Sei sulla pagina 1di 4

Il bilancio come documento informativo verso l’interno:

Permette al management di sintetizzare la situazione patrimoniale,


finanziaria e economica in cui verte l’azienda. Conseguentemente
il management può utilizzare il bilancio per interpretare e valutare
la performance aziendale e per assumere decisioni consapevoli.
Informa i conferenti di capitale di rischio circa la performance
economico-finanziaria dell’azienda e, conseguentemente,
permette loro di valutare l’operato del management.

Guido Noto

Il bilancio come documento informativo verso esterno: Il bilancio d’esercizio costituisce l’output formale della contabilità
generale che utilizza come strumento di rilevazione dei valori il
Permette a diversi portatori d’interesse di acquisire informazioni conto.
circa l’attività e la performance economico-finanziaria dell’azienda.
Questi soggetti possono essere: I conti esprimono una somma di valori riconducibili a processi
aziendali accomunati dalla tipologia delle operazioni che li
- Possibili investitori compongono. Ad esempio il conto «crediti verso clienti» espone la
- Personale somma degli importi dei crediti vantati nei confronti dei clienti,
- Creditori ciascuno dei quali è stato rilevato in uno specifico sottoconto.
- Fornitori
- Erario Il bilancio raccoglie e aggrega i valori dei conti movimentati
durante il periodo analizzato (l’esercizio) in un unico documento di
sintesi.

Guido Noto Guido Noto


Art. 2423 – Redazione del bilancio: Lo stato patrimoniale rappresenta la situazione patrimoniale-


finanziaria di una azienda. È una fotografia del patrimonio
dell’azienda ad un dato momento
Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito
dallo

stato patrimoniale,
conto economico e dalla Il conto economico mette in evidenza la creazione del reddito
nota integrativa. d’esercizio durante un periodo amministrativo

La nota integrativa spiega i criteri di valutazione adottati, fornisce


informazioni aggiuntive

Guido Noto Guido Noto

…il rendiconto finanziario mette in evidenza la creazione del flusso Art. 2423 – Redazione del bilancio:
di cassa durante un periodo amministrativo.


Il bilancio deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare
Il rendiconto finanziario è un documento obbligatorio solo per le in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria
società i cui parametri prevedono la redazione del bilancio della società e il risultato economico dell'esercizio.
ordinario (le altre possono redigere il bilancio in forma abbreviata …
o il bilancio delle micro imprese che sono meno dettagliati)
Si tratta, in particolare, delle società che per due esercizi Postulato della chiarezza: le voci nello stato patrimoniale e nel
consecutivi superano due dei tre parametri seguenti: conto economico devono essere iscritte separatamente e
• totale attivo di bilancio euro 4.400.000; nell’ordine previsto dagli schemi (art 2424 e art 2425 cc).
• totale ricavi euro 8.800.000; Postulato della rappresentazione veritiera e corretta: non si tratta
• dipendenti medi 50. di verità oggettiva ma correttezza nelle stime; rappresentazione
La redazione del bilancio ordinario è obbligatoria, in per le società veritiera degli utili conseguiti e delle perdite subite.
quotate.
Guido Noto Guido Noto
Art. 2423 – Redazione del bilancio:
Art. 2423 Bis - Princìpi di redazione del bilancio

Nella redazione del bilancio devono essere osservati i seguenti


… princìpi:
Se le informazioni richieste da specifiche disposizioni di legge non 1) la valutazione delle voci deve essere fatta secondo prudenza e nella
sono sufficienti a dare una rappresentazione veritiera e corretta, si prospettiva della continuazione dell'attività, nonché tenendo conto
devono fornire le informazioni complementari necessarie allo della funzione economica dell'elemento dell'attivo o del passivo
scopo. considerato;
Se, in casi eccezionali, l'applicazione di una disposizione degli 2) si possono indicare esclusivamente gli utili realizzati alla data di
articoli seguenti è incompatibile con la rappresentazione veritiera e chiusura dell'esercizio;
corretta, la disposizione non deve essere applicata. La nota 3) si deve tener conto dei proventi e degli oneri di competenza
integrativa deve motivare la deroga e deve indicarne l'influenza dell'esercizio, indipendentemente dalla data dell'incasso o del
pagamento;
sulla rappresentazione della situazione patrimoniale, finanziaria e
4) si deve tener conto dei rischi e delle perdite di competenza
del risultato economico. Gli eventuali utili derivanti dalla deroga dell'esercizio, anche se conosciuti dopo la chiusura di questo;
devono essere iscritti in una riserva non distribuibile se non in 5) gli elementi eterogenei ricompresi nelle singole voci devono essere
misura corrispondente al valore recuperato. valutati separatamente;
6) i criteri di valutazione non possono essere modificati da un
Guido Noto esercizio all'altro. Guido Noto

IL PRINCIPIO DI COMPETENZA ECONOMICA: IL PRINCIPIO DI PRUDENZA:

Il bilancio deve fondarsi sulla ideale correlazione causale tra i Il bilancio deve fondarsi sulla non sopravalutazione delle
costi sostenuti e i ricavi conseguiti nell’ambito di coacervi di attività e non sottovalutazione delle passività, nonché sulla
operazioni realizzate in periodi amministrativi uguali (esercizi). non sopravalutazione del reddito in relazione ai rischi ed alle
Nel corso dell’esercizio le operazioni vengono rilevate secondo il incertezze connessi con l’operatività aziendale.
criterio della manifestazione numeraria degli eventi, a fine
esercizio si deve provvedere alle rettifiche ed integrazioni.

2020 2021 2022 2023 2024 Guido Noto Guido Noto


IL PRINCIPIO DI CONTINUAZIONE DELL’ATTIVITA’ AZIENDALE: IL PRINCIPIO DI CONTINUITA’ DEI CRITERI DI VALUTAZIONE:

La valutazione delle voci di bilancio deve essere fatta nella La valutazione delle voci di bilancio deve essere fatta nel
prospettiva di continuazione dell’attività. rispetto della continuità dei criteri di valutazione da un
esercizio all’altro in modo da assicurare la “neutralità” del
bilancio.

Guido Noto Guido Noto