Sei sulla pagina 1di 6

Perch la ricerca filosofica?

Per trovare quella serenit e


beatitudine dellanimo che le ricchezze e i piaceri non danno,
quindi la RIFLESSIONE METAFISICA finalizzata alla RIFLESSIONE
MORALE.
ETICA divisa in: 1) Dio 2)Mente che conosce 3)Libert
delluomo dalle passioni
1)Riflessione di teologia o ontologia, perch ontologia? Perch
Spinoza un PANTEISTA, crede nella divinit in tutte le cose
e dentro tutte le cose,deus sive natura
2)Riflessione gnoseologica
3)Riflessione morale su virt e sulla felicit
Riflessioni che ora andremo ad approfondirema prima, perch
proprio questa composizione dellopera?
Rispecchia la concezione di uomo come PARTE DI QUELLORDINE
NECESSARIO GOVERNATO DA LEGGI DETERMINISTICHE CHE ELA
RELATA CHE COINCIDE CON LA DIVINITA NON SI
PUOINDAGARE SULLA MORALE CHE LO RIGUARDA SENZA
COMPRENDERE QUESTA SUA COLLOCAZIONE!!
Da qua il concetto della NATURALITA DELLUOMO luomo
MANIFESTAZIONE NATURALE COME LE ALTRE E PERCIO NON
ESVINCOLATO DALLE LEGGI DETEMRINISTICHE. Qua Spinoza
confuta quindi, in opposizione a ci che ritenevano gli
umanisti, ossia che luomo fosse una sorta di essere superiore,
un impero dentro un impero, un essere in una certa parte
autonomo rispetto alle leggi naturali grazie al fatto che
possedeva la volont e il libero arbitrio Spinoza ci spiegher
che non vero che luomo ha libero arbitrio e ridefinir anche il
concetto di libert delluomo
ALLORA LE AZIONI UMANE SONO CASI PARTICOLARI DELLE
LEGGI UNIVERSALI che obbediscono a regole fisse e
necessarie che posso studiare con MATEMATICA OBIETTIVITA
COSA STUDIO CON MATEMATICA OBIETTIVITA?LE SCIENZE!
PERCHE?STUDIANO FENOMENI SOGGETTI ALLE LEGGI
DETERMINISTICHE, COSILE AZIONI UMANE quindi

COME MI COMPORTO DI FRONTE ALLE PASSIONI??non le


DERIDO NON LE CONDANNO, IL VERO FILOSOFO CERCA DI
COMPRENDERLE PERCHE SONO PROPRIETA NECESSARIE DELLA
NATURA UMANA
LA MORALE DI SPINOZA NON EPRESCRITTIVA PERCHE NON
PRESCRIVE NORME COMPORTAMENTALI DI ALCUN TIPO MA SI
LIMITA A STUDIARE CON ASETTICA OBIETTIVITA LA NATURA
UMANA.
Quindi SPINOZA COSTRUISCE UNA GEOMETRIA DELLE EMOZIONI
VOLTA A:
-Individuare le leggi e le forze basilari che regolano la condotta
pratica degli individui
-Ricondurre la SCHIAVITUUOMO A POTENZA PASSIONI e
LIBERTAUOMO A POTENZA INTELLETTO
AFFETTI: sono ci che noi chiameremo emozioni e sono
MODIFICAZIONI DEL CORPO dalle quali la potenza dagire del
corpo accresciuta o diminuita, assecondata o impedita (un
senso di vergogna a parlare in pubblico) -> si dividono in:
1)AZIONI : quando siamo causa adeguata di questi affetti,
possono essere compresi con chiarezza dalla nostra stessa
natura che ne causa efficiente
2)PASSIONI: di cui non possiamo essere causa adeguata
perch non ne siamo causa efficiente ma le subiamo senza
poterle controllare
Da qui bisogna dire che ogni cosa in natura tende a perseverare
nel suo modo di essere, principio fondamentale ogni essere,
punto partenza(BANALE: IL QUADRUPEDE TENDE SEMPRE A
PERSEVERARE NEL SUO ESSERE QUADRUPEDE), SFORZO DI
AUTOCONSERVAZIONE DELLA PROPRIA ESSENZA SE CI
RIFERIAMO ALLUOMO, esso tende a conservarsi nel suo essere
uomo con:

- LA VOLONTA quando si riferisce al suo essere come solo


intelletto, volont di persistere nel proprio stato di essere
razionale e non fatto di solo appetito
- LAPPETITO a mente e corpo, ossia con lAPPAGAMENTO DEI
SUOI DESIDERI, lAPPETITO lessenza stessa delluomo
quando questo appetito consapevole, ossia QUANDO LUOMO
SA DI VOLER SODDISFARE I SUOI DESIDERI ED ECONSAPEVOLE
DI POTERLO FARE mangiando 3kg di dolci piuttosto che cercando
di arricchirsi e diventare famoso, lappetito prende il nome di
CUPIDITA. Dalla cupidit nascono:
1)LETIZIA: Passaggio da una perfezione minore a una maggiore
2)TRISTEZZA: Passaggio da una perfezione maggiore a una
minore
CUPIDITAS, LETIZIA E TRISTEZZA SONO AFFETTI PRIMARI DA CUI
DERIVANO AFFETTI SECONDARI da cui derivano BENE E MALE,
NO ENTITAONTOLOGICHE ASSOLUTE MA RELATIVE ALLA
CUPIDITAS, quindi IL BENE GIOVA ALLA SFORZO DI
AUCONSERVAZIONE(AUMENTA LETIZIA), IL MALE GLI NUOCE,
EBENE CIOA CUI TENDIAMO PERCHE CI CONSERVA, NON
TENDIAMO A QUALOSA PERCHE EBENE A PRIORI
AFFETTI SECONDARI: quando Letizia e Tristezza sono
rapportarti a qualcosa di esterno (a una persona) si scatenano
effetti secondari. Quando gli affetti primari(Letizia,Tristezza)
sono riferiti a qualcosa di esterno da me(persona,fatto)
diventano affetti secondari si manifestano come Amore(quando
dico provo un trasposto damore verso..) o Odio(provo odio verso
di lui)
SFORZO DI AUTOCONSERVAZIONE=RICERCA PROPRIO
UTILE da cui deriva tutto il sistema degli affetti=LEGGE
DI COMPORTAMENTO COMUNE A OGNI ESSERE VIVENTE.
una legge deterministica da cui quindi impossibile
SOTTRARSI, EIMPOSSIBILE QUINDI SOTTRARSI ALLA FORZA
DELLE PASSIONI ALLORA IL LIBERO ARBITRIO ESOLO
UNILLUSIONE GLI UOMINI SI CREDONO LIBERI PERCHESONO

CONSCI DI CIO CHE DESIDERANO MA NON DECIDONO LORO


CHE PARTICOLARE OGGETTO BRAMARE(concezione di libero
arbitrio radicata nella sua societ, grazie al quale si raggiunge la
salvezza per il cristianesimo)
DOMANDA FULCRO DELLETICA: LUOMO PUORAGGIUNGERE
UNA QUALCHE FORMA DI LIBERTA SENZA EVADERE DAL
DETERMINISMO?
- SCHIAVITU UMANA: incapacit delluomo a reprimere affetti ->
se esso fosse solo passione non sarebbe MAI LIBERO ALLORA
SIAMO SOLO DEI BURATTINI IN BALIA DELLE PASSIONI? SIAMO
SOGGETTI A LEGGI DETERMINISTICHE NATURALI E CI DOBBIAMO
ACCONTENTARE DI QUESTO??
NO Luomo anche RAGIONE e anzich subire le passioni,
subire lo sforzo di AUTOCONSERVAZIONE INCOSAPEVOLMENTE,
egli pu prenderne coscienza per evitare di sentirsi schiacciato
da esso il che non significa che si sottrae alle leggi del
determinismo ma quello che sto facendo non lo sto scegliendo io
ma lunica cosa fattibile ,AGISCO SEMPRE IN VISTA DELLUTILE
(RAGGIUNGIMENTO BENE MAGGIORE)PERCHENON POSSO
FARNE A MENO MA LO FACCIO COME ATTO CONSAPEVOLE DEL
QUALE SONO PARTE ATTIVA UNICO SPIRAGLIO DI LIBERTAAAA
CHI EIL VIRTUOSO? Colui che agisce tendendo allutile, ma in
modo consapevole inoltre AVENDO DI TUTTE LE COSE UNA
CONOSCENZA ADEGUATA avere una CONOSCENZA
ADEGUATA significa anche CAPIRE, ACQUISIRE
CONSAPEVOLEZZA del fatto che la causa che produce gli affetti
necessaria e non modificabile UOMO SI TROVA ALLINTERNO
DI UN MONDO IN CUI TUTTO COINCIDE CON LA DIVINITA E IN
CUI TUTTO EREGOLATO DA LEGGI NECESSARIE E DEVE
ACCETTARE e VOLERE DI FARNE PARTE E DI ESSERE SOGGETTO
A QUESTE LEGGI NON MODIFICABILI CHE SONO ESPRESSIONI
DELLA VOLONTA DI QUESTA DIVINITA CHE EDENTRO OGNI
COSA stamattina mi sono svegliato allegro/ah che sfortuna la
macchina stamattina non partita, sono cose accidentali solo
per luomo, non me la prendo,c un motivo per cui ci doveva
accadere LA LIBERTA E LA CONSAPEVOLEZZA DI CIO E DEL

FATTO CHE EVIRTUOSO E FELICE SOLAMENTE SOLO CHI SA DI


ESSERE UNA MODIFICAZIONE TRANSITORIA E FINITA IN UNA
REALTA REGOLATA DA LEGGI CHE TRASCENDONO lui
CONOSCENZA ADEGUATA BENE SUPREMO PERCHE FONTE
DI LIBERTA E BEATITUDINE ABBIAMO DETTO CHE CONSISTE
NEL COMPRENDERE LA REALTAALLA LUCE DELLORDINE
NECESSARIO DEL MONDO, ALLALUCE DELLA SOSTANZA DIVINA,
CONCEPENDO LE COSE FINITE E MOLTEPLICI DAL PUNTO DI
VISTA DELLETERNITA ma quindi significa comprenderle dal
punto di vista della Sostanza divina grado di conoscenza
chiamato chiamato anche amore intellettuale di Dio
PARADOSSO: PIULUOMO COMPRENDE CIO E ACCETTA
QUESTA SUA IMPOTENZA RISPETTO ALLORDINE IMMUTABILE
DELLA REALTA DI CUI EPARTE, PIU ELIBERO E FELICE, NON NE
ETRASCINATO VIA, SCHIACCIATO
AMORE INTELLETTUALE DI DIOLa conoscenza di Dio
anche amore perch unemozione di gioia che accompagna la
mente quando appunto COMPRENDE LORDINE NECESSARIO DEL
MONDO
DIFFERENZA DA STOICI: per entrambi la suprema VIRTUconsiste
nel vivere secondo ragione, ma per Spinoza questo non porta
allatarassia , ma anzi deve generare emozioni come LETIZIA,
AMORE con cui vincere la TRISTEZZA ,LODIO propri
dellignorante che non comprende di cosa parte LA
RAGIONE DEVE FARSI EMOZIONE FELICITA INTESA NON COME
SOPRESSIONE PASSIONI ma come SUPERAMENTO PASSIONI
NEGATIVE tramite una PASSIONE SUPERIORE: LAMORE DI DIO
conoscenza della natura capace di togliere dalluomo paura,
inquietudine di essere semplicemente preda di un meccanismo
che non comprende e di dover subire passivamente, tale
conoscenza vince inoltre il malessere generato da passioni e
amori vacui e dalla tristezza della morte anche la morte solo
un aspetto della vita. siamo parte transitoria della realt
appagamento intellettuale cupiditas no fama soldi o potere
perche possono sempre sparire

LUOMO MORALE EUOMO SOCIALE LA RAGIONE LO SPINGE A


UNIRSI AI SUOI SIMILI, LUTILE CHE PERSEGUE DIVENTA
COLLETTIVO