Sei sulla pagina 1di 14

RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n.

9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

Fonderia
NORMA ITALIANA Controllo della rugosit superficiale per mezzo di UNI EN 1370
comparatori visotattili

SETTEMBRE 1998

Founding
Surface roughness inspection by visualtactile comparators

Fonderia, getto, acciaio, ghisa, rame, lega di alluminio, stato superficiale,

NORMA EUROPEA
DESCRITTORI
rugosit, controllo, comparatore a quadrante, campione di confronto viso-
tattile

CLASSIFICAZIONE ICS 17.040.20; 77.040.99

SOMMARIO La norma descrive un metodo per la valutazione della rugosit dei getti per
mezzo di comparatori visotattili. Il metodo applicabile a tutti i procedi-
menti di fusione (ad eccezione della pressofusione), per tutti i materiali
fusi.

RELAZIONI NAZIONALI

RELAZIONI INTERNAZIONALI = EN 1370:1996


La presente norma la versione ufficiale in lingua italiana della norma
europea EN 1370 (edizione novembre 1996).

ORGANO COMPETENTE UNSIDER - Ente Italiano di Unificazione Siderurgica

RATIFICA Presidente dellUNI, delibera del 24 agosto 1998

RICONFERMA

UNI UNI - Milano 1998


Ente Nazionale Italiano Riproduzione vietata. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente documento
di Unificazione pu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi, fotocopie, microfilm o altro, senza
Via Battistotti Sassi, 11B il consenso scritto dellUNI.
20133 Milano, Italia

Gr. 4 N di riferimento UNI EN 1370:1998 Pagina I di IV


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

PREMESSA NAZIONALE
La presente norma costituisce il recepimento, in lingua italiana, del-
la norma europea EN 1370 (edizione novembre 1996), che assume
cos lo status di norma nazionale italiana.
La traduzione stata curata dallUNI.
LUNSIDER (Ente Italiano di Unificazione Siderurgica - viale Sarca
336, 20126 Milano), ente federato allUNI, che segue i lavori europei
sullargomento, per delega della Commissione Centrale Tecnica, ha
approvato il progetto europeo il 5 settembre 1996 e la versione in
lingua italiana della norma il 18 giugno 1997.

Le norme UNI sono revisionate, quando necessario, con la pubblicazione di nuove


edizioni o di aggiornamenti.
importante pertanto che gli utenti delle stesse si accertino di essere in possesso
dellultima edizione e degli eventuali aggiornamenti.

Le norme UNI sono elaborate cercando di tenere conto dei punti di vista di tutte le parti
interessate e di conciliare ogni aspetto conflittuale, per rappresentare il reale stato
dellarte della materia ed il necessario grado di consenso.
Chiunque ritenesse, a seguito dellapplicazione di questa norma, di poter fornire sug-
gerimenti per un suo miglioramento o per un suo adeguamento ad uno stato dellarte
in evoluzione pregato di inviare i propri contributi allUNI, Ente Nazionale Italiano di
Unificazione, che li terr in considerazione, per leventuale revisione della norma stessa.

UNI EN 1370:1998 Pagina II di IV


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

INDICE

PREMESSA 2

INTRODUZIONE 3

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 3

2 RIFERIMENTI NORMATIVI 3

3 DESCRIZIONE 4
figura 1 Confronto tra le serie di comparatori (SCRATA e BNIF): livelli degli stati
superficiali grezzi di fusione ................................................................................................................ 5
figura 2 Confronto tra le serie di comparatori (SCRATA e BNIF): livelli degli stati
superficiali molati ..................................................................................................................................... 6
figura 3 Confronto tra le serie di comparatori (SCRATA e BNIF): livelli degli stati
superficiali con finitura particolare dei getti di acciaio ........................................................... 7

4 PRESCRIZIONI 7

UNI EN 1370:1998 Pagina III di IV


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

UNI EN 1370:1998 Pagina IV di IV


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

Fonderia
NORMA EUROPEA Controllo della rugosit superficiale per mezzo di EN 1370
comparatori visotattili

NOVEMBRE 1996

Founding
EUROPEAN STANDARD Surface roughness inspection by visualtactile comparators

Fonderie
NORME EUROPENNE Contrle de la rugosit de surface par comparateurs visotactiles

Gieereiwesen
EUROPISCHE NORM Prfung der Oberflchenrauheit mit Hilfe von Vergleichsmustern

DESCRITTORI Fonderia, getto, acciaio, ghisa, rame, lega di alluminio, stato superficiale, rugo-
sit, controllo, comparatore a quadrante, campione di confronto visotattile

ICS 17.040.20; 25.120.30

La presente norma europea stata approvata dal CEN il 20 ottobre 1996.


I membri del CEN devono attenersi alle Regole Comuni del CEN/CENELEC
che definiscono le modalit secondo le quali deve essere attribuito lo status di
norma nazionale alla norma europea, senza apportarvi modifiche.
Gli elenchi aggiornati ed i riferimenti bibliografici relativi alle norme nazionali
corrispondenti possono essere ottenuti tramite richiesta alla Segreteria Centra-
le oppure ai membri del CEN.
Le norme europee sono emanate in tre versioni ufficiali (inglese, francese e te-
desca). Traduzioni nella lingua nazionale, fatte sotto la propria responsabilit
da membri del CEN e notificate alla Segreteria Centrale, hanno il medesimo
status delle versioni ufficiali.
I membri del CEN sono gli Organismi nazionali di normazione di Austria,
Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda,
Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Spa-
gna, Svezia e Svizzera.

CEN
COMITATO EUROPEO DI NORMAZIONE
European Committee for Standardization
Comit Europen de Normalisation
Europisches Komitee fr Normung
Segreteria Centrale: rue de Stassart, 36 - B-1050 Bruxelles

CEN 1996
I diritti di riproduzione sono riservati ai membri del CEN.

UNI EN 1370:1998 Pagina 1 di 10


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

PREMESSA
La presente norma europea stata elaborata dal Comitato Tecnico CEN/TC 190 "Tecno-
logia di fonderia", la cui segreteria affidata al DIN.
Alla presente norma europea deve essere attribuito lo status di norma nazionale, o me-
diante la pubblicazione di un testo identico o mediante notifica di adozione, entro maggio
1997, e le norme nazionali in contrasto devono essere ritirate entro maggio 1997.
Nell'ambito del suo programma di attivit il Comitato Tecnico CEN/TC 190 ha richiesto al
Gruppo di lavoro CEN/TC 190/WG 4.20 "Controlli di superficie" di preparare la seguente
norma:
EN 1370 Fonderia - Controllo della rugosit superficiale per mezzo di comparatori vi-
sotattili
In conformit alle Regole Comuni CEN/CENELEC, gli enti nazionali di normazione dei se-
guenti Paesi sono tenuti a recepire la presente norma europea: Austria, Belgio, Danimar-
ca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia,
Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia e Svizzera.

UNI EN 1370:1998 Pagina 2 di 10


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

INTRODUZIONE
La rugosit superficiale di un getto influenzata dal processo di fabbricazione (formatura,
molatura, finitura, ecc.), dai materiali utilizzati per la formatura (sabbia, rivestimenti, ecc.),
dall'attrezzatura disponibile e dal tipo di lega fusa.
Dato che le superfici dei getti non presentano lo stesso carattere ciclico delle superfici la-
vorate meccanicamente, risulta difficile valutarne la rugosit per mezzo di dispositivi con-
venzionali meccanici, ottici o pneumatici.
In tali circostanze pertanto preferito l'uso di comparatori visotattili.
Inoltre, per tener conto delle irregolarit presenti sulle superfici grezze di fusione, su quel-
le molate o su quelle lavorate mediante altri metodi di finitura dei getti, i comparatori do-
vrebbero presentare dimensioni relativamente estese [maggiori o uguali a 15 000 mm2,
vedere1)], allo scopo di renderli pi affidabili e di ottenere risultati ripetibili e coerenti.
Sono largamente utilizzati due serie di comparatori:
- "Comparatori SCRATA per la definizione dello stato superficiale dei getti di acciaio",
disponibile presso Steel Castings Technology International, 7 East Road, Sheffield S2
3PT, Regno Unito;
- "BNIF 359 - Raccomandazione tecnica del Bureau de Normalisation des Industries de
la Fonderie. Caratterizzazione degli stati superficiali dei getti - Utilizzazione dei cam-
pioni tipo da 110 160 mm", disponibile presso Editions Techniques des Industries de
la Fonderie, 44 avenue de la Division Leclerc, 92310 Svres, Francia.

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE


La presente norma descrive un metodo per la valutazione della rugosit dei getti per mez-
zo di comparatori visotattili.
Il metodo applicabile a tutti i procedimenti di fusione (ad eccezione della pressofusione),
per tutti i materiali fusi.
Il metodo pu essere utilizzato per la valutazione di getti o di parti di getti allo stato grezzo
di fusione (dopo eliminazione delle appendici di colata, quali gli attacchi di colata, le ma-
terozze e le bave e dopo aver eliminato i residui del materiale utilizzato per la formatura).
Tale metodo non fornisce un mezzo per determinare la qualit dei getti mediante esame visivo2).
Tuttavia, poich la prova non distruttiva (mediante ultrasuoni, liquidi penetranti, ecc.) in-
fluenzata dallo stato superficiale, pu essere effettuata una valutazione preliminare della
rugosit, utilizzando questo metodo quale aiuto in vista di un successivo esame mediante
prove non distruttive.

2 RIFERIMENTI NORMATIVI
La presente norma europea rimanda, mediante riferimenti datati e non, a disposizioni
contenute in altre pubblicazioni. Tali riferimenti normativi sono citati nei punti appropriati
del testo e vengono di seguito elencati. Per quanto riguarda i riferimenti datati, successive
modifiche o revisioni apportate a dette pubblicazioni valgono unicamente se introdotte
nella presente norma europea come aggiornamento o revisione. Per i riferimenti non da-
tati vale lultima edizione della pubblicazione alla quale si fa riferimento.
prEN 12454*) Esame visivo delle discontinuit superficiali - Getti di acciaio colati
in sabbia

1) 100 mm 150 mm per i comparatori SCRATA; formato ISO A6 (105 mm 148 mm) per i comparatori BNIF. (I compara-
tori hanno superfici all'incirca equivalenti: da 15 000 mm2 a 15 500 mm2).
2) Il controllo visivo dei getti di acciaio per la valutazione delle discontinuit superficiali pu essere effettuato in conformit
al prEN 12454.
*) Nota nazionale - La norma stata pubblicata nel 1998.

UNI EN 1370:1998 Pagina 3 di 10


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

3 DESCRIZIONE
I comparatori visotattili sono essenzialmente delle repliche di superfici effettive di getti:
allo stato grezzo di fusione oppure dopo successivo trattamento, per esempio granigliatu-
ra o molatura.
Sono disponibili delle fotografie in scala naturale delle repliche allo scopo di fornire un aiu-
to nell'effettuazione di un rapido esame della rugosit complessiva dei comparatori viso-
tattili. Esse possono fornire dei dati preliminari per la scelta appropriata di un processo di
formatura o di finitura.
Va tuttavia messo in evidenza che devono essere utilizzati i comparatori a replica e non le
fotografie per costituire una base di accordo tra il fabbricante ed il committente.
La serie di comparatori visotattili SCRATA (per valutare soltanto la rugosit superficiale
dei getti di acciaio) comprende3):
- la categoria A per le superfici grezze di fusione;
- la categoria H per le superfici molate;
- la categoria G per le superfici con finitura particolare;
con livelli crescenti di rugosit:
- livelli di severit 1, 2, 3, 4 e 5.
La serie di comparatori visotattili BNIF comprende:
- la categoria S1 per le superfici grezze di fusione (per tutte le leghe);
- la categoria S2 per le superfici molate (per tutte le leghe);
- la categoria S3 per le superfici con finitura particolare (solo per la scriccatura termica
o meccanica dei getti di acciaio);
con livelli crescenti di rugosit:
- livelli di severit 4/0, 3/0, 2/0, 1/0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 e 8.
Una descrizione ed un confronto delle diverse categorie e dei diversi livelli delle due serie
di comparatori visotattili riportata nelle figure da 1 a 34).

3) Le altre categorie di comparatori SCRATA (difetti superficiali) non sono comprese nella presente norma: B (inclusioni), C
(porosit al gas), D (ripiegature, giunti freddi), E (sfoglie), F (armature per anime), J (saldature). Per ulteriori dettagli
vedere prEN 12454.
4) Le figure forniscono un orientamento indicativo sulle rugosit dei getti ottenibili con un determinato procedimento.

UNI EN 1370:1998 Pagina 4 di 10


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

figura 1 Confronto tra le serie di comparatori (SCRATA e BNIF): livelli degli stati superficiali grezzi di fusione
(a solo titolo informativo)
Legenda
Comparatori visotattili BNIF
Comparatori visotattili SCRATA

Procedimento
di fusione
Procedimento
di precisione 4/0S1 3/0S1

3/0S1

3/0S1 2/0S1

2/0S1 1/0S1 1 S1

A1
1 S1 2 S1 3 S1

A1 A2 A3
3 S1 4 S1 5 S1 6 S1

A3 A4
6 S1 7 S1 8 S1

A4 A5

Procedimento
generale

Rugosit crescente

Nota - La rugosit superficiale dipende dal procedimento di fusione, dalla lega e dalle dimensioni del getto.

UNI EN 1370:1998 Pagina 5 di 10


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

figura 2 Confronto tra le serie di comparatori (SCRATA e BNIF): livelli degli stati superficiali molati (a solo
titolo informativo)
Legenda
Comparatori visotattili BNIF
Comparatori visotattili SCRATA

Procedimento
di molatura
2/0S2
A grana fine

1/0S2

1 S2

2 S2
A grana grossa

Rettifica a liscio 3 S2

4 S2

5 S2

H1

H2

H3

H4

H5
Rettifica di grosso

Rugosit crescente

UNI EN 1370:1998 Pagina 6 di 10


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

figura 3 Confronto tra le serie di comparatori (SCRATA e BNIF): livelli degli stati superficiali con finitura parti-
colare dei getti di acciaio (a solo titolo informativo)
Legenda
Comparatori visotattili BNIF
Comparatori visotattili SCRATA

Finiture particolari
per getti di acciaio

G1
Ondulazione crescente

1 S3

2 S3
Scriccatura
termica G2

G3
3 S3

G4

G5
4 S3

6 S3
Scriccatura meccanica
Scalpellatura
con diversi utensili
5 S3

Rugosit crescente

4 PRESCRIZIONI

4.1 Il metodo descritto nella presente norma va applicato soltanto alle superfici dei getti e per
l'aliquota percentuale od il numero dei getti da sottoporre a controllo.
Tali condizioni devono essere chiaramente indicate nelle richieste di offerta, nelle richieste
di prezzi ed in modo particolare nell'ordine inviato al fabbricante e da quest'ultimo accettato.
I dati sopra accennati permettono al fabbricante di valutare i costi di fabbricazione da af-
frontare per ottenere la rugosit superficiale richiesta, i costi dei controlli ed operazioni ag-
giuntivi ed i rischi di fabbricazione collegati.

4.2 Le zone del getto dove la rugosit deve essere controllata devono essere chiaramente in-
dicate sul disegno allatto della richiesta d'offerta e dellordine. Devono essere specificati
la categoria ed il livello.

4.3 Per valutare la rugosit dei getti le zone indicate nel disegno devono essere confrontate
senza l'ausilio di mezzi ottici, ma con gli appropriati comparatori visotattili della categoria
e del livello interessati.
Il confronto tra il comparatore appropriato e la superficie del getto deve essere effettuato
tenendo i comparatori visotattili vicini al getto, in buone condizioni di illuminazione.

UNI EN 1370:1998 Pagina 7 di 10


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

Nota Qualora la superficie da controllare risulti significativamente pi piccola rispetto alla superficie del
comparatore visotattile, dovrebbe essere stipulato tra il fabbricante ed il committente un accordo ri-
guardo al metodo da utilizzare.

4.4 Il confronto va considerato come soddisfacente se, nella zona in questione, la rugosit
corrisponde a quella del comparatore, oppure se risulta in generale meno accentuata.

4.5 Se richiesto dal committente, il fabbricante deve tenere un registro dei controlli e predi-
sporre un rapporto.
Gli elementi registrati dal fabbricante nel corso dell'esame devono comprendere i seguen-
ti dati:
- l'identificazione del getto;
- il nome e la qualifica della persona che ha effettuato l'esame;
- il riferimento al comparatore utilizzato;
- la categoria designata ed il livello di ciascuna zona sottoposta a controllo di rugosit.

UNI EN 1370:1998 Pagina 8 di 10


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

UNI EN 1370:1998 Pagina 9 di 10


RINA SERVICES SPA - servizio UNICoNTO - abbonamento n. 9454 scadenza: 5/6/2014 - Documento scaricato il 15/11/2011

PUNTI DI INFORMAZIONE E DIFFUSIONE UNI

Milano (sede) Via Battistotti Sassi, 11B - 20133 Milano - Tel. (02) 70024200 - Fax (02) 70105992
Internet: www.unicei.it - Email: diffusione@uni.unicei.it

Roma Via delle Colonnelle, 18 - 00186 Roma - Tel. (06) 69923074 - Fax (06) 6991604
Email: uni.roma@uni1.inet.it

Bari c/o Tecnopolis CSATA Novus Ortus


Strada Provinciale Casamassima - 70010 Valenzano (BA) - Tel. (080) 8770301 - Fax (080) 8770553

Bologna c/o CERMET


Via A. Moro, 22 - 40068 San Lazzaro di Savena (BO) - Tel. (051) 6250260 - Fax (051) 6257650

Brescia c/o AQM


Via Lithos, 53 - 25086 Rezzato (BS) - Tel. (030) 2590656 - Fax (030) 2590659

Cagliari c/o Centro Servizi Promozionali per le Imprese


Viale Diaz, 221 - 09126 Cagliari - Tel. (070) 349961 - Fax (070) 34996306

Catania c/o C.F.T. SICILIA


Piazza Buonarroti, 22 - 95126 Catania - Tel. (095) 445977 - Fax (095) 446707

Firenze c/o Associazione Industriali Provincia di Firenze


Via Valfonda, 9 - 50123 Firenze - Tel. (055) 2707268 - Fax (055) 2707204

La Spezia c/o La Spezia Euroinformazione, Promozione e Sviluppo


Piazza Europa, 16 - 19124 La Spezia - Tel. (0187) 728225 - Fax (0187) 777961

Napoli c/o Consorzio Napoli Ricerche


Corso Meridionale, 58 - 80143 Napoli - Tel. (081) 5537106 - Fax (081) 5537112

Pescara c/o Azienda Speciale Innovazione Promozione ASIP


Via Conte di Ruvo, 2 - 65127 Pescara - Tel. (085) 61207 - Fax (085) 61487

Torino c/o Centro Estero Camere Commercio Piemontesi


Via Ventimiglia, 165 - 10127 Torino - Tel. (011) 6700511 - Fax (011) 6965456

Treviso c/o Treviso Tecnologia


Via Roma, 4/D - 31020 Lancenigo di Villorba (TV) - Tel. (0422) 608858 - Fax (0422) 608866

Udine c/o CATAS


Via Antica, 14 - 33048 S. Giovanni al Natisone (UD) - Tel. (0432) 747211 - Fax (0432) 747250

Vicenza c/o Associazione Industriali Provincia di Vicenza


Corso Palladio, 15 - 36100 Vicenza - Tel. (0444) 232794 - Fax (0444) 545573

UNI
Ente Nazionale Italiano La pubblicazione della presente norma avviene con la partecipazione volontaria dei Soci,
di Unificazione dellIndustria e dei Ministeri.
Via Battistotti Sassi, 11B Riproduzione vietata - Legge 22 aprile 1941 N 633 e successivi aggiornamenti.
20133 Milano, Italia

UNI EN 1370:1998 Pagina 10 di 10