Sei sulla pagina 1di 11

Sostanze pure e miscugli

Prof.ssa PARAVIZZINI M.R.

Sostanza pura

Una sostanza è pura se è costituita da un solo componente, cioè da una sola specie chimica.

un solo componente, cioè da una sola specie chimica. Una sostanza pura presenta cara tteristiche ben
un solo componente, cioè da una sola specie chimica. Una sostanza pura presenta cara tteristiche ben

Una sostanza pura presenta caratteristiche ben definite, come la densità, il punto di fusione e quello di ebollizione, che si rivelano costanti per ogni suo campione.

Le sostanze pure che non possono essere scomposte in sostanze più semplici sono dette elementi.

in sostanze più semplici sono dette elementi. Le sostanze pure che possono essere scomposte in

Le sostanze pure che possono essere scomposte in sostanze più semplici sono dette composti.

in sostanze più semplici sono dette composti. Gli elementi sono sostanze costituite da particelle

Gli elementi sono sostanze costituite da particelle di un unico tipo, tutte uguali tra loro, chiamate atomi .I composti sono sostanze le cui particelle sono costituite da raggruppamenti di atomi di tipo differente chiamati molecole.

L’enorme numero di sostanze chimiche che ci circonda è generato dalla combinazio

ne degli elementi chimici presenti nella tavola periodica. Gli elementi possono infatti unirsi

in molti modi diversi e originare quindi un numero virtualmente innito di composti.

I composti chimici sono sostanze costituite da elementi combinati tra loro chimicamente. I

composti non mantengono le proprietà siche e chimiche degli elementi che li compongono. Una caratteristica importante dei composti è che in un composto gli elementi sono

presenti in proporzioni ben denite. Per esempio nell’acqua il numero di atomi di idrogeno è sempre doppio rispetto al numero

di atomi di ossigeno, cioè la proporzione è 2:1.

Questa proprietà dei composti è fondamentale per poterli distinguere dai miscugli, i quali infatti non possiedono una composizione costante.

fondamentale per poterli distinguere dai miscugli, i quali infatti non possiedono una composizione costante.

MISCUGLI

Un sistema formato da due o più sostanze è un miscuglio.

Si dice fase una porzione di materia fisicamente distinguibile e delimitata che ha proprietà intensive uniformi.

Un sistema costituito da una sola fase

è detto OMOGENEO

Un sistema costituito da due o più fasi

è detto ETEROGENEO

sistema costituito da due o più fasi è detto ETEROGENEO   Definizione Sostanza Miscuglio Sistema
 

Definizione

Sostanza

Miscuglio

Sistema

è

costituito da

acqua pura,oro puro, cloruro di sodio puro

acqua di rubinetto, sale marino, acciaio, leghe metalliche

omogeneo

una sola fase

Sistema

è

costituito da

acqua pura e ghiaccio

acqua e sabbia, legno, granito, latte, marmo, fumo, sabbia

eterogeneo

due o più fasi

Valitutti,Tifi, Gentile, Esploriamo la chimica © Zanichelli editore 2010

 

Miscele omogenee

Un sistema formato da un’unica fase è detto OMOGENEO ,indipendentemente da quanti componenti sono presenti nel sistema stesso.

Miscele omogenee
Miscele omogenee

Una miscela omogenea, oltre a presentarsi uguale in ogni sua parte, manifesta proprietà che rimangono costanti in ogni punto. Sotto questo aspetto, essa si comporta come una sostanza pura. La differenza si ha nella composizione, che è costante per una sostanza pura, mentre è variabile, entro certi limiti, per una miscela omogenea.

Le miscele omogenee sono spesso chiamate SOLUZIONI; il componente più abbondante si dice solvente e l’altro soluto.

omogenee sono spesso chiamate SOLUZIONI ; il componente più abbondante si dice solvente e l’altro soluto.
omogenee sono spesso chiamate SOLUZIONI ; il componente più abbondante si dice solvente e l’altro soluto.
omogenee sono spesso chiamate SOLUZIONI ; il componente più abbondante si dice solvente e l’altro soluto.
omogenee sono spesso chiamate SOLUZIONI ; il componente più abbondante si dice solvente e l’altro soluto.

Un miscuglio eterogeneo è costituito da componenti chimicamente definiti e da fasi fisicamente distinguibili.

definiti e da fasi fisicamente distinguibili. Valitutti,Tifi, Gentile , Esploriamo la chimica ©
definiti e da fasi fisicamente distinguibili. Valitutti,Tifi, Gentile , Esploriamo la chimica ©

Valitutti,Tifi, Gentile, Esploriamo la chimica © Zanichelli editore 2010

I miscugli eterogenei possono presentare aspetti anche molto diversi al variare dello stato di aggregazione delle fasi che li costituiscono.

stato di aggregazione delle fasi che li costituiscono. Valitutti,Tifi, Gentile , Esploriamo la chimica ©

Valitutti,Tifi, Gentile, Esploriamo la chimica © Zanichelli editore 2010

Molte miscele eterogenee hanno nomi comuni

Molte miscele eterogenee hanno nomi comuni La schiuma è un tipico esempio di miscuglio costituito dalla

La schiuma è un tipico esempio di miscuglio costituito dalla dispersione di gas in un liquido. La nebbia è un miscuglio tra acqua aria. Il fumo è un miscuglio eterogeneo di un solido in un gas.