Sei sulla pagina 1di 1

Ugo Foscolo Riassunto

Foscolo nacque a Zante (Nel 1778). Dopo i primi studi a Spalato si trasfer a Venezia arruolandosi nellesercito napoleonico. Napoleone cedette la repubblica veneziana allAustria, quindi Foscolo sente dosi tradito da Napoleone se n and a Milano, e poi a Bologna. Nel 1815 a Foscolo venne proposta una carriera come scrittore in Austria ma lui prefer lesilio. I pi grandi saggi che fecero di lui uno dei pi eminenti critici del 19 secolo sono Sepolcri Grazie e il romanzo Le ultime lettere di Jacopo Ortis La poesia fu per Foscolo una vocazione, unesprimere i propri ideali e stimolare gli amnimi allazione. In essa trovarono voci che lui definiva illusioni (Amore, Bellezza, Eroismo ecc..)

Approfondimento
Ugo Foscolo (Zante 1778, Londra 1827) Poeta italiano nato nell'isola greca di Zante, l'antica Zacinto, allora possedimento veneziano. Si trasfer a Venezia nel 1792; qui conobbe alcuni dei letterati pi famosi dell'epoca (Ippolito Pindemonte, Melchiorre Cesarotti), scrisse poesie, si interess di politica e condusse una vita sentimentale molto vivace. La sua vocazione rivoluzionaria evidente nel dramma Tieste (1797), che gli diede una certa notoriet e nell'ode A Bonaparte liberatore. Dopo il trattato di Campoformio, con il quale Napoleone cedette Venezia all'Austria, profondamente deluso, lasci la citt e si ritir a Milano. Fu proprio la caduta delle speranze in un rinnovamento politico da parte di Napoleone a ispirargli Le ultime lettere di Jacopo Ortis (la prima edizione completa del 1802, quella definitiva del 1817), il primo grande romanzo italiano. Si tratta di un romanzo epistolare: il protagonista Lorenzo Alderani pubblica le lettere che l'amico Jacopo, morto suicida giovane, gli aveva inviato: lo scopo non lasciare cadere nel nulla un esempio di grandezza tragica ed eroica. Il gesto di Jacopo si spiega sia con la delusione politica provata per la perdita di Venezia ("Il sacrificio della patria nostra consumato" il celebre inizio del libro), sia con la disperazione per il fatto che la donna amata, Teresa, sposi per convenienza familiare un altro uomo, Odoardo. Soprattutto per questo motivo sentimentale l'Ortis mostra alcune analogie con un altro celebre romanzo epistolare dell'epoca, I dolori del giovane Werther (1774) di Goethe. Il romanzo ebbe un grande successo soprattutto in epoca risorgimentale, presso i giovani patrioti italiani. A Milano Foscolo frequent scrittori come Giuseppe Parini e Vincenzo Monti, ritenuto allora il maggiore poeta in Italia. Partecip come luogotenente della Guardia nazionale di Bologna alle battaglie della Trebbia e di Novi; a Cento venne ferito a una gamba. La sua vita continu a essere movimentata: gli spostamenti anche all'estero furono frequenti, gli amori appassionati (Isabella Roncioni, Antonietta Fagnani Arese) si succedevano. Nel frattempo Foscolo continuava a scrivere: nel 1803 pubblic il meglio della sua produzione poetica, dodici sonetti (fra i quali Alla sera e A Zacinto) e due odi (All'amica risanata, composta per la Fagnani Arese), in seguito meritatamente famosi. Se le odi corrispondono in modo abbastanza evidente al gusto neoclassico, i sonetti raggiungono un'eleganza stilizzata non semplicemente riducibile alla componente classicistica che pur li caratterizza in modo evidente. Il capolavoro poetico di Foscolo per il carme Dei sepolcri (1807).