Sei sulla pagina 1di 7

SVILUPPO DELLA POTENZA AEROBICA

ATTRAVERSO IL METODO INTEGRATO

Il gioco del calcio dal punto di vista organico-funzionale è


un’attività nel corso della quale si succedono in maniera
intermittente sforzi di vari intensità.
Per questo nella pianificazione del programma di
allenamento deve essere tenuto in considerazione il
miglioramento della efficienza dei tre sistemi energetici.
Varie sono le metodiche di lavoro utili per soddisfare tale
bisogno.
Tra le tante proporrò due modalità che hanno come
matrice il metodo del gioco perché realizzano l’obiettivo di
sviluppo delle capacità motorie in armonica sollecitazione
degli aspetti tecnico-tattici attraverso l’uso della palla.
Tali esercitazioni sono organizzate in maniera tale che le
coordinazioni intra ed intermuscolari che si realizzano in
gara vengono continuamente richiamate, con lo scopo di
riprodurre e rappresentare determinate caratteristiche
delle azioni di gioco, sia di tipo individuale che collettive.
Chiaramente non devono sfuggire a quelli che sono i
principi ed i carichi dell’allenamento in termini di volume,
intensità e densità.
Difatti tali esercitazioni provocano gli adattamenti
metabolici necessari solo se vengono eseguite con la giusta
specifità.
Il gesto tecnico del calciatore è un’espressione di capacità
coordinative e neuromuscolari, eseguito in rapide
accelerazioni, decelerazioni, arresti, stacchi, cambi di
direzione decisi all’istante in condizioni di forza esplosiva e
di rapidità di esecuzione, reiterato nell’arco della partita
con recuperi quasi sempre limitati.
Tali fattori della prestazione allenati in armonia con gli
aspetti tecnico tattici realizzano una impostazione unitaria
e globale dell’allenamento.
PRINCIPI GENERALI

• Intensità di lavoro intorno alla soglia anaerobica, cioè:


• Frequenza cardiaca 80/85%max;
• Produzione lattato 4 millimole;
• Tempi di recupero tra un blocco ed il successivo la
metà del tempo di lavoro.

SVILUPPO OPERATIVO

• 4 blocchi di lavoro della durata di 8’ciascuno;


• 2 blocchi con la palla e 2 a secco che si succedono in
questo modo: palla,a secco,palla, a secco;
• Controllare che non ci siano pause nei momenti di
possesso palla. Per tale motivo saranno adottati degli
accorgimenti.

Possesso palla a tema:


con le sponde e goal valido se tutta
la squadra è oltre la metacampo

• Campo rettangolare 40x30;


• Due squadre di 6 giocatori + portieri;
• I giocatori non possono stazionare in una zona per più
di tre secondi;
• Se resta qualche avversario oltre la metacampo il goal
vale doppio;
• Le sponde giocano ad un tocco con i compagni dello
stesso colore;
• Nel campo si gioca max. 3 tocchi
Illustrazione

Lavoro a secco:
intermittente per ruolo

• Attaccanti e difensori centrali:


• 3x2’di 5’’+15’’tra un blocco e l’altro 1’ di recupero;
• Gli attaccanti nei 5’’ eseguono uno smarcamento a
seguito di contromovimento, mentre nei15’’recuperano
la posizione
• i difensori centrali nei 5’’attaccano in pressione e nei
15’’tornano a posto

Esterni di difesa e di centrocampo

• 2x3’30’’consecutivi di 10’’+ 20’’con un 1’recupero;


• Nei 10’’ dopo un movimento a mezzaluna scattano in
profondità e nei successivi 20’’ ritornano in posizione.
Centrali di centrocampo

• 8’consecutivi di lavoro di 20’’+40’’;


• Partono dalla bandierina del calcio d’angolo e con un
allungo in diagonale raggiungono il vertice dell’area di
rigore opposta, dopodiché ritornano in linea con la
bandierina.
SECONDA PROPOSTA

Finalità:
- sviluppo della potenza aerobica attraverso vari tipi
di possesso palla.

Obiettivi:
- migliorare la capacità di lavorare ad alta intensità
in regime aerobico per lunghi tratti della partita;
- aumentare la velocità di recupero dopo aver
effettuato degli sforzi ad alta intensità;
- affinare le capacità tecnico-tattiche.

Indicatori di qualità:

carico interno:
- concentrazione di lattato intorno alle 4/5
millimole;
- valori di frequenza cardiaca intorno ai 170 battiti
al minuto.

carico esterno

- tempo di durata dell’esercitazione : 6 minuti;


- intensità della prestazione: 80/90%della
frequenza massima;
- tempo di recupero: 3 minuti;
- numero delle ripetizioni: 4 minuti.

Descrizione
L’esercitazione consiste in una serie di partite di possesso
palla a campo ridotto dalle dimensioni di 40x30 con
squadre di 6 giocatori.
Considerato che abbiamo a disposizione un organico
composto da 24 giocatori, organizzeremo 3 diversi
ambienti di lavoro in maniera tale da impegnare in
contemporanea tutti i giocatori.
I possessi palla previsti sono di tre tipi, uno per ciascun
blocco di lavoro:
La prima partita è un possesso palla nel corso del quale le
squadre devono cercare di guadagnare la linea di fondo.
Ogni volta che ci riescono guadagnano un punto.

Il secondo tipo di possesso palla è una partita a quattro


porte, due per ciascuna linea di fondo.

Il terzo tipo di possesso palla prevede la presenza dei


portieri.

Giorno di allenamento: martedì pomeriggio

Periodo della seduta di allenamento: ultima parte


SETTORE A
POSSESSO PALLA
A SETTORI.
Regole: due tocchi

SETTORE A:
6vs.6+ portieri

SETTORE B

SETTORE B:
6vs.6 palla in meta

SETTORE C:
6vs.6 partita a 4 porte

Di Pasquale Raffaele
Allenatore professionista
I categoria