Sei sulla pagina 1di 50

Set Domande

STORIA DELLA TELEVISIONE


DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco
Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Indice
Indice Lezioni .......................................................................................................................... p. 2
Lezione 002 ............................................................................................................................. p. 4
Lezione 003 ............................................................................................................................. p. 5
Lezione 004 ............................................................................................................................. p. 6
Lezione 005 ............................................................................................................................. p. 7
Lezione 006 ............................................................................................................................. p. 8
Lezione 007 ............................................................................................................................. p. 9
Lezione 008 ............................................................................................................................. p. 10
Lezione 009 ............................................................................................................................. p. 11
Lezione 010 ............................................................................................................................. p. 12
Lezione 011 ............................................................................................................................. p. 13
Lezione 012 ............................................................................................................................. p. 14
Lezione 013 ............................................................................................................................. p. 15
Lezione 014 ............................................................................................................................. p. 16
Lezione 015 ............................................................................................................................. p. 17
Lezione 016 ............................................................................................................................. p. 18
Lezione 017 ............................................................................................................................. p. 19
Lezione 018 ............................................................................................................................. p. 20
Lezione 019 ............................................................................................................................. p. 21
Lezione 020 ............................................................................................................................. p. 22
Lezione 021 ............................................................................................................................. p. 23
Lezione 022 ............................................................................................................................. p. 24
Lezione 023 ............................................................................................................................. p. 25
Lezione 024 ............................................................................................................................. p. 26
Lezione 025 ............................................................................................................................. p. 27
Lezione 026 ............................................................................................................................. p. 28
Lezione 027 ............................................................................................................................. p. 29
Lezione 028 ............................................................................................................................. p. 30
Lezione 029 ............................................................................................................................. p. 31
Lezione 030 ............................................................................................................................. p. 32
Lezione 031 ............................................................................................................................. p. 33
Lezione 032 ............................................................................................................................. p. 34
Lezione 033 ............................................................................................................................. p. 35
Lezione 034 ............................................................................................................................. p. 36
Lezione 035 ............................................................................................................................. p. 37
Lezione 036 ............................................................................................................................. p. 38
Lezione 037 ............................................................................................................................. p. 39

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:15 - 2/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 038 ............................................................................................................................. p. 40


Lezione 039 ............................................................................................................................. p. 41
Lezione 040 ............................................................................................................................. p. 42
Lezione 041 ............................................................................................................................. p. 43
Lezione 042 ............................................................................................................................. p. 44
Lezione 043 ............................................................................................................................. p. 45
Lezione 044 ............................................................................................................................. p. 46
Lezione 045 ............................................................................................................................. p. 47
Lezione 046 ............................................................................................................................. p. 48
Lezione 047 ............................................................................................................................. p. 49
Lezione 048 ............................................................................................................................. p. 50

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:15 - 3/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 002
01.   Per quale motivo la radio è importante nell'ambito della storia televisiva?

 Perché in radio nascono programmi di successo trasmessi in seguito in televisione

 Perché anticipa i principi di organizzazione del lavoro e le strategie di programmazione

 Perché definisce il concetto di palinsesto

 Perché anticipa i principi di organizzazione del lavoro

02.   Cosa significa che la radio e la televisione sono media della simultaneità?

 Che i loro programmi si svolgono in diretta

 Che i loro programmi si svolgono in contemporanea

 Che i loro segnali vengono trasmessi in modo immediato

 Che i segnali dell'una e dell'altra vengono trasmessi insieme

03.   Cosa condividono, in particolare, la radio e la televisione?

 I conduttori e gli ospiti dei programmi

 Il periodo di nascita

 Le società di produzione

 La tecnologia di funzionamento

04.   Definire il rapporto instaurato, su vari piani, dalla televisione con la radio.

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:15 - 4/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 003
01.   Quale è il sistema radiofonico e televisivo che si impone negli Stati Uniti?

 Un sistema basato su canali tv privati a carattere pedagogico-culturale

 Un sistema basato sia sulle reti televisive private che su quelle pubbliche

 Il sistema fondato sul monopolio di Stato

 Il sistema basato sui network privati a carattere commerciale

02.   A quale periodo storico risale l'avvento della radio in Italia?

 Al secondo dopoguerra

 All'epoca della dittatura fascista

 All'ultimo decennio dell'Ottocento

 Agli anni Trenta del Novecento

03.   Quale famoso scienziato contribuisce all'istituzione della radio?

 Alessandro Volta

 Thomas Edison

 Carlo Rubbia

 Guglielmo Marconi

04.   Quale è il sistema radiofonico e televisivo che si impone in Gran Bretagna?

 Il monopolio pubblico

 Sin dalla nascita un sistema in parte pubblico e in parte privato

 Il monopolio privato

 Il sistema dei network commerciali

05.   Riferire in merito all’avvento e all’affermazione della radio in Italia.

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:16 - 5/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 004
01.   In quale anno nasce ufficialmente la RAI?

 Nel 1944 in seguito allo scioglimento della società EIAR

 Nel 1949 in seguito allo scioglimento della società EIAR

 Nel 1954 in seguito allo scioglimento della società EIAR

 Nel 1928 in seguito allo scioglimento della società URI

02.   Cosa è l'Eiar?

 Una società radiofonica nata dalla trasformazione dell'Uri

 Una società televisiva nata dalla trasformazione dell'Iri

 Una società radiofonica nata dalla trasformazione dell'Iri

 Una società televisiva nata dalla trasformazione dell'Uri

03.   Quale è il significato dell'acronimo Uri?

 Unione radioamatori italiani

 Unione radiofonica italiana

 Unione radiofonica internazionale

 Unione radioamatori internazionali

04.   Cosa è la Sipra?

 La prima compagnia di broadcasting italiana

 Una agenzia pubblicitaria

 Una società concessionaria a cui viene affidata la raccolta pubblicitaria del servizio radiofonico (e poi televisivo) italiano

 La principale società radiofonica italiana dell'epoca fascista

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:17 - 6/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 005
01.   A cominciare da quale periodo le sperimentazioni sulla tecnologia televisiva vengono finanziate da specifiche aziende?

 Dagli anni Sessanta

 Dagli anni Venti

 Dagli anni Cinquanta

 Tra l'Ottocento e il Novecento

02.   Quali sono i nomi degli scienziati che maggiormente favoriscono la diffusione del mezzo televisivo?

 Edward Muybridge e Etienne-Jules Marey

 Vladimir Koz'mic Zvorykin e Philo Farnsworth

 Thomas Edison e William Dickson

 Guglielmo Marconi e David Sarnoff

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:17 - 7/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 006
01.   Chi è John Reith?

 Il primo grande direttore della BBC

 Il primo grande presidente della RCA

 Il primo grande direttore dell'EIAR

 Il primo grande presidente della NBC

02.   Chi è David Sarnoff?

 Un pioniere della televisione britannica e direttore della Bbc

 Un pioniere della televisione americana e presidente del network Rca

 Un pioniere della televisione britannica e presidente del network Rca

 Un pioniere della televisione americana e direttore della Bbc

03.   In quale nazione ha sede la Bbc?

 Negli Stati Uniti

 In Gran Bretagna

 In Irlanda

 In Canada

04.   In quale periodo storico terminano le sperimentazioni e la televisione diventa un vero e proprio servizio?

 Negli anni Trenta del Novecento

 Dopo la seconda guerra mondiale

 Negli anni Venti del Novecento

 Negli anni Sessanta del Novecento

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:18 - 8/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 007
01.   Chi è il primo amministratore delegato della Rai?

 Angelo Guglielmi

 Ettore Bernabei

 Filippo Guala

 Oscar Mammì

02.   Quali criteri guidano la programmazione della TV italiana degli anni Cinquanta?

 I programmi non devono interferire con la vita lavorativa e devono accrescere il livello culturale degli spettatori

 I programmi devono avere dei contenuti di tipo religioso

 Si privilegia l'intrattenimento leggero

 Ogni programma deve indirizzarsi a uno specifico pubblico

03.   A quale potere la Rai è da sempre sottoposta?

 Al potere politico

 Al potere della stampa

 Al potere economico

 Al potere religioso

04.   Quale è la principale dimensione posseduta dalla TV italiana negli anni Cinquanta?

 La dimensione propagandistica

 La dimensione commerciale

 La dimensione ?pedagogica?, vale a dire ?educativa"

 La dimensione ludica

05.   Descrivi il pubblico della televisione italiana degli anni Cinquanta. 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:18 - 9/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 008
01.   Cosa fa la Rai negli anni Cinquanta per combattere l'analfabetismo di parte della popolazione?

 Crea trasmissioni specificatamene didattiche come "Campanile sera"

 Crea trasmissioni specificatamente didattiche come "Non è mai troppo tardi"

 Crea trasmissioni specificatamente didattiche come "Lascia o raddoppia"?

 Elargisce parte del canone d'abbonamento alle scuole

02.   Come è strutturata la programmazione della Rai degli anni Cinquanta?

 Prevede appuntamenti e generi che cambiano a seconda della settimana e del mese

 Prevede appuntamenti e generi settimanali fissi

 Prevede programmi rivolti a pubblici specifici

 Per volontà della DC prevede programmi dal contenuto spesso religioso

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:19 - 10/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 009
01.   Quale di questi generi riscuote successo negli anni Cinquanta?

 Il talk-show

 Il reality

 Il contenitore

 Il varietà

02.   Cosa contraddistingue i quiz della televisione italiana degli anni Cinquanta?

 Sono imitazioni dei quiz della televisione francese

 Sono imitazioni dei quiz della televisione britannica

 Sono imitazioni dei quiz della televisione americana

 Sono produzioni assolutamente originali

03.   Per quale ragione il programma ?Carosello? ricopre un ruolo importante nell'ambito della storia televisiva italiana?

 Perché fa esordire dei celebri attori

 Perché inaugura il genere dello sceneggiato

 Perché presenta il celebre personaggio di "Calimero"

 Perché introduce la pubblicità nell'emittente pubblica

04.   Illustra a grandi linee la programmazione della televisione italiana degli anni Cinquanta. 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:19 - 11/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 010
01.   Per quale motivo la tecnologia Ampex rivoluziona il linguaggio televisivo?

 Perché introduce il colore

 Perché migliora la qualità dell'immagine e del suono

 Perché consente l'avvento delle emittenti private

 Perché consente di registrare i programmi, permette di effettuare il montaggio delle scene e favorisce una maggiore articolazione del palinsesto

02.   Che ruolo assume la televisione in Italia negli anni Sessanta?

 La televisione è una sorta di passatempo consumato dalle famiglie nelle proprie abitazioni durante il tempo libero

 La televisione è una sorta di passatempo consumato da gruppi di persone in appositi locali durante il tempo libero

 La televisione è la principale fonte d'informazione dei cittadini

 La televisione è addirittura lo strumento che garantisce il pluralismo

03.   Come è concepita la programmazione dopo la nascita del Secondo programma?

 Tra i due canali si scatena la competizione

 I programmi di maggior successo vengono trasmessi dal Programma nazionale mentre quelli sperimentali vengono trasmessi dal Secondo programma

 I programmi di maggior successo vengono trasmessi dal Secondo programma e quelli sperimentali dal Programma nazionale

 Ognuno dei due canali si specializza in determinati generi

04.   Quale identità assume il ?Secondo Canale? durante la direzione della Rai di Ettore Bernabei?

 L'identità di una rete interessata soprattutto all'informazione e alla politica

 L'identità di una rete interessata soprattutto allo sport

 L'identità di una rete improntata all'intrattenimento leggero

 L'identità di una rete improntata a un consumo culturale di alto livello

05.   In quale periodo Ettore Bernabei guida la Rai?

 Dal 1961 al 1975

 Dal 1954 al 1961

 Dal 1954 al 1975

 Dal 1961 al 1987

06.   Quali sono le strategie editoriali elaborate da Ettore Bernabei? 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:21 - 12/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 011
01.   Quale grande attore e regista teatrale collabora con la Rai negli anni Sessanta?

 Dario Fo

 Franco Zeffirelli

 Gabriele Lavia

 Luchino Visconti

02.   Quando nascono in Italia i programmi di divulgazione scientifica?

 Tra gli anni Cinquanta e Sessanta

 Negli anni Settanta

 Negli anni Sessanta

 Negli anni Ottanta con "Quark"

03.   Cos'è ?Tribuna elettorale??

 Un programma che descrive l'elezione dei deputati e dei senatori

 Un programma d'informazione politica trasmesso a partire dal 1957

 Un programma che precede le elezioni politiche

 Un programma d'informazione politica trasmesso a partire dal 1960

04.   Illustra a grandi linee la programmazione della televisione italiana degli anni Sessanta.

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:22 - 13/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 012
01.   Cos'è lo sceneggiato televisivo?

 E' un programma incentrato su canzoni e numeri di danza

 E' un film realizzato per la televisione

 E' il copione su cui si basano i vari programmi

 E' un racconto diviso in un numero ridotto di episodi diffuso nella tv italiana dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta

02.   Quale di questi registi ha diretto importanti sceneggiati?

 Anton Giulio Majano

 Roberto Rossellini

 Vittorio De Sica

 Cesare Zavattini

03.   Come viene anche chiamato lo sceneggiato?

 Teleromanzo

 Teleteatro

 Miniserie

 Fiction televisiva

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:24 - 14/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 013
01.   Quali produzioni si situano al confine tra gli sceneggiati letterari classici e gli sceneggiati di genere?

 Le produzioni televisive di Franco Rossi

 Gli sceneggiati ricavati dai romanzi di fantascienza

 Le produzioni televisive di Roberto Rossellini

 Gli sceneggiati ricavati dai romanzi di Friedrich Durrenmatt

02.   Quale è la principale fonte narrativa degli sceneggiati?

 Le commedie teatrali

 I film neorealisti

 I romanzi

 Le commedie cinematografiche

03.   Quale è il principale genere letterario preso a modello dagli autori degli sceneggiati negli anni Sessanta e Settanta?

 Il genere poliziesco o ?giallo?

 Il genere erotico

 Il genere horror

 Il genere fantascientifico

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:24 - 15/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 014
01.   Negli anni Sessanta a cosa dedica la propria carriera il regista Roberto Rossellini?

 A un personale progetto di televisione a tema religioso

 A un personale progetto di televisione commerciale

 A un personale progetto di televisione pedagogica

 A un personale progetto di televisione a carattere politico

02.   Cos'è lo sceneggiato filmato?

 Uno sceneggiato distribuito nelle sale cinematografiche

 Uno sceneggiato realizzato in pellicola e vicino agli standard cinematografici

 Nessuna delle risposte

 Uno sceneggiato finanziato dall'industria cinematografica

03.   Cosa caratterizza lo sceneggiato "l'Odissea"?

 Viene realizzato su pellicola e combina divulgazione e spettacolarità

 Viene realizzato in pellicola e in alcune sequenze trae spunto dai film horror

 Il montaggio molto rapido

 I numerosi effetti speciali

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:25 - 16/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 015
01.   Quali sono i punti salienti della legge di riforma della Rai del 1975?

 Lo stato mantiene il monopolio a livello nazionale ma tutte le emittenti locali possono trasmettere dei programmi

 Lo Stato perde il monopolio e la televisione nazionale deve aprirsi al libero mercato

 Lo Stato mantiene il monopolio e tutte le emittenti prive di concessione non possono trasmettere dei programmi

 Lo Stato mantiene il monopolio, viene progettato un terzo canale ma le emittenti straniere possono trasmettere in Italia

02.   In quale anno viene introdotto il colore nella televisione italiana?

 1980

 1975

 1977

 1970

03.   Quale è il primo effetto pratico della legge di Riforma della Rai?

 Il cambiamento dei palinsesti e delle strategie editoriali

 Il trasferimento di alcuni conduttori ai canali televisivi privati

 L'introduzione del colore

 L'apertura del mercato televisivo

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:26 - 17/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 016
01.   Come vengono consolidati i rapporti tra la televisione e il cinema in Italia a cominciare dagli anni Sessanta?

 La televisione finanzia varie produzioni cinematografiche

 La televisione ingaggia i principali registi, attori e sceneggiatori cinematografici

 La televisione dona una parte del canone all'industria cinematografica nazionale

 La televisione trasmette i principali film italiani

02.   Per quale ragione negli anni Settanta la Rai finanzia i film di vari autori internazionali?

 Perché lo impone la legge di Riforma

 Per aumentare il proprio prestigio e espandersi al di fuori dei confini nazionali

 Perché quegli stessi autori devono in cambio realizzare dei programmi televisivi

 Per introdursi nel mercato cinematografico

03.   In quale decennio la Rai inizia a finanziare produzioni cinematografiche?

 Negli anni Novanta

 Negli anni Ottanta

 Negli anni Sessanta

 Negli anni Cinquanta

04.   Fornire informazioni sulla produzione cinematografica della Rai.

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:27 - 18/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 017
01.   Quali sono le tecnologie che negli anni Settanta favoriscono l'ingresso di soggetti privati nel mercato televisivo europeo?

 L'analogico

 La fibra ottica

 Il cavo e il satellite

 Il digitale

02.   Cosa sono il cavo e il satellite?

 Il cavo è una tecnologia broadcasting mentre il satellite è una tecnologia narrowcasting

 Delle tecnologie di "narrowcasting"

 Il cavo è una tecnologia narrowcasting mentre il satellite è una tecnologia broadcasting

 Delle tecnologie di broadcasting

03.   Quale risultato produce la combinazione della tecnologia satellitare e della tecnologia via cavo?

 Lo sviluppo della televisione a pagamento in Gran Bretagna

 L'avvento delle televisioni private

 Lo sviluppo della televisione a pagamento in Italia

 Lo sviluppo della televisione a pagamento negli Stati Uniti

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:27 - 19/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 018
01.   Cos'è la ITV (Independent Television)?

 Un network commerciale olandese

 Un network commerciale irlandese

 Un network commerciale britannico

 Un network commerciale tedesco

02.   Cos'è Channel Four?

 Una rete televisiva irlandese

 Una rete televisiva tedesca

 Una rete televisiva inglese

 Una rete televisiva americana

03.   Cos'è Canal+?

 Una emittente televisiva francese

 Una emittente televisiva americana

 Una emittente televisiva britannica

 Una emittente televisiva tedesca

04.   Quando e come avviene la comparsa delle televisioni private nell’Europa occidentale?

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:27 - 20/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 019
01.   Qual'è la emittente privata che nel 1971 sfida il monopolio della Rai?

 Telebiella

 Pin

 Retequattro

 Fininvest

02.   Negli anni Settanta e Ottanta quale organo si sostituisce al Parlamento e si occupa dell'aspetto legislativo delle telecomunicazioni?

 La Corte costituzionale

 Il Senato

 La Corte dei conti

 La Camera

03.   Quale tecnologia di trasmissione viene utilizzata da Telebiella?

 Il digitale

 Il cavo

 L'etere

 Il satellite

04.   Quando e come avviene la comparsa delle televisioni private in Italia? 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:28 - 21/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 020
01.   Cosa sono i canali televisivi ?generalisti??

 I canali televisivi maggiormente diffusi negli Stati Uniti

 Canali che forniscono informazioni ?generali?, ossia non dettagliate, riguardo alla politica

 Canali che si indirizzano alla ?generalità?, ossia alla maggioranza, degli spettatori

 Canali rivolti a specifici spettatori

02.   Quale è uno degli obiettivi della cosiddetta "neotelevisione"?

 Coinvolgere il pubblico e farlo partecipare in modo più attivo

 Favorire i partiti di Governo

 Diffondere messaggi di tipo politico-ideologico

 Rendere i programmi più spettacolari

03.   Quale è la fonte economica di sostentamento delle televisioni private?

 La vendita di spazi pubblicitari

 Nessuna delle risposte

 Un canone di abbonamento

 Il patrimonio posseduto dal proprietario

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:28 - 22/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 021
01.   Quale è la prima televisione italiana a pagamento?

 Stream

 Telepiù

 Telemontecarlo

 Sky

02.   Quali sono le principali emittenti che negli anni Ottanta e Novanta si contendono il mercato televisivo italiano?

 Rai, Mediaset e Telemontecarlo

 Rai e Mediaset

 Rai e Fininvest

 Rai, Fininvest e Telemontecarlo

03.   Quali effetti produce la Legge Mammì?

 Regolarizza la situazione esistente ma non si preoccupa di aprire il mercato a nuovi soggetti

 Ristabilisce il monopolio della Rai ma consente a numerosi nuovi soggetti l'ingresso nel mercato

 Ridisegna il sistema televisivo italiano favorendo l'ingresso di nuovi operatori

 Ristabilisce il monopolio della Rai e vieta a nuovi soggetti l'ingresso nel mercato televisivo

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:29 - 23/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 022
01.   Cos'è il talk-show?

 È un programma basato soprattutto su esibizioni canore

 È un programma piuttosto economico che ha per protagonista gente comune

 È un programma piuttosto economico basato sulla conversazione tra alcune persone

 È un programma basato su numeri di canto e danza

02.   Cos'è l'infotainment?

 Un tipo di telegiornale

 Un genere che combina informazione e sport

 Un genere che combina informazione e intrattenimemento

 Un genere che combina informazione e musica

03.   Cosa unisce il programma contenitore e il varietà?

 La presenza di avvenenti soubrette

 Il susseguirsi di numeri di canto o ballo e attrazioni di vario tipo

 La presenza di un conduttore

 La presenza di sketch comici

04.   Quali sono i macrogeneri principali della cosiddetta ?neotelevisione??

 Il reality e il factual

 Il contenitore e il talent

 Lo sceneggiato e la prosa

 Il contenitore e il talk-show

05.   Quale ruolo assume il presentatore nel programma contenitore?

 Il presentatore partecipa spesso agli sketch comici

 Il presentatore è il protagonista assoluto della trasmissione

 Il presentatore è al servizio degli ospiti e delle altre persone che partecipano alla trasmissione

 Il presentatore si limita a introdurre numeri pensati da altri e a partecipare a degli sketch comici

06.   Offrire informazioni riguardo ai programmi della “neotelevisione” in Italia. 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:29 - 24/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 023
01.   Cosa designa la parola "anime"?

 Le produzioni giapponesi a disegni animati

 Le produzioni americane a disegni animati

 Le produzioni italiane a disegni animati

 Una compagnia giapponese specializzata nel disegno animato

02.   In quale periodo la televisione italiana inizia a trasmettere le serie animate giapponesi?

 Tra gli anni Ottanta e Novanta

 Tra gli anni Settanta e Ottanta

 Negli anni Novanta

 Negli anni Sessanta

03.   Cosa contraddistingue le serie animate giapponesi?

 Il fatto di essere tratte spesso da film di successo

 L'autosufficienza narrativa delle puntate

 La dilatazione della dimensione del tempo e la continuità narrativa

 Lo stile di disegno poco realistico

04.   Quando e perché compaiono e si diffondono le serie animate giapponesi nella televisione italiana? 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:30 - 25/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 024
01.   Da quali emittenti vengono trasmesse le serie animate giapponesi in Italia?

 In particolare dalle emittenti private

 In particolare dalle emittenti pubbliche

 Dalle emittenti straniere

 Dalle emittenti pubbliche e private in egual misura

02.   Quale è la prima serie animata giapponese trasmessa in Italia?

 "Lady Oscar"

 "Mazinga Z"

 "Heidi"

 "Atlas UFO robot"

03.   A chi è riferita l'espressione ?Goldrake Generation??

 Ad alcuni giovani studiosi italiani cresciuti negli anni Ottanta guardando le serie animate giapponesi

 Agli spettatori della serie animata giapponese ?Atlas UFO Robot?

 Agli appassionati delle serie animate giapponesi, soprattutto di fantascienza

 Ai ragazzi cresciuti negli anni Ottanta guardando le serie animate giapponesi in televisione

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:30 - 26/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 025
01.   Quale tipo di televisione impone Angelo Guglielmi alla guida di Raitre?

 Una autentica ?TV verità? a vocazione popolare

 Una televisione molto interessata alla divulgazione scientifica

 Una televisione interessata ad arricchire lo spettatore sul piano culturale

 Una televisione attenta alla precisa documentazione della realtà

02.   Quale è la struttura del programma "Blob"?

 Di solito un montaggio di alcune sequenze prelevate dai programmi trasmessi il giorno prima

 Di solito un montaggio delle sequenze prelevate dai film americani

 Un montaggio delle sequenze più divertenti dei programmi della Rai

 Un montaggio delle sequenze più divertenti e imbarazzanti dei programmi trasmessi dalle reti concorrenti

03.   Cos'è "Fuori orario"

 Un programma dedicato al cinema erotico

 Un programma dedicato al cinema di qualità

 Un contenitore che raccoglie vari programmi notturni di Raitre

 Un programma dedicato al cinema di genere

04.   Quale è il titolo di una delle trasmissioni di maggiore successo della Raitre diretta da Angelo Guglielmi?

 "Il processo del lunedì"

 "Non è mai troppo tardi"

 "Samarcanda"

 "Bontà loro"

05.   Cos’è la “televisione verità” elaborata da Angelo Guglielmi?  

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:30 - 27/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 026
01.   Dalla trasformazione di quale rete nasce la versione italiana dell'emittente Mtv?

 Dalla trasformazione di Telemontecarlo

 Dalla trasformazione di Videomusic

 Dalla traformazione di TMC2

 Dalla trasformazione di TMC

02.   Quali altri soggetti operano all'epoca del duopolio Rai-Fininvest?

 Real Time, MTV e Telecapodistria

 Telebiella e Stream

 Videomusic, Telemontecarlo, TMC e TMC2

 Videomusic, Telemontecarlo e Telepiù

03.   In quale periodo il mercato televisivo italiano viene dominato dal duopolio di Rai e Fininvest?

 Dagli anni Novanta agli anni Duemila

 Dagli anni Ottanta a oggi

 Dalla fine degli anni Settanta alla metà degli anni Novanta

 Tra gli anni Ottanta e gli anni Duemila

04.   Quando e per quali ragioni si tenta di costituire un “terzo polo” televisivo in Italia? 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:31 - 28/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 027
01.   Quale tecnologia viene imposta dalla legge Gasparri?

 Il digitale via cavo

 Nessuna delle risposte

 Il digitale satellitare

 Il digitale terrestre

02.   Attraverso quale strumento, a cominciare dagli anni Duemila, è possibile aprire il mercato televisivo a un maggior numero di soggetti?

 Attraverso le bande di trasmissione analogiche

 Attraverso la tecnologia del cavo

 Attraverso le bande di trasmissioni satellitari

 Attraverso le bande di trasmissione digitali

03.   Quale è il principale effetto del passaggio al digitale terrestre?

 Aumenta il numero dei canali stranieri che possono trasmettere in Italia

 Viene rafforzato il quadro preesistente e il marcato continua dunque a essere dominato da Rai e Mediaset

 Si ha una effettiva apertura del mercato televisivo italiano

 Viene rafforzato il quadro preesistente e il mercato viene dunque dominato da Rai e Fininvest

04.   Quale è la principale novità introdotta dalla legge "Maccanico" (249/1997)?

 L'istituzione di una azienda garante per le telecomunicazioni chiamata 'Agcom'

 L'istituzione di una Agenzia garante per le telecomunicazioni chiamata 'Agcom'

 L'istituzione del Referendum abrogativo

 L'istituzione di una Autorità garante per le telecomunicazioni chiamanta 'Agcom'

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:31 - 29/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 028
01.   Cos'è un format?

 La durata e la struttura di un programma

 Un programma tipico delle televisioni a pagamento

 Un programma tipico delle televisioni private

 Un prodotto creato da società esterne alle reti TV, soggetto a copyright e venduto sui mercati mondiali

02.   Cosa indica il termine 'formato'?

 La durata, la frequenza di programmazione e la struttura di un programma

 Il genere d'appartenenza di un programma

 La collocazione di un programma nel palinsesto

 Un prodotto creato da società esterne ai canali televisivi, soggetto a copyright e venduto su mercati internazionali

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:32 - 30/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 029
01.   In quante aree è di solito diviso uno studio televisivo?

 In tre aree: area di ripresa, cabina di regia e area di post-produzione

 In due aree: area di ripresa e area di post-produzione

 In due aree: area di pre-produzione e cabina di regia

 In due aree: area di ripresa e cabina di regia

02.   Cos'è la pre-produzione?

 L'ideazione di un programma

 La fase che segue le riprese effettuate negli studi televisivi

 La prima fase di creazione di un programma, che precede le riprese vere e proprie

 La regia di un programma

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:32 - 31/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 030
01.   Cosa designa il termine ?contro programmazione??

 Una strategia che prevede di competere con un canale concorrente schierando il programma più seguito dal pubblico

 La pratica di collocare un prodotto poco amato dagli spettatori in mezzo a due prodotti di successo

 Una strategia che prevede di competere con un canale concorrente offrendo una trasmissione completamente diversa

 Una strategia che prevede di competere con un canale concorrente offrendo una trasmissione dello stesso genere

02.   Quale è la fascia oraria più importante nella programmazione di una rete?

 La fascia Serale

 La fascia Meridiana

 La fascia Preserale

 La fascia Pomeridiana

03.   Quale è la logica di programmazione adottata dall'intera televisione italiana dalla seconda metà degli anni Settanta?

 La logica di una equilibrata spartizione del mercato televisivo

 La logica di una spartizione del mercato sulla base degli indici di ascolto

 La logica di una competizione principalmente tra reti di uno stesso editore

 La logica di una competizione tra varie società concorrenti

04.   Quali sono le principali funzioni del palinsesto?

 Favorire la vendita di spazi pubblicitari e aumentare l'audience dell'emittente

 Definire una strategia editoriale e favorire la vendita degli spazi pubblicitari

 Rendere i programmi di una emittente vendibili anche all'estero e definire una strategia editoriale

 Creare una identità dell'emittente e individuare in anticipo il pubblico di riferimento

05.   Cos'è il palinsesto?

 Il procedimento di vendita degli spazi pubblicitari

 Un genere televisivo

 La ?griglia? in cui vanno inseriti i singoli programmi

 Uno strumento per registrare l'audience

06.   Come si configura il palinsesto della Rai all'epoca della direzione di Ettore Bernabei?

07.   Quali sono le principali modifiche subite dai palinsesti in seguito all’avvento delle televisioni commerciali in Italia?

08.   Definisci il termine “palinsesto” e fornisci degli esempi a riguardo. 

09.   Come si configura il palinsesto all'epoca della televisione generalista e del duopolio Rai-Fininvest?

10.   Quali sono le logiche di natura professionale alla base della costruzione di un palinsesto?

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:32 - 32/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 031
01.   Quale è la modalità prevalente di rilevazione degli ascolti?

 Una indagine statistica su base regionale

 Una sofisticata indagine statistica condotta dalle emittenti

 Una indagine statistica a campione

 Una indagine statistica basata perlopiù su questionari cartacei, telefonici e telematici

02.   Quale è l'esigenza fondamentale e al tempo spesso problematica sempre manifestata dai canali televisivi?

 L'esigenza di produrre programmi a carattere culturale

 L'esigenza di poter contare sul denaro proveniente dalla raccolta pubblicitaria

 L'esigenza di conoscere l'opinione (e il numero) degli spettatori

 L'esigenza di produrre dei programmi in grado di arrivare al numero più alto possibile di spettatori

03.   Cos'è l'Auditel?

 L'unità di espressione degli indici di ascolto

 Un congegno ideato per rilevare gli ascolti

 Il congegno che analizza gli indici di ascolto

 Una società compartecipata impegnata nella rilevazione degli ascolti

04.   Cosa sono 'l'audience meter' e il 'people meter'

 Le unità di misura dello share e del rating

 Due società incaricate di rilevare gli ascolti delle emittenti televisive

 Due congegni utilizzati per la rilevazione degli ascolti

 Due strumenti utilizzati dalle società concessionarie della raccolta pubblicitaria

05.   Descrivere le audience “attive” emerse negli anni Ottanta. 

06.   A quale scopo e con quali strumenti viene effettuata la rilevazione dei dati d’ascolto? 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:33 - 33/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 032
01.   Quale importante canale televisivo rinuncia da sempre alla pubblicità?

 La Bbc

 Mtv

 Canal +

 La Nbc

02.   Quali sono i soggetti coinvolti nella vendita degli spazi pubblicitari?

 La concessionaria pubblicitaria e gli inserzionisti

 La rete, la concessionaria pubblicitaria e gli inserzionisti

 La rete e gli inserzionisti

 La rete, la concessionaria pubblicitaria, gli inserzionisti e i proprietari delle varie aziende interessati a pubblicizzare i propri prodotti

03.   Cos'è un ?periodo di garanzia??

 Il periodo dell'anno in cui vengono venduti gli spazi pubblicitari

 Il periodo dell'anno in cui vengono acquistati gli spazi pubblicitari

 Il periodo dell'anno in cui viene pagato il canone

 Il periodo dell'anno nel quale i canali televisivi garantiscono agli inserzionisti pubblicitari il raggiungimento di un discreto share

04.   Che struttura hanno le pubblicità trasmesse da "Carosello"?

 Si dividono in due parti: 100 secondi per un cortometraggio e 100 secondi per il codino commerciale vero e proprio

 Si dividono in due parti: 100 secondi per un cortometraggio e 35 secondi per il codino commerciale vero e proprio

 Si dividono in due parti: 35 secondi per un cortometraggio e 100 secondi per il codino commerciale vero e proprio

 Si dividono in due parti: 35 secondi per un cortometraggio e 35 secondi per il codino commerciale vero e proprio

05.   Illustrare a grandi linee il processo di vendita degli spazi pubblicitari.

06.   Quali principi regolano l’acquisto e la vendita degli spazi pubblicitari? 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:34 - 34/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 033
01.   Quale è il nome dello studioso che ha elaborato il concetto di ?cultura della convergenza??

 Aldo Grasso

 Umberto Eco

 Raymond Williams

 Henry Jenkins

02.   Cosa contraddistingue la programmazione televisiva contemporanea?

 Il fatto che il televisore (inteso come mezzo di diffusione) sia al centro di un complesso apparato multimediale

 Il fatto che i programmi vengano pensati soprattutto per la loro trasmissione su Internet

 Il fatto che il televisore (inteso come mezzo di diffusione) sia sempre meno centrale, in quanto viene affiancato da tanti altri dispositivi

 La consapevolezza di non poter fare a meno (per ragioni economiche) degli spot pubblicitari

03.   Cosa offre in particolare l'adozione della tecnologia digitale?

 La possibilità di trasmettere i programmi televisivi su internet

 Una maggiore qualità del suono e dell'immagine

 La possibilità di creare un sistema di testi differenti che accompagnano ogni singolo prodotto televisivo

 Un grande abbassamento dei costi di produzione dei programmi

04.   Cosa si intende per pratica 'bottom-up'?

 La pratica di creare delle sofisticate fanfiction

 La pratica dei fan di creare e diffondere su Internet delle produzioni audiovisive originali ricavate dalle serie televisive di maggior successo

 La pratica degli utenti di creare nuovi programmi e format diffusi tramite Internet

 La pratica degli utenti di generare e diffondere nuovi contenuti, a volte accolti e sviluppati dalle reti o dalle case di produzione

05.   Quali cambiamenti avvengono in campo televisivo dopo la comparsa dei cosiddetti nuovi media e delle tecnologie digitali?

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:34 - 35/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 034
01.   Quale è il titolo di un reality di grande successo?

 "Maurizio Costanzo Show"

 "Grande Fratello"

 "Amici di Maria De Filippi"

 "Amici"

02.   Da quale format deriva il celebre reality ?ll Grande fratello??

 Dal format inglese "Big Brother"

 Dal format anglosassone ?The Real Word?

 Dal format italiano ?Davvero?

 Dal format olandese ?Big Brother?

03.   Cosa offrono i reality show?

 A chiunque la possibilità dipartecipare ai programmi televisivi

 L'impressione di assistere a qualcosa di quanto più reale e oggettivo possibile

 La possibilità di vedere in televisione della gente comune

 La possibilità di manifestare il talento posseduto dai concorrenti

04.   Quale genere inaugura in Italia il programma "Davvero"?

 Il talent show

 Il factual

 Il reality show

 Il talk show

05.   Fornire le informazioni più rilevanti in merito al programma "Grande fratello".

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:35 - 36/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 035
01.   Quale sottogenere si colloca con successo sia nell'ambito del talent-show che nell'ambito del reality e del makeover?

 Il talent culinario o più in generale i programmi che riguardano la cucina

 I talent o più in generale i programmi che riguardano la moda

 Il talent musicale o più in generale i programmi che riguardano la musica e la danza

 I talent o più in generale i programmi che riguardano lo sport

02.   Quale era il titolo originale della trasmissione ?Amici di Maria De Filippi??

 ?Pop Idol?

 "Popstar"

 ?Saranno famosi"

 ?Amici?

03.   A quale genere appartiene il programma "Cucine da incubo"?

 Al talk show

 Al makeover

 Al reality show

 Al talent show

04.   In quale genere rientra la trasmissione "American Idol"?

 Nel makeover

 Nel factual

 Nel talent show

 Nel reality show

05.   Offrire le informazioni più significative in merito al genere del talent culinario.

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:35 - 37/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 036
01.   In cosa consiste il processo di ?localizzazione? subito da un format?

 Consiste nell'adattamento del format alla cultura, ai gusti e al sistema televisivo del paese di provenienza

 Consiste nell'inserimento del format in una determinata sezione del palinsesto

 Nessuna delle risposte

 Consiste nell'adattamento del format alla cultura, ai gusti e al sistema televisivo del paese di destinazione

02.   Cosa caratterizza la versione italiana di "X-Factor"?

 Il ruolo di scarso rilievo ricoperto dai giudici

 Il fatto che i giudici provengano da varie nazioni

 Il fatto che le canzoni siano esclusivamente italiane

 Il ruolo di grande rilievo ricoperto dai giudici

03.   Da quali produzioni vengono influenzati maggiormente i programmi di genere factual?

 Dai reality show e dai talk show

 Dai reality show e dai video tutorial presenti sul web

 Dai reality show e dagli UGC presenti sul web

 Dai reality show e dai video più popolari presenti sul web

04.   Quale concetto di moda e di stile emerge da alcuni programmi rientranti nel genere del fashion makeover?

05.   Cos'è la makeover television?

06.   Quale è la relazione tra il web e la lifestyle television prendendo come esempio il programma "Clio make up"?

07.   Focalizzare l’attenzione sui programmi della televisione digitale italiana rivolti a un pubblico femminile.  

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:36 - 38/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 037
01.   Quali concetti vengono riscoperti e sottolineati dal talent-show e dalla lifestyle television?

 La valorizzazione delle competenze personali e l'importanza del lavoro di gruppo

 La scomparsa delle competenze specifiche e la mancanza di particolari qualità artistiche

 La valorizzazione delle competenze collettive e l'importanza del lavoro di gruppo

 La valorizzazione delle competenze personali e la celebrazione dell'expertise

02.   Quale di queste caratteristiche è attribuibile ai programmi di genere factual e makeover?

 Si indirizzano perlopiù al pubblico femminile

 Si indirizzano a pubblici specifici e hanno una marcata connotazione di gender

 Si indirizzano perlopiù al pubblico maschile

 Si indirizzano a pubblici specifici scelti sulla base dell'età

03.   Cosa possono fornire i programmi di genere factual?

 Dei complessi modelli di imprenditoria a carattere sociale

 Vari modi per imparare un mestiere

 Degli elaborati modelli di imprenditoria industriale

 Dei modelli di imprenditoria fai-da-te, alternativa

04.   Quali generi valorizzano le competenze e le abilità possedute dagli individui?

 Talent show e factual

 Nessuna delle risposte

 Talent show e reality show

 Talent show e talk show

05.   Cosa si intende con il termine 'expertise'?

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:37 - 39/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 038
01.   Cosa sono gli slave channels?

 Delle reti molto diffuse nell'ambito del mercato televisivo anglosassone

 Reti che svolgono una funzione gregaria rispetto a quelle tradizionalmente presenti nel mercato

 Delle reti tematiche

 Reti dalla programmazione generalista

02.   Cos'è Mediaset Premium?

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:37 - 40/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 039
01.   Da cosa dipende principalmente il successo della pay tv Sky?

 Dall'abbondante offerta di film molto noti

 Dall'abbondante offerta di celebri serie televisive

 Dall'abbondante offerta di grandi eventi sportivi

 Dalla notevole varietà dell'offerta e dalla capacità di sfruttare nuove modalità di visione

02.   Cos'è l'Iptv?

 Un servizio televisivo, il cui segnale viaggia su connessioni internet a banda larga, che viene fornito da compagnie di telecomunicazioni

 Un network televisivo anglosassone a pagamento

 Un servizio televisivo, il cui segnale viaggia su connessioni internet a banda larga, che viene fornito da Mediaset

 Un servizio televisivo, il cui segnale viaggia su connessioni internet a banda larga, che viene fornito da alcune televisioni a pagamento

03.   Cos'è Netflix?

 Un canale televisivo a pagamento di proprietà del magnate australiano Rupert Murdoch

 Un provider video on demand via satellite che offre un numero quasi illimitato di contenuti dietro pagamento di un canone mensile

 Un provider video on demand via internet che offre un numero quasi illimitato di contenuti dietro pagamento di un canone mensile

 Un canale televisivo a pagamento della società Mediaset

04.   Ripercorrere le tappe fondamentali della storia di Sky Italia.

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:38 - 41/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 040
01.   Cosa si intende con il termine UGC?

 Si intende un ?contenuto? creato dagli utenti e pubblicato su Youtube

 Si intende un ?contenuto? (audio, video e/o testuale) creato e pubblicato da un utente

 Si intende una produzione audiovisiva amatoriale realizzata dai fan di una serie tv

 Si intende una breve produzione audiovisiva realizzata direttamente dagli utenti

02.   In quale anno nasce Youtube?

 Nel 2005

 Nel 2004

 Nel 2007

 Nel 2006

03.   Di cosa fa spesso uso l'informazione televisiva odierna?

 Di contenuti prodotti dagli utenti

 Di video pubblicati su Youtube

 Dei servizi giornalistici realizzati dagli utenti

 Del materiale fotografico presente nei social network

04.   Cosa è Youtube?

 Un sito web su cui vengono trasmessi vari programmi televisivi

 Il sito web che ospita tutte le produzioni audiovisive amatoriali

 Il sito web su cui vengono pubblicati tutti gli UGC

 Un sito web su cui chiunque può caricare dei video

05.   Che rapporto c'è tra gli UGC e la televisione contemporanea?

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:38 - 42/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 041
01.   Cos'è il ?cliffhanger??

 Al contempo una tecnica e una apparecchiatura usata per le riprese

 Un particolare apparecchio usato per accedere alla televisione a pagamento

 Il nome che indica la struttura narrativa tipica del serial cinematografico degli anni Dieci

 La situazione di pericolo vissuta dai protagonisti alla fine delle puntate di un serial cinematografico

02.   Quale è la prima forma di racconto seriale moderno?

 Le serie radiofoniche di inizio Novecento

 Il romanzo a puntate ottocentesco

 Il serial cinematografico di inizio Novecento

 Il romanzo a puntate di inizio Novecento

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:39 - 43/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 042
01.   Cos'è un serial?

 È un racconto articolato in un numero piuttosto ridotto di puntate

 È un racconto articolato in puntate non autosufficienti legate le une alle altre

 È un racconto articolato in puntate autosufficienti legate però le une alle altre

 È un racconto articolato in puntate autosufficienti chiamate ?episodi?

02.   Quale studioso concepisce la distinzione tra la serie e la saga?

 Umberto Eco

 Aldo Grasso

 Henry Jenkins

 Enrico Menduni

03.   Cosa è la sit-com?

 È una serie che combina numerosi generi

 È una serie di genere drammatico

 È un tipo di serie diffuso soprattutto nell'universo anglosassone

 È una serie di genere comico

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:39 - 44/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 043
01.   Da quale fonte narrativa vengono attinte numerose serie tv di successo degli anni Settanta?

 Dalle coeve serie radiofoniche perlopiù di genere drammatico

 Dalle coeve sit-com radiofoniche

 Dalle pellicole cinematografiche dirette dai registi della Nuova Hollywood

 Dalle commedie teatrali messe in scena a Broadway

02.   In quale ambito va inserita la famosa serie tv "Ai confini della realtà"?

 Esattamente tra la prima e la seconda Golden Age della serialità televisiva

 Nell'ambito della prima Golden Age della serialità televisiva

 Nell'ambito della seconda Golden Age della serialità televisiva

 Nell'ambito della terza Golden Age della serialità televisiva

03.   Cos'è "I Love Lucy"?

 Una importante serie di genere 'drama'

 La serie che inaugura la prima Golden Age della serialità televisiva

 La serie che inaugura la seconda Golden Age della serialità televisiva

 Una importante sit-com

04.   Mettere a confronto la prima e la seconda “Golden Age” della serialità televisiva.  

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:40 - 45/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 044
01.   Da quale importante regista cinematografico viene concepita la serie tv "I segreti di Twin Peaks"

 David Lynch

 Steven Spielberg

 Martin Scorsese

 Tim Burton

02.   Quali elementi caratterizzano le serie tv a partire dagli anni Novanta?

 La complessità narrativa e la moltiplicazione delle linee del racconto

 La complessità narrativa e il ridotto spessore psicologico dei personaggi

 La complessità narrativa e la presenza di registi cinematografici

 La complessità narrativa e la presenza di attori cinematografici

03.   Quale produzione viene ritenuta la prima ?serie serializzata??

 ?Hill Street giorno e notte?

 ?I segreti di Twin Peaks?

 ?The Mary Tyler Moore Show?

 "X-Files"

04.   A partire da quale periodo è possibile parlare di seconda ?Golden Age? della serialità televisiva?

 A partire dagli anni Duemila

 A partire dagli anni Novanta

 A partire dagli anni Ottanta

 A partire dagli anni Settanta

05.   Cos'è una serie tv (o un film) High Concept?

06.   Indicare la distinzione tra la serie, il serial e la serie serializzata. 

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:40 - 46/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 045
01.   Cos'è un 'franchise'?

 Il termine che identifica le serie televisive tipiche della seconda Golden Age

 Un genere di serie televisiva

 Una narrazione unitaria che si sviluppa attraverso vari mezzi di comunicazione

 Una serie di prodotti collegati capace di generare profitti in vari settori

02.   Cosa contraddistingue a livello narrativo le serie televisive contemporanee?

 Il fatto di combinare elementi del genere drammatico e della commedia

 Il fatto di concludersi in un numero ridotto di stagioni

 Il fatto di manipolare con estrema disinvoltura il tempo e lo spazio dell'azione

 Il fatto di alternare continuamente i personaggi principali

03.   Quali sono le caratteristiche narrative della serie “Buffy l’ammazzavampiri”?

04.   Come viene rappresentato lo straniero in "The Walking Dead"?  

05.   Commenta l’uso dello spazio in "Game of Thrones".

06.   Fornire le informazioni più rilevanti in merito alle serie televisive contemporanee rientranti nel genere drama.

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:41 - 47/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 046
01.   In quale celebre serie televisiva possono essere rintracciati elementi peculiari del cosiddetto racconto transmediale?

 "Happy Days"

 "I segreti di Twin Peaks"

 "I Robinson"

 "Ai confini della realtà"

02.   Cosa designa l'espressione ?narrazione trans mediale??

 Una narrazione unitaria che si sviluppa attraverso la televisione, il cinema e i fumetti

 Una narrazione in cui gli stessi personaggi vengono proposti da diversi mezzi di comunicazione

 Una narrazione unitaria che si sviluppa attraverso la televisione e il web

 Una narrazione unitaria che si sviluppa attraverso differenti piattaforme mediali

03.   Quale è il rapporto esistente tra la serie “Bates Motel” e il film “Psyco” di Alfred Hitchcock?

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:41 - 48/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 047
01.   Cosa si intende con il termine ?fandom??

 L'insieme dei prodotti destinati alle comunità dei fan

 I principali luoghi frequentati dai fan

 Le principali manifestazioni a cui partecipano i fan

 Le comunità dei fan

02.   A cosa corrisponde il termine ?Prosumer??

 A un fan che consuma i prodotti ufficiali e realizza dei video da essi ispirati

 A un fan che consuma i prodotti ufficiali e realizza una rivista amatoriale a essi dedicata

 A un fan che consuma i prodotti televisivi esclusivamente tramite Internet

 A un fan che consuma i prodotti ufficiali e realizza degli UGC da essi ispirati

03.   Cosa sono le fan-fiction?

 Produzioni televisive e cinematografiche fruibili esclusivamente nei luoghi di ritrovo dei fan (fiere del fumetto, club, ecc.)

 Dei video realizzati dai fan

 Narrazioni non ufficiali create dai fan

 Narrazioni non ufficiali realizzate dagli stessi autori delle serie tv soltanto per i fan

04.   Esamina il rapporto tra il fenomeno del fandom e la serialità televisiva fornendo anche degli esempi concreti.

05.   Definire a grandi linee le audience “creative”.     

06.   Descrivere le audience “performative". 

07.   Definire le audience responsabili.

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:41 - 49/50


Set Domande: STORIA DELLA TELEVISIONE
DESIGN E DISCIPLINE DELLA MODA (D.M. 270/04)
Docente: Teti Marco

Lezione 048
01.   Quale è la prima soap-opera realizzata in Italia?

 ?Centovetrine?

 ?Un posto al sole?

 "Tempesta d'amore"

 ?Vivere?

02.   Quale è la prima serie televisiva di successo prodotta da Sky?

 "The Young Pope"

 "Romanzo criminale"

 "Gomorra"

 "I delitti del bar Lume"

03.   Fornisci delle informazioni in merito al pubblico della fiction originale prodotta da Sky.

04.   Accennare alla storia e indicare le caratteristiche della fiction originale prodotta da Sky.

05.   Offrire una analisi della serie “Romanzo criminale”. 

06.   Quali sono le tipologie e le caratteristiche della fiction Sky indicate da Paola Brembilla e Guglielmo Pescatore?  

07.   Secondo lo studioso Marco Cucco, come si colloca la produzione originale di Sky nell’ambito della industria italiana della serialità televisiva (e più in generale
nel contesto geografico italiano)?   

© 2016 Università Telematica eCampus - Data Stampa 16/11/2016 16:19:42 - 50/50