Sei sulla pagina 1di 37

F.I.G.C.- C.R.T.

Istituto
Prosperius

LALLENAMENTO FUNZIONALE DEL


CALCIATORE
Firenze, 22 novembre 2004

Lallenamento funzionale della


resistenza alla velocit
prof. Francesco Perondi

Introduzione

Il gioco del calcio una prestazione agonistica


tattica che si realizza con caratteristiche tecniche,
che devono essere sorrette da condizioni fisiche
idonee.

Introduzione

In partita il problema sempre uno: spostarsi


rapidamente, affrontare rapidamente lavversario,
arrivare prima dellavversario e recuperare
velocemente.

Calcio
Diversa concezione della preparazione
pre-campionato:
cambiato lobiettivo tecnico (+ gare)

ridotta fase di preparazione fisica generale

Calcio
Maggiore velocit
(complessa):

rapidit
lettura situazione
palla
esecuzione gesti tecnici

Nel calcio, + che di velocit si deve parlare di sprint o


di scatto(effetto di spinta che la rapida estensione
degli arti inferiori ha sul corpo del giocatore)
C. Vittori

Variazioni ritmiche:
spinta verso lalto con estensione simultanea dei due arti
inferiori
raddrizzamento di un arto, combinato alla flessione dellaltro
arto
Il corpo pu andare:
in avanti
lateralmente
In uno sprint di pochi passi (a volte anche solo 1-2 appoggi

Nel calcio, + che di velocit si deve parlare di sprint o


di scatto(effetto di spinta che la rapida estensione
degli arti inferiori ha sul corpo del giocatore)
C. Vittori

Variazioni ritmiche:
spinta verso lalto con estensione simultanea dei due arti
inferiori
raddrizzamento di un arto, combinato alla flessione dellaltro
arto
Il corpo pu andare:
in avanti
lateralmente
In uno sprint di pochi passi (a volte anche solo 1-2 appoggi

Nel calcio, + che di velocit si deve parlare di sprint o


di scatto(effetto di spinta che la rapida estensione
degli arti inferiori ha sul corpo del giocatore)
C. Vittori

Variazioni ritmiche:
spinta verso lalto con estensione simultanea dei due arti
inferiori
raddrizzamento di un arto, combinato alla flessione dellaltro
arto
Il corpo pu andare:
in avanti
lateralmente
In uno sprint di pochi passi (a volte anche solo 1-2 appoggi)

Numero degli sprint in media prodotti in gara in


funzione della distanza.
(Dufour, 1990)

numero di sprint

40

30

20

10

10

20

30

40

50

60

70

distanza in metri

Durata delle sequenze di gioco (Monbaerts, 1991)

percentuale

- Il 93% delle pause di gioco a 30


55

- Il 73% dei tempi di gioco a 30

50

- Il 52% delle pause di gioco di 15

45

- Il 33% dei tempi di gioco di 15

40
35
30

tempi di pausa

25
20
15

tempi di gioco

10
5
0
7.50

15

30

45

60

75

90

105

120

tempi (s)

numero

sprint totali

80

tempo

73

71
70
60
51
50

48
44

43

40

36
32
27

30
22
20

11
10

0
Falcone Castellini Zaccardo Tarantino
numero
tempo

Olive

Brighi

Nervo

Pecchia

Cruz

Zauli

Brioschi

Della
Rocca

Bellucci

22

32

27

43

71

51

36

73

48

44

11

4,21

2,58

2,39

2,12

9,44

1,18

1,37

2,39

1,17

1,59

1,26

2,09

1,23

Profilo fisiologico e quadro prestativo del gioco

Malgrado l'alto numero di sprint il LA va raramente


oltre i 6-7 mmol/L
(Mombaerts, 1991)

Concentrazioni medie di LA (mM) nel calcio


Study

Players

Agnevik, 1970

First division

Ekblom, 1986

First division

9,5

7,2

Second div.

6,6

5,5

4,2

3,9

Third div.
Fourth div.

First half
End

10

Mombaerts, 1991
Bangsbo, 1993

6-7
League, Den.

Sassi Candel, 1998


Nanni e coll., 2001

Second half
End

2,6

2,7
4,2

Serie A

6,2

YSI Sport
Lactate Analyzer

ARKRAY

Lattato (mM) in partite ufficiali


(2 tempo)

Campionato 2001-02; 52 prelievi

Difensori (9)

6.1+1.9

(3.2-9.3)

Centrocampisti (6) 6.4+1.9

(3.3-9.2)

Attaccanti (5)

(4.5-7.5)

6.2+1.4

Profilo fisiologico e quadro prestativo del gioco

Una delle conclusioni di evitare gli sforzi prolungati atti


a provocare un forte carico di LA.
Per questo si consiglia di evitare in allenamento i lavori ad
alta intensit e di tempo >30" tendenti a stimolare la
tolleranza ad alte concentrazioni di LA.

(Chatard, 1992)

Concentrazione del lattato nel sangue durante e dopo sprint


massimali con diversi tempi di recupero. (Paul D. Balsom)
18

15 x 40m + 30s

16

Blood lactate (mmol l)

14

15 x 40m + 60s

12

20 x 30m + 30s

10

15 x 40m + 120s

8
6

40 x 15m + 30s

4
2
0

80

160 240 320 400 480

560

Accumulated sprint distance (m)

3 5
Post-exercise (min)

Prestazione di ripetuti sprints.


Il tempo del primo sprint equivalente a 100%. (Paul D. Balsom)
112
15 x 40m + 30s

110

Time (% of 1st sprint)

108
106
20 x 30m + 30s

104
15 x 40m + 60s

102

15 x 40m + 120s

100

40 x 15m + 30s

start 40

120
200 280 360 440 520
Accumulated sprint distance (m)

600

S4

5.2mM

5.6mM

3.9mM

Partita 10+12 S2 14+ S4 6 Conclusioni in porta

S2

S2

S4

10.7mM

rapx4; tiri in porta x3; partita 4x4 in doppia area

avvio a gambe leggermente divaricate

3 balzi alternati orizzontali profondi


la distanza dello sprint
condiziona il carico

10mt

10V-40L/20V-30L/30V-20L/40V-10L/50V-50L/40V-10L/30V-20L/20V-30L/10V-40L

Percorsi specifici Pattern Runs


d=15-20 m t= <12 rec=40 -> 30

Conclusioni
La preparazione atletica nel calcio deve
posizionarsi e collocarsi:
- prevenzione infortuni
- garantire la preparazione fisica di base
- favorire la migliore espressione tecnico-tattica

Conclusioni
La preparazione atletica nel calcio deve
posizionarsi e collocarsi:
- prevenzione infortuni
- garantire la preparazione fisica di base
- favorire la migliore espressione tecnico-tattica

Conclusioni
La preparazione atletica nel calcio deve
posizionarsi e collocarsi:
- prevenzione infortuni
- garantire la preparazione fisica di base
- favorire la migliore espressione tecnico-tattica

Conclusioni
Resistenza
MOTIVAZIONE

Supporto indispensabile

Capacit tecnico-tattica
CAPACITA
AGONISTICA

Esalta le qualit

Forza

grazie

Fattori che incidono sulla


capacit di prestazione
Fattori predisponenti

Fattori determinanti

Fattori che incidono sulla


capacit di prestazione
Fattori predisponenti
Resistenza generale
Capacit di Forza

Fattori che incidono sulla


capacit di prestazione
Fattori determinanti
Capacit tecniche
Capacit tattiche
Resistenze specifiche
Caratteristiche psicologiche

Fattori che incidono sulla


capacit di prestazione
Fattori determinanti
Capacit tecniche
Capacit tattiche
Resistenze specifiche
Caratteristiche psicologiche