Sei sulla pagina 1di 4

10.

Esercizi sulla reologia dei fluidi non-newtoniani


Es 1) Si consideri una tubazione di 400 m di lunghezza e di 108 mm di diametro, con 3 gomiti
a 90, in cui si movimenta una portata di 10 m3/h di cioccolato al latte ad una temperatura di
455C.
Il cioccolato in questione ha una densit di 1270 kg/m3. I parametri di Casson siano: CA = 610 Pa, CA = 1.6-2 Pas.

100

shear stress, Pa

90
80
70
60
50
40
30
20

cioccolato al latte
cioccolato fondente

10
0
0

10

15

20

shear rate, 1/s


Si determini il valore delle perdite di carico che devono essere vinte da una apposita pompa.
Come variano le perdite di carico nel caso in cui si movimenti una portata di 10 m3/h di
cioccolato fondente? [densit di 1190 kg/m3, CA = 6-9 Pa, CA = 1.6-1.8 Pas].
Si confrontino i valori delle perdite di carico con quelli che si otterrebbero assumendo il
fluido newtoniano, con una viscosit costante e pari al valore di 2.4 Pas (misurato
sperimentalmente a 40C).

X-1

Es 2) Si consideri una corrente pari a 2700 kg/h di salsa di pomodoro a 14 bar e 74C che si
vuole sterilizzare portandola a 110C in uno scambiatore di calore a tubi coassiali, per poi
raffreddarla a 37C.
Per il riscaldamento si impieghi acqua surriscaldata a 122C, che deve essere restituita a
107C, mentre per il raffreddamento si impieghi acqua a 17C che viene restituita a 48C.
Il calore specifico della salsa di pomodoro sia pari a 3.7 kJ/kg K, e la sua densit sia pari a
1163 kg/m3.
La reologia del fluido in questione sia descritta mediante una legge di potenza, = k n , dove
k ed n sono dipendenti dalla temperatura secondo le seguenti relazioni:
k = k0 a

1000
T

n = n0 + b

, k0 = 0.1795, a =9.1912

1000
, n0 = 1.6006, b = -0.4568
T

250

200
shear stress, Pa

T = 40 C
T = 50 C
T = 60 C

150

T = 70 C
T = 80 C
100

T = 90 C
T = 100 C
T =110 C

50

0
0

0.2

0.4

0.6

0.8

shear rate, 1/s

Si determini:

la portata di acqua surriscaldata che necessario impiegare nel primo scambiatore di


calore;

la portata di acqua di raffreddamento che necessario impiegare nel secondo


scambiatore di calore;

la lunghezza dei due scambiatori nellipotesi che il diametro del tubo interno in cui
fluisce la salsa di pomodoro sia pari a 74 mm ed il coefficiente globale di scambio
termico sia pari a 500 W/m2 K;

la perdita di carico nei due scambiatori.


X-2

Es 3) Si consideri una tubazione di 14 m di lunghezza e 23 mm di diametro in cui viene


pompata una portata di 280 kg/h di uno yogurt avente densit pari a 1032 kg/m3.

Se ne determinino le perdite di carico nellipotesi che il suo comportamento reologico sia


descrivibile mediante una legge di potenza del tipo = k n dove un parametro di
struttura che varia da = i = 1 (t = 0) a = e = 0.43 (t ) con una dinamica descritta
dallequazione seguente:

p
= C ( e )
t

=0
t

e
< e

C = 0.0333 s-1 e p = 2.
Lo shear stress varia quindi da i = ki ni (t = 0) a e = ke ne (t ), con ni = 0.6, ki = 5.4, ne
= 0.36, ke = 6.15.

35
30

shear stress, Pa

25

t=0

20
15
10
5

0
0

10

15

20

shear rate, 1/s

X-3

Es 4) Si consideri una purea di albicocca ( = 1100 kg/m3, = 0.6 W/m K, cp = 4000 J/kg K)
che deve essere pastorizzata facendola passare attraverso un tubo cilindrico, di diametro pari a
0.04 m, con una portata di 60 l/min, ad una temperatura TF = 115C per un tempo di sosta =
5 s.

La reologia del fluido in esame sia descrivibile mediante una legge di potenza, con n = 0.3 e K
= 20 Pas0.3.
Calcolare la lunghezza del tubo, il calore e la potenza termica scambiata nel caso la
temperatura sua costante alla parete e pari a TP = 120C.
Si confrontino i risultati ottenuti con quelli ottenibili nel caso in cui il fluido sia assimilato ad
acqua ( = 1000 kg/m3, = 0.6 W/m K, cp = 4050 J/kg K).

X-4