza una detassazione degli investimenti nel settore. Mica facile.

Sebbene si sia appurato che un euro ai volontari produce un valore dalle cinque alle otto volte superiore (lo dice la Harkin), Porcaro concede che ci sono priorit diverse che oscurano

un lavoro fatto spesso nel silenzio. Ecco il problema. Se dovesse esprimere un solo desiderio per il volontariato, Katarina Nevedalova, eurodeputata slovacca e vicepresidente dello

Eyf, sceglierebbe lessere riconosciuti. Linvasione di Bruxelles serve sopratutto a questo. Deve obbligare i profeti della politica ad ammettere lesistenza della montagna.

Storie a confronto

Nona: aiuto chi vuole rinunciare a qualche cattiva abitudine

Annamaria: ho studiato Costas: nei campi il giapponese e posso profughi la medicina intervenire a ogni ora contro la xenofobia
entro di me ho sempre sentito il bisogno di impegnarmi nel volontariato, giura Annamaria, 23 anni, arrivata da Budapest. Ha cominciato alluniversit, si offerta di assistere gli studenti stranieri che atterravano da fuori ad acclimatarsi nella capitale ungherese. Parla giapponese e questo le ha regalato la specializzazione con i ragazzi e le ragazze del Sol Levante. Intervengo a ogni ora; sono davanti al pc e, se arriva una mail di qualcuno che chiede aiuto, cerco di trovare una soluzione. Come un supereroe. Certo - scherza lei -, quello il momento in cui appare una grande letta "A" nel cielo e tutto va a posto. Problemi con lo Stato? La legge non ci ama, ci vuole un permesso per tutto, anche per pulire o piantare un fiore in un giardino. Infastidita dalla burocrazia, Anna la rossa assicura per di non essersi mai sentita in pericolo. Pensa che limpegno al servizio della collettivit possa aiutarla a trovare un lavoro, si conosce molta gente ed importante per il curriculum. Ma alla domanda, cosa vorresti per il volontariato, risponde la libert. [M. ZAT.]

N
Nona
Viene da Iasi, in Romania, dove insegnante di lingua inglese e ha 32 anni

ona ha 32 anni e si sente diversamente giovane. Viene da Iasi, in Romania, dove insegnante di lingua inglese. A Bruxelles si occupa dellorganizzazione e dei visitatori della Convention. A casa si prende cura delle vite della gente che ha dei problemi o che ha deciso di rinunciare a qualche cattiva abitudine. Ha un sorriso contagioso. Racconta che nelle provincie orientali della Romania i volontari vengono visti con sospetto, se non con intolleranza. Non capiscono perch facciamo cose a cui loro non pensano nemmeno e senza essere pagati. Fortuna, ammette, che c una parte del Paese pi tollerante che ci accetta. Ha cominciato perch ha trovato un team che lha caricata, lha fatta sentire importante. Ora ha una missione. Il suo auspicio che ci sia un quadro legislativo pi chiaro che permetta a quelli come lei di svolgere le proprie mansioni. Spesso chiediamo di entrare in un ospedale per occuparci di qualcuno e non ce lo permettono. Mi dicono, "vogliamo unautorizzazione. Dentro la gente soffre e a noi non viene concesso di intervenire. [M. ZAT.]

D
Annamaria
Ventitr anni, parla giapponese e ha lavorato da volontaria nelluniversit di Budapest

Costas
stato volontario in un campo profughi di Rodi Ha 30 anni ed senza lavoro

o scuote ancora il ricordo della debolezza provata davanti ai profughi afghani, il senso di impotenza nei confronti di quegli uomini disperati. Costas stato volontario in un campo profughi di Rodi, si occupava di tutto per far s che questi viaggiatori - senza documenti e senza avvenire - trovassero sollievo nella loro drammatica avventura. Ora intende restare a Bruxelles, a tentare la sorte. Ha 30 anni ed senza lavoro. Come molti della sua generazione vittima della crisi economica. La laurea in Scienze politiche non gli servita a molto. Nel volontariato ha trovato un senso per la vita, giura che si tratta di una esperienza che dovrebbero fare tutti. Vivere in un campo profughi la medicina per la xenofobia, rivela, una volta che lhai fatto la smetti di andare in giro a dire che sempre tutta colpa degli stranieri. Lui ci si messo anche in occasione delle Olimpiadi di Atene, per quello stato un divertimento. Il futuro? Spesso i volontari appaiono come una merce da sfruttare - dice -. Siamo una parte rilevante della societ non manodopera gratuita. Non tutti lo capiscono, purtroppo. [M. ZAT.]

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 20

Quando un espresso straordinario incontra una straordinaria schiuma di latte con il semplice tocco di un pulsante.

New machine

www.nespresso.com/lattissima

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Societ 21
Le analisi
Le sonde gemelle della Nasa Grail studieranno le caratteristiche della Luna

La storia
ANTONIO LO CAMPO

ue anni dopo le prime cartoline dei siti di atterraggio delle missioni Apollo, la sonda americana Lro si ripetuta in questi giorni. E, cos, ecco giungere dall'orbita lunare, a 25 km dalla superficie, le nitide immagini delle aree di discesa dei celebri Lem, i moduli di atterraggio delle spedizioni che tra il 1969 e il 1972 avevano portato sei astronauti a camminare sulle sabbie seleniche. Quelle che la Nasa, tramite gli scatti della Lro (Lunar recoinnassance orbiter) ha divulgato ieri e pubblicato sul suo sito riguardano i siti di discesa di Apollo 12, 14 e 17. Sono le missioni che hanno portato per la seconda, terza e sesta volta gli astronauti sulla Luna, nel novembre 1969, febbraio 1971 e dicembre 1972. Le immagini mostrano con chiarezza il sovrapporsi dei percorsi delle orme lasciate dagli astronauti durante l'esplorazione e le sezioni di discesa dei Lem con le loro ombre, piuttosto nette, mentre sono ancora l, posizionati nelle regioni in cui erano discesi. Quelle che si vedono nei dettagli delle foto, infatti, sono le piattaforme di discesa dei moduli, dotate di quattro zampe, poich le sezioni di risalita, con la cabina di volo, erano servite per far ripartire i due astronauti esploratori e a farli ricongiungere in orbita con l'astronave Apollo pilotata dall'unico astronauta rimasto in attesa. Possiamo riconoscere i passi degli astronauti e vedere i punti dove hanno estratto i vari campioni, ha detto Noah Petro, geologo al Goddard Space Flight Center. Nel caso dell'immagine dell'Apollo 17 le orme includono le ultime fino ad oggi lasciate sulla Luna da parte di esseri umani e sono distinguibili dalle doppie tracce lasciate dalla jeep, il Lunar roving vehicle, rimasto parcheggiato ad Est del Lem, da dove aveva ripreso la partenza dalla regione di Taurus-Littrow della sezione di risalita con Cernan e Schmitt. In ognuno dei siti le tracce conducono anche ad Ovest dei vari Lem, nel punto in cui gli astronauti avevano posizionato l'Alsep, una serie di apparati per monitorare l'ambiente e il sottosuolo lunare. E da una missione, quella della Lro, che ha gi fornito risultati importanti (due anni fa sganci una sonda-proiettile che fece sollevare ghiaccio da un cratere al Polo Sud), a unaltra in partenza: il lancio della coppia di sonde Grail in programma per oggi. Dovranno entrare in orbita a un giorno di distanza, la prima il 31 dicembre 2011 e la seconda il 1 gennaio 2012 e lobiettivo sar di studiare il campo gravitazionale della Luna, per il quale si conosce

Gli uomini sulla Luna tornano sui propri passi


Una nuova sonda (e nuove immagini) riportano lattenzione sul nostro satellite
I siti degli sbarchi
Apollo 17
Ecco le tracce del lunar rover e i punti dove furono sistemati gli strumenti scientifici

Apollo 14
Si notano i segni delle passeggiate di Edgar Mitchell e Alan Shepard (che lanci due palle da golf)

Apollo 12
ancora poco, realizzando una mappa che servir a saperne di pi sulla struttura e la composizione interna del nostro satellite. Il campo gravitazionale della Luna, infatti, presenta una strana irregolarit, che gi ai tempi dell'Apollo cau-

Il puzzle
Il nostro satellite in unimmagine composita ottenuta assemblando 1000 foto

sava dei problemi di instabilit sulle orbite percorse dalle navicelle. La doppia missione di Grail, quindi, lancia anche uno sguardo al futuro: comprendere meglio la Luna per migliorare la navigazione delle prossime astronavi.

Lallunaggio del modulo Lem avvenne con grande precisione nell'Oceano delle Tempeste

A un comandante, a un uomo. Con amore.


E mancato

Per tutti quelli che vogliono bene ad

Ha raggiunto la sua Leo

Serenamente ci ha lasciato

Anna Barale
la cara salma partir dallospedale Civile di Ciri venerd 9 corr. alle ore 15,20 per Mathi, abitazione via Villanova 14, indi dopo una breve sosta proseguir per Ciri, chiesa parrocchiale di San Giovanni ove alle ore 16 avranno luogo i Funerali. S. Rosario gioved 8 corr. alle ore 20,30 nella chiesa parrocchiale di San Giovanni, Ciri. La sorella Ambra, mamma Daniela, pap Beppe. Non iori ma donazioni a: Casa dei Bimbi Giovanni XXIII, Torino Banca Intesa San Paolo agenzia di Torino IBAN: IT07H0306909210100000003835. Ciri, 4 settembre 2011 O.F. La Cristianit - tel. 011.9295197

Mario Mancardi
anni 103 Lo ricordano con tanto affetto i igli Donatella con Cesare Fassio, Roberta, Piero con Annalisa Garetto, i nipoti Mario, Barbara, Luisa, Luca, Chiara i pronipoti. Rosario ore 17,30 gioved 8; Funerali ore 11 venerd 9 settembre parrocchia Sant Agnese. Torino, 6 settembre 2011 O.F. Aeterna - Torino Piero e Nene Garetto piangono il consuocero MARIO. Marisa ed Emilio Gattiglia ricordano con affetto il nonno MARIO. Al nostro caro Presidente

Camillo Fiore
Generale di Brigata Addolorati lo annunciano: la moglie Marisa, la iglia Silvia con il marito unitamente ai parenti e agli amici. Funerali venerd 9 ore 9,30 parrocchia Sacro Cuore di Maria. SS. Rosario gioved 8 ore 17,30 in parrocchia. Non iori ma offerte in beneicenza. Torino, 7 settembre 2011 O.F. Angelus - tel. 011.655320 Le allieve del Centro Studi Danza Aziza partecipano al dolore della cara maestra Silvia, in arte Aziza, e della famiglia. Soci e collaboratori di Essepiesse partecipano sentitamente al dolore della famiglia per la scomparsa del

Teresa Giacone ved. Giannattasio


Ne danno il triste annuncio la iglia Maura con Piero e Manuela. Funerali venerd 9 ore 14,30 parrocchia S. Giovanni Bosco via Paolo Sarpi 117. Rosario gioved 8 ore 18,30 parrocchia S. Giovanni Bosco via Paolo Sarpi 117. Torino, 7 settembre 2011 O.F. Giubileo - tel. 011.8181 La famiglia Marascio partecipa alla perdita della cara TERESA. Ricordiamo con affetto la cara TERESA, la sua bont e riversatezza rimarranno sempre nei nostri cuori. Ada, Uccia, Angela, Adriano, Stefano, Marco. E mancato

LAmministratore Delegato, i Dirigenti ed il personale di Ansaldo STS partecipano al lutto ing. Giancarlo Lombardi per la scomparsa della cara madre

Silvana e Luca ringraziano commossi tutti coloro che hanno partecipato al dolore per la perdita del caro

Arturo De Los Rios


Messa di Trigesima 8 ottobre ore 18 Madonna delle Rose. Torino, 8 settembre 2011 I famigliari di

Maria Clotilde Billia


Piossasco, 7 settembre 2011

rinGrAZiAMenti
I famigliari del caro

Roberto Gariglio
commossi per laffetto dimostrato, nellimpossibilit di raggiungere tutti, ringraziano per la grande partecipazione al proprio dolore. Torino, 8 settembre 2011

Savino Casalegno
ringraziano i parenti e le persone che hanno preso parte alle estreme onoranze. Grazie di cuore alla dottoressa Garzino, al fratello Franco, a Pino, Francesco, Pina e Beppe. S. Messa di Trigesima domenica 2 ottobre ore 10,15 parrocchia di Moncucco Torinese. San Mauro, 7 settembre 2011 La famiglia del

Luisa Perlo
Grazie a tutti coloro che ci sono stati vicini con affetto, a dimostrazione di quanto mia madre fosse amata e apprezzata. Francesco. Torino, 8 settembre 2011

E mancato

Mario Ernesto Carr


di anni 32 Lo annunciano la mamma Maria Luisa Sartori, il pap Tino e parenti tutti. Funerali venerd ore 9 ospedale Gradenigo di Torino e ore 10 parrocchia S. Giuseppe Lavoratore Blatta di Chivasso. Chivasso, 8 settembre 2011 O.F. Fiorini - Chivasso

Pasquale Mintrone
Caro amico Lino sarai sempre nei nostri pensieri. Con affetto Dora Marco e Federico Gerard. Torino, 7 settembre 2011 Tutti noi dellAlpimotor ci uniamo e partecipiamo allimmenso dolore dei genitori di

gen. Camillo Fiore


Torino, 7 settembre 2011 Le famiglie Meggio Biglino partecipano al dolore. Gli amici dellottavo corso, sono vicini alla famiglia.

Carlo Bardo
modellatore FiAt anni 70 Lo annunciano: moglie e iglia. Funerali in Collegno venerd 9 ore 15 parrocchia S. Massimo. Collegno, 7 settembre 2011

rag. Vincenzo Maccagno


commossa esprime la sua profonda riconoscenza a tutti coloro che hanno condiviso il loro dolore. La S. Messa di Trigesima verr celebrata sabato 10 settembre 2011 alle ore 9 nella parrocchia di S. Giovanni Battista in Barge. Barge, 8 settembre 2011

AnniVersAri
2010 8 setteMBre 2011

Erika Cinanni
S. Secondo di Pinerolo, 7 settembre 2011

Francesca Capuzzo
Bonjour tristesse, ci manchi tanto. La comunista e Carlotta.

22

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

il BELLO & il BUONO


bellobuono@lastampa.it

Le pagelle di Edoardo Raspelli


raspelli@tin.it

Aspettando Cheese

Arselle ai filetti di pomodoro e polpa di mango alla Fisherman


Grazie ai magnati russi Carlo Cracco sbarca al Principe di Forte dei Marmi
Il ristorante
er lanciarlo non hanno badato a spese; del resto, a fronte di un investimento in un Paese straniero (la nostra bella e povera Italia) per qualche milione di euro (ad occhio), dopo aver scritturato un grande e celebre cuoco, non si potevano tirare indietro. Perch i magnati russi che avevano creato sulle ceneri di un vecchio alberghino di Forte dei Marmi il piccolo lussuoso meraviglioso Htel Principe avevano chiamato a s addirittura Carlo Cracco (lo chef-patron dellex Cracco-Peck di Milano poi solo Cracco) che ha rinunciato alle ferie estive per lanciare in prima persona questo indimenticabile parallelepipedo di acciaio e cristallo nel cuore elegante e silente di Forte dei Marmi. Siete in viale Morin, la lunga arteria a senso unico appena allinterno della raffinata elegante passeggiata mare che unisce i celebri centri della Versilia. Il parallelepido del Principe (fa parte della lussuosa catena dei Leading Htels) si apre con la sua trentina di camere meravigliose con davanti un comodo parcheggio con security e vetturiere, come si conviene nei posti di gran lusso. Poi, appena oltrepassata la piccola reception, lustrti gli occhi nelle cristalline teche che espongono gioielli, si sale in terrazza, al quarto piano. Per la futura stagione fresca avrete a disposizione una grande sala tutta a pareti di cristalli; in

o mb olo oC for sto Cri via rdo na Leo via

ci Vin da

HTEL PRINCIPE CARLO CRACCO FORTE DEI MARMI(LU),VIALE MORIN 67 TEL.0584.783636 FAX 0584.783637 WWW.PRINCIPEFORTEDEIMARMI.COM CARTE DI CREDITO TUTTE PROVATO IL 14-8-2011

en

tim

Risotrante Hotel Principe Carlo Cracco Forte dei Marmi (LU) viale Morin 67

A ST AMPA

Souvenir
Le donne in campo
I

Un sogno asburgico nel cuore di Trieste


Lalbergo
on vi tenga lontano il risponditore telefonico automatico (Digiti 1 per prenotazioni individuali, digiti 2 per gruppi, 3 per parlare con l'htel): sar lo scotto alla modernit di un gioiello assoluto salvato restaurato e restituito alla albergazione e al turismo di casa nostra. Sarete accanto al mediocre famoso ristorante Bandierette, a un passo dallimmaginifica piazza Unit d'Italia che pi che un sito un sogno e infine, ultimo ma non ultimo, il Savoia Excelsior Palace proprio davanti alla stazione marittima. Era un sogno la gigantesca snella mole della Costa Favolosa ormeggiata davanti alla mia camera (che mi era capitata per caso). Fuori un sogno, dentro un altro sogno, tra queste sale e saloni eleganti e lucenti, in queste stanze calde raccolte comode ed eleganti.

La giunonica oca un volatile che ha fegato


ROCCO MOLITERNI
e oche sono volatili coraggiosi, infatti hanno fegato. Difficile per fotografarle, perch la loro immagine viene spesso sfocata. Certo il loro starnazzare d fastidio (ne esiste per una dal suono musicale: locarina) ma quello delle oche capitoline permise agli antichi romani di resistere ai Galli. A quei tempo erano sacre a Giunone, forse per questo tendono a ingrassaree ad assumere un aspetto giunonico. Il che rende le loro carni particolarmentegustose. Tanto che gli ebrei cui la religione impedisce di mangiare carne di maiale, hanno sempre usato loca come un succedaneo, facendone anche prosciutti e salami. A Mortara, dove esisteva una fiorente comunit ebraica, si faceva infatti un famoso salame d'oca, che per siccome in Italia le cose non sono mai come sembrano, oggi che Igp (ha lIndicazioneGeografica Protetta) ha solo il 30 per cento di carne di oca e il restante 70 di suino. Per fortuna esiste ancora un salame di Mortara cosiddetto ecumenico fatto solo di carne del volatile. Mangiarlo unesperienza emozionante: d i brividi lasciando la pelle doca. E se in America impazziscono per Poca Hontas, in Veneto si accontentato delloca onta, o oca in onto, che un modo di cuocerla e conservarla con il proprio grasso diventato anche presidio Slow Food. Delloca come del maiale non si butta via niente: con le piume si fanno i piumini, con le penne si facevano i pennini, usati per scrivere prima dei computer. Le oche, spiegano gli etologi, sono fra i pochi animali che praticano la monogamia: unoca sola ti vorrei.

HOTEL SAVOIA EXCELSIOR PALACE TRIESTE, RIVA DEL MANDRACCHIO 4 TEL. 040.77941 FAX. 040.638260 SITO WWW.STARHOTELS.COM CATEGORIA : * * * * (4 STELLE) PREZZI 119-190 EURO PRIMA COLAZIONE COMPRESA ULTIMA PROVA 2-7-2011

il voto

16/20

Fratelli di Teglia

Quando fu costruito, nel 1912, venne definito il pi imponente e lussuoso htel dell'Austria Ungheria: il restauro lo ha restituito al fascino ed alla classe che doveva aver avuto prima del decadimento e della chiusura. In pi, far piacere arrivare in piena notte, con una prenotazione anonima, e trovare efficienza e professionalit di chi si occuper di bagaglio e macchina. Gli arredi sono consoni alla classe del tutto, balconi e colonnine fanno respirare lantico, Trieste vi far felici.

il voto

Sono la speranza dellagricoltura italiana; su di loro, coltivatrici ed imprenditrici, si confida nella rinascita agricola del nostro povero Paese e nella salvaguardia del nostro territorio. Emanazione della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori), le Donne in campo sono in tutta l'Italia: una quindicina tra Versilia ed Apuane per oli,ortaggi, fragoline, vini,ortaggi, salumi (www.donneincampo.it ). [E.RAS.]

questi caldi di fine estate, invece, potrete mangiare fuori, nella meravigliosa veranda a parquet, dove gustarvi un sogno: dietro di voi le Apuane, davanti a voi il mare, di fianco il verde del parco che arriva fino a Marina di Pietrasanta. Qui, Gianni Umberto e Susanna Agnelli vestivano alla marinara: oggi, al loro posto, i biondissimi bambini russi sfoggiano completini da migliaia di euro mentre in jeans, scamiciati, i pap sorseggiano champagne ros alla moda e le mamme parlano di gossip. La pagina pubblicitaria del ristorante su un quotidiano era abbellita da quel famigerato piatto di pasta al solo rosso duovo che io definii una boiata pazzesca (La Stampa, 20-11-2008). Se volete trovate anche quello, ma il menu degustazione (185 euro) e la breve carta hanno eleganza forza saporosit fantasia rigore e bont. In attesa di fare da giudice in tv per Cielo a Master Chef con Bruno Barbieri, Carlo Cracco prepara lo staff della sua seconda cucina, innestata sulla prima, quella di Milano, per piatti che prendono per la gola: arselle e filetti di pomidoro, pesce al coltello allitaliana, code di gamberi rossi ai popcorn, sensazionale risotto al nero di seppia con calamaretti, straordinaria e classica ribollita, meravigliosa zuppa di pesci e crostacei, medaglioni di vitello con fagioli di Sorana, polpa di mango alla caramella Fisherman (da provare!), nuvole di mascarpone. Posto fuori dal comune e conto fuori dal comune: 200 euro.

etr i-L

a rsic Co via

rin Mo glio ira mm le A via ica bbl epu le R via

Itinerario
NICOLETTA SPELTRA

16.5/20

cchi selvaggi e iniettati di sangue. Le bufale campane, quando le vide Goethe, nel marzo del 1787, si aggiravano con aria torva tra gli acquitrini e le sterpaie che invadevano la vasta pianura alluvionale del fiume Sele, aperta a ventaglio verso il golfo di Salerno, tra i monti Picentini e i monti Alburni. Manto nero come la pece e corna curve e aguzze, questi animali incontrati per vie impraticabili qua e l paludose, non dovettero piacergli granch, al contrario dei cavalli di una razza nata poco distante da l, nella Tenuta Reale di Persano, dove Goethe dimorava, ospite alla corte dei Borbone. Qui il padrone di casa, Ferdinando IV, spendeva le giornate in battute di caccia tra i boschi ricchi di selvaggina, mentre nelle scuderie i responsabili dellallevamento andavano affinando le caratteristiche della nuova razza equina incrociando stalloni andalusi o mediorientali con fattrici locali. Dalla Casina Reale, fatta edificare oltre trentanni prima dal padre Carlo, capostipite della dinastia, uno stradone lungo oltre dieci chilometri attraversava feudi e puntava dritto verso il mare. Oggi questa costruzione fa parte del Comune di Serre ed propriet del demanio militare mentre sul territorio confinante istituita una riserva naturale di quasi diecimila ettari, centodieci dei quali sono racchiusi nellOasi WWF di Persano: un mosaico fatto di laghi, canneti e boschi di salici e pioppi in cui le gallinelle dacqua, le anatre selvatiche e le folaghe che un tempo finivano sulle tavole dei re sono specie protetta, insieme alle lontre, rarissime da vedere nel resto dItalia. Le bufale, poi, nella piana del Sele bonificata, sono diventate ospiti donore, curate e coccolate in allevamenti simili a beauty farm, per via dei prodotti pregiati del loro latte lievemente profuma-

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

23

PESARO

FORL

Il festival del Brodetto


Si svolge da domani a luned al Lido di Fano (Pu) la VII edizione del Festival Internazionale del Brodetto e delle zuppe di pesce, con gare di chef e degustazioni

I Piadina Days in Romagna


Da domani a domenica in varie localit della Romagna (Forl e Forlimpopoli) si svolge la tradizionale festa dedicata alla piadina

I PIACERI DELLA TAVOLA E DEL VIAGGIO

I consigli di Slow Food


info@slowfood.it

In cantina
Paolo Massobrio

Paestum, una piana di templi e di bufale


In questangolo di Campania ci sono anche tracce di archeologia rurale

La minestra strinta e la zuppa al carciofo

luoghi del gusto

osterie dItalia

Osteria Canali un piccolo locale, raccolto, curato ma semplice. Nasce come circolo culturale ed enogastronomico e ancora oggi, pur adeguandosi alle nuove esigenze, mantiene queste caratteristiche offrendo appuntamenti culturali e musicali. La gestione curata da Gerardo Bacco e Sabrina Prisco che, con il supporto della cuoca Annaclara Capacchione, offrono agli avventori un mix di terra e mare legato alla cucina cilentana. Le materie prime arrivano dal territorio circostante, principalmente da piccoli produttori. Per antipasto consigliamo la parmigiana cilentana o la minestra strinta con verdure di campo. Per i primi - la pasta fresca fatta in casa - ottimi i paccheri alla genovese o le lagane e ceci. Particolari le zuppe come quella con il carciofo bianco di Pertosa. Per secondo, ottimi il baccal alla salernitana, lagnello al forno, il tortino di alici con ricotta, provola e limone. Salumi, formaggi, come il cacioricotta, e lolio provengono dal Cilento. Anche i dolci sono fatti in casa: da provare la crostata con marmellata casalinga. Le etichette disponibili sono una trentina con priorit ai grandi nomi del Cilento. Da rimarcare la bella lista di birre artigianali italiane. Prezzi: 28-30 euro vini esclusi.
OSTERIA CANALI, VIA CANALI 34, SALERNO, TEL. 338 8070174 CHIUSO DOMENICA

to di muschio: non solo le rinomate mozzarelle ma anche ricotte, yogurt, budini e gelati. Le antiche bufalare, le costruzioni a pianta circolare in cui il latte veniva trasformato in formaggio al fuoco di una grande camino e allombra di un grande tetto a cono, sono considerate reperti di archeologia rurale. Le pi granSS691 di si trovano negli orti Pontecagnano di masserie floride e belle come dimore Eboli Serre gentilizie perch i Salerno A3 prodotti della terE45 ra in questa zona Castelluccio di Battipaglia portavano prosperit e facevano meAltavilla Silentina SS18 ritare titoli nobiliari alle famiglie deFiume Sele gli agricoltori. CoOasi wwf di Persano me ai Bellelli: illumiPaestum nati signori di campagna che esportavano i P frutti del proprio lavoro AM ST LA in tutta Europa e venivano SS18 nominati baroni da Gioacchino Murat, divenuto re di Napoli, e consegnati alla storia da Edgar Degas con un ritratto esposto nelle sale del MuVestigia greche se dOrsay. I discendenti continuano tuttora a far progredire lazienda agricoI templi di la e in pi hanno trasformato una parte Paestum furono della struttura in albergo. In zona, nel reedificati dai ticolo ordinato di strade, canali e poderi coloni della creato con la riforma fondiaria, ce ne soMagna Grecia tra no diversi, perch questo territorio, olil sesto e il quinto tre ad essere fertilissimo, dai tempi del secolo a.C. Grand Tour non ha mai perso le sue attrattive. Il mare e le spiagge sabbiose bordate da pinete sono a met strada tra la costiera amalfitana e quella cilentana. Qui la foce del Sele un luogo amatissimo dai pescatori perch le correnti portano spigole e cefali in quantit. Ma sono soprattutto i templi di Paestum, patrimonio dellumanit, le mete predilette lungo queste strade: i coloni greci che li costruirono tra il sesto e il quinto secolo a. C. resero omaggio a Hera, Nettuno e Athena e iniziarono unopera di promozione del territorio che ha sfidato i secoli, attirando generazioni di viaggiatori fin da quando intorno non cerano che pantani. LHeraion, i resti dellantico santuario legato alla leggenda degli Argonauti, e la celebre Tomba del Tuffatore, conservata nel museo archeologico, sono altre testimonianze importanti delle origini di questarea. Allestremo opposto della pianura, verso Pontecagnano, in un altro museo archeologico, troviamo le tracce del popolo degli Etruschi, che era arrivato fin qua. La storia si inerpicata anche sulle colline che guardano verso la piana, come quella ricoperta di ulivi da cui si afa piana di Paestum una delle zone di faccia il borgo medievale di Altavilla Sielezione della mozzarella di bufala lentina o quella del pittoresco Castelluccampana Dop a latte crudo. Barlotti (via cio di Battipaglia, fondato dai NormanTorre di Mare 1, 0828-811146) una delle pi ni, appartenuto a Federico II di Svevia e antiche realt produttive nel settore: oltre alla poi riedificato nel Novecento, o ancora classica mozzarella, troverete burro, ricotta, laltura dei Picentini su cui sorge il caformaggio fresco, provola affumicata, burrino, stello di Eboli, per Carlo Levi ultimo yogurt, gelati, nonch carne di bufalo avamposto della civilt prima di quella proveniente dal locale Consorzio di tutela. Tra i Lucania che lui considerava arcaica. prodotti si segnalano il fior di latte, la mozzarella, la ricotta fresca, le treccine, il caciocavallo e la scamorza. Masseria Lupata (via Porta Marina 3, 0828-722002) possiede un migliaio di capi dal cui latte ricava mozzarella di bufala, provole affumicate e ricotta fresca. I Sabato 17 e domenica 18, nelRivabianca (Capaccio Marittima, SS 18 km 93, lambito di Cheese a Bra due lezioni 0828-724030) una cooperativa che trasforma (due ore l'una) prima ore 11.30 sequotidianamente il latte conferito dai propri soci conda ore 18.30 (MCH01) dedicate in mozzarelle disponibili in tutte le forme e per Master of food alla mozzarella. I pezzature. Tenuta Vannulo (Capaccio problemi di sicurezza e conservazioMarittima, via Galilei, 0828-724765) utilizza il ne saranno solo alcuni degli argolatte ottenuto dai propri allevamenti biologici menti affrontati. Si parler anche di per mozzarelle, ricotta, provole affumicate. storia, etichette e valori nutrizionali. Torricelle (via Torricelle 1, 0828-811318) utilizza Si mostrer la tecnica di filatura per latte dei quattro soci per la preparazione di fare una buona mozzarella e infine mozzarella, ricotta e, a volte, provola la si deguster nelle sue varie e canaffumicata al fuoco di paglia. dide forme. Info www.slowfood.it
IM E
TRI
A

Lo sciacchetr di Cupido

TERRA DI BARGON RIOMAGGIORE (SP) VIA DE GASPERI, 260 TEL. 3356997268 UNA BOTTIGLIA DA 0,375 DI CINQUETERRE SCIACCHETR: EURO 45

-C

EN T

Mozzarella, ricotta e provola affumicata

Il laboratorio

e siete a Riomaggiore sappiate che Cupido tira frecce a raffica. Lo fece per Maurizio Bordoni e Christiane Utsch che oggi aprono le cucine del sommo Cappun Magro in frazione Groppo e lo ha fatto per due vignaioli: Roberto, gi dipendente dell'Arsenale Militare spezzino e vignaiolo per hobby, e Alessandra, milanese, manager nel settore pubblico. E tutto questo nel nome dello Sciacchetr, il passito dal caratteristico color ambrato che gli anziani del luogo chiamavano renfurs ed erano soliti omaggiarlo come atto di riconoscenza ai notabili locali (medico, prete, avvocato). Lo scenario quello unico e magico dei vigneti terrazzati (i cin in ligure) di Riomaggiore, l dove negli Anni 30, al ritorno dallAmerica dove era emigrato a causa della filossera, il padre di Roberto compr la casa in cima alla collina (denominata Bargn) con la terra intorno per impiantarci la vigna. Qui, per fare il vignaiolo, contano principalmente due elementi: il sudore e la tenacia, da esercitare lungo terreni impervi, ripidi e scoscesi a picco sul mare. E poi ci vuole la benevolenza del clima, che qui trova sintesi nellalternarsi del sole e del vento di tramontana. Mille bottiglie ogni anno strappate a fatica da vigne frammezzate che tutte insieme non raggiungono un ettaro di estensione, e portate nella cantina (la betiga) lungo la via principale di Riomaggiore. Qui nasce il loro Cinqueterre Sciacchetr, la cui ultima annata, il 2008, frutto di una vendemmia di met settembre di uve bosco (60%), vermentino (30%) e albarola (10%). Immediata la posa dei grappoli all'aria aperta e al sole autunnale sui graticci (fino a novembre); quindi la successiva diraspatura, pressatura soffice e fermentazione naturale in acciaio (sotto locchio vigile di Roberto che non aggiunge lieviti). Si affina per almeno due anni, cos da regalare un vino dal colore oro antico, che al naso ha quelle note di miele e di fichi dalla caratteristica speziatura. Il sorso dolce, di inusitata concentrazione. un bacio da provare anche nella versione Riserva, la cui ultima annata, il 2007, ha un affinamento pi lungo per una resa in complessit, maggiore.

Angelo Surrusca

24

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

In Italia
FTSE/MIB FTSEItalia All Share

+4,24% +4,08% 1,4036


89,28

AllEstero
DOW JONES (New York) NASDAQ (New York) DAX (Francoforte) FTSE (Londra)

Euro-Dollaro
CAMBIO

+2,47% +3,04% +4,07% +3,14%


41,8061

Petrolio
dollari/barile

S Oro euro/grammo

ECONOMIA FINANZA
PER LA RUSSIA

SCONTRO TRA I DUE PRESIDENTI DELLUTILITY LOMBARDA SULLE CENTRALI DI EDIPOWER. BLOCCATE LE TRATTATIVE CON I FRANCESI DI EDF

&

A2A si spacca sul riassetto di Edison


Tarantini: Pi utile dividere gli impianti. Zuccoli: La trattativa inizia ora
LUCA FORNOVO TORINO

scontro durissimo tra i vertici della municipalizzata lombarda A2A per il riassetto di Edison, uno dei principali produttori italiani di energia. Ieri il presidente del consiglio di sorveglianza di A2A, Graziano Tarantini ha bocciato il piano, proposto da Giuliano Zuccoli, presidente del consiglio di gestione, di rilevare da Edison le nove centrali di Edipower. Tarantini, indicato nel 2009 alla guida di A2A dal

Generali studia il dossier Vtb


Tarantini
guida la sorveglianza
I

La critica di Saglia: Gli azionisti italiani farebbero bene ad avere una voce sola
Comune di Brescia, ed ex presidente per oltre tre lustri della Compagnia delle Opere di Brescia, ieri non le ha mandate a dire a Zuccoli. Lipotesi pi utile e pi conveniente, ha detto Tarantini, resta lo spacchettamento delle centrali Edipower, gi previsto dagli accordi di marzo. La bozza di intesa prevedeva di assegnare a Edf le centrali termoelettriche, mentre gli impianti idroelettrici sarebbero andati a A2A. I francesi di Edf avrebbero poi potuto salire oltre la maggioranza del capitale

Zuccoli
Presiede la gestione Brindisi, una delle nove centrali di Edipower

di Edison. Ho il massimo rispetto per i desiderata del governo - ha proseguito Tarantini - ma noi siamo rimasti fermi allipotesi di marzo perch la riteniamo la pi opportuna e la pi conveniente. Altre ipotesi le vedo difficili, comunque le valuteremo. Al contrario Zuccoli, forte del sostegno del governo, sente il vento in poppa sul progetto della cordata italiana, insieme alla municipalizzata romana Acea, per Edipower. Ho parlato con il ministro dello Sviluppo, Paolo Romani, bravo e ha ricucito alla grande: la trattativa vera

su Edison inizia adesso. In merito alla possibile discesa in campo di Acea si registrano segnali di accelerazione per il tandem con A2A su Edipower. Intesa Sanpaolo, advisor di A2A, al lavoro. Le centrali Edipower potrebbero finire sotto il cappello di Delmi, il veicolo partecipato da A2A, Iren e da altri soggetti italiani, azionisti di Edison. La spaccatura dei vertici di A2A sul riassetto di Edison rischia di paralizzare ulteriormente il riassetto di Edison, che in assenza di accordo con i francesi di Edf, gi stato ri-

mandato due volte. Lultima scadenza stata fissata a fine ottobre. Una spaccatura che il governo e in particolare il ministero dello Sviluppo, che ha in mano il dossier Edison, hanno gradito proprio poco. Una strigliata alla coppia in lite Zuccoli-Tarantini arrivata, infatti, da Stefano Saglia. Il sottosegretario allo Sviluppo economico ha sentenziato: Gli azionisti italiani farebbero bene ad avere una voce unitaria per parlare a questo tavolo e se ci sono le condizioni per mettere asset in societ con azionisti italiani il gover-

Quasi due ore e mezza di riunione ieri mattina a Roma per il comitato esecutivo delle Generali, nel primo appuntamento per i vertici del Leone in attesa del Cda atteso il 22 settembre a Venezia. Lesecutivo servito per fare un aggiornamento sulla situazione societaria e dare uninformativa su come procedono le trattative con la banca Vtb per la creazione di una joint venture nellimportante mercato russo. Lesecutivo Generali ha ricevuto un aggiornamento sullandamento della gestione sociale, sullingresso sul mercato assicurativo russo e sul consensus di Generali e dei suoi rivali anche in rapporto al piano strategico del gruppo. Fanno parte dellesecutivo, tra gli altri, il presidente Generali Gabriele Galateri, lad di gruppo Giovanni Perissinotto e lad Sergio Balbinot.

no lo vedrebbe favorevolmente. importante non sprecare tempo ed arrivare ad una soluzione per valorizzare gli asset. Nella diatriba interna di A2A intervenuto anche Roberto Bazzano, presidente di Iren, la multiutility del Nord Ovest che azionista sia di Delmi che di Edipower. Cercando di riportare la calma tra i vertici di A2A, Bazzano ha auspicato un posizionamento condiviso che favorirebbe una soluzione pi equilibrata. Bazzano ha aggiunto che con il presidente Zuccoli

Staderini (Acea): Siamo disponibili a rilevare qualche centrale elettrica


abbiamo verificato la situazione Edison-Edipower a valle dellincontro del ministro Romani con il presidente di Edf, Proglio, in modo da indirizzare il lavoro in modo proficuo, nel periodo a disposizione entro il 30 ottobre. Infine un commento arrivato anche da Acea che sarebbe interessata a qualche centrale elettrica per migliorare il mix produttivo ma riguardo al riassetto di Edison lamministratore delegato, Marco Staderini, afferma: Ci sono trattative tra i soci in cui noi non entriamo.

INCONTRO TRA I VERTICI MILANESI E IL VICEDIRETTORE DI VIA NAZIONALE

Aumento Bpm, la Banca dItalia dice no al rinvio: urgente


Marted il Cda fisser limporto Allo studio lipotesi del governo duale
MILANO

Lurgenza degli interventi richiesti dalla Vigilanza in seguito allispezione non venuta meno, la Banca Popolare di Milano dovr dunque portare avanti laumento di capitale nei tempi prefissati. Questo, in soldoni, lesito dellincontro di ieri tra i vertici della banca - erano presenti il presidente Massimo Ponzellini e il direttore generale Enzo Chiesa - con il vice direttore generale di Banca dItalia, Anna Maria Tarantola. In uno stringato comunicato diffuso da Bpm al termine della riunione, lincontro di carattere istituzionale viene definito proficuo e ha fatto seguito ad altri precedenti

contatti sempre in relazione a quanto emerso negli accertamenti ispettivi. Insomma: lappuntamento di ieri a Palazzo Koch stata loccasione per proseguire il confronto sullo stato di adeguamento della banca ai provvedimenti richiesti da Via Nazionale per sanare le numerose carenze rilevate dagli ispettori. E a nulla sarebbe dunque valso il richiamo alle avverse condizioni di mercato fatto dai vertici della banca e dal consorzio di garanzia capitanato da Mediobanca: prevale la necessit di correggere, e in fretta, quello che nellistituto non va. Semmai dallo stato di avanzamento dei lavori potr dipendere il giudizio di Bankitalia sulla congruit dellammontare finale delloperazione rispetto al massimo di 1,2 miliardi approvato dallassemblea: a seguito degli interventi sulle aree contestate (eccesso di impieghi al settore immobiliare, governance inadeguata e sistema tecnologico obsoleto) la banca, fallito il rinvio, vorreb-

be centrare lobiettivo di fissare laumento tra i 900 milioni e il miliardo di euro, il che limiterebbe - secondo i calcoli del consorzio di garanzia - linoptato. Per questo Bpm, dopo aver corretto alcuni aspetti in sede di piano industriale, punta ora a stringere anche sul capitolo pi ostico degli interventi richiesti da Bankitalia, quello relativo alla governance. Fallito nellultima assemblea il tentativo di innalzare le deleghe assembleari, si guarda ora a una riforma pi complessiva e per questo difficile del sistema di governo della banca. Mentre tra i sindacati interni il dibattito aperto, il vicepresidente dellistituto Graziano Tarantini definisce quella del duale unipotesi valida: la stiamo valutando tutti anche se ha dei pro e dei contro. Quanto allaumento, se la Consob dar il suo ok in tempo, marted prossimo si riunir il Cda per definire ammontare e prezzo. Non mancheranno malumori tra i consiglieri che speravano in un rinvio. [F. SP.]

A dieci anni da un giorno che ha cambiato un'epoca.


2011 Discovery Communications, LLC. Discovery Channel and the Discovery Channel logo are registered trademarks of Discovery Communications, LLC., used under license. All rights reserved

p r o p o s t e :

In un dvd Discovery Channel, le immagini di quegli attimi e le testimonianze di chi sopravvissuto.

In edicola da venerd

Distribuito nelle edicole di PIEMONTE, LIGURIA (esclusa SP) e VALLE D'AOSTA. Nel RESTO D'ITALIA su richiesta in edicola (Servizio M-DIS)

9 settembre
a 7,80 euro*
UNESCLUSIVA

www.lastampa.it/lastampacollection

*Pi il prezzo del quotidiano

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Economia 25

il caso
LUIGI GRASSIA TORINO

a ieri Sergio Marchionne occupa tutte e due le massime cariche in Chrysler: oltre che amministratore delegato, il top manager italo-canadese diventato anche presidente, per garantire ancora pi certezza alla guida del gruppo americano dellauto in fase di rilancio. Nellaccettare il nuovo incarico, Marchionne ha detto che ripagare i prestiti governativi con sei anni danticipo e rifinanziare il debito rafforza la nostra convinzione di essere sulla strada giusta per ricostruire questa compagnia; adesso lambizione di riportare il costruttore di Detroit al posto che gli spetta nel panorama automobilistico mondiale, nel quadro dellalleanza globale tra Chrysler e Fiat. Il riferimento alla storia recente della Chrysler: caduta in una crisi che sembrava terminale, stata salvata dallintervento della Fiat e dallaiuto economico (temporaneo) fornito dai governi di Washington e di Ottawa. A luglio scorso Fiat salita al 53,5% dellazionariato assorbendo le quo- to i manager dimissionari, ha rilete governative. vato che i nuovi direttori forniranIl consiglio di amministrazione no un contributo importante per di Chrysler si adegua alla nuova raggiungere i target delineati nel situazione societaria. Oltre a no- business plan 2010-2014 annunciaminare Marchionne presidente, il to nel novembre 2009. board ha accetI due nuovi tato le dimissiodi AL QUIRINALE consiglieri ni (scontate) dei Napolitano incontra Elkann Chrysler erano rappresentanti gi nellorbita di per Pomigliano Fiat, essendo del governo amee Cota per Grugliasco dal 2006 consiricano e di quello canadese e al glieri di Cnh Gloloro posto ha accolto due nuovi no- bal, azienda produttrice di macchimi. Entrano Leo W. Houle, 64 an- ne agricole e movimento terra conni, e John B. Lanaway, 60 anni, al trollata da Fiat Industrial. posto di C. Robert Kidder, George Il Lingotto sviluppa le strategie F.J. Gosbee e Scott M. Stuart. allestero ma intanto restano aperti Marchionne, dopo aver ringrazia- diversi dossier in Italia. Ieri il presi-

Pieni poteri a Marchionne nella Chrysler del rilancio


Lad diventa anche presidente: Siamo sulla strada giusta
Alla guida
Sergio Marchionne ad di Fiat e Chrysler diventato anche presidente del gruppo americano di automobili

IL FUTURO DELLAREA

Selezionate le 5 aziende da collocare a Termini


TORINO

Saab si riorganizza
I

Il produttore svedese di automobili Saab, in grave crisi, non dichiarer bancarotta ma ha chiesto al tribunale di accedere a una procedura di riorganizzazione prevista dalla legislazione svedese e senza equivalenti nellordinamento italiano. quanto precisa un portavoce della Saab, dopo che le agenzie di tutto il mondo (ignorando questa sottigliezza del diritto svedese) avevano riportato la notizia di un vero e proprio fallimento della casa automobilistica. La procedura, che non riguarda le filiali estere dellaziendaa, dar alla Saab il tempo necessario ad attendere il via libera delle autorit di Pechino agli investimenti dei soci cinesi di Saab, con i quali sono gi stati firmati dei contratti.

dente del gruppo Fiat John Elkann stato ricevuto al Quirinale da Giorgio Napolitano; il colloquio durato circa unora e fra i temi trattati c stato lo stabilimento di Pomigliano dArco, dove confermato lavvio della produzione della nuova Panda. Il Presidente della Repubblica ha accettato linvito di John Elkann di visitare la fabbrica e partecipare a una cerimonia a Pomigliano per sottolineare limportanza del rilancio del sito produttivo. La Fiat e il futuro degli stabilimenti di Mirafiori e Grugliasco (Torino) sono stati argomento di un altro incontro ieri al Quirinale, tra il presidente Napolitano e il governatore del Piemonte Roberto Cota. Il rappresentante delle istituzioni piemontesi ha riferito a Napolitano dei colloqui avuti la settimana scorsa con lamministratore delegato Sergio Marchionne; in quelloccasione Cota era stato rassicurato sul futuro dello stabilimento di Grugliasco, ove verranno prodotte automobili con il marchio Maserati grazie a un investimento di 500 milioni di euro. Resta delicata la situazione a Mirafiori, a causa delle difficolt del mercato: stato comunicato il calendario del rientro al lavoro dei dipendenti delle Carrozzerie, in cassa integrazione straordinaria, e per la seconda met di settembre sono stati fissati cinque giorni: la linea dellAlfa Mito lavorer il 20 e 21 settembre e dal 27 al 29 del mese. Stesso calendario per gli addetti delle linee di Lancia Musa e Fiat Idea che saranno per in servizio solo al primo turno.

Medstudios (produzione tv), Newcoop (piattaforma logistica per la grande distribuzione), Dr (settore automotive), Lima Group (elettromedicali e protesi sanitarie) e Biogen (energetico e biomasse): sono cinque le aziende selezionate per Termini Imerese, dove la Fiat chiuder il suo stabilimento a fine anno. Lo rende noto il ministero dello Sviluppo Economico. Il ministro Paolo Romani e il presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo, che costituiscono il collegio di vigilanza dellaccordo di programma di Termini Imerese, si sono riuniti ieri con Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia (il soggetto attuatore dellaccordo) e hanno selezionato tre delle aziende che hanno presentato progetti per accedere alle agevolazioni previste dal contratto di sviluppo. In particolare, le tre imprese selezionate sono: Dr, Lima e Biogen, che investiranno complessivamente 341 milioni di euro, ottenendo agevolazioni pubbliche per linvestimento pari a 67 milioni di euro e impiegheranno a regime circa 1500 persone. Nel sito si insedieranno inoltre Medstudios e Newcoop, gi selezionate in base ad altre procedure, e che investiranno oltre 20 milioni occupando altre 150 persone. [LUI. GRA.]

TELEFONIA

COMUNE DI SANREMO
AVVISO DI REVOCA PROCEDURA DI GARA
Il Comune di Sanremo - Servizio Appalti e Contratti rende noto che, con determinazione dirigenziale n. 841 del 22 luglio 2011, esecutiva, stata disposta la revoca del provvedimento dirigenziale n. 1610 del 16 dicembre 2010, con cui era stata avviata la procedura di gara, ai sensi dellart. 55 e ss. del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., per aggiudicare il servizio di gestione della mensa comunale per anziani e persone in condizioni di disagio socio-economico, avente durata certa di anni quattro dalla consegna, eventualmente rinnovabile, per un importo presunto di Euro 409.800,00 oltre IVA - codice CIG: 071096420D. Devono intendersi, quindi, revocati tutti gli atti successivi e conseguenti relativi alla suddetta procedura di gara. Lavviso di revoca disponibile sui siti Internet: www.comunedisanremo.it e www.appaltiliguria.it ovvero visionabile presso il Servizio Appalti e Contratti - C.so F. Cavallotti, 59 - Sanremo (IM) - Tel. 0184/580234 fax 0184/502371. - Data di invio alla U.E.: 25/08/2011.
IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI

In breve
Trasporto aereo

Moodys declassa Telecom per il debito


MILANO

Meridiana e Air Italy, un network integrato


I

Peggiora loutlook di Telecom Italia. Moodys ha cambiato infatti loutlook da stabile a negativo per il rating Baa2 del gruppo italiano. Allo stesso tempo - comunica lagenzia - stato cambiato da stabile a negativo l'outlook sui rating delle controllate di Telecom. Ci aspettiamo - spiega Moodys - che continui la pressione sui ricavi di Telecom italia che avr ripercussione sulla capacit dellazienda di ridurre il debito: Il cambio delloutlook riflette le difficolt di Telecom Italia nellottenere una crescita organica per sostenere il cash flow e contribuire al piano di deleveraging. Gli analisti apprezzano il posizionamento in brasile e in argentina, ma su questultimo paese sottolineano come non si aspettino un beneficio in termini di cash per telecom italia fino al 2013. Il problema vero, per, il mercato domestico dove non ci sono chiari segnali di miglioramento. Per quel che riguarda lanno in corso, moodys vede una ripresa nel secondo semestre che dovrebbe consentire al gruppo di chiudere il 2011 con 29,5 miliardi di ricavi, un ebitda di 12,5 miliardi e un ebitda margin sopra il 40%.

Meridiana Fly e Air Italy hanno completato la ristrutturazione del network per linverno, che prevede lintegrazione dei sistemi di distribuzione e di vendita e larmonizzazione di alcune procedure organizzative. attesa una significativa riduzione dei costi operativi.

Nautica

AVVISI LEGALI LOMBARDIA


COMUNE DI MILANO
Settore Gare e Contratti Avviso di gara con procedura aperta
Codice identificativo gara (C.I.G.) N. 3205872144 Appalto N. 56/2011 Lavori di manutenzione straordinaria del complesso residenziale di Via Don Primo Mazzolari 48 - Milano - C.U.P. B46B08000000004. Importo a base dappalto (esclusi oneri per la sicurezza): Euro 1.938.636,57 IVA esclusa; oneri interni non soggetti a ribasso: Euro 28.807,89 IVA esclusa; oneri esterni non soggetti a ribasso: Euro 33.066,33 IVA esclusa; Importo per la qualificazione: Euro 1.967.444,46 IVA esclusa; Categoria prevalente N. OG1 class. IV del D.P.R. N. 34/2000. Le opere da eseguire sono cos suddivise: Opere Prevalenti Cat. OG1 class. III Euro 1.192.066,08 - Opere Scorporabili Cat. OG12 class. I Euro 134.967,15; Cat OS7 class. III Euro 640.411,23. Contratto da stipulare a misura mediante ribasso sullimporto a base dasta, ai sensi del D. Lgs 163/2006 e dei provvedimenti in deroga del Commissario Straordinario Delegato n. 1 del 09/03/2010 n. 4 del 14/06/2010, e O.P.C.M. n. 3901 del 11/10/2010. Finanziamento: Mutuo della Cassa Depositi e Prestiti con i fondi del risparmio postale. Le offerte devono pervenire al Comune di Milano Settore Gare e Contratti Ufficio Protocollo - 11 Piano, Via G.B. Pirelli n. 39 - 20124 Milano - entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 21/09/2011. Lapertura delle offerte sar effettuata a partire dalle ore 9,00 del giorno 22/09/2011 presso la sala appalti di Via G.B. Pirelli n. 39 Milano. I requisiti richiesti e le modalit di partecipazione sono riportati nel bando integrale di gara in pubblicazione allAlbo Pretorio dal 07/09/2011. Gli interessati possono prendere visione ed estrarre copia del bando integrale di gara e del C.S.A. e degli altri documenti tecnico-amministrativi consultando il sito www.comune.milano.it/bandi/gare. Non si effettua servizio telefax. Responsabile del procedimento il P.I. Eugenio Naldi del Settore Tecnico Casa e Demanio - Tel. 02.88468513 al quale potranno essere richieste notizie di carattere tecnico. Per informazioni e chiarimenti sulla procedura dappalto e sul presente bando: Settore Gare e Contratti dott.ssa Lara De Filpo - Tel. 02.88453214 dal luned al venerd dalle ore 9,30 alle ore 12,00.
IL DIRETTORE DI SETTORE

Questi e molti altri avvisi li puoi trovare anche su internet


Consulta i siti

Aicon non riesce a scegliere un ad


I

www.legaleentieaste.it www.lastampa.it

Avv. Antonio Borea

Nulla di fatto per Aicon mentre si sfila uno degli advisor per la ristrutturazione del cantiere siciliano in crisi. Il cda convocato oggi non ha potuto procedere alla nomina del nuovo amministratore delegato e di un consigliere indipendente in quanto non ancora pervenuta la documentazione obbligatoria.

Elettrodomestici

Mercoled incontro sulla Antonio Merloni


I

previsto per mercoled 14 al ministero dello Sviluppo economico, lincontro tra il ministro Romani e le Regioni Marche e Umbria per fare il punto sulla situazione della Antonio Merloni.

Farmaceutica

A Biogen le quote di Domp nelle jv


Per la pubblicit su:
Via G.G. Winckelmann, 1 - 20146 MILANO - Tel. 02.244.24.611 - Fax 02.244.244.90 Via Marenco, 32 - 10126 TORINO - Tel. 011.666.52.11 - Fax 011.666.53.00

dott.ssa M. Loda

Biogen Idec ha acquisito il 100% delle quote Domp delle joint-venture Biogen Domp in Italia e in Svizzera.

26 Economia

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Con il contributo del

Moynihan cambia i manager di Bank of America per avere pi controllo

Yahoo licenzia al telefono la numero uno Carol Bartz


Il suo posto verr preso dal direttore finanziario Tim Morse

l rimescolamento del management operato da Brian Moynihan lo porta pi vicino al controllo di Bank of America, dopo 20 mesi dalla sua nomina ad amministratore delegato. Finora, il Ceo ha dovuto combattere non solo con i problemi ereditati da Ken Lewis, ma anche col suo staff. Lestromissione di Sallie Krawcheck, responsabile delle attivit di gestione patrimoniale, e di Joe Price, direttore della divisione consumer banking, rappresenta un parziale correttivo e consente a Moynihan di consolidare la propria autorit. Ma gli conferisce anche una responsabilit pi diretta per la risoluzione dei problemi creati dalla gestione precedente. Le cause dellattuale situazione rovinosa non possono essere attribuite a Moynihan, che ha ripetutamente cercato di far dimenticare il passato inglorioso della banca. Moynihan ha evitato le acquisizioni, ha venduto le divisioni poco significative per il futuro della banca e ha tentato di risolvere con accordi consensuali i contenziosi relativi allenorme mole di mutui a rischio. Ha provato a convincere la Fed ad approvare un piccolo ma simbolico aumento del suo dividendo. Il mese scorso, Moynihan ha perfino incassato un contributo non richiesto di 5 miliardi di dollari da Warren Buffett. Ci nonostante, la maggior parte delle sue iniziative stata bloccata o fatta fallire, come nel caso dellaumento del dividendo. La banca continua a ricevere citazioni giudiziarie e le sue azioni, dopo un rialzo iniziale di oltre il 20%, sono tornate al di sotto del prezzo negoziato da Buffett per le opzioni incluse nel suo investimento. In questo contesto, lo spostamento di alcuni senior manager pu apparire irrilevante. Moynihan, tuttavia, non ha effettuato molti cambiamenti nel personale dopo luscita di scena di Lewis. Delle due assunzioni di un certo rilievo, una stata quella del legale Gary Lynch, laltra quella del direttore finanziario Chuck Noski, rimasto in carica meno di un anno. Lestromissione di Price, uomo di grande esperienza che gestiva i registri contabili per Lewis, segna unaltra svolta rispetto alla gestione precedente. In ogni caso, da oggi il Ceo avr un controllo pi forte sul destino della banca. [ANTHONY CURRIE]

Personaggio
BRUNO RUFFILLI TORINO

Da Nokia a Google Movimenti nellhi-tech

Londra deve abbassare le tasse per evitare un deficit troppo alto

econdo alcuni economisti, la Gran Bretagna dovrebbe abbassare le tasse sui redditi elevati per stimolare la crescita. Meglio ancora sarebbe alleggerire il carico fiscale che grava sui meno abbienti. Politicamente, questa sarebbe una scelta molto pi facile per George Osborne, ma il Cancelliere dello Scacchiere ha le mani legate. Un taglio fiscale potrebbe favorire la crescita, ma landamento stentato della crescita sta gi facendo slittare i tempi previsti per la riduzione del deficit, perci il governo ha bisogno di raccogliere introiti da tutte le fonti possibili. Il 6 settembre Osborne ha dichiarato che il governo in anticipo sui tempi. Non stata unaffermazione sincera. Il governo inglese aveva annunciato a gran voce lintenzione di abbattere il deficit in tempi brevi, ma stato fatto poco. Nei primi quattro mesi le entrate correnti sono aumentate solo del 4,3%, un dato inferiore al 7,7% previsto per il 2011-12. I proventi delle imposte sulle societ hanno segnato un modesto incremento dell1,6% contro una previsione del 14,2%. La crescita debole potrebbe tradursi in uno scostamento ulteriore dal tracciato. Osborne ha ammesso le difficolt ma lo ha fatto in modo obliquo, citando la necessit di rivedere le aspettative a breve termine. Ha preferito non entrare nei dettagli: ma la crescita del Regno Unito sar pi vicina all1% che all1,7% stimato. La debolezza internazionale e la crisi dellarea euro non sono daiuto, ma gli ostacoli principali rimangono interni: il mercato immobiliare fiacco, il credito langue, la disoccupazione elevata e i consumatori sono sfiduciati. La spesa dello Stato inglese aumentata del 3,3% rispetto a un anno fa. Il governo non stato affatto cos duro come lo dipingono i suoi avversari. Lobiettivo di Osborne era quello di abbattere il deficit da 142,1 miliardi di sterline nel 2010/11 a 122 miliardi nel 2011/12, ma questa prospettiva appare improbabile. Considerando la contrazione della crescita, il rapporto deficit/Pil potrebbe risultare di un punto percentuale superiore al 7,9% previsto nel bilancio di marzo. La Gran Bretagna potrebbe trovarsi a fare i conti con un deficit peggiore di quelli di Spagna e Italia. [IAN CAMPBELL]
Per approfondimenti: http://www.breakingviews.com/
(Traduzioni a cura del Gruppo Logos)

na mail di poche righe: Sono molto triste nellannunciarvi di essere stata appena licenziata al telefono dal presidente di Yahoo. stato un vero piacere lavorare con tutti voi. Si chiuso ieri il breve regno di Carol Bartz, sessantatr anni appena compiuti, dal gennaio 2009 ad della compagnia di Sunnyvale; al suo po- Carol Bartz, lex amministratore delegato di Yahoo sto sieder provvisoriamente Tim Morse, direttore finanzia- company ancora attive, ma del- troppo timidi, stata sorpasrio dal 2009. Wall Street ha la sua storia recente si ricorda sata da colossi come Facepremiato lavvicendamento soprattutto laccordo con Mi- book e Google, ma pure da picportando i titoli Yahoo! sopra crosoft. Dopo il fallito tentativo cole startup con innovazioni i 13 dollari ad azione. Nellan- di acquisizione del 2008 che ha intelligenti. Le news su iPad, nunciare il cambio di rotta portato alluscita di scena di ad esempio: Yahoo! produce Yahoo! evidenzia: la societ di Yang, stata proprio la Bartz a in proprio i contenuti, li aggreconsulenza Allen & Co stata siglare un patto con Redmond, ga con altri dal web e per il taassunta per rivedere le opzio- che ora gestisce per intero il blet Apple inventa un'edicola ni strategiche ma - aggiunge il motore di ricerca usando la digitale. Che avrebbe potuto co-fondatore Jarry Yang - propria tecnologia Bing. avere successo, se solo fosse non siamo in vendita. Ed sempre grazie alle in- stata lanciata: a sei mesi dall' Durante la direzione Bar- novazioni introdotte dalla Bar- annuncio non ancora un protz i profitti sotz che il sito dotto commerciale. no aumentati Anche sul fronte dei social IL CO-FONDATORE web di Yahoo! si grazie a drastidi inYang: rivediamo mantenuto tra network i blandi tentativiTwitci tagli di costi i primi quattro tegrazione di Yahoo! con le strategie, ma non pi visitati al ter e Facebook non hanno cone personale, siamo in vendita mondo, con de- vinto utenti e investitori. Senma la societ stenta ancora cine di servizi za dire poi del focoso carattefar progredire il volume daf- come Answers, la mail, perfi- re della signora Bartz, che fari e il mercato pubblicitario, no la tv. Tuttavia per gli inve- non ha mai lesinato battute sache per la maggior parte ri- stitori non bastato: in un mo- gaci a giornalisti e concorrenmane nella mani di Google. In mento di veloci trasformazio- ti, alla faccia del politically questi anni il modello di busi- ni nel settore hi-tech, non ba- correct. Cos alla fine, per una ness profondamente cam- sta sopravvivere ma bisogna feroce ironia del destino, ha biato, tanto che oggi il motore saper innovare continuamen- firmato la sua ultima mail all' di ricerca conta per circa la te. E Yahoo! non ha saputo co- azienda proprio da un iPad. E met del fatturato, mentre il gliere subito i cambiamenti Brad Garlinghouse, ex viceresto arriva dalla vendita di che smartphone e tablet han- presidente di Yahoo! lha salucontenuti e dalla pubblicit. no portato nella fruizione di in- tata con un tweet che ha fatto Yahoo!, fondata nel 1995, formazioni e notizie: arrivata subito il giro del web: Ding una delle pi vecchie internet in ritardo e con esperimenti dong, la strega morta.

Stephen Elop: a Nokia sostituisce Olli-Pekka Kallasvuo giusto un anno fa. Appena presidente firma un accordo con Microsoft, la societ dove aveva lavorato in precedenza.

Tim Cook: lo stesso Steve Jobs a nominarlo suo erede alla Apple nella mail in cui annuncia le dimissioni per motivi di salute. I fan sono disperati, ma Wall Street approva

Larry Page, classe 1973: ha fondato Google con Sergey Brin. Dal 4 aprile ne anche amministratore delegato, dopo che per anni la gestione stata affidata a Eric Schmidt, oggi presidente.

LINCONTRO CON I DIRIGENTI DELLA BANCA

Intesa Sanpaolo lancia il polo assicurativo


Passera: a Torino il ramo danni Beltratti: dal mercato segnali importanti
TORINO

Corrado Passera, consigliere delegato di Intesa Sanpaolo, conferma il progetto di creare a Torino il polo assicurativo dellistituto bancario, come annunciato la scorsa

primavera dal presidente della Compagnia di Sanpaolo Angelo Benessia. uno dei principali progetti tra i 150 contenuti nel piano industriale, ha detto Passera che ha aggiunto: la parte sviluppo e di creazione dellassicurazione danni sar basata a Torino. La struttura di Intesa Sanpaolo Assicura attualmente costituita da unit operative che riportano direttamente allad Alessandro Scarf. Il progetto prender forma nei prossimi mesi, ha assicurato Passera.

Corrado Passera

Il consigliere delegato ha parlato, poi, dei conti semestrali ai mille dirigenti delle banche italiane ed estere del gruppo, riuniti a Torino al Lingotto. Alla riunione, aperta dal presidente del consiglio di gestione, Andrea Beltratti,

hanno preso parte tra gli altri anche i direttori generali, Marco Morelli e Gaetano Miccich, il direttore finanziario, Carlo Messina. Sul futuro di Intesa, Passera ha garantito poi che il piano dimpresa approvato lo scorso aprile andr avanti e gli obiettivi saranno raggiunti. Poi commentando laccordo raggiunto da Intesa e sindacati sulla riorganizzazione del personale, Passera ha sottolineato che stata una bella prova di concertazione allargata e responsabile in cui aziende e sindacati hanno fatto la loro parte. Mentre Beltratti aprendo la riunione ha detto: Noi rispettiamo il mercato e crediamo che mandi segnali su cui riflettere. Vogliamo quindi convincere con i fatti gli investitori, senza lamentarci inutilmente. [R. E.]

Non solo oro quel che luccica


Per acquisti con vendita a breve termine contattate la nostra Sezione Oro Monetario

Francobolli e monete, beni rifugio per eccellenza


Acquisire monete e francobolli importanti significa non soltanto possedere preziose testimonianze della storia e della cultura delluomo, ma anche scegliere, in modo intelligente e lungimirante valori che vengono dal tempo e durano nel tempo. I nostri consulenti sono a vostra disposizione, per consigliarvi le migliori opportunit. Per informazioni 011.55.76.340, email info@bolaffi.it.

BOLAFFI
Collezionismo dal 1890

Torino, via Cavour 17 www.bolaffi.it

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Borsa 27

LEGENDA. AZIONI: il prezzo ufficiale rappresenta il prezzo medio dellintera quantit di titoli trattata nella seduta. Il prezzo di riferimento costituito dal prezzo medio dellultimo 10% di titoli trattati. La capitalizzazione espressa in milioni di Euro. EURO 50: selezione dei 50 titoli pi significativi quotati in Europa. Prezzo con variazione percentuale sul

precedente. OPZIONI: call il prezzo di chi acquista; put quello di chi vende. Sono indicati: il mese di scadenza dellopzione; la base del prezzo del titolo; il prezzo, cio il premio da pagare; il volume dei pezzi negoziati; linteresse aperto, riferimento per i future. EURIBOR: il tasso interbancario comune delle piazze finanziarie dellarea euro: lettera il prezzo di chi vende; denaro quello di chi acquista.

Fondi su LaStampa.it
I fondi di investimento sono on line su LaStampa.it. Per consultarli lindirizzo www.lastampa.it/fondi

Mercati
CAMBI VALUTE
MIN. MAS. MERCATI QUOT. X EURO %

il punto
LUIGI GRASSIA
IL MIGLIORE

OBBLIGAZIONI 07-09-2011
TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO

FUTURES SU FTSE MIB


97,76 100,32 99,50 101,97 98,07 100,27 104,79 91,00 96,50 90,21 95,76 97,02 96,74 94,96 91,53 100,00 144,20 99,66 100,32 102,34 104,24 92,65 99,18 35,63 98,95 98,70 129,42 93,21 97,27 99,50 84,51 95,85 99,73 Rbs 09-14 4% Rbs 10-19 6% RBS 23MZ18 Mc Eur RBS GN20 Eur 5 Rbs mg22 Mc Eur UBI ago12 TF Welcome Edi UBI gn18 Eur 5.4 UBI lug14 Tasso Misto UBI nov17 Eur 4.3 UBI St12 Eur 2.15 UBS apr13 BRL 8.5% UniCr mag 13 BP R3 UniCr mar 13 BP Reload3 UniCr/16 LT 2 97,08 82,71 99,55 92,25 94,60 98,98 100,13 91,54 97,82 98,50 102,79 98,30 98,16 92,66 99,98 99,94 99,87 99,84 99,78 99,69 99,70 99,55 99,36 99,25 99,09 99,05 98,81 98,41 98,19 97,88 97,48 97,07
SCADENZA APERT. CHIUS.

Eems

+37,1%
0,85
Lun Mar Mer

IL PEGGIORE

Greenvision

-7,41%
5
Lun Mar Mer

Gio

Ven

Gio

Ven

SPRINT DI SAIPEM E TENARIS SOLO CAMPARI NON BRINDA

iazza Affari rialza la testa. Corrono Fiat (+8,55%), Fiat Industrial (+5,09%) e Pirelli (+7,36%). Nellenergia Eni sale del 4,15%, Saras +8,14%, bene Enel +2,97% ed Enel Green Power con un +4,22%, sprintano Saipem (+7,14%) e Tenaris (+6,26%). In campo bancario, Unicredit cresce del 4,97%, Intesa Sanpaolo si riporta sopra la quota di 1 euro con un +3,81%, Monte Paschi +5,78%. Sprint di Banco Popolare che segna +6,96% e di Bpm +4,68%. Fuori dal paniere principale Bper (+7,28%) ha festeggiato il prossimo ingresso tra le blue chip del Ftse Mib. Unici segni meno tra i big, quello di Campari (-1,73%), penalizzata da un giudizio sell (vendere) di Goldman Sachs, e di Parmalat (-0,48%). Fra i titoli minori da segnalare lo strappo di Eems (+37,1%) grazie al boom nelle vendite di pannelli. In linea col resto del listino Seat (+4,06%).

B IMI giu17 Eur TV Minim B IMI nov14 Top10 BP II B Intesa 04/14 Barclays lug14 FRN eur Barclays lug14 IMN eur Barclays lug19 Fixed Ra Barclays apr21 Inv.Float Barclays dic15 eur 4.4% Barclays gen25 Eur 15Y Barclays mag16 Cap&Floor Barclays ST13 It Inf Bei /19 Eu. St. B. Bei 96/16 Zc Bei 98/13 Fixed Reverse Bei 99/29 Eu Step Dw Bei 99/29 Fixed Bei/15 eu var Bei/20 EIBF Bei/25 EIBF Bers/20 St Bonds Bnl 06/12 R2 BP Centrob /14 Rf Cr.Suisse ago15 MC eur Dexia Cr mar 12 Fix to C Dexia Cred. Ap 12 Sc.R Dexia Cred. Mz 12 Sc.R EBRD/17 Efibanca 98/13 Fix Rev 1 EM Bei gen21 eur 3.625 EM Mediob DC15 TV Eur Enel 07/15 Eu 5.25% Enel 07/15 Ind Enel 10/16 TV Eur

80,83 103,67 94,04 97,76 102,48 105,74 95,50 102,26 96,09 92,10 99,63 101,16 89,41 105,63 100,63 107,23 99,72 100,30 100,23 100,61 98,79 103,00 102,57 98,29 96,01 96,67 99,71 100,46 104,00 95,16 105,28 95,30 93,61

Enel Feb16 Eur 3.5 Enel TF 05/12 Enel TV 05/12 Eni giu 15 4% Eur Eni giu 15 Eurib 6m+0.89 Fiat Step up/11 IMI fb15 Bposta MC Eur IMI mar15 Tasso Misto Intesa 12 Rel 3 BP IV Med Lom /19 3 Rfc Medio giu21 TV 4to Atto Medio mag20 Eur 4.5 Medio Nv 20 Eur 5 Medio Nv14 Eur 3 Medio Nv14 TV Eur Medio set 13 Eur 4 Medio/11 Comm.Bas. Medio/12 Inf. Linked Medio/12 Inf.Link Medio/15 MC Eur Medio/15 Plus BP II Mediob 14 BP1 Rel3 Mediob 96/11 Zc Mediocr C/28 Zc Mediocr L/13 Tf Tv 32.Ma Merrill 12 BP3 Rel 3 Morgan LG13 En Alt Morgan ST13 Rel BP MS 12 Rel 2 BP2 Rbs 01-20 tv Eurib. Rbs 01-20 tv sicur. Rbs 04-19 5.5% Rbs 06-12 3.5%

Set11 Giu11 Mar12

14460 14290 -

14601 14436 15129

14315 14150 -

14660 14450 -

MONETE AUREE
VALUTA EURO

TITOLI DI STATO
BoT 10-15/09/11 A 11-30/09/11 S 10-14/10/11 A 11-31/10/11 S 10-15/11/11 A 11-30/11/11 S 10-15/12/11 A 11-30/12/11 S 11-16/01/12 A 11-31/01/12 S 11-15/02/12 A 11-29/02/12 S 11-15/03/12 A 11-16/04/12 A 11-15/05/12 A 11-15/06/12 A 11-16/07/12 A 11-15/08/12 A

Sterlina (v.c) Sterlina (n.c) Sterlina (post.74) Marengo Italiano Marengo Svizzero Marengo Francese Marengo Belga Marengo Austriaco 20 Marchi 10 Dollari liberty 10 Dollari Indiano

277,850 - 320,200 277,850 - 321,750 277,850 - 321,750 225,950 - 254,100 225,180 - 254,100 225,180 - 254,100 225,180 - 254,100 224,660 - 254,100 270,620 - 309,360 617,170 - 694,630 619,230 - 744,110

Dollaro Usa 1,4036 1 0,7125 0,45 Yen giapponese 108,3800 100 0,9227 0,66 Sterlina inglese 0,8780 1 1,1390 -0.10 Franco Svizzero 1,2052 1 0,8297 -0.13 Corona ceca 24,456 100 4,089 -0.02 Corona danese 7,448 10 1,343 0,02 Corona islandese 100 Corona norvegese 7,543 10 1,326 0,72 Corona svedese 8,973 10 1,114 1,29 Dollaro australiano 1,322 1 0,756 1,01 Dollaro canadese 1,388 1 0,721 0,83 Dollaro Hong Kong 10,940 1 0,091 0,44 Dollaro neozelandese 1,691 1 0,591 0,35 Dollaro Singapore 1,698 1 0,589 0,35 Fiorino ungherese 276,350 100 0,362 0,32 Lat lettone 0,709 1 1,410 0,03 Leu rumeno 4 10000 2360,829 0,43 Lev bulgaro 1,956 1 0,511 0,00

RENDIMENTI ESTERI
TITOLI PUBBLICI REND. TITOLI PUBBLICI REND.

ORO CHIUSURE
(Prezzi vendita in $ per oncia). Unoncia Troy=gr. 31,1035. MERCATI 07-09-2011 06-09-2011 EURO

USA 10 anni CAN 10 anni UK 10 anni GER 10 anni FRA 10 anni

2,020% 2,280% 2,340% 1,910% 2,670%

ESP 10 anni HOL 10 anni SVE 10 anni GIA 10 anni

5,020% 2,380% 1,920% 1,010%

Londra Milano (Euro/gr.) Argento (Euro/Kg.)

1810,00 41,8061 983,1097

1895,00 1289,5411 43,7232 1004,9001 -

QUOTAZIONI BOT
SCADENZA GIORNI PREZZO TASSO %

BORSE ESTERE
MERCATI QUOTAZ. VAR.%

INDICE BORSA
VALORI DI MILANO FTSE MIB FTSE Italia All Share FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia MIB Storico FTSE Italia Stars FTSE Italia Small Cap D.J.Eurostoxx 50 07-09-2011 14645,96 15530,63 19412,16 12002,56 9631,18 16788,13 2151,16 VAR % +4.24 +4.08 +3.06 +2.47 +3.14 +2.42 +3.42

EURIBOR
PER. TA.360 TA.365 PER. TA.360 TA.365

1 sett 1 mese 2 mesi 3 mesi 4 mesi 5 mesi 6 mesi

1,0860 1,3410 1,4120 1,5320 1,5880 1,6500 1,7310

1,1010 1,3596 1,4316 1,5532 1,6100 1,6729 1,7550

7 mesi 8 mesi 9 mesi 10 mesi 11 mesi 12 mesi

1,7890 1,8350 1,8930 1,9440 2,0110 2,0670

1,8138 1,8604 1,9192 1,9710 2,0389 2,0957

15/09/11 14/10/11 15/11/11 15/12/11 16/01/12 15/02/12 15/03/12 16/04/12 15/05/12 15/06/12 16/07/12 15/08/12

6 35 67 97 129 159 188 220 249 280 311 341

99,981 99,873 99,780 99,700 99,362 99,091 98,807 98,412 98,188 97,882 97,477 97,071

0,000 1,140 0,970 0,880 1,560 1,870 2,080 2,420 2,430 2,540 2,570 2,840

Amsterdam (Aex) Bruxelles (Bel 20) Francoforte (Dax Xetra) Hong Kong (Hang Seng) Londra (Ftse 100) Madrid (Ibex 35) Parigi (Cac 40) Sydney (AllOrd) Tokio (Nikkei) Zurigo (Smi) New York (Dow Jones) Nasdaq

281.05 2168.90 5405.53 20048.00 5318.59 8156.60 3073.18 4262.92 8763.41 5501.26 11414.71 2548.94

+2.82 +2.80 +4.07 +1.71 +3.14 +2.77 +3.63 +2.46 +2.01 +2.50 +2.47 +3.04

Il Mercato Azionario corrente07-09-2011 del o a quello precedente. I dividendi indicati si riferiscono allanno solare
AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim.

Dati forniti da IL SOLE 24 ORE - RADIOCOR.


Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz.

A A.S. Roma
A2A Acea Acegas-Aps Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aeroporti Firenze Alerion Amplifon Antichi Pell Apulia Pront Arena Arkimedica Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut

0,674 0,909 5,655 3,498 0,877 0,827 9,020 4,250 3,938 0,307 0,221 0,010 0,092 10,630 8,240 7,180 19,090 4,678 2,740 6,710 1,137 2,186 1,195 1,354 1,960 3,250 1,320 2,420 0,304 3,480 2,980 5,710 6,710 0,373 0,447 4,940 0,479 1,385 0,495 21,000 25,430 0,910 1,310 0,406 0,125 12,230 0,330 6,385 3,402 1,180 1,540 1,280 0,262 0,029 5,405 0,140 2,124 16,960 1,407 0,835 0,206 0,074 0,250 0,600 1,453 0,280 0,655 0,114 0,650 1,117 20,490 2,932 2,340 0,041 0,971

+0.07 0,674 nr 0,637 +3.77 0,903 0,060 0,866 +2.35 5,639 0,450 5,198 +3.00 3,402 0,180 3,346 -2.23 0,892 nr 0,781 -0.60 0,810 0,060 0,810 0.00 9,784 0,080 9,765 -0.28 4,231 0,011 4,231 +8.66 3,803 0,033 3,594 +2.64 0,301 nr 0,301 +2.70 0,220 nr 0,215 +2.11 0,010 nr 0,009 +2.10 0,091 nr 0,089 +2.21 10,628 0,391 10,386 +2.23 8,217 0,240 7,920 +3.38 7,175 0,240 6,771 +0.74 19,035 0,800 18,547 +3.54 4,662 0,250 4,520 -1.08 2,733 0,160 2,510 +2.68 6,682 0,450 6,311 +6.96 1,111 0,080 1,073 +0.18 2,204 0,165 2,000 +1.36 1,192 nr 1,153 -2.31 1,372 0,070 1,270 0.00 1,989 0,090 1,907 0.00 3,238 nr 3,230 +4.68 1,305 0,100 1,266 0.00 2,460 0,030 2,177 +1.27 0,301 0,005 0,297 +0.87 3,452 0,105 3,037 0.00 2,847 0,126 2,826 0.00 nr +0.18 5,799 0,135 5,715 +1.21 6,695 0,150 6,680 +2.05 0,371 nr 0,361 +1.57 0,451 0,020 0,444 +4.44 4,879 0,250 4,373 +4.66 0,476 0,022 0,450 0.00 1,385 nr 1,220 -0.96 0,497 nr 0,468 0.00 21,000 0,400 20,000 +5.96 25,030 0,120 20,726 +0.78 0,919 nr 0,919 0.00 1,310 nr 1,250 -2.40 0,414 nr 0,369 +2.13 0,125 nr 0,117 +0.08 12,229 0,120 7,336 0.00 0,324 nr 0,302 +5.28 6,322 0,180 6,101 +2.16 3,410 0,030 3,392 +3.42 1,180 0,010 1,147 +0.65 1,536 0,080 1,528 +0.87 1,260 0,050 1,260 +2.83 0,263 nr 0,255 +15.20 0,029 nr 0,026 -1.73 5,407 0,060 4,427 -0.71 0,141 nr 0,135 +1.53 2,128 nr 2,110 +3.41 16,839 0,900 15,183 -0.21 1,367 0,120 1,288 +2.71 0,830 nr 0,751 +8.25 0,188 nr 0,188 -1.07 0,075 nr 0,074 0.00 0,245 nr 0,238 +3.36 0,599 nr 0,475 +5.44 1,431 0,025 1,334 +3.28 0,275 0,010 0,266 +2.34 0,647 0,010 0,627 +5.86 0,112 nr 0,100 +0.78 0,658 0,080 0,643 +4.39 1,124 0,080 1,093 +1.54 20,467 0,900 20,209 +2.52 2,950 0,100 2,786 +1.30 2,329 0,120 2,287 -4.00 0,043 nr 0,040 +1.15 0,968 0,050 0,908

1,256 1,234 8,591 4,573 1,466 1,183 12,370 5,886 4,532 0,600 0,377 0,029 0,461 16,090 10,956 11,380 24,442 8,468 3,997 11,529 2,722 3,068 1,693 1,805 2,774 4,371 3,185 3,451 0,441 4,096 3,724 9,281 9,891 0,555 0,729 5,709 0,764 1,441 1,012 21,000 31,311 1,325 1,415 1,255 0,171 12,322 0,735 10,820 6,072 1,414 2,094 1,948 0,425 0,083 5,909 0,428 4,450 20,331 1,880 1,948 0,311 0,152 0,350 0,760 1,766 0,500 0,780 0,377 1,069 1,499 24,744 5,398 3,691 0,221 1,295 24,635 13,658 9,239 0,909 1,281 4,828 2,050 2,301 18,428

92871 4581872 132119 2650 18339 57710 0 87277 897978 25160 53893 3833859 120452 1437547 750002 134091 588 689760 1429 55996 5780498 33061 2634 1498409 4150 6532 1821294 0 190822 6083 0 33890 2810 52362 21200 598857 3659858 0 37804 0 14490 15264 0 62 24203 426757 11302 821502 143037 365 1964 4992 756966 18934 4179060 32313 87810 10353 260 1779654 73353 638882 0 28702 850550 6475 207508 392218 21802 100620 854 117198 132330 102361 9800 140832 169748 563916

91 2830 1201 187 32 62 88 186 839 14 52 14 8 6699 2090 631 83 668 30 746 1959 134 21 2217 347 506 542 73 203 404 38 0 48945 44 26 90 891 912 13 15 91 141 41 1 0 98 4121 3 1045 139 15 185 157 177 0 3141 7 98 911 17 160 15 12 23 108 1135 29 465 7 31 320 1263 981 629 7 32 669 334 1085

Erg Ergy Capital ErgyCapital w 16 Eutelia Exor Exor priv Exor risp

8,295 0,313 0,078 0,215 14,890 13,650 12,000 11,700 3,986 3,064 3,272 5,985 2,820 2,844 4,870 0,390 1,350 0,778 1,700 0,025 0,061 2,260 0,627 0,790 11,700 2,700 5,000 6,490 1,294 3,086

+3.56 8,226 0,400 7,886 -1.63 0,314 nr 0,311 +1.03 0,078 nr 0,078 0.00 0,215 nr 0,215 +8.13 14,620 0,310 14,131 +7.40 13,439 0,362 12,868 +5.73 11,753 0,388 10,906 +4.00 11,734 nr +8.55 3,892 0,090 +6.09 3,034 nr +4.54 3,207 nr +5.09 5,937 nr +9.39 2,760 0,310 +8.55 2,801 0,310 0.00 nr +3.97 4,827 0,410 +5.29 0,382 nr +3.93 1,343 0,400 +3.60 0,767 0,452 -0.18 1,722 nr 9,715 3,731 2,904 3,043 5,744 2,596 2,660 4,619 0,377 1,311 0,734 1,062

10,454 0,501 0,143 0,215 25,701 21,275 20,231 13,586 8,084 7,304 7,250 10,443 6,418 6,399 9,808 0,524 4,294 2,866 3,240 0,098 0,246 4,123 0,758 1,155 16,911 4,911 5,305 7,866 2,104 4,490 1,756

238957 126810 3999 0 1073562 369187 42521 344674 46639284 714784 468344 8603499 789889 766420 2022804 15507 1285025 289457 1390

1237 30 0 14 2343 1032 108 1976 4253 313 256 6485 285 224 0 2791 95 493 98 19

Montefibre rnc Monti Ascensori

0,263 -0.04 0,240 +4.59 5,435 +0.93 1,090 0.00 0,375 +5.01 1,649 0,656 2,454 1,680 0,100 3,436 2,162 5,400 4,318 0,427 0,880 7,070 5,550 0,909 0,268 0,325 0,590 10,400 0,315 1,864 0,700 0,780 0,638 0,350 0,062 0,016 0,127 0,960 0,246 8,590 29,880 37,800 1,235 9,655 6,670 0,422 0,046 1,200 5,665 2,048 3,304 5,045 0,044 1,677 4,282 1,490 0,700 0,803 0,175 0,225 0,728 11,210 2,514 0,050 0,001 78,700 1,550 7,740 2,352 0,504 0,835 1,590 0,307 0,010 0,240 0,012

0,259 0,238 5,438 1,090 0,368

nr nr nr nr nr nr nr 0,070 nr nr nr 0,100 0,165 0,229 0,017 nr nr 0,180 0,210 nr nr nr 0,030 0,166

0,244 0,214 5,194 1,090 0,335 1,522 0,517 2,108 1,603 0,040 2,847 1,850 5,054 3,983 0,382 0,879 6,173 5,028 0,694 0,234 0,279 0,553 9,652 0,291 1,634 0,651 0,756 0,615 0,334 0,031 0,006 0,117 0,953

0,328 0,844 6,291 1,175 0,638 2,638 1,554 3,020 3,841 0,245 7,378 2,927 7,654 6,274 0,490 1,451 9,846 6,645 1,277 0,586 0,798 0,769 16,037 0,604 2,395 0,873 1,347 0,880 0,612 0,183 0,027 0,290 1,410 0,402 13,672 38,607 39,250 2,006 10,832 8,129 0,635 0,091 1,700 8,760 2,739 4,285 6,039 0,099 2,102 9,596 1,580 1,490 1,144 0,238 0,400 1,014 18,734 3,463 0,092 0,003 96,373 1,720 11,358

4000 19513 225 0 22219 16211684 52787 1179202 4510 0 41051 80985 4905668 8766 1606 388288 413418 157223 56779 3305340 23995 2503 1646295 36630 501 500 94181 9500 96670 20250 119950 140748 2150

7 3 24 15 13 2898 0 910 25 0 105 107 2528 52 55 123 1758 1712 27 221 126 111 2206 15 51 22 575 18 55 0 0 102 11

Warr Kre 09/12

0,011

0.00

0,011 2,034 0,890 0,737

nr nr nr nr

0,010 1,896 0,449 0,470

0,024 5,350 1,509 1,125

0 10660 103623 13739

0 2 22 3

Y Yorkville Bhn Z Zucchi


Zucchi rnc

2,066 +5.14 0,895 +1.70 0,712 -2.47

N Noemalife
Novare

O Olidata P Parmalat
Parmalat w15 Piaggio Pierrel Pierrel 08/12 w Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop Emilia 01/07 Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda Prysmian

STAR
Acotel Group Aedes Aeffe Aicon Ansaldo Sts Ascopiave Astaldi Banca Ifis BB Biotech Bca Finnat Bca Pop.Etruria Lazio Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bolzoni Brembo Buongiorno Cad It Cairo Communication Cembre Cementir Hold Centrale Latte Torino Cobra D'Amico Dada Damiani Datalogic Dea Capital Diasorin Digital Bros DMail Group Dmt EEMS El.En. Elica Emak Engineering Esprinet Eurotech Exprivia Falck Renewables Fidia Fiera Milano Gefran IGD Ima Interpump Interpump 09/12 w Irce Isagro IT WAY Juventus FC La Doria Landi Renzo MARR Mirato Mondo Tv Mutuionline Nice Panariagroup Poligrafica S.Faustino Prima Ind 09/13 w Prima Industrie Reno de Medici RDB Recordati Reply Sabaf S.p.a. Saes Saes rnc Servizi Italia Seteco International Sogefi Stefanel Stefanel risp TerniEnergia Tesmec TXT e-solution Vittoria Assicurazioni Warr Aedes 14 Yoox Zignago Vetro 24,000 0,091 0,830 0,122 5,940 1,383 3,924 4,150 40,990 0,380 1,648 0,279 1,419 3,142 1,980 6,730 0,980 3,730 2,554 7,810 1,795 2,040 0,867 0,636 2,174 1,062 5,960 1,470 28,940 1,210 2,384 16,960 0,850 9,050 1,047 3,070 21,010 3,070 1,749 0,747 0,808 2,940 3,598 3,780 1,310 13,250 4,174 0,689 1,979 2,750 1,391 0,894 1,492 1,590 8,045 5,385 4,142 2,664 1,060 6,680 1,500 6,285 0,198 0,425 6,720 18,400 14,050 5,695 4,260 5,080 0,299 2,100 0,370 166,700 2,596 0,366 8,370 3,000 0,016 10,130 4,880 +2.56 0.00 +3.88 0.00 +1.45 +0.95 +3.26 +2.22 +4.30 0.00 +2.94 +4.70 +3.96 +6.73 +2.06 +7.34 +2.08 +3.10 -0.62 +0.13 -1.37 +0.99 -0.34 +4.86 +4.42 +0.66 +3.74 +4.33 +3.17 0.00 +2.76 +1.50 +37.10 +5.72 +4.70 -1.29 +0.05 +0.26 +1.92 +3.97 +1.38 +5.38 +4.29 +1.61 +0.77 +1.69 +4.82 +3.45 +2.17 +4.09 -1.83 +1.25 -0.13 +4.47 +0.50 0.00 +1.03 +0.49 -0.97 -0.84 -0.52 0.00 -0.48 +1.80 -3.14 +3.31 +2.17 +6.12 +5.76 +2.65 +2.75 0.00 +4.06 +5.66 0.00 +0.62 +2.96 +4.04 +1.01 +0.63 +5.80 +2.65 23,578 0,094 0,828 0,120 5,936 1,374 3,923 4,127 40,593 0,382 1,639 0,273 1,431 3,137 1,968 6,614 0,990 3,703 2,564 7,882 1,799 2,040 0,855 0,630 2,139 1,061 5,950 1,434 28,589 1,202 2,363 17,034 0,746 8,956 1,036 3,143 21,023 3,106 1,746 0,741 0,818 2,866 3,588 3,782 1,311 13,261 4,124 0,689 1,979 2,725 1,407 0,888 1,463 1,582 8,031 5,371 4,153 2,678 1,058 6,442 1,501 6,309 0,195 0,434 6,699 18,355 13,381 5,595 4,196 5,055 0,299 2,069 0,366 166,700 2,590 0,363 8,228 2,995 0,016 10,061 4,857 nr nr nr nr 0,280 0,100 0,150 0,060 nr 0,010 nr nr 0,040 nr nr 0,300 nr 0,250 0,250 0,260 0,060 nr nr nr nr nr 0,150 nr 0,400 nr nr nr nr 0,200 0,025 0,150 nr 0,175 nr 0,040 0,012 nr nr 0,150 0,075 0,900 0,110 nr 0,060 0,300 nr nr 0,090 0,055 0,500 nr nr 0,370 0,074 nr nr nr nr nr nr 0,275 0,450 0,800 0,200 0,200 0,250 nr 0,130 nr nr 0,190 0,028 nr 0,170 nr nr 0,300 23,309 0,085 0,485 0,119 5,680 1,370 3,751 4,100 39,719 0,379 1,620 0,237 1,295 2,935 1,914 6,131 0,976 3,465 2,513 6,004 1,674 1,960 0,821 0,627 2,008 0,837 5,497 1,123 26,781 0,909 2,268 15,070 0,663 8,804 0,988 3,143 20,538 3,046 1,547 0,706 0,738 2,765 3,505 3,660 1,007 12,849 3,812 0,573 1,560 2,510 1,222 0,776 1,463 1,543 7,775 43,943 0,228 1,463 0,269 9,606 1,719 5,957 5,588 55,079 0,524 3,206 0,420 2,026 7,879 2,344 10,258 1,455 4,325 3,275 8,731 2,327 4,080 1,436 1,004 4,894 1,246 6,544 1,594 35,893 1,579 3,215 23,286 1,543 15,099 1,798 4,562 24,392 6,285 2,501 1,123 1,747 3,996 4,907 5,277 1,735 15,186 6,158 0,874 2,663 4,005 2,695 0,975 2,089 2,992 9,437 2372 1767835 529812 0 536222 75099 163375 20744 1148 5013 28463 7250 55984 144572 3129 602198 360820 567 28977 5285 62865 512 10400 160085 6893 45973 5395 316761 340245 6622 600 17907 1245676 12721 41477 2713 2591 32784 107190 122329 2307005 3529 17832 2950 102460 13458 213288 50 1577 24336 14575 233392 3823 222110 33837 125 2280 8733 49853 766 0 5447 90799 11733 289575 644 85133 20945 4709 11648 0 142638 207935 0 29658 42913 1473 43806 738640 200230 10832 98 68 89 13 831 322 386 222 666 138 123 20 49 86 51 442 105 33 201 134 286 20 35 94 35 88 348 440 1592 17 18 193 33 43 66 87 263 163 62 38 238 15 151 54 405 488 403 0 56 48 11 179 45 178 534 0 24 164 311 48 8 0 55 74 20 1401 169 154 82 31 82 8 241 31 0 72 39 22 202 0 533 389

F Ferragamo
Fiat Fiat Ind. priv Fiat Ind. risp Fiat Industr. Fiat prv Fiat rnc Finarte C.Aste Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai rnc Fullsix

B B&C Speakers
Banca Generali Banco Popolare Basicnet Bastogi Bca Carige Bca Carige r Bca Intermobiliare Bca Pop.Milano Bca Pop.Spoleto Bca Profilo Bco Desio-Brianza Bco Desio-Brianza rnc Bco Popolare w10 Bco Santander Bco Sardegna rnc Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Stabili Best Union Co. Bioera Boero Bartolomeo Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc BPM 09-13 w Brioschi Bulgari Buone Societ Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc

G Gabetti 09/13 w
Gabetti Pro.Sol. Gas Plus Gemina Gemina rnc Generali Geox Greenvision Gruppo Coin Gruppo Ed. L'Espresso Gruppo Minerali M.

0.00 0,025 nr 0,021 +3.22 0,060 nr 0,060 +1.35 2,281 0,150 2,250 +2.70 0,622 nr 0,539 -1.25 0,800 nr 0,800 +4.00 11,527 0,450 10,824 +4.17 2,692 0,180 2,615 -7.41 5,093 nr 4,253 -0.08 6,493 nr 6,417 +1.73 1,295 0,074 1,295 -0.13 2,982 nr 2,892 1,122 0,080 1,106

0 0 264533 15 4755 102 1330119 913 6207 3 7281216 17946 528515 698 49627 30 171050 929 227348 531 51 18 1599242 1251

-0.48 1,652 -4.31 0,669 +4.51 2,448 -1.18 1,685 0.00 0,100 +4.31 3,477 +8.81 2,131 +7.36 5,314 +2.96 4,260 +4.27 0,415 +4.76 0,879 0.00 +7.28 6,929 -1.77 5,557 +1.11 0,875 +7.69 0,263 +5.69 0,306 +5.36 0,590 +4.52 10,292 -3.05 -1.69 +7.69 +1.63 +4.51 +2.85 +0.16 -38.46 +3.34 -4.00

R R. Ginori 1735
Ratti RCF RCS MediaGroup RCS MediaGroup risp Retelit Retelit w 08-11 Rich Ginori 11 w Risanamento Rosss

H Hera I I Grandi Viaggi


Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo rnc Indesit Indesit rnc Industria e Inn Intek Intek r Intek w 11 Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest e Svil w09 Invest e Sviluppo Iren Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc Italy 1 Invest w Italy 1 Invest.

1,117 +1.55 0,868 0,856 0,649 1,660 7,655 5,090 5,050 1,860 0,318 0,730 0,008 1,035 0,896 0,003 0,545 0,819 4,578 2,164 21,180 13,620 0,480 9,800 0,033 1,363 1,440 0,265 0,004 0,007 0,578

C Caleffi
Caltagirone Caltagirone Editore Cam-Fin Camfin 09-11 w Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Ceramiche Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cofide Cogeme Set Conafi Prestito' Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Crespi Csp

-1.36 0,858 nr 0,776 -2.12 0,856 nr 0,854 +4.60 0,638 0,030 0,583 +2.15 1,657 nr 1,597 0.00 7,655 0,260 7,280 +3.88 5,004 0,030 4,679 -1.94 5,072 0,168 4,810 +0.54 1,860 nr 1,850 +1.27 0,319 0,060 0,309 0.00 0,703 0,060 0,664 0.00 0,008 nr 0,008 +3.81 1,029 0,080 1,003 +4.73 0,887 0,091 0,854 +17.39 0,002 nr 0,002 +2.54 0,534 nr 0,507 +0.61 0,822 0,085 0,822 +4.23 4,552 0,120 4,422 +1.12 2,177 0,120 2,144 +0.24 21,027 0,856 20,936 +0.15 13,512 0,934 13,512 0.00 0,480 nr 0,379 0.00 9,764 nr 8,768 +4.79 +0.44 0.00 +0.95 0.00 +13.56 +3.96 0,033 nr 1,358 0,010 1,445 nr 0,266 0,011 0,004 nr 0,006 nr 0,568 0,072 0,029 1,281 1,358 0,263 0,003 0,004 0,568

1,085 1754 39 1,494 17367 37 0,911 300757 219 2,442 2993763 667 8,220 0 12 8,979 505043 569 7,378 95 3 2,800 1003 44 0,533 4952 42 0,825 0 4 0,029 0 0 2,424 175451697 15955 2,084 4376237 827 0,007 440000 0 2,110 8527 7 1,407 2164397 971 7,647 423129 806 3,890 85918 230 29,961 4862 466 19,590 9690 221 0,788 0 0 9,950 2360 146 0,072 3,664 2,115 0,381 0,021 0,017 0,720 0,783 15,381 23,486 0,230 3,591 5,488 2,426 4,930 8,009 4,035 0,088 0,353 10,442 0,887 0,890 3,181 0,763 2,857 0,720 0,462 0,859 0,179 312903 97169 2162 182570 0 4133 17662 94260 396533 654835 67457 3360196 101283 3140 3621492 2362374 1015101 1527011 161729 0 3001302 121006 600 637760 174639 156796 11254 28064672 426746 32 24 31 119 0 0 25 40 1839 9520 102 247 212 31 2952 5432 1773 68 5 39 517 26 137 108 474 10 52 4228 15

0,316 nr 1,864 nr 0,692 0,030 0,785 nr 0,623 nr 0,343 nr 0,062 nr 0,018 nr 0,126 nr 0,960 nr

S Sadi
Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r SIAS Snai Snam Gas Sol Sopaf Sorin STMicroelectronics

+1.07 0,245 nr 0,230 +4.18 8,444 nr 8,211 +7.14 29,226 0,630 27,205 0.00 37,800 0,660 35,010 +8.14 1,202 nr 1,023 +0.57 9,562 0,130 9,259 +0.83 6,665 0,325 6,527 -2.11 0,429 0,022 0,423 +4.06 0,045 nr 0,044 0.00 1,200 nr 0,725 +2.44 5,664 0,160 5,452 +1.39 2,028 nr 1,964 +3.51 3,281 0,140 3,217 +4.24 5,059 0,095 4,835 +8.48 0,043 nr 0,039 +4.81 1,666 nr 1,598 +6.31 4,200 0,100 4,065 0.00 1,488 0,035 1,392 +3.63 0,701 nr 0,492 +4.22 0,795 0,058 0,777 +2.34 0,174 nr 0,168 +0.04 0,225 nr 0,224 +2.90 0,727 0,069 0,711 +6.26 10,989 0,210 10,553 +2.95 2,497 0,130 2,402 +5.97 0,049 nr 0,047 0.00 0,001 nr 0,001 +4.31 78,847 2,000 71,349 +1.64 1,548 nr 1,446 +7.43 7,451 0,130 6,993 +4.44 0.00 +4.97 +5.93 +3.55 +1.01 +3.14 +2.59 2,331 0,502 0,825 1,555 0,303 0,010 0,238 0,012 0,150 nr 0,030 0,045 0,040 nr 0,045 nr 2,285 0,493 0,808 1,537 0,287 0,009 0,228 0,011 4,061 0,138 1,153 3,636

11800 23 157405 480 1727334 12897 0 5 2042327 1143 2307 94 9752 369 88685 59 8463499 87 25 1 116737 1289 20486 236 5053053 11718 14600 459 766000 18 505686 798 7468344 3824 5899 200 6577 29 60386184 10670 887302 251 3841 1 10785196 4383 1674218 12973 8552664 5019 12413706 91 2295874 0 298814 2413 484 47 274236 477

T Tamburi
Tas Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna Tiscali Tiscali 09/14 w Tod's Toscana Fin Trevi Finanziaria Ind.

K K.R.Energy
Kerself Kinexia KME Group KME Group 06-11 w KME Group 09-11 w KME Group rnc

L Lazio
Lottomatica Luxottica

0,582 +0.34 0,587 nr 0,410 10,750 +4.17 10,688 0,740 9,002 20,540 +4.85 20,385 0,440 18,691 0,214 0,789 3,480 1,678 2,522 6,315 2,426 0,050 0,109 10,170 0,270 0,264 1,938 0,517 1,921 0,489 0,345 0,395 0,122 -0.42 0,216 nr +9.51 0,765 0,058 +7.87 3,412 0,100 -1.18 1,662 nr +5.08 2,499 0,350 +2.52 6,308 0,170 +3.50 2,417 0,070 +5.96 0,049 nr -2.07 0,106 nr 0.00 10,170 nr +6.09 0,266 0,100 +5.56 0,258 0,116 +1.73 1,938 0,100 +3.30 0,515 nr +0.84 1,925 0,170 +6.72 0,479 nr +1.17 0,345 nr +5.78 0,390 0,025 +0.58 0,119 nr 0,207 0,734 3,372 1,662 2,407 5,429 2,273 0,044 0,106 9,250 0,235 0,235 1,916 0,384 1,817 0,157 0,340 0,381 0,119

MM & C
Maire Tecnimont Marcolin Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mittel MolMed Mondadori Mondo HE Monrif Monte Paschi Siena Montefibre

U UBI Banca
Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol 2013 w Unipol pr Unipol prv 2013 w

7,352 3753923 2102 0,525 0 80 1,990 229438999 15895 2,142 16528 38 0,550 2371700 641 0,024 192134 0 0,417 2336952 310 0,025 149852 0 4,789 0,139 1,501 4,627 607 0 3927 1653 44 20 36 175 0 0 0 0 0

D Danieli
Danieli rnc De'Longhi

16,880 +8.83 16,359 nr 14,350 8,400 +5.53 8,266 nr 7,674 7,205 +2.93 7,258 0,146 5,810 0,796 0,867 3,192 1,605 2,070 13,560 +3.31 0,788 -1.42 0,860 +2.97 3,177 +4.22 1,577 +3.50 2,058 +4.15 13,410 0,043 0,744 0,073 0,850 0,180 3,122 0,027 1,489 0,035 1,240 0,500 12,278

V Valsoia
Viaggi Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori

E Edison
Edison r Enel Enel Green Pw Enervit Eni

4,150 -0.29 0,138 0.00 1,259 -0.40 4,006 +0.40 0.00 0,110 +0.46 0,005 0.00 0,010 0.00 0,150 0.00

4,251 0,180 0,138 nr 1,210 0,020 3,995 0,100 nr nr nr nr nr

1796208 4085 14044 95 43385829 29876 7002882 7885 7721 37 33651946 53712

Ww Cr Val 2010
w Cr Val 2014 w Meridie 11 War ErgyCapital 11 War Tamburi 2013

0,109 0,005 0,010 0,150

0,105 0,004 0,009 0,071

0,281 0,018 0,029 0,473

14590 0 0 0

4,676 7,415 4,100 5,543 2,651 3,394 1,058 1,614 6,285 9,851 1,200 2,973 6,157 9,738 0,194 0,248 0,420 2,062 6,371 7,733 17,118 21,402 13,128 25,242 5,483 8,731 4,040 6,106 4,818 7,328 0,297 0,299 1,921 2,931 0,351 0,663 166,700 166,700 2,492 3,781 0,358 0,708 5,392 9,533 2,961 4,113 0,012 0,049 8,098 13,274 4,724 5,678

28 Lettere e Commenti
MARIO CALABRESI

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

LA STAMPA

LETTERE AL DIRETTORE
poverimento delle famiglie che fanno fatica ad arrivare a fine mese. Nessuno (Lega Nord compresa) vuole ridurre in modo drastico il costo della politica, e cos si cerca di spremere i soliti noti.
MARINO BERTOLINO

Quotidiano fondato nel 1867 m


DIRETTORE RESPONSABILE MARIO CALABRESI VICEDIRETTORI MASSIMO GRAMELLINI, CESARE MARTINETTI LUCA UBALDESCHI REDATTORI CAPO CENTRALI FLAVIO CORAZZA, MARCO BARDAZZI LAURA CARASSAI DARIO CORRADINO CAPO DELLA REDAZIONE ROMANA PAOLO BARONI CAPO DELLA REDAZIONE MILANESE MICHELE BRAMBILLA RESPONSABILE EDIZIONI LIGURIA ALESSANDRO CHIARAMONTI ART DIRECTOR CYNTHIA SGARALLINO REDAZIONI GIAMPIERO PAVIOLO ITALIA, FRANCESCA SFORZA ESTERI, BRUNO VENTAVOLI SOCIET, MARCO SODANO, GIANLUCA PAOLUCCI ECONOMIA E FINANZA, RAFFAELLA SILIPO SPETTACOLI, GUIDO BOFFO SPORT, GUIDO TIBERGA CRONACA DI TORINO m
EDITRICE LA STAMPA SPA PRESIDENTE JOHN ELKANN AMMINISTRATORI LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO, JAS GAWRONSKI, ANTONIO MARIA MAROCCO, LODOVICO PASSERIN DENTRVES, GIOVANNA RECCHI, LUIGI VANETTI DIRETTORE GENERALE LUIGI VANETTI VICEDIRETTORE GENERALE ANGELO CAPPETTI RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI (D. LGS.196/2003): MARIO CALABRESI m
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE
E
(RESPONSABILE EDIZIONI PIEMONTE E VALLE DAOSTA)

Aumento dellIva: un cerotto in mancanza di altre misure


on laumento dellaliquota Iva ci troveremo aumenti generalizzati su tutto quanto dovremo comprare e se laliquota torner normale scordiamoci i ribassi. Il fisco metter le mani nelle tasche di tutti gli italiani, disoccupati compresi.
VALERIO GIACOSA

C P

rima ci hanno condotti, guidati, spinti nelle condizioni in cui ci troviamo oggi; ora stanno studiando tutti i modi di addossarcene le conseguenze (vedi Iva al 21%). Contemporaneamente, per impedirci di cacciarli come si meriterebbero e mantenere le (lucrose) poltrone, ci informano che il tragico momento che sta attraversando la nazione non permette nessun cambiamento. Pazzesco.
A. GUSPERTI CREMONA

ra pi che mai, di fronte al Paese in difficolt, ecco che il sacrificio viene chiesto basandosi sul reddito e non sul patrimonio, che altro non significa che andare a colpire quelle persone oneste che guadagnano bene e pagano le tasse. E laumento dellIva altro non che un incentivo a evadere: non forse proprio la possibilit di non pagare lIva largomento principe proposto dagli evasori per non fare fattura?
FEDERICA MORRA CHERASCO (CN)

umento della benzina, sigarette, addizionali e imposte di varia natura, e adesso anche lIva. In un momento di grave crisi economica aumentare la tassazione sui consumi una scelta sbagliata, ma anche irresponsabile. Laumento del costo dei prodotti di largo consumo pu solo portare a una riduzione dei consumi e a un ulteriore im-

Laliquota che oggi sale non scender pi, come con gli aumenti della benzina: partono immediatamente con il crescere del prezzo del petrolio ma non scendono mai della stessa consistenza e alla stessa velocit con cui decresce il prezzo del barile. Immaginatevi quale commerciante, se anche tra un anno lIva tornasse al 20, applicher un ritocco al ribasso sui suoi prodotti. Non penso molti. Purtroppo non c stato il coraggio di intervenire sui grandi patrimoni cos come non ci sono state misure strutturali capaci di ridare slancio e futuro al Paese. Insomma, abbiamo messo un cerotto che ci servir, temo, solo per qualche settimana.

TIPOGRAFIA: VIA MARENCO 32 STAMPA IN FACSIMILE:

10126

TORINO, TEL.

011.6568111

LA STAMPA, VIA GIORDANO BRUNO 84, TORINO LITOSUD SRL, VIA CARLO PESENTI 130, ROMA ETIS 2000, 8a STRADA, CATANIA, ZONA INDUSTRIALE MPA PRINTING, VIALE RISORGIMENTO 12, SENAGO (MILANO) UNIONE EDITORIALE SPA, VIA OMODEO, ELMAS (CAGLIARI) L 2011 EDITRICE LA STAMPA S.P.A. REG. TRIB. DI TORINO N. 26 14/5/1948 CERTIFICATO ADS 7040 DEL 21/12/2010. LA TIRATURA DI MERCOLED 7 SETTEMBRE 2011 STATA DI 447.975 COPIE

www.lastampa.it/lettere

Due mandati posson bastare


I

La manovra finanziaria sembra avere imboccato finalmente un percorso decisivo. Sarebbe ora opportuno prestare anche una seria attenzione allattuale sistema parlamentare evitando in tal modo che molti degli attuali politici possano pluricandidarsi limitando invece questa possibilit, ancora concessa, a due soli mandati come attualmente avviene per altri enti territoriali.
N. SETTEMBRINI

appuntamenti di lezioni private. Ricevuta? Sta scherzando, vero?. Donna in cassa integrazione che va a stirare da mia mamma: 8 euro allora pi il costo della benzina. Suo commento: Chi me lo fa fare di tornare a lavorare? Guadagno di pi adesso che quando ero in fabbrica!. Sono una pessima cittadina, tanto quanto quelli della casta contro i quali inveisco. Sono complice di artigiani e professionisti che evadono. Chiedo scusa allItalia.
MONICA M.

Megacontributi e miseri stipendi


I

Educazione civica alla svedese


I

Ma qualcuno ha avvisato il nostro premier che se il prossimo anno il suo reddito sar uguale a quello risultante nella dichiarazione 2010 (cio la bellezza di 40.897.004 euro) dovr versare un contributo di solidariet di 1.217.910,12 euro, cio quanto si dividerebbero, per dopo 39 anni di lavoro (tredicesime comprese), due lavoratori da 1.200 euro netti al mese?
L.N.

Accadeva l8 settembre 1861

Magari Giovanni Colasante, il padre italiano accusato di aver tirato i capelli al figlio in Svezia durante un rimprovero, avr pure esagerato (anche se uno schiaffo al momento giusto non ha mai ammazzato nessuno). Invece riempire di ubriachi le strade gi dal pomeriggio, come accaduto laltro giorno a San Marino prima della partita con la nazionale svedese, civile? In patria sarebbe stato loro permesso di fare altrettanto? Da quale pulpito il pm svedese d lezioni di civilt?
GIUSEPPE GUGLIELMO TORINO

Leditoriale dei lettori

GIOVANI E ALCOL
vero, il consumo di drink e cocktail tra noi ragazzi ormai sotto gli occhi di tutti. Ma attenzione a dare la colpa a noi, che viviamo soprattutto di (cattivi) esempi

E. TASSONE E R. PETUNIA

Io, evasore reo confesso


I

I RECORD DEL PRIMO CENSIMENTO


MAURIZIO LUPO

In questi ultimi giorni ho compiuto un crimine per il quale merito lespulsione dalla societ civile senza piet. Ho aiutato a evadere il fisco. Proprio io che quando ricevo la busta paga mi imbufalisco per i contributi versati, che non esco da un bar senza uno scontrino da 90 cent per il caff bevuto e che urlo dalla mattina alla sera che le tasse le dobbiamo pagare tutti. Racconto una serie di episodi accaduti nellultima settimana cercando di sopprimere la vergogna che mi assale. Ho portato il cane dal veterinario: 100 euro. Vedendo la mia espressione addolorata di fronte a questa spesa imprevista mi ha detto: Se non vuole la fattura fa 80. Non ho voluto la fattura. Ho portato mia figlia dalloculista: 150 euro. Senza fattura: 130. Il giardiniere: 135 euro. Senza fattura: 120. Ripetizioni di greco e di geometria: 25 euro allora per circa 45 ore da un insegnante in pensione che ha lagenda piena di

l primo censimento italiano decretato domenica 8 settembre 1861 da Re Vittorio Emanuele accerter lesistenza di 21.777.334 sudditi presenti nel neonato Regno dItalia alla data 31 dicembre 1861. Sono esclusi quelli delle terre irredente, pari ad altri 4 milioni e 223 mila. Le operazioni avverranno in economia, con tempi record. Costeranno 640 mila lire, pari a 2 milioni e 814 mila euro. Si spenderanno meno di 13 centesimi di euro per ogni censito. Il decreto verr convertito in legge nel febbraio del 1862, quando i calcoli saranno gi finiti. La pubblicazione avr luogo l11 marzo 1864. Verr edito il primo volume, di 501 pagine in quarto, con i dati espressi per ognuno dei 7720 comuni dellepoca. In quelloccasione il ministro Manna cos scriver al Re: Sire, codesta operazione che, preparata nel breve giro di tre mesi, pot nondimeno compiersi in uno stesso momento e in tutto il Regno, con norme uguali, merita un attento esame come quella che fu uno de primi e pi importanti atti amministrativi. Ha mirato ai contenuti essenziali, esaminati in sei sezioni. La prima enumera case, famiglie e abitanti per comune. La seconda distingue la popolazione per et, sesso, stato civile e istruzione. La terza divide i sudditi per professione e relazioni domestiche. La quarta esamina le loro origini. La quinta registra le migrazioni. La sesta classifica i cittadini per sesso, lingua, religione e infermit.

Gheddafi: protezione in cambio di barili


I

Gheddafi braccato, in fuga: fin quando baratter loro e il petrolio con la protezione, la sua autonomia durer ma fino al momento in cui si esauriranno le provviste materiali che il raiss si porta al seguito, comprese le promesse. Per quanto riguarda le provviste morali ormai ne ha davvero poche.
BRUNO R.

Giro della Padania spottone pubblicitario


I

c.
contatti
STORIA FOTOGRAFICA DELLA JUVENTUS 2 uscita: LE VITTORIE NAZIONALI 9,90 IN PI

LE LETTERE VANNO INVIATE A LA STAMPA VIA MARENCO 32, 10126 TORINO E-MAIL: LETTERE@LASTAMPA.IT FAX: 011 6568924

Ci risiamo: quando i sostenitori della fantomatica Padania hanno il fiato corto ci dobbiamo aspettare qualche trovata pubblicitaria. Dopo i ministeri al Nord, ecco puntuale il Giro ciclistico della Padania. Ne sentivamo proprio la mancanza. Quello che indigna che la scorribanda ha la copertura della Rai, un servizio pubblico che noi italiani paghiamo con il canone.
MAURIZIO DEGIANI

uestestate abbiamo assistito a molti casi di incidenti stradali provocati, soprattutto, dalla guida di autisti irresponsabili e in stato di ebbrezza. inutile continuare a ribadire quanto sia cos pericoloso (e sempre pi fatale) lalcool per coloro che si mettono al volante, ma anche importante sottolineare che le persone soggette maggiormente a ci sono i giovani: la parte fondamentale della nostra societ e il nostro futuro, che bevono per andare incontro alleuforia. Molto spesso i ragazzi vengono colpevolizzati con idee preconcette e pregiudizi; facile dire noi una volta non eravamo cos, ma le generazioni che con landare degli anni si susseguiranno, non saranno mai identiche a quelle precedenti. inammissibile che si punti sempre il dito contro noi giovani, poich anche gli adulti e le persone pi mature tendono a manifestare comportamenti inadeguati e diseducativi per i giovani, che ne prendono esempio. Noi siamo gli alcolizzati, i drogati, i delinquenti; ma ci si mai chiesti il motivo per cui questa nuova generazione persiste a crescere cos male? La famiglia, la scuola e i mass media sono lunico modo con cui possibile ancora aiutare e sensibilizzare i giovani su ci che giusto e non, su ci che bene e male. La televisione da una parte con gli spot pubblicitari aiuta a capire il rischio della guida non sicura, dallaltra induce il telespettatore allacquisto di bevande alcoliche. Alzare troppo il gomito qualche volta ci pu anche stare, ma necessario essere consapevoli che sconsigliato mettersi poi alla guida. Anche se recentemente sono stati presi provvedimenti, gli incidenti stradali persistono, e lalcool una delle cause. Leliminazione dellalcool impossibile, ma forse in un futuro lontano, in cui ci teletrasporteremo o le strade non esisteranno pi e i mezzi di trasporto si sposteranno da un luogo allaltro sospesi in aria, chiss, forse si potr anche chiudere un occhio a bere un bicchiere in pi.
studenti, 15 anni, Imperia

Editrice La Stampa
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE TIPOGRAFIA 10126 Torino, via Marenco 32, tel. 011.6568111, fax 011.655306; Roma, via Barberini 50, tel. 06.47661, fax 06.486039/06.484885; Milano, via Paleocapa 7, tel. 02.762181, fax 02.780049. Internet: www.lastampa.it. ABBONAMENTI 10121 Torino, via Monte di Piet 2, tel 011.56381, fax 011.5627958. Italia 6 numeri (c.c.p. 950105) consegna dec. posta anno 290; Estero: 746. Arretrati: un numero costa il doppio dellattuale prezzo di testata. Usa La Stampa (Usps 684-930) published daily in Turin Italy, $ Usa 745

yearly. Periodicals postage paid at L.I.C. New York and address mailing offices. Send address changes to La Stampa c/o speedimpex Usa inc.- 3502 48th avenue - L.I.C. NY 11101-2421. SERVIZIO ABBONAMENTI Abbonamento postale annuale 6 giorni: 290. Per sottoscrivere labbonamento inoltrare la richiesta tramite Fax al numero 011 5627958; tramite Posta indirizzando a: La Stampa, via Monte di Piet 2, 10121 Torino; per telefono: 011.56381; indicando: Cognome, Nome, Indirizzo, Cap, Telefono. Forme di pagamento: c. c. postale 950105; bonifico bancario sul conto n. 12601 Istituto Bancario S. Paolo; Carta di Credito telefonando al numero 011-56.381 oppure collegandosi al sito www.lastampashop.it; presso gli sportelli del Salone La Stampa, via Monte di Piet 2, Torino. INFORMAZIONI Servizio Abbonati tel. 011 56381; fax 011 5627958. E-mail abbonamenti@lastampa.it

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA PUBLIKOMPASS SPA. Direzione: Milano 20146 via Winckelmann 1, tel. 02 24424.611, fax 02 24424.490. Torino 10126 via Marenco 32, tel. 011 6665.211, fax 011 6665.300. Bari via Amendola 166/5, tel. 080 5485111. Bologna via Parmeggiani 8, tel. 051 6494626. Padova via Mentana 6, tel. 049 8734717. Catania corso Sicilia 37/43, tel. 095 7306311. Firenze via Turchia 9, tel. 055 6821553. Palermo via Lincoln 19, tel. 091 6235100. Roma piazza Colonna 366, tel. 06 6954111, fax 06 69548125. Napoli via dellIncoronata 20/27, tel. 081 4201411. Messina via Uberto Bonino 15/c, tel. 090 6508411. DISTRIBUZIONE ITALIA TO-DIS S.r.l. via Marenco 32, 10126 Torino. Telefono 011 670161, fax 011 6701680.

In edicola con La Stampa

Dal 6 settembre LO STADIO DELLA JUVENTUS Lamina dorata e medaglia ufciali BOLAFFI 9,80 IN PI

Dall8 settembre LA SECONDA GUERRA MONDIALE 2 DVD LINIZIO DEL CONFLITTO 9,99 IN PI

Dal 9 settembre TESTIMONI DELLA STORIA 11 SETTEMBRE 2011 Il dvd di Discovery Channel 7,80 IN PI

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Lettere e Commenti 29

Illustrazione di Koen Ivens

LIMPRONTA CHE NESSUNO CANCELLER


GIOVANNI BIGNAMI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

G
LUCA RICOLFI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

il caso della cancellazione degli anni di universit riscattati, che diventata iniqua solo quando ci si accorti che colpiva molti cittadini, ma anche il caso del cosiddetto contributo di solidariet, che era iniquo finch colpiva i ricchi onesti, ma improvvisamente diventato equo quando, alzando la soglia a 300 mila euro, si deciso di punire solo i ricchissimi onesti. Ma lasciamo perdere le singole misure, e concentriamoci sullimpianto, sul nucleo fondamentale della manovra. Che cos che funziona e che cos che non funziona nellultimo aggiustamento? Quel che funziona che, grazie alle ultime misure - ma in realt essenzialmente grazie al gettito di un unico provvedimento, quello dellaumento dellIva - si rafforzano le garanzie che il deficit si azzeri nel 2013, un risultato che fino allaltro ieri appariva assai aleatorio, per non dire del tutto improbabile. Speriamo che i mercati apprezzino questo aspetto della manovra, e che gli interessi che il Tesoro deve pagare sui nostri titoli pubblici comincino a scendere naturaliter, ossia senza il misericordioso intervento della Banca Centrale Europea. Altrimenti il complesso delle manovre, manovre-bis, manovre-ter e neo-manovre messe in campo negli ultimi mesi non potrebbe che apparirci come unimmane fatica di Sisifo inflitta al Paese. Detto questo, per, c la parte che non funziona della manovra. E questa parte, temo, peser molto sul nostro futuro. Per capire che cosa non va, tuttavia, bisogna fare una premessa: i nostri conti pubblici sono a rischio non tanto a causa del deficit (che uno dei meno preoccupanti dEuropa), quanto a causa del debito, ossia della somma dei deficit accumulati nei decenni, che ci vedono superati in questa triste graduatoria allincontrario solo dallinguaiatissima Grecia. E lo stramaledetto debito al 120% del Pil ci per cui i mercati ci guardano in cagnesco, e sono sempre pronti a colpirci con una zampata fatale. Quel che i mercati temono non che lanno prossimo lo Stato italiano spenda qualcosina in pi di quel che incassa (deficit), ma che non riesca a restituire i prestiti che ha contrat-

SPRECATA LULTIMA MUNIZIONE


to, e continui ancora a lungo ad avere sulla gobba del Pil un debito che pi grande dellintero reddito prodotto dallItalia in un anno ( questo che significa avere un rapporto debito/Pil maggiore del 100%). Ora, il punto che per far scendere sotto il 120% il rapporto debito/Pil non basta smetterla una buona volta di fare nuovo deficit, cosa in cui la manovra potrebbe anche avere successo, ma occorre che cresca sensibilmente il Pil nominale, ossia il denominatore del rapporto debito/Pil. Ma da che cosa dipende la crescita del Pil nominale? Essenzialmente da due parametri: la crescita del prodotto in termini reali (il famigerato incremento del Pil) e la crescita dei prezzi, che ha leffetto di svalutare la massa del debito, che non indicizzata allinflazione. E da questo punto di vista che la manovra rischia. Rischia perch, per riconoscimento unanime degli esperti, il suo effetto complessivo di ridurre il tasso di crescita. Una manovra che aumenta le tasse per tutti, consumatori e produttori, riduce la domanda di beni e attenua lo stimolo a investire ed intraprendere. Un effetto che non mitigato da una decisa politica di liberalizzazioni (su cui, semmai, le ultime correzioni della manovra hanno fatto significativi passi indietro), e non sparisce certo per il fatto che si colpiscano gli evasori piuttosto che i cittadini onesti: pi tasse significa meno spese, e poco importa che a tirare la cinghia sia limpiegato delle poste o il piccolo commerciante. Ma la manovra rischia anche per un motivo pi specifico. Con la scelta di aumentare lIva per tappare i buchi di una manovra i cui saldi sono apparsi fin da subito troppo ballerini, il governo ha sprecato lultima munizione di cui disponeva, una munizione che - se le forze sociali fossero state concordi e determinate - avrebbe potuto essere usata per rilanciare la crescita e aggiustare i conti. Usando il gettito dellaumento dellIva per ridurre le aliquote che gravano sui produttori, si sarebbero ottenuti alcuni effetti quasi tutti benefici per la nostra economia. Innanzitutto una maggiore crescita, grazie agli sgravi fiscali su chi produce. In secondo luogo un moderato effetto inflazionistico, con conseguente miglioramento del rapporto debito/ Pil. In terzo luogo un miglioramento della nostra bilancia commerciale, perch lIva colpisce i prodotti importati ma non quelli esportati. Il tutto senza gravi effetti redistributivi, non solo perch intervenendo sullaliquota massima (20%) si colpiscono prevalentemente beni di fascia medio-alta, ma perch maggiore crescita significa pi posti di lavoro (se le cose dovessero andare benino), o meno licenziamenti (se le cose dovessero mettersi male). Ora che lultima munizione importante (lIva) stata sprecata, ora che liberalizzazioni e privatizzazioni sono sostanzialmente passate in cavalleria, ora che il governo ha mostrato fino in fondo le sue divisioni ed incertezze, non ci resta che sperare che i mercati e lEuropa si accontentino. In caso contrario potremmo scoprire ben presto che, anche per i governanti, gli esami non finiscono mai. E che per noi cittadinicontribuenti-elettori, a non finire mai sono i sacrifici che una politica irresponsabile continua a pretendere per riparare i propri errori e le proprie omissioni.

razie ai campioni di roccia portati a Terra dagli astronauti delle missioni Apollo, sappiamo che la Luna un pezzo di Terra, strappata da un catastrofico impatto avvenuto durante l'et dell'Ade, agli albori della storia del sistema solare. Da allora la Terra e la Luna sono evolute come due corpi celesti indipendenti, resi diversi dalle diverse dimensioni: 1700 km di raggio per la Luna contro 6300 per la Terra. Pur partendo dallo stesso mix di elementi che componevano il magma della Terra originale, dimensioni diverse implicano un diverso raffreddamento e quindi una diversa struttura interna nei due oggetti. La Terra ha un nucleo fuso di ferro mescolato con elementi radioattivi, parte del calore ancora un ricordo del sistema solare primordiale, parte viene dal decadimento dei nuclei radioattivi. La rotazione di questa sfera di ferro fuso alla base del campo magnetico sulla terra, uno dei fattori fondamentali per permettere la vita su questo pianeta. E la Luna? Ha un nucleo fuso? Come si stratificato il materiale strappato alla Terra? Le due sonde Grail si misureranno a vicenda, costruendo una specie di GPS lunare, per ottenere una mappa dettagliata del campo gravitazionale della Luna. Contemporaneamente collezioneranno immagini ad alta risoluzione del suolo lunare. Un compito che sta gi svolgendo con grande successo la missione Lro che ha appena fatto un tuffo a bassa quota per immortalare ad alta risoluzione i luoghi dove sono atterrate le missioni Apollo. Rivedere dopo 40 anni la tracce lasciate dagli astronauti che saltellavano sulla superficie polverosa ha un fascino perverso. Si vede il parcheggio del Rover di Apollo XVII, l'ultima volta che l'uomo ha lasciato la gravit terrestre. La tentazione di tornare grande, ma per fare cosa? Sarebbe tutto un dj-vu. Difficile sognare quando si ripercorrono le tracce di altri. Meglio, molto meglio lasciare la Luna alle sonde robotiche e concentrare lo sforzo dei voli umani su qualcosa di nuovo e certamente pi eccitante. Marte, certamente. Magari prima un asteroide. Adesso per cerchiamo di non dover abbandonare in modo ignominioso la Iss. Dopo 11 anni di sforzi per costruirla adesso basta un colpo di tosse del gloriosissimo vettore Soyuz per mandare tutti nel panico. E non venitemi a dire che l'esplorazione del sistema solare la faranno i privati. Sono visioni che hanno la stessa realt delle favole della buona notte. I privati si muovono quando ci sono prospetti di guadagni e lo sfruttamento della Luna la balla spaziale pi incredibile che io abbia mai sentito. Molto meglio l'idea della Domino's pizza giapponese che ha deciso che investir per studiare la costruzione di una pizzeria sulla Luna. Se mai ci saranno astronauti, qualcosa dovranno mangiare. Questa s che visione strategica.

presentano

Storica
la pi bella e prestigiosa rivista di storia
IN QUESTO NUMERO:
TUTANKHAMON, IL TESORO DELLA TOMBA LE STRAORDINARIE RICCHEZZE DELLA SUA ULTIMA DIMORA CARTAGINE SFIDA ROMA PRIMA GUERRA PUNICA LASSEDIO DI VIENNA LA FINE DEL DOMINIO OTTOMANO IN EUROPA PIZARRO CONQUISTA IL PER LA COLONIZZAZIONE DEL SUDAMERICA LA CONGIURA CONTRO LORENZO DE MEDICI IL COMPLOTTO CHE CAMBI LA STORIA DI FIRENZE La storia come non si mai vista! Grazie alla insuperabile esperienza di National Geographic e ad un racconto sempre avvincente e approfondito su ogni numero di Storica rivivono le grandiose vicende del passato, i personaggi storici pi affascinanti, luoghi mitici delle antiche civilt.

in edicola il nuovo numero a soli 3,90 euro

Grande formato (cm 29,5 x 22,5)

www.storicang.it

30

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Addio al teologo Charles Barrett


Il filosofo e teologo britannico Charles Kingsley Barrett, uno dei pi rinomati studiosi del Nuovo Testamento del XX secolo, autore di fondamentali interpretazioni delle lettere di San Paolo, morto a Londra allet di 94 anni. Barrett, ministro battista, fu il primo non anglicano a conquistare una cattedra di esegesi biblica in un ateneo inglese. Barrett si afferm nel 1955 con la pubblicazione di un commento al Vangelo di Giovanni, tradotto in una decina di lingue.

CULTURA SPETTACOLI

&

DOMENICO QUIRICO

uello che ha dichiarato bancarotta nel mondo arabo lo Stato. Lo Stato di diritto, uscito gi morto dai movimenti di liberazione nazionale e dai falsi socialismi; a cui il ritorno al liberalismo economico non ha ridato certo vita. E ora sono scherniti e turlupinati dai ladri in guanti bianchi di paesi e ambienti dove si conta solo per miliardi e dove il milione lunit. Anche negli Stati arabi dove consentito un certo grado di libert di espressione quelli che mancano sono i cittadini: perch non permessa lalternanza. Compatti, opachi, senza falde autocritiche o faiblesses estetiche. Reazionari nelle midolla. Lislamismo, questa pericolosa teologia che risposta a poteri inefficaci e iniqui, talora davvero empi, e reazione alla cultura della modernizzazione, replica e fa argine a questo fallimento dello Stato e delle ideologie progressiste. Anche i rifiuti tornano nellalambicco, secondo un ciclo metabolico materno-cannibalesco. In questo senso simile ai fascismi europei del periodo tra le due guerre mondiali. E invece quello che occorre agli arabi diventare atei in politica. La storia vissuta come un peso, una buia vita organica, una serie ininterrotta di insuccessi, un continuum di decadenza. Irreversibile. Come se il gran fuoco si fosse spento gi da seLO STATO DI DIRITTO

Testimone in prima linea


Esce oggi da Bollati Boringhieri (pag. 200, 14 euro) il libro di Domenico Quirico Primavera araba. Le rivoluzioni dallaltra parte del mare, dedicato alle rivolte che hanno scosso negli ultimi mesi i Paesi islamici del Mediterraneo, dallEgitto alla Tunisia, dallAlgeria alla Libia. Domenico Quirico, giornalista de La Stampa, stato a lungo in prima linea come inviato in Nordafrica fino a condividere l'esperienza di un barcone di disperati, affondato al largo di Lampedusa. E stato anche di recente vittima di un drammatico sequestro in Libia. Tra i suoi libri Squadrone bianco. Storia delle truppe coloniali italiane (2002) e Generali. Controstoria dei vertici militari che fecero e disfecero l'Italia (2007). Dalla Primavera araba pubblichiamo una parte dal capitolo La dignit. A destra unimmagine dei festeggiamenti per la vittoria dei rivoltosi a Tunisi.

Ha fatto bancarotta, uscito gi morto dai falsi socialismi e dai movimenti di liberazione
LISLAMISMO

simile per certi versi ai fascismi europei nel periodo tra le due guerre
coli. Sottintende pessimismo, introversione, angoscia nevrotica. Non cos. Solo cinquantanni fa il mondo arabo appariva vivace, in movimento, allavanguardia. Non bisogna risalire agli Abbassidi e al grande Ibn Khaldoun, inventore della sociologia, quando luniversitas araba, con eclettismo universale, riuniva rivoluzionari e uomini di potere, filosofi modernisti e sufi passatisti. La nadha, la rinascita, sbocciava dallo sfacelo dellImpero ottomano, cos simile al patriottismo italiano del Risorgimento; e poi pi tardi, finito un altro conflitto mondiale, nel ruolo arabo nel terzomondismo, nella primavera dei popoli divincolatisi dal cappio coloniale. Nasser il rivoluzionario: mai nessun uomo come lui somigli a un grande albero colpito dal fulmine. Il suo prestigio era immenso e meritato, i popoli hanno atteso, sperato da lui parole che non ha detto, che senza dubbio non poteva dire. E tuttavia fino alla fine ha sollevato al di sopra dei fallimenti il segno che gli era stato affidato: spes unica. Dobbiamo fare un piccolo mea culpa, noi cos scettici. Nel circolo autofagico la primavera araba, sconfinando nella causerie sentimentale e psicologica, ha ridato loro, dopo tanto

Tunisi, la disillusione dopo i giorni delleuforia


La citt stata la capitale del mondo arabo in rivolta. Ma oggi, caduto Ben Al e ripresi i barocchismi della politica, la rivoluzione sembra il ricordo duna fiaba
tempo, il senso di essere protagonisti voluzione la conseguenza di unindella storia. Che il mondo osserva, stu- surrezione diretta da quadri formatipito, commosso, preoccupato, come si nella lotta, capaci di sostituirsi rase stessero uscendo e da soli, dallet pidamente a quanto vogliono distrugdella decadenza, asr al-Inhitat. Re- gere. Non si scappa da questo sillogispirano, s, toccano ci che la patria, smo. E nei Paesi arabi non c nulla di una grazia nobile e leggera, un riso mi- questo enunciato affermativo. Nepsto alle lacrime, uno scherzo senza fie- pure movimenti come Carta 77 o le. Hanno trovato in queste rivolte co- Solidarnosc che offrirono lo scheles nuove secondo una meravigliosa tro alle rivolte nei Paesi dellEst. A formula di Barrs, cui molti hanno, un metodo per aiuCINQUANTA ANNI FA con stravagante ditare le loro passioni Con figure come Nasser latazione analogia gioire di se stesca, apparentato la se. Non a caso i questo stesso mondo appariva primavera araba. vivace e allavanguardia Per questo, epilogo protagonisti sono giovani; la giovinezimpeccabile, falliza, quel momento della vita in cui noi r. frutta acerba, convinta che la poniamo in una creatura linfinito e in sua giovent le basti a supplire ci cui una creatura pone linfinito in noi. che le manca. Eppure a diciotto anni Ma occorre cos poco tempo per- il gioco fatto, luomo che saremo esich la nouvelle vague non sia pi cos ste gi. Sullapparentemente libero nuova, unaltra ondata si gonfia e gi pende lalea del bis in idem: qualcuno sovrasta. Gli arabi in rivolta febbrile esce dal labirinto e vi ricade subito. di oggi sono popoli, non rivoluzioni, Apparentemente la citt alleper quanto non si parli daltro. La ri- gra, calma. Eguale ai giorni di marzo. Sulla Avenue Bourghiba onde di delle passioni dellumanit. Per le sue giovani marciano ossessivamente ore febbrili per la collera del popolo avanti e indietro, sotto lo sguardo in- che strappava le pietre dalle strade, vidioso dei soldati che presidiano il si entusiasmavano le folle dellOcciministero degli Interni. I caff sono dente, dalla sua vittoria dipendevano affollati. Assembramenti si formano gli umori delle masse arabe, per aiusotto gli alberi e discutono, ogni tan- tarla si riempivano le piazze di Lonto si trasformano in brevi cortei dra, di Parigi, di Berlino, la bandiera chiassosi, inutili, rituali che si spen- tunisina era diventata la pi famosa gono subito. Sono personaggi gi del mondo. Contro il suo disordine detragici questi magli spiriti lavoravanifestanti per abiANOMALE RIVOLUZIONI no instancabilmentudine, per noia, Non ci sono quadri dirigenti te i dittatori per angoscia che dOriente, tra le capaci di sostituirsi a ci rocce afghane e nelsar difficile sisteche vogliono distruggere le sabbie del Tibemare. Tutto sembra eguale. Solo il sti metteva paura numero delle prostitute, giovanissi- agli architetti del terrore, ora che me, in attesa davanti a interminabili quello che era stato seminato nelle tecaff, aumentato vistosamente. nebre era mietuto in una luce implaOgni epoca, ogni rivolgimento ha cabile. Il mondo vibrava per lei, di una citt che la rappresenta e ne cu- una tenerezza avida, che sembrava stodisce lanima, il soffio segreto. sfuggire al tempo e che certo le soTunisi stata per alcuni mesi la ca- pravviver. La maledivano e la benepitale del mondo. Non solo di quello divano e sognavano di imitarla quearabo. Tunisi vibrava dei pensieri e sta piccola capitale, che da almeno

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

31

LItalia ospite donore alla Fiera del Libro di Mosca


LItalia il Paese ospite donore della 24 Fiera internazionale del libro di Mosca, inaugurata ieri in uno dei padiglioni dello storico Vdnk, un tempo vetrina delleconomia sovietica. In concomitanza si anche aperta la mostra Le teche dellidentit: luoghi e testimonianze della storia politica e culturale italiana, nella sede della biblioteca di stato russa: in

mostra i tesori delle biblioteche italiane, da un codice dantesco del 1457 alla prima edizione del 1610 del Sidereus Nuncius, di Galilei (nella foto) fino ai manoscritti autografi dei padri del Risorgimento. Il padiglione italiano della Fiera ospita 45 case editrici e 17 tra i nostri scrittori pi conosciuti in Russia. Tra gli altri Sandro Veronesi Andrea De Carlo, Franco Cardini, Gianrico Carofiglio, Sveva Casati Modignani, Valerio Massimo Manfredi, questi ultimi nella top ten per numero di edizioni e copie vendute negli ultimi dieci anni. Al primo posto per resta saldamente al comando Gianni Rodari, seguito da Umberto Eco.

Harris: A Wall Street anche la paura ha un indice


Al Festival di Mantova lo scrittore parla del nuovo romanzo La vera minaccia la guerra cibernetica nellalta finanza

Incontro
MARIO BAUDINO MANTOVA

mezzo secolo, dai tempi di Bourghiba Duttili, sottili, labirintici, barocchi. non contava, in fondo, niente. Stia quieto il Paese. In fondo avr Poi un mattino i giornali di tutto il sempre bisogno di prudenti e assennamondo diedero la notizia della vitto- ti visir. Gli ortodossi applaudono. ria, raccontarono della fuga di Ben Ali A Cartagine i giardinieri pagati e di come i parenti, gli avidi parenti dieci dinari al giorno ripresero a pettidel dittatore che avevano spolpato il nare lerba dei campi da golf e i buttaPaese si erano rifugiati a Eurodisney. fuori dei locali notturni a sbirciare la C sempre un po di grottesco nelle scollature delle ragazze ricche. Alla tragedie. E allora le manifestazioni da- polvere e alle immondizie della dittavanti al ministero degli Interni si fece- tura defunta si aggiunsero un seconro pi rade. Cess anche il movimento do strato, e poi un terzo, senza fine. di formiche di coloro che avevano sacSolo alla moschea cera pi gente cheggiato i palazzi fastosi della mafia che prima e pi ragazzi che osavano presidenziale. I giornalisti che aveva- esibire la barba e il costume allafghano occupato lHotel Africa a fianco del na. I fondamentalisti: gente che crede ministero (quale rivoluzione stata che noi non crediamo a niente, loro pi comoda di questa da racconta- con le certezze assolute, gli altri, che re?!) partirono: cera lEgitto che tu- sprofondano nelle mollezze. E allora multuava, cera la Libia in guerra, gli abitanti di quella che era stata per cerano mille altre ripoco la capitale del voluzioni da racconA CARTAGINE mondo provarono tare a ogni angolo I giardinieri pagati 10 dinari una sensazione indel mondo arabo. dicibile di vuoto. al giorno hanno ripreso Chi si era battuto Da quel giorno la caa pettinare i campi da golf nelle strade, tra lapitale del mondo smise di esistere. crimogeni e bastoI ragazzi della rivoluzione, fragili nate, avvertiva una strana angoscia. atlanti che lavevano sostenuta con le Era una sensazione assurda, in fondo: braccia levate, tornarono a scuola, perch questa angoscia se avevano contando i giorni che li separavano da- vinto e la morte era passata oltre? gli esami finali, altri ottantamila con il Ci pensate cosa abbiamo fatto, pezzo di carta e la garanzia di essere dannazione, e da soli, senza aiuti? Abdisoccupati: come prima. Non ci pote- biamo sollevato il carico pi pesante van pensare senza serrare i pugni. del mondo, abbiamo separato la veriQuelli della Medina ripresero i loro t dalla menzogna, abbiamo aperto e traffici tra le viuzze sempre coperte dettato la strada, un mondo immenso di immondizia. I politici, gli stessi, so- di milioni di uomini, libici, egiziani, silo che adesso i partiti erano un centi- riani, yemeniti, e gi fin dove arriva la naio e spuntava qualche faccia nuova parola di Allah si sono incamminati tornata dallesilio ma avevano fatto in sulla nostra strada e ci hanno imitato. fretta ad ambientarsi, ripresero le in- Provate voi occidentali, a farlo! terminabili trattative nei salottini diSono cose che accadono nelle fiascreti della presidenza del Consiglio. be, e questa forse lo era.

indice della paura esiste davvero, non uninvenzione di Robert Harris per il nuovo thriller uscito in Italia proprio ieri (con questo titolo) da Mondadori. Nella realt ha un nome molto pi asettico, Tiv, e indica la volatilit sui mercati finanziari: ma gli addetti ai lavori, a quanto pare, lhanno battezzato proprio cos. E lo scrittore inglese, da ieri a Mantova per il Festivaletteratura, un po si stupisce che il suo ritorno al thriller classico dopo i romanzi sullantica Roma e il fortunatissimo Ghostwriter coincida con i giorni in cui mai come prima lindice della paura impazza nelle Borse di tutto il mondo. C un capitolo, verso la fine, dove si racconta una giornata di folle panico a Wall Street - che peraltro c stata veramente, e si risolta n bene n male dopo montagne russe dogni genere -, in cui speculatori di tutto il mondo si scatenano a vendere bond greci e italiani. La causa, nella finzione romanzesca, un cattivo elettronico, un software che decide acquisti e vendite in modo automatico: ma non distante dalla realt, perch ormai sistemi del genere, sempre pi perfezionati, sono abituali nelle piazze finanziarie. Questo un po pi intelligente, forse troppo, ma neanche pi cattivo Robert Harris nel suo studio, lo scrittore britannico famoso per i suoi thriller storici dei suoi fratelli veri. Punta al massimo profitto senza ovgli fa guadagnare centinaia di milioni viamente curarsi dei disastri planetaogni giorno, precipita appunto nella ri che pu provocare. Annusa la papaura. Deve decidere se sta impazura (altrui) e la adopera come uno zendo da s, oppure se c qualcuno, strumento formidabile. un suo doppio, che vuole farlo impazHarris ci confessa che scrivendo il zire. In secondo luogo, teme che se I Sono trecento gli ospiti del suo libro ha capito per la prima volta perder il controllo della sua macchiFestivaletteratura che si aperto come funzionano i mercati finanziana spaventosa, il mondo intero poieri a Mantova e proseguir fino ri. Fino a prevedere lestate di fuoco trebbe andare in bancarotta. Lenin, a domenica,con incontri, concerdel 2011? Si un po scherzato sulla che amava poco la finanza, diceva ti, proiezioni cinemtograiche e coincidenza - dice -. Ma giuro di non che le borse sono il luogo dove i capimostre. Fra i protagonisti di ogessere stato io a provocare la crisi per talisti si rubano plusvalore a vicengi, oltre a Robert Harris, sono prefarmi pubblicit. Ho scritto un romanda. Qui per sembra che derubino il visti Marcela Serrano, Edmund zo che una storia di fantasmi, ho mondo. B, una descrizione accuDe Waal, Pilar del Rio (vedova di scelto diciamo il realismo gotico; per rata, e del resto il capitalismo pi Jos Saramago, che ricorder gli potrebbe essere una storia vera. Gli molto pi radicale del comunismo. ultimi anni col premio Nobel e asesperti che hanno letto il libro non si Pensi al crack Lehman: se le banche sister alla proiezione del film Josono dimostrati affatto sorpresi. C fossero fallite a cascata, come era se y Pilar che li ripercorre), Erri De poco da stare allegri. Harris non offre possibile, e la gente non avesse pi Luca, Marco Mavaldi, Giorgio Faun quadro dietrologico. Non c potuto prelevare il proprio denaro, letti, Andr Schiffrin. Di particolanessun complotto, non ci sono poteri come per qualche giorni molti inglere iteresse lanteprima italiana oscuri che tramano contro lumanit. si, per esempio, hanno temuto, il mondel film olandese The Owl in O almeno, se ci sono non sono umado intero si sarebbe fermato in 24 Daylight dedicato a Philip Dick, ni. Perch il pericolo proprio linore. Viviamo in un sistema instabile. lo scrittore di fantascienza morstabilit. Il "computer trading" degli Sarebbe molto difficile, se qualcosa to nel 1982 da uno dei cui romanhedge funds, i fondi dinvestimenti ad andr storto. Lei per ora sa moltiszi venne tratto Blade Runner, e alalto rischio, rappresenta il 10 per censime cose. Come se la cava in Borsa? la sua leggenda postuma. to del mercato e riesce ad essere deciHo sempre perso, come tutti.

sivo. E questo che volevo dire. Volevo produrre denaro senza sforzo e in scrivere un 1984 in versione attuale. enormi quantit molto diffuso. Orwell invent il Grande Fratello, Lidea si fece strada, racconta, nel ma non aveva gli elementi per spin- 1999, e da tuttaltra lettura: Businnes gersi oltre. Harris ha fatto un corso @lla velocit del pensiero, dove Bill Gaaccelerato di finanza creativa, e ci ha tes parla di un sistema nervoso digiprovato. Il suo romanzo ha una cin- tale. Pensai: che mondo spaventoquantina di pagine, proprio a met so ci aspetta. Quando ci fu il crack di quando il protagonista comincia a ca- Lehman Brothers e cominci la granpire chi sia il suo misterioso persecu- de crisi finanziaria capii che avrei tore, che sono decisamente straordi- scritto LIndice della paura. Paura narie per ritmo, della societ cibertensione, forza narLIRONIA netica? La paura rativa. Il resto at- Giuro di non essere stato io va mano nella matinge alla tradiziono coi computer. a provocare la crisi odierna Oggi la grande mine, e non solo del per farmi pubblicit naccia non la genere thriller. Per esempio i combomba atomica, puter che si rendono autonomi dagli ma la guerra cibernetica, in un monumani e vivono per conto loro non do dove i mercati finanziari hanno sono certo una novit, stanno nel so- una parte sempre pi importante. gno faustiano. Qui producono enor- Nel libro non c gente normale. I mi guadagni, come una pietra filoso- protagonisti, quelli che giocano la vefale. Certo, ho tenuto conto di Goe- ra partita, sono tutti grandi finanziethe, di Mary Shelley e del suo ri, ricchi e ricchissimi. Frankenstein, degli alchimisti; sapeUno di loro, il pi geniale, quello vo benissimo di stare in quella tradi- che forse ha scoperto la pietra filosozione. Sempre viva. B, il sogno di fale con un sistema automatico che

Tra i protagonisti di oggi Serrano, Faletti e Pilar

32 Spettacoli

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Mostra del Cinema di Venezia

Levoluzione dello chef Pi che un artista


Una volta, se dicevi a una ragazza che facevi il cuoco, lei ti guardava come un bandito. Parola di Gennaro Esposito, protagonista del documentario di Elisabetta Pandimiglio

Il film cinese censurato 5 volte


Al film sorpresa People Mountain People Sea del cinese Cai Shangjun, le autorit cinesi avrebbero rifiutato per cinque volte il visto censura nonostante i vari cambiamenti portati

il caso
FULVIA CAPRARA INVIATA A VENEZIA

na madre e un bambino, soli nella quiete delle montagne, allombra dei ghiacciai perenni che levano il fiato, cuore a cuore dalla mattina alla sera, con il sole e con la pioggia, e soprattutto di notte, quando buio e silenzio accrescono langoscia di un pianto che non si ferma mai. La madre si chiama Marina (Claudia Pandolfi) e fa subito pensare ad Annamaria Franzoni e al delitto di Cogne perch, fin dalle prime scene, la vediamo, instabile e affaticata, camminare in bilico sullorlo del baratro, da una parte laffetto e la dedizione materni, dallaltra lodio e lesplosione della violenza. Cristina Comencini, autrice di Quando la notte, il romanzo da cui ha tratto il film, consapevole di aver messo mano allintoccabile tab della maternit. E attribuisce a questazzardo londata di fischi alla fine della proiezione stampa e le risate in coincidenza con momenti che di comico non hanno proprio nulla. Diversa laccoglienza del pubblico, che ha applaudito commosso per 8 minuti. In un attimo Quando la notte, seconda pellicola italiana in concorso, diventa il caso del giorno: Una cosa del genere non mi era mai capitata, ma certo il film molto duro, descrive sentimenti delicati e pu provocare una reazione di rigetto, tanto pi in un Festival dove la tendenza a rifiutare le emozioni pu diventare violenta. Ero stata ottimista, il romanzo andato molto bene, pensavo che il tab non fosse cos tanto radicato, e invece il cinema, con la forza delle immagini, colpisce forte, pi di tutto. Le risate a sproposito, osserva la

Il cast di Quando la notte: da sinistra Denis Favolo, Michela Cescon, Filippo Timi, la regista Cristina Comencini, Thomas Trabacchi e Claudia Pandolfi

Buu e sghignazzi per Comencini Venezia non ama le emozioni


Quando la notte con Timi e Pandolfi riecheggia la tragedia di Cogne La regista: Maternit argomento tab. Il pubblico invece applaude commosso
me rimedio per bambini troppo gracili.... Dentro quei silenzi, davanti a quei panorami di severa bellezza, gli stessi che occupavano le giornate di Annamaria Franzoni, pu accadere di sentirsi sperduti: Perch non lo dice nessuno che cos duro? - si chiede Marina -. Tutti pensano che fare la madre sia cos normale.... E invece non lo : Le donne sanno esattamente che cos la maternit, anche se non lhanno mai davvero raccontata a nessuno. Sanno che simpara dun colpo, che fatta di ambivalenza dei sentimenti. Sanno, dice ancora la regista, quanto sia grande la difficolt di gestire un bambino. Pu succedere di diventare eroine perch si riuscite ad andare a fare la pip senza che il bambino si sia ammazzato. Altre volte, invece, non si riesce a superare la prova: Percorrere il limite tra devianza e normalit mi ha sempre interessato. Non un caso che ieri al Festival sia stato proiettato anche Maternity blues di Fabrizio Cattani, storie di donne che scontano con la reclusione, i crimini compiuti sui loro figli: Nel 2010 - fa sapere il regista - ci sono stati 20 infanticidi, vuol dire pi di uno al mese. Claudia Pandolfi ha condiviso la visione della regista: Ho sempre pensato di avere istinto materno, ma in realt nessuno ti insegna ad essere genitore, rischiamo tutti di non essere preparati, anche nel nostro caro Paese che sembra proteggerci e invece non lo fa. Ci vuole poco per sbagliare: Anche a me capitato di avere avuto, una volta, una reazione inappropriata, ed bello poterne parlare con altre donne. In questo scenario, cos profondamente femminile, Comencini ha collocato la figura di un uomo complesso, segnato dal doppio abbandono, della madre e poi della moglie: E necessario che nel dualismo tra mamma e figlio a un certo punto si faccia avanti un maschio, in grado di separare, di riportare lequilibrio. Filippo Timi confessa di aver vissuto, sul set, momenti complicati: La fatica era tornare in albergo la sera, in un posto chiuso in mezzo alle montagne, sono stato costretto a lobotomizzarmi vedendo i Simpson. I fischi lo hanno colpito: Ammettiamolo, il mio personaggio per certi aspetti comico, talmente chiuso da apparire quasi divertente. Per se sono diventato un attore cane tuttinsieme, allora mi metto ad abbaiare.

IL PRODUTTORE TOZZI ACCUSA

Un fenomeno destabilizzante che ha coinvolto un gruppetto e pu aver cambiato percezione del film
MATERNITY BLUES

Nello stesso giorno anche il film sulle mamme assassine di Fabrizio Cattani
regista, sono sintomi di angoscia, dimostrano che la vicenda contiene qualcosa di estremo e disturbante, unidea che risulta insopportabile. Se poi succede che quellidea riporti alla mente uno dei fatti di cronaca nera italiana pi seguiti, allora le reazioni possono amplificarsi, soprattutto nella seconda parte, quando prevale il racconto della passione sbocciata tra la Marina e Manfred (Filippo Timi), la guida alpina scontrosa e solitaria che vive nellappartamento di sotto. Si deve a lui il salvataggio del bambino, durante una di quelle interminabili nottate, quando Marina non ce la fa pi e lui, dopo aver sentito il rumore di un tonfo, la trova nascosta in un angolo, immobile, davanti al corpo del bimbo che perde sangue dalla testa: Lo amo, ma mi capita di odiarlo - confesser pi tardi -. Certe volte vorrei andarmene e lasciarlo a qualcuno.... Quella notte successo di peggio: ...era un pianto che ti buca il cervello, ho sentito dentro di me una violenza terribile, credo di averlo.... Comencini stempera i riferimenti ai fatti di Cogne: Beh, se ci sono, sicuramente sono inconsci, me ne sono accorta dopo. La mia protagonista borderline, quello che le accade deriva da una situazione di solitudine che quasi tutte le mamme hanno conosciuto, la classica vacanza tra i monti, suggerita dal pediatra co-

Il direttore Mller

I fischi? Per i film italiani a un certo punto fisiologico


DALLINVIATA A VENEZIA

Sulla Mostra in dirittura darrivo aleggiano soprattutto tre quesiti, chi vince il Leone, chi prender il posto di Mller e Baratta, che fine far la voragine aperta (e richiusa causa amianto) che doveva essere sede del nuovo Palazzo ed invece diventata un grosso ingombro nel cuore della rassegna, tra la spiaggia e la Sala Grande, quasi una metafora dellitalico sconquasso. Oltre le previsioni degli addetti ai lavori, al momento si sa solo che il presidente di giuria Darren Aronofsky far di tutto per mantenere il verdetto avvolto fino allultimo nel pi stretto riserbo: Mi ha detto - racconta Mller - che, quando vinse con The wrestler, lo aveva saputo la sera prima e

questo gli aveva rovinato la sorpresa, perci questanno ha subito buttato fuori dalle riunioni le segretarie per essere sicuro che le discussioni restino chiuse nellambito della giuria. Lunica richiesta ha riguardato i premi: I giurati ne vorrebbero un numero maggiore a disposizione, cos da poter premiare tutte le opere che hanno apprezzato, ma da noi gli ex-aequo non sono permessi e dovranno arrangiarsi. La voce ricorrente che il rinnovo del mandato di Mller sia strettamente legato alla vittoria di unopera italiana, evento che farebbe felice il Ministro Galan spingendolo a perorare la sua causa . Ovviamente inutile sperare in una risposta precisa, Mller dribbla largomento fornendone ben tre diverse. Primo: Deve

Marco Mller sbircia in sala

vincere il film migliore. Secondo: Certo, dopo aver investito otto anni in sangue e sudore, sarebbe un onore essere riconfermato, anche se let avanza.... Terzo: Vorrei tornare a fare il mio mestiere, ovvero il produttore. C anche chi ipotizza il trasloco al Festival di Roma: No, andr pi lontano. E i fischi alla Comencini? Ne ho parlato con il produttore Riccardo Tozzi, per i film italiani ad un certo punto fisiologico, ma valutiamo tutte le ipotesi. Sulla riconferma il presidente Barat-

ta esplicito: Vi chiedo piet, lasciamo stare questo tema, sono abituato a lavorare fino allultimo giorno dellincarico. Meglio tracciare un primo bilancio della rassegna che, giunta al suo settimo giorno, pu sbandierare un incremento di biglietti del 2% rispetto alledizione 2010. Cala invece il numero dei giornalisti accreditati, questanno sono 3058, mentre 12 mesi fa erano 3270. Tra i progetti in via di realizzazione, a prescindere, sottolinea Baratta, dai cambi al vertice, c il rifacimeno della Sala Darsena la creazione di due nuove sale e di spazi destinati al settore Industry al posto dellattuale cratere: Facciamo di necessit virt. Il buco ci sar anche lanno prossimo, ma troveremo il modo per re-inventarlo. La Mostra numero 68 ha fatto a meno dello storico Hotel des Bains (ci siamo trovati come una flotta senza la nave ammiraglia), eppure si va avanti: Stando ai dati, la crisi non si fatta sentire, possbile, guardando anche i risultati sullaffluenza alla Biennale dArte, che, in tempi di ristrettezze economiche, la gente scelga di spendere per cinema e arte piuttosto che per altro. [F. CAP.]

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Spettacoli 33

Spacey e Mendes a Napoli teatro


Sar il Riccardo III di Shakespeare, interpretato dal due volte premio Oscar Kevin Spacey e diretto dal regista Sam Mendes, a chiudere il 14 ottobre il Napoli teatro festival

Oggi Gipi, Friedkin e Sokurov


Sono Aleksandr Sokurov e William Friedkin pi il terzo e ultimo film italiano in concorso (lesordio atteso del disegnatore Gipi dietro la macchina da presa) i protagonisti oggi al Lido

Personaggio
MICHELA TAMBURRINO INVIATA A VENEZIA

Un destino comune
Protagonisti del film di Abel Ferrara (foto) 4:44 Last Day on Earth, in concorso, Willem Dafoe e Shanyn Leigh: tutta la storia si svolge dentro un alloggio

MEGLIO I FISCHI
CHE RISCHIARE LA GALERA
ALESSANDRA LEVANTESI KEZICH Venezia sembra quasi una tradizione: a un certo momento arriva un film meglio se batte bandiera italiana che una parte del pubblico in sala prende a schiaffo, con risatine e commenti; e siccome parliamo di una platea di addetti ai lavori, la cosa risulta poco giustificata e parecchio disturbante. Stavolta toccata a Quando la notte di Cristina Comencini, intenso mel che la regista ha tratto, sceneggiandolo con Doriana Leondoff, dal suo stesso romanzo edito da Feltrinelli. Ne protagonista Marina, una giovane donna che trascorre con il figlioletto di due anni Marco una vacanza estiva a Macugnaga, borgo valdostano sotto il Monte Rosa. Lisolato chalet in affitto ha una vista meravigliosa sulle vette, la mamma affettuosa, presente, per si capisce che quella convivenza la sta stremando. Il bimbo non mai fermo, non fa che piangere: nel suo appartamento a pianoterra lo sente frignare ogni notte anche il padrone di casa, un tipo ombroso che ha patito il duplice abbandono della madre e della moglie. Manfred fa la guida alpina ed sempre fuori, ma si trova l quando accade uno strano incidente: i soliti pianti, un rumore di vetri infranti, Marina che alza la voce, ancora pianti, un colpo secco, poi il silenzio. Manfred sale su, forza la porta, soccorre il bimbo ferito, lo porta in ospedale, lo salva. Ha capito, lei sa che lui ha capito: sono due anime vulnerate, unite dal fuoco di una comune, seppur di opposto segno, radice di sofferenza. Per la pi parte ben padroneggiato, il film affronta il tema dellirrisolta ambivalenza del sentimento materno, che alimenta giornalmente le pagine di cronache di nera, in forma di teso dramma interiore, intrecciandolo a quello di un'attrazione uomo-donna di viscerale naturalit. Il tutto nella cornice di un aspro, glaciale paesaggio che assume un ruolo di vero e proprio personaggio, mentre le musiche di Andrea Farri creano una suspense da thriller delle emozioni. Nel cast ben assortito, Claudia Pandolfi si dimostra interprete assai matura, Filippo Timi conferisce monolitica, selvatica cupezza a Manfred. Comunque, se la Comencini si presa qualche immeritato buh, il regista Cai Shangjun al rientro in patria rischia di beccarsi la galera, perch pare che il suo Ren shan ren hai (ovvero mare di gente), bel film-sorpresa del concorso, sia uscito dalla Cina privo di permesso. Magari la storia in s potrebbe anche risultare accettabile per la censura: in fondo si racconta di un uomo che, tornato al suo villaggio fra le montagne senza un soldo dopo anni di lavoro in citt, si rimette in cammino per cercare lassassino del fratello. Attraverso il viaggio del disilluso Tie, per, penetriamo nei gironi infernali di una casba di casupole di cartone ammassate allombra dei grattacieli della moderna Chongqing abitate da unumanit degradata; e poi nelle profondit di una miniera illegale con operai sfruttati come nei romanzi di Dickens. Un impressionante affresco di miseria, abiezione, sofferenza: no, questo a Pechino non piacer.

oom, un rumore sordo. Questione di secondi e la terra non c pi. La fine per tutti, buoni e cattivi, colpevoli e innocenti, innamorati o agnostici. E allora che cosa si fa alla vigilia dellevento finale? Si cerca di procrastinarlo mentalmente, di pareggiare i conti con il prossimo in una corsa contro il tempo. Oppure si accetta il fato con pacata rassegnazione come fanno Cisco e Skye, i due amanti protagonisti del film di Abel Ferrara, 4:44 Last Day on Earth, presentato alla Mostra di Venezia in concorso. Lalter ego dellautore Willem Dafoe, che qui impersona un attore di successo mentre Shanyn Leigh una pittrice. E il pomeriggio del giorno prima, domani a questora nulla sar pi. E non c modo di scappare, non ci saranno sopravvissuti.
Ferrara, nei suoi film c sempre stato un senso apocalittico incombente. Qui ha fatto le cose in grande.

Apocalittico Ferrara Le sole certezze le tasse e la morte


Nel suo film la vigilia della fine del mondo
ro una convenzione di cui non abbiamo diretta esperienza. Quesiti elementari quando non si ha scelta. Ma le reazioni cambiano a seconda del momento temporale in cui si pongono e dal come si pongono. Il mondo finir ti porta una risposta piatta. Stasera sarai morto scatena altre reazioni.
Un film sul significato della vita pi che sulla morte?

Hanno detto

S, qui prepotente. Ma non unidea pazzesca, non so come sia venuta, non so in generale da dove mi vengono le idee ma ci sono e lavorano. Mi piaceva che i due protagonisti accettassero quasi passivamente il fatto che il mondo sarebbe finito. Credo ci voglia una forza spirituale forte.
Nel film si vede Al Gore e si capisce che la fine arriva per colpa del riscaldamento globale, per la natura che rivendica diritti negati.

storia. Il pavimento che entra nella parete e prosegue nel soffitto. Tecnologia per forza. Li vede i ragazzini, con Internet? fanno di tutto, non imparano, ce lhanno nelle dita.
Ma il film autobiografico? In definitiva, lei che farebbe se stesse per finire il mondo?

Claudia Pandolfi
Si tratta di un film duro, intimo le risate erano isteriche. Sul set unesperienza travolgente da olimpiade, lo dico da madre

Filippo Timi
Difficolt? A parte la balbuzie durante le riprese facevo degli incubi ed ero costretto a lobotomizzarmi coi Simpson

Abbiamo conE una metafora tattato Al Gore che riguarda la re4:44 LAST DAY ON EARTH denzione. che stato molto Colpa del riscaldamento favorevole al E sullineluttabifilm. Abbiamo lit del destino? globale, anche Al Gore era consultato esperLe tasse e la morte favorevole alla pellicola sono le uniche cose ti per quanto riguarda laspetto certe. Delle prime si scientifico del film, il buco dellozo- occupa il Fisco, della seconda non sapno, latmosfera e tutto il resto. So- piamo. Nel frattempo si vive. no stati entusiasti e ci hanno consiLa musica ha un ruolo importante. gliato: Ottimo, ma meno se ne par- E cambiata molto dallidea iniziale. la e meglio . Allora abbiamo fatto E dura, essenziale ma non invasiva, ricorso alla spiritualit del Dalai abbiamo scelto ritmi elementari, apoLama. calittici blues e gospel.
Ma tanta serenit nonostante la catastrofe, da dove viene? Lambientazione cos tecnologica un messaggio preciso?

Se sono io? E un film ben definito su luci e attori. Certo, cercherei di salvarmi a tutti i costi ma questo il viaggio di una troupe nella quale ci sono anchio.
Willem Dafoe, perch sorride. Non daccordo?

Nel copione cera Abel. Ovunque nella sceneggiatura cera Abel. E un film molto personale nel quale io sono un agente della sua immaginazione, della sua fantasia, della sua creativit. In me si vedeva lui in costruzione.
Ferrara?

Ma logico, parliamo degli individui e della gioia o dellincubo di vivere, di come sia successo che luomo sia arrivato a distruggere se stesso, di unumanit che non sa che cosa fare.
C chi la definisce poeta maledetto

Dal fatto che parliamo di un destino comune a tutta lumanit e che il futu-

I due innamorati vivono in un appartamento ossessivo, funzionale alla

Essere un poeta una maledizione. E una benedizione.

Film Commission Piemonte

Tutta colpa della musica


il film di Ricky Tognazzi con Marco Messeri e Stefania Sandrelli (Controcampo italiano) stato tutto girato a Torino

Tre titoli in Mostra ma ora il gioco si fa duro


GABRIELE FERRARIS INVIATO A VENEZIA

A giudicare dallaccoglienza veneziana appare quantomeno difficile che Quando la notte della Comencini possa far recuperare il milione e mezzo di euro investiti nella produzione dalla Fip, la finanziaria che la Regione Piemonte aveva creato per guadagnare con la cinematografia, ma che finora aveva prodotto soprattutto problemi. Un anno fa stata rivoltata come un calzino: valutazioni pi attente, pi diversificazione del rischio, niente improvvisazione. I vertici della nuova Fip ieri sono arrivati al Lido per presentare il risultato dei primi dodici mesi di lavoro: 60 progetti esaminati, 20 deliberati, 5 in produzione, a cominciare dal film di Castellitto

con Penelope Cruz. E i film gi realizzati confermano le due linee guida: opere prime scelte pensando ai circuiti di qualit, ma che garantiscano rientri interessanti (Sette opere di misericordia dei fratelli De Serio, premiato a Locarno); mentre i film commerciali, come quello di Ficarra e Picone, frutteranno un bel po di soldi da reinvestire. Siamo una finanziaria revolving spiega Paolo Tenna, quarantenne ad di Fip dobbiamo guadagnare per continuare a lavorare. Fip ha un fondo di 5 milioni. Deve farseli bastare. Niente azzardi, quindi. Ma la mission di Fip anche indurre i produttori a girare in Piemonte allettandoli dal punto di vista economico, esattamente come fa Film Commission da dieci anni, e con successo, sul versante dei servizi e della logistica. Per-

ch il cinema unindustria, e come ogni industria sana dove arriva porta lavoro e remunera gli investitori; per, come ogni industria sana, arriva dove trova le condizioni pi vantaggiose. Fip il braccio finanziario di Film Commission non a caso il presidente lo stesso, Steve Della Casa che negli anni ha avuto un gran successo: nel 2010 sono stati girati in Piemonte ben 22 film senza contare le produzioni tiv di cui tre (oltre alla Comencini, Tutta colpa della musica di Tognazzi e Piazza Garibaldi di Ferrario) ieri a Ve-

nezia. Il modello stato molto ammirato, e copiato, dalle altre regioni: adesso la concorrenza si fa dura, altre Film Commission sono nate e stanno lavorando bene. Se a fare la differenza non dovesse bastare il credito dimposta del 40 % garantito ai privati che investono in produzioni nella regione, adesso arriva con un accondo fra Finpiemonte e Credito Sportivo - un fondo di garanzia sui prestiti bancari per chi viene a girare in Piemonte. La battaglia per la conquista dei set sar spietata. I piemontesi si attrezzano.

34 Spettacoli

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Linus: la radio pi nuova va in onda col web


Lo storico conduttore e direttore di Radio Dee Jay

Le facce

Willwoosh
Nato coi video su YouTube

Intervista

,,
PIERO SCAGLIONE MILANO

comunit, farsi compagnia. Sono felice di essere ancora qua, come dice Vasco Rossi: dai tempi di Arbore e Bandiera gialla, che ho vissuto come ascoltatore, ho passato tutte le epoche della radio, da quelle libere ai network nazionali e ora allintegrazione con altri media.
Sono pi le opportunit o i pericoli?

logare con il pubblico in maniera creativa. Chi riuscir a mettere ordine nel caos di questa fase di cambiamento vincer.
Come vive la doppia natura di conduttore e direttore artistico? Mai pensato di abbandonare il microfono?

Fabio Volo
Ma solo dopo Natale

e gli si domanda da quando si considera un professionista della radio, Linus ha una risposta precisa. anzi, tre: Il 18 aprile 1976 ho cominciato a trasmettere su Radio Milano 2; il 1 ottobre 1984 sono arrivato a Radio Deejay, di cui sono diventato direttore il 1 gennaio 1995. Lui non lo dice, ma il 2011 segna il ventennale del suo programma, Deejay chiama Italia, da questa settimana nuovamente in onda tutte le mattine.
Che stagione sar, quella che parte in questi giorni?

Qualche pericolo c. Con la scusa di Facebook, per esempio, si tornati a fare le dediche, proprio come allinizio delle radio private: non pi al telefono, ma via Internet. Bisognerebbe invece lavorare sulla verticalit, dia-

Semmai il contrario. Invidio moltissimo Fabio Volo, che fa solo lartista e non si preoccupa del resto. Fare il direttore un mestiere che prosciuga: per fortuna, fino a mezzogiorno sono in studio e nessuno mi pu chiamare. Ma poi, ogni giorno, alla chiusura del programma, puntualmente la bomba espolode.

Nicola Savino
A Deejay Chiama Italia Linus, al secolo Pasquale Di Molfetta, classe 1957

Dandini: non mi sembra che la Rai voglia Parla con me


ROMA

Per noi di Radio Deejay, una stagione di assestamento. Abbiamo cambiato molto lanno scorso, quando abbiamo fatto una vera rivoluzione: si dice che alla radio vinca labitudine, ma a me piace cambiare a trenta secondi della fine, per citare un film di molti anni fa. Prima che la gente si stanchi.
Quindi tutto come prima?

In realt, no. Manca Fabio Volo, che sta girando un film, e che per la prima parte della stagione sar sostituito da Federico Russo e Marisa PasseVENTANNI DI PROGRAMMA

Non pi uno strumento per ascoltare canzoni ma per creare comunit


ra. E poi riparte Guglielmo Scilla, cio Willwoosh, un personaggio molto curioso. Finora Internet amplificava fenomeni nati altrove, Willwoosh invece nato con i video su YouTube e labbiamo provato in radio a partire dallo scorso maggio. Mi ha sbalordito fin da subito: parla un linguaggio che fatico a capire, ma ha unenergia che non vedevo dal 1987, dai tempi di Jovanotti.
Che cosa fa di cos nuovo?

passata la linea del dg Rai, Lorenza Lei: Parla con me dovr essere una produzione interna Rai, poich lazienda ne detiene la totalit dei diritti. La policy aziendale questa e a questa deve attenersi anche Serena Dandini se vuole andare in onda con il suo programma cult su Rai3. la sintesi di quanto accaduto in Cda di viale Mazzini . Ora la stessa Dandini a un bivio: accettare questa strategia aziendale affrancandosi dalla Fandango, cui legata da contratto in esclusiva e che essa stessa aveva un contratto con la Rai, oppure dire addio alla tv pub-

Serena Dandini

Intreccia la radio e la rete, passando da una conduzione molto particolare a piccoli video costruiti nei tre minuti in cui suona una canzone e diffusi istantaneamente su YouTube. Lo guardo con una curiosit paterna, anche perch assomiglia un po a mio figlio, un po preoccupato, molto incuriosito.
Linterazione tra nuove e vecchie tecnologie stata annunciata per anni. Finalmente ci siamo?

S, lanno che verr, per citare una canzone di qualche anno fa, porter cambiamenti epocali nel mondo della radio. La radio sta mutando la sua ragione di esistere, non pi uno strumento per ascoltare canzoni, ma un modo per creare

blica e approdare su altri lidi, nel caso lindiziata numero uno sarebbe La7. Durante la riunione ci sono stati pi interventi sullargomento e la maggioranza di questi si orientata per lassenso alla linea del direttore generale. Il programma Parla con me era previsto partisse il 27 settembre ma a questo punto tutto slitta. Non mi sembra che ci sia la volont di fare il programma, lo dicessero e buonanotte - il commento di Serena Dandini - . E meno male che sono altamente strategica per lazienda : mi hanno detto il 1 agosto che avrei avuto risposte in 48 ore. Sono passati 40 giorni... La partenza del 27 settembre, stata fatta saltare per inerzia... Mi sbaglier ma non mi sembra che ci sia la volont di fare il programma, lo dicessero e buonanotte.

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Spettacoli 35

I programmi settimanali completi delle principali tv satellitari, del digitale terrestre e delle radio su: www.lastampa.it/programmi

Programmi tv
Italia 1
8.20 Cartoni animati 10.25 Nin Telenovela 11.25 Una mamma per amica Tf 12.25 Studio Aperto. Meteo 13.00 Studio Sport 13.40 Detective Conan Cartoni animati 14.10 I Simpson Cartoni animati 15.00 E alla fine arriva mamma Telefilm 15.30 Gossip Girl Serie 16.20 O.C. Telefilm 17.10 Hannah Montana Tf 18.05 Love Bugs Serie 18.30 Studio Aperto. Meteo 19.00 Studio Sport Servizi, interviste, inchieste e immagini per raccontare i principali avvenimenti della giornata sportiva 19.25 C.S.I. Miami Telefilm 6.30 7.00 8.05 9.00 9.30

Rai 1
6.10 Aspettando Unomattina Estate 6.30 Tg 1 6.45 Unomattina Estate Att. 9.30 Tg1 Flash 9.55 Appuntamento al cinema 10.00 Tg 1 10.50 Un ciclone in convento Serie Super Miss 11.35 Provaci ancora Prof 3 Serie 13.30 Telegiornale 14.00 Tg 1 Economia Attualit 14.10 Verdetto finale Attualit 15.00 Un medico in famiglia 6 Serie 16.50 Tg Parlamento Attualit 17.00 Tg 1. Che tempo fa 17.10 Il commissario Rex Tf 18.50 Leredit Gioco 20.00 Telegiornale 20.30 Colpo docchio - Lapparenza inganna Gioco

Rai 2
6.45 Tracy & Polpetta 7.00 Cartoon Flakes 10.30 Tg2punto.it estate Att. 11.25 Il nostro amico Charly Tf 12.10 La nostra amica Robbie Tf 13.00 Tg 2 Giorno 13.30 Tg 2 E... state con costume Attualit 13.50 Tg2 Medicina 33 14.00 Ghost Whisperer Tf 14.50 Army Wives Serie 15.35 Squadra Speciale Colonia Telefilm 16.20 The Good Wife Telefilm 17.05 Life Unexpected Telefilm 17.45 Tg 2 Flash L.I.S. 17.50 Rai Tg Sport Sport 18.15 Tg 2 18.45 Cold Case Telefilm 19.30 Senza traccia Telefilm 20.25 Estrazioni del lotto 20.30 Tg 2 20.30

Rai 3
8.00 La Storia siamo noi Att. 9.00 Questa notte o mai Film (comm., 1957) 10.25 Cominciamo bene Att. 11.10 Tg3 Minuti 12.00 Tg 3. Raisport notizie 12.25 Cominciamo bene Att. 13.00 Condominio Terra Att. 13.10 Julia Soap Opera 14.00 Tg Regione. Meteo 14.20 Tg 3. Meteo 3 14.50 Tgr Piazza Affari Attualit 14.55 Figu Attualit 15.00 Tg3 Lis 15.05 The Lost World Telefilm 15.45 Actors Film 17.10 Geo magazine 2011 18.55 Meteo 19.00 Tg 3. Tg Regione. Meteo 20.00 Blob a Venezia 2011 20.15 Sabrina vita da strega Tf 20.35 Un posto al sole SO 6.00 7.55 8.00 8.50 8.55

Canale 5
Tg 5 Prima pagina Att. Traffico. Meteo 5 Tg 5 Ciak speciale: Box Office 3D Una nuova vita per Marion Film-tv 11.00 Forum Attualit 13.00 Tg 5. Meteo 5 13.40 Beautiful Soap Opera Lo scandalo del bacio tra Thomas e Brooke ha incrinato i rapporti nella famiglia Forrester 14.10 CentoVetrine Soap Opera 14.50 Dove sei? Miniserie 15.50 Rosamunde Pilcher: La traccia nel cuore Film-tv 18.30 Avanti un altro Quiz Conduce Paolo Bonolis 20.00 Tg 5. Meteo 5 20.40 Paperissima sprint Variet

Rete 4
Zorro Telefilm Starsky & Hutch Telefilm Hunter Telefilm Riassunto - The Mentalist R.I.S. - Delitti imperfetti Serie 10.50 Ricette di famiglia 11.30 Tg4 - Telegiornale 12.00 Detective in corsia Tf 13.00 La signora in giallo Telefilm 13.50 Il tribunale di Forum Attualit 15.10 Hamburg distretto 21 Telefilm 16.15 Ciak Speciale: Box Office 3D 16.25 Salvo DAcquisto Film 18.55 Tg4 - Telegiornale 19.35 Tempesta damore SO 20.30 Walker Texas Ranger Telefilm

La 7
6.00 Tg La7. Meteo. Oroscopo. Traffico 7.00 Omnibus Magazine 7.30 Tg La7 9.45 In onda Attualit 10.25 Le vite degli altri Att. 11.25 Chiamata demergenza Tf 12.30 Cuochi e fiamme Gioco 13.30 Tg La7 13.55 The New Swiss Family Robinson Film 16.00 Movie Flash 16.05 La7 Doc Documentari 17.00 Lispettore Barnaby Film-tv 19.00 Relic hunter Telefilm 20.00 Tg La7 20.30 In onda Attualit Il talk dedicato allapprofondimento dei fatti di attualit politica, economica, sociale e di costume del Paese

21.20 Montalbano
SERIE. Il Commissario Montal-

21.05 La mia super ex ragazza


FILM. (comm., 2006) con U. Thurman, L. Wilson. Regia di Ivan Reitman. Quando Jenny/G-Girl diventa eccessivamente possessiva, Matt decide di lasciarla

21.05 Delitti inquietanti

FILM. (thriller, 1996) con Steven

21.20 Dov mia figlia?


MINISERIE. la notte del sedice-

21.10 C.S.I. - Scena del crimine


TELEFILM. Sara e Grissom (William Petersen) scoprono lesistenza di un legame tra due delle vittime del killer delle miniature

21.10 Men of Honor


FILM. (dramm., 2000) con R. De

21.10 Silvio forever


FILM.

bano (Luca Zingaretti) impegnato come al solito nella risoluzione di casi in apparenza semplici. Con lui i suoi fidati collaboratori 23.20 Le maschere del Teatro Magazine 0.35 Tg 1 - Notte. Che tempo fa 1.10 68 Mostra del Cinema di Venezia 2011 1.40 Appuntamento al cinema 1.45 Sottovoce Attualit

Seagal, Keenen Ivory Wayans. Regia di John Gray. Due poliziotti molto diversi tra loro indagano su un serial killer 22.45 Tg Regione 22.50 Tg3 Linea notte estate 23.25 Alisya nel paese delle meraviglie Documentari 24.00 Appuntamento al cinema 0.05 Magazzini Einstein Attualit

simo compleanno di Chiara quando lei sparisce nel nulla. Il padre, Claudio (Claudio Amendola), inizia a cercarla disperatamente 23.30 Tg 5 Numeri in chiaro 1.00 Tg 5 Notte. Meteo 5 1.30 Paperissima sprint Variet 2.05 Tg5 Numeri in chiaro 2.50 5 stelle Telefilm 5.30 Tg 5 Notte. Meteo 5

Niro, C. Gooding Jr. Regia di G. Tillman jr. Anni 50: il nero Carl vuole diventare sommozzatore della Marina. Ma il suo maestro cerca di ostacolarlo 23.55 Pazzi in Alabama Film (comm., 1999) 2.30 Mondo cane Film (doc., 1961) Regia di Gualtiero Jacopetti 4.25 Casa Vianello Telefilm 5.05 Ieri e Oggi in Tv Variet

(doc., 2011). Regia di Roberto Faenza, Filippo Macelloni. Immagini di repertorio compongono questa biografia non autorizzata di Silvio Berlusconi 0.05 Tg La7 0.15 Movie Flash Rubrica cinematografica 0.20 Umbria Folk Festival 2011 Musicale 1.20 In onda Attualit 2.00 La7 Colors Attualit

22.45 Tg 2 23.05 La Storia siamo moi Att. 0.10 Close to home Telefilm 1.05 Meteo 1.10 Appuntamento al cinema 1.15 Anna Winter - In nome della giustizia Telefilm

22.00 White Collar Telefilm 0.05 The Closer Telefilm 1.30 Poker1mania Sport 2.20 Studio aperto - La giornata 2.35 Rescue me Telefilm 3.30 La fattoria maledetta Film (horror, 1987)

TV & TV
n passo indietro. A luned sera. Raiuno. Dove andato in onda, di fronte a quasi tre milioni e mezzo di spettatori, il film di Marco Risi Fortapasc. E' la storia dell'ultimo anno di vita di Giancarlo Siani, giornalista ucciso dalla camorra nel settembre 1985, quattro giorni dopo averne compiuti 26, di anni. Al termine del film, un incontro con il regista, con Paolo, il fratello della vittima, con il collega Armando Capezzuto. Un incontro, guidato bene da Monica Maggioni, nella villa che fu del boss Michele Zazza, un simbolo del potere camorristico ora confiscato. La formula film-dibattito si potrebbe ritenere usurata (il dibattito no!, implorava Nanni Moretti gi nel lontano Io sono un autarchico). E invece, se non proprio i dibattiti, certo le riflessioni su opere di finzione appena viste sono opportune. E' importante ricostruire il contesto. E' istruttivo, coinvolgente. Come canta De Andr: Anche se voi vi credete assolti/ siete lo stesso coinvolti. Coinvoltissimi, in questo caso, i giornalisti: quei giovani che cominciano, che vogliono, s, raccontare, ma che, tra un racconto e l'altro, vorrebbero pure essere assunti, diventare praticanti e poi professionisti di questo strano mestiere. Era difficile allora, lo ancora di pi adesso. Onore a Siani, che morto facendo il corrispondente da Torre Annunziata per Il mattino.

Rai Movie
6.30 Il Tempo Si E Fermato Film 7.55 Battaglia Di Neretva Film 10.20 Tempi Nostri Film 12.05 Poveri Ma Belli Film 13.45 In Questo Mondo Libero Film 15.25 Ciak Point - Venezia 16.10 Keoma - Il Vendicatore Film 17.45 Passo A Due Film 19.20 Il Miracolo Film 21.00 The Others Film 22.50 Ciak Point - Venezia 23.35 Segreti Di Brokeback Mountain Film 1.50 Omicron Film 3.30 Ciak Point - Venezia 4.15 Odore Della Notte Film

Raisport 1
15.15 Notiziario Rai TG Sport Milano 16.15 Memoria Raisport 16.55 Beach Soccer: Camp. Mondiali 2011 Qdf 1B 2A 18.25 Beach Soccer: Camp. Mondiali 2011 Qdf 1A - 2B 19.50 Atletica Leggera: Diamond League 2011 14a tappa Zurigo Weltklasse Zurich 22.00 Basket: C.to europeo maschile secondo turno D2-C2 23.30 Notiziario TG Sport Tg sport 23.45 I migliori avvenimenti della giornata

Rai Storia
17.00 Res Tore I giorni della nostra storia 18.00 Res Tauro-Lancio Restauro-sedicesima puntata 18.05 Res Tauro - Marisa della Magliana 19.00 Res Tore - Dai nostri inviati - Venezia - 8 Settembre 19.05 Res Gestae fatti 19.10 Res Tore 8 settembre:la resa della patria 19.55 Res Sound Oltre il ponte 20.00 Res Italia 1961 21.00 Rai 150 anni - Dixit Stelle 22.00 Rai 150 anni - Dixit Stelle 23.00 Res Tore - Dai nostri inviati - Venezia - 8 Settembre 23.00 Res Tore Addio Mike

Dal satellite
15.00 Mangia Prega Ama Liz, insoddisfatta, si mette in viaggio per trovare se stessa e la felicit SKY
CINEMA 1

I film
17.40 Uomini e topi Gary Sinise e John Malkovich fanno i braccianti per acquistare una fattoria
MGM

ALESSANDRA COMAZZI

Viva! Viva Villa! Pilota contrabbanda armi per i ribelli, ma deve ad aiutare i peones di Villa
SKY CLASSICS

Il profumo del mosto selvatico Keanu Reeves si finge il marito di una ragazza incinta abbandonata dal suo uomo
SKY PASSION

15.35 The Karate Kid - Per vincere domani SKY


FAMILY

Rai 4
17.25 Streghe Viii Ostaggi Ep. 12 Serie 18.05 Star Trek Classica Ii Serie Ep.22 Serie 18.55 Dead Zone Iii Stagione Ombre Del Passato Ep.6 Serie 19.40 Alias Ii Serie: La Fuga - Ep 12 Serie 20.25 Flashpoint Ep.42 Serie 21.10 Mortal Kombat - Distruzione Totale Film 22.40 Toradora! Ep. 19 Film 23.05 Soul Eater Ep. 51 Film 23.30 Wonderland Pt.10 Magazine 23.45 Il Vendicatore - The Punisher Film

Sportitalia
7.00 Solocalcio Sport 9.30 Portoghese 2011-12: Leira - Porto Sport 11.30 Hlts Portugol Sport 12.00 Hlts Apertura Sport 12.45 Pillola Nissan Sport 13.00 Si News Sport 14.00 Magazine Arsenal Sport 14.30 Arsenal Sport 16.30 Magazine Arsenal Sport 17.00 Real Madridtv Sport 19.55 Pillola Nissan Sport 20.00 Si News Sport 21.00 Solocalcio Sport 0.10 Portoghese 2011-12: Leira - Porto Sport

Iris
7.23 Ritornare a Volare Miniserie 9.04 Casa Vianello Telefilm 9.48 Dolce Confusione Film 11.39 Ku fu? Dalla Sicilia con furore Film 13.24 Stavisky il grande truffatore Film 15.29 Mortacci Film 17.21 Ritratto nella memoria Film 19.25 Boston Legal Telefilm 20.13 Law & Order: Unita Speciale Telefilm 21.03 The Unsaid -Sotto Silenzio Film 23.20 P-Greco: Il Teorema del delirio Film 0.56 Stone Cold-Caccia Al Serial Killer Film

15.45 Ghost Image Jennifer lunica sopravvissuta allincidente che ha sterminato la sua famiglia SKY MAX 15.50 Viaggio nella vertigine Tratto da Eugenia Ginzburg, il racconto degli orrori della Russia stalinista SKY PASSION 16.15 Divieto damore Dopo 13 anni, il matrimonio di Alice e Chris va in crisi. Con David Niven
MGM

17.45 Perfect Score Alcuni studenti cercano di sapere in anticipo i test dammissione allUniversit SKY FAMILY 18.20 Biancaneve e gli 007 nani Nel regno delle favole non tutto va come dovrebbe andare. Animazione SKY HITS 18.55 Quella sporca ultima meta Burt Reynolds, ex campione in galera, deve allestire una squadra di prigionieri SKY
CLASSICS

19.35 Lombra del sospetto La tormentata storia di un presunto tradimento. Con Antonio Banderas SKY HITS 21.00 Tornando a casa Jane Fonda, col marito in Vietnam, fa linfermiera in un ospedale di reduci MGM La banda dei Coccodrilli indaga Kai, un ragazzino in carrozzella sogna di entrare nella banda dei Coccodrilli SKY
FAMILY

Angelica alla corte del Re Innamoratosi di Angelica (M. Mercier), il re Sole decide di farla ambasciatrice SKY
CLASSICS Miral SKY PASSION

Rec 2 Barcellona: una misteriosa epidemia trasforma le persone in zombi cannibali SKY
MAX

16.45 Il tesoro perduto Nel corso di un incendio al Metropolitan Museum, un pompiere trafuga un dipinto SKY HITS 17.05 Le fate Tra gli episodi, la zingara Claudia Cardinale mena per il naso Gastone Moschin
SKY CLASSICS

19.20 Controcorrente Uno scrittore propone allamico di realizzare il loro sogno dinfanzia
SKY CINEMA 1

Up Luomo dei palloncini, la sua casa volante e un ragazzino. Animazione SKY FAMILY Inganni di sangue SKY
MAX

17.25 5 appuntamenti per farla innamorare Genevieve: adora il romanticismo, i fiori, ma detesta le relazioni stabili SKY CINEMA 1 Crocevia della morte Lamore per la stessa donna (Gay Harden) distrugge lamicizia tra due uomini SKY MAX

19.25 Come se fosse amore Lelettrotecnico trentenne Aurelio ha appena inventato il Trasognatore SKY
PASSION

21.10 Vampiro a Brooklyn Ultimo sopravvissuto di una razza di vampiri, Eddie Murphy arriva a Brooklyn SKY HITS La passione Silvio Orlando un regista che a 50 anni ha finalmente la sua grande occasione SKY CINEMA 1 22.35 The Italian Job Il re della truffa Mark Wahlberg mette a segno un colpo in un palazzo veneziano SKY
MAX

19.30 La squadriglia dei falchi rossi Un coraggioso tenente della Raf viene ritenuto disperso, ma stato catturato da
MGM

22.40 Arthur e la vendetta di Maltazard Arthur risponde alla chiamata della pricipessa Selenia, minacciata da Maltazard SKY FAMILY

Joy+1, Mya+1,Steel+1 ripetono la programmazione Joi, Mya, e Steel posticipati di unora

Intrattenimento
21.00 C.S.I. FOX CRIME Army Wives FOX LIFE American Dad FOX Nip/Tuck JIMMY 21.25 American Dad FOX 21.50 90210 FOX Nip/Tuck JIMMY 21.55 Criminal Minds FOX
CRIME

Sport
20.15 Speciale: Cerimonia dApertura Stadio Juventus SKY SPORT 1 20.30 Rubrica: Road To New Zeland SKY SPORT 2 21.00 Rubrica: Sky Calcio prepartita SKY SPORT 1 Rubrica: Road To New Zeland SKY SPORT 2 21.30 Calcio: Incontro amichevole SKY SPORT 1 Rubrica: Road To New Zeland SKY SPORT 2 22.00 Rugby: World Cup 2007 SKY SPORT 2 Basket: C.to europeo maschile secondo turno D2-C2 RAISPORT
SAT

JOI
15.22 The Middle Telefilm 16.11 Monk Telefilm 17.02 Dr. House Medical division Telefilm 18.48 The Cleaner Telefilm 19.39 Er-Medici In Prima Linea Telefilm 20.26 The Mentalist Telefilm 21.15 Justice-Nel Nome della Legge Telefilm 23.04 Friday Night Lights Telefilm 0.45 The Philantropist Telefilm

MYA
16.49 Lo Voglio Cortometraggio 17.03 Le cose che amo di te Telefilm 17.30 Solo Un Po D@More Film 19.12 Le cose che amo di te Telefilm 19.38 Covert Affairs Telefilm 21.15 Rizzoli & Isles Telefilm 22.00 Close to home Telefilm 22.50 La Valigia Dei Desideri Cortometraggio 23.04 One Tree Hill Telefilm

STEEL
15.55 Surface Mistero Dagli Abissi Telefilm 16.40 Human Target Telefilm 17.30 Una Famiglia del 3 Tipo Telefilm 18.25 Squadra Antimafia 3 Palermo Oggi Miniserie 20.25 Human Target Telefilm 21.15 Cloverfield Film 22.55 Supernatural Telefilm 0.30 Surface Mistero Dagli Abissi Telefilm

P. CALCIO
14.30 Qualificazioni Euro 2012: Romania Francia Sport 16.22 Hi - Lites Champions League Sport 16.45 Champions League 2011/12: Zurigo Bayern Monac 18.36 Amichevoli: Brasile Ghana Sport 20.30 All Sport News 0.30 Qualificazioni Euro 2012: Spagna Liechtenstein Sport

P. CINEMA
12.54 Lamore ai tempi del globale Corto 13.18 Luomo delle stelle Film 15.18 Chiamata senza risposta Film 16.52 Tata Matilda e il grande botto Film 18.48 La sconosciuta Film 20.55 Red Carpet 21.15 Il mistero di Sleepy Hollow Film 23.07 La fabbrica di cioccolato Film 1.11 Correndo con le forbici in mano Film

S. UNIVERSAL
13.45 Under The Influence: Quentin Tarantino 14.20 Funny MoneyCome Fare I Soldi Senza Lavorare Film 16.25 Il colore viola Film 19.00 Campioni di razza Film 20.40 Hollywood Collection: Joan Crawford 21.15 Doppia Personalit Film 22.50 Focus Schindlers List 23.00 Schindlers List Film

Army Wives FOX LIFE 22.35 Primeval JIMMY 22.45 Kitchen Confidential Cuochi a New York
FOX LIFE

Traffic Light FOX 22.50 C.S.I. Miami FOX CRIME 23.15 Three Rivers FOX LIFE Vi presento i miei FOX 23.35 I Griffin FOX 23.45 Detroit 1-8-7 FOX CRIME White Collar FOX 0.10 Bones FOX LIFE

23.30 Rubrica: Sky Calcio postpartita SKY SPORT 1 Notiziario TG Sport Tg sport RAISPORT SAT

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 36

.
37

I gironi
Nuova Zelanda Inghilterra Francia Giappone Tonga

Centimetri - LA STAMPA

La fase finale
QUARTI DI FINALE
8 ottobre ore 7,00 (Wellington) ore 9,30 (Auckland) 9 ottobre ore 7,00 (Wellington) ore 9,30 (Auckland)

Canada

SEMIFINALI
15 ottobre ore 10,00 (Auckland)

FINALI

Vincente girone C Seconda girone D Vincente girone B Seconda girone A Vincente girone D Seconda girone C Vincente girone A Seconda girone B

Scozia

Argentina

Georgia

Romania

1 POSTO

Australia

Irlanda

Italia

Russia

Stati Uniti

23 ottobre ore 10,00 (Auckland)


3 POSTO

Sud Africa

Galles

Samoa

Fiji

Namibia

16 ottobre ore 10,00 (Auckland)

21 ottobre ore 9,30 (Auckland)

I match su Sky
9 SETTEMBRE

N. Zelanda-Tonga (Auckland)
10 SETTEMBRE

ORA ITALIANA

10,30 3,00 5,30 8,00 10,30 5,30 8,00 10,30 4,30 7,00 9,30 9,30 10,00 5,30 8,00 10,30 5,30 8,00 10,30 9,30 9,30 10,00 10,30 8,00 10,30 4,30 7,00 9,30

Scozia-Romania (Invercargill) Fiji-Namibia (Rotorua) Francia-Giappone (Auckland) Argentina-Inghilterra (Dunedin)


11 SETTEMBRE

MONDIALE RUGBY
DOMANI IN NUOVA ZELANDA PARTE LA 7 EDIZIONE DEL TORNEO

Australia-Italia (Auckland) Irlanda-USA (New Plymouth) Sud Africa-Galles (Wellington)


14 SETTEMBRE

Samoa-Namibia (Rotorua) Tonga-Canada (Whangarei) Scozia-Georgia (Invercargill)


15 SETTEMBRE

Russia-USA (New Plymouth)


16 SETTEMBRE

N. Zelanda-Giappone (Hamilton)
17 SETTEMBRE

Argentina-Romania (Invercargill) Sud Africa-Fiji (Wellington) Australia-Irlanda (Auckland)


18 SETTEMBRE

Galles-Samoa (Hamilton) Inghilterra-Georgia (Dunedin) Francia-Canada (Napier)


20 SETTEMBRE

Neri alla meta


STEFANO SEMERARO

Italia-Russia (Nelson)
21 SETTEMBRE

Tonga-Giappone (Whangarei)
22 SETTEMBRE

Sud Africa-Namibia (Auckland)


23 SETTEMBRE

Australia-USA (Wellington)
24 SETTEMBRE

Inghilterra-Romania (Dunedin) N. Zelanda-Francia (Auckland)


25 SETTEMBRE

Fiji-Samoa (Auckland) Irlanda-Russia (Rotorua) Argentina-Scozia (Wellington)


26 SETTEMBRE

Galles-Namibia (New Plymouth)


27 SETTEMBRE

8,30 6,00 8,30 8,30 9,30 4,30 7,00 9,30 2,00 4,30 7,00 9,30

Canada-Giappone (Napier) Italia-USA (Nelson)


28 SETTEMBRE

Georgia-Romania (Palmerston North)


30 SETTEMBRE

Sud Africa-Samoa (Auckland)


1 OTTOBRE

Australia-Russia (Nelson) Francia-Tonga (Wellington) Inghilterra-Scozia (Auckland)


2 OTTOBRE

Argentina-Georgia (Palmerston North) N. Zelanda-Canada (Wellington) Galles-Fiji (Hamilton) Irlanda-Italia (Dunedin)

Speciale

LA STAMPA PUBLIKOMPASS
GIOVEDI 8 SETTEMBRE 2011

Cosa significa il rugby per la Nuova Zelanda lo ha spiegato al suo popolo e al mondo una annunciatrice tv, che qualche tempo fa ha guardato nel profondo la telecamera e pronunciato la frase definitiva come una sentenza e sacra come una preghiera: Rugbys what we are. Il rugby ci che siamo. Domani ad Auckland iniziano i Mondiali ovali, gli All Blacks sfidano Tonga e uno stadio virtuale fatto di 4,4 milioni di persone, tanti sono gli abitanti della Isola della Grande Nuvola Bianca, inizier a trattenere il fiato. Perch in Nuova Zelanda il rugby una cosa pi importante del calcio in Brasile, pi religiosa del caff a Napoli, pi seria del t in Inghilterra. E i Mondiali sono il grande paradosso di una nazione la cui identit stessa stata cementata, nel 1905, dalle vittorie europee dei proto-All Blacks, gli Originals. Ma che i Mondiali ha vinto solo una volta, nel 1987, la prima edizione della Web Ellis Cup che si gioc proprio laggi. Nelle seguenti cinque occasioni i Tutti Neri, sempre strafavoriti, sono riusciti a perdere per tutte le ragioni possibili: super-

Giocano in casa, dove la palla ovale religione: All Blacks condannati a vincere dopo 24 anni
bia, disorganizzazione, nervi fragili, infortuni. Nel 95 accusarono persino una cameriera sudafricana di aver avvelenato loro la colazione per favorire il Sud Africa di Mandela. Stavolta, nel Paese dove una sconfitta degli All Blacks ha il potere (dicono) di far cadere il governo, non possono proprio toppare. Mi auguro che abbiamo imparato dal passato, ha digrignato lex preside terribile che allena i neozelandesi, Graham Henry, mentre il primo ministro John Kay ha confessato di aver pronunciato qualche parolaccia davanti alla tv dopo le due fresche sconfitte con Australia e Sud Africa, i rivali pi tradizionali. Quando nel 2005 il governo ottenne i Mondiali provocando mugugni diffusi nella comunit ovale (Ma chi andr mai a vederli, laggi?), scommise sul rilancio della Nuova Zelanda intera. Per finanziare limpresa sono stati investiti 1,2 miliardi di dollari neozelandesi (pi altri 1,1 per la miglioria delle infrastrutture), i contribuenti finiranno per spendere 288 milioni, quattro volte pi del previsto, la perdita che si rischia di 500 milioni (circa 300 milioni di euro). In Francia, per i Mondiali del 2007 gli spettatori furono oltre 2,2 milioni, di cui 350 mila stranieri. La federazione francese ci guadagn 34 milioni di euro, quella internazionale 140. Questa volta gli arrivi dallestero saranno circa 95 mila (1000 italiani), lincasso della biglietteria dovrebbe aggirarsi sui 155 milioni di euro c ancora un buco di 22 - a fronte di una spesa di 175 milioni di cui si gi caricato il comitato organizzatore. Per il guadagno indotto, calcolato da uno studio della Reserve Bank of New Zealand ripreso da Il

Rito
Un guerriero Maori: da loro ha preso origine lhaka, la danza che apre ogni incontro degli All Blacks

Sole 24 Ore, dovrebbe arrivare a 400 milioni di euro, innalzando il pil neozelandese del 1,4 per cento e rilanciando limmagine del Paese. Lo strumento di questa imponente manovra di marketing sono loro, gli All Blacks, in testa al ranking mondiale da tre anni. Questa volta siamo preparati molto meglio, e ce la faremo, ha promesso capitan McCaw. Far bene a non deluderli. la grande chance di un piccolo Paese di farsi notare dal pianeta, perch, come dice il presidente del comitato organizzatore, Martin Snedden, se perdiamo, potremo rifarci nel 2015. Ma quando potremo di nuovo organizzare un Mondiale?. Aggiungete che 12 dei 30 All Blacks a disposizione di Graham Henry giocano a Christchurch, la citt distrutta dal sisma del 2010, e capirete cosa ribolle dentro questa vigilia mondiale. E cosa si aspetteranno, dalla prima haka in poi, i neozelandesi da uno sport che, come ha scritto lo scrittore Lloyd Jones, condiziona il nostro umore. Nel rugby, per vari motivi, siamo bravi. Il mondo ce lo riconosce. E questo ribadisce nelle nostre menti un concetto di cui non sempre noi neozelandesi siamo certi: la nostra abilit nel fare qualcosa.

38

SPECIALE LA STAMPA / PUBLIKOMPASS


GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Obiettivo alla portata della Nazionale

STEFANO SEMERARO

Per questi mondiali lontani lontani siamo salpati con un approdo ben chiaro sulla mappa: raggiungere i quarti di finale. Unisola promessa sulla quale lItalia del rugby non mai riuscita a sbarcare nelle precedenti sei edizioni, ma che stavolta, come ammettono tutti, dal capitano Sergio Parisse al presidente federale Dondi, dai piloni ai tre-quarti, non va mancata. Per mostrare al mondo intero che lItalia non solo maturata, ma anche cresciuta. Per spiegare a tutti che la vittoria nel Sei Nazioni con la Francia non stata lallegria di un giorno. Per non ricadere nella depressione di quattro anni fa, quando un calcio sbagliato di qualche decimetro da Bortolussi a St Etienne, nel match spareggio con la Scozia, ci neg il piccolo paradiso della qualificazione. Siamo capitati in un girone quasi perfetto, con rotte che sembrano obbligate: domenica il primo, disperato arrembaggio ad Auckland contro lAustralia, la squadra pi in forma del momento, che ha appena battuto gli All Blacks e promette sfracelli. Poi due match sulla carta impossibili da perdere, contro Russia e Stati Uniti. Infine un probabile nuovo play-off, dentro o fuori, contro lIrlanda a Dunedin il 2 ottobre. Il timone delle nostre speranze ce lha in mano Nick Mallett, comandante con il contratto scaduto e il bagaglio gi pronto: attracco o naufragio, lui comunque dopo il Mondiale salper per altri incarichi. AllItalia gi successo in Francia, con Berbizier gi scaduto, ma allora fu il Napoleone di Saint Gaudens a volersene andare, a separarsi in casa dalla squadra, mentre lo spogliatoio si fratturava. Stavolta Nick il caldo sarebbe rimasto per completare il lavoro, come dice lui, ma la Federazione ha deciso diversamente. Quello fra lItalia e Mallett stato un rapporto strano, un po freddo per due anni e mezzo, molto caldo dopo. Il coach sudafricano, tecnico capace, uomo colto, razionale e passionale insieme, si innamorato in ritardo di una

Missione Italia: arrivare nei quarti bene o Mallett


Con il ct gi licenziato gli azzurri cercano lo storico traguardo: decisivo il match con lIrlanda
nazionale che ha provato a scolpire a sua immagine e somiglianza, riuscendoci solo in parte, ma sulla quale ha lasciato unimpronta importante. E la squadra lo ha ricambiato. Giocheremo per Mallett, ha ribadito pochi giorni fa Martin Castrogiovanni, uno dei senatori della squadra. Anche perch con Berbizier abbiamo vinto di pi, ma con Nick giochiamo meglio. Orgoglio, e nessun pregiudizio. Se il ct riuscisse nellimpresa difficile, non impossibile ripeterebbe, in condizioni diverse, lamaro paradosso di George Coste, il ct silurato nel 99 (ma quella volta fu colpa dei giocatori) dopo averci regalato lingresso nel Sei Nazioni. Mallett vuole, fortissimamente vuole la qualificazione, un tipo che sa commuoversi fino alle lacrime per una vittoria ma che fatica ad ovattare il suo credo. Qualche giorno fa in una intervista alla France Press stato brusco e realista con il livello dellItalia, e soprattutto dei suoi numeri 10: il lato debole, insieme al ruolo di calciatore, di una squadra che punta da sempre su una mischia granitica ma che oggi sa anche attaccare. Volevo solo dire che Bocchino e Orquera hanno molta meno esperienza internazionale di altri mediani, ha precisato. Del resto allenare lItalia una sfida importante, durante la mia gestione in 37 partite (7 vittorie) abbiamo affrontato una sola squadra pi debole di noi. Ma da questi ragazzi ho avuto soddisfazioni straordinarie e ne avr altre ancora ai Mondiali. Siamo un gruppo unito. La ciurma pronta a seguirlo. La balena verde che dobbiamo arpionare un Irlanda vecchiotta e piena di cerotti, che nel Sei Nazioni ci ha beffato di un punto allultimo minuto, ma che continua a farci paura. Mallett il nostro Achab, razionalissimo visionario che sogna di riscrivere un finale diverso in fondo ad una storia gi vista.

Piloni
Martin M Castrogiovanni C L Leicester Tigers 78 CAPS

I convocati da Mallett
L Lorenzo Cittadini C Benetton Treviso B
6

A Andrea L Lo Cicero R Racing-Metro Paris 88

S Salvatore P Perugini M Mps Aironi 80 T Tommaso D DApice Mps Aironi M


2

Tallonatori

L Leonardo G Ghiraldini Benetton Treviso B 38

F Fabio O Ongaro Mps Aironi M 77

Seconde linee
M Marco B Bortolami M Mps Aironi 85 Q Quintin G Geldenhuys Mps Aironi M 22 C Carlo Antonio D Del Fava M Mps Aironi 53 C Cornelius V Van Zyl Benetton Treviso B 2 R Robert Julian B Barbieri Benetton Treviso B 15 P Paul D Derbyshire Benetton Treviso B 12 A Alessandro Z Zanni Benetton Treviso B 54

Terze linee

M Mauro B Bergamasco Racing-Metro Paris R 85 S Sergio P Parisse Stade Francais S 79


CAPITANO

Mediani di mischia

P Pablo C Canavosio Cammi Calvisano C 37 F Fabio S Semenzato Benetton Treviso B 5

E Edoardo G Gori Benetton Treviso B 5

Mediani dapertura
R Riccardo B Bocchino I Cavalieri Prato 8 L Luciano O Orquera Mps Aironi M 24

Coach
Nick Mallet, 54 anni: il ct azzurro a fine mondiale sar sostituito dal francese Brunel

Tre-quarti

T Tommaso B Benvenuti Benetton Treviso B 8 G Gonzalo C Canale Clermont-Auvergne C 68 A Andrea M Masi M Mps Aironi 61 M Matteo P Pratichetti Mps Aironi M 23 G Giulio T Toniolatti M Mps Aironi
6

M Mirco B Bergamasco Racing-Metro Paris R 82 G Gonzalo G Garcia B Benetton Treviso 22 L Luke M McLean Benetton Treviso B 29 A Alberto S Sgarbi B Benetton Treviso 13

Tutte le partite mondiali dellItalia


Eliminata nella prima fase Eliminata nella 1991 prima fase Eliminata nella prima fase Eliminata nella prima fase Eliminata nella prima fase Eliminata nella prima fase

N. Zelanda Italia Argentina Italia Italia Fiji

Italia Stati Uniti Inghilterra Italia N. Zelanda Italia Vinte

Italia Samoa Italia Inghilterra Italia Argentina Perse

Inghilterra Italia Italia Tonga N. Zelanda Italia Punti fatti Punti subiti

N. Zelanda Italia Italia Tonga Italia Canada Galles Italia

N. Zelanda Italia Italia Romania Italia Portogallo Scozia Italia


Centimetri - LA STAMPA

BILANCIO
Giocate

19

12

347

704

Centimetri - LA STAMPA

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 39

40 Sport

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

SPORT
1
Gol subto
Nella fase di qualificazione a Euro 2012 lItalia di Prandelli ha incassato una sola rete contro lEstonia nella prima partita Gli azzurri hanno totalizzato 22 punti su 24 a disposizione

La tregua di Totti: Uniti per la Roma


Tutti quanti noi dovremo stringerci attorno allallenatore, alla squadra e alla societ. A pochi giorni dal via del campionato Francesco Totti rompe il silenzio e tende la mano alla nuova Roma americana e a Luis Enrique. Basta polemiche sulla pigrizia tirata in ballo dal futuro dg Baldini (con cui ci sar un chiarimento) e sul suo utilizzo in campo.

ABBIAMO MESSO DA PARTE IL CATENACCIO

Qua sta ca
a Nazionale che vince, pi levigando il pallone che piazzando trappole. Club che provano a imitarla. Uno stadio con il pubblico affacciato sul prato. Non ancora Alice nel Paese delle meraviglie, ma delle speranze s: fino a un anno fa, parevano sparite anche quelle. Ci hanno amputato un posto in Champions League, la concorrenza europea sembra di un altro pianeta, sul prato e quando c da fare shopping, eppur qualcosa si muove. Qualcosa sta cambiando, insomma. Ci si affida agli illuministi del pallone: Cesare Prandelli, Antonio Conte, Luis Enrique. In principio fu il Barcellona, che tutti citano: se qualsiasi pa-

Personaggio
MARCO ANSALDO INVIATO A FIRENZE

orse abbiamo scollinato. Non sappiamo se la sensazione di Cesare Prandelli sia corretta n cosa lattenda dietro langolo, per sentir dire al ct, persona di buon senso, che il peggio alle spalle il primo segnale confortante per il calcio italiano dopo molti mesi. Lo hanno colto meglio allestero. La critica spagnola scrive che lItalia di nuovo una squadra forte, quella inglese azzarda che siamo usciti dal nulla in cui ci aveva precipitato il Mondiale. Gli stranieri apprezzano pi di noi il tentativo di giocare a pallone. La Nazionale rappresentava per loro il calcio che gli argentini definiscono sucio, un po peggio di lurido: vinceva e incuteva rispetto, raramente ammirazione. A Bordeaux, al Tour, il marted successivo alla vittoria di Berlino, i francesi ci accolsero da campioni del mondo con un triche: truffatori. Il simbolo era Materazzi. Prandelli non ha fatto ancora niente di definitivo ma in un anno ha portato a casa due risultati partendo dalle rovine della Nazionale del 2006, tenuta in vita fino al Sudafrica: si qualificato agli Europei con due turni di anticipo (lha aiutato anche la vittoria a tavolino contro la Serbia) e si posto come linterprete pi autorevole di una rivoluzione di pensiero. Non mi sento solo nellinsistere che si pu risorgere soltanto se si premia la qualit - dice -. LUnder 21 di Ferrara ha vinto in Ungheria con una prestazione bellissima e mette in luce giovani interessanti. Il campionato parte con molti allenatori che vogliono ottenere i risultati attraverso il gioco e per questo, bench il Milan sia qualche lunghezza davanti a tutti, sar un torneo avvincente. Avverto un cambiamento, perci dico che forse abbiamo scollina-

Prandelli e la nuova Italia del calcio Abbiamo scollinato


Per gli Europei il ct chiede aiuto ai club La Nazionale non pu fermarsi sei mesi
Ha detto
to. Ora non dico che possiamo vincere lEuropeo, sarei presuntoso - prosegue il ct -. C ancora moltissimo lavoro da fare e dobbiamo migliorare tanto. Per me lEuropeo comincia oggi. Se invece pensiamo di andare per sei mesi in vacanza e di fare tutto in poche settimane di preparazione significa che non abbiamo capito niente. Questa squadra ha dimostrato seriet, carattere, generosit: contro la Slovenia non ha mai smesso di cercare la vittoria. Ma il tempo per imparare poco e a ogni raduno ci tocca fare il ripasso delle lezioni precedenti perch da un mese allaltro qualcosa si perde. Per questo mi piacerebbe avere gli spazi per ritrovarci: penso alla possibilit di riunire a Coverciano per un giorno i difensori, la settimana dopo i centrocampisti e poi gli attaccanti. Sarebbe importante e non metterei i bastoni tra le ruote ai club. La resistenza delle societ tuttavia sar forte anche se molti azzurri (della Juve, della Roma, del Palermo, della Fiorentina, tanto per cominciare) non avranno impegni di Coppa e potrebbero dedicare un giorno alla Nazionale nelle settimane buche. Meglio lavorare sulle cose possibili. Ad esempio il palleggio, che com stato fatto alle Far Oer e con la Slovenia diventa un tic-toc lento e senza sbocchi. Con il miglioramento della condizione fisica migliorer anche il ritmo. E attendo che i difensori centrali imparino a partecipare di pi alla costruzione: passare sempre per il centrocampo ci rende pi prevedibili. Il centrocampo il reparto in cui il ct pensa a nuovi innesti, per avere un ricambio. Servono giocatori che conoscano entrambe le fasi: difendere e inserirsi ad attaccare. Forse rivedr Mauri e Palombo, se fare bene nellInter ci sar posto per Poli. Ma non c la ressa di candidati. Infine lattacco. Rossi timido ma ha grandi qualit e lesperienza internazionale nel Villarreal giusta per farlo creLA PROPOSTA

Non sono il solo a predicare la qualit DallUnder alla A molti tecnici cercano i risultati con il gioco

Stage divisi per ruolo Non metter i bastoni tra le ruote a nessuno
scere. Quanto a Balotelli deve soltanto dare continuit a quanto ha fatto ieri: lho visto sorridere sereno in una giornata che per lui non stata facile e la gente lo ha accolto senza pregiudizi dopo quanto aveva fatto visitando il carcere. Mario sa giocare a calcio, pensi a quello. E si convinca che un attaccante, cio una punta che svaria, cos diventa un valore aggiunto: adesso, se lo metto con Cassano o Rossi, tende a piazzarsi a sinistra e mi sbilancia lassetto. Prandelli da qui a giugno sar una Nazionale chiusa o aperta? Apertissima. Non sposo necessariamente un modulo n metto i paletti a certi giocatori. Se al momento giusto vedr gente in grande forma e di qualit non sar cos sciocco da ignorarla. Totti, Del Piero. E se Di Natale segnasse ancora 25 gol?.

Balotelli lho visto sorridere in una giornata non facile Sa giocare a calcio, pensi a quello

Intervista

gni e...

Del Piero, Di Natale Totti: se al momento giusto vedr gente in forma non sar cos sciocco da ignorarla
Cesare Prandelli
CT AZZURRO

,,
GUGLIELMO BUCCHERI INVIATO A FIRENZE

Un brivido. Un grandissimo brivido perch solo a guardarlo mi emoziona, figuratevi quando, questa sera, ci metter un piede dentro.
La Juve ha il suo regno, le altre no.

Onore alla societ. Se uno si mette in testa di fare le cose seriamente, anche in Italia si arriva al traguardo: il nuovo, nostro, stadio lo dimostra.
Fischio dinizio ore 21. Chi segner il primo gol della nuova avventura?

Gianluigi Buffon, un salto nel nuovo stadio. Luci, so-

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Sport 41

Atletica a Zurigo, Powell contro Blake


Prima delle due finali di Diamond League a Zurigo stasera (Raisport 1 ore 19,50) con il ritorno di Powell che ha mancato i Mondiali e ora sfida il neocampione dei 100 metri Yohan Blake. Negli 800 metri rivincita di Caster Semenya che si ritrova a competere con loro di Daegu Savinova e il bronzo Jepkosgei. In pista anche la staffetta italiana 4x100.

Oggi in Tv
11,30 Calcio. Euro 2012 Flash 11,45 Tennis. US Open 13,45 Biliardo. Mastersit City Shanghai 14,30 Basket. Eur.: Georgia-Macedonia 14,30 Golf. PGA European Tour 16,00 Ciclismo. Vuelta di Spagna 16,15 Bowling. Camp. italiano Eurosport Eurosport Eurosport Rai sport 1 Sky Sport 2 Eurosport Rai sport 1

17,45 Tennis. US Open Eurosport 17,50 Tg sport Raidue 18,30 Beach Soccer: Italia-El Salvador Rai sport 1 19,50 Atletica: Diamond League 2011 Rai sport 1 21,30 Calcio. Juventus-Notts County Sky Sport 1 21,30 Beach Soccer: Brasile-Nigeria Rai sport 2 22,00 Basket. Europei: Finlandia-Russia Rai sport 1 23,00 Tg sport Rai sport 1 23,45 Automobilismo: Speciale Monza Rai sport 1

E POSSIAMO ESIBIRE AL MONDO UNO STADIO FINALMENTE MODERNO

lcosa mbiando
Gli azzurri qualificati a Euro 2012 con due turni di anticipo strappano applausi a spagnoli e inglesi La rivoluzione dei bianconeri pu inaugurare unepoca
ragone scabroso e perseguibile dufficio, pu comunque servire a indicare il sentiero giusto. LItalia di Prandelli, gi agli Europei 2012 piace addirittura a spagnoli e inglesi, gente che, ben che andasse, ci bollava come catenacciari. O lestofanti. Si attende la rivoluzione strutturale, dopo la nuova casa Juve. Se possibile edificarla, non ci saranno pi scuse. Senza stadio di propriet la rincorsa allEuropa non avr mai fine: altrimenti, avremo qualche chance. Pregasi tenere lentusiasmo sotto controllo, per. Perch siamo maestri pure in questo: per cambiare umore, ci basta una partita. [M. NER.]

122
Milioni
Il costo del nuovo stadio bianconero Limpianto stato fortemente voluto dal presidente juventino Andrea Agnelli e da John Elkann, numero uno di Fiat ed Exor, maggior azionista del club

Retroscena
MASSIMILIANO NEROZZI TORINO

conti fatti, il nuovo stadio della Juve vale gi la Champions League: per adesso, solo sul bilancio orfano dei guadagni dEuropa, magari alla fine del campionato anche per la qualificazione afferrata sul suo prato. Il club bianconero stima infatti che i ricavi dal nuovo impianto lieviteranno sui 32 milioni di euro, contro gli 11,5 spremuti dallOlimpico la scorsa stagione. Fanno oltre venti milioni di crescita, poco meno di quanto frutta la prima fase della Champions, questanno estranea ai bianconeri. La Juve confida insomma che qualcosa cambier anche sul libro mastro, tenuto conto di come le entrare dei club italiani sono distribuite. Al solito malino, rispetto alla concorrenza continentale. Secondo lultimo rapporto Deloitte (dati del 2009/10), per le societ di serie A gli introiti da stadio sono pari al 13% del fatturato, contro una media europea del 26%, il doppio. I bianconeri stanno ancora peggio, pagando negli ultimi anni la ridotta capienza dellOlimpico: i ricavi da stadio rappresentano appena l8% di tutto il bilancio. Alla prima stagione, la nuova casa dovrebbe innalzare gli incassi al 20% del fatturato, ma quando limpian-

Casa Juve apre stasera: 20 mln in pi


to sar a regime, si dovrebbe raggiungere la media continentale, assicura Francesco Calvo, nuovo direttore marketing della Juve. Rispetto allapertura, stasera dalle 20 (diretta su SkySport1 dalle 19 e dalle 21 in differita su Cielo), restano infatti margini di crescita: si potr fare un terzo livello di palchi, senza poi contare che i prezzi dei biglietti sono sostanzialmente rimasti invariati.
PRESENTI E ASSENTI

Alle 20 lo show, alle 21,30 il Notts County. Ci sar Abete, ma non Moratti
Sar comunque il primo passo verso il resto del continente, perch tra i venti pi ricchi club europei, ci sono percentuali pazzesche. LArsenal, che per ha unarena da oltre 60.000 posti, spreme dallo stadio addirittura il 42% del proprio fatturato, il Manchester United il 35%, il Chelsea il 32%. Il che significa anche essere meno dipendenti dai contratti tv, che in Italia rappresentan-

do invece di gran lunga la maggior parte della torta. Anche per future imitazioni, e non solo per galateo, in tribuna per ci saranno quasi tutti i presidenti di serie A, non Massimo Moratti, occupato da altri impegni. Hanno invece accettato linvito per lo show e lamichevole con il Notts County (alle 21,30), il presidente del Coni, Gianni Petrucci, e quello della Figc, Giancarlo Abete. Cos come ci sar il ministro dellInterno Roberto Maroni: unesame pure per la sicurezza del nuovo impianto, che ha lanciato la sfida di annullare strutturalmente le curve e abbassare le barriere. Pure per questo si annuncia buona sorveglianza agli ingressi, soprattutto nel timore di vendette tra ultr in seguito allaccoltellamento di un giovane nel ritiro di Bardonecchia. Sarebbe ora di cambiare, come ha detto anche Alex Del Piero: Avere i primi posti a sette metri e mezzo dal campo una rivoluzione culturale, una rivoluzione del mondo calcistico. Un passo delicato, importante e coraggioso. Basta capirlo.

Col nostro stadio avanti agli altri di sei-sette anni


Buffon: Il primo gol lo merita Alex Ma perch in Italia non ci seguono?
Gianluigi Buffon, 33 anni

Magari tocca a me con un calcio di rinvio....


Ma a chi spetterebbe la magia della prima volta?

Non ci possono essere dubbi: se potessi scegliere un mio compagno, indicherei Del Piero. Mi auguro che sia proprio Alex a timbrare il primo gol nel suo quarto stadio da juventino: lui la storia, la tradizione, il simbolo della squadra.
vero che la Juve si portata avanti di quattro, cinque anni rispetto allagguerrita concorrenza?

Siamo avanti per forza perch chi volesse cominciare a costruirsi un suo stadio, non potrebbe portare a termine il lavoro se non dopo sei o sette anni.
In termini concreti, cosa significa per voi giocare e avere a disposizione un impianto tutto bianconero?

dal marketing, introiti dal merchandising ed altro: nel clima attuale del pallone europeo, non mi sembrano dettagli di poco conto....
Qualcosa sta cambiando anche nel calcio italiano. E cos?

Quando parlo di scatto in avanti penso alla valorizzazione ulteriore del nome Juve. Lo dicono i numeri di quei club che, da anni, possono contare su uno stadio di propriet. In gioco ci sono maggiori ricavi

Mi stupisco a pensare come lesempio della Juve non sia stato seguito da altre societ. Ma, adesso, voglio soltanto concentrarmi sul momento in cui entrer in campo per la prima volta nella nostra nuova casa. Che brividi....

42 Sport

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Intervista

,,
GIANLUCA ODDENINO TORINO

ai appena fatto un gol e gi concedi interviste? Ma se non sei nessuno!". Dopo averlo abbracciato per primo sul prato dellOlimpico dopo l1-0 al Varese, Gomis si diverte a canzonare il suo amico Stevanovic. Abbiamo lo stesso carattere - sorride il talento serbo -. E vero: non ho vinto la Champions, ma ho rotto il ghiaccio col Toro e spero che quel primo gol non sia lultimo.

Da Toronto al Toro Ho capito cosa mi stavo perdendo


Stevanovic: Testa e cuore, qui ho tutto
che bisogna dare il massimo e poi fare spazio quando non ne hai pi. L'anno scorso non ragionavo cos: ero egoista e non crescevo.
Questo spiega lesilio a Toronto?

Barcellona. Io sono qua e sono felice. Vorrei giocare ancora col Toro: qui c la mia testa e il mio cuore.
Si sente in bilico, visto che met cartellino dellInter?

In breve
Travolto con lo scooter

Muore giovane cestista


I

presto per dire cosa accadr, ma qui sto bene: lanno scorso ho visto il peggio, ora il meglio.
Che Zidane fosse il suo idolo si sa, ma da piccolo lei per chi tifava?

Per la Stella Rossa: quando sono nato ha vinto la Coppa Campioni e poi lIntercontinentale. Andavo pazzo per loro e rivedo sempre i gol di Savicevic: un mito.
Anno 1991, la Jugoslavia si dissolve ed inizia la guerra

Il giovane cestista Mario Delle Cave, 18enne della Stella Azzurra Roma e nazionale giovanile, morto ieri in un incidente stradale nella Capitale, investito da un furgone della Polizia mentre era a bordo di uno scooter con un amico.

Formula 1: Pirelli

Addio gomme dure?


I

10
Presenze
Nella scorsa stagione 8 partite in Bwin e 2 in Coppa Italia

1
Scudetto
C' anche Stevanovic tra i campioni dell'Inter 2009/2010

Alen Stevanovic, a chi dedica la sua prima volta?

DOPO IL PRIMO GOL

Ventura? Con lui mi diverto. Chiedo persino di essere sostituito...


Alla mia famiglia e a Giacomo Ferri, che sempre stato con me. Io non dimentico chi mi ha aiutato nei momenti difficili.
Quel gol premia il suo impegno?

S e mi servito perch l iniziato il mio percorso di cambiamento. Il primo mese stato durissimo: non conoscevo nessuno, era distrutto e non smaltivo neanche il fuso. Per ho avuto tanto tempo per pensare, per capire dove sbagliavo e cosa volevo veramente.
Nel Toro nessuno laveva aiutata?

Ero troppo piccolo per ricordare. Quella del 1999, invece, viva nella mia testa. Sentivo i bombardamenti della Nato su Belgrado: sono stati tre mesi durissimi.
Ha mai avuto paura di non farcela nel calcio?

Ci avevano chiesto sicurezza e spettacolo, labbiamo fatto bene ha detto il presidente della Pirelli, Marco Tronchetti Provera, nella settimana del Gp dItalia a Monza. Nel 2012 potrebbero sparire le gomme dure e tornare quelle da qualifica.

Nuoto: Europei fondo

No, altrimenti avrei gi smesso. Anche se ho solo 20 anni,


LESILIO IN CANADA

Grimaldi 1, Bruni 2
I

Per diventare uomini ci vuole tempo. C anche chi non ci riesce mai
ne ho gi viste di ogni tipo fuori e dentro il campo. Questo mi ha rafforzato e poi il carattere di noi serbi fa il resto: sappiamo che cosa la sofferenza e questo spiega la nostra testa matta.
Nato a Zurigo, cresciuto in Serbia ed esploso in Italia. Qual il suo paese?

Dominio azzurro agli Europei di fondo a Eilat (Israele), sul Mar Rosso, fino a domenica: nella 10 km, Martina Grimaldi in 2h0018" ha battuto di 6 decimi Rachele Bruni.

Molti compagni mi dicevano tante cose giuste un anno fa, ma io dovevo sbattere la testa contro il muro per capire dove sbagliavo.
Dove pu arrivare il nuovo Stevanovic?

Ciclismo: Vuelta

Froome insidia Cobo


I

Lo vedo come un segnale, come la dimostrazione che il lavoro paga. E poi volevo tanto segnare, ma quando ci tieni non arriva mai.
Ventura dice che felice per lei, soprattutto perch ha saputo chiedere il cambio

Ci vuole tempo per diventare un giocatore e un uomo. Poi dipende dalla persona: c chi capisce prima, chi dopo, chi mai. Voglio alzare lasticella poco per volta, poi alla fine capir a che altezza sono arrivato.
Il prossimo obiettivo?

Lui mi ha insegnato tanto ed ora mi diverto. Se penso che non volevo giocare sulla fascia destra perch non sapevo crossare In pi ora ho imparato

Crescere nel Toro e conquistare la serie A.


Sogni da grande?

Tutti direbbero Real Madrid o

In Svizzera ho mamma, una sorellastra ed un fratellastro: Jovan, di 12 anni, che fortissimo a calcio. LItalia mi sta dando tanto, ma il mio paese la Serbia. Mi piacerebbe giocare per la mia nazionale e magari andare agli Europei del prossimo anno: non bisogna porsi limiti, dipende da me.

Splendido duello in salita a Pea Cabarga tra Froome e Cobo: il britannico ha battuto di 1 lo spagnolo leader di classifica, 7 Bruseghin a 29, 15 Nibali a 51. Classifica: 1. Cobo, 2. Froome 13, 3. Wiggins (Gbr) 141; 7 Nibali 431.

Basket: Europei

Lituania batte Serbia


I

Agli Europei in Lituania (Italia gi eliminata), ieri si giocato il 1 turno della seconda fase. Risultati: Spagna-Germania 77-68, Francia-Turchia 68-64, Lituania-Serbia 100-90.

Sport 43

La storia
STEFANO SEMERARO

Tragici precedenti

l jet che decolla, piega sulle acque lente del Volga, circa 240 km a NordEst di Mosca, e si schianta in fiamme sulle rive del fiume, vicino al villaggio di Tunoshna. Sobbalzava in volo, si capito subito che cera qualcosa che non andava - ha detto una testimone oculare -. Poi sceso fra gli alberi e si alzata una nuvola nera. Cos la Superga dellhockey su ghiaccio russo ha ucciso in uno schianto la squadra del Lokomotiv di Yaroslavl, tre volte campione di Russia tra gli Anni 90 e 2000, terza l'anno scorso nella Khl (la superlega che unisce squadre russe, bielorusse, kazake, lettoni e slovacche). Stavano volando dallaeroporto di casa verso Minsk, in Bielorussia, dove oggi avrebbero dovuto giocare una partita in trasferta, sono precipitati con le cinture ancora allacciate. Una squadra di primo piano, allenata da un ex pro americano, il canadese Brad McCrimmon, 1222 partite e 18 stagioni nella Nhl, che ne aveva preso la guida in maggio, e farcita di giocatori internazionali di ottimo livello, come il portiere della nazionale svedese Stefan Liv, i due cechi Josef Vacek e Jan Marek, il capitano della nazionale slovacca Pavol Demitra, altri campioni che avevano militato negli States. Le squadre di soccorso hanno raccolto i loro corpi nel fango del Volga. Solo Alex Alexander Galimov, secondo quanto riportano le fonti ufficiali, sarebbe sopravvissuto insieme a un componente dellequipaggio.

Nel Lokomotiv di Yaroslavl, allenato dal canadese McCrimmon, giocavano anche il portiere svedese Liv, lo slovacco Demitra, i cechi Vacek e Marek

Russia, morte sul Volga per i campioni dellhockey


Precipita laereo con il Lokomotiv di Yaroslavl: squadra cancellata
penhagen, sette nuotatori az- mente giovane per gli standard zurri a Brema nel 66, diciotto dellex Unione Sovietica. Volapattinatori Usa in Belgio nel va dal 1993, mentre molti aerei 61, diciassette calciatori del- delle ex repubbliche risalgono lAlianza Peruvian, squadra addirittura agli Anni 80 e andella serie A peruviana nell87, che recentemente, in giugno, e il team uruguaiano dellOld hanno causato disastri, spinChristians nel 72, sulle Ande, gendo Vladimir Putin e il presidove nello stesso anno si era dente Dimitri Medvedev a lanconsumata lepopea dei rugbi- ciare una campagna di rinnovasti del Los Viejos mento. Putin Cristianos di IL BILANCIO: 43 MORTI stesso ieri ha voMontevideo, al- Tra i due sopravvissuti luto che sul pocuni dei quali sosto accorresse il pravvissero per ci sarebbe un giocatore ministro dei traoltre 70 giorni in condizioni disperate sporti, mentre la dopo lo schianto federazione hoccibandosi dei corpi dei compa- key russa ha deciso di interromgni morti. pere in segno di lutto il match Nellincidente di Yaroslavl della Khl in corso a Ufa tra Salain tutto sono morte 43 delle 45 vat Yulaev e Atlant. Faremo di persone a bordo - 37 passeggeri tutto per impedire che lhockey e 8 membri dellequipaggio -, le scompaia da Yaroslavl, ha detcause sono ancora da stabilire. to il presidente della federazioLa giornata era limpida, piena ne russa di hockey su ghiaccio di sole, lo Yak-42, un jet da 120 Vladislav Tretyak. Vogliamo posti utilizzato da una piccola che continui a vivere per chi era compagnia locale, era relativa- su quellaereo.

1949: Grande Torino Il 4 maggio 1949, alle ore 17,03, laereo Fiat G.212 con a bordo i calciatori del Grande Torino si schianta sulla collina di Superga: 31 morti, fra i quali lintera squadra granata

1958: Manchester United Il 6 febbraio 1958, al terzo tentativo di decollo sotto la neve da Monaco di Baviera, si schianta laereo che riporta a casa i calciatori del Manchester United: fra i 23 morti ci sono 9 giocatori inglesi, altri 9 si salvano

Laereo ha finito il suo tragico volo precipitando nelle acque del Volga

La tragedia riporta inevitabilmente alla mente quella del 1949, che cancell i calciatori del Grande Torino, quella di Monaco di Baviera del 1958, che uccise nove giocatori del Manchester United, e ancora quella della Nazionale di calcio dello Zambia, che nel 1993 si

inabiss al largo del Gabon mentre volava a Dakar per un match di qualificazione ai Mondiali americani. E una lista che si pu allungare, sono tante le squadre mutilate o distrutte da incidenti aerei: otto calciatori della Nazionale danese nel 60 a Co-

1972: i rugbisti cannibali Il 13-10-1972 un aereo con i rugbisti Los Viejos Cristianos di Montevideo precipita sulle Ande: i 16 sopravvissuti resistono per oltre 70 giorni cibandosi dei resti dei 29 morti

Gli avvisi si ordinano presso: TORINO, via Monte di Piet 2, t. 011.6665252/259 - via Marenco 32, t. 011.6665211/258; MILANO, via Winckelmann 1, t. 02.24424611; ALESSANDRIA, Borgo Citt nuova 72, t. 0131.445522; AOSTA, piazza Chanoux 28/A, t. 0165.231424; ASTI, corso Dante 80, t. 0141.351011; BARI, via Amendola 166/5, t. 080.5485111; BIELLA, via Colombo 4, t. 015.2522926-8353508; BOLOGNA, via Parmeggiani 8, t. 051.6494626 r.a.; CATANIA, corso Sicilia 37/43, t. 095.7306311; CATANZARO, piazza Serravalle 9 int 38, t. 0961.724090-725129; COSENZA, via Monte Santo 39, t. 0984.72527; CUNEO, corso Giolitti 21bis, t. 0171.609122; FIRENZE, via Turchia 9, t. 055.6821553; LECCE, via Trinchese 87, t. 0832.314185; MESSINA, via U. Bonino 15/c, t. 090.6508411; NAPOLI, via dellIncoronata 20/27, t. 081.4201411; NOVARA, Corso Cavour 17, t. 0321.393023-442387; PADOVA, via Strada Battaglia 71b 35020 Albignasego (PD), t. 049.8734717; PALERMO, via Lincoln 19, t. 091.6235100; REGGIO CALABRIA, via Diana 3, t. 0965.24478-24479; ROMA, via C. Beccaria 16, t. 06.69548111; VERBANIA, Piazza San Vittore 82, t. 0323.405057-581858; VERCELLI, via Balbo 2, t. 0161.503148-211795; GENOVA, Piazza della Vittoria 11 int. 9, t. 010.5959909; SAVONA, corso Italia 20/4, t. 019.8429950; SANREMO, via Giacomo Matteotti 178, t. 0184.507223; oltrech per corrispondenza presso lo sportello di TORINO, via Monte di Piet 2.

A. SERIM 011.5629801 libero corso Racconigi (vicinanze Politecnico) ristrutturato 2 arie ingresso, 2 camere, cucina bagno balcone posto auto 138.000. www. immobiliareserim.it CORSO MONTE CUCCO ultimo piano altamente signorile mq 170 pi mansarda mq 150, riniture di pregio. Box 4 posti auto. Emmevi 011.546565. GARIBALDI VIA ingresso, salone, 2 camere, cucina, bagno, 125 mq, 3 piano, ascensore. Taba&Tabai 011.6502132 www.italrealestate.com PRECOLLINA appartamento in palazzina bifamiliare anni 70 mq 220 con terrazzi, tavernetta. Box auto, giardino privato. Emmevi 011.546565. VIA LUINI appartamento libero stabile recente soggiorno, camera, tinello, cucinino, bagno. Emmevi 011.546565. Liguria

PIETRA LIGURE vista mare, nuova costruzione, termoautonomo, soggiorno cottura , camera, bagno, terrazza 20 mq, piccola palazzina. Tel. 019.626.286cell.347.910.3049 SAN BARTOLOMEO AL MARE (Im) vendiamo direttamente bilocali e trilocali con giardini e terrazzi, certicazione energetica, 20% in costruzione con dejussione bancaria pi 80% nanziamento agevolato. Tel. 019.675.840 www. impresacappelluto.com SANREMO bilocale arredato, vicino mare, giardino, affarone 179.000! Volendo box 20.000 www.abicase.it 0184.501.370. Italia ATTENZIONE Sardegna solo noi super occasione nuovissima ultima dimora terrazzo piscina pronta consegna scontate del 30% soli 49.500. Chiama 035.4123029. Costa Azzurra CANNES splendido bilocale ampia terrazza e panoramica vista mare, a pochi passi dalle spiagge, parking a 295.000. Isit 335.6235873 www.isitimmo.com CANNES splendido bilocale ampia terrazza, a pochi passi dalle spiagge e dalla Croisette, a 148.000. Isit 800.777510 - www.isitimmo.com JUAN LES PIN bilocale, ristrutturato, parking, vicino spiagge 148.000 9B60. www.casamare.net 0184.574199 339.1731347. MENTONE monolocale da investimento, garage, 300 mt spiagge 150.000, afttato. www.casamare.net 0184.574199 - 339.1731347. NIZZA occasione, vicinanze Universit, in nuova costruzione, monolocali ideali per uso investimento locativo da 127.000. Isit 800.777510 - www.isitimmo.com ROQUEBRUNE Cap Martin in villa provenzale di recente, splendido appartamento con terrazza, giardino su impareggiabile vista mare sul golfo no a Montecarlo, piscina, box. 580.000. Isit 800.777510 - www.isitimmo.com ROQUEBRUNE Cap Martin in villa provenzale di recente, splendido appartamento con terrazza, giardino su impareggiabile vista mare sul golfo no a Montecarlo, piscina, box. 580.000. Isit 335.6235873 www.isitimmo.com

Locali, ufci, capannoni AFFARE a Torino, via Sansovino 251 nel cortile societ Alvea vende locali - ufci - box. Posti auto da 9.000. Parcheggio camper con scarico wc da 22.500. Parcheggi furgoni, pulmann, moto e mezzi vari. Tutti i comfort. Apertura, visita e vendita con brindisi il giorno 9 / 10 settembre ore 9 - 18. Tel. 348.1792846. AFFITTI OFFERTE Torino citta A. BELLE soluzioni abitative, arredate, vuote, metrature varie, stesso stabile, Torino collina. interacta.it - 011.5683629. CORSO MATTEOTTI elegante stabile, ultimo piano, arredato bene, saloncino camera cucina bagno, termoautonomo. Stimocase 011.533434. SASSI precollina villa indipendente 240 mq circa, giardino mq 1750, depandance. Taba&Tabai 011.6502132 - www.italrealestate.com AUTOVEICOLI AUTO GILLIA acquista autoveicoli ogni tipo, massima valutazione e seriet. Corso Casale 464 Torino - 011.8903777. VIAGGI E VACANZE Alberghi, pensioni, residences LOANO Albergo Solemare 019.669677 centrale, vicino mare. Ambiente familiare, cucina curata. Settembre 49,00. RIMINI Hotel Leoni *** Tel. 0541.380.643. Direttamente mare, gratis spiaggia, piscina, sauna idromassaggio, palestra, bagno turco, parcheggio, biciclette. Animazione. Camere TV. Bevande ai pasti, scelta men, colazione contorni buffet. Settembre Ottobre 40,00 / 33,00. www.hotelleoni.it. RIMINI Hotel Torretta Bramante ***. Tel. 0541.380.796. Direttamente mare, gratis spiaggia, piscina, sauna idromassaggio, palestra, bagno turco, bicicletta. Animazione. Camere TV. Bevande ai pasti, scelta men, colazione contorni buffet. Settembre Ottobre 40,00 / 33,00. www.hoteltorrettabramante.it. VARIE A.A. GIOIELLERIA M.C. 011.334832 acquista oro, argenteria, monete, gioielli, in contanti. Corso Peschiera 163 - Torino.

ALASSIO privato vende appartamento in villa, salone, cucina, 2 bagni, 3 camere, lavanderia, rispostiglio, cantina, box auto, ampio terrazzo, giardino, piena vista golfo. Affare impareggiabile. Cell. 340.1458330 BORGHETTO SANTO SPIRITO Affare! Ampio bilocale, centralissimo, 100 metri mare, terrazzo. 195.000 euro. Casasy 348.973.2275 oppure 0182.541275 ATTIVITA COMMERCIALI Negozi/aziende acqu./gerenze ACQUISTIAMO conto terzi attivita industriali, artigianali, commerciali, turistiche, alberghiere, immobiliari, aziende agricole, bar. Clientela selezionata. Paga contanti. Business Services 02.29518014. LAVORO OFFERTE Impiegati ADDETTO/A paghe e gestione personale studio di consulenza del lavoro cerca. Si richiede almeno minima esperienza. Scrivere: Publikompass 5406 - 10100 Torino. AZIENDA assume ingegnere meccanico buon disegnatore conoscenza inglese. Ambosessi scrivere a dir.pers@libero.it AZIENDA produttrice macchinario industriale per clientela estera assume validi venditori tecnico-commerciali. Si offre lavoro continuativo e ottime prospettive. Ambosessi scrivere a : personalec2011@ libero.it LAVORO DOMANDE Impiegati IMPIEGATA 37enne, iscritta mobilit, pluriennale esperienza multisettoriale amministrazione contabilit ordinaria, esperta PC, residente Nichelino. Tel. 339.7097456 - valexrom@tiscali.it RAGIONIERA 46enne, autonoma, no bilancio, inglese, Sap, principali gestionali nalit assuntiva disponibilit immediata. Tel. 334.5842784. IMMOBILIARE VENDITA Torino citta A. SERIM 011.5629801 corso Francia quasi piazza Bernini libero signorile piano alto biingressi salone doppio 3 camere, cameretta, cucina, biservizi, terrazzino, possibilit posto auto. www.immobiliareserim.it A. SERIM 011.5629801 Crocetta abitazione/studio libero primavera 2013, nemente ristrutturato, biingressi salone 4 camere, cucina tripli servizi, balconi, termoautonomo. www.immobiliareserim.it CERIALE privato vende, bilocale sul lungo mare. Tel. 334.8011696. IMPERIA Oneglia occasione unica, bilocale con cucina arredata, pochi metri mare, ristrutturato, libero subito, termoautonomo 160.000. www.gruppodellerba.it 0183. 779914. LOANO in costruzione, palazzina signorile a pochi passi dal mare, bilocali e trilocali classe A +. Tel. 019.677699 339.1895414 - 335.5936762. PIETRA LIGURE centralissimi vista mare, posizione unica, ampi bilocali, termoautonomi, ascensore, rara opportunita. Tel. 019.626.286-cell. 347.910.3049 PIETRA LIGURE Entroterra. Bilocale con terrazzino di propriet. Recentemente ristrutturato e arredato a nuovo. Interessante opportunit! 120.000. Fondocasa Tel. 019.615951. PIETRA LIGURE Vicinissimo centro e mare. Bilocale con due balconi e posto auto condominiale. Vista mare laterale! 178.000. Fondocasa Tel. 019.615951.

44 Sport

Volley, mister Europei sa come si fa


Mastrangelo, gi tri-campione, la chioccia nel gruppo azzurro: Mi sento il fratello maggiore

Personaggio
ROBERTO CONDIO TORINO

Sabato il debutto con il Belgio Tutte le partite in diretta su Rai Sport 1


I

ubito fuori il basket, da sabato ci prova il volley. Un altro Europeo, unaltra Italia che vuole risollevarsi. Pianigiani ha toppato nonostante i tre dellNba; Berruto va allattacco con Travica, Lasko e Zaytsev, italianissimi ma figli di stranieri venuti a giocare da noi quando la A1 cominciava a essere lEldorado delle schiacciate. Nazionale nuova, quella che in Austria dato tanto. In pi, di mestiere fa cercher di riconquistare un il centrale: giro davanti a murapodio internazionale che man- re e schiacciare e poi, dopo la ca dal 2005. Sette debuttanti battuta, in panchina a rifiatare agli Europei su 14, due soli tito- per far spazio al libero. E la carlari confermati rispetto al 4 riera si allunga. posto nel Mondiale casalingo Daccordo con Berruto, il Ma2010. Uno Cristian Savani, il stro tra giugno e luglio ha saltafresco capitano. Laltro Gigi to la World League. S fatto un Mastrangelo, lunico vero se- bel po di vacanze al mare, poi natore a non aver mollato. s unito allItalia che aveva gi Lazzurro il massimo - dice cominciato a cementarsi. Fatta il centrale di Cuneo -. Anche a quasi tutta di giovani, se non di 36 anni. Finch mi chiamano, carta didentit almeno di espeio ci sono. rienza. Una NaLaveva gaITALIA IN AUSTRIA zionale diversa rantito gi un Finale a Vienna, 12 anni dalle solite: anno fa, a Rosfrontata, entuma, aspettando dopo: L presi il primo siasta, che sorrioro, vorrei riprovarci de ma picchia la semifinale iridata contro il forte. Ho trovaBrasile. Mentre Fei e Cernic to aria nuova e un gruppo affiaanticipavano laddio e Vermi- tato. Io faccio un po il fratello glio rimandava ogni decisione, maggiore. Apprezzato, anche lui chiariva: Col fisico che ho, perch in campo Mastrangelo vado avanti almeno fino ai 40. continua a scavare il solco. Ha il Madre natura, in effetti, gli ha miglior muro dItalia, uno dei mi-

LItalia parte oggi per Innsbruck dove debutter sabato. Con il ct Mauro Berruto ci sono i registi Travica (1986) e Boninfante (1977); gli opposti Lasko (1981) e Sabbi (1989); gli schiacciatori Savani (1982), Zaytsev (1988), Parodi (1986) e Maruotti (1988); i centrali Mastrangelo (1975), Buti (1983), Birarelli (1981) e Barone (1987); i liberi Giovi (1983) e Bari (1980). Sedici le squadre al via, divise in 4 gruppi da 4. Girone A (Vienna): Austria, Serbia, Slovenia, Turchia.

Gir. B (Karlovy Vary): Rep. Ceca, Estonia, Portogallo, Russia. Gir. C (Innsbruck): Belgio, Finlandia, Francia, Italia. Gir. D (Praga): Bulgaria, Germania, Polonia, Slovacchia. Le partite dellItalia (dirette Rai Sport 1): sabato alle 18 con il Belgio, domenica alle 18 con la Finlandia, luned alle 19 con la Francia. Le prime di ogni girone ai quarti del 15, seconde e terze ai playoff del 14. Semifinali e finali a Vienna il 17 e 18. Le prime due alla Coppa del Mondo che assegna tre pass per Londra 2012.

gliori del mondo. A fine agosto, ne ha stampati 10 in faccia ai russi, oro alla World League e favoritissimi per lEuropeo, ma sconfitti 3-2 da unAzzurra riscopertasi squadra vera nel prestigioso Torneo Wagner polacco. I muri di Gigi - spiega Berruto - ci permettono di capitalizzare meglio una delle nostre armi pi efficaci: la battuta. A forza di murare, Mastrangelo ha gi vinto tre Europei. Il primo, nel 1999, fu addirittura un trionfo. Riserva di Gardini, venne schierato da Anastasi titolare a sorpresa al posto del totem pluricampione nella finale contro i russi: partitona e oro da protagonista. Capit a Vienna - ricorda -. In 12 anni sono cambiate tante cose ma anche questa volta lEuropeo finisce l... Mi piacerebbe riprovarci, magari proprio contro la Russia. E poi completare il poker continentale, impresa riuscita soltanto a

Gigi Mastrangelo, centrale di Cuneo, al suo 5Europeo: ha vinto i primi tre nel 1999, 2003 e 2005

36
Anni
Mastrangelo nato il 17 agosto 1975: lultimo senatore rimasto nellItalvolley

Bracci, Gardini, Giani e Tofoli. Uomini dei tempi doro dellItalvolley. Quando, dal 1989 al 2005, vinse sei Europei su nove, senza mai scendere dal podio. Le ultime due edizioni, invece, sono state un disastro: 6 posto nel 2007 e 10 nel 2009, partendo comera logico tra le pi pronosticate. La nuova Italia, quotata a 10 dai bookmakers contro l1,60 della Russia e i 9 di Serbia e Polo-

10
Posto
NellEuropeo 2009, in Turchia, lItalia fin solo decima: Mastrangelo non cera

nia, ora invece unoutsider. Come la Spagna e la Polonia, che beffarono tutti nel 2007 e nel 2009. Questa volta vogliamo essere noi a stupire - proclama Berruto -. Abbiamo lavorato tanto e bene, fatto di tutto per essere al top in Austria. Inseguiamo una medaglia e ho buone sensazioni: non vediamo lora di cominciare. Con Mister Europei a insegnare come si fa.

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 45

T1 T2 PR CV

T1 T2 PR CV

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 46

.
47

T1 T2

DA DOMANI A DOMENICA

The Hague club, le fondazioni europee sincontrano a Torino


I

Da domani all11 settembre, ospiti della Compagnia di San Paolo e del suo segretario generale Piero Gastaldo, sono a Torino i membri del Club dellAja (The Hague Club) che raccoglie direttori e segretari generali di alcune tra le maggio-

ri fondazioni europee. Sorto allinizio inizi degli anni 70 e nato ufficialmente nella citt dellAja da cui prende il nome, il Club rappresenta la pi antica occasione di incontro tra i protagonisti della moderna filantropia in Europa. Il Club si riuni-

Piero Gastaldo

sce per la prima volta ufficialmente a Torino, una delle citt che anche in Europa riconosciuta come una capitale delle fondazioni ed incontrer tra gli altri il sindaco Fassino. Anfitrione Piero Gastaldo, che ne past president, il Club discuter di nuovo welfare e fondazioni nella crisi europea e di prospettive della democrazia, visiter la Citt e il complesso della Venaria Reale: Per Torino, unimportante occasione di internazionalizzazione specializzata.

IL TEMPO IN CITT
Oggi Ieri Un anno fa

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

17 29

16.2 26.0

15.3 24.9

Allinterno

Via Marenco 32, 10126 Torino, tel. 011 6568111 fax 011 6639003, e-mail cronaca@lastampa.it f specchiotempi@lastampa.it f quartieri@lastampa.it QUESTA SERA LINAUGURAZIONE DEL NUOVO STADIO

TORINO
COMMENTO
PAOLO HUTTER ia il convivente che il fratello di Michelangelo Nicotra, la vittima dellomicidio di via Garibaldi, hanno dichiarato che no, figuriamoci, lui non era omosessuale, non denigratelo. Certo, prima che eterosessuali o omosessuali, siamo persone, individui, tutti diversi luno dallaltro e tutti ugualmente importanti e insostituibili. A nessuno piacerebbe essere ricordato solo per lorientamento sessuale o per le circostanze della propria morte. Ma con gli omicidi, inevitabilmente, salta la privacy, e non quello il bene pi prezioso che si perde. Queste dichiarazioni sono forse emotivamente comprensibili ma si inchinano a pregiudizi ancora largamente diffusi e non servono neanche alla memoria di Michelangelo, perch cercano di confondere una verit sui motivi del suo omicidio che viceversa limpida. Drammatica, atroce, triste ma limpida: un omicidio passionale. Non frequente, in realt. Non si sapr mai esattamente quanti siamo noi omosessuali, ma se non uno su venti, almeno uno su trenta. Eppure pi raro, davvero rarissimo che si abbia notizia di un omicidio passionale in una relazione omosessuale. Sono stati sfortunati, Michelangelo ed Enrico, il suo ex partner sordomuto. Lamore pur sempre una passione umana, quindi potentissima.

MAX

MIN (C)

Lastronave Juventus Memoria e pregiudizio nel cuore delle Vallette


Manda via i soccorsi e si uccide
Vigili del fuoco e 118 erano stati chiamati dai vicini della vittima
Massimo Numa
A PAGINA 61

Il nuovo impianto bianconero rilancer tutta la zona


I

TAV

LItalia risparmier 400 milioni per la Torino-Lione


Maurizio Tropeano
A PAGINA 52

Quello stadio-gioiello chiamato Casa Juve, che nel 2002 era solo un sogno sulla scrivania dellassessore allUrbanistica, stasera aprir i portelloni ai tifosi. Ora la vediamo l, lastronave. Sfolgorante come un sole che brilla sulla Continassa anche quando piove. Per arrivare alla cerimonia di stasera, per, ci sono voluti quasi dieci anni: di riunioni e varianti, dibattiti e bandi, disegni e incarichi, consiglieri (magari gra-

LA NOVIT La viabilit graviter tutta sulla tangenziale


Gianni Giacomino
A PAGINA 49

QUARTIERI

Un parcheggio sotterraneo in piazza Carlina


Andrea Rossi
A PAGINA 62

GLI (IN)VISIBILI

Dietro le quinte per fare pi bella Torino


Giuseppe Culicchia
A PAGINA 67

nata) che facevano trovare lungo. Se guardate il risultato - spiegava ieri larchitetto Alberto Rolla che ha vegliato sulla metamorfosi urbanistica dellarea - si tratta comunque di un tempo record e bisogna dire grazie alla giunta Chiamparino se poi per approvare la prima variante al piano regolatore ci sono voluti solo nove mesi. Grazie allintervento della Juve un intero quartiere ha cambiato volto.
Minucci ALLE PAGINE 48 E 49
Il rendering del nuovo stadio della Juventus che viene inaugurato questa sera

IL CONCERTO

Si prenotano UVE da vino DOC selezionate BARBERA DASTI - NEBBIOLO DALBA TREBBIANO E molto altro SERVIZIO PIGIATURA
uva nera e bianca a partire da Euro 70,00 al quintale

arrivata lUVA

CONSEGNE A DOMICILIO Via Torino, 4 - VILLANOVA CANAVESE Tel. 0119297049

Lavigne al Palaolimpico con dieci anni di successi


Paolo Ferrari A PAGINA 71

T1 T2 PR CV

48 Cronaca di Torino

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

La prima variante Risale al 16 dicembre del 2002

Lacquisto Un anno dopo la Juve compr lo stadio


STADIO DELLE ALPI spettatori

Altri documenti Seguono altre varianti e convenzioni


NUOVO STADIO JUVENTUS spettatori

LO ST
SETTORE EST STADIO superficie

Cosa cambiato

63.000
anno 1990

41.000
anno 2011

8.000 mq
(museo Juventus 1.500 mq e intrattenimento)

P POSTEGGI

4 4.000

S SUPERFICIE T TOTALE

S SUPERFICIE INTERNA ALLO STADIO A

S SUPERFICIE STADIO S

A AREE DEDICATE AI SERVIZI A

A AREE COMMERCIALI C

A AREE VERDI E PIAZZE

p posti auto

3 355.000

metri quadrati

4 45.000

metri quadrati

9 90.000

metri quadrati

1 150.000

metri quadrati

3 34.000

metri quadrati

3 30.000

metri quadrati

EMANUELA MINUCCI

Larchitetto Alberto Rolla ancora non ci crede. Eppure quel progetto chiamato Casa Juve, che nel 2002 era solo un sogno sulla scrivania dellassessore allUrbanistica, stasera aprir i portelloni ai tifosi. Ora la vediamo l, lastronave. Sfolgorante come un sole che brilla sulla Continassa anche quando piove. Per arrivare alla cerimonia di stasera ci sono voluti quasi dieci anni: di riunioni e varianti, dibattiti e bandi, disegni e incarichi, consiglieri (magari granata) che facevano trovare lungo. Se guardate il risultato spiegava ieri Rolla sfogliando decine di progetti, simulazioni e bozzetti - si tratta comunque di un tempo record e bisogna dire grazie alla giunta Chiamparino se poi c stata laccelerazione finale e per approvare la prima variante al piano regolatore ci sono voluti solo nove mesi.

Una partita lunga 10 anni e le Vallette sono in serie A


Rolla, il progettista: in tempi record Juve e Comune hanno miracolato un quartiere
Latto dacquisto

La Juve compr lo stadio Delle Alpi e tutta larea circostante, cascina della Continassa compresa, per 26 milioni di euro (25 per lo stadio e 1 per larea circostante) il 15 luglio del 2003. Dello stadio datato 1990 - racconta Rolla, il professionista che ha avuto lintuizione di eliminare la vecchia tensostruttura - sono state recuperate le parti interrate e i basamenti in

cemento dei vecchi tiranti. Realizzato ex novo, invece, tutto il resto: 41 mila posti, una sessantina di palchi, sedici passerelle dingresso, tutto senza barriere architettoniche. Un esempio su tutto. In caso di emergenza, limpianto si potr svuotare in meno di quattro minuti.
Lopera ciclopica

Lo studio Rolla ha curato tutta la parte progettual-urbani-

stica, mentre a realizzarla stata limpresa Rosso guidata dallingegner Francesco Ossola. Docente di Ergotecnica edile al Politecnico uno dei massimi esperti europei di costruzioni ciclopiche. Il progetto complessivo poi stato realizzato dagli architetti Hernando Suarez e Gino Zavanella. Mentre gli allestimenti interni sono firmati Giugiaro.

Una nuova citt

Sbaglia chi pensa che si tratti soltanto del pi convincente e moderno stadio italiano - racconta Rolla - questo un esempio unico in Europa, destinato a cambiare le abitudini della gente dalla viabilit al tempo libero. La Juve ha rivitalizzato una consistente fetta di citt, dove presto, oltre alla sua sede sociale, nella vecchia cascina della Continassa, nascer il museo

della squadra bianconera mentre attorno al 18 ottobre verr inaugurata la cittadella del commercio di NordiConad.
Finalmente il brindisi

E stasera, per brindare alla nuova astronave il mega show da due milioni diretto da Balich: 80 minuti zeppi di emozioni che incroceranno gioie e dolori, dalla morte dei giovani juventini Alessio e Riccardo alleuforia per gli

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Cronaca di Torino 49

ADIO

Il permesso Per abbattere e ricostruire arriva nel 2009


PARCO COMMERCIALE AREA 12 superficie

Il traffico Niente code per chi viene da Milano

Tre milioni Il costo degli svincoli pagati dalla Juve

34.000 mq

Rivoluzione viabilit Tutti i tifosi arrivano dalla tangenziale


Nuovi svincoli per eliminare le code a Venaria

Cosa il caso cambiato


GIANNI GIACOMINO VENARIA

STADIO DELLE ALPI spettatori

NUOVO STADIO JUVENTUS spettatori

SETTORE EST STADIO superficie

63.000
anno 1990

41.000
anno 2011

8.000 mq
(museo Juventus 1.500 mq e intrat enimento)

PARCO COMMERCIALE AREA 12 superficie

Centimetri - LA STAMPA

34.000 mq

P PERSONE IMPIEGATE NELLA COSTRUZIONE N E

S SKYBOX

4 450
A ACCIAIO UTILIZZATO U

6 64
B BAR

P PITCH VIEW STUDIO S

P POSTI STAMPA S

S SPOGLIATOI

2
A AREE RISTORAZIONE R

2 275
R RISTORANTI

6 6.000

2 21

tonnelate

( (4.000 pasti)

scudetti. Gli spalti da cui si godr lo spettacolo sono stati nella galleria del vento, e il loro profilo ricorda quello delle ali degli aerei: una struttura di grande leggerezza traslucida che permettere una visione ottimale del campo, la notte come il giorno, e per garantire il passaggio di luce sufficiente alla crescita dellerba. La struttura ancorata a due pennoni alti novanta metri, pesanti 630 tonnellate luno. Rispetto al Delle Alpi una struttura essenziale, con meno tiranti, che sono argano e sostegno nel contempo.
Due anni di costruzione

Il museo

La sede

Michel Platini
I

La Continassa
I

Il progetto complessivo - curato dagli architetti Hernando Suarez e Gino Zavanella - ha avuto come primo obiettivo quello di far godere al meglio la partita. La costruzione durata una manciata di mesi: Il permesso di intervenire sullo stadio arrivato nel maggio 2009, e in poco pi di due anni eccoci alla festa.

Il Museo della Juventus verr inaugurato ad aprile e sar uno dei pi importanti del mondo. L verranno esposti, tra gli altri, tutti i trofei vinti dal club e le maglie dei giocatori pi importanti della storia della societ torinese. Poi ci saranno aree interattive ricche di foto e filati storici. La promessa dei progettisti che sar un museo particolarmente attraente anche per i bambini.

La Cascina della Continassa (immobile soggetto a vincoli storico-ambientali, ma oggi ostaggio del degrado) diventer la nuova sede sociale della Juventus. Sar a pochi passi dal nuovo stadio. Tuttattorno saranno riqualificati circa 5 mila metri quadri. Al loro interno prevista unarea verde che sar aperta al pubblico e verr pure aperta una scuola di calcio.

on l'inaugurazione del nuovo stadio della Juventus cambia anche la viabilit per la citt di Venaria. Ora sar pi facile raggiungere la Reale anche dalla tangenziale. La societ bianconera ha investito circa 3 milioni di euro per costruire lo svincolo che consentir di traghettare i tifosi verso curve e tribune e di by passare cos corso Garibaldi, l'arteria che taglia Venaria, e collega Torino con la direttissima della Mandria. In pratica chi arriva in macchina da sud e percorre la tangenziale di Torino si immetter nella rampa di uscita verso corso Alessandria e raggiunger lo stadio, oppure potr entrare in corso Garibaldi e arrivare al campo dalla parte opposta, lato Auchan dove sono disponibili dei parcheggi. La novit pi grande, per, per chi arriva da Milano che, fino ad ora era costretto a sbucare su corso Garibaldi, spesso intasato da un serpente di mezzi. Da adesso potr tranquillamente imboccare il rettilineo di corso Alessandria e parcheggiare all'esterno della nuoca casa della Juventus. Uscendo dallo stadio da corso Alessandria, i tifosi ora potranno dirigersi in entrambe le direzioni, verso Milano e Piacenza senza pi essere costretti ad immettersi in tangenziale dall'ingresso di corso Garibaldi. Le due rotatorie, per, hanno anche modificato la viabilit

Centimetri LA ST AMP A

P POSTEGGI

4 4.000

S SUPERFICIE TOTALE

S SUPERFICIE INTERNA ALLO STADIO A

S SUPERFICIE STADIO S

A AREE DEDICATE AI SERVIZI A

A AREE COMMERCIALI C

AAREE VERDI E PIAZZE

P PERSONE IMPIEGATE N NELLA COSTRUZIONEE

S SKYBOX

4 450
A ACCIAIO UTILIZZATO U

6 64
B BAR

PIP TCH VIEW S STUDIO

P POSTI S STAMPA

S SPOGLIATOI

2
A AREE RISTORAZIONE R

2 275
R RISTORANTI

p posti auto

3 355.000

metri quadrati

4 45.000

metri quadrati

9 90.000

metri quadrati

1 150.000

metri quadrati

3 34.000

metri quadrati

330.000

metri quadrati

66.000
di Venaria. Il quartiere periferico del Gallo Praile (quello a ridosso dello stadio, dove vivono circa 3 mila persone), si avvicina alla citt attraverso corso Alessandria che comunicher con corso Machiavelli e corso Papa Giovanni, scavalcando la tangenziale. Una soluzione ideale per alleggerire il traffico su corso Garibaldi. Alternative che faciliteranno anche la circolazione dei turisti diretti alla Reggia. Entro il prossimo inverno avverte, per, Vincenzo Russo, l'assessore alla Viabilit del Comune di Venaria sar vietato l'ingresso in citt ai mezzi pesanti oltre le 70 tonnellate. Tir e camion verranno deviati verso la nuova tangenziale Borgaro-Venaria e verso lo svincolo

2 21

tonnellate

(4.000 pasti)

costruito per servire lo stadio. L'assessore precisa anche che: Durante le partite di calcio e altri eventi non si potr parcheggiare all'interno del quartierte del Gallo Praile. La viabilit all'interno delle strade che si infilano tra i palazzi sar regolata con dei pilomatt a scomparsa, azionati solo dai residenti. I 3 milioni di euro investiti dalla Juventus sono serviti anche a sistemare gli incroci di via Druento, del tratto di strada Altessano compreso tra corso Grosseto e corso Lombardia, e quelli di corso Grosseto e corso Grande Torino. A breve sar invece ultimata anche la pista ciclabile che collegher Torino con Venaria Reale.

FASANO
AUTOMOBILI
CHIERI
via Padana Inferiore, 16 - Tel. 011.947.21.26

TORINO
Corso Traiano, 170 - Tel. 011.3174174

www.fasanoautomobili.opelnet.it

T1 T2 PR CV

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 50

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Cronaca di Torino 51

La Citt della Salute? Progetto ingovernabile


Il preside di Medicina: sbagliato accorpare grandi e piccoli ospedali

il caso
MARCO ACCOSSATO

niversit e Facolt di Medicina dicono s al modello hub e spoke della nuova Sanit piemontese, ma bocciano laccorpamento dellOftalmico, del Valdese, e degli ospedali di Moncalieri, Chieri e Carmagnola con il polo Molinette-Cto-SantAnna-Regina Margherita. Per il futuro del cosiddetto cluster 1 che raggruppa i principali centri universitari situati tra corso Bramante e via Zuretti si chiede inoltre il riconoscimento di Istituto a carattere scientifico, cosa che lIstituto anti-tumori di Candiolo attende gi da anni. Non solo: la super-azienda potrebbe comprendere anche Mauriziano e Martini, come polo indipendente - ma sotto lo stesso tetto e governato da un Consiglio interaziendale - del cluster 1. Queste indicazioni sono contenute in una lettera di tre pagine che la presidenza della Facolt di Medicina ha inviato laltro ieri - dopo la pausa estiva - al commissario dellAress, Claudio Zanon, allassessore regionale alla Sanit, Paolo Monferino, e al direttore generale della superazienda Molinette-Cto- SantAnna-Regina Margherita, Emilio Iodice. Il professor Ezio Ghigo parla come preside della Facolt di Medicina e Chirurgia, ma anche quale vice rettore con delega alla Sanit. Ovviamente - scrive sempre Ghigo - in piena condivisione con il rettore dellUniversit, Pelizzetti. Una proposta formale, non solo unipotesi fra tante possibili. Scrive Ghigo: Considerare il cluster MolinetteSantAnna-Regina Margherita-Cto uguale ad altre

La controproposta dellUniversit
Gli universitari hanno lavorato mesi per unalternativa al modello Aress che ritengono impraticabile: si propone fra laltro di mettere in rete il Mauriziano e il Martini

aziende ospedaliere regionali strutture a fianco di quelli dei (il riferimento agli ospedali pi piccoli ospedali. di Moncalieri, Chieri, Valdese Insomma: un no categoe Oftalmico, n.d.r.) non ricono- rico allallargamento, senza sce la specificit di unazienda condizioni. Laggregazione ospedaliera-universitaria che delle aziende universitarie tra i pi grandi ospedali ita- con gli altri ospedali - proseliani ed eurogue la lettera pei. La riorgaLA CRITICA del preside nizzazione di Non ha alcun senso non pu deterstrutture e serviminare alcun collegare Molinette, vantaggio per zi allinterno dei Moncalieri e Chieri lospedale di intre grandi centri che orbitano segnamento e ritra corso Bramante e via Zu- cerca, e appare in ogni caso in retti non pu essere coniuga- contraddizione con il concetto ta e distratta nel coordina- sviluppato dal progetto della mento di altri ospedali minori, futura Citt della Salute. seppur capaci di ottime attiviIl professor Ghigo ne cot. Il pericolo, un alto ri- sciente: Non sfugge - scrive schio di ingovernabilit dei a conclusione della sua lettedipartimenti delle grandi ra ai vertici dellassessorato e

dellAress - la complessit della realizzazione di questa proposta alternativa. Tuttavia, si auspica che tale proposta possa essere apprezzata nel suo spirito costruttivo di collaborazione. Ghigo chiede alla Regione un approfondimento con lUniversit. Condizione necessaria perch si ottenga la partecipazione convinta di tutti al progetto della Citt della Salute. Gli ospedali Oftalmico, Valdese, di Moncalieri, Chieri e Carmagnola esclusi dallaccorpamento con il maxi polo MolinetteSantAnna-Regina Margherita-Cto - potrebbero entrare nellhub che ha per capofila il Mauriziano, insieme al Martini di via Tofane.

I risultati di una ricerca torinese

Tumore del colon, uno su tre si pu evitare con lo screening


Ma solo il 30% dei piemontesi aderisce ai piani di prevenzione
Un esame della parte finale del colon e dellintestino retto attraverso una sigmoidoscopia flessibile pu abbattere del 31 per cento il rischio di sviluppare un tumore, e di quasi il 40 la mortalit. E quanto ha dimostrato uno studio coordinato a Torino dal Centro di prevenzione oncologica (Cpo) diretto dal dottor Nereo Segnan. La ricerca - condotta a Torino, Milano, Biella, Genova, Arezzo e Rimini - durata undici anni e ha coinvolto oltre 9 mila fra uomini e donne tra i 55 e i 64 anni di et: hanno partecipato le Molinette, lIstituto anti-tumori di Candiolo, quello di Genova, lIstituto europeo di Oncologia di Milano e lIspo di Firenze. Lo screening per il cancro colon-rettale attraverso sigmoidoscopia flessibile (cio una sonda dallo spessore di circa un centimetro) in grado di individuare precocemente lesioni e segnali premonitori permette - sottolinea il dottor Segnan - di trovare sia tumori invasivi asintomatici, che non hanno ancora dato sintomi, sia gli adenomi, cio le lesioni che precorrono i tumori invasivi. Lo studio, pubblicato ieri sul giornale del National Cancer Institute, vuole essere uno stimolo affinch i piemontesi aderiscano da subito, e in numero crescente, agli screening promossi annualmente proprio dal Cpo. Attualmente - calcola infatti il dottor Segnan - poco pi di una persone su tre accetta di sottoporsi allesame. La sigmoidoscopia flessibile non richiede una lunga preparazione ed meno invasiva di una colonscopia tradizionale. Rispetto al gruppo di controllo non sottoposto allo stesso
Nereo Segnan

screening - sottolineano al Centro di prevenzione oncologia la sigmoidoscopia ha permesso di ridurre del 46 per cento i casi di tumore avanzato, consentendo non solo una maggiore percentuale di guarigione, ma anche un trattamento meno aggressivo, senza rimozione chirurgica, di un tratto del grosso intestino, con lasportazione del solo cancro attraverso una endoscopia. [M. ACC.]

T1 T2 PR CV

52 Cronaca di Torino

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Tav, intesa con Parigi Risparmiati 400 milioni


Laccordo tecnico tra le due delegazioni al vaglio dei governi
I

Sulla Stampa

Retroscena
MAURIZIO TROPEANO

Le difficolt economiche si ripercuotono sul porta a porta, obbligando il Comune a rimandare lestensione del servizio nei quartieri del centro. Anche cos, Palazzo civico ha messo a punto una serie di interventi per abbattere i rifiuti e migliorare la percentuale della raccolta differenziata a Torino.

SARANNO MULTATI ANCHE I PRODUTTORI

un accordo nel complesso accettabile. Uno dei protagonisti italiani del lungo braccio di ferro diplomatico con la Francia sulla ripartizione dei costi della nuova linea ferroviaria Torino-Lione sintetizza cos la conclusione della trattativa tra le delegazioni tecniche dei due governi che ha permesso a Roma di strappare uno sconto di 400 milioni di euro su una spesa prevista di 5 miliardi e 160 milioni. Lintesa tra gli sherpa economici dovrebbe aprire adesso la strada per la firma del trattato internazionale (assolvendo cos ad uno degli obblighi imposti dallUnione Europea) e alla firma dellincarico a Ltf, la Lyon Turin Ferroviarie, per la progettazione definitiva della tratta comune italo-francese. Il via libera dovrebbe arrivare nel corso della riunione della commissione intergovernativa prevista per il 21 settembre. In quella sede si conosceranno altri dettagli dellintesa che ha permesso a Roma di ottenere un riequilibrio dei costi. Finora, infatti, al netto del contributo dellUnione Europea pari al 27%, lItalia avrebbe dovuto tirar fuori 5,1 miliardi cio il 63 per cento del consto complessivo. Il resto, 3 miliardi e rotti sarebbe stato coperto dai francesi. Adesso Parigi coprir il 41,8 per cento (era il 37% nel vecchio accordo) arrivando a sborsare 3,4 miliardi mentre lItalia stanzier 4,7 miliardi, il 58,2 per cento. Non il fifty-fifty agognato dal governo Berlusconi ma, appunto, unintesa accettabile perch tra laltro comprende anche i costi aggiuntivi derivanti dal cambiamento del progetto e dai ritardi italiani

Borse di plastica, il Comune punta sulla tolleranza zero


ALESSANDRO MONDO

Compromesso accettabile
Lo sconto spuntato dallItalia nella trattativa con la Francia per realizzare la Tav giudicato accettabile dagli addetti ai lavori: ora si attende la firma del trattato internazionale

2,84
miliardi dellUe
LUnione Europea contribuisce al 27% del costo complessivo della tratta internazionale Torino-Lione compreso il tunnel di base e le stazioni di Susa e St. Jean Maurienne

(in una lettera dellallora ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro, lItalia se ne faceva carico) e perch suddivide tra i due paesi gli eventuali costi aggiuntivi legati ad imprevisti nellesecuzione dei lavori. Laccordo copre le spese della

tratta comune che va da Saint mani e la giornata di sabato. OgJean de Maurienne a Susa e la gi stata organizzata una merealizzazione delle due stazioni renda pomeridiana tra i vigneti internazionali. Di fatto la tratta di Chiomonte. internazionale si accorcia e non Intanto la Coldiretti di Toricomprende pi lo scavo del tun- no garanzie per la prossima nel dellOrsiera. vendemmia delle uve di ChioMa i progressi diplomatici monte. Le nostre richieste non modificano la volont del spiega il presidente Riccardo movimento No Tav di contra- Chiabrando, che partecipa ad stare lallargaincontri periodimento dellarea RIPARTE LA PROTESTA ci con il prefetto, del cantiere dove Al via il campeggio il questore di Tosi stanno svolgenrino e Ltf - ora do i lavori prepa- di Chiomonte, domani sono mirate a ratori in vista del- assedio alle recinzioni consentire ai collo scavo del tuntivatori di accenel esplorativo della Maddale- dere ai vigneti per eseguire le na. Ieri sera con unassemblea lavorazioni e da, met settemche si svolta nella piazza del bre, avviare la vendemmia. E campo sportivo di Chiomonte il direttore Diego Furia aggiuniniziata la quattro giorni dei co- ge: Lavvio del cantiere per remitati con il campeggio e inizia- alizzare il tratto esplorativo tive e proteste intorno alle re- non pu certo pregiudicare gli cinzioni in programma tra do- investimenti sinora fatti.

Un piano, due obiettivi: abbattere i rifiuti e quindi le emissioni di anidride carbonica, uno dei traguardi del progetto Torino Smart City; garantire laumento della raccolta differenziata con politiche a costo zero, o quasi, per il Comune. Scelta obbligata, alla luce delle risorse disponibili nel 2011: appena 138 mila euro da convogliare nel ciclo dei rifiuti. Non a caso, Enzo Lavolta, assessore allAmbiente, punta su un mix di interventi complementari. Il pi significativo sar il giro di vite sul fronte della commercializzazione dei sacchetti di plastica, in linea con il divieto nazionale scattato da gennaio 2011, modificando il regolamento di Polizia urbana del Comune. Il quale, com noto, nel 2009 si era portato avanti vietando la vendita degli shopper non biodegradabili con alcune deroghe: in primis, lesaurimento delle scorte. Un dato per tutti: un milione 510 mila gli shopper biologici distribuiti tra il 19 luglio e il 15 settembre in sei realt della grande distribuzione: Ipercoop (via Livorno), Il Gigante (via Mortara), Bennet (via Orvieto), Auchan (corso Romania), Carrefour (corso Bramante), Eataly (via Nizza). Il nuovo corso preveder il divieto assoluto di distribuzione delle borse non eco-sostenibili come di quelle addizionate, cio biodegra-

dabili ma sulla lunga distanza. Le sanzioni colpiranno non solo i distributori, cio i negozianti, ma anche i produttori. E uno. Di estendere il porta a porta a tappeto nei quartieri centrali e semicentrali non se ne parla: troppo complesso, e costoso. Il compromesso sar unaccelerata nella mobilitazione delle attivit commerciali e delle scuole interessate per fare breccia dove il servizio non ancora arrivato. Nella stessa ottica, la riduzione dei rifiuti e il perfezionamento della differenziata, si inserir il rilancio del progetto Buon Samaritano - aumentando i soggetti coinvolti, anche in centro citt -, e una serie di iniziative per favorire la conoscenza dei sette eco-centri operativi. Aumenteranno le isole ecologiche interrate, costi permettendo, migliorandone la manutenzione. Avanti tutta su un altro fronte, la riduzione degli imballaggi, con riferimento ad acqua e detersivi. Nel primo caso - spiega lassessore - bandiremo una gara per servire ogni circoscrizione con una colonnina di acqua liscia e frizzante. Costo preventivato: 3 centesimi al litro. Quanto ai detersivi alla spina, lidea raccordarsi con la Regione per consolidare le realt gi operative. Misure diverse per implementare la differenziata che, precisa Lavolta, con o senza il completamento del porta a porta continua a crescere: dalla fine del 2010 ha guadagnato pi di mezzo punto.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Cronaca di Torino 53

Scolari Troppi in aula si dirottano le iscrizioni

SCUOLA

Il sindaco Con la crisi non facile spendere

La storia/1

La storia/2

I bambini rifiutati dalle classi di Barriera


MARIA TERESA MARTINENGO

Tornano gli allievi nella scuola della collina


GIUSEPPE LEGATO

La citt cambia e la scuola pare non accorgersene. Cambia il tessuto sociale di Torino, lurbanistica, la distribuzione dei suoi bambini, ma la combinazione statale risparmi-tagli ignora levoluzione. Cos, in Barriera di Milano, area sensibile dove sta crescendo una significativa porzione dei torinesi di domani, figli dellimmigrazione dallestero, i presidi raccontano che con la riduzione del numero di insegnanti e classi, la scuola primaria scoppia: per la mobilit delle famiglie immigrate e gli insediamenti costruiti sulle spine. Alla Gabelli siamo al limite, da parecchio indirizziamo i bambini che devono entrare in prima verso altre scuole - dice la dirigente Nunzia Del Vento -. Per, abbiamo segnali che anche le altre scuole non siano messe bene. Per i bambini che arriveranno nel corso dellanno, e ne arrivano sempre, il posto non ci sar. Nel cuore delle vecchia Barriera si va e si viene. Soprattutto, di questi tempi, si viene: le vecchie case continuano ad attrarre chi ha risorse modeste.

Giulia Guglielmini, dirigente dellIstituto comprensivo Regio Parco conferma: Lo scorso anno quando si arrivava a 30 iscritti, la classe si sdoppiava. Ora i conti in partenza si fanno su 27 per classe, 25 in certe condizioni di sicurezza. Se non ci si arriva, bisogna distribuire i bambini in pi nei plessi circostanti. Anche noi abbiamo classi dove ormai non potremo pi inserire
LA CITT CAMBIA

Ma i tagli ignorano la mobilit degli stranieri e i nuovi insediamenti


un alunno per il resto dellanno. il caso di via Fiochetto dove la sezione gi a 25. Celestina Cielo, dirigente del circolo Ilaria Alpi, confinante con la Gabelli, nella stessa situazione. Abbiamo una prima in meno perch al momento delle iscrizioni i numeri non erano sufficienti - spiega -. Eppure, avevamo spiegato che con i nuovi insediamenti di corso Novara, pi tardi i bambini sarebbero arrivati. E infatti arrivano e ci chiedono la sede Deledda di via Bologna. Finora abbiamo po-

tuto ancora accogliere i residenti, ma siamo arrivati al massimo. Tra laltro, proprio in relazione ai nuovi quartieri, la zonizzazione dovrebbe essere rivista. Alla vicina scuola Novaro, la dirigente Rosanna Deiana conferma che stanno arrivando i primi esuli. Qui, alla sede Novaro, la situazione preoccupante perch siamo gi a quota 24 per classe. Il fatto che da gennaio o febbraio, epoca delle iscrizioni, a settembre, i numeri cambiano. Soprattutto, non si tiene conto dellalto livello di mobilit che caratterizza i quartieri popolari. Anche la Parini, la primaria di Porta Palazzo, prossima alla saturazione. Il dirigente Bruno Piovano Arrivano ancora: dallestero meno che in passato, ma da altri quartieri e dalla provincia c molto movimento. Infine, listituto Leonardo da Vinci alla Falchera. Noi siamo confinanti ma separati dalla Barriera. Per - dice il preside Filippo Furioso - da due anni c la lista dattesa per la materna. Le sezioni sono sempre tre, ma le case Atc vengono via via assegnate a famiglie pi giovani e numerose rispetto a quelle che le abitavano in passato.

Tre anni fa, quando fu chiusa, ci fu una specie di rivoluzione: mamme deluse, Comune in empasse, i bambini impacchettati e mandati in un istituto a qualche chilometro di distanza grazie a un pulmino a carico dei contribuenti. Scuola inagibile per problemi strutturali. Cosi dissero i tecnici di Asl e vigili del fuoco dopo un accurato sopralluogo delle aule. Calvario finito. Da luned si riaprono i cancelli della scuola elementare Manzoni, zona Santa Brigida, collina di Moncalieri. Nessuno ha regalato niente: Abbiamo speso 350mila euro - racconta il vicesindaco con delega allistruzione Paolo Montagna e garantisco che investire sulla scuola con soldi pubblici in un periodo come questo non mai cosi semplice. Pareti tirate a lucido, fondamenta guarite dalle infiltrazioni dacqua, tetto nuovo, mini palestra al coperto, mensa ampliata. Ieri il sindaco Roberta Meo (insieme al suo vice) ha fatto un primo sopralluogo in vista dellapertura: Abbiamo spinto il pi possibile - spiega - per

rispettare i tempi. La priorit era quella di ripartire gi da questanno. Ce labbiamo fatta. Le difficolt non sono mancate: Ci siamo accorti che il primo lotto di lavori iniziati tre anni fa - dice il sindaco - era carente. Non erano state previste alcune opere che nel tempo si sono rivelate necessarie. Quali? I bagni per i disabili, limpianto anti-incendio. Non si sarebbe potuta aprire la scuola in sicurezza. AbMONCALIERI

Dopo oltre due anni di ristrutturazione riapre la Manzoni


biamo trovato altri fondi e completato ledificio a norma di legge. Sei classi, 104 bambini scritti, un aula computer e un giardino esterno per le attivit fisiche. Tre delle sei maestre che a partire da luned insegneranno ai ragazzi, non vedono lora di iniziare. Ieri erano a scuola per completare gli ultimi dettagli: Per noi - hanno spiegato - unoccasione molto felice. Ringraziamo chi ci ha ospitato fino a oggi, ma, come tutti i ritorni a casa, un momento speciale. Da mesi lassessore Mon-

tagna ha aperto una sorta di forum con le mamme dei piccoli. Le ha accompagnate per visionare lavanzamento dei lavori. Il giorno in cui le ruspe rientrarono in azione, port finanche una bottiglia di spumante per festeggiare linizio lavori coi genitori se per questo - racconta - abbiamo concesso loro di scegliere anche il colore delle mattonelle dei servizi igienici e accolto molti altri consigli. Una scuola partecipata dunque. La Manzoni in realt non soltanto questo molto di pi dice il sindaco: una degli istituti di formazione primaria pi antichi di Moncalieri, le sue classi hanno ospitato intere generazioni di alunni, quasi tutti della collina. Una specie di simbolo delluniverso scolastico. In questa storia di decenni, c la risposta allostinazione del Comune. Una scelta precisa. Perch nel riordino dei plessi scolastici sarebbe stato possibile scegliere di continuare a portare i bambini di Santa Brigida alla scuola Silvio Pellico nel centro storico. Chiudendo la Manzoni ci sarebbero state meno spese strutturali e di manutenzione noi per - dicono Meo e Montagna non ci abbiamo mai pensato.

T1 T2 PR CV

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 54

IL PRIMO

OUTLET
dellarredamento
RITIRO IMMEDIATO
ESCLUSIVO DIVANO CON PENISOLA CON PENISOLA ANATOMICA PER IL MASSIMO DEL COMFORT

599

Sconto 58%

249
DIVANO CON PENISOLA

Moderna cucina lineare comprensiva di elettrodomestici cm 255.

399

1300
Sconto 30%

Sconto 30%

279
TAVOLO + 4 SEDIE

899
PREZZO VALIDO FINO AL 18/09/11

RITIRO IMMEDIATO
Tavolo struttura metallo e piano in vetro con 2 allunghe laterali misure cm chiuso 70x110 aperto cm 70x170 comprese 4 sedie struttura metallica seduta ecopelle nera. Tavolo disponibile nelle colorazioni arancio, nero e rosso.

CUCINA COMPLETA DI ELETTRODOMESTICI

300
RITIRO IMMEDIATO
Camera matrimoniale completa come foto con armadio 6 ante battenti, 2 comodini, com con specchiera e letto.

Sconto 53%

139

1578
Sconto 57%

DIVANO PRONTO LETTO

680

Divano ecopelle 3 posti trasformabile in letto con cuciture in contrasto. Disponibile nelle colorazioni nero, rosso, lilla e bianco.

CAMERA MATRIMONIALE COMPLETA

ORARIO: Luned / Venerd 10.00/13.00 e 15.00/20.00;

Sabato orario continuato 10.00/20.00; Domenica 10.00/13.00 e 15.00/20.00;

C.so Grosseto, 18 - TORINO / Centralino 011.9003361 - www.mobilandiastock.it

TUTTO IN PRONTA CONSEGNA - ARTICOLI PRENDI E PORTI VIA

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Cronaca di Torino 55

Lassedio a Torino Spiritualit


Lassessore Braccialarghe la vuole con MiTo per darle pi visibilit. Cota lancia unalleanza con il Salone del Libro La direttrice Parigi non ci sta: Siamo un festival, in pochi giorni offriamo molti eventi e al pubblico piace cos
SILVIA FRANCIA

Il settembre torinese tanto zeppo di appuntamenti culturali che, per seguirli tutti, ci si dovrebbe mettere in ferie e forse il tempo non basterebbe comunque. Una boutade? Un commento autoincensatorio? Macch. La frase pronunciata, ieri, da un sorridente Maurizio Braccialarghe durante la conferenza di presentazione di Torino Spiritualit 2011 ha, invece, il valore di una premessa. E lo stesso assessore alla Cultura in Comune a decifrare il senso del suo preambolo e rivelare ci che ha in testa. Ovvero, una sorta di fusione tra Mito. Settembre musica e la stessa Torino Spiritualit. Lidea anzitutto quella di spalmare su tempi pi lunghi gli appuntamenti del settembre torinese che, attualmente, mi sembrano troppo concentrati. Per lo spettatore veramente difficile approfittare di tanta offerta in un periodo cos breve di tempo: occorre diluirla. Sulle modalit, c da ragionare, ma certo, lipotesi di far collaborare tra loro la grande rassegna musicale, che ha raggiunto fama internazionale e il festival dedicato al comparto filosoficospirituale, plausibile. Sul come, ancora non si sbilancia lassessore: Ovviamente, quanto alle questioni logistiche, presto per parlarne. Occorre ragionare su questo progetto, mettendo mano ai calendari, ma anche alla geografia degli spazi coinvolti. Quel che conta aggiunge - che una messe cos ricca di appuntamenti possa trovare un respiro ancora pi ampio e dei tempi che consentano la fruizione ottimale da parte del pubblico. Se i criteri operativi risultano ancora in bozza, i tempi sembrano, invece, gi definiti: Succeder a breve, direi sin dal prossimo anno. Nessun timore, per i sabaudi oltranzisti, di un eventuale scippo, da parte meneghina, della manifestazione diretta da Antonella Parigi e organizzata dal Circolo dei Lettori. In caso di gemellaggio, la

Suor Giuliana

La crisi pu aiutare a capire quali sono le vere necessit


LETIZIA TORTELLO

Risorse dimezzate rispetto al 2010


Il festival costa 350 mila euro, met alla prima edizione Ce la facciamo - dice la Parigi - solo per la gestione parsimoniosa del Circolo dei Lettori, oltre che per fruttuose sinergie, come quella con il TST

Dal 29 settembre
I

In fine. Vivere sul limite dei tempi il titolo della settima edizione di Torino Spiritualit, in programma, in varie sedi cittadine, dal 29 settembre al 2 ottobre. Articolati in quattro sezioni, si succederanno una novantina di appuntamenti, con 100 relatori (tra loro, Enzo Bianchi, che aprir la rassegna alloratorio San Filippo, Umberto Galimberti, Massimo Gramellini e Maurizio Maggiani). Il cartellone include pure una mostra, curata da Luca Beatrice, una rassegna cinematografica, musica e spettacolo. [S. FRA.]

leadership torinese resterebbe garantita, a partire dal marchio. Braccialarghe lo spiega con una battuta: Vorr dire che se Milano sar interessata, potr collaborare a quella che e resta, di nome e di fatto, Torino Spiritualit. Resta da affrontare la perplessit della Parigi: Nessun problema a collaborare con MiTo, come gi accaduto in passato ma, in quanto festival, Torino Spiritualit deve conservare tempi piuttosto circoscritti, in modo che anche il pubblico non torinese possa seguirlo tutto agevolmente. Storce il naso, davanti alle istanze di Braccialarghe, anche lassessore alla Cultura in Regione, Michele Coppola: Apprezzo la volont di Braccialarghe di potenziare le nostre ec-

cellenze. Ma senza fare minestroni che rischiano di snaturare le identit. Pi che con MiTo, mi sembrerebbe ottimo un affiatamento fra Torino Spiritualit e il Salone del Libro, ammesso che i responsabili della kermesse del Lingotto si rendano, finalmente, pi disponibili. Non pare secondario, rispetto allevoluzione dei fatti, il parere di Coppola, dal momento che proprio la Regione sovvenziona Torino Spiritualit con la met circa dei 350 mila euro necessari. Una cifra dimezzata rispetto a quella che fu destinata alla prima edizione - lamenta Antonella Parigi -, ce la facciamo solo perch la gestione del Circolo dei Lettori abbatte i costi, oltre che per fruttuose sinergie, come quella con il Teatro Stabile di Torino.
m

Questo festival di spiritualit appare in un momento di paura. Qualcuno dice che siamo alla fine dei tempi. Non cos. Mi auguro che queste belle lezioni di piazza non restino soltanto un godimento spirituale. Mai come oggi, la riflessione deve dare una spinta allazione. A coniugare cielo e terra, sacro e mondano, ieri a margine della presentazione di Torino Spiritualit, ci Suor Giuliana ha pensato Suor Giuliana Galli. Nei giorni caldi della mano- ce di Benessia -, fare appello a vra, la vice presidente della unetica pi profonda. La coCompagnia di San Paolo non perta corta. La gente attende ha nascosto le sue preoccupa- un messia con lo "m" minuscozioni: La povert in cresci- la, laico, che porti salvezza e ta, e scarseggiano sempre pi proponga delle soluzioni. le risorse per tutti. Non di soFugando ogni vaghezza, lo pane vive luoSuor Giuliana mo, sembra diIL PANE QUOTIDIANO fa un riferimenre la religiosa, La politica proponga to preciso a mima bisogna che sure concrete soluzioni concrete da mettere in questo pane ci sia: Al di l del per aiutare i pi deboli campo: Penso, mio ruolo istituad esempio, con zionale, guardo in faccia le plauso allannuncio che il Copersone che hanno bisogno. mune ha fatto recentemente a Lorizzonte pi vicino a proposito di un bonus per le facui si rivolge Torino: Una miglie con pi di quattro figli. volta era il motore dellItalia. Un segno reale, concreto, di Ora, con la perdita del suo aiuto. Contro chi invoca la fine ruolo predominante della dei tempi, io ribatto che bisoFiat, le piccole e medie impre- gna saper leggere il segno dei se non assolvono allo stesso tempi, come diceva papa Gioruolo in termini di occupazio- vanni XXIII. Questo il ruolo ne. Per questo, occorre pri- della politica, riconvertire la ma di tutto far ripartire la propria visione e presentare produzione. Serve anche uno alla societ civile risposte pi scatto di responsabilit a tut- lucide. Nessun crepuscolo ti i livelli, dalla finanza, alla po- delle speranze, dunque: Ho litica, alla cultura, per ripen- vissuto la guerra, ricordo sisare a come distribuire i mez- tuazioni di miseria, da cui siazi a disposizione. A partire mo lontani. Ma da tenere alproprio dallassistenza, che ta lattenzione sulle criticit non va mai abbandonata. In- del momento, pensando a chi dipendentemente dalla finan- ha pi bisogno, anche se queziaria, dunque, se ci saranno sto tempo pu essere unopmeno soldi bisogner libera- portunit per ripensare a quare forze altre - continua la vi- li sono le necessit vere.

Un lettore scrive:
I

E arrivata la cartella della Soris per la raccolta rifiuti. Lamara sorpresa non dovuta tanto allaumento dellimporto, quanto alla possibilit del pagamento rateale, con i quattro bollettini precompilati, che hanno tutti scadenza entro il 2011. Questo comporter che entro lanno pagher le quattro rate attuali, a cui dovr sommare quanto versato a gennaio e marzo scorso - ultime due rate della precedente cartella. Risulteranno cos sei le rate 2011 con un incremento della spesa del 50%.
ADRIANO GALLO

Specchio dei tempi


m

Un lettore scrive:
I

Stangata tassa rifiuti - I commercianti reggono leconomia - Un edificio cadente - Ignorato il parcheggio di piazza Bodoni - Sempre bagnati
m

Una lettrice scrive:


I

Desidero replicare alla farmacista che non gradisce essere definita negoziante. Non ritengo una mancanza di rispetto considerare "commerciante" un farmacista anche perch questo termine in-

dividua una precisa categoria di lavoratori, anche nei piccoli paesi; inoltre la definizione di commercio dice: Il commercio, ovvero lacquisto e la vendita di beni valutari o di consumo, mobili o immobili, e di servizi, una delle attivit principali su cui, da sempre, si fonda leconomia. Piuttosto i farmacisti non dovrebbero perdere di vista qual la loro professione e non confondere la vendita e la preparazione di medicinali con la vendita di tutti quei prodotti che hanno poco o nulla a che fare con la loro laurea.
SEGUE LA FIRMA

Un lettore scrive:
I

Qualcuno pu spiegarci i criteri adottati dalla Soprintendenza ai beni architettonici di Torino per la scelta degli edifici da salvaguardare? Negli ultimi giorni le scelte operate sono state: 1) Nessun intervento esterno al Palazzo del Lavoro. Ma dovera la Soprintendenza in questi anni di abbandono totale? Se qualche privato si prende in carico una ristrutturazione che nessunamministrazione comunale ha mai voluto fare sarebbe, bene incentivarlo anzich complicare le cose. In alternativa il Palazzo del

Lavoro rimarr cos com, cio un brutto edificio arrugginito e cadente. 2) Salvaguardia del Palazzaccio di fronte al Duomo. Domanda: quali sarebbero i pregi architettonici o storici di uno dei pi orribili edifici di Torino che mezza citt vorrebbe invece abbattere? 3) Togliere il tram 4 nel tratto prospiciente il Duomo. Domanda: in che mondo dorato vivono i signori della Soprintendenza pretendendo di togliere un mezzo necessario a molta gente ed ecologico come un tram?.
DANILO ZUNINO

Un lettore scrive:
I

Mi chiedo quale professionalit pu vantare un architetto che progetta la pedonalizzazione di una strada come via Carlo Alberto ignorando lesistenza di uno storico parcheggio come quello di piazza Bodoni. Questo progetto, la cui salvaguardia comporter un ulteriore spreco di denaro pubblico con le modifiche da apportare o con la vanificazione della progettata pedonalizzazione di via Carlo Alberto a lavori gi effettuati.
SALVATORE LO PRESTI

Vorrei una spiegazione plausibile sul divieto rigidissimo di introduzione dellombrello allo stadio Olimpico di Torino. Ho visto in televisione che a Milano S. Siro i tifosi entrano tranquillamente, cos come a Firenze. Ora siamo alla saga dellassurdo. Prima con lo stadio non coperto nonostante lombrello, si usciva a fine partita "bagnati"; ora si arriva bagnati e per volont sconosciute si assiste alla partita al coperto, ma sempre bagnati. E questo il progetto di nuovi stadi a misura dei tifosi e per le loro famiglie? Chiedo di obbligare le societ calcistiche ad un servizio adeguato. Se c un divieto dovrebbe essere uguale per tutti gli stadi.
VALLA FRANCO

specchiotempi@lastampa.it via Marenco 32, 10126 Torino Forum sulle lettere su www.lastampa.it/specchiotempi

T1 T2 PR CV

56 Cronaca di Torino

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Siti olimpici, caso chiuso Ora si pu ripartire


Il Consiglio di Stato ribalta la sentenza del Tar: appalto corretto

ARTICOLO 8

PARCO MICHELOTTI

La Fim: Vogliono soltanto licenziare


Il presidente dellUnione industriale, Gianfranco Carbonato, sostiene che larticolo 8 della manovra va bene nel suo complesso e che rende pi flessibili e moderne le relazioni sindacali consentendo accordi in deroga a contratti nazionali e norme di legge. Ma non convince il segretario Fim, Claudio Chiarle, che replica: E uno sbaglio approvare integrale larticolo. Questo significa che sotto sotto gli industriali torinesi pensano che si esca dalla crisi potendo licenziare dando ragione alla Fiom, radicalizza le posizioni e aiuta gli estremismi di Sacconi. Licenziare in deroga alle leggi non modernit. Per Chiarle, invece, sono da condividere le parti che recepiscono laccordo del 28 giugno. E la parte sui licenziamenti non piace neppure alla Cisl torinese che lo dir domani durante il presidio - dalle 10 alle 13 di fronte alla Prefettura a cui parteciper anche il sindaco Fassino. Contester tutte le parti della manovra come linnalzamento dellet pensionabile delle donne, laumento dellIva, il prelievo oltre i 300 mila euro, i provvedimenti sui dipendenti pubblici. Ieri, intanto, la Fiat ha comunicato che la linea della Mi.To lavorer 20, 21, 27,28,29 settembre, quella di Musa e Idea negli stessi giorni, ma su un solo turno. [M. CAS.]

Parte domani con Landini Fiumana la festa Fiom


Trentadue incontri, 19 concerti, dieci giorni di festa musica, cibo. La Fiom torinese ritorna per la sua quarta festa in un luogo dallalto valore simbolico: parco Michelotti dove nellaltro secolo erano confinati i comizi operai. La kermesse si intitola Fiumana; si apre domani con un dibattito a cui partecipa il segretario generale Maurizio Landini e dura fino al 18. Liniziativa stata presentata dal responsabile Fiat, Vittorio De Martino, e dai giovani rappresentanti di Officine Corsare, Terra del Fuoco, Border Gate, Eventi Mana, Rete Pop, Cooperativa Airforest ed Ecosol che collaborano alla realizzazione. Tra gli altri partecipanti ai dibattiti ci sono Giancarlo Caselli, Fausto Bertinotti, Sergio Cofferati, Luciano Gallino, Carlo Petrini, Luigi De Magistris. Prima dei dibattiti serali prevista una fascia pomeridiana dedicata al teatro e alla danza. De Martino ha spiegato che questo appuntamento sta diventando un punto di riferimento politico per la citt che non si limita alla Fiom. Siamo interessati a tenere una porta aperta a associazioni giovanili, studenti, cultura e disagio sociale affrontando problemi attuali quali larticolo 8 della manovra e il futuro delle fabbriche a Torino, a cominciare da Fiat, ex Bertone, De Tomaso. [M.CAS.]

il caso
MAURIZIO TROPEANO

a prospettiva di poter lavorare con continuit per tutto il periodo della assegnazione previsto dalla gara rende pi stabili i progetti di investimento che abbiamo in mente. Roberto De Luca, amministratore delegato di Parcolimpico Srl, commenta cos la sentenza del Consiglio di Stato che ribalta le decisioni dei giudici amministrativi di primo grado e conferma la correttezza della gara svolta dalla Fondazione 20 marzo che adesso potr procedere con il perfezionamento dellatto di concessione ai soci privati di Get Live 2, gli americani di Live Nations e i partner italiani di Set Up. Facciamo un passo indietro. Nel 2008 la Fondazione 20 marzo che ha la propriet dei siti olimpici indice una gara internazionale per la cessione del 70 per cento delle quote della societ. Si presentano due cordate, quella americana e quelle di Lingotto Fiere controllata dai francesi di Gl.

Lingotto Fiere condannata


Dovr pagare le spese sostenute. Parcolimpico e Set Up lavorano ora al progetto della Coverciano delle nevi

Espletando la gara la Fondazione esclude Lingotto Fiere per un difetto nella presentazione della candidatura. Immediato il ricorso al tribunale amministrativo. In primo grado i giudici amministrativi accolgono i ricorsi presentati congelando il perfezionamento della concessione. Ieri sono state rese pubbliche le motivazioni della sentenza del Consiglio di Stato che ri-

forma il giudizio di primo grado e condanna Lingotto Fiere a pagare le spese sostenute dalla Fondazione. Pierpaolo Maza, presidente della Fondazione, soddisfatto: La sentenza accoglie integralmente lappello della Fondazione confermando la validit e la correttezza della procedura di gara. Adesso si potr procedere con il perfezionamento dellatto di concessione

consentendo una maggiore stabilit nella gestione della Parcolimpico S.r.l. Societ che secondo Maza adesso potr concentrarsi sugli obiettivi aziendali, garantendo la migliore continuit del post olimpico. De Luca si augura di poter finalmente lavorare in serenit collaborando in trasparenza con tutti gli enti del territorio in cui si trovano le strutture. Sul tavolo resta il futuro degli impianti di montagna. Nei mesi scorsi de Luca e il patron di Set Up, Giulio Muttoni, hanno lavorato al progetto della Coverciano delle Nevi. Progetto presentato alla Regione e ai comuni dellAlta Valle per un loro coinvolgimento anche dal punto di vista economico. Nei giorni scorsi il pressing bipartisan dei parlamentari piemontesi, primi fra tutti Esposito e Merlo del Pd e Ghigo, Ghiglia a Napoli del Pdl, ha permesso di ottenere lo sblocco dei 40 milioni di avanzo realizzati dallAgenzia Torino 2006. Ma ottenuto il risultato la politica regionale si messa a litigare su chi dovr gestire quei fondi e se investirli solo sui siti olimpici o anche sulle altre strutture di montagna, cos come proposto dal consigliere Pdl, Gianluca Vignale. Lassessore regionale allo Sport, Alberto Cirio, mette le mani avanti: E evidente che lunico ente deputato e competente per laffidamento dei fondi sia la Regione.

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 57

T1 T2 PR CV

T1 T2 PR

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 58

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Cronaca di Torino 59

Trattori in centro per la festa dellagricoltura


I coltivatori: noi possiamo ancora dare lavoro

In breve
Delitto di via Garibaldi

Oggi linterrogatorio dellassassino


I

il caso
MAURIZIO TROPEANO

erch la festa nazionale della Confederazione degli agricoltori italiani a Torino? Perch stata la prima capitale dItalia e questo ci permette di celebrare le sei generazioni di coltivatori che hanno permesso di costruire il made in Italy agroalimentare. Ma anche perch una delle capitali industriali del paese e noi che siamo produttori speriamo che si possa rilanciare la nostra carta di Matera che impegna i sindaci a

battersi per limitare il consumo di suolo. Un impegno che oggi sottoscriver anche Piero Fassino. Roberto Ercole il presidente piemontese della Cia, lorganizzazione agricola che da oggi fino a domenica ha organizzato nel cuore della citt ai Giardini reali quattro giorni di dibattiti, workshop, degustazioni e vendita diretta di prodotti enogastronomici. Sar un viaggio nei sapori e nei saperi della nostra tradizione, spiega ancora Ercole che racconta di unevoluzione del settore che negli ultimi anni ha subito unaccelerazione legata alla necessit di trovare nuove forme di redditivit agli agricoltori. E cos tra gli stand della festa nazionale ci sar spazio per il presente agricolo, e dunque la produzione di qualit legata al ciclo alimentare, e per quello che sta portando verso il futuro e

cio la gestione del territorio, la difesa della biodiversit e del paesaggio. Fino alla produzione di energia, dalle centrali di biogas al fotovoltaico ma non quello che prevede linstallazione dei pannelli a terra ma lutilizzo dei tetti delle stalle e della abitazioni. Lucia, torinese 41 anni, rappresenta la quarta generazione della famiglia Dentis impegnata a lavorare i terreni della Cascina Grange Scott. Periferia Nord-Ovest di Torino, in strada della Berlia di fronte al Campo Volo. Racconta di una sfida quotidiana per difendere i terreni fertili dalla speculazione edilizia. E spiega: La mia stata una scelta di vita e ha comportato anche la necessit di fare investimenti sul territorio per adeguarci alle trasformazioni. Lazienda continua a coltivare cereali ma nel corso degli anni

Il pubblico ministero Roberto Furlan ha affidato al medico legale Roberto Testi lincarico di effettuare lautopsia sul corpo di Michelangelo Nicotra, lidraulico di 42 anni ucciso da Ettore Brachetto luned sera nel centro di Torino. Lesame si terr oggi. Brachetto, arrestato dai carabinieri in flagranza di reato mentre si accaniva sul corpo senza vita della vittima, nel frattempo ha nominato un nuovo legale di fiducia, lavvocato Antonio Foti. Per ludienza di convalida dellarresto sar ascoltato con lausilio di un interprete del linguaggio dei segni, insieme al gip Francesco Moroni e al pm Furlan.

Ai Giardini Reali
La Cia-Confederazione italiana agricoltori organizza la sesta edizione della sua festa nazionale da oggi fino a domenica

Inchiesta-scommesse

La Iziplay non coinvolta


I

sono stati aggiunti uno spaccio per la vendita diretta della carne - Labbiamo aperto con altre aziende dieci anni fa al culmine dellemergenza mucca pazza - e le attivit didattiche con le scuole. Dentis racconta anche di una battaglia quotidiana contro la burocrazia e di unattivit messa a rischio dallincertezza legata alla volatilit dei

prezzi delle produzioni cerealicole e dei costi oscillanti del gasolio. Ercole spiega che lagricoltura in grado di creare posti di lavoro ma per farlo necessario che siano assicurate le condizioni per garantire il reddito. Servono interventi legislativi locali e nazionali. Lagricoltura deve tornare ad essere una priorit della politica.

Per un errore, a corredo dellarticolo Il mago delle scommesse lascia un buco da 5 milioni pubblicato domenica scorsa, stata inserita la foto di una sala scommesse Iziplay, azienda del tutto estranea alla vicenda raccontata nellarticolo. Ce ne scusiamo con gli interessati e con i lettori.

Sudoku

Il sudoku
Il gioco consiste nel riempire tutte le caselle in modo tale che ogni riga, ogni colonna e ogni settore contenga tutti i numeri senza alcuna ripetizione: negli junior sudoku sono in gioco i numeri da 1 a 6, nel sudoku medio e difficile i numeri da 1 a 9

Medio

Difficile

4 2 8
Junior 1 1 4 3 6 2 4 5 1 2 2 3 6 4 6 5 3 5 1
6 5 3 1 2 4 5 3 6 4 1 2 2 1 4 5 3 6

5 8 4

7 7 1 2 5 3 9 9 8 2 4 9 4 2 3 7 8

4 5 7 9 6 7

8 2

7 2 4

La soluzione dei giochi di ieri


5 3 2 1 6 7 4 9 8 9 6 3 4 8 5 1 7 2 6 7 1 4 8 9 3 5 2 2 8 5 7 1 6 4 9 3 8 9 4 5 2 3 6 7 1 4 1 7 3 2 9 8 6 5 9 6 8 3 1 2 7 4 5 8 4 1 5 6 7 3 2 9 4 1 3 7 5 8 2 6 9 7 2 9 1 4 3 5 8 6 2 5 7 9 4 6 1 8 3 5 3 6 8 9 2 7 1 4 3 4 9 2 7 5 8 1 6 3 9 8 6 7 4 2 5 1 7 2 6 8 9 1 5 3 4 6 7 4 2 5 1 9 3 8 1 8 5 6 3 4 9 2 7 1 5 2 9 3 8 6 4 7

Junior Sudoku
Junior 1 Junior 2

4 3 3 2 3 5

1 3

5 1 4 2 3 6

Junior 2 4 1 3 6 2 5 1 5 2 3 6 4 2 4 6 5 3 1

2 1 6 5 3 4

6 3 4 1 5 2

5 4 3 2 1 6

8 1 6

1 2 4

Veli nuvolosi, ma torna il sereno domani con caldo diurno


SOLE NUVOLOSO POCO NUVOLOSO COPERTO VARIABILE PIOGGIA DEBOLEMODERATA PIOGGIA INTENSA TEMPORALE NEBBIA NEVE VENTO MARE CALMO POCO MOSSO MARE MOSSO MARE AGITATO

SVIZZERA
Annecy AOSTA Biella Grenoble Novara Vercelli Verbania

OGGI

Abbastanza soleggiato o velato, con banchi nuvolosi elevati pi estesi su Verbano, Biellese, Novarese e Vercellese; verso sera da leggermente velato a quasi sereno. Rinforzi di foehn nelle valli occidentali fino al primo mattino, in seguito venti deboli variabili o brezze.

SVIZZERA
Annecy

DOMANI
Verbania

AOSTA Biella MILANO

Giornata soleggiata con cumuli sparsi lungo le zone alpine e prealpine. Venti deboli variabili o brezze, da sud-est sul Levante e da nord-est sul Ponente ligure. Temperature in aumento, massime sui 30 gradi in pianura, con punte di 33 su Alessandrino e Lomellina.

MILANO

Temperature C
CITT MIN MAX

Grenoble

TORINO
Asti Gap

Pavia Alessandria GENOVA

Cuneo

Savona Imperia

La Spezia

FRANCIA
Nizza

AOSTA VERBANIA BIELLA NOVARA VERCELLI TORINO ASTI ALESSANDRIA CUNEO MILANO GENOVA SAVONA IMPERIA

16 17 16 16 16 17 16 15 17 17 18 19 18

27 28 27 29 28 29 29 30 26 29 26 27 27

Novara Vercelli

Temperature C
CITT MIN MAX

TORINO
Asti Gap Alessandria

Pavia

GENOVA Cuneo Savona Imperia La Spezia

FRANCIA
Nizza

AOSTA VERBANIA BIELLA NOVARA VERCELLI TORINO ASTI ALESSANDRIA CUNEO MILANO GENOVA SAVONA IMPERIA

16 17 17 16 17 17 16 16 17 18 19 18 19

29 29 28 31 30 30 31 33 28 30 27 27 28

sabato

10 settembre
un gradito omaggio ai nostri clienti per festeggiare i 3 anni di attivit
VIA FILADELFIA, 136/H TORINO TEL. 011 5695851 - CELL. 347 6952900 ORARIO: DAL LUNED AL SABATO 8.30/13.00 - 14.00/20.00 DOMENICA 9.00/13.00 CONSEGNA A DOMICILIO

Situazione e avvisi meteo

A cura di www.nimbus.it

La fascia di alta pressione che si ristabilita sull'Europa occidentale lambita a ridosso dell'arco alpino da correnti da nord-ovest che trasportano innocue frange nuvolose, associate a fronti atlantici in transito pi a nord. Un nuovo fronte tender a lambire l'arco alpino nella seconda parte di domenica, ma fino a sabato la situazione rimarr anticiclonica con caldo in moderato aumento da venerd grazie a un nuovo contributo di aria afro-mediterranea.

IL SOLE A TORINO

LA LUNA A TORINO
Si leva alle ore 17.45 Cala alle ore 2.49 Fasi Lunari
Culmina alle ore 13.27 Tramonta alle ore 19.57

Sorge alle ore 6.56

Centimetri-LA STAMPA

12 SET

20 SET

27 SET

4 OTT

Difficile

5 3 9 1 9 4 2 3 1 5

Medio

T1 T2 PR

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 60

T1 T2

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Cronaca di Torino 61

VIA BAINSIZZA PENSIONATA OTTANTENNE SI UCCIDE DOPO UN PRIMO TENTATIVO FALLITO

FESTA DEL PD IL PROCURATORE ANTIMAFIA

Tranquillizza i soccorritori e si butta dal quarto piano


Ai pompieri aveva detto di essere sul balcone per lavare le finestre
MASSIMO NUMA

Grasso: il Nord non pu pi fingere di non avere le mafie

Unottantenne, che viveva sola in un alloggio di via Bainsizza, traversa di corso Agnelli, s lasciata cadere dalla finestra del quarto piano. E morta sul colpo. Poche ore prima, i vicini di casa e i passanti avevano dato lallarme al 112 e al 118: C una donna che sta cercando di buttarsi nel vuoto. Una squadra di vigili del fuoco, in

Allarrivo dei vigili e del 118 la donna era rientrata in casa e sembrava tranquilla
pochi minuti, ha raggiunto la strada, affollata di curiosi. Traffico bloccato, decine di persone sui marciapiedi, con lo sguardo rivolto verso quellalloggio, le finestre aperte sul buio. I vigili del fuoco avevano gi messo in posizione lautoscala, una squadra era pronta ad entrare attraverso il balcone. Moschettoni e corde, scale e gli attrezzi necessari per sfondare porte e infissi. Lunghi minuti di tensione. Allimprovviso la donna, pericolosamente in bilico, scesa ed rientrata nellappartamento. Di nuovo la stanza

Un biglietto in cucina
La donna ha atteso che i soccorritori, intervenuti dopo le segnalazioni dei vicini, se ne andassero. Poi il salto nel vuoto

immersa nel buio. I vigili del fuoco, seguiti dai carabinieri della compagnia di Mirafiori, coordinati dal capitano Filippo Vanni, hanno bussato alla porta dellalloggio. La donna ha subito aperto. Tranquilla, lucida, senza tradire una particolare emozione:

Stavo solo lavando i vetri delle finestre, non volevo uccidermi, non vi preoccupate. Le hanno risposto che, comunque, non era il caso di correre quel rischio e di sospendere loperazione. Va bene, aspetto che qualcuno mi aiuti, non vi preoccupa-

te. Mi dispiace di avervi fatto perdere tempo. Uno dei soccorritori ha informato i colleghi in strada che lemergenza era finita. Respiri di sollievo, la gente in strada che si allontana rapidamente e se ne torna a casa o continua lo shopping. Qualcuno sembra divertito per la mobilitazione, con i mezzi dei Vigili del fuoco ancora in mezzo alla strada, con i lampeggianti accesi e il personale sanitario dellambulanza, allangolo, pronto a intervenire. Tutti si domandano cosa successo. Chi aveva dato lallarme, quasi quasi si vergogna un po. Alle 17,30, via Bainsizza, torna alla normalit. Via i mezzi di soccorso, via anche lambulanza. Nellalloggio al terzo piano le finestre si chiudono di nuovo. Nessuno ci fa pi caso. Ma poco prima delle 19, la donna si affaccia di nuovo, molto pi decisa, non ha pi esitazioni. Si lancia nel vuoto, dalla parte del cortile e muore sul colpo. Sul tavolo della cucina ha lasciato un biglietto: poche righe per spiegare le ragioni del gesto e poche parole per chiedere scusa ai suoi cari. Nientaltro. I carabinieri hanno dovuto sfondare la porta dellappartamento, trovato in perfetto ordine. Caso chiuso, qualcuno s commosso. Lei voleva morire. Senza disturbare nessuno.

Il procuratore Piero Grasso con lonorevole Rossomando

Al Nord cera la tendenza a negare il fenomeno, ma le ultime indagini (tra cui linchiesta Minotauro della Procura di Torino, ndr) hanno dimostrato che cera una presenza radicata della ndrangheta e di altre organizzazioni criminali, radicate sia in Piemonte sia in Lombardia sia in Liguria. Lo ha detto ieri sera alla festa del Pd il capo della Procura nazionale Antimafia, Piero Grasso ad una pubblica riflessione sul tema le Mafie al Nord: la legalit per difendere la democrazia. Londa lunga dellinchiesta Minotauro condotta dalla procura di Torino entrata nella fase degli approfondimenti dei rapporti tra ndrangheta e politica. Tra luglio e agosto e il procura-

tore Giancarlo Caselli ha ascoltato di persona esponenti del Pd e dellItalia dei Valori il cui nome comparso nelle intercettazioni delle forze dellordine. Lattivit di due comuni, per altro governati dal centro-destra come Lein e Rivarolo sotto la lente dingrandimento della prefettura di Torino che ha avviato le procedure che potrebbero portare allo scioglimento dei consigli comunali. Questi sviluppi - commenta Bragantini, segretaria provinciale dei democratici - dimostrano la necessit da parte delle politica e delle istituzioni di non abbassare mai la guardia sui rischi di contiguit e collusione. Per questo il Pd ha deciso di organizzare questo momento di riflessione.
[M.TROP.]

800 650650

Solo per chiamate da rete ssa. Attivo da luned a sabato, la domenica con risponditore automatico.

011 0 706 181

Il costo della chiamata da cellulare varia a seconda del piano tariffario delloperatore telefonico prescelto.

carrefour.it

Offerte valide salvo esaurimento scorte e/o errori ed omissioni di stampa. Le foto sono solo rappresentative.

Prezzi abbassati su centinaia di prodotti delle grandi marche.

T1 T2

62 Cronaca di Torino

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Q
Per lesasperazione, un residente di piazza Respighi ha preso carta e penna e ha scritto alla Procura della Repubblica per denunciare i "truzzi" di Barriera di Milano. Notti insonni per colpa dei motorini e per gli schiamazzi. Panchine imbrattate dalle scritte e un presunto giro di spaccio. Tutta colpa dei truzzi di Barriera di Milano, si legge nellesposto. Una definizione poco ortodossa rubata allo slang dei pi giovani per indicare i ragazzini pi esuberanti. In questi mesi abbiamo aumentato i controlli - dicono i vigili -. Non emerso un problema legato alla spaccio, ma esclusivamente la presenza di alcuni giovani che usano ritro-

uartieri
PAGINE A CURA DI MONICA PEROSINO

San Salvario
I

Per le vostre segnalazioni scrivete a quartieri@lastampa.it

Questanno Paratissima, che si tiene dal 2 al 6 novembre, inaugura una nuova sezione dedicata al design, dal disegno industriale agli oggetti in serie limitata. Per poter esporre i propri progetti, prodotti e opere in quartiere, basta iscriversi (entro il 15 settembre) al sito www.paratissima.it.

Barriera di Milano

Centro

Esposto contro il rumore notturno dei truzzi

Piazza Carlina sorride via libera al parking


Due piani interrati per 150 auto, la Soprintendenza daccordo
ANDREA ROSSI

Una panchina del ritrovo serale

varsi sulle panchine del giardini nelle sere estive. Un problema comune anche in altri parti della citt anche se in Barriera di Milano, oltre alla presenza dei "truzzi", bisogna ricordare che il quartiere con la pi alta densit abitativa e meno spazi verdi della citt. [PA. CO.]

Centro

Rifiuto bipartisan del gettone di presenza


Abbattere i costi della politica: gli appelli bipartisan si sprecano, ma quasi nessuno d il buon esempio. Appunto, quasi. Perch luned scorso, in commissione Bilancio alla Uno, i consiglieri Viviana Ferrero (Movimento 5 Stelle), Alberto Saluzzo (Pd) e Gregorio Pettazzi (Pdl) hanno rinunciato al canonico gettone di presenza. 181,29 euro lordi: sono i soldi totali fatti risparmiare alla collettivit. Abbiamo firmato il rifiuto del gettone sul registro delle presenze - conferma la consigliera grillina -. Siamo stati convocati per unora senza concludere niente, un vero spreco di denaro pubblico. La commissione serviva a formalizzare la concessione di un locale gratuito alla Socrem, societ pubblica che si occupa del servizio di cremazione in citt. Pettazzi dice: Lanno scorso la Circoscrizione aveva a bilancio 700 mila euro, assurdo che i costi politici di gestione raggiungano i centomila euro allanno. O si danno alla Circoscrizione le competenze necessarie, oppure i costi politici non reggono. Il buon esempio arriva dal basso, se bipartisan ancora meglio. [D. MOL.]

La tabella di marcia prevede tappe precise: entro il prossimo anno dovrebbe aprire il cantiere, poi ci vorr un altro anno per completare i lavori. A quel punto, sar la fine del 2013, da piazza Carlina spariranno un bel po di auto, destinate a finire sottoterra. Il progetto del parcheggio sotterraneo in piazza Carlo Emanuele II frutto del lavoro della giunta Chiamparino, ed una delle delibere rimaste in sospeso alla fine della scorsa legislatura, in attesa di incassare il via libera del Consiglio comunale. Ieri liter del procedimento ha ripreso il suo corso nelle commissioni Urbanistica e Ambiente, dove il progetto stato illustrato dallassessore alla Viabilit Claudio Lubatti. A breve dovrebbe arrivare anche lok della Sala Rossa - pressoch scontato - al parking da 150 posti (come minimo) distribuiti su due piani interrati. Parcheggio pertinenziale, attenzione: i posti auto non saranno pubblici, ma acquistabili dai residenti o da chi abita e lavora in zona. Ottenuta lapprovazione dellaula partiranno le procedure per gli studi di fattibilit definitivi e i progetti, quindi verr bandita la gara per assegnare i lavori: base dasta a 750 mila come onere concessorio a vantaggio del Comune; la migliore

Entro il 2013 pi spazio libero


Il parcheggio interrato su piazza Carlina, riservato a residenti e negozianti della zona, avr laccesso di fronte alledicola e luscita di fronte alla caserma Bergia

Porta Palazzo
I

In commissione Urbanistica e Ambiente, ieri, stato anche illustrato il progetto di costruzione di un parcheggio pertinenziale in piazza don Albera, dietro Porta Palazzo. Il parcheggio pu contenere circa cento auto su due livelli: il primo, data la conformazione della piazza, parzialmente interrato, mentre il fronte est di via Priocca sarebbe parzialmente elevato.

offerta a salire si aggiudicher il cantiere e potr dare avvio agli scavi. Il progetto stato approvato sia dalla Sopraintendenza ai beni archeologici sia da quella ai beni architettonici. Piazza Carlina, infatti, una delle piazze auliche della citt e lintervento di quelli delicati. Tuttavia ha ricevuto il via libera: non vi sarebbero complicazioni, anzi, lintervento produrr un effetto riqualificazione sulla piazza. Le rampe di accesso, una in prossimit delledicola e laltra davanti alla caserma Bergia, non saranno assolutamente invasi-

ve e comunque, risulteranno meno anti-estetiche delle auto parcheggiate a raso, spiegano gli uffici della Viabilit. La nuova opera, infatti, canceller tutti i parcheggi a spina di pesce sul lato Ovest della piazza. Ed questo uno dei motivi che hanno indotto la Sopraintendenza ad approvare lopera, al contrario di quanto accaduto in piazza Maria Teresa. Il progetto, il cui iter partir a breve, ha gi riscontrato non poco interesse. Molti cittadini si sono gi rivolti in Comune per chiedere informazioni.

San Donato

Santa Rita

In corso Francia Latteso poliambulatorio lautunno gi arrivato pronto a gennaio


Lautunno alle porte e ad annunciarlo sono le centinaia di foglie che cadono dagli alberi e si posano su marciapiedi e viali. In corso Francia per, nel tratto compreso fra largo Francia e piazza Bernini, pi autunno che altrove. Nei controviali non si contano i cumuli di foglie che si raccolgono fra le auto in sosta. A questi si aggiungono anche diversi rifiuti fra cui lattine di birra e cartacce: segno che da un po' di tempo non si effettua unadeguata pulizia. Sono i residenti a segnalare il problema: In alcuni punti lo strato di foglie talmente spesso da rendeCHIARA PRIANTE

Cumulo di foglie in corso Francia

re difficile persino salire e scendere dallauto, senza contare il rischio di calpestare le siringhe gettate a terra. In attesa dellintervento del Comune, a residenti e negozianti non resta che imbracciare scopa e paletta. [D. MOL.]

Dovrebbe aprire a dicembre, massimo gennaio, latteso poliambulatorio di via Gorizia, costruito sui terreni dellex cristalleria Saint Gobain. Lo dicono dallAsl To 1 dopo lultimo ritardo. Secondo i programmi, i lavori sarebbero dovuti terminare a fine giugno ma un rallentamento di 30 giorni nel pagamento della prima tranche dellopera da parte dellAsl alla ditta costruttrice ha causato uninterruzione. Oggi per si lavora. Finito, tra alcune settimane, il cantiere, saranno necessari alcuni mesi per il collaudo e i controlli di sicurezza. Quindi si proceder ad arredi e macchinari.

Possibile, dunque, ipotizzare il taglio del nastro a fine anno. Una conclusione che non sembrava davvero arrivare visto che dal '98 si parla del poliambulatorio: ritardi burocratici su progetti e carte hanno fatto s che il cantiere partisse solo nel 2003. Quindi la sorte si ancora accanita sui lavori, tra ditte fallite, ladri di rame e impianti elettrici. Dopo otto anni, per, il progetto dovrebbe finalmente concretizzarsi. A sorridere anche la Due. L'Asl, in contropartita alla costruzione, ha realizzato una palazzina di 300 metri quadrati per la Circoscrizione, gi consegnata: E' rischioso aprire con il cantiere in corso. Quindi aspettiamo che finisca e poi dia-

La palazzina dove aprir lambulatorio in via Gorizia

mo ledificio alle associazioni informa Nini Punzurudu, presidente della Due, che da qui a fine anno incontrer le tre realt a cui era stato destinato ledificio per sapere se sono ancora dellidea di portare avanti i progetti che avevano presentato. Si tratta del Servizio Emergenza Anziani che qui avr una sede ampia e pi adeguata, del-

lIstituto nazionale per la valutazione dellimpatto sociale delleconomia che realizzer un polo per linclusione scolastica degli studenti diversamente abili e di Espressione danza che proporr teatro, danza, psicomotricit, balli popolari e di sala per anziani e ragazzi, con particolare attenzione ai portatori di handicap.

T1 T2

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Cronaca di Torino 63
U

Cit Turin
I

Madonna di Campagna
I

Crocetta
I

Strada che vai buca che trovi, ma in via Palmieri le condizioni dellasfalto sono allarmanti. In alcuni punti sono addirittura riaffiorati i ciottoli del selciato originario. Dislivelli e rattoppi non si contano e le buche non risparmiano le strisce pedonali.

Vetri rotti, mozziconi di sigarette, erbacce e cumuli di foglie secche. Il marciapiede di corso Grosseto che costeggia il campo ex Michelin di via Casteldelfino, il pi sporco del quartiere. Qui gli spazzini non sono mia venuti denunciano i residenti.

Siamo allincrocio fra corso Trento e via Toselli, ma ogni certezza potrebbe svanire dietro una serie di rami e foglie. La targa con il nome della via sta scomparendo a causa della siepe cresciuta sulla recinzione. A questo si aggiungono gli scarabocchi sul cartello.

Mirafiori Sud

Crocetta

Strada fuori uso da sei mesi Siamo cittadini di serie B


ELISABETTA GRAZIANI

Il giro delloca fa raccogliere 200 firme


Strada chiusa da transenne a causa del manto stradale disastrato e residenti obbligati a fare quotidianamente un giro lungo per raggiungere il resto del quartiere o a percorrere un tratto contromano per risparmiare un po' di tempo. la sorte che da giugno riservata agli abitanti di corso Pascoli, a cui toccher aspettare ancora fino a ottobre-novembre prima che partano i lavori di risistemazione. Esasperati da una situazione che va

in breve
San Salvario

Carcassa incendiata

Dimenticati, abbandonati a loro stessi e snobbati. Da chi? Dalle istituzioni naturalmente che in sei mesi non hanno trovato i fondi e il tempo per riparare una voragine profonda quattro metri nellasfalto di strada delle Cacce. I residenti di Mirafiori sud non usano mezzi termini per descrivere la situazione in cui si trovano dallo scorso aprile. Daltronde non facile convivere per sei mesi con una carreggiata di una strada a due corsie completamente blocca-

Voragine di 4 metri in strada delle Cacce Lavrebbero gi riparata in altra zona


ta. In mezzo allarea cintata un buco di un metro di diametro, raddoppiato con le ultime piogge. Su un cartello della Smat, la beffa: Per urgenze telefonare allo.... Ma da giugno nulla si mosso. Il neo coordinatore alla Viabilit della Circoscrizione 10, Matteo Bono, ha trasmesso segnalazioni e interpellanze alla Smat e al Comune. La direzione del Suolo ha chiarito che responsabile Smat ed di oggi la notizia che i lavori cominceranno tra il 15 e il 20 settembre - dice il coordinatore - ma impensabile aver lasciato la voragine per sei mesi. Fosse stato in corso Unione Sovietica probabilmente il cantiere sarebbe cominciato prima.... Forse hanno trovato il petrolio, dice sardoni-

Due corsie bloccate


In mezzo allarea cintata un buco di un metro di diametro. Le segnalazioni allo Smat si susseguono ma la situazione immutata

Rosy Pautasso

Vittorio Giustiniani

Francesca Cassano

co Vittorio Giustiniani, residente nel quartiere dal 73. Le cause della voragine invece sono meno veniali: la perdita di un collettore fognario ha fatto slittare il materiale di riempi-

mento sotto la superficie stradale e lasfalto crollato. Torino diventata una citt groviera - protesta la signora Rosy Pautasso -. Il buco in strada delle Cacce si creato anche a cau-

sa del transito di camion che superano le tre tonnellate e che qui invece non dovrebbero passare. Ma qui oltre alla voragine, c il pericolo di incidenti. Strada delle Cacce a due sole corsie e ci passano due linee di pullman. Bloccare una carreggiata vuol dire creare ingorghi e possibili incidenti. I pi penalizzati sono gli autisti del 14 barrato che fa capolinea nel controviale della strada: Ogni volta per fare la svolta a sinistra un caos. Blocchiamo il traffico, dicono i funzionari della Gtt. Da giugno, le segnalazioni dei cittadini sono arrivate in Circoscrizione al ritmo di una al giorno, ma evidentemente alla Smat non bastato. Smat ha fatto sapere di aver indetto a luglio la gara per lassegnazione dei lavori - dice Bono -. Da aprile a giugno invece hanno cercato di aggiustare il collettore con interventi parziali, senza mai risolvere il problema. Ma i cittadini non vedono di buon occhio i ritardi. Siamo dimenticati da Dio e dai Santi - sbotta Francesca Cassano -. Qui i lavori non si sono visti mai e il buco intanto aumenta. Quando lasfalto sprofondato - ricorda Domenico Rinaldi, residente in via Verga - non hanno messo nessuna recinzione per 15 giorni. Appena hanno visto che automobili e camion rischiavano di finirci dentro, allora sono intervenuti. Ma i buchi nellasfalto non sono nuovi in strada delle Cacce.Circa sette anni fa dice Francesca Mazza - se nera creato un altro poco pi avanti. Speriamo di non dover aspettare altri 6 mesi per vedere questo chiuso. La pazienza a Mirafiori sud sta per finire.

Giace semidistrutta in via Giotto angolo corso Dante la Peugeot alla quale nella nottata di venerd un ignoto ha dato fuoco. Un uomo, infatti, stato visto avvicinarsi al motore: poco dopo la parte anteriore del veicolo era in fiamme. Salvo labitacolo grazie al veloce intervento dei vigili del fuoco.

Pozzo Strada

Rimosso il cartello

Transenna che ostruisce la strada

avanti da prima che la strada fosse chiusa, i residenti hanno raccolto oltre 200 firme che sono state consegnate ieri in Circoscrizione dal consigliere di minoranza Davide Balena, anche lui residente nel corso. Da anni la strada in preda al dissesto, con voragini nellasfalto che appena tacconate subito si riaprivano, sampietrini malfermi che al passaggio di auto e motorini hanno mandato in frantumi vetrate e rotto sospensioni, per non parlare delle escoriazioni toccate a pi di un malcapitato, in bici o a piedi. I problemi sono cominciati nel 1999, dopo la realizzazione dei garage sotterranei; il sospetto che dipendano da un terreno particolarmente cedevole. [S. CAP.]

Dopo la segnalazione su queste pagine, la Circoscrizione 3 ha finalmente rimosso il cartello ingannevole. Allincrocio tra corso Peschiera e via Marsigli, il cartello continuava a indirizzare alla vecchia anagrafe di via Monte Ortigara 95, trasferita da ben cinque mesi alla Venchi Unica di via De Sanctis.

Circoscrizione Due

Gita al safari
I

Mirafiori Nord

Segnali nascosti sicurezza non garantita


SILVIA CAPRIOGLIO

La Due organizza per il 2 ottobre una gita al Safari Pombia di Novara (costo residenti 15 euro, non residenti 37,50) e il 5 novembre allAcquario di Genova (residenti 18, non residenti 45). Non ci sono limiti d'et, solo la priorit per gli abitanti di Santa Rita e Mirafiori Nord. Info: 011/443.52.77.

Centro
Difficile la vita per gli automobilisti a Mirafiori nord, uno dei nodi di collegamento verso il centro citt per la parte sud-ovest della periferia e della cintura. O almeno cos sembrerebbe dalla pioggia di segnalazioni arrivate dai cittadini al Comitato StradeMulte (www.strademulte. it), da tempo impegnato sul fronte della sicurezza stradale, dopo la pubblicazione su queste pagine della segnalazione di un semaforo coperto dalle fronde di un albero tra i corsi Tazzoli e Siracusa. Sarebbe solo la punta delliceberg di una fitta rete di problemi che rendono la viabilit difficile per le migliaia di due e quattro ruote che ogni giorno si trovano ad attraversare il quartiere. Quello di una vegetazione eccessivamente rigogliosa che occulta i segnali stradali non infatti un caso isolato. A dare il benvenuto in citt a chi, arrivando da Beinasco, percorre corso Orbassano verso piazza Cattaneo, ci pensa uninfilata di semafori resi invisibili da rami che avrebbero bisogno di una bella spuntata. Basta avere davanti un veicolo pi alto delle normali autovetture, per esempio un suv o un furgone, e il colore delle lanterne diventa un mistero. Al possibile danno di un incidente, secondo Gian Luigi Colantuoni del Comitato StradeMulte, si aggiunge anche
Il semaforo nascosto dalle foglie

Sportello Atc riapre


I

Da oggi riparte lattivit di consulenza dello sportello Atc nella sede della Circoscrizione 1 di via Bertolotti 10; lappuntamento il gioved (orario 10-12). Sono riprese inoltre le attivit del marted dello sportello di ascolto psicologico.

Uno dei segnali stradali occultati dai cespugli

Una postazione telelaser dei vigili

Semaforo singhiozzo
I

la beffa: la zona spesso scelta dai vigili per le postazioni telelaser per le rilevazioni di velocit. Possibile - si chiede Colantuoni - che non si siano accorti dei semafori non visibili e non abbiano provveduto a segnalare il problema al Comune?.

Analoga situazione si presenta anche in corso Tazzoli, poco lontano dalle Poste, dove a essere nascosti dal fogliame sono un cartello di stop e di obbligo di svolta. A preoccupare infine sia i cittadini che il comitato, che annuncia

un esposto contro i problemi di sicurezza stradale del quartiere, sono i dossi su via Gaidano: se vero che obbligano a moderare la velocit, in caso di necessit rendono difficile il passaggio ai mezzi di soccorso.

Limpianto semaforico allincrocio tra le vie Pietro Micca, dei Mercanti, Bertola e San Francesco dAssisi nelle giornate di oggi e domani in manutenzione e potrebbe non funzionare correttamente; si consiglia di procedere con prudenza.

T1 T2 PR CV

64 Metropoli

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Controlli incrociati Cos i Comuni smascherano i furbi

INCHIESTA

Beni nascosti Suv e attivit commerciali non dichiarati

Reddito zero, con i soldi allestero


Giro di vite del Comune di Nichelino contro chi bara sulle dichiarazioni Isee in modo da ottenere sconti sulle tariffe di servizi e imposte: segnalazioni inviate alla Procura della Repubblica. Il sindaco Noi andiamo avanti
GIUSEPPE LEGATO

Immaginate la faccia che deve aver fatto il tecnico dellufficio Tributi del Comune di Nichelino quando si accorto che quel custode di un deposito di auto al quale venivano concessi sgravi fiscali per la mensa scolastica del figlio aveva un Suv in garage non denunciato. Fosse stato un caso isolato - spiega lassessore Claudio Benedetto - avremmo pensato di avere di fronte la solita mela marcia. Invece no, non era cos. Altri cinque casi limite sono emersi durante i controlli. Il Comune, negli ultimi mesi, ha inaugurato un giro di vite sui furbetti dei servizi a domanda individuale: 74 controlli, 33 dichiarazioni di reddito disponibile Isee presentavano delle difformit rispetto alla reale situazione economica e patrimoniale. In alcuni casi si trattato di semplici omissioni, in altri sono saltate fuori storie di straordinaria gravit. Un caso racconta Benedetto -riguardava un commerciante che dichiarava un Isee pari a poche migliaia di euro e nessun bene patrimoniale. Peccato che avesse intestato alla sua societ (senza utili) un bolide

I furbetti delle dichiarazioni fasulle


Nascondendo redditi sulle autodichiarazioni Isee decine di cittadini sarebbero cos riusciti ad ottenere sconti sul pagamento delle mense scolastiche dei figli oppure sulla Tia o ancora su altre imposte comunali

Bmw ben superiore ai 20 cavalli fiscali. Intanto grazie alla dichiarazione aveva ottenuto accesso al pagamento ridotto della Tia (tassa igiene ambientale). Non basta. Un altro com-

merciante di 42 anni dichiarava al Comune di essere titolare di una sola attivit che durante lanno solare gli aveva permesso di fatturare una decina di migliaia di euro. Incrociando dati

e atti - spiega lassessore - siamo venuti a conoscenza del fatto che, nello stesso anno, la persona in questione aveva rilevato altre tre attivit commerciali in Piemonte del valore di mi-

gliaia di euro omettendole nell' auto-denuncia. Gli investimenti erano stati fatti in citt piemontesi, ma non a Torino e nell'hinterland, nella convinzione, sbagliata, che i controlli sa-

rebbero stati pi difficili. Per la cronaca, luomo in questione richiedeva sgravi sul ticket sanitario e sulla mensa scolastica di entrambi i figli. La Spoon River dei furbetti si arricchisce di altri casi. Come quello della parrucchiera residente a Nichelino ma titolare di un attivit in un altro comune dellhinterland. Da una serie di controlli incrociati - dice Benedetto siamo riusciti a sapere che possiede una cifra consistente di denaro contante in conto deposito. Con ogni probabilit di tratta di una banca francese, ma abbiamo bisogno dellaiuto dellAgenzia delle Entrate per capire nel dettaglio i beni a disposizione. Da oggi in poi - promette l'assessore - ci sar molta pi sinergia con l'ente di controllo fiscale, metteremo insieme le informazioni. Cosa accadr adesso? A tutti coloro che hanno chiesto e ottenuto contributi, abbiamo imposto la restituzione del credito. Con quei soldi contiamo di aiutare le famiglie realmente in difficolt dice il sindaco Giuseppe Catizone. Intanto gli uffici comunali hanno girato le segnalazioni delle irregolarit alla polizia giudiziaria. E i vigili hanno inoltrato alla procura le prime notizie di reato.

Settimo

Moncalieri

Nel bacino 16 nove milioni di evasione Tia


NADIA BERGAMINI

Un cittadino su sei non dice la verit sul proprio reddito


La guerra ai furbetti dell'Isee si combatte anche a Moncalieri. Pi di seicento controlli per tutte le tipologie di servizi a domanda individuale sono stati fatti questanno. Risultato: 100 dichiarazioni Isee di altrettanti famiglie moncalieresi sono risultate difformi dalla realt: in alcuni casi si trattava di errori di omissione non gravi, altri casi hanno portato alla scoperta di infrazioni dolose. A carico di 72 famiglie stata inoltrata notizia di reato alla procura della Repubblica. Non denunciavano patrimoni, case, garage e altri beni che costituiscono fonte di reddito spiegano dagli uffici. La parte pi corposa dei bugiardi si concentrata nel settore dei servizi legati al mondo scolastico: Abbiamo controllato 332 famiglie, lesito stato regolare in denunciati 256 casi e incongruente per i restanti 78. Il conalla Procura trollo si concluso con Avevano la segnalazione al nupresentato cleo di polizia giudiziadichiarazioni ria del Comune. Altri 141 mendaci controlli sono stati fatti sul reddito in relazione agli assegni di maternit dice il sindaco Meo. I numeri sono particolarmente significativi. Tanto che l'assessore all'istruzione Paolo Montagna ha stabilito nuove regole anche per i morosi: Abbiamo inviato una cartolina a tutte le famiglie in ritardo con i pagamenti. stato proposto loro un dilazionamento specificando che qualora non venga saldato il debito, noi non accetteremo la dichiarazione Isee per l'inserimento nelle fasce contributive ridotte per il nuovo anno scolastico. E avremmo applicato la cifra massima: 5,8 euro a pasto. Ogni giorno, la fornitura della mensa nelle scuole cittadine costa al Comune 15 mila euro. [G. LEG.]

Nove milioni di euro. A tanto ammonterebbe la possibile evasione ed elusione della Tia, la tariffa rifiuti, secondo il Bacino 16, nei 9 Comuni che fanno parte del consorzio: Brandizzo, Borgaro, Gassino, Caselle, Volpiano, Settimo, Castiglione, Montanaro e Chivasso. Per risolvere il problema il Bacino 16, ha da qualche mese affidato il servizio di ricerca evasione ed elusione alla Soget Spa di Pescara, che sta individuando, censendo e accertando ogni imponibile non dichiarato, parzialmente o totalmente dai contribuenti. Si tratta per lo pi di famiglie e imprese che o non si sono mai dichiarate, o vivono in appartamenti pi grandi di quanto comunicato o ancora sono commilioni poste da pi membri e di euro non hanno mai aggiornaA tanto to la composizione famiammonterebbe liare, mentre la Tia callevasione della colata proprio sul numeTia, nei 9 Comuni ro delle persone che comdel Consorzio pongono un nucleo familiare e sui metri quadrati dellalloggio occupato. Per scovare gli evasori, nei prossimi cinque anni, la Soget si occuper di incrociare banche dati diverse per avere un quadro il pi completo possibile, ma poi a riscuotere ci penser il Bacino 16, o direttamente o attraverso Equitalia. La parte pi significativa del progetto riguarda la rilevazione diretta di tutte le utenze non domestiche. Soget, a questo proposito, ha deciso, per agevolare i cittadini, di aprire uno sportello in ogni Comune, pi un ufficio di coordinamento generale a Settimo e un apposito call center. In tal modo gli utenti potranno sciogliere eventuali dubbi o presentare richieste.

72

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Metropoli 65

Pecetto, drogato il professore morto in casa


I test confermano: cera sonnifero nel sangue

Retroscena
GRAZIA LONGO PECETTO

onnifero nel sangue. Sinfittisce il giallo del professore di lingue trovato morto nella sua villa di Pecetto il 5 agosto scorso. Lanticipazione degli esami tossicologici rivela la presenza di tracce - seppur minime - di benzodiazepine nel suo corpo. Ma nella casa della vittima, Giovanni Bosio, non sono state ritrovate confezioni di sonnifero n di farmaci compatibili con le benzodiazepine. Sul caso stanno indagando i carabinieri di Chieri e del Comando provinciale, coordinati dal pubblico ministero Gabriella Viglione. Secondo indiscrezioni, la quantit di sonnifero ritrovata sarebbe conciliabile con unassunzione avvenuta poco

Giovanni Bosio aveva 55 anni

prima del malore che lo aveva portato alla morte. stato forse addormentato per essere derubato? Non detto, comunque, che il sonnifero abbia avuto unincidenza determinante sul decesso. E da chiarire resta anche se il farmaco sia stato ingerito volontariamente oppure sia stato somministrato allinsaputa delluomo. Nel frattempo rimangono agli arresti le tre persone fermate dai carabinieri per ricettazione e utilizzo indebito di carte di credito. In parti-

colare Giuseppe Greco, 37 anni, che era stato fermato in Calabria: davanti al gip, allora, non aveva detto nulla. Trasferito in Piemonte, stato interrogato ieri pomeriggio, assistito dal suo legale, lavvocato Aldo Albanese. Ha ammesso il furto del portafoglio, della carta di credito e degli effetti personali del professore. Gli altri due detenuti sono Antonio Alfano, 44 anni, che si trova ai domiciliari (difeso dallavvocato Busatto) e che aveva ammesso luso della carta di credito della vittima, e Giuseppina Gravuso, operatrice socio-sanitaria di 49 anni (avvocato Gubernati), fidanzata con Greco. Giovanni Bosio era stato trovato morto nella sua stanza, sul letto, in maglietta e mutande. La casa in ordine. Ma la sua auto era sparita. Come il telefono cellulare, il portafoglio con la carta di credito, il libretto degli assegni, e probabilmente alcuni orologi. I carabinieri scoprirono che nei giorni seguenti al ritrovamento del cadavere Alfano aveva prelevato del denaro e fatto acquisti con la carta di credito del professore. Lauto del di Giovanni Bosio, un fuoristrada, era poi stata ri-

Un decesso misterioso
Giovanni Bosio, professore di lingue, era strato trovato cadavere nella sua abitazione di Pecetto, in via Circonvallazione: era riverso sul letto, indossava mutande e maglietta

500
euro in contanti
la somma che uno dei tre indagati ha prelevato in uno sportello bancomat del quartiere Madonna di Campagna di Torino: prelievi registrati dalle telecamere

trovata in piazza Adriano. Una storia piena di misteri. La procura e gli investigatori hanno cominciato a sospettare che dietro lapparente morte naturale di Giovanni Bosio (come decretato dallautopsia svolta dal medico legale Roberto Testi) si potesse nascondere unazione criminale. Di qui i test tossicologici. I tre, una volta fermati, hanno fornito versioni contrastanti. Giuseppina Gravuso ha raccontato ai carabinieri di essere soltanto una

vecchia amica del professore e di averlo invitato a cena dopo anni di silenzio. Allappuntamento si era presentata col fidanzato, amico di Alfano. Nellinterrogatorio di ieri, Greco ha escluso lutilizzo dei sonniferi. Poi ha confermato di essere andato a cena e di essersi trovato in casa di Bosio quando questultimo stato colto dal malore che lo ha ucciso. In quella circostanza, sarebbe maturata in Greco e in Giuseppina Gravuso lidea di commettere il furto.

In breve
Grugliasco

Saper spendere
Simonetta
simonetta.conti@mailbox.lastampa.it

Denunciati romeni
I

I carabinieri di Grugliasco li hanno trovati a bordo di un furgone Opel Movano rubato a novembre e cos hanno denunciato per ricettazione tre romeni: A.D., 43 anni, D.I. di 46 e S.U. di 24.

Ghiottoni di formaggio quello magro non esiste

Chieri

Grillini a raccolta
I

Il Movimento 5 stelle cerca nuove adesioni, per aumentare il consenso in citt ed essere pi forte in vista delle prossime elezioni. Questa sera alle 21, nella sala del Ghetto di via della Pace 8, sar presente il consigliere regionale, Davide Bono.

Riva presso Chieri

Pannolini gratis
I

La citt ha rinnovato, fino al 2016, la convenzione con l'asilo nido Piccoli Amici di via Circonvallazione. I costi per le famiglie restano invariati, ma dal 2012 i nuovi iscritti al nido beneficeranno, in via sperimentale per il primo anno, della fornitura gratuita dei pannolini.

Pecetto Torinese

Lavori all'Eremo
I

Sono iniziati i lavori del nuovo impianto di canalizzazione delle acque piovane, che dalla collina scendono verso strada Eremo. Il cantiere, costato poco meno di 30 mila euro, rester aperto per due settimane. Durante l'intervento il traffico non sar interrotto, ma proseguir a senso unico alternato.

hi ghiotto di formaggi non riesce a farne a meno e il suo pranzo si conclude sempre con un piattino sul quale spiccano 2 o 3 porzioni di diverse qualit. Poi magari si ingrassa, come capitato a Emma, e per non dover rinunciare al formaggio si domanda: Quali sono i formaggi magri?. Distruggiamo subito il suo sogno con laiuto del libro scritto dal dottor Renzo Pellati, esperto di Scienza dellAlimentazione, dal titolo Tutti i cibi dalla A alla Z, guida a una alimentazione sana e corretta, pi di 700 voci, Oscar Guide Mondadori editore. Alla voce formaggi scrive: I formaggi magri non esistono. Spiega: La produzione di formaggi magri non consentita per uso comune dalla nostra legislazione. Nelle cure dimagranti (ricordate che il fai da te non raccomandabile, serve laiuto di un dietologo), il formaggio come qualsiasi altro alimento deve essere valutato sia nella quantit sia nella qualit. Non esiste il cibo che fa ingrassare o dimagrire: bisogna tener conto di tutto quello che nel corso della giornata viene ingerito, cercando di equilibrare la quota calorica giornaliera e i vari principi nutritivi.

Comunque, chi ha problemi di peso preferibile che scelga formaggi a rapida stagionatura tipo tomini, robiole, ricotta e mozzarella di vacca, perch essendo prodotti ricchi di acqua e con un contenuto moderato di grassi, danno un apporto calorico inferiore a parit di peso - di un formaggio stagionato. Nel libro si trovano indicazioni sui principali formaggi in commercio, sulla qualit, sulle caratteristiche con qualche cenno storico anche sulla produzione. Diamo qualche informazione sulle tabelle caloriche facendo qualche esempio. La mozzarella di bufala per 100 g ha 288 calorie, quella di latte vaccino 253. La pi magra la ricotta di vacca, 146 calorie per 100 g; ma se di pecora le calorie sono 157. Lo stracchino ne ha 300 per 100 g e la robiola 338, lEmmental 403 e la Fontina 343. E il super formaggio Parmigiano Reggiano? 385 calorie, ma il suo contenuto vitaminico mediamente pi elevato rispetto agli altri formaggi. Torna domani per i lettori il telefono di Simonetta, 0116568226, ogni venerd e luned, ore 10,30-14,30. Indirizzo: Saper spendere, La Stampa, via Marenco 32, 10126 Torino.

T1 T2 PR CV

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 66

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Cronaca di Torino 67

(In)
In ogni grande citt ci sono cose che diamo per scontate. Pronti a protestare quando il sistema si inceppa e quello che ci aspettiamo non c pi. Ma chi sono le persone che, con il loro lavoro dietro le quinte, a volte di notte quando nessuno vede, fanno s che tutto funzioni? Siamo andati a cercarle, per raccontare la loro vita
GIUSEPPE CULICCHIA armela Bellitti da ventisette anni lavora nel verde. Il verde di parchi, giardini, aree gioco e corsi alberati di Torino. Un verde che molti torinesi amano e rispettano, e che altri invece danno per scontato, oppure ignorano, quando addirittura non danneggiano, anche se si tratta di una delle maggiori ricchezze della nostra citt. Carmela Bellitti oggi lavora a Villa Genero, una delle sedi del Settore Gestione Verde e del Settore Alberate Urbane della Citt di Torino, e mi mostra orgogliosa un album fotografico con i vasi e le fioriere e i bonsai e gli addobbi realizzati negli ultimi anni con i suoi colleghi giardinieri un po artisti per le Olimpiadi e il Salone del Libro, Artissima e il Teatro Regio, piazza Carlo Alberto e il Municipio. Ma durante il suo percorso lavorativo ha fatto davvero di tutto. Ho iniziato a met degli Anni Ottanta, dopo che ero entrata in Comune con un concorso. Non mi

visibili

giardinieri
Sono la squadra che si occupa del verde e degli alberi della citt

77

Carmela Bellitti da ventisette anni lavora per i giardini di Torino Oggi impiegata a Villa Genero, una delle sedi del Settore Gestione Verde e del Settore Alberate Urbane della Citt di Torino E una delle diciassette donne che insieme a sessanta uomini costituiscono la pattuglia dei giardinieri del sindaco
del nostro lavoro stare a contatto con la natura: prima non mi accorgevo di nulla, non sapevo che gli alberi avessero bisogno di cure e consideravo linverno solo un fastidio. Ora mi accorgo dei prati che cambiano colore, delle piante che crescono, e della bellezza che il verde regala alla citt. Ecco, una parte di noi torinesi non si ancora abituata alla bellezza, e non si rende conto che c chi ripristinando unaiuola o una fioriera dove sono state buttate cartacce e bottiglie fa in modo di preservarla. Pochi giorni fa mentre ero in auto ho sentito le cicale sul ponte di via Livorno: non mi era mai successo. E la bellezza di una citt fatta anche di queste cose. In centro il verde di Torino sempre pi curato, in periferia un po meno. Io abito a Madonna di Campagna, e da questo punto di vista il quartiere migliorato molto, avvicinandosi al centro. Sa che cosa mi stupisce, per? Che a godere del verde siano innanzitutto i nuovi arrivati. E un peccato che tanti di noi abbiano dimenticato quanto sia gradevole passeggiare su un prato, sedersi allombra di un albero.

Prima o poi tutto ritorna utile


Carmela, dice che lei e i suoi colleghi hanno imparato molto dal caposquadra sviluppando col tempo un occhio artistico ma anche mettendo da parte rami spezzati dalla forma bizzarra o materiali di scarto perch tutto prima o poi torna utile

Carmela

La donna che dipinge di verde la citt


ero mai occupata di giardinaggio, prima di allora. E ho scoperto un mondo, con la manutenzione di parchi e aiuole spartitraffico, e potando gli alberi di corso Trapani, corso Montecucco, corso Francia. Poi, al quartiere San Paolo - Cit Turin, sono stata assegnata alla cura delle aiuole e alla potatura degli alberi di piazza Adriano, piazza Rivoli e piazza Bernini, dei corsi e di parco Ruffini. Quindi c stata la suddivisione tra verde orizzontale e verticale, tra chi si doveva occupare delle piante ad alto fusto e chi doveva farsi carico delle aiuole. E cos sono passata in via Nino Bixio. Nel frattempo compiti come lo sfalcio dellerba si erano ridotti, perch appaltati a imprese private, le stesse che oggi ci affiancano nei grandi interventi. Alla fine degli anni Ottanta, noi giardinieri eravamo ancora pi di trecento. Adesso sia-

Ho scoperto il giardinaggio potando gli alberi in corso Trapani


Al Parco dellarte vivente
I

Facciamo di tutto: dal bonsai al vaso da cento chili alle composizioni con fiori recisi Durante le Olimpiadi invernali siamo riusciti a tenere fioriti i ponti sul Po con piante forzate in serra: narcisi e tulipani che in genere sbocciano ad aprile

Il Pav, il parco di via G. Bruno, promuove un concorso per la un intervento darte ambientale. Il tema sar Into the habit: gli artisti dovranno delineare un nuovo scenario della convivenza. I partecipanti dovranno creare una riflessione sugli spazi aperti della citt e promuovere forme di coesione sociale.

mo rimasti in settantasette, tra cui diciassette donne. Le ultime assunzioni sono avvenute in vista delle Olimpiadi, una quindicina di giovani che ora hanno tra i venticinque e i trentotto anni. I compiti dei giardinieri naturalmente cambiano con le stagioni, e si lavora allaperto oppure in serra. Oltre a potare e sfalciare occorre piantare, travasare, conci-

mare, bagnare, tenere alla larga i parassiti, ma anche riparare panchine e fontane, e ripulire le fioriere. Lorario prevede l'ingresso alle sette trenta e luscita alle quindici e trenta. A Villa Genero ci occupiamo delle decorazioni per i grandi eventi, le mostre, i festival e gli uffici di rappresentanza, come la Sala dei Marmi in Municipio o l'uffi-

cio del Sindaco o l'anagrafe. Facciamo di tutto, dal bonsai al vaso da cento chili alle composizioni con fiori recisi. Delle piante che facciamo crescere a Villa Genero, un centinaio deve essere sempre a disposizione per ogni necessit. Durante le Olimpiadi siamo riusciti a tenere fioriti i ponti sul Po con fiori forzati in serra, narcisi e tulipani che di norma sbocciano tra marzo e aprile. Carmela, che ammette come lei e i suoi colleghi abbiano imparato molto dal caposquadra Salvatore Paparella sviluppando col tempo un occhio artistico ma anche mettendo da parte rami spezzati dalla forma bizzarra o materiali di scarto perch tutto prima o poi torna utile, non riuscirebbe mai a lavorare in un ufficio. Ci ho anche provato, in biblioteca. Mi sono bastati due giorni. La cosa pi bella

Una cosa che mi stupisce, che a godere del verde siano innanzitutto i nuovi arrivati E un peccato che tanti di noi abbiano dimenticato quanto sia gradevole passeggiare su un prato sedersi allombra di un albero

T1 T2 PR CV

68 Giorno e Notte

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

G&N
Auditorium del Lingotto

Giorno&Notte
PAGINE A CURA DI ANTONELLA AMAPANE E ANTONELLA TORRA

Compositori russi innamorati della musica italiana


Yuri Temirkanov e lOrchestra di San Pietroburgo

SANDRO CAPPELLETTO

Dopo lomaggio alla Russia durante lultimo Salone del libro, di cui stata paese ospite, anche la musica diventa protagonista: MiTo titola Dalla Russia con amore il concerto che questa sera - allAuditorium del Lingotto, con inizio alle ore 21 vede protagonista la Filarmonica di San Pietroburgo. Unorchestra sinfonica che mantiene livelli di eccellenza internazionale, grazie anche allautorevolezza del suo direttore principale. Yuri Temirkanov, settantatr anni, nato nelle regioni del Caucaso, lavora con questa orchestra dal 1988. Sono pochi, ovunque nel mondo, i direttori che resistono nello stesso incarico per un periodo di tempo cos lungo: quando succede, significa che tra lorchestra e il maestro, le inevitabili tensioni riescono a trovare sempre una soluzione, una sintesi, dovute alla reciproca stima. Temirkanov, che collabora spesso anche con il Bolshoi di Mosca e con il Teatro Regio di

LOrchestra di San Pietroburgo e il direttore


Stasera eseguir musiche di Prokofev e Stravinsky. Sar diretta da Yuri Temirkanov (foto a sinistra), 73 anni, nato nelle regioni del Caucaso, che lavora con questa orchestra dal 1988

Parma, propone per questo concerto musica di Sergei Prokofiev - la suite dallopera Lamore delle tre melarance - e di Igor Stravinskij, Pulcinella e Petruska: la maschera napoletana e la marionetta russa, cos simili eppure cos riconoscibili una dallaltra, grazie alla diversit delle scelte di Stravinskij. Quasi un secolo ci separa da queste tre opere, nate tra gli anni Dieci e Venti del Novecento; sono perfettamente rappresentative della loro epoca e insieme cos vive e vere oggi: una qualit che possiedono soltanto i capolavori. Lamore delle tre melaran-

ce parla un po anche italiano, grazie alla commedia che porta lo stesso titolo scritta da Carlo Gozzi nel 1700 e che ispira lopera di Prokofiev. Italiana, e molto, anche la vicenda che porta alla nascita del Pulcinella: alla Biblioteca Nazionale di Napoli viene ritrovato un soggetto tipico della Commedia dellarte, I quattro pulcinelli simili e il compositore russo decide di ispirarsi anche per la musica alla scuola napoletana del Settecento. Prendere spunto da musiche composte due secoli prima, dichiarando in modo chiarissimo la loro provenienza, ma allo

stesso tempo riuscendo ad assimilarle, a farle proprie. Leffetto fu enorme: significava forse che soltanto il passato poteva ispirare il futuro? Il Pulcinella - che questa sera ascolteremo nella versione sinfonica - nacque come balletto, con le scene e i costumi disegnati da Pablo Picasso. E fu subito storia. Nelle Cronache della mia vita, cos lo stesso Stravinskij racconta lorigine di Petruska, che ci riporta allorigine russa del maestro: Componendo la musica avevo in mente limmagine precisa di un fantoccio, improvvisamente scatena-

Non solo grandi orchestre Pagine rare e poco conosciute


I

Non soltanto la grande orchestra. Il concerto di questo pomeriggio, alle 17 al Conservatorio, ad ingresso gratuito, porta alla ribalta altri aspetti di quellamore verso la musica Russa pi volte ribadito da MiTo 2011. Il pianista Boris Petrushansky - nato a Mosca nel 1949, oggi cittadino italiano - guida lEnsemble Xenia in un programma dav-

vero raro. Accanto ad autori conosciuti come Glinka, Stravinskij, Prokofiev, Scedrin, appaiono compositori che hanno poche occasioni di farsi conoscere dal nostro pubblico: Alexander Gretchaninov, tra i primi a portare in patria le novit e i furori della modernit; Grigorij Ginzburg, vissuto nel primo Novecento, noto soprattutto come grande pianista e maestro di maestri.

Gli appuntamenti da non perdere

Teatro Vittoria Largo ai giovani

Per Caro Liszt, altri 200 di questi anni, la rassegna dedicata ai giovani talenti, oggi alle 18 al teatro Vittoria sale sul palco Igor Roma. Il pianista eseguir pagine di noti compositori quali Ludwig van Beethoven, Sergej Rachmaninov, Maurice Ravel, Fryderyk Chopin e Franz Liszt. Si tratta di un programma vario ed eterogeneo che permetter al musicista di dimostrare la sua capacit di ottimo interprete. Svizzero di nascita e italiano dadozione, Igor Roma si aggiudicato numerosi riconoscimenti internazionali, tra i quali il Franz Liszt di Utrecht, che lo ha visto conquistare il primo posto, ricevendo contemporaneamente anche il Premio della critica. Collabora costantemente con prestigiose orchestre e ha al suo attivo due dischi, il primo realizzato nel 2001 con musiche di Alkan, Liszt e Prokof'ev; il secondo del 2009 ed unantologia di brani pianistici intitolata Encores.

Loro sono un trio di musicisti che si affermato sulla scena internazionale per la sperimentazione post rock, lui un classico del cinema muto tedesco e stasera alle 21 per Stearica vs Der Golem si incontrano al Massimo (ingresso gratuito). I torinesi Stearica (Davide Compagnoni, batteria, percussioni, oggetti; Francesco Carlucci: chitarre, tastiere; Luca Paiardi: basso, tastiere, oggetti) accompagnati dalla voce di Nazzarena Galassi, sonorizzano dal vivo le immagini di Der Golem, Wie Er In Die Welt Kam, diretto da Carl Boese e Paul Wegener. Datata 1920, la pellicola lantefatto del film perduto del 1915 Der Golem ed il terzo (e lunico a essere sopravvissuto) girato da Wegener sulla leggenda del gigante dargilla. Le immagini raccontano la storia del Rabbino Loew che, durante il XVI secolo nel ghetto di Praga, per salvare gli ebrei dalle persecuzioni crea dallargilla un gigante, il golem.

Cinema Massimo Il gigante dargilla

In giro per la citt Pagine di Mozart

Oggi giornata intensa per MiTo per la citt con numerosi appuntamenti sparsi in differenti luoghi, tutti a ingresso gratuito. A cominciare da quelli con protagonista lEbony Trio che propone un viaggio musicale attraverso pagine scelte di Wolfgang Amadeus Mozart. Il gruppo di giovani musicisti provenienti dalla scuola di clarinetto di Vittorio Mu e formato da Francesco Barbieri, Ettore Guadagni e Francesco Mori, effettuer una serie di esibizioni itineranti animando spazi inediti con larmonia della musica classica. Il trio sar ospite a partire dalle 11 dellospedale Oftalmico di via Juvarra 19 nellatrio del contro ipovedenti; per spostarsi poi alle 14 nella zona mostre Ecomuseo dellEx Venchi Unica in via De Sanctis 12. Alle 15,30 la volta della Cappella dellospedale Martini di via Tofane 71, per terminare poi alle 18,30 negli spazi della libreria Claudiana di via San Pio V 15.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Giorno e Notte 69
Francesco De Gregori
I

Jazz
I

Italian Breakfast
I

E in programma questa sera al Castello di Candia il concerto jazz di Max Carletti alla chitarra elettrica (foto) e Luca Biggio sax tenore. Sinizia alle 21, rientra nella rassegna denominata Castelfiorito in Jazz. Indirizzo: via Battisti 22. [D. CA.]

Musica dal vivo stasera al Free Music Village a Nichelino (via Cacciatori) con gli Italian Breakfast in concerto. La cantante Marta Guindani (foto), Luca Vergano, Andrea De Carlo, Giulio Fallono e Lorenzo Gammino suonano alle 21,30. Ingresso libero. [D. CA.]

Protagonista dellestate torinese allinaugurazione di Traffic, Francesco De Gregori torner in citt il 26 ottobre in concerto in uninsolita location: lHiroshima Mon Amour. Biglietti a ventidue euro, in prevendita allHma. [D. CA.]

Recensione
FRANCA CASSINE

Cinema Centrale

Finisce bene la sfida tra big band


na serata di grande successo ha inaugurato marted scorso la serie di concerti gratuiti del cartellone di MiTo ospitati negli spazi allaperto del Jazz Club Torino. Protagonista una formazione messa insieme proprio per levento che ha scatenato lentusiasmo dei presenti. Sul palco sono sfilate due big band, la Torino Jazz Orchestra diretta da Fulvio Albano e la milanese Civica Jazz Band guidata da Enrico Intra, che si sono fronteggiate con un programma vario, culminato in un finale di forte impatto affidato ad April in Paris di Vernon Duke. Il via stato dato da You are too beautiful e se la Civica ha proseguito poi presentando una scaletta dedicata a Richard Rodgers, la Torino Jazz Orchestra ha risposto con brani che hanno spaziato, tra gli altri, da Groove merchant di Gerome Richardson, a The monster and the flower del brasiliano Claudio Robiti, a Tickle toes di Lester Young. Tutti gli interpreti hanno dimostrato grande personalit eseguendo alla perfezione i pezzi e la serata stata impreziosita da un ospite deccezione, Dino Piana, che col suo trombone ha regalato grandi emozioni esibendosi con la formazione torinese in Summertime di Gershwin.

In un doc lepopea cubana di una torinese

TIZIANA PLATZER

A CURA DI

ventiquattrore
Biblioteca Nazionale

Tante storie di analfabetismo


alle 9
Due giorni per rendere omaggio alla figura del maestro Alberto Manzi, protagonista della trasmissione Rai Non mai troppo tardi che dal 1959 al 1968 insegn a scrivere e leggere ad almeno un milione di italiani: alle 9 alla Biblioteca Nazionale (piazza Carlo Alberto 3; domani alle Ogr) convegno su Storia e storie dellanalfabetismo. E allestita anche la mostra Alberto Manzi, storia di un maestro, fino al 15 novembre.

Ogr

Sculture di ghiaccio made in Cina


alle 17,30
Sculture scintillanti, fantasiose architetture e trasparenti lanterne di ghiaccio inserite nelle strade e nei parchi innevati della citt di Harbin, nel Nord-Est della Cina: immagini raccolte dalla mostra fotografica La cultura del ghiaccio e della neve ad Harbin, che si inaugura alle 17,30 alle Ogr (corso Castelfidardo 22). Liniziativa celebra il legame fra Harbin e Torino ufficializzato nel 2003.

Unimmagine del documentario della torinese Enrica Viola


PAOLO FERRARI

to, che esaspera la pazienza dellorchestra. Lorchestra a sua volta reagisce con tremende fanfare. Ne segue una tremenda colluttazione, che arrivata al parossismo, termina con lafflosciarsi dolente e lamentoso del povero fantoccio. Burlesque: cos il compositore definisce il lavoro e, ai suoi occhi, Petruska appare come limmortale ed infelice eroe di tutte le fiere. Del suo sberleffo ci sar sempre bisogno e il suo dolore quello dei poveri cristi, dei fantocci, di tutto il mondo. Per esprimerlo, Stravinskij adopera una sovrana libert di mezzi musicali, da una canzone da organetto di strada alla pi originale invenzione orchestrale. Petruska , semplicemente, un colpo di genio.

Dopo aver ben figurato al festival dellAvana e prima di approdare a Roma (28 settembre) e New York (29 novembre), il film Mi Pogolotti Querido della torinese Enrica Viola si propone stasera in anteprima nazionale con un doppio evento in citt. Alle 21,15 il documentario viene proiettato sullo schermo del cinema Centrale, in via Carlo Alberto 27 (ingresso gratuito a inviti: gli ultimi si possono prenotare scrivendo a info@ unafilm.it), mentre alle 22,30 la band dei Calipson, autrice della colonna sonora originale, si esibisce in concerto al Jazz Club di piazza Valdo Fu-

di Franca Cassine

Porta Palazzo Giovani artisti

E la storia di Dino Pogolotti che allAvana costru un intero quartiere


si. Al Centrale si terranno inoltre le proiezioni successive, in programma alle 21 dei prossimi gioved 15, 22 e 29 settembre, in questo caso con ingresso a pagamento. Il film affonda le sue radici nella provincia torinese, non soltanto perch questa la citt della regista. La storia infatti quella dellintraprendente capitano dindustria Dino Pogolotti, partito a inizio XX Secolo da Giaveno per cercare fortuna prima negli Stati Uniti e poi a Cuba. Fu allAvana che scocc la scintilla del successo, con la costruzione ex novo di un intero quartiere popolare, per lappunto il Barrio Pogolotti. Tuttora pieno di gente e di vita, sede di una piccola comunit in cui i vecchi serbano ancora il ricordo vivo del vulcanico imprendi-

I Brass--porter, giovani musicisti provenienti dal Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino sono tra i protagonisti di MiTo per la citt. Marco Milani e Paolo Testa alle trombe, Florin Bodnarescul ed Elodie Salito ai corni, Michele Girardi al trombone e Federico Ferrari alla tuba, si esibiscono oggi in diversi luoghi. Il primo appuntamento per le 11,30 al mercato alimentare (tettoia dei contadini) di Porta Palazzo in piazza della Repubblica, per spostarsi poi alle 14 nellatrio della Clinica psichiatrica dellospedale Molinette in corso Bramante 88/90. Alle 16,30 il gruppo ospite dellIstituto di Riposo per la Vecchiaia, Teatro Antico, in via San Marino 10, per concludere la giornata alle 18,30 in corso Brin 5, presso la comunit psichiatrica Michele Risso. I Brass--porter presentano un programma variegato e di facile approccio.

tore piemontese, mentre giovani meccanici, massaie, barbieri e musicisti scorrono in unefficace e spiritosa galleria di ritratti con intervista. Un microcosmo interno alla capitale in cui brillano serenit e lentezza degli attempati giocatori di domino, secondo i quali le abitazioni erette da Pogolotti nel quartiere sarebbero almeno mille; come pure la perizia autodidatta del giovane meccanico Reyner, in grado di riparare qualsiasi tipo di vettura o motocicletta basandosi semplicemente sullesperienza e su uno spiegazzato manuale Chevrolet del 1950. Settantacinquenne esuberante e festaiola, Eshter si incarica di passare porta a porta nelle case dei possibili testimoni, spiegando loro limportanza dellarrivo della troupe italiana, mentre Oscar Valdez rappresenta i musicisti del rione e Carlo Reyes la vocazione pittorica del luogo. A tirare le fila della memoria la nipote del leggendario Dino, Graciela Pogolotti, oggi docente universitaria nella capitale cubana e figlia di Marcelo Pogolotti, a sua volta noto a Cuba come pittore davanguardia di un certo talento. Fu sulle sue tracce che il collega torinese Pino Chiezzi, tra i protagonisti del documentario, si imbatt nella vicenda del Barrio. Una saga familiare piemontese, insomma, che si intreccia per unora con la vita di tutti i giorni di un quartiere spumeggiante e pieno di colori, alternato alle vecchie foto in bianco e nero della Giaveno depoca da cui lavventura cominci. Il documentario prodotto dalla casa torinese Una Film con il sostegno della Regione e del Piemonte Doc Film Found.
Cinema Centrale Via Carlo Alberto 27 Tel: 011/540.110

Museo Diffuso

Archivio on line per emigranti


alle 18
Negli ultimi 150 anni hanno lasciato lItalia pi di 30 milioni di persone: da questa riflessione parte la presentazione del progetto LArchivio On-line Emigranti del Cisei, che si tiene alle 18 al Museo Diffuso della Resistenza (corso Valdocco 4). Intervengono Guido Vaglio, Giuseppina De Santis, Fabio Capocaccia, Fedrico Croci, Carlo Stiaccini, Raffaele Maurici e Valentina Bruzzone. Ingresso libero.

Amantes

Lultima notte di Jamaican Dominoes


alle 19
E la festa numero sedici per Jamaican Dominoes, limperdibile aperitivo dalle 19 a mezzanotte allAmantes (via Principe Amedeo 38/a) con i 45 giri di Kingston e da jukebox suonati da Paolo Ferrari: ma stasera apre la stagione e pure chiude con The Funeral party, perch dal 15 settembre Paolone proporr le novit della scena torinese nella nuova serata Flanella XL.

Centro S. Giuseppe

Ritorna la notte del cinema sui tetti


alle 21,30
E una serata Up(stairs): una notte sui tetti, liniziativa dellassociazione Franti in collaborazione con lArchivio Nazionale Cinema dImpresa: alle 21,30 al Centro Sportivo S. Giuseppe (via dei Mille 11 bis/c; ingresso libero) sonorizzazione di filmati a cura di Beatrice Zanin accompagnata alla chitarra da Federico Pianciola. A seguire proiezione di documenti del cinema del Novecento.

T1 T2 PR

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 70

STORIA FOTOGRAFICA DELLA

JUVENTUS
Iniziativa valida in Piemonte, Liguria di Ponente e Valle dAosta - Servizio Clienti: 800 011 959

In occasione dellinizio del nuovo campionato e dellimminente inaugurazione del nuovo stadio ecco unoccasione per rivivere la storia del grande Club bianconero. I campioni, le vittorie e la storia, in 4 splendidi volumi di grande formato, con copertina cartonata, prodotto ufciale Juventus ad un prezzo incredibile. Il secondo volume

LE VITTORIE NAZIONALI
* oltre al prezzo del quotidiano

Dal 10 settembre il terzo volume LE VITTORIE INTERNAZIONALI Dal 17 settembre lultimo volume LA PROPRIET E I PRESIDENTI

prodotto ufciale

Il primo volume I CAMPIONI ancora in edicola

IL SECONDO VOLUME LE VITTORIE NAZIONALI IN EDICOLA A SOLI 9,90*

PRIULI & VERLUCCA

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Giorno e Notte 71
U

Levento al PalaOlimpico

Lavigne, dieci anni in una notte


La star stasera alle 21 in concerto con tutti i suoi successi. Ci sono ancora biglietti disponibili
PAOLO FERRARI

Per le tante ragazzine che sognano di diventare come lei, per i loro coetanei, per i curiosi e per qualche genitore condiscendente, Avril Lavigne sale oggi alle 21 sul palco del Palaolimpico. Alle 17,30 le casse vendono i pochi biglietti residui, i cancelli aprono alle 19. Lorganizzazione dellagenzia Setup. il disco Goodbye Lullaby, pubblicato lo scorso 9 marzo dopo una serie di rinvii da far perdere la pazienza ai fan pi sfegatati, ad accendere la miccia della tourne mondiale della ventiseienne star canadese. Che dal vivo non pu ovviamente prescindere dai successi collezionati con i tre cd precedenti; canzoni come Sk8er Boy, Complicated, Im With You, Dont Tell Me, My Happy
TANTI CONCERTI IN ITALIA

In arrivo

Jovanotti
29 novembre
I

Lartista torna ala Palaolimpico dopo lo show da tutto esaurito dello scorso maggio (oltre 20 mila i paganti)

Fra i pi clamorosi quello nel 2006 a Torino per le Olimpiadi


Ending e Girlfriend, che di solito chiude la scaletta di una ventina di brani. Il feeling dellartista di Belleville con lItalia eccellente, i concerti nel nostro Paese sono stati tanti e affollati, come pure hanno destato clamore le apparizioni del 2006 alle Olimpiadi invernali di Torino e al pi recente passaggio al Festival di Sanremo, di cui stata ospite lo scorso febbraio. In Italia, del resto, Avril trascorse pure il viaggio di nozze: dopo il matrimonio con Deryck Whibley, il 15 luglio 2006, la coppia scelse per la luna di miele Portofino e Viareggio. Ora i due si sono separati, pur restando in ottimi rapporti; e chiss che non ci scappi una dedica allex marito, transitato qualche mese dalla nostra citt per esibirsi al Teatro Concordia di Venaria tutto esaurito alla guida della sua band di tendenza skate e crossover, i Sum 41. La carriera di Avril iniziata con il manifestarsi del-

R.H.C.P.
10 dicembre
I

Red Hot Chili Pepper, gli eterni ragazzacci miliardari, tornano a divertire fra rap e riff doc e altre piacevolezze

Lartista canadese
Oltre ai 50 milioni di dischi venduti la star possiede un piccolo impero fatto da una linea dabbigliamento e di profumi. E ha fondato anche una societ umanitaria per aiutare i giovani affetti da gravi disabilit

le stimmate della bambina prodigio, quale era lesile biondina di campagna che a soli undici anni riceveva in regalo la prima chitarra e iniziava a scrivere canzoni. Del suo talento si accorsero gli appassionati di Napanee, la cittadina di cinquemila anime in cui si era trasferita tempo prima con la famiglia, e presto la sua fama prese a espandersi a livello prima regionale e poi nazionale. Al punto che, quindicenne, la ragazza cerc fortuna negli Usa. Niente di fatto a

New York, dove i produttori volevano plasmarla a immagine e somiglianza del mercato; tutto ok a Los Angeles, culla artistica della sua creativit e rampa di lancio per il primo contratto. E per il primo botto, quel singolo Complicated che anzich complicarle la vita gliela resa facile. Lasciata la scuola, Avril vendette tra il 2002 e il 2003 quasi venti milioni di copie di Let Go, iscrivendosi alle classifiche come la pi giovane artista salita con un intero album al vertice della classifica

britannica. Era la stura a una cavalcata trionfale, proseguita nel 2004 con Under My Skin, altro best seller, e poi nel 2007 con The Best Damn Thing. Fino al pi recente Goodbye Lullaby, per un pallottoliere che a oggi conta cinquanta milioni di dischi, ovviamente sui supporti pi disparati, in circolazione per il mondo. Tutto farcito da un piccolo impero, fatto di linea dabbigliamento, profumi, apparizioni al cinema con scalo al Festival di Cannes, persino un dop-

pio albo a fumetti pubblicato in Italia qualche anno fa da De Agostini. E senza rinunciare, il politically correct oblige, alla personale fondazione umanitaria, ormai imprescindibile per la coscienza delle pop star. nata a settembre dello scorso anno e simpegna a raccogliere fondi per aiutare bambini e ragazzi affetti da gravi disabilit, oppure colpiti da malattie degenerative.
Palaolimpico Corso Sebastopoli 123 Tel: 011 / 616.49.71

Rihanna
11 dicembre
I

lunica data italiana della cantante che ha venduto venti milioni di album e sessanta milioni di singoli

blocknotes
INCONTRI

Gio. 8
Settembre
DO 4 11 18 25 LU 5 12 19 26 MA 6 13 20 27 ME 7 14 21 28 GI 1 8 : 15 22 29 VE 2 9 16 23 30 SA 3 10 17 24

Festa Democratica
Gli incontri iniziano alle 18 con il tema Nasce lalleanza delle cooperative italiane; seguono: alle 19 confronto su Energie per il futuro e Smartcities; alle 20,30 su La democrazia locale: davvero solo un costo?; e alle 21,30 presentazione del libro Teatro e salute. La scena della cura in Piemonte. Parco Ruffini

Camminare
Alle 18,30 Luca Gianotti, Susanna Piano e Mauro Agliata intervengono sul tema Camminare aiuta a conoscere se stessi e il mondo. Ingresso libero. Casa del Quartiere, via Morgari 14

tura e alle 18,30 incontro su Nuova imprenditoria agricola: la parola ai giovani. Giardini Reali, viale Primo Maggio

Femminili Salesiane. Prosegue sino al 10 settembre. Ogr, via Castelfidardo 22

SPETTACOLI

Servizio civile
Alle 18 incontro informativo sullesperienza del servizio civile volontario - 12 mesi e rivolta a ragazzi dai 18 ai 28 anni - e la presentazione del bando per partecipare ai progetti del Cisv. El Barrio, strada Cuorgn 81

Pogolotti
Alle 21 spettacolo di Assemblea Teatro e i 50 elementi della Banda Musicale Condovese Nato per volare, storia di Domenico Pogolotti, partito da Giaveno, e arrivato a Cuba. Frossasco, Museo dellEmigrazione

ra Curino e Michele Di Mauro e il regista Lucio Diana. Le iscrizioni sono aperte (tel: 011/338698). Nel programma lezioni di recitazione, tecniche di immedesimazione, teatro fisico, dizione, commedia dellarte e improvvisazione. Tangram Teatro, via Don Orione 5

Letture per piccoli


Stamane alle 10 viene presentato Nati per leggere, il progetto di lettura per i bambini con il coinvolgimento delle famiglie. Biblioteca civica Cesare Pavese, via Candiolo 79

Dal tetto del mondo


Alle 18 visita guidata ispirata al tema Luoghi dal tetto del mondo. Per loccasione apertura prolungata sino alle 21. Mao, via San Domenico 11

Tarocchi
Scoprire quali sono Gli arcani Maggiori e Minori e i significati degli archetipi dei tarocchi simpara al corso che si terr dal 30 settembre al 2 dicembre, con 10 incontri. Iscrizioni aperte: tel.: 011/7600736. Associazione Topos, via Pinelli 23
a cura di Tiziana Platzer giornonotte@lastampa.it

Scacchi
Alle 18 viene presentato il Festival Piemonte Scacchi Memorial Bombelli: ne prlano Mario Iacomussi, Marco Casciola e Paola Sacchettino. Libreria Belgravia, via Vicoforte 14/d

VARIE

Sistema educativo
Si apre stamane alle 9 il convegno dal titolo Il sistema educativo di fronte al processo federalista a 150 anni dallUnit dItalia, promosso dal Centro Italiano Opere

Knitting
Alle 15 incontro Sul filo di lana per chi ama lavorare a maglia e ascoltare la lettura di racconti. Biblioteca civica Mirafiori, corso Unione Sovietica 490

CORSI

Nuova scuola
Tangram Teatro apre una nuova scuola di recitazione, con un percorso di formazione con docenti - attori quali Lau-

Agricoltura
Alle 17,30 inaugurazione della Festa Nazionale dellAgricol-

T1 T2 PR CV

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 72

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Sport Cronaca 73

port
PAGINA A CURA DI SILVIA GARBARINO

Atletica, Cerutti a Zurigo


Per le vostre segnalazioni scrivete a sporttorino@lastampa.it
I

Stasera a Zurigo si svolgono le finali della Diamond League. In gara Fabio Cerutti nella 4x100, giunta quinta ai Mondiali. Nella Young Diamonds Challenge spazio a Martina Amidei (Cus To) sui 200 metri di cui campionessa italiana U23.

Pallanuoto serie A2

Equitazione
Alle Ponyadi riluce il talento di Carlotta
PAOLO MORELLI

Figurine

Torino 81 si regala un bomber di razza


Preso Mattesini dal Cagliari. Risso: Andrea ci rende pi temibili
ENRICO ZAMBRUNO

Il golfista che segnava tanti gol

La stagione della Allmag Regalidea Torino 81 comincia nel migliore dei modi. La notizia ha fatto rumore nei corridoi del mercato, perch il botto messo a segno di quelli che fanno notizia. La formazione giallobl ha sottoscritto un contratto biennale (in prestito dalla Florentia) con Andrea Mattesini, attaccante fiorentino di 28 anni, bomber di razza. Capocannoniere della scorsa serie A2 con 70 reti, quando vestiva la calottina della Rari Nantes Cagliari, un attaccante con il gol nel sangue. E il pezzo che ci mancava spiega il Ds Marco Raviolo . Un ragazzo di talento, che negli ultimi anni ha mantenuto sotto porta sempre un livello altissimo. In questo modo abbiamo completato la squadra, che rimasta invariata rispetto allanno scorso, eccezion fatta per Alberto Mantero che andr via in prestito. Una delle possibilit il Novara. La squadra ha cominciato la preparazione questa settimana, sempre agli ordini di Marco Risso, sulla panchina giallobl per la seconda stagione consecutiva dopo il miracolo sfiorato nel passato campionato. Il settebello subalpino giunse fino alla finale dei playoff di serie A2, perdendo in due match contro i napoletani dellAcquachiara. Questanno ci riprova. Lobiettivo migliorare il

Due sedi Partite ancora alla Monumentale


I

La squadra giallobl, per tutta la stagione, si allener tra la piscina Monumentale e il Palanuoto. Nellimpianto di corso Galileo Ferraris, oltre a giocare le gare interne, terr le sedute serali di luned, marted e gioved, con il sabato dedicato ai match di campionato. Il marted e il gioved sar in via Filadelfia. Per questa prima parte di preparazione, il tecnico Marco Risso sta facendo svolgere soprattutto un lavoro di nuoto puro per creare una solida base di fiato. Pi avanti entrer da protagonista anche il pallone. Le prime amichevoli sono previste da ottobre in avanti. [E.ZAM.]

Settanta reti la scorsa stagione


Andrea Mattesini, fiorentino, 28 anni, ieri a Torino con il capitano dei giallobl Simone Aversa

risultato della scorsa annata, continua Raviolo. Uno pi uno fa due: la promozione in A1, questanno, non deve essere solo un sogno ma la realt. Tutto ruoter, ancora, sulle spalle del quasi 36enne Simone Aversa. Il capitano, nonch storica bandiera della Torino 81, sar ancora il punto di riferimento di un gruppo di

atleti che con il passare del tempo cresciuto moltissimo. La rosa vede in porta Andrea Rolle come titolare e Valerio Salvoldi come vice. In difesa ecco Emanuele Azzi, Marco Giuliano e Daniele Staiano, in aggiunta ai centro vasca e attaccanti del calibro di Simone Aversa, Tommaso Seinera, Ivan Vuksanovic, Roberto Rusiello e Davide Finot-

ti. Rimangono tali anche i due centroboa: il lavoro di maggior fatica sar tutto sulle spalle di Marco Bartolocci e Sergio Oggero. Nellorbita della prima squadra verranno anche aggiunti quattro giovani: Valerio e Giorgio Novara, figli del presidente Tito, Andrea Lorenzato e Andrea Maff. In questa formazione, c un dato che deve far riflettere (in positivo): dei 17 atleti citati, ben 14 sono torinesi doc. Merito di un vivaio ormai tra i migliori dItalia.

Iniziare a cavalcare un pony a sei anni e nel giro di altri sei riempire il palmares. Lha fatto Carlotta Pederzoli, torinese classe 1998 tesserata presso il Circolo Ippico La Porcellana di Orbassano (To). La giovanissima atleta appena tornata con un bronzo in tasca dalle Ponyadi di Roma, ottenuto in squadra con Matilde Spina, Melissa Ambrosetti e Nicolas Giordano, agli ordini di Carlo Forcella. Identico risultato dellanno scorso, ma le medaglie si sprecano. Ai Campionati italiani di Cervia (1-2-3 luglio), sotto la guida del tecnico Alessandro Ferrero e in sella alla sua Eclipse ha vinto un altro bronzo. Ho cominciato perch mi piacevano i cavalli - spiega Carlotta - poi, quando mi sono iscritta alla Societ Ippica Torinese di Stupinigi, mi sono appassionata al salto. Qualche anno allHorse Bridge Club di None prima di passare allattuale La Porcellana pi di sei mesi fa. Quella dei cavalli una passione di famiglia, anche se la scelta di seguire le orme dei genitori, che da giovani andavano a cavallo ma senza gareggiare, non centra. stata unidea mia, ribadisce la campionessa, che vanta anche due medaglie doro ai Regionali 2011 di Caravino (nelle categorie Brevetti e a squadre) con un bronzo nel 2010 e un oro nel 2009, e due vittorie alledizione dello scorso agosto nella categoria 115. Ma come si fa a conciliare tutto questo con la scuola? Difficile - continua Carlotta, che questanno frequenter la terza media -, ma per i miei genitori basta la sufficienza.

Federico Test, 13 anni

Federico Test ha da poco compiuto 13 anni ma gi una promessa del golf: Questanno la mia pi grande soddisfazione stata passare il taglio al Campionato Nazionale Pulcini che si svolto a Le Fronde quando ho girato per due giorni in 76 colpi.
La scuola?

Mi piace anche se i miei docenti sono severi. I risultati sono buoni, la mia materia preferita la matematica. A settembre inizier la terza media allIstituto salesiano Don Bosco.
Altri hobby?

Unaltra grande passione il calcio. Per 4 stagioni ho giocato nel G.S.D. Volpiano, la squadra del paese dove vivo, ma adesso ho deciso di dedicarmi unicamente al golf, anche se i miei compagni di squadra mi mancheranno, quante belle partite, quanti gol che segnato da ricordare mi sono proprio divertito.
Che cosa far da grande?

Non ho deciso ma sicuramente mi piacerebbe lavorare nellambiente dello sport.


Il suo idolo?

Lamericano Rickie Fowler.


Agnese Vigna

Calcio Femminile

Golf, finali Kinder

I vincitori
I

Comincia domenica il campionato regionale di serie C. Molte le novit questanno, a partire dal numero delle partecipanti, ridotto a 13, e delle pretendenti al titolo. Saranno infatti le neopromosse Luserna, al primo anno in C e al secondo di vita nel femminile, e Cit Turin, a contendersi fino allultimo il titolo di campionessa regionale col Musiello Saluzzo e lo Sport Valenza. Tra le pinerolesi larrivo del bomber Roberta Cattaneo la ciliegina sulla torta di una rosa molto competitiva confermata dallanno scorso e arricchita dagli arrivi di Illary Conterosito, Laura Trafuoci

e Sonia Bianco agli ordini del nuovo tecnico, lex centrocampista di Toro e Milan Elisa Miniati. Per le torinesi allenate da Piero Sereno, invece, importanti gli inserimenti dellattaccante Elena "Mutu" Filipoiu, Sara Tosetto dal Toro Primavera, lesterno Federica Tassin, e di Alessia Dancona, in prestito dalla serie A della Lazio. Outsider di lusso le altre torinesi: Castellamonte, Rivese e Real Calcio. Cos in campo per la prima giornata: Aosta LV-Luserna, Astisport-Sport Valenza, AlbaBiellese, Musiello Saluzzo-Cavallermaggiore, Real CalcioCasale, Rivese-Cit Turin. Riposa: Castellamonte. [PAL.PO.]

Davide Montaldo e Francesca Chiaradia sono i campioni Kinder Golf Trophy 2011, il torneo giovanile pi importante del nostro Paese, che ha coinvolto oltre 3 mila ragazzi. La finale si svolta alla presenza dei beniamini dei teen ager, Diana Luna e Matteo Manassero. Entusiasmo alle stelle, ottimi risultati in campo: basti dire che i vincitori hanno girato rispettivamente in 71 colpi e 76 colpi. Al secondo posto Giorgio Bossi di Bergamo con 72 colpi, terzo Edoardo Lipparelli del Parco di Roma con 74, quarto Zenjiro Matsui del Royal Park con 75, quinto Filippo Campigli di Biella con 76. Primo under 12 Teodoro

Soldati di Lanzo (81). In campo femminile vittoria di Francesca Chiaradia di Castel d'Aviano con 76 colpi. Seconda Carlotta Corrias di Cosmopolitan (77), terza la svizzera Melinda Vontonbel (78).

* oltre al prezzo del quotidiano

Serie C, i team torinesi si candidano al titolo

sportflash

STORIA FOTOGRAFICA DELLA JUVENTUS

IL SECONDO VOLUME

LE VITTORIE

NAZIONALI
IN EDICOLA A SOLI 9,90*

Boxe, Dilettanti

Riparte la stagione
I

Si riparte con i match. Oggi, a Chiari, in provincia di Brescia, va in scena una riunione interregionale a cui partecipano Piemonte e Lombardia. Sul ring salgono i dilettanti della Canavesana & Spirit, societ torinese, e quelli della Mariani Boxe, club bresciano. Gli atleti subalpini per la categoria dei 64 kg sono il 18enne Gabriele Bertotti, il 25enne Giovanni Renna e il 34enne Andrea Riva. Per la categoria dei 75 kg, Giacomo Luppi, 28 anni.

Il primo volume I CAMPIONI ancora disponibile

T1 T2 PR CV

74 PUBLIKOMPASS

SERVIZI PROMOZIONALI

SPECIALE ARTIGIANATO

DA OGGI A DOMENICA LA 35 RASSEGNA

Nel cuore di Pinerolo il meglio dellartigianato


Compie 35 anni ed in splendida forma: la Rassegna dellArtigianato del Pinerolese che torna da oggi all11 settembre nelle vie e nelle piazze di Pinerolo per presentare il meglio dellartigianato piemontese, e non soltanto. Giorni di grandi eventi e di belle iniziative. Gli oltre 100 espositori saranno i protagonisti, a rappresentare le diverse sfaccettature dellartigianato cui sono state dedicate le diverse piazze e vie, in un percorso tutto da scoprire. Ma non mancheranno altre iniziative. A partire dalla Provincia ospite, la Provincia di Savona che presenter le proprie eccellenze, artigiane (ceramiche, vetri e tanto altro), ed enogastronomiche, con la farinata di ceci, la panissa, la formaggetta savonese, gli amaretti di Sassello, i baci di Alassio, il tutto accompagnato da un bicchiere di Pigato o di Lumassina. Unaltra chicca da non perdere il Concorso di Scultura su legno del 10 e 11 settembre (alla seconda edizione). Vedr la partecipazione di scultori provenienti da diverse zone dItalia e anche dallestero. I maestri della scultura si sfideranno a suon di intagli sul tema I 150 anni dellUnit dItalia - personaggi e simboli. Il tutto abbinato ad una bella finalit benefica: le prime sei sculture classificate verranno messe in vendita per finanziare iniziative a sostegno di nuclei famigliari svantaggiati. La Rassegna dellArtigianato dedica inoltre un nuovo spazio tutto per i giovani: piazza Marconi ospiter infatti Artigiovani, per mettere in evidenza le opportunit di lavoro che le imprese del settore artigiano offrono ai giovani. Ma c anche uno spazio per la creativit e le nuove tecnologie, per il dialogo e il confronto, lo scambio delle idee, delle esperienze e dei lavori intrapresi, di quei sogni nel cassetto diventati un posto di lavoro. Al fianco dei futuri artigiani sar presente la provincia di Torino, con quelle attivit di incubatoio e accompagnamento alla creazione dimpresa. Mettersi in proprio, Apropartitaiva, il tutto sotto l'occhi attento del Centro per l'impiego e della Coldiretti.

SantAmbrogio di Torino

25 Settembre 2011

UN MESTIERE DA RISCOPRIRE

Quelle specializzazioni al servizio della qualit


Artigianato: trasmissione del sapere, professionalit, qualit. Sono questi gli elementi che contraddistinguono un mestiere (anzi una serie di mestieri), storicamente abbinata alle qualit espresse grazie alle capacit di un individuo e della sua scuola, (lantica bottega), un arte nelluso dei materiali e della manualit che producono manufatti o opere dingegno straordinarie. Ma lartigiano ancora oggi un fondamentale punto di riferimento per chi cerca competenza, affidabilit ed esperienza sedimentata nel tempo. Per la legge, imprenditore artigiano colui che esercita personalmente, professionalmente e in qualit di titolare l'impresa artigiana assumendone la piena responsabilit con tutti gli oneri e i rischi inerenti la sua direzione e gestione e svolgendo in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale nel processo produttivo (comma 1 art. 2 Legge 443/85 sullartigianato). Senza elencare tutte le professionalit artigianali, basti considerare le categorie di cui si compone: alimentazione, artistico, autoriparazione, benessere, comunicazione, costruzioni, impianti, legno/arredo, metalmeccanica, moda, servizi e terziario e trasporti. A loro volta le categorie comprendono diverse specificit. Di seguito, qualche esempio. Lalimentazione include caseari, cioccolatieri, erboristerie, frantoiani, gelatieri, lavorazione carni, molitori, panificatori, pasta fresca, pasticceri, pizza di qualit e produttori alimentari vari. Della metalmeccanica fanno parte carpenteria, carpenteria e serramenti per edilizia, elettronica, meccanica e subfornitura, nautica, plastica, gomma, chimica e produzione di armi, mentre nelle costruzioni sono inclusi ceramisti terzo fuoco, edilizia, fumisti Anfus, imprese di pulizia, marmisti, serramentisti e carpentieria per edilizia, e spazzacamini Anfus. Per esercitare alcune attivit necessario avere unapposita qualifica professionale, ad esempio: barbiere, parrucchiere uomo-donna, estetista, elettricista, antennista, idraulico, autotrasportatore, ottico, odontotecnico, autoriparatore, carrozziere, elettrauto, gommista e altre. Inoltre, alcune attivit sono soggette al rispetto di particolari leggi professionali volute dalla categoria a tutela del lavoro degli artigiani regolarmente iscritti. Ci stato voluto dalla categoria per contrastare labusivismo e per garantire alla clientela professionalit e assunzione di responsabilit sullo svolgimento ad opera darte dei lavori eseguiti da chi in regola.

Mostra di capolavori artigianali dedicati a Cavour

CASTELLO CAVOUR DI SANTENA


8 SETTEMBRE 2 OTTOBRE

INFO: www.confartigianatotorino.it

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Dove andiamo 75
membro pi fragile del gruppo per manipolarlo.

I film

LE AMICHE DELLA SPOSA


Commedia. Regia di Paul Feig, con Kristen Wiig e Maya Rudolph. Durata: 105 minuti. La quarantenne Annie, sfortunata in amore, prepara il matrimonio della migliore amica: sar unimpresa a dir poco complicata, fra varie vicissitudini e amarezze.

LE DONNE DEL 6PIANO

Massimo

BAD TEACHER - UNA CATTIVA MAESTRA

Commedia. Regia di Philippe Le Guay, con Fabrice Luchini e Sandrine Kiberlain. Durata: 106 minuti. La tranquilla vita della famiglia del benestante Jobert viene sconvolta dalla nuova domestica spagnola e dalle sue connazionali che vivono in mansarda.

internazionali come Con Air e Lara Croft.

I PINGUINI DI MR. POPPER

FRIGHT NIGHT

Commedia. Regia di Mark Waters, con Jim Carrey e Carla Gugino. Durata: 95 minuti. La tranquilla esistenza del rampante uomo daffari Tom Popper viene sconvolta da una singolare eredit ricevuta dal padre morto in Antartide: sei pinguini.

SINGOLARITA DI UNA RAGAZZA BIONDA

NON VISTO NV BRUTTO * MEDIOCRE ** INTERESSANTE/DIVERTENTE *** BELLO ****

Commedia. Regia di Jake Kasdan, con Cameron Diaz e Justin Timberlake. Durata: 92 minuti. Lirriverente Elizabeth Halsey insegna in una piccola scuola media della provincia di Chicago: i suoi metodi sono a dir poco insoliti.

Horror. Regia di Craig Gillespie, con Anton Yelchin e Colin Farrell. Durata: 91 minuti. Un nuovo vicino di casa per il rampante studente Charley Brewster: lui sospetta sia un vampiro.

PINK SUBARU

HARRY POTTER E I DONI ...

COME AMMAZZARE IL ...

Commedia. Regia di Seth Gordon, con Colin Farrell e Jennifer Aniston. Durata: 100 minuti. Tre amici trentenni hanno un ulteriore punto in comune: detestano i loro capi.

Fantasy. Regia di David Yates, con Emma Watson e Daniel Radcliffe. Durata: 130 minuti. Ultimo capitolo della saga, vede il giovane maghetto e i suoi amici ancora in lotta contro il cattivo Lord Voldemort.

Commedia. Regia di Ogawa Kazuya, con Akram Telawe e Lana Zreik. Durata: 96 minuti. Cuoco in un sushi bar di Tel Aviv, Elzober corona il sogna di possedere unauto acquistando una Subaru Legacy grazie al denaro risparmiato con tanti sacrifici in ventanni: la prima notte gliela rubano. Gli abitanti del suo villaggio lo aiutano nella ricerca.

Commedia drammatica. Regia di Manoel de Oliveira, con Ricardo Trepa e Catarina Wallenstein. Durata: 64 minuti. Lormai centenario maestro del cinema portoghese narra di un giovane che, in viaggio in treno verso l'Algarve, racconta a una sconosciuta la sua storia.

SOLO PER VENDETTA

LE REGOLE DELLA TRUFFA

COSE DELLALTRO ...

Commedia. Regia di Francesco Patierno, con Diego Abatantuono e Valerio Mastandrea. Durata: 90 minuti. In una laboriosa cittadina del nord est italiano i numerosi immigrati che vi lavorano vanno improvvisamente via. Attenendosi, quindi, alle indicazioni di un industriale del luogo che li disprezza su una tv locale.

Il capolavoro di Malick oggi in lingua originale


Interrotta per la pausa estiva, riprende oggi al Massimo la rassegna di film in lingua originale ora denominata V. O.: The tree of life di Terrence Malick il lungometraggio in cartellone oggi nella sala Tre del locale di via Verdi 18. Le proiezioni cominciano alle 16, 18,30 e 21. I biglietti per sentire le vere voci di Brad Pitt e Sean Penn, da segnalare peraltro leccellente doppiaggio delledizione italiana (Sandro Acerbo e Massimo Rossi han prestato le loro parole ai due divi), costano 7 euro. Organizza il Museo Nazionale del Cinema. Palma dOro allultimo Festival di Cannes, questo lavoro del maestro americano de La sottile linea rossa ritrae la vita di una famiglia originaria del Texas: un padre autoritario, una madre dolce, un figlio che cresce con due fratelli. La principale interprete femminile lemergente Jessica Chastain. [D. CA.]

KUNG FU PANDA 2

Animazione. Regia di Jennifer Yuh. Durata: 91 minuti. Il pigro e un po imbranato Po protegge la Valle della Pace con i suoi amici (Tigre, Gru, Scimmia, Mantide e Vipera): la sua tranquillit viene funestata da un nuovo cattivo che vuole distruggere il kung fu e conquistare la Cina.

LANTERNA VERDE

Commedia. Regia di Rob Minkoff, con Patrick Dempsey e Ashley Judd. Durata: 88 minuti. Tripp Kennedy viene a trovarsi in banca durante una rapina perpetrata da un gruppo di hacker e da una coppia di fannulloni squattrinati. Dal Sundance Film Festival, dirige lex animatore dei cartoon Il Re Leone e La sirenetta.

Thriller. Regia di Roger Donaldson, con Nicolas Cage e Guy Pearce. Durata: 104 minuti. La vita del professore Will Gerard viene sconvolta dallaggressione subita dalla moglie: mentre lei ricoverata in ospedale, lui viene avvicinato da un uomo disposto a trovare il colpevole e vendicarsi. Will accetta la proposta. Dallautore di Senza via di scampo e Thirteen days.

STUDENT SERVICES

Erotico. Regia di Emmanuelle Bercot, con Dborah Franois ed Alain Cauchi Durata: 88 minuti. Per mantenersi agli studi, la diciannovenne Laura comincia a prostituirsi attraverso internet.

TERRAFERMA

RUGGINE

COME TROVARE NEL ...


TRAME A CURA DI DANIELE CAVALLA

Commedia. Regia di Salvatore Allocca e Daniela Cursi, con Francesca Inaudi e Giulia Bevilacqua. Durata: 88 minuti. Dallomonimo romanzo, la storia di tre amiche in cerca delluomo dei sogni.

DETECTIVE DEE E IL ....

Fantasy. Regia di Martin Campbell, con Ryan Reynolds e Blake Lively. Durata: 114 minuti. Hal Jordan un pilota chiamato nello spazio dal Corpo delle Lanterne Verdi con la missione di garantire la pace nell' universo. Dallomonimo fumetto, dirige il cineasta del film della serie di 007 Casino Royale.

PROFESSIONE ASSASSINO

Drammatico. Regia di Daniele Gaglianone, con Valeria Solarino e Stefano Accorsi. Durata: 105 minuti. Lautore di Pietro affronta un tema raro nel cinema italiano quale la pedofilia attraverso la storia, rievocata da tre amici, di un medico condotto che arriva negli anni Settanta nella periferia di una citt del Nord Italia.

Azione. Regia di Tsui Hark, con Andy Lau e Tony Leung. Durata: 123 minuti. Prossima ad essere incoronata come prima sovrana nella storia della Cina, la regina Wu viene a trovarsi al centro di un complotto e assolda il famigerato detective Dee per risolvere il caso.

Azione. Regia di Simon West, con Jason Statham e Ben Foster. Durata: 93 minuti. Killer di professione, Arthur Bishop decide di vendicare il suo migliore amico assassinato. Rifacimento del film con Charles Bronson, dietro la macchina da presa c il regista di successi

I SEGRETI DELLA MENTE

Drammatico. Regia di Emanuele Crialese, con Filippo Pucillo e Donatella Finocchiaro. Durata: 88 minuti. Il ventenne Filippo vive su unisola con la madre e il nonno pescatore: un giorno durante una battuta di pesca salvano una donna incinta e il suo bambino e decidono di prendersi cura di loro. Il tema dellimmigrazione secondo lautore di Respiro.

THIS IS ENGLAND

Drammatico. Regia di Hideo Nakata, con Aaron Johnson e Imogen Poots. Durata: 104 minuti. Dallautore di The ring, la storia di cinque adolescenti che si conoscono su internet: uno di loro un ragazzo disturbato che sceglier il

Drammatico. Regia di Shane Meadows, con Thomas Turgoose e Stephen Graham. Durata: 101 minuti. NellInghilterra del 1983 il dodicenne Shaun, senza padre e vittima dei compagni di scuola, entra a far parte di un gruppo di skinhead.

AGIESSE - ALFA TEATRO via Casalborgone 16/I, tel. 011 81.93.529. La nuova stagionedellAlfacon:Cabaret,Operetta,Teatro Ragazzi, Prosa, Teatro Contemporaneo, Teatro Interculturale. Continuano gli appuntamenti con la Rassegna Burattini al Borgo,alBorgoMedievalediTorino,10/09 ore 16.30 Attenti al Lupo. Per informazioni sugli spettacoli di operette della prossimastagioneeperlacquistodicarnetcontattare 011.8197259, ecco alcuni titoli: Il Conte di Lussemburgo di F. Lehr, La figlia diMadameAngotdiC.Lecocq,Lavedovaallegra di F. Lehr, Paganini di F. Lehr, Il pipistrello di J. Strauss, La vie parisienne di J. Offenbach e Lo zingaro baronedi J. Strauss. E possibile acquistare carnet da 6 spettacoli per la stagione di prosa e di teatro per bambini.Corsi di teatro per tutti: corso propedeutico di teatro, per bambini e di cabaret, riduzioni per iscrizioni entro il 31/08. Agevolazioni particolari per CralCircoli-Unitre-Associazioni,convenzionate-affiliati Fitel.Per la stagione operettistica: ingresso gratuito ai bambini sotto i 12 anni ogni adulto pagante biglietto o carnet intero;Esci dal centro, passa allALFA, con te ogni giorno! info@alfateatro.com www.alfateatro.com ALFIERI piazza Solferino 2, tel. 011 56.23.800. Vendita biglietti per gli appuntamenticonclusividel1FestivalPiazza San Giovanni. Vendita Abbonamenti TorinoSpettacoli,Fioreallocchiello,Grande prosa e per farvi ridere, per la Stagione 2011-2012. In vendita biglietti singoli per i Cartelloni Piemonte in scena e Festival di cultura classica, Festival delloperetta e per le rassegne low cost MezzogiornoateatroeSolferinodisera. 18 settembre: scadenza prelazione vecchi abbonamenti (posto fisso e sconto rinnovo). 24 settembre: inizio vendita biglietti singoli cartelloni Fiore allocchiello,GrandeProsa,PerFarviRidere.OraribiglietteriaAlfieri:domenicaeluned1520. Da mar a sab: 11-22.30. Info 01156238.00-info@torinospettacoli.itwww.torinospettacoli.it CARIGNANO/TEATRO STABILE TORINO piazza Carignano 6, tel. 011 88.15.241. Prosegue la vendita abbonamenti - senza lassegnazionedeiposti-7Spettacoliascel-

ta,10Spettacoliascelta,12Spettacoliascelta, Abbonamenti Torinodanza, nuovi Abbonamento Posto fisso Teatro Carignano, Armonie abbonamento in collaborazione tra il Teatro Regio e il Teatro Stabile di Torino e vendita anticipata biglietti Torinodanza Focus uno - Miti. Biglietteria TST, Salone delle Guardie - Cavallerizza Reale, via Verdi 9, dalle ore 12.00 alle ore 19.00, domenica riposo. Info 0115176246 - www.teatrostabiletorino.it CASA TEATRO RAGAZZI E GIOVANI corso G. Ferraris 266/C, tel. 011 19.740.280. Mito Settembre Musica. Sabato Laboratorio Ensemble presenta La musica racconta che..., Tre fiabe di Laura Muscar; Federico Paci direttore, Vanessa Gravina voce recitante. Ore 16.00 e Ore 18.30. www.mitosettembremusica.it
CAVALLERIZZA/TEATRO STABILE TORINO

via Verdi 9, tel. 011 563.452. Prosegue la vendita abbonamenti - senza lassegnazionedeiposti-7Spettacoliascelta,10Spettacoliascelta,12Spettacoliascelta, Abbonamenti Torinodanza, nuovi Abbonamento Posto fisso Teatro Carignano, ultimi due giorni vendita Armonie abbonamento in collaborazione tra il Teatro Regio e il Teatro Stabile di Torino. Vendita anticipata biglietti Torinodanza Focus uno - Miti. Biglietteria TST, Salone delle Guardie - Cavallerizza Reale, via Verdi 9, dalle ore 12.00 alle ore 19.00, domenicariposo.PerinformazioniTel.011 5176246 - www.teatrostabiletorino.it COLOSSEO via M. Cristina 71.. Campagna abbonamenti 2011/2012. Abbonamento Mito: 6 spettacoli fissi a turno fisso: Turno Aprimaserata.TurboBsecondaserata.AbbonamentoArcobaleno:7spettacoliascelta su tutto il cartellone. Abbonamento Arco+Mito: 11 spettacoli a scelta su tutto il cartellone. Sono in vendita i biglietti perlospettacolodiArturoBrachettieiconcerti di Raf e Pino Daniele. La biglietteria aperta da luned a sabato in orario 1013 15-19. Info 0116698034 - 6505195 www.teatrocolosseo.it ERBA corso Moncalieri 241, tel. 011 66.15.447. Vendita biglietti per gli appuntamenticonclusividel1FestivalPiazza San Giovanni. Vendita Abbonamenti TorinoSpettacoli,Fioreallocchiello,Grande prosa e per farvi ridere, per la Stagio-

ne 2011-2012. In vendita biglietti singoli per i Cartelloni Piemonte in scena e Festival di cultura classica, Festival delloperetta e per le rassegne low cost MezzogiornoateatroeSolferinodisera. 18 settembre: scadenza prelazione vecchi abbonamenti (posto fisso e sconto rinnovo). 24 settembre: inizio vendita biglietti singoli cartelloni Fiore allocchiello,GrandeProsa,PerFarviRidere.OraribiglietteriaAlfieri:domenicaeluned1520. Da mar a sab: 11-22.30. Info 01156238.00-info@torinospettacoli.itwww.torinospettacoli.it GIOIELLO TEATRO via Cristoforo Colombo 31bis, tel. 011 58.05.768. Vendita bigliettipergliappuntamenticonclusividel1Festival Piazza San Giovanni. Vendita Abbonamenti Torino Spettacoli, Fiore allocchiello, Grande prosa e per farvi ridere, per la Stagione 2011-2012. In vendita biglietti singoli per i Cartelloni Piemonte in scena e Festival di cultura classica, Festival delloperetta e per le rassegne low cost Mezzogiorno a teatro e Solferinodisera.18settembre:scadenzaprelazione vecchi abbonamenti (posto fisso e sconto rinnovo). 24 settembre: inizio vendita biglietti singoli cartelloni Fiore allocchiello, Grande Prosa, Per Farvi Ridere. Orari biglietteria Alfieri: domenica e luned 15-20. Da mar a sab: 11-22.30. Info 01156238.00-info@torinospettacoli.itwww.torinospettacoli.it GOBETTITEATRO/TEATROSTABILETORINOvia Rossini 8, tel. 011 81.59.132. Prosegue la vendita abbonamenti - senza lassegnazionedeiposti-7Spettacoliascelta,10Spettacoliascelta,12Spettacoliascelta, Abbonamenti Torinodanza, nuovi Abbonamento Posto fisso Teatro Carignano, ultimi due giorni vendita Armonie abbonamento in collaborazione tra il Teatro Regio e il Teatro Stabile di Torino. Vendita anticipata biglietti Torinodanza Focus uno - Miti. Biglietteria TST, Salone delle Guardie - Cavallerizza Reale, via Verdi 9, dalle ore 12.00 alle ore 19.00, domenica riposo. Info 0115176246 www.teatrostabiletorino.it I CONCERTI DEL POMERIGGIO piazza Solferino 4.. Prelazione e rinnovo abbonamenti posti numerati per stagione 20112012 pressoTeatroAlfieriTel.0115623800.

Orari biglietteria: feriali 11-20, festivi 1520. Conferenza di presentazione della stagione2011-2012gioved22settembreore 11.30 al Teatro Alfieri. Ingresso gratuito. Inaugurazione stagione: Luna tu...Selezionediariedalleoperettepiamate al musical con Susy Picchio soprano, Fulvio Massa baritono, Massimiliano Brizio pianoforte. Mercoled 12 ottobre, ore 16. Giovani interpreti in concerto...Momentimusicalitraipiamatidalgrande pubblico con Chiara Pavan flauto, EugeniaEmmaCanalepianoforte.Mercoled 19ottobre,ore16.Giovaniinterpretiinconcerto...In compagnia di Mozart, Liszt e Beethovencon Enrica Pellegrini pianoforte. Mercoled 2 novembre, ore 16. Celebri valzer, polke e marce della famiglia Strauss con Elvira Foti pianoforte, Roberto Metro pianoforte. Mercoled 23 novembre, ore 16. 1870-1920...Mezzo secolo tra salotti e caf chantant con Susy Picchio soprano, Roberto Cognazzo pianoforte. Mercoled 30 novembre, ore 16 LAVANDERIAAVAPOREc.Pastrengoangolo via Tampellini (Collegno), tel. 011 08.12.411. Scuola di danza e perfezionamento del BTT. Dal 5 al 30 settembre. Audizioni per lanno scolastico 2011/12. Balletto Teatro di Torino tel. 0110812411 0114730189 - 3289766248 info@ballettoteatroditorino.it www.ballettoteatroditorino.it MITO SETTEMBRE MUSICA 2011 tel. 011 44.24.703. Dalla Russia con amore Boris Petrushansky, pianoforte, Chiara Amar, mezzosoprano, Anton Dressler, clarinetto, Diego Chenna, fagotto, Francesco Senese, violino, Xenia Ensemble. Ore 17 ingresso gratuito. (Conservatorio Giuseppe Verdi). Caro Liszt,altri 200 di questi anniIgor Roma, pianoforte. Ore 18 (Teatro Vittoria).Thtre Equestre Zingaro Le centaure et lanimal di Bartabas e Ko Murobushi. Ore 21 (Moncalieri (TO) - Limone Fonderie Teatrali).Dalla Russia con amoreMusiche di Sergej Prokofev, Igor Stravinsky Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, Yuri Temirkanov, direttore. Ore 21. (Auditorium Giovanni Agnelli - Lingotto)
MONCALIERI LIMONE FONDERIE TEATRALI/TEATRO STABILE TORINO via Pastrengo

88.. Per Torinodanza Festival, in prima italiana, Le centaure et lanimal, Thtre Equestre Zingaro, creazione, messa in scena, scenografia Bartabas. Ore 21. Luned 12 settembre inizio vendita Abbonamento Speciale Moncalieri riservato ai residenti. Biglietteria TST, Salone delle Guardie - Cavallerizza Reale, via Verdi 9, dalle ore 12.00 alle ore 19.00, domenica riposo, Tel. 011 5176246, www.teatrostabiletorino.it www.torinodanzafestival.it MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 011 23.04.153. Chiusura estiva. E in allestimento la stagione teatrale 2011/2012 con la Rassegna di Teatro in Lingua PiemonteseTutdarije,laStagionediTeatro di Prosa Luci sulla ribalta, la Rassegna di Teatro per Ragazzi Cera una volta, la Rassegna per i cittadini over 60 Il nastro dargento e la Rassegna di Teatro per le scuole La Scuola va a Teatro. www.teatromonterosa.it OFFICINA CAOS piazza E. Montale 18 A www.stalkerteatro.net,tel.01173.99.833. Damercoled14asabato17settembre,ore 21.00: XXIV edizione del Festival Internazionale delle Arti Differenti Sensazioni - Palazzo Ferrero, Biella. Per la nuova stagione delle Officine CAOS, info 0117399833 PICCOLO REGIO GIACOMO PUCCINI. MITO Settembre Musica. Concerto del Quintetto di fiati Prestige del Teatro Regio. Musiche di Rossini, Briccialdi, ?ajkovskij, Rota. Ore 18 alla Villa Tesoriera (corso Francia 192).Ingressoliberofinoaesaurimentoposti. Info - Tel. 011.442.4777 e www.mitosettembremusica.it. PICCOLO TEATRO PEREMPRUNER - Grugliasco, tel. 011 787.780. Ripartono il 26 settembre i corsi di teatro Gruppo Camaleonte per bambini, adolescenti ed adulti; Corso di scrittura creativa, corso di dizioneeseminarisullastoriadelTeatro.Info: 011/7808717 - 787780. Ore 10-13 www.viartisti@fastwebnet.it SOLFERINO piazza Solferino 2, tel. 011 56.23.800. Vendita biglietti per gli appuntamenticonclusividel1FestivalPiazza San Giovanni. Vendita Abbonamenti TorinoSpettacoli,Fioreallocchiello,Grande prosa e per farvi ridere, per la Stagio-

ne 2011-2012. In vendita biglietti singoli per i Cartelloni Piemonte in scena e Festival di cultura classica, Festival delloperetta e per le rassegne low cost MezzogiornoateatroeSolferinodisera. 18 settembre: scadenza prelazione vecchi abbonamenti (posto fisso e sconto rinnovo). 24 settembre: inizio vendita biglietti singoli cartelloni Fiore allocchiello,GrandeProsa,PerFarviRidere.OraribiglietteriaAlfieri:domenicaeluned1520. Da mar a sab: 11-22.30. Info 01156238.00-info@torinospettacoli.itwww.torinospettacoli.it TEATRO ASTRA via Rosolino Pilo 6.. Dal 13 settembre partir la vendita degli abbonamenti e dei biglietti presso la cassa del Teatro Astra, dal marted al venerd dalle ore 16 alle ore 19. Teatro Astra (Via Rosolino Pilo 6, Torino) tel. 0115634352 info@fondazionetpe.it www.fondazionetpe.it TEATRO CARDINAL MASSAIA via Sospello 32,tel.011257.881.inallestimentolaStagione2011/2012conCarlottaIossettieAndrea Beltramo, teatro napoletano, piemontese,cabaret,larassegnaSiparioScuole, le conferenze del Luned Cultura e molto altro ancora! La segreteria del teatro rimarr chiusa per il periodo estivo fino all11 settembre compreso. Per informazioni: informazioni@teatromassaia.it www.teatromassaia.it TEATRO REGIO. Vendita abbonamenti a Le Nove Sinfonie di Beethoven, con lOrchestra e Coro del Teatro Regio diretti da G. Noseda (Teatro Regio, dal 28/9 al 6/10). Abbonamento a 4 concerti: 125 e 97; under 30: 100 e 73. Biglietti in vendita dal 20/9. Biglietteria (ore 10-13 e 1418) - Tel. 011.8815.241/242. TEATRO SUPERGA piazzetta Macario - Nichelino www.teatrosuperga.it, tel. 011 62.79.789. Stagione lirica 2011/2012 Cartellone definitivo: La Boheme (12/11); Omaggio a Giuseppe Verdi, con il baritono Leo Nucci (30/11); Don Pasquale (17/12); Gran Gal di Danza con la partecipazione straordinaria di AlfonsoPaganini(7/1/2012);IlTrovatore (18/2); Al Cavallino bianco (24/3); Lucia di Lammermour (21/4); Don Giovanni (12/5). Abbonamenti in vendita dal 29 settembre. Info 0116279789 dal gioved al sabato, dalle ore 15 alle ore 19.30

Teatro

sperimento sulla celebre molecola. Sabato e domenica, 14, 30-19,30. ACCADEMIA ALBERTINA DI BELLE ARTI - LA PINACOTECA (via Accademia Albertina 8, telefono 011 8177862). Chiuso per ferie, riapre il 1/9. ARCHIVIO DI STATO (piazza Castello 209 telefono 011 540382). Orario: 9-18,30 tutti i giorni, domenica chiuso, ultimo ingresso 17,45, ingresso libero. Sala studio di piazza. Castello e via Piave 21 orario: dal luned al venerd 8-18,30; sabato 8-14, domenica chiuso. ARCHIVIO STORICO DELLA CITTA (via Barbaroux 32, telefono 011 443.1811). Mostra: I volti della storia dallo Statuto Albertino al primo Parlamento italiano, fino al 30/11. Orario: luned venerd 8,30-16,30. Sabato e festivi chiuso. Ingresso libero. ARMERIA REALE (piazza Castello 191, telefono 011 543889). Orario: da marted a domenica e festivi 8,30-19,30; luned chiuso. BASILICA DI SUPERGA E REALI TOMBE DI CASA SAVOIA (strada Basilica di Superga 75, telefono 011 8997456). Orari chiesa: luned-venerd 9-12; 15-18; sabato, domenica e festivi 9-12; 15-19. Orari Tombe Reali dei Savoia e Appartamento Reale: sabato, domenica e festivi 9,30-19,30. Visite alla Cupola, gioved, venerd e sabato dalle 21,30 alle 0,30. BIBLIOTECA NAZIONALE (piazza Carlo Alberto 3, telefono 011 8101111). Mostra: albatro Manzi storia di un Maestro, fino al 15/11. Orario: dal luned al venerd 8,30-18,30; sabato 8,30-13,30, domenica chiuso. BIBLIOTECA REALE (piazza Castello 191, telefono 011 543855). Orario: luned, marted e mercoled 8,15-18,45; gioved e venerd 8,15-13,45; 14-18,45; sabato 8,15-13,45. BORGO E ROCCA MEDIEVALE (viale Virgilio -Parco del Valentino, telefono 011 4431701). Mostra: Torino. La citt che cambia, fino al 9/10. Orario: la Rocca, da marted a domenica e festivi 10-18, ultimo ingresso 45 minuti prima; primo mar. del mese ingresso gratuito. Luned chiuso. Borgo: Orario: tutti i giorni 9-20. Giardini: da marted a domenica 10-18, fino al 16/10. CENTRO STORICO FIAT (via Chiabrera 20, telefono 011 0066240). Mostra: Immagini dallArchivio FIAT 1980-2010. Orario: domenica, luned e marted 10-13; 15-19. Ingresso gratuito. Fino al 27/11. FONDAZIONE ACCORSI OMETTO MUSEO DI ARTI DECORATIVE (via Po 55, telefono 011 8376883). Mostra: Terre preziose Reali maioliche di Torino, dal 15/9 al 8/1/12. Orario: da marted a domenica 10.00-13.00; 14.00-18.00. Luned chiuso. Solo visite guidate. FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO (via Modane 16, telefono 011 379.76.00). Mostra: UnEspressione Geografica. Unit e Identit dellItalia attraverso lArte Contemporanea fino all8/1/012, Orario: marted, mercoled e venerd 14-20, gioved 14-23, sabato e domenica 12-20, luned chiuso. GALLERIA SABAUDA (via Accademia delle Scienze 6, telefono 011 547.440). Orari: tutti i giorni e festivi 8,3019,30, luned chiuso. GAM (via Magenta 31, tel. 011 4429518). Collezioni permanenti. Domenica ore 16 visita guidata. Mostra: Eroi, fino al 9/10, Laustera bellezza: cartoni inediti di Enrico Reffo, fino al

A... COME AMBIENTE (corso Umbria 90, telefono 011.070.25.35). Mostra: Acqua nello spazio

2/10. Orario: da marted a domenica 10-18. Luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima; primo marted del mese ingresso gratuito. Visite guidate su prenotazione 011 4429546/7. MAO MUSEO DARTE ORIENTALE (Palazzo Mazzonis, via San Domenico 11, telefono 011 4436928). Stampe e dipinti giapponesi. Orario: tutti i giorni 10-18, gioved 10-21, luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima; primo marted del mese ingresso gratuito. Domenica ore 15,30 visita guidata. MUSEO DELLA SINDONE (via San Domenico 28, telefono 011 4365832). Orario: tutti i giorni 9-12; 15-19. Ultimo ingresso unora prima. MUSEO DI ANTICHIT (via XX Settembre 88/c, telefono 011 5212251). Orario: tutti i giorni 8,30-19,30. Domenica ore 16 visita guidata gratuita. MUSEO DIFFUSO DELLA RESISTENZA (corso Valdocco 4/A, telefono 011 4361433). Allestimento permanente: Torino 1938-1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione, mostra: Volti Nuovi fino al11/9. Orario: tutti i giorni 10-18, gioved 14-22. Luned chiuso. MUSEO DIOCESANO (piazza San Giovanni, tel. 011.5156408). Orario: ven., sab., dom. 9,30-12; 14,30-18; www.diocesi.torino.it/museo. MUSEO EGIZIO (via Accademia delle Scienze 6, telefono 011 5617776). Orario: tutti i giorni 8,30-19,30, luned chiuso. Ultimo ingresso unora prima. MUSEO LE NUOVE (via Paolo Borsellino 1, telefono 011 3090.115). Orario apertura 15-17. Tutti i giorni visita guidata ore 15; 2 e 4 domenica del mese ore 9, ore 10,30 S. Messa. MUSEO NAZIONALE DELLAUTO (corso Unit dItalia 40, telefono 011 677666). Mostra: I Love IT: 100% Stile Italiano, fino al 25/9. Orario: luned 10-14, marted 14-19, mercoled, gioved, domenica 10-19, venerd e sabato 10-21. La biglietteria chiude un ora prima. MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA ALLA MOLE ANTONELLIANA (via Montebello 20, telefono 011 8138560). Orario: tutti i giorni 9-20, luned chiuso. La biglietteria chiude un ora prima. MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA (piazzale Monte dei Cappuccini, 7, telefono 011 6604104). Mostre: Montagne di vini lontani. Etichette per botti, Argentina 1900- 1950, fino al 20/11, I villaggi alpini, le identit nazionali alle grandi esposizioni, fino al 20/11, Le Alpi e lUnit Nazionale trasformazioni e mutamenti, fino al 20/11. Orario: da marted a domenica 9-19, luned chiuso. MUSEO NAZIONALE DEL RISORGIMENTO PALAZZO CARIGNANO (piazza Carlo Alberto 8, telefono 011 5621147). Orario: da marted a domenica 9-19, ultimo ingresso ore 18, luned chiuso. MUSEO PIETRO MICCA (via Guicciardini 7a, telefono 011 546317). Orario: 10-18. Luned chiuso. Visite guidate: sabato 10,30-14,30-16,30; domenica 10,30-14,30- 15,30-16,30. MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI (via Giolitti 36, telefono 011 4326354). Museo storico di zoologia. Mostre permanenti: Arca, Mineralia 2, Un futuro diverso. Salvare la biodiversit per salvare il pianeta fino al 4/9, Alberto La Marmora geografo e scienziato. Quattro fratelli generali per lItalia Unita, fino al 18/9. Torineide. De mirabile et inaudita exploratione fino al 25/9, Orario: tutti i giorni 10-19, marted chiuso. OGR (via Castelfidardo 18, telefono 011 4992333) Mostre: Fare gli italiani, Stazione Futuro, Artieri domani, fino al 20/11. Orario: da marted a venerdi 9-18, sabato 9-20, dome-

nica 9-18, luned chiuso. PALAZZO BAROLO (via Delle Orfane 7, telefono 011 43603119). Visita appartamenti storici. Orario: da luned a venerd 10-12.30; 15-18,30; sabato e domenica 15-18,30. PALAZZO MADAMA - Museo civico di arte antica (piazza Castello, telefono 011 4433501 www.palazzomadamatorino.it). Mostra: Sar lItalia. La ricostruzione del primo Senato, fino al 8/12, Torino che guarda il mare Luigi Mainolfi, fino al 6/11. Orario: tutti i giorni 10-18; domenica 10-20, luned chiuso, primo marted del mese ingresso gratuito. PALAZZO REALE (piazza Castello, telefono 011 4361455). Orario: tutti i giorni 9-19,30, luned chiuso; sabato visite guidate dalle 9,30 alle 18,10. PAV - Parco Arte Vivente (via Giordano Bruno 31, telefono 011 318.22.35, www.parcoartevivente.it. Mostra: Living works di Eduardo Kac, fino al 25/9. Orari: da mercoled a venerd 13-18; sabato e domenica 12-19. La biglietteria chiude mezzora prima. PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI (Lingotto, 8 Gallery - via Nizza 230, telefono 011 0062713 - www.pinacoteca-agnelli.it). Or.: da marted a domenica 10-19, luned chiuso. PROMOTRICE BELLE ARTI (viale Crivelli 11, telefono 011 6692545). Antologica di Guido Botta. Orario: tutti i giorni 10,30-12,30; 16,30-19,30, domenica 10,30-12,30, luned chiuso.

Musei

Provincia
011 9565220/22). Collezione permanente. Mostra: Tutto connesso 2, fino al 18/9, Andro Wekua. A Neon Shadow, fino al 4/9. Orario: da marted a venerd 10-17, sabato e domenica 10-19, luned chiuso. CASTELLO DI MONCALIERI (piazza Baden Baden, Moncalieri, telefono 3665992861). Mostra: Vita al Castello. Difesa, loisir, politica e presidio nellappartamento della principessa Maria Letizia. Orario: da mercoled a domenica 10-18. FORTE BRAMAFAM (Bardonecchia, telefono 339 2227228) Orario: 10-18; ultimo ingresso unora prima. FORTE DI EXILLES (Exilles, telefono 0122 58270) Orario: 10-19; chiuso luned. FORTE DI FENESTRELLE Orario: da gioved a luned 10-17; chiuso marted e mercoled Prenotazioni 0121.83600. MUSEO DELLO SPAZIO E PLANETARIO DIGITALE (via Osservatorio 8, Pino Torinese, telefono 011 8118640, www.planetarioditorino.it). Orario: da marted a gioved 9,30-17,30, venerd a domenica 14,00-19,30, luned chiuso. Ultimo ingresso unora prima. MUSEO STORICO DELLARMA DI CAVALLERIA (viale Giolitti 5, Pinerolo, telefono 0121 376344, www.museocavalleria.it). Orario: marted e gioved 9-11,30; 14-16, domenica 10-12; 15-18. REGGIA DI VENARIA REALE (piazza Repubblica, Venaria, telefono 011 499.23.33 - www.lavenariareale.it). Mostre: La bella Italia Una passeggiata nellarte italiana, fino al 11/9. Orario: dal marted al venerd 9-18; sabato e domenica 9-20, luned chiuso. Giardini: da marted a domenica 9-20, luned chiusi. La biglietteria chiude unora prima. cesare.vai@mailbox.lastampa.it.
CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO DARTE CONTEMPORANEA (piazza Mafalda di Savoia, telefono

T1 T2 PR CV

76 Spettacoli Cronaca
RITROVI
CLUB 84 & TANGO 011.6699560 ore 15,30 Tropical Band. Ore 21,00 Liscio Doc By Bruno Mauro. GARDEN Balli tradiz. e gruppo. LA TERRAZZA riposo. Sabato 10 Festa zodiacale Vergine. Via Stradella 8 To. Tel. 011.2409241. In caso di maltempo aperta la sede invernale Le Roi. TANGO arriva marted 13 h 21,00.

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Proposte culturali
ASSOCIAZIONE CULTURALE A.G.S.T. propone un Laboratorio Teatrale presso lAuditorium della CASCINA MARCHESA in C.so Vercelli 141, Torino il luned dalle 18,30 alle 20,00 a partire dal 16 ottobre per 25 incontri ed aperto a tutti senza limiti di et. Il laboratorio sar condotto da Augusto Grilli, attore e regista. La partecipazione prevede uniscrizione del costo di euro 50,00. Per informazioni e iscrizioni tel. 011.8197259. ASSOCIAZIONE MARCIDORJS E FAMOSA MIMOSA (via Ferrante Aporti, 27). 011.4368730 - 328.7023604. Sono aperte le iscrizioni al Laboratorio Teatrale permanente. Tema di studio: "Edipo Re" di Sofocle. EIKONTEATRO (Via Bertola 57 - Torino Tel. 0119703785). Aperte iscrizioni ai corsi tenuti da Ivo De Palma: doppiaggio, adattamento dialoghi, recitazione radiofonica, recitazione cine-televisiva e Voce in Azione. www.eikonteatro.com Iscrizioni: infocorsi@eikonteatro.com. CENTRO JAZZ TORINO (Via Pomba 4 - Torino 10123 - Info tel. 011 884477 - www.centrojazztorino.it). Sono aperte le iscrizioni ai Laboratori di Canto e Tecnica Vocale e ai Corsi Strumentali Trimestrali e Semestrali - Tutti i livelli. GIOVENTURA PIEMONTISA (via San Secondo, 7bis). Corsi di avviamento al Teatro in lingua Piemontese, corsi specifici per amatoriali, stages e laboratori di scrittura e lettura condotti dal Teatro Zeta. Info: 0115660491 3392100604. LABORATORIO SAN FILIPPO Sono aperte le iscrizioni al Laboratorio San Filippo di educazione teatrale. Annuale, si organizzer in due cicli di incontri. Il laboratorio riservato ai giovani di et non inferiore ai 18 anni. Info 0118173373 - 3406771862 OASI (Via Saluzzo, 23 - Torino tel. 011 669.95.94) oasi@oasitopos.eu. eu. Venerd 9 settembre, ore 21.15, Cascina Giaione (Via Guido Reni 102, Torino), ingresso libero: Io La Bela Rosin - Rosa Vere.llana, Contessa di Mirafiori e Fontanafredda, si racconta. Lettura scenica con il Duo Evocar (Patrizia Bossonl, voce recitante, e Giuseppe Serafino, pianoforte e canto). Dopo la pausa estiva, riprenderanno presso Topo. (Via Pinelli 23, Torino) le attivit didattiche di Oasi sullo spettacolo (laboratorio teatrale, laboratorio di drammaterapia, corso di canto, stage di recitazione cinetelevisiva) e sulla comunicazione (dizione, lettura ad alta voce, public speaking, comunicazione efficace, uso della voce, tecniche di narrazione, mnemotecnica). E' disponibile il calendario e sono aperte le iscrizioni. SANTIBRIGANTI TEATRO (Via Artisti, 10 - Torino, tel. 011643038 - www.santibriganti.it). TEATRANZARTEDRAMA (Via Palestro, 9, Moncalieri (TO) tel. 011 645.740). XXV Anno Corsi di Formazione Teatrale 2011/2012 sono aperte le iscrizioni indetto il Bando per laccesso al Biennio dellAccademia delle Arti Sceniche del Piemonte scuola professionale per la formazione dellattore di teatro, cinema, televisione; informazioni www.teatranza.it tel.011.645740 (luned venerd 14 18). TEATRO DELLE DIECI (Via P. Clotilde, 3 (TO) www.teatrodelledieci.it. Sono aperte le iscrizioni ai corsi di recitazione 2011/12 diretti da M. Scaglione. Le lezioni si terranno presso la sede di C. Trento 13 (TO) il luned e il gioved orario preserale e serale. Info 392-3669574 347-7851494 - didattica@teatrodelledieci.it O.D.S.s.c. (Via Nicola Fabrizi 16 tel. 011 4472759) Sono aperte le iscrizioni alla scuola del doppiaggio 2011/12. ods@odsweb.it, www.odsweb.it TOPOS (Via Pinelli, 23 - Torino tel. 011 76.00.736 - topos@oasitopos.eu). Dal 19 settembre, 3 attivit sul movimento ed il benessere (lezioni di prova gratuite su prenotazione): Ginnastica Dolce (luned 17-18 e gioved 10-11, con Ornella Sciortino e Gloriana Pilato); Pilates (luned 18.30-19.30 e gioved 11.30-12.30); Yoga (mercoled, 10.45-12.15 e 18.30-20, con Francesca Magnone). Dal 30 settembre, corso di Tarocchi (con Ornella Di Russo, 15 h, venerd 18-19.30). Domenica 2 ottobre, Danza L'abbondanza (con Simona Vanetti, h. 10-18.30). A seguire: costellazioni familiari, metodo Bates, reiki, astrologia, sogni, yoga e accompagnamento al parto, voce materna. disponibile il calendario, le iscrizioni sono aperte. Sale a disposizione in affitta per attivit ospiti. Per informazioni pi dettagliate: www.oasitopos. TRU DANSING (Via Trinit, 10 - Torino). Info 3355635714 - stefaniacontu@hotmail.com.

LeTVprivate
Telegiornale; 1.30 Tg 9 Telegiornale TELECUPOLE 16.00 Facciamo Causa Sit Com; 16.30 Informazioni Commerciali; 18.00 Car Show; 18.30 Detto Fra Noi; 19.00 Abbronzatissima; 19.15 Coming Soon - News - Tg Economico; 19.30 Tg4 Notiziario - Paese Che Vai Meteo; 20.45 Abbronzatissima - Qui Riviera; 21.00 Itinerari Viaggio Nel Bel Paese; 21.30 Romagna Mia; 23.00 Tg4 Notiziario; 23.30 24.00 - Evita Tv; 1.15 01.45 - Sorrisi E Skanzoni; 2.30 07.00 - Programmi Non Stop TELECITY 19.00 Tg 7; 19.30 Diretta stadio; 20.00 Superboy; 23.30 Film VIDEOGRUPPO 7.00 Cerea; 8.30 Shopping; 13.00 Orario continuato; 14.00 Qsvs News; 14.30 Shopping; 19.00 Vp News; 19.30 Vp Sera; 20.00 Qsvs Sera; 20.30 Tutto derby; 23.00 Automoto Channel; 24.00 Shopping PRIMANTENNA 13.35 Primanews Diretta Giorno; 14.00 Primantenna Shopping; 19.00 Primanews Edizione Cuneo; 19.20 Primanews Edizione Regionale; 19.45 Hard Trek; 20.15 Bazar; 20.45 Primanews - Extra; 21.00 Primafila Conduce Wlady; 23.00 Primanews - Diario del Giorno; 23.15 Primanews - Extra; 23.30 Peperine Show; 23.55 Autoccasioni; 0.30 Peperine Show; 1.00 La Notte Di Primantenna QUARTA RETE 11.00 Affari doro; 11.30 Le auto della settimana; 12.30 Ma che musica, Ramona!; 14.30 Affari doro; 17.00 K2; 19.00 T4 Serale; 19.30 Qui Calcio; 20.00 Bouquet Tv; 20.30 Granata Doc; 22.30 Antropos; 23.30 Le teorie di Darwin; 0.30 Affari doro TELETIME 9.00 Film; 12.00 Film; 14.30 Film; 22.30 Film QUINTA RETE 8.10 Le avventure di Pinocchio; 12.30 Caff della Versiliana; 17.00 Le avventure di Pinocchio; 19.30 Andrea Celeste; 20.35 Cavalli ruggenti; 21.00 Film; 24.00 Film QUADRIFOGLIO - TV 12.30 Piemonte oggi; 13.00 Cucioone; 14.00 Sport; 16.00 Speciale cinema; 16.30 Approfondimenti; 17.45 Speciale Cinema; 18.00 Turismo; 18.30 Un libro per amico; 19.00 Cucioone; 19.30 Piemonte oggi; 20.00 Body Show; 20.30 Turismo; 21.00 Time out; 21.30 Volley time; 22.00 Turismo; 23.00 Piemonte oggi; 24.00 Blu Italia; 1.00 Programmi non stop RETE CANAVESE 20.00 Telenovela; 20.30 Azzurro cielo; 22.30 Telegiornale; 23.00 Le auto della settimana G.R.P. 18.30 TG Monitor Torino; 18.45 TG Monitor Cuneo; 19.00 TG Monitor Alessandria; 19.30 Alessandria ; 19.45 Cuneo ; 20.30 Dillo a Placido su Grp; 21.30 Dalle citt del Piemonte... Alessandria; 22.30 Buone notizie RETE 7 19.00 Informa Sette; 19.30 Qui studio a voi stadio; 21.00 Assist; 22.45 Informa sette; 0.15 Sexy bar INTV 15.00 Programmi Telepace; 19.00 Tg; 20.15 Coming soon; 20.30 Programmi Telepace; 22.45 Rubrica dauto TELESUBALPINA-TORINO 6.30 Tg Roller; 8.30 Santa Messa; 13.00 Giorno per giorno 1 Parte; 13.45 Tg Flash; 14.00 Giorno per giorno 2 Parte; 18.30 La Chiesa Nella Citt; 19.00 Il Giorno Del Signore; 19.15 Tg Notizie; 19.45 Novastadio Sprint; 20.30 Griglia Di Partenza; 23.00 Tg Notizie TELESUBALPINA 2 7.30 Buongiorno Piemonte; 8.30 Santa Messa; 12.30 Giorno per Giorno; 13.45 Tg flash; 18.30 Inu Yasha; 19.15 Tg notizie; 19.40 Tg 2000; 20.30 Griglia di Partenza; 23.00 Tg notizie VIDEONORD 20.00 Meteo - Lotto in salotto Cartoni animati - Rond - Soldi - 6 con Di Pietro; 22.30 Shopping - Redazionali; 23.30 Meteo MOTORITV 12.00 Stop & go; 12.30 La vetrina dellauto; 13.30 Tg Motori; 13.45 Autoccasioni; 14.30 La vetrina dellauto; 15.00 Autoccasioni; 16.00 Tg Motori; 16.15 La vetrina dellauto; 17.30 Stop & go; 18.00 Tg Motori; 18.30 Autoccasioni; 19.00 La vetrina dellauto; 20.00 Autoccasioni; 20.30 La vetrina dellauto; 21.05 Tg Motori; 21.35 Stop & go; 24.00 Autoccasioni; 0.30 La vetrina dellauto. TELESTUDIO 12.30 Giramusica; 14.00 Andrea Celeste; 20.05 Cavalli ruggenti; 20.30 Le avventure di Pinocchio; 21.00 Caff della Versiliana; 23.05 Ridi Torino Story; 24.00 Film.
Eventuali errori e variazioni nei programmi sono causati dalla non tempestiva comunicazione delle emittenti.
TELESTAR 13.30 Tg 9 Telegiornale; 20.00 Tg 9

Per la pubblicit su:

Via Marenco, 32 10126 TORINO Tel. 011.666.52.11 - Fax 011.666.53.00

DOMANI A TORINO

NOTIZIE dalle AZIENDE


GARU
Il Garu, nato nel 1975, oggi senza dubbio il pi grande club cinofilo italiano e si occupa da oltre trentacinque anni di addestramento cinofilo a tutti i livelli: dai corsi di educazione-base, ai perfezionamenti agonistici di Obedience o Agility, il tutto fatto personalmente dal padrone, senza dover affidare il proprio cane in mano ad estranei. Il Garu infatti stato il primo a interpretare leducazione del cane con la formula cane-padrone, bandendo i sistemi coercitivi e utilizzando soltanto leve positive quali il gioco, il premio e la carezza. Proprio con questo spirito il Garu offre, nella sua grande struttura di Tetti Neirotti di Rivoli alle porte di Torino (mq. 40.000 di parco perfettamente attrezzato), il corso di educazione-base, che prevede lezioni individuali o collettive per insegnare ai padroni di soggetti di qualunque razza, et e taglia, a impostare una corretta gestione del cane nella vita quotidiana. Lezioni collettive sono frequentabili a scelta il sabato mattina o pomeriggio, la domenica mattina o il mercoled pomeriggio o pre-serale. Per chi invece preferisse la formula individuale pi personalizzata, il corso potr essere organizzato su misura in funzione delle esigenze dellallievo (con inizio in qualunque momento dellanno e lezioni su appuntamento in qualsiasi giorno della settimana). Per maggiori informazioni possibile visitare il sito internet www.garu.it, contattare il 335.8498909 o andare direttamente al campo, aperto per informazioni. Telefonare allo 011.9593725.

Ri s

torante da

Cucina Tipica Toscana e Marinara


Per una serata in allegria e Buon gusto provate i nostri menu:

MENU DEGUSTAZIONE DI PESCE Antipasti - primo - secondo - dolce - Acqua e vino della casa 29,00 MENU DEGUSTAZIONE DI CARNE Antipasti - primo - secondo - dolce - Acqua e vino della casa 25,00

Per chi non gradisce i menu vasta scelta alla carta sempre aggiornata con piatti tipici toscani e marinari Inoltre potrete ordinare le nostre specialit e portarle a casa
GRADITA LA PRENOTAZIONE

Comune di Cantalupa Cantalibri 2011


Dal 10 al 24 settembre si svolger a Cantalupa la dodicesima edizione di Cantalibri, tradizionale appuntamento con il libro e la lettura, che si colloca nella cornice del borgo Monastero, tra lAntica Cascina e la Villa Comunale. La mostra mercato del libro, che il cuore delliniziativa, si concentrer nella domenica 11 settembre e vedr coinvolti una sessantina di espositori tra editori grandi e piccoli, librerie e enti culturali. Un fitto programma di presentazione di testi e letture accompagnato da momenti di intrattenimento per grandi e piccini. I temi affrontati nelle opere presentate sono vari, con per un particolare accento su argomenti sociali e di spiritualit, oltrech sul Risorgimento italiano, nelloccasione dei 150 anni dellunit. Il filone storico ha sempre la sua importanza, magari nella forma di romanzo, con autori quali Fabrizio Tavella (Alle soglie della libert) e Alessandro Barbero, ospite ormai permanente di Cantalibri, che presenter, la sera del venerd 16 settembre, il suo Gli occhi di Venezia. Levento spettacolare che aprir la domenica 11 sar Tutte le musiche del Risorgimento, presentato dal quintetto darchi Viotti Ensemble che si esibir sulla piazza della chiesa parrocchiale alle 10.45 del mattino. La sera di sabato 10 verr proiettato un nuovo film-documentario del regista cuneese Fredo Valla: il soggetto il Monastero di Pra d Mill, con la sua comunit cistercense. La manifestazione si chiuder con una pice teatrale il sabato 24 settembre nel teatro comunale. Il Teatro delle Dieci presenter I Fisici di Drrenmatt, significativa parabola sulle cattive mire del potere sulla ricerca scientifica e le sue scoperte.

CONTATTATECI PER TUTTE LE VOSTRE CERIMONIE: BATTESIMI, COMUNIONI, CRESIME. OTTIMI PREZZI!

10133 Torino - C.so Moncalieri, 190 Tel. 011 661 48 09 Cell. 339 10 98 717

Elisabet apre un nuovo punto vendita monomarca Andrea Morelli a Torino


Il Calzaturificio Elisabet inaugura oggi 8 settembre a Torino un nuovo punto vendita monomarca Andrea Morelli, in via Cernaia 40. Il taglio del nastro ufficiale si terr alle ore 17, alla presenza dellAmministratore Delegato dellazienda Marcello Vallasciani e del responsabile retail Andrea Morelli Giordano Fagiani. A seguire un esclusivo cocktail party aperto a tutti i partecipanti. Per la nuova boutique di Torino, il calzaturificio Elisabet ha studiato un design in linea con il posizionamento del proprio brand Andrea Morelli: stile chic e ricercato, in cui dominano il bianco e il nero tra le geometrie essenziali degli arredi ed in cui risaltano con eleganza le calzature per donna e uomo. In vetrina i prodotti best seller della nuova collezione Andrea Morelli uomo e donna Autunno-Inverno 2011-12: per lei cuissard, stivali stringati, cavallerizzi e boots ma anche decollete, francesine, tronchetti e ballerine per un look versatile e glamour adatto ad ogni occasione; per lui eleganti stringate, sneaker sportive e colorate e stivaletti vintage revival degli anni 70. Per lazienda guidata dalla famiglia Vallasciani si tratta di un nuovo importante investimento, a testimonianza della forte strategia di sviluppo che stata impostata negli ultimi anni, e che punta, tramite una rilevante espansione retail, sulla diversificazione del prodotto e sullinternazionalizzazione. Questanno si tratta della quarta apertura di monomarca Andrea Morelli, dopo quelle di Barcellona, Pescara e Marina di Gioiosa Ionica e nei prossimi mesi sono previsti altri opening nel Lazio ed in Emilia Romagna. Andrea Morelli ha inoltre inaugurato, in questo 2011, il proprio showroom a Milano, un raffinato open space di oltre 230 metri quadri. La Elisabet ha archiviato il 2010 con un fatturato che sfiora i 42 milioni di Euro, mostrando un incremento a doppia cifra rispetto lanno precedente e guardando con successo alla propria strategia di marketing. LAzienda dispone oggi di oltre 40 punti vendita nelle pi importanti citt italiane tra cui Milano, Roma, Genova, Firenze, Ischia, Potenza, Palermo, Caserta, Bari, Cuneo, Reggio Calabria, Matera, Marina di Gioiosa Jonica, Pescara e dallo scorso aprile anche Barcellona. Shop on line: www.andreamorelli.it

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

Spettacoli Cronaca 77

I film

ALFIERI piazza Solferino 4, tel. 01156.23.800. Prezzi: 6,50 int.; 4,50 rid. over 60, under 26; 2,50 abb+CVC Chiusura estiva o=P AMBROSIO CINECAF corso Vittorio 52, tel. 011540.068. Prezzi: 7,50 int. dal secondo spettacolo; 5,50 int. primo spettacolo, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60 (da Luned a Sabato pomeriggio). Abbonamento: 5 ingressi 22,00, 10 ingressi 40,00 Chiuso o=P ARLECCHINO corso Sommeiller 22, tel. 01158.17.190. Prezzi: 7,50 int. dal secondo spettacolo; 5,50 int. primo spettacolo, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60 (da Luned a Sabato pomeriggio); si accettano abbonamenti AGIS. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00; Abbonamento: 5 ingressi 22,00, 10 ingressi 40,00 Chiuso o=P CENTRALE ARTHOUSE via Carlo Alberto 27, tel. 011540.110. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 militari, universitari, Aiace; 4,00 over 65, under 18; 4,00 primo spettacolo = Questa storia qua 16.30-18.00-19.30 = Mi Pogolotti Querido 21.15 CITYPLEX MASSAUA piazza Massaua 9, tel. 01177.40.461. Prezzi: 7,50 int. serale; 5,50 int. pom., under 18, universitari, militari; 4,00 over 60; abbonamento Agis accettato: Proiezioni in 3D: 10,00 int., 8,00 rid. Cose dellaltro mondo o=P 16.50-18.40-20.30-22.30 I pinguini di Mister Popper o=P 17.00 Le amiche della sposa o=P 20.00 Come ammazzare il capo... e vivere felici! o = P 22.30 Bad Teacher: una cattiva maestra o=P 16.50-18.40-20.30-22.30 Lanterna Verde 3D o=P 17.30-20.00-22.30 Kung Fu Panda 2 o=P 18.30-22.00 Kung Fu Panda 2 3D o=P 16.50-20.15 DUE GIARDINI ARTHOUSE via Monfalcone 62, tel. 01132.72.214. Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 primo spettacolo; 4,00 over 65, under 18 Terraferma Sala Nirvana o=P 16.20-18.15-20.10-22.00 Questa storia qua Sala Ombrerosse o = P 16.30-18.00-19.3021.00-22.30 ELISEO p.zza Sabotino, tel. 01144.75.241. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 4,00 primo spettacolo = Kung Fu Panda 2 Eliseo Grande 15.45-17.45-20.00-22.00 =P Terraferma Eliseo Blu 16.00-18.00-20.20-22.20 =P Cose dellaltro mondo Eliseo Rosso 15.30-17.30-20.30-22.20 EMPIRE piazza Vittorio Veneto 5, tel. 01119.504.083. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 universitari e minori 18; 4,50 Aiace; 3,50 anziani =P Singolarit di una ragazza bionda 16.30-18.30-20.30-22.30 Abbinato il mediometraggio Calibro 70 = P F.LLI MARX ARTHOUSE corso Belgio 53, tel. 01181.21.410. Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 primo spettacolo; 4,00 over 65, under 18 Kung Fu Panda 2 Sala Groucho o=P 16.30-18.15-20.10-22.00 Le amiche della sposa Sala Chico o=P 17.00-20.00-22.15 Cose dellaltro mondo Sala Harpo o=P 16.30-18.15-20.15-22.15 GREENWICH VILLAGE via Po 30, tel. 01183.90.123. Prezzi: 7,50 int. dal secondo spettacolo; 5,00 int. primo spettacolo.; 5,00 Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60 (da Luned a Sabato pomeriggio); si accettano abbonamenti AGIS. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00; Abbonamento: 5 ingressi 22,00, 10 ingressi 40,00

Questa storia qua

Sala 1

o=P o=P o=P

16.30-18.00-19.3021.00-22.30

Student Services V.M. 18 Sala 3

=P

16.00-18.00-20.00-22.00

Chiuso Sala 2 Bad Teacher: una cattiva maestra Sala 3

16.30-18.30-20.30-22.30

IDEAL - CITYPLEX corso Beccaria 4, tel. 01152.14.316. Prezzi: 7,50 int. serale; 5,50 int. pom. fino alle 17.55; 5,50 militari, under 18, universitari, Agis, Aiace; 4,00 over 65 fino alle 17.55; 54,00 Idealcinecard 12; Abb. Agis accettato; Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Questa storia qua Sala 1 o=P 15.10-17.00-18.5020.40-22.30 Kung Fu Panda 2 3D Sala 2 o=P 16.00-18.10-20.20-22.30 Cose dellaltro mondo Sala 3 o=P 15.30-17.50-20.10-22.30 Lanterna Verde 3D Sala 4 o=P 15.15-17.40-20.05-22.30 Bad Teacher: una cattiva maestra o=P 16.00-18.10-20.20-22.30 Sala 5 LUX galleria San Federico, tel. 01156.28.907. Prezzi: 7,50 int. dal secondo spettacolo; 5,00 int. primo spettacolo.; 5,00 Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60 (da Luned a Sabato pomeriggio). Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00; si accettano abbonamenti AGIS. Abbonamento: 5 ingressi 22,00, 10 ingressi 40,00 Come ammazzare il capo... e vivere felici! o=P 16.30-18.30-20.30-22.30 Sala 1 Solo per vendetta Sala 2 o=P 16.15-18.20-20.25-22.30 Pink Subaru Sala 3 o=P 16.20-18.25-20.20-22.30 MASSIMO via Verdi 18, tel. 01181.38.574. Prezzi Massimo 1 e 2: 7,00 int.; 5,00 rid., Aiace, stud. univ.; 3,50 over 60. Massimo 3: 5,50 int.; 4,00 rid., Aiace; 3,00 over 60 =P Stearica vs Der Golem Massimo 1 21.00 (ingresso libero) =P Ruggine Massimo 2 16.00-18.10 =P Terraferma Massimo 2 20.30-22.30 =P The Tree of Life VO Massimo 3 16.00-18.30-21.00 (sott.it.) NAZIONALE via Pomba 7, tel. 01181.24.173. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 4,00 primo spettacolo = I segreti della mente V.M. 18Nazionale 1 16.00-18.00-20.00-22.00 = Ruggine Nazionale 2 15.30-17.40-19.50-22.00 REPOSI via XX Settembre 15, tel. 011531.400. Prezzi: 7,50 int. serale; 5,50 int. pom., under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 anziani; 27,00 abb. 6 ingressi; 51,00 abb. 12 ingressi; abb. Arthouse accettato. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Fright Night - Il vampiro della porta accanto 3D V.M. 14 o=P 15.15-17.40 Reposi 1 Le amiche della sposa Reposi 1 o=P 20.00-22.30 Kung Fu Panda 2 3D Reposi 2 o=P 15.30-17.50-20.10-22.30 Lanterna Verde Reposi 3 o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 Cose dellaltro mondo Reposi 4 o= 15.45-18.00-20.15-22.30 Kung Fu Panda 2 Reposi 5 o= 16.00-18.10-20.20-22.30 Bad Teacher: una cattiva maestra o= 15.45-18.00-20.15-22.30 Reposi 6 Professione assassino - The Mechanic o= 15.30-17.50-20.10-22.30 Reposi 7 ROMANO galleria Subalpina, tel. 01156.20.145. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 4,00 primo spettacolo Detective Dee e il mistero della fiamma fantasma =P 16.00-19.00-21.30 Sala 1 =P This is England Sala 2 16.00-18.00-20.00-22.00

THE SPACE CINEMA TORINO - PARCO DORA salita Michelangelo Garove 24, tel. 892111. Prezzi: 8,00 int.; 6,00 rid.; 4,00 over 60, Soci Aci; 4,50 Under 25 card Kung Fu Panda 2 Sala 1 o=P 15.30-17.45-20.00-22.15 Solo per vendetta Sala 2 o=P 17.20-19.50-22.20 I pinguini di Mister Popper o=P 15.30-17.50 Sala 3 Le regole della truffa Sala 3 o=P 20.15-22.30 Questa storia qua Sala 4 o=P 16.15-18.20-20.25-22.30 Lanterna Verde 3D Sala 5 o=P 17.00-19.40-22.20 Cose dellaltro mondo Sala 6 o=P 15.30-17.50-20.10-22.25 Bad Teacher: una cattiva maestra o=P 15.40-18.05-20.15-22.35 Sala 7 Kung Fu Panda 2 Sala 8 o=P 16.50 Come ammazzare il capo... e vivere felici! o=P 19.10-21.30 Sala 8 UCI CINEMAS LINGOTTO via Nizza 262, tel. 01166.77.856. Prezzi: 8,00 int.; 6,30 studenti; 5,80 bimbi fino a 8 anni; 6,00 over 65; 8,00 notturno. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 9,00, acquisto occhiali 3D 1,00 Cose dellaltro mondo o=P 15.15-17.35-20.10-22.30 Solo per vendetta o=P 14.45-17.25-20.00-22.35 Come trovare nel modo giusto luomo sbagliato o=P 15.20 Professione assassino - The Mechanic o = P 17.45-20.10-22.35 Bad Teacher: una cattiva maestra o=P 15.15-17.40-20.10-22.35 Lanterna Verde 3D o=P 14.40-17.20-20.00-22.40 Kung Fu Panda 2 3D o=P 15.20-17.45-20.10-22.30 Kung Fu Panda 2 o=P 15.00-17.20-20.00-22.20 Kung Fu Panda 2 o=P 14.20-16.40-19.00-21.30 Questa storia qua o=P 15.20-17.40-20.10-22.35 I pinguini di Mister Popper o=P 15.10-17.30-20.05-22.30 Come ammazzare il capo... e vivere felici! o = P 17.30-22.45 Le amiche della sposa o=P 14.20-20.00

Cinema: Torino e altre visioni


AGNELLI via P. Sarpi 111/a, tel. 01131.61.429. Chiusura estiva CINE TEATRO BARETTI via Baretti 4, tel. 011655.187. Riposo CINE CARDINAL MASSAIA via Sospello 32, tel. 011257.881. Riposo CUORE via Nizza 56, tel. 01166.87.668. Riposo ESEDRA via Bagetti 30, tel. 01143.37.474. Chiusura estiva MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 01123.04.153. Chiusura estiva VALDOCCO via Salerno 12, tel. 01152.24.279. Riposo

Cinema aperti: Area Metropolitana e Provincia


BEINASCO
THE SPACE CINEMA BEINASCO - LE FORNACI via G. Falcone, tel. 892.111. Prezzi: 8,50 intero; 6,50 rid., ragazzi fino 10 anni prima delle ore 18; 5,00 over 65. Proiezioni 3D: 11 intero dal lun. al ven. dopo le ore 18, sab. e dom. tutto il giorno, 9,00 rid. dal lun. al ven. prima delle ore 18, ragazzi fino 10 anni, anziani sopra i 60 anni Kung Fu Panda 2 Sala 1 16.40-18.50-21.00 Solo per vendetta Sala 2 17.30-19.50-22.15 Questa storia qua Sala 3 16.00-18.00-20.00-22.00 Cose dellaltro mondo Sala 4 17.10-19.20-21.30 Le regole della truffa Sala 5 17.50-22.10 Professione assassino - The Mechanic Sala 5 20.00 Kung Fu Panda 2 Sala 6 17.10-19.20-21.30 Lanterna Verde 3D Sala 7 17.00-19.30-22.00 Bad Teacher: una cattiva maestra Sala 8 18.30-21.30 I pinguini di Mister Popper Sala 8 16.15 Come ammazzare il capo... e vivere felici! Sala 9 17.50-20.00 Fright Night - Il vampiro della porta accanto V.M. 14 Sala 9 22.10 POLITEAMA 0125641.571. Le donne del 6 piano

PINEROLO
19.00-21.30 MULTISALA 0121393.905. Lanterna Verde Italia 200 Kung Fu Panda 2 3D Italia 500 21.00 21.00

MONCALIERI
UGC CIN CIT 45 N via Postiglione, tel. 899.788.678. Prezzi: 7,20 int.; 5,70 rid.; 4,00 studenti; Abb.: Carta UGC5 5 posti a 20,90; Carta UGC7 5 posti a 27,50 Terraferma o=P 14.20-16.25-18.3020.35-22.40 Questa storia qua o=P 14.30-16.30-18.3020.30-22.30 Bad Teacher: una cattiva maestra o=P 15.40-18.00-20.15-22.30 Fright Night - Il vampiro della porta accanto 3D V.M. 14 o=P 14.00-16.40-19.20-22.00 Horribles bosses o=P 14.00-16.40-19.20-22.00 I pinguini di Mister Popper o=P 14.50-17.20-19.50 Professione assassino - The Mechanic o = P 22.15 Kung Fu Panda 2 3D o=P 15.00-17.25-19.50-22.15 Lanterna Verde 3D o=P 14.15-17.00-19.40-22.10 Kung Fu Panda 2 o=P 15.30-17.55-20.20-22.45 Solo per vendetta o=P 15.15-17.40-20.05-22.30 Kung Fu Panda 2 o=P 14.30-16.55-19.15-21.40 Le amiche della sposa o=P 16.30-19.25-22.15 Le regole della truffa o=P 15.30-17.50-20.15-22.35 Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D o=P 15.30-18.30-21.30 Horror Movie o=P 16.00-18.15-20.25-22.4 Cose dellaltro mondo o=P 15.50-18.05-20.15-22.25 Come trovare nel modo giusto luomo sbagliato
o=P

PIOSSASCO
IL MULINO 01190.41.984. Questa storia qua 21.00

SAN MAURO TORINESE


GOBETTI via dei Martiri della Libert 17, tel. 01182.22.192. Kung Fu Panda 2 oP 21.10

SETTIMO TORINESE
PETRARCA via Petrarca 7, tel. 01180.07.050. Kung Fu Panda 2 3D Sala 1 Lanterna Verde 3D Sala 2 Solo per vendetta Sala 3 21.10 21.20 21.30

VENARIA
SUPERCINEMA 01145.94.406. Kung Fu Panda 2 Lanterna Verde 3D Cose dellaltro mondo
o=P o=P o=P

CHIERI
SPLENDOR 01194.21.601. Kung Fu Panda 2

21.00 21.00 21.00

21.15

Cinema chiusi oggi


AVIGLIANA AUDITORIUM E. FASSINO - AVIGLIANAGIARDINO DELLE DONNE - BARDONECCHIASABRINA - BEINASCOBERTOLINO - BORGARO TORINESE ITALIA - CASCINE VICA-RIVOLI DON BOSCO DIG.CESANA TORINESE SANSIPARIO - CHIERISAN FILIPPO - CHIVASSO MODERNO - CHIVASSOPOLITEAMA - CUORGN MARGHERITA - GIAVENOSAN LORENZO -IVREABOARO - IVREACASTELLO - IVREALA SERRA - LEINAUDITORIUM - NONECINEMA EDEN - PINEROLO HOLLYWOOD- PINEROLO RITZ - RIVOLIBORGONUOVO - RIVALTA LUCI NEL PARCO - SAN MAURO TORINESE GOBETTI - SAUZE DOULX SAYONARA - SESTRIERE FRAITEVE - SUSACENISIO - TORRE PELLICETRENTO VALPERGA AMBRA - VENARIATEATRO DELLA CONCORDIA - VILLAR PEROSANUOVO - VILLASTELLONEJOLLY - VINOVO AUDITORIUM DIGITAL

COAZZE
PALAFESTE 34822.48.845. Le amiche della sposa 21.00

COLLEGNO
UNIPLEX LUCE 01141.55.521. Terraferma 20.45-22.30

PIANEZZA
LUMIERE 01196.82.088. Kung Fu Panda 2 3D Bad Teacher: una cattiva maestra Cose dellaltro mondo Lanterna Verde 3D 21.00 21.15 20.45 21.00

IVREA
ABC CINEMA DESSAI corso Botta 30, tel. 0125425.084. Terraferma 20.30-22.30

LO STADIO CHE CAMBIA IL CALCIO


prodotto ufciale

L8 settembre 2011 viene inaugurato a Torino lo stadio che cambia il calcio. La Stampa e Priuli & Verlucca sono lieti di proporre il libro ufciale (dall8 settembre in tutte le librerie) che ripercorre la storia di una grande idea innovativa, dallo studio no alla realizzazione nale per concludere con le vedute del nuovo stadio: gli interni, gli esterni e le spettacolari immagini dallalto.

Direttamente a casa vostra senza spese di spedizione al prezzo di listino di Euro 25,00 telefonando al

PRIULI & VERLUCCA

LA STAMPA

T1 T2 PR CV

GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 78

LA STAMPA
GIOVED 8 SETTEMBRE 2011

79

Il tempo
LE PREVISIONI DI OGGI
SITUAZIONE
Le perturbazioni in transito sul Nord Europa lambiscono con innocui veli nuvolosi la Penisola, senza effetti significativi. Fino a sabato le condizioni del tempo intorno allItalia rimarranno comunque influenzate da una fascia di alta pressione con il contributo di aria pi calda tra venerd e sabato.

Innocui veli nuvolosi al Centro-Nord, pi caldo ovunque da domani


Il Sole
CENTRO
Soleggiato su Sardegna e Toscana, sulle restanti regioni sole tra velature, pi estese sulla zona marchigiana. Al mattino qualche addensamento presente anche sul basso Lazio, ma in diradamento. Maestrale sostenuto sulla Sardegna, altrove venti deboli o moderati da nord-ovest.

IN EUROPA
Bel tempo su Portogallo, Spagna, sud della Francia e in generale sul bacino mediterraneo. Nuvolosit estesa sul nord Europa con piovaschi tra nord della Francia e Regno Unito e rovesci su Germania, Polonia, Norvegia, Svezia e area baltica.

NORD
Il cielo rimarr velato da nubi alte e stratificate, pi estese tra lalto Piemonte, la Lombardia e il Triveneto dove il sole sar oscurato a tratti da condizioni parzialmente nuvolose. Schiarite pi ampie su Liguria e lungo le Alpi occidentali, in estensione in serata.

SUD
Condizioni soleggiate, ma con velature in transito tra Molise e Puglia e qualche addensamento sul basso Tirreno tra Vibonese, Reggino e Messinese, specie al mattino. Venti deboli o moderati da nord-ovest con rinforzi sulla Sicilia occidentale dove i mari rimarranno mossi o molto mossi.
Sorge alle ore 6 e 40 minuti Culmina alle ore 13 e 08 minuti Tramonta alle ore 19 e 35 minuti
LUNA PIENA

La Luna
Si leva alle ore 17 e 18 minuti Cala alle ore 2 e 37 minuti

12-set

SOLE

NUVOLOSO

POCO NUVOLOSO

COPERTO

VARIABILE

PIOGGIA DEBOLE-MODERATA

PIOGGIA INTENSA

TEMPORALE

NEBBIA

NEVE

VENTO

MARE CALMO

POCO MOSSO

MARE MOSSO

MARE AGITATO

DOMANI

LA TENDENZA DELLE TEMPERATURE In lieve aumento, eccetto su Lazio. Trento 14 26 Aosta 16 27 Torino 17 29 Milano 17 29 Genova 18 26 Bologna 19 31 Firenze 19 30 Perugia 16 30 Venezia 19 27

Le precipitazioni attese oggi

Trieste 18 27

Ancona 16 30 LAquila 15 29 Campobasso 16 29 Napoli 20 29 Foggia 20 34 Bari 20 30 Potenza 14 27


DEBOLI MODERATE FORTI MOLTO FORTI

Soleggiato con caldo in moderata ripresa su tutte le regioni.

Non sono previste piogge lungo la Penisola.

DOPODOMANI

Roma 18 30

Vigilanza meteo di oggi e domani

Alghero 18 29

Cagliari 21 31 Palermo 22 31

Catanzaro 21 30 Reggio Calabria


22 30

Catania 22 32

Bel tempo ovunque, modesti addensamenti diurni sui rilievi alpini, pi spiccati su quelli piemontesi

NESSUNA

MODERATA

ELEVATA

ESTREMA

Centimetri-LA STAMPA

A cura di www.nimbus.it

Nessuna situazione di allerta, raffiche di maestrale sul Mar di Sardegna.

Ogni tempo buono per generare energia.


www.citizen.it
Tempo e temperature previsti nel mondo e in Europa
CITT MIN C MAX C OGGI

CITT

MIN C MAX C OGGI

Gioved Che fare del weekend

ALGERI ANKARA BAGHDAD BANGKOK BEIRUT BOMBAY BRASILIA BUENOS AIRES CALGARY CARACAS CASABLANCA CHICAGO CITT DEL CAPO CITT DEL MESSICO DAKAR DUBAI FILADELFIA GERUSALEMME HONG KONG IL CAIRO JOHANNESBURG KINSHASA LA MECCA L'AVANA LOS ANGELES MANILA MELBOURNE MIAMI MONTREAL NAIROBI NEW YORK NUOVA DELHI PECHINO SHANGHAI SINGAPORE TOKYO WASHINGTON

18 10 26 26 22 26 15 10 10 26 19 14 12 10 26 31 22 18 25 18 11 21 30 25 20 25 7 25 16 14 20 26 20 22 28 20 21

31 29 39 33 34 27 32 22 29 33 35 17 15 21 30 41 26 29 30 35 25 29 41 33 37 29 13 32 24 23 22 32 23 31 29 32 27

AMSTERDAM ATENE BARCELLONA BELGRADO BERLIN BERNA BRATISLAVA BRUSSELS BUCAREST BUDAPEST COPENHAGEN DUBLIN EDIMBURGO HELSINKI ISTANBUL LISBONA LONDRA LUBIANA MADRID MOSCA OSLO PARIGI PODGORICA PRAGA REYKJAVIK ROMA SARAJEVO S. PIETROBURGO SOFIA STOCCOLMA TALLINN TIRANA VARSAVIA VIENNA VILNIUS ZAGABRIA

13 22 21 16 13 12 17 13 17 18 13 12 10 15 19 17 13 15 14 10 11 14 21 14 4 18 11 13 15 11 10 16 13 17 12 14

15 33 30 26 15 21 18 15 29 20 15 18 15 16 25 32 17 27 32 15 17 20 32 15 7 30 28 14 27 17 18 29 14 18 17 26

Ancora un weekend da spiaggia Sar estate fino al 20 settembre


DANIELE CAT BERRO
on la perturbazione piovosa che domenica scorsa ha ricoperto le regioni del Nord, molti credevano ormai conclusa lestate italiana. E invece no: in questo fine settimana lanticiclone atlantico si rinforzer di nuovo e regaler giorni dal sapore ancora pienamente estivo, con tempo soleggiato e caldo in aumento. Da venerd a domenica prevarr il sole su tutto il Paese, salvo poche e modeste eccezioni: allalba di sabato, locali strati nuvolosi potrebbero ingrigire temporaneamente il cielo in corrispondenza degli sbocchi vallivi sulla pianura piemontese. Nelle ore centrali del giorno, i consueti sviluppi di nubi cumuliformi potrebbero limitare la visibilit sulle vette alpine

e prealpine, specialmente tra Piemonte e Lombardia. E cos sar anche domenica, quando in pi nel pomeriggio potrebbe svilupparsi qualche temporale sulle Alpi, a partire dalle zone tra il Canavese e lOssola, in probabile trasferimento verso il resto delle regioni alpine e localmente sulle limitrofe pianure pedemontane. Altrove il bel tempo rimarr invece immutato. Dunque chi ha intenzione di dirigersi in montagna trover le condizioni migliori nella giornata di venerd, quando i cumuli diurni saranno pi limitati e i cieli pi azzurri, mentre in seguito lo sviluppo pomeridiano di nebbie potrebbe recare qualche disturbo. Ma anche sabato garantir condizioni soleggiate sulle zone pi interne delle Alpi, come ad esempio in alta Valle di Susa, Valle

dAosta, Valtellina e Alto Adige. Chi ha scelto il mare andr a colpo sicuro: il sole splender lungo tutte le coste italiane, le acque saranno ovunque calme o poco mosse, i venti deboli a regime di brezza. Nelle ore pomeridiane, le temperature raggiungeranno i 30 gradi un po ovunque a bassa quota, con punte di 32-33 gradi in Val Padana e isoterma zero gradi attorno a 4000 metri sulle Alpi. Le acque intorno alla penisola saranno ancora piacevolmente tiepide e favorevoli ai bagni, con valori termici compresi tra i 22 gradi del Mar Ligure e i 26 gradi dei mari intorno alla Sicilia (www.lamma.rete.toscana.it). E salvo colpi di scena al momento difficili da prevedere, le condizioni estive sullItalia dovrebbero proseguire almeno fino verso il 20 settembre.

.
W GIOVED 8 SETTEMBRE 2011 LA STAMPA 80

VITA DI CAVOUR

Ma quanto costa?
ARRIVA
LULTIMATUM
GIORGIO DELLARTI

Come giudicare tutto questo?

Intolleranza per gli ostacoli di qualunque tipo. Un poco di bambineria. Il carattere solito: esplosioni improvvise fino a conseguenze incalcolabili, cadute abissali e risalite altrettanto vertiginose nellumore e nella considerazione di s. Gustavo del resto andava soggetto a depressioni ancora pi lunghe e lugubri. I nervi dei Cavour... la generazione successiva, minata dalla follia dei Lascaris (la moglie di Gustavo), sar anche pi tetra.
Siccome a scuola studiamo la II Guerra dindipendenza, le cose devono essere andate in un altro modo...

Via! Via tutta laria da Gran Soleil! La piccola immensa delizia che Ferrero ha creato per te, tutta e solo sostanza, tutta e solo sapore.

Gran Soleil tutto Gran Soleil. Mica aria montata...

Il giorno dopo, 20 aprile, tutti parlavano delle sue dimissioni. Andarono a chiedergli: Ma i volontari verranno disarmati? Anche loro?. Ah, questo mai, il disarmo dei volontari piuttostoch cedere daremo fuoco allEuropa. Si ha un bel fare, si dovr venire alla guerra. La mattina dopo, 21 aprile, chiam Massari: Mi scrivono i prussiani: disarmo e congresso, disarmo e congresso... Le buone parole non mancano. Gorcakov ha detto al marchese Sauli che al conte Buol sourit fort la perspective davoir rencontrer le comte de Cavour dans un congrs.... Massari, zitto, ascoltava. Vada da West, gli dica di venire da me tra le due e le tre. Massari usc. Alle tre Cavour lo richiam. Non ci sono notizie dellAustria.... Gi. Se rifiutasse, Napoleone III lavrebbe indovinata. Almeno cos direbbe il mondo. Il mondo vedr in questo un profondo piano politico. Non sanno che la domanda di disarmo lui lha accolta sul serio. Risero. Chi sen fiche, si prenda lui tutta la gloria. Parlarono un po di Minghetti, se fosse il caso di mandarlo a Londra. Infine Massari se ne and a casa. Cavour non sera ancora seduto che arriv Aym dAquin.

LAustria ha mandato lultimatum! Come.... S, c un dispaccio di Balabin a Stackelberg, sarebbe stato Gyulai.... Pareva impossibile, ma alle quattro gli arriv un biglietto di West. Voleva parlargli con la massima urgenza. Massari corse. West gli diede il telegramma di Malmesbury: Austria has rejected entirely our proposition. Tell Cavour.... Cio: LAustria ha respinto le nostre proposte. Dite a Cavour che arriver un ultimatum, che gli saranno dati tre giorni di tempo.
Cio nel momento in cui la linea di Cavour era stata sconfitta, gli au-

striaci fecero lerrore di dichiarargli la guerra. Proprio quello che il conte andava cercando.

S, esatto. Parecchi storici svalutano lazione del conte argomentando che se a Vienna non avessero commesso questo errore... E tuttavia, le cose sono un pochino pi complicate. Intanto: come avevano vissuto, gli austriaci, tutta quella fase preliminare della guerra che aveva condotto Cavour sullorlo del suicidio?
Come?

Lavevano vissuta nella convinzione che Napoleone III fosse deciso alla guerra e a rifare la carta dellEuropa

attraverso la risistemazione italiana e che ogni indugio gli avrebbe solo dato pi tempo per armarsi. Il viaggio a Parigi di Cavour aveva sollevato i sospetti pi gravi. Inoltre: per togliere argomenti agli avversari, gli stessi austriaci sollecitarono la Luisa Maria a denunciare la clausola del trattato che permetteva a Vienna di intervenire a Parma. Al re di Napoli fu chiesto di abrogare lalleanza militare sottoscritta nel 15. E non vi furono obiezioni a Leopoldo quando la Toscana volle essere autorizzata a rimanere neutrale, in caso di conflitto. Alleventuale congresso di Ginevra, perci, gli austriaci

avrebbero s conservato il LombardoVeneto, ma senza aver pi influenza sul resto dItalia. In quel modo, presto avrebbero perso anche Milano e Venezia. La guerra invece, se vinta, avrebbe permesso a Vienna di conservare i suoi territori e magari di riprendersi i distretti lombardi di Novara e Tortona e i territori a ovest del Ticino e del Lago Maggiore, che erano gi stati suoi nel Settecento. Inoltre, avrebbero mantenuto il controllo sul resto della penisola. No, lultimatum del 59, se fu un errore, fu un errore inevitabile.
gda@vespina.com [180. continua domani]

PREZZI TANDEM, NELLE AREE DI DIFFUSIONE INDICATE SUL GIORNALE LOCALE; 1 CON LA VOCE DI MANTOVA, PRIMO PIANO MOLISE, CRONACA DI CREMONA, CRONACA DI PIACENZA, LATINA OGGI; 1,20 CON LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, IL CORRIERE DI ROMAGNA, LINFORMAZIONE DI REGGIO, LINFORMAZIONE DI PARMA, LINFORMAZIONE DI MODENA, IL CORRIERE MERCANTILE,

Racconta Castelli: Entrato nella camera lo trovai circondato da mucchi di carte che aveva lacerato e nel caminetto bruciavano molte altre. Mi guard fisso e non parlava. Allora io con tutta calma dissi: So che nessuno deve entrare qui; ma per ci stesso io ci sono venuto [...]e facendomi forza soggiunsi: Devo credere che il conte di Cavour voglia disertare il campo prima della battaglia, voglia abbandonarci tutti [...]Cavour si alz, mi abbracci convulsivamente e dopo aver girato quasi fuor di s per la camera, fermandosi davanti a me, pronunzi lentamente queste parole: Stia tranquillo, affronteremo tutto, e sempre tutti insieme. La sera scriveva a Giacinto Corio: Salveremo le vacche ma perderemo la causa italiana [...]lImperatore stato ingannato od traditore [...]Credo che potr fra breve abbandonare il ministero che aborro per andare a stabilirmi a Leri in modo definitivo. Rome: Pass poi tranquillamente la notte e lindomani pareva tornato al suo ottimismo consueto, con progetti di un grande discorso al paese, propositi di rifiutarsi allo scioglimento dei volontari e rinnovate speranze nella guerra.

unque, c Cavour che vuole spararsi un colpo alla testa.

Se lhai assaggiato, dici: Pochissimo! Se non lhai mai assaggiato, dici: Carissimo! Il segreto

LA GAZZETTA DEL LUNEDI, LINFORMAZIONE IL DOMANI, IL CORRIERE DELLUMBRIA, IL CORRIERE DI AREZZO, IL CORRIERE DI MAREMMA, IL CORRIERE DI SIENA,IL CORRIERE DI VITERBO. PREZZI ESTERO: AUSTRIA, FRANCIA, MONACO P., GERMANIA, GRECIA, PORTOGALLO, SPAGNA 1,85; IRLANDA 2; SLOVENIA 1,34; C. TICINO FRS. 2,70; SVIZZERA FRANCESE FRS. 2,80; SVIZZERA TEDESCA FRS. 2,80; UK GBP 1,40.