Sei sulla pagina 1di 107

INDICE

Antipasti
4 6 8 10 12 14 16 18 20 22 24 Sandwich di polenta Torta salata zucchine, porri e crescenza! Sarde in carrozza! Strudel salato con fiori di zucca, Montasio e acciughe Crostoni lardo e pomodori secchi! Tartare terra e mare con sfoglia croccante! Coni di parmigiano con spuma di patate! Muffin alle olive ed erbe provenzali! Fagottini di capesante e cipollotto caramellato Sfogliatine brie e pere! Tortino di sarde!

Secondi
51 Entrecte e sfoglie di patate! 53 Involtini di lonza ripieni di scarola, uvetta e pinoli 55 Burger speziati di fagioli! 57 Straccetti di manzo con peperoni e germogli di soia 59 Insalata fredda di seppie, patate e olive! 61 Tris di polpette! 63 Patatine golose con salsiccia e finocchietto 65 Filetto di lonza in crosta di spezie su crema di patate 67 Torrette di verdure filanti gratinate alle mandorle
!

Primi
27 Pasta con broccoli, acciughe e capperi! 29 Gnocchi di ricotta con zucchine, basilico e pinoli 32 Passatelli colorati! 34 Sptzle agli spinaci con pomodoro e mozzarella 36 Maltagliati con pesto di maggiorana! 38 Insalata di pasta con taccole pomodorini e primo sale 40 Lasagna con crema di ricotta e asparagi! 42 Crepes di grano saraceno con feta e spinaci 44 Orecchiette con cozze e burrata! 46 Fusilli al forno con prosciutto e funghi! 48 Spaghetti con rag di crostacei, pomodorini freschi e mollica tostata

Sfizi e contorni
70 72 74 76 78 80 82 Insalata calda di radicchio, scarola e pancetta Polpette di fave e pecorino! Palline di patate e mozzarella! Panzerottini di verdure! Palline fritte al grana! Tris di creme e crostini! Pain perd salato!

Dolci
85 Mille foglie veloce con ricotta e frutti di bosco 87 Dessert di mascarpone e cioccolato con granola 89 Creme brul al limone! 91 Cremoso di fragole con crumble di pistacchi 93 Crostata di pere con frolla al cacao! 95 Plumcake con mandorle, albicocche e semi di papavero! 97 Palmette di sfoglia glassate con noci! 99 Pie alle nocciole e cacao! 101 Tartellette ciliegie e gianduia! 103 Budini di riso al cioccolato! 105 Biscotti tiramis!

Antipasti

Antipasti

Sandwich di polenta

Antipasti

SANDWICH DI POLENTA
I sandwich di polenta sono un modo divertente e sfizioso di servire la polenta come originale aperitivo. Potrete farcirli assecondando i gusti dei vostri amici, vegetariani e non: con un ripieno con zucchine, melanzane grigliate e formaggio brie oppure prosciutto crudo tagliato a fette sottili e stracchino. Comunque deciderete di prepararli, i sandwich di polenta sono ideali come antipasto e riempiranno di colore e sapore la vostra tavola!
DIFFICOLT COTTURA: 65 PREPARAZIONE: 20 + IL TEMPO DI RIPOSO DELLA POLENTA A TEMPERATURA AMBIENTE DOSI: 10-12 PERSONE

Preparazione
Per preparare i sandwich di polenta vegetariani con brie e verdure grigliate, potete iniziare dalla preparazione della polenta: portate ad ebollizione lacqua in un tegame alto. Aggiungete un cucchiaino di sale grosso e lolio doliva, poi versate la farina a pioggia, mescolando continuamente con una frusta o un cucchiaio di legno sempre nello stesso verso per almeno 40 minuti. Quando la polenta inizier a staccarsi dai bordi del tegame, continuate la cottura per altri 20 minuti. Mentre la polenta cuoce, spennellate con dellolio di oliva uno stampo per plumcake da 26x10 cm: quando la polenta sar pronta, trasferitela nello stampo e distribuite il composto in maniera uniforme livellando la superficie con una spatola. Ponetela a rassodare per circa 2 ore a temperatura ambiente. Poi sformatela su un tagliere e ricavate fette spesse circa centimetro, poi tagliate trasversalmente le fette per ottenere dei triangolini. Potete grigliare i sandwich di polenta scaldando una griglia di ghisa e mettendoli a tostare qualche

minuto per lato. Passate alle verdure: tagliate le zucchine e le melanzane a fette di centimetro nel senso della lunghezza e grigliatele; poi affettate anche il formaggio brie. A questo punto potete farcire i sandwich di polenta alternando brie con zucchine o melanzane e stracchino con prosciutto!

Ingredienti (per 25 sandwich)"


Acqua 1,6 lt Farina di mais 300 gr Olio doliva extravergine 1 cucchiaio Sale grosso 1 cucchiaino Per il ripieno vegetariano Brie 230 gr Zucchine 220 gr Melanzana 1 (circa 300 gr) Per il ripieno di carne Stracchino 340 gr Prosciutto crudo (dolce o saporito) in fette sottili 250 gr

Consiglio
Potete realizzare la polenta al formaggio, per donare un gusto ancora pi spiccato ai sandwich oppure variare il ripieno con verdure a vostro gusto, altri salumi e altri formaggi, come il camembert o la crescenza.

Conservazione
I sandwich di polenta sono ottimi se gustati appena fatti. Potete conservarli in frigorifero chiusi in un contenitore ermetico per 1-2 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Antipasti

Torta salata zucchine, porri e crescenza

Antipasti

TORTA SALATA ZUCCHINE, PORRI E CRESCENZA


Dovete preparare un buffet ma non avete idee? Non c nulla di meglio che preparare tanti piatti unici e sostanziosi cos da colorare la tavola e accontentare i gusti di tutti! Ecco unidea per una delle portate: torta salata zucchine, porri e crescenza! Una vera delizia, dal gusto intenso e delicato allo stesso tempo, con zucchine e porro tagliati a rondelle e saltati in padella con erbe aromatiche. Qua e l potete aggiungere fiocchettini di formaggio crescenza che in cottura si scioglieranno. E come base? Una morbida pasta bris che potrete preparare in pochissimi minuti!
DIFFICOLT COTTURA: 50 PREPARAZIONE: 30 + IL TEMPO DI RIPOSO IN FRIGO DELLA PASTA BRIS DOSI: 8 PERSONE

Preparazione
Per la bris: In un mixer frullate per poco tempo la farina, il burro freddo a pezzi e un pizzico di sale. Rovesciate la sabbiatura ottenuta su un ripiano, meglio se freddo, e dategli la classica forma a fontata: impastate aggiungendo poco alla volta l'acqua gelata al centro, fino ad ottenere un impasto compatto e sodo. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per almeno 40 minuti. Per il ripieno: affettate le zucchine, pulite il porro eliminando la parte verde e la barbetta, sfogliatelo del primo strato e tagliatelo a rondelle. Fate rosolare il porro con un filo dolio per un paio di minuti. Poi aggiungete le zucchine, mescolate, aggiustate di sale e pepe, unite anche lerba cipollina tritata e il timo e cuocete per circa 5-10 minuti a fuoco medio. Poi spegnete il fuoco e lasciate intiepidire. Riprendete limpasto della bris, toglietene un quarto che utilizzerete per decorare e stendete il restante con il mattarello leggermente infarinato creando un disco di circa 28

cm di diametro. Imburrate una tortiera di 27 cm di diametro e stendete la pasta bris, facendola aderire ai bordi e al fondo. Bucherellate la superficie e versate le verdure tiepide. Aggiungete dei fiocchetti di crescenza e le losanghe della crostata ottenute con il resto dellimpasto. Infine, sbattete 1 tuorlo con 1 cucchiaio di latte e spennellate la torta perch risulti lucida una volta cotta. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180 per 40-45 minuti (se forno ventilato 160 per 35-40 minuti).

Ingredienti (per una tortiera di 27 cm di diametro)


Farina tipo 00 400 gr Burro 200 gr Acqua ghiacciata 140 ml Sale 1 pizzico Per farcire Zucchine 5 (circa 550 gr) Porro 1 (circa 350 gr) Formaggio crescenza 150 gr Erba cipollina q.b Timo 3 rametti Sale fino q.b Pepe macinato q.b Tuorlo 1 + 1 cucchiaio di latte (per spennellare)

Consiglio
Potete arricchire la torta salata con le verdure che preferite o scegliendo tra quelle di stagione e sostituire la crescenza con un formaggio morbido a vostro gusto.

Conservazione
Potete conservare la torta salata per 1-2 giorni in frigorifero, coperta con pellicola trasparente e scaldarla in forno al momento di servirla.

Antipasti

Sarde in carrozza

Antipasti

SARDE IN CARROZZA
Se siete degli amanti delle pi classiche mozzarelle in carrozza e vi piace il pesce, non potrete resistere a queste delizie: le sarde in carrozza! Preparare le sarde in carrozza poi davvero semplice: basta porre tra due filetti di sarde la mozzarella e rotolarli nelluovo e nel pangrattato prima di friggerli... il risultato garantito, provare per credere!
DIFFICOLT COTTURA: 05 PREPARAZIONE: 30 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Iniziate dalla pulizia delle sarde: potete utilizzare dei filetti, oppure per sfilettare le sarde, privatele della testa, fate una leggera pressione con le dita per aprirle a libretto e togliete la lisca centrale, tirandola delicatamente con le dita. Tagliate con le forbici o un coltello anche la coda e sciacquate bene sotto acqua corrente i filetti ottenuti, poi tamponateli con un panno o carta da cucina e tenetele un momento da parte. Dopodich sbattete le uova e salatele a piacere. Quindi in unaltra ciotolina preparate il pangrattato e affettate finemente la mozzarella. Potete quindi comporre le sarde in carrozza: mettete su un filetto una fettina di mozzarella e richiudete con un altro filetto, facendo in modo che la mozzarella non fuoriesca. Quindi passatele prima nelluovo, poi nel pangrattato. In un tegame capiente versate abbondante olio di semi, scaldatelo a fiamma media e con un termometro da cucina controllate che non superi la temperatura di 160-170. Friggete per pochissimi istanti una o due sarde alla volta da entrambi i lati per non abbassare troppo la temperatura dellolio. Quindi scolate le sarde fritte su un

vassoio foderato con carta assorbente. Servite ben calde!

Conservazione
Conservate le sarde in carrozza fritte in frigorifero per 1 giorno al massimo. Le sarde in carrozza si possono congelare crude, solo se si utilizzato pesce fresco non decongelato.

Ingredienti
Ingredienti per 8 sarde Sarde fresche 640 gr Mozzarella 160 gr Uova 3 medie Pangrattato q.b Sale fino q.b Olio di semi per friggere q.b

Consiglio
Per un ripieno pi sfizioso potreste aggiungere dei pomodorini secchi tagliati a striscioline insieme alla mozzarella, oppure per rendere pi gustosa la panure aggiungete al pangrattato un trito di erbe aromatiche (timo, maggiorana, rosmarino, erba cipollina)!

Antipasti

Strudel salato con fiori di zucca, Montasio e acciughe

Antipasti

STRUDEL SALATO CON FIORI DI ZUCCA, MONTASIO E ACCIUGHE


Morbido, fragrante e in questa versione salato! Lo strudel, infatti, un dolce ripieno solitamente di mele, uvetta e pinoli. Ma potete trasformare questa preparazione in un delizioso aperitivo rustico. La pasta bris si prepara con pochi semplici ingredienti e mentre limpasto riposa in frigo, potrete dedicarvi al ripieno di fiori di zucca, zucchine e Montasio, dal gusto aromatico e leggermente piccante. In poco tempo avrete un antipasto goloso e sorprendente!
DIFFICOLT COTTURA: 30 PREPARAZIONE: 15+ IL TEMPO DI RIPOSO DELLA PASTA BRIS IN FRIGO DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per la bris: in un mixer frullate brevemente la farina il burro freddo a pezzi e un pizzico di sale. Rovesciate la sabbiatura ottenuta su un ripiano, meglio se freddo, e dategli la classica forma a fontata: impastate aggiungendo poco alla volta l'acqua gelata al centro, fino ad ottenere un impasto compatto e sodo. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per almeno 40 minuti. Per il ripieno: spuntate le zucchine, poi tagliatele a dadini e saltatele in padella con un filo dolio, sale e pepe. Versatele in una ciotolina e aggiungete il Montasio a dadini, poi le acciughe ridotte a pezzetti. Lavate delicatamente i fiori di zucca, lasciateli asciugare su un panno da cucina poi eliminate il picciolo e il pistillo interno, quindi aprite i fiori. Riprendete la pasta bris, stendetela a formare un rettangolo di circa 40x50 cm (potete conservare i ritagli di pasta per decorare) e foderatelo con i fiori di zucca. Distribuite il condimento con le zucchine nella prima met del rettangolo. Arrotolate

lo strudel dalla parte pi corta molto delicatamente. Sigillate le estremit e ripiegatele sotto lo strudel e ponetelo su una leccarda foderata di carta da forno. Sbattete un uovo con un cucchiaio di latte e spennellate lo strudel. Poi con i ritagli di pasta create delle losanghe da disporre in maniera incrociata sullo strudel e dei motivi decorativi. Poi cuocete lo strudel in forno statico preriscaldato a 160 per circa 30 minuti (a 140 per 20-25 minuti se forno ventilato).

Ingredienti
Farina tipo 00 400 gr Burro 200 gr Acqua ghiacciata 70 ml Sale 1 pizzico Per il ripieno Zucchine 350 gr Fiori di zucca 120 gr Acciughe 40 gr Formaggio Montasio 110 gr Olio doliva extravergine q.b Uova 1 1 cucchiaio di latte per spennellare Sale fino q.b Pepe q.b

Conservazione
Potete conservare lo strudel in frigo ben coperto da pellicola o in un contenitore ermetico per massimo 3 giorni. possibile congelare lo strudel una volta cotto se avete utilizzato tutti ingredienti freschi.

Consiglio
Potete aggiungere al ripieno anche dadini di prosciutto cotto oppure arricchirlo con altre verdure. Se avete difficolt a reperire il Montasio, potete scegliere un formaggio diverso come lEmmenthal oppure della provola.

10

Antipasti

Crostoni con lardo e pomodori secchi

Antipasti

CROSTONI CON LARDO E POMODORI SECCHI


Serata dautunno, un bicchiere di vino rosso, musica e una cena informale tra amici! Potreste iniziare a stuzzicare il loro appetito con i crostoni al lardo di Colonnata e pomodori secchi: un tripudio di sapori adagiati su una fetta di pane abbrustolito! Per una bruschetta dalla croccantezza perfetta, potete utilizzare un tipo di pane dalla crosta spessa e con la mollica compatta, spennellato con un filo dolio. Appena sfornate saranno calde e fragranti, ideali per far sciogliere il lardo di Colonnata, arricchito con fettine di pomodori secchi che daranno un gusto ancora pi spiccato!
DIFFICOLT COTTURA: 10 PREPARAZIONE: 05 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Preparare i crostoni semplice: affettate il pane (ogni fetta dovr pesare circa 60 gr ed essere spessa 2 cm), disponete le fette su una leccarda foderata di carta da forno e irroratele con un filo lolio: potete aiutarvi con un pennellino da cucina per irrorarle in maniera omogenea. Salate a piacere e mettete in forno statico preriscaldato per 10 minuti a 220 (se ventilato a 200 per 5 minuti); a met cottura rigirate le fette dallaltro lato. Intanto scolate i pomodorini secchi dallolio di conservazione e tagliateli a fettine. Sfornate le fette di pane, adagiate tre fettine di lardo su ciascun crostone, unite anche dei pezzetti di pomodori secchi e questo antipasto croccante sar pronto per essere gustato!

Conservazione
Si consiglia di consumare i crostoni appena fatti, ancora caldi!

Ingredienti
Pane in fette 240 gr (una fetta circa 60 gr) Pomodori secchi 20 gr Sale fino 1 pizzico Olio doliva extravergine q.b Lardo di Colonnata in fette sottili 85 gr

Consiglio
Potete aggiungere delle erbe aromatiche per un tocco ancora pi gustoso e, se siete amanti dellaglio, potete strofinare uno spicchio sulle fette di pane prima di infornarle.

12

Antipasti

Tartare terra e mare con sfoglia croccante

Antipasti

TARTARE TERRA E MARE CON SFOGLIA CROCCANTE


La tartare una preparazione a base di carne cruda di prima scelta e freschissima, battuta, ovvero ridotta in polpa fine al coltello e condita con olio e scorza di limone. In questa versione, vi proponiamo una tartare bigusto: met scottona piemontese e met salmone da adagiare su una sfoglia croccante di pane carasau. Un accorgimento importante: per gustare al meglio questa prelibatezza, la carne deve essere freschissima ed il pesce deve essere stato abbattuto correttamente!
DIFFICOLT PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Preparare la tartare terra e mare semplicissimo: prendete il trancio di salmone, eliminate le lische con una pinzetta da cucina poi tritatelo finemente al coltello e trasferitelo in una ciotola. Tenetelo da parte in fresco, mentre eliminate la parte pi grassa della scottona e riducete anchessa in polpa fine al coltello. Trasferite in due ciotole diverse le preparazioni e condite con la scorza di limone mescolata allolio e sale. Aggiungete anche il prezzemolo tritato e mescolate. Prendete il foglio di pane carasau e dividetelo in quattro spicchi su cui potete adagiare dei coppapasta di 8-10 cm di diametro. Per creare le tartare bigusto sar sufficiente farcire il coppa pasta per met con due cucchiaini di carne, poi adagiare in verticale un pezzetto di pane carasau per creare la divisione e farcire laltra met con il salmone. Pressate leggermente con il dorso del cucchiaino e poi sfilate delicatamente il coppapasta. Avrete cos la vostra tartare terra e mare da servire subito!

Conservazione
consigliabile mangiare la tartare immediatamente, perch conservi intatta la sua freschezza. La tartare non si pu congelare.

Ingredienti (per 4 tartare)


Pane carasau 1 sfoglia pi q.b per decorare Salmone fresco 1 trancio da 250 gr Scottona carne piemontese 1 pezzo da300 gr Limone la scorza di 1/2 Olio extravergine doliva 40 gr Sale fino q.b Prezzemolo 1 ciuffo

Consiglio
Al posto della scottona piemontese, potete scegliere un taglio di carne pregiato come il filetto di vitello, lo scamone, la noce o la lombata magra. Se preferite, arricchite la tartare con capperi o cipolle rosse tritate.

14

Antipasti

Coni di parmigiano con spuma di patate

Antipasti

CONI DI PARMIGIANO CON SPUMA DI PATATE


Come stuzzicare l'appetito degli ospiti a cena e servire allo stesso tempo un aperitivo originale? Ecco l'idea: coni di parmigiano semplici da realizzare, farciti con una delicata spuma di patate; un antipasto davvero irresistibile, che potrete personalizzare aggiungendo granella di pistacchi, mandorle, noci o semi di papavero per offrire pi varianti ai vostri amici! Un cono tira l'altro grazie alla croccantezza della cialda al parmigiano e il vellutato ripieno!
DIFFICOLT COTTURA: 35 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Fate bollire le patate in un tegame capiente aggiungendo sale a piacere: ci vorranno circa 30 minuti in base alla dimensione delle patate (potete dimezzare i tempi cuocendo le patate in pentola a pressione). Poi scolatele e pelatele ancora calde; passatele nel passaverdure e raccoglietele in una ciotola. Quindi versate il sale e pepe a piacere, la noce moscata grattugiata e il latte a filo, mescolando con una frusta per ottenere una consistenza simile al pur, soffice e spumosa. Tenete le patate da parte coperte e preparate i coni di Parmigiano Reggiano grattugiato: ritagliate 8 rettangoli di carta da forno, poneteli su una leccarda e distribuite su ciascuno circa 25-30 gr di Parmigiano grattugiato creando un disco. Cuocete in forno statico preriscaldato a 190 per circa 5 minuti (a 170 in forno ventilato per 2-3 minuti). Quindi sfornate le cialde di Parmigiano e, ancora calde, avvolgetele attorno agli stampi a cono in alluminio per creare la forma. Dopodich, versate la spuma di patate nella sac--poche con bocchetta a stella.

Farcite i coni facendo fuoriuscire leggermente il ripieno. Poi decorateli con semi di papavero, mandorle a lamelle, granella di nocciole e pistacchi. Servite i vostri coni come sfizioso antipasto.

Conservazione
preferibile gustare i coni ripieni appena fatti o entro poche ore per gustarne tutta la fragranza. Si possono conservare in frigorifero per 1 giorno al massimo coperti con pellicola trasparente. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti (per 8 coni di Parmigiano)


Parmigiano Reggiano grattugiato 240 gr Semi di papavero q.b Noci tritate q.b Pistacchi tritati q.b Mandorle a lamelle q.b Per la spuma di patate Patate a pasta gialla 350 gr Sale fino q.b Pepe macinato q.b Noce moscata q.b Latte 150 gr

Consiglio
Volete aromatizzare ancora di pi la preparazione? Tritate del rosmarino e aggiungetelo al parmigiano grattugiato per creare delle profumate cialde da trasformare in coni!

16

Antipasti

Muffin alle olive ed erbe provenzali

Antipasti

MUFFIN ALLE OLIVE ED ERBE PROVENZALI


Parmigiano al posto dello zucchero, erbe aromatiche invece della vaniglia, olive nere in sostituzione delle gocce di cioccolato ed ecco che i classici muffin si trasformano in un originale finger food rustico da servire come antipasto! Facili e veloci da preparare, i muffin con olive ed erbe provenzali sono anche molto aromatici e cos soffici che sar impossibile resistere a prepararli e a condividerli con gli amici!
DIFFICOLT COTTURA: 30 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 10-12 PERSONE

Preparazione
In una ciotola versate le uova e lavoratele con la frusta; poi unite il latte a filo e continuate a mescolare; aggiungete anche lolio di semi e le erbe aromatiche tritate. A questo punto setacciate la farina, il lievito e aggiungete un pizzico di sale. Mescolate accuratamente gli ingredienti per amalgamarli, unite anche il parmigiano grattugiato e le olive nere denocciolate e tagliate a rondelle; aggiustate di sale e pepe a piacere. Foderate uno stampo da muffin con i pirottini di carta e con laiuto di due cucchiai inumiditi con lacqua, versate limpasto fino quasi al bordo di ciascun pirottino. Cuocete i muffin in forno statico preriscaldato a 180 per circa 20-25 minuti (160 per 15-20 minuti se forno ventilato). Sfornateli e fateli raffreddare, quindi serviteli come sfizioso aperitivo.

Conservazione
Conservate i muffin sotto una campana di vetro o coperti con pellicola trasparente. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Per un gusto pi deciso potete scegliere le olive di Gaeta denocciolate oppure realizzare i muffin con le vostre verdure preferite, magari ridotte a dadini e saltate in padella prima di aggiungerle allimpasto.

Ingredienti (per 12 muffin)


Uova 3 medie Farina tipo 00 200 gr Parmigiano Reggiano grattugiato 40 gr Olive nere denocciolate 200 gr Erbe aromatiche tritate q.b Latte 100 ml Olio di semi 100 ml Lievito chimico in polvere per preparazioni salate 10 gr Sale fino q.b Pepe macinato q.b

18

Antipasti

Fagottini di capesante e cipollotto caramellato

Antipasti

FAGOTTINI DI CAPESANTE E CIPOLLOTTO CARAMELLATO


Basta poco per realizzare un buon antipasto con pochi ingredienti e un pizzico di fantasia: i fagottini di capesante con cipollotto caramellato sono piccoli scrigni di pasta sfoglia che racchiudono un ripieno goloso di capesante e delizioso cipollotto a julienne caramellato in padella con lo zucchero. Una vera estasi per il palato in piccoli assaggi monoporzione!
DIFFICOLT COTTURA: 15 PREPARAZIONE: 20 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Mondate il cipollotto eliminando la parte verde e la barbetta, quindi tagliatelo a julienne. Fatelo appassire 3 minuti in una padella con un filo dolio, poi aggiungete lo zucchero e fate caramellare per circa 6 minuti. Intanto in unaltra padella sciogliete il burro e fate cuocere le capesante girandole da entrambe i lati per qualche minuto. Prendete il rotolo di pasta sfoglia e dividetelo in 4 parti uguali con una rotella tagliapasta. Quindi versate su ciascun triangolo il cipollotto caramellato e 1 capasanta. Richiudete il triangolo attorno al ripieno in modo da formare un fagottino. Spennellate con un tuorlo sbattuto con il latte e infornate a 180 per circa 10 minuti. Sfornate e servite i fagottini di capesante caldi e fragranti!

Conservazione
Conservate i fagottini in frigorifero in un contenitore ermetico per 1-2 giorni al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti
Capesante 4 Cipollotti 75 gr Zucchero semolato 30 gr Pasta sfoglia 1 rotolo da 230 gr Burro 10 gr Tuorlo 1 + latte q.b per spennellare

Consiglio
Volete variare il ripieno? Al posto del cipollotto potreste utilizzare gli asparagi sbollentati e ripassati in padella o zucchine a dadini saltate pochi minuti!

20

Antipasti

Sfogliatine brie e pere

Antipasti

SFOGLIATINE BRIE E PERE


Pere e formaggio sono un abbinamento molto utilizzato in cucina e in questa versione li proponiamo racchiusi in due dischi di pasta sfoglia sovrapposti e chiusi a mo di raviolo. Baster saltare le pere in padella con poco zucchero e una spolverata di timo per aromatizzarle. Una volta farcite, le sfogliatine di pere e brie vengono cotte pochi minuti in forno, per trasformarsi in un ottimo antipasto, ideale come aperitivo per una cena tra amici.
DIFFICOLT COTTURA: 10 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Tagliate a cubetti il formaggio Brie e le pere. Caramellate le pere facendo sciogliere in padella un cucchiaino di zucchero e uno di timo. Poi dal rotolo di pasta sfoglia ricavate 12 dischi di 10 cm di diametro con un coppa pasta. Farcite 6 dischi di pasta sfoglia con un cucchiaino di pere e uno di Brie. Poi spennellate il bordo dei dischi con un tuorlo sbattuto con il latte. Poi adagiate un altro disco di pasta sfoglia e sigillateli schiacciando i bordi con i rebbi di una forchetta come fosse un raviolo. Con la pasta in eccesso, potete realizzare delle decorazioni, come dei fiorellini o cuoricini per adagiarli sulle sfogliatine. Poggiate le sfogliatine su una leccarda rivestita con carta da forno e cuocetele in forno statico a 180 per 10-12 minuti (160 per 5-8 minuti se forno ventilato).

Conservazione
Conservate le sfogliatine in frigorifero in un contenitore ermetico per 1-2 giorni. Potete congelare le sfogliatine cotte solo se avete utilizzato ingredienti freschi non decongelati.

Ingredienti (per 6 sfogliatine)


1 rotolo di pasta sfoglia 230 gr Formaggio Brie 100 gr Pere 200 gr Timo 1 cucchiaino Zucchero 1 cucchiaino Acqua 1 cucchiaino Tuorlo 1 + latte 1 cucchiaio (per spennellare)

Consiglio
Potete realizzare le sfogliatine anche con le mele oppure delle prugne secche, se volete variare il ripieno!

22

Antipasti

Tortini di sarde

Antipasti

TORTINI DI SARDE
Deliziosi scrigni realizzati con filetti di sarde e un ripieno morbido e filante: i tortini di sarde sono un gustoso antipasto semplice da realizzare ma dallestetica molto raffinata. Baster adagiare i filetti di sarde nei pirottini come la corolla di un fiore e chiuderli verso linterno quando li avrete farciti. Serviteli con un buon bicchiere di vino bianco secco per esaltarne ancora di pi il sapore!
DIFFICOLT COTTURA: 20 PREPARAZIONE: 20 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Pulite le sarde fresche staccando la testa ed eliminando le interiora per ricavare i filetti che potete tamponare con carta da cucina. Ungete gli stampini con lolio usa e getta in alluminio e spolverizzateli con pangrattato. Quindi adagiate i filetti di alici per rivestire gli stampini, disponendoli in modo tale che met cada allinterno e met allesterno. Pelate e tagliate le patate a dadini piccoli; fatele saltare in padella con un filo di olio per circa 10 minuti, aggiungete i pomodorini secchi e le olive a pezzetti. Aggiustate di sale e fate saltare il condimento per pochi istanti poi trasferitelo negli stampini foderati con le sarde: alternate un cucchiaio di patate condite con uno di scamorza dolce a dadini e poi chiudete i tortini ripiegando i filetti di alici verso linterno. Cuoceteli in forno statico preriscaldato a 180 per 20 minuti (a 160 per 10-15 minuti se forno ventilato). Una volta cotti, sfornateli e fateli intiepidire quindi sformateli capovolgendoli prima di servire!

Conservazione
Conservate i tortini di sarde in frigorifero per 1-2 giorni al massimo coperti con pellicola trasparente. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Potete realizzare il ripieno come pi preferite, anche sostituendo le patate con le zucchine o del topinambur. Per un gusto pi deciso, potreste utilizzare la scamorza affumicata o un formaggio poco stagionato di vostro gradimento.

Ingredienti
Sarde 7 Patate 233 gr Pomodori secchi 30 gr Scamorza dolce 50 gr Olive nere denocciolate 30 gr Olio extravergine di oliva 30 gr + q.b per spennellare Pangrattato q.b per spolverizzare lo stampo

24

Primi piatti

Primi piatti

Pasta con broccoli acciughe e capperi

Primi piatti

PASTA CON BROCCOLI ACCIUGHE E CAPPERI


La pasta e broccoli una ricetta classica della cucina italiana e ne esistono molte versioni, da nord a sud; in questa variante vi suggeriamo un modo per insaporirla ulteriormente, aggiungendo in padella acciughe e capperi. Una pasta perfetta quando si ha voglia di preparare un piatto veloce senza per rinunciare al gusto. Non vi resta che mettervi ai fornelli e preparare questa delizia per il palato.
DIFFICOLT COTTURA: 20 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per preparare la pasta con i broccoli acciughe e capperi, iniziate a pulire i broccoli. Separate le cime dal tronco principale del broccolo con un coltellino, eliminate la parte finale del gambo pi dura; poi dividete le cimette dai gambi e riducete questi ultimi a pezzetti. In un tegame capiente, versate lacqua, salate a piacere e portatela a bollore; a questo punto versate i gambi a pezzetti e dopo 5 minuti anche le cimette. Fate bollire il tutto per circa 2-3 minuti. Intanto lavate un peperoncino fresco e privatelo dei semini interni aiutandovi con la lama di un coltellino. Quindi tritatelo. In una pentola larga versate un filo dolio sul fondo. Aggiungete le acciughe e il peperoncino fresco, mescolate e cuocete a fuoco lento per farle sciogliere. Quando i broccoli saranno sbollentati, potete unire anche la pasta, delle farfalle oppure il tipo di pasta che preferite, meglio se corta. Mescolate con un cucchiaio di legno, e cuocete per circa 15 minuti (o per il tempo di cottura indicato sulla confezione della pasta). Prima di scolare la pasta con i broccoli, prelevate qualche cimetta con cui

guarnire il piatto. Poi scolate la pasta con i broccoli e versateli nella padella con le acciughe. Mescolate con un cucchiaio di legno per insaporire la pasta, poi unite anche i capperi precedentemente dissalati (potete metterli in un colino e passarli pi volte sotto acqua corrente). Se occorre aggiustate di sale, mantecate pochi istanti e servite la pasta con broccoli, acciughe e capperi ben calda!

Ingredienti
Pasta 400 gr Broccoli 650 gr Acciughe (alici) 40 gr Capperi dissalati 40 gr Olio doliva extravergine q.b Sale grosso q.b Peperoncino 1 fresco Aglio 1 spicchio

Conservazione
preferibile consumare la pasta con broccoli, acciughe e capperi appena cotta ma potete conservarla in un contenitore ermetico per 1 giorno in frigorifero. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Volete aggiungere una nota di colore? Potete unire al condimento anche qualche pomodorino tagliato in quarti. Potete creare una variante ancora pi saporita sostituendo alle acciughe la salsiccia.

27

Primi piatti

Gnocchi di ricotta con zucchine basilico e pinoli

Primi piatti

GNOCCHI DI RICOTTA CON ZUCCHINE BASILICO E PINOLI


Gli gnocchi, che passione! Un formato di pasta cos semplice e versatile che verrebbe sempre voglia di mettere le mani in pasta e dar vita a queste morbide nuvolette di impasto. In questa ricetta al posto delle patate che sono un classico di questa preparazione, abbiamo usato la ricotta fresca. importante prima di utilizzarla eliminare il siero in modo che limpasto non risulti troppo liquido. Una volta impastata con farina, noce moscata e Parmigiano Reggiano, otterrete dei graziosi gnocchi di colore bianco candido, da condire con zucchine a nastro e pesto alla genovese fatto in casa. Siete curiosi di provare questo primo piatto profumato e saporito? Mettiamoci allopera allora...!
DIFFICOLT COTTURA: 10 RICOTTA DOSI: 4 PERSONE PREPARAZIONE: 30 + 12 ORE PER SCOLARE LA

Ingredienti
le foglie di basilico non anneriscano a contatto con lacciaio.) Aggiungete qualche grano di sale grosso e pestate; quando l'aglio si sar ridotto in crema aggiungete le foglie di basilico insieme a qualche altro grano di sale grosso. Schiacciate il basilico contro le pareti del mortaio ruotando il pestello da sinistra verso destra e contemporaneamente ruotate il mortaio in senso contrario (da destra verso sinistra). Continuate fino a quando dalle foglie di basilico non uscir un liquido verde brillante, a questo punto aggiungete i pinoli e ricominciate a pestare per ridurre in crema. Aggiungete i formaggi un po' alla volta, mescolando continuamente e per ultimo l'olio di oliva extravergine versato a filo, mescolando sempre con il pestello. Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere una salsa omogenea. (Continua...) Per gli gnocchi Farina tipo 00 250 gr Pepe bianco macinato q.b Uova 2 medie Noce moscata grattugiata di cucchiaino Ricotta 500 gr Parmigiano Reggiano grattugiato 120 gr Aglio 1 spicchio Zucchine 2 (da 200 gr circa) sale q.b. Per il pesto alla genovese Aglio 2 spicchio Basilico fresco 50 gr di foglie Parmigiano Reggiano 70 gr Pecorino grattugiato 2 cucchiaio Sale grosso 1 pizzico Olio di oliva extravergine 100 ml Pinoli circa 15 gr

Preparazione
Per preparare questo primo piatto, necessario scolare la ricotta per alcune ore, meglio ancora la sera prima lasciandola in frigorifero in un colino coperta con pellicola trasparente, raccogliendo il siero in una ciotolina. Versate quindi la ricotta scolata in una ciotolina e aggiungete tutti gli altri ingredienti: il Parmigiano Reggiano grattugiato, le uova, la noce moscata, il pepe bianco, il sale e la farina setacciata. Iniziate ad impastare nella ciotola, poi trasferite il composto su una spianatoia per lavorarlo meglio. Formate un panetto e rivestitelo con pellicola trasparente. Riponetelo in frigorifero mentre proseguite la preparazione. Per il pesto alla genovese, pulite le foglie di basilico con un panno morbido, poi ponete l'aglio sbucciato nel mortaio (anche un mixer con lame di plastica andr bene, in modo che

29

Primi piatti

GNOCCHI DI RICOTTA CON ZUCCHINE BASILICO E PINOLI


Una volta pronto, tenete il pesto da parte. Lavate e spuntate le zucchine delle estremit, quindi ricavate delle fettine con una mandolina. In un tegame capiente versate un filo dolio sul fondo, aggiungete laglio sbucciato e fatelo soffriggere. Quindi toglietelo dal tegame prima di aggiungere le zucchine a fettine; fatele appassire circa 6 minuti a fuoco medio, poi aggiungete il pesto alla genovese e mescolate gli ingredienti. Lasciate cuocere per una decina di minuti mescolando di tanto in tanto. Passato il tempo di rassodamento dellimpasto alla ricotta, tiratelo fuori dal frigorifero, ricavate dei filoncini del diametro di circa 3 cm e tagliateli a pezzetti di circa 2 cm di spessore. Potete dare agli gnocchi la caratteristica rigatura passandoli sullapposito rigagnocchi o sui rebbi di una forchetta. Disponeteli su un vassoio foderato con un panno da cucina infarinato, poi in un tegame capiente portate a bollore lacqua e cuocete gli gnocchi di ricotta, per pochi minuti: saranno pronti quando inizieranno a galleggiare. Quindi scolateli con una schiumarola e versateli nel tegame con il condimento di zucchine e pesto alla genovese. Mantecate qualche istante gli gnocchi per insaporirli, mescolandoli delicatamente. Spegnete il fuoco e servite gli gnocchi di ricotta ben caldi!

Conservazione
Potete conservare gli gnocchi di ricotta in frigorifero in un contenitore ermetico per circa 1-2 giorni. Potete congelare gli gnocchi crudi; al momento di utilizzarli potete sbollentarli direttamente senza scongelarli.

Consiglio
Gli gnocchi di ricotta sono molto versatili, potete anche optare per altri condimenti, come una semplice salsa al pomodoro oppure aggiungere al pesto alla genovese i moscardini o ancora variare il pesto realizzandolo alle zucchine o alla trapanese!

30

Primi piatti

Passatelli colorati

Primi piatti

PASSATELLI COLORATI
Voglia di un piatto tradizionale che non sia troppo laborioso da preparare? I passatelli sono quello che ci vuole! Questo formato di pasta ha origini marchigiane ed protagonista anche nel ricettario del Pellegrino Artusi: si tratta di spaghettoni grossolani, aromatizzati solitamente con scorza di limone, passati nellapposito attrezzo o in uno schiacciapatate e tagliati mano a mano alla lunghezza di 4 centimetri. Noi abbiamo anche aggiunto una nota di colore, anzi tre realizzando i passatelli verdi con gli spinaci, gialli con lo zafferano e rossi con il pomodoro!
DIFFICOLT COTTURA: 5 + LA COTTURA DEL BRODO DI CARNE PREPARAZIONE: 20 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per il brodo di carne: cuocete per almeno 2 ore un pezzo di carne di manzo insieme a sedano, carota, cipolla e spezie in 4-5 lt di acqua salata e pepata a piacere. Per i passatelli: sgusciate le uova in una ciotolina, aggiustate di sale e sbattetele: aggiungete il Parmigiano grattugiato, il pangrattato, il sale, la noce moscata, il pepe e la scorza di limone grattugiata evitando la parte bianca della scorza. Amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto compatto ma elastico (versate poco brodo se dovesse risultare troppo duro). Dividete limpasto in tre ciotoline: in una aggiungete gli spinaci precedentemente saltati in padella con un filo dolio; nellaltra il concentrato di pomodoro; nella terza ciotola lo zafferano stemperato con del brodo vegetale. Amalgamate gli ingredienti e avrete ottenuto cos 3 impasti di colore diverso. Lasciate riposare 5 minuti i composti poi prendetene un po alla volta per passarli nello schiacciapatate a fori grossi. Usate un coltello per tagliare i passatelli di 4 cm di lunghezza e distribuiteli su

un canovaccio pulito senza sovrapporli. Cuoceteli ancora morbidi nel brodo, portato a bollore. Quando affioreranno in superficie saranno pronti: prendeteli con un mestolo per servirli in un piatto fondo con Parmigiano Reggiano e noce moscata a piacere.

Ingredienti
Spinaci 80 gr Pangrattato 120 gr Parmigiano Reggiano grattugiato 120 gr Sale q.b Uova 3 medie Noce moscata 1 grattugiata Limoni la scorza grattugiata di Concentrato di pomodoro 30 gr Zafferano in polvere la punta di 1 cucchiaino Per il brodo di carne: Carne di manzo 1 kg Acqua 4,5 lt di acqua Cipolle 1 piccola Carote 1 Sale fino q.b Pepe misto in grani q.b Sedano 1 costa Pomodoro 1

Conservazione
Conservate i passatelli in frigorifero per 1-2 giorni, coperti con pellicola trasparente. Potete congelare i passatelli appena fatti prima di cuocerli e conservarli per massimo 1 mese.

Consiglio
importante cuocere i passatelli quando sono ancora morbidi perch mantengano la loro forma. Seccandosi infatti si sbriciolerebbero.

32

Primi piatti

Sptzle di spinaci con pomodorini e mozzarella

Primi piatti

SPTZLE DI SPINACI CON POMODORINI E MOZZARELLA


Gli sptzle sono un formato di pasta originario della Germania ma diffusi anche in Tirolo. Nella versione classica sono realizzati con farina 00 e vengono conditi con burro fuso oppure con panna e speck. La variante che vi proponiamo, invece, realizzata aggiungendo all'impasto base degli spinaci, in modo da rendere gli spatzle verdi, e condita con pomodorini ciliegino saltati in padella e mozzarelline fresche per esaltare tutto il sapore di questa preparazione.
DIFFICOLT COTTURA: 5 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Iniziate dallimpasto degli sptzle: lavate gli spinaci, lessateli. Quando saranno cotti, scolateli e passateli in un colino per eliminare lacqua di vegetazione in eccesso. Poi frullateli insieme alle uova, allacqua, alla noce moscata e al sale. Quando avrete ottenuto una crema liscia, versatela in una ciotola e poco alla volta aggiungete la farina setacciata e mescolate continuamente per amalgamare. Poi lasciate riposare il composto coperto con pellicola trasparente. Intanto mettete a bollire lacqua in un tegame capiente, mentre in una padella fate soffriggere lo spicchio daglio sbucciato. Poi aggiungete i pomodorini tagliati a spicchi e le foglie di basilico. Quindi saltateli in padella per pochi minuti a fuoco dolce. Ora ponete limpasto degli sptzle in uno schiacciapatate a fori grossi e posizionate lattrezzo sopra la pentola di acqua in ebollizione quindi spremete per far fuoriuscire gli gnocchetti. Gli sptzle cadranno direttamente nellacqua bollente e

saranno cotti quando affioreranno in superficie. Scolateli con una schiumarola e passateli velocemente nel condimento in padella, aggiungendo le mozzarelline e serviteli caldi!

Ingredienti
Acqua 100 ml Farina tipo 00 250 gr Uova 3 piccole Spinaci lessati e strizzati 200 gr Noce moscata 1 grattugiata Sale fino q.b Per il condimento Pomodorini ciliegino 250 gr Mozzarelline 270 gr Aglio 1 spicchio Olio extravergine di oliva q.b

Conservazione
Potete conservare gli sptzle in frigorifero, per 1 giorno al massimo coperti con pellicola trasparente. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Se preferite potete utilizzare le erbette al posto degli spinaci, mentre per un condimento pi sostanzioso, potete preparare gli sptzle con panna e speck.

34

Primi piatti

Maltagliati con pesto di maggiorana

Primi piatti

MALTAGLIATI CON PESTO" DI MAGGIORANA


I maltagliati con pesto di maggiorana sono un primo piatto particolare, molto semplici da preparare. Questo formato di pasta, ottenuto tagliando in maniera irregolare la pasta, in questa ricetta incontra un condimento ligure: il pesto, ma non di basilico. Vi proponiamo una variante alla maggiorana che dona a questo delizioso primo piatto un aroma deciso e dolce allo stesso tempo! Grembiule in vita allora, e iniziamo dalla pasta alluovo!
DIFFICOLT COTTURA: 5 + 1 ORA DI RIPOSO DELLA PASTA IN FRIGORIFERO PREPARAZIONE: 25 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per i maltagliati: setacciate e disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, nel centro e rompete le uova a temperatura ambiente: aggiungete il sale e mescolate con una forchetta a partire dallinterno, allargando sempre pi per prendere a mano a mano la farina dai bordi. Lavorate limpasto con le mani (se limpasto non dovesse raccogliere completamente la farina o risultasse leggermente duro, potete aggiungere uno o due cucchiai di acqua tiepida). Continuate ad impastare fino a quando non risulter liscio e compatto; formate una pallina e avvolgetela nella pellicola trasparente. Lasciatela riposare per circa 1 ora in un luogo fresco e asciutto. Passato il tempo necessario, stendetela con un matterello lungo, leggermente infarinato per ottenere una sfoglia dello spessore di circa 2-3 mm. Realizzate delle strisce verticali di circa 4-5 cm di spessore, poi ritagliatele in triangoli irregolari. Adagiate i maltagliati su un vassoio foderato con un panno da cucina leggermente infarinato.

Per il pesto di maggiorana: sfogliate la maggiorana fresca e raccogliete le foglioline nella ciotola di un mixer. Aggiungete il formaggio grattugiato, i pinoli e laglio sbucciato e privato del germoglio verde. Fate andare le lame del mixer e quando avrete ottenuto un composto omogeneo, aggiungete lolio a filo e fate andare di nuovo le lame a velocit media. Trasferite il pesto in una padella, allungatelo con poca acqua calda. Intanto cuocete i maltagliati in acqua bollente per pochi minuti, poi scolateli e mantecateli nella padella con il pesto, mescolando con un cucchiaio di legno e spolverizzando con Parmigiano Reggiano a piacere.

Ingredienti
Per la pasta alluovo Farina tipo 00 300 gr Uova medie 3 Sale fino q.b Per il pesto di maggiorana (circa 245 gr) Parmigiano Reggiano grattugiato 100 gr Pinoli 10 gr Aglio 1 spicchio Maggiorana 35 gr Sale fino q.b Olio doliva extravergine 100 ml

Conservazione
Potete conservare i maltagliati con pesto di maggiorana in frigorifero per 1 giorno al massimo. Inoltre possibile congelare i maltagliati crudi, poi cuocerli direttamente congelati.

Consiglio
Preferite un gusto pi deciso? Sostituite il Parmigiano Reggiano totalmente o in parte con del Pecorino!

36

Primi piatti

Insalata di pasta con taccole, pomodorini e primo sale

Primi piatti

INSALATA DI PASTA CON TACCOLE, POMODORINI E PRIMO SALE


Estate, voglia di cibi freschi e leggeri: ecco un primo piatto a base di verdure semplicissimo da preparare ma a cui difficile resistere per il suo gusto aromatico. Le verdure appena scottate e ancora croccanti si uniscono alla delicatezza del formaggio primo sale: un tripudio di colori per un primo piatto ideale anche per un pic-nic.
DIFFICOLT COTTURA: 10 PREPARAZIONE: 20 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Fate sbollentare le taccole per 5-8 minuti in acqua bollente e mettete a scaldare lacqua per la pasta. Intanto tritate la menta e tagliate il formaggio primo sale a dadini. Tagliate i pomodorini a met e fateli saltare in padella con un filo dolio. Quando le taccole saranno cotte ma ancora al dente, scolatele e fatele saltare in padella con i pomodorini, aggiustando di sale e pepe a piacere. Fate cuocere anche la pasta e quando sar al dente, scolatela e raffreddatela sotto acqua corrente fredda. Quindi trasferite la pasta in una ciotola capiente e aggiungete il condimento, mescolando e terminando con la menta fresca tritata. Riponete linsalata fredda di pasta in frigorifero coperta con pellicola trasparente almeno 1 ora prima di servire!

Conservazione
Conservate linsalata di pasta in frigorifero coperta con pellicola trasparente per massimo 2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti
Pomodorini ciliegino 400 gr Taccole 500 gr Pasta farfalle 400 gr Formaggio primo sale 200 gr Menta fresca qualche fogliolina

Consiglio
Se preferite potete aggiungere della mozzarella al posto del primo sale e olive taggiasche per insaporire ancora di pi linsalata fredda di pasta!

38

Primi piatti

Lasagne con crema di ricotta e asparagi

Primi piatti

LASAGNE CON CREMA DI RICOTTA E ASPARAGI


Una domenica con la propria famiglia e un pranzo speciale per accoglierla. Come non presentare uno dei classici della cucina italiana: le lasagne. In questa ricetta, la sottile sfoglia alluovo abbraccia un ripieno di crema alla ricotta e freschi asparagi che danno una nota raffinata sia come condimento che per decorare la lasagna: le punte infatti decoreranno la superficie per portare in tavola un primo piatto da divorare anche con gli occhi!
DIFFICOLT COTTURA: 20 PREPARAZIONE: 20 DOSI: 6 PERSONE

Preparazione
Lavate gli asparagi, poi con un pela verdure eliminate i filamenti esterni pi duri del gambo. Quindi pareggiate gli asparagi eliminando la parte bianca del gambo, legateli con spago da cucina e cuoceteli nellasparagera, lasciando le punte emerse che cuoceranno con il vapore (potete anche cuocerli in una larga pentola senza legarli). Quando saranno cotti, scolateli e fateli intiepidire; quindi tagliate i gambi a rondelle mentre le punte potete dividerle a met per la lunghezza. Poi lavorate la ricotta con il latte per ottenere una crema e spolverizzate con la noce moscata; salate a piacere. Scottate le sfoglie di pasta alluovo in acqua bollente salata per pochi minuti, poi scolatele e ponetele su un vassoio foderato con un panno asciutto. Quindi prendete una pirofila quadrata delle dimensioni di 20x20 e versate sul fondo 1 cucchiaino di crema di ricotta e un filo dolio. Poi adagiate due sfoglie di pasta alluovo e create uno strato di crema di ricotta e asparagi, spolverizzando con del parmigiano grattugiato.

Continuate a comporre le lasagne alternando gli strati e terminando con la crema di ricotta e le punte di asparagi. Spolverizzate con altro parmigiano a piacere e infornate le lasagne in forno ventilato preriscaldato a 190 per 20 minuti.

Ingredienti
8 sfoglie di pasta alluovo fresca Asparagi 420 gr Ricotta di vaccina 600 gr Latte 150 ml Parmigiano grattugiato q.b Noce moscata grattugiata q.b Sale fino q.b

Conservazione
Conservate le lasagne in frigorifero coperte con pellicola trasparente. Potete congelarle crude se avete utilizzato ingredienti freschi non decongelati; scongelatele in frigorifero e poi procedete a cuocerle come indicato. "

Consiglio
Volete variare verdura o, perch no, aggiungerne qualcuna alla lasagna? Potete scegliere le zucchine, i carciofi oppure dei funghi!

40

Primi piatti

Crepes di grano saraceno con spinaci e feta

Primi piatti

CREPES DI GRANO SARACENO CON SPINACI E FETA


La tradizione bretone vuole che le crepes con farina 00 siano usate per le preparazioni dolci, mentre quelle con il grano saraceno si possano accompagnare con ripieni salati. Ecco qui allora la ricetta per preparare delle crepes di grano saraceno, farcite con spinaci e feta. Facili da realizzare, sono un secondo piatto originale da servire anche con altri ingredienti: prosciutto e fontina, verza e speck oppure con la zucca! La preparazione pi classica si chiama crepe complte, farcita con prosciutto, groviera e uova!
DIFFICOLT COTTURA: 15 DELLIMPASTO IN FRIGORIFERO PREPARAZIONE: 15 + IL TEMPO DI RIPOSO DOSI: 10 PERSONE

Preparazione
Per le crepes: in una ciotola, mescolate la farina di grano saraceno con la farina 00 setacciata e mezzo cucchiaino di sale. Incorporate lacqua e il latte a filo. Amalgamate bene gli ingredienti facendo attenzione a non formare grumi e aggiungete infine l'olio e le due uova precedentemente sbattute. Lasciate riposare limpasto per 2 ore coperto da una pellicola in frigorifero. Poi scaldate sul fuoco una padella antiaderente per crepes, fate sciogliere un fiocchetto di burro per ungerla e quando sar calda ponetevi al centro un mestolino di pastella. Inclinate e ruotate subito la padella per distribuire la pastella su tutta la superficie. Lasciate cuocere per un minuto circa e non appena sar dorata giratela dallaltro lato con lapposita spatola facendo attenzione a non romperla. Disponete le crepes pronte su un vassoi.

Per il ripieno: lavate accuratamente gli spinaci e saltateli in padella con un filo dolio. Aggiustate di sale e strizzateli. Quindi farcite le crepes con gli spinaci e la feta grattugiata. Poi servitele tagliate a spicchi oppure a striscioline, come preferite!

Ingredienti (per 10 crepes)


Uova 2 medie Sale fino 1/2 cucchiaino Olio extravergine di oliva 1 cucchiaio Latte 250 ml Acqua 250 ml Burro per ungere la padella q.b. Farina di grano saraceno 180 gr Farina tipo 00 100 gr Per il ripieno Spinaci 1 kg Formaggio Feta 150 gr Sale fino q.b Pepe q.b Olio extravergine doliva q.b

Conservazione
Potete conservare limpasto per le crepes in frigorifero in un contenitore ermetico per massimo 12 ore e le crepes cotte e farcite in frigorifero per 1 giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Farcite le crepes come preferite per accontentare i gusti dei vostri ospiti e ricordate di far riposare limpasto almeno 30 minuti in frigorifero prima di cuocere le crepes: un passaggio importante per renderle morbide e soffici!

42

Primi piatti

Orecchiette con cozze e burrata

Primi piatti

ORECCHIETTE CON COZZE E BURRATA


I profumi del mare si mescolano a quelli della terra, per un piatto dal gusto e dai colori mediterranei. Le orecchiette con cozze e burrata nascono dallincontro dei frutti di mare insaporiti con pomodorini ciliegino e la burrata fresca simbolo della gastronomia pugliese. Se siete alla ricerca di un piatto ricco ma originale negli accostamenti, non perdete loccasione di prepararle, con cozze freschissime ovviamente!
DIFFICOLT COTTURA: 20 PREPARAZIONE: 30 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Tagliate i pomodorini a met e tritate finemente il prezzemolo. Poi pulite le cozze sotto acqua corrente, grattando la superficie con un coltellino ed eliminando il bisso, la barbetta che fuoriesce dalle conchiglie. Quindi raschiatele ancora con una paglietta e versatele in padella con olio e aglio tritato. Aggiungete poca acqua e lasciate schiudere le cozze coperte: ci vorranno 5 minuti. Poi scolatele conservando il liquido di cottura ed estraete i molluschi. Nella stessa padella in cui avete cotto le cozze, saltate i pomodorini tagliati a met, salate e aggiungete il liquido di cottura delle cozze; lasciate appassire e insaporire i pomodorini per 10 minuti circa, poi a fine cottura aggiungete anche le cozze. Intanto in un tegame portate lacqua a bollore, salate e cuocete le orecchiette secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Scolatele al dente e versatele nella padella con i pomodorini e le cozze. Mescolate e aggiungete la burrata fresca tagliata a pezzetti. Quindi condite con del prezzemolo fresco tritato e servite immediatamente!

Conservazione
Conservate le orecchiette in frigorifero coperte con pellicola trasparente per 1 giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti
Orecchiette secche 400 gr Pomodori ciliegino 350 gr Cozze 1 kg Prezzemolo 1 ciuffo Aglio 1 spicchio Olio extravergine di oliva q.b Burrata 1 da 70 gr Sale q.b Pepe q.b

Consiglio
Se volete arricchire questo piatto, potete aggiungere delle vongole o dei gamberi.

44

Primi piatti

Fusilli al forno con prosciutto e funghi

Primi piatti

FUSILLI AL FORNO CON PROSCIUTTO E FUNGHI


Il pranzo della domenica , in tutta Italia, un momento di condivisione irrinunciabile. Di diritto, tra i piatti pi in voga, entra senza dubbio la pasta al forno: che si presenti sotto forma di lasagna o di pasta ripassata al forno, senza dubbio uno dei piatti pi amati. Eccone allora una variante particolare: i fusilli al forno con prosciutto e funghi, un primo piatto sostanzioso e molto appetitoso, decorato con una cremosa besciamella poco prima di essere infornato perch si crei una gustosa crosticina in superficie.
DIFFICOLT COTTURA: 35 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Iniziate dalla besciamella: in una casseruola versate il burro e fatelo sciogliere a fuoco dolce; aggiungete la farina satacciata e mescolate con una frusta per realizzare il roux. Quindi versate il latte scaldato a parte a filo e mescolate fino a quando la besciamella si sar addensata; aggiustate di sale e aromatizzate con noce moscata grattugiata. Pulite i funghi champignon con un panno pulito, eliminate il gambo e tagliate le teste a fettine sottili. mondate il porro e riducetelo a rondelle. Quindi saltate il porro in padella con un filo di olio ed erba cipollina tritata. Quando sar appassito, aggiungete i funghi champignon mescolate e aggiustate di sale e pepe. Cuocete per 5-10 minuti, poi aggiungete i cubetti di prosciutto cotto. Cuocete i fusilli e quando sar molto ad dente, scolatela tenendo lacqua di cottura da parte. Ripassate i fusilli in padella aggiungendo un mestolo di acqua se serve e il Parmigiano Reggiano

grattugiato. Poi imburrate una teglia capiente e versate i fusilli conditi allinterno. Cospargete con la besciamella la superficie, aiutandovi con una sac--poche. Spolverizzate ancora con del Parmigiano grattugiato e infornate in forno con modalit grill a 240 per 8-10 minuti perch si crei la crosticina croccante!

Ingredienti
Pasta fusilli 400 gr Funghi champignon 300 gr Porro 1 Erba cipollina q.b Sale q.b Pepe q.b Olio doliva q.b. Parmigiano Reggiano q.b Prosciutto cotto 200 gr Per la besciamella Latte 200 ml Burro 20 gr Farina 20 gr Noce moscata grattugiata q.b.

Conservazione
Potete conservare i fusilli in frigorifero coperti con pellicola trasparente per 1-2 giorni." Potete congelare i fusilli in comode porzioni da scongelare all'occorrenza.

Consiglio
Oltre a scegliere il formato di pasta che preferite, per un gusto pi deciso potete utilizzare i funghi porcini e sostituire il porro con dello scalogno.

46

Primi piatti

Spaghetti con rag di crostacei e mollica tostata

Primi piatti

SPAGHETTI CON RAG DI CROSTACEI E MOLLICA TOSTATA


Se anche voi pensate che preparare un buon piatto di pesce sia complicato, preparatevi ad essere smentiti! Gli spaghetti con rag di crostacei e mollica croccante sono una ricetta ideale per un pranzo veloce senza rinunciare al gusto; un primo piatto di pesce veloce e facile da preparare. Sar sufficiente cuocere pochi minuti le mazzancolle, sfumarle con il vino e poi aggiungere una nota davvero sfiziosa, la mollica di pane saltata in padella con poco olio di oliva per farla diventare cruncy e dorata!
DIFFICOLT COTTURA: 20 PREPARAZIONE: 20 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Scaldate lacqua per la pasta in un tegame capiente. Sgusciate le mazzancolle, staccando delicatamente la testa e aprendo il carapace per estrarre la carne. Sciacquatele accuratamente sotto acqua corrente, poi tamponatele e tagliatele a pezzetti. Quindi fatele saltare in padella a fuoco dolce con un filo dolio, lo spicchio daglio e il prezzemolo tritati. Poi sfumate con il vino bianco e versate anche i pomodorini tagliate a met. Tostate la mollica di pane in padella con un filo di olio, mescolando per non farla bruciare. Lessate gli spaghetti e quando saranno al dente scolateli per saltarli in padella con le mazzancolle. Aggiungete per ultima la mollica croccante e servite gli spaghetti ben caldi!

Conservazione
Conservate gli spaghetti in frigorifero in un contenitore ermetico per 1 giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti
Pasta spaghetti 400 gr Mazzancolle 500 gr Pomodorini ciliegino 400 gr Mollica di pane 40 gr Vino bianco 50 ml Aglio 1 spicchio Prezzemolo 1 ciuffo Sale e pepe q.b Olio extravergine di oliva q.b

Consiglio
Volete dare un tocco di freschezza al piatto? Potete aggiungere del pesto Genovese al condimento.

48

Secondi piatti

Secondi piatti

Entrecte e sfoglie di patate

Secondi piatti

ENTRECTE E SFOGLIE DI PATATE


Ingredienti di qualit e alcune accortezze per la cottura: ecco il segreto per una tenera e succulenta entrecte. Per accompagnarla, al posto delle classiche patate al forno o delle patatine fritte, vi suggeriamo una variante davvero sfiziosa: delle sottili sfoglie di patate cotte in forno ed insaporite da un filo d'olio e qualche ago di rosmarino.
DIFFICOLT COTTURA: 20 PREPARAZIONE: 10 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Pelate le patate e tagliatele a fette sottili con una mandolina. Disponetele su una leccarda foderata con carta da forno: salate e pepate a piacere, poi irroratele con olio e aggiungete il rosmarino. Infornate a 190 per 15 minuti; gli ultimi minuti di cottura potete utilizzare il grill a 210. Sfornate le patate e ponetele su un piatto da portata. Poi condite la carne con un filo di olio e sale grosso; scaldate una griglia di ghisa e cuocete la carne 2-3 minuti per lato avendo cura di usare una pinza per non bucarla. Una volta cotta servitela con accanto le patate.

Conservazione
preferibile consumare lentrecte appena cotta.

Consiglio
Se preferite, potete aromatizzare la carne con rosmarino, pepe in grani e aglio prima di cuocerla!

Ingredienti
Entrecte 540 gr Patate 378 gr Sale fino e pepe q.b Rosmarino 1 rametto Olio doliva q.b. Sale grosso q.b

51

Secondi piatti

Involtini di lonza ripieni di scarola, uvetta e pinoli

Secondi piatti

INVOLTINI DI LONZA RIPIENI DI SCAROLA, UVETTA E PINOLI


Avete in frigorifero delle fettine di carne e non sapete come cucinarle? Allora via con la fantasia per preparare un secondo piatto originale e sfizioso! La scarola, saltata pochi minuti in padella con peperoncino, uvetta e pinoli sar il goloso ripieno con cui realizzare i vostri involtini! Una volta pronti, potrete cuocerli in padella dandogli una nota aromatica rosolandoli con foglioline di salvia. E se vorrete rendere ancora pi sfiziosa questa preparazione, potrete variare il ripieno di alcuni involtini aggiungendo dadini di provola, al posto delluvetta! Farete in ogni caso la gioia di grandi e piccini!
DIFFICOLT COTTURA: 10 PREPARAZIONE: 25 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per preparare gli involtini iniziate dal ripieno: lavate la scarola sotto acqua corrente, sfogliatela delle foglie esterne pi dure, poi tritatela grossolanamente. Tritate il peperoncino fresco, eliminando prima i semini, e fatelo rosolare in una padella con un filo dolio. Unite la scarola, luvetta precedentemente ammollata nel vino bianco secco e i pinoli. Salate a piacere e cuocete con il coperchio per circa 5-6 minuti a fuoco vivace, mescolando di tanto in tanto. Quindi spegnete il fuoco. Battete le fettine di lonza per ammorbidirle e ridurne lo spessore. Quindi in ciascuna versate uno o due cucchiaini di ripieno e arrotolate la fettina su se stessa. Per sigillare linvoltino, infilate degli stecchini incrociandoli alle due estremit. Poi in una padella larga versate il burro a pezzetti e fatelo sciogliere a fuoco lento aggiungendo qualche fogliolina di salvia.

Fate rosolare gli involtini per alcuni minuti da tutti i lati e saranno pronti per essere gustati!

Ingredienti (per 8 involtini)


Lonza 440 gr (circa 55 gr ogni fetta) Insalata scarola 300 gr Uvetta 60 gr Pinoli 60 gr Vino bianco secco 50 ml Aglio 1 spicchio Peperoncino fresco 1 Olio doliva extravergine q.b Sale fino q.b Burro q.b Salvia qualche fogliolina

Conservazione
Potete conservare gli involtini cotti per 1 giorno in frigorifero coperti con pellicola trasparente. Potete congelare gli involtini crudi o cotti, solo se avete utilizzato ingredienti freschi non decongelati.

Consiglio
Se preferite, potete aggiungere della provola al ripieno oppure realizzare gli involtini anche con altri tipi di carne scegliendo tagli teneri!

53

Secondi piatti

Burger vegetariano di fagioli e spezie

Secondi piatti

BURGER VEGETARIANO DI FAGIOLI E SPEZIE


Lhamburger una pietanza molto appetitosa, per i grandi e i pi piccoli! La classica polpetta americana si pu realizzare anche evitando limpiego della carne rossa. In questa ricetta mostriamo come preparare un burger vegetariano con fagioli cannellini e un mix di spezie per aromatizzare limpasto. Condito con le vostre salse preferite e servito tra due fette di pane per hamburger, potrete servire un secondo piatto davvero sfizioso e originale.
DIFFICOLT COTTURA: 5-6 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Iniziate dagli hamburger, scolate i fagioli precotti dallacqua di vegetazione e poneteli nel mixer insieme alle uova, lo spicchio daglio sbucciato, le fette di pancarr spezzettate grossolanamente, la senape, la paprika e lo zenzero. Infine aggiungete anche il trito di erbe aromatiche e aggiustate di sale a piacere. Frullate tutto poi aggiungete anche il pangrattato e fate andare nuovamente le lame. A questo punto, su un tagliere ponete un foglio di carta da forno, oleatelo leggermente e poggiate 4 coppapasta da riempire con il composto di fagioli e spezie, pressando con il dorso del cucchiaino per compattarli. Ritagliate la carta da forno intorno agli hamburger in modo da trasferirli pi facilmente sulla griglia o una padella rovente. Cuocete gli hamburger 3 minuti per lato. A questo punto, aprite a met i panini per hamburger, spalmate la base con un po di maionese, poggiate una foglia di insalata, una o due fette di pomodoro e lhamburger di fagioli.

Richiudete con laltra met del panino e gustate questi deliziosi burger vegetariani insieme ai vostri amici!

Conservazione
Conservate i burger per 1 giorno al massimo in frigorifero in un contenitore ermetico. Si possono congelare sia crudi che cotti.

Ingredienti (per 4 hamburgher)


Fagioli cannellini 500 gr Uova 2 Aglio 1 spicchio Sale fino q.b erbe aromatiche tritate q.b. (maggiorana, timo, rosmarino) Pancarr 50 gr Senape 2 cucchiaini Pangrattato 25 gr Paprika dolce 1 cucchiaino Zenzero grattugiato 1 cucchiaino Noce moscata grattugiata q.b Panini per hamburger 4 Scarola insalata qualche foglia Pomodori ramati 2 Maionese (o salse a piacere) q.b

Consiglio
Volete rendere questi burger ancora pi gustosi? Potete farcirli anche con anelli di cipolla caramellati con zucchero di canna in padella, pomodori secchi oppure cetrioli. Se non gradite la classica maionese, potete preparare una maionese vegana con 100 ml di latte di soia, 50 ml di olio di semi e qualche goccia di limone (oppure 1 cucchiaino di senape)!

55

Secondi piatti

Straccetti di manzo con peperoni e germogli di soia

Secondi piatti

STRACCETTI DI MANZO CON PEPERONI E GERMOGLI DI SOIA


C chi li ama con rucola e grana, chi sfumati con il vino bianco, perch gli straccetti sono molto versatili! In questa ricetta abbiamo optato per una variante un po' etnica con peperoni e germogli di soia. Potrete decidere di personalizzarla ulteriormente, magari con laggiunta di salsa di soia per una nota pi spiccata. Baster saltare i peperoni in padella, aggiungere gli straccetti che si cuoceranno in pochissimi minuti e i germogli di soia: un secondo piatto veloce e gustoso dal successo assicurato!
DIFFICOLT COTTURA: 25 DI MARINATURA DELLA CARNE PREPARAZIONE: 15- 20 MINUTI+ IL TEMPO DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per preparare il piatto iniziate dalle verdure: lavate i peperoni e togliete il picciolo, estraete i semi interni e riduceteli a striscioline. Quindi tagliate a striscioline anche la carne e ponetela a marinare con la birra chiara per almeno unora. Intanto in una padella scaldate un filo dolio con uno spicchio daglio tritato, poi aggiungete lo scalogno tritato e i peperoni; salate e pepate a piacere. Fate appassire i peperoni per circa 10 minuti, aggiungendo dellacqua calda per favorire la cottura. Quindi scolate la carne della marinatura e aggiungetela in padella. Mescolate e aggiustate di sale e pepe se necessario. Cuocete a fuoco medio per altri 10-15 minuti. Quando la carne sar cotta unite anche i germogli di soia. Mescolate e cuocete qualche altro istante, quindi spegnete il fuoco e servite!

Conservazione
Conservate gli straccetti in frigorifero coperti con pellicola trasparente per 1 giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti
Manzo (o vitello) in fette sottili 500 gr Peperoni 1 giallo e 1 rosso Aglio 1 spicchio Germogli di soia 200 gr Birra chiara 33 cl Scalogno 1 Olio doliva extravergine q.b Sale fino q.b Pepe q.b

Consiglio
Potete arricchire il piatto aggiungendo altre verdure a vostro piacimento.

57

Secondi piatti

Insalata fredda di seppie, patate e olive

Secondi piatti

INSALATA FREDDA DI SEPPIE, PATATE E OLIVE


Linsalata solitamente un contorno fresco, ma arricchita con diversi ingredienti pu trasformarsi in un delizioso secondo piatto, come in questo caso! Morbide seppie condite con patate, scarola e radicchio per uninsalatona ricca e dal gusto unico! Preparate anche la delicata salsa al prezzemolo, per condirla e dare pi risalto al sapore del pesce e degli altri ingredienti!
DIFFICOLT COTTURA: 25 PREPARAZIONE: 20 DOSI: 6 PERSONE

Preparazione
Sciacquate le seppie sotto acqua corrente, poi con le mani staccate delicatamente la testa dal mantello Eliminate le interiora e la pelle esterna: incidete con un coltellino la parte finale del mantello, quel tanto che basta per prendere un lembo della pelle e tirate via completamente il rivestimento con le mani o aiutandovi con un coltellino; quindi realizzate dei tondini con il mantello. Cuocetele in un tegame con acqua bollente: ci vorranno circa 15 minuti. Quando saranno cotte, scolatele e fate raffreddare. Poi lavate e pelate le patate, riducetele a dadini e fatele lessare per circa 10-15 minuti in un tegame con acqua bollente, un mazzetto di rametti di prezzemolo, pepe in grani e un cucchiaio di sale grosso. Per la salsa al prezzemolo: in un recipiente alto versate lolio, il prezzemolo tritato , laceto di mele e il succo di mezzo limone filtrato. Frullate tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea. Per servire linsalata, in una ciotola versate la scarola e il radicchio tagliati a listarelle, le seppie e le patate oramai fredde e

le olive. Salate e pepate a vostro piacere e condite con la salsa al prezzemolo

Conservazione
Potete conservare linsalata in frigorifero coperta con pellicola trasparente per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti
Ingredienti per linsalata Seppie fresche 626 gr Radicchio 200 gr Olive nere di Gaeta 130 gr Patate 670 gr Sale grosso q.b Pepe in grani q.b Prezzemolo 1 ciuffo Per la salsa al prezzemolo Aceto di mele 30 ml Limone il succo di 1/2 Prezzemolo 10 gr Olio doliva extravergine q.b

Consiglio
Per questa insalata potete utilizzare anche la rucola o rendere il piatto ancora pi ricco aggiungendo altre verdure a vostro gusto.

59

Secondi piatti

Tris di polpette

Secondi piatti

TRIS DI POLPETTE
Una polpetta tira laltra, soprattutto quando se ne possono assaggiare di diversi gusti: in questa ricetta vi proponiamo un tris di assaggi per un secondo piatto davvero sfizioso! Polpette di tacchino, di pollo e di manzo che potrete servire in tavola decorandole in base al ripieno con dei semi di papavero, di sesamo e pangrattato. Un modo sfizioso per offrire la carne anche ai vostri bambini!
DIFFICOLT COTTURA: 10 PREPARAZIONE: 20 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Preparate la carne: togliete il grasso dal tacchino e riducetelo a pezzi grossi; poi private anche il petto di pollo dei filamenti di grasso, apritelo e togliete losso centrale, poi riducetelo a bocconcini. Ora passate al mixer i due tipi di carne e le fette di pancarr. Poi prendete anche il macinato e versate le carni in ciotoline diverse e aggiungete per ciascuna sale, pepe e olio a piacere, erba cipollina tritata. Dividete equamente la dose di Grana , Parmigiano e pancarr sbriciolato tra le tre ciotole e aggiungete per ciascuna 1 tuorlo. Quindi amalgamate i composti per miscelare tutti gli ingredienti, poi realizzate 18 polpette di circa 15 gr luna. Per distinguere le polpette potete rotolare quelle di pollo nei semi di sesamo, quelle di tacchino in quelli di papavero e quelle di manzo nel pangrattato. In una padella ampia scaldate un filo dolio doliva e fate appassire 1 spicchio di aglio. Quindi rosolate le polpette per qualche minuto, poche alla volta, e trasferitele su un vassoio foderato con carta assorbente. Servitele come antipasto calde o fredde!

Conservazione
Conservate le polpette in frigorifero coperte con pellicola trasparente per 1 giorno al massimo. Si possono congelare solo se avete utilizzato carne fresca, non decongelata, meglio se da crude.

Consiglio
Volete dare un tocco insolito alle polpette? Grattugiate la scorza di unarancia e aggiungetela ai tre impasti per una piacevole nota agrumata. Se poi preferite la cottura in forno, potete cuocere le polpette a 180 per circa 15 minuti.

Ingredienti (per 18 polpettine di circa 15 gr luna)


Carne di tacchino in un solo pezzo da 210 gr Petto di pollo intero da 210 gr Carne bovina trito di manzo 210 gr Grana Padano grattugiato 10 gr Parmigiano Reggiano grattugiato 10 gr 3 fette di pancarr circa 30 gr Tuorli 3 Sale e pepe q.b Olio di oliva q.b Semi di papavero, sesamo e pangrattato q.b per decorare

61

Secondi piatti

Patate golose con salsiccia e finocchietto

Secondi piatti

PATATE GOLOSE CON SALSICCIA E FINOCCHIETTO


Un secondo piatto dal gusto rustico e genuino, preparato in poco tempo e con ingredienti semplici. Le patate golose con salsiccia e finocchietto sono una pietanza sostanziosa e molto profumata da cuocere in forno per esaltarne il sapore! In poco tempo avrete patate perfettamente abbrustolite e una salsiccia succulenta, aromatizzate al rosmarino e finocchietto da accompagnare con delle fette di pane casereccio.
DIFFICOLT COTTURA: 35 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Sbucciate le patate e tagliatele a spicchi per il senso della lunghezza. Poi tagliate anche la salsiccia a pezzi, tritate i rametti di rosmarino e pestate leggermente i semi di finocchietto. Versate la salsiccia e le patate in due teglie oleate e cospargetele con il trito di rosmarino e finocchio; salate e pepate a piacere e infornate le teglie in forno statico preriscaldato a 200: le patate si cuoceranno in 35 minuti, la salsiccia in circa 20 minuti. Potete di tanto in tanto controllare la cottura e mescolare le due preparazioni, aggiungendo poca acqua alla salsiccia se necessario. Una volta pronte, sfornate e servite in un unico piatto da portata.

Conservazione
Conservate la salsiccia e le patate coperte con pellicola trasparente per 1 giorno al massimo in frigorifero. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti
Patate 1 kg Salsiccia luganega 800 gr Rosmarino un rametto Finocchietto semi q.b Sale e pepe q.b Olio extravergine doliva q.b

Consiglio
Potete servire le patate golose e la salsiccia con delle salse, come la senape o la salsa barbeque. Se preferite, potete cuocere la salsiccia anche sulla griglia.

63

Secondi piatti

Filetto di lonza in crosta di spezie su crema di patate

Secondi piatti

FILETTO DI LONZA IN CROSTA DI SPEZIE SU CREMA DI PATATE


Un filetto tenero e succulento, con una deliziosa crosticina saporita e speziata. Il filetto di lonza in crosta di spezie un secondo piatto facile da preparare e molto succulento. La morbidezza della carne, oltre al taglio, data dalla lunga marinatura in olio, paprika e un pizzico di sale. Servito su un letto di crema di patate, diventa una portata completa e davvero appetitosa!
DIFFICOLT DELLA CARNE COTTURA: 35 PREPARAZIONE: 15+ IL TEMPO DI MARINATURA DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Tagliate il filetto in 4 parti uguali, incidete il lato pi stretto di ciascun pezzo e legatelo con dello spago da cucina tuttintorno. In una ciotolina capiente versate dellolio e sciogliete dentro un cucchiaino di paprika e un pizzico di sale. Lasciate marinare la carne in questo intingolo per almeno 40 minuti. Tritate le spezie grossolanamente e aggiungete 1 cucchiaio di sale grosso. Scolate la carne dalla marinatura e passatela nel trito, poi scaldate una padella e ungetela con un po di burro: scottate i filetti 3 minuti per lato, girando la carne con delle pinze da cucina per non forarla e facendo attenzione a non bruciare la superficie. Per il pur: fate bollire le patate (potete utilizzare una pentola a pressione per dimezzare i tempi di cottura), poi pelatele, schiacciatele con il passaverdure e trasferitele in un tegame. Grattugiate la noce moscata, poi aggiungete il burro a pezzetti e il latte a filo. Mescolate fino ad ottenere un composto cremoso. Servitelo per accompagnare la carne.

Conservazione
preferibile gustare il filetto di lonza appena fatto per non perderne il sapore intenso.

Ingredienti
Filetto di lonza in un solo pezzo da 245 gr Senape gialla e nera in grani q.b Finocchietto in semi q.b Paprika in polvere (dolce o forte) 1 cucchiaino Sale grosso q.b Olio extravergine di oliva q.b Per marinare Burro q.b per cuocere Per la crema di patate Patate bianche farinose 1 kg Burro 80 gr Latte fresco 300 ml Noce moscata grattugiata q.b Sale fino q.b

Consiglio
Per un pur pi saporito potete mantecare le patate con del parmigiano grattugiato e sostituire il latte con la panna.

65

Secondi piatti

Torrette di verdure gratinate alle mandorle

Secondi piatti

TORRETTE DI VERDURE GRATINATE ALLE MANDORLE


Le torrette di verdure sono una preparazione semplice e gustosa, da preparare velocemente in forno. In pochi minuti porterete in tavola un antipasto sfizioso con strati di patate, zucchine e melanzane aromatizzati al rosmarino e cosparsi di mandorle in granella. Oltre ad essere un'idea sfiziosa da portare in tavola, le verdure presentate in questo modo sono anche perfette per i pi piccoli!
DIFFICOLT COTTURA: 10-15 PREPARAZIONE: 10 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Con una mandolina ricavate delle fettine di patate, zucchine e melanzana; quindi sminuzzate il rametto di rosmarino con il sale. Disponete le fettine di verdure su una leccarda foderata con carta da forno, poi irroratele con un filo di olio, il trito di rosmarino e la granella di mandorle. Infornate in forno modalit grill alla massima potenza per 10-15 minuti per farle abbrustolire. Poi sfornatele e componete le torrette alternando fette di patate a quelle di melanzane e zucchine e terminando con le melanzane. Servite le torrette di verdure tiepide o fredde!

Conservazione
Conservate le torrette di verdure in frigorifero per 1 giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti
Patate 2 medie Melanzana lunga 1 media Zucchine 2 piccole Mandorle granella 20 gr Rosmarino qualche rametto Sale e pepe q.b Olio extravergine di oliva q.b

Consiglio
Potete aromatizzare con del timo se preferite e arricchire le torrette con una fettina di provola affumicata che con il calore delle verdure diventer filante!

67

Sfizi e Contorni

Sfizi e Contorni

Insalata calda di radicchio, scarola e pancetta

Sfizi e Contorni

INSALATA CALDA DI RADICCHIO, SCAROLA E PANCETTA


Croccante e gustosa ma...calda! Anche linsalata pu diventare un ottimo contorno caldo per accompagnare secondi di carne o pesce. Molti tipi di insalata infatti, come la scarola e il radicchio trevisano, hanno una consistenza ideale anche per essere saltate in padella. In questa ricetta per rinforzare linsalata abbiamo aggiunto dei pistacchi che danno ancora pi croccantezza e sapidit al contorno.
DIFFICOLT COTTURA: 02 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per preparare linsalata calda, lavate il radicchio e la scarola sotto acqua corrente, poi sfogliatele e tagliatele grossolanamente. In una padella scaldate un filo dolio e fate saltare la pancetta tesa tagliata a striscioline. Dopo qualche minuto aggiungete le due insalate, mescolate e aggiustate di sale e pepe. Fate appassire leggermente perch linsalata cuocia ma rimanga croccante. Unite anche i pistacchi sgusciati, mescolate e cuocete ancora qualche minuto. Quindi spegnete il fuoco e servite linsalata calda.

Conservazione
Si consiglia di gustare questa insalata al momento e si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti
Pancetta tesa in fette sottili 70 gr Radicchio trevisano 350 gr Scarola insalata 390 gr Pistacchi sgusciati 45 gr Olio doliva extravergine q.b Sale fino q.b Pepe q.b

Consiglio
Potete arricchire linsalata come preferite, con altre verdure di stagione saltate in padella ad esempio oppure con pinoli e uvetta se gradite un contrasto dolce.

70

Sfizi e Contorni

Polpette di fave e pecorino

Sfizi e Contorni

POLPETTE DI FAVE E PECORINO


Fave e pecorino! Ununione inscindibile per la buona tradizione gastronomica laziale. In questa ricetta vi proponiamo un modo diverso per gustare il delicato legume e questo tipo di formaggio saporito: le polpette di fave e pecorino sono un ottimo modo per stuzzicare il palato dei vostri amici come aperitivo. Un morbido ripieno con fave fresche, pecorino grattugiato, uova e basilico viene panato e fritto. Se preferite una versione pi light, potete anche cuocere le polpette in forno!
DIFFICOLT COTTURA: 05 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per preparare le polpette di fave iniziate a sgusciare le fave fresche. Poi da una pagnotta di pane ricavate la mollica necessaria alla ricetta e grattugiate il pecorino. Dopodich versate nel mixer le fave, la mollica di pane, il pecorino grattugiato, le foglie di basilico e le uova. Azionate le lame per ottenere una purea omogenea. Quindi mettete limpasto in una ciotolina e formate delle palline aiutandovi con due cucchiai. Poi sbattete le uova che serviranno per la panatura e in altre due ciotoline versate la farina e il pangrattato. Quindi passate le palline di impasto prima nella farina, poi nelluovo e infine nel pangrattato. Quando avrete impanato tutte le polpette, scaldate abbondante olio di semi in un tegame capiente e controllate con il termometro da cucina che lolio non superi la temperatura di 180. Friggete poche polpette alla volta per non abbassare eccessivamente la temperatura dellolio. Quindi scolatele con una schiumarola e adagiatele su un vassoio foderato con carta assorbente. Servite le vostre

polpette di fave e pecorino calde, ma saranno sfiziose anche fredde!

Conservazione
Le polpette di fave sono ottime se consumate appena fritte. Si possono conservare in frigorifero per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti (per circa 25 polpette da 35 gr luna)


Fave 500 gr (sgranate) Pecorino grattugiato 220 gr Aglio 1 spicchio Pane (mollica) 110 gr Uova 3 medie Sale fino q.b Pepe q.b Olio di semi per friggere q.b Basilico qualche fogliolina Per la panatura Farina tipo 00 q.b Pangrattato q.b Uova 2

Consiglio
Se preferite potete cuocere le polpette in forno, a 180 per circa 10-15 minuti. Potete regolarvi meglio su tempi e temperatura provando a cuocere una o due polpette!

72

Sfizi e Contorni

Palline di patate e mozzarella

Sfizi e Contorni

PALLINE DI PATATE E MOZZARELLA


Rotonde, golose, saporite e filanti! Tutto questo racchiuso in tante palline di patate con un cuore di mozzarella. Ideali come aperitivo, le palline di patate sono veloci da preparare e talmente sfiziose che una tira laltra! Una valida alternativa alle classiche crocchette, da realizzare con una qualit di patate farinosa o rossa in modo che rimangano compatte durante la frittura. Per fare ancora pi in fretta, potete bollire le patate con la pentola a pressione, sar ancora pi semplice realizzarle.
DIFFICOLT COTTURA: 10 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Fate cuocere le patate in un tegame con acqua bollente (o nella pentola a pressione) e quando saranno cotte pelatele. Passatele al passaverdure per raccoglierle in una ciotolina. Aggiungete il sale, il pepe a piacere e la noce moscata grattugiata. Poi versate anche i due tuorli e il pecorino grattugiato. Mescolate il composto con una forchetta, poi prendetene circa 20 gr e create dei dischi con un incavo al centro in cui inserire una mozzarellina. Richiudete formando una pallina e passatela nelluovo sbattuto e nel pangrattato. Quindi friggete le palline di patate con il cuore di mozzarella in abbondante olio di semi portato alla temperatura di 160-180, poche alla volta in modo da non abbassare troppo la temperatura dellolio. Quando saranno ben dorate, trasferitele su un vassoio ricoperto con carta assorbente e servitele calde o tiepide!

Conservazione
Conservate le palline di patate e mozzarella in frigorifero per 1 giorno al massimo e poi scaldatele in forno prima di servirle. Potete congelare le palline di patate e mozzarella da crude.

Ingredienti (per 20 palline)


Patate farinose 1 kg Mozzarelline 20 bocconcini Tuorli di 2 uova medie Pepe macinato q.b Sale fino q.b Pecorino grattugiato 100 gr Noce moscata grattugiata cucchiaino Per panare e friggere Olio di semi di arachide q.b Pangrattato q.b Uova 2 medie Pepe q.b

Consiglio
Realizzate le palline di patate con il cuore che preferite, sostituendo la mozzarella con la provola oppure variando il ripieno, ad esempio con dadini di prosciutto cotto!

74

Sfizi e Contorni

Panzerottini di verdure

Sfizi e Contorni

PANZEROTTINI DI VERDURE
State preparando una serata tra amici con la pizza o focacce come piatto forte? Allora i panzerottini ripieni di verdure sono uno sfizio ideale! Morbidi e fragranti, realizzati con un impasto di pasta di pane fatta lievitare per almeno un paio dore. Allinterno scoprirete tante gustose verdure e un cuore filante di provola!
DIFFICOLT DELLIMPASTO COTTURA: 30 PREPARAZIONE: 25 + IL TEMPO DI RIPOSO DOSI: 6 PERSONE

Preparazione
Per limpasto: mescolate acqua e latte tiepidi e fate sciogliere lo zucchero, il sale e il lievito di birra disidratato. Mescolate bene con un cucchiaio e tenete il tutto da parte. In una ciotola capiente mettete la farina e il burro ammorbidito a pezzi, aggiungete il composto di latte e lolio extravergine di oliva. Impastate con le mani fino a quando gli ingredienti si saranno amalgamati, poi trasferite l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo fino ad ottenere un impasto morbido, omogeneo e liscio. Formate una panetto di impasto, ponetelo in una ciotola, copritela con la pellicola e lasciatela lievitare a temperatura ambiente per almeno 2 ore, cos limpasto raddoppier di volume. Per il ripieno: mondate e riducete a dadini le carote, le zucchine e i funghi e affettate finemente il cipollotto. Fate soffriggere questultimo con un filo dolio, poi aggiungete le carote e i pomodorini. Sbriciolate la maggiorana e versate anche le zucchine e i funghi. Fate stufare le verdure 10-15 minuti,aggiungendo poca acqua calda se necessario. Una volta cotte spegnete il fuoco e fate intiepidire.

Riprendete limpasto, stendetelo dello spessore di qualche millimetro, ricavate 12 dischi con un coppapasta di 10 cm di diametro. Farcite la met dei dischi con le verdure e un cubetto di provola. Quindi chiudeteli a mezzaluna e spennellateli con luovo sbattuto. Decorate il bordo con i rebbi di una forchetta e ponete i panzerottini su una leccarda foderata con carta da forno. Cuocete in forno statico a 240 per 10-12 minuti.

Ingredienti (per 12 panzerottini)


Acqua 65 gr Farina tipo 0 250 gr Latte 65 gr Burro 30 gr Lievito di birra secco 5 gr (oppure fresco 15 gr) Olio extravergine di oliva 20 gr Sale 5 gr Zucchero 1 cucchiaino Uovo 1 per spennellare Per il ripieno Carote 1 Zucchine 1 Cipollotti 1 Funghi Champignon 80 gr Provola 40 gr Pomodorini ciliegino 120 gr Grana grattugiato 10 gr Maggiorana 2 rametti

Conservazione
Conservate i panzerottini sotto una campana di vetro. Le verdure cotte si possono conservare in frigorifero coperte con pellicola trasparente. Limpasto si pu congelare dopo la lievitazione. Alloccorrenza si pu scongelare in frigorifero e far rinvenire a temperatura ambiente prima di utilizzarlo. Potete congelare i panzerotti cotti solo se avete utilizzato ingredienti freschi non decongelati.

Consiglio
Volete creare un ripieno alternativo? Cosa ne dite di prosciutto e scamorza o pomodoro e mozzarella? Potete spennellare i panzerottini cotti con dellacqua e spolverizzarli con semi di papavero e sesamo per differenziare i ripieni!

76

Sfizi e Contorni

Palline fritte al Grana

Sfizi e Contorni

PALLINE FRITTE AL GRANA


La pasta choux una delle preparazioni francesi pi leggere e delicate che ci siano: acqua, burro, farina e uova. Il risultato di questo morbido impasto sono tanti deliziosi bign dolci se si usa lo zucchero, salati se si usa il formaggio come proponiamo in questa ricetta. Piccole palline di pasta choux da friggere per gustarle da sole o magari accompagnate da una crema salata!
DIFFICOLT COTTURA: 10 PREPARAZIONE: 20 DOSI: 10 PERSONE

Preparazione
Versate il burro in un tegame capiente, accendete il fuoco dolce e aggiungete lacqua e quando sar sciolto versate la farina mescolando perch si formi un impasto unico. Togliete il tegame dal fuoco e trasferite il composto in una ciotola con la frusta a foglia. Quindi versate un uovo alla volta facendo incorporare il precedente prima di continuare (se usate uova grandi potete regolarvi se aggiungerne solo tre). Poi versate il Grana e la fontina grattugiati. Quando limpasto sar pronto trasferitelo in una sac--poche a bocchetta liscia piuttosto grande. Scaldate abbondante olio di semi in un tegame capiente e portatelo ad una temperatura massima di 170. Quindi ponete la sac--poche sul bordo del tegame e schiacciate per far fuoriuscire un po di impasto, tagliate con le forbici per farlo cadere nellolio bollente: dovranno essere circa 30 palline. Friggetene poche alla volta per non abbassare la temperatura dellolio. Scolatele quando saranno dorate e ponetele su un vassoio rivestito di carta assorbente. Servite le palline tiepide o fredde!

Conservazione
Potete conservare le palline di grana in un contenitore di latta per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Potete gustare le palline fritte di Grana da sole oppure farcirle a vostro gusto, ad esempio con una crema di Philadelphia e prosciutto cotto!

Ingredienti (per circa 30 palline)


Farina tipo 00 150 gr Burro 50 gr Acqua 300 gr Uova medie 4 Fontina 70 gr Formaggio Grana grattugiato 90 gr

78

Sfizi e Contorni

Tris di creme e crostini

Sfizi e Contorni

TRIS DI CREME E CROSTINI


Il pane bruscato la fine del mondo! In questa ricetta lo proponiamo abbinato a tre diverse creme con cui potrete realizzare colorati crostini per un grazioso aperitivo: una crema di barbabietole, una delicata spuma di patate e fave secche e per finire una golosa crema al salmone affumicato. Qual la vostra preferita?
DIFFICOLT COTTURA: 50 PREPARAZIONE: 25 TEMPO DI AMMOLLO DELLE FAVE DOSI: 4 -6 PERSONE

Preparazione
Per la crema di fave: mettete in ammollo per almeno 2 ore le fave secche. Poi filtrate lacqua di vegetazione e cuocetele per almeno 20 minuti in una casseruola con acqua che le copra a filo, sale a piacere e rosmarino. Una volta cotte frullatele e trasferite la crema in una ciotolina. Per la crema di barbabietole: in una padella versate un filo dolio e uno spicchio daglio e fate saltare le patate a cubetti; dopo 5 minuti aggiungete le barbabietole a dadini; salate e pepate a piacere e aggiungete uno o pi mestoli di brodo vegetale (oppure acqua calda). Fate cuocere per almeno 20 minuti, poi spegnete il fuoco. Frullate le barbabietole e le patate e mettetele da parte. Per la crema al salmone: frullate il salmone affumicato con la Philadelphia e aggiungete lerba cipollina tritata. Tagliate la baguette a fette oblique, spennellatele con un emulsione di olio sale e pepe e fatele tostare le fettine di baguette in forno a con modalit grill a 220 per 5-10 minuti fino a quando saranno dorati da

entrambe i lati. Spalmate i crostini alternando le tre creme e serviteli tiepidi o freddi!

Conservazione
Conservate le creme coperte con pellicola trasparente per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Ingredienti (per12 crostini)


Pane baguette 1 Fave secche 50 gr Barbabietole 150 gr Patate 50 gr Philadelphia classico70 gr Salmone affumicato 100 gr7 Brodo vegetale 400 ml Pepe macinato q.b Aglio 1 Sale fino q.b

Consiglio
Se preferite, potete sostituire la Philadelphia con la ricotta e se preferite scaldate il pane su una padella antiaderente, rigirando le fette di tanto in tanto.

80

Sfizi e Contorni

Pain perdu salato

Sfizi e Contorni

PAIN PERDU SALATO


Il pain perdu un piatto, molto diffuso nei paesi francofoni, ideato per recuperare il pane raffermo: si tratta di fette intinte in una pastella fatta con uova, zucchero e latte e dorate in padella con del burro fuso, servite a colazione con marmellata o frutta. In questa versione salata lo proponiamo servito con una crema a base di formaggio Brie e deliziose fettine di pancetta tesa leggermente abbrustolite. Una preparazione sfiziosa ideale come aperitivo o secondo piatto originale!
DIFFICOLT COTTURA: 15-20 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Tagliate il brie a pezzi e fatelo cuocere brevemente in padella, quindi frullatelo con 2 cucchiai di latte. In unaltra padella saltate le fettine di pancetta tesa con 1 noce di burro. Prendete la baguette e ricavatene 8 fette da 16 gr luna. Poi passatele nelluovo sbattuto con 1 cucchiaio di latte. Saltate le fette di pane con una noce di burro. Quindi nel piatto da portata versate la crema di formaggio brie, ponete il pane, una fettina di pancetta tesa e unaltra fetta di pane con dellaltra pancetta. Realizzate anche le altre porzioni di pain perdu salato e servite caldo o tiepido.

Conservazione
Si consiglia di consumare la preparazione appena fatta. Si pu conservare coperta a temperatura ambiente per 1 giorno.

Ingredienti
Baguette o pane raffermo 130 gr Formaggio Brie 100 gr Pancetta tesa 100 gr (8 fette sottili) Burro 2 noci Latte 3 cucchiai Uova 1

82

Dolci

Dolci

Millefoglie con ricotta e frutti di bosco

Dolci

MILLEFOGLIE CON RICOTTA E FRUTTI DI BOSCO


La millefoglie uno dei dessert pi classici e golosi e in questa versione lo proponiamo in formato mini con una farcitura alla ricotta e cioccolato gianduia. Il massimo della dolcezza racchiuso in fragranti rettangoli di pasta sfoglia che potrete riempire con una morbida crema ottenuta con gianduia fuso, ricotta e frutti di bosco che doneranno un tocco di freschezza alla preparazione. Semplici da realizzare, questi millefoglie sono il dolce ideale se siete alla ricerca di piccole delizie raffinate nel gusto e nella presentazione!
DIFFICOLT COTTURA: 10 PREPARAZIONE: 20 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per preparare la millefoglie, prendete il rotolo di pasta sfoglia, spennellatela con un uovo sbattuto e ponetela su una leccarda rivestita con carta da forno. Quindi cuocete in forno statico preriscaldato a 180 per circa 10 minuti fino a quando non sar dorata. Sfornatela e fatela raffreddare su una gratella. Intanto preparate la crema al cioccolato: setacciate la ricotta passandola in un colino a maglie strette, poi versate la panna in un pentolino, fatela scaldare e aggiungete il cioccolato gianduia a pezzi per farlo sciogliere. Quando sar pronto, versatene una parte nella ciotolina con la ricotta, mescolate con una frusta e poi appoggiate la ciotolina in una ciotola pi grande dove avrete versato del ghiaccio, servir a raffreddare la crema senza incidere sulla consistenza. Prendete una frusta elettrica e lavorate la crema di ricotta al cioccolato, mentre versate il gianduia fuso rimasto. Lavorate con le fruste fino ad ottenere un composto omogeneo poi trasferitelo

in una sac--poche con bocchetta a stella. Tagliate il foglio di pasta sfoglia in 9 rettangoli da 10x8,5 cm e componete la millefoglie: uno strato di sfoglia, uno di crema e qualche frutto di bosco. Poi ricoprite con un altro rettangolo di sfoglia e ripetete la stessa operazione, terminando poi con la sfoglia. Potete guarnire con un ciuffo di crema, qualche frutto di bosco e una spolverata di zucchero a velo.

Ingredienti
Pasta sfoglia 1 foglio rettangolare da 230 gr Ricotta di vaccina 300 gr Cioccolato gianduia 300 gr Ghiaccio q.b Panna fresca liquida 100 gr Uovo 1 per spennellare Per guarnire Frutti di bosco q.b Zucchero a velo per spolverare q.b

Conservazione
Conservate la millefoglie in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico per 1 giorno al massimo Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Potete farcire la millefoglie anche con pezzetti di cioccolato oppure creare degli strati alternati ad esempio con panna montata.

85

Dolci

Dessert di mascarpone e cioccolato con granola

Dolci

DESSERT DI MASCARPONE E CIOCCOLATO CON GRANOLA


Un dessert al cucchiaio che unisce due sapori in un solo assaggio: una crema al mascarpone aromatizzata alla vaniglia e una al cioccolato fondente. Una coppa bigusto da gustare da sola oppure con dei biscotti semplici, come le lingue di gatto. Per dare un tocco di croccantezza, potete aggiungere della granola, ovvero muesli croccante e mix di cereali che potrete scegliere a vostro gusto!
DIFFICOLT COTTURA: 02 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per la crema alla vaniglia: mettete in ammollo la colla di pesce in acqua molto fredda per 10 minuti; poi strizzatela e scioglietela in 30 ml di panna leggermente scaldata. In una ciotolina lavorate il mascarpone con lo zucchero a velo e aggiungete i semi di mezza bacca di vaniglia. Quindi unite la panna in cui avete sciolto al colla di pesce e mescolate. A parte montate la restante panna ben ferma e incorporatela al mascarpone mescolando con una spatola dallalto verso il basso. Coprite con pellicola trasparente a contatto e riponete in frigorifero a rassodare. Per la crema al cioccolato: mettete in ammollo la colla di pesce in acqua molto fredda per 10 minuti; poi strizzatela e scioglietela in 30 ml di panna leggermente scaldata. In una ciotolina lavorate il mascarpone con lo zucchero a velo poi aggiungete il cioccolato precedentemente fuso. Quindi unite la panna in cui avete sciolto al colla di pesce e mescolate.

A parte montate la restante panna ben ferma e incorporatela alla crema mescolando con una spatola dallalto verso il basso. Coprite con pellicola trasparente a contatto e riponete in frigorifero a rassodare. Componete le coppe, versando con la sac--poche un ciuffo di crema alla vaniglia, uno strato di granola, uno di crema al cioccolato e di nuovo granola e crema alla vaniglia. Guarnite a piacere i vostri dessert!

Ingredienti
Per la crema alla vaniglia Mascarpone 370 gr Panna 150 gr Colla di pesce 6 gr Zucchero a velo 75 gr Vaniglia bacca Per la crema al cioccolato Cioccolato fondente 70 gr Per decorare Granola 50 gr

Conservazione
Conservate i dessert di mascarpone e cioccolato in frigorifero per 1-2 giorni.Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Potete decorare questi dessert anche con delle meringhe sbriciolate!

87

Dolci

Creme brule al limone

Dolci

CREME BRULE AL LIMONE


La creme brule un dessert di origine francese molto apprezzato e decisamente raffinato. In questa ricetta proponiamo una variante limone, che dona una nota di freschezza a questo delicato dolce al cucchiaio. E come ultimo tocco prima di gustare la creme brul, cospargetela di zucchero semolato o di canna e fatela caramellare sotto il grill!
DIFFICOLT COTTURA: 12 (COTTURA IN PADELLA E IN FORNO) PREPARAZIONE: 15 DOSI: 6 PERSONE

Preparazione
Preriscaldate il forno statico a 180. Versate poi in un tegame il latte aggiungete la scorza di un limone quindi portate lentamente ad ebollizione. Nel frattempo ponete i rossi duovo e lo zucchero in una ciotola e mischiate gli ingredienti delicatamente con un mestolo di legno, senza sbatterli o formare schiuma. Quando il latte bollir spegnete il fuoco, versate lentamente a filo il composto caldo sui tuorli mescolando continuamente fino a che il composto non sar diventato omogeneo. Grattugiate direttamente nella crema la scorza dellaltro limone, mescolate poi filtrate tutto il composto con un colino. A questo punto preparate sei cocottine da forno monoporzione da 150 ml luna e versatevi il composto filtrato. Poi procedete con la cottura in forno a bagnomaria: disponetele in una teglia contenente dellacqua che dovr ricoprire per 1/3 la superficie esterna delle pirofile e infornate per circa 50-60 minuti a 180.

Quando la superficie della creme brule sar compatta e dorata togliete le pirofiline dal forno e lasciatele intiepidire. Cospargete poi la superficie con lo zucchero semolato (10) e caramellizzatela rimettendo le creme brule nel forno in modalit grill al massimo per qualche minuto. Non appena si sar formata la crosticina dorata in superficie, la vostra creme brule pronta per essere servita.

Ingredienti (per 6 cocottine da 150 ml luna)


Tuorli 8 medi Panna fresca liquida 500 ml Limoni 2 non trattati Latte 125 ml Zucchero 130 gr Zucchero semolato 130 gr " + q.b. per caramellare

Conservazione
Conservate la creme brule in frigorifero per 1-2 giorni coperta con pellicola trasparente. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Per aromatizzare la creme brule potete sostituire lo zucchero normale con quello di canna e se volete prepararla in anticipo potete conservarla in frigorifero e caramellarla poco prima di servirla.

89

Dolci

Cremoso di fragole con crumble ai pistacchi

Dolci

CREMOSO DI FRAGOLE CON CRUMBLE AI PISTACCHI


I maltagliati al pesto di maggiorana sono un primo piatto particolare, molto semplici Un dessert al cucchiaio, raffinato ed elegante da presentare in deliziose monoporzioni per i vostri ospiti. In pi se semplice da preparare, il gioco fatto! Il cremoso alle fragole vi conquister con la sua morbidezza e il suo sapore intenso. Per donare a questa delizia una nota croccante... una spolverata di fragrante crumble ai pistacchi, perfetto per smorzare delicatamente la dolcezza del cremoso alla fragola!
DIFFICOLT COTTURA: 20-25 PREPARAZIONE: 15 DOSI: 8 PERSONE

Preparazione
Frullate le fragole, private del picciolo verde, con un cucchiaio di limone e uno di acqua, poi mettete la purea ottenuta da parte. Dedicatevi alla crema: in una ciotolina versate dell'acqua fredda e ammollate la colla di pesce per almeno 10 minuti, mentre in un pentolino versate la panna e la scorza di mezzo limone. Scaldate la panna che dovr raggiungere la temperatura di 84, sfiorando il bollore. Sbattete a parte le uova con lo zucchero e quando la panna avr raggiunto la temperatura indicata aggiungetele mescolando con una spatola per amalgamare i due composti. Continuate a mescolare per qualche minuto, poi spegnete il fuoco: versate la purea di fragole nella crema e mescolate. A questo punto strizzate il foglio di colla di pesce e unitelo alla crema, mescolando con un cucchiaio di legno fino a quando non si sar completamente sciolto. Ora che la crema pronta, trasferitela in piccoli bicchierini.

Per il crumble: tritate i pistacchi per ottenere una granella da aggiungere alla farina setacciata e allo zucchero di canna. Unite anche il burro freddo a pezzetti e un pizzico di sale: lavorate velocemente il composto con la punta delle dita. Quindi sbriciolate il composto su una teglia foderata con carta da forno e cuocete in forno statico preriscaldato a 180 per circa 15 minuti (se forno ventilato 160 per 5-10 minuti). Una volta cotto, sfornate il crumble e fatelo raffreddare prima di sbriciolarlo su ciascun bicchierino e servire il vostro cremoso alle fragole.

Ingredienti (per 8 bicchierini)


Fragole 250 gr Panna fresca liquida 250 gr Zucchero 200 gr Uova 3 medie Colla di pesce 5 gr Limone, la scorza di 1/2 + 1 cucchiaio di succo Per il crumble Farina 00 50 gr Burro freddo 30 gr Zucchero di canna 40 gr Sale 1 pizzico Pistacchi 30 gr

Conservazione
Potete conservare il cremoso alle fragole in frigorifero coperto con pellicola trasparente per 2-3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Potete preparare il cremoso aggiungendo alle fragole i frutti di bosco oppure variando con la frutta che preferite. Per variare anche il gusto del crumble, potrete realizzarlo con grandella di nocciole o di mandorle!

91

Dolci

Crostata di pere con frolla al cacao DI MAGGIORANA

Dolci

CROSTATA DI PERE CON FROLLA AL CACAO


Cioccolato e pere: un binomio sempre vincente! In questo dessert sono combinati insieme a formare una deliziosa crostata di frolla al cioccolato farcita con uno strato di golosa crema pasticcera. Per guarnire, tante fette sottili di pere spennellate con della marmellata di albicocche. Un trionfo di dolcezza e morbidezza per un fine pasto raffinato e goloso o per una merenda sfiziosa.
DIFFICOLT COTTURA: 40 DELLA FROLLA IN FRIGORIFERO PREPARAZIONE: 30 + IL TEMPO DI RIPOSO DOSI: 8-10 PERSONE

Preparazione
Per la frolla: realizzate la sabbiatura frullando la farina setacciata, il cacao, lo zucchero a velo e il burro freddo a cubetti. Formate una fontana su un piano di lavoro e versate al centro i tuorli: impastate energicamente con le mani fino ad ottenere un impasto compatto ed elastico. Formate un panetto di pasta e avvolgetelo nella pellicola; riponetelo in frigorifero per almeno 30 minuti. Per la crema: in una casseruola versate i tuorli e lo zucchero, sbatteteli con una frusta; versate il latte a filo, unite i semi di una bacca di vaniglia e la farina setacciata, accendete il fuoco basso e cuocete la crema fino a quando si sar addensata, mescolando sempre con un cucchiaio di legno. Ci vorranno circa dieci minuti In una ciotola lavorate a crema i tuorli con lo zucchero, poi unitea filo un terzo del latte tiepido contenuto nella casseruola continuando a mescolare e incorporate la farina setacciata, poco alla volta. Eliminate la mezza bacca di vaniglia rimasta nel latte e versate il composto di uova, farina, zucchero e latte nella stessa casseruola.

Portate ad ebollizione a fuoco lento, mescolando frequentemente e lasciate sobbollire per addensare. Infine versate a filo il mezzo bicchiere di latte freddo tenuto da parte, mescolando di tanto in tanto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Ora stendete la frolla con un mattarello formando un disco di mezzo cm di spessore. Imburrate una teglia di 27 cm di diametro e stendete il disco di frolla eliminando il bordo in eccesso. Poi farcite con la crema aiutandovi con una sac--poche, guarnite con le fettine di pere tagliate per il senso della lunghezza e disposte a raggiera. Poi spennellate la superficie con la confettura di albicocche stemperata per renderla pi liquida e cuocete la crostata a 180 per 40 minuti (160 per 30-35 min se forno ventilato).

Ingredienti (per una tortiera di 27 cm di diametro)


Per la frolla al cacao Farina tipo 00 300 gr Cacao in polvere amaro 30 gr Burro 150 gr + q.b per imburrare la teglia Zucchero a velo 130 gr Tuorli 3 Per la crema pasticcera Latte 250 gr Vaniglia bacca Farina tipo 00 (o maizena) 25 gr Tuorli 3 Zucchero 75 gr Per guarnire Pere Abate 2 Confettura 3 cucchiai

Conservazione
Conservate la crostata di pere in frigorifero per 2-3 giorni al massimo.

Consiglio
Se preferite, potete aromatizzare la crema pasticcera al limone mettendo in infusione nel latte la scorza di mezzo limone al posto della bacca di vaniglia.

93

Dolci

Plumcake con mandorle, albicocche e semi di papavero

Dolci

PLUMCAKE CON MANDORLE, ALBICOCCHE E SEMI DI PAPAVERO


Profumato e aromatico, ideale per la colazione: cosa c di meglio di un goloso plumcake per coccolarsi al risveglio? Questa ricetta prevede nellimpasto laggiunta di albicocche, mirtilli secchi e semi di papavero che lo rendono morbido, goloso e colorato! Dopo averlo cotto e fatto raffreddare, guarnitelo con della glassa allacqua prima di servirlo, per renderlo ancora pi scenografico!
DIFFICOLT COTTURA: 60 PREPARAZIONE:25 DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Mettete in ammollo le albicocche e i mirtilli secchi in due ciotoline diverse. In unaltra ciotola lavorate con le fruste il burro con lo zucchero e aggiungete le uova, una alla volta. Poi versate anche la scorza di limone grattugiata e i semi di papavero. Continuate a lavorare il composto fino ad ottenere una crema omogenea. Unite poco alla volta anche la farina setacciata con il lievito, la farina di mandorle e un pizzico di sale. Aggiungete allimpasto anche la frutta ammollata, strizzata, tagliata a pezzetti e infarinata leggermente perch in cottura non vada sul fondo. Quindi versate il composto in uno stampo di 26x10 cm rivestito con carta da forno e cuocete in forno statico preriscaldato a 180 per 1 ora (160 per 50 minuti se forno ventilato). Poi sfornatelo e lasciatelo raffreddare, quindi sformatelo su una gratella e cospargetelo con la glassa ottenuta aggiungendo allo zucchero a velo un cucchiaino di acqua calda alla volta e mescolando fino ad ottenere un composto fluido.

Conservazione
Conservate il plumcake sotto una campana di vetro per 2-3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Per farcire il plumcake potete scegliere la frutta secca che preferite e sostituire i semi di papavero con gocce di cioccolato, meglio se infarinate prima di essere aggiunte poco prima di infornare.

Ingredienti (per uno stampo da 26x11 cm)


Farina tipo 00 250 gr Farina di mandorle 50 gr Burro 250 gr Lievito 1 bustina Limoni la scorza di 1 Sale 1 pizzico Uova 5 medie Zucchero semolato 250 gr Latte 60 gr Mirtilli secchi 80 gr Albicocche secche 100 gr Semi di papavero q.b Per la glassa: Zucchero a velo 150 gr Acqua calda q.b

95

Dolci

Palmette di sfoglia

Dolci

PALMETTE DI SFOGLIA
Piccole delizie di pasta sfoglia per una merenda veloce e appetitosa! Le palmette di sfoglia sono semplici da preparare. Baster arrotolare dalla due estremit il rotolo di pasta sfoglia, spolverizzato con semi di papavero, ed il gioco fatto. Per ottenere la classica forma a palmetta, sar sufficiente tagliare dei rotolini dal filoncino di pasta sfoglia e infornarle per pochi minuti! Siete pronti per questa golosa merenda?
DIFFICOLT IN FRIGORIFERO COTTURA: 15 PREPARAZIONE: 20 + 30 MINUTI DI RIPOSO DOSI: 6-8 PERSONE

Preparazione
In un pentolino portate a bollore lacqua con lo zucchero mescolando con un cucchiaio di legno. Una volta pronto lo sciroppo, spennellate la superficie della pasta sfoglia. Cospargete la superficie con i semi di papavero, quindi arrotolate la sfoglia come fosse una pergamena arrotolando verso il centro le due estremit. Rivestite il rotolo con pellicola trasparente e ponetelo in frigorifero per almeno 30 minuti. Poi togliete la pellicola e tagliatelo a fettine di circa 1,5 cm di spessore, dovranno risultare circa 16 palmette. Ponetele su una leccarda foderata con carta da forno e spennellatele con lo sciroppo rimasto. Cuocete in forno statico preriscaldato a 200 per 15 minuti (a 180 per 10 minuti se forno ventilato). Poi sfornatele e servitele come merenda sfiziosa!

Conservazione
Conservate le palmette di sfoglia sotto una campana di vetro o in un contenitore di latta per 2-3 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Potete scegliere di farcire la sfoglia anche con un velo di confettura, oppure volete una versione salata? Farcite le palmette con una crema al formaggio o alle verdure!

Ingredienti
Ingredienti per circa 16 palmette Pasta sfoglia 1 rettangolo da 230 gr Acqua 50 gr Semi di papavero 7-8 cucchiai Zucchero semolato 100 gr

97

Dolci

Pie alle nocciole e cacao

Dolci

PIE ALLE NOCCIOLE E CACAO


Un morbido guscio di pasta brise in cui si nasconde un ripieno cremoso di mou e nocciole tritate. Questa pie alle nocciole e cacao una vera rivelazione di sapori e prepararla semplicissimo. La brise fatta in casa si prepara in pochi minuti, cos come la crema mou: bisogner solo prestare attenzione alla temperatura di cottura e munirsi di un termometro per alimenti. E dopo aver cotto la torta, scoprite come realizzare la decorazione con le nocciole caramellate!
DIFFICOLT PASTA BRIS COTTURA: 40 DOSI: 4 PERSONE PREPARAZIONE: 25 + IL RIPOSO DELLA

Preparazione
Per preparare la pasta brise: mettete nel frullatore la farina, il burro a pezzi freddo di frigo, un pizzico di sale e frullare il tutto fino ad ottenere un composto dall'aspetto sabbioso e farinoso. Disponete il composto ottenuto su una superficie fredda nella classica forma a fontana ed impastate il tutto velocemente aggiungendo poco alla volta l'acqua fredda fino ad ottenere un impasto compatto, sodo ed abbastanza elastico. Una volta pronta, avvolgete la vostra pasta brise in un foglio di pellicola da cucina e lasciatela riposare in frigo per almeno 40 minuti. Per il ripieno: tritate le nocciole, versatele in una ciotolina e unite il cacao amaro setacciato. In un tegame scaldate lacqua con lo zucchero e portate ad ebollizione (non deve superare i 175); aggiungete a questo punto il burro e mescolate per farlo sciogliere, poi versate la panna fresca continuando a mescolare. Versate il mou ancora caldo sulle nocciole tritate e mescolate con un cucchiaio di alluminio. Dividete il panetto di pasta brise e stendete due dischi di circa mezzo centimetro; adagiatene uno su una

teglia di 28 cm di diametro precedentemente imburrata. Eliminate i bordi in eccesso e farcite con la crema al mou e nocciole. Poi coprite con un altro disco di pasta brise e praticate dei taglietti a raggiera al centro della torta e intorno perch in cottura si apra leggermente. Spennellate con un uovo sbattuto e infornate in forno statico preriscaldato a 180 per 40 minuti (160 per 30 minuti se forno ventilato).

Ingredienti (per una tortiera di 28 cm di diametro)


Per la bris Farina tipo 00 400 g Burro 200 g Acqua ghiacciata 140 ml Sale 1 pizzico Per il ripieno al mou ! e nocciole Zucchero semolato 350 gr Panna 250 gr Cacao amaro in polvere 20 gr Acqua 200 gr Burro 20 gr Nocciole 300 gr Uovo 1 per spennellare Per decorare Nocciole intere 8 Zucchero semolato 200 gr Acqua 75 ml

Conservazione
Conservate la pie sotto una campana di vetro per 2-3 giorni. Il panetto di pasta brise si pu congelare, cos come la torta cotta e raffreddata completamente.

Consiglio
Volete decorare la torta? Preparate il caramello sciogliendo a fuoco dolce 200 gr di zucchero e 75 gr di acqua (la temperatura dovr oscillare tra i 166 e i 175). Infilzate le nocciole con degli stuzzicadenti e immergetele nel caramello; poi incastrate gli stuzzicadenti in in modo che le nocciole siano sospese e il caramello coli e si cristallizzi. Poi staccate gli stuzzicadenti e posizionate le nocciole sulla pie.

99

Dolci

Tartellette ciliegie e gianduia

Dolci

TARTELLETTE CILIEGIE E GIANDUIA


Volete stupire i vostri amici con un dolce da fine pasto deffetto? Iniziate a mettere le mani in pasta per preparare la frolla! Sar la base delle tartellete, questo delizioso dessert monoporzione con un ripieno cremoso di cioccolato gianduia. Per dare una nota acidula in contrasto, vengono aggiunte le amarene. La cottura alla cieca vi permetter di cuocere perfettamente la base di frolla prima di farcire e servire le vostre tartellette!
DIFFICOLT COTTURA: 25 PREPARAZIONE: 20+ IL TEMPO DI RIPOSO DELLA FROLLA E DELLE TARTELLETTE IN FRIGORIFERO DOSI: 4 PERSONE

Preparazione
Per la frolla: realizzate la sabbiatura frullando nel mixer la farina setacciatalo zucchero a velo ed il burro freddo a cubetti. Formate una fontana su un piano di lavoro e versate al centro il tuorlo: impastate energicamente con le mani fino ad ottenere un impasto compatto ed elastico. Formate un panetto di pasta e avvolgetelo nella pellicola; riponetelo in frigorifero per almeno 30 minuti. Poi stendete la frolla spessa circa mezzo centimetro e ricavate 4 tartellette con stampini di 10 cm di diametro. Adagiate i dischi negli stampi imburrati e infarinati ed eliminate il bordo in eccesso. Procedete con la cottura alla cieca: ritagliate dei dischi di carta da forno dello stesso diametro delle tartellette e e ponete sopra dei pesetti di ceramica o dei fagioli. Cuocete in forno statico preriscaldato a 180 per circa 25 minuti (160 per 20 minuti se forno ventilato). Poi sfornatele e fatele raffreddare Per il ripieno: sciogliete il cioccolato gianduia in pezzi in un pentolino con la panna liquida. Mescolate e lasciate intiepidire

leggermente. Farcite le tartellette mettendo 5 amarene per ciascuna e poi versando con un piccolo imbuto il cioccolato su ciascuna fino ad arrivare allorlo. Fatele raffreddare in frigorifero in modo che il ripieno si rapprenda, poi servitele.

Ingredienti
Per la frolla Farina tipo 00 170 gr Zucchero a velo 70 gr Burro 85 gr Tuorlo 1 Per farcire Cioccolato gianduia 100 gr Panna fresca liquida 75 gr Amarene sciroppate 20

Conservazione
Conservate le tartellette in frigorifero per 1-2 giorni. Si possono congelare se avete utilizzato tutti ingredienti freschi non decongelati.

Consiglio
Al posto delle amarene, potete utilizzare le ciliegie.

101

Dolci

Budini di riso al cioccolato

Dolci

BUDINI DI RISO AL CIOCCOLATO


Una morbida frolla al cacao abbraccia un ripieno cremoso di risolatte al cioccolato: un piccolo dessert per un grande momento di dolcezza! I budini di riso al cioccolato sono una fantastica merenda da offrire ai bambini, ma anche un dolcetto sfizioso da preparare in occasione di una cena informale o per la colazione. Prepararli semplicissimo: in poche mosse la frolla al cacao sar pronta e mentre si rassoda in frigorifero potrete dedicarvi alla cottura del risolatte. Non vedete lora di iniziare?
DIFFICOLT COTTURA: 60 DELLA FROLLA IN FRIGORIFERO PREPARAZIONE: 20+ 30 MINUTI DI RIPOSO DOSI: 10-12 PERSONE

Preparazione
Per la frolla al cacao: frullate brevemente nel mixer la farina con il burro freddo e il cacao amaro. Poi trasferite il composto a fontana su un piano di lavoro, versate al centro i tuorli e mescolate con una forchetta per raccogliere a mano a mano la sabbiatura. Poi impastate velocemente a mano e formate un panetto di pasta: avvolgetelo con pellicola trasparente e ponetelo in frigo a rassodare per almeno 30 minuti. Per il risolatte: in un pentolino scaldate il latte, versate lo zucchero e il sale e mescolate per farli sciogliere. Quando avr sfiorato il bollore, unite il riso e fate cuocere per almeno 20 minuti; se dovesse asciugarsi troppo, aggiungete poco latte freddo. Infine versate anche il cacao amaro e mescolate: alla fine la consistenza del risolatte dovr essere cremosa. Estraete dal frigo la pasta frolla, stendetela per ottenere una sfoglia di 4-5 millimetri e poi ricavate 12 dischi con dei coppapasta di 10 cm. Imburrate uno stampo da muffin e foderatelo con i dischi di frolla

lasciando i bordi aperti: farcite gli stampini con il risolatte al cioccolato riempiendoli fino allorlo e aggiustate i bordi. Cuocete i budini di riso in forno statico preriscaldato a 180 per 40 minuti (se ventilato a 160 per 30-35 minuti). Una volta cotti, sfornateli e fateli raffreddare, poi sformateli per servirli.

Ingredienti" (per 12 budini)


Per la frolla al cacao Burro freddo 150 gr Farina tipo 00 300gr Tuorli 3 Cacao amaro in polvere 30 gr Zucchero a velo 130 gr Per il risolatte al cacao Latte fresco intero 1lt Sale 1 cucchiaino Riso Carnaroli o Arborio " 300 gr Cacao amaro in polvere " 25 gr Zucchero semolato 90 gr

Conservazione
Conservate i budini di riso al cioccolato in frigorifero coperti con pellicola trasparente o in un contenitore ermetico per 2-3 giorni. Si possono congelare.

Consiglio
Se preferite potete spolverizzare i budini di riso con dello zucchero a velo prima di servirli.

103

Dolci

Biscotti tiramis

Dolci

BISCOTTI TIRAMIS
Proviamo a scomporre un tiramis e con gli stessi ingredienti a realizzare dei biscotti? Cos il caff servir a rendere aromatico limpasto per i biscotti che diventano protagonisti della ricetta e per farcire... una morbida crema al mascarpone e panna montata aromatizzata alla vaniglia. Ideali da servire per un fine pasto raffinato o come golosa merenda!
DIFFICOLT 10-12 PERSONE COTTURA: 10-12 MINUTI PREPARAZIONE: 15 DOSI:

Preparazione
Per limpasto dei biscotti: montate le uova con lestratto di caff, lo zucchero e poi aggiungete la farina setacciata con il lievito. Trasferite la crema ottenuta in una sac--poche e create dei mucchietti su una leccarda foderata con carta da forno. Infornate i biscotti in forno statico preriscaldato a 190 per 10-12 minuti (180 per 8-10 minuti se forno ventilato). Poi sfornateli e lasciate raffreddare. Per la crema: mettete in ammollo la colla di pesce in acqua molto fredda per 10 minuti; poi strizzatela e scioglietela in 30 ml di panna leggermente scaldata. In una ciotolina versate il mascarpone e aggiungete i semi di mezza bacca di vaniglia. Quindi aggiungete la panna in cui avete sciolto al colla di pesce e mescolate. A parte montate la restante panna ben ferma e incorporatela al mascarpone mescolando con una spatola dallalto verso il basso. Con una sac--poche versate un po di crema su met dei biscottini e richiudeteli con laltra met per creare dei bacetti golosi! Potete spolverizzare con del cacao amaro.

Conservazione
Si consiglia di conservare la crema al mascarpone in frigorifero per 1-2 giorni al massimo coperta con pellicola trasparente e i biscottini in una scatola di latta, per farcirli alloccorrenza. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio
Potete realizzare la crema al mascarpone anche al cioccolato, aggiungendo del cioccolato fondente alla crema.

Ingredienti (per 30 biscotti)


Farina tipo 00 180 gr Uova 4 Zucchero semolato 150 gr Estratto di caff 2 cucchiaini Lievito chimico in polvere per dolci 8 gr Per la crema Mascarpone 370 gr Panna fresca liquida 150 gr Cacao amaro in polvere q.b Vaniglia bacca Colla di pesce 6 gr Zucchero a velo 75 gr

105

Testi, ricette e fotografie a cura di GialloZafferano Grafica Boris Orlovich Scopri GialloZafferano Club su www.giallozafferano.it