Sei sulla pagina 1di 21

PROFILASSI IMMUNITARIA

Ha lo scopo di aumentare la resistenza dei


soggetti sani verso gli agenti patogeni e si basa
su :

VACCINOPROFILASSI

SIEROPROFILASSI
VACCINOPROFILASSI
I vaccini sono dei preparati costituiti da:

Microrganismi Modificati in modo tale che la loro


introduzione nell’uomo provochi la
comparsa di
Tossine IMMUNITA’
(Anticorpi specifici)
senza che insorga la
Costituenti microbici MALATTIA
CLASSI DI VACCINI

ANTIBATTERICI

ANTIVIRALI

ANTITOSSICI
VACCINI ANTIBATTERICI
Possono essere costituiti da :

Batteri uccisi o Vaccino anti


TIFO I gen.
inattivati

Batteri vivi Vaccino anti


TIFO II gen.
attenuati
VACCINI ANTIVIRALI

VIRUS UCCISI o Vaccino


INATTIVATI AntiInfluenza

Vaccino
VIRUS VIVI Morbillo
ATTENUATI Rosolia ecc.

Vaccino
VIRUS VIVI Anti Vaiolo
VACCINI ANTITOSSICI

Sono costituiti da tossine


svelenate , cioè private del Vaccino anti
TETANO
loro potere patogeno dette
DIFTERITE
ANATOSSINE
Preparazione dei VACCINI
I vaccini per essere somministrati devono essere
veicolati in un mezzo distinguiamo perciò:

Idrovaccini

Lipovaccini

Vaccini
adsorbiti
Valutazione dei vaccini
Premesso che i vaccini a base di agenti vivi sono più efficaci di
quelli costituiti da agenti inattivati.
Nella valutazione globale dei vaccini bisogna tenere presenti i
seguenti requisiti:

INNOCUITA’ Assenza di rischi e


di complicanze

EFFICACIA % sieroconversione
Durata immunità

Gradimento da parte
FACILITA’ DI Della
IMPIEGO popolazione
Controindicazioni
Le vaccinazioni non devono essere praticate in presenza
di malattie febbrili in atto.

Devono essere rinviate se i soggetti da vaccinare non


sono in ottimali condizioni di salute.

I soggetti con malattie croniche con tumori , leucemie e


quelli trattati con farmaci cortisonici e
immunosoppressori non devono assumere preparati a
base di agenti vivi o vivi attenuati.
VACCINAZIONI
OBBLIGATORIE
Anti Poliomielite

In alcune categorie sono


Anti Difterite Obbligatorie le
vaccinazioni
antitifica - antitubercolare
Anti Tetanica

Anti Epatite B
Calendario vaccinazioni
SIEROPROFILASSI
Viene attuata inoculando per via parenterale
(intramuscolare o endovenosa) sieri ottenuti
da animali (sieri immuni eterologhi)
o immunoglobuline ottenute dall’uomo
generando :

PROTEZIONE IMMEDIATA
Rispetto a quella ottenuta con i vaccini ma
di BREVE DURATA
( alcune settimane )

Si ricorre a questa pratica


come misura di emergenza
SIERI IMMUNI ETEROLOGHI

I sieri immuni eterologhi vengono preparati


immunizzando il cavallo o il bue ( tetano)

Si somministrano per via intramuscolare, nei casi


Più gravi si possono somministrare per via endovenosa .
Si possono altresì inoculare localmente
( rabbia, siero antivipera )
RISCHI della SIEROPROFILASSI
L’introduzione di sieri immuni può presentare
RISCHI DI REAZIONI ALLERGICHE

Malattia da siero Shock anafilattico


Malattia da siero
Si manifesta dopo 7 – 12 giorni dalla inoculazione

In un individuo precedentemente non trattato

Si presenta con sintomi quali :

Orticaria Dolori articolari Edemi

Adenopatie Febbre
Shock anafilattico
Si può manifestare in soggetti sottoposti a
precedenti inoculazioni o particolarmente
sensibili.
Entro pochi minuti o al massimo entro due ore
dalla somministrazione
Si può manifestare con :

Collasso cardio
Dispnea circolatorio Morte
PRECAUZIONI
Per ridurre la frequenza della malattia da siero
i sieri sono sottoposti a :

Dealbuminazione Sieri purificati

Proteolizzazione Sieri iperdepurati


PRECAUZIONI
Considerata la gravità dello shock anafilattico
bisogna osservare alcune precauzioni :

Verificare

Precedenti Precedenti reazioni


somministrazioni allergiche

Effettuare un saggio di
Sensibilità cutanea
IMMUNOGLOBULINE

Per ovviare a tali reazioni sono state introdotte


le IMMUNOGLOBULINE UMANE
Che rappresentano anticorpi circolanti capaci
di neutralizzare i microrganismi e le tossine.
Le immunoglobuline umane si distinguono in :

NORMALI o
SPECIFICHE
STANDARD
IMMUNOGLOBULINE NORMALI

Possono essere ricavate da mescolanze di


sangue proveniente da almeno 1000 donatori.
Possono essere usate per la prevenzione di
diverse malattie a larga diffusione ( morbillo
Rosolia etc. )
In quanto la maggior parte dei donatori ha
superato tali malattie in modo apparente o a
livello sub clinico.
IMMUNOGLOBULINE SPECIFICHE

Sono ricavate dal sangue di donatori che :

Recentemente hanno
Recentemente
Superato una specifica
Vaccinati
malattia