Sei sulla pagina 1di 26

CONSEGUENZE SECONDA

GUERRA MONDIALE

Pi di 50 milioni di morti,
35 milioni di feriti e 3
milioni di dispersi.

Di cui 20 milioni di morti


dellURSS.

Nei paesi colpiti dalla


guerra le fabbriche erano
ferme, e gli abitanti
morivano di fame e di
freddo.

Milioni di persone
dovettero lasciare le
proprie terre e abitazioni
perch erano stati rifatti i
confini.

In Germania cerano pi di
7 milioni di senza tetto.

I Tedeschi abbandonarono
la Prussia, i Polacchi le
terre dellURSS, dai paesi
baltici partirono Estoni,
Lettoni, Lituani.

1945:
IL PROCESSO DI NORIMBERGA E LA NASCITA DELLONU
Le potenze vincitrici istituirono nella citt di Norimberga un
tribunale militare internazionale, col compito di
punire i crimini commessi dai nazisti.
A San Francisco fu creata lOrganizzazione delle Nazioni
Unite (ONU) che sostitu la Societ delle Nazioni e aveva il
compito di mantenere la pace e la sicurezza nel mondo.

DIFFERENZE TRA USA E URSS DOPO LA SECONDA


GUERRA MONDIALE
USA

URSS

Gli
USA
sono
usciti
rafforzati dal conflitto: non
avevano subito ne attacchi ne
invasioni, e avevano molte
risorse grazie alle Industrie.
Inoltre il suo esercito era
senza rivali, e comprendeva
armi terribili, come la bomba
atomica. Era uno stato
liberal-democratico,
con
una economia capitalista.

LURSS
era
una
grande
potenza, soprattutto dopo la
vittoria sul nazismo, ottenuta
con laiuto decisivo dellarmata
sovietica,
anche
se
non
poteva competere davvero
con gli USA n in campo
economico,
n
in
campo
militare.
Era
uno
stato
totalitario e la sua economia
era pianificata.

PIANO MARSHALL
A fine guerra lEuropa non poteva pi gestire leconomia
mondiale essendo indebitata, cos questo compito pass a USA e
URSS, le vincitrici della guerra.
Gli USA, avendo paura che i cittadini poveri europei convincessero
lURSS ad aggredirla, decisero di rafforzare leconomia
europea, in modo di bloccare lespansione comunista. Nel 1947
infatti venne inventato il piano Marshall, che consisteva nel dare
allEuropa milioni di dollari e distribuire beni di consumo. Grazie a
questo piano in Italia e in Germania il livello di vita crebbe
velocemente.

INTORNO ALLURSS SI FORMA UNA BARRIERA DI


STATI SATELLITI
LURSS, avendo paura di aggressioni militari, cre intorno a
se una barriera di stati amici, perci nei paesi posti
sotto linfluenza sovietica, per volere di Stalin, furono istituite
delle repubbliche popolari, le quali erano sotto il governo di un
partito comunista. Questi stati erano dipendenti dallURSS
sia in campo politico sia economico, e gli fu imposta la
chiusura
delle
frontiere
e
linterruzione
di
comunicazioni con paesi non comunisti dellOccidente.

LA NATO E IL PATTO DI VARSAVIA


Nel 1949, gli USA costituiscono unalleanza militare di
difesa, la NATO, a cui aderirono il Canada e quasi tutti i
paesi dellEuropa Occidentale.
In contrapposizione alla NATO, lURSS nel 1955 cre il Patto
di Varsavia, un alleanza militare con i paesi dellEuropa
Orientale.
LEuropa si divide cos in due blocchi opposti di paesi alleati
con patti militari: il blocco occidentale e il blocco
comunista, controllati da USA e URSS.

INIZIA LA GUERRA FREDDA


Nel 1945 inizia la guerra fredda: uno stato di continua
tensione tra USA e Unione Sovietica, che non giunse
mai ad uno scontro armato. Dur pi di 40 anni e si
alternava tra periodi di tensione e periodi in cui
laggressivit si attenuava (distensione). Lo scontro non si
svolse mai alla pari, infatti gli USA erano pi forti, e non c
mai stato pericolo dello scoppio di una terza guerra
mondiale.

LA GUERRA DI COREA
Dopo il 1945 la Corea era stata divisa in due parti, una
filocomunista a nord e filoamericana a sud. I due paesi non
accettavano la divisione, e nel 1950 i Nordcoreani
oltrepassarono il confine, ma gli USA inviarono truppe di aiuto
per respingere gli assalitori, mentre lURSS invi truppe in aiuto
agli assalitori. La guerra si concluse nel 1953, con milioni di
morti, e la divisione del paese non cambi, infatti dura ancora
oggi.

CORSA AGLI ARMAMENTI E REPRESSIONE


Durante la guerra fredda USA e URSS continuarono a
rinnovare continuamente i loro arsenali, in modo di
assicurarsi la vittoria. Questa corsa agli armamenti fece
aumentare i costi dei due stati.
NellURSS si aggrav la repressione contro gli oppositori
politici, cos moltissimi furono mandati nei gulag, i campi di
concentramento. Vennero rafforzati i controlli sui cittadini e
i mezzi di comunicazione.
Anche negli USA la paura nata con la guerra fredda era
molta, e sorsero sospetti su molta gente, che fu
perseguitata. La caccia ai comunisti fu detta caccia alle
streghe.

NUOVE CRISI E IL MURO DI BERLINO


Dopo la morte di Stalin la guerra fredda si attenu, ed ebbe
inizio un periodo di distensione. Ci furono per dei momenti di
crisi, tra cui quella di Berlino e di Cuba.
Nel 1961 le autorit tedesche fecero costruire un muro tra
Berlino est e Berlino ovest, detto muro di Berlino. Questo
muro era circondato da guardie e filo spinato, in modo da non
fare passare nessuno. Il muro di Berlino fu il simbolo pi
tragico della guerra fredda.

LA CRISI DI CUBA
Nel 1959 Fidel Castro rovin una dittatura militare degli USA
su Cuba, facendoli preoccupare. Per indebolire il governo di
Castro, gli USA nel 1961 tentarono uno sbarco di
controrivoluzionari cubani nellisola. Questo tentativo fall, e
Castro instaur una repubblica socialista, e accett la
protezione dellURSS.
Nel 1962 lURSS install nellisola delle basi missilistiche,
minacciando gli USA, che reagirono posizionando un blocco
navale pronto ad attaccare intorno a Cuba. Per qualche giorno
il mondo corse il rischio di una guerra nucleare, ma lURSS
distrusse le basi su Cuba, ottenendo in cambio che gli USA
rispettassero lindipendenza cubana.

ET DEL BENESSERE: IN TUTTO IL MONDO AUMENTA LA


SPERANZA DI VITA
Dopo la seconda guerra mondiale, in tutto il mondo,
aument la speranza di vita, dovuta allo sviluppo della
medicina. Infatti erano stati creati vaccini in grado di curare
anche malattie mortali, e furono inventati anche antibiotici e
sulfamidici. Il primo antibiotico fu la penicillina, inventata da
Alexander Fleming nel 1928, e ridusse di molto le vittime
americane durante la seconda guerra mondiale.

LECONOMIA IN FORTE ESPANSIONE


Tra il 1945 e il 1973 ci fu un periodo di grande crescita economica,
soprattutto per gli stati ad economia capitalista. Aument la quantit di beni
prodotti in un anno (prodotto interno lordo: PIL). Lo sviluppo fu cos rapido
che fu chiamato trenta gloriosi, riferito ai trentanni dopo la guerra, o
boom economico. Le condizioni favorevoli allo sviluppo furono tre:
1. Aumenta la domanda di beni richiesti dovuta allaumento della
popolazione;
2. Gli imprenditori avevano molti soldi, che dovevano essere spesi per la
guerra;
3. Si diffusero nuove forme di organizzazione del lavoro (fordismo e
taylorismo) che fecero aumentare le produzioni.

FORDISMO E TAYLORISMO
Nel 1913, dallindustriale statunitense Henry Ford, fu introdotto il
fordismo (catena di montaggio), che consisteva in un rullo nel quale
erano disposti dei pezzi in ordine, con i quali ogni operaio creava un
oggetto. Questo metodo rendeva tutti gli oggetti simili (produzione in
serie), e dettava agli operai un tempo da rispettare.
Il taylorismo, inventato da Frederich Taylor, consisteva nellosservare
e cronometrare i movimenti degli operai, in modo da sapere quanto tempo
occorreva per produrre un prodotto, e programmare il tempo della
lavorazione.
Questi due metodi aumentarono le produzioni, e di conseguenza i prezzi si
abbassarono.

WELFARE STATE
A costruire unet di benessere contribu anche il
rafforzamento del Welfare State (stato assistenziale). Fu
realizzato negli anni 1945-50, e consisteva nellaiutare i
cittadini nei momenti di difficolt (infanzia, malattia,
vecchiaia), cos venne instaurata una forma di assistenza
pubblica. Lesempio inglese fu imitato da tutti i paesi
industrializzati, ad esempio in Europa i cittadini potevano
usufruire di cure mediche a basso costo, di pensioni pi
alte e furono finanziati sotto varie forme di per lacquisto
della casa in propriet.

NASCE LA SOCIET DEI CONSUMI


Durante let del benessere i prezzi erano calati moltissimo, infatti anche
la gente pi povera riusciva a comprarsi elettrodomestici e beni secondari,
che prima erano considerati un lusso. La societ dei consumi continua
ancora oggi, e funziona grazie a due fattori:
1. la produzione in serie, molti prodotti poco costosi e identici tra loro;
2. la pubblicit, che crea bisogni e spinge agli acquisti.
Il possesso di beni cominci a diventare un simbolo di prestigio, e questo
port a cambiare gli oggetti e elettrodomestici per uno nuovo molto
frequentemente. Nei paesi pi industrializzati si arrivava allespansione
esasperata, detto consumismo.

SI DIFFONDONO IL MODELLO DI VITA AMERICANO E


LE DISCRIMINAZIONI RAZZIALI
Negli USA, unico paese uscito pi potente dalla guerra, ogni
cittadino godeva di enormi vantaggi offerti dallet dei
consumi. Grazie alla tv e alla radio questo modello di vita si
diffuse tra tutti i paesi capitalisti.
I neri e gli immigrati dallAmerica Centrale e dallAsia erano
invece discriminati. In molti stati del sud esisteva ancora la
segregazione razziale, cio la separazione tra bianchi e
neri. Vivevano nei quartieri-ghetto, poveri e isolati, e non
potevano frequentare edifici pubblici.

MARTIN LUTHER KING, LEADER DELLA PROTESTA


NERA
Nel 1950 esplose la protesta dei neri, che chiedevano un
miglioramento delle loro condizioni e avere gli stessi diritti
degli americani. Uno dei leaders dei movimenti della protesta
fu il pastore Martin Luther King, che trasform la protesta
in una battaglia pacifica, che mirava a trasformare la
mentalit. Grazie a questa scelta non violenta, i neri ebbero
lappoggio dellopinione pubblica mondiale e di molti
cittadini americani. Nel 1968 Martin Luther King fu vittima di
un attentato, anche se le proteste dei neri continuarono.

KENEDY: IL PRESIDENTE DELLA NUOVA FRONTIERA


La lotta contro il razzismo fu uno dei punti principali del
programma di John Fitzgerald Kennedy, che divenne
presidente degli Stati Uniti nel 1960. La politica intrapresa da
Kennedy venne definita nuova frontiera, per indicare che
comportava una lotta. Lobbiettivo era di raggiungere
luguaglianza tra gli esseri umani, e i nemici erano la
povert, la disoccupazione e la discriminazione razziale.
Kennedy fu assassinato nel novembre del 1963, e il suo
successore, Johnson, eman delle leggi dintegrazione. Le
condizioni di vita dei neri non cambiarono fino al 1964, e negli
anni successivi nelle grandi citt americane ci furono sindaci di
colore.

GLI STATI UNITI INTERVENGONO NELLA GUERRA IN


VIETNAM
Il Vietnam aveva da poco conquistato lindipendenza, ed era
diviso in Vietnam del sud, sottoposto ad una dittatura
americana, e Vietnam del nord. Nel Vietnam del sud si
form un fronte armato di liberazione: il Vietcong, che contro
anim per anni una logorante guerriglia contro il governo
dittatoriale. Nel 1964 gli USA intervennero, ma non riuscirono
a placare la resistenza dei guerriglieri, ed avendo lopinione
pubblica a sfavore accettarono la sconfitta. Nel 1976 il
Vietnam divenne una repubblica unitaria a regime
comunista.

IL SESSANTOTTO: I GIOVANI ALLA RIBALTA


Le proteste contro la guerra in Vietnam diventarono un vasto
movimento di contestazione, che vide come protagonista i
giovani e gli studenti. Il movimento raggiunse il culmine nel
1968. Nato negli Stati Uniti, si diffuse in altri paesi come
Francia, Germania, Italia e Cecoslovacchia, assumendo forme e
obiettivi diversi. I protestanti erano contro il modello di vita
americano, ed erano contrari anche a discriminazioni razziali
ed alle guerre, soprattutto quella del Vietnam. Immaginarono
un mondo libero e diverso, e tentarono di realizzarlo con
esperienze di vita insolite, tra cui luso di molte droghe.

IL FEMMINISMO
In quegli anni si svilupp anche il femminismo: un
movimento che rivendicava una parit tra uomini e
donne. I movimenti femministi reclamavano per le donne il
diritto di ricoprire nella societ altri ruoli oltre a quello di
mogli
e
madri,
e
volevano
essere
indipendenti
economicamente dagli uomini. Il loro slogan era donna
bello.

LURSS NON SODDISFA I BISOGNI DELLA GENTE


Nel 1950 lURSS era una grande potenza industriale, e la
sua economia era in sviluppo. Per la maggior parte dei cittadini
le condizioni di vita non erano buone, e peggiori alle
condizioni dei paesi occidentali. Questo era dovuto alla
mancanza di risorse finanziarie. Lo stato garantiva ai
cittadini il lavoro, la pensione, lassistenza sanitaria, ma cibo,
abiti ed elettrodomestici erano scarsi, o spesso mancavano del
tutto. Ancora peggio per gli stati satelliti che erano forniti
dallURSS. Nel 1950 il malcontento esplose e ci furono rivolte
e richieste di autonomia da parte dei paesi satelliti.

IN UNGHERIA SCOPPIA UNA RIVOLTA POPOLARE


Negli anni dopo la morte di Stalin erano scoppiate
sommosse popolari in Germania Orientale, Polonia e
Ungheria.
Nel 1956 ci fu la rivolta ungherese, una insurrezione
contro il dominio dellUnione Sovietica. LUngheria voleva
uscire dal patto di Varsavia, per mantenere neutralit e
autonomia. Ma lUnione Sovietica si difese, e il capo del
governo ungherese, Imre Nagy, fu condannato a morte
e lUngheria ricadde sotto il dominio sovietico.

LA PRIMAVERA DI PRAGA
Nel 1968 lURSS press lEuropa, e questo provoc un
momento di crisi. In Cecoslovacchia i dirigenti comunisti,
tra cui Alexander Dubcek, tentarono di introdurre riforme in
modo di salvare leconomia del paese. Questo periodo di
rinnovamento fu chiamato primavera di Praga, ma come
la stagione fu di breve durata.
NellAgosto 1968 le truppe del Patto di Varsavia invasero la
Cecoslovacchia, per riportare il dominio sovietico sul paese.
Questo intervento suscit la condanna di tutto il mondo,
facendo allontanare alcuni partiti comunisti europei
dalla politica sovietica.