Sei sulla pagina 1di 117

Corso Allenatore Professionista UEFA A

Coverciano, giugno 2011


Valutazione del Carico Interno nelle Metodologie di lavoro a secco e situazionale

Prof. Francesco Perondi

Che cosa lallenamento?


.. un processo complesso e non improvvisato, che ha come obiettivo il miglioramento della Prestazione.

.. dove la ripetizione di esercitazioni in forma sistematica, continuativa ed organizzata possa determinare dei cambiamenti specifici stabili di tipo fisiologico biomeccanico coordinativo nervoso
Settore Tecnico

Specificit dei principi dell'allenamento


La moderna metodologia di allenamento prevede la individualizzazione e la

specificit dei mezzi adottati

La ottimizzazione della prestazione passa attraverso la costruzione di un modello funzionale sport-specifico (cosa allenare) e di un modello funzionale di allenamento (come allenare) Il

calcio impone elevate richieste di abilit tecniche e fisiche

specifiche che vanno sollecitate continuamente in allenamento


Le tecniche e le abilit fisiche specifiche possono essere migliorate solamente utilizzando mezzi di allenamento altrettanto specifici
Settore Tecnico

La specificit dellallenamento:

SAID principle

(specific adaptations to imposed demands)

L'allenamento per un determinato sport costruisce degli schemi neuromuscolari e specifici cambiamenti metabolici per le attivit in cui sono allenati. L'allenamento specifico per le cellule, gli organi e le strutture che sono sottoposti ad un carico di lavoro progressivo.

Settore Tecnico

La specificit dellallenamento:

SAID principle

(specific adaptations to imposed demands)

Nella pratica, un allenamento generico, a secco, dovrebbe essere adottato quando si ritiene necessario un: - Allenamento rigenerativo - Allenamento integrativo - Allenamento di compenso - Allenamento di mantenimento

Settore Tecnico

Fattori che incidono sulla capacit di prestazione


Fattori predisponenti

Fattori determinanti

Settore Tecnico

Fattori che incidono sulla capacit di prestazione


Fattori determinanti
Capacit tecniche Capacit tattiche Resistenze specifiche Caratteristiche psicologiche
Settore Tecnico

Fattori che incidono sulla capacit di prestazione


Fattori predisponenti Resistenza generale
Enrico Arcelli, 1980 nel calcio la capacit di mantenere il pi possibile costante la prestazione (dal punto di vista Capacit di Forza atletico, tattico, tecnico) nonostante si sia gi compiuta una grande quantit di lavoro.
Settore Tecnico

Nella

Scienza dello Sport la rilevazione

dei parametri fisiologici rappresenta lo strumento indispensabile per la determinazione dell

intensit dello sforzo.


Settore Tecnico

Questo ci permette di: contribuire ad individuare un modello prestativo sport-specifico. controllare la condizione fisica personalizzare e correggere il programma.
Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno

Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno


Metodi Fisiologici: HR, HRV, Soglia Aerobica, Soglia Anaerobica, (.. % tessuto adiposo, parametri di Forza e Potenza) Metodi Biochimici: Emocromo, Enzimi (CK, LDH, AST, ALT), Radicali Liberi, Capacit Antiossidante, Testosterone, Cortisolo, FTCR, Lattato in allenamento e partita
Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno

HR

http://fperondi.blogspot.com/

Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno

Con un buon livello aerobico si migliorano la capacit e lefficienza del sistema cardiovascolare di trasportare ossigeno e dei muscoli di utilizzarlo.

Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno


Una buona efficienza del metabolismo aerobico del singolo giocatore e della squadra determinante al fine del risultato:

- Se inferiore rispetto laltra squadra - Se superiore rispetto laltra squadra


Settore Tecnico

La resistenza nel calcio


Il meccanismo aerobico efficiente:

consente di risparmiare glucidi fa risparmiare questi ultimi per le fasi di attivit intense viene migliorata la capacit di recupero durante la gara permette di recuperare pi velocemente dopo una partita

Settore Tecnico

La resistenza nel calcio


Il meccanismo aerobico efficiente:

consente di risparmiare glucidi fa risparmiare questi ultimi per le fasi di attivit intense viene migliorata la capacit di recupero durante la gara permette di recuperare pi velocemente dopo una partita

Settore Tecnico

La resistenza nel calcio


Il meccanismo aerobico efficiente:

consente di risparmiare glucidi fa risparmiare questi ultimi per le fasi di attivit intense viene migliorata la capacit di recupero durante la gara permette di recuperare pi velocemente dopo una partita

Settore Tecnico

La resistenza nel calcio


Il meccanismo aerobico efficiente:

consente di risparmiare glucidi fa risparmiare questi ultimi per le fasi di attivit intense viene migliorata la capacit di recupero durante la gara permette di recuperare pi velocemente dopo una partita

Settore Tecnico

La resistenza nel calcio

La resistenza organica del calciatore si pu dividere in resistenza di base e resistenza specifica.

Settore Tecnico

La resistenza nel calcio

come:
Per il miglioramento della resistenza di base indispensabile svolgere lavori a bassa, a media e ad alta intensit.

Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno


valutazioni da campo proposte Test Test Test Test Mognoni Incrementale su treadmill Gacon Yo-Yo IRT liv.1

Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno

Vobla
Test Mognoni

Settore Tecnico

Test Mognoni

Sirtori Md, Lorenzelli F., Peroni Lanchet, Colombini A, Mognoni P; Sima della velocit di corsa corrispondente alla soglia anaerobica Med. Sport 46: 281-286. 1993

- sul campo di calcio - percorso ellittico 300m - coni ogni 50m - 1350m in 6 (13,5 Km/h) - no warm up prima del test - prelievo immediatamente al termine del test
Vobla= 15,7 0,57x (lattato rilevato)

Test Mognoni

Sirtori Md, Lorenzelli F., Peroni Lanchet, Colombini A, Mognoni P; Sima della velocit di corsa corrispondente alla soglia anaerobica Med. Sport 46: 281-286. 1993

LATTACIDEMIA CAPILLARE < 4 mM VOBLA > 13.5 km/h

indicativi della dote di resistenza sufficienti per un giocatore di calcio professionista

Test Mognoni

Sirtori Md, Lorenzelli F., Peroni Lanchet, Colombini A, Mognoni P; Sima della velocit di corsa corrispondente alla soglia anaerobica Med. Sport 46: 281-286. 1993

Ricerca dei valori individuali di Velocit e FC corrispondente:


Soglia Aerobica: il punto in cui, in un test incrementale, la lattacidemia aumenta al di sopra di 2 mM di lattato, valore convenzionale di transizione tra il metabolismo esclusivamente aerobico e quello parzialmente anaerobico. La velocit di soglia aerobica sembra essere un fattore collegato alla frequenza degli infortuni muscolari. Soglia Anaerobica: identifica convenzionalmente una intensit di esercizio al di sopra della quale la concentrazione ematica di acido lattico supera le 4mM. Conoscere questo valore di un giocatore importante perch le intensit di esercizio superiori implicano un sempre maggior coinvolgimento della glicolisi anaerobica per la risintesi dellATP Settore Tecnico

Metodi
Analizzatore lattato (Micrometodo)
YSI Sport Lactate Analyzer

Capillary tube injector

Settore Tecnico

Metodi

Velocit iniziale 7 km/h Inclinazione nastro 0 % Incrementi di 2 km/h ogni 3 minuti Superamento soglia anaerobica
Settore Tecnico

Risultati: Test 1
FC (bpm)
200 180 160 140 120 100 80 60 40 20 0 0 7 9 11 13 15 17 0 4 2
LA1

12

LA (mM)

158 120

10 8
Fc1

Velocit (km/h)

Test 2
FC (bpm)
200 180 160 140 120 100 80 60 40 20 0 0 7 9 11 13 15 17

(60)
12

LA (mM)

158 138 120

158

10 8 6 4
LA2

Fc1

Fc2

LA1

2 0

Velocit (km/h)

Valutazione soglie
72 giocatori

Soglia aerobica (2 mM) > 11.7 km/h Soglia anaerobica (4 mM) > 14.3 km/h
Roi GS, Perondi F., Venturati G., Nanni G., Palaia G., Farnedi D., Mandarino F., Rosa E.M., 2000

Settore Tecnico

(SdS n 49/2000)

La resistenza nel calcio

quando:
Il momento dedicato al miglioramento della resistenza di base corrisponde solitamente alla prima parte del ritiro pre-campionato, .. molto meglio se preceduto da un lavoro domestico di volume.

Settore Tecnico

Scaletta di un programma aerobico individuale pre-ritiro

S2 1 2 3 4 5 6

S2+S4

S4

15 15 15+15 (6+2) x 4

Var. di ritmo 1/1 30/30 16 + 16 16 + 20 16 20

Settore Tecnico

Scaletta di un programma aerobico individuale pre-ritiro

S2 7 8 9 10 11 12 15 12 10 10 12 15

S2+S4

S4

Var. di ritmo 1/1 30/30 20

(6+2) x 3 3 x 3 15 3 x 5 20 (3+3) x 5 4 x 5
Settore Tecnico

aerobico S2: 15
Settore Tecnico

andature speciali, percorsi e guida palla su base S2


Settore Tecnico

variaz. di ritmo 10 (45/15) + 6 S2 + 130 progressivo


Settore Tecnico

aerobico S2+S4: 3 x (6+2) rec=3 LA=4,2 mmol/l


Settore Tecnico

ripetute S4: 4 x 4 rec=4 LA=4,3 mmol/l


Settore Tecnico

aerobico su base S2: 3 x 8 (10/50), ( non oltre S4!)


Settore Tecnico

Conclusioni !?!

Le capacit di resistenza generale possono essere determinate direttamente su ogni singolo giocatore con test incrementale al nastro trasportatore.
Le

Fc di soglia sono relativamente stabili nei calciatori allenati


Settore Tecnico

Conclusioni !?! - La preparazione moderna sempre pi indirizzata verso la personalizzazione dei carichi di allenamento - Il carico di allenamento va proporzionato alle capacit funzionali del singolo giocatore
Lallenamento individualizzato deve considerare le capacit di resistenza generale
Settore Tecnico

intervallato 2 x (4x300m)
Settore Tecnico

intervallato 2 x (400-300-200-200-300-400m)
Settore Tecnico

La resistenza nel calcio


I lavori proposti in ritiro ed utilizzati durante la stagione:

- continui - intervallati - intermittenti - situazionali


interventi sistematici ed individualizzati
Settore Tecnico

Calcio
Diversa concezione della preparazione pre-campionato:
cambiato lobiettivo tecnico (+ gare)

ridotta fase di preparazione fisica generale


Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno

HR
Test Gacon

Settore Tecnico

Settore Tecnico

Settore Tecnico

Settore Tecnico

Yo-Yo Intermittent Recovery Test


(Bangsbo 2003)

liv.1

2300m
Calciatori di Elite Fullbacks (7) Central defenders (9) Attackers (8) Midfielders (13) 2241 25 (1920-2680) m. 1919 47 (1160-2280) m. 1966 30 (1480-2320) m. 2173 23 (1840-2560) m.

- Fc max

Settore Tecnico

intermittente 4 (15/15 72m) + 4 (5/25) + 4 (15/15 72m) LA=4,5 mmol/l


Settore Tecnico

interm. 6 (15/15 80m) + 4 (10/15 55m) + 4 (30/30 150m)


Settore Tecnico

HR - VO2 Max relationship


Rodahl K.; Human Kinetics, 2003
50% 60% 66% 70% 74% 77% 80% 85% 88% 90% 92% 96% 100% Percentuale Fc max

Astrand P.O.,
Percentuale VO2 Max 28% 42% 50% 56% 60% 65% 70% 75% 80% 83% 85% 90% 100%
Settore Tecnico

Work intensity during soccer match-play. Ogushi, Ohashi, 1993

Corrispondenza %Fcmax carico interno


Fc max Karvonen: = 220 - et Tanaka: = 208 - (0,7 * et)

% FC MAX
Fc 12 Km/h Fc max test da sforzo Fc soglia IRT liv 1

nome

Fc Max

Fc max

teorica

60% 110 105 104 112

70% 80% 85% 90% 95%


129 123 122 130 147 140 139 149 156 149 148 158 166 158 157 167 175 166 165 177

A B C D

191 186 188 193

184 164 174 186

140 145 159 150

162 160 164 172

171 170 174 180

184 175 174 186

Settore Tecnico

6 circuiti specifici (2 con palla), t=6-8 48 ripetizioni totali (5x200)+(4x200) su base 50m rec=fc 140

Sprint di 6m, (36m)

Sprint di 5m, (35 m) 15m guida palla rapida ed asimmetrica, sprint di ritorno; 4 palloni rec=30 Va e torna lat sin, sprint 6m, tocca paletto e va e torna lat dx, sprint 6m Sprint 8m sguardo avanti: 8 orizzontale, sprint 6m, 8 verticale, uscita Sprint 10m, 10m guida palla rapida ed asimmetrica, sprint 15m; 4 palloni rec=30

Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno

HR
NON SERVE SERVE
negli sprint brevi nelle esercitazioni di breve durata (<8) (la FC si adegua in ritardo al lavoro e alla pausa) nei lavori continui, variati, intermittenti nel lavori di recupero nei lavori situazionali (partitine, combinazioni di gioco)
Settore Tecnico

Settore Tecnico

Corse Ripetute
3 paletti ai 100m a formare un anello di 300m. distanza: 1000m t= 417 14 km/h; t= 400 15 km/h; t= 345 16 km/h; t/rec= 1/1 Rip= 2-3-4

Settore Tecnico

Corsa Intervallata
3 paletti ai 100m a formare un anello di 300m. distanze: 400m-600m alternate (3000m) t= (400m) 151 13 km/h; 142 14 km/h t= (600m) 246 13 km/h; 235 14 km/h rec= 30 40 REC= 130 tra i 1000m

Settore Tecnico

Corsa Intervallata 2 velocit


3 paletti ai 100m a formare un anello di 300m. distanze: 400m-600m alternate (3000m) t= 400: (300m) 123 13 km/h; linea di fondo 15; (100m) 20 18 km/h t= 600: (400m) 151 13 km/h; linea di fondo 15; (200m) 40 18 km/h rec= 30 40 REC= 130 tra i 1000m

Settore Tecnico

Corsa Intervallata
con cambi di senso sul paletto (no eccentrico): frazioni di 20m, 20+20, 40+40, d= 600m t= 230 240 (14/15 km/h), t/rec= 1/1 rip= 2-4 (anche a HR costante pre-determinata: 3- 4)

Settore Tecnico

Corsa Intermittente
6 paletti (2 colori), posti a 50m in un anello di 300m. distanza: 150m t= 30 sul tratto (18 Km/h) rec= 30 per fare i successivi 50m Rip. = 8 - 10 - 12 - 14 - 16

Settore Tecnico

Settore Tecnico

d= 300m t= 120 - 130 rec= 1 (oppure nella forma 600m / 900m)

Corsa Intermittente

Settore Tecnico

d= 300m t= 140 - 150 rec= 1 (oppure nella forma di 600m / 900m)

Corsa Intermittente

Settore Tecnico

Corsa Intermittente
con esercizi di agilit. d= 300m t= 130- 150 rec= 1 (oppure in forma di 600m o 900m)

70m

30m

20m
Settore Tecnico

Corsa Intervallata
con cambi di senso, su base 100m e 50m : 1000m
distanza m. 300 250 200 150 100 Tot. 1000m base m. 100 50 100 50 100 tempo 106110 1 104 46-50 36-40 20-22 Vel. (16Km/h) (15Km/h) (16Km/h) (15Km/h) (16Km/h) cambi di direzione 2 4 1 2 recupero 1 130 1 1 30

Settore Tecnico

Corsa Intermittente
con cambi di senso, d= 328m t= 80-90 t/rec= 1/1 rip= 3-5 (alterna la gamba di caricamento e spinta)

12 !

Settore Tecnico

con distanze e recuperi attivi diversi. (A+B+C) d= 400m t= 220210 rec= 1 (A+B+C+B+A) d= 550m t= 3 rec= 130

Corsa Intervallata
A

B C

Settore Tecnico

8 corse, salita e discesa, con cambi di direzione: 18 km/h 1. 75m 15 2. 100m 20 3. 135m 27 4. 170m 34 Tre serie con 3 di recupero attivo

Corsa Intermittente

Walking 20 1 2 3 4

Jogging 10
Settore Tecnico

Corsa Intermittente
con esercizi di agilit e corse speciali. d= 300m t= 2 - 150 rec= 1 (anche in forma di 600m) Corsa indietro

Corsa laterale dx e sin

50m

Corsa indietro

50m

Corsa laterale dx e sin

Settore Tecnico

30m

30m

Match Analisys
Match performance of high-standard soccer players with special reference to development of fatigue. (Mohr M, Krustrup P., Bangsbo J.; JSS 2002)

In ogni partita ogni giocatore cambia velocit da 1000 a 1400 volte

Settore Tecnico

Corsa Intermittente
A coppie, con cambi di passo predefiniti d= 300m t= 140 130 rec= 1 t/rec= 1/1 rip= 4-6
Lento= 110m Allungo= 60m Lento= 10m Va e torna= 10+10m Lento= 10m Allungo= 50m Sprint= 40m

Settore Tecnico

Corsa Intermittente
con cambi di passo e di senso predefiniti e recuperi diversi. La ripartenza avviene ogni 120 per poi calare fino a 1
- L 50m / V 50m - 4 x (L 20m V 10+10m) - L 30m V 30m L 30+30m - 6 x (L 15m V 5+5m) - 2 x (L 20m V 20m L 20m V 40m)

Settore Tecnico

allenamento coerente con la gara il giocatore / la squadra, in allenamento deve prepararsi ad affrontare ci che trover in partita!

Settore Tecnico

!?!

Settore Tecnico

Corsa Intermittente
con cambi di direzione, (4 birilli gialli, 2 birilli verdi, 1 birillo rosso); alternare
la gamba di caricamento. 4 x (va e torna sui 15m, corsa lenta >30, va e torna sui percorsi segnati con i birilli a 5 m di distanza) t= 450- 420 rec= 4- 3 serie= 4

Settore Tecnico

Corsa Intermittente
con cambi di senso
distanza m. 66 100 base m. 22 25 t. 5 5 tipo 15 / 15 20 / 20 Vel. (16Km/h) (18Km/h) cambi di direzione 2 3 rec 15 20 Rip. 8 10 t. totale 430 630

Settore Tecnico

con 4-6 esercizi in circuito a diverso orientamento coordinativo e cambi di passo finale. Distanza percorsi 50m; ritorno in corsa blanda 40-30; Serie= 3x(4-6)

Corsa Intermittente

Settore Tecnico

Corsa Intermittente
ad alta intensit e tre diverse modalit esecutive d= 25+25mm t= 10 rec= 20 rip= 9-12-15
1) 50m in linea 2) Corsa con deviazione 3) 25+25m a navetta

Settore Tecnico

Corsa Intermittente + tecnica


d= 70+30m t= 16 - 18 la partenza a coppie rec= 20 (inizia allarrivo di tutti) T tot.= 4-6 Guida palla o palleggi

Guida palla o palleggi Settore Tecnico

Settore Tecnico

An ergonomics model of the soccer training process


Reilly T. J Sports Sci.2005

- Esercitazioni con la palla dove possibile - Privilegiare il lavoro in piccoli gruppi - Small sided games sono molto indicati nei settori giovanili sollecitando contemporaneamente gli aspetti fisici e tecnici. - I lavori complementari a secco possono essere necessari nei casi specifici di integrazione del fitness

Settore Tecnico

Il contesto

velocit (qualit fisica, da sviluppare in senso


assoluto)

velocit adatta al gioco! (.. ideale alla


situazione)
- modificare la direzione - controllare o intercettare la palla - contrastare, opporsi, calciare, staccare di testa - adattarsi ad una situazione imprevista

IMPROVVISAMENTE
Settore Tecnico

ALLENAMENTO
Un po di tecnica Un po di tattica

Un po di resistenza

Un po di forza

Metodologia Situazionale
Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno


Lallenatore, n. 4 anno 2008

Gioco!

SMALL SIDED GAMES E.Rampinini, A. Sassi, R. Sassi, D. Carlomagno e FM Impellizzeri Human Performance Lab, S.S.MAPEI, Castellanza, Italy

SMALL SIDED GAMES

E.Rampinini, A. Sassi, R. Sassi, D. Carlomagno e F.M. Impellizzeri Human Performance Lab, S.S.MAPEI, Castellanza, Italy

Controllo del Carico Interno


Lallenatore, n. 4 anno 2008
Proposte di Allenamento sport-specifiche x creare adattamenti specifici - fisici, metabolici - coordinativi - cognitivi, nervosi Allenamento: momento di apprendimento x sviluppare abilit e competenze motorie

Creazione di situazioni che stimolano - capacit di anticipazione - capacit di reazione

Controllo del Carico Interno


Lallenatore, n. 4 anno 2008
Preferire esercitazioni specifiche (combinazioni di gioco, partitelle, possessi) nellallenamento del calciatore. Ricerca Intensit Intensit: n dei giocatori, dimensioni del campo, tempi di gioco, regole, indicazioni ed atteggiamento dellallenatore Intensit: tanto maggiore lintensit delle esercitazioni tanto maggiore lomogeneit con cui il gruppo lavora da un punto di vista del carico aerobico

Controllo del Carico Interno


Lallenatore, n. 4 anno 2008
La progressione del carico di allenamento prevede:
- laumento del numero delle ripetizioni - laumento del tempo di gioco - la riduzione del recupero tra le ripetizioni

Va considerato che:
Meno giocatori Meno spazio di gioco Meno tempo di gioco Pi intensit Meno intensit Pi qualit

Settore Tecnico

SMALL SIDED GAMES


Coaching Education Department
Sam Snow, Director of Coaching Education John Thomas, Assistant Director of Coaching Education
Settore Tecnico

Monitoraggio della HR in situazioni di gioco e tecnico-tattiche condizionali (relazione Fc / intensit del carico di allenamento)
FC ottenute con LA e Vel. con test incrementale su treadmill

FC Alta Intensit FC > di 4 mmol/l Media Intensit FC tra 2 e 4 mmol/l Bassa Intensit FC < 2 mmol/l

ZONE di INTENSITA

tempo
Settore Tecnico

Monitoraggio della HR in situazioni di gioco e tecnico-tattiche condizionali (metodo Edwards, Training Load, mod .) HR
HRpeak 90-100%

ZONA PARTITA

HRpeak 85-90% HRpeak 80-85% HRpeak 75-80% HRpeak 70-75% (recupero) HRpeak <70% (riposo)

= % LAVORO

tempo
Settore Tecnico

Monitoraggio della HR in situazioni di gioco e tecnico-tattiche condizionali (metodo Edwards, Training Load, mod. )

La % di LAVORO si riferisce alla quantit di tempo percentuale in cui il giocatore, in una determinata esercitazione, in ZONA PARTITA. E la zona tra l80 e 100% della FC max. Una esercitazione intensa quando: a) il giocatore stato in ZONA PARTITA per un tempo superiore al 70% del totale. b) per un tempo superiore al 20% si ha una FC compresa tra il 90-95% della FCmax
Settore Tecnico

Monitoraggio della HR in situazioni di gioco e tecnico-tattiche condizionali (metodo Edwards, Training Load, mod. )

Per definire il CARICO delle singole sedute di allenamento necessario misurare per quanto tempo i singoli giocatori sono rimasti in ZONA PARTITA

Settore Tecnico

Lavoro di Resistenza situazionale: 2x2 nei 4 spazi di gioco agli angoli del campo di gioco (partitine alternate a possesso palla). t= 45 rec= 30 t.tot= 6-9 Il recupero varia, in quanto inizia quando arrivano nello spazio successivo i giocatori che hanno fatto lallungo
Allungo sul lato lungo del campo Sprint sul lato corto del campo

Settore Tecnico

Lavoro di Resistenza situazionale: possesso palla con regole varie t= 2 rec= 1 rip= 4-6 I ragazzi vengono numerati, il gioco si pu svolgere in continua superiorit / inferiorit numerica
Il numero / i numeri chiamati effettuano un allungo intorno un paletto e ritornano in gioco

8c8
Possono essere chiamati giocatori: - stessa squadra - diversa squadra

Settore Tecnico

Allenamento Aerobico HI, DEEP (J. Bangsbo, 2004): possesso palla con regole varie 5c5 (4c4; 8c8) t= 2 rec= 1 rip= 4-6 Il gioco inizia in una delle aree gialle, nellarea verde la palla non pu essere toccata. Solo un giocatore pu trovarsi a ricevere il passaggio.
Una squadra fa punto quando riesce a giocare la palla per 2 volte consecutive fra le 2 aree gialle a. 1 punto con 10 passaggi consecutivi b. Numero di passaggi minimo (5) prima di passare nellaltra area c. Numero di passaggi massimo (6-8) prima di passare nellaltra area d. Numero di tocchi massimo INTENSITA: bassa / media (a,b) alta (c, d)

Settore Tecnico

Partitine:

1) 5 x (2c2) in 30m x 20m 2) 4 x (3c3) 3) 2 x (6c6) in 30m x 30m Settore Tecnico

6 x 3 partitine (4c4) con 2 portieri PAE: 10 x (15L 12ALL 3Sprint)

(27x16)= 432mt !!

Controllo del Carico Interno


3x3 4x4 5x5 6x6
12 15 18 16 20 24 20 25 30 24 30 36 20 25 30 24 30 36 28 35 42 32 40 48 240 375 540 384 600 864 560 875 1260 768 1200 1728

600 800 1000 1200


E.Rampinini, A. Sassi, R. Sassi, D. Carlomagno e F.M. Impellizzeri Human Performance Lab, S.S.MAPEI, Castellanza, Italy

Dimensioni campi, di Maurizio Viscidi

Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno


Lallenatore, n. 4 anno 2008

Punti di Osservazione

Allenatore Qualit

Settore Tecnico

Controllo del Carico Interno


Intensit Volume Frequenza

Carico= Volume x Intensit


Settore Tecnico

Controllo del Carico, Rating of Perceived Exertion: RPE, scala di Borg CR10 PUNTO DESCRITTORE
0 Assente Estremamente Lieve Molto Lieve Lieve Moderato Forte Molto Forte

Determinazione Session-RPE: entro 30 dal termine della seduta domanda: quanta fatica hai fatto in questo allenamento?

0,3 0,5 0,7 1 1,5 2 2,5 3 4 5 6 7 8 9 10 Estremamente Forte

Calcolo: RPE della sessione Carico Allenante= durata x RPE Indice di Monotonia= carico sett. / DS carico sett. Fatica Acuta= monotonia x carico sett.

Monitoring Training in Team Sports, Sports Coach. (24/3, 19-23; 2001), Coutts A.J. Impellizzeri F.

Controllo del Carico, Rating of Perceived Exertion: RPE, scala di Borg CR10 PUNTO DESCRITTORE
0 Assente Estremamente Lieve Molto Lieve Lieve Moderato Forte Molto Forte

Applicazioni Pratiche per lAllenatore


- avere un quadro indicativo della Periodizzazione dellAllenamento (seduta, settimana, mese, ) - anticipare possibili problematiche di atleti - avere un unico indice di carico pur utilizzando allenamenti di diverso tipo (aerobico, forza, tecnico-tattico)

0,3 0,5 0,7 1 1,5 2 2,5 3 4 5 6 7 8 9 10 Estremamente Forte

Monitoring Training in Team Sports, Sports Coach. (24/3, 19-23; 2001), Coutts A.J. Impellizzeri F.

Conclusioni
Il calcio caratterizzato dall alternanza di azioni svolte a varie intensit

Conclusioni
Il calcio caratterizzato dall alternanza di azioni svolte a varie intensit la capacit di sprintare-recuperare-sprintare di nuovo risulta determinante per il risultato

Conclusioni
Il calcio caratterizzato dall alternanza di azioni svolte a varie intensit la capacit di sprintare-recuperare-sprintare di nuovo risulta determinante per il risultato
- garantire livelli sufficienti di preparazione fisica di base:

Conclusioni
Il calcio caratterizzato dall alternanza di azioni svolte a varie intensit la capacit di sprintare-recuperare-sprintare di nuovo risulta determinante per il risultato
- garantire livelli sufficienti di preparazione fisica di base: supporto aerobico specifico idoneo

Conclusioni
Il calcio caratterizzato dall alternanza di azioni svolte a varie intensit la capacit di sprintare-recuperare-sprintare di nuovo risulta determinante per il risultato
- garantire livelli sufficienti di preparazione fisica di base: supporto aerobico specifico idoneo qualit neuro-muscolari in equilibrio

Conclusioni
Resistenza
MOTIVAZIONE
Supporto indispensabile

Capacit tecnico-tattica
CAPACITA AGONISTICA
Esalta le qualit

Forza / Velocit

grazie
fperondi.blogspot.com francesco.perondi@gmail.com