Sei sulla pagina 1di 8

Anno 4 - Luglio 2007 - Periodico di informazione e cultura territoriale a cura dell’Associazione culturale Cara Garbatella - Distribuzione gratuita

Il Cto è morto, viva il Cto di Massimo Marletti


La Lettera
Padre Guido:
comprendere
perché le bombe
Le vicissitudini dell'ospedale di Via di San Nemesio, dall'iniziale del 1944
alta specializzazione nell'ortopedia al disastro della Giunta Storace.
Ora due anni di immobilismo. Pronto soccorso sì o no? Attrezzature La cronaca (da noi pubblicata nel
sotto-utilizzate. Otto mesi per una mammografia o una risonanza. numero scorso col titolo "Tutta le
verità sui bombardamenti ameri-
'era una volta il Cto. renza da 300 posti, un solarium per i cani del marzo 1944, firmata da

C Inaugurato nel 1957, fiore


all'occhiello dell'Inail, era
uno dei centri di ortopedia e trauma-
pazienti ed al piano quinto una
biblioteca, una sala cinematografica
da 150 posti, dove tutti i giovedì un
Gianni Rivolta), desunta dai minu-
ziosi verbali redatti dagli stati
maggiori alleati, ha provocato un
tologia che l'Istituto contro gli infor- nostro operatore tecnico proiettava apprezzato intervento di padre
tuni sul lavoro aveva, tra i tanti spar- film per i ricoverati e i loro parenti. Guido Chiaravalli, decano della
si un po' dovunque sul territorio Ed ancora. Ampi spazi in ogni corsia Congregazione di San Filippo
nazionale. "Un modello avanzato di per i visitatori, con sale per vedere la Neri, che ospitiamo volentieri
presidio altamente specialistico, tv, un barbiere con tanto di bottega, come testimonianza e come contri-
punto di riferimento per la patologia tre campi di bocce, ed buto alla comprensione di quei
traumatologica per tutta la città di uno...Stabularium. Ci raccontavano i drammatici fatti di 63 anni fa
Roma", per usare termini di questi dipendenti più anziani che negli anni una serie di trasformazioni, alle esi- stra vince le elezioni. Si insedia la
giorni. Erano gli anni della grande Sessanta, in pieno regime democri- genze territoriali di zona e del siste- direzione voluta dalla nuova Giunta. Gentile Direttore, mi riferisco
ortopedia, dei Rampoldi, dei stiano, essendo questo servizio un ma regionale di emergenza. Sono gli Ci si aspetta il rilancio, la disconti- all'articolo "Tutta la verità" sui bom-
Manetta, tanto per citare i primi nomi corpo separato dall'ospedale, la dire- anni della neurochirurgia del prof. nuità con il passato. bardamenti americani sul quartiere
che ci vengono in mente. Chi alla zione lo utilizzasse come luogo cui Chiappetta, dell'urologia di Una gestione di lacrime e sangue. nel marzo '44. Francamente a me
Garbatella non lo conosceva? Parlare assegnare un po' di "teste calde", spe- Pansadoro, dell'oculistica di Stirpe, Una gestione che non ti aspetti. Una sembra solo un aspetto della verità
di quel palazzone era un po' come cialmente se sindacalisti e comunisti. della Chirurgia di Thau e via fino specie di "fuoco amico". Un Atto ed erigerlo a tutta la verità può
parlare dell'oratorio della chiesoletta Altro che sanità dei paesi scandinavi. all'Unit spinale unipolare e all'istitu- aziendale di qualche giorno fa (docu- determinare in chi non ha vissuto
o del Pincetto o del cinema Noi la nostra Svezia, cinquanta anni zione della Gamma Unit. mento di Programma territoriale quei tempi una visione non esatta di
Garbatella. Insomma, un pezzo di fa, l'avevamo già qui, in via di San Sono gli anni successivi alla della sanità per i prossimi tre anni) quei fatti.
quartiere. E non è poca cosa. Nemesio 21. Era proprio un ospedale Riforma sanitaria, della partecipazio- deludente. Conferenza dei servizi, Impossibilitati a superare lo sbar-
Era bello, a quel tempo, l'ospedale. a misura d'uomo. ne attiva sulle scelte della salute, dei Partecipazione, Concertazione….. ramento tedesco a Cassino, gli
Completamente immerso nel verde, Ma è tra la fine degli anni settanta, grandi direttori sanitari che vivono Solo ricordi. Taglio dei posti letto, 89 Alleati tentarono di sbarcare ad
aveva una cappella per il culto (nella fino agli anni novanta, che il Cto, pur questa realtà, coniugando l'antica per il Cto, che scende sotto i 200, a Anzio (che si prestava come luogo di
passata gestione di centrodestra qual- mantenendo questo forte connotato specificità con le nuove discipline. tutto vantaggio del privato tra cui fa attracco) a 50 chilometri da Roma,
cuno la voleva spostare per un nuovo specialistico, ha il suo momento di Tutto questo fino al compianto la sua prima apparizione la corazzata alle spalle dei tedeschi. Furono mesi
gruppo operatorio), una sala confe- maggiore vivacità, adattandosi, con Andrea Alesini. Poi la parabola del Campus Biomedico. Taglio delle di combattimenti durissimi in cui
discendente fino ai giorni nostri: risorse, con un'alternativa a livello morirono tanti giovani. I cimiteri di
Carnevali, Ricciotti, il Centrosinistra territoriale che non c'è…. Vedi i Nettuno, Anzio, Pomezia con l'eser-
perde le elezioni. Distretti. cito di croci nell'erba verde parlano
Cinque anni di Giunta Storace. Il E non solo. Il rilancio della trau- da sé. In particolare gli americani
saccheggio di Bultrini, Vaia e matologia impone scelte e sacrifici, del generale Clark, che poi conqui-
Celotto. Una intera dirigenza in gale- primo fra tutti il pronto soccorso del stò Roma, vi persero 19.000 giovani
ra dopo un furto di decine di milioni Cto. Una prima bozza prevede la soldati.
di euro che ancora paghiamo e che completa chiusura di tutto il servizio. Che in quella tragedia si tentasse
pesano sull'attuale gestione in manie- In pratica, qualcuno pensa di tra- di distruggere i nodi ferroviari del-
ra pesante. Il calo dei servizi e delle sformare questo ospedale in un l'Ostiense e del Tiburtino, alle spalle
prestazioni. Nel 2005 il Centrosini- Continua a pag. 2 del fronte, aveva tutta una logica di
guerra. I tedeschi avevano pochissi-
ma benzina ma molto carbone e nel
far affluire i rifornimenti privilegia-
vano il trasporto ferroviario.
E la gente capiva la logica di quei
bombardamenti. Chi scrive era a
Milano nell'agosto del '43 quando
quattro pesanti bombardamenti
distrussero il 60% del centro cittadi-
no. In quell'occasione non udii mai
una imprecazione contro chi bom-
bardava ma solo contro quel crimi-
nale che aveva scatenato la guerra e
con quell'incosciente che vi si era
associato. Il "terrore che viene dal
cielo" era preceduto dal "terrore che
viene da terra" dalle Fosse
Ardeatine. Non sembra giusto visua-
lizzare solo un aspetto di quelle
bombe, ignorando l'altra di quei
giovani che morivano lontani da
casa per una idealità di difesa dal-
l'assassinio della libertà europea.
Del resto parlano da sé le fotografie
scattate, appena un paio di mesi
dopo, di come i romani accolsero i
carri armati americani.

P. Guido Chiaravalli

1
Anno 4 - Luglio 2007

Luci e ombre nel restauro


di Via delle Sette Chiese
di Cosmo Barbato includendo nel bel parco di San segnaletica che indichi che la zona è
hi può dubitare dell'oppor- Filippo Neri il tratto che va da Piazza riservata ai pedoni, col bel risultato

C tunità di rivalutare il trac-


ciato della storica antica Via
delle Sette Chiese, un luogo della
Sant'Eurosia a Piazza Oderico da
Pordenone. Qui, per la verità, la via
poco si distingue dal contesto perché
che il percorso pedonale si è già tra-
sformato in un parcheggio di auto.
Quando si comincia male è difficile
memoria così importante? Essa rap- si confonde col parco: ma non si in seguito correggere le cattive abitu-
presentava, in epoca romana, una poteva fare di più. Poi, nel 2006, giu- dini. Ristrutturazione di Piazza Macchine parcheggiate nel tratto pedonale di Via delle Sette Chiese.
tangenziale di collegamento extaur- sto un anno fa, si pose mano al tratto Sant'Eurosia. Il progetto va inquadra-
bano di importanti strade dirette tra Largo delle Sette Chiese e Via to nella utile revisione dei sensi di delle Sette Chiese con il parcheggio a le e con un altro monumento dedica-
verso la città (Tevere, Ostiense, Guglielmotti: percorso pedonale in marcia per le auto in tutta quella pettine su un solo lato della strada, to nel 1977 alla Resistenza "dal
Laurentina, Ardeatina e Appia). Ha sampietrini, affiancato da aiuole. zona. Ciò premesso, resta incom- un' ottima illuminazione, un marcia- comitato unitario del quartiere
rappresentato poi per secoli il per- Bello il progetto. Ma poi, come tante prensibile la prevalente destinazione piede alberato sull'altro lato della via. Ardeatino", come si legge in un'epi-
corso dei pellegrini in visita ai cimi- Non si capisce però che senso abbia grafe. Ne risulta una bella sistema-
teri cristiani che si dipanano nel suo la collocazione su questo marciapie- zione come luogo di sosta per i pedo-
sottosuolo e dalla seconda metà del de di tante miniaiuole strette e lunghe ni, una piccola oasi pur in uno spazio
'500 ha costituito parte del tragitto che, oltre a richiedere una futura congestionato dal traffico veicolare.
inaugurato da San Filippo Neri per la manutenzione di difficile attuazione, C'è solo da augurarsi che l'utilizzo di
visita penitenziale del giovedì grasso rappresentano anche un intralcio per materiali abbastanza delicati regga
alle sette maggiori basiliche romane. il movimento dei pedoni. ai vandalismi purtroppo tanto diffusi.
Ai giorni nostri, cioè dal 1920, ha Molte polemiche sta suscitando la Per completare il lavoro, occorre che
rappresentato l'asse portante del risistemazione del Largo delle Sette la Soprintendenza ponga mano al
nuovo quartiere della Garbatella: Chiese, dove è previsto un notevole restauro del monumento, un'opera in
peccato però che dopo pochi lustri ampliamento degli spazi pedonali. rame battuto dello scultore G.
un'urbanistica raffazzonata abbia Tra i motivi delle polemiche, il pro- Tamburrino.
distolto l'interesse dalla nostra via, gettato spostamento del monumento Altri tratti della Via delle Sette
spezzettata in tratti con sensi di mar- alla Resistenza dello scultore Cesare Chiese aspettano interventi di restau-
Il monumento alla Resistenza dello scultore Cesare Esposito di Largo delle Sette Chiese.
cia divergenti tra loro, rotta da piaz- Esposito, un'opera moderna in ro, come per esempio quello che si
ze poste fuori asse (Largo delle Sette cose che si realizzano a Roma, non si ad uso pedonale di quello spazio, se acciaio inossidabile e cemento inau- confonde con la Piazza dei
Chiese, Piazza Sant'Eurosia), tron- riesce a completare l'opera. Ci sono si considera che la piazza è contigua gurata nel 1974, vincitrice di un con- Navigatori, che è destinato a subire
cata dalla Cristoforo Colombo, senza stati i ritardi dell'Acea per impianta- al vasto parco di San Filippo Neri, corso - sottolinea l'autore - nella cui profonde manomissioni in ordine
che fosse stato posto in opera alcun re la nuova bella illuminazione; a dove è agevolmente possibile svolge- giuria c'erano personaggi del livello alla creazione di infrastrutture impo-
accorgimento architettonico che ne oggi latita il servizio giardini che re varie attività di incontro. Almeno di Paola Della Pergola e Carlo ste dall'intenso traffico proveniente
indicasse l'unità. dovrebbe sistemare le aiuole che un lato della piazza, quello che confi- Pietrangeli. E' risultato che il monu- dalla Via Ardeatina; oppure, più
Era dunque opportuno che si affiancano il percorso, le quali na con il Lotto 24, poteva essere mento non possa essere rimosso modestamente, come quello che va
ponesse mano a una sua rivalutazio- attualmente si presentano come delle destinato a parcheggio, considerando senza che si danneggi in modo irre- da Piazza Oderico da Pordenone al
ne, cercando di salvare il salvabile, vasche quadrangolari piene di fango che in tutte le zone limitrofe non si parabile. Quindi, il progetto della taglio della Colombo, ridotto a un
anche se si sapeva che non sarebbe o di polvere (a proposito, chi si occu- riesce più a trovare un posto per fer- piazza è da rivedere, salvaguardando vicoletto e in parte a una discarica,
stato possibile ricreare un percorso perà poi della manutenzione? Il mare l'auto. la centralità del monumento. benché acceda a una importante isti-
omogeneo e unitario. verde richiede innaffiature e tosature Bella la sistemazione del tratto che Infine, la rivisitazione di Largo tuzione culturale, la Libera
Si cominciò qualche anno fa, continue); manca soprattutto la va da Piazza Sant'Eurosia a Largo Bompiani, col suo giardinetto centra- Università San Pio V. „

Segue da pag. 1 Gli studi internazionali preparano i progetti per la gara del 10 ottobre
E così, mentre qualcuno esalta il
moderno clinicone, dove una comoda
accettazione gestisce e seleziona il
ruolo innovativo della politica azien-
dale, la realtà che è di fronte ad uten-
Campidoglio 2: i grandi architetti al lavoro
flusso delle entrate e delle uscite, ti e lavoratori, è ben diversa. Questa
di Eraldo Saccinto
senza dirci con quali criteri. Le prote- realtà è frutto di altri due anni di
ste della popolazione, delle associa- immobilismo da parte della nuova a nuova sede degli uffici comunali, ha detto il
zioni, del Municipio 11, dei sindaca-
ti dei pensionati, della Sezione
Garbatella dei Ds, fanno fare marcia
direzione, che si aggiungono alla
devastazione dei cinque anni prece-
denti della Giunta Storace. Sono i
L Sindaco Veltroni, dovrà essere pronta entro il
2011. Per questo gli studi degli architetti, tutti
nomi di risonanza mondiale, che hanno superato la prima
indietro all'amministrazione, che ci reparti che rischiano di non esserci fase del concorso per partecipare alla fase di realizzazio-
ripensa. Comincia la tarantella delle più, primo fra tutti l'urologia. Sono le ne del complesso denominato Campidoglio 2, sono già
posizioni. Rimane il pronto soccorso liste di attesa che si allungano. Otto all'opera ed hanno nel carniere una gran messe di idee e di
ortopedico, chiude solo quello medi- mesi per una risonanza, un anno eco progetti. In questo clima di vitalità lavorativa si è svolto il
co. Anzi per il pronto soccorso medi- addome, otto mesi per una mammo- 24 maggio, alla presenza del Sindaco e dell'Assessore
co vi garantiamo 12 ore di copertura, grafia. Gli interventi operatori che Minelli, il sopralluogo ispettivo nell'ex Manifattura dei
con medici non ospedalieri. Anzi, precipitano in caduta libera frutto di Tabacchi. La sfida di riprogettare queste aree appartenenti
siccome siamo bravi, le ore di coper- mala organizzazione, di scarso all'archeologia industriale dell'area Ostiense è veramente
tura salgono a 24 con medici ospeda- coraggio e di una direzione sanitaria affascinante. La gara per la realizzazione del complesso
lieri, però… solo per i casi meno inesistente. Sono i livelli di assisten- edilizio, che sarà il contenitore della nuova "casa dei citta-
gravi, quindi fuori dal circuito del za che calano, il personale che dini", vede a questo punto la presenza di sedici prestigiosi
118 (quali percorsi per l'utenza? manca, i reparti che scoppiano, spe- gruppi di progettazione, selezionati dal lotto degli oltre La ciminiera dell’ex Manifattura diventerà il simbolo del
Quali rischi per il paziente? Quale cialmente in estate. quaranta concorrenti iniziali. Fanno parte della compagnia Campidoglio 2 .
sicurezza per gli operatori? A chi la Ed ancora. La risonanza magnetica gruppi come quello di Sartogo e Purini, Steven Holl, tempi cioè di approvazione dei piani e le eventuali varia-
responsabilità in capo della organiz- che lavora a quattro esami al giorno Gregotti, Rudy Ricciotti e Anselmi. Gli studi avranno zioni in corso d'opera. E' prevista al massimo qualche
zazione?). E per essere più convin- ed il pomeriggio è chiusa, come chiu- quindi tempo sino al 10 di ottobre per presentare i proget- variante, anche se presupposti necessari per la messa in
cente giù dati di accesso che dimo- sa nel pomeriggio, o poco frequenta- ti che saranno aggiudicati entro il 10 dicembre. Entro il cantiere sono, secondo tutti i partecipanti, la realizzazione
strerebbero la poca rilevanza del ta rispetto alle potenzialità che avreb- mese di luglio del 2008 sarà definito il bando d'appalto che del ponte sulla ferrovia e una connessione diretta tra la
pronto soccorso medico nel comples- be, rimane la piscina del reparto di prevede un investimento preventivato in circa 250 milioni Circonvallazione Ostiense e la Cristoforo Colombo. Un
sivo delle prestazioni per cui c'è o riabilitazione o molte delle attività di Euro. Dal confronto con gli assessorati competenti, i altro problema che dovranno porsi gli architetti sarà quel-
non c'è è lo stesso. Peccato che tutti i dell'ospedale che potrebbero essere progettisti hanno avuto via libera per demolire e ricostrui- lo legato al piano del traffico, vista l'altissima frequenta-
dati sono visibilmente sballati! Nel svolte nelle ore pomeridiane. re, anche se l'indicazione è stata quella di tenere conto del- zione automobilistica dell'area. Questi sono solo i primi
frattempo, via alle ristrutturazioni Insomma, si poteva e si può fare l'esistente. Un discorso a parte merita la ciminiera dell'ex nodi che dovranno essere sciolti. Più in là nel tempo qual-
con una pioggia di soldi, 24 milioni meglio, volando più basso, partendo Manifattura che, se da un lato diventerà il simbolo del cuno dovrà pur pensare ad effettuare qualche indagine
di euro per il Cto, con dentro stranez- dalle esigenze della gente, dalla real- Campidoglio 2, dall'altro correrà il rischio di essere offu- archeologica, visto che l'ultima volta che è stata smossa la
ze, come il mantenere il reparto di tà di tutti i giorni. scata dal previsto albergo a 10 piani commissionato all'ar- terra da queste parti abbiamo ritrovato un ponte medieva-
Unità spinale unipolare al quarto E' solo questione di volontà, di chitetto Fuksas, che sorgerà nell'area antistante. La vera le, quello di Piazza Biffi. Ed una prospezione geologica ?
piano anziché portarlo a livello terra, amore verso il proprio lavoro e di… prova d'esame di questa impresa saranno però non tanto i Ve lo ricordate che sotto la Circonvallazione Ostiense
come logica vorrebbe. competenza..„ tempi della realizzazione manuale ma quelli burocratici, i scorre un fiume?„

2
Anno 4 - Luglio 2007

Chiusura della Biblioteca Ostiense Dibattito alla "Villetta":


La sede coinvolta nei lavori agli ex Mercati Generali. Si richiede una soluzione alternativa provvisoria Una chiesa "altra" è possibile?
el nostro Municipio l'unica biblioteca comunale inferiori ha progetti didattici ormai irrinunciabili per bam-

N presente, la Biblioteca Ostiense, del circuito


dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Roma,
bini ed insegnanti legati alla Biblioteca Comunale. In un
Municipio attento e veramente partecipato - continua la
di Lorena Guidaldi

n una "Villetta" affollata si è


è chiusa dallo scorso due aprile a causa dell'inizio dei lavo-
ri di riqualificazione dell'intera area degli ex Mercati
Generali in parte dei quali la Biblioteca aveva la propria
consigliera - si deve porre ai primi posti l'obiettivo di
aumentare la partecipazione alla cultura come strumento
per crescere, per crearsi un pensiero critico, senso civico e
I tenuto martedi 22 maggio il
terzo incontro sul tema della lai-
cità, promosso come sempre
sede. Essendo la Biblioteca un centro culturale molto fre- forme stabili di partecipazione. E' perciò inconcepibile pri- dall'Associazione culturale
quentato, è stata promossa una petizione che ha raccolto vare il nostro territorio dell'unica biblioteca comunale lad- "Altrevie" in collaborazione con
ottocento firme nella quale si sostiene fermamente la dove, invece, il servizio andrebbe potenziato con l'apertu- "Cara Garbatella". Al dibattito erano
volontà della cittadinanza e dell'Amministrazione munici- ra di una nuova biblioteca dall'altro lato della invitati Giovanni Franzoni della
pale di non essere privati di tali servizio per tutta la dura- Colombo".Nel mese di maggio è iniziato il trasferimento Comunità di base di San Paolo,
ta dei lavori che si prevede molto lunga. Il Municipio di moltissimo materiale della nostra biblioteca alla Raniero La Valle giornalista ed intel-
Roma XI ha già compiuto importanti passi per evitare l'in- Biblioteca Marconi , lo stoccaggio di migliaia di volumi in lettuale, Marcello Vigli, del Gruppo
terruzione di un servizio pubblico così importante cercan- un deposito. Altri beni strumentali sono in via di destina- di Controinformazione ecclesiale.
do soluzioni alternative e sollecitando l'Amministrazione zione ad altre biblioteche. Titolo del nuovo appuntamento:
Comunale alla risoluzione del problema. Vorremmo essere sicuri che, nel progetto finale di riqua- "Una Chiesa 'altra' è possibile?".
In un incontro promosso dall'Assessore alle Politiche lificazione dell'area degli ex Mercati Generali, ci sarà real- Dopo una breve introduzione del
culturali e dalla Commissione cultura del Comune con i mente uno spazio deputato per la Biblioteca Ostiense. Per coordinatore Claudio Bocci, la paro-
rappresentanti istituzionali di tutti i Municipi della città, la avere risposte certe e risolutive la Commissione Cultura la è passata a Raniero La Valle il
Presidente della Commissione cultura del nostro del Municipio ha presentato una Proposta di risoluzione quale ha evidenziato come, dopo il
Municipio, consigliera Paola Angelucci, ha colto l'occa- che dà mandato al Presidente e agli Assessori competenti Concilio Vaticano II, con cui si vole- re la figura del credente che assume
sione per denunciare ulteriormente la gravità della "spari- di verificare ufficialmente il previsto rientro della va dare una significativa apertura si di sé la responsabilità dell'evange-
zione" della Biblioteca Ostiense e chiesto la soluzione del Biblioteca Ostiense nella sua sede storica al termine dei della Chiesa, in realtà si è avuto l'ef- lizzazione.
problema. "Consideriamo che - ci ha detto la presidente lavori e di porre in essere tutte le azioni politiche ed ammi- fetto contrario. La Chiesa di Papa E' seguito poi l'intervento di
Angelucci - il Municipio XI vede la presenza sul proprio nistrative per trovare, in tempi brevi, una soluzione anche Giovanni XXIII poteva essere Giovanni Franzoni il quale si chiede
territorio di tutte le scuole di ogni ordine e grado, compre- provvisoria al problema, affinché sia garantito alle cittadi- "altra", in alternativa, forse, a quella se c'è mai stata la "Chiesa di Cristo".
sa l'Università Roma Tre i cui studenti sono tra i maggiori ne ed ai cittadini del Municipio XI il diritto alla cultura di Pio XII il quale affermava l'esi- Subito dopo la morte di Gesù si sono
fruitori della Biblioteca e che parte integrante del Piano libera, pubblica e gratuita anche attraverso la possibilità di stenza di una società degli eletti (la formate delle Chiese ma quale era la
dell'offerta formativa di molte scuole primarie e medie fruire della propria biblioteca comunale.(G.P.)„ Chiesa, appunto), in contrapposizio- vera? Nel Vangelo di Giovanni si evi-
ne al resto del mondo, destinato a denzia come il popolo seguisse Gesù
perire. L'istituzione gerarchica ben ma non lo capisse realmente, era più
attenta a non stare con la gente, chiu- attratto dai suoi miracoli che dalle
Sul Palladium una targa
per il partigiano Bartolini
Premiazione dei bambini sa, in rotta con tutto e tutti.
Papa Roncalli con il Concilio
sue parole; soltanto quando morì la
gente finalmente cominciò ad avere
“Da lunedì 4 giugno, anniversario
della liberazione di Roma dall'oc-
dell'Alonzi e della Battisti rimette in discussione tutto questo,
sente la necessità di una Chiesa aper-
fede, a credere senza chiedere niente
in cambio. Gesù ci ha lasciato questa
cupazione tedesca, sulla facciata ei studenti e ventiquattro clas- ta e "moderna", che non condanni a fede nella quale costruire la Chiesa.
del Teatro Palladium, in Piazza
Bartolomeo Romano, è affissa una
targa che ricorda Franco Bartolini,
S si delle scuole elementari
Cesare Battisti ed Alonzi.
Sono questi i numeri della premia-
priori tutto ciò che è umano e al ter-
mine dei lavori Papa Paolo VI chiude
con la certezza che Dio ha incontrato
E' seguito quindi un dibattito con
varie domande da parte del numeroso
pubblico presente e Raniero La Valle
una bella figura di antifascista e di zione del progetto "Siamo Gatti a l'Uomo e la Chiesa si è finalmente ha tratto poi le conclusioni su questo
partigiano che abitò nel Lotto 12, scuola andiamo da soli" che si è riconciliata con il mondo. tema che continua a interessare enor-
appunto l'edificio che ospita il tea- svolta martedì 29 maggio presso la Ma La Valle si chiede: cosa resta memente: la questione della laicità
tro. Dal tetto allora apribile di quel- palestra della scuola elementare dopo quaranta anni? Forse poco, ma non si pone se si ipotizza l'assenza di
la sala, che si chiamava a quei Cesare Battisti, in Piazza Damiano quel poco è stato necessario. Una Dio e la religione come una costru-
tempi Cinema Teatro Garbatella, Sauli. Classi e bambini sono stati Chiesa che non avesse sanato il suo zione; ma se si ipotizza il contrario
fece piovere un giorno un pacco di premiati per il lavoro svolto durante conflitto con il mondo oggi dove deve esserci una forte rispondenza
volantini inneggianti alla resistenza l'anno, che ha dato alla luce più di sarebbe? In una posizione così al di umana, per i credenti c'è Dio ovun-
al nazi-fascismo. Quell'azione fu 200 disegni inerenti il progetto sopra di tutto da poter immaginare que. Il problema è che la Chiesa si
vistosa ma solo una delle minori "Siamo Gatti a scuola andiamo da l'inimmaginabile, un mondo a parte comporta come se Dio non ci fosse,
che Bartolini condusse con i Gap e soli". Progetto nato dall'idea di uno invece di una parte di mondo, l'uma- si occupa di tutto e decide su tutto .
con Bandiera Rossa, la formazione psicologo del CNR, il prof. Tonucci, nità e la divinità strettamente legate. Nel nome di Dio si fanno cose orren-
che si differenziava da quelle orto- e che è stato sviluppato in parte del quartiere Garbatella dai maestri Giovanni Se la Chiesa non fa questo perde e se de, guerre, ingiustizie e distruzioni;
dosse del Partito comunista. Dopo Impegnoso e Andrea Pioppi, nonché dai consiglieri municipali Antonio perde si mette al posto di Dio e allo- gli uomini da soli non farebbero
la guerra entrò nel Pci, nel '48 fu Bertolini e Federico Raccio. ra ci priva di Dio e invece deve rac- quello che fanno se non si investisse-
processato e condannato per i Com'è noto, "Siamo Gatti" coinvolge dal 2006 i bambini della scuola C. contare e ascoltare, questa è la vera ro dell'autorità di Dio.
tumulti seguiti all'attentato a Battisti prima ed Alonzi, poi, che hanno iniziato ad andare a scuola da soli evangelizzazione. Fin qui la cronaca. Adesso una pre-
Togliatti, nel '70 uscì dal partito, seguendo un percorso protetto contrassegnato da strisce pedonali bianche e La parola è poi passata a Marcello cisazione d'obbligo. Gli incontri sulla
rivendicando la sua origine in rosse e da impronte feline verniciate lungo i marciapiedi. Il tragitto, inoltre, Vigli il quale esorta a guardarsi intor- laicità sono stati organizzati esclusi-
Bandiera Rossa. Morì nel 1998. viene controllato dall'occhio vigile della polizia municipale e dei "nonni" del no per scoprire la compresenza di vamente da "Altrevie" e "Cara
All'inaugurazione della targa era Centro Anziani di Via Pullino che volontariamente aiutano i giovani studenti ad varie Chiese: si va da Don Ciotti a Garbatella", due associazioni cultu-
presente un folla di persone. Il pre- attraversare le strade del percorso. In questo modo si è voluto che i bambini Mastella, da Don Di Liegro a Padre rali che operano nel quartiere non
sidente del Municipio, Andrea acquistassero maggiore fiducia in se stessi, imparando ad essere più autonomi. Pio e quindi una Chiesa "altra" è pos- legate ad alcun partito politico. Non
Catarci, ha pronunciato delle parole Nello stesso tempo, si è voluto che gli scolari - e i loro genitori - fossero difen- sibile. Vigli esorta a vivere una fede c'è alcun tentativo da parte del
commosse. Sono intervenuti poi il sori della cultura del rispetto dell'ambiente, degli altri e dell'educazione strada- fuori dalla religione perché solo in nascente Partito Democratico di gua-
figlio di Bartolini mentre due sue le. Queste sono state le tematiche affrontate dai bambini nei loro lavori, premia- questo modo si può realizzare una dagnarsi una parte maggiore di
nipoti hanno concluso la manifesta- ti alla presenza del Consigliere regionale Enzo Foschi, dei consiglieri dell'XI fede autenticamente laica. Il rapporto "Villetta" promovendo "strani conve-
zione leggendo alcune appassionate Municipio Paola Angelucci, Antonio Bartolini e Federico Raccio, degli inse- con Dio si risolve fuori dalle ideolo- gni" come qualcuno male informato
poesie del nonno (una, intitolata gnanti del 45° Circolo didattico e dei genitori. Durante la giornata i bambini si gie, dai pregiudizi e dai presupposti, ha scritto su un quotidiano romano
Libertà, è incisa nella targa del sono distinti anche per un'altra azione: hanno consegnato all'associazione in un contesto dove gli altri si accet- (leggi Claudio Marincola del
Palladium).„ Agape onlus dei fondi raccolti nell'arco dell'anno per l'iniziativa "Un pozzo in tano perché sono con noi parte della "Messaggero"). "Cara Garbatella" e
Tanzania". E bravi i bambini dell'Alonzi e della Battisti! (F.V.)„ dimensione umana. Allora recupera- "Altrevie" deplorano ogni strumen-
talizzazione politica o pseudogiorna-
ALIMENTARI listica e invitano chiunque a verifica-
re le informazioni prima di renderle
TARQUINI VINCENZINO
ufficiali.Se poi qualcuno a livello
PRODOTTI
personale ha anche una storia politica
TIPICI DI NORCIA alle spalle e soffre di questo momen-
salumi e formaggi to particolare, ci sembra veramente
latticini freschi di primissima puerile ridurre tutto a storie di divi-
qualità
sioni di tavoli e sedie. La politica alla
pane, dolci umbri e abruzzesi
"Villetta" è una cosa seria. Ma questa
Via Giacomo Biga, 20 tel.06 51 32 398 assortimento vini
è un'altra storia.„

3
Anno 4 - Luglio 2007

Tor Marancia in guardia


da più di ottocento anni
Il nome deriva forse da un Amaranthus, antico proprietario della tenuta. Preziosi
reperti dalla villa romana dei Numisi. Le torri semaforiche e quelle giurisdizionali
della campagna romana. La contrastata costituzione in parco
di Cosmo Barbato torri giurisdizionali, la cui funzione i Bottoni, i Leni, l'ospedale del
ono più di ottocento anni che precipua era quella di marcare le pro- Salvatore (l'odierno San Giovanni).

S quella torre fa la guardia sul


suo territorio di pertinenza,
oggi per una buona fetta faticosa-
prietà terriere della nobiltà romana e
degli enti religiosi. La nostra torre -
base quadrata di sei metri, altezza 15
Sotto Nicolò V (1447-1455) la torre
subì un restauro, documentato da
una lapidina oggi sparita, recante il
mente costituito in parco e in parte - fu eretta nel XIII secolo quasi certa- curioso monogramma di quel papa:
urbanizzato. Ci riferiamo alla Tor mente dai Conti di Tuscolo. PPNV, cioè Papa Nicolò V. Ma i
Marancia, che svetta in cima a una Seguirono vari proprietari: i Tebaldi, romani interpretarono satiricamente
collinetta adiacente all'omonimo
viale dirimpettaio della Garbatella.
Aveva intorno a sé tre o quattro
sorelle minori da tempo scomparse.
Vigilava su una tenuta che si esten-
deva fino a un paio di secoli fa per
232 ettari. Sopra, come si presenta oggi la Tor Marancia; a fianco a sinistra: frammento di una carta del 1500 co
Le torri sono una caratteristica nome di Torre alle vigne
della campagna romana, che ne
conta alcune centinaia. Hanno origi- quella sigla, apposta su tutte le opere antichi proprietari della tenuta, la
ne da quelle costiere che avevano il fatte eseguire da Nicolò V, in Poco famiglia senatoria dei Numisi, che
compito di avvistare tempestivamen- Pane Niente Vino, alludendo al suo nel secondo-terzo secolo d.C. posse-
te le scorrerie saracene, dopo il sacco esasperato fiscalismo. dette in loco una sontuosa villa.
delle basiliche di San Pietro e di San Resta un mistero l'origine del Sarebbe stata dunque la "tenuta ama-
Paolo avvenuto nell'agosto dell'846. nome Marancia attribuito alla nostra ranziana" a trasmettere il nome alla
Le torri erette all'interno del territo- torre. Si è pensato che possa derivare torre. Ma sembra strano che possa
rio romano avevano la funzione di dal colore rossiccio dei blocchetti di essersi conservato per tanto tempo,
ritrasmettere alla città l'eventuale tufo da cui è costituita, idea scartata cioè fino al 1200 quando la torre fu
allarme, di notte per mezzo di fuochi per preferirne una più improbabile eretta, il ricordo dell'ipotetico nome
e di giorno per mezzo di fumi: erano che attribuisce l'appellativo ad un antico della tenuta, trasmesso poi alla
cioè torri semaforiche. A queste ben fantomatico liberto di nome Amaran- torre, la quale del resto nella carto-
presto si affiancarono una pleiade di thus, che sarebbe subentrato ai più grafia antica è indicata come Tor

R o b e r t a L'ex confinato comunista della Garbatella morì nel 1945 per una scarica elettrica
p ar r u c c h i e r e
E’ arrivata l’estate
La verità sulla tragica fine
Ami tuoi capelli? Vieni a trovarci
Special promozione di Spartaco Proietti
di Gianni Rivolta
Gradito appuntamento
u una scarica elettrica a stron- era accorto che i fili elettrici dell'im-
00154 Roma via G. Battista Magnaghi , 39 tel 065126294
F care la vita di Spartaco
Proietti, il comunista della
Garbatella, ex confinato e perseguita-
pianto stradale stavano bruciando a
causa di un corto circuito. Per evitare
ulteriori danni o incidenti alle persone
to politico, ma le circostanze che cau- si arrampicò sul palo nel tentativo di
sarono la sua morte sono ben diverse tagliare i fili. Ma una violenta scarica
da quelle tramandate oralmente nel lo investì in pieno abbattendolo a
quartiere e poi raccontate sul libro "I terra. Fu immediatamente soccorso
Ribelli", pubblicato dall'Associazio- da alcuni passanti che cercarono di
ne Cara Garbatella qualche mese fa. rianimarlo. Trasportato a un ospedale
P.iva 07000581004 La verità sulla tragedia che lo colpì di Monteverde ( probabilmente il
Via Beata Savina Petrilli, 74 Cell. 338.52.50.996 è emersa scorrendo le pagine dell' Forlanini) lo raggiunse in fin di vita.
00143 Roma Tel. e Fax 06.50.21.900 "Unità" del giugno 1945. "Spartaco, La tragica morte del compagno
a cui dopo la morte fu intitolata la più Proietti suscitò una grande commo-
importante palestra di pugilato del zione nella popolazione della
BAR quartiere, ora sede della Cgil - preci- Garbatella. La salma fu posta nella
PA S T I C C E R I A sa il giornalista Claudio D'Aguanno sede del Partito comunista, alla stato nel marzo del 1932 all'osteria
Gelateria dopo aver consultato l'organo del Pci Villetta, dove centinaia di cittadini, delle Tre Rose al Ponticello
dell'epoca - non fu fulminato nella compagni e lavoratori sfilarono depo- sull'Ostiense, mentre con Alfredo Di
F O S C H I notte tra il 6 e il 7 novembre del 1943 nendo mazzi di fiori in suo onore. La Giovampaolo, operaio del Gas, e
Piazza Bartolomeo nel tentativo di issare una bandiera domenica la bara fu trasportata a Ariosto Gabrielli, comunista di
Romano, 3 rossa su un traliccio della rete elettri- braccia dalla sezione nella chiesetta Testaccio, stava ricostruendo una cel-
Te l 0 6 . 5 1 6 0 0 7 1 3 ca cittadina, ma cadde il 12 o il 13 di Sant' Eurosia, intorno alla quale lula clandestina tra i giovani operai
Specialità CHARLOT G i a r d i n o e s t e r n o giugno del 1945 nel tentativo di iso- erano presenti più di duemila perso- del Gas, gli scalpellini e i falegnami
lare un corto circuito che si era crea- ne, tra le quali le rappresentanze del della zona.
to nella rete dell'illuminazione pub- Partito d'Azione, dei socialisti e dei Ex confinato e perseguitato dalla
blica vicino a casa sua". repubblicani del quartiere e una rap- polizia politica, Proietti, verniciatore
I fatti sono minuziosamente rac- presentanza della sezione d'automobili abitante al Terzo
NUOVA contati dalle pagine del giornale il 14, Gianicolense del Pci. Alla fine della Albergo, non perse mai la fede e la

GESTIONE 15 e 16 giugno sulla cronaca di


Roma. L'ex confinato stava rincasan-
funzione funebre Spartaco Proietti fu
commemorato in Piazza Bartolomeo
combattività, anche negli anni più
duri della dittatura fascista. Lo ritro-
do verso le 23 su Via Stanislao Romano da un compagno Viola della veremo nelle file dell'organizzazione
Carcereri a pochi passi dalla sua casa federazione comunista di Roma. militare del Pci durante la resistenza
al Terzo Albergo in Via Percoto, dove Così finì tragicamente la vita romana. Spartaco, eroico operaio
Via Usodimare 36 - 00100 Roma Tel 06 57287256 abitava da anni con la mamma, la Spartaco Proietti, uno dei primi comunista, fu commemorato con tutti
gloria@ilmondodigloria.it moglie e una figlia di cinque anni. Si comunisti della Garbatella, già arre- gli onori concessi ai partigiani.„

4
Anno 4 - Luglio 2007

delle Vigne (a meno che con questo Vaticani, dove in buona parte sono Santa Petronilla, l'ipogeo pagano-cri- Archeologia Cristiana, il quale si
nome non si indichi, sempre nella esposti nella Galleria dei candelabri. stiano dei Flavi. Lo studio di questa limitò a costatare che si trattava di
tenuta, un'altra torre crollata di cui Altri resti furono rinvenuti e lasciati zona così importante cominciò sol- sepolture pagane non rientranti nelle
restano solo le fondazioni). nell'area dell'attuale Istituto San tanto nel 1854 ad opera del grande sue competenze. Ci si limitò a sposta-
Agli inizi del 1800 acquistò la Michele; una ventina di epigrafi archeologo G.B.De Rossi, mentre lo re leggermente la collocazione dell'e-
tenuta una nobildonna appassionata sono tutt'ora murate nel cortile di scavo sistematico avvenne più tardi, dificio, fu creata una botola per acce-
di antichità, Marianna di Savoia con- Palazzo Guglielmi, in Piazza dell'En- quando la tenuta fu acquistata dal dere all'ipogeo, furono messi i luc-
tessa di Chablais, figlia di Vittorio ciclopedia Treccani, all'Argentina, potente proministro delle armi ponti- chetti e da quel tempo il sepolcreto è
Amedeo III re di Sardegna, su consi- dimora cittadina della contessa di ficie mons. Saverio De Mérode, rimasto inesplorato, né risulta regi-
glio dell'archeologo romano Luigi Chablais. L'ampliamento della cava belga, divenuto sotto Pio IX uno dei strato alla Soprintendenza.
Biondi. Questi sapeva che il territorio di pozzolana purtroppo comportò il più grossi proprietari fondiari di Per concludere, non si può non
posto a destra dell'Ardeatina abbon- crollo quasi totale dei resti della villa, Roma. Nel caso della tenuta di Tor ricordare Shangai, la malsana borga-
dava di resti archeologici. La tenuta le cui parti superstiti sono state rivisi- Marancia l'opera del De Mérode non ta di baracche che si era formata a
era comunque un buon affare dal tate nel 1990, in previsione di un pro- fu solo speculativa: sta di fatto che il partire dagli anni Trenta in una zona
punto di vista agricolo e inoltre, data getto di urbanizzazione dell'area, per suo intervento contribuì ad acquisire depressa e paludosa della tenuta di
la natura del terreno, utilmente sfrut- fortuna in seguito non realizzato. e tramandare un vasto patrimonio Tor Marancia, un vero inferno di
tabile per l'estrazione del tufo e della Della tenuta faceva parte anche culturale, artistico e storico. poveri diseredati, assediati dalle con-
pozzolana. Nel 1816 la contessa pose quello che era stato l'antico praedium La tenuta di Tor Marancia può tinue esondazioni del Fosso di Tor
mano a uno scavo intensissimo i cui Flaviorum, un possedimento della ancora rivelare sorprese. Una potreb- Carbone che l'attraversa. La zona fu
risultati superarono le attese. Fu loca- Gente Flavia, la famiglia di be essere un ipogeo celato nell'ambi- bonificata nel corso degli anni '50 del
lizzata una sontuosa villa di origine Vespasiano e di Domiziano. Qui to del Liceo di Via delle Sette Chiese secolo scorso. Al suo posto furono
tardo-repubblicana ma ampliata in avvenne la scoperta più clamorosa, 259. Negli anni '70, allorché si getta- costruiti edifici, alcuni dei quali nel
età imperiale, appartenuta in quest'e- l'area sepolcrale che comprende la vano le fondazioni dell'edificio, fu tempo hanno rivelato gravi problemi
poca alla famiglia dei Numisi. Dalla Catacomba di Domitilla, la più estesa scoperto un ampio sepolcreto a di stabilità perché insufficientemente
villa la contessa ricavò preziosi di Roma, con la basilica dei martiri colombario. Ci fu un tempestivo fondati su un terreno alluvionale
500 con la segnalazione della Tor Marancia indicata col reperti, in seguito donati ai Musei Nèreo e Achìlleo, la memoria di intervento del Pontificio Istituto di molle e non consolidato.„

Mongai: due ottimi “gialli” La Media "Spizzichino" presenta


Shakespeare al teatro "In Portico"
ambientati alla Garbatella
ealizzare un progetto che tragga spunto dall'opera del geniale dramma-
di Andrea Fannini

assimo Mongai è uno


Commissariato di polizia, la sora
Eulalia, Giorgio…Varia umanità. Nel R turgo inglese non è cosa facile: in particolare il "Mercante di Venezia",
che spazia nella sua componente scenica dall'introspezione psicologica

M scrittore, nato e cresciuto


alla Garbatella. Meglio,
forse è il più geniale autore che que-
senso migliore e genuino del termine.
Mongai adora la Garbatella. Con
sano realismo e un pizzico di malin-
a quella storica. Il rischio che si corre quindi è quello di non riuscire a porre nella
giusta luce l'opera, facendola precipitare in una comune trascrizione.
L'interpretazione che ne hanno proposto, il 5 giugno presso il Teatro "In Portico"
sto quartiere abbia mai prodotto. conia ci ricorda, nella splendida alla Circonvallazione Ostiense, le classi di seconda della Scuola media
Tuttavia, nel quartiere non è noto. introduzione al libro, i rischi che il "Spizzichino" della Montagnola nell'ambito del progetto di Laboratorio Teatrale
Non, almeno, come dovrebbe esser- quartiere corre. L'eccesso di popola- Integrato, è invece al tempo stesso affascinante e interessante. Si tratta di un'e-
lo. Pensate soltanto che il sottoscrit- rità. Che ne fa un fenomeno turistico. splorazione estremamente approfondita. Una ricerca a tutto tondo che non si
to, per poter finalmente acquistare e E che rischia di trasformare, defor- limita alla sola escursione teatrale ma che propone l'opera in una visione per così
leggere uno dei suoi libri, è stato mare, l'identità ancora forte e presen- dire sinottica, incastrandola come un cammeo nella sua specifica dimensione
spronato da un sito americano. te del quartiere e della gente che ci storica. Ed è la giusta chiave di lettura della vicenda artistica, che viene così con-
Che fa allora Mongai? Ci offre su abita. Insomma, il senso di apparte- stiva, ma si vede che le simpatie di testualizzata nel modo più adeguato, proponendo delle variazioni sul tema,
un piatto d'argento la possibilità di nenza, di condivisione, di far parte di Mongai restano quelle per locali strappando l'opera dalla sua originaria rigidità teatrale. La riduzione realizzata
avvicinarci a lui, di costruire quel una comunità di donne e di uomini in come quello di Giorgio. Per certi non è mai banale sia nella sua componente spettacolare sia per il testo, nel quale
legame, fino ad oggi veramente trop- cui sono ancora vivi un minimo di versi, positivamente statico. Quasi spicca, come approfondimento tematico del laboratorio storico-letterario-artisti-
po esile. Infatti, i suoi due ultimi solidarietà e di fratellanza. Ci ricorda immutabile. co, l'approfondita e brillante ricerca storica. In particolare il brano sulle presun-
lavori sono proprio storie ambientate che di bambini se ne vedono sempre Al di là delle inevitabili considera- te origini sicule del "cigno di Stratford", un’appassionata ricerca di indizi legati
alla Garbatella. Soprattutto il primo, di meno. E anche questo è amara- zioni sulla Garbatella descritta da ad una genialità e una creatività che mal conciliano con l'apparente freddezza
"La memoria di Ras Tafari mente vero. Però, poi, Mongai ha la Mongai, rimane un libro comunque anglosassone, caratteristiche che sembrano più consone ai popoli mediterranei e
Diredawa" (Edizioni Robin, 2006). capacità di mettere da parte queste godibilissimo. Più raffinato e struttu- che farebbero diventare Shakespeare un nostro conterraneo. Una ipotesi affasci-
Protagonista un barbone etiope, Ras riflessioni, un tantino amare, e di tro- rato come romanzo di genere del pre- nante non suffragata purtroppo, ad oggi, da reali riferimenti storici. La scelta del
Tafari appunto, che assiste ad un vare un tocco delicato e positivo di cedente. A conferma che Mongai è "Mercante" rientra quindi in un ambito curriculare che permette una sinergia tra
omicidio (quello di Eurosia, abitante scrittura. scrittore eclettico. Ricordiamo, infat- diverse materie dell'ambito scolastico. In questo modo il progetto acquisisce un
della Garbatella, guarda un po'…). Anche questo secondo libro è un ti, come sia partito come autore di respiro dinamico compiuto, attraverso gli eventi musicali, quelli scenografici, di
Inizia un viaggio personale che lo giallo. Si indaga su un omicidio. Fino romanzi di fantascienza, vincendo il costume e di ricerca storica, divenendo così parte integrante del percorso di
porterà prima a recuperare la sua ad arrivare nell'edificio della Fao. prestigioso Premio Urania nel 1997 apprendimento. Un'iniziativa, quella intrapresa dei ragazzi e dagli educatori del
dignità e la memoria, poi a trovare L'opposto della Garbatella. Mongai per "Memorie di un cuoco di astrona- Laboratorio Teatrale Integrato della Scuola Media "Spizzichino" e dalla
l'assassino. Il tutto (o quasi) ambien- descrive benissimo l'ambiente, sem- ve". Ora si sta ritagliando il suo giu- Cooperativa "Obiettivo Uomo" che prevede l'integrazione degli allievi con disa-
tato nel nostro quartiere. In un trian- bra di stare su un altro pianeta. Molto sto posto nella florida e viva produ- bilità, proseguendo quell'opera di interventi di sostegno per l'inserimento e l'in-
golo ideale delimitato dalla meno a misura d'uomo, lavori e ritmi zione giallistica e noir italiana. Anzi, tegrazione del bambino diversamente abile in ambito scolastico, che rientrano
Chiesoletta, dalla Villetta e dal risto- frenetici, si respira nell'aria competi- sapendo di andare incontro ai deside- nella rete dei rapporti che l'amministrazione del Municipio XI, da sempre in
rante Pout-Pourri. Riferimenti fin zione e carrierismo, continuo ricam- rata dell'autore, si può cominciare a prima linea nel sostegno e la valorizzazione del cittadino diversamente abile, ha
troppo espliciti ad alcuni simboli del bio di personale, la flessibilità porta- parlare di scuola romana del giallo. provveduto ad istaurare con le altre istituzioni presenti sul suo territorio. Anche
quartiere. Padre Aldo è in realtà la ta alle estreme conseguenze. Un'altra Un'occasione assolutamente da in questo caso, come insegnano le buone prassi adottate per simili precedenti ini-
fotocopia di Padre Guido. Il gestore comunità, con un marcato senso non perdere per finalmente conosce- ziative, è l'utilizzo delle attività inclusive, quali la ricerca storica e la drammatiz-
del Pout-Pourri, invece è, come nella identitario. Quasi una casta. La ter- re questo simpatico, eclettico, dotato, zazione, che confermano la validità dell' integrazione dei diversi patrimoni per-
realtà, Giorgio. razza del ristorante sarà pure sugge- autore. Della Garbatella. „ sonali messi in gioco, in cui ci si possa sentire liberamente se stessi a partire
Mongai, a questo punto, è seria- dalla propria differenza: per l'appunto dalla propria diversa abilità. (E.S.)„
mente intenzionato a creare una serie Cara Garbatella
con protagonista il simpatico ed eru- Mensile di Informazione e Cultura Territoriale a cura
dell’Associazione culturale Cara Garbatella
dito Ras Tafari (era professore uni- Visite guidate organizzate dalla Terza Università
Iscritto al tribunale di Roma n° 137 del 8 aprile 2004 anno 4 n° 13
versitario nel suo paese d'origine).
via Francesco Passino 26 tel.06/5136557
Infatti, è uscito il seguito. Il titolo è Il Dipartimento Studi Storici dell'Università Roma Tre ha organizzato una serie
caragarbatella@fastwebnet.it www.caragarbatella.org
"Ras Tafari Diredawa e il fiore reci- di visite guidate nel nostro territorio. Si è cominciato il 25 aprile all'Abbazia
so. Un assassino alla Fao" (Edizioni Direttore responsabile Direttore editoriale delle Tre Fontane, si è proseguito il 17 maggio con la Centrale Montemartini e
Alessandro Bongarzone Giancarlo Proietti
Robin, 2007). I protagonisti sono gli Redazione Ottavio Ono - Valeria Caldonazzo - Marcello Delogu - Francesca Vitalini -
il 23 maggio sul tema "Valadier in Via delle Sette Chiese: la chiesa di
stessi del precedente romanzo. Ras Antonella Di Grazia - Eraldo Saccinto - Tatiana Della Carità Sant'Eurosia e il Casino Nicolai. Il 29 maggio si è svolta una visita alla
Tafari, perfettamente integrato nella Distribuzione curata da Guido Barbato Garbatella, illustratrice la dott.F.R,Stabile. Il 6 giugno è stata visitata la
comunità della Garbatella (lavora Impaginazione Giancarlo Proietti Coordinatore informatico Remo Terenzi Catacomba di Santa Tecla in Via Silvio D'Amico. Il 14 alle 16 in programma i
presso il Pout-Pourri e insegna italia- Uff.stampa : Francesca Vitalini cell.320 2686301 Colombari della Vigna Codini sulla Via Appia, ingresso in Via di Porta Latina
no agli extracomunitari alla Villetta), Collaboratori Cosmo Barbato - Antonio Angelucci - Gianni Rivolta 10. Il 28 alle ore 16 interessante visita di archeologia industriale all'Istituto
Padre Aldo, l'ispettore Cafuni del Stampato presso la Tipografia: “Gielle Grafica” Via Anton da Noli 42-44 00154 Roma Superiore Antincendi (ex Magazzini Generali) in Via del Commercio 13.

5
Anno 4 - Luglio 2007

Una cucina eccellente che vince sul galateo 37° Premio Simpatia:
"La nuova cantinetta" di Guido Barbato
tre "rose" a Garbatella
di Francesca Vitalini zioni come il "Quaderno della
ono state 39 le rose in bronzo Resistenza Garbatella-Ostiense",

S
e vi sentite pronti ad affrontare un oste dal caratte-
re un po' difficile e a sostenere l'impatto con un trat-
tamento non proprio cordiale e accogliente, allora
seggino!!). "Li conosco tutti e, quando vedo una faccia
nuova, sono sospettoso. Però se mi stanno simpatici sono
anche contento di avere ogni tanto nuovi clienti". Con
S dello scultore Assen Peikov
consegnate lunedì 4 giugno in
Campidoglio dal sindaco Walter
edito nel 2004 in collaborazione con
il giornalista Cosmo Barbato,
"Garbatella mia", del quale Gianni
potrete fare un'esperienza gastronomica di grandissimo queste parole Paolo ci spiega, un po' compiaciuto e un po' Veltroni a personaggi che si sono Rivolta ha curato i testi e "I Ribelli di
livello alla trattoria "La nuova cantinetta". dispiaciuto, i suoi modi burberi. Ricorda pure come nei distinti nell'ambito della cultura, del- Testaccio, Ostiense e Garbatella",
Raccomandazione fondamentale: riservate assolutamente primi tempi il locale fosse frequentato da gente equivoca l'impegno civile, della ricerca e della pubblicato nel 2006 e presentato nel
il posto per telefono con anticipo, perché se vi presentate della quale si è sbarazzato ben presto. Lui, che ha un pas- solidarietà in occasione della 37ª edi- gennaio 2007 in un gremitissimo
sato da trasportatore e operaio, gestisce la trattoria da dieci zione del Premio Simpatia. Teatro Palladium.
anni, aiutato dalla cognata Alessia e dalla suocera Augusta
in cucina, che invece ha una tradizione familiare e una vita
di esperienza nella ristorazione. E' lei l'anima creativa di
questa trattoria straordinaria, ma essendo persona schiva e
riservata lascia al genero la parola. E Paolo continua la
chiacchierata sfoggiando con orgoglio il suo menù, che
comprende almeno venti primi, venti secondi e altrettanti
contorni, includendo i piatti tradizionali romani e alcune
particolarità veramente difficili da trovare, come i nervet-
ti, bolliti vari o la misticanza ripassata, "tutto cucinato
espresso, con olio extravergine, pochi fritti, …come se
stessi a casa tua; er sugo de la coda sta sur foco da la mati-
na a le dieci, così che poi a carne te se squaja 'n bocca.
Nun te so dì un primo sbajato, ma l'amatriciana che famo
noi nun se trova in tutta Roma. Coda, animelle e trippa li
famo er martedì, perché è er giorno che macellano. E poi
famo un tiramisù artiggianale veramente favoloso. Er vino
sfuso lo piamo a li Castelli, a Gallicano".
Noi dal canto nostro abbiamo provato in prima perso-
na i superbi rigatoni con melanzane e caciocavallo, abbac-
chio a scottadito e saltimbocca alla romana tra i migliori
di sempre. Ugo Martorelli dopo aver ricevuto il premio dalle mani del Sindaco di Roma.
Paolo Sanna gestore della nuova cantinetta all’ingresso del suo E veniamo al locale: si trova in Via B.Brollo, 7, una
locale in Via Basilio Brollo. traversa di Piazza Bonomelli, quasi in fondo a Via La manifestazione è stata ideata Ugo Martorelli, o meglio "Ughet-
Guglielmo Massaia, all'interno del Lotto 27. E' uno dei nel 1971 da Domenico Pertica (del to" il ciabattino, è stato premiato per
senza prenotazione la parolaccia è assicurata (tel. punti storicamente e architettonicamente affascinanti del quale il primo cittadino ha ricordato la costanza, la dedizione e la passione
065135809). quartiere, vicino ai cosiddetti "alberghi". Il locale sorge "genialità e follia tanto amati da che riversa nel suo lavoro da artigia-
Ci era già capitato in passato di provare a cenare in quasi sotto allo storico ritratto murale della Garbatella che Fellini"), con Aldo Palazzeschi e no, iniziato nel 1958. La sua bottega è
questo locale ma, non essendo per l'appunto muniti di pre- ne suggerisce le mitiche origini, e il suo ingresso è proprio Vittorio De Sica, "con l'intento - così sempre aperta da quasi cinquant'anni
notazione, eravamo stati respinti a male parole. La curio- affianco al graffito risalente alle elezioni politiche del come sottolineava lo stesso in Piazza Giovanni da Triora 3, seb-
sità però ci ha spinto a riprovare: ci siamo detti che, se un 1948 e restaurato nel 2004 dalla Scuola comunale per le Domenico Pertica - di esprimere un bene il nostro protagonista abbia l'età
locale dove l'oste è così scorbutico è sempre pieno, un arti ornamentali, che con "Vota Garibaldi" esortava a vota- riconoscimento verso chi ha contri- giusta per appendere tomaie e colla al
motivo ci deve pure essere. E il motivo lo abbiamo trova- re per il Fronte popolare. Insomma, siamo nel cuore della buito a dare alla società il meglio di chiodo. In mezzo secolo ha riparato
to: un menù vastissimo di prelibatezze della cucina tradi- Garbatella popolare e antifascista, e il locale è uno dei più se stesso; e chi arricchisce ed esalta i stivali e mocassini per due generazio-
zionale romana, cucinate ad arte e in porzioni abbondan- antichi del quartiere, per tanti anni adibito a osteria per la valori essenziali della vita con opera ni di abitanti della Garbatella e nello
tissime, con prezzi veramente tra i più bassi del quartiere. mescita del vino. Oggi è aperto a pranzo e cena tutti i gior- - ora umile ora eccelsa - ma comun- stesso tempo ha disegnato, modellato
In più abbiamo constatato che, superato il primo impatto, ni tranne la domenica. Nella bella stagione utilizza anche que sempre degna di riscuotere il e confezionato scarpe su misura per i
il rapporto con il gestore del locale può anche essere pia- un grazioso e fresco cortile circondato da rampicanti pro- plauso e la simpatia universali". Ecco clienti più esigenti.
cevole. fumati, offrendo un angolo al riparo dalla calura estiva. quindi che le 39 rose sono state asse- Infine, una rosa è stata assegnata a
Si chiama Paolo Sanna il nostro amico ed ex maltrat- Paolo si congeda specificando che "bada però che hai gnate anche quest'anno a personaggi, Claudio Caprioni, abitante del nostro
tatore. La qualità della sua cucina gli permette di non dedi- da prenotà, perché quanno ho raggiunto i cinquanta coper- noti e meno noti, che si sono distinti quartiere, che con la sua Squadra dei
carsi troppo ai fronzoli del galateo, ma quando ci entri in ti la ggente la manno via, perché sarò pure scorbutico ma per il loro impegno civile e per la pompieri, ossia la 1/A, ha dimostrato
confidenza scopri una persona gentile, un po' timida, ma nun me piace fa' aspettà li clienti. Me piace falli contenti loro "simpatia": il direttore di grande spirito di sacrificio per la cit-
anche sorridente, scherzosa e persino autoironica. I suoi e esse contento io quanno vengono". E ci saluta con un "Repubblica" Ezio Mauro, Raffaella tadinanza perché protagonista di atti
avventori sono prevalentemente clienti abituali, con i sorriso e una calda stretta di mano che ne svelano defini- Carrà, Giancarlo Giannini, Simone eroici quotidiani. In particolare, il
quali intrattiene rapporti anche amichevoli (lo abbiamo tivamente il carattere sostanzialmente amichevole e affet- Cristicchi, Giuliana De Sio, i fratelli premio è stato consegnato al gruppo
addirittura visto fare moine affettuose ad un bimbo in pas- tuoso.„ Taviani, Ambrogio Sparagna, tra gli per un intervento effettuato il 2 feb-
altri, hanno così ricevuto la scultura braio scorso in Via dei Mille 41/a.
in una affollatissima Sala della Durante quella giornata, infatti, la
Protomoteca. squadra dei Vigili del Fuoco è inter-
Memorial Ma a vedersi assegnare il premio, venuta per soccorrere una donna
come è stato detto, anche personaggi disabile che, a seguito di un incendio
Di Bartolomei meno noti, di sicuro non a Garbatel-
la, che è stata abbellita con tre
divampato nel suo appartamento,
giaceva a terra priva di sensi. La
"nuove rose" donate a Gianni donna fu salvata dai Vigili che non
Aleandro Rosi, il giovane calcia- Rivolta, a Ugo Martorelli e a Claudio esitarono a gettarsi nell'abitazione in
tore dell’ A.S. Roma, dà il calcio Caprioni (quale membro della fiamme soccorrendola prontamente e
di inizio alla IV edizione del Squadra scelta 1/A del Comando pro- provvedendo a rianimarla con l'ausi-
Memorial Agostino Di vinciale dei Vigili del Fuoco di lio di un autoprotettore.
Bartolomei, nel campo dell'ora- Roma). I personaggi premiati sono stati
torio di San Filippo Neri. Il Gianni Rivolta, insegnante di scelti dalla Giuria del Premio
Memorial è un quadrangolare a scuola superiore, giornalista e colla- Simpatia, composta tra gli altri da
cui hanno partecipato squadre boratore del nostro giornale, è stato Renzo Arbore, Pippo Baudo, Gianni
esordienti (10-12 anni) di premiato dal primo cittadino per le Borgna, Igor Man, Cristian De Sica e
Testaccio, Garbatella, San sue numerose ricerche storiche che Gigi Proietti. Come "Cara
Pancrazio, Astro. La vittoria è hanno consentito di affrontare da un Garbatella" ci piace pensare che le
andata alla squadra di Testaccio. punto di vista locale la storia di tre onorificenze assegnate al quartie-
In continuità agli insegnamenti Roma e l'impegno civile e collettivo re nascano dall'amore che lo stesso
di Padre Melani e Padre Guido, dei suoi abitanti. Frutto delle sue Domenico Pertica provava per la sua
la competizione si è tenuta nello ricerche, nelle quali Garbatella e i Garbatella, tramandato a Laura ed
spirito della lealtà sportiva. suoi personaggi hanno un ruolo cen- Emanuela, sue figlie e continuatrici
(Simonetta Greco).„ trale, sono state numerose pubblica- della sua opera.„

6
Anno 4 -Luglio 2007

C
arlo Cirilli, nato nel 1937 alla
Garbatella - dove risiede tuttora - da
genitori toscani, può sicuramente esse-
Carlo Cirilli, pittore
re considerato un artista completo: oltre ad esse-
re un pittore di talento che ha ottenuto notevole
successo in Italia e all'estero, Cirilli ha una
grande passione per la musica, è un ottimo
della quotidianità di Tatiana Della Carità
cuoco (ha anche vinto un premio per una ricet-
ta inventata da lui, i "Garbantini", degli involti- nei suoi aspetti
ni ripieni di carciofi e formaggio), ha disegnato meno lieti, anche
alcuni gioielli e si è cimentato nella realizzazio- in quelle situazioni
ne di opere in ceramica. Nel corso degli anni, il spiacevoli che
confronto con il pubblico si è rivelato dunque vedono un nucleo
positivo: ad esempio, ebbe un grande successo familiare forzata- ta: l'artista è infatti molto interessato non solo
nel 1969 una mostra ispirata a Beethoven e mente unito per all'ambito sociale e politico ma anche alle que-
composta da 9 quadri (uno per ogni sinfonia dal obblighi sociali o stioni inerenti alla interculturalità, alla multiet-
celebre musicista). Quella esposizione rappre- morali, oppure nicità e alla differenza tra le condizioni di vita
sentò un episodio felice nella vita del pittore, dilaniato da pro- nei vari paesi. Cirilli rappresenta sovente circo-
così come può essere considerata fortunata la blemi di natura stanze che ha vissuto personalmente e situazio-
conoscenza con lo scrittore e pittore Carlo Levi: lavorativa, indivi- ni tipiche della quotidianità. La sua produzione
quest'ultimo, autore a sua volta di numerosi duale ed economi- si caratterizza anche per la mancanza di movi-
importanti dipinti, ebbe il merito di scoprire il ca. In tali realizza- mento, quindi per la sua staticità, e attraverso
talento di questo nostro artista in erba che, gra- zioni i colori questo canale l'autore trasmette all'osservatore
zie al suo interessamento, ebbe la possibilità di Sopra, Carlo Cirilli nel suo accogliente appartamento nel cuore della Garbatella ci hanno un peso la sua opinione: "…Nei miei quadri c'è staticità
allestire la sua prima vera mostra in un'impor- mostra alcuni suoi quadri. In alto a destra ritratto di donna opera del maestro fondamentale. perché io credo che il nostro tempo non abbia
tante galleria di Via del Babuino. Infatti, anche se le prodotto molto dal punto di vista artistico e
Cirilli inaugurò da giovanissimo il proprio non corrispondevano al suo genere. tinte scure sono decisamente predominanti, non umano, nonostante la scienza e la tecnologia
avvicinamento all'arte: sul muro del palazzo in Concentrò quindi sempre di più il proprio mancano mai i punti di luce. Come si può abbiano compiuto grandi progressi…".
cui vive è ancora possibile osservare un nudo di interesse sui volti, poiché attraverso lo sguardo dedurre, così vuole rappresentare un presente Allo stato attuale il legame di questo artista
donna che disegnò con un carboncino all'età di dei soggetti rappresentati riesce a trasmettere drammatico, triste o complicato, nel quale però con il rione d'origine è piuttosto labile: ha avuto
11 anni, mentre nel periodo in cui si verificò il emozioni e sensazioni: la sua pittura non è tanto non si deve abbandonare la speranza e la fiducia modo di viverlo soprattutto durante l'infanzia e
suo incontro con Levi, vista la sua occupazione concentrata sulla raffigurazione della bellezza in un futuro migliore e sereno. l'adolescenza, mentre nell'età adulta non ha col-
di fruttivendolo realizzava ritratti sulla carta quanto sulla comunicazione degli stati d'animo L'attenzione dell'autore si concentra dunque tivato con intensità i contatti in zona. I suoi
assorbente usata al negozio. Inoltre da ragazzi- e dei pensieri dei personaggi. In questo tipo di non solo sui soggetti ma anche sul contesto che amici risiedono in altre aree della capitale, ma
no tentò, per un certo lasso di tempo, di imitare arte, fortemente umanizzata, è inoltre presente li circonda. Infatti nelle opere vengono rappre- ciò non toglie che il nostro personaggio sia pro-
lo stile picassiano, per poi accorgersi però che le un'importante componente politica e sociale: sentati anche i pregiudizi e i timori partoriti fondamente affezionato a questo quartiere, dei
figure spigolose tipiche del pittore di Malaga viene spesso rappresentata la famiglia, anche dalla società nonché i mali da cui questa è afflit- cui ricordi, in fondo, è un po' innamorato. „

Sciopero alla Sistemi informativi LETTERA


Anziani a scuola... Il Ponte che preoccupa
Caro Presidente del Municipio

contro i truffatori Roma XI, siamo bambini dell’ele-


mentare Alonzi classe V b. Abbiamo
saputo che c'è in progetto un ponte
Due incontri sul tema presso i centri del nostro Municipio che colleghi la Circonvallazione
di Antonella Di Grazia Ostiense con la Via Ostiense e che la
stessa Circonvallazione diventerà un
alsi funzionari, finti infermie- tro gli anziani. C'è chi si spaccia per enorme strada a sei corsie. E' vero?

F ri e finti poliziotti, addirittura


finti pensionati, lupi travestiti
da pecore, gli "esperti" in fregature
assistente sociale, per funzionario
dell'Inps o dell'Ater - prosegue - chi
vuole vendere delle chincaglierie, chi
Siamo preoccupati che venga elimi-
nata l'attuale fascia centrale verde
con giochi per bambini e panchine
specie quelle contro gli anziani sono vuole portare la spesa sino a casa, chi per anziani: in tal modo il quartiere
in costante aumento. Per questo si presenta con un tesserino di rico- verrebbe sconvolto dal traffico e da
motivo l'Assessorato agli Affari isti- noscimento falso e chiede dati perso- ciò che esso comporta: smog, rumo-
tuzionali ed alla sicurezza della nali per effettuare controlli. Il 15 giugno sono state attuate 8 ore di sciopero alla "Sistemi informativi SpA" re e pericolo per i pedoni. Già da
Regione Lazio ha avviato il progetto Truffatori a caccia di sprovveduti". di Via delle Sette Chiese, dopo che l'azienda aveva revocato il tavolo con la rap- tempo i bambini dell'elementari del
"Anziani: lezioni di sicurezza", alla Molte di queste truffe non vengono presentanza sindacale per la trattativa sul contratto integrativo. Un comunicato quartiere attuano un progetto "Siamo
cui realizzazione collaborano il neppure denunciate. sindacale afferma che l'azienda aveva avviato la trattativa al solo scopo di otte- gatti, a scuola andiamo da soli". Se
Comune di Roma, attraverso la rete Il loro numero, a Roma, è certa- nere la certificazione sull'impegno etico e sociale, titolo preferenziale nell'ag- questa strada sarà realizzata questo
dei Municipi, le Associazioni Anps, mente sottostimato: nel solo periodo giudicazione degli appalti. Incassato il risultato, ha disatteso l'impegno. Allo progetto verrà vanificato.
Anc e Vigile Amico. In questo qua- che va dal 2003 al 2005, secondo il sciopero hanno aderito molti lavoratori, che hanno formato un presidio a Via
dro sono previsti incontri che si ter- dato fornito dal Ministro dell'Interno, delle Sette Chiese, ottenendo solidarietà dal Municipio e dalla Regione. Lo Seguono 29 firme
ranno presso due Centri anziani del ci sono state circa 300mila denunce stato d'agitazione continua. (Federico Mugnari.)„ dei bambini della V B
nostro Municipio. per truffe ai danni di anziani, un
Ogni incontro comprende una numero che cresce e che, secondo la
serie di lezioni rivolte agli anziani questura, deve essere perlomeno Targhe ricordo e vandalismi
per metterli in guardia contro i truffa- quintuplicato, se si pensa a tutte le di Simonetta Greco
tori, i ladri ed in genere gli specialisti volte in cui non viene sporta alcuna lamentava la
della microcriminalità. Gli agenti ed segnalazione alle Forze dell'ordine, l 29 maggio, sotto una pioggia battente, il sindaco mancata dedi-
ex-agenti delle associazioni delle
Forze dell'ordine che partecipano al
progetto saranno prodighi di consigli
perché il raggiro provoca un trauma
ed un senso di umiliazione.
Di qui l'importanza di questa ini-
I Veltroni dedicava il parco di destra di Piazza
Benedetto Brin a Marcella e a Maurizio Ferrara, lei
giornalista e per lunghi anni preziosa collaboratrice di
cazione del
giardino alla
memoria del-
e suggerimenti utili da mettere in pra- ziativa tenuta nei Centri anziani "San Togliatti, lui ex direttore dell'Unità ed ex presidente della l'attore nativo
tica in casa, per strada, in automobi- Michele" e "Casale Ceribelli" nel Regione Lazio. Presenti la famiglia Ferrara e amici tra i del quartiere
le, in autobus o all'uscita degli uffici periodo dal 5 al 20 di giugno. quali Giovanni Berlinguer. Particolarmente toccanti sono Maurizio
bancari o da quelli postali. Un'iniziativa che intende aiutare gli state le parole di Veltroni nel motivare la scelta proprio di Arena, a suo
Questa iniziativa è stata inserita in anziani a drizzare le antenne, a fargli un luogo della Garbatella, definita popolare ed elegante, tempo partico- La palina priva dell’ epigrafe nuovamente tra-
calendario in questo periodo proprio aprire gli occhi. Poiché il 70 per così come in egual modo viene ricordata quella coppia larmente cal- fugata da vandali .
perché si è in prossimità dell'estate, il cento dei raggiri colpisce le persone unita nella vita e nelle battaglie civili. deggiata da un'associazione locale. Non è stato possibile
momento in cui gli anziani restano sole, over 65, residenti nelle grandi Quella inaugurazione aveva avuto un poco nobile ante- stabilire un nesso diretto tra l'atto vandalico e il contenuto
più soli ed indifesi. "E' il periodo - ci città, il messaggio è chiaro, cercate di fatto. Nella notte precedente ignoti vandali avevano trafu- della lettera. C'è da aggiungere che nei giorni successivi
conferma Rosaria Roberta Buscia, stare assieme agli altri il più possibi- gato l'epigrafe dedicatoria e abbattuto la palina che la sor- l'epigrafe è stata nuovamente colpita e danneggiata. A
Presidente dell'Associazione Vigile le, rimanete collegati con i vostri reggeva, erette in attesa dell'inaugurazione. Sicché la mat- Maurizio Arena, cui è già stata dedicata una via nella zona
Amico - nel quale maggiori sono le parenti ed amici contattandoli anche tina del 29 maggio si è dovuto estemporaneamente provve- Nomentana, è stato chiesto venga anche dedicato il parco
attività criminose messe a segno con- più volte al giorno!„ dere a sostituirle. Sul posto è stata rinvenuta una lettera che di sinistra di Piazza Brin.„

7
Anno 4 - Luglio 2007

Cambio di Consiglieri
11 luglio Mussi alla Villetta nel Gruppo dell'Ulivo
modelli organizzativi proposti, a
quanto risulta, non sono ancora stati
le cui conseguenze ricadono sulle
bambine e sui bambini. Per porre
Nello storico edificio di Via Passino la sede del Sostituzione nel Gruppo dell'Ulivo al valutati da parte del Dipartimento e fine a questo continuo stillicidio la
Municipio XI. La delibera n. 26 del privi quindi della loro definitiva tito- consigliera Paola Angelucci ha pre-
nuovo movimento Sinistra Democratica Consiglio Municipale, approvata in larità applicativa. Le educatrici inte- sentato un O.d.G. in Municipio nel
lla Garbatella è nata ufficialmente la sezione del movimento Sinistra data 24 maggio, ha accolto la deca- ressate, raggiunte per un chiarimen- quale viene chiesto alle competenti

A Democratica per il Socialismo Europeo (SD), che ha tenuto la sua


prima manifestazione il 28 giugno nella storica Villetta di Via Passino
con la partecipazione del segretario confederale della Cgil Paolo Nerozzi.
denza del consigliere Fabrizio
Fratangeli. E' stato nominato in sua
sostituzione il consigliere Massimo
to, rispondono affermando di essere
state penalizzate per il solo fatto di
aver seguito un percorso educativo e
autorità "di predisporre tutte le pro-
cedure tecniche ed amministrative
per la messa in sicurezza degli
Sinistra Democratica nasce dallo scioglimento dei Democratici di Sinistra, san- De Minicis, che è entrato a far parte didattico autonomo ma condiviso ambienti in cui vivono quotidiana-
cito dal recente congresso nazionale di Firenze di quel partito. Come è noto, il delle commissioni Cultura e Sport. all'interno degli organi collegiali. mente i nostri bambini".
congresso ha deciso lo scioglimento e la confluenza, insieme alla Margherita,
in un'unica formazione politica che si chiamerà Partito Democratico e che vedrà Casa dei Bimbi Furti nelle scuole Fontana magica
la luce il prossimo 14 ottobre. Alla Garbatella il congresso di sezione aveva dell'infanzia a Piazza Sauli
dato però un risultato in controtendenza rispetto alla consultazione nazionale: Nel marzo scorso alcune delle educa-
le mozioni di Mussi e di Angius, che poi hanno dato vita a Sinistra trici della "Casa dei Bimbi", la scuo- Tra il 18 ed il 20 maggio si sono veri-
Democratica, avevano raccolto ben il 64% delle adesioni; quella di Fassino per la dell'infanzia sita in Piazza ficati due furti nelle scuole per l'in-
lo scioglimento dei Democratici di Sinistra e per la confluenza in un Partito Longobardi, furono raggiunte da fanzia "Il Girasole Colorato" (plesso
Democratico il 36%. Si confermavano, se ce ne fosse stato bisogno, lo spirito contestazioni di addebito con apertu- Alonzi, Via Valignano) e "La
laico, popolare e socialista del quartiere e la sezione Garbatella come polo di ra di procedimenti disciplinari a Coccinella" (plesso Battisti, Piazza
attrazione degli aderenti a Sinistra Democratica degli altri quartieri dell'XI seguito di "non conforme applicazio- Sauli). I ladri sono entrati con estre-
Municipio. Sono cominciate immediatamente la iscrizioni al nuovo movimen- ne dei modelli organizzativi" stabiliti ma facilità, rovistando, sporcando e
to, che hanno già fatto registrare l'adesione della quasi totalità di quegli ex dal disciplinare scolastico redatto dal mettendo in disordine il materiale
iscritti ai Democratici di Sinistra che avevano dato la loro preferenza alle Comune di Roma. Nel volgere di ludico-didattico usato dalle inse-
mozioni di Mussi e di Angius. Si sono inoltre registrate nuove iscrizioni tra cui pochi giorni la situazione è peggiora- gnanti e dai bambini. Nelle scuole
quelle di molti giovani e, fatto significativo, l'adesione di alcuni ex iscritti al Pci ta. Infatti ad alcune di queste lavora- suddette si è dovuto predisporre una
tornati alla politica attiva. Presso la Villetta e nel quartiere si preannunciano trici è stata notificata l'applicazione disinfezione dei locali per poter
nuove iniziative politiche, a cominciare dall'incontro con Fabio Mussi in pro- dell'art.29 del regolamento comunale garantirne l'igiene e l'agibilità. C'è da
gramma per il prossimo 11 luglio. Segretario della sezione del nuovo movimen- che prevede la perdita della titolarità considerare che già in precedenza
to è il sindacalista Natale Di Schiena, già segretario del disciolto partito dei nel plesso. Un provvedimento che altri furti erano stati perpetrati ai
Democratici di Sinistra. (C.B.) appare esagerato anche alla luce danni delle stesse scuole. In partico-
dalle nuove norme stabilite dal lare "La Coccinella" ha subito in
Comune, le quali prevedono l'appli- questo ultimo anno scolastico la bel-
cazione di nuovi criteri e meccanismi lezza di quattro furti. Gli esiti di que-
per la definizione e l'elaborazione dei ste manomissioni provocano ovvia-
progetti educativi e dei piani dell'of- mente un forte disagio alle attività Si è tenuta, nel periodo tra il 5 ed il
ferta formativa ma la cui natura è scolastiche a causa della continua 19 giugno, la rassegna "Enel con-
ancora allo stato sperimentale. I sottrazione dei materiali pedagogici, temporanea", l'arte che dialoga con
ACCIAIO-ORO 8 euro l'energia. In questo contesto Jeppe
COMPRO ORO Hein, un artista danese, ha scelto di
PREZZI D’INGROSSO Circonvallazione Ostiense 167
Tel. 06 57 80 682 FARMACIA ANGELINI esporre la sua opera in Piazza
LABORATORIO ORAFO Cell. 338 39 04 954
Damiano Sauli, alla Garbatella. Hein
APERTURA
APERTURA NO STOP STOP ha presentato una spettacolare fonta-
dalle 8.30 alle 20.00 na i cui getti programmati scaturi-
scono da una griglia posta in terra a
-Reparto Omeopatico Fitoterapia formare composizioni geometriche:
-Reparto Cosmetico un bel colpo d'occhio e una festa per
(Vichy, Lierac, Roc, Con laboratorio i bambini che si sono letteralmente
Santangelica, Guam) Preparazioni galeniche tuffati nel muro d'acqua che si alzava
ANALISI IN FARMACIA: Glicemia - Colesterolo in tutte le direzioni, per defluire subi-
Misurazione gratuita della massa adiposa to d'incanto attraverso la stessa gri-
glia.
Vi a C a f f a r o , 9 - R o m a - t e l . 0 6 . 5 1 3 6 8 5 5
"Enel contemporanea" rientra nella
fax.06 5128615 - nglrrt@inwind.it serie di progetti di arte pubblica
dedicati al tema dell'energia promos-
sa da Enel e dal Campidoglio. Sono
stati individuate alcune "location"
per le opere degli artisti invitati, tre
diversi "luoghi simbolo", che incar-
nano tre facce di Roma: la città clas-
sica con Piazza del Popolo, la città
moderna con la Garbatella, la città
contemporanea messa in luce dalla
“tutto per la scuola e delle migliori marche” nuova struttura di Richard Meier per
accettiamo i l'Ara Pacis. L'intento dell'iniziativa,
infatti, è quello di affrontare il com-
B u on i scu ola de l Comune plesso rapporto tra una città come
Roma, sospesa tra storia e contempo-
da noi puoi prenotare oggi stesso il tuo zaino
raneità , e i suoi abitanti. Rapporto
preferito e ritirarlo quando avrai il buono. che, secondo i promotori, può evol-
A s ettemb re ta n t e in c re d ib ili of f e r t e vere solo "attraverso lo scambio di
energia".
co s a a s p ett i c or r i a t rovarc i
Ti a sp e t t iamo Medaglie per una giovane
Via Ignazio Persico 40, tel 06/5126534 nuotatrice della Garbatella

Ilaria Proietti Mercuri (cognome


noto nel nostro giornale) ha conqui-
stato due ori: ai 50 metri farfalla e 50
metri stile libero categoria esordienti
A con la società San Paolo nuoto,
nella finale del campionato regionale
primaverile 2007, inoltre si è classi-
ficata terza alla finale nazionale
dello stesso torneo a Gubbio nella
specialità 50 farfalla. Complimenti
dalla redazione.