Sei sulla pagina 1di 5

Thomas Hobbes (Westport 1588 - Londra 1679)

Thomas Hobbes ( Westport 1588 - Londra 1679 ) Thomas Hobbes 1588 - 1679 Progetto realizzare

Thomas Hobbes 1588 - 1679

Progetto realizzare un'opera sistematica: "Elementa Philoso- phie" divisa in tre parti:

De corpore (Fisica), De homine (Antropologia), De cive (Politica) Finalità

- fondare una comunità sociale ordinata e pacifica

- basata su una filosofia razionale che escluda:

- rivelazione soprannaturale

- principium auctoritatis

- tradizione

Ragione e Conoscenza

Filosofia

modello: geometria euclidea e scienze

scienza rigorosa e deduttiva

fondata su nozioni semplici e certe: corpo e movimento

Realtà

eliminazione aspetti qualitativi e finalistici

ricondotta a qualità primarie geometriche e cinetiche

corpo e movimento

Ragione e previsione

ragionare = prevedere

soddisfacimento bisogni

progettazione esistenza

- imparare dall'esperienza passata

- prevedendo col ragionamento il futuro

ragione strumentale:

Determinismo

scelta dei mezzi necessari al raggiungimento dei propri fini

Linguaggio e calcolo linguaggio > segni convenzionali > concetti > cose

concetti

non sono idee eterne, universali e trascendenti

ma generalizzazione a partire dall'esperienza

che sintetizzano le proprietà degli oggetti

Empirismo

Ragione e Calcolo

ragionare = calcolare

ragionamento =

addizionare o sottrarre concetti

giudizio

affermazione uomo = corpo + animato + razionale

negazione animale = corpo + animato - razionale

ragionamento sillogismo ipotetico

calcolo

- Se qualcosa è uomo è anche animale

- se qualcosa è animale è anche corpo

- se qualcosa è uomo è anche corpo

Causalità

ragionamento esprime la causa

uomo è corpo perchè è animale

conoscenza scientifica =

discorso scientifico = dimostrazione

connessione causa - effetto

conoscenza delle cause

Razionalismo

= conoscenza dimostrativa

Conoscenza Dimostrativa a Priori

dimostrazione a priori = ragionamento deduttivo

procede dalla conoscenza delle cause agli effetti

giunge a conclusioni universali e necessarie

tipica di quelle cose che sono prodotte dall'uomo:

quindi uomo conosce a priori le cause di questi oggetti scienze matematiche:

aritmetica e geometria

creazione convenzionale uomo

scienze morali:

etica e politica

creando le leggi e le convenzioni

uomini determinano cosa sia giusto e ingiusto

Conoscenza Dimostrativa a Posteriori

dimostrazione a posteriori = ragionamento induttivo procede dall'effetto alla causa

riguarda le cose naturali

non sono prodotte dall'uomo

ma da Dio

uomo non conosce a priori la loro causa

giunge a conoscenze solo probabili

perché

uno stesso effetto può essere

prodotto da cause diverse

conclusione

vero = fatto

"è possibile conoscere con certezza solo ciò che si fa"

da cause diverse conclusione  vero = fatto " è possibile conoscere con cer tezza solo

Materialismo Meccanicistico

Scienza

conoscenza a priori o a posteriori

oggetti generabili = aventi una causa

oggetti ingenerati = dio, angeli

non conoscibili

perchè non hanno una causa

oggetti generabili = oggetti corporei

soli oggetti possibili della ragione e della scienza

Corpo e Movimento

"tutto è corpo"

solo ciò che è corporeo esiste

anche dio è corporeo

sostenere che è incorporeo equivale affermare che non esiste

"tutto è movimento"

oggetti e sensazioni sono movimenti

oggetto > qualità sensibili > organi di senso > sensazioni

anima pensante = corpo + movimento

Critica Cartesio

da "io sono una sostanza che pensa"

non discende necessariamente

"io sono una sostanza pensante"

la "cosa che pensa"

non è necessariamente pensiero

anima umana = materiale

atti anima > movimenti prodotti da corpi esterni

Partizioni conoscenza

filosofia: studio attributi fondamentali corpi

causa, effetto, spazio, tempo, identità, ecc.

scienza dei corpi naturali e artificiali

buti fondamentali corpi  causa, effetto, spazio, tempo, identità, ecc.  scienza dei corpi naturali e

Materialismo Etico

valutazioni e valori morali

soggettivi > relative individuo e situazione

valori assoluti

non esistono

distinzione bene e male

non è fondata

sulla natura

ma dipende dagli individui

da una autorità comunemente riconosciuta

Stato, giudice, arbitro

bene = ciò che si desidera

male

= ciò che si odia

Deliberazione

stato mentale precedente la decisione

in cui si alternano sentimenti e desideri contrastanti

Volontà

opera la decisione finale

superando lo stato di incertezza

ma solo temporaneamente

in quanto non esiste un fine ultimo

né un bene sommo

avendo il quale

non si desidera più altro

desiderare è

cessa solo quando cessa la vita

connaturato all'uomo

Libero Arbitrio

non esiste

libertà

è limitata alla

= "assenza di tutti gli impedimenti all'azione"

libertà di azione

quando non vi sono impedimenti esterni

non esiste libertà del volere

oggetto del volere

desideri, passioni, appetiti

non dipendono dalla nostra volontà

Determinismo

comportamento umano determinato da cause necessarie

che l'uomo non controlla