Sei sulla pagina 1di 70

Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria

Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 25/01/2011

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz è assegnata, nel piano Oxy, la distribuzio-


ne di massa omogenea individuata dall’area compresa fra i punti O = (0, 0), A = (a, 0),
B = (0, h) e C = ( a, h), di densità pari a µ0 = m0 /(ah) (m0 è un parametro positivo,
a e h sono parametri geometrici). Determinare le coordinate del baricentro del sistema
e il momento d’inerzia rispetto all’asse z in riferimento al sistema di coordinate utiliz-
zato. Facoltativo: verificare che per a ! 0 il momento d’inerzia per unità di massa è
uguale a quello di un’asta rigida omogenea.

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da due aste rigide
sottili OA e AB, entrambe di lunghezza pari a 2l e di masse rispettivamente 2m ed
m. L’estremo O della prima asta è vincolato tramite una cerniera piana all’origine
del sistema di riferimento, mentre l’estremo B della seconda asta è vincolato a scor-
rere sull’asse y; la due aste sono inoltre collegate fra loro nell’estremo A (comune ad
entrambe) tramite una ulteriore cerniera piana. Sul sistema agiscono, oltre alla forza
peso, la forza elastica (applicata in A) F1 = k(A⇤ A), dove A⇤ è la proiezione di A
sull’asse y, e una forza costante (applicata nel baricentro di AB) F2 = F e2 , con F
positivo. Supponendo infine che tutto il sistema ruoti con velocità angolare costante
⌦ = ⌦e2 attorno all’asse y e ipotizzando i vincoli lisci, determinare le equazioni di
Lagrange del sistema e le eventuali posizioni di equilibrio discutendone, se possibile, la
stabilità.

3. Verificata l’eventuale isostaticità della struttura, determinare la reazione esplicata dal


vincolo in G con il Principio dei Lavori Virtuali (AB = a/4, BC = 11a/4, CD =
DE = EG = GH = a/2, HI = a).
q

A B C D E G H I
Π !4
F1 F2
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 22/02/2011

1. Sia dato un sistema materiale giacente nel piano Oxy di un riferimento cartesiano
ortogonale Oxyz, avente la forma di un quadrato di lato 2a e posizionato con il centro
geometrico coincidente con l’origine del riferimento e i lati paralleli agli assi coordinati.
Supponendo che la densità del sistema sia
3m
µ(x, y) = (2x2 + xy + 2y 2 ),
16a4
con m parametro positivo, se ne determini il baricentro e si stabilisca se il riferimento
assegnato è principale d’inerzia per il sistema.

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri un’asta rigida omogenea OA, di massa m e lun-
ghezza 2l. Un disco rigido omogeneo, di raggio l e massa 2m è rigidamente vincolato
con un suo punto periferico all’estremo A dell’asta, e il suo centro C giace sul prolunga-
mento di OA. L’estremo O dell’asta è vincolato tramite una cerniera piana all’origine
del sistema di riferimento: tutto il sistema può quindi ruotare attorno all’asse coordi-
nato z (si scelga come parametro lagrangiano l’angolo ✓, positivo in senso antiorario,
formato dalla semiretta OA col semiasse positivo delle x). Oltre alle forze peso, sul
sistema agiscono la forza elastica (applicata in C) F1 = k(C ⇤ C), dove C ⇤ è la pro-
iezione di C sull’asse x, nonché una forza (applicata in A) F2 = 7F0 cos ✓ t, con t
versore tangente alla circonferenza di centro O e raggio 2l. Ipotizzando i vincoli lisci,
determinare le equazioni di Lagrange del sistema e le eventuali posizioni di equilibrio
(sotto l’ipotesi F0 = mg/2) discutendone, se possibile, la stabilità.

3. Verificata l’eventuale isostaticità della struttura assegnata, determinare le reazioni vin-


colari esplicate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo
grafico.

F
3Π !4
A B C
a 2a

G E
D
a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 13/05/2011

1. In un sistema di riferimento Oxyz è assegnata la distribuzione di massa indicata in


figura di densità µ(x, y) = (µ0 /a2 )(2a2 x2 y 2 ): determinarne le coordinate del
baricentro e il momento d’inerzia rispetto all’asse coordinato z. Individuare inoltre
(motivando adeguatamente la risposta) una terna principale e/o centrale d’inerzia per
il sistema.

y
!""""
y! 3 x

!""""
y!# 3 $3%x
A

O a x

2. Il sistema materiale rigido descritto nel precedente quesito può ruotare nel piano verti-
cale Oxy attorno all’asse orizzontale z, incernierato senza attrito nell’origine del sistema
di riferimento. Oltre alla reazione vincolare e alla forza peso, su di esso agiscono la forza
elastica F1 = k(Ā A), con Ā proiezione di A sull’asse y, e la forza F2 = (A O)⇥e3 ,
agente nel punto A, con > 0 ed e3 versore dell’asse z. Si scrivano le equazioni di
Lagrange per il sistema e se ne calcolino le eventuali posizioni di equilibrio discuten-
done, se possibile, la stabilità. (Suggerimento: si scelga come parametro lagrangiano
l’angolo formato, nella configurazione del quesito 1, dal segmento OA con il semiasse
positivo delle x)

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata, determinare le reazioni vincolari espli-


cate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico.

F
2Π !3
A B C
4a 4a
a
2a D

E
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 21/06/2011

1. In un sistema di riferimento Oxyz è assegnata la distribuzione di massa piana in-


dicata in figura, di densità costante µ0 . Determinarne le coordinate del baricentro
G e il momento d’inerzia rispetto all’asse coordinato z. Stabilire inoltre (motivando
adeguatamente la risposta) se l’asse coordinato y è o meno principale d’inerzia per il
sistema.
y

!""""
3a

!a O a x

!""""
! 3a

2. Il sistema materiale rigido descritto nel precedente quesito può ruotare nel piano verti-
cale Oxy attorno all’asse orizzontale z, incernierato senza attrito nell’origine del sistema
di riferimento. Oltre alla reazione vincolare e alla forza peso, su di esso agiscono una
coppia di momento Mc = cos ' e3 (con > 0 ed e3 versore dell’assep z) e la forza
¯ ¯ ¯
elastica Fk = k(B A), con k > 0, B punto fisso di coordinate ( 3a, 0) e A punto
¯
solidale
p al sistema materiale che, nella configurazione sopra indicata, ha coordinate
(0, 3a). Si scriva l’equazione di Lagrange per il sistema e se ne calcolino le eventuali
posizioni di equilibrio discutendone, se possibile, la stabilità. (Si scelga come parame-
tro lagrangiano l’angolo ' - che compare nel modulo di Mc - formato dalla direzione
¯
del vettore (G O) con il semiasse positivo delle x)

3. Verificata l’eventuale isostaticità della struttura assegnata, determinare la reazione


vincolare esplicata dal vincolo in E con il Principio dei Lavori Virtuali.

D E G
a!2 a!2 a
F
a

A B C
Π !4 2a a
F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 19/07/2011

1. In un sistema di riferimento Oxyz è assegnata la distribuzione di massa piana e omoge-


nea rappresentata in figura. Relativamente agli assi della terna assegnata, determinarne
il prodotto d’inerzia Ixy e individuare una terna principale d’inerzia per il sistema.

y!x

!"""
2a C

O
!"""
2a x

p
2. Un’asta rigida AB sottile e omogenea, di massa M e lunghezza 2R, è mobile nel piano
verticale Oxy e le sue estremità A e B sono vincolate a rimanere sulla circonferenza
di centro O e raggio R. Oltre alla reazione vincolare e alla forza peso, sul sistema
agisce una coppia di momento M = M gR sin ' e3 (con g modulo dell’accelerazione di
¯ ¯
gravità). Fra il baricentro G dell’asta e il punto fisso P di coordinate (0, 2R) è inoltre
presente un elemento elastico lineare di rigidezza k. Si scriva l’equazione di Lagrange
per il sistema e se ne calcolino le eventuali
p posizioni
p di equilibrio (discutendone, se
possibile, la stabilità) sotto l’ipotesi 2 2kR = (2 + 2)M g. Si scelga come parametro
lagrangiano l’angolo ' (che compare nel modulo di M) formato dalla direzione del
¯
vettore (G O) con il semiasse positivo delle x.

3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata in figura e determinare le reazioni


vincolari esplicate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo
grafico.

F
C
Π !6
A B D
3a a a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 20/09/2011

1. Determinare le coordinate del baricentro della distribuzione di massa piana indicata in


figura, di densità superficiale costante µ0 .

2a

!2a !a O a 2a x

2. Un semicerchio omogeneo di centro C, massa M e raggio R è mobile nel piano verticale


Oxy (con y ascendente): il punto C può scorrere sull’asse x e l’intero semicerchio è
vincolato a rimanere nel semipiano delle y positive. Oltre alla reazione vincolare e
alla forza peso, sul sistema agisce una forza costante F = a e1 + b e2 (con a, b > 0)
applicata in un punto della semicirconferenza vincolato anch’esso a rimanere sull’asse x.
L’intero sistema ruota inoltre con velocità angolare costante ! = ! e2 attorno all’asse
y. Si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema e se ne calcolino le eventuali
posizioni di equilibrio discutendone, se possibile, la stabilità.

3. Verificata l’eventuale isostaticità della struttura assegnata, determinare la reazione


vincolare esplicata dal vincolo in E con il Principio dei Lavori Virtuali.

q
F F
a Π !3
A B C D E G H I
a a a a!2 a!2 Π !4 a!2 a!2
F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 25/10/2011

1. Determinare le coordinate del baricentro della distribuzione di massa piana e filiforme


indicata in figura. Essa è costituita dall’unione di due segmenti omogenei entrambi di
densità lineare µ0 con un arco di circonferenza
p di densità
p lineare 2µ0 . Si consideri che
A = ( r/2, 0), B = (r/2, 0), C = (0, 3r/2), D = (0, 3r/2).

A O B x

2. Si consideri nel piano verticale Oxy una distribuzione di massa piana di forma ret-
tangolare avente i lati di lunghezza pari a 4a e 2a. Essa è inoltre da intendersi come
l’unione di due quadrati omogenei Q1 e Q2 , entrambi di lato 2a ma di densità super-
ficiali rispettivamente pari a µ1 = m/16a2 e µ2 = 3m/16a2 . Il rettangolo può ruotare
attorno all’asse coordinato z mantenendo il punto di intersezione delle proprie diago-
nali sempre coincidente con O. Oltre alla forza peso, nel baricentro G del sistema
(rettangolo) agiscono la forza elastica Fk = k(Ḡ G), con Ḡ proiezione di G sull’asse
2
y, e la forza F = [(G O) ⇥ e2 ]⇥(G O), con = 8mg/a p . Si scriva l’equazione di
Lagrange per il sistema e se ne calcolino, quando 4mg = 3ka, le eventuali posizioni di
equilibrio discutendone, se possibile, la stabilità. Si scelga come parametro lagrangiano
l’angolo formato dal vettore (G O) con il semiasse positivo delle x, positivo in senso
antiorario.

3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata e determinare le reazioni vincolari


esplicate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico.

a A a a B a 2a 2a C
Π !6
D F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 24/11/2011

1. Assegnata la distribuzione di massa piana e bidimensionale indicata in figura, di densità


superficiale costante µ0 , se ne determini il prodotto d’inerzia Ixy .

2a

O a 2a x

2. Si consideri, nel piano verticale Oxy, una lamina omogenea di densità superficiale µ0 .
Essa è rappresentata da un settore circolare di centro O, raggio r e ampiezza ⇡/3
vincolato a ruotare senza attrito attorno all’asse coordinato z. Detti A e B gli estremi
dell’arco che delimita il settore, si consideri che sul sistema agiscono, oltre alla forza
peso, le forze elastiche FA = k(Ā A) ed FB = k(B̄ B), con Ā e B̄ rispettivamente
proiezioni di A e di B sull’asse x. Si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema e
se ne calcolino le eventuali posizioni di equilibrio.

3. Verificata l’eventuale isostaticità della struttura assegnata, determinare la reazione


vincolare esplicata dal vincolo in E con il Principio dei Lavori Virtuali.

F1 F2
Π !4 E
D
2a Π !6

a
2a

A B G
C
a a
Universit‡ degli Studi di Salerno - Facolt‡ di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 20/01/2012

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri la distribuzione di massa


individuata dal dominio D compreso fra le curve di equazioni x = a; x = 2a; y = 0;
y = x2 =a e con densit‡ ((x; y) = (0 a=(x + y). Se ne determinino le coordinate del
baricentro.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si considerino, nel piano verticale Oxy,


due aste rigide sottili ed omogenee OA e BC, entrambe di massa m e lunghezza
l. Líasta BC trasla mantenendosi parallela allíasse x, con B vincolato a muoversi
sullíasse y e C di ascissa positiva. Líasta OA ha líestremo O vincolato nellíorigine del
riferimento e líestremo A vincolato a scorrere sullíasta BC. In corrispondenza di tale
estremo A Ë rigidamente collegato un punto materiale di massa m=2. Sul sistema, oltre
alle forze peso, agisce la seguente sollecitazione attiva (C; F! = / cos 0e1 + / sin 0e2 ),
dove 0 Ë il parametro lagrangiano individuato dallíangolo che líasta OA forma con il
semiasse x positivo. Il sistema di riferimento considerato ruota inoltre attorno allíasse
y con velocit‡ angolare costante # = ,e2 . Supponendo i vincoli privi di attrito, si
scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema; si individuino le eventuali posizioni di
equilibrio sotto le ipotesi , = 0 e / = 4mg e si valuti per ognuna la stabilit‡.

3. VeriÖcata líeventuale isostaticit‡ della struttura assegnata, determinare la reazione


vincolare esplicata dal vincolo posto in E con il Principio dei Lavori Virtuali.

q
H

4a

E G 6
2a 2a
F1 a F2
A C
D
a B 2a a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 17/02/2012

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri la distribuzione di massa


giacente nel semipiano y 0 ed individuata dal dominio D compreso fra le rette di
equazioni x = a ed x = a e le circonferenze di centro O e raggi rispettivamente pari
ad a e 2a; essa ha inoltre densità pari a µ(x, y) = µ0 y/a. Si scriva la matrice d’inerzia
del sistema rispetto al riferimento assegnato.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri, nel piano verticale Oxy, una
lamina piana omogenea di massa M , la cui forma è quella di un triangolo di vertici
BCD e di cateti BC = BD = l. I vertici B e C sono vincolati a scorrere sull’asse x,
con C alla destra di B, mentre il vertice D si mantiene nel semipiano delle ordinate
positive. Si consideri inoltre un’asta rigida, sottile ed omogenea OA, di massa m e
lunghezza l, incernierata con l’estremo O nell’origine del riferimento e con l’estremo A
vincolato a scorrere sul cateto BD. Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce la seguente
sollecitazione attiva (A, F = [(O A) ⇥ e1 ] ⇥ e1 ); un elemento elastico lineare di
rigidezza k è inoltre presente fra il punto D del sistema e la sua proiezione D̄ sull’asse
y. Supponendo tutti i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrange per il
sistema; si individuino le eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi mg = ( + k) l
e si valuti la stabilità per ognuna di esse.

3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata e determinare le reazioni vincolari


esplicate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico.

A 2a
Π !4
a
B
a
F

C
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 30/03/2012

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri la distribuzione di massa indi-


viduata dal dominio D = (x, y) 2 IR2 : 0  x  ⇡a, a cos(x/2a)  y  a cos(x/2a) ,
omogenea e con densità µ0 . Se ne determinino le coordinate del baricentro e il momento
d’inerzia rispetto all’asse y.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri, nel piano verticale Oxy,


la lamina piana di massa M descritta al punto 1. in grado di ruotare, rispetto alla
configurazione sopra indicata, attorno all’asse z. Sul sistema, oltre alla forza peso,
agiscono la forza attiva (A, F = e2 ), dove è strettamente positivo ed A è il punto
del sistema materiale più lontano dall’origine O, nonché una coppia di momento M =
a e3 . Supponendo i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrange per il
sistema, esplicitando il valore del momento d’inerzia rispetto all’asse di rotazione. Si
individuino inoltre le eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi = M g e si valuti
la stabilità per ciascuna di esse.

3. Verificata l’eventuale isostaticità della struttura assegnata, determinare la reazione


vincolare esplicata dal vincolo posto in G con il Principio dei Lavori Virtuali.

2q

A 3a B a C 2a D 2a E 2a G 2a H 4a I
Π !4
F1 F2
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 04/05/2012

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri la distribuzione di massa


individuata dalla circonferenza di centro C e di equazione x2 +y 2 4Ry = 0, omogenea e
con densità lineare µ0 . Alla circonferenza è rigidamente vincolata un’asta rigida sottile
ed omogenea, anch’essa di densità µ0 , disposta come la sua corda AB parallela all’asse
x e posta a distanza R da quest’ultimo. Si calcolino le coordinate del baricentro del
sistema (circonferenza e corda) nonché il momento d’inerzia rispetto all’asse z.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri, nel piano verticale Oxy, il


sistema rigido (circonferenza e corda) descritto al punto 1. in grado di rotolare senza
strisciare sull’asse x. Detto C̄ il punto di contatto fra il sistema dinamico e l’asse x, si
scelga come parametro lagrangiano l’angolo ✓ formato dal raggio ortogonale alla corda
AB con la direzione del vettore (C̄ C), positivo in senso orario; si assuma inoltre
che, all’istante t = 0, il punto C si trovi sull’asse y. Sul sistema, oltre alla forza peso,
agiscono la forza elastica Fk derivante dalla presenza di un elemento elastico lineare
di rigidezza k fra i punti O e D (dove D è il punto di intersezione fra la corda AB
ed il raggio ad essa ortogonale) e una coppia di momento ⌦ = ⌦0 sin ✓ e3 . Si scriva
l’equazione di Lagrange per il sistema dinamicop descritto; si individuino le eventuali
posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi ⌦0 = 2 3µ0 gR2 valutandone la stabilità.

3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata e determinare le reazioni vincolari


esplicate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico. Si
noti che ↵ = ⇡/6.

A 2l B F
C

Α D 2l E
l
Α

Α
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 19/06/2012

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri la distribuzione di massa


bidimensionale indicata in figura, piana e con densità µ(x, y) = (µ0 /a2 )(2a2 − y 2 ).
! è pari a π/3 e che la semiretta delle x negative ne
Si noti che l’angolo acuto AOB
rappresenta la bisettrice. Si calcolino le coordinate del baricentro G del sistema, il
momento d’inerzia rispetto all’asse z e il prodotto d’inerzia Ixy .

O a x

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri, nel piano verticale Oxy, il


sistema rigido descritto al punto 1. in grado di ruotare attorno all’asse z. Sul sistema
agiscono la forza peso e la forza F = −F e1 applicata in A, con F positivo ed e1
versore dell’asse x. Scegliendo come parametro lagrangiano l’angolo θ formato dalla
semiretta di origine O e passante per G con il semiasse positivo delle x (positivo in senso
antiorario) si scriva l’equazione di Lagrange per il sistema descritto. Si individuino
inoltre, se possibile, le eventuali posizioni di equilibrio e se valuti la stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare la reazione


vincolare esplicata dal vincolo posto in E con il Principio dei Lavori Virtuali.

A B C D E G 4l H
2l 2l 2l l l
3Π !4 F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 17/07/2012

1. Nel riferimento Oxyz, si consideri il sistema materiale filiforme rappresentato in figura,


di densità lineare costante µ0 , costituito da una semicirconferenza e da due quarti di
circonferenza. Se ne determinino le coordinate del baricentro, il momento d’inerzia
rispetto all’asse z ed una terna principale d’inerzia di origine O.

y
a

2a a O a 2a
x

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si considerino, nel piano verticale Oxy,


due aste rigide sottili ed omogenee OA e AB, ciascuna di massa m e lunghezza 2l.
L’asta OA può ruotare, incernierata nel suo estremo O, attorno all’asse z, mentre
l’asta AB è a sua volta collegata con una cerniera piana all’estremo A della prima
asta ed ha l’estremo B libero di scorrere sull’asse x. Oltre alle reazioni vincolari, sul
sistema agiscono la forza peso e la forza F = [e1 ⇥ (A B)] ⇥ e1 applicata in A,
con parametro positivo; inoltre, tutto il sistema ruota con velocità angolare costante
⌦ attorno all’asse y. Supponendo i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di
Lagrange per il sistema descritto
p e si individuino le eventuali posizioni di equilibrio
sotto le ipotesi ⌦ = 0 e 2 l = 2mg, valutandone la stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare la reazione


vincolare esplicata dal vincolo posto in D con il Principio dei Lavori Virtuali.

F1
F2

B C D E
A a 3a 3a a 3Π !4

2a F3

a a
G H
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 18/09/2012

1. Nel riferimento Oxyz, si consideri il sistema materiale piano e omogeneo rappresentato


in figura, di densità µ0 . Se ne determinino le coordinate del baricentro, il momento
d’inerzia rispetto all’asse x ed una terna principale d’inerzia di origine O.

!""""
3a

O a 2a 3a x

2. Un’asta rigida, sottile ed omogenea AB di massa ma e lunghezza 4a ruota nel piano


verticale Oxy incernierata con il suo baricentro nel punto C di coordinate (a, 0). Sul-
l’asta, a distanza a dall’estremo B, è inoltre rigidamente vincolato un punto materiale
P di massa mP . Il sistema è soggetto, oltre che alle forze peso e alle reazioni vincolari,
anche alla forza costante (B, F ), dove F = e2 . Supponendo che tutto il sistema
ruoti attorno all’asse y con velocità angolare costante ⌦ e che i vincoli siano lisci, de-
terminare le equazioni di Lagrange e le eventuali posizioni di equilibrio (sotto le ipotesi
2 = mP g e 3mP = 4ma ) discutendone, se possibile, la stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare il momento di


reazione esplicato dal vincolo posto in A con il Principio dei Lavori Virtuali.

B C D
A a a a a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 26/10/2012

1. Nel riferimento Oxyz, si consideri una lamina piana sottile di forma triangolare giacente
nel piano Oxy di vertici O = (0, 0), A = (a, 0) e B = (0, a) e di densità è µ(x, y) =
(µ0 /a)(a+x+y). Se ne determinino le coordinate del baricentro e i prodotti d’inerzia; si
indichi inoltre, giustificando adeguatamente la risposta, una terna principale d’inerzia
di origine O per il sistema.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri, nel piano verticale Oxy,


un’asta rigida sottile ed omogenea AB, di massa m e lunghezza 2l. Tale asta può
muoversi nel piano Oxy, incernierata nel suo estremo A, libero a sua volta di scorrere
sull’asse coordinato x. Oltre alle reazioni vincolari, sul sistema agiscono la forza peso
e la forza elastica Fk dovuta alla presenza di un elemento di rigidezza k posto fra
il baricentro G dell’asta e il punto (senza massa) P = (0, y0 (1 sin !t)), con y0 e
! costanti positive. Supponendo i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di
Lagrange per il sistema descritto e si individuino le eventuali posizioni di equilibrio.

3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata e determinare le reazioni vincolari


esplicate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico.

A l

l
F
B
l
Π !4 C
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 30/11/2012

1. Nel riferimento Oxyz, si consideri una lamina piana omogenea di densità µ0 , giacente
nel piano Oxy e rappresentata dal dominio individuato dalle disequazioni 0  x  ⇡a/2
e |y|  a sin(x/a). Se ne determinino le coordinate del baricentro e la matrice d’inerzia
rispetto al riferimento assegnato.

2. Il sistema materiale rigido di massa m descritto al punto 1. può ruotare nel piano
verticale Oxy attorno all’asse orizzontale z, incernierato senza attrito nell’origine del
sistema di riferimento. Oltre alla reazione vincolare e alla forza peso agente nel bari-
centro G, su di esso agisce una coppia di momento Mc = a sin ✓ e3 , con > 0 ed e3
versore dell’asse z. Si scriva l’equazione di Lagrangepper il sistema e se ne calcolino le
eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi mg = 3 discutendone, se possibile, la
stabilità. (Si scelga come parametro lagrangiano l’angolo ✓ - che compare nel modulo
di Mc - formato dalla direzione del vettore (G O) con il semiasse positivo delle x).

3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata e determinare le reazioni vincolari


esplicate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico.

F
E
B D 2a
!"""" !""""
2a Π #2 2a
A
a C
Universit‡ degli Studi di Salerno - Facolt‡ di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 18/01/2013

1. Nel riferimento Oxyz, si consideri la distribuzione di massa unidimensionale di seguito


rappresentata, giacente nel piano Oxy e con densit‡ pari a %(') = (9M=4) 2 R)'; M
Ë un parametro positivo, líangolo ' Ë quello ! indicato in Ögura, mentre i punti A e
C hanno rispettivamente coordinate (3R=2; 3R=2) e (R; 0). Si determinino, rispetto
al riferimento assegnato, le coordinate del baricentro e il momento díinerzia relativo
allíasse z.
y

O C x

2. Il sistema materiale rigido descritto al punto 1: puÚ ruotare nel piano verticale Oxy
attorno allíasse orizzontale z, incernierato senza attrito nellíorigine del sistema di rife-
rimento. Oltre alla reazione vincolare e alla forza peso, su di esso agisce una coppia
di momento M = / sin 20 e3 , con / > 0 ed e3 versore dellíasse z. Si scelga come
parametro lagrangiano líangolo 0 ñ che compare nel modulo di M ñ formato dalla
direzione del vettore (G " O) con il semiasse positivo delle x. Si scriva líequazione
di Lagrange
! per il sistema e se ne calcolino le eventuali posizioni di equilibrio sotto
líipotesi 3/ = M g #G " O#, discutendone inoltre la stabilit‡.

3. Dopo aver veriÖcato líisostaticit‡ della struttura assegnata, determinare la reazione


vincolare esplicata dal vincolo posto in E con il Principio dei Lavori Virtuali.

2q

D E
F1
4 F2
A B
C
G 6

H
Universit‡ degli Studi di Salerno - Facolt‡ di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 15/02/2013

1. Nel riferimento Oxyz, si consideri una distribuzione di massa unidimensionale (Öli-


forme) giacente nel piano Oxy: essa Ë data dal collegamento rigido di quattro aste
sottili OA, AB, BC e CO, ciascuna di densit‡ pari a ((x; y) = ((0 =a4 )(x ! a)2 (y ! a)2 .
I punti A, B e C hanno rispettivamente coordinate (2a; 0), (2a; 2a) e (0; 2a). Si deter-
minino, relativamente al riferimento assegnato, le coordinate del baricentro G e il
momento díinerzia rispetto allíasse z.

2. Il sistema materiale rigido descritto al punto 1 puÚ ruotare nel piano verticale Oxy
attorno allíasse orizzontale z, incernierato senza attrito con il suo vertice O nellíorigine
del sistema di riferimento. Oltre alla reazione vincolare e alla forza peso, su di esso
agiscono una coppia di momento C = 4-a(sin . + cos .) e3 , con - > 0 ed e3 versore
dellíasse z, nonchÈ una forza F! = (-=a3 ) [(A ! O) " (A ! G)] " (A ! G) applicata in
A. Si scelga come parametro lagrangiano líangolo . (che compare anche nel modulo
di C) formato dalla direzione del vettore (A ! O) con il semiasse positivo delle x. Si
scriva líequazione di Lagrange per il sistema e se ne calcolino le eventuali posizioni
di equilibrio sotto líipotesi 4- = mg (si noti che m Ë la massa totale del sistema gi‡
valutata al punto 1), discutendone poi la stabilit‡.

3. VeriÖcare líisostaticit‡ della struttura assegnata e determinare le reazioni vincolari


esplicate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo graÖco.

A 2a B

C 2F
a

6
6

2a E
D
Universit‡ degli Studi di Salerno - Facolt‡ di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 12/04/2013

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri una lamina piana e sottile


giacente nel piano Oxy, delimitata dalle parabole di equazioni y = x2 =a e x = y 2 =a e
di densit‡ pari a '(x; y) = '0 xy=a2 . Se ne determinino le coordinate del baricentro e
il momento díinerzia rispetto allíasse z. Si indichi inoltre, giustiÖcando adeguata-
mente la risposta, una terna principale díinerzia di origine O per il sistema materiale
assegnato.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri, nel piano verticale Oxy, la


lamina piana descritta al punto 1 in grado di ruotare, rispetto alla conÖgurazione sopra
indicata, attorno allíasse z. Sul sistema, oltre alla forza peso, agiscono la forza attiva
(G; F! = * e2 ), dove * Ë un parametro positivo e G Ë il baricentro del sistema e una
coppia di momento M = *a e3 . Supponendo i vincoli privi di attrito, si scrivano le
equazioni di Lagrange per il sistema. Si individuino inoltre, se possibile, le eventuali po-
sizioni di equilibrio, valutandone la stabilit‡. Qualora si dovesse pervenire ad una
equazione non risolvibile con metodi analitici, limitarsi ad una discussione
qualitativa in merito a equilibrio e stabilit‡.

3. Dopo aver veriÖcato líisostaticit‡ della struttura assegnata, determinare il momento


generato dal vincolo posto in A con il Principio dei Lavori Virtuali.

A B C D E G H
2a a a 2a a 2a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 10/05/2013

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri una lamina piana, sottile,


omogenea di densità superficiale µ0 e giacente nel piano Oxy, costituita dal semicerchio
di centro
p O e raggio a giacente nel semipiano delle x negative e dal triangolo di vertici
A = ( 2a, 0), B = (0, a) e C = (0, a). Se ne determinino le coordinate del baricentro
G e il momento d’inerzia rispetto all’asse y.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri la lamina piana descritta al


punto 1 in grado di muoversi nel nel piano verticale Oxy mantenendo i suoi punti A e G
vincolati a scorrere sull’asse x. Sul sistema, oltre alla forza peso, agisce la forza elastica
Fk dovuta alla presenza dipun elemento elastico lineare di rigidezza k posto fra i punti
A (del sistema) e H = (2 2a, 0) fisso. Supponendo che tutto il sistema ruoti attorno
all’asse y con velocità angolare costante ⌦ ed ipotizzando i vincoli privi di attrito,
si scrivano le equazioni di Lagrange. Si individuino inoltre, se possibile, le eventuali
posizioni di equilibrio, valutandone la stabilità. Qualora si dovesse pervenire ad
equazioni non risolvibili con metodi analitici, limitarsi ad una discussione
qualitativa in merito a equilibrio e stabilità.

3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata e determinare le reazioni vincolari


esplicate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico.

2F

C
a D

Π !3 Π !6
B
a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 18/06/2013

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale piano e


omogeneo di densità µ0 e giacente nel piano Oxy, costituito dal dominio delimitato dai
grafici delle parabole di equazioni
3
y= a + (x a)2
a
1
y = +a + (x + a)2
a
Si determini la coordinata xG del baricentro e il momento d’inerzia rispetto all’asse y.

2. In un sistema cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale costituito da due aste


rigide sottili e omogenee uguali AB e CD, di massa m e di lunghezza 2l. L’estremo B
della prima asta è incollato nel punto medio della seconda, in modo da formare un angolo
retto. Il sistema così costituito giace nel piano Oxy ed è libero di ruotare nello stesso piano
senza attrito intorno all’estremo A, che è a sua volta vincolato a scorrere senza attrito
lungo l’asse x. Sul sistema, oltre alla forza peso, agisce la forza elastica F = k(O B)
applicata in B e una coppia di momento M = mgl cos ✓ i3 , dove ✓ è l’angolo formato
dall’asta AB con il semiasse positivo delle x. Si scrivano le equazioni di Lagrange del
sistema e si impostino e, se possibile, si risolvano le equazioni che determinano le sue
posizioni di equilibrio.

3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata e determinare le reazioni vincolari espli-


cate sulla stessa con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico.

F a

Θ " Π !4
a

A B
a a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 05/11/2013

1. In un sistema di riferimento Oxyz è assegnata un’asta rigida AB di lunghezza 2l e di


3µ0
densità µ(P ) = 2 |P A|2 , dove
4l
p ! p !
3 l 3 l
A⌘ l, , 0 , B⌘ l, , 0 .
2 2 2 2

Se ne determinino le coordinate del baricentro, il momento d’inerzia Iz e si stabilisca se


Oxyz è una terna principale d’inerzia.

2. In un piano verticale Oxy, l’asta AB dell’esercizio precedente ruota attorno all’asse fisso
Oz di versore i3 . Oltre alla forza peso, il sistema materiale è soggetto alla forza (B, F =
i3 ⇥ (B B ⇤ )) e ad una coppia di momento M = l2 cos ✓ i3 , con > 0. B ⇤ è la
proiezione di B sull’asse y e ✓ è l’angolo che il vettore B O forma con il semiasse
positivo delle x.
Supposti i vincoli lisci, si scriva l’equazione di Lagrange per il sistema. Si determinino
le eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi µ0 g = 2 e si discuta, se possibile, la
stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare il momento di


reazione esplicato dal vincolo posto in B con il Principio dei Lavori Virtuali.

A B C D E G H
a 2a 2a a
Università degli Studi di Salerno – Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 06/12/2013
1. In un sistema di riferimento cartesiano ortogonale Oxyz si consideri un sistema materiale
piano e omogeneo di densità µ0 e di forma triangolare, di vertici
A = (0, 0, 0), B = (6a, 6a, 0), C = (0, 9a, 0).
Di tale sistema si determinino le coordinate del baricentro G e il momento d’inerzia
rispetto alla retta passante per G e parallela all’asse y.
2. Il sistema materiale dell’esercizio precedente è vincolato a giacere nel piano Oxy con gli
estremi A e B liberi di scorrere sulla retta di equazione y = x. Sul sistema agiscono, oltre
alla forza peso, le forze (B, F ) e (C, Fk ), con
F = e3 ⇥ (B C),
Fk = k(C D),
con , k positivi e D = (0, 18a, 0). Supponendo che il sistema di riferimento ruoti attorno
all’asse y con velocità angolare costante di modulo ⌦ e che tutti i vincoli siano privi di
attrito, si scriva l’equazione di Lagrange per il sistema e se ne calcolino le eventuali
posizioni di equilibrio.
3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata in figura e determinare le reazioni vinco-
lari con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico (✓ = ⇡/6).

a
A a a

2a B
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) - 28/01/2014

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri la distribuzione di massa indivi-


duata dal dominio D compreso fra le curve di equazioni x = a/2, y = a/2 e xy = a2 con
densità µ0 . Se ne determinino le coordinate del baricentro e il momento d’inerzia Ixy . Si
determini inoltre una terna principale d’inerzia di origine O.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si considerino due aste rigide sottili ed


omogenee OA (di massa m e lunghezza l) e BC (di massa 2m e lunghezza 2l) vincolate a
muoversi nel piano verticale Oxy. L’asta BC trasla mantenendosi parallela alla bisettrice
di II e IV quadrante, con C vincolato a muoversi sull’asse x e B di ordinata positiva. L’asta
OA ha l’estremo O vincolato nell’origine del riferimento e l’estremo A vincolato a scorrere
sull’asta BC. Oltre alle forze peso, sul sistema agisce la forza elastica Fk = k(C O)
applicata nel punto C e sull’asta AB agisce una coppia di momento M = c i3 , con
k, c > 0.
Supponendo i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema;
si individuino le eventuali posizioni di equilibrio sotto le ipotesi mg = 2kl e c = kl2 e si
valuti per ognuna la stabilità.

3. Verificata l’eventuale isostaticità della struttura assegnata, determinare la componente


verticale della reazione vincolare esplicata dal vincolo posto in A con il Principio dei
Lavori Virtuali.

A B C D E G H I
a aê2 aê2 a a
q F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 25/02/2014

1. In un riferimento Oxyz, si consideri il sistema materiale piano e omogeneo di densità


µ0 rappresentato dal dominio D del piano xy delimitato dalle curve di equazioni x = 0,
x = 2a e |x| + |y| = 4a, con a > 0. Se ne determinino le coordinate del baricentro, il
momento d’inerzia Iz e si individui una terna principale d’inerzia rispetto all’origine O.

2. In un riferimento Oxyz, si consideri un’asta rigida sottile e omogenea AB di massa m e


lunghezza l, con gli estremi A e B vincolati a scorrere il primo sull’asse x, mentre l’altro
sulla circonferenza del piano xy di centro O e di raggio l. Sul sistema agisce, oltre alla
forza peso, la forza F = k(A C) applicata in A, dove C = (0, l).
Supponendo che tutti i vincoli siano privi di attrito e che il piano verticale Oxy ruoti
attorno all’asse y con velocità angolare costante di modulo !0 , si scrivano le equazioni di
Lagrange per il sistema,
p si individuino le eventuali posizioni di equilibrio sotto le ipotesi
!0 = 0 e mg = 2 3kl e si valuti per ognuna la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare le reazioni vincolari


con il metodo analitico e con il metodo grafico (C è il centro dell’arco di circonferenza).

A B
a C a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 14/04/2014

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri la distribuzione di massa in-


dividuata dal dominio D compreso fra le curve di equazioni x = a, x = 2a, y = 0 e
y = (x a)2 /a e con densità µ(x, y) = µ0 a/x. Se ne determinino le coordinate del
baricentro e si stabilisca se Oxyz è una terna principale d’inerzia.

2. Nel piano verticale Oxy, un disco forato, a forma di corona circolare di raggio interno R e
raggio esterno 2R, omogeneo di densità µ0 , rotola senza strisciare sull’asse x. Individuato
un diametro di tale corona circolare, sia A il punto di intersezione del predetto diametro
con la circonferenza esterna e coincidente nell’istante iniziale con l’origine del sistema di
riferimento, e sia B l’intersezione con la circonferenza interna; inoltre, A e B si trovino
da parti opposte rispetto al centro delle circonferenze. Il piano Oxy ruota attorno all’asse
y con velocità angolare costante di modulo ⌦.
Sul sistema agiscono, oltre alla forza peso, le forze F1 = k1 (C A)) applicata in A e
F2 = k2 (O B)) applicata in B, dove C ⌘ (6R, 0). Si scrivano le equazioni di Lagrange
e le equazioni di equilibrio per il sistema.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare le reazioni vincolari


con il metodo analitico e con il metodo grafico.

B
a

aê2

p ê3
F aê2
A
2a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 02/05/2014

1. In un sistema di riferimento cartesiano ortogonale Oxyz si consideri un sistema materiale


piano e omogeneo, di densità µ0 , di forma triangolare di vertici
p
A = (0, 0, 0), B = (a, 3a, 0), C = ( 2a, 0, 0).

Di tale sistema si determinino le coordinate del baricentro G e il momento d’inerzia


rispetto alla retta contenente il lato AB.

2. In un sistema di riferimento cartesiano ortogonale Oxyz, si consideri il sistema materiale


piano costituito da un rombo omogeneo di massa M che è inizialmente individuato dai
vertici
⇣ p ⌘ ⇣ p ⌘
A = (0, 0, 0), B = a, 3a, 0 , C = (2a, 0, 0), D = a, 3a, 0 .

e da un punto materiale (P, m). Il sistema materiale è vincolato a giacere nel piano Oxy
con gli estremi A e C liberi di scorrere sull’asse x e il punto P vincolato a scorrere lungo
il lato AB. Sul sistema agiscono, oltre alla forza peso, le forze (A, F1 ) e (P, F2 ), con

F1 = k1 (A O), F2 = k2 (P B);

con k1 e k2 positivi. Supponendo che tutti i vincoli siano privi di attrito, si scriva l’equa-
zione di Lagrange per il sistema. Inoltre, si calcolino le eventuali posizioni di equilibrio e
si valuti per ognuna la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare la reazione vinco-


lare RB .
q

q1
F1 F2
A B D q2
2a a C 2a a E
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 18/06/2014

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri il sistema materiale individuato


dal dominio
D = {(x, y) 2 R2 : a2  x2 + y 2  9a2 , 0  x + y}
e dalla densità di massa
µ0 a2 (x2 +y2 )/a2
µ(x, y) = e .
x2 + y 2
Si determini il momento d’inerzia del sistema rispetto alla bisettrice di I e III quadrante.

2. Nel piano verticale Oxy, un disco D1 (di densità µ0 , di centro O e di raggio 3a) con un
foro circolare D2 (di raggio a), è vincolato a ruotare attorno all’asse fisso Oz di versore
e3 . I centri di D1 e D2 sono a distanza a e, all’istante iniziale, essi appartengono al
semiasse negativo delle x. Sul sistema, oltre alla forza peso, agisce una coppia di momento
M = a3 sin ✓ e3 , dove > 0, ✓ è l’angolo che il vettore G O forma con il semiasse
positivo delle x e G è il baricentro del sistema materiale. Si scrivano le equazioni di
Lagrange e le equazioni di equilibrio per il sistema. Inoltre, si determinino le eventuali
posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi µ0 ⇡g = e se ne discuta, se possibile, la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare la reazione vinco-


lare del vincolo in B con il Principio dei Lavori Virtuali.

A B C
a a
a F

E a H
D G I
a a a a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 09/07/2014

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri il sistema materiale unidimensio-


nale individuato dalla curva rappresentata dal grafico della funzione y = a sin(x/a) tra i
punti di ascisse ±⇡a/2 e di densità lineare
µ0 a
µ(x, y) = p .
2a2 y 2

Si determini il baricentro del sistema e si stabilisca se la terna assegnata è principale


d’inerzia.

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un’asta rigida
sottile e omogenea OA, di lunghezza 2l e massa m, e da un quadrato rigido omogeneo
di lato a e massa m. L’asta è incernierata con l’estremo O nell’origine del riferimento,
mentre all’altro estremo è incernierato il baricentro C del quadrato, i cui lati restano
paralleli agli assi del riferimento. Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce la forza elastica
Fk = k(C C ⇤ ) applicata in C, dove C ⇤ è la proiezione di C sull’asse y.
Supponendo che il riferimento ruoti attorno all’asse y con velocità angolare costante di
modulo ⌦ ed ipotizzando i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrange
e le equazioni di equilibrio del sistema. Inoltre, si determinino le eventuali posizioni di
equilibrio sotto le ipotesi ⌦ = 0 e 3mg = 2lk e se ne discuta, se possibile, la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare le reazioni vincolari


con le equazioni cardinali della statica e con il metodo grafico.

D
F

a
C

A B E
a a a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 12/09/2014

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri il sistema materiale piano e


omogeneo individuato dal poligono D di vertici O ⌘ (0, 0), A ⌘ (2a, 0), B ⌘ (2a, a),
C ⌘ (0, 3a) e di densità µ0 .
Di questo sistema materiale si determini il momento d’inerzia Ir rispetto alla retta r di
equazione y = a.

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri un sistema meccanico costituito da un’asta rigida
sottile e omogenea OA, di lunghezza 2l e di massa M , e da un punto materiale P , di
massa m. L’asta è incernierata con l’estremo O nell’origine del riferimento, mentre il
punto P può scorrere sulla retta di equazione x + y = 0. Oltre alle forze peso, sul sistema
agiscono le forze (P, F1 ) e (A, F2 ), con F1 = F2 = a(A P ) e con a > 0.
Considerando tutti i vincoli privi di attrito e dopo aver determinare le forze generalizzate
di Lagrange Qi , si scrivano le equazioni di Lagrange e le equazioni di equilibrio del sistema.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare la reazione vinco-


lare generata dal vincolo in B con il Principio dei Lavori Virtuali.

A B C D E
aê2 aê2 a aê2 aê2

F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale (12 CFU) – 21/10/2014

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri la distribuzione di massa giacente


nel semipiano x 0 ed individuata dal dominio D compreso fra le rette di equazioni
y = a ed y = a e le circonferenze di centro O e raggi rispettivamente pari ad a e 3a;
essa abbia inoltre densità pari a µ(x, y) = µ0 x/a. Si determini l’ordinata del baricentro
ed il momento d’inerzia del sistema rispetto all’asse z. Si dica inoltre se il riferimento
assegnato è principale d’inerzia.

2. Nel piano verticale Oxy, un disco forato a forma di corona circolare di raggio interno 2R e
raggio esterno 3R, omogeneo di densità µ0 , rotola senza strisciare sull’asse x. Si supponga
che inizialmente il baricentro del sistema si trovi sull’asse y. Sia A il punto del disco che
inizialmente ha coordinate (0, R) e sia ✓ l’angolo formato dal vettore A G rispetto alla
verticale discendente, positivo in senso antiorario. Sul sistema agiscono, oltre alla forza
peso, una coppia di momento M = sin ✓e3 e una forza F = k(A⇤ A) applicata in A,
dove A⇤ è la proiezione di A sull’asse x. Si scrivano le equazioni di Lagrange e le equazioni
di equilibrio per il sistema. Si determinino inoltre le eventuali posizioni di equilibrio del
sistema e la loro stabilità nel caso particolare in cui valga la relazione = 8kR2 .

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare le reazioni vincolari


con il metodo analitico e con il metodo grafico.

B
a
F

p ê3
A p ê6
a a a
Università degli Studi di Salerno – Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 10/11/2014

1. In un sistema di riferimento Oxyz è assegnato un sistema materiale di densità


2µ0 2
µ(x, y) = 2
(x + y 2 )
R
come in figura (il foro ha ampiezza pari a ⇡/3 ed è simmetrico rispetto all’asse x).

y
A

-2R -R O 3R x

Se ne determinino le coordinate del baricentro G, i momenti d’inerzia Iz e IzA , dove zA


è l’asse parallelo a z e passante per il punto A ⌘ (0, 3R). Si determini inoltre una terna
principale d’inerzia di origine O.
2. In un piano verticale Oxy, il sistema materiale dell’esercizio precedente ruota senza attrito
attorno all’asse Oz di versore i3 . Oltre alla forza peso, il sistema materiale è soggetto alla
forza F = ai3 ⇥ (A A⇤ ) applicata in A, dove a > 0, A⇤ è la proiezione di A sull’asse x e
✓ è l’angolo che il vettore G O forma con il semiasse positivo delle x.
Si scrivano le equazioni di Lagrange e le equazioni di equilibrio per il sistema. Si deter-
minino inoltre le eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi 9aR2 = 2M gd e se ne
discuta, se possibile, la stabilità (M è la massa totale del sistema e d = |G O| è la
distanza di G da O).
3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare la reazione espli-
cata dal vincolo posto in D con il Principio dei Lavori Virtuali.

C
A B D E G
a a a a a a
q q
F F
Università degli Studi di Salerno – Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 26/01/2015

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale piano e


omogeneo, di densità
p µ0 e giacente p nel piano Oxy,pindividuato dal poligono di vertici
O = (0, 0), A = (2 3a, 0), B = (2 3a, 2a) e C = ( 3a, 3a).
Si determinino le coordinate del baricentro e i prodotti d’inerzia. Si determini inoltre una
terna principale d’inerzia di origine O.

y
C

O A x

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri un’asta omogenea AB di massa


m e lunghezzap2l, mobile nel piano Oxy e con l’estremo A vincolato a scorrere sulla retta
di equazione 3x y = 0.
Sul sistema, oltre alla forza peso, agiscono le forze (A, F ) e (B, Fk ), con

F = u ⇥ (H A), Fk = k(B B ⇤ ),
p
con u = 3 i1 +i2 , H = (0, 0, h), B ⇤ proiezione ortogonale di B sull’asse x e , h, k > 0.
Supponendo i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni
p di Lagrange del sistema. Si
determinino inoltre le posizioni di equilibrio nel caso 3mg = 4 h.
Facoltativo: si discuta la stabilità delle posizioni di equilibrio.

3. Verificare l’isostaticità della struttura assegnata e determinare le reazioni dei vincoli con
il metodo analitico e con il metodo grafico.

C a D

F B
a
p ê3
a
a
O

A
Università degli Studi di Salerno – Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 23/02/2015

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale piano


e omogeneo, di densità µ0 , rappresentato in figura. Di questo sistema si determini il
baricentro ed una terna principale d’inerzia di origine O. Si determini inoltre il valore
che deve avere il parametro a affinché il baricentro del sistema coincida con l’origine O
del riferimento.

O a R x

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale costituito da


due aste sottili e omogenee AB e BC mobili del piano Oxy, collegate nell’estremo comune
B per mezzo di una cerniera piana, di masse rispettivamente 2m e m e di lunghezze l
e 2l. La prima asta è vincolata con l’estremo A nel punto di coordinate (l, 0), mentre
la seconda è vincolata a rimanere in posizione parallela all’asse x e con l’estremo C alla
destra di B. Sul sistema, oltre alle forze peso, agiscono le forze (B, F1 ) e (C, F2 ), con

F1 = ai1 + bi2 , F2 = k(C H),

con H = (0, 3l) e k > 0.


Supponendo i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrange del sistema. Si
determinino inoltre le posizioni di equilibrio nel caso a = 0 e b = 2mg e se ne studi la
stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, si determini la componente


verticale della reazione del vincolo in A con il Principio dei lavori virtuali.

q
A B
2a
a F a
C D E G
a a a a
Università degli Studi di Salerno – Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 24/04/2015

1. In un riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale piano e omogeneo, di densità


µ0 , rappresentato in figura. Il quadrato ha lato 8a, mentre i fori hanno lato 2a. Di questo
sistema si determinino il momento d’inerzia rispetto alla retta r ed una terna principale d’inerzia
di origine O.

y
r

O x

2. In un riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale costituito da due punti mate-
riali P1 e P2 , di masse
p m1 e m2 , il primo vincolato a muoversi sull’asse x e il secondo sulla retta
di equazione y = 3x. Sul sistema, oltre alle forze peso, agiscono le forze elastiche (P1 , F1 ) e
(P2 , F2 ), con
F1 = k1 (P1 O), F2 = k2 (P2 O),
ed è presente un elemento elastico tra i due punti in modo tale che essi sono soggetti alle ulteriori
forze (P1 , F3 ) e (P2 , F4 ), con
F3 = F4 = k(P1 P2 ).
Inoltre il riferimento ruota attorno all’asse y con velocità angolare costante di modulo ⌦.
Supponendo i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrange del sistema; si deter-
minino poi le posizioni di equilibrio e se ne studi la stabilità nel caso
1 k + k1
k1 = k2 , m 1 = m2 = .
4 ⌦2

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, si determini la reazione del vincolo in
C con il Principio dei lavori virtuali (↵ = ⇡/4).

F q
A B a
2a
a
C D E G
a a 2a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 22/05/2015
1. In un sistema di riferimento Oxyz è assegnato un sistema materiale, rappresentato in
figura con A ⌘ (0, 3a), B ⌘ (a/2, a), C ⌘ (4a, a) e simmetrico rispetto all’asse y. Il
triangolo inferiore CDE ha densità µ0 , mentre quello superiore ABF ha densità 2µ0 . Se
ne determinino le coordinate del baricentro G e i momenti d’inerzia Iz e IzA , dove zA è
l’asse parallelo a z e passante per A. Si determini inoltre una terna principale d’inerzia
di origine O.

y
A

E F B C

x
D

2. Il sistema materiale dell’esercizio precedente ruota attorno all’asse fisso zA . Si denoti


con ✓ l’angolo formato del vettore G A rispetto alla verticale discendente, positivo in
senso antiorario. Sul sistema agiscono, oltre alla forza peso, una coppia di momento
M = c sin 2✓ i3 e una forza elastica F = k(D O) applicata in D.
Si scrivano le equazioni di Lagrange e le equazioni di equilibrio per il sistema. Inoltre, si
determinino le eventuali posizioni di equilibrio sotto le ipotesi 9ka = 2mg, c = 4mga e se
ne discuta la stabilità.
3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare le reazioni vin-
colari con il metodo analitico e con il metodo grafico (✓ = ⇡/4).

F
q
A
D
C
2a

2a
2a

B
a a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 09/06/2015

1. In un sistema di riferimento Oxyz è assegnato un sistema materiale unidimensionale


(filiforme) giacente nel piano Oxy, omogeneo di densità lineare µ0 , come rappresentato
in figura. Si determini la posizione del baricentro G e i momenti d’inerzia del sistema
rispetto all’asse z e rispetto all’asse zG parallelo a questo e passante per G.

2a

O 3a x

-a

2. Un sistema materiale è costituito da un punto materiale P di massa m, vincolato a scorrere


sull’asse x, e da un’asta rigida sottile e omogenea AB, di massa m e lunghezza l, i cui
estremi A e B sono collegati attraverso due aste di massa trascurabile e lunghezza 2l
al punto O e al punto C = (l, 0), rispettivamente. Oltre alle forze peso, è presente un
elemento elastico di costante k che collega i punti A e P , dando luogo alle ulteriori due
forze (A, F1 ) e (P, F2 ), con F1 = F2 = k(A P ).
Si scrivano le equazioni di Lagrange e le equazioni di equilibrio per il sistema. Inoltre, si
determinino le eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi mg = kl e se ne discuta la
stabilità.
(Suggerimento: il moto è tale che il punto A si muove su una circonferenza di centro O
e di raggio 2l, mentre l’asta si mantiene parallela all’asse x)

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare il valore che deve
avere il modulo della forza F affinché la componente verticale della reazione generata dal
vincolo in A sia nulla.

A B C D E
a a a a
F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 08/07/2015

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale unidimen-


sionale individuato dalla curva rappresentata dal grafico della funzione y = (x2 + a2 )/(3a)
tra i punti di ascisse 0 e a e di densità
a
µ(x, y) = µ0 p
4x2 + 9a2
Se ne determinino le coordinate del baricentro G, il momento d’inerzia Iy e il prodotto
d’inerzia Ixy .

2. In un piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale, rappresentato in figura, costi-


tuito da tre aste omogenee AB, BC, CD collegate negli estremi p comuni B e C per mezzo
di cerniere piane. L’asta BC è di massa M e di lunghezza 2 2l, mentre le aste AB e CD
sono ciascuna di massa m e di lunghezza 2l; BC è incernierata con il suo baricentro in O
e su di essa agisce una coppia di momento M = sin ✓ i3 con > 0, mentre le aste AB e
CD sono vincolate a rimanere parallele all’asse x. Inoltre il sistema di riferimento ruota
attorno all’asse y con velocità angolare costante di modulo ⌦.
Si scrivano le equazioni di Lagrange e di equilibrio per
pil sistema. Si determinino inoltre le
eventuali posizioni di equilibrio sotto le ipotesi = 2ml2 ⌦2 e M = 3m, e se ne discuta
la stabilità.

y
D C

O q x

B A

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare il valore
del momento di reazione generato dal vincolo in A.

A 2a B 2a C 2a D a a E
q
F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 09/09/2015

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano


rappresentato in figura, in cui l’asta ha densità µ0 a e la restante parte ha densità µ0 .
Determinare le coordinate del baricentro G, il momento d’inerzia Iz e una terna principale
d’inerzia rispetto ad O.

O 2a x

2. In un riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale costituito da due


punti materialipP1 di massa
p 2m e P2 di massa m, vincolati rispettivamente sulle rette di
equazioni y = 3x e y = 3(2a x).
Sul sistema, oltre alle forze peso, agiscono le forze elastiche (P1 , F1 ) e (P2 , F2 ), con F1 =
F2 = k(P1 P2 ), inoltre il riferimento ruota attorno all’asse y con velocità angolare
costante di modulo ⌦.
Supponendo i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrange del sistema; si
determinino poi le posizioni di equilibrio e se ne studi la stabilità nel caso 4k = m⌦2 .

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare le rea-
zioni vincolari con il metodo analitico e con il metodo grafico.

C 2a D

a
pê3
A 2a B 2a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 21/10/2015

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri un sistema materiale piano di


forma triangolare di vertici
p
A = (0, a, 0), B = (0, a, 0), C = ( 3a, 0, 0),

con a > 0 e con densità µ(x, y) = µ0 (x2 + y 2 )/a2 . Se ne determinino le coordinate del
baricentro, il momento d’inerzia Iz e una terna principale d’inerzia.

2. Il sistema materiale dell’esercizio precedente ruoti attorno all’asse fisso z e sia D il punto
medio del segmento OC. Sul sistema agiscono, oltre alla forza peso, le forze elastiche

F1 = k1 (C H1 ), F2 = k2 (D H2 ),

applicate rispettivamente in C e in D, dove H1 = (h, 0, 0) e H2 = ( h, 0, 0). Si scrivano


le equazioni di Lagrange per il sistema e si individuino le eventuali posizioni di equilibrio
quando k1 = k2 e hk1 = mg, dove con m si è indicata la massa del sistema. Inoltre, si
valuti la stabilità delle posizioni di equilibrio individuate.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare la


componente verticale della reazione vincolare in A con il Principio dei Lavori Virtuali.
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 09/11/2015

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri un sistema materiale piano


costituito da un semicerchio di centro l’origine e di raggio a, giacente nel semipiano y 0,
z = 0 e di densità
my
µ(x, y) = p ,
a2 x 2 + y 2
con m parametro positivo. Si determinino le coordinate del baricentro e il momento
d’inerzia rispetto alla retta passante per il baricentro e parallela all’asse x. Si determini
inoltre una terna principale d’inerzia.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri un’asta rigida sottile ed omoge-


nea AB di massa m e lunghezzap2l che si muove nel piano Oxy mantenendosi ortogonale
alla retta di equazione y = x/ 3, con A vincolato a muoversi su tale retta e con l’or-
dinata di B maggiore di quella di A. Sul sistema, oltre alla forza peso, agisce la forza
F = k(B B ⇤ ) applicata in B, dove B ⇤ è la proiezione di B sull’asse y. Supponendo
i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema; si individui-
no le eventuali
p posizioni di equilibrio e si valuti per ognuna la stabilità nel caso in cui
2mg = 3kl.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare le rea-
zioni vincolari con il metodo analitico e con il metodo grafico.

2a B
F
pê4

C
2a 2a

2a
pê4

A
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 04/12/2015
1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri un sistema materiale piano
costituito da due semicerchi omogenei di centro l’origine e di raggio a, con i diametri
saldati come in figura e inclinati di 2⇡/3 rispetto al semiasse x positivo. Il semicerchio di
sinistra abbia densità µ0 , mentre l’altro 2µ0 .
Si determini la posizione del baricentro del sistema, il momento d’inerzia rispetto all’asse
x ed una terna principale d’inerzia.

O x

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale costituito


da due aste rigide sottili e omogenee AB e BC, di masse m e 2m e lunghezze 2l e l
rispettivamente, saldate tra loro ad angolo retto come in figura, inoltre l’estremo A è
vincolato a muoversi senza attrito sull’asse x. Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce la
forza elastica F = k(A O) applicata in A e una coppia di momento M = sin ✓ e3 ,
dove ✓ è l’angolo formato dall’asta AB con il semiasse x positivo.
Si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema, si individuino le eventuali posizioni di
equilibrio e si valuti per ognuna la stabilità nel caso in cui = 4mgl.

y
C

O A
x

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare la


reazione vincolare in B con il Principio dei Lavori Virtuali.

D q

2a 2a

A B C E G H
a a a a
F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 26/01/2016

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale giacente nel


piano Oxy costituito dalle aste AB, AC e BC di vertici
p p
A = (2a, 0), B = ( a, 3 a), C = ( a, 3 a),

con a > 0. Le aste AB, AC hanno la stessa densità data da


µ0 2
µ(x, y) = (x + y 2 + a2 ),
5a2
mentre l’asta BC è omogenea con densità µ0 . Si determinino le coordinate del baricentro
G del sistema materiale, il suo momento d’inerzia rispetto all’asse y e si individui una
terna principale d’inerzia di origine O.

2. In un piano verticale Oxy, si consideri


p il sistema materiale costituito da tre aste omogenee
AB, AC e BC di lunghezza 2 3R collegate negli estremi comuni A, B e C, inoltre tali
estremi siano vincolati a scorrere sulla guida circolare di equazione x2 + y 2 = 4R2 . Le
aste AB e AC sono ciascuna di massa 4m, mentre BC è di massa m. Sul sistema, oltre
alle forze peso, agiscono una coppia di momento M = cos ✓ e3 , con > 0 e ✓ angolo
formato dal vettore A O rispetto al semiasse positivo delle x, ed una forza elastica
F = k(A A⇤ ) applicata in A, dove A⇤ è la proiezione di A sull’asse y.
Si scrivano le equazioni di Lagrange e le equazioni di equilibrio per il sistema. Si deter-
minino inoltre le eventuali posizioni di equilibrio sotto le ipotesi = mgR = kR2 e se ne
discuta la stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare la


reazione vincolare nel punto E con il Principio dei Lavori Virtuali.

C F
A B D H I
a a a a a J
a
2a
E G
a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 23/02/2016

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano co-


stituito, come in figura, da un semicerchio forato di densità µ0 , dove C = (0, a). Si de-
terminino le coordinate del baricentro G del sistema materiale, il suo momento d’inerzia
rispetto all’asse y e si individui una terna principale d’inerzia di origine O.

y
3a

O 3a x

2. In un piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un semicerchio,


di raggio 2a e di massa m, e da un’asta sottile e omogenea OA, di lunghezza 2a e di
massa 2m. Il centro C del semicerchio è vincolato a scorrere sull’asse y, mentre il suo
diametro si mantiene orizzontale. L’asta è incernierata con il suo estremo O nell’origine
del riferimento, mentre l’estremo A è vincolato a scorrere sul diametro del semicerchio.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce un elemento elastico di costante k tra il punto C
ed il baricentro dell’asta. Supponendo che il sistema di riferimento ruoti intorno all’asse
y con velocità angolare di modulo costante ⌦, si scrivano le equazioni di Lagrange e le
equazioni di equilibrio per il sistema. Si determinino inoltre le eventuali posizioni di
equilibrio sotto l’ipotesi 3g = a⌦2 e se ne discuta la stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare le rea-
zioni vincolari con il metodo grafico e con il metodo analitico.

A a
F

a 2a
a

B
2a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 11/04/2016

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano ed


omogeneo di densità µ0 rappresentato in figura. Se ne determinino le coordinate del
baricentro G e il momento d’inerzia rispetto all’asse y.

O 2a
x

-a

2. In un piano verticale Oxy si consideri il sistema materiale costituito da un’asta sottile e


omogenea AB, di lunghezza 2l e di massa m, libera di ruotare intorno al punto medio C,
a sua volta vincolato a scorrere sulla retta di equazione y = x. Sul sistema, oltre alle forze
peso, agisce un elemento elastico di costante k tra l’estremo B ed il punto B ⇤ , proiezione
di B sull’asse y. Supponendo i vincoli ideali, si scrivano le equazioni di Lagrange del
sistema, si determinino le eventuali posizioni di equilibrio e se ne discuta la stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare il valore che deve
avere il modulo della forza F affinché il momento di reazione generato dal vincolo in A
sia nullo.

A B C D E
a a a a
F
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 17/05/2016

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano rap-


presentato in figura, costituito da una metà di un disco omogeneo di raggio a e di densità
27µ0 , e da una metà di una circonferenza omogenea di raggio 34 a e di densità 16µ0 a.
Si determinino le coordinate del baricentro, il momento d’inerzia rispetto all’asse z e si
stabilisca se la terna assegnata è principale e/o centrale d’inerzia.

O a
3a
- x
4

2. In un piano verticale Oxy, si consideri un’asta rigida sottile e omogenea AB, di lunghezza
5a e di massa m il cui estremo A è vincolato a scorrere sulla guida circolare di raggio 2a
e centro C( 2a, 2a), mentre B è vincolato a scorrere sulla guida circolare di raggio 2a e
centro D(a, 2a). Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce una forza elastica F = k(A A⇤ )
applicata in A, dove A⇤ è la proiezione di A sull’asse x. Si scrivano le equazioni di Lagrange
e le equazioni di equilibrio per il sistema.
p Si determinino inoltre le eventuali posizioni di
equilibrio sotto l’ipotesi mg = (2 + 2)ak e se ne discuta la stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare il valore della
reazione in B con il Principio dei Lavori Virtuali.

q
A a

a j F

B a C a D a E a G 2a H

2F
Università degli Studi di Salerno - Dipartimento di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale – 23/06/2016

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano


rappresentato in figura, di densità
µ0 2
µ(x, y) = (x + y 2 ).
a2
Si determinino le coordinate del baricentro, il momento d’inerzia rispetto all’asse z e si
individui una terna principale d’inerzia.

y
a

O a x

2. In un piano verticale Oxy, si consideri un disco omogeneo di raggio a e di massa M , che


trasla con il centro C vincolato a muoversi sull’asse y. Sulla frontiera del disco si può
muovere un punto materiale P di massa m.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce una forza elastica F1 = k1 (C O) applicata
in C, e una forza elastica F2 = k2 (P P ⇤ ), applicata in P , con P ⇤ proiezione di P
sull’asse y.
Si scrivano le equazioni di Lagrange e le equazioni di equilibrio per il sistema. Si deter-
minino inoltre le eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi mg = k2 a e se ne discuta
la stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare il valore della
reazione in B con il Principio dei Lavori Virtuali.

q
F
A B C G H I
a a a a
a 2a

D E
a
Università degli Studi di Salerno - Dipartimento di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale – 21/07/2016

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano


rappresentato in figura, di densità
µ0
µ(x, y) = (x + y).
a
Si determinino le coordinate del baricentro, il prodotto d’inerzia Ixy e si individui una
terna principale d’inerzia.

y
2a

O a 2a x

2. In un piano verticale Oxy, si consideri un’asta rigida sottile e omogenea OA di lunghezza


2l e di massa m, incernierata con il suo punto O nell’origine del riferimento. L’estremo
A è vincolato a muoversi su una seconda asta rigida sottile e omogenea BC, della stessa
lunghezza e massa della prima, che si mantiene parallela all’asse x.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce una elemento elastico di costante k tra i ba-
ricentri delle due aste, inoltre la prima asta è soggetta ad una coppia di momento
M = c sin ✓ cos ✓ e3 , dove ✓ è l’angolo che essa forma con il semiasse x positivo.
Si scrivano le equazioni di Lagrange e le equazioni di equilibrio per il sistema. Si deter-
minino inoltre le eventuali posizioni di equilibrio sotto le ipotesi kl = 2mg, c = 8mgl e se
ne discuta la stabilità.

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata, determinare il valore della
reazione in B con il Principio dei Lavori Virtuali.

q
F

A B C D E G H
a a a a a a 2a I
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 20/09/2016

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano con


densità µ(x, y) = µ0 a/x individuato dal dominio D compreso fra le curve di equazioni
x = a/2, x = a, y = x, y = x2 /a.
Se ne determinino le coordinate del baricentro e si verifichi se la terna Oxyz è principale
d’inerzia.

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un’asta omogenea
OA di lunghezza 2L e massa M e da un punto materiale P di massa m. L’asta è incer-
nierata con il suo estremo O nell’origine del riferimento, mentre il punto P è vincolato a
scorrere sull’asta (i vicoli sono lisci).
Sul sistema agiscono, oltre alle forze peso, una coppia di momento M = c cos(2✓)i3 e la
forza F = k(A H) applicata in A, dove H è la proiezione di A sulla retta di equazione
x = h (h 0) e dove ✓ è l’angolo che l’asta OA forma con il semiasse x positivo, inoltre
si indichi con s la distanza di P dall’origine O.
Si scrivano le equazioni di Lagrange e le equazioni di equilibrio per il sistema. Inoltre,
si determinino le eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi c = 2M gL e m = 2M e
se ne discuta la stabilità (si considerino solo le posizioni di equilibrio tali che il punto P
appartenga effettivamente all’asta).

3. Dopo aver verificato l’isostaticità della struttura assegnata in figura, determinare le rea-
zioni vincolari con il metodo grafico e con il metodo analitico.

B C
3a
F
D
2a

A q E
a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 11/11/2016

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri la distribuzione di massa lineare


individuata dalla circonferenza omogenea di densità µ0 , giacente nel piano Oxy e di
equazione x2 + y 2 4Rx = 0.
Alla circonferenza è rigidamente vincolata un’asta rigida sottile ed omogenea, anch’essa
di densità µ0 , disposta come la sua corda parallela all’asse y e posta a distanza R da
questo asse.
Si calcolino le coordinate del baricentro del sistema nonché il suo momento d’inerzia
rispetto all’asse z.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si considerino, nel piano verticale Oxy, due
aste rigide sottili ed omogenee AB e BC, entrambe di massa m e lunghezza 2l. Tali aste
sono collegate nel punto comune B che può scorrere lungo l’asse y, mentre gli estremi A
e C possono scorrere lungo l’asse x e da parti opposte rispetto all’origine.
Sul sistema agisce, oltre alle forze peso, una forza elastica elastica F = k(B B ⇤ ), dove
B ⇤ è la proiezione di B sull’asse x.
Supponendo tutti i vincoli ideali, si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema, e si
individuino le eventuali posizioni di equilibrio.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata, determinare la reazione vincolare espli-


cata dal vincolo posto in E con il Principio dei Lavori Virtuali.

q
H

4a

E G Π !6
2a 2a
F1 a F2
A C
D
a B 2a a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 07/12/2016

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano rappre-


sentato in figura, dove il semicerchio è omogeneo con densità µ0 e il triangolo è anch’esso
omogeneo, ma con densità ↵µ0 .
Si determini il valore che deve assumere il parametro ↵ affinché il baricentro coincida
con l’origine, e con tale valore di ↵ si determini il momento d’inerzia rispetto alla retta
che contiene il cateto orizzontale del triangolo. Si determini inoltre una terna principale
d’inerzia per il sistema.

O a
x

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si considerino, nel piano verticale Oxy,


un’asta rigida sottile e omogenea AB, di massa M e lunghezza 3a, e un punto materiale
P di massa m. L’asta sia incernierata nell’origine degli assi con il suo punto che dista a
dall’estremo A, mentre il punto P può scorrere sull’asse x.
Sul sistema agiscono, oltre alle forze peso, le due forze elastiche seguenti

FA = k(A P ), FB = k(B P ),

applicate rispettivamente in A e in B, e le loro opposte applicate in P .


Supponendo tutti i vincoli ideali, si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema, e si
individuino le eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi 2M g = ka.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata, determinare le reazioni vincolari con il


metodo analitico e con il metodo grafico.

C F

A B pê3
a aê2 D E
a a
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 23/01/2017

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri un sistema materiale costituito


da un triangolo OAB di densità µ0 , e da un’asta OC di densità µ(x, y) = µ0 (x + y + 2a),
con
A ⌘ (a, 0, 0), B ⌘ (0, a, 0), C ⌘ ( a, a, 0).
Si determinino le coordinate del baricentro del sistema, il prodotto d’inerzia Ixy e una
terna principale d’inerzia di origine O.

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri un sistema materiale costituito da un punto materiale
P di massa m, vincolato a scorrere sull’asse x, e da un’asta rigida sottile e omogenea
AB, di lunghezza 2l e massa 2m, tale che l’estremo A e il suo punto medio M sono,
rispettivamente, vincolati a scorrere sull’asse x e sull’asse y.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce un elemento elastico di costante elastica k che
collega l’estremo B con il punto P .
Supponendo tutti i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrangep per il
sistema, si determinino le eventuali posizioni di equilibrio sotto l’ipotesi mg = 2kl e se
ne discuta la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata, determinare la reazione vincolare espli-


cata dal vincolo posto in C con il Principio dei Lavori Virtuali.

� � � � � � �
� � � �

β �
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 23/02/2017

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale di densità


µ0 rappresentato in figura. Di tale sistema si determini il baricentro e si verifichi se la
terna assegnata è o meno principale d’inerzia.

� �

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale rappresentato in figura, costituito
da un’asta rigida sottile e omogenea AB di massa m e di lunghezza 4a, e da una seconda
asta rigida sottile e omogenea di massa m e di lunghezza a, che è saldata ad angolo retto
con un estremo nel baricentro M della prima asta. Il sistema è incernierato in M .
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce un forza elastica F = k(C H), con H = (a, 2a)
e una coppia di momento M = cos ✓ e3 .
Supponendo tutti i vincoli privi di attrito, si scrivano le equazioni di Lagrange per il
sistema,
p si determinino le eventuali posizioni di equilibrio sotto le ipotesi mg = 2ka,
= 3ka2 , e se ne discuta la stabilità.



��

� �

� � θ
� �

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata, determinare le reazioni vincolari con il


metodo analitico e con il metodo grafico.

� �

� �/� �
� � � � �
� �
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 05/04/2017

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano e


omogeneo, di densità µ0 , giacente nel piano Oxy e rappresentato dal quadrilatero di
vertici O, A = (a, b), B = (0, b) e C = ( a, 0), con a e b parametri positivi.
Di tale sistema materiale si determinino le coordinate del baricentro e si verifichi se per
esso la terna di riferimento Oxyz è principale d’inerzia.

2. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz, si consideri il sistema materiale, vincolato


a muoversi nel piano Oxy, costituito da due aste rigide sottili e omogenee AB e BC,
entrambe di lunghezza 2a e di masse m1 e m2 , rispettivamente. Le due aste sono collegate
nel punto comune B, di ordinata positiva, e gli estremi A e C sono vincolati a scorrere
senza attrito sull’asse x.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agiscono due elementi elastici, il primo tra i punti O e
A, di costante elastica k1 , l’altro tra i punti A e C, di costante elastica k2 .
Si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema materiale e si determinino le eventuali
posizioni di equilibrio, con l’ipotesi m1 g = m2 g = 9ak2 .

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata, determinare la componente verticale


della reazione dell’incastro con il Principio dei lavori virtuali.

� � � � �� � � �

� �
� � �� � � �
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 28/04/2017

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano e


omogeneo, di densità µ0 , rappresentato in figura.
Di tale sistema materiale si determinino le coordinate del baricentro ed il momento
d’inerzia rispetto all’asse x.

��

��

-�� � ��

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un disco omogeneo,
di raggio R e di massa M , che trasla mantenendo il suo centro C vincolato a muoversi
sull’asse x, e da un punto materiale P , di massa m, vincolato a muoversi sulla frontiera
del disco.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce la forza elastica F = k(P O), applicata in P ,
inoltre il sistema di riferimento ruota intorno all’asse y con velocità angolare di modulo
costante ⌦.
Si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistema materiale.
p Si determinino inoltre le
eventuali posizioni di equilibrio, con le ipotesi m⌦2 = k, 2mg = kR e si studi la stabilità
di tali posizioni.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata, determinare le reazioni dei vincoli con
il metodo analitico e con il metodo grafico.


�� �� �

��

� �� �
Università degli Studi di Salerno - Facoltà di Ingegneria
Prova scritta di Meccanica Razionale – 13/06/2017

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano e


omogeneo di densità µ0 rappresentato in figura, costituito dalla parte di piano del primo
quadrante compresa tra la circonferenza di raggio a e l’ellisse di semiassi 2a e a.
Di tale sistema materiale si determini il prodotto d’inerzia Ixy . Si dica poi se la terna
assegnata è principale d’inerzia.

� � ��

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un’asta rigida
sottile e omogenea AB di lunghezza l e di massa m. L’estremo A può scorrere sull’asse
x, mentre l’estremo B può scorrere sull’asse y.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agiscono le forze elastiche:

F1 = k1 (A O), applicata nell’estremo A,


F2 = k2 (G O), applicata nel baricentro G.

Si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistemapmeccanico. Si determinino inoltre le


eventuali posizioni di equilibrio nell’ipotesi mg = 2k1 l e se ne studi la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, si determini il momento di


reazione del vincolo in A con il Principio dei Lavori Virtuali.

� θ�
��
� � � � � � �� � � ��
θ� � � �
��
Università degli Studi di Salerno – Corsi di Laurea in
Ingegneria Civile e Ingegneria Civile per l’Ambiente ed il Territorio
Prova scritta di Meccanica Razionale del 06/07/2017

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano e


omogeneo di densità µ0 rappresentato in figura, dove l’arco di circonferenza che delimita
il dominio ha centro in C. Di tale sistema materiale si determini il baricentro.

� �
-� �

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un’asta rigida sottile
e omogenea AB di massa m. Gli estremi dell’asta possono scorrere senza attrito sulla
guida circolare mostrata in figura.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce la forza elastica F = k(G G), applicata nel
baricentro G dell’asta, dove G è la proiezione di G sull’asse y.
Si scrivano le equazioni di Lagrange per il sistemapmeccanico. Si determinino inoltre le
eventuali posizioni di equilibrio nell’ipotesi 4mg = 2ka e se ne studi la stabilità.


� �/� � �

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, si determini la componente


verticale della reazione del vincolo in A con il Principio dei Lavori Virtuali.

� θ�
��
� � � � � � �� � � ��
θ� � � �
��
Università degli Studi di Salerno
Corso di Laurea in Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale del 06/09/2017

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano di


densità µ0 (x/a)2 rappresentato in figura, dove la curva che delimita il dominio piano è un
arco di parabola di equazione y = 2a[1 (x/a)2 ]
Di tale sistema materiale si determini la massa, l’ascissa del baricentro ed il momento
d’inerzia rispetto all’asse y. Si individui inoltre una terna principale d’inerzia di origine
O per il sistema materiale assegnato.


��


� �

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un disco rigido e
omogeneo, di massa M e di raggio 2R, che rotola senza strisciare sull’asse x. Al disco è
incollata, su un suo raggio e con un estremo nel centro del disco, un’asta rigida sottile e
omogenea, di massa m e di lunghezza 2R.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce una coppia di momento M = cos ✓ e3 , dove ✓ è
l’angolo formato dall’asta con il semiasse verticale discendente passante per il centro del
disco.
Supponendo che inizialmente un estremo dell’asta si trovi nell’origine degli assi, si scrivano
le equazioni di Lagrange per il sistema meccanico dato. Si determinino inoltre le eventuali
posizioni di equilibrio nell’ipotesi = mgR e se ne studi la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata, determinare le reazioni dei vincoli con
il metodo analitico e con il metodo grafico.



�α
α �
Università degli Studi di Salerno
Ingegneria Civile per l’Ambiente ed il Territorio
Prova scritta di Meccanica Razionale – 20/09/2017

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxy si consideri il sistema materiale piano, di


densità µ(x, y) = µ0 (x/a), giacente nel semipiano x 0 e individuato dal dominio D
compreso fra le rette di equazioni y = a, y = 0 e tra le circonferenze di centro O e raggi
a e 2a. Si scriva la matrice d’inerzia del sistema rispetto al riferimento assegnato.

2. In un sistema di riferimento verticale Oxy, si consideri un’asta rigida sottile e omogenea


AB, di massa m e lunghezza 6a, che nel punto a distanza 2a dall’estremo A è incernierata
nell’origine O. A questa asta sono rigidamente collegati due punti materiali P1 e P2 ,
entrambi di massa m, rispettivamente a distanza a e 4a dall’estremo A.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce la forza elastica Fk = k(A A0 ) applicata in A,
dove A0 è la proiezione di A sull’asse x.
Assumendo i vincoli lisci e supponendo che il sistema di riferimento ruoti con veloci-
tà angolare costante di modulo ⌦ attorno all’asse verticale y, determinare le equazioni
di Lagrange e le eventuali posizioni di equilibrio sotto le ipotesi ⌦ = 0 e 2ka = mg,
discutendone se possibile la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, si determini la componente


verticale della reazione del vincolo in A con il Principio dei Lavori Virtuali.


α�
��
�� � �� � � � �� �� � � � � �
� α�
��
Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale del 17/11/2017

1. Si consideri il sistema materiale costituito dalle tre aste OA, OB, AB, rigide omogenee e
di uguale lunghezza 2a, di masse rispettivamente 2m, 3m ed m. Rispettopad un sistema
di riferimento Oxyz le coordinate dei punti sono A = (2a, 0, 0) e B = (a, 3a, 0).
Si determini il baricentro del sistema ed il momento d’inerzia rispetto all’asse baricentrale
normale al piano Oxy.

2. In un sistema di riferimento verticale Oxy, si consideri un’asta rigida sottile e omogenea


AB, di massa m e lunghezza 2a, con il suo punto A vincolato a scorrere sull’asse y.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agisce la forza elastica F = k(B O) applicata in B
ed una coppia di momento M = c cos ✓ e3 con c > 0 e dove ✓ indica l’angolo che l’asta
forma con l’asse parallelo e concorde all’asse x passante per A.
Supponendo i vincoli privi di attrito, determinare le equazioni di Lagrange del sistema e
le eventuali posizioni di equilibrio nelle ipotesi c = 3mga e ka = 2mg, discutendone se
possibile la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, si determinino le reazioni dei


vincoli con il metodo grafico e con il metodo analitico.


� �
Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale del 18/12/2017
1. Si consideri il sistema materiale piano rappresentato in figura, dove la parte in grigio
chiaro ha densità µ(x, y) = (µ0 /a)(x + y), mentre la parte in grigio scuro ha densità µ0 .
Di tale sistema materiale si determini il baricentro ed una terna principale d’inerzia di
origine O.


� �

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da due aste rigide
sottili e omogenee OA e AB, entrambe di lunghezza 2l e massa m. L’estremo O della
prima asta è vincolato tramite una cerniera piana all’origine del sistema di riferimento,
mentre l’estremo B della seconda asta è vincolato a scorrere sull’asse x. Le due aste sono
inoltre collegate fra loro nell’estremo comune A tramite una ulteriore cerniera piana. Sul
sistema agiscono, oltre alle forze peso, una forza costante F = e1 applicata in B, con
> 0.
Supponendo che il sistema di riferimento ruoti con velocità angolare di modulo costante
⌦ attorno all’asse y e ipotizzando i vincoli lisci, determinare le equazioni di Lagrange e le
eventuali posizioni di equilibrio del sistema, sotto l’ipotesi ⌦ = 0 e 2 = mg, discutendone
la stabilità.
3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, si determinino le reazioni dei
vincoli con il metodo grafico e con il metodo analitico.

��
��

π/�
� �� � �
��
� ��



Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale del 22/01/2018

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano rap-


presentato in figura, dove il semicerchio è omogeneo con densità µ0 /2 e il triangolo è
anch’esso omogeneo con densità µ0 . Si determini il baricentro G del sistema e il momento
d’inerzia rispetto all’asse z. Si determini inoltre una terna principale d’inerzia di origine
O per il sistema.

� � �

2. Il sistema materiale rigido descritto nel precedente quesito può ruotare nel piano verticale
Oxy attorno all’asse orizzontale z, incernierato senza attrito nell’origine del sistema di
riferimento.
Oltre alla reazione vincolare ed alle forze peso, sul sistema agiscono una forza elastica
F = k(G G), dove G è la proiezione di G sull’asse x, ed una coppia di momento
M = cos ✓ e3 (con > 0 e ✓ parametro lagrangiano individuato dall’angolo che G O
forma con il semiasse x positivo).
Supponendo tutti i vincoli lisci e detta M la massa totale del sistema e Iz il suo momento
d’inerzia rispetto all’asse z, determinare le equazioni di Lagrange e le eventuali posizioni
di equilibrio sotto le ipotesi = ka2 = M ga, discutendone la stabilità (si supponga che
nella posizione del disegno il baricentro abbia ordinata a).

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, si determinino la componente


verticale della reazione ed il momento di reazione generati dal vincolo in D con il Principio
dei lavori virtuali.

� � � � � � �
Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale del 16/02/2018

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano e


omogeneo di densità µ0 , costituito da un rettangolo in cui è stato praticato un foro
anch’esso rettangolare ma ruotato, come rappresentato in figura. L’angolo ✓ tra il lato
OH del foro rettangolare e l’asse x è pari a ⇡/6.
Si determini il baricentro del sistema e il momento d’inerzia rispetto all’asse y.

� � �

� θ �
-� � � �

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un disco rigido e
omogeneo, di massa M e di raggio R, che rotola senza strisciare sull’asse x. Sulla frontiera
del disco è incollato un punto materiale P di massa m.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agiscono una forza elastica F = k(P P ⇤ ), con P ⇤
proiezione di P sull’asse x, ed una coppia di momento M = sin ✓ e3 , con > 0 e ✓
angolo formato dal raggio del disco che ha per estremo il punto materiale con il semiasse
verticale discendente passante per il centro del disco.
Supponendo che inizialmente il punto materiale si trovi nell’origine degli assi, si scrivano
le equazioni di Lagrange per il sistema meccanico dato. Si determinino inoltre le eventuali
posizioni di equilibrio nelle ipotesi = 2kR2 e kR = 2mg e se ne studi la stabilità.

3. Verificata l’isostaticità della struttura assegnata in figura, si determinino le reazioni dei


vincoli con il metodo grafico e con il metodo analitico, tenendo conto che i centri dei due
archi di circonferenza sono i punti E e B e che la lunghezza incognita b va determinata
in funzione di a.





� � � �
�� � � ��
Ingegneria Civile - Matematica III Meccanica Razionale
Prova Scritta - Prof. M. Ciarletta - 02/07/2004
1. Dato il corpo rigido piano e omogeneo mostrato in figura, determinarne il baricentro e i
momenti d’inerzia Ix , Iy , Iz , Ir , dove r è la bisettrice del primo e del terzo quadrante.
Università degli Studi di Salerno y– Dipartimento
r di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale del 26/04/2018
a

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano con


densità -a O a 2a
x
µ0 (x + y)
µ(x, y) =
a
individuato dal dominio D situato nel primo quadrante e compreso tra le curve di equa-
2. Dato il seguente campo di forze:
zione y = a, y = 2a, y = ax2 . y
F= 2
e1 + arctan x e2
Determinare le coordinate del baricentro 1 + x e verificare se la terna Oxyz è principale d’iner-
verificare che è conservativo, calcolare il lavoro compiuto sul segmento orientato di primo
zia. estremo P = (1, 1) e secondo estremo Q = (2, 2), e verificare che si ottiene lo stesso
risultato utilizzando il potenziale.
2. In un piano verticale Oxy si consideri un’asta omogenea AB, di massa m e lunghezza
3. Dato un punto materiale di massa m, vincolato a muoversi senza attrito sulla circonferenza
2R, avente l’estremo A scorrevole sull’asse x ed il baricentro G scorrevole su una guida
di equazione x2 + y 2 + 2Rx − 4Ry + 4R2 = 0, e soggetto, oltre che alla forza peso, alla
circolare forza
di centro
elasticaOF1e =raggio
k (P ∗ −R.
P ), dove P ∗ è la proiezione del punto P sull’asse y, e alla
Oltre allaforza F2 = ae1 + be2 , determinare:
forza peso, sull’asta è applicata una forza elastica F = k(A O).
• l’equazione pura del moto;
Determinare
p • lalereazione
equazioni di Lagrange e le eventuali posizioni di equilibrio, sotto l’ipotesi
vincolare;
mg = 2 2kR discutendone, se possibile, la stabilità.
• le posizioni di equilibrio nel caso in cui a = −kR, b = mg + 12 kR;
• le reazioni vincolari all’equilibrio.
3. Data la seguente struttura, determinare la reazione in C con il Principio del lavori virtuali.
4. Data la seguente trave, calcolare con il PLV la reazione RC :

q
F

A a B a C a D a ê2 aê2 E
Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale del 18/05/2018
1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano con
densità µ(x, y) = µ0 (x2 + y 2 )/a2 rappresentato in figura. Determinare le coordinate del
baricentro ed una terna principale d’inerzia di origine O.

� �

2. Nel piano verticale Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un’asta rigida sottile
e omogenea OA, di lunghezza 2L e massa M , e da un punto materiale P di massa M .
L’asta è incernierata con il suo estremo O nell’origine del riferimento, mentre il punto P
è vincolato a scorrere sull’asta (i vincoli sono lisci).
Sul sistema agiscono, oltre alle forze peso, una coppia di momento M = cos ✓i3 , con
> 0 e la forza elastica F = k(A A⇤ ) applicata in A, dove A⇤ è la proiezione di A
sull’asse x, e dove ✓ è l’angolo che l’asta OA forma con il semiasse x positivo, inoltre si
indichi con s la distanza di P dall’origine O.
Supponendo che il sistema di riferimento ruoti con velocità angolare costante di modulo ⌦
attorno all’asse verticale y, determinare le equazioni di Lagrange e le eventuali posizioni
di equilibrio sotto le ipotesi ⌦ = 0 e = 2M gL, discutendone se possibile la stabilità.
3. Data la seguente struttura, determinare le reazioni dei vincoli con il metodo grafico e con
il metodo analitico.


��

π /�


� ��
Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale del 26/06/2018

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri il sistema materiale piano e


omogeneo, giacente nel piano Oxy, costituito da un semidisco di centro C1 = (0, 0) e
raggio r1 = 8a, nel quale sono praticati due fori anch’essi a forma di semidisco, il primo
di centro C2 = ( 4a, 0) e di raggio r2 = 2a, e il secondo di centro C3 = (x0 , 0) e di raggio
r3 = 3a. Determinare il valore di x0 affinché il baricentro del sistema si trovi sull’asse y.

�� �� �� �

2. Nel piano verticale Oxy è mobile l’asta AC con l’estremo A vincolato a scorrere sull’asse
x. Tale asta è composta da due aste sottili e omogenee unite rigidamente tra loro: la
prima asta AB di massa 2M e lunghezza 2L e la seconda BC di massa M e lunghezza
4L.
Sul sistema, oltre alle forze peso, agiscono le forze

F1 = k(A O), F2 = a e 1 + b e 2

applicate rispettivamente in A e in B, con k > 0, a > 0 e b > 0.


Determinare le equazioni di Lagrange e le eventuali posizioni di equilibrio sotto le ipotesi
a = M g e b = 4a, discutendone la stabilità.

3. Data la seguente struttura, determinare le reazioni dei vincoli con il metodo grafico e con
il metodo analitico.




��

� �



Università degli Studi di Salerno – Dipartimento di Ingegneria Civile
Prova scritta di Meccanica Razionale del 12/07/2018

1. In un sistema di riferimento cartesiano Oxyz si consideri la distribuzione di massa indi-


viduata dal dominio D situato nel primo quadrante e compreso fra le curve di equazioni
y = x2 /a e y = x e con densità µ0 . Se ne determinino le coordinate del baricentro e si
stabilisca se Oxyz è una terna principale d’inerzia.

2. In un riferimento cartesiano Oxy, si consideri il sistema materiale costituito da un punto


materiale P di massa m vincolato a muoversi su una guida semicircolare di raggio a e
centro C = (a, a), tangente all’asse x e con diametro orizzontale. Sul punto, oltre alla
forza peso, agiscono le forze

F1 = b 1 e1 + b 2 e2 , F2 = k(P P ⇤)

con k > 0 e P ⇤ proiezione di P sull’asse delle x.


Supponendo che il sistema di riferimento ruoti attorno all’asse y con velocità angolare
costante di modulo ⌦ e che i vincoli siano privi di attrito, si scrivano le equazioni di
Lagrange del sistema; si determinino poi le posizioni di equilibrio nel caso ⌦ = 0, b1 = 0
e b2 = mg + ka/2, e se ne studi la stabilità.

3. Data la struttura rappresentata in figura, se ne verifichi l’isostaticità e si determini la


reazione del vincolo in C con il Principio dei lavori virtuali.

� �
� � � �
� �
θ
� � � � � � � � � �� �